Sei sulla pagina 1di 9

In dieci mesi da canddato ad asessore

A pagina quattro www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

TACCUINO

Il centro democratico rompe col sindaco e ritira lassessore


i A pagina cinque e mail info@libertasicilia.com

CRONACA

Due deleghe forti


EDITORIALE

domenica aprile 2014 Anno XXVII N. DIrEZIONE Amministrazione sabato 1713 e Redazione: marzo via 2012 Mosco Anno 51Tel. XXV Tel. 0931 N. 6485 46.21.11 DIrEZIONE - FAX 0931 Amministrazione / 60.006 PUbbLICIT:Poligrafica e Redazione: PoligraficaS.r.l. via Mosco S.r.l.via 51 viaMosco Mosco51 0931 51 Tel. 46.21.11 Tel.0931 093146.21.11 - FAX 46.21.11 -- Fax 0931 / 60.006 Fax 0931 0931// 60.006 -PUbbLICIT: 60.006 0, 0,50 50

QUotidiaNo dELLA ProViNCia Di DI SiraCUsa SIRACUSA

Culto

Reale assessore allAgricoltura, Sgarlata allAmbiente

Siracusa ben rappresentata in Giunta


di Giuseppe Bianca

Siracusa torna ad avere una consistente rappresentanza in seno al Governo della Regione Sicilia. Non siamo ai livelli del primo governo Lombardo, quando gli assessori siracusani erano tre (Pippo Gianni, Pippo Sorbello e Titti Bufardeci), ma i due neo assessori rappresentano una forza intrinseca di non poca portata anche e soprattutto per il fatto che sono stati chiamati a rivestire due cariche importanti nellattivit amministrativa regionale. Maria Rita Sgarlata ha avuto una sorta di promozione sul campo, passando dallassessorato ai Beni culturali allimpegnativa delega al Territorio e Ambiente.
A pagina tre

Egregi nuovi assessori regionali...

Adesso c il crisma dellufficialit. Siracusa ha due assessori nella giunta Crocetta Bis. Il governatore ha assegnato le deleghe assessoriali e le ha rese note nel corso di un incontro con la stampa. Spiazzando tutti, il presidente della Regione ha dato il via alla seconda esperienza di governo suscitando le ire del partito democratico. I nomi degli assessori sono quelli gi annunciati. Per le deleghe, era da sciogliere il nodo dell'assessorato all'Agricoltura, conteso tra Articolo 4 e Udc.
A pagina quattro

CITTA

Ex presidente della Provincia torna a fare politica attiva


A pagina cinque

Via Crucis e santa Lucia Elementi di meditazione

Larrivo in elicottero al campo scuola Pippo Di Natale, la visita allospedale Umberto I e le celebrazioni al Santuario della Madonna delle Lacrime e poi nella chiesa Cattedrale. Sono queste le principali novit del programma di massima della visita delle sacre spoglie di Santa Lucia che avr luogo dal 14 al 22 dicembre prossimo a Siracusa. Una visita nel segno della comunione tra le due Chiese di Siracusa e Venezia.
a pagina otto

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione. societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli (che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione. fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lesecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale cuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni. allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito: sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

TRIBUNALE DI SIRACUSA
COME PARTECIPARE

13 APRILE 2014, DOMENICA

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

16/04/2014
LE VENDITE GIUDIZIARIE

e-mail info@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

13 APRILE 2014 DOmENICa

Con due assessori Siracusa pi presente


Siracusa torna ad avere una consistente rappresentanza in seno al Governo della Regione Sicilia. Non siamo ai livelli del primo governo Lombardo, quando gli assessori siracusani erano tre (Pippo Gianni, Pippo Sorbello e Titti Bufardeci), ma i due neo assessori rappresentano una forza intrinseca di non poca portata anche e soprattutto per il fatto che sono stati chiamati a rivestire due cariche importanti nellattivit amministrativa regionale. Maria Rita Sgarlata ha avuto una sorta di promozione sul campo, passando dallassessorato ai Beni culturali allimpegnativa delega al Territorio e Ambiente. Inutile dire quanti e quali questioni sono in sospeso in questo dicasterino che riguardano la provincia di Siracusa. E un assessorato cruciale non fossaltro che contempla tutte le decisioni che attengono la qualit dellaria, la tutela delle acque e dei terreni su tutto il territorio con particolare riferimento al polo petrolchimico siracusano. Potremmo attenderci dallassessore Sgarlata che intervenga laddove il suo predecessore aveva intenzione di arrivare ma poi per un motivo o per un altro non riuscito a concretizzare. Pensiamo allattivazione della quota parte dei finanziamenti promessi dalla Regione Sicilia per la bonifica dei siti

EDITORIALE. Per Sgarlata e Reale un compito gravoso alla Regione

www.astetribunale.com

Una raccomandazione: occhio alla ripartizione delle aree vaste e di quelle metropolinate: ci si gioca il futuro

VENDESI IMMOBILI FLORIDIA, CORSO V. EMANUELE, centralissimo, basso commerciale di c/a 65 mq. Ottimo lo stato, costr. 2002. 65.000. C.E.: G - EPgl: 274,4 KWH/MQ anno (RIF. 2523) Tel. 335/7762739 VIA MONTORSOLI , appartamento composto da ingresso su soggiorno con cucinino, camera da letto, piccola cameretta, bagno + rip. in veranda chiuso a vetri.. 60.000. C.E.: G - EPgl: 212,1 KWH/MQ anno. (RIF. 2581) Tel. 335/7762739 ADIACENZE PIAZZA ADDA, VIA ARNO, in piccolo condominio, , appartamento pentavani composto da ingresso, salone doppio divisibile, 3 vani letto, cucina abitabile e bagno. Totalmente ristrutturato.

INSERZIONI GRATUITE

Prezzo ribassato a 135.000,00 . C.E.: G EPgl: 193,6 KWH/MQ anno (RIF. 2513) Telefonare 335/7762739 PIAZZAADDA, in Residence, posto al 1 piano, ideale per uso ufficio, bivani + servizi. Ottimo lo stato. 95.000 trattabili. C.E.: G - EPgl: 192,5 KWH/MQ anno (RIF. 2515) Tel. 335/7762739 LIDO SACRAMENTO, indipendente, centralissima, villa in costruzione su 650 mq di terreno posta su 2 livelli + sottotetto e garage. Finiture di primissima scelta. 345.000,00. (RIF. 2460) Tel. 335/7762739 VIA RIVERA DIONISIO IL GRANDE, in residence stile liberty, attico 4 vani + serv. + n 2 terrazze a livello con vista mare. Prezzo Ribassato 140.000 . Ottimo lo

stato. Poss. garage. C.E.: G - EPgl: 208,3 KWH/ MQ anno (RIF. 2526) Tel. 335/7762739 PIZZUTA, piccolo cond. giardino e posto auto, app. ti di diverse metrature: Tipologia 1: 2 vani + servizi di mq 45 80.000; Tipologia 2: 3 vani + servizi di mq 65 + garage mq 18 115.000,00; Tipologia 3: 3 vani su 2 livelli + d. ser. di mq 90 + garage mq 18 165.000; Tipologia 4: 3 vani + doppi s. di mq 101 + garage mq 18 192.000,00. (RIF. 2568) Tel. 335/7762739 PIAZZA ADDA, in residence, appto di mq 130 per uso ufficio, libero o locato con buon reddito. Prezzo Ribassato 160.000. Classe Ener : G - EPgl: 159,6 KWH/ MQ anno (RIF. 2560) Tel. 335/7762739

VIA PADOVA , totalmente ristr. nel 2003,vista mare,termo/ascensorato, appartamento composto da 3 vani + servizi. Facciata rifatta. 130.000,00. C.E.: F - EPgl: 68,5 KWH/ MQ anno (RIF. 2479) Tel. 335/7762739 PRESSI VIALE TUNISI, panor., vista mare, da ristrutturare, appartamento 4 vani + servizi. 110.000trattabili. C.E.: G - EPgl: 172,2 KWH/ MQ anno (RIF. 2572) Tel.335/7762739 LAVORO CERCASI CERCO lavoro come pizzaiolo a Siracusa max seriet. Per ulteriori informazioni 388/8056256 CERCO lavoro come magazziniere, lavapiatti, barista, aiutante edilizio Telefonare per info 346/9440617

DICIANNOVENNE diplomata come stilismo e moda, di bella presenza cerca occupazione nel segretariato o azienda in qualunque ufficio di Sr. Ottima capacit nelluso del pc. Assicura seriet, puntualit e voglie di imparare. Ha gi lavorato nel volantinaggio. No chiamate anonime Tel. 338/7920459 GIOVANISSIMA diplomata in stilismo e moda cerca occupazione come commessa o cassiera in negozi privati o supermercati e centri commerciali

di Siracusa. Si intende di elettronica e pc Tel. 338/7920459 OFFRESI come autiste per persone anziane Tel. 388/1207422 PAT E N TATO c e r c a qualsiasi tipo di lavoro, anche come pulizie, badante o altro. Max seriet Tel. 342/5095866 - 392/3091841 RAGAZZA 19enne cerca qualunque tipo di lavoro, anche full time, anche come shampista e aiutante parrucchiera, panettiera e quantaltro Tel. 338/7920459

