Sei sulla pagina 1di 9

Il non affare dei nostri assessori regionali

A pagina otto www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

TACCUINO

Omicidio La Porta Lopes vuole parlare con i magistrati


i A pagina sette e mail info@libertasicilia.com

FLORIDIA

4.500 posti di lavoro


EDITORIALE
o scorso tre dicembre a Ragusa stato firmato un protocollo dintesa tra le amministrazioni comunali di Ragusa e Siracusa. Latto sottoscritto scaturisce dalla piena convinzione dei rappresentanti dei due Enti che lo sviluppo locale, la promozione e la salvaguardia del territorio e del benessere dei cittadini, non possono prescindere dalla promozione sociale dei cittadini stessi, attraverso la tutela dellidentit e della dignit di ogni persona, il rispetto e la sensibilit verso ogni forma di fragilit sociale e verso i generi e le generazioni, laffermazione e la promozione della cultura della legalit, la valorizzazione del talento, delle differenze di genere e delle pari opportunit,
A pagina cinque

domenica marzo 2014 Anno XXVII N. DIREZIONE Amministrazione sabato 1723 e Redazione: marzo 2012 via Mosco Anno 51 XXV Tel. 0931 N. 6467 46.21.11 DIREZIONE - FAX 0931 Amministrazione / 60.006 PUbbLICIT:Poligrafica e Redazione: PoligraficaS.r.l. via Mosco S.r.l.via 51 viaMosco Tel. Mosco51 0931 51 Tel. 46.21.11 Tel.0931 093146.21.11 - FAX 46.21.11-- Fax 0931 / 60.006 Fax 0931 0931// 60.006 -PUbbLICIT: 60.006 0, 0,50 50

QUotidiaNo dELLA ProViNCia Di DI SiraCUsa SIRACUSA

Politica

Aspettative importanti dallavvio del cantiere per i 3 lotti ad apri-

Lo sblocco dellautostrada Sr-Gela


di Giuseppe Bianca

Due province che devono trovarsi L

Sono stati mandati assolti tutti e dodici gli imputati ritenuti a vario titolo responsabili dalla Procura della Repubblica di Siracusa del grave incendio avvenuto nel pomeriggio del 30 aprile 2006 allo stabilimento di Erg Raffinerie Mediterranee di Priolo. Il giudice Montoneri ha emesso sentenza di assoluzione dal reato di incendio colposo nei confronti di Antonino Amato di 61 anni, Felice Ceccaroni di 74, Carmelo Floresta di 54, Francesco Nicolosi di 54, Massimo Dicembre di 40, Alessandro La Civita di 51.
A pagina quattro

POLITICA

Princiotta Impianti ai privati a patto che...


A pagina otto

Nuovo ospedale: scontro sullesistenza dei fondi


Il nuovo ospedale di Siracusa verr integralmente costruito con i fondi regionali. il presidente della III commissione Attivit produttive dellAssemblea regionale siciliana, Bruno Marziano, a fare chiarezza riguardo alle polemiche che hanno travolto la struttura sanitaria che nascer nel capoluogo. Tutta la somma necessaria per la costruzione del nuovo ospedale di Siracusa ha dichiarato il deputato regionale, Bruno Marziano.
a pagina tre

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione. societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli (che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione. fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lesecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale cuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni. allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito: sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

TRIBUNALE DI SIRACUSA
COME PARTECIPARE

23 MARZO 2014, DOMENICA

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

26/03/2014
LE VENDITE GIUDIZIARIE

e-mail info@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

23 maRZO 2014 DOmENICa

Nuovo ospedale: divergenze tra Marziano e Vinciullo


Il nuovo ospedale di Siracusa verr integralmente costruito con i fondi regionali. il presidente della III commissione Attivit produttive dellAssemblea regionale siciliana, Bruno Marziano, a fare chiarezza riguardo alle polemiche che hanno travolto la struttura sanitaria che nascer nel capoluogo. Tutta la somma necessaria per la costruzione del nuovo ospedale di Siracusa ha dichiarato il deputato regionale, Bruno Marziano - sar messa a disposizione nellambito dellaccordo di programma dellex articolo 20, con risorse che vanno sbloccate dal governo per interventi in edilizia sanitaria, non solo per la citt ma anche per altre strutture siciliane. Delle somme in questione stata sbloccata ancora solo una parte, di 400 milioni di euro sulla somma complessiva di 850 milioni di euro spettanti alla Regione. Lintera somma ha ribadito il parlamentare regionale - verr messa a disposizione dalla Regione. Non esiste, quindi, alcun problema di cofinanziamento n ipotesi di project financing o di finanziamenti privati. Il deputato regionale ha comunicato che venerd prossimo la commissione parlamentare Sanit dellArs si riunir a Siracusa, in presenza dellassessore regionale alla Sanit, Lucia Borsellino, in cui

Il primo sostiene che i fondi ci sono, il secondo insiste: Non esistono

www.astetribunale.com

Nel mezzo, la Cisl richiama ttta la deputazione regionale siracusana a sedersi attorno ad un tavolo e a chiarire ogni aspetto

VENDESI IMMOBILI FLORIDIA, CORSO V. EMANUELE, centralissimo, basso commerciale di c/a 65 mq. Ottimo lo stato, costr. 2002. 65.000. C.E.: G - EPgl: 274,4 KWH/MQ anno (RIF. 2523) Tel. 335/7762739 VIA MONTORSOLI , appartamento composto da ingresso su soggiorno con cucinino, camera da letto, piccola cameretta, bagno + rip. in veranda chiuso a vetri.. 60.000. C.E.: G - EPgl: 212,1 KWH/MQ anno. (RIF. 2581) Tel. 335/7762739 ADIACENZE PIAZZA ADDA, VIA ARNO, in piccolo condominio, , appartamento pentavani composto da ingresso, salone doppio divisibile, 3 vani letto, cucina abitabile e bagno. Totalmente ristrutturato. Prezzo ribassato a 135.000,00 . C.E.: G EPgl: 193,6 KWH/MQ anno (RIF. 2513) Telefonare 335/7762739 PIAZZAADDA, in Residence, posto al 1 piano, ideale per uso ufficio, bivani + servizi. Ottimo lo stato. 95.000 trattabili. C.E.: G - EPgl: 192,5 KWH/MQ anno (RIF. 2515) Tel. 335/7762739 LIDO SACRAMENTO, indipendente, centralissima, villa in costruzione su 650 mq di terreno posta su 2 livelli + sottotetto e garage. Finiture di primissima scelta. 345.000,00. (RIF. 2460) Tel. 335/7762739 VIA RIVERA DIONISIO IL GRANDE, in residence stile liberty, attico 4 vani + serv. + n 2 terrazze a livello con vista mare. Prezzo Ribassato 140.000 . Ottimo lo stato. Poss. garage. C.E.: G - EPgl: 208,3 KWH/ MQ anno (RIF. 2526) Tel. 335/7762739

INSERZIONI GRATUITE

PIZZUTA, in piccolo condominio con giardino e posto auto, appartamenti di diverse metrature: Tipologia 1: 2 vani + servizi di mq 45 80.000; Tipologia 2: 3 vani + servizi di mq 65 + garage mq 18 115.000,00; Tipologia 3: 3 vani su 2 livelli + d. ser. di mq 90 + garage mq 18 165.000; Tipologia 4: 3 vani + doppi s. di mq 101 + garage mq 18 192.000,00. (RIF. 2568) Tel. 335/7762739 PIAZZA ADDA, in residence, appto di mq 130 per uso ufficio, libero o locato con buon reddito. Prezzo Ribassato 160.000. Classe Ener : G - EPgl: 159,6 KWH/ MQ anno (RIF. 2560) Tel. 335/7762739 VIA PADOVA , totalmente ristr. nel 2003,vista mare,termo/ascensorato, appartamento composto da 3 vani + servizi. Facciata rifatta. 130.000,00. C.E.: F - EPgl: 68,5 KWH/ MQ anno (RIF. 2479) Tel. 335/7762739 PRESSI VIALE TUNISI, panor., vista mare, da ristrutturare, app.to 4 vani + servizi. 110.000trattabili. C.E.: G - EPgl: 172,2 KWH/MQ anno (RIF. 2572) Telefonare per info 335/7762739 TERRENI VIA Cozzo Villa a 3 km dal mare e a 5 km da SR terreno 1000 mq edif., interamente recintato zona abitata con progetto approvato 120 mq 65.000 E. Solo privati. Scrivere sms Tel. 393/3039433 VENDESI terreno pressi Fontane Bianche, vicino al mare e a pochi passi dallingresso di Cassibile. Prezzo affare Tel. 340/0750122 LOCALI COMM.LI CERCO/OFFRO AFFITTASI deposito,

ESEC. IMM. 74/08 R.G.E. Il G.E. ha disposto la vendita della villetta con annesso terreno di pertinenza e piccolo deposito attrezzi in Siracusa C.da Maeggio, via Spinagallo n.52 , composta da ingresso tre vani ed accessori nel N.C.E.U. al fg. 138 part. 350 cat. A/7 cl.2 . Limmobile viene venduto nello stato di fatto e di diritto in cui si trova descritto, nella perizia di stima. Prezzo base Euro 25.313.00 offerta minima in aumento Euro 1.000,00. Vendita senza incanto 9.5.2014 ore 11,30 sala pubbliche udienze in Tribunale di Siracusa.Data eventuale vendita con incanto 16.05.2014 ore 11,30 aula pubbliche udienze Tribunale di Siracusa. Presentare offerta entro h. 12,00 giorno precedente vendita in cancelleria con allegato assegno circolare intestato alla procedura a titolo di deposito cauzionale di importo non inferiore ad un decimo del prezzo offerto. Laggiudicatario dovr versare il residuo del prezzo entro novanta giorni nel caso di vendita senza incanto ovvero entro sessanta giorni dallaggiudicazione per la vendita con incanto. Maggiori informazioni in cancelleria o sul sito www. astegiudiziarie.it Siracusa 12.3.2014 zona Ortigia, Via S. Teresa. Classe Energetica G Tel. 0931/782761 AFFITTASI locali per deposito a 10 km da Siracusa su strada statale con buone possib. parcheggio. Classe Energetica G Tel. 050/552237 - 333/6968504 AFFITTASI locale magazzino/deposito, c/a mq 65 in Via S. Olivieri. C.E. G Tel. 0931/411649 333/8314159 AFFITASI basso commerciale Cat C1, mq 40 c/a, ottima posizione, Via Giudecca angolo Via Maestranza. Classe Energetica G Tel. 329/7152598 AFFITTASI basso commerciale Cat C/3 sito in via Isonzo composto, mq 50 c/a adibito ad artigianato, magazzino, deposito o ufficio. Tutto ci che non riguarda vendita al dettaglio. C.E. E Tel. 0931/717472 AFFITTASI locale commerciale cat C/1, Via Pescara angolo Via Padova, 4 aperture, mq 50. C.E. G Tel. 348/3230107 AFFITTASI locale di mq 200 per uso commerciale, in Via Montegrapppa. E 950 Classe Energetica G Tel. 348/2419041 AFFITTASI basso commerciale totalmente ristrutturato, zona Ortigia, adatta a qualsiasi attivit, composto da un locale + bagno. Affitto mensile E 300, solo privati. C.E. G Tel. 338/9587635 A F F I T TA S I l o c a l e commerciale zona Gelone, 90 mq circa, 4 luci, climatizzato. Classe Energetica G. Chiamare Tel. 091/334230 339/2029954 AFFITTASI locale-deposito, mq 60, soppalcabile, zona M. Teresa di Calcutta. C.E. G Tel. 050/552237 A F F I T TA S I l o c a l e comm.le mq 300 in Via Tripoli, due aperture. C.E. G Per info Tel. 336/884456 AFFITTASI ufficio piano terra, finemente ristrutturato, con o senza mobili da ufficio, con bagno, piano terra indipendente, comprensivo di fornitura di energia elettrica, acqua e condominio E 350 mensili. Zona Piazza Adda.

