Sei sulla pagina 1di 35

CRONACHE di NAPOLI WWW.CRONACHEDINAPOLI.

ORG
Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
Direzione, redazione: LIBRA EDITRICE soc. coop. a r.l., S.S. Sannitica km. 19,800 - Centro Tamarin - 81025 Marcianise (Ce) - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
Anno XII - Numero 87
Prezzi di vendita in abbonamento: sette numeri a settimana: annuale Euro 230,00; semestrale Euro 120,00; trimestrale Euro 65,00 - Arretrati Euro 2,00 - Concessionaria esclusiva per la pubblicità: Lunedì 29 Marzo 2010
Publikompass Spa - Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli Tel. 081/4201411 - Poste Italiane S. p. A. spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/04 n. 46 art. 1 comma 1 DCBC Napoli) San Secondo martire
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
Euro 1,00

Seconda vittoria al San Paolo in quattro giorni: gli azzurri stendono il Catania grazie al capitano

Cannavaro-gol, il Napoli vola


Partenopei a tre punti dalla Champions, Mazzarri ci crede: “Abbiamo altre sette finali”
Pianura, assalito da due sconosciuti e accoltellato Pianura,
incastrato
Pugnalato il figlio del boss Lago NAPOLI - Pietro Giorgio Lago,
terzetto
di ladri
Raggiunto


da un fendente
19 anni, una pena da scontare
per un furto con strappo in
Le indagini
alla gamba, comunità, ma con la possibilità
nei week end di visitare la madre
durate solo
si rimetterà nel quartiere di Pianura a Napoli,
è stato ferito con un taglierino da
48 ore
nel giro sconosciuti. Avevano ‘ripulito’
L’esultanza di Paolo Cannavaro: il suo gol alimenta il sogno Champions di sette giorni un alloggio a Quarto
A Pagina 9
Alle Pagine 19, 20, 21, 22, 23, 24 e 25 A Pagina 19

In regione al voto il 43, 3% degli elettori Secondigliano Intercettato all’aeroporto di Fiumicino, era ricercato per due rapine all’Md
Campani alle urne,
affluenza ‘a picco’ In ferie per evitare le manette, preso
Il 19enne era appena tornato dall’Egitto e si apprestava a ripartire per un’altra vacanza
Il dato napoletano si ferma al 37 per cento NAPOLI - Preso dai cara- posto a fermo il 19enne
La task force contro eventuali irregolarità Il costo del pranzo si aggirerà intorno ai 210 euro Il Cardinale nella parrocchia di San Giorgio Maggiore binieri nell’aeroporto di
Fiumicino al ritorno dall’E-
Gianluca D’Errico, di
Secondigliano, incensurato
Pasqua, più spese per gli alimenti Domenica delle Palme a Forcella gitto. Ieri i carabinieri
hanno individuato e sotto-
e destinatario di un decreto
di fermo per rapina.
Rincari medi per 15 euro a famiglia Sepe benedice i ramoscelli d’ulivo A Pagina 16
Per Pasqua Il cardinale
previste Crescenzio
spese mag-
giori per i
Sepe a For-
cella per
Scheletri e riti magici
generi ali-
mentari. I
benedire i
ramoscelli
sulle spiagge, l’anima nera
rincari medi
saranno di
15 euro a
d’ulivo
nella par- di Castellammare di Stabia
rocchia di
famiglia NAPOLI - ‘Incontri’ not-
San Giorgio
Vincenzo De Luca Stefano Caldoro turni sulla spiaggia dei
A Pagina 5 A Pagina 12 A Pagina 6 Tedeschi e misteriosi ritro-
vamenti di ossa e scheletri
a Castellammare di Stabia.
Nola, movida ‘indisciplinata’ Nola, abusivismo a ridosso della Tav Crispano, schianto tra auto e moto I residenti: siamo spaven-
tati.
In tre denunciati dai carabinieri Il giro di vite della polizia municipale Un’estetista in prognosi riservata
A Pagina 13 A Pagina 13 A Pagina 12 A Pagina 18 I resti ritrovati

Arzano Raggiunto da un ordine di custodia Acerra Si presentavano a nome dell’organizzazione malavitosa dei Crimaldi Bagnoli “Vorrei solo ritornare ad avere una vita”
Spaccio di stupefacenti, 40enne Dal carcere in Usa alla disoccupazione
catturato dagli uomini dell’Arma Tentata estorsione, due in trappola
NAPOLI - Ad Acerra nel
L’appello di Cerrone alle Istituzioni
Ubriaco corso di attività investigativa
condotta a seguito di una
Feneria, Giro di usura Caldaia
e drogato denuncia di estorsione ai
danni di un artigiano, i cara-
esonda la falda nel Varesotto, difettosa,
alla guida, binieri hanno sottoposto a acquifera: case ricercato appartamento
finisce nei guai fermo Giuseppe Montano e
Pasquale Zito, vicini al clan a rischio dissesto coi ferri ai polsi in fiamme
Chiaia, blintate le strade camorristico Crimaldi. Casalnuovo, sotto accusa Gragnano, il 54enne vicino San Giorgio, sgomberata
Antonio Tornincasa della movida napoletana i lavori nei cantieri Tav al gruppo D’Alessandro Tommaso Cerrone un’intera palazzina
A Pagina 11 A Pagina 8 A Pagina 10 A Pagina 10 La zona allagata A Pagina 17 A Pagina 7 A Pagina 16
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 2
CRAOttualità
NACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Lunedì 29 Marzo 2010

LA SVOLTA INTERNAZIONALE
L’ITALIA Ripreso il rilascio dei documenti ai cittadini dell’area Schengen. Il premier italiano aveva fatto pressioni sull’Ue per un primo passo verso la distensione
AL VOTO Revocato il blocco dei visti per la Libia, il console: merito di Berlusconi
TRIPOLI (Claudio Traiano) - La dopo che il regime del colonnello Berlusconi. Il premier italiano, zera tra i visitatori indesiderati. dal blocco dei visti di Tripoli i citta-
Libia si è impegnata a riprendere il Muammar Gheddafi, il cui figlio unico capo di governo occidentale L’ambasciatore libico a Roma dini di circa venti stati tranne gli
Lazio sorvegliato speciale, rilascio di visti ai cittadini dei paesi
dell’Unione europea aderenti alla
Hannibal venne arrestato per a
Ginevra nel 2008 con l’accusa di
al vertice della lega araba a Sirte, in
Libia, aveva premuto affinché l’Ue
Abdulhafed Gaddur ha detto che
il risultato è stato raggiunto “grazie
svizzeri. A proposito di visti, la
Libia ha chiesto a Berlusconi il per-
la sfida Polverini-Bonino cosiddetta ‘area Schengen’. A
causa di un contenzioso con la
aver picchiato due persone di servi-
zio, ha apprezzato un comunicato
diffondesse quel comunicato che
sancisce una svolta: dal “sistema
a Berlusconi. Ce l’ha messa tutta
nell’Ue per riconciliare”. In
messo di pubblicare una sua foto di
quando firmava con Gheddafi il
tiene banco in queste ore: Svizzera, seppure con alcune ecce-
zioni, questi permessi sono stati
della presidenza di turno spagnola
dell’Ue preparato da José Luis
informativo di Schengen sono stati
cancellati” i nomi di centottantotto
sostanza la nota spagnola, ed il suo
“rammarico” per “i disagi causati
trattato di amicizia, nel 2008, nella
storia ad immagini del paese che
“E’ una scelta di campo” negati o sospesi dal quattrordici
febbraio scorso. La novità è emersa
Zapatero anche in seguito ad una
consultazione al telefono con Silvio
libici, colonnello compreso, inseriti
nel novembre del 2009 dalla Sviz-
a cittadini libici” dalla lista nera,
avrebbe l’effetto di far esonerare
comparirà in filigrana sulle pagine
dei nuovi passaporti.

Nell’ultima tornata si arrivò al 54.7%. Urne aperte anche oggi dalle sette del mattino alle tre del pomeriggio

Domenica delle Palme, su l’astensione


Affluenza in calo alle elezioni regionali: ai seggi il 46.5% degli aventi diritto
di Dario De Rossi l’affluenza in Puglia, con il 29.3 per jeans e camicia bianca, è arrivata a piedi che gli hanno chiesto se ha dormito
cento di elettori alle urne contro il 37.1 al seggio elettorale. A chi le faceva gli bene, visto che questa è la sua prima
ROMA - Affluenza in calo alle Regio- per cento di cinque anni fa. Il calo auguri ha risposto con una battuta: “Di partita “in panchina” da “allenatore del
nali rispetto al voto precedente. Alle comunque è generalizzato. I dati confer- Pasqua?”. “Sono emozionata”, ha poi Pd”, Bersani ha risposto: “Ho dormito
dieci di ieri sera, dati provvisori, hanno mano che è alta la possibilità di un ammesso. Minicomizio al seggio del benissimo e ne avevo proprio bisogno,
votato il 46.5 per cento degli aventi aumento dell’astensione. I sondaggi, presidente del Consiglio Silvio Berlu- ho la coscienza a posto, abbiamo fatto
diritto, contro il 54.7 delle Regionali di finora, non sono ottimisti: parlano di un sconi. Al termine delle operazioni di tutto quello che potevamo. Poteva esse-
cinque anni fa. In calo anche l’affluenza milione e - nella più nera delle previsio- voto, dopo le foto rituali di un numero re migliore se, come in tutti i paesi del
alle elezioni comunali, che alle sette di ni - addirittura di due milioni di votanti cospicuo di fotografi e cameramen di mondo, ci fosse stata la possibilità di un
ieri sera era pari al 41.09 per cento, in meno. Sono gli stessi sondaggi a rile- varie televisioni, il capo del governo ha confronto diretto tra i contendenti”. “E’
rispetto al 43.75 per cento precedente. vare, poi, che sarebbe soprattotto il detto: “Se molliamo ci troviamo Anto- una scelta di campo quella che gli elet-
Flessioni significative si sono registrate Popolo della Libertà al Sud ad essere nio Di Pietro. Non bisogna mollare”. Il tori devono fare: tra chi difende tutti i
nelle Regioni ‘sensibili’, quelle in bilico maggiormente penalizzato dall’astensio- segretario del Partito democratico Pier giorni la costituzione, come l’Italia dei
come Piemonte, Lazio, Puglia e Liguria, ne, mentre - al Nord - sarebbe la Lega a Luigi Bersani, insieme con la moglie Valori, e chi viola regolarmente le leggi
dove il risultato potrebbe - stando ai trarre vantaggio dal diffuso malconten- Daniela e alla figlia più grande Elisa, e la democrazia. In questo momento c’è
sondaggi - virare da una parte o dall’al- to. Emma Bonino, candidata del centro- venticinque anni (l’altra, Margherita, bisogno di contrastare questa deriva
tra. I dati delle sette hanno parlato, per il sinistra alla presidenza della Regione ha ancora diciassette anni) ha raggiunto antidemocratica rappresentata da Ber-
Piemonte, di un 6.2 per cento in meno, Lazio, ha votato pochi minuti dopo le a piedi il seggio della scuola primaria lusconi e dalla sua corte”. Lo ha detto
la Liguria è calata di quasi il 7 per undici. La leader Radicale è stata accol- ‘Pezzani’, che dista qualche centinaio di Antonio Di Pietro, lasciando il seggio
cento, il Lazio ha perso il dieci per ta dagli applausi e molti hanno voluto metri da casa sua e dove vota da molti della scuola elementare di Curno, dove
cento. Leggermente migliore il dato del- fotografarsi con lei. Renata Polverini, anni. Sorridente e rilassato, ai giornalisti ieri mattina ha votato.

L’affondo La replica IL CAPO DEL GOVERNO

L’ATTENTATO al segretario di Donadi: Bossi: un gesto di disperati, la gente sa scegliere


I fatti del giorno
dell’Idv un attacco “Il clima politico è quel che è, conosciamo DALL’ITALIA...
del ministro fascista gli argomenti della campagna elettorale” L’aquila
della Difesa dal camerata ROMA - “Il clima è quello Tornano le carriole malgrado le elezioni regionali
L’AQUILA - Sono tornate le carriole all’Aquila, nel cuore
che è stato creato da una
campagna elettorale che della ‘zona rossa’. Le carriole, una decina, sono state seque-

Ordigni e proiettili al Pdl, sapete come si è sviluppata e


quali sono stati i suoi argo-
menti”. E’ quanto ha detto il
presidente del Consiglio Sil-
strate sulla base del divieto di manifestazioni durante le ele-
zioni e gli interessati identificati. L’invito rivolto a tutti è stato
quello di fermarsi nella centrale piazza Duomo. Giunti nella
piazza, però, alcune carriole sono state recuperate nel tendone
usato come deposito dopo le manifestazioni delle domeniche

La Russa: figli di Di Pietro vio Berlusconi (nella foto) al


seggio elettorale dove ha
votato ad una domanda sul
clima di questi giorni e sul
pacco bomba indirizzato alla
fiducioso su un possibile sor-
passo del Carroccio ai danni
precedenti ed il ‘popolo delle carriole’ si è mosso.
Roma
Trovata la proteina alla base delle crisi epilettiche
ROMA (Armando Silvestri) - politici ed i contenuti ma intentare, sede della Lega Nord. Il pre- del Popolo della Libertà? ROMA - Un trattamento con farmaci capaci di bloccare gli
“Chi manda bombe e proiettili a come ha fatto il centrosinistra, di LA RISPOSTA mier ha votato intorno a “Non ci ho mai pensato - ha effetti di una proteina o di certi recettori da essa attivati è in
Silvio Berlusconi ed al Popolo trovare scorciatoie giudiziarie, mezzogiorno meno un quar- risposto - siete voi che lo grado di spegnere l’eccitabilità delle cellule nervose alla base
della Libertà la pensa come Anto-
nio Di Pietro, e cioè che il mpre-
gossipare o con le intercettazioni
od ancora con l’esclusione delle
“Pure noi siamo minacciati, to e se n’è andato poco dopo
mezzogiorno, quando si è
avete inventato. So che pren-
diamo tanti voti, quello sì,
dell’attacco epilettico. Lo ha dimostrato uno studio dell’istitu-
to ‘Mario Negri’ e dell’università ‘San Raffaele’ pubblicato
mier è un dittatore e va abbattuto”.
Il ministro della Difesa Ignazio La
Russa (nella foto) ha gettato benzi-
liste del Pdl, che sono figlie di un
antiberlusconismo preconcetto e di
maniera che rasenta il linciaggio”.
ma non incolpiamo gli altri” fermato a stringere le mani
dal cancello dell’istituto.
Anche Umberto Bossi ha
poi sorpasso sì, sorpasso no,
questo è secondario”. Il
Senatùr ha parlato anche dei
ieri da ‘Nature Medicine’. In particolare i ricercatori hanno
scoperto un nuovo meccanismo che favorisce le infiamma-
ROMA - “Anche noi abbiamo ricevuto zioni e che contribuisce alla comparsa delle crisi epilettiche.
na sul fuoco delle polemiche ed ha “Le parole di La Russa sono igno- parecchie minacce, anche di recente, pun- votato a Milano. Il segretario suoi rapporti con il Cavalie-
accusato Di Pietro di pensarla bili e di una gravità senza prece- tualmente denunciate presso le stazioni federale della Lega Nord ad re: “Io e Berlusconi - ha DAL MONDO...
come i terroristi. “E’ chiaro che Di denti”, ha detto il capogruppo del- dei carabinieri. Ma mai ci siamo sognati una domanda sull’allarme detto - troviamo sempre l’ac-
Pietro non desidera mandare l’Italia dei Valori alla Camera di dare la colpa ai vari Ignazio La Russa, legato ai pacchi bomba ha cordo. Sono convinto che
bombe o proiettili a Berlusconi”, Massimo Donadi. “Un attacco Maurizio Gasparri e Fabrizio Cicchitto”, così risposto: “E’ gente troviamo l’accordo su qua- Kabul
ha precisato, “ma il retropensiero fascista che non a caso è stato affi- ha replicato il leader dell’Italia dei Valori disperata - ha detto - ma il lunque cosa”. Bossi si augu- Obama in Afghanistan per incontrare Hamid Karzai
politico è lo stesso”. Per il ministro dato al camerata La Russa”. E’ in Antonio Di Pietro. “Ribadisco che con- popolo non lo convinci con i ra anche l’elezione del figlio KABUL - Barack Obama è arrivato a Kabul per una
della Difesa, infatti, gli episodi di pieno svolgimento intanto l’indagi- danniamo tutti i gesti di violenza - ha pacchi bomba, la gente la Renzo, candidato alle ammi- visita a sorpresa. Il presidente americano incontrerà il suo
sabato sono la diretta conseguenza ne sulla busta esplosiva scoppiata aggiunto - ma il Popolo della Libertà la convinci facendo le riforme. nistrative: “Spero che ce la collega Hamid Karzai, il governo afgano, e farà visita ai
di un clima di contrapposizione che sabato a Milano e che ha ferito un smetta di strumentalizzare episodi tanto I pacchi bomba ti condanna- faccia, è bravo, e potrà militari americani impegnati nel paese. E’ la prima volta
arriva fino all’odio per l’avversa- addetto delle Poste. Da indiscrezio- gravi al solo fine di racimolare qualche no”. “La sinistra sta dando i darmi una mano”. “Lui ha dalle sue elezioni che il capo dello stato americano si reca
rio. “La causa è la predicazione ni si è intanto appreso che la voto. L’intento è chiaro: vogliono isolare numeri, però penso che la resistito agli attacchi media- in Afghanistan. Secondo le prime informazioni, Obama
dell’odio - ha concluso La Russa - sostanza recapitata al presidente del l’Idv perché è l’unica forza che difende la gente saprà scegliere, saprà tici - ha aggiunto - ed alla incontrerà i militari in una delle basi americane del paese:
e cioè il non confrontarsi sui temi Consiglio ad Arcore era innocua. costituzione e la democrazia”. come legnare i matti”. E’ fine se resisti ce la fai”. è atterrato con l’Air Force One alla base aerea di Bagram.

CRONACHE di NAPOLI
CRONACHE di NAPOLI TAGLIANDO PER RICHIESTA ABBONAMENTO Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
Direttore Responsabile: Direttore Editoriale:
Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
_ sottoscritt_ __________________________________________ DOMENICO PALMIERO PINO DE MARTINO
www.cronachedinapoli.org Società editrice: Libra Editrice soc. coop. a r.l.
Direzione e redazione:
Concorso di Domenica 28 Marzo 2010 chiede di sottoscrivere un abbonamento a CRONACHE di NAPOLI S.S. Sannitica, 87 km. 19,800 - Centro Tamarin- 81025 Marcianise (Ce)
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
Spedire il tagliando
 TRIMESTRALE  SEMESTRALE  ANNUALE Iscritta AGCI al n. 13738
Conc. Ora Combinazione vincente Numerone e la copia del versamento effettuato Testata registrata con il n. 5086 del 9/11/1999 presso il Tribunale di Napoli
1119 08:00 1 3 5 7 8 10 11 13 16 18 20 sul conto corrente postale n. 59384925 EURO 65,00 EURO 120,00 EURO 230,00 La testata beneficia dei contributi diretti di cui alla Legge n° 250/90 e successive modifiche ed integrazioni
1120 09:00 1 4 6 7 10 11 12 13 14 17 11 in busta chiusa, al seguente indirizzo:
Stampa: Grafic Processing S.R.L. Z. I. Acerra - Agglomerato A.S.I. Pantano
80011 Acerra (NA)
1121 10:00 4 5 6 7 9 11 13 16 18 20 4 e di poterlo ricevere al seguente indirizzo:
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
1122 11:00 1 3 4 8 10 14 15 18 19 20 10
1123 12:00 2 6 7 10 11 12 16 17 18 20 12 LIBRA EDITRICE Via/Piazza___________________________________________________
E-mail: cronachedinapoli@yahoo.it
Concessionaria esclusiva per la pubblicità: PUBLIKOMPASS SpA
1124 13:00 2 3 5 6 8 13 14 15 16 18 9 soc. coop. a r.l. Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli - Tel. 081.4201411 - Fax 081.4201431
1125 14:00 1 2 4 6 7 12 14 16 17 18 6 Cap_______ Città_____________________________________
TARIFFE EDIZIONE NAZIONALE Euro
S.S. Sannitica, 87 - Km. 19,800 b/n 4/c
1126 15:00 1 5 6 8 11 12 13 15 17 18 5
Commerciali 41,00 62,00
1127 16:00 1 3 5 6 11 12 13 14 16 20 6 81025 Marcianise - Caserta Autorizzo al trattamneto dei dati ai sensi del Dlgs. 196/03 Ricerche di personale 39,00 56,00
1128 17:00 1 2 3 4 5 7 13 14 18 19 19 Info: 0823/581055 - 581005 Comunicazione d'impresa 54,00 81,00
Pr.(____) ___/___/___
1129 18:00 2 3 4 5 7 11 12 15 18 20 20 TARIFFE PICCOLA PUBBLICITA'


Necrologio testo a parola - -


1130 19:00 1 2 3 7 8 10 13 15 19 20 17 info@cronachedinapoli.org Firma______________________ -
Adesioni a parola -
1131 20:00 1 3 4 6 7 9 13 15 19 20 13 Croce - -
CRONACHE di NAPOLI
Attualità Lunedì 29 Marzo 2010
3
AGGUATO NEL REGGINO
L’EMERGENZA L’uomo è stato trasportato in ospedale da un parente, dove è spirato poco dopo il ricovero. Ritrovata l’arma del delitto, nessuno ha visto la scena
SULL’ASFALTO Imprenditore trentateenne ucciso con cinque coltellate, caccia all’assassino
REGGIO CALABRIA (Claudio Traiano) per colpire Quagliana, abbandonato dall’ag- Rocco Lagonigro ed il trentottenne Vincen- na. Dopo aver avvisato Lagonigro del pro-
- Un imprenditore edile di trentatré anni, gressore sul luogo del ferimento. Gli investi- zo Cicimarra, stretto collaboratore dell’o- prio arrivo, Ciccimarra era tornato in auto ad
Vincenzo Quagliana, è stato ucciso con cin- gatori hanno sentito, già durante la notte tra biettivo dei killer. I due sono stati uccisi con attendere l’arrivo dell’altro. Quando Lagoni-
I sinistri si sono verificati que coltellate all’addome al termine di una
lite che si è verificata nel centro di Palizzi,
sabato e ieri, il parente della vittima, che però
non ha fornito elementi utili all’identificazio-
una trenatina di colpi d’arma da fuoco men-
tre si trovavano a bordo di un’autovettura che
gro, uscito dal portone di casa, stava per
entrare in auto, sono entrati in scena i killer,
a causa dell’alta velocità piccolo comune della Locride, in provincia di
Reggio Calabria. L’uomo è stato portato in
ne dell’assassino. L’uomo, infatti, ha detto di
non avere assistito alla scena, ma di avere tro-
percorreva via Ariosto. Pare che l’obiettivo
dei killer fosse Lagonigro, che secondo gli
che hanno cominciato a sparare. Sono state
crivellate di colpi la fiancata destra della vet-
e del fondo reso viscido ospedale da un suo parente, ma è morto poco
dopo il ricovero senza riuscire a dare indica-
vato Quagliana riverso a terra. Inoltre la vitti-
ma non sarebbe stata in grado di parlare
inquirenti aveva rapporti con il clan mafioso
barese Palermiti, attivo nel rione Japigia di
tura, dinnanzi alla quale si trovava Lagoni-
gro, che stava aprendo la portiera, e la parte
zioni sull’aggressore. Ritrovata l’arma del durante il trasporto verso l’ospedale, e quindi Bari. Secondo una prima ricostruzione fatta anteriore. Il corpo di Ciccimarra è stato trova-
dalle piogge nella regione delitto, un coltello a scatto. Sono stati i medi- non sarebbe riuscita ad indicare il nome del dai carabinieri Cicimarra, volto già noto alle to al posto di guida con un piede fuori, non si
ci ad avvertire i carabinieri della compagnia killer. Ed un agguato a colpi di pistola si è forze dell’ordine, alla guida di una Fiat sa se perché teneva la portiera aperta in attesa
di Bianco, nel Reggino. I militari dell’Arma verificato ad Altamura, nel Barese. Le vitti- ‘Stilo’, era giunto sotto casa di Lagonigro di Lagonigro o se perché l’ha aperta in un
hanno ritrovato il coltello a scatto utilizzato me sono due pregiudicati: il trentaduenne intorno alle dieci e quaranta di sabato matti- estremo tentativo di mettersi in salvo.

Schianti sulla statale ‘Appia’ nel Tarantino, sulla provinciale ‘74’ nel Brindisino e sulla Grumo-Cassano nel Barese

Strade killer, la mattanza in Puglia


Sei morti e cinque feriti in tre incidenti stradali avvenuti tra sabato e ieri
di Dario De Rossi l’età) risulta essere in condizioni più gravi la
ragazza. Stridi, ricoverato nel reparto di Neu-
BARI - Notte tragica in Puglia dove, in tre rochirurgia, rischia la paralisi delle gambe,
distinti incidenti stradali che si sono verificati ma non corre pericolo di vita. In un altro
tra la serata di sabato e la mattinata di ieri, incidente che si è verificato nella serata di
sono morte sei persone e ne sono rimaste sabato a tarda ora sulla strada provinciale che
ferite altre cinque. Il primo incidente è avve- collega Grumo con Cassano, nel Barese, ha
nuto nella serata di sabato a tarda ora nel invece perso la vita un uomo di trentasette
Tarantino, sulla strada statale ‘Appia’, che anni, Vito Giannini, di Binetto, in provincia
collega Taranto con Massafra, all’altezza di Bari. L’uomo, che si trovava da solo alla
dello stabilimento dell’Ilva. Le due auto guida della sua auto, ha perso il controllo del
coinvolte sono una Bmw ed un’Alfa Romeo mezzo, forse a causa dell’asfalto reso viscido
‘159’ che - per cause in corso d’accertamento dalla pioggia. L’automobile - secondo i primi
da parte delle forze dell’ordine - si sono accertamenti effettuati dai carabinieri, che
scontrate frontalmente. Le vittime sono la sono intervenuti sul luogo dello schianto - si
quarantaseienne Marianna Camassa, il qua- è ribaltata più volte. Senza scampo il trenta-
rantanovenne Donato Ristani (entrambi settenne: all’arrivo dei medici del pronto
erano a bordo della Bmw) ed il sessantenne intervento del ‘118’ per il trentasettenne non
Luigi Buono, che era alla guida dell’Alfa c’era già più niente da fare. Si tratta di uno
Romeo. Altre tre persone che viaggiavano a dei più gravi bilanci che sono stati registrati
bordo dell’Alfa Romeo sono rimaste grave- negli ultimi anni nell’area della Puglia. Invo-
mente ferite e sono state immediatamente tra- cati maggiori interventi finalizzati a garantire
sportate dal personale del ‘118’ nell’ospedale una migliore sicurezza sulle strade in zona.
‘Santissima Annunziata’ di Taranto, dove si
trovano tutt’ora ricoverate. Per uno dei feriti
è stato necessario il ricovero nel reparto di CHOC A GENOVA
Rianimazione. Il secondo si è invece verifica-
to nel Brindisino: due coppie di fidanzati sta-
vano rientrando a casa dopo una serata tra- Il gruppo di tredici ragazzini tra i quattordici ed i sedici anni è stato fermato dalla polizia stradale
I fatti del giorno
scorsa in discoteca ma la vettura, una Lancia
‘Y’, sulla strada provinciale ‘74’, che collega
San Pancrazio Salentino con Mesagne, per
cause tutt’ora in corso d’accertamento da
Attraversano l’autostada per filmarsi coi telefoni
GENOVA (Simone Santo- sono state le parole di alcuni
Reggio Emilia
DALL’ITALIA...

parte delle forze dell’ordine è uscita di stra-


martino) - Un gioco folle: genitori, che hanno difeso il Inala il gas, morto un detenuto quarantasettenne
da, schiantandosi prima contro un muretto di
recinzione e poi contro un albero. Nell’im- attraversare di corsa l’autostra- gruppo di incoscienti e quasi REGGIO EMILIA - Si allunga la tragica lista dei detenuti
da tra le auto in corsa e filmare hanno accusato gli agenti di morti in cella nel 2010. Il quindicesimo caso dell’anno, il
patto è morta la venticinquenne Claudia Fal- l’impresa con un videofonino. aver esagerato appena sono
conieri, di Lecce, ed il suo fidanzato che si terzo di marzo, è avvenuto nella notte tra sabato e domenica
Tredici ragazzini, tutti di età stati informati che i poliziotti a Reggio Emilia. Un detenuto, un tossicodipendente quaran-
trovava alla guida della vettura, Rossano compresa tra i quattordici ed i avrebbero avvertito il tribunale
Conte, nato a San Pietro Vernotico e residen- sedici anni, hanno rischiato la per i Minorenni. La sfida con la tasettenne, è morto “dopo aver inalato il gas della bombo-
te a San Pancrazio Salentino, due centri delle vita sull’autostrada ‘A/7’ Mila- morte è iniziata alle cinque di letta che i reclusi legittimamente detengono per cucinarsi”.
provincia di Brindisi. I due feriti - che si tro- no-Genova. Una gara d’auda- ieri pomeriggio. Per entrare in
vano in gravi condizioni - sono una coppia di cia, una roulette russa interrotta autostrada, il gruppetto ha Roma
fidanzati che si trovavano a bordo della vet- in tempo dalla polizia stradale, divelto una recinzione che divi-
tura insieme con le due vittime: si tratta della che li ha bloccati dopo una de la scarpata dalla careggiata Ruba foto di ragazze dal cimitero, denunciato
leccese Francesca Tamborrino e Donato rocambolesca fuga nei boschi. diretta verso Genova, in un ret-
Stridi, nato a Mesagne e residente a San Pan- ROMA - I carabinieri hanno denunciato un quarantenne per
“Non abbiamo fatto nulla di tilineo tra Bolzaneto e Rivarolo. un insolito tipo di furto: l’uomo rubava dalle lapidi del cimi-
crazio Salentino, che si trovano adesso male”, si sono giustificati i Sui videofonini dei ragazzi la
entrambi ricoverati in prognosi riservata nel- ragazzini quando infine sono polizia ha recuperato le imma- tero monumentale del Verano le fotografie raffiguranti donne
l’ospedale ‘Perrino’ di Brindisi. Tra i due stati bloccati dalle forze dell’or- gini dell’impresa, già pronte per in giovane età. A fare la macabra scoperta è stato il personale
feriti (di cui non è stata resa nota al momento dine. Ma ancora più inquietanti essere scaricate su ‘Youtube’. dei servizi cimiteriali, che ha avvisato i militari dell’Arma.
Trovato le altre foto rubate, che sono state restituite ai parenti.

ROMA IL DRAMMA MILANO Genova


Il testimone: Katerina mi ha chiamato e piangeva
GENOVA - “Quella notte Katerina mi ha chiamato e pian-
geva”. Lo ha affermato un teste chiave nelle indagini sul
delitto del piccolo Alessandro, avvenuto il quindici marzo
scorso, riferendosi alla madre ventiseienne della vittima,
Katerina Mathas, arrestata con il compagno. “Mi ha detto
che lo avrebbe preso e sarebbe venuta da me”, ha aggiunto.

DAL MONDO...
Amsterdam
La moglie uccise i figli, deve pagare il processo

Entra in ascensore e si spoglia La montagna stronca due vite Esulta per la vittoria della Roma, AMSTERDAM - L’ex moglie ha ucciso, sgozzandoli, i cin-
que figli. Ora a lui, riconosciuto come vittima nel processo, lo
stato belga ha chiesto di risarcire le spese della giustizia: oltre
davanti ad una donna, nei guai vicino Cuneo ed in Alto Adige giovane picchiato da due interisti settantaduemila euro. La richiesta è rivolta sia a Bouchaib
Moqadem sia alla ex consorte Genevieve Lhermitte. Ma
ROMA - Ha atteso all’interno dell’auto par- ROMA - Due incidenti in montagna e due vitti- MILANO - Tragedia sfiorata a Milano: il ven-
cheggiata in strada, con fari e motore spenti. me nelle ultime ore. Nel Cuneese un alpinista tunenne Mirco Jorion ha rischiato la vita per- siccome la donna è in carcere, dovrà essere lui a pagare.
Quando ha visto la donna aprire il portone, si è cinquantasettenne è morto dopo essere scivolato ché ha esultato per la vittoria della Roma sul-
avvicinato ai citofoni fingendo di cercare qual- sulla neve mentre faceva un’escursione in alta l’Inter. Aveva appena finito di guardare la parti-
cuno dei condomini. La donna ha raggiunto l’a- valle Pesio verso i laghi del Marguerais. L’uo- ta in un bar quando è stato colpito con una Pechino
scensore e lui, trentacinque anni, seguendola le mo, un pensionato originario di Genova, stava mazza da baseball. E’ accaduto davanti al pub Centocinquanta minatori intrappolati dall’acqua
ha chiesto a quale piano fosse diretta. La donna facendo un’escursione con un gruppo di amici ‘Old Fox’ di piazza Sant’Agostino, in pieno
si è voltata ed ha scoperto che l’uomo si era quando, improvvisamente, è scivolato sulla centro storico. “Me la sono vista brutta. Hanno PECHINO - Almeno centocinquantadue persone sono
calato i pantaloni e mostrava i genitali neve per una trentina di metri sbatten- detto i medici che potevo morire”, ha rimaste intrappolate in una miniera di carbone, nella provin-
cercando di toccarle i seni. Lei ha rea- do la testa contro alcune rocce. Nono- detto. Sabato sera Mirco era al telefo- cia settentrionale di Shanxi, a causa di un’inondazione.
E’ stato gito, urlato ed è riuscita a sottrarsi alla
Il primo stante i soccorsi, non c’è stato nulla
Il giovane no con un amico, commentando la Quando è avvenuto l’incidente, nella mattinata di ieri, nel
rintracciato presa del molestatore, che è fuggito. è scivolato, da fare. Il secondo incidente è avve- aggredito partita. Ma il suo tono non è piaciuto pozzo si trovavano duecentosessantuno minatori. Un centi-
grazie La donna ha denunciato il fatto e la il secondo nuto in Alto Adige. Il cinquantaseien- con una a due fratelli interisti di tentadue e naio sono riusciti a fuggire, gli altri sono rimasti prigionieri.
polizia è riuscita a risalire alla targa ne Bruno Pedevilla, colonnello delle ventotto anni. Uno è incensurato, l’al-
alla targa dell’auto. La proprietaria, una sessan- travolto forze armate austriache di stanza ad mazza tro ha alcune segnalazioni per aggres-
dell’auto tenne, ha affermato che il veicolo dalla valanga Innsbruck, nella regione del Tirolo, da baseball sione. I due hanno preso la mazza ed Berna
viene usato solo da lei. Ma gli investi- ed in vacanza in Alto Adige, è stato hanno trascinato Mirco lontano da Rapina del secolo al casinò armati di mitragliatori
gatori hanno capito che la donna stava tentando investito da una valanga a duemila e seicento occhi indiscreti, tentando di colpirlo. Il primo
di proteggere uno dei suoi due figli. La vittima metri di quota nella zona di Belpiano. Il militare colpo non è andato a segno, il secondo ha cen- BERNA - Colpo grosso da parte di una decina di uomini
ha riconosciuto l’aggressore da una foto ed ha è stato soccorso da un’unità giunta sul posto con trato il ventunenne sopra la nuca. Mirco è cadu- mascherati ed armati di fucili mitragliatori. Il commando ha
confermato i sospetti della polizia. Per l’uomo è l’elicottero e trasportato all’ospedale di Merano, to sanguinante mentre i suoi amici chiamavano fatto irruzione nel casinò di Basilea, vicino alla frontiera fran-
scattata una denuncia per atti osceni e tentata dove però è spirato poco dopo il suo ricovero. Il il ‘118’ ed il ‘113’ ed i due aggressori fuggivano cese, rubando centinaia di migliaia di franchi svizzeri e riu-
violenza sessuale. Inoltre l’uomo è stato deferito pericolo di caduta valanghe in questi giorni sui su una ‘Polo’. Qualcuno ha preso il numero di scendo poi a dileguarsi in Francia. I banditi, che parlavano
per il reato di detenzione illegale di munizioni. monti dell’Alto Adige si presenta molto alto. targa e per i due criminali la fuga è durata poco. francese, sono arrivati quando il casinò stava per chiudere.
4 Lunedì 29 Marzo 2010
Campania CRONACHE di NAPOLI

L’attentato Le indagini La faida Caserta Era davanti al bar: è in prognosi riservata


EMERGENZA
CRIMINALITA’ Movida violenta
Pestato ragazzo
QUINDICI in via Bramante
L’anziana venne arrestata due anni fa. Ai carabinieri ha detto di non aver ricevuto minacce nei giorni scorsi

Attentato all’armiera del clan Graziano


Data alle fiamme la porta d’ingresso dell’appartamento dell’ottantacinquenne
di Clara di Francesco vota per l’elezione del sindaco. Ed a Saler- previsto dalla normativa vigente. Sanzionate
no, nella giornata di ieri, l’attività della poli- ed allontanate sette persone che, con pres- CASERTA (Vittorio Petraroli) - Torna
QUINDICI - Attentato contro l’abitazione zia municipale è stata indirizzata in modo santi richieste di denaro, infastidivano i pas- la movida violenta nel centro di Caserta.
di una donna di ottantacinque anni, tra l’al- prevalente alle incombenze derivanti dalle santi nei pressi di esercizi commerciali. Tre Un ragazzo di ventitré anni, Vincenzo
tro volto già noto alle forze dell’ordine, problematiche elettorali. In particolare è parcheggiatori abusivi sono stati contrav- La Monica, originario di Casagiove ma
imparentata con il clan Graziano. E’ suc- stato istituito un servizio specifico con l’uti- venzionati ed allontanati, uno denunciato. residente a Casapulla, è tutt’ora ricovera-
cesso a Quindici, in provincia di Avellino, lizzo di numerose pattuglie che hanno moni- Elevato un verbale al titolare di una discote- to all’ospedale ‘Sant’Anna e San Seba-
dove da oltre trent’anni si fronteggiano due torato tutti i seggi e, con l’ausilio di squadre ca del Cilento per affissione abusiva di stiano’ dopo aver subìto una violenta
clan: i Graziano ed i Cava. L’anziana donna di operai della nettezza urbana e dell’ufficio manifesti sui pali dell’illuminazione per pro- aggressione. La sua prognosi resta al
quando è tornata a casa dopo essere stata in affissioni, hanno provveduto a far staccare muovere serate danzanti nel periodo pasqua- momento riservata. Sull’episodio sono in
chiesa per la celebrazione della santa messa tutti i manifesti posizionati nelle immediate le. Tre sequestri in centro di Cd e Dvd ripro- corso le indagini dei carabinieri. Ancora
ha trovato i carabinieri che avevano già vicinanze delle sedi elettorali, così come dotti e messi in vendita illegalmente. poco chiara la dinamica del pestaggio. In
avviato le indagini per cercare di fare luce zona, infatti, all’arrivo dei militari del-
sull’episodio. I militari dell’Arma stanno l’Arma non c’era già più nessuno. La lite
cercando di risalire agli autori dell’incendio che ha portato al ferimento del ventitreen-
della porta d’ingresso dell’abitazione della Buonalbergo Il sessantaquattrenne rinchiuso in carcere. Le violenze sessuali si sarebbero consumate nel corso di una vacanza nel 2008 ne è avvenuta nella notte a cavallo tra

Abusa del nipotino di sei anni, arrestato


donna ed ai motivi del gesto e se sono da sabato e ieri fuori al bar ‘Caffè di Notte’
ricondurre alla faida tra le due cosche. Due di via Bramante. Il giovane sarebbe stato
anni fa, l’anziana venne arrestata per il reato aggredito da un paio di persone a seguito
di detenzione illegale di armi. L’ottantacin- di una lite scoppiata per futili motivi. Ha
quenne è infatti considerata dagli inquirenti BUONALBERGO (claf) - Un bam- paterni nell’estate del 2008. Dopo le riportato diverse ferite ed alcune fratture.
l’armiera della cosca. Secondo la ricostru- Per i medici si tratta di lesioni provocate
bino - C.L., di appena sei anni - ha formalità di rito inerenti l’arresto, il dall’uso di oggetti contundenti: La Moni-
zione effettuata dagli inquirenti, nella tarda subìto delle violenze sessuali da pedofilo è stato rinchiuso nel carcere
serata di sabato, l’anziana ha subìto l’incen- ca sarebbe stato colpito con un bastone.
parte del nonno durante le vacanze: il di Benevento. L’accusa nei suoi con- Non è in pericolo di vita ma resta sotto
dio del portone d’ingresso della sua abita- sessantaquattrenne R.V., originario e fronti è violenza sessuale continuata.
zione. Ignoti hanno appiccato il fuoco e osservazione. Il fratello Maurizio, nella
di fatto domiciliato a Roma, ma resi- L’arresto è stato eseguito dai carabi- notte a cavallo tra il diciannove ed il venti
sono fuggiti prima che qualcuno riuscisse ad dente nel Beneventano, a Buonalber- nieri in forza al nucleo operativo e
identificarli. Le fiamme sono state spente dicembre scorso, fu vittima di un’aggres-
go, è stato arrestato dai carabinieri in radiomobile della compagnia di sione avvenuta nei pressi del bar ‘Thaiti’,
immediatamente dai vicini di casa dell’an- esecuzione di un’ordinanza di carce- Benevento. “Nei confronti del ses-
ziana, che vive da sola, nel centro storico del in via Settembrini, zona centrale della
razione emessa dalla procura della santaquattrenne - hanno spiegaro i movida casertana. Fu colpito da una col-
paese. Gli uomini della Benemerita in forza Repubblica presso il tribunale di militari dell’Arma in una nota - la
al comando provinciale di Avellino hanno tellata alla schiena. I due episodi non
Benevento. Al termine delle indagi- procura della Repubblica presso il sarebbero collegati ma sarebbero entram-
avviato le indagini ed ascoltato l’anziana, ni, la procura della Repubblica pres- tribunale di Roma aveva raccolto
che ha riferito di non aver subìto minacce bi da circoscrivere a liti nate durante la
so il tribunale di Roma ha acquisito gravi e concordanti elementi di col- movida cittadina. Il giovane si trovava a
nei giorni scorsi. L’episodio, secondo gli inequivocabili e gravi elementi di pevolezza in ordine a più episodi di
inquirenti, sarebbe da inquadrare nell’ambi- Caserta per trascorrere il sabato sera
colpevolezza in ordine ad una serie violenza sessuale in danno del pro- quando, proprio nei pressi del locale,
to della faida e non avrebbe alcun collega- di violenze sessuali consumate dal prio nipote di sei anni, consumati sarebbe stato avvicinato da un ragazzo,
mento con le elezioni comunali a Quindici. pensionato nei confronti del nipotino durante un soggiorno trascorso nella probabilmente in compagnia di altre per-
Nel piccolo centro più volte in passato il durante un soggiorno trascorso dal casa dei nonni paterni a Buonalber- sone. Tra i due in breve scoppiò la lite
consiglio comunale è stato sciolto per infil- bambino nell’abitazione dei nonni go, nell’estate del 2008”. culminata nell’accoltellamento.
trazioni camorristiche ed in queste ore si

Salerno Il dolore del fratello Gildo: venga spontaneamente in Italia, si consegni alle autorità e faccia piane luce su quella lontana giornata
I fatti del giorno
Elisa, la famiglia: Danilo Restivo deve tornare SALERNO (Giorgio Ranocchi) - Per la chiesa, che soffre perché la nostra
Benevento
Controlli in un locale notturno, denunciati in due
BENEVENTO - Controlli della polizia nei locali notturni.
Capaccio Scalo anni l’hanno indicato come il principale
sospettato della scomparsa di Elisa
leale collaborazione non è stata capita
da tutti”. Al terzo piano della chiesa
Gli accurati controlli hanno riguardato un pubblico esercizio
che si è rivelato - secondo la questura - un vero night club.
Russo pugnalato fuori al bar Claps, ora che il cadavere della ragazza
è stato ritrovato nella chiesa della ‘San-
tissima Trinità’ di Potenza, proprio
domani vi saranno nuovi esami della
polizia scientifica. Quelli dello staff gui-
dato dal medico legale Francesco
All’interno del locale gli agenti hanno identificato e control-
lato gli avventori, i gestori e le intrattenitrici, queste ultime
tutte straniere intente. Numerosi i pregiudicati sorpresi all’in-
da un gruppo di marocchini dove lui ha detto e confermato di averla
vista per l’ultima volta la mattina del
dodici settembre del 1993, la famiglia
Introna sono invece terminati sabato e,
insieme con i risultati dell’autopsia,
potrebbero aggiungere nuovi, determi-
terno del locale. In conclusione è scattata la denuncia sia per
la titolare del pubblico esercizio che per il suo gestore.

Claps ha chiesto che “Danilo Restivo nanti dettagli per la soluzione del caso. Paternopoli
torni spontaneamente in Italia, si conse- Che, per la famiglia Claps, ha da sem- Furto e ricettazione di un telefonino, presi in tre
gni alle autorità e cominci a spiegare pre un nome ed un cognome. “Noi - ha
quella lontana giornata”. In un’intervi- la rabbia della famiglia: “E’ come se - ribadito Gildo - abbiamo sempre indi- PATERNOPOLI - I carabinieri hanno denunciato tre gio-
sta Gildo, fratello di Elisa, ha sfogato ha ribattuto Gildo - Elisa fosse morta di cato Restivo come principale sospettato strai per il furto e la ricettazione di un cellulare. Le indagini
tutta la rabbia di una famiglia che cerca nuovo quel diciassette marzo”. Ma se la rispetto alla scomparsa di Elisa”. Ed sono partite quando un giovane operaio aveva presentato una
la verità da diciassette anni e che ora procura di Salerno (che coordina le ora anche rispetto al suo omicidio. A denuncia al fine di individuare l’autore del furto del proprio
deve anche fare i conti “con la messa in indagini) e la questura di Potenza hanno questo proposito, nel 2001, l’ex procu- cellulare, del valore di oltre settecento euro. L’acquisizione
scena del ritrovamento dello scorso chiaramente fatto intendere di non dare ratore della Repubblica di Salerno del traffico telefonico, inoltre, ha permesso di ricostruire l’o-
diciassette marzo”. Fonti investigative particolare rilevanza al “giallo nel gial- Luigi Apicella ed i pubblici ministeri dissea del telefono e di individuare le persone che avevano
hanno infatti confermato che il cadave- lo” del ritrovamento del cadavere a Rosa Volpe e Luigi D’Alessio, in un utilizzato il cellulare avvalendosi anche con delle loro schede.
re fosse stato già visto nel sottotetto gennaio, nel capoluogo lucano l’argo- atto, scrissero che la condanna per false
della canonica a gennaio. Forse dal mento non ha perso quota, anzi. E così, dichiarazioni a Restivo “non ha mai San Marco dei Cavoti
CAPACCIO SCALO - gue lo hanno costretto ad
Ancora un grave episodio allertare i soccorsi: l’uomo viceparroco, il giovane sacerdote brasi- ieri, dalla cattedrale, l’arcivescovo di sopito i sospetti sulla sua persona” per Cade mentre cerca asparagi, salvato un anziano
di violenza nella piana del è stato trasportato d’urgen- liano don Vagno (che resta chiuso nel Potenza Agostino Superbo ha ‘parlato’ il delitto di omicidio. Il giovane, inoltre, SAN MARCO DEI CAVOTI - Era andato a cercare aspa-
Sele. Una lite è sfociata in za all’ospedale di Agropo- suo silenzio nel seminario Maggiore) o alla città nella preghiera dei fedeli pro- ha sempre mantenuto un “comporta- ragi e per poco non ha trovato la morte. Brutta avventura
una durissima colluttazio- li, sempre nel Salernitano, forse da due donne delle pulizie - Mar- posta durante la celebrazione della mento di chiusura netta” sulla vicenda, ieri per Diodoro De Corso, ottantanovenne pensionato,
ne, è spuntato un coltello ma per fortuna la ferita non gherita Santarsiero e la figlia Annali- messa delle Palme. “Preghiamo per talvolta “elogiato” dalla sua famiglia, finito in elicottero al ‘Cardarelli’ di Napoli con varie ferite
ed un uomo è stato ferito. era grave come parso ini- sa Lo Vito - che dopo la ribalta media- Elisa, per la sua famiglia, addolorata che ha “elevato una impenetrabile bar- alla testa e sul corpo, tanto freddo sofferto e tanta paura.
Solo il caso ha voluto che zialmente. Il russo se la tica hanno lasciato la città. Di sicuro c’è per la tragica morte di una figlia, e per riera protettiva intorno a lui”. L’anziano è stato ritrovato quasi in ipotermia, con le gambe
il colpo che gli è stato cava con sette giorni di completamente immerse nell’acqua di un torrente dov’era
inferto non abbia leso prognosi e già in ospedale SCAMPITELLA finito, scivolando. In azione i vigili del fuoco ed il ‘118’.
organi vitali. Era da poco è stato ascoltato dai carabi-
trascorsa la mezzanotte ta nieri in forza alla locale Pontecagnano
sabato e ieri quando, nei
pressi di un bar in località
stazione che stanno inda-
gando per chiarire la dina-
L’investitore è un cinquantacinquenne del Foggiano che si è subito fermato per prestare soccorso ‘A/3’ chiusa per lavori fino al raccordo per Avellino

Ragazza investita mentre attraversava


Licinella, a Capaccio mica dei fatti, ma soprattut- PONTECAGNANO - L’Anas ha comunicato che, per
Scalo, in provincia di to le motivazioni che lavori, dalle nove di domani sera alle sette di mercoledì mat-
Salerno, alcune persone hanno spinto gli extraco- tina, sarà chiusa al traffico la carreggiata Nord dell’autostra-
che sembravano impegnate munitari a colpirlo con una da ‘A/3’ Salerno-Reggio Calabria, compresa tra gli svincoli
in una normale discussione coltellata che solo per una SCAMPITELLA - Poco dopo le Monteleone di Puglia, in provincia di di Pontecagnano e del raccordo Salerno-Avellino dal chilo-
hanno iniziato improvvisa- questione di centimetri non sette e mezzo di sabato sera un’auto- Foggia, si è immediatamente fermato metro 12+600 al chilometro 2+500. I veicoli saranno deviati
mente ad urlare e poi a gli è costata la vita. E sem- vettura Audi ‘100’, per cause in corso per prestare soccorso alla malcapitata. allo svincolo di Pontecagnano sulla Tangenziale di Salerno,
suonarsele di santa ragio- pre i militari dell’Arma, d’accertamento da parte dei carabinie- Subito dopo l’impatto, sul posto si con rientro in ‘A/3’ allo svincolo di Salerno-Fratte.
ne. Ad avere la peggio è questa volta quelli della ri in forza alla stazione di Trevico, in sono portati i militari dell’Arma ed il Pesco Sannita
stato un cittadino russo, compagnia di Ariano Irpi- provincia di Avellino, guidati dal personale del ‘118’. Gli uomini della
che è stato circondato da no, nell’Avellinese, nel maresciallo ordinario Luca D’Ambo- Benemerita, dopo aver accertato che Topi d’appartamento in azione, via con ori e soldi
alcuni extracomunitari, corso del fine settimana la, ha investito una studentessa di la giovanissima era cosciente, hanno PESCO SANNITA - Furti di oro e soldi a Pesco Sannita
probabilmente marocchini, hanno effettuato serrati Scampitella, in provincia di Avellino, eseguito i rilievi planimetrici per chia- ed alla contrada La Francesca di Benevento. In partioclare
e mentre stava cercando di controlli alla circolazione la sedicenne R.S., che attraversava la rire l’esatta dinamica dell’impatto. La il trentottenne beneventano R.P. ha denunciato ai carabi-
difendersi è stato ferito con stradale, denunciando in strada in contrada città di Contra. ragazz ora si trova presso l’ospedale nieri che ignoti si erano introdotti nella sua abitazione
un’arma da taglio, proba- stato di libertà alla procura L’autovettura al momento dell’impat- di Benevento, dove è stata trasportata asportando alcuni oggetti in oro e cento euro in contanti.
bilmente un coltello. Il della Repubblica presso il to stava percorrendo la via in direzio- dopo essere stata visitata al pronto A Pesco Sannita un pensionato cinquantacinquenne ha
colpo ricevuto all’addome tribunale di Ariano Irpino ne Scampitella-Anzano di Puglia. Il soccorso dell’ospedale di Ariano Irpi- denunciato che ignoti hanno asportato oggetti in oro e
e la copiosa perdita di san- sette persone. conducente, un cinquantacinquenne di no, in provincia di Avellino. circa ottocento euro dalla sua abitazione.
S.S. Sannitica km. 19,800 - 81025 Marcianise - Caserta - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165

CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI


S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Lunedì 29 Marzo 2010


CRONN ACHE
apoli
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 5

NAPOLI E PROVINCIA ORE 12 ORE 19


Si è recato alle urne l’8,5% degli elettori: Ha votato il 29,3% degli aventi diritto,
AL VOTO due punti in meno rispetto al 2005 con un divario di cinque punti

La Campania alle urne:


affluenza in netto calo
Ieri alle 22 la percentuale dei votanti in regione era del 43,3%
di Salvio Esposito Procuratore della Repubblica
NAPOLI - Urne aperte ieri LA SFIDA Giovandomenico Lepore ha
però assicurato che la situa-
dalle 8 alle 22 e oggi dalle 7 zione è sotto controllo, soste-
alle 15 per 41 milioni di elet- Centrosinistra Centrodestra nendo che molte denunce
tori in Italia. Elezione diretta sono state “strumentali”, e
dei governatori in tredici che la campagna elettorale si
regioni. Oltre alla Campania, è svolta “prima sui palchi e
anche in Piemonte, Lombar- poi con telefonate e
dia,Veneto, Liguria, Emilia
Romagna, Toscana, Umbria,
denunce”. Le sezioni eletto-
rali del Comune di Napoli
NAPOLI E PROVINCIA: ECCO TUTTE LE AFFLUENZE
Marche, Lazio,Campania, sono 886 di cui 32 speciali; il ORE 12 ORE 17 ORE 22
Puglia, Basilicata e Calabria. numero totale degli elettori è
COMUNE
% 2010 % 2005 % 2010 % 2005 % 2010 % 2005
E i dati parlano chiaro. Il 815.875. Sono chiamati al ACERRA 8,92 11,38 28,50 35,04 38,11 41,71
calo di affluenze c’è stato. voto per la prima volta 2.992 AFRAGOLA 6,53 6,92 22,55 21,03 34,94 45,88
Alle ore 12 di ieri in Campa- elettori, hanno richiesto il AGEROLA 7,93 10,42 24,37 30,37 37,10 39,32
ANACAPRI 5,79 9,41 28,39 34,08 44,65 50,43
nia ha votato per le regionali voto domiciliare 13 elettori. ARZANO 8,54 8,10 24,96 26,56 44,50 29,67
l’8,5% degli elettori, in calo Per il rilascio dei certificati BACOLI 11,70 13,31 36,34 44,70 52,64 27,07
di due punti rispetto alle pre- elettorali smarriti o deteriora- BARANO D'ISCHIA 12,15 13,78 37,63 44,32 32,35 57,92
cedenti omologhe (10,7% VINCENZO DE LUCA STEFANO CALDORO ti, le municipalità resteranno BOSCOREALE 3,46 4,12 16,91 20,59 35,66 62,81
alle regionali 2005; 13,7% aperte oggi dalle 7 alle 15. Il BOSCOTRECASE 7,60 10,25 26,22 33,93 53,51 36,97
La Prefettura ha attivato Il Procuratore BRUSCIANO 7,98 10,72 26,09 34,77 62,91 44,40
alle politiche 2008). A Napo- una task force della Repubblica numero di votanti è stato più CAIVANO 9,84 12,40 32,61 38,12 51,32 46,78
li città ha votato il 9,0% degli per contrastare ha assicurato alto al Nord che al Sud: tutte CALVIZZANO 12,21 9,78 37,58 32,25 57,87 54,08
aventi diritto (11,5% alle eventuali irregolarità che tutto è sotto controllo le regioni settentrionali, alle CAMPOSANO 7,16 9,30 27,59 33,96 27,59 39,33
regionali 2005; 14,8% alle 12, si sono mantenute sopra CAPRI 7,68 10,28 29,56 36,29 34,88 50,17
CARBONARA DI NOLA 8,16 9,89 23,43 27,31 38,72 46,18
politiche 2008). Le percen- il 10%, con l’Emilia Roma- CARDITO 8,02 9,02 26,96 37,69 48,43 60,57
tuali in calo sono continuate politiche 2008). A Napoli politiche 2008). A Napoli gna che ha registrato il tasso CASALNUOVO DI NAPOLI 3,49 10,27 28,32 31,85 39,34 40,26
anche alle ore 19 quando ha città ha votato il 37,0% degli città ha votato il 37,0% degli più alto pari al 12,9%, ma CASAMARCIANO 7,92 11,88 24,49 35,75 49,45 49,58
votato lo 29,3% degli eletto- aventi diritto (44,4% alle aventi diritto (44,4% alle anche il divario più consi- CASAMICCIOLA TERME 15,54 15,74 48,83 54,92 47,88 44,93
ri, in calo di oltre cinque stente (4 punti) rispetto alle CASANDRINO 6,09 8,54 23,57 31,92 58,83 52,24
regionali 2005; 49,5% alle regionali 2005; 49,5% alle CASAVATORE 13,11 13,80 41,81 46,47 55,54 40,77
punti rispetto alle precedenti politiche 2008). Complessi- politiche 2008). Nel capoluo- precedenti regionali. Dalla CASOLA DI NAPOLI 8,08 10,76 27,13 33,24 48,25 48,03
omologhe (34,9% alle regio- vamente sono 886 le sezioni go partenopeo, inoltre, la Toscana in giù i votanti sono CASORIA 17,18 17,20 49,67 51,07 41,14 46,83
nali 2005; 40,2% alle politi- in cui si vota mentre gli elet- prefettura ha attivato una scesi attestandosi general- CASTELLAMMARE DI STABIA 6,96 7,87 23,60 28,61 49,84 56,06
che 2008). Per arrivare, infi- tori chiamati alle urne sono task force per contrastare mente tra il 9 e l’8%, con la CASTELLO DI CISTERNA 11,37 14,02 34,76 41,17 46,47 60,03
CERCOLA 10,23 14,60 32,72 37,53 53,37 65,36
ne, alle ore 22. Alle ore 22 in 815.875 in città. Alle ore 22 possibili irregolarità, alla Calabria che ha la percentua- CICCIANO 8,17 10,13 25,51 33,41 31,77 42,95
Campania ha votato per le in Campania ha votato per le luce delle denunce dei giorni le più bassa: 6,5%. In calo CIMITILE 6,61 9,46 27,15 35,33 35,90 51,80
regionali lo 43,3 per cento regionali lo 43,3 per cento scorsi su tentativi di vendita l’affluenza anche alle comu- COMIZIANO 15,44 19,46 46,70 52,77 43,00 39,33
degli elettori, in calo di oltre degli elettori, in calo di oltre di pacchetti di voti, registrate nali (-2,8) alle provinciali (-4 CRISPANO 7,64 8,74 27,75 36,28 57,15 46,36
ERCOLANO 13,90 12,15 41,34 34,33 42,52 38,09
6 punti rispetto alle prece- 6 punti rispetto alle prece- soprattutto nei quartieri della punti) dove spicca il dato FORIO 13,29 15,61 39,46 43,62 50,75 44,82
denti omologhe (49,9% alle denti omologhe (49,9% alle periferia nord della città, fra dell’Aquila: 8,58% contro il FRATTAMAGGIORE 5,87 9,19 21,53 28,93 38,75 56,30
regionali 2005; 55,9% alle regionali 2005; 55,9% alle Scampia e Secondigliano. Il 19,41%. FRATTAMINORE 17,11 18,60 48,93 52,38 52,74 60,73
GIUGLIANO IN CAMPANIA 6,82 17,86 26,64 52,01 64,97 42,15
GRAGNANO 7,56 9,46 25,48 32,41 71,00 55,39
GRUMO NEVANO 7,11 15,17 25,43 46,63 33,15 42,88

IL POPOLO AL VOTO
ISCHIA 7,89 10,84 27,99 34,94 43,09 49,75
LACCO 6,49 8,17 24,83 30,24 58,14 42,08
LETTERE 8,82 9,60 32,16 30,06 62,27 52,68
LIVERI 7,92 10,05 29,97 38,56 43,57 44,34
MARANO DI NAPOLI 8,72 9,33 32,67 38,87 49,10 59,44
MARIGLIANELLA 8,44 10,41 26,34 32,07 67,92 42,94
MARIGLIANO 15,07 13,90 47,91 47,01 68,66 51,64
MASSA DI SOMMA 8,56 13,71 29,09 45,28 37,49 41,94
MASSA LUBRENSE 7,47 11,53 26,95 34,79 43,96 52,29
MELITO DI NAPOLI 11,01 14,45 39,19 45,41 51,43 64,94
META 8,24 11,49 28,35 32,09 58,63 71,43
MONTE DI PROCIDA 8,85 12,49 27,79 37,74 48,00 46,55
MUGNANO DI NAPOLI 5,67 8,92 19,83 20,26 53,40 56,54
NAPOLI 12,60 13,66 39,63 44,00 41,96 40,67
NOLA 9,01 11,49 26,62 33,16 52,66 48,71
OTTAVIANO 9,03 9,73 32,25 38,49 43,97 50,31
PALMA CAMPANIA 6,61 8,69 23,38 32,44 55,67 53,31
PIANO DI SORRENTO 6,96 11,44 33,06 44,19 63,44 57,92
PIMONTE 9,15 12,84 27,96 36,94 67,94 51,04
POGGIOMARINO 8,14 10,29 24,97 31,81 37,81 37,95
POLLENA TROCCHIA 6,67 8,81 25,67 32,49 48,85 43,52
POMIGLIANO D'ARCO 6,77 12,37 31,52 39,32 60,94 39,41
POMPEI 14,79 14,07 43,82 46,80 56,25 71,77
PORTICI 8,39 12,20 29,50 36,02 56,77 44,97
POZZUOLI 10,07 11,76 28,48 33,95 61,31 70,69
PROCIDA 8,78 10,80 27,06 32,61 31,57 46,54
NAPOLI (rc) - Si vota anche Si vota in 13 regioni per rinno- QUALIANO 13,43 13,25 42,71 46,90 39,74 66,73
ELEZIONI oggi dalle 7 alle 15 di domani. vare i Consigli regionali ed eleg-
QUARTO
ROCCARAINOLA
7,24
8,34
10,66
9,17
26,10
27,96
37,92
32,65
63,86
68,44
46,01
58,13
L’eventuale turno di ballottaggio gere i nuovi ‘governatori’; ma SAN GENNARO VESUVIANO 6,74 8,40 22,05 35,72 43,41 30,29

Seggi aperti per le elezioni amministrative si


terrà, con gli stessi orari, nei
giorni di domenica 11 aprile e
anche in 4 province (Imperia,
Viterbo, L'Aquila, Caserta) e in
463 Comuni, 9 dei quali capo-
SAN GIORGIO A CREMANO
SAN GIUSEPPE VESUVIANO
SAN PAOLO BEL SITO
SAN SEBASTIANO AL VESUVIO
6,97
9,10
6,75
10,17
11,38
9,33
33,78
28,57
27,49
42,95
35,71
34,73
68,34
37,96
46,13
35,02
46,50
56,51
15,31 19,22 49,53 59,55 39,23 51,91
anche oggi lunedì 12 aprile. Le operazioni
di scrutinio per le elezioni regio-
luogo (Venezia, Lecco, Manto-
va, Lodi, Macerata, Chieti,
SANT'AGNELLO
SANTA MARIA LA CARITA'
SANT'ANASTASIA
10,72
9,47
10,05
13,81
12,30
11,12
31,43
30,55
32,06
42,44
36,19
35,77
64,01
41,73
49,79
58,05
38,96
56,17
nali iniziano oggi, subito dopo la Andria, Matera e Vibo Valentia).
fino alle 15 chiusura delle urne; per le ele-
zioni provinciali e comunali, lo
Piemonte, Ligu-
ria, Lombardia,
SANT'ANTIMO
SANT'ANTONIO ABATE
SAN VITALIANO
9,90
6,64
6,45
8,25
7,81
15,89
34,63
24,44
23,57
29,14
27,81
51,62
34,40
42,26
43,81
56,60
51,46
37,39

Iniziano subito scrutinio inizierà, invece, alle 8


di martedì 30 marzo con prece-
denza alle elezioni provinciali,
Veneto, Emilia-
Romagna, Tosca-
na, Marche,
SAVIANO
SCISCIANO
SERRARA FONTANA
6,91
7,16
10,33
19,26
12,26
13,73
30,13
30,08
30,82
53,36
47,31
39,65
41,27
45,37
60,40
58,46
34,83
39,49

le operazioni salvo che nelle regioni Molise e


Abruzzo, non interessate alle
Umbria, Lazio,
C a m p a n i a ,
SOMMA VESUVIANA
SORRENTO
STRIANO
TERZIGNO
4,22
8,92
13,39
6,39
4,21
11,67
16,63
10,65
20,27
30,81
39,88
22,95
22,40
38,67
45,93
32,98
47,63
55,56
38,90
45,32
42,76
51,79
42,50
54,37
elezioni regionali, dove le ope- Puglia, Basilicata
di scrutinio razioni di scrutinio per le ammi-
nistrative iniziano domani, al
e Calabria sono
le regioni in cui
TORRE ANNUNZIATA
TORRE DEL GRECO
TRECASE
11,70
7,27
7,44
11,10
15,23
9,32
39,78
25,13
23,01
32,03
43,13
26,92
65,01
66,87
42,69
43,00
53,23
44,14

per le regionali termine delle operazioni di voto


e di riscontro del numero dei
votanti. Seggi aperti, dunque,
si vota. Le sche-
de elettorali sono
di colore verde
TUFINO
VICO EQUENSE
VILLARICCA
6,64
8,35
8,17
9,24
10,41
11,68
25,22
28,61
29,57
32,19
38,61
38,02
60,82
42,78
52,35
50,83
50,64
56,63
VISCIANO 8,54 11,30 27,84 35,11 51,90 41,81
anche oggi in tutta Italia. Alle per le regionali, giallo per le aa VOLLA 4,93 7,00 28,04 31,12 59,09 51,85
urne sono chiamati circa 41 provinciali e azzurro per le
milioni di italiani, tra ieri e oggi. comunali. TOTALE NAPOLI E PROVINCIA 8,92 11,38 28,50 35,04 41,51 49,20
grafica: CRONACHE di NAPOLI
6 Lunedì 29 Marzo 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

IL RECORD PARTENOPEO
FESTIVITA’ Secondo l’indagine effettuata da Confartigianato nella regione si contano 73 laboratori artigianali
E CONSUMI
Rispetto al 2009 Uova di cioccolato, il primato spetta alla Campania
i rincari riguardano I napoletani consumano 4,5 chili a testa
PREZZI
l’intero settore alimentare di prodotti dolciari al cacao ogni anno Stabile il costo
NAPOLI (lor.ler.) - Napoli al riali tanto si contano 1.318 delle uova di Pasqua:
primo posto tra le province aziende in più tra il 2008 e il resta a 9,70 euro
con maggiore diffusione di 2009. Una crescita che porta a per i prodotti di marca
laboratori di cioccolateria. Le 83.216 le imprese artigiane del e sale dell’1%
pasticcerie artigiane che in Ita- settore in cui operano panifica- per quelli non di marca
lia producono anche dolci al tori, pasticcerie, produttori di
cioccolato sono 14.724, gli pasta fresca, laboratori di cioc-
artigiani specializzati, esclusi- colato, norcinerie, attività di ACQUISTI
vamente nella lavorazione del lavorazione e conservazione di
cacao e nella produzione di frutta e ortaggi, produttori di Se fino allo scorso anno
ogni famiglia acquistava
prelibatezze al cioccolato, olio e di specialità lattiero- in media 5 uova pasquali
sono 363 in tutta Italia e la sola caseari, gelaterie, torrefazioni, e 3 colombe, nel 2010
Campania ne conta 73 dete- produttori di vini, grappe, birre il numero delle uova
nendo il primato (il Piemonte artigianali. La Confartigianato scenderà a 4
53 e la Lombardia 26). La tra- prevede che a Pasqua i consu-
dizione del cibo artigiananale mi di specialità tipiche saranno
non conosce crisi e a Pasqua in linea con quelli dello scorso consumatori abbiano registrato Ma, a parte le uova pasquali, i del centro, non restano indiffe-
sulle tavole non mancheranno anno. Una rilevazione condotta un incremento dei prodotti tra- prodotti di cioccolato trionfano renti alle vetrine delle ciocco-
specialità e prodotti tipici della presso un campione di pastic- dizionali fatti, però, in casa. tutto l’anno nelle scelte dei laterie storiche. Più che souve-
tradizione napoletana. Secon- ceri artigiani, indica che, Anche se la città è prima per napoletani che ne consumano nir del capoluogo campano, i
do le rilevazioni di Confarti- durante la settimana di Pasqua, produzione di cioccolato e arti- 4,5 Kg a testa ogni anno. A turisti, fanno il pieno di pro-
gianato, in un anno complesso verranno venduti circa 48mila gianato, le famiglie con l’ac- Napoli è una tradizione antica, dotti tipici da portare via e tra
e difficile per l’economia quintali di uova di cioccolato qua alla gola ridurranno le quella della lavorazione del questi non può mancare una
nazionale come quello appena artigianale pari a oltre 5 milio- spese comprando uova più pic- cioccolato che, più che dai cit- scatola di cioccolatini scelti
trascorso, il settore alimentare ni di pezzi e 63mila quintali di cole e risparmieranno del tutto tadini stessi, viene perenne- direttamente all’interno dei
artigiano ha fatto registrate il colombe. In realtà a Napoli preferendo la pastiera fatta in mente lusingata dai turisti i laboratori-bottega di cui la
record di nascite imprendito- sembra che le associazioni dei casa alla colomba pasquale. quali, passando per le strade città è piena.

di Loredana Lerose

NAPOLI - Per Pasqua ogni fami-


Il costo del pranzo si aggirerà intorno ai 210 euro: la pastiera costerà quasi 9 euro al chilo

Pasqua, aumenta la spesa alimentare


glia spenderà 15 euro in più rispet-
to all’anno scorso. Questi i risultati
di un’indagine Codacons effettuata
nella grande e piccola distribuzio-
ne delle principali città d’Italia.
L’aumento dei prezzi risparmia
soltanto le uova di cioccolato men-
tre aumentano quelli delle colom-

Più cara di quindici euro per famiglia


be, della carne, dei salumi, dei for-
maggi, e degli altri prodotti ali-
mentari classici della festività
pasquale, come carciofi e la napo-
letana pastiera (che sale a 8,89
euro). I rincari investono l’intero
settore alimentare incidendo sulle
tasche delle famiglie napoletane
che, pur non facendosi mancare
niente, taglieranno sulla quantità
della propria spesa alimentare. “Il
In salita i prezzi di colombe, agnello, salumi, carciofi e formaggio
pranzo di Pasqua - spiega Giusep- registrare un rincaro del 6,1%, per e colombe pasquali acquistate è tradizionale uovo non mancherà su no - un ritorno alla tradizione:
pe Romano, presidente della
Confconsumatori Camapania - per
i carciofi romani si è registrato un
aumento del 5,8%. Tra le pietanze
l’unico dato in controtendenza Confconsumatori: nessuna tavola. “Prima era tradi-
zione - aggiunge Romano - regala-
pochi i prodotti confezionati in
favore di una produzione fatta in
tanto che, se fino allo scorso anno
i napoletani sarà ristretto nel
senso che la quantità della spesa
tipiche l’agnello è aumentato in
media dell’1,9% mentre per le
ogni famiglia acquistava in media
5 uova di Pasqua e 3 colombe, nel
quest’anno pochi re uova artigianali molto grandi.
Adesso, considerando la necessità
casa. La famiglia è di nuovo rac-
colta in un rito di aggregazione. Si
verrà ridotta non per prodotti, ma
per quantità visti i rincari regi-
colombe, quelle non di marca, il
costo sale del 5,8%. In totale, la
2010 il numero di uova di ciocco-
lato acquistate scenderà a 4. La
saranno i prodotti di risparmiare lo si fa partendo
dalle dimensioni. Prezzi più bassi
sfrutta quel momento per stare
insieme. Questo significa che sulle
strati sui diversi alimenti”. Più
caro, dunque, il costo del pranzo di
spesa per il pranzo di Pasqua si
aggirerà attorno ai 210 euro per
situazione napoletana in merito è
però particolare e considerando la confezionati, di più e uova più piccole”. Ai prodotti
confezionati subentrano, facendo
tavole dei napoletani al posto delle
classiche colombe pasquali confe-
Pasqua considerando, nel detta- famiglia, quindi 15 euro in più grande tradizione artigianale legata rivivere le tradizioni, i dolci fatti in zionate ci saranno dolci fatti a
glio, che il formaggio, ha fatto rispetto al 2009. Il numero di uova alla lavorazione del cioccolato il quelli fatti in casa casa. “Notiamo - conclude Roma- mano in casa”.

SETTIMANA SANTA GIORNATA FAI

Il cardinale ha celebrato la liturgia della domenica delle Palme al Duomo. Oggi incontrerà gli operatori del turismo Boom di visite
al conservatorio
Sepe benedice i ramoscelli d’ulivo a Forcella
NAPOLI (lor.ler.) - Ieri, festività te le immagini con i momenti più
napoletano
NAPOLI (rc) - Più di mezzo
della Domenica delle Palme, il significativi del percorso napole- milione di italiani ha festeggia-
Cardinale Crescenzio Sepe, come tano del Cardinale, con la visita to i diciotto anni della Giornata
da tradizione, ha benedetto i rami del Papa a Napoli, il forum delle Fai di Primavera secondo i
di ulivo nella parrocchia San religioni e le aste di beneficenza dati diffusi dall'associazione. I
Giorgio Maggiore a Forcella e ha che porteranno, mercoledì prossi- beni più visti a Genova, Mila-
poi, con i tanti fedeli, dato vita mo, all’apertura della Casa di no, Roma, Messina, Napoli,
alla processione lungo via Duomo Tonia, un centro di accoglienza Firenze, Casignana (Reggio
che si è conclusa con la celebra- per mamme e bambini, oltre le Calabria), Cagliari. Gente in
zione della Santa messa nella Cat- religioni e le etnie che ha già visto coda in tutte le città per visita-
tedrale. Oggi, invece, alle ore in questi giorni la nascita di un re i 590 beni aperti in tutta Ita-
19.30 presso la chiesa di Santa bambino. “La Tennis Napoli Cup lia: complice il bel tempo e
Maria Incoronatela, nella Pietà - ha detto il Cardinale, ricevendo l’eccezionalità dei luoghi aper-
dei Turchini in via Medina 19, il il premio, una targa d’argento e ti, più di mezzo milione di ita-
Cardinale presiederà una liturgia una antica stampa napoletana - liani ha festeggiato la Giorna-
pasquale per gli operatori del turi- rappresenta un segno effettivo e ta, cogliendo questa straordi-
smo con i quali si concreto delle grandi potenzialità naria occasio-
incontrerà, succes- che ha questa città. E’ la Napoli ne per risco-
L’arcivescovo sivamente, presso che ci piace. E’ la Napoli che prire luoghi e
atmosfere
la Camera di Com- dobbiamo continuare a far vince-
partenopeo mercio. Qui, ci re i per far emergere il bene, il s p e s s o
dimenticati,
ha ricevuto saranno anche
alcune famiglie, in
giusto, le eccellenze contro le
realtà negative. Dobbiamo salva- sconosciuti e
il premio rappresentanza guardare la nostra dignità di normalmente
chiusi al gran-
delle varie etnie uomini con valori che vengono
“Napoli, la città presenti a Napoli dalla storia e possono contribuire de pubblico,
grazie al fon-
che vince” confermando il
grande impegno
a costruire il futuro. Una Napoli
che, come questo blasonato Ten- damentale supporto di oltre
del Cardinale in Grande affluenza di compratori tra le bancarelle di frutta e verdura del progetto ‘Campagna amica’ nis Club, vince, perché sa vincere, 7.000 volontari e 12.000
fatto di integrazione e tutela dei in quanto portatrice di valori civi- apprendisti ciceroni. Grande
diritti dei più deboli. L’arcivesco-
vo ha, inoltre, ricevuto il Premio
“Napoli, la città che vince”. Il
Villa comunale, successo per il mercato della Coldiretti li, religiosi, sociali e umani di
grande portata”. Sepe continua
interesse a Napoli per il Con-
servatorio di San Pietro a
Majella, nel centro storico
NAPOLI (rc) - Si è svolto ieri le, qualificate e competenti, sono le garanzie che i Farmer's quindi a dar ragione a quanto
riconoscimento è stato assegnato, detto durante la consegna del pre- della città: oltre 6.000 persone
mattina presso la villa comunale incontrano direttamente i cittadi- Market offrono al consumatore hanno potuto visitare le splen-
sabato sera, al Cardinale alla pre- di Napoli il mercato cittadino ni-consumatori mettendo a loro che può approvvigionarsi sia mio dal presidente Luca Serra: “Il
senza delle autorità civili, militari premio vuole sottolineare il ruolo dide sale di questa istituzione
della Coldiretti. Luoghi fisici di disposizione prodotti tipici del ter- attraverso una programmazione
e politiche della città, al Tennis di personaggi che con la loro napoletana aperta dal 1826.
incontro tra produttore e consu- ritorio, ecocompatibili e a prezzi itinerante nelle più importanti
Club Napoli. E’ stato il presidente azione concreta e con la loro ten- Record di visitatori in Lombar-
matore, i Farmer’s Market, ovve- competitivi. Trasparenza e infor- città della Provincia di Napoli che
del Club, Luca Serra, a conse- ro i Mercati degli Agricoltori, rap- mazione sono gli strumenti di direttamente in Fattoria. Si tratta, sione etica, morale, civile, espri- dia: più di 100.000 persone
gnare, insieme al vice-presidente, presentano oggi una concreta forza su cui punta la Coldiretti insomma, dell’esigenza di conso- mono volto, voce, identità della hanno visitato gli 80 beni
Gianpaolo Leonetti, tale premio opportunità per contenere la mol- Napoli e Coldiretti Campania, lidare il patto con il consumatore Napoli che vince. Il Cardinale aperti in 36 località. Il bene più
al prelato “per aver rappresentato tiplicazione dei prezzi dal campo non solo per riconquistare la fidu- alla luce della continua impenna- Sepe è un uomo che, oltre alle visto a Milano è Casa Verdi,
un segno concreto di speranza alla tavola e per rilanciare con cia dei consumatori ma per atti- ta dei prezzi dei prodotti di prima parole, gli appelli, i moniti si è la casa di riposo per musicisti
per la rinascita di Napoli. Il forza il grande patrimonio enoga- vare nuovi percorsi di consumo necessità, da tempo nell’agenda rimboccato personalmente le voluta dal grande composito-
coraggio della speranza”. Su un stronomico di cui si pregia il consapevole. Prodotti genuini del di Coldiretti Napoli e Coldiretti maniche, mettendo mano al can- re con circa 6.000 persone.
maxi schermo sono state proietta- nostro territorio. Imprese Agrico- territorio e a prezzi vantaggiosi Campania. tiere di una Napoli diversa”.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Lunedì 29 Marzo 2010
7
SABATO L’ULTIMO RAID
EMERGENZA
CRIMINALITA’ Due ladri di liquori intercettati
e acciuffati poco dopo il furto
NAPOLI (rc) - Il supermercato cassa l’acquisto di beni di scarso
Secondigliano, avrebbe ‘Md’ è stato spesso nel mirino dei
‘rapaci della microcriminalità’.
valore. I militari li hanno sottopo-
sti a perquisioni personali rinve-
partecipato a due rapine Nello stesso supermercato in cui
furono effettuati i colpi per i quali
nendo e sequestrando ben 21 bot-
tiglie di superalcolici (rum e whi-
all’interno del supermercato Md è stato ritenuto responsabile il gio-
vane di Secondigliano, sabato
sky) rubate dagli scaffali e nasco-
ste sotte lunghi giacconi di pelle.
utilizzando pistola e fucile sono intervenuti i carabinieri poi-
ché il direttore aveva bloccato due
Gli uomini della security Md li
hanno abilmente sorpresi nel
extracomunitari (Nicolas Niame, momento in cui si avvicinavano
del Niger, 31enne e Kome Mous- verso l’uscita, carichi di bottiglie
Il rapinatore di Secondigliano era appena sa, della Guinea, 45enne): i due che non avrebbero mai pagato, e
ritornato dal Mar Rosso, ma non si esclude uomini erano stati notati dal hanno subito provveduto ad infor-
che fosse intenzionato a ripartire responsabile perché si stavano mare il 112. I due africani sono
allontanando dal posto in maniera stati consegnati ai carabinieri della
sospetta dopo aver regolato alla stazione di Secondigliano.

