Sei sulla pagina 1di 15

Fondato nel 1971

2 quindicinale di attualit, politica e cultura


8 MAGGIO 2013 - anno 42 - n. 9
Editore Milano Communication srl - Redazione: via Cellini 5 - 20090 Segrate (MI). Registrazione presso Tribunale di Milano n. 369 19/11/1974 - Costo di una copia: 1 euro. Mail: redazione@segrateoggi.it - Sito: www.segrateoggi.it. Direttore responsabile: Federico Vigan

Domani al Pirellone tavolo tra Provincia, Comune e Percassi convocato dallassessore Del Tenno

Cassanese, vertice in Regione


Alessandrini: Cauto ottimismo per lo sblocco della viabilit speciale, si attendono le decisioni del Cipe. Centro commerciale, Percassi acquisisce larea dellex dogana
SOTTO LE STELLE

LA TESTIMONIANZA

Io, reduce dagli orrori della guerra e ritirata di Russia


Il segratese Carlo Fiorenzuoli, 93 anni, ex sergente di fanteria, racconta con lucidit e dolore la sua partenza per punizione nel 1941 per la Russia con il CSIR a fare i servi dei tedeschi. Eravamo male armati, addestrati e senza comandi, in balia di noi stessi: terribile ed orribile la guerra, dovremmo vergognarci solo a pensarci. Ne ho viste e passate di tutti i colori, tra orrori e sofferenze indicibili. Poi la disfatta italo-tedesca sul Don, la ritirata al riparo degli Alpini nella colonna degli sbandati, la fame, il freddo polare, i miei amici che morivano di stenti e assiderati nelle pianure. Ogni notte mi sveglio, ho gli incubi. Non dimenticher mai quel commilitone agonizzante sulla neve che non mi chiese aiuto, ma di far sapere....

Appuntamento al buio per il centrosinistra Ma va in bianco


Insolita riunione per il centrosinistra segratese (allargato per loccasione al M5S) la scorsa settimana. Il meeting, convocato da Segrate Nostra, si tenuto sotto le stelle in via Roma, sulle panchine dei giardini. Ordine del giorno? Possibili scenari di alleanza per le prossime elezioni. E, argomento molto caro a Segrate Nostra, le primarie.

L'ottimismo non pu che essere, come spesso si dice, cauto. Eppur qualcosa si muove, nell'intricata vicenda della viabilit speciale (o Cassanese bis), legata a doppio filo con il destino del centro commerciale dell'ex dogana e snodo cruciale della futura viabilit segratese ma non solo. Ufficiosamente ci sono notizie che fanno pensare che la situazione si possa finalmente sbloccare, aveva preconizzato il sindaco alcune settimane fa in commissione territorio. E la notizia che domani, gioved 9 maggio, si terr al Pirellone un summit tra Regione, Provincia, Comune e Gruppo Percassi.

ULTIMORA

TRAVOLTO DA TIR IN VIA MORANDI MUORE 70ENNE SEGRATESE


Lincidente ieri sera alle 19: la vittima deceduta nella notte dopo il ricovero in condizioni disperate al San Raffaele

a pagina 3 I pipistrelli sterminatori ecologici delle zanzare a pagina 10

segue a pag. 3
San Raffaele, attesa in ateneo per mediazione del ministro
Non c pace, al San Raffaele, neppure per lUniversit VitaSalute. Dopo la sospensione delle lezioni, rientrata in seguito a un incontro degli studenti col neoministro Maria Chiara Carrozza, si attende ora una risposta sulla proposta di mediazione tra lamministrazione Rotelli e i Sigilli, i fedelissimi a don Verz alla guida dellateneo.

servizio a pagina 4

alle pagina 8 e 9
Rovagnasco Cascina Sirtori si fa bella per San Vittore
Sabato 11 e domenica 12 maggio si tiene a Rovagnasco la tradizione festa di San Vittore che mobiliter tutto il quartiere con i famosi volontari in casacca gialla e calamiter tantissimi curiosi da tutta la citt. Cuore della festa sar come sempre laia della Cascina Sirtori. La festa si snoder tra balli, concerti, bancarelle, intrattenimenti e giochi per grandi e piccini e la buona cucina .

Parco Europa, cagnolino sbranato da cane lupo


Il piccolo Logan (a destra nella foto), stava passeggiando domenica mattina dietro al parco Europa, vicino a Milano Oltre, insieme al padre della sua proprietaria, quando un cane lupo si avventato su di lui e lha azzannato alladdome. La padrona dellaggressore riuscita a strapparglielo dalle fauci, ma si poi dileguata quando luomo, che era in bicicletta, le ha chiesto di accompagnarlo dal veterinario in auto. Il cagnolino morto poco dopo, a causa della grave emorragia.

Aggressore e padrona si sono dileguati dopo il fatto

Andato in scena alla Commenda il dramma dei desaparecidos a pagina 11 Calcio, la Fulgor centra i playoff Crisi di nervi per il Marek a pagina 15

La proprietaria di Logan, Lina Rossi: Troppi i cani grossi lasciati liberi e senza guinzaglio dai padroni.

a pagina 5

a pagina 5

a pagina 7

Politica
8 maggio 2013

redazione pubblicit amministrazione

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 via Benvenuto Cellini 5 www.segrateoggi.it

LAVORI PUBBLICI Approvati dalla giunta due progetti da realizzare con oneri del Centroparco

Rond Milano 2, via al restyling Ed ecco il bar del Central Park


Via libera dalla giunta comunale per il rifacimento della maxi rotatoria di Milano 2, tra la Cassanese e via F.lli Cervi. I lavori per la sistemazione della porta d'ingresso di Segrate, arrivando da Milano, inizieranno gi nelle prossime settimane. E consisteranno nella realizzazione di una corona perimetrale in autobloccanti e la piantumazione di essenze arbustive e alberature. In pratica, nella posa di cordolo e nella decorazione del grande rond con piante e fiori, per un costo totale, a base d'asta, di 185mila euro (somma derivante dagli oneri di urbanizzazione a carico dell'operatore per l'edificazione del Centroparco). Il cantiere, assicurano da via 1 Maggio, non causer intralci alla circolazione, dato che le lavorazioni si svolgeranno all'interno del rond. In occasione dei lavori il Comune proceder anche a una pulizia della cartellonistica e alla sistemazione delle aiuole laterali. Sembra tramontata per ora l'idea accarezzata dal sindaco di inserire all'interno della rotonda grandi lettere rivolte verso Milano a formare il nome della citt sulla scorta di una simile installazione ad Amsterdam a mo' di benA sinistra, il progetto per la sistemazione della rotonda tra Cassanese e via F.lli Cervi. Sono previste anche le sistemazioni della aree circostanti, compresa la barriera anti-rumore di Lavanderie. In basso, il progetto del bar del Centroparco: avr una dimensione, tra locale e portici, di 360mq.

Domeniche al circolo Pd Il 12 c Matteo Mauri


Pi di una trentina di persone faccia a faccia per
parlare di politica, nazionale e locale. E per confrontarsi sul delicato momento che sta vivendo il partito dopo l'elezione del presidente della Repubblica e la formazione del governo di larghe intese. Nelle ultime due domeniche il Pd ha aperto le porte del circolo per incontrare militanti e simpatizzanti. Un'iniziativa spontanea non collegata, spiegano i referenti locali, all'analogo #OpenPd di ispirazione renziana attivato in molti circoli di Milano e hinterland - che, vista la partecipazione, andr avanti anche in futuro. Ma senza un calendario rigido o una veste formale spiega il segretario Pd locale Dario Giove in questo momento c' tanto bisogno di confrontarsi e tenere aperto il dialogo: abbiamo scelto di non trovarci nella sede del partito ma al Circolino, sempre in via Grandi 28, per discutere nel modo pi aperto possibile magari davanti a un caff. E, magari, davanti a ospiti romani. Domenica 12 maggio, infatti, sono attesi al circolo i parlamentari Matteo Mauri (nella foto), componente della segreteria nazionale Pd, e Simona Malpezzi, eletta alla Camera ed ex capogruppo Pd in Consiglio comunale a Pioltello: entrambi sostenuti dal circolo locale alle primarie del partito.

Sono aperte le iscrizioni per il servizio Scuolabus


Si allunga la lista dei servizi accessibili e delle
venuto: visti i tempi stata preferita una soluzione pi sobria. Prende sempre pi corpo intanto il Central Park segratese, la grande area delimitata da Cassanese ed ex dogana sviluppata attorno alle cave. La giunta nei giorni scorsi ha dato l'ok alla delibera per la realizzazione di una struttura comprensiva di bar e servizi igienici che sar collocata nella zona est del parco, tra via San Rocco e la cava Binella. Il progetto, realizzato dalla Sezione progettazione opere pubbliche del Comune, prevede la costruzione di una struttura in legno contenente il bar (150 mq) e i servizi, circondata da un porticato (210 mq) a disposizione degli utenti del parco. Costo dell'opera finanziata dagli oneri di urbanizzazione del lotto 1 del Centroparco 600mila euro (al netto di eventuali ribassi in fase di gara). Il bar, una volta pronto, sar dato in gestione esternamente tramite apposita gara. operazioni eseguibili online dal sito del Comune.. Si potranno fare infatti solo online, a partire dal mese di maggio, anche le iscrizioni al servizio di Scuolabus per lanno scolastico 2013/2014. Il servizio accessibile dall'homepage www.comune.segrate.mi.it dal 2 maggio. In particolare: dal 2 al 31 potranno iscriversi solo gli studenti gi iscritti nell'anno scolastico in corso; dal 1 giugno tutti gli studenti residenti a Segrate; dal 1 luglio anche i non residenti, in base alla disponibilit dei posti. Le linee di trasporto scolastico cittadine, dopo il taglio di questanno, sono sei. Attraversano i quartieri per servire le scuole cittadine e raggiungono il liceo Machiavelli e lItsos di Cernusco.

Nidi, ok le iscrizioni online Il 98% dei genitori fa da s


Ai genitori piace... online. Ha registrato uno
straordinario successo, secondo il Comune, il servizio di iscrizione online ai nidi comunali attraverso il sito dell'Ente. Alla scadenza dei termini fissati, su 155 domande pervenute, solo 3 sono state presentate con l'assistenza degli operatori dello Sportello S@C, mentre per le rimanenti i genitori ci si mossi via web in modo autonomo. E' un chiaro segnale che oltre il 98% dei genitori, la cui et si stima intorno ai trent'anni, avvezzo all'utilizzo di internet e lo predilige agli altri canali per ottimizzare tempi e conciliare gli impegni della quotidianit - il commento del Comune - l'iter informatico reso obbligatorio per semplificare la burocrazia ed essere sempre pi accessibili, pur mettendo a disposizione per eventuale aiuto gli operatori del S@C , si rivelato di agevole gestione per gli utenti e ha consentito alle famiglie di sbrigare le pratiche senza muoversi di casa.

INIZIATIVA Il dispositivo pubblico sar nel nuovo centro civico Verdi in via 25 Aprile

Il cuore di Segrate al sicuro col defibrillatore donato da Avis


Primo passo verso una citt a misura di cuore. Sar posizionato presso il nuovo centro civico Verdi in via 25 Aprile il primo defibrillatore a disposizione della cittadinanza, donato da Avis Segrate al Comune. L'iniziativa fu lanciata dagli avisini insieme alla Misericordia nell'ambito del progetto Fai ripartire il cuore lo scorso novembre, e finalmente verr concretizzata con l'inaugurazione del centro civico polifunzionale il prossimo 25 maggio. Presso il centro civico verr posizionata la colonnina in cui sar inserita la valigetta contenente il defibrillatore semiautomatico che Avis ha donato alla cittadinanza, grazie a una raccolta fondi tra aziende e cittadini, che ha fruttato le 1.700 euro necessarie all'acquisto. Il Comune provveder a installare la colonnina, con una teca allarmata e riscaldata, antigraffio e antiscasso, all'interno della quale si trover il dispositivo, completa anche di telecamera di sorveglianza per prevenire atti vandalici. Sar collegata anche alla rete telefonica, in modo che sar possibile poi controllare in rete l'esatta posizione. Il defibrillatore non sar accessibile a tutti indistintamente: solo chi avr seguito il corso abilitata di 5 ore - ha spiegato Francesco Nava, responsabile dei corsi - Il rapporto sar di un istruttore ogni 5 allievi al massimo, e faremo corsi mirati, sia di soccorso per adulti che pediatrico. E commerciale vicino al centro civico. Intanto Avis pensa gi al passo successivo: un secondo defibrillatore alla Cascina Commenda. Abbiamo gi parlato con i gestori e sono d'accordo, a breve ci muoveremo per la raccolta fondi. Siamo in contatto anche con il Luna park di Novegro, ha spiegato il presidente dell'Avis Domenico Leoncavallo. Tutti luoghi sensibili e altamente frequentati, dove un dispositivo salva-vita pu essere fondamentale. Sia Avis che il Comune si stanno muovendo anche per spingere i campi sportivi a dotarsi di defibrillatore, anticipando la normativa che dovrebbe presto renderlo obbligatorio. I dati parlano chiaro: in caso di arresto cardiaco, un intervento entro i primi 5 minuti pu salvare la vita senza lasciare conseguenze, tra i 5 e gli 8 minuti possono verificarsi danni cerebrali, dopo i 10 minuti le possibilit di sopravvivenza sono meno del 2%. R.T.

Sel fa ricorso e chiede un posto del Patto Ambrosoli


Le carte sono in mano agli avvocati. A quelli di
Sel, che l'hanno scritto, e a quelli incaricati dal gruppo Ambrosoli che se lo sono visti notificare la scorsa settimana. Non mollano, i vendoliani lombardi. E, come anticipato, si sono rivolti alla giustizia amministrativa per contestare la mancata elezione della consigliera regionale uscente Chiara Cremonesi che, a loro giudizio, avrebbe il diritto di prendere il posto di uno dei consiglieri eletti con il Patto Ambrosoli. Alla base del ricorso, un complicato calcolo dei voti. Tra i consiglieri del gruppo Ambrosoli c' il segratese Paolo Micheli, che sul suo blog ha accolto con un polemico titolo (Fuoco amico) il ricorso di Sel. Sono assolutamente sereno spiega Micheli non chiaro chi del nostro gruppo, nel caso venisse ammesso il ricorso, sarebbe sostituito. Ad ogni modo la vicenda in mano ai legali, da parte mia ribadisco che se ci sar un riconteggio o se in qualche modo la mia elezione dovesse risultare illegittima non avr problemi a farmi da parte.

tivo al suo utilizzo, avr a disposizione un codice di accesso per poter aprire la teca e prelevare il dispositivo. Proprio questa sar la vera sfida: trovare cittadini disponibili a prendersi la responsabilit di intervenire in caso di bisogno. Dei corsi di formazione per il personale non sanitario si occuper la Misericordia Segrate. I corsi hanno una dura-

con simulazioni di salvataggio ad hoc, che saranno diverse quindi a seconda che gli allievi siano delle insegnanti di una scuola primaria, o gli impiegati di un ufficio. Il Comune ha gi espresso l'intenzione di formare all'utilizzo del defibrillatore il personale della biblioteca, e magari coinvolgere anche i negozianti che hanno il proprio esercizio

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 redazione via Benvenuto Cellini 5 pubblicit amministrazione www.segrateoggi.it

Politica
8 maggio 2013

VIABILIT SPECIALE Domani in Regione il summit per fare il punto sulla strada salva-traffico attesa in citt fin dal 1990

Cassanese bis, si aspetta solo Roma


Intanto il Comune approva il progetto del secondo stralcio dellopera a carico del padre del centro commerciale, Antonio Percassi
DALLA PRIMA Un vertice che lascia ben sperare Segrate dato che a convocarlo stato il neo-assessore alle infrastrutture e mobilit della giunta Maroni, Maurizio Del Tenno, che si sieder attorno al tavolo con il suo omologo provinciale Giovanni De Nicola (ex vicesindaco di Segrate, tra l'altro, oggi responsabile viabilit della giunta di palazzo Isimbardi), il sindaco Alessandrini e Antonio Percassi, padre del progetto che in joint venture con il gruppo australiano Westfield dovrebbe portare a Segrate il pi grande centro commerciale d'Europa e, appunto, la seconda parte della tangenziale che da vent'anni i segratesi aspettano per decongestionare la Cassanese. Oggi pi che mai necessaria, visto l'ormai sempre pi vicina apertura della direttissima Brebemi, che scaricher sulla porta Est di Milano un traffico non sopportabile dall'attuale Cassanese, trasformata, nel tratto segratese, in strada locale pi che arteria ad alta capacit. I progetti ci sono, approvati da tutti gli enti interessati, quello che manca continua a essere lo sblocco dei finanziamenti da parte del Cipe per il secondo stralcio del primo lotto della viabilit speciale, a carico del pubblico spiega il sindaco Alessandrini Il progetto stato inviato nove mesi fa al Ministero e ci auguriamo che l'approvazione da Roma sia ormai imminente: da parte nostra non ci faremo trovare impreparati dato che la scorsa settimana abbiamo approvato il progetto definitivo per il tratto A della viabilit speciale, a carico delstrada del centro commerciale. Pensiamo all'impatto che avrebbe Brebemi sulla viabilit di tutta la zona senza questa strada che aspettiamo da vent'anni, la cui mancanza ha impedito anche lo sviluppo del centro intermodale dato che oggi i tir sono costretti a passare