Sezione Esecuzioni Immobiliari AVVISO DI VENDITA - PROC. ESEC. N 388/1998 Il Cancelliere avvisa che in data 12/06/2014 alle ore 11:30, avanti il Giudice delle Esecuzioni, si proceder alla vendita senza incanto del seguente immobile: LOTTO 1: Casa per civile abitazione, sita in Pachino (SR), nella Via Cappellini n. 194, 196, 198 composta da un vano commerciale ed un locale di servizio P.T., di vani 4 ed accessori al primo piano e terrazza al secondo piano. In catasto riportato alla partita pag. 11003, fg. 9/A, p.lle 736 sub. I, 2 e 3. Prezzo a base dasta, ulteriormente ribassato di , 40.223,25. Rilancio minimo 500,00; data esame delle offerte di acquisto, ovvero gara sulle medesime, ex art. 572 c.p.c. alludienza del 12/06/2014 ore 11:30, nei locali di rito. Avvisa, altres, che in caso di esito negativo della prima vendita, avr luogo vendita con incanto il 19/06/2014, ore 12:00, del medesimo bene ed alle stesse condizioni. La presentazione delle offerte, senza incanto e con incanto, deve avvenire presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 12:00 del giorno precedente a quello fissato per lespletamento delle operazioni di vendita. Si fa espresso rinvio alla relazione di stima, per la descrizione del bene e per tutto ci che concerne lesistenza di eventuali oneri e pesi, a qualsiasi titolo gravanti sul bene, consultabile sul sito internet: www.astegiudiziarie.it . Maggiori info in Cancelleria. Siracusa l 27.03.2014 IL CANCELLIERE

TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

AVVISO DI VENDITA - PROC. ESEC. N 13/2006 Il Cancelliere avvisa che in data 12/06/2014 alle ore 11:30, avanti il Giudice delle Esecuzioni, si proceder alla vendita senza incanto del seguente immobile: LOTTO 1: Casa per civile abitazione, sita in Noto (SR), nella Via Caprifoglio n. 20, su due elevazioni fuori terra, sprovvista di certificato di abitabilit, nel NCEU del Comune di Noto al fg. 427, part.lle 720 e 721. Limmobile cos suddiviso: al piano terra un ingresso vano scala che d accesso alla cucina, con annesso il bagno e ad una camera contigua alla stessa; dal vano scala si accede al piano primo dove vi un ulteriore ambiente, con annessa terrazza a livello, il tutto per un totale di mq 75 di edificato e mq 24 di terrazza al livello del piano primo. Prezzo base, ulteriormente ribassato di , 25.312,50. Rilancio minimo 2.000,00; data esame delle offerte di acquisto, ovvero gara sulle medesime, ex art. 572 c.p.c. alludienza del 12/06/2014 ore 11:30, nei locali di rito. Avvisa, altres, che in caso di esito negativo della prima vendita, avr luogo vendita con incanto il 19/06/2014, ore 12:00, del medesimo bene ed alle stesse condizioni. La presentazione delle offerte, senza incanto e con incanto, deve avvenire presso la Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari, entro le ore 12:00 del giorno precedente a quello fissato per lespletamento delle operazioni di vendita. Si fa espresso rinvio alla relazione di stima per la descrizione del bene e per tutto ci che concerne lesistenza di eventuali oneri e pesi, a qualsiasi titolo gravanti sul bene, consultabile sul sito internet: www.astegiudiziarie.it . Maggiori info in Cancelleria. Siracusa l 27.03.2014 IL CANCELLIERE

TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

AVVISO DI VENDITA PROC. ESEC. IMM. N. 26/01 R.G.E. Si rende noto che nella sala di udienze del Tribunale di Siracusa dinanzi al G.E. Dott. Salomone, in data 05/06/2014, ore 11.30, si terr la vendita allasta senza incanto o nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, in data 19/06/2014, ore 12.00, si terr la vendita allasta con incanto del seguente immobile: - appartamento sito in Siracusa, Via Diodoro Siculo n. 18, ubicato al piano terzo, int. 8-9, composta da quattro vani ed accessori; superficie di mq. 110 c.a., con tre balconi; confinante a nord con la predetta Via Diodoro Siculo, ad est con altro appartamento e vano scala, idem a sud, ad ovest con Viale Tunisi. Censito al NCEU del Comune di Siracusa al fg. C/32, p.lla 199 sub 21, cat. A/3, classe 2. Prezzo base dasta di E 82.300,00, con offerte in aumento minimo di E 1.000,00. Limmobile viene posto in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, cos come identificato, descritto e valutato dallesperto nella relazione di stima. Ogni offerente, per partecipare, dovr depositare in cancelleria, entro le ore 12:00 del giorno antecedente a quello fissato per la vendita, domanda in bollo in busta chiusa contenente copia del proprio documento didentit e se necessario valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione a partecipare e un assegno bancario non trasferibile intestato alla procedura, quale cauzione pari al 10% del prezzo proposto (o in caso di vendita con incanto al 10% del prezzo base dasta). Nel caso di vendita senza incanto lofferente dovr depositare, altres, nel termine suddetto dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. Il versamento del resto del prezzo dacquisto, dedotta la cauzione, dovr essere effettuato entro 60 giorni dallaggiudicazione su un libretto bancario intestato alla procedura e vincolato allordine del giudice; in mancanza si provveder a norma dellart. 587 c.p.c. Maggiori informazioni in Cancelleria. Siracusa, l 03-04-14 Il Cancelliere

TRIBUNALE DI SIRACUSA-SEZIONE ESECUZIONI

In foto, palazzo dei Normanni.

di interesse nazionale. Ma c anche leterna questione

della riserva terrestre del Plemmirio, con la vicenda della Pil-

lirina. Insomma, una trebbe avere il vandelega scottante per taggio di conoscere a la Sgarlata che po- menadito quest pro-

blematiche da portare a compimento. Per lavvocato Ezechia Paolo Reale, stimato penalista ed ex assessore comunale allUrbanistica, si tratta di un esordio nella politica che conta. La delega alle risorse agricole rappresenta un viatico importante, un banco di prova determinante ai fini della crescita del territorio siciliano. Conosciamo bene lavvocato Reale, la sua seriet, il suo modo di agire e riteniamo che la sua applicazione sar in grado di fargli affrontare con competenza i diversi aspetti del rilancio dellagricoltura. Una raccomandazione facciamo ai nostri due assessori: curate con particolare attenzione la questione delle aree metropolitane e dei consorzi dei comuni. Si gioca a nostro avviso il futuro attorno a questa ripartizione e redistribuzione di competenze e territorio. Giuseppe Bianca

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Yaris Hybrid Lounge E 15.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011) con il contributo della Casa e dei Concessionari Toyota. Auris Hybrid Active ECO prezzo di listino 23.450 E (inclusa IVA, esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011). Ecoincentivo Toyota senza rottamazione o permuta: 4.000 E inclusa IVA con il contributo della Casa e del concessionario. Prezzo promozionale E 19.450. Offerta valida fino al 28/02/2014. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 27 km/l, emissioni CO2 85 g/km.

13 APRILE 2014 DOmENICa

13 APRILE 2014 DOmENICa

Ezechia Reale allAgricoltura M. Rita Sgarlata allAmbiente


Il governatore Crocetta rompe gli indugi e assegna le deleghe assessoriali accontentando di fatto i partiti e i movimenti a lui pi vicini
Adesso
c il crisma dellufficialit. Siracusa ha due assessori nella giunta Crocetta Bis. Il governatore ha assegnato le deleghe assessoriali e le ha rese note nel corso di un incontro con la stampa. Spiazzando tutti, il presidente della Regione ha dato il via alla seconda esperienza di governo suscitando le ire del partito democratico. I nomi degli assessori sono quelli gi annunciati. Per le deleghe, era da sciogliere il nodo dell'assessorato all'Agricoltura, conteso tra Articolo 4 e Udc. Alla fine andr al penalista siracusano Paolo Ezechia Reale, uomo di Leanza e Sammartino. Sciolto anche il nodo dellassessore Maria Rita Sgarlata, che ricoprir la delega al territorio ed ambiente. Gli altri assessori sono Patrizia Valenti, confermata alla Funzione pubblica e vice presidenza Salvatore Calleri Energia, Roberto Agnello Economia, Nico Torrisi Infrastrutture, Antonio Fiumefreddo Beni culturali, Nelli Scilabra Formazione e istruzione, Linda Vancheri Attivit produttive, Michela Stancheris Turismo, Lucia Borsellino Salute. Giuseppe Bruno Famiglia e lavoro. Bruno avr anche la delega alla Protezione civile. Ho il dovere di governare ha commentato Crocetta - E ho deciso di farlo, anche assumendomi i rischi di una decisione apparentemente autoreferenziale. Ho sentito i partiti, ma non si pu parlare di rimpasto per un anno. Io non potevo pi aspettare". Articolo 4 della provincia di Siracusa dichiara il coordinatore provinciale del Movimento Salvo Sorbello - accoglie con soddisfazione la nomina del nuovo Assessore allAgricoltura Reale, uomo delle grandi qualit e capacit, che ha gi dimostrato di possedere indiscusse doti e qualit morali e professionali. La Sicilia e la provincia di Siracusa in particolare potranno avvalersi dellesperienza e della competenza di una persona che sapr offrire un contributo serio e concreto per la soluzione dei tanti problemi della nostra terra. Il coordinamento provinciale di Siracusa di Articolo 4 vuole ringraziare i dirigenti ed i deputati regionali del Movimento.

Due assessorati importanti per altrettanti siracusani nela nuova Giunta regionale

Rilevata la persistente volont da parte del sindaco Garozzo di non dialogare

Garozzo e la sua giunta hanno svolto la loro insufficiente attivit amministrativa con la presunzione dellautosufficienza
Si riunita, a Siracusa, la Segreteria provinciale di Centro Democratico al fine di esaminare lattivit politica-amministrativa della Giunta comunale. Durante l'incontro stata rilevata la persistente volont da parte del sindaco Garozzo di non dialogare n con Centro Democratico n con i partiti del centro-sinistra che hanno attivamente sostenuto la sua candidatura e lattivit della sua giunta comunale. Durante questi mesi, tra l'altro, emersa una totale estraneazione delle forze politiche di maggioranza, che non sono mai state coinvolte nelle scelte fin qui compiute soprattutto in tema di pressione fiscale (aumento della Tares) e unioni civili. Centro democratico non ha tuttavia mancato di dare il suo contributo attivo, basti ricordare lo studio normativo e tecnico compiuto in tema di edilizia popolare volto ad analizzare e dare una soluzione fattiva alla soluzione del problema abitativo che attanaglia la nostra citt. Garozzo e la sua giunta hanno svolto la loro insufficiente attivit amministrativa con la presunzione dellautosufficienza non producendo alcun effetto positivo rilevante per la citt: si ha la netta sensazione che lazione amministrativa della giunta si risolta nel portare a termine, per forza di inerzia, iniziative gi avviate dalle precedenti amministrazioni e che non si abbia un progetto a medio e lungo termine per la citt, basti pensare alla nota vicenda del documento di programmazione economica interamente copiato da altra citt che definirla ridicola un eufemismo. La segreteria provinciale del partito, quindi, tenuto conto dei reiterati inviti al confronto puntualmente disattesi dal sindaco, ha determinato di ritirare la propria rappresentanza in seno alla Giunta con effetto immediato e di chiedere limmediata apertura di un tavolo di confronto con il centro-sinistra siracusano per una verifica sul programma di governo della citt capoluogo al fine di un rilancio dellattivit politico amministrativa. e nellinteresse del bene comune, obiettivi per i quali impegnato il PD di Siracusa.

Il Centro Democratico rompe e ritira lassessore Gambuzza

In foto, Ezechia Paolo Reale e Maria Rita Sgarlata.

In foto, il palazzo del Senato di Priolo Gargallo.

Paolo Reale stato nominato da Crocetta assessore allagricoltura. E un assessorato, nel gergo politico pesante; ed infatti met delleconomia della Sicilia si fonda sullagricoltura; e in pi una gran fetta di parassiti siciliani, tipo i forestali, si nutrono di agricoltura. E pur vero che Paolo Reale al servizio dellintera Sicilia, ma non pu, non deve, dimenticarsi di questa sua Citt. Neanche dieci mesi fa ha intelaiato unossatura di consensi con i siracusani, per un soffio non ne diventato il numero uno, e proprio per questo vogliamo che lasci traccia nella vita di Siracusa. Che non faccia come i suoi predecessori: ne avevamo tre in contemporanea di assessori regionali, ed in tre assessorati di peso; avrebbero potuto rivoltare questa Citt come un calzino, ma nessuno si ricorda pi di loro perch ben poco, anzi molto poco, realizzarono per questa nostra citt e provincia. Il problema numero uno della nostra gente il lavoro; per fatto suo naturale tanti giovani, con laurea o meno, hanno riscoperto lagricoltura : deve captare questo fenomeno naturale ed assecondarlo; rendersi conto che c un modo nuovo di fare agricoltura che non si fonda sullassistenza ma sulliniziativa imprenditoriale guardando ai mercati e al futuro. E la filiera il primo grande problema: non possono i piccoli coltivatori di Pachino vedersi rubare il datterino o il ciliegino a pochi centesimi al chilo per poi noi comprarlo al mercato a cento volte tanto.

Reale, da candidato a sindaco ad assessore regionale in 10 mesi

TACCUINO

Se, come dicono alcuni studiosi di economia agricola, finita lepoca del limone e dellarancia siciliana, bisogna avere il coraggio di incoraggiare il taglio degli agrumeti non soltanto con aiuti economici ma principalmente indirizzando gli agricoltori alle nuove e pi redditizie colture. Ed ancora: se non sbaglio rientrano nelle competenze dellassessorato allagricoltura anche le coltivazioni di frutti di mare; ma pensiamo un poco su : perch questa Sicilia che unisola deve dipendere da Spagna e Grecia per le volgarissime cozze che consumiamo a chili o per le ostriche che si coltivano in Sardegna e che non tutti possiamo permetterci il lusso di includerle nellaperitivo domenicale ? I forestali non possiamo licenziarli perch leconomia di tanti comuni dipende dal loro lavoro stagionale con la conseguente e sostanziosa indennit di disoccupazione agricola. Ma non delittuoso che i nostri monumenti siano in stato di abbandono e che solo per lattivit di volontari il nostro Tempio di Apollo si liberi di erbacce e rifiuti? E i forestali allora che fanno? Noi vogliamo colloquiare con Paolo Reale; non si rinchiuda nello studio dorato dellassessorato; che non si faccia imprigionare dalla burocrazia assessoriale e che venga qui da noi per parlare, per dirci delle sue difficolt che non saranno poche (prima fra tutte convivere con la burocrazia regionale) ; che non venga a trovarci con lauto blu ma con la sua motocicletta,quella che us per la campagna elettorale a sindaco, e cerchiamo insieme di fare cose concrete per questa nostra Citt. Titta Rizza

Dopo due anni di rigorosa indipendenza da

Lex presidente della Provincia ritorna a fare politica attiva

NICOLA BONO

qualsiasi formazione politica e dopo un attento monitoraggio, ho deciso di aderire a Fare per fermare il Declino perch ne condivido l'analisi politica e in quanto l'unico partito che avanza proposte non solo chiare, ma soprattutto efficaci per contrastare il declino in cui inesorabilmente avviato il nostro Paese. Cos ha dichiarato l'On. Nicola Bono, Della Direzione Nazionale del partito ad apertura dell'incontro, cui hanno preso parte anche il dott. Carlo Palazzo e il Prof. Bartolo Pellegrino della Direzione Regionale, e l'Avv. Aldo Ganci, responsabile regionale della Costituente delle Reti Civiche. L'on. Bono ha poi continuato l'intervento soffermandosi sui motivi che hanno finora impedito di individuare le misure per uscire dalla crisi: La verit che nel nostro Paese opera un particolare assetto di potere che impedisce di individuare i veri responsabili del declino, che manovrano per mantenere inalterati i loro privilegi. Da qui il fallimento della politica, complice ma non unica responsabile di questo disastro, e la sua concla-

mata incapacit di trovare possibili soluzioni alla crisi economica, sociale e morale del Paese. Non un problema n di Destra n di Sinistra, perch non servivano le Larghe Intese a dimostrare l'assoluta coincidenza di due posizioni politiche contrapposte solo a parole, ma identiche nelle azioni di governo, che hanno scientemente massacrato un Paese e la sua economia a colpi di iper tassazione, unicamente per conservare le nicchie protezionistiche dei Poteri Forti, il cui costo stato scaricato sui ceti sociali produttivi, e sul furto del futuro ai giovani. Un Paese che ha bisogno immediato di liberalizzazioni in tutti i settori dell'economia, della riduzione delle imposte, della semplificazione amministrativa, della riforma del lavoro, di un apparato giudiziario spoliticizzato ed efficiente, di un sistema bancario che presti i soldi ai produttori, di tagli di merito e non lineari alla spesa pubblica, di legalit ad ogni livello e dove non c' un solo partito che abbia le capacit di garantire questi elementari obbiettivi. Ma soprattutto l'Italia ha bisogno di verit non di pifferai Magici.

Si celebrata a Siracusa la quattordicesima edizione del cosiddetto progetto Icaro

13 APRILE 2014 DOmENICa

13 APRILE 2014 DOmENICa

4700 studenti hanno animato la campagna di sicurezza stradale


Polstrada in cattedra insieme alle altre istituzioni per insegnare ai ragazzini il significato della guida sicura e prudente in ogni situazione
44 Istituti di istruzione e ben oltre 4700 studenti hanno partecipato alla XIV edizione di Icaro, la campagna di sicurezza stradale, nata nel 2001, con lo scopo di diffondere tra adolescenti e giovani la cultura della sicurezza su strada, cercando di modificare mentalit e comportamenti spesso pericolosi. Il progetto, fortemente voluto a Siracusa dal Comandante della Polizia Stradale, il Antonio Capodicasa, anche questanno si rivelato un gran successo. Circa duemila sono stati i bambini provenienti da venti scuole elementari della provincia di Siracusa che hanno assistito allo spettacolo teatrale Icaro Junior, allestito nei giorni 2-3-4 aprile al Multisala Planet Vaquez di Siracusa. Mercoled 2 aprile le porte del cine teatro si sono aperte per gli alunni delle scuole: Giacar, Santa Lucia, Verga e Vittorini di Siracusa e la scuola Costanzo di Melilli. Il giorno successivo stata la volta degli istituti: Lombardo Radice, Verga e Costanzo di Siracusa, Brancati di Belvedere, Aurispa di Noto, Volta di Floridia e la Casa Famiglia Isola felice di Floridia. A chiudere le tre giornate di Icaro junior sono stati gli alunni delle scuole: Paolo Orsi di Siracusa, Capuana di Avola, Costa di Augusta, Messina di Palazzolo, Maiore di Noto e Quasimodo di Floridia. A tutti gli alunni stata data la possibilit di vedere da vicino e toccare con mano alcuni mezzi in dotazione alla Polizia di Stato come le autovetture e le moto che hanno entusiasmato i piccoli spettatori. La piece teatrale, scritta appositamente per loccasione da Matteo Vicino, stata interpretata dagli attori della compagnia teatrale Il Sipario di Canicattini Bagni: Paolo Sipala attore e regista ma soprattutto agente della stradale a Siracusa, Giampaolo Gattinella, Alessia Gionfriddo, Salvatrice Pantano, Salvo Gattinella e Denise Uccello. Icaro Junior uno spettacolo interattivo che, attraverso la fantasia, la musica ed il ballo, accompagna i pi piccoli a percorrere un ideale tragitto casa-scuola, aiutandoli cos, a comprendere con allegria ed ironia come evitare i pericoli della strada, non un semplice spettacolo ma un piccolo seme

Veleni alla Procura di Siracusa C il ricorso per Cassazione


Riguarda le posizioni dellavvocato Amara e dellimprenditore Alessandro Ferraro, entrambi accusati di abuso dufficio in concorso
La Procura della Repubblica di Messina ha proposto ricorso avverso la sentenza con la quale il Gup del tribunale, Monica Marino ha dichiarato non doversi procedere nei confronti dellavvocato Pietro Amara e di Alessandro Ferrara perch il fatto non sussiste. La vicenda legato allormai famigerato caso dei veleni alla Procura di Siracusa. I due imputati avevano chiesto di essere processati con il rito ordinario, dovendo rispondere entrambi di due capi dimputazione relativi al reato di abuso dufficio in concorso. Ad esaminare la sentenza del Gup stato il sostituto procuratore Antonio Carchietti, il quale sostiene che il giudice non abbia rispettato la regola del giudizio formandosi il convincimento di innocenza degli imputati, confluito nella pronunzia di una sentenza di proscioglimento. Nellambito dello stesso procedimento penale, come si ricorder, lex procuratore capo Ugo Rossi, il sostituto procuratore generale Roberto Campisi e il sostituto procuratore Maurizio Musco, oltre al funzionario del Nictas della sezione di polizia giudiziaria presso la Procura di Siracusa avevano optato per il giudizio abbreviato, allesito del quale stata pronunciata nei loro confronti sentenza di assoluzione. Per la Procura di Messina la vicenda giudiziaria avrebbe

Lo ha formulato la Procura di Messina avverso la sentenza di proscioglimento adottata dal Gup

In foto, il tribunale di Messina. una portata di indubbia complessit, da valutarsi nel suo insieme. Nella motivazione del ricorso, i magistrati fanno riferimento alla genesi processuale, avviata con lattivit di ispezione amministrativa al palazzo di Giustizia di Siracusa , per fare chiarezza su presunte anomalie procedimentali su specifici procedimenti penali avviati presso la Procura di Siracusa e tradottasi in tre relazioni. Il sostituto procuratore Carchietti nelle ventisette pagine di cui si compone il ricorso per Cassazione, si sofferma sui capi dimputazione a carico di Amara e Ferraro: il primo relativo alla vicenda dei calciatori del Catania che denun-

In foto, la cerimonia di premiazione del progetto Icaro 2014. che stiamo cercando di piantare nelle vostre coscienze e se riusciremo a salvare la vostra vita per noi sar il successo pi grande. Le giornate sono state presentate da Daniela Forte, Agente della Polizia Stradale di Siracusa e Sergio Randazzo, giornalista tv presso lemittente televisiva Video Regione. Per tutti gli alunni stata riservata la grande sorpresa della partecipazione straordinaria di Michele Perniola, vincitore delledizione 2012 del programma tv Rai, diretto da Antonella Clerici, Ti lascio una canzone che ha riscosso un grande successo fra i piccoli spettatori ai quali il giovanissimo cantante ha dato la sua testimonianza dei pericoli che possono trovarsi sulla strada, ha concesso bis della sua strepitosa interpretazione di brani di Bruno Mars e Michael Jackson, autografi e foto ricordo. Per lultimo appuntamento di Icaro junior sono intervenuti apportando il loro significativo contributo e non solo il saluto istituzionale, lArcivescovo di Siracusa Mons. Salvatore Pappalardo, il Prefetto di Siracusa Armando Gradone, il Procuratore Capo di Siracusa Paolo Giordano, il Dirigente del Compartimento Polizia Stradale Sicilia-Orientale Cosimo Maruccia e la Gabriella Ioppolo Questore Vicario di Siracusa. Il 9-10-11 aprile si tenuto lappuntamento riservato agli studenti delle scuole superiori della provincia aretusea ai quali era rivolto anche il concorso, giunto alla sua seconda edizione consecutiva, denominato Il mio sabato sera senza alcol e senza droga, con il quale stato ancora una volta richiesto ai ragazzi di lanciare un messaggio, attraverso le forme di comunicazione ad essi pi congeniali, di come sia possibile coniugare il divertimento con il rispetto delle norme sulla circolazione stradale e, quindi, la salvaguardia della propria vita e di quella degli altri.

ziarono di essere vittime di mobbing e che furono poi messi sottinchiesta dalla Procura di Siracusa nel 2007 perch ritenuti coinvolti in n giro di calcio scommesse. Il secondo capo dimputazione attiene alle contestazioni sul rilascio di una concessione edilizia da parte dellUfficio tecnico del Comune di Augusta. Il ricorso per Cassazione riguarda allo stato dei fatti soltanto la posizione di questi due imputati e non quella degli altri che hanno fatto ricorso al rito abbreviato. Uno strascico di quellintreccio giudiziario che costituisce il cosiddetto caso dei veleni alla Procura di Siracusa, che ha gi provocato effetti dirompenti e che riserva ancora altri capitoli.

Aggredisce un medico in servizio al pronto soccorso dellospedale


Si era recato al pronto soccorso dellospedale Umberto primo di Siracusa pretendendo di essere visitato malgrado non gli avessero applicato un codice di emergenza. E andato su tutte le furie ed ha affrontato a muso duro il personale di servizio. Protagonista della vicenda P.P. di 51 anni siracusano, gi sottoposto agli arresti domiciliari. Secondo quanto ricostruito dagli agenti delle unit Volanti, intervenuti sul posto a seguito della segnalazione dellaggressione, luomo si sarebbe scagliato contro un medico di guardia del Pronto Soccorso dellOspedale di Siracusa, il quale ha subito delle lesioni in varie parti del corpo a seguito della colluttazione. Per laggressore scattata la denuncia a piede libero a carico del presunto autore.

CRONACA

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Offerta valida fino al 30/04/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

Presentato il programma di massima per il viaggio da Venezia a Siracusa

13 APRILE 2014 DOmENICa

Il trasferimento avverr in aereo fino allaeroporto Fontanarossa il 15 dicembre, poi il trasporto in elicottero e latterraggio al campo scuola
Eper
noi tutti un motivo di gioia ha detto mons. Pappalardo . Ci stiamo preparando. Auspico sia un momento felice per la citta, di una ripresa di speranza. Guardare a Santa Lucia ci spinge tutti a dare il meglio di noi stessi. E un dono che viene dal Signore. La presenza delle spoglie, a distanza di dieci anni, ci rinnova tanto entusiasmo. Le reliquie ci vengono donate dalla chiesa di Venezia che le custodisce per ragioni storiche da parecchi secoli. Io vedo un bel segno di comunione tra le due Chiese. Sar con noi anche il Patriarca, proprio a testimoniare la comunione delle chiese pellegrine in queste mondo per lasciarci illuminare dalla testimonianza di Lucia e del suo martirio e dire ancora nel nostro tempo parole evangeliche e di speranza. La presenze delle spoglie deve raggiungere tutti gli abitanti ed per noi motivo per rilanciare levangelizzazione di cui Papa Francesco parla nei suoi discorsi. Lucia deve testimoniare in noi un impegno missionario. Santa Lucia ci sostiene nel nostro cammino di vita cristiano, nel percorso della Diocesi che si prende cura delle fasce pi deboli, degli immigrati. Ad entrare nel dettaglio della visita stato il delegato del vescovo per la Visita delle spoglie, mons. Sebastiano Amenta: Il Corpo di S. Lucia verr traslato a Siracusa nel primo pomeriggio di domenica 14 dicembre 2014. Partir dallAeroporto di Venezia nella tarda mattinata. Giunto in forma riservata allaeroporto di Catania Fontanarossa sar trasferito a Siracusa a bordo di un elicottero che atterrer nellarea del campo scuola Pippo Di Natale. Dal Di Natale sar portato processionalmente attraverso corso Gelone e via Testaferrata allospedale Umberto I per una sosta di preghiera. La processione riprender per via Testaferrata per entrare nel Santuario della Madonna delle Lacrime. In Santuario, allarrivo della Reliquia prevista una solenne concelebrazione eucaristica presieduta da mons. Francesco Moraglia, patriarca di Venezia al termine della quale processionalmente il Corpo della Santa

Tutto pronto per accogliere il corpo di santa Lucia

vita di Quartiere

13 aPrILE 2014, DOmENICa

LAGIMUS di Siracusa ne ha riservato una speciale sessione a ragazzi e bambini della primaria con piano di studi ad indirizzo musicale

Sopra: Eduardo Meli.

Avolese deve scontare 9 anni


Era

Patrona sar traslato nella Basilica di S. Lucia al Sepolcro. Lurna soster nella Basilica di Santa Lucia al Sepolcro dalla sera di domenica 14 al pomeriggio di sabato 20, ottava della festa. Alle ore 16.00 del 20 dicembre avr inizio la tradizionale processione dalla Basilica di S. Lucia al Sepolcro verso la Cattedrale. Lurna con il Corpo di Santa Lucia preceder il Simulacro. La processione avr lo stesso itinerario di sempre con lunica eccezione che da piazza della Vittoria si porter in corso Gelone attraverso via Giuseppe Di Natale. Il Corpo della Martire soster nella Cattedrale di Siracusa dalla sera di sabato

Nella foto, un momento della Via Crucis al teatro greco di Siracusa.

20 a luned 22 da dove, dopo la concelebrazione eucaristica alle ore 10.30 presieduta da mons. Salvatore Pappalardo, verr processionalmente trasferito a piazzale IV novembre. Dallarea antistante la Capitaneria di Porto di Siracusa il Corpo della Martire verr trasferito in elicottero allAeroporto di Catania da dove proseguir per Venezia. Il presidente della Deputazione della Cappella di Santa Lucia, avv. Giuseppe Piccione: E diverso lo spirito rispetto al 2004. La visita in Santuario come la figlia che va incontrare la madre. Il camminare insieme, nella processione dellOttava,

stato coinvolto sei anni fa in unoperazione antidroga. La successiva condanna anche in secondo grado ha reso definitiva la pena detentiva degli arresti domiciliari e cos gli agenti della Squadra Mobile hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso la Corte di Appello di Catania. Destinatario del provvedimento restrittivo Salvatore Scala, avolese di 56 anni, gi agli arresti domiciliari. Luomo deve espiare una pena di 9 anni, 5 mesi e 25 giorni di reclusione, oltre al pagamento di una multa di oltre 62 mila euro per reati legati agli stupefacenti, commessi in Avola nel 2008. Ad eseguire loperazione antidroga, denominata Holiday Inn sono stati i poliziotti del commissariato di Noto, che avevano smantellato un'organizzazione che gestiva un giro di spaccio di stupefacenti, per lo pi cocaina ed eroina, in tutta la zona sud della provincia di Siracusa con base operativa nel popoloso rione di Santa Lucia ad Avola, dove operavano costantemente delle vedette per avvertire leventuale arrivo di pattuglie delle forze dellordine. Otto le persone arrestate in quella circostanza.

del simulacro e delle spoglie. E poi la presenza nella Chiesa Cattedrale. Allora dobbiamo prepararci a questa visita. Intanto, tanta gente ha partecipato venerd sera alla Via Crucis, allestita al teatro greco di Siracusa. Qui di seguito pubblichiamo alcune meditazioni rispetto alle varie stazioni. Fatti di cronaca nera sono serviti ogni giorno sulle nostre mense come pietanze indigeste e portati su piatti ben conditi di raccapriccianti contorni. Appaiono come il nostro pane quotidiano, quello che nessuno ha mai chiesto di darci. I nostri pasti, gi svelti e silenziosi, vengono consumati insieme allo squillo sordo dei nomi dei morti dellultimo minuto, che le voci dei cronisti snocciolano con quasi rassegnato distacco. Ce ne si fa una ragione, abituati ormai come siamo alla intemperante quotidianit della morte, accaduta per terrificante e disumana determinatezza o per insolente disgrazia. E levento della morte trova spazio in un pezzo giornalistico di pochi secondi che il giorno di domani avr gi dimenticato, incalzato com dalla verginit di nuove morti efferate da narrare. La morte non fa pi notizia perch stata ridotta a notizia. Non ci inquieta quasi pi. Non fa pi paura, ridotta com a finzione scenica. stata esorcizzata a furia di

LAssociazione Gio-

S. Lucia: concorso musicale dedicato agli alunni della media


del capoluogo aretuseo e della provincia (tra cui Augusta, Rosolini e Floridia). Gli allievi del 16 Istituto Comprensivo S. Chindemi, che si sono esibiti nel corso di questo stesso mese di aprile, hanno brillantemente figurato in questa rassegna, mettendo in evidenza spiccate doti musicali, frutto dellesperta e meticolosa preparazione dei loro docenti. LIstituto diretto dalla Dott.ssa Pinella Giuffrida, ha visto affermare la qualit musicale dei suoi studenti sia in ambito solistico sia in quello da camera. In particolare si sono distinti, nelle rispettive categorie di appartenenza, lensemble di fiati della Prof.ssa Patrizia Spadaro (3 classificato) ed il quintetto di clarinetti curato dal Prof. Francesco Gibilisco (2 classificato con punteggio di 91/100). Entrambe le compagini hanno messo in campo buona sintonia di gruppo, a testimonianza di un attento lavoro nel trovare il giusto affiatamento, primario e indispensabile requisito del suonare insieme. Nella categoria solisti, strumento pianoforte, hanno ottenuto un lusinghiero riconoscimento due alunni

Sopra: Giuliano Moschelli.

vanile Musicale (Agimus) ha organizzato un concorso musicale dedicando una speciale categoria agli alunni delle scuole medie inferiori ad indirizzo musicale. Il concorso, tenutosi presso lIstituto Musicale Comunale G. Privitera dal 3 al 6 aprile, ha permesso di valorizzare le potenzialit dei giovanissimi studenti provenienti da scuole

del Prof. Francesco Cavaliere. Si tratta di Giuliano Moschelli della 3A e di Eduardo Meli della 2A, secondi classificati nelle categorie di appartenenza e premiati col punteggio di 94/100. Entrambi i pianisti si sono distinti per la maturit musicale con cui hanno eseguito pagine di Antonio Diabelli, Igor Stravinski e del compositore coreano Yruma.

el pomeriggio di oggi, domenica 13 Aprile 2014 alle 17,00 presso l Hospice Kairs di Siracusa dellOspedale Rizza diretto dal dottore Giovanni Moruzzi sito in Viale Epipoli, avr luogo il concerto dedicato agli ospiti della struttura , intitolato Musiche per due chitarre, dei Suoni Nuovi Guitar Duo, composto dai maestri Laura e Francesco Briganti in collaborazione con lAssociazione Amici dell Hospice di Siracusa , musiche di Albeniz, Beethoven e Carulli eccetera. I due chitarristi in questo concerto proporanno una serie di composizioni musicali che spaziano dal compositore, pianista spagnolo Isaac Albeniz , al compositore e pianista tedesco Ludwig Van Beethoven considerato uno dei pi grandi compositori di tutti i tempi; allarte musicale del compositore e polistrumentista partenopeo Ferdinando Carulli. La chitarra uno strumento musicale cordofono, che viene suonato con i polpastrelli, con le unghie o con un plettro. Il suono generato dalla vibrazione delle corde, che sono tese al di sopra del piano armonico che, a sua volta, poggia sulla cassa armonica che amplifica il suono. Le corde sono tese tra il tiracorde, fissato sul ponticello, ed il capotasto, essendo fissate tra il ponticello e le meccaniche poste sulla paletta. Sul manico, la tastiera consente di accorciare la lunghezza della parte di corda vibrante e di suonare.

Tiche: oggi esibizione di chitarra presso lhospice Kairs

10

13 aprile, alle 20,30 presso la parrocchia San Paolo Apostolo, in via dell'Apollonion 17 (davanti al Tempio di Apollo), a Siracusa sar messa in scena 'La leggenda del grande inquisitore', riduzione teatrale tratta da 'I fratelli Karamazov' di Fdor Dostoevskij. L'evento teatrale frutto di un lavoro comune tra i ragazzi della parrocchia e gli allievi della scuola 'Giusto Monaco' dell'Istituto Nazionale del Dramma Antico. Tale lavoro, nel suo percorso di preparazione all'evento, ha voluto assumere un valore educativo e pedagogico, promuovendo i valori teologici e culturali che l'interpretazione del testo necessita. L'evento stato realizzato con la collaborazione degli allievi della scuola Inda Domenico Macr, Eleonora De Luca e

Nella serata di oggi,

Ortigia: I fratelli Karamazov


Vincenzo Paterna e i ragazzi membri del gruppo giovanile della parrocchia Christian Sudano, Andrea Assenza, Lelio Carpinteri e Martin Fortuna. Le musiche saranno eseguite dal vivo dalla violoncellista Stefania Cannata e l'organista Walter Mul La regia curata da Luigi Piccione Di Rosolini e Rafael Ariel Zammitti. L'iniziativa patrocinata dall'Isab. I fratelli Karamazov l'ultimo romanzo scritto da Fdor Michajlovi Dostoevskij, spesso ritenuto il vertice della sua produzione letteraria. Pubblicato a puntate su "il Messaggero russo" a partire dal gennaio 1879, lo scrittore riusc a completare l'ultimo capitolo solo pochi mesi prima di morire. La trama del romanzo si sviluppa attorno alle vicende dei membri della famiglia Karamazov, al contesto in cui matura l'assassinio di Fdor, il capofamiglia e al conseguente processo nei confronti di Dmitrij, il figlio primogenito accusato di parricidio; ad un livello pi profondo il dramma spirituale scaturito dal conflitto morale tra fede, dubbio, ragione e libero arbitrio. Secondo l'originale progetto dell'autore, la storia dei fratelli Karamazov doveva essere la prima parte di una complessa e vasta biografia di Aleksej (Ala), uno dei fratelli. L'opera, dopo cinque anni, due di studio e tre di lavoro, rimase quindi incompiuta. Il primo progetto "L'Ateo" risaliva alla fase precedente agli studi e l'idea di personaggio era pi simile a quella del padre che di Ivan. Il libro considerato uno dei pi importanti dell'800 e

Rappresentaione ridotta in scena stasera alle 20,30 in largo XXV luglio

13 aPrILE 2014, DOmENICa

di ogni tempo. Nei primi capitoli l'autore presenta i personaggi, iniziando dal vecchio padre Fdor Pavlovi, proprietario terriero in un distretto di provincia, uomo volgare e dissoluto, capace soltanto di volgere a suo vantaggio gli avvenimenti. Questi si era sposato dapprima con Adelaida Ivanovna Mjusova, una fanciulla di temperamento romantico che aveva accettato di diventare sua moglie per potersi liberare da un ambiente familiare dispotico, non per vero amore. Ella in seguito aveva abbandonato il marito e il figlioletto Dmitrij, che viene allevato in casa dal servo Grigorij (solo in seguito se ne interessano alcuni parenti), sviluppando sentimenti contrastanti nei confronti dei genitori. Da un secondo matrimonio di Fdor, con Sofia Ivanovna (soprannominata l'"urlona"), sono nati Ivn e Aleksej. La donna, dolce e bella, soffre per il comportamento rozzo e insensibile del marito, fino ad ammalarsi e morire precocemente. Ivn cresce chiuso in s stesso, intelligente, scettico seppur assetato di fede. Aleksej diverso dal fratello: di carattere leale, egli cerca la verit nella fede, per la quale disposto a sacrificare ogni cosa, ed entra in un monastero per sfuggire alla malizia umana. Il fratello maggiore Dmitrij, che odia il padre per varie ragioni, a partire dagli interessi materiali, il primo a confessarsi con Aleksej. Dmitrij ha conosciuto, quando era nell'esercito, Katerina Ivanovna, una ragazza molto bella che ha bisogno di un prestito per aiutare suo padre.

al consigliere comunale del Partito Democratico Alessandro Acquaviva, riceviamo e pubblichiamo quanto segue. Esprimo la mia soddisfazione per lapprovazione unanime del consiglio comunale di ieri sera sulla mia proposta di chiedere ai Parlamentari Nazionali di Istituire una commissione di inchiesta sul caso Lele Scieri invocata in questi anni dagli amici di Lele e in particolare da Ermanno Adorno che , nel suo emozionante intervento in aula, ha ripercorso i passaggi salienti della vicenda giudiziaria che ha visto larchiviazione di ben tre inchieste parallele sulla morte del giovane militare di leva Siracusano, vittima di un atto di nonnismo, ad opera di commilitoni mai identificati , nel suo primo giorno di servizio presso la Brigata Folgore allinterno della caserma Gamerra di Pisa. Nella richiesta di archiviazione il Procuratore capo di Pisa evidenzia la difficolt di unindagine su un evento verificatosi in ambiente militare non sempre permeabile alle iniziative dellautorit giudiziaria. Con il voto definito il Consiglio Comunale chiede al Sindaco di farsi portavoce per listituzione di una commissione dinchiesta Parlamentare per fare luce su questo giallo che ha impressionato e inorridito tutto il paese per il trattamento disumano riservato al giovane militare Siracusano, abbandonato la notte del 13 Agosto 1999 ad una lenta agonia sotto la scala della torretta dellasciugatoio dei paracadute sulla quale fu costretto o indotto a salire da quei militari che ne avrebbero poi provocato poi la caduta. Ringrazio il Sindaco per aver assunto limpegno di tentare di portare a Siracusa lo spettacolo teatrale ,andato in scena in questi giorni a Roma, che ha riaperto il dibattito sul caso Lele. Ringrazio tutti i consiglieri comunali che in un clima di mera commozione hanno espresso un voto unanime quasi a rappresentare un grande abbraccio alla madre di Lele perch la sua lotta per la verit e la giustizia una lotta di tutta la citt. Cos si esprime consigliere comunale del Partito Democratico Alessandro Acquaviva sul tema illustrato. Famosa la vicenda di Emanuele Scieri, che prestava servizio presso la Brigata Folgore, la cui morte avvenne nel 1999 in circostanze, mai del tutto chiarite, nella Caserma Gamerra Capar (acronimo di Centro Addestramento Paracadutisti) di Pisa. Le indagini rivelarono che il corpo del giovane siracusano era gi morto da diverso tempo. Il caso scosse l'opinione pubblica, ma soprattutto port alla scoperta di una "politica" che, anzich arginare e perseguire atti di nonnismo, li nascondeva e addirittura li tollerava. Sul tema, ci furono alcune interrogazioni parlamentari, come ad esempio quelle da parte dei deputati alla camera Sandro Delmastro delle Vedove e Athos De Luca all'allora Ministro della Difesa, Carlo Scognamiglio. Per decenni, infatti, in Italia la tendenza stata di minimizzare o negare le colpe delle gerarchie militari, nonch di ostacolare la pubblicit degli episodi che accadevano. Negli anni ottanta e poi ancora nei successivi anni novanta del ventesimo secolo gli episodi di nonnismo cominciarono ad emergere con pi frequenza e a diventare di dominio pubblico, al punto da indurre la classe politica a progettare il superamento del servizio militare obbligatorio in Italia.

Forse ci sar vera giustizia per Emanuele Scieri

Verso la processione del venerd di passione


13 aPrILE 2014, DOmENICa

11

recente tradizione della Processione dei Misteri nel quartiere Epipoli ha avuto inizio nella Pasqua del 2000 con larrivo - presso la parrocchia di S. Francesco dAssisi - di don Eugenio Staffile. Da allora, anno dopo anno, levento religioso si puntualmente ripetuto grazie all'impegno profuso da un gruppo di fedeli che dopo qualche tempo, hanno dato vita alla Confraternita di Maria SS Addolorata. I Misteri che formano la processione del Venerd Santo procedono cos come di seguito illustrato: apre la processione la Croce, corredata dagli strumenti utilizzati per le torture inflitte a Ges; sfila quindi il Simulacro a grandezza naturale di Ges che, nell'orto degli ulivi, suda sangue esclamando: Padre! Se possibile allontana da me questo calice! (recente opera d'arte, risalente agli anni 2000 dei maestri leccesi del 'tutto tondo' liturgico) accanto al Cristo, nella composizione dei maestri leccesi, rappre-

La

Nel corteo dei Misteri anche il gruppo statuario opera dei maestri leccesi donato da una devota
dal Cristo in Croce; il quarto dal Cristo Morto ed il quinto, infine, dallAddolorata al termine della processione Maria incontra il Figlio. Maria Addolorata (o Maria Dolorosa, Madonna Addolorata, L'Addolorata oppure Madonna dei sette dolori) (in latino Mater Dolorosa) un titolo con cui viene molte volte chiamata ed invocata dai cristiani Maria, la madre di Ges. Il titolo si basa su alcuni momenti della vita di Maria descritti nei vangeli. La devozione alla Vergine Addolorata si sviluppa a partire dalla fine dell'XI secolo, con un primo cenno a celebrazioni dei suoi 5 gaudi e dei suoi cinque dolori, simboleggiati da 5 spade, anticipatrici della celebrazione liturgica istituita pi tardi. Quando un ignoto scrisse: Il Liber de passione Christi et dolore et planctu Matris eius iniziano le composizioni sul tema del Pianto della Vergine. Nel XII secolo, anche a seguito di apparizioni della Madonna, si ebbe

A Epipoli Rappresenter il culmine degli eventi devozionali legati alla settimana santa del quartiere

sentato un Angelo che porge il calice al Cri-

sto sofferente. Il terzo mistero rappresentato

un incremento di questo culto e la composizione dello Stabat Mater attribuito a Jacopone da Todi. Ma la sua storia ha un inizio preciso: il 15 agosto 1233, quando sette nobili fiorentini iscritti allArte dei Mercanti e poeti-attori della compagnia dei Laudesi erano soliti esprimere il loro amore a Maria in laudi davanti un'immagine dipinta su parete di una via, come i giullari facevano con la donna amata. Improvvisamente videro l'immagine animarsi, apparire addolorata e vestita a lutto per l'odio fratricida che divideva Firenze. Questi giovani gettarono le armi, indossarono un abito a lutto, istituirono la compagnia di Maria Addolorata, detta dei Serviti e si ritirarono in penitenza e preghiera sul Monte Sanario. Alle origini essi pregarono la Vergine gloriosa regina del cielo perch Maria era nella gloria e la vedevano vestita della sua storia terrena di sofferenza e di privazione - l'abito di vedovanza, segno della sua passione sul Calvario.

a Domenica delle Palme giunge quasi a conclusione del lungo periodo quaresimale, iniziato con il Mercoled delle Ceneri e che per cinque liturgie domenicali, ha preparato la comunit dei cristiani, nella riflessione e penitenza, agli eventi drammatici della Settimana Santa, con la speranza e certezza della successiva Risurrezione di Cristo, vincitore della morte e del peccato, Salvatore del mondo e di ogni singola anima. I Vangeli narrano che giunto Ges con i discepoli a Betfage, vicino Gerusalemme (era la sera del sabato), mand due di loro nel villaggio a prelevare unasina legata con un puledro e condurli da lui; se qualcuno avesse obiettato, avrebbero dovuto dire che il Signore ne aveva bisogno, ma sarebbero stati rimandati subi-

Epilogo di quaresima e prologo della pasqua


to. Dice il Vangelo di Matteo (21, 1-11) che questo avvenne perch si adempisse ci che era stato annunziato dal profeta Zaccaria (9, 9) Dite alla figlia di Sion; Ecco il tuo re viene a te mite, seduto su unasina, con un puledro figlio di bestia da soma. I discepoli fecero quanto richiesto e condotti i due animali, la mattina dopo li coprirono con dei mantelli e Ges vi si pose a sedere avviandosi a Gerusalemme. Qui la folla numerosissima, radunata dalle voci dellarrivo del Messia, stese a terra i mantelli, mentre altri tagliavano rami dagli alberi di ulivo e di palma, abbondanti nella regione, e agitandoli festosamente rendevano onore a Ges esclamando Osanna al figlio di Davide! Benedetto colui che viene nel nome del Signore! Osanna nellalto dei cieli!. A questa festa che metteva in grande agitazione la citt, partecipavano come in tutte le manifestazioni di gioia di questo mondo, i tanti fanciulli che correvano avanti al piccolo corteo agitando i rami, rispondendo a quanti domandavano Chi costui?, Questi il profeta Ges da Nazareth di Galilea. La maggiore considerazione che si ricava dal testo evangelico, che Ges fa il suo ingresso a Gerusalemme, sede del potere civile e religioso in Palestina, acclamato come solo ai re si faceva, a cavalcioni di unasina. Bisogna dire che nel Medio Oriente antico e di conseguenza nella Bibbia, la cavalcatura dei re, prettamente guerrieri, era il cavallo, animale nobile e considerato unarma potente per la guerra, tanto vero che non cerano corse di cavalli e

Il significato della domenica delle palme celebrata oggi in tutte le chiesa parrocchiali di Siracusa

non venivano utilizzati nemmeno per i lavori dei campi. Logicamente anche il Messia, come se lo aspettavano gli ebrei, cio un liberatore, avrebbe dovuto cavalcare un cavallo, ma Ges come profetizzato da Zaccaria, sceglie unasina, animale umile e servizievole, sempre a fianco della gente pacifica e lavoratrice, del resto lasino presente nella vita di Ges sin dalla nascita, nella stalla di Betlemme e nella fuga in Egitto della famigliola in pericolo. Quindi Ges risponde a quanti volevano considerarlo un re sul modello di Davide, che egli un re privo di ogni forma esteriore di potere, armato solo dei segni della pace e del perdono, a partire dalla cavalcatura che non un cavallo simbolo della forza e del potere sin dai tempi dei faraoni.

