Sei sulla pagina 1di 9

Passa il Ddl sul servizio idrico integrato

A pagina sei www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

POLITICA

Omicidio La Porta Convalidato il fermo dei quattro


i A pagina sette e mail info@libertasicilia.com

CRONACA

Stop al ricorso
La Giunta Garozzo cancella il provvedimento della precedente

mercoled 19 marzo 2014 Anno XXVII N. 62 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: Mosco Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51Tel. Tel. 093146.21.11 46.21.11- -Fax Fax0931 0931/ sabato 17 marzo 2012 Anno XXV N.64 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: viavia Mosco 5151 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 0931 / 60.006 0,50

QUOTIDIAnO DELLA PROVInCIA DI SIRACUsA SIRACUSA

Floridia

Niente opposizione al piano paesaggistico


NUOVE ELEZIOnI

Brogli Decide il Cga

Il

Il prossimo 9 aprile, il Consi-

glio di giustizia amministrativa decider come e quando fissare la data delle nuove elezioni Regionali a Pachino e Rosolini. Questa la novit emersa nelle ultime ore a proposito della vicenda relativa ai brogli elettorali in occasione della tornata regionale dellottobre 2012. Non incider, quindi, sulla ripetizione delle elezioni nei due comuni lacquisizione degli atti da parte della magistratura di Siracusa presso il Cga di Palermo, perch ha un percorso distinto e separato dalla sentenza dellorgano amministrativo. Ho parlato con i miei avvocati che mi hanno confermato che la sentenza del Cga deve essere attuata.
A pagina tre

Comune di Siracusa ha rinunciato al ricorso contro il decreto di adozione del Piano Paesaggistico della provincia. Latto stato deliberato dalla Giunta comunale ed in controtendenza rispetto a quanto aveva stabilito la precedente amministrazione comunale che aveva impugnato il provvedimento, dando un preciso segnale sul tipo di politica che intende portare avanti per la tutela del territorio e dellambiente siracusano. Si tratta di una scelta significativa ha spiegato lassessore comunale Alessio Lo Giudice
A pagina cinque

EVENTI

Riflettori sui tesori archeologici nascosti


A pagina otto

Sindaco aggredito Coppia arrestata

Si erano recati al palazzo municipale di Floridia per chiedere al sindaco Orazio Scalorino, notizie sul loro alloggio popolare. Alle notizie negative che il primo cittadino ha dato loro, i due sono andati in escandescenza scagliando la propria rabbia contro il malcapitato sindaco e contro altre persone presenti in quel momento al palazzo di citt. La coppia di floridiani stata arrestata ieri pomeriggio.
a pagina sei

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione. societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli (che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione. fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lesecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale cuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni. allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito: sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

TRIBUNALE DI SIRACUSA
COME PARTECIPARE

19 MARZO 2014, MERCOLED

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

23/03/2014
LE VENDITE GIUDIZIARIE

e-mail info@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

19 maRZO 2014 mERCOLED

Brogli: il Cga decide la data delle elezioni


Il prossimo 9 aprile, il

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa si riunisce il 9 aprile prossimo

www.astetribunale.com

Linchiesta della magistratura siracusana non incider sulla ripetizione delle elezioni nei comuni di Pachino e Rosolini

VENDESI IMMOBILI FLORIDIA, CORSO V. EMANUELE, centralissimo, basso commerciale di c/a 65 mq. Ottimo lo stato, costr. 2002. 65.000. C.E.: G - EPgl: 274,4 KWH/MQ anno (RIF. 2523) Tel. 335/7762739 VIA MONTORSOLI , appartamento composto da ingresso su soggiorno con cucinino, camera da letto, piccola cameretta, bagno + rip. in veranda chiuso a vetri.. 60.000. C.E.: G - EPgl: 212,1 KWH/MQ anno. (RIF. 2581) Tel. 335/7762739 ADIACENZE PIAZZA ADDA, VIA ARNO, in piccolo condominio, , appartamento pentavani composto da ingresso, salone doppio divisibile, 3 vani letto, cucina abitabile e bagno. Totalmente ristrutturato. Prezzo ribassato a 135.000,00. C.E.: G - EPgl: 193,6 KWH/MQ anno (RIF. 2513) Tel. 335/7762739 PIAZZAADDA, in Residence, posto al 1 piano, ideale per uso ufficio, bivani + servizi. Ottimo lo stato. 95.000 trattabili. C.E.: G - EPgl: 192,5 KWH/MQ anno (RIF. 2515) Tel. 335/7762739 LIDO SACRAMENTO, indipendente, centralissima, villa in costruzione su 650 mq di terreno posta su 2 livelli + sottotetto e garage. Finiture di primissima scelta. 345.000,00. (RIF. 2460) Tel. 335/7762739 VIA RIVERA DIONISIO IL GRANDE, in residence stile liberty, attico 4 vani + serv. + n 2 terrazze a livello con vista mare. Prezzo Ribassato 140.000 . Ottimo lo stato. Poss. garage. C.E.: G - EPgl: 208,3 KWH/ MQ anno (RIF. 2526) Tel. 335/7762739 PIZZUTA, in piccolo

INSERZIONI GRATUITE

condominio con giardino e posto auto, appartamenti di diverse metrature: Tipologia 1: 2 vani + servizi di mq 45 80.000; Tipologia 2: 3 vani + servizi di mq 65 + garage mq 18 115.000,00; Tipologia 3: 3 vani su 2 livelli + d. ser. di mq 90 + garage mq 18 165.000; Tipologia 4: 3 vani + doppi servizi di mq 101 + garage mq 18 192.000,00. (RIF. 2568) Tel. 335/7762739 PIAZZA ADDA, in residence, appto di mq 130 per uso ufficio, libero o locato con buon reddito. Prezzo Ribassato 160.000. Classe Ener : G - EPgl: 159,6 KWH/ MQ anno (RIF. 2560) Tel. 335/7762739 VIA PADOVA , totalmente ristr. nel 2003,vista mare,termo/ascensorato, appartamento composto da 3 vani + servizi. Facciata rifatta. 130.000,00. C.E.: F - EPgl: 68,5 KWH/ MQ anno (RIF. 2479) Tel. 335/7762739 PRESSI VIALE TUNISI, panor., vista mare, da ristrutturare, app.to 4 vani + servizi. 110.000trattabili. C.E.: G - EPgl: 172,2 KWH/MQ anno (RIF. 2572) Telefonare per info 335/7762739 CASEVACANZE COMPRO/VENDO FONTANE BIANCHE vendesi villetta appena ristrutturata a pochi passi dal mare, ben rifinita. Classe Energetica G Tel. 095/7834932 347/7301873 VENDO villetta, Fanusa, a mt 200 dal mare, con termosifoni, licenza edilizia, con terrazza calpestabile, complesso custodito, parcheggio auto. C.E. G Tel. 330/594042 - lm1947@ libero.it ZONA Arenella, Via isole Bali, vendesi vil-

letta. Classe Energetica G Tel. 333/3168227 - 0931/758884 330/378427 TERRENI VENDESI appezzamento di terreno di c/a 500 mq, zona Villaggio Miano, con progetto approvato per una costruzione di c/a 140 mq. Occasione da non perdere E 100.000 Tel. 339/2067818 AFFITTASI terreno 2000 mq x qualsiasi uso a km 7 da Sr Tel. 328/8057615 328/5681091 BELVEDERE Villaggio S. Lucia, (Via Mario Francese) vendesi 1 appezzamento di terreno di 3000 mq, panoramico, provvisto di acqua potabile, luce Tel. 0931/891260 - 0931/745192 C.DA TREMMILIA bassa vendesi terreno edificabile di mq 5000. Prezzo affare Tel. 338/1378751 TERRENO zona Tremmilia, mq 1300, edificabile, solo privati, vendesi Tel. 320/7883045 TREMILIA vendesi terreno di 17.500 mq (sulla strada) P.R.G., zona C4, possibilit realizzare n. 8 ville in lotti da 2000 mq. Prezzo ribassato, ottimo affare Tel. 338/1378751 VENDESI terreno agricolo c.da Puzzoni (zona Floridia)di c/a 6000 mq, con alberi di olive e carrube E 20.000 tratt Tel. 0931/746009 0931/490659 VENDESI caseggiato rustico da ristrutturare con terreno 18 ettari, con trivella, sito in tenere di Noto c.da Cavasecca, adatto per agriturismo a 6 km da Cassibile, a 10 minuti dal mare (Fontane Bianche), a 20 minuti da alta collina (700 mt Palazzolo Acreide). Vendesi anche parzialmente Tel. 0931/782848 no perditempo solo referenziati VENDESI terreno recintato di 8000 mq con struttura di 600 mq su

due livelli compresa mansarda zona Cassibile - contrada Cavasecca siracusa, prezzo affare Tel. 333/3780306 VENDESI terreno agricolo, contrada S.Domenico, sotto il 2 cavalcavia dellautostrada Sr-Cassibile, mq 5.000 c/a E 18.000 Tel. 392/9674421 VENDESI terreno edificabile sito in Solarino, via Livenza. Capacit edificatoria mq 877. Richiesta E 55.000 tratt Tel. 338/8269156 338/8337265 BUCCHERI BUCCHERI vendesi terreno 13000 mq zona medievale a 1 km c/a dal paese con uliveto e frutteto, acqua, luce, casa di 3 vani e serv. e forno a legno. Tot. recintato e adiacente strada E 50.000 Tel. 0931/767641 - 338/2403221 CANICATTINI VENDESI 3.000 mq di terreno agricolo, con ulivi e mandorle vicino Canicattini Bagni con 80 mq di caseggiato da ristrutturare E 15.000 Tel. 334/9280779 VENDESI 10.000 mq di terreno agricolo, vicino Canicattini Bagni, con 80 mq caseggiato da ristrutturare E 22.000 Tel. 334/9280779 FLORIDIA TERRENO Floridia centro vendesi lotti edificabili mq 13x10 su tre piani, in complesso dotato opere urbanizzazione, fornito di strade, acqua, luce e gas Tel. 328/4471549 339/2018727 NOTO VENDESI lotto di terreno recintato di c/a 2000 mq, sito in territorio di Noto, c.da Cavasecche Tel. 333/9630039 PACHINO VENDESI o scambiasi 13 Tumuli di terreno con vigneto di uva nero davola da mosto, uliveto, frutteto e casa abitabile sito in c.da

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Procedure esecutive immobiliari riunite nn. 335/1997 - 135/2000 - 19/1998 R.G.E. LAvv. Girolamo Venturella, con studio in Siracusa, v.le Santa Panagia n. 136/L, delegato ai sensi dellart. 591 bis c.p.c. dal Giudice Esecuzioni con propria ordinanza dell11/06/2008, AVVISA che presso il Tribunale di Siracusa si vender il 22/05/2014, alle ore 12:00, senza incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, il 29/05/2014 ore 12:00, i seguenti beni: Lotto 1: 60/100 di terreno ubicato in Avola,C.da Limarri Risicone, riportato nel N.C.T. del Comune di Avola alla partita 26850, f.gl. 62, p.lle 352, 5, 396 gi 353. Prezzo base, ribassato per la quinta volta di , . 20.200,93. Lotto 2: di terreno ubicato in Avola, C.da Limarri Risicone, riportato nel N.C.T. del Comune di Avola, al f.gl. 62. p.lla 397 ( gi 269-6 ) su cui insistono dei fabbricati riportati nelle N.C.E.U. di Avola al f.gl. 62, p.lla 397 sub 11 ( gi sub 2-34-5-6-8 ). Prezzo base, ribassato per la quinta volta di , . 44.032,83. Lotto 3: di Fondo rustico sito in Noto, C.da Carcirera riportato nel N.C.T. del Comune di Noto al f.gl. 379, p.lle 33-48-59-63-6-62-34-47-60-58-6110. Prezzo base, ribassato per la quinta volta di , . 14.565,75. Gli immobili vengono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, cos come identificati, descritti e valutati dallesperto nelle relazioni di stima. Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare presso lo studio del professionista delegato, entro le ore 12 del giorno antecedente la vendita, domanda in bollo in busta chiusa unitamente a copia del proprio documento didentit e, se necessario, valida documentazione comprovante i poteri o la legittimazione a partecipare e ad assegno circolare non trasferibile intestato al professionista delegato, quale cauzione, pari al 10% del prezzo proposto, comunque non inferiore al prezzo base, o, in caso di vendita con incanto, al 10% del prezzo base dasta fissato. Nel caso di vendita senza incanto lofferente dovr depositare, altres, nel termine suddetto dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. Per la vendita con incanto laumento minimo stabilito per il lotto I in .2.000,00, per il lotto II in . 3.000,00 e per il lotto III in . 1.000,00. Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme previste per i depositi giudiziari entro il termine di gg. 60 dallaggiudicazione. Tutte le spese successive allaggiudicazione sono a carico dellaggiudicatario. Le relazioni di stima trovasi pubblicate sul sito www.astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni presso il delegato (0931.1851341 girolamov@yahoo.com). Siracusa, l 12/03/2014 Il Professionista Delegato Avv. Girolamo Venturella VENDESI 8 Tumuli di terreno con vigneto di uva nero davola. Tel. 0931/492256

luparello Pachino con casa o villetta sita in paese o citt Tel. 0931/492256 - 340/0914511

Consiglio di giustizia amministrativa decider come e quando fissare la data delle nuove elezioni Regionali a Pachino e Rosolini. Questa la novit emersa nelle ultime ore a proposito della vicenda relativa ai brogli elettorali in occasione della tornata regionale dellottobre 2012. Non incider, quindi, sulla ripetizione delle elezioni nei due comuni lacquisizione degli atti da parte della magistratura di Siracusa presso il Cga di Palermo, perch ha un percorso distinto e separato dalla sentenza dellorgano amministrativo. Ho parlato con i miei avvocati che mi hanno confermato che la sentenza del Cga deve essere attuata, quindi si andr al voto in sei sezioni di Pachino e tre di Rosolini, ha detto lex parlamentare regionale del Mpa, Pippo Gennuso. Lacquisizione degli atti da parte della Procura di Siracusa rientrerebbe nella normale attivit di indagini, sul materiale elettorale sparito dallarchivio del tribunale di Siracusa, nel presunto allagamento del 20 novembre del 2013, 20 giorni dopo che il Cga aveva chiesto alla Prefettura del capoluogo la verifica dei verbali e delle schede. Intanto, c da notare che i plichi trafugati non riguardano soltanto le 9 sezioni di Pachino e Rosolini, ma anche il materiale di altri seggi del-

In foto, seggio elettorale.

la Circoscrizione di Siracusa. Alla mancata appli-

cazione della sentenza da parte del presidente della Regione,

no chiesto al Consiglio di giustizia amministrativa di nominare un commissario ad acta per indire le elezioni. Il ricorso allAvvocatura dello Stato da parte dellufficio di Presidenza dellArs e della Regione siciliana aggiunge lex deputato stato soltanto una escamotage per ritardare lapplicazione della sentenza e per non cadere in un reato penale come quello dellomissione in atti dufficio. Sui plichi spariti al palazzo di giustizia di Siracusa, Gennuso in piena sintonia con i deputati regionali Bruno Marziano e Vincenzo Vinciullo ed afferma che bisogna dare un volto, un nome e cognome ad eventuali mandanti ed esecutori materiali che hanno commesso un reato gravissimo. Il trafugamento del materiale elettorale conclude Gennuso non ha precedenti in tutta Italia ed una barbara violazione della legge che Rosario Crocetta, gli per le regionali del annienta la volont deavvocati di Gennuso, Piemonte, con un atto mocratica dei cittadini cos come avvenuto di ottemperanza han- elettori.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Yaris Hybrid Lounge E 15.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011) con il contributo della Casa e dei Concessionari Toyota. Auris Hybrid Active ECO prezzo di listino 23.450 E (inclusa IVA, esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011). Ecoincentivo Toyota senza rottamazione o permuta: 4.000 E inclusa IVA con il contributo della Casa e del concessionario. Prezzo promozionale E 19.450. Offerta valida fino al 28/02/2014. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 27 km/l, emissioni CO2 85 g/km.

19 maRZO 2014 mERCOLED

19 maRZO 2014 mERCOLED

Parcheggio in Ortigia La rabbia dei residenti


residenti di Ortigia sono infuriati. Il problema legato al parcheggio delle auto dei residenti, multate in piazza san Giuseppe, malgrado gli stalli a loro riservai. La protesta scatta ad opera di due cittadini, Roberto Giuffrida e Salvatore Bisicchia i quali hanno scritto una lettera apeta al sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo e al presidente del Consiglio di quartiere, Salvuccio Scarso. Quio di seguito il testo della missiva. Si pu lasciare lauto sotto casa e rischiare di prendere una multa ingiustificata? Si pu parcheggiare in un posteggio libero e ritrovarsi una multa poich si espone il pass ZTL? Paradossi siracusani accaduti in Ortigia, dove in un tranquillo pomeriggio, una pattuglia di Vigili Urbani passata per le vie del quartiere elevando multe allimpazzata. In piazza San Giuseppe, ad esempio, sono state multate le auto dei residenti e non le altre. La giustificazione sembra essere data dal fatto che i residenti possono sostare solo negli stalli a loro assegnati. Dato ci, alcune domande sorgono spontanee: perch non si delimitano chiaramente con unadeguata segnaletica orizzontale e verticale gli stalli assegnati ai residenti e quelli liberi? Perch non si mettono divieti di sosta dove non , a nessuno, concesso di posteggiare? Perch non si rivede tutta la normativa che regola la ZTL e il rilascio dei pass? Queste domande le poniamo al Presidente della circoscrizione Ortigia, al Sindaco, allassessore alla mobilit, allassessore al centro storico e al comandante dei Vigili Urbani. Vogliamo ricordare a tutti loro che proprio alcuni giorni addietro alcuni Vigili, sempre in Piazza San Giuseppe, consentivano ad unauto di grossa cilindrata la sosta nello stallo riservato allambulanza del 118 senza batter ciglio e senza scrivere alcun che! Ricordiamo ancora Piazza Minerva e piazza Duomo invase da auto e mezzi pesanti in occasione della visita del Primo ministro Renzi. Le regole vanno rispettate anche se si tratta di visite di stato perch, dei luoghi storici e con una pavimentazione delicata, non possono essere violentati

Raffica di multe alle auto posteggiate negli stalli riservati agli abitanti

La Commis-

Passa il Ddl su Ato

Lo ha deciso la Giunta comunale di Siracusa nel corso dellultima riunione

Lettera aperta al sindaco Garozzo e al presidente del consiglio di quartiere Ortigia da parte di due cittadini siracusano
I

In foto, parcheggio selvaggio in piazza san Giuseppe in Ortigia.

da tantissime auto e qualche mezzo pesante anche se si tratta di eventi occasionali. Chiediamo a chi ci amministra che non si faccia cassa a danno dei cittadi-

ni e che le regole siano fatte rispettare a tutti in egual misura perch il loro rispetto vale al di l della personalit che si rappresenta e della cilindrata dellauto che si possiede.

sione Territorio e Ambiente ha approvato ieri mattina il Disegno di Legge relativo alle disposizioni urgenti in materia di servizio idrico integrato. Lo comunicano gli on. Enzo Vinciullo e Marika Cirone. Il provvedimento, ricordano i due deputati aretusei, era stato sollecitato dai sindaci della provincia di Siracusa, rimasti coinvolti, malgrado loro, nel fallimento di SAI 8. Il provvedimento approvato, supportato da tutti i deputati dalla provincia di Siracusa, adesso passer in Aula per lapprovazione definitiva in modo tale che la vicenda del fallimento di SAI 8 si possa concludere favorevolmente e venga data stabilit occupazionale ai lavoratori impegnati nel servizio.

