Sei sulla pagina 1di 9

Il quartetto che coinvolge i giovani

A pagina otto www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

TACCUINO

Porto di Augusta I lavori non partono Sindacato furente


i A pagina otto e mail info@libertasicilia.com

ECONOMIA

Il Ministro simpegna
Angelino Alfano promette interventi su questi due fronti
EDITORIALE

46.21.11 0931 Tel. 51Tel. Mosco via e Redazione: Amministrazione 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 - FAX DIREZIONE 46.21.11 N. 0931 XXVII 51 Anno 2014 Mosco via marzo e Redazione: domenica Amministrazione DIREZIONE 6473 N. XXV Anno 2012 marzo sabato 1730

SIRACUSA Di DI SiraCUsa QUotidiaNo dELLA ProViNCia/ 60.006 0931// 60.006 Fax 0931 46.21.11-- Fax 50 0,50 0, 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 093146.21.11 FAX 0931

Cronaca

Nuovo ospedale e immigrazione


Nuovo

Aeroporto La lezione di Comiso

di Giuseppe Bianca

Era il 22 febbraio 2008 quan-

do nello studio del notaio Luisa Costanza, lallora sindaco di Siracusa Titti Bufardeci, insieme con lallora assessore Ezechia Paolo Reale, sottoscriveva buona parte delle azioni della societ Areoporti Spa. Un atto ritenuto importante, al culmine di unattivit di progettazione e di individuazione dellarea su cui realizzare uninfrastruttura ancora oggi importante per lo sviluppo economico legato al turismo quale laeroporto di Siracusa. Venerd scorso, a distanza di sei anni ed un mese da quel giorno, con rabbia abbiamo ascoltato le parole del presidente della commissione regionale alla Sanit.
A pagina tre

ospedale di Siracusa ed emergenza sbarchi ad Augusta sono stati i due argomenti affrontati, tra gli altri, dal ministro dellInterno Angelino Alfano, ieri mattina a Siracusa per partecipare alla convention del Nuovo Centro Destra. La riunione, organizzata dal leader locale del partito, Enzo Vinciullo, stata loccasione per rafforzare il significato della nascita di un partito fuori dallalveo di Firza Italia e puntualizzare sui valori su cui si fonda il partito. Noi non abbiamo aderito ha detto Alfano.
A pagina cinque

POLITICA

Fronte compatto a favore di Sgarlata


A pagina sei

Gambizza un 43enne Avolese in carcere

Una discussione animata con linterlocutore alla pfresenza di

altre persone, avventori di un esercizio pubblico; discussione degenerata ben presto e quindi il ferimento della vittima a colpi di pistola. Questa la drammatica sequenza di un tentativo di omicidio, culminato con il ricovero del malcapitato in ospedale con ferite da arma da fuoco alle gambe e larresto poche ore dopo del presunto autore del ferimento.
a pagina sette

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione. societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli (che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione. fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lesecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale cuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni. allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito: sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

TRIBUNALE DI SIRACUSA
COME PARTECIPARE

30 MARZO 2014, DOMENICA

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

02/04/2014
LE VENDITE GIUDIZIARIE

e-mail info@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

30 maRZO 2014 DOmENICa

Ecco come Comiso ha battuto Siracusa


Era
il 22 febbraio 2008 quando nello studio del notaio Luisa Costanza, lallora sindaco di Siracusa Titti Bufardeci, insieme con lallora assessore Ezechia Paolo Reale, sottoscriveva buona parte delle azioni della societ Aeroporti Spa. Un atto ritenuto importante, al culmine di unattivit di progettazione e dindividuazione dellarea su cui realizzare uninfrastruttura ancora oggi importante per lo sviluppo economico legato al turismo quale laeroporto di Siracusa. Venerd scorso, a distanza di sei anni ed un mese da quel giorno, con rabbia abbiamo ascoltato le parole del presidente della commissione regionale alla Sanit, Giuseppe Di Giacomo, che anche se solo per fare un esempio di attivit amministrativa virtuosa, ha parlato dellaeroporto di Siracusa che, a quellepoca era addirittura in competizione con quello di Comiso. Rabbia perch abbiamo scoperto da quanto ha riferito nellaula consiliare il presidente della commissione ed ex sindaco di Comiso, che la cittadina del Ragusano ha battuto sul tempo sia la nostra citt sia quella di Lipari, producendo in tempo utile la documentazione e i progetti relativi alla trasformazione della pista aeronautica militare esistente in aeroporto civile. Abbiamo osservato

EDITORIALE. La storia dellaeroporto rievocata nellaula del Consiglio

www.astetribunale.com

Mentre a Siracusa si pensava a raccogliere consensi politici sullinfrastruttura, i comisani volavano a Roma con il progetto

VENDESI IMMOBILI FLORIDIA, CORSO V. EMANUELE, centralissimo, basso commerciale di c/a 65 mq. Ottimo lo stato, costr. 2002. 65.000. C.E.: G - EPgl: 274,4 KWH/MQ anno (RIF. 2523) Tel. 335/7762739 VIA MONTORSOLI , appartamento composto da ingresso su soggiorno con cucinino, camera da letto, piccola cameretta, bagno + rip. in veranda chiuso a vetri.. 60.000. C.E.: G - EPgl: 212,1 KWH/MQ anno. (RIF. 2581) Tel. 335/7762739 ADIACENZE PIAZZA ADDA, VIA ARNO, in piccolo condominio, , appartamento pentavani composto da ingresso, salone doppio divisibile, 3 vani letto, cucina abitabile e bagno. Totalmente ristrutturato. Prezzo ribassato a 135.000,00 . C.E.: G EPgl: 193,6 KWH/MQ anno (RIF. 2513) Telefonare 335/7762739 PIAZZAADDA, in Residence, posto al 1 piano, ideale per uso ufficio, bivani + servizi. Ottimo lo stato. 95.000 trattabili. C.E.: G - EPgl: 192,5 KWH/MQ anno (RIF. 2515) Tel. 335/7762739 LIDO SACRAMENTO, indipendente, centralissima, villa in costruzione su 650 mq di terreno posta su 2 livelli + sottotetto e garage. Finiture di primissima scelta. 345.000,00. (RIF. 2460) Tel. 335/7762739 VIA RIVERA DIONISIO IL GRANDE, in residence stile liberty, attico 4 vani + serv. + n 2 terrazze a livello con vista mare. Prezzo Ribassato 140.000 . Ottimo lo stato. Poss. garage. C.E.: G - EPgl: 208,3 KWH/ MQ anno (RIF. 2526) Tel. 335/7762739

INSERZIONI GRATUITE

TRIBUNALE DI SIRACUSA
ESEC. IMM. N. 92/08 R.G.E. Lotto unico - Comune di Siracusa (SR), fraz. Belvedere, Via N. Martoglio, 4. Appartamento composto da ingresso, 2 camere e bagno al p. terra (ca. mq. 63) e 2 camere e terrazza al p. 1 (ca. mq. 28). Prezzo base: Euro 51.000,00 in caso di gara aumento minimo Euro 700,00. Vendita senza incanto: 09/05/2014 ore 11.30, innanzi al G.E. Dott. Luca Gurrieri presso il Tribunale di Siracusa V.le Santa Panagia, 109. Deposito offerte entro le ore 11.30 del 08/05/2014 in Cancelleria EE.II. In caso di mancanza di offerte, vendita con incanto: 16/05/2014 ore 11.30 allo stesso prezzo e medesimo aumento. Deposito domande entro le ore 11.30 del 15/05/2014. Maggiori info in Cancelleria EE.II. e su www.tribunalesiracusa.it, www.giustizia.catania.it, www.corteappellocatania.it e www. astegiudiziarie.it. (A151632).

PIZZUTA, in piccolo condominio con giardino e posto auto, appartamenti di diverse metrature: Tipologia 1: 2 vani + servizi di mq 45 80.000; Tipologia 2: 3 vani + servizi di mq 65 + garage mq 18 115.000,00; Tipologia 3: 3 vani su 2 livelli + d. ser. di mq 90 + garage mq 18 165.000; Tipologia 4: 3 vani + doppi s. di mq 101 + garage mq 18 192.000,00. (RIF. 2568) Tel. 335/7762739 PIAZZA ADDA, in residence, appto di mq 130 per uso ufficio, libero o locato con buon reddito. Prezzo Ribassato 160.000. Classe Ener : G - EPgl: 159,6 KWH/ MQ anno (RIF. 2560) Tel. 335/7762739 VIA PADOVA , totalmente ristr. nel 2003,vista mare,termo/ascensorato, appartamento composto da 3 vani + servizi. Facciata rifatta. 130.000,00. C.E.: F - EPgl: 68,5 KWH/ MQ anno (RIF. 2479) Tel. 335/7762739 PRESSI VIALE TUNISI, panor., vista mare, da ristrutturare, app.to 4 vani + servizi. 110.000trattabili. C.E.: G - EPgl: 172,2 KWH/MQ anno (RIF. 2572) Telefonare per info 335/7762739 LOCALI COMM.LI COMPRO/VENDO BASSO comm.le con licenza di agibilit mq 90, vendesi in Via Eumelo, unica vetrina, ristrutturato. Prezzo ridotto. Classe Energetica G Tel. 0931/21562 BASSO commerciale di 40 mq in Via Roma vendesi. Classe Energetica G Tel. 333/3168227 - 0931/758884 330/378427 CEDESI basso commerciale per attivit di bar, panineria, enoteca, caffetteria, winebar. Si-

tuato nella zona centrale di Ortigia. Prezzo affare. Classe Energetica G Tel. 338/9587635 CENTRO storico, Ortigia, in Via dei Candelai, locale commerciale di 130 mq. Vendesi prezzo affare. Classe Energetica G Tel. 346/6609737 LOCALE commerciale di mq 120, posizione centrale, adibito a nota pizzeria, canone mensile E 700. Vendesi. Ottimo per investimento. Classe Energetica C Tel. 348/9343915 MAGAZZINO di 35mq soppalcato angolo Via Roma, Vicolo Rinaldi (Vizzini), vendesi. E 15.750 C.E G Tel. 349/8536051 MAGAZZINO di 16mq sito Via Roma, (Vizzini), ottima posizione, centrale vendesi E 7200 C.E G Tel. 349/8536051 VENDESI basso gi affittato in zona Grotticelle. Classe Energetica G Tel. 347/8634425 VENDESI Basso commerciale cat C/3 sito in via Isonzo composto da 3 stanzette con soppalco + bagno E 40.000. Classe Energetica E Tel. 0931/717472 VENDESI basso comm. le in Ortigia destinazione duso C3, arte e mestieri,

15 mq con soppalco mq 10 + bagnetto. E 40.000 poco tratt. C.E. G Tel. 333/7200260 VENDESI locale di mq 200 per uso commerciale, in Via Montegrapppa. C. E. G Tel. 348/2419041 VENDESI locale di mq 17, uso deposito/magazzino sito in Via Pasubio. E 20.000 poco trattabili. C.E. G Tel. 0931/759725 - 338/9238973 VENDESI locale di mq 60 in Piazza Santa Lucia, uso ufficio Tel. 0931/442194 VIA Pasubio vendesi locale di mq 37, composto da due stanze + servizi, piano terra. Doppia uscita di cui una su cortile interno. E 30.000. C.E. G Tel. 0931/759725 331/5772962 PRIOLO VENDESI basso commerciale, Priolo centro. Classe Energetica G Tel. 333/4489997 LOCALI COMM.LI CERCO/OFFRO AFFITTASI ampio magazzino mq 160, uso bottega zona Bosco Minniti, ampia possib. parcheggio soppalcabile 6 aperture. Classe Energetica G Tel. 050/552237 - 333/6968504

AVVISO DI VENDITA Procedura esecutiva immobiliare n. 166/2006 Lavv. Francesca Fontana, delegato ai sensi dellart.591 bis c.p.c. dal Giudice delle Esecuzioni con ordinanza del 29.1.10, AVVISA che presso il Palazzo di Giustizia di Siracusa, Viale Santa Panagia, 109, alle ore 11,00 e seguenti in data 10.6.2014 senza incanto con offerta ai sensi dellart.571 c.p.c. od eventualmente con incanto alle ore 11,00 del 17.6.2014, si vender: - Appartamento sito in Carlentini (Sr), via Morandi n. 1, piano 3, scala A, int.8, composto da tre vani oltre cucina, bagno e ripostiglio, oltre ad un locale di pertinenza adibito a garage. In catasto al foglio 16 p.lla 750 sub 8 ( lappartamento ) e 49 ( il garage ). Prezzo base ulteriormente ribassato di 23.604,32. Aumento minimo 2.000,00. Ogni concorrente, per partecipare, dovr depositare domanda in bollo ( 14,62), in busta chiusa, presso lo studio dellavv. Francesca Fontana, Viale Scala Greca, 199/c, entro le ore 12,00 del giorno antecedente a quello fissato per la vendita, unitamente ad assegno circolare non trasferibile, pari al 10% del prezzo proposto, o, in caso di vendita con incanto, pari al 10% del prezzo base dasta fissato, intestato allordine dellavv. Francesca Fontana. Nel caso di vendita senza incanto lofferente dovr depositare, altres, nel termine suddetto dichiarazione contenente lindicazione del prezzo, del tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dellofferta. Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme previste per i depositi giudiziari, entro e non oltre 60 giorni dalla aggiudicazione, pena lapplicazione dellart.587 cpc. Ulteriori informazioni su www.astegiudiziarie.it ove sono pubblicate lordinanza di vendita con le modalit di partecipazione e la relazione tecnica e di stima dei beni. Siracusa, 25.3.2014 Avv. Francesca Fontana AFFITTASI garage di c/a 20 mq di nuova costruzione, in piccolo condominio recintato, in Via Alcibiade Tel. 328/6527424 - 0931/747882 PRESSI C.so Gelone affittasi posto macchina in garage. Classe energetica C Tel. 0931/24112 AFFITTASI posto moto a E 20 mensile e posto auto pressi Viale Tica Tel. 338/1100626 AFFITTASI garagescantinato in via Europa, 20 mq fornito di luce e acqua E 130 Tel. 333/9580929 AFFITTASI garage via P. Novelli mq 15 E 100, indipendente con saracinesca Tel. 0931/941332 - 392/2414235 AFFITTASI garage, mq 12, in Via Grottasanta Tel. 0931/35349 ore pasti oppure 327/3849079 AFFITTASI anche a tempo ind. garage mq 20 in Via Europa, vicinanze ufficio del catasto per deposito, posto auto/moto, E 120 mensili, pag. anticipato. Provvisto di acqua e luce Tel. 0931/759039 No perditempo AFFITTASI garage nuova costruzione in Via Senatore di Giovanni Tel. 389/9466526 AFFITTO garage p.ssi Sc. Greca Tel. 346/6609737 AFFITTO garage in Viale Tica uso deposito o p. auto/ moto Tel. 392/1931366 - 338/9416428 0931/37096

TRIBUNALE DI SIRACUSA

In foto, laeroporto civile di Comiso.

anche il pizzico dorgoglio del parlamentare nel citare quella

circostanza. Avere battuto sul tempo gli avversari costituisce

ancora oggi orgoglio no laeroporto sotto per lui e per i comi- casa. Quellaeroporto sani, che si ritrova- che avrebbe dovuto

essere realizzato nella nostra citt e per il quale avevamo speso tempo ed energie senza per cavare il ragno dal buco, al totale disinteresse e fatalista classe politica siracusana (nuovo ospedale docet). Oggi pi che mai, soprattutto dopo avere ascoltato le dichiarazioni di Di Giacomo, il rammarico e lamarezza cresce. E stata una precisa volont politica a non fare laeroporto, che avrebbe fatto comodo al Fontanarossa di Catania pi di quanto non lo sia oggi quello di Comiso. Siracusa si lasciata scappare di mano unottima occasione di crescita infrastrutturale del territorio ed anche di ricaduta occupazionale. Oggi non basta piangerci addosso. Bisogna prendere lezione da questa batosta da un ex piccolo sindaco coraggioso per capire che se si vuole unopera, occorre lavorare seriamente e per tempo. Giuseppe Bianca

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Yaris Hybrid Lounge E 15.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011) con il contributo della Casa e dei Concessionari Toyota. Auris Hybrid Active ECO prezzo di listino 23.450 E (inclusa IVA, esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011). Ecoincentivo Toyota senza rottamazione o permuta: 4.000 E inclusa IVA con il contributo della Casa e del concessionario. Prezzo promozionale E 19.450. Offerta valida fino al 28/02/2014. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 27 km/l, emissioni CO2 85 g/km.

30 maRZO 2014 DOmENICa

30 maRZO 2014 DOmENICa

41 imprese al tavolo istituito dallEnea


Unattivit
di simbiosi industriale che ha estrema rilevanza per l'uso efficiente delle risorse, andando incontro all'economia circolare, che pu essere definita come l'insieme dei trasferimenti di risorse tra due o pi industrie dissimili. quanto emerso nel primo Tavolo di lavoro sulla simbiosi industriale che si tenuto ieri a Siracusa (primo in Italia secondo la metodologia del NISP), nel salone della Camera di Commercio, organizzato dall'Unit tecnica tecnologie ambientali dellENEA con il supporto dellingegnere Giuseppe Mancini del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell'Universit di Cata, e con il patrocinio della Regione Siciliana, Assessorato Regionale dell'Energia e dei Servizi di Pubblica Utilit. Una iniziativa resa possibile dalla collaborazione della Camera di Commercio aretusea, di Confindustria Sicilia, e di International Synergies Ltd, la societ UK che gestisce il programma di simbiosi industriale in Gran Bretagna (NISP). Ad aprire i lavori stato il vice presidente della Camera di Commercio, Giuseppe Gianninoto, a cui ha fatto seguito lintervento dell'ingegnere Domenico Sole Greco, responsabile Servizio Rifiuti e Bonifiche, 10 Settore Territorio e Ambiente della Provincia di Siracusa. A portare i saluti dellENEA e ad illustrare il quadro di riferimento delliniziativa stato il dottor Roberto Morabito, responsabile dell'Unit Tecnica Tecnologie Ambientali dellAgenzia nazionale pere le nuove tecnologie, lenergia e lo sviluppo economico sostenibile. Il Tavolo di lavoro - ha detto tra laltro il dottor Morabito - inserito nell'ambito della Piattaforma di simbiosi industriale che ENEA sta implementando in Sicilia, prima Piattaforma del genere in Italia cos come lo stesso Tavolo di lavoro, il primo nel nostro Paese svolto anche secondo la metodologia del NISP. Una attivit come proseguito - che assume particolare e rilevanza per l'uso efficiente delle risorse, se si vuole percorrere la strada delleconomia circolare, essendo definita come l'insieme dei trasferimenti

Nuove opportunit per le aziende attraverso la cosiddetta simbiosi industriale

Il vice premier Angelino Alfano ieri mattina alla convention del Nuovo Centro Destra

Il Tavolo di lavoro - ha detto il dottor Morabito - inserito nell'ambito della Piattaforma di simbiosi industriale che ENEA sta implementando in Sicilia

E mia intenzione - ha detto il titolare del dicastero - programmare sin da subito un incontro tra il territorio e il ministro della Salute, Lorenzini
Nuovo ospedale di Siracusa ed
emergenza sbarchi ad Augusta sono stati i due argomenti affrontati, tra gli altri, dal ministro dellInterno Angelino Alfano, ieri mattina a Siracusa per partecipare alla convention del Nuovo Centro Destra. La riunione, organizzata dal leader locale del partito, Enzo Vinciullo, stata loccasione per rafforzare il significato della nascita di un partito fuori dallalveo di Firza Italia e puntualizzare sui valori su cui si fonda il partito. Noi non abbiamo aderito ha detto Alfano Noi abbiamo fondato un movimento politico che poggia le proprie basi sul lungo percorso della nostra storia, sulle tradizioni, sulla sensibilit, sulla cultura. Ormai chiara la differenza tra noi e Forza Italia - ha detto Alfano - mentre noi abbassiamo le tasse e affossiamo la legge Fornero, loro litigano per i posti alle elezioni europee. Poich ci chiamiamo Nuovo centrodestra la sinistra non ci coccola. Mentre a causa della nostra scelta di separarci da Berlusconi, le sue televisioni ci ignorano e i suoi giornali ci massacrano. Ma noi non solo non abbiamo paura, ce ne freghiamo. . Nei trenta minuti di comizio, il ministro Alfano ha anceh fatto un richiamo al lavoro. Sul lavoro non si va indietro ha detto il titolare del Viminale - Noi difenderemo in Parlamento il Decreto Lavoro, una conquista che va a favore dei lavoratori e degli imprenditori. Il decreto smonta la legge Fornero, un grande risultato e la sinistra del Pd non si sogni di fare innestare la retromarcia. E' il lavoro la grande emergenza" Sul nuovo ospedale di Siracusa, Alfano ha assunto un impegno. Il Governo nazionale metter al primo punto della scaletta delle priorit la costruzione del nuovo ospedale di Siracusa dice il vice primo ministro E mia intenzione programmare sin da subito un incontro tra il territorio e il ministro della Salute, Lorenzini proprio per chiarire tutti gli aspetti ceh attengono allopera indispensabile per la comunit siracusana. Sotto laspetto dellimmigrazione, Alfano, che gi nel mese di

Nuovo ospedale e immigrazione I due impegni del Ministro

In foto, la riunione di ieri mattina alla Camera di Commercio.

di risorse tra due o pi industrie dissimili. Alla giornata hanno preso parte 41 delegati, in rappresentanza di altrettante aziende delle province di Siracusa, Catania e Ragusa, provenienti da diversi settori, tra cui l'agroindustria, trasporti e logistica, meccanica, produzione di acciaio e prodotti metallici, recupero materie plastiche, energia, servizi alle imprese, riparazioni navali, impiantistica, produzione di cemento, gestione cave e miniere, costruzione e manutenzione di impianti e opere meccaniche. A loro, lingegnere Laura Cutaia, responsabile ENEA della Piattaforma di simbiosi industriale, ha presentato il programma

del Tavolo di lavoro, specificando in particolare le modalit di raccolta delle informazioni sulle risorse e sui possibili "match" tra le aziende presenti. Per risorse ha detto lingegnere Cutaia - si intendono residui e scarti industriali, cascami energetici, servizi, competenze, capacit, ossia qualunque risorsa che un'impresa potrebbe condividere e/o trasferire ad altre imprese per valorizzarla al meglio o per massimizzarne ed ottimizzarne l'uso. I delegati hanno operato suddivisi in cinque diversi tavoli, ciascuno dei quali stato moderato, oltre che dalla responsabile del progetto, dalla dottoressa Erika Mancuso, dall'ingegnere Antonella Lucia-

Presentato il piano del Distretto

SOCIETA

E stato presentato il Piano di zona del Distretto Socio Sanitario 48 relativo al triennio 2013/2015. Allincontro, presieduto dallassessore ai Servizi sociali, Liddo Schiavo, hanno partecipato i Sindaci dei Comuni del Distretto ed hanno dato il loro contributo i rappresentanti delle le scuole, i sindacati, i patronati, le associazioni del volontariato, le cooperative sociali, le parrocchie, gli istituti assistenziali, e i rappresentanti dellimprenditoria locale. Pur in presenza delle note ristrettezze di bilancio, con le risorse dimezzate, abbiamo deciso di mantenere gli impegni assunti per le precedenti triennalit. Lo ha detto lassessore Schiavo aggiungendo che Dobbiamo prendere atto che lo strumento della 328 insicuro ed inaffidabile, per cui molti progetti graveranno sui bilanci comunali: ma non possiamo certo eliminarli o tagliarli drasticamente.

no, dall'ingegnere Silvia Sbaffoni, e dalla dottoressa Grazia Barberio, ricercatrici ENEA. Dal lavoro dei tavoli sono emerse pi di 120 risorse "offerte" e pi di 45 risorse "richieste". Complessivamente sono state individuate pi di 164 possibili sinergie che, singolarmente, rappresentano una disponibilit potenziale a trasferire quella risorsa specifica da un'azienda ad un'altra. I risultati del Tavolo di lavoro, stato fatto rilevare a conclusione dellincontro, sono il punto di partenza dal quale avviare una verifica delle possibili sinergie, considerando non solo quelle che sono emerse durante il confronto con le imprese, ma anche quelle che verranno individuate dalla successiva analisi che verr svolta nei prossimi giorni da ENEA che, successivamente, affiancher le imprese per verificare e valutare l'effettiva realizzazione delle sinergie, coinvolgendo gli interlocutori interessati, primi fra tutti gli organismi pubblici competenti. Dal canto loro, le imprese presenti hanno manifestato notevole interesse e disponibilit verso l'iniziativa, valutando inoltre positivamente la possibilit di interagire con altre imprese del territorio, e fare networking che il Tavolo di lavoro ha loro offerto.

settembre scorso ha incontrato a Siracusa il prefetto e tutti gli altri attori impegnati nellaccoglienza degli immigrati, ha assunto un altro impegno. Noi non lasceremo sola Augusta Lavoreremo perch

In foto, il ministro dellInterno Angelino Alfano ieri mattina a Siracusa.

si dia un aiuto concreto alla popolazione augustana. Perch la comunit torni in possesso del PalaBrucoli e del Palajonio, oggi occupati dagli immigrati. E soprattutto il nostro impegno sar

nel fare comprendere che la citt di Augusta non pu rimanere da sola a fronteggiare questemergenza. Mi recher ad Augusta per prendere in mano la situazione. R.L.

E il sindacato di polizia chiede al ministro di rafforzare lorganico


Il Segretario Generale del Siulp di Siracusa,
Tommaso Bellavia, si intrattenuto per un breve saluto con il Ministro dellInterno, Angelino Alfano, giunto a Siracusa in qualit di leader del suo Nuovo Centro Destra. Il Segretario del Siulp ha ricordato al Ministro che lemergenza immigrazione, che sta interessando sempre di pi la provincia aretusea, sta mettendo a dura prova gli uomini e le donne della Polizia di Stato, e

SANITA

delle altre forze dellordine, che con impegno ed abnegazione quotidianamente svolgono il loro incessante servizio. Il sindacato di polizia, in una nota presentata al Ministro, tramite il prezioso intervento dellOnorevole Vinciullo, illustra, a grandi linee, al responsabile del Viminale, i numeri e le criticit del fenomeno dellimmigrazione clandestina in Siracusa e provincia, ed invoca a gran voce, ancora una volta, gli sperati aiuti e le necessarie risorse per fronteggiare tale limportante fenomeno.

Lx segretaria personale del Governatore manterrebbe la carica di assessore regionale

30 maRZO 2014 DOmENICa

Crocetta preferisce Stancheris a Sgarlata


Il
presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta scarica lassessore ai Beni culturali Maria Rita Sgarlata (nella foto a fianco) preferendole Michela Stancheris. Non c posto per lassessore nella nuova giunta regionale, che nascer molto probabilmente marted prossimo, come preannunciato dallo stesso Governatore. Gi nei giorni scorsi si faceva insistentemente il nome della Sgarlata quale vittima sacrificale di un nuovo accordo con i partiti che sostengono la maggioranza. E adesso limprimatur arriva direttamente da Crocetta. Intervistato ieri dal quotidiano on line Live Sicilia, Crocetta ha risposto ad una specifica domanda sul futuro della Sgarlata in seno alla giunta regionale. Il Megafono avrebbe dovuto scegliere un assessore per s ha risposto Crocetta - Ha scelto Michela. Per me si tratta di strappi sempre molto dolorosi, perch ci si separa da persone che si stimano e con cui si lavorato per mesi. Insomma, la siracusana Sgarlata costretta a lasciare il suo posto di titolare dellassessorato ai Beni culturali per fare spazio allex segretaria del governatore, perch, come spiega lo stesso Crocetta Il Megafono ha deciso di adottare l'assessore che del resto era gi vicina al movimento. Cos come non ci sarebbe spazio ad un ingresso in giunta regionale del leader di Progetto Siracusa, Ezechia Paolo Reale. Crocetta ha destinato al movimento articolo 4 di Lino Leanza un solo posto che non dovrebbe essere attribuito al penalista siracusano. La politica, per, larte dellimponderabile per cui anche queste prossime ore potrebbero contribuire a determinare ripensamenti, rimodulazioni e altri tipi di accordi fra partiti e movimenti politici. Come dire che non si pu mai dire che i giochi siano fatti. Del resto, proprio la Sgarlata sempre stata messa tra le partenti ogni qualvolta si parlato di rimpasto, di nuovi accordi ed equilibri in seno al governo regionale e allArs. Intanto, la Sgarlata incassa la solidariet e la fiducia del mondo degli archeologi delle Universit di Catania, Messina e Palermo e del CNR-IBAM, Catania: I primi effetti di questo nuovo clima di dialogo costruttivo cominciano a essere avvertiti - scritto in un documento e a fare sperare che, proseguendo sulla linea tracciata nellultimo periodo, venga raggiunta una totale sinergia nellaffrontare i temi sopra indicati. Al fianco della Sgarlata anche molti suoi colleghi dellamministrazione dei beni culturali che hanno scritto una lettera al presidente della Regione. E riuscita ad avviare un efficace processo dinnovazione - dicono - , riattivando legami con il MIBAC, favorendo collaborazioni con Universit, Istituti di Ricerca nazionali ed internazionali, nonch associazioni e fondazioni culturali e ambientaliste. Se ne sapr di pi nelle prossime ore e comunque marted prossimo il dado sar tratto.

Ma al fianco dellattuale assessore regionale ai Beni culturali si schierato il mondo dellUniversit e quello dellamministrazione al ramo

Ferisce a colpi di pistola un uomo: avolese in manette


Una
discussione animata con linterlocutore alla pfresenza di altre persone, avventori di un esercizio pubblico; discussione degenerata ben presto e quindi il ferimento della vittima a colpi di pistola. Questa la drammatica sequenza di un tentativo di omicidio, culminato con il ricovero del malcapitato in ospedale con ferite da arma da fuoco alle gambe e larresto poche ore dopo del presunto autore del ferimento. Lepisodio di sangue accaduto nella tarda serata di venerd scorso ad Avola, dove gli agenti del locale Commissariato unitamente a Personale del Commissariato di Noto e della

Lepisodio avvenuto venerd in un chiosco di piazza Regina Margherita Marocchino L

30 maRZO 2014 DOmENICa

sorpreso con la droga

Vittima della gambizzazione un uomo di 43 anni che stava discutendo con il presunto autore del ferimento
tima avrebbe esploso contro la vittima diversi colpi di arma da fuoco ferendolo agli arti inferiori. Scattato lallarme, sul posto sono accorsi i poliziotti, le cui indagini hanno consentito di rintracciare il Buscemi e di rinvenire, in una siepe sulla circonvallazione di Avola, e sequestrare la pistola semiautomatica calibro 9 usata per commettere il delitto. Dopo gli adempimenti di rito, il Buscemi stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Contrada Cavadonna in attesa di comparire dinanzi al Gip per ludienza di convalida degli arresti e di essere sottoposto ad interrogatorio di garanzia.

In foto, la sede della Sai 8. Squadra Mobile della Questura di Siracusa hanno tratto in arresto Antonino Buscemi di 42 anni, residente ad Avola, gi conosciuto alle forze di Polizia, per il reato di tentato omicidio nei confronti di un avolese di 43 anni Da quanto stato possibile ricostruire nellimmediatezza del fatto, intorno alle ore 22 circa, il Buscemi si tro di venerd scorsovava allinterno di un chiosco in Piazza Regina Margherita e dopo una breve discussione con la vit-

In foto, lassessore regionale Maria Rita Sgarlata.

Ricordata a Siracusa la tragedia di capo Matapan del marzo 1941


sario della battaglia navale di Capo Matapan, nelloccasione stata deposta a cura dell Opera Nazionale Caduti in Guerra senza Croce, una corona commemorativa nella Piazza del Comune di Siracusa intitolata, nellanno 2007, proprio ai Caduti di tale cruento scontro navale. Fra le giovanissime vittime che si trovavano a difendere la Patria a bordo delle unit navali della Marina Militare coinvolte nello scontro con una squadra navale inglese, anche un siracusano, il Capo di 2^ Classe cannoniere Nazzareno Bramante, padre della Sig.ra Lucia, che da sempre si adopera instancabilmente af-

EVENTI

a Guardia di Finanza di Siracusa, ha arrestato un extracomunitario, dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti. I Finanzieri della Compagnia aretusea hanno fatto irruzione in un appartamento della borgata, abitato dal pusher, con lausilio dellunit cinofila Aquila, cane antidroga dallinfallibile fiuto, hanno eseguito una minuziosa perquisizione domiciliare e locale, sorprendendo lindagato in possesso di grammi 100,00 circa di hashish, suddivisa in 75 dosi pronte per lo spaccio, abilmente occultata nel sottoscala dellappartamento. La sostanza stupefacente, il materiale per il confezionamento, un telefono cellulare e 625 euro di denaro contante, frutto dellattivit di spaccio, sono stati sottoposti a sequestro e messi a disposizione dellautorit giudiziaria.

E avvenuta la celebrazione del 73 anniver-

finch il sacrificio di tante vite umane non venga avvolto dalloblio. La stessa Sig.ra Lucia, in qualit di Presidente della suddetta Associazione, ha voluto che la cerimonia avvenisse nella massima sobriet. Difatti due marinai della Capitaneria di porto di Siracusa al comando del vice Comandante della stessa Capitaneria hanno deposto una corona sul luogo della cerimonia. Particolarmente toccanti, oltre le note struggente del Silenzio eseguite dal Maestro del Corpo bandistico Citt di Siracusa, sono state le parole con le quali la stessa Signora Bramante, della nipote Giorgia, del Professor La Cara e dellArchitetto La Pira hanno ricordato il tragico evento della notte tra il 28-29 Marzo 1941.

a Guardia di finanza di Priolo-Melilli, hanno rinvenuto,a Melilli, allinterno di un noto negozio cinese, numerosi prodotti cosmetici esposti per la vendita al pubblico a prezzi vantaggiosi ma che non rispettavano le prescrizioni imposte a tutela dei consumatori. Lattenzione dei finanzieri si concentrata sui prodotti che, da un primo esame visivo, non risultavano idonei a soddisfare i requisiti di sicurezza per carenza delle informazioni minimali imposte dal decreto

Melilli Sequestrati cosmetici

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Offerta valida fino al 31/01/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

E soprattutto il comparto degli edili a fare la voce grossa in un momento di difficolt

30 maRZO 2014 DOmENICa

Autostrada Siracusa-Gela, porto commerciale di Augusta e ripresa dei lavori al porto grande di Siracusa sono i tre fronti sui quali sta lavorando a pieno ritmo il sindacato per garantire il rilancio delloccupazione soprattutto nel settore edile, che quello maggiormente colpito dalla crisi economica. Per i lotti autostradali da Rosolini a Modica si attende soltanto la data per lapertura del cantiere, dopo laggiudicazione della gara dappalto al raggruppamento di imprese. Il sindacato di categoria conta di potere avviare a lavoro 450 lavoratori edili con punte fino a 700 unit lavorative. I lavori di completamento del porto commerciale di Augusta tardano a partire e ci preoccupa gli operatori. Non riusciamo a comprendere quali siano i reali motivi che bloccano lavvio dei lavori sostiene il segretario provinciale degli edili della Cisl, Paolo Gallo Abbiamo chiesto al prefetto Gradone di convocare una riunione a breve alla quale invitare il commissario straordinario della port authority. Abbiamo bisogno di comprendere quali siano i tempi per lavvio di questi lavori che porteranno una boccata dossigeno alla categoria con il coinvolgimento di non meno di 250 lavoratori edili. Nelle pieghe delle opportunit che a vario titolo il territorio potrebbe offrire per il rilancio occupazionale, Gallo punta il dito contro la politica. Ci preoccupa limmobilismo che si manifesta alla Provincia regionale di Siracusa dice Sappiamo che lente ha conservati nei cassetti di dirigenti e tecnici appalti per scuole e strade. Lassenza ormai cronica del commissario ad acta rende acefala la Provincia e non consente di sbloccare tutte le opere che pure servirebbero per dare una boccata dossigeno alla nostra economia. Il problema maggiore, per, rimane il diffuso fenomeno del lavoro nero che raggiunge sacche insopportabili. Troppe aziende del settore edile attivano questo tipo di pratica dice Gallo che penalizza i lavoratori, costretti spesso ad accontentarsi di contratti anomali.

Non riusciamo a comprendere quali siano i reali motivi che bloccano lavvio dei lavorisostiene il segretario provinciale Paolo Gallo

Porto di Augusta: lavori bloccati, il sindacato urla

vita di Quartiere

30 maRZO 2014, DOmENICa

Confesercenti Siracusa informa le attivit imprenditoriali interessate che stato finalmente raggiunto laccordo sul meccanismo unico di risoluzione per rafforzare la fiducia delle banche Grottasanta: Proseguono le varie attivit promosse dalla fondazione di volontariato AVSI

Sopra, il presidente di Confesercenti Siracusa Arturo Linguanti.

Raggiunto
Nella foto, il porto commerciale di Augusta.

Citt: il SRM per riaccedere al credito dimpresa


sentir di trovare una soluzione in tempo ed efficace per le banche in difficolt, e questo era il suo obiettivo principale. Assieme alla riforme del settore finanziario dei 28 Stati, lunione bancaria ora completata metter fine allera dei salvataggi massicci, contribuir al ritorno della stabilit finanziaria creando cos le condizioni giuste per il settore finanziario affinch possa ricominciare a prestare alleconomia reale che essenziale per consolidare la ripresa economica e aiutare loccupazione. Oggi la difficolt principale per le imprese ottenere nuova liquidit da investire per la crescita e lo sviluppo. Il credito, in diritto, indica la situazione giuridica soggettiva attiva del rapporto obbligatorio, ossia il diritto del creditore all'esecuzione della prestazione dovutagli dal debitore per effetto del debito da questi contratto. Il diritto di credito fa parte della categoria del diritto soggettivo relativo quale posizione di spettanza giuridica correlativa all'altrui obbligo. Esso si caratterizza per la sua relativit e patrimonialit. Nell'ambito economico e sociale, il ricorso al credito una situazione piuttosto diffusa e comune per famiglie ed imprese ed gestito in massima parte attraverso il sistema creditizio o bancario che un sottosistema del sistema economico. I crediti che le banche o altre imprese ritengono inesigibili devono essere cancellati dall'attivo di bilancio. Ci da un lato riduce gli utili che emergono dal bilancio, ma evita anche di pagare tasse su entrate mancanti. La normativa contabile non obbliga ad evidenziare in nota integrativa, laddove significativa la percentuale e la probabilit di sofferenza su crediti a 12 mesi: massimali ed estremi identificativi (compagnia e numero di polizza) delle eventuali coperture assicurative; esposizione per anticipi su fatture dei clienti, verso istituti di credito (risconti salvo buon fine), o verso societ di leasing/factoring (per cessioni pro soluto). Nel caso delle banche il rapporto sofferenze/ impieghi, ovvero fra crediti ritenuti inesigibili e prestiti totali concessi, un indicatore di solvibilit patrimoniale fondamentale per la comunit finanziaria nel rating dei titoli bancari. Le banche sono fra i titoli a maggior capitalizzazione nel 2005 al Mibtel. Un valore tipico dell'indicatore intorno al 2%. importante anche confrontare il valore totale delle sofferenze con il patrimonio (equity) della banca. Talora pi del 50% dei crediti inesigibili viene ceduto pro soluto (ovvero definitivamente) a societ autorizzate. In questo modo la banca riottiene la somma prestata e non deve ridurre i crediti e gli utili di bilancio. Queste societ spesso sono banche straniere con maggior patrimonio da contrapporre alle "sofferenze" o societ istituite ad hoc dalla banca cedente che ne detiene il 20% del capitale sociale.

