Sei sulla pagina 1di 1

Il vocal tract riveste un ruolo estremamente importante nella resa vocale, è ciò che caratterizza la

nostra voce dandole un timbro unico ed è fondamentale per chi usa la voce in maniera artistica e
professionale.
L’aria messa in vibrazione dalla glottide percorre le cavità in direzione dell’esterno, e al giungere
della vibrazione entra in risonanza, le frequenze vicine alla frequenza di risonanza della cavità
vengono così potenziate e quelle distanti dalla frequenza risonanziale vengono ridotte nella loro
intensità.
Il segnale glottico infatti è caratterizzato dalla presenza di un’armonica fondamentale (prima
armonica) ad alta intensità seguita da armoniche ad intensità decrescente che occupano la parte
inferiore e centrale dello spettro e da alcuni toni dotati anch’essi di alta energia acustica.
La fondamentale è la componente acustica originaria ed è quindi quella prevalente, durante il
viaggio compiuto dall’aria verso le labbra, le armoniche presenti subiscono un filtraggio,
amplificando alcune componenti e smorzandone altre.
I raggruppamenti armonici amplificati (formanti) determinano un cambiamento nell’aspetto del
segnale, e possono venir identificati e numerati in senso crescente sulla scala delle frequenze.
La loro elettiva amplificazione è dovuta ad atteggiamenti specifici del tratto vocale.
Strutture del Vocal Tract:
Laringe
Faringe (nelle sue tre componenti orale, nasale e ipofaringea)
Bocca in tutte le sue componenti
Fosse nasali e seni paranasali