Sei sulla pagina 1di 36

Quindicinale

Anno XXXVI
17.09.2014
Numero
637
PERIODICO DI ATTUALIT DEI COMUNI DI ALANO DI PIAVE, QUERO VAS, SEGUSINO
http://digilander.libero.it/tornado
Tassa pagata/Taxe Perue/Ordinario Autorizzazione Tribunale BL n. 8 del 18/11/80 Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in A. P. - D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art.1, comma 1, DCB BL
Chiuso in redazione il 08.09.2014
Con il Reset torna a Fener la musica di qualit - pag. 1-2-3
La Sagra della Zucca di Caorera - pag. 5
Salutiamo don Stefano - pag. 6/7
La 4
a
edizione del Giro delle Fontane - pag. 8/9
Ciao, Lino! - pag. 21
AL MOLIN
ALANO DI PIAVE
PIAZZA DEI MARTIRI, 13 - TEL. 0439.779129
Per rinnovare la tua casa
TODOVERTO S.N.C.
di Todoverto Paolo & C.
imbiancature interni - esterni
termocappotti - spatolati
ALANO DI PIAVE Via Caduti e Dispersi in Russia
Tel. 0439.779208 - Cell. 348.7346084
IL TORNADO Sede: Via J. Kennedy - 32031 FENER (Belluno). DIRETTORE RESPONSABILE: Mauro Mazzocco. REDATTORI: Sandro Curto, Silvio Forcellini. COLLABORATORI:
Alessandro Bagatella, Francesco Dal Canton, Ivan Dal To, Gianni De Girardi, Antonio Deon, Foto Comaron, Fotocolor Resegati, Silverio Frassetto, Ermanno Geronazzo, Cristiano
Mazzoni, Sergio Melchiori, Antonio Spada, Andrea Tolaini.
ABBONAMENTI: ITALIA Abbonamento annuale (18 numeri) 20,00 ESTERO Abbonamento annuale (18 numeri) 50,00.
LABBONAMENTO PU ESSERE SOTTOSCRITTO O RINNOVATO NEI SEGUENTI MODI: 1- versando la quota sul c/c postale n. 10153328 intestato alla PRO LOCO di FENER;
2- pagando direttamente ad uno dei nostri seguenti recapiti: NEGOZIO DA MILIO - Alano; GELATERIA DUE VALLI - Fener - BAR JOLE - Fener; MAURO MAZZOCCO - Quero;
ALESSANDRO BAGATELLA - Quero; BAR PIAVE Carpen - LOCANDA SOLAGNA - Vas; ANTONIO DEON - Vas; BAR BOLLICINE - Scalon; BAZAR di A. Verri - Segusino.
RISTORANTE - PIZZERIA
SPECIALIT PESCE
- CHIUSO IL MARTED -
Per ulteriori informazioni Tel. 347 6631699
Abbigliamento: Running, caccia, trekking, completi sci e accessori
ABBIGLIAMENTO BIMBO/A
MARCHI: SAUCONY - NICO - AST - GREAT ESCAPES - KARPOS
MARCHI CACCIA: CBC - UNIVERS
DAL MARTED AL SABATO 9.00-12.30/16.00-19.00
CHIUSO IL LUNED
Jger sport
Statale Feltrina, 25
Quero (BL)
TERMOI DRAUL I CA
GI E RRE
di Gallina E. & Rizzotto P. snc
Edoardo cell. 335.5958833 Paolo cell. 347.7091740
32031 ALANO DI PIAVE (BL) - Via Antonio Nani, 14
E-mail: termoidraulica.gierre@virgilio.it
Bolli auto e moto
Pagamenti imposte con F24
Ricariche telefoniche
Cambio pile ad auricolari
orologi e telecomandi
NOVIT
1











Quindicinale
Anno XXXVI

17.09.2014
Numero
637

Il Tornado
PERIODICO DI ATTUALIT DEI COMUNI DI ALANO DI PIAVE, QUERO, VAS, SEGUSINO

In questo numero
Con il Reset
torna a Fener
la musica di
Editrice Pro Loco Fener
In questo numero
Con il Reset torna a Fener
la musica di qualit
A pagina 2-3 articolo e foto di Silvio Forcellini
2
Al Parco del Piave una bellissima festa per grandi e piccini
Con il Reset torna a Fener la musica di qualit
articolo e foto di Silvio Forcellini
Il glorioso Music Festival, di scena a Fe-
ner per circa ventanni, ha sempre avuto la
capacit di anticipare tendenze musicali e
scoprire artisti che, negli anni a venire, sa-
rebbero andati per la maggiore, basta scor-
rere il lungo elenco dei gruppi che hanno
calcato il palco del Parco del Piave. Il RE-
SET, che ne ha raccolto il testimone dieci
anni dopo, ha decisamente intrapreso la
stessa strada virtuosa: chiamare (anche
per motivi di budget) artisti non ancora co-
nosciutissimi, ma sicuramente destinati a
sfondare. Ledizione 2014, in particolare,
ha registrato un sensibile salto di qualit
rispetto alle tre precedenti edizioni di ne-
cessario rodaggio. Musica di vario gene-
re, ma sempre di alto livello. Sul palco fe-
nerese, dal 28 al 30 agosto, si sono avvi-
cendati il dj berlinese ANSTAM (elettronica
/ broken beat / intelligent dance music /
dubstep), ALTRE DI B (rock / indie), NI-
TRO (rap), FRANK SENT US (rock / elet-
tronica / audiovisual live show), SISYPHOS
(reggae / dub / elettronica), EUSEBIO
MARTINELLI & GIPSY ABARTH ORKE-
STAR (folk / balcanica) e LO STATO SO-
CIALE (rock / indie / elettropop). In partico-
lare, Nitro e Lo Stato Sociale hanno richia-
mato una folla di fedelissimi, che cono-
scevano a memoria ogni singolo brano,
mentre Eusebio Martinelli con la sua Gipsy
Abarth Orkestar ha fatto ballare praticamente tutti al ritmo della sempre coinvolgente musica balcanica. Sono nomi che ai pi
diranno poco o nulla, ma voglio solo ricordare, come esempio, che il singolo Ceravamo tanto sbagliati de Lo Stato Sociale,
pubblicato in esclusiva su iTunes lo scorso 14 aprile, si subito posizionato al primo posto della classifica dei pi venduti sulla
piattaforma, davanti nientemeno che ad Happy di Pharrell Williams, e scusate se poco Daltronde, anche i Subsonica o i
Casino Royale erano poco conosciuti quando hanno suonato a Fener, e poi


Gi aver messo in piedi un cast del genere rende onore ai ragazzi di Libero Pensiero, ma i complimenti vanno loro rivolti per
lintera manifestazione, che ha richiesto un impegno non da poco (anche in termini di richiesta dei necessari permessi), ma che
ha riscosso lunanime consenso dei moltissimi presenti, grazie soprattutto ad unorganizzazione curata fin nei minimi dettagli.
Bisogna riconoscere che gli ingredienti giusti cerano tutti: musica di qualit per i diversi palati, spettacoli e animazioni per i
bambini, buona birra (anche rossa e a caduta), cucina e pizzeria sempre in funzione, chioschi dislocati nei vari punti del parco
(tra cui il celeberrimo chiosco dellamore), una quindicina di bancarelle (pi gli stand di Emergency e Amnesty International),
mercatino bio a Km. 0, laboratori di sostenibilit, parcheggi adeguati, bus-navetta che collegava Fener con i paesi limitrofi, staff
efficiente, simpatico ed affiatato In pi - novit molto apprezzata di questa quarta edizione - larea relax allestita con tanto di
sdrai e chiosco dedicato lungo la riva del Piave, una vera e propria oasi di tranquillit, ideale per ritemprarsi prima di rituffarsi
nella festa vera e propria.

Bellissimo poi il pomeriggio dedicato ai bambini che, tradizionalmente, chiude il Reset. Il Parco del Piave - location ideale
anche (se non soprattutto) per questo genere di intrattenimento - stato letteralmente invaso da grandi e piccini, che hanno po-
tuto assistere alle esilaranti esibizioni de GLI IDRAULICI DEL SUONO, I SERENISSIMI GIULLARI e WANDA CIRCUS. La
mattinata della domenica, invece, stata occupata dalla camminata dalla piazza di Alano al parco di Fener che ha toccato, lun-
go il percorso, alcuni punti suggestivi quanto sconosciuti del nostro Comune spiegati con competenza - dal punto di vista stori-
CRONACA
3
co, artistico, naturalistico - da valenti ciceroni locali. Anche in questo caso uniniziativa molto partecipata, collegata al Reset e
che faceva parte di Fuori Luogo, allinterno a sua volta del progetto di cittadinanza attiva Come sassi nellacqua.
Uno sforzo organizzativo notevole, come detto, che stato premiato - oltre che dal numero dei partecipanti - anche dal tempo,
quasi sempre inclemente durante questa strana estate ma che nel corso del Reset - salvo che nella serata del sabato, in cui
caduta qualche goccia - ci ha risparmiato fortunatamente i consueti acquazzoni. Sarebbe stato davvero un peccato se il mal-
tempo avesse mandato allaria questo ben di dio proposto da Libero Pensiero. Associazione che - assieme alla Pro Loco di
Fener e al G.S.Alano - era stata in prima fila anche in occasione del recente School Festival. Proprio per questo, il Comitato
Genitori dellIstituto Comprensivo di Quero (cui andavano tutti i fondi raccolti durante lo School Festival) si impegnato - come
gesto di gratitudine - nella pulizia del parco allindomani di ogni serata musicale del Reset, sollevando cos gli organizzatori da
una incombenza mica da ridere: un bellesempio di collaborazione.

Per concludere, ancora lodi lodi lodi a tutti i ragazzi di LIBERO PENSIERO (e poi dicono che i giovani non si impegnano!):
continuate cos e LUNGA VITA AL RESET !!!

Per chi fosse interessato, le foto della contro copertina, quelle a corredo di questo articolo e molte altre che ho scattato duran-
te il Reset 2014 (circa 230) sono visibili sulla mia pagina Facebook.

Silvio Forcellini
CRONACA
4
4 Passi in Amicizia Premio Fedelt alla Montagna
a cura di Alberto Coppe
Malga Paoda ha ospitato questanno la 4 Passi in Amicizia con il Premio Fedelt alla Montagna. La benemerenza con-
cessa dalla Comunit Montana Feltrina per il tramite dei Comuni di Alano di Piave, Quero Vas e Seren del Grappa,
giunta questanno alla sua 15
a
edizione, stata concessa a Ferruccio Fantinel (alla memoria) per il Comune di Seren
del Grappa, al Gruppo Alpini Valderoa per il Comune di Alano di Piave e a Monica Miuzzi per il Comune di Quero Vas.
La bella giornata ha fatto da cornice ad una impeccabile organizzazione messa a puntino dal mondo del volontariato di
Quero Vas. Nel particolare la Pro Loco di Quero si preoccupata del men: antipasto con formaggi di malga e salumi
freschi, primo piatto gnocchi al rag, secondo piatto spezzatino con polenta, caff e bibite; gli Alpini del Gruppo Monte
Cornella hanno pensato alla logistica: capannone, panche e tavoli, allestimento cucina; la Protezione Civile di Quero
ha collaborato per salvaguardare lincolumit pubblica nel trasporto in montagna degli anziani e allorganizzazione dei
parcheggi sia in malga che in localit Cilladon; agli agricoltori locali spettato il compito del trasporto in malga con trat-
tori muniti di rimorchi per quanti lo volessero; alle Farine Fossili limpianto musicale e di microfonia. Insomma tutto fi-
lato liscio grazie ad un preparato e ben organizzato progetto di accoglienza in malga. Un grazie alla famiglia Miuzzi,
che gestisce malga Paoda, per laccoglienza e laiuto concesso.
La cronaca della giornata presto fatta: i volontari erano gi in vetta alle 6.30, alle 9.00 tutto era pronto per accogliere
le 350 persone che sono arrivate in malga. Don Stefano ha celebrato la messa ben cantata dal Coro Stramare. Poi il ri-
to delle premiazioni ben orchestrato da Alberto Coppe per conto della CMF, dal sindaco di Alano Serenella Bogana,
dal sindaco di Seren del Grappa Dario Scopel e dallassessore allagricoltura di Quero Vas Cristina Dalla Rosa che so-
stituiva il sindaco. Alla fine il pranzo in malga ben preparato dai volontari della Pro Loco, alla cui distribuzione hanno
collaborato i volontari dei sodalizi presenti; poi la consegna del ricordo a tutti i partecipanti ed un arrivederci al prossi-
mo anno sulle montagne di Alano di Piave.
Ecco una breve sintesi delle motivazioni relative alle tre benemerenze:
Gruppo Alpini Valderoa per il Comune di Alano di Piave: per lattivit di volontariato svolta in tanti anni, in particolar
modo nella cura del territorio montano, messa in atto dalle molteplici attivit rivolte al ripristino dei sentieri alpestri, delle
pozze per labbeveraggio della fauna alpina, dello sfalcio dellerba in altura, e per mantenere viva nel tempo la memo-
ria per ci che le nostre montagne hanno rappresentato nel periodo bellico, in vista anche delle manifestazioni del cen-
tenario della Grande Guerra.
Ferruccio Fantinel (alla memoria) per il Comune di Seren del Grappa: fondatore e membro attivo del Consorzio della
Tutela del Castagno si adoperato per il recupero delle culture e delle tradizioni di un tempo con sementi, frutti, piante,
ecc. Fu tra i promotori del Consorzio per la costruzione della Strada del Monte Tomatico, tanto utile agli abitanti del
paese, nella realizzazione della quale si impegn anche prestando la manodopera. Sempre molto legato al Suo paese
dorigine ed al nostro comune di Seren del Grappa sempre stato pronto e disponibile per le attivit di volontariato.
Monica Miuzzi per il Comune di Quero Vas: Monica Miuzzi nasce a Feltre il 14 luglio 1974, figlia di Luigi e Domenica
Miuzzi. Condivide la fanciullezza con le sorelle Chiara e Tiziana. La passione per lattivit agricola, Monica, lha avuta
fin da piccola quando aiutava mamma Domenica nellattivit dellallevamento delle mucche presso la stalla di famiglia
situata in via del Fagher a Quero Vas. Nel 1996 lazienda agricola Miuzzi acquista un caseggiato agricolo con un vasto
appezzamento di terreno a Cilladon, un piccolo borgo alpino situato a 700 msl, sopra labitato di Quero. Qui Monica in-
traprende a 22 anni lattivit di imprenditore agricolo aiutata fin da subito da pap Luigi e mamma Domenica che non la
lasceranno mai sola in questo faticoso cammino. Qui Monica si impegna nellallevamento di capre, pecore ed asini;
aderisce al Consorzio del fagiolo i.g.p. di Lamon, avviando una ricca produzione di fagioli. Nel 1998 lazienda si amplia,
grazie ad un moderno caseificio inizia la produzione di formaggio tipico bellunese, casatella, ricotta e burro. Nellestate
del 2006, tramite apposito bando regionale, Monica diventa gestore di malga Paoda, appena ristrutturata da Veneto
Agricoltura in collaborazione con il Comune di Quero. Tanta strada stata percorsa da quel lontano giugno 2006. Oggi
la struttura ha la capacit di monticare circa 40 vacche, con una produzione giornaliera di circa 2 quintali e mezzo di
latte (250 litri al giorno). Nel 2012 Monica avvia in malga lattivit agrituristica con una notevole offerta di formaggi, ri-
cotta e burro ed una interessante offerta culinaria a base di prodotti tipici locali. La struttura di Malga Paoda oggi un
fiore allocchiello della montagna querese, un esempio di come ingegno ed impegno possono trasformare un vecchio
rudere in una moderna azienda agricola dove il duro lavoro del malghese pu ancora oggi, in questo mondo moderno
e continuamente in crisi, rappresentare una opportunit di lavoro
e di soddisfazione. Monica ha saputo far tesoro di tutto questo e
rappresenta oggi, per il nostro territorio, una testimonianza di ve-
ra capacit di imprenditoria giovanile.
Foto di Settimo Rizzotto
CRONACA
5
G
r
a

c
a
S
M
A
A
-
S
ta
m
p
a
D
B
S
R
a
s
a
i -
w
w
w
.tip
o
g
r
a

a
d
b
s
.it-
9
.1
4
Domenica, in piazza e lungo le vie del paese ci sar un percorso gastronomico con degustazione
di piatti tipici quali dolci, gelato, pane a base di Zucca. Artigiani con dimostrazioni degli antichi mestieri
Savino Berton
LAVORI EDILI
Via Bertoni, 4 - CAORERA Vas (BL) - Tel. e Fax 0439.789041
Cell. Savino 338.6375396 - Cell. Juri 335.1859250
Visitate il Museo del Piave Vincenzo Colognese della Prima Guerra Mondiale 1914-1918 dove sono operative 5 postazioni di volo simulato multimediale
COMUNIT
MONTANA FELTRINA
PROVINCIA
DI BELLUNO
PRO LOCO
CAORERA
MUSEO DEL PIAVE
Vincenzo Colognese
Consorzio Tutela
Zucca Santa Bellunese
CAORERA - BELLUNO - DOLOMITI
ZUCCA SANTA BELLUNESE ISCRITTA ALLELENCO NAZIONALE
PRODOTTI AGROALIMENTARI TRADIZIONALI
DOLOMITI MATERASSI di Valter Maso
Via Camp Lonc, 7 - Villapaiera, 32032 Feltre (BL)
Tel. 0439.2929 - Fax 0439.81298
commerciale@dolomitimaterassi.com
info@dolomitimaterassi.com
www.dolomitimaterassi.com
QUESTA ASSOCIAZIONE PRO LOCO HA BENEFICIATO
DI UN CONTRIBUTO DEL CONSORZIO DEI COMUNI
DEL BACINO IMBRIFERO MONTANO DEL PIAVE
APPARTENENTI ALLA PROVINCIA DI BELLUNO
Venerd 3 ottobre 2014
Ore 18.00 Apertura stand gastronomico: sar proposto
IL PIATTO DEL RE vincitore del concorso di
cucina 2009 dello chef Paolo Berra
della Locanda Curto di Quero
Ore 19.00 PRESENTAZIONE PIATTI ALLA
ZUCCA PER CONCORSO DI CUCINA
STRADA DEI FORMAGGI
E DEI SAPORI DELLE DOLOMITI BELLUNESI
Ore 20.30 Serata danzante con
IL MULINO DEL PO
Sabato 4 ottobre 2014
Ore 10.00 Apertura Mostra Artigianato
ed Esposizione Zucche
Ore 12.00 Apertura stand gastronomico
con specialit alla zucca
Ore 17.30 APERTURA SAGRA DELLA ZUCCA
con la BANDA MUSICALE DI LENTIAI
Ore 19.00 Cena a base di Zucca e spiedo gigante
Ore 21.30 Serata danzante con
EMANUELA ANGELS
Domenica 5 ottobre 2014
Ore 8.00 Esposizione ed apertura
MOSTRA DELLA ZUCCA E DELLARTIGIANATO
ARTISTICO, ATTREZZATURE DA GIARDINAGGIO
APERTURA STANDS NELLE VIE DEL PAESE
CON SPECIALIT ALLA ZUCCA
Ore 10.00 Santa Messa, accompagnata dal CORO
Ore 10.30 Lungo le vie del paese gli Antichi Mestieri
con il gruppo TIVERON ed intrattenimento
con le sarmoniche dei FEDELISSIMI
Ore 11.00 Inaugurazione strada dedicata a
VINCENZO COLOGNESE, fondatore del
Museo del Piave di Caorera. Inaugurazione
trattore depoca. Presentazione scultura.
Ore 12.00 Pranzo con specialit a base di Zucca e
spiedo gigante. In piazza e presso lo stand
degli Alpini, degustazioni
Ore 15.00 Esibizione degli artisti di strada con
SPETTACOLI DI ABILIT ED ACROBAZIE
Ore 16.30 Premiazioni del Concorso ZUCCA PI
Premio: STRADA DEI FORMAGGI E DEI SAPORI
DELLE DOLOMITI BELLUNESI
al miglior piatto scelto dalla giuria
Ore 19.00 Cena a base di zucca
www.veneto.to COMUNE
DI QUERO VAS
6
Salutiamo don Stefano
Il consiglio Pastorale con queste fotografie
vuole ricordare alla comunit tutta
il "passaggio" per Quero
di Don Stefano Baccan.

Nove anni sono gi passati dal giorno del
suo arrivo ed gi ora del distacco.

Lo ringraziamo di tutto il bene che ha fatto
nella sua permanenza e ci stringeremo
attorno a lui per salutarlo alla S. Messa del
28-09-2014, alle ore 15,30, come anche lo
accompagneremo per la sua entrata a Cona
il 12-10-2014 in pullman (iscrizioni presso
cartoleria Schievenin Albertina).

Il Consiglio Pastorale di Quero Vas

LETTERE AL TORNADO
7







Nelle foto, dallalto della prima pagina: la S.Messa al suo arrivo; In piazza con le autorit civili; arrivo a Schievenin;
S.Messa alla grotta della Madonna a Schievenin; saluto alle suore della Casa di Riposo e dellasilo; inaugurazione, con
il Vescovo di una nuova ala della Casa di Riposo; arrivo a Campo di don Francesco; benedizione delle arance a San
Valentino; incontro con i giovani; un momento del Grest; percorso di iniziazione cristiana; festeggiamenti di fine anno
scolastico della scuola materna; nel suo 25 di sacerdozio; gita parrocchiale in Polonia.

LETTERE AL TORNADO
8
Il "Giro delle fonta-
ne" una passeg-
giata che attraversa
il territorio di Alano
per scoprire incan-
tevoli scorci del
paesaggio e alcune
delle molte fontane
che raccontano la
storia dei paesi e
delle persone che li
abitano. Lungo il
percorso si possono
trovare punti di risto-
ro con assaggi e
cicchetti di prodotti
tipici e momenti in-
formativi sulle fon-
tane, i luoghi limitrofi
e sulla storia locale.
Le proposte
della giornata
Passeggiata con
partenza presso la
palestra comunale
ad Alano di Piave
ore 9.00 circa
percorso verde
ore 10 .00 circa
percorso rosa
Arrivo presso la
Casa delle Associa-
zioni, via Tenente
De Rossi - Alano.

A seguire Pasta
party.

A partire dalle 13.30
consegna dei premi
di partecipazione:
alla persona pi an-
ziana, alla persona
proveniente da pi
lontano, ai 5 gruppi
pi numerosi (mini-
mo 10 persone).

Durante la pas-
seggiata e all'arri-
vo Rievocazione
storica con figu-
ranti in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale.
Nel pomeriggio
Visita guidata al Museo Civico Storico Territoriale della Grande Guerra e alla Chiesa di Campo con la tomba del lessi-
cografo Egidio Forcellini. Le visite sono gratuite per quanti presenteranno il tagliando di iscrizione al Giro delle Fontane
2014.
Durante tutta la giornata si pu visitare la Mostra fotografica "Le Fontane e la Co-
munit" presso la Casa delle Associazioni in via Tenente De Rossi - Alano.
Grazie a quanti hanno collaborato all'iniziativa:
Amici del Museo, Argo Nordic Walking Team, Associazione "Fanti d'Italia, Banda Cittadina, Coltivatori Alano, Famiglia
Ex emigranti, Gruppo Alpini "Valderoa: Noialtri a San Vetor, Schola Cantorum Alano, Istituto Comprensivo di Quero,
Biblioteca Comunale di Alano.
Il giro in due percorsi nella natura
1 - Km 4 percorso ROSA adatto a famiglie con bambini
2 - Km 12 percorso VERDE per chi vuoI fare qualcosa in pi
Quota di partecipazione: 5.00 adulti, gratuita per i bambini fino ai 5 anni non compiuti.
Le magliette della manifestazione a 3.00 fino ad esaurimento
I servizi di sicurezza e ristoro saranno garantiti fino alle ore 13 .00
ATTUALIT
9
Il "Giro delle fonta-
ne" una passeg-
giata che attraversa
il territorio di Alano
per scoprire incan-
tevoli scorci del
paesaggio e alcune
delle molte fontane
che raccontano la
storia dei paesi e
delle persone che li
abitano. Lungo il
percorso si possono
trovare punti di risto-
ro con assaggi e
cicchetti di prodotti
tipici e momenti in-
formativi sulle fon-
tane, i luoghi limitrofi
e sulla storia locale.
Le proposte
della giornata
Passeggiata con
partenza presso la
palestra comunale
ad Alano di Piave
ore 9.00 circa
percorso verde
ore 10 .00 circa
percorso rosa
Arrivo presso la
Casa delle Associa-
zioni, via Tenente
De Rossi - Alano.

A seguire Pasta
party.

A partire dalle 13.30
consegna dei premi
di partecipazione:
alla persona pi an-
ziana, alla persona
proveniente da pi
lontano, ai 5 gruppi
pi numerosi (mini-
mo 10 persone).

Durante la pas-
seggiata e all'arri-
vo Rievocazione
storica con figu-
ranti in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale.
Nel pomeriggio
Visita guidata al Museo Civico Storico Territoriale della Grande Guerra e alla Chiesa di Campo con la tomba del lessi-
cografo Egidio Forcellini. Le visite sono gratuite per quanti presenteranno il tagliando di iscrizione al Giro delle Fontane
2014.
Durante tutta la giornata si pu visitare la Mostra fotografica "Le Fontane e la Co-
munit" presso la Casa delle Associazioni in via Tenente De Rossi - Alano.
Grazie a quanti hanno collaborato all'iniziativa:
Amici del Museo, Argo Nordic Walking Team, Associazione "Fanti d'Italia, Banda Cittadina, Coltivatori Alano, Famiglia
Ex emigranti, Gruppo Alpini "Valderoa: Noialtri a San Vetor, Schola Cantorum Alano, Istituto Comprensivo di Quero,
Biblioteca Comunale di Alano.
Il giro in due percorsi nella natura
1 - Km 4 percorso ROSA adatto a famiglie con bambini
2 - Km 12 percorso VERDE per chi vuoI fare qualcosa in pi
Quota di partecipazione: 5.00 adulti, gratuita per i bambini fino ai 5 anni non compiuti.
Le magliette della manifestazione a 3.00 fino ad esaurimento
I servizi di sicurezza e ristoro saranno garantiti fino alle ore 13 .00
Per maggiori informazioni e regolamento completo sul sito: www.prolocoalano.it - fontane@prolocoalano.it
e al numero 340 8926753 Mauro

