Sei sulla pagina 1di 7

Alunno/a Giada Gallina

Data: 29-07-2012

SCHEDA DI NARRATIVA
Dati bibliografici: autore:Oscar Wilde titolo:Il ritratto di Dorian Gray titolo originale:The Picture of Dorian Gray casa editrice:Mondadori formato: n pagine:249 data prima edizione:Luglio 1982 data edizione utilizzata:Anno 2011 Breve presentazione dellopera (con sintetica rassegna dei temi principali) Il ritratto di Dorian Gray un romanzo scritto da Oscar Wilde nel 1981. Il protagonista il giovane Dorian Gray,nel primo capitolo presentato come un amico del pittore Basil Hallward,che lo ha adottato come modello per le sue opere. In compagnia del pittore c' anche il nobile Lord Henry Wotton,compagno di Oxford ed attuale amico di Hallward. Alcuni giorni dopo tutti e tre s' incontrano presso la casa di Basil,cos Gray e Wotton hanno l'opportunit di conoscersi. Dorian resta sconvolto dalla personalit di Lord Henry:cinico,paradossale,misterioso,colto e intelligente. E' in questa occasione che Basil crea il ritratto a figura intera di Dorian,che Lord Henry subito definisce l'opera pi bella mai ideata dal pittore.Vedendola,Wotton inizia un monologo sulla giovinezza,su come questa sia la cosa pi preziosa che si possa avere e come Dorian sia la pi bella creatura che Lord Henry abbia mai visto.Gray non si era mai accorto del proprio aspetto fisico e Wotton gli fa notare che lo apprezzer molto di pi quando lo perder con l'avanzare del tempo. Queste parole turbano molto il giovane,che esprime un desiderio frutto del dialogo con Lord Henry:<<Com' tragico!Io diventer vecchio,brutto,ripugnante.E questa immagine rimarr per sempre giovane.Giovane quale io sono in questa giornata di giugno.Oh se si potesse realizzare il contrario!Se io potessi rimanere sempre giovane,e il ritratto diventasse vecchio!Per questo,per questo darei qualunque cosa!Darei la cosa pi preziosa del mondo!Darei anche la mia anima per questo!>>. Basil regala il ritratto a Dorian,che inizia ad odiare e a invidiare ogni cosa la cui bellezza sia immortale,perci anche il suo ritratto. Una sera,vagando per le vie della periferia di Londra,decide di entrare in un teatro di terz'ordine, dove stanno recitando Romeo e Gulietta.Dorian s'innamora subito di Sybil Vane,l'attrice che interpreta Giulietta. Il giorno dopo parla di lei a Lord Henry e ogni sera Gray torna al teatro per vederla. Riesce a incontrarla e anche Sybil s'innamora di Dorian,che le chiede di sposarlo. Una sera Dorian decide di andare al teatro insieme a Basil e a Lord Henry,ma quel giorno Sybil recita malissimo. 1