Lassessore Lo Giudice commenta: E una scelta significativa che attesta limpegno dellamministrazione a tutela del nostro territorio
Il
Comune di Siracusa ha rinunciato al ricorso contro il decreto di adozione del Piano Paesaggistico della provincia. Latto stato deliberato dalla Giunta comunale ed in controtendenza rispetto a quanto aveva stabilito la precedente amministrazione comunale che aveva impugnato il provvedimento, dando un preciso segnale sul tipo di politica che intende portare avanti per la tutela del territorio e dellambiente siracusano. Si tratta di una scelta significativa ha spiegato lassessore comunale Alessio Lo Giudice che attesta limpegno concreto dellAmministrazione comunale a tutela del patrimonio ambientale e culturale della nostra citt. Ladozione della delibera consequenziale ad uninterrogazione firmata dai consiglieri comunali Alessandro Acquaviva, Marina Zappulla e Cristina Merlino. La richiesta era quella di revocare la delibera approvata dalla precedente giunta, guidata da Roberto Visentin, con cui il Comune ricorso contro ladozione, da parte della Regione, del piano di tutela paesaggistica. La questione presto spiegata: si fronteggiano due visioni contrapposte della tutela dellambiente; da una parte le associazioni ambientaliste e i politici contrari alla cementificazione del territorio. Nel mese do ottobre scorso, il Tar di Catania ha giudicato infondate le osservazioni del Comune, perch privo di Vas, la valutazione ambientale strategia e frutto di decisioni non adeguatamente concertate con i rappresentanti del territorio. La delibera della giunta Garozzo la messa in pratica della volonta dellamministrazione di puntare su uno sviluppo eco-sostenibile, basato sul principio dei volumi zero. Positivo il commento da parte dei due consiglieri della maggioranza, Aessandro Acquaviva e Marina Zappulla: Non possiamo che esprimere la nostra soddisfazione per la decisione dellamministrazione comunale di revocare la delibera n. 146 del 21/04/2012 - affermano in una nota congiunta diffusa ieri alla stampa - con cui la Giunta Visentin aveva dato mandato allufficio legale di promuovere un ricorso al TAR contro la determina di adozione del piano paesaggistico provinciale. Tale decisione ,gi anticipata il 14 Novembre 2013 in risposta alla nostra interrogazione di sollecitazione , apre una nuova stagione della politica di gestione del territorio in cui il paesaggio non sar pi considerato come un problema ma come una ricchezza collettiva, un bene da difendere e valorizzare anche ai fini economici e turistici. Intendiamo ringraziare lamministrazione per aver dimostrato concretamente di voler mantenere fede agli impegni elettorali e ribadiamo il nostro pieno sostegno a tutte quelle iniziative della Giunta finalizzate allo sviluppo ecosostenibile della citt. R.L.

Stop al ricorso al Tar per il piano paesaggistico

In foto, la zona della Pillirina.

Cordialit e professionalit Siracusa al primo posto in Italia


La provincia di Siracusa al primo posto, tra tutte le province dItalia, per la cordialit e competenza del personale alberghiero. Il dato statistico confortante il risultato dellindagine svolta dal portale Hotel.info, che vede La classifica stata redatta grazie agli ospiti che hanno valutato su www.hotel. info lalbergo prenotato dopo il proprio soggiorno, servendosi di un sistema a punti (da 0 a 10) valutando la cordialit e la professionalit del personale alberghiero. Questo dato dichiara Sebastiano Bongiovanni presidente del Consorzio Siracusa Turismo testimonia la qualit dellofferta ricettiva della nostra provincia, che il frutto

GRADIMENTO DEI TURISTI

Grave incidente stradale: torna a casa Matteo Blundo, il ciclista solitario


nata e prosegue sotto una cattiva stella lavventura di Matteo Blundo, il commerciante priolese, partito in bici nel gennaio scorso per raggiungere il Madagascar. Dopo lo stop forzato a causa della scomparsa della madre, mentre si trovava in terra campana, oggi Blundo costretto a tornare a casa per curare le gravi lesioni subite in un grave incidente stradale in cui stato coinvolto mentre si trovava lungo le strade della Croazia. Stavo percorrendo una discesa ripida racconta Blundo quando si spezzato lasse del carrello. Ho perso lequilibrio e sono rovinato per terra. Il problema maggiore stato il fatto che il carrello, che pesa oltre duecento chili, ha finito per travolgermi. Sono stato soccorso da un motociclista di passaggio, che ha notato la gravit delle lesioni riportate nella caduta. I poliziotti mi hanno fatto

CRONACA

del lavoro e della professionalit degli imprenditori del settore alberghiero. Va fatto, quindi, un plauso e i complimenti ai titolari delle strutture ricettive e soprattutto a tutti i dipendenti che con il loro impegno hanno

contribuito a questo risultato. Questi dati, come altre notizie positive sul nostro territorio, contribuiscono allimmagine positiva e quindi allincremento del livello di competitivit della destinazione.

soccorrere da unambulanza, che mi ha trasportato in un ospedale a unora di distanza dal luogo in cui ho subito lincidente. Le conseguenze della caduta sono gravi. Blundo ha riportato fratture ad entrambe le braccia, una ferita lacero contusa al capo, contusioni in diverse parti del corpo. Dopo le cure, il ciclista solitario stato dimesso dallospedale ma stato costretto a tornare a casa. Il suo arrivo in treno previsto per questa mattina e il primo appuntamento sar allospedale Umberto primo di Siracusa per essere sottoposto ad ulteriori accertamenti. Non potevo continuare il viaggio in queste condizioni dice Blundo Torno ma soltanto per sottopormi alle terapie. Ho lasciato la bicicletta e tutti gli indumenti in Croazia. Non appena sar in grado di risalire in bici, ripartir da dove ho lasciato.

Loperazione coordinata dalla direzione distrewttuale antimafia di Catania

19 maRZO 2014 mERCOLED

19 maRZO 2014 mERCOLED

Traffico di migranti Arrestati otto egiziani


Otto persone sono state arrestate nell'ambito di un'operazione portata a termine dal personale delle Squadre Mobili di Siracusa e Catania e del Servizio Centrale Operativo. Eseguita l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP di Catania nei confronti di cittadini egiziani, ritenuti responsabili del reato di associazione per delinquere finalizzata a favorire lingresso e la permanenza irregolare dimmigrati sul territorio italiano ed europeo. La complessa indagine, in particolare, ha consentito di individuare loperativit a Siracusa, Catania, Milano, Como, Anzio (RM) e Andria (BA), di una rete criminale di cittadini egiziani dediti, dietro compenso, a fornire assistenza logistica, principalmente a connazionali ed a cittadini siriani sbarcati in questa provincia e provenienti dalle coste del Nord Africa; proprio presso i citati capoluoghi sono state eseguite le segnalate catture. I destinatari delle misure restrittive accoglievano i migranti irregolari - fuggiti da strutture di accoglienza o sottrattisi allindividuazione delle Forze dellordine al momento dello sbarco - presso abitazioni o strutture fatiscenti, provvedendo, dopo aver ricevuto somme di denaro, al loro trasferimento verso le destinazioni finali, solitamente individuate in Paesi del Nord Europa. Si premuravano di proteggere ed agevolare la fuga degli scafisti, fino a far loro raggiungere la localit di destinazione o il rientro in Egitto per compiere altri viaggi per conto del consesso criminale. Gli otto egiziani sono ritenuti anche responsabili, a diverso titolo, per reati attinenti ad 8 sbarchi avvenuti tra la scorsa estate ed autunno, che hanno consentito lingresso illegale in questo territorio di ben 1.186 persone. L'operazione di polizia costituisce solo lultima fase di una vasta indagine che iniziata nel giugno dello scorso anno, con il fermo di di polizia giudiziaria per due egiziani. Successivamente, le investigazioni hanno consentito il sequestro della nave madre (trattasi di un motopeschereccio di circa metri 30) utilizzata per gli sbarchi, disposto l11 settembre

Aevano la loro base a Siracusa e avvicinavano i loro connazionali giunti in Sicilia sui barconi, per poi destinarli in Nord Europa

