Sei sulla pagina 1di 36

Quindicinale

Anno XXXVI
25.06.2014
Numero
634
PERIODICO DI ATTUALIT DEI COMUNI DI ALANO DI PIAVE, QUERO VAS, SEGUSINO
http://digilander.libero.it/tornado
Tassa pagata/Taxe Perue/Ordinario Autorizzazione Tribunale BL n. 8 del 18/11/80 Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in A. P. - D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art.1, comma 1, DCB BL
Chiuso in redazione il 16.06.2014
1 School Festival: che meraviglia! - pag. 1-4
36
a
Sagra dei Scios a Quero - pag. 5
Commemorazione Caduti in Alta Val Calcino - pag. 7
Quero Vas, scelto il poker di assessori - pag. 8
Rinnovato il direttivo della Pro Loco di Alano - pag. 9
AL MOLIN
ALANO DI PIAVE
PIAZZA DEI MARTIRI, 13 - TEL. 0439.779129
Per rinnovare la tua casa
TODOVERTO S.N.C.
di Todoverto Paolo & C.
imbiancature interni - esterni
termocappotti - spatolati
ALANO DI PIAVE Via Caduti e Dispersi in Russia
Tel. 0439.779208 - Cell. 348.7346084
IL TORNADO Sede: Via J. Kennedy - 32031 FENER (Belluno). DIRETTORE RESPONSABILE: Mauro Mazzocco. REDATTORI: Sandro Curto, Silvio Forcellini. COLLABORATORI:
Alessandro Bagatella, Francesco Dal Canton, Ivan Dal To, Gianni De Girardi, Antonio Deon, Foto Comaron, Fotocolor Resegati, Silverio Frassetto, Ermanno Geronazzo, Cristiano
Mazzoni, Sergio Melchiori, Antonio Spada, Andrea Tolaini.
ABBONAMENTI: ITALIA Abbonamento annuale (18 numeri) 20,00 ESTERO Abbonamento annuale (18 numeri) 50,00.
LABBONAMENTO PU ESSERE SOTTOSCRITTO O RINNOVATO NEI SEGUENTI MODI: 1- versando la quota sul c/c postale n. 10153328 intestato alla PRO LOCO di FENER;
2- pagando direttamente ad uno dei nostri seguenti recapiti: NEGOZIO DA MILIO - Alano; GELATERIA DUE VALLI - Fener - BAR JOLE - Fener; MAURO MAZZOCCO - Quero;
ALESSANDRO BAGATELLA - Quero; BAR PIAVE Carpen - LOCANDA SOLAGNA - Vas; ANTONIO DEON - Vas; BAR BOLLICINE - Scalon; BAZAR di A. Verri - Segusino.
RISTORANTE - PIZZERIA
SPECIALIT PESCE
- CHIUSO IL MARTED -
Per ulteriori informazioni Tel. 347 6631699
Abbigliamento: Running, caccia, trekking, completi sci e accessori
ABBIGLIAMENTO BIMBO/A
MARCHI: SAUCONY - NICO - AST - GREAT ESCAPES - KARPOS
MARCHI CACCIA: CBC - UNIVERS
DAL MARTED AL SABATO 9.00-12.30/16.00-19.00
CHIUSO IL LUNED
Jger sport
Statale Feltrina, 25
Quero (BL)
TERMOI DRAUL I CA
GI E RRE
di Gallina E. & Rizzotto P. snc
Edoardo cell. 335.5958833 Paolo cell. 347.7091740
32031 ALANO DI PIAVE (BL) - Via Antonio Nani, 14
E-mail: termoidraulica.gierre@virgilio.it
Bolli auto e moto
Pagamenti imposte con F24
Ricariche telefoniche
Cambio pile ad auricolari
orologi e telecomandi
NOVIT
1
Al Parco del Piave di Fener dal 6 all 8 giugno
1 School Festival: che meraviglia!
articolo e foto di Silvio Forcellini
Il 1 School Festival andato bene, benissimo. Sono stati tre giorni faticosi e meravigliosi.
Non stato facile da organizzare perch le persone coinvolte sono state davvero tante e
diverse tra di loro. Ho avuto modo di collaborare con genitori e ragazzi meravigliosi a me
sconosciuti fino a pochi giorni fa, di alcuni di loro non conosco neanche il nome. Insegnanti
che mettono lanima nel loro lavoro e che ci rendono orgogliosi di averli nella nostra scuola.
Come genitori abbiamo il diritto di criticare una scuola sempre con meno risorse ma credo
che abbiamo anche il dovere di fare qualcosa per renderla migliore. Un grazie al prof Italo
Sandi, la colpa sua se ci siamo imbarcati in questa impresa a cui molti non credevano.
Prendo a prestito le parole del carissimo amico Claudio Dal Canton, una delle anime della
manifestazione, perch descrivono alla perfezione quanto abbiamo vissuto dal 6 all 8 giugno
al Parco del Piave di Fener con questo 1 School Festival. Centinaia e centinaia di bambini e
ragazzi appartenenti allIstituto Comprensivo di Quero (scuola dellinfanzia, primaria e
secondaria di primo grado), seguiti da appassionati insegnanti, hanno dato prova delle loro
abilit in svariati campi. Abbiamo cos assistito a veri e propri concerti (da brivido quello
proposto dagli allievi del professor Italo Sandi), saggi di
musica, rappresentazioni teatrali (esilarante una Odissea
in chiave moderna: Ulisse non c, andato via), canti,
balli, zumba, giochi, attivit sportive, laboratori artistici Uno spettacolo che ci rende
orgogliosi dei nostri bambini e ragazzi, dei nostri maestri e professori, della nostra
scuola
Il gi nutrito programma del 1 School Festival, per, non si limitato ai saggi dei bambini e
dei ragazzi dellIstituto Comprensivo di Quero che hanno proposto quanto appreso durante
lanno a scuola, come ha ricordato il direttore scolastico, una Gina Doro giustamente
orgogliosa che, dando il via allappuntamento fenerese, ha letto anche il messaggio di augurio
e di incoraggiamento pervenuto dal premier Matteo Renzi. Nella tre giorni fenerese c stato
di tutto, di pi. Il venerd sera, nella serata curata da Libero Pensiero e denominata Bridge
The Gap, abbiamo potuto assistere ai bei concerti di note band locali: PH 5.5, Cindys Mind,
Underlegs Tea Party, Smoking Club, Lacrima Christi e Feltre Dal Basso (iniziativa realizzata
allinterno del progetto Artfici e Artefci, bando regionale di cittadinanza attiva e
volontariato). Ai suddetti gruppi si sono aggiunti il sabato una band querese-segusinese
ancora senza nome, infiltrata ma molto interessante, e la domenica i Royal Blue. La serata
del sabato si conclusa con il memorabile concerto acustico degli eccezionali Lost
Orange, tra i quali il nostro Fabiano Mazzoni, virtuoso della chitarra di livello
assoluto. Nel pomeriggio della domenica i burattini del sempre bravo Paolo Rech e
lo spettacolo di giocoleria de Le Tiracche Matte, vecchie conoscenze del Parco
del Piave, hanno calamitato lattenzione di grandi e piccini. Ha lasciato tutti a bocca
aperta, infine, lesibizione di Sebastiano Tronto, campione italiano di risoluzione del
cubo di Rubik sia con una mano sola che bendato (ricordo che la mamma di
Sebastiano, figlia del maestro Martino Durighello, originaria di Campo). In pi, nel
corso della festa, il Lions di Valdobbiadene, allinterno del concorso Un poster per
la pace, ha premiato gli studenti pi meritevoli.
Il Parco del Piave poi, messo a disposizione dalla Pro Loco di Fener, ha
rappresentato la degna cornice di tutta questa meraviglia. Da sottolineare anche il
fatto che lo School Festival, fortemente voluto da un gruppo di genitori e di insegnanti, ha
registrato la preziosa e indispensabile collaborazione della Pro Loco di Fener, di Libero
Pensiero e del G.S.Alano, che hanno lavorato fianco a fianco per il buon fine della
manifestazione. E che tutto sia andato per il verso giusto lo possono testimoniare le
moltissime persone presenti. Chiudo con le parole di un altro carissimo amico, tra i principali
promotori del 1 School Festival, quellItalo Sandi che, anca se mat, bisogna riconoscere che
un grandissimo, per la passione che mette nel suo lavoro di insegnante di musica e per
come riesce a coinvolgere tutti i suoi allievi. Tra questi (mi sia consentita una citazione
personale, anche se tutti i giovani protagonisti meritano un grandissimo plauso), mi piace
ricordare Michelangelo Buttol, da Campo, che oltre a cantare (da brividi, tra le altre, la sua
My Way di Frank Sinatra), ha suonato, ha presentato, ha intrattenuto il pubblico... Insomma,
un vero e proprio one man show, non a caso allievo del mat di cui sopra (scusa Italo, ma
cos!). E, come anticipato prima, chiudo proprio con le parole di Sandi: Tre giorni
meravigliosi per finire la scuola, facendo scuola e divertendosi anche; e un grazie al Comitato
Genitori e a tutti coloro che hanno collaborato gratuitamente a questa iniziativa. Iniziativa il
cui ricavato sar interamente destinato a sostenere le attivit e i progetti previsti nel piano
dellofferta formativa dellIstituto Comprensivo di Quero, dalle cui casse - giusto ricordarlo -
non uscito nemmeno un euro per lorganizzazione dello School Festival (ci hanno pensato le associazioni locali e gli sponsor,
pubblici e privati). Insomma, lo School Festival stato proprio un (ottimo) modo di rendere migliore la nostra scuola, come
sottolineato giustamente da Claudio in apertura di articolo
CRONACA
2
Le foto del 1 School Festival
CRONACA
3
Le foto del 1 School Festival
CRONACA
4
Le foto del 1 School Festival
In queste pagine dedicate al 1 School Festival ho cercato di inserire pi foto possibile, per dare unidea di quel che successo
al Parco del Piave. Ovviamente - dato il numero, e tengo a precisare che sono solo una piccola parte di quelle che ho scattato -
le foto sono di dimensioni ridotte. Chi volesse vederle in un formato pi consono, oltre alle tante altre che, giocoforza, non
hanno trovato spazio sul Tornado, pu andare sulla mia pagina Facebook, visibile a tutti
Silvio Forcellini
CRONACA
5
20 luglio - ore 21.00
ZUMBA
Part
y
17
lu
g
lio
- or
e 2
1
S
E
R
A
T
A

C
A
R
A
I
B
I
C
A

con dj Eros Vieceli
Pro Loco
di Quero
Consorzio Pro Loco
del Massiccio Orientale del Grappa
Venerd 18 Luglio
Ore 19.00 Apertura Sagra
e stands gastronomici
Ore 21.00 Serata danzante con
lorchestra
ROSSELLA FERRARI
E I CASANOVA
Gioved 17 Luglio
Ore 19.00 Apertura Sagra
e stands gastronomici
Ore 21.00 Ballo di gruppo con la
SCUOLA
TWISTER DANCE
PROJECT
Sabato 19 Luglio
Ore 19.00 Apertura Sagra
e stands gastronomici
Ore 21.00 Serata danzante con
TALITA
ORCHESTRA
Gioved 10 Luglio Venerd 11 Luglio Sabato 12 Luglio Domenica 13 Luglio
Ore 19.00 Apertura Sagra
e stands gastronomici
Ore 21.00 Serata danzante con
lorchestra
MERIELISA
Ore 12.00 Apertura Sagra
e stands gastronomici
FESTA
DELLANZIANO
Ore 20.00 Serata danzante con
lorchestra
I ROMANTICI
Nuova area attrezzata per spet-
tacoli con teatro tenda e
tutti i servizi, presso gli impianti
sportivi in via Spaloa a Quero
INGRESSO LIBERO
Manifestazioni Promozionali, Gastronomia Tipica, Folklore e Spettacoli
Comune
di Quero Vas
36
a
Sagra dei Scios
Luglio 2014 - Quero (BL)
Comunit Montana
Feltrina
Ore 19.00 Apertura Sagra
e stands gastronomici
Ore 22.00 Concerto con la
band trevigiana
LOS
MASSADORES
Ore 19.00 Apertura Sagra
e stands gastronomici
Ore 21.00 COUNTRY
STRONG BAND
1
1
l
u
g
l
io

