Sei sulla pagina 1di 16

BRESCIA

SABATO 4 APRILE 2020

corriere.it
brescia.corriere.it
Via Crispi 3, Brescia 25121 - Tel. 030 29941
Fax 030 2994960 - mail: corrierebrescia@rcs.it

Cultura virtuale L’emergenza OGGI 19°C


Poco nuvoloso
La bellezza dell’arte Aguzzini in casa Vento: ENE 7.3 Km/h
Umidità: 59%
senza limiti: i musei Le donne faticano DOM LUN MAR MER
aperti sempre online a chiedere aiuto
6° / 18° 9° / 20° 11° / 21° 8° / 20°
di Eletta Flocchini di Mara Rodella Dati meteo a cura di 3BMeteo.com
a pagina 11 a pagina 9 Onomastici: Isabelle, Isidora

L’EMERGENZA SANITARIA, SI STUDIANO SOLUZIONI DI LUNGO PERIODO

Civile «modello israeliano»


La Regione propone una struttura Covid oltre l’emergenza dentro l’ospedale, ma è già polemica: «scelta assurda»
La Regione guarda al modello israeliano per gestire l’emer- per altro. La decisione sta facendo discutere perché potrebbe
● I TEMI genza Covid. Il principio è realizzare reparti pronti ad attivarsi
in caso di nuove emergenze o a gestire la situazione nel lungo
creare problemi alla funzionalità e alla sicurezza dell’ospedale.
«Scelta assurda, contro ogni regola epidemiologica» spiega
ECONOMIA

periodo. Così al Civile potrebbe essere destinato ad un reparto


Covid da 180 posti un’ala dell’ospedale che andava ristrutturata
Donatella Albini, delegata alla sanità del Comune.
a pagina 2 Gorlani e Trebeschi
Gli industriali
ora vogliono
LA STORIA
EccoMartinelli
ponydeifarmaci
Il reportage ripartire
Davide Martinelli, cicli- In quattro settimane di
sta professionista, in que- lockdown il sistema econo-
sti giorni con la sua insepa- mico bresciano avrebbe già
rabile bicicletta consegna perso quasi due miliardi di
farmaci agli anziani a Lo- euro. Lo rivela uno studio di
detto, dove non c’è farma- Deloitte pubblicato ieri. Fra i
cia. a pagina 4 Pisaneschi settori più colpiti quello mec-
canico che, come denuncia
l’Ufficio studi di Anima Con-
LA SOTTOSCRIZIONE findustria Meccanica, stareb-
Ambra festeggia be perdendo ogni giorno a li-
vello nazionale qualcosa co-
i tre milioni me 900 milioni di euro. Il pre-
sidente di Aib Giuseppe
Ha quasi raggiunto 3 mi- Pasini teme che alla riapertu-
lioni di euro la campagna ra a maggio molte aziende
«SOSteniamo Brescia» non ce la faranno, mentre alla
lanciata da Ambra con la Lucchini Rs di Lovere si scio-
Loggia. Ieri a ringraziare pera. a pagina 7 Del Barba
chi ha donato c’era anche
Pirlo. a pagina 5 Larovere
IL CASO
LE ANALISI
Tamponi, rete Badanti in nero
potenziata Sono tante
Anche il Synlab si unisce e senza aiuti
alla rete dei laboratori che
analizza i tamponi. A Bre- Emergenza nell’emergen-
scia tamponi nel laborato- za. È il caso delle badanti e
rio di Microbiologia del Ci- delle colf che lavorano nelle
vile e allo Zooprofilattico. case dei bresciani. Si stima
a pagina 3
che siano almeno 12mila le
collaboratrici domestiche,
IL BILANCIO ma due terzi non hanno con-
I contagi oltre tratto e lavorano in nero. In
questa situazione si trovano
quota novemila Il carico Parrocchie, associazioni e privati si approvvigionano al magazzino della Caritas (Foto Ansa/Filippo Venezia)
quindi senza alcun paracadu-
te: senza ammortizzatori so-
ciali e, talvolta, anche senza
Torna il «virus» della fame
L’epidemia rallenta ma
non si ferma ancora e ieri i Il magazzino dell’Ortomercato dove la Caritas raccoglie era un tetto sulla testa. Chi è riu-
contagi nel Bresciano han- stato temporaneamente chiuso per ragioni di sicurezza allo scito a mantenere il lavoro
no superato quota 9 mila.
Considerevole il calo dei
Pioggia di richieste in Caritas scattare della quarantena. Ora è stato riaperto perché la
Caritas è stata infestata da richieste di aiuto. Non solo
spesso non ha dispositivi di
protezione. Le Acli hanno an-
decessi, meno pressione in parrocchie ma anche intere categorie come quelle dei giostrai che notato un aumento delle
pronto soccorso. a pagina 2 di Nicole Orlando rimasti senza più fiere e reddito. alle pagine 4 e 5 contrattualizzazioni.
a pagina 6 Bendinelli

● CORONAVIRUS APPUNTI DAL «FRONTE»


Quando la chat si «infetta»
di Romana Caruso Pierino Maior invita alla riflessione, la

A
discussione è fatta di link profondi, le facezie
distanza quante attestazioni di affetto sdrammatizzano senza ferire. Viene quasi
inaspettate. Quanti aiuti e pensieri nostalgia del passato. Ma queste cose, in
gentili e solidali. Quanto spessore a questo tono e in questa coralità, prima non
semplici gesti prima spesso c’erano. Se quel co di covid non stesse per
ammantati di futilità. L’aggregazione da corona lo proporrei per comunione. La Paura
remoto acquisisce sempre più popolarità. Alla gestita bene equilibra l’Empatia e rende
ricerca di un altro modo di essere insieme. confortevole la Rabbia. Arricchisce banali
Anche qualche onda anomala fa capolino e si strumenti. Crea famiglia e comunità. Dona
trasforma. Avevamo tutti una chat fatta solo di intensità, esalta il rispetto. Che il virus passi e
futilità e impertinenze. Ancora più l’atmosfera resti. Le tre Regine della vita
scanzonata se a promuoverla sono i Pierino la interiore sanno farcire di significato. La
peste della classe del liceo. Quella chat in cui sostanza che sta nelle emozioni diverte anche
ti ritrovavi tuo malgrado, scanzonata e non di più.
sempre piacevole. Il virus l’ha trasformata. © RIPRODUZIONE RISERVATA
OFFERTO DA T.me/giornalierivistepdf
2 Sabato 4 Aprile 2020 Corriere della Sera
BS

Primo piano L’emergenza sanitaria

L’EPIDEMIA Ieri 57 morti: 10 in città, 3 a Paratico, 2 a Orzinuovi


Salgono a 1.533 le vittime accertate per coronavirus
Attesa per i camici bianchi mandati da Roma a Milano
I numeri Aggiornamento al 03-04-2020 ore 17:00

ATS BRESCIA
Acquafredda
Casi Decessi ATS BRESCIA

18 7 Ghedi
Casi Decessi ATS BRESCIA

120 23 Provaglio D Iseo


Casi Decessi

65 12
L’andamento
Adro 43 13 Gottolengo 49 12 Provaglio Val Sabbia 4 0 Casi positivi per giorno
Agnosine 19 3 Gussago 135 22 Puegnago Del Garda 11 2 Deceduti per giorno
Alfianello 30 5 Idro 10 2 Quinzano D Oglio 58 15
Azzano Mella 21 6 Iseo 79 9 Remedello 26 4
Bagnolo Mella 129 18 Isorella 31 8 Rezzato 68 14 440
Bagolino
Barbariga
12
32
3 Lavenone
7 Leno
1
115
0
21
Roccafranca
Rodengo Saiano
32
66
8
18 3.776 388
380
417

Barghe 5 0 Lodrino 11 3 Roè Volciano 24 4 TOTALE


Bassano Bresciano
Bedizzole
22
50
4 Lograto
6 Lonato Del Garda
32
94
13
14
Roncadelle
Rovato
76
131
16
25
8.163 DIMESSI 361

358 327 334


Berlingo 22 4 Longhena 9 1 Rudiano 24 3 TOTALE CASI 344 343 303
Bione 11 3 Lumezzane 99 19 Sabbio Chiese 22 5 POSITIVI 329
282 279
Borgo San Giacomo 82 15 Maclodio 9 0 Sale Marasino 21 4 274 284 311
Borgosatollo 111 15 Mairano 15 2 Salò 63 7
277
Botticino 69 15 Manerba Del Garda 24 3 San Felice Del Benaco 18 3 234
220
Bovegno 5 1 Manerbio 158 32 San Gervasio Bresciano 11 4

1.447
Bovezzo 47 9 Marcheno 28 4 San Paolo 64 13 190
178 213
Brandico 10 3 Marmentino 2 0 San Zeno Naviglio 34 6 172
190
Brescia 1351 244 Marone 14 4 Sarezzo 65 14 178
TOTALE
Brione 4 1 Mazzano 55 7 Seniga 5 0 149
DECESSI
Caino 8 1 Milzano 10 1 Serle 27 0
Calcinato 70 8 Moniga Del Garda 16 4 Sirmione 42 4 84
78 79
Calvagese Della Riviera 8 1 Monte Isola 14 0 Soiano Del Lago 9 2 100
52 60 54 60
Calvisano 48 14 Monticelli Brusati 35 5 Sulzano 14 4 43 66 48 38 46
38 66 71 64 71 64 61
Capovalle 2 1 Montichiari 197 20 Tavernole Sul Mella 2 0 27 26 60 58
Capriano Del Colle 28 4 Montirone 61 12 Tignale 2 0 9 12 10
18
34 39
46 38 44 35 34
1 1 4 5 3 2 2 4 11
Capriolo 84 21 Mura 5 1 Torbole Casaglia 47 12 1 17
Carpenedolo 118 16 Muscoline 10 1 Toscolano Maderno 21 2 24 25 26 27 28 29 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 1 2 3
Castegnato 63 18 Nave 69 11 Travagliato 60 10
Castel Mella 80 7 Nuvolento 12 2 Tremosine Sul Garda 4 2 FEBBRAIO MARZO APRILE
Castelcovati 38 8 Nuvolera 23 0 Trenzano 41 9
Castenedolo 75 7 Odolo 5 0 Treviso Bresciano 5 1 ATS MONTAGNA Casi Aggiornamento al 03-04 ore 16.00
Casto
Castrezzato
16
46
3 Offlaga
8 Ome
32
27
6
5
Urago D Oglio
Vallio Terme
29
12
3
0 Angolo Terme 18 Malegno 25 798
Cazzago San Martino 91 19 Orzinuovi 184 45 Valvestino 2 0 Artogne 32 Malonno 24
Cellatica 34 2 Orzivecchi 21 5 Verolanuova 95 23 Berzo Demo 14 Monno 1
Chiari 163 33 Ospitaletto 120 23 Verolavecchia 36 10 Berzo Inferiore 14 Niardo 12
Cigole 27 7 Padenghe Sul Garda 28 2 Vestone 38 2 Bienno 31 Ono San Pietro 8
Coccaglio 76 13 Paderno Franciacorta 25 5 Villa Carcina 81 7 Borno 29 Ossimo 9
Collebeato 28 5 Paitone 10 1 Villachiara 18 4 Braone 5 Paisco Loveno 1
Collio 4 0 Palazzolo Sull Oglio 159 42 Villanuova Sul Clisi 43 4 Breno 47 Paspardo 3
Cologne 48 11 Paratico 39 8 Visano 13 2 Capo di Ponte 19 Pian Camuno 25
Comezzano Cizzago 27 4 Passirano 55 9 Vobarno 40 4 Cedegolo 11 Piancogno 26
Concesio 118 15 Pavone Del Mella 37 13 Zone 7 1 Cerveno 7 Pisogne 63
Corte Franca 48 9 Pertica Bassa 6 0 Ceto 20 Ponte di Legno 11
Corzano
Dello
22
43
2 Pezzaze
5 Polaveno
8
8
1
0
Cevo
Cimbergo
13
2
Saviore dell'Adamello
Sellero
6
9 190
Desenzano Del Garda 138 23 Polpenazze Del Garda 13 1 Cividate Camuno 24 Sonico 9
Erbusco
Fiesse
62 13 Pompiano
13 1 Poncarale
29
35
3
7
Corteno Golgi
Darfo Boario Terme
14
116
Temù
Vezza d'Oglio
5
11
86
Flero 44 10 Pontevico 83 17 Edolo 37 Vione 10
Gambara 28 1 Pontoglio 66 13 Esine 57
Gardone Riviera 20 2 Pozzolengo 17 3 Gianico 25 TOTALE CASI TOTALE TOTALE
Gardone Val Trompia 66 10 Pralboino 20 3 Incudine 1 POSITIVI DECESSI DIMESSI
Gargnano 8 0 Preseglie 11 2 Losine 2
Gavardo 99 6 Prevalle 23 4 Lozio 2
Fonte: ATS Brescia L’Ego-Hub

Tornano a salire i contagi: altri 257


Nuovi medici, Brescia dimenticata
L’onda mortifera del coro- o nelle case di riposo a causa dì e picchi oltre gli ottanta al colpito della provincia risulta zate a 42, poiché l’altro giorno pandemia, dove il virus è arri-
navirus starà pure rallentando del coronavirus o di complica- giorno la settimana scorsa. «Il Paratico (tre vittime in 24 ore, sono arrivati i nominativi di vato in modo violento dal Lo-
la sua terribile presa, come ri- zioni dovute al loro già preca- calo dei decessi è un segnale che portano a 8 i lutti com- persone decedute in ospedali digiano e dalla Bergamasca,
corda l’assessore regionale al rio stato di salute. positivo — ha commentato plessivi). Due i morti a Ponte- fuori provincia. Tanti i paesi senza che siano state prese
Welfare, Giulio Gallera, ma i Quanto ai dati di ieri, i nuo- Gallera — ma sappiamo bene vico (primo paese del primo dove si è registrato un solo de- per tempo delle adeguate mi-
numeri sono comunque im- vi contagi tornano a salire: se che sarà l’ultimo indicatore a contagiato bresciano, il 24 cesso: tra questi Chiari e Ma- sure preventive da parte del
pressionanti. I contagi certifi- ne sono registrati 257 in più. subire una svolta importan- febbraio), due anche Ponto- nerbio, rispettivamente il Governo.
cati dalle autorità sanitarie L’aumento più consistente te». Ieri si sono registrati altri glio, a Bagolino a Orzinuovi quarto ed il quinto tra i paesi Gallera ha ricordato che
hanno superato i 9 mila casi della settimana (giovedì erano dieci decessi in città (dove i (dove le vittime salgono a 45) più colpiti. La Bassa e l’Ovest continuano a diminuire anche
(9014 per la precisione) ed i 159, mercoledì 231, martedì contagi sono aumentati di soli e a Palazzolo sull’Oglio, dove restano sempre le aree geo- gli accessi al pronto soccorso.
decessi sono arrivati a 1533. 154, lunedì 200) anche se la 27 casi) mentre il paese più le croci complessive sono bal- grafiche più devastate dalla Ma l’emergenza Covid durerà
Ma i numeri reali sarebbero settimana precedente i nume- a lungo: «Almeno fino alla
inquietantemente superiori, ri erano ben peggiori con una Sanità privata e lotta al virus primavera del prossimo anno,
come ha acclarato la società di media di 350 casi al giorno, ovvero fino a quando non si

A Villa Gemma donati cinque ventilatori


ricerca e analisi InTwig basan- con un picco di 588 casi di trova un vaccino» ha ribadito
dosi anche su dati raccolti dal martedì 24 marzo. Anche ieri anche ieri il sindaco Del Bono
Giornale di Brescia dagli uffici Gallera ha parlato di «situa- che torna a chiedere persona-
anagrafe di duecento comuni. zione in miglioramento, no- le sanitario a Roma e soprat-
I contagiati reali potrebbero
arrivare a 190mila (un sesto
della popolazione bresciana)
mentre i decessi sarebbero il
doppio di quelli ufficiali. Già.
nostante l’aumento», spiegato
ancora una volta con il nume-
ro record di campioni proces-
sati nella giornata di ieri. In
Lombardia un dato peggiore a
A nche la sanità privata ha
partecipato, secondo i propri
mezzi, all’emergenza Covid.
«Non abbiamo avuto un attimo di
esitazione nel metterci a completa
spaventoso sovraccarico a cui sono
sottoposte in questi momenti. Siamo
tutti una squadra che prosegue e
rafforza la stretta sinergia fra
pubblico e privato che ha sempre
tutto alla Regione: «So che la
Protezione Civile ha mandato
altri 19 medici a Milano, è im-
portante che una parte di essi
vengano a Brescia». Tra do-
Perché nel marzo del 2019 i quello di Brescia risulta solo a disposizione del sistema sanitario caratterizzato il nostro territorio» mani e domenica la Protezio-
lutti in tutta la provincia erano Milano (+387 casi) mentre va Bresciano e Lombardo» spiega continua il dottor Visconti, che ne Civile invierà 92 infermieri
1033, mentre nel marzo di un costantemente migliorando il Stefano Visconti, fisiatra di Villa ringrazia tutto il personale per la nelle sei regioni più colpite,
anno dopo sono oltre 3700: i dato di Bergamo (+114 casi) Gemma e Villa Barbarano cliniche professionalità dimostrata in questi dice una nota del ministero
decessi certificati Covid (serve dove il numero totale di posi- private di riabilitazione del Garda. momenti difficili. Non sono mancati degli Affari Regionali. Verran-
il responso di un tampone che tivi (9315) ormai è molto simi- «Abbiamo attivato posti letto per i anche i gesti di generosità come no ridistribuiti tra Emilia,
si faceva solo in ospedale e so- le a quello della nostra provin- malati Covid 19 riorganizzando tutta quelli di Andrea Niboli (Valsir) e Marche, Trentino, Liguria,
lo su persone vive) risultavano cia. la nostra attività, mettendoci in rete Andrea Peressini (Romstal) che Piemonte, Lombardia. Pochi,
essere 1350. Ma è probabile Per quanto riguarda i deces- con le strutture per acuti del nostro hanno donano 5 ventilatori a Villa molto pochi quelli che arrive-
che siano altrettanti quelli si quelli sì sono in diminuzio- territorio in modo da alleggerire lo Gemma. © RIPRODUZIONE RISERVATA ranno a Brescia. (p.gor.)
morti nella propria abitazione ne: 57 ieri, contro i 70 di giove- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 4 Aprile 2020
PRIMO PIANO 3
BS

LE SOLUZIONI Realizzato lungo la scala 4 del nosocomio cittadino


Gallera: «Più funzionale di un ospedale da campo»
Rolfi: «La struttura in via Branze costava 9 milioni»

di Pietro Gorlani
Il tema e Matteo Trebeschi

Il dado ormai è tratto. Gli


Spedali Civili confermano che
la Regione ha deciso di realiz-
zare un centro per i pazienti
Covid in un padiglione del-
l’ospedale, per la precisione la
La decisione scala 4. «Quell’ala è vuota, ec-
finale sulla cezion fatta per il reparto di
struttura Covid Urologia al quinto piano che
per Brescia è sarà da spostare» spiega il di- Le tappe della vicenda
stata presa in rettore Marco Trivelli. C’era
commissione già un progetto di ristruttura-
Sanità ieri zione di quel padiglione (sta- Il 10 marzo l’ipotesi
Riadattare la zione appaltante Infrastruttu- di utilizzare la Fiera
scala 4 degli re Lombarde), motivo per cui

1
Spedali Civili la scala 4 era stata di fatto Per far fronte all’enorme
costerà 1,1 svuotata. Ora è previsto un afflusso di malati Covid
milioni: 4 cantiere agile (per un costo di nei nosocomi cittadini
settimane di 1,1 milioni) per avere entro un i direttori sanitari di Civile

Reparto Covid al Civile


lavori per avere e Poliambulanza già un
già ad inizio mese fa propongono alla no? «Credo sia inevitabile che
maggio 180 Regione un ospedale da si tengano dappertutto misu-
posti letto con campo dentro la Fiera re di sicurezza anti-Covid. Al-
impianto di meno per un anno». Secondo

180 posti entro maggio


aerazione L'ospedale diffuso i piani della Regione il reparto
autonomo. sull’intera provincia avrà un suo impianto di aere-
Per l’assessore azione e non è a rischio la si-

2
regionale Visto il numero di posti curezza degli altri pazienti e
Gallera (foto) è letto superiore alla media operatori sanitari. Non la pen-

Albini: scelta assurda


più funzionale regionale il Pirellone si sa così la dottoressa Donatella
una struttura decide per il Bresciano Albini, consigliera comunale
dentro un una sinergia pubblico con delega alla Sanità: «È con-
ospedale di privata per sfruttare tro qualsiasi regola epidemio-
una nuova al massimo tutti gli logica realizzare un reparto al-
prefabbricata ospedali della provincia tamente infettivo dentro
in un campo da l’ospedale. Se questa è la scel-
baseball. Il mese 180 posti letto. moduli prefabbricati. A Bre- Accoglienza Il nuovo reparto servirà Un prefabbricato ta della Regione mi chiedo co-
sindaco Del Il via libera definitivo al scia abbiamo la fortuna di Mezzi quindi per i prossimi mesi, fi- dentro l’Università me mai non sia stata adottata
Bono parla di nuovo reparto è stato deciso avere agli Spedali Civili un in- di soccorso no alla fase di post-emergen- un mese fa. E resta il tema del

3
«passo avanti» ieri in commissione regionale tero building da 180 posti let- all’ospedale za: oggi i casi di nuovi contagi Sindaci del territorio ed personale: non c ’era per
ma la sua Sanità (i dettagli saranno for- to che può essere riadattato in Civile da Coronavirus sono in dimi- esponenti del Governo l’ospedale da campo, chi ge-
delegata alla niti stamattina in una confe- qualche settimana. Una solu- di Brescia nuzione ma non sono certo chiedono però una stirà questo reparto?». Le ri-
Sanità, renza stampa al Civile). L’as- zione migliore di un ospedale dopo il ricovero svaniti. Al Civile sono ancora struttura Covid dedicata: sponde indirettamente Rolfi:
Donatella sessore regionale al Welfare, da campo». Tramonta del tut- dei pazienti con più di 700 i pazienti Covid ri- nasce l’ipotesi di crearne «Spero che Protezione Civile e
Albini è molto Giulio Gallera, ha parlato di to l’ipotesi indicata dai sinda- sintomi da coverati. Le degenze sono una nel campo da Governo mandino gli opera-
critica: assurdo «modello israeliano» ovvero ci del territorio — con in testa Coronavirus lunghe e l’emergenza ha di baseball dell’Università in tori sanitari che avevano pro-
realizzare un ospedali ad hoc «o interi re- Del Bono — e da esponenti Da qualche fatto paralizzato tutte le attivi- via Branze, vicino al Civile messo». Soddisfatto a metà
reparto parti destinati ad ogni tipo di bresciani del Governo di avere giorno si è tà non legate all’emergenza- invece il sindaco Del Bono: «è
altamente evenienza». E riguardo a Bre- una nuova struttura esterna allentata urgenza, come traumi o ictus. La scelta definitiva: un passo avanti ma auspico
infettivo dentro scia ha aggiunto: «Abbiamo agli ospedali, interamente de- la pressione È quindi necessario ripartire modello israeliano che resti aperta l’ipotesi avan-
un ospedale ritenuto che fosse più idoneo dicata all’emergenza Covid. (Foto Ap) il prima possibile, sapendo zata dai direttori di Civile e

4
di realizzarlo in una struttura «Il fabbricato in via Branze che in autunno il numero dei Ieri la scelta definitiva Poliambulanza di avere anche
ospedaliera piuttosto che in avrebbe richiesto 9 milioni di contagi potrebbe tornare a sa- della Regione: riadattare una struttura esterna ed isola-
un campo da baseball (quello euro, necessitava di fonda- lire in maniera significativa. un’ala del Civile ora ta per non esporre medici e
adiacente l’università, ndr). Se menta in cemento armato e «L’ala potrebbe rimanere Co- semivuota. Gallera parla pazienti al rischio contagio. Il
ho bisogno di una struttura avrebbe richiesto più tempo. vid – ragiona Trivelli – e il vec- di «modello «israeliano» Comune è disponibile ad in-
che mi serve per degli anni, La scelta adottata dalla Regio- chio progetto di ristruttura- che sarà «molto più dividuare degli edifici da ri-
magari anche con la neve ed il ne è la più funzionale» spiega zione potrebbe essere rivisto funzionale di un nuovo convertire». Un’ipotesi però,
freddo, é molto meglio una l’assessore regionale Fabio o rimandato». Negli altri re- ospedale da campo» del tutto tramontata.
struttura ospedaliera che dei Rolfi. parti, che misure si adotteran- © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli esami
Tamponi, sempre più laboratori del Laboratorio del Niguarda
(Milano). In questa fase di sta-
bilizzazione e discesa dei con-

Test sierologici: Loggia candidata


tagi «è necessario iniziare a
parlare di test anticorpali».
Ma avendo ben presente che
«gli anticorpi — spiega Perno
— si producono non prima di
Le analisi dei campioni anche al Synlab di Castenedolo una settimana dal contagio e
solitamente dopo due o tre
settimane». L’obiettivo è


«monitorare la circolazione
Anche il Synlab si unisce al- gli Spedali Civili, che serve so- lab. «L’analisi — precisano — sapere che «il Comune di Bre- del virus nella società» e così
Del Bono la rete dei laboratori che in prattutto per le situazioni cli- sarà svolta esclusivamente su scia si candida ad essere un «stabilire i tempi della ripar-
Lombardia analizza i tamponi niche più urgenti, poi è attivo campioni prelevati nelle ente dove condurre le speri- tenza». Tra i 120 kit messi a di-
per il coronavirus. Da ieri, in- l’Istituto Zooprofilattico di via strutture competenti» indica- mentazioni necessarie, in Perno sposizione per questi test «ce
fatti, il laboratorio centrale di Bianchi, che ha aumentato te dalla Regione. Quindi ospe- modo tale da garantire ai suoi Attenzione ne sono anche di rapidi che
Castenedolo — che serve tut- del 60% la propria capacità di dali e cliniche. Poi il tampone dipendenti impiegati in setto- ai kit rapidi, prevedono solo il prelievo da
to il Nord Italia — è entrato a processare tamponi (da mille sarà processato nel laborato- ri di pubblica utilità (oltre polpastrello», ma l’affidabili-
far parte delle 31 strutture di a 1.600) e ora ci sono anche i rio di Castenedolo. 1.600) di poter tornare al lavo- bisogna tà è la questione centrale: «Al-
analisi che collaborano con la numeri di un privato come L’altro versante è quello dei ro con delle garanzie sanita- scegliere i cuni di questi test si sono rive-
Regione. «Possiamo testare Synlab. «Abbiamo sin da su- test sierologici, che potrebbe- rie». «La via dei test sugli an- più lati inadeguati» conferma
● Il Comune di fino a 10 mila tamponi al gior- bito dato la nostra disponibi- ro aiutare a capire quante per- ticorpi è quella da percorrere: affidabili Perno. L’orientamento è pre-
Brescia «si no, ma resta il problema della lità alla Regione» spiega l’am- sone abbiano già sviluppato ci consente di sapere se e per diligere i test più affidabili e
candida a ente disponibilità di reagenti» ha ministratore delegato Giovan- gli anticorpi al Covid: con un quanti sono da un lato non monitorare poi testare «centinaia di mi-
dove condurre detto l’assessore al Welfare ni Gianolli. Attenzione però prelievo di sangue si riusci- più contagiosi e dall’altro se gliaia di persone così da forni-
sperimentazio- Giulio Gallera. Brescia però si agli equivoci: «Nessun tam- rebbe a capire chi può tornare siamo protetti» ha detto Gal-
il virus re informazioni alla politica
ni per garantire muove: c’è il laboratorio di pone verrà effettuato» nei al lavoro. Su questo tema il lera, che ha ospitato l’inter- per decidere». (m.tr.)
i dipendenti» Microbiologia e Virologia de- punti prelievo della rete Syn- sindaco Emilio Del Bono fa vento di Carlo Perno, direttore © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 Sabato 4 Aprile 2020 Corriere della Sera
BS

Primo piano L’emergenza sanitaria

SOLIDARIETÀ Il magazzino all’Ortomercato ha ripreso a


funzionare: parrocchie ed enti subissati di richieste
Il dramma dei giostrai rimasti senza fiere
1 2 4

Quando il virus è della fame


riapre la Caritas per le famiglie
di Nicole Orlando morte e la povertà. sieme ad alcuni ragazzi del del magazzino per capire qua-

500 Generi alimentari dal pavi-


E le richieste di aiuto: innu-
merevoli quelle che arrivano
alla Caritas, e non solo da par-
servizio civile.
A Brescia sono molte le for-
me di aiuto per le famiglie, ul-
li sono le realtà attive e i relati-
vi bisogni.
E da coprire non ci sono so-
La comunità mento al soffitto, pacchi di bi- te delle famiglie e dei volon- tima in ordine di tempo quel- lo le necessità di oggi ma an-
dei giostrai scotti, file di scatolame, pasta, tari delle parrocchie ma, con la dei buoni spesa erogati dal- che quelle che verranno con il
rimasta senza tutto ciò che può durare nel l’esplosione dell’epidemia, la Loggia, ma la domanda di prolungarsi dell’emergenza:
lavoro tempo e curare la fame. Al anche delle amministrazioni cibo aumenta giorno dopo «Tante persone avevano un
in provincia di magazzino Ottavo giorno del- locali, che faticano a rispon- giorno. Difficile ad oggi quan- lavoro precario e l’hanno per-
Brescia e che la Caritas diocesana, negli dere alle richieste sempre tificare le richieste: Caritas so quindi si trovano in diffi-
ora si è rivolta spazi dell’Ortomercato, il mu- crescenti dei loro concittadi- italiana ha stimato un aumen- coltà, che immaginano non
alla Caritas per letto fa avanti e indietro, sol- ni. to dal 20 al 50%, mentre la Ca- solo nel presente ma anche
il cibo leva i pacchi e li trasporta fuo- Tanto che lo stesso magaz- ritas bresciana ha avviato nel futuro. Questo si traduce
ri, dove vengono caricati nei zino della Caritas, chiuso al- un’indagine sulle 123 parroc- in una serie di richieste per

123 bagagliai delle auto che arri-


vano e vanno.
Giovedì era il turno dei gio-
l’inizio dell’epidemia, ha do-
vuto riaprire per far fronte al-
l’emergenza: «Questo spazio
chie che accedono al servizio

Alla «Sforneria» in via Cremona


capire come andare avanti

Le parrocchie strai: hanno dovuto annullare era gestito dai nostri volontari
tutti gli spettacoli viaggianti e - spiega il vicedirettore della
La spesa
B
che accedono
al servizio sono rimasti senza lavoro. E Caritas bresciana Marco Da- rescia, via Cremona. Da
senza stipendio. Così un nesi - e non volevamo che si qualche mattina il
«sospesa»
messo a
disposizione componente di ciascuna fa- assumessero una responsabi- profumo inebriante di
dalla Caritas miglia è andato al magazzino lità così forte. Però poi abbia- pane, pizze, focacce,
per la
distribuzione
e insieme agli operatori Cari-
tas ha riempito camion e ri-
mo dovuto riaprirlo noi, ini-
zialmente solo con aperture
grazie alla brioches appena sfornate e
squisitezze di gastronomia si
degli alimenti morchi di generi alimentari
da ridistribuire alle proprie
straordinarie emergenziali
per rifornire le parrocchie che
generosità mescola con il sapore della
solidarietà, che tra mille
micro comunità, più di 500
persone in tutta la provincia.
ne facevano richiesta. Oggi in-
vece abbiamo deciso di aprir-
di un cliente iniziative promosse tra città e
provincia, si fa anche
Poi c’è la distribuzione alle lo in modo sistematico per al- gustosa. Il dilagare del Covid
singole parrocchie e alle fami- cuni giorni a settimana, per- si combatte anche con un
glie che prendono diretta- ché le richieste sono in conti- pensiero a chi è meno
mente contatto con la Caritas. nua crescita». fortunato. Ore 7.30 si alza la
Il coronavirus esagera tut- Ortomercato Operatori e volontari tra gli scaffali del Adesso in magazzino lavo- saracinesca della Sforneria e
to, aumenta la malattia, la magazzino Caritas «Ottavo giorno» (Foto Ansa) rano gli operatori Caritas in-

Martinelli sempre in bici, in sella porta farmaci agli anziani


A Lodetto non c’è la farmacia, il ciclista di professione si da da fare per aiutare i 1.500 abitanti
A Lodetto ci sono 1.500 abi- l u i s e m m a i o cco r re u n a ragazzi di Lodetto capitanato cui avrei potuto correre le
La vicenda tanti, tanta campagna e nes- «mantella», come in gergo ci- da mio cugino Stefano, facto- classiche con maggiori libertà
suna farmacia. Di questi tem- clistico viene chiamato l’indu- tum del mio fan club — affer- nella nuova squadra». Davide
● Davide pi, in posti un po’ isolati come mento per ripararsi dal vento, ma Martinelli — ho aderito è infatti alla sua prima stagio-
Martinelli a la piccola frazione di Rovato e una mascherina al posto con entusiasmo sentendomi ne nell’Astana dove ha ritrova-
riposo forzato rifornirsi di medicine e generi della maschera. Zaino in spal- in dovere di dare una mano. to il padre Giuseppe, storico
per la alimentari di prima necessità la e casco in testa, Martinelli Andare in bici per un corrido- direttore sportivo «che certe
cessazione è divenuto piuttosto comples- inforca la sua mountain bike e re è un mix di lavoro e passio- volte mi stimola e altre volte
anche di tutte so, soprattutto per le persone si improvvisa corriere. Porta ne, qui è solo passione. Vivo la mi riporta sulla retta via».
le gare anziane che temono il coro- cibo e medicine, ricevendo quotidianità che mi sfugge Quale ciclismo ritroveremo
ciclistiche non navirus e stanno barricate in grazie che scaldano il cuore e quando sono in giro per il dopo il coronavirus è invece
si limita ad casa. Da qualche giorno però, che mitigano l’assenza di cor- mondo e apprezzo il volonta- più arduo da prevedere. «Sarà
allenarsi sui nelle strade deserte c’è un se. Poi mentre sta tornando a riato». un nuovo inizio di stagione
rulli due volte al corriere speciale che gira in casa per allenarsi sui rulli Senza la piaga del coronavi- dove non esistono veri e pro-
giorno, appena bicicletta e consegna cibo e (due sessioni giornaliere, una rus, Martinelli avrebbe dovu- pri favoriti. Spero che i grandi
c’è bisogno medicinali a chi non può al mattino e una alla sera), un to prendere parte a quasi tutto marchi che sponsorizzano il
inforca la uscire. Davide Martinelli, cor- anziano lo vede passare e gli il calendario delle corse pri- ciclismo non facciano un pas-
mountain bike ridore dell’Astana Pro Team, grida che ha bisogno di qual- maverili disseminate tra Italia so indietro ma, anzi, ne com-
e consegna non ha bisogno di un mantel- cosa. Lui gira la bici, torna in e Belgio. «Mi dispiace aver piano due in avanti».
farmaci agli lo per essere identificato co- paese e fa un’altra consegna. perso questa primavera, sa- Pietro Pisaneschi
anziani me un supereroe moderno, a «L’idea nasce da un gruppo di rebbe stato il primo anno in Davide Martinelli Il ciclista fa volontariato a Lodetto © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 4 Aprile 2020
PRIMO PIANO 5
BS

❞ Marco Danesi, vicedirettore Caritas


Le richieste sono in continua crescita
Boom di donazioni
5 6
Ambra ringrazia
e ospita Pirlo:
«Grandi i medici»
Raccoltii3milioni,dalunedìledomande
Quasi tre milioni di euro. A tutti coloro che seguivano
tanto ammonta la cifra del Sos online (quasi tremila persone
fondo «SOStieni Brescia», in alcuni momenti). Laura
fortemente voluto da Ambra ● Ambra su Castelletti, anche lei ospite
Angiolini e dal Comune di Instagram ha del live su Instagram, ha ri-
Brescia. ringraziato i cordato la delibera di giunta
L’iniziativa, dopo l’adesio- donatori della che ha stabilito i criteri di ac-
ne di Francesco Renga, Fabio campagna cesso al fondo: «Sarà possibi-
Volo e tanti altri, ha annovera- «SOSteniamo le presentare le domande da
1 L’ottavo giorno è il nome del servizio
to un nuovo importante testi- Brescia», che lunedì 6 aprile — ha detto il
monial, il calciatore Andrea ha lanciato con vicesindaco —. Abbiamo cer-
approntato anni fa dalla Caritas che si occupa di
Pirlo, nonché il lancio di un la Loggia cato di pensare a tutti, dai di-
distribuire cibo ai bisognosi
2 La merce è custodita in un magazzino
inedito video della canzone pendenti agli autonomi, dalle
«Angelo» di Renga, montata famiglie alle persone sole.
dell’Ortomercato
3 Vi lavorano volontari e giovani del servizio
da Albatros Film sulle imma- Non lasciamo indietro nessu-
gini della città deserta ripresa no, non lasciamo nessuno da
civile
4 Il materiale viene distribuito alle parrocchie che
da un drone. solo». Castelletti ha poi con-
«Stiamo facendo miracoli fessato di essersi commossa
ne fanno richiesta ma non solo
5 In questi giorni si è rivolta alla Caritas anche la
grazie all’aiuto di tutti voi — per il video della canzone
ha detto ieri l’attrice nel corso “Angelo” di Renga realizzato


comunità dei giostrai (Foto Ansa/Filippo Venezia)
della diretta dal suo profilo sulle immagini della città de-
Instagram —: chi sta donan- serta: «Mi sono emozionata
nella quotidianità», spiega necessità di venire alla mensa di distribuzione arrivano da do il cuore, chi il cibo, l’ac- per la bellezza della canzone:
Danesi. Termometro di una per il pranzo perché viene ser- donazioni o da acquisti della qua, chi piccole somme… sia- le parole e le immagini sono
situazione sempre più diffici- vito direttamente in struttura. Caritas con il contributo delle mo già oltre le aspettative». Brescia potentissime — ha detto —.
le è anche la mensa Menni: la Nonostante questo però, an- singole parrocchie, e la criti- Il primo ospite di ieri è sta- siamo tutti Vedere deserta la nostra città,
sala è chiusa ma la struttura ziché diminuire, il numero di cità maggiore, continua Da- to il calciatore campione del noi. solitamente viva e vivace, mi
rimane aperta dal lunedì al persone che viene in mensa è nesi, è l’organizzazione degli mondo nel 2006: «In questo ha fatto pensare che c’è sem-
sabato per la distribuzione di rimasto costante. Ci sono i aiuti: «Dovremo trovare un si- momento — ha detto Pirlo — Sostenia- pre un angelo che ci può aiu-
un sacchetto con il pranzo. senzatetto rimasti fuori dal gi- stema per migliorare la ge- noi siamo come gli altri: i veri mola tare». Tra i testimonial della
«Di norma - continua Danesi - ro dei dormitori, ma anche stione e garantire che tutti ab- eroi sono quelli che lavorano, ancora e campagna intervenuti ieri,
riceviamo 180 ospiti, molti dei molti volti nuovi. Oggi arriva- biano qualcosa, altrimenti il tutte le persone che si metto- ancora... anche Federica Vincenti, at-
quali sono senza fissa dimora. no anche molte persone che rischio è che alcuni riescano no a rischio. Penso anzitutto trice e produttrice, moglie di


Da quando è iniziata l’emer- un posto in cui stare ce l’han- ad accedere a più forme di so- ai medici, ma non solo: die- Michele Placido, nonché Vin-
genza il dormitorio non chiu- no: prendono il sacchetto con stegno, lasciando però altri tro di loro c’è una città che li cenzo Regis, che ha lanciato
de più durante il giorno, il pasto e lo portano a casa». indietro». spinge e li ringrazia, di cui è l’idea di regalare qualcosa a
quindi molti non hanno più I generi alimentari in attesa © RIPRODUZIONE RISERVATA orgogliosa». Qual è il pregio «Sostieni Brescia» in occa-
dei bresciani, ha chiesto Am- Quasi tre sione del proprio complean-
bra. «Star zitti e lavorare fin- milioni di no, mentre l’azienda vinicola
ché non si raggiungono i ri- euro che Famiglia Olivini donerà un
sultati — ha risposto il cam- euro per ogni bottiglia ven-
sulla panca posizionata una catena di solidarietà con dare più sostegno possibile a pione —. Quando poi i risul- trasformo duta.
all’esterno vengono una sorta di «spesa chi si trova col portafoglio tati sono raggiunti, allora se in Le donazioni si possono fa-
appoggiati sacchetti che sospesa». Un pensiero per sgonfio. «Aiutateci ad ne può parlare. Lavorare per altrettanti re direttamente sul conto
contengono pasta, farina, chi dal virus in queste aiutare». Sacchetti a raggiungere risultati è ciò che grazie corrente del Comune di Bre-
zucchero, generi di prima settimane è stato messo in disposizione fino alle 13, ci hanno insegnato le nostre scia IT31Y 0311111
necessità. «Chi ha bisogno ginocchio sul piano quando la saracinesca del famiglie. In questa occasione 210000000058915, specifi-
prenda, chi può metta». economico. Anziani, persone negozio torna a chiudersi. — ha aggiunto con riferi- cando nella causale «emer-
Hashtag: #aiutiamoci. che hanno perso il lavoro e «Speriamo che questo brutto Su brescia. mento alla raccolta fondi —, genza coronavirus», oppure
Cartello scritto a mano, faticano a far quadrare i periodo passi in fretta, ma corriere.it è però giusto fare un’eccezio- sulla piattaforma Gofundme.
appiccicato sulla vetrina, che conti. Il sacchetto, a che questo senso di amore Notizie, ne: uscire allo scoperto e dire Sul sito del Comune si trova-
rispecchia la genuina disposizione di chi si trova in verso i più bisognosi ci immagini e ciò che si sta facendo». no invece tutte le informazio-
generosità dell’iniziativa che difficoltà, è rimpinguato con rimanga per sempre nel aggiornamento Nel corso della diretta, c’è ni per coloro che volessero
ha preso le mosse da una prodotti della Sforneria che cuore», l’auspicio della in tempo reale stata anche una simpatica in- fare richiesta di aiuto dal fon-
cospicua donazione fatta da invita «chi può», tra i clienti, Sforneria. (l.g.) su quanto cursione telefonica del capi- do.
un cliente perché si creasse a contribuire, per cercare di © RIPRODUZIONE RISERVATA accade nel tano Davide Possanzini, una Fabio Larovere
Bresciano bella sorpresa per Pirlo e per © RIPRODUZIONE RISERVATA

La raccolta
11 ventilatori e 2 respiratori
grazie a Valtrompiacuore
na. Se loro due sono le menti
di ogni intervento dissemina-
ti in Vatrompia ci sono 1.300
sostenitori che condividono
le iniziative. Sono loro che
hanno permesso questi ulti-
mi acquisti e che si sono già
In Valtrompia è bastato bat- I respiratori per terapia in- Valtrompia (8). A Gardone, parsa. Da allora, raccogliendo impegnati per altri interventi.

1300 tere il tam tam e far circolare


la voce «Aiutateci ad aiutare»
e subito son fioccati soldi.
tensiva sono stati assegnati
agli Spedali Civili e alla Po-
liambulanza e sono in funzio-
dove l’ospedale ormai sta
scoppiando e ha oltre 150 letti
occupati la consegna è avve-
Donazione attorno ai 900 mila euro «Val-
trompiacuore» ha potuto ac-
quistare per Brescia e Gardo-
«C’è una bella risposta —
dice Mari — c’è generosità.
Tutti aiutano. Collio ad esem-
I volontari Tanti soldi, quanti ne son ba- ne ormai già da due settima- nuta l’altro giorno.Non è fini- ne una tac a 16 strati, indi- pio ci ha dato un bel contribu-
che stati per acquistare 11 ventila- ne. ta: fra una settimana, massi- spensabile per la colonosco- to. Ora ci vorranno altri denari
promuovono le tori polmonari, 2 respiratori Gli undici ventilatori pol- mo dieci giorni, arriveranno pia virtuale e poi macchine perché anche Cremona ci ha
iniziative per terapia intensiva. E poi monari sono stati distribuiti altri 5 ventilatori. E son già per il reparto oculistica e gli chiesto una mano. Non dire-
dell’associa- mascherine, guanti, gel disin- fra Montichiari (3) e Gardone prenotati. interventi sulle cateratte. mo certo di no. Ci siamo rim-
zione fettante, camici: tutta merce La bella iniziativa della col- Mari – è il caso di dirlo – ha boccati le maniche. So anche
Valtrompiacuo indispensabile per medici, in- letta è di «Valtrompiacuore», ● Il materiale toccato il cuore e il portafo- di industrie che hanno inizia-
-re creata da fermieri e per la popolazione, I beneficiari associazione nata nel 2006 e donato glio di privati, aziende, asso- tive per combattere il virus.
Mario Mari mezzi per la protezione per- La strumentazione per da allora presieduta da Mario all’associa- ciazioni e enti presenti sul ter- Una, ad esempio, sta lavoran-
sonale che continuano a scar- Mari. 80 anni, un tempo indu- zione ritorio. Ad affiancare il lavoro do con una stampante 3d per
seggiare e sono preziosissimi. la terapia intensiva è striale nel settore della plasti- Valtrompia- di Mari, come direttore scien- fabbricare valvole per i respi-
Le scorte permettono per ora stata consegnata a ca a Rodengo Saiano, ha aper- cuore tifico e quindi consulente ap- ratori».
di fare la distribuzione ogni Civile e Poliambulanza to l’associazione pensando al- all’ospedale di prezzatissimo c’è il dottore Costanzo Gatta
due giorni. la moglie purtroppo scom- Gardone Vt Nicola Pagnoni di Villa Carci- © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 Sabato 4 Aprile 2020 Corriere della Sera
BS

Primo piano L’emergenza sanitaria

IL LAVORO Nessun ammortizzatore sociale per queste figure


Alle Acli lieve aumento delle regolarizzazioni
Tante richieste di congedo per la legge 104

È emergenza per badanti e colf:


sono 12mila, ma due terzi in nero
di Thomas Bendinelli tronato Acli della provincia di dante venga regolarizzata al fermata per strada durante un za in modalità smart, le do-
Il caso Brescia —, però diciamo che primo giorno di lavoro e che controllo ad esempio o che si mande relative alla
anche nel mese di marzo ab- quindi pensare a tanta soler- ammalasse facendo venir fuo- previdenza sono ferme o qua-
Due su tre lavorano in nero, biamo avuto un discreto nu- zia nel pieno dell’emergenza ri poi la rete dei contatti avuti si («a parte chi deve andare in
di ammortizzatori sociali pra- mero di regolarizzazione, in- (con tanto di divieto a uscire nei giorni precedenti. Di sicu- pensione nell’immediato»),
ticamente non ne hanno e in torno al 50% rispetto allo scor- di casa o quasi) un po’ colpi- ro un mondo che in gran par- mentre sta crescendo tutta la
questi giorni complicati i di- so anno». sce. te continua a restare sommer- parte relativa al sostegno al
spositivi di protezione indivi- La responsabile non lo di- Facile insomma che in non so. reddito.
● Sono almeno duali devono procurarseli da ce, ma par di capire che sia ri- pochi casi ci sia stata la neces- E molte, anche, le colf e le «Nel mese di marzo abbia-
12 mila colf e sole. Sono le colf e le badanti, masta un po’ stupita dal dato sità di regolarizzazione (effet- badanti che sono state licen- mo gestito 425 domande, una
badanti circa 12 mila in provincia di delle regolarizzazioni. La real- to collaterale positivo del- ziate proprio a causa del- crescita del 6% rispetto al-
impiegate dalle Brescia, solo un terzo o poco tà del settore dice che è assai l’emergenza) per evitare pro- l’emergenza. Per il resto al pa- l’analogo periodo dello scorso
famiglie più delle quali con un contrat- difficile che una colf o una ba- blemi, che la badante fosse tronato Acli si lavora a distan- anno — spiega Tagassini —,
bresciane, ma to regolare. ma sono in pratica tutti con-
almeno due L’allarme è stato lanciato tratti a tempo determinato
terzi non hanno nei giorni scorsi dai sindacati.
Non solo Covid che non sono stati rinnovati».
alcun contratto «È emergenza nell’emergenza Estendendo anche agli altri
di lavoro, la loro
prestazione è
per il lavoro di cura e assisten-
za — afferma Ivan Pedretti,
Sanità, a Leno Caf, i contratto a tempo deter-
minato persi per strada e che
completamen-
te in nero
bresciano, segretario nazio-
nale dello Spi Cgil —. I timori
in 10 perdono non verranno rinnovati nem-
meno nei prossimi mesi sono
● In questo
del contagio, le difficoltà di
reperire e gestire i dispositivi
il lavoro già qualche migliaio. «Credo
— afferma la responsabile del
periodo in di protezione e le ristrettezze patronato — che ad aprile o

N
tante hanno economiche stanno metten- egli ospedali maggio aumenteranno i nu-
perso il lavoro do in difficoltà i lavoratori del riorganizzati per meri, e non solo per i contrat-
e tutte hanno settore e le famiglie, loro da- l’emergenza Covid ti a termine non rinnovati».
difficoltà a tori di lavoro. È indispensabi- per loro non c’è più Nel mese appena passato c’è
reperire le intervenire presto con mi- spazio: nove fisioterapisti stato anche un aumento di ol-
mascherine per sure di sostegno e protezione, e un logopedista del tre il 100% delle domande di
lavorare in a tutela della salute e del lavo- presidio di Leno dell’Asst congedi straordinari legati al-
sicurezza per ro». Garda, il cui contratto a la legge 104. «Chi aveva la pos-
loro e gli Anche le Acli nazionali tempo determinato non è sibilità ha fatto domanda». In
assistiti hanno lanciato l’allarme ri- stato rinnovato. «Questi forte aumento anche i conge-
spetto a un mondo che spesso professionisti sono da ben di di maternità. Piccolo boom
● Ma si assiste si muove nell’ombra: «Tra le 10 anni precari per scelte o quasi anche per la gestione
anche ad un categorie più colpite c’è quella gestionali di precedenti delle pratiche del bonus da
aumento delle dei lavoratori domestici — direzioni — denunciano 600 euro: «Con tanti proble-
regolarizza- spiega una nota delle Acli —, Cgil, Cils e Uil funzione mi: il primo giorno, come è
zioni, anche se dimenticati o quasi anche pubblica — È una perdita noto, il sistema dell’Inps è an-
a Brescia è dalle recenti disposizioni del di saperi importante di cui dato completamente in tilt,
meno evidente Governo». Tra i fenomeni che non sappiamo darci ma anche adesso si prosegue
rispetto ad si sono osservati c’è anche un ragione se non nel fatto decisamente a rilento». In-
alcune città anomalo aumento delle rego- che i locali dove toppi fastidiosi in tempi nor-
del Sud del larizzazioni, soprattutto nel esercitavano i fisioterapisti mali, con sovraccarico di bu-
Paese Sud Italia: «Da noi non sta ca- sono diventati alloggi alle rocrazia, gravi in una fase co-
pitando — osserva Rita Ta- forze armate che me questa.
gassini, responsabile del pa- gestiranno 16 posti Covid a © RIPRODUZIONE RISERVATA

Leno». Ma per i sindacati


la possibilità di riutilizzare
Occupazione i dieci professionisti c’era
eccome, anche alla luce
della carenza di personale
di supporto all’ospedale di
Manerbio. «Si poteva fare to di cittadinanza è rallentato
come ben descritto in ovviamente: in un mese le do-
modo professionale nella mande sono passate da 3.140
lettera inviata dagli stessi a 3.342. Quel che è cambiato,
fisioterapisti all’azienda». in questo mese, è che anche
Niente da fare. ( t.b.) l’attività dei navigator si è pra-
© RIPRODUZIONE RISERVATA ticamente fermata ed è inutile
Badanti Molte lavorano in nero e non hanno alcun ammortizzatore sociale (Ansa) dire che — per chi ha il com-

Cassa integrazione, a Brescia


pito di favorire domanda e of-
Le domande di cassa inte- ferta di lavoro — nei prossimi

283 grazione arrivate all’Inps al 31


marzo riguardano già qualco-
mesi si ritroverà con meno
aziende che vogliono assume-

potrebbe coinvolgere
sa come un milione 400 mila re e più disoccupati da gesti-
I patti lavoratori a livello nazionale. re. Sospesi anche quasi tutti i
di servizio Facendo una stima un po’ tirocini, a parte qualche rara
legati alla Naspi grossolana, significa che a eccezione.

fino a 50 mila lavoratori


(indennità di Brescia stiamo parlando di ol- I centri per l’impiego, pur
disoccupazio- tre 25 mila persone. Se a que- con tutte le difficoltà legate
ne) nell’ultima sto aggiungiamo (o intreccia- alla novità e al nuovo modo di
settimana di mo in parte) il dato sulla cassa lavorare in modalità a distan-
marzo in deroga, ovvero sugli am-
mortizzatori sociali per chi Centri d’impiego: azzerato l’incontro domanda-offerta za, sono operativi per tutti i
servizi. «Tutto quello che è

3342 non ha accesso ai consueti ca- possibile fare da remoto lo si


nali di sostegno al reddito, la sta facendo — spiegano —
stima potrebbe arrivare a 50 peraltro parziale — viene or- zioni operative sull’anticipo primo marzo». Azzerati o ma i tempi sono più lunghi».
Le domande mila persone. mai allungata a maggio inol- della cassa integrazione. Po- quasi anche i nulla osta disa- Poi magari è anche un’oppor-
per ottenere il Proprio nei giorni scorsi, trato. trebbe non essere grave in bili (fino a metà mese erano tunità, abitua a un lavoro più
reddito di nell’ambito di un accordo sul- L’emergenza sanitaria, con tempi normali, ma nell’emer- una cinquantina) per il collo- Stiamo snello, impone una flessibili-
cittadinanza la cassa in deroga tra Regione relativa diffusione del virus genza tutto questo crea ansia camento mirato. I patti di ser- facendo tà di pensiero e la fine di una
depositate e sindacati, si è parlato di pla- (pur più lentamente) si in- e incertezza aggiuntive. vizio legati alla Naspi sono tutto ciò che certa routine. Tutte cose di cui
nell’ultimo tea potenziale per la Lombar- treccia sempre di più con Nel frattempo il primo dato stati 283 nell’ultima settima- ci sarà grande bisogno nei
mese, dia di 400 mila persone. Nu- l’emergenza economica. È in che arriva dai centri per l’im- na di marzo, un dato legger- è possibile prossimi mesi, quando i cen-
duecento in più meri che fanno impressione, tale contesto che i tempi della piego bresciani riguarda l’az- mente superiore al solito, ma fare da tri per l’impiego provinciali (e
che si avvicinano a quelli re- burocrazia funzionano ancor zeramento dell’incontro tra non ancora particolarmente remoto, ma allo stesso modo l’Inps, i pa-
cord degli anni successivi alla meno. Nei centri per l’impie- domanda e offerta di lavoro: significativo. La previsione è i tempi sono tronati e via dicendo) saranno
crisi 2008-2009 e che preoc- go sono in attesa di indicazio- «Le poche posizioni aperte — che si inizieranno ad avere più lunghi chiamati a sforzi ulteriori.
cupano in misura ancora ni operative dalla Regione, in fanno sapere dagli uffici di via movimenti maggiori dopo la T. B.
maggiore se la riapertura — banca sono in attesa di indica- Cipro — sono antecedenti al metà di aprile. Anche il reddi- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere della Sera Sabato 4 Aprile 2020
PRIMO PIANO 7
BS

L’ECONOMIA Lo rivela uno studio pubblicato ieri da Deloitte


E mentre alla Lucchini Rs di Lovere si sciopera
Pasini di Aib dice: «Potremmo non riaprire più»

Persi due miliardi in un mese di blocco


ma ora gli industriali vogliono ripartire
In quattro settimane di
In campo lockdown il sistema econo-
mico bresciano avrebbe già
perso quasi due miliardi di
euro. Lo rivela uno studio di
Deloitte pubblicato ieri, se-
condo cui, a livello nazionale,
l’impatto dell’emergenza sa-

● La parola
nitaria a oggi sarebbe quanti-
ficabile in 80 miliardi di euro,
● Contro la pari a circa il 4,6 del Pil. Si
possibilità di concretizza, dunque, la previ-
procrastinare i sione avanzata la scorsa setti- DPI
fermi produttivi mana da Cerved nel suo Indu-
a causa stry Forecast, secondo cui per I dispositivi di protezione
dell’emergenza tutto il 2020 il sistema Brescia individuale hanno la
sanitaria ieri è potrebbe mettere a bilancio funzione di salvaguardare
tornato a un ammanco record compre- la persona che l’indossi o
parlare il so fra i 9 e gli 11 miliardi di eu- comunque li porti con sé,
presidente ro. da rischi per la salute e la
dell’Aib Fra i settori più colpiti quel- sicurezza. Sono utilizzati
Giuseppe lo meccanico che, come de- in molteplici ambiti,
Pasini nuncia l’Ufficio studi di Ani- lavorativo, domestico,
ma Confindustria Meccanica, sportivo e ricreativo.
● Secondo il starebbe perdendo ogni gior-
numero uno no a livello nazionale, sia per
della l’impossibilità di avviare nuo-
territoriale di ve commesse sia per i ritardi e
Confindustria, le disdette degli ordinativi,
«dopo due e qualcosa come 900 milioni di
mesi e mezzo euro. Ragiona il bresciano
di fermo Marco Nocivelli, presidente curi, ma dobbiamo mantene- economica e infine sociale se di Lovere hanno indetto undi- Sciopero modo che i nostri dipendenti
diverse aziende nazionale dell’associazione re vivo il nostro tessuto pro- non interveniamo da subito». ci giorni di sciopero per non Undici giorni lavorino nella massima sicu-
saranno confindustriale: «Siamo da duttivo. Questo è l’unico mo- E, mente i toni delle rela- riaprire la fabbrica ed evitare di sciopero per rezza. In questo momento i
destinate a non sempre allineati con le misure do per garantire al nostro Pae- zioni industriali tornano a ir- così il rischio di contagio da non riaprire la dati sulle infezioni nelle zone
più riaprire» adottate per gestire in sicu- se l’uscita da questa crisi, che rigidirsi con le organizzazioni coronavirus dopo che, come fabbrica ed di Brescia, Bergamo e Milano
rezza questa emergenza. Ma non sarà solo sanitaria ma sindacali che alla Lucchini Rs spiegano le Rsu di Fim, Fiom evitare così il sono in leggero miglioramen-
● Di lì la proprio come, con le dovute e Uilm, «non è stato possibile rischio di to. Noi a Brescia stiamo pre-
proposta del cautele, stiamo garantendo Edilizia concordare nulla, in ottica di contagio da parando un protocollo, insie-
patron di l’approvvigionamento ali- prevenzione e tutela della sa- coronavirus. me a Prefettura, responsabili
mentare e i servizi essenziali, lute dei lavoratori», è il presi- della sanità e sindacati, per
La proposta di Deldossi (Ance):
Feralpi: «Si può Lo hanno
fare una serie dobbiamo essere messi nelle dente dell’Aib, Giuseppe Pasi- proclamato ieri creare i presupposti per riatti-
condizioni necessarie per ga- ni a tornare a intervenire du- vare le aziende. Questo lo stia-
«Un piano Marshall di filiera»
di valutazioni i lavoratori
per mettere in rantire un futuro al nostro Pa- ramente sul fermo obbligato della Lucchini mo facendo guardando al-
campo ese. È fondamentale poter ri- delle produzioni: «Se decido- Rs di Lovere l’orizzonte del 13 aprile e guar-
cominciare a lavorare, in sicu- no di chiudere fino a metà dando a una ripartenza non

«S
procedure insieme
molto rigide in rezza, magari a ritmi ridotti, e vogliamo evitare che molte imprese non maggio — spiega il numero a Fim-Cisl, totale ma rallentata, parzia-
modo che i ma ripartire. Non possiamo riaprano nei prossimi mesi dobbiamo agire uno della territoriale di Con- Fiom-Cgil le».
nostri mantenere totalmente bloc- subito e immettere liquidità nel sistema. Bene findustria —, dopo due e me- e Uilm Sul fronte della carenza dei
dipendenti cate le nostre fabbriche, che dunque un decreto-legge che anticipi risorse attraverso le si e mezzo di fermo diverse dispositivi individuali di pro-
lavorino nella sono il nostro asset principa- banche con la garanzia dello Stato». Lo dice Massimo aziende saranno destinate a tezione per i lavoratori, intan-
massima le. Da imprenditori — prose- Angelo Deldossi, presidente di Ance Brescia, non più riaprire. In questo to, una buona notizia arriva
sicurezza» gue Nocivelli — dobbiamo commentando la notizia di un imminente provvedimento modo perdiamo tutti i merca- da Apindustria, che ha an-
avere la possibilità di mettere urgente per consentire nuovi finanziamenti a tutte le ti esteri, dove esportiamo fino nunciato di aver messo a di-
in sicurezza i luoghi di lavoro, imprese. «Serve un immediato shock positivo a beneficio a punte del 90%, e significhe- sposizione dei suoi associati
avere i dispositivi individuali di tutto il settore delle costruzioni e tutta la filiera collegata rebbe ammazzare l’economia 15 mila mascherine donate
di protezione necessari, e poi — prosegue —: un nuovo Piano Marshall basato sugli bresciana». Di qui la propo- dalla Camera di Commercio
certamente garantire le di- investimenti pubblici e sul sostegno di quelli privati, che sta: «Secondo me si può pen- del Parco Ecologico Sino-Ita-
stanze tra le persone, ridurre presenteremo nei prossimi giorni al governo». (mdb) sare di fare una serie di valu- lia di Ningbo, in Cina.
o modulare i turni, e garantire © RIPRODUZIONE RISERVATA tazioni per mettere in campo M.D.B.
ai dipendenti spostamenti si- procedure molto rigide in © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’iniziativa
LaCameradiCommerciochiede tegorie economiche brescia-

l’interventodiCdpeMediocredito
ne, che sollecitano unanime-
mente l’estensione del raggio
di Massimiliano Del Barba di azione e l’incremento, in
maniera più decisa rispetto a
quanto fatto sino a ora, della
Pronto un documento dettagliato da inviare al premier Conte dotazione dei Fondi di Garan-
zia, in particolare del Fondo
gestito da Mediocredito Cen-


trale, nonché il decisivo inter-
Un’articolata serie di pro- demia — e che può definirsi a dura prova la capacità di re- l’esigenza di attivare una vento di Cassa depositi e pre-
Il testo poste finalizzate a uscire dalla uno dei motori trainanti del- silienza del sistema». stretta sinergia tra il mondo stiti nel svolgere il ruolo es-
situazione di stallo economi- l’intera economia nazionale «In una situazione come bancario e quello dell’impre- senziale di supporto finanzia-
● L’ente di via co al quale è stato costretto il — possano riprendere la loro quella che ci troveremo a sa, introducendo correttivi fi- Saccone rio alle politiche di sostegno
Einaudi chiede sistema produttivo bresciano piena operatività, nei tempi fronteggiare — commenta il nalizzati a scongiurare che la Occorre del rilancio economico post
al governo non a seguito dell’emergenza sa- quanto più rapidi possibile. presidente camerale Roberto crisi di liquidità porti, come progettare emergenza.
fondi a pioggia, nitaria determinata dalla dif- «In Lombardia — si legge Saccone — vanno evitati in- conseguenza, una crisi di sol- Unanime è poi l’istanza di
ma azioni fusione del coronavirus. in una nota diffusa ieri da via terventi a pioggia e occorre, vibilità dovuta alla difficoltà e attivare ridurre drasticamente i costi
mirate alle È quanto la Camera di Com- Einaudi — si stima una perdi- piuttosto, progettare e attiva- delle imprese ad accedere al interventi per gli oneri finanziari conse-
singole mercio di Brescia intende ta di 80 miliardi nel biennio re interventi strutturali, defi- credito e, successivamente, strutturali, guenti alle diverse aperture di
categorie portare all’attenzione della 2020-21, con uno scenario niti con chiarezza per far ri- un crunch bancario, qualora il definiti con credito, nonché la richiesta di
produttive Presidenza del Consiglio, con pessimistico che ipotizza, ad- partire tutte le imprese, qua- sistema del credito non venis- chiarezza semplificazione delle proce-
grazie al il diretto coinvolgimento di dirittura, perdite per 182 mi- lunque sia la loro dimensio- se adeguatamente sostenuto. per far dure di valutazione per l’in-
coinvolgimento tutte le associazioni di catego- liardi. In questo quadro, l’eco- ne». Il documento predisposto tervento, in funzione di ga-
della dotazione ria bresciane, affinché le im- nomia bresciana registra un Le attenzioni del mondo dall’ente camerale bresciano
ripartire ranzia, del Fondo Pmi.
dei Fondi prese di uno dei territori mag- crollo complessivo della do- economico bresciano, in par- compendia dettagliatamente le imprese mdelbarba@corriere.it
di Garanzia giormente colpiti dalla pan- manda, che rischia di mettere ticolare, si concentrano sul- le diverse istanze di tutte le ca- © RIPRODUZIONE RISERVATA
8 Sabato 4 Aprile 2020 Corriere della Sera
BS
Corriere della Sera Sabato 4 Aprile 2020
CRONACA DI BRESCIA 9
BS

Donne e violenza, quasi dimezzate


le denunce: «L’aguzzino è in casa»
Stretti: «Consulenze a distanza. Ma le vittime hanno paura». Un protocollo con le farmacie
Raramente hanno a dispo- psicologiche e legali». «Ma la chiama Casa delle Donne per
sizione una stanza «sicura»
nella quale non possono esse-
re viste o sentite. Ferite. Con
20 possibilità, per le signore che
ne hanno bisogno, di contat-
tarci o di essere contattate da-
accelerare i tempi della sepa-
razione, «ma le udienze sono
sospese»: «Le richiamiamo,
quel telefonino che — se non Le chiamate gli psicoterapeuti è più diffici- lo faccio anch’io. E quasi sem-
requisito da chi fa loro del arrivate al le visto che chi le maltratta sta pre trovo la segreteria. Forse
male — meglio rimanga centro in casa». Per questo anche il perché in tante tengono il te-
spento il più possibile: lui po- antiviolenza percorso psicologico, che lefono staccato. Per paura
trebbe notare messaggi o Casa delle prevede più colloqui, capita si possa emettere un suono». E
chissà cos’altro che lo fareb- Donne nelle interrompa, «se non in quei innescare la furia.
bero arrabbiare e picchiare ultime tre casi dove la vittima era già da Per aiutare queste donne
ancora. Succede ogni giorno. settimane un famigliare o lontana dal- vittime di violenza domestica
E succede ancora di più ai l’abitazione». o stalking, l’ordine dei farma-
tempi dell’isolamento sociale
e della «convivenza forzata» 15 Denunciare è un problema.
Non soltanto per un evidente
cisti — compreso quello bre-


causa coronavirus. Le donne problema logistico — «in
maltrattate non chiedono aiu- Le richieste molte situazioni le donne vi-
to. Perché spesso non hanno di aiuto vono in poche decine di metri
modo di poterlo fare. Lui, ricevute dal quadri con aguzzino e figli,
quel compagno che alza le centro che non escono, quindi anche Piera Stretti
mani o le umilia in continua- antiviolenza i minori sono sempre più te- Quando richiamiamo
zione, è sempre a pochi metri. Chiare Acque di stimoni di violenza» — ma spesso troviamo la
Non va al lavoro e non esce Salò, della rete anche perché «più di prima le
con gli amici. Alla Casa delle del Garda vittime sono terrorizzate dal segreteria telefonica
Donne le denunce nelle ulti- dopo. Da cosa succederà poi, e i cellulari staccati
me settimane si sono quasi visto che noi per primi non
dimezzate. Una ventina di sappiamo i tempi dell’evolu-
chiamate alla sede di Brescia, Donne lavorare da casa, dove ha de- che nella nostra provincia, zione della pandemia e quin- sciano — e il governo hanno
quindici al centro antiviolen- Costrette in viato le telefonate dalla sede, non vengono sottoposte a di della fase in cui le maglie firmato un protocollo d’inte-
za Chiare Acque di Salò, che fa casa con e che si confronta costante- tamponi ma separate dalle al- inizieranno ad allentarsi». Pa- sa, affinché possano denun-
parte della rete del Garda, so- compagni e mente con le collaboratrici. tre ospiti», spiega Piera Stret- ura di non riuscire a cavarsela, ciare in sicurezza. Nelle far-
lo cinque telefonate al «di- mariti violenti Da decreto, in questo mo- ti. A Salò, per esempio, già tre di restare sole, di non avere macie ci saranno materiale
staccamento» di Gardone Val- hanno difficoltà mento difficile, tutte le prefet- vittime hanno trovato acco- un posto in cui andare. Oggi informativo e indicazioni uti-
trompia. E nessuna segnala- a chiedere ture sono chiamate a reperire glienza in questi giorni. «Ad- più di ieri. «Se già prima ve- li. E un nuovo numero verde a
zione dal pronto soccorso (al- aiuto: le strutture di emergenza anche dirittura, in un caso, sono sta- devano un futuro incerto, si cui rivolgersi: 1522, sempre
cune ne sono arrivate ad altri denunce, in per le donne (con o senza te adottate misure di preven- immagini adesso. Senza di- attivo. Ma «servirebbe una
centri antiviolenza, poche). questi tempi di bambini) che hanno bisogno zione nei confronti di una no- menticare che il novanta per campagna antiviolenza anche
«Una riduzione che va da un convivenza di protezione. Le quali, se al- stra assistente sociale». Tutte cento delle signore che stan- indirizzata agli uomini, in
terzo fino alla metà, rispetto forzata e lontanate da casa, pur asinto- le operatrici del centro anti- no subendo violenza, magari questo momento», chiude
alla routine» conferma Piera obbligatoria, si matiche, vanno «isolate» per violenza sono attive «a distan- amplificata dalla vicinanza Piera.
Stretti, presidente di Casa del- sono quasi evitare contagi anche solo po- za»: al telefono o via skype forzata, l’ha già subita e sop- Mara Rodella
le Donne. Lei che continua a dimezzate tenziali. «Abbiamo posti an- continuano «le consulenze portata in passato». Qualcuna © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso/1 Il caso/2 Il caso/3


La studentessa fuggita di casa Aggredita dall’ex davanti al figlio Il dramma delle badanti
e il nodo degli spostamenti il giorno della Festa del papà senza casa dove poter tornare

O rigini francesi, il suo


innamorato
bresciano l’aveva
conosciuto in Erasmus.
Giovani e spensierati, lei
di nuovo. E lei, che aveva
l’auto parcheggiata fuori
casa, una sera è corsa di
sotto e si è chiusa
nell’abitacolo. Ha preso il
L ei dal suo ex marito si
era separata. Ma non è
bastato a preservarla.
Bresciana, vive in città, con
un bambino avuto proprio
sporgere denuncia. Come
nemmeno di andare in
pronto soccorso, per paura
del contagio (in quel caso la
denuncia sarebbe partita
N on solo pestate di
botte, vessate,
schiacciate
psicologicamente. Anche
tremendamente sole. E
perfettamente la posizione
della famiglia, ma io cosa
faccio adesso?». Si era
pensato al centro Paolo VI,
ma lì ci vanno solo i pazienti
ancora studentessa, in telefono e ha chiesto aiuto. durante il matrimonio d’ufficio). I militari hanno quasi invisibili. Nelle scorse in convalescenza dopo
gennaio hanno iniziato a Poi è andata dai carabinieri: ormai chiuso. E proprio con comunque messo ore a telefonare a Piera essere stati dimessi. La
convivere nell’hinterland le era stato detto che per il figlio piccolo l’ex ovviamente a verbale la Stretti, in lacrime, è stata signora non era mai stata
dopo il trasferimento di lei. potersi allontanare, in compagno voleva a tutti i situazione, rilasciando alla anche una badante di ricoverata, però. Addirittura
Che non vedeva l’ora. Ma nel questo periodo di costi festeggiare la festa del signora una certificazione origini ucraine. Chiamava ai dormitori per senzatetto.
giro di alcune settimane la quarantena collettiva, serve papà. L’ha fatto sapere alla che le avrebbe consentito di dall’ospedale, perché la Nel frattempo tra telefonate
condivisione della una certificazione del ex moglie, via telefono, ma andarsene da casa con il signora anziana di cui si e passaparola si è attivata
quotidianità dentro le rischio. Se l’avessero lei ha commesso il peccato piccolo — cosa che peraltro occupa da tanti anni è una rete di solidarietà. E lei,
stesse mura non si è rivelata fermata avrebbe dovuto madornale di non non l’avrebbe messa al risultata positiva al la badante, ha iniziato ad
esattamente come sperava. averla con sé. Valigia pronta, rispondergli seduta stante: riparo da un’eventuale coronavirus. Anche lei è accusare stanchezza e tosse.
Nè immaginava. voleva solo raggiungere la aveva il telefono scarico. denuncia dell’ex marito per stata contagiata. Ma Alla fine è stata ricoverata.
Difficilissima. E violenta. sua famiglia che vive fuori Non fosse mai. Nemmeno il allontanamento con inizialmente non Per ora, quindi, ha un posto
«Ha iniziato a picchiarmi» dalla Lombardia. Pare che tempo di procedere, le è minore, «ma il rischio di presentava alcun sintomo, in cui stare. Non l’avrà per
al culmine delle dalla caserma, però, per piombato dentro casa, non restare è più elevato». quindi dopo la prescrizione molto una sua collega
discussioni, ha confidato ottenere le carte, l’abbiano prima di aver letteralmente Voleva raggiungere la di alcuni farmaci le è stato marocchina, costretta a
alle operatrici del centro dirottata in questura («ma sfondato la porta. Subito madre, che vive in un’altra detto di tornare a casa. stare in un bilocale con la
antiviolenza. «Non ce la ci posso andare?»). dopo le urla e gli insulti regione. Quale casa? La famiglia non sorella, cinque bambini e
faccio più, non so più chi L’intercessione di un legale sono arrivati i pugni in Ma non è riuscita a è comprensibilmente un cognato insofferente
sei veramente», diceva lei in di Casa delle Donne ha fatto faccia alla ex: tutto questo, trovare il treno diretto. Si è disposta ad ospitarla in dopo la morte dell’anziano
lacrime. «E allora vattene, in modo che qualsiasi davanti agli occhi rivolta anche al centro queste condizioni ma che assisteva. «Te ne devi
vedi, quella è la porta» intoppo fosse risolto. La terrorizzati di un bimbo. Il antiviolenza. È rimasta a questa badante non ha un andare». Dove? «Poniamoci
ribatteva lui, infuriato. Salvo ragazza ha ottenuto il via loro bimbo. Avrebbe dovuto casa, in città, con il figlio. E altro alloggio, ed è lì che per il problema, perché quello
poi calmarsi, scusarsi, libera, anche nero su essere una festa, è diventato con la raccomandazione di l’anagrafe risiede. «Sono delle nostre badanti è un
prometterle che non bianco, e ha raggiunto i suoi l’inferno. I carabinieri li ha chiamare il 112 nel caso in disperata, non so dove dramma vero in questa
l’avrebbe fatto più. Come cari. Lontano. (m.rod.) chiamati lei, la vittima, che cui l’ex si avvicinasse. andare, la prego mi aiuti, fase», dice Piera Stretti.
no, certo. Invece è successo © RIPRODUZIONE RISERVATA però ha deciso di non (m.rod.) © RIPRODUZIONE RISERVATA faccia qualcosa. Capisco (m.rod.) © RIPRODUZIONE RISERVATA

Tragedia alla Stocchetta Codice: ART01_G10_2020_01 CIG 8243603466

Si allontana
e muore A denunciarne la
scomparsa, anche sui
social, era stato il
figlio, Mirko Corini. Papà
riconosce solo le strade
vicino a casa» spiegava
preoccupato il figlio. Vane le
ricerche, fino al drammatico
AVVISO DI RETTIFICA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA
Amministrazione aggiudicatrice: Concessionaria Autostradale Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova
Spa, Via Flavio Gioia, 71 - Verona 37135, Italia. Tel.: +39 0458272222 E-mail: autobspd@autobspd.it Fax:
+39 0458200051 Codice NUTS: ITD3 Indirizzo principale: http://www.autobspd.it.

annegato Leopoldo, 88 anni, si era


allontanato dalla casa in cui
epilogo: l’hanno trovato
senza vita nel fiume Mella,
Oggetto: G010/2020 - fornitura di rotoli di biglietti di esazione pedaggio nominativi a lettura magnetica
in carta termica.
Importo complessivo a base d’asta € 415.272,00 comprensivo dei costi per la sicurezza di € 622,91 non

a 88 anni viveva al villaggio Prealpino


il primo aprile verso
in via Capretti, zona
Stocchetta, su segnalazione
soggetti a ribasso Pubblicazione precedente: CEE n. GU S: 2020/S 054-127858 del 17/03/2020; G.U.R.I.
n. 32 del 18/03/2020;
MOTIVAZIONE: per le restrizioni indotte dall’emergenza epidemiologica COVID-19, sono fissati nuovi ter-
mini per la procedura di gara e sarà possibile assistere alle operazioni di gara anche con collegamento da
mezzogiorno. Dopo una di una signora a spasso con remoto tramite piattaforma webex;
RETTIFICHE: il nuovo termine di scadenza per la presentazione dell’offerta è fissato alle ore 13:00
discussione con la moglie e i il cane. Probabile una caduta del 25/05/2020 (anziché entro il 16/04/2020) e quello della prima seduta di gara alle ore 09:30 del
famigliari: voleva uscire. E fatale. Sul posto carabinieri 27/05/2020 (anziché il 20/04/2020 ore 9:30); inoltre, gli operatori concorrenti potranno assistere alle ope-
razioni di gara in seduta pubblica presso la sede della scrivente in Via Flavio Gioia, 71 - Verona, ovvero con
l’ha fatto, nonostante i e vigili del fuoco. (m.rod.) accesso da remoto dalla piattaforma webex mediante il link che sarà pubblicizzato con apposita FAQ sul sito
divieti. «Soffre di amnesie, Recupero I militari sul posto (Ansa) © RIPRODUZIONE RISERVATA www.autobspd.it, sezione appalti e fornitori, dopo la scadenza del termine per la presentazione dell’offerta.
Il Direttore Generale Dott. Bruno Chiari
10 Sabato 4 Aprile 2020 Corriere della Sera
BS
Corriere della Sera Sabato 4 Aprile 2020 11
BS

Cultura Unione tra Brescia e Bergamo


Teatro Grande e Teatro Donizetti insieme per la rinascita

& Tempo libero Fondazione Teatro Grande di Brescia e Fondazione


Teatro Donizetti si stringono attorno alle proprie
comunità e rafforzano il loro storico
patto di amicizia e collaborazione. Condividendo
l’impegno dei rispettivi Sindaci, le due Istituzioni
culturali si mettono a disposizione delle proprie città e
delle «amministrazioni per contribuire a progettare
un futuro ancor più solidale, forte e unito.
Le due fondazioni sono accomunate nella
consapevolezza dell’importanza straordinaria della
cultura come strumento di rinascita, crescita e
speranza per l’intera popolazione.

Visite virtuali A Montichiari

Dalle Grotte Non bisogna


andare fin nella

di Catullo Bassa per


ammirare gli sfarzi
monianze connesse al tema
«arte e spiritualità». Grande
al castello del castello
Bonoris e la
fermento anche per il Polo
Museale Regionale della
Bonoris: tutto a collezione
custodita nelle
Lombardia (sul sito e il corri-
spettivo profilo Facebook),
portata di clic ampie stanze
volute dal conte
che coinvolge molte realtà di
Brescia e provincia, ed ha atti-
Gaetano

Opere senza limitazioni


vato iniziative di tipo ludico-
didattico rivolte ai più piccoli
per far conoscere il proprio
patrimonio d’arte.
Fra gli altri, hanno aderito
Le Grotte di Catullo, il Sito
Unesco di Arte Rupestre di
Valle Camonica e il Museo Ar-
cheologico Nazionale di Civi-
date Camuno: quest’ultimo
Grazie alla tecnologia i musei hanno messo a ha appena presentato un vir-
tual tour sulla «Valle Camoni-

disposizione degli appassionati le loro ricchezze


ca Romana»: dal Santuario di
Minerva a Breno al Foro Ro-
mano, dai resti conservati nel
Museo al sito del Teatro e An-

I
fiteatro di Cividate. Sempre
l privilegio di essere visi- sul profilo social del Polo Mu-
tatori unici. Un po’ come Solitaria seale, da non perdere è l’im-
nel film «La grande bel- mersione subacquea nel Lago
lezza», quando di notte, ● Visitatori di Garda, tra i resti del sito
grazie a un custode compia- unici di un Unesco palafitticolo dell’età
cente, si spalancano le porte museo. È il del Bronzo di San Sivino-Gab-
dei palazzi «er mejo de Ro- privilegio biano a Manerba del Garda.
ma». Ci sentiamo un po’ così concesso dal Lezioni di arte su Facebook
anche noi, di questi tempi. Vi- decreto anche sul profilo ufficiale di
site private, sopralluoghi governativo Fondazione Brescia Musei,
esclusivi. Con la complicità che ha chiuso dove curatori e storici dell’arte
dei direttori e dei curatori: in- musei e gallerie illustrano opere e monumen-
somma, è tutto legale. I vir- d’arte: le ti del patrimonio artistico
tual tour fra musei e beni sto- collezioni bresciano. E infine, per chi
rico-artistici sono l’occasione possono ama i materiali d’archivio e i
per non perdere l’abitudine a essere visitate filmati vintage, immancabile
lasciarsi affascinare dal senso virtualmente, è la visita virtuale al sito web
del bello e, soprattutto, per ri- basta un clic e del Musil di Brescia, con la
scoprire o conoscere per la tutte le sua pubblicazione di raccolte
prima volta luoghi, opere ed ricchezze e collezioni.
esposizioni che non sapeva- offerte da Basta cliccare sul banner
mo di avere a un passo da casa fondazioni e «musei aperti» per scoprire
nostra. gallerie sono a tutte le novità: dal patrimonio
Il lockdown non ferma la portata di di Gamma Film, produttrice
cultura e nemmeno il mondo mano del «Carosello animato», con-
dell’arte. Il patrimonio diffuso servato nella sede di Rodengo
non può essere visto dal vivo? ● Un modo Saiano, al nuovo film realizza-
E allora si sposta sul web. Fra i diverso per to da Roberta Borgonovo, in
primissimi a cogliere l’occa- apprezzare le collaborazione con la Civica
sione per ricreare una visita in bellezze dei Scuola di Cinema Milano. E
3D i musei di Montichiari sul musei fra tutorial per la «cataloga-
sito ufficiale: il tour virtuale bresciani zione fantastica» su giochi ot-
del Castello Bonoris è una ri- tici e contributi video del ca-
velazione. L’esperienza im- lizzazione di una dimora ap- mobilieri, è l’opportunità per lerie virtuali con le immagini A Sirmione nale ufficiale di Youtube, il
mersiva è garantita. propriata: la rocca di Monti- scoprire un luogo incantevole di opere e sale espositive dan- Certo non si Musil si rivolge a bambini,
Basta cliccare sull’icona chiari, che ricostruita secon- (pare che al noto progettista no modo di osservare da vici- sentirà lo studenti e adulti. Non solo il
della pianta tridimensionale do l’immaginario medievale Antonio Tagliaferri subentrò no e in tutta calma collezioni sciabordio mondo della cultura quindi
dell’edificio per sentirsi il dell’antica fortezza, è la realiz- poi per una serie di dissapori private e pubbliche. Come delle onde, nè il non si ferma. Ma in questa
conte Gaetano, che nel tardo zazione di un «sogno roman- lo stesso intraprendente Con- quella del Museo Paolo VI di sibilo del vento, quarantena, grazie alla sua ri-
Ottocento — lui che era nato tico», come ben descrivono i te Bonoris). Conclusa la visita Concesio che, oltre alla pre- ma le Grotte di conversione digitale, può
da una famiglia ricca ma non curatori del castello. a Montichiari, la scelta può sentazione generale, in questi Catullo davvero diventare patrimonio
nobile —tanto fece per con- La visita, fra le stanze affre- proseguire sui siti Internet dei giorni si sta attivando per rea- possono di tutti.
quistarsi il titolo e da buon scate e gli arredi sapiente- vari musei bresciani (o sulle lizzare contributi video dedi- essere visitate Eletta Flocchini
rampollo prodigarsi nella rea- mente realizzati da raffinati loro pagine Facebook): le gal- cati a episodi, periodi, testi- da casa © RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondire le conoscenze con curatori, critici, animatori culturali


Quando la «lezione» di storia dell’arte è via social
Animatori culturali via so- di rinnovata vitalità critico-ar- na il dibattito: «Pubblico ope- Arte comunque interessanti». scolastica, coinvolgendoli di-
La vicenda cial. L’attività di curatori, criti- tistica e ritrovare, disseminati re che ho studiato o sulle qua- Spiegare opere Grande fermento anche sulla rettamente fra i personaggi
ci, storici dell’arte e dell’archi- fra un commento e l’altro, i li vorrei informarmi — spiega d’arte a pagina Facebook di «Il caccia- dei dipinti.
● In questi tettura non si ferma. frammenti di cataloghi d’arte Loda — e spazio dal tema del distanza grazie tore d’arte»: l’ amministratore E infine, non manca lo spi-
tempi di Musei chiusi e archivi blin- che sembrano comporsi sotto restauro a quello delle notizie alla tecnologia: è top secret, ma i post dedicati rito di competizione (come
quarantena dati? Nessun problema: il i nostri occhi un post dopo inerenti a capolavori meno lezioni sui ai luoghi «minori» dell’area nel dotto e selezionato profilo
sono tanti, mondo degli intellettuali con- l’altro. Chi ha dipinto la pala conosciuti di quest’area, ma social bresciana, cremonese e man- di «Le connoisseur»), a volte
alcuni anche tinua a dialogare e a confron- dell’altare maggiore della tovana rimettono in luce un in termini giocosi: il successo
anonimamente tarsi via Facebook. I profili di chiesetta di montagna? Qual- patrimonio diffuso di tesori è tutto per la pagina del Grup-
, i curatori e gli nomi illustri e voci autorevoli cuno conosce questo affre- che verrebbe voglia di correre po Fai Sebino Franciacorta
storici dell’arte, della cultura bresciana in sco? In fondo è l’opportunità subito a vedere. che coinvolge decine di utenti
che offrono questo periodo di quarantena per un ripasso o una riscoper- Un viaggio nella storia del- in divertenti «quiz-social»
lezioni abbondano di post. Occasio- ta della storia dell’arte bre- l’arte europea è invece l’espe- storico-artistici, pubblicando
artistiche per ne di studio o ricerca, mo- sciana. rienza che comincia consul- scorci di beni culturali diffusi
chi è mento di scambio di biblio- Come nel caso del profilo tando il profilo Facebook del per la provincia bresciana.
interessato grafie e immagini, ma anche Facebook di Angelo Loda, sto- bresciano Antonio Rapaggi, In fondo, è un modo anche
di nuove attribuzioni. Basta rico dell’arte e responsabile storico dell’architettura ed ex per divertirsi. Imparando e
● C’è anche chi scorrere queste bacheche dei Beni Mobili per la Soprin- docente di storia dell’arte, che scoprendo cose nuove e inte-
lo fa con (spesso aperte a tutti gli uten- tendenza di Brescia e Berga- in questa quarantena si diver- ressanti.
leggerezza: ti) per essere proiettati in po- mo: ogni giorno, una nuova te ad accompagnare i suoi ex E. F.
facendo quiz chi istanti in una dimensione opera. E, sotto la foto, si scate- studenti in una virtuale gita © RIPRODUZIONE RISERVATA
12 Sabato 4 Aprile 2020 Corriere della Sera
BS
Corriere della Sera Sabato 4 Aprile 2020
LOMBARDIA 13
BS

Il Campus delle scienze


La storia
La coop liberata
È il tassello fondamentale per completare il Campus delle scienze
della vita a Mind, l’ex area Expo, il distretto dell’innovazione milanese.

dalla mafia
Il progetto vincitore è quello dello studio Piuarch che prevede un
edificio di dieci piani che ospiterà laboratori e almeno 800 ricercatori

che porta frutta


che potranno scambiarsi dati utili allo sviluppo della ricerca

in Lombardia

S ono stati gli stessi


dipendenti a
riprendersi l’azienda
confiscata alla mafia e a
trasformarla in un brand
della legalità. E ora le
arance, la frutta e le
verdure che è possibile
acquistare in decine di
supermercati della
Lombardia, sono
consegnate dalla
cooperativa creata in
piena emergenza
coronavirus. «Non ci
hanno fermato le cosche,
non lo farà la pandemia»,
spiega Luciano Modica,
presidente, e in
precedenza
amministratore

La casa a 10 piani dei ricercatori


giudiziario, della Geotrans
di Catania. I numeri: 21
dipendenti, 15 trattori, 80
semirimorchi, un fatturato
che per il primo anno di

Ecco il progetto per l’area Expo


vita si spera possa
aggirarsi interno ai cinque
milioni di euro. Gli autisti
trasportano in tutta Italia,
tra le altre cose, l’olio, la
pasta e gli altri prodotti
Il presidente della fondazione Human Technopole: «Burocrazia da tagliare» di Libera Terra,
provenienti da terreni
confiscati alla mafia in
Sicilia. A capo della
«Abbiamo imparato in zioni appaltanti a procedere stimento fino a 94,5 milioni secondo progetto si inserisce Geotrans fino al 2014
questi giorni quanto sia im- in fretta — dice Simoni — . Va di euro. Massimo 1.100 giorni invece nell’ambito europeo Futuro Vincenzo Ercolano,
portante la scienza per essere tagliata la burocrazia. Bisogna di lavoro consecutivi, pari a «Lifetime». Guidato da Giu- fratello di Aldo,
preparati di fronte all’emer- far partire i cantieri il prima circa 3 anni per vedere il nuo- seppe Testa, a capo del settore ● Il concorso condannato per l’omicidio
genze». Non c’è rivendicazio- possibile, perché il problema vo edificio. Dieci piani in tut- di neurogenomica di Human internazionale del giornalista Pippo Fava.
ne nelle parole di Marco Si- non è trovare la risorse ma co- to. Altezza massima 61 metri. Technopole, «è a lungo termi- della Fonda- Poi l’inchiesta della
moni, presidente della Fon- me spenderle. Non ci possia- Il palazzo si svilupperà su una ne e servirà per capire come il zione Human Procura di Catania che
dazione Human Technopole mo permettere i tempi lun- superficie di 35 mila metri Covid-19 ha impatto su organi Technopole per accerta la posizione
— neanche quel pizzico di ghi. Non possiamo utilizzare quadrati di cui oltre 16.500 e cellule dei pazienti. Il pro- la realizzazione dominante nel mercato
bullismo logico che compare le regole normali per tempi dedicati a laboratori di bio- getto è ancora agli inizi». In del nuovo dell’ortofrutta conquistata
a volte nelle dichiarazioni de- eccezionali come questi». chimica e biologia molecola- Italia avrà come partner, oltre palazzo utilizzando il metodo
gli specialisti —, quando an- Scheda tecnica. A vincere il re, dotati di strumentazioni a Human Technopole, lo Ieo, è stato vinto mafioso. Nel 2018
nuncia il nome del vincitore concorso internazionale per il d’avanguardia tra cui micro- il Sacco e la Statale. «Lo spiri- dallo studio Vincenzo Ercolano viene
del progetto che realizzerà la Palazzo della ricerca sono gli scopi ottici e con 800 posta- to di Ht — ha aggiunto Mattaj milanese condannato in primo
«Casa dei ricercatori», tassel- architetti dello studio milane- zioni di lavoro per i ricercato- — è già visibile nell’approccio Piuarch grado a 15 anni di carcere,
lo fondamentale per comple- se Piuarch. Per la costruzione ri. La parola d’ordine è «flessi- adottato in questi giorni per nel marzo del 2019 arriva
tare il Campus delle scienze dell’opera è previsto un inve- bilità» in base al tipo di ricer- fronteggiare la crisi sanitaria ● L’edificiom la confisca definitiva

800
della vita a Mind, il distretto ca che si dovrà svolgere e globale: agevolare la condivi- alto 61 metri, dell’impresa di trasporti.
dell’innovazione milanese. «condivisione delle informa- sione di dati e la collaborazio- sarà dotato di «A quel punto i
Un edificio di dieci piani che zioni». Tremila i metri quadri ne tra istituti, Il nuovo edificio strumentazioni dipendenti hanno deciso
ospiterà laboratori all’avan- di terrazze e coperture verdi. rappresenterà il cuore dell’at- d’avanguardia di costituire la cooperativa
guardia e almeno ottocento Postazioni In attesa che il governo pre- tività scientifica di Ht. Qui diventata realtà proprio
ricercatori che potranno Disponibili per i ricercatori nel ma il pulsante di start, Hu- verrà formata la prossima ge- ● I cantieri nei giorni in cui tutto è
scambiarsi dati e informazio- nuovo edificio di «Mind» con man Technopole partecipa nerazione di ricercatori». Una sono sospesi, stato chiuso per
ni fondamentali per lo svilup- laboratori all’avanguardia, già alla battaglia contro il Co- preghiera laica condivisa dal ma Human l’emergenza», racconta
po della ricerca. Semmai c’è all’insegna della flessibilità della vid 19. Ci sono due progetti in presidente di Arexpo, Giovan- Technopole è Modica. Fondamentale il
l’amarezza di non poterci es- campo spiega il direttore Iain ni Azzone: «Il grande palazzo sostegno del fondo statale

94,5
ricerca e della condivisione attiva con un
sere da subito. Il progetto vin- Mattaj. Il primo, curato da dei ricercatori di Ht rappre- progetto Cooperazione Finanza
citore è «sospeso». Come so- Florian Jug e Francesco Iorio, senterà un’eccellenza per la ri- di ricerca Impresa, che lo scorso 27
no «sospesi» i cantieri degli entrambi data scientist, «ha cerca italiana proprio nel cuo- sugli impatti febbraio ha stanziato per
altri laboratori causa corona- messo a disposizione la capa- re di Mind. Ricerca e innova- del coronavirus la Geotrans 170 mila euro
virus. Se c’è un rammarico e Milioni cità di calcolo di Human Te- zione sono le fondamenta del come capitale sociale e un
una rivendicazione riguarda L’investimeno complessivo per chnopole con una piattafor- nostro futuro e mai come in finanziamento di 180 mila
quello che accadrà dopo la fi- la costruzione di una struttura da ma online cui i medici posso questo periodo ne siamo con- euro.
ne dell’emergenza. «È impor- dieci piani, alta 61 metri su un’area chiedere aiuto fornendo dati sapevoli». Barbara Gerosa
tante che il governo rifletta su di 35mila metri quadrati di cui sanitari per trattare pazienti Maurizio Giannattasio © RIPRODUZIONE RISERVATA
come aiutare Arexpo e le sta- 16.500 dedicati ai laboratori Covid», ha spiegato Mattaj. Il © RIPRODUZIONE RISERVATA
14
BS TEMPO LIBERO MILANO Sabato 4 Aprile 2020 Corriere della Sera

Cultura Iniziativa
IDuperduscrivonounacanzonesumisurapervoielaeseguonoaltelefono

& Tempo libero «Dacci un titolo, un tema, dei ricordi, qualsiasi


ispirazione possibile e noi scriveremo una canzone
per te». I Duperdu (foto) , coppia di chansonnier
milanesi, lanciano la loro proposta, la Canzone
Fattapposta. Un piccolo concerto che arriva live al
telefono di casa vostra o dell’amico che compie gli
anni o si sente solo. Il brano, dopo l’esecuzione, verrà
inviato per mail o whatsapp al festeggiato. Il costo è
di 50 euro. Il ricavato andrà a sostegno delle attività
di Teatro Sociale e di Comunità organizzate dall’APS
Minima Theatralia. www.minimatheatralia.it. (L. Gr.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Curiosità Dalla facciata del Tempio Valdese al Ponte delle Sirenette: le architetture cittadine trasferite dal luogo d’origine
Galleria
Qui accanto, da
sinistra: la facciata
di due case
ricostruite al
Castello; la
cancellata del
Palazzo De
Capitani di via S.
Valeria prima in
via San Protaso; la
facciata del
Tempio Valdese in

Le pietre erranti
via Sforza che era
in piazza Missori;
le colonne di San
Lorenzo di
provenienza
ancora ignota

S
arebbero state mera-
vigliose sequenze in Da sapere
time-lapse. La tecni-
ca avrebbe catturato
le immagini dell’edi-
ficio nella forma ori-
ginaria e, fotogramma dopo
fotogramma, accompagnato la
sua demolizione e la successi-
va ricostruzione. Il colpo di
scena finale sarebbe stato sor-
prendente, non è cosa di tutti i
giorni vedere un palazzo o una
chiesa prima in una piazza e
dopo in un’altra. Oggi questo
processo possiamo solo im-
maginarlo: rimangono map- ● Smontati e
pali, disegni, foto sbiadite a ri- rimontati. La
velarci e ricordarci che certe facciata del
pietre milanesi non sono sem- tempio valdese
pre state dove le vediamo ora. di via Sforza
«Io le definisco pietre erran- viene dalla
ti, come i massi erratici, sassi antica basilica di
che camminano: certi mattoni San Giovanni in
dei monumenti di Milano Conca, in piazza
hanno girato per la città», dice Missori, quella
la storica dell’arte Alessandra del Palazzo
Filippi. E cita il tempio valdese della Società
di via Francesco Sforza. «La Reale Mutua di
facciata della chiesa è lì dal Assicurazioni di
1952, fino al 1948 era la fronte piazza Liberty
della basilica di San Giovanni apparteneva al
in Conca, in piazza Missori». teatro Trianon
Basilica antica, «menzionata di corso Vittorio
nel testamento del vescovo Ieri e oggi Il caso di pietre erranti più sero lì fin dall’inizio, nessuna tentrionale del Cortile delle non di corso Vittorio Emanue- Emanuele. Il
Ansperto, anno 879». Riedifi- Il Ponte delle misterioso è quello delle Co- fonte ne accenna». Armi del Castello, si ammira- le, uscita indenne dai bombar- ponte delle
cata nell’XI secolo, distrutta Sirenette al Parco lonne di San Lorenzo. Nessu- Storia meno segreta è quella no oggi le facciate, parzial- damenti e ricollocata sul Sirenette al
dal Barbarossa, ricostruita nel Sempione; no sa dire da che parte della di Casa Missaglia. I Missaglia mente ricomposte, di Casa Palazzo della Società Reale Parco
XIII, sconsacrata sotto gli Au- originariamente città arrivino. «L’ipotesi è che, erano armaioli, con la fucina Missaglia e di Palazzo Landria- Mutua di Assicurazioni, in Sempione si
striaci. «A fine ’800 viene am- (foto in bianco e visto il numero e la fattura del- in via Speronari. A metà del XV ni (che era in via Bassano Por- piazza del Liberty. Anche il trovava in via
putata di metà della sua lun- nero) serviva ad le colonne, scolpite e con capi- secolo costruiscono il palazzo rone). E ancora, c’è la cancella- ponte delle Sirenette, al Parco Visconti di
ghezza per far posto a via Maz- attraversare il tello, facessero parte di un edi- di famiglia, in stile rinasci- ta di ferro che cinge Palazzo De Sempione, ha natali differenti: Modrone,
zini, e la facciata riposiziona- Naviglio all’altezza ficio di epoca romano impe- mentale lombardo. A fine Ot- Capitani d’Arzago, in via Santa serviva ad attraversare il Navi- mentre
ta». È la stessa che oggi di via Visconti di riale», dice l’architetto Carlo tocento, al momento della de- Valeria, che arriva dalla chiesa glio all’altezza di via Visconti di mancano fonti
vediamo sul tempio valdese: Modrone (le foto Capponi, Ufficio Beni Culturali molizione, interviene Luca di San Protaso ad Monachos, Modrone, è stato trasferito nel sulla posizione
fu comprata, smontata e ri- di questo servizio Chiesa di Milano. Quale? Do- Beltrami, che ne fa prelevare basilica di via San Protaso di- 1930, alla chiusura dei canali. iniziale delle
montata (della chiesa in piazza sono di Piaggesi / ve? «Non abbiamo tracce, pos- alcune parti da riutilizzare al strutta negli anni 30, e la fac- Marta Ghezzi Colonne di San
Missori rimane la cripta). Fotogramma) siamo solo escludere che fos- Castello Sforzesco. Sul lato set- ciata Liberty del Teatro Tria- © RIPRODUZIONE RISERVATA Lorenzo
Corriere della Sera Sabato 4 Aprile 2020
TEMPO LIBERO MILANO 15
BS

In streaming Una caccia al tesoro fra le pareti di casa, da


disputare con gli amici o i familiari. I concorrenti
Ianni. Si può prenotare una sessione nel giorno e
orario preferito (7 euro a persona, dramatra.it) o
Caccia al tesoro sono lontani e per raggiungere il tesoro finale partecipare alla sessione gratuita ogni domenica
LA CITTÀ (casalinga) devono superare prove e sciogliere enigmi. Si di aprile (ore 16, esclusa Pasqua). L’associazione
IN e auguri in musica
chiama DramaGame ed è l’originale proposta di
Dramatrà, associazione culturale che di solito offre
ha anche messo a punto un originale modo per
festeggiare compleanni e anniversari: i telegrammi
CASA visite guidate teatralizzate per le vie di Milano. cantati DramaGrammi. «Raccogliamo i messaggi
«Abbiamo reagito alla forzata chiusura, pensando di auguri e li confezioniamo sotto forma di
a nuove iniziative che aiutassero a passare il canzone, che viene registrata e inviata». (M.Gh.)
tempo con allegria», dice il cofondatore Davide © RIPRODUZIONE RISERVATA

Nelle stanze dell’arte Ilaria De Palma racconta il suo lavoro a Palazzo Morando e Palazzo Moriggia

Il museo è una creatura viva e pulsante


«Non è un luogo di polvere. Il mio pezzo preferito? Un abito del ‘700 della collezione di Mosè Bianchi»
Il suo ufficio, in via Borgo- cio, amministrare un budget, un problema: sai come sono
In pillole nuovo, è prestigioso almeno acquisire nozioni di diritto le regole e ti ci attieni».
quanto quello di re Giorgio. pubblico per capire come In questi mesi di chiusura
● Ilaria De Armani, naturalmente. Che funzionano gli enti locali. E come avviene la manuten-
Palma, classe ha sede nell’edificio accanto. più lingue si conoscono e si zione delle opere?
1979, è nata a Tutte le mattine, quando Ila- parlano meglio è». «La vigilanza è continua e
Castellanza ria De Palma sale le scale del Quando ha deciso che vo- io intervengo su segnalazione
(Va) settecentesco palazzo Morig- leva lavorare nei musei? di eventuali problemi. In vista
gia ed entra nella sua stanza «Molto presto, durante uno della riapertura, cercheremo
● A 35 anni ha con il parquet tirato a cera, i stage con Francesca Tasso al assieme ai custodi nuove so-
vinto il tappeti persiani, i mobili anti- Museo di arti decorative del luzioni per le scolaresche e i
concorso chi e i libri che tappezzano le Castello. Fu lei a suggerirmi di gruppi».
indetto dal pareti, prova quasi soggezio- iscrivermi alla scuola di spe- Nei ruoli di project mana-
Comune di ne, assicura. La vittoria di un cializzazione. Intanto facevo ger degli eventi «Leonardo
Milano concorso per il ruolo di con- diversi lavoretti di collabora- mai visto» al Castello e di co-
diventando servatore l’ha catapultata a 35 zioni. Poi ho vinto il concorso coordinatrice del palinsesto
conservatrice anni, nel 2015, al timone del per diventare custode alla Pi- «Leonardo 500», ha notato
del Museo del museo del Risorgimento, nacoteca di Brera dove ho la- differenze con i colleghi
Risorgimento e ospitato al piano terra, e del vorato quattro anni: lì, osser- stranieri?
del Museo museo del Costume moda e vando il pubblico per lunghe «All’estero gli organigram-
Costume moda immagine di Palazzo Moran- ore, ho imparato come fun- la storia dal punto di vista Conservatrice sua moglie». mi sono molto più ampi. Ma i
e immagine di do di via sant’Andrea, altro zionano sicurezza e vigilanza. umano attraverso le reazioni Ilaria De Palma, Sono maggiori le difficol- musei italiani riescono a otte-
Palazzo luogo magico. Adesso so dove più servono del popolo alla notizia della 40 anni, alla tà amministrative o quelle nere lo stesso risultati eccel-
Morando Consigli per chi vuole allarmi e telecamere. E capi- pace; non una battaglia. Di Pa- guida del Museo legate alla tutela? lenti e questo ci rende orgo-
emularla nella carriera? sco bene le esigenze dei cu- lazzo Morando sono invece del Risorgimento «Io sento soprattutto il pe- gliosi».
● Nel 2019 è «Avere molta pazienza e stodi: forse per questo non ho affezionata a un sontuoso abi- a Palazzo so della responsabilità di tra- Che cosa farebbe apparire
stata nominata studiare. Il requisito d’accesso problemi sindacali». to del ’700 della collezione di Moriggia e del mandare al meglio, attraverso con una bacchetta magica?
project mana- per i concorsi di conservatore Quali sono i pezzi che più Mosè Bianchi, pittore otto- Museo del la comunicazione e la valoriz- «Più spazi per i depositi vi-
ger degli eventi è la specializzazione post lau- ama dei suoi musei? centesco che aveva una rac- Costume Moda e zazione, un patrimonio im- sitabili in modo da valorizzare
«Leonardo mai rea, ma bisogna continuare a «L’enorme quadro di Do- colta di abiti d’epoca con cui Immagine a portantissimo. Il museo deve le collezioni. Sto lavorandoci,
visto» prepararsi su materie al di menico Induno “Il bollettino ritraeva le modelle in stile Palazzo Morando essere una creatura viva, non anche senza magie».
organizzati al fuori della storia dell’arte. Oc- della pace di Villafranca”: Settecento. Con quest’abito (foto Corner/ un luogo di polvere. La parte Francesca Bonazzoli
Castello corre imparare a fare il bilan- un’opera bellissima che narra immortalò colei che divenne LaPresse) amministrativa, invece, non è © RIPRODUZIONE RISERVATA

LA CERTEZZA DI SCEGLIERE BENE, AFFIDATI A NOI

ACQUISTIAMO DIPINTI e ANTIQUARIATO:


MOBILI E DIPINTI ANTICHI, DIPINTI DELL’800 e DEL ‘900, SCULTURE, OGGETTI, ARGENTERIA,
ANTIQUARIATO CINESE, ILLUMINAZIONE, MOBILI DI DESIGN, ARTE MODERNA e CONTEMPORANEA

COMPETENZA e SERIETÀ DA OLTRE 40 ANNI


Visite a Offriamo
Valutazioni domicilio FORZA CHIAMACI ORA oppure INVIA FOTO o VIDEO:
#andrà dopo Pagamenti le migliori
veloci
tuttobene e gratuite l’emergenza immediati valutazioni Galleria: 02 29.40.31.46 Whatsapp: 335 63.79.151
sanitaria sul mercato
Cellulare: 335 63.79.151 i info@antichitagiglio.it

ANTICHITÀ GIGLIO di Lino Giglio dal 1978 LINO GIGLIO


Via Carlo Pisacane, 53 - 20129 Milano è iscritto al ruolo dei periti ed esperti n. 12101 albo del Tribunale di Milano
SIto web: www.antichitagiglio.it
16 Sabato 4 Aprile 2020 Corriere della Sera
BS