Omicidio La Porta: convalidato il fermo dei quattri indagati


Il Gip del tribunale
di Siracusa, Vincenzo Panebianco ha convalidato il fermo di polizia giudiziaria, operato dai carabinieri di Siracusa nei confronti delle quattro persone coinvolte a vario titolo nellomicidio di Nicola La Porta, il 45enne floridiano, il cui cadavere stato ritrovato due settimane fa in una discarica nei pressi del cimitero di Floridia, dopo essere stato attinto da numerosi colpi di arma da fuoco. Osvaldo Lopes, siracusano di 38 anni (gi coinvolto la scorsa estate nelloperazione anti estorsione ai danni di un autosalonista siracusano ma che poi stato rimesso in libert dal tribunale del riesame che aveva annullato la relativa ordinanza di custodia cauteare) Giuseppe Genesio, avolese di 26, Leonardo Maggiore, siracusano di 19 anni e Salvatore Mollica di 31, originario di Catania hanno fatto scena muta, avvalendosi della facolt di non rispondere, questa mattina dinanzi al Gip, che ha disposto per i quattro presunti autori dellomicidio, la misura cautelare in carcere. A coordinare le indagini sono i sostituti procuratori Andrea Palmieri e Tommaso Pagano, i quali hanno delegato i carabinieri de nucleo radiomobile della compagnia di Siracusa. La svolta alle indagini avvenuta qualche giorno

Ieri mattina ludienza dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa, Vincenzo Panebianco

I quattro sarebbero partiti da Siracusa per arrivare a Floridia in un orario compatibile con la scomparsa della vittima

In foto, uno degli sbarchi avvenuti a Siracusa. scorso, dalla Procura Distrettuale della Repubblica di Catania intercettata in acque internazionali mentre lequipaggio era intento a trasbordare centinaia di immigrati in queste coste. Mentre la nave madre e il suo equipaggio venivano scortati presso il porto di Catania, lo scafo pi piccolo, dove erano gi stati trasbordati i migranti, giungeva presso quello di Siracusa.

dopo il ritrovamento del cadavere di La Porta. La visione di alcune immagini della videosorveglianza hanno permesso agli investigatori di

In foto, la vittima dellagguato, Nicola La Porta. identificare i quattro presunti autori dellomicidio, che sarebbero stati individuati su unautomobile Renault Scenic, di propriet di uno degli indaga-

ti sia a Siracusa che successivamente a Floridia in un periodo teporale che gli investigatori ritengono compatibile con quelli della scomparsa e della

succesiva uccisione di La Porta. Non solo, la vettura in questione era stata posta sotto osservazione da parte degli investigatori, che avevano collocato

una microspia per indagini precedenti, che riguardavano altre vicende. Le accuse maggiori ricadrebbero su Lopes, che oltre ad essere lorganizzatore sarebbe anche lesecutore materiale del delitto. Insieme a lui ci sarebbe stato il Maggiore, mentre ad attirare nella trappola La Porta sarebbe stato secondo laccusa il Mollica, autore di una telefonata. Genesio, invece, accusato di avere trasportato i presunti esecutori dellomicidio allappuntamento con la vittima. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, lomicidio sarebbe maturato nellambito del traffico delle sostanze stupefacenti. I legali difensori dei quattro indagati, avvocati Junio Celesti, Giorgio DAngelo, Davide Bond e Paolo Germano hanno gi annunciato di volere ricorre al tribunale del riesame per lannullamento del provvedimento restrittivo a carico dei loro assistiti. F.N.

Sindaco di Floridia aggredito Arrestata una coppia di floridiani


Si erano recati al palazzo municipale di Floridia per chiedere al sindaco Orazio Scalorino, notizie sul loro alloggio popolare. Alle notizie negative che il primo cittadino ha dato loro, i due sono andati in escandescenza scagliando la propria rabbia contro il malcapitato sindaco e contro altre persone presenti in quel momento al palazzo di citt. La coppia di floridiani stata arrestata ieri pomeriggio dai Carabinieri della Tenenza di Floridia per aver aggredito verbalmente il Sindaco ed altri dipendenti dellAmministrazione comunale. I due, dopo aver avuto un colloquio per chiedere lassegnazione temporanea di una casa popolare, non contenti delle risposte ricevute e convinti

CRONACA

dellinerzia nelloperato da parte del Comune, hanno minacciato il Sindaco ed il personale presente nellufficio di gabinetto, danneggiando alcuni mobili e mandando in frantumi la vetrata di un armadio dopo aver preso a calci e pugni la porta dellufficio del primo cittadino. Tempestivo lintervento dei militari dellArma, allertati dal 112, che hanno provveduto a bloccare e calmare la coppia. Al termine delle formalit di rito i due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso labitazione di un parente, in attesa di comparire al cospetto dellautorit giudiziaria per sottoporsi alludienza di convalida dellarresto. operato dai militari dellArma. R.L.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Offerta valida fino al 31/01/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

Il Fai ha presentato liniziativa che si tiene sabato prossimo anche a Siracusa

19 maRZO 2014 mERCOLED

Dalla tomba di Archimede allAnfiteatro: viaggio nella storia


Presentata la ventiduesima edizione della giornata del Fai di Primavera a Siracusa. Una scoperta dei luoghi suggestivi e nascosti
Dalla
presunta tomba di Archimede allAnfiteatro Romano in un percorso ideale che unisce grecit e periodo romano di Siracusa. Questa la XXII giornata FAI di Primavera a Siracusa, presentata ieri mattina davanti allalbero secolare che si erge, maestoso, allinterno della latomia di Santa Venera nel parco archeologico della Neapolis. stato il capo delegazione provinciale, Gaetano Bordone, alla presenza del sindaco Giancarlo Garozzo e della sovrintendente Beatrice Basile, a presentare le iniziative previste in citt ed in provincia per il prossimo fine settimana. La missione del FAI quella di far conoscere la propria citt agli abitanti del luogo ha detto Con questo percorso rendiamo visitabile un luogo chiuso per troppi anni e, insieme ai nostri giovani ciceroni provenienti da diverse scuole, consentiremo ai siracusani di vivere un percorso sensoriale unico. Qui storia e natura si fondono e raccontano la storia di questa citt. Lingresso previsto dalla cosiddetta tomba di Archimede e, dopo avere attraversato le prestigiose latomie Santa Venera, Intagliatella e Paradiso, raggiungeremo lAnfiteatro Romano con i resti dellarco augusteo. Sabato 22 e domenica 23 marzo il percorso sar accessibile (si consigliano calzature comode) dalle ore 10 alle ore 16.30. La proposta che lanciamo alla Sovrintendenza ha aggiunto Gaetano Bordone di valutare laffidamento dellarea ad una associazione privata per rendere perennemente fruibile il percorso e, soprattutto, creare marketing territoriale turistico con la creazione di caffetteria e book shop per i visitatori. Ci sono angoli e luoghi sconosciuti a molti di noi e fuori dagli itinerari tradizionali ha commentato Giancarlo Garozzo e che devono essere resi fruibili. Essi possono rappresentare il completamento di unofferta turistico-culturale di primissimo livello e non ancora sfruttata al meglio. Il recupero di questi siti deve essere una priorit strategica. Grande lentusiasmo della stes-

vita di Quartiere

19 maRZO 2014, mERCOLED

Lassise fra i soci della sezione aretusea dellorganizzazione non lucrativa di utilit sociale molto attiva sullo scenario ecologista locale annotata in agenda per le date del 1 e del 2 aprile Ortigia: Fede e tradizione nellodierna solennit liturgica dedicata a san Giuseppe

Lodierna celebrazione di S. Giuseppe ha

Sopra, piazza S. Lucia, i luogo dove ha sede la sezione siracusana di Natura Sicula.
Nella foto, le latomie di Santa Venera.

sa Sovrintendente. Restituiamo alla citt uno dei luoghi pi belli ha detto la Basile Non esagero nel dire che siamo allinterno di uno dei luoghi pi suggestivi dItalia. Potremmo aprirlo definitivamente ha aggiunto rivolgendosi al sindaco Garozzo se avessimo del personale in pi; basterebbe qualche unit in pi e maggiore sinergia per regalare alla citt questo luogo. A sottolineare lopera instancabile dei volontari della bellezza ci ha pensato la presidente del

FAI regionale, Giulia Miloro, che ha tracciato i numeri siciliani di questa XXII edizione delle Giornate di Primavera. Apriremo straordinariamente 66 beni in 30 localit diverse. Tra queste ha aggiunto ci sono 34 luoghi di culto, con monasteri e conventi, 9 palazzi e ville, 4 borghi e quartieri, 5 castelli e torri, 6 piccoli musei, archivi e biblioteche, 3 luoghi sulle tracce di Augusto. Protagonista della due giorni, oltre al capoluogo, anche Buscemi. Sempre sabato e domenica, visite guidate allinterno della chiesa

monumentale di San Sebastiano; un monumento tardo barocco ricco di stucchi, affreschi, tele preziose. Importante il ruolo dellAzienda Regionale Foreste Demaniali, questa mattina rappresentata da Filadelfo Brogna, e del Dipartimento regionale della Protezione Civile, presente Biagio Bellassai. I primi, nei mesi scorsi, hanno ripulito lintera area rendendola fruibile; i secondi metteranno a disposizione i volontari di 7 associazioni provinciali per la sicurezza lungo i percorsi aperti.

n corriere della droga, arrestato dagli agenti della Polstrada di Lentini con un carico di 7 chili di marijuana, stato condannato a 2 anni di reclusione oltre al pagamento di 10 mila euro di multa. La condanna stata inflitta dal Gup del tribunale Alessandra Gigli a carico di Giuseppe Zappal, catanese di 40 anni, il quale ricorso al rito abbreviato per chiudere la partita con la giustizia. Zappal incappato il 13 marzo dello scorso anno in un controllo da parte della Polstrada sulla statale 114. In corrispondenza del bivio di Agnone Bagni, i poliziotti hanno notato una Renault Twingo che alla vista del veicolo di servizio si dava a precipitosa fuga, percorrendo la citata arteria stradale

Fu sorpreso con 7 chili e mezzo di marijuana Catanese condannato a 2 anni di reclusione


in direzione di Catania. Dopo un breve inseguimento, ed avendo ricevuto lausilio di altra pattuglia di Polizia Stradale, il veicolo veniva intercettato e bloccato allaltezza del bivio denominato Marina di Lentini. In considerazione del tentativo di fuga del conducente venivano adoperati tutti gli accorgimenti professionali da parte del personale di Polizia che procedeva ad effettuare una perquisizione personale del conducente e del suo veicolo. Tale attivit di ricerca dava le sue proficue risultanze, infatti allinterno del cofano posteriore dellautovettura, celata dentro un sacco in plastica del tipo usato per il conferimento di rifiuti, venivano rinvenuti dei panetti di sostanza stupefacente del tipo Marjuana per il peso complessivo di 7 chili e mezzo.

CRONACA

a VI Assemblea Soci della Sezione di Siracusa dellassociazione Natura Sicula invitata a partecipare alla VI Assemblea dei Soci della Sezione di Siracusa che si terr nella sede aretusea di piazza S. Lucia 24/BC in prima convocazione marted 1 aprile 2014 alle 13:00 e, nel caso non si raggiunga il numero legale, in seconda convocazione mercoled 2 aprile 2014 alle ore 20:00 per discutere il seguente ordine del giorno: relazione del Presidente; bilancio consuntivo 2013; bilancio preventivo 2014; elezione nuovo Consiglio di Sezione 2014/2016; varie ed eventuali. Non sono ammesse deleghe al voto in relazione allelezione delle cariche sociali che si terr nel corso dei lavori. Come da proprio statuto, costituita ai sensi e per gli effetti

S. Lucia: VI assemblea di Natura Sicula


della legge 11 agosto 1991 n. 266, lAssociazione naturalistica e culturale regionale denominata "Natura Sicula, con sede legale in Siracusa. Per motivi organizzativi pu disporre di altri recapiti. La durata dellAssociazione illimitata. LAssociazione non ha scopo di lucro e persegue esclusivamente finalit di solidariet sociale. LAssociazione indipendente, laica, aconfessionale, apartitica, asindacale, interetnica, e ripudia ogni forma di intolleranza e di violenza. Fintanto che sussistano i requisiti richiesti dal D. Lgs 460/97, lAssociazione Natura Sicula utilizzer la locuzione "Organizzazione Non Lucrativa di Utilit Sociale" o l'acronimo "Onlus" nella denominazione dell'Associazione, nei suoi segni distintivi e nelle comunicazioni al pubblico. LAssociazione Natura Sicula ha come finalit la conoscenza, la tutela e la valorizzazione della natura e dellambiente, il ripristino di un rapporto armonioso ed equilibrato tra lUomo e il suo ambiente, e la promozione dei valori di pace, libert, legalit, democrazia e tolleranza. LAssociazione persegue tali finalit attraverso: la conoscenza, la tutela, la conservazione e la valorizzazione della biodiversit, degli habitat naturali e degli ecosistemi; la conoscenza, la tutela, la conservazione e la valorizzazione del paesaggio, del patrimonio artistico, architettonico, storico, archeologico e monumentale; a conoscenza, la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio etno-antropologico, con particolare riferimento agli aspet-

ti linguistico-dialettali e musicali mediterranei; la conoscenza, la tutela, la conservazione e la valorizzazione delle tradizioni gastronomiche e dei prodotti alimentari tipicamente mediterranei; la promozione di un uso sostenibile delle risorse naturali; la lotta a ogni forma di inquinamento e la promozione di una corretta gestione dei rifiuti con espresso divieto per i soci di svolgere nellambito del sodalizio stesso attivit diverse da quelle menzionate alla lettera a) dellart. 10 del D. Lgs 460/97 ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse. LAssociazione potr assumere lavoratori dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo esclusivamente nei limiti necessari al suo regolare funzionamento oppure occorrenti a qualificare o specializzare lattivit da essa svolta.

profonde radici bibliche; Giuseppe l'ultimo patriarca che riceve le comunicazioni del Signore attraverso l'umile via dei sogni. Come l'antico Giuseppe, l'uomo giusto e fedele (Mt 1,19) che Dio ha posto a custode della sua casa. Egli collega Ges, re messianico, alla discendenza di Davide. Sposo di Maria e padre putativo, guida la Sacra Famiglia nella fuga e nel ritorno dall'Egitto, rifacendo il cammino dell'Esodo. Pio IX lo ha dichiarato patrono della Chiesa universale e Giovanni XXIII ha inserito il suo nome nel Canone romano.n Il nome Giuseppe di origine ebraica e sta a significare Dio aggiunga, estensivamente si pu dire aggiunto in famiglia. Pu essere che linizio sia avvenuto col nome del figlio di Giacobbe e Rachele, venduto per gelosia come schiavo dai fratelli. Ma sicuramente dal padre putativo, cio ritenuto tale, di Ges e considerato anche come lultimo dei patriarchi, che il nome Giuseppe and diventando nel tempo sempre pi popolare. In Oriente dal IV secolo e in Occidente poco prima dellXI secolo, vale a dire da quando il suo culto cominciava a diffondersi tra i cristiani. Non vi dubbio tuttavia che la fama di quel nome si rafforz in Europa dopo che nellOttocento e nel Novecento molti personaggi della storia e della cultura lo portarono laicamente, nel bene e nel male: da Francesco Giuseppe dAsburgo a Garibaldi, da Verdi a Stalin, da Garibaldi ad Ungaretti e molti altri ancora. San Giuseppe fu lo sposo di Maria, il capo della sacra famiglia nella quale nacque, misteriosamente per opera dello Spirito Santo, Ges figlio del Dio Padre. E orientando la propria vita sulla lieve traccia di alcuni sogni, dominati dagli angeli che recavano i messaggi del Signore, divent una luce dellesemplare paternit. Certamente non fu un assente. vero, fu molto silenzioso, ma fino ai trentanni della vita del Messia, fu sempre accanto al figliolo con fede, obbedienza e disponibilit ad accettare i piani di Dio. Cominci a scaldarlo nella povera culla della stalla, lo mise in salvo in Egitto quando fu necessario, si preoccup nel cercarlo allorch dodicenne era sparito nel tempio, lo ebbe con s nel lavoro di falegname, lo aiut con Maria a crescere in sapienza, et e grazia. Lasci probabilmente Ges poco prima che il Figlio delluomo iniziasse la vita pubblica, spirando serenamente tra le sue braccia. Non a caso quel padre da secoli viene venerato anche quale patrono della buona morte. Giuseppe era, come Maria, discendente della casa di Davide e di stirpe regale, una nobilt nominale, perch la vita lo costrinse a fare lartigiano del paese, a darsi da fare nellaccurata lavorazione del legno.

10

19 maRZO 2014, mERCOLED

Citt: Spopolano i corsi di criminologia


Successo
crescente per i corsi di criminologia promossi dalla Rete antiviolenza di Raffaella Mauceri e coordinati dalla dott. ssa Sofia Milazzo, psicologa ed esperta criminologa, che ha esordito con due edizioni del corso base di psicologia criminale vantando la partecipazione di oltre un centinaio di corsisti, met dei quali esponenti delle Forze dell'Ordine. I corsi, infatti, si avvalgono di docenti di conclamata eccellenza e competenza. Un intervento particolarmente interessante del secondo corso base appena concluso, per esempio, stato quello della polizia scientifica (nella foto) che ha ricostruito la scena del delitto illustrando metodi e sistemi d'indagine raffinati e sorprendenti. A chiusura, poi, il magistrale intervento del dott. Fulvio Giardina, noto psicoterapeuta recentemente rieletto Presidente regionale dell'Ordine degli Psicologici di Sicilia, che ha analizzato il caso Raeli, noto come "il mostro di Cassibile", al quale, sono stati attribuiti ben cinque omicidi ma sulla cui colpevolezza il dibattito ancora aperto. A breve, adesso, la formazione criminologica promossa e gestita dalla Rete antiviolenza siracusana avr un momento particolarmente alto. Il prossimo 12 aprile, infatti, presso la basilica di san Nicol dei Cordari (zona archeologica), avr luogo il seminario formativo tenuto dall'ormai celebre dott.ssa Roberta Bruzzone Woman: guiltless victim" (Donne vittime innocenti) Unanalisi psicocriminologica dello stalking e del femminicidio. Levento, realizzato con il finanziamento del Csv Etneo, sar introdotto dalla dott.ssa Sofia Milazzo e si articoler nei seguenti moduli:

Vengono promossi dalla rete dei centri antiviolenza di Raffaella Mauceri

Ortigia: Oggi 5a sessione

di Libri imbottiti in facolt

Lntervento di diverse personalit attive nel panorama locale della cultura e della politica allassise sui BES voluta dal giornalista Salvatore Cimino

19 maRZO 2014, mERCOLED

11

Definizione e classificazione tipologica dello stalker e delluxoricida; Dal maltrattamento domestico allomicidio: criminogenesi e criminodinamica. Stalking e Threat Analysis (analisi della minaccia); Elementi di psicologia investigativa e forense; Elementi di vittimologia; Tecniche e strumenti operativi diretti al contrasto della violenza di genere. Per le iscrizioni (rivolgersi al 339.473 7143), com' ovvio, fioccano gi e, considerato l'altissimo livello dei corsi, facile prevedere che i posti disponibili saranno presto in esaurimento. Come si vede, dunque, la violenza di genere un fenomeno assai complesso che richiede una preparazione sempre pi articolata e profonda. Ed ben per questo che le specialiste della Rete antiviolenza di Raffaella Mauceri, consapevoli dell'importanza di una formazione permanente, sono sempre in prima linea su questo fronte. Un fronte dove invece, con pericolosa e deplorevole improvvisazione e irresponsabilit, si avventurano soggetti (istituzionali e non) arrecando ulteriore nocumento alle vittime ed esponendole finanche al rischio di essere uccise. Rete Centri antiviolenzaantistupro-antistalking fondata e diretta da Raffaella Mauceri protocollata con la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento P.O. Capofila Coordinamento Donne Siciliane Sos 24 H per tutta la Sicilia Tel. 0931.492752 347.7758401 - Fax 0931.1846186 www. reteantiviolenzasr. it - www.lanereideedizioni.it.

