Sei sulla pagina 1di 13

REGNO UNITO E IRLANDA DEL NORD

Il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord uno stato situato nell'Europa
occidentale. Nasce con l'Atto di Unione del 1800 che univa il Regno di Gran Bretagna e il Regno d'Irlanda. Gran parte dell'Irlanda si separ poi nel 1922 costituendo lo Stato Libero d'Irlanda (l'attuale Repubblica d'Irlanda). Il Regno Unito composto da Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord. Il Regno Unito situato al largo delle coste occidentali dell'Europa settentrionale, circondato a est dal Mare del Nord, a sud dal Canale della Manica, ed a ovest dall'Oceano Atlantico e dal mare d'Irlanda. L'unica regione con cui confina la Repubblica d'Irlanda. La Gran Bretagna l'isola comprendente la maggior parte del territorio dell'Inghilterra, del Galles e della Scozia. Il Regno Unito possiede anche quattordici territori d'oltremare che costituiscono i resti dell'antico impero britannico tra cui Bermuda, Gibilterra, le isole Pitcairn, le isole Falkland e i territori britannici in Antartide e nell'Oceano Indiano. Il Regno Unito una monarchia parlamentare e la regina Elisabetta II tuttora capo dello Stato di 16 Paesi membri del Commonwealth, tra i quali il Canada, l'Australia, la Nuova Zelanda e la Giamaica. stato il primo paese del mondo ad essere industrializzato e fu una potenza di prim'ordine, soprattutto durante il XIX e gli inizi del XX secolo, ma il costo economico delle due guerre mondiali e il declino del suo grande impero coloniale, nella seconda met del XX secolo segnarono l'arresto dello sviluppo economico. Membro del G8, il Regno Unito un paese tra i pi sviluppati; la sua economia, con un PIL stimato sui 2800 miliardi di dollari, la settima a livello mondiale e la terza in Europa, dietro a Germania e Francia. il terzo Stato pi popoloso dell'Unione Europea (di cui fa parte dal 1973), dopo la Germania e la Francia, con una popolazione di 65 milioni di abitanti, membro fondatore della NATO e dell'ONU dove membro permanente del Consiglio di sicurezza con diritto di veto.

IL TERRITORIO

La maggior parte del territorio d'Inghilterra caratterizzato da colline e pianure divise da est a ovest da alcune catene collinari. Da Nord a Sud le pi rilevanti sono: le Cumbrian Mountains, i Monti Pennini, le colline del Peak District, le Cotswolds e le Chilterns. Le pi alte cime del Regno Unito sono: Scozia: Ben Nevis (1.344 metri) Galles: Snowdon (1.085 metri) Inghilterra: Scafell Pike (977 metri) Irlanda del Nord: Slieve Donard (852 metri)

Un interessante fenomeno geologico dato dal Giant's causeway, lastricato del gigante,una formazione rocciosa che si trova sulla costa orientale dell'Irlanda del Nord. Il nome deriva dalla leggenda secondo la quale le rocce che oggi vediamo sono quanto resta di una strada lastricata che fu costruita da un gigante per attraversare il mare e sfidare un altro gigante che viveva in Scozia. Le rocce, simili a colonne, continuano anche sott'acqua, tanto che nell'isola di Staffa, vicino alle coste scozzesi, si trovano le stesse formazioni rocciose: per questo le rocce somigliano ad una strada che collega le due isole. In realt si tratta di circa 40.000 colonne di basalto che si sono formate durante un'eruzione vulcanica quasi 60 milioni di anni fa. Il basalto la roccia che si forma in seguito alla solidificazione del magma. Quando la roccia fusa si raffredda a contatto con l'acqua o l'aria, il basalto si riduce di volume e pu assumere questa caratteristica forma a colonne.

Il fiume pi lungo del Regno Unito il Severn (354 km) che scorre tra il Galles e l'Inghilterra. Altri fiumi sono: Inghilterra: Tamigi (323 km) Scozia: Tay (188 km) Irlanda del Nord: Bann (122 km) Galles: Tywi (103 km) Irlanda del nord: Lough Neagh (381.74 km) Scozia: Loch Lomond (71.12 km) Inghilterra: Windermere (14.74 km) Galles: Lake Vyrnwi (8.24 km)

I laghi pi estesi sono:

Il pi profondo lago del Regno Unito il Loch Morar con la massima profondit di 309 metri (Loch Ness il secondo con 228 metri). Come risultato della sua storia industriale, il Regno Unito ha un esteso sistema di canali, in gran parte costruiti nei primi anni della Rivoluzione Industriale, prima dell'aumento della concorrenza delle ferrovie. Il Regno Unito ha anche numerose dighe e bacini per immagazzinare acqua potabile e per le industrie. La produzione di energia idroelettrica abbastanza limitata, fornendo meno del 2% dell'elettricit britannica principalmente dalle Highland scozzesi. Il Regno Unito ha una linea costiera che misura approssimativamente 12.429 km In totale, si stima che il Regno Unito sia composto di pi di mille piccole isole, alcune naturali ed altre artificiali, che vennero costruite nel passato usando pietra e legno e vennero rese pi grandi da detriti naturali accumulatisi col tempo.

IL CLIMA
Il clima temperato oceanico relativamente mite se rapportato alla sua latitudine. Le precipitazioni risultano regolarmente distribuite in tutti i mesi dell'anno anche se in estate ed in inverno rivestono carattere di maggiore intensit. Maggio-giugno il periodo pi soleggiato con temperature ancora abbastanza fresche; l'estate un po' pi calda ma rovesci di pioggia sono sempre possibili. Novembre e dicembre sono i mesi pi nuvolosi con un'insolazione debole nel nord ovest ma in aumento verso sud est.

L'ECONOMIA
L'economia del Regno Unito costituita, in ordine decrescente di grandezza, delle economie di Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord. In totale,l'economia del Regno Unito la sesta a livello mondiale e la terza in Europa dopo Germania e Francia. L'economia britannica era in passato dominata dall'industria del carbone, tessile, cantieristica, e metallurgica (legata in particolare alla lavorazione dell'acciaio). L'esistenza di un Impero Coloniale inoltre garant la possibilit di esportazione al di fuori dell'Europa. Tuttavia, il periodo compreso fra le due guerre mondiali segn unepoca di declino economico, in

cui il paese perse progressivamente il proprio vantaggio competitivo e l' industria risent di una forte crisi lungo tutto il corso del XX secolo. Il paese possiede materie prime energetiche fondamentali per la sua economia, quali carbone (di cui si stimano riserve per 400 milioni di tonnellate), gas naturale e petrolio. L'industria automobilistica britannica costituiva una parte significativa del settore economico, anche se la sua importanza sensibilmente diminuita con il passaggio in mano straniera di una parte cospicua del settore. Sono importanti anche l'industria aerospaziale e chimico-farmaceutica. Il settore dei servizi cresciuto vertiginosamente, e rappresenta circa il 73% del contributo al PIL. In particolare, i servizi finanziari, bancari ed assicurativi sono notevolmente sviluppati. Il cento economico del paese a Londra, uno dei pi importanti poli finanziari dopo New York e Tokyo. L'agricoltura intensiva e meccanizzata:produce circa il 60% del bisogno alimentare con meno dell'1% della forza lavoro. Nonostante ci, il settore rappresenta solo lo 0,9% del PIL del paese. L'allevamento riguarda in particolare gli ovini (in Galles) seguiti da bovini e suini. Il turismo un settore molto importante per l'economia britannica: il Regno Unito classificato come la sesta destinazione turistica del mondo. La moneta del Regno Unito la sterlina inglese, rappresentata dal simbolo .

LA POPOLAZIONE
La popolazione del Regno Unito discende da diversi popoli: Anglosassoni, Celti, Pitti e Normanni. Un censimento della popolazione viene svolto ogni dieci anni in ogni parte del Regno Unito. Al censimento pi recente la popolazione totale del Regno Unito ammontava a poco meno di 60 milioni di abitanti, il quarto paese pi popolato dell'Unione Europea (dopo la Germania, la Francia e l'Italia). L'Inghilterra una delle aree pi densamente popolate con 383 persone residenti per chilometro quadrato con una particolare concentrazione nella regione di Londra e nel Sud-Est del paese. Similmente ad altri paesi europei, l'immigrazione sta contribuendo in maniera significativa all'aumento della popolazione. L'84% dei migranti extracomunitario. Uno su sei proviene dai paesi dell'Europa orientale, ma sono ingenti anche le migrazioni provenienti dall'Asia (in particolare dall'India) e Africa.A causa dell'emigrazione, almeno 5,5 milioni di inglesi vivono all'estero, principalmente Australia, Spagna, Francia, Nuova Zelanda e Stati Uniti.

LA RELIGIONE
La libert religiosa largamente garantita dallo Stato, sebbene la Chiesa Anglicana sia considerata culto ufficiale. Essa divisa in due arcidiocesi (York e Canterbury) e 43 diocesi. Con il Moment Act of Union del 1707 in Scozia considerata religione ufficiale quella della Chiesa di Scozia (presbiteriana). Questa e gli altri gruppi protestanti rappresentano il 10% della popolazione. Al cattolicesimo

aderisce circa il 9% dei britannici, nonostante il duro colpo subito nel Cinquecento con la Riforma Anglicana. Dopo essere stato bandito, fu restaurato in Inghilterra e Galles nel 1850 e in Scozia nel 1878 ed da sempre molto forte nell'Irlanda del Nord. Tra le numerose comunit straniere prevalgono le religioni di origine: Islam, Induismo, Buddhismo, eccetera. Gli ebrei sono circa 267.000 e rappresentano la maggiore comunit dell'Europa occidentale dopo quella francese.

LA POLITICA E IL GOVERNO
Il Regno Unito una monarchia parlamentare retta dalla casa dei Windsor. Il Parlamento diviso in due Camere (Houses): la Camera dei Lord (House of Lords), non elettiva e di fatto senza alcun potere, e la Camera dei Comuni (House of Commons), a cui spetta il potere legislativo. In entrambi i rami del parlamento vi sono rappresentanti dell'Inghilterra, della Scozia, del Galles e dell'Irlanda del Nord. Le due camere si ritrovano insieme solo durante un'occasione speciale: Lo "State Opening of Parliament".
Il Regno Unito comprende inoltre alcune dipendenza d'oltremare, eredit dell'Impero Coloniale: Anguilla Bermuda Territorio Antartico Britannico Territorio Britannico dell'Oceano Indiano Isole Cayman Isole Falkland (dette anche Isole Malvine o Isole Malvinas) Georgia del sud e Isole Sandwich meridionali Gibilterra Isola di Montserrat Isole Pitcairn Isola di Sant'Elena Isole Turks e Caicos Isole vergini britanniche Basi militari di Akrotiri e Dhekelia a Cipro

L'isola di Man, non fa parte del Regno Unito ma una dipendenza della corona britannica, mentre le Isole del Canale (Isole Anglo-Normanne) hanno uno status simile appartenendo al re d'Inghilterra in qualit di duca di Normandia. Le Isole Orcadi e Shetland, invece, fanno semplicemente parte della Scozia. Il Regno Unito ha rapporti politici e commerciali con numerose altre nazioni del Commonwealth (tra cui Australia, Canada e Giamaica)

LE CITTA'
Londra, situata nella parte meridionale della Gran Bretagna la capitale e la maggiore citt del Regno Unito, con circa 8 milioni e 200 mila abitanti. Londra un'importante piazza di Borsa e possiede il pi elevato PIL fra le citt europee, ed il quinto

al mondo. I suoi cinque aeroporti internazionali ne fanno il pi grande snodo del traffico aereo globale; anche sede del pi antico sistema di metropolitana del mondo, la London Underground. Londra stata la capitale indiscussa dell'Impero Britannico, e quindi meta di flussi migratori durante e soprattutto dopo l'era coloniale. Londra la citt pi popolosa dell'Unione Europea; l'area metropolitana conta quasi 14 milioni di residenti e si estende per svariate decine di chilometri lungo la valle del Tamigi, fino al suo enorme estuario. Molti degli abitanti provengono dall'estero o sono di origine straniera: Londra risulta cos una delle citt pi cosmopolite del mondo. la citt pi visitata al mondo dal turismo internazionale. la citt pi grande d'Europa per l'estensione superficiale. A Londra hanno sede numerose istituzioni, organizzazioni e societ internazionali. Vi risiedono stabilmente il monarca del Regno Unito presso Buckingham Palace ed il Parlamento ed il primo ministro che occupa l'abitazione a 10 Downing Street. Londra produce da sola un quinto del PIL britannico, ed tra le citt guida dell'economia mondiale, insieme a New York e Tokyo. Inoltre, secondo l'Eurostat, il suo PIL pro capite pari a quasi il doppio della media europea. La City il centro finanziario di Londra, sede di banche, assicurazioni e studi legali. Le sedi delle aziende non finanziarie sono sparse nei vari quartieri di Central London. Qualcuna nella City, ma la maggior parte si trova un po' pi ad ovest, a Mayfair, St. James's, sullo Strand o in altre zone. Anche se il Porto di Londra ora solo il terzo del Regno Unito in ordine di grandezza, e non pi il primo al mondo, come era un tempo, tratta ancora merci per 50 milioni di tonnellate all'anno.

Il turismo una delle risorse principali di Londra: la seconda citt pi visitata al mondo dai turisti internazionali dopo Parigi ed ha attirato oltre 14 milioni di visitatori nel 2009, piazzandosi davanti a Bangkok e Singapore. Londra ha offerto l'ambientazione a molte opere letterarie.

Liverpool una citt di circa 500 mila abitanti abitanti, capoluogo dell'omonimo distretto metropolitano. Sorge lungo l'estuario della Mersey e affaccia sul Mare d'Irlanda, non lontano dal confine con il Galles. Liverpool il nodo commerciale di una grande area metropolitana e uno tra i pi importanti porti

dell'intero paese. L'industria locale molto attiva nel settore farmaceutico, agroalimentare e delle apparecchiature elettriche. Aziende automobilistiche e importanti raffinerie di petrolio sorgono nelle zone periferiche della citt. Imponenti sforzi di reindustrializzazione hanno portato negli anni alla realizzazione di uno dei pi grandi distretti industriali d'Europa, il Knowsley Industrial Park. solo recentemente per, che l'economia di Liverpool ha cominciato a recuperare dal grande declino del periodo post bellico. Come nel resto del Regno Unito, anche Liverpool ha conosciuto un grande sviluppo nel terziario con la nascita di molte grandi societ di servizi, soprattutto nel campo della telefonia. Il turismo sta diventando una voce sempre pi importante nell'economia di Liverpool, legato specialmente alla musica di uno dei pi grandi gruppi di sempre: i Beatles

Bristol una citt e una contea del sud-ovest dell'Inghilterra,situata sul fiume Avon. Bristol uno dei centri principali della produzione del cartone, centro di spicco per carta e lavorati di alta qualit. Inoltre Bristol sede di prestigiose universit ed al centro di una zona di notevole interesse turistico (dalla citt si possono facilmente raggiungere Bath e Stonehenge) e gastronomico, vista la vicinanza di Cheddar, dove si produce lomonimo formaggio, e la buona produzione di vino. Il monumento principale la Cattedrale:fondata nel 1140 come Abbazia di Sant'Agostino, divenne sede del vescovo e la cattedrale della nuova diocesi di Bristol nel 1542. interamente realizzata in stile gotico. L'abbaziale originaria, invece, di cui rimangono solo frammenti, stata costruita in stile romanico.All' interno si pu ammirare il maestoso organo, costruito nel 1685, rimosso e rinstallato diverse volte nel corso del tempo.

Birmingham un'importante citt dell'Inghilterra centralla. Conta poco pi di un milione di abitanti, ed la seconda citt per popolazione dopo Londra. La citt conosciuta col nomignolo di Brum (dal nome dialettale "Brummagem"), e la sua popolazione chiamata Brummies; vi si parla un dialetto chiamato Brummie. una citt plurietnica e multiculturale in quanto il 30% circa dei suoi abitanti non di origine europea, ma proveniente in particolare da Asia (Cina e India) ed Africa. Birmingham stata una grande citt industriale. Ma a partire dagli anni settanta del Novecento la sua industria in netto declino. Con la crisi iniziata nel 2008 la situazione ulteriormente peggiorata. Con il declino dell'industria a Birmingham si definitivamente affermato il settore terziario. Birmingham un grande centro bancario, assicurativo, commerciale, ricreativo ed educativo (la citt vanta tre universit) e rimane pur sempre uno dei maggiori centri industriali del Regno Unito.

Cardiff la capitale ed il pi importante centro del Galles. Situata sulla baia di Bristol, nel sud-est del Galles e vicino alla frontiera con l'Inghilterra, si sviluppata enormemente durante il XIX secolo grazie all'industria mineraria e al suo porto fortemente trafficato. La popolazione di circa 305 mila abitanti. L' economia incentrata sullagricoltura, sulla selvicoltura, sulla produzione dellacciaio, del rame, del carbone, sulla raffinazione del petrolio, sullindustria elettronica, ed ora anche sul turismo, grazie ai numerosi luoghi d'interesse: -Il Castello di Cardiff, costruito nel 1081, su una vecchia fortezza romana e restaurato durante l'et vittoriana; -Museo e Galleria nazionale Cardiff, aperto nel 1927. Contiene numerose opere impressioniste, come Il Bacio di Auguste Rodin o La Parigina di Pierre-Auguste Renoir; -Bute Park, gigantesco parco che si estende dal Castello di Cardiff verso nord, attraverso il centro urbano seguendo il corso del fiume Taff; -Millennium Stadium, costruito nel 1999, lo stadio di rugby e di calcio coperto pi grande del Regno Unito, e pu ospitare 74.500 persone. Utilizzato sia per eventi sportivi che per concerti, stato ricostruito sopra il vecchio stadio "Arms Park".

Edimburgo capitale della Scozia dal 1437 e sede del suo nuovo parlamento dal 1999. Conta poco pi di 450 mila abitanti.(463.543 abitanti). La citt situata sulla costa orientale della Scozia e sulla riva meridionale del Firth of Forth, a circa 70 km ad est di Glasgow. La citt sorge su di una serie di colline. Le parti storiche della citt (Old e New Town), insieme al Castello, nel 1995 sono stati dichiarati Patrimonio dell'umanit dall'UNESCO. Dopo Londra, la capitale scozzese la citt pi visitata della Gran Bretagna con circa 2 milioni di turisti l'anno e a questo successo contribuisce anche il Festival di Edinburgo, che si tiene ogni anno ed accompagnato da numerose manifestazioni e spettacoli.

Belfast (gael. Bal Feirste, 277.391 ab. nel 2001), una citt dell'isola d'Irlanda, capitale e citt pi popolosa dell'Ulster e dell'Irlanda del Nord (Regno Unito). la quattordicesima citt pi popolosa del Regno Unito,[1] nonch secondo centro pi abitato dell'isola, dopo Dublino. Nel censimento del 2001 la popolazione all'interno dei confini cittadini (la Belfast Urban Area) era di 277.391,[2] mentre circa 579.554 persone vivevano nella circostante Belfast Metropolitan Area.[3] Belfast stata la capitale dell'Irlanda del Nord sin dalla sua creazione nel 1920. Emergendo come la maggior citt della propria nazione, stata la scena dei principali conflitti fra repubblicani e lealisti. Belfast la citt che stata maggiormente insanguinata dalla violenza britannica e unionista contro la popolazione nazionalista durante i Troubles, conflitto civile durato dal 1969 circa fino a fine anni '90, in realt solo una piccola parte all'interno di un conflitto coloniale che dura ormai da pi di 800 anni. Attentati, esplosioni, assassinii e violenza per strada hanno caratterizzato un periodo buio nella citt. Le forze paramilitari loyaliste, la Ulster Volunteer Force (UVF) e la Ulster Defence Association (UDA), con la complicit dell'esercito inglese attaccarono in modo settario e uccisero oltre a membri dell'IRA soprattutto semplici cittadini solo perch cattolici o repubblicani. Un particolare gruppo ben noto stanziato a Shankill Road a met anni '70 divenne famoso come Shankill Butchers ("Macellai di Shankill"). L'IRA, insieme ad altri gruppi armati irlandesi come l'INLA difese la popolazione repubblicana rispondendo agli attacchi lealisti. In totale oltre 1500 persone furono uccise per violenza politica e religiosa in citt tra il 1969 ed il 2001.[ Quando la popolazione di Belfast cominci a crescere rapidamente nel XVII secolo, il settore economico pi propizio era senz'altro il commercio.[19] La sua posizione dominante rispetto alle vaste zone rurali fu importante, cos come il beneficio naturale dell'insenatura del Belfast Lough, che port in breve tempo alla costruzione dello storico porto, che costitu ben presto un'arteria dei commerci irlandesi prima con la Gran Bretagna ed in seguito anche con Europa ed America. A met dello stesso secolo, Belfast esportava carne, burro, pellame e cereali ed importava carbone, vestiti,

vino, brandy, carta, legname e tabacco.[19] La citt attuale comunque un prodotto della Rivoluzione Industriale.[20] Tuttavia, fu soltanto con la produzione del lino e l'avvio dell'attivit cantieristica navale che l'economia e la popolazione di Belfast ebbero un boom considerevole. All'inizio del XIX secolo, Belfast era il pi grande centro produttore di lino del mondo,[21], al punto che veniva soprannominata "Linenopolis". Il porto di Belfast fu drenato nel 1845 per permettere l'ancoraggio alle navi di grosse dimensioni. Donegall Quay fu costruita proprio vicino ai lavori sul fiume, favorendo ulteriormente i commerci. [22] Nel 1861 fu fondato il grande e famoso cantiere Harland and Wolff ed al tempo del Titanic, ovvero nel 1912, la societ gestiva il pi grande cantiere del mondo.[6] La Short Brothers plc una compagnia aerospaziale britannica con sede a Belfast. Fu la prima vera compagnia d'aviazione nel mondo e fu visitata dai fratelli Wright nel 1906 e 1907. Situata vicino il porto ed oggi[quando?] conosciuta come Shorts Bombardier, ancora un produttore del settore di primo livello.[23] L'avvento delle catene di montaggio e degli abiti di cotone, assieme all'inizio della prima guerra mondiale, determinarono l'inizio del declino commerciale di Belfast e delle sue esportazioni di lino.[21] Come molte citt britanniche dipendenti dall'industria pesante, Belfast soffr un sensibile declino sin dagli anni 1960, inasprito nel successivo ventennio, con la perdita di pi di 100.000 posti di lavoro manifatturieri.[24] Per molti decenni, la fragile economia dell'Irlanda del Nord richiese un significativo sostegno pubblico da parte dell'British exchequer per un ammontare fino a UK4 miliardi/anno.[24] Inoltre la continua violenza religiosa ha reso difficile per Belfast competere con l'economia di Dublino Celtic Tiger.[24]

Con il termine letteratura inglese si indica l'insieme di quelle attivit indirizzate alla produzione di testi scritti, in poesia o in prosa, proprie delle nazioni anglofone. Rientrano in questa definizione la letteratura propriamente inglese o britannica, del Regno Unito, e la letteratura degli Stati Uniti e del resto del Commonwealth. Alla dominazione normanna si deve l'apporto della letteratura cavalleresca, il Roman de la Rose ne il modello, che si sviluppa principalmente in: ciclo bretone, con protagonista Re Art, una narrazione che ruota attorno al meraviglioso, la magia, la passione amorosa, in un'ottica prettamente mondana, cortese. Layamon (Laamon, usando la lettera arcaica yogh) compone il Brut, il quale, attraverso una prima traduzione di Wace (Roman de Brut), riprende la Historia Regum Britanniae di Geoffrey of Monmouth. Fa di re Art il perno della storia inglese delle origini, un re Art guerriero e dominatore, diverso dall'immagine cortese del re Art tradito da Ginevra. Questo scrittore, per la sua lingua ancora densa di arcaismi e il suo approccio alla trama, un epigono dell'ultima letteratura anglosassone, appartiene a un passato che sta scomparendo. L'et elisabettiana vide il fiorire della letteratura, specialmente nel campo del teatro. William Shakespeare spicca, in questo periodo, come poeta e drammaturgo non ancora superato. Altre figure importanti nel teatro elisabettiano sono Christopher Marlowe, Thomas Dekker, John Fletcher e Francis Beaumont. Verso la fine del XVI secolo, la poesia inglese era caratterizzata da un linguaggio elaborato e da un elevato numero di riferimenti ai miti classici. I poeti pi famosi di quest'epoca furono Edmund Spenser e Sir Philip Sidney. L'inizio del XVIII secolo conosciuto come l'epoca augustea della letteratura inglese. La poesia del tempo era altamente formale, come esemplificato dalle opere di Alexander Pope, il quale condensava nei suoi versi attacchi contro la nobilt del periodo a dotte citazioni. Il romanzo inglese non conobbe popolarit fino al XVIII secolo. Alcuni lettori ritengono

(erroneamente) che Robinson Crusoe di Daniel Defoe (1719) sia il primo romanzo in inglese, anche se Defoe considerato il primo vero romanziere inglese[1]. I pi grandi scrittori del secolo furono Henry Fielding e Laurence Sterne. Il pi famoso pittore inglese del tempo William Hogarth che in un autoritratto si raffigura tra le opere di Shakespeare, Milton e Swift, considerandosi figlio della grande tradizione letteraria inglese. Secondo Hogarth non bastano la grandiosit dell'opera, il modello classico o la riproduzione della natura newtoniana per illustrare la bellezza. Bisogna rappresentare il concetto di complessit dell'arte tramite linee continue che portano l'occhio ad un piacevole inseguimento, dando il senso stesso di bellezza. Grazie a quest'idea di complessit e di peculiarit, l'osservazione della natura meno costretta entro le regole. Le famose sequenze narrative del pittore e teorico vengono largamente diffuse sotto forma di incisioni, capaci di accattivare le menti delle persone di ogni rango e condizione. Le immagini mostrano una Londra piena di tentazioni, violenze, malattie in cui i personaggi si perdono; riescono al contempo a mettere in luce il lato ridicolo della politica e la vivacit caotica della societ umana. Vengono distinti due generi: Romance, basato su narrazioni fantasiose Novel, romanzo nel quale fantastica solo la storia che si narra; carattere ambiente e azioni sono realistici, verosimili. Il romanzo diventa mimesi dell'esistente in cui la classe sociale borghese si riconosce: cos facendo per prende a modello il fittizio. Il romanzo borghese arrivato fino ai nostri giorni attraverso molteplici trasformazioni, adattandosi ai cambiamenti sociali e storici. La reazione all'urbanismo e all'industrializzazione port i poeti ad esplorare la natura, vista come un essere vivente, non pi statica ma in movimento. In una visione panteistica, la natura rappresentava l'espressione di Dio nell'universo, la fonte di ispirazione ed il mezzo per trovare veri valori morali. Le descrizioni dei paesaggi, minute e dettagliate, non rappresentavano per sempre la realt, ma cambiavano a seconda dei sentimenti dell'autore. L'immaginazione, caratteristica fondamentale del periodo, poneva il poeta come mediatore tra l'uomo e la natura. Cronologicamente il Romanticismo viene fatto iniziare con la pubblicazione nel 1798 delle Lyrical Ballads, opera scritta da William Wordsworth e Samuel Taylor Coleridge, nella quale entrambi "teorizzano" il proprio modo di vedere e di fare poesia: il primo vedeva nella poesia un modo di rendere il quotidiano qualcosa di straordinario, mentre Coleridge usava la poesia per rendere credibile l'inverosimile, affidandosi alla potenza dell'immaginazione, vista come sovrana forza creatrice. Entrambi i poeti fanno parte dei cosiddetti "poeti della prima generazione", chiamati anche Lake Poets, occupati forse pi a teorizzare e a sperimentare una nuova poesia piuttosto che esprimere se stessi. I pi grandi poeti romantici della seconda generazione furono invece Lord Byron, Percy Bysshe Shelley e John Keats. La tendenza di questi fu quella di esprimere nelle proprie poesie i propri animi inquieti, scossi dalla Rivoluzione Francese, che aveva acceso in loro una nuova percezione della libert. Essi, pur essendo inglesi, sentivano un rifiuto per la loro terra: "Ribellione" la parola chiave di questi poeti, specialmente in Byron e Shelley. Jane Austen scrisse romanzi riguardanti la vita della piccola borghesia di campagna, visti dal punto di vista di una donna, ed obliquamente incentrati su questioni sociali come matrimoni e denaro. Thomas de Quincey, anticipatore di temi e atmosfere proprie della seconda met del XIX secolo, , insieme alla Austen, il massimo narratore inglese dei primi decenni dell'Ottocento.

Letteratura vittoriana
Cronologicamente essa si colloca tra il 1837 e il 1901: l'Inghilterra si trova investita da una parte da

un industrialismo trionfante e dall'affermazione di una borghesia proiettata al guadagno, grazie alla dottrina del liberismo, dall'altra si trova a fare i conti con una classe operaia sfruttata e che inizia a reclamare i propri diritti. Si afferma l'ideale di un severo moralismo e l'aspirazione talora solo esteriore al decoro e alla dignit. Charles Dickens entr sulla scena letteraria nella prima met del XIX secolo, con le pubblicazioni in serie. Dickens raccont la vita a Londra e le battaglie dei poveri, ma in maniera lieve rendendo i racconti accettabili da tutte le classi sociali. Tra i suoi primi lavori troviamo Circolo Pickwick (Pickwick Papers), capolavoro della commedia. In seguito le sue opere si fecero pi cupe, ma non perdendo l'abilit della caricatura. Fu nell'epoca vittoriana che il romanzo divenne l'opera pi diffusa nella letteratura inglese. La maggior parte degli scrittori cercavano di incontrare i gusti della media borghesia piuttosto che dei grandi aristocratici. Tra le opere pi conosciute di quest'epoca ci sono i racconti pieni d'emozioni delle sorelle Bront (Jane Eyre, Cime tempestose e Il segreto della signora in nero); la satira La fiera delle vanit di William Makepeace Thackeray; il romanzo realista di George Eliot; ed i ritratti di Anthony Trollope delle vite delle classi professionali ed agiate. Di contro, nella vasta produzione minore spiccano autori come Elizabeth Gaskell, attenta alla condizione femminile in una societ ormai industriale, o George Gissing, sensibile alle istanze sociali di fine secolo. Interesse nelle cose rurali e nei cambiamenti della situazione sociale ed economica nella campagna, si trova nei romanzi di Thomas Hardy. Le persone pi importanti dell'epoca vittoriana includono anche Alfred Tennyson, Robert Browning e sua moglie, Elizabeth Barrett Browning. Anche la letteratura per bambini fu pubblicata durante il periodo vittoriano, ed alcune storie divennero molto conosciute come quelle di Lewis Carroll, che proponeva dei versi nonsense, e Edward Lear.