Dorian infuriato con lei e quando le chiede spiegazioni,l'attrice risponde che <<Prima che ti conoscessi il teatro era l'unica realt della mia vita.Gli attori volgari mi apparivano dei.Le scene dipinte erano il mio mondo.Ma adesso che ti amo non potr pi recitare,perch mi hai fatto vedere attraverso la stupidit e la vacuit delle mie commedie>>.A queste parole Dorian prova una grande sofferenza e una potentissima ira,perch amava il modo in cui Sybil impersonava le grande opere dei poeti. Le promette che non verr pi,che non la penser pi e che non si rivedranno mai pi. Sybil scoppia in lacrime mentre Dorian se ne va,ma a casa lo attende una sorpresa orrenda. Vede che il suo ritratto,il suo meraviglioso ritratto,ha cambiato espressione:al posto del sorriso angelico,le sue labbra descrivono un ghigno grottesco,come se avesse commesso una qualche perfidia. Tuttavia guardandosi nello specchio,Dorian vede soltanto la sua immacolata perfezione. E' assalito da un folle presentimento:si ricorda della preghiera espressa a casa di Basil,il giorno in cui termin quel quadro e quasi si sente svenire.Nella sua mente prendono forma decine di dubbi e di interrogativi:possibile che quel desiderio,pi simile a un capriccio momentaneo,si fosse realizzato davvero? Il primo impulso quello di distruggere la tela:cos'avrebbe fatto se qualcuno l'avesse visto? Una soluzione balen tra mille altri pensieri:avrebbe potuto nascondere il quadro dove nessuno sarebbe riuscito a vederlo,e utilizzarlo come specchio della sua anima che,cap,era orrendamente corrotta. Fu travolto dal senso di colpa nei confronti di Sybil Vane e decise che l'indomani sarebbe andato a scusarsi e si sarebbero sposati. Il giorno dopo,ancora tremendamente turbato,Dorian riceve la visita di Lord Henry che gli comunica la morte dell'attrice. Dorian capisce che il ritratto potrebbe essere una prova contro di lui,e,reso paranoico dalla paura che qualcuno possa vederlo,decide di nasconderlo in soffitta,coperto da un pesante drappo rosso. A questo punto,la narrazione sembra accelerata. Si parla in modo sfuggente e veloce degli anni che seguono quel giorno.Anni in cui Dorian si dedica a viaggi in tutto il mondo e a collezionare pietre preziose e rare,profumi aromatici,piante e fiori provenienti dai quattro angoli del pianeta e tessuti di ogni manifattura. Il racconto riprende un ritmo lento e scandito il nove di novembre -compleanno del protagonista- di un numero imprecisato di anni dopo. Dorian era stato a cena da Lord Henry e tornava a casa verso le undici. Incontr Basil il pittore che desidera parlargli:gli rivela che si sentono voci molto brutte sul suo conto,a Londra,ma la cosa non interessa minimamente Dorian. Hallward continua dicendo che un tale gli aveva parlato di lui come un criminale,un individuo basso e vile,ma che gli aveva risposto smentendo ogni cosa,siccome Basil conosceva molto bene Gray. A questo punto,Dorian perde il controllo. Infuriato come mai grida al pittore che lui non conosce niente di lui e decide di mostrargli il ritratto. Alla sua vista,Basil non pu trattenere un urlo di nausea e orrore:vede un espressione ripugnante sull'opera pi bella che avesse mai dipinto. I capelli ingrigiti e radi,la pelle spenta,le labbra troppo tenui e grinzose,gli occhi pervasi da una scintilla perfida e mostruosa. Eppure quello era proprio il suo quadro,sebbene ne sembrasse soltanto la pi terribile delle parodie:vedeva nell'angolo basso a sinistra la sua firma tracciata con una pannellata scarlatta. Basil non riesce a trattenere lo sdegno e riversa su Dorian i peggiori insulti e le accuse pi cattive. Il ragazzo sente un'improvvisa e irrefrenabile ondata di odio per il pittore,e,come se tutto gli fosse stato suggerito dall'espressione ghignante del quadro,afferra un coltello e uccide Hallward. Si occupa di distruggere il corpo che sarebbe stata l'unica prova dell'omicidio,e durante le indagini nessuno lo ritiene colpevole. Dorian s'innamora nuovamente di una ragazza,figlia di contadini,che lo ricambia e gi desidera sposarlo. Tuttavia,proprio per questo,Gray decide di lasciala,perch non vuole che si ripeta quello che gi era successo con Sybil Vane. 2