Straordinario successo del 3 convegno dellAVDD

Sopra, libri. uinto appuntamento del ciclo Libri Imbottiti a Siracusa, mercoled 19 marzo alle ore 14 per la presentazione a cura di Carmelo Nigrelli del libro Akrai Urban Lab: il ruolo del progetto nella costruzione della citt e del territorio di Bruno Messina e Fabrizio Foti, pubblicato da Lettera Ventidue Edizioni nel 2012. Il libro raccoglie il lavoro di ricerca e didattica dedicato alla citt di Palazzolo Acreide per molti anni. Lincontro si terr nella sala del Cocaf Castellortigia presso la sede della Sds Architettura di Siracusa, sar presente lautore. Curatore: Maria Rosaria Vitale, ricercatore in Restauro dellArchitettura presso la Scuola di Architettura di Siracusa. Discussant: Carmelo Nigrelli, professore ordinario di Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso la Scuola di Architettura di Siracusa. Autori: Bruno Messina, professore straordinario di progettazione architettonica e urbana presso la Scuola di Architettura di Siracusa. Fabrizio Foti, professore a contratto di progettazione architettonica e urbana presso la Scuola di Architettura di Siracusa. Libri imbottiti un programma in cui docenti della scuola di architettura di Siracusa presentano le pubblicazioni recenti dei loro colleghi. Libri imbottiti ha lobiettivo di rafforzare i rapporti tra singoli e gruppi di soggetti attivi allinterno della scuola e alimentare lo scambio di conoscenza, moltiplicando la condivisione della ricerca. Le presentazioni dei libri hanno cadenza quindicinale e si svolgono durante la pausa pranzo. Mangiando un panino si assiste a una presentazione rapida caratterizzata da leggerezza e precisione. Il clima informale permetter a tutti di rivolgere liberamente allautore domande, questioni e osservazioni. Allinterno del Cocaf si raccoglieranno i libri che rimarranno a disposizione per letture e consultazioni libere. Ogni due incontri si avvicender un curatore che stabilir i libri, i docenti che li presenteranno e le modalit della presentazione. La storia del libro segue una serie di innovazioni tecnologiche che hanno migliorato la qualit di conservazione del testo e l'accesso alle informazioni, la portabilit e il costo di produzione. Essa strettamente legata alle contingenze economiche e politiche nella storia delle idee e delle religioni. La scrittura la condizione per l'esistenza del testo e del libro. La scrittura, un sistema di segni durevoli che permette di trasmettere e conservare le informazioni, ha cominciato a svilupparsi tra il VII e il IV millennio a.C. come simbolo. Salvatore Rizza

el quadro della realizzazione del Progetto Avdd 2013/2014,con il Patrocinio della Provincia di Siracusa , del Comune, degli Uffici Scolastici Regionale e Territoriale, dellUnicef, del Kiwanis Club, delle Associazioni Anmil, Ens, Anmic, Unms Ed Anvcg, si svolto a Siracusa, nel moderno ed elegante Salone del Liceo Classico Tommaso Gargallo, il 3 Convegno Avdd sul tema: Bisogni Educativi Speciali -limportanza della metodologia dei linguaggi metacognitivi: progettiamo linclusione allinterno del Bes Al Convegno erano presenti fra le Autorit : lOn .Sen. Giuseppe Lo Curzio, lAssessore Comunale alle Politiche Sociali ed alla Famiglia Dr. Emanuele Schiavo, i Consiglieri comunali Dr.ssa Cetty Vinci ed il Cap. Enrico Lo Curzio, la Dr.ssa Linda Cipressa, la Dr.ssa Genovese in rappresentanza del Questore di Siracusa, la Dr.ssa Corradina Liotta Funzionaria Vicaria dellUfficio Scolastico Provinciale, il Funzionario dellUsp Prof. Giuseppe Cappello, la Dr.ssa Carmela Fronte

Dirigente Scolastica del Liceo Classico Tommaso Gargallo e del Liceo O.M. Corbino, il Dirigente Pedagogista dellAsp Dr. Salvo Tondo, la Dr.ssa Adriana Mincella specialista dei disturbi specifici dellapprendimento, il Dr. Francesco Sciuto Neuro Psichiatra Infantile, la Dr.ssa Carmela Pace Presidente Provinciale dellUnicef. Moltissimi i Dirigenti Scolastici, Docenti ed Insegnanti di Sostegno delle scuole di ogni ordine e grado della Provincia. In occasione dellimportantissimo simposio, lArcivescovo di Siracusa S.E. Mons. Salvatore Pappalardo, impegnato fuori sede per impegni Pastorali ha fatto pervenire al Presidente dellAvdd, un messaggio di cordiali saluti da trasmettere ai Congressisti. Rendevano gli onori di casa la Dr.ssa Fronte Dirigente Scolastica dellIstituto che ospitava il Convegno e Vice Presidente dellAvdd e le Volontarie dell Associazione. In apertura dei lavori congressuali il Dr. Salvatore Cimino Presidente dellAvdd ha espresso un vivo rin-

graziamento, a nome del Consiglio Direttivo dellAvdd, dei Soci Onorari e dei Soci tutti, alla Dr.ssa Carmela Fronte, per lospitalit concessa al Convegno ed ha ringraziato inoltre le Autorit intervenute, gli illustri Relatori, la Moderatrice, i Dirigenti Scolastici, i Docenti, le Insegnanti di Sostegno, i colleghi della Stampa, i Rappresentanti delle Associazioni dei disabili patrocinanti e tutti gli intervenuti. Quindi la Dr.ssa Carmela Fronte, ha introdotto il tema dei lavori del Convegno. La moderatrice Dr.ssa Dominella Santoro ha dato quindi la parola al primo relatore Dr. Emanuele Schiavo, il quale ha presentato la sua applauditissima relazione sul tema: Strumenti dintervento per alunni con bisogni educativi speciali. La parte degli Enti Locali. E seguita la relazione della Dr.ssa Corradina Liotta, la quale ha parlato con eccezionale competenza su La Cultura dellinclusione: Documenti di Indirizzo e strategie organizzative. La Dr.ssa Carmela Pace Presidente Provinciale dell Unicef di Siracusa ha poi illustrato sapientemente il tema I minori sono tutti Uguali. La Dr.ssa Adriana Mincella ha quindi trasmesso allattento uditorio le sue splendide esperienze trattando il tema Il Pdp: misure dispensative e strumenti compensativi, documentandole con interessanti diapositive. Un argomento di preziosa attualit stato presentato dalla Dr.ssa Claudia Romano a nome della sorella Dr.ssa Valeria Romano specializzata in Progettazione e gestione dellintervento educativo nel disagio sociale presso la Facolt di Scienze dell Educazione e della Formazione dell Universit di Bologna,( assente per impegni di docenza), che ha trattato il tema attualissimo Figli di famiglie migranti: Prospettive Inclusive. E seguita la relazione del Dr. Francesco Sciuto, il quale ha egregiamente dissertato sul tema La Clinica dei Bes. Il Dr. Salvo Tondo ha trattato, anche attraverso delle ottime diapositive il tema La Peer Education. Interessanti diapositive e magnifici esempi di softwares didattici hanno ancora illustrato la interessantissima relazione del Prof.. Giuseppe Cappello, il quale ha parlato sul tema Progettare linclusione: strumenti di osservazione. Ha concluso i lavori dell importante Convegno, le cui relazioni hanno giustamente ottenuto un vasto consenso di condivisione attraverso calorosi applausi, la Dr.ssa Carmela Fronte. Il Dr. Salvatore Cimino, Direttore del Convegno, nel salutare gli intervenuti ringraziandoli per la loro preziosa attenzione ha dato loro appuntamento per il giorno 13 aprile prossimo nel Salone del Palazzo Vermexio, sede del Comune di Siracusa dove si svolger la Cerimonia Solenne delle Premiazioni del 6 Concorso Grafico e Letterario dell Avdd sui temi della Comunicazione sulla Disabilitriservato agli studenti delle Scuole Primarie, Secondarie di 1 e di 2 grado di Siracusa e Provincia. S. C.

