Sei sulla pagina 1di 9

Il Siulp ricevuto dal prefetto Organico carente

A pagina otto www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

CRONACA

Inquinamento atmosferico nellarea priolese


i A pagina sette e mail info@libertasicilia.com

CRONACA

Contro la mafia
Adeguati gli oneri urbanistici
CONSIGLIO COMUNALE

venerd 21 marzo 2014 N. 64 65 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via S.r.l. via Mosco 51 0931 46.21.11 - Fax 0931/ sabato 17 2012 Anno Anno XXVII XXV N. via Mosco Mosco 51 51 Tel. Tel. 0931 0931 46.21.11 46.21.11--FAX FAX0931 0931/ /60.006 60.006- -PUbbLICIT: PUbbLICIT:Poligrafica Poligrafica S.r.l. via Mosco 51Tel. Tel. 0931 46.21.11 - Fax 093160.006 / 60.006 0, 50 0,50

QuoTiDiano DELLA PRoVincia Di DI SiRacusa SIRACUSA

Melilli

Istituti siracusani mobilitati per la manifestazione di Floridia


Nell'ambito

Scuole in corteo marted prossimo

Il Consiglio comunale ha ap-

provato importanti provvedimenti urbanistici. Con 23 voti a favore, ed un astenuto, ha approvato il piano esecutivo convenzionato della Blumarin Hotel, impegnando la societ alla cessione gratuita al Comune di aree destinate a servizi ed attrezzature pubbliche in misura del 50% della superficie complessiva. Il parco turistico convenzionato di Contrada Arenella/Asparano prevede la realizzazione di unarea ricreativa attrezzata. Con 20 voti a favore ed un astenuto, al termine di un articolato dibattito, il Consiglio ha approvato, e resa immediatamente esecutiva, la delibera di adeguamento degli oneri.
A pagina cinque

del progetto di educazione alla legalit Dalla Parte Giusta, l'Istituto Comprensivo Scolastico "Nino Martoglio", Scuola capofila, insieme agli Istituti Comprensivi Giovanni Verga e Karol Wojtyla di Siracusa, ha deliberato la realizzazione di varie attivit di formazione sulle tematiche di educazione alla cittadinanza attiva e contro le mafie. Gli alunni delle tre Scuole il prossimo 25 marzo parteciperanno a Floridia-Solarino alla XIX edizione della Giornata provinciale della Memoria e dellImpegno.
A pagina tre

SIRACUSA CALCIO

Finocchiaro Ecco perch abbiamo ragione


A pagina sei

Busta con cartuccia per un assessore

Una busta contenente una cartuccia da fucile stata fatta per-

venire al domicilio dell' assessore del comune di Melili, Salvo Midolo. La denuncia contro ignoti stata sporta dallo stesso destinatario dellatto intimidatorio. Ancora una volta sono destinatario di un atto vile - dice lassessore Midolo - che cerca di attentare alla serenit di chi, democraticamente eletto dai cittadini, svolge un ruolo di amministrazione e rappresentanza.
a pagina quattro

21 maRZO 2014, VENERD

di Arturo Messina Vale pi donare un po di denaro oppure ricevere un grande affetto e riconoscenza? Se veramente ci pensassero coloro che hanno ricevuto tanto dal Buon Dio e non Lo ringraziano donando un po di ci che hanno ricevuto a chi non ha proprio nulla, a chi non ha nemmeno di che mangiare, a chi non raramente indotto a procurarselo rubando, rapinando, spacciando droga, spacciando il proprio corpo con la prostituzione!... Sono la domanda e le riflessioni che avrebbero dovuto farsi coloro che in questi giorni si sono recati in via Brenta n.67 a visitare la mostra per beneficenza LArte per la vita organizzata, per la sedicesima volta, dal pittorico geometra piuchebenefattore Giacomo Perticone o si recheranno fino al giorno 25 prossimo. Parecchi artisti quella domanda e quelle riflessioni se le sono fatte, donando una o pi opere darte da offrirsi a coloro che, facendosela e riflettendoci a loro volta, hanno adottato un bambino a distanza hanno scelto e ricevuto in regalo lopera. Gli artisti che hanno messo a disposizione una o pi opere questanno sono stati unottantina, tra cui parecchi non siracusani, per cui negli ampi spazi espositivi che si sono trasformati in unautentica galleria sono state messe in mostra circa duecento opere darte, tra quadri, sculture, intarsi e altre pregevoli creazioni: dello stesso organizzatore Giacomo Perticone ne sono state esposta tante da costituire da sole unautentica copiosa e ammirevole personale. Quando sono andato a visitarla ho avuto il piacere di incontrarlo e di farmi guidare da lui stesso nella visita, durante la quale mi si aggiunto un altro grande piacere: di trovare lispiratore di questa iniziativa siracusana che in Italia lunica del genere, come egli stesso ha affermato nellin-

e-mail info@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

21 maRZO 2014 VENERD

Contro le mafie Scuole mobilitate


Nell'ambito
del progetto di educazione alla legalit Dalla Parte Giusta, l'Istituto Comprensivo Scolastico "Nino Martoglio", Scuola capofila, insieme agli Istituti Comprensivi Giovanni Verga e Karol Wojtyla di Siracusa, ha deliberato la realizzazione di varie attivit di formazione sulle tematiche di educazione alla cittadinanza attiva e contro le mafie. Gli alunni delle tre Scuole il prossimo 25 marzo parteciperanno a FloridiaSolarino alla XIX edizione della Giornata provinciale della Memoria e dellImpegno in ricordo delle Vittime delle mafie, promossa da LIBERA - Associazione contro le mafie. Le scuole presentano un programma nutrito di iniziative che si svolgeranno oggi, 1 giorno di primavera, per sottolineare il valore e il sentimento della speranza, potente faro per la memoria e per indicare la strada e la voglia di futuro. Gli alunni delle classi IV e V della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di I grado dell'Istituto Comprensivo "N. Martoglio" di Siracusa incontreranno, presso l'aula magna, Giovanna Raiti, sorella del carabiniere siracusano Salvatore Raiti, assassinato dalla mafia in un agguato a Palermo il 16 giugno 1982, vittima che la scuola ha adottato, e il Dott. Angelo Migliore, funzionario

Diverse le iniziative a cui hanno partecipato gli istituti siracusani

Tre scuole siracusane presenti il 25 marzo prossimo a Floridia e Solarino alla 19. giornata provinciale della memoria

Della XVI edizione della mostra per beneficenza nei locali espositivi per larte contemporanea di via Brenta ce ne ha parlato il salesiano P. Arturo Lorini
tervista che mi ha concesso: Questo movimento di adozione a distanza- ha cominciato a dire- lho fondato 24 anni addietro in varie parti del mondo, tra cui in Brasile, dove abbiamo fondato delle missione nelle zone pi povere, come tra le alte montagne delle Ande, dove i miei confratelli Salesiani hanno dovuto costruire le strutture per la luce, per lacqua potabile per le popolazioni pi emarginateA Siracusa ho avuto la fortuna di trovare il geometra Giacomo Perticone che definirei <un autentico missionario laico>, tanto si dimostrato, fin dal primo momento, cos appassionato, pi pieno di zelo nellaiutare i bisognosi con questa sua iniziativa che lunica nel suo genere, nella sua espressioni dopera di bene per i pi bisognosi, che si d tanto da fare in tanti modi per organizzare, per coinvolgere, sostenuto da varie altre persone esemplari dallanimo buono e caritatevole. -Che tipo di adozione esattamente? Giuridica? Non unadozione giuridica, che richiederebbe lunghe e delicate pratiche civili! E unadozione a distanza. Diciamo che ognuno dei tredicimilatrecento bambini adottati- di cui ottomila in Etiopia, perch noi eravamo partiti come <Progetto Europa>- rimane nel proprio ambiente naturale- riceve piena assistenza.LEtiopia lo Stato pi povero che io personalmente ho visitato e l abbiamo cominciato a costruire centi di accoglienza, scuolecome a Macalle, Adua che fu la prima -In che cosa consiste ladozione? Si pagano gli insegnanti, la refezione scolastica, la guida scolastica (a cui loro tengono molto0, lassistenza medica: praticamente aiutiamo i bambini a crescere attraverso i missionari che danno da mangiare a tutti quelli che vengono, anche a quelli non adottati: per questo arrivano offerte anche da altre fonti. Una domanda allorganizzatore: -Quando e dove stata fatta per la prima volta questa lodevole iniziativa? E stata fatta nel 1999 nei locali de Le porte dOrtigia, in via Roma. Allora gli adottanti furono solo meno di venti: lanno scorso sono state 42. Malgrado la crisi economica sono in numero sempre crescente; si deve tener conto che ve ne sono anche privatamente, nel senso che non vengono qua, ma si rivolgono direttamente a me o addirittura direttamente al reverendo P. Arturo oppure fanno ladozione senza farlo sapere ad altri: alcuni senza nemmeno prendere il quadro in regalo. E per questo che la lodevole manifestazione in crescendo come opera di carit. Ma c da dire che in crescendo anche come qualit artistica:

LArte per la vita

aumentata sensibilmente la partecipazione di artisti donatori ma anche il livello artistico, come stile, di tanti artisti partecipanti. Si vede sempre pi il ritorno alla Do-Ra, alla Docile Razionalit (come direbbe linsigne prof. Carmelo Strano, docente di Estetica presso la facolt di Architettura a Siracusa, nel suo pregevole libro) mentre si vede ancor meno lirrazionale non figurativo: si vede che non basta il cuore, non basta il sentimento, non basta il cuore: ci vuole anche, anzi, soprattutto la testa, che deve comandare al cuore! E questa anche una conquista dei nostri tempi. Non mancano, tuttavia, i soliti approfittatori: quelli che offrono le loro croste, come ho avuto modo di dire altre volte, quando ho osservato certe nullit sedicenti artistiche, che hanno avuto la soddisfazione di vedere esporre il loro quadro accanto ad autentiche opere darte E ce ne sono, eccome! Fare nomi sarebbe errato, perch rischieremmo di non citarne alcuni. Diciamo invece che i sedicenti artisti, dopo la soddisfazione di aver visto esposte le loro croste, se ne tornano categoricamente scornati con le loro stesse croste: bocciati!

In foto, listituto scolastico Martoglio

della Polizia di Stato, gi Commissario della Squadra Mobile

presso la Questura di Siracusa, diretto testimone e protagonista

tiche Scolastiche del Comune di Siracusa. L'attivit svolta dagli alunni dei tre ordini di scuola dell'Istituto Comprensivo "G. Verga" di Siracusa sar la realizzazione di un Albero della Legalit costruito con dei cartoncini che riporteranno l'Alfabeto del Cittadino ed i nomi delle Vittime delle mafie. Nei vari plessi dell'Istituto Scolastico "G. Verga", alle ore 11.00, si svolger il lancio di palloncini con striscioni intitolati a Graziella Campagna, Vittima innocente della mafia, che la Scuola "Verga" ha adottato. Gli alunni delle classi IV e V della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di I grado dell'Istituto Comprensivo "K. Wojtyla" di Siracusa incontreranno la Signora Zaccarello, sorella del giovane siracusano Carmelo Zaccarello, assassinato il 10 novembre della storia della cri- Sar presente anche 1980 a Siracusa nella minalit siracusana a Alessio Lo Giudice, strage del bar Moka partire dagli anni '80. Assessore alle Poli- in via Roma,

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Yaris Hybrid Lounge E 15.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011) con il contributo della Casa e dei Concessionari Toyota. Auris Hybrid Active ECO prezzo di listino 23.450 E (inclusa IVA, esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011). Ecoincentivo Toyota senza rottamazione o permuta: 4.000 E inclusa IVA con il contributo della Casa e del concessionario. Prezzo promozionale E 19.450. Offerta valida fino al 28/02/2014. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 27 km/l, emissioni CO2 85 g/km.

21 maRZO 2014 VENERD

21 maRZO 2014 VENERD

Busta con una cartuccia per un assessore melillese


Una
busta contenente una cartuccia da fucile stata fatta pervenire al domicilio dell' assessore del comune di Melili, Salvo Midolo. La denuncia contro ignoti stata sporta dallo stesso destinatario dellatto intimidatorio. Ancora una volta sono destinatario di un atto vile - dice lassessore Midolo - che cerca di attentare alla serenit di chi, democraticamente eletto dai cittadini, svolge un ruolo di amministrazione e rappresentanza. I continui attacchi alle Istituzioni sembrano avere il preciso disegno di voler scardinare, in qualche modo, la democrazia in favore del disordine e del dissenso. Ci saranno persone questo quanto dichiarato da Midolo - che orbitano attorno alla politica locale che temono la vera politica, quella con la P maiuscola che segue i principi del servizio per la collettivit, In foto, il municipio di Melilli. la politica della difesa dei diritti e per l'attuazione dei doveri. INIZIATIVE Rifiutando conclude lAssessore comunale - i privilegi, il clientelismo e la corruzione, probabilmente avendo favorito l'allontanamento di qualcuno o di qualcosa avr interrotto una catena che teneva unito un sistema affaristico clientelare. In In occasione della decima edimerito all'indagine investigati- zione della settimana dazione va ripongo massima fiducia su- contro il razzismo, la nostra istigli inquirenti, affinch possano tuzione scolastica ha aderito alla fare presto chiarezza su questo campagna dellUNAR ed ha organizzato in tal modo la manifeepisodio. Latto di intimidazione nei con- stazione di oggi fronti dellassessore melillese ore 8,45: ritrovo degli alunni fa il paio con le altre aggres- accompagnati dai rispettivi gesioni subite nei giorni scorsi da nitori presso il Centro Culturale sindaci ed amministratori pub- Giovanile viale Pier Santi Matblici dei comuni della provincia tarella; di Siracusa. Tanto per ricordar- ore 9,00: inizio marcia Il fune alcuni, laggressione subita turo arancione (aspettiamo per strada dal sindaco di Avola conferma ufficiale del corteo Cannata, quella in comune da della polizia municipale in alta parte del sindaco di Floridia, uniforme e le autorit) (percorso Orazio Scalorino, e pi indietro equivalente ad un giro della pista nel tempo, laggressione subita ciclabile, si percorrer il viale C. in Comune dal sindaco di Ca- Santuccio, con arrivo e sosta nel nicattini Bagni, Paolo Amenta. piazzale adiacente la scuola priSono tutti atti e situazioni ceh si maria E. De Amicis ); riferiscono ad un clima di ten- ore 10,30 nel piazzale della sione e di diffuso disagio socia- scuola primaria E. De Amicis le che maturato negli ultimi (con lausilio del palco ubicato tampi a causa della grave crisi davanti la scuola e della strueconomica che attanaglia il ter- mentazione audio e fono) si svolgeranno le seguenti attivit: ritorio. R.L. accoglienza con canzoncine;

Latto intimidatorio stato denunciato dallo stesso amministratore pubblico

La decisione assunta dalla maggioranza del Consiglio comunale aretuseo

Salvo Midolo aveva fatto notare la sua presenza soprattutto di recente con la denuncia di diversie situazioni di inquinamento e di disagio sociale

Via libera anche alla proposta di perimetrazione del parco archeologico della Neapolis e al piano esecutivo convenzionato della Blu marine
Il
Consiglio comunale ha approvato importanti provvedimenti urbanistici. Con 23 voti a favore, ed un astenuto, ha approvato il piano esecutivo convenzionato della Blumarin Hotel, impegnando la societ alla cessione gratuita al Comune di aree destinate a servizi ed attrezzature pubbliche in misura del 50% della superficie complessiva. Il parco turistico convenzionato di Contrada Arenella/Asparano prevede la realizzazione di unarea ricreativa attrezzata. Con 20 voti a favore ed un astenuto, al termine di un articolato dibattito, il Consiglio ha approvato, e resa immediatamente esecutiva, la delibera di adeguamento degli oneri di urbanizzazione e del costo di costruzione per il 2013. Prevista la loro riduzione ai minimi consentiti dalla legge, come ha ribadito il sindaco Garozzo, con una variazione di percentuale a seconda della tipologia di intervento. Nel dibattito sono intervenuti i consiglieri Rodante, Milazzo e Sorbello che ne hanno evidenziato alcune criticit, prima tra tutte linconsistenza della riduzione, quantizzata dai consiglieri attorno al 15%; il consigliere Vinci, che ha auspicato interventi migliorativi ed i consiglieri Minimo e Pallalardo che hanno invece difeso latto. Per lAmministrazione repliche del sindaco Garozzo, che nel difendere il provvedemento ha parlato di facile demaogia delle opposizioni confermando che in alcuni casi la riduzione arriva anche al 50%; e dellassessore Giansiracusa, per il quale Il provvedimento si inserisce nellambito di un ragionamento complessivo che vuole essere un preciso atto di indirizzo verso il nuovo Piano regolatore e che deve andare verso riqualificazione edilizia del territorio. Prima dellapprovazione, il Consiglio, con 18 voti contrari e 6 favorevoli, aveva respinto alcuni emendamenti illustrati in aula dal consigliere Rodante, compreso quello che prevedeva la destinazione di una quota allabbattimento delle barriere architettoniche; ed approvato invece lemendamento illustrato dal consigliere Grasso che prevede la possibilit di rateizzare in 24 mesi, percentualmente, il pagamento degli oneri; approvato anche un atto di indirizzo del consigliere Palestro volto a rivedere le tabelle approvate dalla Giunta. Con voto unanime il Consiglio ha poi espresso parere favorevole alla proposta di perimetrazione e al Regolamento attuativo del Parco Archeologico della Neapolis, redatto dalla Soprintendenza ai beni culturali; e lannuale piano attuativo per la localizzazione degli impianti di telefonia mobile. Approvati infine, due dei tre debiti fuori bilancio allordine del giorno. In apertura dei lavori stato presentato il Sistema informativo territoriale regionale, fondamentale strumento di conoscenza e monitoraggio del territorio, consultabile on line sul sito del Comune.

Siracusa: adeguati gli oneri di urbanizzazione

In foto, larea della Neapolis.

Giornata contro il razzismo Corteo stamattina ad Avola

Non passano alcuni emendamenti Sorbello: Colpo basso ai pi deboli


La
maggioranza del Consiglio comunale si compatta e approva la delibera di adeguamento degli oneri di urbanizzazione. Non sono mancate le polemiche soprattutto in ordine alla bocciatura di alcuni emendamenti. Nessun incentivo e detrazioni a Siracusa, previsti dal Piano Casa della Regione Sicilia entro il mese di luglio prossimo. Questo leffetto del voto contrario ad un emendamento che i consiglieri dellopposizione volevano inserire alla delibera di adeguamento degli oneri di urbanizzazione in discussione ieri sera in Consiglio comunale. La maggioranza accusa Fabio Rodante di Progetto Siracusa ha ritenuto impossibile applicare la proroga di due anni ai termini di inizio e ultimazione dei lavori. Per quanto riguarda la scadenza annuale prevista

CRONACA

saluto del Dirigente Scolastico; discorso del Sindaco e/o Assessore; poesie degli alunni delle classi 3^,4^,5^; intervento dellinsegnante Annamaria Marino; Gran finale con lancio dei palloncini arancioni (portati dai genitori degli alunni). Per la sicurezza e per lordine

pubblico si richiede agli organi competenti di interdire il traffico: a) dalle ore 8,45 alle ore 10,30 circa, di viale C. Santuccio nel tratto viale Pier Santi Mattarella, viale C. Santuccio fino alla scuola E. De Amicis; dalle ore 10,30 alle ore 12,00 circa, di viale C. Santuccio zona pedonale adiacente la scuola primaria E. De Amicis.

per il pagamento degli oneri, la maggioranza, nel rigettare una dilazione triennale proposta dallopposizione, ha approvato una rateizzazione di 5 rate in 24 mesi. Bocciata anche la proposta di destinare il 10% degli oneri di urbanizzazione riscossi dallAmministrazione comunale ad opere pubbliche finalizzate allabbattimento di barriere architettoniche o allerogazione di contributi per incentivare opere private finalizzate allabbattimento delle barriere architettoniche. Proseguiremo comunque nella nostra battaglia per destinare ogni anno un importo di circa 300mila per favorire una citt a misura di persona disabile afferma Salvo Sorbello, responsabile nazionale per la famiglia dei Comuni italiani Da tanti anni n lo Stato n la Regione destinano purtroppo alcuna somma a questo scopo.

