Sei sulla pagina 1di 2

L'impressionismo

Nasce nel contesto di Parigi con alla figura del Barone Haussmann prefetto di polizia,
interviene in modo drastico abolendo tutto quello che era l'impianto antico di Parigi per
lasciare posto a questi nuovi viali i Boulevards. Fa ciò pre finalità:
1. Economico: per rilanciare il settore edilizio.
2. Sociale: creare il salotto della città, attraverso la costruzione di ristoranti, teatri,
musei...
3. Ordine pubblico: si poteva intervenire tempestivamente attraverso questi viale, per
riportare all'ordine.
-> questo è il contesto in cui nasce l'impressionismo.
Gli impressionisti non sono un gruppo omogeneo, da realtà diverse, per ciò non era
importante la provenienza sociale. Ma il poter condividere le conoscenze pittoriche, con
degli incontri dove i pittori condividevano l'esperienza pittorica, per arrivare ad una finalità
comune.
• Legati alla tradizione accademica ma l'aspetto che li distingue è il rapporto con la
realtà:
• Tutto quello che vediamo non è sufficiente per descrivere ciò che incontriamo, ma
anche ciò che si percepisce, per ciò è una pittura veloce per cogliere l'attimo.
• Non curano il dettaglio e la prospettiva geometrica va abolita perch é incatena l'opera.
• Piano tecnico:
• Abolizione del disegno preparatorio.
• Giusta posizione dei colori, l'uso dei colori puri accostati per dare una fusione sulla
retina dell'osservatore-> ricomposizione retinica.
• Inesistenza del colore locale: colore dell'oggetto in se.
L'esigenza di questo gruppo autonome nasce perché gli artisti sentono che la loro pittura
deve staccarsi dalla tradizioni con i temi e le tecniche che voleva la tradizione. 15 aprile
1874 aprono una mostra indipendente, mostrando queste opere innovative, ma fu un
fiasco. Il critico ... li definì impressionisti come termine negativo.

Edouard Manet (1832-1883):


La famiglia gli permette di studiare arte e ha la possibilità di viaggiare tantissimo e studia i
classici, andando anche a lezione da un importante artista di quel periodo. Nel 1861
incontro con Dega che lo mette a contatto con quei pittori
che volevano staccarsi dalla tradizione accademica per
andare verso una idea di libertà nella pittura (futuri
impressionisti) e inizia a dipingere liberamente.
• Colazione sull'erba, 1863: considerata una
anticipazione dell'impressionisti. Viene criticata per: i
soggetti (ragazza nuda insieme a due uomini vestiti) e
perché non utilizza la prospettiva e il chiaro-scuro. Un
elemento che anticipa gli impressionisti è la natura
morta nell'angolo a sinistra in basso (collegamento con
Picasso). La profondità è data dagli alberi che sono disposti su piani diversi, ma la
prospettiva geometrica manca.
• Olympia, 1863: (video) la profondità è data dalla parete. Il mazzo di fiori, visto da vicino
è un unisone di pennellate scomposte, accostate, ma visto da lontano è un mazzo di
fiori con un richiamo sempre alla natura morta.
• Il bar delle Folies-Bergères: ha utilizzato uno specchio quello che il pittore voleva
dipingere, la moltitudine di gente nel locale lo vediamo
riflesso nello specchio dietro alla donna. È
profondamente impressionista, per il tipico tratto che da
vicino sembra scomposto ma visto da lontano si
capisce.

Claude Monet (1840-1926):


La sua opera, "sole nascente", esposta nel 1874 nella
famosa mostra organizzata da quel gruppo di artisti
espulsi dal Savona, questa opera da il nome a questa
nuova corrente e dal famosa articolo che li definiva
impressionisti, ma in senso negativo. Quest'opera riassume tutti i caratteri degli
impressionisti:
• Assenza dal disegno preparatorio, disegnavano di getto.
• Accostando i colori o giustapponendo i colori puri. Contrasto tra colori caldi e freddi.
• Pennellate veloci dei trattini e virgolette che solo da lontano si comprende ciò che
voleva mostrare.
• L'acqua: è un elemento importante per tutti gli impressionisti perché è una sorte di
sfida, dato che è difficile rappresentarla perché è in continuo movimento, quindi è un
modo per mostrare la sua bravura. Inoltre l'acqua rappresenta la relatività del nostro
essere, anche noi siamo in continuo movimento. In oltre i riflessi danno vita ad una
grande varietà di colori Croazia alla luce riflessa sull'acqua.
• (Esiste una versione di questo dipinto con il tramonto)
• "Lo stagno delle ninfee", 1899

Edgar Degas (1834-1917):


Nasce da una famiglia molto ricca, ha una formazione accademica e aderisce ad alcuni
principi dell'impressionisti ma per alcuni aspetti ha una visione pittorica:
• La pittura all'area aperta era riduttiva, perché il pittore doveva filtrare il soggetto
attraverso il ricordo in un secondo momento.
• Cura del dettaglio (ogni personaggio è colto in posizioni e atteggiamenti diversi) ->
fotografa la realtà.
• La prospettiva.
È impressionista per il tema di vita quotidiana!