Sei sulla pagina 1di 5

1.

CARATTERI GENERALI
LImpressionismo un movimento pittorico francese che nasce intorno al 1860 a Parigi. un movimento che deriva direttamente dal Realismo in quanto come questo si interessa soprattutto alla rappresentazione della realt quotidiana. Il nome Impressionismo deriva dal quadro di Claude Monet Impression:soleil levant e gli stessi impressionisti vengono definiti tali perch erano ritenuti capaci soltanto di stendere sulla tela impressioni confuse e disordinate della realt.
Il movimento dura poco meno di venti anni: al 1880 lImpressionismo gi un'esperienza chiusa. Esso, tuttavia, lascia un'eredit a tutte le esperienze pittoriche successive. LImpressionismo apre la storia dellarte contemporanea. La grande rivoluzione dellImpressionismo soprattutto la tecnica, anche se molta della sua fortuna presso il grande pubblico deriva dalla sua poetica. I temi dell'Impressionismo sono la natura nei dintorni di Parigi,la citt sfavillante di luci e di movimento,l'Opera con le sue ballerine,gli interni dei caff e i luoghi della vita borghese. La tecnica impressionista nasce dalla scelta di rappresentare solo la realt visibile, evita qualsiasi riferimento alla costruzione ideale della realt, per occuparsi solo dei fenomeni ottici della visione. Per far ci cerca di riprodurre la sensazione ottica con la maggior fedelt possibile. Dal punto di vista della poetica lImpressionismo sembra indifferente ai soggetti. In realt, proprio perch pu rendere piacevole qualsiasi cosa rappresenti, lImpressionismo divent lo stile della dolce vita parigina di quegli anni. Manca, nellImpressionismo, la ricerca di soggetti rurali e mitologici, troviamo, invece, la volont di calarsi interamente nella realt urbana di quegli anni, per evidenziarne tutti i lati positivi e piacevoli. Anche le rappresentazioni paesaggistiche portano il segno della bellezza e del progresso della civilt: sono paesaggi visti con occhi da cittadini. I protagonisti dellImpressionismo furono soprattutto pittori francesi. Tra loro il pi impressionista di tutti fu Claude Monet. Gli altri grandi protagonisti furono: Auguste Renoir, Alfred Sisley, Camille Pissarro e Edgar Degas.

Punti fondamentali per seguire le specificit dellImpressionismo sono:


le rivoluzioni tecniche sulla luce e sul colore; la pittura en plain air; l'esaltazione dellattimo fuggente; i soggetti urbani.

Il PERIODO STORICO E LETTERARIO


Il periodo storico quello del Risorgimento,delle lotte borghesi e contadine per la costituzione e la repubblica. L'Europa percorsa da un'ondata di moti rivoluzionari,che in Italia culminano con la spedizione dei Mille guidati da Garibaldi che porter all'unificazione della Penisola.Importante periodo anche per gli Stati Uniti,detto del Miracolo Americano,perch colloca il Paese tra le grandi potenze Mondiali.Si diffonde anche l'idea della superiorit della razza biancae il bisogno di materie prime provocato dalla seconda rivoluzione industriale,che avr come effetto il colonialismo.Questo porter Europa,Giappone e Stati Uniti alla conquista di Africa,Asia e delle isole del

Pacifico.Un'altra conseguenza sar lo scoppio della Seconda guerra mondiale.La vita,grazie alle invenzioni della seconda rivoluzione industriale aumenta di qualit e cresce anche il benessere e la durata della vita:molte malattie vengono infatti debellate. In letteratura l'Italia interessata dal movimento verista,che si basa su quattro caratteri originali:il regionalismo (i veristi analizzano e descrivono realt tipiche della propria regione);il pessimismo,dovuto al mantenimento di condizioni di povert da parte delle classi sociali pi povere anche dopo l'unit italiana;l'impersonalit (i veristi rappresentano la realt in modo oggettivo,senza commentarla) e il linguaggio (i veristi usano espressioni e termini dialettali).Il principale scrittore verista il catanese Giovanni Verga.Tra le sue opere vi sono:Una peccatrice e Storia di una Capinera;Nedda";Vita nei campi e Novelle Rusticane;I Malavoglia e Mastro Don Gesualdo.I protagonisti dei suoi scritti sono i vinti;cio coloro che nella lotta per l'esistenza sono destinati a soccombere.Tutto narratocon uno stile impersonale che usa frequentemente termini del dialetto siciliano.Molto forte la sua concezione pessimistica.