La dirigenza azzurra sostiene di avere ragione da vendere sul caso Ike

21 maRZO 2014 VENERD

21 maRZO 2014 VENERD

Siracusa penalizzato Inoltrato il reclamo


La societ del Siracusa ha inviato un preavviso di reclamo urgente alla Procura Federale e alla Commissione disciplinare nazionale avverso la sentenza con la quale la squadra stata penalizzata di un punto in classifica. La dirigenza azzurra ritiene di avere ragione da vendere rispetto alla sentenza di colpevolezza sul caso del calciatore Ike. A fare il punto della situazione e a spiegare nel dettaglio che cosa sia avvenuto stato sintetizzato, carte in mano, dal direttore generale del Siracusa, Alfredo Finocchiaro. Sullo specifico caso, non siamo stati messi nelle condizioni di poterci difendere - ha detto - Nessun atto ufficiale della Lega e del calciatore pervenuto al nostro indirizzo legale, in possesso di tutti gli organi federali e facilmente riscontrabile su tutti i documenti prodotti, compreso quello del direttore generale della Lega dilettanti che prende atto in una nota del cambio di denominazione della societ, avvenuto il 23 luglio scorso". La questione semplice e complessa allo stesso tempo. Con il trasferimento del titolo del Palazzolo calcio a Siracusa, la sede legale della societ rimane quella di viale Scala Greca e non quella in cui domiciliato l'attuale Sport Club Palazzolo (derivante dallacquisizione del titolo della Enzo Grasso). Il calciatore Ike, che sostiene di vantare dallA.S. Palazzolo la somma di 23 mila euro per emolumenti che si riferiscono alla scorsa stagione calcistica di serie D, ha inviato la documentazione allo Sport Club Palazzolo, societ che praticamente non centra un bel nulla con la precedente societ n tantomeno con lo Sport Club Siracusa. Da quel momento, ogni comunicazione compresa quella di diffida della socit del Siracusa da parte della Procura Federale avviene sempre allo stesso indirizzo errato. "In buona sostanza - dice Finocchiaro - Al Siracusa non pervenuto un solo atto e fino allultimo non sapevamo nemmeno dell'esistenza di una vertenza Ike. Il direttore generale esibisce in conferenza stampa tutto il carteggio compreso quello che riguarda altri calciatori che hanno militato la scorsa stagione nel vec-

La questione ruota attorno a tutti gli atti notificati erroneamente allindirizzo dellattuale Palazzolo e non a quello giusto di viale Scala Greca

Inquinamento atmosferico marted nellarea industriale


Anche

La denuncia dei Verdi che si pongono diversi quesiti sul nuovo caso Salute e L

bonifiche Convegno

Continuiamo a chiederci la provenienza dei miasmi e il cosa li provochi, afferma larchitetto Giuseppe Patti
nella serata di marted scorso tra Siracusa e Priolo, i "miasmi" hanno lasciato una traccia. Individuata dai tecnici dellArpa di Siracusa dopo i campionamenti effettuati con il canister in citt e attraverso centraline di monitoraggio a Priolo. stata rilevata la presenza in atmosfera di composti solforati, riconducibili alla raffinazione del petrolio. Leggendo il bollettino di Arpa - afferma Angelo Bonelli, portavoce nazionale dei Verdi - continuiamo a non comprendere il perch non si adottano provvedimenti. Perch tutto tace? Chi si avvantaggia da questo silenzio? Come Verdi ci siamo posti dei quesiti ai quali vorremmo fossero date delle risposte pi esaustive

In foto, la zona industriale siracusana. dei semplici dati di ARPA, affidandoli anche alla Procura della Repubblica. Continuiamo a chiederci la provenienza dei miasmi e il "cosa" li provoca - fa eco Giuseppe Patti Cordinatore Verdi Siracusa - Quanto alle rassicurazioni e alle minimizzazioni, non volendo fare allarmismo, ci resta il raggionevole dubbio che sono diramate ad arte. pur vero che composti solforati vengono considerati generalmente a bassa tossicit per luomo, ma possono causare fastidi come nausea, bruciore agli occhi ed alle vie respiratorie e la troppa esposizione pu causare danni molto gravi. Aspettiamo ancora quali provvedimenti sanzionatori la Regione

a Federazione di Sinistra Ecologia Libert Siracusa promuove un incontro aperto che verter sul tema dellInquinamento, focalizzato su: Salute, Sicurezza e Bonifiche. Lincontro si terr Sabato 22 Marzo alle ore 12 presso via Senofonte 14. Aprir i lavori: Il Segretario Provinciale di SEL, Vincenzo Vitale. Interverranno lIng. Elettrotecnico, Adrio Scifo e lOn. Raffaele Gentile, la Dott.ssa Dora Profeta Responsabile Unit Operativa Semplice Controlli della struttura territoriale ARPA Siracusa, il Prof. Luigi Solarino del Dipartimento di Chimica dellUniversit di Catania e lOn. Erasmo Palazzotto, Deputato di SEL alla Camera. Sicilia ha emesso o ha intenzione di emettere nei confronti di chi ha inquinato e di chi lo sta continuando a fare. Perch questo immobilismo inaccettabile? Per-

In foto, il vice presidente del Siracusa, Antonello Liuzzo e il presidente Gaetano Cutrufo. Sotto, il direttore generale, Alfredo Finocchiaro chio Palazzolo e che hanno fatto per una condanna del Siracusa restituirci il punto - dice - non pervenire (all'indirizzo giusto di per illecito sportivo a 4 punti di avremo alcun problema ad acviale Scala Greca) la richiesta di penalizzazione e alla squalifica cedere ai play off. La squadra saldo di quanto dovuto. In parti- a sei mesi del presidente Gaeta- pi che mai concentrata per ficolare, nel corso di questi ultimi no Cutrufo. Non solo, ci stata nire il campionato nel migliore mesi sono state risolte le verten- fatta anche la proposta di patteg- dei modi. E chiaro che nelle ulze economiche di Vincenzo Liga giare la pena a 2 punti di pena- time due partite c' stato un calo (10 mila euro), Luca Piaggente lizzazione da scontare in questo di tensione. Ma questo dovuto (5 mila euro), De Luca e Di Pao- campionato. Poi ce ne hanno al fatto di avere perso l'obiettila (2 mila euro). Cos come ab- inflitto uno solo perch il fatto vo grosso, quello di raggiungere biamo ottemperato a quattro casi non stato configurato come il- il primo posto. Anche in queprecedenti, corrispondendo il do- lecito ma come reato in atto am- sto caso non siamo stati trattati vuto - dice il direttore generale - ministrativo. Crediamo vi siano bene. Avevamo chiesto le ultime avremmo potuto risolvere anche tanti elementi a nostro favore e quattro partite della Tiger fossequello di Ike. Ma non ci stata ragione da vendere; ecco perch ro disputate di domenica e non data la possibilit. Non solo, in andremo fino in fondo per farle anticipate al sabato. Ci stato sede di procedimento discipli- valere. risposto che ci avverr soltanto nare, la Procura federale, pur in In ambito prettamente sportivo, nelle ultime due partite. A giopresenza di un marchiano errore il dirigente del Siracusa mini- chi gi fatti. Contro il Rosolini di relata di notifica, ha insistito mizza. Anche se non dovessero abbiamo pagato il fatto di avere saputo in anticipo il risultato dellsa Tiger e la squadra si rilassata. Altro argomento toccato extra calcistico quello relativo al contro ricorso che lAcireale hanno proposto avverso la penalizzazione subita su sollecitazione del Siracusa a proposito dell'illecito sportivo consumato dalla societ acese. Anche il contro ricorso ha dato ragione alla tesi sostenuta dea Siracusa sullillegittimit degli atti sottoscriti dal presidente dellAcireale, che era diffidato. F.N.

eri mattina alla presenza del Questore di Siracusa, Mario Caggegi, si svolta una riunione con i direttori delle agenzie postali. Presente alla riunione anche il dottor Francesco Bandiera dirigente dellUfficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. Scopo della riunione quello di rafforzare la collaborazione gi in atto e definire strategie finalizzate al contrasto dei reati predatori.

Il questore incontra i direttori delle Poste

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Offerta valida fino al 31/01/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

Questa la denuncia del segretario provinciale del Siulp. Tommaso Bellavia

21 maRZO 2014 VENERD

Lorganico della Questura non pi sufficiente


Lorganico della Questura di Siracusa, gi carente per la gestione dellordinario, non pi sufficiente per affrontare le nuove emergenze, non dimenticando che la bella stagione far ulteriormente aumentare gli sbarchi e le presenze di immigrati. Questa la dichiarazione da parte del Segretario Generale Provinciale del Siulp di Siracusa, Tommaso Bellavia che, insieme ai due componenti di Segreteria, Mario Ferrini e Rita Giangrav, nella tarda mattinata di ieri ha incontra il Prefetto di Siracusa, Armando Gradone. Lincontro, tra il maggior sindacato dei Poliziotti ed il massimo rappresentante del Governo, cade in un giorno in cui si ripropone, in tutta la sua gravit, lemergenza immigrazione nella nostra provincia. LOperazione Mare Nostrum, seppur importantissima dal punto di vista umanitario dice Bellavia ha portato ad un ulteriore aumento delle presenze di cittadini extracomunitari nei vari centri della provincia, con ulteriore riverbero sulla gestione dellordine pubblico che fino ad ora non ha registrato particolari momenti di criticit grazie al sacrificio e allabnegazione degli uomini e delle donne delle Forze dellOrdine presenti nel territorio. Sul fronte degli sbarchi, non bastano, a parere del Siulp, le aggregazioni momentanee di uomini provenienti dai Reparti Mobili, ma occorrono per la Questura di Siracusa nuovi agenti in organico, nuovi mezzi e ulteriori risorse. Non pi il momento di gestire limmigrazione clandestina come se fosse una momentanea emergenza, quando ormai a tutti chiaro che necessaria una forte organizzazione stabile ed efficace ed una cabina di regia che in provincia sia, in via esclusiva, dedicata a tale fenomeno. Il sindacato di polizia confida nella capacit organizzativa che il Prefetto ed il Questore di Siracusa hanno dimostrato finora, sostenendo che non siano pi differibili gli aiuti che il Governo Nazionale ha pi volte promesso. R.L.

vita di Quartiere

21 maRZO 2014, VENERD

Ulteriore contributo alla conoscenza del grande pubblico del geniale pittore grazie allevento della Lectio magistralis tenuta dal maestro Benvenuti in agenda per il pomeriggio di domani Un realismo drammatico dove il motivo religioso di traduce anche in questione sociale scottante

LOperazione Mare Nostrum, seppur importante dal punto di vista umanitario ha portato ad un ulteriore aumento delle presenze

Nella foto, lincontro della delegazione del Siulp con il prefetto Gradone.

distanza di una settimana i ladri di rami di palma sono tornati a colpire sempre in Viale Santa Panagia a Siracusa, proprio di fronte al Palazzo di Giustizia. Anche in questo caso una coppia di siracusani, Pasqualino Di Paola e Paolo Giuga, rispettivamente di 38 e 25 anni, entrambi con precedenti anche specifici, stata sorpresa da un equipaggio del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Siracusa a recidere con due grossi coltelli da cucina diversi rami di palme ornamentali, del tipo da dattero e gi sottoposte al costoso trattamento di prevenzione contro il punteruolo rosso, collocate in Viale Santa Panagia, danneggiandole in modo evidente. Prima di essere bloccati dai militari dellArma, alla cui vista i due hanno provato a dileguarsi a piedi venendo per intercettati, gli arrestati avevano gi reciso trentotto cime. I due ladri di palme sono stati sottoposti ai domiciliari presso le rispettive abitazioni. Non un caso che il furto avvenga in questo periodo pre-pasquale. possibile, infatti, che le foglie, opportunamente sfilacciate, potessero essere utilizzate per realizzare delle composizioni da rivendere in occasione della domenica delle palme o impiegate per la pesca.

Ladri di rami di palme in azione di fronte al Tribunale: arrestati


Trovato fucile a canne mozze nelle campagne di Noto
CRONACA

CRONACA

Sono in corso gli approfondimenti balistici sullarma rinvenuta dai poliziotti nelle campagne di Noto. La scoperta stata fatta nel pomeriggio di ieri dagli agenti del Commissariato di pubblica sicurezza di Noto, in un terreno pieno di sterpaglie nelle adiacenze di via Confalonieri (nella foto a fianco). Gli investigatori hanno effettuato una ricerca in un terreno incolto e hanno rinvenuto, avvolto in un sacco di plastica, una doppietta calibro 12 con matricola abrasa trasformata in fucile a canne mozze. Larma stata sequestrata e adesso si cerca di comprendere se sia stata utilizzata per fatti criminosi avvenuti sul territorio di recente.

fficine Archimedee porta a conoscenza del grande pubblico larte del Caravaggio grazie alla lectio magistralis del maestro Benvenuti che si terr nel pomeriggio di domani, sabato 22 marzo alle 17,30 presso la chiesa dei cavalieri di Malta i cui lavori verranno introdotti dal direttore Francesca Pedalino. Dopo aver ottenuto tutte le autorizzazioni e i permessi per effettuare lindagine ottica della tela il Seppellimento di Santa Lucia Officine Archimedee realizzer tutti gli esami atti a valicare la tesi che Caravaggio usasse una camera oscura. Si ricercheranno quei sali di mercurio a cui si pensa che lo stesso facesse ricorso per ottenere quella fluorescenza che gli potesse garantire di vedere dove tracciare i segni. Da alcune prime analisi si trovata una diffusa presenza, in molti quadri e in pi punti degli stessi, di sostanze fluorescenti. ed da tempo che il regista Paolo Benvenuti, collaboratore di Officinearchimedee, coaudiuvato dallazione della dott. ssa Roberta Lapucci sta studiando questo aspetto molto particolare della pittura caravaggesca legato alluso della luce. Quello delluso della camera oscura solo uno de I segreti di Caravaggio, certo in questa sede non possiamo svelarvi gli altri per i quali dovrete attendere la lectio magistralis di Paolo Benvenuti. Possiamo per svelare che questa teoria validata da

Ortigia: I segreti disvelati di Michelangelo Merisi


poli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, Michelangelo Merisi (o Amerighi), noto come il Caravaggio uno dei pi celebri pittori italiani di tutti i tempi, dalla fama universale. I suoi dipinti, che combinano un'analisi dello stato umano, sia fisico che emotivo, con un drammatico uso della luce, hanno avuto una forte influenza formativa sulla pittura barocca. Di animo particolarmente irrequieto, affront diverse vicissitudini durante la sua breve esistenza. Data cruciale per l'arte e la vita di Merisi fu quella del 28 maggio 1606, a partire dalla quale, essendosi reso responsabile di un omicidio e condannato a morte per lo stesso, dovette vivere in costante fuga per scampare alla pena capitale. Il suo stile influenz direttamente o indirettamente la pittura dei secoli successivi costituendo un filone di seguaci racchiusi nella corrente del caravaggismo. La particolare tecnica pittorica e realizzativa di Caravaggio fu il suo successo. Fino al suo inizio nella pittura, lo stile che avevano molti artisti era estremamente legato ad un metodo che si basava prevalentemente sullo studio dell'arte classica, con forti influssi derivati dai grandi protagonisti del periodo d'oro del rinascimento italiano. Su tutti le figure di Michelangelo e Raffaello, nel centro Italia, mentre per quanto riguarda il settentrione, la pittura si rifaceva soprattutto a Tiziano, Correggio e Leonardo.

Sopra, Autoritratto del Caravaggio. tutta una serie di studi Caravaggio legando scientifici condotti ne- il suo nome alle nuogli ultimi ventanni su ve scoperte della sua almeno una settantina tecnica e della concedi opere del grande zione dello spazio a pittore. Vogliamo co- Siracusa. munque spingerci ol- Sar come accedere tre e farvi partecipe di un faro su Siracusa, un progetto che preve- citt che vanta enorde che questa indagine mi bellezze paesagvenga ripresa in ogni gistiche, artistiche e sua fase e raccontata culturali basti pensare in un documentario a che tutte le guide turicui seguir la realiz- stiche riportano gi la zazione di un film che dizione orecchio di testimoni i due mesi Dionisio espressione che il Caravaggio tra- coniata dallo stesso scorse a Siracusa dopo Caravaggio in visita la sua fuga da Malta e alle latomie del parain cui gli venne com- diso con lamico pitmissionata lopera tore siracusano Mario siracusana. Il suo sog- Minniti ed da allogiornare a Siracusa, ra che lo stesso fa da ricco di aneddoti lega- Cicerone insieme ti ai luoghi e alla genti, allaltro illustre nome far da sfondo a quello che la storia ci ha che lobiettivo prin- consegnato, il grande cipale delloperazio- Archimede. Formatosi ne: getter una nuo- tra Milano e Venezia va luce sullarte del ed attivo a Roma, Na-

iulio Carlo Argan rileva che la pittura caravaggesca si distingue per un realismo drammatico. Argan evidenzia anche che il motivo religioso anche sociale: il divino si rivela negli umili. Il suo realismo nasce dall'etica religiosa instaurata da Carlo Borromeo: non consiste nell'osservare e copiare la natura ma nel rifiutare le convenzioni, nel puntare sul vero rinunciando alla ricerca del "bello", nel rinunciare all'invenzione per puntare sui fatti. Quanto alla morte: il pensiero della morte dominante nel Caravaggio, come gi in Michelangelo Buonarroti. Ma per Michelangelo la morte era liberazione e sublimazione, per il Caravaggio soltanto la fine, l'enigma della tomba.[62] La religiosit di Caravaggio trova riscontro nell'impulso dato da alcuni settori della Controriforma cattolica (San Filippo Neri, Sant'Ignazio di Loyola, San Carlo Borromeo) alla pratica di culto rivolta a pi ampi strati popolari. Caravaggio ebbe molte storie d'amore, ma nessun matrimonio o presunto figlio documentato. Il 16 luglio 2010, a quasi 400 anni dalla morte, e dopo oltre un anno di ricerche storiografiche e analisi scheletrica, nonch confronti col Dna dei discendenti dei fratelli, gli unici parenti stretti del pittore, di cognome Merisio di Caravaggio [60] un'equipe di scienziati italiani conferm che le ossa coperte di piombo e mercurio (usati in grande abbondanza dai pittori del '600 per preparare i colori) trovate in quella che fu la fossa comune del cimitero di Porto Ercole, sono all'85% quelle del grande artista.[61]. Le ricerche furono coordinate da un pool di istituti coordinati dall'Universit di Bologna, con il supporto degli atenei dell'Aquila e del Salento e del centro ricerche ambientali di Ravenna. Al risultato si arrivati mettendo insieme gli esiti di indagini storiografiche e di biologia scheletrica, nonch dell'uso di tecnologie per l'accertamento dei metalli pesanti nelle ossa, di analisi dei sedimenti terrosi, della datazione con il metodo del carbonio-14 e, per finire, del Dna. Il 3 luglio 2010, dopo una settimana di permanenza nella citt di Caravaggio, i resti ossei furono riportati via mare a Porto Ercole (dove sono tuttora) e messi in mostra a Forte Stella, una fortificazione del paese. Salvatore Rizza

10

21 maRZO 2014, VENERD

Nelle

feste pagane l'arrivo della primavera viene festeggiato ogni anno. Questa stagione viene vista quale periodo di rinnovamento e di fertilit e viene rappresentata tramite l'allegoria del ritorno di Persefone alla madre Demetra dopo il suo soggiorno con Ade negli inferi. Secondo alcune tradizioni viene rappresentata anche come l'avvento della vita e la resurrezione della natura dopo il lungo inverno. La festa di primavera prevede cerimonie che comprendono riti sessuali che vanno ad onorare il ritorno del sole dopo il freddo dell'inverno, fatto di brevi ore di luce, neve e notti tempestose. Per le tradizioni pagane la primavera porta la promessa di giornate pi lunghe e pi calde che offrono vivificante forza e calore. Tra le festivit paga-

Citt: prima giornata di primavera


ne dell'equinozio di primavera troviamo la "Festa degli alberi" legata al culto della divinit romana "Anna Perenna" e i Misteri Eleusini. La primavera, del resto, una delle quattro stagioni delle zone temperate. Astronomicamente inizia con l'equinozio di primavera (il 20 o 21 marzo nell'emisfero nord, e il 22 o 23 settembre nell'emisfero sud), e finisce con il solstizio d'estate (il 21 giugno circa nell'emisfero Nord ed il 21 dicembre nell'emisfero sud). Secondo una definizione in uso nella meteorologia, non legata alla data dell'equinozio, la primavera il periodo di tre mesi intermedio tra la stagione pi fredda (inverno) e quella pi calda (estate). Questo periodo viene normalmente individuato nei mesi di marzo, aprile e maggio nell'emisfero nord, e settembre, ottobre e novembre nell'emisfero sud. Nelle arti la primavera il tema di molte composizioni di diverse discipline: Nella musica la primavera uno dei movimenti delle Quattro stagioni di Antonio Vivaldi. La sagra della primavera di Igor Stravinsky. Nella pittura La primavera un celebre quadro di Sandro Botticelli. Si tratta del capolavoro dell'artista, nonch di una delle opere pi famose del Rinascimento italiano. Vanto della Galleria, faceva forse anticamente pendant con l'altrettanto celebre Nascita di Venere, con cui condivide la provenienza storica, il formato e alcuni riferimenti filosofici. Il suo straordinario fascino che tuttora esercita sul pubblico legato anche all'aura di mistero che circonda l'opera, il cui

Siracusa sembra uscire da un lungo periodo invernale freddo e piovoso

Neapolis: 3 cuccioli lasciati nel canale salvati dalla PM

significato pi profondo non ancora stato completamente svelato. Le fonti hanno ormai largamente confermato che il dipinto venne eseguito per Lorenzo di Pierfrancesco de' Medici (1463-1503), cugino di secondo grado del Magnifico di circa quindici anni pi giovane, non sempre in ottimi rapporti con il cugino maggiore, incaricato de facto di governare Firenze. Gli inventari di famiglia del 1498, 1503 e 1516 hanno anche chiarito la sua collocazione originaria, nel Palazzo di via Larga, dove rimase prima di essere trasferita nella Villa di Castello, dove il Vasari riferisce di averla vista nel 1550, accanto alla Nascita di Venere. Il titolo con cui universalmente conosciuto il dipinto deriva proprio dall'annotazione del Vasari ("Venere che le Grazie fioriscono, dinotando Primavera"), dalla quale derivano anche le linee cardine su cui si sono mossi tutti i tentativi di interpretazione. Nel 1815 si trovava gi nel Guardaroba mediceo e nel 1853 venne trasferita alla Galleria dell'Accademia per lo studio dei giovani artisti che frequentavano la scuola; con il riordino delle collezioni fiorentine venne trasferita agli Uffizi nel 1919. Se nella critica non vi alcun dubbio circa l'autografia di Botticelli, piuttosto discordi sono le ipotesi sulla datazione. Gli estremi sono quelli della collaborazione presso i Medici, dal 1477 al 1490, con la sospensione del viaggio a Roma, per affrescare tre episodi biblici nella Cappella Sistina, degli anni 14801482.

Ortigia: obblighi e responsabilit verso le leggi dellantiriciclaggio


ggi, 21 marzo, si terr nella sala convegni del consorzio Plemmirio, presso il comprensorio del Castello Maniace, un incontro dal tema: antiriciclaggio obblighi e responsabilit del dottore commercialista e dellesperto contabile. Parteciperanno il Dott. Francesco Paolo Giordano ed al Dott. Antonio Nicastro della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siracusa, il Col. Antonino Spampinato ed al Ten. Col. Eugenio Bua della Guardia di Finanza di Siracusa e la dott.ssa Giuseppina Span commercialista in Palermo ed il dott. Stefano Germagnoli consulente Alavie. Nel corso dellevento si affronteranno tematiche in materia di contrasto alle attivit criminose di riciclaggio e di finanziamento al terrorismo, il ruolo dei commercialisti e delle istituzioni tra attivit sinergiche e contrasto di ruoli. Il riciclaggio di denaro quell'insieme di operazioni mirate a dare una parvenza lecita a capitali la cui provenienza , in realt, illecita, altrimenti pi facilmente smascherabili, rendendone cos pi diffici-

Oggi incontro tematico presso la sala convegni del consorzio dellAMP del Plemmirio promosso dallassociazione nazionale commercialisti per informare la categoria

21 maRZO 2014, VENERD

11

le l'identificazione e il successivo eventuale recupero. In questo senso d'uso comune la locuzione di riciclaggio di denaro sporco. Esso uno dei fenomeni su cui si appoggia la cosiddetta economia sommersa e costituisce dunque un reato per cui vale l'incri-

minazione per riciclaggio. L'incriminazione del riciclaggio considerato uno strumento nella lotta alla criminalit organizzata, la cui attivit caratterizzata da due momenti principali: quello dellacquisizione di ricchezze mediante atti delittuosi e quello succes-

sivo della pulitura, consistente nel far apparire leciti i profitti di provenienza delittuosa. La condotta di riciclaggio prevista quale reato nel codice penale: l'articolo 648 bis lo inserisce fra i delitti contro il patrimonio. Tale articolo incrimina chiunque fuori dai casi del concorso nel reato, sostituisce o trasferisce denaro, beni o altre utilit provenienti da delitto non colposo, ovvero compie in relazione ad essi operazioni, in modo da ostacolare l'identificazione della loro provenienza delittuosa. Tale condotta punita con la reclusione da quattro a dodici anni e con la multa da 1 032 a 15 mila, 493 euro. Ai fini dell'integrazione della condotta criminosa quindi essenziale che il riciclatore sia estraneo al fatto illecito il cui frutto il denaro o il bene riciclato e conosca la provenienza delittuosa di ci che sostituisce o trasferisce. Un'importante azione contro il riciclaggio stata svolta dall'Unione europea, da ultimo con la direttiva 2005/60/CE tradotta nel decreto legislativo 231/2007 [1] del 16 novembre 2007. Tale norma, oltre ad importanti aspetti definitori, conferma la tendenza a limitare l'uso del contante come strumento essenziale nella lotta al riciclaggio, aumentando il numero dei soggetti obbligati ad adempimenti e comunicazioni alle autorit in caso di operazioni sospette.

tervenuta nelle adiacenze del 3 cancello del cimitero comunale, presso il Canale Grimaldi (il corso dacqua artificiale che raccoglie le acque reflue depurate provenienti dal vicino impianto Sai8) luogo dove era giunta segnalazione inerente labbandono di cuccioli di cane. Nellalveo del Grimaldi la Pattuglia ha effettivamente individuato tre cuccioli in precaria posizione lungo le ripide pareti del canale, infestate da fitti rovi riuscendo noncurante delle spine e dei graffi procurati ai dalla vegetazione suoi componenti a calarsi allinterno del canale stesso senza lausilio di particolari attrezzatura ed a recuperare non senza ponderose difficolt, due delle bestioline. Per il recupero del 3 cucciolo - scivolato troppo in fondo e del tutto irrecuperabile senza lausilio di particolari attrezzatura si reso necessario il supporto di una Squadra dei Vigili del Fuoco. Dopo il ricovero i tre cuccioli sono stati affidati al canile Snoopy. Vittorio Barbagallo

Una Pattuglia della Polizia Municipale in-

Fasi del recupero (foto PM Siracusa).

a Federazione di Sinistra Ecologia Libert Siracusa promuove un incontro aperto che verter sul tema dellInquinamento, focalizzato su: Salute, Sicurezza e Bonifiche. Lincontro si terr domani, sabato 22 marzo alle 12 presso via Senofonte 14. Aprir i lavori: Il Segretario Provinciale di Sel, Vincenzo Vitale. Interverranno lIng. Elettrotecnico, Adrio Scifo e lOn. Raffaele Gentile, la Dott.ssa Dora Profeta Responsabile Unit Operativa Semplice Controlli della struttura territoriale ARPA Siracusa, il Prof. Luigi Solarino del Dipartimento di Chimica dellUniversit di Catania e lOn. Erasmo Palazzotto, Deputato di Sel alla Camera. Le associazioni, i movimenti e i cittadini tutti, interessati alla tematica, sono invitati a dare un loro fattivo contributo al dibattito che si svilupper. Propriamente l'inquinamento un'al-