12

Sono a oggi tre di origine genetica formativa diversa, ma di uguale dna


di Salvatore Fontana Amici lettori, la fantasia apocalittica si impossessata di almeno tre soggetti italioti, a cavallo fra la fine del secolo scorso e linizio dellattuale, i quali, apocalitticamente, con la loro visione spettrale, hanno vaticinato e cercato di costruire la fine dellItalia, e con essa, naturalmente, degli Italiani. Costoro, di eccelsa autorit, hanno avuto uno, pi tre manuali. Il primo , si distingue dai tre, perch attratto, con ingannevole prospettiva, di prossimo futuro, con visioni diluviali privo di unarca, catechizzato dal primo, in ordine di tempodei tre autorevoli, gli predica che da li a poco, quello precipiter in una dirupe, tipo foibe caucasiche, e ti porter dietro, se non esce dallattuale maggioranza parlamentare. Costui, come un novizio (il senatur) lascia e provoca la caduta del primo Governo Berlusconi. Fuori uno. Con i tre manuali di cui sopra, patrocinati nel tempo dal capo, senza ritegno, incomincia la guerra sorda, ma non tanto, senza quartieri; ne hanno tutte le caratteristiche sociopolitiche, per saltare, alloccorrenza, la panca, con la sveltezza di un grillo, (attenzione, non alludiamo al comico, ma a un insetto degli ortotteri). Questi tre, uno dopo

Chi sono i personaggi che hanno scavato nel corpo del Popolo italiano?
19 MARZO 2014, MERCOLED

laltro, sono stati, nel tempo ammessi, per decisioni del loro benefattore, a ricoprire alte cariche istituzionali. Amici lettori, per quanto metaforicamente detto pi sopra, li vogliamo giustificare, per bont danimo, ricordando in <<generale>>, che il genere umano un contenuto di sensibilit e quando si tocca la corda pi sensitiva, apocalitticamente scatta letica

dellinvasato luciferico; sempre nella sua diavoleria va allattacco e fa prede, incalzando, nelle labili menti, predisposte al pi immediato do ut des. E superfluo dire che costoro sono, per fatto genetico, di cui non hanno colpa, privi di etica, ossia a quota zero. Chiediamo scusa ai nostri lettori per questa non breve premessa. Da seguire con attenzione, per potere capire

che tutto ha unorigine: il buono spera nel futuro, e, il ladro, vuole limmediato, sapete che Adamo, opt per limmediato. Prese la mela, non pensando alle conseguenze. Vogliamo scoprire chi sono i personaggi che hanno scavato nel corpo del Popolo italiano, come se fosse una sola persona, la piaga ormai cancrenosa, colpa della loro madre natura, sono a oggi tre, come

abbiamo detto prima, di origine genetica formativa diversa, ma di uguale dna. Il primo D.C., forlanino, e non solo, ha azionato il fatidico pendolo per scegliere quale galeone bordare. A sinistra, destra, centro. Ora solo, disperato, in cerca di approdo. Gli amici lo conoscono come autore del testo dei casini. Il secondo ha una genesi pi elaborata. Si presenta agli astanti al corpo di Giorgio Almirante e Pino Romualdi, allultimo saluto, molto semplicemente: Non tradiremo la causa per la quale avete dedicato la vita. Chi ancora lo ricorder cognominato Fini. Conclude la sua evoluzione spettrale: Fascismo male assoluto. Questo lo riportiamo come pensiero a bocca aperta. Ci dobbiamo convincere che chi prende casa al Colle pi alto di Roma, ipso facto, assume una forza psico-magnetica di convincimento, diremmo quasi soprannaturale. Il terzo, fra cotanta monnezza, stato sempre conosciuto, Alfano. Purtroppo non sfuggito al classico panta rei, cognominato ora Alfini per essere pi accostato al traditore pi classico. Gli eventi che hanno coinvolto costui sono recentissimi, li abbiamo riportati in nostri precedenti scritti. Sembra una disdetta,

la fantasia apocalittica si impossessata di almeno tre soggetti italioti i quali con la loro visione spettrale, hanno vaticinato e cercato di costruire la fine dellItalia, e con essa, naturalmente, degli Italiani
ma non cos. Homo faber suae fata. E una verit naturale di Fedro. Anche costui ha unorigine demone, come il casista di cui sopra D.C.. Amici lettori, forse Vi abbiamo tediato, ma abbiamo voluto ripercorrere una striscia della vita degli Italiani, che alla fine sono i pi sofferenti e malmessi per i danni riportati dalle azioni moralmente spregiudicate di costoro. Se fossimo andati al realismo assoluto degli avvenimenti vissuti dalle persone amanti di coerenza e dotati di etica assoluta, mettere il dito sulla piaga, la sofferenza sarebbe indubbiamente maggiore. Ora andiamo al dunque. Il leader di Forza Italia che con larma della democrazia aveva mandato in frantumi la gioiosa macchina del leader della sinistra, Occhetto, con la sua impostazione socio-politica, e che aveva impedito alla residuata pi acre componente politica, per mano di un intruso, la doveva pagare. Questa determinazione si cap subito quando nel corso della riunione del G/7, a Napoli, presieduta dal Capo del Governo, Berlusconi scelto dagli elettori, gli fu notificato, ormai famoso avviso di garanzia, per la storia tribale della politica, e poteri fiancheggiatori, avviso di garanzia, che come sappiamo, poi finito nel nulla. Il sig. Scalfaro inquilino al Colle, se n fottuto, che quello dirigeva ed era limmagine dellItalia. Il resto storia vissuta, come abbiamo fatto cenno prima. Ma il nocciolo dellattuale situazione politica strutturale del Paese, dal 2011 vive in uno stato di semilibert istituzionale, in quanto il Popolo sovrano, art. 1, secondo comma della Costituzione, e lo esercita nelle forme previste della Costituzione. Fra le forme previste non troviamo che la pu esercitare per interposta persona. In Italia, purtroppo, questa digressione diventata norma di fatto, a memoria della salute del Bilancio, come voluto dai padroni dellEuropa, innanzitutto dalla Germania, a danno degli Italiani, come dimostra la realt. Per labbisogna viene chiamato a salire sul piedistallo della politica economica italiana un bocconiano per eccellenza e incomincia a brandire la mannaia delle imposte e tasse, contro il ceto medio, fumo negli occhi dellalta finanza, di cui il predetto, per motivi professionali, reverente. Ma, nonostante tutto, il figlio del diavolo ingombra ancora il campo. E allora, visto che i due di cui sopra, ormai sono due pile scariche, occorre un paladino lesto di durlintana, e chi, per la giusta causa, pu essere il soggetto giusto per mettere fuori campo lingombro. Bene, finalmente, dopo ventanni di aspettative, habemus sententiam. Fuori tutta. Non ci sono motivi contra legem dicono,

19 MARZO 2014, MERCOLED

13

e in particolare gli assatanati, invece ci sono tutti (Legge Severino) lart.25 della Costituzione e quantaltro, che possono bloccare la macchina istituzionale dellAssemblea dei Savi per la messa fuori campo lintruso della politica. Il bambino prediletto, o figlio adottivo preposto alla successione del caimano, visto come erano stati predisposti i passaggi per espellere dalla Camera Alta lintruso della politica, dichiara: Se la Commissione prima e infine lAssemblea deliberano la decadenza del leader del P.d.L., il Governo va a casa. Sentita questa cosa, allinquilino quirinalizio croll il mondo addosso. E che figura ci faccio, dopo avere orchestrato tutto, nel contesto, fra la Merkel e Draghi. A no!. Il bambino prediletto, non si sa se sponte propria o chiamo, a 24 ore esatte di quanto affermato prima, si nega e dice: Noi voteremo contro la decadenza di Berlusconi da senatore, ma non possiamo fare cadere il Go-

verno. Sarebbe un disastro. Frattanto diluviano costi e tasse di ogni genere sul ceto medio, e ci viene unidea. Portiamo alla fonte battesimale il pi classico giuda politico, e gli Italiani che conoscono la storia di costui, gridano: Cognominatelo Alfini. E una sintesi perfetta!. Ma alla politica sana e democraticamente perfetta, i problemi non glieli impartiscono gli amici e dolo gran consolo, ma sono le invasioni della gestione dello Stato al prato fuori frontiere. Non per ripetere quanto stato costruito contro Berlusconi, ma per convincersi che i praticanti della politica in Italia sono espressione della mediocrit e sottostanno ai dettati dello straniero. Vogliamo dire di Renzi, di Bersani (al quale evidentemente auguriamo ottima salute) e i suoi amici di partito, tutti ispirati alla pi fratricida incontinenza la loro pochezza li fa vivere di odio. Non gli va che Renzi ha affermato, apertis verbis, che le leggi strutturali dellarchitettura dello stato, vanno fatte in condivisione con lopposizione. Una voce che fa ben sperare, a beneficio della democrazia. Rispondono, s, ma non con Berlusconi. E s, hanno ragione, preoccupati come sono del consenso popolare di cui gode il nostrano. In ordine a ci, visto che le acque interne del P.D. si increspano, il Capo dello Stato che fa? Tenuto conto del recente passato. E in particolare vedi Alfini.

Scoglitti: La coppia di pregiudicati catanesi, padre e figlio, bloccata dai Militari insospettitisi per la presenza del duo in una zona praticamente disabitata in questo periodo.