2.LE RIVOLUZIONI TECNICHE SU LUCE E COLORE


A differenza della maggior parte della pittura occidentale che si basava sulla rappresentazione di forme e spazio,la tecnica impressionista si basa sull'uso di colore e luce,questo grazie anche all'ispirazione tratta dalle stampe giapponesi che per la prima volta arrivavano in Europa. Per gli impressionisti il bianco e il nero non esistono e per loro,ogni soggetto formato da tutti i colori,a causa della luce che li colpisce.Per cui, la neve non solo bianca,ma anche azzurra e bruna per il riflesso del cielo e della terra,l'erba non solo verde ma anche gialla a causa del sole.I colore diventa il vero protagonista del quadro,e viene rappresentato con una serie di piccole macchie e tocchi che,osservati da lontano,suggeriscono il movimento e la vibrazione dell'atmosfera. Per meglio rappresentare l'intensit visiva della realt,vengono usate le seguenti tecniche:
1.non diluiscono i colori per realizzare il chiaro-scuro, che nelle loro tele del tutto assente; 2.per esaltare la sensazione luminosa accostano colori complementari; 3.non usano mai il nero; 4.anche le ombre sono colorate.

Ci che distingue i pittori impressionisti, il risultato a cui essi tendono: -da un lato ci sono pittori, come Monet, che propongono sensazioni visive pure, senza preoccuparsi delle forme che producono queste sensazioni ottiche; - dallaltro ci sono pittori, come Czanne e Degas, che utilizzano la tecnica impressionista per proporre la visione di forme inserite in uno spazio .

3.LA PRATICA DELL'EN PLEI AIR


Un'altra caratteristica di questo movimento la realizzazioni dei quadri non negli atelier ma

direttamente sul posto. ci che viene definito pittura en plain air. Questa scelta era dettata dalla volont di cogliere con freschezza e immediatezza tutti gli effetti luministici che la visione diretta fornisce. Una successiva prosecuzione del quadro nello studio avrebbe messo in gioco la memoria che poteva alterare la sensazione immediata di una visione. Gli impressionisti avevano osservato che la luce estremamente mutevole e che anche i colori erano soggetti a continue variazioni. Questa sensazione di mutevolezza una delle sensazioni piacevoli della visione diretta, che loro temevano si perdesse con una stesura troppo meditata dellopera.

4.LA POETICA DELL'ATTIMO FUGGENTE


La scelta dei pittori impressionisti di rappresentare la realt cogliendone le impressioni istantanee, port questo stile a esaltare la sensazione dellattimo fuggente. Secondo i pittori impressionisti la realt muta continuamente d'aspetto.Tutto scorre.Nella pittura impressionista le immagini trasmettono sempre una sensazione di mobilit. Quelle raccolte nella pittura impressionista sono sempre sensazioni e impressioni felici, positive, gradevoli. LImpressionismo fugge dagli atteggiamenti tragici o drammatici. Torna a rappresentare un mondo felice e allegro. Lattimo fuggente della pittura impressionista ha analogie evidenti con la fotografia. Anche la fotografia coglie un'immagine della realt in una frazione di secondo,e da essa gli impressionisti prendono i particolari tagli d'inquadratura,che danno alle loro opere un stile molto moderno.

5. ISOGGETTI URBANI
Sul piano dei soggetti lImpressionismo si presenta con unaltra notevole caratteristica: quella di rappresentare principalmente gli spazi urbani.In particolare,la citt rappresentata come un luogo in cui piacevole vivere,mentre,fino ad all'ora,essa era ritenuta un posto infernale e malefico,soprattutto dopo la Rivoluzione industriale,che aveva reso le citt affollate di immigrati,erano sorti i primi danni dell'inquinamento,le periferie sorgevano come baraccopoli prive di estetica o igiene. LImpressionismo il primo movimento pittorico che ha un atteggiamento positivo nei confronti della citt, particolarmente di Parigi,che sul finire dellOttocento la citt pi importante dEuropa. In essa si raccolgono i maggiori intellettuali e artisti, ci sono i maggiori teatri e locali di spettacolo, si trovano le cose pi eleganti e alla moda, si possono godere di tutti i maggiori divertimenti del tempo. Tutto questo fa da sfondo alla pittura degli impressionisti e ne fornisce molto del suo fascino. I luoghi raffigurati, nei quadri impressionisti, diventano tutti affascinanti:le strade, i viali, le piazze, i bar, gli stabilimenti balneari lungo la Senna, i teatri (da ricordare soprattutto le ballerine di Degas), persino le stazioni, come nel famoso quadro di Monet raffigurante La Gare Saint-Lazare.

