Sei sulla pagina 1di 16

2

quindicinale di attualit, politica e cultura 30 GENNAIO 2013 - anno XLII - n. 2


il giornale della tua citt
Editore Milano Communication srl - Redazione: via Cellini 5 - 20090 Segrate (MI). Registrazione presso Tribunale di Milano n. 369 19/11/1974 - Costo di una copia: 1 euro. Mail: redazione@segrateoggi.it - Sito: www.segrateoggi.it. Direttore responsabile: Federico Vigan
Gli istituti cittadini, secondo lindagine Tuttoscuola, sono al top tra i 68 Comuni lombardi sopra i ventimila abitanti
Scuola, Segrate secchiona
Le migliori scuole della
Provincia di Milano sono a
Segrate. A certificarlo il
primo Rapporto della qua-
lit della scuola in Lom-
bardia stilato da Tutto-
scuola, autorevole rivista
per insegnanti e genitori,
che ha reso noti i risultati
dell'indagine la scorsa set-
timana. Un imponente la-
voro di inchiesta foto-
grafate le realt scolasti-
che dei 68 comuni lombar-
di superiori ai 20mila abi-
tanti - che piazza gli istitu-
ti scolastici cittadini al pri-
mo posto in Provincia e, ad-
dirittura, al secondo in tut-
ta la regione, dietro solo a
Cassano Magnago (Varese).

a pag. 3

servizio a pagina 5

a pag. 7
Accordo sui
sottoservizi:
s ai lavori ma
a corsie aperte
RIVOLTANA
Nuovi interventi in vista sul-
la Rivoltana per i lavori di
spostamento dei sottoservi-
zi. In seguito a un sopral-
luogo e a una riunione in
Provincia con Cap Holding
e A2A, il Comune ha otte-
nuto che i prossimi cantieri
vengano fatti senza lulte-
riore chiusura di corsie, per
evitare ripercussioni sul traf-
fico.

a pag. 3
Bilancio 2012
Meno multe ma
pi ubriachi
al volante
POLIZIA LOCALE
Qualche incidente in pi, ma
meno gravi. Calano le mul-
te, merito del lavaggio della
strada automatizzato. E poi
furti dauto, sgomberi, de-
nunce e controlli presso le at-
tivit commerciali. Parla il
comandante della Polizia Lo-
cale segratese Lorenzo Gio-
na, che fa un bilancio del-
lattivit dei ghisa, che nel
2012 hanno pattugliato la cit-
t per pi di 3.000 ore totali.
Senza sottrarsi a un com-
mento sulle vicende giudi-
ziarie che lo riguardano: il
processo T-Red, ormai en-
trato nel vivo, e il rinvio a
giudizio per diffamazione del
suo predecessore (lex co-
mandante Franco Fabietti) ar-
rivato la scorsa settimana.
La citt la migliore della Provincia di Milano per qualit di strutture, didattica, politiche comunali
Il sindaco: Premiati i nostri investimenti - Decisiva la collaborazione con le direzioni scolastiche
Rissa in via
Roma, residenti
ormai sul piede
di guerra

a pagina 4
Al bar prove
di alcool test
Con due drink
si ... fuorilegge

a pagina 4
Protesta disabili
Niente fondi:
bruciata lettera
della Regione

a pagina 6
2.600 lavoratori hanno votato al referendum, domani incontro al Ministero
S. Raffaele, no in vantaggio
Ombre sullaccordo romano Il Comune sta cercando
le Api dOro 2013,
segratesi e aziende che
con la loro operosit in
ogni ambito, dallo sport
al lavoro, dalla cultura
alla tecnologia, abbiano
contribuito ad accrescere
il nome della citt. Le
segnalazioni per le
candidature, con le
motivazioni, vanno
inviate entro marted 30
aprile 2013. Fax:
02.2133751. E-mail:
stampa@comune.segrat
e.mi.it. Si possono anche
consegnare in Comune,
in via I Maggio, allo
Sportello S@C Servizi
al Cittadino.
Api dOro 2013
Cercansi
benemeriti
Accordo in bilico tra i lavo-
ratori del San Raffaele e la
nuova propriet del Gruppo
Ospedaliero San Donato di
Giuseppe Rotelli.
Tra luned 28 e marted 29
si tenuto il referendum con
cui i 3.000 lavoratori coin-
volti dai tagli al personale
erano chiamati a votare pro o
contro laccordo sottoscrit-
to il 22 gennaio scorso a Ro-
ma, al tavolo di trattativa
presso il Ministero del La-
voro. Gi luned si era am-
piamente raggiunto il quo-
rum di 1.500 pi 1, con
1.640 votanti. Alla chiusura
delle urne, ieri pomeriggio
alle 16, in 2.600 circa ave-
vano espresso la loro opi-
nione: lo spoglio comin-
ciato pi tardi, attorno alle
17.30-18. Al momento di an-
dare in stampa, il no al-
laccordo era leggermente in
vantaggio rispetto al s.
I contenuti del documento,
sottoscritto solo da alcune
parti sindacali, sono: ridu-
zione dello stipendio in me-
dia del 9%, revisione degli
accordi sindacali e, da luglio,
passaggio dal contratto di sa-
nit pubblica a quello di sa-
nit privata Aiop. I sacrifi-
ci richiesti sono grandi, la ri-
duzione di stipendio vorr
dire un 10,3% in meno, cir-
ca 200 euro al mese, per le
categorie pi numerose - ha
dichiarato Margherita Na-
poletano, rappresentante Usb
Rsu contraria allaccordo -
Inoltre, questo non mette una
pietra tombale sui licenzia-
menti collettivi in generale,
solo su quelli riguardanti la
procedura del passaggio di
propriet. La trattativa in-
fatti nata per scongiurare i
244 licenziamenti prospet-
tati dal gruppo Rotelli. Do-
mani, gioved 31, ci sar un
nuovo vertice al Ministero
del Lavoro a Roma, che po-
trebbe essere decisivo.
A maggio il nuovo Centro civico
intitolato a Giuseppe Verdi
Dal 26 maggio al 2 giugno una settimana di iniziative per
linaugurazione dei 3.000 mq destinati ad ospitare la biblioteca e
tanti spazi dedicati ai cittadini di tutte le et
Con il 2012 alle spalle,
tempo di bilanci per la Poli-
zia locale e per le numerose
attivit svolte dagli agenti nel
corso dellanno appena pas-
sato. Il comandante Loren-
zo Giona ha passato in ras-
segna una panoramica dei
pi importanti interventi
svolti e dei servizi ai cittadi-
ni, comprese le novit che
verranno inserite nel corso
del 2013.
SULLE STRADE
In lieve aumento gli inciden-
ti, soprattutto visto il nume-
ro di cantieri presente sulle
strade attorno alla citt: si
tratta per di incidenti di lie-
ve entit, la maggior parte
tamponamenti, dovuti pro-
prio alle code che si registra-
no spesso sulle arterie prin-
cipali come Rivoltana e Cas-
sanese. Dai 270 del 2011, i
sinistri sono passati a 300 nel
2012: Sono abbastanza sta-
bili, visto che nel 2010 erano
diminuiti, un aumento fi-
siologico spiega il coman-
dante Lanno scorso c
stato un solo incidente mor-
tale, alla rotonda dellIdro-
scalo, sempre nella stessa zo-
na ce nerano stati due nel
2010. Purtroppo un punto
che, soprattutto nelle fasce
serali e notturne, favorisce la
velocit. La situazione co-
munque migliorata negli an-
ni: da un lato aumentata la
sicurezza dei veicoli, poi
stato fatto un lavoro di pre-
venzione, la segnaletica
migliorata, sicuramente an-
che la nostra presenza con i
controlli e linasprimento
delle sanzioni (patente a pun-
ti) hanno aiutato. E nel di-
re questo, Giona estrae da un
cassetto della scrivania un
vecchio numero di Segrate
Oggi del 1995, con una
doppia pagina di foto di inci-
denti devastanti: un vero bol-
lettino di guerra.
Ben 3.000 le ore di pattuglia-
mento per le strade della cit-
t svolte nel 2012: i control-
li vengono effettuati nei pun-
ti pi sensibili, ovviamente
su Rivoltana e Cassanese, sul
ponte degli specchietti ma
anche nei vari quartieri. So-
no per diminuite le multe,
e anche di un bel po: da
13mila nel 2011 a solo
10mila sanzioni nel 2012.
Autisti pi disciplinati? La
spiegazione in realt unal-
tra: Il calo in parte deter-
minato dal fatto che entra-
to in uso il nuovo sistema
meccanizzato per la pulizia
delle strade, ha spiegato
Giona. Infatti, il 60% delle
infrazioni riguarda i divieti
di sosta, e la distrazione pi
frequente proprio il non ri-
spetto degli orari di pulizia
delle strade. Per introdurre
la nuova segnaletica in me-
rito a questi cambiamenti,
abbiamo utilizzato per alcu-
ni periodi il cartellino giallo
per permettere ai cittadini di
abituarsi. Non giusto inse-
rire una norma e andare l il
giorno dopo a infierire sulle
persone con le sanzioni.
26 i veicoli sequestrati sulle
strade, 21 i fermi, 120 ritiri di
documenti. In aumento an-
che le auto rubate: 27 ferma-
te nel 2011, 43 nel 2012. Fe-
nomeno in aumento, purtrop-
po, nonostante le tante cam-
pagne di sensibilizzazione,
quello della guida in stato di
ebbrezza: Una ventina i ca-
si questanno, abbiamo ri-
scontrato un aumento soprat-
tutto tra cittadini stranieri.
Abbiamo trovato gente
ubriaca al volante gi alle
dieci del mattino, ha com-
mentato il comandante.
VIGILI DI QUARTIERE
Su un organico di 60 perso-
ne, tra cui una decina di am-
ministrativi e il comandante
stesso, sono cinque i cosid-
detti vigili di quartiere, im-
pegnati nei quartieri Milano
2, Segrate Centro, Redece-
sio, San Felice e Novegro.
Dal 2013 il turno di presen-
za coprir un orario conti-
nuato, dalle 9 alle 17, ma
non sono previsti altri vigi-
li, come ad esempio era sta-
to richiesto anche al Villag-
gio Ambrosiano. Il vigile
di quartiere ha una funzione
diversa da quella della pat-
tuglia, difficilmente potr va-
nificare reati come i furti.
un punto di collegamento tra
il cittadino e lamministra-
zione, raccoglie le segnala-
zioni, ha precisato Giona.
Del tutto abbandonata lidea
del quarto turno di notte, spe-
rimentato nel 2011, che si
svolgeva dalle 2 alle 6 del
mattino: In un anno abbia-
mo avuto solo 10 chiamate,
poche per giustificare un ser-
vizio che rischiava di pena-
lizzare gli altri turni, ha
concluso il comandante.
VIDEOSORVEGLIANZA
Il problema delle telecamere
per la sicurezza molto sen-
tito dai cittadini. Abbiamo
gi siglato un accordo con
San Felice, per monitorare
con telecamere messe da lo-
ro tutto il tratto che arriva si-
no al centro. Stiamo lavoran-
do a un progetto di pi anni
ha aggiunto il comandante
che prevede una copertura
di tutto il territorio e stiamo
rivedendo il vecchio sistema
per sostituirlo, e passare dal-
lanalogico al digitale. C
stata una grossa evoluzione
tecnologica negli ultimi an-
ni. Sulla sicurezza, si pu
dire che presto gli agenti lo-
cali saranno ben addestrati
grazie al poligono di tiro in-
terno alla caserma: da poco
si ottenuta lagibilit, e
mancano poche pratiche al-
lavvio delle attivit. Non
sar un sostitutivo, ma ser-
vir a un maggiore esercizio
e allenamento, anche se spe-
riamo di non usare mai lar-
ma ha precisato Giona
Per legge siamo tenuti a fare
tre esercitazioni lanno, da
50 colpi luna, presso poli-
goni nazionali. Prevediamo
anche di formare del perso-
nale per utilizzarli come
istruttori.
BEN 15 GLI SGOMBERI
Punto dolente, la presenza
diffusa sul territorio di inse-
diamenti abusivi, favoriti dal-
la presenza di posti nascosti
come le cave, e terreni ab-
bandonati in zone periferi-
che. Almeno una quindicina
gli sgomberi effettuati dalla
Polizia locale, in alcuni casi
in azioni congiunte con i ca-
rabinieri della Compagnia di
San Donato e della caserma
di Segrate, tra cui un paio
eseguiti alla cava Trombet-
ta. Un nuovo insediamento
sorto ora nella zona tra Ru-
battino e via Lazio, su terri-
torio milanese ma al confi-
ne con Segrate. L non pos-
siamo far altro che sollecita-
re il Comune di Milano, ma
non possiamo sostituirci a lo-
ro ha detto Giona Zone
come le cave della ex Hol-
cim sono difficili da control-
lare, perch fitte di bosca-
glia. Ci sono poi una serie di
capannoni e siti privati, in
cui non si pu agire senza
una denuncia e richiesta di
intervento del proprietario.
CONTROLLI ATTIVIT
COMMERCIALI
Loperazione pi clamorosa
di fine anno stata quella di
smantellamento della bisca
clandestina di poker in via
Da Vinci, condotta insieme
ai carabinieri di San Donato
e Segrate. Il contrasto ad at-
tivit commerciali illecite si
svolge per anche nei mer-
cati, contro gli abusivi e la
contraffazione di marchi, ad
esempio, e negli esercizi di
alimentari insieme agli ispet-
tori Asl: Vogliamo intensi-
ficare questultimo tipo di at-
tivit ha detto Giona an-
che a tutela della salute dei
cittadini. Le normative sono
chiare ma spesso sconosciu-
te agli esercenti stessi, ci vor-
rebbe meno burocrazia e pi
controlli sulle cose impor-
tanti, per garantire la quali-
t.
PROCESSO T-RED
Sono in corso due procedi-
menti giudiziari che vedono
coinvolto in prima persona
il comandante Giona (vedi
box qui a fianco). Uno dei
due il processo per i fami-
gerati T-Red, i semafori dal
rosso facile, che fecero pio-
vere multe salatissime sulle
teste dei segratesi e non solo.
La prossima udienza pre-
vista per il 27 marzo, il di-
battimento vero e proprio in-
fatti appena iniziato. Ma
Giona mette subito le mani
avanti: Io non ho mai ama-
to fare i processi sui giorna-
li, si fanno nelle aule dei tri-
bunali spiega Vedremo.
Contrariamente a quanto det-
to, le stesse perizie del con-
sulente del pubblico ministe-
ro non hanno rilevato alcu-
na manomissione delle foto
e degli apparati. Poi si pu
disquisire sulla durata del
giallo, ma non una cosa
normata dalla legge. Sul-
lesito del processo, ha con-
tinuato: Io mi sono sempre
sentito tranquillo, la mia co-
scienza a posto, ho sempre
seguito le direttive dellam-
ministrazione. Credo nella
giustizia, se no non sarei ri-
masto qui ha sottolineato,
e sui ricorsi ha commentato
Su 135 pratiche trattate dal
giudice di pace, ne abbiamo
vinte 107 e perse 28. Se poi
i secondi verbali siano ille-
gittimi, non lo posso stabili-
re n io, n un consulente di
parte.
Raffaella Turati
2
30 gennaio 2013
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
POLIZIA LOCALE Il comandante Lorenzo Giona fa un bilancio dellattivit svolta nel 2012 in citt tra prevenzione e repressione
Meno multe, ma troppi ubriachi al volante
3.000 ore di pattugliamento, 120 ritiri di patente, 21 fermi, 26 veicoli sequestrati, 15 sgomberi - Stop turno notturno, non serve
Continua la battaglia a colpi
di querele e carte bollate tra
il comandante Giona e il suo
predecessore Franco Fabiet-
ti (nella foto), gi primo vi-
gile della citt e a capo dei
ghisa per 28 anni. Tutto
iniziato con i T-Red, con lex
ufficiale schierato aperta-
mente con i multati dal si-
stema di telecamere finito
sotto inchiesta.
Lultimo capitolo della vi-
cenda andato in scena la
scorsa settimana: a sorpresa
Giona infatti stato rinviato
a giudizio per diffamazione
in seguito alla querela inol-
trata da Fabietti - assistito
dallavvocato Francesca Fu-
so - per un comunicato del
comandante diffuso nel
2010. Nella nota allora in-
viata ai giornali locali sulla
carta intestata del comando,
Giona aveva lanciato pesan-
ti accusa a Fabietti, pur sen-
za nominarlo, facendo espli-
cito riferimento a presunte
somme di denaro che lex
ghisa avrebbe incassato in
nero per assistere i multati
nella preparazione dei ricor-
si contro i verbali. L8 apri-
le inizier il dibattimento in
tribunale.
Il rinvio a giudizio non
una condanna, vuol dire che
il gup (giudice per ludienza
preliminare, n.d.r.) ritiene
che ci siano gli elementi per
fare un processo - il com-
mento del comandante Gio-
na - c la presunzione din-
nocenza, non facciamo i
processi prima, laccusa
che deve provare la colpe-
volezza. Comunque, quello
che ho costruito a Segrate
con la Polizia locale sotto
gli occhi di tutti.
Ritengo di essere stato dan-
neggiato moralmente a livel-
lo non solo locale vista la ri-
levanza dellintera vicenda
T-Red - spiega invece Fa-
bietti - sono stato accusato
senza le dovute indagini di
aver percepito denaro in ne-
ro invece quei soldi erano, e
lo abbiamo dimostrato, mo-
deste somme che andavano
a coprire le spese per i ricor-
si, tutte del resto regolarmen-
te percepite dallavvocato
che predisponeva gli atti e
per il quale io facevo solo da
tramite con i multati.
Questa la seconda batta-
glia in una guerra a colpi
di carte tra i due: nel giugno
2011, infatti, stata archi-
viata una querela che Giona
stesso, stavolta, aveva pre-
sentato contro Fabietti per
diffamazione, per alcune di-
chiarazioni rilasciate dallex
comandante a un giornale
sempre in merito alla vicen-
da dei T-Red.
F.V.
NEL 2012 UN
SOLO MORTALE
Aumentati lanno
scorso (da 270 a 300)
gli incidenti stradali,
anche se per la
maggior parte di lieve
entit. Soli in un caso si
registrato un
decesso: un
motociclista ha perso la
vita alla rotonda in
prossimit
dellIdroscalo, sulla
Rivoltana, travolto da
un camion
Giona-Fabietti, secondo round in tribunale
Il ghisa rinviato a giudizio per diffamazione
Il comandante
Lorenzo Giona
nel suo ufficio presso
il comando di piazza
9 Novembre
3
30 gennaio 2013
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Le migliori scuole della Pro-
vincia di Milano sono a Se-
grate. A certificarlo il pri-
mo Rapporto della qualit
della scuola in Lombardia
stilato da Tuttoscuola, auto-
revole rivista per insegnanti
e genitori, che ha reso noti i
risultati dell'indagine la scor-
sa settimana. Un imponente
lavoro di inchiesta foto-
grafate le realt scolastiche
dei 68 comuni lombardi su-
periori ai 20mila abitanti - che
piazza gli istituti scolastici cit-
tadini al primo posto in Pro-
vincia e, addirittura, al secon-
do in tutta la regione, dietro
solo a Cassano Magnago (Va-
rese). Tantissimi i parametri
presi in considerazione dalla
rivista per stilare le pagelle
degli istituti: qualit delle
strutture, offerta didattica,
fondi a disposizione, risulta-
ti degli alunni e dispersione
scolastica, rapporto di studen-
ti per classe e molti altri. Ma
anche gestione del persona-
le, dotazioni delle scuole, po-
litiche di sostegno messe a
punto dai Comuni. La pri-
ma cosa che ho pensato quan-
do mi hanno comunicato la
notizia stata: perch solo se-
condi?, spiega il sindaco
Alessandrini. Scherza? Per
niente, abbiamo fatto investi-
menti enormi negli ultimi an-
ni, ho guardato i dati con at-
tenzione, ci ha penalizzato il
numero di studenti per classe
ma in tutta sincerit credo che
avere 25, 26 alunni, se strut-
ture e docenti sono eccellen-
ti, non sia di per s negativo,
anzi. Per non parlare del fat-
to che se l'indagine avesse
preso in considerazione an-
che gli asili nido avremmo
senz'altro stravinto.... un
fiume in piena, Alessandrini,
come sempre quando gli si
d il la parlando di opere pub-
bliche. E, da sindaco (dal
2005) e assessore ai lavori
pubblici prima (2000-2005)
rivendica il lavoro delle am-
ministrazioni nel raggiungi-
mento di questo obiettivo.
Reso possibile precisa
dallo straordinario lavoro
svolto insieme con i dirigen-
ti scolastici e i docenti, che
sono il vero valore aggiunto
del nostro sistema scolastico,
con cui il dialogo sempre
stato franco e aperto su tutti
i fronti attraverso i continui
incontri che teniamo per valu-
tare i problemi e le proposte e
concertare le migliori solu-
zioni. In particolare, quelle
volte al miglioramento del-
l'edilizia scolastica cittadina.
Per la quale abbiamo fatto
negli ultimi dieci anni inve-
stimenti mastodontici, per
svariati milioni di euro, fa-
cendoci carico di ci che spet-
terebbe ad altri, stato in pri-
mis rivendica Alessandrini
citando a memoria decine di
interventi di ristrutturazione
che hanno interessato tutti i
plessi scolastici oggi raggrup-
pati in tre Istituti comprensi-
vi abbiamo agito seguendo
l'obiettivo di unofferta eccel-
lente in ogni quartiere e cre-
do che oggi l'offerta sia di pa-
ri livello, sotto tutti i i punti
di vista, in tutte le frazioni,
da Novegro a Milano 2.
MARTESANA AL TOP
Se Segrate la regina del-
l'istruzione di base (materne,
elementari, medie) del mila-
nese, nella top ten di Tutto-
scuola c' un bel pezzo di
Martesana. Ottime pagelle in-
fatti anche per i Comuni vi-
cini: sesto posto per Pioltel-
lo, settimo per Cologno Mon-
zese, undicesimo per Peschie-
ra Borromeo.
F.V.
LINDAGINE Secondo Tuttoscuola la citt al top in Provincia e seconda in tutta la Lombardia, dietro solo a Cassano Magnago
Scuola, Segrate la regina del milanese
I tre istituti cittadini premiati per qualit delle strutture e offerta didattica. Il sindaco: Decisiva la sinergia tra Comune e docenti
Porteremo a Segrate
Albertini, Ambrosoli e
Maroni, e chiederemo
direttamente a loro
perch dovremmo
votarli. Parola degli
Indipendenti, che si sono
riuniti lo scorso venerd
per il secondo meeting di
PartecipAzione,
associazione da loro
creata nei mesi scorsi
come laboratorio
d'idee e di confronto
con isegratesi. Una
risposta indiretta, la loro,
a chi in citt (tanti) si
chiede quale sar
l'approdo politico-
elettorale del folto
gruppo degli ex Pdl
sindaco in testa che ha
lasciato il partito la
scorsa primavera in
aperta polemica con i
vertici berlusconiani.
Individuare un
interlocutore in Regione
con cui dialogare su
Segrate la priorit,
hanno spiegato i referenti
del gruppo politico.
Intanto, con il deposito
delle liste arrivata
l'ufficialit della non
candidatura del sindaco:
Ho ricevuto proposte
interessanti ma il mio
desiderio sempre stato
quello di restare a
Segrate per completare il
lavoro iniziato il
commento del sindaco
i problemi sono ancora
molti e il mio impegno
di risolverli in questi due
anni di mandato che mi
restano. Il mio futuro?
Vedremo....
Porteremo a
Segrate i
candidati al
Pirellone
INDIPENDENTI
Candidature inadatte
Ferrari abbandona Fli
Inserire Italo Bocchino come capolista
in Lombardia la dimostrazione che la logica,
anche in questo partito, sempre la stessa,
quella della conservazione del potere a tutti i
costi scavalcando le realt e
limpegno dei territori. Parola
di Pietro Ferrari, coordinatore
cittadino di Fli, ex Alleanza
Nazionale. Che annuncia
labbandono dellincarico e
laddio al partito di Fini, cui
aveva aderito dopo la cacciata
del leader aennino dal Pdl.
Troppa lamarezza dopo aver visto paracaduta-
ti anche in Lombardia i pezzi da novanta
della formazione politica accreditata poco
sopra l1% ma che, sostenendo Monti, porter
una piccola pattuglia di candidati in
Parlamento. In particolare il napoletano
Bocchino, gi capolista in Campania 1 e 2 e in
Calabria, collocato alle spalle di Fini (capolista
in tutte le circoscrizioni) anche nel collegio
Lombardia 1.

Politiche, sono cinque


i segratesi candidati
Sono cinque i segratesi candidati alle
elezioni politiche del 24-25 aprile.
Candidature di bandiera (o riempilista,
come si usano definire), dato che nessuno di
loro, a meno di clamorose sorprese, avr la
possibilit di essere eletto data la posizione in
lista. Per la Camera, i candidati sono tre:
Andrea Borruso, segretario cittadino Udc, in
lista con il partito di Casini (sedicesimo in
lista); Mario Grioni, vicesindaco, stato
candidato dalla Lega Nord al ventottesimo
posto nel collegio Lombardi 1; Augusto
Schieppati, ex segretario cittadino dei DS e
poi responsabile dei circoli Pd del Sud-Est
milanese, invece stato designato dalle
primarie del partito al trentaduesimo posto.
Per il Senato, i nomi sono invece quelli di
Guido Pedroni, responsabile cittadino Pdl
inserito nella lista alla ventottesima posizione,
e quello di Antonio Berardinucci, capogruppo
e segretario locale dellIdv: per lui il nono
posto nella lista Rivoluzione Civile del
candidato premier Antonio Ingroia.

Il Pd segratese scalda
i motori per le elezioni
In vista delle elezioni nazionali e
regionali, il Pd segratese gi al lavoro per la
costituzione del comitato elettorale per
Ambrosoli e Bersani e annuncia il via della
campagna elettorale. Primo
incontro il 30 gennaio alle ore
21 in via Grandi 28. Domenica
3 febbraio alle 11 appuntamen-
to poi in centro (zona ex-
tempietto, via Roma) per il
lancio vero e proprio della
campagna elettorale. Il grande
successo di partecipazione alle primarie
spiega il segretario cittadino Dario Giove
(nella foto) - ha dimostrato come la coalizione
di centrosinistra abbia compreso l'esigenza di
rimettere la politica nelle mani dei cittadini.
Le nostro liste, nonostante lassurdit della
legge elettorale, vedono giovani e donne scelte
per rappresentarci. Per questa ragione
limpegno di tutti i cittadini deve essere
massimo, dobbiamo sentire la gioia di essere i
protagonisti di questo momento.

Sono le 3 di notte, venerd


sera e forse gli animi sono un
po alterati dallalcol: i foto-
grammi riportati qui sopra
sono estratti dal video di una
rissa ripresa con un telefoni-
no da uno dei residenti di via
Roma. Si vedono alcuni ra-
gazzi, almeno tre, che pren-
dono ferocemente a calci e
pugni unaltra persona, che
resta a terra (per fortuna sen-
za gravi conseguenze, nes-
sun mezzo del 118 infatti
intervenuto).
La segnalazione stata invia-
ta il 20 gennaio scorso anche
al sindaco Adriano Alessan-
drini, dai rappresentanti del-
le trenta famiglie della zona
che gi a luglio avevano pre-
sentato una raccolta firme in
Comune per denunciare il
problema dei rumori e schia-
mazzi notturni, a cui si ag-
giunto anche quello della si-
curezza. In particolare, il rife-
rimento al bar tra via Tura-
ti e via Roma, che resta aper-
to fino a tarda sera. Nei pres-
si del locale, a detta dei resi-
denti, sempre pi frequente-
mente ci si imbatte, in tarda
serata o di notte, in persone in
preda a ubriachezza molesta.
E i rumori si protraggono fi-
no alle 2.30-3 di notte nel fi-
ne settimana, e fino alla una
di notte in settimana. Con
una precedente mail inviata
il 14 gennaio scorso, gli abi-
tanti avevano gi chiesto rag-
guagli in merito alla richie-
sta di un'ordinanza di restri-
zione di orari per esercizi
commerciali nelle aree stori-
co/centrali di Segrate, con la
garanzia che non venisse
concesso luso di tavoli ester-
ni: destate, infatti, il proble-
ma di schiamazzi notturni ge-
neralmente aumenta.
4
30 gennaio 2013
Cronaca
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
via Roma 23 - Segrate (Nuova area commerciale)
tel. 02.87072361 | www.clinicadelsalesegrate.it
Trovaci su La Clinica del Sale
Per i lettori di
Segrate Oggi
ABBONAMENTO
15 SEDUTE AL PREZZO
SPECIALE DI SOLI
200 EURO
Con AEROSAL,
da oggi, per vivere
il benessere di tre
giorni di mare basta
trascorrere 30 minuti in
XQSLFFRORDPELHQWHGDLJUDQGLEHQHFL
DAI 2 AI 10 ANNI SCONTO DEL 50%
GRATIS PER I BIMBI DA 0 A 2 ANNI
Happy hour nemico della
guida? Per verificare gli ef-
fetti dellalcol al volante, la
rivista Panorama ha con-
tattato per una sorta di test il
comandante della Polizia lo-
cale Lorenzo Giona. Si
scelta come location il Mo-
de Caf, situato nel centro
direzionale di Milano Oltre,
dove con lausilio di alcuni
agenti segratesi si svolto
lesperimento. Ospiti (e ca-
vie nelloccasione) della re-
dazione del settimanale so-
no state sei persone di et,
peso e sesso differenti: quat-
tro uomini e due donne, tut-
ti di et compresa tra i 24 e
i 64 anni di et, e di peso
compreso tra i 55 e i 128 kg.
Per loro stato organizzato
un vero e proprio happy
hour con aperitivo: seduti
al tavolo parlando del pi e
del meno, con qualche stuz-
zichino da mangiare e lim-
mancabile drink da sorseg-
giare per accompagnare il
piacevole pomeriggio, con
un bel cocktail mojito per
tutti. Come spesso accade,
quando si in compagnia
degli amici, si optato an-
che per un bis, visto che par-
lare asciuga la gola. Altro
giro per tutti i membri del
gruppo con un bel Long Is-
land, sempre accompagna-
to da qualche stuzzichino.
Alla fine, prima di salutar-
si, si provveduto alla ve-
rifica del tasso alcolico dei
candidati, prima con lappa-
recchiatura in dotazione del
proprietario del bar per i
propri clienti, poi con appo-
sita apparecchiatura messa
a disposizione dalla Polizia
locale, che a differenza del-
la prima, viene revisionata
ogni anno come prescritto
dalla legge. Curiosi di sape-
re i risultati? Tutto (o qua-
si) secondo le previsioni.
A cinque delle sei persone
stata rilevata la presenza
di alcool a seguito delle mi-
surazioni spirometriche:
quattro di loro entro i limi-
ti (0.50 m/l), seppur di poco,
una oltre i limiti previsti
(ben 0.69). Se fosse stata
sorpresa alla guida, avreb-
be rischiato una sanzione
amministrativa di 527 euro,
la decurtazione di 10 punti,
il ritiro di patente e un prov-
vedimento di sospensione
della stessa da 3 a 6 mesi.
Ovviamente la nostra can-
didata si astenuta dal met-
tersi alla guida.
Uno di loro, maschio, adul-
to e con una mole di ben
128 kg ha riportato un valo-
re pari a zero. Ma tutti co-
loro che lhanno fatta fran-
ca, si sentivano effettiva-
mente in grado di guidare in
tutta sicurezza? Qualcuno
ha ammesso di sentire un
po i fumi dellalcol, qual-
cunaltro azzardava lipote-
si: Beh, ma se vado piano,
tanto non corro, abito vici-
no. Altri ancora, per for-
tuna, hanno capito di aver
superato il test strumentale,
ma di non sentirsi in condi-
zioni di assoluta normalit.
Meglio aspettare un po per
guidare.
A prova conclusa, gli agen-
ti sono tornati al lavoro,
mentre i candidati si regala-
vano una passeggiata nel
parco adiacente per fare
compagnia alla collega ri-
sultata un po alticcia, e per
smaltire loro stessi la sbor-
nia.
Cittadino straniero investito
e segnalato: irregolare
La fortuna cieca, ma la sfortuna ci vede benissimo.
E stavolta ha tappato gli occhi a un automobilista distratto
che, il 16 gennaio scorso, ha investito un pedone che stava
attraversando la strada. L'incidente avvenuto ai piedi del
ponte degli specchietti, in via Morandi, attorno alle 19.30
ovvero ancora in piena ora di punta da rientro. L'uomo stava
attraversando sul passaggio pedonale immediatamente sotto
la discesa, e ha riportato lievi ferite. Ma la pattuglia di agenti
della Polizia locale intervenuti sul posto, ha invece
riscontrato un altro dato pi rilevante: l'uomo, di nazionalit
egiziana, risultato infatti essere sprovvisto di regolare
permesso di soggiorno. Accompagnato al pronto soccorso
dell'ospedale San Raffaele per accertamenti, dove ha avuto
tre giorni di prognosi per le ferite riportate, ha dovuto poi
sottoporsi ai rilievi foto-ottici per la sua segnalazione come
irregolare alle Autorit competenti.

Si dimentica di pagare
in cassa 219 euro di spesa
Al supermercato, si sa, quando si va di fretta, spesso
si rischia di dimenticarsi qualcosa di fondamentale che cera
sulla lista della spesa, magari dimenticata attaccata al
frigorifero. Poi c chi ancora pi distratto, e invece si
dimentica addirittura di... pagare. successo allEsselunga
qualche giorno fa, verso le 18.30, a un cittadino straniero
con regolare permesso di soggiorno. Luomo ha fatto la
spesa, solo che alla cassa, al momento di fare i conti, ha
sborsato solo 10 euro, tralasciando di pagare tutto il resto
che aveva nella borsa. Ovvero, un bottino di ben 219 euro:
tra la merce in suo possesso, bottiglie di liquori, alcuni
profumi da donna, del mascara. Un po troppo, forse, per
passare inosservato. Cos i carabinieri di Segrate, giunti sul
posto chiamati dal supermercato, hanno preso luomo e
lhanno portato in caserma. Lui, in tutta risposta alla
domanda del perch lavesse fatto, ha continuato a ripetere:
Non lo so, mero dimenticato di pagarli. stato quindi
denunciato per furto.

POLIZIA LOCALE Test a Milano Oltre per Panorama: con due cocktail si rischia la patente
Al volante dopo laperitivo?
Per lalcol test, meglio di no...
SEGNALAZIONE Preoccupazione tra gli abitanti che lamentano anche laumento di schiamazzi
Rissa notturna in via Roma
residenti scrivono al sindaco
In auto senza patente e
assicurazione, denunciato
Circolava senza documenti di guida per le strade di
Segrate Centro. Il 23 gennaio, durante un normale controllo
serale da parte dei carabinieri della caserma locale, un
cittadino straniero con regolare permesso di soggiorno
stato fermato, e trovato sprovvisto di patente di guida
italiana, che non ha ami conseguito. Inoltre, lautomobile
era senza tagliando assicurativo. Il veicolo risultato
intestato a unaltra persona, un suo connazionale. Luomo
risultato avere precedenti specifici, gi altre volte era stato
fermato per lo stesso motivo.

DIRETTORE RESPONSABILE: Federico Vigan


REALIZZAZIONE GRAFICA: Federico Vigan
REDAZIONE: Beppe Maseri, Raffaella Turati
COLLABORATORI: Anna Olcese, Enrico Sciarini, Giacomo
Lorenzoni, Giulia Di Dio, Federica Nin, Francesca
Leonzi, Alessandro Cassaghi, Simone Risoli
MILANO COMMUNICATION SRL
Proprietaria ed Editrice - P. IVA 05365660967
REDAZIONE: via Cellini 5 - 20090 Segrate (MI)
E-MAIL: redazione@segrateoggi.it
SITO INTERNET: www.segrateoggi.it
TEL/FAX: 02.2139372
Stampa: RDS Web Printing
20862 - via Belvedere 42 - Arcore (MB)
Reg. Tribunale di Milano n.369 - 19/11/1974
5
30 gennaio 2013
Attualit
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
VIA 25 APRILE Sar inaugurato il 26 maggio, ospitato nella sede del vecchio municipio ristrutturato con una spesa di 6 milioni
Il nuovo Centro civico Giuseppe Verdi
Il sindaco: Non vedo lora - Dentro biblioteca, spazi socio-culturali per ogni et ed esigenza e tanta musica
Il 26 maggio sar inaugurato
nella sede del vecchio Comu-
ne ristrutturato il nuovo Cen-
tro Civico culturale polifun-
zionale intitolato a Giuseppe
Verdi, costato circa 6 milio-
ni di euro proventi degli one-
ri di urbanizzazione garantiti
da Segrate Village. Fervono
gli ultimi lavori di messa a
punto interna della storica pa-
lazzina in cemento, che risa-
le al 1966, ideata dagli archi-
tetti Achilli e Camilla (chiusa
gradualmente alle sue funzio-
ni iniziali tra il 2001 e il 2008
per il trasferimento alla nuo-
va sede) catalogato di parti-
colare interesse, ma senza
alcun vincolo artistico, che
resta un esempio di architet-
tura razionalista, visitato
dagli studenti del settore.
Fervono anche i preparativi
per la grande festa che dure-
r una settimana, vale a dire
fino al 2 giugno. Ricorrenza
della Repubblica che sappia-
mo si concluder con un con-
certo in piazza sulle musiche
di Verdi. La vulcanica Paola
Malcangio, dirigente comu-
nale responsabile del settore
cultura e servizi ai cittadini,
in prima linea con i suoi col-
laboratori e sempre sotto
stretto controllo del sinda-
co, per allestire il program-
ma. Le idee sono tante ma
la loro realizzazione deve co-
stare poco, quasi niente ri-
corda la Malcangio a se stes-
sa. Il Centro civico sta parti-
colarmente a cuore al sindaco
Adriano Alessandrini che da
sempre segue tutto da vicino
consigliando e correggendo i
lavori in cantiere. Abbiamo
cercato di dargli una maggio-
re luminosit dice il sinda-
co perch prima era un po
lugubre, triste. Sono anchio
ansioso di mettere questo
Centro civico a disposizione
dei miei cittadini. Cera la ne-
cessit di garantire loro uno
spazio dove riunirsi, ritrovar-
si e confrontarsi nei vari cam-
pi socio-culturali. Un po al-
la volta, anche grazie alle
nuove realt commerciali,
stiamo costruendo il centro,
il cuore della citt che non
esisteva. Spero che sia fun-
zionale e di gradimento. Fi-
no a poco tempo fa Alessan-
drini era orgoglioso di poter-
ci ospitare la prestigiosa bi-
blioteca di via Senato di Mi-
lano di cui presidente il se-
natore Marcello DellUtri,
che per ha rinunciato al tra-
sferimento a Segrate adattan-
dosi a un ridimensionamen-
to nella sede metropolitana.
Peccato, ci contavamo di-
ce ancora Alessandrini - Io
penso che la Fondazione ab-
bia perso unopportunit. Tra-
sferendosi a Segrate avrebbe
trovato la sua collocazione
ideale visto che le sue parte-
cipate Mondadori e Mediaset
hanno sede a Segrate. Sareb-
be stata accolta in casa pro-
pria. Si continua a parlare di
area metropolitana e della ne-
cessit di delocalizzare certe
strutture e istituzione e poi,
invece, trasferirsi di qualche
chilometro dal centro di Mi-
lano sembra un reato di lesa
maest. Comunque la delu-
sione durata appena 30 se-
condi perch noi siamo fan-
tasiosi. Allatto pratico ri-
masto a nostra disposizione
pi spazio, diciamo 700mq in
pi, da offrire alle attivit cit-
tadine.
3.000 MQ DI SPAZIO
In totale saranno 3.000 mq,
unarea non indifferente, di-
stribuita su tre livelli. Al pia-
no terreno, spiega la Malcan-
gio, troveranno spazio le prin-
cipali attivit socio-civiche-
culturali (aperte al pubblico
dalle 9 alle 23) vale dire spa-
zi ludici per bambini e ragaz-
zi, per gli anziani; uno spazio
per donne e neomamme che
potranno incontrarsi un paio
di volte la settimana per
scambiarsi consigli ed espe-
rienze con la presenza di per-
sonale qualificato. Poi ci sar
lo spazio gestito da D come
Donna, una benemerita re-
alt socio culturale da 20 an-
ni presente sul territorio con
il servizio di Telefono Ascol-
to. Altri spazi saranno riser-
vati ai corsi di teatro, di ita-
liano per stranieri e infine ci
sar una sala per studenti gi
da tempo molto frequentata
nei vari centri di Segrate pro-
venienti anche da Milano
tanto e vero che abbiamo do-
vuto limitarne laccesso solo
ai residenti. Al primo piano
ci sar la grande biblioteca
con spazi particolari per bam-
bini e ragazzi; previsto anche
uno spazio per il tradizionale
Incontro con gli Autori; un
altro spazio-vetrina dedicato
alle novit e anche uno spa-
zio di ascolto dedicato al-
lorientamento giovanile post
media fino a 25 anni imple-
mentato da Focus Group, va-
le a dire di confronto con le
varie categorie per ascoltare
i loro bisogni perch inuti-
le offrire ci che non serve
che significherebbe perdite di
tempo e anche di risorse. Al
secondo piano sono previste
aule insonorizzate per la scuo-
la di musica e della banda,
uno spazio espositivo occu-
pato per corsi culturali e un
bellissimo auditorium da 150
posti senza palcoscenico, con
pedana, per conferenze e re-
cite teatrali. Un invidiabile
ventaglio di iniziative e di op-
portunit che trasformer il
nuovo Centro civico nel cuo-
re pulsante della citt. Tra le
iniziative previste nella setti-
mana dedicata allinaugura-
zione ne abbiamo captata una
molto originale, ancora in
cantiere, vale a dire quella di
un catena-umana che trasferi-
r lultimo libro rimasto da
Cascina Nuova (sede della bi-
blioteca centrale che si spo-
ster nei locali del nuovo cen-
tro di via 25 Aprile) al nuovo
Centro civico. Un gesto sim-
bolico di partecipazione col-
lettiva. Si tratter di un libro
appositamente scelto, ma an-
cora da stabilire, di un autore
famoso che poi aprir un di-
battito con il pubblico. I pre-
parativi fervono tra ansie e
curiosit per quella che sar
(e forse diventer in futuro)
la festa della citt.
Pep
In alto, il cantiere del nuo-
vo Centro civico in via 25
Aprile, a Segrate Centro.
Sotto, ledificio di Achilli e
Canella prima della ristrut-
turazione. A destra, il sinda-
co di Segrate Adriano Ales-
sandrini
Mentre procedono i
lavori di allestimento
interno del futuro centro
civico di Segrate Centro
e vengono definite le
varie funzioni che
saranno ospitate dal
vecchio municipio di
via 25 Aprile, una
proposta interessante
arriva dai responsabili
della lista civica Segrate
Nostra. Idea che sar
presto trasformata in
mozione da portare
allattenzione del
Consiglio comunale.
Marcello Dell'Utri lo
ha fatto sapere: tante
grazie, ma a Segrate la
Biblioteca di Via Senato
non verr - spiega il
capogruppo Paolo
Micheli - il sindaco
deluso e noi pure,
soprattutto per come
stata gestita la vicenda.
Ora gli spazi interni
modificati per ospitare
la Biblioteca presieduta
da Dell'Utri dovranno
essere ripensati. Per
questo Segrate Nostra
propone
all'amministrazione una
soluzione. Come tutti
sanno, la storica
cartolibreria Mombelli
di Segrate Centro ha
chiuso; perch non
riprendere il progetto di
una libreria all'interno
del centro culturale
(sentite le
rappresentanze del
commercio locale) in
modo da avere un
centro sempre pi vivo,
con tanti servizi, che
possa essere ancora
meglio il "cuore di
Segrate?.
Segrate Nostra:
Nel nuovo
municipio una
cartolibreria
LA PROPOSTA
Neanche la neve ha blocca-
to la quarta protesta per la
Vita indipendente portata
avanti dai disabili segratesi.
Luned mattina, davanti al
Comune, Leonardo Tencati
ha di nuovo manifestato per
ottenere i fondi da mettere a
disposizione per i disabili
non autosufficienti.
Accanto a lui anche Massi-
mo Lui, milanese, costretto
su una sedia a rotelle come
Tencati, che ha voluto dimo-
strare solidariet all'amico:
Io per fortuna non sono nel-
la stessa condizione, ma so
che in tanti hanno questo pro-
blema - ha dichiarato Lui -
Quando finalmente c' qual-
cuno che ha deciso di mani-
festare contro questa man-
canza da parte delle istituzio-
ni, giusto che vada soste-
nuto. un diritto leso, e
quando viene meno un dirit-
to vengono meno tutti.
Come gesto simbolico, Ten-
cati ha bruciato davanti a tut-
ti le lettera di risposta di Re-
gione Lombardia, arrivata a
inizio gennaio. Nella lettera
si evidenzia che i progetti di
vita indipendente, cos come
sono regolati dall'articolo 39,
legge 104/1992, sono a cari-
co delle Regioni nei limiti
delle proprie disponibilit di
bilancio. I progetti per la
vita indipendente sono ad og-
gi sostenuti dai Comuni at-
traverso le risorse del Fondo
nazionale per le politiche so-
ciali (Fnps) - si legge nella
lettera - Regione Lombardia
svolge la propria funzione di
indirizzo invitando i Comuni
a garantire, sul loro territo-
rio, la continuit dei proget-
ti personalizzati che promuo-
vono, favoriscono e sosten-
gono la vita indipendente.
In pratica, ci dicono che non
hanno soldi, e finch non ci
sono soldi non possono dar-
ci niente . come dire a uno
che sta morendo di fame che
al momento non ci sono sol-
di, ma quando ci saranno ti
daremo da mangiare, ha
commentato amaramente
Tencati.
Anche stavolta, come gi a
dicembre, nessuno si fatto
vivo dal Comune, neppure
lassessore ai Servizi sociali
Mario Grioni che aveva gi
ricevuto Tencati e un altro di-
sabile segratese, Nicola Casi-
ni, dopo la prima manifesta-
zione a ottobre. Unici espo-
nenti politici presenti e soli-
dali con la causa, il segretario
Pd segratese Dario Giove e
Pino Di Marzo, attivista del
circolo cittadino di Sel. La
protesta stata anche ripre-
sa e trasmessa luned pome-
riggio da una troupe del Tg3
Regione.
R.T.
6
30 gennaio 2013
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Attualit
IMPRESAFUNEBRE SEGRATESE
dal 1965 al Vostro servizio
ufhcio: 02.2134658 notturno: 02.2847544
via 25 Aprile, 31 - Segrate
Presso iI nostro ufncio
possibiIe Iasciare Ie proprie
voIont di scegIiere in vita Ia
cremazione e iI Iuogo dove
far riposare Ie proprie ceneri. 24 ORE SU 24
di Preatoni
ESCLUSIVA
RICHIESTA FONDI In sedia a rotelle sotto la neve in via I Maggio, nessuna risposta dal Comune
Disabili, la protesta continua
bruciata lettera della Regione
Presepi, evviva loriginalit.
Il 27 gennaio scorso si sono
svolte le premiazioni dei pre-
sepi partecipanti al concorso
bandito dal Comune, e orga-
nizzato dalle associazioni
Gianna Beretta Molla,
Antonio Albini, Case per
laccoglienza Domus Dei
Onlus, Amici di Gabriele
Onlus e il nido Il Piccolo
Sicomoro.
Nella mattinata, associazio-
ni locali, rappresentanti de-
gli oratori e privati cittadini
si sono riuniti presso l'orato-
rio Madonna del Rosario
di Redecesio per la cerimo-
nia. Tutti coloro che hanno
iscritto il loro lavoro nel pe-
riodo pre-natalizio hanno par-
tecipato al pranzo organizza-
to dalla parrocchia per cele-
brare la Giornata della Fa-
miglia, in attesa della pro-
clamazione dei vincitori. Al-
l'evento sono stati invitati tut-
ti i partecipanti. Alcuni di lo-
ro hanno allestito i presepi
nelle proprie case, altri han-
no esposto le opere al pub-
blico durante le festivit.
Il primo premio della manife-
stazione stato assegnato al-
la scuola materna Arcoba-
leno di Rovagnasco, che ha
presentato un lavoro realiz-
zato dagli insegnanti con la
collaborazione dei pi picco-
li. Il presepe della materna
ha raggiunto la posizione pi
ambita grazie all'originalit
con cui ha riprodotto la sce-
na tradizionale della sacra
rappresentazione. Maestre e
bambini hanno utilizzato fo-
glie di diverse tonalit, frutta,
semi, carta, rami per rico-
struire i personaggi e l'am-
biente. Un approccio im-
pressionista, secondo mol-
ti, che ha permesso alla scuo-
la di prevalere utilizzando
materiali semplici in modo
creativo. A rappresentare
l'istituto e a ritirare il premio,
consistente in un videopro-
iettore, erano presenti il diri-
gente scolastico, il personale
non docente e gli insegnan-
ti.
Il secondo e il terzo posto so-
no stati raggiunti, rispettiva-
mente, dalla stessa parroc-
chia di Redecesio e dall'asilo
nido Causa Pia d'Adda. Per
la categoria privati, i primi
tre classificati sono state le
famiglie Belloni, Maggioni
e Sprela. A tutti i partecipan-
ti sono stati conferiti attesta-
ti di riconoscimento per le lo-
ro realizzazioni.
Simone Risoli
CONCORSO Lopera realizzata con foglie e materiali naturali.econda la parrocchia di Redecesio
Presepi, un premio alla creativit
vince la scuola materna Arcobaleno
In concomitanza con la Gior-
nata della Memoria, domeni-
ca 27 gennaio, in tutte le par-
rocchie della diocesi di Mi-
lano si celebrata anche la
Festa della Famiglia.
Nelle parrocchie cittadine in
tanti hanno partecipato al
pranzo comunitario che sta-
ta una bella occasione per riu-
nire molte famiglie per una
conoscenza reciproca. Nella
parrocchia di Santo Stefano
la festa di domenica stata
preceduta, sabato sera, dalla
rappresentazione teatrale di
una commedia di Luciano
Lunghi dal titolo Gabbia di
matte. A interpretarla sta-
ta la compagnia delle Muse
matte, dellAssociazione D
come donna, con la regia di
Noemi Bigarella.
Accomunare una commedia
brillante con la Festa della
Famiglia stata unidea illu-
minante, perch tra una bat-
tuta comica e laltra ne sono
venute fuori anche interes-
santi considerazioni sui pro-
blemi che assillano quasi
ogni famiglia contempora-
nea. Le Muse matte hanno
cos rinnovato il successo ot-
tenuto il 29 ottobre scorso al-
lauditorium Toscanini. Il nu-
meroso pubblico presente, ol-
tre a divertirsi, ha avuto la
possibilit di contribuire alla
raccolta di fondi per il rifaci-
mento del campo di calcetto
delloratorio.
E. S.
Un concerto per non
dimenticare. Si svolta
il 27 gennaio la serata
organizzata dallammi-
nistrazione comunale
per il Giorno della
memoria presso il
centro civico di Milano
Due, nellauditorium
intitolato a Sergio De
Simone, uno dei venti
bambini torturati e uccisi dai nazisti nella scuola-lager di
Bullenhuser. Un omaggio attraverso le note del
Quartetto darchi Klez, con il concerto Musica per
non dimenticare, articolato in tre suggestivi momenti
musicali: La tradizione, con il richiamo ai ritmi
struggenti delle canzoni e delle danze popolari dei
complessini vaganti nei villaggi, che scomparvero
insieme a tutta la cultura ebraica negli anni della tragedia
che invest un intero popolo; la riflessione, sui fatti e
sul senso e il valore del ricordo; la speranza di un
domani diverso, di un futuro migliore.
Durante la serata sono stati celebrati quattro militari
dellArma dei Carabinieri riconosciuti Giusti tra le
Nazioni, che con il loro coraggio salvarono molte vite: i
marescialli Giacomo Avenia, Osman Carugno, Carlo
Ravera ed Enrico Sibona, per il quale era presente la
figlia Lora. Dopo la Seconda Guerra Mondiale,
lespressione Giusti tra le Nazioni stata utilizzata per
indicare donne e uomini non ebrei che agirono in modo
eroico, a rischio della propria vita, per salvare anche un
solo ebreo. Il titolo viene conferito da una specifica
commissione guidata dalla Suprema corte israeliana, a
coloro che si sono prodigati per salvare cittadini ebrei
altrimenti destinati ai campi di sterminio. A oggi sono
stati riconosciuti oltre ventitremila Giusti tra le
Nazioni, cinquecento dei quali erano cittadini italiani.
CERIMONIA Liniziativa dellamministrazione
Giorno della Memoria
Celebrati i carabinieri
Giusti tra le Nazioni
DOMENICAAlla parrocchia di Santo Stefano
Festa della Famiglia
con le Muse matte
7
30 gennaio 2013
Cronaca
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Fare della propria passione
un lavoro? Per qualcuno
solo uno slogan. O un sogno
nel cassetto. Per altri un
tarlo che gira e rigira nella
testa fino a quando non pi
possibile tenerlo a freno. Co-
s stato per Alberto Tanzi,
chef (Ma io preferisco cuo-
co...) e titolare dell'Antica
Trattoria di Redecesio,
aperta lo scorso ottobre in
via Trento 13. Che ha lan-
ciato la sua iniziativa racco-
gliendo l'eredit di una vera
e propria istituzione gastro-
nomica cittadina, negli stes-
si locali dove, per quasi set-
tant'anni, ha avuto sede il ri-
storante della Tullia, meri-
tatamente in pensione, al-
let di 89 anni, dopo aver
cucinato per generazioni di
segratesi.
Tanzi stato tra quelli che
la Tullia l'ha scoperta, ap-
prezzata e frequentata per
anni. Uno dei tantissimi
clienti che per la propria
pausa pranzo, appena pote-
vano, si precipitavano da lei
per gustarsi una delle sue
specialit. E proprio per
questo ho pensato a questo
locale per iniziare la mia
carriera di ristoratore ci
racconta con un sorriso Al-
berto, cordiale ed energico
45enne, di sangue misto
lombardo, emiliano e vene-
to perch sono stato qui
tante volte e mi sempre
piaciuta, oltre naturalmente
alla cucina, l'atmosfera e
l'energia positiva di questo
posto. Un luogo che, rin-
novato ma conservato nella
sua veste originale, spri-
giona la tradizione che Tan-
zi, ci spiega, ha intenzione
di custodire gelosamente nel
segno della continuit con il
glorioso passato della Tul-
lia. Nella gestione - di ca-
rattere familiare, semplice e
genuina - fino ad arrivare al
punto forte, la cucina mila-
nese e lombarda di cui Al-
berto si professa appassio-
nato sostenitore e interpre-
te, con un men a base di ri-
sotto e osso buco, bolliti e
brasati, foiolo, trippa, l'im-
mancabile cassoeula e il mi-
tico riso al salto, cavallo di
battaglia della Tullia. Sono
cresciuto a Milano e ho ini-
ziato a cucinare allet di 13
anni, un po per necessit e
un po per passione. Anche
grazie alla mia parte emi-
liana, di cui amo includere
i classici sapori nelle mie ri-
cette, integrando il men con
i prodotti tradizionali della
zona di Fidenza, dove ho
passato tanti anni con la mia
famiglia. Anni passati tra il
lavoro e i fornelli, rimasti fi-
no all'anno scorso solo una
passione da condividere con
amici e parenti. Gi, per-
ch ho iniziato a lavorare
molto presto nel settore del-
l'informatica, proprio qui a
Segrate, e la cucina rima-
sta solo un bel passatempo
da sfoggiare... in casa. Fino
a che, dopo 23 anni in uffi-
cio arrivata la decisione di
sperimentare, In attesa, spe-
ro, del decollo dell'attivit
racconta con entusiasmo Al-
berto, con cui passare dal lei
al tu stato automatico mi
sono reso conto che a 45 an-
ni dovevo tentare una nuo-
va avventura, investendo
tempo ed energie in un in-
vestimento da molti ritenuto
rischioso e coraggioso.
Scelta anticipata da un lun-
go periodo di formazione
per affinare la tecnica, sgrez-
zare il talento, conoscere e
assimilare le dure regole che
sovraintendono la gestione
di una cucina. Sono torna-
to nella mia Fidenza per la-
vorare diversi mesi presso
un ristorante racconta so-
no partito come aiuto cuoco
ma poi, come spesso capita,
ho fatto davvero di tutto:
stata un'esperienza fonda-
mentale per maturare la mia
decisione. Una scelta peri-
colosa, infatti, in tempi di
crisi nera e depressione dei
consumi... Me lo dicono
proprio tutti, pensa, anche i
fornitori sorride Alberto
So che i costi sono molti ma
sono certo di poter convin-
cere i miei clienti che voglio
che qui si sentano... a casa.
REDECESIO Nuova gestione per la storica trattoria di via Trento, chiusa nel 2011, sempre nel segno della cucina tradizionale milanese
Coraggio e passione, cos riapro la Tullia
Nel men di Alberto Tanzi, chef lombardo-emiliano, risotto e osso buco, trippa, brasati, cassoeula e il mitico riso al salto
Antica Trattoria di
Redecesio, via Trento
13. Aperta da marted a
venerd (solo cena) e
sabato (pranzo e cena).
Tel. 334.2155688
Nuovi interventi in vista sul-
la Rivoltana per i lavori di
spostamento dei sottoservizi.
Marted scorso, in presenza
del sindaco Adriano Alessan-
drini e dei rappresentanti di
Cap Holding e A2a, le azien-
de che gestiscono i sottoservi-
zi della strada provinciale, si
svolto un sopralluogo mi-
rato a evitare ulteriori disagi al
traffico.
Dopo il restringimento di car-
reggiata in corrispondenza
delluscita Mondadori per la
circonvallazione Idroscalo,
dovuto ai lavori di Cap Hol-
ding e che ha fatto impazzire
il traffico, lamministrazione
si mossa per concertare con
le due aziende soluzioni al-
ternative che escludessero
nuove chiusure. Infatti, dopo
questo intervento se ne pro-
spettava un altro, sulla parte
nord della Rivoltana (nel trat-
to dal benzinaio all Hotel Ri-
viera) con una chiusura par-
ziale o addirittura totale del-
le carreggiate: il problema
che le condutture fognarie,
che vanno spostate, si trova-
no al centro della strada, co-
s come quelle di gas e acque-
dotto. Gioved scorso c sta-
ta una nuova riunione:
L'Amministrazione ha sot-
tolineato ancora i pesanti di-
sagi subiti dalla cittadinanza
- ha dichiarato il sindaco
Alessandrini - e chiesto for-
temente che i lavori sui sot-
toservizi procedano escluden-
do la chiusura di una corsia
della strada, provocando nuo-
vamente la paralisi del traffi-
co. La soluzione sarebbe
uno spostamento provvisorio
della carreggiata, mantenen-
do le quattro corsie, permet-
tendo cos di fare i lavori sen-
za chiudere la strada. Doma-
ni, mercoled 30, in mattina-
ta si terr unulteriore riunio-
ne in Comune, con la verifica
da parte di Cap Holding del
posizionamento delle condut-
ture, per dare il via allopera-
zione. Allincontro parteci-
peranno tutti i soggetti coin-
volti e la Provincia di Mila-
no, insieme alla quale l'Am-
ministrazione ha chiesto che
siano ultimati al pi presto i
lavori definitivi della rotonda
e del cavalcavia e, comunque,
che non vengano aperti nuo-
vi cantieri prima che siano
terminati quelli in corso, ha
detto il sindaco.
Infatti, nei prossimi mesi sa-
rebbero previsti lavori sia sul-
la rotonda di Pioltello (quel-
la con la statua), sia sulla cir-
convallazione Idroscalo, con
chiusura verso nord della
svolta per Milano, per il posi-
zionamento dei pilastri per
quel tratto di sopraelevata.
Anche qui, lAmministrazio-
ne avrebbe raggiunto un ac-
cordo con la Provincia che si
impegnata a non emettere
ordinanze per la contempo-
raneit dei due lavori, finch
non sar ultimata in via defi-
nitiva la rotatoria di San Feli-
ce, verso maggio. poi vero
che Brebemi stava studiando
una riprogettazione del trac-
ciato per riaprire la rotonda
provvisoria, modificando la
carreggiata in modo da far
rallentare automaticamente le
auto in prossimit dellinter-
sezione con San Felice. Lam-
ministrazione preferirebbe pe-
r spingere su una velocizza-
zione dei lavori per la roton-
da definitiva, senza perdere
ancora tempo e soldi con so-
luzioni alternative che rischie-
rebbero anche di rallentare il
cronoprogramma.
R.T.
RIVOLTANA Il restringimento per lavori sui sottoservizi aveva mandato in tilt il traffico
No a nuova chiusura di corsie
accordo raggiunto sui cantieri
Una messa (con omelia) in lingua inglese, delle tre in
programma, verr celebrata ogni terza domenica del
mese nella chiesa dei santi Carlo e Anna nella parrocchia
di San Felice. L'interessante iniziativa del parroco don
Paolo Zucchetti (nella foto) da pochi mesi alla guida
della comunit. Come mai? Grazie alle confessioni ci
siamo accorti spiega don Paolo che avevamo grosse
difficolt di comunicazione
con gli stranieri, la maggior
parte di lingua inglese,
residenti e non nel quartiere, e
allora ci siamo chiesti perch
non venire loro in aiuto,
mettendoli a loro agio nella
frequentazione della chiesa e
dei sacramenti? Cos ci nata
questa idea....
Che ha gi avuto
realizzazione domenica 20
gennaio. Come andata?
Discretamente bene, direi che stato incoraggiante. C
curiosit. Vedremo che cosa succeder in seguito.
lei a celebrare in inglese?
No, padre Thomas, un prete africano qui da tempo a
darci una mano nellattivit pastorale. Anche lui si era
detto molto daccordo nel prendere questa iniziativa. Ci
siamo detti, proviamo, vedremo che cosa succede. Si
tenta di fare qualcosa di nuovo sperando che sia anche
utile. Lintento , come sempre, di venire incontro a chi
in difficolt.
In questo caso ci sembra anche un aiuto
all'integrazione.
Senza dubbio, lo facciamo anche per questo...
Comunque non vogliamo creare nessun club esclusivo.
Quanti sono gli stranieri nel quartiere?
Onestamente non lo so, penso che sia difficile
quantificarli. Comunque non tutti gli stranieri che
vengono e frequentano la nostra chiesa sono di questo
quartiere.
B.M.
SAN FELICE Ogni terza domenica del mese
Messa in inglese
per stranieri, aiuto
allintegrazione
vari inverni fa, e solo una
ventina lanno scorso. Poca
cosa rispetto ai numeri regi-
strati in altre citt europee:
per esempio, a Kikinda, in
Serbia, c un roost in pie-
no centro fra i pi importan-
ti dEuropa, su un enorme
albero proprio di fronte ad
alcuni bar ed una scuola. Qui
si danno appuntamento cen-
tinaia di gufi, fino a 740 ri-
porta la targa esplicativa.
A San Felice, dobbiamo ac-
contentarci di un numero
esiguo e incerto: poterli con-
tare su una mano gi una
fortuna. E comunque c di
che sentirsi privilegiati, sa-
pendo che lunico altro ro-
ost di gufi del milanese do-
po quello di via Ripamonti.
I primi esemplari arrivano
nei roost in ottobre, i mo-
menti di picco di presenza
sono generalmente concen-
trati tra dicembre e inizio
febbraio. Bench mimetiz-
zati vicino ai tronchi dei ra-
mi spogli, o nascosti dal fo-
gliame dei sempreverdi agli
occhi degli osservatori pi
frettolosi, se si bada a non
disturbarli avvicinandosi
troppo, i gufi comuni sono
rapaci notturni che, pur elu-
sivi e misteriosi, possibile
vedere e fotografare proprio
durante i periodi di sverna-
mento.
Ma perch, contro la loro na-
tura solitaria, diventano gre-
gari dinverno? Il numero
elevato di individui fornisce
protezione contro eventuali
predatori (si pensi ad esem-
pio lammassarsi delle sar-
dine in un banco compatto
contro uno squalo) oppure
la vicinanza dei corpi forni-
sce calore supplementare du-
rante le fredde giornate in-
vernali (tecnica adottata dai
pinguini imperatore per so-
pravvivere al gelo polare).
Oltre ai vantaggi della stra-
tegia di gruppo, i gufi mila-
nesi e segratesi, trascorrendo
le ore di riposo in citt, usu-
fruiscono di temperature di
qualche grado pi alte rispet-
to a dormitori in ambiente
naturale. Poi, in citt i po-
tenziali predatori sono rari o
pochi, e ci consente di ri-
posare su alberi ben esposti
al sole e quindi pi caldi, ri-
nunciando a posatoi nel fit-
to della chioma delle coni-
fere o nel fitto dei boschi.
Infine, tra le spiegazioni del-
la vita di gruppodate da-
gli etologi (studiosi del com-
portamento animale), vi
anche la trasmissione di in-
formazioni tra i gufi: il ro-
ost acquisterebbe quindi un
ruolo sociale molto impor-
tante nel quale condividere
le esperienze, per esempio
sulla sicurezza stessa del
dormitorio o sulla bont del-
le aree di caccia limitrofe
utilizzate sul far della sera,
offrendo semplicemente la
possibilit a ciascun gufo di
osservare come si comporta
il vicino di ramo!
Infine, cosa avr spinto i gu-
fi milanesi e segratesi a sce-
gliere proprio il nostro ter-
ritorio? Semplice: il roost
non solo devessere in un
posto quieto e riparato per
poter riposare, ma inoltre,
nelle zone attorno il cibo
non deve scarseggiare.
Evidentemente nei pa-
raggi c disponibilit
di topi, uccelli, rettili,
insetti e invertebrati.
Purtroppo sono anche
abili nel predare uc-
cellini che di solito
amiamo, come i passerifor-
mi anchessi inurbati. Addi-
rittura, oltre a predare occa-
sionalmente i passeracei che
capitano a portata dartiglio,
se riescono a trovarne un
dormitorio, uno dei gufi si
avvicina per farli involare: a
questo punto, nella mischia
di uccellini che si alzano in
volo spaventati, gli altri gu-
fi predano i soggetti diso-
rientati. Cos timido nel ma-
nifestare la territorialit il
gufo comune molto abile
nell'evolvere strategie di cac-
cia insolite; in alcune occa-
sioni stato rilevato che cer-
ca in inverno dormitori di pi-
pistrelli per poi ucciderli nel
sonno.
Ad ogni modo, la loro pre-
senza sintomatica di un
ambiente ancora sano: i gu-
fi non sono dannosi per la
comunit umana e non tra-
smettono malattie. Gufi e ci-
vette sono i veri antagonisti
dei topi. La loro presenza
permette di contenerne il nu-
mero senza dover ricorrere
a veleni, garantendo mag-
giore salubrit dell'ambien-
te. Proprio per questo, men-
tre anticamente erano consi-
derati di malaugurio, secon-
do i biologi gufi e civette
non portano sfortuna ma so-
no una benedizione. Perci,
se vi verr voglia di andare a
curiosare il roost di san Fe-
lice, siate garbati ed evitate
ogni invadenza, o non torne-
ranno pi.
Dormono tutto il giorno per
poi darsi alla movida di not-
te, a San Felice: sono i gufi
che hanno scelto come dor-
mitorio diurno pochi alberi
nel giardino condominiale
dietro lOttava Strada, co-
me segnalato da un socio
LIPU (Lega Italiana Prote-
zione Uccelli), Sergio Rein-
hardt, che risulta avere il pri-
vilegio di poter fare birdwat-
ching comodamente dalle
finestre di casa sua. Eppu-
re, lhabitat elettivo dei gu-
fi comuni costituito dalle
aree forestali; infatti, meglio
di qualunque altra specie
riescono a colonizzare le so-
luzioni boschive pi varie:
pinete lungo i litorali, bo-
schi in montagna, boschet-
ti degradati in citt e persi-
no i pioppeti, che anzi sono
uno dei loro ecosistemi pre-
feriti. La geografia dei loro
territori varia e vasta: oltre
ai gufi stanziali, che vivono
tutto lanno nellarea limi-
trofa al nido riproduttivo
(quello primaverile-estivo),
altri invece scendono dai
monti verso la pianura (mi-
grazione verticale) o addi-
rittura migrano con tragitti
molto lunghi (migrazione
latitudinale) che li portano
dal nord Europa sino ad al-
cune aree di svernamento
italiane. LItalia uno degli
areali di svernamento pi
importanti del continente.
Ma, anzich vivere sempre
in aree boscose e alberate,
per linverno prediligono le
citt, allinterno di giardini
pubblici o privati. Inoltre,
mentre per il resto dellanno
sono uccelli (pi precisa-
mente della famiglia degli
strigiformi) solitari e terri-
toriali, che condividono spa-
zi e risorse alimentari solo
con il partner riproduttivo,
dinverno manifestano un
curioso comportamento gre-
gario, che li spinge a riunir-
si in dormitori collettivi che
possono accogliere com-
plessivamente anche svaria-
te decine di individui, dor-
mitori presso i quali tornano
ogni anno, se non ricevono
troppi disturbi da parte del-
luomo.
Di questi ritrovi collettivi,
chiamati con il termine in-
glese roost, di grande in-
teresse per ornitologi, bir-
dwatcher, fotografi natura-
listi o semplici curiosi e as-
setati di natura, il pi famo-
so, nel territorio milanese,
quello di Via Ripamonti,
presso il quale sono stati
contati fino a 70 individui,
8
30 gennaio 2013
Ambiente e Animali
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
ORNITOLOGIA Anche a San Felice c un piccolo dormitorio diurno del timido predatore che si porta a torto dietro una brutta nom
Quando arriva il gufo... i topi tremano
con la civetta un eccellente spazzino notturno di roditori, insetti, rettili, ma anche purtroppo in modo subdolo di uccellini
Pagina a cura di
Federica Nin.
Etologa mancata, ex
psicologa e ora
docente di lettere,
segratese da
trentanni.
federica.ebasta@alice.it
SEDE: Via Roma, 11 - 20090 Segrate (MI). Tel: 02.2138900
FILIALE: Via XI Febbraio, 17 - Vimodrone (MI)
TEL: 02.25007147 E-MAIL: info@csn-assicuratori.it
Agenzia Generale SEGRATE
Cordini, Sardi e Nasisi
Assicuratori dal 1974
AVVISO PUBBLICO
PROCEDIMENTO DI DECADENZA CONCESSIONE SPAZI CIMITERIALI
A conclusione del Procedimento di regolarizzazione o decadenza della concessione degli spazi cimiteriali,
si comunica che il Segretario Generale, con disposizione dirigenziale n.289 del 21/11/2012,
ha provveduto a dichiarare la decadenza delle postazioni cimiteriali di seguito elencate:
NOME DEFUNTI MORTE TIPOLOGIAMANUFATTO POSIZIONE
Alcanis Elisabetta ossario Edincio S.Agnese lato B n.35
Aldi Luigi 15/12/1968 loculo Edincio S.Giuseppe lato sud
lotto 1 piano 1 n.67
Algeghi Angelo 05/03/1926 ossario Edincio S.Agnese lato B n.46
Ambrogio Stella 05/07/1908 tombino Campo n.1 n.35
Amiotti Mattivi Maria 24/07/1963 ossario Edincio S.Elena n.11
Angelini Giulio 03/10/1955 ossario Edincio S.Agnese lato C n.20
Anzioli Letizia 19/04/1962 tombino Campo n.3 n.131
Baldoli Giuseppe 08/03/1929 ossario Edincio S.Agnese lato B n.44
Baldoli Maria 30/10/1929 ossario Edincio S.Agnese lato B n.44
Ballerani Francesco 11/03/1978 tombino Campo n.6 n.173
Baroni Alice 1978 tombino Campo n.6 n.162
Beretta Angelo 08/06/1931 ossario Edincio S.Agnese lato B n.18
Beretta Carolina 08/06/1939 tombino Campo n.1 n.49
Bergamaschi Battista 16/09/1929 ossario Edincio S.Lucia n.37
Bergomi Luigi 17/04/1927 tombino Campo n.3 n.85
Berneri Maria 13/10/1926 ossario Edincio S.Agnese lato A n.49
Bertoletti Andrea 13/01/1937 ossario Edincio S.Agnese lato A n.8
Besi Lina 14/07/1940 loculo Edincio S.Agnese n.2
Bigoni Giacomina 1945 ossario Edincio S.Lucia n.85
Boggi Emilio 29/11/1942 ossario Edincio S.Lucia n.28
Bonacina Germano 25/05/1972 tombino Campo n.4 n.92
Borromeo Savina 1978 ossario Edincio S.Stefano lato 3 n.56
Brambilla Giuseppe 27/08/1937 ossario Edincio S.Agnese lato A n.32
Brambilla Maria tombino Campo n.2 n.24
Bricconi Giovanna 29/03/1944 ossario Edincio S.Lucia n.71
Busnelli Luigi 21 14/03/1961 ossario Edincio S.Agnese lato A n.26
Cabemoli Gaetana 09/08/1904 tombino Campo n.3 n.94
Cadili Giuseppe 19/04/1968 tombino Campo n.4 n.115
Campagnari Antonio 12/12/1966 ossario Edincio S.Elena n.176
Candiani Maria 16/12/1935 tombino Campo n.3 n.85
Cantoni Giuseppina 22/09/1946 ossario Edincio S.Agnese lato C n.17
Capezzali Quintilio 22/05/1939 ossario Edincio S.Agnese lato C n.11
Carcano Carmela 26/02/1929 ossario Edincio S.Agnese lato B n.63
Carelli Rosa 20/01/1936 ossario Edincio S.Agnese lato A n.23
Casati Carlo 13/12/1912 ossario Edincio S.Agnese lato B n.62
Casati Irene 24/06/1933 ossario Edincio S.Agnese lato B n.37
Casiraghi Maddalena 03/01/1930 ossario Edincio S.Agnese lato B n.27
Cattaneo Giuseppina 22/03/1925 ossario Edincio S.Agnese lato A n.32
Cazzaghi Rosa 19/03/1965 loculo Edincio S.Agnese n.3
Cazzaniga Peppino 17/02/1956 tombino Campo n.3 n.101
Ceriani Angelo 30/01/1934 ossario Edincio S.Agnese lato B n.24
Certo Roteo 06/08/1963 ossario Edincio S.Stefano lato 4 n.81
Checcacci Gemma 22/08/1972 loculo Edincio S.Giuseppe lato nord
lotto 2 piano 1 n.4
Corda Angelo 29/03/1944 ossario Edincio S.Lucia n.73
Corda Bruna 29/03/1944 ossario Edincio S.Lucia n.73
Corda Bruna 29/03/1944 ossario Edincio S.Lucia n.81
Danelli Francesco 19/03/1931 ossario Edincio S.Agnese lato B n.30
De Ponti Benedetto 29/03/1902 ossario Edincio S.Agnese lato B n.59
Di Fino Vito 03/02/1971 ossario Edincio S.Stefano lato 4 n.128
Doglioni Romana 26/10/1996 ossario Edincio S.Stefano lato 4 n.120
Donatoni ossario Edincio S.Lucia n.42
Dopinto Attilio 22/12/1940 ossario Edincio S.Agnese lato C n.1
Erba Angelino 23/08/1929 tombino Campo n.3 n.100
Erba Angelo 09/02/1950 tombino Campo n.3 n.100
Erba Anna Maria 14/07/1937 tombino Campo n.3 n.100
Erba Luigia 04/08/1943 tombino Campo n.3 n.100
Fidansi ossario Edincio S.Agnese lato A n.36
Fondrini tombino Campo n.3 n.82
Fondrini Assunta 29/11/1951 ossario Edincio S.Agnese lato B n.47
Fontana Amabile 03/11/1930 tombino Campo n.3 n.215
Fontana Giuseppina 06/12/1924 ossario Edincio S.Agnese lato B n.49
Fossati Guido 1936 tombino Campo n.3 n.87
Fossati Luigi 02/11/1918 tombino Campo n.3 n.87
Fossati Luigi 09/02/1922 tombino Campo n.2 n.25
Fossati Luigino 14/08/1928 ossario Edincio S.Agnese lato B n.45
Fossati Teresa 30/10/1931 tombino Campo n.2 n.25
Fumagalli Enrico 14/04/1934 ossario Edincio S.Agnese lato A n.48
NOME DEFUNTI MORTE TIPOLOGIAMANUFATTO POSIZIONE
Fumagalli Giuseppe 30/09/1939 ossario Edincio S.Agnese lato A n.40
Gastaldo Lena 31/08/1981 ossario Edincio S.Carlo lato 2 n.130
Gatti Angelo 25/12/1932 ossario Edincio S.Agnese lato A n.52
Gatti Giovanni 21/01/1930 ossario Edincio S.Agnese lato B n.40
Gatti Mario 06/06/1935 ossario Edincio S.Agnese lato A n.29
Gennari Colomba 03/11/1955 ossario Edincio S.Elena n.92
Ghidoni Maria 21/01/1927 ossario Edincio S.Agnese lato B n.55
Gilardi Maria 07/08/1940 ossario Edincio S.Agnese lato A n.14
Gipponi Maria 1928 ossario Edincio S.Agnese lato B n.22
Girardi Angela 27/02/1973 tombino Campo n.3 n.70
Giudici Carolina 27/09/1932 ossario Edincio S.Agnese lato B n.2
Giudici Savina 07/12/1941 ossario Edincio S.Lucia n.29
Giuffredi Buonnglio 09/01/1937 ossario Edincio S.Agnese lato A n.27
Granati Carlo 24/09/1934 ossario Edincio S.Agnese lato A n.14
Grazioli Olga 05/01/1977 ossario Edincio S.Stefano lato 4 n.55
Guglielmi Vita Maria 28/03/1963 tombino Campo n.3 n.209
Guidi Angela 10/09/1963 ossario Edincio S.Elena n.132
Guzzelloni Rosina E. 28/01/1983 loculo Edincio S.Carlo lato R n.3
Lattuada / famiglia ossario Edincio S.Agnese lato B n.9
Lesmo Eugenio 04/01/1922 ossario Edincio S.Agnese lato A n.14
Licari Carlo 12/10/1970 ossario Edincio S.Stefano lato 4 n.51
Locatelli Clementina 27/07/1964 tombino Campo n.3 n.215
Locatelli Maria 04/10/1911 tombino Campo n.1 n.12
Lunghi Natalina 14/11/1965 ossario Edincio S.Elena n.253
Maggi Luigi 12/05/1933 ossario Edincio S.Agnese lato A n.46
Magnaghi Natalina 02/11/1935 ossario Edincio S.Agnese lato A n.10
Malacruda Maria 16/06/1930 ossario Edincio S.Agnese lato B n.48
Mancadori Petronilla 26/05/1967 ossario Edincio S.Elena n.330
Maraschi Angelo 01/04/1967 ossario Edincio S.Elena n.143
Mariani Adele 02/07/1975 tombino Campo n.6 n.173
Mariani Carlo 17/01/1921 ossario Edincio S.Agnese lato B n.23
Mariani Domenico 11/01/1979 tombino Campo n.6 n.167
Mariani Fausto 14/11/1997 tombino Campo n.6 n.167
Mariani Francesco 05/05/1950 tombino Campo n.2 n.29
Mariani Giuseppe 31/01/1941 tombino Campo n.2 n.29
Mariani Maria 22/10/1941 tombino Campo n.2 n.29
Mariani Pietro 26/08/1930 tombino Campo n.2 n.29
Mariani Santino ossario Edincio S.Agnese lato B n.29
Marinoni Pietro 1967 ossario Edincio S.Elena n.209
Marvini Dina Ernesta 01/10/1965 ossario Edincio S.Carlo lato 2 n.46
Massazza Mario 30/09/2005 loculo Edincio S.Stefano lato A n.16
Mazzola Maria ossario Edincio S.Stefano lato 4 n.41
Micchia Francesco 04/11/1973 ossario Edincio S.Stefano lato 4 n.92
Mondin Albertina 21/11/1986 ossario Edincio S.Carlo lato 2 n.74
Monguzzi Maria 24/04/1939 tombino Campo n.3 n.100
Monteverni Maria ossario Edincio S.Agnese lato A n.9
Morando Libera 01/11/1970 ossario Edincio S.Elena n.187
Moretti Rosa 29/03/1944 ossario Edincio S.Lucia n.83
Motta Antonio 09/02/1929 ossario Edincio S.Agnese lato B n.25
Motta Pierino tombino Campo n.3 n.70
Omati Ersilia 10/04/1962 tombino Campo n.2 n.22
Stella Achille 07/01/1895 ossario Edincio S.Lucia n.30
Stella Giuseppina 26/07/1930 ossario Edincio S.Agnese lato B n.4
Tamborini Carolina 1927 ossario Edincio S.Agnese lato B n.64
Taveggia Luigi 08/10/1886 tombino Campo n.3 n.246
Tintori Ines 29/03/1944 ossario Edincio S.Lucia n.82
Tomasoni Francesco 1957 ossario Edincio S.Elena n.368
Turconi Clementina ossario Edincio S.Agnese lato A n.33
Valtorta Caterina 02/01/1918 tombino Campo n.1 n.13
Valtorta Francesca 03/10/1919 tombino Campo n.1 n.13
Valtorta Pietro 30/04/1919 tombino Campo n.1 n.13
Vassalli Andrea 07/02/1935 ossario Edincio S.Agnese lato A n.50
Vassalli Giuditta 16/05/1933 ossario Edincio S.Agnese lato A n.50
Ventura Luigia 21/10/1959 ossario Edincio S.Elena n.335
Vesco Angela 06/01/1932 ossario Edincio S.Agnese lato B n.1
Ordanini Rosa 08/09/2004 ossario Edincio S.Giuseppe piano 1 n.232
Origoni Giuseppina 15/01/1935 ossario Edincio S.Agnese lato A n.39
Pallazzi Alfredo 13/09/1940 loculo Edincio S.Agnese n.3
Pampuri Angelo 12/04/1911 ossario Edincio S.Agnese lato B n.5
NOME DEFUNTI MORTE TIPOLOGIAMANUFATTO POSIZIONE
Panigada Ambrogio 15/08/1947 tombino Campo n.1 n.13
Panosetti Edoardo 14/11/1959 tombino Campo n.3 n.243
Papetti Luigia 05/10/1899 tombino Campo n.3 n.246
Pasquini Teodoro 16/04/1953 ossario Edincio S.Lucia n.110
Pellegatta Alfredo 03/12/1994 tombino Campo n.3 n.215
Pellegatta Antonio 11/08/1972 tombino Campo n.3 n.215
Pellegatta Ernesto 05/11/1930 tombino Campo n.3 n.215
Pellegatta Felice 27/06/1998 tombino Campo n.3 n.215
Pellegatta Giuseppe 08/04/1940 tombino Campo n.3 n.215
Pellucchi Battista 09/07/1930 ossario Edincio S.Agnese lato B n.36
Pelucchi Andrea 04/08/1950 tombino Campo n.3 n.131
Pelucchi Giuseppe 16/07/1924 tombino Campo n.3 n.131
Penna Celestina 08/04/1957 ossario Edincio S.Agnese lato C n.12
Perego Genoveffa 25/12/1963 tombino Campo n.2 n.30
Perego Giuseppina 19/09/1966 tombino Campo n.2 n.30
Peroni Luigia 12/11/1936 ossario Edincio S.Agnese lato A n.35
Pierezza Anna 29/12/1957 ossario Edincio S.Agnese lato C n.13
Pini Achille tombino Campo n.3 n.84
Pini Giuseppe 23/11/1914 tombino Campo n.3 n.84
Pini Loris Alessandro 10/02/1986 loculo Edincio S.Carlo lato R n.8
Pirelli Antonio 19/03/1931 ossario Edincio S.Agnese lato B n.32
Pisati Maria 20/09/1931 ossario Edincio S.Agnese lato B n.17
Porro Celso 28/08/1932 ossario Edincio S.Agnese lato B n.21
Rampino Cosimo 10/02/1978 tombino Campo n.6 n.160
Ray Lucia 04/09/1908 tombino Campo n.1 n.12
Rebughini Maria 25/05/1937 ossario Edincio S.Agnese lato B n.3
Rossanigo Mario 23/04/1937 tombino Campo n.1 n.47
Rozzi Guido 02/11/1967 ossario Edincio S.Lucia n.24
Ruscelli Maria 10/01/1930 ossario Edincio S.Agnese lato B n.33
Sala Carolina 26/02/1955 loculo Edincio S.Stefano lato A n.16
Sala Seranna 1932 tombino Campo n.3 n.87
Sanvitto Ambrogio tombino Campo n.3 n.94
Sara Enrica 08/03/1948 ossario Edincio S.Agnese lato A n.25
Sconnetti Natale 27/01/1929 ossario Edincio S.Agnese lato B n.47
Seghizzi Antonio 08/10/1954 ossario Edincio S.Elena n.140
Sirtori Francesco 10/10/1912 ossario Edincio S.Agnese lato B n.56
Spada Olindo Leonardo 01/05/1945 tombino Campo n.3 n.74
Spinelli Luigia 07/03/1939 ossario Edincio S.Agnese lato A n.46
Vigano Luigia 15/04/1932 tombino Campo n.3 n.84
Vighi Ernesto 29/02/1936 ossario Edincio S.Agnese lato A n.18
Villa Emilia 15/02/1938 ossario Edincio S.Agnese lato A n.24
Vimercati Carlo 21/09/1966 ossario Edincio S.Elena n.374
Visigalli Antonia 02/04/1935 ossario Edincio S.Agnese lato A n.31
Vita Fidanzia 28/03/1963 tombino Campo n.3 n.208
Zaccherini ossario Edincio S.Stefano lato 4 n.118
Zucchetti Angelo 1940 ossario Edincio S.Agnese lato A n.42
Zucchetti Giovanni 1940 ossario Edincio S.Agnese lato A n.42
Zucchetti Laura 1940 ossario Edincio S.Agnese lato A n.42
LOCULI
loculo Edincio S.Giuseppe lato nord lotto 1 piano terra n.68
loculo Edincio S.Giuseppe lato nord lotto 1 piano 1 n.39
loculo Edincio S.Giuseppe lato nord lotto 2 piano 1 n.20
loculo Edincio S.Giuseppe lato nord lotto 2 piano 1 n.91
loculo Edincio S.Giuseppe lato nord lotto 2 piano 1 n.95
loculo Edincio S.Giuseppe lato sud lotto 1 piano terra n.82
loculo Edincio S.Giuseppe lato sud lotto 1 piano 1 n.49
loculo Edincio S.Giuseppe lato sud lotto 1 piano 1 n.53
loculo Edincio S.Giuseppe lato sud lotto 1 piano 1 n.80
loculo Edincio S.Giuseppe lato sud lotto 1 piano 1 n.38
loculo Edincio S.Giuseppe lato sud lotto 1 piano 1 n.42
loculo Edincio S.Giuseppe lato sud lotto 2 piano terra n.59
loculo Edincio S.Giuseppe lato sud lotto 2 piano 1 n.12
loculo Edincio S.Giuseppe lato sud lotto 2 piano 1 n.27
loculo Edincio S.Giuseppe lato sud lotto 2 piano 1 n.65
loculo Edincio S.Giuseppe lato sud lotto 2 piano 1 n.69
Tali postazioni sono da intendersi reinserite nel circuito ordinario di assegnazione concessioni cimiteriali
alloccorrenza, ovvero in presenza di emergenza postazioni da scarsa disponibilit.
Ai sensi dell`art. 3 della legge 241/90 e s.m., chiunque ritenga il suddetto provvedimento illegittimo puo presentare ricorso: al Tar Lombardia - Sezione di Milano, entro e
non oltre 60 giorni dall`intervenuta conoscenza;
ricorso Straordinario dinnanzi al Capo dello Stato, entro e non oltre 120 giorni dall`intervenuta conoscenza
Info: Ufncio Cimiteriale, tel. 02 26902398 - 02 26902737
www.comune.segrate.mi.it/attivita_servizi/cimiteri_funerali/Cimiteri LAmministrazione Comunale
9
30 gennaio 2013
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
10
30 gennaio 2013
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Cultura e Spettacoli
SCELTI
PERVOI
Dal 30 gennaio
al 17 febbraio
Sammy 2
a SuperBimbi
La XII edizione di
SuperBimbi propone due
nuovi appuntamenti per i
pi piccoli. Domenica 3
febbraio alle ore 16, film
danimazione Sammy
2. Ingresso 3,50 euro. E
domenica 17 sempre alle
16, spettacolo teatrale Il
risveglio delle note.
Ingresso 5 euro. Info e
prenotazioni: Cascina
Commenda, 02.2137660.
Mer-sab dalle 10 alle 13 e
dalle 16 alle 19.
Il 2-3 febbraio
Festival fumetto
Il Parco Esposizioni di
Novegro apre le porte alla
nuova edizione del
Festival del fumetto. Un
universo fatto di colori,
immagini, giochi e arte
che creano unatmosfera
plasmata sullimmagina-
rio. Sabato 2 e domenica 3
febbraio spazio al mondo
dei comix e delle iniziative
legate al pianeta fantasia.
Ore 10-19, ingresso da 6 a
10 euro (15 euro due
giorni).
Mostra libro
antico del 900
Torna Byblos, la mostra
mercato del libro antico e
del Novecento, della
stampa depoca e della
cartofilia. Sabato 9 e
domenica 10 febbraio al
Parco Esposizioni di
Novegro, libri antichi e
usati per intenditori e
appassionati della carta.
Stampe, mappe, cartoline e
soggetti artistici di vari
periodi arricchiranno la
rassegna. Per informazioni:
02.7562711.
A Milano Due
Musica Giovane
Quarto concerto della
stagione Musica Giovane.
Gioved 7 febbraio i
chitarristi segratesi Jacopo
Giudici e Gabriele Franzi si
esibiranno in La chitarra
da Dowland a Dyens.
Musiche di Dowland, Bach,
Sor, Tarrega, Llobet, Ponce,
Villa-Lobos, Dyens, De
Falla. Centro Civico Milano
2. Ore 21. Ingresso libero.
Info: Elisabetta Giudici,
347.9419001.
Al Magnolia
Twist and Shout
Domani alle 23 presso il
Circolo Magnolia, serata
Twist and Shout! A 50s
and 60s Night. The Beat
Barons live e dj set Alessio
Granata, Henry Lazzeri e
Ale Leuci. Aspettando il
concerto, dalle 22
workshop gratuito di ballo
50s con i maestri Andrea
Gianni Bravo e Lara
Corradini from
Rockability 50s Jive
School. 5 euro con tessera
Arci. Info: 02.7561046.
di G.D.D.
LIBRERIA Per Limina Edizioni, lautobiografia di Mario Corso scritta con il nostro Beppe Maseri
Io, lInter e il mio calcio mancino
Si confessa per la prima volta il piede sinistro di Dio, protagonista dellepopea nerazzurra
da alcuni giorni nelle libre-
rie l'autobiografia Io, l'Inter
e il mio calcio mancino edi-
to da Limina, che Mario Cor-
so, protagonista della grande
Inter euromondiale di Angelo
Moratti e Helenio Herrera, ha
scritto con il giornalista Bep-
pe Maseri, ex inviato sportivo
e per 30 anni firma storica del
quotidiano milanese Il Gior-
no, oltre che da alcuni anni
prezioso collaboratore di Se-
grate Oggi. Di Mario Corso,
che secondo Maseri il gio-
catore dell'Inter che dopo il
grande Peppino Meazza pi
ha accesso la fantasia ed ri-
masto nel cuore dei tifosi ne-
razzurri, si scritto molto du-
rante la sua carriera, ma mai
si era confessato. Sar gra-
dito ai tifosi e agli sportivi che
ormai hanno una certa et, ma
sar utile anche ai pi giovani
per la conoscenza di un vero
fuoriclasse del calcio, un ve-
ro artista del pallone, famoso
per le sue diaboliche punizio-
ni a foglia morta, per le sue
indolenze, per la capacit,
quando l'estro lo ispirava, di
risolvere le partite con drib-
bling e tiri irridenti. Nel libro
Corso narra la sua infanzia
nell'ingrata San Michele Ex-
tra, periferia di Verona, e il suo
esordio giovanissimo (appena
17 anni) nell'Inter in cui di-
ventato subito idolo dei tifosi
e cocco di Angelo Moratti;
la sua crescita e maturit a Mi-
lano dove abita da sempre, il
matrimonio con Enrica, la de-
dizione ai nipoti rimasti orfa-
ni del padre. Mariolino, co-
me affettuosamente lo hanno
sempre chiamato i tifosi che
l'hanno ancora nel cuore (A
volte mi sembra di essere una
reliquia) narra la nascita del-
la grande Inter, il rapporto con-
flittuale con il mago Herre-
ra che ogni anno voleva ceder-
lo, i successi, i trionfi euro-
mondiali e le delusioni, i cla-
morosi torti subiti complice il
Palazzo, le prime velenose
polemiche con la Juve e il Mi-
lan. Il piede sinistro di Dio,
come stato soprannominato
dopo uno dei suoi tanti exploit,
parla del suo conflittuale rap-
porto con la nazionale, del
dualismo Rivera-Mazzola che
l'ha messo in ombra, del gran-
de rammarico di non aver mai
partecipato a un Mondiale: poi
il lento declino di quella gran-
de Inter, della quale fa le pa-
gelle, con il colpo di coda del-
lo scudetto 1971. Diceva di lui
Tagnin, all'epoca suo compa-
gno di squadra: Quando Sua-
rez era in forma sapevamo di
non perdere, quando Corso era
in forma sapevamo di vince-
re". Corso confessa il suo do-
lore quando, a causa dell'ostra-
cismo del "mago" richiamato
dal neo presidente Fraizzoli,
costretto ad approdare "per
la parola data" al Genoa no-
nostante le sollecitazioni di
Boniperti per portarlo alla Ju-
ve. Tre infortuni in breve tem-
po alla stessa gamba lo co-
stringono a porre fine alla sua
carriera. Poi Corso fa l'allena-
tore a Napoli (Primavera),
Mantova, Catanzaro, Lecce,
losservatore, lo scopritore di
talenti allInter, lamore della
sua vita per il quale continua a
trepidare.
Con il concerto per il Gior-
no della Memoria, domeni-
ca 27 ha preso il via la quar-
ta stagione de LArte dei
Suoni, patrocinata dal Co-
mune di Segrate, per la dire-
zione artistica della violini-
sta Elsa Martignoni. Dal 21
febbraio al 9 maggio, quat-
tro nuovi appuntamenti da
non perdere allauditorium
Toscanini di Cascina Com-
menda. Tutti alle ore 21 e tut-
ti a ingresso libero.
Un viaggio emozionante che
parte dalla musica classica,
passando per la lirica, fino ad
arrivare alle colonne sonore
di grandi compositori e di
film di Walt Disney. Toglie-
re la parrucca alla musica
classica il motto che ca-
ratterizza la manifestazione
segratese, promossa dallas-
sociazione culturale Il Cla-
vicembalo Verde: Parten-
do dalle tradizioni rappresen-
tate dal clavicembalo co-
me aveva dichiarato Angelo
Mantovani (pianista, compo-
sitore e direttore dorchestra
che insieme al fratello violi-
nista Giovanni, nel 2005 fon-
d lassociazione) in unin-
tervista apparsa su Segrate
Oggi nel 2011 strumento
che fiorisce nellambiente di
corte a cavallo tra 600 e
700, periodo in cui venivano
usate appunto le parrucche,
abbiamo voluto dare un nuo-
vo impulso e un tocco di fre-
schezza alla cultura musica-
le: verde infatti, simboleg-
gia la nuova generazione.
Sempre innovativa e ricca di
interessanti partecipazioni,
questanno la stagione ospi-
ter due protagonisti decce-
zione. Gioved 21 febbraio,
lillustre musicista Vincenzo
Balzani, definito dalla criti-
ca il manager del pianofor-
te, ci condurr in uninteres-
sante esplorazione della mu-
sica classica attraverso i pi
noti capolavori per pianofor-
te nel concerto Hit parade
della musica classica. Im-
perdibile la serata di gioved
14 marzo dedicata alla figu-
ra femminile. Il Rose String
Quartet spazier dalla musi-
ca di Jimi Hendrix a quella
dei Beatles e di Astor Piaz-
zolla e molti altri. Quattro
prime parti per il Concerto
per quartetto darchi, guida-
te dal primo violino di Elsa
Martignoni. Insieme con la
musicista segratese, sul palco
Sarah Cross (secondo violi-
no), Tamami Soma (viola) e
Marilena Pennati (violoncel-
lo).
Gioved 11 aprile, due can-
tanti Monika Lukcs (sopra-
no) e Pak Jae Hwa (tenore),
accompagnati dal pianista
Stefano Ligoratti, saliranno
sul palco nella serata intitola-
ta Omaggio a Giuseppe Ver-
di, del quale si festeggia il
bicentenario della nascita. Il
grande concerto lirico verr
presentato da Antonio Lubra-
no, giornalista e conduttore
televisivo che nel corso del-
la sua carriera ha fatto cono-
scere e apprezzare anche sul
piccolo schermo il genere
teatrale dellopera. E per fi-
nire, lensemble strumentale
da camera del 9 maggio nel
concerto Musica Maestro!,
che far rivivere trascrizioni
di repertorio classico, colon-
ne sonore dei film che han-
no fatto la storia e gli intra-
montabili classici di Walt Di-
sney.
Un cartellone ricco che vuo-
le avvicinare un pubblico
sempre pi numeroso ha
concluso Mantovani il no-
stro augurio che anche que-
stanno i nostri spettacoli sor-
prendano ed emozionino.
Informazioni: 02.26902261
(Ufficio Cultura), www.co-
mune.segrate.mi.it, info@il-
clavicembaloverde.com.
Giulia Di Dio
MUSICA Iniziata il 27 la quarta stagione de LArte dei Suoni, tradizionale kermesse diretta da Elsa Martignoni
Togliamo la parrucca alla Classica
Viaggio dalla lirica alle colonne sonore Disney fino a Beatles e Hendrix. Tra gli ospiti il giornalista Lubrano
SANFELICINEMA
Piazza Centro Commerciale San Felice
Tel. 02.7530019 - cinema@san-felice.it
30 GENNAIO-10 FEBBRAIO
VITA DI PI
Gioved 31, venerd 1, sabato 2 (ore
21,15) e domenica 3 (ore 16; 21,15)
Commedia, Cina/Usa 2012.
Durata: 2 ore e 7 minuti. Di Ang
Lee. Con Suraj Sharma
Dopo un naufragio, durante il viaggio
dallIndia al Canada con lo zoo dello
zio paterno, il giovane Pi vive per 227
giorni in una scialuppa alla deriva
nellOceano Pacifico in compagnia di
una tigre del Bengala.
LO HOBBIT - UN VIAGGIO
INASPETTATO
Gioved 7, venerd 8, sabato 9 (ore
21,15) e domenica 10 (ore 16; 21,15)
Fantastico, NZ/Usa 2012.
Durata: 2 ore e 45 minuti. Di Peter
Jackson. Con Martin Freeman
Sessant'anni prima che Frodo desse
inizio al suo viaggio verso Gran
Burrone e oltre, suo zio Bilbo Baggins
si godeva la calma della Contea e l'assenza di avventure,
fino al giorno in cui Gandalf il Grigio non si present alla
sua porta e lasci su di essa un segno. Poco dopo, uno dopo
l'altro 12 nani e il loro capo Thorin Scudodiquercia
prendevano possesso della casa dello hobbit Bilbo e...
Ultimo appuntamento
della stagione teatrale di
Cascina Commenda.
Dopo il successo di
Bamboccioni, Roberto
DAlessandro torna in
veste di regista, autore e
attore con la divertente e
agrodolce commedia E
pensare che eravamo
comunisti. Una
famiglia storicamente
comunista sar alle prese
con la crisi degli ideali
politici e sociali della
sinistra, che perdono
terreno nei confronti
delle nuove tendenze
consumistico-liberiste
delle nuove generazioni.
Testo divertente e
riflessivo, come nella
tradizione della
compagnia dei Picari
diretta da undici anni da
DAlessandro. Sabato 1
febbraio, ore 21, Cascina
Commenda. Ingresso da
13 a 15 euro. (G.D.D.)
DAlessandro
chiude la
stagione della
Commenda
TEATRO
Mario Corso con Beppe
Maseri, Io, lInter e il mio
calcio mancino, Limina
Edizioni, 160 pp., 16 euro.
11
30 gennaio 2013
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
giardini
Segrate
Rubriche
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Lacronimo PEC identifica
la Posta Elettronica Certifica-
ta, cio un particolare tipo di
e-mail che ha lo stesso valo-
re legale di una raccoman-
data. Esistono servizi di pec
a pagamento, di costo con-
tenuto (anche meno di 10 eu-
ro allanno), ma i privati pos-
sono usufruire di una casel-
la di pec in modo del tutto
gratuito. Vantaggi: la pec
consente di svolgere nume-
rose pratiche senza recarsi
agli uffici della Pubblica
Amministrazione (ad esem-
pio: richiedere informazio-
ni, inviare e ricevere docu-
menti e comunicazioni) con
uno strumento che ha lo stes-
so valore legale di una rac-
comandata con ricevuta di
ritorno. Si pu quindi rispar-
miare tempo, evitare sposta-
menti e anche soldi (perch
la pec gratis mentre le rac-
comandate costano). Occor-
re per specificare che
lequipollenza con la racco-
mandata sussiste solo se an-
che lindirizzo del destinata-
rio di tipo pec. Occorre
quindi prestare attenzione e
cercare le-mail corretta sul
sito dellente che si vuole
contattare. Svantaggi: pos-
sono attivare la pec gratuita
tutti i cittadini italiani mag-
giorenni (anche se residenti
allestero) e tutti gli stranie-
ri con soggiorno valido. Co-
me si attiva: occorre accede-
re al sito www.postacertifi-
cata.gov.it e compilare la ri-
chiesta di attivazione con i
propri dati anagrafici. Al ter-
mine di questa operazione si
stampa il modulo di richie-
sta. Il funzionario postale,
dopo aver svolto lidentifi-
cazione dellutente, verifica
a video la correttezza dei da-
ti e procede allattivazione
della pec. Servizi base inclu-
dono spazio per la memoriz-
zazione dei documenti scam-
biati con capacit di 1 GB,
dellindirizzario delle Pub-
bliche Amministrazioni
provviste di posta certifica-
ta e del servizio di notifica
a un indirizzo di posta tradi-
zionale. Questa funzione
di particolare importanza,
perch le pec ricevute han-
no la stessa valenza di rac-
comandate con ricevuta di
ritorno ritirate allufficio po-
stale, indipendentemente dal
fatto che il destinatario le ab-
bia aperte e/o lette. E re-
sponsabilit dellutente mo-
nitorare la propria casella pec
e i servizi di avviso di rice-
zione sono di fondamentale
importanza per non correre
il rischio di dimenticare
sul server comunicazioni di
rilevanza legale.
Si sente sempre pi spesso
parlare di autismo, ma co-
s lautismo, come si ma-
nifesta? Oggi cercheremo
di fornire, in modo sempli-
ce e chiaro, una risposta a
diversi quesiti che riguar-
dano proprio questo argo-
mento. Cominciamo a da-
re una definizione di auti-
smo. Per autismo si inten-
de un disturbo, contenuto
allinterno dei Disturbi
Generalizzati dello Svilup-
po, che chiama in causa
molti aspetti dello sviluppo
psicologico, tra cui le abi-
lit sociali e le competenze
di tipo comunicativo e re-
lazionale.
Purtroppo lautismo rappre-
senta una patologia piutto-
sto grave, che generalmen-
te si manifesta prima del
compimento dei tre anni di
vita e colpisce maggior-
mente i maschi rispetto al-
le femmine. Questa patolo-
gia spesse volte accom-
pagnata anche ad un ritar-
do nello sviluppo cogniti-
vo del bambino (in circa il
70-75% dei casi di autismo
si in presenza di un ritar-
do mentale). Spesso sono i
genitori ad accorgersene
proprio per il fatto che il
bambino evita il contatto,
anche quello con la figura
materna, e si chiude forte-
mente in se stesso, come se
vivesse in un proprio mon-
do interiore. Capita di scor-
gere nel bambino dei com-
portamenti anomali sin dai
primi mesi di vita, ad esem-
pio quando nella fase del
cambio del pannolino il
bambino mostra uneviden-
te rigidit posturale o quan-
do evita di guardare la ma-
dre negli occhi.
Un sintomo abbastanza fre-
quente riguarda lecolalia,
che consiste nella tendenza
linguistica del bambino a
ripetere lultima parola pro-
dotta dal suo interlocutore.
Il linguaggio del bambino
presenta inoltre uneviden-
te difficolt a modulare il
tono della voce e ad impri-
mere ad essa una corretta
espressivit.
Indimenticabile mangiare
con la vista sulle Grigne
Autismo, si manifesta
con piccole sfumature
In questo inverno piuttosto
freddo, le Tartarughe che
ostinatamente continuano a
fare le loro escursioni tutti i
sabati optano per le mete
pi vicine a noi e dove possi-
bilmente ci sia un posto dove
rifugiarsi per mangiare. Natu-
ralmente i rifugi veri, in al-
ta montagna, sono chiusi in
questa stagione, ma si pu
contare su una serie di rifugi
agriturismi trattorie alle
quali arrivare a piedi, per fa-
re comunque una piacevole
escursione e intanto rifocil-
larsi al calduccio.
Per due sabati abbiamo tro-
vato: una volta inaspettata-
mente il rifugio chiuso, la se-
conda sempre inaspettata-
mente la trattoria strapiena di
una festa alpina e quindi nel-
limpossibilit di ospitare an-
che noi. Per fortuna ci por-
tiamo sempre dietro le ciba-
rie. Sabato scorso quindi sia-
mo andati sul sicuro dirigen-
doci allAgriturismo Cassina
Enco, poco sopra Rezzago
(direzione Erba-Canzo). Que-
sto agriturismo, che ci sen-
tiamo di segnalare ai nostri
concittadini che volessero far-
si una sana passeggiata in
ogni stagione, si trova a
unaltitudine di circa 1000
metri davanti a un grandioso
panorama sulle Grigne; ge-
stito da una ragazza in gam-
ba di nome Cristina e fa par-
te del circuito degli agrituri-
smi della Regione Lombar-
dia, quindi con tutte le garan-
zie del caso. Ci si mangia ve-
ramente bene anche perch
gli alimenti sono genuini e
chi cucina ci mette un po di
fantasia, che non guasta
mai.Dicevamo del percorso
fatto per raggiungerlo: la Cas-
sina Enco si raggiunge facil-
mente da Rezzago in unoret-
ta di comoda salita: le perso-
ne con problemi possono fa-
cilmente ottenere presso il
Comune di Rezzago il per-
messo di salire con un mezzo
(ma opportuno averne uno
con quattro ruote motrici). Si
pu arrivare a Enco anche
partendo dalla stazione di As-
so, anche se linizio del sen-
tiero non facilmente indivi-
duabile, e qui ci vuole unora
e mezza almeno. Lo stesso
tempo si impiega andando a
Enco dal Santuario di Cam-
po (parcheggio) sopra Ca-
glio: il percorso pi lungo
ma in saliscendi quindi non
faticoso. Sabato comunque
su questo percorso abbiamo
trovato molta neve!Aggiun-
giamo che per arrivare alla
Cassina Enco si attraversa un
magnifico castagneto, dove
la raccolta libera, Dopo tut-
te queste buone ragioni per
farsi una passeggiata a Enco,
ecco anche il numero di tele-
fono: 031-667112.
Nella foto: Tartarughe nel
bosco adiacente alla Cassi-
na Enco.
ndare
a piedi
a cura di DI-HO
Per parlare al dottor
Lupo, scrivete una mail
a: dlupo2005@libero.it o
telefonate al 339.1985441
Una delle pi grandi insidie
portate dal clima del futuro
alla nostra salute sar senzal-
tro quella della calura asfis-
siante, con il surriscaldamen-
to del Pianeta che render le
ondate di caldo intenso via
via pi intense, numerose e
durature. Ecco perch risul-
ta particolarmente interessan-
te un recentissimo studio
americano secondo cui luti-
lizzo diffuso dellaria condi-
zionata nel corso dellultimo
mezzo secolo ha ridotto di ol-
tre l80% il rischio di morte
nelle giornate eccezionalmen-
te torride. I risultati della ri-
cerca si basano sullattenta
analisi dei dati di mortalit
negli USA durante un perio-
do di oltre un secolo, e indi-
cano proprio laria condizio-
nata come possibile rimedio
per tutelare la salute di fron-
te al pi che probabile au-
mento delle temperature pla-
netarie del prossimo futuro.
Gli autori della ricerca pro-
vengono da diversi importan-
ti istituti, fra cui la Tulane
University di New Orleans,
la Carnegie Mellon Univer-
sity di Pittsburgh e il MIT di
Boston, e hanno analizzato i
decessi causati dal caldo nel
periodo tra il 1900 e il 2004,
considerando in particolare
le differenze tra il periodo pri-
ma del 1960, quando solo po-
che abitazioni erano dotate di
aria condizionata, e lultimo
mezzo secolo, che ha visto
diffondersi rapidamente i si-
stemi di climatizzazione tan-
to che nel 2004 erano presen-
ti oramai in circa l85% del-
le abitazioni americane. E
cos emerso che prima del
1960 le giornate molto calde
(quelle con temperature oltre
i 32 gradi) causavano negli
USA pi di 3500 morti al-
lanno, mentre nel periodo
successivo al 1960, nonostan-
te un aumento delle giornate
torride, il numero dei deces-
si drasticamente crollato a
circa 600 allanno. I risultati
della ricerca potrebbero rive-
larsi assai importanti soprat-
tutto per quei paesi, tra cui
lItalia, che in futuro vedran-
no probabilmente aumentare
notevolmente il numero di
giornate molto calde, anche
se pongono un curioso dilem-
ma: per combattere gli effet-
ti dellinsopportabile calura
infatti potremmo essere co-
stretti a consumare pi ener-
gia (per alimentare i condi-
zionatori), producendo cos
maggiori quantit di anidri-
de carbonica con un conse-
guente ulteriore aumento del
caldo insomma, il classico
cane che si morde la coda!
RISPONDE LO PSICOLOGO
di MONICA BUSSO
IN SOLDONI
Posta elettronica
certificata, utile
ma serve attenzione
Laria condizionata
riduce la mortalit
del caldo, per...
METEO E... SALUTE
di Andrea Giuliacci www.giuliacci.it
30 gennaio 2013
12
13
30 gennaio 2013
Penna al lettore
NUMERI UTILI
Polizia Locale: 02.2693191
Carabinieri Segrate:
02.2133721
Enel: 800.900.800
Aem: 800.199.955
Carabinieri: 112
Vigili del fuoco: 115
Guardia di Finanza: 117
Soccorso stradale: 116
Amsa: 800.33.22.99
Ufficio per l'Impiego:
02.9559711
San Marco riscossione
tributi: 02.26923026
Trenitalia: 848.888.088
Misericordia Segrate:
02.2139584 / 02.26920432
Radiotaxi Martesana: 2181
Cimitero: 02.26920638
Poste: via Conte Suardi 69
tel. 02.26954814
Spi-Cgil: 02.2136311
Associazione segratese
Lotta al Cancro: 02.21871332
Pronto Farmacie:
800.80.11.85
Atm: 800.80.81.81
MUNICIPIO
Tel. 02.269021 (20 linee)
S@C: lun-merc-gio 8.00-
12.15/13.15-15.00; mar 8.00-
12.15/13.45-17.30
venerd: 8.00-12.45
OSPEDALI
Cernusco: 02.923601
San Raffaele: 02.26431
Melzo: 02.951221
ASL ROVAGNASCO
02.92654.01-02-03
Orari: lun-mar-gio 8.30-13/
14-16; mer-ven 8.30-13
Consultorio familiare:
02.92654907
FARMACIA NOTTURNA
Il servizio svolto dalla
farmacia comunale di
Pioltello in via Nenni 9
02.2136198
GUARDIA MEDICA
Melzo.: 02.95.12.21
Pioltello: 02.92103610
RACCOLTA RIFIUTI
Amsa: 800.33.22.99
Centro raccolta differenziata
via Rugacesio: da lun a sab 9-
12; 15-18.00. Tel.02.2136486
BIBLIOTECA CIVICA
via degli Alpini 34
Orari: 9,30-12,15-14,00-
18,30. Chiusa il luned,
domenica e gioved mattina.
Tel. 02.21870035
ORARI SS. MESSE
S. Stefano - Segrate Centro
Fer.: 8,30-18,00. Fest.: 8,00-
10,00 - 11,30 -18,00 - Prefestivi
18. Tel. 02.2131016
SS. Carlo e Anna - S. Felice
Fer.: 9,00-18,00. Fest.: 10,00-
11,30 -18,30. Prefest.: 18,30.
Tel. 02.7530325
Beata Vergine Immacolata
Lavanderie
Fer.: 17. Fest.: 8,30-10,30-18.
Prefestivi: 18.
Tel. 02. 2136535
S. Alberto Magno - Novegro
Fer.: 17 - Fest.: 8 -10,30.
Prefest.: 18 (Tregarezzo). Tel.
02.7560204
Dio Padre - Milano Due
Fer.: 7,30. Merc. 18,30. Fest.:
11-19. Prefest.: 18.30.
Tel. 02. 2640640
Madonna del Rosario
Redecesio
Fer.: 18,00. Prefest.: 18,30
Fes.: 8,30 (chiesetta S.
Ambrogio)-10,00-11,00-18.30.
Tel. 02.2138808
S. Ambrogio ad Fontes -
Villaggio Ambrosiano
Fer.: 8,30-18. Fest.: 8,30-10-
11,30-18,30. Pref.: 18,30.
La citt a portata di mano CERCO LAVORO
-Signora italiana di 42 anni
mamma di due bimbe di 8 e
11 anni offresi come baby-
sitter. Tel. 338-6441705
(30/1)
-Signora italiana cerca lavo-
ro come lavapiatti o presso
impresa di pulizie. Disponi-
bile subito, massimo impe-
gno. Tel. 339-432160 (30/1)
-Giovane mamma di 37 an-
ni, residente in segrate di-
sponibile dalle ore 8.30-
15.00 come baby-sitter. Tel.
-Vendo mountan byke mar-
ca Atala usata poco a euro
50. Tel. 340-5497639 (30/1)
-Disoccupata, italiana, 42
anni, cerco lavoro in San Fe-
lice o Segrate: commessa,
segretaria, baby sitter/aiuto
compiti, assistenza persone
anziane autosufficienti. Im-
mediatamente disponibile.
Tel. 333-4159493 (30/1)
-Signora 35enne con espe-
rienza in bollettazione, fattu-
razione e pratiche dufficio
cerca lavoro, immediata-
mente disponibile. Tel. 346-
6105355 (30/1)
- Signora referenziata e con
esperienza, diploma A.S.A.
e documenti in regola offre-
si per assistenza anziani, ba-
by-sitting, stiro e pulizie ap-
partamenti o condomini.
Tel. 333-8296067 (30/1)
-Signora italiana con espe-
rienza offresi per pulizie
condomini/uffici. Tel. 02-
2138793 (30/1)
-Giovane filippina cerca la-
voro per pulizie apparta-
menti, scale, uffici, palestra.
Tel. 388-8059356 (16/1)
-Ragazzo 18enne con rego-
lare permesso di soggiorno.
Referenziato, cerca qualsia-
si tipo di lavoro, sabato e do-
menica compresi, Raffaele.
Tel: 388-8087178 (16/1)
-Operaia, esperienza decen-
nale in magazzini merci,
cerca lavoro presso ditta,
cooperativa o impresa di pu-
lizie. Tel. 333-8319414
(16/1)
-Signora pugliese offresi per
servizio di cucina a domici-
lio. Piatti tipici tradizione
barese. Anche come aiuto in
cucina. Segrate Centro. Tel
342-1104141 (19/12)
VENDO-AFFITTO
-Vendo quadrilocale in Tor-
re a San Felice. Soggiorno,
grande cucina, 3 camere, 2
bagni, tripla esposizione.
Ottimo stato. Occasione da
privato a privato: solo
320.000 euro. Possibilit
box. Tel. 331-1302285
(30/1)
-Vendo lavandino in acciaio
con due vasche. Come nuo-
vo. Euro 50,00. Tel. 340-
5497639 (30/1)
-Affitto per stagione inver-
nale o vendo mansarda
Aprica, 3 locali pi servizi,
6 posti letto, settimo piano,
camino, bella vista, vicinis-
simo campi da sci, prezzo
interessante. tel 328
8410833 (30/1)
-Vendesi radio a valvola
funzionanti e antica macchi-
na da cucito a scomparsa
marca Singer, funzionan-
te. Tel. 338-4843773 (30/1)
-Vendo giacca di pelle uo-
mo tg. 50 marca Dainese
colore nero-giallo, euro 200.
Tel. 339-4794845 (16/1)
-Affitto con eventuale possi-
bilit di riscatto a Milano
Due luminosa doppia espo-
sizione con terrazzo, mq 87.
Tel. 338 3470459 (16/1)
-Affitto seminterrato mq.
100 a Limito di Pioltello an-
che per brevi periodi. Tel
348-7010010 (16/1)
-Privato in via Cristei (vic.
Unes) affitta a 40 euro/me-
se posto auto numerato e as-
segnato in cortile a pavet e
con cancello telecomanda-
to e vendea 27.000 euro box
doppio lungo m.9 ideale x
mezzi grandi. Tel. 335-
5999624 (19/12)
-Vendo abito da sposo com-
pleto taglia 48 color azzur-
ro con gilet e papillon a eu-
ro 100. Tel. 377-1548159
(19/12)
-Vendo bilocale pi cucina
abitabile e servizi, comple-
tamente ristrutturato, piano
alto. Via Cassanese 200 af-
faccio su giardino condomi-
niale interno. Euro 155.000,
no agenzie. Tel. 339-
3079663 (5/12)
-Vendo giaccone di marmot-
ta Frigerio come nuovo, mo-
dello giovanile, taglia uni-
ca. Foto disponibile via
email su richiesta, visibile
a San Felice. Prezzo 300 eu-
ro. Tel. 338-5784474 (5/12)
CERCO
-Per famiglia abitante a Re-
decesio cerco signora refe-
renziata, possibilmente re-
sidente in zona, disponibile
per pulizie (7 ore) e baby
sitting 12 ore alla settimana
cos distribuite: lun 16-19,
mar 18-19,mer 16-19, gio
17-19, ven 16-19. Tel. 335-
1020979 (16/1)
-Cerco studente universita-
rio per ripetizioni a domici-
lio (Redecesio) e aiuto com-
piti in latin, matematica e fi-
sica per studente al secon-
do anno liceo scientifico, di-
sponibile tre giorni alla set-
timana: lun 14-16, mer 15-
17, ven 14-16. Tel. 335-
1020979 (16/1)
-Cercasi universitaria in Mi-
lano Due per assistenza
compiti ragazza prima liceo
linguistico. Tel 348-
2211579 (16/1)
ALTRO
-Cedo licenza salone di ac-
conciatura per trasferimen-
to. Situato in zona residen-
ziale di Segrate. Attivit
ben avviata da 20 anni cir-
ca con parco clienti conso-
lidato. Arredamento realiz-
zato by Maletti con n. 7 po-
sti lavoro. Tel. 02-2139347
(30/1)
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Le inserzioni sono gratuite e vanno inviate allindirizzo:
Segrate Oggi - via Cellini 5, 20090 Segrate
Oppure possono essere spedite via fax al num. 02.2139372
o via email allindirizzo: mercatino@segrateoggi.it
Preghiamo di formulare inserzioni brevi.
La direzione del giorna-
le non si assume alcuna
responsabilit sul con-
tenuto delle inserzioni.
PROPOSTA
Ape dOro 2013
ai nonni vigili
Caro direttore,
in vista delle candidature per
la consegna delle benemeren-
ze civiche Api doro, la mia
proposta sarebbe indirizzata
ai nostri nonni vigili (su otto
ne sono rimasti tre), che con-
tinuano a svolgere servizio di
volontariato davanti alle scuo-
le di Segrate.
Ilario Nadal
ADOZIONE RIUSCITA
Zorro trova casa
col nostro giornale
Buonasera redazione e buo-
nasera signora Federica, vi ri-
cordate di Zorro? Avevo chie-
sto il Vostro aiuto per l'ado-
zione di questo piccolo tro-
vatello... Ebbene, grazie alla
Vostra pubblicazione, il pic-
colo teppista nella nuova
famiglia a Torino. Vi chiede-
rete di sicuro se il giornale
viene letto anche nel Piemon-
te... Mi dispiace deludervi,
non so con certezza se ci av-
viene, ma di sicuro che una
Vostra lettrice ha regalato
alla sua nipotina abitante a
Torino il piccolo Zorro. Non
avendo ricevuto autorizzazio-
ne a pubblicare la piccola con
in braccio il suo gattone, vi
allego una foto dove si evin-
ce il suo benessere... Essendo
un'animalista, vi chiedo di da-
re pubblicit ad appelli e ri-
chieste... La gratitudine sar
immensa, come la mia nei
confronti della signora Fede-
rica. Ancora grazie, e con im-
mensa stima cordialmente vi
saluto.
Tina Portente
PRIMAVERA ARABA
Emigrare per colpa
della repressione
In questo periodo sono sorte
varie iniziative per comme-
morare eventi lontani, ma vi-
cini nella memoria (genoci-
dio armeno, foibe, Shoah e
tanti altri), eventi che gli Ita-
liani ricordano, giustamente,
al fine di evitare che si ripeta-
no con le generazioni future.
Grazie alla libert di pensie-
ro e alla nostra democrazia, i
nostri figli sono cresciuti aper-
ti a conoscere il significato
degli usi e costumi, traman-
dati nei secoli, dai pi anzia-
ni; hanno acquisito unidenti-
t ricca che deriva dalla co-
noscenza della loro storia,
senza rimanerne ingabbiati.
Allindirizzo: Redazione Segrate Oggi
via Cellini 5, 20090, Segrate
Con una mail a: redazione@segrateoggi.it
Inviando un fax al numero: 02.2139372
SCRIVETE A SEGRATE OGGI:
Il messaggio che lancio per
attirare lattenzione sulla con-
dizione in cui versano i po-
poli che vivono nella riva sud
del Mediterraneo, nostri vi-
cini di casa sottoposti nel
Ventunesimo secolo a leggi
discriminatorie, non molto
dissimili da quelle gi pratica-
te in Italia sotto il fascismo.
Queste condizioni spingono
allemigrazione parte della
popolazione araba, portando
verso lestinzione di alcune
componenti che hanno con-
tribuito alla ricchezza e splen-
dore della civilt araba, la
stessa che provoca oggi la lo-
ro emarginazione e la fuga
verso lestero di musulmani
moderati, ebrei e cristiani.
Giuseppe Samir Eid
LUTTO
Addio a Favilla
cronista segratese
Nella notte tra luned e mar-
ted mancato Roberto Fa-
villa, noto e popolare gior-
nalista segretase. Aveva col-
laborato per tanti anni con
il quotidiano Il Giorno.
Come un carabiniere, si sen-
tiva sempre in servizio. Ai
familiari le sentite condo-
glianze di Segrate Oggi.
Unazienda in crescita, che
investe sul futuro. Il 13 gen-
naio scorso stato inaugura-
to il nuovo magazzino del
gruppo Cogeser, in via Co-
lombo a Melzo. Alla cerimo-
nia sono intervenuti il sinda-
co di Melzo, Vittorio Perego,
e il sindaco di Liscate, Alber-
to Fulgione, in rappresentan-
za dei Comuni soci di Coge-
ser, nonch i vertici del grup-
po: il presidente Cesare Le-
nisa, il direttore generale Ser-
gio Facchinetti e il responsa-
bile commerciale, marketing
e comunicazione Leopoldo
Longobardi.
Il direttore generale Sergio
Facchinetti ha spiegato il per-
ch di uninaugurazione uf-
ficiale: Ci siamo chiesti se
fosse il caso di organizzare
un vero e proprio taglio del
nastro per un magazzino che,
per quanto grande e funzio-
nale, una struttura che non
interessa direttamente luten-
za. Ci sembrato per che,
in un momento di crisi gene-
ralizzata come quello che
stiamo vivendo, questa ina-
gurazione potesse trasmette-
re un segnale positivo: ci so-
no ancora aziende che riesco-
no a produrre utili e a inve-
stirli per il miglioramento del
proprio servizio. Cogeser,
infatti, ha appena chiuso un
triennio di bilanci in attivo,
assolutamente in controten-
denza rispetto allandamen-
to generale delleconomia.
Come amministrazione co-
munale, siamo lieti di questa
nuova collocazione del ma-
gazzino Cogeser, in un'area
pi adeguata in termini di
estensione e funzionalit - ha
dichiarato Vittorio Perego,
primo cittadino melzese - Di
Cogeser va ricordato che si
tratta di una s.p.a. a parteci-
pazione completamente pub-
blica (i soci sono otto Comu-
ni della Martesana, ndr.), che
produce utili che non solo
vengono reinvestiti per il po-
tenziamento del servizio, ma
che vengono ridistribuiti, of-
frendo un valido sostegno ai
bilanci comunali. Mi permet-
to di dare un suggerimento a
Cogeser - ha continuato Pe-
rego - quello di iniziare a
stendere un bilancio sociale,
dal quale si potr pi chiara-
mente far emergere limpor-
tante contributo di que-
stazienda allo sviluppo del
territorio.
IN CONTROTENDENZA Bilanci in positivo per lazienda partecipata
Cogeser non conosce crisi
aperto nuovo magazzino
La nuova struttura in via
Colombo a Melzo. Sotto, il
taglio del nastro con il dg
Sergio Facchinetti, il direttore
marketing Sergio Facchinetti e
i sindaci di Liscate e Melzo
Si spalancano le porte del
Parco Esposizioni di Nove-
gro agli amanti dei co-
mics. Sabato 2 e domenica
3 febbraio la struttura ospi-
ter infatti l'edizione inver-
nale del Festival del Fumet-
to 2013, con un programma
ricco e vario di eventi per
appassionati non solo di sto-
rie a strisce, ma anche di
fantasy, giochi e videogame.
Oltre al classico mercato del
fumetto, tra albi da collezio-
ne, gadget e memorabilia
presso gli stand dei moltissi-
mi espositori provenienti da
tutta Italia, la due giorni di
fumetti sar l'occasione per
divertirsi in tanti altri modi.
Ad esempio, i fan di Harry
Potter non potranno perder-
si il loro raduno nazionale,
con un suggestivo percorso
per rivivere le atmosfere di
Diagon Alley, le lezioni di
magia del professor Piton
e di astronomia col gruppo
Astrofili di Rozzano. A far-
la da padrone anche la fanta-
scienza, con lo Shi-fi fest.
Attraverso angoli dedicati,
sar possibile immergersi
nel mondo di Resident
Evil, con tanto di laborato-
rio mobile e spazio per il
trucco, oppure sfidarsi con
le spade laser kinect di Star
Wars o diventare ufficiale
della flotta stellare di Star
Trek, dopo aver passato dei
rigorosi test su videogioco.
Molto atteso anche il con-
corso per Cosplay, riser-
vato agli appassionati che
amano travestirsi, il pi fe-
delmente possibile, come i
loro personaggi preferiti dei
fumetti. Quest'anno ci sar
anche l'elezione di Miss
Cosplay: le iscrizioni sono
aperte fino al 31 gennaio, il
regolamento si trova sul sito
coreitalia.com. A proposito
di travestimenti, l'Accade-
mia della Scala terr un inte-
ressante stage di make-up
teatrale e cinematografico,
dove si mostrer come ven-
gono trasformati i lineamen-
ti degli attori con ombretto,
matite e cerone: chi lo desi-
dera, potr sottoporsi lui
stesso ad essere truccato e a
cambiare volto. Ci sar poi
anche una grande area gio-
chi per intrattenere grandi e
piccoli, lo spazio Ludica
realizzato in collaborazione
con l'associazione Uesm
(Universit europea degli
sport della mente) meglio
conosciuta come La casa
dei giochi. Giochi da tavo-
lo, giochi giganti (backgam-
mon, Forza 4, Shangai,
Hex), gli scacchi Klingon e
quelli tradizionali, Dungeon
Fantasy e il gioco di carte di
World of Warcraft: ce n' per
tutti i gusti.
R.T.
14
30 gennaio 2013
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Per prevenire e trattare i ma-
lanni pi diffusi nella stagio-
ne invernale, le patologie cro-
niche delle vie respiratorie e
le malattie dermatologiche
come la psoriasi, l'alleato in
pi ... il sale.
In principio ci fu l'intuizione
di un medico polacco che,
studiando a met dell'800 le
condizioni di salute dei lavo-
ratori all'interno delle minie-
re di sale in Polonia, diede il
via alle teorie sui benefici de-
rivati dai microelementi con-
tenuti in questo prezioso ele-
mento. E alla terapia natura-
le derivata dall'inalazione di
cloruro e iodio, all'interno di
ambienti in cui sia le pareti
sia il pavimento sono ricoper-
ti di sale e si simula il micro-
clima della grotta, con
un'umidit compresa tra il 40
e il 60% e una temperatura
stabile tra i 18 e i 24.
Oggi, per ottenere i moltepli-
ci benefici del sale, non serve
certo andare in miniera. Basta
accomodarsi, stendersi e ri-
lassarsi, magari sfogliando
una rivista o guardando un
dvd. E si pu fare anche a Se-
grate presso la Clinica del
Sale di via Roma 24, che
propone, in esclusiva sul ter-
ritorio, Aerosal, uno stru-
mento di benessere che ri-
chiama il principio dell'halo-
terapia (terapia del sale, ap-
punto), unico certificato dal-
l'Istituto Superiore di Sanit.
Che entra oggi anche negli
ospedali, dove molti reparti
di dermatologia (come al San
Raffaele e al Policlinico di
Bari, tra gli altri) lo stanno te-
stando come coadiuvante per
i trattamenti di malattie respi-
ratorie e psoriasi.
Aerosal una stanza pre-
fabbricata, molto simile a una
sauna dal punto di vista strut-
turale, ricoperta interamente
di sale: sulle pareti, sul pavi-
mento. Ospita fino a cinque
persone che, appena entrate,
avvertono una sensazione di
assoluto relax, grazie al co-
lore bianco del sale che rive-
ste tutto lambiente. Le pro-
priet benefiche del sale fan-
no il resto: si crea infatti un
microclima puro, che viene
mantenuto costante per tem-
peratura e umidit; una ven-
tola d origine a unaspira-
zione forzata, assicurando il
ricambio daria. Per entrare
non servono particolari ac-
corgimenti e neppure un ab-
bigliamento specifico: si ri-
mane vestiti, preferibilmente
in modo comodo, e ci si ri-
lassa, magari ascoltando mu-
sica o addirittura guardando
un dvd. E in una sola seduta
di circa 30 minuti si possono
procurare gli stessi risultati di
tre giorni al mare.
VIA ROMA Allavanguardia col sistema terapeutico esclusivo Aerosal
Laria di mare... in citt
Asma e psoriasi si curano
alla Clinica del Sale
Volley Segrate campione
dinverno. Come da copio-
ne, i ragazzi allenati da co-
ach Eccheli chiudono al pri-
mo posto il girone di andata
grazie allultima vittoria
conquistata sul campo della
Costa Volpino. Il verdetto fi-
nale 1-3 in favore dei gial-
loblu. Questo risultato per
non deve ingannare, i leoni
hanno faticato pi del pre-
visto prima di avere la me-
glio sugli avversari. Il primo
set terminato 25-21 per i
bergamaschi, con Segrate in
affanno in ricezione e a mu-
ro. Il secondo parziale vede
i gialloblu farsi raggiunge-
re sul 24 pari dopo aver
sempre comandato il gio-
co. Due attacchi vincen-
ti di Preti (33 punti per
lui alla fine) chiudono il
set. Il terzo set pre-
senta lo stesso
copione dei pre-
cedenti, con Se-
grate costretta
a rincorrere sul
19-13. Poi
Spairani deci-
de di prendere
per mano i suoi
e portarli alla vit-
toria del set 23-
25. Nel quarto ed
ultimo set salgono in catte-
dra Taliento e Sbertoli. Gra-
zie alle loro giocate il set si
chiude 19-25.
Abbiamo giocato una par-
tita complicata. Costa Vol-
pino ha in rosa giocatori da
B1, faccio fatica a capire co-
me mai si ritrovano nella
parte bassa della classifica -
il commento di Massimo
Eccheli - hanno vinto il pri-
mo set, si sono mossi molto
bene in campo nel secondo e
durante il terzo parziale han-
no sfruttato le nostre debo-
lezze in attacco. Non siamo
in un periodo brillante, dob-
biamo riuscire a venir-
ne fuori perch non
possiamo continua-
re cos. La squadra
trova buoni spunti
solo quando ha lac-
qua alla gola. In
un campiona-
to di questa
categoria si
p o s s o n o
perdere un
paio di
scontri di-
retti, ma
non possiamo
permetterci di
perdere punti
per nostri de-
meriti.
Volley Segrate non stata a
completo riposo in questi
quindici giorni di pausa tra
un match di campionato e
laltro. Le due partite gioca-
te durante la sosta, contro
Power Volley Milano e Dia-
voli Rosa Brugherio, (iscrit-
te al campionato di B1) han-
no visto i ragazzi in tenuta
gialla perdere 3-1 in entram-
be le occasioni. Coach Ec-
cheli non amareggiato per
le sconfitte amichevoli, per-
ch, spiega, Questi match
servono per fare esperimen-
ti, vedere come si compor-
tano in campo i giocatori che
in campionato faticano a tro-
vare ampio minutaggio. Ci
che conta farsi trovare
pronti nelle occasioni impor-
tanti, il riscontro lo dar il
campo con i primi verdetti
del girone di ritorno.
A.C.
Classifica serie B2 girone B:
Volley Segrate 37; Montecchio
33; Canottieri Ongina 30; Bol-
late 27; Conto Italiano Man-
tova 26; Bedizzole 23; Gor-
gonzola 19; Viadana 18; Volley
Milano 17; Costa Volpino 15;
Agricola Isola 10; Bellusco 7;
Avesani 7; Agliate 4
Vittoria chiama vittoria. La
regola vale anche per la
Gamma Basket. I gialloros-
si vincono fuori casa due par-
tite fondamentali contro San
Carlo e Bocconi e consoli-
dano il secondo posto in clas-
sifica dietro solo a Baske-
town, prossima sfidante dei
segratesi. La Gamma arriva
al big match sconfiggendo
le due squadre meneghine in
due gare rognose, vinte nel
classico terzo quarto segra-
tese. La Gamma arriva al-
lappuntamento con San
Carlo galvanizzata dallotti-
ma prestazione orchestrata
nella vittoria contro il gran-
de ex Cavicchini. Geroli pro-
pizia liniziale 0-8 per i gial-
lorossi, che verranno raggiunti dai milanesi sul
finire di secondo periodo (30-30). Il terzo quar-
to dominio dei ragazzi di coach Michele Co-
lombi, il risultato viene messo in cassaforte e
il match si chiude 59-69. Ottima prova di Frige-
rio che mette a referto ben 22 punti, da segna-
lare i 13 punti di Travaglini.
Sette giorni dopo, la sfida contro Bocconi. Il
match vede scorrere via veloce il primo quarto,
caratterizzato dai sempre pi continui errori ar-
bitrali. Gli universitari chiudono in vantaggio
il primo periodo (19-12) dopo un tecnico dato
a coach Colombi. Il secondo quarto si chiude
con i giallorossi sotto di 4 punti. Dopo linter-
vallo, la svolta: il parziale registra un 10-18 a
favore degli ospiti, Segrate passa in vantaggio
e mantiene il controllo sulla
partita fino alla fine. Alla si-
rena 49-57. Confermato il
buon trend difensivo degli ul-
timi tempi, coach Colombi
trova buone parole anche per
il giovane Tavazzi: A mio
parere il miglior zero punti
del campionato. Contro Boc-
coni ha rubato palloni e cat-
turato rimbalzi offensivi di
fondamentale importanza.
Ha dato fastidio a tutti gli av-
versari, stato lui a dare la
scossa alla squadra compor-
tandosi egregiamente nella
fase difensiva. Due partite
archiviate, la mente va gi al
prossimo, fondamentale in-
contro, che vedr i segratesi
impegnati in casa contro la ca-
polista. Contro la corazzata Basketown come
si comporteranno i giallorossi? Proveremo a
vincere, abbiamo tanta voglia di far bene e ho
notato un buon clima in spogliatoio - promette
Colombi - spero che la situazione infortuni non
peggiori, ho tanti ragazzi in infermeria e ora co-
me ora non so chi potr schierare in campo con-
tro Basketown, solo gli allenamenti di questa
settimana lo diranno.
Classifica serie D regionale: Basketown 30;
Gamma Basket 26; SantAmbrogio 22; Mo-
jazza 20; Lodi 18; Paderno, Bocconi, Melzo,
Social Osa, Casalbasket, Varedo 16; Cologno
14; San Carlo 12; San Pio X 10; Rho 4; Bres-
so 2.
BASKET Contro la Bocconi super Tavazzi miglior zero punti
Gamma, dopo la...laurea
ora sotto con la capolista
VOLLEY Vinte 12 su 13 ma Eccheli frena: Siamo poco brillanti
Segrate sbrana Volpino
ed campione dinverno
F
O
T
O
S
A
L
A
NOVEGRO Al Parco Esposizioni, il 2-3 febbraio, Comics in festival
Fantasy, cosplay e games
Il fumetto invade Novegro
Festival del Fumetto, Par-
co Esposizioni Novegro, 2-
3 febbraio. Ingresso 10 eu-
ro, ridotto 6. Orari: 10-19.
Per informazioni:
www.festivaldelfumetto.com
Clinica del Sale, via Roma 24,
Segrate Centro. Tel. 02 87072361
www.clinicadelsalesegrate.it
Sport e tempo libero
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
15
30 gennaio 2013
Calcio
Il girone di ritorno per la Poli-
sportiva Citt di Segrate ini-
ziato cos come era finito quel-
lo di andata, con una vittoria
colta nel lodigiano che permet-
te di proseguire nella serie posi-
tiva. Dopo la netta affermazio-
ne per 4-0 in casa della Vidarde-
se questa volta la squadra gial-
loblu si imposta per 2-1 in ca-
sa del Real QCM e, grazie alla
contemporanea sconfitta del La
Spezia in casa del Calvairate, si
portata a sole due lunghezze
dalla capolista, riuscendo anche
a consolidare la seconda posi-
zione.
Il match contro il Real QCM
stato sicuramente pi difficile
rispetto a quello precedente, an-
che per il valore dellavversa-
rio, ma il risultato non mai sta-
to realmente in discussione: le
reti siglate da Vavassori e Cri-
stofaro hanno ribadito la supe-
riorit del Segrate sullavversa-
rio, che ha accorciato le distan-
ze solamente in pieno recupe-
ro. La squadra di Alberto Omi-
ni ormai una consolidata re-
alt del torneo, abbina qualit e
quantit, gioca con forte perso-
nalit su ogni campo. Laffiata-
mento notevole del gruppo, in-
sieme al fatto di avere alcune
ottime individualit (come Sir-
cana, Vavassori, ma non solo)
stanno candidando la Polispor-
tiva ad essere la vera antagoni-
sta della capolista per la vitto-
ria del girone. stata unaltra
grande prestazione da parte di
tutta la squadra, anche perch
giocavamo contro un avversa-
rio tosto e su un terreno pesan-
te - spiega lallenatore, Aleber-
to Omini, ben attento a restare
saldamente con i piedi per terra
- bello vedere come i ragazzi
interpretano sempre ogni gara,
con grande determinazione e
puntando sempre ad imporre il
proprio gioco. Fa molto piace-
re essere a ridosso della capo-
lista ed un bel premio per il
lavoro svolto dal gruppo, ma in
questo momento penso sia inu-
tile lanciarsi in voli pindarici.
Limportante che i ragazzi
continuino a giocare con que-
sto atteggiamento, poi alla fine
faremo i conti e vedremo dove
saremo arrivati.
Nel prossimo turno la Polispor-
tiva ricever il Savorelli, squadra
temibile e quindi altro avversa-
rio da prendere con le molle: i
gialloblu proveranno a conti-
nuare il proprio momento di
grazia e consolidare la propria
posizione in classifica.
Giacomo Lorenzoni
Prossimo turno: domenica 3
febbraio, ore 14.30, centro spor-
tivo Don Giussani Redecesio:
Citt di Segrate-Savorelli
Classifica (1a categoria Lom-
bardia - Girone L): La Spezia
36, Citt di Segrate 34, Sordio
28, Calvairate 28, Sporting
L&B 27, Real QCM 24, Savo-
relli 22, Cernusco 20, Frog Mi-
lano 17, Nuova Acop Zelo 17,
Pantigliate 17, Vidardese 16,
Centro Schuster 16, Villatavaz-
zano 14, Crespi Morbio 13, Pa-
lazzo Pignano 13
CALCIO/ 1A CAT. La squadra a soli due unti dalla capolista e a + 6 dalla terza
Il Segrate solida realt
punta alla promozione
Fulgor e Marek chiudono il gi-
rone di andata con una vittoria nel re-
cupero della tredicesima giornata (ori-
ginariamente rinviata per neve) e si pre-
parano a iniziare il girone di ritorno
proprio con il derby, in programma do-
menica 10 febbraio al Don Giussani
di via Trento, a Redecesio.
Il Marek si imposto con
un netto 4-1 in casa del Pe-
schiera Borromeo, mante-
nendo la seconda posizio-
ne a due punti dalla capo-
lista S. Vito Tribiano, men-
tre la Fulgor di Ivan Tom-
masello ha battuto il Mece-
nate per 3-1. La gara di re-
cupero con lAlgo, in pro-
gramma il 20 gennaio, non
si potuta giocare nuovamente a cau-
sa della neve e forse si recuperer do-
menica 3 febbraio. Nel frattempo la
Fulgor ha comunque iniziato bene il
2013 conquistando tre fondamentali
punti contro il Mecenate. Dopo un pri-
mo tempo senza reti, sono stati fonda-
mentali i cambi effettuati da mister
Tommasello: Zamolo, entrato nella ri-
presa, ha infatti siglato il gol del vantag-
gio. Una punizione di Scopa ha poi re-
galato il raddoppio alla Fulgor, che ha
quindi chiuso la gara con Di Stefano
(anche lui entrato nella ripresa). Mister
Tommasello, che non ha potuto gioca-
re perch ancora convalescente da un
infortunio, soddisfatto: I ragazzi han-
no ricominciato bene, con la giusta de-
terminazione. Nel primo tempo abbia-
mo sprecato troppe occasioni, per for-
tuna i cambi hanno sbloccato la situa-
zione. Ora speriamo di poter recupera-
re presto la gara con lAlgo, dove dob-
biamo vincere per avvicinarci alla te-
sta. La squadra si sta allenando con co-
stanza e serenit: faremo di tutto per
presentarci in forma al der-
by col Marek.
Anche il Marek ha iniziato
il nuovo anno con una so-
nante vittoria, conferman-
do di avere un gruppo di
giocatori molto affiatato e
di alto livello tecnico. Lap-
puntamento che entrambe
le squadre aspettano pro-
prio il derby del 10 febbra-
io che inaugurer il girone
di ritorno. Allandata vinse la Fulgor
per 1-0, ma ora il Marek sembra leg-
germente favorito, visto il ruolino di
marcia che ha poi tenuto in tutta la pri-
ma parte di stagione: il pubblico segra-
tese avr la possibilit di assistere ad
una partita che si prospetta comunque
equilibrata e appassionante.
G.L.
Classifica (3a categoria Milano -
Girone C): S. Vito Tribiano 33, Marek
31, Fulgor Segrate 22, Dindelli 21,
Virtus Real Milanese 19, Sacro Cuore
Lambrate 15, Algo 14, San Giorgio
Limito 11, Scarioni 11, Mecenate 10,
Peschiera B. 9, Macallesi 8, Golden
Ausonia 4.