BREBEMI Davanti allIdroscalo sorgeranno sopraelevata e ponte ciclopedonale

Rivoltana, gi gli alberi per far posto ai cantieri


cominciato sabato e domenica, e proseguir nei prossimi fine settimana fino all'1 e 2 giugno, il taglio degli alberi all'interno dello spartitraffico lungo la Rivoltana, per far spazio a cantieri delle opere connesse a Brebemi. Nello specifico, gli abbattimenti sono iniziati nel tratto della circonvallazione proprio davanti all'Idroscalo, poco oltre la rotonda del Luna park di Novegro. Nonostante il restringimento temporaneo di carreggiata per i lavori (dalle ore 7 alle 18, anche per i prossimi weekend), al momento la Polizia locale riferisce che i disagi sono stati limitati. Qualcuno ha gi urlato allo scempio, ma in corrispondenza di quegli alberi dovranno sorgere i pilastri per l'unico ramo di sopraelevata previsto che porter da sud verso ovest. Non solo: tra Tregarezzo e la Mondadori, e in corrispondenza dell'Idroscalo, verranno realizzati i due ponti ciclopedonali che andranno a collegarsi con percorsi ciclabili sia lungo il lato sud che lungo il lato nord della Rivoltana, fino a quello sul ponte degli specchietti verso Segrate Centro, e verso San Felice sulla ciclabile della Mirazzano-Vimodrone. Ci sar anche un collegamento in sicurezza per arrivare al liceo Machiavelli, senza pista per le bici perch lo spazio a disposizione non lo consentiva. La pista sul lato

l'altro, in rampa e senza gradini. Sar pi semplice la realizzazione dell'altra passerella, meno ampia e a due arcate. Per quanto riguarda le tempistiche dei lavori in generale, a causa delle forti piogge degli ultimi giorni

Antonio Percassi

l'operatore privato, strettamente collegato con il primo tratto di competenza Serravalle e del secondo sottoposto all'approvazione del Cipe. Una decisione arrivata perch come aveva anticipato il sindaco una volta arrivato l'ok dal Cipe dovremo iniziare a correre. Gi, perch se sar approvata una legge obiettivo si potranno attivare procedure d'urgenza e accorciare al massimo i tempi di realizzazione spiega Alessandrini Quest'opera, non mi stancher mai di dirlo, ha un'importanza strategica enorme non solo per Segrate e non certamente perch sar la

da una via a dir poco inadeguata come via Cima (che diventa via Lazio in territorio segratese). E il centro commerciale? Antonio Percassi stato in visita recentemente presso il Comune... L'operatore ha ceduto a Fintecna l'area davanti a San Felice relativa all'ambito 1 dell'accordo di programma per il centro commerciale e ha acquisito l'area ex dogana spiega il sindaco Questo fa pensare che ci sia la volont di andare avanti nell'intervento, cui legata la realizzazione del collegamento della viabilit speciale da Segrate a Pioltello. F.V.

Il tratto della Rivoltana tra Idroscalo e centro intermodale interessato dal taglio degli alberi.

nord della Sp 14 dovrebbe poi collegarsi al progetto provinciale della ciclabile su via Corelli che, da Milano, dovrebbe portare al sottopasso dell'Idroscalo. La prima passerella ad essere realizzata sar quella davanti a Tregarezzo: il ponte avr una larghezza totale di 15 metri circa (4 per il doppio senso di marcia delle bici, pi larea pedonale), sar senza ascensori perch previsto, come

in corso un aggiornamento sul cronoprogramma da parte di Brebemi. Ma restano invariate quelle che pi interessano a residenti e automobilisti di passaggio: si conferma la realizzazione della tanto agognata rotatoria di San Felice tra fine maggio e inizio giugno, mentre a luglio saranno aperte due corsie, una per senso di marcia, del nuovo cavalcavia. R.T.

LAVANDERIE Il sindaco risolve il problema sulla spinta di Berardinucci (Idv)

Ecco la nuova illuminazione Appuntamento al buio per sotto il ponte ciclopedonale il centrosinistra allargato
E luce fu... quella del marciapiede sotto il ponte ciclopedonale di Lavanderie, tra Cassanese e via Redecesio. A darne notizia un orgoglioso Antonio Berardinucci (qui a lato immortalato sotto la nuove lampade che illuminano il tratto pedonale), capogruppo Idv, che rivendica il proprio interessamento per la soluzione del problema. Ma devo ringraziare anche il sindaco che, anche se con un po' di ritardo, si fatto carico della mia segnalazione presso gli uffici, spiega Berardinucci, rimasto solo in Consiglio dopo l'addio del collega Ciapini, passato alla lista civica Insieme per Segrate. Niente mozioni, niente comunicati, niente attacchi: ma allora ha ragione il sindaco quando dice all'opposizione venite da me prima di fare polemica! Io ho deciso di autoregolamentarmi: ci sono problemi piccoli, banali, la cui risoluzione costa meno della macchina che metA vederli, potevano sembrare un gruppo di amici in libera uscita per quattro chiacchiere e un gelato. Invece lo scorso venerd sera, poco dopo le 21, riuniti attorno alle panchine circolari della nuova zona commerciale di via Roma (ma fuori dalla portata di orecchie curiose), c'erano i rappresentanti di tutto il centrosinistra allargato per l'occasione di Segrate. Convocati dal segretario di Segrate Nostra, Marco Italia, con un giro di mail per un primo approccio strategico alle prossime elezioni amministrative. Un meeting all'aria aperta pi sotto le stelle che... alla luce del sole - che ha lasciato sorpresi gli stessi esponenti politici che vi hanno preso parte. C'erano tutti, insieme con Marco Italia: il segretario del Pd, Dario Giove, quello dell'Idv Antonio Berardinucci, Angelo Golin in rappresentanza di Insieme per Segrate, il coordinatore di Sel Gregorio Procopio, Silvana Zonta di Rifondazione, una folta delegazione del Movi- pi di 900 voti a Segrate ha mento 5 Stelle (arrivato con conquistato una poltrona al un plotone di una decina di Consiglio regionale. Un inelementi). All'ordine del gior- contro un po' surreale e del no dell appuntamento al tutto inutile commenta uno buio, come ldei partecipanti al hanno definito I rappresentanti dei summit di via Roscherzosamente partiti e delle liste ma del resto in alcuni, la futura si sono trovati in tre anni l'opposicoalizione elet- via Roma, zione sempre statorale per vince- improvvisando un ta divisa, parlare re a Segrate nel meeting sulle cos di alleanza 2015. Un argoelettorale mi semmento delicato. panchine dei bra pi che premaChe, vista an- giardini. Hanno turo.... Ma se un che la cornice, parlato di alleanze patto del cono geha messo un po' e di primarie lato non andato tutti sulla difenin porto la settimasiva. E se i grillini sono anda- na scorsa, il discorso solo ti via promettendo che non ci rimandato. Anche perch non sar mai nessun accordo con un caso che a tentare di altri, il sasso gettato nello sta- smuovere le acque sia stato il gno da Segrate Nostra non segretario di Segrate Nostra sembra aver fatto centro. Al- Marco Italia. Il leitmotiv delmeno per ora, infatti, nessu- le primarie, sullonda del no sembra pronto a parlare di grande consenso ottenuto con accordi. N, soprattutto, di lelezione del leader Paolo primarie, argomento buttato Micheli in Regione, non potr nella mischia da Marco Italia che essere il tasto sul quale la spinto probabilmente dal lista civica ambientalista batgrande successo del collega ter da qui ai prossimi mesi. F.V. di lista Paolo Micheli, che con

MANOVRE Singolare riunione notturna allaperto convocata da Segrate Nostra

Antonio Berardinucci

tiamo in moto con mozioni, interrogazioni, consigli comunali spiega il dipietrista Ecco, per questi problemi giusto farsi carico come consiglieri delle richieste dei cittadini e sottoporle all'amministrazione per una rapida soluzione. Poi ci sono le questioni politiche.... Cio? Ci sono problemi pi generali, politici, che meritano di essere discussi in Consiglio, a questo servono gli strumenti che ha l'opposizione. Intanto,

la luce l'ha portata a casa, visto che abita qui a due passi. S, cos come un altro piccolo problema, quello del taglio delle piante che oscuravano i lampioni conclude Berardinucci Anche quello era un piccolo disagio, soprattutto per la sicurezza nelle ore serali: mi sono mosso presso l'amministrazione che non stata sorda. Insomma, l'importante alla fine risolvere i problemi, no?. F.V.

Cronaca
8 maggio 2013

redazione pubblicit amministrazione

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 via Benvenuto Cellini 5 www.segrateoggi.it

INCIDENTE successo ieri sera, la vittima Guerrino Cavariani, ex parrucchiere di via Roma

Morto il 70enne investito da un tir in via Morandi, aperta inchiesta


DALLA PRIMA Fatale incidente in via Morandi. deceduto dopo poche ore dal suo ricovero in ospedale, il pedone 70enne investito ieri sera da un autoarticolato. Un tragico epilogo per una dinamica ancora tutta da chiarire. Il fatto successo attorno alle 19, nel pieno del traffico serale. La vittima un anziano segratese, Guerrino Cavariani, molto noto in citt per aver gestito per anni un negozio da parrucchiere in via Roma, e che abita proprio di fronte a dove successo lincidente. Stando a quanto raccontano i testimoni, era appena sceso dallauto di un conoscente, proveniente dal ponte degli specchietti e procedente in direzione Cassanese, che aveva accostato sulla destra qualche metro prima del semaforo allincrocio con via Cristei. Il camion proveniva da dietro il veicolo, nella stessa direzione, ed era praticamente fermo per lasciar passare lauto dellamico che stava facendo manovra. Lanziano era quindi a bordo strada e, forse pensando che il tir sarebbe rimasto l fermo, ha fatto un passo come per attraversare la strada in quello stesso punto dovera sceso, e dove non ci sono le strisce pedonali (che sono poco pi in l, in corrispondenza del semaforo). Invece lautoarticolato si rimesso in moto, a velocit molto ridotta, e lautista, un italiano 45enne, a quanto pare non devessersi accorto che luomo stava per attraversare. Non ancora ben chiaro cosa sia successo in quel momento, e come mai il conducente non abbia visto il 70enne, fatto sta che, secondo quanto testimoniato da alcuni passanti, il camion ha travolto luomo, trascinandolo per una decina di metri. Alcuni hanno raccontato che il tir s fermato per le urla di alcuni residenti dei palazzi vicini e dei passanti che hanno visto la scena. Le gambe delluomo sono rimaste intrappolate sotto le ruote anteriori del mezzo. Subito sono accorsi dei passanti per soccorrere Cavariani: Ho chiamato il 118 e intanto gli controllavo il battito, ho capito subito che era a rischio e che stava andando in shock ipovolemico, ha raccontato la barista del vicino barristorante, che sta frequentando un corso per soccorritori da ambulanza a Cassano e ha prestato i primi aiuti. Con lei un altro ragazzo, che passava di l: Aveva il bacino sanguinante, ferite aperte sulle gambe, ha detto. Sul posto sono intervenuti, oltre ai soccorsi, anche gli

Mercato, sequestrati alimentari non in regola


Continuano in citt i controlli dellAsl. Stavolta a
non essere del tutto in regola era un ambulante, per, non un ristorante. I tecnici Asl, col supporto degli agenti della Polizia locale, hanno bacchettato un venditore al mercato in via Verdi, il 24 aprile scorso, per varie irregolarit. Sul banco infatti erano esposti prodotti che, invece che all'aria aperta, avrebbero dovuto essere refrigerati e non solo: i tecnici hanno anche rilevato che alcuni salami in vendita erano del tutto privi di qualsiasi etichettatura che ne comprovasse l'origine. All'intestataria della licenza, una pioltellese, stata quindi presentata una denuncia penale per quanto riguarda gli alimenti non conservati correttamente, oltre a un verbale di violazione amministrativa per i salami non etichettati. La merce, tra salami e latticini, stata poi sequestrata.

Per scansare un camion sbatte in moto contro auto


Il traffico delle 8 del mattino sempre molto intenso
tra via Morandi e il Ponte degli specchietti. Cos successo che, il 2 maggio, un motociclista che scendeva dal ponte si trovato il passaggio bloccato da un camion che impegnava la strada e per scansarlo ha per accidentalmente imboccato via Dante (che prosegue verso Limito) contromano. Il giovane 17enne, a bordo della sua Ktm, andato a finire contro un'Audi, con a bordo un 53enne, che proprio in quel momento stava svoltando da via Dante verso il ponte.

agenti della Polizia locale, che hanno fatto defluire il traffico rimasto bloccato per unora circa. Lautista stato subito sottoposto ai controlli del caso, alcol test compreso, risultato negativo, mentre lanziano stato trasportato in codice rosso al San Raffaele. Ora la Polizia locale ha trasmesso tuti gli atti in Procura per le indagini, e come da prassi probabilmente lautista verr incriminato per omicidio colposo, mentre lautomezzo stato posto sotto sequestro. R.T.

Tamponamenti a catena delle auto parcheggiate


Due ignari automobilisti si sono ritrovati a fare i
conti coi danni provocati da un terzo ignoto. successo il 27 aprile scorso in via Curiel, quando un anziano segratese ha trovato un veicolo addosso alla sua auto parcheggiata, una Opel Meriva. Una volta chiamata la Polizia locale, intervenuta sul posto, stato chiaro che la proprietaria del veicolo in questione, una Opel Zafira, non ne sapeva niente: anzi, a sua volta la donna, una 50enne segratese, ha rilevato che la vettura parcheggiata era stata a sua volta tamponata da dietro, andando a sbattere contro quella davanti. Dell'auto pirata che ha causato il danno scappando via, a terra era rimasto solo un pezzo di fanale, da cui si cercher di risalire alla sua identit.

SOLIDARIET La ragazza, che si buttata dal sesto piano, ricoverata al San Raffaele

Siamo tutti con te, tanto affetto per la 15enne ancora in coma
Siamo con te, torna presto. Prima un grande striscione appeso sopra il ponte di Lavanderie, sulla Cassanese, e poi due canzoni con video postati su Youtube, continuano a testimoniare l'enorme manifestazione di affetto e solidariet nei confronti della giovane 15enne segratese che lotta per la vita, ricoverata in gravi condizioni all'ospedale San Raffaele. Nella parrocchia di Santo Stefano a Segrate Centro, stato anche dedicato un incontro di preghiera alla ragazza, conosciuta in oratorio e nel quartiere, tanto che il suo gesto ha scosso davvero tutti. L'adolescente si buttata dalla finestra del bagno di casa, dal sesto piano di un palazzo in via Cristei, vicino all'incrocio con via Morandi, il 20 aprile squadra della Bracco Pro Patria Milano, il team di pallavolo under 16 in cui gioca e che, arrivato a disputare le semifinali regionali, ha pubblicato sul sito ufficiale un incoraggiamento alla ragazza. E, nella speranza che si riprenda presto, le amiche le lasciano su Facebook messaggi di affetto: Ci manchi da morire. Voglio che ti rialzi da quel letto dell'ospedale e torni con noi perch non possiamo stare senza di te!, ha scritto una di loro. Non vedo l'ora di poterti riavere a fianco, sorridere come abbiamo sempre fatto - ha scritto un'altra - Vorrei poterti abbracciare per dirti che va tutto bene, che hai la forza per andare avanti e superare questa cosa, io credo in te e credo, so che ce la puoi fare!.

Chiuso dentro al cimitero equivoco subito risolto


Chi non ha mai avuto il timore di restare, per sbaglio,
chiuso dentro al cimitero? quello che ha temuto un 54enne quando, il 26 aprile scorso, verso le 17.50 si trovato davanti al cancelletto principale chiuso a chiave. Essendo l'orario di chiusura serale attualmente vigente fissato alle 18, ha subito pensato al peggio e ha chiamato la Polizia locale per chiedere aiuto. Gli agenti, arrivati sul posto, hanno constatato che il cancelletto era s chiuso, ma perch il custode stava facendo uscire la gente dallaltro cancello prima della chiusura definitiva. Falso allarme, dunque: l'uomo stato accompagnato all'altro ingresso.

scorso. Nonostante il volo da un'altezza cos elevata, la ragazza miracolosamente rimasta in vita ma stata trasportata in codice rosso al San Raffaele: ha riportato numerose fratture agli arti inferiori e al bacino e, al momento, risulta essere ancora in prognosi riservata. Pare che la caduta sia stata

attutita dal terreno reso molle e fangoso dalle numerose piogge dei giorni precedenti, e in qualche modo i piedi della giovane siano scivolati nell'attrito con la terra ferma. Tutti si sono stretti intorno a lei e ai familiari: la parrocchia, gli amici, i compagni di scuola dellItsos di Cernusco e i compagni di

Trasgredisce ai domiciliari viene mandato in carcere


Ha trasgredito alle prescrizioni per gli arresti
domiciliari, e cos finito in carcere. successo a Novegro, il 1 maggio: durante un controllo notturno da parte dei carabinieri della stazione locale, un uomo, pur essendo all'interno della sua abitazione, stato sorpreso mentre violava le prescrizioni che gli erano state imposte: era infatti in compagnia di altre persone con precedenti penali. Dopo essere stato segnalato, gli sono stati revocati i domiciliari ed stato quindi tradotto in carcere a San Vittore.

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 redazione via Benvenuto Cellini 5 pubblicit amministrazione www.segrateoggi.it

Attualit
8 maggio 2013

VIABILIT

PROTESTA Sulla sospensione delle lezioni, una studentessa segratese contraria dice: Cos non si risolve il problema

A Milano 15 nuovi autovelox Presidio fisso in Palmanova


Entro fine anno quindici nuovi autovelox sulle strade di Milano. La notizia, diffusa dallassessore alla sicurezza della giunta Pisapia Marco Granelli, interesser molto da vicino i pendolari segratesi su quattro ruote che si muovono da e per il capoluogo. Perch una delle sette postazioni fisse - le altre otto, mobili, saranno spostate dai ghisa meneghini in base alle necessit - sar collocata sulla via Palmanova, strada ad altro scorrimento dove vige per un limite di velocit di 70 chilometri orari. Le posizioni dei nuovi autovelox erano gi state decise dal prefetto nel 2003 ma i lavori per la posa delle apparecchiature inizieranno solo durante il prossimo settembre.

Salvate UniSR, studenti mobilitati per luniversit del San Raffaele a rischio
Pensare di far chiudere ununiversit come la vostra uno schiaffo etico, morale, una scelta inconcepibile. un atto a cui a Milano non possiamo e non dobbiamo abituarci. Cos Giuliano Pisapia, sindaco di Milano, ha accolto luned sera la fiaccolata degli studenti delluniversit Vita-Salute del San Raffaele. Mentre sono riprese le lezioni, sospese per una settimana, si attende in queste ore una risposta del neoministro dell'Istruzione, universit e ricerca Maria Chiara Carrozza. L'ateneo infatti in fibrillazione da quando sono stati pubblicati, il 24 aprile scorso, i decreti ministeriali 333 e 334 che hanno azzerato i contratti specialistici per l'universit e congelato i posti per il primo anno di iscrizione alle facolt. Ma l'atmosfera tesa da mesi, da quando a dicembre la nuova amministrazione di Giuseppe Rotelli non ha rinnovato l'accordo tra lospedale e luniversit, gestita dai fedelissimi di don Verz (i Sigilli) attraverso il cda guidato dalla direttrice Raffaella Voltolini. Rotelli all'epoca aveva annunciato di voler costituire un'universit parallela, la Libera Universit San Raffaele, in cui traghettare studenti e professori alla scadenza della convensta d'accordo, di cui non conosciamo i contenuti, si legge sulla pagina Facebook appositamente creata, Save Unisr. Carrozza ha anche garantito il ritiro dei decreti intutti sono d'accordo su come stanno proseguendo le proteste. Pago circa 18mila euro all'anno di retta, tutto questo stato fatto in nome della salvaguardia dell'alto livello della didattica ma poi, con la sospensione delle lezioni, si va a toccare proprio la didattica - ha spiegato una studentessa segratese, R.D., al primo anno dell'International MD Program, il corso di medicina in inglese - Allora non mi sta bene. E con rette annuali che arrivano fino a 30mila euro, pi che legittimo. C' un clima instabile, assemblee ogni due minuti, non certo l'atmosfera adatta allo studio. Cos non si risolve il problema. Anzi, si rischia di crearne degli altri: Se le ore di lezione perse non si potranno recuperare, nel momento in cui qualcuno dovesse trovarsi a cambiare universit il prossimo anno, la validit di un esame conseguito in questo modo potrebbe essere contestata, ha detto la studentessa, che ci tiene per a chiarire di non volersi schierare da nessuna parte. La questione non se abbiano

Il sit-in degli studenti a Milano in piazza San Babila zione (febbraio 2014). Ma di questo progetto non si pi saputo niente, e nel frattempo arrivata la batosta dal ministero. Gli studenti hanno quindi occupato la facolt e al termine di un sit-in in piazza san Babila, venerd scorso a Milano, una delegazione ha incontrato il ministro Carrozza, che ha chiesto loro di riprendere le lezioni. Il Ministro ha riferito che stata formulata alle parti una propocriminati, in caso di soluzione positiva. La proposta del suo predecessore, Francesco Profumo, era caduta nel vuoto: prevedeva un cambio di statuto con 3 membri della fondazione Monte Tabor, 3 scelti da Rotelli e un garante del ministro nel cda. La situazione vissuta dall'interno quantomeno caotica per gli oltre duemila studenti delle facolt di Medicina, Filosofia e Psicologia. E non

ragione Rotelli o i Sigilli - ha continuato - Noi siamo presi in mezzo, tra giochi di potere. giusto che ci sia la mediazione del ministro, come elemento esterno che ci deve garantire. In caso di accorpamento a Milano, con la Bicocca o la Statale, come si era prospettato ultimamente, non detto che tutti gli studenti possano essere riassorbiti: Allora cosa resterebbe? Pavia, Padova, le uniche che possono competere in termini di qualit, oltre alla Statale. Quello che si teme di perdere l'ospedale e l'eccellenza della formazione. E per lei che ha frequentato anche il liceo San Raffaele, cos come per chi gi avanti negli studi, vuol dire anche, dopo anni a lavorare in un reparto, trovarsi a ricominciare da zero da un'altra parte. Oltre al timore di aver investito tanti soldi e anni di studio per nulla. La possibilit che l'universit possa chiudere remota, non ne beneficerebbe nessuno ha sottolineato - Comunque c anche chi si mosso e ha scritto alla Boldrini. R.T.

PARCO EUROPA La proprietaria del piccolo Logan: Troppi i cani grossi lasciati liberi

Cagnolino sbranato da cane lupo senza guinzaglio, scappa la padrona


DALLA PRIMA Di lamentele su cani di grossa taglia lasciati liberi a scorrazzare al parco Europa, di fianco al cimitero, se ne erano sentite gi tante. Ma questa brutta storia riassume un malcostume di incivilt purtroppo sempre pi diffuso. Con la voce rotta dall'emozione, Lina Rossi, padrona di un adorabile cavalier king di nome Logan, a raccontare come il suo povero cagnolino sia morto, domenica scorsa, azzannato da un altro cane, un lupo dal pelo grigio. successo intorno alle 11.30, io non c'ero e mio pap lha portato al parco Europa, ma vedendo tanti cani liberi, per paura ha deciso di andare verso la stradina che costeggia il parcheggio di Milano Oltre (zona di via Atene, n.d.r.). Lui era in bicicletta e procedeva lentamente, col cane al guinzaglio - ha spiegato la signora Rossi - Non c'era nessuno, all'improvviso dal nulla sbucato un cane lupo che ha azzannato il mio cane all'addome e lo ha scosso pi volte. Mio padre ha cercato di staccarlo, poi arrivata urlando la padrona del lupo, che riuscita ad aprirgli la bocca. Il povero Logan era a terra sanguinante, ma il peggio doveva ancora venire: Mio padre ha chiesto alla signora se poteva accompagnarlo in macchina dal veterinario, lei con la scusa di avere l'auto parcheggiata lontano, e dicendo che se fossero saliti magari il suo cane lo avrebbe sbranato, gli ha detto di cominciare ad andare, che avrebbe fatto prima in bici. Ma si dileguata e non s' pi vista. Per fortuna, il padre ha trovato nelle vicinanze una coppia di giovani che l'hanno portato subito dal veterinario in via Roma. Ma per il piccolo Logan non c'era pi niente da fare, a causa dell'emorragia interna. Quella donna ha lasciato un uomo di 81 anni, cardiopatico, ancora sotto shock, da solo - ha detto la signora Lina - Mio padre ancora agitato, si sente in colpa perch non riuscito a difendere il cane. Il vero problema l'atteggiamento diffuso di certi, per fortuna non di tutti, proprietari di cani di grossa taglia, di lasciarli liberi senza guinzaglio e museruola.

Quando glielo si fa notare, alcuni rispondono anche con arroganza e prepotenza. E non il primo episodio che succede. La signora Rossi ha sporto denuncia ai carabinieri, ma intanto, dice, il mio cane non me lo rid pi nessuno, chi non ne ha non pu

capire, un lutto. L'avevo preso dopo essere stata operata per un tumore, mi aveva aiutato a riprendermi. Siamo in cinque in casa, ma come se fosse vuota ora. La voce s sparsa e altri proprietari di cani adesso temono per i loro amici a quattro zampe.

8 maggio 2013

redazione pubblicit amministrazione

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 via Benvenuto Cellini 5 www.segrateoggi.it

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 redazione via Benvenuto Cellini 5 pubblicit amministrazione www.segrateoggi.it

Attualit
8 maggio 2013
AL VILLAGGIO
patatine fritte); alle 23.30 dopo l'esibizione dell'orchestra Livraghi sar la volta dei fuochi... artificiali, che coloreranno come da tradizione il cielo segratese. Giornata ricchissima domenica 12: alle 8.30 apertura del mercato in via Monzese, con le bancarelle degli ambulanti. Dopo la messa presso la chiesetta di San Vittore sfilata del corpo musicale Sant'Andrea di Pioltello, che attraverser le vie del quartiere. Alle 12 sar poi la volta dell'11 Raduno di Moto d'Epoca: dopo un giro tra i quartieri di Segrate, i centauri esporranno le loro moto nel cortile di Cascina Sirtori, dove i visitatori della festa potranno ammirarle dopo aver consumato il tradizionale Pranzo sull'aia con pizzoccheri, cacciagione e brasati con polenta, grigliate, rane e pesci fritti e dolci fatti in casa. Insieme con l'orchestra Livraghi, sul palco anche domenica, si esibiranno, novit di questa edizione, alcune giovani band segratesi, per la rassegna Anche i ragazzi fanno rock. Si chiude alle 19 con la cena in cascina, seguita dall'estrazione (alle ore 21.30) della sottoscrizione a premi che prevede quest'anno, per i primi quattro estratti, buoni spesa per mille euro totali (da 400 a 100 euro). Per leggere il programma integrale: www.festadisanvittore.it F.V.

ROVAGNASCO L11 e il 12 maggio la tradizionale sagra del quartiere nellaia della Cascina Sirtori

Musica, cucina e bancarelle impazza la festa di San Vittore


Le magliette gialle sono gi al lavoro. E tante altre sono pronte per mettere a punto e animare la Festa di San Vittore, che quest'anno arriva alla 36 edizione. L'appuntamento, come da tradizione, alla Cascina Sirtori di Rovagnasco, in via Monzese. Che la storica famiglia segratese come sempre aprir per due giorni di festa sabato 11 e domenica 12 maggio all'insegna della musica, della buona cucina e, perch no, dello shopping dato che non mancher occasione di fare qualche affare nel ricco mercatino che affoller la dorsale del quartiere, per l'occasione chiusa al traffico. Pi di quaranta i volontari di tutte le et con le tradizionali divise gialle, appunto che si rimboccheranno le maniche per la realizzazione della festa, come sempre organizzata dall'associazione Il Quartiere con il patrocinio del Comune e il sostegno di una robusta rete di sponsor tra le attivit commerciali cittadine. C' sempre gente di buona volont pronta a dare una mano spiega Nan-

Alla Festa dei Popoli, cibo e torneo calcio mondiali


Sar la parrocchia di S. Ambrogio ad Fontes del Villaggio a ospitare questanno la Festa dei Popoli. Il Coordinamento cittadino Caritas e la Misericordia di Segrate invitano segratesi e immigrati a trascorrere insieme il pomeriggio di domenica 19 maggio. Il programma prevede alle 15 un minitorneo intercontinentale di calcio e basket, mentre nel salone della parrocchia verranno eseguite musiche dal mondo con il Coro Ucraino. Ci sar anche la mostra Religioni Mondiali. La scuola di italiano per stranieri sar presente con alcune testimonianze. Al termine delle gare, aperitivo equosolidale e poi invocazione di pace in diverse lingue. Alle 19.30 chiuder la giornata una cena multietnica con primo piatto italiano e specialit tipiche da ogni parte del mondo.

do Roda, presidente dell'associazione la festa ha origini antiche e religiose, ovviamente legate a San Vittore cui dedicata la chiesetta del quartiere a due passi dalla cascina. Poi, piano piano, si trasformata in festa di quartiere. Gi, una volta, e parlo degli anni Sessanta quando da ragazzo partecipai le prime volte, c'era la processione e poi di solito una pesca di beneficenza racconta Roda la festa si poi interrotta per alcuni anni fino a quando la Biblioteca del

quartiere la ripropose facendola diventare occasione di ritrovo per tutti i residenti di Rovagnasco e del Villaggio. La Biblioteca diventata alcuni anni fa associazione, anche se onlus lo era gi di fatto. Ci siamo dati la forma di associazione ma continuiamo nel solco della nostra tradizione spiega Roda anche quest'anno gli avanzi di gestione andranno infatti in beneficenza: stavolta alla cooperativa Mosaico Servizi e al Coro Polifonico della Biblioteca di Segrate,

che si esibir sabato 4 maggio presso la chiesa del Villaggio insieme con il complesso vocale Syntagma, in preparazione alla festa vera e propria dell11 e 12 maggio. IL PROGRAMMA - Si parte come sempre sabato sera: alle 19.30 si accenderanno i fuochi dei fornelli per servire le tavolate sistemate nell'aia della Cascina (menu mare e monti con fritto misto, spaghetti ai frutti di mare, trippa, grigliata di carne e gli immancabili salamella e

Al Policlinico S. Donato Azalee contro il cancro Lions, riparte campagna Settimana della tiroide in piazza anche in citt di screening gratuiti
Le malattie della tiroide sono molto diffuse, particolarmente nelle donne, ma poco conosciute, mentre gli ormoni tiroidei sono fondamentali per la salute a tutte le et della vita, a partire dallo sviluppo fetale. La salute della nostra tiroide dipende da un adeguato apporto di iodio con la dieta, ma in alcune malattie della tiroide lo iodio diventa dannoso. Da diversi anni le maggiori Societ Scientifiche Endocrinologiche nazionali propongono iniziative di sensibilizzazione dellopinione pubblica sulle malattie tiroidee. Anche questanno lUnit Operativa di Endocrinologia dellIRCCS Policlinico San Donato aderisce alla Settimana mondiale della Tiroide, organizzando una campagna di screening gratuiti da 20 al 24 maggio 2013. Il Policlinico San Donato (piazza Edmondo Malan 1, San Donato Milanese) metter a disposizione i propri specialisti endocrinologi per verificare lo stato di salute della tiroide. Il controllo consister in una visita specialistica ed esame ecografico, successive alla valutazione della presenza di sintomi o di famigliarit per tireopatie. I pazienti riceveranno materiale informativo sulle malattie della tiroide e la loro prevenzione e una lettera indirizzata al loro medico curante, che riporter i risultati ed eventuali suggerimenti diagnostico-terapeutici. Le visite si svolgeranno presso lIRCCS Policlinico San Donato, Corpo C, dalle ore 13 alle ore 16, senza necessit di prenotazione. A chi rivolta liniziativa? Ovviamente a tutti, ma in particolare, a chi ha parenti con malattie della tiroide, a chi ha notato rigonfiamenti alla base del collo, alle donne in et fertile che hanno desiderio di gravidanza.

Uninvasione di fiori benefica. Saranno ben


600mila le azalee che Airc, Associazione italiana per la ricerca sul cancro, distribuir il prossimo 12 maggio in 3.600 piazze italiane in occasione della Festa della mamma. Liniziativa, giunta ormai alla 29 edizione, vede impegnati circa 25mila volontari nei banchetti in tutto il Paese, e anche a Segrate. In citt, infatti, levento viene realizzato dallassociazione locale D come Donna onlus in collaborazione con Airc. I punti di distribuzione delle azalee saranno tre: Segrate Centro (piazza della Chiesa 8), Redecesio (vicino al sagrato della chiesa Madonna del Rosario, via Abruzzi 2), Villaggio Ambrosiano (sagrato della chiesa SantAmbrogio ad Fontes, Via Papa Giovanni XXIII). I volontari saranno presenti ai banchetti per tutta la mattinata di domenica 12 maggio, il ricavato delliniziativa verr devoluto interamente allAirc di Segrate. A Milano, a causa del blocco del traffico, in alcune piazze la distribuzione verr anticipata a sabato 11 maggio. Questanno, in particolare, numerosi ricercatori, circa 600, si stanno mobilitando, anche per essere vicini ai volontari nellaccogliere il pubblico. Insieme alle azalee, verr distribuita anche la guida speciale di Fondamentale, la rivista dellAirc, con utili e precise indicazioni che sottolineano come la prevenzione sia la vera sfida nella lotta ai tumori.

Riprendono gli screening sulla salute gratuiti


organizzati dai Lions di Segrate. Il primo appuntamento sar a Rovagnasco domenica 12 maggio, in occasione della festa di San Vittore che vedr mobilitare tutto il quartiere. Toccher poi allinaugurazione del nuovo centro civico Verdi in via 25 Aprile, in apertura e in chiusura della settimana di celebrazioni: uno screening il 26 maggio e laltro il 2 giugno. Gli ultimi due prima della pausa estiva, saranno invece a San Felice l8 e 9 giugno, e si riprender poi con la festa patronale di San Rocco, il 7 e 8 settembre. I controlli gratuiti prevedono test per l'osteoporosi, la vista (prevenzione del glaucoma), ludito, la glicemia (prevenzione del diabete), la pressione arteriosa, la saturimetria per il respiro. L'esame per il glaucoma prevede l'utilizzo del tonometro a soffio, che permette di misurare la pressione intraoculare senza alcun contatto con l'occhio. Il controllo della glicemia fondamentale per prevenire, insieme alle adeguate informazioni su stili di vita corretti, l'insorgenza del diabete, determinato non solo da caratteri ereditari ma anche da altre cause o patologie (cattiva alimentazione, obesit). L'osteoporosi, che porta a un deterioramento dei tessuti delle ossa e quindi a un loro indebolimento, tipica in et avanzata: per capire lo stato di salute delle ossa, i Lions utilizzano l'ultrasonografia quantitativa alla falange. E ancora, prove spirometriche per il respiro e test uditivi per stabilire se le nostre orecchie ci sentono ancora bene: con i Lions, insomma, stare in salute pi facile.

Speciale
8 maggio 2013

redazione pubblicit amministrazione

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 via Cellini 5 www.segrateoggi.it

Speciale
8 maggio 2013

no dei drammatici, angoscianti ricordi della ritirata di Russia del 1943 un suo commilitone, certo Giovanni, sdraiato agonizzante sulla neve in un freddo disumano (-30) che al suo passaggio, altro fantasma che arrancava isolato nella pattuglia allo sbando tra cadaveri disseminati qua e l, diventati pietre miliari di un calvario, gli rivolge non uno sguardo supplichevole, ma un monito: Sergente, non ti chiedo aiuto, so che non puoi, ma se torni, ricordati di tutto questo e fai ricordare questa tragedia. Quel sergente di fanteria era Carlo Fiorenzuoli, 93 anni, residente a Segrate dove fino alla fine degli anni Ottanta ha avuto una salumeria a Lavanderie, uno dei pochi sopravvissuti del suo battaglione facente parte della divisione Ravenna, diventato presidente onorario dellAssociazione Nazionale Combattenti Reduci e Simpatizzanti della sezione di Segrate. Traballante, sfiancato dalla fatica, dalla sofferenza ricorda il signor Carlo ho guardato quelluomo con grande piet, gli ho fatto cenno di s. Poi lho visto reclinare il capo con la fronte piena di sudore. Penso sia morto pochi istanti dopo. Fermarsi a soccorrerlo in quel freddo sarebbe stato fatale anche per me. In quelle condizioni, lo sapevamo, ce lavevano raccomandato, guai a fermarsi: bisognava continuare a camminare nella speranza di trovare prima di sera, in quelle sterminate, desolate pianure innevate, unisba, un rifugio, una casa abbandonata o una stalla dove ripararsi e sperare di sopravvivere. Cos ho continuato il cammino con la neve che scrocchiava sotto i miei piedi che non avevano gli scarponi, ma erano avvolti in pezze che quandera possibile mettevamo ad asciugare, meglio cambiavamo di continuo. Tenere gli scarponi fatti quasi di cartone che inumidivano e poi gelavano significava congelare i piedi e affidarsi a morte certa. Lincontro con il signor Carlo (uomo cordiale e sorridente, autonomo ed efficiente, al quale non dareste pi di 70 anni per quel fisico asciutto e i capelli ancora sale-pepe) avviene nella tiepida mattinata alla residenza San Rocco, accogliente casa di riposo per anziani, dove per sua volont ospite da alcuni anni (Qui cera stata anche mia moglie Anna Fumagalli, morta cinque anni fa) e dove conosciutissimo per vivacit e intraprendenza. E una lucidit stupefacente. Era appena tornato da un viaggio commemorativo e socioculturale di tre giorni organizzato dalla sua associazione a Lubiana (Slovenia), Grotte di Postumia, Parenzo (Croazia) e alla Risiera di San Sabba (Trieste) e qualche giorno prima ancora aveva preso la parola in piazza a Segrate in occasione del 25 Aprile, festa della Liberazione. Eppure era rilassato e fresco come una rosa. Pensi mi dice suo genero Natalino Calvi, esponente del gruppo alpini di Segrate, presente allincontro e che si coccola con lo sguardo che qui col permesso della direzione coltiva un orticello con pomodori, zucchine, cetrioli, insalata, che si porta in tavola. La famiglia di Carlo Fiorenzuoli, originario di Mulazzano (Lodi) ha conosciuto gli orrori della guerra. Mio padre Celeste racconta - aveva partecipato alla Prima e alla Seconda guerra mondiale; sei dei miei otto fratelli, ma avevo anche una sorella, sono stati dissemi-

In Russia tra gli orrori della guerra e della ritirata


Noi male armati, addestrati e in balia di noi stessi, prede della fame e del gelo. Non dimenticher mai quel mio commilitone morente sulla neve
russi e allaiuto del freddo polare, si trasform in una catastrofe. Il totale delle perdite italiane in battaglia, per gli stenti nei campi di prigionia russi e durante la drammatica ritirata nel gelo ammont a 84.834 unit. Io dice il signor Carlo affidandosi spesso al dialetto lombardo sono partito per la Russia per punizione. Avevo appena finito laddestramento a Bolzano perch dovevo essere arruolato tra gli Alpini e durante quel periodo, tanto per cominciare, avevo ricevuto un terribile calcio da un mulo alla gamba sinistra (ci mostra unimpronta impressionante). Di ritorno a Milano mi sono trovato in fanteria e sono stato dirottato come caporalmaggiore a Monza alla costituzione di un magazzino per il recupero del vestiario dallAlbania. La roba sarebbe dovuta arrivare di tanto in tanto alla stazione, ma in tre mesi nessuna traccia. Cos un giorno mi sono azzardato con altri commilitoni ad andare a vedere un film al cinema Reale. E proprio quel giorno, pensa te, arrivata la merce. Il mio capitano, che non era mai presente perch si faceva gli affari suoi curando la sua campagna a Novara, mi diede 15 giorni di rigore da scontare a Milano da dove, nati tre in Russia con me, uno in poco dopo, fui agganciato alla diviAfrica, uno in Albania e uno in Li- sione Ravenna partita in treno per tuania; un altro mio fratello, Gaeta- Innsbruck a fare da supporto alle no, preso in trappola per una soffia- truppe tedesche sul fronte. Noi erata, stato fucilato dai nazifascisti a vamo in seconda linea, i servi dei teMilano il 2 febbraio deschi, addetti alle del 1945. Che cosa provvigioni di armi, aggiungere di pi da Sono partito munizioni e viveri. Tra parte della famiglia per il fronte per laltro avevamo otto Fiorenzuoli per con- una punizione cavalli tedeschi inutiquistare onore, ammi- La guerra lizzabili per i trasporti razione e riconoscenperch, appunto, tedeza? Per i pi giovani una porcata, schi in mano strasar bene ricordare che vergognamoci niera, non capivano i cosa sia stata e abbia Ogni notte mi nostri ordini. Loro, i tecomportato (nonostandeschi, ben armati, ben sveglio, ho gli te la precedente disfatvestiti e addestrati con ta di Napoleone) lin- incubi scarsa voglia di collavasione della Russia borare e fare favori, noi decisa dal delirante Hitler nellesta- impreparati e malconci, mandati lette del 1941, alla quale Mussolini pri- teralmente allo sbaraglio con uffima con il Csir (Corpo di spedizione ciali troppo vecchi per gestire le nuoItaliano in Russia) e poi con lArmir ve esigenze. Mano a mano seguendo (Armata italiana in Russia) diede un lavanzata ci siamo trovati a camcontributo di 220.000 uomini male minare, a sfacchinare in un caldo attrezzati, mal addestrati e privi di asfissiante in Polonia e in Ucraina. mezzi. Dopo uniniziale illusione Portavamo viveri, facevamo le senlinvasione, grazie alla tattica del ri- tinelle ai depositi di armi, carburanpiegamento allinterno adottata dai ti e munizioni. Una notte ho catturato un uomo, risultata poi una donna, uningegnere travestita da divisa italiana, una partigiana che probabilmente stava organizzando un attentato o un sabotaggio e per questo mi hanno promosso sergente, vale a dire sottufficiale. Poi lavanzata entr nel vivo. Seguimmo sempre i tedeschi a Stalino, Voroshilov, Voroshilowgrad e la guerra che cominciava a coinvolgerci direttamente entr nel vivo con le sue atrocit e assurdit. Bombardamenti, avanzamenti, ripiegamenti, guerra di posizione tra una sponda e laltra dei fiumi con i cecchini appostati sugli alberi, giornate e notti interminabili nascosti nel silenzio, pattugliamenti, saccheggi, barbare esecuzioni di massa di partigiani russi e di ebrei da parte dei tedeschi. Amici commilitoni che saccasciano feriti a morte davanti a te. Terribile, terribile. Orribile. Di notte a distanza di anni sogno ancora queste scene, ho gli incubi e mi sveglio a pensare e a considerare quanto vigliacca e stupida la guerra. Vorrei gridarlo con tutta la forza che ho. Dovremmo vergognarci, ripeto vergognarci solo a pensarle. Russia, per, non ha significato solo guerra e gelo No, ha comportato anche caldo, tanto caldo e fame. Non so dire io, che ho provato entrambi, cosa sia peggio tra fame e gelo. Entrambi ti svuotano, ti fanno avere le allucinazioni. Per la fame ci accontentavamo dei semi di girasole che trovavamo nelle isbe o nelle stalle o che ci davano i russi, gente davvero di cuore, altro che i tedeschi, davvero carogne. Nelle terre occupate dallavanzata eravamo riusciti a fare amicizia con qualche famiglia che ci aiutava, nel limite del possibile, e noi le proteggevamo garantendo ai tedeschi che non erano partigiani. Sono nate belle storie di amicizia anche commo- to la guerra. Vaglielo a spiegare venti. Dicevamo la fame, quando Poi sono andato in pensione. E con arrivavi al limite e non ce la facevi questa pensione mi pago la retta proprio pi ti adattavi a tutto: alle della casa di riposo dove per non radici delle piante, ai ricci, ai topi, sono e non voglio essere in carcere. Infatti il sabato e la alle carcasse di qualdomenica vado dai fiche animale che cuocevamo, alle marmel- Eravamo i servi gli e di giorno posso fare passeggiate allelate, al miele, alle ci- dei tedeschi sterno di qualche ora polle che trovavamo Se ho ammazavviso. nelle case abbandozato qualcuno? previo Una serena vecchiaia nate. Ti adattavi a tutto, altro che buttar Non lo so... Non con il ricordo della via il pane duro lo voglio sapere, guerra come sottofondo. Come incubo magari ce ne fosse ma spero di no. sbotta il signor Carlo stato. Andava bene anche bagnato o con Sarebbe terribile e il mio grande ramsaperlo marico non essere muffa. andato nelle scuole a Finalmente dopo due anni di inferno il ritorno dopo un spiegare questo orrore come mi avelungo viaggio travagliato a piedi e va raccomandato quel mio commisui treni. Con la riconoscenza, sup- litone incontrato in agonia sulla neponiamo, dello Stato Ricono- ve. Dovevo, dovevamo noi reduci scenza? Ma quale? Allinizio come fare di pi in questo senso. Non me reduce ci davano 30 lire al mese, lo perdoner mai. Per lasciare un diventati poi 15 euro. Tornato dal- ricordo ho scritto questo fascicola Russia mi sono sposato, ho aper- letto intitolato Un fante tra gli alto la salumeria a Lavanderie, ho pini, vale a dire il sottoscritto, paravuto due figli, nipoti e ora anche tito come fante e poi tornato dupronipoti che continuano a chie- rante la ritirata al riparo degli alpidermi, beata innocenza, se ho vin- ni protagonisti di atti eroici. E frequentando gli alpini ho conosciuto anche il mitico Peppino Prisco diventato grande dirigente dellInter. Ah, dei 15 che componevano il mio gruppo siamo tornati in tre. Laltro ancora vivo, ma non in grado di muoversi, il mio amico Peppino Ceriani. Prima ci frequentavamo, ora ci sentiamo. Chiss quante ne ha passate il signor Carlo che manco si ricorda pi. Se ho avuto da madre natura un gran fisico per resistere o se sono stato fortunato? Di sicuro entrambi. Signor Carlo, ci permetta e ci scusi la domanda: le risulta, pensa di aver ammazzato qualcuno al fronte? Caro amico, la guerra la guerra... sinceramente - si commuove - non so se ho ammazzato qualcuno, spero di no. Non voglio saperlo. Sarebbe terribile saperlo. Dellopuscoletto contenenti alcuni suoi ricordi ce ne fa omaggio con autografo. Grazie, signor Carlo, mai cos gradito. E nel commiato la reliquia ci regala anche un caloroso, indimenticabile abbraccio. Pep

TESTIMONIANZA Parla il segratese Carlo Fiorenzuoli, uno dei pochi reduci italiani che pu ancora raccontare la disfatta nazifascista nella Seconda guerra mondiale

Il sindaco: Basta divisioni ideologiche, serve unione


Un 25 Aprile che stato loccasione per invocare lunione, anzich la divisione, sia civile che politica. Discorsi intrecciati allattualit quelli che hanno celebrato ieri il 68 anniversario della Liberazione dal nazifascismo. Il corteo, come da tradizione, partito dal cimitero, dove sono stati deposti fiori e corone dalloro sulla tomba del partigiano Arcide Cristei, allOssario e alla lapide ai Caduti. Oltre alle autorit civili e militari, molte le associazioni presenti: lAssociazione Nazionale Partigiani dItalia, lAssociazione Nazionale Combattenti, Reduci e Simpatizzanti, la Federazione Italiana Volontari della Libert e la Federazione Italiana Associazioni Partigiane, lAssociazione Nazionale ex Deportati e lAssociazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti. Dal cimitero, il corteo poi arrivato fino al Monumento ai Caduti in piazza della Repubblica. Oggi una data storica ha detto Nando Cristofori, presidente di Anpi Segrate una ricorrenza che riguarda tutti i cittadini e lintera nazione, ricordiamo uomini e donne che hanno combattuto per la libert e per essa hanno anche perso la vita. Tanti giovani oggi si iscrivono allAnpi, per ritrovare quella cultura di ideali e principi che si stanno perdendo: dobbiamo pensare ha proseguito Cristofori che chi ha combattuto per la liberazione erano persone comuni, sacrificate perch oggi noi potessimo essere liberi. Non sempre il popolo ha seguito i governi migliori ha commentato il sindaco Adriano Alessandrini nel suo discorso Il nostro ventennio dovrebbe essere studiato di pi e criticato di pi: le cose buone vanno fatte in democrazia, non sotto dittatura. I nostri militari e partigiani hanno rappresentato lorgoglio e lonore dellItalia, la voglia di un Paese di rinascere e dire basta a dittatura e contrapposizioni. E ha continuato, con un chiaro accenno allattuale situazione politica e un riferimento al gesto di Giorgio Napolitano: A Segrate il 25 Aprile non mai stato un momento di divisione, ma piuttosto la voglia di stare insieme. Le divisioni in questo momento devono smettere di essere ideologiche, bisogna trovare il valore nella diversit. Se riusciamo a fare questo, i nostri Caduti non saranno morti invano.

IL 25 APRILE A SEGRATE

LIBERAZIONE Delegazione di segratesi col vicesindaco Grioni per non dimenticare

AL CENTRO CIVICO DI MILANO 2

In Slovenia, Croazia e Trieste per commemorare i martiri


U
na delegazione segratese ha partecipato a Parenzo (Porec) alle celebrazioni per la Festa di liberazione. Circa 150 tra i membri delle associazioni dellAnpi, della Terza et, dei Combattenti e Reduci, dei carabinieri, degli alpini hanno fatto tappa nella citt croata per l'ormai tradizionale viaggio commemorativo e socioculturale organizzato in occasione dell'anniversario della Liberazione. Per il Comune di Segrate era presente il vicesindaco Mario Grioni a rappresentare l'amministrazione, mentre la trasferta stata organizzata dal vicepresidente dell'Associazione combattenti e reduci, Gianni Imberti. Tra i presenti, anche il reduce della campagna di Russia Carlo Fiorenzuoli e il presidente dellAnpi segratese Nando Cristofori. Quest'anno il viaggio stato particolarmente significativo, visto che ricorre il decimo anniversario dellAccordo di Amicizia tra Segrate e Parenzo. La comitiva segratese stata ricevuta luned 29 aprile nel Teatro cittadino di Parenzo dalla vicesindaco Nadia Stifanic Dobrilovic e dal presidente del Consiglio municipale, Egidio Kodan, che hanno dato loro il benvenuto. Era presente anche il presidente dellAssociazione degli ex combattenti del Parentino, Bozo Stifanic, che ha ribadito la comunione dintenti e come croati e italiani di queste terre siano uniti dallo stesso ideale di libert. Stifanic ha sottolineato limportanza della sconfitta delloppressore nazifascista, che ha permesso di creare un mondo libero e migliore. Il vicesindaco Mario Grioni ha portato i saluti di Segrate, ringraziando per la

Una mostra-convegno per il 70 delleccidio di Cefalonia e Corf


Alleccidio di Cefalonia, Anpi Segrate in collaborazione con lAssociazione Nazionale Divisione Acqui (Anda) ha dedicato una mostra e un convegno, sabato 4 maggio, dal titolo I giusti di Cefalonia e Corf, presso il centro civico di Milano 2 in via Fratelli Cervi (residenza Campo). Alla mostra seguito il convegno 70 anniversario della strage nelle Isole Ioniche Elleniche della Divisione Acqui. Sono intervenuti: Roberto Cenati, presidente provinciale Anpi, Marcella De Negri, figlia del capitano De Negri, fucilato a Cefalonia, Costantino Ruscigno, presidente provinciale Anda e Nando Cristofori, presidente Anpi Segrate.

calda accoglienza che fa ben sperare in nuovi incontri nel segno della pace e dellamicizia. Marted 30 aprile, i segratesi si sono recati in visita alla Risiera di San Sabba, nella periferia di Trieste, che dal settembre del 1943 allaprile del 1945 fu impiegato dai nazisti in principio come campo di prigionia provvisorio, per poi diventare l'unico campo di sterminio in Italia. Hanno poi reso omaggio ai Caduti e deposto una corona di alloro in memoria di tutte le vittime, circa 45mila, che qui hanno trovato la morte.

10

8 maggio 2013

Ambiente e animali

redazione pubblicit amministrazione

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 via Benvenuto Cellini 5 www.segrateoggi.it

CONOSCIAMOLI La zoologa Pamela Prioni ci porta alla scoperta di questo mammifero prezioso, in pericolo, amico delluomo

Il pipistrello lantizanzare per eccellenza


Cacciatore di insetti, in 8 mesi di attivit ne divora di notte 1.150.000 - Importante proteggerli e aiutarli con i bat-box
Pi un animale elusivo e misterioso, pi grosse sono le bufale che circolano su di lui. Perci cominciamo con lo sfatarle: lanimale pi innocuo che si possa conoscere. La sua pip non fa cadere i capelli. Non morde, n succhia il sangue. E in nessun caso si attacca ai capelli: se vi capitasse di viaggiare in ascensore con 10-15 pipistrelli svolazzanti nella vostra cabina, nessuno di loro vi disturberebbe. Parola di Pamela Priori, zoologa animale, che non si stanca di ripeterlo a ogni lezione o conferenza che abbia per oggetto i suoi beniamini. Non si attaccano ai capelli? Ne proprio sicura, dottoressa? Perch questa la credenza pi radicata nellimmaginario collettivo... E lei: Garantisco. stata in ascensore con loro? No, in luoghi ancora pi angusti, spesso, per lavoro: per ricerche sul loro comportamento e poterne cos favorire la tutela. E poi, i pipistrelli non ci vengono addosso, perch non sono n ciechi n sordi continua usano l'ecolocalizzazione, una vera e propria "visione sonora", emettendo ultrasuoni e ascoltandone l'eco di ritorno per valutare distanze, spazi e spessore dei materiali; nonch per cacciare. I Chirotteri (questo il nome scientifico che indica tutti i pipistrelli) sono animali vulnerabili, in declino e in pericolo (urbanizzazione e inquinamento ne riducono lhabitat), per questo, in aggiunta alle leggi di tutela, vi sono zoologi e associazioni che si sono dati il compito di farli conoscere e sensibilizzare lopinione pubblica nei loro confronti, sradicando vecchie superstizioni. Sono efficienti alleati nella lotta biologica alle zanzare e agli altri insetti a noi molesti, oltrech a quelli dannosi in agricoltura. Qualche dato per farsene unidea, ce lo offre la dottoressa Priori: Un chirottero medio pesa circa 15 grammi. Grazie allipermetabolismo ogni notte consuma 5 grammi di insetti molesti (come moscerini o piccole farfalle o zanzare), cio tra 250 e 1.200 insetti. In un anno, cio 8 mesi di attivit (tolto il letargo): 1,2 kg cio 1.150.000 insetti. Una colonia cittadina (ad esempio di Pipistrello albolimbato, il pi presente nei centri abitati) ne consuma 18 kg/lanno, pari a 17 milioni di insetti. E possono essere nostri preziosi alleati: infatti lItalia, con le sue 35 specie, tutte insettivore, il paese pi ricco di chirotteri in Europa (che in tutto ne conta 42 sulle 1100 esistenti al mondo). Non a caso, proprio i pipistrelli sono stati tra i primi mammiferi protetti in Italia (nel 1939) perch, mangiando zanzare, servivano come misura antimalarica. E tuttora sono degli otsono, per selezione della specie, pi resistenti) e nel frattempo possono inibire alcune attivit enzimatiche alla base del funzionamento e del sistema di difesa degli organismi animali (anche umani); sono sostanze tossiche ad alta residualit dichiarata, che rimangono nel suolo per molti anni, con la possibilit di inquinare le falde acquifere, sono pericolose per la salute umana. Inoltre, con le disinfestazioni vengono sterminati insetti utili come farfalle, lucciole, api. E tutti dovrebbero sapere che le api sono fortemente minacciate in tutto il mondo, preoccupazione non di poco conto, che fece dire ad Einstein: Quando scompariranno le api, sar la fine dellumanit. E questa non unaltra storia, perch siamo tutti collegati gli uni agli altri: noi e gli altri animali. Infatti, subiscono la stessa sorte degli insetti avvelenati, anche i e cercare di favorirla. I cittadini possono spingere le proprie amministrazioni ad adottare sistemi di lotta integrata: biologica (coi pipistrelli) e convenzionale, come sta facendo Milano e la met dei Comuni della Toscana. Le aziende agricole possono scegliere la lotta biologica agli insetti dannosi. Infatti, i pipistrelli italiani a seconda delle specie sono specializzati in diverse categorie di insetti (possono nutrirsi anche di cavallette o grossi coleotteri o essere specializzati a cacciare sull'acqua...): ad esempio nella Val di Non sono coccolati i pipistrelli che mangiano i bachi delle mele. In Texas ad Austin, detta Bat-City, i pipistrelli Tadarida brasiliensis (non presenti in Europa), nutrendosi dei parassiti del cotone fanno risparmiare ogni anno agli agricoltori 750.000 dollari (in danni evitati alle coltivazioni e minor spesa in pesticidi), e richiamano ogni sera molti turisti che vanno ad assistere alla loro uscita dai rifugi. Tornando a noi: per contribuire alla conservazione di questo straordinario gruppo animale, gli zoologi del Museo di Storia Naturale di Firenze hanno messo a punto un progetto per la diffusione di rifugi artificiali, bat-box, e per coinvolgere direttamente le persone sui temi della loro conservazione e della lotta biologica alle zanzare in alternativa all'uso indiscriminato di pesticidi. Quindi, suggerisce di appendere delle bat-box ai muri delle nostre case e agli alberi? Ma i pipistrelli sono efficienti anche contro le famigerate zanzare tigre, che sappiamo essere pi attive di giorno, rispetto a quelle comuni, attive di notte? Lazione dei pipistrelli sulle zanzare tigre (Aedes albicans) senzaltro ridotta rispetto a quella sulla zanzara comune (Culex pipiens), tuttavia, siccome la tigre raggiunge il suo picco di massima concentrazione al tramonto, quando anche per i pipistrelli si registra il picco dellattivit di caccia, gli esperti assicurano che c una sovrapposizione temporale tra preda e predatore in corrispondenza del momento di maggiore attivit giornaliera. E in ogni caso, in un ambiente cos radicalmente modicato dalluomo, i chirotteri hanno sempre pi difcolt a trovare le condizioni adatte per vivere e riprodursi. Difendere i pipistrelli non solo una buona azione a favore degli animali, ma sicuramente utile anche per il nostro ecosistema.
Pagina a cura di Federica Nin. Etologa mancata, ex psicologa e ora docente di lettere, segratese da trentanni.
federica.ebasta@alice.it

Al negozio Can Felice in p.za C. Commerciale

Quattro zampe in festa in favore di Emergency

timi bioindicatori di qualit ambientale anche nelle nostre citt, perch divorando molti insetti ne tengono sotto controllo il numero. Tuttora la legge li protegge? Certamente. Sono un bene indisponibile di tutti noi, come tutti gli animali selvatici. La loro conservazione un dovere. I pericoli per loro vengono dalla perdita di habitat, dal disturbo dei roost (le zone di rifugio e riposo), il disturbo delle attivit e limpatto diretto. Questo punibile con una multa da 600 a 1200 euro e 2-8 mesi di reclusione: dal punto di vista della legge

come sparare a un lupo, e dal punto di vista morale anche peggio... Ma che cosa vuol dire tutelarli? Vuol dire prima di tutto informarsi per conoscerli. Suggerisco per esempio di trovare in internet la guida Un pipistrello per amico, dove viene fra laltro ricordato che, quando ci si difende dalle zanzare, bisogna farlo nel modo corretto, sapendo che gli insetticidi di sintesi (piretroidi, esteri fosforici, neonicotinoidi...) non risolvono. Offrono magari una tregua momentanea (e poi le generazioni successive degli insetti superstiti

Unintera giornata dedicata al nostro amico a quattro zampe da passare tutti in compagnia. Il 9 giugno, dalle ore 10 alle 18 a San Felice - presso il negozio Can Felice, p.za Centro commerciale - si alterneranno momenti canini/sportivi come l'Agility Dog Simpatia a momenti dedicati al cibo e alle stelle (alle ore 12) con lo showcooking di Laura Rangoni, autrice di 101 piatti da preparare al tuo cane almeno una volta nella vita e con l' astro-pet Maddalena Magliano con il suo Bau e Miao Oroscopo. E durante tutta la giornata giochi di intelligenza per cani, dimostrazioni dal vivo delleducatore del centro cinofilo "Il mio cane", mercatino vintage.
loro predatori naturali, come gli anfibi, gli uccelli, e gli stessi pipistrelli che accumulano nei propri tessuti il veleno contenuto negli insetti predati. C qualcosa che ognuno di noi potrebbe fare nel proprio piccolo? S, ciascuno ha sempre nelle proprie mani un grandissimo potenziale di intervento sulla realt. Basta non restare mai indifferenti. Come dice il prof. Dino Scaravelli, biologo animale esperto di chirotteri con cui collaboro: In Italia siamo 60 milioni e se ognuno facesse anche solo una piccola cosa, avremmo 60 milioni di piccole cose... che comincerebbero ad essere una gran cosa, no?!. Perci: in primo luogo tollerarne la presenza, apprezzarla

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 redazione via Benvenuto Cellini 5 pubblicit amministrazione www.segrateoggi.it

Cultura e Spettacoli

8 maggio 2013

11

SCELTI PERVOI
Dall8 al 21 maggio

Parco Expo Fluo Night al largo ai... classici Circolo Magnolia


Da venerd 10 a domenica 12 al Parco Esposizione di Novegro tornano due appuntamenti storici. Dal 10 al 12, Brocantage Top Antiques, 209a fiera del collezionismo, delle curiosit e delle occasioni di antiquariato (orario: 1019; ingresso da 5 a 10 euro). L11 e il 12, Vinilmania, 80a fiera del disco da collezione. (orario: 10-18; ingresso 10 euro). Venerd 10, dalle 22, il Circolo Magnolia propone la serata Treshick Glow Paint War. Occhiali 3D e maglietta bianca per una serata nella quale, quando tutto si colora e continua a colorarsi fino a diventare esattamente come vuoi che il mondo si colori nella tua testa, i casi sono due: sei andato a funghi o sei stato a una fluo night. Ingresso 5 euro. Circonvallazione Idroscalo.

Al

Peperoncino Festival al Bitte


Dal 9 al 12 maggio, torna al Circolo Bitte di via Pacinotti il Peperoncino Sud Festival, giunto alla 6 edizione, che propone cene del sud, mercatini multietnici, gruppi folk, reggae e balakan allinsegna dello scambio e dellintegrazione culturale. Un cartellone ricco di ospiti e intrattenimento per tutti i gusti. Ingresso con tessera Arci + 10 euro per contributo artisti.

Arte dei suoni Chiocchi torna chiude con Disney in Commenda


Gioved 16 torna il CabaretCommenda di Eugenio Chiocchi. Per la serata Colorado sbalorditivo, in esclusiva gli artisti di Colorado Caf: Salvator Daqu, i Turbolenti, Romolo Prinz, Mariello Prapapappo, Fiorenzo, gli Okea, Andrea Vigan alias Pistillo, Didi Manzilli e Valeria Musso. Ore 20,30. Ingresso da 8 a 12 euro. Informazioni: 02.2137660, 377.1187011.

di G.D.D.

Ultimo appuntamento con la stagione musicale Larte dei suoni. Gioved 9 alle 21 a Cascina Commenda (Auditorium Toscanini), concerto Musica maestro! tra classici, colonne sonore e musiche di Walt Disney. Sul palco, ensemble strumentale da camera e il violino solista Elsa Martignoni. Introduce i brani Serena Ferrara. Ingresso libero.

TEATRO Alla Commenda andato in scena Noi argentini siamo diritti e umani, vergognosa pagina della dittatura argentina

In scena il dramma dei desaparecidos


Lo spettacolo molto toccante tratto dal libro Memoria nel buio, raccolta di testimonianze di 112 donne imprigionate
Noi argentini siamo diritti e umani. il motto utilizzato dalla tristemente celebre propaganda ufficiale con la quale il governo militare argentino cerc di screditare la visita della Commissione Interamericana dei Diritti Umani della Osa (Organizzazione degli Stati Americani) che si install in Argentina per 14 giorni nel settembre 1979 per esaminare la situazione nel Paese. Uno slogan raccapricciante se si pensa che, dal 1976 (anno in cui il generale Jorge Rafael Videla Redondo capeggi il colpo di stato con cui Isabelita Pern fu sostituita da una giunta militare) al 1983, in Argentina si diffuse il fenomeno dei desaparecidos (letteralmente persone scomparse), coloro che, una volta sequestrati, non risultavano nei registri dei commissariati di polizia. Uomini e donne che subirono, in centri di detenzione clandestina, Enrica Chiurazzi, a sinistra, e Claudia De Candia sul palco di Cascina Commenda lo scorso 29 aprile con Noi argentini siamo diritti e umani gendo il libro racconta Enrica Chiurazzi abbiamo sentito la solidariet nata tra queste donne. Il sorriso stato la vera forza che ha permesso alle detenute di vivere quegli anni. Un carcere vetrina da offrire al mondo, una facciata presentabile e legittima da esibire di fronte alle organizzazioni internazionali per la difesa dei diritti umani e alle delegazioni straniere presenti ai mondiali di calcio del 1978, durante i quali, ha spiegato Claudia De Candia, Videla pronunci quella frase, che proprio per lironia agghiacciante abbiamo deciso di utilizzare per il titolo dello spettacolo. Un lavoro teatrale intenso e toccante. Sapientemente e accuratamente rielaborato intorno alle due protagoniste. Con Cachita e Berta ha continuato Chiurazzi - abbiamo voluto far vivere tutte le 112 donne. Grazie allincontro con Estela Robledo, curatrice delledizione italiana del libro, abbiamo avuto la possibilit di confrontarci con alcune di loro via mail dal Sud America. Avevamo bisogno di materiale umano per rispecchiare il pi fedelmente possibile la realt e la disumanit di un periodo buio della storia dellArgentina. La ricchezza della rappresentazione sta nel recupero della memoria, nella bravura, nellimpressionante presenza scenica e nellintensit dellinterpretazione delle due attrici. La scenografia, essenziale nelle luci e povera nei materiali, ha arricchito anche i cambi di scena a palco aperto. Il pubblico, attento e interessato, rimasto ipnotizzato dal palcoscenico e nel finale, con rispettosa esitazione, esploso in un applauso appassionato. Giulia Di Dio

abusi, violenze e torture da parte delle forze armate e dai carnefici della dittatura. Di 30mila di loro si persero completamente le tracce. Noi argentini siamo diritti e umani anche il titolo dello spettacolo-documentario andato in scena a Cascina Commenda lo scorso 29 aprile. Nato da unidea di Enrica

Chiurazzi e Claudia De Candia e scritto dalla drammaturga Giulia Donelli, tratto dal libro Memoria del buio, una raccolta di testimonianze di 112 donne imprigionate a Villa Devoto tra il 1974 e il 1983. Lettere scritte ai familiari, agli amici, ai figli lasciati a casa. I diari ai quali hanno affidato emozioni e

paure che le accompagnarono nella vita in prigione. In scena, due personaggi agli antipodi per carattere e credo politico (Cachita una sarta imprigionata senza sapere il perch e Berta, la negra, una politicante 25enne che si batte per gli ideali in cui crede) che affrontano unite una situazione drammatica. Leg-

SANFELICINEMA
9 MAGGIO - 22 MAGGIO

MILANO 2 La teologa Caramore ha chiuso il ciclo di incontri su Credere, parliamone

Piazza Centro Commerciale San Felice Tel. 02.7530019 - cinema@san-felice.it


BENVENUTO PRESIDENTE Gioved 9, venerd 10 e sabato 11, ore 21.15 - Domenica 12, ore 16 e 21.15 Commedia, Italia 2013. Durata: 1 ora e 40. Di Riccardo Milani, con Claudio Bisio In un piccolo paesino di montagna vive un uomo dal nome impegnativo: Giuseppe Garibaldi detto Peppino, uomo semplice con un lavoro precario in biblioteca. Per errore viene eletto Presidente della Repubblica. Le sue imprevedibili iniziative, dettate dal buonsenso, avranno inaspettati effetti positivi UN GIORNO DEVI ANDARE Gioved 16, venerd 17 e sabato 18, ore 21.15 - Domenica 19, ore 16 e 21.15 Drammatico, Francia/Italia 2013. Durata: 1 ora e 50'. Di Giorgio Diritti, con Jasmine Trinca Lasciata dal marito dopo aver perso un bambino, la trentenne Augusta decide di raggiungere suor Franca, unamica della madre, in una missione cattolica in Amazzonia. Ma non trovando la pace che cerca, si sposta in una favela di Manaus piena di gente e di problemi, dove viene accolta dalla famiglia allargata e povera di nonna Arizete, in cui riscoprir il senso della vita.

La nostra libert schiava di tiranni


La cerchiamo con ossessione ma poi ci facciamo condizionare da denaro, potere ed egoismo
Con la conferenza della teologa Gabriella Caramore, il 23 aprile si concluso il quarto anno di incontri sul tema: Credere, parliamone organizzato dalla parrocchia Dio Padre di Milano Due. Don Walter Magni, presentando la dottoressa Caramore ha ricordato che questanno le conferenze hanno avuto come argomento principale la libert. E a proposito di libert, la dottoressa Caramore ha detto che un enigma. Ha subito aggiunto che ogni essere umano aspira alla libert, eppure si fa schiavo di innumerevoli idoli: il denaro, il potere, legoismo, lopportunismo. La teologa ha anche spiegato che la libert un bene equivalente alla vita, tant che se ne parla anche nei libri sacri di ogni religione. Non esita a dichiarare che la biblica trasgressione di Adamo alla proibizione divina di mangiare il frutto dellalbero della conoscenza, anchessa una prova di libert e aggiunge che il serpente della schiavit pi insidioso di quello biblico e che i veri tiranni sono quelli che fanno credere che i loro sogni sono i sogni di tutti. Ha poi precisato che la libert costa fatica e si identifica con la verit: entrambe vanno ricercate nel confronto con il prossimo e con la dedizione con la quale a esso ci si rivolge. Gabriella Caramore anche conduttrice, da circa dieci anni, della trasmissione radiofonica Uomini e profeti, che va in onda su Radio Rai 3 tutte le settimane, ogni sabato e domenica mattina. E.S.

MUSICA La rassegna giunta alla 5 edizione

Happy Voices e Faber sbancano la Commenda

Si svolta domenica scorsa, in una Cascina Commenda gremita, la 5 edizione di Segrate Happy Voices, organizzata come sempre da Arciallegri. La rassegna quest'anno era dedicata a Fabrizio De Andr: tutti i partecipanti hanno cantato canzoni sue, salvo il cantautore Umberto Faini che ha intrattenuto il pubblico con le sue gag e alcune canzoni. La rassegna stata introdotta da Alberto Rivetta, che ha organizzato una mostra di dischi e gadgets su De Andr e Walter Pistarino, autore de "Il Libro del Mondo" sulle canzoni del grande cantautore genovese.

12

Rubriche
8 maggio 2013
di MARIO GIULIACCI
di Beppe Maseri

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 redazione via Benvenuto Cellini 5 pubblicit www.segrateoggi.it amministrazione

PAROLA AL COLONNELLO

VISTA DAL Pep

Ciclismo, eterno amore nonostante i tradimenti


Si sta disputando il 96 Giro ciclistico dItalia. Unaffascinante avventura sportiva sempre molto sentita e seguita dalla gente perch ben radicata nelle nostre tradizioni, nel nostro tessuto sociale. Unoccasione per risvegliare in me un grande amore che metto prima (altrettanto grande) del calcio. Ciclismo che ho seguito ai bei tempi (Giri, classiche etc) anche per ragioni professionali. il fascino della bicicletta che regala un senso di libert, la grande ammirazione per questi ragazzi (i nostri figli) che per tre settimane per 4-5-6 ore al giorno faticano, soffrono e si danno battaglia nelle intemperie sulle strade dItalia regalandoci spesso forti emozioni. Avendoli seguiti posso garantire che lultimo del gruppo o della classifica generale ha doti fuori dal comune e merita considerazione e rispetto. Ciclismo che nel cuor di molti, di moltissimi, sempre sta nonostante i numerosi scandali del doping, autentiche fitte al cuore per gli appassionati. Negli ultimi anni davvero il ciclismo, per l'irresponsabilit e il brivido di volteggiare al trapezio senza reti di protezione di alcuni protagonisti e dirigenti a ogni livello senza dignit e scrupoli, si autoflagellato a sangue. La battaglia al doping stata e continua con molta rigore e severit; purtroppo non uguale in tutti i paesi (vedi la Spagna con la faccenda Fuentes), ma comincia a dare i suoi frutti. Dure squalifiche hanno messo fuori gioco e alla gogna chi ha barato con se stesso (la propria salute) e gli altri (avversari, tifosi, media e opinione pubblica) lucrando vittorie, soldi ed elogi fasulli, ma finalmente un po di pulizia stata fatta e si sta facendo. In questo momento ci sentiamo di poter dire che il ciclismo sicuramente pi pulito di alcuni anni fa che gli ordini di arrivo e le classifiche sono pi veritiere. La nostra speranza che diventino limpide, frutto del talento, dellapplicazione e della fatica e non anche degli additivi chimici. Purtroppo molto danno stato fatto allimmagine del ciclismo diventato per dissacratori, ignoranti e delusi il regno del male. Purtroppo cos e ci vorr un bel po di tempo perch le acque diventino pi limpide e potabili. Detto questo per, non si pu non riconoscere al ciclismo la forza e la capacit di fare piazza pulita al proprio interno. Nessun'altro sport come il ciclismo stato ed controllato dallantidoping come in questi ultimi anni, nessun altro sport come il ciclismo ha avuto il coraggio di mettersi a nudo davanti alla realt, di reprimere e sensibilizzare i propri interpreti. questa la sua forza, quella che infonde speranza nel futuro.

Primavera piovosa? Allora unestate normalmente calda


Dal primo giugno, decolla, dal punto di vista meteo-climatico, la stagione estiva e, immancabilmente, come ogni anno gi di questi tempi, si verificano due fenomeni di massa. Da una parte una richiesta via via crescente da parte della gente di conoscere con anticipo se sar pi o meno soleggiata, pi o meno calda; dallaltra una proliferazione di previsioni azzardate da parte dei vari centri meteo, pur di soddisfare tale pressante desiderio della gente. Due raccomandazioni: diffidate della seriet di tali previsioni se non vengono indicati i presupposto sui quali si basa la previsione stessa; diffidate ancor pi se vi promettono unestate caldissima, stile 2003, un pessimo vezzo che si ripete ogni anno da parte di siti meteo poco seri, ma che per fa molto audience. Il nostro meteo-pensiero su come sar la prossima estate? Una previsione di questo tipo, se elaborata con la dovuta seriet scientifica, molto impegnativa. Infatti richiede la raccolta e lanalisi di molte informazioni a livello planetario, per scovare se e quali anomalie siano attualmente in atto nellatmosfera e, soprattutto, nelle temperature delle acque superficiali degli oceani. Una volta individuate tali anomalie, lattenzione del climatologo va focalizzata solo verso quelle anomalie che a priori sono notoriamente persistenti, ovvero in grado di resistere anche nei prossimi 3-4 mesi. ovvio infatti che solo tali anomalie potranno influenzare in un verso o nellaltro la nostra estate. Particolarmente importanti a questo scopo sono le anomalie persistenti nella temperatura acque superficiali dellAtlantico tropicale tra la Costa dAvorio e il golfo di Guinea, perch da queste anomale dipender lentit dello spostamento o meno verso Nord, fino al Mediterraneo occidentale e allItalia, dellanticlone Nord africano e delle sue annesse roventi ondate di caldo. Un secondo importante fattore da prendere in considerazione la presenza o meno, nei prossimi 2-3 mesi, del Nio (anomalo surriscaldamento della acque del Pacifico equatoriale, tra le coste del Per-Cile e le coste Nord orientali dellAustralia). Infatti anche il Nio in grado di influenzare le incursioni vero lItalia dellanticiclone Nord africano. Ebbene questanno il Nio sar assente e quindi verr a mancare un fattore di amplificazione del caldo estivo. Un terzo fattore che influenza lintensit della calura estiva la piovosit nella primavera. Pi la primavera piovosa e maggiore la probabilit che lestate risulti normalmente calda. Fin adesso la primavera stata molto piovosa. Se questa tendenza verr confermata anche in maggio, allora avremo un altro fattore che terr lontane le ondate di caldo troppo intenso.

di ANTONELLA PFEIFFER

LA VOCE DELLE MAMME

LARCHITETTO RISPONDE

Care neomamme per amore si dormir quando si... potr


Vorrei anticiparvi tutto ma non posso, per ora sappiate che qui a Segrate si stanno studiando e organizzando cose nuove e bellissime per le mamme, per i bimbi e anche per i pap Insomma, vedrete. Questo per dire al Direttore che non mi sono scordata di scrivere il mio articolo per il giornale (no, eh?) ma che oggi, quando mi arrivata la sua mail, ricordandomi appunto - di inviargli il pezzo ho pensato: Urca Quanto tempo ho? Poche ore! Sar meglio mettermi al lavoro. Di cosa parlo se non posso ancora dire niente?. Caspita, che voglia di raccontarvi! Beh, dico solo una cosa, solo una: mamme e pap, tenetevi liberi il 27 maggio alle ore 18,00. Sono contentissima perch avremo modo di conoscerci di persona. Mi raccomando Direttore, si tenga libero anche lei, anche se la conosco gi! Ma ora veniamo a noi. Qualche giorno fa sono andata a bere un caff al bar con unamica e, in coda alla cassa, cera una futura mamma con una mega pancia, occhio e croce sar stata gi di sette/otto mesi. Mi ha fatto tenerezza perch mi piace vedere le pance (altrui) e adoro i neonati (basta siano, appunto, altrui) A parte gli scherzi, ho pensato alla gioia e alla felicit che questa donna tra poco scoprir, quando vedr suo figlio per la prima volta e anche tutte le altre che lo guarder, per il resto della sua vita. Che non ci siano parole per descrivere lamore viscerale che si prova per la propria creatura, in effetti, lo si capisce solo nel momento in cui lo si incontra, questo amore, neanche lontanamente paragonabile a quello che si pu sentire nei confronti di mariti, compagni, genitori, fratelli e sorelle. Puoi intuirlo ma non basta perch non hai idea quanto immenso sia. Poi, la mia parte acida (o, a detta di qualcuno, ironica) ha pensato: Dormi tesoro, finch puoi. Mi sono accorta che alle future mamme consiglio sempre di dormire pi che possono e, la stessa cosa, faccio con le neomamme: Quando il vostro bimbo dorme, dormite anche voi!. Mi venuto in mente che forse dovrei cambiare atteggiamento perch non vorrei mettere loro paura che non voglio mica spaventarle. Forse dovrei fare finta di nulla e permettere loro di scoprirlo direttamente, quanto alla svelta impareranno a dormire quando potranno. Gi, quando diventi mamma dormi quando puoi, non quando vuoi. La cosa positiva che ti abitui ai nuovi ritmi abbastanza velocemente e tre ore di sonno ne valgono sei. Davvero! Quando diventi mamma la vita, tutta, cambia. Diventa semplicemente pi bella, pi piena e pi ricca ma anche pi faticosa. normale e fa parte del gioco. Fa parte dellamore. E, sempre la mia parte acida (quella che uno yogurt andato a male niente a confronto), non vede lora che un paio di sue conoscenti diventino mamme, solo per sorridere quando le diranno che non se la sentono di uscire per lhappy hour perch non vogliono lasciare il pupo a casa da solo col pap e perch, ormai, vanno a letto allora delle galline che sono troppo stanche. Proprio come sorridevano quando queste parole, qualche anno fa, le pronunciava lei. Che noi mamme, alla fine, siamo tutte nella stessa barca ed bello cos.
Antonella Pfeiffer scrittrice e blogger. Puoi scriverle allindirizzo redazione@segrateoggi.it o visitare il suo sito: www.lavocedellemamme.it

Interessanti incentivi e semplificazioni per il risparmio energetico


Da qualche anno il governo nazionale e le amministrazioni regionali promuovono una serie di normative straordinarie finalizzate al recupero e valorizzazione del patrimonio edilizio esistente, e al rilancio del settore delle costruzioni, fortemente in crisi negli ultimi anni. Tra queste normative segnaliamo in Lombardia la Legge Regionale n4 del 13.03.2012 in quanto dispone una serie importante di incentivi e semplificazioni burocratiche per la riqualificazione edilizia, con particolare riguardo al risparmio energetico. In pratica nella Legge sono previsti una serie di bonus volumetrici da utilizzare in deroga agli strumenti urbanistici vigenti, che vanno dal 5% fino al 20% della volumetria esistente, a seconda della destinazione funzionale dellimmobile, produttiva, residenziale, agricola o alberghiera e a seconda anche della tipologia dintervento, ristrutturazione o ricostruzione con demolizione totale del fabbricato. La normativa prevede inoltre una serie di semplificazioni burocratiche finalizzate allo snellimento delle autorizzazio-

di ANDREA FIORENTINI

ni edilizie e allincremento dellofferta di edilizia residenziale sociale, sempre attraverso forti incentivi volumetrici. Per accedere a questi incentivi e semplificazioni occorre che lintervento preveda consistenti opere di isolamento del fabbricato e di efficienza impiantistica mediante sistemi a energia rinnovabile, che diano significativi risparmi energetici. Occorre inoltre che gli interventi siano autorizzati entro il 31.12.2013, data permesso di costruire o data presentazione della S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attivit). Si tratta a nostro giudizio di una interessante opportunit per co-

loro che vogliano intervenire sul proprio immobile, sia che si tratti di edifici a destinazione produttiva, residenziale, agricola o ricettiva, spesso con significativi vantaggi in termini di potenzialit volumetriche e semplificazione autorizzative. Per chi volesse approfondire largomento pu visitare il sito di regione Lombardia www.rilancioedilizia.regionelombardia.it dove sono pubblicati tutti i dettagli della normativa.
Studio di Architettura Fiorentini Associati info@fiorentiniassociati.it Tel. 02.36727614 Via Borioli, 13 Segrate www.fiorentiniassociati.it

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 redazione via Benvenuto Cellini 5 pubblicit amministrazione www.segrateoggi.it

Penna al lettore
Ciak, si gira: Self Storage set di un videoclip latino
Il Self Storage di Segrate ormai diventato un set prediletto per girare video musicali. Per la seconda volta il capannone di via Leonardo stato scelto per fare da sfondo a un videoclip. Negli interni della struttura che ospita box e magazzini per privati e aziende, sono state girate le immagini che accompagnano le note di No te vayas, canzone dance dal ritmo trascinante, registrata in spagnolo da un duo tutto italiano, anzi, milanese: si tratta degli Original Lovers, ovvero i fratelli Dennis e Fabrizio Cipriani (in arte Josa & Cizeta). Il gruppo ha all'attivo il primo album Origine, composto e registrato tra Milano e Valencia, in Spagna, dove si sono trasferiti per alcuni mesi e da cui hanno tratto l'ispirazione per il brano. In alto, un fotogramma del video (visibile su YouTube) cui ha partecipato come comparsa anche il responsabile di Self Storage Giovanni Tronchin.

8 maggio 2013

13

SCRIVETE A SEGRATE OGGI:


Allindirizzo: Redazione Segrate Oggi via Cellini 5, 20090, Segrate Con una mail a: redazione@segrateoggi.it Inviando un fax al numero: 02.2139372
PALAZZO DELLO SPORT

Per la citt su due ruote domenica con Bimbimbici


Si svolger domenica 12 maggio il tradizionale
appuntamento a due ruote Bimbimbici. La manifestazione organizzata da Segrate Ciclabile, col patrocinio del Comune e della Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), partir dal Centroparco, in via San Rocco. Il ritrovo fissato per le ore 14, per avere il tempo di registrare i partecipanti a cui verr consegnato un coupon per lestrazione a premi finale. La corsa poi partir attorno alle 14.30, con un percorso di 10 chilometri che si snoda lungo le ciclabili cittadine, il tutto in sicurezza grazie alla collaborazione con gli agenti della polizia locale che si occuperanno di fermare il traffico per lasciar libero il passaggio. Allarrivo al parco di Cascina Commenda, a Rovagnasco, alle 17 si terr una grande festa per tutti i ciclisti presenti con una merenda offerta dal Gas, gruppo di acquisto solidale di Segrate. Saranno poi estratti premi ciclistici per tutti i bambini. La quota di partecipazione di 3 euro, gratis per associati Fiab e bimbi sul seggiolino.

Degrado estremo negli spogliatoi

Spettabile redazione, a nome di tutte le frequentatrici dei corsi di ginnastica che si svolgono presso il palazzetto dello sport di Segrate, voglio mettervi al corrente la penosa situazione di estremo degrado dello spogliatoio femminile (allego alcune foto dei locali in pessimo stato) che ormai da anni, nonostante le nostre lamentele, siamo solite frequentare. Se questo uno dei Comuni pi ricchi dItalia, poveri noi! Nella M.

Aperte nel fine settimana iscrizioni alloratorio estivo


Si scaldano i mototi per loratorio estivo 2013. Alla
Parrocchia Santo Stefano di Segrate Centro solo per tre giorni - sabato 11, domenica 12 e luned 13 maggio, dalle ore 16 alle 18.30 saranno aperte le iscrizioni alloratorio estivo. Le attivit per i ragazzi avranno inizio luned 10 giugno e termineranno dopo un mese, mercoled 10 luglio. Possono iscriversi bambini e bambine che abbiano frequentato la prima classe elementare e non oltre la terza classe media. Regolamento, quote discrizione, orari, attivit verranno fornite al momento delliscrizione dagli incaricati della parrocchia di Segrate Centro.

DIRETTORE RESPONSABILE: Federico Vigan REALIZZAZIONE GRAFICA: Federico Vigan REDAZIONE: Beppe Maseri, Raffaella Turati

MILANO COMMUNICATION SRL


Proprietaria ed Editrice P. IVA 05365660967 REDAZIONE: via Cellini 5 20090 Segrate (MI) TEL/FAX: 02.2139372

COLLABORATORI:

Anna Olcese, Enrico Sciarini, Giacomo Lorenzoni, Giulia Di Dio, Federica Nin, Francesca Leonzi, Alessandro Cassaghi

E-MAIL: redazione@segrateoggi.it SITO INTERNET: www.segrateoggi.it Stampa: RDS Web Printing - 20862 - via Belvedere 42 - Arcore (MB) Registrazione Tribunale di Milano n.369 - 19/11/1974 Segrate Oggi @SegrateOggi

CERCO LAVORO
-Impartisco, anche a domicilio, lezioni base di computer: uso di Internet, posta elettronica, Word, Excel, rimozione virus, Skype, creazione CD e DVD per musica e foto, salvataggio dati, ritocco fotografico. Cell. 348-8866540 (8/5) -Giovane nonna italiana, residente a Milano 2, referenziata, offresi come baby sitter. Libera da settembre tutte le mattine. Tel. 3331246784 (8/5) -Montagne da stirare? Chiamatemi! Sono veloce, brava e faccio servizio a domicilio. Tel. 392-9626570 (10/4) -Tata molto referenziata a Milano 2, diplomata, perfetto inglese, esperienza con bimbi anche molto piccoli, automunita, disponibile Segrate e dintorni. Tel. 3342049700 (10/4) -Signora 42 anni italiana cerca lavoro come baby-sitter o aiuto pulizie casa. Tel. 3386441705 (10/4) -Signora italiana si offre per pulizie uffici, condomini, ap-

Le inserzioni sono gratuite e vanno inviate allindirizzo: Segrate Oggi - via Cellini 5, 20090 Segrate Oppure possono essere spedite via fax al num. 02.2139372 o via email allindirizzo: mercatino@segrateoggi.it Preghiamo di formulare inserzioni brevi.
partamenti e stiro. Tel. 3389984728 (10/4) -Societ sportiva vende lavatrice e asciugatrice (14 kg carico) perfettamente funzionanti causa inutilizzo. Prezzi modici. Tel. 3489329518 (8/5) -Bicicletta Speedcross Starcross (tipo Saltafoss), ammortizzatori anteriori e posteriori, dinamo, come nuova, 90 euro. Tel. 3385384913 (8/5) -Affittasi box al Villaggio Ambrosiano: euro 100/mese. Tel. 02-2136087 (8/5) -Vendo due solleva bici nuovi a 15 euro e 2 sdraio di plastica nuove (40 euro). Tel. 334-9275737 (8/5) -Vendo serie di 6 piatti "cinesi" anno 1960 e n. 3 vasi "cinesi" (due medi, uno grande) anno 1960. Tel. 3404736177 (8/5) -Vendo tenda campeggio Bertoni per 6 persone con attrezzatura. Tel. 02-2136087 (8/5) -Per raggiunta vecchiaia, vendo al Forte dei Marmi bella villa perfetta con giardino, silenzio e pace. Tel. 348-8101838 (24/4) -Affittasi da giugno a settembre trullo e casa vacanze (34-6-8 posti letto) a Polignano Mare. Tel. 328-4368635 (24/4) -Causa improvviso trasferimento all'estero vendo Camper Motorhome Hymer Exsis-i-512 su Ford Transit 2.200 Tdci 140 cv accessoriato immatricolato 27-122012. Prezzo interessante. Tel. 338-6980557 (24/4) -Vendo bici da donna Bianchi Yard mai usata, accessoriata, a euro 200 e bici bici da uomo Roadstar Rocky Bike cambio Shimano a eu-

VENDO-AFFITTO

ro 50. Tel. 348-2628233 (24/4) -Vendo a met prezzo 54 numeri della rivista di cucina Sale e pepe! e 30 numeri della rivista Starbene. Tel. 02-2134707 (24/4) -Vendo lavatrice Haier 5kg 1000 giri, quasi nuova, con ancora 18 mesi di garanzia. Visionabile a San Felice. Tel. 335-7010488 (10/4)

La citt a portata di mano


NUMERI UTILI Carabinieri Segrate: 02.2133721 Carabinieri: 112 Vigili del fuoco: 115 Soccorso stradale ACI: 116 Guardia di Finanza: 117 Emergenza medica: 118 Misericordia Segrate: 02.2139584 / 02.26920432 Associazione segratese Lotta al Cancro: 02.21871332 Enel: 800.900.800 Aem: 800.199.955 San Marco Riscossione Tributi: 02.26923026 Ufficio per l'Impiego: 02.95529711 Ufficio cimiteriale: 02.26902398/737 Poste: via Conte Suardi 69 tel. 02.26954814 Spi-Cgil: 02.2132058 Cisl: 02.26922217 Radiotaxi Martesana: 2181 Trenitalia: 89.20.21, 06.3000 Atm: 800.80.81.81 MUNICIPIO Tel. 02.269021 (centralino) Sportelli S@C: da lun a gio 9-18; ven-sab 8-12.30 POLIZIA LOCALE Tel. 02.2693191 Orari sportelli: lun-mar-gio 819.30; merc-ven 9-17. OSPEDALI Cernusco: 02.923601 San Raffaele: 02.26431 Melzo: 02.951221 ASL ROVAGNASCO 02.926549.01-02-03 Orari: lun-mar-gio 8.30-13/ 14-16; mer-ven 8.30-13 Consultorio familiare: 02.92654907 FARMACIA NOTTURNA Servizio svolto dalla farmacia comunale 3 in via Nenni 9, Pioltello. Tel. 02.92104150 Pronto Farmacie: 800.80.11.85 GUARDIA MEDICA Asl Milano 2: 848.800.804 RACCOLTA RIFIUTI Amsa: 800.33.22.99 Centro raccolta differenziata via Rugacesio: lun-mar-gioven 9-12, 15-18; merc e sab 9-18. Tel.02.2136486 BIBLIOTECA CIVICA via degli Alpini 34 Orari: 9.30-12.15, 14-18.30, sab 9-12.15, 14-18. Chiusa luned, domenica e il gioved mattina. Tel. 02.21870035 ORARI SS. MESSE S. Stefano - Segrate Centro Fer. 8.30-18. Fest. 8.30-1011.30 -18. Prefestivi 8.30-18. Tel. 02.2134337 SS. Carlo e Anna - S. Felice Fer. 9-18. Fest. 10-11.30 -18.30. Prefest. 18.30. In lingua inglese: terza domenica del mese, h.16 Tel. 02.7530325 Beata Vergine Immacolata Lavanderie Fer. 18. Fest. 10.30-18. Prefestivi: 18. Tel. 02. 2136535 S. Alberto Magno - Novegro Fer.: 17 - Fest.: 8 -10,30. Prefest.: 18 (Tregarezzo). Tel. 02.7560204 Dio Padre - Milano Due Fer. 7.30. Mer-ven 18.30. Fest. 9-11-19. Sab e Prefest. 18.30. Tel. 02. 2640640 Madonna del Rosario Redecesio Fer.: 18,00. Prefest.: 18,30 Fes.: 8,30 (chiesetta S. Ambrogio)-10,00-11,00-18.30. Tel. 02.2138808 S. Ambrogio ad Fontes Villaggio Ambrosiano Fer. 8.30-18. Fest. 8.30-1011.30-18.30. Pref. 18.30. Tel. 02.2131196

ALTRO
-Studio di architettura, sito a Segrate in luminoso e silenzioso stabile depoca ristrutturato nel 2011, arredato con sala riunioni in comune, cucina, C.D.Z. e antifurto, offre a liberi professionisti postazioni di lavoro. Cad. 200 euro + IVA al mese. Possibilit plotter, fotocopiatrice, scanner, internet. Tel. 02-36727614 (24/4)

CERCO
-Cerco se possibile in omaggio divano 3 posti. Tel. 3493434127 (8/5)

14

8 maggio 2013

Sport

redazione pubblicit amministrazione

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 via Benvenuto Cellini 5 www.segrateoggi.it

CICLISMO Trecento atleti da tutta la Lombardia hanno partecipato alla 3 edizione del memorial organizzato da Asd Ciclistica Segratese

Fumagalli-Frigerio, la bici invade la citt


La corsa si svolta su un circuito di 8 km: partenza e arrivo in via Modigliani - Il ricavato della manifestazione ad Avis Segrate
Baciate dal sole, le due ruote segratesi hanno sfilato per la citt per lormai tradizionale gara del 25 Aprile. Anche questanno si tenuto infatti il Memorial Fumagalli Frigerio, giunto alla terza edizione e organizzato dallassociazione Ciclistica Segrate , in collaborazione con Team Bike Segrate. Ben 257 i partecipanti al Memoria Fumagalli Frigerio, provenienti da tutta la Lombardia, che si sono suddivisi in due turni e si sono sfidati in varie categorie sui 72 km di percorso (9 giri su un circuito di 8 km). La classifica per societ ha visto predominare sugli altri la Team Jolly Wear, al primo posto, seguita al secondo posto dalla Equipe Corbettese, mentre terzi sono arrivati gli atleti della Asd Team DoctorBike.it. I primi posti per categoria sono andati a: Diego Venturi, Team Jolly Wear (cadetto-junior), Francesca Ignoffo, Asd Cicli Coldani (donne), Roberto Bassi, Isdc Milano (gentleman), Enrico Sammarini, Asd Gaggiano F.lli Giacome (supergentleman A), Giancarlo Pettenuzzo, Equipe Corbettese (supergentleman B), Graziano Gasparre, Team Jolly Wear (senior), Alessio Girelli, Team Jolly Wear (veterano). La segrateseStefania Vecchio della Team Bike Segrate si aggiudicata il secondo posto nella categorito, gran corridore che una brutta malattia si portato via nel giro di un anno, nel 2010: Ha corso fino a un anno prima di morire ha ricordato De Stefanis Era un nostro amico e un grande atleta.
FOTO FOTOGRAFICO SALA

ria donne. La premiazione si tenuta nei giardini davanti al comando della Polizia locale in via Modigliani, dove stato fissato anche il traguardo del Memorial Fumagalli Frigerio. A premiare cerano Luigi De Stefanis, presidente della Ciclistica Segrate, il sindacoAdriano Alessandrini e la vedova di Giuseppe Fumagalli, la signoraPinuccia Fumagalli. Il primo trofeo si svolto proprio pochi mesi dopo la morte del ma-

Carlo Frigerio, invece, era uno scopritore di sportivi, un talent-scout come si direbbe oggi, e un appassionato sponsor: Ha messo sulla bici tanti ragazzi avvicinandoli a questo sport, ne ha aiutati molti, ha detto De Stefanis. Lungo i 72 chilometri del percorso predisposto dallassociazione Ciclistica Segrate sulle strade cittadine, passando dal centro, su via Morandi, fino alla Cassanese, circa 50 volontari han-

no contribuito a far correre i ciclisti in sicurezza occupandosi di bloccare il traffico: tra loro, soci della Ciclistica Segrate e della Team Bike, della Misericordia, della Protezione Civile e dellAvis, a cui tra laltro gli organizzatori hanno voluto donare lincasso al netto delle spese. Abbiamo voluto aiutarli perch si stanno dando da fare, gli abbiamo dato mille euro per comprare un altro defibrillatore ha raccontato il presidente della Ciclistica Segrate, soddisfatto della buona riuscita della manifestazione Siamo stati fortunati, il tempo stato clemente, abbiamo avuto lunico giorno di primavera in questi ultimi dieci giorni, meglio di cos non poteva andare. Non ci sono neanche state grosse cadute, giusto qualche escoriazione. A 300 metri dal traguardo, quando il gruppone ha fatto la volata, qualcuno che ci rimette c sempre. Altri venti tra macchine, moto, giurati, senza contare poi gli agenti della Polizia locale, hanno contribuito allottimo svolgimento della terza edizione del Memorial Fumagalli Frigerio. sempre pi difficile trovare un percorso idoneo, tra buche, dossi, rotonde: bisogna tener conto che in bici si va a non meno di 50 km/h su un pollice di spessore, non abbiamo le ruote che hanno le moto o gli scooter, ha commentato De Stefanis riguardo al problema della sicurezza.

FOTO FOTOGRAFICO SALA

BASKET/D A una giornata dal termine

S. Ambrogio ferma la Gamma, foto-finish per il primo posto

VOLLEY/B2 Segrate chiude la stagione scaldando i giovani: dal 30 le finali nazionali a Napoli

LUnder 19 vince anche in B2 Eccheli: Ora ci giochiamo tutto


GIOVANILI VS1978

Brutto stop per la Gamma, che perde 79-68 al


centro sportivo Carraro contro SantAmbrogio. Ora i segratesi sono costretti a vincere nellultimo match di campionato per non cedere il primo posto in classifica a Basketown. Il quintetto allenato da Colombi perde contro i milanesi guidati dallex bomber giallorosso Cavicchini. In contemporanea, i ragazzi di Basketown, contendenti il primo posto, vincono a fatica contro la vera sorpresa del torneo, Mojazza. Ora, quando manca una gara al termine della regular season, Segrate e Basketown sono prime a pari merito, i giallorossi in vantaggio per differenza canestri. E... siccome le sfortune non vengono mai sole, la Gamma perde in questo momento fondamentale uno dei suoi giocatori pi carismatici. Luca Frigerio, ala piccola di 193 cm di altezza si procurato la rottura dello scafoide, rimarr ai box per pi di un mese. Il numero 15 giallorosso stato uno dei protagonisti nella bella vittoria per 68-52 ottenuta contro Melzo sette giorni prima della scottante sconfitta. In quelloccasione il trio delle meraviglie Farina-Travaglini-Frigerio ha ammutolito la squadra che allandata aveva battuto la Gamma di 5 lunghezze. Una settimana pi tardi, tuttaltra musica (purtroppo) contro SantAmbrogio. Ne parla il presidente della Gamma, Roberto Biraghi: I ragazzi hanno giocato sotto tono, in una partita da playoff. SantAmbrogio ci ha reso tutto difficile, loro dovevano vincere per cercare di mantenere il quarto posto e le speranze playoff, cos stato. La prende con filosofia il playmaker Federico Ghirardi: A loro entrato tanto, a noi poco. Probabilmente ci mancato il carattere, ma penso che questo schiaffo possa solo far bene in vista dei playoff, anche se lassenza di Frigerio una grossa tegola per noi. Alessandro Cassaghi Classifica serie D regionale: Gamma Basket Segrate 52, Basketown 50; SantAmbrogio, Bocconi, Social Osa 36; Lodi, Mojazza 34; Varedo 30; San Carlo, Cologno 26; Casalbasket 24; Melzo 22; San Pio X, Paderno 20; Rho 10; Bresso 8

AllU18 rosa la Coppa Milano U17 maschile 2 in Regione


Continua a mietere successi il settore giovanile di Volley Segrate, che si conferma al top in tutte le categorie maschili e femminili. Le leonesse dellUnder 18 (nella foto) hanno vinto la Coppa Milano Open vincendo 3-1 contro Canegrate, mentre la U13 si classificata terza alle finali di categoria. Nel maschile non riesce il colpo allUnder 17, che alle finali regionali perde il derby con Vero Volley e si piazza al secondo posto. Un risultato che permetter comunque ai segratesi di partecipare alla fase interegionale. Altro premio per Riccardo Sbertoli (da tempo aggregato alla 1 squadra): per lui la palma come migliore palleggiatore delle finali.

Con la promozione in serie B1 gi in tasca, tempo di esperimenti in casa Volley Segrate. Coach Massimo Eccheli manda in campo non il sestetto titolare che ha fatto sognare i tifosi segratesi, bens i fratellini dellUnder19 che bene han-

dalla panchina per trivellare la difesa dei padroni di casa, tutta unaltra musica. L8-0 iniziale segratese fa crollare il muro dei brianzoli, preludio al 25-16 finale. Nel terzo set Segrate parte in quinta, sul 16-10 fa il suo esordio in B2 il classe

no fatto nel loro campionato di categoria. Prossimi ad affrontare le finali nazionali a Napoli al via il 30 Maggio, i leoncini hanno prima vinto 1-3 a Bellusco, poi hanno alzato bandiera bianca contro Costa Volpino, vincente 1-3 al Palazzetto. Nella partita vinta, i giovani atleti hanno faticato solamente nel corso del primo set, vinto da Bellusco 25-20. Nel secondo set, con il top scorer Alex Preti che entra

95 Andrea Croci, che appena entrato si mette in bella mostra con uno splendido ace. Il quarto parziale di gioco vede il giovane Di Maulo in campo per Alex Preti. Il set procede alla pari fino al 21-21. Dopo un ottimo time out chiamato da Eccheli, Segrate entra in campo con gli occhi della tigre e va a vincere set e partita. Pizzileo top scorer a quota 18 punti. Il match perso contro Costa Volpino invece mal

digerito dal coach, che cos analizza la gara: Abbiamo giocato male, come abbiamo giocato male la gara contro Bellusco anche se alla fine ne siamo usciti vincitori - il commento di Eccheli - Ho visto una squadra che non ha lottato con la giusta motivazione, non ho visto la pressione che caratterizza le partite che contano davvero. Siamo arrivati al rush finale, questi ragazzi si giocano tutto in soli tre giorni alle finali, non voglio mollino la presa proprio ora. Sono preoccupato perch non vedo una squadra pronta a dare il tutto per tutto per le finali nazionali, ho parole positive solamente per Milani e Pizzileo. Spero proprio che in queste tre settimane cambi qualcosa, altrimenti sar difficile far bella figura!. A.C. Classifica (serie B2): Volley Segrate 67; Montecchio 63; Canottieri Ongina 61; Bollate 55; Mantova 49; Gorgonzola 43; Viadana 42; Bedizzole 39; Costa Volpino 38; Volley Milano 24; Isola della Scala 20; Bellusco 18; Agliate 16; Avesani 11

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 redazione via Benvenuto Cellini 5 pubblicit amministrazione www.segrateoggi.it

8 maggio 2013

Calcio

15

CALCIO/1A CAT Importante la prossima partita contro la Vidardese

CALCIO/3A CAT La squadra di Tommasello vola alle fasi finali

Segrate, vittoria dobbligo Fulgor, raggiunti i playoff per la partenza nei playoff Crisi di nervi per la Marek
La Polisportiva Citt di Segrate tornata alla vittoria nel match contro il Centro Schuster (2-1 il punteggio). Ma i due precedenti scontri diretti hanno fatto perdere punti preziosi alla squadra di Alberto Omini che, a una giornata dalla fine del campionato, passata al quarto posto. Prima la sconfitta interna per 1-2 contro la Frog Milano nella gara disputata il 25 aprile (recupero) e poi il pareggio casalingo contro il Calvairate (1-1) sono state occasioni perse per cercare di mantenere il secondo posto, a lungo occupato dalla compagine gialloblu. La flessione fisica e mentale che si verificata dopo la partita persa contro la capolista La Spezia continuata per molte settimane. La vittoria in casa del Centro Schuster ha fatto invece vedere progressi dal punto di vista del gioco e della tenuta atletica, arrivata nel secondo tempo e con inferiorit numerica, quindi fa ben sperare lambiente gialloblu in vista dei play-off, dove sar vietato sbagliare. Nel primo tempo il Segrate partito contratto e ha lasciato qualche occasione di troppo agli avversari che infatti sono andati in vantaggio. A pochi minuti dal riposo, Moschella si fatto espellere per un fallo di reazioni, lasciando in dieci i compagni di squadra e facendo temere il peggio. Questo episodio negativo ha evidentemente tirato fuori la pronta reazione dei ragazzi gialloblu che nel secondo tempo hanno ribaltato il risultato, grazie a una splendida rete di Marco Sircana e al sigillo di Parigi a pochi minuti dal fischio finale. Mister Omini soddisfatto della reazione dei giocatori: Dopo un brutto primo tempo, i ragazzi hanno saputo reagire con grosso orgoglio e grinta, la stessa che hanno mostrato per gran parte di questa stagione. Era una partita difficile contro una squadra che si giocava la permanenza in Prima Categoria, quindi sono soddisfatto di questa importante vittoria. Ora avremo lultimo impegno che definir poi la griglia per i play-off, dove ce la dovremo vedere contro il Calvairate. Rimane solo da capire se riusciremo ad arrivare terzi e quindi giocare lo spareggio in casa, oppure dovremo affrontare limpegno in trasferta. I ragazzi daranno tutto fino alla fine, con la consapevolezza di aver comunque disputato un grandissimo campionato. Nellultimo turno del torneo la Polisportiva ospiter la Vidardese, ultima in classifica e praticamente gi retrocessa: dovrebbe essere un impegno agevole, nella speranza che il Calvairate perda qualche punto e quindi di recuperare una posizione in classifica in vista della partenza dei play-off, prevista per domenica 26 maggio. Giacomo Lorenzoni Prossimi turni: Domenica 12 Maggio, ore 15.30:Citt di Segrate-Vidardese Classifica (1 Cat. - Gir. L Milano): La Spezia 70, Sporting L&B 57, Calvairate 55, Citt di Segrate 54, Frog Milano 47, Sordio 45, Real QCM 40, Savorelli 36, Nuova Acop Zelo 36, Pantigliate 36, Villatavazzano 36, Cernusco 33, Centro Schuster 32, Crespi Morbio 27, Palazzo Pignano 20, Vidardese 17 La Fulgor ha conquistato una vittoria e un pareggio nelle ultime due gare e con questi risultati ha la certezza di andare ai play-off, anche grazie alle continue sconfitte della Marek, tre consecutive. Si prospetta un duello segratese negli spareggi per la promozione che dovrebbero partire a fine maggio. Dopo la vittoria per 3-2 contro il Dindelli i ragazzi di Ivan Tommasello hanno espugnato il campo del Franco Scarioni imponendosi per 3-1, mentre nellultimo turno hanno pareggiato 0-0 in casa contro lAlgo. Mister Tommasello elogia i suoi ragazzi: Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, cio arrivare ai play-off. I ragazzi sono stati eccezionali. Contro lAlgo abbiamo fatto noi la partita e ci mancato solo il gol, ma era comunque un impegno difficile contro una squadra che non aveva mai perso nel girone di ritorno. Ora arriva il bello: nei play-off non avremo nulla da perdere, ma vogliamo crederci e giocarcela fino in fondo. La Marek, invece, dopo aver accarezzato per parecchie giornate il sogno di poter arFOTO SALA

rivare prima e quindi centrare la promozione diretta, si letteralmente sgonfiata nelle ultime settimane, mostrando molto nervosismo. Nelle ultime tre partite la squadra dei bulgari di Novegro non riuscita a conquistare nemmeno un punto e nella gara di recupero contro la Macallesi, il 1 Maggio, c stata unaggressione allarbitro da parte di alcuni giocatori, che ha portato addirittura alla chiamata dei carabinieri. Ora bisogner aspettare le decisioni del giudice sportivo, ma il Marek rischia una penalizzazione in classifica e anche parecchie squalifiche che potrebbero decimare la squadra.

Nelle ultime due domeniche la Marek ha prima perso per 2-1 sul campo del Mecenate e poi 5-2 sul terreno del Sacro Cuore. Nel prossimo turno, lultimo prima dei play-off, la Marek ospiter il Peschiera Borromeo, mentre la Fulgor far visita al Mecenate. Giacomo Lorenzoni Classifica (3 Cat. - Gir C Milano): San Vito Tribiano 62, Marek 49, Fulgor Segrate 45, A.L.G.O. 39, Dindelli 35, Virtus Real Milanese 34, Sacro Cuore 33, Macallesi 32, San Giorgio Limito 24, Franco Scarioni 20, Mecenate 18, Golden Ausonia 15, Peschiera Borromeo 10.

IL BILANCIO Il ds Alberto Omini soddisfatto della stagione del settore giovanile agonistico della Polisportiva Citt di Segrate

Obiettivo raggiunto: regionali tutte salve


Allievi (96-97) e Giovanissimi (98-99) restano nella fascia dlite. Juniores campioni e a caccia della promozione alle finali provinciali
Con 4 salvezze su 4 nei campionati regionali (lultima, quella degli Allievi 97, arrivata al cardiopalma domenica a Carugate) e la Juniores a caccia dellagognata promozione alle finale provinciali, si chiudono con un bilancio pi che positivo i campionati del settore agonistico della Polisportiva Citt di Segrate. Che, a quattro anni dalla storica fusione di A.C. Segrate e Accademia - che hanno dato corpo alla squadra unica cittadina - continua sui binari programmati e in costante crescita di risultati. Tra gli artefici dellottima stagione del settore giovanile agonistico della societ segratese c Alberto Omini, da due anni allenatore della prima squadra - che si giocher ai playoff le sue chance di promozione allEccellenza - e direttore sportivo. stata una stagione ottima, tutti gli obiettivi sono stati centrati per cui non posso che fare i complimenti a tecnici e giocatori per lottimo lavoro svolto - spiega Omini che abbiamo incontrato per un bilancio dellannata al netto di playoff e finali - siamo tra le poche societ a vantare ben quattro squadre nei campionati regionali, gli Allievi 96 e 97 oltre che i Giovanissimi 98 e 99. Abbiamo giocato a testa alta con le finali provinciali: le due finaliste saranno promosse, speriamo di centrare questo obiettivo che ci porterebbe ad avere tutte le squadre nei campionati regionali. Un buon auspicio anche per la 1 squadra. S, perch quasi la totalit della rosa composta da under 20 e abbiamo intenzione di proseguire con questa linea giovane - racconta Omini, che si sta preparando agli spareggi playoff di 1 categoria - ci sono forti sinergie tra la nostra 1 squadra e le giovanili, una strategia che ha dato buoni frutti: tempo fa abbiamo rinunciato ai gemellaggi con le squadre professionistiche proprio perch non vogliamo crescere talenti per loro ma vogliamo far crescere la nostra prima squadra. Soddisfazione da parte di Omini anche per le cosiddette squadre B di Allievi e Giovanissimi, che partecipano ai campionati provinciali e vanno a completare lorganigramma di 7 squadre del settore agonistico del Citt di Segrate. Entrambe le squadre hanno fatto buoni campionati - spiega il ds - i 98 sono partiti forte e hanno rallentato un po nel 2013 mentre i 99 hanno avuto un crescendo costante: siamo soddisfatti dei loro piazzamenti. F.V.
FOTO STUDIO FANTASY

SFIDA FRA DRAGON-BOAT ALLIDROSCALO

Battesimo sullacqua per i giovani del Leo Club Segrate

Alberto Omini, allenatore della prima squadra e direttore sportivo della Polisportiva Citt di Segrate

le migliori realt calcistiche lombarde e ci siamo salvati in tutte le categorie, con i 99 arrivati al quinto posto nel loro campionato. Gi, perch anche a livello giovanile i campionati regionali si conquistano e si possono perdere ogni anno con le retrocessioni. Certo, dopo soli quattro anni dalla nascita la Polisportiva Segrate si colloca nella fascia dlite delle societ lombarde - spiega Omini - per ora non siamo al livello dei migliori, di Enotria, Cimiano o delle scuole

calcio costole delle societ professionistiche, ma aver mantenuto tutte le categorie un risultato fantastico. Discorso diverso per i pi grandi - si fa per dire - del vivaio, gli Juniores nei quali militano atleti nati dal 94 al 96, che da alcuni anni cercano di salire dal campionato provinciale al regionale. Questanno abbiamo vinto il campionato con una tabella di marcia impressionante, 20 vittorie su 22 partite e 103 gol realizzati - spiega Omini - il 18 maggio inizieremo

Partono alla grande le iniziative del neonato gruppo del Leo Club Segrate, costola giovanile dei Lions Club. Il battesimo dellassociazione si svolto sabato allIdroscalo, graziato da una splendida giornata di sole. La manifestazione, realizzata in collaborazione con la onlus I giovani x i giovani e patrocinata dalla Provincia di Milano, dal Coni regionale e dal Comitato italiano Paralimpico, si svolta mettendo insieme atleti disabili e normodotati, professionisti e non, in unappassionante gara sulle dragon boat (ovvero barche-drago). Gli equipaggi erano sei, ognuno formato da 22 persone ha spiegato Marco Buonfiglio, presidente dei Leo segratesi e atleta dellIdroscalo Club su ogni barca ci sono 20 pagaiatori, un timoniere e un tamburino che necessario a scandire il ritmo: se gli altri non si muovono insieme, la barca non si muove: la canoa uno sport singolo, questo invece un esempio di sport come aggregazione. Lidea proprio di mettere spalla a spalla atleti semiprofessionisti in grado di guidare gli altri, insieme ad altri, anche disabili. Nessun rischio, quindi, anche perch questo tipo di barca molto stabile e sicura. Il ricavato delle iscrizioni, ha spiegato il presidente Buonfiglio, verr devoluto ad associazioni che si occupano di disabilit.

16

8 maggio 2013

redazione pubblicit amministrazione

redazione@segrateoggi.it tel/fax 02.2139372 via Benvenuto Cellini 5 www.segrateoggi.it