Regolamento
La manifestazione prevede una passeggiata accompagnata (non una corsa) lungo strade e sentieri con apposita
segnaletica, ristori e punti informazione storico paesaggistici. La passeggiata si snoda su un percorso in parte asfalta-
to, in parte sterrato e su sentieri di montagna come da mappa. La partenza prevista davanti alla Palestra comunale di
Alano di Piave, con controllo lungo il percorso. Le iscrizioni si ricevono da un'ora prima della partenza e fino a dieci mi-
nuti prima della partenza davanti alla Palestra di Alano di Piave, via don Pietro Codemo.
La quota di partecipazione ordinaria di 5,00 comprensiva dei ristori, gratuita per tutti i bambini con et in-
feriore ai 5 anni. Il pagamento sar effettuato al momento dell'iscrizione.
Per i GRUPPI si consiglia di scaricare dal sito www.prolocoalano.it il modulo da compilare, firmare e consegnare (c/o
corsia preferenziale). La manifestazione avr luogo con qualsiasi condizione di tempo, a meno che non pregiudichi la
sicurezza dei partecipanti; in caso di rinvio si terr la domenica successiva.
ATTUALIT
COMUNE DI QUERO VAS
Provincia di Belluno
32038 QUERO VAS (BL) Piazza Guglielmo Marconi n. 1 Cod. Fisc. P.I. 01151950258
TAGLIO PIANTE
IN PROSSIMITA DELLE SEGUENTI LINEE ELETTRICHE AEREE
132 KV VELLAI ISTRANA cd Quero
132 KV QUERO - CASTELFRANCO cd CEM ROSSI
132 KV VELLAI FONTE cd COSTALUNGA
132 KV ROMANO DEZZELINO VELLAI cd BIFRANGI
SI AVVISA LA POPOLAZIONE
CHE al fine di evitare danni a persone e cose e garantire la continuit del servizio elettrico nel
periodo autunno-inverno prossimi, la ditta TERNA RETE ITALIA SpA provveder al taglio
delle piante e/o rami presenti nella fascia di rispetto degli elettrodotti di alta tensione e lungo i
sentieri di accesso ai sostegni delle linee elettriche sopra specificate;
CHE i proprietari dei fondi interessati potranno procedere alla raccolta della legna tagliata;
CHE per motivi di sicurezza fatto divieto a chiunque di procedere al taglio della vegetazione in
prossimit degli elettrodotti che sono da considerarsi sempre in tensione;
in caso di necessit di intervento dovr essere contattata:
TERNA RETE ITALIA SpA di Vittorio Veneto (tel 0438/568074).
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
(geom. Mazzocco Raffaele)
(Comunicazione ai sensi dellart. 8 legge 7 agosto 1990 n. 241)
SERVIZIO TECNICO LAVORI PUBBLICI
Responsabile del procedimento specificato in oggetto: Raffaele MAZZOCCO pec: querovas.bl@cert.ip-veneto.net
Comune di Quero Vas: Piazza Marconi nr. 1 32038 QUERO (BL) Tel 0439 781844 - 0439 781841
10
Quero: gita parrocchiale a Parigi
Riuscita anche questa edizione, ecco le foto ricordo



In foto:

sopra: il gruppo
a Versailles.
Qui a fianco:
da sx: larco di
trionfo;
Il duomo des
Invalides;
la basilica di
Notre Dame;
la Tour Eiffel
in notturna;
il Sacro Cuore.
CRONACA
11
Comune
di Quero Vas
La Pro Loco di Quero
organizza
20-21
settembre 2014
Piazza Marconi Quero (BL)
F
i
e
r
a

M
e
r
c
a
t
o

-

S
.

G
i
r
o
l
a
m
o
Sabato 20
Ore 14.30 FUORI LUOGO
Passeggiata per riscoprire storie e paesi.
Partenza dal piazzale della biblioteca.
Ore 18.30 PIZZA IN PIAZZA con
pizzeria spaghetti club da Rody
Ore 18.30 Iscrizioni Mostra Canina
Ore 20.30 MOSTRA CANINA
Domenica 21
Ore 9.00 Mostra Mercato
Musica dal Vivo
POMPIEROPOLI
dimostrazione per bambini
Mostra Arte e Mestieri
Gonabili Maxi
Ore 12.00 Pranzo Pro Loco (men alla carta)
Piazza Pieve, 6
Cavaso del Tomba
(Treviso)
Tel. 0423.562233
Fax 0423.943175
chiuso il marted
S
ta
m
p
a
D
B
S
- M
c
8
-1
4
Agraria
MARCHI
ALIMENTI PER ANIMALI
PRODOTTI PER LAGRICOLTURA
E IL GIARDINAGGIO
PELLETS E TRONCHETTI LEGNA
BOMBOLE
Via Zona Industriale, 68 - PEDEROBBA (TV) - Tel. e Fax 0423.688902
Comune
di Quero Vas
La Pro Loco di Quero
organizza
20-21
settembre 2014
Piazza Marconi Quero (BL)
F
i
e
r
a

M
e
r
c
a
t
o

-

S
.

G
i
r
o
l
a
m
o
Sabato 20
Ore 14.30 FUORI LUOGO
Passeggiata per riscoprire storie e paesi.
Partenza dal piazzale della biblioteca.
Ore 18.30 PIZZA IN PIAZZA con
pizzeria spaghetti club da Rody
Ore 18.30 Iscrizioni Mostra Canina
Ore 20.30 MOSTRA CANINA
Domenica 21
Ore 9.00 Mostra Mercato
Musica dal Vivo
POMPIEROPOLI
dimostrazione per bambini
Mostra Arte e Mestieri
Gonabili Maxi
Ore 12.00 Pranzo Pro Loco (men alla carta)
Piazza Pieve, 6
Cavaso del Tomba
(Treviso)
Tel. 0423.562233
Fax 0423.943175
chiuso il marted
S
ta
m
p
a
D
B
S
- M
c
8
-1
4
Agraria
MARCHI
ALIMENTI PER ANIMALI
PRODOTTI PER LAGRICOLTURA
E IL GIARDINAGGIO
PELLETS E TRONCHETTI LEGNA
BOMBOLE
Via Zona Industriale, 68 - PEDEROBBA (TV) - Tel. e Fax 0423.688902
12
Universit degli Adulti ed Anziani di Belluno
sezione Conca del Piave
a cura di Maria Cristina Mazzalovo
Venerd 10 maggio alle ore 15.00 c' stato il GRAN FINALE del primo anno propedeutico dell'Universit A/A della
Conca del Piave (Alano Quero Segusino Vas).
L'incontro stato aperto dal nostro Presidente Don Attilio Menia Cadore, che ha ricordato le attivit svolte e le
prospettive per l'anno futuro che inizier ad ottobre. E' continuato poi, con l'esisbizione del CORO TRE dell'UA/A di
Feltre, costituitosi nell'anno accademico 1998/99 sotto la direzione del Maestro Lorenzo Luciani, gi pianista e docente
al Conservatorio di Castelfranco Veneto ed ora, fra le varie attivit, contraltista in ensemble di musica antica. Facile
intuire, nella denominazione del coro, il riferimento alla prevalente et dei suoi componenti, il cui repertorio varia
dall'ambito religioso al profano.
Per quanto riguarda l'attivit dell'UA/A svolta durante quest'anno, l'esito sicuramente positivo, anzi lusinghiero sul
piano della partecipazione attiva, costante e interessata. Nei mesi scorsi, ogni Comune ha potuto esprimere il meglio di
s attraverso l'esposizione di un tema simbolo del proprio territorio
Venerd 11 Gennaio 2013 a cura di Segusino
Mariano Lio ha illustato Stramare: un borgo, un cognome
Venerd 8 Febbraio 2013 a cura di Quero
Martino Durighello ha illustrato Quero, baluardo di libert
Venerd 8 Marzo 2013 a cura di Vas
Stefano Mazzalovo ha illustrato Cartiera di Vas, centro produttivo ed aggregativo del Basso Feltrino
Venerd 12 Aprile 2013 a cura di Alano di Piave
Michelangela Ceccotto ha illustrato Toponomastica del territorio
Queste lezioni di cultura
locale testimoniano il
legame con il passato e
quindi con la vita dei
nostri padri.
Ci fanno sentire pi
comunit, con la voglia di
proiettarci nel futuro per
contribuire insieme al
cambiamento della
nostra societ.
Durante questi incontri si
instaurata un'atmosfera
di simpatia e solidariet
tra i partecipanti che si
concretizzata nel
banchetto finale, dove
l'esposizione di torte e
dolci fatti in casa dalle
corsiste stata una
delizia non solo per gli
occhi ma anche per il
palato.
Come dice Don Attilio,
tutto ci fa ben sperare
nell'aprirsi a nuove
opportunit, mete e
progetti.
Nel riscoprire il ruolo
delle relazioni sociali e
riannodare il tessuto
delle amicizie, gestire le
giornate con la buona
compagnia dei libri,
ritagliarci spazi privati per
coltivare nuovi interessi e
passioni.

Dal prossimo Ottobre
partir il 2 anno propedeutico aperto a tutti che prevede due incontri al mese.
Qui sopra il programma di massima. I dettagli nel prossimo numero !!!
ATTUALIT
13
Valle di Schievenin
04 ottobre 2014 ore 20,00
14

La morte di Angelo Carelle
(S.C.) Il 23 novembre 2013 deceduto in Belgio, dove risiedeva dal 1947, il nostro abbonato Angelo
Carelle, originario di Colmirano. Nato nel 1925, consegu la croce di guerra per aver militato due anni
nelle file della Resistenza e dopo la guerra, come tanti, prese la via dellemigrazione lavorando in
Belgio per 34 anni nel settore siderurgico come elettricista. Il suo ultimo desiderio stato di essere
sepolto vicino ai suoi cari e cos nelle scorse settimane, dopo una breve cerimonia religiosa, la
cassetta contenente le sue ceneri stata tumulata nel cimitero di Campo alla presenza della moglie
Antonietta Tessaro, alla quale vanno le condoglianze della Redazione.

Biblioteche di Alano di Piave e Quero Vas
Unione Sette Ville
I primi due
Appuntamenti dAutunno

Venerd 26 settembre ore 20,45 Centro Culturale di Quero
Compagnia Fuori di Quinta
presenta lo spettacolo teatrale
A ZERCAR FORTUNA
Un viaggio nei tanti viaggi che hanno caratterizzato gli emigranti
veneti e non, negli anni successivi alla 2 guerra mondiale attraverso
la lettura di alcuni documenti e la recitazione di alcuni momenti
della quotidianit dell'emigrazione.

in collaborazione con Famiglie Ex Emigranti di Alano di Piave e di Quero -
Pro Loco di Quero
Ingresso 5,00 - Ridotto 2,00 minori di 14 anni
Sabato 18 Ottobre ore 20,45 Biblioteca di Alano di Piave
Duo solare
Roberto Aronne, flauto
Anna Alessandri, chitarra e voce recitante
presentano
MUSICA E POESIA
Parole in poesia di L. Duro, F.G. Lorca, A. F. Schmidt, N. Hikmet
e musiche di J. Ibert, M. De Falla, C. Debussy, E. Varese.
Una serata indimenticabile.
Ingresso libero
Segui i prossimi incontri
nei prossimi numeri !!!
INFO

Biblioteca di Alano di Piave 0439.778718 biblioteca.alano@feltrino.bl.it
luned 15.00-18.00 mercoled 9-12.30 e 15.00-18.00 venerd 15-18.30
Biblioteca di Quero 0439 787097 biblioteca.querovas@feltrino.bl.it
marted 9.30-12.30 e 16.00-19.00 gioved 14.30-18.30 sabato 10.30-12.30
Biblioteca di Vas 0439 780270 biblioteca.querovas@feltrino.bl.it
luned 16.00-18.30 mercoled 16.00-18.00 sabato 9.00-10.30
Iniziativa realizzata nell'ambito dell'Accordo di Programma tra Regione Veneto e Unione Sette Ville Festival del paesaggio... nuovi scenari di partecipazione

CRONACA
ASTERISCO
15
Squadre al lavoro per tutta la notte nella zona gi colpita da una frana nel 2012
Scalon, colata di fango
sulla strada provinciale Madonna del Piave
QUERO VAS. Hanno lavorato incessantemente tutta la notte e ieri (domenica 3
agosto, ndr) alle 4,30 hanno riaperto la Strada provinciale 1 Madonna del Piave in
localit Scalon. L'impresa chiamata a intervenire da Veneto Strade con il supporto di
proprio personale, i vigili del fuoco di Feltre con l'aiuto dei volontari del Basso Feltri-
no e il locale gruppo della protezione civile hanno rimosso i molti metri cubi di terra,
detriti e fango messi in movimento nella serata di sabato a causa di un evento me-
teo eccezionale che ha scaricato sulla zona una quantit d'acqua tale da fare eson-
dare il rio che scorre lungo la montagna dando la stura ad una frana con un fronte di
quasi cento metri. Una colata di materiale si riversata invadendo l'intera carreggia-
ta, ha semisommerso anche un veicolo in transito dal quale i due occupanti sono
usciti a tempo debito mettendosi al sicuro. La macchina stata recuperata nella not-
te con parecchi danni e con parte dell'abitacolo invaso dal fango. Il fango ha debordato anche oltre la strada raggiungendo una
vicina azienda che opera nel settore dei lavori boschivi. La frana di sabato sera (sabato 2 agosto, ndr) avvenuta nella stessa
zona interessata da un fenomeno analogo verificatosi alla fine di luglio del 2012. Un episodio che aveva spinto Veneto Strade a
eseguire un sostanzioso intervento di messa in sicurezza con la creazione di un zona cuscinetto che avrebbe dovuto raccoglie-
re eventuale materiale sceso nuovamente a valle. Nessuno per aveva messo in conto una frana cos imponente. Cos stato
necessario lavorare con l'ausilio di ruspe per ripristinare la circolazione. Alle 4,30 la strada provinciale stata riaperta in en-
trambi i sensi di marcia. Ripulito il condotto attraverso il quale l'acqua si scarica nel Piave. Nel pomeriggio un nuovo movimento
di materiale ha fatto consigliare una breve chiusura, seguita dalla riapertura a senso unico alternato. Ieri mattina, con la luce
che ha permesso di salire lungo il versante della montagna, i tecnici hanno comunque verificato la stabilit del terreno: La si-
tuazione sembra essersi stabilizzata, dice il responsabile di Veneto Strade per la provincia di Belluno, Sandro DAgostini, e il
versante non d segni di instabilit ma la zona viene monitorata sia perch nei prossimi giorni dovremo eseguire un pi accura-
to ripristino di tutte le opere, sia perch nel caso ci fossero le avvisaglie di ulteriori problemi provvederemo alla chiusura della
strada. I mezzi e il personale restano in preallarme. Se ci saranno piogge nella norma non ci saranno problemi. Le briglie che
sabato non hanno potuto contenere la spinta del materiale messo in movimento dall'esondazione del rio sono ancora piene e
andranno liberate, appena ci sar qualche giorno di bel tempo. Ieri pomeriggio il maltempo ha fatto tornare in azione i vigili del
fuoco nel Basso Feltrino per far fronte ad alcuni allagamenti di modesta entit: sei squadre hanno effettuato 16 interventi solo
tra le 15 e le 17. Allagati anche gli scantinati della casa di riposo di Colmirano, ad Alano di Piave, ma senza disagi per gli ospiti.
Interessata dal maltempo anche la circolazione ferroviaria nel Bellunese con alcuni guasti nel pomeriggio.

da Il Corriere delle Alpi del 4 agosto 2014

Sopralluogo a Caorera per mettere la frana in sicurezza
QUERO VAS. Sono giorni concitati per i Comuni che amministrano i terreni messi a dura prova dalle piogge intense delle ultime
settimane. Fra questi c' Quero Vas, che giusto due sabati fa (sabato 2 agosto, ndr) si ritrovato alle prese con una frana inat-
tesa, caduta da sopra l'abitato di Caorera fino ad arrivare in strada, investendo un'auto in transito ma per fortuna lasciando gli
occupanti illesi. In questi giorni abbiamo incontrato la Provincia, il Genio civile e i servizi forestali e tutti si sono dimostrati da
subito disponibili a operare per risolvere la situazione nel nostro Comune, afferma il sindaco Zanolla. Dopo le verifiche della
settimana scorsa, qualche giorno fa stato fatto un ulteriore sopralluogo per individuare il posto dove avviare le prime opere di
messa in sicurezza, lavori di cui si occuperanno i servizi forestali secondo le indicazioni del genio civile. L'intervento di ripristino
e pulitura della briglia partir al pi presto. Anche Veneto Strade si attivata per liberare lo scarico d'acqua che corre sotto la
strada provinciale. Ringrazio anche il privato cittadino che ha subito alcuni danni nella sua attivit e che si subito attivato per
rimuovere il materiale.

da Il Corriere delle Alpi del 15 agosto 2014

Il consigliere di minoranza interroga il sindaco sullassenza di protezioni e guard rail
Antonio Mondin: Strada per Schievenin poco sicura
QUERO VAS. Nell'ultima seduta del consiglio comunale di gioved sera (31 luglio,
ndr) il consigliere di minoranza Antonio Mondin ha presentato un'interrogazione re-
lativa alla sistemazione di una curva lungo la strada che porta alla frazione di
Schievenin, un intervento lasciato a met che potrebbe rappresentare un pericolo
per i cittadini che transitano su quella via. Il tratto, a rischio frana, stato rinforzato
nella parte esposta con la costruzione di un semplice muretto di contenimento,
senza apporre nessuna barriera o guard rail di sicurezza. Nella sua lista di richie-
ste, il consigliere Mondin chiede di sapere la data di esecuzione del lavoro di ripri-
stino della muratura; se erano previsti interventi di messa in opera di barriere stra-
dali; da chi sono stati progettati ed eseguiti i lavori; se stato redatto un certificato
di regolare esecuzione; se il sindaco ritiene di attivarsi per eliminare lo stato di peri-
colo esistente ed eventualmente in che modo e con quali tempi. Le spiegazioni del
sindaco di Quero Vas, Bruno Zanolla, arriveranno con tutta probabilit nella prossima seduta di consiglio.

da Il Corriere delle Alpi del 6 agosto 2014
RASSEGNA STAMPA
16

Quero, 50 mila euro per lilluminazione pubblica
QUERO VAS. In arrivo da Venezia 50 mila euro per la riqualificazione dellilluminazione di Quero. Soddisfatto il sindaco Bruno
Zanolla: Ci concentreremo su piazza Marconi e via Nazionale in centro a Quero. Il progetto gi pronto e i lavori potranno par-
tire con lautunno. A Vas i lavori sono in corso e saranno ultimati a breve. Si tratta di sostituire lattuale illuminazione con il Led e
quindi con tecnologie a pi alto risparmio energetico. Zanolla ricorda anche come Quero Vas si sia dotato di un nuovo piano di
illuminazione pubblica: Questo contributo ci fa compiere un ulteriore passo verso una maggiore efficienza e un maggior conte-
nimento dei costi. Il risparmio dellenergia sar sempre pi cruciale per le amministrazioni del territorio: non solo un fatto
economico ma anche di civilt e rispetto per lambiente, aggiunge il consigliere regionale Bond.

da Il Corriere delle Alpi del 6 agosto 2014

A settembre la struttura sepolta negli anni Sessanta sar disseppellita e ricostruita
Quero, il Mulino Banchieri sar riportato alla luce
QUERO. Mulino Banchieri sta per rivedere la luce. Sepolto negli anni sessanta dai materiali di scavo scaricati durante la realiz-
zazione della galleria di derivazione per portare l'acqua da Busche alla centralina idroelettrica Sade (ora Enel) di Quero, l'antica
struttura manifatturiera sar disseppellita e ricostruita. Merito dell'impegno profuso dal comitato San Valentino, presieduto da
Mimmo Favero, che ha lottato perch il bene storico rivedesse la luce. E cos sar, grazie a pronti finanziamenti e alla conclu-
sione dell'iter autorizzativo, collegato al progetto per la ricostruzione del ponte degli Osei tra la frazione di Quero e Campo di
Alano. L'area di San Valentino stata rimessa a nuovo dal comitato, che ringraziamo per il lavoro svolto, afferma il sindaco
Bruno Zanolla, il posto molto frequentato, ma grazie ai due interventi di recupero lo sar ancora di pi. Mulino Banchieri
sorge nell'antica area manifatturiera di lavorazione della lana assieme ad altre materie prime, risale al sedicesimo secolo ed
stato di propriet della famiglia Banchieri, da qui il nome. Lintervento, per un importo di 180 mila euro, di cui 130 mila della Re-
gione, del Demanio idrico e in piccola parte della Provincia per pagare i lavori di recupero della struttura e 50 mila per oneri d'uf-
ficio, prevede la rimozione totale dei detriti, gi in parte tolti da un primo intervento inserito all'interno dello stesso progetto di re-
cupero dell'area, e la ricostruzione del vecchio molino. L'importo e l'entit dei lavori potr variare a seconda di quello che la dit-
ta Edil Antonello di Castelfranco Veneto trover sotto gli scavi. L'intenzione quella di ricostruire le fondamenta in cemento ar-
mato, rivestire le pareti in lamiera marrone, installare infissi di alluminio di un colore ben abbinato, di realizzare il pavimento in-
terno con cemento di tipo industriale e quello esterno con terra naturale stabilizzata. Fuori verranno anche ricostruite le ciod-
re, che sarebbero dei tenditori in legno per tirare i panni di lana e riportare il tessuto alle sue dimensioni originali dopo essere
stato follato (ovvero compattato con l'infeltrimento). Sar inoltre ricostruita la passerella che attraversava la roggia, cos da per-
mettere laccesso diretto al mulino. Si provveder anche al recupero o ricostruzione dei meccanismi di molitura delle antiche
canalizzazioni, con le sponde fatte in lastre di pietra. I lavori partiranno entro il mese di settembre, assicura il sindaco, do-
vranno terminare entro 150 giorni.

da Il Corriere delle Alpi del 13 agosto 2014

Aveva abitato a Fener per molti anni
Si spento il maestro Renato Zanon
FELTRE La sua bellissima casa di via Luzzo si era trasformata in una galleria d'arte, aperta al pubblico degli amici che trovava-
no, al piano nobile della palazzina, il salotto buono per parlare il linguaggio universale della pittura, della poesia, della scultura. Il
salotto di Renato Zanon rimasto vuoto dal 6 agosto, quando l'artista si spento improvvisamente. Zanon, nato a Castelfranco
Veneto nel 1939 e residente a Feltre da molti anni, ha dedicato la sua intera vita all'arte. E' stato docente accademico, critico
d'arte e fra gli esperti del settore anche a livello internazionale. Fin da giovane otteneva riconoscimenti come artista ed espone-
va le sue opere in Italia e all'estero, anche in Francia, Usa, Giappone e da ultimo in Canada, sempre con grande successo di
critica e di pubblico. La sua produzione artistica presente in tutto il mondo. Affiancava all'attivit creativa lo studio e la critica
dell'arte, pubblicando oltre venti volumi fra arte e saggi critici. Il cardine attorno al quale tutta la sua visione artistica era la bel-
lezza dell'uomo e delle sue opere, in una prospettiva spirituale che conduceva al metafisico, astraendo la persona dalla dimen-
sione contingente e materiale.

da Il Corriere delle Alpi del 10 agosto 2014

Una caduta accidentale la possibile causa del decesso. Fu sindaco di Vas dal 1977 al 1990.
Amore Canton trovato morto nel letto del Caorame
FELTRE. Il corpo senza vita di un uomo stato recuperato ieri (luned 11 agosto, ndr) nel torrente Caorame dai vigili del fuoco
di Feltre. La segnalazione arrivata in serata ai carabinieri, da parte di un pescatore che stava camminando lungo il corso
dacqua e che ha visto un corpo galleggiare nel torrente, nei pressi di Villabruna, in via Col della Pria. I carabinieri hanno allerta-
to i vigili del fuoco che si sono diretti in zona, lungo la strada che porta a Vellai, allaltezza di una laterale che arriva al Caorame
attraverso un bosco che scende ripido per circa 300 metri. I soccorritori hanno trovato il corpo riverso a testa in gi, in un punto
in cui lacqua corrente alta circa 50 centimetri. Luomo non aveva con s documenti, ma i vigili del fuoco hanno trovato nei
suoi vestiti un numero di telefono attraverso il quale stato possibile rintracciare la famiglia in tarda serata. Si tratta di Amore
Canton, aveva 79 anni e viveva in citt a Feltre. Era conosciuto per la sua carriera politica (dirigente della sezione feltrina del
Partito Comunista Italiano negli anni Settanta, sindaco di Vas tra gli anni Ottanta e Novanta e consigliere di minoranza), e per la
sua passione per l'arte (sostenne dal punto di vista commerciale lo scultore agordino Augusto Murer). Per il recupero i vigili del
fuoco hanno utilizzato lattrezzatura fluviale e la barella. Al momento possibile solo fare delle ipotesi, ma si presume che
luomo sia morto in seguito a una caduta accidentale lungo il ripido pendio. I primi riscontri effettuati sul corpo, poco dopo il suo
RASSEGNA STAMPA
17
ritrovamento, fanno pensare che lanziano sia scivolato nellacqua. Le cause precise della morte di Amore Canton si conosce-
ranno solo nelle prossime ore, ma secondo i soccorritori e i carabinieri di Feltre si tratta di una morte accidentale. Del ritrova-
mento stato subito informato anche il magistrato di turno, che disporr gli accertamenti necessari a ricostruire la dinamica
dellincidente. Il corpo stato portato allobitorio. Non chiaro nemmeno dove sia caduto lanziano, perch possibile che la
corrente abbia trascinato il corpo fino al punto dove stato avvistato, ma che lincidente si sia verificato pi a monte. La zona
accessibile, ma in alcuni punti risulta piuttosto impervia.

da Il Corriere delle Alpi del 12 agosto 2014

Cessioni di stupefacenti per far festa nei locali da ballo: primi sequestri, lindagine solo allinizio.
Sessanta carabinieri da tutto il nord per stroncare una fitta rete di spaccio notturna.
Danze latine a suon di cocaina
BASSO FELTRINO. Ventotto perquisizioni principalmente nel basso Feltrino, ma anche in diverse province e 60 carabinieri im-
piegati. E questa solo la prima fase dellindagine Coca e samba, che sta facendo luce su un giro d spaccio di cocaina in un
locale da ballo della zona di Alano di Piave. Dietro questa rete ci sarebbe un gruppo di dominicani residenti a Alano. Sono so-
spettati di detenere ai fini di spaccio cocaina. Solo la seconda fase delle indagini getter luce sullorganizzazione con i canali di
approvvigionamento della sostanza, che arriva da altre parti dItalia, e sulle modalit di cessione. Quel che certo che la coca
si sniffa tra un ballo e laltro, forse per darsi la carica nel locale della zona di Alano. Accade da oltre un anno e i carabinieri sono
arrivati a conclusione allalba del 13 agosto quando il Nucleo Operativo dei Carabinieri di Feltre, coordinato dal comandante
luogotenente Alberto Cominelli, su mandato del Procuratore della Repubblica di Belluno, Francesco Saverio Pavone, ha esegui-
to le 28 perquisizioni in altrettante abitazioni alla ricerca della cocaina. Il blitz si concluso nel pomeriggio con sequestri di mo-
diche quantit di stupefacente e materiale interessante al vaglio degli investigatori. Per motivi di segretezza - ha affermato ieri
il procuratore Pavone - non posso divulgare dettagli sui fatti e sui particolari accertati consistente nel traffico di cocaina nei locali
pubblici. Posso solo dire che si tratta di un giro consistente e che ci sono notizie testimoniali di come questo traffico avviene. Il
procuratore parla poi di numerosi acquirenti. Dopo questa prima fase si lavora per la distinzione tra spacciatore e consumato-
re, il momento pi delicato dellindagine al termine della quale emergeranno i responsabili del giro. Nelloperazione hanno la-
vorato i carabinieri delle compagnie di Feltre, Belluno e Cortina, del Nucleo Investigativo di Belluno, della compagnie di Udine,
Vittorio Veneto e Montebelluna, di Genova Sampierdarena e unit Cinofile di Padova. In questi giorni c laudizione di numerosi
testi che vengono ascoltati sia nellufficio del Procuratore Pavone, titolare dellinchiesta, che nella sede del Nucleo Operativo dei
Carabinieri di Feltre.

da Il Gazzettino del 21 agosto 2014

Un anno cruciale per la storia dellazienda produttrice di componenti per locchialeria.
Made in Italy e disegni su misura. Lad: Il nostro segreto? Creare valore per il cliente.
Quero, Ideal risorta dopo la grande crisi
QUERO. In un anno la Ideal di Quero passa da un momento di grave crisi, in cui si intraprende una strada di esuberi e si pensa
addirittura di portare i libri in tribunale, al periodo attuale, in cui si fanno straordinari per tenere testa agli ordini. Questa azienda
uno dei quattro produttori al mondo di cerniere per occhiali; nata nel 1977 come realt famigliare, vede dal 2011 a guidare l'a-
zienda una societ svizzera, che ha voluto puntare al 100% sul made in Italy, e pi precisamente sullo stabilimento di Quero.
L'idea di base semplice - spiega l'amministratore delegato Roberto Clamar in unintervista al Sole 24 Ore - se il prodotto non
basta, bisogna creare pi valore per il cliente. E il valore prende la forma del servizio: si avviano progetti speciali, realizzazioni
su disegno del cliente, una qualit esasperata, trasparenza e seriet nelle relazioni. Per fare questo, si iniziato ad assumere
ingegneri, specialisti di materiali, uomini di laboratorio, progettisti. Italiane sono anche le macchine progettate e costruite da un
gruppo di specialisti dentro l'azienda - prosegue Clamar - i laboratori, la ricerca e sviluppo: tutti gli asset che contano. I clienti
invece vengono da tutto il mondo: americani, giapponesi, cinesi, australiani, e lo stabilimento sforna milioni di cernieri e pezzi da
spedire quotidianamente. Inoltre, si sfornano brevetti su brevetti, che consentono di recuperare quel gap di costi rispetto ad altre
aziende che hanno scelto di produrre in Paesi a basso costo del lavoro: l'ultimo in ordine di tempo la "cerniera nascosta" pre-
sentata alla Mido di Milano, la vetrina internazionale del settore. E solo uno de 43 brevetti, altri stanno arrivando, che innova-
no prodotti e processi, mentre gli occhiali del futuro si progettano insieme al cliente. Nella nuova frontiera del made in Italy ba-
stano quattro giorni per realizzare uno stampo, nove giorni per una produzione di serie completa. Le sorti dello stabilimento
quindi sembrano essere in discesa, con un occhio al futuro, all'innovazione ed alla tecnologia.

da Il Gazzettino del 23 agosto 2014

Ideal, una riorganizzazione con qualche spina
QUERO. Una crisi profonda quella sopraggiunta nella primavera dello scorso anno allIdeal, una doccia fredda sui lavoratori. Un
giorno un cartello assemblea sindacale per analizzare la grave situazione di crisi, e da l tutto fu in salita per l'azienda ma so-
prattutto per i lavoratori: 43 persone in esubero (su 155 dipendenti). Unoperazione necessaria, secondo l'azienda, per pensare
ad una riorganizzazione del lavoro con l'inserimento di nuove figure necessarie per portare avanti il nuovo progetto. Ovviamente
i lavoratori hanno lottato per evitare tutto questo, con scioperi e manifestazioni anche a Belluno; la loro richiesta era quella di
attivare il contratto di solidariet, che permettesse a tutti di rimanere ma lavorando meno ore. L'azienda non ha mai voluto sa-
perne e cos si procedette con i tagli. Durante le proteste un operaio si tolse la vita forse proprio per la paura di perdere il lavoro.
Oggi l'azienda, a detta dell'amministratore delegato, va bene, ma sono tanti i lavoratori pi anziani che se ne vanno alla ricerca
di nuovi impieghi. Quale sia la motivazione difficile dirlo. Probabilmente la riorganizzazione con le rose ha portato anche qual-
che spina.

da Il Gazzettino del 23 agosto 2014
RASSEGNA STAMPA
18
L'artista Renato Zanon ci ha lasciato
di Angelo Ceccotto

Le sorti del destino sono sempre imprevedibili. Esse, quando meno te lo aspetti, ti piom-
bano addosso senza remissione. La malasorte ha colto di sorpresa anche lamico Pro-
fessore Renato Zanon causando in pochi giorni la sua irreparabile dipartita terrena.
Amara sorpresa per chi ha condiviso la sua benevole amicizia, ancor pi per quanti gli
erano legati in modo speciale da un sentimento di fratellanza e condivisione di comuni
valori. La sua conoscenza si fa strada tra noi come concittadino di Fener di Alano di Pia-
ve per diversi anni, per poi risiedere a Feltre. Nel ricordo si evidenzia la sua semplicit e
riservatezza, la sensibilit innata, non meno la disponibilit al bisogno altrui. Va inoltre
sottolineato lelevata cultura di storico e critico dellarte, pittore e scultore, insegnante alla
Pontificia Universit Salesiana di Roma e alla Universit Popolare di Castelfranco. La no-
toriet di artista si espanse rapidamente, grazie anche al valore umano e paesaggistico
insiti nelle sue opere, con frequenti mostre in Italia e in diversi parti del mondo, cogliendo
diversi riconoscimenti. Non dimentichiamo un sentimento di riconoscenza per le sue ope-
re entrate nelle nostre case, come pure va valutato lo straordinario patrimonio letterario e
culturale lasciato nei suoi volumi per le scuole, oltre a scritti e raccolte di poesia. I Fanti
Bellunesi, nel cogliere con tristezza la perdita prematura dell'affettuoso amico, gli rivolgono un sentimento di gratitudine e
una devota preghiera per la sensibilit dimostrata a sostegno del loro sodalizio.






























COMUNI DI ALANO E QUERO VAS
AVVISO AL PUBBLICO
Contributo regionale "Buono-Libri"
Anno scolastico-formativo 2014-2015
I Comuni di Alano di Piave e di Quero Vas avvisano che possibile richiedere un contributo diretto alla copertura totale
o parziale delle spese che le famiglie sostengono per lacquisto di libri di testo secondo la L. n. 448/1998 (articolo27).
DESTINATARI
Famiglie che hanno studenti residenti nella Regione Veneto, che frequentano,
nellanno 2014-2015:
- Istituzioni Scolastiche: Secondarie di I e II grado [Statali, Paritarie e non Paritarie
(incluse nellAlbo regionale delle Scuole non Paritarie);
- Istituzioni Formative Accreditate dalla Regione del Veneto, che svolgono i percorsi
triennali o quadriennali di istruzione e formazione professionale, e che non ottengo-
no dalla Regione il rimborso della spesa per i libri di testo forniti agli studenti;
hanno un I.S.E.E. (relativo ai redditi dellanno 2013 dichiarati nellanno 2014) infe-
riore od uguale ad 10.632,94.
COME SI FA LA DOMANDA? si fa ESCLUSIVAMENTE VIA WEB (nessun uso di carta) nel seguente modo:
Il richiedente, dal 10.09.2014 al 10.10.2014 (ore 12.00 - termine PERENTORIO):
- entra nella pagina internet: http://www.regione.veneto.it/istruzione/buonolibriweb;
- va nella parte. RISERVATO AL RICHIEDENTE;
- apre il file ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA e le legge attentamente;
- clicca sul link: DOMANDA DEL CONTRIBUTO;
- compila tutti i campi del Modulo web di domanda seguendo le istruzioni riportate sopra ogni campo;
- clicca sul pulsante SALVA DOMANDA:si visualizza cos la domanda con il numero identificativo;
- si reca presso il Comune di residenza dello studente munito di: documento di identit valido (se cittadino non comuni-
tario titolo di soggiorno valido), codice identificativo della domanda, copia dellIsee e documentazione giustificativa di
spesa; oppure fa pervenire allo stesso copia della suddetta documentazione tramite fax, raccomandata, e-mail, Pec.
Per chi avesse necessit a disposizione un pc presso la Biblioteca Comunale, ad Alano di Piave negli orari di
apertura mentre per il Comune di Quero Vas previo appuntamento.
Per ulteriori informazioni e chiarimenti rivolgersi allUfficio Servizi Sociali comunale:
ALANO DI PIAVE: mercoled dalle 08:00 alle 12:00 e venerd dalle ore 9,30 alle ore 13,00,
tel. 0439/779939, e mail: servizisociali.alano@feltrino.bl.it;
SEDE DI QUERO: mercoled dalle 09:30 alle 12:20 e-sabato dalle 08:30 alle 10:30,
tel 0439/787097, e-mail: biblioteca.querovas@feltrino.bl.it;
SEDE DI VAS: gioved dalle 10:00 alle 12:30, tel 0439/788162 e-mail: biblioteca.querovas@feltrino.bl.it.
LETTERE AL TORNADO
ATTUALIT
19
San Giacomo 2014: il Comitato Donne ringrazia
di Sandro Curto

Nonostante condizionata dal maltempo che ha costretto allannullamento del concerto della Banda Cittadina di Alano, la
Festa di San Giacomo si svolta lultimo fine settimana di luglio nella suggestiva piazzetta di Colmirano con
lorganizzazione della Pro Loco di Alano. Attraverso il Tornado il Comitato Donne ringrazia le seguenti ditte che hanno da-
to il loro contributo alla lotteria il cui ricavato stato devoluto alla Parrocchia a parziale risanamento dei debiti: Albergo
Tegorzo, Gelateria Mixer, F.lli Giotto, Perenz Lampadari, Visard, Vista Eyewear, Eye, Coridal Line, Van Gogh, Falegna-
meria Carelle, Rasera Cornici, IMA Ferroli, Ristorante Al Molin, Fioreria Della Bianca, CRAI di Valentino Tessaro, Panifi-
cio Collavo.

E arrivata Noemi!
di Sandro Curto

Lo scorso 31 luglio, allospedale di Feltre, nata Noemi Tolaini, figlia del nostro collaboratore Andrea e di Gloria Dal
Canton di Quero. In attesa della foto, magari col fratellino Michael che si avvia a compiere i 5 anni di et, ci congratuliamo
con i genitori, i nonni di Quero Miranda e Giovanni e quelli di Fener Renata e Albano.




Il viaggio organizzato dalle Parrocchie di Alano e di Quero per il 50 anniversario della tragedia del Vajont
Grazie a chi ha partecipato al pellegrinaggio
al cimitero di Fortogna
Caro Tornado, mi scuso del ritardo nel ringraziare coloro che hanno partecipato all'iniziativa della cerimonia svoltasi a
Fortogna il 27 aprile scorso. Mi ha molto commosso leggere il Tornado e vedere il nome di mio fratello Giovanni tra le al-
tre candele, nome che noi e tutti conosciamo per Nini. Pi volte ho cominciato a scrivere per ringraziare, ma sempre ho
dovuto smettere dalle lacrime che non mi permettevano pi di andare avanti; rivedevo tutto, la tragedia, i morti, le membra
che erano ammucchiate dopo essere state lavate. Per quindici giorni ho vissuto quel che ora un incubo cercando tra i
morti mio fratello, la cognata, i genitori le sorelle e il nipote di lei, tutto invano. Le scene di dolore e pazzia che avvolsero i
pi deboli, le urla, tutto ci dietro una specie di sipario. Basta poco per ricordare tutto. Ora lascio per non dover smette-
re come le altre volte, ringrazio di nuovo tutti Voi che avete partecipato.

PS. Se in seguito programmate ancora questa visita sarei grato se ne venissi a conoscenza, Vi raggiungerei a Fortogna
con piacere.

Renato Mozzelin

I ringraziamenti degli Amatori Piave Tegorzo
Terminata la stagione calcistica 1913-1914, l'A.C.D. Amatori PiaveTegorzo, dalle pagine del Tornado, intende ringraziare:
lAmministrazione Comunale (nelle persone di Serenella Bogana e Angelo Zancaner); la Pizzeria Al Molin di Alano di
Paride Spilimbergo; lo Snack Bar Le Bollicine di Scalon di Sara Mazzalovo; il Bar Ricci di Alano di Rizzieri Serafin; la
ditta Fratelli Giotto di Quero; la ditta Fratelli Dal Zuffo di Quero; la ditta Tecnomec di Segusino; la ditta Ited Ingegneria
Trento (nella persona dell'ingegner Antonio Licini); Giuseppe Prosdocimo; Lorenzo e Marisa Antoniazzi e tutti coloro che
sono stati, in qualsiasi forma, vicini alla squadra. Menzione particolare ai nostri ultras di Alano che, rispettando il detto
pochi ma boni hanno seguito la squadra sia in casa che in trasferta, ben comportandosi nei svariati terzi tempi. Un
grazie particolare alla mamma di Diego Carniello, la signora Nida di Segusino. Ricordiamo che la squadra si ben com-
portata in campionato, finendo al 4 posto e qualificandosi per i play-off dove stata eliminata al primo turno (ottavi di fi-
nale) dalla forte squadra del C.A. Fonte, vincitrice del girone C e della Coppa CAM 2014.

A.C.D. Amatori Piave Tegorzo

e quelli della Pro Loco di Fener
La Pro Loco di Fener, dalle pagine del Tornado, intende ringraziare tutte le persone e le ditte che hanno contribuito alla
buona riuscita della serata del 4 agosto in piazza Dante, culminata con lestrazione della tombola. In particolare: la fami-
glia Storgato, Gigi Zago, Soave Tomasi, Tabaccheria di Massimo & Paolo, Alimentari Putton Gabriele, Kangur Bar di Cin-
zia Canal, Caff Tegorzo di Claudia & Massimo, Gelateria Due Valli di Eva Paset, Piero Loja.

Pro Loco di Fener
LETTERE AL TORNADO
CRONACA
20

Le manifestazioni estive della Pro Loco di Fener
(s.for.) Anche questestate la Pro Loco di Fener, guidata da Lorenza
Segato, non si risparmiata nel proporre appuntamenti al fine di
intrattenere paesani e non. Oltre al torneo di calcio, che ha interessato
buona parte del mese di luglio e di cui ci siamo gi occupati nel
numero scorso, il 20 luglio stata festeggiata la Madonna del
Carmine, con lassociazione che al termine della funzione religiosa ha
offerto un ricco rinfresco ai numerosi fedeli. Il 4 agosto, in piazza,
lestrazione della tombola e dei numeri vincenti della lotteria stata
accompagnata dallo spettacolo di arte di strada Presto che tardi!,
per la rassegna Figuriamoci!, mentre per tutta la serata lo staff della
Pro Loco ha sfornato ottime pizze. Il 16 agosto, al Parco del Piave,
spazio invece alla gara di domino, alle musiche e alle danze caraibiche
e ai piatti tipici della Repubblica Dominicana in occasione della Fiesta
Latina, con la cantante Odri e i dj Raulin e Nico. Il 7 settembre infine,
sempre al Parco del Piave, per la rassegna Voci Suoni Emozioni dal
Massiccio del Grappa la compagnia di teatro dialettale Ballincontr ha
presentato lo spettacolo El Salbanelo, uno spaccato della vita
contadina del primo 900 proposto in modo molto simpatico e spiritoso
con musiche, balli e scenette, coinvolgendo alla fine il pubblico
presente, purtroppo abbastanza esiguo. Al termine lo staff della Pro
Loco di Fener - allinsegna del mangiamo come una volta - ha
proposto piatti tipici della tradizione.

Fener, il 28 settembre la festa del patrono
San Michele Arcangelo
(s.for.) Domenica 28 settembre si terr la tradizionale festa del patrono, San Michele Arcangelo, promossa come di
consueto da Parrocchia e Pro Loco di Fener. Alle ore 11.00, nella chiesa parrocchiale, verr celebrata la Messa; alle ore
12.30, in patronato, il tradizionale pranzo comunitario (10 per gli ultrasettantenni, 15 per gli altri); a seguire sono
previsti un intrattenimento musicale e una ricca lotteria. Per le iscrizioni - entro il 25 settembre - rivolgersi a Giuliana
Siragna (tel. 0439-789497) o a Lorenza Segato (cell. 348-8710535) oppure presso il Kangur Bar.


La contro copertina del Tornado e le foto del Reset 2014
In questo numero diamo un doveroso spazio al Reset, dedicando allevento anche una
meritata contro copertina con cinque foto, che ritraggono rispettivamente Eusebio
Martinelli & Gipsy Abarth Orkestar, Wanda Circus, Nitro, Lo Stato Sociale e, ancora,
Eusebio Martinelli. Le foto alle pagine 2 e 3, invece, si riferiscono a: 1 e 2) Eugenio
Martinelli & Gipsy Abarth Orkestar; 3 e 4) Nitro; 5) Anstam; 6) Lo Stato Sociale; 7) Frank
Sent Us (a pagina 2); 1) Wanda Circus; 2) i Serenissimi Giullari; 3) gli Idraulici del
Suono; 4 e 6) larea relax; 5) lopera di un artista bellunese; 6 e 8) gli Idraulici del Suono;
7) i Serenissimi Giullari; 9) il pubblico de Lo Stato Sociale; 10) il logo del chiosco
dellamore; 11) il pubblico di Nitro (a pagina 3).

Nella foto, il fotografo del Reset fotografato da Davide Brandalise


CRONACA
21
CRONACA

Ciao, Lino!
Lino Zanella se ne andato improvvisamente, a soli 67
anni. Con lui scompare una bella
figura di cittadino legato al suo
paese, alle idee progressiste,
allimpegno sociale e alla solidariet
umana.
Dopo aver lavorato allestero, Lino
opera presso la ditta
metalmeccanica IMV di Quero fino
alla pensione.
Dal 1975 al 1980 consigliere
comunale di Vas ed molto attivo come militante del Pci.

E fedele socio del circolo Auser di Alano-QueroVas di cui
stato anche consigliere nel penultimo quadriennio. Dotato
di ottima voce tenorile, rallegra le feste dellAuser
partecipando, anche durante le nostre belle gite, al coro dei
Sempreverdi, per tanti anni diretto dalla compianta Luce
Mondin.
Fino allultimo giorno della sua vita, Lino volontario
presso la casa di riposo di Alano, dove svolge le sue
mansioni con passione, amato da tutti non solo per la sua
umanit ma anche per la sua premurosa affabilit.
Ai fratelli Rita e Remo, alla cognata, ai nipoti e ai parenti
tutti, laffettuosa solidariet dei soci dellAuser, che si
uniscono a quella dei compaesani, degli ospiti della casa di
riposo di Alano, e di quanti lo hanno conosciuto e stimato.
Caro Lino, ti abbracciamo con affetto, e ti ringraziamo per
lesempio che hai dato a tutti noi. Ora che non ci sei pi,
noi continueremo a cantare in compagnia del tuo grande
amico Ugo anche se ci mancher la tua voce.

Piero Piccolotto
Nelle foto, che lo ricordano in tre momenti di allegria
assieme ai soci dellAuser e della casa di riposo di Alano:
- Lino ad una festa di compleanno presso la casa delle
associazioni di Quero;
- Lino al tradizionale picnic di san Lorenzo;
- Lino ad una festa di carnevale, alla guida di Ugo, suo
compagno di cori.


La famiglia Specia di Schievenin (1948)

La foto che proponiamo in questo
numero stata scattata nel 1948 a
Schievenin e ritrae lintera famiglia
di Secondo Zavate Specia, con
la moglie Silvia Sofia e i loro sette
figli. Da sinistra: Maria, Armida,
Quinto (deceduto), Silvia Sofia,
Guido, Norina, Secondo Zavate,
Antonio e Giordano. Accovacciato,
il cane Mirco.

La foto ci stata data da Armida
Specia, figlia di Secondo e Silvia
Sofia e moglie di quel Bruno
Alessandro - la voce italiana
dellIspettore Derrick - di cui ci
siamo gi occupati su queste
pagine ma che, durante il mese di
agosto, abbiamo anche avuto il
piacere di conoscere di persona
proprio a Schievenin, dovera in
vacanza con Armida.




























COME ERAVAMO
22
Nel centenario dello scoppio della Grande Guerra
Pederobba Ricorda
di Alessandro Bagatella
La Fameia Alpina di Pederobba ha aperto domenica 3 agosto
le celebrazioni del centenario della Grande Guerra 1914-1918.
Sul Monfenera il Gruppo Alpini di Pederobba, in occasione
della festa annuale, alla presenza di numerose autorit locali,
del sindaco di Pederobba, della banda di Pederobba, di un
gruppo di coristi e di molte persone, con il parroco hanno or-
ganizzato una funzione religiosa a ricordo delle migliaia di
morti e feriti dellimmane conflitto. Prima della Santa Messa
stato deposto un mazzo di fiori in omaggio ai caduti e stata
letta una poesia che qui propongo ai lettori. (Foto:G.Pietrobon)
La Grande Guerra

Non aveva ancora diciotto anni nonno
Nino nei suoi affanni
e gi fu chiamato al fronte sul Piave
chiudendo il cuore di casa a chiave.
Non c'era telefonino per nonno Nino
e alla sua promessa sposa scrisse dal
Piave.
Part dai campi, analfabeta,
aveva la guerra come sua unica meta,
ad un amico dett di scrivere,
"Cara Etta ... " per dire "ti amo"
alla sua bella Rosetta.
Torn dal fronte, perci sono nato
e fu testimone di ci che ho studia-
to.
Ma un altro giovane part dalla no-
stra terra per sacrificare la vita
nelle trincee di guerra.
Soccorreva i feriti in nome della li-
bert, sostenendo per l'Italia la no-
stra Unit.
Nel fiore degli anni si vot al sa-
crificio
erano i solchi tra le pietre,
era la notte del diciassette e la sua
anima vol sulle verdi gelide vette,
il suo sangue bagn la terra del Mon-
fenera scrivendo sui libri d'Italia
una storia vera.
Grazie! Eroi italiani per noi Caduti,
Grazie! Anche a quelli, a noi Scono-
sciuti, i vostri sacrifici non saran-
no mai perduti. Il fango delle trin-
cee intriso di sangue rosso
diventato nel luogo, terra di "pie-
tra rossa",
il nome di Pederobba, custode degli
ossari, monumenti poveri di lontani
giorni amari.
Terra del Monfenera
che conservi le pietre del bombarda-
mento accogli il mio sentimento,
fra tanti eroi, son cresciuti uliveti
e vigneti, tra i caduti son cresciuti
i castagneti.
Terra del Monfenera
che delle bombe conservi nel museo
l'eco porta a Dio le parole del sogno
che prego,
il tempo di un conflitto oggi tace
perch crediamo pi alla Pace.
Terra del Monfenera,
sento l'eco di un ta-pum!
ti scrivo in questo Centenario, dal
Grappa al Piave e come i nostri fiumi
si uniscono in mare siamo Fratelli
d'Italia nel dire e nel fare,
in questa nostra madre terra da ama-
re, gran madre di messi,
gran madre di eroi.

Nella memoria della Grande Guerra
(1914-2014)
CRONACA
23
I CIRCOLI AUSER
DI ALANO - QUERO VAS E DI FELTRE
propongono ai soci e ai simpatizzanti di ritornare a













presso il ristorante DA TONI
GIOVEDI 25 SETTEMBRE 2014
PASSEGGIATA IN CITTA CON VISITA
AL TRADIZIONALE MERCATO SETTIMANALE
SHOPPING AL MERCATO ITTICO
PRANZO DI PESCE PRESSO IL RISTORANTE DA TONI
Per pi dettagliate informazioni e per le prenotazioni rivolgersi alla sede Auser
di Quero allo 0439.787861 nei pomeriggi di luned, mercoled e venerd,
entro e non oltre luned 22 settembre.


24
Riuscite le feste religiose
A Santa Maria e a Cilladon
di Alessandro Bagatella
Hanno registrato un pieno successo anche questanno i due riti religiosi che si sono celebrati a Santa Maria Maddale-
na, il ventidue luglio, e il due agosto a Cilla-
don, presso il sacello. La tradizione stata ri-
spettata con la festa della patrona di S. Maria,
nellomonima chiesetta dedicata a Santa Maria
Maddalena. La funzione religiosa stata offi-
ciata da padre Francesco, con
laccompagnamento di canti e musica orche-
strati dal direttore del coro Fabiano Mazzoni,
con esecuzioni del giovane organista di Schie-
venin Michael Putton e interpretazioni della co-
rista Arianna Mazzoni. Padre Francesco ha
ringraziato per gli angeli che hanno cantato e
suonato, e quanti si dedicano, in qualsiasi mo-
do, a mantenere ed abbellire la chiesa.
Questanno stata inaugurata anche la nuova
illuminazione, che contribuisce a rendere an-
cora pi bello linterno della chiesa. Al termine
della funzione religiosa seguita la tradiziona-
le benedizione delle pere, poi distribuite ai
presenti e portate anche agli ospiti della Casa di Riposo di Quero. Un ricco rinfresco, offerto dal Comitato, ha concluso
la giornata di festa, che neppure un improvvido temporale riuscito a rovinare.
Anche a Cilladon, sulle orme di una consoli-
data tradizione, si ritrovato un bel numero di
persone, davanti al sacello, per partecipare al
rito religioso celebrato da don Stefano in ricor-
do di tutti gli abitanti scomparsi, coloro che,
con duri sacrifici, formarono la piccola comuni-
t, lontana dal capoluogo e priva di ogni risor-
sa. Al termine, come consuetudine, Claudio
Luban e famiglia hanno offerto un ricco rinfre-
sco. Alcune persone hanno fatto tarda notte,
fermandosi a degustare i prodotti offerti e into-
nando canti dallegria. Grazie a quanti parteci-
pano a questo ricordo, a chi ospita e rifocilla le
persone che intervengono alla cerimonia: la
famiglia di Claudio Luban. Questanno si
sentita la mancanza di mamma Maria, ma con-
fidiamo di averla con noi la prossima volta,
perch Lei un mito di Cilladon!

CRONACA
Agraria
Zona Industriale, 68 - PEDEROBBA (TV) - Tel. e Fax 0423 688902
LEGNA DA ARDERE
PELLET AUSTRIA CERTIFICATO
TRONCHETTI - LEGNETTI IN SACCHI
CONSEGNA A DOMICILIO
CHIUSO IL MERCOLED POMERIGGIO
25
Gruppo Amici del Tomatico e del Grappa
Annullata, con rammarico, la 15
a
notturna
di Alessandro Bagatella
Le previsioni meteo da giorni segnalavano perturbazioni sparse e anche di forte intensit. Quindi, a malincuore, ab-
biamo deciso di annullare la 15
a
escursione in notturna a ricordo degli Amici della Montagna scomparsi. Il sottoscritto
coordinatore del gruppo si era dato da fare e aveva raccolto oltre sessanta adesioni per la cena e mi dispiaciuto es-
sere costretto alla rinuncia, visto il riscontro avuto a riprova della stima data a me e alla famiglia Miuzzi, che ci avrebbe
ospitato. Mi dispiaciuto anche per don Stefano, che si era reso disponibile alla celebrazione della Santa Messa per il
gruppo di escursionisti. Avevamo in serbo anche una sorpresa per la serata. La terremo buona per la prossima Os-
servando il tempo del pomeriggio
forse saremmo riusciti a salire a
Malga Paoda, ma al ritorno il tem-
po non ci avrebbe risparmiato per-
ch verso le venti si registrato
anche un inizio di grandinata. In-
somma, avremmo avuto difficolt e
problemi di sicurezza. Casi tragici
se ne sono registrati abbastanza e
forse stato meglio cos, anche se
a me e tanti altri resta un po
damaro in bocca. Che dire? Spe-
riamo che il prossimo anno tutto si
svolga regolarmente, senza intoppi
atmosferici. Questanno, vista an-
che la quantit di manifestazioni in
calendario, non riusciamo a ripete-
re liniziativa.
In foto: liniziativa qualche anno fa, allinsegna di un ritrovarsi in sana amicizia, non inquinato da cattiverie e invidie.
Il Mercatino

Vendo sollevatore elettrico, per persone con problemi di deambulazione.
Prezzo interessante.
Telefonare al 347.0397844.
Amici del Tomatico e del Grappa
Week end al Rifugio Antelao
segnalazione di Cristina Buttol
Sabato 19 e domenica 20 luglio il
tempo, che in questo periodo si
sta rivelando imprevedibile, ha
regalato al gruppo due giornate
serene, lasciando alle spalle gli
impegni quotidiani.
Ancora una volta le dolomiti of-
frono a chi sa coglierne il fascino
un panorama che ognuno sa ap-
prezzare e ci fa riflettere sulla
mano che potrebbe aver dise-
gnato ci che vediamo. Il rifugio
Antelao che ha ospitato la com-
pagnia, favorendo un clima fami-
liare, si trova ai piedi del monte
Antelao, di cui prende il nome, a
circa 1800 metri. Dal centro di
Pozzale lo si raggiunge prenden-
do il sentiero n. 250. Il percorso
porta a salire il monte Dionisio,
dove si trova una chiesetta; da l
un suggestivo panorama permet-
te di scorgere i paesi del Cadore.
Siamo scesi fino alla forcella Antrecisa ed infine lungo la mulattiera storica, sentiero n. 252.

CRONACA
26
Centro estivo 2014
Il Centro Estivo, proposto dallUnione Sette Ville, con contributo proprio e del Consorzio Bim Piave, e gestito
dallAssociazione Il Delfino, ha avuto
una durata di sette settimane, delle
quali tre si sono svolte presso la scuola
elementare di Alano di Piave e quattro
presso le aule del catechismo della
parrocchia di Quero Vas. stato un
periodo ricco di nuove esperienze e
unoccasione per fare nuove amicizie, in
quanto sono state organizzate
numerose attivit cercando la
partecipazione di personalit presenti
nel territorio e non solo. Tutti i luned
pomeriggio i bambini hanno potuto
sperimentarsi nella realizzazione di
disegni e conoscere meglio il mondo del
fumetto guidati da Mazzocco Luca,
fumettista di professione che ha messo
a disposizione le proprie competenze
facendo appassionare i bambini a
questo mondo per molti quasi
sconosciuto. Altro appuntamento
settimanale, che purtroppo a causa del
brutto tempo non sempre si potuto
rispettare, luscita alle piscine
comunali di Valdobbiadene dove i bambini, seguiti dagli istruttori, hanno partecipato a delle lezioni di nuoto e si sono
divertiti con dei giochi strutturati, oltre a svagarsi nelle piscine esterne e nello scivolo acquatico. Non stato solo
divertimento, ma anche unoccasione per conoscere meglio il nostro territorio grazie alla guida esperta di Settimo
Rizzotto, escursionista appassionato di montagna e di fotografia, che ci ha accompagnati a visitare, ad Alano di
Piave, il Dom e la chiesa di San Lorenzo ancora in fase di restauro, mentre a Quero Vas lOssario dei caduti austriaci e
tedeschi della prima guerra mondiale. I bambini si sono dimostrati molto interessati e hanno colto loccasione per
incrementare le loro conoscenze riguardo la flora e la fauna locale. Un venerd pomeriggio per ciascuna delle due sedi
ci hanno fatto visita i Vigili del Fuoco, volontari della sede distaccata di Quero Vas, che hanno dapprima illustrato le
modalit di comportamento in caso di emergenza terremoto e/o incendio, in seguito hanno mostrato le varie
attrezzature che vengono usate nelle loro azioni di soccorso, permettendo ai bambini di salire in un vero camion dei
pompieri. I volontari infine hanno inscenato come avviene un vero e proprio intervento con tanto di sirene e idranti
funzionanti che i ragazzi hanno potuto provare a manovrare. Oltre ai vari giochi di squadra organizzati dagli animatori e
aiuto animatori durante il centro estivo, bambini e bambine hanno potuto trascorrere un paio di pomeriggi in compagnia
del gruppo sportivo S.P. calcio 2005 che ha proposto loro attivit preparatorie al calcio come gare di velocit, agilit e
controllo del pallone, per poi finire la giornata con una regolare partita di calcio. Purtroppo per Alano stata lunica
occasione in cui i bambini hanno potuto relazionarsi al mondo sportivo conoscendo una associazione locale. A Quero
Vas, invece, grazie alla collaborazione ormai consolidata con lAssociazione Sportiva ASTRA, ogni gioved mattina il
centro estivo si spostato in palestra
comunale per frequentare tre diverse
discipline: tennis, minivolley e ginnastica
ritmica. Il Centro Estivo vuole essere anche un
luogo istruttivo, infatti il tema principale che
funge da filo conduttore stato quello dell
alimentazione e, per affrontare questo tema
con maggiore seriet e competenza, stata
invitata la dott.ssa Troncon, dietista dellUlss 2
di Feltre, la quale ha fatto dei laboratori pratici
che hanno permesso ai bambini di conoscere
meglio le regole per una merenda pi salutare.
Inoltre questo tema ha avvicinato il Centro
Estivo ad altre culture, i bambini hanno
affrontato un pranzo servendosi delle
bacchette cinesi, dove ognuno si ingegnato
trovando una propria tecnica per riuscire a
mangiare tutto. I bambini si sono dimostrati
incuriositi tanto da chiedere ai loro compagni
di cultura cinese di insegnare loro come
utilizzare al meglio le bacchette. Un altro
momento didattico che si potuto realizzare a
Quero Vas, grazie alla presenza di Matteo
Bollotto, aiuto animatore che da anni suona
lorgano in chiesa, stato la presentazione dellorgano e del suo funzionamento. I bambini si sono recati, in piccoli
gruppi, allinterno della chiesa e hanno visto con i loro occhi come uno strumento complesso come lorgano riesca a
creare un cos ampio numero di note. La passione con la quale Matteo ha trasmesso le sue conoscenze ha attirato
CRONACA
27
lattenzione dei bambini, che, incuriositi, hanno posto molte domande. Per unintera settimana, grazie al contributo del
progetto Artfici e Artefci presentato alla Regione Veneto dalla rete dei
Comuni di Alano Quero Vas Unione Sette Ville e le associazioni Colla
Giovani Che Si Uniscono di Quero Vas, Libero Pensiero di Alano di Piave
Vivere la Vita Onlus di Segusino, Bambabambin di Alano di Piave e Pro
Loco di Fener, stato possibile ospitare ad Alano di Piave l Associazione
Circo in Valigia che ha coinvolto i 41 bambini del Centro Estivo durante la
mattina e ragazzi pi grandi nel pomeriggio. Durante le mattine ogni
bambino ha potuto provare ed esercitarsi con vari attrezzi (fazzoletti,
palline, trampoli, flower-stick, sfera, tessuto aereo, filo, rola bola) e in varie
discipline dallequilibrismo allacrobatica; alla fine della settimana i bambini
hanno dato dimostrazione di quanto appreso durante il corso esibendosi
per i loro genitori nella giornata conclusiva del Centro Estivo di Alano di
Piave terminato con un ricco rinfresco. A Quero Vas, invece, lo stesso
progetto ha portato direttamente dallInghilterra Clare Summerson e la sua
famiglia di artisti, che hanno insegnato ai bambini come si costruiscono
delle lanterne utilizzando canne di bamb e carta di riso. Le lanterne
realizzate sono state esposte e possono essere apprezzate nelle varie
manifestazioni organizzate nei due comuni durante tutta lestate. Un altro
appuntamento fisso a Quero Vas stato il film del gioved pomeriggio, un
modo per far frequentare ai bambini il Centro Culturale appassionandoli
con la proiezioni di film danimazione per bambini e ragazzi. Per rendere
lesperienza del centro estivo ancora pi emozionante stata organizzata
unintera giornata al Mulino La Vallina dove tutti i bambini hanno
partecipato ai laboratori proposti da Lucia Furlan. Hanno visto il mulino in
azione che macinava il mais e hanno provato a setacciare la farina, hanno
visitato il museo mentre ascoltavano le spiegazioni sugli oggetti curiosi che
venivano presentati loro e hanno trascorso del tempo immersi nella natura
e in compagnia di galline, oche, anatre, della cavalla Kendra e dellasinella
Agata. Per i bambini stata una giornata elettrizzante. Durante queste
settimane il tempo non stato molto clemente e, a causa delle continue
piogge, si dovuto trascorrere molto tempo in aula; questa costrizione ha
permesso di stimolare nuove idee. Durante le ultime due settimane, quelle
pi piovose, i ragazzi si sono organizzati in due gruppi e hanno creato delle
bellissime coreografie su base musicale. I balletti realizzati sono stati
portati sul palco del Centro Culturale e presentati ai genitori in occasione
della festa conclusiva del centro estivo, al quale seguito un rinfresco di
chiusura. Gli Animatori ringraziano aiuto-animatori, bambini, genitori e tutti
coloro che hanno collaborato alla realizzazione di queste sette settimane!
(Foto Settimo Rizzotto)

P.S. Tutte le cose dimenticate al Centro Estivo (felpe, occhiali, libri,
cappellini, ombrelli) possono essere recuperate presso le rispettive
biblioteche.
La foto di copertina
(M.M.) Scatto panoramico che prendiamo in prestito sempre dal nostro abbonato e collaboratore Roberto Sudiero, re-
duce da una bellissima mostra fotografica allestita nella sede della Comunit Montana Feltrina e conclusasi a fine ago-
sto. La foto, o meglio, il taglio che vedete in copertina, vi risulter sicuramente familiare dato che il paesaggio stato
utilizzato anche nei manifesti della manifestazione Voci, suoni, emozioni dal Grappa. E una immagine che piaciuta
a molti e qualcuno ha anche chiesto di poter avere una copia del manifesto per conservarla. Di qui lidea di chiedere a
Roberto lautorizzazione alluso per la nostra copertina. Col suo consenso, dunque, eccovi il panorama della Conca del
Basso Feltrino, foto scattata, secondo i metadati che si possono estrarre dallimmagine, il 27 ottobre del 2010, con una
Sony Dsrl-A700, alle ore 7,58, numero F=9.5, tempo di esposizione = 1/90 s., ISO=200, focale pari ad un 18 mm. Pec-
cato non avere una copertina a fisarmonica, perch la foto originale spazia con un angolo visuale davvero incredibile!
CRONACA
ASTERISCO
28
Ad Anz al Bar de la Ciusa
E arrivata Desy
di Alessandro Bagatella
I genitori Karin Dartora e Michele Toigo speravano
nel maschietto, invece la cicogna anche stavolta
nel fardello aveva una femminuccia, Desy Toigo,
nata il cinque dicembre del duemilatredici,
allOspedale di Feltre.
Contenta la sorellina maggiore Noemi e, natural-
mente, anche i genitori Karin e Michele, ai quali
auguriamo che il loro desiderio si avveri la prossi-
ma volta.
Un mondo di auguri e tanta felicit alla piccola De-
sy e felicitazioni dalla redazione ai genitori, alla so-
rellina ed amici tutti.

Nella foto, a lato: Karin, Michele con Noemi e Desy

Anna Luban si presenta
alla grande famiglia
de Il Tornado
di Alessandro Bagatella
I genitori Lara e Massimo Luban, di Quero, annunciano con gioia
la nascita della primogenita Anna, nata il trentuno marzo duemilaquattordici. Complimenti ai genitori per il lieto evento,
ai nonni Angelo, Mirella, Ugo e Vincenza e agli zii Luca e Moira.
Alla piccola Anna tanti auguri di vita colma di felicit e soddisfazioni da parte della redazione e di tutti i parenti.

Fiocco Rosa
per la famiglia Curto
di Alessandro Bagatella
Quando nasce un bambino come se fiorisse un fiore.
In casa di Delis e Saba Curto, di Carpen, nata questa bella
bambina, gioia di mamma e pap.
Rebecca nata il ventidue ottobre 2013.
Con loccasione, Rebecca saluta i nonni, gli zii, i parenti ed
amici.
Congratulazioni ai genitori e un augurio di vita felice a Rebec-
ca da tutta la redazione.

CRONACA
29
Nozze di smeraldo per Maria Rita ed Evaristo
Il 27 luglio scorso, Maria Rita ed Evaristo Menegon hanno
festeggiato i loro 40 anni di matrimonio (nozze di smeraldo).
Si sono riuniti al ristorante Casa Caldart, con parenti ed
amici. Nel 1974, sempre il 27 luglio, si sono sposati a
Catania dove risiedeva Maria Rita, hanno poi proseguito per
lavoro in Svizzera. Adesso sono orgogliosi di questo
traguardo, vivono a Quero vicino alla loro figlia, genero e
nipotini. A tutti gli amici e parenti vicini e lontani mandano
tanti saluti
Maria Rita ed Evaristo
Comunicato stampa 14 agosto 2014
Risposte veloci alle curiosit del turista a Feltre
Da domenica 10 agosto sulle targhe di ingresso di venti tra edifici chiese, monumenti, musei
e palazzi del centro storico di Feltre stato apposto un piccolo simbolo QR-Code che
permette di avere in tempo reale utili informazioni descrittive del bene culturale in oggetto. In
questo modo chiunque sia dotato di un telefonino di ultima generazione, di uno smartphone o
di un tablet, utilizzando un programma specifico (che spesso gi installato sull'apparato)
che legge i codici QR, viene indirizzato al sito del comune, alla pagina dove si trovano le
informazioni, compresa la possibilit di ascoltare anche l' audio guida di quel monumento.
Se l'applicazione non gi installata possibile scaricarla gratuitamente da internet,
collegandosi ai siti che sono diversi a seconda del prodotto utilizzato.
Nota: il codice QR (in inglese QR Code, abbreviazione di Quick Response code, codice a risposta veloce) un codice a
barre bidimensionale (o codice 2D).
Sito mappe comunali http://mappe.comune.feltre.bl.it Sito audioguide http://audioguide.comune.feltre.bl.it/

CRONACA
ATTUALIT
30
Sui campi del Tegorzo il trofeo Ruggeri
Anche questanno stato portato ha termine il consueto appuntamento annuale con il torneo di singolare maschile,
svoltosi dal 09/08 al 17/08/14,presso il campo da tennis dellHotel Tegorzo.
Da 42 anni consecutivi lattuale Trofeo Ruggeri (ex Sommariva e memorial Bepi Ceccotto), organizzato dal TC Tegorzo
con la collaborazione negli ultimi tempi del Sig. Durighello Ivano, ha avuto una presenza di partecipanti, provenienti
dalle province di Belluno e Treviso, abbastanza numerosa e con concorrenti di indubbie qualit.
Nonostante giove pluvio non sia stato amico, i 42 partecipanti hanno potuto sfidarsi senza troppe difficolt, nella setti-
ma preposta. Questanno ci sono stati tra i primi quattro, tre under 21, il che fa ben sperare per il nostro tennis locale e
nazionale; tornando al riscontro tennistico si sono svolte due semifinali molto interessanti: la prima, tra Franceschin
Cesare vs Martinez Edison, vinta abbastanza facilmente da questultimo per 6-2/6-2, la seconda, tra Bottarel Eddy vs
Arduini Enrico, molto pi combattuta e aggiudicatasi da Arduini per 7-5/6-4.
La finale ha avuto un esito altalenante con la vittoria finale del bellunese di Caorera Arduini, under 17, sul pi scafato
trevigiano (di adozione) Martinez con il punteggio di 4-6/6-2/7-5.
Le premiazioni sono state presenziate da autorit del Comune di Alano di Piave e della Pro Loco di Fener oltre che
dalla figlia Marta del compianto Bepi Ceccotto.

Corsi di formazione gratuiti sulla demenza
Il Progetto Alzheimer, finanziato dalla Fondazione Cariverona ed in collaborazione con lAzienda Feltrina per i Servizi
alla Persona di Feltre, d avvio ad un nuovo ciclo di corsi di formazione gratuiti sulla demenza, rivolti ai familiari e a
coloro che assistono il malato nel territorio feltrino. La partecipazione al corso gratuita.
Segue il programma:
10/09/14 - LA RELAZIONE CON IL MALATO
Dr.ssa INDEZZI ELENA - Psicologa-Psicoterapeuta, Azienda Feltrina per i Servizi alla Persona
17/09/14 - LA GESTIONE DEI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO
Dr.ssa INDEZZI ELENA - Psicologa-Psicoterapeuta, Azienda Feltrina per i Servizi alla Persona
24/09/14 - LE DEMENZE: ASPETTI CLINICI E FARMACOLOGICI
Dr. CANEVE GIORGIO - Primario dell'Unit Operativa Complessa di Neurologia ULSS 2
01/10/14 - LA RETE DEI SERVIZI
Assistente Sociale ROLD OLIVA - Azienda Feltrina per i Servizi alla Persona
08/10/14 - I GRUPPI DI AUTO-MUTUO-AIUTO E TESTIMONIANZE
Equipe Gruppo Auto-Mutuo-Aiuto - Azienda Feltrina per i Servizi alla Persona
Gli incontri si svolgono dalle ore 17,15 alle ore 19,00 presso il CENTRO DI SERVIZI BRANDALISE _ Sala Ater _a
Feltre, in via Belluno 28.
Per informazioni e adesioni: Dr.ssa Indezzi Elena e Ass. Sociali Rold Oliva e Spricigo Irene tel. 0439/8857 885861
885878 da luned a venerd dalle ore 9 alle 13, luned mercoled e gioved dalle ore 15 alle 18
Nellanno 2013 hanno gi aderito all'importante iniziativa un centinaio di famiglie provenienti da pi localit del territorio
feltrino. Il primo corso riaprir mercoled 10 settembre per poter dare risposta alle cospicue richieste di partecipazione
pervenute.
Gli incontri offrono informazioni sugli aspetti clinici della demenza e sui farmaci rivolti alla cura, sui disturbi del
comportamento e sulle strategie per gestirli, sui servizi del territorio e le modalit di accesso, sugli stati emotivi che la
malattia determina nei familiari e sui gruppi di auto-mutuo-aiuto di familiari di malati di demenza.
Il corso rappresenta non soltanto un importante punto di riferimento formativo per la corretta presa in carico del malato,
ma si offre anche quale occasione guidata di confronto tra persone che condividono problematiche ed emozioni,
rappresentando un significativo momento di supporto psicologico. Tale aspetto si mostrato talmente centrale e utile
nei precedenti corsi di formazione effettuati che da oltre un anno stato attivato, presso lAzienda Feltrina, un Gruppo
di auto-mutuo-aiuto di famigliari di malati di demenza, rappresentando una tipologia di sostegno innovativa nel territorio
feltrino. Tale Gruppo rappresenta un piccolo laboratorio nel quale le persone si ritrovano e si possono aiutare a partire
dalle loro simili esperienze. In ogni Gruppo sono presenti dei facilitatori per aiutare a far circolare i propri vissuti e i
suggerimenti utili per problemi quotidiani. Gli incontri hanno cadenza mensile e sono gratuiti. Il Gruppo AMA permette
di uscire dal tab che circonda la malattia, spesso infatti i familiari si scontrano con incomprensioni e sottovalutazioni
della problematica da parte di chi non conosce la patologia. Gli argomenti trattati sono molteplici: il difficile percorso di
accettazione della malattia, le ripercussioni nel sistema famiglia, il processo di lutto anticipatorio che colpisce i
famigliari, i problemi della quotidianit e le possibili strategie di cura.
ATTUALIT
TENNIS
31

Se ti piace la musica e vuoi impararla per provare nuove emozioni... Se
hai gi fatto musica e vuoi ricominciare

BANDA CITTADINA di ALANO DI PIAVE

NUOVO CORSO di MUSICA
2014-2015

Il corso rivolto a tutti, piccoli, giovani e adulti a partire dai 6 anni in poi

Per informazioni vieni MARTEDI 23 SETTEMBRE 2014 in sede prove ALLE ORE 20.30 (la sala dietro il
municipio) oppure rivolgiti al presidente Valentino Tessaro presso il negozio di alimentari VEM in Piazza
Martiri ad Alano (tel. negozio: 0439 779265 - tel. Valentino Tessaro: 349 7716674).



Irene Saonara, laurea magistrale da 110 e lode
(s.for.) Lo scorso 7 luglio, presso lUniversit Cattolica del Sacro Cuore di
Milano, Irene Saonara, figlia del padovano Gianni Saonara e della fenerese
Antonella Meneghin, ha conseguito la laurea magistrale in Politiche per la
Cooperazione Internazionale allo Sviluppo con il punteggio di 110 e lode. La
tesi, dal titolo Reti di donne e capitale sociale: il caso ITAMA a Milano,
analizza attraverso la tecnica matematica della social network analysis le
relazioni nate in una classe di una scuola di italiano riservata alle mamme
migranti del quartiere milanese di San Siro, per dimostrare il valore sociale
prodotto dalle donne che apprendono litaliano e la loro emancipazione. Ha
aggiunto Irene: I miei nonni Anita e Marcello (con lei nella foto il giorno della
laurea) mi hanno ispirata in questo lavoro di tesi con il loro esempio concreto
di accoglienza e comprensione al di l della barriera linguistica; tra i nodi
della mia rete, a cui ho dedicato la mia tesi, loro hanno sicuramente un
posto fondamentale.

Jole & Dino, 55
anni assieme!
(s.for.) Lo scorso mese di luglio i nostri affezionati lettori Jole e Dino Taddei,
ormai pi feneresi che milanesi, hanno festeggiato il loro cinquantacinquesimo
anniversario di matrimonio. La foto a fianco che li ritrae stata scattata dalla figlia
Claudia al Passo Manghen in occasione dei festeggiamenti per le cosiddette
nozze davorio. Jole e Dino si erano sposati a Milano il 25 luglio 1959. A loro la
redazione del Tornado augura ancora tanti tanti tanti anni di felicit e di serenit,
soprattutto lontano dagli ospedali (anche se per Dino sar dura, vista la sua
proverbiale attrazione per le strutture sanitarie di tutta Italia).














CRONACA
ATTUALIT
Via Tessaro, 67/A - ALANO DI PIAVE (BL) - Cell. 392.4108058
32
RINNOVO
ABBONAMENTI
Controlla il numero di scadenza del tuo
abbonamento. Lo trovi sulletichetta.
Eviterai di perdere qualche numero della rivista.
Spazi rinnovati per i bambini
a cura di Pro Loco Quero

Il 19 luglio sono stati riaperti ed inaugurati, dopo i
lavori di ripristino, i parchi gioco di via Roma e di
via Campagna Sud a Quero. Con laiuto di volon-
tari ed associazioni il neo Comune di Quero Vas
ha avviato i lavori a met di giugno e con celerit
ed impegno, in un mese, il compito stato com-
pletato, anche se con qualche ritardo dovuto al
maltempo.
In questi giorni, ad esempio, l'ammini-
strazione comunale assieme ai volontari
di alcune associazioni si stanno dedi-
cando al ripristino di due aree pubbliche.
Si tratta - spiega il sindaco Bruno Za-
nolla - del parco giochi all'incrocio fra via
Roma e via Spaloa e di quello che si
trova lungo l'anello della campagna sud.
Queste aree di ritrovo per famiglie con
bambini - prosegue il primo cittadino -
sono state realizzate anni fa in collabo-
razione con la Pro loco. La gestione di
quello di via Roma (il pi grande dei due parchi giochi) stata affidata negli anni all'associazione Fanti
attraverso uno specifico accordo con l'Amministrazione. Ora per si rende necessaria una manutenzio-
ne straordinaria e per questo abbiamo deciso di coinvolgere il mondo del volontariato che ha immedia-
tamente risposto. Si cos creata una collaborazione fra la Pro loco, gli alpini, gli ex emigranti, il comi-
tato san Valentino e gli stessi fanti. L'intervento - conclude Zanolla - prevede il rinnovo completo del
parco di via Roma e la sistemazione di quello di via Campagna sud anche attraverso il coinvolgimento,
se necessario, della squadra operai del Comune che potr intervenire in economia diretta.
Tratto da: il gazzettino on line
Nel parco di via Roma gli interventi sono stati
molteplici quali il recupero, la pulizia e ritinteg-
giatura del castello di Merlino e dellaltalena
esistenti, la sostituzione di alcune parti ammalo-
rate ed il consolidamento della staccionata pe-
rimetrale, la sostituzione degli ormai irrecupera-
bili giochi a molla, nonch la ripittura con colori
vivaci delle panche esistenti ed il loro riposizio-
namento, un nuovo un gioco interattivo, una al-
talena ad asse oscillante ed una chiocciola-
gioco in legno lamellare. E stato rifatto il vialetto
interno ed ampliata la piazzetta, aggiunte due
panchine nuove a forma di elefante e di leone.
Sono stati infine sostituiti i cestini portarifiuti po-
sizionandone due nuovi per la raccolta differen-
ziata agli ingressi del parco. Nel parco di via
Campagna Sud sono stati sostituiti i giochi mol-
la, anche in questo caso perch inutilizzabili,
sostituita laltalena con una nuova a due posti e
risistemate le panche e tavoli in legno. Anche in
questo parco sono stati sostituiti i cestini portarifiuti posizionandone due nuovi per la raccolta differenziata agli ingressi.
Il lavoro manuale dei volontari delle associazioni summenzionate dal sindaco Zanolla, degli operai del comune e laiuto
della Proloco per lacquisto dei giochi ha permesso a queste due aree di tornare vive e disponibili in sicurezza per i
bambini di tutto il paese. Sta ora ad ognuno di noi occuparsi del mantenimento di questi luoghi non buttando rifiuti per
terra, non entrando con mezzi motorizzati non autorizzati, facendo attenzione affinch i nostri cani non lascino i loro
ricordini dove possono giocare i bimbi (raccoglieteli, roba vostra); ricordiamoci che i giochi sono stati messi per i
bambini e per dare loro la felicit che meritano, non per i ragazzi pi grandi (a cui lamministrazione penser a breve) o
per gli adulti. Quindi rammentate che:
L'educazione l'arma pi potente che si possa usare per cambiare il mondo. (cit. Nelson Mandela)
LETTERE AL TORNADO




Zona industriale - 31040 Segusino (TV)
Tel. 0423.979282
via Monte Grappa, 28 Feltre
tel. 0439 842 603 www.bancapopolare.it
DUE ESSE s.n.c.
di Stramare Nicola e Oscar
Via S. Rocco, 39 - 31040 SEGUSINO (TV)
Telefono e Telefax 0423.979344
Via della Vittoria - 32030 FENER (BL)
Telefono 0439.789470
ONORANZE
FUNEBRI
PITTORE RESTAURATORE
di Ferdinando Carraro
Via Roma - Quero (BL) - Cell. 339.2242637
VIVAIO - PIANTE
di Mondin Duilio
Via Feltrina - 32030 QUERO (BL) - Cell. 338.1689292
E-mail: mondingiardini@gmail.com - mondingiardini.blogspot.com
ALANO DI PIAVE
FENER - QUERO
www.unicredit.it
I migliori articoli li trovi qui
Via Nazionale, 78

32030 Quero Vas (BL)
Cell. 333.5259769
Aperto ogni pomeriggio
e di sabato anche al mattino
Via F. De Rossi, 16/C - ALANO DI PIAVE (BL)
Tel. 0439 776002 - 349 1466314
CONSEGNA A DOMICILIO
VENDITA ORTAGGI
E FRUTTI DI BOSCO
Via della Vittoria, 15 - FENER
Cell. 392.6391164
seguici anche su facebook
IL MESE DEL CICLAMINO
Azienda Agricola
SIMIONI DAVIDE