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Vendita beni immobili fallimento n.13/11 Il giorno 09.5.14 alle ore 12,00 e segg. nellaula della sez. fallimentare il G.D. Dr S. Cassaniti proceder alla vendita allincanto delle seguenti unit immobiliari nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano meglio descritto nella perizia redatta dal consulente dellufficio fallimentare: LOTTO 1: VALORE DI STIMA E.12.800,00 (Euro Dodicimilaottocento/oo). Immobile ubicato in Priolo in via Milano n.26 (angolo via Como) sito nel piano mansardato Foglio 80, particella 581, sub 11. Consistenza catastale mq. 44 rendita E.56,81, Cat. C/2, Cl.7. LOTTO 2: VALORE DI STIMA E.14.000,00 (Euro Quattordicimila/00). Immobile ubicato in Priolo Via Milano n.26 (angolo via Como) sito nel piano mansardato Foglio 80, particella 581, sub 12. Consistenza catastale mq. 55 rendita E.71,01 Cat. C/2, Cl.7 LOTTO 3: VALORE DI STIMA E.16.000,00 (Euro Sedicimila/00). Immobile ubicato in Priolo in via Milano n.26 (angolo via Como) sito nel piano mansardato Foglio 80, particella 581, sub 13. Consistenza catastale mq. 70 rendita E.90,38, Cat. C/2, Cl.7. ha determinato laumento minimo da apportarsi alle offerte in E.1.000,00 rispetto al valore di stima su indicato oltre IVA ove dovuta e nella misura di legge; ha ordinato che ciascun eventuale offerente depositi in cancelleria in busta chiusa anonima, entro le ore 12 del giorno non festivo antecedente a quello fissato per lincanto, una cauzione pari al 10% del prezzo base dasta ed un deposito per spese pari al 20% del predetto prezzo base dasta mediante assegni circolari bancari intestati al curatore del fallimento; ha disposto che ogni aggiudicatario depositi mediante assegni circolari intestati al curatore del fallimento e vincolati allordine del Giudice Delegato, il prezzo di acquisto, dedotta la sola cauzione, entro il termine di giorni sessanta dallaggiudicazione, ponendo a suo carico le spese relative al trasferimento ed ogni altro onere da questo dipendente, con esclusione dellINVIM e dellICI e delle spese per la cancellazione delle formalit pregiudizievoli gravanti sul bene che sono a carico della curatela. Maggiori informazioni nella cancelleria della sez. fallimentare/Curatore. Siracusa 10.3.14 Il Giudice Delegato Dr S. Cassaniti Classe Energetica G Tel. 335/8004135 AFFITTASI basso commerciale totalmente ristrutturato per uso studio medico/agenzia immob. ecc. mq 55, 2 stanze + bagno zona Borgata, con ingresso direttamente su piazza S. Lucia. E 450 C.E. G Tel. 329/1373048 AFFITTASI due locali commerciali in Via Tripoli, entrambi di 30 mq in Via Tripoli. C.E. G Tel. 336/884456 AFFITTO basso comm.le cat c/3, mq 110, ubicato in Via Elorina. Con soppalco e ser. Anche per uso dep. C.E. G Tel. 320/4466055 BASSO commerciale ampio, zona Sc. Greca, composto da 5 vani + 2 bagni. Ideale uso ufficio Tel. 333/1141658

TRIBUNALE DI SIRACUSA

In foto, lospedale Umberto primo di Siracusa.

verr ufficializzata la decisione del finanziamento regionale

integrale. Ribatte, per, lon. Vinciullo. Con lex

ad oggi non stato finanziato alcun ospedale in Sicilia e, di conseguenza, le dichiarazioni di ieri sono veramente insopportabili - dice il parlamentare del centro destra - Una seconda osservazione: non conosco i prezzi dei terreni perch non sono abituato n a comprare n a trattare terreni ma ci dovrebbe spiegare il sindaco come fa a sapere fin da adesso che fra il terreno attuale, approvato dal Consiglio Comunale e non da me, e il nuovo terreno, che io non conosco ma ovviaArt.20 della Legge mente lui s, a quanto 67/88, dal giorno del pare, vi sia una diffemio insediamento renza di prezzo di 30

milioni di euro. Dalle forze politiche espresse da questo territorio ai vari livelli, ci aspettiamo sinergie e unit di intenti, le posizioni di trincea dettate da tornaconto politici ed elettorali, devono lasciare decisamente il posto al perseguimento degli interessi superiori del territorio e dei cittadini Cos Paolo Sanzaro, segretario generale della Ust Cisl territoriale, e Antonio Bruno, componente di segreteria con delega alle Politiche Sanitarie, intervengono nella riesumata querelle sulla costruzione del nuovo ospedale del capoluogo. Lasciarsi sfuggire loccasione di dotare la provincia e la citt di unopera tanto importante e fondamentale, - hanno aggiunto Sanzaro e Bruno - sarebbe veramente un tradimento. La Cisl invita, perci, tutte le forze politiche a sedersi intorno ad un tavolo per uscire con unidea condivisa da tutti.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Yaris Hybrid Lounge E 15.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011) con il contributo della Casa e dei Concessionari Toyota. Auris Hybrid Active ECO prezzo di listino 23.450 E (inclusa IVA, esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011). Ecoincentivo Toyota senza rottamazione o permuta: 4.000 E inclusa IVA con il contributo della Casa e del concessionario. Prezzo promozionale E 19.450. Offerta valida fino al 28/02/2014. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 27 km/l, emissioni CO2 85 g/km.

23 maRZO 2014 DOmENICa

23 maRZO 2014 DOmENICa

Autostrada Siracusa-Gela In aprile lavvio dei lavori


Cos come annunciato nel corso

Seduta pubblica per laggiudicazione dellappalto del tratto Rosolini-Modica

EDITORIALE. A proposito di una riunione tenuta in dicembre

La Commissione ministeriale, valutate le conclusioni della sub-commissione, li ha aggiudicati alla Cosedil e Societ italiana per condotte dacqua
della settimana, si proceduto venerd scorso allaggiudicazione dei lotti autostradali che collegheranno Rosolini a Modica su un tracciato lungo 18,4 chilometri per un importo di 289 milioni di euro finanziati sia con fondi regionali che europei. La consegna dei lavori avverr il prossimo mese di aprile.La notizia era stata anticipata nel corso di una riunione in Prefettura dal rappresentante dellAnas. Il provvedimento era stato disposto dal responsabile unico del procedimento luned scorso. La seduta pubblica per laggiudicazione provvisoria avvenuta ieri alla presenza delle sette ditte partecipanti. La Commissione ministeriale, valutate le conclusioni della subcommissione che ha verificato la congruit dellofferta anomala, ha proceduto allaggiudicazione alla Cosedil e Societ italiana per condotte dacqua. In foto, lautostrada Siracusa-Gela. Sotto, il segretario degli edili della Cisl, Paolo Gallo. Adesso i lavori devono procedere in maniera spedita in quanto entro il 31 dicembre 2015 lopera IL SINDACATO ha commentato il parlamentare regionale Enzo Vinciullo per quanto riguarda i finanziamenti europei, deve essere anche collaudata. Di conseguenza, bisogna utilizzare centinaia di operai locale e d ossigeno ai lavoratori soprattutto a quele lauspicio che vengano uti- Il sindacato esprime la propria soddisfazione li del comparto edile che fino ad oggi hanno subito per laggiudicazione dei lavori dei tre lotti aulizzati operai della provincia di i maggiori contraccolpi dalla crisi economica. Non Ragusa e di Siracusa. Vinciullo tostradali della Siracusa-Gela e dice di volere solo, crediamo che questa infrastruttura sia essenziaricorda che un suo emendamen- mantenere alta lattenzione sui passi successivi le per avvicinare ancora di pi i territori di Ragusa e to ha salvato la quota del finan- dellopera. Ci sono tre priorit da rispettare Siracusa nel tentativo di coprire e sostiene il segretario degli ziamento regionale, pari a 56 valorizzare una vasta area che pu milioni di euro, e ci ha consen- edili della Cisl, Paolo Gallo integrarsi. tito di ottenere il finanziamen- - Il primo relativo alla stiAnche il segretario generale della to europeo. I lavoratori, che nel pula di un protocollo di legaCgil, Paolo Zappulla d alla colit per evitare infiltrazioni ragusano e nel siracusano stanno struenda autostrada una valenza pagando la forte crisi economica malavitose nellesecuzione di tutto rispetto. Quella che ci e di settore, vogliono per tempi dei lavori. In secondo luogo, pervenuta la conferma di quanto certi e notizie dirette. Quest'opera lavvio di una contrattazione anticipatoci dai tecnici del Cas in danticipo anche per stabilire unisce le economie ed il futuro di occasione della riunione in Prefetdue province: industria, turismo, i criteri sui livelli di sicureztura - afferma Zappulla - Ci aspetza in cantiere. In terzo luoagricoltura e commercio. tiamo adesso che anche la data del Si tratta di un altro importantis- go, chiediamo che vi sia un mese di aprile sia rispettata per forte utilizzo di manodopera simo passo in avanti per la nostra lavvio delle opere di cantierizprovincia - ha commentato il de- locale e su questo saremo inzazione dellopera, che diventa di putato regionale do Forza Italia, transigenti. fondamentale importanza ai fini di un rilancio della Edy Bandiera - Questo nuovo lot- Che sia una delle boccate dossigeno tanto attenostra economia e nel dare una risposta in termini to colma un gap infrastrutturale di se nella nostra provincia lo dice a chiare lettere occupazionali non soltanto ai lavoratori ma anche cui la nostra terra, purtroppo, sof- anche il segretario della Cisl, Paolo Sanzaro: alle imprese delle province di Siracusa e di Ragusa. fre da anni. Attraverso il nuovo Aspettavamo con ansia questo momento - dice Ci auguriamo che questo sia linizio di una serie di tratto autostradale sar possibile - E apprezziamo lo sforzo del prefetto Gradone opere pubbliche che attendiamo da tempo, come nel che ha convocato su questa tematica una riunioancora pi lavorare alla valorizcaso dellautostrada che congiungerebbe Catania a zazione del nostro territorio, dei ne nella quale abbiamo avuto risposte ben preRagusa e che per una buona parte attraversa il terrisuoi beni culturali e paesaggistici cise. Lautostrada Rosolini-Modica unopera torio a Nord della provincia di Siracusa. di grande pregio. gi finanziati. importantissima che rimette in moto leconomia

Lo sviluppo locale e la salvaguardia del territorio non possono prescindere dalla promozione sociale
E stata uniniziativa forte, il sangue richiama la nostra appartenenza, quando il nostro destino era unico e indivisibile, diviso solo dallasprezza della politica dellepoca fascista, focalizzata dalle divisioni a qualunque latitudine: dividendoci dai nostri fratelli conterranei: Ragusa. La politica del governatore Crocetta ha soppresso le province che quantomeno suggellavano unidentit vecchia o nuova con i Liberi consorzi e le aree metropolitano scaturendo cos lo sviluppo a due velocit come dire figli e figliastri. Una volont voluta dallalto o solo inefficienza politica? Mettere in ginocchio uneconomia, quella di Ragusa e Siracusa, la quale esprime un forte Pil nella nostra regione, declassandolo ad appannaggio delle aree metropolitane proiettandole in un concorso di finanziamenti dellUe. Penalizzandole. Parafrasando una pubblicit corrente: ti piace vincere facile. Ed allora, non basta creare un Distretto Sud-Est con Catania (aria metropolitana) pronta a sfruttare i due territori di Ragusa e Siracusa a proprio appannaggio (chi vivr vedr) vedere nuovi sviluppi condivisi (?). Il nostro pensiero stato sempre chiaro e forte, labbiamo sempre detto, cio, una condivisione dei due territori: allunisono; creando cos una grande e fortissima area metropolitana con ruoli amministrativi a rotazione cos come avviene allUe. Sugellando il conterraneo sanguigno. Dicevamo dellimportante protocollo dintesa scaturito lo scorso dicembre, sottoscritto per il Comune di Siracusa dal Vice Sindaco Francesco Italia e per il Comune di Ragusa dal Vice Sindaco Massimo Iannucci, presenti alla firma lAssessore ai servizi sociali Flavio Brafa ed il delegato del Ministero dellIntegrazione Paolo Patan. Il protocollo sancisce di unire la volont politica e sforzi nellindividuazione di obiettivi, strumenti, percorsi, azioni e risorse condivise atte a concretizzare gli obiettivi prefissati senza per questo rinunciare alla piena autonomia politica ed amministrativa nella gestione delle tematiche nei rispettivi territori. Inoltre impegno comune quello

Non solo lautostrada unisce Siracusa e Ragusa

di costituire un tavolo di consultazione composto egualmente ed equamente da rappresentanti delle due amministrazioni con il coinvolgimento di esperti per lindi-

In foto, palazzo Vermexio.

viduazione di obiettivi e percorsi condivisibili e sostenibili, di avviare la consultazione di organismi regionali e nazionali deputati a promuovere e sostenere le scel-

te politiche delle due amministrazioni. Infine si convenuto anche di prevedere con un ulteriore protocollo dintesa la disciplina amministrativa degli atti, responsabilit e competenze derivanti da qualunque altra azione ed iniziativa proposta dal Tavolo di consultazione. Il protocollo dintesa tra le amministrazioni comunali di Ragusa e Siracusa scaturisce dalla piena convinzione dei rappresentanti dei due Enti che lo sviluppo locale, la promozione e la salvaguardia del territorio ed il benessere dei cittadini, non possono prescindere dalla promozione sociale dei cittadini stessi, attraverso la tutela dellidentit e della dignit di ogni persona, il rispetto e la sensibilit verso ogni forma di fragilit sociale e verso i generi e le generazioni, laffermazione e la promozione della cultura della legalit, la valorizzazione del talento, delle differenze di genere e delle pari opportunit, il contrasto a tutte le forme di discriminazione, sopraffazione, violenza, abuso ed iniquit. Ci auguriamo fortemente che questo primo atto possa proseguire nel presente e nel futuro, nei vari intendimenti di coniugare le due economie rendendo pi forte i loro legami territoriali cos come ha fatto con lungimiranza il sindacato della Cisl Siracusa-Ragusa, i tempi sono maturi allinsegna della fratellanza e sviluppo economico, bene non fermiamoci, ununica voce si alza: uniamoci. Giuseppe Bianca

Subito protocollo di legalit e contrattazione danticipo

Sorbello: Strisce blu, sosta di cortesia inesistente


Il consigliere comunale di Articolo 4 Salvo Sorbello ha rivolto uninterrogazione allassessore alla viabilit in merito alle strisce blu. Sorbello torna a chiedere come mai i cartelli stradali nulla indicano riguardo i dieci minuti della cosiddetta sosta di cortesia e quanto tempo si dovr ancora attendere per ripristinare i tagliandi validi per la sosta di 30 minuti, visto che la loro improvvida abolizione ha portato allaumento della tariffa minima, anche solo per un quarto dora di sosta, da 0,30 a 0,80 euro? Salvo Sorbello chiede infine in che modo il Comune di Siracusa stia affrontando la situazione creatasi dopo il recente parere del Ministero delle Infrastrutture, che ha ribadito come le multe non avrebbero alcun fondamento giuridico quando allautomobilista viene contestata la sosta per periodo pi lungo di quello per il quale ha pagato il ticket. In

VIABILITA

In foto, il consigliere Salvo Sorbello.

questi casi, secondo il Ministero, ci si dovrebbe limitare a chiedere la differenza tra quanto stato versato e ci che dovuto al momento del controllo. Sorbello

chiede quindi come il Comune stia affrontando la situazione, per garantire al cittadino la certezza del diritto ed una corretta informazione.

Brogli elettorali, continua lazione giudiziaria da parte dellex deputato Gennuso

23 maRZO 2014 DOmENICa

23 maRZO 2014 DOmENICa

Notificato ai deputati regionali aretusei latto di ottemperanza


Con questatto, annullato lescamotage di allungare i tempi per il ritorno alle urne nelle nove sezioni di Pachino e Rosolini
Lufficiale giudiziario del tribunale di Siracusa ha notificato ai deputati regionali della Circoscrizione di Siracusa, latto di ottemperanza che i miei avvocati hanno presentato al Cga di Palermo per chiedere la nomina di un Commissario ad acta che indica le elezioni nelle sei sezioni di Pachino e tre di Rosolini. Lo ha comunicato lex deputato allArs dellMpa-Pds Pippo Gennuso dopo i ritardi da parte del presidente della Regione di indire la mini tornata elettorale, cos come imposto dalla sentenza del Consiglio di giustizia amministrativa di Palermo il 5 febbraio scorso. Non stato semplice per lufficiale giudiziario inseguire i parlamentari e non stato possibile poterlo fare attraverso la posta racconta Gennuso Il motivo? Rimandavano indietro la notifica. Cos sono stati rintracciati, seppur con tante difficolt, e adesso sanno che tutto tornato nelle mani dei giudici amministrativi. Per Pippo Gennuso con questo atto di ottemperanza stato praticamente annullato lescamotage di allungare i tempi per il ritorno alle urne dopo che la Presidenza della Regione e quella dellArs, si erano rivolti all Avvocatura dello Stato. Tuttavia prosegue lex deputato i miei avvocati marted presenteranno alla Procura della Repubblica di Palermo un esposto denuncia per omissione di atti dufficio continuata, scaturiti dalla mancata applicazione della sentenza, che inappellabile. Ma cosa succeder con questo atto di ottemperanza? Lo spiega lo stesso Gennuso. Finisce come la Regione Piemonte, dove lorgano di giustizia amministrativa ha indetto le elezioni, in quanto il governatore Cota, si ostinava a non firmare il decreto. Quello che praticamente accaduto anche in Sicilia con il presidente Crocetta, che in questa circostanza ha dimenticato di essere quello che sempre dice, ovvero un paladino della legalit. Vorrei ricordare che in tutta questa vicenda di legalit c davvero poco. Basta pensare alle buste che contenevano gli incartamenti elettorali delle Regionali del 2012 sparite

Omicidio la Porta: Lopes chiede di parlare con i due magistrati


Osvaldo

In attesa che il suo legale formalizzi il ricorso al tribunale del riesame di Catania

Il principale indiziato delluccisione del floridiano intende chiarire la propria posizione ribadendo la sua innocenza rispetto alla grave accusa
Lopes, il principale accusato dellomicidio di Nicola La Porta, ucciso il primo marzo scorso e il cui cadavere stato abbandonato in una discarica nei pressi del cimitero di Floridia, ha chiesto di potere essere sentito dai pubblici ministeri Andrea Palmieri e Tommaso Pagano, che stanno coordinando le indagini. Lopes, che in sede di convalida del fermo e di interrogatorio di garanzia dinanzi al Gip Vincenzo Panebianco, ha fatto scena muta avvalendosi della facolt di non rispondere, ha avuto diversi colloqui nel carcere di Cavadonna con il proprio legale, avvocato Junio Celesti, al quale ha chiesto di potere interloquire con i due magistrati ai quali intende ribadire la propria innocenza. In attesa, quindi, del ricorso al tribunale della libert di Catania, del quale intendono avvalersi anche gli altri indagati dellomicidio La Porta, Leonardo Maggiore, Giuseppe Genesio e Salvatore Mollica, Lopes vuole ulteriormente precisare rispetto alle accuse mossegli. Osvaldo Lopes, siracusano di 38 anni, che era sotto intercettazione sia ambientale che telefonica, essendo gi stato coinvolto in una vicenda di estorsione ai danni dell'autosalonista di via Necropoli Grotticelle a Siracusa. Per gli investigatori, sarebbe il Lopes ad avere organizzato

In foto, Osvaldo Lopes. l'agguato, facendo leva sulla sua scaltrezza e ad uccidere materialmente La Porta. Avrebbe tentato, infatti, di sviare le indagini facendo sparire il giubbotto che indossava per evitare che venissero riscontrati residui di polvere da sparo mentre, subito dopo l'omicidio, si sarebbe recato a Catania per formarsi un alibi. Ma i carabinieri hanno scandagliato e studiato le sue mosse, intercettando una sua conversazione nella quale si dice soddisfatto che il suo telefonino aveva agganciato una cella diversa da quella del luogo dell'omicidio. I frame delle immagini tratte dalla videosorveglianza sia del Comune di Floridia, ma anche da quelle

In foto, lex deputato regionale Pippo Gennuso. dallarchivio del Tribunale di Siracusa. Questa storia del materiale trafugato diventato la barzelletta dItalia. La conoscono oramai anche a Montecitorio e palazzo Madama. Da quando ho denunciato la sparizione al procuratore capo della Repubblica di Siracusa, dimostrando con documenti alla mano che non cera stato alcun allagamento, sono passati quattro mesi. Ed ancora tutto tace. E stato scritto sui giornali che ci sono indagati, che sono stati controllati i filmati della videosorveglianza, che stato presentato un esposto pure dai parlamentari regionali interessati alla vicenda, ma come possibile che non si riesce a venire a capo di questa vicenda? Sta di fatto che in questa storia sono lunico danneggiato e mi auguro che adesso il Cga metta la parola fine nominando il commissario. Dal giorno della notifica dellottemperanza passeranno due settimane, almeno che Crocetta ci ripensi mettendo la parola fine ad una storia che infanga il buon nome dellAssemblea regionale Siciliana.