CALCIO/ 3A CAT. Successi nei recuperi, la stracittadina il 10


Fulgor e Marek prendono
lo slancio per il derby
Lentusiasmo non manca da
parte di tecnici, ragazzi, di-
rigenti e genitori nel porta-
re avanti lesperienza edu-
cativa in ogni settore dei
Pulcini 2001 della Polispor-
tiva Citt di Segrate.
Per me - dice il tecnico
Giovanni Vegetti che con il
collega Giuseppe Modesti-
no si occupa di questi ragaz-
zini - si tratta di un nuovo
progetto innovativo rispet-
to al panorama calcistico
giovanile. Stiamo portando
avanti questo lavoro coin-
volgendo tutto il gruppo con
lobiettivo di garantire una
crescita sempre pi mirata
a portare la maggior parte
di loro ad affrontare con la
necessaria capacit e prepa-
razione le categorie agoni-
stiche a livello regionale.
Con loro stiamo lavorando
cercando di far loro capire
limportanza del gruppo. Li
ringrazio per lentusiasmo
e lapplicazione che dimo-
strano. E ringrazio anche i
loro genitori che, dopo un
momento iniziale di diffi-
colt , hanno sposato in pie-
no il progetto creando al-
linterno dellambiente la
necessaria tranquillit.
Di una particolarit di que-
sta affascinante esperienza
parla il dirigente Maurizio
Vigan.
un bel gruppo che pro-
mette bene per il futuro e
che gi adesso d parecchie
soddisfazioni. I ragazzi so-
no molto uniti e la decisio-
ne dei tecnici di tenere le
due squadre aperte spostan-
do i ragazzi da una squadra
allaltra secondo le neces-
sit vissuta tranquillamen-
te dalla maggioranza di lo-
ro e permette a chi non an-
cora al livello degli altri di
crescere migliorandosi con
lobiettivo comune di poter
formare quando approde-
ranno alla categoria Giova-
nissimi una squadra che
sappia farsi rispettare con-
tro ogni avversario in ogni
situazione. Siamo anche
contenti del fatto che la no-
stra attivit oltre a garantire
ai ragazzini una crescita sa-
na li tiene anche lontani per
due tre volte alla settimana
dalle lunghe noiose ore che
rischiano di passare soli in
casa davanti alla tv o ai vi-
deogiochi.
Bisogna convenire - dice
Michele Izzo responsabile
della comunicazione della
societ - che lesperienza
dei Pulcini 2001 pu gi
essere considerata positiva
grazie alliniziativa proget-
tuale intrapresa dai respon-
sabili tecnici di questo grup-
po e della buona volont ed
applicazione dei ragazzi. E
unesperienza che risulter
molto utile nei prossimi an-
ni per questo gruppo che di-
mostra di avere buonissime
qualit, ma che, ovviamen-
te, ha bisogno di continuare
a crescere. I presupposti ci
sono tutti e il lavoro costan-
te dei nostri istruttori unito
appunto allimpegno dei ra-
gazzi ci fa ben sperare.
E allora avanti cos con un
doveroso In bocca al lu-
po.
CANTERA GIALLOBLU Entusiasti i tecnici Vegetti e Modestino e i dirigenti della societ
I Pulcini 2001 affidati a
delle chiocce lungimiranti
Alberto
Omini,
allenatore
della
Polisportiva
LA SFIDA
Domenica 10
febbraio le due
segratesi Fulgor e
Marek si sfideranno
sul campo del Don
Giussani in via
Trento, a Redecesio
(ore 14.30). Una
sfida di vertice da
non perdere
Continua su tutti fronti - re-
gionale, nazionale e... inter-
nazionale - la stagione spor-
tiva della squadra agonistica
del Team Nuoto Segrate,
con base alla piscina comu-
nale di via Roma, allenata
da Luca Molina.
Da settembre si sono susse-
guite manifestazioni volte
alle qualificazioni per i cam-
pionati invernali di categoria
e i regionali primaverili de-
gli Esordienti. Molto signi-
ficativa anche la partecipa-
zione ai trofei svoltisi a
Bergamo a novembre e a
Montichiari nel mese di di-
cembre nell'ambito del tro-
feo internazionale Sogeis.
Occasione in cui gli atleti
segratesi si sono distinti con
un bottino di podi e meda-
glie consistente (22 meda-
glie doro, 7 argenti e 6
bronzi). Il lavoro poi con-
tinuato durante le vacanze
natalizie: un folto gruppo di
atleti si infatti recato a De-
brecen (Ungheria) - citt che
ha ospitato i campionati eu-
ropei in vasca lunga lo scor-
so anno per un prestigioso
allenamento collegiale di
perfezionamento tecnico e
fisico.
NUOTOIncetta di medaglie nel Trofeo Sogeis
Intanto i ragazzini
del Team Segrate
si divertono a vincere
16
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Benvenuto Cellini 5
www.segrateoggi.it
30 gennaio 2013
redazione
pubblicit
amministrazione