In vacanza per sfuggire alle manette


Il 19enne ricercato per rapina bloccato all’aeroporto di Fiumicino, tornava dall’Egitto
di Carlo Pisacane
BARRA E SAN GIOVANNI
NAPOLI - Ieri mattina, all’aero-

Slot machine, controlli e multe ai locali


porto di Fiumicino, i carabinieri
del nucleo operativo della com-
pagnia Stella insieme a colleghi
della locale compagnia hanno
individuato e sottoposto a fermo
un 19enne di Secondigliano, NAPOLI (umberto ciarlo) - Le diverso tipo. E’ stata infatti riscon- modalità di gioco del poker; l’as- bierà la vita. Alcuni di questi ‘gio-
Gianluca D’Errico, incensura- chiamano macchinette mangiasol- trata la mancanza della targhetta senza delle schede esplicative nei catori compulsivi’ riescono a ren-
to, destinatario di un decreto di ma i soldi li mangiano solo a chi identificativa; l’assenza dei titoli prescritti sistemi antimanomissio- dersi conto della loro malattia a
emesso il 26 marzo per rapine gioca, per chi si prende gli incassi autorizzativi poiché revocati; la ne; l’ offerta per l’acquisto di beni volte solo dopo aver dilapidato
dalla procura di Napoli concor- sono delle vere e proprie miniere presenza di codici identificativi tramite via internet con l’accumulo interi patrimoni. Molti hanno rac-
dando con indagini dei carabi- d’oro. E pur di averle i titolari dei presumibilmente alterati; e la pre- di punti ottenibili giocando con contato le loro storie nelle sedute
nieri. I militari dell’Arma aveva- locali sempre più spesso non senza di schede per la lettura dei varie modalità promozionali (dette dei ‘giocatori anomini’ che parlano
no raccolto gravi e concordanti vanno per il sottile, del resto quello dati non conformi alle prescrizioni modalità comprendono giochi a di una malattia da cui è impossibi-
indizi a carico del 19enne il che rischiano è poco rispetto ai ed alle caratteristiche tecniche pre- rulli virtuali tipici delle slot mac- le guarire del tutto ma si può tene-
quale aveva partecipato a due vantaggi che ne traggono. I carabi- viste da alcuni articoli del testo chine che utilizzano carte francesi re sotto controllo soprattutto se si
rapine ai danni del supermercato nieri in forza alla compagnia di unico di leggi per la pubblica sicu- e la logica del poker; la mancanza chiede aiuto. I giocatori anonimi
‘Md’ realizzate il 14 gennaio e il Poggioreale di locali pubblici in rezza. In particolare è stata riscon- del rispetto di quanto disposto dal hanno un sito internet e due sedi in
27 febbraio: insieme ai complici cui questo tipo di macchinette sono trata la possibilità di riprodurre le decreto direttoriale dell’8 novem- città che chiunque voglia può con-
ancora in via di identificazione state istallate nell’illegalità ne bre 2005, vale a dire la presenza di tattare. Le leggi italiane prevedono
aveva fatto irruzione per ben due hanno individuati due, entrambi modalità di gioco a rulli virtuali. In dei meccanismi per cercare di argi-


volte nello stesso supermercato e siti nella periferia orientale di città, ma il fenomeno riguarda nare il fenomeno, come il non
con la minaccia di una pistola e
di un fucile a canne mozze si era
L’OPERAZIONE
Napoli, nei quartieri di Barra e San
Giovanni a Teduccio, elevando I carabinieri tutt’Italia, cresce sempre più il
numero delle persone che si
riprodurre il gioco del poker o l’in-
tervallo minimo che deve passare
fatto consegnare la somma com-
plessiva di circa 1.000 euro. Il
Proseguono da parte dei multe per un importo complessivo
di settemila euro e sottoponendo a
hanno elevato potrebbero definire ‘drogate’ del
gioco. Spesso si tratta di una vera e
tra una giocata e l’altra oltre al
fatto che non si possa puntare più
giovane è stato ‘beccato’ al rien-
carabinieri i controlli agli eser- sequestro otto congegni. Le illega- contravvezioni propria patologia mentale che di una determinata cifra per punta-

IL BOTTINO
cizi pubblici per verificare la
regolarità degli apparecchi da
intrattenimento. Ieri effettuati
controlli all’interno di due
lità sono state riscontrate nel corso
di specifici controlli eseguiti insie-
me a personale dell’ufficio regio-
nale della Campania dell’ammini-
per circa
settemila
“ spinge a giocare sempre e comun-
que senza mai fermarsi. Si perde,
si rigioca nella vana speranza di
rifarsi di quanto perso precedente-
ta. Sono meccanismi che però
hanno un successo molto discutibi-
le perché per un giocatore patolo-
gico riesce a dilapidare patrimoni
Secondo quanto locali pubblici
strazione autonoma dei monopoli
di stato (Aams). E sono state di
euro mente. Si vive in continua attesa
della ‘Vincita’, quelle che cam-
interi anche con piccole puntate
per volta.
ricostruito
dagli investigatori Bagnoli, l’odissea di Tommaso Cerrone: faccio appello alle istituzioni per tornare a vivere
il colpo avrebbero
fruttato mile euro
tro da una settimana di vacanza a
Sharm el Sheik dove, a quanto
pare, si era lasciato andare a
spese folli tanto da essere
Dalle carceri Usa alla disoccupazione
NAPOLI (rc) - Ha trascorso sette varmi in America per farmi senti- un lavoro per risarcire un citta-
costretto a chiedere soldi alla sua anni di carcere negli Stati Uniti, re il loro affetto”. Tutti i tentativi dino italiano di sette lunghi anni
famiglia ed a rientrare con un un’autentica odissea vissuta tra di trovare una nuova occupazio- di sofferenza indicibile che mi
volo charter. Alla vista dei cara- penitenziari della Virginia, New ne sono andati finora a vuoto, sono stati inflitti senza alcuna
binieri che gli si sono avvicinati Jersey e infine in Texas dove anche in conseguenza della sua colpa”. Cerrone ha avuto modo
mentre scendeva dalla scaletta temette il peggio quando si trovò vicenda giudiziaria. “La sospen- di riabbracciare la moglie, le due
dell’aereo il 19enne, abbronzato suo malgrado nel mezzo di una BAGNOLI sione della patente di guida - figlie (l’ultima - racconta - al
dopo una settimana nella località violenta rivolta provocata da dete- continua Cerrone - che avrà ter- ritorno non lo riconobbe perché
balneare, è visibilmente sbianca- nuti messicani. Dentro c’era finito Tommaso mine ad agosto del prossimo era troppo piccola quando fu
to e si è lasciato ammanettare per accuse (traffico di hashish e anno, ha bruciato la possibilità arrestato). La bella notizia di un
senza opporre resistenza. Sem- utilizzo di monete false) che lui ha Cerrone fu di ottenete il lavoro che mi era figlio in arrivo (“si chiamerà
bra che subito dopo le rapine, sempre respinto sostenendo con arrestato stato offerto dal Comune di Poz- Pasquale, come mio padre che si
avendo sentito il “fiato sul collo” forza la propria innocenza e dicen- come nar- zuoli, la città dove mi sono tra- è battuto con tutte le sue forze
dei carabinieri, si fosse allonta- dosi vittima di calunnie di due cos, lui si è sferito. Rivolgo un appello acco- per farmi tornare a casa”), con-
nato per l’Egitto e che una volta narcos i quali, puntando l’indice rato alle autorità, le stesse che trasta con il dolore per le cattive
contro di lui, avrebbero inteso sempre
rientrato, temendo ancora di mi sono state vicine della mia condizioni di salute della madre.
essere arrestato, avesse intenzio- beneficiare delle immunità che si detto inno- disgrazia, perché mi aiutino a “Si è ammalata dopo il mio arre-
ne di partire per una nuova desti- concedono ai pentiti. La vicenda cente tornare a una vita normale. Mi sto e sono convinto che la malat-
nazione. L’esercizio commercia- di Tommaso Cerrone, 38enne di rivolgo al presidente della tia sia una conseguenza del dolo-
le che ha visto il 19enne protago- Bagnoli con la fedina penale Repubblica, al presidente del re terribile che ha provato. Ora
nista delle rapine è preso partico- immacolata fino a quando non Consiglio, al sindaco di Napoli: prego, prego tanto per lei”.
larmente di mira da rapinatori e incappò in quella brutta storia, fu
negli anni scorsi al centro di una APPELLO
ladri tant’è che nel pomeriggio
del 12 gennaio vi era stata perpe- mobilitazione, con interrogazioni LA PROPOSTA
trata un’altra rapina: due giovani parlamentari promosse da espo- “Mi hanno
giunti in sella a uno scooter ave-
vano fatto irruzione armati di
pistola costringendo il cassiere a
consegnare 280 euro in denaro
contante. Grazie alla collabora-
nenti politici (Prodi, Siniscalchi,
Russo Spena, e altri) e interventi
delle autorità italiane sul piano
diplomatico, che consentirono
infine al giovane napoletano di
inflitto
sette anni
di carcere
e di soffe-
“Pubblicare albo per i boss al 41bis”
NAPOLI (rc) - Pubblicare un albo dei Ingroia. “Bisogna capire - ha affermato
zione del responsabile della sicu- poter finalmente tornare in Italia renza detenuti al 41bis per dimostrare che la Alfano al forum di Confagricoltura a
rezza della catena ‘Md’, visio- dove, scontato un breve residuo di ingiusta ed lotta alla mafia sta producendo risultati Taormina - se ne era mai uscita. Io con
nando i filmati del sistema di pena a Rebibbia, è tornato a casa. concreti, perché tutti i boss sono in car- prontezza ho applicato il 41-bis a Liga
Ma la nuova vita per Tommaso indicibile” cere. È la proposta del ministro della
videosorveglianza, i due rapina- e sono convinto che i mafiosi devono
tori erano stati identificati. Cerrone non si prospetta semplice Giustizia, Angelino Alfano, secondo cui sapere che delinquere e mafieggiare è
Anche sabato, nello stesso super- e, per quanto temprato dalla dura “sarebbe bello che venisse pubblicato assolutamente sconveniente”. “I giova-
mercato, sono intervenuti i cara- esperienza di carcerato aggravata l’albo dei detenuti al 41bis: farebbe ni - ha concluso quindi Alfano - devono
binieri poiche’ il direttore aveva dalla condizione di chi si sente vit- POZZUOLI emergere chiaramente come i vecchi guardare l’elenco degli arrestati per
bloccato 2 extracomunitari, nota- tima di una storia kafkiana, sta boss mafiosi, quelli meno noti che sta- capire che lo Stato prevale sempre e,
ti dal responsabile perche’ si sta- attraversando nuovi momenti di Dopo l’e- vano tentando di riorganizzare la prima o poi, il mafioso finisce in gale-
vano allontanando dal posto in sconforto dovuti agli ostacoli Cupola arrestati più di un anno fa e ra”. “Questo Governo non perde occa-
incontrati sulla strada per un pieno stradizione quelli nuovissimi arrestati negli ultimi sione per rubare la dignità ai cittadini
maniera sospetta dopo aver rego-
lato alla cassa l’acquisto di beni reinserimento nella società. “Non dagli Stati giorni, sono tutti nelle patrie galere e del nostro Paese, che siano essi adulti,
di scarso valore. I militari li sono riuscito a trovare un lavoro - Uniti e la per di più al 41bis”. Il ministro ha repli- bambini, liberi o reclusi”. È quanto
hanno sottoposti a perquisioni racconta - e l’attività che svolgevo scarcera- cato poi alle parole del procuratore CARCERE DURO dichiara Antonio Palagiano, capogrup-
personali rinvenendo e seque- prima, nel commercio di mobili di aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia, po Idv in commissione Affari sociali,
zione si è La proposta proviene dal mini-
strando ben 21 bottiglie di supe- antiquariato, è andata in crisi a dopo l’arresto di Giuseppe Liga, l’ar- che oggi ha depositato un’interrogazio-
trasferito a chitetto palermitano finito in manette stro della Giustizia: farebbe ne al ministro per la Salute Ferruccio
ralcolici (rum e whisky) rubate causa del denaro che è occorso ai emergere gli assetti malavito- Fazio sulle condizioni dei sistemi sani-
dagli scaffali e nascoste sotte miei familiari per affrontare le Pozzuoli per mafia: Cosa Nostra “è entrata nei
salotti buoni di Palermo”, ha detto si. (Nella foto Paolo Di Lauro) tari negli istituti di pena italiani.
lunghi giacconi di pelle. ingenti spese legali e venire a tro-
8 Lunedì 29 Marzo 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

In trappola tre ‘topi d’appartamento’


Pianura, intercettati e bloccati dalla polizia 48 ore dopo l’ultimo ‘colpo’ a Quarto
LA DINAMICA
Indagine Il raid e la fuga
‘record’ Nella serata di venerdì si erano intro-
dotti in un appartamento nel comune
1
TRACCE di Quarto per svaligiarlo, approfittando
della momentanea assenza del pro-
I poliziotti, partendo prietario
proprio da Russo
La colluttazione
(l’autore della denun-
cia di furto d’auto),
sono riusciti a rico-
struire le sue abitudini
Il proprietario, avvisato e si precipitò
nel vano tentativo di bloccare i tre ladri
2
e frequentazioni, che, dopo essere scappati da una
identificando in Di finestra, hanno ingaggiato una
Costanzo e Mele colluttazione, riuscendo a fuggire

Attrezzi da ‘lavoro’
IL REATO
Quello che era nato
La scena è stata notata da un agente
del commissariato di polizia di Pianura
3
come un furto in
appartamento, si è libero dal servizio. Da è nata una
trasformato in una minuziosa attività d’indagine che ha
rapina impropria, a portato alla cattura dei tre ladri
causa delle lesioni
subite dalla vittima nel
di Umberto Ciarlo dietrofront per vedere cosa stesse scale del palazzo, poi per strada, fin vizio, purtroppo non ha potuto inter- tre noti criminali, tutti residenti a
accadendo. I ladri erano a casa sua, li quando essi non sono riusciti ad entra- venire in tempo per arrestare i tre, ma Napoli, nel quartiere Pianura. I
corso della colluttazio- NAPOLI - Gli avevano fatto senza ha sorpresi mentre stavano ancora re nell’automobile, con cui erano ha fatto l’unica cosa che poteva fare sospettati rispondono ai nomi di Luigi
ne dubbio la ‘posta’, l’aveva studiato, facendo razzia dei suoi averi. E non è venuti e che avrebbero certamente in quel momento, prendere nota men- Di Costanzo, 19 anni, di Agostino
monitorato i suoi orari le sue abitudi- rimasto a guardare. Ha cercato di usato per caricare i suoi averi, sgom- talmente di tutti i particolari utili ad Russo, 27 anni, e di Luigi Mele,
RICONOSCIUTI ni. Il tutto per poter entrare indisturba- bloccarli, di arrestarli. Ma loro hanno mando via a tutta velocità. Ma la identificare i malfattori ed assicurarli 29enne. A fermarli sono stati gli agen-
ti a casa sue e svaligiarla, appropriarsi opposto resistenza ingaggiando con scena non è sfuggita a numerose per- alla giustizia, oltre naturalmente a pre- ti in forza al commissariato di Pianura
in pochi minuti di quanto lui era riu- lui una colluttazione. Erano in tre e sone nel vicinato, e tra queste c’era stare soccorso alla vittima. E’ partita nel loro quartiere di competenza terri-
I tre, rintracciati con
scito a ottenere nel corso di mesi se sono riusciti a farsi strada con la anche un agente di polizia che presta quindi una minuziosa attività d’inda- toriale non senza difficoltà. A mettere
non poche difficoltà non addirittura in anni interi di lavoro, forza. L’uomo, però, nonostante fosse servizio a Napoli, nel commissariato gine che ha portato al fermo di indi- gli agenti sulle loro tracce è stata la
nel quartiere Pianura, suo e di tutta la sua famiglia. I ladri rimasto ferito, li ha rincorsi giù per le di Pianura. Il poliziotto, libero dal ser- ziati di delitto per rapina impropria di vettura utilizzata per la rapina. Era
sono stati bloccati e che poi un ‘imprevisto’ ha trasforma- una vettura ‘pulita’, intestata tra l’altro
riconosciuti senza to in rapinatori sono entrati in azione proprio ad uno dei tre, Russo. Inda-
ombra di dubbio dalla nella sera di venerdì, nel comune di gando sulle sue frequentazioni, Di
vittima. Sono stati tra- Quarto. Ma avevano fatto male i LE ACCUSE AL TERZETTO FURTO D’AUTO SIMULATO Costanzo e Mele sono risultati tra i
sferiti nel carcere di conti, non avevano tenuto in conside- suoi più assidui ‘amici’. L’agente che
Poggioreale razione il fatto che la vittima sì non I tre presunti responsabili sono stati Inutile il tentativo di Russo, intestatario li aveva visti fuggire ha notato una
c’era, ma erano presenti numerosi sottoposti a fermo per il reato dell’auto a bordo della quale i tre erano stretta somiglianza, che è stata poi
suoi vicini di casa. Qualcuno tra loro confermata senza esitazione alcuna
ha sentito i rumori, forse li ha addirit- di rapina impropria dagli agenti fuggiti, di simulare il furto della propria dalla vittima, dinanzi alla quale sono
tura visti. Ed ha avvisato immediata- del commissariato di Pianura vettura facendo una telefonata al 113 stati quindi posti per il riconoscimen-
mente la vittima che subito ha fatto to. Ora sono rinchiusi a Poggioreale.

Il giovane sottoposto all’alcoltest nel corso di controlli effettuati dai carabinieri che hanno monitorato le zone della movida partenopea

Ubriaco e drogato alla guida, nei guai


sati. Ma le violazioni al codice della
strada ed in alcuni casi di quello
penale, riscontrate solo dall’Arma dei
carabinieri nella notte di sabato, non
si fermano qui. Una persona è stata

Denunciate altre sette persone, sette patenti ritirate sorpresa alla guida di un veicolo già
sottoposto a sequestro, venendo
denunciata in stato di libertà, insom-
ma la precedente sanzione l’aveva
NAPOLI (ucia) - Si era ubriacato, si idro-cannabinolo (la sostanza attiva diversi altri. Alcuni come il già men- personale venendo quindi segnalate al fatta rimanere sulla carta di fatto, e a
era ‘impasticcato’, aveva ‘fumato’ e della marijuana e dell’hashish), cocai- zionato cittadino irresponsabile non Prefetto quali assuntori. Si sarebbero numerose altre persone sono state
sniffato, poi aveva pensato bene di na ed ecstasy. Ma il suo è stato solo il avrebbero dovuto guidare per lo stes- poi anch’esse messe alla guida? Ma contestate violazioni di diverso tipo
mettersi in macchina e continuare a caso più eclatante, di cittadini che alla so motivo, erano ubriachi o sotto l’ef- c’era anche chi pur non avendo né
‘divertirsi’, senza che gli passasse guida rappresentano un pericolo pub- fetto di sostanza stupefacenti. Per la bevuto né drogato non si sarebbe
nemmeno lontanamente per la testa blico i militari dell’Arma, nel corso precisione ne sono stati sorpresi due dovuto trovare al volante. Sono i cit- IL BILANCIO
che in quelle condizioni avrebbe dei controlli, effettuati nella notte di sotto l’effetto dell’alcool, ed un altro tadini che alla richiesta di routine, Il bilancio comples-
‘tranquillamente’ potuto uccidere sabato, soprattutto sulla riviera di sotto l’effetto di droghe. Inoltre cin- libretto e patente, hanno potuto esibi- sivo è stato di undi-
qualcuno. E’ un giovane della movida Chiaia, a piazza Vittoria e sul lungo- que persone sono state trovate in pos- re solo il primo e nemmeno sempre. ci carte di circola-
partenopea, uno dei tanti pericoli mare Caracciolo, ne hanno trovati sesso di sostanze stupefacenti per uso Sono stati in quattro. Giravano per zione e sette patenti
LA MOVIDA ambulanti di fronte ai quali nemmeno strada come se il solo fatto di saper di guida ritirate. Le
rispettando alla lettera tutte le norme muovere una vettura bastasse per

CONTROLLI SECONDIGLIANO violazioni accertate


di cautela del codice della strada ci si poter guidare. Senza patente non c’è sono state 42
può davvero difendere. Non ha ucciso nessuna garanzia che si possa avere
nessuno nella notte tra sabato e dome- anche solo un’’infarinatura’ generale
I test a cui è stato sottoposto nica perché una pattuglia dei carabi- di come ci si comporta su strada. alle norme della strada. Il bilancio
il giovane hanno segnato tutti nieri l’ha fermato, sottoposto a test Sono stati anch’essi denunciati in complessivo è stato di undici carte di
esisti ‘positivi’, alcool, tetra- per alcool e droga, identificato, stato di libertà, così come quelli tro- circolazione e sette patenti di guida
idro-cannabinolo (la sostanza denunciato e poi lasciato andar via vati sotto l’effetto di alcool o droghe. ritirate; complessivamente le viola-
attiva della marijuana e del- solo una volta assicuratosi che non Nella casella della posta si troveranno zioni accertate sono state quaranta-
l’hashish), cocaina ed ecstasy fosse lui a guidare. I test hanno segna- ben presto una richiesta di comparire due. Poi, naturalmente, i già menzio-
to tutti esisti ‘positivi’, alcool, tetra- dinanzi al giudice per essere proces- nati denunciati, otto in totale.

PONTICELLI SCAMPIA
Il rogo divampato nel quartier generale dei Sarno Sequestrate alcune dosi di eroina, cocaina e marijuana
Auto in fiamme al rione de Gasperi, Lotta allo spaccio, blitz in via Bakù
la polizia indaga sulla matrice dolosa Incastrati due trasfertisti della droga
NAPOLI (ciro ammendola) - Auto
in fiamme al rione De Gasperi, è gial-
primi sono stati i residenti che ad un
tratto sono sbalzati giù dal letto da un
Guerra ai parcheggiatori abusivi, NAPOLI (rc) - Così come spes-
so avviene, sono sempre di più
San Giorgio, perché responsabi-
li, in concorso tra loro, del reato
lo. Si materializza sempre più la
matrice dolosa In merito stanno inda-
gando gli agenti del commissariato
grosso fragore. Affacciatisi al balcone
hanno visto davanti agli occhi consu-
marsi uno scenario apocalittico. Le
controlli dell’Arma nell’area nord gli spacciatori che, nel fine setti-
mana, da ogni regione del centro
e sud Italia, giungono nel quar-
di detenzione e spaccio di
sostanza stupefacente. I poliziot-
ti, nel corso dei normali servizi
locale e gli uomini della scientifica. Il fiamme elevate a decine di metri NAPOLI (rc) - Rione berlingieri via oltre 3.000 euro e sequestrati 10 motoci- tiere Scampia per acquistare di controllo del territorio, hanno
rogo è scoppiato nel quatier generale d’altezza, un bagliore che illuminava miano e corso Secondigliano: servizi cli condotti senza casco o privi della droga da rivendere nei luoghi di notato i due giovani che, alla
dei Sarno. L’incendio è scoppiato il buoi della notte. A quel punto sono dei carabinieri finalizzati al contrasto copertura assicurativa. Nonostante i residenza. E’ quanto si è verifi- loro vista, tentavano di cambiar
stati allertati i mezzi di soccorso. I dell’illegalità diffusa anche nell’area controlli senza sosta da parte delle Forze strada. La giovane donna, spon-
vigili del fuoco diretti dal capo squa- nord. Ieri i carabinieri della compagnia dell’ordine, a Roma la presenza del par- PERQUISIZIONE taneamente, consegnava agli
L’INTERVENTO dra Ciro Fiengo e dl responsabile stella sono stati impegnati in un servizio cheggiatore abusivo continua ad essere agenti 8 dosi di droga, suddivise
Ciro Mirabile sono intervenuti dopo finalizzato al contrasto dell’illegalità dif- una costante con cui i cittadini del capo- in cocaina ed eroina, mentre
RESIDENTI IN STRADA fusa. nel corso di tale servizio i militari luogo, i turisti ed i lavoratori pendolari, ROBA NEL REGGISENO
pochi munti. Nel frattempo anche il Ripiccini è stato trovato in pos-
proprietario delle vettura si è precipi- dell’Arma hanno denunciato in stato di che affollano giornalmente le vie della La 18enne in trappola sesso di 2 dosi di marijuana. La
I danni registrati libertà un 18enne ed un 20enne della città, devono fare i conti. Ormai i
tato in strada per spegnere l’ incen- Tra gli arrestati una ragazza giovane donna, condotta al
Per fortuna solo la parte dio. Tentativo reso vano dalle vaste zona poiché sorpresi alla guida di moto- ‘taglieggiatori’ del posto macchina sono Commissariato e perquisita da
posteriore della vettura è proporzioni assunte dall’incendio. E’ cicli senza aver mai conseguito la paten- dappertutto, si dividono le zone dalle che nascondeva le dosi nel personale femminile, è stata tro-
stato necessario l’intervento di pom- te. Hanno contestato illeciti amministra- strade andando ad occupare principal- reggiseno vata in possesso di ulteriori 8
stata bruciata tivi pari a 7.900 euro nei confronti di un mente le aree che coprono la movida
pieri per domare le fiamme. Il lavoro dosi, sempre suddivise in eroina
dei caschi rossi è andato avanti per 46enne di Sant’Antimo, un 41enne, un notturna o le strade dello shopping; si e cocaina, abilmente nascoste
poco dopo le 23, quando presso il circa due ore, concludendosi alle 48enne, un 37enne, un 45enne, un organizzano per turni di lavoro ma la cato sabato, in Via Bakù, all’al- nel reggiseno. Ripiccini, che a
distaccamento dei vigili del fuoco di prime luci dell’alba. L’operato dei 24enne, un 56enne ed un 43enne di tattica utilizzata è sempre la solita: si tezza del lotto T/A, allorquando suo carico registra pregiudizi per
Napoli poiché sorpresi intenti nell’eser- avvicinano al malcapitato cittadino chie- gli agenti del commissariato di possesso di stupefacenti, è stato
Ponticelli è pervenuta la segnalazione pompieri è stato seguito da decine di cizio dell’attività di parcheggiatori abu- dendo, con modi gentili e in cambio
di un grosso incendio scoppiato persone che si sono riversate in stra- polizia di Scampia hanno arre- condotto al carcere di Poggio-
sivi. nel medesimo servizio sono state della custodia dell’auto, i soldi a chi stato Federico Ripiccini, reale, mentre Prokof’yeva è stata
lungo il ciglio della strada. La parte da, attirate dal capannello di persone contestate oltre 20 violazioni al codice lascia l’auto parcheggiata nella zona di
posteriore della vettura una Smart formatosi in seguito allo scoppio del- della strada per un ammontare pari ad propria competenza. 20enne di Terni, e Ganna condotta alla casa circondariale
stava bruciando. Ad accorgersene per l’incendio. Prokof’yeva, 18enne di Porto di Pozzuoli.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Lunedì 29 Marzo 2010
9
EMERGENZA CRIMINALITA’ AGGRESSIONE A PIANURA
Gli aggressori hanno tentato di colpirlo Il padre è il ras Carmine, attualmente detenuto
anche a un fianco senza riuscirci. Medicato Il giovane sta scontando una pena all’interno
in ospedale, si rimetterà in una settimana di una comunità per un furto con strappo

Pianura, il 19enne avvicinato da alcuni giovani in sella a uno scooter LA COSCA

Il figlio del boss Lago I ‘signori’


del cemento
e del racket
NAPOLI - E’ il clan è

ferito con una coltellata attivo nel ciclo del cemen-


to (soprattutto abusivismo
edilizio), oltre che nel
racket delle estorsioni.
Negli anni si è reso prota-
gonista di una cruenta
faida, dapprima contro il

Ha cercato di difendersi, pugnalato a una gamba clan Contino, poi succes-


sivamente contro il clan
Marfella, generando pur-
troppo anche vittime inno-
di Giuseppe Letizia gio Lago era a piedi intorno Pianura, grazie ad un per- prognosi è di sette giorni. centi. Attualmente il clan si
DINAMINA alla mezzanotte di sabato e messo accordatogli per il Gli agenti stanno visionando può dire sia stato quasi del
NAPOLI - E’ stato avvici- non ha avuto il tempo per fine settimana, per fare visi- le immagini degli impianti tutto disarticolato, merito
nato da due ragazzi in scoo- muovere un passo. L’ag- ta alla madre. Ha spiegato ai dei videosorveglianza di delle forze di polizia che
ter. Non hanno detto una gressione è stata rapida. Non poliziotti che stava cammi- esercizi commerciali e ban- hanno tratto in arresto
parola: lo hanno visto pas- ci sarebbero testimoni. La nando sul marciapiede, che in via José Maria esponenti di primo piano
seggiare a mezzanotte di strada era deserta a quell’o- quando due giovani in Escrivà: le telecamere dell’organizzazione (in pri-
sabato in via José Maria ra. E’ stato ferito ad un pol- motorino lo hanno avvicina- potrebbero aver filmato le mis quello del capoclan
Escrivà ed è scattata l’ag- paccio con un coltello a to senza dire una parola. Ha fasi dell’aggressione e parti- Pietro Lago condannato
gressione. Pietro Giorgio lama corta. Chi lo ha aggre- avuto appena il tempo per colari utili alle indagini. all’ergastolo in via definiti-
Lago era da solo. E’ stato DA SOLO dito ha tentato di colpirlo voltarsi. Lo hanno accoltel- va). Un ruolo importante
accoltellato ad un polpaccio. anche ad un fianco, ma non lato ad un polpaccio. Con lo hanno svolto senz’altro
Ma si è difeso con forza: ha Era da solo quando ci è riuscito. Il 19enne ha ogni probabilità hanno uti- La polizia gli imprenditori e commer-
schivato un fendente a un è stato avvicinato reagito con energia e ha evi- lizzato un taglierino. Volti cianti della zona, decisi
fianco. Il 19enne non è in da due giovani tato i fendenti, in particolare sconosciuti, persone che ha interrogato finalmente a denunciare il
gravi condizioni. Medicato uno vibrato con molta forza non aveva mai visto prima. alcuni residenti pizzo, con l'aiuto delle
in pronto soccorso, guarirà al busto. La lama ha lacerato Poi si è recato in pronto soc- associazioni antiracket.
in sette giorni. Pietro Gior- FERIMENTO i vestiti, ma il ragazzo non è corso per farsi medicare. La della zona
gio Lago deve scontare una stato colpito al petto. I poli-
pena in comunità per un I fendenti ziotti del commissariato di IL PROFILO BURRASCOSO DELLA SECONDA GENERAZIONE DEI ‘MAGONE’
furto con strappo, ha la pos- Pianura in queste ore stanno
sibilità nei week-end di visi- Lo hanno colpito esaminando la dinamica
tare la madre nel quartiere
di Pianura. E’ il figlio di
Carmine Lago. Sono stati i
medici ieri notte a contattare
a una gamba, ma
il 19enne si è difeso
evitando il peggio
dell’assalto e il mancato
colpo al fianco: se il fenden-
te lo avesse raggiunto, le
conseguenze sarebbero state
Il rampollo di Pietro fu centrato con un proiettile
NAPOLI - Il 26 giugno 2001, fu rendo le fasi della storia dei ram- 12 maggio del ‘98. Al momento svolte, accertarono che si tratta-
le forze dell’ordine, quando gravi. Al momento la prima arrestato Antonio Lago, figlio di polli del clan, a partire dall’epi- della sparatoria, Antonio, allora va proprio di un alterco nato da
hanno visto la ferita da ipotesi è che l’obiettivo Mario, per furto aggravato ed sodio più recente (quello avve- 19enne, era in compagnia di un motivi di viabilità. Il terzo episo-
punta e taglio al polpaccio. degli aggressori fosse ferire evasione. Il 12 maggio ‘98 nuto nell’estate del 2001), c’è cognato di 21 anni, rimasto con- dio della storia dei figli dei tre
In via Escrivà è arrivata una il 19enne. Il giovane si è Antonio Lago, stavolta il figlio un’ordinanza di custodia caute- tuso in macchina, una Fiat uno, fratelli Lago, riguarda il figlio di
volante del commissariato difeso con forza e ha di Pietro, rimase ferito ad un lare in carcere emessa dalla pro- nella fuga successiva al litigio. Carmine. Antonio finì in manet-
di Pianura per effettuare i costretto i due centauri ad braccio per un colpo d’arma da cura della Repubblica di Napoli Finirono in ospedale entrambi, te l’11 febbraio 1996 perché,
rilievi. Un’altra è giunta in allontanarsi subito dopo fuoco, esploso a causa di un liti- il 21 giugno 2001 ed eseguita ma nessuno dei due riportò secondo i carabinieri di Pozzuoli
ospedale per raccogliere le averlo colpito ad un polpac- gio per motivi di viabilità. L’11 cinque giorni dopo. Furono i lesioni gravi: 15 e 10 giorni di e del Rione Traiano, era a capo
prime informazioni ed cio. Intanto gli agenti hanno febbraio ‘96, il figlio di Carmine carabinieri del rione Traiano ad prognosi rispettivamente per di una banda specializzata in
avviare le indagini. Il ragaz- ascoltato a caldo le persone Lago, Antonio, finì in carcere effettuare materialmente l’arre- Antonio ed il cognato. In un rapine: a far pensare che Anto-
zo ha raggiunto il pronto che abitano nella zona per per rapina. Questa, in sintesi, la sto e a condurre in carcere Anto- primo momento gli inquirenti nio fosse il numero uno della
soccorso con mezzi propri. verificare se avessero notato ricostruzione delle vicende finite nio Lago, figlio di Mario, che, pensarono ad un agguato, dato lo gang, fu il cognome di spicco
E’ stato ascoltato a lungo Carmine Lago due giovani in scooter intor- sui giornali che hanno visto pro- all’epoca dei fatti, aveva 28 spessore criminale dei Lago: del giovane. Aveva 19 anni
dagli agenti per ricostruire no alla mezzanotte di sabato tagonisti i figli di tre dei quattro anni. Il figlio di Pietro Lago, successivamente, i poliziotti del quando fu arrestato per associa-
la dinamica dell’assalto. La Il boss dei ‘magone’ in via Escrivà. Pietro Gior- fratelli Lago, membri del clan Antonio, fu centrato a un braccio commissariato di polizia San zione per delinquere finalizzata
sequenza dell’assalto dura è padre del 19enne gio Lago l’altro ieri sera era che controlla Pianura. Ripercor- da un proiettile calibro 7 e 65, il Paolo, a seguito delle indagini alle rapine.
pochi secondi: Pietro Gior- tornato nel suo quartiere,
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CNRapoli
ONANCord
HE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165 - 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 10 Lunedì 29 Marzo 2010

CASORIA
ACERRA La fermata dell’autobus trasformata in una discarica
LA CRONACA I residenti di via Nazionale delle Puglie protestano
CASORIA (Raffaella Nolasco) - materiale da risulta. Alla già pre- gio. "Questa è Casoria. Spazzatu-
Fermata dell'autobus trasformata caria situazione ambientale dovu- ra ovunque. Per non parlare di
Le indagini dei carabinieri in una discarica di materiale ta all'immondizia lasciata vicino quest'erba altissima - afferma una
edile. Lo scempio, sotto gli occhi alla fermata, si aggiunge la pre- donna della zona la quale prose-
sono partite dopo la denuncia dei cittadini quasi assuefatti dal senza lungo tutta la strada di gue - hanno fatto tagliare le
disastro ambientale, questa volta erbaccia incolta che fuoriesce dal erbacce solo nelle strade fuori ai
presentata da un artigiano è presente in via Nazionale delle suolo e che raggiunge l'altezza di seggi elettorali, qui la lasciano
Puglie, nella zona di Arpino. oltre un metro. E' evidente la crescere a dismisura". Ma non è
del posto Accanto alla fermata, sita all'al- scarsa pulizia delle strade cittadi- tutto: il marciapiede dove è ubi-
tezza dello svincolo per Casoria, ne, tanto ad Arpino, quanto al cata la fermata presenta diversi
dove passano i bus: 170, 171, centro di Casoria. I cittadini che pericolosi dislivelli. Non sarebbe
A37 e diversi autobus provinciali usufruiscono dei mezzi di tra- improbabile per un passante
è posizionata un'ingente quantità sporto pubblico sono costretti ad inciampare. Insomma chi aspetta
di pattume tra cui: mattoni, botti- attendere il passaggio del pull- il bus, lo fa in condizioni vera-
glie, lattine, cartoni, sacchetti man in mezzo a spazzatura di mente disastrose oltre che perico-
contenenti resti di cibo e diverso ogni genere e a fogliame selvag- lose.

Estorsione a un imprenditore, fermati in due


Sono ritenuti esattori vicini all’organizzazione criminale del clan Crimaldi
di Sergio Serra hanno accertato che il 24 contrada Curcio, la somma soggetti detenuti ed avva- sione ai danni di un artigia- zione di un provvedimento sto a fermo di iniziativa minacce, con l'aggravante
marzo, mediante reiterate in denaro contante di 1.000 lendosi del legame con affi- no. Con questa ricostruzione emesso il 26 marzo dalla Pasquale Zito, 43 anni, della delle modalità mafiose. Più
ACERRA - Avrebbero pre- minacce, i due hanno tenta- euro, per consentirgli la liati a clan camorristici del dei fatti, i carabinieri della Direzione distrettuale anti- zona, entrambi considerati in dettaglio, durante l'attività
teso da un imprenditore di to di farsi consegnare da un tranquilla prosecuzione del- luogo. I due provvedimenti stazione locale hanno sotto- mafia di Napoli (che ha affiliati al clan camorristico investigativa, svolta anche
Acerra mille euro per poter 52enne del luogo, titolare di l'attività commerciale, con di fermo si inseriscono in posto a fermo di indiziato di avallato pienamente le risul- Crimaldi, operante ad Acer- con il supporto di indagini
proseguire l'attività. Con una società di noleggio vei- l'aggravante di aver com- una filone di indagini avvia- delitto Giuseppe Montano, tanze investigative prodotte ra. Sono ritenuti responsabi- tecniche, i militari dell'Arma
l'accusa di tentata estorsione coli per lavori edili nella messo il fatto in favore di to dopo la denuncia di estor- 42enne del luogo, in esecu- dall'Arma) e hanno sottopo- li di tentata estorsione e hanno accertato che i due il
e minacce con l'aggravante 24 marzo, mediante reiterate
delle modalità mafiose, minacce, hanno tentato di
sono stati fermati Giuseppe MUGNANO farsi consegnare da un
Montano, 42 anni (sottopo- 52enne del luogo, titolare di
sto a fermo di indiziato di
delitto emesso dalla Dda) e Vallefuoco è la quinta persona che si è tolta la vita dall’inizio dell’anno nella provincia a nord di Napoli una società di noleggio vei-
coli per lavori edili sita nella
Pasquale Zito, 43 anni (sot- contrada curcio, la somma
toposto a fermo di iniziati-
va), entrambi ritenuti vicini
al clan camorristico Crimal-
di, di stanza ad Acerra. Le
indagini dei carabinieri
Suicidio a Mugnano, città sconvolta
MUGNANO - In città L’uomo si è tolto la vita fuoco residente a Piazza hanno deciso di conclude- contratto, che lo obbligava terzo caso, quello di Giu-
in denaro contante di 1.000
euro, onde consentirgli la
tranquilla prosecuzione del-
l'attività commerciale, con
l'aggravante di aver com-
erano cominciate dopo la non si parla d’altro: dell’e- impiccandosi all’interno San Giovanni lascia una re con una tragico gesto il però a rinunciare ad asse- seppe Pirozzi, 52enne messo il fatto in favore di
denuncia di estorsione pre- stremo gesto di Antonio della sua bitazione abita- famiglia affranta: una loro rapporto con la vita gni familiari e contributi agricoltore, che si è tolto la soggetti detenuti ed avva-
sentata da un artigiano. Da Vallefuoco. I residenti ed i zione. Questo il drammati- moglie e tre figli. E' il terrena. Tragica la fine di pregressi, o perdere il vita sparandosi un colpo di lendosi del legame con affi-
qui era cominciata una vicini di casa sono scon- co gesto del 52enne. A quinto suicidio in un mese Giovanni Vano, 56enne di lavoro nella ditta di lumi- pistola alla tempia all'inter- liati a clan camorristici del
lunga attività tecnica predi- volti da quanto accaduto. fare la macabra scoperta nel comprensorio a nord di Casalnuovo, trovato narie per le feste di piazza no della sua auto in via luogo.
sposta in poche ore dai cara- sono stati i familiari, che Napoli. L'estremo gesto impiccato all'interno del che Giovanni Vano svol- Caccioppoli, a Giugliano. Le persone fermate sono
binieri di Acerra in seguito hanno trovato il cadavere compiuto dall'uomo segue bosco di Capodimonte. geva per 600 euro al mese, Ieri il suicidio di Antonio state accompagnate, dopo le
alle segnalazioni giunte alla nella stanza d’ingresso in ore quelli compiuti a Giu- Noti i motivi del suicidio. girando la provincia in Cacciapuoti, che si è tolto formalità di rito, nella casa
stazione locale. Indagini casa. Si attende l’ufficialità gliano tre settimana fa. In Non riusciva a sostenere lungo ed in largo. Ignoti, la vita gettandosi dalla circondariale di Poggiorea-
specifiche che hanno porta- I familiari dei funerali che dovrebbe via Caccioppoli, sempre a più la sua condizione di invece, i motivi che hanno finestra della sua abitazio- le, dove restano a disposi-
to al fermo di due persone zione dell'autorità giudizia-
l'altro ieri. Ma ecco una lo hanno trovato tenrsi tra oggi e domani. Giugliano, a Frattamag- precario a vita. Giovanni portato al suicidio di Rosa ne in piazza Annunziata.
ria.
Non sono ancora noti i giore e al bosco di Capodi- vano non ha retto alla Sagliano, 52enne, lanciata- Infine l'insano gesto di
ricostruzione nei dettagli impaccato L'attività investigativa è tut-
delle forze dell'ordine: motivi che hanno spinto monte. Quattro modalità pressione psicologica di si dal primo piano del bal- Antonio Vallefuoco, che tora in corso e i carabinieri
l'uomo a compiere l’estre- diverse di farla finita, iden- chi, dopo 23 anni di lavoro cone della sua abitazione ha deciso di togliersi la
durante l'attività investigati- Sul movente indagano mo gesto. Pare che aveva tico il destino.Tutte perso- in nero, l'ha messo davanti in via Carmine Buonomo, vita forse nel modo più
della stazione di Acerra
va svolta anche con supporti stanno raccogliendo ulterio-
tecnici, i militari dell'Arma i carabinieri problemi personali. Valle- ne che per motivi diversi ad un bivio: accettare un a Frattamaggiore. Poi il tragico. ri elementi per le indagini.

GIUGLIANO

Carabinieri e polizia municipale in strada. Posti di blocco in via Primo Maggio e ronde per tutto il giorno

Viabilità sicura, controlli a tappeto


GIUGLIANO (rp) -
Bacoli, il lago di Fusaro pieno di alghe:
sotto accusa la mancanza di ossigenazione
BACOLI - Uno strano fenomeno si è
Fine settimana di control-
li a tappeto a Gigliano. I
MARANO verificato in questi giorni nel lago di
Fusaro. Lo specchio d’acqua è stato
carabinieri della Compa- completamente ricoperto da un
gnia diretti dal Capitano
Allessandro Andrei,
hanno effettuato una
Piazza Municipio, non arriva impressionante quantitavo di alghe
morte. secondo gli esperti la causa è
legata alla particolare morfologia del lago che
serie di posti di blocco
per garantire il rispetto
del codice stradale da
il passaggio in consiglio comunale non permette una buona ossigenazione delle
acque.
MARANO (Carmela Maria Orlan- strazione, infatti, ha appositamente
parte degli automobilisti. do) - Nulla da fare per la Piazza allargato le aree di sosta per creare
Il più imponente a Piazza Municipio. Nonostante la raccolta una zona parcheggio in un punto della Qualiano, manto stradale dissestato:
Primo Maggio, nei pressi
della villa comunale dove
firme da parte del Forum del Terzo città dove è difficile parcheggiare. Da nuova buca vicino la villa comunale
Settore per nominare lo spiazzo dietro quel punto si può, infatti, raggiungere
i militari dell’Arma la casa comunale piazza Municipio, la facilmente il centro cittadino. Alle
hanno fermato decine e QUALIANO - Ancora strade dissestate
proposta stenta ad arrivare in Consi- spalle del comune, inoltre, sono pre- nell’hinterland napoletano. Nei pressi
decine di autovetture e glio Comunale, dove è appena passata senti gli uffici postali, il palazzo della
motocicli elevando della villa comunale è ‘nata’ l’ennesima
la proposta di dedicare una strada o Pretura ed altri uffici comunali. Il buca, peggior nemico degli automobilisti.
numerose contravvenzio- una piazza al fondatore dell'Opus Dei Forum del Terzo Settore chiede, inve-
ni. In contemporanea I cittadini alla guida sono costretti a sla-
Josè Maria Escribà. A Marano è più ce, di restituire alla città la piazza die- lom per evitare le numerose buche che
un’altra task force è stata facile dedicare le strade nomi, ma non tro la casa comunale e di farne uno
messa in campo dagli riempiono gli assi viari. Ma non sempre è possibile
molto legati alla città come è successo spazio a disposizione dei cittadini, effettuare slalom, e così a rimetterci sono le sospsen-
agenti di Polizia Munici- anni addietro anche con Che Guevara, come punto di ritrovo per eventi. Per
pale. Ronde continue per sioni e i pneumatici delle automobili dei qualianesi.
Rabin e Arafat ma non c'è una vera questo tutti i volontari hanno dato ini-
tutto il giorno hanno piazza Municipio. Il Forum l'avrebbe zio ad una raccolta firme tra tutti i cit-
assediato le strade del nale. “Siamo molto sod- dine sul territorio, un
disfatti - spiega il primo impegno finalizzato al individuata alle spalle del comune, tadini residenti a Marano, che potran- Grumo Nevano, ambiente: affidato
comune a nord di Napoli. anche per far vivere lo spazio e farlo no lasciare la loro firma anche duran-
Il servizio di controllo cittadino Pianese - del- rispetto del codice della per nove mesi il servizio di raccolta
l’attività svolta dai cara- strada. Interventi costanti diventare luogo di aggregazione. Le te le isole pedonali in atto nel fine set-
effettuato nel corso del associazioni del Forum del Terzo Set- timana. La richiesta è stata spiegata
fine settimana va inserito binieri e dalla polizia soprattutto nelle zone di GRUMO NEVANO - Si è chiuso l’i-
municipale in questo fine confine spesso dimenti- tore stanno raccogliendo le firme per all'amministrazione comunale con
in una più ampia attività una petizione popolare, per dare una comunicazione. "La particolarità ter amministrativo relativo al servizio
che le forze dell’ordine settimana”. “In passato cate ed abbandonate. La rifiuti.L’esito di gara pubblico di
quest’amministrazione - task force messa in anche a Marano una piazza Munici- della città di Marano di Napoli è che
fatte nelle ultime settima- pio, che funga anche da punto di pur avendo una Casa Comunale otto- incanto per il servizio di recupero e
ne. Grande soddisfazione aggiunge il sindaco - ha campo nel fine settimana smaltimento di rifiuti provenienti da
richiesto maggiori con- a Giugliano è servita per aggregazione. Attualmente alle spalle centesca manca di una piazza che la
da parte del sindaco Pia- della casa comunale, lo spazio poste- renda centrale alla città. - si legge raccolta differenziata, misti e non sepa-
nese, che in passato ha trolli sul territorio”. sorprendere numerosi rati (ingombranti e beni durevoli, pneumatici,
Continua incessante l’im- trasgressori del cosice riore viene utilizzato essenzialmente nella lettera indirizzata all'ammini-
richiesto maggiori con- come parcheggio. La stessa ammini- strazione. tessili e scarti di pelle). Per il periodo di mesi 9
trolli sul territorio comu- pegno delle forze dell’or- della strada. (nove) e comunque fino al 31/12/2010.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Lunedì 29 Marzo 2010
11
EMERGENZA CRIMINALITA’ BLITZ A ARZANO
Le forze dell’ordine seguivano Il fenomeno dello smercio di sostanze
da alcuni giorni le attività dell’uomo stupefacenti sta prendendo sempre più piede
Bloccato nei pressi della sua abitazione nei comuni a nord di Napoli

L’operazione è stata eseguita dai militari dell’Arma della Compagnia di Casoria. Lunga e complessa l’attività d’indagine

Spaccio di droga, 40enne in manette


E’ stato raggiunto da un ordine di carcerazione spiccato dal tribunale di Napoli
di Francesco Celardo di droga. Le successive indagini hanno ha voglia di fare soldi con lo spaccio strade che le auto con a bordo i pusher


scoperto le varie responsabilità attribuite della “Roba”. L’uomo secondo gli che girano in continuazione per non
ARZANO - Spacciava droga in casa, all’uomo ed il giudice ha ritenuto di inquirenti effettuata presumibilmente lo farsi sorprendere dalle forze dell’ordine.
ma finisce in manette. Con un ordinan- spedirlo direttamente dietro le sbarre. I spaccio tra le mura domestiche. Le Le zone a nord di Napoli sono monito-
za di custodia cautelare emessa dal dal carabinieri dopo che lo hanno rintrac- indagini portarono direttamente a colui rate costantemente dalle forze dell’ordi-
Tribunale di Napoli, i carabinieri del ciato sotto casa ad Arzano, lo hanno Antonio il quale cedeva le dosi di droga ad alcu- ne per reprimere la vendita della droga.
nucleo radiomobile appartenenti alla portato in caserma per gli accertamenti Tornincasa ni clienti che sostavano nella zona. Per- Le mura domestiche diventano i posti
compagnia di Casoria guidata dal capi- di rito. Successivamente è stato tradotto 40enne tanto scattarono alcune perquisizioni migliori. Lontani da occhi indiscreti, i
tano Gianluca Migliozzi, stringono le al carcere di Poggioreale. Sarà il giudice dalle quali gli investigatori riuscirono a pusher casalinghi vedono droga alle
manette ai polsi di Antonio Torninca- a decidere sulla sua posizione. Dunque, Il personaggio trovare gli elementi per completare l’i- persone che bussano al citofono. Entra-
sa quarantenne recidivo di Arzano. lo spaccio di sostanze stupefacenti è ter investigativo tale da poter chiedere al no nelle scale e da lontano avviene lo
L’arresto è scaturito in merito ad alcune sempre al centro dell’attenzione degli E’ stato inchiodato dopo giudice l’ordinanza di custodia in carce- scambio dei soldi con la droga. Insom-
indagini portate avanti dai militari in inquirenti. Sono tanti gli arresti effettua- che un suo complice è re. La droga ovviamente produce un ma il Tornincasa è stato inchiodato
merito alla detenzione di sostanze stu- ti in un anno per spaccio di droga. Un stato trovato in possesso certo reddito che fa gola a molte perso- dalle indagini svolte dagli inquirenti di
pefacenti. Nello specifico, due settima- business senza confine dove i clan della ne. I clienti non mancano. Ed i soldi Casoria i quali hanno poi chiesto al giu-
ne fa i carabinieri arrestano una persona camorra che gestiscono il mercato della di alcune dosi diventano facili. I luoghi preferiti per lo dice di attuare il provvedimento restritti-
molto vicina al Tornincasa per spaccio polvere bianca si servono di chiunque spaccio diventano sia gli angoli delle vo.

Casalnuovo Sotto accusa i movimenti di cantiere effettuati per i ponti Tav

Feneria, esonda la falda acquifera


Le case rischiano il dissesto statico
I residenti: “Impossibile vivere in queste condizioni”
CASALNUOVO (Danio Gaeta) - della falda acquifera. I residenti della zona destinata ai treni dell’alta velocità, sarebbe che formano una diga innaturale”. “Inol- le fondamente delle case completamente
“ ‘A Feneria è squartat”. Così dicono commissionarono, ad un perito di parte, il all’origine del fenomeno. “Il naturale tre - conclude nella dettagliata relazione - immerse nell’acqua. “Non si può vivere in
gli abitanti della zono, i più anziani, geologo Lorenzo Bonetti, uno studio sulle deflusso verso il mare della falda acquife- una scossa sismica anche di magnitudo questo modo - affermano alcuni cittadini -
quelli che conservano una memoria cause del fenomeno. Le risultanze dei rile- ra - si legge nella relazione - è stato inter- non elevata, potrebbe innescare il perico- abbiamo paura che le nostre case possano
storica del luogo. Squartata vuol dire vamenti effettuati attraverso le indagini rotto all’altezza dei ponti della Tav”. “Nel- loso e temuto fenomeno dei terreni di sedi- cadere. La situazione è drammatica siamo
frammentata, sezionata da tre enormi ‘penetrometriche’ chiamano in causa la l’area - aggiunge - sono anche state solle- me, con gravi conseguenze sulla struttura costretti per giorni interi a lasciare accesa
ponti: il primo della Circumvesuviana, Rete ferroviaria italiana (Rfi) che cono la vate, in modo scriteriato, durante i lavori degli immobili”. E’ estrema la preoccupa- la pompa per tirare l’acqua dagli scanti-
il scondo dell’autostrada, mentre il costruzione della vicina rampa ferroviaria, del cantiere, intere collinette di terreno zione dei residenti che di fatto vivono con nati ma è tutto inutile”.

VILLARICCA
L’importante arteria di collegamento è una delle più pericolose dell’intera provincia

Circumvallazione nell’occhio del ciclone Acerra, continua il presidio degli operai


Ilmas fuori ai cancelli della fabbrica
La vabilità della strada ad alto scorrimento alle auto che hanno il diritto
di precedenza perché già in ACERRA - Non si ferma la protesta
dei lavoratori dell’ex exide, oggi
è regolata solo da alcuni sensi rotatori corsa sulla carreggiata. E se
queste auto transitano a una Ilmas. Non arrivano buone notizie ed
VILLARICCA (Fabio velocità considerevole - la il tribunale di Torino prende tempo
D’Avino) - La circumvalla- L’ACCUSA maggior parte delle auto sulle scelte da mettere in campo nei
zione esterna resta sempre La strada è pericolosa: che transitano sulla circum- confronti di un gruppo entrato in una
una delle strade più perico- traffico interminabile, vallazione sono ben oltre il profonda crisi economica da quasi un anno. Il
lose della provincia. Sono incidenti gravi ed limite di velocità - lo presidio costante è al di fuori dei cancelli dello
migliaia le auto che ogni ingorghi senza fine. schianto, o quantomeno il stabilimento di via Benevento.
giorno vi transitano, in par- Gli automobilisti tamponamento, sarebbe ine-
ticolar modo sul tratto che protestano contro un
vitabile. A causa della Casoria, proteste in via Arpino:
problema annoso
La relazione collega Villaricca a Mugna- nostra negligenza e della viabilità in crisi a causa del degrado
no. La viabilità della strada nostra distrazione, è possi-
è regolata da alcune rotato- quella degli altri, anche per- questi automobilisti sono il bile che un’auto si immetta CASORIA - I cittadini residenti di
Una perizia di parte inchioda rie, spesso impraticabili
nelle ore di punta. Ma que-
ché in questo modo le auto limite di velocità e il dare sulla carreggiata senza pre- via Arpino protestano contro il degra-
che non rispettano la rotato- precedenza. Due regole che, stare la benché minima do della strada. La popolosa frazione
le Ferrovie dello Stato ste rotatorie, che dovrebbe- ria si immettono sulla corsia se infrante simultaneamente attenzione alle altre auto e, ai margini tra il confine di Napoli e
ro agevolare il traffico di sorpasso dell’altro senso da due auto, sono determi- a causa della struttura della quello di Casoria, protestano perchè
alle proprie responsabilità sostituendo i classici incro- di marcia, causando seri nanti per un ipotetico inci- strada che "invita" a preme- le arterie del quertiere vivono un
Alla base dell’esondazione ci, spesso sono la causa di
disguidi tra automobilisti.
disagi alla viabilità. C’è dente. Soprattutto quando - re sull’acceleratore, la velo- costante stato di degrado ed abbandono. Sulla
strada si aprono enormi crateri con grandi diffi-
sempre poco rispetto delle magari di notte nelle zone cità delle auto in transito
scriteriati movimenti di terra Purtroppo, spesso le auto regole, e le infrazioni e le meno illuminate - un’auto si sicuramente non è al di coltà per il normale scorrimento veicolare.
per evitare il traffico infran- leggerezze possono dar vita immette nella carreggiata, sotto del limite di 50 km/h.
gono il senso delle rotato- ad eventi tragici. Altre due magari uscendo da uno dei Le strade sono pericolose Casalnuovo, servizio rifiuti: entro
rie, mettendo in serio peri- regole che spesso e volen- numerosi locali della zona, anche per colpa di chi vi
terzo, l’ultimo quello della linea colo la propria incolumità e tieri vengono infrante da senza prestare attenzione
la prossima settimana la nuova gara
Monte del Vesuvio, sulla quale viag- transita.
geranno i treni dell’alta velocità. L’a- CASALNUOVO - Entro la prossima
rea della Feneria ricopre una superfice settimana il Comune affiderà il servi-
CALVIZZANO zio di raccolta differenziata alla
vastissima ai confini con i comuni di
Volla, Afragola e Sant’Anastasia. In
origine era un’area paludosa, bonifica-
ta e restituita all’agricoltura: 42 moggi
Piano casa, rinviata la formazione della commissione consiliare nuova ditta. Dopo l’interdittiva alla
Saba Ecologia, la macchina ammni-
nastrativa ha già avviato la manife-
CALVIZZANO (Carmela gioranza ed opposizione. formato sia da esponenti stazione d’interessi ed entro la prossima settima-
di terra messa a coltura prevalente-
mente da orto. Sebbene fosse un’area Maria Orlando) - Nulla Era assente anche il primo della maggioranza che na ha fatto sapere che affiderà il servizio.
soggetta alla trasformazione in palude, da fare per il consiglio cittadino di Calvizzano, dell’opposizione. La
nel corso dei secoli ha raggiunto un comunale dove si doveva Giuseppe Granata. Il discussione adesso sarà Casalnuovo, crisi Conversa: parte
equilibrio naturale. Qualcosa ha, però, decidere sulla formazione punto all’ordine del giorno rinviata alla prima seduta la richiesta per un incontro in Prefettura
alterato questo fragile equilibrio, tra- di una commissione di più importante era la utile, che deve essere fis-
sformando l’area che a cavallo tra gli vigilanza sul Piano Casa. discussione sulla forma- sata. Intanto, questo ulti- CASALNUOVO - Dopo il vertice
anni 80 e 90 ha conosciuto un processo La seduta del 24 marzo zione di una commissione mo atto fa pensare sulla della scorsa settimana in Municipio,
di urbanizzazione, in un enorme acqui- scorso è andata deserta, di trasparenza per il PUC. tenuta dell’amministrazio- nel corso dei prossimi giorni
trino che mette a rschio la stabilità perchè non si è raggiunto La commissione è stata ne Granata che da qualche dovrebbe arrivare un nuovo incontro
degli immobili adiacenti. In tutto sono il numero legale. Erano proposta dal gruppo del- mese è alle prese con in prefettura. I centralinisti della
sette gli immobili che tra via Arcadia e presenti il presidente del- l’Unione di Centro e trat- malumori e dissensi all’in- Conversa vivono il dramma dei
via Brunelleschi - zona tavernanova - l’Assise Salatiello e solo tandosi di un organo di terno della propria compa- licenziamenti e del nuovo piano proposto dai
sono interessati dall’allagamento degli nove consiglieri tra mag- garanzia, dovrebbe essere gine. Voi City, che di fatto ha intenzione di tagliare
scantinati a causa dell’esondazione l’organico aziendale.
12 Lunedì 29 Marzo 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

CRISPANO CRISPANO - IL FENOMENO

IL DRAMMA In netta crescita


i sinistri in periferia
I carabinieri hanno sequestrato CRISPANO - Spesso è colpa
della cattiva manurenzione delle
i mezzi coinvolti e disposto strade, spesso invece è solo
disattenzione dei guidatori;
l’esame tossicologico molto più spesso è colpa di
manovra azzardate. Le strade di
per i due centauri periferia sono finite nell’occhio
del ciclobne perchè troppo spes-
so sono il panorama di dramma-
tici incidenti. Strade buie, senza
La scena dell’incidente: nella foto a sinistra la Fiat segnaletica, zone di frontiere
500 distrutta e la moto abbandonata sulla strada. che spesso sono il teatro di
A destra la saracinesca con il sangue della donna scontri tra auto, motociclette e
motorini.

Incidente al rione Cappuccini, grave un’estetista


Lo scontro è avvenuto tra una moto ed una Fiat 500. La donna è ricoverata al San Giovanni Bosco in prognosi riservata
di Piera Di Micco urtati. Dopo il forte boato, l’empasse politica registratasi
tante le persone accorse sul in città negli ultimi mesi ha CASORIA Entro il prossimo aprile l’Assise sarà chiamata a votare il documento finanziario di previsione
CRISPANO - Incidente nel luogo dell’incidente, tutti rallentato un po’ questo pro-

La giunta Ferrara alla prova del bilancio


rione Cappuccini. Tre le per- senza parole, lo spettacolo cesso, ma pare che le cose
sone coinvolte. Alcuni testi- era allucinante, tutti e tre subito dopo le elezioni i
moni sotto shock. Una delle corpi stesi al suolo, senza cambiamenti saranno con-
persone coivolte è ricoverata conoscenza, ed un venditore creti, come si evince dai pro-
in gravi condizioni presso ambulante, il quale aveva grammi elettorali. Soprattut-
l’ospedale San Giovanni seguito in diretta l’accaduto, to nel rione Cappuccini, una CASORIA (Raffaella mento indirizzato al primo chiesto, questi consiglieri, strazione”. Ferrara aveva porte chiuse per discutere
Bosco di Napoli. Si tratta di era completamente sotto zona periferica della città da Nolasco) - La discussio- cittadino, duramente criti- di potersi sedere al tavolo anche dichiarato che la “situazione di incompa-
tre giovani. Due ragazzi a shock. Sono stati chiamati sempre trascurata, ma che ne sul bilancio, che cato il suo modo di agire, con il sindaco e decidere quanto prima si sarebbe tibilità di alcuni consiglie-
bordo di una moto e una ven- immediatamente i soccorsi e pare voglia diventare una avverrà nel mese di aprile invitandolo a cambiare insieme “gli uomini giusti proceduto al completa- ri comunali. Esame osser-
ticinquenne, P. C. un’esteti- i Carabinieri, i quali hanno delle priorità. L’altro inci- sarà l’appuntamento più atteggiamento e condotta. al posto giusto”. mento della giunta. In vazioni - provvedimenti
sta di Crispano, alla guida di recintato il luogo del sinistro. dente risale esattamente ad importante per la politica Ferrara, ancora una volta A chi ha fatto notare gli realtà ciò non è ancora conseguenti”. Ci sono
una fiat 500 azzurra. Il vio- Attualmente la ragazza, P.C., un anno fa, nel prolunga- casoriana. Sarà infatti in ma da soggetti diversi, è ennesi screzi sempre avvenuto e Casoria ha una cose che ai cittadini non è
lento scontro, sul quale stan- è in prognosi riservata e, mento via Cancello, a pochi tale occasione che si stato accusato di procede- interni alla stessa maggio- giunta monca di sei. Dun- dato sapere, anche se
no indagando i Carabinieri pare, le sue condizioni deste- metri dalla villa comunale. vedrà se la crisi ammini- re nelle decisioni impor- ranza di governo paven- que gli equilibri raggiunti riguardano la condotta dei
della stazione di Cavano, rebbero più di qualche preoc- Incidente che vide la morte
coordinati dal tenente Gio- cupazione. I due alla guida sul colpo di un diciottenne di strativa che ha bloccato il tanti senza consultare chi tando l’ipotesi di un’altra dall’amministrazione loro rappresentanti. La
vanni Palermo, si è verifica- della motocicletta, per di più, Fratamaggiore. Una Fiat governo cittadino diretto lo sostiene. Nella fattispe- crisi, il primo cittadino ha saranno visibili con la discussione politica terrà
to nella periferia del piccolo non avevano il casco ed Cinquecento di colore grigio da Stefano Ferrara per cie Udc e Npsi si sono subito risposto dicendo discussione sul bilancio. fortemente banco nelle
comune a nord di Napoli, in erano sprovvisti di assicura- condotta da un ragazzo di oltre due mesi, è stata lamentati del fatto che il che non esiste alcuna crisi Intanto prima di questo prossimo settimana nel
via Rossini, una delle strade zione. I carabinieri di Caiva- appena diciotto anni, Raffae- realmente risolta, o come sindaco per le deleghe e le e che a breve ci sarebbe appuntamento un altro è comune a Nord di Napoli.
confinanti con il comune di no hanno sottoposto tutto le Coseglia, percorreva la ha affermato qualche nomine dei nuovi assesso- stato un incontro con Udc stato fissato per il 31 Soprattutto perchè l’am-
Caivano. Non è ancora nota sotto sequestro e disposto l’e- suddetta strada in direzione malizioso “ la crisi è stata ri non avrebbe consultato e Npsi “per rilanciare marzo, ma si tratta di un ministrazione viene fuori
la reale dinamica del sinistro, same tossicologico per i due della strada provinciale Cai- superata solo sulle carte, nessuno. Hanno invece ancora di più l’ammini- consiglio comunale a da mesi di profonda crisi.
ma secondo una prima rico- a bordo della motocicletta. vano- Aversa. Mentre era non nella realtà”. La
struzione dei carabinieri, i L’ennesimo incidente grave intento ad effettuare un sor- vacillante maggioranza è
ragazzi a bordo del motoci- in città fa salire alto l’allarme passo, non riuscì a completa- sembrata essere ancora
clo, modello Transalp, per- sicurezza. Tante le iniziative re la manovra per mancanza meno stabile quando i
correvano ad alta velocità via che il Comune sta ponendo di spazio. Ed è così che si consiglieri comunali del-
Rossini, mentre la ragazza, in essere per migliorare que- scontrò con una fiat Punto, l’Udc Francesco Saverio
stava percorrendo viaPucci- sto settore insieme ovvia- condotta da un uomo di Car- Trojano, Tommaso Iorio
ni. Ed è stato proprio all’in- mente a quello legato alla dito, che percorreva la stessa e Vincenzo Ramaglia e
crocio delle due strade che i viabilità, che con esso cam- strada ma in direzione oppo- Pasquale Pugliese dell’
due mezzi si sono fortemente mina a braccetto. Certo, sta. Npsi hanno, tramite docu-

MARANO Il provvedimento voluto dall’amministrazione aiuta lo scorrimento veicolare

Via Catalano, ritorna il doppio senso


I cittadini: “Finalmente non siamo più costretti a girare intorno all’isolato”
MARANO (Carmela stare per far passare le
Maria Orlando) - Da altre auto provenienti
qualche giorno via dal senso opposto di
Casalanno è diventata marcia. Al fenomeno
doppio senso. L’arteria della sosta selvaggia si
stradale che si trova ai va ad aggiungere la
piedi di Città Giardino mancanza totale di sicu-
Monte di Procida, completati i lavori ha cambiato senso nei rezza. I pedoni devono
di restauro lungo via Panoramica giorni precedenti a camminare percorrendo
MONTE DI PROCIDA (jgdr) – Com- Natale, creando anche un percorso ad ostacoli,
pletati i lavori in via Panoramica: la stra- confusione negli auto- tra marciapiedi occupati
da è stata completamente restituita al traf- mobilisti. All’inizio da da auto in sosta. Inoltre,
fico veicolare. La zona, dopo circa tre piazza Plebiscito verso la strada è sprovvista di
mesi di silenzi, lungaggini burocratiche e via Casalanno non era qualsiasi tipo di cartel-
continui screpola menti dell’asfalto, è stata esposta nemmeno lonistica come strisce di
stata così messa in sicurezza attraverso dei lavori la segnaletica, che indi- attraversamento e
eseguiti dall’ ente Provincia. cava il doppio senso di quant’altro.
marcia. Il cambiamento Se da un lato, dunque, i
è stato ben accetto dai residenti della zona
Monte di Procida, sicurezza al Vespucci: residenti della zona, che risparmiano un bel trat-
non si vedono più to di strada per raggiun-
continua il braccio di ferro con il Municipio costretti a fare il giro gere il centro cittadino,
MONTE DI PROCIDA (jgdr) – per via Corree di Sotto, dall’altro lo stesso
Continua il braccio di ferro tra il ma allo stesso tempo la tempo si perde nel traf-
Comune e la preside scolastica della circolazione continua ad fico che si va a fermare.
Vespucci, Ferdinanda D’Agostino: avere notevoli disagi. Ad appesantire il traffi-
ancora chiusa la palestra di via Panora- Infatti, per propria co in questa zona è
mica. Il locale, privo delle basilari conformazione via anche la chiusura al
norme igieniche e di sicurezza, è stato interdetto Casalanno è stretta e traffico di corso Vittorio
dalla scorsa settimana ai ragazzi ed ai docenti. parte della carreggiata è Emanuele, perpendico-
occupata dalle lamiere lare a via Casalanno.
che ricoprono un palaz- La strada, che collega
Bacoli, il terriccio in via Fusaro zo. via Casalanno alla cen-
Inoltre, sui lati della tralissima corso Umber-
non è ancora stato rimosso: è polemica strada le macchine con- to è chiusa ormai da
BACOLI (jgdr) – Non ancora rimos- tinuano ad essere par- sette mesi. In questo
so il materiale di risulta ed il terric- cheggiate, talvolta lasso di tempo, tutto il
cio franato tre mesi fa presso via anche in seconda fila, traffico si è concentrato
Fusaro. L’area, delimitata adesso da bloccando il passaggio. tra via Casalanno e via
una serie di nastri rossi, è stata inte- Una situazione disordi- Corre di Sotto, entram-
ressata nel mese di settembre da uno nata e sempre senza be strette. Corso Vitto-
smottamento dovuto al cedimento di un muro controlli, che contribui- rio Emanuele fu chiusa
di contenimento.Il caso è legato ad un conten- sce a paralizzare la cir- sette mesi fa per un edi-
zioso ancora esistente tra privati e comune di colazione. In alcuni trat- ficio pericolante, che
Bacoli. ti, infatti, le macchine deve essere abbattuto
sono costrette ad acco- dai proprietari.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Lunedì 29 Marzo 2010


CRdeOl NNolano
ACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 13

NOLA SOMMA VESUVIANA


NOLA
IL CASO Sistemazione L’assessore
delle aiuole, D’Avino:
Controlli e ispezioni delle forze la città forum
dell’ordine: nell’area nolana, cambia faccia dei giovani
negli ultimi anni il fenomeno SOMMA VESUVIANA - In una
società come quella italiana in cui è
si è triplicato sul territorio la classe anziana a fare da specchio
a tutto quanto è di valore rilevante -
politica, imprenditoria - è anche
giusto che nasca un aggregazione
giovanile, quantomeno per fare da
contraltare a questo andazzo della
società. Da qui nasce l'idea dell'as-

Abusivismo a ridosso della Tav


sessore Lello D'Avino, di istituire
una realtà quale quella del Forum
dei giovani. Un movimento già
presente in molte altre città della
provincia partenopea, e che ieri
sera alle 18.30, presso l'aula consi-
liare del Palazzo di Città sommese,
Lotta al cemento selvaggio, la municipale mette il freno al fenomeno con denunce e sequestri ha visto prendere piede la terza riu-
nione organizzativa e formativa.
PERIFERIA SENZA Non si ferma qui però la serie NOLA - Risistemazione delle Con la collaborazione del Centro
NOLA (rc) - La questione di operazioni di contrasto aiuole di Piazza Giordano Informagiovani di Somma Vesu-
dell'abusivismo edilizio nel CONTROLLO all'abusivismo edilizio nell'a- Bruno, la riapertura dell’Anfi- viana è stata organizzata questa riu-
Belpaese sembra che influen- rea nolana della provincia del teatro Laterizio per la “Via Cru- nione presso l'ente di piazza Vitto-
zi tutte le regioni senza diffe- A PIAZZOLLA cis” e lo “Stabat Mater”: con
capoluogo campano. Una rio Emanuele III, anche per coglie-
renza alcuna. Né di colore serie di azioni che lasciano queste 3 iniziative la Città si re l'occasione di presentare trecento
politico, né posizione sociale. intendere l'interesse e l'impe- veste di nuovo e si prepara ad giovani sommesi. Quello che vuole
Per costruire edifici e locali gno delle forze dell'ordine accogliere degnamente le festi- diventare il forum è permettere a
senza le necessarie autorizza- 1 nella lotta a questa piaga vità pasquali. tutti i giovani che vi aderiranno di
zioni ogni posto è buono. Le opere sociale. Non solo questi Un risistemata genarela che il interagire al meglio con tutte le isti-
Non fa differenza il mare o la comuni citati sono quelli inte- comune ha voluto fare per la tuzioni presenti sul territorio, anche
montagna. Anche se gli pasqua una sorta di pulizie di portando all'attenzione della mac-
Le opere in ressati dall'abusivismo e dal primavera che vede il municipio
esempi di maggiore rilievo, costruzione erano contrasto delle forze dell'ordi- china comunale alcune proposte
verosimilmente anche per attivo nella ristemazione delle atte a migliorare taluni settori della
complessivamen- ne. Anche Nola, Sant'Ana- aree a lungo abbandonate della
l'impatto ambientale, oltre te 5 villette che si stiasia, San Sebastiano al vita della città nolana della provin-
città bruniana. Venerdì scorso cia del capoluogo campano, princi-
che visivo, che posso avere, si trovano tutte nella Vesuvio. Pochi giorni fa per l’abbiattimento delldella secon-
trovano proprio nelle zone zona di Bosco del violazione di sigilli, è stato da baracca in piazza D’Armi
palmente magari nello stesso inte-
alte delle città. Negli ultimi Gaudio denunciato un imprenditore non in ultimo il progetto del resse dei giovani del posto.
tempi si sta venendo a creare cinquantacinquenne di San centro storico come centro com- "Costruire per i giovani, per il loro
una sorta di allarme intorno Gennaro Vesuviano che - in merciale naturale. Una seir di futuro, investire sulle proprie idee e
alla questione dell'abusivismo qualità di custode giudiziario progetti che andranno a rifare il sulle opportunità di sviluppo è l'o-
edilizio. Nell'area nolana - aveva rimosso i sigilli ad look alla città che da anni non biettivo principale di questa ammi-
della provincia del capoluogo
campano nelle ultime setti-
2 una area di 3mila mq., realiz- riceve un’adeguata risstemazio- nistrazione. Sono stato estrema-
mente contento e soddisfatto - ha
Il valore zata in assenza di permesso a ne.
dichiarato a margine dell'incontro
mane sono stati diversi i costruire e già sottoposta a “Con l’arrivo della Primavera e
fermi e gli arresti di persone sequestro penale. Per uso di della Santa Pasqua – ha dichia- l'assessore Lello D'Avino - della
con l'accusa di illeciti in Il valore delle opere atto falso e per falsità com- rato il Sindaco Geremia Bian- folta partecipazione dei giovani che
materia di sicurezza sui posti si aggira intorno ai 2 messa dal privato, è stata cardi, presente alle varie opera- hanno aderito all'iniziativa. Investi-
di lavoro oltre che per abusi- stare questo sempre più dila- trollo del territorio, hanno sot- milioni di euro. Le deferita la titolare - una qua- zioni –, la Città indossa, non re sui giovani, unici eredi di questa
vismo edilizio. Molte di que- toposto a sequestro cinque unità che hanno rantaquattrenne - di una ditta l’abito della festa, ma si veste di realtà significa, dare spazio alle
gante e dilaniante fenomeno. loro idee, ai loro sogni, alla loro
ste persone hanno creduto di villette costruite a ridosso del operato i controlli agli di trasporti di San Gennaro nuovo, inizia a cambiare volto,
Molti degli interventi sono creatività". All'incontro infatti
poter rientrare nella recente passaggio della Tav. Il valore ordini del coman- insomma, assume un aspetto
anche nati però nel corso di Vesuviano, che - in qualità di erano presenti, oltre che il primo
legge che ha permesso il con- delle opere si aggira intorno dante Lanzaro molto più adeguato alla sua sto-
normali attività di controllo titolare della società - aveva cittadino del comune di Somma
dono di molte costruzioni. del territorio, nel corso delle ai due milioni di euro. E per alterato o comunque realizza- ria ed alle sue tradizioni. Fin dal
Hanno però fatto male i conti, costruzioni per le quali non primo giorno di campagna elet- Vesuviana, Raffaele Allocca,
quali gli stessi militari dell'ar- to falsamente la carta di cir- anche molti giovani della città
tant'è che la legge prevede il era stata rilasciata autorizza- colazione di un autocarro. torale ed un minuto dopo la mia
ma hanno provveduto a met- elezione a Sindaco, ho sempre nolana in età compresa tra sedici e
condono per gli immobili tere i sigilli a diverse pro- zione alcuna. Sembra che Durante i controlli su strada
eretti o modificati senza per- prietà e a denunciarne, oltre nello sviluppo di quelle inda- 3 sono stati denunciati un venti-
sostenuto che bisognava resti- ventinove anni. Durante l'incontro
sono stati messi a verbali i punti
messo fino all'anno 2003. Di che a fermarne, i proprietari. gini sia stato fondamentale Provvedimenti quattrenne di San Giuseppe
tuire l’orgoglio ed il decoro per-
duti, che si dovevano riscoprire principali fissati nel precedente
certo questi non rientravano Uno degli ultimi esempi in tal l'apporto fornito dal nucleo Vesuviano (utilizzava una i tesori nascosti, che si doveva dibattito, come l'approvazione
nella lista per aver adempiuto senso, sempre relativi all'area della polizia giudiziaria, di Dieci le perso- vettura sottoposta a sequestro puntare sulla cultura per la rina- dello statuto, il numero di candidati
queste modifiche in un perio- nolana della provincia del nuova formazione nella città ne coinvolte nel amministrativo), una trenta- scita cittadina. Con l’aiuto di a cui è stato dato diritto di voto, il
do successivo a quello inte- capoluogo campano, riguarda vicina a quella bruniana, tanto reato di abusivi- duenne (sorpresa, pur non tutti – ha concluso Biancardi –, numero di candidati che sarebbe
ressato dalla legge. Nell'area la zona di Bosco Gaudio, sita da contare solo due unità. Un smo edilizio avendo conseguito la patente, è un traguardo che possiamo andato alle votazioni e quanti di
nolana della provincia del nel territorio del comune di lavoro condotto comunque di tutte deferiti alla guida di un’auto sottopo- certamente tagliare e, grazie questi sarebbero potuti essere eletti.
capoluogo campano nell'ulti- Piazzola di Nola. In questo concerto con le forze della all’autorità giu- sta a sequestro e dotata di anche al prezioso lavoro di tutti Alla fine dell'incontro anche lo
mo periodo sono stati diversi caso gli uomini della locale locale polizia della cittadina diziaria polizza assicurativa falsa: la gli Assessori, continueremo a zampino dell'Informagiovani citta-
gli interventi mirati delle polizia cittadina, nel corso di di Piazzola di Nola, agli ordi- stessa ha pure fornito false percorrere, fino alla fine, questo dino, che ha proiettato una mini
forze dell'ordine atti a contra- una normale azione di con- ni del comandante Lanzaro. generalità ai carabinieri). lungo e faticoso percorso”. video clip sulla mobilità giovanile.

NOLA
NOLA - Giro di vite dei ri di Vallata, guidati dal
carabinieri delle stazio-
ni presenti sul territorio
nolanoControlli dei cara-
binieri alla circolazione
durante l’ultimo fine set-
Movida indisciplinata, Maresciallo Capo Rocco
Romagnolo e dai colleghi
di Grottaminarda guidati
dal Maresciallo Capo
Angelo Nardone, in pos-
Saviano, ridotta la tassa sui rifiuti
Incrementate le spese per Cultura e Carnevale
timana,stradale deferen-
do in stato di libertà alla
locale Procura della
Repubblica sette persone.
Nel fine settimana appena
in tre finiscono nei guai sesso rispettivamente di
un coltello e di un’accet-
ta, di cui non hanno
saputo giustificare il pos-
sesso. Hanno, inoltre,
SAVIANO - Nell’ultimo consiglio comunale sono stati
incrementati gli stanziamenti per il Carnevale e per la cul-
tura ed è stato previsto un cospicuo fondo per il forum
giovani. Una maggiore economia si registra grazie alla
trascorso sono state freneti-
che le attività di controllo del
Fermati dai carabinieri e denunciati per possesso di droga sequestrato modiche
quantità di stupefacente
riduzione della spesa per la gestione integrata dei rifiuti a
seguitocon il risparmio ottenuto sui costi di smaltimento.
Con il recupero totale dell’evasione della Tarsu infine, è
territorio. I carabinieri in controlli del fine settima- M.G., R.D. e M.E. poi- legge. Sempre i Carabi- sostanza stupefacente del del tipo cocaina e hashish prevista una maggiore entrata di circa 350mila euro. A
operazione sul territorio na hanno deferito in ché trovati alla guida nieri di Flumeri hanno tipo marijuana. F.V. e a tre giovani di Nola . I relazionare sul bilancio in Consiglio è stato l’assessore al
nolano hanno controllato stato di libertà L.A. delle loro autovetture con deferito in stato di libertà T.F. sono stati deferiti in tre sono stati segnalati bilancio Carmine Addeo. "Per la prima volta dopo dieci
247 autovetture, 359 perso- 33enne, F.V. 41enne e valori di alcol nel sangue F.M. perché trovato alla stato di libertà per porto alla Prefettura di Avelli- anni il bilancio è stato approvato nel mese di marzo – dice
ne, contestato M.G. 32enne di Ariano dalle 3 alle 5 volte il guida della sua Fiat abusivo di armi, essendo no quali assuntori di il Sindaco Rosa Buglione – questa è dimostrazione di effi-
60 violazioni Irpino, R.D. 26enne ori- valore consentito per Panda sotto l’influenza di stati trovati dai carabinie- sostanze stupefacenti. cienza.
al codice ginario di Ariano ma Infine, tre pregiudicati
della strada. residente in San Sossio provenienti dal foggiano
Infine hanno Baronia, M.E. 70enne e da Nola sono stati Nola, ad aprile nuove attrezzature
ritirato due F.M. 34enne di Carife e allontanati con foglio di per incrementare la differenziata
patenti di T.F 27enne di Scampitel- via obbligatorio, avendo
guida e due la. Nonostante i controlli a loro carico numerosi NOLA - A seguito dei finanziamenti stanziati dalla
carte di circo- sempre più serrati effet- precedenti per furto e Regione l’amministrazione, dopo le necessarie gare previ-
lazione.I tuati dai Carabinieri sono truffa. I controlli sono ste per il 15 ed il 18 aprile, avrà a disposizione nuove
Carabinieri, sempre più i giovani stati anche intensivicati attrezzature per la raccolta. In particolare 200 cassonetti
in particolare, hanno della Provincia a cadere nelle aree extraurbane (75 per la carta – 50 per il vetro – 75 per il multimateriale
attuato posti di blocco al nella rete dei controlli della città e nei comuni (plastica/alluminio); 1173 contenitori (185 per la carta –
confine tra nola e Avelli- effettuati dai Carabinieri. di Pomigliano, Mariglia- 200 per il vetro – 335 per il multimateriale (plastica/allu-
no alle uscite dei caselli I militari hanno deferito no e Brusciano. Un inten- minio) – 203 per i rifiuti organici); 1500 contenitori (200
autostradali. Durante i in stato di libertà L.A., so per la carta – 200 per il multimateriale (plastica/alluminio)
– 250 per il vetro – 850 per i rifiuti organici). Queste
attrezzature potranno essere concesse in comodato d’uso
gratuito a chi ne farà richiesta motivata entro il 16 aprile.
14 Lunedì 29 Marzo 2010 Nolano CRONACHE di NAPOLI

NOLA Tre le auto coinvolte SANT’ANASTASIA Al piano hanno partecipato gli alunni e i docenti dell’istituto comprensivo
POMIGLIANO
EMERGENZA LAVORO Tamponamento sulla Statale Un progetto per incentivare alla lettura
NOLA (rc) - Tre auto ed un furgone sono stati SANT’ANASTASIA (Maria Beneduce) - Giunto a ter- per la prima volta, lo scrittore di cui hanno letto il testo .
coinvolti ieri pomeriggio in un tamponamento a mine il progetto didattico “ Un libro per amico” , portato Un progetto che ha visto le insegnati del comprensivo
catena sulla strada statale avanti dai docenti e dirigenti dell’Istituto Comprensivo sito nella zona Starza Ponete di Ferro, proseguire nel loro
7bis, Nell’incidente per fortu- Sant’Anastasia 4. Un progetto di lettura previsto e inseri- impegno, nonostante le difficoltà della periferia in cui
na nessune degli automobilisti to per l’anno scolastico 2009/2010, e che ha impegnato sorge l’istituto, senza battute d’arresto sul piano didattico,
è rimasto ferito In corso i gli alunni delle classi 4e e 5e. La conclusione del proget- e durante il quale ha preso forma la volontà dei docenti di
rilievi per accertare l’esatta to di lettura “Un libro per amico” è avvenuta lo scorso 22 far comprendere agli studenti l’importanza della lettura,
Nelle stanze del ministero dello Sviluppo dinamica che ha determinato il marzo, nei locali dell’I. C. Sant’Anastasia 4, diretto dalla introducendo nella progettualità un anno per far mare i
tamponamento a catena. L’in- Preside De Falco. Alla serata hanno preso parte Silvia libri agli studenti. A portare avanti il progetto le docenti:
economico si vedranno i vertici cidente, nonostate la rapida Campanile(Referente USR) , Tra i testi letti e sul quale Borriello, Di Matteo, Piccolo e Generoso, che si
hanno lavorato gli studenti, uno di Corsi , il quale ha dichiarano “pienamente soddisfatte. I nostri studenti
del Lingotto, politici e i sindacati rimozione dei mezzi, ha pro-
vocato disagi alla circolazione molto apprezzato le storie fantastiche e le problematiche hanno recepito quello che voleva essere il messaggio, in
di attualità rielaborate dagli alunni, complimentandosi un percorso durato mesi, mostratosi piacevole anche se al
per discutere del futuro della fabbrica autostradale verso Nola. Sul
posto sono immediatamente arrivati i mezzi di
con i ragazzi e con le docenti per l’elevato spessore cul- contempo faticoso. La finalità del progetto è stata pro-
turale del progetto. I lavori degli alunni del Comprensivo muovere il piacere all’ascolto, favorire il passaggio da
soccorso che in breve tempo hanno rimosso i “Sant’Anastasia 4”,sono, a loro volta, stati raccolti in un una concezione della lettura come dovere scolastico ad
mezzi Una Panda, una Fiat Multipla ed un libro presentato durante la serata. Entusiasti studenti e un lettura libera e piacevole, sviluppare la curiosità e la
Ducato. genitori dell’iniziativa, entusiasti per altro di conoscere capacità di immaginazione dell’alunno.

Fiat, domani si decide il futuro del ‘Vico’


L’azienda presenterà determinate condizioni al sindacato confederale tra queste l’uscita di 500 tra impiegati e operai
di Domenico Andolfo I SINDACATI IL RIALANCIO
POMIGLIANO - Domani si decide il futuro dello stabi-
limento più importante del mezzogiorno, motore dell’e- Il rilancio dell’indotto divide Due anni per rimettere
conomia della Campania. Nelle stanze del ministero
dello sviluppo economico a Roma si vedranno i vertici
del Lingotto, i ministri del governo Berlusconi e i sinda-
i rappresentanti dei lavoratori in sesto la produzione
cati per discutere del futuro del “Gian Battista Vico”. POMIGLIANO D’ARCO (Dom. And.) - Se POMIGLIANO (da) - La produzione della
All’ordine del giorno la riconversione industriale dello domani le parti sociali dovessero arrivare ad un Panda non comincerà prima del 2012. Fino a quel-
stabilimento, giunto all’alba di una nuova gamma di pro- accordo sul processo di rilancio di Pomigliano, a la data sarà ancora cassa integrazione per le mae-
duzioni, quelle targate Fiat Auto. L’incontro di domani è breve lo stabilimento potrebbe chiudere per operare stranze del “Vico”. Un digiuno quindi ancora
stato preceduto la scorsa settimana da una riunione l’attesa riconversione industriale. L’attuale cigs molto lungo per i circa 5.000 lavoratori della fab-
ristretta tenutasi sempre a Roma, in cui l’azienda e i sin- potrebbe interrompersi e tramutarsi in cassa integra- brica pomiglianese. I sindacati chiederanno di
dacati hanno avuto un primo confronto sulle importanti zione per ristrutturazione. Il processo potrebbe pren- riconfermare per tutto questo periodo il sostegno al
novità che coinvolgeranno lo stabilimento “Gian Battista dere avvio in estate e durare per cinque o sei mesi. In reddito, così come è stato fatto per tutto il corso del
Vico”. Il piano di Fiat per Pomigliano è un tutto questo tempo i cancelli del “Gian Battista 2009 e per questo inizio di 2010. A garantire il
piano di sviluppo e di crescita del sito indu- Vico” dovrebbero rimanere perennemente chiusi per sostegno al reddito in questi mesi è stata la Regio-
striale campano. Uno stabilimento che nelle dare la possibilità ai tecnici di operare le opportune ne Campania, rispettando gli impegni presi a feb-
intenzioni di Fiat dovrebbe “melfizzarsi”, modifiche alle catene di montaggio del “Vico”. Poi, braio 2009, anche se con tempi leggermente sfasa-
ovvero divenire sempre più simile al vicino gradatamente, gli operai torneranno a varcare i can- ti. Nelle scorse settimane nei palazzi della Regione
impianto di Melfi, sia nei criteri che nelle celli. Il processo di riconversione industriale dovreb- Campania si è discusso circa l’opportunità di
modalità di produzione. Il management Fiat be terminare entro il 2012, quando è attesa la parten- estendere anche a tutto il 2010
ha intenzione di operare un grosso investi- za produttiva a pieno regime la delibera “Anticrisi”. L’as-
mento sul territorio di Pomigliano, investen- del nuovo stabilimento Fiat. sessorato al lavoro uscente si è
do, secondo alcune indiscrezioni, dai 400 ai Con l’arrivo della Panda cam- più volte espresso a favore del-
750 milioni di euro. Secondo tali fonti auto- bieranno le condizioni lavora- l’opportunità di replicare le
revoli l’azienda sarebbe pronta ad operare un tive all’interno dello stabili- misure di sostegno al reddito ai
simile investimento anche da sola, senza ricevere l’aiuto mento. Pomigliano potrebbe lavoratori in cassa integrazione
di alcuna mano pubblica. Per fare questo il vertice del avvicinarsi sempre più allo attraverso orientamento e for-
Lingotto presenterà determinate condizioni al sindacato stabilimento di Melfi, in rela-
zione sia ai criteri che alle mazione lavorativa. L’ ammi-
confederale. Innanzitutto l’uscita di 500 tra impiegati e nistrazione regionale che
operai facendo ricorso alla mobilità d’accompagnamento modalità di produzione. L’ar-

1 rivo della produzione just in uscirà dalle urne dovrà quindi mettere in agenda
I cambiamenti

finalizzata alla pensione. Un uscita “mordiba” secondo l’ipotesi di confermare il sostegno al reddito anche
alcuni, un sacrificio per tutelare il patrimonio industriale time sulle catene di montaggio pomiglianesi potreb-
be portare alla creazione di un nuovo indotto attorno per i prossimi anni ai lavoratori in cig. La nuova
del territorio e le sue stesse prospettive di sviluppo. Certo allo stabilimento “Gian Battista Vico”. Ne sono fidu- giunta regionale quindi dovrà inevitabilmente
è che se dovesse concretizzarsi tale ipotesi, queste perso- ciosi alcuni sindacati. Il futuro dell’indotto del Vico accompagnare il processo di riconversione indu-
ne andrebbero a perdere non pochi soldi, visto che la Il piano al momento però rimane un incognita, a partire dallo striale del “Vico”. Il governatore uscente a Roma,
pensione risentirebbe degli ultimi magri stipendi. Ma l’a- Il progetto Fiat prevede l’arri- stabilimento Fma di Avellino, il cui destino verrà a dicembre, si disse pronto a fare la sua parte, sia
zienda chiede innanzitutto più efficienza, più produtti- vo da subito della Panda e
discusso a breve a Roma, alla sede del Ministero garantendo il sostegno al reddito, sia garantendo
vità, più flessibilità. Ed è così che la Fiat chiederà che si l’ampliamento di una nuova investimenti per l’auto, cosa che invece era man-
piattaforma produttiva dello Sviluppo Economico. Sullo stabilimento Vico
arrivi a 18 turni lavorativi; alla verticalizzazione tra diret- e sulle incognite che accompagnano l’indotto pomi- cata negli ultimi anni, visto che l’ultimo accordo di
ti e indiretti; al recupero dell’assenteismo; all’aumento glianese, nei giorni scorsi è arrivato il pensiero del programma in Campania risale al lontano 2003.
delle ore di straordinario. I sindacati invece chiedono che segretario nazionale della Fiom Gianni Rinaldini. Quell’accordo ha permesso da un lato di conserva-
tutti i lavoratori rimangono occupati, che non si perda un “Per Pomigliano - ha affermato - la Fiat ha avanzato re nel tempo gli attuali livelli occupazionali, dal-
solo posto di lavoro e che tutti siano collocati. Alla vigi-
lia del vertice l’amministratore delegato Fiat Sergio Mar-
chionne ha dichiarato: “fra tre anni - ha detto - potremmo
parlare di Pomigliano come il secondo più grande stabili-
2 una proposta che partirà nel secondo semestre del
2011 e andrà a regime solo nel 2012. Intanto, a parti-
re dal prossimo mese, con la fine degli incentivi,
assisteremo a una caduta verticale del settore auto”.
l’altro però, rimanendo un fatto isolato nella politi-
ca industriale campana, ha inciso negativamente
circa le ripercussioni della crisi internazionale sullo
stabilimento “Gian Battista Vico”. Adesso biso-
mento italiano di Fiat. È chiaro che è necessario trovare Gli investimenti “La questione non riguarda più solo Pomigliano, ma gnerà vedere cosa deciderà di fare l’amministra-
una compatibilità economica per un intervento che si Gli investimenti Caivano, Pratola Serra e tutti gli stabilimenti connes- zione che uscirà domani dalle urne di questa torna-
prevede molto complesso, che comporta una totale sul territorio di Pomigliano, si. È evidente - ha aggiunto - che con l’arrivo della ta elettorale per il rinnovo degli organismi regiona-
ristrutturazione dell’impianto per riconvertirlo alla nuova varieranno da 400 Panda cambierà tutto l’indotto ed è allora necessario li.
missione. ai 750 milioni di euro discutere di tutta la filiera”.

Nola, successo per lo spettacolo


Madonna Dell’Arco, per la festa città senza auto
SANT’ANASTASIA -MARIA delle più note in Campania, alle
per le vittime dell’usura BENEDUCE - Otto giorni al Sant’Anastasia, il piano sicurezza in occasione della manifestazione 4 di lunedì mattina, accogliendo
Lunedì in Albis : cittadina in to anche per il comando della nesimo contratto a termine che le prime ‘paranze’ e serrando i
NOLA - Uno spettacolo che ha dato luce al dramma vissu- fermento. Per assicurare la sicu- municipale, posta agli ordini del li ha visti operare in forza al battenti a notte inoltrata. Sin
to dalle vittime dell’usura. Nell’ambito della Giornata Mon- rezza e l’ordine pubblico, un comandante Fabrizio Palladino, comando per circa 37 mesi. La dalle prime luci dell’alba , le
diale del Teatro, istituita dal Governo con decreto del Con- supporto di militari a quelli già che per i prossimi due mesi, cittadina si prepara ad accoglie- bandiere delle associazioni si
siglio dei Ministri del 6 novembre 2009, ieri alle ore 21, si è in forza al comando cittadino. anche in visione delle feste re il corteo di fedeli per il lunedì avvicinavano al santuario, in
svolto a Nola, presso il Teatro Umberto, la rappresentazione Atteso il piano traffico che pasquali, che nella cittadina por- dell’Angelo. I preparativi sono una scia lunga su via Romani
teatrale “Cravattari”, a cura del Gruppo di Arte Drammatica come di consueto andrà a porre tano numerosi accessi di pelle- stati avviati sin da metà marzo Costanzi, via Somma, via Arco
“Radici” di San Vitaliano con la regia di Pasquale Manfre- un cintura invalicabile per le grini oltre ai fujenti, vedrà sulle ed hanno visto da prima le congiungendosi in una fila di
di. Alla manifestazione, patrocinata dall’Assessorato ai Beni auto nei pressi della cittadella strade cittadine anche cinque nuove regole rese note dal prio- ore di attesa che anticipa l’in-
Culturali del Comune di Nola, in collaborazione con l’As- Mariana, con la chiusura al traf- dei sei ‘vigili’ che lo scorso feb- re dei Domenicani, il cantiere gresso e il prostrasi dinnanzi
sociazione Antiusura ed Antiracket, l’Ascom di Nola e la fico per tutti gli accessi al San- braio hanno scioperato lo scorso aperto in via Cecila Rocco in alla vergine. I
Fita, hanno preso parte tra gli altri, il sindaco di Nola, Bian- tuario Mariano. Rimpinguamen- fujenti compongo-
cardi, l’assessore ai Beni Culturali, Maria Grazia De
gennaio per la scadenza dell’en- via di ultimazione, la sistema-
no un’unica scia
Continuano
zione dell’illuminazione nell’a-
Lucia, il sindaco di San Vitaliano, Antonio Falcone . rea turistica, ed ora comincia il bianca, in viaggio i preparativi
conto alla rovescia per l’evento verso la Vergine.
Pollena Trocchia, servizio civile: che segna il maggior numero di Corrono, piango- per l’evento
accessi nella cittadina Mariana. no, pregano, gri-
selezioni nel mirino dell’opposizione L’evento è volto alla mamma dano, strisciano, più atteso
dell’Arco nel lunedì in Albis implorano, impre-
POLLENA TROCCHIA – Presunte irregolarità nella
evento successivo alla domenica cano, si gettano in dai fedeli
gestione delle graduatorie per il servizio civile al comune: il
sindaco e gli esponenti della maggioranza di governo sono di pasqua, e vede il suo inizio ginocchio e avan-
stati bersagliati nelle ultime ore dagli attacchi degli avversari dal 1450, accogliendo migliaia, zano fino all’altare. Ogni anno,
politici che hanno già annunciato di voler sottoporre la que- tra visitatori e ‘graziati’ in una il lunedì di Pasqua, una intermi-
stione ed i relativi documenti all’attenzione dei giudici della sola giornata in fuga ai piedi nabile schiera di devoti riper-
Procura della Repubblica presso il tribunale di Nola. Nel della vergine. L’afflusso nella corre un antico itinerario, un
mirino dei partiti di centrosinistra la vittoria di parenti, prossi- cittadina nella giornata dedicata antico rito, che li conduce fino
mi e non, di assessori e consiglieri comunali di maggioranza ai fujenti , ha raccolto negli anni al santuario di Maria Santissima
alle selezioni per il servizio civile curate dall’Endas (l’Ente cifre record. Momento che vede dell’Arco, a Sant’Anastasia, a
nazionale democratico di azione sociale) che nei giorni scor- i Padri Domenicani spalancare dodici chilometri ad est di
si, tra l’altro, ha diffidato l’ente di via Esperanto per il manca- le porte della cattedrale, una Napoli.
to pagamento dei diecimila euro di compenso previsto per la
gestione delle procedure di selezione.
CRONACHE di NAPOLI
Nolano Lunedì 29 Marzo 2010
15
VOLLA Il primo cittadino precisa: “Nessun illecito, è solo un’informazione per i cittadini”
VOLLA
LA POLITICA Ricci: “Sono polemiche e accuse ridicole”
VOLLA (Alcol) – "Il piano urba- stico fondamentale come motivo vinciale di Napoli per l'approva-
nistico comunale è in dirittura di di attacco e senza rendersi conto zione definitiva. Questa conclude
Guadagno (Pd): quello arrivo": lo afferma l'amministra- che in questo modo non fanno la il documento - è la risposta del-
zione comunale di Volla con un guerra a me ma vanno contro gli l'amministrazione del fare alle
compiuto dal sindaco manifesto affisso ieri mattina per interessi dei cittadini vollesi”. Per chiacchiere e alle menzogne" . Il
le strade della cittadina,in piena quel che concerne poi la procedu- Sindaco Ricci, messo al corrente
per fare propaganda tornata elettorale. Secondo il sin- ra per l'approvazione del piano della denunzia del centrosinistra
daco Salvatore Ricci, quella urbanistico cittadino "con l'acqui- contro i manifesti affissi dalla
è un atto grave apparsa in paese è "una semplice sizione dei pareri da parte degli amministrazione comunale, ha
comunicazione ai cittadini sulla enti preposti, anche gli ultimi commentato: "la querela è ridico-
realtà dei fatti che riguardano l'a- adempimenti sono stati assolti - la - ha infatti detto – perché per i
di Almerico Colizzi dozione del Puc contro - le parole spiega il manifesto del governo manifesti sono state pagate le
della fascia tricolore - il mucchio locale - Entro pochi giorni, quale dovute tasse, tutti sono stati affis-
VOLLA -– Utilizzo del piano di illazioni, fandonie e bugie che ultimo atto, si riunirà il consiglio si a debita distanza dai seggi e
urbanistico comunale come stru- invece si stanno mettendo in giro comunale per la relativa adozione nessuno di essi contiene simboli
mento di propaganda elettorale nella speranza di farmi la guerra e tutta la documentazione sarà di partito riconducibili alle elezio-
illecita: è questa l’accusa del cen- utilizzando uno strumento urbani- inviata all'amministrazione pro- ni regionali in corso".
trosinistra vollese contro
il sindaco Salvatore Ricci
e la sua Maggioranza Dopo l’affissione di manifesti in paese l’amministrazione Ricci nell’occhio del ciclone
dopo la comparsa su tutti

Piano urbanistico, denunciata la maggioranza


muri e i tabelloni pubblici
del paese di un manifesto
intitolato ‘obiettivo rag-
giunto’ e firmato dall’am-
ministrazione comunale.
Partito democratico, Verdi
e Socialisti hanno poi tra-
sformato le affermazioni
circa il comportamento
scorretto del governo
locale in una denuncia
Il centrosinistra querela l’esecutivo e scrive al prefetto di Napoli
presentata ieri mattina ai comunale Guido Navarro - Inoltre
carabinieri del paese, ai vigili il vicesindaco Guastrafierro ha
ROCCARAINOLA Gli inquirenti hanno sequestrato le cassette del sistema a circuito chiuso per visionarle
urbani ed inviata per conoscenza fatto visita agli stessi anziani
al prefetto di Napoli e da hanno
chiesto l’immediata deaffissione
del proclama politico: “Abbiamo
querelato l’amministrazione
comunale per propaganda elettora-
durante il soggiorno climatico sul-
l’isola per distribuire facsimili
delle schede di voto”. Dal Punto
di vista politico contro sindaco
assessori e consiglieri di maggio-
Rapina alla Credem, caccia ai malviventi
ROCCARAINOLA (mb) - Le nulla che possa far risalire alle e cosi è stato anche se la rapina giovani, almeno stando alle depo-
le illegale poiché ha violato il ranza si è schierato ufficialmente immagini dei malviventi nelle generalità dei due malviventi, ma con molte probabilità non ha sod- sizioni raccolte dagli inquirenti ,
silenzio precisato dalla legge per i la sezione vollese dell’Udc, parti- telecamere di sicurezza dalla un solo e comprensibile particola- disfatto economicamente i due giunti sul luogo qualche secondo
giorni delle elezioni - ha dichiara- to che ufficialmente fa parte a tutti filiale della Credem rapinata re: i due, innescata la fuga, si rapinatori. Per il momento le dopo la fuga dei due malviventi.
to il capogruppo consiliare del Pd gli effetti della maggioranza: con sabato pomeriggio a Roccaraino- sono separati immediatamente indagini sono ancora al vaglia I due criminali hanno cosi intima-
Angelo Guadagno - quello com- un comunicato stampa ufficiale, il la. Ieri il sopralluogo dell’Arma fuori dei locali delle filiale deru- degli inquirenti che potrebbero to al personale seduto dietro agli
piuto dal sindaco è un atto grave partito, retto da Salvatore Guada- presso la filiale centrale del bata, pensando di fare un bottino attingere maggiori dettagli dalle sportelli di aprire la cassaforte,
ed è chiaramente un modo subdo- gni ha attaccato la sua stessa coa- paese. Il volto dei due malviventi 'corposo', coscienti dell'intervento registrazioni della video sorve- ma senza perdere la calma è stata
lo per fare propaganda. I dati sul- lizione perché “ancora una volta, e i movimenti sono stati registrati dei militari, avevano studiato il glianza della filiale bancaria. Il dichiarata l'impossibilità di pro-
l’approvazione del Puc erano in in maniera scorretta e con infor- dalle camere a circuito chiuso piano per allontanarsi dal luogo viso dei due era semi celato da un cedere all'apertura. I due non si
possesso del primo cittadino già mazioni false e tendenziose, si della e nelle prossime ore saranno del reato separatamente, facendo berretto, ma qualcuno ha potuto sono rassegnati al no ed allora
da diverso tempo eppure ha atteso tenta di carpire la buona fede e si esaminati dagli specialisti. Sabato dissolvere le loro tracce in poco, notare che i due tizi erano molto frettolosamente hanno richiamato
il primo giorno della competizione offende l’intelligenza dei cittadini due uomini armati hanno fatto l'attenzione del personale, intimi-
delle urne per affiggere manifesti vollesi - si legge nel documento - irruzione in una filiale della Cre- dendolo e facendosi consegnare
su tutto il territorio comunale. dem riuscendo a scappare con un quanto era racchiuso nei cassetti
Il manifesto affisso in concomi- misero bottino. Solo due mila dei singoli cassieri. Il gruzzoletto
Chiediamo - ha concluso - solo il tanza delle elezioni regionali è
rispetto della legge e un minimo euro circa, questo è quanto sono è stato passato ai due rapinatori,
l’esempio più vistoso di tanta riusciti a sottrarre dai malviventi che senza porre obiezione sull'e-
di legalità”. Ma l’episodio di ieri scorrettezza. Il Puc invece di esse- che ad ogni modo sono riusciti a sigua somma, si sono dati alla
mattina sembrerebbe non essere, re uno strumento utile alla pianifi- creare panico e shock tra i clienti fuga. Dirigendosi alla porta sono
sempre a dire della minoranza, il cazione urbanistica del territorio è presenti in fila agli sportelli. Era giunti all'esterno lasciando il per-
solo tentativo di strumentalizza- diventato, in mano a personaggi quasi giunto l'orario di chiusura sonale dell'Istituto bancario, ma
zione degli incarichi istituzionali: senza scrupoli, -continua nel per la filiale cittadina, quando sopratutto i clienti, in preda al
“L’assessore alle politiche sociali documento - uno strumento di qualche minuto prima della 13 panico. Sul posto, a pochi secondi
qualche giorno prima che gli propaganda elettorale e di due tizi sono riusciti ad introdursi della riuscita parziale del colpo,
anziani partissero per la gita ad disinformazione. Nel ribadire e nei locali ancora occupati da sono giunti i militari della locale
Ischia organizzata dal Comune li condannare questa propaganda, alcuni clienti. Tra le mani dei due stazione, che ad ogni modo non
ha convocati in municipio per l’Udc è pronto a diffondere sem- rapinatori un taglierino. Tra le sono riusciti a bloccare i due. I
distribuire loro volantini elettorali pre la voce della verità nel solo testimonianze in possesso degli carabinieri hanno cosi raccolto le
- ha sottolineato il consigliere interesse della collettività”. inquirenti pare che non vi sia deposizioni di operatori e clienti.

SOMMA VESUVIANA Tragedia sfiorata in via Macedonia ieri pomeriggio a causa di un incendio. Il rogo è divampato in pochi minuti nei locali adiacenti ad un’abitazione

Corto circuito, fiamme in un deposito


SOMMA VESUVIANA ardua scoprire la fonte dell'in- S.R.L . Informatica. In quel vo funzionamento di una cal- Pomigliano D’Arco, guida
(Maria Beneduce) - Garage cendio, indicando in un corto caso le fiamme hanno comin- daia portò attimi di tensione e senza patente nei guai un 52enne
in fiamme, panico tra i resi- circuito la causa della fiamme ciato ad avere anima dal terzo panico per i residenti del
denti. L'ennesimo rogo nella e della possibile tragedia. È piano. Anche allora il panico luogo. A contribuire al rende- POMIGLIANO D’ARCO - Controlli
cittadina vesuviana, ancora stato consumato e arso dalle dei residenti fù grande ed re sempre più remoti gli finalizzati, alla circolazione stradale.
un corto circuito a dar vita fiamme quasi tutto quello che anche i danni della ditta che incendi nelle Tale attività, che ha visto all’opera
alle lingue di fuoco. Il gara- conteneva il garage. Non è il vide bruciare personal com- abitazioni,secondo le forze uomini in uniforme, in abiti civili e
ge mangiato dal fuoco è uno primo corto circuito che nella puter, apparecchiature di ogni impegnate, le nuove norme autovetture lungo tutte le arterie stradali,
di quello che si trova su via cittadina sommese da vita ad genere, documenti e l'arredo alle quali sono sottoposti gli é stata inserita nel consolidato dispositi-
Macedonia, luogo nel quale un rovo di fiamme. Lo scorso dell'ufficio. Sono tanti gli impianti elettrici, norme vo di piano coordinato di posti di con-
è mancato un passo alla tra- ottobre in una palazzina di incendi scoppiati nella citta- ancor oggi non sempre osser- trollo del territorio pianificato dal
gedia. Difatti, quando i pro- via Bosco, ancora un corto dina e dalle diverse dinami- vate, norme di sicurezza che Comando Provinciale di Avellino. E’ finito nei
prietari si sono resi conto del circuito a far scatenare un che negli ultimi sei mesi, e potrebbero evitare attimi di guai un 51enne di Pomigliano d’Arco, che guidava
fumo che usciva da ogni incendio. In quel caso alle tra questi a fine agosto, in panico e possibili tragedie, senza patente
sfogo possibile, le fiamme fiamme andò una sede di prossimità di pizza Margheri- lasciando che l'imprevedibile
avevano già preso consisten- un'azienda informatica, la SS. ta, in una altro stabile, il catti- si allontani il più possibile.
za. Il corto circuito è avve- Marigliano, vandali in azione nella notte
nuto nel deposito che rag-
giunge circa i 20 metri quadri in fiamme due bidoni della spazzatura
di ampiezza, riuscendo ad
espandersi in poco per la
SAN GIUSEPPE VESUVIANO Scoperti dai militari dell’Arma apparecchi taroccati, nei guai i proprietari MARIGLIANO - Atti di vandali-
vicinanza di una pila di car- smo in pieno centro: dati alle fiamme
tacei che hanno reso ancora due bidoni della spazzatura conte-
più veloce l'estensione del
rovo. Telefonate confuse di
allarme hanno raggiunto i
carabinieri della stazione
Controlli ai contatori dei locali commerciali, due denunce nente materiale indifferenziato. Gial-
lo sugli autori dell’atto vandalico.
L’incendio è avvenuto lunedì sera
verso le 22, sul posto sono accorsi
SAN GIUSEPPE VESUVIANO (RC) - to attraverso l'art. 624 del codice penale
posta agli ordini del coman- Nel corso di normali controlli i carabi- che stabilisce che "chiunque si impos- sia i carabinieri che i vigili del fuoco.
dante Raimondo Semprevivo nieri del nucleo operativo della stazione sessa della cosa mobile altrui, sottraen- Gli uomini in divisa rossa non hanno impiega-
, ed il comando dei caschi dell'arma dei carabinieri della città del- dola a chi la detiene, al fine di trarne to molto tempo a domare le fiamme che si
bianchi. Le forze dell'ordine erano levate dall’interno dei cassonetti grigi.
sopraggiunti sul luogo dell'in- l'area nolana della provincia del capo- profitto per sé o per altri". Accollando il
cendio sono state immediata- luogo campano di San Giuseppe Vesu- proprio consumo sulla rete locale, i due
mente seguite dai volontari viano,denunciato due persone. L'accusa titolare del negozio di frutta e verdura, Volla, un concorso di idee
della Protezione Civile Cobra mossa ai due uomini è quella di furto di andavano a risparmiare soldi sulla fattu-
2. I responsabili dei tre settori energia elettrica. Non è la prima volta ra, che implicitamente ritornavano nelle per il centro sociale polifunzionale
intervenuti, e compresa la che succede nell'area nolana così come loro tasche. Secondo quanto stabilito
in altre zone della regione, ma anche al dal secondo comma del suddetto artico- VOLLA – Si concluderà nei prossimi
fonte delle fiamme, unita- giorni, con la proclamazione dei vin-
mente ai volontari del vicina- di fuori dei confini regionali. L'uomo ha lo del codice penale italiano per cosa
sessantasei anni, risiede sempre nel mobile si deve intendere anche l'energia citori, il concorso di idee per la realiz-
to di via Macedonia, hanno zazione di un centro sociale polifun-
saputo fronteggiare la situa- comune di Ottaviano, la donna 34 ed è elettrica e ogni altra energia che abbia
zione in attesa del giungere di Marigliano. Insieme sono titolari e valore economico. Dunque anche il zionale di tipo aperto a favore degli
dei vigili del fuoco. Le fiam- gestori dell'esercizio commerciale, reato contestato dai militari dell'arma anziani, dei giovani, delle donne in
me sono state sedate di li a difficolta e dei disabili della cittadina
dedicato alla vendita di frutta e verdura. dei carabinieri della locale stazione di dell’hinterland partenopeo, bandito
poco, e dalle indagini portate Nella legge italiana il furto è disciplina- San Giuseppe Vesuviano nei confronti .
avanti, non si è mostrata cosa dall’amministrazione comunale diretta dal sin-
dacoRicci,
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Pagina 16
CNRapoli
ONASCud
HE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Lunedì 29 Marzo 2010

San Giorgio a Cremano E’ accaduto la scorsa sera poco dopo le 23 in un’abitazione in via Papini. In casa c’erano 4 persone

Caldaia difettosa, appartamento in fiamme


Il rogo si è propagato dal ripostiglio, interessato anche l’impianto elettrico. Paura nel condominio
di Ciro Ammendola sati in strada, tra questi anche i
proprietari dell’abitazione e i vici- IL FENOMENO Le insidie tra le mura: lo studio del ministero della Sanità
SAN GIORGIO A CREMANO - ni. I pompieri hanno completato il
Fiamme all’interno di un’abitazio- lavoro in circa due ore. Mentre sia

Pericoli tra gli elettrodomestici


ne in via Papini. Paura nella notte i proprietari dell’abitazione che i
per la famiglia proprietaria dell’a- vicini seguivano dal cortile le ope-
bitazione. E’ accaduto poco dopo razioni. I pompieri subito dopo
le 23 mentre la famiglia composta aver domato il fuoco hanno esegui-
da quattro persone era davanti alla to un accurato sopralluogo all’in-
tv. Probabile che sia stato un gua-
sto alla caldaia a provocare la scin-
tilla. Di qui un incendio che in
pochi istanti si è propagato in tutto
lo stanzino dove è collocato il
terno dell’abitazione per appurare
la causa del rogo. La famiglia
all’alba ha potuto far rientro nel-
l’abitazione. Causano ben ottomila
decessi l’anno gli incidenti dome-
Incidenti, 8mila morti all’anno
generatore della caldaia. Il fumo stici, dovuti a infortuni vari, e le SAN GIORGIO A CREMANO (rp) - persone infortunate. A rivelarlo sono le delle situazioni. Quindi, come si evince
nero ha comin- vittime più frequenti sono bambini Quanto accaduto a San Giorgio a Crema- stime dell’Istituto superiore per la pre- dalle stime Ispesl, il fenomeno degli inci-
ciato a propa- e anziani. Secondo l’Istituto supe- no conferma la preoccupazione che gli venzione e la sicurezza del lavoro (Ispe- denti domestici è in espansione e rappre-
garsi per la casa. riore prevenzione e sicurezza sul esperti del settore e della prevenzione sl). Gli incidenti domestici, da quanto si senta il maggiore numero di aggiorna-
I proprietari del- lavoro, tra le cause degli incidenti ripongono nel tema degli incidenti dome- apprende dalle stime Ispesl, sono in menti delle tabelle Inail per il riconosci-
l’abitazione per più diffusi e gravi rientrano perdite stici. Incendi, corti circuiti, fughe di gas costante aumento e causano ogni anno mento infortunistico. A tal proposito la
fortuna si sono di gas o di acqua, disfunzioni del- e crolli rappresentano seri pericoli da non 8000 morti. Un dato allarmante per presidente della Federcasalinghe, Federi-
resi subito conto l’impianto elettrico, oltre a molti sottovalutare per chi vive in abitazione Federcasalinghe che, nei giorni scorsi, ha ca Rossi Gasparrini, chiede al governo di
che qualcosa di prodotti di uso comune; tra questi i civili, soprattutto se queste insistono presentato questi dati e chiede così al “spendere i circa 180 milioni destinati
grave stava più pericolosi sono elettrodomesti- all’interno di fabbricati fatiscenti e datati. governo un maggiore impegno nell’infor- per legge alla prevenzione e di imporre
accadendo. Uno ci, detersivi e composti chimici. Sono i vigili del fuoco assieme ai tecnici mazione e nella prevenzione degli inci- alla Rai di dedicare trasmissioni serie a
dei coniugi si è Numerosi poi i comportamenti che del genio civile e delle amministrazioni denti in casa. La casa, considerata da questo scopo”. Inoltre, chiede “di aiutare
subito precipita- provocano gli incidenti: pentole comunali a ispezionare ed effettuare sempre il luogo sicuro in cui rifugiarsi, le famiglie meno abbienti a installare in
to nello stanzi- lasciate sul fuoco, apparecchi elet- periodicamente perizie negli edifici. non lo è. Infatti, in essa avvengono circa casa strumenti come i segnalatori di fuga
no. In quel trici usati vicino all’acqua, elettro- Ogni anno avvengono circa 4 milioni e 4 milioni e mezzo di infortuni domestici di gas, grazie ad esempio a un aumento
momento le fiamme avevano domestici spenti tirando il cavo mezzo di infortuni domestici, di cui 8000 con circa 3 milioni e 800 mila persone dell’importo della social card da 40 a 60
avvolto buona parte delle suppel- della corrente dalla presa, rubinetti mortali, con circa 3 milioni e 800 mila infortunate. Infortuni, catalogati per tipo- euro”.
lettili. Tutti e 4 hanno cercato di di acqua e gas lasciati aperti. Il logia e per tipo di lesioni, ma che hanno
spegnere le fiamme lanciando sec- numero degli incidenti domestici e tutti una causa comune. Per Federcasalin-


ghe alla base degli incidenti domestici


chiate sul fuoco. Tuttavia l’incen- del tempo libero registrati dal pro-
dio all’impianto elettrico ha impe- getto Idb (Injury DataBase) in Ita- c’è sempre la mancanza di sensibilizza-
dito che le fiamme potessero spe- lia è aumentato dai 12.972 nel zione e informazione da parte del gover-
gnersi. Intanto il trambusto e il 2002 a 34.292 nel 2009. Il progetto no. La maggior parte delle persone che si
fumo nero che si propagava anche Idb riguarda la sorveglianza degli fanno male in casa sono, come prevedibi-
per le scale ha attirato l’attenzione incidenti domestici, del tempo le, le donne (65%) delle quali il 48%
dei vicini. Momenti di tensione nel libero e della violenza in Europa. over65, contro il 35% degli uomini. Con-
condominio. I vicini hanno allerta- In Italia la sorveglianza campiona- siderando poi il tipo di lesione, la Ispesl,
to i mezzi di soccorso. Sul posto ria – coordinata dall’Istituto Supe- I controlli dall’elaborazione dei dati Istat, pone in I soccorsi
sono intervenuti i pompieri del riore di Sanità (Iss) in collabora- cima alla classifica le contusioni, che
distaccamento di Ponticelli diretti zione con nove ospedali distribuiti Stufe, pannelli elettrici costituiscono il 40% degli infortuni In caso di incendio
domestici, seguite dalle fratture (23%) e è necessario avvertire
dal capo squadra Ciro Fiengo e sul territorio nazionale – è stata ed impianti di riscaldamento dalle ustioni (7%). Incidenti che, nella
dal responsabile Ciro Mirabile. inclusa tra le attività del Sistema devono essere sottoposti subito i vigili del fuoco
L’arrivo a sirene spiegate dei pom- Informativo Nazionale sugli Infor- maggior parte dei casi, colpiscono la
pieri ha buttato giù dal letto l’inte- tuni in Ambienti di Civile Abita- a costanti manutenzioni mano (24%) poi la testa e gli arti inferio- e allontanarsi dalle fiamme
ro quartiere. In tanti si sono river- zione. ri, rispettivamente nel 20% e nel 14%

ISCHIA Il ‘dazio’ riguarda le partenze da Pozzuoli. Pronta una petizione sull’isola Verde PORTICI Resi noti gli appuntamenti liturgici per la comunità della città della Reggia

Ticket di imbarco, i residenti protestano Inizia la settimana pasquale, via al calendario degli eventi
ISCHIA - Raggiungere le isole in auto costa di più del comune di Forio d’Ischia e vinto da quello di Poz- PORTICI (rp) - Con l’inizio della dove si terrà la funzione liturgica fina- con la benedizione delle Palme nella
da oggi. Cento giorni di fase sperimentale con il zuoli. Per la auto e i motocicli la tariffa prevista per il settimana pasquale fervono i prepara- le. Durante il percorso saranno ripetuti quarta traversa di via Libertà. Di qui
ticket di imbarco per Ischia e Procida, fissato dal pagamento del pedaggio è di 5 euro, mentre per i vei- tivi per le tante iniziative liturgiche in tutti gli istanti finali della passione di partirà la processione vicino alla chie-
Comune di Pozzuoli. Per il momento si tratta di un colo di maggiore cilindrata quali furgoni, camper, la città. Venerdì sera tutte le parrocchie Cristo, con l’ascesa al Golgota, dove sa della Salute in via De Lauzieres
dispositivo temporaneo, che potrebbe essere legitti- tariffa prevista è di 15 euro; 30 euro è quella prevista hanno organizzato la via Crucis citta- fu crocifisso. Il percorso subirà delle dove alle 11 si terrà la messa. Sabato
mato da un’ordinanza nel mese di luglio, periodo di per i bus turistici. I titolari delle attività commerciali dina. La processione partirà alle ore 19 varianti rispetto allo scorso anno quan- Santo si terrà dalle 22.30 la veglia
scadenza della forma di intervento. Intanto sono già con sede fiscale nel comune di Pozzuoli non dovran- da piazzale Gradoni. I fedeli attraver- do il corteo partì da traversa Rocca per pasquale che anticiperà la messa di
iniziate le proteste da parte dei cittadini isolani, in no pagare il costo maggiorato. Dal lunedì al giovedì, seranno viale Ascione e via Casacon- giungere in piazza San Ciro. La dome- resurrezione. Promotori di questa ini-
particolare da parte dei residenti di Ischia. Il “dazio” è dalle 13:30 alle 16:30, i biglietti non vedranno il te. La via Crucis quindi raggiungerà nica delle Palme invece la parrocchia ziativa il parroco della Salute Dome-
lo stesso imposto l’anno scorso dal Sindaco Giacob- prezzo aumentato. I comuni delle isole sono già sul via Università e quindi terminerà della Salute ha organizzato la proces- nico Noviello e il vicario parrocchiale
be, riproposto quest’anno, poi bloccato da un ricorso piede di guerra. all’altezza della Reggia di Portici, sione delle Palme che si terrà alle 10 Michele Madonna.

VICO EQUENSE La galleria verrà nuovamente chiusa il 15 ottobre fino ad aprile 2011 POMPEI Proseguono le attività di contrasto nella città mariana

Traffico per elezioni e arrivo dei turisti, Operazione antiprostituzione della polizia,
Torre Annunziata, approvato il bilancio
consuntivo 2009 della Tess Costa del Vesuvio riapertura anticipata del tunnel di Seiano tre viados segnalati all’autorità giudiziaria
TORRE ANNUNZIATA - Nel corso dell’ultima assem-
blea i soci della Tess Costa del Vesuvio Spa hanno appro- VICO EQUENSE (rp) - L’Anas ha nella Prefettura di Napoli con tutti gli POMPEI (rp) - E’ ormai chiaro che è collaborazione degli uomini della que-
vato il bilancio consuntivo 2009 della società, bilancio che comunicato che da oggi è riaperta al Enti territoriali e le forze dell’ordine. giunto il momento di mettere fine alla stura di Napoli. Controllate decine di
presenta, anche per questo anno ,un attivo al netto delle traffico la galleria di Seiano, nel comu- La galleria sarà nuovamente chiusa dal parola prostituzione a Pompei. Dopo automobili ed i loro occupanti. Inter-
imposte e degli accantonamenti, di euro 15mila. Nel con- ne di Vico Equense, dove sono in corso 15 ottobre 2010 al 15 aprile 2011 per il le tante iniziative del sindaco D’Ales- cettata anche un 23enne di Ravello,
tempo è stato anche approvato un aumento di capitale gra- dall’ottobre 2009 i lavori di completa- completamento dell’opera. Tutti gli sio negli scorsi mesi, gli appelli del prostituta, già destinataria di foglio di
tuito del 30%. I soci della Tess Costa del Vesuvio Spa, tutti mento del nuovo tunnel tra Pozzano e interventi riguardano la costruzione vescovo Liberati, le forze dell’ordine via in ben due precedenti controlli.
pubblici, beneficiano dunque di un incremento di valore del Seiano, nel tratto compreso tra il km della variante alla statale 145 per un hanno messo in campo uomini e piani Diversi anche i pregiudicati fermati
capitale impiegato nella società, rilevante e senza alcun 10,800 e il km 16,000 della strada sta- nuovo percorso sotterraneo lungo 5,2 per debellare definitivamente il feno- nella zona “hot” di Pompei che, a
onere. tale 145 “Sorrentina”. La strada è sboc- km. La nuova galleria sarà realizzata meno che si consuma a pochi metri dal quanto emerge dalle indagini, sarebbe-
co di collegamento con la Penisola Sor- secondo le nuove norme di adeguamen- Santuario di Pompei. Dopo le opera- ro tra i principali usufruitori dei servi-
rentina e la Costiera amalfitana, princi- to delle opere civili e di sicurezza stra- zioni dei giorni scorsi, che hanno por- zi offerti dalle lucciole. Ancora un
Omicidio Sorrentino, Torre Annunziata pale direttrice di traffico per località dale con piazzole di sosta e di emergen- tato alla denuncia di diversi gestori di duro colpo, dunque, inflitto all’azienda
ha ricordato la figura di Matilde Sorrentino come Sorrento e Positano. Il provvedi- za ogni 600 metri e postazioni ‘sos’ bar, camping ed alberghi in cui si con- del sesso in una battaglia che si annun-
mento di riapertura è stato anticipato, in ogni 500 metri. Prevista, inoltre, l’in- sumavano prestazioni sessuali a paga- cia ancora lunga purtroppo. Secondo
accordo con la Prefettura, in seguito stallazione di impianti tecnologici e di mento, nel corso di una nuova intensa le stime del Dipartimento per le Pari
TORRE ANNUNZIATA - Sono trascorsi sei anni dall’as- attività di controllo, gli uomini della Opportunità della Presidenza del Con-
sassinio di Matilde Sorrentino, la “mamma coraggio”. Era alle segnalazioni fatte nel pomeriggio sicurezza (antincendio, illuminazione,
dall’amministrazione comunale di Vico videosorveglianza e controllo del traffi- polizia, guidati dal vicequestore siglio dei Ministri, vi sono tra le
il 26 marzo del 2004 quando la donna, che aveva denunciato aggiunto Consiglia Liardo, hanno ieri 15.000 e le 18.000 donne coinvolte
i pedofili della scuola del rione Poverelli, pagando a caro Equense in merito ai notevoli volumi di co in galleria). Si ricorda che l’informa-
traffico registrati nelle ultime ore nel zione agli automobilisti sulla viabilità e sera messo a segno un altro importante nella prostituzione. Il 65% lavora in
prezzo il suo atto di coraggio. Aveva 49 anni, quando la sera colpo alla prostituzione. Tre viados, strada, il 35% in albergo o in apparta-
di quel 26 marzo venne freddata sulla porta di casa con un centro abitato e sulla statale Sorrentina sul traffico è assicurata attraverso le
e legati all’appuntamento elettorale. La emittenti radio-televisive, il sito giovanissimi, di Torre Annunziata, mento. Il 20% è minorenne. Tra le
colpo di pistola esploso da Alfredo Gallo, condannato poi sono stati fermati proprio nei pressi 15.000 e le 25.000 sono le prostitute
all’ergastolo con sentenza passata in giudicato. La città ha galleria sarebbe stata riaperta merco- www.stradeanas.it e chiamando il
ledì, come da programma concordato numero pronto Anas 841.148. degli scavi archeologici. Un vero e straniere. Soprattutto nigeriane, ma
ricordato il sacrificio di quella giovane mamma. proprio blitz messo in atto grazie alla anche albanesi, polacche e bielorusse.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Sud Lunedì 29 Marzo 2010
17
L’OPERAZIONE LA MALAVITA IN ‘TRASFERTA’
Secondo quanto accertato Contestati anche i reati
dai magistrati sarebbero stati di falso, estorsione
almeno 71 gli imprenditori vessati e associazione per delinquere

Si tratta di un cinquantatreenne originario di Gragnano. Era destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare

Usura al Nord Italia, ricercato in manette


Per gli inquirenti era il collegamento tra un ras dei D’Alessandro e i malavitosi del Varesotto
GRAGNANO (rp) - A con- trae origine da una rapina a personalmente con gli usurati, euro), si vedevano applicare
L’INCHIESTA clusione dell’indagine che mano armata consumata l’8 mentre l’altro si occupava di tassi che superavano il 10%
solo due giorni fa ha permes- settembre 2006 ai danni di “investire” i proventi dei traf- mensile ed il 120% annuo.
Quattro giorni so, con l’esecuzione di 11
ordinanze di custodia cautela-
una tabaccheria di Azzate, a
seguito della quale sono
fici illeciti in operazioni
finanziarie. Ad essi si affian-
L’attività di riscossione era
affidata principalmente ad un
fa la cattura re in carcere nei confronti di
personaggi appartenenti ad un
sodalizio criminale dedito al
emersi elementi di responsa-
bilità nei confronti del basi-
sta, originario di Castellamare
cavano altri due membri che
operavano quali intermediari
o incaricati di singole opera-
albanese, che, attraverso
minacce e percosse, costrin-
geva a restituire il prestito
Castellammare di Stabia, gli ex operai Avis
ripuliscono piazzetta Bracco al San Marco
di Pasquale compimento dei reati di
usura, esercizio abusivo della
di Stabia, e di altri soggetti
pregiudicati facenti parte di
zioni di riscossione. Anche
nei periodi in cui i “capi” si
usuraio. Lo stato di soggezio-
ne era tale che alcune delle
CASTELLAMMARE DI STABIA - Finalmente è tor-
Di Martino professione finanziaria, estor-
sione, ricettazione, detenzione
un gruppo organizzato dedito
alla commissione di numerosi
trovavano in stato di arresto
per vari reati (dalla rapina
persone offese, per timore di
più gravi ritorsioni, hanno nata alla pulizia. Dopo diversi mesi, piazzetta Bracco al
rione San Marco è stata liberata da cartacce, rifiuti di ogni
e porto illegale di armi, di reati. Dal novembre 2006 allo spaccio di sostanze stupe- preferito rendere false dichia-
genere ed erbacce. Interventi di recupero dal degrado
CASTELLAMMARE DI disarticolare una vera e pro- sono stati già eseguiti 21 arre- facenti), l’attività illecita pro- razioni all’autorità giudiziaria merito degli ex lavoratori dell’Avis, operati per permettere
STABIA - I tentacoli dei pria holding dell’usura ope- sti, operati sia in flagranza di seguiva sotto la direzione e rispondere ad essa anche l’utilizzo dell’area a fini associativi.
D’Alessandro fino in Lom- rante nel nord Italia, ieri reato, a seguito dei quali sono della moglie e del figlio che per il reato di favoreggiamen-
bardia. Una vasta operazione pomeriggio, i militari del emersi collegamenti diretti tra provvedeva alle “operazioni to. Il sodalizio, in più casi,
dei carabinieri che ha coin- Nucleo Operativo e Radiomo- il gruppo criminale ed alcuni di recupero crediti”. L’asso- riusciva a subentrare - tramite Sorrento, dopo la benedizione via alla mostra
volto un centinaio di uomini bile della Compagnia carabi- esponenti del clan D’Alessan- ciazione operava in tutto il prestanome - nella gestione
ha condotto in carcere nieri di Varese hanno indivi- dro di Castellamare di Stabia nord Italia ed era dedita pre- effettiva delle società attra- delle palme realizzate con i confetti
venerdì scorso undici perso- duato e tratto in arresto anche (cui a Varese veniva fornita valentemente all’attività di verso le quali riciclava i pro-
ne, tutte residenti in provincia il dodicesimo associato, assistenza e supporto logisti- usura ed estorsione nei con- venti dell’attività d’usura o, SORRENTO - Laboratori, mostre e pubblicazioni per un
di Varese, appartenenti a un Francesco P., 53enne origi- co per le rapine perpetrate nel fronti di piccoli imprenditori - in alternativa, quando le rituale che a Sorrento si ripete dal 1551. Le palme di confetti,
sodalizio criminale dedito ai nario di Gragnano. L’attività nord Italia). Dall’indagine è a rischio di fallimento - e in aziende versavano in diffi- che ieri sono state benedette in chiesa, sono oggetto d’arte ed
reati di usura, estorsione ed investigativa, coordinata dal emerso che i capi dell’intera gravi difficoltà economiche coltà economica, si serviva insieme capolavori femminili, che oggi trovano il loro giusto
esercizio abusivo dell’attività sostituto procuratore della organizzazione erano due, che, dopo aver beneficiato di delle stesse per realizzare rilievo anche nei vari laboratori che si attivano in Penisola
finanziaria. Le indagini, coor- Repubblica, Tiziano Masini, uno dei due “boss” trattava prestiti (da 5.000 a 60.000 truffe di vario genere. Sorrentina, nella mostra attuale a Villa Fiorentino.
dinate dal sostituto procurato-
re Tiziano Masini, sono
cominciate nel settembre

Terzigno PORTICI
2006, a seguito di una rapina
ai danni di una tabaccheria di
Azzate. In questi due anni e
mezzo, nei quali sono stati
eseguiti 21 arresti in flagran-
Voragine in via Cellini,
za di reato o su richiesta del-
l’autorità giudiziaria, i carabi- la Municipale
nieri sono riusciti a ricostruire
la struttura dell’organizzazio-
ne criminale. In particolare,
interviene contro
sono emersi collegamenti con
il clan D’Alessandro di il rischio incidenti
Castellamare di Stabia, paese
d’origine di Pasquale Di
Martino, 56enne residente a
Solbiate Arno, uno dei due
capi del sodalizio. L’altro è
Bruno Bellinato, 44enne
residente a Varese. Il primo
trattava personalmente con le
vittime dell’usura, il secondo
si occupava di investire il
denaro proveniente dai traffi-
ci illeciti. Le vittime accertate
dell’organizzazione malavito-

Allarme inquinamento per la discarica


sa sono 71, e non tutte hanno
collaborato con l’autorità giu-
diziaria, preferendo fornire
false dichiarazioni ed essere PORTICI (ciro ammendo-
indagate per favoreggiamento la) - Una grossa buca si è
piuttosto che esporsi a ritor- aperta ieri pomeriggio in via
sioni, tanto era il grado di Cellini a Portici. Necessario
timore e soggezione imposto
da Di Martino e dai suoi
“esattori”. Il sodalizio non
operava solo in provincia di
Varese ma in tutto il Nord
Italia, in particolare nelle pro-
Gli uccelli vettori di agenti patogeni l’intervento dei vigili del
fuoco e agenti di polizia
municipale. E’ accaduto
poco dopo le 15 quando un
piccolo spicchio del manto
stradale ha ceduto. Per fortu-
vince di Milano, Cremona,
Parma e Bolzano, per un giro
d’affari annuo stimato intorno
Cresce la preoccupazione per i residenti: siamo condannati a morire na in quel momento non
transitavano auto. A dare
l’allarme sono stati alcuni
residenti che hanno subito
ai 500mila euro. Inoltre, in
alcuni casi i criminali riusci- TERZIGNO (rp) - Ormai non si cornacchie - che alimentandosi per l’emergenza rifiuti in Campa- sore Carlo Blasi dell’università allertato i mezzi di soccorso.
vano a portare le vittime, parla più di emergenza. Quello assiduamente nello sversatoio nia - redatta dal Centro di ricerca La Sapienza di Roma - non aveva Sul posto sono intervenuti i
quasi sempre piccoli e medi dei rifiuti nella cava Vitiello è un potrebbero diffondere nel territo- interuniversitario Biodiversità, testimoniato la frequentazione vigili del fuoco del distacca-
imprenditori, sull’orlo del fal- tema che i residenti hanno già rio agenti patogeni. La valutazio- fitosociologia ed ecologia del delle cave da parte dei gabbiani mento di Ponticelli coadiu-
limento, subentrando così catalogato come ‘condanna’. ne di incidenza del commissariato paesaggio, coordinato dal profes- in modo sistematico e ad alta pre- vati dal responsabile Ciro
direttamente nella gestione Riguarda l’arrivo di stormi di senza. Tuttavia, nella relazione Mirabile seguiti dagli agenti
delle aziende con l’ausilio di gabbiani che potrebbero distribui- veniva specificato alla futura di polizia municipale diretti
prestanome. Attraverso que- re agenti patogeni, l’ultimo cam- SORRENTO gestione dei siti di adottare alcuni dal comandante Gennaro
sto canale riuscivano quindi a panello d’allarme che arriva dalla specifici accorgimenti per evitare Sallusto. I caschi bachi
discarica di Terzigno. Dopo il l’arrivo dei gabbiani che oggi, si
riciclare i proventi dell’usura
e realizzare truffe di vario
genere. Di questo aspetto si è
cattivo odore dei giorni scorsi -
dovuto a un conferimento straor-
Pesca di frodo e distruzione dell’habitat possono vedere volare perfino
sopra i centri storici delle cittad
hanno provveduto a limitare
il tratto di carreggiata evi-
tando cosi che qualche vei-
occupato il Nucleo di Polizia
tributaria della Guardia di
dinario proveniente da un vecchio
sito nei pressi di Caivano, così
come un capitano dell’Esercito
marino, proseguono i controlli dell’Arma ine vesuviane. Ad affermarlo è
proprio il professore Carlo Blasi
ordinario di Conservazione della
colo potesse rimanere. Il
transito alle auto è stato vie-
Finanza di Varese, che ha SORRENTO (rp) - Proseguono i acque del golfo per una campagna tato per circa due ore. Nel
eseguito due decreti di seque- aveva spiegato al sindaco Genna- controlli da parte delle forze dell’or- di controlli sul pescato e sulla vendi- diversità vegetale ed ecologia del
ro Langella - i timori per la salu- paesaggio all’università La frattempo i vigili del fuoco
stro preventivo per beni pari a dine e della Capitaneria di porto ta di frutti di mare a pochi giorni dal- hanno provveduto ad appor-
270mila euro (due apparta- contro il fenomeno della pesca di l’arrivo delle festività pasquali. Nel tare le prime riparazioni.
menti e un’autovettura). frodo. Le motovedette della guardia mirino del nucleo navale dei carabi-
“Questa operazione da un L’aria è da tempo Proseguono intanto Stamani dovrebbero essere
costiera hanno ispezionato i tratti di nieri diretto dal maresciallo Pierlui- espletate le manutenzioni.
lato sottolinea l’ottima siner- resa irrespirabile costa maggiormente interessati dal gi Chiocca e coordinato dal capita- le attività L’arteria da accesso in viale
gia che esiste tra le istituzioni fenomeno dei pescatori abusivi. Pro- no Massimo De Bari della compa- Leonardo da Vinci e quindi
- ha commentato Maurizio per le esalazioni prio 48 ore fa sei persone sono state gnia dell’Arma di Sorrento anche la di sbancamento
si intende evitare che nei
Grigo, procuratore capo della che provengono denunciate all’autorità giudiziaria tutela dell’habitat marino continua- per attrezzare prossimi giorni con l’avvici-
Repubblica - dall’altro pur- per la pesca di frodo. A cogliere sul mente minacciato da pescatori senza narsi delle festività pasquali
troppo evidenzia la presenza dai siti ormai saturi fatto i pescatori sono stati i militari scrupoli che con il loro comporta- l’invaso di Boscoreale la circolazione viaria possa
radicata sul nostro territorio della Benemerita. Tutela della salute mento mettono a repentaglio un
di strutture criminali molto subire disagi. I lavori infatti
pubblica, rispetto delle norme di delicato ecosistema nel quale oltre
pericolose. Occorre una pre- te aumentano. Alle conseguenze sicurezza sulla navigazione, osserva- ad esemplari protetti di fauna e flora Sapienza: “Conoscendo bene il in piazza poli e la chiusura
senza costante e vigile dello dello stoccaggio di rifiuti nel zione di obblighi e divieti nello vengono spesso rinvenuti antichi rapporto discarica-gabbiani, non del casello autostradale ad
Stato, sarà una lotta piuttosto Parco Vesuvio, oltre all’aria nau- specchio d’acqua della riserva mari- reperti archeologici asportati attra- escludemmo la possibilità che gli Ercolano hanno provocato
complessa ma che alla fine ci seabonda, si aggiunge la presenza na protetta di Punta Campanella alla verso gli stessi attrezzi da pesca che sversatoi di Terzigno richiamas- un notevole aumento del
vedrà vincitori”. di stormi di gabbiani provenienti base dell’operazione che ha visto i contestualmente provocano la sero animali opportunisti tra cui traffico in città.
dall’area costiera - oltre a gazze e militari dell’Arma impegnati nelle distruzione di posidonia. ovviamente i gabbiani”.
18 Lunedì 29 Marzo 2010 In primo piano CRONACHE di NAPOLI

Trovato il teschio di un animale Candele e lumini abbandonati


di grossa taglia: non è un cane IL CASO tra i rifiuti sulla battigia
di Antonio Scardi ESOTERISMO Paolo. Il Tempio ha una politi-
ca di adesione molto selettiva:
CASTELLAMMARE DI I resti di ossa animali lascia inten- meno della metà di tutti i can-
dere che sul posto possano esser- didati sono accettati per l’ade-
STABIA - La spiaggia dei si verificati messe nere o esperti-
Tedeschi è un lembo di sabbia menti di occultismo ed esoterismo:
sione dopo un periodo di prova
vulcanica e ghiaia largo appena i residenti sono preoccupati dal di due anni. La maggior parte
sei metri che si allunga dal fenomeno dei membri abbandona il Tem-
perimetro del nuovo porto di pio per gli
Marina di Stabia fino al confi- più svariati
ne con la villa comunale sta- motivi. Solo
biese. Un luogo incantevole, se pochi membri
non fosse per i rifiuti abbando- rimangono
nati con incuria da residenti e nel Tempio
non. Accedere all’arenile è un più di un
gioco da ragazzi. Nessun can- decennio. I
cello né protezioni. Solo tre membri paga-
gradini in cemento che dallo no una quota
spiazzo alle spalle di via De I RESTI di adesione.
Gasperi conducono al bagna- Nella galleria di foto una parte del
C’è un filo
sciuga. E’ in questo posto che teschio di animale (in alto) e il rosso che
da qualche tempo si verificano mucchio di ossa riposte in cerchio lega satani-
cose strane. A segnalarlo sono sulla spaggia antistante il palazzo smo, magia e
soprattutto i residenti, impres- dei Tedeschi a Castellammare di gioco d’az-
sionati - e talvolta infastiditi - Stabia zardo. E’ la curiosità che susci-
da andirivieni ta nei più giovani: curiosità che
di persone provoca sottomissione, dipen-
nelle ore not- denza, allontanamento dagli
turne nei pressi affetti più cari, perdita di dena-
dell’arenile e ro. Il Rapporto del Ministero
dalle strane dell’Interno del febbraio 2008
“fiaccolate” ha individuato una decina di
(così hanno gruppi satanico-luciferiani, per
descritto l’uti- un totale di 200 adepti. Il dato
lizzo di lumi- però è sottostimato perché il
ni) che avven- fenomeno emerge solo in pre-
gono in riva al senza di una denuncia, di un
mare. Sulla delitto o di un “pentito”.
spiaggia, poco Secondo le stime di ‘telefono
distante dalla antiplagio’, nella sola provin-
battiglia un cia di Napoli esisterebbero 39
mucchio di gruppi o sette sataniche attive.
ossa. Sembre- Il 95% delle
rebbero quelle di un
animale di media
Castellammare di Stabia Strani incontri notturni sull’arenile dei Tedeschi, poco distante da Marina di Stabia “denunce” è anoni-
mo. Solo una vitti-

Ossa e riti magici sulle spiagge


taglia, un quadrupe- ma su 100 sporge
de. “Non si tratta di querela, e molte
un cane, il teschio è delle vittime sono
troppo grande così minori di 18 anni.
come la mascella Alcuni anni fa il
che presentava Viminale ne ha fatto
grosse zanne”, spie- un primo censimen-

L’anima nera di Castellammare


ga Salvatore, cin- to secondo cui sul
quantadue anni territorio italiano
impiegato e pescato- sarebbero attive
re per hobby. “Fre- oltre 350 sette uffi-
quento spesso di ciali. Le cifre non
giorno questa spiag- ufficiali, però,
gia, non avevo mai sarebbero ben più
visto nulla del gene-
re”. Le ossa sono
tutte concetrate in
un solo posto. Sono
Scheletri, candele e simboli con sassi. I residenti: abbiamo paura inquietanti: circa
800 tra sette, circoli
e culti vari. La mag-
gior parte dei grup-
levigate, consumate dal mare, fanno, dicono messe nere ma io polizia di Prevenzione, dimo- pi presenti in Italia, però, si
forse. Recuperate da qualcuno di queste cose non ci capisco COSA DICE LA LEGGE RIGUARDO LE SETTE RELIGIOSE strano che in questi ultimi anni, rifanno principalmente al sata-
e disposte sulla sabbia a forma- niente”, conclude Salvatore. si è registrato un notevole nismo razionalista e a quello
re una sorta di cerchio. Costole
e vertebre formano una stella,
Nessuno dei residenti che vivo-
no nei palazzi a ridosso della
Un numero verde della polizia per le vittime incremento di sette sataniche.
All’ombra del Vesuvio il sata-
acido e, fra le loro molteplici
definizioni, appaiono sette
spiaggia dei Tedeschi vuole CASTELLAMMARE DI STABIA - pone al cristianesimo, così come, nella nismo è alquanto diffuso in una anche dai nomi accattivanti:
intorno residui di cera rossa e Il fenomeno delle sette religiose, anche mitologia, Satana si contrappose alla
ancora strani simboli fatti con parlare dei ‘riti’ che si tengono di segno satanico, non incontra divieti volontà di Dio e durante i riti satanici si decina di cellule nere segretis- Bambini di Satana, Iod astrum
pietre. “Sanno loro quello che sull’arenile. L’argomento è nelle norme dello Stato italiano, ma i compiono atti definiti “dissacranti” del sime, ben celate ad occhi pro- aurum, Luce degli inferi.
“pericoloso”, dicono. Poi dopo loro comportamenti possono costituire sacro, ed in modo particolare della fani. Sono campani i maggiori
acquirenti dei libri del mago

“ “
la strage di cani sul Faito tutti reati. E sui cultori del demonio vi è una morale sessuale. Per contrastareil feno-
hanno più paura. In Campania i precisa classificazione che distingue le meno e tutelare le vittime la polizia di nero LaVey: la ‘bibbia satani-
pericoli derivanti dall’espan- diverse tipologie. Quando si parla di Stato ha istituito un numero verde. ca’ e ‘Il rituale satanico’. A
sione incontrollata di alcune satanismo e di satanismi si intende un Circa il 40 per cento delle persone che Napoli si trova la ‘filiale’ del
sette sono diversi, cosi com’è culto praticato da persone che periodi- si rivolgo al servizio sono genitori che Tempio di Set: è il più impor-
LE ANALISI camente si riuniscono per evocare, cercano figli scomparsi in circostanze tante gruppo satanico america- LE SCOMPARSE
stato evidenziato da una com-
Il fenomeno viene plessa ed interessante indagine venerare ed adorare il demonio. Il sata- misteriose o scappati di casa perché no, fondato nel 1975 da Si indaga anche
nismo, nella sua ideologia, si contrap- reclutati dalle sette. Michael Aquino. La filiale ita-
attentamente osservato condotta dal Dipartimento di
Pubblica Sicurezza. E’ ormai liana è stata accusata di aver
sulle sparizioni
dagli esperti innegabile una realtà satanico- organizzato una messa nera nei di animali domestici
delle forze dell’ordine rituale. Studi elaborati dalla sotterranei dello Stadio San avvenute nel circondario

L’INCHIESTA
VOLONTARI Ad aprire l’inchiesta è lo stesso procura-
Avvelenati o addirittura In prima linea
tore aggiunto Raffaele Marino. “L’ulti-
ma strage - ha racconta la Boccaccini -
schierati a difesa
assassinati con coltelli degli animali e
contro questa
era avvenuta appena venti giorni fa”. I
volontari dell’associazione, sempre a
Quisisana, trovarono dieci cani morti per
e accette: è questo sta accadendo assurda strage ci
sono i volontari avvelenamento, tra questi uno padronale,
mentre un undicesimo fu salvato. La
dell’Associazione
ai randagi sulle colline stabiesi Adda situazione di intolleranza verso i randagi
è inspiegabile, soprattutto in una zona
CASTELLAMMARE DI STABIA quasi disabitata come quella a ridosso
(rp) - “Temiamo fortemente - dichiara il dei boschi del Faito. “Ma la situazione è
commissario regionale dei Verdi Fran- grave in tutta Castellammare - denuncia
l’Adda - perché anche in villa comunale
cesco Emilio Borrelli - che la strage di
cani e gatti avvenuta sul Monte Faito a
Castellammare (lo stesso bosco dove nel
1996 scomparve la piccola Angela
Celentano mai più
Cani seviziati a colpi d’ascia diversi cani sono stati avvelenati e colpi-
ti con spranghe. Addirittura, un’altra
meticcia è stata marchiata a fuoco.
Senza parlare dei tanti
ritrovata) possa essere
legata ad una setta
satanica. Infatti i cani
sono stati massacrati e
nei boschi del Monte Faito cani investiti. Una vera
e propria carneficina,
nonostante si tratti di
cani buoni, dolcissimi,
abbandonati, che i
fatti a pezzi in modo
brutale e anomalo con La procura della Repubblica di Torre Annunziata ha aperto un fascicolo volontari dell’associa-
zione curano ed ali-
un’accetta e nel luogo
del massacro ancora arginare immediatamente l’eventuale di Castellammare di Stabia alla polizia visto i volontari dell’Adda, è fuggito tra mentano, a proprie
oggi ci sono lumini e rinascita di sette sataniche sul territorio municipale, l’amministrazione comuna- gli alberi delle colline di Castellammare, spese, quasi quotidia-
croci capovolte. Invi- napoletano. Sette che oltre per gli ani- le, ha deciso di presentare a sua volta una ormai spaventato da qualsiasi essere namente. Per questo
tiamo tutti i cittadini mali possono essere molto pericolose denuncia contro ignoti alla Procura della umano. I volontari, che sono arrivati chiediamo, per l’enne-
stabiesi ad aiutare le forze dell’ordine per gli uomini ed in particolare per i Repubblica di Torre Annunziata. La anche da altre zone della Campania, sima volta, un controllo sul territorio da
nel capire ed individuare i responsabili bambini”. Gli opertori dell’Adda hanno scena è sempre raccapricciante. Nei hanno impiegato ore prima di recuperar- parte delle forze dell’ordine e del Comu-
di que ste atrocità anche perchè bisogna raccontato di aver trovato cani avvelenati boschi di Quisisana, nella curva subito lo. Un quarto cane, un meticcio cucciolo, ne, che deve trovare una soluzione vera
e, addirittura, massacrati a colpi di ascia, dopo l’agriturismo, qualcuno si ‘diverte’ ha subito una profonda ferita ed è stato al problema del randagismo”.
nei boschi di Quisisana, ai piedi del ad ammazzare cani. A colpi di accetta. immediatamente soccorso. C’è un serial
monte Faito. Dopo la denuncia, presenta- La settimana scorsa ne sono stati uccisi killer dei cani, ma ora su questo caso
ta dall’Associazione per la tutela animali due. Un terzo, sanguinante, appena ha indaga la Procura di Torre annunziata.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CROSNport
ACHE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165 0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Lunedì 29 Marzo 2010 Pagina 19

SERIE A Dopo la Juventus, gli azzurri vincono al San Paolo anche contro il Catania e sognano la Champions

IlNapoli vola verso l’Europa


Mazzarri si esalta: “Compiuto il salto di qualità, ora altre sette finali”
SERIE A SOLO UN PARI CON LA LAZIO
ORGOGLIO PARTENOPEO
di GIANFRANCO LUCARIELLO

Europa no,
Europa sì:
La Lazio blocca la rincorsa del Milan
il patron vuole
Lotta scudetto, andarci o no?
ENSATE, MENTRE NAPOLI e gli azzurri

Milan ancora indietro P fremono d’entusiasmo sulla strada


della Champions, Casa Napoli vive
momenti di grande tormento. Dubbi e
perplessità, sul presunto possibile tra-
guardo che si è profilato e che si è

La Juventus risorge, costruito nell’immediato futuro. Dubbi e


perplessità che espose il patron nel
dopopartita con la Juve: “Andare in
Champions ed uscire dopo qualche par-

la Sampdoria frena tita, a che serve?”, c’è da riflettere sulle


osservazioni del presidente, ribadite ieri
dopo la vittoria sul Catania anche dal
direttore sportivo Bigon: mettiamola
ALLE PAGINE 26 e 27 così, per un’onorevole Champions biso-
gna spendere diversi quattrini, mentre il
Napoli controlla tutti i suoi passi, per
non andare al di là delle proprie gambe.
II DIVISIONE Ma anche sull’Europa League Casa
Napoli mette le mani avanti, ponendo
Juve Stabia, blitz con Isola Liri tutte le riserve possibili su di un’even-

Cannavaro si traveste da goleador:


tuale partecipazione. In altre parole il
gioco non varrebbe la candela, giacchè
Il Vico Equense cede col Melfi l’ex Coppa Uefa - declassata come è -
non determina introiti appetibili. E allo-
ra? Allora si va avanti così, perché
A PAGINA 28 l’Europa - la Champions - la vogliono i
tifosi, Mazzarri e gli azzurri. Poi si

“Quarto posto e Mondiali, ci credo”


vedrà, sarà poi quel che sarà. Certo, le
spese vanno considerate, eccome. E
FORMULA UNO nemmeno si può sottovalutare il punto
di vista del club che i suoi conti deve

A Melbourne trionfa Button farli e li fa. D’altra parte Europa Lea-


gue e Champions sono due strade obbli-
gate, nel senso che se la classifica ti dà
Massa sul podio, Alonso quarto Il capitano al settimo cielo per la prima rete in serie A con la maglia azzurra: ragione, non puoi mica tirarti indietro.
La gente è tuttavia felice, entusiasta
A PAGINA 35 “E’ la vittoria del gruppo, adesso inseguo un finale di stagione indimenticabile” come lo è Paolo Cannavaro, meritevole
di far parte della spedizione in Sudafri-
ca con la Nazionale di Lippi. Nello
straordinario quadro azzurro c’è un’u-
nica nota stonata: German Denis è
TENNIS BASKET SERIE A deluso e amareggiato. Dopo il gol alla
Roma credeva di aver conquistato la
Nsb, la farsa senza fine maglia da titolare. L’attaccante argenti-

Napoli Cup, da oggi in campo i big


NAPOLI - Subito pubblico record alla Ten- quarti della squadra azzurra di Coppa Davis
Treviso baby spadroneggia
BENETTON TREVISO 169
no è invece rimasto sempre in panchina
e pensa di aver perduto il treno per far
parte della spedizione condotta da
Maradona ai mondiali, a causa della
nuova versione del tridente.
NUOVA SEBASTIANI RIETI 29
nis Napoli Cup-Trofeo Volvo Svezia Auto. schierata quest’anno da Barazzutti), Loren- (41-9; 89-12; 128-16)
Tirbune gremite per la seconda giornata del zi, Fabbiano, Trevisan e Cipolla. I top cento
torneo internazionale Atp in Villa, organiz- mondiali sono, a parte Starace (n.73) e TREVISO: De Nicolao 8, Kus
zato da Makers. Applausi per gli italiani Lorenzi (n.90), il kazako Golubev (93), lo 21, Fabi 31, Hukic 24, Rivers,
Brizzi, Aldi e Arnaboldi che superano sloveno Kavcic (96) e Kunytsin (100). Atte- Nicevic 24, Motiejunas 32, Sandri
anche il secondo turno delle qualificazioni e sa anche per l’esordio della wild card Ber- 29, Hackett, Gentile. All.: Repesa.
che sono a un passo dall’ingresso nel tabel- nard Tomic, l’under 18 australiano, numero NSB: Brandi, Fedeli 3, Ciavarro-
lone principale (oggi ultimo turno). Domani 2 del mondo juniores nel 2009 e vincitore ni 12, Cattani, Labonia, Fusacchia,
via agli incontri del primo turno del tabello- degli Open Usa. Nel secondo turno delle Onofri, Santocchi 3, Pontillo 7,
ne principale che vede come teste di serie qualificazioni, bella vittoria dell’azzurro Giovannelli 4. All.: Pasquini.
numero 1 e 2 gli italiani Potito Starace e Arnaboldi che ha piegato in due set, 6-4 6-3 Arbitri: D’Este, Lo Guzzo, Cre-
Paolo Lorenzi, che esordiranno entrambi Il portoghese Rui Machado l’australiano Kelly. Successo anche dell’e-
domani, con gli altri azzurri di spicco nel sperto Aldi sullo sloveno Bedene, 6-3 6-1, scenti.
main draw. Al Tennis Club Napoli Potito è mentre nel derby azzurro Brizzi batteva Tor- NOTE: Tiri liberi: Treviso 3/5, Rieti 3/11.
scendere in campo saranno Machado (Por- Tiri da tre: Treviso 16/36; Rieti 4/25. Rimbal-
stato accolto come tradizione da tantissimi togallo, n.8) e Kunytsin (Russia, n.6), che resi 7-5 7-6.
tifosi per il primo allenamento ufficiale; nel affronteranno rispettivamente il romeno PREMIATO SEPE Un riconoscimento zi: Treviso 72, Rieti 20. Nessun uscito per 5
2009 il tennista di Cervinara fu eliminato al Ungur e l’austriaco Fisher. In campo anche internazionale per il cardinale Crescenzio falli.
primo turno dopo tre vittorie consecutive nel l’argentino Junquera contro l’americano Sepe, Arcivescovo di Napoli. Nel’ambito
torneo, e quest’anno cerca il riscatto e la Witten. Da ricordare che nel tabellone prin- della serata di apertura della Tennis Napoli TREVISO - Altra pesante imbarcata per i
quarta vittoria in carriera, nella sua decima cipale ci sono ben sette italiani in gara e cin- Cup è stato assegnato al prelato il premio ragazzini della Nsb Rieti a Treviso. Imbottita
partecipazione ufficiale dal 1999 ad oggi. que top cento della classifica mondiale: gli “Napoli, la città che vince” giunto quest’an- di baby e contestata dal pubblico, la Benetton
Oggi, comunque le prime teste di serie a azzurri sono Starace, Volandri, Bolelli (tre- no alla seconda edizione. stravince 169-29 l’ennesima partita farsa.
20 Lunedì 29 Marzo 2010
Calcio CRONACHE di NAPOLI

I numeri del calcio La Sampdoria perde punti col Cagliari


La Juve torna a sperare nel quarto posto

1ª DIVISIONE 29A GIORNATA GIRONE A


31A GIORNATA
RISULTATI
CLASSIFICA SERIE A MARCATORI
21 RETI: Di Natale A. (Udine- PROGRAMMA
Arezzo-Perugia
CLASSIFICA
se) NOVARA 62
IN CASA FUORI CASA TOTALI RETI Benevento-Como
Roma Inter 2-1 SQUADRE PUNTI
Giocate Vinte Pareg. Perse Giocate Vinte Pareg. Perse 17 RETI: Milito D. (Inter) Cremonese-Pergocrema
AREZZO
CREMONESE
52
52
Palermo Bologna 3-1 Giocate Vinte Pareg. Perse Fatte Subite Foligno-Alessandria
Lecco-Novara VARESE 50
Chievo Parma 0-0 Inter 63 15 11 4 0 16 7 5 4 31 18 9 4 58 28 14 RETI: Gilardino A. (Fiorenti-
Lumezzane-Figline LUMEZZANE 47
Fiorentina Udinese 4-1 Roma 62 16 13 1 2 15 5 7 3 31 18 8 5 56 35 na) BENEVENTO 44
Paganese-Monza
Juventus Atalanta 2-1 Milan 60 16 10 4 2 15 7 5 3 31 17 9 5 49 29 Sorrento-Varese PERUGIA (-2) 39
Livorno Bari 1-1 13 RETI: Pazzini G. (Sampdo- Viareggio-Pro Patria
Palermo 51 16 11 5 0 15 3 4 8 31 14 9 8 46 38 ria)
ALESSANDRIA 39
Napoli Catania 1-0 Napoli 48 16 8 7 1 15 4 5 6 31 12 12 7 41 36 FIGLINE (-1) 37
Sampdoria Cagliari 1-1
PROSSIMO TURNO SORRENTO 32
Juventus 48 16 7 4 5 15 7 2 6 31 14 6 11 48 44 12 RETI: Barreto P. (Bari), Alessandria-Cremonese MONZA 32
Siena Genoa 0-0 Sampdoria 48 15 9 6 0 16 4 3 9 31 13 9 9 38 37 Matri A. (Cagliari), Pato A. Como-Paganese
Figline-Benevento FOLIGNO 29
Milan Lazio 1-1 Fiorentina 44 16 9 1 6 15 4 4 7 31 13 5 13 43 36 (Milan) COMO 29
Monza-Lumezzane
PROSSIMO TURNO Genoa 44 16 10 4 2 15 2 4 9 31 12 8 11 51 51 Novara-Foligno VIAREGGIO 29
11 RETI: Maccarone M.
Bari 43 15 9 4 2 16 2 6 8 31 11 10 10 38 37 (Siena)
Pergocrema-Lecco PRO PATRIA 28
Atalanta Siena Parma 42 15 9 3 3 16 2 6 8 31 11 9 11 31 38 Perugia-Sorrento LECCO 27
Bari Roma Pro Patria-Arezzo PERGOCREMA 27
Cagliari 40 15 7 4 4 16 4 3 9 31 11 7 13 48 47 10 RETI: Cavani E. (Palermo), Varese-Viareggio PAGANESE 23
Cagliari Milan Chievo 38 15 5 5 5 16 5 3 8 31 10 8 13 27 29 Eto’o S. (Inter), Hamsik M.
Catania Palermo Catania 35 15 6 5 4 16 2 6 8 31 8 11 12 34 36 (Napoli), Miccoli F. (Palermo),
Chievo Sampdoria Bologna 35 16 6 4 6 15 3 4 8 31 9 8 14 34 44 Totti F. (Roma)
Genoa Livorno Lazio 33 15 4 5 6 16 3 7 6 31 7 12 12 27 33
2ª DIVISIONE 28A GIORNATA GIRONE C
Inter Bologna Udinese 32 15 8 3 4 16 0 5 11 31 8 8 15 38 49 RISULTATI CLASSIFICA
Lazio Napoli Atalanta 28 15 5 4 6 16 2 3 11 31 7 7 17 29 42 Aversa Normanna-Siracusa 0-2 JUVE STABIA 60
Parma Fiorentina Siena 26 16 3 7 6 15 3 1 11 31 6 8 17 32 53 Barletta-Vibonese 3-1 CATANZARO (-3) 57
Udinese Juventus Livorno 25 16 4 5 7 15 2 2 11 31 6 7 18 21 47 Brindisi-Cisco Roma 3-1
CISCO ROMA 54
Gela-Manfredonia 0-1
Igea Virtus-Noicattaro 0-2 SIRACUSA 48
Isola Liri-Juve Stabia 0-2 BARLETTA (-1) 45
32A GIORNATA
CLASSIFICA SERIE B MARCATORI Monopoli-Cassino 0-1 BRINDISI 44
Scafatese-Catanzaro 2-0 CASSINO 44
Vico Equense-Melfi 0-1 GELA 43
RISULTATI 22 RETI: Pinilla M. (Grosseto)
MELFI 39
PROSSIMO TURNO
Albinoleffe Brescia 1-1 IN CASA FUORI CASA TOTALI RETI 20 RETI: Bianchi R. (Torino) Barletta-Vico Equense
MONOPOLI 36
Ascoli
Cittadella
Empoli 2-1
Sassuolo 0-0
SQUADRE PUNTI
Giocate Vinte Pareg. Perse Giocate Vinte Pareg. Perse Giocate Vinte Pareg. Perse Fatte Subite Cassino-Brindisi
MANFREDONIA
SCAFATESE
32
31
18 RETI: Caracciolo A. (Bre- Catanzaro-Aversa Norm.
Crotone Salernitana2-0 AVERSA NORMANNA 30
Lecce 58 16 10 4 2 16 6 6 4 32 16 10 6 51 37 scia), Mastronunzio S. (Anco- Cisco Roma-Gela
ISOLA LIRI 30
Frosinone Ancona 1-1 Cesena 52 16 9 4 3 16 4 9 3 32 13 13 6 38 19 na) Juve Stabia-Igea Virtus
Manfredonia-Monopoli NOICATTARO 27
Grosseto Cesena 1-1 Sassuolo 51 16 6 5 5 16 7 7 2 32 13 12 7 43 31 VICO EQUENSE 23
Lecce Gallipoli 1-0 17 RETI: Antenucci M. (Asco- Noicattaro-Isola Liri
Torino 50 15 6 4 5 17 8 4 5 32 14 8 10 42 29 Siracusa-Scafatese VIBONESE (-1) 23
Mantova Vicenza 1-0 Brescia 49 16 10 2 4 16 4 5 7 32 14 7 11 42 37 li)
Vibonese-Melfi IGEA VIRTUS (-2) 11
Modena Piacenza 0-1 Grosseto 49 17 8 7 2 15 4 6 5 32 12 13 7 48 46 16 RETI: Ardemagni M. (Citta-
Reggina Torino 1-2 Cittadella 47 16 8 7 1 16 4 4 8 32 12 11 9 41 34 della)
Triestina Padova 2-1 Ancona (-2) 46 16 11 4 1 16 3 2 11 32 14 6 12 44 39 SERIE D 32A GIORNATA GIRONE H
Empoli 44 15 11 4 0 17 1 4 12 32 12 8 12 44 37 13 RETI: Coralli C. (Empoli),
PROSSIMO TURNO Crotone (-2) 44 16 7 6 3 16 5 4 7 32 12 10 10 39 37 Eder C. (Empoli) RISULTATI CLASSIFICA
Ancona Reggina Ascoli 43 16 7 5 4 16 4 5 7 32 11 10 11 45 43 Angri-Bitonto 1-0 NEAPOLIS * 69
Brescia Cesena Modena 43 16 7 3 6 16 5 4 7 32 12 7 13 25 31 12 RETI: Noselli A. (Sassuolo) Bacoli Sibilla-Pianura 2-2 PIANURA 64
Empoli Mantova Triestina 42 17 9 3 5 15 2 6 7 32 11 9 12 34 39 Casertana-Turris 2-0 VIRTUS CASARANO * 58
Albinoleffe 41 16 5 5 6 16 5 6 5 32 10 11 11 38 40 11 RETI: Bernacci M. (Ascoli), Fasano-Grottaglie 2-2 S.ANTONIO ABATE 55
Frosinone Modena Forza e Coraggio-Neapolis 2-3
Piacenza 41 16 6 5 5 16 5 3 8 32 11 8 13 27 33 Iunco A. (Cittadella), Moscar- FORZA CORAGGIO * 52
Gallipoli Triestina delli D. (Piacenza) Francavilla F.-Francavilla S.3-2 POMIGLIANO 52
Padova Grosseto Frosinone 40 16 6 6 4 16 5 1 10 32 11 7 14 39 52 Matera-S.Antonio Abate 2-1 CASERTANA 49
Piacenza Cittadella Vicenza 39 16 4 9 3 16 5 3 8 32 9 12 11 32 31 Pisticci-Ischia 1-1 FRANCAVILLA S. * 48
10 RETI: Corvia D. (Lecce),
Salernitana Lecce Padova 37 16 7 4 5 16 2 6 8 32 9 10 13 33 35 Marilungo G. (Lecce), Santo-
Pomigliano-Ostuni 2-0 MATERA * 44
Sassuolo Albinoleffe Mantova 37 17 7 7 3 15 1 6 8 32 8 13 11 35 41 ruvo V. (Frosinone), Sgrigna PROSSIMO TURNO
GROTTAGLIE * 40
Gallipoli 37 16 5 4 7 16 4 6 6 32 9 10 13 32 48 ANGRI * 39
Torino Ascoli A. (Vicenza) Bitonto-Matera TURRIS * 35
Vicenza Crotone Reggina 36 16 6 3 7 16 4 3 9 32 10 6 16 37 47 Casarano-Casertana OSTUNI * 34
Salernitana (-6) 16 15 4 3 8 17 1 4 12 32 5 7 20 29 52 Francavilla S.-Forza Cor. BITONTO 28
Grottaglie-Angri BACOLI SIBILLA * 26
Ischia-Francavilla F. ISCHIA * 25
Neapolis-Fasano FRANCAVILLA F. * 24
29A GIORNATA
PROGRAMMA
CLASSIFICA PRIMA DIVISIONE B MARCATORI
11 RETI: Altinier C. (Ac Porto-
Ostuni-Pisticci
S.Antonio Ab.-Bacoli Sibilla
Turris-Pomigliano
PISTICCI
FASANO *
23
19
* = UNA GARA IN MENO
gruaro), Piovaccari F. (Ravenna)
Cavese Taranto IN CASA FUORI CASA TOTALI RETI
Giulianova Andria SQUADRE PUNTI
Giocate Vinte Pareg. Perse Giocate Vinte Pareg. Perse Giocate Vinte Pareg. Perse Fatte Subite 10 RETI: Biancolino R. (Cosen- SERIE D 29A GIORNATA GIRONE I
Marcianise Verona
za), Sy O. (Andria)
Pescara Cosenza RISULTATI CLASSIFICA
Verona 50 14 7 5 2 14 5 9 0 28 12 14 2 34 14
Pescina Vdg Ravenna Pescara 45 14 8 4 2 14 3 8 3 28 11 12 5 28 20 9 RETI: Rossi P. (Reggiana), Acicatena-Nissa 0-1 MILAZZO 53
Portogruaro Spal Portogruaro 45 14 5 7 2 14 7 2 5 28 12 9 7 30 23 Stefani M. (Reggiana) Avellino-Adrano 5-1 ROSARNO 49
Potenza Reggiana Reggiana 42 14 7 4 3 14 4 5 5 28 11 9 8 42 32 Hinterreggio-Sapri 1-1
TRAPANI 49
Rimini Foggia 8 RETI: Corona G. (Taranto), Mazara-Modica 0-1
Ternana 41 14 7 2 5 14 5 3 6 28 12 5 11 30 28 Milazzo-Rossanese 1-0 VIGOR LAMEZIA 49
Ternana Lanciano Tedesco C. (Marcianise)
Cosenza 40 14 5 7 2 14 5 3 6 28 10 10 8 39 35 Palazzolo-Messina 2-1 AVELLINO 47
Rimini 39 14 8 5 1 14 3 1 10 28 11 6 11 29 32 7 RETI: Campagnacci A. (Giulia-
Rosarno-Trapani 2-1 MODICA 46
PROSSIMO TURNO Taranto 38 14 7 5 2 14 1 9 4 28 8 14 6 22 19 nova), Danti D. (Cosenza), Tozzi
Sambiase-Castrovillari 3-1 ROSSANESE 45
Ravenna 37 14 6 6 2 14 3 4 7 28 9 10 9 34 29 Viribus Unitis-V.Lamezia 2-4 SAPRI 43
Andria Marcianise Borsoi R. (Ternana), Tulli G.
Spal 35 15 4 7 4 13 3 7 3 28 7 14 7 27 23 NISSA 42
Cosenza Rimini (Rimini) PROSSIMO TURNO SAMBIASE 39
Foggia Pescina Vdg Lanciano 35 14 3 5 6 14 4 9 1 28 7 14 7 26 31 Adrano-Trapani HINTERREGGIO 38
Lanciano Spal Cavese 34 14 6 5 3 14 1 8 5 28 7 13 8 21 23 6 RETI: Ceccarelli L. (Verona), Avellino-Messina MESSINA 34
Andria 34 14 7 5 2 14 1 5 8 28 8 10 10 26 31 Cipriani G. (Spal), Concas F. Hinterreggio-Castrovillari MAZARA 32
Potenza Cavese
Foggia (-1) 31 14 4 4 6 14 3 7 4 28 7 11 10 24 32 (Ternana), Improta U. (Lancia- Mazara-Nissa
PALAZZOLO (-2) 30
Ravenna Ternana Marcianise (-1) 30 14 3 6 5 14 4 4 6 28 7 10 11 32 34 no), Marchi E. (Ac Portogruaro), Milazzo-Acicatena
Palazzolo-Sapri VIRIBUS UNITIS 25
Reggiana Giulianova Giulianova 28 14 3 9 2 14 2 4 8 28 5 13 10 25 34 Nardini R. (Reggiana), Nolè A.
Rosarno-Vigor Lamezia ACICATENA 21
Taranto Portogruaro Pescina Vdg 28 14 4 5 5 14 2 5 7 28 6 10 12 27 39 (Rimini) Sambiase-Rossanese ADRANO (-1) 20
Verona Pescara Potenza E S C L U S A Viribus Unitis-Modica CASTROVILLARI (-1) 17

ECCELLENZA Girone A
a
27 Giornata ECCELLENZA Girone B
a
27 Giornata PROMOZIONE Girone A
a
27 Giornata PROMOZIONE Girone B
a
27 Giornata
RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA
Alba Sannio-Monte Procida 1-0 ATLETICO NOLA* 54 Baia 2006-Solofra 3-3 BATTIPAGLIESE 67 Barano-E.Zupo 4-1 ISOLA PROCIDA 67 Atl.Nocera-Angri Soccer 3-0 ATLETICO NOCERA 55
Atletico Nola-Internapoli 1-0 ARZANESE* 50 Campagna-Castel S.Giorgio 2-0 EBOLITANA 62 Forio-S.Felice a C. 4-0 S.PIO MONDRAG. 60 Cicciano-San Vitaliano 0-0 PIMONTE 53
R.Boschese-Rita Ercolano 1-0 INTERNAPOLI* 48 Ebolitana-Felice Scandone 6-1 VIS NOCERA 50 Isola Procida-Vitulazio 6-0 REAL VOLTURNO 51 Pompei-Massalubrense 1-0 MASSALUBRENSE 46
Ctl Campania-Quarto 3-0 CTL CAMPANIA* 43 G.Ferrini-Real Poseidon 5-1 AGROPOLI 44 Kalatia Maddal.-Acerrana 4-2 REAL SUESSOLA 46 Portici-S.Giorgio a Cr. 0-1 S.VITO POSITANO 44
Libertas Stabia-Gladiator 1-2 LIBERTAS STABIA* 42 Gelbison Cil.-Battipagliese 0-2 Intercasertana-Co.Volturno 2-1 Real Atl.Savoia-Sanità 1-2
Parete-Giugliano 0-2 Ippogrifo Sarno-Agropoli 1-2 IPPOGRIFO SARNO 44 Un.Atellana-B.Caivanese 3-0 FORIO 42 Ristor Lettere-Pimonte 1-5 ANACAPRI 44
Stasia Soccer-Virtus Volla 3-0
QUARTO* 41 Real Irpinia-Vis Nocera 0-1 CAMPAGNA 38 R.Suessola-Lacco Ameno 2-0 UN.ATELLANA 42 S.Valentino-Portici Soccer 7-1 SANITA 43
Ha riposato: Arzanese GLADIATOR* 38 Striano-Serino 1-1 CASTEL S.GIORGIO 35 R.Volturno-S.Pio Mondrag. 5-1 COMPR.VOLTURNO 39 S.Vito Positano-Anacapri 3-0 S.GIORGIO A CR. 42
MONTE PROCIDA* 30 SERINO 34 INTERCASERTANA 37 REAL ATL.SAVOIA 40
PROSSIMO TURNO STASIA SOCCER* 30 PROSSIMO TURNO REAL POSEIDON 34 PROSSIMO TURNO E.ZUPO 36 PROSSIMO TURNO SAN VITALIANO 38
Giugliano-Real Boschese GIUGLIANO 28 Agropoli-G.Ferrini BN Boys Caivanese-Forio Anacapri-S.Valentino
VIRTUS VOLLA 27 GELBISON CILENTO 31 S.FELICE A C. 33 PORTICI 35
Gladiator-Alba Sannio Battipagliese-Ebolitana Co.Volturno-Un.Atellana Angri Soccer-Portici
Internapoli-Parete ALBA SANNIO* 26 Campagna-Ippogrifo Sarno SOLOFRA 30 E.Zupo-Intercasertana VITULAZIO 32 Massalubrense-Rist.Lettere CICCIANO 34
Monte Procida-Atl.Nola RITA ERCOLANO 24 Felice Scandone-Striano G.FERRINI BN 28 Isola Procida-Kalatia Madd. LACCO AMENO 31 Pimonte-S.Vito Positano POMPEI 32
Quarto-Libertas Stabia PARETE* 19 Castel S.Giorgio-V.Nocera BAIA 2006 27 Acerrana-Barano BARANO 29 R.Atl.Savoia-Atl.Nocera RISTOR LETTERE 31
Rita Ercolano-Arzanese REAL BOSCHESE* 13 R.Poseidon-Gelbison Cil. REAL IRPINIA 25 S.Felice a C.-Real Suessola BOYS CAIVANESE 20 S.Giorgio a Cr.-Pompei ANGRI SOCCER 25
Stasia Soccer-Ctl Campania SAVOIA ESCLUSA Serino-Baia 2006 STRIANO 25 Lacco Ameno-R.Volturno ACERRANA 19 Sanità-San Vitaliano S.VALENTINO 23
Riposa: Virtus Volla * = UNA GARA IN MENO Solofra-Real Irpinia FELICE SCANDONE 16 Vitulazio-S.Pio Mondrag. KALATIA MADDAL. 19 Portici Soccer-Cicciano PORTICI SOCCER (-1) 5

PROMOZIONE Girone C
a
27 Giornata 1ª CATEGORIA Girone A
a
23 Giornata 1ª CATEGORIA Girone D
a
23 Giornata 1ª CATEGORIA Girone E
a
23 Giornata
RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA RISULTATI CLASSIFICA
Carotenuto-Rione Mazzini 1-3 SARNESE 62 Atl.Giugliano-Villa Literno 4-1 CELLOLE 53 A.Casalnuovo-Fulgor Barra np NEAPOLIS 48 Cimitile-S.Giuseppe 3-1 FC S.AGNELLO 62
P.Aquilone-Atl.Benevento 6-0 CERVINARA* 47 Trentola D.-S.P. Martinese 2-2 VIRTUS CARANO 52 Boys Pianurese-Puteolana 1-0 CASAVATORE 46 S.Agnello-S.Giovanni Batt. 6-1 CASOLA 45
Mirabella Eclano-Cervinara 1-1 PALMESE* 46 Cellole-Sant’Arpino 2-1 MONDRAGONE 44 Co.Mariglianese-Mugnano 2-1 CO.MARIGLIANESE 46 Poggiomarino-S.Maria Car. 0-1 REAL BOSCHESE 45
N.Sanseverinese-Venticano 0-0 VENTICANO* 43 Hermes Casagiove-G.Piana 3-0 S.MARCO TROTTI* 44 Gio Ponticelli-S.Sebastiano 2-2 ATL.CASALNUOVO 42 R.Boschese-Rinascita Vico 1-0 BOYS PIAZZOLLA 41
Palmese-Ariano VU 2-0 RIONE MAZZINI* 42 Mondragone-S.Cipriano 7-0 SANT'ARPINO 41 NC Afragola-Neapolis 3-1 R.Campos-Boys Piazzolla 1-2
S.Giorgio Sannio-Sarnese 0-2 Sp.Qualiano-S.Marco Trotti 2-1 Real Volla-NP Frattese 3-0 REAL VOLLA 41 Real Massa-Sporting Nola 2-2 JP POGGIOMARINO 39
Virtus Fredane-Bisaccese 1-8
MIRABELLA ECLANO 39 Virtus Carano-Carinola 3-0
HERMES CASAGIOVE 41 Rione Terra-Casavatore 1-1 RIONE TERRA 41 Sangennarese-J.Agerolina 5-0 REAL CAMPOS 33
Ha riposato: Atripalda ARIANO VU* 38 Vis Capua-Messercola 4-2 VILLA LITERNO 36 Virtus S.Sossio-Scampia 1-2 MUGNANO 35 Virtus Ottaviano-Casola 3-5 SPORTING NOLA 32
PARCO AQUILONE* 37 SPORT.QUALIANO 30 S.SEBASTIANO 33 RINASCITA US VICO 29
PROSSIMO TURNO N.SANSEVERINESE* 32 PROSSIMO TURNO VIS CAPUA 29 PROSSIMO TURNO VIRTUS S.SOSSIO 30 PROSSIMO TURNO S.GIUSEPPE 25
Ariano VU-Parco Aquilone ATL.BENEVENTO* 30 Sant’Arpino-Vis Capua MESSERCOLA 28 S.Sebastiano-Virt. S.Sossio Boys Piazzolla-R.Boschese
S.GIORGIO SANNIO* 26 ATL.GIUGLIANO 23 SCAMPIA 27 S.GIOVANNI BATT. 24
Atl.Benevento-S.Giorgio S. G.Piana-Virtus Carano Mariglianese-B.Pianurese Casola-S.Giuseppe
Bisaccese-N.Sanseverinese BISACCESE* 25 Junior S.Cipriano-Carinola CARINOLA* 19 Fulgor Ester Barra-Afragola BOYS PIANURESE 27 Juve Agerolina-Cimitile S.MARIA LA CARITA’ 23
Cervinara-Virtus Fredane ATRIPALDA* 25 S.Marco Tr.-Atl.Giugliano TRENTOLA DUCENTA17 Mugnano-Casavatore PUTEOLANA 1909 26 Rinascita Vico-S.Agnello CIMITILE 22
Atripalda-Mirabella Eclano G.CAROTENUTO 13 Messercola-H.Casagiove S.PRISCO MARTINESE16 Neapolis-Gio Ponticelli NC AFRAGOLA 20 S.Giovanni B.-Real Massa JUVE AGEROLINA 21
Rione Mazzini-Sarnese VIRTUS FREDANE (-2)* 7 Mondragone-Sp.Qualiano JUNIOR S.CIPRIANO 5 NP Frattese-Atl.Casalnuovo NP FRATTESE 18 S.Maria Carità-R.Campos SANGENNARESE 20
Venticano-Palmese INTREPIDA ESCLUSA S.Prisco Martinese-Cellole G.PIANA ESCLUSA Puteolana 1909-Real Volla FULGOR EST.BARRA 17 Sport.Nola-Sangennarese REAL MASSA 18
Riposa: G.Carotenuto * = UNA GARA IN MENO Villa Literno-Trentola Duc. * = UNA GARA IN MENO Scampia-Rione Terra GIO PONTICELLI 4 V.Ottaviano-Poggiomarino VIRTUS OTTAVIANO 6
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CRO N AC H E
Napoli-Catania
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165 0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Lunedì 29 Marzo 2010 Pagina 21

A TRE PUNTI DALLA GLORIA

Il sogno Champions
continua, partenopei quinti
insieme a Juve e Samp

Nella foto a sinistra Paolo


Cannavaro: il suo gol dà
pressioni al Palermo quarto;
sopra Ezequiel Lavezzi

La spinta del capitano


Zampata di Cannavaro, il Napoli si sbarazza del Catania
Il difensore segna ad inizio ripresa e regala agli azzurri il secondo successo al San Paolo in quattro giorni
di Antonello Auletta
Il toro Stadio: San Paolo
NAPOLI - Tutti aspettavano i gol
del tridente Lavezzi-Quagliarella-
Nella foto a
sinistra il
Arbitro: Valeri di Roma
ZOOM
Hamsik e invece a trascinare il difensore
Napoli al successo contro il Catania
sono stati due difensori. La nota di
argentino Napoli 1 Catania 0 EIN PLEIN A FUORIGROTTA COME NEL 2008
del Napoli
merito principale va a Paolo Canna- Hugo Cam- NAPOLI (3-4-2-1): 26 De Sanctis; 14 Campagnaro, 28 Can- Giovedì 25 marzo 2010 Napoli-
varo, che alla sua 300esima partita pagnaro: navaro, 2 Grava; 11 Maggio, 5 Pazienza (43’st 18 Bogliaci- Juventus 3-1. Domenica 28
in A, ha segnato il primo gol in mas- ieri il suda- no), 23 Gargano, 16 Zuniga (12’st 77 Rinaudo); 17 Hamsik marzo Napoli-Catania 1-0. Mis-
sima serie con la maglia azzurra, mericano è
(29’st 21 Cigarini), 27 Quagliarella; 7 Lavezzi. A disp. 22 Gia- sione compiuta per gli azzurri,
regalando tre punti preziosi al Napo- stato tra i
nello, 6 Aronica, 33 Rullo, 19 Denis. All. Mazzarri. che sono riusciti a centrare l’ein
li, sorretto anche dallo splendido CATANIA (4-3-3): 21 Andujar; 14 Bellusci, 6 Silvestre, 3
migliori in Spolli, 18 Augustyn; 13 Izco (33’st 15 Morimoto), 27 Biagian- plein in due gare in casa di fila.
stato di forma di Hugo Campagna- campo
ro, impeccabile sia tra i tre centrali ti, 19 Ricchiuti (22’st 4 Delvecchio); 25 Martinez, 11 Maxi Un’impresa che al Napoli non
contro il Lopez, 7 Mascara. A disp. 1 Kosicky, 26 Sciacca, 23 Terlizzi, riusciva da più di un anno, visto
in retroguardia, sia sulla fascia sini- Catania,
stra. E’ stata una domenica di festa 8 Ledesma, 17 Moretti. All. Mihajlovic. che nel dicembre del 2008 il
meritando- RETI: 6’st Cannavaro. Napoli riuscì a stendere il 7
per gli azzurri, che con il secondo si il coro
successo interno in quattro giorni, NOTE: ammoniti Cannavaro, Gargano, Quagliarella, Spolli, dicembre il Siena (2-0) e il
dello sta- Augustyn, Delvecchio. Espulso al 44’st Mihajolivic per prote-
hanno scalato un’altra posizione, Lecce il 13 dicembre (3-0). Con
dio ‘Hugo, ste. Falli commessi: 19-19. Angoli: 13-3. Fuorigioco: 1-0.
piazzandosi al quinto posto a quota Hugo’ le due vittorie in quattro giorni
48 punti insieme a Samp e Juve, a tre Recupero: 0’pt e 3’st. Spettatori: 31.642 spettatori per un contro Juventus e Catania, si è
lunghezze dal Palermo quarto. La incasso totale di 672.791,50 euro.
alzata la media punti di Mazzarri
lotta alla Champions entra nel vivo e al San Paolo. A Fuorigrotta, il
il Napoli visto ieri è una squadra da non è riuscito a creare pericoli alla tinez. Ritmi blandi nella prima fra- bravo a negare la doppietta a Canna- scente con i giocatori del Catania tecnico di San Vincenzo ha con-
Europa. Tuttavia, c’è stata qualche porta difesa da Andujar, che ha zione, di tutta altra fattura la ripresa, varo (16’), vicino al bis anche dieci che hanno protestato per un mani in quistato 17 punti in 11 gare con
sofferenza di troppo nel primo trema, però su una conclusione rav- con il Napoli che è partito subito minuti dopo, quando il portiere area di Maggio e per un fallo fischia- la media di 1,55 punti a partita.
tempo, quando gli stessi undici che vicinata di Quagliarella, che si è forte alla ricerca della vittoria. Infat- argentino del Catania ha detto no to al nuovo entrato Delvecchio su
hanno battuto la Juventus giovedì spenta debolmente di poco a lato ti, sono bastati 6 minuti agli azzurri nella stessa azione anche a Quaglia- Campagnaro. Ne ha fatto le spese il
sera, hanno fatto fatica a trovare (4’). Il Napoli ha creato poco, però per sbloccare il risultato con Canna- rella ed Hamsik. Gli etnei ormai alle tecnico rossoazzurro Mihajlovic, CANNAVARO, 12ESIMO MARCATORE
spazi contro un Catania, ben orga- ha controllato bene gli etnei, che varo, lesto a sfruttare l’assist di corde, hanno tentato il blitz solo con allontantato dalla panchina dall’arbi- Il primo gol in serie A con la
nizzato. La gara poteva diventare hanno badato principalmente a Lavezzi e il velo di Quagliarella e a Maxi Lopez in mischia, ma De tro Valeri. L’ex di Samp, Lazio e
ancora più complicata, se in avvio maglia del Napoli permette al
difendersi. Ogni qual volta il Catania battere Andujar da pochi passi. Una Sanctis non si è fatto sorprendere Inter si è perso la festa del San
Spolli, con un colpo di testa, avesse capitano azzurro Paolo Canna-
ha provato a ripartire, Grava ha volta in vantaggio, il Napoli ha ini- (35’). Il finale, poi, è stato incande- Paolo, che sogna la Champions.
battuto De Sanctis, salvato dalla tra- annullato Mascara. Cannavaro ha ziato a macinare gioco. Il Catania si varo di allungare la lista dei
versa (2’). Scampato il pericolo, il contenuto bene Maxi Lopez e Cam- è rintanato nella propria metà calciatori partenopei a segno
Napoli ha iniziato a spingere, ma pagnaro ha tolto dalla contesa Mar- campo, proprio come quando il nel campionato 2009-2010. A
risultato era in parità. Gli azzurri si LA CURIOSITA’ NAPOLI (anau) - Il presidente del Napo-
li Aurelio De Laurentiis riprende la lotta
guidare la classifica dei canno-
sono sciolti, anche grazie alla mossa nieri azzurri è ancora lo il cen-
contro le panchine del San Paolo. Secon-
Panchine
di Mazzarri, che ha richiamato in trocampista slovacco Marek
panchina uno Zuniga opaco, per do il patron, ostruiscono la visuale a chi si Hamsik a quota 10 reti. Segue
inserire Rinaudo in retroguardia e siede in tribuna autorità e così e le ha fatte Quagliarella con 8 reti. Più
soprattutto per dirottare Campagnaro
sulla fascia sinistra. Ne ha giovato la
manovra del Napoli, che ha iniziato
spostate spostare più indietro con la speranza di
poter assistere meglio alle giocate degli
azzurri. Scelta azzeccata ieri, visto che il
staccati Lavezzi e Maggio, che
di gol ne hanno realizzati 5 a

più indietro: Napoli nella ripresa ha fatto divertire i testa. Segue Denis a quota 4.
a sfruttare meglio la spinta sulle Pazienza è fermo a quota 2 dal
fasce di Maggio e Campagnaro. E’ tifosi. Non andò così bene, invece, il 27
ampio il numero di palle gol fallite novembre 2005, quando gli azzurri, lan- 6 gennaio, quando realizzò il
dagli azzurri, che hanno sfiorato più
volte il raddoppio. Clamorose le
De Laurentiis ciati nella corsa verso la promozione in
serie B, furono fermati in casa dal Foggia
raddoppio nel successo in casa
dell’Atalalanta. A quota uno ci

ci riprova
occasioni sciupate da Hamsik, dopo (2-2, reti partenopee di Pià e Fontana). sono Cannavaro, Campagnaro,
una triangolazione con Quagliarella L’esperimento in quell’anno non fu ripe- Rinaudo, Cigarini, Bogliacino e
e Lavezzi (è finito al lato la conclu- tuto, perché il Napoli non vinse e imprecò Datolo (a bersaglio in Juven-
sione dello slovacco a botta sicura al Gli ostruiscono la visuale anche per l’infortunio di Calaiò. Vista la tus-Napoli 2-3), che attualmen-
14’) e da Campagnaro, che dopo un scaramanzia di De Laurentiis, è probabile te milita in Grecia all’Olympia-
uno-due nello stretto con Lavezzi, ha L’ultima volta successe nel 2005 che questa volta le panchine restino sulla cos, che l’ha prelevato in pre-
Paolo Cannavaro mentre realizza il gol della vittoria contro il Catania pista di atletica.
tirato addosso ad Andujar. Andujar stito a gennaio.
22 Lunedì 29 Marzo 2010 Calcio CRONACHE di NAPOLI

Serie A Napoli-Catania Il terzino tra i migliori


Passo indietro di Zuniga
Il capitano realizza il primo gol in A con la maglia azzurra, sfiora più volte il raddoppio e contiene Maxi Lopez

Cannavaro da Nazionale
Campagnaro impeccabile
Grava stupisce ancora
L’argentino prezioso in retroguardia e sulla sinistra
Lavezzi manda in tilt la copertura dei siciliani
Quagliarella al servizio della squadra, Hamsik rifiata
LE PAGELLE DI NAPOLI-CATANIA di Antonello Auletta

r ri 6 6,5 7,5 7 6 6 6
azzu i X Morgan
De Sanctis
Gianluca
Grava
Paolo
Cannavaro
Hugo
Campagnaro
Christian
Maggio
Walter
Gargano
Michele
Pazienza

Gli i ragg ➲ Alto pronti via viene salva- ➲ Vive un momento ➲ Ricorderà la partita di ieri ➲ I l S a n P a o l o è t u t t o ➲ E ’ l ’ e m b l e m a d e l ➲ Non accusa la fatica di ➲ Contributo onesto da
a dalla traversa. Reatti-
vo sulla conclusione da
terra di Maxi Lopez. Per il
straordinario. Non per sempre perché per la
conosce limiti il terzino
casertano che s’incolla
per lui. Il Toro è
prima volta un suo gol ha
regalato il successo al
Napoli: primo tempo
impeccabile sia nei tre
centrali, sia quando
aver giocato tre partite
soporifero, ripresa
giocata su buon livel-
parte del mediano
in una settimana. Il Mota
si fa sempre sentire in
pugliese, sempre
attento in fase di
resto solo ordinaria a Mascara e non gli Napoli in una gara di Mazzarri lo sposta lo. Nel secondo tempo mediana. Contro il Cata- ripiego. Prova anche
amministrazione per il lascia nemmeno le bri- serie A. Sfiora due volte sulla fascia sinistra. spinge con continuità, nia, però, sceglie di qualche lancio. Però è
portiere azzurro, che ciole. A giugno va in la doppietta. Perfetto E’ un incubo per gli tenendo sempre in mantenere le marce meno veloce nell’ese-
mantiene la rete inviolata scadenza: merita il rin- anche in retroguardia avversari. Martinez ne apprensione i sicilia- basse a parte qualche cuzione rispetto alle
dopo 40 giorni. novo. contro Maxi Lopez. sa qualcosa. ni. accelerazione nel finale. gare precedenti.

5,5 5,5 6 6 6 I nuovi entrati

Cigarini sv
6,5
Walter
Juan Marek Fabio Ezequiel Leandro
Zuniga Hamsik Quagliarella Lavezzi Rinaudo Bogliacinosv Mazzarri

➲ Sarà la stanchezza, sarà ➲ Dà tutto contro la Juve e ➲ Nel finale accusa la stan- ➲ Non è devastante ➲ Ottimo impatto sulla ➲ Pochi scampoli di par- ➲ N e l p r i m o t e m p o i l
che il Napoli nel primo ieri scende in campo chezza, perché anche ieri come suo solito, ma partita da parte dell’ex tita per i due centro- Napoli non trova
tempo non gira a dovere, scarico. Nel primo si mette al servizio della tiene comunque in del Palermo. Mazzarri campisti che parteci- spazi. Nella ripresa
ma il colombiano è meno tempo si limita a qual- squadra. Tanto movi- apprensione il Catania. lo fa alzare dalla pan- pano alla festa per la toglie Zuniga e sposta
arrembante rispetto alla che appoggio, mentre mento per tutto il fronte Suo l’assist per il gol china ad inizio ripresa seconda vittoria inter- Campagnaro sulla
gara contro la Juventus. nella ripresa accompa- d’attacco e l’intuizione di Cannavaro. Qualche e lo piazza in retro- na in quattro giorni. fascia sinistra. Una
Il passo indietro induce gna l’azione. Ma pesa del velo, per liberare accelerazione delle guardia, dove il sici- Per centrare l’Europa mossa che dà verve
Mazzarri a sostituirlo ad una buona occasione Cannavaro nell’azione sue. Poi tanta stan- liano non sbaglia un ci sarà bisogno anche agli azzurri e migliora
inizio ripresa. fallita. del gol. chezza nel finale. intervento. del loro contributo. la manovra.

ANDUJAR 7: Sul gol non ha ro SV: Non punge). MASCARA 5: Lascia il genio a
I ROSSOAZZURRI colpe specifiche. Vive un pome- SPOLLI 6: L’argentino ha stoffa BIANGIANTI 6: Mix di qualità Catania. Mazzarri non cambia rispetto al match precedente, non era mai successo
riggio da protagonista nel tempio da vendere. Cala alla distanza, e quantità, ma nel recente passato MAXI LOPEZ 5: Lìex Barca
Andujar evita di Diego.
BELLUSCI 6: Una prova nel
mentre nel primo tempo è super-
lativo
è stato protagonista di prove
migliori
trova dalle sue parti un implacabi-
le Cannavaro.
Stessi undici in due gare, è la prima volta
guai maggiori complesso sufficiente nella città
dei suoi procuratori, quelli della
AUGUSTYN 5,5: Usa più la
sciabola che il fioretto.
RICCHIUTI 5,5: Il fantasista di
Lanus si sacrifica in un ruolo non
ALL. MIHAJLOVIC 5,5: Trop-
po rinunciatario, e perde la testa.
NAPOLI (anau) - Dopo 24 partite sulla panchina
del Napoli, il tecnico azzurro Walter Mazzarri
riesce finalmente a schierare la stessa formazio-
Fedele managment IZCO 5: Lontano parente del cal- suo e perde tutti i duelli. (Dal 22' Viene allontanato e guarderà il
Mascara senza idee SILVESTRE 5,5: Non è stata
decisamente una delle sue miglio-
ciatore che ha messo a ferro e
fuoco la retroguardia della Fioren-
st DELVECCHIO 5,5: E’ in
ritardo di condizione per il post
tanto atteso derby del sabato santo
dalla tribuna.
ne per due partite di seguito. Contro Juventus e
Catania in campo gli stessi undici e il Napoli

Izco in riserva ri prove del suo biennio rossazzur- tina. (Dal 32’ st MORIMOTO infortunio”. Antonio Russo
coglie due vittorie preziose in chiave Champions
League.

Televisione
1 2 3
RAIUNO RAIDUE RAITRE RETE 4 CANALE 5 ITALIA 1 LA 7 SKYSPORT 1
10.00 Verdetto Finale 9.00 I Lunnis 9.15 Figu - Album di persone 10.15Carabinieri 3 10.00TG5 - Ore 10 9.10 Polpette 9.15 Omnibus Life 15.00 Serie A Review
10.50 Appuntamento al cinema 9.10 Pocoyo notevoli 11.25Anteprima Tg4 10.40Capogiro 10.10Punto Tg 18.00 Gnok Calcio Show
9.15 Pocoyo 10.05Mattino Cinque
11.00 Occhio alla spesa 9.20 Cominciamo bene Prima 11.30Tg4 11.45Jekyll - La vera faccia della tv 19.00 Euro Calcio Show
9.30 Protestantesimo 10.00 Cominciamo bene 11.55Vie d'Italia - Notizie sul 11.00Forum 13.00Studio Sport 10.152 minuti un libro 19.30 Numeri Serie A
13.30 Tg1 - Tg1 Focus
9.55 Meteo 2 13.10 Julia traffico 13.00Tg5 - Meteo 5 13.40American Dad 10.20Movie flash 19.55 Mondo Gol
14.00 Tg1 Economia 10.00Tg2punto.it 14.00 Tg Regione - Tg Regione 13.50Il Tribunale di Forum - 13.40Beautiful 14.05I Griffin 10.25Matlock 20.55 Premier League
14.10 Bontà sua - Incontri tra 11.00I Fatti Vostri Meteo Anteprima 14.10CentoVetrine 14.35I Simpson 23.00 Speciale (E' sempre) Cal-
contemporanei 13.00Tg2 Giorno 14.20 Tg3 - Meteo 3 14.05Sessione pomeridiana: Tri- 15.00Kyle XY 11.25Matlock
14.45Uomini e Donne ciomercato
14.30 Festa italiana 13.30Tg2 Costume e società 14.50 TgR Leonardo bunale di Forum 16.00Zack e Cody al Grand 13.00Movie flash 0.00Mondo Gol
15.50 Tg Parlamento 13.50Medicina 33 16.15Tg5 Speciale elezioni
15.00 TgR Neapolis 15.10Wolff un poliziotto a Berlino Hotel 13.05The District 1.00Euro Calcio Show
16.00 Speciale Tg1 14.00Il fatto del giorno 15.10 Tg3 Flash L.I.S. 16.15Sentieri 16.20Amici 9 16.50Zoey 101
14.45Italia sul due 14.05Italiani 1.30Numeri Serie A
17.00 Tg1 15.15 Trebisonda - La TV dei 16.30Speciale Tg4 17.05Tg5 Speciale elezioni 17.20Studio aperto - Speciale 2.00Futbol Mundial
16.10La signora del West ragazzi 16.45Un marito ideale 17.10Pomeriggio Cinque elezioni 16.00Atlantide
17.10 Che tempo fa 16.55Cuore di mamma 2.30Serie A Review
18.50 L'eredità 15.20 Lazy Town 18.50Anteprima Tg4 18.00TG5 - 5 Minuti 17.25Kilari 18.00Relic Hunter 5.30Numeri Serie A
18.00TG2 Flash - Meteo 2 15.40 La Melevisione 18.55Tg4 - Meteo 4 17.50I pinguini di Madagascar
20.00 Tg1 18.05Tg2 Speciale Elezioni 18.05Pomeriggio Cinque 19.00Crossing Jordan
16.00 TG3 Speciale Elezioni 19.55Tempesta d'amore 18.05Studio aperto - Speciale
20.30 Soliti ignoti 19.00L'Isola dei Famosi 17.55 Meteo 3 21.10Speciale Elezione - Parola 18.50Chi vuol essere milionario elezioni 20.00Tg La7
21.10 Porta a Porta 19.50L'isola e poi... 20.00Tg5 - Meteo 5 20.30Otto e mezzo
23.30 Tg1 20.30Tg2
21.05Minissima 2010
18.00 TGR Speciale Elezioni
Regionali e Amministrative
alle urne
23.00I Bellissimi di Rete 4 20.45Striscia la notizia
18.30Studio Aperto - Meteo
19.00Studio Sport 21.10Speciale Tg La7
SKYCINEMA 1
23.35 Porta a Porta 2010 23.05L'impero dei lupi 21.15Amici 9 19.25Sport Mediaset Web
23.40Tg2 Speciale Elezioni 23.40Senza Tituli
1.30 Tg1 Notte - Tg1 Focus 0.00 La Storia siamo noi 19.00 Tg3 1.30 Tg4 Rassegna stampa 1.00 Tg5 Speciale elezioni 19.30La vita secondo Jim
2.00 Che tempo fa 19.30 Tg Regione - Tg Regione 1.45 Vivere meglio 20.05I Simpson 0.40 Tg La7 11.20 Angeli e demoni
1.05 Tg Parlamento 1.55 Meteo 5 11.40 Live! - Ascolti record al
2.05 Appuntamento al cinema 1.15 Sorgente di vita Meteo 2.50 La legge dei gangsters 20.30Cento x cento 1.00 Prossima fermata
20.00 Blob 4.20 Law & Order: Unità Spe- 2.00 Striscia la notizia 21.10Infiltrato speciale primo colpo
2.10 Sottovoce 1.45 Almanacco 1.10 Movie flash 13.20 Fortapasc
1.55 Meteo 2 20.15 Un posto al Sole ciale 2.30 Mediashopping 23.15Studio aperto - Speciale
2.40 Rewind - La Tv a grande 20.35 Un posto al Sole 4.55 Peste e corna e gocce di elezioni 1.15 Il male oscuro 15.15 Ballare per un sogno
2.00 Appuntamento al cinema 2.45 Cinque in famiglia 16.50 Ex
richiesta 21.05 Tg3 storia 1.00 Poker1mania 3.20 Otto e mezzo
2.10 Come stanno bene insieme 3.45 Mediashopping 18.55 Max Payne
3.10 Superstar 3.05 Medicina per voi 21.10 Chi l'ha visto? 5.05 Come eravamo 1.55 Studio Aperto - La giornata
4.00 Cinque in famiglia 4.00 L'intervista 20.40 Sky Cine News
3.40 Peggio di così si muore 3.40 Videocomic 23.00 Tg Regione 5.30 Peste e corna e gocce di 2.10 24 20.50 Happy Family
5.10 Homo Ridens 23.05 TGR Speciale Elezioni storia 5.00 Una nuova vita per Zoe 3.05 24 4.30 2 minuti un libro
4.10 Tempo reale 21.00 The International
5.45 Euronews 4.15 Net.t.un.o. Regionali e Amministrative 5.35 Boston Legal 5.40 Mediashopping 4.00 Mediashopping 4.35 CNN News 23.05 Come Dio comanda
CRONACHE di NAPOLI
Calcio Lunedì 29 Marzo 2010
23

Napoli-Catania 1-0 Il difensore ha segnato la prima


rete in azzurro in massima serie

IL PERSONAGGIO

Campagnaro
IN ATTACCO
Due perle solo conquista
in B con Spezia il San Paolo
e Triestina 30 Settembre 2006 Spezia-Napoli 0-1 24 Febbraio 2007 Triestina-Napoli 1-3 28 Marzo 2010 Napoli-Catania 1-0
E ‘chiama’ Diego
NAPOLI (Giovanni Daniele) - I

CANNAVARO, GOL MONDIALE: tifosi del San Paolo gli hanno dedi-
cato un coro (“Hugo, Hugo, Hugo”),
i media argentini, Espn e Olè, la
testata sportiva del Clarin, in testa,
spingono per farlo convocare da
Maradona nella Seleccion, anche se

“EHI LIPPI, CI SONO ANCH’IO” c’è chi giura che potrebbe diventare
anche un nuovo ‘caso Camoranesi’,
approdando alla corte di Lippi. Fatto
sta che Hugo Campagnaro è un
valore aggiunto per il Napoli: difen-
sore centrale o esterno sinistro, fa
Paolo decisivo nel giorno delle 300 partite tra i pro: “Conta aver vinto la partita, poca differenza. Quella che invece
Hugo riesce a fare in campo, scate-

il gruppo è la nostra forza. La Nazionale? Ci credo ma devo continuare così” nando l’entusiasmo della gente. “E’
un’arma in più che ci ha permesso di
battere la Juve giovedì e anche il
di Marcello Altamura Catania” dice il difensore azzurro.
La Nazionale, argentina o italiana
NAPOLI - Pochi ma buoni, spesso
decisivi. E del resto il suo mestiere è
I NUMERI che sia, per ora viene in secondo
piano. “Manca poco al Mondiale,
quello di evitarli e non di segnarli, i

300
difficile che i ct possano cambiare
gol. Ma lo ‘sfizio’ di Paolo Cannava- ora le loro scelte - puntualizza Hugo
ro è di quelli importanti, magari anche - da parte mia però ci sarà il massi-
Mondiali. Lui, che in serie A col Napo- mo impegno fino alla fine: la nazio-
li in tre stagioni non aveva mai segna- nale sarebbe un bel premio”. Lo
to, si concede il ‘lusso’ di segnare un PARTITE TRA I PRO stesso che Campagnaro ha profuso
gol decisivo nel giorno della 300esima Proprio ieri, Paolo Cannavaro ha tagliato anche nella sfida col Catania, sfio-
partita da professionista. Dove, detto il traguardo delle 300 partite tra i pro: 207 rando anche la rete personale e
per inciso, non segnava da 1530 giorni, in serie A, 41 in serie B, 23 in Coppa Italia, dimostrando che anche in un ruolo
ossia da quel Palermo-Parma 4-2 del diverso può sempre dare il suo con-
27 nelle coppe europee, 2 in altri tornei tributo. “Sta andando bene anche in
18 gennaio 2006. Allora, Paolo giocava
con gli emiliani ed era solo il fratello altri ruoli - prosegue l’ex difensore

130
più piccolo di Fabio, che in quello stes- del Piacenza e della Sampdoria -
so 2006 avrebbe conquistato il Mon- l'importante è giocare, io sono sem-
diale e il Pallone d’Oro. A distanza di pre a disposizione. Mi spiace solo
quattro anni, la situazione è cambiata, per quel tiro: sono stato sfortunato,
forse addirittura rovesciata. E Paolo si ma ho commesso un errore, me lo
PRESENZE AZZURRE sono proprio mangiato”. Di sicuro
ritrova tra i migliori difensori italiani,
una certezza per il Napoli, capace Con quella di ieri, Paolo Cannavaro taglia c’è che con un Campagnaro così, il
anche di far gol. E scusate se è poco. il traguardo delle 130 partite con la maglia Napoli può puntare all’Europa.
BIS Un gol segnato, e con un’azione del Napoli: 91 in tre stagioni di serie A Messi da parte gli alti e bassi dovuti
degna per rapidità e precisione di un più 39 nel primo campionato di serie cadetta ai problemi fisici, ‘el toro’ è tornato
un punto di riferimento e prova a
spingere il Napoli verso il traguardo
LA FAMIGLIA
3
europeo. “La classifica è corta - con-
ferma l’argentino - Mancano ancora
“Non dimentichiamo chi è Fabio” alcune partite, ci proveremo fino alla
Al San Paolo i tifosi invitano il ct fine”. Il difensore chiarisce anche
a ‘rottamare’ lo juventino e chiamare RETI PARTENOPEE l’episodio che ha generato l’espul-
sione del tecnico del Catania Mihaj-
Paolo ma lui difende il fratello: Quella di ieri è stata la terza rete segnata lovic: “Diceva che non c’era fallo e
“Grazie per i complimenti, so dal difensore della Logetta con la maglia mi chiedeva di alzarmi presto ma io
che Lippi osserva tutti però del Napoli: le precedenti due in serie B non posso farlo a fine partita: per il
non dimentichiamoci chi è Fabio” nel 2006-2007 contro Spezia e Triestina recupero c’è l'arbitro...”
centravanti di razza, e due negati, il
primo da Andujar con una strepitosa
parata a mano aperta, un altro da una
ribattuta di un difensore. In mezzo
un’altra prestazione sontuosa, fatta di
anticipi e sicurezza, autorevolezza e
mestiere. In una parola, un difensore
completo, da Nazionale. I fischi del
San Paolo si sono tramutati in applausi. razione, è scontata anche se non il loro punto di vista l’hanno espresso
E per una volta si riesce anche ad esse- Paolo aperta. Del resto, al Mondiale in anche ieri al San Paolo in uno striscione
re profeti in patria. “Il gol lo desidera- Cannavaro Sudafrica mancano ancora due mesi che invitava Lippi a ‘rottamare’ Fabio,
vo da tanto è finalmente è arrivato - festeggia e in giro di alternative non se ne che peraltro attraversa un periodo nero
dice il capitano - Io in genere salgo la rete vedono. “La Nazionale è un sogno, con la Juventus, e a convocare il Canna-
sulle palle inattive ed in quel caso ci ho decisiva io ci penso - confessa Cannavaro - varo azzurro. Quando glielo fanno nota-
creduto e sono rimasto in attacco. al Catania: continuando così sono sulla buona re, Paolo si fa serio. Del fratello, incro-
Siamo contenti, era importante vincere in serie A, strada. A me non resta che continua- ciato come rivale giovedì sera nella sfida
questa partita per continuare la nostra il difensore re a giocare bene: so che il ct Lippi alla Juventus, ha stima e rispetto oltreche
rincorsa dopo il successo contro la azzurro guarda tutti”. Fatto sta che i tifosi affetto fraterno. “Ringrazio i tifosi dei
Juve. La Champions? Andiamo passo non segnava del Napoli la loro scelta Mondiale complimenti, ma non dimentichiamo chi
dopo passo come dice Mazzarri, il dal 2006, l’hanno già fatta: in Sudafrica vor- è mio fratello Fabio” dice con imbaraz-
nostro obiettivo è l'Europa League se quando era rebbero a furor di popolo un Canna- zo. La scelta spetta a Lippi, è ovvio. Ma
poi dovesse arrivare qualcosa in più al Parma varo, ma Paolo e non certo Fabio. E per Paolo parlano i fatti sul campo.
saremmo felicissimi”. Parole da capita-
no, che definisce il gruppo “il vero
segreto del Napoli” perchè “al di là di
chi scende in campo, Mazzarri ha chia-
rito a tutti che siamo una grande squa-
IL CASO Non impiegato per la seconda gara di fila, l’argentino dice no a foto e autografi
dra”. Col Catania, è toccato proprio a
lui essere decisivo. “Il gol lo dedico ai
tifosi - dice Cannavaro, che ha esultato
Denis nero: si scalda ma alla fine non entra in campo
NAPOLI (Mar. Alt.) - Gli esercizi a Qualcosa, però, non quadra. Dalla pan- posto di Quagliarella, scivolato in pan-
con un bacio lanciato verso il cielo - è
stata una grande emozione. Però non è bordo campo insieme ai china, Mazzarri fa segno a Bogliacino di china. Quella partita ha probabilmente
importante chi segna, quello che conta compagni, lo sguardo vigile avvicinarsi: l’uruguagio va verso la pan- segnato uno spartiacque in negativo nel
è il gruppo. Sono felice che il mio gol verso la panchina. German china, si toglie il fratino ed entra in finale di stagione del bomber argentino.
sia servitoa vincere una partita non Denis ci credeva: Lavezzi campo al posto di Pazienza. Denis, testa L’idea di Mazzarri di impiegarlo come
facile contro il Catania. Nel primo e Quagliarella, i suoi com- bassa e sguardo nel vuoto, raggiunge il ‘arma tattica’ facendolo subentrare a par-
tempo non abbiamo brillato, mentre nel pagni di reparto, sembrava- suo posto in panchina e si lascia andare, tita in corso dalla panchina, non sembra
secondo tempo abbiamo fatto benissi- no stanchi. E poi la squadra sprofondato, nel sedile. Il boccone è andargli troppo a genio. Si era forse illu-
mo e non c’è stata partita. Ma è solo un era in vantaggio, uno come amaro da mandare giù: non entrato già so, il Tanque, che la partita con la Fio-
passo: ci vorrà dedizione al lavoro e un il Tanque avrebbe fatto con la Juventus, il Tanque resta a bocca rentina potesse scardinare le gerarchie,
grande impegno fino alla fine”. comodo a Mazzarri per asciutta anche col Catania. A Milano, regalargli una maglia da titolare. Un’illu-
DEDICA Di suo, Paolo ci ha messo il mantenere palla e far salire
la squadra. Sul cronometro
contro i rossoneri, era entrato al 44’, giu-
sto per giocare qualche spicciolo di parti-
sione durata lo spazio di una notte, finita
in frantumi giovedì e ieri. A fine gara, il
DELUSIONE
gol, il terzo con la maglia del Napoli Nel finale il Tanque sperava
dopo quelli a Spezia e Triestina in serie scocca il minuto 42 del ta e finire nel tabellino della partita di Tanque è nero: si avvia all’uscita a testa
secondo tempo: Denis San Siro. Altra musica rispetto alla parti- bassa, dice no alle richieste dei tifosi di di entrare in campo ma resta
B. Un gol che incornicia una prestazio- guarda verso la panchina è ta casalinga con la Fiorentina quando il una foto e di un autografo. Il momento è deluso quando Mazzarri
ne ed un periodo super per il capitano. quasi pronto a togliersi la pettorina. Tanque era stato schierato titolare al delicato. E l’umore di Denis è nero. inserisce Bogliacino: torna
La dedica a Marcello Lippi, il ct che in panchina e nel dopo gara
non lo ha sinora mai preso in conside- è di umore nero
24 Lunedì 29 Marzo 2010 Calcio CRONACHE di NAPOLI

Napoli-Catania 1-0 L’allenatore guarda all’Europa:


“Non firmo per il quinto posto”

Sorriso Mazzarri
PARLA IL DS

Bigon ‘fa le carte’


alla corsa
per l’Europa:
di Marcello Altamura stiamo giocando bene, al di là dell'a-
“Temo il rientro

“Intelligenti NAPOLI - Vincere soffrendo, getta-


re il cuore oltre l’ostacolo. Walter
Mazzarri aveva chiesto una prova
maiuscola al Napoli alla vigilia della
gara col Catania, ritenuta una sorta
di ‘prova del nove’ per la maturità
spetto caratteriale. Loro avevano
giocatori di livello che potevano
farci male. Se vogliamo l’unico vero
neo è che non siamo riusciti a chiu-
dere prima la partita. Ma è stata
comunque una prova di grande
maturità, da squadra consapevole dei
della Fiorentina”
“Per noi calendario favorevole
Il mercato? Su tutte le partite
abbiamo osservatori attenti”

e maturi,
della squadra. Dopo il successo sugli suoi mezzi e che affronta l'avversa-
etnei, la prova è superata a pieni rio a prescindere dal suo nome”.
voti. E il tecnico, che alla vigilia Mazzarri resta comunque fedele alla NAPOLI (Antonio Russo) - Il ds
aveva parlato di ‘eccessiva euforia’ linea: niente calcoli, niente tabelle Riccardo Bigon tiene d’occhio la
dovuta al successo sulla Juventus, europee. “Non puntiamo nessuno, Fiorentina di Cesare Prandelli che,
può rendere merito ai suoi. “Era una abbiamo ancora sette finali. Andia- eccezion fatta la sconfitta di merco-
gara tosta - dice l’allenatore azzurro mo avanti fino alla fine cercando a ledì scorso al Massimino di Catania,

avanti così”
- avevamo di fronte una squadra che, fare il massimo per noi stessi”. ha dimostrato d’essersi ripresa al
nel girone di ritorno, era terza in Scherzando ma poi neppure troppo meglio dall’eliminazione beffa in
classifica: hanno fatto 5 vittorie in dice di “non essere disposto a firma- CANNAVARO Champions League con il Bayern
11 gare, e peraltro hanno avuto 24 re per il quinto posto” e quindi Monaco. Ora i gigliati dei Della
ore in piu' per riposare. Poi sul rinunciare alla Champions League,
E’ diventato Valle puntano alla rincorsa Cham-
campo si sono chiusi, hanno difeso ancora numericamente alla portata un difensore pions. “C’è la Fiorentina che sta risa-
anche in nove dietro la linea della degli azzurri. Soprattutto se si hanno lendo. Credo che i viola arriveranno
completo: in Europa. Il Palermo? Zamparini
“Non ci siamo fatti prendere dalla frenesia palla e trovare spazi non era facile.
Però la mia squadra ha dato una
singoli in grande crescita come
Campagnaro o Paolo Cannavaro, non voglio ha una squadra forte, ma noi siamo
abituati a guardare solo a casa nostra.
di sbloccare la gara: la squadra è in crescita” prova di maturità importante. Questa
è una vittoria che pesa più che quella
decisivo e in forma Mondiale. “Non
voglio sponsorizzare Paolo ma dico
sponsorizzarlo
ma in Italia
Guardiamo. Osserviamo la classifica
solo che è uno dei più completi in fino ad un certo punto, perché serve
Italia per come sta rendendo - spiega ce ne sono dare il massimo gara dopo gara. -
il tecnico del Napoli - è bravo di osserva il direttore sportivo - La clas-
ha detto testa, sa impostare, ha anche acquisi- pochi così” sifica è corta”, e può succedere di
tutto. Di certo il mercato estivo
to una certa cattiveria. Se continua
così non vedo più forti di lui. All'ini- dipenderà se “centreremo la super
LA PARTITA zio era timoroso ora invece aggredi- Europa. Abbiamo osservatori su tutte
sce è la sicurezza del reparto perché le partite. - rivela Bigon - Vediamo
“Non era facile attaccare sa che c’è chi lo copre ed è sereno dove arriviamo quest’anno: conta
una squadra molto chiusa mentalmente, da napoletano ha molto quest’aspetto. Non dobbiamo
avvertito la sfiducia della gente ma montarci la testa, nè esagerare con
e che poteva far male ora senza preoccupazione sa espri- gli obiettivi. Dipende dal numero di
in contropiede: abbiamo mersi. Campagnaro a sinistra a partite che andremo ad affrontare. In
Milano era una prova ma oggi ha chiave Champions il budget che ci
giocato bene mostrando dato delle certezze. Hugo quando sta potrebbe arrivare è super importante.
un grande carattere” bene è un giocatore completo, ha Guardate la Juve: se non va in
personalità e sicurezza nel fare quel- Champions ci sono 20 milioni di
lo che gli si chiede, sta facendo bene euro in meno da investire sul merca-
in ogni zona del campo”. to”.
IL FUTURO Finale sullo stile italiano, sui tecnici CAMPAGNARO
“Non facciamo la corsa che, come Mazzarri o Ranieri, pro-
vano a ‘contrastare’ lo strapotere di “Se sta bene
su nessuno: abbiamo Mourinho. “La vittoria di Claudio è è un giocatore
sette finali da disputare un pò la vittoria della scuola tecnica completo,
italiana - chiosa Mazzarri - credo
e dobbiamo provare che gli allenatori italiani non siano ha sicurezza
a fare il massimo inferiori a nessuno, ce ne sono molti in ogni zona
altri bravi come Ranieri. Io non dò
poi tireremo le somme” consigli a nessuno. ma se fossi presi- del campo”
dente sceglierei un allenatore italia-
no”.
contro la Juve”. E proprio come gio-
vedì contro i bianconeri, è stato deci-
sivo il ‘time out’ di Mazzarri nell’in-
tervallo. “Ho detto loro che non
avrebbero dovuto ascoltare nulla ma
solo quello che gli dicevo io, ed è
andata proprio così - spiega il tecni-
La scaramanzia dei pantaloncini azzurri
co - non si sono fatti prendere dalla
frenesia di fare gol ma hanno trovato CONFERMATO IL ‘LOOK’ DELLA VITTORIA SULLA JUVE
l’episodio giusto per sbloccare una
partita difficile”. Una continuità che E L’ETNEO DELVECCHIO FA ‘L’UOMO MASCHERATO’
è il segno tangibile della crescita del NAPOLI (malt) - Per vincere serve anche la scaraman-
Napoli. “Non è un caso che io abbia zia. E allora dopo la vittoria sulla Juventus, il Napoli
confermato gli undici che hanno gio- conferma il ‘look’ vincente: nel cassetto i pantaloncini
cato le tre ultime gare - dice Mazzar- bianchi, confermati quelli azzurri con bande bianche,
ri - io ho chiesto ai giocatori se qual- ritenuti una sorta di ‘portafortuna’ dopo il successo su
cuno fosse stanco. Ma fino a ieri Madama. Al San Paolo s’è visto anche un ‘uomo
mattina alle 11 nessuno è venuto da mascherato’: il napoletano del Catania Gennaro Del-
me per chiamarsi fuori. Comunque vecchio indossava una protezione al setto nasale.
Walter Mazzarri in maniche di camicia: il suo Napoli ha sofferto contro il Catania

Qui Catania Il trainer Mihajlovic: “Preso un gol


da polli, assurda la mia espulsione”
L’ad Lo Monaco duro: “Il fallo di mano
era netto, l’arbitro non ha avuto coraggio”

Ira rossoblù: “Negato un rigore”


l'd etneo -. Ci tenevamo
NAPOLI (Giovanni molto a fare punti, siamo NAPOLI - CATANIA
Daniele) - “C'era un rigo- in un buon momento e
re per noi. Al di là di que- come si dice dalle mie LE STATISTICHE
sto abbiamo giocato bene, parti il ferro si batte quan- Stadio: San Paolo di Napoli
nel primo tempo abbiamo Il tecnico, però, non sarà anche se il Napoli ha do è caldo. Speravamo di
preso anche una traversa. in panchina nel derby meritato di vincere”. 58.6% POSSESSO PALLA 41.4%
portare a casa qualche 59.45% VANTAGGIO TERRITORIALE 40.55%
Nel secondo tempo perché espulso dopo il “È un rigore nettissimo, punticino ma così non è 1 GOL 0
abbiamo preso un gol da rigore non dato al Cata- cosa c'è da commentare? stato. Pensiamo a sabato”. 5 TIRI IN PORTA 2
polli, poi però abbiamo nia: “Potevo controllar- Ma l'arbitro non se l'è Cioè al derby con il Paler- 6 TIRI FUORI 1
reagito e creato occasioni, mi? E’ facile parlare da sentita di darlo. Ci vuole mo che il Catania affron- 8 TIRI RESPINTI 0
potevamo pareggiare ma fuori, ma in campo ci gio- coraggio anche in queste terà senza Sinisa Mihajlo- 0 PALI E TRAVERSE 1
non ci siamo riusciti”. Il chiamo la vita. E’ norma- cose, il fallo era netto e vic, espulso nel finale 2 FUORIGIOCO 1
tecnico del Catania, Sini- le si sbagli, io per primo, andava sanzionato”. L’ad concitato. “Sono cose che 13 CORNER 3
sa Mihajlovic, esprime il e io ho tante cose da del Catania Pietro Lo non dovrebbero succedere 44 CROSS 17
suo rammarico per la migliorare. All'arbitro Monaco commenta senza mai, ma sono successe, e 23 DRIBBLING 14
sconfitta contro il Napoli. non ho detto niente, ho dubbi il presunto fallo di va bene così - aggiunge 468 PASSAGGI 331
Mihajlovic resta, comun- soltanto protestato perché mano in area partenopea Lo Monaco -. La salvez- 82.69% % PASSAGGI POSITIVI 74.32%
que, positivo: “Guardia- non c'era il fallo, era una di Maggio sul quale l'ar- za? Riteniamo di poter 60.00% % PASSAGGI LUNGHI 60.00%
mo il bicchiere mezzo cosa platelae. Poi gli ho bitro Valeri avrebbe sor- raggiungere l'obiettivo 62 CONTRASTI VINTI 63
pieno, perché il distacco è chiesto i motivi del mio volato. con altri 4-5 punti. Ma 49.60% % CONTRASTI VINTI 50.40%
sempre lo stesso con chi allontanamento. In ogni “Nel primo abbiamo dobbiamo farli, prima li 19 FALLI SUBITI 19
sta sotto, ora recuperiamo caso la squadra ha fatto la dominato, colpito una tra- fai e meglio è. Dobbiamo 3 AMMONIZIONI 3
le forze per la partita con sua prestazione ed è stata versa, ci è mancata un tagliare il traguardo anzi- 0 ESPULSIONI 0
il Palermo”. punita da un episodio, pizzico di cattiveria - dice Mihajlovic scalcia una bottiglietta dopo il rosso tempo, poi si vedrà”. grafica: CRONACHE di NAPOLI
CRONACHE di NAPOLI
Calcio Lunedì 29 Marzo 2010
25

Napoli-Catania 1-0 Il patron dribbla i taccuini


e si concentra sulla sfida a Reja

Il Napoli festeggia
la rete decisiva
di Paolo Cannavaro
contro il Catania:
con questa vittoria,
la seconda di fila
al San Paolo
dopo quella
con la Juventus,
la squadra
di Mazzarri
dà ulteriore slancio
alle ambizioni
europee degli azzurri
attesi sabato
a Roma dalla Lazio
dell’ex Edi Reja

Il presidente si gode il secondo successo interno di fila: “Ci dà serenità in vista della gara di sabato”

De Laurentiis, Pasqua in Europa:


“Bella vittoria, sotto con la Lazio”
Applausi all’uscita del S. Paolo. E i tifosi gli chiedono la Champions in ‘regalo’
di Antonio Russo ricordo. Il produttore cine- fine dei giochi. De Lauren- nosticavano un calo vertigi-
matografico infatti ha capito tiis tuttavia non nomina mai noso, sia nell'ambiente degli
NAPOLI - Il Napoli ha cen- quando intervenire per dare la parola Champions. L'Au- addetti ai lavori che della
FLASH trato la seconda vittoria con- una sterzata, dopo aver falli- relio azzurro sa bene che la tifoseria partenopea. Forse
secutiva in quattro giorni. Il to il dopo Reja, affidando la sua squadra non va messa De Laurentiis attendeva più
presidente Aurelio De Lau- squadra a Donadoni che non sotto pressione. Il suo Napo- pubblico al San Paolo, per
Rinaudo felice: rentiis è felice per la “pri- è mai riuscito a fare suo il li, comunque, non ha ripetu- sospingere Cannavaro e soci
mavera azzurra” ma si limita Napoli, e a conquistare città to il passo da gambero della alla vittoria con il Catania,
“Conquistati 3 punti a dichiarare poche battute e la tifoseria sparsa nel scorsa annata agonistica. ma con realismo ha com-
Aurelio De Laurentiis si gode il successo sul Catania
fondamentali” quando si scorge nello spo-
gliatoio del San Paolo. I
mondo. La coppia Bigon-
Mazzarri, direttore sportivo
Mazzarri, il tecnico scelto da
De Laurentiis per dare
mentato con i suoi dirigenti
e con gli inseparabili amici
conti il patron li farà alla e allenatore, è riuscito a por- nuovo slancio al secondo delle sue ferie capresi, che di giovedì sera contro la Juven- per mostrare il puzzle di
fine. Incrocia le dita in chia- tare il Napoli a un passo quinquennio della sua presi- più non bisogna attendersi tus. De Laurentiis, c'è inoltre tatuaggi nell'indimenticabile
ve Champions, ed è già con dalla zona Champions, quan- denza, ha risollevato il nella domenica delle palme, da dire che, si gode anche il “rimonta di ritorno” di gio-
la testa a sabato 3 aprile do mancano sette partite alla Napoli quando in molti pro- e dopo la magica notte di nuovo Pocho, versione 2010, vedì sera. De Laurentiis nel
quando nella sua Roma sfi- rivitalizzato dalla cura Maz- contempo ha spiegato a
derà la Lazio, una partita zarri, e che non è distratto Mazzoni che apprezza l'al-
speciale per lui. “Godiamoci dalle luci della notte della truismo e l'imprevedibilità di
questa vittoria sul Catania, LA CURIOSITA’ city partenopea, per il ritor- Lavezzi, che rappresentano
un augurio di serena Pasqua no all'ombra del Vesuvio un plusvalore per il Napoli, e

Leandro Rinaudo è
a tutti i tifosi azzurri. Poi
con calma mi farò sentire nei
prossimi giorni per degli
Andujar e il ‘culto’ di Maradona: dell'amata Debora, e del
piccolo Tomas, una delle
ragioni della vita di Eze. Un
una manna per gli inseri-
menti dei vari alfieri azzurri.
All'uscita dal San Paolo,
soddisfatto: “E’ stata
una vittoria importan-
te, era fondamentale
auguri più estesi. Ora la testa
è alla Lazio”. E’ felice
anche la signora De Lauren-
in visita ai ‘cimeli’ del San Paolo unico neo per il Pocho, le
ammonizioni per le esultan-
ze- strip teasen di Eze. Il
intanto, De Laurentiis e la
consorte Jaqueline Baudit
sono stati festeggiati con
conquistare i tre punti. Pocho è diffidato e all'agente cori e applausi da una centi-
Io palermitano? Non tiis che batte il cinque agli NAPOLI (Giovanni Daniele) - Prima di gio-
invitati dei tesserati azzurri del rosarino, Alejandro naia di tifosi che sostavano
c'entra nulla. Io penso care la partita contro il Napoli, Mariano
che albergano in una sala del Andujar ha fatto visita negli spogliatoi azzurri Mazzoni, De Laurentiis ha all'esterno di Fuorigrotta.
solo al Napoli, voglia- spiegato che non vorrà più “Presidè, regalaci la Cham-
mo conquistare il mas- garage dell'impianto comu- e nella stanza del custode dove gelosamente
nale. De Laurentiis è sorri- ci sono nascosti i cimeli del più grande gioca- vedere il numero sette azzur- pions”, gli urlavano. Il De
simo in questo finale tore del mondo, Maradona. Da connazionale ro togliersi il pantaloncino, Laurentiis sorridente ha
di stagione”. dente. Si sofferma nel firma- e fan del Pibe, Andujar ha confessato che
re autografi, e si concede ricordando il gesto per ascoltato approvando, dato
giocare qui nel tempio di Re Diego è stata un festeggiare il gol di testa alla che ha mostrando il pollice
agli immancabili scatti alle emozione indescrivibile: “E’ stata la prima
fotocamere di tifosi vip, e volta - confessa il numero uno del Catania- Fiorentina, e la maglia tolta in su.
parenti e conoscenti dei cal- devo ammettere che è bellissimo questo sta-
ciatori azzurri. De Laurentiis dio. Per noi argentini è molto di più di una
può solo vedere il bicchiere curiosità sapere dove Maradona ha lasciato
le sue tracce. E poi si sbilancia in un deside- Il numero uno azzurro chiacchiera
mezzo pieno, pertanto. La rio: “Sarebbe bello vestire questa maglia”.
fase critica del progetto del Chissà se il ds Bigon avrà sentito le sue con Mazzoni, l’agente di Lavezzi:
Napoli in progress di De parole...
Laurentiis è un lontano si rafforza il rapporto con il Pocho
In tribuna stampa
giornalisti danesi Meno di 15mila i paganti, non decolla l’iniziativa del club. Il ds Bigon: “Troppo dispendiose due partite in 4 giorni”
e giapponesi

Lo sconto non funziona, in 30mila al S. Paolo NAPOLI (Antorus) - La campagna interno quando si disputa una partita poteva essere istituita prima della partita
“uniti allo stadio” non ha funzionato per- infrasettimanale di campionato”. Il con la Juve, perché sono stati diversi i
ché a Fuorigrotta c'erano 31.642 spetta- patron azzurro però non può lamentarsi, tifosi che non hanno conservato il
tori, ai quali bisogna sottrarre i 17.000 leggendo i dati che emergono dallo sta- tagliando d'ingresso della magica notte
abbonati. Il cassiere del club azzurro ha dio reale, considerando che in tre giorni di giovedì. “Già, forse andava istituita
contato 14.000 paganti, tra questi va sot- 83.000 persone hanno affollato il San prima l'iniziativa, ma credo che alla base
Napoli-Catania ha tolineata la presenza di 2500 tifosi del Paolo. “Pochi spettatori ? Non e' facile del mancato pienone c'è il fatto, ribadi-
mobilitato l’interesse Catania. Il presidente Aurelio De Lau- avere tanti spettatori nel giro di 3 giorni, sco, che sono poche le persone che pos-
della stampa interna- rentiis forse attendeva più gente al San - riprende Bigon - budget delle famiglie sono permettersi di assistere a due partite
zionale. In tribuna c’e- Paolo per sospingere la squadra del non sono eccessivi. Una nuova promo- allo stadio nell'arco di tre giorni”, ha
rano giornalisti giappo- cuore alla corsa alla Champions, ma il zione con il Parma? Non me ne occupo concluso il direttore sportivo Riccardo
nesi, che seguono il produttore cinematografico non è deluso io del marketing e del merchandising”, Bigon. Con tutto il rispetto del Catania, è
catanese Morimoto, e come ha fatto intendere il direttore spor- bensì il dottor Formisano, uomo di fidu- chiaro che la sfida ai siciliani non può
una troupe danese, che tivo Riccardo Bigon in conferenza cia del presidente De Laurentiis che, tut- avere lo stesso appeal di un match con
realizzerà un servizio stampa. “Prima della partita leggendo il tavia, nel triennio in serie A ha licenziato una big. Ha inciso anche la Domenica
speciale sulla squadra report degli spettatori in prevendita il al meglio il brand Napoli. In conferenza delle Palme, con molti tifosi che hanno
di Mazzarri. presidente ha commentato che secondo stampa con il direttore sportivo dei parte- preferito o lo ‘stadio virtuale’ o la gita
lui l'anno prossimo bisognerà studiare il nopei Bigon si è anche sottolineato che fuori porta favorita anche dalla bella
modo per non far giocare il doppio turno l'iniziativa “uniti allo stadio”, comunque, giornata di sole.
26 Lunedì 29 Marzo 2010 Calcio CRONACHE di NAPOLI

Serie A 31 giornata a A San Siro il rigore di Borriello non basta


La Lazio trova il pareggio con Lichtsteiner
PARI ‘INUTILE’ AL FRANCHI

LOTTA SCUDETTO Siena e Genoa s’annullano


Curci para tutto
Ghezzal sciupa due reti

IL MILAN FRENA
MILAN
LAZIO
1
1
squadra di Reja risponde per le
rime cercando fino in fondo la
vittoria. Inutili anche i tentativi di
sfonda e l’azione prepotente al 9’
di Antonini che supera come
birilli i giocatori della Lazio e
SIENA
GENOA
SIENA (4-1-4-1): Curci;
Rosi, Pratali, Cribari, Del
Grosso (Jajalo dal 38' s.t
.); Tziolis; Reginaldo
(Calaiò dal 45' s.t), Ver-
gassola, Jarolim (Larron-
do dal 26' s.t.), Ghezzal;
0
0
Gasperini preferisce
Kharja, match-winner del-
l’ultimo secondo contro il
Palermo mercoledì sera, a
Zapater che si accomoda
in panchina. Nonostante
l’importanza del risultato, la
partita comincia a ritmi
blandi, forse anche per la
giornata quasi estiva e il
Leonardo che schiera quel che colpisce dal limite la traversa, gran caldo. Dopo una con-
Maccarone (Pegolo, clusione dal limite di Rossi
può, ma si deve accontentare. Ma dimostra che il cuore non manca. Odibe, Fini, Malagò. All.
MARCATORI: Borriello (M) al il tecnico brasiliano resterà al La squadra di Reja rallenta e il in avvio - ben deviata da
Malesani
19', Lichtsteiner (L) al 32' p.t.. Milan anche la prossima stagio- tecnico effettua il primo cambio: GENOA (3-4-3): Amelia;