Un quartetto per i giovani


assimo Milazzo, avvocato e consigliere comunale dellopposizione, ha organizzato un convegno su Disagio giovanile e risposte sociopolitiche che si svolto sabato scorso nellAula Magna dellIpsia: relatori il dott. Roberto Cafiso, la preside del Gargallo Lilli Fronte e padre Rosario Lo Bello,oltre che lo stesso Massimo Milazzo. Questa opposizione colta e responsabile si e sostituita alla maggioranza cos presa dalla gestione del potere che non si avvede delle necessit della citt, ed ha fatto suo un compito che tocca a chi ha la responsabilit della guida di una comunit cittadina. Lavv. Milazzo ha fatto incontrare per discutere insieme e, in amicizia e in spirito di collaborazione e, in lungimiranza le tre istituzioni che da sempre hanno retto la nostra societ: famiglia,scuola e Chiesa. Sala gremita, molti professori presenti, e principalmente genitori tanti, e tantissimi liceali attenti , che poi alla fine si son fatti di coraggio e sono intervenuti nella discussione. Allinizio era subito comparsa una corposa dose di pessimismo,come se questa nostra societ avesse perso il contatto con una bussola di orientamento; poi con il contributo di tutti c stata una dritta : e sorta spontanea lidea della necessit di un ancoraggio della comunit ad una scala di valori. Una societ che deve prendere consapevolezza, ognuna con lassunzione delle responsabilit del proprio ruolo, del dovere di offrire ai giovani una speranza di concreta attuazione delle loro vocazioni professionali. Il dibattito e stato caratterizzato dalla denunzia

TACCUINO

fatta da gran parte degli intervenuti sul miraggio dellAustralia che hanno i nostri giovani. Come un secolo fa il miraggio per milioni di contadini fu quello dellAmerica,oggi per i giovani colti e preparati professionalmente e quello di andarsene a lavorare nel nuovissimo continente a ventisei ore di aereo. Questo sogno ha atterrito professori e genitori, ed anche i non pochi politici presenti: lItalia e lEuropa non si possono permettere il lusso di perdere le intelligenze del Continente. E qui che bisogna lavorare in una rinnovata sinergia fra scuola,famiglie e chiesa per creare risposte per la crescita di tutti. La speranza ha fatto da regina alla fine del convegno; si sono sprigionate energie ma tante e tante, che ci fanno pensare che questi nostri giovani con le loro speranze e con la esperienza degli anziani possano far nascere un nuovo Risorgimento per il nostro Paese mortificato da venti anni di immobilismo e di corruzione stile Sudamerica. Appassionanti sono stati gli interventi dei presidi Lilli Fronte e Antonino Gimmillaro; pacato e costruttivo con la proposta della Scuola dei Genitori quello del dott. Roberto Cafiso; fattivo quello di padre Rosario Lo Bello che ha messo a disposizione delle iniziative di Massimo Milazzo due chiese: quella di San Paolo e quella che sta per riaprire al culto di San Cristoforo al corso Matteotti. Fra i genitori quello da ricordare stato linterevento del geometra Carmelo Garro,fra i politici quello dellavv. Antonio Tata. Tutti, dico tutti, hanno dato mandato a Massimo Milazzo di indire nuove iniziative: un novello Rinascimento pu nascere soltanto dalla intelligenza e dalla voglia di fare. Titta Rizza

accordo sul meccanismo unico di risoluzione (il cosiddetto Srm). Laccordo di oggi sul meccanismo unico di risoluzione completa lUnione bancaria rafforza la fiducia e la stabilit nei mercati finanziari, e aiuta a ristabilire la trasmissione del credito alleconomia reale. Avevamo promesso di farlo in tempo per questo Parlamento e labbiamo fatto: cos il presidente della Commissione Ue Jos Barroso. Per il commissario al mercato interno Michel Barnier, un passo enorme verso lallineamento della supervisione e della risoluzione a livello centrale.Questo secondo pilastro, spiega Barnier, consentir di gestire meglio le crisi bancarie, soprattutto in caso di fallimenti transnazionali, perch sar pi efficiente di una rete di autorit di risoluzione nazionali e aiuter ad evitare i rischi di contagio. Il meccanismo unico di risoluzione (Srm) non sar una costruzione perfetta ma con-

roseguono in citt le attivit di solidariet svolte dalla Fondazione Avsi e anche quest'anno iniziato all'insegna di iniziative a carattere sociale. Presso il centro anziani di Grottasanta si svolta una festa di beneficenza organizzata dai volontari Avsi e dai frequentanti il centro, al fine di raccogliere in maniera spontanea cibo o donazioni volontarie a sostegno dei famiglie bisognose e in difficolt. Giuseppe Greco, collaboratore del centro afferma: in altre iniziative simili abbiamo anche raccolto oltre 300 kg di alimenti, volontariamente donati dai partecipanti all'iniziativa che per l'occasione, fra canti e balli, hanno coniugato il piacere del divertimento al valore della solidariet. Ogni giorno si sentono storie di persone che non riescono ad andare avanti e di tante associazioni no-profit che lavorano alacremente per aiutarli e risollevarli dalla precariet economica che spesso genera emarginazione e sofferenza. Associazioni e organismi umanitari lottano quotidianamente in prima linea per aiutare chi soffre. Bruno Mastriani, uno dei promotori dell'iniziativa afferma: non siamo insensibili a certe problematiche e spesso le nostre attivit, pur essendo sempre all'insegna della solidariet, possono operare in modo diverso. Questa volta al centro anziani Grottasanta, con il contributo volontario dei partecipanti, chiediamo un aiuto alla Fondazione Avsi, organizzazione non governativa, Onlus nata nel 1972 e impegnata con oltre 100 progetti di cooperazione allo sviluppo in 37 paesi nel mondo, fra cui: Africa, America Latina, Caraibi, Est Europa, Medio Oriente e Asia. La disponibilit a donare che muove queste persone davvero lodevole. Essi, tutto sommato considerando l'et, avrebbero bisogno di tanta attenzione e di aiuto, invece con la loro generosit hanno dimostrato che, nonostante vivono sulla propria pelle una certa indifferenza, essi stessi rifiutano di uniformarsi a una certa mentalit e ci li porta e condividere con gioia e divertimento anche i problemi e le difficolt del vivere quotidiano. Bruno Mastriani e Giuseppe Grecco affermano: sarebbe molto bello che tutti i centri anziani del nostro comune diventassero non solo luoghi di canti, balli e divertimenti, ma anche veri e propri centri di solidariet e di aiuto verso i pi bisognosi. Siamo sulla buona strada, altre iniziative si organizzeranno e ringraziamo i partecipanti e il centro anziani Grottasanta per aver dimostrato tanta attenzione e generosit.

10

30 maRZO 2014, DOmENICa

Stamani, domenica

S. Lucia: Gruppo mamme ai marinaretti


mamme, pap e bambini che sposeranno la nostra idea a un progetto condiviso, affinch si possa cominciare a dar forma al nostro villaggio. Presenzieranno allinaugurazione il Sindaco del capoluogo aretuseo, il Vice sindaco e lassessore alle politiche sociali Schiavo. La nostra prima idea spiegano sempre le associate le associate sar quella di dare colore al parco con delle bandierine di stoffa colorata inoltre dei laboratori per bambini ludo-didattici. La funzione primaria della famiglia quella di riprodurre la societ da un punto di vista socioculturale. Per questo famiglia e societ cambiano vicendevolmente, a seconda delle epoche e delle regioni del mondo. Per quanto riguarda la funzione di riproduzione della cultura della societ da parte della famiglia, si parla di famiglia dell'orientamento per riferirsi al ruolo che essa ha verso i figli, per i quali la famiglia determina la collocazione sociale, e influisce fortemente sulla loro formazione culturale e nella loro socializzazione. Dal punto di vista sociologico, secondo le pi recenti formulazioni scientifiche, la famiglia quella specifica relazione sociale che lega la coppia ai figli, cio interseca i rapporti fra i sessi con i rapporti fra le generazioni. Pur trattandosi di relazioni interpersonali di mondo vitale, che delimitano una sfera privata, la famiglia ha importanti funzioni per la societ, e quindi ha una valenza pubblica. Le forme familiari sono state storicamente molto variabili, tuttavia,

Una manifestazione socio-culturale in agenda per stamani delle 10 alle 13

Facendo eco a quanto affermato conti alla mano da Rete imprese Italia, di cui parte, lassociazione di categoria osserva che cos le imprese non possono suscitare ricchezza.

30 maRZO 2014, DOmENICa

11

30 marzo dalle 10 alle 13 presso il parco dei Marinetti si terr una manifestazione socio-culturale per celebrare la sinergia costruita con lAmministrazione Comunale, Gruppo Mamme a Siracusa, inizier il suo lavoro sul territorio dal suddetto parco, che lAssociazione ha adottato siglando ufficialmente il fatto questo stesso mese. Il progetto partendo dai principi cardini su cui si fonda l'associazione, intende attraverso la costruzione di momenti e percorsi di cittadinanza attiva, avviare nel parco interventi di riqualificazione, ma soprattutto trasformarlo in un luogo attivo, ricco di momenti e iniziative culturali e aggregative . Lidea spiegano in seno alla realt associativa quella di lavorare insieme:

nessuna societ ha mai potuto abolire la famiglia. Quando ha cercato di farlo, quella societ stessa scomparsa, oppure - per salvarsi - ha dovuto ridare spazio alla famiglia. La ragione fondamentale consiste nel fatto che la famiglia una struttura sociale (alcuni parlano di un genoma sociale della famiglia) che ha il compito di umanizzare le persone attuando il passaggio dalla natura alla cultura. Nella cultura occidentale una famiglia spesso definita in modo specifico come un gruppo di persone affiliate da legami consanguinei o legali, come il matrimonio o l'adozione o la discendenza da progenitori comuni. Molti antropologi sostengono che la nozione di "consanguineo" deve essere intesa in senso metaforico; alcuni sostengono che ci sono molte societ di tipo non occidentale in cui la famiglia intesa attraverso concetti diversi da quelli del "sangue". L'articolo 16 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo afferma: Uomini e donne in et adatta hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia, senza alcuna limitazione di razza, cittadinanza o religione. Essi hanno eguali diritti riguardo al matrimonio, durante il matrimonio e all'atto del suo scioglimento. Il matrimonio potr essere concluso soltanto con il libero e pieno consenso dei futuri coniugi. La famiglia il nucleo naturale e fondamentale della societ e ha diritto ad essere protetta dalla societ e dallo Stato.

La festa del pap e della famiglia, celebrata recentemente, ha confermato limportanza dei valori autentici che saldano ogni comunit domestica. Purtroppo, per, troppe relazioni coniugali continuano a interrompersi, naufragando anche per gli aspetti deleteri della superficialit dei nostri tempi. Si frantumano altres per la latitanza di quella reciproca indulgenza nel giustificare i presunti o gli evidenti difetti dellaltro. Questo disatteso impegno devastante, se nessuno dei coniugi cerca di tutelare il futuro della sua unione. Malgrado la cauta apertura di Papa Francesco alle esigenze spirituali dei separati e divorziati, il matrimonio come sacramento della Chiesa cattolica rimane comunque indissolubile, salvo la sua comprovata nullit. Purtroppo la brama dindipendenza, come tornaconto personale per affrancarsi da un serio disagio, anche dopo tanti anni di tollerata vita in comune, alletta per lo pi i protagonisti di unioni insicure, non sorrette da una conoscenza costante e pi approfondita del consorte. Quando lamore sfiorisce, per lavvicendarsi di troppe penose vicende coniugali, egoismo e astio sempre mal repressi affiorano agevolmente dai rapporti ormai crepuscolari, devastando gli esiti migliori del comune trascorso. Sullincolpevole prole si abbattono fatalmente i traumi causati dai genitori, fratture insanabili che solcheranno ogni giovane esistenza, gi turbata dalle sofferte vicende familiari. Molte fallite esperienze potrebbero arginare i loro effetti negativi, se il senno di tanti genitori fosse pi equilibrato e maturo. Sostenere con attenzione le loro creature, accantonando ogni rancore, favorirebbe notevolmente la crescita ottimale dei figli. Labbandono a una presunta autosufficienza, potrebbe far loro assumere contegni ai quali sono ancora impreparati. Se i genitori aprissero la mente e il loro cuore a ogni necessit dei concepiti dal loro amore, ne scaturirebbe per i loro piccoli il dono di un incondizionato e reale affetto, valido sostegno per la loro crescita e ragione del persistere in essi di quella briciola di fiducia che vorrebbero continuare a riporre nella loro mamma e pap. Langoscia della prole, accentuata talvolta dagli incauti atteggiamenti del genitore a cui sono stati legalmente affidati, rende molto arduo il rimarginarsi delle loro intime ferite. Sarebbe di certo positivo annullare del tutto ogni egoismo, nella consapevolezza che linsuccesso della propria unione non stato causato soltanto dallaltro componente. Purtroppo non sar mai reperibile alcun farmaco portentoso, per lenire i mali dellamore che sta svanendo. Soltanto una seria presa di coscienza dei singoli coniugi, per non coinvolgere i figli nel loro fallimento familiare, potrebbe operare in molti casi degli umani prodigi.

I cessati amori devastano i figli

Confesercenti: Macchina fiscale insostenibile per leconomia


Il livello di pressione fiscale in Italia insostenibile per qualsiasi sistema produttivo, ed incide pesantemente sulle imprese e sulla capacit di queste di creare valore aggiunto e occupazione. Ad affermarlo il Segretario Generale di Confesercenti Mauro Bussoni, che ha guidato la delegazione di Rete Imprese Italia ascoltata dalla Commissione Finanze in Senato nellambito dellindagine conoscitiva sugli organismi della fiscalit e sul rapporto tra contribuenti e fisco. Lincidenza della tassazione sui profitti nel nostro Paese raggiunge una percentuale del 66%, oltre 20 punti in pi rispetto alla media europea: un livello che rende impossibile essere competitivi sui mercati internazionali. Come se non bastasse, il 70% delle micro, piccole e medie imprese costretto a sostenere il fardello dellImu sugli immobili strumentali dimpresa e, di queste, circa il 40% ha incontrato notevoli difficolt ad effettuare il pagamento ed oltre il 15% stato costretto a rinunciare ad effettuare investimenti innovativi e ad assumere personale. Ma, oltre alla fiscalit statale continua Bussoni non possiamo non ricordare che dallattuazione del federalismo fiscale fino ad ora scaturito solo un notevole aumento di pressione fiscale locale, senza nessuna sostanziale riduzione di quella erariale. In questi quarantanni, levasione e i problemi che ne sono conseguiti ha generato un sistema tributario complicato da capire e da gestire e, pertanto, estremamente costoso per le imprese. Secondo le stime del Dipartimento della Funzione Pubblica il costo degli oneri amministrativi sulle imprese di circa 30 miliardi di euro lanno, 7000 euro circa ad azienda. Ma potrebbe essere ridotto di ben 9 miliardi se solo venissero effettivamente attuati i provvedimenti di semplificazione varati negli ultimi cinque anni. La Leg-

ge Delega si prefigge ambiziosi obiettivi di riforma dellattuale sistema fiscale, e riteniamo apprezzabili alcuni propositi contenuti in essa. A partire dalla revisione del reddito dimpresa, rendendo neutra la tassazione rispetto alla forma giuridica con la quale essa viene esercitata; ma anche quella sistematica degli adempimenti ed i regimi fiscali (e contabili) in unottica di semplificazione, lidea di fornire nuovi indirizzi in materia di riscossione coattiva e di riforma del sistema sanzionatorio e di evitare, attraverso la previsione di apposite clausole di salvaguardia, laumento del prelievo fiscale a fronte della revisione del catasto e di operare, anche attraverso la revisione della fiscalit energetica ed ambientale, una redistribuzione del carico impositivo. Auspichiamo, per, chela Legge Delega, che per ora si configura come un intervento di manutenzione del fisco, sia il primo step per un riforma pi profonda del sistema. Si riporta di seguito il comunicato stampa di Rete Imprese Italia. Con le proposte di Rete: un fisco a misura di micro e piccola impresa. Bisogna considerare che in Italia la piccola impresa, intesa come quella che si pone nel mondo degli studi di settore rappresenta circa il 99% del sistema delle imprese italiane. In termini assoluti, le imprese che si pongono fuori dal mondo degli studi di settore sono solamente poco pi di 56 mila. Rete Imprese ritiene dunque necessario riformare il fisco

perch sia pi a misura di micro e piccola impresa. Tra i molti interventi possibili in questa direzione, Rete Imprese Italia ritiene necessario incentivare la capitalizzazione delle micro e piccole imprese riducendo la tassazione sugli utili non prelevati cos come il riordino degli attuali regimi contabili. Le imprese non obbligate alla tenuta della contabilit ordinaria, dovrebbero avere unarticolazione su tre diversi regimi fiscali e/o contabili, orientati al criterio di cassa: un regime contabile semplificato, con applicazione della tassazione secondo criteri semplificati di determinazione del reddito dimpresa; un regime fiscale delle attivit imprenditoriali marginali, con una tassazione forfettaria e ridotti adempimenti; e infine uno che comporti una tassazione sostitutiva del reddito per le nuove iniziative produttive. Sugli studi di Settore Rete Imprese sollecita trasparenza fiscale, tassazione pianificata e sistema premiale. Questo strumento spiega infatti Rete Imprese dopo un avvio stentato (anche a causa dei condoni del 2001/2002), ancora oggi un importante ausilio sia per le imprese per una valutazione delle proprie performance sia per lattivit di controllo da parte dellAgenzia delle Entrate. Ma sono trascorsi 16 anni dalla prima elaborazione degli Studi di Settore: per questo, in occasione dellattuazione della Delega fiscale, andrebbero analizzate possibili futu-

re applicazioni degli studi di settore per trasformare i regimi semplificati in sistemi che assicurino maggiore tranquillit per le imprese che rispettano determinati requisiti, maggiori semplificazioni burocratiche, un livello di tassazione equo. A fronte della trasmissione telematica di una serie di elementi (fatture, corrispettivi,ecc.), ed a fronte del raggiungimento dei risultati, in termini di corrispettivi dichiarati, attesi dagli studi di settore, potrebbero essere assicurati alle micro e piccole imprese aderenti anche in modo graduale a seconda delle date di decorrenza di tali obblighi una serie di benefici tra i quali: ulteriori semplificazioni di adempimenti amministrativi; soppressione dellobbligo di certificazione fiscale dei corrispettivi; riduzione dei periodi di accertamento; riconoscimento di franchigie in caso di accertamento. Partendo sempre dagli studi di settore (e limitatamente ai soggetti nei confronti dei quali essi siano applicabili), potrebbe essere attentamente analizzata la possibilit di introdurre un regime opzionale che consenta di aderire, per un determinato lasso temporale, ad una tassazione pianificata. Infine, sempre limitatamente ai soggetti nei confronti dei quali siano applicabili gli studi di settore, sarebbe auspicabile lintroduzione di un sistema premiale che stimoli ed agevoli lefficienza produttiva delle imprese. A proposito degli interventi di riduzione dellIrap, cos afferma Rete Imprese. LIrap, con un gettito per il 2012 pari a circa 34,5 miliardi di euro rappresenta il quarto grande tributo dopo lIrpef (165,7 miliardi di euro), lIva (115,2 miliardi di euro) e lIres (36,6miliardi di euro). In primo luogo, Rete Imprese Italia ritiene sia fondamentale procedere ad una immediata definizione delle caratteristiche delle imprese individuali da escludere dal pagamento del tributo per lassenza dellautonoma organizzazione. Si deve procedere, ad avviso di Rete. Imprese Italia, allimmediato innalzamento della franchigia di imposizione (no tax area Irap), raddoppiando gli attuali limiti ed esentando dal tributo, di fatto, le imprese di pi piccole dimensioni.

12

Rubrica a cura della Confesercenti di Siracusa


Le vendite al dettaglio risultano ancora in stallo: a gennaio segnano una crescita zero rispetto a dicembre, mentre scendono dello 0,9% nel confronto annuo. Lo rileva lIstat. Insomma anche linizio del 2014 vede il commercio al palo, incluso il comparto alimentare: fermo su base mensile e in flessione dello 0,1% rispetto a gennaio del 2013. In particolare, rispetto a gennaio 2013, lindice grezzo del totale delle vendite segna una flessione dello 0,1% per le vendite di prodotti alimentari e dell1,3% per quelle di prodotti non alimentari.Nella media del trimestre novembregennaio 2014, lindice registra una flessione dello 0,4% rispetto al trimestre precedente. Nel confronto con dicembre 2013, a gennaio 2014 le vendite di prodotti alimentari mostrano una variazione nulla, quelle di prodotti non alimentari diminuiscono dello 0,1%. Le vendite per forma distributiva evidenziano, nel confronto con il mese di gennaio 2013, un aumento per la grande distribuzione (+1,0%) ed una flessione per le imprese operanti su piccole superfici (-2,5%). Il Paese ancora fermo. Come rivela il dato Istat sulle vendite di gennaio, il 2014 si apre con lennesima flessione, segno inequivocabile della mancata ripresa e del persistere delle difficolt delle famiglie. Un dato solo in apparenza contraddittorio con la ritrovata fiducia dei consumatori di marzo. Un clima positivo, questo, a cui hanno contribuito i provvedi-

Allarme desertificazione per i negozi alimentari: in Italia ne sono rimasti 95mila, meno di 1,6 ogni mille abitanti. Tra gennaio e febbraio 30 chiusure al giorno
30 MARZO 2014, DOMENICA

Anche linizio del 2014 vede il commercio al palo, incluso il comparto alimentare: fermo su base mensile e in flessione dello 0,1% rispetto a gennaio del 2013
crisi della distribuzione moda in Italia, e il bilancio di natimortalit delle imprese rileva un trionfo del rosso: nei primi due mesi del 2014, secondo le rilevazioni dellOsservatorio Confesercenti, il settore ha registrato 3.065 chiusure, a fronte di sole 723 nuove aperture. Il saldo negativo di 2.342 unit. R.E TE. Imprese Italia: Il SISTRI un sistema inefficiente e va superato Prendiamo atto con soddisfazione - si legge in una nota di R.E TE Imprese Italia sulla entrata in funzione del SISTRI, il sistema telematico di tracciabilit dei rifiuti pericolosi, avvenuta il tre marzo scorso - dellulteriore sospensione delle sanzioni, della proroga della tracciabilit cartacea e in particolare della prospettiva, annunciata dal Ministro dellAmbiente Gian Luca Galletti, di un Decreto che escluda dal SISTRI le imprese con meno di 10 dipendenti, che di fatto cancellerebbe lassurda equiparazione dei rifiuti di un parrucchiere e di un piccolo commerciante con quelli di unindustria. E la prova che si sta cominciando a comprendere linadeguatezza del sistema alle esigenze delle imprese e del Paese. Non muta, quindi, il nostro giudizio profondamente negativo: il SISTRI - continua la nota di R.E TE Imprese Italia lemblema della follia burocratica del nostro Paese. Il sistema ha infatti dimostrato troppe criticit, che riguardano linteroperabilit, i mal-

30 MARZO 2014, DOMENICA

13

menti annunciati dal nuovo esecutivo, ma che adesso va tramutato in ripresa effettiva dei consumi. Cos, Confesercenti commenta le rilevazioni dellIstituto di Statistica. Il Governo deve accelerare sulle misure a favore delle imprese e per il sostegno ai redditi pi deboli, senza fare alcun passo indietro sulla platea dei bene-

ficiari, semmai invece allargandola, per porre fine alla lunga crisi del mercato interno. Che particolarmente grave per le piccole superfici, le cui vendite registrano variazioni tendenziali negative da maggio 2012, per 21 mesi consecutivi. La crisi dei consumi, unita alleccesso di liberalizzazioni sugli orari e sui giorni di

apertura, sta cancellando le PMI della distribuzione commerciale, desertificando le vie delle nostre citt. Un fenomeno particolarmente evidente nel comparto del commercio alimentare: tra gennaio e febbraio, secondo le rilevazioni dellOsservatorio Confesercenti, in Italia hanno chiuso circa 30 imprese al giorno, a

fronte di 682 aperture in tutto il periodo, per un saldo negativo di 1.070 unit. In totale, nel nostro Paese rimangono attive solo 95.105 imprese del dettaglio alimentare, pari a 1,59 ogni 1000 abitanti. E in molti comuni capoluogo di provincia come Trento, Modena e Reggio Emilia, rimasto ormai meno di un negozio alimentare ogni 1.000 abitanti. Il servizio di vicinato, garanzia per le fasce di popolazione pi deboli e per la sicurezza del territorio, sempre pi a rischio. Nei primi due mesi del 2014 una cessazione su quattro di attivit commerciali del settore moda. Osservatorio Confesercenti: tra gennaio e febbraio pi di 3.000 chiusure, saldo negativo di oltre 2.300 imprese In Lombardia il maggior numero di cessazioni. Dal 2007 al 2013 consumi di abbigliamento e calzature calati di quasi 10 miliardi Il perdurare della crisi dei consumi ha avuto pesanti ripercussioni su tutto il commercio al dettaglio in sede fissa. Laumento della pressione fiscale sulle imprese e la contemporanea riduzione del reddito disponibile delle famiglie ha portato ad una grave emorragia di imprese. Ma, soprattutto, drammatico il tracollo della moda: nei primi due mesi del 2014, quasi una cessazione su 4 nel commercio un negozio di abbigliamento. Saldi e offerte non sono bastati a risollevare la

funzionamenti tecnici e tecnologici di dispositivi e sistema, la lentezza delle procedure. Tutto ci costato 250 milioni di euro a 300mila imprese italiane. Riteniamo dunque assurdo e dannoso proseguire nella sua implementazione: dobbiamo al pi presto sostituire il SISTRI con un sistema di tracciabilit che risponda concretamente allesigenza di una corretta gestione dei rifiuti, attraverso un modello che non gravi sulle aziende con ulteriori costi e procedure complesse ed ingestibili. Il SISTRI deve essere superato - aggiunge la nota - un sistema inefficiente, scarsamente trasparente ed inadeguato, che comporta pesanti allentamenti per le imprese e, in alcuni casi, addirittura il blocco delle attivit. Per questo chiediamo al Governo di procedere rapidamente alla

sua sostituzione con un nuovo sistema di tracciabilit dei rifiuti pericolosi che serva meglio allo scopo. Per far uscire dalla palude le imprese conclude R.E.TE Imprese Italia - occorre ridurre il peso della burocrazia e del fisco. Il fondatore di Slow Food, Petrini: Necessaria la rivalutazione del commercio locale e la creazione di una piccola distribuzione organizzata. Il fondatore di Slow Food, Carlo Petrini, durante la lectiomagistralis all'University College di Torino, tenuta in occasione del conferimento della laurea honoris causa in Legge Comparata, Economia e Finanza ha sostenuto con forza la rivalutazione del commercio locale e la creazione di una piccola distribuzione

organizzata, teorizzando non solo un nuovo stile di consumo ma un nuovo modello di societ basata sullo sviluppo sostenibile. Nella sua lectio magistralis, Petrini mette sul banco degli imputati la Grande Distribuzione, partendo dalla contrapposizione tra economia finanziaria ed economia dello sviluppo sostenibile, in un era che molti osservatori come Latouche sostengono gi da tempo essere di decrescita. Petrini ha usato toni critici verso la societ basata sull'accumulo e sul consumismo sfrenato, ricorrendo ad aneddoti familiari e del proprio vissuto per denunciare la banalizzazione del cibo. Esempi utilizzati per mettere sotto accusa proprio la GDO, giunta ormai a punti di saturazione e rigetto del mercato. Lattuale fase economica, peraltro, sta facendo emergere, tra tante contraddizioni, il riconoscimento reale che la gente attraverso il cibo sta dando al valore alle cose, riscoprendo tradizioni e valori. Per Petrini, ormai maturo il tempo per un nuovo modello distributivo basato sulla piccola distribuzione organizzata. Un modello distributivo che nellanalisi di Petrini si pu sviluppare solo a livello locale, sul territorio, e pu diventare davvero alternativa al modello della grande distribuzione. Parole accolte con favore ed entusiasmo dal Presidente Fiesa Angelotti che ricorda il DDL elaborato dalla Federazione degli alimentaristi di Confesercenti per sostenere la piccola distribuzione locale quale strumento strategico delle filiere corte e di qualit, punto terminale delle piccole produzioni agroalimentari del nostro bel

paese. Faremo pervenire a Petrini la nostra iniziativa legislativa, sostenuta da numerosi Parlamentari e gli chiederemo di condividere una battaglia di civilt e di identit e al tempo stesso di vivibilit dei territori. PRESSO LA CONFESERCENTI SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER I NUOVI CORSI ABILITANTI E PREPARATORI Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit di vendita di generi alimentari, di somministrazione di alimenti e bevande, di ristorazione, di agente e rappresentante di commercio. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende esercitare lattivit di agente immobiliare. I corsi per gli aspiranti commercianti nel settore degli alimenti, per chi intende esercitare lattivit di somministrazione e ristorazione hanno la durata di 100 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Luned, Mercoled e Venerd dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Per quanto riguarda gli aspiranti agenti e rappresentanti di commercio e gli aspiranti agenti immobiliari i corsi hanno la durata di 80 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Marted e Gioved dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Chi intendesse frequentarli pu recarsi presso la Confesercenti in Via Ticino n. 8 (Tel. 0931/22001) e compilare la scheda di iscrizione.

14

Acate: il variegato Assortimento merceologico offerto dai due giovani rumeni arrestati dai Carabinieri comprendeva eroina, cocaina, hashish e marijuana anche in semi da piantare.

30 maRZO 2014, DOmENICa

Ancora visite allArma nel quadro del progetto sul tema Legalit
ncora una visita presso la sede della Compagnia Carabinieri di Vittoria da parte degli alunni dellIstituto Comprensivo S.A. Guastella di Chiaramonte Gulfi nellambito del progetto Cultura della legalit riproposto anche questanno per tutti gli istituti scolastici della giurisdizione, che va ad unirsi al ciclo di incontri tenuto dai rappresentanti dellArma locale negli istituti. Nello specifico nella mattinata di venerd, per oltre unora, 40 alunni delle classi medie accompagnati dalle rispettive insegnanti hanno fatto visita al Comando di Via Garibaldi ove ad accoglierli hanno trovato il Comandante della Compagnia di Vittoria Capitano Francesco Soricelli, il Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile Tenente Luca Armao ed il responsabile del progetto Maresciallo Capo Salvatore Incarbone, i quali hanno illustrato preliminarmente i compiti dellArma dei Carabinieri e nello specifico le funzioni connesse al delicato ruolo di operatore sociale svolto nella quotidianit dal Carabiniere. Successivamente i ragazzi hanno visitato i vari reparti insistenti nella Compagnia, accompagnati dai rispettivi Comandanti, i quali hanno illustrato loro: le importanti funzioni di ricezione del pubblico svolta dalla Stazione Carabinieri sempre aperta 24 su 24 per le far fronte alle esigenze dei cittadini; il funzionamento del sistema di pronto intervento 112 svolto in modo integrato dagli operatori della Centrale Operativa e dalle pattuglie del Nucleo Radiomobile per intervenire e risolvere tempestivamente le emergenza sul territorio, mostrando loro anche gli automezzi e le motociclette in dotazione al Reparto; gli strumenti a disposizione degli specialisti del Nucleo Operativo della Compagnia, addetti anche ai rilievi scientifici per i reati pi efferati. Infine, per lasciare un ricordo di questora passata presso la caserma dei Carabinieri, ai ragazzi stato donato un piccolo gadget istituzionale. Prima di Pasqua sono previsti ulteriori 3 visite presso la Compagnia, tenuto conto che questanno le richieste da parte degli istituti sono state il doppio dello scorso anno scolastico. Il principio di legalit si afferma dopo la Rivoluzione francese del 1789. Sorge come risposta al potere e all'oppressione dell'Ancien Rgime, come rigetto della funzione giurisdizionale come concepita nell'idea del tempo. Il magistrato, funzionario del Re, diceva la legge, e la legge promanava dal re.

SPORT Siracusa
Se quella di Rometta si trasformata in una partita che richiede la massima concentrazione, il Siracusa deve ringraziare s stesso, per la prodigalit con cui in sole due partite, quella interna col Rosolini e quella esterna di Scordia, ha sperperato il piccolo ma importate vantaggio che aveva meritatamente accumulato sul gruppone che si disputa in volata laccesso ai play-off. Uno spreco per fortuna limitato grazie al pari interno della pi immediata inseguitrice che gli ha restituito la seconda posizione seppure in condominio con i taorminesi, nei confronti dei quali possono tuttavia contare sul vantaggio degli incontri diretti. Oggi per tutti gli occhi saranno puntati sul Filari di Rometta da dove Taormina , Misterbianco, San Pio X, Igea Virtus e Modica si aspettano quello che per loro sarebbe un miracolo ma che per il Siracusa rappresenterebbe un disastro. Uneventualit che la squadra di Strano deve

30 maRZO 2014, DOMENICA

15

Col Taormina in visita al Rosolini e con San Pio e Igea che se la vedranno fra loro
Serve assolutamente una vittoria per difendere la seconda piazza dalle inseguitrici
Le probabili formazioni
Rometta (4-4-2) All. De Maria Fazio Sofia Assan Calafati Cordima Mammana DAngelo Riga Mantarro Biondo Arena scenderanno questa volta in campo consapevoli dei rischi che corrono e dei sistemi per evitarli. Sistemi che Strano ha sintetizzato nella massima concentrazione, nel controllo delle reazioni in presenza di tattiche palla o piede, molto frequenti soprattutto nei testa-coda di questo torneo, e nel cinismo che occorre per sfruttare le occasioni favorevoli che si presenteranno nel corso dellincontro. Formazione tipo quella azzurra con difesa inizialmente a quattro per arginare i guizzi di Biondo e gli inserimenti di Arena , senza trascurare lesterno Mantarro che De Maria fa spostare in continuazione per disorientare le difese avversarie. Centrocampo con Calabrese e Visone pronti a bloccare sul nascere le ripartenze del Rometta e ad impostare per Carbonaro e Frittitta ai quali affidato il compito di perforare la difesa dei locali che avranno, come al solito, nellatletico Assan e

Esame Rometta per le speranze azzurre

Sopra, Florin Drejoi.

nel roccioso Mammana i punti di forza. Cinquantuno gol al passivo per il Rometta sono per tanti e per i bomber azzurri non dovrebbe essere,almeno sulla carta, un grosso problema contribuire a suon di gol ad una bella e rasserenante vittoria. Armando Galea Le Partite di oggi Calcio Eccellenza/B (inizio ore 16) Rosolini-Taormina FC Acir.-Acir. 46 (3-0) Scordia-Vittoria Mazzarr-Misterbianco Modica-Viagrande Rometta-Siracusa S.Gregorio-Tiger San Pio X-Igea Virtus

Frittitta Carbonaro Garrasi Visone Calabrese (cap.) Bufalino Liistro Matinella Diop Lombardo Far Siracusa (4-4-2) All. Pippo Strano Arbitro : Lorenzo Mazzar di Palermo Ass. Pernicone (CT) e Zarcone (PA) assolutamente evitare sfornando una prestazione inappuntabile e senza sbavature, com nelle sue possibilit. Inutile chiedersi, ad esempio, come Guido De Maria schierer la sua squadra perch scontato che chieder ai suoi uomini il massimo impegno per annullare levidente divario tecnico che separa le due formazioni. Un divario che , come insegna la storia di questo torneo , si restringe ogni qualvolta di scena il Siracusa , per la voglia di mietere una vittima illustre che anima gli avversari di turno. Gli azzurri per che hanno sperimentato a loro spese gli effetti negativi dei terreni di gioco in sintetico o in terra battuta e i pericolosi cali di tensione per le conseguenze che producono,

Cronaca: gestivano un market della droga pesante e leggera


Blitz
nella serata venerd dei Carabinieri della Stazione di Acate che nellambito del contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nella giurisdizione di competenza, hanno tratto in arresto due connazionali identificati in Marinescu Ionut, rumeno, classe 1989, residente Acate, celibe, disoccupato, pregiudicato per reati contro il patrimonio e Drejoi Florin, rumeno, classe 1987, residente Acate, celibe, disoccupato, con precedenti di polizia, poich, corso perquisizione personale e domiciliare, venivano trovati in possesso di complessivi grammi 42 circa di hashish, suddivisi in stecchette; un ovulo contenente grammi 6 di eroina; una dose di cocaina del peso di grammi 0,30; un tritatore metallico contenente circa 100 semi marijuana. Nello specifico, a seguito di apposito servizio antidroga condotto dai militari del Comune biscaro e attivato anche sulla base delle lamentele di mamme e nonne frequentatrice abituali della villa comunale di Acate unitamente a figli e nipoti, i due cittadini sono stati sorpresi in quella Piazza Libert e alla vista dei militari hanno tentato di disfarsi di quanto il loro possesso. La droga stata prontamente recuperata dietro i cespugli ed una successiva perquisizione presso il domicilio dei due ha permesso di rinvenire il restante stupefacente che per modalit di confezionamento e conservazione era destinato al mercato della droga delle piazze ipparine. A seguito della loro condotta, il Marinescu e il Drejoi venivano immediatamente condotti presso la caserma di Via Galile Galilei, sede del Comando Stazione Carabinieri di Acate, da dove al termine delle formalit

Sopra, Ionut Marinescu.

Sopra, la droga sequestrata dai Carabinieri.

di rito, venivano tradotti ed associati presso la Casa Circondariale di Ragusa a disposizione dellAutorit Giudiziaria iblea davanti la quale dovr rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La droga sequestrata stata gi inviata presso il Laboratorio di Sanit Pubblica dellAzienda Sanitaria Provinciale di Ragusa per essere sottoposta agli esami chimici analitici al fine di stabilirne leffettiva composizione e il numero di dosi ricavabili. Complessivamente, con larresto odierno salgono a 15 le persone tratte in arresto nellanno 2014, nellambito della lotta alla droga nella giurisdizione della Compagnia di Vittoria. Nella mattinata di sabato si tenuto il giudizio per direttissima degli arrestati presso il Tribunale di Ragusa.

Calcio a 5 A1/F. Per le Formiche importante Pallanuoto A2/M. L'Ortigia liquida vincere per rimanere in scia play off. la pratica Cagliari.
Il Palermo nel mirino a due punti di distanza e il Castellana Grotte poco pi su a quattro. In mezzo, per le Formiche di Rita Basile, Simona Guardo e compagne, l'ostico impegno esterno di Catanzaro, contro un avversario quotato, che le segue in classifica all'ottavo posto. E' l'ultimo treno che le aretusee possono prendere per rimanere agganciate alla speranza di disputare i play-off della massima serie del calcio a cinque femminile alla loro prima stagione: sarebbe un risultato strepitoso per la giovane societ siracusana. Il clima, all'interno della squadra, molto positivo

e la consapevolezza che, a tre partite dal termine, per quanto difficile possa essere il calendario, ogni gara una finale. In classifica, attualmente, nel girone C guida il Real Statte con 67 punti, seguito dallo Sporting Locri con 58, Evvai.com Ita

Salandra 56, Pro Reggine 44, Castellana Grotte 40, Cus Palermo 38, Le Formiche Siracusa 36, WS Catanzaro 35, Vittoria calcetto 24, Rionero 21, Atletico Belvedere 14, Cus Potenza 13, Jordan Mediocrati M.U. 12, Five Molfetta 12.

L'Ortigia si aggiudica il match contro il Cagliari, rimanendo in scia del Civitavecchia. I biancoverdi trascinati da un Bezic, che inizialmente stenta a "partire", costretti ad insegure gli ospiti per tutto il primo tempo. Per gli altri tre tempi , si vede solo Ortigia che, dopo aver sorpasato gli ospiti chiude il match con il puneggio di 19-10. Al termine dell'incontro soddisfatto a met Gino Leone: Troppi gol subiti e questo non da noi. Troppa sufficienza soprattutto nel primo tempo. Poi abbiamo compreso che bisognava essere concentrati e abbiamo allungato. Ci possono stare le pause di tensione ma non bisogna esagerare e confonderla con la sufficienza. Ora contro la Muri Antichi dobbiamo cambiare registro e tornare a giocare come sappiamo. Contento per Dario Puglisi; deve ancora recuperare ma sono certo che il suo rientro sar pieno per essere a disposizione negli incontri finali." S.C.

16

30 MARZO 2014 DOMENICA

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Aygo Edition 1.0 3P MY13. Prezzo promozionale chiavi in mano 8.350 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 + IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/l, emissioni CO2 104 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Yaris Active 1.0 3P. Prezzo promozionale chiavi in mano 9.950 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 +IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Immagini vetture indicative.