or
e 21
C
o
u
n
t
r
y

S
t
r
o
n
g

B
a
n
d
Primo Piatto
Pasta anche con rag danatra
Scios della Pro Loco
Lumache alla Borgogna
Frittura di pesce
Formaggio alla piastra
Salsicce Braciole Carne di cavallo
Costicine con polenta contorni
Insalatone
Birra e bibite varie
Dolce Sgroppino Caff
Gastronomia
Gioved 10 Luglio - ore 22
LOS MASSADORES
Domenica 20 Luglio
Ore 12.00 Apertura Sagra
e stands gastronomici
Ore 20.30 Serata danzante con
lorchestra
CINZIA E I
MESSAGGERI
Ore 01.00 Chiusura Sagra
dei Scios
13 luglio
MAXISCHERMO PER LA FINALE
DEI MONDIALI
6
Valentino Rech:
Cavaliere della
Repubblica
Il giorno 2 giugno 2014 festa della Repubbli-
ca, presso la Prefettura di Belluno, alla pre-
senza delle autorit civili e militari stata at-
tribuita allalanese Valentino Rech la nomina
di Cavaliere per l'impegno da lui svolto fin'o-
ra in ambito sociale.
Perch guardando all'esempio dei cittadini
pi illustri e meritevoli della provincia, pos-
siamo trarre motivo non solo di orgoglio, ma
anche di speranza e riconoscere le grandi
potenzialit che la volont degli uomini,
quando sorretta da una positiva determi-
nazione, pu esprimere nei vari campi
dell'azione concreta.
Quero Vas
Il saluto del Commissario Prefettizio Graziella Bortot
Al termine dellincarico desidero salutare i cittadini del Comune e ringraziarli
per la comprensione e la pazienza, con cui hanno saputo accettare i disagi
verificatisi in seguito all istituzione del nuovo Ente. Mi stato chiesto di fare
un bilancio di questi cinque mesi e sinceramente il giudizio finale non pu
che essere positivo; stata unesperienza stimolante e coinvolgente: ho co-
nosciuto una realt vivace e dinamica, soprattutto dal punto di vista associa-
tivo e culturale e collaborativa con le Istituzioni Pubbliche, persone operose
e generose, ma ho anche toccato con mano il crescente disagio sociale, che
colpisce le nostre comunit e le diverse difficolt economiche.
Serber sempre un caro ricordo di tutte le persone che ho incontrato e di
quanti in vari modi e con ruoli diversi hanno prestato la loro preziosa collabo-
razione.
Graziella Bortot
Nelle foto: alcuni momenti istitu-
zionali cui la Dr.ssa Bortot ha parte-
cipato rappresentando la comunit
di Quero Vas. Qui sopra con una
neo cittadina italiana (4 in tutto i
giuramenti di fedelt alla Repubbli-
ca raccolti, per un totale di 12 nuovi
cittadini calcolando anche i minori
che seguono la cittadinanza del ge-
nitore) e, a lato, a Venezia per la
premiazione al merito del lavoro
del querese Livio Dal Canton.
LETTERE AL TORNADO
CRONACA
RINNOVO
ABBONAMENTI
Controlla il numero di scadenza del tuo
abbonamento. Lo trovi sulletichetta.
Eviterai di perdere qualche numero della rivista.
7
8
Tanti sono stati gli studenti che hanno dimostrato di aver compreso l'importanza della donazione
di organi e di averlo trasmesso in maniera efficace. Cos sono stati premiati.
Progetto per le scuole, vince Alano di Piave
FELTRE. Tanti sono stati gli studenti che hanno dimostrato di aver compreso l'importanza della donazione di organi e di averlo
trasmesso in maniera efficace. Cos sono stati premiati nel corso dell'incontro con i cittadini sul tema. Si tratta di studenti delle
terze medie degli istituto scolastici che hanno partecipato ai progetti D la vita ad una vita e 7 vite come i gatti. I ragazzi
hanno prodotto elaborati grafici e sms, per un totale di settanta lavori per il concorso D la vita ad una vita, e di trentanove per
7 vite come i gatti. I messaggi pi significativi e i disegni pi efficaci sono stati premiati con una ricarica telefonica di venti euro
e un buono per la scuola. Sul podio le scuole medie di Alano (con Giorgia Pisan, Daniel Brazolino, Ghilas Kettab, Francesca
Possa, Consuelo Dal Canton, Kadija El Aziz, Lara Mudri, Monica Licini e Rongjing Gao), Arsi (Melania Dalla Dora), Cesiomag-
giore (Silvana Coden, Cassandra De Bastiani e Anna Durighello), Feltre (Francesca Gobbo, Maria Tonin, Tullia Trevisan), La-
mon (Asya Campigotto e Lara Facen), Sovramonte (Nicol Prospero) e Trichiana (Ilaria Bernard, Andrea De Min, Sara Froner,
Myriam D'Inc e Arianna Mattia). I disegni sono esposti in questi giorni allingresso dellospedale di Feltre.
da Il Corriere delle Alpi del 31 maggio 2014
Zanolla affiancato in giunta da Biasiotto, Coppe, Bavaresco e Dalla Rosa.
Deleghe speciali assegnate a tutti i consiglieri.
Quero Vas, scelto il poker di assessori
QUERO VAS. Tutti meno uno. Impegno e futuro per Quero Vas riuscita ad assicurarsi posti in maggioranza per tutti i candi-
dati in lista, eccetto per Roberto Sudiero, che il nuovo sindaco Bruno Zanolla tiene comunque a ringraziare per l'appoggio e il
supporto alla nostra campagna elettorale. Grazie alle dimissioni degli assessori Cristina Dalla Rosa, Ketty Bavaresco e Alberto
Coppe dal ruolo di consiglieri del nuovo Comune unificato, si sono liberati giusti giusti tre posti per Sante Curto, sindaco uscente
e inizialmente escluso dai giochi amministrativi per i suoi 38 voti, Serena Schievenin, arrivata pari merito, e Diego Luban, con
33 voti. Ognuno avr il suo incarico di diretta rappresentanza politica in consiglio: Giusto Vergerio rappresenter le associa-
zioni di Vas e le frazioni di Caorera e Marziai, Antonio Miotto sar il referente per gli enti esterni, come la Conferenza dei sindaci
e il consorzio Bim, e si occuper di politiche sociali, Tiziano Curto risponder ai problemi di Carpen e seguir le politiche della
montagna, Cristian Corr coordiner i lavori di manutenzione di Vas, snocciola il sindaco, Curto coordiner la squadra di ope-
rai a servizio del Comune, Schievenin guider lo sport e le politiche giovanili, infine Luban rappresenter la protezione civile e
solleciter i lavori di manutezione per la zona Quero. Questa mossa ha favorito il completamento della squadra con l'ingresso di
quasi tutti i candidati in consiglio comunale, spiega Zanolla. Al suo fianco in giunta sieder Andrea Biasiotto, ex sindaco di Vas
e presentato in campagna elettorale come candidato vicesindaco. I suoi referati saranno il bilancio e i lavori pubblici. Per il turi-
smo, lambiente, le politiche agricole e tutte le problematiche legate alla valle di Schievenin ci sar Dalla Rosa. Bavaresco, im-
prenditrice in una ditta propria, tuteler gli imprenditori e gli artigiani e al tempo stesso promuover listruzione, la cultura e le
politiche giovanili. A Coppe sono state assegnate le politiche sociali, lassociazionismo e le materie ecologiche. Siamo gi al
lavoro, esclama il primo cittadino, abbiamo gi fatto diverse riunioni, oltre a un incontro con il commissario prefettizio Graziel-
la Bortot per prendere in mano le sue competenze. Stiamo spingendo sugli appalti lasciati in sospeso, assieme a un programma
di manutenzioni che sar avviato in economia diretta con limpiego degli operai e dei lavoratori socialmente utili. Tra i lavori pi
urgenti ci sono il completamento della piazza di Quero, luso dei fondi Brancher sul turismo, gli interventi di manutenzione nelle
frazioni e il piano delle asfaltature. Abbiamo gi preso contatti con la Regione per capire quando arriveranno i contributi e le
agevolazioni assicurati dal processo di unione dei due Comuni.La prima giunta si riunir venerd, seguita da quella dellUnione
Sette Ville. Il primo consiglio di Quero Vas si terr gioved 12 giugno.
da Il Corriere delle Alpi del 4 giugno 2014
Ha effettuato lo stage presso la Luce Team di Fener
Nicoletta DInc guida i talenti per limpresa
BELLUNO. Un vero talento per limpresa. Si nascondeva nella giovane bellunese Nicoletta DInc ed stato portato alla luce
con la prima edizione di Talenti per limpresa, unesperienza di lavoro come Tecnico per il social marketing aziendale, con
stage in Luce Team di Alano di Piave. Liniziativa, alla sua prima edizione, ha permesso a venti giovani di trovare occupazione:
questi ragazzi dopo il corso stanno ancora lavorando per le aziende nelle quali hanno concluso lo stage. Una vittoria per tutti
quindi, anche se la neo manager Nicoletta DInc ad essersi aggiudicata il primo posto e a vincere il premio in denaro. Al se-
condo posto Jessica De Toffol, specialista dellorganizzazione snella, e al terzo Sebastiano Bettio, ora ufficialmente esperto del-
lo sviluppo del business in ottica internazionale. Si conclude cos la prima edizione di un progetto innovativo, promosso da Re-
viviscar, societ di servizi di Confindustria Belluno Dolomiti, e da Gc&p (Gianesin Canepari e partners), societ di consulenza
internazionale con sede ad Asolo. Si tratta di un percorso di formazione in aula con pratica aziendale, per offrire ai giovani una
reale chance di ingresso nel mondo del lavoro. Hanno partecipato alla prima edizione 37 giovani del Veneto, selezionati sui 116
che si sono presentati. Hanno seguito uno dei quattro percorsi formativi: digital marketing, project manager dello sport system,
sviluppo del business in ottica internazionale e organizzazione snella. Tra di loro sono stati selezionati i migliori dieci, e infine i
primi tre si sono aggiudicati i premi, offerti da Gc&p (mille euro alla vincitrice e 500 agli altri due giovani manager). I ragazzi so-
no stati seguiti da 24 consulenti chiamati come esperti, ciascuno ha fatto oltre 200 ore di formazione specialistica, e 360 ore di
stage per 1176 ore complessive di formazione specialistica, e 12.880 ore di stage in azienda, che stata una vera esperienza
lavorativa. Oggi 20 di questi talenti sono gi impiegati in azienda, in conseguenza dello stage, 4 stanno proseguendo in ulte-
riori stage, e 13 sono ancora in cerca di occupazione, ma con un bagaglio di formazione di grande valore, da spendere nei
prossimi colloqui. Il progetto avr sicuramente un seguito.
da Il Gazzettino dell11 giugno 2014
RASSEGNA STAMPA
9
Rinnovato il Direttivo della Pro Loco di Alano
Cambiamento in seno alla pro loco di Alano: il 15 marzo stato eletto il nuovo direttivo che guider l'associazione per i
prossimi anni. Spada Serena, dopo anni di instancabile lavoro, lascia la presidenza a Diego Dal Bon, gi presente nel
direttivo come consigliere. L'avvicendamento, come dice Serena, vuol essere un segno di rinnovamento, una ricerca di
proposte e novit per ridare energia ad un'associazione importante per l'intero territorio e che con costanza e dedizio-
ne cerca di fare del proprio meglio per movimentare e valorizzare il nostro paese. A coadiuvare Diego in questo impe-
gno abbiamo Duilio Masocco in veste di vice presidente e De Faveri Luciano in quelle di segretario.
Consiglieri: Spada Serena, Licini Massimo, Rech Francesca, Comarella Flavia, Mischiari Diego Federico, Benato
Sergio, De Faveri Giulio. Per il Comune: Zancaner Angelo, Dal Zuffo Martina, Spada Luigi. Revisori dei conti: Sold
Alice, Gallina Mauro, Codemo Anna. Il nuovo direttivo ringrazia fin d'ora quanti vorranno collaborare, con la grande di-
sponibilit propria di chi si dedica al volontariato, per la riuscita delle manifestazioni in programma ed invita tutti, dalle
pagine del Tornado, a partecipare alle iniziative che saranno senz'altro interessanti e di qualit.
Crescita in tutta la regione, ma primato alla provincia di Belluno
Cambio di rotta per locchialeria
BELLUNO. I segnali a volerli leggere cerano: Luxottica che non trasloca e assume, la famiglia fondatrice che torna alla guida
della Gatto Astucci. Ora per arriva la conferma dai numeri che hanno sorpreso anche i ricercatori del Centro Studi di Unionca-
mere del Veneto: la produzione dellocchialeria bellunese cresce nel primo trimestre 2014 di oltre il 12 per cento dello stesso
periodo 2013. I dati, resi noti da Confindustria Belluno Dolomiti, registrano una crescita anche rispetto al trimestre precedente
(lultimo del 2013). Ma lulteriore buona notizia che a spingere verso lalto queste percentuali sono state le piccole e medie
aziende, quelle con un numero di dipendenti compreso tra le dieci e le quarantanove unit. E un cambio di rotta - commenta
Lorraine Berton, presidente di Sipao, la sezione industrie produttrici di articoli per locchialeria -, ma lo prendiamo con le pinze:
bene essere cauti. Possiamo dire, senza sbilanciarsi troppo, che finalmente anche le piccole e medie realt produttive, quelle
che pi hanno pagato il conto della crisi, vedono un po di luce in fondo al tunnel. Mentre le grandi aziende, grazie soprattutto
alla loro vocazione industriale, sono riuscite a superare in modo eccellente questi anni turbolenti. Certo la vera ripresa ancora
lontana - prosegue la presidente Berton - e gli anni belli che abbiamo visto difficilmente torneranno. Ma per ora resta la buona
notizia dellaumento di produzione, un dato che potrebbe gettare uno spiraglio per la disoccupazione in provincia che ha supe-
rato il 10 per cento. Per ora si parla solo di lavoro flessibile, perch nessuno si butta in grandi imprese su dati di tre mesi - af-
ferma Lorraine Berton - Per iniziare assumere a tempo indeterminato ci vogliono due anni di stabilit. Ma se le imprese riusci-
ranno a uscire dal tunnel sicuramente anche merito dei dipendenti. In questi momenti difficili - afferma Lorraine Berton - gli
operai e il personale sono stati a fianco degli imprenditori, hanno capito che dovevamo salvare le aziende. Insomma gli italiani
si sono dimostrati molto al di sopra di chi ci ha governato. Ora tocca ai politici: aspettiamo le riforme e una politica industriale
degna di questo nome. A crescere lintera produzione industriale veneta, ma con percentuali che non si avvicinano nemme-
no a quelle dellocchialeria bellunese (solo lorafo di Vicenza, cresce dellundici per cento rispetto al primo trimestre dello scorso
anno).
da Il Gazzettino del 14 giugno 2014
Consiglio di Quero Vas, volano scintille in aula
QUERO VAS. Astenersi consiglieri perditempo. Primi due consigli nella stessa serata a Quero Vas dove la maggioranza si trova
sulla graticola, incalzata a ogni intervento dalle sollecitazioni e dalle obiezioni della minoranza guidata da Mauro Miuzzi. Nem-
meno lo spazio di menzionare il contratto con i cittadini, il programma elettorale citato ma non illustrato dal nuovo sindaco del
Comune unificato Bruno Zanolla, che Miuzzi si alza per depositare un codice etico, la Carta di Pisa che promuove la legalit
nei rapporti amministrativi, con la proposta per il Comune di adottarlo. Il testo invita alla trasparenza e al confronto democratico
e vieta regali, clientelismi, pressioni indebite, cumuli, conflitti di interessi. Nella seconda seduta poi, anticipata di un quarto dora,
il clima si scalda ulteriormente, nonostante la tempesta che imperversa allestero e in tutta la vallata feltrina. Stavolta tocca a
Francesco Pucci, riconfermato segretario comunale a supporto dellamministrazione del Basso Feltrino, finire al centro delle
contestazioni di Miuzzi: Se il segretario serve solo a fare lo sbobinatore per me andrebbe tolto, se invece partecipa alla seduta
alla stregua di un consigliere, dando pareri tecnici che non si possono obiettare sul piano politico, mi mette a disagio e in disac-
cordo. Tu puoi fare tutte le obiezioni politiche che vuoi, lo sollecita Zanolla. Non pi come vent'anni fa, oggi il segretario
pu partecipare alla seduta fornendo supporto tecnico, chiarisce Pucci, io sto facendo solo il lavoro per cui sono pagato. In
coda arriva lultima obiezione, quella pi provocatoria, che ricalca uninterrogazione presentata lanno scorso dallex consigliere
di minoranza Gino De Girardi alla Regione: Non credo che il Comune di Quero Vas possa far parte dellUnione Montana Fel-
trina e al tempo stesso dellUnione Setteville, nata tra i Comuni di Quero e Vas, non ancora fusi, e Segusino. Il dirigente regio-
nale della direzione enti locali Maurizio Gasparin ha risposto a De Girardi il 9 ottobre citando una serie di articoli: Ciascun Co-
mune pu far parte di una sola Unione. Secondo la legge regionale 40 del 2012 per le unioni endocomunitarie, come la Sette-
ville, gi costituite negli ambiti territoriali delle Unioni Montane, esercitano le loro funzioni fino alla costituzione delle stesse (la
Feltrina nascer nel mese di luglio, ndr), ad eccezione dei casi in cui siano stati avviati procedimenti di fusione. Quero Vas il
primo Comune a essersi unificato in tempi recenti. C' quindi da vedere se la normativa, ora che il procedimento di fusione si
sta estendendo a molti altri Comuni del Veneto, richieder qualche emendamento, o forse dei semplici chiarimenti. Prima di es-
sere convalidata dal voto del consiglio, la giunta si presenta. Il vicesindaco Andrea Biasiotto condivide la sua emozione per es-
sere arrivato a un punto di arrivo, e ringrazia gli elettori per aver capito limpegno di questi 12 anni di unione e per averci da-
to la fiducia per altri 5 anni. Il nuovo assessore al sociale e all'associazionismo Alberto Coppe illustra quindi i numeri di quello
che definisce un problema emergente. Abbiamo 23 persone con assistenza domiciliare, 14 con il telesoccorso, 7 minori in ge-
stione associata con lUsl 2, 2 disabili adulti in strutture residenziali e 3 anziani a carico del Comune. La quota rosa Ketty Ba-
varesco, assessore a cultura e istruzione, presenta il centro estivo e comunale. Stiamo verificando quando ci arriveranno le
contribuzioni regionali previste per i comuni unificati, aggiunge poi il sindaco Zanolla. Livio Dal Canton, nominato Maestro del
lavoro dal presidente della Repubblica, stato quindi premiato dal consiglio con un riconoscimento.
da Il Corriere delle Alpi del 14 giugno 2014
RASSEGNA STAMPA
CRONACA
10
Il pullman uscito di strada lo scorso 29 maggio con a bordo una quarantina di ragazzi
Lincidente di Carpen raccontato dai vigili
del fuoco volontari del Basso Feltrino
a cura di Silvio Forcellini
Questa sera appena rincasato ho voluto dare subito un bacino a Federica. Dopo una giornata in servizio e soprattutto un
intenso pomeriggio a soccorrere i bambini e i ragazzini vittime dell'incidente del pullman non puoi non pensare a tua figlia
della loro et, pensare che anche lei come loro ha la passione per uno sport, pensare che per questo motivo anche lei
spesso sulla strada (oggi ad esempio era al palaghiaccio di Egna), pensare che potrebbe succedere a lei... Pensieri ed
ancora pensieri Poi, quando sei l, devi lasciarli da parte, concentrarti sul tuo lavoro, accantonare le emozioni, dare il
meglio di te stesso, il tuo lavoro, i bambini sono l feriti, spaventati, piangenti, in quei momenti sei il loro genitore,
cercano conforto, incoraggiamento e tu devi essere padre, non solo un vigile del fuoco. Poi,
come successo oggi, rivedi alcuni di quei bambini con i loro genitori in caserma, passano a
riprendersi le loro cose che abbiamo recuperato; sono stati allospedale, si sono fatti
medicare, la paura piano piano sta passando, ti guardano, si ricordano di te e ti dicono...
grazie!. Una sola parola, semplice, che ti ripaga di tutto. Questo il mio lavoro....
Mi ha molto colpito questo post che ho letto sulla pagina Facebook dei vigili del fuoco
volontari del Basso Feltrino, prontamente intervenuti - assieme ai loro colleghi vigili, alle
ambulanze del 118, agli elicotteri del Suem e alle forze dellordine - in soccorso dei circa 40 giovani occupanti del pullman
proveniente dal Trentino che, lo scorso 29 maggio, uscito di strada allaltezza di Carpen (incidente
di cui hanno parlato diffusamente anche giornali e televisioni nazionali e che non ha avuto per fortuna
esiti tragici). Mi ha molto colpito perch descrive alla perfezione limpegno, la professionalit e,
perch no, le emozioni di persone che vivono o lavorano vicino a noi ma che si dedicano
meritoriamente anche a chi - come nel caso specifico - ha bisogno del loro tempestivo intervento.
Ho pensato quindi di interpellare Vanio Damin, capo distaccamento dei vigili del fuoco volontari del
Basso Feltrino, per farmi raccontare, in sintesi, in che cosa consistito il loro intervento. Ecco la sua
ricostruzione: Nel pomeriggio del 29 maggio venivamo allertati dalla Sala Operativa 115 di Belluno
per un incidente stradale che vedeva coinvolto un pullman con a bordo delle persone. Ci siamo
dunque diretti prontamente nella frazione di Carpen di Quero Vas, sulla Strada Regionale 348 Feltrina, dove si era
verificato il ribaltamento del pullman. Al nostro arrivo lo scenario e la situazione si presentavano alquanto surreali,
lintervento si preannunciava un po complesso Il pullman era fermo sul fianco destro con il tetto deformato e i finestrini
CRONACA
11
esplosi, le persone adagiate sul prato, alcune ferite, altre con tanta paura e sotto shock o in attesa di essere soccorse. Si
provvedeva alla messa in sicurezza del pullman mediante il verricello in dotazione alla nostra APS (autopompa
serbatoio), agganciando le ruote in modo da tener fermo il bus ed evitare eventuali movimenti che potevano verificarsi, e
poi a collaborare con il personale medico e, successivamente, al recupero del pullman mediante l'autogru inviata dal
Comando di Belluno e alla pulizia della sede stradale. E' stato un Soccorso Tecnico Urgente che ricorderemo a lungo sia
a livello professionale che emotivo, dal primo momento del soccorso fino al rientro in caserma; credo sia stato
indispensabile il supporto di tutte le squadre intervenute sul luogo dell'incidente, al fine di creare uneccellente macchina
di soccorso e di solidariet. Che altro aggiungere alle parole di Vanio, se non un grandissimo Bravi! a nome dellintera
collettivit
Tutte le foto sono state scattate dagli stessi vigili del fuoco volontari del Basso Feltrino; quella di gruppo invece, in
apertura di articolo, tratta dalla loro pagina Facebook.
CRONACA
12
Trentaduesima gara di scopa allasso del Tornado
A Mondin-Piccolotto il trofeo Rinaldo
di Sandro Curto
Luned 2 giugno, come tradizione, il Parco del Piave di Fener ha ospitato la trentaduesima edizione della gara di scopa
allasso organizzata dal nostro giornale e valida per lassegnazione del ventesimo trofeo intitolato alla memoria di Gian-
franco Rinaldo, offerto dalla famiglia.
Sedici le coppie partecipanti suddivise in quattro gironi con le prime due ad accedere ai quarti di finale ad eliminazione di-
retta. La vittoria andata alla coppia formata da Fortunato Mondin, esperto giocatore di Segusino gi vincitore in passa-
to del torneo, e dallalanese Paolo Piccolotto che riesce cos a migliorare il secondo posto dellanno scorso. Nella finalis-
sima hanno superato una delle coppie favorite composta da Sandro Curto e Luigi Licini Cene, primi nel 2011 e 2012. Ot-
timo terzo posto, pari merito, per Rino Dal Canton-Gianni Secco e per Renato Mazzocco-Giuseppe Scarpa. Eliminati nei
quarti Mario Berton-Amedeo Mondin, Raffaele Carelle-Giovanni Mondin, Aldivo Licini-Bruno Schievenin e Nicola Licini-
Gino Povellato.
Per lintero pomeriggio ha funzionato la baita della Pro Loco, che - dopo il rinfresco al termine delle eliminatorie - ha con-
cluso la giornata con unottima pastasciutta per tutti i partecipanti.
Nelle foto di Silvio Forcellini: a sinistra, le prime quattro coppie classificate posano con Lorenza Segato, presidente della
Pro Loco di Fener, e con Silvana Cappelletto, vedova di Gianfranco Rinaldo; a destra, i due vincitori, Fortunato Mondin e
Paolo Piccolotto.