Si rende conto per,di non aver risparmiato la ragazza per bont,ma per ipocrisia ed egoismo. L'aveva fatto per sentirsi buono,anche se non lo era. All'improvviso tutto gli parve inutile. Si chiese a cos'era valso possedere un'eterna giovinezza. Obiettivamente,cos'era la giovinezza? Un'et acerba,verde e immatura,di frivoli capricci e di totale inconsapevolezza. Si chiese se,ora che aveva capito,il ritratto fosse cambiato,ma fu abbattuto dal vedere che restava sempre uguale,senza l'ombra del pi piccolo mutamento. Decise di distruggerlo,cos<<prese un coltello,e con quello colp il ritratto.Si ud un grido e un tonfo.Il grido fu cos dolorosamente tremendo che i servi spaventati si svegliarono e uscirono dalle camere.Si diressero in soffitta,da dove proveniva quell'urlo orrendo e bussarono.Nessuno rispose.Decisero di sfondare la porta.Entrati videro appeso al muro uno splendido ritratto del loro padrone,quale l'avevano visto l'ultima volta in tutta la magnificenza della sua meravigliosa bellezza e giovent.Per terra giaceva un uomo,morto,con un coltello piantato nel cuore.Aveva i capelli bianchi,il viso raggrinzito e ripugnante.Soltanto esaminando gli anelli riuscirono a riconoscerlo.>> Il tema principale dell'opera chiaramente il dramma dell'uomo che vuole conservare per sempre la grazia e la bellezza della giovent,che non vuole rassegnarsi allo scorrere del tempo,andando contro la natura e contro se stesso. Oltre a questo grande paradosso,che accompagna da sempre l'uomo e reso ancora pi attuale ai nostri giorni,l'intero libro sembra volto a ribaltare i ragionamenti pi logici e a rivalutare molti aspetti della vita. Molte di queste riflessioni sono suggerite dal cinico Lord Henry e da Dorian Gray,che stato profondamente influenzato dalla personalit di Wotton. C' un forte attaccamento ai beni materiali,come dimostra l'ossessiva mania di Dorian di collezionare diverse categorie di oggetti (pietre preziose,tessuti,piante). Un altro tema l'anticonformismo:sembra che l'autore abbia usato questo libro per esprimere le sue idee ed opinioni sugli argomenti pi diversi:la compassione, <<Io posso aver compassione di tutto tranne della sofferenza>> disse Lord Henry stringendosi nelle spalle. <<Non riesco a compatirla.E' troppo brutta,troppo orribile troppo triste.C' qualcosa di perverso nella moderna simpatia per il dolore.Si dovrebbe simpatizzare con il colore,la bellezza,la gioia.Dei dolori della vita,meno si parla,meglio .>>,oppure la superficialit,<<Si dice che a volte la bellezza una cosa superficiale. Pu essere.Ma non mai tanto superficiale quanto il pensiero.Per me la bellezza la meraviglia delle meraviglie.Solo la gente meschina non giudica secondo le apparenze.Il vero mistero del mondo quello che si vede,non l'invisibile.>>,o ancora il valore del denaro <<Come mai qui cos presto?>> chiese il vecchio zio di Lord Henry <<Effetto dell'amore familiare,zio George.Vorrei chiederti un piacere>> rispose Wotton <<Denaro probabilmente.>>disse Lord Fermor con una smorfia.<<Va bene,mettiti a sedere e racconta.La giovent d'oggi crede che il denaro sia tuttto.>> <<S>> mormor Lord Henry accommodandosi l'abito <<E quando invecchia lo sa>>. Caratterizzazione del narratore (con citazioni significative): narratore interno o esterno; focalizzazione; interventi ironici, eccetera. In Il ritratto di Dorian Gray il narratore esterno,poich si limita a raccontare in terza persona una vicenda a cui non partecipa. Questo tipo di narratore infatti tipico del romanzo ottocentesco . Inoltre,il narratore nascosto perch i fatti vengono raccontati con tono distaccato,senza alcun intervento diretto o interpretazione soggettiva:la sua presenza quasi invisibile. (Il giorno dopo,alle dodici e mezzo,Lord Henry Wotton and indolentemente da Curzon street fino ad Albany,e fece visita a suo zio,un vecchio scapolo,forse un po' burbero,ma in ogni modo simpatico.La gente lo definiva egoista,perch non riusciva a cavarne vantaggi concreti,ma la societ lo considerava generoso,perch invitava a cena le persone divertenti.). Inoltre,siccome il narratore esterno e nascosto,si ha la focalizzazione zero,poich il narratore onnisciente,cio sa tutto della storia che racconta:egli infatti non solo dice ci che fanno e pensano 3

i personaggi,ma in grado di ricostruire le motivazioni dei loro sentimenti o di anticipare fatti che li riguarderanno. Inoltre,pu esprimere,oltre al proprio punto di vista,giudizi e valutazioni sui fatti e sui personaggi.