installate dai carabinieri, hanno dato un riscontro ai sospetti e alla ricostruzione delle ultime fasi della vita di La Porta. l movente dell'omicidio gli inquirenti lo fanno risalire agli interessi per il traffico degli stupefacenti. Sembrerebbe, infatti, che i quattro non avessero gradito che La Porta avesse mostrato lintenzione di muoversi autonomamente costituendo un proprio canale per lapprovvigionamento delle sostanze stupefacenti. Un omicidio, quindi, punitivo ma allo stesso tempo esemplare. A capo del presunto gruppo criminale vi sarebbe proprio il Lopes che, approfittando di un temporaneo vuoto di potere a Floridia, non avrebbe esitato ad imporsi, anche con luso delle

Nascondeva la cocaina nel muretto a secco In manette un 49enne di Palazzolo Acreide


Gli uomini delle Fiamme Gialle della Compagnia aretusea, alle prime luci dellalba hanno arrestato un quarantanovenne di Palazzolo Acreide, dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti. I Finanzieri hanno fatto irruzione in un vecchio casolare, abitato dallindagato e dalla sua famiglia e, con lausilio dellunit cinofila Aquila, hanno effettuato una perquisizione domiciliare, sorprendendo il proprietario in possesso di 28 circa grammi di cocaina, occultata sotto alcuni sassi del muro di cinta della tenuta. Il controllo ha inoltre permesso di sequestrare una carabina detenuta illegalmente, grossi petardi artigianali ad elevato potenziale esplodente e dirompente, ed il contatore elettronico dellEnel, poich il responsabile si era abusivamente allacciato alla rete di illuminazione pubblica, perpetrando il furto di energia elettrica.

CRONACA

Nel corso della mattinata un ulteriore controllo, effettuato presso labitazione di un altro palazzolese, ha permesso di rinvenire e sequestrare munizionamento da guerra illegalmente detenuto e quattro fucili, due dei quali non denunciati allautorit di Pubblica Sicurezza; il responsabile, quarantatreenne del posto, stato denunciato a piede libero. Durante la settimana, i controlli effettuati nel capoluogo siracusano, unitamente a personale appartenente alla societ Enel, hanno consentito di individuare quattro soggetti residenti tutti in una palazzina della zona Mazzarrona che, con espedienti e marchingegni vari, usufruivano della energia elettrica della rete pubblica senza sborsare un solo centesimo. Gli operatori Enel hanno pertanto rimosso i contatori delle abitazioni interessate sospendendo del tutto lillecita erogazione di energia elettrica.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Offerta valida fino al 31/01/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

miei due atti di indirizzo (sulla gestione degli asili nido e delle strutture sportive) non ho inteso attivare nessuno scontro personale n crociate contro ma esercitare il mio impegno per affermare la cultura della legalit, la trasparenza delle procedure e la qualit dei servizi per tutti i siracusani. In questi termini si esprime la consigliera comunale Simona Princiotta, protagonista di una serie di batti e ribatti con altri consiglieri. Non ho mai esposto querela nei confronti di alcun consigliere comunale - dice - semmai avendo avvertito un clima eccessivamente pesante nei miei confronti ho ritenuto di presentare querela cautelativa. Sono stata, invece, querelata e ripetutamente dal consigliere Palestro, in particolare una per diffamazione e laltra per ingiurie. Per quanto attiene alla gestione degli impianti sportivi, la Princiotta afferma che Siracusa, oltre alle due strutture piu importanti della Cittadella e del Pippo Di Natale, possiede 4 campi di calcio collocati in zona periferica. I 4 campi, ad eccezione di quello di via Lazio che paga un canone di circa 8000 euro, sono stati concessi in gestione a prezzi irrisori: esattamente la media di 200 euro lanno anno in ragione delle carenti condizioni strutturali. E del tutto evidente che i gestori, dunque, nel firmare le convenzioni hanno espressamente dichiarato di accettare le strutture nello stato in cui si trovavano e nonostante ci impegnandosi ad una manutenzione ordinaria. Oggi la situazione davvero paradossale e suona come una beffa: i gestori giustificano linadempienza della manutenzione con la mancanza della straordinaria che a carico dell amministrazione. La gestione della Cittadella stata affidata per un periodo 10 mesi ed risaputo che il gestore non ha effettuato i lavori che si era impegnato a fare e che le condizioni degli impianti d acqua in particolare lasciano molto a desiderare. Lidea che sembra coltivare l amministrazione quella del project financing. Nessuna remora ideologica contro la presenza dei privati ma a condizione che lamministrazione mantenga le attuali tariffe. Per quanto riguarda il Di Natale annunzio che presenter uno specifico emendamento al regolamento a favore della trasparenza e della parit di trattamento nei confronti di tutte le associazioni. Non ritengo, nello specifico, corretto il criterio dellanno della costituzione della societ, semmai assai piu ragionevole appare il numero degli iscritti alle varie associazioni. Sul tema strutture sportive tengo a sottolineare linteresse dellamministrazione di assegnazione delle aree S3. Sono appezzamen-

Sui

23 maRZO 2014 DOmENICa

Asili nido e impianti Nessuna crociata


ti di terreno di varie dimensioni e in fase di identificazione che il Comune dovrebbe curare e farne dei polmoni verdi. Un mio secondo atto di indirizzo che fu votato in aula quasi alla unanimit, riguarda la gestione degli asili nido e mira alla interruzione del regime di proroghe che vige ormai da 13 anni e punta ad una assegnazione a mezzo bando di gara pubblico. A questo proposito ho appreso con infinito stupore dellesistenza di una delibera del 17/03/2014 con la quale la giunta fa un atto d indirizzo al dirigente Pisana per procedere ad una transazione e soddisfare la richiesta dei gestori degli asili

Lo sostiene la consigliera comunale Simona Princiotta

vita di Quartiere

23 maRZO 2014, DOmENICa

Dettagliata disamina di Roberto Giuffrida e Salvatore Bisicchia, dellassociazione politico-culturale Italiani in movimento, in bilico fra necessit legate alla sosta e tutela del decoro del luogo S. Lucia: Stasera alle 18 concerto AGIMUS presso listituto musicale comunale Privitera

Adeguare i canoni daffitto per le strutture sportive, s la cittadella ai privati, ma a patto che...

LAssociazione Giovanile Musicale, sezione

Si parla che la nostra Maria Rita Sgarlata lasci ; si


dice anche che gi ci sarebbe pronto per lei un prestigioso incarico con valenza nazionale: auguri. E loccasione per fare bilanci che impongono come premessa una domanda : che benefici ha avuto Siracusa, citt di cultura e che vive di turismo culturale, dallavere una propria figlia assessore regionale, e guarda caso proprio ai Beni Culturali? La risposta non e esaltante: non molti si sono accorti di avere una siracusana in un posto cos importante e prestigioso. E incapacit personale della nostra amica o conseguenza di un modo di essere oggi della nostra classe politica? Lasciamo la risposta ai fatti: mai nella storia, dallUnit dItalia in poi,Siracusa espresse quellenorme potere politico-amministrativo come quello del primo governo Lombardo: avevamo tre assessorati,fra i pi importanti dellintera regione siciliana turismo,industria ed enti locali - ed in contemporanea un ministro della Repubblica: pensammo che questa nostra provincia sarebbe stata rivoltata come un calzino. Questo appuntamento storico,irripetibile nella storia,ci ha lasciato con una serie di fallimenti di piccole industrie con capitale locale ,la fuga di due grandi compagnie di livello mondiale che avevano pensato di investire da noi con il gassificatore di Priolo, un calo di presenza turistiche, e belle promesse di disinquinamento dei mari e dei terreni della zona industriale di Priolo. Di fatto solo il palmizio sempre rinsecchito di via Columba. Ma ci consola aver letto sul Corriere della Sera di Venerd 21 marzo 2014 che un nostro compaesano venne nominato presidente di un ente a capitale pubblico con un compenso di 264 mila euro allanno.

Il non affare dei nostri assessori regionali

TACCUINO

Nella foto, la consigliera Simona Princiotta.

Sopra, veicoli in sosta su piazza Duomo.

E presidente,sempre beato lui, da quattro anni, e si beccato oltre un milione di euro: alla faccia della crisi! Io ho il ricordo di quando cera un relais costante del Comune di Siracusa con i deputati regionali della provincia o lassessore regionale, se avevamo la fortuna di averlo: ci dicevano quali progetti presentare alla Regione che venivano puntualmente finanziati: e costruimmo scuole, aprimmo strade ,edificammo interi quartieri di case popolari . Non fu molto; a volte non fu razionale quel che realizzammo tipo le Case Parcheggio per Ortigia che invece di ristrutturarle nella stessa Ortigia andammo a creare un quartiere dormitorio alla Mazzarona; ma lavorammo, qual cosa la si faceva. Oggi con tutto il potere politico che questa Citt ha espresso,siamo in un fermo piatto che pi piatto non si pu. C stata la crisi mi contesteranno le decine e decine di amici che se ne andarono a Palermo o a Roma a comporre i gabinetti assessoriali o ministeriali di queste nostre personalit politiche. Ma si deve rispondere che ci sono i fondi europei che la Sicilia restituisce a Bruxelles perch non sa spenderli. Ma allora un piano di scavi in corso Gelone nellarea cos detta delle giostre,o un piano di parcheggi sotterranei, o una galleria che unisca lest con lovest della citt con uno sbocco sullautostrada ,da via Sante Teresa di Calcutta che superi sottoterra il Palazzo delle Finanze per immettersi in via Piazza Armerina sono idee pazze o invece possono rientrare nei POR europei? Qual cosa e mancata : non certo la capacit personale di questi nostri concittadini; forse il peso politico o forse quella resistenza piramidale duna burocrazia regionale che ci mette in testa un tarlo: ma perch non aboliamo le regioni? Titta Rizza

a Roberto Giuffrida e Salvatore Bisicchia, esponenti di Italiani in movimento, Associazione politicosociale, riceviamo e pubblichiamo quanto segue. Residenti di Ortigia infuriati. Si pu lasciare lauto sotto casa e rischiare di prendere una multa ingiustificata? Si pu parcheggiare in un posteggio libero e ritrovarsi una multa poich si espone il pass per la zona a traffico limitato? Paradossi siracusani accaduti in Ortigia, dove in un tranquillo pomeriggio, una pattuglia di Vigili Urbani passata per le vie del quartiere elevando multe allimpazzata. In piazza San Giuseppe, ad esempio, sono state multate le auto dei residenti e non le altre. La giustificazione sembra essere data dal fatto che i residen-

Ortigia: Sulle sanzioni elevate nel centro storico


ti possono sostare solo negli stalli a loro assegnati. Dato ci, alcune domande sorgono spontanee: perch non si delimitano chiaramente con unadeguata segnaletica orizzontale e verticale gli stalli assegnati ai residenti e quelli liberi? Perch non si mettono divieti di sosta dove non , a nessuno, concesso di posteggiare? Perch non si rivede tutta la normativa che regola la zona a traffico limitato e il rilascio dei pass? Queste domande le poniamo al Presidente della circoscrizione Ortigia, al Sindaco, allassessore alla mobilit, allassessore al centro storico e al comandante dei Vigili Urbani. Vogliamo ricordare a tutti loro che proprio alcuni giorni addietro alcuni Vigili, sempre in Piazza San Giuseppe, consentivano ad unauto di grossa cilindrata la sosta nello stallo riservato allambulanza del 118 senza batter ciglio e senza scrivere alcun che! Ricordiamo ancora Piazza Minerva e piazza Duomo invase da auto e mezzi pesanti in occasione della visita del Primo ministro Renzi. Le regole vanno rispettate anche se si tratta di visite di stato perch, dei luoghi storici e con una pavimentazione delicata, non possono essere violentati da tantissime auto e qualche mezzo pesante anche se si tratta di eventi occasionali. Chiediamo a chi ci amministra che non si faccia cassa a danno dei cittadini e che le regole siano fatte rispettare a tutti in egual misura perch il loro rispetto vale al di l della personalit che si rappresenta e della cilindrata dellauto che si possiede. Cos come sopra si esprimono Roberto Giuffrida e Salvatore Bisicchia, esponenti di Italiani in movimento, Associazione politico-sociale sul tema delle multe in Ortigia. Propriamente la multa una pena pecuniaria. In alcuni ordinamenti (come Spagna, Portogallo e altri paesi di lingua spagnola e portoghese) il termine designa la pena pecuniaria in generale. In Italia, invece, designa la pena pecuniaria per i delitti, in contrapposizione all'ammenda prevista per le contravvenzioni, sebbene nel linguaggio corrente venga impropriamente denominata multa qualsiasi sanzione pecuniaria, comprese le ammende e le sanzioni pecuniarie amministrative.

di Siracusa, nel quadro della stagione concertistica 2014, ha annotato in agenda per la data di oggi, domenica 23 marzo alle 18 il concerto dal titolo Dal Classico al Musical per voce, violino pianoforte. location canonica dellevento listituto musicale G. Privitera di Viale Regina Margherita, 19 Siracusa. Sul piano nazionale lAssociazione Giovanile Musicale nasce a Roma nel 1949 per volere dellEnte morale della Farnesina; il suo statuto viene approvato dal Ministero della Pubblica Istruzione che, attesi gli scopi altamente morali e formativi, con apposita circolare del 12 aprile 1949 indirizzata a tutti i Direttori degli Istituti di Musica italiani, invita a dare il massimo della collaborazione e della divulgazione alla neonata Associazione. LAssociazione Giovanile Musicale non ha scopi di lucro e, dalla sua nascita, ha avuto ed ha, come obiettivo principale, la diffusione della conoscenza della musica affiancando lIstruzione Musicale e, a volte, sostituendola in quelle realt sperdute ove questa non esiste. Per il raggiungimento degli scopi statutari provvede, tramite le sue Sezioni periferiche, presenti su tutto il territorio nazionale, allorganizzazione di concerti, spettacolo lirici, conferenze, concorsi nazionali ed internazionali, scuole di musica, corsi, master class, festival, rassegne, corsi ecc. Promuove la costituzione di complessi corali e strumentali favorendo, tramite la Sede Nazionale, la circuitazione, non solo presso le proprie Sezioni, degli spettacoli cos prodotti con il duplice scopo di dare a tutti la possibilit di farsi conoscere ed apprezzare nelle pi diverse platee nazionali, e di mettere in luce giovani talenti. Sempre per quanto riguarda la valorizzazione dei giovani talenti, da menzionare la considerevole attivit divulgativa e didattica che contraddistingue loperato dellAgimus rispetto a quello di altre associazioni musicali: Sezioni come quella di Roma, Siena, Caltanissetta, Rieti, Terni, Viterbo, Ragusa, Moncalieri, Terni, Camposampiero e Siracusa organizzano anche concerti e lezioni concerto nelle scuole permettendo a musicisti in erba di esibirsi e di mettere alla prova le loro capacit tecniche ed espressive. Intensa e continua, quindi, lattivit rivolta ai ragazzi dellet scolare con azione propedeutica e di invito allascolto tramite manifestazioni che spesso coinvolgono gli stessi genitori, amplificando cos il bacino di utenza. Attenta cura viene anche usata collaborando, organizzando o gestendo, tramite le unit periferiche, numerose scuole musicali. Per il ramo didattica sono da segnalare varie Sezioni che organizzano corsi di aggiornamento per insegnanti di scuola materna, elementare e media.

10

23 maRZO 2014, DOmENICa

Nell'ambito del pro-

Mission antimafia per la Martoglio


sottolineare il valore e il sentimento della speranza, potente faro per la memoria e per indicare la strada e la voglia di futuro. Gli alunni delle classi IV e V della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di I grado dell'Istituto Comprensivo "N. Martoglio" di Siracusa incontreranno, presso l'aula magna, Giovanna Raiti, sorella del carabiniere siracusano Salvatore Raiti, assassinato dalla mafia in un agguato a Palermo il 16 giugno 1982, vittima che la scuola ha adottato, e il Dott. Angelo Migliore, funzionario della Polizia di Stato, gi Commissario della Squadra Mobile presso la Questura di Siracusa, diretto testimone e protagonista della storia della criminalit siracusana a partire dagli anni '80. Sar presente anche Alessio Lo Giudice, Assessore alle Politiche Scolastiche del Comune di Siracusa. L'attivit svolta dagli alunni dei tre ordini di scuola dell'Istituto Comprensivo "G. Verga" di Siracusa sar la realizzazione di un Albero della Legalit costruito con dei cartoncini che riporteranno l'Alfabeto del Cittadino ed i nomi delle Vittime delle mafie. Nei vari plessi dell'Istituto Scolastico "G. Verga", alle ore 11.00, si svolger il lancio di palloncini con striscioni intitolati a Graziella Campagna, Vittima innocente della mafia, che la Scuola "Verga" ha adottato. Gli alunni delle classi IV e V della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di I grado dell'Istituto Comprensivo "K. Wojtyla" di Siracusa incontreranno la Signora Zaccarello, sorella del giovane siracusano Carmelo

Giorno 25 prende le mosse levento del quale la scuola aretusea e capofila

getto di educazione alla legalit Dalla Parte Giusta, l'Istituto Comprensivo Scolastico "Nino Martoglio", Scuola capofila, insieme agli Istituti Comprensivi Giovanni Verga e Karol Wojtyla di Siracusa, ha deliberato la realizzazione di varie attivit di formazione sulle tematiche di educazione alla cittadinanza attiva e contro le mafie. Gli alunni delle tre Scuole su indicate il prossimo 25 marzo 2014 parteciperanno a Floridia-Solarino alla XIX edizione della Giornata provinciale della Memoria e dellImpegno in ricordo delle Vittime delle mafie, promossa da Libera - Associazione contro le mafie.Altres, le scuole presentano un programma nutrito di iniziative che si svolgeranno venerd 21 marzo, 1 giorno di primavera, per

Zaccarello, assassinato dalla mafia il 10 novembre 1980 a Siracusa nella strage del bar Moka in via Roma, che la scuola ha adottato. La memoria diventa una proposta per rileggere quanto finora stato realizzato come attuazione di quei desideri che ci apparivano, soltanto pochi anni fa, come impossibili o lontani dallessere realizzati. Molti di quei sogni sono ora realt: la legge inerente luso sociale dei beni confiscati alle mafie, la rinascita civile e il sorriso dei commercianti che si sono ribellati alla piaga del racket, i tanti percorsi di educazione alla legalit che hanno permesso a giovani, insegnanti, operatori del sociale, amministratori di questa provincia di confrontarsi con il tema della giustizia saldata alla legalit, sono solo alcuni dei frutti di primavera, nati e cresciuti nella nostra provincia, che le mafie non potranno pi spezzare! Stimare i ricavi della criminalit mafiosa difficile e si scontra con limiti metodologici che nascono dalla mancanza di dati istituzionali. Eppure alcune analisi sono state pubblicate. Sos impresa nel suo XIII rapporto annuale attribuisce alla mafia un giro di affari di 138 miliardi e un utile di 105 miliardi all'anno. Questo studio pecca per di scarsa trasparenza. Guerino Ardizzi, Carmelo Petraglia, Massimiliano Piacenza e Gilberto Turati hanno invece lavorato adottando metodi econometrici rigorosi e i risultati a cui sono giunti attribuiscono alleconomia criminale un valore pari al 10,9 per cento del Pil.

Usufruire, ai nostri giorni, della buona ventura di unoccupazione lavorativa durevole, e dover lottare per non perderla, una delle serie apprensioni quotidiane di un qualsiasi dipendente pubblico o privato. Senza escludere i problemi del primo, tratteremo per soltanto di questultimo, forse maggiormente condizionato dallumore instabile del suo datore di lavoro. Ogni prestazione, svolta con assoluta diligenza e coscienza, essendo preziosa per i suoi destinatari, se attuata alla perfezione forse meriterebbe appena qualche sorriso, o perlomeno qualche casuale apprezzamento, magari velato ma sincero. Comunemente accade invece che il dipendente sia un bersaglio costantemente sotto tiro, quasi in sadica attesa che si verifichi qualche suo fortuito errore, per essere redarguito pi o meno severamente, ma in ogni caso avvilente per lui. Di certo per un qualunque subalterno non tanto agevole indossare i panni del suo datore di lavoro, per le molteplici capacit e oneri di gestione richieste per quellattivit, ma senza tanti forse, parecchi responsabili di aziende intendono il rispetto soltanto come un tracciato a senso unico, orientato unicamente in direzione delle loro persone. Quando espressamente richiesta la comprensione del collaboratore, durante particolari periodi aziendali difficili, questa quasi pretesa da chi lha sollecitata. Viceversa, quando lemergenza superata, capita meno spesso che un titolare dimpresa voglia mettersi negli scomodi panni di un suo dipendente, dimenticando volutamente che scaturisce proprio da questi limmagine positiva e affidabile della sua azienda. Dovrebbe quindi avere maggior cura di ogni umano elemento che, con la sua attivit, gli permette di ottenere anche un vantaggio economico costante. Molto spesso il numero uno di unattivit commerciale trascura di predisporre scrupolosamente le priorit della sua azienda, intorno alla quale gravitano anche fornitori di beni e di servizi. Invece di riordinarle, si ostina a non comprendere che il suo impegno verso la collettivit positivo soprattutto grazie ai suoi dipendenti, i primi a perenne contatto con i suoi clienti, giudici ultimi del gradimento di quanto ad essi riservato. I sensi unici della comprensione dei propri dilemmi andrebbero quindi aboliti del tutto e, ripristinando efficacemente la doppia direzione, ci si dovrebbe sforzare seriamente di compenetrarsi nelle vicende altrui, provando magari a sperimentarle di persona, e non soltanto tramite linadeguato sentito dire, che non fa considerare per nulla le problematiche del vissuto altrui. Puntualit in ogni sfumatura dei reciproci rapporti, e dedizione totale al proprio lavoro, devono essere degli elementi comuni per le guide aziendali e i loro dipendenti, responsabili per le loro famiglie di unindispensabile e perenne serenit.