6.I PITTORI PRINCIPALI E LE OPERE


Claude Monet si conferma come il maggiore impressionista,infatti proprio il suo quadro Impression:soleil levant che d il nome al movimento. Claude Monet nacque a Parigi,durante il 1840.Gi all'et di quindici anni,inizi a disegnare ritratti a carboncino lungo i ponti della Senna.Monet non amava e non s'interessava ai classici esempi della pittura, tanto da non entrare quasi mai al Louvre: la sua cultura artistica era e rimase limitata. Dopo lo scoppio della guerra franco-prussiana del 1870,Monet si trasferisce in Normandia,dove viene a contatto con le nuove stampe provenienti dal Giappone e ne rimane piacevolmente colpito.Poco tempo dopo,nel corso di una mostra parigina,Monet presenta il suo quadro Impression:soleil levant e questo viene considerato l'atto di nascita dell'Impressionismo. Monet aveva un metodo di lavoro molto particolare:sceglieva un soggetto e ne dipingeva almeno cinque o sei tele,ognuna in un diverso momento della giornata.Cos facendo ,egli voleva evidenziare come il soggetto cambiasse a seconda della luce e della posizione del sole.La sua idea veniva stesa con poche rapide pennellate,effettuate prima che l'immagine ,ben impressa nella sua retina,scomparisse.Mai nessun dettaglio veniva ripreso o modificato,perch l'importante era catturare l'impressione avuta all'inizio.La sua unica fonte d'ispirazione era infatti la natura.Per questo fu,come tutti gli altri impressionisti,pi volte criticato e accusato di controtendenza.La maggior parte dei pittori di allora prendeva infatti come soggetto dei propri quadri temi storici.Per gli impressionisti il soggetto aveva poca importanza:ci che realmente contava erano i toni dei suoi colori,la luce che lo colpiva e la luminosit che irradiava . Muore il 6 dicembre 1926. Sotto,Monet all'et di 59 anni.

Le sue opere principali sono: -Impressione:sole levante:Il dipinto,ovviamente realizzato en-plein-air, rappresenta il porto di
Le Havre all'alba.Sullo sfondo appaiono delle industrie mentre in primo piano c' una barca di pescatori che sta partendo per la pesca notturna. Nell'acqua si vedono dei pesci neri e il riflesso del Sole.Un critico lo vide alla sua esposizione in una mostra,e dal suo titolo coni il nome dispregiativo impressionisti,per indicare che i pittori come Monet erano solo capaci di stendere sulla tela impressioni confuse e disordinate della realt.

Questo dipinto un semplice colpo d'occhio,una registrazione immediata di qualche sensazione.Le forme sono indefinite:il sole si riflette nell'acqua scomposta in tocchi di colore,la citt e le imbarcazioni si confondono nell'atmosfera.Di questo dipinto,come di tutti gli altri vennero eseguite molte copie in diversi momenti della giornata. -Donna con il parasole girata verso sinistra:il soggetto dipinto - una donna con un parasole in un campo, nel mezzo di una giornata ventosa - Suzanne Hosched,modella preferita del pittore.Il vento sposta velocemente le nuvole,fa volare la sciarpa della figura e piega le spighe di grano e i fiori del prato.Le pennellate di Monet sono rapide e guizzanti.I colori,freschi e luminosi,suggeriscono l'atmosfera primaverile.Inoltre,si fondono in un complesso insieme cromatico: osservando attentamente,si pu vedere cheil prato,come il cielo formato da una vasta gamma di tempere. -Stazione di Saint-Lazare:in questa tela,Monet ritrae la stazione parigina di SaintLazare.Questo una delle prime opere che raffigurano un soggetto urbano di Monet.La stazione era senza dubbio il luogo ideale per chi era alla ricerca delle variazioni di luminosit,di soggetti e di ambienti.In questo caso, sono proprio gli effetti di colore e di luce a prevalere su una descrizione dettagliata delle vetture o dei viaggiatori. Alcune zone,come il tetto,hanno un aspetto quasi astratto. -Ninfee:Ninfee sono un ciclo di ben 250dipinti,realizzati negli ultimi anni della produzione di Monet.L'ispirazione viene dal giardino dell'autore,che essendo un appassionato dell'arte giapponese,decora in stile giapponese,con molte piante acquatiche.La pennellata grumosa, spessa, per tradurre lidea di una continuit tra luce, acqua e natura. Questi 3 sono gli elementi forse pi cari a Monet.Ogni tela dominata dall'acqua e dalle ninfee,senza nessun altro elemento. -Il parlamento di Londra:il Parlamento di Londra un tema che appare con

insistenza nell'opera di Monet.La produzione londinese di Monet dominata dalle variazioni di luce e di atmosfera tipiche della nebbia che avvolge la citt,specialmente nei mesi autunnali ed invernali.Il Parlamento sorge come un'apparizione. L'architettura di pietra sembra aver perso ogni consistenza. Cielo ed acqua sono dipinte con le stesse tonalit, dominate dal viola e dall'arancione. In questa tela, la pennellata frammentata in macchie di colore che rendono con efficacia la densit dell'atmosfera e della foschia. -Il ponte giapponese:Il ponte giapponese un opera quasi astratta.Dal Momento in cui Monet si ammala di cataratta,i colori non hanno pi la stessa intensit,gli effetti di luce non sono pi dipinti con precisione.Il rosso sembra quasi fangoso e i rosa diventano sempre pi pallidi. -Palazzo ducale a Venezia:Monet considera il creatore di questo palazzo il primo degli impressionisti perch lo lasci galleggiare sullacqua e lo fece risplendere a Venezia.Quando dipinse questo quadro, Monet volle riportare latmosfera della citt ed il palazzo solo un pretesto per raffigurare la citt stessa ed i suoi giochi di luce con lacqua.

Interessi correlati