Caratterizzazione del protagonista (con citazioni significative): caratterizzazione diretta/indiretta; dati oggettivi, caratterizzazione fisica, comportamento, condizione socioeconomica, caratteristiche psicologiche, eccetera. Il protagonista del romanzo il nobile londinese Dorian Gray,un giovane bellissimo e aristocrarico. (Senza dubbio era straordinariamente bello,con le labbra scarlatte,dal contorno fine,i limpidi occhi azzurri,i capelli biondi,inanellati.Nel suo viso c'era qualcosa che ispirava un'immediata simpatia. C'era il candore della giovinezza,e della giovinezza aveva anche l'appassionata purezza. Si sentiva che non era stato corrotto dal mondo.). Riguardo al carattere Lord Henry definisce Dorian come uno sciocco bambino (<<Eppure lo sa di essere stato un po' sciocco,Gray,e in fondo le dispiace che le si rammenti che molto molto giovane.>>). Inoltre,Dorian molto affascinato da Lord Henry (Non riusciva a vincere il piacere di avvicinare quel giovane alto ed elegante.Il suo viso romantico,olivastro,dall'espressione stanca,lo interessava. C'era qualcosa di affascinante nella sua voce tonale,languida.Anche le sue mani fresche,bianche,simili a fiori,avevano uno strano incanto.Quando parlava ondeggiavano come una musica,e pareva che parlassero un loro linguaggio.Eppure ne aveva timore,e si vergognava di averne timore.Perch un estraneo aveva avuto il destino di rivelarlo a s stesso? Conosceva Basil Hallward da mesi,ma la sua amicizia non lo aveva cambiato in nulla.). Pi avanti,quando Dorian si trova costretto a tenere nascosto il quadro,diventa improvvisamente vigile,sempre in guardia e perfino paranoico (Quando il servitore entr,lo fiss,domandandosi se egli avesse mai pensato di guardare dietro il paravento che nascondeva il suo maledetto quadro. L'uomo era impassibile e aspettava i suoi ordini.Dorian accese una sigaretta,si avvicin allo specchi e guard.Poteva vedere riflesso,perfettamente,il viso di Victor.Pareva una tranquilla maschera di servilismo.Non c'era nulla da temere.Tuttavia pens che doveva stare in guardia.) Nella parte finale del racconto,Dorian assume un comportamento sempre pi ansioso,pi depresso e pi cattivo. Questo lo porta a viaggiare lontano dall'Inghilterra per molto tempo e a cercare sollievo nell'oppio (Adagiato nella carrozza,il cappello abbassato sulla fronte,Dorian Gray contemplava le sordide vergogne della grande citt e ripeteva a se stesso di quando in quando le parole che gli aveva detto Lord Henry il primo giorno che si erano visti.Guarire lo spirito per mezzo dei sensi,e i sensi per mezzo dello spirito.S,questo era il segreto.L'aveva sperimentato varie volte e l'avrebbe sperimentato tra poco.Esistono ritrovi dove si fuma l'oppio e si pu comprare l'oblio;covi infami dove si pu distruggere la memoria dei vecchi peccati con la follia dei peccati nuovi). Per quanto riguarda la condizione socioeconomica,di Dorian Gray si dice che era un nobile aristocratico,che viveva in un grande palazzo nel cuore di Londra e che possedeva molti servi e camerieri.Inoltre vantava la collezione d preziosi arredamenti antichi e pregiati,di gioielli come non se n'erano mai visti e di abiti di ottimo taglio per ogni occasione. E' un personaggio problematico,che il simbolo di un'esistenza perfetta,corrotta dal peccato del mondo e dall'attaccamento alla giovinezza. Caratterizzazione dellambiente (con citazioni significative): Gli ambienti descritti nella vicenda spaziano dalla maestosit dei palazzi signorili in cui abitano i protagonisti,all'eleganza di teatri e salotti allo squallore di bettole e locande di terz'ordine. 4