Lavoratori, doveri priorit e diritti

Cronaca: Un ricercato per furto arrestato dai Carabinieri


militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ragusa hanno arrestato un giovane polacco ricercato dalla Procura della Repubblica di Ragusa poich deve scontare una condanna per furto Przemyslaw Slawomir Kucma, da anni residente a Ragusa, era stato arrestato nel marzo 2011 dai Carabinieri di Ibla poich quella notte insieme a un complice stava perpetrando un furto su di unautovettura parcheggiata sotto casa della vittima, un commerciante ragusano, in Corso Mazzini a Ibla. Il provvidenziale intervento di unautopattuglia del Comando Stazione di Ragusa Ibla aveva risolto la situazione senza ulteriori danni con larresto in flagranza del giovane. Il tribunale poi aveva emesso una condanna che, divenuta definitiva, aveva portato allordine di carcerazione emesso dal Procuratore della Repubblica di Ragusa. Il giovane Przemyslaw Slawomir Kucma, nel frattempo, sera trasferito ma i militari dellArma erano riusciti a rintracciarlo senza per poterlo trovare. Il soggetto per era noto a molti

Ragusa: Credendo di averla fatta franca il giovane polacco Przemyslaw Slawomir Kucma era tranquillamente uscito per fare passeggiare il cane ma stato notato da un Militare

23 maRZO 2014, DOmENICa

11

In foto, Przemyslaw Slawomir Kucma. militari (che lo avevano gi avuto ospite in caserma

per i vari reati commessi). Uno di essi venerd mat-

tina lo ha notato mentre portava a passeggio il cane e lo ha fermato e accompagnato in caserma. Il cane stato rilasciato e affidato alla madre del giovane, mentre lui stato arrestato e accompagnato al carcere di via Giuseppe Di Vittorio per lesecuzione della pena. Il furto in diritto penale un reato contro il patrimonio previsto dall'art. 624 del codice penale. Tale disposizione stata oggetto di riforma negli ultimi anni. Con la l. 205/99 il legislatore ha modificato il regime di procedibilit (da procedibilit d'ufficio a querela della persona offesa); con la l 128/01, il "Pacchetto sicurezza" il legislatore ha innalzato il minimo edittale (in precedenza non previsto ed interpretato dalla dottrina in pochi giorni, attualmente di 6 mesi). Propriamente Il furto un atto di prevaricazione e si intende in genere l'impossessamento indebito di un bene di propriet altrui ed l'azione tipica del ladro. Si riferisce classicamente alla sottrazione di un bene mobile in danno del legittimo proprietario, ed in tempi recenti la disciplina stata estesa anche al furto di beni immateriali. Il delitto pu essere commesso da chiunque, L'azione esecutiva che costituisce il reato, l'impossessamento del bene altrui: questo impossessamento deve essere seguito senza minaccia o violenza, per non trapassare nell'ipotesi del reato di rapina.

La categoria dei padroncini sollecita lerogazione delle risorse relative allecobonus 2010/2011
a mancata erogazione delle risorse relative allEcobonus 2010/2011 impone unazione di protesta ferma e decisa. Tutte le sigle sindacali di categoria territoriali, Aias, Fai Sicilia, Assotransport, Aitras e Assiotrat, in maniera univoca, hanno disposto la conferma del fermo dei servizi di autotrasporto in Sicilia dalla mezzanotte del 24 marzo 2014 alle 24.00 del 28 marzo 2014. Le associazioni chiedono al premier Matteo Renzi e al ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, limmediata erogazione delle risorse riferite al contributo per le autostrade del mare oltre alla riapertura del tavolo tecnico Stato-Regione Sicilia. La prima norma che attesta l'esistenza della professione di autotrasportatore la legge 20 giugno 1935, n. 1349, ("Disciplinamento dei servizi di trasporto merci mediante autovei-

Autotrasporto: Sciopero da stanotte al 28 marzo


coli") che definisce l'autotrasporto "attivit imprenditoriale per la prestazione di servizi di trasporto verso un determinato corrispettivo". Le autorizzazioni erano subito, e lo sarebbero state per molti decenni, direttamente collegate all'automezzo posseduto. Infatti, i primi regolamenti attuativi della norma (emanati solo nel 1949), indicavano che l'autorizzazione per il trasporto di merci per conto terzi potesse essere assegnata d'ufficio solo alle imprese che esercitavano gi questa attivit, mentre nuove realt avrebbero potuto acquisire il titolo solo a seguito di rinuncia di altre imprese. Dal dopoguerra il responsabile del rilascio delle autorizzazione la Motorizzazione Civile (all'epoca "Ministero dei Trasporti e della Navigazione - Direzione Generale della Motorizzazione Civile"), attraverso le sue sedi provinciali. L'autorizzazione rimasta l'unico documento necessario fino all'emanazione della legge 298/1974 che istitu l'albo professionale degli autotrasportatori. La stessa legge 298 fu quella che istitu anche le cosiddette tariffe obbligatorie a forcella cio un sistema di controllo del prezzo e delle tariffe relative all'autotrasporto. Tale pratica non era comunque un caso isolato italiano ma leggi simili erano gi in vigore anche in altre nazioni; il regolamento rimase in vigore fino al 2005. Tutto ci era riferito a quelle imprese che effettuavano il trasporto con "mezzi pesanti" poich il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 16 maggio 1991 n. 198, attuativo della Direttiva Cee n. 438/89, prevedeva che le imprese che esercitavano l'attivit usufruendo di veicoli con portata utile non superiore a 3,5 tonnellate o peso

totale a terra a pieno carico non superiore a 6 t, avevano solo l'obbligo di dimostrare il requisito dell'onorabilit. Di conseguenza vi furono momenti di incertezza sul mercato e venne presa anche la decisione di depennare d'ufficio dall'Albo le imprese di questo tipo; tutto ci fino alla legge 23 dicembre 1997, n. 454 che ripristinava di fatto l'obbligatoriet alla registrazione di qualsiasi impresa esercente l'autotrasporto all'albo. Passi successivi furono i Decreti legislativi 84 e 85 dell'anno 1988, nati in attuazione delle direttive del Consiglio dell'Unione europea, in merito alla liberalizzazione del mercato e all'armonizzazione del settore. Solo recentemente, con le nuove liberalizzazioni, stata invece configurata l'autorizzazione globale all'impresa, attraverso la quale l'impresa pu convertire in un'autorizzazione unica i vari titoli.

12

Rubrica a cura della Confesercenti Siracusa


La circolare n. 665 del 5 marzo 2014 della Banca del Mezzogiorno Medio Credito Centrale, in attuazione del Decreto Legge n.69/2013 (Decreto Fare), ha introdotto nuove disposizioni operative e innovazioni per quanto concerne le tipologie di piccole e medie imprese che possono beneficiare del Fondo di Garanzia del Medio Credito Centrale. Possono accedere alla garanzia pubblica del Fondo del Medio Credito Centrale, oltre i settori del commercio, del turismo, dellartigianato, del trasporto, i liberi professionisti iscritti ad albi/ ordini professionali e gli studi professionali. Inoltre con la circolare summenzionata vengono ampliate le percentuali di indebitamento dal 30 al 40% sul medio lungo termine e dal 20 al 30% del fatturato per le forme di presentazione cosiddette Semplificate. Rete Imprese Italia incontra Padoan: LItalia ha loccasione per cambiare, dare pi sostegno alle imprese LItalia ha loccasione di cambiare davvero, e le piccole e medie imprese e limpresa diffusa possono e vogliono essere partecipi e protagoniste del cambiamento. Lo ha dichiarato Marco Venturi, presidente di turno di R.E TE. Imprese Italia, nel corso dellincontro con il Ministro dellEconomia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, avvenuto oggi presso la sede del Ministero. Apprezziamo la volont del Governo di superare i limiti di unausterit eccessiva per dare maggiore impulso alla ripresa, ha spiegato Venturi durante il colloquio con il Ministro. Condividiamo il disegno generale delle proposte dellesecutivo, ma riteniamo sia stato un errore escludere dalla riduzione Irpef tanti piccoli imprenditori e lavoratori autonomi, che andrebbero sostenuti come gli altri. Al Governo ha continua-

Si amplia la tipologia dei soggetti che possono beneficiare del Fondo Di Garanzia del Medio Credito Centrale
23 MARZO 2014, DOMENICA

to il presidente di R.E TE. Imprese Italia chiediamo quindi ulteriori atti di realismo e coraggio, con il duplice obiettivo di rilanciare la domanda nel breve periodo e di potenziare la struttura e il sistema produttivo del Paese nel medio. Nel corso dellincontro, la delegazione di R.E TE. ha consegnato al Ministro Padoan una serie di proposte per dare maggior sostegno alle imprese. Ad iniziare dalla Delega Fiscale, di cui le cinque associazioni che compongono R.E TE. (Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti) hanno chiesto unattuazione rapida come primo passo di una vera e propria Riforma del Fisco. Tra le proposte avanzate al ministro, ci sono anche linnalzamento della franchigia Irap e il dimezzamento immediato dellaliquota IMU sugli immobili strumentali delle imprese, con lobiettivo di una totale esclusione, e interventi per dare nuovo impulso al credito, attraverso il rafforzamento dei Confidi e modalit semplificate di accesso al Fondo di Garanzia per PMI, con la contestuale incentivazione delle fonti alternative al canale bancario.

Sul tema dei pagamenti della Pubblica Amministrazione alle imprese, R.E TE. chiede lo sblocco definitivo e rapido dei debiti, istituendo meccanismi per smaltire quelli pregressi anche attraverso la compensazione diretta tra debiti e crediti ed impedire il ripetersi dellaccumulo di risorse non erogate. Inoltre sostiene R.E TE. necessario rivedere il Patto di stabilit interno, nellottica di un superamento dei vincoli per le amministrazione virtuose. Sul fronte di costi energetici e tracciabilit dei rifiuti, invece, le imprese chiedono, rispettivamente, sostegno per luso di fonti alternative e la sostituzione del Sistri con un sistema pi efficiente e meno oneroso dal punto di vista degli adempimenti. Agevolare la concessione del credito per aiutare la ripresa economica e la crescita delloccupazione. Raggiunto accordo su meccanismo unico di risoluzione (SRM). Laccordo di oggi sul meccanismo unico di risoluzione completa lUnione bancaria rafforza la fiducia e la stabilit nei mercati finanziari, e aiuta a ristabilire la trasmissione del

credito alleconomia reale. Avevamo promesso di farlo in tempo per questo Parlamento e labbiamo fatto: cos il presidente della Commissione Ue Jos Barroso. Per il commissario al mercato interno Michel Barnier, un passo enorme verso lallineamento della supervisione e della risoluzione a livello centrale. Questo secondo pilastro, spiega Barnier, consentir di gestire meglio le crisi bancarie, soprattutto in caso di fallimenti transnazionali, perch sar pi efficiente di una rete di autorit di risoluzione nazionali e aiuter ad evitare i rischi di contagio. Il meccanismo unico di risoluzione (SRM) non sar una costruzione perfetta ma consentir di trovare una soluzione in tempo ed efficace per le banche in difficolt, e questo era il suo obiettivo principale. Assieme alla riforme del settore finanziario dei 28 Stati, lunione bancaria ora completata metter fine allera dei salvataggi massicci, contribuir al ritorno della stabilit finanziaria creando cos le condizioni giuste per il settore finanziario affinch possa ricominciare a prestare alleconomia reale che essenziale per consolidare

la ripresa economica e lizzare un trasferimento aiutare loccupazione simbolico di valori tra i due Made in Italy una va- ambiti, il prodotto manifatturiero da una parte e lespecanza fatta su misura rienza turistica dallaltra, per te: al via la nuova campagna pubblicitaria innescato dallespediente dellAgenzia Nazionale della immagine-tessuto e dallaccostamento delle del Turismo Trasformare la ripresa espressioni vacanze e virtuale in ripresa reale made in Italy. Leffetto e promuovere lItalia turi- restituito una duplice stica come destinazione connotazione: Italia turistiin grado di suscitare e ca come brand affidabile soddisfare le aspettative e come servizio cucito su individuali di ciascun turi- misura. sta straniero. Con questa E una Campagna aperfinalit lAgenzia Naziona- ta dichiara Andrea Bable del Turismo lancia per bi, Direttore Generale il 2014 la Campagna di dellAgenzia perch sia comunicazione Made in il video che i vari strumenti Italy Una vacanza fatta su pubblicitari utilizzati, semisura per te, messaggio guono le regole del copycreativo ispirato allau- left permettendo cos alle tenticit ed inimitabilit Regioni e agli operatori dellItalia, che comprende privati che vorranno utiun video e molteplici in- lizzarlo, di personalizzarla terventi corrispondenti ad con limplementazione altrettanti strumenti pubbli- di altre immagini per le citari, modulati ed adattati loro azioni promozionali in funzione dellarea ge- allestero fatte assieme ografica di azione (spot allAgenzia Nazionale del televisivi e sui circuiti dei Turismo. cinema, affissionistica, inserzionistica, diffusione Regola tecnica di prevenzione incendi per via web). Concentrata su 8 mercati le strutture turistico europei (Germania, Au- ricettive allaria aperta stria, Repubblica Ceca, con capacit ricettiva Polonia, Francia, Scan- superiore a 400 persone dinavia, Regno Unito e E stato pubblicato sulla Russia) che rappresenta- Gazzetta Ufficiale n. 61 no quasi il 50% dei pernot- del 14 marzo u.s. il decreto tamenti del turismo estero 28 febbraio 2014 recante in Italia, la Campagna Regola tecnica di prevenpubblicitaria articolata zione incendi per la proper singole tipologie di gettazione, la costruzione prodotto: Cultura & Benes- e l'esercizio delle strutture sere, Enogastronomia, turistico - ricettive in aria Mare e Laghi, Citt darte, aperta (campeggi, villaggi Expo2015, Montagne & turistici, ecc.) con capacit Parchi, Vacanza attiva, ricettiva superiore a 400 Borghi & Enogastronomia. persone. Lutilizzo delletichetta Il provvedimento, che enMade in Italy caratterizza trer in vigore il 13 aprile il messaggio della Cam- 2014, stabilisce i requisiti pagna, abbinando cos il tecnici che devono essere patrimonio storico, cultu- applicati ai fini antincendio rale e ambientale, con la secondo le decorrenze di manifattura deccellenza seguito illustrate per la del nostro Paese. Leffetto progettazione, la costrurestituito quello di una zione e lesercizio delle molteplicit nellunit: strutture turistico-ricettive Italia come brand unico e allaria aperta con capacit ricettiva superiore a 400 riconoscibile. Lidea del marchio Made persone. in Italy, dellagenzia di Si ricorda che le strutture comunicazione Pomilio turistico-ricettive allaria Blumm, quella di rea- aperta con capacit ricetti-

Marco Venturi : LItalia ha loccasione di cambiare davvero, e le piccole e medie imprese e limpresa diffusa possono e vogliono essere partecipi e protagoniste del cambiamento
va superiore a 400 persone sono state inserite tra le attivit soggette alla normativa sulla prevenzione incendi dal D.P.R. n. 151 del 2011: il provvedimento in oggetto completa il quadro normativo definendo la Regola Tecnica specifica per questa tipologia ricettiva. Ai fini della prevenzione incendi e per raggiungere i primari obiettivi di sicurezza relativi alla salvaguardia delle persone e alla tutela dei beni contro i rischi di incendio, il decreto prevede che le strutture turistico - ricettive di cui sopra devono essere realizzate e gestite in modo da: a) minimizzare le cause di incendio; b) garantire la stabilit delle strutture portanti al fine di assicurare il soccorso agli occupanti; c) limitare la produzione e la propagazione di un incendio all'interno della struttura ricettiva; d)limitare la propagazione di un incendio ad edifici od aree limitrofe; e)assicurare la possibilit che gli occupanti lascino i locali e le aree indenni o che gli stessi siano soccorsi in altro modo; f) garantire la possibilit per le squadre di soccorso di operare in condizioni di sicurezza. Le disposizioni contenute nella Regola Tecnica allegata al decreto in oggetto troveranno applicazione secondo le seguenti modalit e decorrenze. Le Disposizioni di cui al Titolo I - Capo I si applicano: a) alle strutture ricettive allaria aperta di nuova realizzazione; b) alle strutture ricettive allaria aperta esistenti che siano oggetto di interventi comportanti la loro completa ristrutturazione; c) alle strutture ricettive allaria aperta esistenti che siano oggetto di interventi comportanti la sostituzione o modifica di impianti di protezione attiva antincendio, la modifica parziale del sistema di vie di uscita, o ampliamenti e realizzazioni di nuove strutture, limitatamente agli impianti e alle parti in ampliamento dellattivit oggetto di intervento di modifica; nel caso in cui gli interventi di modifica comportino un aumento della superficie da destinare ad attivit ricettiva superiore al 50%, gli impianti di protezione attiva antincendio devono essere adeguati per lintera attivit alle disposizioni previste per le nuove attivit. In alternativa per gli interventi comportanti la sostituzione o modifica di impianti di protezione attiva antincendio, la modifica parziale del sistema di vie di uscita, o ampliamenti e realizzazioni di nuove strutture (lett. c), si possono adottare per lintero insediamento ricettivo le disposizioni di cui al Titolo II della Regola Tecnica. Le Disposizioni di cui al Titolo I - Capo II o, in alternativa, le Disposizioni di cui al Titolo II si applicano: Alle strutture ricettive allaria aperta esistenti alla data di entrata in vigore del decreto in oggetto, salvo i seguenti casi: a) possesso di atti abilitativi riguardanti anche la sussistenza dei requisiti di sicurezza antincendio, rilasciati dalle competenti autorit, cos come previsto all'art 38, comma 1, del D.L. n. 69/2013, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98; b) pianificazione, ovvero lavori di realizzazione, modifica, adeguamento, ristrutturazione o ampliamento anche in corso, sulla base di un progetto approvato dal competente Comando provinciale dei vigili del fuoco, ai sensi dell'art. 3 del D.P.R. n. 151/2011. Fatti salvi gli obblighi stabiliti nella vigente legislazione tecnica in materia di sicurezza e di prevenzione incendi, le strutture turistico-ricettive esistenti devono adeguarsi alle disposizioni di cui della regola Tecnica entro le decorrenze di seguito illustrate: Nel caso di applicazione del Titolo I - Capo

23 MARZO 2014, DOMENICA

13

II: a) Entro tre anni dal 7 ottobre 2014 per quanto riguarda le disposizioni di cui ai punti 11; 12; 14; 15, salvo la predisposizione, nel termine previsto alla successiva lettera b), di idoneo sistema provvisorio, anche di tipo mobile, di illuminazione a copertura delle vie di circolazione e di esodo; 16, limitatamente alla rete di naspi ed idranti e 17; b) Entro il 7 ottobre 2014 per quanto riguarda le restanti disposizioni. Nel caso di applicazione del Titolo II: a) Entro tre anni dal 7 ottobre 2014, per quanto riguarda le misure di cui ai Punti B.3, B.4 e B.5, salvo la predisposizione nel termine previsto alla successiva lettera b), di quanto previsto ai sottopunti: b.3.2) relativamente al presidio fisso, b.4.4.) relativamente alla segnaletica e alle planimetrie orientative e di idoneo sistema provvisorio, anche di tipo mobile, di illuminazione a copertura delle vie di circolazione e di esodo; b) Entro il 7 ottobre 2014 per quanto riguarda le restanti disposizioni. I progetti di cui all'art. 3 del D.P.R. n. 151/2011 devono indicare le opere di adeguamento ai requisiti di sicurezza di cui alle lettere a) e b) dei paragrafi precedenti. Per quanto riguarda i prodotti che possono essere impiegati per realizzare le finalit antincendio del regolamento in oggetto, il decreto fa riferimento ai prodotti regolamentati dalle disposizioni comunitarie applicabili ed a queste conformi. Inoltre, gli estintori portatili, gli estintori carrellati, i liquidi schiumogeni, i prodotti per i quali richiesto il requisito di reazione al fuoco, diversi da quelli di cui al punto precedente, gli elementi di chiusura per i quali richiesto il requisito di resistenza al fuoco, disciplinati in Italia da apposite disposizioni nazionali, gi sottoposte con esito positivo alla procedura di informazione di cui alla direttiva 98/34/CE, come modificata dalla direttiva 98/48/CE, che prevedono apposita omologazione per la commercializzazione sul territorio italiano e, a tale fine, il mutuo riconoscimento, sono impiegabili nel campo di applicazione del decreto in oggetto se conformi alle suddette

disposizioni. Infine, i prodotti non contemplati nei punti precedenti possono essere impiegati nel campo di applicazione del decreto stesso purch legalmente fabbricati o commercializzati in uno degli Stati membri dell'Unione europea o in Turchia, in virtu' di specifici accordi internazionali stipulati con l'Unione europea, ovvero legalmente fabbricati in uno degli Stati firmatari dell'Associazione europea di libero scambio (EFTA), parte contraente dell'accordo sullo spazio economico europeo (SEE), per l'impiego nelle stesse condizioni che permettono di garantire un livello di protezione, ai fini della sicurezza antincendio, equivalente a quello prescritto dal presente decreto. PRESSO LA CONFESERCENTI SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER I NUOVI CORSI ABILITANTI E PREPARATORI Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit di vendita di generi alimentari, di somministrazione di alimenti e bevande, di ristorazione, di agente e rappresentante di commercio. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende esercitare lattivit di agente immobiliare. I corsi per gli aspiranti commercianti nel settore degli alimenti, per chi intende esercitare lattivit di somministrazione e ristorazione hanno la durata di 100 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Luned, Mercoled e Venerd dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Per quanto riguarda gli aspiranti agenti e rappresentanti di commercio e gli aspiranti agenti immobiliari i corsi hanno la durata di 80 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Marted e Gioved dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Chi intendesse frequentarli pu recarsi presso la Confesercenti in Via Ticino n. 8 (Tel. 0931/22001) e compilare la scheda di iscrizione.

14

Vittoria: il blitz effettuato allalba dai Carabinieri ha portato allarresto di Pietro di Pietro, che per meglio dissimulare il fumo ne aveva occultato parte anche fra i detersivi di casa.

23 maRZO 2014, DOmENICa

Un rumeno reponsabile di furto catturato dai Militari

SPORT Siracusa
Dalla sbornia di Scordia alla puntuale scorpacciata di tarallucci e vino di cui i superstiti del tifo calcistico siracusano si sono anche stufati, il passo stato breve . Anzi brevissimo. E non ci stupisce affatto che fra le tante possibili scusanti sia affiorata anche la pi risibile che quella del calo di tensione riconducibile allimpossibilit di agganciare la Tiger in cima alla classifica, un aggancio quanto meno folle da ipotizzare per il cospicuo vantaggio accumulato dai peloritani, peraltro mai sceso al di sotto degli otto punti. Fatto comunque buon viso anche a questa evitabilissima figuraccia , possiamo tirare un sospiro di sollievo nellapprendere della determinazione con cui la squadra di Strano si appresta a disputare i play-off, una determinazione di cui almeno da due settimane non riuscivamo a scorgere la pi pallida traccia.

23 maRZO 2014, DOMENICA

15

I muscoli il Siracusa li doveva mostrare domenica scorsa. Oggi sarebbe troppo facile
Le probabili formazioni
Siracusa (4-4-2) All. Pippo Strano Far Lombardo Diop Chiariello Liistro Visone Calabrese Garrasi Bufalino Carbonaro Frittitta del calcio siracusano. Sincontravano sul terreno di gioco dellallora Vittorio Emanuele due squadre di Lega giovanile, una che conduceva la classifica , lArchia, e laltra che fungeva da cenerentola. Sul quattro a zero per la squadra pi titolata, il compianto Pietro Cancellieri, disse ai suoi ragazzi che poteva bastare . Uno di loro fece per finta di non aver sentito e dopo aver driblato lintera difesa entr in porta con tutto il pallone per la quinta rete. Cancellieri da bordo campo non si scompose : chiam il giocatore, lo fece avvicinare alla panchina e lo sped dritto negli spogliatoi, fra gli applausi di un pubblico che allora apprezzava questi gesti. Oggi il Siracusa ha di fronte una squadretta di ragazzini che Santo De Pasquale, presidente del Mazzarr, un paesino di 1500 abitanti ,

Niente sconti ma rispetto per il Mazzarr

Nel nome degli antichi valori che ancora sopravvivono nel calcio

lun per cento della popolazione di Siracusa, sta mantenendo dignitosamente in Eccellenza. Gli azzurri vincano, come da pronostico, ma la rispettino ! Armando Galea Le Partite di oggi Calcio Eccellenza Girone B Fc Acireale-Rometta Igea Virtus-Acireale 3-0 MisterbiancoScordia(sab) Siracusa-Mazzarr Taormina-Modica Tiger-San Pio (sab) Viagrande-San Gregorio Vittoria-Rosolini Basket A-1 Donne Lupari-Acqua e Sap. Famila Schio-Orvieto Trogylos-Passalacqua Cagliari-Carispezia Lavezzini-G. Lucca Riposa : Venezia

In foto, Dominte Marius.

Crobaca: Con la marijuana dentro la zuccheriera


lle prime luci dellalba di ieri scattato il blitz da parte dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vittoria che, con lausilio di unit cinofile del Nucleo di Nicolosi hanno tratto in arresto Pietro Di Pietro, vittoriese classe 1966, coniugato, camionista, il quale, a seguito di una perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso di circa 6 etti di sostanza stupefacente del tipo marijuana, custodita parte in una zuccheriera in ceramica, posta sul top della cucina e parte celata sotto un lavabo, nascosta dietro alcuni flaconi di detersivo. A seguito della sua condotta, il Di Pietro veniva immediatamente condotto presso la caserma di Via Giuseppe Garibaldi, sede del Comando Compagnia Carabinieri di Vittoria, da dove al termine delle formalit di rito, luomo verr posto agli arresti domiciliari a disposizione dellAutorit Giudiziaria iblea davanti la quale dovr rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La droga sequestrata stata

In foto, la marijuana rinvenuta e sequestrta dai Carabinieri.

gi inviata presso il Laboratorio di Sanit Pubblica dellAzienda Sanitaria Provinciale di Ragusa al fine di stabilirne leffettiva composizione e il numero di dosi ricavabili. Tenuto conto che, allo stato attuale il prezzo della marijuana sul mercato varia da 10 a 15 euro al grammo, pertanto la sostanza sequestrata complessivamente avrebbe potuto fruttare oltre 5.000 euro qualora venduta al dettaglio nelle piazze dellipparino. Complessivamente, con larresto odierno salgono a 12 le persone tratte in arresto nellanno 2014, nellambito della lotta

alla droga nella giurisdizione della Compagnia di Vittoria. In totale, nel corso delle varie operazioni, sono state sequestrate oltre 2000 dosi di marijuana destinate principalmente al consumo tra i giovani. Molti studi hanno evidenziato, per i consumatori abituali di cannabis, una probabilit pi elevata di sviluppare alcune malattie psichiatriche rispetto alla popolazione generale. In particolare, nei consumatori di cannabis vi sarebbe una maggiore incidenza di disturbi bipolari, depressione e fobie, nonch di deterioramento cognitivo.

Con larrivo della primavera i controlli in Contrada Macconi di Acate proseguono senza sosta con lobiettivo di migliorare le condizioni di vivibilit e conseguentemente di fruibilit da parte dei cittadini proprietari di abitazioni nella zona. Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Acate hanno continuato il setacciamento di tutte le contrade a ridosso della Marina di Acate con specifico riferimento alle Contrade Case Serre, Macconi, Dirllo-Recinto, ove pochi giorni fa i Carabinieri della Compagnia di Vittoria avevano denunciato 7 soggetti per vari reati. Venerd sera i militari intercettavano e soffermavano lattenzione su un gruppetto di cittadini rumeni che si aggiravano con atteggiamento sospetto nella zona di Case Serre; dal controllo pi approfondito emergeva che uno di loro identificato in Dominte Marius, rumeno cl. 86, celibe, era destinatario di un provvedimento di Mandato dArresto Europeo emesso dallAutorit Giudiziaria rumena, per il reato di furto aggravato commesso in Romania e per il quale dovr scontare una pena residua di anni 5 e mesi 2 di reclusione. Il rumeno una volta rintracciato, veniva immediatamente condotto presso la caserma di Via Galilei, da dove, al termine delle formalit di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Ragusa a disposizione della Corte dAppello di Catania che curer i rapporti con lo stato estero ai fini dellestradizione. Non si esclude che lo stesso possa essersi reso responsabile di reati contro il patrimonio nelle aree rurali dellacatese, fortemente colpite da scorribande per tutto linverno, a cui i Carabinieri della Stazione di Acate hanno dato importanti risposte repressive. Lazione preventiva e repressiva da parte dei Carabinieri proseguir senza sosta nei prossimi giorni, con lobiettivo di contrastare ogni forma di illegalit che metta in pericolo la sicurezza di residenti ed imprenditori.

Lucarelli Di Salvatore Grasso Quattrocchi Ferrara De Lisi Ansaldo Battaglia Mangano Sciara Torre Mazzarr (4-4-1-1) All.DAmico Arbitro : Rosario A.grasso di Acireale Assistenti: Avolio e Otello da Catania

Tanto che non vorremmo fosse stata suggerita dallapparente facilit dellincontro di oggi con il fanalino di coda Mazzarr , una squadra che nonostante la classifica deficitaria che ne ha determinato con largo anticipo la retrocessione, continua a battersi con ammirevole coraggio e senso sportivo.

Una posizione che merita rispetto e che ci riporta alla mente un significativo episodio accaduto tanti e poi tanti anni fa. Cerano allepoca allenatori che oltre ad insegnare calcio davano anche lezioni di vita. E una di queste fu impartita da un noto tecnico di formazioni minori e il suo gesto rest negli annali

Basket A1/F. "Derby dell'Isola", Priolo riceve Calcio a 5 A1/F. Al PalaLoBello arriva il Rionero la Passalacqua Ragusa
Ultima giornata del campionato di serie A1 femminile, prima dei playoff scudetto, con il derby siciliano tra la Trogylos Priolo di coach Santino Coppa e la Passalacqua Ragusa. Una partita, quella che andr in scena oggi alle 18,00 al Palaenichem di Priolo, che sar ininfluente per entrambe le squadre, poich il Priolo matematicamente salva, mentre Ragusa matematicamente seconda ma, proprio per questo motivo potr essere una festa dello sport, nella quale si troveranno di fronte le due massime espressioni del basket femminile dellIsola. Un match, importante per la Trogylos che ha il compitomdi di riscattare la sconfitta esterma nel girone d'andata e quello di non sfigurare davanti al proprio pubblico. "Abbiamo raggiunto la salvezza sul campo- ha commentato capitan Bonfiglio- ben prima che Chieti venisse esclusa dal campionato, e quello che abbiamo fatto equivale ad un vero miracolo. Nel corso della stagione, anche quando giocavamo con tre titolari, abbiamo sempre dato il meglio, e il pubblico lha capito. capitato anche di perdere con scarti pesanti, ma siamo uscite tra gli applausi proprio perch la gente di Priolo ne capisce di basket. Per questo motivo ha concluso la biancoverde - vogliamo fare una bella prestazione e salutare nel migliore dei modi i nostri tifosi che, domenica pomeriggio, sono sicura ci sosterranno in massa. Salvatore Cavallaro

Si gioca oggi la ventitreesima giornata del campionato di massima serie del calcio a cinque femminile. Per i tifosi siracusani, l'appuntamento sar alle ore 16 al Palazzetto dello sport intitolato a Concetto Lo Bello per seguire la partita tra le Formiche, ottave nel girone meridionale a 33 punti e a cinque di distanza dall'ultimo posto valido per i play-off, e il Rionero, decimo in classifica e appena fuori dalla zona dei play-out. Le aretusee ci tengono a vincere e a dare ai propri supporter un'altra bella soddisfazione nel finale di campionato, quando ormai mancano solo quattro giornate alla conclusione.

16

23 MARZO 2014 DOMENICA

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Aygo Edition 1.0 3P MY13. Prezzo promozionale chiavi in mano 8.350 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 + IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/l, emissioni CO2 104 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Yaris Active 1.0 3P. Prezzo promozionale chiavi in mano 9.950 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 +IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Immagini vetture indicative.