Neapolis: tavola rotonda sul tema dellinquinamento


terazione dell'ambiente, naturale o antropico, e pu essere altrettanto di origine antropica o naturale. Esso produce disagi temporanei, patologie o danni permanenti per la vita in una data area, e pu porre la zona in disequilibrio con i cicli naturali esistenti. L'alterazione pu essere di svariata origine, chimica o fisica. Nonostante alcuni fattori siano inequivocabilmente definibili come inquinanti, e inquinamento sia la loro presenza anche in tracce nell'ambiente, come emblematicamente avviene per la Tcdd una delle pi nocive diossine, non esiste a priori una sostanza o un qualunque fattore dovuto a agenti fisici, chimici e biologici di per s inquinante o non inquinante. la specificit e la dimensione dell'evento che pu essere inquinante. Sostanze apparentemente innocue possono compromettere seriamente un ecosistema: Il cloruro di sodio, il comune sale marino, in mare, a concentrazioni di 0.5 moll1 non ovviamente un inquinante, nelle acque interne dolci ovviamente lo sarebbe; il fluoruro di sodio, nelle concentrazioni marine di di 7105 moll1 necessario, a concentrazioni anche di un solo decimo di quelle marine del sale sarebbe letale per la maggior parte delle specie viventi. quindi inquinamento tutto ci che nocivo per la vita o altera in maniera significativa le caratteristiche fisicochimiche dell'acqua, del suolo o dell'aria, tale da cambiare la salute, la struttura e l'abbondanza delle associazioni dei viventi e/o dei flussi di energia, soprattutto in merito a ci che non viene compensato da una reazione naturale o antropica adeguata che ne annulli gli effetti negativi totali. una forma di contaminazione dell'aria, delle acque e

Evento annotato nellagenda degli appuntamenti per domani a mezzogiorno in via Senofonte

del suolo con sostanze e materiali dannosi per l'ambiente e per la salute degli esseri umani, capaci di interferire con i naturali meccanismi di funzionamento degli ecosistemi o di compromettere la qualit della vita. Bench possano esistere cause naturali che possono provocare alterazioni ambientali sfavorevoli alla vita, ad esempio i fumi di un incendio di origine naturale, o esalazioni sulfuree di origine geologica, il termine "inquinamento" si riferisce in genere alle attivit antropiche. Generalmente si parla comunque di inquinamento quando l'alterazione ambientale compromette l'ecosistema danneggiando una o pi forme di vita. Si considerano atti di inquinamento quelli commessi dall'uomo ma non quelli naturali quali ad esempio emissioni gassose naturali connesse a vulcanismo o a dispersione di ceneri vulcaniche.

Tonnellate di coca dal Prostituzione minorile ai Parioli alla Calabria: Telefonate anche dal Consiglio di Stato Sudamerica quaranta in manette
Nei tabulati, il cellulare intestato allorgano giudiziario Le ragazze: Non importava se sembravamo 15enni
Incominciano a sfilare in procura i clienti delle due ragazzine che si prostituivano nellesclusivo quartiere dei Parioli. E dopo liberi professionisti, commercianti, il figlio di un parlamentare Pdl e il marito di Alessandra Mussolini, finisce sotto la lente di ingrandimento degli inquirenti un altro illustre personaggio. Tra le chiamate pi frequenti alle due prostitute minorenni c addirittura unutenza intestata al Consiglio di Stato. Chi si nasconde dietro il numero che emerge dalle 4500 pagine dei tabulati telefonici? Un giudice? Un alto funzionario? Un dirigente? Lunico dato certo che un apparecchio cellulare registrato allimportante organo giurisdizionale e amministrativo stato usato a tutte le ore del giorno, ma soprattutto della notte, per stabilire un contatto con le due ragazzine. Quella dei clienti rappresenta la seconda tranche delle indagini dei carabinieri coordinati dal procuratore aggiunto Maria Monteleone e dal pm Cristiana Macchiusi. Una cinquantina i nomi al setaccio degli investigatori, di cui 20 gi indagati. Tra questi c forse colui che usava il telefonino intestato al Consiglio di Stato? Tra gli aspetti inquietanti di questa vicenda c anche il fatto che le chiamate risalgono non solo al periodo in cui le due studentesse di 14 e 15 anni erano gestite, secondo la pubblica accusa, da Mirko

12

21 MARZO 2014, VENERD

Ieni e Nunzio Pizzacalla. Alcune telefonate sono partite dallutenza in questione anche a marzo 2013, un mese prima del periodo in cui si cerc e si affitt lappartamento di viale Parioli per gli incontri a pagamento. Dalle indagini dei carabinieri del Nucleo investigativo, guidato dal colonnello Lorenzo Sabatino, era gi emerso che le due amiche si vendevano nei motel e in auto prima ancora dellutilizzo dellalloggio nel seminterrato di viale Parioli 190. E ora si scopre che gi il 28 marzo dello scorso anno, alle ore 13.21, dallutenza del Consiglio di Stato partiva una telefonata a una delle due amiche. Cos pure due giorni dopo. E se il 6 maggio la chiamata avviene alle 21.16, il 4 giugno alle 22.12 e l8 luglio a mezzanotte. Ma i contatti sono pi numerosi. I tabulati comprendono decine e decine di nomi maschili, ma anche di societ gi rese note in passato. Non mancano neppure decine di numeri bonificati o disconosciuti o cessati. Per questi certamente pi difficile individuare lidentit,

Volo 370, il pilota saddestrava ad atterrare su isole piccole


della loro eventuale colpevolezza e sottolinea che i famigliari di Ahmad Shah stanno collaborando nellevidente tentativo di allontanare i sospetti dalla compagnia di bandiera nazionale. Fra i Paesi con cittadini a bordo del volo MH370 gli unici a non averci comunicato ancora lesito degli accertamenti sono Russia e Ucraina precisa il ministro Hussein, evitando di dare alcuna indicazione sugli indizi raccolti. Ma il tabloid britannico The Sun, citando fonti inglesi, afferma che dal simulatore di volo emerge che il comandante si stava addestrando ad atterrare su piccole isole come la base militare di Diego Garcia nellOceano Pacifico facendo cos supporre che possa aver

ma lattivit della procura non si mai fermata. Per i clienti, in ogni caso, non sar facile dimostrare che non sapessero della minore et delle ragazzine. Queste ultime hanno infatti spiegato ai magistrati di non essersi camuffate pi di tanto per apparire pi adulte. Ecco cosa ha precisato una delle due durante lincidente probatorio: Allinizio, quando abbiamo cominciato, ci truccavamo per sembrare pi grandi... quando abbiamo visto che ad alcuni clienti non gliene fregava niente e, da come parlavamo, sembrava che avevamo 15 anni ci vestivamo normali. Agli appuntamenti, le due, ha spiegato la ragazzina, andavano in jeans e maglietta e truccate normali. Chiuso il filone dinchiesta sullo sfruttamento e la cessione di droga, dunque, prosegue quello sui clienti. Un dato del tutto incontrovertibile: la Roma che conta non pu smettere di tremare. Non ancora.

Maxi operazione antidroga della Guardia di finanza in Calabria. Il Gico di Catanzaro ha arrestato 24 responsabili di traffico internazionale di stupefacenti dal sud America verso i Paesi europei. Si tratta di affiliati ad un clan di `ndrangheta che utilizzavano navi mercantili per far arrivare la droga al porto di Gioia Tauro. Oltre 2 tonnellate di cocaina sono stata sequestrate nel corso delle indagini. In contemporanea la polizia brasiliana sta arrestando 20 trafficanti in quel paese. Alla fine della maxi-operazione, gli arresti saranno oltre 40: un giro di vite forte contro i mercanti di droga, dice il procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, in merito al maxi-blitz antidroga della Guardia di Finanza in Calabria, che ha portato al sequestro di circa due tonnellate di cocaina. Per mettere a segno loperazione, rimarca Roberti, stato utilizzato un modello investigativo transnazionale che pu davvero rivelarsi vincente e rappresentare il futuro delle inchieste nel contrasto al traffico di stupefacenti. Nove forze di polizia del mondo -fa notare il procuratore antimafia- hanno operato in maniera sinergica con un unico obiettivo: colpire il traffico di droga e i suoi finanziatori.

Ilaria Alpi, non finita Cerchiamo altri testimoni


Non pu essere stato tutto inutile. Comprendo il dolore della signora Luciana Alpi. Ho profondo rispetto per la sua battaglia di verit. Posso dire che ci impegneremo al massimo per trovare gli assassini. Da parte nostra, c grande attenzione. Abbiamo chiesto alla polizia giudiziaria un nuovo sforzo per identificare alcune persone, non italiane, che potrebbero riferire circostanze significative. Ecco, se ancora esiste una speranza di restituire giustizia a Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, in queste parole del procuratore capo di Roma Giuseppe Pignatone: Un nuovo sforzo. Significa che non finita. Andranno a cercare in Somalia, un Paese eternamente in guerra. Andranno a cercare, consapevoli che il tempo gioca sempre a vantaggio di chi scappa. 20 marzo 1994. Oggi. Ventanni fa. Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, inviati a Mogadiscio per il Tg3, sono appena tornati da un viaggio pericoloso. Sono andati a Bosaso, sulla costa. Hanno intervistato il sultano Ali Mussa Bogor. Hanno cercato notizie su un traffico di armi e rifiuti tossici. Chiesto informazioni sul peschereccio della Shifco, sequestrato al largo del porto. Vorrebbero andare a parlare con il capitano Omar Mugne. Sospettano che la partita di giro con lItalia sia proprio questa: armi ai guerriglieri, in cambio della possibilit di sversare rifiuti tossici in Somalia. Di pi: sospettano che fusti pieni di scorie nucleari siano gi stati sbarcati e poi intombati lungo la nuova strada Garowe-Bosaso. Ilaria Alpi fa domande, Miran Hrovatin riprende tutto. Durante quei giorni di ricerche - ora si sa attraverso uninformativa del Sismi - ricevono minacce di morte. Ma alle 11 di mattina del 20 marzo sono allHotel Sahafi di Mogadiscio. Al sicuro, sembra. Ilaria Alpi telefona a Roma alla madre Luciana: Sono stanca, mangio qualcosa, poi devo preparare il servizio per il Tg delle 19. E invece, allimprovviso, lei e Miran escono ancora. Sul Toyota pick up con doppia cabina, viaggiano con un autista e un ragazzo somalo, armato, di scorta. Decidono di passare la linea verde, consapevoli del pericolo. La citt in preda allanarchia. Ma vanno a cercare un collega dellAnsa allHotel Hamana. Per poi scoprire, appena arrivati, che il collega non c. gi tornato in Italia. Sembra una trappola. Infatti, appena usciti dallhotel, Ilaria Alpi

Il procuratore risponde alla madre della giornalista: Il nostro impegno sar massimo

I segreti dellaereo malese scomparso l8 marzo potrebbero essere celati dal simulatore di volo che il pilota del MH370 aveva in casa. Gli investigatori di Kuala Lumpur hanno infatti appurato che Zaharie Ahmad Shah, 53 anni, aveva cancellato il 3 febbraio scorso tutti i dati relativi alluso del simulatore: lhardrive ora nelle mani di una task force dellFbi, arrivata dagli Stati Uniti, il cui compito di ricostruire i test eseguiti nellintento di arrivare a tratteggiare il ruolo del pilota nel giallo internazionale che continua a non avere una soluzione. Il ministro della Difesa malese, Hishammuddin Hussein, ribadisce che pilota ed equipaggio rimangono innocenti fino alla dimostrazione

Malaysia, lfbi indaga sul simulatore sequestrato: cancellati tutti i dati

indirizzato il volo verso una destinazione ai Tropici. Alcuni testimoni oculari alle Maldive affermano di aver visto un Boeing volare a bassa quota l8 marzo ma le forze militari dellarcipelago precisano di non aver rilevato alcun segnale sui radar. Ci significa che lultima traccia elettronica del volo malese stata lasciata sui cieli della Thailandia, poco dopo la mezzanotte dell8 marzo quando cambi pi volte rotta prima di dirigersi verso Ovest secondo fonti dellaviazione locale. Unaltra tesi, sostenuta dal pilota veterano Chris Goodfellow, che il pilota Shah si trov ad affrontare un incendio a bordo, cambi direzione per raggiungere lo scalo pi vicino ma poi morirono tutte le persone.

Mentre Mosca continua a definire illegittime le autorit a Kiev, i ministri della Difesa ucraino e russo - Igor Tenyukh e Serghei Shoigu - hanno avuto una conversazione telefonica, ieri sera, sui vari aspetti della crisi ucraina e le misure per la de-escalation delle tensioni nella penisola di Crimea. Lo si apprende da una nota del dicastero della Difesa russo, nel quale si sottolinea che la telefonata avvenuta su iniziativa della parte ucraina. Le autorit della Crimea hanno rilasciato il comandante il comandante delle Marina ucraina, ammiraglio Serhiy Gaiduk, cattu-

Crimea, primi contatti tra Mosca e Kiev


rato mercoled mattina dopo che aveva negoziato labbandono della base della marina con il capo della Flotta russa del Mar Nero, ammiraglio Alexander Vitko. Lo ha riferito lagenzia crimea Criminfor citando un parlamentare ucraino, Andrei Senchenko. Gaiduk stato liberato insieme ad altre sette persone nei pressi di un posto di controllo a Chongar, prossimo allUcraina continentale. Il governo russo ha iniziato a rilasciare passaporti russi in Crimea dopo lannessione questa settimana della penisola ucraina al Paese: lo rende noto lagenzia di Stato RiaNovosti. Il processo iniziato. Abbiamo gi

e Miran Hrovatin vengono avvicinati da una camionetta con sette persone a bordo. Stando ai risultati della commissione parlamentare dinchiesta che ha seguito il caso, i sette hanno in mente una rapina o un rapimento. Ma il risultato diverso: lautista scappa, il ragazzo di scorta scappa, Ilaria e Miran vengono uccisi. Colpiti da proiettili sparati da distanza ravvicinata. Giustiziati, si direbbe. Sono le 13,06. Due ore pi tardi, la notizia arriva in Italia. Ed gi molto precisa, senza appello. Il primo ad intervenire, dopo lagguato, un imprenditore. Si chiama Giancarlo Marocchino, lavora in Somalia: costruisce e consegna materiali, anche un carico di carri armati e artiglieria, spedito dallItalia a bordo della nave Jolly Amaranto.

Lora x fissata. Domani alle 18 dichiariamo la secessione, dicono convinti. Come in Crimea anche in Veneto da domenica scorsa si sta votando il referendum per lindipendenza. DallItalia, da Roma ladrona, da uno Stato che continua a mungere una vacca che, dopo la crisi, tanto grassa non lo pi: secondo i dati di Unioncamere, diffusi ieri, il Pil regionale tornato ai livelli di tredici anni fa. E allora via, si vota. Poco importa che farlo non abbia nessun valore legale. Siamo gi 1 milione e 307 mila, dicono con toni trionfali da Plebiscito.eu, il comitato che ha organizzato la consultazione. Il quesito principale : Vuoi tu che il Veneto diventi una Repubblica Federale indipendente e sovrana?. A ieri hanno risposto, secondo i dati degli organizzatori, il 35,02 per cento degli aventi diritto in Veneto. Pur ammettendo qualche

Veneto, un milione vota: via dallItalia

21 MARZO 2014, VENERD

13

abuso, unenormit. Si vota online sul sito del comitato ma anche nei gazebo allestiti nelle sette province. Un voto pi complesso di quello di Simferopoli, insomma. Ma laccostamento, Veneto-Crimea, suggestiona tanti. Dal Canal Grande al balcone di Giulietta un s per tagliare i legami con Roma, il titolo da cartolina scelto da The Independent. Venezia, tolto qualche simbolo identitario come il leone di San Marco -, non centra. Ne convinto il politologo Paolo Feltrin. La Serenissima la conoscono in pochi, ma dentro ogni veneto c un secessionista filo-austriaco, dice sorridendo. Poi torna serio: Questo lennesimo segnale di insofferenza, di malessere. Non un caso che tra gli elettori ci siano forconi del comitato 9 dicembre, leghisti fuoriusciti, i delusi dal Movimento 5 Stelle e da Forza Italia.

consegnato una parte dei passaporti oggi (mercoled, ndr) e il lavoro si intensificher di giorno in giorno, ha detto allagenzia il capo del servizio di migrazione russo, Konstantin Romodanovski. Il segretario generale dellOnu, Ban Ki-Moon, arrivato a Mosca. Lo ha reso noto il servizio stampa delle Nazioni Unite via Twitter, aggiungendo che il diplomatico incontrer oggi il presidente, Vladimir Putin, e il ministro degli esteri russo, Serghei Lavrov, con i quali discuter della crisi ucraina. Dopo i colloqui, il segretario generale Onu dovrebbe tenere una conferenza

stampa al Cremlino. Domani sar in Ucraina, nel quadro degli sforzi diplomatici per convincere le parti a risolvere la crisi in modo pacifico. Ieri intanto I deputati del partito nazionalista ucraino Svoboda Igor Miroshnichenko Andrey Illyenko e Bogdan Benyuk hanno fatto irruzione nellufficio dellamministratore del primo canale della televisione di stato, Oleksandr Panteleymonov insieme ad alcuni altri provocatori. Panteleymonov, come si vede nel video dellazione punitiva pubblicato sul web, stato aggredito,

costretto a firmare una lettera di dimissioni, portato via e rilasciato solo dopo alcune ore, accusato di aver autorizzato la diffusione di informazioni false sulla protesta della Maidan, sostenuta da Svoboda, e di essere al soldo di Mosca per la trasmissione in diretta ieri della firma del trattato per la riunificazione della Crimea alla Federazione russa. Decine di persone si sono date appuntamento oggi di fronte alla procura generale a Kiev per sollecitare lapertura di uninchiesta, cos come ha fatto Amnesty International,

denunciando la brutale aggressione avvenuta ieri. Svoboda, nato nel 1991 come partito nazional socialista ucraino per poi ammorbidire le sue posizioni negli ultimi anni, rappresentato alla Verkhovna Rada con 37 deputati. Miroshnichenko fa parte della Commissione sulla libert di espressione del Parlamento. Il leader del partito Oleh Tyahnybok ha preso parte al negoziato per laccordo con Yanukovich che ha firmato, insieme a Vitaly Klitschko, Arseniy Yatsenyuk e Viktor Yanukovich, il 21 febbraio.