Maria Stimpfl premiata
a Pontedera
(S.C.) Ancora un importante riconoscimento per la nostra ab-
bonata di Pedavena Maria Stimpfl che, con la sua seconda
raccolta di poesie dal titolo Rugiada - nel cuore di un fiore
(Edizioni D.B.S. - settembre 2013), ha ricevuto il primo pre-
mio per la poesia edita al concorso di narrativa e poesia
Franco Bargagna di Pontedera, domenica 13 aprile.
Maria Stimpfl nata il 29 ottobre 1943, sposata con un figlio, risiede a Pedavena, ma
fortemente legata al suo paese dorigine, Rover della Luna (TN). Da sempre amante
della lettura, in particolare della poesia, ha cominciato a partecipare a concorsi letterari
nel 1997 e ha composto la sua prima raccolta poetica nel 2002 intitolandola Emozioni.

CRONACA
13




Circolo al Caminetto
di Alano di Piave e Quero Vas

IN TOUR TRA MARCHE
E ABRUZZO
dal 23 al 26 settembre 2014

470 a persona

Supplemento camera singola: 75

La quota valida per minimo 30 persone
comprende:
Viaggio e visite in Pullman Gran
Turismo* Spese autista, pedaggi e
parcheggi* Trattamento di mezza
pensione in hotel 3*/4* in zona
Grottammare/San Benedetto del
Tronto* Pranzi in corso di visita
bevande comprese* Guida come da
programma indicato (due intere
giornate e due mezze giornate)*
Ingresso alla Fortezza di Civitella del
Tronto, Chiesa di Santa Maria della
Rocca e Teatro Serpente Aureo a
Offida, Cisterna romana ad Atri*
Assicurazione rct *

La quota non comprende:
Ulteriori ingressi, eventuale tassa di
soggiorno se prevista, mance, extra
personali e tutto quanto non
espressamente indicato ne la quota
comprende




Organizzazione Tecnica
G ONE VIAGGI
Via G. Segato 11 - Galleria Caffi
TEL. 0437 942726

1 giorno: Quero - Atri
Partenza in Pullman Gran Turismo da Quero alle 5.00 per
raggiungere lAbruzzo con pranzo in ristorante lungo il percorso.
Nel pomeriggio incontro con la guida e visita di Atri, piccola
cittadina dellentroterra circondata da verdi colline ricche di
uliveti, frutteti e vigneti. Ammireremo il prezioso centro storico
dove palazzi signorili, piazze e colorati addobbi floreali convivono
armonicamente donando ad Atri laspetto di una vera e propria
citt darte. Passeggeremo tra le suggestive viuzze medievali a
scoprire Piazza Duomo, le antiche terme romane, Piazza del
Comune e la basilica di Santa Maria Assunta, monumento
nazionale, con la cisterna romana sotterranea di rilevante
interesse archeologico. Sistemazione in hotel, cena e
pernottamento.


2 giorno: Teramo - Campli - Civitella Del Tronto
Colazione ed intera giornata con guida per la visita dei gioielli
abruzzesi immersi in una prorompente vegetazione. Visita
allaccogliente Teramo, scoprendo il Duomo, singolare edificio
caratterizzato da una facciata per met romanica e per met
gotica, i numerosi chiostri, le antiche Porte della citt e Piazza
Martiri della Libert, il cuore pulsante della citt dove hanno
luogo numerose manifestazioni. Proseguimento in direzione di
Campli, cittadina di campagna dallillustre passato. Tra le sue
mura, infatti, artisti provenienti dalle scuole di Giotto e Raffaello
realizzarono capolavori che oggi possono essere ammirati nella
Chiesa della Madonna della Misericordia.
Pranzo in ristorante in corso di visita e pomeriggio sar la volta di
uno dei borghi pi belli dItalia: Civitella del Tronto, la cui fortezza
una delle opere di ingegneria militare pi imponenti sorte sul
territorio italiano. Rientro in hotel, cena e pernottamento.


3 giorno: Ascoli Piceno - Offida
Colazione e partenza in direzione delle Marche. Incontro con la
guida e visita di Ascoli Piceno, una delle pi piccole citt
monumentali dItalia.
Scopriremo il luminoso centro storico, interamente costruito in
travertino e attraverseremo le sue vivaci piazze,ammirando i
monumenti pi importanti di epoca medievale e rinascimentale.
Il ponte romano di Solest, le GrottedellAnnunziata e lo storico
Caff Meletti sono solo alcune delle perle che ci stupiranno.
Pranzo in ristorante in corso di visita e nel pomeriggio
proseguimento verso Offida, il Paese del sorriso. Ci
addentreremo nel suggestivo centro storico fino al simbolo del
borgo: la chiesa romanico-gotica di S.Maria della Rocca e il
suggestivo teatro Serpente aureo. Rientro in hotel, cena e
pernottamento.


4 giorno: Macerata Tolentino e rientro
Colazione e in mattinata incontro con la guida per la visita di
Macerata dove ammireremo il Palazzo del Comune, la Loggia
dei Mercanti, la Torre dellOrologio e lelegante teatro che
dominano la centralissima Piazza delle Libert. Pranzo in ristorante
in corso di visita e a seguire proseguiremo verso Tolentino, citt
ricca di iniziative culturali ed artistiche tra cui la curiosa Biennale
Internazionale dellumorismo nellarte.
Nel pomeriggio partenza per il rientro con arrivo in serata alle
localit di provenienza.
AUSER
14
Auguri Vinco!
di Alessandro Bagatella
Il venticinque febbraio scorso, Vinco
Gallina, di Caorera di Vas ha festeggiato in
casa le sue novanta primavere, attorniato
dai famigliari, dai nipoti e dal pronipote
Lorenzo. Corajo, Vinco! Che tu se su la
strada dei cento, ades!!!
Ti auguriamo anche noi de Il Tornado un
mondo di auguri e un arrivederci al secolo.
ATTUALIT
CRONACA
15
Paolo Specia: dottore
in sicurezza igienico sanitaria degli alimenti
Tutto allinsegna del cibo il percorso scolastico superiore di Paolo Specia, figlio
di Nevio e di Mirta Mazzocco, di Quero. Dopo aver superato brillantemente gli
studi superiori di scuola alberghiera a Castelfranco Veneto, Paolo ha continua-
to, a suon di borse di studio, a occuparsi di cibo, studiando la sicurezza ali-
mentare alluniversit patavina. Qui ha concluso il suo primo corso triennale,
meritando il titolo di dottore in sicurezza igienico sanitaria degli alimenti. Du-
rante il percorso di studi Paolo non ha disdegnato di impegnarsi nel lavoro,
chiamato a mettere in pratica quanto appreso alla scuola alberghiera e forse
qualcuno lo avr incontrato in qualche locale, mentre esercitava la nobile arte
della ristorazione ed accoglienza. La buona volont non gli fa certo difetto e
gi pensa di continuare con lo studio per raggiungere il traguardo della laurea
magistrale. Intanto ha festeggiato questo traguardo con famiglia ed amici, gu-
stando i prodotti di un noto locale del Montello, accompagnandoli poi in una vi-
sita guidata alla cantina di produzio-
ne vinicola, assaporando poi lui il
frutto delle sue fatiche grazie alle
numerose felicitazioni di quanti lo
hanno orgogliosamente festeggiato.





CRONACA

16
A Santa Maria di Quero Vas: mora di gatti
di Alessandro Bagatella
Gli episodi sono sempre pi frequenti. Qualcuno non ama, evidentemente, la compagnia dei gatti e ne provoca la mor-
te, forse lasciando bocconi avvelenati in giro. Nella ultima settimana ne ho contati sei! Un comportamento davvero in-
qualificabile, verso un animale mite, di compagnia, e anche utile a custodire lambiente. Per provata esperienza, poi,
posso dire che il gatto vigila anche la casa. Un tentativo di furto notturno alla mia abi-
tazione stato sventato grazie allagitazione che ha manifestato il mio gatto, il quale
mi ha svegliato, con ci provocando la fuga dei ladri. Dalla stampa ho saputo che an-
che in altro paese della provincia si avuto un simile episodio: ladri fatti scappare
grazie alla presenza in casa del felino, che ha cominciato a rumoreggiare svegliando
i padroni di casa.. Allora, perch accanirsi contro queste povere bestiole, che sanno
regalare conforto, e un po di sicurezza, con la loro presenza? Speriamo che gli autori
di simili misfatti vengano alla fine scoperti e castigati come meritano.
Il ritrovo dei fratelli
Roman
di Alessandro Bagatella
Come consuetudine, anche questanno nel gior-
no di Pasqua si sono ritrovati in serena e frater-
na amicizia i fratelli Roman, originari di Schie-
venin, che vediamo ritratti in foto.
Lappuntamento era a Cuneo, per questa volta,
a causa di problemi di salute, non hanno parte-
cipato allincontro Lina e Teresa.
In un noto ristorante della citt si sono ritrovati in
trentacinque, tra parenti e nipoti, per festeggiare
assieme il fatidico incontro.

Nella foto: da sinistra: Natalina, Romilda, Alcide,
Enrichetta e Giuseppina.

Val la pena lavorare la terra ancora?
di Alessandro Bagatella
Da un paio danni non si riesce pi a coltivare niente a causa della fauna selvatica. Il vigneto subisce la fame dei cervi
e dei caprioli e non rimane nulla da raccogliere. Come vedete nelle foto, due piante di castagno sono state private della
corteccia e sono morte. I prati ed i campi seminati sono messi a soqquadro dai cinghiali. Nessuno ci viene incontro per
offrire un rimborso a questi danni. Eppure le tasse dobbiamo pagarle! I terreni dovrebbero venir declassati, visto che ci
rimane solo il gusto di esserne proprietari, ma di non poterli pi coltivare come un tempo, nonostante i tanti sacrifici fatti
per lacquisto dai nostri genitori.
CRONACA
17
A
L
A
N
O

D
I

P
I
A
V
E


-
-

F
E
L
T
R
E

-

O
R
A
R
I
O

D
A
L

0
9
-
0
6
-
1
4

A
L

1
3
-
0
9
-
1
4

C
O
R
S
E

A
N
D
A
T
A

F
E
R
M
A
T
E



C
O
R
S
E

R
I
T
O
R
N
O

1
3
2
4
8
.
0
5

1
1
.
2
4













A
L
A
N
O

P
I
A
Z
Z
A

9
.
1
2

1
2
.
3
1

8
.
0
6

1
1
.
2
5









A
L
A
N
O

L
O
C
A
N
D
A

A
L
P
I
N
A
9
.
1
1

1
2
.
3
0

8
.
0
7

1
1
.
2
6

C
O
L
M
I
R
A
N
O


9
.
1
0

1
2
.
2
9

8
.
1
0

1
1
.
2
7

























C
A
M
P
O


9
.
1
0

1
2
.
2
6

8
.
1
2

1
1
.
2
7


























F
A
V
E
R
I


9
.
0
9

1
2
.
2
4

8
.
1
3

1
1
.
2
8


P
O
N
T
E

T
E
G
O
R
Z
O


9
.
0
8

1
2
.
2
3

8
.
1
4

1
1
.
2
9


F
E
N
E
R

P
O
S
T
A


9
.
0
7

1
2
.
2
2

8
.
1
5

1
1
.
3
0

F
E
N
E
R

F
.
S
.


9
.
0
6

1
2
.
2
1

8
.
1
6

1
1
.
3
1

F
E
N
E
R

P
O
S
T
A


9
.
0
9

1
2
.
2
1

8
.
3
6

1
1
.
5
1




F
E
L
T
R
E

F
.
S
.




8
.
4
5

1
2
.
0
0

8
.
4
0

1
1
.
5
5



F
E
L
T
R
E

O
S
P
E
D
A
L
E


8
.
4
1

1
1
.
5
6

C
O
R
S
E

M
E
R
C
A
T
A
L
I

-

S
I

E
F
F
E
T
T
U
A
N
O

O
G
N
I

M
A
R
T
E
D
I
'

E

V
E
N
E
R
D
I
'

N
O
N

F
E
S
T
I
V
I

A
L
A
N
O

D
I

P
I
A
V
E


-
-

M
O
N
T
E
B
E
L
L
U
N
A

-

O
R
A
R
I
O

D
A
L

0
9
-
0
6
-
1
4

A
L

1
3
-
0
9
-
1
4

C
O
R
S
E

A
N
D
A
T
A

F
E
R
M
A
T
E



C
O
R
S
E

R
I
T
O
R
N
O

1
3
2
4
8
.
0
5

1
0
.
5
3




A
L
A
N
O

P
I
A
Z
Z
A







9
.
1
2

1
2
.
0
0

8
.
0
6

1
0
.
5
4

A
L
A
N
O

L
O
C
A
N
D
A

A
L
P
I
N
A

9
.
1
1

1
1
.
5
9

8
.
0
7

1
0
.
5
5




















C
O
L
M
I
R
A
N
O

9
.
1
0

1
1
.
5
8

8
.
1
0

1
0
.
5
6






















C
A
M
P
O

9
.
0
9

1
1
.
5
5

8
.
1
2

1
0
.
5
6























F
A
V
E
R
I

9
.
0
8

1
1
.
5
3

8
.
1
3

1
0
.
5
7
















P
O
N
T
E

T
E
G
O
R
Z
O

9
.
0
8

1
1
.
5
2

8
.
1
4

1
0
.
5
8





F
E
N
E
R

P
O
S
T
A

9
.
0
7

1
1
.
5
1

8
.
1
5

1
0
.
5
9



F
E
N
E
R

F
.
S
.

9
.
0
6

1
1
.
5
0

8
.
4
0

1
1
.
2
4








M
O
N
T
E
B
E
L
L
U
N
A

L
O
G
G
I
A



8
.
4
1

1
1
.
2
5



C
O
R
S
E

M
E
R
C
A
T
A
L
I

-

S
I

E
F
F
E
T
T
U
A
N
O

O
G
N
I

M
E
R
C
O
L
E
D
I
'

N
O
N

F
E
S
T
I
V
O






















C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
O

P
E
R

P
A
D
O
V
A

(
0
8
:
5
1
)






















C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
O

P
E
R

P
A
D
O
V
A

(
1
1
:
5
1
)


























L
E

C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
E

S
O
N
O

G
A
R
A
N
T
I
T
E

F
I
N
O

A

5

M
I
N
U
T
I






























































I

B
I
G
L
I
E
T
T
I

S
I

A
C
Q
U
I
S
T
A
N
O

I
N

A
U
T
O
B
U
S



L
E

C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
E

S
O
N
O

G
A
R
A
N
T
I
T
E

F
I
N
O

A

5

M
I
N
U
T
I



















F
R
E
Q
U
E
N
Z
A

D
E
L
L
E

C
O
R
S
E
:


C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
I

P
E
R

P
A
D
O
V
A

(
0
6
:
5
1
)





1
a

-

1
b

=

F
E
R
I
A
L
E




C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
I

P
E
R

B
E
L
L
U
N
O

(
1
3
:
3
7
)

E

P
A
D
O
V
A

(
1
3
:
5
1
)







4
a


2
d

=

F
E
R
I
A
L
E




C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
I

P
E
R

B
E
L
L
U
N
O

(
1
6
:
3
7
)

E

P
A
D
O
V
A

(
1
6
:
5
1
)









5
a

-

5
b

=

F
E
R
I
A
L
E

-

N
O
N

S
I

E
F
F
E
T
T
U
A

D
I

S
A
B
A
T
O


C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
I

D
A

B
E
L
L
U
N
O

(
0
7
:
3
3
)

E

P
A
D
O
V
A

(
0
7
:
3
6
)





C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
I

D
A

P
A
D
O
V
A

(
1
3
:
3
6
)

E

B
E
L
L
U
N
O

(
1
3
:
5
0
)










C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A


T
R
E
N
I

D
A

P
A
D
O
V
A

(
1
6
:
3
6
)

E

B
E
L
L
U
N
O

(
1
6
:
5
0
)


A
L
A
N
O

D
I

P
I
A
V
E


-
-

V
A
L
D
O
B
B
I
A
D
E
N
E

-

O
R
A
R
I
O

D
A
L

0
9
-
0
6
-
1
4

A
L

1
3
-
0
9
-
1
4

C
O
R
S
E

A
N
D
A
T
A




F
E
R
M
A
T
E



C
O
R
S
E

R
I
T
O
R
N
O
1
3
2
4
8
.
0
5

1
0
.
4
0




A
L
A
N
O

P
I
A
Z
Z
A







8
.
4
6

1
1
.
2
2

8
.
0
6

1
0
.
4
1

A
L
A
N
O

L
O
C
A
N
D
A

A
L
P
I
N
A

8
.
4
5

1
1
.
2
1

8
.
0
7

1
0
.
5
5



















C
O
L
M
I
R
A
N
O

9
.
1
0

1
1
.
2
0

8
.
1
0

1
0
.
5
6






















C
A
M
P
O

9
.
0
9

1
1
.
1
7

8
.
1
2

1
0
.
5
6























F
A
V
E
R
I

9
.
0
8

1
1
.
1
5

8
.
1
3

1
0
.
4
4















P
O
N
T
E

T
E
G
O
R
Z
O

8
.
4
2

1
1
.
1
4

8
.
1
4

1
0
.
4
5



F
E
N
E
R

P
O
S
T
A

8
.
4
1

1
1
.
1
3

8
.
1
5

1
0
.
4
6





F
E
N
E
R

F
.
S
.

8
.
4
0

1
1
.
1
2

8
.
2
7

1
0
.
5
8

V
A
L
D
O
B
B
I
A
D
E
N
E

V
I
A

G
A
R
I
B
A
L
D
I

8
.
2
8

1
1
.
0
0



C
O
R
S
E

M
E
R
C
A
T
A
L
I

-

S
I

E
F
F
E
T
T
U
A
N
O

O
G
N
I

L
U
N
E
D
I


N
O
N

F
E
S
T
I
V
O
A
L
A
N
O

D
I

P
I
A
V
E

-

F
E
N
E
R

S
T
A
Z
I
O
N
E

F
.
S
.


O
R
A
R
I
O

D
A
L

0
9
-
0
6
-
1
4

A
L

1
3
-
0
9
-
1
4

C
O
R
S
E











C
O
R
S
E

A
N
D
A
T
A

F
E
R
M
A
T
E

R
I
T
O
R
N
O

1
a

4
a

5
a











1
b

2
d

5
b

6
.
3
3
1
3
.
2
0
1
6
.
2
0
A
L
A
N
O

P
I
A
Z
Z
A
7
.
5
5
1
4
.
0
8
1
7
.
0
0
6
.
3
4

1
3
.
2
1

1
6
.
2
1




A
L
A
N
O

L
O
C
A
N
D
A

A
L
P
I
N
A

7
.
5
4

1
4
.
0
7

1
6
.
5
9

6
.
3
5

1
3
.
2
2

1
6
.
2
2
C
O
L
M
I
R
A
N
O

7
.
5
3

1
4
.
0
6

1
6
.
5
8

6
.
3
8

1
3
.
2
5

1
6
.
2
5
C
A
M
P
O

7
.
5
0

1
4
.
0
3

1
6
.
5
5

6
.
4
0

1
3
.
2
7

1
6
.
2
7
F
A
V
E
R
I

7
.
4
8

1
4
.
0
1

1
6
.
5
3

6
.
4
1

1
3
.
2
8

1
6
.
2
8
P
O
N
T
E

T
E
G
O
R
Z
O

7
.
4
7

1
4
.
0
0

1
6
.
5
2

6
.
5
2

1
3
.
4
9

1
6
.
4
4
F
E
N
E
R

P
O
S
T
A


7
.
4
6

1
3
.
5
9

1
6
.
5
1

6
.
4
3

1
3
.
3
0

1
6
.
3
0
F
E
N
E
R


F
.
S
.

7
.
4
5

1
3
.
5
8

1
6
.
5
0

A
L
A
N
O

D
I

P
I
A
V
E


-
-

F
E
L
T
R
E

-

O
R
A
R
I
O

D
A
L

0
9
-
0
6
-
1
4

A
L

1
3
-
0
9
-
1
4

C
O
R
S
E

A
N
D
A
T
A

F
E
R
M
A
T
E



C
O
R
S
E

R
I
T
O
R
N
O

1
3
2
4
8
.
0
5

1
1
.
2
4













A
L
A
N
O

P
I
A
Z
Z
A

9
.
1
2

1
2
.
3
1

8
.
0
6

1
1
.
2
5









A
L
A
N
O

L
O
C
A
N
D
A

A
L
P
I
N
A
9
.
1
1

1
2
.
3
0

8
.
0
7

1
1
.
2
6

C
O
L
M
I
R
A
N
O


9
.
1
0

1
2
.
2
9

8
.
1
0

1
1
.
2
7

























C
A
M
P
O


9
.
1
0

1
2
.
2
6

8
.
1
2

1
1
.
2
7


























F
A
V
E
R
I


9
.
0
9

1
2
.
2
4

8
.
1
3

1
1
.
2
8


P
O
N
T
E

T
E
G
O
R
Z
O


9
.
0
8

1
2
.
2
3

8
.
1
4

1
1
.
2
9


F
E
N
E
R

P
O
S
T
A


9
.
0
7

1
2
.
2
2

8
.
1
5

1
1
.
3
0

F
E
N
E
R

F
.
S
.


9
.
0
6

1
2
.
2
1

8
.
1
6

1
1
.
3
1

F
E
N
E
R

P
O
S
T
A


9
.
0
9

1
2
.
2
1

8
.
3
6

1
1
.
5
1




F
E
L
T
R
E

F
.
S
.




8
.
4
5

1
2
.
0
0

8
.
4
0

1
1
.
5
5



F
E
L
T
R
E

O
S
P
E
D
A
L
E


8
.
4
1

1
1
.
5
6

C
O
R
S
E

M
E
R
C
A
T
A
L
I

-

S
I

E
F
F
E
T
T
U
A
N
O

O
G
N
I

M
A
R
T
E
D
I
'

E

V
E
N
E
R
D
I
'

N
O
N

F
E
S
T
I
V
I

A
L
A
N
O

D
I

P
I
A
V
E


-
-

M
O
N
T
E
B
E
L
L
U
N
A

-

O
R
A
R
I
O

D
A
L

0
9
-
0
6
-
1
4

A
L

1
3
-
0
9
-
1
4

C
O
R
S
E

A
N
D
A
T
A

F
E
R
M
A
T
E



C
O
R
S
E

R
I
T
O
R
N
O

1
3
2
4
8
.
0
5

1
0
.
5
3




A
L
A
N
O

P
I
A
Z
Z
A







9
.
1
2

1
2
.
0
0

8
.
0
6

1
0
.
5
4

A
L
A
N
O

L
O
C
A
N
D
A

A
L
P
I
N
A

9
.
1
1

1
1
.
5
9

8
.
0
7

1
0
.
5
5




















C
O
L
M
I
R
A
N
O

9
.
1
0

1
1
.
5
8

8
.
1
0

1
0
.
5
6






















C
A
M
P
O

9
.
0
9

1
1
.
5
5

8
.
1
2

1
0
.
5
6























F
A
V
E
R
I

9
.
0
8

1
1
.
5
3

8
.
1
3

1
0
.
5
7
















P
O
N
T
E

T
E
G
O
R
Z
O

9
.
0
8

1
1
.
5
2

8
.
1
4

1
0
.
5
8





F
E
N
E
R

P
O
S
T
A

9
.
0
7

1
1
.
5
1

8
.
1
5

1
0
.
5
9



F
E
N
E
R

F
.
S
.

9
.
0
6

1
1
.
5
0

8
.
4
0

1
1
.
2
4








M
O
N
T
E
B
E
L
L
U
N
A

L
O
G
G
I
A



8
.
4
1

1
1
.
2
5



C
O
R
S
E

M
E
R
C
A
T
A
L
I

-

S
I

E
F
F
E
T
T
U
A
N
O

O
G
N
I

M
E
R
C
O
L
E
D
I
'

N
O
N

F
E
S
T
I
V
O






















C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
O

P
E
R

P
A
D
O
V
A

(
0
8
:
5
1
)






















C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
O

P
E
R

P
A
D
O
V
A

(
1
1
:
5
1
)


























L
E

C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
E

S
O
N
O

G
A
R
A
N
T
I
T
E

F
I
N
O

A

5

M
I
N
U
T
I






























































I

B
I
G
L
I
E
T
T
I

S
I

A
C
Q
U
I
S
T
A
N
O

I
N

A
U
T
O
B
U
S



L
E

C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
E

S
O
N
O

G
A
R
A
N
T
I
T
E

F
I
N
O

A

5

M
I
N
U
T
I



















F
R
E
Q
U
E
N
Z
A

D
E
L
L
E

C
O
R
S
E
:


C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
I

P
E
R

P
A
D
O
V
A

(
0
6
:
5
1
)





1
a

-

1
b

=

F
E
R
I
A
L
E




C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
I

P
E
R

B
E
L
L
U
N
O

(
1
3
:
3
7
)

E

P
A
D
O
V
A

(
1
3
:
5
1
)







4
a


2
d

=

F
E
R
I
A
L
E




C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
I

P
E
R

B
E
L
L
U
N
O

(
1
6
:
3
7
)

E

P
A
D
O
V
A

(
1
6
:
5
1
)









5
a

-

5
b

=

F
E
R
I
A
L
E

-

N
O
N

S
I

E
F
F
E
T
T
U
A

D
I

S
A
B
A
T
O


C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
I

D
A

B
E
L
L
U
N
O

(
0
7
:
3
3
)

E

P
A
D
O
V
A

(
0
7
:
3
6
)





C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A

T
R
E
N
I

D
A

P
A
D
O
V
A

(
1
3
:
3
6
)

E

B
E
L
L
U
N
O

(
1
3
:
5
0
)










C
O
I
N
C
I
D
E
N
Z
A


T
R
E
N
I

D
A

P
A
D
O
V
A

(
1
6
:
3
6
)

E

B
E
L
L
U
N
O

(
1
6
:
5
0
)


A
L
A
N
O

D
I

P
I
A
V
E


-
-

V
A
L
D
O
B
B
I
A
D
E
N
E

-

O
R
A
R
I
O

D
A
L

0
9
-
0
6
-
1
4

A
L

1
3
-
0
9
-
1
4

C
O
R
S
E

A
N
D
A
T
A




F
E
R
M
A
T
E



C
O
R
S
E

R
I
T
O
R
N
O
1
3
2
4
8
.
0
5

1
0
.
4
0




A
L
A
N
O

P
I
A
Z
Z
A







8
.
4
6

1
1
.
2
2

8
.
0
6

1
0
.
4
1

A
L
A
N
O

L
O
C
A
N
D
A

A
L
P
I
N
A

8
.
4
5

1
1
.
2
1

8
.
0
7

1
0
.
5
5



















C
O
L
M
I
R
A
N
O

9
.
1
0

1
1
.
2
0

8
.
1
0

1
0
.
5
6






















C
A
M
P
O

9
.
0
9

1
1
.
1
7

8
.
1
2

1
0
.
5
6























F
A
V
E
R
I

9
.
0
8

1
1
.
1
5

8
.
1
3

1
0
.
4
4















P
O
N
T
E

T
E
G
O
R
Z
O

8
.
4
2

1
1
.
1
4

8
.
1
4

1
0
.
4
5



F
E
N
E
R

P
O
S
T
A

8
.
4
1

1
1
.
1
3

8
.
1
5

1
0
.
4
6





F
E
N
E
R

F
.
S
.

8
.
4
0

1
1
.
1
2

8
.
2
7

1
0
.
5
8

V
A
L
D
O
B
B
I
A
D
E
N
E

V
I
A

G
A
R
I
B
A
L
D
I

8
.
2
8

1
1
.
0
0



C
O
R
S
E

M
E
R
C
A
T
A
L
I

-

S
I

E
F
F
E
T
T
U
A
N
O

O
G
N
I

L
U
N
E
D
I


N
O
N

F
E
S
T
I
V
O
A
L
A
N
O

D
I

P
I
A
V
E

-

F
E
N
E
R

S
T
A
Z
I
O
N
E

F
.
S
.


O
R
A
R
I
O

D
A
L

0
9
-
0
6
-
1
4

A
L

1
3
-
0
9
-
1
4

C
O
R
S
E











C
O
R
S
E

A
N
D
A
T
A

F
E
R
M
A
T
E

R
I
T
O
R
N
O

1
a

4
a

5
a











1
b

2
d

5
b

6
.
3
3
1
3
.
2
0
1
6
.
2
0
A
L
A
N
O

P
I
A
Z
Z
A
7
.
5
5
1
4
.
0
8
1
7
.
0
0
6
.
3
4

1
3
.
2
1

1
6
.
2
1




A
L
A
N
O

L
O
C
A
N
D
A

A
L
P
I
N
A

7
.
5
4

1
4
.
0
7

1
6
.
5
9

6
.
3
5

1
3
.
2
2

1
6
.
2
2
C
O
L
M
I
R
A
N
O

7
.
5
3

1
4
.
0
6

1
6
.
5
8

6
.
3
8

1
3
.
2
5

1
6
.
2
5
C
A
M
P
O

7
.
5
0

1
4
.
0
3

1
6
.
5
5

6
.
4
0

1
3
.
2
7

1
6
.
2
7
F
A
V
E
R
I

7
.
4
8

1
4
.
0
1

1
6
.
5
3

6
.
4
1

1
3
.
2
8

1
6
.
2
8
P
O
N
T
E

T
E
G
O
R
Z
O

7
.
4
7

1
4
.
0
0

1
6
.
5
2

6
.
5
2

1
3
.
4
9

1
6
.
4
4
F
E
N
E
R

P
O
S
T
A


7
.
4
6

1
3
.
5
9

1
6
.
5
1

6
.
4
3

1
3
.
3
0

1
6
.
3
0
F
E
N
E
R


F
.
S
.

7
.
4
5

1
3
.
5
8

1
6
.
5
0

18
La Schola Cantorum di Alano
COMUNICA
Che in occasione della festa di San Lorenzo che avr luogo il 08-09-10 agosto 2014
consegner dei contributi economici (Borse di studio) agli alunni che hanno superato, nel corrente anno scolastico, gli
esami di scuola secondaria di primo grado (Terza media) e che siano in possesso dei seguenti requisiti:
Aver frequentato la classe terza media ad Alano
Essere residenti nel comune di Alano di Piave (solo per coloro che frequentano un istituto esterno al Comune)
Essere stati licenziati con una valutazione complessiva da 8 a 10 decimi
Per partecipare sufficiente fornirsi di attestato in carta semplice vidimato dalla scuola comprovante la valutazione
scolastica conseguita. Tale attestato deve essere consegnato entro e non oltre il 31 luglio 2014 ad uno dei seguenti
nominativi:
COLLAVO Giannino RIZZOTTO Michela ZANCANER Lara
Limporto del contributo sar proporzionato alla valutazione scolastica conseguita e quantificato in base al numero di
attestati consegnati.
La consegna avr luogo Domenica 10 pomeriggio dopo i giochi per i pi piccoli (ore 18.30-19.00).
Ai genitori: un momento importante per i vostri figli, pertanto si richiede la presenza di alunno/a e dei genitori. Se ci
non fosse possibile, consegnare delega scritta con nominativo del rappresentante di alunno e/o genitore, da unirsi
allattestato. La mancanza o il ritardo nella consegna di uno dei requisiti richiesti far decadere ogni diritto.
A disposizione per ulteriori informazioni: 347.8724183
La Schola Cantorum
Tutti insieme al mare
di Claramaria Spada
Anche questanno ab-
biamo fatto la consue-
ta vacanza a Rimini
presso lHotel Villa Me-
rope dal 1 al 15 giu-
gno. Il tempo stato
fantastico e ci ha per-
messo di andare in
spiaggia tutti i giorni,
prendere il sole e fare
il bagno. Non sono
mancate le escursioni.
Infatti siamo andati a
visitare la citt me-
dioevale di Santar-
cangelo in notturna
(foto qui a lato). Ab-
biamo passato un bel
pomeriggio in mare
sulla motonave Ladj
Cristina (foto sotto)
scendendo per una vi-
sita a Gabicce. Nel ri-
torno ci stato offerto del pesce fritto e del vino
locale, il tutto allietato da canti e balli e allegria.
Siamo stati anche a San Marino, meta sempre
gradita dai nostri soci. Non ci siamo fatti manca-
re niente: le passeggiate di prima mattina fino al
porto, il gioco delle bocce, le partite a carte in
spiaggia e alla sera in albergo, il gruppo delle
ballerine in discoteca e gioved come di consue-
tudine si svolta la serata romagnola organiz-
zata dalla famiglia Giannini che sempre molto
disponibile e gentile verso il nostro gruppo. Di-
verse serate sono state allietate dalle barzellette
e dalle battute di Mario. In questo tipo di ferie di
gruppo, oltre allo scopo della vacanza o gita , si
instaurano e si consolidano i rapporti tra le per-
sone, anche con paesani, che vengono
dallestero per partecipare e stare insieme ai fa-
miliari o agli amici di un tempo.
Perch con lAuser si sta bene insieme
CRONACA
ATTUALIT
19
Il 5 luglio al Parco del Piave di Fener
Il programma del XIV Palio di Setteville
a cura di Silvio Forcellini
Sar la splendida cornice del Parco del Piave di Fener ad ospitare questanno la quattordicesima edizione del
Palio di Setteville, che sabato 5 luglio vedr affrontarsi le squadre di Alano, Quero, Vas e Segusino.
Otto le prove previste, al termine delle quali verr dichiarata vincitrice del XIV Palio di Sette Ville la squadra che
avr totalizzato il maggior punteggio. In caso di parit finale prevarr la squadra che avr ottenuto il maggior
numero di vittorie nelle otto prove. In caso di ulteriore parit si effettuer uno spareggio con un ulteriore sfida di
tiro alla fune under 18. Il punteggio assegnato in ciascuna prova sar il seguente: al primo classificato 40 punti, al
secondo 30, al terzo 20, al quarto 10. Ogni squadra, inoltre, avr diritto a scegliere una prova su cui puntare il
jolly. Al punteggio conquistato nella gara prescelta verr sommato il valore del jolly, corrispondente al
piazzamento ottenuto: al primo classificato 20 punti di Jolly, al secondo 15 punti di Jolly, al terzo 10 punti di Jolly,
al quarto 5 punti di Jolly.
Questo, infine il programma completo della giornata (con relativo orario): ore 16.30: ritrovo delle squadre dei
quattro comuni, dei sindaci o loro delegati con la fascia tricolore, dei rappresentanti della Protezione civile con i
gonfaloni comunali per la sfilata delle squadre; ore 16.45: apertura ufficiale del Palio e benedizione delle
squadre; ore 17.00: inizio delle prove con il tiro alla fune 1
a
manche (squadre di sei tiratori il cui peso non deve
superare i 590 chilogrammi complessivi) e il tiro alla fune 1
a
manche under 18 (squadre senza limite di numero,
ma il cui peso non deve superare i 400 chilogrammi complessivi); ore 17.00: staffetta a tre di triathlon (un
appartenente alla primaria, uno alla secondaria, uno alla superiore); ore 18.00: tiro alla fune 2
a
manche e tiro alla
fune 2
a
manche under 18; ore 18.30: corsa con i sacchi (una ragazza per ogni squadra); ore 19.00: tiro alla fune
3
a
manche e tiro alla fune 3
a
manche under 18; ore 19.30: cerchio over 60; ore 19.45: pindol (un ragazzo e una
ragazza); ore 20.30: cerchiello (una ragazza della primaria e una della secondaria); ore 20.45: staffetta con
mussa (squadre composte da quattro under 15); ore 21.00: proclamazione della squadra vincitrice del Palio di
Setteville; ore 21.30: pasto offerto a tutti gli atleti in gara gentilmente offerto dalla Pro Loco di Fener.
Il 5 luglio al Parco del Piave di Fener
Il programma del XIV Palio di Setteville
a cura di Silvio Forcellini

Sar la splendida cornice del Parco del Piave di Fener ad ospitare questanno la quattordicesima edizione del Palio di
Setteville, che sabato 5 luglio vedr affrontarsi le squadre di Alano, Quero, Vas e Segusino.

Otto le prove previste, al termine delle quali verr dichiarata vincitrice del XIV Palio di Sette Ville la squadra che avr
totalizzato il maggior punteggio. In caso di parit finale prevarr la squadra che avr ottenuto il maggior numero di vittorie
nelle otto prove. In caso di ulteriore parit si effettuer uno spareggio con una nuova sfida di tiro alla fune under 18. Il
punteggio assegnato in ciascuna prova sar il seguente: al primo classificato 40 punti, al secondo 30, al terzo 20, al quarto
10. Ogni squadra, inoltre, avr diritto di scegliere una prova su cui puntare il jolly. Al punteggio conquistato nella gara
prescelta verr sommato il valore del jolly, corrispondente al piazzamento ottenuto: al primo classificato 20 punti di jolly, al
secondo 15 punti di jolly, al terzo 10 punti di jolly, al quarto 5 punti di jolly.

Questo, infine, il programma completo della giornata (con relativo orario): ore 16.30: ritrovo delle squadre dei quattro comuni,
dei sindaci o loro delegati con la fascia tricolore, dei rappresentanti della Protezione civile con i gonfaloni comunali per la
sfilata delle squadre; ore 16.45: apertura ufficiale del Palio e benedizione delle squadre; ore 17.00: inizio delle prove con il
tiro alla fune 1
a
manche (squadre di sei tiratori il cui peso non deve superare i 590 chilogrammi complessivi) e il tiro alla fune
1
a
manche under 18 (squadre senza limite di numero, ma il cui peso non deve superare i 400 chilogrammi complessivi); ore
17.00: staffetta a tre di triathlon (un appartenente alla primaria, uno alla secondaria, uno alla superiore); ore 18.00: tiro alla
fune 2
a
manche e tiro alla fune 2
a
manche under 18; ore 18.30: corsa con i sacchi (una ragazza per ogni squadra); ore
19.00: tiro alla fune 3
a
manche e tiro alla fune 3
a
manche under 18; ore 19.30: cerchio over 60; ore 19.45: pindol (un ragazzo
e una ragazza); ore 20.30: cerchiello (una ragazza della primaria e una della secondaria); ore 20.45: staffetta con mussa
(squadre composte da quattro under 15); ore 21.00: proclamazione della squadra vincitrice del Palio di Setteville; ore 21.30:
pasto offerto a tutti gli atleti in gara gentilmente offerto dalla Pro Loco di Fener.

20
Fener, il secondo compleanno
della Gelateria Due Valli
articolo e foto di Silvio Forcellini
Sabato 31 maggio la Gelateria Due Valli di Fener ha festeggiato il suo
secondo anno di attivit con una festa che ha coinvolto un centinaio di
persone accorse per degustare il prelibato
churrasco di Checo Poldo e assistere alla
esibizione degli Overtonika e, perch no, di
alcuni indioldi. Clima non particolarmente
estivo a parte, una festa riuscita, per la quale la
titolare Eva Paset vuole ringraziare quanti hanno contribuito al buon esito. Ecco le sue parole:
Colgo loccasione della festa del 31 maggio per i due anni di attivit per ringraziare di cuore tutti i
clienti, quelli fissi e quelli no, che da due anni ci vengono a trovare per bersi un caff e far due
parole. In particolare, un grazie speciale a tutti coloro che, in occasione della festa, non si sono
mai tirati indietro nellaiutarci ad organizzarla: la Pro Loco di Fener e Libero Pensiero per laiuto
offertoci, lo staff della gelateria (Elisa, Sara, Tania e Mario), Gianni Canal, Mirko Dal Zotto, Renato
SuperPapi Paset, Alessandro e Roberto Putton, Massimo Storgato e Ivan De Paoli. Il prossimo
appuntamento presso la Gelateria Due Valli fissato per domenica 29 giugno, dalle 19 in poi, con uno spritz hour e la
musica dei Rock Key, prima data del loro Rock Key Summer Tour 2014.
Radio Comix: lavventura continua
Ormai siamo arrivati ad un punto per
cui dire Basta un po difficile. Siamo
ancora noi, quelli di Radio Comix, la
web radio querese, anzi, quero-
vassese, se si pu dire. Dallultima vol-
ta che avete avuto notizie di noi, pas-
sata molta acqua sotto i ponti, sopra le
dighe, fra le valli e tra le rocce. Abbiamo acquisito un nuovo speaker, che Giovanni Coppe. Oltre a questa nuova
entrata, ci siamo sempre noi tre: Davide Mondin, Matteo Bollotto e Andrea Specia. Abbiamo raggiunto la soglia, quasi,
dei novemila ascolti da aprile del 2011. un bel traguardo che segna il raggiungimento di due obbiettivi personali: il
primo lespressione di un gruppo di giovani che parlano liberamente delle loro opinioni, si fanno sentire e si divertono
nel condurre le loro puntate; laltro il maturamento dal punto di vista culturale (imparare termini nuovi, acquisire cono-
scenze sulle novit che interessano il nostro mondo, ).
Non trattiamo di politica, economia o argomenti che tocchino aspetti simili, ma parliamo, principalmente, di musica, no-
vit tecnologiche ed educazione alla salute.
Siamo reperibili su facebook (www.facebook.com/comixradio) e abbiamo una mail: radiocomix@live.it.
Per ulteriori curiosit, Vi invitiamo a visitare il nostro blog, quale www.laradiochefaridere.blogspot.com .
E, come dire, Buon Ascolto!
CRONACA
ASTERISCO
21
ACRoBAzie EquiLIbrismO GiOColerie
...roba per giovani intraprendenti!
Camminare sul filo,
pendere dagli alberi con tessuti aerei,
lanciarsi in equilibrio sul monociclo,
camminare con i trampoli o su una sfera,
far volare mazze, palline e il mitico diablo...
Non lasciarti scappare l'occasione
per metterti in gioco
partecipa al laboratorio estivo!
Luned 30 giugno, marted 1 luglio, gioved 3 e venerd 4 luglio,
dalle 17 alle 19 in Biblioteca ad Alano di Piave
con gli allenatori del "Circo in Valigia"
Iscriviti in biblioteca, il laboratorio gratuito per 12 ragazzi e
ragazze intraprendenti come te!
Info e iscrizioni:
luned marted mercoled gioved venerd sabato
ALANO 0439778718
biblioteca.alano@feltrino.bl.it
15-18.30 9.30-12.30
15-18
15-18.30
QUERO 0439787097
biblioteca.querovas@feltrino.bl.it
9.30-12.30
16 -19
14.30-18.30 10.30-12.30
VAS 0439780270
biblioteca.querovas@feltrino.bl.it
16-18.30 16-18.30 9 -10.30
E' una proposta del Progetto Artefici di Artefici.
Comuni di Alano di Piave, Quero Vas, Giovani e Associazioni del territorio
nell'ambito del bando regionale "Giovani, cittadinanza attiva e volontariato" DGR. nr. 1908/2012
ATTUALIT
22
Gli Allievi 1997-1998
Gli Esordienti 2001-2002
Gli Allievi 1997-1998
Calcio Settore Giovanile
SP Calcio 2005: ottimi risultati per le
squadre Allievi, Giovanissimi ed Esordienti
(di Cristiano Mazzoni) Tempo di bilanci per
le squadre Allievi, Giovanissimi ed Esordienti al
termine di unintensa stagione sportiva. La
squadra Allievi composta quasi esclusivamente
da giocatori nati nel 1998 pi tre nati nel 1997
ha partecipato al campionato provinciale
organizzato dalla F.I.G.C. di Treviso
affrontando squadre per lo pi composte da
soli giocatori del 1997. Nonostante la differenza
det con le altre compagini ottimo stato il
comportamento della squadra allenata da
mister Elio Panazzolo che riuscita ad arrivare
al terzo posto del proprio girone. Inoltre la
squadra si tolta lo sfizio di conquistare il terzo
posto al prestigioso Torneo della Marca
disputato tra maggio e giugno vincendo il
premio Fair-Play.
Buono il comportamento della squadra
Giovanissimi composta da giocatori nati negli
anni 1999 e 2000 che ha partecipato al
campionato provinciale organizzato dalla
F.I.G.C. di Treviso. Sotto la sapiente guida
dellallenatore Daniele Pincin i ragazzi hanno
disputato un campionato dove tutti sono potuti
crescere sia dal punto di vista tecnico che
agonistico. Ottimo, infine, il comportamento
della squadra Esordienti composta da giocatori
nati negli anni 2001 e 2002 che ha partecipato
al campionato Esordienti a 11 organizzato dalla
F.I.G.C. di Treviso. La squadra allenata da
mister Manuele Polloni riuscita ad arrivare al
primo posto del proprio girone arrivando a
disputare la fase finale Festa dellEsordiente
dove ha ben figurato.
La squadra Allievi 1997-1998 stata seguita
dallallenatore Elio Panazzolo, coadiuvato dai
dirigenti Mauro Ferraro e Cosimo Fella, che ha
avuto a disposizione questi giocatori: Marco
Barichiello, Enrico Benetton, Alberto De
Stefani, Marco Emilio, Alessandro Fella, Alex
Ferraro, Massimiliano Mazzocco, Eric
Menegon, Saad Mohacht, Simone Daminato,
Mihai Moraru, Simone Panazzolo, Lorenzo
Pinarello, Paolo Puttin, Davide Comaron,
Leonardo Sanchez, Michele Scatigna, Simone
Simeoni, Simone Spada, Luca Vendramin e
Manuel Vetere Rossi.
La squadra Giovanissimi 1999-2000 stata
seguita dallallenatore Daniele Pincin,
coadiuvato dai dirigenti Stefano Masin,
Raffaele Menegon e Riccardo Malacchini, che
ha avuto a disposizione questi giocatori:
Roberto Barbisan, Paolo Bortolin, Leonardo
Comaron, Niccol Gajo, Mirco Gazzola,
Francesco Hasa, Filippo Malacchini, Patrick
Michielin, Marco Michielon, Antonio Noal, Sebastiano Pierotto, Luca Sabadotto, Marouan Serghini, Sebastiano
Sponchia, Alessandro Suman, Gianluca Turato, Morouan Mirissette, Leonardo Creanga, Walter Buso, Federico
Tonella, Nicholas Tormena e Louis Bortolin.
La squadra Esordienti 2001-2002 stata seguita dallallenatore Manuele Polloni, coadiuvato dai dirigenti Davide
Proverbio e Rino Zanella, che ha avuto a disposizione questi giocatori: Mattia Colla, Mattia Baggio, Othman Et Talbi,
Matthias Schievenin, Niccolo Mazzocco, Alessandro Pagnan, Mattia Alba, Lorenzo Cozza, Simone Proverbio, Andrea
Martignago, Alfio Granata, Andrea Zanella, Marco Bolzonello, Alez Spada, Nicholas Turato, Samuele Bregolato,
Cristian Hvorov e Neshat Bedzeti.
I Giovanissimi 1999-2000
CALCIO
23
Bocciofila ponte tegorzo
A De Gol-Pellegrina la gara regionale
di Sandro Curto
Si conclusa domenica 25 maggio la gara regionale organizzata dalla Bocciofila Ponte Tegorzo alla quale hanno par-
tecipato 73 coppie di categoria C e D. La vittoria andata alla coppia De Gol-Pellegrina della Bocce Sport di Belluno
che in finale ha superato Gazzola-Grisotto; al terzo posto Poloni-Suman davanti a Bottin-Gallina.
Le premiazioni (medaglie doro per le prime quattro coppie e premi di rappresentanza fino allottava) si sono svolte alla
presenza dellassessore del Comune di Alano Angelo Zancaner, del presidente della Pro Loco di Fener, Lorenza Se-
gato, del presidente del comitato di Belluno e del presidente della Bocciofila Tegorzo, Armando Gerlin.
Calcio Settore Giovanile
Ben riuscito il Soccer School SP Calcio 2005
di Cristiano Mazzoni
Con la festa finale del Soccer School dedicata alla memoria del Maestro Tullio Sartor si conclusa la stagione
sportiva 2013/2014 delle categorie Pulcini e Piccoli Amici dellSP Calcio 2005 societ calcistica presieduta da Raffaele
Menegon. Una stagione intensa che ha visto la partecipazione di circa 80 bambini compresi tra gli anni 2003
I Piccoli Amici anni 2007-2006-2005 partecipanti alla festa finale
I Pulcini anni 2003-2004 partecipanti alla festa finale
In alto da sx: Raffaele Menegon, Giovanni Fonte Basso, Nunzio Iuppariello,
Emiliano Vercesi e Vladi Secci; In basso da sx: Gianmarco Dal Busco, Paolo
Tocchetto, Fabrizio Suman, Alessandro Moretto e Sonia Zanella.
e 2007con lallestimento di
3 squadre Pulcini ed 1
squadra Piccoli Amici che
hanno partecipato ai
tornei autunnali e
primaverili organizzati
dalla F.I.G.C. Delegazione
di Treviso e a diversi
tornei. Molto cospicuo e
capace anche il gruppo di
allenatori ed istruttori che
coordinati dal
Responsabile Tecnico
Giovanni Fonte Basso
hanno seguito le diverse
squadre: Nunzio
Iuppariello e Emiliano
Vercesi per i Pulcini 2003,
Vladi Secci e Gianmarco
Dal Busco per i Pulcini
2004, Paolo Tocchetto e
Sergiu Moraru per i Pulcini
2005, Fabrizio Suman,
Alessandro Moretto e
Sonia Zanella per i Piccoli
Amici 2006-2007 oltre al
preparatore dei portieri
Luca De Paoli. La festa
finale si disputata nel
pomeriggio di sabato 7
giugno 2014 al campo
sportivo comunale di
Onigo e ha visto la
partecipazione di molti
bambini che hanno dato
vita ad una serie di mini
partite sotto lo sguardo
vigile dei propri istruttori.
Al termine stata
consegnata ad ogni
bambino partecipante,
dalle mani delle figlie
Carmen e Katia del
compianto maestro Tullio
Sartor, una medaglia
ricordo. La giornata si
conclusa con la cena
organizzata nella sede
degli Alpini di Onigo.
CALCIO
BOCCE
24
BIRRIFICIO DI QUERO
CAFFE CENTRALE
di Michele Remor
Lo scorso fine settimana, il 6 e 7 giu-
gno, si disputata la prestigiosa corsa
ciclistica 24 ore Castelli sul circuito cit-
tadino che delimita il centro storico di
Feltre al di fuori delle mura, descri-
vendo un anello con sviluppo di 1,85
km su asfalto interrotto da un lungo
tratto su pav.
Poteva mancare una rappresentanza
del basso feltrino? Certo che no. Cos
assieme a degli amici provenienti dal-
la provincia di Treviso, anche
questanno stata formata una squa-
dra composta da 12 ciclisti, chi esper-
to, chi alle prime armi in fatto di gare,
e tutti assieme si sono suddivisi in tur-
ni per percorrere pi giri possibili sul
tracciato attorno alla cittadella dalle
ore 22:00 del venerd alle ore 22:00
del giorno successivo.
La squadra al completo composta da
Enrico Bagatella, Fabio Faccinetto,
Christian Mello, Adriano Mondin, Val-
ter Padoin, Ediz Paruzzolo, Davide
Possamai, Michele Remor, Cristian Ronfini, Pietro Targa, Valentino Tessaro e Lucia-
no Vettoretti ha pedalato in un clima di festa fin dallapertura della manifestazione, la-
sciando poi dormire la citt in un silenzio interrotto solamente dal lieve rumore gene-
rato dal passaggio delle biciclette, e risvegliandosi con il sorgere del sole assieme al
tifo del pubblico che assieme al caldo soffocante rendeva ancora pi caldo un sabato
pomeriggio di inizio giugno nel cuore di Feltre.
Il risultato stato di tutto rispetto, classificandoci 34 esimi assoluti, avendo percorso
456 giri alla velocit media di 35,15 km/h, ed ottenendo un favoloso quarto posto per
quanto riguarda la classifica riservata alle squadre supportate dai bar, nel nostro caso
il Caff centrale di Quero.
Contestualmente alla corsa era attivo presso il nostro gazebo un servizio di ristoro
per i nostri atleti ed i tifosi che ci hanno sostenuto, gestito da Tranquilla ed altre ra-
gazze che hanno dato una mano preparando durante la giornata stuzzichini e di-
spensando lottima birra del Birrificio di Quero, nonch da Renzo Dal Pos che a fine
manifestazione ha dato il meglio di se in cucina allietando una numerosa tavolata.
Un ringraziamento alla ditta Visard che ci ha supportato.
Ricerca foto per mostra delle fontane
Cerchiamo foto, possibilmente vecchie, delle fontane di Alano di Piave e di tutte le frazioni e/o foto che
ritraggano momenti ed eventi caratteristici delle nostre comunit per la realizzazione della terza MOSTRA DELLE
FONTANE che si terr in occasione della CORSA DELLE FONTANE prevista per il prossimo mese di settembre.
Le foto verranno duplicate e prontamente restituite ai legittimi proprietari.
Confidiamo nell'aiuto di tutti, grazie e cordiali saluti.
Panciera Alda 340 8904819 - Piccolotto Pierino 333 6972275
CICLISMO
LETTERE AL TORNADO
25
La straordinaria
flora di Schievenin
di Stefania Schievenin
Il Raponzolo di roccia (Physoplexis comosa)
uno dei pi caratteristici e rari fiori alpini, vegeta
nelle zone di gran parte dell'arco alpino. Cresce
sulle pareti rocciose e calcaree verticali ed in
ombra al di sopra dei 1400 metri. Deve il suo
nome alla forma della radice, simile ad una
piccola rapa; spesso chiamato in tedesco
"artiglio del diavolo", a causa della sua forma ad
artiglio. Il suo periodo di fioritura va da luglio ad
agosto. La particolarit di questo Raponzolo
di essere invece ad una quota decisamente
inusuale: intorno ai 400 m.s.l.m., ma in ambiente
comunque molto simile a quello dell'arco alpino
sopra descritto.
ASTERISCO
26
Rockquiem: Mozart in chiave rock
di Denis Damin
Rockquiem , ovvero Requiem in salsa rock. Sul palco cento giovani musicisti e cantanti in scena, uno spettacolo che
mescola pop e lirica, strumenti elettronici e violini , classica e rock in una alleanza piena di energia.
Una rilettura in chiave moderna del Requiem K626 di Wolfang Amadeus Mozart. Una straordinaria interpretazione resa
ancor pi suggestiva dallo scenario della villa Barbaro di Maser TV sabato 12 luglio 2014 ore 22,00.
Presenta Valentina Lo Surdo
conduttrice radiofonica (Radio Tre)
che vanta molte partecipazioni
televisive Rai 1 Rai 2 oltre ad essere
manager della comunicazione in
ambito culturale.
Una produzione orchestra e coro La
Rjouissance in collaborazione con il
coro Jupiter voices, il Rockquiem
stato composto su commissione nel
2002 da Stefan Wurz, compositore
tedesco quarantenne vivente ed
basato interamente sul Requiem di
Mozart. Il Requiem di Mozart stato
scritto sul testo della messa per i
defunti in latino. Nel Rockquiem il
testo latino stato interamente
rispettato.
Lo stile metal solitamente
espressione di suono molto grintoso, basato sulla chitarra suonata in modo pesante ed aggressivo, sulla voce urlante e
sulla batteria dal suono incalzante, incontra concetti opposti alla visione della trascendenza, alla soprannaturalit
evocata dal testo latino, qui si sovrappone alla scrittura mozartiana e sorprendentemente accende i toni della parola
profetica, drammatizza il senso della morte, dellaldil, della dannazione eterna.
Una sfida estetica che sembra lo specchio delle contraddizioni del mondo giovanile, dove convivono forze vitali ed
immagini familiari della morte: dimostrazioni del fallimento del progresso nella lotta contro il male di vivere e della
ricerca del supremo bisogno di senso dellesistenza.
La durata della rappresentazione di circa 60 minuti per la parte musicale. Contemporaneamente alla musica e prima
dellinizio del Rockquiem vi possono essere degli interventi teatrali e mimici.
Il Rockquiem comprende circa 100 elementi tra coro soli e orchestra L'organico del Rockquiem comprende: Trombe e
Tromboni Timpani e Percussioni Tastiere (organo e tastiera) Fisarmonica Chitarre, Basso elettrico Batteria elettronica
Archi: primi, secondi e terzi violini viole e celli, Contrabbasso.
Nel coro soprani, mezzosoprani, tenori, e bassi; i soli: soprano (impostazione lirica) mezzosoprano, tenore e basso
(pop) .
GLI ESECUTORI ORCHESTRA La R jouissance
Nata nel 1997 su iniziativa di alcuni genitori, si progressivamente arricchita di nuove presenze fino alla
configurazione attuale di orchestra sinfonica. E composta da oltre 70 giovani tra i 10 e 20 anni, provenienti da
molteplici esperienze musicali: conservatori del Veneto, della Lombardia, del Friuli Venezia Giulia e dellEmilia
Romagna e scuole musicali.
JUPITER VOICES nasce nel 2006 da unidea del maestro Marino Vettoretti.
Il coro formato da ragazze e ragazzi provenienti dalle scuole superiori e dallUniversit, uniti dalla comune passione
per la musica. Lobiettivo proporre un repertorio alternativo rispetto a quello dei cori tradizionali, spaziando dai
musical di Broadway a La Buona Novella di De Andr, da brani corali dei Pink Floyd, Beatles, Queen, Yes, Beach
Boys a pezzi della tradizione americana e molto altro ancora.
Attualmente il coro collabora con lOrchestra Rjouissance diretta da Elisabetta Maschio ed ha preparato, insieme al
coro dellorchestra stessa, questopera.
L Orchestra Rjouissance ha eseguito questopera ad Asolo nel 2009, a Milano, a Pove del Grappa, a Vicenza al
Teatro Comunale nel 2010 .
Questo articolo va letto, evidenziato e divulgato perch nel nostro piccolo abbiamo alcuni giovani
talentuosi sul palco per questa occasione, che appartengono alla conca del Basso Feltrino, Alto Trevigiano
(Alano di Piave e Segusino); vanno sostenuti con la nostra presenza e partecipazione oltre ad essere il concerto
un grande evento darte musicale degno di nota e plauso agli organizzatori.
L'evento effettuato in collaborazione con Vacanze dell'anima, prima del Rockquiem, che andr in scena alle 22,00
sullo stesso palcoscenico; alle 21,00 ci sar l'intervista con il gastronomo Carlo Petrini, fondatore dell'associazione
Slow Food .
Festa in tel cortivo de le Ane (Bagatella)
a Santa Maria
di Alessandro Bagatella
Le foto che qui propongo risalgono al 1984, scattate nel
cortivo de le Ane il quindici agosto, in un momento di festa
tra villeggianti a Santa Maria ed abitanti del paese. In que-
sto cortile cera labitudine, la domenica, di giocare a cinqui-
lio o a briscola e le persone anziane si ritrovavano per pas-
sare unora di relax, raccontarsi le proprie vicende, qualche
volta belle, qualche volta brutte. Nel ricordare le persone
scomparse che sono ritratte nelle foto, voglio far presente
che un tempo bastava poco per ritrovarsi, in amicizia,
senza correre di qua e di l con la macchina, incontro a
pericoli.
Nella foto qui sopra: da sinistra: Nino Pastrello, Clelia
Bagatella, Cesira Bagatella, Attilio Andreazza. Nellaltra
foto, qui a lato: da sinistra, Antonio Pastrello, Bruno
Bagatella, Clelia Bagatella (deceduta), Davide Bagatel-
la, Cesira Bagatella (deceduta) e Nino Pastrello (dece-
duto), Ada e la vicina, Giovanna (deceduta).
CRONACA
LETTERE AL TORNADO
27
Rockquiem: Mozart in chiave rock
di Denis Damin
Rockquiem , ovvero Requiem in salsa rock. Sul palco cento giovani musicisti e cantanti in scena, uno spettacolo che
mescola pop e lirica, strumenti elettronici e violini , classica e rock in una alleanza piena di energia.
Una rilettura in chiave moderna del Requiem K626 di Wolfang Amadeus Mozart. Una straordinaria interpretazione resa
ancor pi suggestiva dallo scenario della villa Barbaro di Maser TV sabato 12 luglio 2014 ore 22,00.
Presenta Valentina Lo Surdo
conduttrice radiofonica (Radio Tre)
che vanta molte partecipazioni
televisive Rai 1 Rai 2 oltre ad essere
manager della comunicazione in
ambito culturale.
Una produzione orchestra e coro La
Rjouissance in collaborazione con il
coro Jupiter voices, il Rockquiem
stato composto su commissione nel
2002 da Stefan Wurz, compositore
tedesco quarantenne vivente ed
basato interamente sul Requiem di
Mozart. Il Requiem di Mozart stato
scritto sul testo della messa per i
defunti in latino. Nel Rockquiem il
testo latino stato interamente
rispettato.
Lo stile metal solitamente
espressione di suono molto grintoso, basato sulla chitarra suonata in modo pesante ed aggressivo, sulla voce urlante e
sulla batteria dal suono incalzante, incontra concetti opposti alla visione della trascendenza, alla soprannaturalit
evocata dal testo latino, qui si sovrappone alla scrittura mozartiana e sorprendentemente accende i toni della parola
profetica, drammatizza il senso della morte, dellaldil, della dannazione eterna.
Una sfida estetica che sembra lo specchio delle contraddizioni del mondo giovanile, dove convivono forze vitali ed
immagini familiari della morte: dimostrazioni del fallimento del progresso nella lotta contro il male di vivere e della
ricerca del supremo bisogno di senso dellesistenza.
La durata della rappresentazione di circa 60 minuti per la parte musicale. Contemporaneamente alla musica e prima
dellinizio del Rockquiem vi possono essere degli interventi teatrali e mimici.
Il Rockquiem comprende circa 100 elementi tra coro soli e orchestra L'organico del Rockquiem comprende: Trombe e
Tromboni Timpani e Percussioni Tastiere (organo e tastiera) Fisarmonica Chitarre, Basso elettrico Batteria elettronica
Archi: primi, secondi e terzi violini viole e celli, Contrabbasso.
Nel coro soprani, mezzosoprani, tenori, e bassi; i soli: soprano (impostazione lirica) mezzosoprano, tenore e basso
(pop) .
GLI ESECUTORI ORCHESTRA La R jouissance
Nata nel 1997 su iniziativa di alcuni genitori, si progressivamente arricchita di nuove presenze fino alla
configurazione attuale di orchestra sinfonica. E composta da oltre 70 giovani tra i 10 e 20 anni, provenienti da
molteplici esperienze musicali: conservatori del Veneto, della Lombardia, del Friuli Venezia Giulia e dellEmilia
Romagna e scuole musicali.
JUPITER VOICES nasce nel 2006 da unidea del maestro Marino Vettoretti.
Il coro formato da ragazze e ragazzi provenienti dalle scuole superiori e dallUniversit, uniti dalla comune passione
per la musica. Lobiettivo proporre un repertorio alternativo rispetto a quello dei cori tradizionali, spaziando dai
musical di Broadway a La Buona Novella di De Andr, da brani corali dei Pink Floyd, Beatles, Queen, Yes, Beach
Boys a pezzi della tradizione americana e molto altro ancora.
Attualmente il coro collabora con lOrchestra Rjouissance diretta da Elisabetta Maschio ed ha preparato, insieme al
coro dellorchestra stessa, questopera.
L Orchestra Rjouissance ha eseguito questopera ad Asolo nel 2009, a Milano, a Pove del Grappa, a Vicenza al
Teatro Comunale nel 2010 .
Questo articolo va letto, evidenziato e divulgato perch nel nostro piccolo abbiamo alcuni giovani
talentuosi sul palco per questa occasione, che appartengono alla conca del Basso Feltrino, Alto Trevigiano
(Alano di Piave e Segusino); vanno sostenuti con la nostra presenza e partecipazione oltre ad essere il concerto
un grande evento darte musicale degno di nota e plauso agli organizzatori.
L'evento effettuato in collaborazione con Vacanze dell'anima, prima del Rockquiem, che andr in scena alle 22,00
sullo stesso palcoscenico; alle 21,00 ci sar l'intervista con il gastronomo Carlo Petrini, fondatore dell'associazione
Slow Food .
Giulio Coppe pilota!
segnalazione di Fulvio Mondin
Giulio Coppe, 21 anni residente a Quero Vas, ha ottenuto a pieni voti il
brevetto di pilota di aerei civili. Grande la soddisfazione per l'obbiettivo
raggiunto da Giulio per il pap Alberto Coppe, mamma Sara Schievenin
e per il fratellino Giovanni. Dopo aver effettuato il biennio all'ITI di Feltre,
Giulio si trasferito a Forl dove si diplomato con il punteggio di
100/100 come perito tecnico di trasporto aereo, all'Istituto tecnico aero-
nautico "Francesco Baracca". Dopo un ulteriore percorso di studio, ha
superato l'esame per accedere alla scuola superiore di pilota di Jerez de
la Frontera che si trova in Andalusa (Spagna) e che, assieme ad altre 2
scuole che si trovano in Inghilterra, una delle 3 scuole europee che
permettono di ottenere il brevetto di pilota civile. Un percorso impegnati-
vo, concluso con tre settimane di anticipo rispetto alla normale scadenza
del corso di studi, che ha permesso a Giulio di aggiudicarsi il premio "Viic
Swanepoel" riservato al miglior studente. Ora Giulio affronter i primi col-
loqui e selezioni per un impiego fra i cieli, sottoponendosi ad ulteriori pe-
riodi di studio e tirocinio per perfezionare la padronanza dei veicoli aerei
da trasporto.
Nelle foto: Giulio, neo pilota; con i genitori, e i compagni di corso. Solo in sei su diciotto iscritti hanno superato il corso.
LETTERE AL TORNADO
28
R
ussare un fenomeno assai comune, a
volte estremamente fastidioso per il part-
ner, ma se si verifica tutte le notti ed molto
intenso, bene eseguire qualche accertamento.
Il russamento, infatti, oltre a comportare un
sonno meno riposante del normale, nel lungo
termine potrebbe comportare seri problemi
di salute. Causa di questo spiacevole fenome-
no pu essere la presenza di apnee notturne,
una patologia definita in ambito medico come
"Obstructive Sleep Apnea Syndrome", in cui
la respirazione si arresta per almeno 10 secondi
anche per centinaia di volte durante lintera not-
te. Per difendersi da questa pericolosa riduzione
di ossigeno, il cervello "risveglia" lorganismo
obbligando il cuore ad una
iperattivit indesiderata
che provoca brevi risvegli,
detti "arousal", che alte-
rano la continuit del
sonno impedendo di
entrare nella fase REM,
la fase del completo
riposo ove avviene il
totale rilassamento
della muscolatura.
I NUMERI DELLOSAS
Sono stati definiti tre livelli di severit del distur-
bo, basati sul numero di apnee notturne per ora
di sonno. Da 5 a 15 apnee si parla di OSAS lieve,
tra le 15 e le 30 di OSAS moderato, oltre i 30
episodi, di stadio grave. Si stima che in Italia
le persone che soffrono di OSAS grave sia-
no circa due milioni, soprattutto nella fascia di
popolazione maschile tra i 30 e i 65 anni. Nelle
donne il fenomeno invece pi frequente dopo
la menopausa. In seguito a studi specifici, si
ritiene che, in Europa, nella fascia di et tra i 30
e i 70 anni, nel 14% degli uomini e nel 7% delle
donne si verifichino oltre 15 eventi per ora di
sonno con associata sonnolenza diurna. Il 24%
della popolazione maschile e il 9% di quella fem-
minile soffrono di disturbi respiratori del
sonno anche in assenza di sintomi.
Con il passare del tempo, queste
persone subiranno un progressi-
vo incremento del rischio cardio-
vascolare e metabolico, oltre a un
notevole peggioramento della qua-
lit della vita. Tornando al nostro
Paese, si parla di circa 7 milioni di
uomini e circa 3 milioni di donne
con questa problematica.
R
ussare un fenomeno assai comune, a
volte estremamente fastidioso per il part-
ner, ma se si verifica tutte le notti ed molto
intenso, bene eseguire qualche accertamento.
Il russamento, infatti, oltre a comportare un
sonno meno riposante del normale, nel lungo
termine potrebbe comportare seri problemi
di salute. Causa di questo spiacevole fenome-
no pu essere la presenza di apnee notturne,
una patologia definita in ambito medico come
"Obstructive Sleep Apnea Syndrome", in cui
la respirazione si arresta per almeno 10 secondi
anche per centinaia di volte durante lintera not-
te. Per difendersi da questa pericolosa riduzione
di ossigeno, il cervello "risveglia" lorganismo
obbligando il cuore ad una
iperattivit indesiderata
che provoca brevi risvegli,
detti "arousal", che alte-
rano la continuit del
sonno impedendo di
entrare nella fase REM,
la fase del completo
riposo ove avviene il
totale rilassamento
della muscolatura.
I NUMERI DELLOSAS
Sono stati definiti tre livelli di severit del distur-
bo, basati sul numero di apnee notturne per ora
di sonno. Da 5 a 15 apnee si parla di OSAS lieve,
tra le 15 e le 30 di OSAS moderato, oltre i 30
episodi, di stadio grave. Si stima che in Italia
le persone che soffrono di OSAS grave sia-
no circa due milioni, soprattutto nella fascia di
popolazione maschile tra i 30 e i 65 anni. Nelle
donne il fenomeno invece pi frequente dopo
la menopausa. In seguito a studi specifici, si
ritiene che, in Europa, nella fascia di et tra i 30
e i 70 anni, nel 14% degli uomini e nel 7% delle
donne si verifichino oltre 15 eventi per ora di
sonno con associata sonnolenza diurna. Il 24%
della popolazione maschile e il 9% di quella fem-
minile soffrono di disturbi respiratori del
sonno anche in assenza di sintomi.
Con il passare del tempo, queste
persone subiranno un progressi-
vo incremento del rischio cardio-
vascolare e metabolico, oltre a un
notevole peggioramento della qua-
lit della vita. Tornando al nostro
Paese, si parla di circa 7 milioni di
uomini e circa 3 milioni di donne
con questa problematica.
ATTUALIT
29
CONSEGUENZE, DIAGNOSI E TERAPIA
LOSAS una patologia poco identificata ed estrema-
mente sottovalutata per limpatto che determina sulla
salute e sulla qualit di vita di chi ne affetto. Oltre ai
sintomi classici - russamento e sonnolenza diurna -
l'OSAS pu infatti causare stanchezza cronica, nic-
turia, calo della libido, impotenza sessuale, cefalee
al risveglio mattutino, aumento del rischio di iper-
tensione arteriosa, aritmie cardiache, ictus, infarto
del miocardio, miocardiopatie e dismetabolismo
con patologie tipo diabete mellito di tipo II. Per indi-
viduare la sindrome delle apnee ostruttive del sonno
possibile sottoporsi alla polisonnografia (monitorag-
gio cardio-respiratorio), praticabile anche presso gli
studi dentistici specializzati nel trattamento dellOSAS.
Questa indagine, attraverso uno strumento posizionato
sul corpo del paziente, consente di rilevare le apnee
e le ipopnee permettendone la classificazione e
lidentificazione dei disturbi del ritmo cardiaco. Una
volta eseguita la diagnosi e la refetazione in via telemati-
ca dal Medico esperto in Medicina e disturbi del sonno,
se il paziente idoneo, il dentista applica su impronte
individuali il Protrusore Mandibolare, un apparecchio
che permette un corretto apporto notturno di ossige-
no indispensabile a tutti gli organi del corpo. Secondo
quanto stabilito dalle linee guida mondiali, i protrusori
sono adeguati per trattare e risolvere i russamenti, le
apnee (OSAS) lievi e moderate e in seconda battuta le
apnee gravi dove c stato il rifiuto da parte del paziente
della terapia con maschera facciale collegata ad un
erogatore a pressione positiva, la cosiddetta CPAP.
Il funzionamento dellapparecchio molto semplice;
portando in avanti la mandibola, e di conseguenza la
lingua, il protrusore facilita il fisiologico passaggio
daria che permette un respiro regolare. Anche in
provincia di Belluno, possibile risolvere i fastidiosi pro-
blemi di russamento
attraverso il Protrusore
Mandibolare rivolgen-
dosi allo studio del
Dott. Giuseppe Burlon,
ad Alano di Piave.
DI NRP
LA SCI ENZA AL SERVI ZI O DI SALUTE E BENESSERE 19
Dott. Giuseppe Burlon
Alano di Piave (BL)
Tel. 0439 779709
www.nonrussopiu.com
Questionario per lidentificazione
dei disturbi respiratori durante il sonno
Se almeno due risposte sono positive si consiglia di chiedere
informazioni pi approfondite al dentista:
1. Le dicono che russa?
S, spesso No, raramente
2. Le dicono che talvolta smette di respirare o ha apnee durante
il sonno?
S, spesso No, raramente
3. Si sveglia durante il sonno con il bisogno urgente di urinare?
S, spesso No, raramente
4. Sente frequentemente il desiderio o il bisogno di dormire
durante il giorno?
S, spesso No, raramente
5. Assume farmaci per pressione arteriosa alta?
S, spesso No, raramente
6. Presenta disfunzioni sessuali?
S, spesso No, raramente
Attenzione: la positivit non fa diagnosi di apnea del sonno, ma
suggerisce approfondimento diagnostico.
ATTUALIT
30
Luca & Mattia
presentano
Thiago!
Luca e Mattia Cometto presentano il loro fratellino
Thiago nato lo scorso 13 maggio. Con loccasione
offerta dal Tornado, i bambini salutano mamma Ivana
Codemo, pap Roberto, il nonno Toni e i nonni in
Argentina e augurano una splendida estate a tutti!
Nelle due foto a fianco, Luca, Mattia e Thiago con i loro
genitori, mamma Ivana e pap Roberto, nostri abbonati
di Alano.
Fener e Libero Pensiero
sempre pi avanti!
di Silvio Forcellini
Durante lultimo week-end di maggio gli LNRipley - ascoltati lanno
scorso al Reset di Fener (qui nella bella foto scattata da Chiara Licini
al Parco del Piave) - si sono esibiti, unici italiani, al Primavera Sound
di Barcellona, uno dei pi importanti festival europei, non solo una
rassegna di affermate star (Caetano Veloso, Arcade Fire, Nine Inch
Nails, Pixies, Television...), ma una rigorosa proposta di novit su cui
scommettere per il futuro della musica... Questi i numeri del festival
catalano: 12 palchi, pi di 350 concerti in tre giorni, 200.000 spettatori (nonostante la pioggia) nella grande area del Parc
Forum in riva al mare... Insomma, una Woodstock dei nostri giorni... e Fener e Libero Pensiero come sempre pi
avanti degli altri !!!
Fener, inaugurata la nuova
edicola-tabaccheria
di Silvio Forcellini
Sabato 14 giugno stata ufficialmente inaugurata a Fener la nuova edicola-
tabaccheria di via della Vittoria, sulla Feltrina. Nuova perch ora occupa lintero
piano terra delledificio (vedi foto): sulla sinistra la sala dedicata alle slot machine,
sulla destra lampia area riservata a giornali, tabacchi Ledicola-tabaccheria
fenerese gestita da Massimo Mazzocato e Paolo Bolzonello offre inoltre altri interessanti servizi: il pagamento di
imposte e tasse tramite modello F24, del bollo dellauto o della moto e di tutti i bollettini postali; vouchers; ricariche
telefoniche; biglietti del treno o della corriera; il cambio delle pile degli auricolari, degli orologi o dei telecomandi; linvio di
denaro allestero tramite Western Union o Ria
CRONACA
LETTERE AL TORNADO
31
15 Trofeo Sociale SHU REN KAN
Limpegno e la fatica necessari per raggiungere i risultati
nellattivit sportiva come modello per affrontare i problemi quotidiani
, esordisce cos il responsabile tecnico dellassociazione Ivan
Burgoni (Maestro FIJLKAM C.N. 5Dan) nel discorso introduttivo al
Trofeo di Karate rivolto agli atleti e il pubblico presente che conclude
la stagione dell asd SHU REN KAN di Feltre e Alano di Piave. Nu-
merosi i risultati e le attivit svolte durante questa stagione, 23 me-
daglie in bacheca (8 Ori, 9 Argenti e 6 Bronzi) conquistati nei vari
trofei disputati, la partecipazione a numerose manifestazioni promo-
zionali per la raccolta fondi per associazioni come EMERGENCY e
GIACOMO SINTINI che porta conforto ai bambini ricoverati presso i
reparti di oncologia.
Oltre 300 ore di lezione rivolte ai propri tesserati, la collaborazione
con altre associazioni della provincia di Trento e Treviso in alcune sessioni di allenamento collegiale. Le due qualifiche
conseguite presso il Centro Olimpico Federale della FIJLKAM di Ostia di Allenatore per il Presidente dellasd Ceccotto
Roberto e di Maestro per Ivan Burgoni, dopo 2 settimane di un corso molto impegnativo; va ricordato che per la
FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali), lunica federazione Italiana RICONOSCIUTA ed
AUTORIZZATA dal C.O.N.I. a disciplinare e gestire lattivit del Karate italiano ed a rappresentarla allEstero, i tecnici
(Allenatori, Istruttori e Maestri) sono obbligati a seguire dei corsi di aggiornamento annualmente, pena la sospensione
della qualifica, a garanzia della qualit dellattivit svolta. A conclusione della stagione uno stage di Karate Tradizionale
svoltosi ad Arona (NO) di 4 giorni per un totale di 20 ore con il Maestro Giapponese Hatano Yoshihauro c.n. 8 Dan, fra
i massimi esponenti mondiali nel settore. La manifestazione giunta alla 15
a
edizione rivolta alla fasce giovanili
dellassociazione si svolta presso la palestra dellIstituto Canossiano di Feltre e ha visto la partecipazione di numero-
si atleti suddivisi nelle varie categorie, per i pi piccoli stato predisposto un percorso tecnico a tempo con varie gradi
di difficolt e
una prova
tecnica di Ka-
rate, per i pi
esperti una
gara di Kata
(forma), per
niente intimori-
ti dal numero-
so pubblico
presente,
hanno potuto
dimostrare il
buon livello raggiunto con grande senso competitivo e di lealt.
15 TROFEO SHU REN KAN 31/05/2014

KATA FANCIULLI
Cint. Gialle
KATA BAMBINI
cint. Gialle
KATA BAMBINI
cint. Colorate

1 FIN GIULIA 1 FIN ELISA 1 ZENUNI SELMINA
2 GATTI FEDERICO 2 BIBA KLEDI 2 CARRATU ARIANNA
3 CONIGLIO MICHAEL 3 COMEL MARIA 3 CARRATU VALENTINA
3 POSSAMAI NICOLE 3 TONET SOFIA

KATA ASSOLUTI KATA FANCIULLI Cint. Colorate KATA Ragazzi Cint. Colorate

1 MONDIN MATTIA 1 GABRIEL CARAZZAI 1 LUSA SARAH
2 PEGORARO LISA 2 SOFIANE ARBAOUI 2 ZAMPERIN ELEONORA
3 VETTOR ALBERTO 3 FULINI NIOBE 3 SASSO LAURA
3 CODEMO GIOVANNI 3 BALEN ANDREA

Combinata Fanciulli Combinata Bambini

1 GATTI FEDERICO 1 SCHIEVENIN THOMAS
2 POSSAMAI NICOLE 2 BIBA KLEIDI
3 CONIGLIO MICHAEL 3 COMEL MARIA
3 CARAZZAI GIOIA 3 BENVEGNU ALBERTO

Per info. Ivan Burgoni 347 5978279 eMail ivan.burgoni@gmail.com
Sito: www.shurenkan.it
KARATE
32
Anche questo stato lo School Festival di Fener
foto di Silvio Forcellini
CRONACA
Zona industriale - 31040 Segusino (TV)
Tel. 0423.979282
via Monte Grappa, 28 Feltre
tel. 0439 842 603 www.bancapopolare.it
DUE ESSE s.n.c.
di Stramare Nicola e Oscar
Via S. Rocco, 39 - 31040 SEGUSINO (TV)
Telefono e Telefax 0423.979344
Via della Vittoria - 32030 FENER (BL)
Telefono 0439.789470
ONORANZE
FUNEBRI
PITTORE RESTAURATORE
di Ferdinando Carraro
Via Roma - Quero (BL) - Cell. 339.2242637
VIVAIO - PIANTE
di Mondin Duilio
Via Feltrina - 32030 QUERO (BL) - Cell. 338.1689292
E-mail: mondingiardini@gmail.com - mondingiardini.blogspot.com
ALANO DI PIAVE
FENER - QUERO
www.unicredit.it
I migliori articoli li trovi qui
Via Nazionale, 78

32030 Quero Vas (BL)
Cell. 333.5259769
Aperto ogni pomeriggio
e di sabato anche al mattino
Via F. De Rossi, 16/C - ALANO DI PIAVE (BL)
Tel. 0439 776002 - 349 1466314
CONSEGNA A DOMICILIO
VENDITA ORTAGGI
E FRUTTI DI BOSCO
Via della Vittoria, 15 - FENER
Cell. 392.6391164
seguici anche su facebook
Realizzazione e Manutenzione Giardini
Prati - Irrigazione - Potature
Azienda Agricola
SIMIONI DAVIDE