Sei sulla pagina 1di 2

Nella Chiesa di Santa Maria Novella a Firenze, datato 1426-1428, laffresco della Trinit di Masaccio opera di collaborazione con

n Brunelleschi per lartificio della prospettiva. Dellaffresco sorprendono la divisione in zone: il sarcofago in basso, sopra una predella i committenti in preghiera, dentro la cappella dipinta la Crocifissione con la raffigurazione di Dio Padre e dello Spirito Santo. Con masaccio possiamo affermare che si definit conclusa la tradiz pittorica del medioevo;lui ha sviluppato,infatti,le intuizioni di Giotto, dando origine a personaggi realistici,con chiaroscuro. Inoltre tutte le fig vengono inserite in paesaggio, architetture,citt,tutte con perfetta prospettiva. Trinit Il restauro,terminato nel 2001 e durato 3 anni,ha permesso di riportare alla luce colori limpidi e particolari prima equivocati,che erano stati coperti dal tempo e dai fumi delle candele.lopera si trova a fi,nella basilica di s maria novella ed collocata nella campata della navata a sin. Si tratta di un affresco che,grazie alla prospettiva perfetta,crea un effetto di grande profondit,quasi come se la cappela non fosse solo dipinta,ma scavata nel muro. In primo piano masaccio raffigura un sarcofago (con la scrittasono stato ci che voi siete,sono quello che sarete)con sopra uno scheletro:allude alla precariet delle cose e della vita ed insieme mostra il modo con cui luomo pu guingere alla vita eterna,cio con la preghiera e la fede; infatti,subito sopra,su una predella, vi sono 2 persone inginocchiate in preghiera:essi probabilm sono i committenti. Dietro di loro si apre la cappella vera a propria:sulla soglia vi sono maria,con lo sguardo severo verso chi gurda ed indiante il figlio sulla croce con una mano,dallaltra parte c san giovanni,con le mani giunte. Cristo in mezzo,crocefisso,,sorretto simbolicam da dio padre,che tiene la croce,in 3 piano;vi inoltre la colomba dello spirito santo,che scende. Ci che colpisce maggiormente, la monumentalit dei personaggi,come fossero statue,anzich dipinti. Straordinario il realismo prospettico della cappella,che pare abbia avuto lintervento di Brunelleschi,e che comunque frutto di studi e scelte stilistiche proprie di masaccio. Da notare anche come le varie figure scandiscano le gerarchie di valori:si passa,infatti,dallo scheletro/morte,allintercessione di maria e giovanni e alla preghiera dei committenti per giungere alla salvezza dellanima e sconfitta della morte(trinit). Linterno della cappella ha una volta a botte a cassonetti,che poggia su 2 architravi,sostenuti da colonne con capitelli probabilm ionici. Cappella degli scrovegni ,Giotto ,Padova (1303/1305) A si,si trova il compianto sul Cristo morto,uno degli affreschi pi famosi ed intensi fatti da Giotto .l'attenzione dei presenti va verso il Cristo morto; sostenuto ed abbracciato dalla madre disperata;sono presenti anche s Giovanni,che con le braccia mostra anch'egli il suo strazio,le pi donne,la Maddalena ,che sorregge i piedi di Ges. In alto,nel cielo,sono dipinti gli angeli,che si disperano,come fossero umani. Da notare,in primo piano,due figure poste di spalle:tramite esse,Giotto riesce ad attirare maggiormente l'attenzione dello spettatore Sant'anna mattezza (1424/1425)galleria degli Uffizi,Firenze Si tratta del prodotto della collaborazione artistica tra massiccio e masolino : consiste in una pala di altare,commissionata per la chiesa fiorentina di s Ambrogio. Il dipinto rappresenta la Madonna col bambino e,dietro ad essi,s Anna ,madre di Maria. I'aggettivo matterza viene proprio dal fatto che Anna il 3 personaggio.tutt'intorno,5 angeli,che tengono un drappo prezioso. A masolino si deve s.anna e i 4 angeli,mentre a masaccio il 5 angelo,la madonna ed il bambino.confrontando il lavoro dei 2 artisti,sicuramente masaccio realizza le sue figure con maggiore concretezza e sicurezza,con volume proprio che occupa uno spazio reale; di diversa fattura,invece,il lavoro di masolino, che tradisce una sua incertezza di studio della prospettiva e dello studio anatomico Cupola s Maria del fiore,Firenze,Brunelleschi ,iniziata nel 1420 Con Brunelleschi nasce una nuova idea di architettura,orgoglioso e geloso dei suoi studi,tanto da richiedere il controllo totale dei lavori delle sue opere,dall'ideazione al l'esecuzione finale.si erge su un tamburo ottagonale,forato da 8 grandi finestre circolari,per dare luce. costituita da2 calotte distinte,una interna,spessa,e l'altra interna,pi sottile; qs calotte sono collegate da

8 costoloni. La cosa straordinaria di qs cupola che essa autoportante e non stata usata nessuna struttura lignea durante la costruzione,per sorreggerla. Ci stato possibile grazie a: 1) uso muratura a spinapesce ( cioe mettere mattoni verticalm,dopo averne messi altri di piatto)2)aver costruito una cupola di rotazione e non una volta a padiglione( i mattoni nn sono disposti su piani orizzont,ma sono inclinati verso i centri di curvatura. Tutto ci comport tempo,fatica e studi del Brunelleschi ,per organizz il lavoro,scegliere le tecniche costruttive adeguate,inventare macchine per sollevare pesi. alla sua morte,1446,Brunelleschi non aveva terminato,poich la lanterna in cima alla cupola era ancora in costruzione.