Sei sulla pagina 1di 56

-7 www.gazzetta.

it
FESTIVAL DELLO SPORT: IL PROGRAMMA giovedì 4 ottobre 2018 anno 122 - numero 234 euro 1,50

GRAND’ITALIA: 4 SU 4 IN CHAMPIONS

INTER
EURO
STAR NAPOLI
Nainggolan e Icardi firmano il colpo
a Eindhoven (2-1): nerazzurri
EURO
BOOM
a punteggio pieno col Barcellona
La qualificazione ora è più vicina
ANGIONI, CATAPANO, CLARI, LICARI, STOPPINI> PAGINE 2-3-5-6

IL COMMENTO
di ALESSANDRO DE CALÒ
UN CAMPIONATO ALLENANTE Sempre Insigne: al 90’ regala ad Ancelotti
C’ è un urlo che attraversa l’Europa, parte
dalla grigia città della Philips e arriva
giù sul Mediterraneo, sotto al Vesuvio. Il
l’impresa sul Liverpool (1-0) e il primato nel girone
successo dell’Inter sul Psv trova eco nel
trionfo che Insigne restituisce al Napoli dopo Keita in ospedale: problema al cuore?
aver ridimensionato il Liverpool di Klopp.
GARLANDO, MALFITANO, G. MONTI
PAGINA 35
NICITA>PAGINE 10-11-12

14 IL PRIMATO: NOVE VITTORIE IN NOVE GARE TRA SERIE A E COPPA GRUPPO A


Borussia D.-Monaco 3-0

La Juve vince sempre


Atletico Madrid-Bruges 3-1
Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

IL ROMPIPALLONE GRUPPO B
di GENE GNOCCHI Psv Eindhoven-Inter 1-2
Tottenham-Barcellona 2-4

E’ l’unica tra i top club


Psg, Verratti smentisce di uscire GRUPPO C
tutte le sere: «Fossi matto! Psg-Stella Rossa 6-1
Qui come punizione Napoli-Liverpool 1-0
GRUPPO D
ti fanno ascoltare Lokomotiv M.-Schalke 0-1
ARCHETTI, BIANCHIN, BOLDRINI, CONTICELLO, RICCI>PAGINA 14 E 15 “The best of Carla Bruni”». Porto-Galatasaray 1-0

24 SPUNTA UN NOME CLAMOROSO EUROLEAGUE, 18.55 20

Figc, idea Agnelli:


lancia Moratti
come presidente
L’ex patron dell’Inter disposto ad
81004

accettare solo se da candidato unico


CATAPANO >PAGINE 24-25
Torna Higuain,
Milan a San Siro
9 771120 506000

25 SVOLTA E POLEMICHE
Il calcio donne con l’Olympiacos
ha la sua regina: La Lazio alle 21 a Francoforte
ecco la Colombari BERGONZINI, CIERI, GOZZINI, PASOTTO >PAG. 20-21-23
BOCCI>PAGINA 25
2 Champions League R Gruppo B, 2a giornata

LA PARTITA

Inter ci 6
PSV 1
INTER 2

PRIMO TEMPO 1-1


MARCATORI Rosario (P) al 27’,

Nainggolan-Icardi
Nainggolan (I) al 44’ p.t.; Icardi (I) quarti olandese con strappi e fasce avrebbe chiuso prima e
al 15’ s.t. strappetti. Meno frequenti di meglio la sfida. Ma Perisic non
PSV (4-2-3-1) quanto chiede Spalletti, ma suf- c’era proprio, quasi sia rimasto
Zoet; Dumfries, Schwaab, ficienti a latitudini che non sono ancora in Russia a godersi il bel
quelle del Camp Nou. Mondiale.

è sempre rimonta
Viergever, Angelino; Rosario,
Hendrix; Lozano, Pereiro (dal 30’
s.t. Malen), Bergwijn; De Jong PSV ORGANIZZATO MA… Che GOL E ARBITRO Non è la Juve
PANCHINA Room, Isimat-Mirin, Van Bommel sia passato dall’Ita- quest’Inter, non viene da anni e
Behich, Sainsbury, Ramselaar,
Gutierrez
lia, la Berkeley della tattica, non anni di esperienze di coppa che
si discute. La qualità dei suoi l’hanno fortificata, ma un altro

La Spalletti band
ALLENATORE Van Bommel
CAMBI DI SISTEMA nessuno non è pari all’organizzazione, segnale importante, da grande,
ESPULSI nessuno ma il gioco c’è e le è l’aver resistito
AMMONITI nessuno idee anche. Il 4- nel momento dif-
2-3-1 prevede un IL PRECEDENTE ficile. E poi, ap-

4
INTER (4-2-3-1)
trequartista, Pe- profittando del

a punteggio pieno
Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij,
Skriniar, Asamoah; Vecino, reiro, che accor- prevedibile calo
Brozovic; Politano (dal 46’ s.t. cia e collega i re- tecnico e fisico
Candreva), Nainggolan (dal 41’ s.t. parti, sempre un degli olandesi,
Borja Valero), Perisic; Icardi mediano che ag- aver colpito. Due
PANCHINA Padelli, Miranda, gredisce finché il 4 vittorie italiane su volte. Una nel
Ranocchia, Keita, Martinez
fiato regge, e ve- 4 in Champions non primo tempo,

1Psv avanti con Rosario, i nerazzurri la ribaltano


ALLENATORE Spalletti
locità sulle fasce: con la gran botta
chiudersi e ripar- arrivavano dalla 5
CAMBI DI SISTEMA nessuno a
ESPULSI nessuno di Nainggolan,
tire non è un im- giornata del 2005-
come col Tottenham. E gli ottavi si avvicinano AMMONITI Handanovic per
comp. non regolamentare,
D’Ambrosio e Asamoah per gioco versione migliore
quindi nella ri-
perativo, ma la 06 (22-23 novembre) presa con Icardi
(favorito dalla
scorretto
della manovra grazie alle incur- papera del portiere che ha di
vi non dovrebbero sfuggire. Ol- più: attacca maluccio, si scopre ARBITRO Mazic (Serbia) sioni degli esterni Bergwijn e fatto atterrato il suo difensore
Fabio Licari tre a Nainggolan abituato a cer- e rischia fino al vantaggio di Ro- NOTE Spettatori 34.750. Tiri in Lozano, specializzati in ripar- già in ritardo). Si potrà discute-
INVIATO A EINDHOVEN (OLANDA) te altezze, ha messo in mostra sario, bellissimo tiro da fuori porta 7 (un palo)-8. Tiri fuori 3-6. tenze, e al contributo del terzi- re dei millimetri dell’argentino
un Icardi versione totale: non aiutato dalla mancata copertura Angoli 5-6. In fuorigioco 1-1. no destro Dumfries. In più quel in entrambe le azioni, non per-

E
quando l’Inter giocherà solo goleador ma dentro il gio- di Brozovic. Il croato è una delle Recuperi: p.t. 1’, s.t. 4’. Rosario, centrale di lotta e go- cepibili a occhio nudo (peccato
davvero bene che cosa suc- co, protagonista in entrambe le note meno liete del 4-2-3-1 di verno, ha mezzi anche per an- attendere la Var), ma questo
cederà? Per il momento reti, utile anche in difesa e per Spalletti nel quale invece cre- dare al tiro da fuori area. Però, non può essere un alibi per il Psv
vince, siamo alla quinta di fila accorciare la squadra. Aspettan- scono De Vrij, Asamoah, Polita- quando preso in velocità, il Psv che alla fine ha dovuto arren-
(dal Tottenham al Psv più le tre do naturalmente l’esame fin qui no nella ripresa, mentre Naing- non resiste: se l’Inter avesse dersi. L’altra recriminazione
di campionato), crea occasioni e più complicato, il Barcellona, golan va a scompigliare la tre- avuto più imprevedibilità sulle olandese è per il «giallo» ad
soprattutto mette una serissima nel prossimo turno. Ma con una Handanovic, parata con le mani
ipoteca sulla qualificazione. Af- consapevolezza fin qui scono- fuori area ma laterale: Mazic
fermando una superiorità indi-
scutibile sul Psv, come fanno le
grandi: non era scontato di que-
sciuta.

ICARDI-NINJA! Non è facile pe-


3 PUNTI giudica per una non «chiara» oc-
casione da gol.

sti tempi, invece alla lunga s’è rò inquadrare una partita come ADESSO I NERAZZURRI DOPO L’AJAX, IL PSV: HANDANOVIC «DOPPIO» ITALIA 2a NEL RANKING Se il
visto chi era più forte, pur ri- Psv-Inter, in cui il numero di si- FANNO VALERE SEGNALI DI RISVEGLIO PRIMA IL GRAVE ERRORE calcio olandese, in crisi dai tem-
schiando oltre il dovuto. Non tuazioni da gol clamorose, al- LA LORO SUPERIORITÀ DEL CALCIO OLANDESE POI SALVA LA VITTORIA pi di Bosman, sembra in leggera
poteva chiedere di più Spalletti. meno una decina, mette davanti ● Due successi di fila in ● Quello olandese non è un ● A due volti, ma il bilancio ripresa, a giudicare anche dal-
La stagione sembra volgere al all’amletico dubbio d’origine Champions e l’impressione di calcio top, non più dai tempi finale è positivo. Handanovic l’Ajax che resiste al Bayern,
bello. Tutto s’è incastrato come sacchiana: è lo 0-0 il risultato una nuova consapevolezza: della legge Bosman, ma qualche commette un errore grave, quello italiano si gode Juve, In-
da sogni della vigilia: il Tot- ideale? In effetti qui si rischia di poter affermare la superiorità, segnale di risveglio c’è. che poteva costare caro, e ter, Roma e Napoli. Un quattro
tenham non poteva fermare il vedere gol a valanga perché le come Juve e Real Madrid. Non Soprattutto dell’organizzazione. viene «salvato» da Mazic che su quattro che scatena il sorpas-
Barcellona, mentre l’Inter è an- due squadre sono imperfette, le siamo ancora a quei livelli, Non è un caso che l’Ajax resista non vede una chiara occasione so all’Inghilterra nel ranking: da
data a prendersi questo 2-1 a marcature non sempre irrepren- l’Inter concede un po’ troppo, a Monaco con il Bayern e che il e lo ammonisce, ma poi si ieri notte siamo al 2o posto, non
Eindhoven, ancora in rimonta, sibili, i collegamenti tra i reparti ma sta crescendo. Ha qualità, Psv giochi per oltre un tempo esalta con interventi da succedeva dal 2003, e qualcosa
portandosi a +6 sugli inglesi. sfilacciati. C’è un po’ di casuali- uomini, sta arrivando il gioco. quasi alla pari con l’Inter. campione. Handanovic c’è. significherà.
Con un po’ d’attenzione gli otta- tà. All’inizio è l’Inter a soffrire di © RIPRODUZIONE RISERVATA
GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 3

ROAD TO
MADRID

Mauro Icardi, 25 anni:


LA PARTITA IN CIFRE fIL PERSONAGGIO
MAURO ICARDI
per il capitano dell’Inter,
due gol in due presenze
in Champions EPA PSV
Baricentro Medio 50,9 m 4-2-3-1

Il capitano coraggioso
1 Zoet
6 22 Dumfries
5 Schwaab
4 17 4 Viergever
8 6 Angelino
9

«Lotto per la squadra,


1 7 18 Rosario
5 18 11 8 Hendrix
11 Lozano
22 7 Pereiro
17 Bergwijn

cerco di aiutare tutti»


9 De Jong
Possesso palla 41,1%

Primo tempo Secondo tempo

1L’argentino i secondi 45’. Ma anche l’assist

LA SUA GARA
per Vecino nel primo tempo, ad
sempre più leader, esempio. E poi la «presenza» in
area nell’azione del gol di
17 27 43 69 due gol in Nainggolan, che si infila dopo TOCCHI PER ZONA
due partite di un suo tiro respinto dalla difesa
Psv. E infine la voglia di essere
Il colore è più intenso nelle zone in cui
ci sono stati più tocchi di palla
Champions. E la importante e determinante an-
che in copertura (proprio così),
ATTACCO
PALLONI RECUPERATI PALLONI PERSI 2 1 1 2
moglie esulta... pronto persino a spazzare un
pallone in tribuna per scacciare 3 1 1 1
dalla zona Handanovic le insi- 1 4 2 1 3
die olandesi e tenere con i denti
1 1 3 3 6
207 Carlo Angioni il 2-1 acciuffato da lui e Radja.
164 INVIATO A EINDHOVEN
5 7 LEADER Già: Mauro e il Ninja. I

S
erviva il capitano, in una due leader dell’Inter di Luciano
(3) (1) notte da guerrieri. In Spalletti, gli uomini che servo- DA DOVE HA TIRATO
mezzo ai buu e ai fischi no per provare a fare strada in
PASSAGGI TIRI
EFFETTUATI (X) tiri in porta del Philips Stadion serviva il ca- Champions League: l’argentino
rattere, servivano i muscoli, che mai l’aveva giocata fino al
serviva la forza di chi non ha match contro il Tottenham e
mai paura. E servivano i gol di che timbra anche alla seconda
INTER Mauro Icardi. Lui aveva ridato uscita, cosa che a un interista PARATI
Baricentro Medio 51,2 m 4-2-3-1 speranza ai nerazzurri segnan- non succedeva dai tempi del
1 Handanovic GOL FUORI PARATO
33 D’Ambrosio
do contro il Tottenham a San miglior Adriano (2004-2005);
18
6 De Vrij Siro, lui dà la spallata al Psv che il belga che è il totem della
37 44 37 Skriniar accende l’euforia dei 1.600 tifo- squadra (28 gettoni, playoff IL SUO GOL
77 9 18 Asamoah si nerazzurri compressi in uno compresi) e che finalmente se-
1 8 14 8 Vecino spicchio del Philips Stadion e gna un gol pesantissimo dopo i
6 77 Brozovic PARATO
16 Politano spinge l’Inter un po’ più in là 2 inutili contro il Liverpool nel- PARATO
16 PARATO
33 14 Nainggolan nella corsa alla qualificazione. la semifinale romanista di una
15’ S.T.
44 Perisic Nello stadio dei centravanti ve- primavera fa. Spalletti l’aveva
9 Icardi ri, degli attaccanti dai gol a pa- detto: «Mauro e il Ninja posso- GDS
Possesso palla 58,9%
late, Maurito non ha sbagliato. no fare di più, sono l’anello di
Qui a Eindhoven, con la maglia congiunzione che ci manca».
Primo tempo Secondo tempo a strisce bianche e rosse, hanno Con loro due al top, i nerazzurri
LA MOVIOLA
dominato un giovanissimo Ro- hanno un altro peso e dopo la
di A.CAT. naldo, Romario, l’idolo di casa campagna d’Olanda l’Inter è
Van Nistelrooy. Qui il numero 9 sempre più di quei due. Con
argentino con la maglia a stri- Mauro che sotto gli occhi di
23 28 50 55 sce nere e azzurre fa un partito- Wanda Nara mette da parte per
GIALLO GENEROSO ne. E alla fine Wanda Nara, la
moglie, esulta su Instagram: «Il
90 minuti i pensieri del maxi
rinnovo di contratto («ne par-
PER HANDANOVIC mio 9. El Capitàn! 2 su 2 in
Champions».
lano mia moglie e il club») e
conferma il feeling degli ar-
PALLONI RECUPERATI PALLONI PERSI gentini interisti in Cham-
Al 19’ Viergever al limite dell’area allarga il STELLA Il gol numero 110 con pions: 8 degli ultimi 12 gol
braccio su Icardi: Mazic lascia correre. A 41’ l’Inter addosso è l’importantis- in Coppa li hanno segnati gli
contropiede del Psv, Handanovic tocca con la 17 simo apice, ma Mauro mai co- uomini della «Selecciòn»,
mano fuori dall’area per fermare Bergwijn. 277 274 me stavolta è davvero tanto al- cominciando con Zarate e ar-
L’arbitro non considera l’azione degli olandesi tro: «Io cerco di fare il meglio rivando a Milito. Un nome che
chiara occasione da rete e ammonisce il 7 per la squadra e di aiutare in all’Inter evoca dolcissimi ricor-
portiere: scelta generosa. Al 44’ Inter in ogni momento». E dopo un ini- di da Triplete, proprio come il
vantaggio: Asamoah dalla distanza, Zoet non (3) (3)
zio un po’ nascosto è venuto prossimo obiettivo grosso: il
trattiene, Icardi sulla ribattuta in posizione fuori: 9 conclusioni totali, quasi Barcellona. Il Camp Nou è lo
sospetta calcia, tiro respinto, rete di Nainggolan. PASSAGGI TIRI un record per lui (solo con stadio dei grandi centravanti:
Al 15’ della ripresa lancio di Vecino per Icardi EFFETTUATI (X) tiri in porta l’Empoli nel 2015 è arrivato a Mauro vuole vivere un’altra
che scatta in posizione regolare, anticipa di 10). Comprese le quattro occa- notte da star.
testa Zoet e appoggia in rete: tutto regolare. GDS sioni di testa divise tra i primi e © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Champions League R Gruppo B, 2a giornata GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 5

I VOTI ROAD TO
MADRID

LE PAGELLE di DAVIDE STOPPINI


L'ALLENATORE L'ALLENATORE
MARK VAN BOMMEL LUCIANO SPALLETTI
Il Psv esegue bene lo spartito, la partita sfugge Cinque vittorie di fila con la sua Inter non le aveva
anche per errori individuali. Ma se un difetto mai messe insieme. La squadra ha il «ghigno»
gli può esser trovato è il mancato sforzo e il turnover con il Cagliari paga tre volte la posta:
6 di inventare una soluzione nel secondo tempo,
quando l’Inter prende in mano il match.
7 ora si vede un’anima, in attesa che anche il gioco
scorra via più fluido.

PSV 5,5 INTER 7


IL MIGLIORE IL MIGLIORE
ZOET-SCHWAAB HIRVING LOZANO MURO DE VRIJ, MAURO ICARDI

CHE DISASTRO HANDANOVIC


Pericolo costante, molto più a destra Non poteva non esibirsi nel teatro dei centravanti.
che sull’altra fascia. Piede morbido, assiste Manda Vecino a un passo dal gol, mette il piede
Rosario sul gol e guida i compagni nel finale sul pareggio, di testa sfiora la rete per quattro
FURIA LOZANO: 7 del secondo tempo. Gioca a tutto campo, sfiora
il pareggio con un destro da fuori.
PRODIGIOSO, 7,5 volte. E l’astuzia con cui prende posizione
su Schwaab è da manuale del centravanti

IMMARCABILE ● TIRI 2 ● CROSS 4 ● PASSAGGI 13


NAINGGOLAN: ● TIRI 7 ● SPONDE 1 ● DRIBBLING 1

IL PEGGIORE
BERGWIJN IL PEGGIORE
JEROEN ZOET RIECCO IL NINJA IVAN PERISIC
DRIBBLOMANE Aveva chiesto consigli a Van Bommel su Icardi,
sul quale compie pure un buon intervento.
BROZO E PERISIC Ha i numeri peggiori per palle perse e passaggi
sbagliati. Non c’è, si assenta dalla partita senza

DI SOSTANZA 4,5
Ma è alleato decisivo dell’Inter su entrambe
le reti: respinta difettosa su Asamoah prima
e uscita da incubo che stende Schwaab sull’1-2
STECCANO 5
un perché per lunghi tratti. E quasi mai
è d’appoggio nel finale quando ci sarebbe da
proteggere il pallone e far respirare la difesa
● PARATE 6 ● RINVII 8 ● PRESE ALTE 1 ● TIRI 2 ● RECUPERI 3 ● PASSAGGI 23

6 4,5 5 6 6 5,5 7 6,5 7 6 6,5 6,5


DUMFRIES SCHWAAB VIERGEVER ANGELIÑO ROSARIO HENDRIX HANDANOVIC D’AMBROSIO DE VRIJ SKRINIAR ASAMOAH VECINO
Cavallone un po’ Un mezzo Maliziosa quella Puntualissimo Prove generali Non esattamente Doppio riflesso Ha compito non Qui un giorno ne Risale nel finale Nel duello con Spreca su assist
timido ma utile, disastro, manina su Icardi negli inserimenti deviate da un fine dicitore: da urlo prima su semplice, su aveva presi 10 in quando l’Inter si Lozano due di Icardi nel
anche se non anticipato nel primo tempo. offensivi, ottimo Skriniar, poi le finché i ritmi Rosario Bergwijn, e lo un colpo solo, abbassa in pochi vincitori primo tempo, poi
approfitta della costantemente Macchinoso, mai piede, finisce per rete, ma pure un sono alti ok, (deviazione di svolge da stavolta dà metri e lui si e nessun si rifà mandando
serata assai sul gioco aereo. utile allo sviluppo fare l’ala sinistra. ritardo su quando c’è da Skriniar) e nel studente l’impressione di esalta. Ma è perdente. Mai in porta Mauro
difettosa di E sull’1-2, prima della manovra. Ma quanti Nainggolan-gol. ragionare va in finale su Malen. diligente. Pure non sbagliare meno preciso e una scelta fuori due volte. E sulla
Perisic. di essere interventi al E nel secondo difficoltà, non è il Ma l’uscita elegante in mai. Una imperioso del posto, due fasi seconda arriva il
abbattuto da limite. tempo sparisce suo pane. sballata punita qualche sentenza per De solito. svolte da gol da tre punti.
Zoet, perde il dal campo. col giallo poteva chiusura. Jong, chiusure manuale.
tempo come un costare da applausi.
principiante. carissima.
● CONTRASTI 11 ● CONTRASTI 6 ● CONTRASTI 6 ● CONTRASTI 4 ● TIRI 3 ● TIRI 0 ● PARATE 3 ● CONTRASTI 9 ● CONTRASTI 4 ● CONTRASTI 3 ● CONTRASTI 7 ● TIRI 3
● CROSS 4 ● LANCI 3 ● LANCI 3 ● CROSS 4 ● RECUPERI 2 ● RECUPERI 6 ● RINVII 7 ● CROSS 1 ● LANCI 3 ● LANCI 6 ● CROSS 2 ● RECUPERI 2
● PASSAGGI 20 ● PASSAGGI 34 ● PASSAGGI 48 ● PASSAGGI 31 ● PASSAGGI 35 ● PASSAGGI 39 ● PRESE ALTE 1 ● PASSAGGI 46 ● PASSAGGI 53 ● PASSAGGI 60 ● PASSAGGI 39 ● PASSAGGI 57

6,5 7
GLI ARBITRI 5,5
MAZIC Ha molte attenuanti: partita tiratissima, tante controversie da dirimere. Nel complesso la sua direzione
convince soprattutto per come tiene in pugno la gara. Ma l’ammonizione di Handanovic è un po’ generosa e
l’assistente lo tradisce sulla posizione di Icardi in occasione dell’1-0: sospetta. RISTIC 6-DJURDJEVIC 5,5 5,5 6,5
di A.CAT.
G. PEREIRO BERGWIJN BROZOVIC POLITANO
Il Psv passa Dribblomane che In ritardo su Tanti cross e
molto da lui, a regala slalom da Rosario in qualche palla
volte pecca in Coppa del occasione del persa di troppo
qualche scelta. Mondo di Sci. Ma gol, poco lucido (16 alla fine). Ma
Sfortunato sul non è solo fumo. nelle scelte. In è elemento
palo, ha piedi Finisce da generale poco centrale della
che valgono la centravanti, regista, spesso vittoria, secondo
Champions. scelta (del preso in mezzo tempo di grande
tecnico) dagli avversari. qualità.
discutibile.

● TIRI 1 ● TIRI 1 ● TIRI 0 ● TIRI 0


● RECUPERI 0 ● RECUPERI 5 ● RECUPERI 9 ● CROSS 7
● PASSAGGI 22 ● PASSAGGI 28 ● PASSAGGI 89 ● PASSAGGI 33

5,5 6,5 7 s.v.


DE JONG MALEN NAINGGOLAN BORJA VALERO
Lavoro sporco Ala sinistra per Voleva un gol I soliti cinque
per gli esterni, l’assalto finale. vero in minuti di
specchietto E una rovesciata Champions, possesso palla e
per i centrali da sigla tv; eccolo qui. intelligenza.
nerazzurri maledirà Trascina i suoi
che però non Handanovic per quando il Psv
abboccano. chissà quanto sembra avere il
Chiude da tempo. pallino. Sta
trequartista. ritornando Ninja.

● TIRI 1 ● TIRI 1
● SPONDE 1 ● SPONDE 0 ● TIRI 3 ● TIRI 0
● DRIBBLING 0 ● DRIBBLING 0 ● RECUPERI 5 ● RECUPERI 0
● PASSAGGI 35 ● PASSAGGI 12

s.v.
CANDREVA
Giusto il tempo
di guadagnare
un angolo,

7
secondi buoni
per avvicinare la
vittoria.

● Le vittorie (e 2 i pareggi)
nei 9 precedenti dell’Inter
contro le squadre olandesi
● TIRI 0
nella moderna ● RECUPERI 0
Champions League ● PASSAGGI 4

1
● Il gol messo a segno dal Psv
nelle prime due partite di
9
● I tiri di Mauro Icardi contro
il Psv. Solo una volta ne ha
Champions. Nel campionato tentati di più con la maglia
olandese ne ha realizzati ben 26 dell’Inter: contro l’Empoli in
nei 7 match disputati finora campionato nel maggio 2015 (10)
6 Champions League R Gruppo B, 2a giornata GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

LE PAROLE ROAD TO
MADRID

Spalletti esalta il Ninja


re qualche pallone e gestirne
male altri, riportandoli indie- SOCIETÀ
tro: abbiamo ancora margini di
crescita». La cosa che gli è pia-
ciuta di più è stata invece la fase

«Di nuovo ai suoi livelli»


di recupero palla: «Se dai spa-
zio al Psv, loro hanno una fisici-
tà importante, con i colpitori di
testa che in area di rigore ti cre-
ano problemi. Abbiamo cercato

1L’allenatore elogia Nainggolan, poi frena: «Quando sento troppi di andargli a togliere spesso i
tempi della costruzione andan-

complimenti mi scatta l’allarme rosso. Il girone resta difficile»


do a pressare. E siamo riusciti a
gestire la partita da una posi- Beppe Marotta, 61 anni,
zione “alta”. Poi loro hanno ex a.d. della Juventus GETTY
qualche velocista, come Loza-

Valerio Clari
come impossibile. Ma quando
riceviamo troppi complimenti,
no, e qualcosa si rischia».
Da scartare
INVIATO A EINDHOVEN (OLANDA) a me scatta l’allarme rosso. Noi
dobbiamo rimanere con la vo-
ICARDI E IL NINJA Bastone e
carota, sei punti ma strada da l’ipotesi
G Marotta
uarda i suoi abbracciarsi glia di metterci tutto partendo fare, cinque vittorie ma poche
a centrocampo, e poi an- da sfavoriti. Aspettavamo que- possibilità di sentirsi arrivati. È
dare sotto la curva.
Guarda la gente andar via dallo
ste partite da sette anni, vanno
affrontate con l’amore represso
sempre un sottile equilibrio. E il
discorso vale anche per Icardi, Ora Zhang
stadio, con le facce che nascon-
dono male l’invi-
dei nostri tifosi in questo lungo
periodo».
nella sua serata di gloria:
«Mauro in fase di sta bene così
dia per questi realizzazione
della «quarta fa- RIFLESSIONI P R E S TA Z I O N E IL DATO non ha punti de-

5
scia», che sono «Per crescere, Però intanto le boli, qualche vol- Davide Stoppini
ormai distanti vittorie di fila so- ta però deve ve- INVIATO A EINDHOVEN
sei punti. Proba- dobbiamo sempre no cinque: dal nire più incontro

È
bilmente si gode ragionare Tottenham al e non cercare la come quel centravanti
il momento per da sfavoriti» Psv, passando profondità, an- ufficialmente sul mer-
un attimo, con- per tre tappe di Le vittorie che perché quan- cato, fisiologico acco-
sapevole che sta «Continuiamo a campionato. consecutive do vuole sa tene- starlo ai top club. Ma non tut-
costruendo un Non gli era mai re la palla e di- to ciò che è verosimile è per
altro pezzo di perdere qualche riuscito, qui a dell’Inter: tre nella ventare più gran- forza di cose anche vero. Tra
quel ritorno «do- pallone e a gestirne Milano. E non Serie A e due in de e più grosso di Beppe Marotta e Steven
ve questo club male altri» così spesso si era Champions League quello che è. E in Zhang, prossimo presidente
merita». Poi però vista un presta- area di rigore è dell’Inter, non c’è matrimo-
Luciano Spalletti torna dentro zione così convincente: «La mi- un animale». Un’eccezione si fa nio in programma. Almeno
gli spogliatoi, pensando già alla gliore partita io spero che deb- per il Ninja: «Gli vanno fatti i oggi. Ma non siamo neppure
Spal, al Milan, al Barça, perché ba ancora venire, questa squa- complimenti perché l’ho rivisto al fidanzamento ufficiale.
anche la storia recente gli ha ri- dra ha potenzialità superiori a ai suoi livelli. E anche Politano Non trovano conferme le voci
cordato che tutto può cambiare quelle viste oggi. Però è stato è andato a punzecchiare l’av- di un incontro tra i due, nep-
in un attimo: «Il girone lo vede- un grandissimo match, e ci so- versario e a puntarlo». Punzec- pure di contatti fruttuosi per
vo difficile e continuo a vederlo no passi in avanti dal punto di chiare, restare vigili, non ab- uno sbarco a Milano dell’ex
difficile. Le vittorie ci permet- vista della personalità e del ca- bassare la guardia. Anche con dirigente della Juve. I fatti di-
tono di capire che è possibile, rattere». Ma Luciano riprende a sei punti, è la parola d’ordine. cono che, per come è struttu-
mentre prima veniva dipinto frenare: «Continuiamo a perde- Luciano Spalletti si agita a bordocampo durante la sfida col Psv GETTY © RIPRODUZIONE RISERVATA rata oggi la società nerazzur-
ra, è complicato pensare di
inserire una figura così forte,
YOUTH LEAGUE così centrale. Perché accada,
dovrebbe cambiare - oltre
Inter rimontata agli uomini - la filosofia che
sta accompagnando Zhang
Napoli altro pari nell’avventura milanese.

Discorsi aperti MOTIVI Suning ha sempre


scelto di lavorare con una
● (m.cal.) L’Inter, protetta dalle struttura orizzontale e non
parate di Dekic, ha resistito in verticale: più uomini a diri-
casa del Psv fino all’86’, poi è gere l’area economica e spor-
crollata. La Youth League dei tiva, dunque maggiore divi-
nerazzurri con la sconfitta in sione dei compiti come acca-
Olanda (2-1) si è messa male, ma de oggi tra il d.s. Ausilio, il
non malissimo visto il pareggio Cfoo Gardini e l’a.d. Antonel-
nell’altra sfida tra Tottenham e lo, piuttosto che una figura
Barcellona. Avanti con il gol di unica e accentratrice come
Colidio al 24’, la squadra di nei fatti sarebbe Marotta (o
Madonna (sull’altra panchina un nome dello stesso peso
Ruud van Nistelrooy) si è specifico). Così ragiona
aggrappata al suo portiere fino Zhang, al netto di quanto l’ex
ai minuti conclusivi, quando juventino possa trovare sti-
Piroe e Vertessen hanno molante l’idea di lavorare in
ribaltato il risultato (gol del 2-1 un club con ampi margini di
con l’Inter in 10 per l’infortunio crescita come l’Inter. Crescita
di Zappa a cambi esauriti). Per i che però non prevede l’allar-
nerazzurri è la prima sconfitta gamento oltre i confini italia-
stagionale, dopo un successo ni: per quello era stato preso
contro il Cagliari e tre pareggi Walter Sabatini, ma l’idea di
tra campionato e Youth League. acquistare altri club stranieri
I minuti finali, invece, hanno non è più d’attualità. C’è poi
premiato la pressione del Napoli, l’aspetto economico: Marot-
che a Frattamaggiore ha ta aveva stipendio non in li-
pareggiato 1-1 contro il Liverpool nea con i parametri neraz-
(secondo punto dopo quello di zurri. E ai soldi stanno attenti
Belgrado). I Reds si erano tutti. Anche Zhang.
portati in vantaggio nel primo © RIPRODUZIONE RISERVATA
tempo grazie ad Adekanye, ma il
gol di Gaetano al 94’ ha premiato
un grande secondo tempo della LA SENTENZA
squadra di Baronio.
GRUPPO A Atl. Madrid-Bruges 1- Mutu, che botta
2, B. Dortmund-Monaco 0-2.
Classifica: Bruges 4; Monaco, Deve 17 milioni
Atl. Madrid 3; B. Dortmund 1.
GRUPPO B Psv-Inter 2-1,
al Chelsea
Tottenham-Barcellona 1-1. ● Adrian Mutu deve pagare
Classifica: Barcellona 4; Psv 3; 17 milioni al Chelsea. La
Tottenham 2; Inter 1. Corte Europea dei diritti
GRUPPO C Psg-Stella Rossa 2-1, umani, cui il romeno si era
Napoli-Liverpool 1-1. rivolto, ha confermato la
Classifica: Liverpool 4; Psg 3; condanna espressa nel 2010
Napoli 2; Stella Rossa 1. dal Tas. Mutu fu licenziato nel
GRUPPO D Lokomotiv-Schalke 2004 dai Blues dopo essere
0-0, Porto-Galatasaray 2-2. stato trovato positivo alla
Classifica: Lokomotiv, Porto 4; cocaina e portato in giudizio
Schalke, Galatasaray 1. dal club londinese per danni.
GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 7
8 Champions League R Gruppo B GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

L’ALTRO MATCH ROAD TO


MADRID

IlBarçaamaWembley,Messièilsuore
1I catalani passano 4-2 col Tottenham. Leo (due pali e due gol) è capocannoniere di Champions
tro il Manchester United, bril­ prezzo. Con un gruppo in pie­ ga del possesso palla del Bar­
Stefano Boldrini lano altre stelle: il mancino na emergenza, con le assenze cellona. È ancora Messi in cabi­
CORRISPONDENTE DA LONDRA Jordi Alba firma tre assist, il forzate di Eriksen, Alli, Verton­ na di regia. Suarez appoggia a
croato Rakitic inventa il gol più ghen e Moussa Dembélé, cam­ Coutinho che sembra quasi ta­

W
embley illuminata di spettacolare e il brasiliano biare ancora non è stata una gliato fuori, ma il brasiliano ha
Messi: immenso, ge­ Coutinho ha il grande merito mossa saggia. un guizzo da leopardo, in acro­
niale, spietato e persi­ di portare avanti i blaugrana bazia serve Rakitic e il croato,
no sfortunato, visto che colpi­ dopo appena 2 minuti, compli­ KING LEO Messi accende la con una botta al volo da 20 me­
sce due pali in cinque minuti. Il ce un errore del portiere fran­ lampada dopo appena due mi­ tri, fulmina Lloris: il pallone
Barcellona calpesta i resti del cese Lloris, rilanciato a sorpre­ nuti. È lui ad avviare l’azione graffia il palo ed entra. Capola­
Tottenham e, oltre a salire a sa dopo sei giornate di stop e con un lancio perfetto per Al­ voro da standing ovation. Un
quota 6 in classifica, fa un bel con due allenamenti nelle ba. Il cross del mancino trova cross di Lamela deviato da Se­
favore all’Inter: il successo in gambe. Non è l’unica scelta di­ Coutinho pronto a bere il caffè: medo (in campo per l’infortu­
Olanda consente agli spallet­ scutibile di Pochettino, ex siluro, Barcellona avanti. La nato Sergi Roberto) è l’unica
tiani di acquisire un bel vantag­ Espanyol, che quando vede il squadra di Valverde domina in reazione degli Spurs. Messi
gio sulla banda di Mauricio Po­ Barcellona sente profumo di lungo e largo. Gli Spurs cerca­ prova due assalti, ma viene
chettino. Nella notte di Messi, corrida: schierare dall’inizio no i cambi di velocità di Son e i murato, rimediando anche un
che a Wembley aveva segnato e Wanyama è un azzardo che il colpi di Kane, ma Semedo e Pi­ paio di botte niente male.
sollevato la Champions nella tecnico argentino, e con lui tut­ qué governano la situazione. Il
finale del 28 maggio 2011 con­ to il Tottenham, pagano a caro raddoppio arriva sull’onda lun­ L’abbraccio a Leo Messi, 31 anni, autore del terzo gol del Barça GETTY LO SHOW Si riparte ed è show.
Messi colpisce il palo alla sua
sinistra dopo un’azione perso­
nale e cinque minuti dopo è lo
stesso legno a respingere un’al­
tra sassata dell’argentino. La
Pulce si porta le mani alla testa
e la ripartenza degli Spurs è
fulminante: lancio di Lamela,
controllo e dribbling perfetto
di Kane che manda gambe al­
l’aria Semedo, destro perfetto
del centravanti. Il popolo del
Tottenham ha un urlo liberato­
rio, ma sull’ennesimo cross di
Alba, il doppio velo di Cou­
tinho e Suarez è un inno al cal­
cio: il sinistro di Messi stavolta
non perdona. Non è finita, per­
ché il Tottenham ha le forze li­
mitate, ma orgoglio inglese.
Lamela conquista il pallone,
scarica il tiro e la deviazione di
Lenglet inganna ter Stegen. Si
gioca coast to coast. Pochettino
si gioca la carta Llorente, ma
una ripartenza sbagliata degli
Spurs trova Alba pronto all’ap­
puntamento per un nuovo sug­
gerimento, il terzo della sua
splendida esibizione. Messi, li­
bero come un cavallo in una
prateria del Far West, cala il
poker. Dieci reti stagionali, cin­
que gol in due gare di Cham­
pions, 96 tocchi nel teatro
mondiale di Wembley: Messi,
sempre Messi, fortissimamente
Messi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

TOTTENHAM 2
BARCELLONA 4
PRIMO TEMPO 0-2
MARCATORI Coutinho (B) al 2’,
Rakitic (B) al 28’ p.t.; Kane (T) al 7’,
Messi (B) all’11’ e al 45’, Lamela (T) al
21’ s.t.

TOTTENHAM (4-2-3-1)
Lloris 5; Trippier 4,5, Alderweireld 5,
Sanchez 5, Davies 5,5; Winks 5,5,
Wanyama 4 (dal 12’ s.t. Dier 5,5);
Lucas Moura 5,5, Lamela 7 (dal 34’ s.t.
Llorente s.v.), Son 5 (dal 21’ s.t.
Sissoko); Kane 6,5.
PANCHINA Gazzaniga, Walker-
Pieters, Rose, Skipp.
ALLENATORE Pochettino 5.
AMMONITI Wanyama, Alderweireld
Lamela, Kane, Dier per gioco
scorretto.

BARCELLONA (4-3-3)
ter Stegen 6,5; Semedo 6,5, Piqué 6,5,
Lenglet 6, Jordi Alba 7,5; Rakitic 7,5,
Busquets 6,5 (dal 46’ s.t. Vermaelen
sv), Arthur 6,5 (dal 42’ s.t. Vidal s.v.);
Messi 8, Suarez 7, Coutinho 6,5 (dal
37’ s.t. Rafinha s.v.).
PANCHINA Cillessen, Munir, Denis
Suarez, Dembélé.
ALLENATORE Valverde 7,5.
AMMONITI Arthur, Busquets per
gioco scorretto.

ARBITRO Zwayer (Ger) 7.


NOTE spettatori 80 mila circa. Tiri in
porta 5-9 (2 pali). Tiri fuori 4-4. Angoli
3-1. In fuorigioco 4-3. Recuperi: 3’ p.t.;
4’ s.t.
GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 9
10 Champions League R Gruppo C, 2a giornata

LA PARTITA
Comanda
Napoli
Magia di Insigne:
steso il Liverpool
Ancelotti domina
e vola in testa
Luigi Garlando
Stella Rossa a Parigi aumenta il
rammarico dell’esordio di Bel­ 1Delirio mente falloso in appoggio, non
è mai riuscito a valorizzare i
la prudenza per non esporsi al­
le terribili ripartenze inglesi.
ciò basta per assegnare ai punti
il primo round al Napoli. Su
INVIATO A NAPOLI grado. Ma il gol di Lorenzo tra­
sfigura la classifica e il futuro alSanPaolo suoi esterni, che sono come gli
aquiloni: senza velocità non
Ma non si è limitato a quello.
Ha attaccato con una idea pre­
tutti Allan, commovente nel­
l’interdizione e nella riparten­

Q
uando si scriverà la sto­ del Napoli che andrà a casa di decollano. Firmino era la spia cisa: tenere larghissimi Cal­ za.
ria dell’allenatore Carlo
Ancelotti, si racconterà
Neymar con altro cuore e altra
immagine. Anche nel girone di
Azioneda spenta di una macchina fuori
servizio. Il brasiliano, si sa, è la
lejon a destra e Mario Rui a si­
nistra (con Fabian Ruiz stret­ IL PUGNO DI CARLO Caricato
di quella notte in cui
prese Jurgen Klopp per un
ferro ora sanno cosa può fare la
squadra di Ancelotti. Che ha
applausi chiave di tutto, perché arretra,
crea spazi, detta la profondità
to), per affondare ai lati della
mediana a tre inglese. L’unico
dal buon primo tempo, il Na­
poli attacca con più convinzio­
orecchio e lo portò dietro la la­
vagna. Perché la vittoria di ieri
battuto il Liverpool come non è
riuscito a Sarri in Premier. Con egoldiLorenzo alle frecce, si inserisce. Se Fir­
mino tocca pochi palloni, non
tiro in porta arriva infatti da
un’assistenza bassa di Mario
ne nel secondo. Al suono del
gong mette all’angolo il Liver­
è stata il capolavoro di Re Car­
lo. Più della vittoria conta il co­
Mario Rui, mica con Hazard.
al90’.Matutta esiste il vero Liverpool. E infat­
ti: 0 tiri in porta.
Ruiz che Milik scarica sui
guanti di Alisson (32’). Va ca­
pool. Milik inquieta Alisson
dalla distanza (5’) e se Fabian

lagaraèstata
me. Ha lasciato a 0 tiri in porta FRECCE SPUNTATE Primo tem­ talogata come vera occasione­ Ruiz non ci mettesse una ster­
il Liverpool vice­campione po triste come la corona di seg­ PIÙ NAPOLI Meglio il Napoli gol anche il diagonale di Insi­ zata di troppo, con la porta in
d’Europa e non ha subito una giolini rossi del San Paolo qua­ nella prima metà, che ha scelto gne fuori di un amen (11’). E faccia… (13’). Il Liverpool, che
sola ripartenza dalla macchina
infernale di Salah­Firmino­
si deserta. Un tiro in porta in
due. Il Napoli ha scelto una
uncapolavoro
Mané. Ha dominato le fasce
che è il regno dei Reds. Cal­
strategia prudente e il Liverpo­
ol ha accettato di non distur­
azzurro:iReds 3 PUNTI
lejon ha crossato da destra e
Insigne ha segnato da sinistra.
barla. Ancelotti ha presentato
due novità che un filo di ansia nonhannomai LORENZO NON STECCA DA SARRI AD ANCELOTTI: CHE LEZIONE AI REDS!
Ha cominciato prudente, per
non regalare profondità a
l’hanno generata: Maksimovic
per Hysay in difesa, a destra; e tiratoinporta SARÀ UTILE ANCHE
ALLA NAZIONALE
C’È TATTICA E TATTICA
MA NAPOLI È STREGATA
FORSE I MARZIANI
NON SONO COSÌ LONTANI

Keita,chepaura
Klopp, e poi poco a poco ha Fabian Ruiz per Zielinski in ● Non si senta perseguitato ● C’è tattica e tattica. Ci sono ● Eravamo abituati a guardare
spinto avanti il suo Napoli di mediana, a sinistra. L’ansia ve­ Lorenzo Insigne se quando gli schemi raffinati di Sarri gli squadroni stranieri e a
cambio in cambio: Verdi, Mer­ niva dal sospetto che due mu­ stecca una partita importante, che hanno stregato Napoli, sospirare: «Quelli giocano un
tens, Zielinski… Tutto perfet­ scolari come Maksimovic e Fa­ piovono critiche. E’ il destino di ma c’è anche il buon senso altro sport…». In questo turno
to. E perfetta è stata la squadra bian Ruiz potessero vedere le quelli che sono più bravi degli di Ancelotti che ha avuto l’umiltà trionfale di 4 vittorie italiane
a eseguire. Allan un gigante. streghe se attaccati in velocità altri. L’unico modo per venirne di coprirsi e attendere su 4, il Napoli ha dato una
Insigne, ricoperto dalle criti­ dalle frecce Mané e Salah, il te­ fuori è mettere in fila una il momento buono per vincere. lezione ai vicecampioni
che dopo Torino, è stato l’eroe soro di Klopp. Ma un Liverpool decina di partite così, tra E oggi Napoli è stregata da d’Europa. Forse i marziani non
dell’orgoglio all’ultimo respi­ pigro e sotto ritmo, pago di una Napoli e Nazionale. Carlo. Sarri chi? sono così lontani…
ro. La goleada subita dalla gestione senza rischi e strana­

LE PAGELLE di MAURIZIO NICITA


L’ALLENATORE IL MIGLIORE IL VOTO PIÙ BASSO
CARLO ANCELOTTI ALLAN NIKOLA MAKSIMOVIC
Altro capolavoro di Prestazione eccezionale. Schierato terzino con
Carletto che nel primo Quando recupera palloni il dirimpettaio Mané sembra
tempo non concede il San Paolo si accende come un azzardo: bravo a non
contropiede al Liverpool non si vedeva da tempo concedergli profondità
e nella ripresa trasmette
NAPOLI 8
● TIRI 0 ● RECUPERI 8 ● CONTRASTI 1 ● RECUPERI 10
7,5 il tempismo giusto.
8,5 ● PASSAGGI 57/3 6,5 ● PASSAGGI 59/7

6,5 7 7,5 7 8 7 6,5 7 7,5 7 6,5 s.v.


OSPINA ALBIOL KOULIBALY MARIO RUI CALLEJON HAMSIK FABIAN RUIZ MILIK INSIGNE MERTENS VERDI ZIELINSKI
Tocca troppi Non cade nel I suoi sprint con Attento in fase L’equilibratore Qualche piccola Non è un esterno Nel primo tempo Come i grandi Anche lui Entra bene in Entra nei minuti
palloni e non ha i trabocchetto Salah sono fra le difensiva a non aiuta dietro quel sbavatura, ma sinistro però ha due buone campioni, consente partita, dando finali con
piedi di Reina. dell’elastico di cose più godibili lasciare spazi a poco che serve e una prova di eccellente occasioni: una puntuale con la maggiori dinamismo intelligenza,
Non compie pa- Firmino ed è della serata: Salah. Dai suoi poi affonda. Lo grande genero- applicazione conclusione non storia. Sfiora il accelerazioni all’azione sacrificandosi
rate, ma è pronto sempre attentis- annienta l’egizia- cross nascono sprint col quale sità in fase tattica, peccato perentoria, nella gol anche in al Napoli. azzurra: sul nel recupero
in un’uscita simo tatticamen- no e si propone l’azione più peri- al 90’ brucia difensiva, con per seconda passa avvio con un bel Sfortunatissimo destro ha anche quando c’è da
bassa su Mané te a non lasciare con intelligenza colosa del p.t. e Robertson per qualche lancio in quell’occasione male il pallone. diagonale: 3 gol sulla traversa un buon pallone, mordere le
(con le mani) e spazi in un Napoli in attacco. la traversa di l’assist a Insigne verticale che in cui non ha Nella ripresa ad Alisson in 3 ad Alisson che dal limite caviglie agli
Salah (di piede) sempre corto. Sontuoso. Mertens alla fine è fenomenale. strappa applausi. tirato in porta. impegna Alisson. partite. battuto. scaglia alto. avversari.

● PARATE 0 ● CONTRASTI 3/1 ● CONTRASTI 3/3 ● CONTRASTI 6/4 ● TIRI 0 ● TIRI 0 ● TIRI 1 ● TIRI 3 ● TIRI 4 ● TIRI 1 ● TIRI 1 ● TIRI 1
● RINVII 5 ● LANCI 10 ● LANCI 0 ● RECUPERI 4 ● CROSS 2 ● RECUPERI 4 ● RECUPERI 5 ● SPONDE 0 ● RECUPERI 4 ● SPONDE 0 ● RECUPERI 5 ● RECUPERI 4
● PRESE ALTE 0 ● PASSAGGI 78/12 ● PASSAGGI 71/10 ● PASSAGGI 52/17 ● PASSAGGI 40/7 ● PASSAGGI 87/9 ● PASSAGGI 30/7 ● DRIBBLING 0 ● PASSAGGI 43/5 ● DRIBBLING 0 ● PASSAGGI 9/3 ● PASSAGGI 12/3

GLI ARBITRI di SAETTA 6


KASSAI Sufficiente la gestione della gara, aiutato dall’assenza di episodi rilevanti e un clima corretto,
con solo due ammonizioni (corrette). Una sbavatura dell’assistente su Callejon poteva costare cara al Napoli
RING 6
TOTH 5,5
GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 11

ROAD TO
MADRID

Il gol di NAPOLI 1 fIL PROTAGONISTA


ALL’ULTIMO RESPIRO
Lorenzo
Insigne, 27 LIVERPOOL 0
anni, al 90’ PRIMO TEMPO 0-0

Lorenzo il Magnifico
MARCATORE Insigne al 45’ s.t.

NAPOLI (4-4-2) Ospina; Maksimović,


Albiol, Koulibaly, Mário Rui; Callejón,
Allan, Hamsik (dal 36’ s.t. Zielinski),

bestia nera per Klopp


Fabián Ruiz (dal 23’ s.t. Verdi); Insigne,
Milik (dal 23’ s.t. Mertens)
PANCHINA Karnezis, Rog, Diawara,
Hysaj
ALLENATORE Ancelotti

«Che bello vincere così»


CAMBI DI SISTEMA nessuno
POSSESSO PALLA 56,9%
BARICENTRO BASSO 49,4 M
ESPULSI nessuno
AMMONITI Koulibaly per gioco

1Insigne aveva
scorretto

LIVERPOOL (4-3-3) Alisson;


Alexander-Arnold, Gomez, Van Dijk,
Robertson; Wijnaldum, N. Keïta (dal
già «punito» il
19’ p.t. Henderson), Milner (dal 31’ s.t.
Fabinho); Salah, Firmino, Mané (dal
tedesco nel 2013
44’ s.t. Sturridge)
PANCHINA Mignolet, Lovren,
Su Carletto: «Lo
Moreno, Shaqiri
ALLENATORE Klopp
stiamo seguendo»
CAMBI DI SISTEMA nessuno
POSSESSO PALLA 43,1%
BARICENTRO MOLTO BASSO 47,8 M
ESPULSI nessuno Mimmo Malfitano
AMMONITI Milner per gioco NAPOLI
scorretto

A
ll’ultimo respiro, pochi
ARBITRO Kassai (Ung) istanti prima che il
NOTE spettatori 37.057, incasso di quarto uomo segnalas-
1.294.217,67 euro. Tiri in porta 7-0. Tiri
fuori 6-2. Angoli 5-1. In fuorigioco 6-1.
se i tre minuti di recupero. Su
Recuperi 4’ p.t., 3’ s.t. quel pallone vagante in area
s’è avventato Lorenzo Insigne,
in scivolata, per deviarlo alle Lorenzo Insigne, 27 anni, primo gol in Champions quest’anno AFP
spalle di Alisson. Il delirio. Il
già non era in giornata, rientra San Paolo è esploso, una gioia sembrava avviata verso il pa- sempre contento», ha detto
turbato dalle notizie su Keita, LA MOVIOLA incontenibile per un successo reggio sarà stato un duro colpo l’attaccante napoletano nel
sostituito al 19’ per una crisi re- voluto in tutti i modi e ottenuto per lui. dopo partita.
spiratoria e trasportato in di GIULIO col giocatore più rappresenta-
ospedale. Si limita a tenere la SAETTA tivo. E’ andata nuovamente PRECEDENTI L’immagine di In- VITTORIA MERITATA Il secon-
faccia dietro ai guantoni e a male a Jurgen Klopp. Ancora signe che corre sotto la curva do tempo del Napoli è stato
sperare nel colpo d’incontro di una volta si è dovuto piegare al B, resterà la più bella di una se- straordinario, per l’intensità
Salah e Mané. Ma anche Ance-
lotti carica il pugno al 23’: Ver-
KASSAI OK, ANCELOTTI RESPIRA talento di Lorenzo Insigne. Gli rata che Napoli ha meritato del gioco e per le occasioni cre-
era già capitato il per come ha sa- ate. «E’ bello vincere così. Sono
di e Mertens per Fabian Ruiz e
Milik. Buoni cambi. Freschez-
GIUSTI I DUE CARTELLINI GIALLI 13 settembre
2013, quella se- IL NUMERO
puto spingere la strafelice, perché per noi era
squadra al suc- importante vincere. Il gol è sta-

271
za e velocità senza perdere guidato da Carletto). Anche per ra, l’attaccante cesso. Prima di to la ciliegina, ma se l’avesse
equilibri. l’assenza di situazioni critiche e festeggiò l’esor- Lorenzo, ci ave- segnato qualcun altro sarei
una partita rimasta per tutti i dio in Cham- vano provato stato contento lo stesso. Certo,
I REDS BARCOLLANO E infatti 90’ nei binari della correttezza. pions League re- Mertens, ma il l’avremmo potuta sbloccare
eccolo il cazzottone di Carlo al Al 25’ del primo tempo giusta galando al Napo- suo colpo di prima la partita, ma loro sono
35’: Mario Rui da sinistra per l’ammonizione per il fallo li una vittoria in- Le presenze di stinco era stato stati un tantino fortunati in un
Mertens: traversa! E cinque da dietro di Koulibaly s p e r a t a , Insigne nel Napoli: respinto dalla paio di occasioni». Ora, biso-
minuti prima Gomez aveva sal- su Van Dijk, punito nella «vigoria ottenuta proprio traversa e Cal- gna rialzarsi in campionato
vato sulla linea. Il grande Li- sproporzionata». Nei minuti con una prodez- ieri sera ha lejon la cui con- per cancellare la sconfitta di
verpool ora barcolla come un di recupero del primo tempo, za del giovane superato Buscaglia, clusione era sta- Torino. «Sì, ma prima godia-
ubriaco. Basta una spinta. E ar- corretta anche la decisione talento. Una pu- ora è 9° all-time ta respinta sulla moci questa vittoria, poi pen-
riva sul gong: meraviglioso di ammonire Milner per nizione dal limi- linea da Gomez. seremo al campionato. Questo
tracciante di Mertens per Cal- Koulibaly su Van Dijk ANSA un intervento in ritardo te, calciata con una precisione Insomma, per tutto il secondo girone di Champions è tosto, lo
lejon che assiste da destra. In- su Allan, così come millimetrica, col pallone che tempo il Napoli ha attaccato, sapevamo dall’inizio. Voglia-
signe irrompe sul secondo palo ● Il «nefasto» Kassai passa una segnalazione per fuorigioco s’infila all’incrocio dei pali la- cercando il gol con tutte le pro- mo essere sempre positivi e
e chiude in rete. Il San Paolo indenne il secondo round con di Callejon da parte sciando sulle gambe Langerak prie forze. Alla fine, ha portato mettere in difficoltà chiunque.
può impazzire. Ancelotti ha Ancelotti (nel 2017 espulsione dell’assistente Ring. e facendo impazzire Fuori- a termine la missione, mentre Questo è sempre più il Napoli
fatto un capolavoro, i suoi ra- inesistente di Vidal e doppietta Nella ripresa, al 28’ Callejon grotta. Un film già visto quello Insigne si è tolto lo sfizio di di Ancelotti, lui ha cambiato
gazzi pure. Il vento si porta via in offside di Ronaldo nei tempi solo in area spara su Alisson ma di ieri sera. Quando Lorenzo battere nuovamente Alisson: tanto e lo stiamo seguendo»,
i foglietti di Sarri. Il futuro del supplementari nel ritorno dei l’assistente Toth sbandiera un ha infilato Alisson, Klopp è ri- l’aveva fatto due volte nella ha concluso Insigne che ha
Napoli nel girone della morte è quarti di finale di Champions fuorigioco che non c’è: se lo masto immobile, con lo sguar- passata stagione, contro la Ro- raggiunto quota sei gol in que-
meravigliosamente vivo. contro il Real Madrid che costò spagnolo avesse segnato... do rivolto verso il basso: pren- ma. «E’ un grande portiere e fi- sta avvio di stagione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA l’eliminazione del Bayern © RIPRODUZIONE RISERVATA dere gol quando la partita no a quando gli farò gol sarò © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’ALLENATORE IL MIGLIORE IL PEGGIORE


JURGEN KLOPP ALISSON MOHAMED SALAH
Il suo Liverpool è troppo Salva due volte su Milik, Riconoscibile solo per la
timoroso. Può darsi che graziato dalla traversa nel sua folta capigliatura, non
le notizie su Keita finale, capitola al 90’ con il riesce mai ad accelerare
abbiano influito, ma la suo incubo Insigne né col pallone, né senza.
squadra è rinunciataria e
LIVERPOOL 5
● PARATE 4 ● RINVII 10 ● TIRI 1 ● SPONDE 2
5 merita di perdere.
6,5 ● PRESE ALTE 0 4,5 ● DRIBBLING 0

5 5,5 5 5 5 5 s.v. 5 5,5 5 s.v. s.v.


AL. ARNOLD GOMEZ VAN DIJK ROBERTSON MILNER WIJNALDUM KEITA FIRMINO MANÉ HENDERSON FABINHO STURRIDGE
Qualche sbavatu- Salva sulla linea Un po’ approssi- Agganci appros- La maniera Parte centrale, La sua gara dura Mai capace di L’unico che Entra per lo Prova a dare Klopp lo schiera
ra iniziale. Poi un tiro destinato mativo. Un rinvio simativi e poca dinoccolata con poi lascia il posto solo un quarto innestare la riesce a strap- sfortunato Keita sostanza al come un talisma-
sale quando re- al gol di Callejon. sui piedi di Milik, spinta, Callejon lo cui va a battere a Henderson per d’ora, scioccante spettacolare pare un pallone e risulta centrocampo, no nel finale, ma
cupera su Ruiz Il più attento diventa un assist salta più volte in un calcio fare la mezzala. la notizia che velocità del al dominatore abbastanza non ci riesce. a lui non riesce la
impedendogli il nella fase difensi- ma il centravanti velocità e sbaglia d’angolo per Non ci capisce rimbalza a fine tridente Reds. Allan. Prova falloso in fase di magia di sabato
tiro. Ma sull’azio- va, ma finisce per polacco grazia il pure una clamo- perdere tempo, molto e Allan se gara: ricoverato Merito del qualche costruzione. a Stamford
ne del gol perde capitolare Liverpool. rosa ripartenza dà l’immagine di lo sognerà a in terapia intensi- Napoli, ma anche sgommata, ma Soffre il Bridge che fruttò
la diagonale e malamente Traballa con i che poteva far un Liverpool che lungo. va. demerito suo. non trova spazi dinamismo della il pari col
Insigne anche lui sul gol. Reds. male al Napoli. cerca solo il pari. Non tira mai. né sponde. mediana azzurra. Chelsea.

● CONTRASTI 1/2 ● CONTRASTI 3/1 ● CONTRASTI 3/2 ● CONTRASTI 8/2 ● TIRI 0 ● TIRI 1 ● TIRI 0 ● TIRI 0 ● TIRI 0 ● TIRI 0 ● TIRI 0 ● TIRI 0
● LANCI 4 ● LANCI 3 ● LANCI 2 ● LANCI 1 ● RECUPERI 3 ● RECUPERI 10 ● RECUPERI 0 ● SPONDE 2 ● SPONDE 0 ● RECUPERI 5 ● RECUPERI 0 ● SPONDE 0
● PASSAGGI 43/17 ● PASSAGGI60/10 ● PASSAGGI 53/9 ● PASSAGGI 36/12 ● PASSAGGI 33/4 ● PASSAGGI 34/3 ● PASSAGGI 5/2 ● DRIBBLING 0 ● DRIBBLING 2 ● PASSAGGI 47/3 ● PASSAGGI 9/3 ● DRIBBLING 0
12 Champions League R Gruppo C, 2a giornata GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

LE PAROLE ROAD TO
MADRID

LalezionediCarletto L’INFORTUNIO

«Orasipuògiocaresciolti»
1Ancelotti ha dominato Klopp nella sfida tra gli allenatori
«Segnato al momento giusto, prima avremmo sofferto di più»
Naby Keita, 23 anni, ieri mentre viene soccorso in campo LAPRESSE

Paura e ospedale
movic, dal primo minuto, te­
Mimmo Malfitano nendo in panchina Hysaj. Stes­
NAPOLI so discorso per Fabian Ruiz che

per Naby Keita


ha preso il posto di Zielinski.

N
on l’avrebbe firmato Ma nulla ha cambiato sul piano
nemmeno all’ultimo mi­ tattico come lo stesso Ancelotti

Schiena o cuore?
nuto il pareggio. Dalla ha confermato: «Ci siamo
panchina, ha spinto i suoi ra­ schierati col 4­4­2, ho preferito
gazzi verso un’impresa che è Maksimovic per evitare la pres­

No comment Reds
servita per sistemare il Napoli sione dei loro attaccanti in fase
in testa alla classifica del giro­ di impostazione di gioco. La
ne. Il gol di Insigne è arrivato sua presenza ci ha permesso di
nel momento in cui ci si appre­ tenere Mario Rui in fase più of­
stava a stilare la classifica e a
rammaricarsi per l’opportunità
fensiva. E’ stata la partita che
mi aspettavo e che mi aspetto 1Il mediano che doveva rappresentare uno
dei pilastri sui quali Klopp vo­
sprecata. Si, perché il pareggio sempre. A volte non riusciamo si accascia al suolo leva costruire la squadra. In ef­
sarebbe stato un’ingiustizia e a esprimere tutta la nostra qua­ fetti, fino a ieri sera le cose era­
avrebbe allontanato quasi del lità. Questa vittoria ci può aiu­ e viene portato al no andate esattamente così
tutto la qualificazione agli otta­ tare dal punto di vista mentale, Cardarelli. Klopp: perché Keita ha giocato prati­
vi. Il guizzo di Lorenzo, invece, possiamo giocare più sciolti, a camente sempre e non aveva
ha restituito al Napoli il dovuto, volte siamo stati un po’ blocca­ «Non so cos’abbia» dato alcun segno di cedimen­
ovvero quei tre punti che ha sa­ ti», ha osservato il tecnico na­ to. Adesso, invece, le sue con­
puto meritarsi disputando una poletano. dizioni sono delicate e se ne sta
gara di alto livello, per impegno Gianluca Monti occupando l’equipe del profes­
e determinazione. «La squadra LIVERPOOL LIMITATO Ha im­ NAPOLI sor Ciro Mauro, un luminare
ha giocato bene tutta la partita, piegato giusto un tempo, il Na­ della materia. «Non sappiamo

N
non abbiamo mai perso il con­ poli, per mettere sotto il Liver­ aby Keita è uscito dal cosa abbia Keita ma credo sia
trollo e siamo stati bravissimi in pool. Per tutta la ripresa, la di­ campo ieri sera dopo un brutto problema alla schie­
difesa, senza concedere niente. fesa inglese s’è arroccata di­ poco più di un quarto na», si è limitato a dire Klopp in
Abbiamo avuto tante occasioni, nanzi a Alisson per evitare d’ora di gioco. Quando si è conferenza stampa provando
abbiamo fatto gol al tempo giu­ danni. Ma nulla ha potuto di­ accasciato a terra, dove in comunque a minimizzare l’ac­
sto. Se segnavamo prima nanzi alla spaccata di Insigne effetti è rimasto per alcuni caduto forse anche per mante­
avremmo sofferto di più», ha che ha messo in porta il pallone minuti, è stato difficile capi­ nere uno stretto riserbo sullo
detto con un pizzico d’ilarità, che gli ha offerto Callejon. «Le re cosa avesse il centrocam­ stato di salute del suo calciato­
Carlo Ancelotti. partite si preparano, ce l’hai pista guineano ex Salisbur­ re.
nella testa, poi sta tutto nell’in­ go e Lipsia. Non c’è stato, in­
TATTICA PERFETTA Ancora una terpretazione e i ragazzi l’han­ fatti, particolare allarme da IN ATTESA Quanto accaduto a
formazione inedita. Stavolta, no interpretata bene e siamo parte dei calciatori in cam­ Keita ha infatti lasciato inter­
l’allenatore ha inserito Maksi­ stati premiati con questa vitto­ Carlo Ancelotti, 59 anni, prima stagione alla guida del Napoli AP po ma i sanitari che lo han­ detti i calciatori del Liverpool
ria che ci tiene in corsa in que­ no soccorso si sono imme­ una volta che sono rientrati ne­
sto girone», ha concluso Ance­ diatamente resi conto che la gli spogliatoi a fine partita ed
lotti che ha vinto la sfida in pan­ ORDINE PUBBLICO situazione era delicata e co­ hanno appreso la notizia, che
china con Klopp. sì hanno predisposto il tra­ almeno pubblicamente non è

SPACCA PARTITE Ci scherza su,


Ingleseaggreditoconlecatene sferimento immediato del
ragazzo all’ospedale Carda­
stata commentata da alcun
tesserato. Keita è molto stima­
Dries Mertens. Non è casuale Traumacranicomaèstatodimesso relli di Napoli, dove Keita è to dal gruppo e molto legato a
che ogni qualvolta lui entra il stato sottoposto ad una se­ Manè. Ieri nei pressi del pull­
Napoli trova il gol vincente. ● NAPOLI (g.m.) Un tifoso del da alcuni delinquenti armati di rie di accertamenti. man dei Reds erano tutti molto
«Non mettiamo questa cosa Liverpool ferito nella notte che catene (si sta cercando con le preoccupati. Klopp invece era
nella testa di Ancelotti che non ha preceduto la sfida di ieri sera telecamere di identificare gli OSSERVATO Sembrava, sul­ molto deluso dal risultato:
mi piace, in questi due anni mi ed una caccia all’uomo, anzi ai aggressori). Un episodio che ha le prime, un infortunio alla «Non mi ricordo da quanto
sono tolto questa etichetta», ha sostenitori dei Reds, che però, alzato il livello di attenzione schiena ma poi si è sparsa la tempo non tiravamo in porta.
ribattuto l’attaccante belga a per fortuna, non è stata soprattutto sul tentativo di voce di un problema di na­ E’ stato davvero complicato
MAKSIMOVIC? chi gli ha fatto notare il dato.
«Abbiamo fatto una grande
proficua. Si può riassumere così
la giornata di tensione che ha
alcuni gruppi che, anche in zona
stadio, cercavano di intercettare
tura cardiaca. Keita, capita­
no della sua nazionale, è
riuscire a fare quello che vole­
vamo, il Napoli ci ha messo in
PER EVITARE LA partita. Peccato per la traversa, tenuto impegnati 700 uomini i tifosi del Liverpool, che si sono considerato un centrocam­ grande difficoltà. Adesso do­
PRESSIONE DEI ma la cosa più importante è che
abbiamo vinto. Classifica? Ab­
delle forze dell’ordine. Il tifoso
ferito è un inglese di 26 anni,
radunati alla Stazione Marittima
per arrivare scortati al San
pista «sette polmoni», tra gli
emergenti nel ruolo del pa­
vremo fare sei punti nelle due
gare con la Stella Rossa». Po­
LORO ATTACCANTI biamo sbagliato la prima parti­ medicato al Loreto Mare per un Paolo dove si è sfiorata una norama internazionale. Il che parole con l’aria preoccu­
ta e ora ci siamo rimessi in cor­ trauma cranico e dimesso con rissa, evitata per il pronto Livepool per acquistarlo ha pata perché anche lui aspetta­
CARLO ANCELOTTI sa», ha osservato Mertens. prognosi di 15 giorni. È stato intervento della polizia. speso circa 51 milioni di eu­ va di sapere notizie di Keita.
ALLENATORE DEL NAPOLI © RIPRODUZIONE RISERVATA malmenato nel centro storico © RIPRODUZIONE RISERVATA ro quest’estate proprio per­ © RIPRODUZIONE RISERVATA

RISULTATI, CLASSIFICHE E CALENDARIO


GRUPPO ARPARTITE GIOCATE GRUPPO B RPARTITE GIOCATE GRUPPO CRPARTITE GIOCATE GRUPPO D RPARTITE GIOCATE GRUPPO E RPARTITE GIOCATE GRUPPO F RPARTITE GIOCATE GRUPPO G RPARTITE GIOCATE GRUPPO H RPARTITE GIOCATE
18/09/2018 18/09/2018 18/09/2018 18/09/2018 19/9/2018 19/9/2018 19/9/2018 19/9/2018
MONACO - ATLETICO MADRID 1-2 INTER - TOTTENHAM 2-1 STELLA ROSSA - NAPOLI 0-0 SCHALKE 04 - PORTO 1-1 AJAX - AEK 3-0 SHAKHTAR - HOFFENHEIM 2-2 VIKTORIA PLZEN - CSKA MOSCA 2-2 VALENCIA - JUVENTUS 0-2
BRUGES - BORUSSIA D. 0-1 BARCELLONA - PSV 4-0 LIVERPOOL - PSG 3-2 GALATASARAY - LOKOMOTIV M. 3-0 BENFICA - BAYERN M. 0-2 MANCHESTER CITY - LIONE 1-2 REAL MADRID - ROMA 3-0 YOUNG BOYS - MAN. UNITED 0-3
IERI IERI IERI IERI 02/10/2018 02/10/2018 02/10/2018 02/10/2018
BORUSSIA D. - MONACO 3-0 PSV - INTER 1-2 PSG - STELLA ROSSA 6-1 LOKOMOTIV M. - SCHALKE 04 0-1 AEK - BENFICA 2-3 HOFFENHEIM - MAN. CITY 1-2 ROMA - VIKTORIA PLZEN 5-0 JUVENTUS - YOUNG BOYS 3-0
ATLETICO M. - BRUGES 3-1 TOTTENHAM - BARCELLONA 2-4 NAPOLI - LIVERPOOL 1-0 PORTO - GALATASARAY 1-0 BAYERN MONACO - AJAX 1-1 LIONE - SHAKHTAR 2-2 CSKA MOSCA - REAL MADRID 1-0 MAN. UNITED - VALENCIA 0-0

CLASSIFICA PT G V N P GF GS CLASSIFICA PT G V N P GF GS CLASSIFICA PT G V N P GF GS CLASSIFICA PT G V N P GF GS CLASSIFICA PT G V N P GF GS CLASSIFICA PT G V N P GF GS CLASSIFICA PT G V N P GF GS CLASSIFICA PT G V N P GF GS


BORUSSIA D. 6 2 2 0 0 4 0 BARCELLONA 6 2 2 0 0 8 2 NAPOLI 4 2 1 1 0 1 0 PORTO 4 2 1 1 0 2 1 AJAX 4 2 1 1 0 4 1 LIONE 4 2 1 1 0 4 3 CSKA MOSCA 4 2 1 1 0 3 2 JUVENTUS 6 2 2 0 0 5 0
ATLETICO M. 6 2 2 0 0 5 2 INTER 6 2 2 0 0 4 2 PSG 3 2 1 0 1 8 4 SCHALKE 04 4 2 1 1 0 2 1 BAYERN M. 4 2 1 1 0 3 1 MAN. CITY 3 2 1 0 1 3 3 ROMA 3 2 1 0 1 5 3 MAN. UNITED 4 2 1 1 0 3 0
BRUGES 0 2 0 0 2 1 4 TOTTENHAM 0 2 0 0 2 3 6 LIVERPOOL 3 2 1 0 1 3 3 GALATASARAY 3 2 1 0 1 3 1 BENFICA 3 2 1 0 1 3 4 SHAKHTAR 2 2 0 2 0 4 4 REAL MADRID 3 2 1 0 1 3 1 VALENCIA 1 2 0 1 1 0 2
MONACO 0 2 0 0 2 1 5 PSV 0 2 0 0 2 1 6 STELLA ROSSA 1 2 0 1 1 1 6 LOKOMOTIV MOSCA 0 2 0 0 2 0 4 AEK 0 2 0 0 2 2 6 HOFFENHEIM 1 2 0 1 1 3 4 VIKTORIA PLZEN 1 2 0 1 1 2 7 YOUNG BOYS 0 2 0 0 2 0 6

RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE
24/10/2018 24/10/2018 24/10/2018 24/10/2018 23/10/2018 23/10/2018 23/10/2018 23/10/2018
BRUGES - MONACO PSV - TOTTENHAM PSG - NAPOLI GALATASARAY - SCHALKE 04 AEK - BAYERN SHAKHTAR - MAN. CITY REAL MADRID - VIKTORIA PLZEN YOUNG BOYS - VALENCIA
BORUSSIA D. - ATLETICO MADRID BARCELLONA - INTER LIVERPOOL - STELLA ROSSA LOKOMOTIV MOSCA - PORTO AJAX - BENFICA HOFFENHEIM - LIONE ROMA - CSKA MOSCA MAN. UNITED - JUVENTUS
06/11/2018 06/11/2018 06/11/2018 06/11/2018 07/11/2018 07/11/2018 07/11/2018 07/11/2018
MONACO - BRUGES INTER - BARCELLONA STELLA ROSSA - LIVERPOOL SCHALKE 04 - GALATASARAY BAYERN MONACO - AEK MAN. CITY - SHAKHTAR CSKA MOSCA - ROMA VALENCIA - YOUNG BOYS
ATLETICO MADRID - BORUSSIA D. TOTTENHAM - PSV NAPOLI - PSG PORTO - LOKOMOTIV MOSCA BENFICA - AJAX LIONE - HOFFENHEIM VIKTORIA PLZEN - REAL MADRID JUVENTUS - MAN. UNITED
28/11/2018 28/11/2018 28/11/2018 28/11/2018 27/11/2018 27/11/2018 27/11/2018 27/11/2018
ATLETICO MADRID - MONACO TOTTENHAM - INTER NAPOLI - STELLA ROSSA LOKOMOTIV MOSCA - GALATASARAY AEK - AJAX LIONE - MAN. CITY CSKA MOSCA - VIKTORIA PLZEN JUVENTUS - VALENCIA
BORUSSIA DORTMUND - BRUGES PSV - BARCELLONA PSG - LIVERPOOL PORTO - SCHALKE 04 BAYERN MONACO - BENFICA HOFFENHEIM - SHAKHTAR ROMA - REAL MADRID MAN. UNITED - YOUNG BOYS
11/12/2018 11/12/2018 11/12/2018 11/12/2018 12/12/2018 12/12/2018 12/12/2018 12/12/2018
MONACO - BORUSSIA DORTMUND INTER - PSV STELLA ROSSA - PSG SCHALKE 04 - LOKOMOTIV MOSCA BENFICA - AEK MAN. CITY - HOFFENHEIM VIKTORIA PLZEN - ROMA VALENCIA - MAN. UNITED
BRUGES - ATLETICO BARCELLONA - TOTTENHAM LIVERPOOL - NAPOLI GALATASARAY - PORTO AJAX - BAYERN MONACO SHAKHTAR - LIONE REAL MADRID - CSKA MOSCA YOUNG BOYS - JUVENTUS

REGOLAMENTO Le prime due agli ottavi; la terza in Europa League. In caso di parità decidono: a) scontri diretti; b) diff. reti scontri diretti; c) gol scontri diretti; d) gol in trasferta scontri diretti; e) diff. reti; f) gol segnati; g) gol in trasferta; h) vittorie; i) vittorie in trasferta; l) coefficiente disciplinare; m) coefficiente Uefa luglio 2017.
Champions League R Gruppi C, A e D, 2ª giornata GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 13

LE ALTRE PARTITE ROAD TO


MADRID

3° posto e andò a vincere l’Eu-


PSG 6 GRUPPO A ropa League. Oggi è un’altra
storia, anche se ci sono aspetti

L’Atleticoèlui:
STELLA ROSSA 1 da migliorare: il Bruges non è
uno squadrone ed è riuscito a
PRIMO TEMPO 4-0
MARCATORI Neymar (P) al 20’ e
far faticare quello di Simeone,
chiudendo il 1° tempo in parità

superGriezmann
al 22’, Cavani (P) al 37’, Di Maria (P)
al 42’ p.t.; Mbappé (P) al 25’, Marin grazie a un gran gol di Groene-
(S) al 29’, Neymar (P) al 36’ s.t. veld, 21enne di padre olandese
e madre nigeriana. Aveva aper-

abbatteilBruges
PSG (4-2-3-1) Areola 6; Meunier 7, to la serata il gol di Griezmann,
T. Silva 7 (dal 31’ s.t. Kehrer 6), servito da Lemar. Il francese ha
Kimpembe 7, Bernat 7; Verratti 7,5,
Rabiot 7; Mbappé 6,5 (dal 31’ s.t.,
raddoppiato nella ripresa su as-
Choupo-Moting 6), Neymar 8,5 sist di Costa e nel recupero ha
(dal 37’ s.t. Draxler 6), Di Maria 7; propiziato la rete di Koke. Sera-
Cavani 6.
PANCHINA Cibois, Marquinhos, 1Una doppietta Filippo Maria Ricci
ta magica per Grisou che ha già
gli stessi gol (2) che segnò in
Nsoki, Diaby.
ALLENATORE Tuchel 7 del francese CORRISPONDENTE DA MADRID tutto il girone un anno fa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

L’
ESPULSI Nessuno
AMMONITI Nessuno stende i belgi. Atletico apre nel migliore
dei modi la stagione eu-
STELLA ROSSA (4-2-3-1) Borjan 5; Koke chiude ropea dello stadio che il
ATLETICO-BRUGES 3-1
MARCATORI Griezmann (A) al 28’,
1° giugno ospiterà la finale di
Stojkovic 5, Savic 5 (dal 1’ s.t. Babic
5), Degenek 5, Rodic 5; Jovicic 5, il conto alla fine Champions. Una doppietta di
Groeneveld (B) al 39’ p.t.; Griezmann
(A) al 22’, Koke (A) al 49’ s.t.
Krsticic 5; Marin 6, Causic 5, Simic Griezmann e un gol di Koke ATLETICO (4-4-2) Oblak 6; Arias 6,
5 (dal 1’ s.t. Pavkov 5); Nabouhane
5 (dal 28’ s.t. Ebecilio 6).
chiudono sul 3-1 la gara col Gimenez 6 (dal 1’ s.t. F. Luis 6,5), Godin
Bruges. Atletico e Dortmund 6,5, Lucas 6,5; Lemar 7, Partey 6,5 (dal
PANCHINA Popovic, Gobeljic, 18’ s.t. Correa 6,5), Koke 6,5, Saul 7;
Cafù, Jovancic sono a punteggio pieno: nei
Costa 6,5 (dal 24’ s.t. Rodrigo 6), Griez-
ALLENATORE Milojevic 5 prossimi due turni si sfideran- mann 8. All Simeone 7.
ESPULSI Nessuno no per giocarsi il primato. BRUGES (3-5-2) Letica 6; Poulain 5,
AMMONITI Stojkovic, Pavkov per Mechele 5,5, Denswil 6; Vlietinck 6
gioco scorretto SUPER È un altro Atletico ri- (dall’11’ s.t. Mata 5,5), Vormer 6, Rits
spetto a un anno fa: la squadra 5,5 (dal 30’ s.t. Openda 6), Vanaken
ARBITRO Dias (Por) 6. 5,5, Groeneveld 6,5; Schrijvers 5 (dal-
NOTE Spettatori 40mila circa. di Simeone dopo 2 turni ha gli
l’11’ s.t. Nakamba 5,5), Wesley Moraes
Tiri in porta: 17-3. Tiri fuori: 16-2. stessi punti (6) e un gol in più 5,5. All. Leko 5,5.
In fuorigioco: 5-1. (5) di quanto aveva rimediato ARBITRO Kruzliack (Slo) 6
Angoli: 13-0. Dall’alto: la curiosa esultanza di Mbappé e Neymar ieri; alla quinta partita del suo scia- NOTE ammoniti Rits (B), Openda (B),
Recuperi: p.t. 1’; s.t. 2’. il brasiliano a Disneyland Paris con la fidanzata... e Topolino EPA Antoine Griezmann, 27 AP gurato girone. Allora chiuse al Lucas (A), Gimenez (A)

Psg a 6 stelle
l’area, e rapace nel tocco di si-
nistro per chiudere lo scambio GRUPPO A GRUPPO D, A MOSCA GRUPPO D, A OPORTO
con Mbappé. Prima e dopo è
comunque uno show che man- Il Dortmund Lo Schalke Serata di Gala
Neymar firma
da in tilt gli avversari costretti
ad entrare duro per tentare di
fermare il fuoriclasse che chiu-
passeggia passa alla fine per il Porto:
de la gara con 108 palloni gio- sul Monaco Lokomotiv ko firma Marega
una tripletta
cati. E il gol che fa da sipario,
nella ripresa per il 6-1 finale, di ● BORUSSIA DORTMUND- ● LOKOMOTIV MOSCA- ● PORTO-GALATASARAY 1-0
nuovo su punizione, specchio MONACO 3-0 SCHALKE 0-1 Marcatore Marega al 5’ p.t.
del primo sigillo, ma più poten- Marcatori Bruun Larsen Marcatore PORTO (4-3-3) Casillas 8;
te e con un lifting più intrigan- al 6’, Paco Alcacer al 27’, McKennie (S) al 43’ s.t. Maxi Pereira 5,5, Felipe 5,
1Show del brasiliano con la Stella Rossa te. Meritandosi gli applausi del
Parco dei Principi all’uscita su
Reus al 47’ s.t.
BORUSSIA D. (4-2-3-1)
LOKOMOTIV (4-5-1)
Guilherme 5; Ignatyev 6,5,
Eder Militão 5,5, Alex Telles
6,5; Danilo 6, Herrera 5,5 (dal
In gol anche Cavani, Di Maria e Mbappé cambio: «È una bella serata – Bürki 6,5; Piszczek 6, Akanji Höwedes 5,5 Kverkvelia 5, 44’ s.t. Sergio Oliveira s.v.),
ha commentato a fine gara l’ex 6,5, Zagadou 6,5, Diallo 6; Idowu 5,5; An. Miranchyuk Otavio 5 (dal 35’ s.t. André
blaugrana – per me e la squa- Witsel 5,5, Delaney 6 (dal 20’ 5,5 (27’ s.t. Denisov s.v.) Pereira 4,5 ); Corona 5,5 (dal
lista dei parigini che, dimenti- dra. A Parigi sono felice». s.t. Weigl 6,5); Sancho 6 (dal Barinov 6,5, Krychowiak 5,5, 25’ s.t. Oliver Torres 5),
Alessandro Grandesso cato l’esordio stonato a Liver- 39’ s.t. Philipp 6), Reus 6, Al. Miranchyuk 6,5 (38’ s.t. Marega 6, Brahimi 6,5 (Vanà,
PARIGI pool, sembrano entrati di pre- CLIMA Lo è anche Verratti, al- Wolf 5,5 (dal 1’ s.t. Bruun Zhemaletdinov s.v.), Awaziem, Hernani, Adrian
potenza nella nuova era di Tu- tro protagonista di una partita Larsen 7); Paco Alcacer 6. M. Fernandes 7; Eder 5,5 Lopez)

M
olto modestamente, chel. vissuta in mediana con Rabiot, (Hitz, Hakimi, Guerreiro, (Kochenkov, Corluka, Tarasov, All. Sergio Conceição 6,5
Neymar alla vigilia si recuperando una quantità infi- Dahoud) Lysov, Rotenberg) Ammoniti Eder Militão,
era autoescluso dai fi- SHOW Il diluvio che si abbatte nita di palloni e creando spunti Allenatore Favre 7 Allenatore Semin 6. Otavio, Danilo
nalisti per il Pallone d’oro, in- sui serbi nel primo tempo, su spunti. La speranza è che Ammoniti nessuno Ammoniti Höwedes, GALATASARAY (4-3-3)
dicando in Ronaldo, Messi e il chiuso già sul 4-0 dal Psg, è an- poi tanto talento, elogiato an- MONACO (3-4-1-2) Kverkvelia, Ignatyev Muslera 7; Linnes 5,5, Maicon
collega Mbappé come i candi- che la traduzione concreta del- che da Buffon come il più raffi- Benaglio 6,5 (dal 45’ p.t. SCHALKE (4-2-3-1) 6, Aziz 6, Nagatomo 6; Donk
dati meritevoli. Poi però il bra- la filosofia predicata dal tecni- nato tra gli italiani in circola- Subasic 6); Raggi 5, Glik 5,5, Fährmann 6; Caligiuri 6, Sané 5,5 (dal 24’ s.t. Inan 4),
siliano si è preso tutto il palco- co tedesco che alla vigilia ave- zione, si riversi anche in Nazio- Jemerson 5; Sidibé 6, 6,5, Naldo 7, Mendyl 6,5; Rudy Fernando 6 (dal 41’ s.t. Akgun
scenico di Champions guidan- va spiegato: «Il possesso palla nale. Al Psg, offeso solo dal gol Tielemans 6,5, Aholou 5, 5.5 (10’ s.t. Bentaleb 6,5), s.v.), Belhanda 5,5 (dal 29’ s.t.
do il Psg al massacro della Stel- mi interessa, ma non fine a sé bandiera di Marin, c’è comun- Henrichs 5,5; Golovin 6 (dal Mascarell 6,5 (1’ s.t. Serdar Feghouli 4,5); Onyekuru 6,
la Rossa. Tre gol e giocate stesso. Voglio gioco verticaliz- que il clima ideale. Come certi- 32’ s.t. Chadli 6); Falcao 6, 5.5); Uth 6, McKennie 7, Gumus 6, Garry Rodrigues 6
extra-lusso per creare occasio- zato, recupero palla immedia- ficano pure i gol di Di Maria, Sylla 6 (dal 25’ s.t. Grandsir Konoplyanka 6; Embolo 5,5 (Cipe, Mariano, Bayram,
ni a flusso continuo, sfociate to per creare varchi e andare in Cavani e Mbappé, tutti titolari 6,5) ( Barreca, N’Doram, (27’ s.t. Burgstaller 5.5) Kabak)
poi anche nelle reti di Di Ma- gol». E al 22’ i parigini erano secondo la volontà offensiva di Ait Bennasser, Diop) (Nübel, Baba, Nastasic, Di Allenatore Terim 6,5
ria, Cavani e Mbappé. Per un già sul 2-0, con un Neymar sca- Tuchel. Ma la sfida con il Napo- Allenatore Jardim 5 Santo). All. Tedesco 6,5 Ammoniti Donk, Aziz, Linnes,
6-1 finale che è anche un av- tenato. Elegante per l’apertura li dirà poi se si tratta della stra- Ammoniti nessuno Ammoniti Mascarell, Maicon
vertimento al Napoli di Ance- di destro su calcio di punizio- da giusta. ARBITRO Kulbakov (Bie) 6,5 McKennie ARBITRO Oliver (Ing) 6
lotti, prossimo avversario sulla ne, guadagnato davanti al- © RIPRODUZIONE RISERVATA (spessot) Arbitro Taylor (Ing) 6 (morais)

europa league 4 OTTOBRE

Milan vs Olympiacos
1 x 2
18:55 1.46 4.35 7.93

FrankFurt vs Lazio
1 x 2
21:00 2.50 3.47 2.86

Le quote possono essere soggette a variazioni.


Per regolamenti e probabilità di vincita informati
sui siti www.aams.gov.it oppure www.sportpesa.it
Sportpesa Italy Srl concessione GAD N° 1 5 07 7
I L G I O C O È V I E T AT O A I M I N O R I E P U Ò C A U S A R E D I P E N D E N Z A #MAKEI TC OUNT
14 Champions League R Gruppo H

LO STUDIO
Juve
LA MAPPA DELLE IMBATTUTE
SQUADRE CON SOLE VITTORIE
SQUADRE IMBATTUTE ( Vittorie, Pareggi)

1 12
3 8
2 7

Signora
SCOZIA

LINFIELD HEARTS BORUSSIA D.


IRLANDA
DEL NORD

d’Europa
2 15
BELGIO 2 14
GERMANIA

1 6
LUSSEMBURGO

SALISBURGO
GENK JEUNESSE
D'ESCH AUSTRIA

Nessuno come lei PORTOGALLO


ITALIA

KOSOVO

Così ha superato 3 6

la prova del nove


GRECIA

BRAGA
9 6
1Vincendo 9 gare giocate su 9, i bianconeri VITTORIE VITTORIE

sono al top nel continente. Grazie a... 9 segreti


*Non considerati Andorra, Gibilterra e San Marino JUVENTUS PANATHINAIKOS
per il numero esiguo di partite; vittorie ai supplementari 7 vittorie su 7 in campionato, 5 vittorie su 5 in campionato,
e ai rigori considerati come vittorie 2 vittorie su 2 in Europa 1 vittoria su 1 in coppa

1) CAFFEINA RONALDO Conta dall’armadio i 3 centrali, usa tuidi? Khedira ed Emre Can si schi, Mandzukic. Quasi trop-
Luca Bianchin l’effetto eccitante più che il nu- Bernardeschi come passepar- somigliano fisicamente ma so- po. Non per caso, Allegri trova
Filippo Conticello mero di gol: Cristiano Ronaldo tout, compone e scompone l’at- no variazioni sul tema: più in- soluzioni per tutti i gusti: cam-
è la caffeina che ha destato la tacco. E alla fine il risultato serimenti e senso del gioco bi offensivi e conservativi.

A
l momento in Europa Signora da ogni rischio sonno non cambia: semplice, no? uno, più fisico l’altro. Il mix, fi-
non esiste creatura più dopo sette anni di fatiche. Col nora, va alla grande. 8) SANTA PAZIENZA Calma,
mostruosa: la Signora portoghese è vietato addor- 4) BBC IN ONDA L’antenna pri- anzi «halma», ripete il toscano
se la spassa mentre domina, mentarsi: i tifosi sono in peren- ma o poi prenderà e in tv torne- 6) ALI SPIEGATE Non s’era mai Max. A Torino non ci si esalta
terrorizza, fa razzia di vittorie. ne eccitazione, i compagni in rà il vecchio canale: BBC a reti vista una Juve tanto «fasciata». nelle vittorie e non ci si depri-
Numeri alla mano, la Juve è tensione. E i gol? Per ora sono unificate, Barzagli, Bonucci e Larga sugli esterni, ad ali spie- me quando qualcosa va storto.
l’unica nei grandi campionati a appena tre, ma è consigliabile Chiellini insieme. In questo gate verso la vittoria: Cancelo, Ma, soprattutto, i nervi restano
non aver lasciato nemmeno evitare scommesse contro: cre- elenco non entra come soluzio- tra i migliori finora, ha aggiun- saldi nelle partite più scivolo-
una briciola a tavola. Per ora sceranno, pure parecchio. ne tecnica – Allegri userà poco to un po’ di sana follia a destra. se: che sia Frosinone o Valen-
alcune big singhiozzano la vecchia linea – ma per l’im- Per il resto, Alex Sandro ha ri- cia, la Juventus sa che prima o
(Bayern e Real), altre sono al 2) GIOSTRA DEL GOL C’è sem- portanza psicologica. Bonucci preso un po’ di colore, Cuadra- poi riuscirà a sfondare. E che, a
buio (United), altre ancora pre un eroe, più o meno inatte- e Chiellini sono titolari garan- do sta crescendo e presto si ri- quel punto, basterà soltanto di-
viaggiano spedite ma hanno so, che pianta la spada. Una titi, Barzagli resta un esempio vedrà Spinazzola: a Cristiano fendersi con ordine. Anzi, con
avuto almeno una giornata volta Berna mette il fisico, in spogliatoio e una garanzia non mancheranno i cross. calma.
storta (City, Psg). Ma nessuna un’altra Mandzu usa la testa, per missioni speciali in campo.
ha raccolto il 100% dei punti. un’altra ancora Dybala fa qual- Laggiù, dietro in mezzo, c’è an- 7) PANCHINA CHILOMETRICA 9) SPAVENTOSA CREATURA In
In basso a destra, tra Grecia e cosa di sinistro: la Juve è un cora una Juve italiana, cattiva Altra lezione imparata in que- tutto questo, mai dimenticare
Cipro, ci sono le altre due squa- grande Luna Park, il gol una nel senso buono. sto mese e mezzo: la Juve ha la il contesto, l’atmosfera. La Ju-
dre del continente che cono- giostra su cui si sale a turno. panchina più lunga d’Europa. ve sembra vincere alcune par-
scono solo la vittoria (Panathi- 5) IN MEDIO STAT JUVE Pja- Inizia a Kiev, sede dell’ultima tite prima del primo minuto:
naikos e Ael Limassol), ma il 3) RIVOLTA PERMANENTE «La nic, Matuidi e i fratelloni tede- finale di Champions, e finisce a mette soggezione, scoraggia
paragone non può reggere. Al- chiave è la semplicità», cin- schi sono il cuore della Juve. Madrid, città della prossima. gli avversari, impaurisce. E se
legri adesso punta al ciclo di 13 guetta Allegri dopo la Cham- Nonostante i gol, forse sono i Barzagli, Benatia, Rugani, non è questa una caratteristica
successi iniziali di fila del Mi- pions. Curioso: proprio lui, te- più sottovalutati. In fondo, Emre Can o Khedira, Bentan- da grande squadra, le caratte-
lan ‘92-’93 e per ora ha supera- orico della rivoluzione perma- quanti centrocampisti in Euro- cur, Cuadrado, un paio di jolly ristiche da grande squadra non
to la prova del 9. Come? Con 9 nente. Sembra aver scelto la di- pa hanno più qualità di Pjanic? a scelta in un mazzo con Dou- esistono.
mostruose certezze. fesa a 4, poi ritira fuori Quanti sono più duttili di Ma- glas Costa, Dybala, Bernarde- © RIPRODUZIONE RISERVATA

fDOPO-MAROTTA
Manager all’inglese o stile Florentino?
Si va verso una presidenza più attiva
dei club europei sfugge a una suo collaboratore (che a sua tanto per fare nomi. Restando anni. Più difficile trovare un
Fabio Licari vera e propria classificazione. volta sapeva bene fin dove po- in Inghilterra, però, l’a.d. del a.d. così potente in Spagna,
Ci sono a.d. e a.d. Dipende so- teva arrivare). Chelsea è di fatto scavalcato dal dove è storicamente frequen-

Q
uale che sia il futuro so- prattutto dal tipo di rapporto potere personale di Abramovi- te la figura del presidente on-
cietario della Juve, le te- con il presidente (o il proprieta- GLI ESEMPI Gli a.d. plenipo- ch, proprietario che si appoggia nipotente: basti pensare a
oriche strade post Ma- rio). Ci sono a.d. con pieni po- tenziari, oggi, si possono trova- alla potente Granovskaia, diret- Florentino oggi nel Real e al
rotta sono due: o un ac- teri, veri e propri deus ex ma- re più facilmente in Premier. tore lei sì plenipotenziario. Ec- leggendario Jesus Gil y Gil
centramento dei poteri nelle china del club. Ci sono a.d. qua- Qui ricchi proprietari stranieri co che si riafferma la varietà del dell’Atletico negli anni 90.
mani del presidente Agnelli o la si depotenziati, semplici esecu- si appoggiano a grandi mana- ruolo. Naturalmente è più faci- Florentino risponde ai so-
nomina di un a.d., per così dire, tori in squadre dove fa tutto il ger, liberi di agire entro i confi- le che ci sia un a.d. potente nei ci, ma con le vittorie si as-
di ruolo, alla Galliani, Gandini, «padrone». E ci sono situazioni ni del mandato: Woodward club quotati in Borsa, vedi il Bo- sicura la rielezione. Stes-
Uva, Gazidis, nomi che rendo- intermedie che hanno fatto sto- (United), Ferran Soriano (Ci- russia Dortmund (l’a.d. Watzke so discorso al Barcello-
no l’idea. Marotta era un a.d. ria: su tutte il Milan di Berlu- ty), Gazidis (Arsenal, prima di l’ha salvato dalla retrocessione na, con un a.d. dai poteri
molto atipico: non un vero diri- sconi, nel quale nessuno può andare al Milan dove con tutta nel decennio scorso). Ma non limitati e un presidente
gente finanziario (per quello negare il potere assoluto del probabilità confermerà il mo- sempre: la Lazio, dove fa tutto o (Bartomeu) però meno
c’era Mazzia), ma un grande di- presidente-proprietario che pe- dello) sono davvero i numeri quasi Lotito, non ha un a.d. iperattivo del collega di
rettore sportivo al quale era sta- rò, sia per lo stretto rapporto fi- uno dei loro club. Lo stesso Scu- Mentre la Roma, con la sovrap- Madrid. Sembra che og-
ta riconosciuta una carica di duciario con Galliani, sia per- damore è l’a.d. indipendente posizione di competenze tra gi Agnelli si avvii verso il
prestigio. In realtà la categoria ché impegnato extra-calcistica- della Premier, il grande mana- Baldissoni e Gandini, ne ha modello Florentino.
degli amministratori delegati mente, dava fiducia e poteri al ger che manca alla nostra Lega, avuti in pratica due in questi © RIPRODUZIONE RISERVATA
GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 15

ROAD TO
MADRID

E le altre big
IN EUROPA
GOL SEGNATI GOL SUBITI POSSESSO PALLA
Media a partita
1° SIVIGLIA e PSG 1° SAMPDORIA
con 39 gol con 4 gol 1° BAR
2° 2° C

EL
arrancano
3° 3°

LONA
4° 4°
JUVENTUS
con 5 gol
5° 5° 7 1,
%
1
6° 6°
7° 7°
8° 8° 9° JUV
E
NT
9° 9° US
10° 10°
11° JUVENTUS 11°
con 21 gol 6 0 ,3

4
%

Top in Italia:
ATALANTA
Top in Italia:
SAMPDORIA
Top in Italia:
JUVENTUS Unitedincrisi
LicenziareMou?
con 25 gol
● Partite interne consecutive
senza vincere, in tutte le
IL RECORD competizioni. E’ la prima volta

Costa20milioni
che succede nella carriera
PER VITTORIE CONSECUTIVE
DA INIZIO STAGIONE IN ITALIA
di José Mourinho

2 6 una voce isolata si schiera a fa-


1992-93
vore di Mou, quella del belga
MILAN
13 vittorie 1Red Devils nel caos: Valencia mette «like» Marouane Fellaini: «Non è vero
che l’allenatore ha perso il con-
FERONIKELI a un post anti-José. Pogba, rabbia e silenzi tro dello spogliatoio, nessuno
sta giocando contro». Fellaini è
uno dei fedelissimi del porto-
POLVERIERA Un caos totale, ghese, uno di quelli che scale-
Stefano Boldrini dove capita anche che il capita- rebbe le montagne per lo Spe-
2013-14 INVIATO A MANCHESTER no, l’ecuadoriano Luis Antonio cial One.
ROMA Valencia, metta un «like» a un

I
10 vittorie l numero dei nemici sta di- messaggio su Instagram dal ti- I DIRIGENTI La dirigenza ha
ventando un esercito: ar- tolo «It’s time for Mourinho to preso atto dei fischi dell’Old
4 ruolate anche le forze del- go» e poche ore dopo arrivi la Trafford dopo lo 0-0 con il Va-
VITTORIE CIPRO 2018-19 l’ordine. La polizia di Manche- frettolosa marcia indietro del lencia e di un gioco che, al netto
JUVENTUS ster smentisce infatti José Mou- giocatore con la spiegazione della reazione di pancia e della
AEL LIMASSOL 9 vittorie r inho: «Non è vero c he «Non avevo capito». Strano: Va- corsa, è il vero limite dello Uni-
4 vittorie su 4 abbiamo negato la scorta del lencia gioca in Inghilterra dal ted. Mou rimprovera lacune
in campionato bus dall’hotel all’Old Trafford. 2006 – tre stagioni al Wigan e José Mourinho, 55 anni GETTY tecniche, soprattutto tra i di-
Gli accordi erano altri». L’accer- dal 2009 allo United – e cono- fensori, ma c’è chi fa notare co-
TUTTI INSIEME chiamento è completo. Mou è sce bene la lingua. Pogba, inve- to della durata di 20’, sarebbe me sia stato lui a pilotare il mer-
Martedì sera all’angolo del ring e boxa con- ce, tace. Passando in zona mi- durato ben 45’. Questo spieghe- cato dal 2016 a oggi. In questo
Paulo Dybala ha tro diversi avversari. I media, sta, dopo lo 0-0 con il Valencia, rebbe anche la partenza in ri- quadro, non è davvero facile
segnato tre gol in compresi quelli più moderati ha detto: «Il club mi ha vietato tardo del bus e il posticipo di prendere una decisione. Licen-
Juve-Young Boys, come il Times, lo spolpano gior- di rilasciare interviste». Dal re- cinque minuti del calcio d’ini- ziare Mou costerebbe 20 milio-
questa l’esultanza no dopo giorno. I grandi ex del- trobottega dell’hotel che ospita zio concesso dall’Uefa, che pe- ni di euro, arruolare Zidane
dopo una delle lo United sparano bordate su Mourinho dal 2016 ed è la sede rò ieri ha deferito il club. I gior- comporterebbe un altro bagno
tre reti. bordate in tv, ultimo Paul Scho- del ritiro dei calciatori alla vigi- nali passano al setaccio tutto il di sangue di denaro e la squa-
Si riconoscono les, che martedì ha rivelato di lia dei match casalinghi, filtra possibile e immaginabile. Ieri dra è questa. Un rebus, ma non
Bernardeschi, essere sorpreso nel vedere lo invece la notizia che durante la circolava pure una foto di Mou ci sono alternative per Mou a
a sinistra, e Special One ancora al suo po- riunione tecnica di martedì po- che, a fine match, mostrava il questo punto: o «svolta», a co-
Matuidi, a destra sto. Un discreto numero di gio- meriggio il portoghese avrebbe dito mignolo alle telecamere. minciare dalla partita di sabato
CANONIERO catori ha preso le distanze. I alzato più volte la voce, richia- Non è un «vaffa» dichiarato, ma contro il Newcastle, oppure ad-
bookmaker aggiornano di ora mando i giocatori ai loro dove- il senso del gesto era eloquente. dio.
in ora le quote del suo esonero. ri. Non solo: il meeting, di soli- Una situazione esplosiva, in cui © RIPRODUZIONE RISERVATA

BAYERN REAL MADRID

Secondo in tutto Lopetegui trema


A Monaco i boss Già tre sconfitte,
sono già irritati 4
● Tiri in porta
del Bayern
deciderà il Clasico 3
● Gare senza
gol del Real,
l’altra sera non accadeva
Pierfrancesco Archetti Filippo Maria Ricci
contro l’Ajax dal 2007
CORRISPONDENTE DA MADRID

I 3 J 3
l Bayern è secondo in Bundesliga e secondo
in Champions; proprio come un anno fa nel- ulen Lopetegui è il 12° allenatore a sedersi
la stessa data, a inizio ottobre. Però l’allena- sulla panchina del Madrid con Florentino
tore non è stato già licenziato, come un anno fa Perez come presidente. Ma è il primo ad
nel medesimo periodo, perché nessun giocatore aver perso 3 delle sue prime 10 partite. Primato
● Partite ● I pali presi
ha chiesto la testa di Niko Kovac, come avvenne poco invidiabile e pericoloso. No, non è ancora in
consecutive contro il Cska,
invece per Carlo Ancelotti. E poi il croato è appe- pericolo, però diciamo che la cisterna della fidu-
senza vittoria 21 i tiri, di cui
na arrivato, non sconta i dissidi dell’annata pre- cia presidenziale si sta svuotando rapidamente.
per i bavaresi solo 3 in porta
cedente, come fu per l’allenatore italiano. Il Mettiamo come spartiacque il Clasico in pro-
Bayern è partito con 7 vittorie consecutive, in Niko Kovac gramma il 28 ottobre al Camp Nou: tre anni fa, Julen Lopetegui
tutte le competizioni, poi si è fermato: 1-1 in casa sempre in autunno, la pesante sconfitta in casa
con l’Augsburg, k.o. per 2-0 a Berlino con l’Her- col Barcellona (0-4) pregiudicò il mandato di Ra-
tha, 1-1 martedì in Champions con l’Ajax sotto fa Benitez, fulminato ai primi di gennaio. Lopete-
l’occhio di esperti come Van Gaal e Platini. E po- gui ha tempo di reagire, di dare forza a una squa-
teva andar peggio (traversa di Schöne al 92’). dra che non segna da 319 minuti: l’assenza del-
Così Uli Hoeness e Karl-Heinz Rummenigge so- l’Innominabile Ronaldo si fa sentire. Solo Keylor
no usciti dall’Allianz Arena senza aprir bocca, Navas si è azzardato a citare il portoghese dicen-
nonostante l’inseguimento di una muta di croni- do che «il vuoto lasciato da Cristiano è molto
sti. Brutto segno. «Non sono l’unico a essere sor- grande, non si può coprire il sole con un dito».
preso», ha detto Kovac. Il Bayern si è rilassato Il portiere ha aggiunto che bisogna guardare
dopo l’inizio con tutti successi. Alcuni senatori avanti, però non pare facilissimo. Benzema ha
non sono in condizione, primo fra tutti Boateng; di nuovo esaurito il poco credito che aveva ac-
Robben e Ribery dopo un inizio sprint hanno pa- cumulato nelle prime 4 uscite stagionali, Asen-
tito la lentezza dell’azione; l’olandese è stato so- sio non riesce ancora a fare il passo definitivo
stituito al 62’ da James Rodriguez, poco conten- verso la piena responsabilità, Bale è sempre
to della panchina e uscito dallo stadio senza ma- schiavo della paura di farsi male. E Lopetegui
scherare l’arrabbiatura. Il Bayern è troppo abi- soffre da morire, tirato, pallido, incapace di rea-
tuato a vincere, anche la minima flessione fa gire. Dovrà farlo, altrimenti difficilmente so-
saltare i nervi a tutto l’ambiente. pravvivrà sull’esigente panchina del Madrid.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
16 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Champions League R Gruppo H GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 17

IL CONFRONTO ROAD TO
MADRID

Fabiana Della Valle


I LORO NUMERI INVIATA A TORINO FANTASISTI
SUISOCIAL
L’
gare reti uomo che lo portò a Tori­

ILSIPARIETTO
Omar SIVORI no, convincendolo a sce­
gliere la Juventus invece
1957-1965 del Milan, aveva visto subito
253 un’affinità: «Per come si muo­ Paulo Dybala ha tirato un
167 ve, per come gioca e per come si ideale filo con due grandi
in Coppa Campioni comporta in campo, mi ricorda numeri 10 juventini.
8 6 Omar Sivori», disse Beppe Ma­ «Bello segnare tre gol nel
rotta due anni fa, uscendo dalla giorno del compleanno di
3 scudetti 3 Coppa Italia
Dacia Arena, dove la Juventus Sivori», ha detto Paulo
0,66 reti per gara giocherà sabato e dove Paulo dopo la tripletta allo Young
Dybala aveva appena inventato Boys. «Benvenuto nel Club
Michel PLATINI un gol su punizione, facendone Paulo... sono serate che
1982-1987 poi un altro su rigore. Se fosse non si dimenticano!», ha
224 ancora vivo, Sivori avrebbe scritto Del Piero sui social
104
compiuto 83 anni martedì e con riferimento al club
forse si sarebbe emozionato pu­ della tripletta bianconera
in Coppa Campioni re lui vedendo quel ragazzo con in Champions, riuscita solo
28 17 il ciuffo biondastro andarsene a lui, Inzaghi e Vidal.
2 scudetti 1 Coppa Coppe con il pallone della tripletta «Grazie, è un onore farne
sotto il braccio dopo aver vizia­ parte!!», ha risposto Paulo.

Dybala
1 Coppa Italia 1 Supercoppa E. to il pubblico alla sua maniera,
con traiettorie da illusionista.
1 C. Campioni 1 Intercontinentale
VITA DA DIECI «È stato bello
0,46 reti per gara
segnare tre gol nel giorno del
Roberto BAGGIO suo compleanno – ha detto Dy­
1990-1995 bala a Uefa.com –. Sappiamo

tra i miti
200 quello che rappresenta lui per
115 la Juventus, ma anche per il
calcio italiano e mondiale». Si­
1 scudetto 1 Coppa Uefa vori era l’idolo di papà Adolfo:
zero gare in Coppa ne tramandò il ricordo ai figli
1 Coppa Italia dei Campioni/
Champions
Mariano e Paulo e adesso sa­
rebbe felice di vedere il piccolo
0,58 reti per gara di casa indossare e onorare la
sacra dieci del mito argentino.

Sivori e Del Piero


Alessandro DEL PIERO
1993-2012
Quella contro lo Young Boys è
stata una serata da dieci, in tut­
705
ti i sensi: assieme ai compli­
289 menti dei compagni di squadra

Paulo rinnova
in Coppa Campioni (da Bonucci a Pjanic e Cuadra­
92 do, in tanti gli hanno dedicato
44 stories su Instagram) e all’ap­
6 scudetti 4 Supercoppa I. plauso social della fidanzata
Oriana, che ha guardato la par­

la leggenda Juve
1 Coppa Italia 1 Supercoppa E. tita in Argentina, sono arrivati
anche quelli di un altro grande
1 Champions L. 1 Intercontinentale 10 bianconero, Alessandro Del
Piero, per essere entrato nel ri­
0,41 reti per gara stretto club dei «triplettisti» in
Zinedine ZIDANE Champions League. Paulo lo ha
1996-2001
212
ringraziato ricordandogli una
sfida sulle punizioni per benefi­ 1La tripletta più amati. Dybala in tre stagio­
ni ha già vinto come Sivori (tre
Paura per Khedira:
31
in Coppa Campioni
cenza lanciata un anno fa.
in Champions scudetti e tre Coppe Italia) e ov­
viamente meno di Del Piero, si teme una ricaduta
35 5 AFFINITÀ E CRESCITA Dybala
nei colpi ricorda Sivori, che co­ dedicata che alla Juventus ha passato
una vita intera. Ad Ale «invi­
Rugani out 15 giorni
2 scudetti 1 Supercoppa I. me lui arrivò alla Juventus a 21
anni. Anche Paulo è uomo di si­ al Cabezon, dia» soprattutto la Champions
League e in Europa, dove ha già
● TORINO (f.d.v.) Rientra De
Sciglio, Khedira e Rugani si

la benedizione
1 Coppa Inter. 1 Supercoppa E. nistro che usa il mancino a vol­ segnato reti importanti (vedi la fermano. Il tedesco, dopo lo stop
0,15 reti per gara te come strumento musicale, doppietta al Barcellona e il gol di Valencia (distrazione al
altre come arma da fuoco. Del al Tottenham), Paulo vuole di­ flessore coscia sinistra), si è
Paulo DYBALA Piero invece è destro, ma li ac­
comuna il modo di calciare pu­
via social ventare una costante, perché è
solo così che si diventa vera­
fatto male di nuovo nello
spezzone giocato con lo Young
di Ale: così
dal 2015
147 lito e preciso, in particolare sul­ mente grandi. Con la tripletta Boys. La gamba è la stessa e
le punizioni, che lascia poco Dybala ha raggiunto Man­ oggi gli esami chiariranno se si
la Joya segue
72
in Coppa Campioni scampo al portiere. Quando dzukic, finora miglior marcato­ tratta di una ricaduta. Rugani si
27 9 l’estate scorsa ha deciso di met­ re bianconero, a 4 gol. All’Udi­ è infortunato a Frosinone:
3 scudetti 1 Supercoppa I.
tersi sulle spalle l’onore ma an­
che la grossa responsabilità
la scia nese ha già segnato 7 volte, con
3 doppiette (tutte con la Juven­
frattura al secondo arco costale
di sinistra, circa 15-20 giorni out.
3 Coppa Italia della dieci, ha fissato l’obiettivo
di lasciare una traccia incancel­
dei grandi 10 tus). Il sinistro è caldo e la rete
su punizione manca ancora nel
Intanto De Sciglio è tornato in
gruppo e procede il recupero di
bianconeri
0,49 reti per gara
labile nella storia della Juven­ repertorio di inizio stagione. Spinazzola: potrebbe essere
L’EGO tus, come i due predecessori © RIPRODUZIONE RISERVATA pronto per metà/fine ottobre.

RISPUNTA UN VIDEO

Ronaldo e le accuse di stupro: «Ho la coscienza pulita»


1Cristiano su Twitter dopo la riapertura bloid britannico The Sun: si vede
un pezzetto di quella serata in
scorsi con una diretta Insta­
gram, ma l’interesse mediatico
tere a tacere la vicenda. La
Mayorga chiamò la polizia e si
dell’indagine per un caso del 2009 in Usa discoteca trascorsa con la vitti­
ma, Kathryn Mayorga, oggi
lo ha obbligato a nuove parole,
assai più nette. Addirittura ieri
sottopose in ospedale a un test
che accertò la violenza soltanto
«È un crimine abietto, non sono colpevole» 33enne. Nelle immagini riprese anche la Ea Sports, di cui CR7 è il giorno dopo. Inizialmente ri­
da un telefonino, ecco i momenti testimonial, è intervenuta: fiutò di fare nomi poi iniziarono
pesa sulla mia coscienza – ha che precedono di qualche ora la «Stiamo monitorando la situa­ i contatti tra gli avvocati: si con­
Filippo Conticello scritto su Twitter –. Nego ferma­ vicenda raccontata poi dalla ra­ zione, vogliamo che i nostri volti clusero circa tre mesi dopo con il
mente le accuse emesse contro gazza. I due sembrano godersi la agiscano secondo i nostri valo­ versamento della somma e la fir­

C
ristiano ha rotto gli indu­ di me. Lo stupro è un crimine serata: CR7 (che in quell’estate ri». ma di un accordo che impediva
gi: lo ha fatto in campo abominevole che va contro tutto passò al Real), camicia bianca e alla donna di parlare. Ora la
settimane fa, lo ha fatto ciò che sono e tutto ciò in cui cre­ buffa cravatta, balla e pare piut­ LA VICENDA Due giorni fa la po­ Mayorga è tornata alla carica,
fuori dal campo ieri. Ha usato i do. Mi rifiuto di alimentare lo tosto intimo con la donna. Il vi­ lizia di Las Vegas ha ufficializza­ spinta anche dal movimento
social per difendersi da certi fan­ spettacolo mediatico creato da deo del Sun arriva, comunque, to la riapertura di quell’indagine #metoo e da un cambio di stra­
tasmi del passato tornati a circo­ persone che cercano di promuo­ dopo una articolata inchiesta del per stupro (reato per cui lì non tegia legale: il nuovo avvocato
lare. È il caso di un presunto stu­ vere solo se stesse a mie spese». tedesco Der Spiegel che ha co­ esiste prescrizione e si rischia fi­ ritiene che ci siano i margini per
pro datato 13 giugno 2009, di at­ Tra l’altro, nella stessa giornata, minciato a indagare dopo aver no all’ergastolo): è la conse­ annullare l’accordo del 2009
tualità con la riapertura delle in­ i riflettori sulla vicenda si sono ottenuto dei documenti riservati guenza della nuova causa legale perché allora non sarebbe stata
dagini in Nevada: «Attendo con accesi anche per un video rie­ grazie al sito Football Leaks. della donna che ha dichiarato di nelle condizioni fisiche e menta­
ansia il risultato di eventuali in­ merso dalla nebbie nove anni «Fake news», aveva troncato il essere già stata pagata dal porto­ li per poter firmare liberamente.
dagini e processi, perché nulla dopo. Lo ha fatto circolare il ta­ Cristiano Ronaldo, 33 LAPRESSE discorso Ronaldo nei giorni ghese 375 mila dollari per met­ © RIPRODUZIONE RISERVATA
18 Champions League R Gruppo G GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

IL MOMENTO D’ORO ROAD TO


MADRID

FROSINONE, DERBY, VIKTORIA PLZEN: 12 GOL PER RIPARTIRE

26 SETTEMBRE ROMA-FROSINONE 4-0 29 SETTEMBRE ROMA-LAZIO 3-1 2 OTTOBRE ROMA-VIKTORIA PLZEN 5-0
Il gol del 3-0, segnato da El Shaarawy. Prima di lui le reti di Under La punizione con cui Kolarov ha riportato in vantaggio la Roma, Il tap-in di Kluivert per il 4-0. Prima e dopo il suo gol, una tripletta di
(dopo azione meravigliosa, compreso un tunnel) e Pastore (di che era andata sull’1-0 grazie a Lorenzo Pellegrini ed era stata Dzeko e la seconda rete stagionale, dopo quella al Frosinone, di
tacco), nella ripresa ha definito il risultato Kolarov LAPRESSE raggiunta da Immobile. Il 3-1, di testa, realizzato da Fazio LAPRESSE Under, per mettere al sicuro il risultato sul 3-0 LAPRESSE

Svolta Roma in tre mosse:


ma anche nel leggere critiche o
elogi che possano distogliere QUI TRIGORIA
dalla realtà. Ha sottolineato - in
questo senso spalleggiato da
Totti, che affronta l’argomento
Ad Empoli

testa, gesti, nuova tattica


nel suo libro - quanto sia impor- Luca Pellegrini
tante imparare l’italiano, e
l’esempio è quello di Olsen, che subito dal via?
arrivato da poco più di due me-
si si è messo sotto con le lezioni. ● (pug) Di Francesco ieri a

1Di Francesco ha usato il ritiro per compattare la squadra e chiederle IL MODULO Non solo testa, pe-
Trigoria ha diviso il gruppo in
due parti: chi ha preso parte

atteggiamenti diversi, poi l’ha cambiata anche in campo con il 4-2-3-1


rò, anche gambe e fisico: Di alla convincente vittoria di
Francesco ha capito che il suo martedì sera contro il
4-3-3 in questo momento non Viktoria Plzen ha svolto
va bene per la Roma, che ai gio- lavoro di scarico, chi invece
fuori Trigoria. La squadra ha catori bisogna dare certezze so- non ha giocato ha lavorato
Chiara Zucchelli assorbito la sua determinazio- prattutto difensive e che sono direttamente sul campo. A
ROMA ne, pranzi, cene e colazioni di quelli d’esperienza a trascinare parte, ovviamente, i tre
gruppo sono servite a compat- il gruppo. Ha mantenuto intat- infortunati, con De Rossi e

H
a creduto talmente tanto tarsi, come i colloqui individua- to il feeling con Dzeko, ha rin- Perotti che hanno svolto
nei suoi giocatori nel li. Monchi e Totti lo hanno aiu- saldato quello con Kolarov, ha lavoro individuale e Pastore
momento di crisi che, tato, ma Di Francesco ha prete- affiancato a De Rossi un altro che si è limitato a fare delle
quando dopo la partita contro il so di occuparsi in prima perso- campione del Mondo, Nzonzi, terapie fisiche. Tutti e tre
Frosinone ha comunicato ai te- na della squadra: «Su o giù, non appena il francese è torna- sono comunque out per la
am manager che il ritiro era ter- siamo tutti insieme», ha ribadi- to a livelli fisici accettabili dopo trasferta di sabato ad Empoli
minato, Eusebio Di Francesco to, chiedendo all’interprete di la totale vacanza post Mondia- e torneranno a disposizione
quasi ci è rimasto male. Dopo tradurre agli stranieri i suoi le. Si è fidato delle sensazioni di solo dopo la sosta. Ad Empoli
Bologna, dopo il viaggio di ri- concetti nel modo più fedele Florenzi («Sto bene, posso gio- invece ci sarà Manolas, che
torno in pullman e non in treno possibile. care a tutta fascia») e ha lavora- sembra aver già smaltito la
per evitare contestazioni, dopo to su Pellegrini nel ruolo di tre- sindrome influenzale che l’ha
i toni alti del GLI ATTEG- quartista, ricordandogli di es- tenuto fuori in Champions.
Dall’Ara, al GIAMENTI Ha sere fedele ai compiti tattici ma Contro la squadra dell’ex
tecnico sono
bast ati tre
R Gli era anche stato usato la caro-
ta, ma anche
anche di divertirsi. Ha dimo-
strato alla squadra che il pas-
Andreazzoli, però, la grande
novità potrebbe essere
giorni comple-
consigliato tanto bastone. saggio al 4-2-3-1 è il simbolo di l’esordio dal primo minuto di
ti insieme ai di dimettersi, ma Ha chiesto il una metamorfosi tattica, ma Luca Pellegrini, un ragazzo
giocatori per massimo ri- anche mentale: attacchiamo, su cui Di Francesco è pronto
capire che no,
il tecnico non spetto degli giochiamo, andiamoci a pren- a puntare sempre di più.
la sua avven- ci ha mai pensato orari, ha riba- dere avversari e partite. La
tura non era ai dito come l’al- squadra ha recepito il messag-
titoli di coda. lenamento a gio, pur prestando massima at-
Trigoria sia fondamentale e ha tenzione alla fase difensiva. Un
LA TESTA I suoi più cari amici spiegato con un’intensità mai gol incassato in tre partite, do-
gli avevano consigliato persino vista come fosse «assolutamen- dici realizzati, un derby vinto,
di dimettersi e lasciare i calcia- te determinante» fare qualcosa una Champions rimessa in car-
tori al proprio destino, ma Di in più per dare una mano al reggiata: magari gli sarà anche
Francesco non ci ha pensato un compagno. Ha spiegato ancora dispiaciuto di aver dovuto in-
secondo. «È tutto un problema poi - supportato da Monchi - terrompere il ritiro, ma Di Fran-
di testa, non ho dubbi, e da qui quanto sia importante limitare cesco ha avuto dalla Roma le ri-
non me ne vado», ha ripetuto l’uso dei social network, non sposte che cercava.
quasi ossessivamente dentro e solo nel postare foto o video, Eusebio Di Francesco, 49 anni, alla seconda stagione nella Roma IPP © RIPRODUZIONE RISERVATA Luca Pellegrini, 19 anni AFP

IL GRAVE INFORTUNIO

Calafiori, è scontro tra club e Raiola


Luca Pellegrini e Justin Klui-
vert), che vorrebbe invece tra-
sferirlo all’estero nelle prossi-
me ore e farlo operare presu-
mibilmente in Olanda. Un dato
1Il ragazzo, secondo la Roma, avrebbe è certo: il terzino dovrà sotto-
porsi nell’arco temporale di un
dovuto sottoporsi a un intervento già ieri anno e mezzo a 2-3 interventi
a Villa Stuart, ma il suo agente ha altre idee per recuperare la piena funzio-
nalità dell’arto.

DEDICA E VISITA Le parole sui


ta, non ti temo assolutamen- social di Calafiori hanno scosso
Alessio D’Urso te», ha postato su Instagram), il popolo giallorosso e fatto di-
ROMA cioè la rottura dei legamenti vampare una volta di più l’or-
anteriori e posteriori, dei me- goglio di Dzeko & Co. Proprio

L
a sofferenza prepara a nischi, della capsula e dei col- Edin martedì aveva mostrato
nuove gioie: facile a dirsi. laterali del ginocchio sinistro, a fiori è stato al centro di un lun- dopo il 5-0 la maglia numero
Eppure, a dispetto dell’età seguito dell’intervento killer di go dibattito ambientato ieri a 14 dell’esterno. Che ieri ha ri-
(anni 16), Riccardo Calafiori, Vaclav Svoboda in Youth Lea- Trigoria. Il club avrebbe voluto cevuto a casa pure la visita di
terzino della Primavera dal fu- gue col Viktoria Plzen: un in- che il giocatore si operasse già Lorenzo Pellegrini aggiungen-
turo già scritto, ha reagito con fortunio molto simile a quello ieri a Villa Stuart, affidandolo do una promessa su Instagram:
la maturità di un big al grave sofferto dall’ex giallorosso Da- alle cure del professor Pier Pa- «È il momento di diventare uo-
infortunio di martedì. E ora miano Tommasi del 2004 du- olo Mariani, ma la società ha mo. La voglia di tornare più
non ha paura di sfidare il pre- rante un test con lo Stoke City. trovato la ferma opposizione forte di prima aumenterà ogni
sente («Riparto da qui, è la bat- del procuratore del giocatore Edin Dzeko mostra all’Olimpico la maglia dedicata a Calafiori ANSA giorno. Vincerò questa sfida».
taglia più difficile della mia vi- DIVERSITA’ DI VEDUTE Cala- Mino Raiola (agente anche di Sopra, a sinistra, la foto dell’infortunio del baby giallorosso LAPRESSE © RIPRODUZIONE RISERVATA
Champions League R Gruppo G GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 19

ALLE RADICI DI... ROAD TO


MADRID

Pellegrini L'IDENTIKIT
LORENZO
PELLEGRINI
NATO A ROMA
LA MAPPA DEI SUOI LUOGHI
COLOSSEO
dove ha festeggiato
la proposta di matrimonio
alla moglie

ROMA,VERONICA
OSTIA
IL 19 GIUGNO 1996 dove va spesso
RUOLO CENTROCAMPISTA con la moglie
ALTEZZA 188 CM. PESO 77 KG. a pranzo al mare

Lorenzo Pellegrini inizia a giocare ROMA

EILCANELEO
a calcio con Italcalcio e Almas
Roma e all’età di 9 anni, nel 2005, VILLA CELIMONTANA
TESTACCIO dove si è sposato
arriva alla Roma, dove fa tutta la dove fa le riunioni questa estate
trafila delle squadre giovanili, fino con i suoi due agenti con Veronica
ad esordire in Serie A in Cesena- AXA

LAVITAE’QUI
Roma 0-1, il 22 marzo 2015. La dove ha il suo
Roma, per farlo giocare con tatuatore personale,che
continuità, quell’estate lo cede al gli ha impresso il viso
della moglie sul braccio
Sassuolo: una trattativa che CINECITTÀ
TORRINO dove è cresciuto
comprende il diritto di riacquisto, dove è tornato
esercitato per 10 milioni di euro da piccolo
a vivere appena

DI FRANCESCO E IL SEGRETO DI LORENZO, due anni dopo. Così Pellegrini


ritrova Di Francesco, che lo aveva ROMA
rientrato a Roma
da Sassuolo

CHE ADESSO VOLA: «PENSA IN VERTICALE» già allenato nel club neroverde.
Pellegrini ha anche 7 presenze in CASAL PALOCCO
AMA I TATUAGGI, CURA POCO I SOCIAL, Nazionale, con cui ha debuttato
l’11 giugno 2017 in Italia-
dove vive adesso,
dopo il matrimonio con Veronica
E HA UN FUTURO DA SCRIVERE Liechtenstein 5-0. L’EGO

ri). Se poi abbia contributo in alzato ancora un po’ di più, da LA FAMIGLIA Già, perché poi la nio, sono tutta la sua vita.
Andrea Pugliese assoluto anche il cambio di mo­ trequartista. E forse è anche per vera serenità di Pellegrini oggi
ROMA dulo, è ancora da verificare del questo che Pellegrini è un gio­ si chiama proprio Veronica, la LA CLAUSOLA Ed in un calcio
tutto. Di certo c’è che da tre­ catore versatile, i ruoli del cen­ moglie che ha sposato il 22 che vede impazzire valori e va­

S
i dice che il calcio sia so­ quartista Lorenzo riempie di trocampo li ha fatti un po’ tutti. maggio nella chiesa di San Gio­ lutazioni, l’ultimo Pellegrini –
prattutto una questione più la partita che da mezzala, vanni e Paolo, al Celio, ad un quello meraviglioso ammirato
di testa. O, perlomeno, attacca meglio gli spazi e sfrut­ I LUOGHI Quello che un po’ passo dal Colosseo. E proprio lì, con Lazio e Plzen – è destinato a
che sia la testa in alcuni fran­ ta alla perfezione la sua idea di aveva fatto male a Lorenzo ne­ davanti al simbolo di Roma, Lo­ riattirare le attenzioni di molti
genti a cambiare il destino di un calcio: in verticale. «A Sassuolo gli ultimi tempi era qualche cri­ renzo e Veronica hanno prima club europei. Con l’Atalanta, al­
calciatore. Di certo Lorenzo ha fatto quasi sempre la mezza­ tica di troppo. Da romani e ro­ festeggiato la proposta di l’Olimpico, c’erano gli emissari
Pellegrini la sua, di testa, ora ce la, ma anche con il 4­2­3­1, da manista ci soffriva, ora la testa matrimonio (fatta a ca­ dello United a vederlo, ma
l’ha molto più libera di prima. E trequartista, mi aveva dato ri­ lo aiuta anche in questo. Le gio­ sa, con una bella core­ quello era tutt’altro giocatore.
forse non è un caso che siano sposte importanti – ha detto Di ie del derby le ha vissute a ca­ ografia piena di pal­ Quello attuale (Pellegrini rin­
arrivate quelle due prestazioni Francesco –. È bravo a cercare sa sua, a Casal Palocco, dove loncini) e poi fatto le noverà a breve il contratto con
lì, giganti, contro Lazio e Vikto­ la palla alle spalle dei mediani, è andato a vivere da poco foto matrimoniale. la Nike fino al 2024) ha pochi
ria Plzen. La scintilla è stato il ha in testa l’idea della verticali­ più di un mese, lasciando Del resto, con Veroni­ followers (260mila su insta­
gol di tacco nel derby, che gli ha tà. E il gol gli ha dato quella si­ la casa del Torrino (zona ca stanno insieme da gram e 18mila su twitter) una
permesso di buttarsi alle spalle curezza che prima non aveva». Eur). Lorenzo, però, è 7 anni e si sono cono­ clausola rescissoria di 30 milio­
qualche critica di troppo (a cresciuto dall’altra sciuti in un momento ni che vale fino al 2021, il pe­
tratti pretestuosa) ed un inizio L’EVOLUZIONE Paradossalmen­ parte di Roma, a Ci­ difficilissimo dell’ado­ nultimo anno di contratto.
di stagione nebuloso. Un po’ te, per Pellegrini quello da tre­ necittà, dove anco­ lescenza di Pellegrini, Clausola biennale, tra l’altro,
con la Roma, un po’ con la Na­ quartista è quasi un ritorno al ra oggi ci sono al­ quando giocava negli con un pagamento di 15+15.
zionale. Quel gol, festeggiato passato. Nel vivaio, infatti, Lo­ cuni dei suoi affet­ Allievi e per un periodo Insomma, quanto basta per
con il gesto delle orecchie, gli renzo ha iniziato centravanti, ti più cari. Anche fu fermato per un proble­ stuzzicare gli appetiti interna­
ha permesso di sciogliersi di per poi arretrare e tornare da­ se poi Roma la vive ma cardiaco. A dargli la zionali. Di certo, però, la Roma
mente e di far ritrovare alla Ro­ vanti quasi come un elastico. A in pieno un po’ ovun­ forza per ripartire arrivò non in questo momento non
ma quel giocatore meraviglioso metterlo per primo davanti alla que: da Testaccio (dove proprio Veronica, il cui volto vuole perderlo. E anche Loren­
che ha dimostrato poi di essere difesa fu Vincenzo Montella, si riunisce con i suoi Lorenzo se l’è fatto poi tatuare zo a lasciare Roma non ci pensa
anche martedì sera, in Cham­ nei Giovanissimi, poi De Rossi agenti) a Ostia, dove si su di un braccio. Lei e Leo, il neanche. Se poi dovesse conti­
pions («Grande partita, ora in Primavera lo spostò a fare la gode il mare con la mo­ bulldog francese che ha par­ nuare a giocare così...
continuiamo così», ha detto ie­ mezzala e ora Di Francesco l’ha glie Veronica. tecipato anche al matrimo­ © RIPRODUZIONE RISERVATA

LA SUA STAGIONE IN CIFRE


OCCASIONI CREATE PASSAGGI PASSAGGI EFFETTUATI A CHI PASSAGGI RICEVUTI DA CHI
5 POSITIVI
11
24 Alessandro Florenzi 15 11
11 Aleksandar Kolarov 16
Media partita: 1,25 Media
CROSS partita: 4 Bryan Cristante 10 24 Alessandro Florenzi 15
23,75 42
7 7 7
Media partita: 1,75
16 17 Cengiz Ünder 8 16 16 Daniele De Rossi 12
95 4
DRIBBLING 16 Daniele De Rossi 8 42 Steven Nzonzi 9
17 17
6 24 24
Media partita: 1,50 11 Aleksandar Kolarov 8 17 Cengiz Ünder 9
L’EGO

L’OCCHIO DELL’ESPERTO

BONIEK: «ORA È LUI TITOLARE. E PASTORE RISERVA»


1ZIBÌ: «DIETRO LA PUNTA SERVONO gli allenatori sono dettate dalla
fortuna e questa è una di que­
la squadra. Se poi saprà calarsi
definitivamente anche in quel
anche se io sono convinto che la
Roma sia disegnata anche per il
CORSA, PRESSIONE E RESISTENZA ste, visto l’infortunio di Pastore
con la Lazio, per me Pellegrini è
ruolo meglio. Il giocatore è for­
te. E si vede».
3­5­2, con due esterni come Ko­
larov e Florenzi. In questo siste­
ANCHE SE LO VEDO PIÙ COME MEZZALA» più una mezzala. Da trequarti­ ma Pellegrini potrebbe essere
sta aspetterei ancora un po’ pri­ Con il 4-2-3-1 Di Francesco lo una mezzala perfetta. Comun­
questo momento il titolare è ma di dire che è la casellina giu­ preferisce però dietro la punta. que ci penserà Di Francesco, un
ROMA Pellegrini e la riserva Pastore – sta: magari qualche partita più «Con i giocatori che ha, questo grande allenatore. Io da presi­
dice Zibì Boniek, uno che gli oc­ “pesante” rispetto a quella con mi sembra il modulo migliore, dente vorrei sempre uno così:

A
desso, subito dopo la so­ chi sui calciatori li sa mettere il Plzen o una trasferta impe­ bravo, capace, lavora 24 ore su
sta, il dilemma è sostan­ eccome –. In quel ruolo lì devi gnativa. Di certo, però, se devo 24 e ha dei principi».
zialmente uno: andare
avanti con Lorenzo Pellegrini
saper correre, pressare e avere
resistenza fisica, tutte qualità
scegliere tra lui e Pastore, die­
tro la punta dico lui».
SI GIOCA SOLO PER Per chiudere, il campionato è
come trequartista o rilanciare che Lorenzo ha e l’argentino di IL TOMBOLINO, già finito.
Pastore? Già, perché poi sulla
carta il titolare del ruolo sareb­
meno. Javier ha grandissima
tecnica, ma lo vedo meglio spo­
Più mezzala perché?
«Perché lì ha più possibilità di
LA TOMBOLA È GIÀ «È l’unico campionato che si è
già chiuso a fine settembre. Io
be proprio l’argentino e se Di stato a sinistra». trasformare l’azione, di portare DELLA JUVENTUS lo dicevo pure prima del via: si
Francesco ha svoltato dal 4­3­3 palloni. Il trequartista centrale gioca solo per il tombolino, la
al 4­2­3­1 è stato proprio per Allora Pellegrini trequartista è è un ruolo strategico. Devi sa­ tombola è già della Juve...».
mettere Pastore nelle condizio­ la mossa giusta? Zbigniew Boniek, 62 anni, giocò per inserirti negli spazi, drib­ ZIBÌ BONIEK pug
ni migliori. «Ma secondo me in «Detto che a volte le mosse de­ nella Roma dal 1985 al 1988 AFP blare il primo uomo, portare su PRESIDENTE FED. POLACCA © RIPRODUZIONE RISERVATA
20 Europa League R Gruppo F, 2a giornata
Marco Pasotto
INVIATO A MILANELLO (VARESE)
Sorpresa Higuain
I
giocatori hanno parlato di

È già il momento
svolta, lui invece preferisce
la parola continuità. Qual­
cuno riflette sul fatto che la di­
fesa dei greci è complicata da
superare e lui indica l’attacco

Il Milan si arma
come maggiore punto di forza.
Qualcun altro gli chiede lumi –
praticamente una conferma –
sull’impiego di Cutrone e lui re­
plica: «Magari domani (oggi,

col suo cecchino


ndr) potrebbe giocare Higuain,
chi lo sa». Rino Gattuso ha pas­
sato parte della conferenza di
vigilia a fare il bastian contrario
– col sorriso sulle labbra, s’in­
tende –, ma nell’ultimo concet­
to ha dato la vera notizia di
giornata, buttandola in pasto ai 1Gattuso ritrova il Pipa dall’inizio prima
del previsto: «Dobbiamo sfruttarlo al massimo,
media in un modo sufficiente­
mente buffo da non risultare
credibile, lì per lì. E invece era
tutto vero. Il Pipa ha svolto as­
sieme alla squadra anche la rifi­
ma non siamo Gonzalo-dipendenti. Ora serve
nitura, si sente bene e quindi
Rino ha deciso di rimetterlo in
continuità. Il nostro è un girone da Champions»
pista dal primo minuto.

SENSAZIONI È indubbiamente Rino sitivo, tanto da indurre Gattuso salotto di casa sua come la

COSÌ A SAN SIRO, ORE 18.55


una sorpresa, se è vero che non Gattuso, a rimettere al centro dell’attac­ Champions, ma i numeri non
più tardi di tre giorni fa, all’in­ 40 ANSA co il titolare della cattedra. sono affatto male: 11 gol in 24
terno di Milanello, un po’ tutti apparizioni, con 7 reti e 2 assist
faticavano a capire i tempi di TERMOMETRO Acquistano così nelle ultime 12 presenze. MILAN 4-3-3 OLYMPIACOS 4-4-1-1
recupero dell’argentino. Della un ampissimo senso le rifles­
68
serie: forse sarà okay col Chie­ sioni del tecnico sul Pipa, che GRUPPO CHAMPIONS Verreb­ RODRIGUEZ
12 35
vo, o magari torna arruolabile sul momento parevano con­ be da dire che questo è uno dei GUILHERME TOROSIDIS
5 7
con l’Olympiacos, ma al massi­ siderazioni generali: «Dob­ motivi principali per cui ieri
BONAVENTURA CASTILLEJO
mo per la panchina. Una vec­ biamo capire come sfrut­ Gattuso è apparso piuttosto se­
chia cicatrice che si infiamma è tarlo al mas­ reno, ma sarebbe 13
6 23
roba da prendere con le pinze, simo, esse­ una spiegazione ROMAGNOLI
GUERRERO NATCHO KOUTRIS
poi. Come ha detto la scorsa re bravi noi LE PAROLE riduttiva. In real­ 25 21 9 9 42 93
settimana lo stesso allenatore, a sbagliare il Il tecnico: «Ho tà a Milanello si REINA BIGLIA HIGUAIN
TOURE’ SA’
se ci si fa sedurre dalla fretta si meno possibi­ respirava ancora
le e a leggere i sempre detto
17
10 20
rischiano guai seri per due o tre l’aria buona del ZAPATA
suoi movimenti. che non era tutto
FETFATZIDIS MERIAH
mesi. Molto, ovviamente, è di­ poker servito a 14 8
peso dalle sensazioni di Gonza­ In realtà non ho da buttare via» Reggio Emilia, BAKAYOKO SUSO
lo, oltre al responso dei medici: mai pensato che che non fa certa­
2
lui appartiene a quella schiera senza di lui fosse «Servono più mente scompari­ CALABRIA
17 66
di giocatori che si trattengono un problema re di colpo tutti i NAHUEL CISSE’
in infermeria di rado, quindi enorme, non sia­ solidità e mentalità, problemi, ma dà
era importante pure il responso mo Higuain­di­ ma esprimiamo una grande ma­ ALLENATORE Gattuso ALLENATORE Pedro Martins
personale. Evidentemente po­ pendenti, ma de­ un buon calcio» no a squadra e al­

11
PANCHINA: 99 G. Donnarumma, PANCHINA: 1 Choutesiotis,
vo dire che, al di lenatore. «Ho 22 Musacchio, 93 Laxalt, 79 Kessie, 25 R. Miranda, 8 Androutsos,
là del calciatore, è uno che si fa sempre detto che non era tutto 11 Borini, 10 Calhanoglu, 63 Cutrone 4 Camara, 56 Podence, 7 Fortounis,
voler bene. E’ sempre sorriden­ da buttare via – riflette Rino –. SQUALIFICATI: nessuno 18 Hassan
te, fa restare in alto il termome­ Ovviamente dobbiamo miglio­ DIFFIDATI: nessuno SQUALIFICATI: Tsimikas
tro dello spogliatoio». A restare rare come collettivo, e anche se INDISPONIBILI: Caldara DIFFIDATI: nessuno
alto sarà anche il termometro esprimiamo un buon calcio ser­ INDISPONIBILI: nessuno
in campo, dal momento che Hi­ ve trovare solidità e mentalità,
guain è stato decisivo in quattro soprattutto in fase di non pos­
● gol in 24 partite. È questo delle cinque partite giocate e sesso. Di certo il nostro è un gi­ ARBITRO Madden (Sco) GUARDALINEE Connor (Sco)-Ross (Sco)
il bottino di Higuain in Europa già da settimane è indiscutibil­ rone che non ha nulla da invi­ QUARTO UOMO Carr (Sco) ADDIZIONALI Robertson (Sco)-McLean (Sco)
League tra Napoli e Milan. mente il leader del gruppo. Per diare a un gruppo di Cham­ TV Sky Sport 1, Sky Sport 252 INTERNET www.gazzetta.it
In rossonero ha segnato al quanto riguarda l’Europa Lea­ pions».
debutto contro il Dudelange gue, magari non somiglierà al © RIPRODUZIONE RISERVATA GDS

LA SITUAZIONE PAROLA DI JACK

GRUPPO A GRUPPO B GRUPPO C GRUPPO D GRUPPO E GRUPPO F


Bonaventura si diverte
20 SETTEMBRE
AEK L. -ZURIGO 0-1
20 SETTEMBRE
LIPSIA-SALISBURGO 2-3
20 SETTEMBRE
SLAVIA P.- BORDEAUX 1-0
20 SETTEMBRE
SPARTAK TR.- ANDERLECHT 1-0
20 SETTEMBRE
SPORTING-QARABAG 2-0
20 SETTEMBRE
DUDELANGE-MILAN 0-1 «Questo è il miglior Milan
LUDOGORETS-BAYER L.

CLASSIFICA PT G V N P GF GS
2-3 CELTIC-ROSENBORG

CLASSIFICA PT G V N P GF GS
1-0 COPENAGHEN-ZENIT

CLASSIFICA PT G V N P GF GS
1-1 DINAMO Z.-FENERBAHCE

CLASSIFICA PT G V N P GF GS
4-1 ARSENAL -VORSKLA

CLASSIFICA PT G V N P GF GS
4-2 OLYMPIACOS - BETIS

CLASSIFICA PT G V N P GF GS
0-0
in cui abbia mai giocato»
BAYER L. 3 1 1 0 0 3 2 SALISBURGO 3 1 1 0 0 3 2 SLAVIA P. 3 1 1 0 0 1 0 DINAMO Z. 3 1 1 0 0 4 1 ARSENAL 3 1 1 0 0 4 2 MILAN 3 1 1 0 0 1 0
ZURIGO 3 1 1 0 0 1 0 CELTIC 3 1 1 0 0 1 0 COPENAGHEN 1 1 0 1 0 1 1 SPARTAK TR. 3 1 1 0 0 1 0 SPORTING 3 1 1 0 0 2 0 BETIS 1 1 0 1 0 0 0 ● Non vuole parlare di rinnovo
LUDOGORETS 0 1 0 0 1 2 3 LIPSIA 0 1 0 0 1 2 3 ZENIT 1 1 0 1 0 1 1 ANDERLECHT 0 1 0 0 1 0 1 VORSKLA 0 1 0 0 1 2 4 OLYMPIACOS 1 1 0 1 0 0 0
AEK L. 0 1 0 0 1 0 1 ROSENBORG 0 1 0 0 1 0 1 BORDEAUX 0 1 0 0 1 0 1 FENERBAHCE 0 1 0 0 1 1 4 QARABAG 0 1 0 0 1 0 2 DUDELANGE 0 1 0 0 1 0 1
del contratto che scade nel
2010, Giacomo Bonaventura («è
RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE presto, lo farò al momento
OGGI OGGI OGGI OGGI OGGI OGGI opportuno», dice nell’intervista
BAYER L.- AEK L. ROSENBORG-LIPSIA BORDEAUX-COPENAGHEN FENERBAHCE-SPARTAK TR. VORSKLA-SPORTING BETIS-DUDELANGE
ZURIGO- LUDOGORETS SALISBURGO- CELTIC ZENIT-SLAVIA P. ANDERLECHT-DINAMO Z. QARABAG-ARSENAL MILAN-OLYMPIACOS a Sky Sport). Preferisce
25 OTTOBRE
ZURIGO- BAYER L.
25 OTTOBRE
SALISBURGO - ROSENBORG
25 OTTOBRE
ZENIT-BORDEAUX
25 OTTOBRE
ANDERLECHT-FENERBAHCE
25 OTTOBRE
QARABAG-VORSKLA
25 OTTOBRE
MILAN-BETIS
concentrarsi sul presente: «In
AEK L. - LUDOGORETS LIPSIA-CELTIC COPENAGHEN-SLAVIA P. SPARTAK TR.-DINAMO Z. SPORTING-ARSENAL DUDELANGE-OLYMPIACOS queste settimane abbiamo
8 NOVEMBRE
BAYER L.-ZURIGO
8 NOVEMBRE
ROSENBORG -SALISBURGO
8 NOVEMBRE
SLAVIA P.-COPENAGHEN
8 NOVEMBRE
FENERBAHCE-ANDERLECHT
8 NOVEMBRE
VORSKLA-QARABAG
8 NOVEMBRE
BETIS-MILAN
lavorato per migliorare le cose
LUDOGORETS- AEK L. CELTIC-LIPSIA BORDEAUX-ZENIT DINAMO Z.- SPARTAK TR. ARSENAL-SPORTING OLYMPIACOS-DUDELANGE che non sono andate bene, col
29 NOVEMBRE 29 NOVEMBRE 29 NOVEMBRE 29 NOVEMBRE 29 NOVEMBRE 29 NOVEMBRE
ZURIGO-AEK L. SALISBURGO-LIPSIA ZENIT-COPENAGHEN ANDERLECHT-SPARTAK TR. QARABAG-SPORTING MILAN-DUDELANGE
Sassuolo ci siamo riusciti. Non
BAYER L.-LUDOGORETS ROSENBORG-CELTIC BORDEAUX- SLAVIA P. FENERBAHCE-DINAMO Z. VORSKLA-ARSENAL BETIS-OLYMPIACOS vorrei usare la parola “svolta”,
13 DICEMBRE 13 DICEMBRE 13 DICEMBRE 13 DICEMBRE 13 DICEMBRE 13 DICEMBRE Giacomo
ora dobbiamo avere equilibrio,
AEK L.-BAYER L. LIPSIA-ROSENBORG COPENAGHEN-BORDEAUX SPARTAK TR.- FENERBAHCE SPORTING-VORSKLA DUDELANGE-BETIS Bonaventura
LUDOGORETS-ZURIGO CELTIC-SALISBURGO SLAVIA P.-ZENIT DINAMO Z.-ANDERLECHT ARSENAL-QARABAG OLYMPIACOS-MILAN perché il Milan deve tornare in
alto in campionato e fare bella
GRUPPO G GRUPPO H GRUPPO I GRUPPO J GRUPPO K GRUPPO L figura in Europa League».
20 SETTEMBRE
VILLARREAL-RANGERS 2-2
20 SETTEMBRE
MARSIGLIA-EINTRACHT 1-2
20 SETTEMBRE
BESIKTAS-SARPSBORG 3-1
20 SETTEMBRE
SIVIGLIA-STANDARD L. 5-1
20 SETTEMBRE
RENNES-JABLONEC 2-1
20 SETTEMBRE
PAOK-CHELSEA 0-1
Secondo «Jack», il vero artefice
RAPID V.-SPARTAK M. 2-0 LAZIO-APOLLON 2-1 GENK-MALMOE 2-0 AKHISARSPOR-KRASNODAR 0-1 DINAMO K.-ASTANA 2-2 VIDI-BATE 0-2 della crescita rossonera è
CLASSIFICA PT G V N P GF GS CLASSIFICA PT G V N P GF GS CLASSIFICA PT G V N P GF GS CLASSIFICA PT G V N P GF GS CLASSIFICA PT G V N P GF GS CLASSIFICA PT G V N P GF GS
l’allenatore: «Con Gattuso tutti
RAPID V. 3 1 1 0 0 2 0 EINTRACHT 3 1 1 0 0 2 1 BESIKTAS 3 1 1 0 0 3 1 SIVIGLIA 3 1 1 0 0 5 1 RENNES 3 1 1 0 0 2 1 BATE 3 1 1 0 0 2 0 quanti stiamo rendendo al
RANGERS 1 1 0 1 0 2 2 LAZIO 3 1 1 0 0 2 1 GENK 3 1 1 0 0 2 0 KRASNODAR 3 1 1 0 0 1 0 ASTANA 1 1 0 1 0 2 2 CHELSEA 3 1 1 0 0 1 0 meglio, c’è entusiasmo e
VILLARREAL 1 1 0 1 0 2 2 APOLLON 0 1 0 0 1 1 2 SARPSBORG 0 1 0 0 1 1 3 AKHISARSPOR 0 1 0 0 1 0 1 DINAMO K. 1 1 0 1 0 2 2 PAOK 0 1 0 0 1 0 1
SPARTAK M. 0 1 0 0 1 0 2 MARSIGLIA 0 1 0 0 1 1 2 MALMOE 0 1 0 0 1 0 2 STANDARD L. 0 1 0 0 1 1 5 JABLONEC 0 1 0 0 1 1 2 VIDI 0 1 0 0 1 0 2
abbiamo tanto la palla tra i
piedi - assicura -. Credo che
RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE RLE PROSSIME PARTITE questo sia il Milan più forte
OGGI OGGI OGGI OGGI OGGI OGGI degli ultimi anni. Quando si alza
SPARTAK M. -VILLARREAL APOLLON-MARSIGLIA MALMOE-BESIKTAS KRASNODAR-SIVIGLIA ASTANA-RENNES BATE-PAOK
RANGERS- RAPID V. EINTRACHT-LAZIO SARPSBORG-GENK STANDARD L.-AKHISARSPOR JABLONEC-DINAMO K. CHELSEA-VIDI la qualità generale, del resto, nel
25 OTTOBRE
RANGERS-SPARTAK M.
25 OTTOBRE
EINTRACHT-APOLLON
25 OTTOBRE
SARPSBORG-MALMOE
25 OTTOBRE
STANDARD L.-KRASNODAR
25 OTTOBRE
JABLONEC-ASTANA
25 OTTOBRE
CHELSEA-BATE
beneficiano anche i singoli». La
VILLARREAL-RAPID V. MARSIGLIA-LAZIO BESIKTAS-GENK SIVIGLIA-AKHISARSPOR RENNES-DINAMO K. PAOK-VIDI posizione che occupa in campo
8 NOVEMBRE
SPARTAK M.-RANGERS
8 NOVEMBRE
APOLLON-EINTRACHT
8 NOVEMBRE
MALMOE-SARPSBORG
8 NOVEMBRE
KRASNODAR-STANDARD L.
8 NOVEMBRE
ASTANA-JABLONEC
8 NOVEMBRE
BATE-CHELSEA
lo convince in pieno: «Sono una
RAPID V.-VILLARREAL LAZIO-MARSIGLIA GENK-BESIKTAS AKHISARSPOR-SIVIGLIA DINAMO K.-RENNES VIDI-PAOK mezzala con compiti molto
29 NOVEMBRE 29 NOVEMBRE 29 NOVEMBRE 29 NOVEMBRE 29 NOVEMBRE 29 NOVEMBRE
SPARTAK M.-RAPID V. EINTRACHT-MARSIGLIA SARPSBORG-BESIKTAS KRASNODAR-AKHISARSPOR ASTANA-DINAMO K. BATE-VIDI
offensivi, mi piace e mi diverto».
RANGERS-VILLARREAL APOLLON-LAZIO MALMOE-GENK STANDARD L.-SIVIGLIA JABLONEC-RENNES CHELSEA-PAOK Da ultimo, un parere sulla
13 DICEMBRE 13 DICEMBRE 13 DICEMBRE 13 DICEMBRE 13 DICEMBRE 13 DICEMBRE
VILLARREAL-SPARTAK M. MARSIGLIA-APOLLON BESIKTAS-MALMOE SIVIGLIA-KRASNODAR RENNES-ASTANA PAOK-BATE suggestione Ibrahimovic: «Se
RAPID V.- RANGERS LAZIO-EINTRACHT GENK-SARPSBORG AKHISARSPOR- STANDARD L. DINAMO K.-JABLONEC VIDI-CHELSEA dovesse tornare, darebbe un
REGOLAMENTO Le prime due di ciascun girone passano ai sedicesimi, insieme alle terze nei gironi di Champions League. In caso di parità sono decisivi nell’ordine: a) gli scontri diretti; b) la differenza reti negli scontri diretti; c) il numero di valore aggiunto come tutti i
gol segnati negli scontri diretti; d) il numero di gol in trasferta negli scontri diretti; e) la differenza reti complessiva; f) le reti totali segnate; g) i punti accumulati per il coefficiente Uefa nelle ultime 5 stagioni. grandi campioni».
GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 21

Gonzalo fIL PORTIERE IN EUROPA


REINA
Higuain, 30
anni, torna
in campo dopo
aver saltato

Pepe di coppa
Empoli e toccato quota 180), Paolo Mal-
Sassuolo dini (174) e Xavi (173). Dietro
INSIDE Ronaldo, Buffon, Zanetti e, tra
gli altri, anche lo stesso Gattu-

ha 2 obiettivi:
so, fermo a 104. Con i rossone-
ri avanti nel girone e, magari
anche oltre, Pepe potrà avvici-
narsi o scavalcare qualcun’al-

porta chiusa
tra delle leggende. Con il Milan
agli ottavi, per esempio, si sta-
bilirebbe al secondo posto. La
vocazione internazionale era

e caccia ai miti
intuibile fin dall’inizio: Reina
esordì tra i professionisti in
Coppa Uefa (si chiamava anco-
ra così) il 7 dicembre del 2000,
a difesa della porta del Barcel-
1Lo spagnolo ha tenuto la porta lona contro il Bruges. Per in-
tendersi, quel giorno l’attuale
inviolata in Lussemburgo, mentre in A contendente – Donnarumma –
aveva 651 giorni di vita e aspet-
il Milan subisce da 12 gare di fila. E con tava il 25 febbraio successivo
167 presenze in Europa punta... Maldini Pepe Reina, 36 anni, arrivato
in estate da svincolato LAPRESSE
per compiere due anni.

COPIA-INCOLLA Nella classifi-


di Pepe va comunque ricono- ca specifica, Reina è seguito da
Alessandra Gozzini sciuto. Non sarà molto, ma è
con questa minima gratifica-
RL’esordio Higuain a 102: non a caso sono
due innesti dell’ultimo merca-
IL TECNICO DELL’OLYMPIACOS MILANO
zione che tornerà tra i pali sta-
internazionale nel to. I numeri potranno salire ul-
Martins: «Rossoneri forti
L
a difesa del Milan de- sera, di nuovo in Europa Lea- 2000 con il Barça, teriormente se, come aveva
tiene un primato non gue e stavolta contro i greci svelato papà Miguel, «Pepe
stasera la prima a
Ma hanno limiti in difesa» invidiabile: tra le squa-
dre del campionato è quella
che da più tempo aspetta di
dell’Olympiacos. Mantenere la
porta imbattuta vorrebbe dire
aver svolto metà del lavoro,
San Siro col Milan
chiuderà la carriera al Milan
quando avrà 39 anni». Nel frat-
tempo anche Gigio avrà modo
● Rispetto per l’avversario, sì, già diventato un grande tecnico. tenere la porta inviolata. con l’altro cinquanta per cento di crescere e di copia-incollare
ma anche la consapevolezza di In campo era intenso, Con almeno un gol incassa- da compiere nell’altra area: ESPERIENZA Tra l’altro Gattu- altri spunti dal collega più an-
avere qualche arma da caratteristica che ha trasmesso to in tutte le ultime dodici con questo obiettivo Pepe si so è solito chiedere alla squa- ziano, come l’allenatore gli ha
sfruttare. Pedro Martins, il alle sue squadre». Accanto a lui partite di Serie A, i rossone- presenterà oggi a San Siro, che dra di crescere in mentalità, più volte suggerito di fare. Rei-
tecnico dell’Olympiacos, è parla l’ivoriano Yaya Touré, ri hanno fatto peggio della finora l’ha visto sbucare dalla aspetto che invece riconosce na aveva parlato alla vigilia del
pronto a sfidare il Milan: «È una centrocampista dal passato di Juventus e del Napoli, ma panchina per festeggiare un come dominante in Pepe. Non debutto: «Per tornare al gran-
squadra forte, che attacca primissimo livello. L’ex anche del Chievo e del Fro- gol, incoraggiare i compagni o è tutto, ma l’esperienza fa cer- de passato del Milan si deve ri-
molto bene ma ha anche limiti Manchester City conferma di sinone. L’unico momento di polemizzare per qualche deci- tamente la sua parte e non è un partire da qui». A trentasei an-
in difesa - è la sua analisi alla essere stato vicino all’Inter in tregua, che ha intervallato i sione avversa, tutti atteggia- caso che Reina sia il giocatore ni c’è ancora spazio per una ri-
vigilia -. Cercheremo quindi di passato: «Mancava poco - rivela colpi degli avversari, è stato menti che appartengono alla con più presenze europee della partenza. E «da giovane» Pepe
segnare in una partita per noi - ma all’ultimo minuto è saltato in Lussemburgo: a difende- sua qualifica di leader. Prima rosa. Stasera toccherà quota aveva esultato sui social dopo
molto importante». Martins tutto, il City si è opposto alla mia re la porta c’era Reina, guar- di tutto, però, Reina è un por- 167 nelle competizioni Uefa l’esordio vittorioso: «Buona la
comunque fa i complimenti a cessione. Per me Mancini è una diano di coppa. Gli attac- tiere che vuole ancora dire la per club, numeri che – per ora – prima! +3!». Zero è invece il
Gattuso per come si è calato nel persona speciale, per cui nutro canti del Dudelange non so- sua e che cerca buone presta- lo escludono dal podio per una numero dei gol subiti che vuole
ruolo di allenatore: «Era un grande rispetto. Mi chiama no tra i più prolifici a livello zioni per insinuare il dubbio manciata di partite: davanti ci proteggere.
grande giocatore e non a caso è spesso dopo le partite». internazionale, ma il merito nell’allenatore. sono Iker Casillas (che ieri ha © RIPRODUZIONE RISERVATA
22
18 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Europa League R Gruppo H, 2a giornata GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 23

GLI AVVERSARI
COSÌ A FRANCOFORTE, ORE 21
EINTRACHT 3-4-1-2 LAZIO 3-5-2 Hütter:
10 22 «Eintracht,
ci servirà
KOSTIC CACERES
3 15
FALETTE BASTOS

5 4 11
96
MURGIA un’impresa»
FERNANDES REBIC CORREA
31 20 8 25 33 24
HASEBE JOVIC BADELJ ACERBI PROTO
Elmar Bergonzini
TRAPP

U
6 9 20
DE GUZMAN HALLER
na pericolosa buccia
CAICEDO 21 di banana. L’Eintracht
MILINKOVIC Francoforte tecnica­
23 13
RUSS WALLACE mente non vale certo la La­
24 zio, ma alla Commerzbank­
14
DA COSTA DURMISI Arena, che per l’occasione
sarà tutta esaurita, se non si
ALLENATORE Hutter ALLENATORE S. Inzaghi sta attenti si può cadere. Do­
PANCHINA: 1 Ronnow, 2 N'Dicka, PANCHINA: 23 Guerrieri, 3 Luiz vrebbe mancare il capitano
23 Tawatha, 11 Gacinovic, 16 Torrò, Felipe, 8 Basta, 19 Lulic, 6 Leiva, Abraham, sono invece sicu­
28 Allan Souza, 27 Muller 14 Berisha, 17 Immobile ramente indisponibili Chan­
SQUALIFICATI: Willems SQUALIFICATI: nessuno dler, Salcedo e lo squalifica­
DIFFIDATI: nessuno DIFFIDATI: nessuno to Willems, ma a Francofor­
INDISPONIBILI: Abraham, Salcedo, INDISPONIBILI: Lukaku, Radu te hanno voglia di grande
Chandler, Paciencia calcio e aspettano la Lazio
con il sangue agli occhi: «Col
Marsiglia abbiamo fatto be­
ARBITRO Gozubuyuk (Olanda) ASSISTENTI Goossens - Van Dongen (Olanda) ne, ora serve un’altra impre­
QUARTO UOMO De Vries (Olanda) ADDIZIONALI Higler - Lindhout (Olanda) sa», ha detto il tecnico Adi
TV TV Sky Sport 1, in chiaro su TV8 Hütter. L’Eintracht non gio­
INTERNET www.gazzetta.it ca una partita europea in ca­
Simone Inzaghi, 42 anni, «lancia» Joaquin Correa, 24, in vista del match di Francoforte GETTY IMAGES GDS sa da 1.680 giorni (27 feb­
braio 2014), quando venne

Rivoluzione Inzaghi
(a ragione): ha già dato segnali eliminato dal Porto. I tifosi
importanti in coppa contro DOPOLAMALATTIA stanno preparando una sce­
l’Apollon e in campionato con­ nografia che giurano essere
tro il Genoa. A centrocampo Acerbi commosso da brividi. Sarà una festa e
sono invece Badelj, Murgia e
Sì allo scambio per l’occasione il club si con­

«Lazio, ora riparti


Durmisi a prendere la rincorsa. gederà ufficialmente da Ke­
Hanno motivazioni da vendere di maglia vin­Prince Boateng, ospite
e una freschezza che può fare
solo bene a Inzaghi. Che medi­
con Russ d’onore della serata, passato
in estate al Sassuolo.
ta di lanciare pure Berisha, fi­

e cancella il derby»
nalmente pronto dopo un cal­ PERICOLO Il Francoforte
vario durato oltre due mesi dunque non va sottovaluta­
(«non vedo l’ora di ricomincia­ to. «Secondo me vince l’Ein­
re, voglio essere utile», dice il tracht 1­0, ma sia chiaro:
kosovaro, che stasera partirà non sono bravo nei pronosti­
dalla panchina per poi essere ci», scherza Patrick Herr­

1Non solo turnover: Correa, Caicedo e Badelj sganciato a gara in corso). mann, che la scorsa settima­
na ha affrontato (e battuto)

in campo per conquistare un posto da titolare


DERBY DA CANCELLARE Per il Francoforte con il suo Bo­
tutti sarà un esame davvero russia Moenchengladbach.
probante. «Perché ­ spiega In­ Marco Russ, 33 anni EPA «L’Eintracht fisicamente è

4
zaghi ­ l’Eintracht è una squa­ molto forte, lotta come fan­
entusiasmare davvero, con la dra tosta, capace di soffiare al ● (nic. ber.) L’invito è stato no poche squadre – continua
Stefano Cieri sola eccezione del match con il Bayern la coppa di Germania la accolto. Le belle parole di Herrmann –. In attacco con
INVIATO A FRANCOFORTE (GER) Genoa. scorsa stagione e di vincere a Marco Russ hanno commosso Haller e Rebic sono bravi a
Marsiglia nel primo turno di Francesco Acerbi. I difensori gestire palla e a servire i

P
iù che turnover è una «ri­ GLI EMERGENTI E allora si Europa League. E poi giochere­ di Lazio ed Eintracht hanno in compagni che si inserisco­
voluzione gentile». Nel cambia, prima che sia troppo mo in uno stadio da 50 mila po­ comune una «vittoria», no. Se impreparati, in quello
senso che viene varata tardi. A Francoforte, per la se­ sti completamente esaurito». ottenuta fuori dal campo: stadio si può perdere. È una
per l’Europa League e quindi conda giornata del girone eli­ ● I gol di Joaquin Correa con i Ma non tutti i mali vengono quella sullo stesso tipo di gara di grande impatto».
camuffata da rotazione cam­ minatorio di Europa League, club italiani: ne aveva segnati 3 per nuocere. Un avversario te­ tumore. Due giorni fa Russ, 33 Una pericolosa buccia di ba­
pionato­coppa, ma è qualcosa spazio a chi finora ha giocato con la maglia della Samp nella mibile e un ambiente infuocato anni, leader del club tedesco, nana per chi, come la Lazio,
di molto più ampio e significa­ meno. Nella Lazio dello scorso Serie A 2015-16, più uno con la sono il modo migliore per ar­ ha dichiarato: «Sono contento viene da un derby perso.
tivo. Sì, la Lazio cambia. Uffi­ anno si sarebbero tranquilla­ Lazio in questa stagione chiviare in fretta un derby fini­ di vedere Acerbi. Dopo il © RIPRODUZIONE RISERVATA

cialmente per far rifiatare i ti­ mente definite riserve. Que­ to male. «Siamo tutti ancora dramma vissuto il destino ci fa
tolari, in realtà per trovare vol­ st’anno sono invece alternative ma giornata era squalificato e molto arrabbiati ­ ammette incontrare. Vorrei scambiare
ti nuovi e soluzioni diverse che molto più credibili. E pronte a con il Siviglia, nelle scorse sta­ l’allenatore ­ perché sappiamo la maglia con lui a fine gara».
rianimino una squadra che, al sfruttare l’occasione per trova­ gioni, ha giocato solo in Cham­ cosa significhi perdere un der­ Ieri, il sì del centrale della
netto dei risultati ottenuti, ha re un posto al sole pure in cam­ pions (13 presenze e 2 gol). by a Roma. Abbiamo sbagliato Lazio. Immediato dopo aver
mostrato una costante: l’ecces­ pionato. È il caso, per esempio, Con Luis Alberto che pare la l’atteggiamento e il primo re­ letto quelle dichiarazioni che
sivo rilassamento. Che le ha di Joaquin Correa. Spezzoni di copia sbiadita della scorsa sta­ sponsabile sono io. I giocatori erano un abbraccio. Per
fatto pagare dazio negli scontri gara sempre interessanti i suoi gione, l’argentino può scalare hanno fatto un esame di co­ Acerbi, sempre in campo nelle
con le grandi (da ultimo il der­ e poi, nell’unica giocata da tito­ velocemente le gerarchie. Do­ scienza e sono pronti a riparti­ 8 partite stagionali della Lazio
by, in precedenza con Napoli e lare (a Udine) un gol pazzesco vrà però guardarsi dalla con­ re. È quello che dobbiamo fare, (in aggiunta alle 122 gare di
Juve) e che non le ha impedito e decisivo. Stasera sarà di nuo­ correnza di Caicedo, che stase­ mettendoci alle spalle il k.o. fila col Sassuolo), contro
di vincere con le squadre più vo titolare per il debutto asso­ ra sarà suo compagno in attac­ con la Roma». l’Eintracht sarà una serata
piccole (5 su 5), ma senza mai luto in Europa League. Alla pri­ co. Pure l’ecuadoriano scalpita © RIPRODUZIONE RISERVATA davvero speciale. Adolf Hütter, 48 anni AP
24 Calcio R Verso le elezioni

Moratti
Nuovaidea
perlaFigc
Agnelli lo sponsor
per una presidenza
della pacificazione MASSIMO
MORATTI
1Il numero uno della Juve lo vuole in federazione
NATO A BOSCO CHIESANUOVA (VE)
IL 16 MAGGIO 1945
RUOLO IMPRENDITORE,

Alcuni club appoggiano, ma l’ex Inter accetterebbe EX PRESIDENTE DELL’INTER

Figlio di Angelo Moratti, storico


soltanto con un largo consenso al momento lontano proprietario-presidente
dell’Inter, Massimo ha
riacquistato l’Inter nel febbraio
passiva si vedrà – alla probabi- re per tutelare gli interessi del- 1995 ed è diventato presidente
Alessandro Catapano le elezione di Gabriele Gravi- la Lega. Motivo per cui al mo- del club fino al gennaio 2004, e
MILANO na. La suggestione è presto di- mento vorrebbe restare defila- di nuovo nel settembre 2006
ventata un’idea condivisa con to. fino al novembre 2013.

I
l nome di Massimo Moratti alcune società: non tutte, ma Nell’ottobre 2013 aveva ceduto il
è un sasso lanciato nello un buon pacchetto. TANTI DUBBI Che cosa pensa club nerazzurro al gruppo
stagno della contesa elet- Massimo Moratti di questa International Sports Capital.
torale a poche ore dalla conse- SUPER PARTES L’ipotesi è stata operazione? Nel momento in Successivamente è rimasto
gna delle candidature alla pre- sottoposta al presidente della cui si è deciso di metterla in presidente onorario e poi
sidenza federale. Un profilo Lega di A Gaetano Micciché, campo, ad Agnelli e soci non azionista fino al giugno 2016.
che scuote tutto l’ambiente, che l’ha registrata ed è pronto a restava che ottenere la disponi- Sotto la sua presidenza l’Inter ha
spiazzante già di per sé, e addi- sottoporla all’assemblea di do- bilità del diretto interessato. vinto la Champions League e
rittura sorprendente per l’azio- mani. Ma pur apprezzandola, Lusingato, sicuramente. Tenta- compiuto l’impresa del Triplete.
nista di riferimento che lo non può cavalcarla, almeno to, probabilmente. Ma pure
sponsorizza: Andrea Agnelli. non in questa fa- preoccupato di
Sì, il presidente della Juventus se. È prematuro, doversi battere ha il profilo del lottatore. Per blea di A. Nella visione del pre-
IL PROGETTO
COSÌ IN CORSA
è uno degli ispiratori di questa e il suo ruolo in- con un avversa- curriculum, autorevolezza e sidente della Juventus, la Fe-
operazione. Il grande nemico, tanto lo obbliga Al di là dei fatti del rio molto solido, onestà intellettuale, Moratti dercalcio non può rinunciare a
o almeno l’erede che ha preso a sentire il pare- accreditato del reclama di essere invocato un una presenza così preziosa, an-
in carico una rivalità deflagra- re degli altri 2006, tra Andrea e 63% dei voti, dif- Voti
Componente % voto Delegati espressi po’ da tutti come il padre nobi- che in ottica internazionale.
ta con Calciopoli – in realtà le- club. Il discorso i Moratti antichi ficilmente batti- le di una transizione che nel Ma la conferma dell’attuale
gato all’ex patron interista da cambierebbe se rapporti familiari bile se non con prossimo biennio dovrà rifor- d.g. non aiuta l’eventuale can-
antichi rapporti personali e fa- sul profilo di un ribaltone che Lega Serie A 12 20 62 mare nel profondo la Federcal- didatura di Moratti a erodere il
migliari –, ha lavorato in questi Moratti si doves- Micciché resta alla a due settimane cio. Viceversa, sarà difficile fronte del 63%. E con un pezzo
giorni perché una suggestione se registrare una dal voto, quanto Lega Serie B 5 19 25,84 che lo convincano a scendere di A, uno di B, la metà degli
di qualche mese fa tornasse condivisione di finestra. Domani mancherà quan- nell’agone. spaccatissimi Calciatori e ma-
d’attualità ora che la Lega di A massima. Ma in sottoporrà la do si saranno de- Lega Pro 17 59 87,91 gari pure una fetta di Allenato-
si interroga se presentarsi al caso contrario – proposta alla Lega positate le can- DURISSIMA L’operazione Mo- ri, la scalata è davvero molto
voto con un proprio candidato e gli elementi in didature, avreb- ratti doveva restare riservata. molto dura.
o fare da spettatrice – attiva o campo oggi fanno propendere be del clamoroso. Moratti è
Lnd 34 90 175,5 Che sia trapelata, a poche ore © RIPRODUZIONE RISERVATA
più per questa ipotesi –, Micci- molto scettico sull’opportunità da un pranzo con Agnelli che

16 7
ché dovrebbe riattivare i collo- di un testa a testa con Gravina. Calciatori 20 52 102,96 poi è stato opportunamente
qui, in precedenza non del tut- Vorrebbe che la sua candidatu- rinviato – ma secondo molti
to infruttuosi, con il fronte ra fosse trasversale e godesse Allenatori 10 26 51,48 soltanto all’ora di cena –, non
Gravina sui programmi e sulle del larghissimo consenso che depone a favore della sua riu-
● i trofei vinti dall’Inter durante cariche. Fino a che ha avuto chiedeva anche Andrea Abodi. Aia 2 9 10,35 scita. Un’eventuale presidenza ● i campionati consecutivi
la gestione di Massimo Moratti: una rappresentanza federale, Del resto, l’ex patron interista, Moratti, poi, confermerebbe conquistati dalla Juve durante
anno d’oro il 2010. Due i periodi infatti, alla Lega di A è spettata erede di una dinastia che ha Michele Uva nel suo ruolo in la gestione Andrea Agnelli. Con
di presidenza, compresi fra il una vicepresidenza, consuetu- fatto la storia dell’economia e TOTALE 100 275 516,04 Figc, come ha fatto ben inten- la partenza di Marotta, il suo
1995 e il 2013 dine che si vorrebbe ripristina- del calcio di questo Paese, non GDS dere Agnelli nell’ultima assem- ruolo sarà ancora più centrale

fIL FAVORITO
Gravina intanto pensa alle larghe intese
Vede Malagò e promette programmi condivisi
G
abriele Gravina non si Ieri Gravina ha avuto modo di fonde che il momento di crisi re le carte giuste per vincere la svolti da consigliere non posso-
scompone. Stima Morat- confrontarsi con il presidente richiede. Del resto, la sua base partita con uno scarto più am- no pregiudicare una corsa alla
ti ed è convinto che non del Coni Giovanni Malagò, elettorale di partenza – quel pio. Vedremo. Innanzitutto de- presidenza. Ma tutte le candi-
si lascerà trascinare in questa spettatore super partes ma in- 63% cui concorrono Lnd ve blindare il suo 63%: nessun dature dovranno passare nuo-
contesa. La sua rincorsa alla teressato delle elezioni Figc. Il (34%), Lega Pro (17%), Alle- dubbio sul voto compatto di Di- vamente al vaglio del Collegio
presidenza federale continua numero uno del Comitato natori (10%) e Arbitri (2%) – è lettanti, Lega Pro e Arbitri, e il prossimo responso sarà de-
con la stessa strategia. Oggi olimpico chiede a tutti i candi- già una discreta garanzia. mentre qualcuno tra i delegati cisivo. Gravina vuole evitare
presiederà a Firenze l’assem- dati il tentativo di mettere in degli Allenatori potrebbe subi- che un’eventuale bocciatura
blea di Lega Pro che lo indiche- campo idee e programmi che FIDUCIA Ma Gravina è convin- re il fascino di una candidatura del suo nome lasci in campo la
rà ufficialmente come proprio attraggano un consenso più to che il consenso per la sua fortemente caldeggiata dalla sola candidatura della lega di
candidato ed eleggerà gli altri ampio possibile. Gravina gli ha candidatura si allargherà. Le Juventus. Sotto il profilo della A. Ecco perché non è escluso
due consiglieri federali. Entro assicurato che la sua è una can- trattative con Gaetano Micci- sua candidabilità, invece, non che il fronte del 63% alla fine
domenica Gravina depositerà didatura indipendente e che chè non si sono mai interrotte, dovrebbe esserci dubbi. Il Col- candidi anche l’altro azionista
la sua candidatura, poi scatte- ha intenzione, se eletto, di l’operazione Moratti è il tenta- legio di garanzia del Coni ha forte Cosimo Sibilia.
rà la volata finale, in cui si co- coinvolgere tutte le componen- Gabriele Gravina, 64 anni, il tivo solo di una parte della Le- dato il suo parere positivo, pre- a. cat.
mincerà a parlare di contenuti. ti nel percorso di riforme pro- favorito nella corsa Figc BOZZANI ga di A, Gravina confida di ave- cisando che i tre mandati già © RIPRODUZIONE RISERVATA
GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 25

Le donne alla Colombari


1 2

Ma è una svolta che divide


1Unica candidata alla presidenza della Divisione femminile: martedì il voto
Veltroni consigliere. Sibilia e Gravina attaccano: «Grave affronto della Figc»

S
ul suo nome, e sull’ac­ mento dovrebbe essere visibile Qui accanto,
celerazione che la Figc anzitutto in Italia: la Figc oggi Martina
ha impresso alla sua dà un contributo a Sky Sport Colombari ad
probabilissima elezione, si è perché trasmetta in diretta una Haiti durante
scatenato l’ennesimo scon­ partita alla settimana, peraltro una missione
tro politico. Ma lei, che a ca­ soltanto delle big. Ecco, allar­ umanitaria.
sa mastica sport e calcio da gare la platea delle beneficiarie Ex modella,
una vita, ha già le idee chia­ sarebbe già una mossa molto attrice, la
re. Martina Colombari par­ popolare, che aiuterebbe la Co­ Colombari è
lerà ufficialmente a tempo lombari, il cui incarico sarà a ti­ impegnata in
debito. Ora sta studiando, tolo gratuito, a smorzare la sen­ molte attività
consapevole che la sfida è sazione diffusa soprattutto tra benefiche
affascinante ma proibitiva. le società più piccole di una
In un modo o nell’altro, co­ candidatura calata dall’alto,
munque, sa che può passare senza una reale condivisione
alla storia: primo presidente con le vere protagoniste del
della nascente Divisione cal­ movimento. Il modello futuro,
cio femminile della Figc. probabilmente, sarà qualcosa
Martedì, a Cremona, l’as­ che somigli ad una Superlega
semblea elettiva convocata con i corrispettivi femminili
dalla Federcalcio dovrebbe delle big di A, ma la strada è an­
sceglierla alla guida di un cora lunghissima.
Consiglio direttivo che sarà
composto da altri 6 membri, REAZIONI L’accelerazione che
3 3 in rappresentanza della la Figc ha impresso all’elezione
Serie B, 2 della B e 1 indi­ della Colombari, piazzata pro­
pendente. La Colombari è al Colombari è il marito da 14 an­ prio a ridosso del voto federale, Sotto,

L'IDENTIKIT
momento la sola candidata ni, ancora per qualche giorno ha scatenato la reazione delle Martina
alla presidenza, mentre sub commissario della Figc. Lei componenti che candidano Colombari
l’unico nome in lizza per la in queste ore ha confidato agli Gravina, per le quali questo pas­ con
casella indipendente è Wal­
ter Veltroni.
amici di sentirsi lusingata dalla
designazione e intrigata da una
MARTINA so è un nuovo affronto. Il presi­
dente della Lnd Cosimo Sibilia
Alessandro
Costacurta,
sfida che può rivelarsi davvero COLOMBARI ha inviato una diffida al com­ 52 anni. I due
PROGRAMMA La scelta, che epocale. Il calcio, nel program­ NATA A RICCIONE missario Fabbricini invitandolo sono sposati
in un primo tempo aveva in­ ma a cui sta lavorando la Co­ IL 10 LUGLIO 1975 ad annullare l’assemblea eletti­ dal 2004 e
dicato l’ex segretario del Pd lombari, potrebbe diventare va di martedì, che va ben oltre hanno un
per la presidenza, è ricaduta strumento prezioso di una bat­ Eletta Miss Italia «l’espletamento dell’ordinaria figlio, Achille
poi sulla Colombari al termi­ taglia per le pari opportunità giovanissima, nel 1991, amministrazione cui è chiama­ GETTY
ne di un vertice tra il diretto­ che non potrà prescindere, il Martina Colombari è un’ex to». Tesi ribadita da Gabriele
re generale della Figc, Mi­ futuro presidente lo sa, da un modella, poi conduttrice Gravina: «Il commissario stra­
chele Uva, ispiratore di tutta progresso del trattamento eco­ televisiva, attrice, fotografa e ordinario dovrebbe rispettare la
la recente operazione sul nomico e contrattuale delle cal­ attivista italiana, legata alla decisione del Collegio di Garan­
calcio femminile, il respon­ ciatrici, a tutt’oggi ancora su li­ Fondazione Rava e altre zia e attenersi alla “ordinaria
1 Massimo Moratti, 73 anni, con la Champions 2 sabile dei settori giovanile e velli molto bassi. La popolarità onlus. Già fidanzata con amministrazione”. Così non si
Andrea Agnelli, 42 anni, presidente della Juve dal femminile della Juventus di altri paesi europei e degli Alberto Tomba, dal 2004 è agisce con saggezza».
maggio 2010. 3 Gaetano Micciché, 67, presidente Stefano Braghin, e Alessan­ Usa è un’ambizione comprensi­ sposata con l’ex calciatore a. cat.
della Lega di Serie A PHOTOVIEWS-RAMELLA-IPP dro Costacurta, che della bile, ma per arrivarci il movi­ Alessandro Costacurta. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Stasera decreto ad hoc fIL PERSONAGGIO


per la giustizia sportiva
Sulla B decide il Tar Lazio MARTINA COLOMBARI
Più beneficenza
ne contagiosa, che sta all’origi­
ne del soprannome del marito,
Billy, e che ha colpito anche il
figlio Achille: gioca a basket,

meno telefilm ma rifiuta il calcio. Che cosa


penserebbe di una mamma
presidente di un settore della

E sport nel menu


Figc? Probabilmente che Mar­
tina si è buttata in una nuova
avventura, perché ferma
non sa stare. E se può
usare il suo volto per
Giovanni Malagò e, a ds., Giancarlo Giorgetti ANSA
1Da fidanzatina qualche anno fa ha raccolta i
suoi autoritratti in una mostra.
una buona causa non
si tira indietro.
● Stralciato dal Decreto Sicurezza e
Immigrazione, il capitolo dedicato alla
d’Italia a donna Era una ragazzina bellissima,
si è creata una personalità CHARITY Lo dimostra­
certificazione dei bilanci di club di A e B e, con molti sempre più definita. Nel 2004 no i suoi viaggi ad Hai­
soprattutto, alla riforma della giustizia sportiva ha sposato Alessandro Costa­ ti, dove hanno dato il
potrebbe rientrare in un decreto ad hoc tra i punti impegni e una curta dal quale ha avuto un fi­ suo nome a una clinica.
all’ordine del giorno del Consiglio dei ministri di glio, Achille, ma non ha mai La Colombari non è sol­
stasera. Il sottosegretario Giorgetti e il presidente regola: il fitness smesso la sciarpa juventina. tanto testimonial della
del Coni avrebbero concordato di trovare il modo Perché Martina è una che fa di Fondazione Rava, ma
di sanare una volta per tutte le controversie in testa sua. Non a caso una volta un’attivista che si impe­
corso sui ripescaggi in B e quella sulla Alessandra Bocci ha confessato che fra i suoi gna sul serio, come fa
riammissione dell’Entella, che ha indispettito non pezzi musicali preferiti c’è an­ per altre onlus con le

L
poco il governo. Per questo probabilmente si ontanissimo il 1991, la che My Way. quali collabora. Insom­
stabilirà di far ripartire da zero al Tar del Lazio corona di Miss Italia, le ma, è una donna impe­
tutti i ricorsi attualmente pendenti in modo da apparizioni a bordo pi­ SPORT DI FAMIGLIA La Co­ gnata nel sociale che in­
risolvere nel merito davanti al tribunale sta con Alberto Tomba in lombari non ha mai giocato a travvede nella diffusio­
amministrativo una vicenda su cui la giustizia azione. Era il tempo di Ab­ calcio, ma con lo sport ha una ne del calcio femmini­
sportiva non è riuscita di fatto a pronunciarsi. bronzatissimi, e anche del certa familiarità, e i fidanzati­ le uno strumento
Una svolta, che però dovrebbe limitarsi a risolvere successivo Paparazzi, cate­ mariti non c’entrano: sostiene importante contro i
la stretta attualità. Perché dalla prossima stagione goria che per la verità ha cir­ di non essere una maniaca, ma pregiudizi. Martina si
per le controversie relative ad ammissione ed condato, ricercato, magari è attentissima all’alimentazio­ è messa alla prova nel­
esclusione dai campionati dovrebbe tornare in qualche volta stressato la ne e alle nuove tecniche per te­ la Maratona delle Do­
auge la proposta del Coni di creare presso il Martina Colombari che a 16 nersi in forma. «Faccio la crio­ lomiti e il prossimo
Comitato olimpico una Commissione in cui riunire anni era già in copertina, terapia da prima di Cristiano anno si ripropone di
tutti i gradi della giustizia sportiva, le cui sentenze una miss bambina che poi si Ronaldo e con mio marito c’era allenarsi e correrla
potrebbero essere appellate esclusivamente al Tar è trasformata in modella più competizione quando lui per intero. Anche
del Lazio. Anche questa una scelta condivisa col grandi firme, conduttrice, giocava, volevo stargli dietro. quella del calcio fem­
Governo, che sarà contenuta in una più ampia attrice soprattutto televisi­ Adesso ci alleniamo spesso in minile sembra esse­
riforma della giustizia sportiva cui sta lavorando il va, fotografa addirittura. palestra». Tifosa, non profes­ re una corsa lunga e
Coni, pronta per essere approvata dal prossimo Perché dopo tanti scatti de­ sionista del pallone, spesso a faticosa. Ci vorrà il
Consiglio nazionale del 26 ottobre. gli altri, la Colombari ha de­ bordocampo alle partite del­ fisico del ruolo.
a. cat. ciso di mettersi in proprio e l’Olimpia Milano. Una passio­ © RIPRODUZIONE RISERVATA
26 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Serie A R Il tema GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 27

1 2
DOMANI IL FROSINONE

Longo d’acciaio:
«Sono motivato
Non ho paura
per la salvezza»
3
1L’ex granata si gioca tutto col Toro:
«La colpa è mia, ma i gol arriveranno»
gralismo lei come le ha interpre-
Alessio D’Urso tate?
ROMA «Maurizio Stirpe è un grande
presidente e di queste cose ne

U
na partita alla dispera- parlo sempre con lui personal-
ta? Può darsi. Ma l’ul- mente».
● 1 Simone Zaza, 27 anni, ha segnato domenica a Verona contro il Chievo il primo gol tima parola sul futuro
con il Torino. ● 2 L’allenatore del Torino Walter Mazzarri, 57 anni, parla con il capitano incerto di Moreno Longo sul- Ma vive la gara col Toro come la
granata Andrea Belotti, 24 anni. ● 3 L’attaccante spagnolo Iago Falque, 28 anni, ha un la panchina del Frosinone sua ultima chance in panchina?
contratto con il Torino in scadenza il 30 giugno 2020 ANSA-LAPRESSE non è stata scritta e la «fine «Sono concentrato sempre e so-
del mondo», in Ciociaria, in lo sulla gara successiva, che re-

È un Toro d’assalto
correre il rischio di scoprire la caso di nuovo k.o. al Grande puto ogni volta una grande op-
squadra quando dovrà difen- Torino, non è nemmeno in portunità per fare un passo in
dersi. Zaza si è appena sblocca- calendario. Si vedrà, i leoni avanti verso i nostri obiettivi».
to con il Chievo, Belotti è una ciociari - in ritiro a Roma al-
garanzia, Iago il valore aggiun- l’Hotel Mancini - vogliono Perché è giusto continuare con

C’è il piano tridente


to: insieme potrebbero aiutare ruggire nel momento più dif- Longo fino a fine stagione?
questo Toro a rendere più ro- ficile: domani venderanno «Sicuramente è giusto, perché
busta la casella dei gol fatti in cara la pelle. E l’ex tecnico penso di avere grandissime mo-
campionato (6 in 7 gare, di cui della Primavera granata tivazioni nel cercare di raggiun-
2 nei 3 impegni casalinghi). Il (scudetto e Supercoppa nel gere la salvezza».

Belotti-Zaza-Iago
piano-tridente avanza nei pen- 2016) rilancia l’arte demodè
sieri di Walter, lasciando però di Giobbe, cioè la pazienza, e Che voto si dà dopo queste 7 gior-
ancora sul tavolo la variabile 3- avverte: «La squadra non so- nate?
5-2 (con Iago alle spalle di Be- lo col Genoa ma pure con Bo- «Quando hai un punto in 7 gare
lotti) e il doppio trequartista logna, Juve, Lazio e nei primi meriti non ce ne sono e le colpe

1Mazzarri pensa alle 3 punte contro il Frosinone (con Soriano e Iago). 45’ con la Samp ha dimostra-
to di poter fare buone cose:
me le prendo tutte io, non mi ti-
ro certo indietro».

Staffetta Soriano-Falque, a un passo dal rinnovo


IDENTITÀ Da qualunque ango- ora ci vuole la continuità».
lo lo si guarderà, nel Toro by ni- Il modulo 3-4-2-1 lo riproporrà
ght di domani ci sarà spazio Un gol è arrivato con Ciano, anche a Torino?
per Iago. Almeno stando alle contro il Genoa, ma non vi sie- «Non ho ancora deciso: in casa è
quartista, o terzo attaccante indicazioni filtrate nelle ultime te sbloccati del tutto. andato bene, fuori casa potreb-
Mario Pagliara aggiunto, e in nomination c’è SABATO ALLE 13 ore: lo spagnolo è, forse, l’uni- «Il rimedio ora è continuare a be non avere la stessa efficacia».
Iago Falque, sensibilmente fa- co veramente insostituibile di lavorare, cercando di insiste-
Derby Primavera
© RIPRODUZIONE RISERVATA

A
ll’inizio si è infilata nella vorito rispetto a Soriano a ve- questo gruppo. Con le sue gio- re sull’autostima e sulla no-
testa di Walter come stire una maglia da titolare.
Juve al Filadelfia cate, l’imprevedibilità e la qua- stra convinzione nel fare le
un’idea di lavoro, è pia-
no piano diventata una traccia SI PUÒ FARE Mazzarri sta stu- Lyanco in campo
lità riesce anche a infondere
un’identità differente a questa
cose con una determinazione
diversa».
POSSIAMO FARE
nella quale credere, insistere, diando la formula giusta, sta squadra. Quando è mancato si BUONE COSE
almeno provarci. Il pensiero
stupendo di un Torino schiera-
valutando la via migliore per
salvaguardare gli equilibri di
● Non mancheranno le forti
emozioni, perché un derby
è notato, ma adesso i muscoli
funzionano e l’infortunio è so-
La difesa ha subìto troppi gol
finora (18): e ora c’è il Toro di
MA ADESSO SERVE
to con il tridente ha iniziato a squadra (un dogma assoluto), pulsa sempre adrenalina. lo un brutto ricordo. Per mille e Zaza, Belotti e Iago Falque... CONTINUITÀ
prendere consistenza quando, ma dentro di sé sta crescendo Sabato alle 13, al Filadelfia, più motivi Iago è un fattore, un «La soluzione è innanzitutto
all’inizio di questa settimana la voglia di osare, liberando arriverà la Juve di Baldini per giocatore simbolo destinato a eliminare gli errori gratuiti
accorciata dall’anticipo in contro il Frosinone da subito affrontare il Toro di Coppitelli restare a lungo con il Torino. che abbiamo commesso in MORENO LONGO
campionato del venerdì sera, tutto il potenziale offensivo del nella 4ª giornata del Le trattative per il suo rinnovo, queste 7 gare, e come al soli- ALLENATORE DEL FROSINONE
Walter Mazzarri ha ritrovato la suo nuovo Toro. Si prenderà Primavera 1 (diretta su avviate al tramonto della fine- to ci vorrà massima attenzio-
voglia a votarsi al sacrificio per ancora 24 ore per valutare la Sportitalia). Juve e Torino stra estiva del mercato, sono a ne per concedere il minimo a
la squadra e la determinazione scelta migliore, ma la possibili- hanno avuto un inizio un passo dalle strette di mano: grandi attaccanti come quelli
che cercava negli occhi dei suoi tà di vedere un Toro con un 3- brillante in campionato: la oggi Iago ha un contratto che che ha il Toro».
tre attaccanti da copertina. Ci 4-1-2 molto dinamico, che po- Juve ha superato Samp, scade nel 2020, rinnoverà fino
sta lavorando il tecnico, e un trebbe somigliare molto di più Cagliari e Milan; il Toro - k.o. al 2022 con un ritocco sull’in- Il gol è maturo? Chi è più
po’ alla volta l’ipotesi di vedere a un 3-4-3 grazie alla propen- all’esordio a Palermo - ha gaggio che arriverà ad essere pronto tra Campbell, Perica
un Torino distendersi con le tre sione di Iago a prediligere il battuto Genoa e Fiorentina. quasi pari a quelli di Belotti (che ha recuperato insieme
punte contro il Frosinone sta movimento ad allargarsi sulla Coppitelli potrà contare sul (1,8 a stagione) e Sirigu (1,7), ad Hallfredsson) e Ciofani?
diventando una prospettiva destra, è diventata forte. La di- momento d’oro di Millico, i due giocatori con lo stipendio «Io ho fiducia nei miei attac-
concreta e possibile. Non si vi- sponibilità e la voglia degli at- capocannoniere del più alto della rosa. La firma è canti, e presto tutti saranno
ve di sola coppia (Zaza-Belot- taccanti lo sta rendendo un as- Primavera 1 con 7 gol, e sul ormai imminente: potrebbe ar- al top della condizione».
ti), e allora le nomination sono setto sostenibile: Mazzarri ha difensore Lyanco che rivare già nei primi giorni della
presto fatte: domani sera alle chiesto e ottenuto da Belotti, giocherà la seconda gara di prossima settimana. Il Toro Le ultime parole del presiden-
spalle del Gallo e di Zaza po- Zaza e Iago una disponibilità fila in Primavera. Dopo la mette in banca il suo talento. te Stirpe prima della sfida col
trebbe esserci anche un tre- assoluta al sacrificio per non sosta tornerà con Mazzarri. © RIPRODUZIONE RISERVATA Genoa sul suo (presunto) inte-
28
GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 29
30
22 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Serie B R L’intervista GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 31

Cosmieisuoallievi
invece era troppo presto per una
piazza così. Ma ha avuto corag­
gio e forza per ripartire: assurdo
che, dopo aver salvato la Terna­

«Grosso-Liverani,
na da una retrocessione quasi
certa, sia rimasto fermo. Lecce è
stato il posto giusto, anche se in
C».

cisaràdadivertirsi
Lui invece gioca con il 4-3-1-2.
«Anche lui fa un calcio propositi­
vo, come quando giocava: come
Grosso la palla andava sempre in
avanti e questo te lo porti dietro.

Manonmicitano...»
Auguro loro una grande carrie­
ra, anche se purtroppo non di­
penderà solo dai risultati».

E’ così per tutti?


«Lasciamo stare».

1Verona-Lecce, sfida tra due «alunni» del tecnico Come vede Verona-Lecce?

«Io maestro? Ma nessuno dice di ispirarsi a me»


«Dovrei andarci, sarà bella».

Da Grosso e Liverani agli altri.


Cristian Bucchi l’ha avuto, sem-
pre a Perugia, nel 2000-01.
«Gli auguro tutto il bene del
mondo. Se torna in A lo fa con
più forza, rispetto a Sassuolo. Il
Benevento è favorito».

Invece Stellone l’ha avuto nel


2004-05 al Genoa.
«E’ quello in cui mi riconosco di
più per il caratte­
re. Certo, a Paler­
LE ORIGINI mo è dura...».

Cosmi-Grosso: a Perugia insieme dal 2001 al 2004 Fabio Liverani, Perugia 2000-01 BARTOLETTI

«Non aveva grande scuola, fa­


Serse Cosmi, 60, ultima panchina ad Ascoli nel 2018

Invece Liverani era arrivato da


1
La squadra crocevia
Alla Juve lo defini- per Cosmi-Grosso-
Lucarelli 2009-10
a Livorno.
«Ho legato con
lui, so quanto sof­
fre a non vincere,
lui è Livorno».
Nicola Binda ceva mezzala e trequartista,
non era giovanissimo (23 anni,
PROPOSITIVI Viterbo un anno prima.
«Aveva una scuola alle spalle, an­
vano “allenatore
europeo”. Liverani: tutti e tre Le piace la B a 19?

S
erse e i suoi ragazzi. Ve­ ndr). Era da valutare in ritiro. E AGGRESSIVI: che lui molto intelligente e con «Alla Juve hanno a Perugia all’inizio «Nella tombola a
punti di vista par­ degli anni Duemila
rona­Lecce è sfida tra
due allenatori che Cosmi
Cercavamo un esterno sinistro,
in prova c’era un brasiliano im­
PERÒ POSSO un piede sinistro raro. Dicevano
fosse lento per fare il trequarti­ ticolari, se man­
Perugia il 19 è la
sbornia e mi sem­
a Perugia, a inizio secolo, ave­ proponibile, così adattammo ANCORA BATTERLI sta. A me però piace vedere fan­ dano via un a.d. di 61 anni per­ bra una giusta foto. Sarebbe me­
va trasformato in calciatori. E Fabio, anche perché in A nel tasia davanti alla difesa, meglio ché vecchio... E’ un allenatore glio 20. Capisco ridurre le squa­
Fabio Grosso e Fabio Liverani suo ruolo non avrebbe potuto il primo passaggio dell’ultimo, che cerca di proporre, con un 4­ dre per avere qualche risorsa in
sono due dei cinque suoi ex su
panchine di B.
giocare. Ha fatto bene nelle
amichevoli, anche un gol alla
GROSSO? SINISTRO così l’ho messo playmaker: mi
convinse Alenichev (ex del Peru­
3­3 molto offensivo anche se co­ più, ma farlo così è una forzatura
me sempre è la scelta dei gioca­ eccessiva, come lo era stato nel
Real Sociedad. Si è dimostrato E INTELLIGENZA gia, ndr) perché con Liverani tori che determina il gioco. Nien­ 2003 farla a 24».
Una soddisfazione?
«Non credo di aver fatto scuola,
un ragazzo molto intelligente,
il piede ce l’aveva ed è diventa­
LIVERANI? MEGLIO avrebbe avuto più palloni. Fabio
sapeva servire chiunque, vicino
te di innovativo, ma con un’idea
di aggressività con possesso pal­ E andare in A sarà più difficile?
nessuno nelle interviste dice to Fabio Grosso». DI LUI SOLO PIRLO o lontano: per me dopo Pirlo uno la molto interessante. Poi però «Sarà dura comunque. Ho visto
che si ispira a Cosmi...». dei più grandi in Italia». perde ad Ascoli perché al suo diverse partite, per esempio Cre­
Chissà quando l’ha visto diven- vecchio allenatore riesce uno monese­Pescara, due grandi
Grosso e Liverani: ci credeva? tare campione del mondo... SERSE COSMI L’anno scorso ha battuto Grosso schema su corner...». squadre: livello cresciuto».
«Sì, esprimevano concetti da «Un’emozione particolare, ALLENATORE 1-0 in Ascoli-Bari.
allenatore già giocando». commentavo i Mondiali in tv e «Aveva un’ottima squadra, ma Invece Liverani è arrivato in A Voglia di tornare?
vedere lui e Materazzi protago­ chi è alla prima esperienza deve prestissimo, col Genoa. «Sono impaziente, ho un po’ di
Grosso arrivò nel 2001 da Chie- nisti, mi ha dato gioia: un po’ avere una società forte. Ora può «L’ho visto vincere 3­0 il derby, miei ragazzi da battere...».
ti. Come lo ricorda? ho contribuito anch’io...». consacrarsi a Verona». pensavo a una carriera lanciata, © RIPRODUZIONE RISERVATA

● CLASSIFICA ● PROSSIMO TURNO ● MARCATORI ● GIUDICE, STOP NESTA ● MANDORLINI INFORTUNATO


Verona punti 13; Pescara 12; Domani, ore 21 Verona-Lecce (diretta 4 reti Donnarumma (Brescia, 1 Tra i giocatori, squalificato per una (an.mo.) Il centrocampista del Padova,
SITUAZIONE Benevento, Cremonese, Cittadella 10;
Lecce, Salernitana e Spezia 9;
Rai Sport e Dazn) Sabato, ore 15
Foggia-Ascoli, Carpi-Cosenza,
rigore), Palombi (Lecce), Mancuso
(Pescara, 1)
giornata Golemic (Crotone). Un turno
di stop per Alessandro Nesta, tecnico
Matteo Mandorlini, che nel posticipo
di martedì ha fatto il suo esordio
DOMANI DUELLO Palermo 8; Brescia e Crotone 7;
Ascoli e Padova 6; Perugia 5; Venezia
Cremonese-Salernitana, Pescara-
Benevento; ore 18 Perugia-Venezia.
3 reti Mokulu (Carpi), Kragl (Foggia),
Mancosu (Lecce, 1), Trajkovski
del Perugia, più multa di 10mila euro.
Tra i dirigenti, inibizione fino al 31
stagionale con il Pescara, ha riportato
una frattura al terzo metacarpo della
AL BENTEGODI e Carpi 4; Cosenza 3; Livorno 2; Domenica, ore 15 Brescia-Padova, (Palermo), Vido (Perugia, 1), Pazzini dicembre per Peppe Ursino, d.s. del mano destra, durante uno scontro di
Foggia (-8) 1. Livorno-Spezia; ore 21 Palermo- (Verona, 2) Crotone; una giornata anche per gioco. Salterà sicuramente il Brescia
Crotone. Riposa Cittadella. Pasquale Foggia, d.s. Benevento. domenica pomeriggio.

Serie C R Il portiere

Altro che Bayern


dito, anzi. Con questa scusa mi lonia, ma riflettevo che ci sono «Sono cresciuto proprio nella
sono imposto che voglio diven­ così tanti polacchi desiderosi scuola calcio intitolata a lui.
tare più famoso di lui». di giocare qui, sarebbe stato Ho sempre giocato nel Mielec e
sciocco rinunciare. Ho tenuto all’inizio mi facevano fare il di­

Un Lewandowski Ma vi siete mai conosciuti?


«L’ho visto giocare da vicino
una volta: lui era con la nazio­
duro, ho imparato l’italiano
parlando con i compagni, ar­
rangiandomi da solo».
fensore centrale. Io volevo fare
il portiere, ma eravamo in
troppi a volerlo fare. Così solo

ha scelto Teramo
nale maggiore, io con l’Under». dopo qualche tempo, quando
Chi l’ha aiutata? sono cresciuto più dei coeta­
Teramo può essere meglio di «A Crotone c’era un magazzi­ nei, mi hanno accontentato».
Monaco di Baviera per certi niere polacco, mi è stato utilis­

«I gol? Io li evito» aspetti, anche se la vittoria non


arriva: 3 pari e una sconfitta...
«Si tratta anche di sfortuna,
nelle prime quattro partite sia­
simo. Però volevo fortemente
imparare la lingua per cavar­
mela da solo».
Quindi il Crotone la nota con le
giovanili della Polonia?
«Sì, arrivo in Calabria senza sa­
pere nemmeno dove fosse e mi

1«IoeRobertparenti?Melochiedonotutti mo andati vicini al successo. E


poi è anche una questione di
È originario di Mielec, città na-
tale di Grzegorz Lato, uno dei
rompo lo scafoide della mano
sinistra. Dopo un anno fermo,
Adorol’Italia,pensarechevolevofuggire» testa, appena accadrà, cambie­
rà l’aria intorno a noi per
più forti giocatori polacchi di
sempre...
mi chiama Pino Tortora ad
Avezzano dove insieme con il
sgombrarci la mente». preparatore Giancarlo Petroc­
zese è Michal e non Robert, di co riparto e faccio un buon
Matteo Brega professione fa il portiere e non Difficile come situazione? campionato».
l’attaccante. Classe 1996, deci­ «Sono un freddo di natura, non

L
ewandowski si è fermato samente più giovane della stel­ sento la pressione e non fa dif­ E lì spunta il Teramo?
a Teramo. Meno «glam» di la del Bayern, è il titolare del ferenza affrontare un avversa­ «Li ringrazierò sempre per aver
Monaco di Baviera, più Teramo inserito nel Girone B rio più o meno forte di noi». creduto in me e ringrazio an­
«cool» del Bayern: una scelta di della Serie C. che tutti gli allenatori avuti in
vita. E l’inno della Champions Lei è arrivato in Italia nel 2014, Italia. Ho sempre vissuto da so­
se lo farà produrre su ordina­ Quante volte le hanno chiesto AVVIO POSITIVO a Crotone, aveva 18 anni: è stata lo, ora spero che mi raggiunga
zione dalle campane della cit­ se siete parenti? Michal Lewandowski, 22 anni, difficile? la fidanzata Paula: sarebbe il
tà. Un viaggio onirico. Ora «Sempre, ho smesso di contar­ ha subito 4 gol in 6 partite: «Tantissimo, ero solo e non co­ completamento perfetto».
apriamo gli occhi e leggiamo le (sorride, ndr), ma non siamo 3 in campionato noscevo l’italiano. Diverse vol­ The Champioooooooons...
meglio: il Lewandowski abruz­ parenti. Non mi ha mai infasti­ e uno in Coppa Italia VOLPONI te ho pensato di tornare in Po­ Robert Lewandowski, 30 GETTY © RIPRODUZIONE RISERVATA
32 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 33

OPINIONI www.gazzetta.it
TUTTE LE NOTIZIE SUL NOSTRO SITO

Champions: l’Inter, il Napoli e l’en plein italiano Il destino bianconero nelle Coppe
Twitter

UN CAMPIONATO SEL’EUROPADICENO
ALLENANTE ANA IVANOVIC
Ex campionessa di tennis
● È tornata l’estate a Chicago...
ALLEDONNEJUVE...
per un giorno @AnaIvanovic
può diventare quasi una formalità. Tra lo 0-1 del Broendby e lo 0-7 di
IL COMMENTO Ieri, per dirla tutta, può aver LA ROVESCIATA Vienna non ci sono di mezzo solo
di ALESSANDRO svoltato anche il Napoli. Carlo di ROBERTO retorica o frattaglie di bieca
DE CALÒ Ancelotti ha costruito con sapienza BECCANTINI statistica. C’è molto di più, a
twitter: @AdeCal il suo capolavoro. Doveva garantire cominciare da una società-fabbrica
un valore aggiunto in Champions. che afferrò tardi lo spirito del tempo.

C’ P
Fatto. Un dettaglio aiuta a capire: la Quanto valgono sette scudetti
è un urlo che squadra di Klopp non è riuscita a otremmo cavarcela con la consecutivi al cambio della borsa di
attraversa l’Europa, fare un tiro nello specchio della solita accusa al solito Nyon? E quanti rimpianti o rimorsi
parte dalla grigia città porta azzurra, ai Reds non sicario: il destino. Le agitano sette finali perse su nove? In
della Philips e arriva succedeva dal febbraio 2006. Ora il ragazze della Juventus principio fu la Coppa dell’Europa
giù sul Mediterraneo Napoli comanda il suo gruppo, hanno debuttato in Centrale: erano gli anni Trenta e,
nello stadio sotto al Vesuvio. Il quello della morte, davanti a MARC MÁRQUEZ Champions League e sono state nonostante lo squadrone del
successo dell’Inter di Nainggolan e Liverpool e Psg. Fantastico. Campione del mondo MotoGP subito eliminate dalle danesi del Quinquennio, la Juventus pedalò
Icardi in casa Psv trova eco nel Giocando con la proprietà ● Uno speciale tifoso Broendby: 2-2 in casa e 0-1 in all’ombra del Bologna di Angiolino
trionfo che Insigne restituisce al transitiva, visto l’ultimo match di thailandese @marcmarquez93 trasferta. Sessant’anni fa, il 1° Schiavio e Raffaele Sansone,
Napoli dopo aver ridimensionato il campionato di Insigne e compagni, ottobre del 1958, un’altra Juventus, «campione» nel 1932 e 1934, tra
Liverpool di Klopp. E’ un urlo si può dire che ora non c’è partita la Juventus di Giampiero Boniperti, bagliori, risse e squalifiche.
italiano, racconta la rabbia e la tra Allegri e Klopp. John Charles e Omar Sivori perdeva Le coccole domestiche hanno
gioia di chi impone una nuova 7-0 a Vienna, contro il Wiener contribuito a marchiare il bivio, la
tendenza sulla Champions, dopo Tira un’aria che ci piace, in Europa. Sportklub, e veniva cancellata Juventus sta all’Italia come il Real
aver pensato di essere diventato un Soffia alle spalle della Juve, tende a anch’essa dalle mappe. Era il Madrid al mondo, ed essere stata la
underdog e di venir trattato come spingerla davanti a tutti. Nessuna battesimo nella Coppa dei Campioni prima ad annettersi tutte e tre le
tale. Non era poco allenante il big può guardare le altre dall’alto di e, all’andata, la tripletta di Sivori coppe non allontana i fantasmi né
nostro campionato? Già, lo era. una perfezione rotonda. Anzi, ci aveva scolpito un 3-1 che, sul smacchia le responsabilità. Al netto
Evidentemente non è più così. Se troviamo davanti a un trionfo di momento, sembrò uno scudo. degli episodi che il calcio stipa nello
sommiamo le vittorie delle squadre imperfezioni. Il Real non funziona CHARLES LECLERC Voce di popolo: solo un «gufo» zaino della sua saga, sono i rilievi
di Spalletti e Ancelotti ai successi di come prima, dopo l’addio di CR7. Il Pilota di Formula 1 avrebbe potuto collegare i due secoli socio-ambientali ad aver tracciato le
martedì della Juve e della Roma il 3-0 con la Roma è un flash già ● È la prima volta per me in e i due fiaschi; i maschi alle differenze più profonde. Juventus,
chiudiamo il cerchio di un turno di vecchio: non vince più, non segna Giappone. Impossibile non femmine, Omar a Barbara Inter, Milan: da una parte, Torino;
Champions che per noi fa storia. più. Gli ultimi risultati nella Liga pensare a cosa accadde qui 4 (Bonansea). E invece no: o almeno dall’altra, Milano. Due filosofie, non
Era dal novembre 2005 che quattro dicono che il Barça soffre una anni fa. Ci manchi: cercherò di spero di no. Secondo Albert Einstein, semplicemente due città divise da 45
squadre italiane non vincevano Messidipendenza imbarazzante. Se fare un bel weekend per te «le coincidenze sono il modo di Dio minuti d’alta velocità. Una famiglia,
tutte assieme nella stessa giornata. Leo si accende - come ieri a Londra @julesbianchi17 di restare anonimo». La Juventus tante famiglie. Una storia, tante
Okay, Young Boys e Viktoria Plzen col Tottenham - tutto funziona, @Charles_Leclerc non conquista la Champions dal storie.
non sono avversari irresistibili, ma altrimenti è buio. Dopo una buona 1996, quando superò l’Ajax ai rigori, Sul piano emotivo e campanilistico la
andare a battere il Psv a Eindhoven partenza, anche il Bayern si sta mentre l’ultimo trofeo in assoluto contabilità degli scudetti tira sempre,
e il Liverpool – senza lasciar fare ai arenando. Non parliamo dei flop di risale all’Intertoto del 1999, quando ma è l’Europa la bilancia
Reds un tiro in porta – non è uno Mou, inutile infierire; ma neanche l’allenatore era Carlo Ancelotti. C’era «transnazionale» (e globale) sulla
scherzo. la sponda City di Manchester riesce la Triade, ma Carletto, appunto, non quale salire per pesarsi, così come la
a stupire. Di sicuro la differenza la andò oltre una «targa-scorciatoia» Juventus rimane il metro
Avevamo ragione di pensare che fanno i fuoriclasse. Tipo Neymar che dava accesso alla Coppa Uefa e «nazionale» con cui calibrare le
l’Inter ha svoltato la stagione due che, ieri, ha trasformato il Parco dei che i padri fondatori soppressero nel gerarchie condominiali. Ecco perché,
settimane fa a San Siro, Principi in una Eurodisney: tripletta 2008. più ancora che la squillante tripletta
rimontando il Tottenham. C’era e giochi di prestigio per mandare in I puristi che non si fidano di Paulo Dybala allo Young Boys, è il
bisogno di un’impresa epica per gol i vari Cavani, Mbappé, Di SOFIA GOGGIA dell’Intertoto, o comunque non lo risultato della squadra femminile a
andare a giocarsela contro Maria. E’ finita 6-1, però il bottino Campionessa mondiale di sci considerano all’altezza, arretrano il riproporre - nel suo piccolo e nel suo
chiunque, con personalità. Un po’ poteva essere raddoppiato. Anche il ● Buongiorno @goggiasofia confine alla Supercoppa strappata al malizioso - l’eterno e scabroso
di cose sono girate bene ai nostro Verratti cresce. Buffon Paris Saint-Germain e alzata a rapporto tra il continente e la
nerazzurri, ma si è visto che nella arriverà. Lo scatto sul traguardo del Palermo il 5 febbraio 1997, dopo uno Juventus, ormai più giovane in sede
squadra di Spalletti non funzionano Napoli al San Paolo assicura un strepitoso 6-1 al Parco dei Principi. Il che in campo. Con l’indotto che
solo i polmoni e piedi, c’è anche la margine di vantaggio. Il Psg resta tecnico era Marcello Lippi. Questi preme e i fatturati che scalpitano, il
testa. La rimonta si consuma con indietro, ma è un piccolo problema sono fatti, non parole: e nemmeno problema è così assillante e vasto
poderosa pazienza, con la garra in più per Ancelotti. E chissà: tra ricorrenze. Se il Liverpool, a secco che, per risolverlo, Andrea Agnelli ha
dell’1-1 in percussione di Naiggolan qualche mese forse anche per il dal 1990, è il grande ritardatario in scritturato un marziano di 33 anni e
e la perfetta esecuzione di Icardi sul poderoso squadrone di Allegri. Con materia di campionati, Madama è la ammainato la bandiera di Beppe
2-1. Il passaggio agli ottavi, calma, vedremo. grande ritardataria in materia di Marotta.
nonostante il confronto con Messi, © RIPRODUZIONE RISERVATA scalpi europei. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il programma anti-crisi del nuovo direttore tecnico


L’ATLETICA SALE SU LA TORRE: GIUSTO PUNTARE SUL VERTICE che qualitativa) che aveva pilotato le nostre
ultime spedizioni. L’impronta di La Torre si
vedrà soprattutto sull’accentramento
modellato sull’«Insep» francese, vecchio
non è ancora nato chi è in grado di farli. La quello scientifico ed evolutivo. E, come punto pallino del professore milanese. Nel nuovo
L’ANALISI persona più vicina a moltiplicare gli ori e i podi di partenza del suo progetto, ha ripreso una organigramma tecnico, almeno per ora, non
di FAUSTO NARDUCCI è però proprio Antonio La Torre, il neo vecchia idea sulla quale lavorava da tempo figura Stefano Baldini, ma anche in questo
email: fnarducci@rcs.it direttore tecnico, che martedì nella conferenza all’interno della Fidal: restringere il gruppo di caso un ponte è già lanciato da colui che è un
twitter: @Ammapp1 stampa di insediamento si è affrettato a dire: élite, cioè concentrare sugli atleti da medaglia grande mediatore, apprezzato da tutti.
«Non chiedetemi miracoli». Eppure, dopo aver la maggior parte degli investimenti anche Insomma, i miracoli non sono richiesti — e
detto tanti «no», il più qualificato studioso economici. Niente di diverso da quello che la non ce li aspettiamo neppure – ma quello che

«S
i accettano miracoli» diceva della nostra atletica di resistenza non poteva Gran Bretagna sta facendo all’interno dello ci sentiamo di chiedere al presidente Giomi
Alessandro Siani nel suo film di tre che mettersi al servizio dello sport che in sport olimpico (quindi non soltanto per il suo prossimo biennio olimpico è che ora
anni fa. Il fatto è che l’atletica questi anni ha analizzato non soltanto da un nell’atletica), ma sicuramente un cambio di lasci lavorare La Torre in piena autonomia.
azzurra i miracoli li accetterebbe pure, ma punto di vista agonistico, ma soprattutto da passo rispetto alla politica quantitativa (più © RIPRODUZIONE RISERVATA

RCS MediaGroup S.p.A. EDIZIONI TELETRASMESSE PREZZI D’ABBONAMENTO


Sede Legale: Via A. Rizzoli, 8 - Milano RCS Produzioni Milano S.p.A. - Via R. Luxemburg - 20060 C/C Postale n. 4267 intestato a: RCS MEDIAGROUP S.P.A.
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Responsabile del trattamento dati PESSANO CON BORNAGO (MI) - Tel. 02.6282.8238 S RCS DIVISIONE QUOTIDIANI
(D. Lgs. 196/2003): Andrea Monti Produzioni S.p.A. - Via Ciamarra 351/353 - 00169 ROMA - Tel.
privacy.gasport@rcs.it - fax 02.62051000 06.68828917 S RCS Produzioni Padova S.p.A. - Corso Stati ITALIA 7 numeri 6 numeri 5 numeri
DIRETTORE RESPONSABILE PRESIDENTE E AMMINISTRATORE DELEGATO
ANDREA MONTI © 2018 COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. Uniti, 23 - 35100 PADOVA - Tel. 049.8704.559 S Tipografia Anno: e 429 e 379 e 299
Urbano Cairo Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano SEDIT - Servizi Editoriali S.r.l. - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - 70026
andrea.monti@gazzetta.it Per i prezzi degli abbonamenti all’estero telefonare all’Ufficio
può essere riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o MODUGNO (BA) - Tel. 080.5857439 S Società Tipografica Abbonamenti 02.63798520
CONSIGLIERI digitali. Ogni violazione sarà perseguita a norma di legge
CONDIRETTORE Siciliana S.p.A. - Zona Industriale Strada 5ª n. 35 - 95030
Stefano Barigelli Marilù Capparelli, CATANIA - Tel. 095.591303 S L’Unione Sarda S.p.A. - Centro
DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA INFO PRODOTTI COLLATERALI E PROMOZIONI
sbarigelli@gazzetta.it Carlo Cimbri, MILANO 20132 - Via A. Rizzoli, 8 - Tel. 02.62821 Stampa Via Omodeo - 09034 ELMAS (CA) - Tel. 070.60131 S
Alessandra Dalmonte, Tel. 02.63798511 - email: linea.aperta@rcs.it
ROMA 00187 - Via Campania, 59/C - Tel. 06.688281 Europrinter SA - Zone Aéropole - Avenue Jean Mermoz -
VICEDIRETTORE VICARIO Diego Della Valle, Bb6041 GOSSELIES - Belgium S CTC Coslada - Avenida de
Gianni Valenti DISTRIBUZIONE Alemania, 12 - 28820 COSLADA (MADRID) S Miller Distributor Testata registrata presso il
Veronica Gava, m-dis Distribuzione Media S.p.A. - Via Cazzaniga, 19 20132 Milano
gvalenti@gazzetta.it Gaetano Miccichè, Limited - Miller House, Airport Way, Tarxien Road - Luqa LQA tribunale di Milano n. 419
- Tel. 02.25821 - Fax 02.25825306 dell’ 1 settembre 1948
Stefania Petruccioli, 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208
VICEDIRETTORI SERVIZIO CLIENTI Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus ISSN 1120-5067
Pier Bergonzi Marco Pompignoli, Casella Postale 10601 - 20110 Milano CP Isola CERTIFICATO ADS N. 8397 DEL 21-12-2017
pbergonzi@gazzetta.it Stefano Simontacchi, Tel. 02.63798511 - email: gazzetta.it@rcsdigital.it ARRETRATI La Gazzetta dello Sport Digital Edition ISSN 2499-4782
Andrea Di Caro Marco Tronchetti Provera Richiedeteli al vostro edicolante oppure a Corena S.r.l
PUBBLICITÀ e-mail info@servizi360.it - fax 02.91089309
adicaro@gazzetta.it RCS MEDIAGROUP S.P.A. - DIR. PUBBLICITÀ iban IT 45 A 03069 33521 600100330455.
DIRETTORE GENERALE LA GAZZETTA DELLO SPORT Via A. Rizzoli, 8 20132 Milano - Tel. 02.25841 - Fax 02.25846848 Il costo di un arretrato è pari al doppio del prezzo di copertina per
La tiratura di mercoledì 3 ottobre
Testata di proprietà de “La Gazzetta dello Sport s.r.l.” - A. Bonacossa © 2018 Francesco Carione www.rcspubblicita.it l’Italia; il triplo per l’estero è stata di 212.193 copie

PREZZI ALL’ESTERO: Austria e 2,50; Belgio e 2,50; Cipro e 2,50; Croazia Hrk 19; Francia e 2,50; Germania e 2,50; Gran Bretagna GBP 2,20; Grecia e 2,50; Lussemburgo e 2,50; Malta e 2,50; Olanda e 2,50; Portogallo e 2,50; Repubblica Ceca CZK 89; Slovenia e 2,50; Spagna e 2,50; Svizzera CHF 3,50
34 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Motomondiale R Verso il GP Thailandia GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 35

Rivincita Ducati
Così è diventata
la moto più forte
1Dagli stenti del 2013 ai successi di quest’anno:
storia della rivoluzione voluta e vinta da Dall’Igna
Giovanni Zamagni

D
a moto inguidabile a
punto di riferimento. Se
tecnicamente esiste un
punto fermo in questa stagione
MotoGP, a prescindere da co-
me possa andare a finire il
Mondiale (e difficilmente
sfuggirà al «cannibale» Marc
Marquez), è la competitività
della Ducati. Diventata la moto
da battere su ogni tipo di trac-
ciato. Quello di Aragon, solita- La gioia di Gigi Dall’Igna, 52 anni, per la doppietta al Mugello GETTY Misano 2018, le Ducati davanti a tutti: la n.4 di Andrea Dovizioso e in scia la 99 di Jorge Lorenzo GETTY
mente ostico, ne ha dato la
conferma definitiva. In attesa «Un pesce fuor d’acqua, non RIVOLUZIONE Le basi della De- laudatore, che dal 2017 lavora

MARQUEZ CONTRO I TUK-TUK


del GP di Thailandia che si cor- riesce a tenere sotto controllo smosedici vincente di oggi ven- soprattutto sui controlli elet-
re sulla pista di Buriram, al suo la vera variabile impazzita: gli gono poste nel 2015, quando tronici e sulle gomme.
esordio nel Motomondiale, in ingegneri», scrive di lui Andrea Dall’Igna sconvolge la moto,
questo fine settimana. E’ la fine Marc Marquez con la sua Honda e in perfetta tenuta da gran Dovizioso, nel suo libro «Asfal- che viene cambiata per l’80- DETTAGLI Così si è creata una
di una lunga traversata nel de- premio ieri ha girato per le strade di Bangkok scortato da alcuni to». Dall’Igna si porta dall’Apri- 90% dei componenti, compre- base vincente e quando si arri-
serto che la rossa bolognese ha piloti locali. Ha anche incrociato alcuni tuk-tuk, caratteristici lia un uomo di fiducia, l’inge- so il motore, che mantiene sol- va ai GP «ci si può concentrare
affrontato in poco più di quat- mezzi locali a tre ruote e ne ha voluto provare uno MILAGRO gnere Riccardo tanto la configu- solo sui dettagli, che nella Mo-
tro stagioni. Un crescita, obbli- Savin, e la prima razione V4 e la toGP di oggi fanno una grande
gata ripartendo dalle rovine la- cosa che fa è VITTORIE distribuzione differenza» ripete sempre Do-

6
sciate dal matrimonio fallito mettere ordine. desmodromica. vizioso. A 5 corse dalla conclu-
con Valentino Rossi, fatta di «Il male prece- «Nel primo test, sione del Mondiale sono già
passi piccoli ma costanti: dai dente era l’anar- capisco fin dal state ottenute le stesse vittorie
266 punti raccolti dalla coppia chia e Gigi ci giro d’uscita che del 2017 e – come ricordato - su
Dovizioso-Hayden nel 2013 ai mette tre secon- abbiamo fatto una pista come quella di Ara-
398 messi insieme dallo stesso di a compren- La Ducati, con 5 GP uno step enor- gon, rivelatasi in passato diffi-
Andrea e da Lorenzo (che non derlo. Così cam- ancora da correre, me», scrive Dovi- cile per le rosse, la Ducati ha
era certo quello del 2018) nella bia filosofia di zioso, che nelle fatto primo e secondo in quali-
passata stagione. botto, e centra- vanta 6 vittorie prime tre gare è fica e lottato per la vittoria fino
lizza» continua come nel 2017: 3 tre volte 2°. Da al penultimo giro con Dovizio-
PARABOLA In sei anni la rivo- Dovizioso nel Dovizioso, 3 Lorenzo allora è prose- so: altro dato che conferma co-
luzione: nel 2013, la Ducati era suo libro. Come guito lo sviluppo me la GP18 sia davvero una
la peggiore in pista, oggi è la d’incanto, grazie semplice- di aerodinamica, gestione del- gran moto. Se sarà competitiva
moto che tutti ammirano. Un mente alla riorganizzazione la potenza, elettronica, in un anche a Phillip Island, traccia-
cambiamento frutto di un lavo- interna del reparto corse, la misto tra filosofia giapponese to ultimamente poco amico
ro incessante, iniziato con l’in- moto che nel 2013 aveva otte- dei piccoli passi – lavoro inces- della Ducati (dai tempi di Sto-
gegnere Gigi Dall’Igna proprio nuto un quarto posto (fortuito) sante sui particolari – e inventi- ner non ci ha più vinto), si po-
a fine 2013. Prima di lui, sul come miglior risultato, nel va italiana. Come quella del trà sentenziare che la rossa è la
ponte di comando, c’era il te- 2014 conquista tre podi e una test team, con un pilota - Mi- migliore di questa stagione.
desco Bernhard Gobmeier. pole position. chele Pirro - nelle veste di col- © RIPRODUZIONE RISERVATA

CRISI INFINITA

Perché la Yamaha di Vale non sa più vincere?


1Parla Jarvis: «Elettronica, motore, PILOTI DEMOTIVATI A preoc- l’elettronica che non controlla
cupare molto Rossi è il fatto al meglio l’erogazione che i pi-
telaio, non c’è un solo problema. E tocca che non si sia ancora visto il loti vorrebbero più dolce, è la
prototipo della moto nuova, gestione delle gomme. Ma vi
ai giapponesi... Ma non passiamo al V4» come in passato avveniva nei garantisco che il prossimo an-
test di Brno successivi al GP. no avremo ancora un motore
«Abbiamo provato un prototi- in linea. È una tipologia a fine
un paio di gradi, più il tempo po del nuovo motore e a Valen- sviluppo? Non credo, sono
Paolo Ianieri passa e più ti trovi distante dal- cia ce ne sarà uno modificato», convinto si possa essere com-
INVIATO A BURIRAM (THAILANDIA) la direzione che avresti dovuto resta sul vago Jarvis. Che am- petitivi, ma serve modificarlo e
seguire. E per tornarci serve mette come la testa dei piloti migliorarlo».

D
a punto di riferimento a tempo», racconta Lin Jarvis, inizi a essere un problema.
moto che non riesce più responsabile corse Yamaha. «Siamo in una si- APERTURA Piut-
a vincere: la Yamaha tuazione diffici- tosto, dopo ave-
M1, all’opposto della Ducati, GRUPPO TECNICO Ad Aragon le: Vale e Mave- LA CHIAVE re fatto blocco in

23
da un paio di anni non occupa la Casa di Iwata ha firmato il rick faticano a passato con
più il centro della scena in Mo- record negativo di 23 gare sen- trovare motiva- Honda e Suzuki
toGP. Il triplete del 2015, quan- za vittorie (l’ultima ad Assen zione perché lo- contro la Ducati
do Iwata si prese tutto — Mon- 2017 con Rossi) e la probabilità Valentino Rossi, 39 anni, ha centrato solo 5 podi nel 2018 EPA ro, come noi, so- per vietare lo svi-
diale piloti, costruttori e a di chiudere la stagione senza no qui per vince- luppo durante la
squadre — sembra lontano an- un successo è elevata. Ma l’at- modo di uscire dai problemi at- re il Mondiale. Le gare consecutive stagione, ora che
ni luce, con una moto che ha tenzione è già rivolta verso un tuali è capire cosa stiamo fa- Invece ci trovia- senza un trionfo a soffrire è la
perso le caratteristiche vincen- 2019 in cui non sarà più am- cendo di sbagliato e ripartire in mo in una crisi Yamaha Jarvis si
ti: da un telaio che gli avversari missibile sbagliare. Rossi mol- una nuova direzione. La da cui dobbiamo Yamaha in MotoGP. dice favorevole a
sognavano, a una gestione del- to apertamente, Viñales in mo- Yamaha ha uomini che sanno assolutamente L’ultimo con Rossi tornare indietro:
le gomme che permetteva a Va- do più sfumato, hanno fatto ca- come vincere? Sì, lo abbiamo uscire». ad Assen nel 2017 «La troverei una
lentino Rossi e Jorge Lorenzo pire di non avere più fiducia dimostrato. Però qualcosa che cosa ragionevo-
di essere veloci da inizio a fine nella struttura tecnica diretta stiamo facendo non funziona SEMPRE FEDELI Dopo avere le. Abbiamo visto come la
gara. L’avvento della centrali- dall’ex d.t. e oggi presidente di ormai da troppo tempo. Il pro- passato mesi con il dito punta- Suzuki abbia faticato nel 2017
na elettronica unica ha origi-
nato i primi problemi per la
Yamaha Motor Racing, Kouichi
Tsuji, e affidata al suo succes-
SONO FAVOREVOLE getto e lo sviluppo della moto
avvengono principalmente in
to sull’elettronica, ora l’atten- e la Honda l’anno prima: au-
zione si è spostata sul motore. menterebbe la competitività
Yamaha che, perso Lorenzo (di sore, Kouji Tsuya. Chiedendo AL RITORNO DEGLI Giappone, è lì che si trova il Ma Jarvis blocca ogni specula- della griglia. In principio il si-
cui oggi si rimpiange la sensibi-
lità tecnica), si era fatta abba-
una svolta che, prima del pro-
getto, deve essere di uomini.
SVILUPPI DURANTE gruppo responsabile, in Italia
abbiamo impiantato una sede
zione sul possibile cambio di fi- stema delle concessioni è una
losofia, passando dal motore 4 buona regola, ma se nell’inte-
gliare dai grandi risultati in- «Io non posso arrivare a dire LA STAGIONE con gente che lavora sull’elet- cilindri in linea al 4 a V: «Il no- resse comune tutte le squadre
vernali di Maverick Viñales. «Il che vanno messi in discussione tronica e fa la revisione delle stro problema non è solo il mo- dovessero decidere in tal sen-
problema è che anche se l’erro- i tecnici — prova a essere di- LIN JARVIS moto, ma la leadership resta tore, è il telaio che non crea so, noi saremmo favorevoli».
re iniziale è minimo, appena plomatico Jarvis —, ma il solo RESPONSABILE CORSE YAMAHA nella sede centrale». sufficiente grip meccanico, è © RIPRODUZIONE RISERVATA
36 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Motori R Speciale
CAMPIONATO ITALIANO
GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 37

GRANDI EVENTIILA «CURSA» E IL FERRARI TRIBUTE


1 IN VETRINA
IL MAIN SPONSOR
In gara tre esemplari Abarth
della collezione FCA Heritage

Una vettura Abarth in passaggio da Floriopoli


2 3
● La grande partecipazione rispettivamente costruttore in
di equipaggi internazionali proprio di vetture granturismo
alla Targa Florio Classica di fascia alta, inventore delle
2018 e al Ferrari Tribute, 150 elaborazioni di auto Fiat di
provenienti dai 5 continenti e piccola cilindrata e realizzazione
quasi 20 nazioni diverse, delle versioni sportive di
evidenzia l’enorme interesse popolari auto di serie, a seguito
mondiale per la corsa più dell’acquisizione da parte di Fiat
antica del mondo. Non a nel 1971.
caso, un marchio sportivo Ed è così che FCA Heritage ha
storico come Abarth ha selezionato tre esemplari
voluto essere il main Abarth della propria collezione
sponsor della per gareggiare nella Targa
manifestazione. Ma Abarth Florio Classica 2018: una Abarth
non poteva prescindere da 2004 coupé del 1964, una Fiat
una partecipazione alla 500 del 1974 elaborata con la

Targa Florio Classic


Targa Florio con modelli di «nuova Cassetta di
vetture d’epoca che hanno Trasformazione Abarth
segnato le tre grandi Classiche 595» e, dello stesso
«categorie» di produzione di anno, una Autobianchi A112
vetture stradali, Abarth 58 HP.

Il fascino della corsa IL PROGRAMMA

Oggi cerimonia di partenza


più vecchia del mondo Domani la strada di Garibaldi

1A Palermo pronti 150 equipaggi provenienti dai cinque


continenti. La più anziana è una Lancia Lambda del 1927
seppe Navona. Interessanti ● 1 La Targa pionato italiano Grandi even­
Carlo Forni iniziative in onore dei grandi Florio classica ti, organizzato da ACI Sport.
campioni del passato sono la 2017 a La città di Palermo, capitale

L
a «Cursa» e il Ferrari Tri­ Coppa delle Dame, dedicata a Floriopoli italiana della cultura nel 2018, Ieri la conferenza stampa di presentazione
bute 2018 vedono schie­ una delle più celebri donne pi­ ● 2 L’Alfa sarà dunque il fulcro del per­
rati alla partenza da Pa­ lota della storia dell’automo­ Romeo 20/30 corso, che toccherà i luoghi ● Oggi alle 18.30 cerimonia Caltavuturo, a Petralia, a
lermo ben 150 equipaggi in­ bilismo, Maria Antonietta ES 4.2 di Maria storici e più suggestivi della di partenza a piazza Verdi. Castelbuono, a Cefalù e, per
ternazionali, provenienti da Avanzo, e la Classifica Prove di Antonietta Sicilia, da sempre tratto di­ Domani da Palermo verso la finire, Termini Imerese e
tutti e 5 i continenti e da quasi Media intitolata a Ugo Sivocci, Avanzo nel stintivo della «Cursa» con il litoranea della provincia Palermo. Domenica la gara si
20 diversi Paesi, a dimostra­ vincitore della Targa Florio 1922 quartier generale della Targa trapanese per ripercorrere snoderà nei dintorni del
zione del successo e della for­ del 1923 e padre del simbolo VITO SALVO sito al Museo dei Motori del al contrario lo storico capoluogo con prova
za di richiamo della Targa Flo­ del Quadrifoglio. (COLLEZIONE Sistema Museale dell’Univer­ percorso di Garibaldi fino a cronometrata ospitata dal
rio, rievocativa della corsa più PRIVATA DI sità di Palermo, da sempre Marsala. Il ritorno Museo dei Motori del Sistema
antica del mondo. Oltre agli ULTIMA PROVA Significativa CLOTILDE SALVO) partner attivo dell’evento Tar­ attraverserà le saline. Museale dell’Università di
equipaggi italiani, si annove­ tappa della storia dell’auto­ ● 3 L’Alfa ga Florio. Sabato si proseguirà sulle Palermo, e prova di Media nella
rano numerose iscrizioni di mobilismo, la Targa Florio Romeo RLS 3.2 strade del parco delle zona di Monreale e la
equipaggi dai 5 continenti, per Classica, patrocinata ACI Sto­ di Ugo Sivocci, I PARTNER Main sponsor della Madonie, ripercorrendo rievocazione del Circuito della
quasi 20 diversi Paesi, come rico, rievoca la corsa più leg­ primo assoluto Targa Florio Classica 2018 è l’omonimo circuito, da Favorita. Alle 15.30 premiazione
Spagna e Inghilterra, seguiti gendaria e antica al mondo, nel 1923 CENTRO Abarth, il marchio dello Scor­ Floriopoli, a Cerda, a presso il «Teatro Al Massimo».
dai team svizzeri, tedeschi e connubio di tradizione, cultu­ DOCUMENTAZIONE pione, che ha ottenuto nella
olandesi, ma anche del Nord e ra ed emozioni forti, distin­ ALFA ROMEO - sua storia importanti risultati
Sud America, rispettivamente guendosi per la straordinaria ARESE e vittorie (anche di categoria) LA SEDE OPERATIVA
Stati Uniti e Argentina, senza qualità dei luoghi toccati. La nella Targa Florio. Main part­
dimenticare presenze asiati­
che (Giappone e Hong Kong),
Targa Florio Classica 2018 è
anche l’ultima prova del cam­
ner è Poste Italiane, il cui so­
stegno alla storica manifesta­ Il Cavallino
al Museo
sudafricane e australiane, per zione si inserisce nel quadro
un evento che è stato ed è oggi delle attività di Poste italiane
famoso in tutto il mondo. per il Paese. Fra gli official
ACI Storico, dalla Targa sponsor ACI Global, che sup­ dei Motori
LA PIÙ ANZIANA Tra le vettu­
re più significative iscritte alla
a Ruote nella Storia porta con passione la manife­
stazione sia nei servizi di mo­ ● Il Museo dei Motori del
Targa Florio Classica una Lan­ ● ACI Storico, costituito nel 2013, con socio bilità per l’assistenza tecnica Sistema Museale
cia Lambda del 1927, la più an­ fondatore l’Automobile Club d’Italia, ha per ai veicoli in gara, sia nei servi­ dell’Università di Palermo è
ziana delle vetture iscritte, scopo promuovere, valorizzare il zi di trasporto a mezzo bisarca sede operativa per il settimo
settima di nove serie del mo­ patrimonio e la cultura motoristica italiana, di alcune vetture coinvolte anno consecutivo della Il Museo dei Motori
dello di alta gamma conside­ tutelare gli interessi degli appassionati e dei nell’evento; Mafra, azienda Targa Florio Classic e il dell’Università di Palermo
rato uno dei due capolavori di collezionisti di veicoli di rilevanza storico- italiana leader nel settore del­ Ferrari Tribute. In occasione
Vincenzo Lancia; una delle Al­ collezionistica. ACI Storico organizza eventi la cura dell’auto e del car de­ di questo evento Francesco Baracca ed è
fa Romeo più iconiche degli come Ruote nella Storia, appuntamenti tailing, tra l’altro presente an­ internazionale il Museo dei gentilmente concessa dalla
anni ’30, l’Alfa Romeo Gran culturali nei borghi più belli d’Italia, ed è che con un equipaggio ufficia­ Motori ospita la mostra «Nel Provincia autonoma di Trento.
Sport 6C; l’Alfa Romeo 6C anche presente e promotore di Fiere legate le; Sara Assicurazioni, gruppo segno del Cavallino Durante la manifestazione sarà
1750 Gran Sport «Testa Fissa» al mondo delle vetture d’epoca, come la assicurativo riconosciuto co­ Rampante, Francesco possibile visitare il museo, con
del 1930 , vincitrice al Concor­ prossima Auto Moto d’Epoca presso la Fiera me punto di riferimento per le Baracca tra mito e storia», sede presso il Dipartimento
so di Eleganza Poltu Quatu di Padova. I soci ACI Storico usufruiscono famiglie italiane e per tutte le organizzata in dell’Innovazione Industriale e
Classic, in Costa Smeralda; in­ di tariffe assicurative scontate, assistenza esigenze legate alla sicurezza collaborazione con Digitale, e ammirare le partenze
fine la Ferrari 166 MM del stradale per mezzi d’epoca e non solo, personale, patrimoniale e del l’Aeronautica Militare. La e le vetture esposte nel piazzale
1949, titolata alla Mille Mi­ sconti sui biglietti per fiere ed eventi di tenore di vita. Official ti­ mostra è curata dal Museo in viale delle Scienze, presso
glia, dopo la vittoria della cop­ settore, abbonamento annuale a mekeeper è Tag Heuer. dell’Aeronautica Gianni l’edificio 8 Macchine – Scuola
pia Clemente Biondetti­Giu­ Ruoteclassiche. Info: www.clubacistorico.it. © RIPRODUZIONE RISERVATA Caproni e il Museo Politecnica.
38 Mondomotori R Il Salone di Parigi

Mondial al via
Il futuro c’è,
il lusso anche
DerbyFrancia-Germania
sulleautoaemissionizero
1Renault annuncia 8 modelli entro il 2022 investendo 18 miliardi
Mercedes e Audi rispondono con i Suv elettrici EQC ed E-Tron
Maurizio Bertera
PARIGI

I
l Mondial de l’Auto 2018 ri-
corda il classico bicchiere
mezzo pieno e mezzo vuo-
to. Il numero delle Case assenti
è elevato e di rango illustre —
tanto da far dubitare un’edizio-
ne 2020, secondo molti france- Il DS 3 Crossback presentato a Parigi, secondo
si — ma è anche vero che quelle modello del nuovo corso Ds, è un crossover urbano.
presenti hanno portato fior di La linea si distingue per i fari a Led e le maniglie
idee e di modelli nuovi. E i big delle porte a scomparsa. In produzione da dicembre
dell’automotive non hanno di- La Mercedes GLE presentata assieme alla nuovissima Classe B
sertato i giorni per la stampa,
esprimendo concetti e provoca- LA PROPULSIONE dizionali o è studiata per la gui- padroni di casa è affidata oltre gnola, e la Kodiak RS, che ha al dalle Case europee o a stelle e
zioni importanti. Palma d’oro a
Carlos Ghosn, a.d. di Renault-
ELETTRICA SARÀ da totalmente autonoma, vedi i
robot taxi, stupefacenti, di Re-
che a Renault, dove il nuovo fianco la concept Vision RS, an-
Kadjar fa la parte del leone, alle ticipatrice di una «visione» più
strisce. A Parigi, debutta Vin-
fast: è la prima casa automobi-
Nissan che ha definito la pro- DEFINITIVA NELLA nault. Tornando al presente, al novità del gruppo PSA. In pri- sportiva del marchio ceco. listica vietnamita, con manage-
pulsione elettrica come «quella
definitiva nella storia dell’auto-
STORIA DELL’AUTO Mondial è un derby totale tra le
Case tedesche e quelle francesi.
mis, la DS 3 Crossback che è il
secondo modello del nuovo CASA NOSTRA E l’Italia? Lam-
ment in parte anglosassone e
l’orgoglio di presentare i primi
mobile», magari a ragione ma Mercedes-Benz è talmente in corso DS, a seguire la C5 Air- borghini è rappresentata da due modelli: la berlina Lux
anche togliendo fantasia a chi salute che ha messo in seconda cross e la Peugeot 508 SW: tut- una filiale transalpina, Masera- A2.0 e il suv Lux SA2.0. Il desi-
sogna un futuro guidando le E PER I VEICOLI fila il nuovo super Suv elettrico te disponibili nel ti mostra la serie gn è firmato da Pininfarina, a
auto di Star Wars. Non sono pa-
role, nel caso di Ghosn: nel pia-
ECOLOGICI LA CINA EQC per dare la pole position
alla Classe B e alla GLE, con il
2019 anche ibri-
de plug-in. Le LA CHIAVE
speciale (200
esemplari) della
Cambiano tra l’altro sono state
costruite le due show car per la
no lanciato l’anno scorso — È IL MERCATO solito mix di eleganza e tecno- Case orientali L’Italia non manca, Ghibli Ribelle e rassegna e progettato lo stand.
Drive The Future — per il suo
gruppo si prevedono 8 nuovi
PRINCIPALE logia. Bmw ribatte con la raffi-
nata Serie 3, la Z4 e la X5 che
non si sono tirate
indietro, le novi- con le Ferrari
la Levante Tro-
feo mentre Fer-
E nel padiglione dove domina
Mercedes c’è la cinese GAC, al
modelli elettrici e 12 ibridi en- sotto l’abito da sera nasconde tà più interessan- Monza SP1 e SP2. rari alle barchet- debutto in Europa, con un ma-
CARLOS GHOSN
tro il 2022, con investimenti un’anima più fuoristradistica. ti sono la Suzuki Debutta la Vinfast, te Monza SP1 e xi-suv – il GS 5 – e una concept
A.D. DI RENAULT-NISSAN
per 18 miliardi di euro. Audi mostra per la prima volta Jimny, la Lexus marca vietnamita: il SP2 — in tiratu- con le portiere che si aprono
in Europa la e-Tron – già RC Hybrid, la design è Pininfarina ra limitata — ag- verso l’alto, già vista all’ultimo
INVESTIMENTI A parte i mi- 10mila prenotazioni nel mon- Toyota Corolla giunge la 488 Pi- salone di Detroit: Enverge, elet-
liardi che sembrano noccioline do - e l’affianca a un mare di Touring Sports, sta Spider. Sono trica pura con 595 km di auto-
per ogni Casa, è un salone dove sportività: il suv compatto SQ2, la Kia Proceed (c’è anche il sfizi a quattro ruote, c’è da au- nomia dichiarata. Per la crona-
si parla (quasi) solo di elettrifi- l’A1 Sportback 2019, la Q3 e un crossover elettrico e-Niro), la gurarsi che questo piacere non ca, lo spazio della GAC è supe-
cazione e praticamente in ogni gioiello come la PB 18 e-tron, sportiva Hyundai i30 Fastback vada mai perso, anche se il mo- riore di 5 volte quello della Te-
stand c’è almeno un modello a supercar con tre motori elettri- N. Quanto a Seat e Skoda si tore facilmente non farà più ru- sla che ha portato la Model S,
emissioni zero o ibrido. E quan- ci, abitacolo trasformabile in guadagnano l’attenzione ri- more. Di sicuro, il mondo cam- pensata per l’Europa. Non è un
do non lo si trova, ecco una monoposto e accelerazione da spettivamente con Tarraco, il bia e in Oriente non si accon- caso, sicuramente.
concept che non usa motori tra- prototipo LMP1. La risposta dei suv più grande della Casa spa- tentano di farsi colonizzare © RIPRODUZIONE RISERVATA

LA PROVA

Mazda CX-3, il segreto resta lo stile «Kodo»


1Il crossover cittadino ha nuovi motori best-seller CX-3 punta forte sul

LA SCHEDA
PARIGI design che per tre quarti del
e finiture più accurate. Diesel addio? pubblico è la ragione principa-

I
l diesel sotto accusa? A le per acquistare una Mazda.
Per niente: resterà lo SkyActiv nel 2021 Mazda, il processo non in- MAZDA CX-3 1.8
teressa, anzi. Non solo è SKYACTIV-D EXCEED CITY-CROSSOVER I ritocchi
parte importante della gamma sulla base del pensiero Kodo
della nuova CX-3 ma sceglie la 1
MOTORE E 1.498 CC, QUATTRO
CILINDRI, SOVRALIMENTATO
(vedi calandra e fari posterio-
presentazione per annunciare ri) appaiono convincenti, la li-
la prossima generazione del 1
DIMENSIONI (LUN/LARG/ALT/PASSO)
427 CM/ 204 CM/ 153 CM/257 CM
nea resta tra le meno scontate
motore SkyActiv-D nel 2021, del gruppo B-SUV. La Casa
1
PESO 1300 KG
quando le norme saranno an- 1
BAGAGLIAIO 350-1260 LITRI giapponese peraltro definisce
cora più stringenti. Entro l’an- 1
POTENZA MASSIMA 115 CV A 4.000 il suo modello come city-cros-
no precedente, per la cronaca, G/M sover, dove il posteriore è al-
Mazda intende lanciare una
2.000 G/M
1
COPPIA MASSIMA 270 NM A 1.600- l’altezza del frontale e le pro- nologici ma la Cx-3 non ha am-
vettura mild-hybrid con la tec- porzioni sono equilibrate. bizioni e prezzi da vettura pre-
nologia SkyActiv-X, un model- 1
VELOCITÀ MASSIMA 181 KM/H
L’abitacolo è più curato, con mium.
1
CONSUMO MEDIO 4,8 L/100 KM
lo elettrico «range extended»,
grazie a un rotativo Wankel e
1
CAMBIO MANUALE O AUTOMATICO A
6 RAPPORTI
materiali e rifiniture superiori
alla precedente generazione; EURO 6 Oltre che sull’aumento
ancora un’auto al 100% emis- 1
TRAZIONE ANTERIORE O INTEGRALE cruscotto e plancia non saran- delle dotazioni ADAS, si è lavo-
L’abitacolo della CX-3, dotata di nuovi sistemi di aiuto alla guida sioni zero. Il restyling della 1
PREZZO 25.920 € (ANT.), 27.920 (INT.) no all’ultima moda né ultratec- rato molto sulle propulsioni,
Moto R A Colonia GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 39

1 2

1. La Kawasaki Ninja H2 turbo è la moto più potente sul mercato con 231 Cv; 2. La Guzzi V85 TT definita
dalla casa come «Classic Enduro»; 3. La Indian è ispirata alle gare flat track con un bicilindrico da 120 Cv

UnaNinjadapaura
lesupernaked
el’enduronaGuzzi
1La rassegna tedesca Intermot anticipa
alcune novità che vedremo a Eicma 2018
tive e supernaked sono da sem­ zione. Triumph risponde ag­

clic Stefano Cordara


COLONIA
pre le moto più commentate sui
social, e anche quelle più desi­
derate. Il fascino delle grandi
giornando le sue piccole Bon­
neville Street Twin e Street
Scrambler, a cui regala 10 ca­

M
SPECIALE IL 12 OTTOBRE ettiamola così, se prestazioni non cala mai e an­ valli in più (ora sono 65), com­
E UNA GALLERIA VIDEO EICMA è la grande che a Intermot c’è di che parla­ ponentistica aggiornata e una
SUL SITO GAZZETTA.IT abbuffata, quella re. È sempre la vivace Kawasaki dotazione elettronica ancora
che ti toglie completamente a muovere le acque esagerando più completa.
● Il Salone dell’auto di Parigi, l’appetito, Intermot è l’ape­ con i cavalli. La Ninja H2, il cui
che in questa edizione ritivo. Ti stuzzica, ti solleti­ motore sovralimentato ora toc­ ENDURO A cavallo tra il classico
festeggia i 120 anni di vita, ca, ma non ti sfama del tut­ ca 231 cavalli, è la moto omolo­ e il moderno, nel segmento en­
apre oggi al pubblico per to. Soprattutto se, come gata più potente del mondo. duro, c’è la Guzzi V85 TT, pro­
chiudersi domenica 14 quest’anno, quasi tutti i Anche la Ninja ZX10­R, fresca babilmente la moto più impor­
ottobre. Potete già seguirlo, grandi marchi motociclistici vincitrice del quarto titolo tante lanciata alla manifesta­
con articoli e video, sul sito del pianeta attendono il Sa­ mondiale Superbike consecuti­ zione tedesca. Il motore raf­
della Gazzetta dello Sport lone di Milano per lanciare vo con Jonathan Rea, è ancora freddato ad aria è stato
nel canale Passione Motori le novità più importanti. più potente per il 2019 (203 riprogettato dai carter alle val­
(https://www.gazzetta.it/Pas Questo non significa che Cv) grazie a un motore rivisto. vole (quelle di aspirazione so­
sione-Motori/Salone-Parigi/) l’evento tedesco non meriti no ora in titanio) ed eroga 80
mentre il 12 ottobre attenzione, anzi, quello che NAKED Il tema supernaked vie­ Cv e 80 Nm di coppia. Anche il
troverete in edicola uno abbiamo potuto vedere sot­ ne svolto diligentemente dalla telaio è inedito e la V85 TT
Speciale di 28 pagine to i riflettori degli ordinatis­ nuova Aprilia sfoggia pure una
interamente dedicato a tutte simi stand teutonici è un bel Tu o n o 110 0 nuova strumen­
le novità, i temi e le storie mucchietto di novità, che Factory da 175 LA CHIAVE tazione digitale
del «Mondial» ospitato dalla spaziano un po’ in tutti i seg­ Cv, equipaggiata Kawasaki H2 turbo che può connet­
capitale francese. menti: dalle classiche, alle con sospensioni tersi allo smar­
La nuova Bmw Serie 3 berlina avrà anche motori più piccoli e ibridi enduro, con una bella fetta semiattive, e dal­ è la più potente tphone e svolge­
di piccole moto 125, seg­ l’inedita Suzuki del mondo grazie re funzione di
mento che qui in Germania Katana che offre al motore da 231 Cv navigatore. In­
va alla grande, ma che an­ una reinterpre­ somma, mai una
che in Italia sta dando molti tazione moder­ Indian FTR 1200 è Guzzi è stata così
con 105 Cv. Il debutto dell’uni­ segni di ripresa. na di una delle moderna. Re­
tà, più che rendere reattiva o IL NOSTRO GIUDIZIO icone Anni 80. una “nuda” ispirata stando nel seg­
sportiva la CX­3, ne ha miglio­ PICCOLE Non esserci signifi­ Su quella attuale alle gare flat track mento enduro,
rato la guidabilità in generale, ca perdersi un pezzo impor­ troviamo fari con il bicilindrico non si può non
visto che i tecnici Mazda per
l’occasione hanno rivisto asset­ Sì tante di clientela, quella che
poi coltivi man mano che
LED, telaio in al­ citare la regina
luminio, controllo di trazione e delle vendite in Italia e in Euro­
to, sterzo e Vectoring Control. cresce, ecco perché anche un quattro cilindri in linea da pa. Parliamo della BMW R
Design Tra le crossover è una Kawasaki, ultima tra le 150 Cv. In questo segmento fac­ 1250 GS che fa debuttare (an­
QUATTRO ALLESTIMENTI Il delle più sportive (vere) e denota aziende giapponesi, ha rotto ciamo rientrare anche l’ameri­ che se noi l’abbiamo già prova­
piacere di guida e il comfort personalità. Come la precedente. gli indugi lanciando la Z125 cana Indian FTR 1200. Motore ta) il nuovo motore boxer da
per i passeggeri, già validi, ora Guida Non aspettatevi e la Ninja 125. Base comune inedito per lei — bicilindrico a 1254 cmc dotato di fasatura va­
risultano eccellenti. Quattro prestazioni eclatanti ma nel per le due moto (naked la V da circa 120 Cv — e un look riabile. Un motore ultra tecno­
gli allestimenti (la novità è complesso la vettura è agile, con prima, sportiva carenata la azzeccatissimo preso pari pari logico, allineato alla futura
quello Executive) con un nu­ cambio e sterzo precisi. seconda) che possono con­ dalla moto ufficiale da flat normativa Euro 5, che porta in
mero limitato di optional, co­ tare su un moderno monoci­ track. dote consumi inferiori e presta­
me da copione Mazda. In tota­ lindrico bialbero raffredda­ zioni nettamente superiori (la
le CX­3 è disponibile in una
ventina di versioni con l’alto di No to a liquido e un telaio a tra­
liccio. A Kawasaki risponde
CLASSIC La Indian funge un potenza passa da 125 a 135
po’ da collegamento tra il mon­ Cv). Il boxer del futuro andrà a
gamma Exceed — il solo a po­ Yamaha con la YZF­R 125 do delle naked e il mondo delle equipaggiare tutta la gamma
portandosi avanti sulla norma­ ter vantare anche una trazione Spazio Per chi siede davanti non che si aggiorna completa­ cosiddette “modern classic” BMW, a partire dalla superturi­
tiva Euro 6­d Temp sia per i due integrale in alternativa a quel­ c’è da lamentarsi ma dietro non mente e lancia il primo mo­ che a Intermot vede sotto i ri­ stica R 1250 RT, anch’essa
benzina (entrambi due litri: il la anteriore — destinato a reci­ si viaggia molto comodi. Il baule tore della categoria dotato flettori diverse protagoniste. esposta a Intermot. Insomma,
collaudato 150 Cv e il 121 Cv) tare il ruolo da protagonista in è nella media. di fasatura variabile. Una Ducati in primis, che ha rinno­ se questo è l’aperitivo, prepa­
sia per il nuovo turbodiesel di Italia. Cruscotto A meno di non amare chicca tecnica che dimostra vato l’intera gamma Scrambler riamoci a gustare il piatto prin­
1.8 litri con 115 Cv che manda m.ber. il vintage, la sensazione è quella come il segmento si sia defi­ 800 intervenendo su sospen­ cipale a EICMA 2018.
in pensione quello di 1.5 litri © RIPRODUZIONE RISERVATA di una scelta economica. nitivamente svegliato. Spor­ sioni, sella, fari e strumenta­ © RIPRODUZIONE RISERVATA
40 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Ciclismo R Verso la stagione 2019 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 41

L’INTERVISTA CONTENUTO
PREMIUM

SEGAFREDO
LETIZIA ELISA LONGO
PATERNOSTER BORGHINI
19 anni, trentina, 26 anni,
5 volte iridata jr piemontese,

IL SUPERTEAM
su pista, con bronzo mondiale
la Bianchi 1949 2012 e olimpico
di Coppi REMO MOSNA a Rio 2016 BETTINI

«DONNE BOOM
ERA UN DOVERE» NON SOLO UOMINI. SEMPRE CON LA TREK,
ZANETTI LANCIA LA SQUADRA TOP A LIVELLO
MONDIALE (BUDGET 2,5 MILIONI): CI SONO
PATERNOSTER E LONGO BORGHINI. «SIAMO
LA PRIMA MULTINAZIONALE A INVESTIRE COSÌ»

Rivoluzione rosa
L’INCONTRO
di LUCA GIALANELLA
euro, pari a quello di una buona
Professional maschile. L’ingres-
so di Segafredo è stato una fru- «LA BICI ORMAI
le. Lo ripeto spesso: l’arte e lo
sport sono le due cose più belle
che l’uomo ha inventato. Con la
INVIATO A TREVISO stata sul movimento e ha inne-
È DONNA: formazione femminile chiudia-

R
scato trasferimenti importanti. mo un cerchio: le squadre pro’
ivoluzione rosa. E un Sotto il controllo di Luca Guer-
po’ rossa, dal colore cilena, il general manager mila-
COSÌ LO SPORT uomini e donne, i giovani con il
sostegno alla squadra di Conta-
dello sponsor. La- nese responsabile di tutto il set-
sciamo parlare le ci- tore ciclismo, la formazione sa-
SI VALORIZZA» dor, il mondo amatoriale».

fre. Segafredo è un rà composta da 12 ragazze di 9 Come sarà la maglia?


marchio globale che fa 60 mi- nazioni e si avvia a diventare la
lioni di tazze di caffè al giorno Nazionale italiana… di club: ci «UN PROGETTO «Richiamerà quella maschile
perché il brand dovrà essere
nel mondo. Il ciclismo, dal sono Elisa Longo Borghini, 26
2016, è diventato anni, bronzo a PROFONDO CHE immediatamente riconoscibile,
ma sarà più fashion e colorata.
la prima sponso-
rizzazione per LA CHIAVE
Rio 2016, e Leti-
zia Paternoster,
COINVOLGE Deciderà molto il marketing».

6
importanza e va-
lore: la squadra
19, reginetta su
pista, il meglio
L’AZIENDA» E la squadra maschile?
«Mi manca molto un nome for-
pro’ maschile dell’Italia. E poi te. Contador doveva correre
MASSIMO ZANETTI
(Trek-Segafre- Lizzie Deignan, ancora un anno e ci ha lasciato
IL «SIGNOR SEGAFREDO»
do), la maglia ci- iridata 2015, la prima. Abbiamo tanti giovani
AL GIRO CON DUMOULIN
clamino del Giro Le squadre femminili tedesca Wor- da valorizzare, Conci sta cre-
d’Italia, le Gran- nate da team maschili rack, l’olandese scendo, arriverà Moschetti. Ma
fondo, il circuito Van Dijk... In am- hanno dato un’enorme spinta. diventeranno testimonial come mento dei dipendenti delle fab- servirebbe un campione italia-
amatoriale «Ma- di WorldTour: Astana, miraglia, Giorgia Abbiamo campionesse come già Nizzolo o Contador». briche. Facciamo la metà del no forte, vorrei avere Nibali o
glia nera» di Pi- Fdj, Lotto-Soudal, Bronzini, 2 Mon- Elisa e Letizia, e se guardiamo i fatturato in America, così come Aru. Mi ha chiamato Francesco
narello. Un euro Mitchelton-Scott, diali su strada e risultati degli ultimi anni, le Com’è arrivato all’investimento? nell’Estremo Oriente le donne Moser per chiedermi di prende-
investito si molti- Movistar e Sunweb uno su pista. donne hanno fatto meglio degli «I nostri amici della Trek me occupano posizioni di vertice, re Moreno, che ha lasciato la
plica per sei. Ma uomini. E’ un segnale di grande l’hanno proposto, io ne ho par- contano molto. Ecco perché il sua squadra (Astana, ndr). Al
l’azienda di Massimo Zanetti, Dottor Massimo Zanetti, perché valorizzazione dello sport». lato con Guercilena in Israele in passo è importante». Mondiale mi è piaciuto molto
multinazionale da quasi un mi- ha fatto questa scelta? occasione del Giro e in cinque Moscon, so che corre per il mio
liardo di euro di fatturato, ora «Io sono un pallonaro ed è la C’è un rapporto diretto con la minuti abbiamo combinato. Qual è il messaggio? amico Fausto Pinarello. Chissà,
apre un nuovo capitolo. prima volta che sponsorizzo un vostra azienda? Negli Stati Uniti la bicicletta è «Siamo la prima multinaziona- in futuro…».
gruppo femminile Ma era ne- «Certo. Noi vendiamo per un must e c’è una grandissima le a livello mondiale che fa un © RIPRODUZIONE RISERVATA
SVOLTA Nel 2019 si chiamerà cessario, i tempi sono maturi. l’80% nella grande distribuzio- attenzione al mondo femmini- investimento di questo genere
Trek-Segafredo anche la squa- Sono appassionato di ciclismo ne, e chi compra nei supermer- le, che deve avere la stessa di- nel ciclismo. Non metteremo
dra femminile, che si avvia a di- e vedo sempre più donne in bi- cati è soprattutto donna. E’ la gnità di quello maschile. La no- un semplice marchio sulla ma-
ventare la numero uno a livello cicletta. Io giro le colline di Aso- donna che decide, e avere una stra struttura commerciale Usa glia, ma sarà un progetto pro- IL TRICOLORE CRONO
mondiale, innanzitutto per il lo e qui nel Trevigiano, e ormai formazione femminile è il giu- è entusiasta della sponsorizza- fondo che coinvolge le struttu- oggi a Cavour, in Piemonte
budget: almeno 2,5 milioni di il ciclismo è donna. Le e-bike sto sbocco per noi. Le ragazze zione, c’è un forte coinvolgi- re commerciali a livello globa- è a pagina 49
42 Basket R Serie A: il personaggio GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Il gran ballo dei debuttanti MERCATO

Diop: «Sassari per crescere»


1L’italo-senegalese,viadacasada5anni,guidalapattugliapromossadall’A-2
«CoachEspositosiarrabbiatanto,maègiustocosì:mitrattacomeunfiglio»
Gasper Vidmar, 31 anni, con la Slovenia CIAM

Mario Canfora
se lo può permettere, l’ho capi­
to in pochissimo tempo che co­
nosce il gioco e sa bene come
Vidmarufficiale
«ConmeVenezia
T
utti pronti al grande sal­ intervenire per aiutarti a fare
to. C’è chi ha quasi tren­ sempre meglio».
t’anni come Williams Mo­
sley di Trieste, chi 20 come An­
drea Mezzanotte che con la sua
TIRO Il coach in questione è
Enzino Esposito, da quest’an­
ancorapiùforte»
Trento in Supercoppa ha gioca­ no sulla panchina sassarese.
to 20’ (e ieri era in quintetto in «Mi considera come un figlio e 1ConWattinfortunato,dopogli
Eurocup) e chi come Ousmane
Diop si trova ad essere il più
io so che quando si arrabbia è
solo per il mio bene. Faccio
accertamentimedici,ilcampione
giovane di coloro che dalla A­2 spesso allenamenti individuali d’Europaslovenofirmaunbiennale
sono pronti al gran ballo dei con lui: martedì per esempio
debuttanti nella massima se­ nel nostro giorno di riposo tut­
rie. Sassari, in estate, ha prele­ ti e due eravamo lo stesso al pa­ Michele Contessa
vato l’italo­senegalese da Udi­ lazzetto a lavorare. Cura i fon­ VENEZIA
ne facendogli firmare un qua­ damentali, con particolare at­

D
driennale, a testimonianza tenzione al tiro. In precampio­ ue anni fa, coach Walter De Raffaele,
della volontà di nato mi ha inserì a fine febbraio il totem Esteban
farne, tra qual­ utilizzato tanto, Batista nel roster che avrebbe poi con­
che anno, un IL NUMERO IL NUMERO s o r p re n d e n d o quistato lo scudetto. Due anni dopo, seppur a

19.4 4
giocatore di alto anche me, anche causa di un ginocchio ballerino di Mitchell
livello. Alto contro squadre Watt, il tecnico della Reyer Venezia ha scelto
2.05, nato a Ru­ come il Fener­ un altro totem, Gasper Vidmar, per sopperire
fisque nella re­ bahce che finora all’indisponibilità dell’ex centro casertano.
gione del Dakar avevo visto solo
in Senegal, per I minuti di media sul Gli anni in televisione in CAMPIONE Trentun’anni, campione d’Euro­
Diop il basket ha parquet di Diop nella di contratto Eurolega. Il mio pa in carica con la Slovenia (chiuse la manife­
significato da ruolo è il quat­ stazione con 8.6 punti e 4.6 rimbalzi di me­
piccolo solo par­ scorsa stagione con che Diop ha firmato tro, l’ala grande. dia), il centro di Lubiana ha avuto il via libera
titelle con gli la maglia di Udine in estate con la Il coach sostiene dai medici, dopo una settimana di approfon­
amici, spesso a nella regular season società sarda che per giocare diti accertamenti, e ieri ha potuto sostenere il
piedi scalzi. Pri­ da centro devo primo allenamento con l’Umana in vista del­
ma della telefonata­invito del avere molto più tiro da fuori in l’esordio in campionato di domenica pome­
cugino (è il 2013) che già vive­ modo da diventare uno “fasti­ riggio al Taliercio contro la Fiat Torino. «Non
va in Italia: «Il basket ti piace dioso”». ho molto tempo per inserirmi negli schemi –
tanto, perché non vieni qui? ha spiegato Gasper Vidmar –, ma questa set­
Vedrai che ti troverai bene». SOGNO NBA Ousmane ha i so­ timana è stata molto positiva: ho conosciuto
gni di ogni ragazzo della sua staff e nuovi compagni. Non è stata buttata
TALENTO Ousmane non ha ti­ età. «Vorrei andare nella Nba, via, anzi. E poi la Reyer l’avevo studiata bene
tubanze. Arriva in un club udi­ passando per tanti campionati nelle passate stagioni: sia in vista delle Final
nese, la Virtus Feletto, che lo fa europei di buon livello – spiega Four di Tenerife, perché potevamo incrociar­
crescere nelle giovanili, men­ –. Non ho intenzione di andare la con il Banvit in finale due anni fa, sia nel­
tre l’Apu Udine è invece la so­ in qualche università america­ l’ultima edizione. La partita del Taliercio è
cietà che ne valorizzerà il ta­ na, tanto oggi se sei forte se ne stata tra le più emozionanti della mia carrie­
lento portandolo a giocare in accorgono ovunque». E poi c’è ra, risolta solo dopo tre incredibili overtime».
A­2 minuti importanti e facen­ la famiglia. «Mi manca tanto,
dolo conoscere al grande pub­ sono cinque anni che non vedo CARRIERA Fenerbahce, Besiktas, Darussa­
blico. Tra i due club è sorta, col Ousmane Diop, 18 anni, ala-pivot senegalese di 2.05, in azione nella preseason CIAM i miei genitori, mio fratello e le faka e Banvit: la carriera di Vidmar è trascor­
tempo, più di una diatriba per mie cinque sorelle. Papà non sa sempre in Turchia negli ultimi undici anni,
problemi economici, con una SCIOCCHEZZA In estate si è di­ mi ha mai visto giocare a fatta eccezione per la stagione trascorsa al­

GLI 11 «PROMOSSI»
brutta storia di minacce venu­ plomato all’Ipsia Mattioni di basket, sa che sono un giovane l’Olimpia Lubiana. «Ho avuto modo di incro­
ta alla ribalta lo scorso anno a Cividale del Friuli. «Sono ope­ promettente ma nulla di più. ciare sia Austin Daye che Julyan Stone da av­
proposito dell’utilizzo di Diop ratore di impianti termoidrau­ La mamma invece dice sempre versari – spiega il lungo sloveno –, è un piace­
nelle giovanili del Feletto. Ma GIOCATORE SQUADRA ETA' RUOLO lici – specifica –, non è stato fa­ che spera un giorno di vedermi re adesso ritrovarli all’Umana come compa­
tutto questo appartiene al pas­ Simon Anumba Torino 22 Guardia cile arrivare al diploma, ma ci giocare con la maglia del Sene­ gni di squadra». Con l’arrivo di Vidmar,
sato, ora Ousmane si gode la John Brown Brindisi 26 Ala sono riuscito e sono molto con­ gal. È anche il mio sogno, dico aumentano le credenziali della Reyer come
Sardegna e i suoi primi mesi a Luca Campogrande Avellino 22 Ala tento. Se continuerò gli studi? la verità, e farò di tutto per riu­ prima antagonista dell’Olimpia Milano in
Sassari: «Sono capitato in un Per il momento no, diciamo scire al più presto a conquista­ Italia. «Venezia era competitiva già senza di
Andrea Coronica Trieste 25 Ala
posto incantevole – racconta –: che quest’anno vorrei provare re una convocazione. Intanto, me, i ruoli non si stabiliscono però a voce, ma
in Senegal vivevo a cinque mi­ Ousmane Diop Sassari 18 Ala-centro a pensare basket per 24 ore al finalmente la prossima estate si conquistano sul campo – prosegue Gasper
nuti dal mare, la mia passione. Vincenzo Guaiana Torino 18 Ala giorno, devo sfruttare la possi­ tornerò a casa per abbracciare –. Porto la mia esperienza in un gruppo or­
Ecco, la Sardegna ricorda mol­ Giga Janelidze Trieste 23 Ala bilità che mi ha offerto Sassari la mia famiglia. Farò una spe­ mai consolidato, in una società cresciuta tan­
to il mio Senegal: clima super, Tomas Kyzlink Venezia 25 Guardia anche se so di essere molto gio­ cie di conto alla rovescia, nel tissimo. Sarà un piacere giocare per l’Uma­
ma soprattutto non fa mai Matteo Martini Pistoia 26 Guardia vane. E poi non posso deludere frattempo lavorerò duro per di­ na». Vidmar ha firmato un contratto bienna­
freddo. E io finora in Italia so­ Andrea Mezzanotte Trento 20 Ala
il mio coach: come si arrabbia, ventare un giocatore migliore. le, ai turchi del Banvit è stato corrisposto un
no stato in zone abbastanza oh, quando faccio qualche Anzi, “fastidioso”». buy­out.
Williams Mosley Trieste 29 Centro
fredde...». sciocchezza. Ma è giusto così, © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

EUROCUP
FIBA EUROPE CUP
Preliminari
Trento brinda, il Partizan va k.o.
anche Hogue, Beto e Flaccado­
ri. Niente da fare per Brescia
sotto scacco del Monaco dal­ Sassari domina
l’inizio alla fine. Dopo l’inter­ il Benfica: +34
Torino e Brescia: prima delusione vallo la Leonessa crolla a ­14
(40­54): dallo svantaggio in
doppia cifra Vitali e compagni
non rientrano mai, sbagliando
● Nell’andata del secondo
turno preliminare
di Fiba Europe Cup, Sassari

1Forray trascina l’Aquila, la Fiat cede al (19 punti e 6 rimbalzi) e McA­


doo (17 punti e 8 rimbalzi). Be­
troppo in tutto, soprattutto
dall’arco (3/20 da 3). Per la
travolge il Benfica 100-66
(Thomas 18, Bamforth 15,
supplementare, Germani sempre sotto ne anche Taylor (16 punti e 6
assist). Trento invece capitaliz­
Germani in evidenza Hamilton
(16 punti e 5 rimbalzi). Allen
Coolley 13; Downs 21)
e ipoteca il passaggio
za il fattore campo superando ha chiuso con 13 punti, Luca alla fase a gironi, dove è già

S
olo Trento sorride nel re sul 26­19 ma l’overtime arri­ il Partizan con un eccellente Vitali con 9 e 6 assist. ammessa Varese.
terzetto italiano al batte­ va in rimonta grazie a un con­ secondo tempo. Due i momenti © RIPRODUZIONE RISERVATA Secondo turno preliminare,
simo in Eurocup. Torino tropiede di Taylor, imbeccato decisivi. Il mega parziale di GIRONE A Galatasaray Istanbul-An-
andata: Kataja (Fin)-Rilski
e Brescia vanno k.o., anche se da un super assist di McAdoo a 23­5 a cavallo dei primi due dorra 84-73; Stella Rossa Belgrado- (Bul) 106-84; Ironi Ziona
in modo decisamente diverso. 12 secondi dalla fine del quar­ quarti con cui la Dolomiti gira Ulm 88-73; Brescia-Monaco 68-80. (Isr)-Cluj (Rom) 91-78;
to periodo. Francoforte piazza il match passando da ­9 a +9. GIRONE B Alba Berlino-Tofas Bursa Istanbul (Tur)-Lulea (Sve)
I MATCH Torino è la prima ita­ il +5 (87­82) quando manca­ Poi ci pensa la coppia Radice­ 107-91; Gdynia-Lokomotiv Kuban 87-50; Cerkaski Mavpy (Ucr)-
liana a scendere in campo ce­ no 32 secondi alla fine dell’ex­ vic (15 punti)­Forray (14 e 8 73-80; Limoges-Cedevita Zagabria Keravnos (Cip) 75-64; Dnipro
dendo solo al supplementare tratime, Torino prova una nuo­ rimbalzi) a blindare il risultato 82-68. GIRONE C Valencia-Villeurban- (Ucr)-Fehervar (Ung) 94-78;
ne 84-62; Zenith San Pietroburgo-
sul campo di Francoforte. Sono va rimonta ma la tripla del pari sul ritorno dei serbi (­2, 60­ Ankara 91-80; Trento-Partizan Belgra- Kapfenberg (Aut)-Leiden
i pochi possessi finali a decide­ da metacampo di Rudd resta 58). Capitan Toto piazza 7 do 82-73. GIRONE D Rytas Vilnius-Ma- (Ola) 62-79; Den Bosch (Ola)-
re un match equilibratissimo. solo nelle intenzioni. In casa punti di fila animando la nuo­ laga 80-72; Francoforte-Torino 88-85 Balkan (Bul) 76-86.
La Fiat parte forte volando pu­ Fiat brillano i lunghi Wilson Toto Forray, 32 anni LAPRESSE va fuga in cui mettono mano dts; Mornar-Unics Kazan 74-97. Il ritorno mercoledì 9.
Olimpiadi R L’Esecutivo a Buenos Aires GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 43

CHI HA RINUNCIATO 9 OTTOBRE Lo step più significativo nell’avventura 10 SETTEMBRE 2019 Fra le possibilità c’è anche quella
Nella «gara» per organizzare L’esecutivo del Cio discuterà oggi verso la scelta della città olimpica La scelta della città per organizzare di una doppia assegnazione dei Giochi
LE TAPPE le Olimpiadi invernali sono rimaste
quattro proposte di candidatura:
delle candidature per formulare una
proposta alla sessione, l’assemblea
è rappresentato dal passaggio dell’11
gennaio quando ogni candidatura
i Giochi è prevista per il 10 settembre
2019 alla sessione Cio di Milano.
sul modello di quanto fatto
per le Olimpiadi estive con Parigi 2024
PER DECIDERE hanno rinunciato negli ultimi mesi
la svizzera Sion, l’austriaca Graz
generale, di martedì 9. La lista delle
quattro dovrebbe essere confermata
dovrà presentare le «garanzie
economiche», possibilità che per
Ma potrebbe essere anticipata
a Losanna, in una sede «neutrale»,
e Los Angeles 2028. Uno scenario
legato all’ipotesi che rimangano
e la giapponese Sapporo. a meno di un’esclusione dell’ultim’ora. il Cio è riservata solo a Stato e Regioni. nel caso si arrivasse a un voto. in campo solo due candidate.

clic fIL FUTURO


IL CANOTTIERE MORNATI
ASSOLTO PENALMENTE
Ridurre le spese
«ORA PROVO SOLLIEVO»
e svecchiare
● Il canottiere Niccolò
Mornati, squalificato nel 2016 E la boxe rischia
l’esclusione dal Cio
per due anni per assunzione
di anastrozolo, un farmaco
ormonale, sostenendo
sempre di essere stato
vittima di sabotaggio, è stato
assolto ieri con formula piena BUENOS AIRES (ARG)
dal tribunale ordinario

N
di Terni, chiamato a valutare el mondo di oggi il verbo chiudere è
in sede penale la vicenda. molto più popolare del verbo aprire.
È stata dunque riconosciuta Ma il Cio non la pensa così. Non può
l’assunzione inconsapevole, fare altrimenti: le Olimpiadi devono allargare
involontaria e come tale la propria geografia altrimenti rischiano di
non finalizzata ad alterare le perdere la loro universalità. Lo dicono i Paesi
prestazioni sportive. «Provo di alcuni dei dirigenti che entreranno come
sollievo perché sono state nuovi membri del parlamento olimpico qui a
riconosciute la mia buona Buenos Aires insieme con Giovanni Malagò:
fede e la mia lealtà – le parole Uganda, Rwanda, Bhutan, Afghanistan. Da
di Mornati –. Ho sempre Kabul arriverà, infatti, la giocatrice di basket
avuto alti valori di correttezza che diventerà il più giovane membro Cio della
sportiva, con questa sentenza storia: Samira Ashgari ha solo 24 anni e ha
voglio mettere la parola fine legato già il suo nome a diverse battaglie per il
a questa triste storia». diritto allo sport delle donne. Insomma, al
Il presidente argentino Mauricio Macri tra i ragazzi al villaggio dei Giochi giovanili, al via sabato a Buenos Aires EPA Cio – questa la linea scelta da Bach – ci deve
essere più mondo possibile.

Milano-Cortina 2026
le indicazioni del Cio, è chiara:
spese contenute e chiarezza su NON SOLO ASIA Lo stesso vale per le candida-
che cosa si farà nei siti olimpici ture. Salvati dall’Asia – che ha tre Olimpiadi di
dal giorno dopo della cerimo- fila: PyeongChang 2018, Tokyo 2020 e Pechi-
nia di chiusura». Questa di Bue- no 2022 – i Giochi devono reagire. Il Cio l’ha

e una partita a quattro


nos Aires, seppure in molto pic- fatto con la doppia assegnazione Parigi-Los
colo, è una specie di prova ge- Angeles 2024-28, ma non basta. Bisogna ri-
nerale delle «nuove» Olimpia- durre le spese, città e Paesi sono spaventati
di. In un Paese soffocato dalla dai budget mastodontici delle edizioni passa-
crisi economica, la città e il co- te, continuare su quella strada significa far

1Il Cio non escluderà nessuna candidata. Servono garanzie mitato olimpico argentino han-
no fatto tutto con 200 milioni di
scappare tutti. Anche altri tabù vengono ab-
battuti: e così qui, per la prima volta in un

dalle Regioni: oggi a Venezia primo vertice lombardo- veneto


dollari, cifra nettamente infe- contesto olimpico, seppure giovanile, la ceri-
riore ai budget delle edizioni monia di apertura di sabato si svolgerà fuori
precedenti di Nanchino e Sin- da uno stadio, sulla grande avenida 9 de Ju-
gapore. lio, intorno all’obelisco simbolo della capitale
Veneto forniscano le garanzie alla quale era già stata ventilata Thomas argentina. E proprio con le Olimpiadi giovani-
Valerio Piccioni economiche necessarie al pas- l’ipotesi di spostarsi al 2030. Il Bach, PICCOLO È BELLO Sono bastati, li, il Cio arriverà per la prima volta in Africa:
INVIATO A BUENOS AIRES (ARG) saggio del gennaio 2019. via libera ufficiale alla gara a 64 anni, almeno sulla carta, per investi- nel 2022 l’appuntamento è a Dakar, in Sene-
quattro corsie arriverà martedì presidente re sul Villaggio in una delle zo- gal.

A
correre per organizzare I GUAI DI STOCCOLMA Ci vo- nella sessione generale. Ma già del Cio AFP ne più disagiate della città. Che
l’Olimpiade invernale gliono le regioni, non bastano i nella conferenza stampa di og- si troverà all’indomani dei Gio- SCONTRO SULLA BOXE Ma tutto questo pro-
2026 saranno in quat- comuni, e questo inguaia la gi, Bach potrebbe annunciare le chi 1800 appartamenti e un cesso di svecchiamento e di apertura come sa-
tro: Milano-Cortina, Stoccol- Svezia, che ancora non ha un sue intenzioni. Nelle stesse ore parco olimpico senza strutture rà vissuto dal resto del mondo sportivo, da
ma, la canadese Calgary e la governo e rischia di non averlo in cui a Venezia andrà in scena invasive. Lo stadio, meglio sa- quelle federazioni internazionali spesso bloc-
turca Erzurum. Nessuna propo- presto e di tornare alle elezioni. il primo vertice Milano-Cortina rebbe dire il campo dell’atleti- cate da insuperabili istinti di autoconserva-
sta sarà esclusa, il Cio non se lo Peraltro ieri, quando il presi- con i sindaci e i governatori. ca, per fare un esempio, ha solo zione? C’è un caso limite che dice quanto sia
può permettere perché il poker dente Thomas Bach ha riunito tribune smontabili. Tutto è pic- lunga la strada: l’Aiba, la federboxe interna-
è già parecchio traballante. E l’esecutivo Cio all’Hilton di VAI ITALIA Ieri Malagò e la colo, forse troppo. Certo le zionale, ieri ha dichiarato chiuse le candida-
l’Italia, nonostante le mille Buenos Aires, davanti allo spet- candidatura italiana hanno ri- Olimpiadi giovanili sono solo ture alla sua presidenza tirando fuori un solo
acrobazie vissute dalla nostra tacolare bacino del canottaggio cevuto le belle parole del presi- una goccia nel mare di quelle nome, quello di Gafur Rakhimov, l’uzbeko ac-
candidatura nelle ultime setti- delle Olimpiadi giovanili, c’era dente del comitato olimpico ar- «adulte», ma la parola d’ordine cusato dal dipartimento del Tesoro degli Usa
mane, rappresenta per molti una sola assenza, proprio quel- gentino e del comitato organiz- è la stessa: sostenibilità. Sarà di «attività criminali», una scelta che il Cio ha
osservatori olimpici la soluzio- la della svedese Gunilla Lynd- zatore delle Olimpiadi giovani- anche, soprattutto lei ad «arbi- ripetutamente respinto al mittente. Lo ha fat-
ne più robusta. Anche lo stesso berg: un mancato arrivo colle- li, insomma il padrone di casa. trare» pure la partita per l’asse- to anche ieri sera definendo la situazione
«non mettiamo una lira» del gato alle difficoltà dei progetti Gerardo Werthein ci ha detto: gnazione dei Giochi 2026. Una “grave” e minacciando l’esclusione dell’Aiba
Governo, che una volta, appe- di Stoccolma olimpica? E Cal- «Stimo Malagò, l’Italia non ha partita che da oggi si gioca in dal Cio. Il presidente europeo, Franco Falci-
na qualche anno fa, ci avrebbe gary è appesa al referendum bisogno di consigli è in grado di quattro, sempreché non si per- nelli, è stato sospeso per aver provato a porta-
tolto dal gioco, è stato metabo- del 13 novembre. Insomma, il produrre un progetto solido e da per strada qualcun altro nei re avanti candidature alternative.
lizzato dal governo olimpico. Cio non può permettersi di te- vincente. La strada che dobbia- prossimi mesi. v.p.
L’importante è che Lombardia e nere fuori dalla porta Erzurum, mo scegliere tutti, coerenti con © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

Snowboard R Oggi a Milano

La Moioli si opera: «Tutto ok, in pista prima che nevichi»


1L’olimpionica in ospedale per rimuovere di convalescenza e poi potrà
riprendere ad allenarsi». Tra-
piccolo tagliando al mio gi-
nocchio! Ma niente di grave o
una cisti al ginocchio sinistro. Stop di un duzione: niente fretta e nien-
te panico, è tutto sotto con-
preoccupante. Sarò sulla neve
prima ancora che nevichi. Un
mese. «Un intervento a scopo preventivo» trollo. piccolo intoppo che affronto
come una sfida diversa dal so-
PIT STOP Secondo la Fisi, que- lito. Ci vediamo presto».

U
n mese di stop per Mi- meniscale al ginocchio sini- sto programma consentirà al-
chela Moioli. La cam- stro. «Era da qualche tempo la 23enne bergamasca il pie- MOELGG INFIAMMATO Sul
pionessa olimpica di che Michela avvertiva un fa- no recupero in vista dell’esor- fronte dello sci alpino maschi-
snowboardcross e detentrice stidio all’articolazione — ar- dio in Coppa del mondo, a le, anche Manfred Moelgg de-
della coppa del Mondo deve gomenta il dottor Panzeri —. Montafon (Austria) nel perio- ve tornare al box. Lo slalomi-
fermarsi per sottoporsi ad un Ultimamente in allenamento do 12-14 dicembre. «Tra un sta azzurro, impegnato con i
intervento chirurgico. Questa ha sentito una fitta e allora mese Michela potrà allenarsi compagni in allenamento nel-
mattina, alla Clinica La Ma- abbiamo deciso, a scopo pre- sulla neve» assicura il d.t. az- l’impianto al coperto di Am-
donnina di Milano, l’azzurra ventivo e cautelare, di sotto- zurro Cesare Pisoni, dettando neville, in Francia, è rientrato
viene operata dallo staff della porla ad una risonanza che ha l’agenda dell’olimpionica. La in Italia per una lieve infiam-
Commissione Medica Fisi evidenziato la problematica. Moioli ha scritto sul suo profi- mazione a un adduttore che
composto dai dottori Herbert È questo il momento migliore lo Instagram questo messag- sarà trattata nei prossimi
Schoenhouber, Andrea Pan- per intervenire in artroscopia. gio ai tifosi e agli appassionati giorni.
zeri e Gabriele Thiebat, per la Dopodiché Michela osserverà dello snowboard titolato Pit r.v.
rimozione di una cisti para- almeno un paio di settimane Michela Moioli, 23 anni, ha vinto l’oro ai Giochi di PyeongChang 2018 Stop: «È necessario fare un © RIPRODUZIONE RISERVATA
44 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Pallavolo R Mondiale donne GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 45

ITALIA
TURCHIA
(25-19, 25-21, 25-12)
3
0 0
● I set persi dall’Italia dopo le
prime 4 gare mondiali. Su 24
ITALIA: Malinov 3, Bosetti 9, nazionali al via solo la Serbia è
Danesi 9, Egonu 15, Sylla 13, stata capace di vincere tutti i
Chirichella 7; De Gennaro (L), match 3-0, come le azzurre
Cambi, Parrocchiale.

3
N.e. Ortolani, Nwakalor, Fahr,
Pietrini (L), Lubian. All. Mazzanti.
TURCHIA: Boz 2, Ercan 7, Erdem
8, Ozbay, Ismailoglu 7, Gunes 7;
Akoz (L), Orge Guner (L), Akin, ● Gli ori olimpici della nazionale
Karakurt 6, Baladin 4, Cebecioglu.
N.e. Sarioglu, Arici. All. Guidetti.
cinese femminile di pallavolo: il
primo nel 1984 a Los Angeles, il
ARBITRI: Makshanov (Rus), bis nel 2004 ad Atene, il terzo a
Rolf (Usa). Rio de Janeiro nel 2016
NOTE Spettatori 400. Durata set:
25’, 26’, 20’; totale 71’. Italia: battute
sbagliate 7, vincenti 3, muri 10,
errori 11; Turchia: battute sbagliate E 4! Il gruppo azzurro festeggia
7, vincenti 2, muri 6, errori 19. dopo la vittoria sulla Turchia:
tutte indicano il quattro, il poker
di vittorie al Mondiale FIVB.ORG

È un’Italia 4x4: sotto con la Cina


1Nazionale scatenata: 3-0 pure alla Turchia. Oggi con le olimpioniche per il primo posto
chia, che era considerato lo Alla vigilia del Mondiale ero fi­ del Grand Prix dello scorso an­
Gian Luca Pasini
LA GUIDA
spauracchio di questo rag­ duciosa sul fatto che sarebbe no, dove l’Italia fu seconda,
INVIATO A SAPPORO (GIAPPONE) gruppamento di Sapporo. Una venuto fuori tutto il lavoro fat­ n.d.r.). E sono convinto che
squadra fastidiosa, bene orga­ to negli ultimi mesi e spero che contro di loro sarà una partita

M
ezzogiorno di fuoco. nizzata, che aveva già dato di­ questo sia soltanto l’inizio! In bella e divertente. Le ragazze Dalle 12.20
Mezzogiorno di muro.
Mezzogiorno da pri­
versi dispiaceri alle azzurre campo tutte stiamo dando il
nella lunga estate appena tra­ massimo e sono felice che i
hanno una gran voglia di gio­
carla, questa gara. E ci arrivia­
diretta su RaiSport
mato. Quanto valgono le ambi­ scorsa. E invece – se si eccettua risultati stiano premiando i mo con una bella spinta. Que­ la sfida alla Zhu
zioni (e i sogni) dell’Italdonne un breve passaggio a vuoto nel nostri sforzi. Qualche ora di sta vittoria è stata molto im­
di Davide Mazzanti nel Mon­ secondo set – l’Italia è stata let­ riposo, si mangia, si dorme... portante per noi. E contro le ci­
diale giapponese lo scopriran­ teralmente travolgente e spie­ E poi si pensa alla Cina!». nesi sono certo che saremo
no (e lo scopriremo) poco do­ tata, asfaltando la squadra di ancora più accese...». Quello
po le 12 italiane, quando l’im­ Giovanni Gui­ ALCHIMIA che serve sarà la stessa intensi­
battuta Nazionale azzurra af­ detti, che nei pri­ «Abbiamo tà mostrata proprio contro la
fronterà la corazzata cinese di mi due set è riu­ LE FRASI giocato una Turchia. E una grande pressio­
Jenny Lang Ping, indimentica­ scita a restare in La forza di Sylla: partita molto ne a muro. Anna Danesi in pri­
ta e indimenticabile martello scia alle azzurre, creativa – ag­ ma linea (anche se lei mini­
d’acciaio di metà degli anni 80, prima di crollare «Che bello vincere giunge un mizza e si nasconde) , è stata
oggi guida tecnica della Cina. di schianto nel quando giochi bene. Davide Maz­ devastante (le statistiche uffi­
L’Italia giovane, sfrontata e terzo set, dove È il frutto del lavoro» zanti soddi­ ciali gliene hanno attribuiti 6),
rampante (che non ha perso non c’è stata let­ sfatto e fi­ ma tutta l’Italia ha toccato tan­ La cinese Zhu Ting, 23 anni
neppure un set nelle prime teralmente par­ Il c.t. Mazzanti: ducioso –, tissimo, finendo per mandare
(a.a.) Il Canada di Marcello
quattro gare di questa campa­ tita. «Quella con con grande co­ fuori giri le attaccanti avversa­
la Turchia – dice «La spinta giusta
Abbondanza supera Cuba
gna d’Oriente) sfida le campio­ raggio contro rie. e rimane in corsa
nesse olimpiche di Rio 2016. Myriam Sylla, per affrontare le la Turchia e per la qualificazione.
Alla squadra d’oro due anni fa esplosiva in cinesi, siamo pronti» questa cosa ATTACCO E quello che non ha PROGRAMMA Girone A
in Brasile la Cina fa ha aggiun­ campo come nel mi fa davve­ fatto il muro e la difesa a racco­ (Yokohama): Argentina-Olanda 0-3
to ancora centimetri (se possi­ carattere, anche con le compa­ ro ben sperare per il ma­ gliere palloni, l’Italia lo ha co­ (17-25, 17-25, 22-25),
Messico-Germania 0-3 (19-25,
bile!) e nuova tecnica. gne mentre racconta il succes­ tch con la Cina: ci arrivia­ struito in attacco chiudendo la 17-25, 22-25), Giappone-Camerun
so – è stata proprio una bella mo senza avere perso contesa con un importante 3-0 (25-19, 25-20, 25-11). Oggi: 6.40
TURCHE A TERRA L’Italia arri­ vittoria, abbiamo giocato mol­ neppure un set. Non so 52% di squadra, con delle Olanda-Messico, 9.10 Camerun-
va al big match che vale il pri­ to bene: era fondamentale per quale motivo, ma punte di 68% di Sylla e addi­ Argentina, 12.20 Germania-
mo posto nel girone, ma anche conquistare la vittoria e i tre quando le ragazze ve­ Miryam Sylla, rittura un grandissimo 80% Giappone. Classifica: Olanda 4-0;
un pezzetto non piccolo della punti per cercare di arrivare dono la Cina s’incen­ 23 anni, ancora di Danesi. Insomma Giappone, Germania 3-1; Messico,
qualificazione alla terza fase più avanti possibile. In stagio­ diano in modo partico­ schiacciatrice l’Italia è pronta a questo Camerun 1-3; Argentina 0-4.
Girone B (Sapporo): Bulgaria-
(quando le squadre che reste­ ne avevamo già affrontato di­ lare. È una squadra azzurra. Per lei mezzogiorno (italiano) di Italia 0-3, Turchia-Canada 3-0,
ranno in lizza saranno solo 6), verse volte questa squadra e contro cui abbiamo una media di 13 fuoco. Sapendo comun­ Cina-Cuba 3-0. Canada-Italia 0-3,
visto che nei primi due gironi i sapevamo che è una squadra sempre fatto molto punti nelle prime que che gioca una parti­ Cuba-Bulgaria 0-3, Turchia-Cina
risultati si mantengono e si che non molla. Ma io e le mie bene, in questi ulti­ tre partite che ha ta importante, ma non 0-3. Italia-Cuba 3-0, Bulgaria-
sommano, dopo una partita di compagne abbiamo messo in mi due anni (come giocato al ancora decisiva... Turchia 0-3, Cina-Canada 3-0.
grande intensità con la Tur­ mostra una grande pallavolo. dimenticare le finali Mondiale FIVB.ORG © RIPRODUZIONE RISERVATA
Turchia-Italia 0-3, Canada-Cuba 3-
1 (16-25, 25-13, 25-18, 25-20), Cina-
Bulgaria 3-1 (22-25, 25-22, 25-14,
25-17). Oggi: 6.40 Bulgaria-Canada,
IL GRUPPO 9.10 Cuba-Turchia, 12.20 (diretta
RaiSport) Italia-Cina. Classifica:

Che forza questo spogliatoio multinazionale


Italia, Cina 4-0; Turchia 2-2;
Bulgaria, Canada 1-3; Cuba 0-4.
Girone C (Kobe): Azerbaigian-
Trinidad e Tobago 3-0 (29-27, 25-16,
25-17), Sud Corea-Russia 0-3
(23-25, 20-25, 15-25), Stati Uniti-
ni animati giapponesi, tutte Thailandia 3-2 (25-17, 25-16, 23-25,
21-25, 15-11). Oggi: 6.40 Trinidad e
sono convintamente italiane e
DALLA GERMANIA ALLA NIGERIA: È SEMPRE AZZURRO
INVIATO A SAPPORO
orgogliose di esserlo anche se Tobago-Sud Corea, 9.10 Thailandia-

L
Azerbaigian, 12.20 (differita
a parola «integrazione» nessuna (per fortuna) rinnega 18.50 RaiSport) Russia-Stati Uniti.
in questi anni è stata usa­ le proprie origini e i propri le­ Classifica: Russia, Stati Uniti 4-0;
Sylvia
ta nelle maniere più di­ gami (come giusto che sia). E NWAKALOR Thailandia, Azerbaigian 2-2;
sparate e non sempre a propo­ dietro questa punta dell’ice­ Sud Corea, Trinidad e Tobago 0-4.
Nata Girone D (Hamamatsu): Portorico-
sito. Un punto di vista diffe­ berg della prima squadra, ci a Lecco Rep.Dominicana 0-3 (22-25, 17-25,
rente, che offre riflessioni sono tante altre ragazze (nel
Origine: 20-25), Kazakistan-Serbia 0-3
nuove, lo regala lo sport e in settore maschile questo feno­ Germania (18-25, 16-25, 13-25), Kenya-Brasile
particolare le Nazionali di pal­ meno è molto meno diffuso, Nigeria
0-3 (13-25, 10-25, 16-25).
lavolo. Come questa che Davi­ forse perché non si sono atti­ Paola Oggi: 6.40 Serbia-Portorico,
de Mazzanti ha portato qui in vati gli stessi meccanismi di EGONU 9.10 Rep.Dominicana-Kenya,
Giappone a giocarsi il Mondia­ raccolta e forse perché il nu­ Nata 12.20 Brasile-Kazakistan.
le. Delle 14 azzurre che vesto­ mero non è così straripante a Cittadella Classifica: Serbia 4-0; Brasile 3-1;
Rep.Dominicana, Portorico 2-2;
no e difendono l’azzurro, 5 come nel femminile), con al­ Origine:
Kenya 1-3; Kazakistan 0-4.
Ofelia Nigeria
hanno origini più o meno lon­ tre storie e altre origini. Per MALINOV FORMULA Alla seconda fase
tane dal nostro Paese. Ognuna tutte c’è la stessa convinzione. (7-11 ottobre) accedono le prime 4
Nata
con la sua storia e il suo baga­ Basta guardarle quando can­ a Bergamo di tutti i gironi. Le 16 squadre
glio personale, tutte ugual­ tano l’Inno di Mameli strin­ verranno divise in due gironi (E da
mente determinate a raggiun­ gendosi la mano, prima di ini­ Origine: A-D; F da B-C) portandosi dietro
Sara Myriam
Bulgaria tutti i risultati della prima fase. Si
gere il vertice schiaffeggiando ziare a schiacciare e a murare. FAHR SYLLA qualificano alla terza fase (14-16) le
una palla il più alto possibile. Fuori da ogni retorica già que­ Nata Nata prime tre dei due gironi e vengono
sto regala forti emozioni. Se a Kulmbach a Palermo sorteggiate in due gruppi da 3 con
PADRI C’è chi è figlia d’arte, poi dovessero continuare a Origine: Origine: le prime due che accedono alle
chi la pallavolo l’ha scoperta a vincere... Germania Costa d’Avorio Final Four di Yokohama del 19 e 20.
scuola, qualcuna si è innamo­ g.l.p. Valgono, vittorie, punti e quoziente
rata del volley tramite i carto­ © RIPRODUZIONE RISERVATA LEGO set per determinare le classifiche.
46 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
Golf R Dopo l’incidente in Ryder Cup GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 47

fIL PERSONAGGIO SEMBRO NOIOSO TACCUINO


BROOKS KOEPKA MA HO LAVORATO
PER GESTIRE
EUROPEAN TOUR
LE EMOZIONI
«Ho il cuore a BROOKS KOEPKA
Cinque azzurri
al Dunhill Links
Dopo la vittoria del Team

pezzi. Il giorno
TRE TITOLI MAJOR Europe a Parigi nella Ryder
Cup, riprende l’European Tour
te sul green: «Una decina di an­ con l’Alfred Dunhill Links
ni fa, quando andavo al college Championship, da oggi a

più brutto
­ ha raccontato ­, ero abbastan­ domenica in programma sui
za agitato. Potevo spezzare in tre percorsi dell’Old Course St.
due un bastone senza pensar­ Andrews, di Carnoustie e di
ci». Kingsbarns in Scozia. Si gioca

della mia vita»


con formula pro-am (un pro e
MATURATO Poi, la vita da pro­ un dilettante) e taglio dopo 54
fessionista lo ha aiutato matu­ buche. Cinque gli italiani in
rare sia come uomo che come gara: Matteo Manassero,

1Il giocatore Usa che ha colpito e


giocatore. Ed è stata proprio Edoardo Molinari, Renato
l’Europa, prima il Challenge Paratore, Andrea Pavan e Nino
accecato una spettatrice a Parigi: «Le Tour poi lo European, il suo
banco di scuola. Dopo il college
Bertasio. Nel field anche
Tommy Fleetwood, che ha
starò vicino. Non sono più una testa calda» a Florida State, invece che pro­
seguire con la classica strada
fatto coppia record con
Molinari, e Tyrrell Hatton, che
del professionismo in Usa, ha difende il titolo.
no stato molto fortunato a non scelto di mettersi alla prova sul
Federica Cocchi patire lutti o gravi incidenti. Challenge. E così, a poco più di DISABILI
Appena ho saputo, il mio sto­ 20 anni ha iniziato a girare per
Mondiali Blind

H
a vinto tre Major, due maco si è stretto». Delle conse­ il mondo dal Kenya al Kazaki­
quest’anno e uno la scor­ guenze dell’incidente ha sapu­ stan. Con quattro successi sul Da oggi a Roma
sa stagione, ma nell’ulti­ to solo una volta arrivato in Challenge Tour si è guadagna­ Il percorso del Golf Club Parco
ma settimana, Brooks Koepka Scozia, dove è in campo per il to la carta per lo European e de’ Medici di Roma ospita oggi
è stato protagonista delle cro­ Downhill Links: «Ammetto di dopo una vittoria al Turkish e domani il 12° World Blind Golf
nache per il grave incidente al­ non essere uno troppo attivo Open nel 2014 è tornato sul Championships, il campionato
la Ryder Cup quando, con un sui social o Internet — ha spie­ Pga dove, tra i suoi migliori mondiale per atleti non
tee shot sbagliato alla buca 6 gato il due volte vincitore dello amici c’è Dustin Johnson. «Di­ vedenti. La manifestazione e il
del Golf National è andato a Us Open —, quando ho con­ cono che ci sia stata una rissa precedente Italian Blind Open
colpire nell’occhio destro una trollato il telefono dopo il giro tra noi dopo la sconfitta a Pari­ rientrano nel Progetto Ryder
spettatrice che, adesso ha per­ di pratica ho visto una ventina gi contro l’Europa — ha detto Cup 2022 della Fig.
so la vista a seguito dell’esplo­ di chiamate e messaggi e mi so­ Brooks Koepka, 28 anni, con la donna colpita dalla sua pallina AP Brooks — non è assolutamente
sione del bulbo oculare. Scioc­ no spaventato. Poi sono stato vero. Siamo amici e non abbia­
cato per la notizia, il 28enne informato. Ho il cuore a pezzi». TENEBROSO Brooks, nato in tanze: «Sono certo che per mo litigato, in più amo alla fol­
Koepka, di solito piuttosto ri­ La donna ferita ha già iniziato Florida e arrivato al golf per molti io sia un tipo molto poco lia suo figlio. Il problema è che
servato, ha voluto affidare ai le procedure per fare causa agli «merito» di un incidente stra­ divertente e piuttosto moscio c’è gente che vuole trovare una
social il suo stato d’animo: organizzatori della Ryder Cup, dale in cui è rimasto coinvolto in campo — ha raccontato —, motivazione per la sconfitta
«Quando ho saputo che la si­ non ovviamente al giocatore: da bambino e per cui gli aveva­ ma è solo perché sono sempre degli Usa, dicendo che non era­
gnora Remande perderà la vi­ «Mi sono messo in contatto con no impedito sport di contatto, molto concentrato. Non mi ve­ vamo uniti e non andavamo
sta dall’occhio destro — ha la famiglia di Remande offren­ non è mai stato un tipo troppo drete mai eccedere in emozioni d’accordo. Ma l’unica vera ra­
scritto —, è stato il giorno peg­ do loro tutta la mia vicinanza e appariscente. Sempre piutto­ anche perché ci ho lavorato su gione perché abbiamo perso la
giore della mia vita. Non ho do­ l’aiuto di cui potrebbero avere sto chiuso, anche nel momento parecchio». Sembra infatti che coppa è che non abbiamo gio­
vuto affrontare grossi drammi bisogno. E’ stata una circostan­ dei trionfi Major non si è mai il giovane Brooks fosse una te­ cato abbastanza bene».
nella mia storia famigliare, so­ za davvero sfortunata». lasciato andare a grandi esul­ sta calda e non lesinasse scena­ © RIPRODUZIONE RISERVATA Tommy Fleetwood, 27 anni AP
48 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT
GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 49

TERZO TEMPO
1GHIACCIO: SHORT TRACK Primo test per i nazionali (Arianna Fontana in Florida) alla Courmayeur
Cup (500/1000/1500). Uomini: 1. Antonioli 68; 2. Viscardi 45; 3. Lüdtke (Ger) 24; 4. Giordano 24; 5.
Cassinelli 23. Donne: 1. Seidel (Ger) 68; 2. M. Valcepina 58; 3. Viviani 32; 4. Ioriatti 26; 5. Mascitto 23.

TENNIS: A PECHINO CICLISMO

Berrettini guerriero Tricolore crono


Ma cede a Edmund Tutti contro Moscon
1Oggi Fognini torneo femminile esce la Ste-
phens, massacrata sui social 1Oggi a Cavour
e Cecchinato (su dopo gli insulti alla Pavlyu-
chenkova al turno precedente
in Piemonte
Supertennis). per uno smash al corpo tiratole Donne: Longo
dalla russa. A Tokyo, invece, è
Del Potro il giorno dei ragazzi del ‘99, Borghini e Bussi,
che vedremo brillare alle Next
al Masters Gen Finals di Milano: Shapo- primatista dell’Ora
valov batte uno degli idoli del-

Q A
uestione di dettagli. l’adolescenza, Wawrinka, lessandro De Marchi
Matteo Berrettini do- mentre «Demon» De Minaur e Fabio Felline otto
vrà rinviare l’ingres- viene a capo del francese Si- giorni fa hanno parte-
so tra i primi 50, ma mon dopo avergli annullato cipato a Innsbruck al Mon-
la sconfitta di Pechino con il quattro match point. diale crono. Logico quindi
numero 16 del mondo Ed- ri.cr. attendersi che siano loro i
mund conferma la nuova di- © RIPRODUZIONE RISERVATA più accreditati sfidanti al
mensione dell’allievo di Matteo Berrettini, n. 58 Atp EPA campione italiano Gianni Gianni Moscon, 24 anni, impegnato nel Tricolore 2017 BETTINI
Santopadre, che è quella di Pechino. Uomini (2.943.000 e), 2° t.: Moscon (5° al Mondiale in li-
un giocatore ormai in grado cano i due italiani rimasti, Cec- Lajovic (Ser) b. Dimitrov (Bul) 6-4 2-6 nea) che oggi a Cavour, in DONNE Prima di loro, toccherà
6-4; Edmund (Gb) b. BERRETTINI
LA GUIDA
di stare al livello dei più for- chinato con Fucsovics e Fogni- 7-5 6-7 (2) 7-5; Krajinovic (Ser)
Piemonte, mette in palio la alle donne, con 25 atlete in ga-
ti. Il britannico, reduce da ni con Rublev (diretta dei due b. Lopez (Spa) 7-6 (5) 6-3; Del Potro sua maglia tricolore della ra. Presenti le tre medagliate
qualche ombra dopo un av- match su Supertennis dalle (Arg) b. Khachanov (Rus) 6-4 7-6 (4). specialità conquistata lo della scorsa edizione: Elisa
Ecco i migliori iscritti al
vio di stagione fulminante, 8.30). Intanto, con il successo Donne 7.165.000 , cemento), ottavi: scorso anno a Caluso. Tra Longo Borghini (oro), Elena
campionato italiano crono.
deve infatti tornare a espri- su Khachanov, Del Potro diven- Cibulkova (Slk) b. Stephens (Usa) l’altro, proprio Felline nel Cecchini (argento) e Silvia Val- DONNE (20,5 km) 12.00
mere un tennis superiore ta il quarto qualificato al Ma- 4-6 6-2 6-3; Sevastova (Let) b. Vekic 2017 conquistò la medaglia secchi (bronzo). Al via anche
(Cro) 6-3 6-2; 2° t.: Ka.Pliskova (Cec) Barbieri, 12.03 Bastianelli,
per piegare l’azzurro (auto- sters di fine anno dopo Nadal, b. Sasnovich (Bie) 6-3 6-4; Zhang
d’argento. Sui due giri del Tatiana Guderzo, terza al Mon- 12.04 Vigilia, 12.05 Bussi, 12.06
re di 10 ace) in due ore e 49 Federer e Djokovic: sarà la sua (Cina) b. Babos (Ung) 6-1 6-2; Woz- circuito (Cavour, Gemerello, diale strada, e Marta Bastianel- Confalonieri, 12.09 Ratto, 12.10
minuti, al termine di una quinta partecipazione, la pri- niacki (Dan) b. Martic (Cro) 7-5 6-3. Campiglione Fenile, Fenile, li, campionessa d’Europa in li- Pirrone, 12.16 Guderzo, 12.17
battaglia decisa sostanzial- ma dal 2013, per lui che è stato Tokyo (1.541.000 e, cemento), 2° t.: Cavour; totale 41 chilome- nea. Al via anche le giovani Eli- Balsamo, 12.19 Fidanza, 12.21
mente da un paio di punti finalista sconfitto (da Da- Nishikori (Giap) b. Paire (Fra) 6-3 7-5; tri) sarà interessante valuta- sa Balsamo, Marta Cavalli, Cavalli, 12.22 Valsecchi, 12.23
Medvedev (Rus) b. Klizan (Slk) 6-4 6-3: Cecchini, 12.24 Longo Borghini.
nel terzo set. Unica nota ne- vydenko) nel 2009. Stagione re anche la prova di Filippo campionessa italiana su strada
Raonic (Can) b. Watanuki (Giap) UOMINI (41 km) 13.00 Lizde,
gativa per Matteo, la diffi- già finita invece per il finalista Ganna, che proprio nelle ga- in carica ed Elena Pirrone, iri- 13.12 Frapporti, 13.13 Canola,
6-3 7-6 (2); Shapovalov (Can) b.
coltà prolungata a essere in- londinese dell’anno scorso, Wawrinka (Svi) 4-6 6-1 6-4; 1° t.: An- re contro il tempo potrebbe data di specialità e su strada tra 14.04 Ballerini, 14.06 Boaro,
cisivo con il rovescio, in par- Goffin, fermato da un proble- derson (Saf) b. Ebden (Aus) 4-6 7-6 (1) avere un grande avvenire su le juniores lo scorso anno. Cu- 14.09 Ganna, 14.10 Martinelli,
ticolare in risposta. ma al gomito destro: ora preci- 6-2; Kyrgios (Aus) b. Nishioka (Giap) strada, e Davide Martinelli. riosità per Vittoria Bussi, de- 14.11 Marangoni, 14.12 De
piterà oltre il 15° posto, con Fo- 7-5 7-6 (3); De Minaur (Aus) b. Simon In totale saranno 33 gli uo- tentrice del record dell’Ora. Marchi, 14.13 Cattaneo, 14.14
DELPO A LONDRA Oggi gio- gnini virtualmente 12°. Nel (Fra) 6-7 (1) 7-6 (5) 6-2. mini élite a prendere il via. c.ghis. Felline, 14.15 Moscon.

GAZZANEWS HOCKEY GHIACCIO


Stasera all’Agorà Major League:
BASEBALL
Oggi a Lonato
PARALIMPICI: TIRO

ATLETICA: CASO INTERSEX c’è la Supercoppa Colorado avanza via ai Mondiali


NazioniUnitecontrolaIaaf È Milano-Renon al 13° inning di para trap
IndifesadellaSemenya ● Si assegna oggi (ore 20.30)
il primo titolo della stagione: Mila-
no (vincitore dell’ultima coppa
● Tony Wolters, ricevitore di
riserva di Colorado, al 13° inning e
dopo 4h55’ (il match più lungo in
● (a.fr.) Al Trap Concaverde
di Lonato del Garda (Bs), da
oggi (inaugurazione alle 17
● Si muovono anche le Nazio- meno che, tramite cure mirate, Italia) e Renon (dell’ultimo scu- postseason al Wrigley Field di con Giusy Versace) il 1°
ni Unite: tre dirigenti esperti non muti i propri parametri. La detto), si affrontano all’Agora per Chicago) ha firmato la valida del Mondiale di para trap. Da
in diritti umani hanno scritto sudafricana ha presentato ricor- la 17a Supercoppa (replica della 2-1 della partita di wild card della domani le gare, coi primi 75
una lettera a Seb Coe, presi- so al Tas, parlando di regola «di- sfida 2017, quando gli altoatesini National League, Cubs-Rockies. piattelli, sabato i restanti 50 e
idente della Iaaf, condannan- scriminatoria, irrazionale e ingiu- vinsero 8-3). Entrambe stanno Wild card - American: NY dalle 15 le finali (diretta tv su
do il nuovo regolamento circa stificabile». Nella lettera si affer- avendo un avvio di Alps/serie A Yankees-Oakland (ieri nella notte RaiSport). In pedana 57 atleti
la classificazione delle atlete ma che il nuovo regolamento difficile: il Milano è 17° e ultimo italiana). National: Chicago Cubs- di 17 Paesi. Questi gli azzurri
intersex che, atteso in essere «mette le donne coinvolte a ri- con quattro k.o. in altrettante Colorado 1-2 (al 13°). Division di coach Barberini: il tricolore
dal 1° novembre, potrebbe schio di ripercussioni che vanno partite (martedì sera ha perso 5- Series (al meglio di 5) - National. in carica Lai, Fedrigucci e
portare alla squalifica di chi ben oltre l’impossibiità di gareg- 3 in casa del Lustenau ora capo- Oggi/domani. Gara-1/2: Milwau- Redaelli (cat. SG-S sitting
presenta alti livelli di testoste- giare, rinforzando stereotipi ne- lista), il Renon è 11° con due vitto- kee-Colorado; Los Angeles-Atlan- seduti sulla carrozzina); Cuciti,
rone «perché, in termini ago- gativi, stigmatizzando che le atle- rie in 5. Intanto in Ebel, sempre ta (gara-1 Ryu c. Foltynewicz, di- Spagnoli e Talamo (cat. SG-L,
nistici, gode di enormi vantag- te intersex non sarebbero donne martedì, il Bolzano, in un recupe- retta Dazn alle 2.30). American. menomazioni arti inferiori);
gi». Al centro della situazione e che per diventarlo dovranno ro del 6° turno, ha vinto 3-2 a Domani. Gara-1: Houston- Nespeca, Bortolin e Poli (cat.
c’è Caster Semenya, doppio ricorrere a trattamenti medici Innsbruck e ora, con 4 successi, Cleveland (Verlander c. Kluber, SG-U, menomazioni arti
oro olimpico e triplo mondiale non necessari, con conseguenze Caster Semenya, 27 anni, è 3°. Domani (ore 19.15) riceverà diretta Dazn ore 20.05); Boston superiori). In contemporanea
degli 800, che sarà sospesa a negative per la propria salute». due oro olimpici negli 800 GETTY il Vienna, domenica lo Zagabria. c. vinc. NY Yankees-Oakland. il Grand Prix internazionale.

IPPICA: NUOTO: 3-4 NOVEMBRE FORMULA 1 ● Sarà una Ferrari rinnovata campi della tecnologia e
quella che vedremo nel gran dell’innovazione in senso
Ringostarrok Meeting Bolzano Nuova livrea premio del Giappone, di cui
domani a Suzuka si disputano
smoke-free, con l’obiettivo di
arrivare un giorno a
perNewYork Dopo un anno per la Ferrari le prime prove libere. Sarà sostituire le sigarette.
innovata nell’estetica: cambia
UrloaVecchione ecco Martinenghi in Giappone infatti la livrea della SF71H. Il
MIBAC
rosso ovviamente non si tocca
POLO MUSEALE DEL LAZIO
● (lu. migl.) Ieri ad Amburgo ● Presentato il meeting di — ci mancherebbe altro — Piazza San Marco, 49 - 00186 Roma
Ringostarr Treb ha superato Bolzano del 3-4 novembre in compare però qualche nuovo Estratto di Avviso di aggiudicazione di appalto
Oggetto: Avviso di aggiudicazione della procedura
la prova di qualifica (in sulky vasca corta, primo test azzurro in inserto di colori diversi, in aperta per l’affidamento del servizio di pulizia e di
Wim Paal) per l’international vista dei Mondiali del 7-11 particolare alcuni bianchi sul igiene ambientale del Museo Nazionale di Castel
Sant’Angelo, Lungotevere Castello n.50, 00193
Trot del 13 ottobre a New Ringostarr e Paal ad Amburgo dicembre a Hangzhou (Cina). cofano motore e sull’ala Roma C.I.G. 69853079AF. Soggetto aggiudicato-
York, percorrendo i 2200 Sarà l’occasione del rientro di posteriore. re: Mibac – Polo Museale del Lazio – Piazza San
Marco, 49 – 00186 Roma tel.06/69994251 e fax
metri 1.14.6, ma con un ultimo Urlo dei Venti, al posto Nicolò Martinenghi dopo Il tutto in ossequio allo sponsor 06/.69994342. Soggetto aggiudicatario: Pulitori e
giro molto veloce da 1.11. dell’infortunato Bellei, sabato a l’infortunio che lo ha fermato un principale, ovvero Philip Morris Affini SPA Global Service, Via A. Grandi, 2 – 25125
Brescia. Descrizione dell’appalto: Servizi di pulizia
Soddisfatto l’allenatore Jerry Roma nel Turilli. anno. Ritrova Fabio Scozzoli e gli International. La cui e di igiene ambientale per un periodo di 12 mesi.
Riordan: «Questa prova ha In vista dell’Arc di domenica a altri protagonisti europei Piero collaborazione con Maranello è È prevista la opzione di proroga per un periodo
massimo di sei mesi, e comunque limitatamente
completato la preparazione e Parigi, infine, supplementata ieri Codia, Margherita Panziera, già stata a inizio stagione al tempo, strettamente necessario alla conclusione
quindi partiamo con fiducia». al costo di 120 mila euro Sea Of Elena Di Liddo, nonché Martina estesa fino al 2021. della procedura per l’individuazione di un nuovo
contraente, ai sensi dell’art. 106 comma 11 del D.l-
Ieri sera Ringostarr Treb è Class, la 3 anni allevata in Italia Carraro, Laura Letrari, Zaccaria Il cambio di colorazione sta ad gs. n. 50/2016. Informazione sul valore del con-
stato trasferito via van in (Razza del Velino) e vincitrice di Casna e Stefano Ballo, gli indicare un cambio anche tratto d’appalto/lotto (IVA esclusa): Valore totale
del contratto d’appalto/del lotto: 370 214.66 EUR
Olanda, non molto distante da Oaks irlandesi e Yorkshire Oaks. statunitensi Stewart e Neal, il nell’attività dello sponsor. Si comprensiva dell’opzione di proroga IVA esclusa.
Liegi da dove domani mattina OGGI Galoppo: Firenze (15.35, brasiliano Santana, il tedesco parla di un nuovo corso Luogo di esecuzione: Museo Nazionale di Castel
Sant’Angelo. Data di spedizione dell’avviso per la
prenderà il volo per New York. quinté alle 18.20: 3-5-6-1-9-12). Razeto e nazionali svizzeri. dell’azienda, intenzionata a pubblicazione nella GUCE 08/08/2018.
Sul fronte italiano, sarà Trotto: Bologna (15.25) e San Intanto domani a Budapest 4a Si prepara la nuova livrea della trasformare le sue attività Roma 04/10/2018.
La direttrice – dott.ssa Edith Gabrielli
Roberto Vecchione il driver di Giovanni Teatino (15). tappa di Coppa del Mondo. Ferrari, in pista da domani commerciali, soprattutto nei
50 Triathlon R Speciale GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

1Il campione IL PERCORSO

tedesco e
l’azzurro a Santa Correnti in acqua
Margherita
di Pula, il 27-28
Vento in bicicletta
ottobre E le insidie di corsa
1Il direttore di gara Mentasti: «I riverberi della
Alberto Fumi luce di ottobre saranno iniezioni energizzanti»

U
na tradizione che si ri­
spetta e si ripete puntual­
mente: l’ultimo weekend
di ottobre è tempo di Challenge
Forte Village Sardinia: 27­28 le
date in cui il resort di Santa
Margherita di Pula ospiterà la
6a edizione della gara su distan­
za media che l’anno scorso ha
visto ai nastri di partenza 600
atleti e 40 staffette con 37 na­
zioni tra cui Australia, Sud Afri­
ca, Filippine, Brasile, Libano,
Israele, Ecuador (il 48% dei
partecipati era straniero). Non
solo Challenge, ma anche gara
sprint, con 300 atleti previsti
come lo scorso anno, e il Dua­
thlon Kids, dedicato ai giovani.
Un tratto spettacolare dei 90 chilometri della frazione di ciclismo del Challenge Forte Village Sardinia All’ultimo Challenge parteciparono 600 atleti e 40 staffette
I PRO Il parterre degli atleti éli­

Forte Village 2018 I


te è già fitto: spicca il nome di percorsi del Challenge mare sono le tinte con cui è di­
Sebastian Kienle, campione del Forte Village Sardinia pinta la gara. «Sono un prealpi­
mondo di Ironman a Kona nel sono mozzafiato. Non ci no di Varese, mezzosangue li­
2014 e iridato nell’Ironman sarebbe nulla da aggiunge­ gure, segno zodiacale Bilancia,
70.3 nel 2012 e nel 2013. Sarà re, entrare nei dettagli dei ma qui ho trovato l’equilibrio:

Kienle e Degasperi
l’uomo da battere, seppure re­ tracciati che ogni anno la­ vedrete che anche gli atleti ap­
duce dalle fatiche mondiali di sciano di stucco i parteci­ prezzeranno come me questo
Kona, ma soprattutto avrà tutti panti risulterebbe ridon­ tracciato — continua Mentasti
gli occhi addosso: per chi prati­ dante. Certo, si tratta di una — negli ultimi chilometri di ci­
ca triathlon di lunga distanza, il gara esigente: lungo i 1900 clismo, i riverberi della luce di

pronti alla sfida


tedesco è un mito e di certo non metri in acqua si incontrano ottobre saranno iniezioni ener­
si farà pregare per esprimere correnti che potrebbero gizzanti, ma occhio che il per­
tutto il suo potenziale sull’esi­ trarre in inganno anche i corso richiede tanti watt. Pen­
gente percorso ciclistico. Gli nuotatori più esperti, il ven­ sate che molti tornano il giorno
daranno battaglia i francesi to e l’orografia ondulata dei dopo la gara sul tracciato per
Cyril Viennot e Sylvain Sudrie 90 km del segmento ciclisti­ goderselo in tutta tranquillità e
oltre all’azzurro Alessandro perdibile per tutti gli appassio­ tivi e scarpe da tennis. Il risulta­ co richiedono capacità di ge­ scattare le foto ricordo».

LA GUIDA
Degasperi, amatissimo in Sar­ nati di multisport. Il Forte Villa­ to è clamoroso: ti fermi a guar­ stione tattica e una grande
degna, e al tedesco Andi Bo­ ge si prepara ad abbracciare gli dare incantato, scopri che gamba, i 21 km della frazio­ CORSA La parte a piedi non è
echerer, protagonista a Cervia sportivi, villaggio ideale per questa veste è affascinante co­ ne podistica sono ricchi di da meno, un anello che va a
un paio di settimane fa. In am­ una festa agonistica di fine sta­ me quella più consueta». C’è Iscrizioni on line insidie, tra cui diversi cambi toccare luoghi densi di storia,
bito femminile, le britanniche gione, offre la possibilità di tra­ tutto per far respirare il clima
Laura Siddal e Chantal Cum­ scorrere un fine settimana al­ del grande appuntamento ai
fino al 14 ottobre di superficie e curve secche,
ma gli scorci che accompa­
dalla Torre Saracena di Santa
Margherita, alle rovine romane
(al.f.) Gare per tutti i gusti durante
mings reciteranno il ruolo delle l’insegna del triathlon all’inter­ presenti: vip e campioni che l’ultimo fine settimana di ottobre
gnano gli atleti dal primo al­ di Nora conservate benissimo,
favorite, ma pro­ no di una delle passeggiano nelle zone di gare, al Forte Village. l’ultimo metro di gara rega­ una bella cartolina dell’isola in
veranno a insi­ strutture alber­ sistemi di live tracking per se­ lano tante emozioni. pochi chilometri. Challenge
diarle le nostra­ LA STAFFETTA ghiere più presti­ guire in tempo reale la competi­ TRIATHLON SPRINT Forte Village si trasforma an­
ne Margie Santi­ In gara anche tre giose del piane­ zione e tutti i servizi della strut­ Si comincia sabato 27 con il PANORAMI «Il circuito di che in un momento di festa sar­
maria, Irene Co­ ta. «È davvero tura a completa disposizione. triathlon sprint che partirà alle gara sembra essere ogni da: dal folklore con i balli in co­
l e t t o e l a velisti di Luna stupendo vedere 10, alle 15 spazio alle nuove leve
giorno diverso — racconta stume tipico, al ricco pasta par­
beniamina di ca­ Rossa: Davide la trasformazio­ DONNE Prosegue anche l’inizia­
con il Duathlon Kids dedicato ai
giovani. Andrea Mentasti, direttore ty che quest’anno riserverà al­
sa Elisabetta Cannata, Matteo ne del resort du­ tiva promozionale del triathlon di gara e responsabile del cune sorprese e poi, lungo le
Curridori. Celon e Francesco rante l’evento — verso l’universo femminile: do­ CHALLENGE comitato organizzatore, ma strade, gli alunni delle scuole
Bruni racconta Andrea menica mattina, durante il tria­ Domenica 28, alle 8, scatta la anche multisportivo prati­ elementari delle località attra­
OCCASIONE Al Mentasti, re­ thlon medio, ci sarà il Challen­ sesta edizione del Challenge Forte cante — l’isola offre tanto, versate dalla gara, che espor­
via anche una sponsabile del­ ge Women, una camminata lu­ Village (distanza media), alle 10, il ogni giorno cambia legger­ ranno le bandiere delle nazioni
Challenge Women mentre a
staffetta composta da tre velisti l’organizzazione del triathlon dico­motoria di 5 km per sole partire dalle 15, l’immancabile mente il clima e di conse­ rappresentate, ideate e realiz­
di Luna Rossa, Davide Cannata, — Il Forte Village è come una donne organizzata in collabo­ barbecue durante il quale guenza variano anche i colo­ zate in maniera fantasiosa da­
Matteo Celon, Francesco Bruni, bella donna: durante tutta la razione con Commissione Don­ verranno effettuate le ri, le ombre, le sfumature. gli stessi ragazzi. Una maniera
pronti a gettarsi nella mischia stagione indossa il vestito da na della Fitri, il cui ricavato sa­ premiazioni. La vegetazione è semprever­ curiosa, gentile e calorosa per
del triplice, tornerà a cimentar­ sera e i tacchi, è elegante, im­ rà devoluto alla campagna Na­ de, ma ogni momento è di­ dare il benvenuto a chi viene da
si sul tracciato sardo Alex Za­ peccabile. Durante il triathlon, stro Rosa dell’Airc. Impossibile ISCRIZIONI verso dal precedente, ogni lontano. Perché il triathlon, al­
Le iscrizioni, che si possono
nardi, fresco autore della mi­ invece, con le strade tappezzate non farsi coinvolgere da questo effettuare sul sito angolo sembra essere sem­ la fine, è uno sport pronto ad
glior prestazione mondiale di di moquette rossa, i cartelli a movimentato fine settimana: al fortevillagetriathlon.com, sono pre nuovo, mai noioso: tutto abbracciare tutti e la Sardegna
Ironman, e sarà al via Giovanni ogni angolo e gli oltre 400 vo­ Forte Village la festa è davvero aperte fino al 14 ottobre e sono si trasforma continuamen­ è il suo stadio naturale ideale.
Achenza, medagliato olimpico lontari, questa bella donna de­ per tutti. ancora disponibili i pacchetti te». Il verde della montagna al.f.
a Rio 2016, ma l’occasione è im­ cide di vestirsi con shorts spor­ © RIPRODUZIONE RISERVATA soggiorno + gara. e le varie tonalità di blu del © RIPRODUZIONE RISERVATA
Boxe R Il personaggio GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 51

FOCUS CONTENUTO
PREMIUM

Arum
LE PERLE DEL MANAGER
DEI FENOMENI

DE LA HOYA-CAMACHO
● 1997, MONDIALE DEI WELTER
Arum con Hector «Macho» Camacho (che
lo abbraccia) e il suo pupillo De la Hoya AFP

Bob Arum tra Jimmy Ellis, a sinistra, a Muhammad Ali, durante la presentazione del match che si disputò il 26 luglio 1971 all’Astrodome di Houston GETTY

SOLDI, TALENTI
«Ma perché suo figlio vuole
continuare a servire la causa di
quell’ebreo?». Quando si trova-
rono nella stessa stanza d’alber-
go per contrattare il mondiale

E PASSIONE
fra Oscar De La Hoya (Arum) e
Felix Trinidad, non si rivolsero DE LA HOYA-MOSLEY
la parola: discutevano attraver- ● 2003, MONDIALE SUPERWELTER
so i loro collaboratori. Invece Bob Arum tra i due pugili prima del Mondiale

DA ALI A PACQUIAO
l’anno scorso, ormai anziani, si del settembre 2003 a Las Vegas AFP
sono seduti uno al fianco del-
l’altro in una trasmissione di
Espn dove si sono simpatica-
mente bacchettati e incensati.

I SUCCESSI CON MUHAMMAD, LA RIVALITA’ CON I PREDILETTI Quando gli chie-


diamo quali fra le centinaia di

KING, IL RIMPIANTO DI KINSHASA: A QUASI 87 ANNI pugili sfilati alla Top Rank siano
stati i suoi favoriti, riflette solo

IL CELEBRE PROMOTER E’ ANCORA IN PISTA. LA SUA per qualche secondo: «Ali. Ma


ho nel cuore anche Hagler, che

PROSSIMA SCOMMESSA PARLA ITALIANO: VIANELLO


ora è mezzo italiano; Oscar De
La Hoya e Alexis Arguello». Fra
le sue imprese più leggendarie,
enfatizza l’aver creduto nella
LA SAGA DI PACQUIAO
seconda carriera di Foreman,
● 2009, MONDIALE CON HATTON
IL RITRATTO di che grazie a lui nel 1994 tornò a
Bob Arum festeggia il titolo dei superleggeri
MASSIMO LOPES PEGNA vincere il Mondiale dei massimi
con Pacquiao, l’ultimo suo grande big AFP
a quasi 47 anni contro Michael

F
ra due mesi compirà 87 Moorer. E il giorno in cui pro-
anni, ma Bob Arum non mosse l’integrazione nello sta-
arretra di un passo, come dio di Pretoria con il Sudafrica
da oltre mezzo secolo suggeri- ancora in stato di apartheid.
sce di fare ai suoi pugili sul ring. Aveva organizzato l’incontro fra
L’altro giorno il suo faccione pa- il bianco locale Gerrie Coetzee e
cioso e il sorriso furbo erano l’americano nero John Tate
sbucati a Oakland, in Califor- pensando all’allettante lato eco-
nia, alla conferenza stampa dei nomico, sottovalutando l’aspet-
supermosca Ancajas e Santia- to razziale. Quando negli Usa i
go. In un certo senso, boxe mi- leader, come Jesse Jackson e Al
nore. Alla sua celebre Top Rank, Sharpton, lo accusarono di ap-
dopo che se n’è andato Manny poggiare la politica sudafrica-
Pacquiao, manca la grande star, na, Arum si rese conto dell’erro-
ma nella scuderia rimangono in re commesso. «Allora andai in LA SFIDA DEL SECOLO
più di 80. Sempre a caccia di ta- conferenza stampa e inventai ● 2015, PACQUIAO-MAYWEATHER
lenti in tutto il mondo, Arum: che il ministro dello Sport mi Bob Arum con Pacquiao prima del match
l’ultimo entrato è il nostro Gui- aveva assicurato che avrebbe con Mayweather, il più ricco di sempre AFP
do Vianello (non c’è ancora l’uf- permesso l’ingresso anche alle
ficialità: 5 anni di contratto e Bob Arum nel ’66 a Toronto organizzai Ali KINSHASA E KING Dopo quel persone di colore. Quando il go-
debutto al Madison Square Gar- con l’altro contro Chuvalo. Fu il mio primo primo match con Ali, sarebbe ri- verno smentì, dissi che avrei
den di New York previsto l’8 di- grande incontro e anche la prima volta masto nell’ombra del Più Gran- onorato quel contratto, ma che Guido
cembre). promoter Don che vidi la boxe dal vivo». Che de in altre 24 occasioni, ma gli non avrei mai più organizzato Vianello,
King prima non volesse più il ruolo di gran- sfuggì quella poi diventata sto- un match nel loro Paese. Un pa- 24 anni,
L’ITALIA E ALI Con la voce bas- del Mondiale de accusatore gli fu chiaro già rica: anno 1974, Ali contro Fore- io di giorni dopo accettarono le il massimo
sa e rassicurante Bob spiega: tra De La nel 1963, quando dopo aver in- man, «The rumble in the jun- mie condizioni». L’ultimo fiore italiano
«Ora con YouTube non ci sono Hoya e Chavez criminato un banchiere, questi gle» a Kinshasa, in Zaire. Rac- all’occhiello è l’organizzazione ingaggiato
più segreti. Arrivano le segnala- del 1996: si suicidò. Anni dopo Bob con- conta: «Don King fu più abile di della sfida supermilionaria fra da Arum ACTIVA
zioni e a noi basta metterci da- sullo sfondo, fessò: «Provai profonda vergo- me. Mi soffiò l’affare offrendo 5 Mayweather e Pacquiao del
vanti al computer per osservare un Mike Tyson gna e capii che quello in procu- milioni di dollari a entrambi, a 2015. C’è una sua frase diventa-
decine di video». Rispolvera le spettatore AP ra non era più il mio lavoro». quei tempi cifre poco realisti- ta cult che lo descrive perfetta-
memorie italiane: «Ho lavorato che. Ma poi Don riuscì a coin- mente: «Ok, ieri vi ho racconta-
tanto con Rodolfo Sabatini e ho volgere e a farsi aiutare econo- to un sacco di bugie, ma oggi vi
bellissimi ricordi di Nino Benve-
nuti e Nino La Rocca». L’ex av-
vocato cresciuto a Crown Hei-
clic micamente dal dittatore Mobu-
tu. Quel match è uno dei miei
più grandi rimpianti. Anche se
sto dicendo la verità». Ci dice
che la boxe, nonostante la popo-
larità e la concorrenza delle arti
ghts, il quartiere ebreo ortodos- DAMIANI COMPIE SESSANT’ANNI la vittoria di Ali stemperò quel- marziali, ha un futuro impor-
so di Brooklyn, di talento se ne IRIDATO DA PUGILE E POI DA C.T. l’amarezza». La rivalità con Don tante: «Perché è uno sport glo-
intende. Fino a 35 anni non ave- King è stata una vera guerra di bale, come il calcio». Ed è certo
va mai visto un match di boxe, ● Altro compleanno eccellente per la boxe potere. Fra il 1970 e metà degli di riuscire a organizzare ancora
ma la noble art l’aveva studiata italiana: oggi compie 60 anni Francesco Anni 90 si sono contesi i mon- tanti incontri: «Il segreto della
a fondo quando era procuratore Damiani. Argento mondiale 1982 (quando batté diali più prestigiosi, cercando di mia longevità? La marijuana. La
distrettuale sotto Robert Ken- Stevenson in semifinale) , argento olimpico nel rubarsi i pugili a vicenda. Bob fumo da quando avevo 35 an-
nedy e fece le pulci a certe truffe 1984, da pro’ è stato campione d’Europa e poi tentò di soffiare Julio Cesar ni». Ma il suo grande desiderio è
legate alla sfida dei massimi del iridato dei massimi (versione Wbo) con un Chavez a Don, e King provò a un altro: «Esserci quando Pac-
’62 fra Sonny Liston e Floyd Pat- record di 30-2. Da c.t. azzurro ha guidato la convincere Marvin Hagler a quiao diventerà presidente del-
terson. Ci dice: «In seguito mi generazione d’oro di Cammarelle e Russo combattere per lui. Andò dalla le Filippine».
presentarono Muhammad Ali e mamma di Marvin e le disse: © RIPRODUZIONE RISERVATA
52 AltriMondi R GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

TASCABILI
toimmuni.

#
IL TEMA Insomma, qualcosa di
DEL GIORNO straordinario e dav-
vero affascinante e
IN 5 PUNTI che però - fateci caso - si colle- IL NODO DEI CONTRIBUTI
ga strettamente ai Nobel per
I RICONOSCIMENTI la Medicina e per la Fisica as- Genova, l’ira degli sfollati:
DI STOCCOLMA segnati dall’Accademia di
Stoccolma lunedì e martedì. lunedì in piazza per il ponte
In che senso? Nel senso che so-
no tutti riconoscimenti rivolti Attesa per il commissario
non agli studi teorici, ma che
tengono conto della quotidia-
nità delle persone, dei benefi-
ci che la scienza può portare
con applicazioni rivoluziona-
rie eppure rivolte alla carne vi-
va dell’umanità. Il Nobel per la
Medicina è stato assegnato,
così, all’americano James P.
Allison e al giapponese Ta-
suku Honjo Allison per aver
sbloccato il sistema immunita-
rio e averlo trasformato imme-
diatamente in un alleato nella
lotta contro il cancro, mentre
La scienziata americana Frances H. Arnold, 62 anni, una donna premio Nobel per la Chimica: è la quinta volta AP quello per la Fisica è andato a Sopralluogo nella zona del Ponte Morandi ANSA
Arthur Ashkin, Gérard Mou-

La svolta del Nobel:


rou e Donna Strickland (uno ● Dopo l’esclusione dalla ricostruzione del
statunitense, un franco-ame- viadotto, Autostrade sta rimodulando la seconda
ricano e una canadese) per gli tranche dei contributi a fondo perduto agli
studi sul laser che oggi per- sfollati, per il crollo del Ponte Morandi di Genova,
mettono di superare disturbi che ha provocato 43 morti, il 14 agosto scorso.

premia la vita reale


come la cataratta o il glauco- Secondo gli esponenti del comitato di sfollati,
ma dell’occhio con interventi «è evidente che si stanno chiudendo i rubinetti.
praticamente ambulatoriali. Il nostro timore è che siano a rischio anche gli

#
indennizzi sulle case». Lunedì 8 saranno in piazza
C’è un secondo aspet- anche loro per una manifestazione. Intanto, si

e le donne d’ingegno
to che accomuna i No- attende ancora il nome del commissario per la
bel: ci sono le donne. ricostruzione, dopo che le quotazioni di Claudio
La Arnold è la quinta donna Gemme, il manager Fincantieri, sono calate. Tra i
nella storia a ricevere il pre- nomi in agenda, quello del sindaco di Genova,
mio per la chimica; la Strick- Marco Bucci, e del fisico Roberto Cingolani.
land è la prima fisica a vincer- E intanto oggi riapre la ferrovia sotto il Morandi.

1Dopo gli studi sulla Fisica, un’altra scienziata viene scelta lo dopo 55 anni, e sono solo
tre in un secolo. Una scelta che

per la ricerca sulla “chimica verde”: è la quinta nella storia


non può essere casuale. Una
volontà quasi politica di voler LA BIMBA MORÌ IN UNO SCHIANTO
abbattere difficoltà, barriere e
pregiudizi, di voler riconosce- In auto senza il seggiolino

5
di MASSIMO ARCIDIACONO Smith, 71 anni, oggi è professo- re la forza dell’intelligenza,
re emerito dell’università del dell’intuizione, del talento per Condannati pure i genitori
Missouri, ma in passato ha lavo- quel che sono: un dono che
ENZIMI E VIRUS PER FARMACI E CARBURANTI rato anche ad Harvard e all’uni- non conosce sessi, ceti, né raz- ● La loro bimba, di appena un anno e mezzo,
versità di Cambridge (quella nel ● Sono cinque ze. non era stata sistemata sul seggiolino dai
Arnold, Smith e Winter premiati per le ricerche

#
Massachusetts, non quella in- le donne genitori e perse così la vita in un incidente,
sugli enzimi alla base dei biocarburanti o glese). Studiando i virus che in- che finora Può aver influito il mo- nel Comasco. Ora il papà e la mamma hanno
di antitumorali. Come per la Medicina e la Fisica fettano i batteri riuscì a trasfor- hanno ricevu- vimento del #MeToo, patteggiato una condanna a 16 mesi, la stessa
scelti studi che hanno effetti sulla quotidianità marli in “fabbriche” di proteine to un premio la convinzione che la del giovane che causò l’incidente, che era stato

#
(la tecnica chiamata phage di- Nobel per scienza, appunto, non può sta- trovato con un tasso alcolemico superiore a
L’Italia si arrovella sul di quelle reazioni chimiche che splay) aprendo la strada allo svi- la chimica re rinchiusa in torri d’avorio quello consentito dalla legge. La piccola Aurora,
Def del governo Conte permettono di manipolare la luppo delle biotecnologie e del- ma deve calarsi nella società. che viaggiava sul sedile davanti tra le braccia

70
che adesso sembra natura in modo da ottenere bio- le nanotecnologie (per esem- Può darsi. Anzi, senz’altro. della madre, perse la vita la notte tra il 2 e il 3
cambiare di nuovo, dopo le ti- carburanti, nuovi materiali, an- pio, usando quei batteri per ma- Quest’anno, per la prima volta maggio dello scorso anno a Vighizzolo di Cantù.
rate d’orecchie dell’Unione eu- ticorpi ad alta precisione o an- nipolare i metalli). Winter, da 70 anni, non sarà invece as-
ropea (e di cui parliamo nella che farmaci antitumorali. Il pri- sessantasettenne, è professore segnato il Nobel per la Lettera-
pagina seguente), ma a noi oggi mo di quei tre nomi è quello di emerito del Laboratorio di Bio- ● Quest’anno tura. Il francese Jean-Claude LE ACCUSE DEL NEW YORK TIMES
intriga di più il Nobel per la Chi- una donna. Alla Arnold, 62 an- logia Molecolare del Medical per la prima Arnault, marito di una delle
mica assegnato agli americani
Frances H. Arnold e George P.
ni, insegnante di Ingegneria
chimica, bioingegneria e bio-
Research Council a Cambridge:
capì che utilizzando le tecniche
volta in 70
anni il Nobel
più influenti giurate del pre-
mio, proprio lunedì è stato
«Trump ha eluso le tasse»
Smith e al britannico Sir Gre- chimica al California Institute di Smith si potevano creare per la Lettera- condannato a due anni di car- Le indagini a New York
gory P. Winter per i loro studi of Technology (Caltech) va me- nuovi farmaci, ed è riuscito a tura non viene cere per stupro, dopo le accu-
sulla cosiddetta chimica verde. tà del premio per i suoi studi - controllare gli anticorpi per assegnato se di 18 donne. Lo scandalo ● Dopo le accuse mosse dal New York Times,
Ci interessa, aldilà della enor- iniziati negli Anni 70 - che han- “spingerli” a svolgere determi- aveva portato alle dimissioni lo Stato di New York vuole vederci chiaro sulla
me importanza dei loro studi, no permesso di controllare gli nate funzioni. Uno di essi, l’ada- di metà della giuria e quindi al presunta elusione fiscale del presidente degli
per alcuni risvolti che riserva- enzimi. limumab, oggi è approvato per venir meno del quorum utile Usa, Donald Trump, e ha deciso di indagare per

#
no le scelte operate quest’anno curare artrite reumatoide, pso- per l’assegnazione del premio. approfondire la questione. Il Dipartimento per
a Stoccolma. Ma andiamo con Smith e Winter si divi- riasi, malattie infiammatorie. È piacevole pensare che la vita la tassazione e le finanze vuole accertare se
ordine. dono l’altra metà per le Ma dopo il suo anticorpo dal no- reale che non si annuncia e davvero Trump negli Anni 90 abbia aiutato i
Arnold, Smith e Winter lavo- ricerche condotte sulla me impronunciabile, altri ne so- non bussa alla porta, così, ab- genitori ad aggirare il fisco, per ereditare più
rano sui “registi dell’evoluzio- genetica dei batteriofagi e sugli no arrivati e sono utilizzati con- bia indotto l’Accademia ad oc- soldi del dovuto. «Il fallimentare New York
ne”, cioè sugli enzimi alla base anticorpi. tro i tumori e le malattie au- cuparsi della vita reale. Times ha fatto qualcosa che non ho mai visto
prima», il tweet polemico del presidente Usa.

NE
EDIZCIOALE
SPE I INE
12O4NPFAOTO I
G
C RDIBIL
IMPE
AltriMondi R GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 53

LA PREMIER INGLESE

Manovra, il governo ALLARME DEFAULT

cambia idea sul deficit


In calo nel 2020 e 2021
1Dal 2,4% del prossimo anno all’1,8% alla fine del triennio
L’ingresso a passo di danza La decisione dopo il vertice a Palazzo Chigi, Def alle Camere Un cantiere della M4 di Milano. La linea metro
di Theresa May al congresso unirà Linate a San Cristoforo nel 2023 ANSA

La May danza LaAstaldiincrisi


sulla Brexit
«Fase difficile
eleincognite
restare uniti» suilavoriallaM4,
ilmetròdiMilano
H
a scelto di salire a pas­
so di danza sul palco
della convention, sul­
le note di «Dancing Queen» 1Il gigante delle costruzioni
degli Abba, tra le risate del chiede il concordato preventivo
pubblico conservatore. Così
la premier britannica e lea­ «Andiamo avanti con i cantieri»
der dei Tories, Theresa May,

L
ha risposto con ironia alle e difficoltà di Astaldi, che ha presentato
critiche, dopo il buffo ballo la domanda di concordato preventivo in
con i nativi in un recente bianco al tribunale di Roma, creano al­
viaggio in Africa. Una scelta, larme per la prosecuzione di grandi lavori
quella di ballare, che ha fat­ pubblici come la M4 di Milano. La domanda
to diventare virale il video e di concordato è stata depositata il 28 settem­
ha rafforzato l’immagine bre, dopo che a fine giugno Astaldi aveva regi­
della May, all’interno del Da sinistra: Giovanni Tria, Giuseppe Conte, Luigi Di Maio e Matteo Salvini in conferenza stampa dopo il vertice LAPRESSE strato un indebitamento finanziario netto to­
partito. «Il nostro futuro è tale di 1,898 miliardi (a fronte di 1,470 miliar­

7
nelle nostre mani», ha detto MISURE La NaDef è stata invia­ straordinario», «per circa 10 di a fine dicembre 2017) e un indebitamento
la premier nel discorso di Alessandro Conti ta alle Camere e a Bruxelles an­ mila donne e uomini delle For­ netto complessivo pari a 1,757 miliardi. I pro­
chiusura del congresso di @alfa_conti nuncia Di Maio che si sofferma ze dell’ordine». Gli impegni de­ blemi del gruppo derivano dai ritardi nella
Birmingham, lanciando un sul lavoro e sulle attività pro­ cisi, fanno sapere fonti del Car­ procedura di vendita del terzo ponte su Bosfo­

C
estremo messaggio per il re­ orrezione di rotta del go­ duttive: «Ci sarà un abbassa­ ● In miliardi roccio, sono per 16 miliardi di ro di cui è il capocommessa, legate alle «vicen­
cupero dell’unità interna verno sulla nota di ag­ mento dell’Ires per le aziende il costo della cui 10 targati Lega: 7 per la ri­ de politiche ed economico­finanziarie che
dei conservatori, in modo giornamento del Def do­ che investono e che assumono. riforma della forma della legge Fornero, 2 hanno interessato la Turchia nel corso del
da portare a casa una Brexit po il secondo tavolo a palazzo Più è stabile il contratto e più si legge Fornero per la flat tax e uno per le as­ 2018» scrive il Astaldi, come il crollo della lira
prospettata ancora una vol­ Chigi in meno di 24 ore. «Il rap­ abbasserà l’Ires». «Pensione di con quota 100 sunzioni straordinarie. Repli­ turca. Con la richiesta di concordato in bianco
ta come un «successo per il porto deficit/Pil per l’anno cittadinanza, reddito di cittadi­ cano fonti del M5S che parlano la società vuole avvalersi di uno strumento

10
futuro del Regno Unito». Ma prossimo sarà attestato al 2,4% nanza, centri per l’impiego e di 10 miliardi per il reddito e la per gestire la crisi continuando ad operare in
ha anche sottolineato che la (doveva rimanere così per tre fondo truffati per le banche, so­ pensione di cittadinanza e di 5 continuità aziendale. Se il tribunale darà il via
Gran Bretagna «non ha pau­ anni nella prima stesura, ndr) no le quattro misure che ver­ per la riforma della Fornero per libera potrà presentare un piano di salvatag­
ra» di una Brexit “no deal” ma poi calerà al 2,1% nel 2020 ranno finanziate nel 2019, il 2019 che però diventeranno 7 gio per il quale potrebbe farsi avanti Salini­
(senza accordo), «se neces­ e all’1,8% nel 2021» spiega il 2020 e 2021» conclude il pen­ ● I miliardi nel 2020 e 2021. Impregilo. Il rating di Astaldi è stato abbassa­
saria», chiedendo alla con­ premier Giuseppe Conte al ter­ tastellato. Salvini parla di pen­ necessari per to da Fitch da CCC­ a C e da Standard & Poor’s
troparte «rispetto» e aggiun­ mine del vertice di ieri cui han­ sioni e fisco: «Partiremo dal­ reddito e REAZIONI Il commissario Ue da CCC a D, ovvero categoria default.
gendo che «non accetterà no partecipato anche i vicepre­ l’inizio dell’anno con la piena pensione di agli Affari economici Pierre
mai» un accordo che divida mier Luigi Di Maio e Matteo riforma della legge Fornero. cittadinanza Moscovici dice: «È un buon se­ CHIARIMENTI Astaldi è socio al 9,6% della
l’Irlanda del Nord dal resto Salvini e il ministro dell’Econo­ Vuol dire che potenzialmente gnale che la traiettoria sia stata società concessionaria M4 Spa titolare della
del Regno o che «tradisca il mia Giovanni Tria. «Per quanto possono andare finalmente in rivista» ma aggiunge che il giu­ progettazione, realizzazione e gestione della
referendum del 2016». La riguarda il rapporto debito/Pil pensione 400 mila persone e si dizio si baserà sul 2019. Intanto linea 4 della metro milanese che unirà Linate
premier ha anche ammonito scenderemo al 126,5% (dal liberano altrettanti posti di la­ lo spread, che in mattinata era a San Cristoforo. E ha una partecipazione al
sulle conseguenze di un di­ 130,9 attuale, ndr) nel 2021» e voro». Sulla flat tax il leghista arrivato oltre 300, dopo il verti­ 32% del consorzio dei costruttori CMM4. «Le
vorzio “no deal” per il com­ «abbiamo previsto che il tasso ribadisce che ci sarà «un’ali­ ce di palazzo Chigi frena a 283; attività dei cantieri per la realizzazione della
mercio e l’economia, insi­ di disoccupazione, già sceso quota fiscale fissa al 15% per le il Btp decennale scende al M4 stanno proseguendo regolarmente» scrive
stendo sul suo piano per sotto il 10%, tenderà ancora a partite Iva» e parla di «uno 3,31% da 3,4% del giorno pre­ M4 Spa. Una risposta parziale alla domanda
un’intesa «di libero scam­ scendere attestandosi al 8% e sconto fiscale per le imprese cedente. Ma adesso si aprono le di chiarimenti fatta in precedenza dal sindaco
bio» allargata con Bruxelles. non al 7%» dice Conte in una che investiranno assumendo o partite del giudizio della Ue di Milano Giuseppe Sala: «Quel che abbiamo
Ha poi confermato che «la li­ conferenza in cui non sono sta­ acquistando macchinari». Per il sulla nota e soprattutto quella fatto sia noi che il consorzio M4 è stato chie­
bertà di movimento dei mi­ te consentite domande secon­ comparto sicurezza Salvini an­ della manovra. dere spiegazioni sulla situazione in modo da
granti Ue finirà». do la stampa parlamentare. nuncia «un piano di assunzioni © RIPRODUZIONE RISERVATA avere la conferma che si vada avanti bene».

LA CORTE D’ASSISE
FRANCIA: PRESO IL RICERCATO NUMERO 1

SparòsuglistranieriaMacerata
«Non sono matto ­ ha detto ­ né
borderline né sono razzista: vo­
levo fare giustizia contro i pu­
sher», ha ribadito Traini.

Traini condannato a dodici anni MOMENTO DI FOLLIA Secondo


la ricostruzione, il 3 febbraio,
Traini è in auto. Ce l’ha con gli

1Il raid in città dopo la morte di Pamela spacciatori, «che a Macerata so­
no tutti neri», in qualche modo
I giudici: «Aggravante dell’odio razziale» responsabili della morte della
Mastropietro, dirà anche al suo
avvocato, dopo l’arresto. Traini

C’
è «l’aggravante del­ romana fatta a pezzi e occulta­ prende la pistola e comincia la
l’odio razziale» e il ta in una valigia, per la cui vi­ sua personale «vendetta». Spa­
«porto abusivo d’ar­
ma». Per questo la Corte d’assi­
cenda è accusato Innocent Ose­
ghale, un pusher nigeriano, tut­
ra in centro, inseguito dalle for­
ze dell’ordine. Il sindaco, Ro­
Nascosto sotto il burqa
se di Macerata ieri ha inflitto
una condanna a 12 anni per Lu­
tora in carcere a Forlì. Ieri mat­
tina, Traini ha letto in aula
mano Carancini, è costretto a
chiedere ai cittadini di non
Latitanza finita per Faid
ca Traini, il 29enne che il 3 feb­ dichiarazioni spontanee. uscire di casa e blocca gli stu­ ● Si nascondeva sotto un burqa, per spostarsi
braio scorso, proprio a Macera­ «Chiedo scusa per quello che ho denti a scuola. Il suo obiettivo indisturbato nei tre mesi di latitanza, dopo
ta, sparò e ferì alcuni stranieri, fatto», ha detto il 29enne di To­ sono le persone di colore: ne fe­ l’evasione spettacolare in elicottero dal carcere.
durante un vero e proprio raid. lentino, «in carcere ho capito di risce 6. Se la prende anche con Ma la sua fuga è finita a Creil, in Alta Francia.
«Si tratta di crimini d’odio com­ aver sbagliato e che non esisto­ due locali e con la vetrina della Redoine Faid (in foto), il fuggitivo ricercato
messi da persone schierate per no differenze tra neri e bian­ sezione del Pd. Due ore di ter­ numero 1 in Francia, è stato catturato nella
scelte ideologiche di estrema chi». Ha spiegato ancora di aver rore, che terminano nel centro notte tra martedì e ieri. Nell’appartamento in
destra», ha detto il procuratore agito sulla spinta del «bombar­ di Macerata: Traini si mette sul­ cui Faid si nascondeva (in foto, a sinistra) con
Giovanni Giorgio. Triani sparò damento mediatico» seguito al­ le spalle il tricolore e fa il saluto alcuni familiari e complici - fermati anche loro -,
in preda alla follia, si giustificò, l’omicidio di Pamela, della qua­ fascista. Poi si fa arrestare, sen­ sono stati ritrovati due burqa, delle parrucche,
per la notizia della morte di Pa­ le intendeva vendicare la mor­ Luca Traini, 29 anni, di Tolentino, con il tricolore za opporre resistenza. Ora lo oltre che dei revolver carichi. Per la retata sono
mela Mastropietro, la 18enne te, di qualche giorno prima. sulle spalle al momento dell’arresto, il 3 febbraio aspettano 12 anni in cella. stati mobilitati centoventi agenti della polizia.
54 GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

AUTISTA, magazziniere, custode, ba- LONATE POZZOLO (Va), via Ma-


rista, referenziato, disponibilità imme- genta, 29: vendesi capannone indu-
diata Milano/provincia, automunito. striale nuovo 2.800 mq. (+ 450 mq.
Gli annunci si ricevono
329.31.19.970 uffici). CE: D - 41,26 kWh/mca.
tutti i giorni su: CERCHIAMO
RESPONSABILE campionarista in 335.20.75.86 - montech@iol.it
agenzia.solferino@rcs.it importante azienda tessile, ottima ma- DIRIGENTE ente locale, valuta pro-
nualità, disponibilità immediata, plu- poste incarico sviluppo progetti project •APPARTAMENTI, uffici, negozi COMPRIAMO automobili e fuoristra-
oppure nei giorni feriali affitto vendita Milano. Nessuna da, qualsiasi cilindrata. Passaggio di
riennale esperienza. 338.76.58.376 financing, appalti concessioni servizi,
presso l’agenzia: provvigione proprietario. proprietà, pagamento immediato. Au-
gare gas, teleriscaldamento, piani ur-
Milano Via Solferino, 36 banistici, contrattualistica. 02.29.52.99.43 BUSTO ARSIZIO (Va) via Bonsigno- togiolli, Milano. 02.89.50.41.33 -
tel.02/6282.7555 - 7422, 331.98.94.934 ra, 43: vendonsi 4 lotti terreno 900 mq 327.33.81.299
AUTISTA per privati offresi, referen- cad. con progetto approvato per 4 ville

4
fax 02/6552.436
ziato, lunga esperienza, riservatezza. BANCHE e multinazionali ricercano singole - montech@iol.it -
Si precisa che ai sensi dell’Art. 1, Legge Anche auto propria. 333.95.97.495 immobili in affitto o vendita a Milano. 335.20.75.86
903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca 02.67.17.05.43
BADANTE referenziata, esperienza,
di personale devono sempre intendersi ri-
offresi Milano per compagnia signora AVVISI LEGALI - FINANZIARI 4.1 PAMELA incontri maliziosi
volte ad entrambi i sessi ed in osservanza
anziana, giorno-notte. Disponibile su- 899.00.59.59. Euro 1,00min/ivato.
della Legge sulla privacy (L.196/03).
bito. 334.57.52.580 ESTRATTO AVVISO PUBBLICO VM 18. Futura Madama31 Torino
L'università degli studi di
IL MONDO COPPIA srilankese, cerca lavoro fisso
Verona informa che, con de-
ACQUISTIAMO,
DELL'USATO per cura anziani. Referenziati. Espe- VENDIAMO,
rienza. 324.84.94.729 creto rettorale del 2 ottobre SARDEGNA Budoni, 20 minuti aero-
>NUOVA RUBRICA
2018, è stato emanato l'av-
PERMUTIAMO
DOMESTICO srilankese, portiere, porto Olbia. Nuove villette indipen-
TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA
Sei un privato? Vendi o acquisti esperienza, patente, inglese, italiano, viso pubblico di selezione denti e semindipendenti pronta con- •ROLEX, OROLOGI MARCHE
Rubriche in abbinata: Corriere
oggetti usati? offresi full time/turni. 320.24.62.788 dei componenti del consi- segna. Bilocali, trilocali e quadrilocali PRESTIGIOSE, gioielli firmati,
Possiamo pubblicare il tuo annuncio glio di amministrazione di anche arredati. 80 metri mare. Giar- brillanti. www.ilcordusio.com - della Sera - Gazzetta dello Sport:
a partire da Euro 12 + Iva. SIGNORA cultura universitaria auto- n. 0 Eventi Temporary Shop: € 4,00;
munita offesi per week end come da- ateneo per il triennio acca- dino privato, posto auto, terrazza vista 02.86.46.37.85
Contattaci senza impegno! demico 2018/2021. Le can- n. 1 Offerte di collaborazione: €
ma compagnia o educatrice. Referen- mare pineta. Piscina tennis condomi-
didature dovranno perveni- niali. www.larusimmobiliare.it 2,08; n. 2 Ricerche di collaboratori: €
Tel. 02.6282.7422 - 02.6282.7555 ze ottime. 333.34.28.780 7,92; n. 3 Dirigenti: € 7,92; n. 4 Av-
agenzia.solferino@rcs.it SRILANKESE cerca lavoro come ba- re entro e non oltre le ore +39.347.51.07.638 BANCO PREZIOSI
12.00 di venerdì 12 ottobre SICILIA Lampedusa Baia dell'Amore Milano visi legali: € 5,00; n. 5 Immobili resi-
dante, portinaio o autista. Ottime re- denziali compravendita: € 4,67; n. 6
2018. Per informazioni: 100 mt. mare villette nuove per 2/4
ferenze. 29 anni in Italia. Patente B.
www.univr.it. famiglie terreno 16.000... c'è tutto! Ar- • SPECIALIZZATI NELLA VA- Immobili residenziali affitto: € 4,67;
Ottimo inglese. 333.61.20.468 LUTAZIONE E ACQUISTO: n. 7 Immobili turistici: € 4,67; n. 8
Il Rettore redamento compreso 249.000 Euro se
Prof. Nicola Sartor ne prendi 2 sconto 50%. Se ne prendi - orologi d'epoca, moderni, Immobili commerciali e industriali: €
4 e sei sportivo... ancora di più. Per- - pietre preziose, gioielli, 4,67; n. 9 Terreni: € 4,67; n. 10 Va-
mutabile. 035.04.00.223 - oro, argento. canze e turismo: € 2,92; n. 11 Arti-
ABILE segretaria ufficio commerciale, TOSCANA Punta Ala zona campo di Valutazione gratuita. gianato trasporti: € 3,25; n. 12
vendite, ordini, offerte, data entry, pa- polo spettacolare alloggio arredato 8 Via Mazzini 20 - Via Piranesi 22 Aziende cessioni e rilievi: € 4,67;
tente B, contatto trasportatori, custo- AZIENDA settore alberghiero ricerca posti letto 2 bagni sala pranzo cucina 02.70.12.20.33 n. 13 Amici Animali: € 2,08; n. 14
mer care offresi. 331.12.23.422 impiegata ufficio del personale, espe- soggiorno veranda patio 399.000 Eu- Casa di cura e specialisti: € 7,92;
AIUTO contabile, impiegata commer-
ciale con pluriennale esperienza offre-
rienza in elaborazione cedolini - pra-
tiche amministrative personale -
X XV APRILE , stabile signo- ro non trattabili. 035.04.00.223 n. 15 Scuole corsi lezioni: € 4,17;
n. 16 Avvenimenti e Ricorrenze: €
si full/part-time. 340.59.89.168 adempimenti. Esperienza minima 5 rile, dimora, 185 mq, ottima di-
GIOIELLERIA PUNTO D'ORO : 2,08; n. 17 Messaggi personali: €
ASSISTENTE / segretaria, plurienna- anni. Full time. Zona lavoro Sesto San visione interna. CE in corso.
acquistiamo pagamento 4,58; n. 18 Vendite acquisti e scambi:
le esperienza, cli/for, bolle/fatture, re- Giovanni. ufficiopersona- info@solferinoimmobiliare.it
immediato, supervalutazio- € 3,33; n. 19 Autoveicoli: € 3,33;
ferenziata, seria. Libera subito. le604@gmail.com n. 20 Informazioni e investigazioni: €
333.79.21.618 ne. Oro - Gioielli antichi,
COMMERCIALISTI Associati, Milano BUSTO ARSIZIO (Va), via Bonsigno- CAPANNONE mq. 3.000 Pavia, 4,67; n. 21 Palestre saune massaggi:
moderni - Rolex - Diamanti
CONTABILE / segretaria, con espe- centro, ricerca tirocinante, anche neo- ra, 43: vendonsi 4 ville a schiera 250 adiacente autostrade Milano-Geno- € 5,00; n. 22 Il Mondo dell’usato: €
- Orologi. Sabotino 14, Mi-
rienza anche part-time libera subito laureato/a. Inglese ottimo. mq. cad. CE: A4 - IPE: 21,60 kWh/ va-Piacenza-Torino. 1.700.000,00. 1,00; n. 23 Matrimoniali: € 5,00;
lano. 02.58.30.40.26
offresi. inforete2014@gmail.com - studio.sp@savoranaepartners.it mqa. 335.20.75.86 - montech@iol.it CE in corso. 335.68.94.589. n. 24 Club e associazioni: € 5,42.
338.23.90.087
RICHIESTE SPECIALI
MARKETING - COMMUNICATION
RENDI ESCLUSIVA LA TUA ATTIVITÀ Data Fissa: +50%
senior specialist. Graduate, CON I NOSTRI NUOVI “SPECIALI” Data successiva fissa: +20%
Per tutte le rubriche tranne la 21 e 24:
fluent english. Experience in
Fiera dell’Artigianato Neretto: +20%

Sardegna
Liguria

Antiquari
Gallerie d’arte

world leader companies


and marketing consulting, Capolettera: +20%
is evaluating. Trentino Città Estere Neretto riquadrato: +40%
347.56.58.391 Artigiani Location Neretto riquadrato negativo: +40%
Hotel

Matrimoni Riviera Romagnola Colore evidenziato giallo: +75%


In evidenza: +75%
AUTISTA di direzione esperienza ven- Prima fila: +100%
tennale come taxista, offresi part-time. 02.62827422 - 02.62827555 Tablet: + € 100
338.44.05.080 Tariffa a modulo: € 110
AltriMondi R GIOVEDÌ 4 OTTOBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 55

fLA STAR DELLA “CASA DI CARTA” IN TV CON ELIO E PUPO

MIGUEL HERRAN DarkPoloGang


«Dallastrada incercaditalenti
per“Strafactor”
all’Élite:
cosìdivento
uncattivo» La Dark Polo Gang ha pubblicato il 3° album

1L’attorenellanuovaserieNetflix P
arte oggi la nuova stagione di Stra-
factor, la costola dissacrante di X-Factor
ambientatainunascuolaperricchi con una giuria di cui fa parte anche la
Dark Polo Gang, il gruppo romano di trap.
Tradiscriminazionieunomicidio Con loro ci sono Elio e Pupo. Sarà quindi un
vero e proprio confronto tra generazioni su
Sky Uno e sul digitale terrestre (canali 311 o
cresciuto nel quartiere di Cham- 11). La conduzione della fase live, dal 25 ot-
Stefania Angelini berí, a Madrid, in pochissimo tobre, sarà affidata a Daniela Collu. La for-
INVIATA A MADRID tempo ha raggiunto una enorme mula è quella nota: la competizione per ta-
popolarità grazie alla serie spa- lenti incompresi va in coda alla puntata della

M
iguel Herrán, più cono- gnola che è diventata un feno- gara principale, questa sera alle 23.10. Diffe-
sciuto come Rio, meno (è stato il titolo non in lin- renti invece sono le mansioni affidate ai giu-
l’esperto informatico gua inglese più visto sulla piat- rati nella parte delle selezioni. Alla Dark Polo
della Casa di Carta, ha spesso lo taforma). Sull’onda del succes- Gang va il compito di selezionare la rosa dei
sguardo imbronciato e talvolta so della banda di rapinatori che 12 nuovi concorrenti che parteciperanno ai
si lascia andare a una cammina- assaltano la Zecca di Stato, Net- live. Sarà questa squadra a sfidare, nelle pun-
ta da “bulletto”. Ma le apparen- flix ha appena lanciato a Madrid tate in diretta i cinque “big” delle passate edi-
ze possono ingannare e in que- la seconda serie prodotta in Spa- zioni. Parallelamente, infatti, Elio e Pupo stu-
sto caso sembra che il ragazzo gna, Élite (disponibile in strea- dieranno le mosse delle giovani leve e sce-
non si sia per niente montato la ming da domani): tra i protago- glieranno di conseguenza i magnifici cinque
testa. Il bell’attore tenebroso dal nisti ritroviamo proprio Miguel fra i concorrenti più significativi degli scorsi
fascino latino pare non abbia e altre due star de La Casa di anni, che faranno parte della loro squadra.
avuto ancora il tempo di render- Carta, Maria Pedraza (Alison
si conto di quanto la sua faccia Parker) e Jaime Lorente (Den- emergere, non gli importa della Miguel
sia oramai riconosciuta in tutto
il mondo, soprattutto dai giova-
nissimi. «Anzi - precisa lui
ver).

SENZA FILTRI Ad accomunare


clic gente». Ma Élite è molto di più di
un thriller adolescenziale: «Di-
scriminazione, bullismo, omo-
Herrán,
22 anni,
spagnolo:
DA GENNAIO 2019 IN ITALIA
SkunkAnansie,chefesta
aprendosi di colpo in un sorriso le due storie, il tema della lotta L’AMORE TRA “LADRI”: fobia, droga. Emergono i dram- è uno dei
che illumina - c’è stato un mo- di classe e la forte connotazione QUEL FEELING SEGRETO mi dei giovani di oggi, ma qui protagonisti Album“live”peri25anni
mento preciso in cui me ne sono sociopolitica, su cui gli spagnoli CHE UNISCE RIO E TOKYO non ci sono filtri, anche su vi- della serie
reso conto: quest’anno al Gp del vanno forte. Tutto è ambientato cende molto delicate». Miguel è Netflix ● Gli Skunk Anansie festeggiano i 25 anni di
Mugello. Sono da sempre un ap- nella scuola più esclusiva di un attore per caso: «Non avevo «Élite». carriera con un nuovo album live, 25LIVE@25,
passionato di motori e seguo Spagna, dove si forma la futura l’ambizione di fare questo lavo- È diventato che attraverso i brani più rappresentativi della
Marc Marquez, ma quando ho classe dirigente: ad un certo ro: mi hanno scelto per strada. popolare loro storia, esalta la loro formidabile presenza
saputo che Valentino Rossi vole- punto, a tre ragazzi della classe Merito del regista Daniel Guz- per aver scenica. L’album sarà disponibile in Italia a
va incontrarmi perché è un fan operaia viene data l’opportunità man che mi ha visto e ha pensato interpretato partire dal 25 gennaio 2019, per Carosello
della Casa di Carta, non ci pote- di entrare a far parte dell’esclu- fossi giusto per un suo film. Poi Rio ne Records. Mettendo insieme le registrazioni
vo davvero credere. Vi rendete sivo collegio perché il loro istitu- mi sono messo a studiare recita- «La Casa degli esplosivi live della band, Jeremy Wheatley
conto? Un mio idolo che voleva to è crollato. Un omicidio miste- zione ed eccomi qui». E infatti di Carta» - collaboratore di lunga data - ha creato un
conoscermi...». E in effetti Mi- rioso sconvolgerà le loro vite. poi Miguel, per il film A cambio unico grande show che celebra la carriera e la
guel, 22 anni, nato a Malaga e «Attenzione, stavolta interpreto de nada, ha vinto il premio Goya loro importanza artistica e culturale nel mondo.
un personaggio completamente ● Nella fortunatissima serie (miglior rivelazione), che è il ri- Formata nel 1994, la band dimostrò fin da
diverso – racconta Miguel –. Rio Netflix «La Casa di Carta» — conoscimento più prestigioso in subito un forte senso di individualità,
VALENTINO ROSSI è stato coinvolto in un affare lo-
sco involontariamente, ma in
la terza stagione arriverà nel
2019 — spicca la bella e tosta
Spagna. Alla première di Élite,
martedì sera a Madrid, il suo
distinguendosi dalla corrente del Britpop e dai
suoi protagonisti, uomini bianchi con le
UN MIO FAN: SOLO fondo è uno buono, innocente Tokyo (Úrsula Corberó): anche personaggio è stato tra quelli chitarre: gli Skunk sono un riuscitissimo mix di
ALLORA MI SONO un ragazzo studioso, diligente.
Il Christian di Élite è l’opposto:
lei fa parte della banda di ladri
che assalta la Zecca di Stato,
che hanno riscosso più successo
in sala. Di sicuro, il più diverten-
influenze, razze, generi, sessualità, cultura e
musica. «Come cantante donna nera era
RESO CONTO... spavaldo, sempre con la battuta così come Rio, l’esperto infor- te. Chissà se Miguel se ne è ac- difficile imporsi ed essere accettata - ha
pronta, ovunque va finisce per matico interpretato da Miguel corto: a noi continua a dire di raccontato Skin, la voce del gruppo - poi salivo
creare problemi. È uno che se la Herrán. I due hanno avuto voler stare coi piedi per terra. sul palco, facendo esattamente quello che
MIGUEL HERRAN gode perché ha avuto una vita una love story. Anzi, «in sella a una moto». immaginavo nei miei sogni. E lì, per la prima
ATTORE difficile ed è disposto a tutto per © RIPRODUZIONE RISERVATA volta, mi sono sentita accettata».

OROSCOPO LE PAGELLE di ANTONIO CAPITANI TELECONSIGLIO LO SPORT IN TV


21/3 - 20/4 21/4 - 20/5 21/5 - 21/6 22/6 - 22/7 23/7 - 23/8 24/8 - 22/9 CALCIO BASKET GP THAILANDIA
MotoGP. Prove libere 1
ARIETE TORO GEMELLI CANCRO LEONE VERGINE DOCU-FICTION ASTANA-RENNES
Europa League
SACRAMENTO KINGS-
LOS ANGELES LAKERS 4.50 - SKY SPORT

7+ 6+ 7+ 7+ 7 6,5 “OAK ISLAND” 16.50 - SKY SPORT


FOOTBALL, SKY CALCIO 3
NBA Preseason
4.30 - SKY SPORT NBA
MOTOGP
GP THAILANDIA
Ritrovate La Luna sembra Viaggi, idee I soldi chiedono La Luna Un po’ di solitudo Moto2. Prove libere 1
motivazione volervi far e loquela vi fanno cautela, sponsorizza tutto la avvertite. MILAN-OLYMPIACOS AUTOMOBILISMO 5.50 - SKY SPORT

IPERICOLI
e buonumore. precipitare gioco, nel privato ma il lavoro ciò che “sa” Ma guardatevi Europa League GP GIAPPONE MOTOGP
Ed esplodete di gli zebedei giù a e nel lavoro. vi attira stima e di nuovo e che attorno, chiedete 18.55 - SKY SPORT UNO, F1. Prove Libere 1.
creatività. Benché Canberra, facendoli E le finanze simpatie. E l’ironia parte oggi. Sapete e vi ricrederete. SKY CALCIO 2 Da Suzuka RUGBY
i neuroni siano un
cicinìn dormienti o
passare per il
centro della Terra.
ricevono input utili.
Il sudombelico
vi è più utile delle
sfigolagne.
amalgamare estro,
fantasia, faccia di
Autorevolezza
e strafighezza DELLACACCIA QARABAG-ARSENAL
Europa League
3.00 - SKY F1, SKY SPORT
UNO
WELLINGTON-OTAGO
Mitre Ten Cup
spaesati. OK lavoro
e slancio suino.
State su, don’t
scler, organizzatevi.
è apertissimo
a ogni esperienza.
Siete pure in odor
di fornicazione.
glutei. Ma amor e
sex colonstimolano.
in crescita, fornica-
zione minimal. ALTESORO 18.55 - SKY SPORT