Acate: proposta del foglio di via obbligatorio per il quartetto, fermato a bordo di unauto senza copertura assicurativa ma stranamente corredata da torce e cassette da frutta vuote

14

21 maRZO 2014, VENERD

Un calendario dedicato proprio allArma fatto dalle nostre scuole


N

SPORT Siracusa
Un tipo come Cutrufo che per potersi guardare da tutti e da tutto ha inserito nellorganigramma della S.C. Siracusa anche un legale, poteva mai immaginare che i pericoli per la sua societ di calcio possono arrivare anche da lontano e sotto forma di un calciatore dal nome inpronunciabile come Ikechukwu Nwigwe, e per questo abbreviato semplicemente ad Ike? Ike, ovvero Ikechukwu Nwigwe,nasceva nellAgosto dell83 a Zuma Rock, nei dintorni di Abuja capitale della Nigeria. Arrivato in Italia, non si sa come e non si sa quando, trov un procuratore che dopo tutta una serie di tentativi, riusc a piazzarlo al Palazzolo,allora

21 maRZO 2013VENERD

15

Penalizzata una squadra che non entra nulla con le presunte inadempienze

Sentenze ad orologeria e cattivi pensieri Un punto di penalizzazione a tre giornate dalla fine. E il Siracusa non ci sta!
un punto. Pur non entrando nel merito della complicata vicenda, le sentenze, scaturiscano esse dalla giustizia ordinaria o da quella sportiva, oltre a rispettare codici e regolamenti dovrebbero rispondere a criteri di buonsenso, condizione che non ci pare sia stata rispettata nella circostanza. In breve, la domanda che rivolgiamo agli organi federali questa. Si pu penalizzare una squadra che col presunto illecito non centra nulla, quando a sole tre giornate dalla conclusione del torneo in lizza per i play-off ad una sola lunghezza di distanza dalla seconda classificata, senza generare cattivi pensieri? Armando Galea

Cronaca: quattro malintenzionati bloccati in serata dai Carabinieri


Prosegue senza sosta lattivit di intensificazione dei servizi di controllo delle aree rurali ricadenti nella giurisdizione della Compagnia di Vittoria, tesa a garantire maggiore vivibilit agli imprenditori agricoli e ai residenti in quelle aree. Nel pomeriggio di mercoled, verso le 19,00, i Carabinieri della Stazione di Acate nel perlustrare la Contrada Bosco Rinelli, localit a cavallo tra i territori di Vittoria ed Acate, zona recentemente oggetto di recrudescenza di furti e danneggiamenti, notavano due autovetture uscire da una stradina sterrata e percorrere la zona ad andatura lenta, una dietro laltra. I militari insospettiti dalla presenza dei due mezzi in relazione alle circostanze di luogo e di fatto, procedevano al controllo dei mezzi ed allidentificazione dei soggetti risultando trattarsi di una Fiat Punto con a bordo un rumeno domiciliato a Gela e due gelesi ed una Fiat Tipo condotta da un gelese, tutti pregiudicati per reati contro il patrimonio, nonch anche per gravi reati contro la persona. I mezzi venivano sottoposti a perquisizione rinvenendo allinterno numerose cassette in plastica vuote, delle lampade del tipo da utilizzo frontale e delle forbici per utilizzo agricolo. Inoltre, da un controllo pi approfondito entrambe le autovetture si presentavano sprovviste di coperture assicurative e pertanto, i conducenti, venivano contravvenzionati ai sensi del Codice della Strada ed entrambi i veicoli Fiat sottoposti a sequestro ed affidati in custodia giudiziaria ad una ditta locale. A seguito del loro atteggiamento sospetto, non giustificabile per le circostanza di tempo e di luogo del controllo da cui assai verosimile che gli stessi avessero lintenzione di perpetrare furti di

ortaggi e/o frutta in agricole del versante ipparino, nonch alla luce delle violazioni amministrative contestate i quattro sono stati proposti per lapplicazione del Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Vittoria e frazioni. Si tratta di un provvedimento preventivo assai utile per scoraggiare i malintenzionati forestieri a far rientro nei Comuni della giurisdizione, utilizzato gi a carico di 22 soggetti nel corso del 2014. Solo pochi giorni fa i Carabinieri di Scoglitti avevano intercettato due malintenzionati catanesi in Costa Esperia, anche loro immediatamente proposti per lallontanamento dai territori di Vittoria e frazione rivierasca.

ellambito delle iniziative del progetto Cultura della legalit portato avanti dal Comando Compagnia dei Carabinieri ci Vittoria, gli alunni dellIstituto Comprensivo Cap. Puglisi di Acate hanno realizzato un Calendario dedicato allArma dei Carabinieri. Infatti, alla luce del virtuoso rapporto instauratosi con lArma locale nel corso delle varie iniziative promosse nel territorio di Acate per diffondere la legalit, la referente del progetto, linsegnante Maria Immacolata Licitra, unitamente al preside dellIstituto, il Prof. Franco Raffo, hanno fortemente voluto che, in occasione della ricorrenza del Bicentenario della fondazione dellArma dei Carabinieri, lo stesso fosse dedicato a tale importante evento che ricorre questanno, anche quale ringraziamento per la costante opera di risoluzione delle esigenze della popolazione da parte dellArma. Pertanto i bambini delle 7 classi dellIstituto scolastico hanno elaborato 42 disegni raffiguranti il loro personale modo di interpretare il ruolo del Carabiniere nella quotidianit. Successivamente, lo scrivente unitamente agli insegnanti hanno scelto i 6 disegni pi rappresentativi ed originali da inserire in un calendario da muro; lopera gi consegnata agli alunni il 19 dicembre 2013 da parte del Capitano Francesco Soricelli e del Comandante della Stazione Luogotenente Salvatore Senia, dato lavvicinarsi dellevento previsto per il 5 giugno 2014, stata nuovamente oggetto di unapprofondita analisi nel corso dellincontro con gli alunni della scuola, nel corso del quale stato con loro condiviso il ruolo di operatore sociale svolto nella quotidianit dal Carabiniere, cui seguita la proiezione di un video illustrativo delle funzioni e dei compiti svolti dai Reparti dellArma sul territorio nazionale. Nel corso dell incontro sono stati trattati anche temi come il bullismo anche nella sua evoluzione del cyberbullismo, i danni causati dalluso di sostanze stupefacenti e dellalcool, i pericoli derivanti dalluso di internet e social network, limportanza del rispetto delle norme che regolano la circolazione stradale. In conclusione ai ragazzi stato consegnato un gadget dellArma per ricordare questo importante percorso formativo. Il calendario nel frattempo stato affisso in tutte le sale daspetto delle Stazioni della Compagnia di Vittoria quale testimonianza di una voglia di legalit che riparte dalle nuove generazioni.

in serie D. Cosa accadde e cosa non accadde, fatto sta che il feeling che si era creato fra il calciatore e la societ si interruppe bruscamente. Il procuratore intuito che le regole dingaggio potevano essere state violate dal Palazzolo, con-

sigli al nigeriano di rivolgersi alla Commissione Disciplinare Territoriale che, dopo quasi tre anni gli ha dato ragione, colpendo i massimi esponenti societari del tempo, Gaetano Cutrufo e Paolo Bonaiuto. Solo che, nel frattempo, il ti-

tolo dal Palazzolo era passato allS.C. Siracusa che, per una alquanto strana interpretazione della propriet transitiva della responsabilit oggettiva, a tre giornate dalla conclusione del campionato, stato penalizzato di

Perde limbattibilit, lAretusa di mister Marletta nella penultima giornata del girone di andata della poule promozione del campionato di basket di serie C Regionale , contro il Milazzo col punteggio di 58 a 53. Una partita strana caratterizzata da troppa tensione, con due squadre che si temevano e rispettavano allo stesso tempo, affrontandosi a viso aperto. Partono bene gli ospiti conducendo per quasi tutto il primo quarto raggiunti e superati nel finale dagli aretusei. Secondo quarto tutto di marca ospite che sfruttano ogni occasione di gioco e chiudendo di fatto con dieci dieci lunghezze

Basket C/reg.Milazzo espugna il PalaAkradina cancellando l'imbattibilit aretusea


la partita che si instrada nella cattiveria agonistica .Prendono il largo i ragazzi di Marletta portandosi a + otto (44-36) sembra ormai fatta . Nellultimo quarto gli ospiti iniziano a colpire da fuori, riuscendo a conquistare quasi tutti i rimbalzi sotto canestro .Nel finale , sono troppi gli errori aretusei e quelli arbitrali, cos vengono raggiunti dal Milazzo e superati a tre minuti dalla fine chiudendo il match 53-58. Adesso per gli aretusei con soli due lunghezze in classifica dal Milazzo, affronter domenica prossima il Licata formazione che occupa la quarta posizione in classifica.

Pallamano A2/F. Hybla Mayor fermata in Calabria


Si ferma in Calabria la striscia di risultati utili consecutivi dellHybla Mayor. Infatti, nel rispetto del pronostico, la squadra allenata da mister DellAlbani ha ceduto lintera posta in palio alla locale formazione del Meta 2 di Badolato. Eppure le avolesi, per circa 40 minuti hanno tenuto bene il campo al cospetto di un avversario di caratura superiore che ha avuto nella rumena Negoi il valore aggiunto sia in termini di realizzazione che in fase di impostazione del gioco. Il tutto senza che le avolesi abbiano potuto contare sullapporto del proprio capitano Manuela Di Grandi, tenuta per buona parte della gara in panchina a causa di un risentimento muscolare. Le locali, allenate da Elizio Vasile hanno legittimato meritatamente il risultato del campo e solo nel secondo tempo, complice il calo fisico, hanno distanziato nel punteggio le avolesi. Il tecnico dellHybla, Prof. Gaetano DellAlbani, nel dopo gara affermava: La squadra ha giocato secondo le proprie possibilit per buona parte dellincontro, solo nel secondo tempo e con la stanchezza si disunita. Malgrado la sconfitta mi soddisfa la prestazione."

di vantaggio sugli aretusei. Il riposo fa bene a Messina e compagni ben strigliati da mister Marletta . Dopo un unico canestro degli ospiti tutto a gestione siracusana. Alessandro Toto e Bonaiuto fuori per reciproche scorrettezze e

16

21 MARZO 2014 VENERD

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Aygo Edition 1.0 3P MY13. Prezzo promozionale chiavi in mano 8.350 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 + IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/l, emissioni CO2 104 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Yaris Active 1.0 3P. Prezzo promozionale chiavi in mano 9.950 (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di 5,40 +IVA) con il contributo della Casa e del Concessionario. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. Solo per vetture disponibili in stock. Immagini vetture indicative.