12

Continua limpegno di collaborazione tra il mondo del commercio e dellartigianato ed Equitalia per semplificare il rapporto tra fisco e imprese. In questo quadro, stata rinnovata la convenzione tra Equitalia e le Confederazioni aderenti a R. E TE. Imprese Italia (Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti). Il protocollo sottoscritto recepisce alcune esigenze di semplificazione e snellimento delle procedure, permettendo di attivare convenzioni locali tra gli Agenti della riscossione e i rappresentanti regionali e provinciali delle Confederazioni, con lobiettivo di rafforzare e consolidare il dialogo con il mondo imprenditoriale. Le associazioni aderenti alle cinque Organizzazioni potranno utilizzare uno sportello web interattivo che consentir loro, per conto degli associati, la presentazione di istanze e la richiesta di informazioni nellottica di rendere pi agevole e rapido il rapporto. Inoltre, ci sar la possibilit di fissare appuntamenti presso gli sportelli Equitalia per esaminare con i funzionari argomenti di particolare complessit e pratiche di rateazione. Infine, gi nelle prossime settimane, sono previsti incontri periodici sul territorio e la sottoscrizione di protocolli locali per realizzare una maggiore interazione tra le Confederazioni ed Equitalia e porre le basi di una rafforzata assistenza nei confronti dei contribuenti . Rete Imprese Italia: Dal Governo svolta

Rubrica a cura della Confesercenti di Siracusa

Equitalia e le Confederazioni aderenti a R.E TE. Imprese Italia firmano una convenzione per innovare e semplificare il rapporto fisco-imprese
13 APRILE 2014, DOMENICA

Continua limpegno di collaborazione tra il mondo del commercio e dellartigianato ed Equitalia per semplificare il rapporto tra fisco e imprese
zione, innovazione e internazionalizzazione, ed ha svolto un ruolo prezioso nella lunga crisi attraversata dalla nostra economia. Il sistema camerale si pu e si deve riformare, con lobiettivo di raggiungere una maggiore efficienza. Tuttavia, la sua eliminazione sarebbe un grave errore: le funzioni che le Camere svolgono attualmente verrebbero infatti disperse tra numerosi enti, con il rischio di accumulare ulteriori inefficienze e complessit burocratiche. Cos le cinque associazioni che compongono Rete Imprese Italia (Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti) commentano la ventilata soppressione delle Camere di Commercio. Non confondiamo le funzioni con i soggetti. Le imprese, in particolare quelle di piccola dimensione, hanno necessit di disporre di funzioni di certificazione dei soggetti economici che oggi sono svolte dal Registro delle imprese presso le Camere di commercio e che da questo database derivano. Cos come hanno necessit di disporre di funzioni di promozione per linternazionalizzazione, per il sostegno al credito, per la creazione di reti, per lo sviluppo delle economie locali. Per svolgere questi compiti, se non ci fossero, dovremmo costituire delle Camere di Commercio. Daltro canto, organismi come le Camere di commercio italiane esistono in tutti i Paesi OCSE e in tutta lUnione Europea e sono un felice connubio pubblico-privato. Se vogliamo favorire la

13 APRILE 2014, DOMENICA

13

positiva, ma sul cuneo fiscale si poteva fare di pi Il Documento economico finanziario rappresenta una svolta positiva perch parte finalmente dal taglio delle spese. La decisione di applicare il rigore tagliando alcuni capitoli della spesa pubblica per affrontare i due grandi punti critici dellItalia, una crescita modesta e una disoccupazione a livelli preoccupanti, deve diventare linizio di una svolta forte e duratura nel tempo. Rimane per il rammarico di un inter-

vento molto limitato sul cuneo fiscale. Cos le cinque associazioni che formano Rete Imprese Italia (Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti) commentano lapprovazione del Documento di Economia e Finanza da parte del Consiglio dei ministri. Rete Imprese Italia convinta che anche attraverso il dialogo con le parti sociali si possano individuare nuove misure e strumenti in grado di rilanciare con maggior forza leconomia. Il

Governo ha indicato un percorso utile ad uscire dalla palude della crisi, ma pensiamo che occorra mettere in campo maggiori risorse per permettere alle imprese di recuperare competitivit e realizzare nuova occupazione. Indubbiamente lutilizzo della leva fiscale per sostenere i redditi pi bassi un primo segnale che pu determinare effetti positivi sui consumi interni colpiti duramente dalla lunga crisi, anche se rimane un gravissimo errore aver escluso da tale misura i lavoratori autonomi e

i titolari di reddito dimpresa.Tuttavia occorre agire anche sul fronte della riduzione dellIrap che grava sulle piccole imprese, con linnalzamento della franchigia. Cos come vanno ridotti i costi dellenergia a carico dei piccoli imprenditori, oggi penalizzati da una iniqua distribuzione degli oneri in bolletta a vantaggio delle grandi imprese energivore. Vanno accolte positivamente alcune misure a favore delle imprese, a partire dal pagamento dei debiti da parte della Pubblica Amministrazione, ma devono essere rapidamente risolte le difficolt burocratiche nei meccanismi di certificazione dei crediti pregressi e vanno fatte rispettare le norme in vigore dal 2013, che impongono i pagamenti in 30 giorni. Bisogna anche evitare che lintervento sul sistema bancario produca ulteriori restrizioni del credito in una fase che rimane molto difficile. Rete Imprese Italia auspica che le misure del Def finalizzate allo sviluppo vengano realizzate tempestivamente, nellinteresse del Paese ed anche per ricreare quella fiducia che manca ormai da troppo tempo. Camere di Commercio: sistema utile alle imprese Eliminare obblighi inutili, non strumenti che funzionanoLe Camere di Commercio costituiscono uno strumento importante ed essenziale che in questi anni ha sempre accompagnato e sostenuto le imprese italiane, dal credito ai processi di aggrega-

crescita economica del Paese e la sua competitivit continuano gli imprenditori necessario puntare ad una innovazione del sistema camerale esistente, che rappresenta una espressione di democrazia economica e un valore aggiunto per lo sviluppo e la promozione delle economie del territorio in quanto, in particolare, coinvolge le imprese di minore dimensione. Rete Imprese Italia ritiene per concludono gli imprenditori che una sana spending review sia auspicabile anche nel sistema camerale. Questa riforma dovrebbe intervenire su quattro punti principali: 1) razionalizzazione del numero delle Camere di Commercio; 2) riordino delle Aziende speciali controllate; 3) miglioramento del processo di governance; 4) individuazione delle funzioni di servizio prioritario per le Pmi.

Occorre gradualit nei tempi dellentrata in vigore dellobbligo di accettare pagamenti con carte di debito A decorrere dal prossimo 30 giugno, i soggetti che effettuano lattivit di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, sono tenuti ad accettare i pagamenti effettuati attraverso carte di debito. La legge 17 dicembre 2012, n. 221, aveva stabilito che con uno o pi decreti dei dicasteri interessati, sentita la Banca dItalia, venissero disciplinati gli eventuali importi minimi, le modalit e i termini, di attuazione della disposizione che prevede tale obbligo. Ma lapprovazione successiva del D.L. 30 dicembre 2013, n. 150, ha comportato lo slittamento dellintera disciplina alla data del 30 giugno p.v., senza previsione di alcuna gradualit nellapplica-

zione delle norme. Questa nuova disposizione pone lesigenza di intervenire in materia per ristabilire il principio della gradualit dellentrata in vigore delle nuove norme, a causa delle difficolt che i piccoli imprenditori ed in particolare i rivenditori di generi di monopolio, devono affrontare sia in termini organizzativi che economici. Soprattutto per il settore dei tabaccai e distributori carburanti, considerati i ristretti margini di guadagno, laccettazione della moneta elettronica attualmente porterebbe ad una forte riduzione di redditivit ed in alcune situazioni (rinnovo Bolli Auto) ad una decisa perdita. Con una lettera al Ministero dello Sviluppo Economico, la Confesercenti ha avanzato una serie di richieste di modifica dellapplicazione della norma, tese a ripristinare il principio di gradualit dellobbligo di accettazione della moneta elettronica che eviterebbero sia una congestione tecnica difficilmente evitabile e permetterebbero alle imprese meno strutturate di predisporsi con presumibili minori oneri rispetto al disposto normativo. In particolare stato richiesto che: lobbligo di accettare pagamenti effettuati attraverso carte di debito venga applicato ai pagamenti di importo superiore a 50 Euro; in sede di prima applicazione detto obbligo debba attuarsi ai pagamenti effettuati a favore dei soggetti che svolgono attivit di vendita di beni e prestazioni di servizi il cui fatturato dellanno precedente sia superiore ad Euro 500.000; dal 30/5/2015 lobbligo citato si dovrebbe applicare ai pagamenti effettuati dai soggetti che svolgono attivit di vendita di beni e prestazioni di servizi il cui fatturato dellanno precedente, sia supe-

riore ad Euro 250.000; per le attivit di vendita tabacchi, distribuzione stradale di carburanti e commercio su aree pubbliche le disposizioni dovrebbero adottarsi a partire dal 1/1/2017. E prevedibile che con la diffusione degli apparecchi Pos, gli oneri di gestione degli stessi possano sensibilmente ridursi. PRESSO LA CONFESERCENTI SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER I NUOVI CORSI ABILITANTI E PREPARATORI Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit di vendita di generi alimentari, di somministrazione di alimenti e bevande, di ristorazione, di agente e rappresentante di commercio. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende esercitare lattivit di agente immobiliare. I corsi per gli aspiranti commercianti nel settore degli alimenti, per chi intende esercitare lattivit di somministrazione e ristorazione hanno la durata di 100 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Luned, Mercoled e Venerd dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Per quanto riguarda gli aspiranti agenti e rappresentanti di commercio e gli aspiranti agenti immobiliari i corsi hanno la durata di 80 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Marted e Gioved dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Chi intendesse frequentarli pu recarsi presso la Confesercenti in Via Ticino n. 8 (Tel. 0931/22001) e compilare la scheda di iscrizione.

A Tancredi Parentignoti, della cittadina acrense del siracusano, un posto di riguardo in occasione delle selezioni presso il Palacassa di Parma, finite a tarda notte.

14

13 aPrILE 2014, DOmENICa

E palazzolese il 3 pizzaiolo pi bravo del premio Heinzbeck


lfio Russo Terzo classificato come Campione del Mondo di Pizza in Pala 2014 Tancredi Parentignoti di Palazzolo Acreide Terzo classificato al Premio Heinz Beck Si sono concluse a tarda notte al Pala Cassa di Fiere di Parma le ultime gare del 23 Campionato Mondiale della Pizza che si conferma essere la maggiore manifestazione internazionale del settore con pi di trenta team internazionali in Gara. Pi di 600 concorrenti si sono sfidati a colpi di pizza davanti ad una Giuria internazionale composta da pi di 30 giudici. Sono pi di 30 le Nazioni rappresentate a Parma, tra i Team pi numerosi il Us PizzaTeam che ha visto la partecipazione di trenta americani. Massimo Puggina presidente di Pizza e Pasta Italiana, la rivista che compie 25 anni che organizza l'evento, ha sottolineato l'importanza del Campionato: "Il Campionato Mondiale della Pizza si attesta come la maggiore manifestazione mondiale che aggrega professionisti da tutto il mondo. Un punto di scambio e

di crescita per un settore tra i pi importanti in assoluto anche a livello economico. In questa edizione abbiamo avuto la prova che anche come una delle pi amate dai "non addetti ai lavori" con un'affluenza migliaia di persone nei tre giorni di Gare al Palacassa di Parma. Stiamo gi lavorando all'edizione del 2015 che sar collegata ad Expo2015 e quindi particolarmente ricca e rilevante." A vincere tra pi di 600 concorrenti stato il pizzaiolo di Putignano Giulio Scialpi della pizzeria "Barsentum", con la pizza "Contadina" (mozzarella stracciatella, melanzana nostrana saltata, caciocavallo, pangrattato con alici e burrata). Al secondo posto Diego Segato della Pizzeria Rocca D'asolo di S. Vito Di Altivole (in provincia di Treviso) con la pizza "Primavera asolana", (pomodoro san marzano dop, mozzarella bio, asparagi bianchi, cimette di luppolo selvatico, pancetta, scaglie di parmgiano, pomodori confit). Al terzo posto Davide Bianchi Pizzeria S. Ampelio Bordighera / Imperia

con la pizza Bordighera Monet: salsa di pomodoro, mozzarella fiordillate, filetti di pesce spada, marinati con olio Extravergine d'Oliva, limone, pepe rosa, champagne, pomodorini, parmigiano reggiano, rucola e olive taggiasche. La pizza un prodotto gastronomico che ha per base un impasto di acqua, farina, sale e lievito, che dopo una lievitazione di almeno ventiquattro ore viene lavorato fino a ottenere una forma piatta, cotto al forno e variamente condito. L'etimologia del nome "pizza" (che non necessariamente legata all'origine del prodotto) deriverebbe secondo alcuni, da pinsa (dalla lingua napoletana), participio passato del verbo latino pinsere oppure del verbo "pansere", cio pestare, schiacciare, pigiareche deriverebbe da pita mediterranea e balcanica, di origine greca (pita o pitta, , dal greco pepts ossia "infornato"); secondo quest'ultima ipotesi la parola deriverebbe dall'ebraico o, dall'arabo, quando non dal greco, da cui anche pita che appar-

tiene alla stessa categoria di pane o focacce (vedi anche Storia della pizza). Studi pi recenti accreditano, oltre all'origine greca, anche altre ipotesi, cio che la parola deriverebbe dal germanico (longobardo o gotico) dell'alto tedesco d'Italia bzzo-pzzo (da cui anche in tedesco moderno Bissen: "boccone", "pezzo di pane", "tozzo di focaccia"). Questa tesi sarebbe pure confermata dall'area di diffusione originaria della parola, che coinciderebbe con il regno e i ducati longobardi di Benevento e Spoleto. Tuttavia la diffusa presenza, in area balcanica di pita, induce J. Kramer, riportato dalla stessa fonte, a cercare nell lingua greca l'origine dell'italiano "pita", da cui poi "pizza" per incrocio con "pezzo" oppure "pazzo". Pi recentemente gli studiosi Mario Alinei ed Ephraim Nissan hanno proposto un'etimologia semitica della parola "pizza". Di fatto queste tesi sembrano contraddittorie, ma essendo un alimento cos diffuso l'etimologia originaria ed arcaica di questa parola non evidente. Il dibattito tra i massimi studiosi tutt'oggi aperto e verte sulle tesi presentate. La pizza ha una storia lunga, complessa e incerta. Le prime attestazioni scritte della parola "pizza" risalgono al latino volgare di Gaeta nel 997. un documento, scritto su pergamena d'agnello, di locazione di alcuni terreni e datato sul retro 31 gennaio 1201 presente presso la biblioteca della diocesi di Sulmona - Valva riporta la parola "pizzas" ripetuta due volte. Gi comunque nell'antichit focacce schiacciate, lievitate e non, erano diffuse presso gli Egizi, i Greci (maza) e i Romani (offa e placenta). Bench si tratti ormai di un prodotto diffuso in quasi tutto il mondo, la pizza un piatto originario della cucina italiana. Nel sentire comune, spesso, ci si riferisce con questo termine alla pizza tonda condita con pomodoro e mozzarella, ossia la variante pi conosciuta della cosiddetta pizza napoletana, la pizza Margherita. La vera e propria origine della pizza tuttavia argomento controverso: oltre a Napoli, altre citt ne rivendicano la paternit. Esiste, del resto, anche un significato pi ampio del termine "pizza".

SPORT Siracusa
La ricreazione finita e la campanella di Pippo Strano ha richiamato tutti alla massima concentrazione per prepararsi al meglio per il primo turno degli spareggi che vedr il Siracusa alle prese col San Pio al De Simone. Un incontro per nulla facile che ha fatto registrare in campionato un sostanziale equilibrio destinato per in questa seconda fase a rompersi a favore delluna o dellaltra squadra. E proprio in vista di unincontro che sar decisivo ai fini del proseguimento dellavventura playoff, la societ su suggerimento di Pippo Strano ha programmato due amichevoli, la prima con lHellenika e la seconda con il Randazzo due partitelle organizzate apposta per non far perdere il ritmo partita e che costituiranno un test importante per il tecnico azzurro, orientato come sempre a scegliere gli uomini pi motivati e pi in forma. Purtroppo in una fase cos delicata, per uno dei tanti misteri federali , stata

13 aPrILE 2014, DOMENICA

15

Differenziato per Carbonaro e Palmiteri ancora non perfettamente ristabiliti

Pausa rigeneratrice, ma ora si riprende

Aspettando il San Pio X per il primo turno degli spareggi

Calcio ecc./Chiariello: Adesso forse viene il bello

organizzato in Friuli il concentramento fra rappresentative juniores delle varie regioni, con quella siciliana che ha visto fra i convocati Simone Lombardo che, di conseguenza, non potr partecipare alla preparazione in corso. Prosegue intanto il lavoro differenziato per Carbonaro e Palmiteri, i due bomber il cui completo recupero ancora tutto di l da venire, mentre Saro Marangio, il preparatore atletico degli azzurri, ha dato inizio ai cosiddetti richiami per assicurare alla squadra la migliore condizione

. Buone notizie invece da tutto il resto dellorganico che si ripresentato dopo la breve pausa in condizioni di spirito eccellenti, tanto da far sperare che finalmente il Siracusa possa sfatare un tab che si protrae da tempo e che legato non alla prima, bens alla seconda fase dei play-off. Accadde con lAvellino nel 1995 e si ripetuto con il Lanciano nel 2012. Tutti in coro gli azzurri sostengono che questa volta sar diverso e siamo tutti a sperare che sia cos. Armando Galea

Lo staff tecnico azzurro ha stilato il programma allenamenti fino al prossimo 19 aprile: sono due le gare amichevoli previste, entrambe al Nicola De Simone (gioved 17 contro lHellenika e sabato 19 contro il Randazzo). Al termine dellallenamento, Pasquale Chiariello si presentato in sala stampa. Il difensore napoletano ha parlato del forcing finale in campionato e dellemozione playoff. Nellultimo periodo abbiamo speso molto, soprattutto dal punto di vista mentale - ha detto - Dopo il successo sullFc Acireale, il mister ci ha voluto dare dei giorni di pausa per scaricare e staccare un po la spina. Riabbracciare le famiglie e rientrare a casa per chi come me viene da fuori citt. Sono tutte condizioni indispensabili prima di rituffarsi nella preparazione dei playoff. Vedremo che cosa ci dir ancora questa stagione, quali sorpresa ci riserver. Vedere il Siracusa tra le prime della classe una sensazione bellissima perch sappiamo gli sforzi che ci sono voluti. Adesso forse viene il bello.

Calcio a 5 A1/F. Le Formiche chiudono la regula season al PalaLoBello contro le lucani del Evvai.com Ita Salandra
Ultima giornata per la regular season del campionato di serie A1 calcio a 5 femminile. Sono rimasti ancora due posti da assegnare per il completamento del tabellone che porter allassegnazione del terzo scudetto femminile. Tre le squadre in corsa, una nel girone A e due nel girone B, che vivranno lultima giornata della stagione regolare della Serie A femminile non solo pensando al loro impegno ma volgendo inevitabilmente lo sguardo a cosa accadr sugli altri campi, in attesa di conoscere il verdetto finale. Nel girone C ormai le danze sono fate o quasi. Formiche fuori da ogni discussione sia in chiave play off che in quella play out, affronteranno oggi la Evvai.com Ita Salandra. I lucani ormai in piena zona play off con 62 punti, scenderanno a Siracusa per un partita di allenamento in vista dei play off. Macth decisivo della giornata, nel girone C, sar il derby cosentino tra Jordan Aufugum e Atletico Belvedere: la squadra di Martire, per disputare il play-out con il Cus Potenza deve vincere con almeno quattro gol di scarto, perch agganciando le cugine a 14 punti, pareggerebbe il conto con il poker patito allandata e condannerebbe lAtletico al ritorno nei regionali per effetto della differenza reti generale. Salvatore Cavallaro

16

13 APRILE 2014 DOMENICA

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Aygo Edition 1.0 3P MY13. Prezzo promozionale chiavi in mano 8.350 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 + IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/l, emissioni CO2 104 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Yaris Active 1.0 3P. Prezzo promozionale chiavi in mano 9.950 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 +IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Immagini vetture indicative.