14

19 maRZO 2014, mERCOLED

Cronaca: Due malintenzionati potenziali Cacciatori di rame


Prosegue senza sosta lattivit di intensificazione dei servizi di controllo delle aree rurali ricadenti nella giurisdizione della Compagnia di Vittoria, tesa a garantire maggiore vivibilit agli imprenditori agricoli e ai residenti in quelle aree, in linea con le direttive emanate nei vari Comitati Provinciali per lOrdine e la Sicurezza presieduti da S.E. il Prefetto di Ragusa. Nel pomeriggio di luned i Carabinieri della Stazione di Scoglitti hanno intercettato in localit Costa Esperia, localit recentemente interessata da una recrudescenza del fenomeno dei furti di cavi elettrici in danno di societ di erogazione di energia elettrica, una Fiat Panda con a bordo due soggetti. I militari insospettiti dalla presenza dellautovettura in quella zona, disabitata nel periodo invernale, hanno proceduto al controllo del mezzo ed allidentificazione dei soggetti risultando trattarsi di padre e figlio catanesi e pluripregiudicati per reati contro il patrimonio. Da un controllo pi approfondito la vettura risultava essere scoperta da assicurazione responsabilit civile auto e pertanto, il conducente, veniva contravvenzionato ai sensi del relativo articolo del Codice della Strada ed il veicolo Fiat sottoposto a sequestro ed affidato in custodia giudiziaria ad una ditta locale. A seguito del loro atteggiamento sospetto, non giustificabile per le circostanza di tempo e di luogo del controllo, nonch alla luce della violazione commessa i due sono stati proposti per lapplicazione del Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Vittoria e frazioni. Si tratta di un provvedimento preventivo assai utile per scoraggiare

i malintenzionati forestieri a far rientro nei Comuni della giurisdizione della Compagnia di Vittoria, proposto gi nei confronti di oltre 20 soggetti nel corso del 2014. Non si esclude che i due possano essersi resi responsabili di furti ai danni di abitazioni rurali e balneari nel corso dellautunno-inverno 2013/2014. Il fenomeno criminale dei furti di rame colpisce societ operanti nel settore dei trasporti, dell'energia e delle telecomunicazioni, nonch aziende elettrotecniche ed elettroniche attive nella produzione e nell'utilizzazione di beni

prodotti con limpiego di rame. Questi furti, oltre a provocare linterruzione di pubblici servizi essenziali con ripercussioni di natura economica e sociale di particolare rilievo, possono avere conseguenze per quanto riguarda la sicurezza e l'ordine pubblico. Per monitorare il fenomeno e mantenere alto il livello di attenzione delle istituzioni preposte alla tutela dei beni e della sicurezza del cittadino, stato creato con competenza sullintero territorio dello Stato,x lOsservatorio nazionale sui furti di rame. Istituito presso il dipartimento della Pubblica sicurezza, direzione centrale della Polizia criminale, l'Osservatorio agisce secondo il principio della cosiddetta 'sicurezza partecipata', intesa come insieme delle iniziative con cui tutti i soggetti pubblici e privati, che hanno possibilit d'intervento a fianco delle Forze di polizia, contribuiscono a produrre il 'bene sicurezza'. L'Osservatorio nazionale sui furti di rame presieduto dal vice direttore generale della Pubblica sicurezza, direttore centrale della Polizia criminale. Ne fanno parte il direttore del Servizio analisi criminale, un dirigente dello stesso Servizio e i rappresentanti di:,Comando generale dellArma dei carabinieri; Comando generale della Guardia di finanza; Corpo forestale dello Stato; Direzione centrale anticrimine della Polizia di Stato; Direzione centrale per la Polizia stradale, ferroviaria, delle comunicazioni e i reparti speciali della Polizia di Stato; Agenzia delle dogane; Ferrovie dello Stato italiane societ per azioni.; Enel societ per azioni; Telecom Italia societ per azioni; Anie (Federazione nazionale imprese elettrotecniche ed elettroniche). Fra i compiti dellosservatorio il monitoraggio, valutazione e analisi del fenomeno ivi compresa lesplorazione degli eventuali collegamenti tra i furti di rame e le attivit delle organizzazioni criminali nazionali ed internazionali e la proposta di idonee strategie di prevenzione e contrasto strutturate anche con modelli dintervento territoriale adeguati alle differenti realt, coinvolgendo le istituzioni nazionali e locali interessate dal fenomeno ladresco.

SPORT Siracusa
Errori tecnici e tattici a parte, a danneggiare vistosamente il Siracusa ha contribuito la pessima organizzazione di questo campionato di eccellenza paragonabile in molti casi a quelli estivi fra scapoli e ammogliati. Campi irregolari, terreni di gioco al limite della praticabilit, societ in crisi, trasferte saltate per mancanza di mezzi, squadre che non si presentano, tesseramenti annullati per difetto di vidimazione, designazioni arbitrali discutibili, partite che cominciano regolarmente in ritardo e chi pi ne ha pi ne metta. E se questo il massimo torneo calcistico regionale, figuriamoci cosa pu succedere in Promozione e nelle serie inferiori. Senza entrare nel merito, ad esempio, della direzione arbitrale della partita di Scordia, giusto che il designatore, per motivi non diciamo di imparzialit, ma quanto meno di

19 maRZO 2013 mERCOLED

15

Ma regolare un torneo con un cos alto indice di disorganizzazione?

Eccellenza, di tutto e di pi Societ in crisi, campi impraticabili, tesseramenti irregolari, rinunce e ritardi
bitanti per liscrizione a questo tipo di tornei. Con questi presupposti ad essere fortemente avvantaggiate sono le squadre dei piccoli centri, e non un caso che il torneo sia stato vinto dalla Tiger di Brolo. Fortemente svantaggiate invece le squadre dei grossi centri come Siracusa, nei confronti delle quali non c solo il normale impegno agonistico ma non di rado anche laccanimento alimentato dallesasperazione del campanilismo che quando supera certi limiti mortifica i valori dello sport. Costretto dalle vicende societarie a lasciare il calcio che conta al quale era riuscito faticosamente a riapprodare, il Siracusa si trova adesso ad un bivio. O accontentarsi di giocherellare in tornei senza significato come quello in cui si trova, o tentare il tutto e per tutto per uscirne. Era sulla buona

opportunit, lassegni ad un arbitro di Acireale e ad un assistente di Catania ? Ed giusto che uno stadio si chiuda al pubblico senza spiegarne le ragioni, come avvenuto a Scor-

dia, con almeno cento tifosi siracusani pronti a seguire la squadra in trasferta ? Insomma, di tutto e di pi, nellindifferenza di una Federazione che pure chiede balzelli esor-

strada per farlo. Ha avuto la fortuna di poter contare su una societ piccola ma che sta mantenendo gli impegni. Ha potuto contare su una squadra che ha inanellato una serie di risultati utili consecutivi fino al brutto scivolone di Scordia che gli ha fatto perdere oltre alla partita, anche il secondo posto. La reazione non pu esaurirsi in un cappotto fuori stagione da rifilare al gi retrocesso Mazzarr, ammesso ma non ancora concesso che sia in grado di affrontare la partita del De Simone. Ma deve proiettarsi pi in l della partita di Rometta e di quella di chiusura interna con gli acesi ed estendersi ai play-off che rappresentano ormai lunica e ultima occasione per dare un senso ad un campionato che a fronte di pochissime soddisfazioni ha riservato non poche delusioni. Armando Galea

La Trogylos esce sconfitta dal PalaTagliate di Lucca con il punteggio di 78-55. Nella decima giornata del girone di ritorno (penultima gara della stagione), le biancoverdi, orfane di Susanna Bonfiglio e Valentina Donvito, hanno rincorso le avversarie fin dai primi minuti di gioco subendo, alla lunga, il maggior tasso tecnico delle toscane. Nonostante il punteggio, per, le priolesi hanno onorato il match cos come aveva chiesto coach Coppa alla vigilia. Buone, infatti, le prestazioni di Simona Ballardini (19 punti), Ilaria Milazzo (16) e Marija Eric (10). A canestro anche lamericana Amanda Dowe con

Basket A1/F. La Trogylos impatta in toscana. Mister Coppa: Adesso concentriamoci per il derby
8 punti e Iva Grbas con 2 mentre, i parziali di gara, sono stati 23-15, 47-29 e 66-41. Soddisfatto Santino Coppa che, al termine della partita, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: Abbiamo fatto una buona gara, riuscendo a limitare in tutti i modi il passivo ha commentato -. Le ragazze hanno interpretato bene il match contro una squadra che lotta per lo scudetto. Lucca, questoggi, non cha risparmiato nulla e, considerando le assenze importanti di Bonfiglio e Donvito, posso ritenermi molto soddisfatto. Tra laltro, negli ultimi due tempi di gioco, ho dovuto far uscire precauzionalmente Marija Eric, per un problema tibiale, e Iva Grbas, che ha ricevuto un colpo al ginocchio. Non volevo rischiarle ha proseguito il tecnico delle priolesi e ho preferito dare spazio alle giovani Gambuzza, Terranella e Morabito. Spero comunque di recuperare entrambe per domenica prossima perch, al derby contro Ragusa, ci tengo particolarmente. Volevo il massimo impegno in queste ultime gare e contro le toscane lho visto. Da domani - ha concluso Coppa - ci dedicheremo alla preparazione dellultima partita della stagione, che giocheremo domenica pomeriggio davanti al nostro pubblico.

16

19 MARZO 2014 MERCOLED

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Aygo Edition 1.0 3P MY13. Prezzo promozionale chiavi in mano 8.350 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 + IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/l, emissioni CO2 104 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Yaris Active 1.0 3P. Prezzo promozionale chiavi in mano 9.950 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 +IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Immagini vetture indicative.