Sei sulla pagina 1di 15

2

quindicinale di attualit, politica e cultura 25 LUGLIO 2012 - anno XLI - n. 14


il giornale della tua citt
Editore Milano Communication srl - Redazione: via Cellini 5 - 20090 Segrate (MI). Registrazione presso Tribunale di Milano n. 369 19/11/1974 - Costo di una copia: 1 euro. Mail: redazione@segrateoggi.it - Sito: www.segrateoggi.it. Direttore responsabile: Federico Vigan
SERRAMENTI IN ALLUMINIO, LEGNO E PVC
CASSONETTI - TAPPARELLE - PERSIANE
ZANZARIERE - PORTE BLINDATE E INTERNE
INFERRIATE - FABBRO - PORTE BASCULANTI
BOX ANCHE MOTORIZZATE
RB SERRAMENTI
SNC
20090 Segrate (MI) - Via Borioli, 8
Tel. e Fax 02.26923131
Cell. 336 444 776
Possibilit di
detrazione
fiscale fino
al 55%
Partiti ieri notte i cantieri per ladeguamento della Rivoltana in vista dellarrivo, a fine 2013, della nuova autostrada
Brebemi, via ai lavori. E ai disagi
Sono partiti ieri notte, tra
San Felice e Tregarezzo, i
lavori di riqualificazione
della Rivoltana per l'ade-
guamento della strada in vi-
sta dell'arrivo della Brebe-
mi, l'autostrada di collega-
mento tra Brescia, Bergamo
e Milano la cui apertura
prevista per fine 2013. Pri-
mo passo della cantierizza-
zione sul territorio di Se-
grate sar la chiusura della
rotatoria in corrispondenza
del cavalcavia tra Segrate
Centro e San Felice, in cor-
rispondenza della strada
provinciale, che sar demo-
lito nei prossimi giorni per
essere poi ricostruito allar-
gato a due corsie per senso
di marcia.
Altro sgombero
di rom, ferita
sociale e umana
che si riapre
INTEGRAZIONE
Altro sgombero di un ac-
campamento rom la setti-
mana scorsa in localit Ca-
va Trombetta.Si tratta del
nono nel 2012, determinato
da motivi di sicurezza. Un
volontario della Comunit
di SantEgidio spiega per
che ogni sgombero riapre
una ferita umana e sociale
perch interrompe il lento
processo di integrazione dei
rom, interrompe la scuola
per bambini, fa perdere il la-
voro agli adulti. Servirebbe
unaltra soluzione.

intervista a pagina 6

segue a pagina 3

a pagina 3
Progetto lavoro
del Comune
Aziende diteci
le esigenze
DISOCCUPAZIONE
AAA... falegnami, carpen-
tieri, elettricisti, panettieri cer-
cansi. S, perch le porte sul
mondo del lavoro non man-
cano. Ma si aprono, pi che a
laureati o impiegati, a operai
specializzati, artigiani, cono-
scitori di un mestiere. La
conferma arriva dal Comune
di Segrate, al lavoro gi da
alcune settimane sul nuovo
Progetto Lavoro.

servizio a pagina 7
CASSANESE, TIR SI RIBALTA
TRAGEDIA SFIORATA
Chiusa fino al 10 settembre la rotonda tra San Felice e Segrate per la demolizione del cavalcavia
Il Comune: Siamo riusciti a ridurre al minimo i disagi per i cittadini. Ecco i percorsi alternativi
Rovagnasco, boom
ai corsi di computer
del Cps che aggrega
i pensionati

a pagina 14
Novegro, il Parco
Expo rende agibile
la Circonvallazione
che porta a Linate

a pagina 5
LINIZIATIVASei studenti della scuola hanno lavorato per rendere pi accoglienti gli spazi che lasciano
Studenti imbianchini alla Schweitzer
Dopo il diploma... ripulite le classi
Dopo la faticaccia degli
esami di terza media, tute e
rulli alla mano, hanno im-
biancato alcune classi della
scuola. Sono sei studenti del-
lIstituto Schweitzer, tre ra-
gazzi e tre ragazze che han-
no voluto dedicare alcuni
giorni delle loro vacanze tor-
nando a scuola e lavorando
insieme, nonostante il caldo
torrido, per rendere pi ac-
coglienti le cinque classi che
li hanno ospitati nel corso
dellanno e prepararle al me-
glio per chi prender il loro
posto a settembre. L'attivi-
t ha spiegato il sindaco -
rientra nel progetto Colla-
borare per un ambiente ac-
cogliente, che il Comune ha
sovvenzionato con i fondi
destinati al Piano per il Di-
ritto allo studio. Lo scopo
delliniziativa rendere con-
sapevoli i ragazzi che la
scuola un bene di tutti e
che ognuno ha la responsa-
bilit di dare il proprio con-
tributo per affidarla nelle
condizioni migliori agli alun-
ni che verranno perch pos-
sa continuare a essere sem-
pre un luogo in cui bello
stare e studiare.
Agosto, turni di chiusura
e orari di esercizi e uffici
Alla scoperta di Sircana, bomber del Segrate
Marco Sircana, diciottenne rivela-
zione e con ben 20 gol capocanno-
niere del Segrate e del girone ha de-
ciso di restare nonostante le offerte
arrivategli da squadre di categorie
superiore. Una questione di affetto,
di riconoscenza e di opportunit (un
trasferimento complicherebbe gli
studi). Qui - dice - mi trovo bene e
ho un grande feeling con compagni
e allenatore. Spero di avere unal-
tra opportunit nel futuro.

alle pagg. 8-9



intervista a pagina 15
Con questo numero la
redazione va in vacanza.
Il giornale torner in
edicola mercoled 12
settembre con il numero
15. Per qualsiasi
segnalazione,
informazione, potete
contattarti allindirizzo
mail
redazione@segrateoggi.
it o al numero di
telefono 338.6634526.
Vi inviatiamo a seguirci
anche online sul nostro
sito www.segrateoggi.it,
dove troverete anche un
archivio sfogliabile
gratuitamente e sui
nostri profili Facebook e
Twitter.
Buone vacanze
Segrate Oggi
torna in edicola
il 12 settembre
Nonostante le richieste la giovane rivelazione ha deciso di restare alla Polisportiva
SANIT Stanno aumentando i casi di semplificazione burocratica presso lAsl segratese
Pratiche Asl sempre pi snelle
con il telefono, le mail e il fax
2
25 luglio 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
RISTRUTTURAZIONI TOTALI DI APPARTAMENTI, RIFACIMENTI BAGNI E CUCINE;
OPERE DI IMBIANCATURA, VERNICIATURA, DA PARQUETTISTA, IDRAULICO ED
ELETTRICISTA; AGEVOLAZIONI DEI PAGAMENTI NELLA RISTRUTTURAZIONE TOTALE
E NEL RIFACIMENTO DEI BAGNI.
L.F. RISTRUTTURAZIONI S.r.l.
via Bodio, 8 20158 Milano.Tel: 02.39310196. Fax: 02.39527585. Mail: lfristrutturazioni@gmail.com
Quali sono gli effetti sulla sa-
lute del rumore aeroportua-
le? Non chiedetelo ai resi-
denti di Redecesio. Anzi, s.
Perch proprio loro, da de-
cenni impegnati per veder ri-
conosciuti i danni provocati
dai continui sorvoli sul loro
quartiere (e sulle loro teste),
saranno le cavie per il
S.E.R.A., uno studio finan-
ziato dal Ministero della Sa-
lute per verificare l'impatto
sulle persone provocato dal-
la vicinanza con l'aeroporto
di Linate. E, soprattutto, per
fornire indicazioni di pre-
venzione ambientale e sani-
taria. La notizia arrivata
ad alcuni residenti la scorsa
settimana: una parte di loro
infatti stata selezionata per
partecipare allo studio in
cui saranno coinvolte 400
persone di et compresa tra
45 e 70 anni residenti nelle
vicinanze dello scalo mila-
nese - condotto dagli opera-
tori di Arpa e Asl coordinati
dal responsabile scientifico
Pier Alberto Bertazzi. Che
consister, oltre che in alcu-
ni questionari e interviste da
parte dei ricercatori (riguar-
danti la storia abitativa, lo
stato di salute e le opinioni
relative all'esposizione al ru-
more) in un monitoraggio
della pressione sanguigna,
per verificarne l'andamento
durante la giornata, attraver-
so auto-misurazioni con ap-
parecchi forniti dall'azienda
sanitaria. Una nuova mole di
dati che, sperano i segratesi,
possano entrare nell'acceso
dibattito sul futuro del siste-
ma aeroportuale milanese, in
particolare del city airport
destinato, pur tra molte resi-
stenze, al ridimensionamen-
to a favore di Malpensa.
Abbiamo gi provato, car-
telle cliniche alla mano, l'im-
patto sulla salute dei conti-
nui sorvoli su Redecesio
spiega Angelo Golin, tra i re-
sponsabili del comitato che
da anni si batte contro il ru-
more aeroportuale sulla fra-
zione soprattutto in estate,
quando i voli aumentano e le
finestre sono aperte, qui non
si pu vivere. Una condi-
zione messa nera su bianco
in una causa civile iniziata
nel 2007 contro Sea (gestore
dell'aeroporto) e Enac (auto-
rity italiana per l'aviazione
civile) e Ministero dei Tra-
sporti che, secondo i residen-
ti, non avrebbe rispettato e
vigilato i limiti di legge im-
posti in tema di inquinamen-
to acustico. Una causa che
abbiamo vinto in primo gra-
do con un risarcimento rico-
nosciutoci di 700mila euro
spiega Golin il cui versa-
mento congelato in attesa
dell'appello, dato che gli av-
vocati hanno stabilito che in
caso di ribaltamento della de-
cisione noi cittadini non
avremmo potuto dare garan-
zie per la restituzione delle
somme....
Nel frattempo, fanno discute-
re i dati diffusi la scorsa set-
timana da Arpa sulle rileva-
zioni effettuate dalle centra-
line installate a Redecesio lo
scorso dicembre in seguito
all'accordo con il Comune di
Segrate per il monitoraggio
del rumore aeroportuale. I tre
apparecchi acquistati e posi-
zionati dall'amministrazione
con un pesante ritardo (l'ac-
cordo con la commissione
aeroportuale per la verifica
dei livelli di rumore data-
to maggio 2009), dovuto se-
condo via Primo Maggio al-
l'indisponibilit prolungata
di Arpa, hanno infatti regi-
strato, per il primo quadri-
mestre del 2012, un livello
di rumore nella norma. In
pratica, mediamente il rumo-
re aeroportuale sarebbe rima-
sto all'interno dei limiti pre-
visti per la zona A, dove
stata collocata Redecesio dal-
la commissione aeroportuale,
per la quale la soglia limite
di 65 decibel. Siamo sod-
disfatti perch finalmente so-
no state attivate le centraline
e si stanno raccogliendo i da-
ti, ma la perplessit su queste
misurazioni molta in quan-
to il documento di Arpa a no-
stro parere pieno di incon-
gruenze spiegano Golin e
Bruno Barsanti, residente a
Redecesio impegnato nel
braccio di ferro contro lo sco-
modo vicino nel qua-
drimestre innanzitutto sta-
ta inserita anche buona parte
del mese di maggio, dove i
dati parlano di un rumore ben
superiore a quello consentito
(sugli orti il valore limite
a maggio superato tutti i
giorni, con un picco di 77 de-
cibel medi il 16 maggio
n.d.r.): speriamo che questo
aspetto venga tenuto in con-
siderazione per dare una fo-
tografia fedele di quanto suc-
cede sulle nostre teste. In se-
condo luogo Arpa ha verifi-
cato malfunzionamento nel-
le centraline che, a loro stes-
so giudizio, rendono inatten-
dibili i dati. Vogliamo vede-
re il bicchiere mezzo pieno
e aspetteremo le prossime
misurazioni, ma sicuramen-
te presto per cantare vitto-
ria come qualcuno ha fat-
to.... Confortanti, invece, i
dati riguardanti San Felice:
sul quartiere i decibel infatti,
secondo la centralina instal-
lata su richiesta di alcuni re-
sidenti, sarebbero ben al di
sotto delle soglie di attenzio-
ne.
F.V.
REDECESIO Oltre 400 persone selezionate per lo studio S.E.R.A che verificher limpatto sulle persone dei rumori dei jet
I residenti diventano cavie antirumore
Operatori Arpa e Asl verificheranno la pressione arteriosa in vari momenti della giornata al passaggio degli aerei
Corsi comunali
lingue straniere
tempo libero
e informatica
ACQUAMARINA SPORT & LIFE
Dopo la gestione degli impianti
sportivi e delle palestre comunali, dei
corsi sportivi di base (esclusi calcio e
nuoto), dei corsi musicali a indirizzo
bandistico, Acquamarina Sport&Life,
giovane associazione sportiva dilet-
tantistica nata lo scorso dicembre in
joint venture tra Volley Segrate e
Idroscalo Club, porta a casa un altro
importante incarico. Sar infatti la
polisportiva a organizzare per i
prossimi due anni (con possibile
proroga fino al 2017) i corsi comunali
di lingue straniere e tempo libero,
come pittura, cucito, informatica di
base. L'affidamento diretto del
servizio stato messo nero su bianco
la scorsa settimana dal Comune, che
ha accolto la candidatura presentata
dall'associazione presieduta da Luigi
Carr (che anche presidente onorario
di Volley Segrate), con sede al
palazzetto di via 25 Aprile. Il servizio,
che partir in autunno, sar a costo
zero per l'amministrazione comunale,
che dovr per fornire aule e spazi per
i corsi e promuoverli sul territorio
lasciando ai gestori l'intera gestione
didattica e amministrativa.
Sono diventati 10 i casi di sem-
plificazione burocratica che
lAsl Mi2 ha introdotto, dopo i
primi che hanno visto la luce nel
2011. Gi presente da un anno
al Comune di Segrate uno spor-
tello virtuale al quale si pu ac-
cedere per la scelta del medico
di famiglia. Ma ancor di pi
comodo il fatto di poter sempli-
cemente con una email o con un
fax scegliere il medico o il pe-
diatra oppure cambiarlo. Tra
laltro, mail o fax si possono fa-
re tutti i giorni, in qualsiasi ora-
rio anche di domenica e non
necessitano di assentarsi dalla
propria attivit, come invece
succede quando ci si reca agli
sportelli del distretto Asl in ora-
rio di ufficio. Non novit an-
che il fatto che il tesserino di
esenzione scaduto non richieda
pi dI doversi recare agli uffici
Asl, in quanto questa provvede-
r ad inviare quello nuovo diret-
tamente a casa della persona in-
teressata subito prima della sca-
denza del vecchio. Anche la pre-
notazione telefonica di una vi-
sita ai consultori familiari non
novit: basta chiamarne uno dei
13 attivi ed automaticamente si
verr smistati a quello dove la
lista d attesa inferiore.
Si aggiunge adesso un numero
telefonico cui chiedere lappun-
tamento per una vaccinazione
pediatrica: lo 02/98114555.
Luso di internet permetter inol-
tre di inviare direttamente al-
lAsl la domanda di attivazione
di assistenza domiciliare (a cu-
ra del medico di base) oppure di
protesi o ausili tipo sedia a ro-
telle (a cura dello specialista).
Uno sveltimento di pratiche
anche dato dalla possibilit che
lo specialista, che abbia prescrit-
to un farmaco che richiede il co-
siddetto Piano Terapeutico, pos-
sa anche inviarlo alla ASL diret-
tamente online, senza che il pa-
ziente debba recarvisi lui per far-
lo registrare. Vantaggi anche per
le aziende in tema di certifica-
zioni di visita fiscale: con linvio
telematico riceveranno il refer-
to medico in tempo reale via
email. Non nuova la possibi-
lit di fare domanda online in
una casa di riposo (le RSA, resi-
denze sanitarie assistite), ma
questanno il sistema a regi-
me con luso di un unico model-
lo, presentabile anche in copia
a pi strutture.
Infine una semplificazione di ti-
po umanitario: per le extraco-
munitarie non in regola e che
siano incinte, una agenda elet-
tronica consente ad ogni consul-
torio di fissare lappuntamento
presso lUfficio Immigrazione
della Questura di Milano per la
richiesta del permesso di sog-
giorno.
Santina Bosco
3
25 luglio 2012
Politica
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
AAA... falegnami, carpen-
tieri, elettricisti, panettieri
cercansi. S, perch le porte
sul mondo del lavoro non
mancano. Ma si aprono, pi
che a laureati o impiegati, a
operai specializzati, artigia-
ni, conoscitori di un mestie-
re. La conferma arriva dal
Comune di Segrate, al lavo-
ro gi da alcune settimane
sul Progetto Lavoro, una
nuova iniziativa che sar lan-
ciata ufficialmente a settem-
bre. Che promette di offrire
nuove possibilit di impiego
ai residenti in cerca o che
hanno perso il proprio posto
di lavoro. Ribaltando per il
problema rispetto a come
siamo abituati ad affrontar-
lo, spiega il sindaco Ales-
sandrini, al lavoro sull'idea
insieme con gli assessorati a
Servizi sociali e Commercio.
Nel tentativo di superare il
modello di collocamento.
S, perch la vera domanda
che dobbiamo farci : di che
cosa hanno bisogno le nostre
aziende? - spiega il sindaco
Non possiamo pensare di
aspettare che saltino fuori of-
ferte adatte a ciascun candi-
dato, ma dobbiamo muover-
ci al contrario, per modella-
re la nostra domanda di la-
voro sull'offerta reale presen-
te sul nostro territorio e su
quelli vicini. Tremila azien-
de che il Comune tenter di
raggiungere, con l'aiuto del-
le associazioni di categoria,
per dare una forma e una
consistenza numerica alle lo-
ro necessit occupaziona-
li. evidente che ci sono la-
vori che gli italiani hanno
smesso sempre di pi di fare
secondo il vicesindaco e ti-
tolare dei Servizi sociali Ma-
rio Grioni tuttavia dobbia-
mo renderci conto che le no-
stre aziende hanno bisogno
di operai, artigiani, lavorato-
ri specializzati nei vari set-
tori, dall'edilizia alla ristora-
zione per arrivare, ad esem-
pio, alle imprese di pulizie:
mestieri a volte anche ben
retribuiti ma per i quali, ci
dicono i nostri imprenditori,
non c' domanda tra chi in
cerca di lavoro se non rivol-
gendosi a cittadini stranieri,
che a volte per provenendo
da abitudini e culture molto
diverse, anche professiona-
li, fanno pi fatica ad adat-
tarsi. Basti pensare che solo
poco tempo fa uno dei nostri
storici falegnami, con un'at-
tivit redditizia e consolida-
ta, ha dovuto chiudere per-
ch, ormai anziano, non
riuscito a trovare collabora-
tori. Che cosa pu fare l'am-
ministrazione comunale?
Mettere in contatto queste
richieste delle aziende con
chi sta cercando lavoro, an-
che se proviene da studi o
esperienze professionali
completamente diverse
spiega il sindaco crediamo
che un cambio di prospettiva
sia necessario, inutile stare
fermi a lamentarsi o affidar-
si all'assistenzialismo: biso-
gna passare dall'aiuto alla
proposta concreta, andremo
a verificare cos chi davve-
ro ha la volont di muover-
si. La parola chiave: forma-
zione. S, perch una volta
verificata l'effettiva richiesta
di certe figure professionali
sul territorio il Comune in-
terverr, in collaborazione
con altri enti e associazioni,
per finanziare corsi di for-
mazione rivolti a quanti ri-
sponderanno all'offerta che
provvederemo a divulgare
con una campagna di comu-
nicazione a partire da settem-
bre spiega Alessandrini
ma attenzione, non corsi in
aula ma un vero e proprio
apprendistato presso le
aziende segratesi che manife-
steranno la volont di assu-
mere che parteciper alla for-
mazione, senza contare che
chi avesse la tenacia e la ca-
pacit di imparare un mestie-
re potrebbe poi in futuro pen-
sare, perch no, all'attivit
autonoma.
Federico Vigan
DISOCCUPAZIONE Il sindaco Alessandrini illustra linteressante liniziativa comunale che partir a settembre
Progetto lavoro, aziende fatevi avanti
Non possiamo aspettare le offerte adatte a ciascuno candidato, meglio verificare le reali esigenze sul territorio
Il rond che permette il
collegamento Nord-Sud del-
la citt rester inagibile fi-
no al 10 settembre. Per ridur-
re i disagi per i segratesi, in
particolare prima della ria-
pertura delle scuole, il Co-
mune dopo una riunione
nelle scorse settimane con
Provincia, Cal e Brebemi -
ha infatti ottenuto che dopo
quella data la rotonda venga
ripristinata e adeguata per ac-
cogliere pi traffico. Pi lar-
ga, quindi, per sopportare
tutto il flusso di auto che og-
gi transita sulla Rivoltana, in
base a un progetto gi predi-
sposto, su richiesta del Co-
mune di Segrate, dal consor-
zio BBM contraente genera-
le dell'opera. Durante il me-
se di agosto sar dunque ne-
cessario utilizzare strade al-
ternative per andare da Se-
grate a San Felice e vicever-
sa. Arrivando da Segrate,
scesi dal ponte degli spec-
chietti, sar possibile diriger-
si a destra in direzione Mi-
lano, per invertire la marcia
sulla rotatoria dell'Idroscalo
e raggiungere San Felice. Al
contrario, i sanfelicini do-
vranno, appena usciti dal
quartiere, svoltare a destra
per invertire la marcia alla
rotonda della donna sedu-
ta in prossimit di Pioltel-
lo: da l potranno quindi im-
boccarsi sul ponte e, poi, sul-
la via Morandi. Nel frattem-
po, sempre su richiesta delle
amministrazioni comunali,
di Segrate e Peschiera Bor-
romeo, inizier da subito la
realizzazione della bretella
di collegamento tra la Miraz-
zano-Vimodrone (la strada
che passa davanti a San Fe-
lice in direzione San Bovio)
e la 15bis, il tratto di Rivol-
tana che, costeggiando l'Idro-
scalo, va verso Peschiera. Il
progetto di variante urbani-
stica proposto da Segrate
infatti gi stato approvato da
Brebemi e Cal, concessiona-
rio dell'opera. Siamo sod-
disfatti che siano stare rece-
pite le nostre serie preoccu-
pazioni circa i disagi che il
precedente cronogramma
delle opere avrebbe arreca-
to alla popolazione segrate-
se, cittadini e imprese, sia in
termini di viabilit che di si-
curezza ha spiegato il sin-
daco Adriano Alessandrini
e che le nostre proposte sia-
no state approvate e adottate.
Ora auspichiamo che i lavo-
ri procedano speditamente,
riducendo al minimo le rica-
dute negative sulla cittadi-
nanza. Per segnalazioni o
informazioni il Comune ha
indicato di contattare diret-
tamente Brebemi all'indiriz-
zo mail: info@brebemi.it
F.V.
TREGAREZZO Sar demolito il cavalcavia alla rotatoria Segrate Centro-San Felice
Iniziati i lavori della Brebemi
traffico sconvolto, molti disagi
Sei segratese? Ami la tua citt e desideri
essere informato su quello che succede?
Abbonati e/o regala un abbonamento al
giornale che da 38 anni radicato nel tuo territorio.
Puoi sottoscrivere labbonamento (18 euro) recandoti
alla redazione di via Cellini 5, Segrate, Tel.-Fax. 02-
2139372 ogni mattina (dal luned al venerd ore 9-12)
oppure versando limporto con un bollettino postale
sul conto corrente numero 76712751.
INSTALLAZIONE E ASSISTENZA IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE
vendita climatizzatori, celle frigorifere, pannelli solari termici e fotovoltaici
RIPARAZIONE UTENSILI ELETTRICI: TRAPANI, SMERIGLIATRICI, ECC...
via Kennedy, 39/I - 20090 Rodano (Mi)
Cell. 338-6926534 | info@sirko.it | www.sirko.it
Nuovi guai per la Lucchini Artoni. Lo scorso 6
luglio i tecnici comunali hanno effettuato un sopralluogo
congiunto con la Polizia locale per verificare il rispetto
delle tre ordinanze emesse dal Comune tra ottobre 2011 e
febbraio 2012 per il ripristino delle aree dove erano state
accumulate tonnellate di materiale di scarto dell'attivit di
produzione del
bitumificio (nella foto,
uno dei cumuli di
materiale
parzialmente rimosso).
Dai controlli emerso
solo una parziale
messa in pristino
delle aree. E,
soprattutto, gli uffici
comunali hanno
rilevato un nuovo
abuso edilizio, con la costruzione senza permessi e
autorizzazioni di nuovi manufatti oltre che depositi, vietati
sull'area classificata come agricola. Il nuovo ultimatum
dell'ordinanza scadr entro 90 giorni dalla notifica: se entro
la data non saranno demolite le opere realizzate
abusivamente l'area sar automaticamente acquisita dal
Comuneione dell'azienda di via Tiepolo: stata infatti
rigettata e archiviata secondo la volont espressa dal
sindaco che, ha spiegato, non aveva ottenuto sufficienti
garanzie che la ristrutturazione avrebbe eliminato i disagi
per i residenti dovuti all'attivit dell'azienda - la richiesta
della Lucchini Artoni, presentata nell'ottobre 2010, per la
quale era in corso la Valutazione ambientale strategica.

LUCCHINI ARTONI Ordinanza di sgombero


Il Comune contesta
nuovo abuso edilizio
nellarea agricola
DALLA PRIMA
4
25 luglio 2012
La penna al lettore
Con lestate aumenta il ri-
schio di essere punti dalle
zanzare. Solo le zanzare
femmine sono, per, in gra-
do di succhiare il sangue al-
luomo e agli altri animali
per nutrirsi e rendere fertili
le uova prima della deposi-
zione.
Ma perch una persona su
dieci particolarmente col-
pita dalle zanzare? diffu-
sa la convinzione che questo
dipenda dal tipo di sudora-
zione, dalla temperatura cor-
porea o dal grado di dolcez-
za del sangue ma, secondo
recenti studi del professor
Butler dellUniversit della
Florida, l85% delle puntu-
re di zanzare ha unorigine
genetica. Chi ha, per esem-
pio, una pelle molto ricca di
colesterolo (che non ha al-
cuna relazione con il cole-
sterolo del sangue) molto
pi esposto alle punture. E
poi c lanidride carbonica
(CO2) che le zanzare riesco-
no a percepire fino a 40 me-
tri di distanza tramite senso-
ri posizionati sulle antenne:
le persone grosse e pesanti,
le donne incinte e chi prati-
ca attivit sportiva produco-
no con la respirazione gran-
di quantit di CO2 e in que-
sto modo segnalano in mo-
do evidente la propria pre-
senza. Le zanzare non sono
in grado di produrre autono-
mamente queste sostanze a
loro utili e gradite e cercano
di ottenerle da fonti terze.
Per difendersi si pu ricor-
rere a prodotti naturali come
lolio di semi di soia (secon-
do gli esperti il migliore tra
quelli non chimici) che ga-
rantisce fino a 90 minuti di
protezione, lolio di citronel-
la, la menta, il limone, leu-
calipto e il geranio che di-
fendono dalle zanzare per
periodi pi brevi.
di MARIO GIULIACCI
PAROLA AL COLONNELLO
Pericolo zanzare
Per allontanarle
olio di semi di soia
Sono solo le femmine a succhiare il sangue dalle loro
vittime, attratte da varie fattori quali il tipo di sudo-
razione, la temperatura corporea e la dolcezza ematica
DIRETTORE
RESPONSABILE:
Federico Vigan
REALIZZAZIONE
GRAFICA:
Federico Vigan
PUBBLICIT:
Tel. 02.2139372
Cell. 338.6634526
HANNO COLLABORATO:
Beppe Maseri,
Santina Bosco, Anna
Olcese, Enrico
Sciarini, Giacomo
Lorenzoni, Giulia Di
Dio, Valentina
Cereda, Federica
Nin, Giada Strazzella,
Francesca Leonzi
Milano
Communication srl
Proprietaria ed
Editrice
SEDE SOCIALE E
REDAZIONE: via Cellini
5, 20090 Segrate
Registrazione
Tribunale di Milano
n. 369 - 19/11/1974
E-MAIL:
redazione@segrateoggi.it
SITO INTERNET:
www.segrateoggi.it
Tel/Fax: 02.2139372
Stampa: A.G.
Bellavite s.r.l. - via I
Maggio 42 - 23873
Missaglia (LC)
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
SEGRATE NOSTRA
PGT... scampato
alle nuove leggi
Egregio Direttore,
sono tempi in cui si pensa ad
altro: la drammatica crisi eco-
nomica oppure, per chi pu
permettersele, le vacanze. Ma
non si possono dimenticare
del tutto i temi e i problemi
che si rifletteranno sul futu-
ro della nostra citt, quali la
viabilit e, soprattutto, l'uso
del territorio. Su quest'ultimo
aspetto grava la recente de-
cisione della maggioranza
che governa il comune di Se-
grate di approvare un PGT
che prevede la urbanizzazio-
ne di quasi tutti i terreni agri-
coli e boschivi rimasti sul ter-
ritorio comunale. Su questo
le vorrei segnalare una novi-
t: lo scorso 11 luglio en-
trato in vigore il nuovo PTCP
(Piano Territoriale di Coor-
dinamento Provinciale) che
la Provincia di Milano aveva
votato il 7 giugno. Il Piano
Provinciale stabilisce regole
e limiti massimi per le nuo-
ve edificazioni nei comuni
della provincia. Siamo anda-
ti a vedere quali sono le pre-
visioni per il nostro comune.
Ebbene, Segrate insieme a
Milano e altri 23 comuni
stato inserito in un'area chia-
mata Ambito Metropolitano
Milanese. Il possibile incre-
mento di consumo di suolo
previsto per questi comuni
in linea di massima ZERO.
Purtroppo il PGTdi Segrate,
votato il 14 febbraio ed en-
trato in vigore il 9 maggio,
ha potuto utilizzare i parame-
tri del precedente Piano Pro-
vinciale che risalivano al
2003. Risultato: un milione
e mezzo di terreno coltivabi-
le e bosch ivo, l'ultimo verde
agricolo della nostra citt, fi-
niscono nelle mani della spe-
culazione edilizia. Per que-
sto Copagri Lombardia (con-
federazione produttori agri-
coli) e Segrate Nostra hanno
scritto al Ministro delle poli-
tiche Agricole, alimentari e
forestali, Mario Catania, chie-
dendo il suo intervento. An-
che per questo Segrate No-
stra sostiene il ricorso al TAR
firmato da WWF Martesana,
Legambiente Lombardia e da
50 cittadini per salvare il Gol-
fo Agricolo. Invitiamo anche
i lettori di Segrate Oggi a so-
stenerlo, versando un contri-
buto, anche di pochi euro, e
contattando il Comitato Gol-
fo Agricolo (salviamoilgol-
foagricolo@gmail.com) o
Segrate Nostra (segrateno-
stra@gmail.com) per sapere
come fare.
Paolo Micheli
capogruppo Segrate Nostra
SICUREZZAESTIVA
Troppi nomadi
girano nei palazzi
Caro direttore,
nelle ultime settimane, nono-
stante lamministrazione ab-
bia provveduto nel tempo ad
adoperarsi per ristabilire la
legalit sgomberando accam-
pamenti abusivi di nomadi,
persistono ancora situazioni
critiche in alcune frazioni di
Segrate. In prossimit delle
ferie, i cittadini sono sempre
pi preoccupati di lasciare in-
custodite le loro case, anche
solo per una settimana, in
quanto si sono gi verificati
furti nelle cantine e nei box.
In particolare da diverso tem-
po a Lavanderie frequenti so-
no gli episodi in cui dei no-
madi rovistano nelle pattu-
miere dei condomini e sosta-
no davanti ai palazzi e nel
giardino principale, bivaccan-
do in prossimit dei giochi
per i bambini. Alcuni residen-
ti, inoltre, hanno incontrato
nomadi nelle rampe delle sca-
le e allinterno dei cortili con-
dominiali. Cos, si potrebbe
pensare ad un piano estivo
della sicurezza, incrementan-
do il controllo sul territorio e
associando alle pattuglie e
agli agenti in divisa anche
agenti in borghese, affinch
si possano controllare i movi-
menti e prevenire le occasio-
ni dillegalit.
Gli agenti in borghese potreb-
bero meglio identificare i no-
Allindirizzo: Redazione Segrate Oggi
via Cellini 5, 20090, Segrate
Con una mail a: redazione@segrateoggi.it
Inviando un fax al numero: 02.2139372
SCRIVETE ASEGRATE OGGI:
madi sul nostro territorio,
proprio perch non ricono-
scibili. Lidentificazione po-
trebbe servire a verificare da
quali accampamenti essi pro-
vengono, se da regolari o
abusivi, o da strutture di ac-
coglienza. Un monitoraggio
attento e costante, favorireb-
be lattuazione di mirati in-
terventi di sicurezza. Sicuro,
che questa lettera possa of-
frire unulteriore riflessione
per unazione di tutela della
nostra cittadinanza, che per
tutti noi lobiettivo del nostro
impegno politico.
Antonio Berardinucci
capogruppo Idv
AEREI E RUMORI
Quali zonizzazioni
finch c Linate...
Bene! Dallarticolo su Se-
grate Oggi dell11 Luglio
abbiamo appreso che a Se-
grate si vive in un mondo
da favola! Solo lo stormi-
re del vento tra le foglie ac-
carezza le nostre orecchie!
Meno di 65 decibel rilevati
dalle fantomatiche centrali-
ne fonometriche... tranne
per alcuni picchi di livello
superiore...certo! Centinaia
di picchi, uno per ogni ae-
reo che ci rimbomba sulla
testa sia in decollo che in
atterraggio, che , specie ora
che per la calura estiva le
finestre sono aperte, ci in-
terdice le conversazioni, ci
blocca per qualche decina
di secondi di pensare se non
ancora un altro . Il Pia-
no Comunale di Zonizza-
zione Acustica, ulteriore
provvedimento del nostro
Consiglio Comunale, ci tra-
sformer nei famosi polli
di Renzo di manzoniana
memoria, a litigare tra di noi
sulla sua validit facendoci
dimenticare che siamo ap-
pesi a testa in gi in attesa
di finire in padella, mentre
chi ci appende rimane im-
perterrito ed intoccabile! Il
City Airport Forlanini,
valido ai tempi della Capro-
ni, e rimarr sempre una
spina nel fianco di tutte le
cittadine nei suoi dintorni,
puoi dividere tutte le rotte
che vuoi, ma i moderni ae-
rei rimarranno sempre ru-
morosamente fastidiosi,
qualunque tipo siano e fin-
ch rimarr non ci saranno
Piani di zonizzazione acu-
stica che potranno porre ri-
medio a questo!
Gilberto Guadagnini
Nel numero scorso ci siamo
limitati a descrivere i conte-
nuti tecnici del piano ap-
provato dal Consiglio co-
munale per la definizione
delle soglie di rumorosit
nelle varie zone della citt.
Ci siamo limitati a qualche
breve cenno sui dati delle
centraline rilevati da Arpa,
resi noti mentre andavamo
in stampa. In questo nume-
ro, a pagina 2, trover un
approfondimento sullargo-
mento, che affronta alcuni
dei temi e delle problemia-
tiche - in particolare a Re-
decesio - che lei giustamen-
te ha sollevato.
NONNI VIGILI
Troppo bello
tra i bambini
Sono un nonno vigile in ser-
vizio a Redecesio col com-
pito di far attraversare gli
alunni "piccoli e grandi"
delle scuole del quartiere.
Nel corso degli anni il ser-
vizio che svolgo quotidia-
namente si reso sempre
pi difficile, mi innervosi-
scono in particolare gli au-
tomobilisti indisciplinati che
non si arrestano al mio se-
gnale ma... col tempo ho
imparato ad avere molta pa-
zienza! La bellezza di que-
sto lavoro sta proprio nel
contatto coi piccoli affasci-
nati dalla divisa, dal fi-
schietto e dalla paletta. Du-
rante l'anno scolastico ho
accompagnato alcune clas-
si alla biblioteca di quartie-
re e a giugno ho collabora-
to durante la marcia della
solidariet... quattro passi
con il nostro cuore. A set-
tembre al suono della cam-
panella riprender il mio
volontariato con spirito ed
entusiasmo sicuro di render-
mi utile alla comunit.
Ilario Nadal
Due fiocchi rosa in reda-
zione. Entrambe di nome
Viola. La prima (foto a si-
nistra), nata il 4 luglio a
Locarno, che si aggiunge
ai fratellini Romeo e Gia-
da, la nipote del diretto-
re Federico Vigan (com-
plimenti a mamma Fran-
cesca e a pap Ifan Pan);
la seconda (foto a destra),
nata il 28 luglio a Milano,
venuta ad abbracciare la
sorellina Carlotta (compli-
menti a mamma Valenti-
na e a pap Alessandro
Sensi), la nipote del no-
stro storico collaboratore
Beppe Maseri.
Fiocco rosa, due Viola in redazione
D
i vedere quel viale ri-
dotto in quel modo, non
ne poteva pi. Cos come
non riusciva pi a mandar
gi che i novegrini non po-
tessero utilizzare in sicurez-
za l'unico percorso per rag-
giungere a piedi l''aeropor-
to, dove si trovano impor-
tanti servizi mancanti nel
quartiere. Davanti all'alzata
di braccia generale dei vici-
ni, per (Chi ci deve pen-
sare? Provincia? Comune?
Ci hanno abbandonato...),
lui ha scelto, le braccia, di
usarle. E ha deciso di ripuli-
re lui stesso la Circonvalla-
zione Idroscalo, nel tratto
pedonale che dal semaforo
di via Baracca porta a Lina-
te. Gabriele Pagliuzzi, archi-
tetto, fondatore e ammini-
stratore del Parco Esposizio-
ni Novegro, gi deputato, in-
sieme con una squadra di di-
pendenti dell'Expo prossi-
ma al festeggiamento, nel
2014, dei cinquant'anni di
attivit ha cos preso ta-
gliarbe, cesoie e rastrelli per
ridare dignit e funzionalit
all'importante collegamento
ciclopedonale. E, soprattut-
to, per renderlo sicuro per
gli utenti. Per chi aveva la
necessit di recarsi in aero-
porto o raggiungere Nove-
gro dallo scalo mancava una
cosa fondamentale, il con-
trollo visivo dalla strada
spiega Pagliuzzi, 64 anni, in
Parlamento dal 1996 al 2001
l'altezza delle erbacce in-
fatti impediva la visibilit
sul percorso, che diventava
cos estremamente pericolo-
so da attraversare. Oltre
che sgradevole, dato che as-
sieme ai 26 sacchi di erbac-
ce smaltiti, sono stati raccol-
te decine di chili di rifiuti di
vario genere. stato un in-
tervento impegnativo, che
possiamo fare solo una tan-
tum ma cui cercheremo di
dare seguito con una manu-
tenzione regolare spiega
Pagliuzzi cos come gi
facciamo lungo via Corelli
e in via Baracca, dove ab-
biamo iniziato a sistemare
alcuni edifici deturpati da
scritte e vecchi manifesti.
Iniziative dettate, oltre che
dalla volont di rendere No-
vegro vetrina pi gradevole
per i tanti visitatori, italiani
e stranieri, del Parco Esposi-
zioni, anche da una solida
convinzione politica. Il
privato cittadino o l'impre-
sa devono intraprendere una
collaborazione con l'ammi-
nistrazione pubblica che non
pu arrivare sempre fino al-
la soglia di casa o dell'azien-
da spiega infatti Pagliuz-
zi, urbanista di grande cul-
tura - noi siamo fortunati co-
me segratesi perch l'ammi-
nistrazione, con un territo-
rio vasto e diversificato, rie-
sce comunque a mantenere
uno standard molto alto, an-
che se con privilegi natura-
li delle parti pi centrali o
storiche. Dato che l'ammi-
nistrazione anche in futuro
non avr la possibilit di fa-
re tutto bisogna veicolare nel
cittadino e nell'impresa l'idea
di una sussidiariet ambien-
tale che nasca da cose sem-
plici, che il privato pu fa-
re: ad esempio la pulizia dei
rifiuti, l'eliminazione delle
erbacce, il taglio dell'erba,
che tutti possono fare in sin-
tonia con l'amministrazione
e rispettando, naturalmente,
il patrimonio pubblico. Ov-
vero si possono raccogliere
le cartacce davanti a casa,
tagliare l'erba troppo alta, si-
stemare le siepi fuori con-
trollo. Ma non potare gli al-
beri o pulire un'aiuola spar-
titraffico in mezzo alla car-
reggiata. Questo spirito di
collaborazione va diffuso
perch l'urbanizzazione ha
creato s dei vantaggi, strade,
marciapiedi e collegamenti
veloci ma come cittadini ab-
biamo l'obbligo di presidia-
re e tutelare, cercando di in-
tegrarla, la naturalit che, ad
esempio qui a Novegro, ci
portiamo dietro, nonostante
tutto dagli inizi del '900.
Un'attivit di tutela dell'am-
biente e del decoro urbano
che sembra trovare nuovi so-
stenitori dopo liniziativa di
Pagliuzzi. Devo dire che
questa attivit ha creato una
certa emulazione tra i citta-
dini racconta infatti lex
deputato - e questo vale an-
che per le tante comunit
straniere che vivono a No-
vegro. Noi abbiamo inizia-
to certamente perch il no-
stro territorio per noi una
vetrina per i nostri visitato-
ri, ma abbiamo sollecitato
anche gli altri imprenditori
per fare interventi, nei limi-
ti delle loro possibilit, che
nel complesso per possono
fare la differenza.
Federico Vigan
5
25 luglio 2012
Attualit
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
STUDIO TECNICO Geom. MICHELANGELO MAGGI
20090 SEGRATE (M) Via Matteotti, 14
TeI./Fax 02.26955878 CeII. 339.3343852
www.maggisicurezzasullavoro.it info@maggisicurezzasullavoro.it
Documento Valutazione Rischio D.V.R. .............................................. 1 doc. 450,00
Corso di R.S.P.P. datoriale .................................................................................. 1 corso 260,00
Corso di Formazione RLS ................................................................................... 1 corso 260,00
Corso di Formazione Addetti al Primo Soccorso .................... 1 corso 130,00
Corso di Formazione Addetti Antincendio ...................................... 1 corso 190,00
Corso HACCP .................................................................................................................... 1 corso 90,00
Corso Ponteggista ....................................................................................................... 1 corso 400,00
Corso di Formazione ed Informazione Lavoratori .................. 1 corso 45,00
Corso Gruista - Piattaforme di lavoro aeree e elevabili - Autogru
Corso Mulettista - Trattori agricoli/forestali - Macchine movimento terra
La nostra offerta per gli adempimenti OBBLIGATORI
in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di Lavoro
in linea con il D.Lgs. n81 del 2008
DEGRADO Interessante iniziativa a Novegro dellarchitetto Gabriele Pagliuzzi, ex deputato e amministratore del Parco Esposizioni
Basta indifferenza, diamoci da fare
Ha ripulito e reso pedonabile via Circonvallazione Idroscalo per andare a Linate. Privati e istituzioni collaborino
sempre verde, il caso di dir-
lo, la polemica sul futuro del
golfo agricolo di Milano 2.
Protagonista, ancora una vol-
ta, la lista civica Segrate No-
stra, che insieme con Coopa-
gri Lombardia (Confedera-
zione dei produttori agrico-
li), ha inviato nei giorni scor-
si una lettera al ministro del-
le Politiche Agricole, Mario
Catania, invocando un suo in-
tervento contro le decisioni
irresponsabili dell'ammini-
strazione comunale, che ha
approvato un Pgt che preve-
da la definitiva sparizione di
ogni terreno agricolo cittadi-
no. Slogan dell'iniziativa:
Segrate, un caso nazionale.
Mossa ad effetto che segue
di qualche settimana il ricor-
so al Tar presentato dalla li-
sta civica (insieme con il co-
mitato per la salvaguardia del
golfo agricolo) contro il docu-
mento di programmazione ur-
banistica approvato dal Con-
siglio comunale lo scorso feb-
braio. Sotto accusa, la deci-
sione di trasformare alcu-
ne aree verdi sul territorio cit-
tadino, destinandole a future
edificazioni. In particolare, i
600mila metri quadrati tra
Milano 2 e Rovagnasco, agri-
coli ma da molti anni incol-
ti, da tutti conosciuti come
golfo agricolo. Un'operazio-
ne voluta fortemente dall'am-
ministrazione con la garan-
zia di un'edificazione intel-
ligente, con la destinazione
del 70% delle aree private,
di propriet della famiglia del
senatore Giampiero Cantoni
scomparso lo scorso maggio
a verde pubblico. Rassicu-
razioni che non sono bastate
a convincere la lista civica di
Paolo Micheli, che dopo un
lunghissimo braccio di ferro
nelle aule della politica han-
no scelto di rivolgersi ai giu-
dici amministrativi. E di al-
zare il tiro con il tentativo di
dare respiro nazionale alla vi-
cenda del golfo agricolo. Ci
hanno colpito le sue numero-
se, anche recenti, dichiarazio-
ni circa la grave situazione
italiana riguardo il consumo
di suolo e la regressione del-
la superficie agricola si leg-
ge nella missiva recapitata a
via XX Settembre - partico-
larmente grave la situazio-
ne della Pro-
vincia di Mi-
lano, dove il
recentissimo
Ra p p o r t o
2012 del
Centro di Ri-
cerca sul
Consumi di
Suolo (Le-
gambiente
Istituto Na-
zionale di Urbanistica) ha ri-
levato che la superficie urba-
nizzata gi nel 2009 aveva
superato il 40% del territorio
provinciale. Ci rendiamo
conto, signor Ministro, della
delicatezza del suo ruolo isti-
tuzionale prosegue la lette-
ra firmata Segrate Nostra e
Coopagri - tuttavia non esi-
tiamo a richiedere il suo in-
teressamento ed il suo inter-
vento a fronte di quello che
succeder a Segrate nei pros-
simi cinque anni.
CONTRO IL PGT 1niziativa di Segrate Nostra
Lettera al Ministro
Intervenga a salvare
il Golfo Agricolo
Larchitetto Gabriele
Pagliuzzi in via
Circonvallazione
Idroscalo, appena ripu-
lita dai dipendenti del
Parco Esposizioni
Novegro.
Tutti ricordano lo sgombero
del campo rom di via Rubat-
tino, avvenuto nel 2009. Da
allora la situazione non pi
stata vista come emergenza,
ma gli sgomberi hanno con-
tinuato a succedersi anche (e
soprattutto) sul territorio di
Segrate. Lultimo intervento
risale a due settimane fa e ri-
guarda larea di cava Trom-
betta, tra Lavanderie e Cas-
sanese. I carabinieri della
Compagnia di San Donato e
la polizia locale di Segrate
hanno allontanato diverse fa-
miglie che vivevano in ba-
racche di legno e lamiera, cir-
ca trenta persone. Il ripetersi
di questi episodi fa pensare a
un problema pi ampio, che
richiede unanalisi sulla rea-
le situazione di chi continua
a spostarsi da una zona ab-
bandonata allaltra, sul terri-
torio di Segrate e alle porte
di Milano. Abbiamo parlato
con Stefano Pasta, uno dei
volontari della Comunit di
SantEgidio, che negli ultimi
anni ha seguito alcune delle
famiglie coinvolte nello
sgombero.
Le forze dellordine hanno
parlato di circa una trenti-
na di persone, anche voi
confermate questi numeri?
I numeri in effetti sono pi
alti. Bisogna considerare che
spesso gli uomini lavorano in
cantieri edili, in nero purtrop-
po, ed possibile che non ci
fossero perch in quei casi
iniziano a lavorare molto pre-
sto. Inoltre abbiamo notato
che lo sgombero stato pre-
ceduto da continui annunci
nelle due settimane preceden-
ti, ricevevamo chiamate da
parte delle famiglie che ci di-
cevano che uno sgombero era
annunciato dalle forze del-
lordine come imminente.
Ovviamente questa una
pressione psicologica molto
forte, sbagliata secondo noi.
Come richiedono Amnesty
International e le norme euro-
pee sarebbe nel caso neces-
saria una comunicazione uf-
ficiale scritta, piuttosto che
questo approccio che porta
danni psico-fisici pesanti, so-
prattutto per i bambini
Qualera la situazione nel
campo?
Si trattava di tre piccoli in-
sediamenti vicini. Larea gi
stata sgomberata diverse vol-
te, la prima nel febbraio
2010, e i nuclei erano di fat-
to gli stessi. Si tratta di per-
sone che non possono acce-
dere al mercato della casa e
del lavoro, larea in questo
momento in disuso e quindi
non difficile pensare che si
parler di nuovo di sgombe-
ri in questa zona.
Qual stato il vostro lavo-
ro con loro? Cosa accade
con lo sgombero?
Ci che ci preoccupa mag-
giormente che ci sono fa-
miglie che avevano avviato
dei percorsi di inserimento
molto positivi. Cito il percor-
so con i minori che avevano
iniziato a frequentare scuole
della zona. Quattro bambini
erano alunni dellelementare
di via Pini, a Lambrate, per-
ch arrivano dai precedenti
sgomberi di via Rubattino:
sono bambini che sono stati
gi sgomberati 3 o 4 volte. In
particolare un caso difficile
quello di un bambino con
disabilit, che riuscito a fi-
nire a giugno la quinta ele-
mentare: limpossibilit di
prendere residenza, poich i
genitori lavorano solo saltua-
riamente, ha precluso una se-
rie di aiuti come linsegnan-
te di sostegno. In questo caso
la scuola di via Pini stata
eccezionale, ma ovvio che
un nuovo sgombero per un
ragazzino che soffre di asma
e crisi di panico non pu che
rendere la situazione estre-
mamente difficile. Un altro
ragazzo di 15 anni, Marius,
non era mai andato a scuola.
Grazie allintervento dei vo-
lontari, Marius ha frequenta-
to ogni pomeriggio allAcli
di Lambiate e ha imparato a
leggere e scrivere. riuscito
a terminare il CTP 150 ore e
il corso professionale di mec-
canica a Pioltello.
Quale situazione si prospet-
ta adesso per queste fami-
glie?
Le condizioni di vita erano
certamente terribili, ma oggi
la situazione peggiore. Que-
ste persone per strada e sen-
za nessun tipo di aiuto istitu-
zionale. Sono state distrutte
le poche cose che avevano.
La sorellina di Marius mi ha
detto mi hanno distrutto la
casa: ovvio che una barac-
ca non una casa e che ci sa-
rebbe bisogno di molto altro,
ma quella baracca era tutto
quello che aveva
Stiamo ancora vedendo le
conseguenze dello sgombe-
ro di Rubattino?
Certo, si puo dire che ci si
trova davanti alle stesse per-
sone che gi vivevano a Ru-
battino. Ma prima di tutto
loccupazione dello spazio di
via Umbria avviene da parte
di famiglie povere che fati-
cano ad accedere al mercato
della casa e del lavoro, a cui
mancano gli aiuti istituziona-
li a parte la scuola. Sono pre-
clusi da tutto il welfare loca-
le. Lapproccio degli sgom-
beri non risolve il problema.
Credo che non si dovrebbe
vedere la situazione come un
problema legato alletnia
Rom: sono famiglie che vi-
vono in baraccopoli, in uno
stato di indigenza. Sarebbe
necessario facilitare lacces-
so ai servizi. Garantire che
un bambino abbia un inse-
gnante di sostegno e cure sa-
nitarie mi sembra una que-
stione di civilt e giustizia so-
ciale.
Con gli sgomberi insomma
sembra di affrontare il pro-
blema solo come una que-
stione di emergenza e di si-
curezza?
illusorio pensare di risol-
vere il problema cos, e biso-
gna tenere conto anche degli
alti costi che gli sgomberi
hanno. Immagino che ci sia
sempre un discorso di con-
senso, ma offrire soluzioni al-
ternative possibile, sta al
coraggio politico trovare le
risorse per farlo. Abbiamo ap-
prezzato molto i tentativi che
in passato sono stati fatti dal
Comune di Segrate, possia-
mo solo augurarci che si con-
tinui in quella direzione.
Quali sono le alternative?
Prima di tutto necessario
salvaguardare la scuola per i
minori, la strada da cui sia-
mo partiti anche nel nostro
percorso di aiuto ed fonda-
mentale. Investire sullistru-
zione lunica strada, guar-
dando alle nuove generazio-
ni, perch le persone siano ri-
conosciute e intergrate. In un
momento di crisi economica
come questo poi importan-
te avviare allautonomia di
queste famiglie, a partire dal
fatto che possano accedere
alle misure di welfare. Altri-
menti ci si deve rassegnare
allidea che il problema ri-
mandato solo di qualche me-
se, e che di nuovo sentiremo
parlare di sgomberi a Segra-
te cos come nel resto della
zona. Non si deve regalare la
casa, ma pensare ad un ac-
compagnamento al lavoro e
ad affitti calmierati. un pro-
blema sociale che va affron-
tato in questo modo. Tra le
persone allontanate in cinque
avevano iniziato a lavorare
in una cooperativa. Speriamo
che nonostante lo sgombero
possano continuare un per-
corso di lavoro.
Una delle critiche che spes-
so vengono fatte che i
Rom sono i primi a voler
vivere cos, in quanto no-
madi.
C da sottolineare che i
Rom rumeni non sono noma-
di, il nomadismo non gli ap-
partiene. Sono cittadini co-
munitari e le prime esigenze
di cui parlano sono lavoro,
casa e scuola, per la residen-
za. Bisogna fare molta atten-
zione a trattare il problema
in chiave etnica. Altri gruppi
Rom sono legati a problema-
tiche diverse, qui vediamo
una situazione di grande po-
vert, di vita in una baracco-
poli, che un problema co-
stante nelle grandi citt.
Si pu uscire da questa si-
tuazione di stallo, tra ten-
tativi di integrazione e ne-
cessit di arginare le occu-
pazioni?
Penso che non dobbiamo di-
menticare gli anni 60, che
pure erano gli anni del boom
economico: intorno a Mila-
no e Roma le baraccopoli esi-
stevano, ci vivevano intere
famiglie. Grazie a un proget-
to di ampio respiro le citt ita-
liane sono state capaci di ri-
solvere il problema, con aiu-
ti e piani a lungo termine. Era
il periodo del boom, ma la
ricchezza media non era mol-
to pi alta di oggi in questo
momento di crisi. Questa la
strada e richiede tempi lun-
ghi, lalternativa rimanere
fermi al problema delle va-
rie baraccopoli e dei loro
sgomberi.
Giada Strazzella
6
25 luglio 2012
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Cronaca
Esclusiva punto
ISTITUTO PER LA CREMAZIONE DISPERSIONE CENERI
ACCETTAZIONE DISPOSIZIONI TESTAMENTARIE
LOPINIONE Acolloquio con Stefano Pasta della comunit SantEgidio, che si occupa del problema dei nomadi, dopo lultimo sgombero in citt
Rom, investire in istruzione unica strada
Lo sgombero inutile perch interrompe lintegrazione, il lavoro a scuola, la prospettive di lavoro. Le alternative esistono
andato in scena la scorsa
settimana il nono sgombero
del 2012 in citt, dal primo in-
tervento del 18 gennaio. Il pi
consistente, per numero di per-
sone allontanate e dimensio-
ni dell'insediamento, dopo
quelli di via Fermi, via Botticel-
li (2 volte), via Morandi pres-
so l'edificio abbandonato del-
l'ex Fischer, via Tintoretto, via
Rugacesio. Il secondo in meno
di sei mesi presso Cava Trom-
betta, meta ormai fissa per gli
accampamenti dei rom che sin
dal maxi sgombero di via Ru-
battino dell'autunno 2009 gra-
vitano sul territorio facendo la
spola tra Segrate e i Comuni
vicini. Il bilancio di una tren-
tina di persone allontanate,
quindici baracche demolite, de-
cine di quintali di rifiuti specia-
li smaltiti con le ruspe di Am-
sa incaricata dal Comune
e di Holcim, proprietaria del-
l'area. Dove alcune famiglie
rom, di nazionalit rumena,
avevano allestito negli ultimi
mesi un vero e proprio villag-
gio: un vialetto principale con
baracche in legno e lamiera
circondato da altri piccoli nu-
clei, pi nascosti, all'interno del
bosco a due passi dalla cava.
L'operazione - coordinata dai
carabinieri della Compagnia di
San Donato insieme con la Po-
lizia Locale di Segrate, suppor-
tate da un'ambulanza della Mi-
sericordia e dal gruppo segra-
tese della Protezione Civile -
si svolta senza difficolt. So-
lo una trentina, tra uomini, don-
ne, bambini e anziani, i noma-
di presenti al momento dello
sgombero, alcuni dei quali gi
con le valigie pronte. Un nu-
mero molto inferiore a quanto
previsto dalle forze dell'ordine,
che nelle scorse settimane
avevano svolto diversi sopral-
luoghi che avevano rivelato la
presenza, all'interno dell'inse-
diamento, anche di un centi-
naio di persone tra abitanti e
ospiti.
il nono allontanamento del 2012
7
25 luglio 2012
Cronaca
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Avevano organizzato, lo
scorso sabato, un concerto
all'interno di un ristorante
italo-bulgaro in via Rivolta-
na, a Novegro. Non un sem-
plice intrattenimento musi-
cale per i clienti. Ma uno
show in piena regola, con
tanto di prevendite, bigliet-
to d'ingresso, impianti luce
e audio, e soprattutto, una
vera e propria star per la
gioia della numerosa comu-
nit balcanica del quartiere.
Sul palco, infatti, avrebbe
dovuto esibirsi la cantante
Ivana - celebre in patria tan-
to da essere definita, dagli
organizzatori, come la no-
stra Laura Pausini - arriva-
ta da Sofia nel pomeriggio
per accontentare le cento e
pi persone che da tutto il
Nord Italia si erano date ap-
puntamento a Novegro per
il concerto. Avrebbe. Perch
a far saltare il programma
degli organizzatori stata la
Polizia Locale di Segrate,
costretta non solo a impedi-
re lo svolgimento dello spet-
tacolo, ma anche a revocare
la licenza e chiudere defini-
tivamente l'esercizio rima-
sto aperto solo per la vendi-
ta di tabacchi in seguito al-
le infinite irregolarit accer-
tate insieme con l'Asl. An-
diamo con ordine. il gior-
no precedente al concerto
quando una pattuglia dei ghi-
sa si imbatte per caso nei
manifesti distribuiti nel quar-
tiere per pubblicizzare il con-
certo. Insospettiti, gli agenti
decidono di fare visita al lo-
cale, l a due passi, dove ve-
rificano che sono in corso i
preparativi per la manifesta-
zione musicale. Mancano
per le autorizzazioni, cos
come le pi elementari rego-
le di sicurezza stabilite per
legge in caso di spettacoli dal
vivo. Il concerto non s'ha
da fare, spiegano i vigili
agli organizzatori. Che per
non ci vogliono sentire. De-
nunciateci, rispondono ai
ghisa, noi il concerto lo fac-
ciamo comunque. La poli-
zia locale, la sera successi-
va, poco prima dell'orario
previsto per lo show, si pre-
senta cos in forze (dodici gli
uomini coinvolti) e blocca
tutto. Dopo i primi momen-
ti di tensione con i presenti,
che avevano gi pagato con-
certo e cena, la polizia loca-
le riesce a riportare la calma
con l'aiuto proprio dell'artista
Ivana, sul palco proprio con
gli ufficiali della polizia loca-
le. Ad attirare l'attenzione dei
ghisa, per, ci pensano le di-
sastrose condizioni igieniche
del ristorante, oltre che la
scomparsa di tutto il perso-
nale di cucina e di sala all'ar-
rivo delle divise. Scatta cos,
il luned successivo, un so-
pralluogo congiunto con
l'Asl che ha intensificato e
continuer a intensificare
nelle prossime settimane i
controlli sul territorio - che
chiude il locale definitiva-
mente dopo aver verificato
gravissime violazioni delle
norme di pulizia e sicurezza
del pubblico esercizio, in
particolare per quanto riguar-
dava le cucine e la conser-
vazione dei cibi.
F.V.
NOVEGRO In occasione dello show di Ivana i vigili e lAsl rilevano numerose irregolarit
Il concerto svela note stonate
chiuso ristorante italo-bulgaro
C'era anche un giovanissimo segratese, appena
ventiduenne, tra gli spacciatori arrestati lo scorso venerd
notte dai carabinieri della Compagnia di San Donato
impegnati in numerosi controlli sul territorio per la
repressione del traffico di sostanze stupefacenti destinati
ai locali della movida estiva. D.A., classe '89, residente
in citt, stato fermato verso le 21 dai carabinieri di
Melegnano, che sulla provinciale Binasca hanno notato
l'atteggiamento sospetto suo e del passeggero della sua
Smart, un milanese di 40enne milanese pregiudicato per
reati legati alla droga. Dopo l'alt la perquisizione dell'auto
ha portato al rinvenimento di 10 grammi di cocaina, 30
pasticche di ecstasy, 25 grammi di marjuana e di un
coltello da macellaio con una lama di 17 centimetri.
Immediate le manetta per i due che sono finiti il giorno
successivo al Tribunale di Lodi per il rito direttissimo.
Arresti anche a Paullo dove finito in manette un
casertano di 38 anni trovato in possesso di 25 grammi di
hascisch pronti per lo spaccio, fermato dai carabinieri di
Paullo e a Peschiera Borromeo, dove i militari del
Nucleo operativo radiomobile hanno arrestato dopo un
breve appostamento un 23enne residente in citt,
pizzicato mentre, in via Liberazione, avvicinava alcuni
coetanei per poi allontanarsi: in tasca aveva 6 grammi di
hascisch, cui se ne sono aggiunti altri 120 dopo una per-
quisizione presso il domicilio. Entrambi sono stati
condotti al Tribunale (di Lodi il primo, di Milano il
secondo) per il rito direttissimo con l'accusa di
detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I
controlli scattati nei giorni scorsi sono solo i primi di una
precisa pianificazione di servizi che interesseranno tutti i
Comuni del Sud Milano e che saranno eseguiti per tutta
lestate, ha spiegato il comando della Compagnia dei
carabinieri di San Donato.
F.V.

ARRESTI Servizi anti-spaccio dei carabinieri


Controlli antidroga
In manette anche
giovane segratese
Spaventoso incidente, per
fortuna senza conseguenze
gravi per le persone, luned
23 luglio poco dopo le 13,
sulla Cassanese. Un tir, che
percorreva la via in direzione
Segrate, all'altezza di via
Leonardo da Vinci si ribal-
tato dopo aver sfondato il
guard-rail sdraiandosi tra
le due carreggiate. Il traffico,
nel tratto Segrate Centro-La-
vanderie, stato bloccato in
direzione Milano dalle 13.30
fino a dopo mezzanotte, per
permettere la rimozione del
mezzo e del carico.
Sull'incidente sta indagando
la polizia locale di Segrate,
intervenuta sul posto insie-
me con i vigili del fuoco di
Milano e un'ambulanza del-
la Misericordia, che ha soc-
corso l'autista del tir, un citta-
dino rumeno di 23 anni, fini-
to in codice giallo, fuori pe-
ricolo di vita, al pronto soc-
corso dell'Istituto Clinico Cit-
t Studi. Secondo una prima
ricostruzione, lo sbandamen-
to e il ribaltamento del tir po-
trebbe essere stato causato
dall'immissione improvvisa
di un'auto secondo i testi-
moni una Smart di colore ne-
ro dal controviale di Cava
Trombetta. Il conducente del-
l'autoarticolato (che traspor-
tava un misto di generi ali-
mentari e casalinghi diretti a
un supermercato di Pioltel-
lo), infatti, avrebbe frenato
bruscamente vedendo l'auto
sfrecciargli davanti, perden-
do il controllo del mezzo: il
tir avrebbe cos sbandato
pautrosamente salendo con
le ruote a destra su una legge-
ra collinetta di terra a bordo
carreggiata, imbarcandosi
e invadendo la carreggiata
opposta prima di ribaltarsi.
Per fortuna in quel momento,
orario di pranzo, non passa-
vano auto alle spalle del tir o
sul lato opposto invaso da
motrice e rimorchio. Lecces-
siva velocit (il limite nel
tratto di 70 km/h), che in
un primo momento sembra-
va essere tra le cause dellin-
cidente, sembra per ora esclu-
sa dalla polizia locale, che ha
anche iniziato a visionare le
registrazioni delle telecame-
re delle ditte con sede lungo
la Cassanese alla ricerca di
elementi utilii per chiarire la
dinamica del sinistro. Si at-
tendeno poi gli esili dellalcol
test effettuato in ospedale al
conducente del mezzo. Le
difficili operazioni di rimo-
zione del mezzo sono inzia-
te subito dopo aver soccorso
il conducente. Data la mole
del tir, a pieno carico, non so-
no bastati i tentativi dei vigi-
li del fuco, che hanno dovu-
to chiamare sul posto la gru
di una ditta specializzata e i
ragni per smaltire parte del
carico rimasto sulla strada.
Coordinata dalla polizia lo-
cale, l'operazione prosegui-
ta fino a dopo mezzanotte: il
traffico proveniente da Se-
grate stato deviato sulla via
San Rocco e poi sulla duina.
F.V.
CASSANESE Spaventoso incidente luned pomeriggio: il pesante automezzo ha invaso le due careggiate per una brusca manovra
Un tir si rovescia, tragedia sfiorata
Solo lievi ferite per lautista, strada bloccata per 12 ore. Alla base del sinistro un sorpasso azzardato da parte di unauto. Indaga la PL
Il comandante della PL Lorenzo Giona sul luogo dellincidente
con alcuni dei suoi uomini. Ha coordinato insieme con i vigili del
fuoco le complesse operazioni di rimozione del mezzo.
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
FARMACIE
FARMACIA COMUNALE REDECESIO
Via Delle Regioni, 36 tel. 02.26923350
Da luned a venerd 8.30/12.30 - 15.30/19.30
Sabato 8.30/12.30. Chiusa sabato pomeriggio e domenica
Chiude per ferie dal 13/8 al 26/8
FARMACIA COMUNALE VILL. AMBROSIANO
Via San Carlo, 8 tel 02.26923360
Da marted a sabato 8.30/13.00 - 15.30/19.30
Domenica 9.00/13.00. Chiusa domenica pom. e luned
Aperta tutta estate tranne il 16 agosto, festa patronale
FARMACIA COMUNALE MILANO 2
Residenza Ponti tel. 02.2154348
Da luned a venerd 8.30/13.30 - 16.00/19.30
Sabato 9.00/13.00. Chiusa sabato pomeriggio e domenica
Chiude per ferie dal 6/8 al 19/8
FARMACIA COMUNALE LAVANDERIE
Via Borioli, 22 tel 02.26926475
Da luned a venerd 9.00/13.00 - 15.30/19.30
Sabato 9.00/13.00. Chiusa sabato pom. e domenica
Chiude per ferie dall30/7 al 12/8
FARMACIA ZUCCA
via Roma, 8 - Segrate Centro
tel. 02.2133181
Da luned a venerd 8.30/12.30 -15.30/19.30. Sabato 9.30-
12.30. Chiusa sabato pomeriggio e domenica.
Chiude per ferie dall8/8 al 21/8
FARMACIA CUCCIA
via Cassanese,170 - Segrate Centro
tel. 02.2131424
Aperta: da luned a venerd 8.30/12.45 -15.30/19.30. Sa-
bato 9.30-12.30. Chiusa sabato pomeriggio e domenica.
Chiude per ferie dal 11/8 al 26/8
FARMACIAAIROLDI
Centro Commerciale - San Felice
tel.02.7530660
Da luned a venerd 8.30/12.30 -15.30/19.30. Sabato 9.30-
12.30. Chiusa sabato pomeriggio e domenica.
Chiude per ferie dal 13/8 al 2/9
FARMACIA COMUNALE PIOLTELLO 3
via Nenni, 9 - Pioltello
tel.02.92104150
Effettua apertura notturna dalle 20.30 alle 8.00
La Farmacia Sciortino, presso laeroporto di Linate,
sar sempre aperta con orario 8.00/20.30
NOMINATIVO
IL FORNAIO MUGNAIO
ESSELUNGA
PANIFICIO CASSONI
PESTILLO ROGNONI
PANIFICIO AMBROSIANO
BRAMATI
SPIZZIGHI P.LUIGI
DE LUCAANTONIO
INDIRIZZO
Via Cassanese, 26
Via Olgia ang. Cassanese
Via Rivoltana, 33
Via Monzese, 62
Piazza dei Fiori, 8
Via Grandi, 24
Via Suardi, 82
Centro Commerciale
PERIODO CHIUSURAPER FERIE
Dal 6/8 al 2/9
Non effettua chiusura per ferie
Dal 12/8 al 15/8
Dal 13/8 al 18/8 (agosto aperto solo al mattino)
Dal 6/8 al 28/8
Dal 30/7 al 30/9
Chiusura pomeridiana dal 7/7 all1/9
Dal 01/08 al 31/08
PANIFICI
BAR/RISTORANTI
DISTRIBUTORI CARBURANTE
TABACCHERIE
IP (Punto Vip) Dal 11/08 al 26/08
Via Cassanese 64
CALOR SYSTEM (Deda Carburanti)
Via Cassanese km 2/800 Dal 11/08 al 19/08 (solo self)
SHELL (De Pascale) Dal 15/08 al 19/08
Via Monzese 70 (solo self-service)
ENI (Pinna Andrea) Dal 11/08 al 26/08
Via Abruzzi 31
TAMOIL (Caputo Giovanni)
Via Fratelli Cervi Dal 5/08 al 19/08
ENI (Oil & No Oil)
Via Rivoltana 14 Non chiude per ferie
AGIP (Petrol Linate S.a.s.)
Viale Forlanini Non chiude per ferie
Distributore GAS/GPL (Bellucci)
Via Rivoltana 23 Non chiude per ferie
OUTLET DEL GASOLIO
Via Umbria Dal 11/8 al 26/8
BIBLIOTECHE
Biblioteca Centrale - C.na Nuova via degli Alpini, 34
Orari modificati dal 31 luglio al 25 agosto: marted 9.00-
12.15 / 15-18; mercoled 9.00-12.15; gioved 15.00-18.00;
venerd 9.00-12.15. Luned e sabato chiuso. Chiusura to-
tale dal 13 al 20 agosto.
Biblioteca Decentrata - Cascina Ovi MI 2
tel. 02/26.95.07.16 - milano2@bibliomilanoest.it
Chiusura sabato 4 agosto e dall11 al 27 agosto.
Biblioteca Decentrata - via Verdi, 30 Redecesio
tel. 02/26.92.10.05 - redecesio@bibliomilanoest.it
Chiusura dall1 agosto al 3 settembre
Biblioteca La Scighera - Centro civico - San Felice
tel. 02/70.300.344 - sanfelice@bibliomilanoest.it
Dall1 al 31 agosto orario ridotto: lun-gio-dom 10.30/12.30.
Chiude dal 13 al 19 agosto.
Punto prestito Novegro - Scuola Primaria Novegro
02/70209830 - novegro@bibliomilanoest.it
Chiusura fino al 10 settembre. Riapre l11 settembre
EDICOLE
NOMINATIVO INDIRIZZO TIPO CHIUSURAPER FERIE
Zona Milano Due
BAR GIUSEPPE Via Vigorelli, 3 BAR 06/08-01/09
LE TRE D Residenza Portici BAR n.p.
IL CIGNO Residenza Botteghe BAR 12/08-26/08
DOLCE E SALATO Residenza Ponti BAR 05/08-25/08
CLUB HOUSE Residenza Ponti BAR 04/08-26/08
TRATTORIALACASSANESE V. Cassanese, 35 TRATTORIA 13/08-25/08
CASCINAOVI Via Olgia 11 RISTORANTE 06/08-02/09
RISPORTING ONE Via F.lli Cervi c/o Sporting RISTORANTE 06/08-23/08
RISTORANTE CHINATOWN P.za Cigni RIST./PIZZERIA 13/08-23/08
GAO P.za Cigni GELATERIA 13/08-23/08
GARBARINI Residenza Ponti BAR non chiude per ferie
COTTON CLUB Residenza Archi BAR 11/08-02/09
Zona Redecesio
LAVOGLIAPAZZA Via Abruzzi, 52 GELATERIA non chiude per ferie
MANNAITALO Via Abruzzi, 52 BAR non chiude (orari 7-15)
BAR SPORT di MAURIELLO Via Trieste, 1 BAR 15/08-18/08
RISTORANTE LE BETULLE Via delle Regioni 22 RISTORANTE 11/08-27/08
BAR MEO Via Abruzzi, 68 BAR non chiude per ferie
LAPIZZAPAZZA Via Abruzzi, 46 BAR 10/08-20/08
Zona Villaggio Ambrosiano/Rovagnasco
MULINO DEI PINI Via Cassanese, 203 RISTORANTE 04/08-03/09
BAR PARADISO Via G. Paradiso, 7/9 BAR 04/08-26/08
LACAFFETTERIADEL VILLAGGIO Via Papa Giovanni XXIII, 7 BAR n.p.
RISTORANTE AMBROSIANO P.zza S. Ambrogio 10/12 RISTORANTE 15/08-16/08
BAR CASCINACOMMENDA Via Amendola, 3 BAR 06/08-20/08
BAR DABISTECCA Via Monzese, 54 BAR 04/08-02/09
Zona Novegro
FRATELLI PEREGO Via Pascoli, 5 RISTORANTE 05/08-26/08
EREDI PIGON Via Rivoltana, 20 BAR 10/08-27/08
BAR MARIANA Via Dante, 5 BAR non chiude per ferie
Zona San Felice
GUSTO PIZZASRL Centro Commerciale, 28 PIZZERIA 18/08-01/09
LAPIZZERIADI SAN FELICE Centro Commerciale, 52 RIST./PIZZERIA 15/08
IL PORTICO Centro Commerciale, 56 BAR 18/08-02/09
LE DELIZIE DELLASICILIA3 Centro Commerciale RISTORANTE 12/08-20/08
THE BROTHERS Centro Commerciale, 107 BAR 05/08-25/08
KEVIN BAR Centro Commerciale, 113 BAR 10/08-26/08
RISTORANTE I GIRARDELLI Centro Commerciale, 35 RISTORANTE 06/08-15/08
THE GREYCAT PUB Centro Commerciale, 34 BAR/PUB 05/08-26/08
FELICE SAN SUSHI Centro Commerciale RISTORANTE 04/08-29/08
MAXI BAR Centro Commerciale BAR 28/07-01/09
Zona Segrate Centro
TRATTORIALAPERGOLA Via Roma, 2 TRATTORIA 04/08-26/08
CLIPPER BAR Via Cassanese, 200 BAR 06/08-01/09
BONFANTI Maria Teresa Via De Amicis, 14 BAR 07/08-25/08
RISTORANTE ROCOCO Via Turati, 5 RISTORANTE 13/08-23/08
IL QUADRATO Via Modigliani, 45 RISTORANTE 13/08-01/09
OLTRE FOOD SERVICE Via Cassanese, 224 RISTORANTE 11/08-26/08
DI COTTE E DI CRUDE Via Tiepolo, 14 RISTORANTE 12/08-31/08
CIRCOLO IL CORTILE Via Grandi, 28 RISTORANTE 12/08-19/08
BAR ROMA Via Roma, 15 BAR 06/08-21/08
BAR SEGRATE Via Suardi, 84 BAR/RIST. n.p.
MODE CAFE Milano Oltre-Pal. Canova BAR n.p.
BAR CENTRALE Via 25 Aprile, 27 BAR 11/08-26/08
BAR DERNA Via Cellini, 11 BAR non chiude per ferie
BIOLUNCH Via C. Battisti, 51 PIZZERIA 29/07-20/08
RISTORANTE DEI FAUNI Via Turati, 5 RISTORANTE 11/08-02/09
I TRE CAMINI Via Morandi, 9 BAR 06/08-25/08
MISTER GAO Via Cassanese, 140 BAR n.p.
LALOCOMOTIVA Via Grandi, 28 RISTORANTE n.p.
BAR VITALI Via Gramsci, 6 BAR n.p.
BONFANTI MARIATERESA Via De Amicisi, 14 BAR 02/08-21/08
FAN CHENG Via Cassanese, 170 RISTORANTE 11/08-19/08
LE DELIZIE DELLASICILIA Via Roma, 20 BAR/PASTICC. non chiude per ferie
BAR HUYONGKAN Via Gramsci, 52 BAR non chiude per ferie
Zona Lavanderie
HAPPYBAR Via Borioli, 32/B BAR 04/08-25/08
MURAFrancesca Via Cassanese, 24 TRATTORIA 03/08-01/09
MITOS Via L. da Vinci, 1 RISTORANTE 04/08-31/08
LE TRE PIRAMIDI Via Radaelli, 15 PIZZERIA 05/08-20/08
SUPER PIZZA Via Aleramo 14/B PIZZERIA 01/08-02/08
LE PICCANTI Via Cassanese, 35 TRATTORIA 12/08-19/08
SEGRATE CENTRO
Ufficio via Suardi 69: dal 6 al 25 agosto
aperto da luned a venerd 8.25-13.35; sa-
bato 8.30-12.35
Ufficio Poste Business, via Suardi 92:
sar chiuso dal 16 al 21 agosto. Nel perio-
do dall8/08 al 14/08 e dal 22/08 al 4/09
sar aperto dal luned al venerd 8.30-14
SAN FELICE
Uffici Segrate 1 - Via Anulare: Chiuder
dal 9 al 13 agosto e dal 6 al 12 settembre.
Orari estivi: da luned a venerd 8.15-
13.45; sabato 8.15-12.45
MILANO DUE
Segrate 2 Via F.lli Cervi: Chiuder nei
giorni 6-7-8 e dal 14 al 16 agosto. Orari
estivi: da luned a venerd 8.15-13.45; sa-
bato 8.15-13.15
UFFICI COMUNALI
Sportello S@C - Servizi al Cittadino
Orari dal 16 luglio all1 settembre: luned, mercole-
d, gioved 8.00-12.15/13.15-15.00; marted 8.00-
12.15/13.45-17.30; venerd 8.00-12.45. Chiude ve-
nerd 17 agosto (saranno comunque garantiti i servi-
zi mortuari e, presso il S@C, i soli rilasci di emer-
genza per la carta didentit cartacea, contattando
preventivamente il numero 02 26902242)
Sportello Sanitario
Orari dal 16 luglio all1 settembre: da luned a ve-
nerd 8.00-12.00. Chiude venerd 17 agosto
Spazio Infoenergia
Chiude dall8 al 29 agosto
Ufficio Tutela Animali - UTA
Chiude dal 3 al 30 agosto
Pro Loco Segrate
Chiude dall1 al 26 agosto
POSTE
C
chi va e c chi resta. Chi le va-
canze le fa a giugno o a settembre.
Chi, causa crisi e caro vita, questanno
magari lestate sar costretto a passarla
in citt. Anche perch agosto non pi il
mese delle citt deserte. Segrate, seppur
svuotata, continuer a vivere. Per i cit-
tadini che resteranno a Segrate durante
il mese, ecco orari di apertura e giorni di
chusura dei negozi che offrono i servizi fon-
damentali per i cittadini. Che saranno ga-
rantiti durante il mese di agosto grazie ai
turni concordati tra gli esercizi. Per cui
nessun pericolo: pane, benzina, medici-
ne e, per chi ha il vizio, sigarette, saran-
no sempre disponibili, anche se con qual-
che tribolazione in pi. Senza dimentica-
re i supermercati e i centri commerciali vi-
cini: in particolare Acquario (a Vignate), Au-
chan (Vimodrone) ed Esselunga, aperti tut-
ta lestate.
*I dati sulle chiusure sono stati forniti dagli uffici comunali. Dove possibile, la redazione ha effetuato uninte-
grazione. Ci scusiamo con gli esercenti che purtroppo non siamo riusciti a contattare in quanto non reperibili
sugli elenchi telefonici cartacei e online.
8
25 luglio 2012
PER CHI RESTA IN CITT
9
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
PUBBLICI SERVIZI
I TURNI DI CHIUSURA
ZONA
LAVANDERIE
LAVANDERIE
NOVEGRO
ROVAGNASCO
VILLAGGIO AMBR.
SEGRATE CENTRO
SEGRATE CENTRO
SAN FELICE
ZONA NOMINATIVO CHIUSURA
LAVANDERIE MURA FRANCESCA - via Cassanese, 24 5/8 - 30/8
MILANO DUE IL TABACCAIO DI MILANO 2 - Res. Botteghe,3 6/8 - 25/8
ROVAGNASCO FUEL CAF - via Cassanese, 177 11/8 - 26/8
ROVAGNASCO TABACCHERIA MARIL - via Monzese 32 15/8 - 16/8
SEGRATE CENTRO GRASSI GIORGIO - via Modigliani, 43/45 13/8 - 1/9
SEGRATE CENTRO EREDI PARATI - via Turati, 4 5/8 - 29/8
SEGRATE CENTRO FLORESTA ROSARIA - via Roma, 78 NON CHIUDE
SEGRATE CENTRO NAVONI GIANBATTISTA - Milano Oltre - Pal. Canova 13/08 - 24/08
SEGRATE CENTRO CLIPPER - via Cassanese, 200 6/8 - 1/9
SEGRATE CENTRO FRANCO GUIDO - via Morandi, 9 6/8 - 25/8
REDECESIO VECCHIONE FRANCESCA - via Abruzzi,68 NON CHIUDE
REDECESIO BIBA BAR - via Emilia, 18 N.P.
NOVEGRO PEREGO GIUSEPPE - via Pascoli, 5 5/8 - 26/8
NOVEGRO PERRONE GIUSEPPINA - ia Rivoltana, 17 N.P.
TREGAREZZO BERTAGGIA MARIA via Rivoltana,2 N.P.
SAN FELICE FAGONE MARIA - Centro Commerciale NON CHIUDE
ZONA CHIUSURA
via Cassanese, 28 dal 2/8 al 31/8
Res. Botteghe Mi 2 dal 15/8 al 30/8
Centro Comm. S.Felice non chiude per ferie
via Amendola non chiude per ferie
via San Carlo, 3 non chiude per ferie
piazza della Repubblica dal 22/7 al 20/8
via 25 Aprile dal 17/8 al 31/8
via Abruzzi, 68 non chiude per ferie
v. Cassanese ang. Morandi dal 2/8 al 17/8
via Emilia dal 2/8 al 17/8
Res. Archi aperta solo al mattino
via Morandi non chiude per ferie
minimi dettagli ogni situa-
zione, per applicare gli uni-
ci metodi funzionanti: quel-
li ecologici. In tal modo si
avr un sicuro risparmio eco-
nomico, ma soprattutto un
maggior rispetto per la natu-
ra e per noi stessi.
Lei va in controcorrente ri-
spetto ai programmi regio-
nali di guerra alle nutrie,
come mai?
In realt mi attengo stretta-
mente a quanto disciplina la
legge. Nello specifico: ai
sensi della L.157/92, e in
particolare allart.19, il con-
trollo della fauna selvatica
pu essere definito come
linsieme delle azioni (diret-
te o indirette) finalizzate al-
la prevenzione/ riduzione dei
danni causati da una specie
faunistica. La stessa L.
157/92 al proposito cos reci-
ta: Tale controllo, esercita-
to selettivamente, viene pra-
ticato di norma mediante
lutilizzo di metodi ecolo-
gici su parere del-
lISPRA. Ed proprio
sui metodi ecologici
che io applico le mie
ricerche su questo ro-
ditore.
Ma perch le nutrie
sembrano avere pi
nemici che difensori?
Perch quasi nessuno cono-
sce realmente questo castori-
no. Gi il fatto di chiamarlo
nutria, che in spagnolo signi-
fica lontra, la dice lunga sui
pregiudizi e la carenza di in-
formazione. Spesso poi le so-
lite lobby di parte tendono a
diffondere false notizie sulle
nutrie cercando di instillare
paura nella gente, per avere
carta bianca sui piani di ab-
battimento. Ma i dati dimo-
strano che tali metodi sono
dispendiosi (mentre le lob-
by di cui sopra ci guadagna-
no), inutili e inefficaci oltre
che eticamente abominevo-
li e scientificamente fallaci.
Io conosco perfettamente
questi animali, sia diretta-
mente che indirettamente e
ho scelto di applicare le rea-
li conoscenze per fare una
corretta informazione e per
studiare e attuare metodi ef-
ficaci che sono solo quelli
ecologici.
Ogni promessa debito. A
proposito della soppressio-
ne della nutria del laghetto
di Milano 2 (sul n.10, 30/5/
2012), lavevamo dichiarata
discutibile, promettendo di
tornarci su. Perci abbiamo
cercato un esperto cui chie-
dere lumi.
Dottor Venturini, lei noto
perch difende le nutrie
non come animalista ma
come scienziato: ce ne par-
li.
Il castorino o coypu (Myo-
castor coypus), erroneamen-
te chiamato nutria, un ro-
ditore sudamericano impor-
tato in Italia negli anni 20 del
XX secolo per essere alleva-
to per il commercio della
pelliccia: il famoso casto-
rino appunto. Quando con il
tempo la moda cambi, il
business incentrato su tali
animali and in crisi e poi
fall, cos imprenditori e alle-
vatori decisero di liberare tut-
ti gli esemplari. I rilasci in-
tenzionali uniti alle fughe ac-
cidentali gi presenti fin dal-
lavvio di tale attivit com-
merciale, crearono le condi-
zioni adatte alla naturalizza-
zione delle colonie di casto-
rini nei nostri ambienti. Per
la legge nazionale 157/92 la
nutria appartiene alla fauna
selvatica italiana ma pu es-
sere oggetto di ordinanze per
il contenimento numerico.
Larticolo 19 della stessa
Legge Nazionale disciplina
limpiego di metodi ecolo-
gici.
Alle nutrie si imputano
molte colpe. Lei le conosce
meglio di noi: le pu pren-
dere in esame una per vol-
ta? Cominciamo dallaccu-
sa di aggressivit.
La nutria non un animale
aggressivo e lo dimostra il
fatto che gli allevamenti di
castorino, spesso a condu-
zione familiare, si erano dif-
fusi in modo capillare. Ci
stato possibile grazie allin-
dole docile e mansueta di
questo roditore. Inoltre, tut-
toggi sia in Sud America
che in alcune parti dEuropa
la nutria adottata come pet,
un animale da compagnia.
un erbivoro e il suo ruolo
nellecosistema di preda,
perci in natura un anima-
le elusivo e timoroso. In
Francia esiste un grande par-
co naturale dedicato proprio
a loro, in molti parchi italia-
ni e negli altri Paesi Europei,
le persone accolgono le nu-
trie con rispetto, consideran-
dole per quel che sono: fau-
na locale anche se alloctona
(come pu esserlo la carpa, il
fagiano, il coniglio selvati-
co).
E quanto allaccusa di esse-
re portatrice di malattie
pericolose per luomo?
Secondo le analisi effettua-
te dagli Istituti Zooprofilatti-
ci, il castorino non rappre-
senta un problema igienico-
sanitario. La percentuale di
positivit alle patologie, tra
cui la pi rappresentativa
la leptospirosi, del tutto pa-
ragonabile a quella presente
nellambiente e nella fauna
selvatica in generale. A tut-
toggi, in Italia, il rischio di
contagio estremamente ri-
dotto. Le analisi ematologi-
che hanno evidenziato una
percentuale variabile di posi-
tivit a livello anticorpale,
ma lisolamento del batterio
risultato negli anni estre-
mamente raro. Ci significa
che le nutrie possono entra-
re in contatto con il batterio
e sviluppare le difese immu-
nitarie senza esserne por-
tatrici.
sotto accusa
anche il loro
impatto am-
bientale:
che ne di-
ce?
Come
ogni ani-
male, sia
autoctono
che allocto-
no, anche la
nutria poten-
zialmente in grado
di comportare squili-
bri a livello ambientale e in
particolare alle infrastruttu-
re idriche. Questo tipo di im-
patto per si ha a causa del-
le condizioni di degrado am-
bientale di natura antropica
di cui responsabile luo-
mo in cui il nostro rodito-
re viene a trovarsi. Numero-
si studi hanno dimostrato co-
me la nutria non arrechi par-
ticolari danni alle coltivazio-
ni. Solo in caso di alta densi-
t di questo animale, dovu-
ta per esempio ai metodi di
contenimento impiegati sen-
za criterio scientifico (cui, si
noti bene, le nutrie reagisco-
no riproducendosi ancora pi
numerose), allora i danni al-
le colture possono essere pi
sentiti rispetto ad altre situa-
zioni. Ma i dati ufficiali na-
zionali parlano chiaro: sul
totale delle spese impiegate
per il fenomeno nutrie, il 6%
destinato agli indennizzi
agricoli, il 18% invece per i
metodi di contenimento (ba-
sati su catture e abbattimen-
ti). Della fauna selvatica che
interagisce con le attivit
agricole, il maggior impatto
lo esercita la selvaggina:
fagiani, lepri, conigli, ungu-
lati (cinghiali), animali alle-
vati in cattivit re-immessi a
scopo venatorio. Per quanto
riguarda invece le infrastrut-
ture idriche, come ad esem-
pio gli argini, gli impatti
maggiori si
hanno
nei
contesti di scarsa manuten-
zione e di assenza di vege-
tazione. Ancora una volta
quindi gli impatti e i cosid-
detti danni non sono causati
direttamente dalla fauna, ma
da una situazione di degra-
do ambientale provocato dal-
luomo.
Cosa fare dunque?
Le soluzioni efficaci esisto-
no e con esiti positivi. Men-
tre con gli abbattimenti il nu-
mero di nutrie aumenta (pro-
prio per lecologia della spe-
cie), utilizzando reti antinu-
tria, opere di valorizzazione
ambientale, tutela dei preda-
tori (che per la nutria sono
vari) e tecniche di ingegneria
naturalistica, il fenomeno ri-
sulta assai contenuto. In con-
testi in cui luomo non pre-
sente e lambiente abbia pre-
servato le sue caratteristiche
naturali, la nutria vive in ar-
monia con la natura del po-
sto e con la biodiversit pre-
sente. importante conosce-
re gli animali e studiare nei
Continuano
ad arrivare in
redazione le foto
dei nostri lettori che
hanno risposto alla no-
stra proposta di condivedere imma-
gini e parole sui loro animali o su luo-
ghi della citt cui sono legati.
Ci scrive Tina Portente: Buongior-
no, mi piace l'iniziativa di
postare sul giornale una
foto delle nostre codine...
anche un modo per far
avvicinare chi invece un
semplice spettatore. Alle-
go, con la speranza di ve-
derle pubblicate, una fo-
to insieme a Curry (a de-
stra) il giorno del suo ar-
rivo dalle campagne di
Viterbo, abbandonata insieme alla sua
sorellina (oggi ha 10 mesi). La frase a
effetto potrebbe essere: Chi vive con
un'amico a quattro zampe conosce
l'amore e la gioia che sa donare...! Vi
invio anche quella di Cookie (nella fo-
to in alto), 3 anni: la prima
cuccia non si dimentica....
Avrei piacere di condividere con voi
quest'immagine: si tratta della mia ori-
ginalissima collega di lavoro - ci rac-
conta invece Isabella Fabbri - mentre
io registro i documenti contabili lei si
occupa della... manutenzione aree ver-
di! Sono ormai molti anni che vive nel
prato dell'ufficio dove lavoro, mangia il
cibo che lascio a disposizione per gli
uccellini e mi ha anche regalalto la gio-
ia di vedere i suoi cuccioli... non dico
che addomesticata, ma mi permette
di avvicinarmi quasi a un metro da lei
e ogni volta un'emozione intensa. L'-
ho chiamata Connie (nella foto qui a
sinistra) ed una minilepre Sylvilagus
floridanus. Tutta contenta nella sua
cuccia nuova ecco Alma (nella foto qui
sopra) - invece la didascalia che ci
manda Laura Eid - una cagnolona di
12 anni che ho adottato 10 anni fa dal
canile dell'ENPA.
10
25 luglio 2012
Ambiente e animali
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Pagina a cura di
Federica Nin.
Etologa mancata, ex
psicologa e ora
docente di lettere,
segratese da
trentanni.
federica.ebasta@alice.it
LINTERVISTAChiacchierata col dottor Samuele Venturini, che da scienziato (e non come animalista) difende lesistenza del roditore
Da castorino a... nutria, che pregiudizi
Prima business, poi terrorismo interessato: abbatterlo non ha senza senso (si riproduce di pi), basta lecosistema
Inviateci
le foto dei vostri
animali o dei luoghi di
Segrate che amate. Piccoli angoli
dove vi piace andare per rilassarvi, scorci
della citt ai quali siete affezionati. Le
pubblicheremo in questa pagina che ogni due
settimane dedicheremo alla flora e alla fauna
della nostra citt e alle iniziative pi interessanti
in tema di ambiente ed ecologia. Puoi
mandarle alla mail
redazione@segrateoggi.it o, se non hai il
computer, allindirizzo Redazione
Segrate Oggi, via Cellini 5,
20090, Segrate.
Samuele Venturini,
biologo e castorologo,
presidente di MI.F.A.
onlus, associazione per
la tutela della
biodiversit e degli
habitat. Collabora con il
Museo di Storia Naturale
di Milano per un
progetto di sterilizzazio-
ne come metodo
ecologico di
contenimento della
nutria
(nutria.mifaonlus.com);
animale di cui ha
approfondito lo studio a
livello nazionale che
internazionale. Vive con
la moglie e una nutria,
Willy, che ha anche
una sua fanpage su
facebook:www.facebook
.com/willy.castorino
CHI
11
25 luglio 2012
Cultura e spettacoli
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Achi chiedere consigli su
qualche buon libro da leg-
gere se non a lettori forti
quali quelli del Gruppo di
lettura della biblioteca?
Proprio da loro abbiamo
ottenuto un breve elenco
che spazia nei vari generi
di letteratura e che posso-
no essere presi in conside-
razione per passare qual-
che ora in compagnia di un
libro in grado di suscitare
emozione.
Pu sorprendere che da
questo gruppo, composto
quasi esclusivamente di
lettrici, come primo sug-
gerimento sia venuto un li-
bro che forse pu attirare
lattenzione dei lettori ma-
schi: si tratta di Un mese
con Moltalbano, trenta
racconti scritti da Andrea
Camilleri che sono in gra-
do di soddisfare anche i
gusti pi raffinati. Un al-
tro libro di racconti, que-
sta volta quarantotto,
quello della scrittrice mes-
sicana Angeles Mastretta
dal titolo di per s esplica-
tivo Mariti.
Segue il libro di un altro
autore di lingua spagnola:
Carlos Ruiz Zafon con
Lombra del vento, un
romanzo intrigante, quasi
un giallo che ha come pro-
tagonista un ragazzo.
stato ripescato anche un
divertente e provocante ro-
manzo intriso di umorismo
anglosassone scritto nel
1996 dallinglese Celia
Dale e solo recentemente
tradotto in italiano dal ti-
tolo: In veste di agnello.
Per finire le lettrici non
hanno dimenticato la sag-
gistica con un delicato li-
bro dedicato alla musica
scritto da Ambra Radaelli
dal titolo: La musica sal-
va la vita, sorprendente!
Nel frattempo il gruppo
impegnato nella lettura di
La lettera damore della
statunitense Cathleen Schi-
ne; un titolo che inganna
perch potrebbe sembrare
una lettura rosa, invece no:
una rosa gialla!
E.S.
GRUPPO DI LETTURADalle lettrici della Biblioteca utili indicazioni sotto lombrellone
In vacanza consigliati Zafon
Camilleri, Dale e Mastretta
Dal 7 al 9 settembre torna al Centroparco la Festa
Cittadina, che saluter linizio di un nuovo anno di
attivit e iniziative insieme con le numerose associazioni
locali tra sport, no-profit, vultura, ambiente, sicurezza e
commercio. Esibizioni, dimostrazioni, partite, tornei,
giochi, mostre, spettacoli e concerti saranno, tra gli stand
espositivi e il parco, gli ingredienti principali della tre
giorni vetrina per le associazioni e lamministrazione
segratesi. Lapertura, venerd 7 settembre, sar dedicata ai
giovani, con
lesibizione di band
segratesi emergenti a
partire dal
pomeriggio che
faranno da supporto
al concerto della
Safari Live Tribute
band di Jovanotti.
Sabato e domenica,
tra gli intrattenimenti
per i pi piccoli, oltre
al battesimo della
sella, questanno ci
sar
Pompieropoli,
ovvero la possibilit per i bimbi di provare a essere Vigili
del Fuoco per un giorno. La sera di sabato ospiti vip sul
palco gli Stadio, con un concerto (gratuito) per tutte le
generazioni. Domenica 8, dopo la messa, spazio ai
coloratissimi Sbandieratori di Besnate che sfilareanno in
una parata che coinvolger anche le associazioni sportive
locali. La festa si concluder come da tradizione con
limmancabile concerto di una fanfara militare, ancora da
definire. Per tutta la tre giorni saranno presenti bancarelle
di hobbistica e di artigianato, auto depoca in esposizione,
servizio bar e ristorante.
KERMESSE Dal 7 al 9 settembre ce ne sar per tutti
Al Centroparco torna
la Festa Cittadina
Sul palco gli Stadio
Andrea Camilleri
Un mese con
Montalbano.
Angeles
Mastretta
Mariti
Carlos Ruiz
Zafon
Lombra del vento
Celia Dale
In veste di agnello
Ambra Radaelli
La musica salva la
vita
Cathleen Schine
La lettera damore
Potete seguire il
Gruppo di Lettura
Segrate, che si
riunisce
periodicamente
presso la biblioteca
centrale di via degli
Alpini, a Segrate
Centro, sul blog
http://gruppolettura-
segrate.blogspot.it/
CONSIGLIATI
Da ragazzino commentava
ogni cosa, registrandola al mi-
crofono. Per molti anni ha
mandato curriculum e lavori
in diverse radio, ha fatto la
gavetta in alcuni network, per
poi dar vita a una radio da 5
milioni e mezzo di ascoltato-
ri direttamente da casa sua.
Attualmente autore radio-
televisivo per Kiss Kiss net-
work, ma ha lavorato anche
a Radio 101, Radio Italia e
RDS. Andrea Mercurio, se-
gratese, speaker e autore uf-
ficiale di Radio Segrate
(www.radiosegrate.com), che
trasmette dal suo studio in
pantofole. La web radio, che
and in onda per la prima vol-
ta il 13 giugno 2010 , citan-
do il sito web, la radio dei
segratesi: fatta dai segratesi
per i segratesi. 24 ore non
stop di musica e informazio-
ni dal Comune in merito a
provvedimenti, iniziative, ap-
puntamenti e servizi, con ru-
briche, spot, news e spazi de-
dicati alla voce dei cittadini. E
che dal prossimo anno si ar-
ricchisce. Il nuovo palinsesto,
che partir luned 10 settem-
bre, stato presentato lo scor-
so gioved 19 luglio al Pala-
Segrate in occasione della se-
rata Radio Segrate Live che
ha visto la partecipazione di
ospiti conosciuti nel panora-
ma radiotelevisivo Marco
Biondi da Virgin Radio,
Giancarlo Barbara da Zelig,
Leo Valli, Luigi Speciale e
Davide Catalano che insieme
con Andrea Mercurio, Franco
Muggeo e Patrizia Borlotti
collaborano al progetto La
Canzoneria (www.lacanzo-
neria.com) che su richiesta d
vita a canzoni personalizzate
per occasioni speciali - e di
associazioni e personaggi del-
la nostra citt, come Bruno
Ghidini di AIDO Segrate, Ro-
berto Biraghi della Gamma
Basket, Donatella Mercuri
della Pro Loco e molti altri.
Tra le promesse, non solo una
maggiore diffusione sul ter-
ritorio, con impianti audio che
verranno predisposti in mol-
ti luoghi pubblici, tra i quali
supermercati, far-
macie e oratori, ma
novit anche nella
programmazione
giornaliera.
Primo fra tutti il no-
tiziario, che andr
in onda alle 13, se-
guito dalle previsio-
ni meteo del nostro
concittadino, il Co-
lonnello Mario
Giuliacci ( possi-
bile seguirlo online
sul nuovo sito
www.meteogiuliac-
ci.com). Verranno
potenziate anche le rubriche.
Donatella Mercuri, presiden-
te dellassociazione di volon-
tari Pro Loco Segrate, ha pre-
sentato quella di cucina, in-
vitando appassionati di culi-
naria a condividere ricette
personali o ancora quelle che
resistono da generazioni. E
per gli amanti dello sport,
ogni giorno andranno in onda
gli aggiornamenti di una di-
sciplina diversa, dal volley, al
basket, al calcio. E ancora,
spazio allassociazione Aido
del presidente Ghidini che
parler della donazione di tes-
suti e organi. Il gioved la ru-
brica Liscio o gasato per
chi ama ballare e desidera ri-
manere aggiornato sugli ap-
puntamenti del fine settimana.
Ma non finita, perch quo-
tidianamente si potranno
ascoltare consigli di medici e
pediatri su trattamenti e cure,
senza fare un passo fuori di
casa. Restano Casa dolce ca-
sa e La Segrateria, spazio
che raccoglie le comunicazio-
ni pi disparate dei cittadini
- che possono registrare il
proprio messaggio in segre-
teria al numero 02-
871666859 - dalle dediche di
canzoni agli inviti personali
rivolti al pubblico, dagli an-
nunci di vendita e offerta o ri-
cerca di lavoro alle domande
da sottoporre al sindaco. E
naturalmente musica, tanta
musica, scelta da Marco
Biondi, direttore musicale di
Virgin Radio. Soprattutto
quella dei segratesi. S, per-
ch nel nuovo palinsesto so-
no previste interviste e
ascolto di brani delle
band e degli artisti lo-
cali. Non ci resta che
augurare a tutti buon
ascolto!
Giulia Di Dio
COMUNICAZIONE Presentato nei giorni scorsi il nuovo palinsesto dellemittente fondata due anni fa dal poliedrico Andrea Mercurio
Radio Segrate Live, la citt in onda
Notiziari, aggiornamenti, tanta musica, rubriche di ogni genere che si occupano di sociale, lavoro, cucina, medicina e sport
Sopra Andrea
Mercurio, autore e
speaker di Radio
Segrate. A sinistra,
Mercurio insieme
con Marco Biondi,
direttore musicale
di Virgin Radio.
Qui a fianco,
Giancarlo Barbara,
comico di Zelig.
12
25 luglio 2012
Rubriche
municazione troppo razionale
e cognitiva (rispetto allo sta-
dio della comunicazione in cui
si trova ancora il bambino). E
come se noi italiani cercassi-
mo di comunicare con una per-
sona che parla lo spagnolo at-
traverso la lingua Italiana. Per
quanto le due lingue si asso-
miglino, probabilmente la per-
sona di nazionalit spagnola
non comprender efficacemen-
te i contenuti dei messaggi
espressi in lingua italiana. La
soluzione migliore per essere
veramente compresi sar im-
parare la lingua del nostro in-
terlocutore. Il gioco molto
accettato dal bambino perch
rappresenta un contesto piut-
tosto libero, in cui ci si pu di-
vertire, essere spensierati e
creativi e nel quale implicita-
mente questi pu cominciare
a rispettare delle regole. In ef-
fetti, quando il bambino entra
nello stato mentale del gioca-
re deve comunque rispettare
qualcosa (un copione, come ad
esempio fare finta che la bana-
na abbia le propriet di un te-
lefono,).
Oltre a consentire di sperimen-
tare il senso del limite, il gio-
co assume unaltra funzione
importante, cio quella di aiu-
tare il bambino ad esprimere
la propria emotivit sia essa
positiva (come la gioia), sia es-
sa negativa (come la rabbia o la
frustrazione).
Audaci e premiate, a Enco
c il sole. E che mangiata
I genitori, di qualsiasi et essi
siano, dimenticano spesso
quando la dimensione del gio-
co sia di primaria importanza
per i loro figli. Diventando
grandi, le persone non ricorda-
no quanto per loro, quando era-
no bambini, fosse fondamen-
tale sperimentare e confrontar-
si nel mondo attraverso unat-
tivit divertente e motivante
quale quella ludica. Esistono
moltissime teorie sul significa-
to e sulle funzioni del gioco dei
bambini e, nonostante molte
differiscano tra loro, sono tut-
te concordi nel sostenere che
il gioco rappresenti il contesto
pi adatto nel quale il bambino
pu esprimere tutto se stesso,
apprendere delle regole e dare
sfogo alla propria emotivit.
Da questa prima definizione,
ai genitori apparir evidente
quanto una maggiore riflessio-
ne sulle enormi potenzialit del
gioco potrebbe agevolarli di
gran lunga nellaiutare i propri
figli ad apprendere diversi
aspetti della vita, tra cui le re-
gole della condivisione fra il
s ed il mondo. Spesse volte ci
si domanda come mai sia pro-
prio il gioco la modalit pi ef-
ficace per permettere ai nostri
bambini di crescere, imparan-
do che esistono delle regole da
condividere con gli altri. La ri-
sposta semplice: nel gioco il
bambino, soprattutto quando
piuttosto piccolo (almeno fino
ai 6-7 anni), maggiormente
predisposto ad apprendere, ri-
spetto a quanto non avvenga
attraverso una regola impartita
in modo esplicito dalladulto,
perch il modo di comunicare
delladulto si basa su una co-
di DARIO LUPO
RISPONDE LO PSICOLOGO
Accertato, con linquinamento
aumenta la probabilit di ictus
METEO E... SALUTE
Nel gioco il bimbo se stesso
esprime le proprie emotivit
di LIVIA ACHILLI
PARERE LEGALE
Treno in ritardo, poi
lodissea: c diritto
al risarcimento?
Lo scorso fine settimana
la mia fidanzata e io ci sia-
mo recati a Siena per una
breve vacanza. Il viaggio
di ritorno per si tra-
sformato in unodissea,
dato che il treno regiona-
le da Siena per Firenze ha
subito un ritardo di oltre
unora e mezza, facendo-
ci perdere la coincidenza
con il treno da Firenze per
Milano. Ora voglio sape-
re se abbiamo diritto a un
rimborso.
Facendo riferimento alla
Carta dei Servizi Passegge-
ri di media e lunga percor-
renza del 2012 di Trenita-
lia, possiamo rilevare sin-
teticamente quanto segue:
in caso di ritardo superiore
a 60 minuti, il passeggero
pu scegliere immediata-
mente tra:
1) Il rimborso del prezzo del
biglietto senza alcuna trat-
tenuta: per la parte di viag-
gio non ancora effettuato;
per lintero viaggio, qualo-
ra il viaggiatore non inten-
da iniziare il viaggio utiliz-
zando mezzi alternativi; per
lintero viaggio (compresa
la parte gi effettuata) se la
prosecuzione del viaggio
non pi utile in relazione
al programma iniziale e il
cliente richieda di tornare al
punto di partenza o ad altra
localit intermedia di sua
scelta.
2) Il proseguimento del
viaggio verso la destinazio-
ne finale, con partenza: non
appena possibile con gli au-
toservizi sostitutivi, messi
eventualmente a disposizio-
ne o con il primo treno uti-
le, oppure seguendo un iti-
nerario alternativo, senza
pagamento delleventuale
differenza di prezzo. Per
viaggiare su altro treno il
cliente dovr rivolgersi, nei
limiti dei posti disponibili,
direttamente al personale di
bordo; anche in data succes-
siva e, in questo caso, ne-
cessaria lannotazione sul
biglietto, effettuata dal per-
sonale dellUfficio di Assi-
stenza, se il cliente decide
di viaggiare il giorno suc-
cessivo o al pi tardi entro
le 48 ore immediatamente
successive. Se si intende
viaggiare oltre tale termine,
Trenitalia procede al rim-
borso, senza trattenute, del
biglietto in possesso del
viaggiatore.
In ogni caso il viaggiatore
ha diritto a pasti e bevande,
sul treno se disponibili, op-
pure in stazione. Se non
possibile continuare il viag-
gio nello stesso giorno per
ritardo, soppressione o man-
cata coincidenza con lulti-
mo treno serale o soppres-
sione di questultimo e non
risulti possibile la prosecu-
zione con autoservizi sosti-
tutivi (bus o taxi), il cliente
ha diritto al pernottamento
ed al rimborso delle spese
necessarie per informare i
familiari del ritardo nellar-
rivo.
Inoltre, in caso di viaggio
effettuato con ritardo allar-
rivo e imputabile a Trenita-
lia, si accorda: il riconosci-
mento di unindennit da ri-
tardo (in denaro o in forma
di bonus a scelta del clien-
te) pari al: a) 25% dellim-
porto del biglietto per ritar-
di tra i 60 ed i 119 minuti;
b) 50% dellimporto del bi-
glietto per ritardi pari o su-
periori a 120 minuti.
Sono esclusi dal calcolo del-
lindennit per ritardo gli
importi pagati per lacqui-
sto del biglietto che siano
stati richiesti direttamente
dalle agenzie di viaggio (di-
ritto di agenzia).
Numerosi studi hanno gi confer-
mato in passato il legame esistente
tra qualit dellaria e infarti cardia-
ci, con gli alti tassi di inquinamen-
to in grado di aumentare i rischi per
il cuore. Adesso per una ricerca
condotta di recente negli Stati Uni-
ti rivela che le elevate concentra-
zioni di sostanze inquinanti sareb-
bero in grado di aumentare note-
volmente anche il rischio di ictus!
Nel numero di febbraio della rivi-
sta Archives of Internal Medicine
infatti sono stati pubblicati i risul-
tati di uno studio condotto presso
il Beth Israel Deaconess Medical
Center di Boston su oltre 1700 pa-
zienti ricoverati per colpo apoplet-
tico fra il 1999 e il 2008 nellarea
cittadina: ebbene emerso che an-
che moderate concentrazioni di
agenti inquinanti possono favorire
un aumento significativo, di circa
il 34%, dei casi di ictus! I ricerca-
tori in particolare hanno focalizza-
to la loro attenzione sulle particel-
le di diametro inferiore a 2,5 mi-
cron, note come PM2.5, che ven-
gono prodotte dalle lavorazioni in-
dustriali, dalla combustione del le-
gno e, soprattutto, dal traffico: que-
ste sostanze infatti sono note per la
loro capacit di penetrare facilmen-
te in profondit nelle vie respirato-
rie, dove possono dare vita a diver-
se patologie. Gli studiosi in partico-
lare hanno analizzato attentamente,
in ciascun paziente, i sintomi e
levolversi dellictus confrontan-
doli con le concentrazioni orarie di
Non so perch, ma in que-
stultimo mese abbiamo avu-
to la sensazione che la setti-
mana si svolgesse cos: Lu-
ned variabile marted bel-
lo mercoled splendido
gioved ancora bello vener-
d qualche nuvola sabato
previsto brutto tempo! E da-
to che, come si sa, le Tarta-
rughe vanno via sempre al sa-
bato, ogni volta stavamo col
fiato sospeso: piover? Non
piover? Tanto vero che una
delle nostre mete, i Laghi di
Ponteranica partendo dal Pas-
so San Marco, veniva rego-
larmente scartata perch il
tempo incerto, non ha sen-
so andare cos lontano. No-
nostante questo, dobbiamo
dire, non ci siamo persi un sa-
bato! Solo che abbiamo ri-
spolverato le nostre mete,
chiamiamole cos, inverna-
li, in quanto pi vicine, con
un rifugio sicuro allarrivo e
non troppo impegnative.
Cos stato per il Rifugio
Brunino, la TerzAlpe, e pi
di recente, i Prati Parini (agri-
turismo allarrivo) e la Cas-
sina Enco (altro agrituri-
smo).Siamo stati a Enco
proprio sabato scorso, 21
luglio, passando davvero fra
una goccia e laltra: durante
lavvicinamento in auto pio-
veva, tanto che arrivati a Er-
ba per il solito caff abbiamo
avuto la tentazione di tornare
tutti a casa. Invece, come si
dice, la fortuna premia gli
audaci. E dopo aver deciso
di salire a Enco il tempo ha
cominciato a migliorare, tan-
to che gi sul piazzale del par-
cheggio ci ha accolto il sole,
che ci ha poi accompagnato
per tutta lescursione. Il tem-
porale labbiamo ritrovato di
nuovo in macchina durante il
ritorno! DellAgriturismo
Cassina Enco bisogna anche
dire che c sempre qualcosa
di sfizioso e magari di incon-
sueto da mangiare. Noi ab-
biamo gustato un ottimo ri-
sotto ai mirtilli, ma per Fer-
ragosto lagriturismo propo-
ne un men variatissimo, e
siccome la fatica per arriva-
re lass poca e la salita adat-
ta a tutti (250 metri il disli-
vello) chi volesse passare un
Ferragosto allinsegna della
natura e della gastronomia
pu telefonare alla Cassina
Enco di Rezzago (Tel: 031-
667112, Cell. 331-5658777).
In agosto ci aspettano altre
avventure, che racconteremo
ai lettori a partire da settem-
bre. Per adesso, buone vacan-
ze e buona estate!
Nella foto: le sagome del
Grignone e della Grignet-
ta, separate dal percorso
chiamato Traversata Al-
ta, visibili in faccia a Cas-
ndare
a piedi
a cura di DI-HO
Per informazioni sulle
attivit delle Tartarughe
scrivete una mail a:
yoonkyun@fastwebnet.it
Per parlare al dottor
Lupo, scrivete una mail
a: dlupo2005@libero.it o
telefonate al 339.1985441
di Andrea Giuliacci
CENTRO EPSON METEO www.giuliacci.it
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
queste sostanze inquinanti misura-
te dalla centralina di monitoraggio
situata presso la Harvard School of
Public Health, ed cos emerso che
il rischio di incorrere in un ictus
tocca un picco nelle 10-12 ore suc-
cessive allesposizione allaria in-
quinata. Gi dal 2009 lEPA (En-
vironmental Protection Agency) ha
inserito i PM2.5 fra le probabili
cause dellinsorgere di patologie
cardiovascolari, ma lo studio con-
dotto dai ricercatori di Boston par-
ticolarmente importante, dal punto
di vista medico, perch il primo di
questo genere a confermare che an-
che esposizioni alle polveri sottili
della durata inferiore al giorno (e
quindi di durata relativamente bre-
ve) possono causare gravi danni al-
lapparato circolatorio.
La ricetta suggerita, per preparare
le bolinhos de bacalhau
(crocchette di baccal) fa parte
della tradizione portoghese,
fortemente radicata in Brasile.
Ingredienti: 500g. di baccal, 500
g. di patate, 1 cipolla di media
grandezza, 1 spicchio daglio, 3
cucchiaini di prezzemolo tritato, 2
tuorli duovo, 1 albume, sale, pepe,
qualche oliva taggiasca
denocciolata.
Preparazione: Mettere a mollo il
baccal per 24 ore, con il lato della
pelle in basso, conservando il
recipiente in frigo e cambiando
lacqua ogni 6 ore. Far bollire il
baccal per una quindicina di
minuti, poi spegnere la fiamma e
lasciarlo raffreddare nella propria
acqua che servir per la cottura delle patate. Pelare le patate e
cuocerle nellacqua di cottura del baccal, poi scolarle e
passarle nello schiacciapatate. In una padella sufficientemente
grande soffriggere la cipolla tritata finemente con un poco di
olio. Amalgamare nel soffritto il baccal sminuzzato molto
finemente, aggiungere il prezzemolo, il pepe e il pur freddo, i
tuorli e mescolare bene. Limpasto deve essere asciutto, ma
morbido , se necessario aggiungere lalbume, di solito non
serve il sale. Formare delle palline che a piacer possono essere
passate in farina o pangrattato, e friggerle in abbondante olio
di mais poche alla volta. Toglierle quando sono ben dorate e
farle asciugare su carta assorbente, servirle calde.
13
25 luglio 2012
Mercatino
NUMERI UTILI
Polizia Locale: 02.2693191
Carabinieri Segrate:
02.2133721
Enel: pronto intervento
800.900.800
Aem: 800.199.955
Pronto Intervento: 02.5255
Carabinieri: 112
Vigili del fuoco: 115
Guardia di Finanza: 117
Soccorso stradale: 116
Amsa: 800.33.22.99
Ufficio per l'Impiego:
02.9559711
San Marco riscossione
tributi: 02.26923026
Sportello lavoro:
02.26902287
Trenitalia: 848.888.088
Misericordia Segrate:
02.2139584 / 02.26920432
Radiotaxi Martesana: 2181
Cimitero comunale:
02.26920638
Poste: via Conte Suardi 69
tel. 02.26954814
Spi-Cgil: 02.2136311
Associazione segratese
Lotta al Cancro: 02.21871332
Pronto farmacie: 800.80.11.85
Atm: 800.80.81.81
MUNICIPIO
Tel. 02.269021 (20 linee)
S@C: lun-merc-gio 8.00-
12.15/13.15-15.00; mar 8.00-
12.15/13.45-17.30
venerd: 8.00-12.45
OSPEDALI
Cernusco: 02.923601
San Raffaele: 02.26431
Melzo: 02.951221
ASLROVAGNASCO
02.92654.01-02-03
Orari: lun-mar-gio 8.30-13/
14-16; mer-ven 8.30-13
Consultorio familiare:
02.92654907
FARMACIANOTTURNA
Il servizio svolto dalla
farmacia comunale di
Pioltello in via Nenni 9
02.2136198
AMBULANZE
Coordinamento sos: 118
Misericordia Segrate:
02.26920432
Croce Verde Pioltello:
02.92101443-02.92109686
Croce Bianca Cernusco:
02.92111520
Guardia Medica Melzo.:
02.95.12.21
Guardia Medica Pioltello:
02.92103610
RACCOLTARIFIUTI
Amsa: 800.33.22.99
Centro raccolta differenziata
via Rugacesio: da lun a sab 9-
12; 15-18.00. Tel.
02.2136486
BIBLIOTECACIVICA
via degli Alpini 34
Orari: 9,30-12,15-14,00-
18,30. Chiusa il luned,
domenica e gioved mattina.
Tel. 02.21870035
ORARI SS. MESSE
S. Stefano - Segrate Centro
Fer.: 8,30-18,00. Fest.: 8,00-
10,00 - 11,30 -18,00 - Prefestivi
18. Tel. 02.2131016
SS. Carlo e Anna - S. Felice
Fer.: 9,00-18,00. Fest.: 10,00-
11,30 -18,30. Prefest.: 18,30.
Tel. 02.7530325
Beata Vergine Immacolata
Lavanderie
Fer.: 17. Fest.: 8,30-10,30-18.
Prefestivi: 18.
Tel. 02. 2136535
S. Alberto Magno - Novegro
Fer.: 17 - Fest.: 8 -10,30.
Prefest.: 18 (Tregarezzo). Tel.
02.7560204
Dio Padre - Milano Due
Fer.: 7,30. Merc. 18,30. Fest.:
11-19. Prefest.: 18.30.
Tel. 02. 2640640
Madonna del Rosario
Redecesio
Fer.: 18,00. Prefest.: 18,30
Fes.: 8,30 (chiesetta S.
Ambrogio)-10,00-11,00-18.30.
Tel. 02.2138808
S. Ambrogio ad Fontes -
Villaggio Ambrosiano
Fer.: 8,30-18. Fest.: 8,30-10-
11,30-18,30. Pref.: 18,30.
La citt a portata di mano
CERCO LAVORO CERCO LAVORO
-Signora peruviana con
esperienza, referenze e do-
cumenti in regola cerca la-
voro come collaboratrice
domestica, pulizie, colf, ba-
dante. Tel. 329-6253962
(25/07/12)
-Signora cerca badante se-
ria, con referenze, volente-
rosa giorno e notte. Tel. 02-
2133132 (25/07/12)
-Esperto in gestione di ma-
gazzino; esperienza pluri-
decennale come responsa-
bile nellorganizzazione del-
la logistica, movimentazio-
ne, c.to lavoro e controllo
qualit. Disponibilit imme-
diata. Tel. 348-5652926
(27/06/12)
-Ecuadoregno con forma-
zione all'accademia milita-
re equadoriana cerca lavo-
ri presso aziende che si oc-
cupano di sicurezza, o co-
me guardia del corpo. Re-
ferenziatissimo disposto a
turni. Tel. 346-8071401
(27/06/12)
-Signora ucraina da 10 anni
in regola, referenziata, re-
sponsabile, attenta, cerca la-
voro come badante, fissa.
Tel. 3299814299 (27/06/12)
-Ragazza ucraina con espe-
rienza e referenze, residen-
te a Segrate, offresi per pu-
lizie, uffici, disponibilit
orari flessibili. tel. 327-
7820589 (13/06/12)
VENDO-AFFITTO VENDO-AFFITTO
-Vendesi a euro 23.000 box
singolo nel condominio di
via Cassanese 170; ingres-
so box via Battisti. Tel. 340-
3877591 (25/07/12)
-Vendo microscopio per ra-
gazzi, completo di accesso-
ri, intatto e nella valigetta
originale, euro 30. Visibile
a Milano 2. Tel. 347-
8431453 (25/07/12)
-Affittasi negozio/open-spa-
ce ufficio mq. 45 con bagno,
riscaldamento autonomo
ideale per piccola attivit o
ufficio di rappresentanza, ar-
redato a Euro 650 pi spe-
se. Tel. 340-6646428
(25/07/12)
-Vendo condizionatore mo-
bile pinguino De Longhi
modello recente usato una
sola volta a euro 500. Tel.
02-2136087 (11/07/12)
-Vendo armadio bianco 6
ante seminuovo, lungh.
270cm, alt. 236. Euro 200.
Visibile a Segrate Centro.
Tel. 333-3516512 (11/07/12)
-Studente vende libri univer-
sitari usati nel 2011 (1 an-
no di Economia e Giusri-
sprudenza) in ottime condi-
zioni a prezzi convenienti.
Tel. 335-5999624
-Vendo tenda Bretoni for-
mato tunnel 6 posti comple-
ta di accessori, usata 2 esta-
ti per 20 giorni, a euro 400.
Tel. 02-2134314 (11/07/12)
-Privato affitta a 50 euro/me-
se in via Cristei 30 posto au-
to assegnato numerato
area chiusa pavet - cancello
telecomandato. Tel. 335-
5999624 (27/06/12)
-Vendo autoradio Sony Cdx-
Ct200s seminuova da incas-
so, dimensioni standard,
frontalino estraibile antifur-
to, potenza 100x2 Watt,
istruzioni in italiano, imbal-
lo originale. Prezzo euro 60.
Tel. 347-8431453 (27/06/12)
-Vendo letto Sacon, teleco-
mando a filo, rete motoriz-
zata, alzo in orizzontale per
facilitare assistenza diversa-
mente-abili, malati o anzia-
ni non autosufficienti. Con-
dizioni perfette. Euro 1.500.
Tel. 338-1353952 (27/06/12)
-Vende a 29.000 euro box
doppio lungo metri 9 con
spazio manovra per mezzi
lunghi/gommoni in via Cri-
stei 59. Condominio signo-
rile, piastrellato in gres,
apertura serranda su cortile
interno coperto con apertu-
ra verso l'alto per il parcheg-
gio di mezzi a gas. Tel. 335-
5999624 (27/06/12)
-Vendesi caffettiera Lavaz-
za A Modo Mio marca
Saeco con garanzia. come
nuova euro 60. Tel. 348-
2301306 (13/06/12)
-Vendesi o affittasi box sin-
golo in condominio residen-
ziale zona mercato. Tel.
348-2301306 (13/06/12)
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Le inserzioni sono gratuite e vanno inviate allindirizzo:
Segrate Oggi - via Cellini 5, 20090 Segrate
Oppure possono essere spedite via fax al numero 02.2139372
o via email allindirizzo: mercatino@segrateoggi.it
Preghiamo di formulare inserzioni brevi.
La direzione del giornale
non si assume alcuna re-
sponsabilit sul contenu-
to delle inserzioni.
uscita una buona notizia
sulleffetto benefico del caf-
f, secondo la quale un con-
sumo regolare in quantit
moderata riduce il rischio di
sviluppare uno scompenso
cardiaco. Una ricercatrice di
Boston ha messo insieme i
dati di tante ricerche clini-
che sul tema ed ha scoperto
che il beneficio in funzio-
ne della quantit; quella otti-
male sarebbe di 4 tazze al
giorno, al di sopra di questo
numero ci sono solo danni.
Ora, da anni si dice che il
caff va evitato da chi soffre
di cuore: come la mettiamo
con questa novit? Bene, in-
tanto si pu dire che le perso-
ne valutate in questi studi cli-
nici non erano cardiopatiche
n ipertese; poi lanalisi di-
mostra che probabilmente
leffetto benefico probabil-
mente indiretto, grazie ai po-
lifenoli ad elevata attivit an-
tiossidante. In pratica, con 4
tazze di caff al giorno si ha
una una riduzione di rischio
di diabete, che a sua volta
forte fattore di rischio di
scompenso. Questa puntua-
lizzazione ci va ancora be-
ne, quindi, ma c un proble-
ma: il caff di cui la ricerca-
trice parla Scandinavian
Style, visto che le ricerche
considerate sono 4 svedesi e
una finlandese: e perci, a
quante tazzine del nostro caf-
f corrispondono 4 tazze
scandinave? Forse a meno di
4 tazze al d, ma a noi fareb-
be comodo sape-
re quanto di me-
no. Che ne dice
la ricercatrice
stessa? Dice che
probabilmente 4
tazze scandinave
sono 2 america-
ne... al! Non
che siamo caduti
dalla padella nel-
la brace e le cor-
rispondenti tazze
italiane saranno
al massimo una? Recente-
mente lINRAN (ente che si
occupa di alimentazione, uno
di quelli che dovrebbero es-
sere aboliti) ha dichiarato che
il caff un alimento utile
sulla base di studi effettuati
in Italia. Per fortuna ci ha an-
che chiarito lequivalenza: 2
tazze di caff americano so-
no pari a circa 3-4 tazzine di
espresso bar o 3 tazzine se
preparato con la moka. Di
conseguenza, il numero ma-
gico di 4 dello studio di Bo-
ston ritorna pi o meno vali-
do. Gi tre anni fa un pode-
roso studio su 37mila perso-
ne aveva messo in dubbio le
ricerche precedenti che par-
lavano di effetto negativo sul
cuore: ora questo lavoro ci
propone un ruolo positivo
per il caff, a patto di consu-
marlo con moderazione, ri-
cordandoci che il caff del
bar influenza la pressione
meno di quello alla turca e
che laggiunta di una siga-
retta modifica le caratteristi-
che farmacocinetiche della
caffeina e la rende pi peri-
colosa.
Ultimamente il caff diven-
tato la star degli studi clinici
che parlano di prevenzione,
studi che testimoniano come
un suo consumo moderato
possa essere protettivo non
solo per lo sviluppo di ma-
lattie come il diabete di tipo
2, ma anche per il morbo di
Parkinson, il cancro al fega-
to e la cirrosi.
Salute
INCASSTALa conferma da una ricercatrice di Boston: caffeina utile contro diabete, Parkinson e cirrosi
Caff, benefici se non si esagera
Non pi di 4 espressi al giorno
a cura di Santina Bosco
ricette dal mondo... Brasile
Il baccal a Rio
si fa... crocchetta
La nostra cuoca:
Patricia Fernandes
nata a Rio de Janeiro
e vive in Italia da
cinque anni. In
Brasile era assistente
presso uno studio
dentistico, In Italia
lavora come barista.
In collaborazione con la scuola di italiano per stranieri della
Caritas parrocchiale Santo Stefano - Segrate Centro.
SEDE: Via Roma, 11 - 20090 Segrate (MI). Tel: 02.2138900
FILIALE: Via XI Febbraio, 17 - Vimodrone (MI)
TEL: 02.25007147 E-MAIL: info@csn-assicuratori.it
Agenzia Generale SEGRATE
Cordini, Sardi e Nasisi
Assicuratori dal 1974
Linformatica si impara an-
che in pensione. Succede a
Rovagnasco grazie allimpe-
gno dei fondatori del Centro
Pensionati di Segrate, Salva-
tore Manciero e Franco Mo-
scheo. Il loro obiettivo tra-
sformare la piccola aula di in-
formatica del Centro Civico
del quartiere in un punto di
riferimento per chi non ha fa-
miliarit con il computer e or-
mai in pensione si trova a do-
vervi o volervi avere a che fa-
re. A piccoli passi ci stanno
riuscendo. Il primo stato
partire tre anni fa con un cor-
so di computer gratuito dedi-
cato ai pensionati segratesi so-
ci del Cps. Il secondo di oggi
mettere a disposizione il
web per sbrigare faccende bu-
rocratiche attraverso le risor-
se a disposizione sul sito inter-
net del Comune. Ci sar
sempre qualcuno di noi a di-
sposizione per dare una ma-
no, spiega Manciero. In
questo modo saranno evitate
lunghe e pesanti code alle per-
sone di una certa et. Infatti,
potranno scaricare i moduli
direttamente da qui e comple-
tare pratiche di va-
rio genere onli-
ne. Grazie alla
disponibilit dellex CED,
laula di informatica del CPS
ha sette computer di cui ben
cinque collegati in rete. Giun-
ti alla terza edizione del cor-
so, Manciero e Moscheo ri-
propongono il corso base, e
introducono la novit di un
corso avanzato. I principian-
ti potranno avvicinarsi ai ru-
dimenti della struttura e delle
caratteristiche di un pc, a Cli-
pArt, e a programmi del pac-
chetto Office come Word ed
Excel. Chi ne sa gi qualcosa
si cimenter con Power Point
e Photoshop. Le lezioni so-
no tenute da un giovane inge-
gnere informatico, Stefano Di
Carlo, racconta Manciero.
I partecipanti vengono sud-
divisi in gruppi di otto die-
ci persone sulla base del-
lesperienza gi acquisita.
Questanno non abbiamo an-
cora esposto comunicazioni
sullavvio del corso, ma ci so-
no gi quaranta iscritti. La
bella sorpresa per Manciero
e Moscheo stata notare che
gli studenti del corso base
dellanno scorso si sono iscrit-
ti al corso avanzato. Hanno
dunque colto nel segno con
una proposta utile e attratti-
va. Il corso unoccasione
non solo per i contenuti af-
frontati, dice Moscheo. Si
tratta anche di un modo per
creare e consolidare relazio-
ni in una dimensione di soli-
dariet e aiuto reciproco. Co-
s a turno ogni partecipante
porta del materiale utile, e un
corsista degli anni passati ha
dato la sua disponibilit per
aiutare chi fa il corso base
questanno. Dopo mesi di le-
zioni insieme, non pu man-
care la pizzata conclusiva di
fine maggio, dove tutti festeg-
giano il diploma di partecipa-
zione di ciascuno. Cos si rin-
nova lo spirito del Cps, quel-
lo di creare aggregazione. Il
Cps nato nel 2004 con lo
scopo di svegliare il quartie-
re, spiega Manciero. Pian
piano siamo riusciti ad attrar-
re la partecipazione di pen-
sionati di tutta Segrate. Oggi
contiamo 240 soci grazie alle
nostre iniziative. Incontri,
corsi, eventi, ma anche la pre-
senza durante periodi critici
come agosto: il Centro Pen-
sionati rimarr aperto per ri-
trovarsi in compagnia, al ri-
paro dal caldo. Chi insegna
anche desempio: cos il Cps
ha un sito ed raggiungibile
via mail e su facebook come
Cps Segrate: www.cps.rova-
gnasco.altervista.com, cps.ro-
vagnasco@gmail.com
Debora Visconti
14
25 luglio 2012
Tempo libero
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
Come noto il passaggio pedonale quella superficie
stradale tratteggiata di bianco o giallo che serve per
far attraversare la strada al pedone in tutta sicurezza.
Meno male che ha questo scopo, aggiungiamo noi,
perch ormai su queste strisce che il pedone rischia di
pi. Cronache e statitistiche sono drammatiche in
questo senso in Italia. Un autentico bollettino di
guerra, con morti e feriti. Travolto e ucciso sulle
strisce pedonali, ulrlano giornali, radio e tv con
laggiunta magari di una fuga del pirata. Le vittime
preferite: anziani, donne e bambini. Il passaggio
pedonale sembra, purtroppo, diventato un passaggio
quasi certo per... laldil. E questo nonostante le leggi
severissime che regolano la materia. Invece prima di
tutto una questione di educazione e di civilt che si
dovrebbe imparare in famiglia, a scuola e attraverso
lesempio degli adulti. Nei paesi nordici il rispetto per
il pedone sacro: lautomobilista rallenta nei pressi
del passaggio e si ferma qualche metro prima senza
suonare e senza andare in escandescenze. Da noi
invece il pedone lo si considera un intruso, un ostacolo
imprevisto: cos lo si spaventa, gli si mette fretta, lo si
anticipa, lo si insulta, lo si sfiora addirittura con
manovre da rally. Scene surreali si verificano nei pressi
di questi passaggi: nonostante larea garantisca al
pedone lesercizio di un suo diritto, il pedone ormai
aspetta ad attraversare quando non c nessuno (!): il
pi audace alzando la mano chiede clemenza a chi sta
per sopraggiungere che, bene che vada, si fermer a
pochi centimetri da lui suscitando i rimbotti del
candidato... morituro. Scena finale (ormai classica):
dopo aver scampato il pericolo il povero pedone
ringrazia di avere avuto (per il momento) salva la vita.
A tanto siamo arrivati. Vergognamoci.
Vista dal PEP
di Beppe Maseri
Passaggio pedonale:
passaggio per laldil?
Beppe Maseri opinionista sportivo per le tv
Telelombardia e Antenna3. stato inviato del
quotidiano Il Giorno dal 1973 al 2005.
Oratorio estivo da record
quello della parrocchia S.
Stefano che si chiuso lo
scorso 13 luglio. E stato su-
perato il numero di 500
iscritti assistiti da un centi-
naio di animatori. Abbiamo
incontrato don Andrea San-
galli che delloratorio sta-
to lorganizzatore e il respon-
sabile. Lo abbiamo trovato
stanco, ma soddisfatto del ri-
sultato ottenuto. Oltre alle
tradizionali attivit ludico
sportive ci sono stati que-
stanno due importanti novi-
t: la prima stata quella del-
lintervento del circolo degli
arcieri di Novegro; la secon-
da quello della scuola circen-
se di Milano. Queste due col-
laborazioni esterne sono sta-
te molto apprezzate e sono
destinate ad essere ripetute
e valorizzate anche il pros-
simo anno.
Don Andrea ci parla poi con
particolare soddisfazione del
tema conduttore proposto
questanno dalla diocesi che
si rivelato fonte di interes-
se e di riflessione per tutti i
partecipanti. Si trattato di
25 verbi da usare come pas-
se partout, vale a dire come
chiave che possa aprire tutte
le porte. Ogni giorno una pa-
rola che esprimesse unazio-
ne da utilizzare come lega-
me di continuit, non solo
nel periodo estivo, ma nella
vita che i giovani dovranno
affrontare. Ci sono state an-
che tantissime richieste per
il pre oratorio, quello che
incomincia alle ore 8.30 per
unora e mezza dedicata pre-
valentemente allo studio.
Purtroppo, aggiunge don An-
drea, non stato possibile
soddisfarle tutte perch que-
sta attivit richiederebbe un
maggior numero di adulti di-
sponibili a seguire quasi per-
sonalmente ogni singolo gio-
vane. Da parte dei genitori
e dei nonni stato accolto al-
la grande linvito rivolto lo-
ro al momento delliscrizio-
ne di contribuire alla pulizia
dei locali, ai servizi mensa e
ai turni al bar e la loro col-
laborazione stata preziosa.
Una cinquantina di persone
si alternata in questi servi-
zi e hanno fatto fronte alla
preparazione e distribuzione
di una media giornaliera di
circa 350 pasti. Siamo stati
presenti alla serata di chiu-
sura delloratorio e possia-
mo affermare che raramen-
te abbiamo visto muoversi a
Segrate cos tanta gente.
Ora don Andrea si trova a
Castello Tesino, in Trentino,
prima con un nutrito gruppo
di giovani delle scuole me-
die, poi con un altro delle su-
periori. Non sar per lui una
vera vacanza, bens la con-
tinuazione di un servizio so-
ciale sostenuto dalla fede ne-
lambito della sua attivit pa-
storale.
E.S.
ORATORI ESTIVI Coinvolti animatori, genitori: tante iniziative e soddisfazione di tutti
Che boom a Santo Stefano
cittadella con 500 ragazzi
ROVAGNASCO Boom di iscrizioni e di partecipazione ai corsi di informatica organizzati dal CPS al Centro Civico
Il computer aggrega i nostri pensionati
La soddisfazione di Manciero e Moscheo promotori delliniziativa che, si sono accorti, svolge anche una funzione sociale
Nei due weekend centrali di luglio si svolto
allIdroscalo, nella zona Tribune, Tutti in pista
manifestazione allinsegna delleducazione stradale rivolta
ai bambini dai 6 ai 10 anni. Sono stati invitati tutti i
bambini, gratuitamente, a
una mini lezione teorica
sulla segnaletica stradale
e sul comportamento da
tenere al volante, poi via
in pista con i go-kart
elettrici (velocit
massima 5 km/h) su un
percorso studiato per
loro. Tre alla volta hanno
potuto sperimentare il brivido della pista tra curve e dossi.
Nonostante il tempo variabile e i temporali improvvisi
allattivit hanno partecipato tra i 200 e i 300 bambini. Ad
organizzare levento, per il secondo anno, lassociazione
sportiva PK Europea di Giovanni Nipoti e Fulvia Fochi,
compagni anche nella vita. Quando abbiamo cominciato,
vendendo il nostro negozio di modellismo in zona corso
Sempione ci davano per pazzi - racconta Nipoti - per noi
importante riuscire a portare la cultura della strada ai
giovani, per questo facciamo corsi nelle scuole con i
bambini a partire dai 5 anni, perch cos come studiano
storia e geografia e possono fare un percorso di educazione
stradale. Per informazioni: info@pkeuropea.org,
www.pkeuropea.org (V.C.)

IDROSCALO Hanno partecipato 200 bambini


Educazione stradale
e poi Tutti in pista
a bordo dei go-kart
Salvatore Manciero,
presidente del Centro
Pensionati Segratesi.
Sar don Paolo
Zucchetti a prendere il
posto di don Francesco
Vitari, che a settembre
lascer San Felice, dopo
15 anni, per andare a
dirigere la parrocchia
San Bernardo di
Lainate. L'annuncio
arrivato a sorpresa la
scorsa settimana durante
la messa, cui ha
partecipato anche il
sindaco Alessandrini. 45
anni, sacerdote dal
giugno 1997, don Paolo
(nella foto) svolge
attualmente il servizio di
vicariato presso la
parrocchia di San Vito al
Giambellino, a Milano.
Arrivederci don
Francesco. Lo
sostituir don
Paolo Zucchetti
A SAN FELICE
Dopo le succulente anticipa-
zioni delle scorse settimane,
sono arrivate anche le con-
ferme ed i primi nominativi:
la Fulgor cambia radical-
mente faccia e si candida a
essere una delle sorprese del-
la prossima stagione. La pri-
ma novit riguarda la pan-
china: il precedente tecnico
Ghilardi verr sostituito da
Ivan Tommasello (nella fo-
to), 39 anni, calciatore mol-
to conosciuto e stimato nel-
lambiente sportivo di Segra-
te. Si tratta infatti di un atle-
ta storico del calcio locale,
che ha militato in tutte le
compagini cittadine - Segra-
tese, Fulgor, Ac Segrate e poi
Polisportiva (nella foto, il
neo allenatore con la maglia
della societ del presidente
Poli) - e in altre importanti
squadre dei dintorni (come
ad esempio il Cernusco).
Tommasello, a sua discrezio-
ne, avr anche la facolt di
giocare. Ma avr soprattut-
to il compito di guidare la
squadra e prendere tutte le
necessarie decisioni. Un al-
tro particolare molto impor-
tante riguarda i giocatori che
seguiranno Tommasello in
questa nuova avventura, tra
cui ci saranno molti elemen-
ti di esperienza ed ex-calcia-
tori della Polisportiva, come
Scopa e Petrillo. Gli atleti
della precedente rosa che
verranno confermati saran-
no meno di una decina, tra
cui Auletta, Bronzoni, Bar-
zaghi, Di Stefano, Regazzet-
ti, Vergari, Rossi e Venezia-
no. La maggior parte dei gio-
catori saranno segratesi au-
tentici, mantenendo cos la
forte connotazione. Il grup-
po si sta formando, lidea
quella di arrivare ad un nu-
mero totale di circa 23 gioca-
tori - spiega il presidente
Mario Brunelli - avremo una
squadra dalle grandissime
potenzialit, quindi dobbia-
mo assolutamente puntare
alla promozione diretta in
Seconda categoria, cercan-
do di evitare i play-off, che
ultimamente ci hanno regala-
to solo delusioni. Non fare-
mo la Coppa Lombardia per-
ch inizia troppo presto e
perch vogliamo concentrar-
ci sulla preparazione del
campionato. Se non ce la
facciamo questa volta non ci
riusciremo pi. La diri-
genza ancora in fase di de-
finizione, mentre quello che
sar il gruppo definitivo del-
la squadra si raduner a fine
agosto, intorno al 27. La Ful-
gor che sta nascendo sembra
una squadra di primissimo
livello.
G.L.
Lottimo campionato dispu-
tato dalla Polisportiva Citt
di Segrate, andata ben oltre
lobiettivo salvezza allesor-
dio in Prima categoria, ha
avuto un protagonista asso-
luto, che ha saputo concretiz-
zare il bel gioco creato dalla
squadra: Marco Sircana, gio-
vane candidato per un futuro
di primissimo livello nel
mondo del pallone. Nato a
Segrate, classe 94 (18 anni
appena compiuti), questo ra-
gazzo prodigio - attaccante
esterno dotato di grande velo-
cit, tecnica e sorprendente
facilit di dribbling e finaliz-
zazione - ha realizzato da so-
lo la met delle reti messe a
segno da tutta la squadra (20
su 39 totali). Durante la ses-
sione di calciomercato ha
ricevuto proposte da squadre
importanti della zona, come
Tritium (Lega Pro) e Giana
(Eccellenza), ma ha deciso di
rimanere un altro anno a Se-
grate.
Marco, quando hai iniziato
a giocare a calcio?
In realt ho cominciato ab-
bastanza tardi, a 11 anni, an-
che perch prima mi piaceva
giocare a tennis. Sono quindi
entrato a far parte dellAcca-
demia Segrate, che a seguito
della fusione diventata poi
lattuale Polisportiva. Sono
arrivato nellattuale gruppo
lanno scorso, passando di-
rettamente dagli Allievi alla
Prima Squadra.
stata una stagione ecce-
zionale per te, ti aspettavi
di segnare cos tanto alla
tua prima stagione in Pri-
ma Categoria?
vero, stato un anno stu-
pendo per me. Mi aspettavo
di poter fare bene perch cre-
devo nelle mie possibilit, ma
onestamente non pensavo di
riuscire a segnare subito cos
tanti gol. Sono davvero felice
per come andata la stagione,
sia per me che per la squa-
dra.
Che rapporto hai con i tuoi
compagni di squadra e con
Mister Alberto Omini?
Davvero stupendo. La Poli-
sportiva come una grande
famiglia, fatta di bravissime
persone. Lo spogliatoio
molto unito, mi trovo benissi-
mo con tutti i miei compagni.
Il mister davvero molto pre-
parato, mi ha aiutato tantissi-
mo sia a livello personale che
tattico, dandomi sempre con-
sigli preziosi e contribuendo
alla mia crescita. Il fatto di
stare in un ambiente come
questo stato uno dei motivi
per cui ho deciso di rimanere
qui per un altro anno.
Ecco appunto, avevi tante
proposte da grosse societ,
ma hai deciso di rimanere
a Segrate.
Il fatto di far parte di in una
grande famiglia come la Po-
lisportiva stata una delle ra-
gioni fondamentali che mi
hanno convinto a rimanere
ancora qui. E poi certamente
anche la questione dello stu-
dio. Voglio finire la scuola (lo
attende, il prossimo anno, la
maturit scientifica al Ma-
chiavelli) e se fossi andato
in societ come Giana o Tri-
tium avrei dovuto allenarmi
al pomeriggio e di sabato,
avendo cos poco tempo per
studiare. ASegrate mi alleno
alla sera e quindi riesco a por-
tare avanti insieme calcio e
scuola. Ci ho pensato molto,
erano delle occasioni allettan-
ti, ma ho preferito prendere
questa decisione e sono con-
vinto che sia quella giusta. Se
come spero sapr riconfer-
marmi, sono sicuro che capi-
teranno altre opportunit nel
futuro.
Qual il tuo obiettivo per
la prossima stagione? Dove
potete arrivare?
Voglio riconfermarmi e cer-
care di ripetermi come nume-
ro di gol; far di tutto per po-
ter migliorare. Sono molto fi-
ducioso per
quanto ri-
guarda i ri-
sultati che
possiamo
raggiun-
gere: il
gruppo
quello
del giro-
ne di ri-
t o r n o ,
q u i n d i
molto forte e coeso, a cui ver-
ranno aggiunti alcuni elemen-
ti di valore ed esperienza. Co-
me obiettivo minimo abbia-
mo quello di arrivare ai play-
off, ma io sono convinto che
si possa fare anche meglio,
magari puntando alla promo-
zione.
Unultima curiosit, a qua-
le giocatore famoso ti ispi-
ri o ti senti di assomigliare?
A me sempre piaciuto
Marco Borriello, anche se ha
un modo di giocare molto di-
verso rispetto al mio. Io so-
no milanista e come modo di
giocare mi ispiro parecchio a
Pato. Come lui, anche a me
piace molto partire dalla fa-
scia (soprattutto da quella si-
nistra) ed accentrarmi per an-
dare al tiro o per cercare lo
scambio con i compagni. E
giocando insieme ad un at-
taccante centrale forte come
Vavassori, sento di poter ren-
dere al meglio.
Giacomo Lorenzoni
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it
redazione
pubblicit
amministrazione
15
25 luglio 2012
Sport
IL PERSONAGGIO Alla scoperta dellattaccante Marco Sircana, gioiello e bomber del Segrate invano inseguito da molte squadre
Resto per affetto e per migliorarmi
Con allenatore e compagni c sintonia, la squadra forte e puntiamo in alto. Per me ci saranno altre occasioni in futuro
CALCIO/3ATommasello sostituisce Ghilardi
Fulgor, squadra solida
e nuovo tecnico
Per la promozione
Anche se tecnicamente non
stato ancora comunicato
formalmente alla societ
(questione di ore) e per il
momento risulta solo negli
atti nel bollettino della Fe-
derazione, la fusione, me-
glio. lincorporazione,
come tecnicamente si chia-
ma, del Millennium di Cer-
nusco sul Naviglio nella
Gamma basket di Segrate
ufficiale. Ce lha conferma-
to con legittima soddisfa-
zione Roberto Biraghi, pre-
sidente della Gamma. Sul
bollettino della Federazio-
ne la pratica risulta chiusa
quindi non dovrebbero es-
serci sorprese. Si tratta di
aspettare che si concluda
liter delle formalit buro-
cratiche. Lincorporazio-
ne, a differenza della fusio-
ne, ha costi diversi di tesse-
ramento. Nel caso di fusio-
ne, infatti, la socie-
t acquirente do-
vrebbe riconosce-
re alla societ ac-
quistata il costo
del tesseramento
degli atleti impor-
tati secondo dei
parametri stabiliti
dalla Federazione.
Nel caso di incorporazione
invece i costi sono netta-
mente inferiori, se non ine-
sistenti. Biraghi soddisfat-
to dellincorporazione per
tre motivi: perch si sal-
vata una societ e una squa-
dra, il Millennium, appunto
che rischiava di morire e
che invece continuer a vi-
vere nella Gamma e che i
suoi vecchi tifosi po-
tranno continuare a seguire
spostandosi a Segrate visto
che la squadra, per lasciar
posto allaltra equipe di
Cernusco, la Libertas, era
costretta ad andare a gioca-
re a Busnago o a Vignate
(Continuer il loro abitua-
le disagio, senza per ag-
giungerne altri: le distanze
sono state rispettate);
nascer una squadra pi
competitiva; la Gamma po-
tr continuare a dare visibi-
lit al suo fiorente settore
giovanile che conta su 100
ragazzi suddivisi in 5 squa-
dre. Nel frattempo la Gam-
ma (perch cos continuer
a chiamarsi la societ allar-
gata senza alcun riferimen-
to al marchio cernuschese)
al lavoro per definire gli
organici societari tra i qua-
li entreranno a far parte al-
cuni ex dirigenti del Millen-
nium (Una collabo-
razione giusta e dove-
rosa, osserva Bira-
ghi) e per impostare la
nuova stagione agoni-
stica che la vedr im-
pegnata in serie D. La
prima squadra, che sar for-
mata dal meglio del meglio
delle due squadre (tre-quat-
tro saranno gli atleti prove-
nienti dal Millennium) e
che stata ancora affidata
a Michele Colombi, comin-
cer la preparazione nellul-
tima settimana di agosto in
vista della prima uscita uf-
ficiale che avverr il 10 set-
tembre al tradizionale tor-
BASKET Ufficiale lincorporazione del Millennium di Cernusco: ora si stanno definendo i nuovi assetti societari e la rosa
Nuova Gamma, che entusiasmo
La grande soddisfazione del presidente Biraghi - Coach Colombi al lavoro per dare un volto alla squadra
neo di Segrate. Il campio-
nato inizier ad ottobre. Co-
ach Colombi, entusiasta
delloperazione (per poter-
la gestire ha rinunciato ad
allettanti proposte arrivate-
gli da categorie superiori)
non vede lora di mettersi
al lavoro. Il suo primo pro-
blema da risolvere con
laiuto del suo vice Fabio
Marconi, sar quello di
amalgamare i due gruppi di
giocatori (Millennium e
Gamma, appunto). Ad av-
vantaggiarsene sar la qua-
lit del roster ripete il co-
ach - anche se sicuramente
dovremo cambiare il nostro
modo di fare basket rispet-
to allanno scorso: con
quellorganico avevamo
raggiunto un bel equilibrio,
questanno invece dovremo
andare pi di corsa.
Le idee sono chiare. Lentu-
siasmo non manca. Che la
bella avventura inizi.
B.M.
IL MODELLO? M ISPIRO A... PATO
Sono milanista e come modo di giocare
mi ispiro parecchio a Pato. Come lui,
anche a me piace molto partire dalla
fascia (soprattutto da quella sinistra) ed
accentrarmi per andare al tiro o per
cercare lo scambio con i compagni.
Marco Sircana,18 anni, esulta
dopo uno dei 20 gol realizzati
questanno con la Polisportiva.
16
redazione@segrateoggi.it
tel/fax 02.2139372
via Cellini 5
www.segrateoggi.it 25 luglio 2012
redazione
pubblicit
amministrazione
Dopo tanta gavetta nelle serie
minori e aver frequentato una
scuola di alto livello (Gian
Paolo Montali), Massimo Ec-
cheli, 46 anni, aveva final-
mente con il suo Segrate una
A2 da aggredire con fondate
ambizioni di puntare al salto
di categoria. Invece Inve-
ce, come noto, non solo non
rimasto dovera, ma stato
addirittura retrocesso in B2
per cause superiori. Perch
non cerano pi le possibilit
di frequentare la categoria di
appartenenza, ma soprattutto
perch cera il rischio, con la
grave crisi economia che con
effetto domino travolge tutti i
settori, che la societ scom-
parisse. Comprensibile la
grande delusione dei tifosi
(per fortuna dichiaratisi fede-
li fino agli... inferi), ma la re-
alt purtroppo questa. E al-
lora, come dice sempre il vec-
chio Trapattoni piutost che
nient l mei piutos. Com-
prensibile anche la delusione
di Massimo Eccheli, uomo
pratico e saggio, insegnante
di educazione fisica impegna-
to in strutture per il recupero
di ragazzi con deficit mentale,
che la serie Alaveva cullata
per anni e che improvvisa-
mente gli era stata offerta per
sostituire il dimissionario Da-
niele Ricci sfiorando la pro-
mozione ai playoff. La serie
A- dice mi era piombata ad-
dosso quasi come un regalo
quando meno me laspettavo.
Stavo cullando un sogno
Pazienza. Mi spiace ripartire
da una categoria inferiore, ma
questa la vita. Daltra parte
non si poteva fare diversa-
mente. O si ripartiva ridimen-
sionati in questo modo o si
chiudeva. Sul cuore e sulle
ambizioni ha vinto la ragio-
ne. Eccheli condivide in tut-
to e per tutto le scelte della so-
ciet. Daltra parte osser-
va la pallavolo doveva dar-
si una ridimensionata e non
solo a causa della crisi. Per il
movimento si tratta di un ri-
torno al passato, agli anni 70-
80 quando il professionismo
in serie Ase lo potevano per-
mettere pochi club. Tutto il re-
sto era passione, dopolavoro.
Lesplosione del movimento
negli anni 90 e lelefantismo
in cui sera cacciato non era
pi compatibile con la realt.
Non aveva pi senso. E infat-
ti siamo alla resa dei conti di
cui paghiamo le conseguen-
ze. In questa realt Segrate ha
fatto una scelta conservativa
che penso sar seguita da altri
club. La societ s dimostra-
ta sensibile e responsabile. Ha
fatto una scelta pioneristica.
Per fare una scelta di questo
tipo ha spaccato un muro: ha
detto no ai mercenari. Per-
ch la chiama scelta conser-
vativa? Perch una scelta
di salvezza che ha buone pro-
spettive future. La societ
stata di un realismo incredi-
bile: s guardata in casa e ha
constatato che ha una base
giovanile che ha ottenuto ri-
sultati importanti, lultimo
stato la promozione in B2 del-
lUnder 18, la mia squadra
prima di sostituire Ricci, che
ho potuto seguire con grande
soddisfazione nelle fasi fina-
li del campionato. Fare altre
scelte significava mettere tut-
to a repentaglio, perdere un
patrimonio che tra qualche an-
no potr dare altre grandi sod-
disfazioni a Segrate. Insom-
ma significa investire sui gio-
vani. E con quali prospettive
per limmediato? Quando si
investe sui giovani anche se
di talento bisogna avere pa-
zienza perch non sempre un
frutto matura quando voglia-
mo noi. C chi ci riesce pri-
ma, chi dopo. Ma se ci credi
bisogna insistere. Per quanto
riguarda limmediato, col ma-
teriale a disposizione possia-
mo ragionevolmente puntare,
sulla carta, ad un campionato
di medio-alta classifica, che
potrebbe anche regalare del-
le belle sorprese. Questo sul-
la carta. Perch a volte il par-
quet pu dire altre cose. Io ci
credo, ma bisogna crederci
tutti con lo stesso entusia-
smo. Allora la base della
squadra buona Pi che
buona, anche perch si tratta
di una squadra di nostra pro-
duzione: sono tutti Under 20,
c perfino qualche Under 17.
Intanto tornano alla base Mag-
gi e Masciadri, reduci da espe-
rienze in B-2, poi c Preti,
senza dimenticare Riccardo
Sbertoli, di appena 14, ragaz-
zo intelligente, un talento na-
turale con un grande futuro
davanti se continuer ad ave-
re la voglia di imparare e di
migliorare dimostrate finora.
Oltretutto dotato di una lea-
dership naturale che conqui-
sta tutti. Con lui Tascaro, che
partir come palleggiatore ti-
tolare, dovr stare molto at-
tento. Poi avremo la fortuna
di contare ancora sullo storico
capitano, Max Russo, espe-
rienza da vendere, che aiuter
la squadra a crescere in tutti i
sensi trasmettendole la sua
mentalit vincente. Ci cono-
sciamo da anni e con lui ho
un feeling particolare. Ci ca-
piamo con uno sguardo. Pen-
si che quando arrivai in prima
squadra per sostituire Ricci,
lui, il capitano, mi invi subi-
to un sms dicendomi a tua
disposizione anche per la tri-
buna. Ha uno spessore uma-
no e professionale incredibi-
le. Questanno verr a darmi
una mano anche in palestra.
Aproposito di Ricci, con qua-
le stato danimo accett di so-
stituirlo? Mai stato cos se-
reno e tranquillo anche per-
ch in quella situazione avevo
poco da perdere. E poi senti-
vo la societ compatta al mio
fianco. E in quelle situazioni si
rende al massimo. Adesso si
riparte con gli stessi presup-
posti. Diceva Pavese che la
vita bella perch bello rico-
minciare ad ogni istante della
stessa vita. Una curiosit:
quanto e come stato impor-
tante per lei Montali, che con
Velasco stato un guru della
pallavolo italiana? Conside-
ro Montali, con il quale ho la-
vorato circa dieci anni fa
quando era alla Sisley Mila-
no, il mio grande maestro. Io
lo adoravo. Da lui ho appre-
so la gestione del gruppo e
dello staff. Era un po come
Mourinho nel calcio: non era
molto simpatico nellambien-
te, ma ci sapeva fare come po-
chi. Velasco lho frequentato
per dei corsi di aggiornamen-
to. Era diverso da Montali.
Era pacato, riflessivo, convin-
cente, sapeva dare motivazio-
ni grazie alla sua grande cul-
tura. Peccato che entrambi si
siano un po persi.
B.M.
LINTERVISTA Alla scoperta di Massimo Eccheli, tecnico-rivelazione del Segrate che condivide le dolorose scelte della societ
Questo volley deve ridimensionarsi
Una stortura il professionismo dilagante, troppi mercenari: a certi livelli deve tornare ad essere passione e... dopolavoro
Sport
Massimo Eccheli, 46 anni,
in panchina a colloquio
con i suoi giocatori.

Interessi correlati