Le abitazioni dei personaggi principali vengono descritte come ampie,a pi piani,arredate con mobili molto preziosi,opere di abili artigiani di tutto il mondo. Ognuno ha poi servitori,servitrici,camerieri e cameriere in abbondanza. Ogni residenza circondata da spaziosi giardini,in cui crescono e fioriscono piante e fiori dei pi rari ed affascinanti,esotici e dai colori sgargianti. Invece,il teatro dove Dorian incontra Sybil Vane descritto come un buffo teatrino con grandi lampade a gas e pomposi manifesti[...].Il palco di proscenio era sudicio,e il sipario molto volgare.Il teatro e la platea erano carichi d'ornamenti e cupidi e cornucopie,come una torta nuziale riuscita male.La galleria e le sedie erano affollate,ma le due file di poltrone erano completamente vuote,e nei 'posti distinti' c'erano forse una o due persone.Donne si aggiravano con birra e arance,e si faceva gran consumo di noccioline Infine,viene raffigurato con grande precisione il porto,dove Dorian si dirige per procurarsi l'oppio. Qua e l una lanterna luceva al timone di qualche grande naviglio mercantile.La luce oscillava e si frangva nelle pozzanghere.Da un piroscafo in partenza che si riforniva di carbone emanava un bagliore rosso.Il lastricato viscido pareva un incerato bagnato. Giunse a una piccola casetta cadente,incuneata tra due fabbriche scheletriche.A una delle finestre in alto c'era un lume.Si ferm e buss alla porta nel modo convenuto.Entr,e attravers il corridoio. In fondo al corridoio pendeva una lacera tenda verde che ondeggi e fluttu per la folata entrata con lui dalla strada.La scost arrivando in una stanza lunga e bassa,che aveva l'aria di essere stata una sala da ballo molto scadente.Lungo le pareti si alternavano aguzze fiamme di gas,offuscate e contorte negli specchi che avevano di fronte,macchiati dalle mosche.Ogni becco partiva da un sudicio riflettore di stagno scannellato,che pareva un tremulo disco di luce. Il pavimento era coperto di trucioli color ocra,ridotti qua e l a una poltiglia,e chiazzati di cerchi scuri di vino versato. La variazione,cos radicale degli ambienti, anche lo specchio del carattere di Dorian,che subisce un profondo mutamento durante tutta la narrazione. Caratterizzazione dellepoca (con citazioni significative): La versione moderna de Il ritratto di Dorian Gray stata pubblicata per la prima volta nell'aprile del 1891. Wilde aveva gi redatto una prima opera nel 1890,apparsa sul Lippincott's Monthly Magazine,che fu accolta con molte critiche del pubblico. Perch questo testo diventasse un romanzo fu necessario applicarvi numerosi cambiamenti:Wilde aggiunse sei capitoli per raggiungere una lunghezza adeguata. Inoltre,modific l'et dei personaggi,le date di alcuni avvenimenti e aggiunse nuovi aforismi. Il racconto sembra ambientato nell'epoca stessa dell'autore,cio la fine del IXX secolo e l'inizio del XX. Infatti si ha un esplicito riferimento all'epoca corrente da parte di Lord Henry:<Che noia mettersi gli abiti da sera>>mormor Hallward.<<E quando uno li ha addosso,stanno cos male.>> <<S,>rispose Lord Henry soprappensiero <<il costume del secolo diciannovesimo detestabile.E' cupo e deprimente.Il peccato l'unico elemento pittoresco rimasto alla vita moderna.>>. Ci sono inoltre molti indizi indiretti,come l'abitudine a recarsi all'Opera,la frequenza di feste private ed inviti ai diversi salotti degli aristocratici inglesi,il modo di spostarsi -in carrozza o trenoe l'ambiente nobile e antico. Riporta i termini pi interessanti e/o curiosi del testo. Edonismo:dottrina che riconosce il bene nel piacere Esteta:persona di sensibilit raffinata per il bello Metafisica:dottrina delle ultime e supreme ragioni delle cose;parte pi alta della filosofia che si riferisce al soprasensibile Apologo:breve racconto istruttivo,in cui s'introducono a parlare animali o cose Ridanciano:facile al riso 5

Epicureismo:dottrina che indica come fine supremo delle nostre azioni la felicit,cio il piacere dello spirito e il benessere del corpo Facondia:attitudine,facilit a discorrere Epigrammi:breve componimento in versi svolgente un pensiero con motti arguti e pungenti Orecchiante:che,chi avendo cognizioni superficiali e frammentarie,si attenta a trattare di letteratura,arte,scienza Caldeggiare:raccomandare con calore,favorire,sostenere Truculento:che ha aspetto trucemente minaccioso Filantropia:umanit,disposizione a soccorrere,amare,assistere gli uomini Driade:ninfa dei boschi Cornucopia:vaso in figura di corno,colmo di frutti,fiori

Riporta (in sintesi e/o con citazioni) le riflessioni dirette o indirette pi significative presenti nel testo (riflessioni etiche, morali, sociologiche, psicologiche, politiche, esistenziali). Aggiungi un commento rigorosamente personale. Una delle riflessioni pi ricche e complete del testo si pu leggere quando Dorian rivela a Lord Henry di essere innamorato di Sybil Vane. Quando il protagonista lascia Wotton da solo,quest'ultimo riflette su Gray e molti altri argomenti:Appena uscito Dorian,le grevi palpebre di lord Henry si abbassarono,e cominci a pansare.Certo,poche persone l'avevano interessato quanto Dorian Gray,e tuttavia la folle adorazione del giovane per un altra persona non gli dava la minima irritazione n gelosia.Gli faceva piacere.Lo rendeva pi interessante come oggetto di studio.Era sempre stato incline ai metodi delle scienze naturali,ma i comuni oggetti dell'osservazione scientifica gli sembravano volgari,e poco importanti.E cos aveva cominciato con il vivisezionare se stesso,e aveva finito col vivisezionare gli altri.La vita umana:questa -pensava- la sola cosa che valga la pena di essere indagata. Tutto il resto a confronto non ha valore alcuno.E' vero che se si considera la vita nei suoi singoli intrecci di dolore e di piacere,non si pu proteggere il viso con una maschera di vetro,n impedire ai vapori sulfurei di turbare lo spirito e di offuscare l'immaginazione con fantasie mostruose e sogni informi.Ci sono veleni tanto sottili che per conoscerne le propriet bisogna intossicarsi.Vi sono malattie tanto strane che necessario ammalarsi per capirne la natura. Eppure,che grande ricompensa!Come il mondo diviene meraviglioso!Osservare l'eccezionale ferrea logica delle passioni,e la variopinta e commossa vita dell'intelletto -seguirli quando si incontrano e quando si separano,cogliere il punto in cui sono intonati e quello in cui sono in disaccordo-,questa una gioia! Che importa il prezzo?Non si pagher mai abbastanza una sensazione.. Questo uno dei ragionamenti pi tipici di Lord Henry,da cui emerge il suo cinismo,la sua insaziabile curiosit e l'intersse per Dorian Gray,che convinto di aver influenzato e affascinato semplicemente con il tono musicale della sua voce,e di averlo portato a innamorarsi di Sybil. Non a caso sar proprio Lord Henry a portare la notizia della morte della ragazza.

Consiglieresti ad un amico di leggere il libro? Perch? Consiglierei di leggere Il ritratto di Dorian Gray perch un romanzo tornato attuale per via dei temi che tratta:l'attaccamento ai beni materiali,l'innalzamento della bellezza come valore pi importane (in particolare,questo l'argomento che lo ha fatto riscoprire,nell'epoca segnata dal botulino e della chirurgia estetica) e infine la paradossalit dei suoi contenuti. Da Il ritratto di Dorian Gray stato tratto anche un omonimo film,di grande successo:leggere il romanzo dunque,potrebbe essere l'occasione per capirne meglio le trame oppure,viceversa,vederne la proiezione cinematografica potrebbe essere uno spunto per interessarsi al libro. 6

Infine,l'autore,Oscar Wilde uno dei pi noti scrittori dell'epoca moderna,che ha inserito la sua opera tra le pi conosciute e le pi apprezzate. Il ritratto di Dorian Gray uno scritto senza tempo,un classico conosciuto da molti per la sua originalit e l'esaltazione del passato inglese.

NB: Non verranno prese in considerazione schede disordinate e frettolose, n quelle scaricate da internet (far un controllo apposito) Scrivi benissimo (parole, frasi e o periodi faticosi da leggere verranno valutati in modo negativo). Meglio se riesci a compilare la scheda con un computer. Fai periodi brevi e lineari. Rispetta la punteggiatura. Preferisci il punto al punto e virgola. Cura i capoversi. Evita ripetizioni, inutili avverbi, aggettivi vaghi e generici, eccetera. Evita gerundi e inutili paroloni. Cura la qualit, non la quantit. Leggi, rileggi, correggi, personalizza. Buon lavoro. Obiettivi Conoscenza dei contenuti Capacit di analisi Capacit di sintesi Personalit

Voto: