Sei sulla pagina 1di 1

MARTEDÌ 25 MAGGIO 2010

LA GAZZETTA DELLO SPORT R


23

fStoria di un giocatore protagonista nei


PRIMA DIVISIONE playoff, ma poco impiegato in campionato
la Bona, a fine 1999, Vavassori
y taccuino
Carica Vavassori
gli fece recapitare un messag-
gio che sottolineava «un lega-
me che va oltre il semplice rap- E’ ANCHE
porto allenatore-giocatore». IL GIUDICE SPORTIVO
UN EX
La carriera E infatti quando il DEL MILAN Squalificati in 6

E Dalla Bona corre


Vava passò alla guida della pri- Due turni a Erpen
ma squadra, provò più volte a FIRENZEd Il giudice sportivo ha
riportarlo a Bergamo, senza for- Samuele Dalla squalificato sei giocatori (4 di Pri-
tuna. La strada di Sam conduce- Bona è nato a ma Divisione, 2 di Seconda). Prima
va altrove: Chelsea fino al San Donà di - Playoff. Giocatori espulsi: due
2002, poi Milan, Bologna, Lec- Piave il 6-2-81 giornate a Erpen (Arezzo); una a
L’allenatore ritrova il centrocampista che aveva lanciato ce, Sampdoria, Napoli. Dopo la
promozione in A, nel 2007, gli
Se ne va
Mazzoni (Arezzo). Ammende: 12 mi-
la euro Benevento (bengala, fumo-
spazi si chiudono. All’inizio di
Gli inizi, la fuga al Chelsea, ora il Verona che punta alla B questa stagione, finisce persino
in Grecia, all’Iraklis. Già nel
A Londra
geni, lancio di accendini e bottiglie
verso i giocatori del Varese, cori
Cresciuto razzisti), 1.500 Arezzo, 750 Rimini,
ALEX FROSIO 2000, però, Dalla Bona dichia- nell’Atalanta, nel 500 Varese. Playout - Giocatori
5 RIPRODUZIONE RISERVATA rava: «Aspetto che Vava vada in 1998 va al espulsi: una giornata a Barbagli
uno squadrone e lo seguo di cor- Chelsea (foto (Pro Patria) e Molinari (Pescina).
dSam potrebbe essere un per- sa. Se mi vuole ancora». Sono AP), dove resta Medici: una giornata a Fabbri (Pe-
sonaggio di Lost. Perché Dalla passati dieci anni e, sì, il Vava fino al 2002 scina). Seconda – Playoff: Giocato-
Bona sembrava essersi perso. E lo vuole ancora. ri espulsi: una giornata a Mandrelli
invece è riapparso domenica:
gol decisivo a Rimini nell’anda- Di nuovo insieme I due si ritrova- Ritorna (Pavia) e Ciano (Catanzaro). Am-
mende: 7.000 euro Gubbio (uno
ta delle semifinali playoff, per no al Verona, storia di due setti- In Italia spettatore ha tentato di colpire un
celebrare il debutto di Giovan- mane fa. Dalla Bona s’è visto po- Va al Milan, poi guardalinee), 3.000 Sangiovanne-
ni Vavassori, l’allenatore che ai chissimo nell’Hellas nella regu- Bologna, Lecce, se, 1.500 Pavia, 1.000 Fano e Bar-
tempi dell’Atalanta (e anche do- lar season, appena due presen- Samp, Napoli, letta, 350 Catanzaro. Playout. Alle-
po) stravedeva per lui. ze: è arrivato a gennaio dopo Iraklis (Grecia), natori: una giornata a Discepoli
aver giocato meno di dieci parti- ora Verona (Pro Belvedere).
Primo flashback L’isola di Sa- te in tre anni. Sam è sovrappe-
muele Dalla Bona è l’Inghilter- so: del resto, già da giovane Va- PESCINA
ra. Nell’estate 1998, dopo aver vassori lo chiamava Ciccio
vinto lo scudetto Primavera perché era golosissimo. Si
Via Cappellacci
con l’Atalanta, Sam scappò al aggiungono problemi ai Promosso Di Loreto
Chelsea senza salutare nessu- tendini. Ma il Vava, al AVEZZANO (Aq) d Dopo la
no. Vavassori, il suo allenatore, Samuele Dalla po e Samuele segnò il gol della mavera a Rivignano, in Friuli, a debutto contro il Rimi- sconfitta interna di domenica
ci rimase malissimo: stava cre- Bona, 29 anni vittoria. Sei mesi dopo l’addio, due passi da casa Dalla Bona. ni dopo l’esonero di Re- contro il Foggia nell’andata
scendo una generazione di fe- (nel cerchio), Vavassori disse: «A Samuele mi Sam andò a trovare la squadra mondina, gli dà subito una ma- dei playout del girone B di Pri-
nomeni e Dalla Bona era, secon- segna il gol che ero affezionato. Dite a quell’asi- prima della semifinale con il Bo- glia da titolare. La redenzione, ma divisione, il Pescina ha
do lui, il più fenomeno di tutti. ha deciso la no che più tempo aspetta a chia- logna, Vavassori lo trascinò nel in pieno stile Lost, arriva al mi- deciso di esonerare l’allena-
Già azzurro nelle selezioni gio- gara di Rimini marmi e più tirate d’orecchie bagno dello spogliatoio e chiu- nuto 17 del secondo tempo, tore Roberto Cappellacci.
vanili, il Vava non se ne privava GASPERONI prende». se la porta: non voleva farsi ve- con il gol che decide la partita. Al suo posto domenica a
mai: una volta tornò dalla Na- dere dagli altri ragazzi mentre «Non segnavo da una vita», ha Foggia, per la gara di ritorno,
zionale a notte fonda, ma inve- Secondo flashback A giugno si commuoveva per l’incontro detto Sam. Già, Lazio-Napoli di siederà in panchina l’allenatore del-
ce di lasciarlo dormire lo fece 1999, i due si rividero in occa- con il suo pupillo. In occasione coppa Italia, 19 dicembre la formazione Berretti, Orazio Di Lo-
alzare alle 7, lo mandò in cam- sione delle finali scudetto Pri- dell’esordio nel Chelsea di Dal- 2007. Serviva papà Vava. reto.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
• ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY • ORIGINAL COPY •

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI