Sei sulla pagina 1di 32

Giovedì 30 aprile

2020

ANNO LIII n° 103


1,50 €
San Pio V
papa

Opportunità
di acquisto
in edicola:
Avvenire
+ Luoghi dell’Infinito
4,20 €

Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t


Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t

■ Editoriale IL FATTO Alla Camera voto unanime sullo scostamento. La Lega occupa simbolicamente le Camere. Slitta il decreto aprile coi bonus

Tutti in ordine (sparso)


Multe per i «samaritani» a Sassuolo

E FARE LA CARITÀ
DIVENTÒ REATO
MARINA CORRADI
Riaperture differenziate per Regioni dal 18 maggio. La Calabria sfida il Governo: aperti i bar
C’
è un’Italia che faticosamente
cerca di ripartire, e di far
fronte a un futuro incerto e
duro: che per molti è disoccupazione, e
Varate le regole per la app Immuni. Del Bono (Brescia): ma senza test a tappeto ripresa a rischio
per qualcuno già fame. C’è un’Italia che Il ministro Boccia minaccia di diffida le Regioni che non ■ I nostri temi
ha sperimentato, come non avveniva IL SOTTOSEGRETARIO ritirano le ordinanze non in linea col Dpcm. Tanti i no e i AZZARDO
da due generazioni, la morte che passa governatori del centrodestra scrivono a Mattarella e a Con-
vicina, le sirene delle ambulanze che Baretta: vacanze te. Sul territorio, cresce la richiesta di maggiori controlli I Monopoli TERMINI
spezzano le città silenziose, i defunti, per monitorare la salute della popolazione in vista della "fa-
addirittura, che non trovano più un con un buono se 2". Il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, in un’intervi- frenano su slot Il distanziamento?
luogo per riposare, esiliati altrove su sta rilancia il modello veneto: aziende in campo per deli-
colonne di camion dell’Esercito. Grazie per hotel in Italia mitare le aree di pericolo. Intanto commercianti e ristora- e scommesse Non è «sociale»
a Dio ora il virus sembra arretrare, e si tori consegnano le "chiavi" in segno di protesta.
comincia a sperare di tornare a vivere. Pini Mira ma solo «fisico»
Ci si potrebbe aspettare, dopo una a pagina 5 Primopiano alle pagine 4-19 a pagina 8
simile prova – dopo aver visto come Teniamolo a mente
rapidamente si sbriciolano un
benessere e una salute che davamo per DARIO FORTIN
scontati, dopo aver visto come L’EMERGENZA Dalla Comunità di Sant’Egidio un piano per il sostegno del Continente stretto tra virus e povertà
rapidamente si muore – un sentimento I 70 ANNI DELLA CISL
collettivo nuovo, più accogliente col
prossimo in difficoltà, più grato
d’essere vivi, più generoso.
Ma tra le pieghe dei decreti governativi
L’Africa teme Centralità
della persona
delle prime riaperture già, nella
colonna delle agenzie Ansa sui pc nelle
redazioni, s’infila una piccola notizia,
dieci righe appena. A Sassuolo,
l’arrivo del picco e partecipazione
ANNAMARIA FURLAN
Modena, terra emiliana di gente
ricordiamo larga di cuore,
l’amministrazione comunale a
maggioranza Lega ha votato un
a metà maggio LA GIUSTIZIA

provvedimento che prevede una LUCA LIVERANI Depenalizzare


sanzione di 56 euro non a quanti
chiedono la carità per strada, ma a chi La pandemia non ha ancora colpito i Paesi africani come e semplificare
la carità per strada la fa. Proprio così si l’Occidente. Ma il timore è che il peggio debba ancora ar-
parla di pura e semplice carità, della rivare per servizi sanitari spesso insufficienti per l’ordina- Serve una riforma
moneta allungata a un clochard steso rio. Mentre l’Oms calcola per l’Africa 34.610 casi di Covid...
sul marciapiede, o al poveraccio che A. GIANNONE E A. PERDUCA
mostra la foto dei suoi figli. No, fare la Alfieri a pagina 12
alle pagine 2 e 3
carità deve essere proibito, dicono
severamente i consiglieri di Sassuolo, e
al sollevarsi delle comprensibili
proteste dell’opposizione – e, SCUOLA Per i punti dell’esame di Stato conterà di più l’andamento nel triennio
speriamo, di molti cittadini – replicano:
«Non pensiamo certo di multare la
vecchietta o l’anziano che vuole fare la
donazione, ma così si preserva chi è
vittima di condotte moleste da parte
Tesina per l’esame di 3ª
dei professionisti dell’accattonaggio».
È vero, ci sono anche quelli, ci sono le
squadre di mendicanti lasciate giù
sempre dallo stesso pullmino nelle
grandi città, ogni mattina, e
Maturità dal 17 giugno
puntualmente, come braccianti dai C’è una data per la Matu-
campi, ritirati alle 18. Ci sono, i racket, rità 2020: l’esame comin- INTERVISTA/LA VICEMINISTRA
e doveroso sarebbe smantellare queste cerà il 17 giugno. Sarà sol-
macchine di sfruttamento. Però i tanto orale, si svolgerà a Ascani: ora i bambini
ragazzi dell’est europeo o neri che scuola, con le necessarie
allungano la mano tesa nelle nostre misure per garantire il di- devono essere «liberati»
strade ne sono solo le vittime, e chissà stanziamento fisico.
come alloggiati e sfamati, e chissà Ferrario
come trattati, se la sera fanno ritorno Servizio a pagina 9 a pagina 9
dai loro padroni a mani vuote. Quei
ventenni agli angoli di Milano sono i
fuggiti da lembi d’Africa e d’Oriente, BOLSONARO POPOTUS
ingannati, caduti nelle mani dei
trafficanti, segregati in Libia e SOTTO ACCUSA Il sindaco di Manaus: LʼESPERIENZA COVID
Il manifesto etico Contro la mafia
fortunosamente scampati al
Mediterraneo. A volte anche disabili
ingannati con la promessa di un lavoro.
siamo abbandonati degli infermieri serve più impegno
Capuzzi a pagina 11 Negrotti a pagina 10 Otto pagine tabloid
Strumenti nelle mani della malavita,
vero, ma, prima di tutto, uomini, anzi
spesso ragazzi, dell’età dei nostri figli.
Disgraziati cui non pare così Malebolge ■ Agorà
deprecabile dare, insieme a un euro, Aldo Nove
almeno uno sguardo, un impotente
segno di umana solidarietà, giacché il OLTRE LA CRISI
racket, noi passanti, non sappiamo diciamolo, del rischio. Nel Medioevo,
debellarlo. Il paradosso la condizione umana era, non solo
Luigina Mortari:
Ma a Sassuolo no, a Sassuolo linea metaforicamente, quella del «La tecnocrazia
dura. Non con il racket: con chi invece della sicurezza “pellegrino”, e la vita era considerata
non ha retto alla prova»
cede minimamente alla pietà del un breve transito. Il miglioramento

M
samaritano evangelico. «La vecchietta o olti ricordi della mia delle condizioni di vita, l’aumento Zaccuri a pagina 22
l’anziano», spiegano dalla Lega, quasi a infanzia sono legati delle norme di “sicurezza” che
indicare che la carità è cosa da vecchi, e all’autostop. Oggi è quasi rendono, sotto certi aspetti, la nostra IL CRITICO
che chi è giovane e forte non cede a un ambito di una nuova archeologia quotidianità qualcosa di meno
certi “ricatti”. Perché l’italiano mentale, anche se in alcune parti del soggetto all’imprevisto, rischiano però Addio a Celant,
immaginato da quei politici lì è mondo, negli imprecisi limes della un pericoloso effetto paradosso. fondatore
“sovrano”: ha una casa, lavora, globalizzazione, continua a essere L’effetto paradosso è noto in
produce, e non ha bisogno di aiuto. praticato. Ricordo che i miei genitori medicina: in alcuni casi, ad esempio, dell’Arte Povera
Quindi gli manca un po’ di capacità, si sentivano in colpa, quando non gli antidepressivi possono aumentare Cecchetti a pagina 23
diciamo, d’immedesimazione: non sa facevano salire un, o una, la depressione o addirittura portare al
proprio che vuol dire, non avere da autostoppista. Era una forma di suicidio. E il paradosso della sicurezza SPORT
mangiare. Non conosce, e disdegna, solidarietà sociale del tutto onnipresente, quasi a sfidare
quel trovarsi miserabili, che spontanea. Certo, oggi ci sono delle l’invalicabile imprevedibilità della L’appello di Maddaloni
umanamente insegna più di cento utilissime applicazioni per cellulare vita, può diventare un’ossessione «Salvate Scampia
master all’Università. con le quali è facile mettersi d’accordo peggiore del male che dovrebbe
per trovare un passaggio. Ma manca la prevenire. e i piccoli campioni»
continua a pagina 2 dimensione dell’avventura e in parte, © RIPRODUZIONE RISERVATA Castellani a pagina 25
La povertà in spirito, il pianto, la mitezza, la sete di santità, la misericordia, la purificazione del cuore e
2 LETTERE E IDEE Giovedì 30 aprile 2020
le opere di pace possono condurre alla persecuzione a causa di Cristo, ma questa persecuzione alla
fine è causa di gioia e di grande ricompensa nei cieli. #Beatitudini Papa Francesco

A voi la parola la vignetta Protagoniste


Avvenire, Piazza Carbonari, 3 - 20125 Milano. Email: lettere@avvenire.it; Fax 02.67.80.502

Afghanistan, il coraggio
Libertà di culto: la Cei ha assunto riguardo al prorogarsi
del divieto di celebrazione delle sante della sindaca Zarifa
reazioni, commenti Messe (buona cosa, invece, il sì ai fune-
rali). Penso alle tantissime comunità in
varie parti del mondo che hanno la pos- ANTONELLA MARIANI
e la notte che sa sibilità di celebrare l’Eucarestia poche vol-

L’
te l’anno (prive spesso anche di quegli intervista avviene attraverso
portare consiglio strumenti di comunicazione di cui noi,
invece, abbiamo goduto ampiamente in
WhatsApp: la sindaca preferisce
inviare risposte vocali mentre
questo periodo per la ricchezza di pro- continua a svolgere il suo lavoro. L’ultimo
Caro direttore, poste) e che comunque hanno la forza e audiomessaggio è quello che più impressiona:
secondo quanto riportato da "Avvenire", la capacità di vivere percorsi di fede in- «Desidero vivere da eroe perché quando la vita
la lettera/documento di "protesta" della tensi e vivaci. E poi penso che abbiamo finirà, la mia gente mi ricordi così. Desidero
Cei è stata diffusa dopo poche ore dalla tutti condiviso il dolore per le tante e ter- anche morire da eroe, lavorando sempre di più,
conferenza stampa di Conte. Anche il suo ribili morti di questi mesi; abbiamo pre- di più, di più per la mia gente, per il mio Paese».
editoriale è stato pubblicato con la stes- gato per i tanti eroici operatori sanitari: La prospettiva è drammatica, per la 28enne
sa sollecitudine. I due testi, la nota di come possiamo indignarci perché ci vie- Zarifa Ghafari, la prima sindaca donna di una
un’importante organizzazione ecclesiale ne chiesto di pazientare ancora un po’? città afghana e anche la più giovane. Nel luglio
e il commento di un giornalista e diretto- Con rinnovata stima 2018, quando è stata nominata dal presidente
re, hanno ricevuto commenti contrastanti Arianna Cantoni Ashraf Ghani, di etnia pashtun come lei, dopo un
anche nel mondo dei credenti/pratican- severo processo di selezione (unica donna su 138
ti. Non voglio entrare nel merito del con- NUMERO CHIUSO AI FUNERALI? candidati), una manifestazione aggressiva di
tenuto dei citati documenti, che peraltro HO DETTO: AL MIO RESTO FUORI IO... Il «sociale» è patrimonio della nostra salute e della nostra cultura civile, va tutelato uomini le impedì di entrare nel palazzo
condivido, ma desidero solo sottolineare Gentile direttore, municipale. Dopo cinque mesi, messa in sordina
che, in alcuni casi, si dovrebbe far mag-
giormente ricorso alla saggezza popola-
mi permetto di disturbarla, sono un mo-
desto abbonato al suo giornale, per chie- METTIAMOCELO IN TESTA: l’ostilità dei potentati locali, tornò e disse: «Sono
qui, questo il mio posto e qui resterò».
re e cioè che in molte situazioni, prima di
decidere, è meglio "dormirci sopra" in
derle, a proposito dei funerali in chiesa, se
nel numero dei 15 debba ricomprender- IL DISTANZIAMENTO È «FISICO» Zarifa è una giovane donna esile, parla un inglese
impeccabile grazie a studi universitari in India e
quanto la "notte porta consiglio". si anche il defunto. E ciò perché, avendo ha una già intensa esperienza di impegno civile,
Walter Barelli, 69 anni 4 figli sposati e 19 nipoti, ci rimarrei male da ex componente del Parlamento dei ragazzi
Porlezza (Co) se qualcuno dei miei cari dovesse restare partiene fortemente al genere umano. La della sua provincia, Wardak, e da fondatrice di
DARIO FORTIN
fuori della chiesa in caso di mia dipartita. persona esiste in quanto relazione inter- una ong di assistenza e promozione delle donne

C
Lei è molto saggio, caro amico. E in linea Comunque ho già detto a mia moglie di, aro direttore, soggettiva. Il teologo e filosofo dell’edu- afghane. Maidan Shar, la città a meno di 50
di massima sono d’accordo con lei. La eventualmente, lasciare fuori me... le istituzioni hanno subi- cazione Martin Buber affermava che «in chilometri a sud-ovest di Kabul che amministra,
notte porta consiglio. Ovvero: meglio Alessandro Mucciante to proclamato il "distan- principio è la relazione». Da qui emerge è cresciuta a dismisura: se i registri del 2003
pensarci sempre un po’ su. Ma potrem- Roma ziamento sociale" senza accorgersi di la nostra nostalgia alla dimensione "fisi- riportavano 43mila abitanti, oggi sono almeno
mo applicare la stessa regola da lei ri- svuotare il significato della parola "so- ca" dell’incontro, che in questi giorni ab- 300mila, con una sola scuola superiore. «Le
chiamata alla dichiarazione resa dal pre- COVID-19, LE FAMIGLIE CON BAMBINI ciale" che oggi si riferisce a un mondo biamo dovuto lasciare da parte. studentesse sono un centinaio»; l’anno scorso si
mier domenica sera, annunciando una AVREBBERO MERITATO PIÙ FIDUCIA concreto fatto di 5 milioni di volontari e Ogni giorno papa Francesco ci ricorda sono diplomate in
serie di "riaperture" prudenti, condizio- Caro direttore, di decine di migliaia di giovani in Servi- che ancora troppe sono le persone e- 13. «L’80 per cento
nate e gradualissime per tanti settori del- ho letto e apprezzato molto la riflessione zio civile e di professionisti dedicati a scluse, rimaste ai margini della società e delle donne di
la vita sociale ed economica, ma nulla di Ottavio Sferlazza pubblicata il 25 apri- prendersi cura delle persone. Nei nostri troppe sono le fatiche di chi si è adope- Wardak non è
per il ritorno a una pur cauta libertà di le su Avvenire.it (tinyurl.com/libersacrif). territori sono presenti varie realtà impe- rato per tentare di fare uscire disabili, an- istruito. Nella mia
culto. Salvo giustamente precisare a Condivido appieno la sottolineatura del gnate nel privato-sociale – all’interno ziani, tossicodipendenti, migranti dall’i- amministrazione
mezzanotte non ancora scoccata che si magistrato sul fatto che la nostra Costi- del Terzo settore – come le associazioni solamento e dai processi di esclusione o ho scelto due
stava ragionando sulla questione per ri- tuzione «nel proclamare solennemente il di promozione sociale, le cooperative stigma. Troppo estesi i tagli ai settori sa- donne, agli Affari
solverla, come è giusto che sia, di co- riconoscimento e la tutela di diritti fon- sociali e le fondazioni, che fanno da col- nitario, sociale, scolastico e culturale. Nu- finanziari e alle
mune accordo con la Chiesa (e con le al- damentali li ha saputi bilanciare, ricono- lante umano ed economico tra lo Stato merose le forme di ingiustizia e disugua- Questioni
tre religioni presenti in Italia) secondo scendo che ciascuno di essi può trovare e il mercato. Inoltre sappiamo che in glianza economica spesso cause di ma- femminili, ma la
criteri di «assoluta sicurezza». Si sta dia- un limite nella esigenza di tutelarne un al- questi giorni i "social media" stanno fa- lattia. Ancora troppe le guerre nel mon- Zarifa Ghafari mentalità è ostile,
logando a tal fine. Questo esito aveva tro, cioè in un altro valore o principio al- cendo tanto per stare più vicini e ab- do. Eppure la famosa Carta di Ottawa del- soprattutto nelle
chiesto con fermezza la nota della Cei. E trettanto fondamentale, sicché in certe battere le distanze. A partire dalla co- l’Organizzazione mondiale della Sanità aree rurali le donne non sono accettate nella
questa è la ragione (evidente, nero su circostanze uno di questi diritti può tem- siddetta Fase 2, sarà il momento di su- nel 1986 aveva consegnato le linee guida società». La riprova di quanto sospetto e odio
bianco) che ha mosso il mio commento poraneamente risultare soccombente o perare questo ritardo semantico e scien- del nostro operare ai governi del mondo circondi questa ragazza coraggiosa è che il 22
che ha dato conto di preoccupazioni e recessivo rispetto a un altro, per poi rie- tifico, datato almeno un trentennio, che quando diceva che «le condizioni e le ri- marzo la sua auto è stata raggiunta da colpi di
cautele da inevitabilmente considerare. spandersi in tutta la sua pienezza, senza mostra poca avvedutezza delle istitu- sorse fondamentali per la salute sono la pistola mentre viaggiava a Kabul, dove risiede,
E io sono lieto che lei condivida ciò che alcun vulnus al sistema di garanzie e tu- zioni nella narrazione degli eventi che pace, l’abitazione, l’istruzione, il cibo, un perché, paradossalmente, ritiene Maidan troppo
ho scritto. È legittimo opinare diversa- tela dei diritti costituzionalmente previ- stanno cambiando la quotidianità del- reddito, un ecosistema stabile, le risorse pericolosa per viverci stabilmente. «Ma io non mi
mente, ma i fatti sono fatti. Prima e do- sti». Proprio per questo sono molto criti- la nostra vita. Mi sembrerebbe oppor- sostenibili, la giustizia sociale e l’equità. arrenderò mai», ripete. Il suo modello è la madre,
po la notte che – meno male! – ha por- ca sul fatto che in Italia durante la Fase 1 tuno parlare dunque di "distanziamen- Il miglioramento dei livelli di salute deve sposa bambina. «Mi ha avuta a 16 anni, sono la
tato consiglio. (mt) dell’emergenza da Covid-19 i bambini, to fisico" anche per favorire contempo- essere saldamente basato su questi pre- prima di otto fratelli e oggi è una dottoressa. Ho
nonostante qualche minima apertura raneamente forme di inclusione socia- requisiti fondamentali». sempre pensato che avrei voluto essere come lei:
COME POSSIAMO INDIGNARCI maturata dopo un po’, non siano potuti u- le per chi già è più vulnerabile. Il virus attacca tutti allo stesso modo, ma una ambasciatrice di speranza, un esempio di
SE DOBBIAMO PAZIENTARE ANCORA UN PO’? scire insieme a un genitore con le dovu- La mia storia è quella di tanti impegnati le conseguenze peggiori di esso stanno ri- cambiamento possibile». Zarifa è conscia di
Caro direttore, te precauzioni per rispondere all’esigen- nel settore sociosanitario pubblico e pri- cadendo sulle persone più vulnerabili e sui essere un modello per le giovani afghane,
ho molta stima per lei e per il suo giorna- za dei piccoli di stare all’aria aperta. Ri- vato, educatori, insegnanti, religiosi, as- soggetti culturalmente ed economica- presiede una stazione radio dedicata
le che leggo quotidianamente. Le scrivo tengo che queste misure nei confronti dei sistenti sociali, psicologi, medici, ricerca- mente più poveri. Questa pandemia, as- all’emancipazione femminile e il 4 marzo ha
per condividere una mia sensazione di bambini (e non invece per i cani!) siano tori, insomma tantissimi professionisti e sieme al distanziamento necessario a com- ricevuto a Washington, vestita con un abito
disagio, con la speranza che possiate aiu- state troppo drastiche. In un Paese dav- volontari attivi a tutela della salute che – batterla, ha evidenziato le disuguaglianze ricamato tradizionale, il premio International
tarmi a discernerla e, magari, dissiparla. vero "all’altezza" si sarebbe dovuto pun- già dalla metà degli anni Sessanta – si so- esistenti e probabilmente aumenterà an- Woman of Courage del Dipartimento di Stato.
Sono parte di quei "cristiani praticanti" tare più sulla collaborazione, la respon- no prodigati per promuovere e organiz- cora la forbice tra privilegiati ed esclusi. «Avverto l’orgoglio e la responsabilità di essere un
che hanno vissuto, in questi mesi, la "no- sabilità e la fiducia nelle famiglie. Scelte zare interventi nella direzione di favorire Sarebbe arrivato il tempo di invertire de- modello – continua in un altro messaggio vocale
stalgia" della celebrazione comunitaria che in un certo senso non mi stupiscono la socialità assieme all’intervento ripara- cisamente la rotta nelle scelte politiche, registrato mentre percorre le strade di Maidan
della santa Messa che è, per me, un mo- vista la scarsa considerazione che in tut- tivo o formativo. Abbiamo centinaia di per esempio nella direzione del disarmo controllando che la popolazione rispetti le
mento fondamentale della settimana e ti questi anni la politica ha riservato alle studi in vari campi del sapere, che con- militare, per riposizionare quelle ingenti misure anti-coronavirus –. Sento intorno a me il
un aiuto grande al mio cammino di fede. famiglie con figli. fermano l’influenza positiva delle rela- spese in armamenti su importanti inve- supporto di molti e desidero esserne all’altezza
Detto ciò, come su scritto, provo molto Elisa Sgarzi zioni interpersonali nella cura delle pato- stimenti nei settori cosiddetti "impro- lavorando al meglio delle mie possibilità». Il
disagio rispetto alla presa di posizione che Bonate Sotto (Bg) logie. Così come "l’inclusione sociale" è duttivi" dall’establishment economico, processo di pace tra il governo afghano e i
diventata da tempo uno degli obiettivi da ma che in futuro potranno maggiormente taleban, dopo la ritirata dei soldati americani, per
perseguire nel campo dell’istruzione sco- garantire salute, pace e benessere come ora, secondo la sindaca Zarifa Ghafari, «è una
Dalla prima pagina lastica e della formazione professionale. la sanità, il sociale, la ricerca, l’istruzione, speranza, un desiderio». Quanto al ruolo delle
Da più di un mese stiamo sperimentan- la cultura e l’ambiente. Per i nostri figli e donne, non ci sono segnali incoraggianti: «Noi
do metodi per limitare la vicinanza "fisi- nipoti lavoriamo perché, nel caso di mag- non vogliamo restare indietro, noi sappiamo
E FARE LA CARITÀ DIVENTÒ REATO ca" tra le persone e per ridurre il rischio
di trasmissione del Covid-19, ma stiamo
gior distanziamento fisico, possa corri-
spondere un distanziamento sociale, spi-
cosa è meglio per il nostro Paese. Ma la mentalità
dei taleban è quella di sempre: non accettano la

D
unque, 56 euro di multa – per noscere in quelli che tendono la mano anche sperimentando rapidamente, oltre rituale ed economico minore di oggi. Il Costituzione della nostra Repubblica, non
alcune «vecchiette» un decimo per strada ex colleghi, padri dei com- allo smart working, tutte quelle comunità "sociale" è patrimonio della nostra vita e accettano le nostre forze di sicurezza, non
della pensione minima – ai sen- pagni dei figli, o vicini di casa. Magari "social" che stanno riunendo milioni di della nostra salute. Cerchiamo di tutelar- accettano un ruolo per le donne». Il New York
timentali che guardano uno scono- anche alcuni quelli che gridavano "pri- persone come classi di studenti, équipe lo perché, come ci diceva Carlo Levi, le Times nell’ottobre scorso di lei ha scritto: «La
sciuto, e gli danno i soldi per un pezzo ma gli italiani!". In pochi mesi edotti di colleghi, gruppi di spiritualità, gruppi parole sono pietre. sindaca che aspetta di essere assassinata nel suo
di pane. Dura lex, sed lex. Ci auguriamo dalla storia di quanto facile e veloce sia musicali, gruppi di amici e familiari. In Docente e ricercatore in Educazione ufficio». Ma Zarifa Ghafari non ha paura di vivere
tuttavia, nella paurosa crisi che temia- la povertà. E uguale, per tutti, la fame. questi giorni abbiamo visto la capacità di professionale sociosanitaria, da eroe, ogni giorno. L’intervista completa nella
mo ci attenda, che non capiti fra qual- Marina Corradi reagire positivamente delle persone e che Università di Trento versione online, in rubriche/protagoniste.
che mese, a Sassuolo e altrove, di rico- © RIPRODUZIONE RISERVATA il bisogno fondamentale di relazione ap- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lupus in pagina Il santo del giorno


GIANNI GENNARI MATTEO LIUT
Pio V
te vedo il volteggiare dei gabbiani che saettano in al- no. Difensore dell’ortodossia,
"Il Fatto" e qualche emozione to e all’improvviso una mascherina che volteggia leg- Pastore della vera "riforma" durante il suo Pontificato diede
gera. Anch’essa danza sul filo altalenante del vento. una forma “popolare” alle indi-
I gabbiani, la mascherina e la vita Una "mascherina"! Antichi ricordi. "Ti conosco, ma- per una fede di popolo cazioni del Concilio di Trento
scherina!" era il titolo di una commedia di Eduardo... anche con la pubblicazione del
Ma da tempo ormai al centro dell’attenzione è quella Messale, del Breviario e del Ca-

"P olitica, preghiera ed emo-crazia: le domande del


cardinale Zuppi". Titolo per Fabrizio d’Esposi-
to ("Il Fatto", 27/4, p. 12). Leggo: «Gli uomini cercano
che dice una tragedia. E la tivù parla di "milioni di ma-
scherine", e il Papa alla Messa ha ricordato la neces-
sità di dire tutto senza "maschere" di falsa umiltà o
Nei tempi burrascosi in cui la
fede sembra sotto scacco da
forze più grandi a fare la diffe-
techismo romano. L’11 aprile
1567 diede il titolo di dottore
della Chiesa a san Tommaso
la felicità anche... con distributori di emozioni come furbizia che non riconosce la realtà, di noi e degli al- renza sono i pastori con il loro d’Aquino. Nel 1571, dopo la vit-
le infinite possibilità di Internet. Questa, che alcuni tri, di tutta la vita, della nostra morte e della nostra e- coraggio e la loro capacità di toria di Lepando, istituì al 7 ot-
chiamano "emo-crazia" ci trascina in passioni super- ternità... I gabbiani volteggiano nell’aria, la masche- stare dalla parte della verità, con tobre la Festa del Santissimo
ficiali... che non scendono nel profondo e non diven- rina torna a terra e io torno alla "domanda" di Don il cuore accanto al popolo. Di Rosario. Morì nel 1572.
tano vita vera». La vita solida deve avere altri fonda- Matteo. Superata l’emergenza «saremo persone di- certo nel suo secolo a fare la dif- Altri santi. San Giuseppe Bene-
menti. Ma anche qualche emozione aiuta... Quella not- verse oppure... riprendiamo gli atteggiamenti di sem- ferenza fu san Pio V, icona del- detto Cottolengo, sacerdote
te, e la Cupola lassù! Penso alla piazza vuota e buia pre l’individualismo, le furbizie, le convenienze per- la Riforma cattolica del XVI se- (1786–1842); san Giuseppe
sotto la pioggia, con l’unica luce per un Crocifisso che sonali, la corruzione, le inedie o il banale mettere sot- colo. Papa dal 7 gennaio 1566 al Tuan, martire (1821–1861).
attrae il mondo, nel silenzio rotto solo dallo scroscio to terra i talenti invece di "trafficarli? Dalla fede alla vi- primo maggio 1572, Antonio Letture. At 8,26–40; Sal 65; Gv
delle fontane... E anche stamattina la Cupola – quella ta quotidiana». E oltre, alla vita eterna. Un "fatto": è Ghislieri era nato a Bosco Ma- 6,44–51.
– è davanti a me che mi affaccio alla finestra e mentre Risorto! rengo in provincia di Alessan- Ambrosiano. At 9,1–9; Sal 26
la guardo ecco un’emozione: nel vento che soffia for- © RIPRODUZIONE RISERVATA dria nel 1504 ed era domenica- (27); Gv 6,16–21.
www.avvenire.it
@ Omaggio a Caterina da Siena. Un video di quattro minuti
rende omaggio alla santa invocata contro la pandemia Giovedì 30 aprile 2020 IDEE E COMMENTI 3

PROPOSTA Due magistrati spiegano che per evitare la paralisi sarà necessario cambiare modello

Giustizia, una riforma globale


N
el variegato universo della medi-

per salvarla dal coronavirus


cina clinica si sta affermando la
global health, visione di una sanità
che trascende i confini per occuparsi an-
che delle aree del globo meno avvantag-
giate sia sul piano economico che della or-
ganizzazione. La sua ambizione è di poter
fornire servizi al più ampio numero di per-
sone bisognose di cura, di essere cioè uni-
versale, sicura e tempestiva pur a fronte di Dopo l’epidemia, il lavoro per i tribunali non E allora, pensando ad un legislatore mi-
nimo che voglia togliere un po’ di piom-
voro – delle udienze, per lo più stancamente
ripetitive di quanto affidato ad atti scritti;
contesti non favorevoli. Quando la giusti-
zia del nostro Paese uscirà dalla paralisi qua- diminuirà. E la scarsità di risorse sarà quella bo alle gambe della nostra affaticata Giu-
stizia penale, è auspicabile l’apertura di can-
3) consentire ai giudici del dibattimento di
acquisire documenti la cui controvertibi-
si totale imposta dalla fase acuta del Covid-
19 e dovrà affrontare la graduale ripresa di
funzionalità, verrà utile ricordare quanto-
di prima. La priorità è dunque tieri lungo alcune direttrici mirate. Così,
senza alcuna pretesa di completezza, var-
rebbe la pena di muoversi per:
lità di contenuto è spesso prossima alla ze-
ro, come ad esempio i tabulati del traffico
delle comunicazioni elaborato in automa-
meno l’ispirazione della global health. depenalizzare, dove si può, e semplificare 1) approdare così come già avviene nel con-
tenzioso civile al deposito telematico degli
tico dalle Società di gestione: posto che ra-
ramente la dialettica tra pubblico ministe-

È facile prevedere che le crisi relaziona-


li, sociali ed economiche indotte da
quella sanitaria, avranno un pesante im- ALBERTO GIANNONE ALBERTO PERDUCA
atti con formazione digitale dei fascicoli
nonché all’invio con posta elettronica cer-
tificata al difensore di fiducia delle comu-
ro e avvocato è in grado di apportare un
qualche valore aggiunto sulla veridicità di
quanto ivi registrato, si verrebbe in tal mo-
patto sull’apparato giudiziario chiamato a nicazioni destinate all’assistito, invio ora do evitata l’irragionevole dilatazione dei di-
rispondere alle crescenti sollecitazioni civili ammesso solo per la fase emergenziale in battimenti insieme all’inutile – e financo
e penali. I conflitti – tra imprese e persone della ripresa dalla pandemia e del mai sta- applicarla. corso; in generale: l’economia di tempo, farsesca – cross examination di un funzio-
– non diminuiranno di certo, al pari delle bile quadro politico. Sarebbe poi giudizioso lavorare su qualche dotazioni e persone sarebbe enorme tanto nario di polizia costretto a riferire sul con-
diverse forme di criminalità: organizzata, limitata riforma che introduca elementi di più se si pensa che tali notifiche distolgono tenuto dei tabulati... dopo essere stato au-
economica, da strada, di genere. Senonché
l’apparato che dovrà sostenere queste im-
petuose domande è quello stesso affetto
N on dovrebbe, però, perdersi questo
drammatico momento per quanto-
meno attenuare il pan-penalismo – che a-
razionalità e sostenibilità nel procedimen-
to penale senza intaccare il nocciolo duro
delle garanzie dei cittadini, siano essi inda-
non poco la polizia giudiziaria dalle pro-
prie funzioni primarie;
2) abolire l’obbligo generalizzato di infor-
torizzato a leggerli;
4) prevedere la possibilità di celebrare da
remoto processi – in tutto o in par-
dalle croniche insufficienze che il Covid- limenta l’incessante introduzione di nuo- gati, imputati o vittime. Per convincersene mare ex ante la persona offesa della richie- te – a carico di imputati detenuti, Sì ai processi
19 sta impietosamente svelando in non po- ve figure di reato – sì da abbattere la do- bastano le relazioni annuali di presidenti sta di archiviazione del pubblico ministe- tanto più se numerosi, ferma la fa- «da remoto»
chi suoi comparti. Valga un esempio per manda penale, che già prima dl Covid-19 e- delle Corti e di procuratori generali che da ro, compresa quella in cui l’autore del rea- coltà dei difensori di essere fisica- per imputati
tutti: il ritardo nell’informatizzazione dei ra assolutamente eccessiva rispetto alla ca- lustri si susseguono nel denunciare l’enor- to rimane ignoto: di nuovo il risparmio di mente accanto agli assistiti ovve-
servizi, messo a nudo allorché alla neces- pacità di risposta con le forze e al modello me arretrato giudiziario. Arretrato che non risorse sarebbe rilevante e tanto più obbli- ro di fruire di linee di comunica- detenuti, anche
saria desertificazione degli uffici giudiziari di processo in campo, che su qualsiasi de- è solo una fredda statistica ma, quel che gato se si considera che percentualmente zione riservata con costoro: i pro- solo in parte, ma
dettata da ragioni di sicurezza avrebbe do- litto può impegnare tre gradi di giudizio ed conta, la somma enorme di energie pub- minime sono le opposizioni avanzate dal- tocolli responsabilmente interve- con i difensori
vuto subentrare e supplire il telelavoro, di almeno nove giudici. Così la seria sterzata bliche e risorse finanziarie dissipate, legit- le vittime, alle quali andrebbe data co- nuti tra magistrati e avvocati in
fatto realizzatosi in misura assai ridotta pro- verso la sanzione amministrativa per non time pretese individuali mortificate, tutele munque la facoltà di proporre reclami ex queste settimane non stanno dan-
fisicamente
prio mancando le connessioni e le dota- poche ipotesi (ora) di reato potrebbe dar collettive mancate, perdita di credibilità del- post su cui il giudice deciderebbe una vol- do cattiva prova sia in punto ga- accanto
zioni informatiche necessarie. respiro, purché le pubbliche competenti le Istituzioni. ta ottenuto il parere della pubblica accusa, ranzia della difesa che speditezza agli assistiti
vengano poste nelle condizioni effettive di così evitando il rituale – comunque energi- del giudizio sicché l’esperienza

A fronte del già avviato gigantesco im-


pegno dello Stato per rilanciare in pri-
mis l’economia, è realistico pensare che
ben potrebbe proseguire oltre la crisi sani-
taria di queste settimane;
5) ammettere forme di motivazione sempli-
questo apparato non beneficerà – quanto- ficata e contestuale delle sentenze quando il
meno nei tempi brevi – di finanzia- giudice di primo grado accolga le conclusio-
menti importanti. Dunque, desti- ni concordi di pubblici ministeri e difensori;
nato ancora a rimanere povero, es- Nel penale 6) correggere l’attuale pressoché illimitata fa-
so sarà chiamato a intervenire su un sarebbe necessario coltà di appello delle sentenze prevedendo-
contenzioso civile e penale ben più introdurre ne l’inammissibilità, ad esempio quando le
pesante di quello attuale, dove il condanne di primo grado hanno soddisfat-
nuovo si sovrapporrà a quello già e- il deposito to le istanze della difesa, l’imputato ha reso
sistente, quest’ultimo per giunta im- telematico degli confessione, la pena inflitta è nel minimo as-
mobile da lunghe settimane. Poiché atti, eliminare soluto; ovvero disincentivarlo ammettendo
l’uso sapiente delle risorse diven- che il giudice di secondo grado possa essere
terà imperativo sin d’ora funziona-
alcuni obblighi più severo e restituendo alla pubblica accu-
mento del sistema penale non può e ostacoli sa il pieno potere di impugnazione;
sfuggire al test di effettività rispetto procedurali, 7) rendere non impugnabile la sentenza di
alla sua missione. Rimuovere que- ammettere in certi patteggiamento, in cui la pena (anche nel-
sta verifica significa di nuovo ri- la sua entità temporale) è stata chiesta o ac-
nunciare, più o meno consapevol-
casi forme cettata dallo stesso imputato;
mente, alla vocazione universale di motivazione 8) contenere il giudizio della Corte di Cas-
della Giustizia. semplificata sazione ai casi di effettiva violazione di leg-
Coloro che scrivono non ignorano, delle sentenze ge sostanziale e processuale, con esclusio-
insieme a tanti, che l’inveramento di ne del semplice vizio di motivazione che
questa vocazione implicherebbe un inter- già i giudici di primo e secondo grado han-
vento di lungo respiro, sui diversi piani del- no redatto: per tale via la Suprema Corte –
la legislazione – sia sostanziale che proces- ad oggi composta da quasi 200 giudici pe-
suale – e della organizzazione. E che quin- nali gravati da oltre 50.000 ricorsi – potreb-
di esso appare poco realizzabile nella sua in- be recuperare appieno il suo ruolo, natura-
terezza a fronte delle più impellenti priorità le e cruciale, di orientamento uniforme nel-
l’interpretazione delle leggi.

N el medio termine poi sulla base delle


evidenze empiriche andrebbero fatti i
conti sulla tenuta del nuovo codice di pro-
I 70 anni di fondazione del sindacato: i valori di sempre e le risposte alle nuove sfide sivo in questa fase difficile di nuova "ricostruzione" del cedura penale in vigore da oltre 30 anni. Sen-
Paese. Nulla sarà come prima dopo questa emergenza za anticiparli né banalizzarli, quel che si può
CENTRALITÀ DELLA PERSONA E PARTECIPAZIONE sanitaria: bisognerà siglare accordi innovativi con le a-
ziende per cambiare radicalmente il modo di produrre,
dire è che la scommessa di avere un pro-
cesso pienamente accusatorio, in grado di
LE VIE PER RICOSTRUIRE DOPO LA PANDEMIA riorganizzare il lavoro e gli orari, diffondere lo smart
working, utilizzare le nuove tecnologie in tutti i settori
essere vitale grazie alla definizione alterna-
tiva della stragrande maggioranza dei casi,
per salvaguardare la salute delle persone, senza dan- è ormai persa posto che patteggiamento e
neggiare la qualità e la produttività. Dobbiamo ripen- giudizio abbreviato non coprono che il 10%
ANNAMARIA FURLAN la dignità e la sicurezza del lavoro, la costruzione del- sare il ruolo dei servizi pubblici, conciliare in manie- circa degli interi affari penali. Idealmente sa-
l’Europa, l’unità tra Nord e Sud, l’inclusione sociale, la ra seria e strutturale il ruolo fondamentale della fa- rebbe tempo di una riforma organica del co-

C
aro direttore, lotta alla povertà. Sono i grandi valori morali e cultura- miglia con il lavoro. Questa fase può e deve diventa- dice di rito, con meno mitizzazione del mo-
«Bisogna saper parlare con since- li del cattolicesimo sociale che rappresentano una par- re anche una opportunità per estendere la democra- dello e più attenzione al servizio.
rità ai lavoratori, nulla nascondere te importante delle nostre radici ideali e culturali. Oggi zia economica in tutti i luoghi di lavoro, perché avre-
e nulla ampliare. Onestà, rettitudine, laboriosità, di-
sinteresse sono tutte virtù di cui noi dovremmo es-
sere in possesso».
come allora dobbiamo ripartire dagli stessi valori, per tor-
nare a guardare al futuro con coraggio e fiducia.
La Cisl ha contribuito a costruire l’Italia democratica,
mo bisogno di più partecipazione alle decisioni, più
coinvolgimento dei lavoratori nelle scelte produttive
delle aziende. Ma abbiamo bisogno, soprattutto, di
S enonché il dopo Covid-19 della fase a-
cuta non sollecita soltanto Parlamento
e Governo, qui ed ora, a rendere, pur par-
Era uno dei passaggi più intensi e significativi del di- rifiutando la demagogia, l’antagonismo sterile e il po- più investimenti pubblici per garantire l’occupazio- zialmente, meno distanti strumenti e o-
scorso di Giulio Pastore al Teatro Adriano il 30 aprile pulismo ma cercando sempre di coniugare gli interessi ne, più mezzi e uomini per rafforzare il sistema sani- biettivi della Giustizia penale. Esso esige
1950, il giorno della fondazione della Cisl. Sono passa- dei lavoratori con quelli generali del Paese. Ed oggi pos- tario, sbloccare tutti i cantieri, far partire una grande con pari forza, dagli operatori, l’uso sa-
ti settant’anni da quello storico avvenimento che ha siamo dirlo senza alcuna enfasi: la Cisl ha vinto questa modernizzazione del Paese nel settore delle infra- piente delle risorse, in primis del tempo. Co-
segnato il percorso del movimento sindacale e le rela- sfida, delineando in questi settanta anni di storia un rap- strutture materiali ed immateriali, nella formazione, sì l’utilizzo dello spazio nei Palazzi di Giu-
zioni industriali nel nostro Paese. Oggi celebriamo que- porto nuovo tra Stato e sindacato, una "collaborazione" nella ricerca, nell’innovazione, nel digitale, nella tu- stizia, il ricorso all’informatica, le tecniche
sto nostro anniversario in un momento grave e diffici- virtuosa che per Giulio Pastore doveva svolgersi in pie- tela del territorio, dell’ambiente e dei beni culturali. di indagine, la selezione dei casi da portare
le, alla vigilia di un Primo Maggio che, nonostante l’as- na autonomia dalla politica e dai partiti. Autonomia di Bisogna uscirne tutti insieme con una risposta colletti- giudizio, la pianificazione e tenuta delle u-
senza di cortei e manifestazioni di piazza, sarà un se- scelte, di iniziativa e di programmazione per la soluzio- va per cambiare in meglio la nostra società. Oggi è il mo- dienze, la dialettica delle parti e le modalità
gnale di forte unità, di solidarietà e di speranza per tut- ne dei problemi economici e sociali. È il ruolo di me- mento della coesione nazionale, della responsabilità e di discussione e motivazione, dovranno i-
to il mondo del lavoro. La nostra mente ed il nostro diazione essenziale che la Cisl ha esercitato in tantissi- della solidarietà, come ha giustamente più volte solle- spirarsi ai criteri di sobrietà e necessità – né
cuore sono rivolti alle tante vittime del Coronavirus, me vicende economiche: penso alle nostre proposte sul citato il nostro Presidente della Repubblica, Sergio Mat- di più né di meno di quanto occorre – da
alle famiglie spezzate che piangono i loro cari, ai me- risparmio contrattuale della fine degli anni settanta, al- tarella. Se i cittadini dovessero vedere un’Europa cieca, valere per giudici, pubblici ministeri ed av-
dici, agli infermieri, a tutto il personale della sanità e l’intesa importante, e purtroppo separata, di San Va- sorda, egoista, rinchiusa in se stessa, assisteremo alla fi- vocati. Rimuovere questa necessità igno-
della Protezione civile che in queste settimane terribi- lentino del 1984, alla stagione dei grandi accordi di con- ne del sogno europeo. Per questo la Cisl ha predisposto rando la fragilità del sistema penale impie-
li si sono prodigate per salvare tante vite umane. Così certazione dei primi anni novanta, fino ai recenti pro- nelle scorse settimane un Manifesto programmatico nel tosamente disvelata da questi tempi ed il-
come il nostro ricordo commosso va alle tante perso- tocolli di queste settimane firmati con il Governo e le im- quale abbiamo indicato a tutte le istituzioni ed alla po- ludersi di tornare a tutto come prima sa-
ne anziane, che hanno perso la vita in molte residenze prese per estendere a tutti i lavoratori gli ammortizza- litica cinque punti chiave per sollecitare l’apertura di u- rebbe nel contempo atto di presunzione e
sanitarie assistenziali e case di riposo. Una circostan- tori sociali, affrontare con misure straordinarie le con- na vera fase Costituente verso gli Stati Uniti d’Europa. di ulteriore fallimento. Non è da dimenticare
za tragica, sulla quale bisognerà fare chiarezza ed ap- seguenze economiche e sociali del coronavirus, garan- Era questa la prospettiva ideale che già settant’anni fa i infatti che quel "prima" è (anche) fatto da
purare le vere responsabilità. tire la salute e la sicurezza in tutti i luoghi di lavoro. Si- nostri Padri Fondatori avevano indicato con chiarezza una giustizia penale che non poche volte s’è
Gli effetti della pandemia sono davvero devastanti sul gnifica, da una parte, stare con una contrattazione mo- nello Statuto della Cisl. Quelle idee lungimiranti resta- mostrata tardiva, monadica, autoreferen-
piano economico e sociale. Rappresentano una ferita derna e partecipativa in tutti gli ambiti lavorativi ed in no per noi un punto di riferimento ideale e culturale, un ziale e insensibile al progresso tecnologico.
profonda per la vita di milioni di lavoratori e di famiglie tutti i processi aziendali, uscendo dal rivendicazioni- patrimonio di principi, valori e moralità di cui il nostro
italiane. Settanta anni fa, la Cisl seppe indicare ad un Pae- smo sterile ed antagonistico. Ma, dall’altra parte, signi- Paese ha ancora enormemente bisogno per poter af- Giannone è Giudice del Tribunale di Asti
se uscito a pezzi dal conflitto mondiale, la strada della fica essere in campo con proposte e accordi su tutti i te- frontare le nuove sfide. Perduca è Procuratore della Repubblica
rinascita civile e delle necessarie riforme economiche e mi economici e sociali legati allo sviluppo del Paese. Segretaria Generale Cisl di Asti
sociali, ponendo al primo posto i diritti della persona, Ecco perché, oggi più che mai, il ruolo della Cisl è deci- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
4 PRIMO PIANO Giovedì 30 aprile 2020

Coronavirus:
le misure
Riaperture, il centrodestra forza
Nuova riunione tesa fra le Regioni e il ministro Boccia che avvisa: «Ordinanze coerenti o daremo diffide»
La Calabria apripista: da oggi bar già aperti, ma con tavoli esterni. I governatori: Conte cambi il Dpcm
ROBERTA D’ANGELO vio una diffida, una lettera con so. Più o meno tutte le Regioni ministrazione esclusiva all’a- (rappresentata dal vicepresi- se la curva non si rialzerà si po- I FRONTI
Roma la scheda indicando le parti in- hanno adottato ordinanze au- perto». Così, allo stato, si cam- dente Bonavitacola), arriva u- trà prevedere dal 18 maggio u-
coerenti e la richiesta di ri- tonome e ieri Zaia (Veneto), To- mina in ordine sparso. Nella na reazione dura, mentre il go- na ripartenza differenziata. I presidenti (in

Q testa Zaia, Toti e


uestione di calendario: muoverle», a meno che non ti (Liguria) e Fedriga (Friuli Ve- riunione via web Zaia avrebbe vernatore dell’Emilia Romagna E comunque i nodi da scioglie-
il braccio di ferro tra contengano misure più restrit- nezia Giulia), si sono rifiutati di difeso la possibilità di recarsi Bonaccini media. Sulle posi- re restano tanti. Per il governa- Fedriga) non
governo e Regioni si tive. «Se ciò non avverrà, sarò ritirarle. Ma a fare resistenza so- nelle seconde case per la ma- zioni del governo anche il pre- tore lombardo Fontana quello
consuma a dovuta di- costretto a ricorrere all’impu- no anche Lombardia e Sicilia, nutenzione delle abitazioni. sidente del Lazio Zingaretti, che del trasporto pubblico è il più intendono ritirare
stanza via etere sulla possibilità gnativa al Tar o alla Consulta», mentre dalla Calabria Jole San- Cosa possibile in Liguria, già però invita a considerare la dif- difficile da risolvere, con un di- le direttive e si
o meno di riaprire subito le at- incalza. telli va oltre e da oggi apre bar, partita con i pasti da asporto ferenza dei contagi nelle singo- stanziamento obbligatorio che appellano anche
tività a macchia di leopardo, a Parole dure in un clima già te- ristoranti e pizzerie «con som- nei ristoranti. Dalla Campania le regioni. Ma per Boccia, solo sembra impossibile garantire.
seconda delle condizioni dei Oggi la questione verrà affron-
a Mattarella
singoli territori. In deroga, dun- tata in una nuova riunione con Ma il governo
LA POSSIBILITÀ TRENI IN PIÙ TRASPORTI
LE PRINCIPALI NOVITÀ

que, all’ultimo Dpcm del pre- il ministro titolare Paola De Mi- insiste: dal 18
mier Conte. Un pressing che cheli, al quale parteciperà an- maggio nuove
non convince il ministro Fran- Sileri apre: possibili Da oggi altre 4 Frecce, Il 17 maggio ripartono che Boccia. Mentre il ministro
aperture solo
cesco Boccia, per il quale «è della Salute Speranza è pronto
molto importante dare un se- anche visite ad amici salgono a 3mila i posti i pullman di Flixbus per dare ulteriori direttive, in dove ci saranno
gnale di unità. Se non siamo u- base alla curva dei contagi. Pro- meno contagi
niti noi non possiamo chieder- «Anche un’amicizia è un affetto sta- Qualcosa riprende a muoversi sui Anche bus e aerei tornano a viag- blemi enormi, che convincono
lo ai cittadini. Ci vogliono unità, bile». A sorpresa, al programma "Un binari, ma il ritorno alla normalità è giare. Flixbus, la compagnia di au- il governatore del Friuli Fedri-
serietà e responsabilità». E però, giorno da pecora" a Radio1 Rai, il vi- ancora lontano, frenato dal divieto tobus low cost, riprenderà a viag- ga a chiedere di restare uniti.
il titolare delle Regioni confer- ceministro della Salute, Pierpaolo di spostamenti interregionali: 4 Frec- giare il 17 maggio. A ranghi ridotti Differenziarsi ora, dice, sareb-
ma che dal 18 maggio si po- Sileri, ha dato un’interpretazione ce in più entreranno in funzione da ma resta in servizio Alitalia, specie be da «irresponsabili».
tranno valutare le situazioni di- molto ampia delle nuove regole in vi- oggi sulla linea Alta velocità sulla di- verso le isole "blindate". La prossi- Ma dal Pd, Zingaretti plaude a
verse e iniziare a muoversi in gore dal 4. «A volte chi si sposta da rettrice Nord-Sud tra Torino, Milano ma settimana non ci sono più bi- Boccia e il capogruppo al Se-
autonomia. Ma non prima. Co- una città all’altra stabilisce degli af- e Napoli. È quanto risulta dalla nuo- glietti da Milano a Napoli, ma per la nato Andrea Marcucci cerca u- Modulo
sì alle minacce del ministro per fetti con degli amici che sono spes- va offerta commerciale di Trenitalia compagnia è l’effetto incrociato del- na linea di mediazione: «Dal 18
le Regioni, i governatori del cen- so migliori di quelli con alcuni fami- riformulata dopo l’ultimo Dpcm in l’applicazione dei limiti, per cui la maggio – dice - , la fase 2 deve e controlli,
trodestra replicano con una liari, diciamoci la verità», ha detto il vista delle riaperture del 4 maggio. capienza si riduce al 40%, e di pre- caratterizzarsi su scelte diffe- il Viminale
missiva indirizzata a Palazzo senatore M5s. Da lunedì, quindi, si I 4 nuovi treni sono: due al mattino, notazioni precedenti. Risultato: l’ae- renziate regione per regione,
Chigi, al presidente della Re- potrà uscire anche per andare a tro- da Napoli a Torino e da Milano a Na- reo si riempie subito. Sta di fatto che sulla base dell’incidenza epi-
studia fase 2
pubblica Mattarella, ma anche vare un amico? «Se è considerato poli; e due al pomeriggio, in senso il governatore della Campania, Vin- demiologica». Perché, aggiun-
allo stesso ministro competen- un amico vero e non è una scusa – contrario. Fino a oggi le Frecce cir- cenzo De Luca, «fortemente preoc- ge, «le riaperture di molti servi- Dal 4 maggio il
te e alle Camere. ha risposto –. Serve buon senso, colanti erano 8 e ora salgono a 12. cupato» per il «previsto esodo», ha zi, come bar, ristoranti, parruc- modulo per
Per Boccia le ordinanze regio- chiaro, questa è una fase di transi- Con le regole sul distanziamento, telefonato al ministro Lamorgese e chieri non possono avere la l’autocertificazione
nali che i governatori annun- zione, servono regole per far capire considerando in media 250 posti su confermato comunque «l’obbligo di stessa data in presenza di dati potrebbe rimanere in
ciano dovranno essere «coe- che non è un "liberi tutti". Ogni con- 500 su ogni convoglio, i posti di- segnalare alla Asl il proprio arrivo» epidemiologici anche molti di- linea di massima
renti con il Dpcm». In caso con- tatto stretto sarebbe da evitare». sponibili saranno circa 3mila. in Campania da fuori regione. versi». analogo a quello
trario, minaccia il ministro, «in- © RIPRODUZIONE RISERVATA attuale e contenere
uno spazio bianco
dove il cittadino
GLI SCENARI DI MAGGIORANZA scriverà che è fuori

Le 3 mosse del premier


per visitare un
congiunto (che può
anche non essere
specificato per
privacy) o per rientrare

per arginare la crisi nel proprio domicilio,


abitazione o
residenza, le nuove
motivazioni che
MARCO IASEVOLI premier avrebbe dovuto dire pubblica- rendono legittimo lo
mente di non essere interessato a “soccor- spostamento,

«S
arò il primo a essere contento si azzurri”. Nulla del genere, in questi gior- secondo il Dpcm sulla
quando si potrà tornare a dare ni. Eppure le parole di Berlusconi sono ine- Fase 2. Al Viminale si
disposizioni in modo ordinario, quivocabili: si parla di avvicinarsi all’orbita sta lavorando a una
sarà il segno che il Paese sta davvero gua- del governo senza chiedere un passo indie- circolare da inviare ai
rendo, ma in questo periodo in Italia non c’è tro di Conte. La sensazione è che il Movi- prefetti per fornire le
stato l’uomo solo al comando...». Giuseppe mento – con la mediazione del premier – indicazioni che
Conte sente la morsa sia pronto a rimuovere varranno fino al 18
della politica. Ma ha an- Il capo del governo oggi si un altro storico veto. maggio. E che
che imparato ad allen- difende alle Camere: non Berlusconi potrebbe dovranno essere
tarla. Lo farà stamattina, c’è uomo solo al comando aiutare, portando al ta- coerenti con le
in Senato. Certo, c’è «di- volo delle trattative figu- domande e risposte
spiacere» per le critiche E si prepara all’attacco di re ben viste in maggio- annunciate da Palazzo
che stanno arrivando Renzi: più spazio al Pd, ranza, come Mara Car- Chigi per chiarire i
sull’uso massiccio di dialogo con Fi e il tavolo fagna. punti del decreto.
Dpcm, alcune delle La terza mossa, però, re-
quali gli sembrano «in-
Ue per tenere uniti i 5s sta la più importante: la
generose» e con una chiusura favorevole del
tempistica sospetta. Nessuno «alzava il di- negoziato Ue, necessaria per placare i ribelli
tino» – è l’espressione usata da una fonte 5s. Perché questa legislatura resta salda- Un credito
vicina al premier – quando l’Italia combat- mente legata al destino delle truppe penta-
teva con la paura. Considerazioni che il pre- stellate. Riuscire a ridurre le perdite 5s è il d’imposta
mier farebbe a voce alta se i rilievi arrivas- salvacondotto di Conte. E anche, magari, il per l’editoria
sero “solo” da Renzi, Salvini e Meloni. Ma sic- viatico per un Conte ter, se proprio Renzi
come anche il Pd pone il tema, allora serve decidesse la crisi.
digitale
cautela. Perché vuol dire che il disagio nel- © Saluto con il gomito per il presidente del Consiglio Conte, durante la visita di martedì a Cremona
RIPRODUZIONE RISERVATA (Ansa)
la maggioranza è forte. Disagio politico, per Un pacchetto di
un disegno – quello di Zingaretti – che il vi- misure specifiche che
rus sta sfarinando: la figura pubblica di Con- LA STRETTA DI BONAFEDE NEL DECRETO ALL’ESAME DEL CDM DI IERI. MA È ANCORA POLEMICA SULLA GESTIONE DEL DAP vanno dall’aumento
te è andata oltre i margini tracciati dal se- degli incentivi agli
gretario dem.
Il premier comprende il nuovo scenario e si
adatta. La prima mossa l’ha già fatta. Il pas-
Boss scarcerati, servirà il parere dei magistrati antimafia investimenti
pubblicitari ai crediti
d’imposta ad hoc per i
saggio a una “strategia territoriale” dal 18 VINCENZO R. SPAGNOLO consentano, alle udienze di discus- zione. Anche il dem Walter Verini tenuto, anche il più pericoloso, u- servizi digitali,
maggio, in concreto vuol dire condividere la sione finale, in pubblica udienza o punta l’indice sul Dap. E, dal cen- na detenzione mai contraria al sen- passando per

D
gestione della fase 2, anche dal punto della opo le polemiche dei gior- in camera di consiglio e a quelle in trodestra, pure la Lega attacca il mi- so di umanità». In loro soccorso l’estensione al libro di
visibilità. Il Pd ha chiesto con forza questa ni scorsi sulla scarcerazio- cui devono essere esaminati testi- nistro Bonafede e il responsabile scendono in campo i consiglieri del alcuni vantaggi fiscali
svolta e l’hanno incassata. Conte va quindi ne “facile” di alcuni con- moni, parti, consulenti o periti». del Dap Francesco Basentini per Csm, chiedendo l’apertura di una riservati ai giornali
a sfumare la fase dei Dpcm. A meno che non dannati per reati di mafia, il gover- Ma a tenere banco è il dibattito sul non essersi presentati in commis- pratica a tutela. cartacei. Anche il
torni ad essere il contagio a dettare la linea. no opta per un giro di vite, inserito contrasto alle mafie. M5s rivendica sione parlamentare Antimafia: Sul fronte del contrasto alle infil- settore editoriale si
La prima mossa, rinsaldare l’asse con il Pd, nel decreto esaminato ieri sera dal la stretta normativa: «Sostenere che «Non hanno neanche presentato la trazioni mafiose nell’economia, in appresta ad affrontare
è essenziale nel momento in cui Renzi ha Consiglio dei ministri. La proposta il governo “scar- documentazio- audizione alla Camera il procura- la ripartenza e il
riavvolto il nastro ed è tornato a metà feb- del Guardasigilli Alfonso Bonafede cera i mafiosi” è Pd e Iv contro il capo ne richiesta, è o- tore nazionale antimafia Federico sottosegretario
braio 2020, quando era ormai pronto a chie- è di vincolare la concessione della mentire senza dell’Amministrazione mertà». A loro Cafiero de Raho chiede di poten- Andrea Martella
dere la verifica, anticamera della crisi. Al detenzione domiciliare dei con- pudore. Il Movi- penitenziaria. I giudici replica il presi- ziare «monitoraggio e controllo del- spiega in
netto del contagio, si dà per scontato che dannati reclusi in regime di «41 bis» mento ha sem- dente della le segnalazioni per individuare sog- commissione Cultura
dopo il varo del decreto aprile – ormai di- al parere preventivo del procurato- pre combattuto di sorveglianza: Commissione getti potenzialmente pericolosi». E a Montecitorio come
ventato decreto maggio – Italia Viva alzi il re nazionale antimafia e delle dire- le mafie coi fat- «Noi delegittimati». Nicola Morra dal Viminale, al termine del Comi- intende governare
pressing. La piattaforma di Renzi non è zioni distrettuali. Nel testo del de- ti». Ma il con- Intercettazioni, la riforma (M5s): «Il mini- tato per l’ordine e la sicurezza pub- questa fase e favorire
mutata da febbraio: si può proseguire la le- creto, si è appreso, c’è anche la pre- fronto resta te- stro Bonafede blica presieduto dal ministro del- il rilancio di tutto il
gislatura anche senza Conte. E si può tes- visione di un rinvio al 1° settembre so, con dissensi
slitta a settembre ha fatto sapere l’Interno Luciana Lamorgese, si ri- comparto, in vista
sere un dialogo con Pd, Salvini e Berlu- dell’entrata in vigore della riforma nella stessa di essere pron- badisce il rischio di «dinamiche cor- dall’uscita
sconi su una figura come Mario Draghi. in materia di intercettazioni e la maggioranza. Se Cosimo Ferri (Iv) to, da qui a brevissimo, ad essere ruttive e rapporti illeciti tra im- dell’emergenza. Un
Ambienti parlamentari fissano in giugno possibilità di celebrare – finché du- ritiene le misure annunciate dal mi- sentito per chiarire» e oltre a lui prenditori, funzionari pubblici e or- settore che non si
il redde rationem. ra l’emergenza legata al contagio nistro «finalmente serie», il suo col- verrà ascoltato il capo del Dap. Dal ganizzazioni criminali». Per questo, dovrà ricostruire sulle
E qui arriva la seconda mossa di Conte. Qui da Coronavirus – i processi da re- lega di partito Gennaro Migliore te- canto loro, i magistrati di sorve- il Viminale ha disposto una serie di macerie, dice, ma
vale il silenzio–assenso. Suo e di M5s. Non moto, ad eccezione dell’attività i- me invece che si rischi di compro- glianza denunciano «la campagna interventi, fra cui una direttiva ai accelerando quei
c’è giorno in cui Forza Italia e Berlusconi struttoria e delle udienze di discus- mettere l’autonomia e l’indipen- di sistematica delegittimazione» a prefetti (datata 10 aprile) e un pro- processi di
non rinnovino la disponibilità ad aiutare il sione. Le disposizioni, si legge al denza della magistratura e censu- cui sono stati sottoposti: «La Costi- tocollo di legalità col Mef e con la ammodernamento e
governo. In altri tempi, tre quarti dei parla- comma 12 bis della bozza, «non si ra la «difesa a oltranza del Dap e dei tuzione – ricordano – impone che Sace. sviluppo già individuati
mentari pentastellati sarebbero insorti. E il applicano, salvo che le parti vi ac- suoi vertici», chiedendone la rimo- venga assicurata a qualunque de- © RIPRODUZIONE RISERVATA prima dell’epidemia.
Giovedì 30 aprile 2020 PRIMO PIANO 5

Coronavirus:
le misure
Slitta a maggio il decreto aprile
Si attende testo Ue sugli aiuti di Stato. Ok (unanime) allo scostamento di bilancio. La Lega occupa le aule
Salvini: «Qui a oltranza finché non avremo risposte». Autonomi, bonus legato al reddito solo dal terzo mese
EUGENIO FATIGANTE nuova versione» della "cornice" passo della richiesta di nuovo nato), mentre sul quadro com- vini), poi alla Camera: «A oltran- Fdi: non era concordata, hanno GLI AIUTI
Ue sugli aiuti di Stato, in modo scostamento del deficit per 55 plessivo del Def scattano i di- za in Parlamento. Rimarremo detto. E oggi in Parlamento si
Sui sussidi urgenti
S
erve ancora tempo per la da calibrare su di essa i «finan- miliardi trova sostegno unanime stinguo (295 i sì). Con in testa la nelle aule finché il governo non presenterà, alle 10, il premier
"manovra-primato" di ziamenti diretti» alle imprese da con 512 sì, anche delle opposi- Lega che passa all’occupazione darà risposte chiare ai cittadini». Conte per difendere le scelte fat- il governo rinvia
tutti i tempi da 155 mi- decidere. zioni quindi (solo Sgarbi ha vo- simbolica delle aule, prima a Pa- Un’iniziativa che ha trovato, te fin qui. alla prossima
liardi. E così, malgrado l’urgen- Alla Camera, intanto, il primo tato contro; oggi si replica in Se- lazzo Madama (guidata da Sal- però, il dissenso degli alleati di Tutti, ora, aspettano le misure.
za reale dei problemi da affron- Per certo ci saranno nuovi fi- settimana per
tare per cittadini e imprese, alla nanziamenti a sanità e ricerca e meglio calibrare
fine il "decreto aprile" slitta dav- UNIONE EUROPEA un nuovo corposo pacchetto per «i fondi diretti alle
vero a maggio (come si temeva imprese e lavoro, con la Cig e la
da tempo), addirittura alla pros- La Commissione: Fondo ripresa solo dal 2021. Ma il Parlamento Ue spinge per luglio Cassa in deroga rifinanziate con
imprese», dice il
sima settimana, perché il gover- 13 miliardi per altre 9 settimane ministro
no, spinto dalle varie forze della Il Fondo per la ripresa non arriverà prima del 2021. A dirlo, ri- della solidarietà», con la «forte volontà di presentare presto da utilizzare fino a fine anno, ha Gualtieri. Sul
maggioranza sempre più in con- ferendo ai giornalisti della riunione del collegio dei commis- una proposta fattibile, che tenga l’architettura ma aggiunga chiarito il ministro del Lavoro, reddito di
trasto fra di loro, stavolta vuole sari, è stata la vicepresidente della Commissione Europea Ve- un capitolo molto forte sulla ripresa», però «ci servirà un po’ Nunzia Catalfo. Confermati an-
calibrare bene le misure: meglio ra Jourová. «Il primo gennaio 2021 - ha detto - è una data mol- di tempo». Un portavoce ha poi ribadito che la proposta arri- che per altri due mesi la proro-
emergenza ancora
un ritardo in più che una pole- to ambiziosa per far partire lo strumento di ripresa, nel frat- verà «la seconda o la terza settimana di maggio». Per ora ga della Naspi, per chi ha l’asse- no intese. Oggi
mica in meno, è lo spirito per tempo bisogna prendere il massimo dagli attuali strumenti a scarsi i dettagli, anche se Jourová ha spiegato che il piano gno in scadenza, e lo stop ai li- il voto in Senato
questo intervento «imponente», breve termine, che usano ancora il vecchio bilancio». Parole per la ripresa Ue deve includere «uno strumento di emergen- cenziamenti.
mai visto «dal dopoguerra», ma che non sono piaciute a chi vuole un intervento molto più ve- za per la ripresa che aumenti temporaneamente la capacità E ci sarà un nuovo, corposo "ca-
«necessario» per puntellare il loce. Come il Parlamento Europeo, che ieri ha approvato u- di fuoco del bilancio Ue» e «vada sui mercati per canalizzare pitolo imprese", dai 50 miliardi
Paese provato da due mesi di e- na risoluzione in cui si chiede che il Fondo «sia operativo già fondi extra agli Stati membri». Il tutto con «la necessità di tro- a Cdp per entrare nelle imprese
pidemia, come ha ripetuto ieri il a partire da luglio, in modo da garantire subito i finanziamenti vare un equilibrio appropriato tra prestiti e sovvenzioni», co- in crisi ai 5 miliardi del "Fondo
ministro dell’Economia, Rober- necessari agli Stati membri, oltre a quelli già ottenuti grazie me già preannunciato dalla presidente Ursula von der Leyen, di solidarietà nazionale" per ri-
to Gualtieri. Ma c’è anche una ai nuovi strumenti che saranno attivi da inizio giugno». e «di fornire sostegno anche prima che il nuovo quadro sia in capitalizzare le Pmi, fino agli in-
ragione tecnica: sempre Gual- La vicepresidente ha spiegato che «nella discussione di oggi funzione».(G.M.D.R.) dennizzi a fondo perduto da Un bonus
tieri ha detto a sera che si atten- (ieri, ndr) erano presenti sia l’aspetto della rapida azione che 5mila euro per quelle più picco-
de «il varo imminente di una
© RIPRODUZIONE RISERVATA

le (circa 1,6 milioni, sono previ- da 200 euro


sti fondi per 8 miliardi). Quanto per bici e
all’Iva sulle mascherine, sarà az-
INTERVISTA AL SOTTOSEGRETARIO ALL’ECONOMIA zerata per poi passare all’ali-
servizi sharing

Baretta: «Per le imprese


quota agevolata al 5% dal 2021.
Ma anche altre misure ancora Con la necessità di
non hanno preso una forma de- sgravare nella "Fase
finitiva. Il bonus per gli autono- 2" i mezzi pubblici, si
mi, ad esempio, salirà a 800 eu- studia il modo di

in campo 10 miliardi» ro, ma si ipotizza un tetto di red-


dito almeno per la terza mensi-
lità (la seconda, per aprile, do-
vrebbe arrivare quanto prima in
incentivare le
alternative. Anche
con un bonus da 200
euro per l’acquisto di
NICOLA PINI nistri. In questo momento di e- modo automatico). Possibile che bici (anche elettriche)
mergenza bisogna tenere presente si replichi il modello adottato e monopattini o per

C
i sarà anche il “bonus va- innanzitutto la condizione lavora- dalle casse dei professionisti: li- usare servizi
canze”, un contributo di 500 tiva e reddituale dei nuclei e dare miti a 35mila o 50mila euro di condivisi, in sharing.
euro da spendere nelle una risposta alle situazioni più e- reddito in base ai danni subiti, È l’annuncio dato dal
strutture ricettive italiane, nel de- sposte. Ma non si tratta di logiche ma una decisione ancora non è ministro delle
creto legge che il governo appro- in alternativa: il bonus famiglia lo L’aula stata presa. E ancora non è sciol- Infrastrutture, Paola
verà la prossima settimana. Lo con- abbiamo già previsto con l’istitu- del Senato, to né il nodo dei servizi per i De Micheli: «Si
ferma in questa intervista il sotto- zione del Fondo dove dal gennaio dove ieri si è bambini costretti a casa, né quel- metteranno in
segretario all’Economia Pier Paolo 2021 confluiranno tutte le risorse tenuto lo del nuovo Reddito di emer- movimento circa 3
Baretta. «Il turismo – spiega in que- dedicate e l’assegno per i figli sarà il dibattito sul genza per chi non ha altre en- milioni di persone, per
sta intervista – alla fine è il settore la parte essenziale di questa strate- Def e sullo trate e non riceve alcun sussidio. questo è allo studio
più esposto perché rischia una fal- gia. Per il 2020 il tema è in discus- scostamento Pd e Iv lo vorrebbero fare gestire un buono "mobilità
sa partenza, una riapertura senza la sione in queste ore. di bilancio. ai sindaci (che si sono fatti avanti alternativa"», per i
clientela. Sarà certamente un’esta- Il capitolo ammortizzatori sociali Il voto e già erogano i buoni-spesa alle residenti nelle aree
te difficile e abbia- è tra i più corposi. a Palazzo famiglie più in difficoltà), men- urbane con più di
mo l’esigenza di Con quali novità ri- Madama è tre i pentastellati spingono per 60mila abitanti. «Bene
non perdere la sta- spetto al “Cura Ita- previsto per lasciare la gestione del nuovo gli incentivi, ma
gione. Per questo ci lia”? oggi, mentre strumento all’Inps. questa è l’occasione –
sarà un contributo Confermiamo la ieri si è Ulteriore capitolo da risolvere è afferma Annamaria
per le vacanze degli cassa integrazione espressa la quello delle misure "sblocca- De Paola, direttore
italiani in Italia. La per tutti i settori e Camera cantieri": una prima parte di mi- dell’Osservatorio
platea sarà definita per tutte le imprese, sure potrebbe entrare diretta- bikeconomy – di
in base al reddito». anche con un solo mente in questo decreto. Men- mostrare grande
Ma molti ristorato- dipendente. Natu- tre il grosso, compresa l’indivi- coraggio per le linee-
ri intanto protesta- ralmente speriamo duazione di 29 opere prioritarie guida di un piano
no per la riapertu- che la riapertura per le quali nominare un com- nazionale sulla nuova
ra troppo lonta- delle attività possa missario, dovrebbero arrivare mobilità, che diventa
na...La scelta peg- frenare il ricorso al- con il successivo "decreto sem- un ulteriore anticorpo
giore sarebbe quel- lo strumento ma la plificazioni" che è previsto nella a tutela della salute
la di riaprire e poi crisi non sparirà e prima decade di maggio. pubblica. Chi ha testa,
dover richiudere, Pier Paolo Baretta diamo garanzie con © RIPRODUZIONE RISERVATA è giunta l’ora che
provocherebbe una un fondo molto metta le gambe».
depressione anche ampio. Per i lavora-
psicologica difficile «Ci sarà una "carta tori autonomi ci I TIMORI PER LE IMPRESE. L’UPB: POSSIBILE CADUTA DEL PIL DEL 15%
da sostenere. La turismo" di 500 euro sarà l’aumento del
prudenza è dovuta
alle regole di distan-
ziamento non a di-
da spendere in bonus da 600 a 800
euro. La platea sarà
Italia, la platea sarà sostanzialmente la
Prestiti, balzo delle domande a quota 30mila Btp Italia,
raddoppia
scriminazioni verso definita in base stessa: 4 milioni di Roma per caso». La platea è comunque e- il premio con
questa o quella ca- al reddito. Bonus persone, con proce- norme - oltre 3 milioni - e il numero
l’8 x mille
L’
tegoria. Riapriamo, emergenza sanitaria forse destinato ad aumentare. La velocità è
ma con gradualità.
figli? Innanzitutto i dure di erogazione
più veloci. andrà gradualmente ridu- essenziale, come ricorda anche uno
Cosa è previsto a fa- problemi del lavoro» Non ci sarà un limi- cendosi, ma i suoi effetti sul- studio della Bri, perchè l’attuale ca- Il Btp Italia, che torna
vore delle imprese? te di reddito? l’economia saranno «molto forti» e lo lendario di riaperture è scaglionato e ad essere offerto dal
Abbiamo due tipi di interventi. Do- Io lo considererei corretto per evi- resteranno a lungo, ben più in là del molte Pmi rischiano di non riuscire a 18 al 21 maggio in
po il “decreto liquidità” sui prestiti tare distorsioni. Ma la verifica su chi breve periodo. Per questo l’azione reggere il colpo, sottoposte a una pres- un’edizione che
ora mettiamo 10 miliardi per gli aiu- non ha diritto sarebbe a posteriori, pubblica a favore di famiglia e impre- sione forte sulla liquidità. L’Abi ricor- «contribuirà alla
ti a fondo perduto a beneficio del- altrimenti rischiamo di bloccare l’e- se sarà necessaria anche nel post-cri- da l’impegno dell’associazione nello copertura delle
le imprese, soprattutto quelle me- rogazione per chi ha bisogno. si, con una politica espansiva e non spronare le banche (alcune delle qua- spese relative
dio–piccole. Risorse che serviran- Sul reddito di emergenza c’è ac- restrittiva. La Banca d’Italia, in audi- li stanno in effetti mettendo dei palet- all’emergenza Covid-
no ad esempio a un ristoro per il cordo? zione al Parlamento, riconosce al Def ti o controlli aggiuntivi), ma chiede in- 19», avrà per la prima
pagamento degli affitti commer- È una soluzione necessaria perché di aver tracciato un quadro coerente tanto al governo di accelerare sull’al- volta una scadenza a
ciali nel periodo di mancata attività abbiamo una parte di popolazione con una crisi che ha ancora troppe in- Audizione di Bankitalia in tro fronte: le aziende maggiori che do- cinque anni e un
di negozi e artigiani. Poi daremo esclusa dai circuiti di protezione ed certezze e che rende le stime, del go- Parlamento: no all’austerità vrebbero ricevere le garanzie di Sace- "premio fedeltà" che
fondi agli enti locali per pagare i lo- è bene che abbia un aiuto in que- verno ma anche della stessa banca, anche dopo la crisi, serve Cdp. Manca ancora il decreto attuati- raddoppia, passando
ro debiti verso le aziende fornitrici. sti mesi di crisi. Così come colf e ba- poco più che scenari e apprezza le mi- vo e poi bisognerà pensare a uno stru- all’8 per mille per chi
Si parla di altri 10 miliardi. danti, per i quali ora sarà prevista u- sure fin qui varate dall’esecutivo in politica economia espansiva, mento per alleggerire il debito delle a- acquista il titolo
Sì, è un altro modo di aiutare il si- na misura di sostegno. campo economico. Secondo Via Na- la ripresa sarà lenta e ziende una volta finita l’emergenza. all’emissione e lo
stema produttivo in un momento Si può contare su tempi di eroga- zionale, si tratta di misure condivise a faticosa. Il Tesoro studia Anche quando si tornerà a poter cir- tiene fino a
di mancanza di liquidità, uno sti- zione più rapidi dopo i flop di que- livello internazionale e necessarie. colare non bisogna farsi illusioni. La scadenza, nel 2025.
molo alla ripartenza. ste settimane? Le garanzie al credito alle aziende, u-
uno strumento per alleggerire ripresa a "V" che permette di tornare Per il resto, fa sapere
E per la famiglia? Non abbiamo bisogno di momen- no dei pilastri dell’azione del governo il debito delle grandi aziende in breve ai livelli pre-crisi, avvisa Banki- il ministero del
La sosteniamo con un insieme di ti magici, di click-day, ma di un flus- iniziano comunque a funzionare più talia, non ci sarà (il Pil dopo un -8% Tesoro, il nuovo Btp
misure, dalla cassa integrazione che so regolare di operazioni. Il coro- speditamente dopo la prima fase di sono segnalati ancora casi di riscontri quest’anno è previsto in salita nel 2021 Italia che nei primi
evita migliaia di licenziamenti ai navirus ci consegna due questioni rodaggio lamentata da aziende e po- solo dopo 8-9 giorni. Stefano Cappiel- solo del 4,7%) ma sarà a "U", ovvero tre giorni sarà
bonus, dai congedi parentali al con- sulle quali abbiamo il dovere di in- litica. Il Tesoro ha comunicato come da lo, dirigente generale del Tesoro per il meno brillante. E anche l’Upb sottoli- riservato agli
tributo baby–sitter. Le esigenze del- tervenire. La prima è quanto ci sabato le domande al Fondo di ga- Sistema bancario in audizione alla nea «una incertezza senza preceden- investitori individuali
le famiglie sono al centro dell’in- mancano i soldi dell’evasione fi- ranzia, per i prestiti fino a 25mila eu- commissione banche, sui problemi di ti» e «rischi prevalentemente orienta- e affini, presenta le
tervento che stiamo costruendo. scale. La seconda è quanti danni ro destinati alle Pmi, sono balzate da erogazione segnalati da più parti ha ti al ribasso», con gli scenari più av- stesse
Ma ci sarà il bonus per i figli? può fare una lentezza burocratica 5.200 a 30mila grazie all’invio massi- dichiarato come la foresta «sta cre- versi che arrivano fino a una caduta caratteristiche dei
C’è grande dibattito e vediamo co- ingiustificata. mo delle banche durante le ore not- scendo, cresce e non fa rumore», in- del Pil del 15%. (r.r.) precedenti
sa maturerà nel Consiglio dei mi- ©
RIPRODUZIONE RISERVATA turne, anche se per le prime risposte somma che si tratta di vedere «caso © RIPRODUZIONE RISERVATA collocamenti.
6 PRIMO PIANO Giovedì 30 aprile 2020

Coronavirus:
i territori
«Senza test, la ripresa è a rischio»
Il sindaco di Brescia, Del Bono: dobbiamo conoscere lo stato di salute della popolazione, tamponi a tutti
Giusta la prudenza di Conte, ora però si adotti il modello veneto. L’elaborazione del lutto? Sarà lunga
DIEGO MOTTA L’INTERVISTA/1
Per il primo
E
milio Del Bono confessa
di sentirsi ancora come cittadino,
«una spugna. In questi «le aziende
due mesi di grande sofferenza,
la mia funzione principale è del nostro
stata quella di assorbire tanto territorio sono
dolore. Abbiamo dovuto prati- le prime a voler
care la pietas cristiana nei con-
fronti di molte persone rimaste
delimitare
sole. E ora penso che l’elabo- le aree
razione del lutto sarà lunga». di pericolo.
A Brescia, la città che governa Aperture per
dal giugno 2013, non sono pas-
sati i camion dell’Esercito con
Messe e Grest,
le bare che hanno attraversato giugno e luglio
la vicina Bergamo in uno dei Bandiere a mezz’asta a Piazza della Loggia il 31 marzo scorso / Ansa mesi decisivi»
momenti simbolo della pan-
demia. Eppure il prezzo paga-
to all’emergenza è stato altissi- fortuna c’è stato un deciso al- terminati scenari. Il decisore mo stati investiti da uno tsu-
mo: quasi 2.500 decessi con- leggerimento nelle terapie in- politico fa bene in questi casi a nami, ma ora possiamo mi-
clamati in città e provincia, tensive: siamo a un quarto ri- regolarsi secondo un principio gliorare i modelli di monito-
«ma sono almeno il doppio» di- Al lavoro nelle tende di pre-triage a Brescia, durante l’emergenza spetto a tre settimane fa. di massima cautela. Detto que- raggio e di risposta al virus. I
ce il sindaco. Che nella notte Sulla "fase 2" ha avuto modo sto, resto convinto che una ri- medici dicono "socialità zero"
tra lunedì e martedì ha ricor- di confrontarsi col premier, la partenza a velocità diverse a se- e dal loro punto di vista fanno
«In questi due mesi di
dato al presidente del Consi-
glio Conte quali sono le richie-
non è il tempo delle polemi-
che, anche con Regione Lom- grande sofferenza, la
sera dopo il suo discorso agli i-
taliani che ha alimentato più
conda dei territori sarebbe au-
spicabile: un percorso su mi-
bene. Ma in società libere e de-
mocratiche, poi occorre che i Chi è
ste della sua comunità, consa- bardia, con la quale pure ci sia- mia funzione confusione che chiarezza. Non sura, un modello "sartoriale", politici decidano. Si rientrerà
pevole delle pressioni che ar- mo a lungo confrontati senza crede? può aiutare. con grande lentezza, con forte
rivano dall’industria locale che risparmiare critiche. principale è stata Devo dire invece che capisco Cosa la preoccupa? diffidenza. L’impatto psicolo-
chiede una ripartenza impor- Brescia che linea ha seguito? quella di assorbire perfettamente la prudenza con Il rischio della seconda ondata gico c’è già stato e ci sarà, inu-
tante, ma nella massima sicu- La scelta è stata quella dell’o- tanto dolore. Abbiamo cui si sta muovendo il capo del è concreto. Avremo davanti tile negarlo. Lo vedo dalle te-
rezza. «Non siamo usciti dall’e- spedale diffuso, attraverso la governo. Non è facile prende- due mesi di sperimentazioni in lefonate che riceviamo ai ser-
mergenza – dice adesso –. Dob- riconversione di interi repar-
dovuto praticare re delle scelte quando il mon- cui non potremo sbagliare nul- vizi di sostegno e consulenza
biamo cercare di rispondere ti per il Covid-19. E poi molti la pietas cristiana» do della scienza presenta de- la: noi ad esempio riapriremo per le famiglie, che abbiamo at-
ancora una volta alla doman- posti sono stati realizzati gra- una quindicina di parchi citta- tivato per la cittadinanza. Ria- È sindaco
da di cura e di protezione di zie alla generosità e alle libe- dini a settimana, impegnando priranno le chiese, che da noi
tante persone». ralità dei bresciani, che han- nelle attività di controllo vo- sono mediamente grandi, per dal 2013
In che modo? no risposto con grande senso lontari, polizia locale, Prote- celebrare le Messe, non appe- Emilio Del Bono è
Noi sindaci dobbiamo cono- di responsabilità e solidarietà zione civile. I trasporti sono un na avremo messo a punto un sindaco di Brescia dal
scere lo stato diagnostico del- al bisogno di cure per i mala- grande problema di ordine protocollo concordato con la 12 giugno 2013. Nel
la popolazione per evitare un ti. Da metà marzo a inizio a- pubblico e, per noi ammini- diocesi per il rientro. E poi stia- 2018, sostenuto da una
ritorno del contagio. Per fare prile, abbiamo avuto oltre stratori, di sostenibilità finan- mo pensando di continuare le coalizione di
questo, lo dico dall’inizio, è ne- 7mila pazienti ricoverati. E ziaria, reggendosi sul principio esperienze estive dei Grest e dei centrosinistra, è stato
cessario accelerare sia sui test mentre il mondo scopriva il della densità di passeggeri che centri estivi per i ragazzi, ma- rieletto al primo turno
sierologici che sui tamponi. La dramma di Bergamo, a cui ci adesso viene meno. Serviranno gari coinvolgendo personale sconfiggendo la
mancanza di una verifica pun- ha legato sin da subito una risorse subito, altrimenti il si- delle scuole nella rete dell’ac- candidata del
tuale dello stato di salute del- grande vicinanza, molti Co- stema collasserà. coglienza dei più piccoli. Le no- centrodestra. Dal 1996
la popolazione rischia di e- muni del nostro territorio Perché pensa che l’elabora- stre vite sono già cambiate: giu- al 2008 è stato deputato
sporre tutti noi a una ripresa mettevano le bare nelle pale- zione del lutto sarà lunga? gno e luglio saranno mesi cru- nelle fila dell’Ulivo, della
senza serenità. A Brescia, ri- stre. In città invece abbiamo Dopo il periodo della segrega- ciali per capire come riuscire- Margherita e
spetto ai picchi di qualche set- usato le chiese, per i defunti in zione familiare, è necessaria mo a convivere con il virus. dell’Unione. Come
timana fa, un passo avanti si attesa di sepoltura. Oggi per Lavori sul tratto di Brescia dell’A4, due giorni fa / Ansa ancora più responsabilità. Sia- © RIPRODUZIONE RISERVATA parlamentare ha
sta facendo con i controlli agli seguito l’iter della legge
operatori delle Rsa, che prima sull’impresa sociale e il
erano di fatto esclusi. testo unico in materia di
Controlli a tappeto è stata la GLI IMPRENDITORI CONTESTANO LA “FASE 2” sicurezza sul lavoro, la
ricetta del governatore Zaia, in riforma del welfare, la
Veneto.
Non ho paura a dire che il "mo-
dello veneto" ha funzionato e
funziona ancora, perché quan-
do è in gioco un bene come la
In tutta Italia la protesta delle chiavi legge sul servizio civile
volontario.

salute le differenze politiche


non contano. Servono stru- Commercianti, barbieri, ristoratori: «Riaprire già lunedì». Iniziative da Nord a Sud
menti di massa per capire co- Mascherine

A
me sta la gente. Le aziende del ndamento lento, con la ripartenza della “fa-
Bresciano si sono già dette di- se 2”, e c’è chi protesta perché vorrebbe ria- sui bus,
sponibili a pagare i test di tasca prire bottega già dalla prossima settimana. il piano
propria, per perimetrare e de- Tra questi ci sono parrucchieri e barbieri che do-
limitare le aree di rischio. Chie- vrebbero far funzionare i loro saloni dal 1° giugno
di Roma
dono un medico competente (che peraltro è un lunedì, giorno di ordinaria chiu-
a garanzia delle loro attività sura dei coiffeur). E così un barbiere di Potenza ha Bus e metro operativi
produttive. Anche noi in Co- pensato di rivolgersi direttamente al premier con u- fino alle 23.30,
mune sottoporremo a tampo- na lettera. «Tagliarsi i capelli non è considerato bene obbligo di
ne 670 dipendenti. Vogliamo di prima necessità come fare la spesa per mangiare. mascherina,
dare l’esempio. Ma con questo mestiere io e la mia famiglia man- capienza dimezzata
Che poteri hanno avuto i sin- giamo dal 1978 da quando ho alzato per la prima vol- su ogni mezzo per
daci nella fase d’emergenza? ta la saracinesca del mio salone» scrive a Conte, To- garantire il
I sindaci sulla carta sono con- nino Miglionico. «Va bene essere cauti perchè que- distanziamento
siderati autorità sanitarie, ma sto virus ha già fatto troppi danni e spedito all’altro sociale. E poi
dal punto di vista operativo mondo migliaia di persone, ma perché – prosegue il l’apertura di alcune
possono fare ben poco. Auto- barbiere – costringerci a stare chiusi se, per esempio, aree verdi, prima fra
rizzazioni, rapporti con gli Ats, nella mia regione, l’epidemia è sotto controllo e da tutte la villa storica
comunicazioni con i medici tre giorni in tutta la Basilicata si registrano zero con- per eccellenza nella
di base sono di stretta com- tagi? Lavoro da solo e, già da tempo, solo su appun- capitale, Villa
petenza regionale. Noi ci sia- tamento – racconta – chi è interessato mi ha sempre Borghese, che sarà
mo fatti e ci facciamo porta- telefonato, abbiamo stabilito ora e tipo di prestazio- I ristoratori del “Mio” consegnano alla sindaca di Roma Raggi la chiave simbolo dei loro locali / LaPresse osservata dai droni. Il
tori del punto di vista dei cit- ne e tutti sono andati via felici e soddisfatti». 4 maggio Roma tenta
tadini. Lo abbiamo fatto de- Hanno, invece, scelto di affidarsi ad un video i par- un inizio di ripresa
nunciando la fragilità della rucchieri della Città Metropolitana di Firenze, che gli imprenditori umbri, secondo i quali il nuovo cittadini di Roma, Milano, Benevento, Ischia, Savo- partendo dal
medicina di territorio e l’as- lanciano un appello per riaprire il 18 maggio. Da- Dpcm «è irragionevole e produrrà danni gravissimi na, Santa Margherita Ligure, Somma Vesuviana. Chia- trasporto pubblico e
senza di dispositivi di prote- niela Vallarano, presidente di Cna Firenze Estetica ad una economia già debole». In Friuli Venezia Giu- vi di cartone (3.500) consegnate da ristoratori, al- da una parte dei
zione e di diagnostica per il non ci sta a «essere considerati la categoria più ri- lia, Confcommercio ha lanciato una petizione onli- bergatori e baristi della città anche al sindaco di Ba- parchi cittadini. Da
personale in prima linea. schiosa: tutti i centri estetici e i coiffeur, già in con- ne per chiedere al governatore, Massimiliano Fedri- ri, Antonio Decaro, che è pure presidente dell’Anci ieri è iniziata
Quando ha capito che la si- dizioni di normalità, rispettano ga, di «far valere a Roma le ragioni (Associazione nazionale dei comuni d’Italia). L’ini- l’installazione della
tuazione dei contagi era fuori norme rigorose in materia di di un territorio che può e deve po- ziativa, partita dal capoluogo pugliese, ha coinvolto segnaletica su metro
controllo? prevenzione della salute pub- Video, lettere e messaggi ter riaprire le imprese del terziario 185mila attività di 19 regioni in tutta Italia. «Senza e bus per garantire
Il 6-7 marzo, quando il campa- blica. Da sempre usiamo stru- indirizzati al governo prima delle date fissate dal gover- contributi a fondo perduto – spiega Gianni Del Ma- un ritorno in
nello d’allarme delle nostre menti e biancheria monouso e e agli enti locali. no». I commercianti del Lazio par- stro del direttivo nazionale di Ho.re.ca – più del 50% sicurezza. I "marker"
strutture ospedaliere è suona- ci approcciamo con una perso- lano di «una condanna a morte per delle attività non ce la farà, con una ricaduta in ter- verranno posizionati
to in modo evidente. In pro- na alla volta. Sanifichiamo tut- “flash mob” anche a migliaia di imprese», mentre in mini occupazionali di 100mila impiegati pugliesi sulle sedute dei treni
vincia, ad Orzinuovi, il virus è to. E con agli appuntamenti sia- Milano, Roma e Bari. Trentino si teme una «crisi irrever- che rischiano il licenziamento sul totale dei 220mi- e degli autobus della
esploso tre giorni dopo. Ora è mo in grado di controllare l’af- Manifestazione nazionale sibile». Baristi, ristoratori e pizzaioli la addetti assunti». capitale che saranno
facile dire che lì si sarebbe do- flusso nei saloni. Sinceramente ancora in agitazione in Toscana, Il Codacons ha inviato un’istanza al governo, al com- off limits per
vuta fare una zona rossa come – afferma – vedo un rischio mag-
annunciata dove chiedono alle istituzioni di missario per l’emergenza Covid-19 Domenico Ar- garantire il
a Codogno e che, ancora pri- giore nel fare la spesa in un su- per il 4 maggio poter ripartire con le loro attività: curi, all’Istituto superiore di sanità e ai presidenti di distanziamento tra
ma, si sarebbe dovuto proba- permercato». a Pistoia, Grosseto, Piombino, Pie- tutte le Regioni, chiedendo di adottare provvedi- passeggeri. Previsti
bilmente chiudere Cremona e I commercianti, delusi dal “Decreto aprile”, annun- trasanta, Empoli, Carrara gli esercenti hanno sim- menti urgenti per consentire la riapertura antici- anche cartelli e avvisi
impedire la risalita del Covid- ciano un “flash mob” nelle piazze italiane il 4 mag- bolicamente restituito le chiavi dei locali ai loro sin- pata di parrucchieri e centri estetici, e il ritorno al- alle stazioni, sulle
19 nella bassa Bresciana, così gio per chiedere l’apertura anticipata di due setti- daci. Un gesto che hanno fatto anche i loro colleghi l’attività degli artigiani. (F.Ful.) banchine e sui mezzi
come si era fatto con Lodi. Ma mane dei negozi. Pronti a «proteste eclatanti» anche che hanno incontrato nelle diverse piazze, i primi ©RIPRODUZIONE RISERVATA di superficie.
Giovedì 30 aprile 2020 PRIMO PIANO 7

Coronavirus:
la ricerca
C’è il sì all’app Immuni. Per legge
Garanzie su privacy e cancellazione dei dati entro fine dicembre: il ministero della Salute detta la linea
L’applicazione per mappare il contagio sarà volontaria. Non ci saranno limitazioni per chi non la scarica
ANGELO PICARIELLO taforma che dovrà essere isti- vire se arriva in fretta, e se la martedì le audizioni del mini- Diario Italia LA STRATEGIA
tuita presso il ministero della scarica la grande maggioranza stro Pisano e del commissario
Il governo
V
ia libera alla app di trac- Salute – in coordinamento con degli italiani. È importante lan- straordinario Domenico Arcu-
ciamento degli sposta-
menti nella Fase 2. Il
Protezione civile, Iss e le strut-
ture sanitarie pubbliche e pri-
ciarla entro la fine di maggio;
se quest’estate l’avremo tutti o
ri. Soddisfatti i senatori M5s
delle rassicurazioni offerte in Ritorna maggio, e sboccia ha risposto
alle obiezioni
questa primavera negata
governo risponde alle obiezio- vate – che si occuperà del trac- quasi, bene; altrimenti servirà Commissione, polemizzano
ni venute dall’opposizione ma ciamento dei contatti e dell’a- a poco», ha avvertito. con «i soliti siparietti» della Le- di opposizione
anche da autorevoli giuristi, e dozione delle relative norme di Ma è proprio sul concreto fun- ga, che «non contribuisce e giuristi.
adotta una tecnologia ritenu- prevenzione del contagio. zionamento che si giocheran- mai». Diversa la posizione di Sul piano tecnico,
ta potenzialmente in grado di Pisano ha assicurato che Im- no l’efficacia e il conseguente Forza Italia, che rivendica i me-
non verrà usata la
L’
neutralizare i rischi paventati muni «non si occupa del diario interesse ad aderire. Resta da riti del cambio di passo del go- altra notte a Milano ha piovuto. Raffiche
di violazione della privacy i da- clinico» dei cittadini che aderi- chiarire, soprattutto, l’intreccio verno, il quale dopo la risolu- forti, improvvise, quasi di temporale. E ieri geolocalizzazione.
ti dovrebbero restare anonimi scono. Per la ministra l’app fun- con il monitoraggio del conta- zione degli azzurri «si è sve- mattina, il più bello dei cieli: vergine, La ministra
e saranno distrutti entro fine zionerà anche se l’adotterà il gio tramite tamponi la moda- gliato dal torpore e si è con- limpido, di vigilia di maggio. Una giornata di primavera Pisano:
anno. Ci saranno 15 giorni per 25–30% degli italiani. Più dra- lità con cui il contagiato po- vinto ad affrontare il tema con che non ci verrà restituita, penso malinconica, affacciata
svilupparla e testarla (avvio stico era stato Vittorio Colao, trà/dovrà dare comunicazioni, una legge», dice il responsabi- alla finestra. Come vorrei, in un giorno come oggi, poter
ma non sarà
previsto per metà maggio) per presidente del comitato tecni- e il ruolo dei medici di base. le del dipartimento Giustizia, partire. Per la Riviera ligure: un’ora e mezza e da un il diario clinico
verificare l’adesione dei citta- co scientifico che l’ha ideata, Il Copasir, per quanto di com- l’ex ministro Enrico Costa. viadotto dell’autostrada, improvviso, il blu profondo e dei cittadini
dini, che sarà libera e sponta- secondo cui «la app potrà ser- petenza, ha convocato per © RIPRODUZIONE RISERVATA misterioso del mare. Pensa: domani mattina, poter
nea, ed è chiaro che un flop va- camminare lungo una spiaggia ancora vuota, dove in
nificherebbe tutti gli obiettivi questa stagione normalmente si preparano gli stabilimenti
di partenza. Si tratta, come ri- balneari, e i bagnini aprono quasi timidamente i primi
chiesto, di un provvedimento ombrelloni. Andare in un qualunque paese della Riviera,
avente valore di legge, inserito dove nelle botteghe di giornali e tabacchi si vendono i
nel decreto giustizia, ieri sera al primi secchielli con le palette colorate, e le formine, con cui
vaglio del Consiglio dei mini- giocheranno nuovi bambini. E camminare per i vicoli ■ LE PAROLE
stri. Il Parlamento quindi potrà stretti dove il sole arriva a stento, e dai davanzali i gerani si
intervenire in sede di conver- sporgono a cercare un raggio; mentre dai muri dei giardini
sione, ma sarà anche coinvol- pendono le prime bouganvillee, nei loro colori regali. Lockdown
to con informative in questa E, le stazioni, quelle in cui i treni rapidi non si fermano, e
fase di test, che vedranno coin- dove avresti più voglia di scendere e scoprire piccole È il termine inglese
volto anche il Copasir, il Comi- botteghe, e piazzette italiane con i caffè all’aperto. con cui si indica il
tato di controllo parlamentare Ma tutto, per ora, è impossibile. Non c’è, in questa protocollo
sui servizi, per le questioni di primavera negata, l’Italia che so, e mi è cara. Mi sembrava d’emergenza messo
sicurezza internazionali lega- scontata, prevedibile, io credevo che a ogni maggio sarebbe in atto per impedire
te alla gestione dati. ritornata, come sempre, come perfino durante l’ultima alle persone di
Ieri il governo ha fornito una guerra. E invece com’è triste, la primavera del 2020, rubata. lasciare una
prima informativa attraverso il Ma so che in quelle piccole stazioni, quando il treno riparte determinata area.
ministro dell’Innovazione Pao- e i marciapiedi finiscono, c’è sicuramente una massicciata, Dichiarata la
la Pisano, alla commissione e fra i sassi, venuto dal niente, sono spuntati fiori selvatici, pandemia di Covid-
Lavori pubblici del Senato. Si che oscillano all’aria del mare. Quante volte, quei fiori figli 19 numerosi governi
tratterà di una piattaforma ge- di nessuno mi sono incantata a guardarli. Quelli, l’hanno impiegato per
stita dal ministero della Salute certamente, ci sono anche quest’anno. Ci aspettano, fedeli, evitare la diffusione
ispirata al modello proposto da promessa ancora una volta rinnovata. della malattia,
Apple e Google, che presenta, © RIPRODUZIONE RISERVATA bloccando sia lo
si ritiene, maggiori garanzie di spostamento dei
anonimato. L’app Immuni ve- propri cittadini dentro
drà quindi una partenza cele- LA SITUAZIONE i confini nazionali sia
re ma non immediata. Si trat- bloccando gli ingressi
terà – inevitabilmente – anche
di un test di partecipazione al-
la strategia messa in campo
dal governo. Il decreto preve-
de che i dati dovranno essere
In 4 regioni i tre quarti dei contagi da Paesi stranieri.
Dopo la Cina e la
Corea del Sud è
toccato a Italia,
Francia, India, alcuni
resi “anonimi” o se non è pos-
sibile “pseudonomizzati” (con Dei duemila nuovi casi appena 104 al Sud. Tamponi positivi ai minimi da febbraio stati degli Stati Uniti,
Malesia e Regno
nomi non individuabili) ed Unito.
entro dicembre 2020 – come In 24 ore altre VIVIANA DALOISO no contati nelle 4 regioni più col- di ieri, mentre preoccupa anco- totale di 63.827 tamponi esegui-
detto – saranno distrutti. An- 323 vittime, ma pite, mentre altrove si sono regi- ra il Piemonte, che accumula al- ti, cioè, soltanto uno ogni 30 è ri- Rebound

A
che se volontaria, la app pre- oltre 2.300 i rinfocolare la già accesis- strati numeri che, da soli, indur- tri 411 casi (martedì 352), e che sultato positivo. Significa che il
vederà «misure tecniche e or- sima polemica politica rebbero a guardare al 4 maggio è la Regione cresciuta più di tut- rapporto tra esami effettuati e ca- Anche in questo caso
ganizzative per garantire un guariti. Ricoveri sull’imminente Fase 2 con maggiore fiducia: tutte insie- te nell’ultima settimana: dal 20 si individuati è sceso al 3,3%, va- viene impiegato un
livello di sicurezza adeguato ancora in calo. dell’epidemia di coronavirus, e su me Campania (+30), Puglia (+49), aprile +17,5% contro, ad esem- lore minimo dall’inizio dell’e- termine inglese che
ai rischi per i diritti e le libertà L’Oms: «Ritardi come dovrà essere gestita, con- Sicilia (+20), Calabria (+5) e Basi- pio, il +9,7% della Lombardia e mergenza. Stabile, dopo la dimi- significa letteralmente
degli interessati». tribuiscono anche i dati del Bol- licata (0) hanno totalizzato in 24 il +9% del Veneto. nuzione del weekend, anche il "rimbalzo" per
Sul piano tecnico l’applicazio-
nell’allarme lettino della Protezione civile. Che ore 104 casi, un settimo di quelli Continua a scendere il numero numero delle vittime: nelle ultime spiegare come
ne non userà la geolocalizza- sull’epidemia? confermano, nelle ultime 24 ore, della sola Lombardia (+786). Nel dei malati: gli attualmente positi- 24 ore sono state 323, per un to- l’epidemia possa, una
zione: su ogni dispositivo su Il primo segnale la situazione sostanzialmente sta- Centro Italia invece il numero di vi in Italia sono 104.657, con una tale di 27.682. volta allentate le
cui sarà scaricata genererà un giunto dalla Cina bile e contenuta dei nuovi conta- nuovi contagi è più elevato ri- diminuzione di 548 rispetto a A guardare i numeri dell’Italia, misure di
codice identificativo tempora- gi, ma che evidenziano sempre di spetto al Sud, ma sempre molto martedì. I guariti sono in tutto d’altronde, ora c’è tutta l’Europa. contenimento,
neo e anonimo che verrà
il 31 dicembre» più la situazione eterogenea del meno in confronto alle regioni del 71.252, in aumento di 2.311 nelle Che a fronte delle prime riaper- registrare un nuovo
scambiato tramite bluetooth Paese. Con il Nord tinto di rosso Nord: +78 nel Lazio, +61 in Tosca- ultime 24 ore. Calano ancora i ri- ture ha dovuto pagare il conto di aumento di contagi. È
con i dispositivi vicini. Acqui- sulle cartine dei grafici - Lombar- na, +35 nelle Marche, +24 in A- coverati con sintomi (19.210, - un innalzamento dell’indice di l’effetto che si vuole
siti i codici dei cellulari di chi è dia, Veneto, Piemonte ed Emilia bruzzo, addirittura +5 in Sarde- 513) e i pazienti in terapia inten- contagiosità: proprio il parame- scongiurare adesso in
risultato positivo, se l’app ri- Romagna continuano a concen- gna, tutte crescite molto ridotte, siva (1.795, -68). In isolamento tro che dal 4 maggio in avanti an- Italia, nonostante i
troverà questo codice all’inter- trare tre quarti dei casi di Covid- cui si aggiunge il Molise che fa ze- domiciliare si trovano 83.652 per- drà costantemente tenuto sotto numeri dell’infezione
no della propria memoria farà 19 - e il Centro, il Sud e le isole nel- ro casi, come per altro la Basilica- sone: è l’80% del totale. I casi to- controllo per decidere se e dove o- siano in forte
apparire un messaggio a cura le gradazioni più o meno intense ta. Quanto ai trend di crescita, la tali dall’inizio dell’emergenza so- perare nuove chiusure mirate. La rallentamento e da
dell’autorità sanitaria. Il de- del verde. Basti pensare che ieri, Lombardia si conferma in calo, no così 203.591 (+2.086). Con un “strategia dei rubinetti”, come è più parti si stia
creto prevede anche una piat- sui 2.086 casi riportati, 1.577 si so- con 786 nuovi casi contro gli 869 nuovo record di giornata: su un stata ribattezzata dallo stesso pre- invocando il
mier Conte, trova anche il placet passaggio a una fase
dell’Oms, che da Ginevra in que- caratterizzata da
NUOVE SPERANZE DALLA RICERCA TELETHON SULLE MALATTIE RARE. AL VIA TRE NUOVI BANDI ste ore è tornata a sottolineare la meno restrizioni.
pericolosità del Sars-Cov-2 e la

«Impedire al virus di entrare nelle cellule. Ecco come faremo» necessità di un monitoraggio
puntuale della popolazione at-
traverso le indagini sierologiche.
Spike

Con il termine, che


LUCIANO MOIA lule, l’infezione potrebbe essere me- genetica rara che – riprende la re- nuovi farmaci e, speriamo presto il E qualche sassolino dalle scarpe significa "punta" o
glio controllata in attesa dello svilup- sponsabile della ricerca di Telethon – vaccino». ha voluto togliersi, ieri, il diretto- "spina", ci si riferisce

N
uove speranze per arrivare al po del vaccino, perché il virus non po- a causa della mutazione che la carat- Ecco quindi che questo nuovo bando re Tedros Adhanom Ghebreyesus, alla proteina peculiare
più presto a una terapia effi- tendo replicarsi nelle cellule sarebbe terizza esprime in maniera anomala o speciale della durata massima di un la cui posizione è stata più volte del Sar-CoV-2 con cui
cace contro il covid 19. Questa costretto a rimanere in circolo e fini- eccessiva il recettore Ace2, lo stesso a anno e con un budget di 50mila euro contestata nelle ultime settima- il virus buca le nostre
volta lo spiraglio di luce nel buio di rebbe per morire. «Non vogliamo ali- cui si lega il coronavirus». Ecco perché per ciascun progetto si propone di ne: «Il 31 dicembre 2019 – ha ri- cellule riuscendo così
questa lunga emergenza sanitaria mentare speranze senza essere certi utilizzare le conoscenze acquisite nel- sfruttare le conoscenze conquistate cordato – abbiamo raccolto un a penetrarvi e a
spunta dalla ricerca delle malattie ge- dei risultati e quindi la ricerca genetica nella ricerca genetica per trasferirle al- rapporto su un gruppo di casi di spargere nel nostro
netiche rare condotta da Telethon. La – spiega la direttrice La direttrice della delle malattie rare, la lotta contro il coronavirus. polmonite di causa sconosciuta corpo l’infezione.
fondazione annuncia l’apertura di tre della ricerca di Te- ricerca, Manuela può aiutare a com- Intanto Telethon continua a portare a Wuhan. Il giorno seguente, il Le punte in
bandi di ricerca di cui uno dedicato a lethon, Manuela Battaglia: da uno prendere meglio i avanti la ricerche sulle malattie gene- giorno di Capodanno, l’Oms ha questione, che al
progetti di tipo esplorativo della du- Battaglia, immuno- meccanismi che per- tiche rare. In questa logica nasce l’ini- chiesto alla Cina ulteriori infor- microscopio
rata di un anno, da cui si potranno loga – preferiamo per studio speranze per mettono al covid 19 ziativa “Seed grant” di primavera do- mazioni ai sensi del Regolamen- assomigliano più a
comprendere meglio i meccanismi del il momento mante- bloccare di entrare nelle cellu- ve il modello di selezione dei progetti to sanitario internazionale e ha degli ombrelli, sono
contagio attraverso lo studio delle ma- nere riservati sia il i meccanismi le. Da qui la speran- scientifici e di monitoraggio dei risul- attivato il nostro team di suppor- anche quelle che
lattie genetiche rare. A incoraggiare gli nome della malattia za di poter utilizzare tati sviluppato da Fondazione Te- to alla gestione delle emergenze. costellano
sforzi degli esperti è una ricerca da cui su cui si è avviata la
del contagio un farmaco già noto lethon in 30 anni di attività viene mes- Il 2 gennaio, l’Oms ha informato visivamente i
stanno emergendo risultati sorpren- ricerca, sia il farmaco per la cura di una so a servizio delle associazioni dei pa- la rete globale di allerta e risposta coronavirus (chiamati
denti. Un farmaco utilizzato per la cu- utilizzato che non è un antivirale ma malattia rara anche per inibire la pro- zienti che hanno deciso di investire i alle epidemie, che comprende più così per la loro
ra di una malattia rara potrebbe ave- è fondato sul principio della sostitu- teina che veicola il farmaco all’inter- fondi da loro raccolti in ricerca scien- di 260 istituzioni in oltre 70 Pae- forma). Agire sulla
re efficacia sia per abbassare i livelli zione enzimatica. Ci siamo quindi in- no delle cellule. «Questo utilizzo “di- tifica a favore della malattia genetica si». Insomma, nessun ritardo ri- proteina in questione
dell’infiammazione nei malati di covid terrogati – prosegue – sulla possibilità verso” di un farmaco già noto è detto che li ha colpiti. Al momento l’inizia- badiscono da Ginevra. Dove la è l’obiettivo della
19, sia per inibire la proteina respon- di trasferire queste conoscenze allo riposizionamento ed è probabile che tiva vede coinvolte quattro associa- pandemia di Sars-Cov-2 è stata maggior parte dei
sabile di agevolare l’ingresso del coro- studio di modalità più efficaci per sarà questa – aggiunge Manuela Bat- zioni in altrettanti bandi monotema- dichiarata ufficialmente più di vaccini allo studio in
navirus nelle cellule. Se si riuscisse a bloccare il covid 19. taglia – la frontiera più immediata di tici per quattro malattie rare. due mesi dopo. questo momento.
impedire al virus di entrare nelle cel- «Esiste per esempio un’altra malattia attacco al Covid 19. Poi arriveranno i © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
8 PRIMO PIANO Giovedì 30 aprile 2020

Coronavirus:
l’altra faccia
Slot e scommesse, è vietato riaprire
Parziale marcia indietro sull’azzardo le, «si rileva che, in relazione al- LA FRENATA
ANTONIO MARIA MIRA
le “sale giochi, sale scommesse
L’Agenzia
P
arziale, ma importante e sale bingo”, oltre all’obbligo di
marcia indietro sulla chiusura è puntualmente ini- dei Monopoli
riapertura dell’azzardo. bita “ogni attività”». Dunque, corregge
Niente ripresa delle slot nei ta- prosegue la determinazione, «la
baccai e neanche le scommes- scelta governativa impone di ri- la precedente
se su eventi sportivi negli stes- vedere parzialmente il piano di determinazione
si esercizi commerciali e in graduale ripresa delle attività che stabiliva la
quelli per i quali è stata auto- “tipiche” delle sale menziona-
rizzata la riapertura. Cioè quel- te, che si possono svolgere an-
graduale ripresa
li che ospitano corner e punti che presso esercizi per i quali dei “giochi” nelle
scommessa, come gli internet non vige obbligo di chiusura, tabaccherie.
point. Lo stabilisce una deter- nel rispetto delle misure di con- Restano però
minazione del direttore dell’A- tenimento previste». Quindi
genzia delle Dogane e dei Mo- niente slot e scommesse. Men-
Gratta&Vinci,
nopoli, Marcello Minenna, fir- tre, conclude Minenna, viene Lotto
mata ieri. confermato «il piano già pro- e Superenalotto
Il documento va a correggere la grammato solo per i giochi “ria-
determinazione del 23 aprile perti” a far data dal 27 aprile
che aveva deciso la riapertura (“10&Lotto”, “Millionday”,
graduale dell’azzardo nelle ta- “Winforlife” e “Winforlife Vin-
baccherie. In un comunicato si cicasa”) e a far data dal 4 mag-
legge che «a parziale modifica gio la ripresa della raccolta dei
della determinazione diretto- giochi “SuperEnalotto”, “Super-
riale n. 125127/RU del 23 apri- star”, “Sivincetutto SuperEna- I numeri
le 2020, in data odierna è stata lotto”, “Eurojackpot”, “Lotto tra-
emanata una nuova determi- dizionale”, nonché delle scom- delle due
nazione direttoriale che preve- messe online che implicano u- emergenze
de l’impossibilità di riapertura na certificazione da parte di
della raccolta presso esercizi personale dell’Agenzia. Resta-
dimenticate
per i quali non vige obbligo di no, mai interrotti, i Gratta&Vin-
chiusura, delle scommesse su
eventi sportivi e non sportivi, i-
vi compresi quelli simulati e
ci (ma alcuni sindaci come
quello di Bergamo li hanno vie-
tati) e le scommesse online. Ma
110
È il volume, d’affari,
della raccolta tramite dispositi- la conferma del blocco di slot e
vi elettronici del tipo “slot ma- scommesse “fisiche” è certa- in miliardi di euro,
chines”, inizialmente prevista mente un provvedimento im- dell’azzardo
per l’11 maggio p.v. e la possi- portante che colpisce le moda- registrato nel 2019.
bilità di raccolta solo in moda- lità più “ricche” ma anche più a La crescita rispetto
lità online per le scommesse quali oltretutto sarebbe stato quindi era necessario «allinea- le tabaccherie (per le centinaia l’emergenza Covid-19. Così Mi- rischio azzardopatia. E rispon-
che implicano una certificazio- molto difficile evitare assem- re» le decisioni dell’Agenzia con di migliaia nei bar non ci sono nenna, dopo aver informato il de, almeno in parte, agli appel-
all’anno precedente
ne da parte di personale dell’A- bramenti nelle tabaccherie, vi- quelle del governo. ancora ipotesi). E sulla decisio- ministro dell’Economia e delle li lanciati nei giorni scorsi dal- è del 3,4%
genzia». Restano confermate le sto che si tratta di “giochi” che Una decisione che sana un’evi- ne hanno sicuramente influito, Finanze, Roberto Gualtieri, ha le associazioni impegnate sul
riaperture delle altre modalità possono avere lunghe durate. dente contraddizione tra chiu- come denunciato da Avvenire, modificato la decisioni di sei fronte del contrasto al grande

-1,7%
come Lotto e Superenalotto, Inoltre, come sottolinea la de- sura confermata almeno fino al le file che si sono formate fin giorni fa. Nella determinazione affare dell’azzardo. E che chie-
ma la frenata c’è e soprattutto terminazione, il Dpcm del 26 a- 18 maggio delle sale slot e vlt e dal primo giorno di ripresa del- del direttore dell’Agenzia, si leg- devano proprio di sospendere
riguarda quelle più pericolose, prile ha «inibito ogni attività» di la riaccensione dall’11 maggio l’azzardo. E ancora senza slot e ge, infatti, che dall’articolo 1, la riapertura.
come slot e scommesse, per le sale slot e sale scommesse, e delle 60mila “macchinette” nel- scommesse. Un vero rischio per lettera i) del Dpcm del 26 apri- © RIPRODUZIONE RISERVATA La flessione registrata
nella raccolta delle
IL NUOVO DPCM NON CAMBIA NULLA attività legate
all’azzardo “da offerta

E ora il carcere attende una svolta fisica”, e non online:


è il trend del 2019
rispetto al 2018

Sovraffollamenti, colloqui sospesi, tablet. Si cerca una soluzione per la "fase 2"
FULVIO FULVI Nonostante le limitazioni sempre con la necessaria vigilanza? questi giorni, un confronto tra il Ga- 53.345
Le persone detenute
imposte all’inizio della Anche le attività didattiche e culturali rante nazionale dei detenuti Mauro Pal-

L
unedì parte la “fase 2”. Ma che pandemia, si registra e i percorsi rieducativi si svolgono a- ma e i suoi colleghi territoriali per in- nelle 190 carceri
cosa succederà nelle carceri i- desso con il supporto delle videocon- dividuare le linee da proporre al go- italiane alla data del
taliane? Tutto resterà come a- un’impennata dei casi ferenze con la partecipazione di esper- verno e riflettere sulle prospettive del-
desso o cambierà qualcosa? E in che di- positivi tra reclusi ti, testimoni, studenti e degli stessi re- la “Fase 2”. Si è creata una specie di ta- 28 aprile scorso.
rezione? La pandemia ha portato a ri- e personale. E la Corte clusi: perché non creare un “sistema” sk force. «Ai Garanti allora diciamo La capienza effettiva
gide limitazioni dietro le sbarre: vieta-
dei diritti umani chiede che coinvolga più istituti penali? «Si che il volontariato e le cooperative so- degli isitituti di pena
ti i colloqui con i familiari, volontari co- tratterebbe di un’autentica rivoluzione ciali chiedono di essere coinvolti in è di 46.731 posti
stretti a rimanere fuori, misure di di- un chiarimento su Torino culturale di enorme valore, che mette- questo dialogo – conclude Favero – e
stanziamento fisico (quasi impossibili rebbe al centro la responsabilità, cioè il di esserlo da subito, perché è adesso
nelle celle), niente corsi nè laboratori primi giorni del lockdown, i detenuti cuore vero della rieducazione – com- che c’è bisogno di tornare a essere

150
con l’apporto di personale esterno. I si chiedono ora se resteranno anche menta Ornella Favero, presidente del- presenti capillarmente nelle carceri,
detenuti sono troppo vicini, a causa del dopo l’emergenza: potrebbe essere un la Conferenza nazionale volontariato ed esserlo portando idee, risorse, ca-
sovraffollamento, e quindi sempre più modo per mantenere una continuità giustizia e direttrice della rivistaRistret- pacità innovativa».
a rischio contagio (anche se con la ma- dei contatti con i propri cari, senza ti Orizzonti. Un’opportunità che offre, Intanto la Corte europea per i diritti del- I casi positivi al
scherina). I numeri ufficiali del 28 a- sostituire però i colloqui personali sostiene Favero, anche «gli strumenti l’Uomo ha chiesto chiarimenti all’Ita- Covid-19 registrati tra
prile sulla diffusione del Covid-19 ne- diretti, pur mantenendo la distanza fondamentali alle persone detenute, lia sulla situazione nelle carceri in me- i 53.345 carcerati
gli istituti penitenziari ci dicono che c’è di sicurezza di due metri. Ci sono che non possono restare dei “senzatet- rito all’emergenza coronavirus. La pro-
stata un’impennata di casi positivi: 150 stati carcerati che grazie alla tecno- to digitali” se non vogliamo che il rein- nuncia si riferisce, in particolare, all’i-
degli istituti di pena
(il 6 aprile erano solo 37) sulle 53.345 logia a Pasqua hanno potuto salu- serimento diventi ogni giorno più dif- stituto di pena delle Vallette, a Torino italiani (al 28 aprile).
persone ristrette nelle 190 carceri ita- tare genitori, nonni, zii, che non ve- ficile in una società che le tecnologie le dove è scoppiato un focolaio dell’epi- Il 6 aprile i contagiati
liane dove la capienza effettiva è di devano da anni. Perché non stabi- dovrà mettere sempre più al centro del- demia. erano solo 37
46.731 posti. E 13 tra i contagiati sono lizzare allora questa opportunità, la vita di ognuno di noi». È in atto, in © RIPRODUZIONE RISERVATA

ricoverati in ospedale. Non si sa, peral-


tro, quanti detenuti siano stati sotto-
posti a tampone. Tra il personale, inve-
ce, i contagi sarebbero arrivati a 300,
secondo i sindacati della polizia peni-
Voci da dentro
300
Il numero di addetti del
Uscire e poi?
P
tenziaria. er una persona detenuta il giorno nuova vita è la formazione al lavoro che, professionale, è un’ulteriore difficoltà di
Il “decreto aprile” firmato domenica dal più bello dovrebbe essere quello oltre a essere una garanzia per il proprio accesso nel mondo del lavoro. Senza personale interno delle
premier Conte, prorogando di fatto le della scarcerazione. Oggi, sostentamento materiale, diventa anche dimenticare l’età non più giovane della carceri (compresi gli
disposizione precedenti, per le carceri
stabilisce soltanto che «i casi sintoma-
Senza lavoro complice anche la grave situazione
provocata dalla pandemia, si sono
un’occasione di formazione in senso
ampio, includendo un percorso di
maggioranza delle persone recluse, che
costituisce ovviamente un ostacolo
agenti di polizia
peniteniaria) che risulta
tici dei nuovi ingressi sono posti in con-
dizione di isolamento dagli altri dete-
è difficile riaccese le polemiche sulle
scarcerazioni e sulle misure
rieducazione a valori come la legalità,
l’impegno e il sacrificio. Il ruolo degli
aggiuntivo. A 45-50 anni è difficile trovare
un lavoro, per un ex detenuto lo è ancora contagiato da Covid-19
nuti, raccomandando di valutare la
possibilità di misure alternative di de- ricominciare alternative alla detenzione. Ma
spesso ci si dimentica che, quando
educatori e degli psicologi all’interno degli
istituti penitenziari diventa perciò molto
di più.
Nella società vi sono pregiudizi rispetto a
alla data del 28 aprile
tenzione domiciliare». «Si raccomanda si esce dalla prigione, inizia un importante nel risvegliare le energie coloro che hanno compiuto reati: è
– prosegue il provvedimento – di limi- percorso che può essere anche più positive e creative in persone difficile perdonare, riconoscere che colui
tare i permessi e la semilibertà o di mo-
dificare i relativi regimi in modo da e-
vitare l’uscita e il rientro dalle carceri,
LUCIO BOLDRIN difficile: rientrare in faiglia, cercare un
lavoro, affrontare una società per cui sei
ormai "etichettato". Il recupero e
doppiamente segnate dall’esperienza
delle devianza: per la scelta dell’illegalità
che le ha portate a delinquere e per
che è stato detenuto possa rifarsi una vita.
Lo stereotipo associa la sua figura
all’impossibilità di cambiamento. Ma tutti
2.600
I braccialetti elettronici
valutando la possibilità di misure al- l’inclusione dei carcerati e degli ex l’esperienza del carcere, spesso ancora più meritano, a mio avviso, una seconda
ternative di detenzione domiciliare». carcerati è un aspetto fondamentale traumatica. Il primo passo consiste nella possibilità. Evitiamo di costruire muri tra usati per il controllo
Nulla di nuovo, quindi, rispetto al pre- dell’amministrazione della giustizia. rottura dell’isolamento sociale e morale in le cosiddette persone "per bene" e gli ex a distanza dei detenuti
cedente assetto anti-coronavirus. Recuperare alla società chi è stato in cui viene a trovarsi il carcerato, per questo carcerati, perché la sola conseguenza è che scontano la pena
E le videochiamate con tablet e galera è molto più di un atto di solidarietà. diventa importante creare occasioni di che chi è stato in prigione finisce per a casa per le misure
smartphone? Entrate come “surruga- È un principio sancito dall’articolo 27 relazione con il resto della società, sia tornarci...
to” delle visite parenti, e come rispo- della Costituzione. Elemento attraverso il lavoro sia organizzando Padre stimmatino, cappellano Casa anti-affollamento
sta alla rabbia montata con le rivolte fondamentale per rompere l’isolamento e incontri. Il livello di istruzione, con i deficit circondariale maschile "Nuovo delle carceri
all’interno di alcuni penitenziari nei offrire la possibilità di ricominciare una di tipo scolastico, formativo e Complesso" di Rebibbia
Giovedì 30 aprile 2020 PRIMO PIANO 9

Coronavirus:
lo scenario
Terza media e maturità, si cambia
Tesina obbligatoria e voto del Consiglio di classe per i quattordicenni, che però non sosterranno la prova
Solo orale per l’Esame di Stato, fissato il 17 giugno: nel voto finale conterà di più il percorso del triennio
PAOLO FERRARIO zi, la Ministra ha fornito ulteriori infor- “corposa” (durerà almeno un’ora) e alunni di Terza media. Quest’anno, l’E- mo concentrarci sulle competenze ac- LA SCUOLA
mazioni sull’Esame di Stato di que- prenderà le mosse da un argomento same sarà sostituito da una tesina e quisite o non acquisite. A partire dagli
La ministra
C’
è una data per la Maturità st’anno, che saranno oggetto di una sulle materie d’indirizzo, scelto dal dallo scrutinio finale. Niente orale, inizi di settembre dovranno essere re-
2020: l’esame comincerà il specifica ordinanza entro la prima set- candidato insieme ai professori. Nes- dunque. cuperate quelle competenze che an- Azzolina ha
17 giugno. Sarà soltanto o- timana di maggio. Innanzitutto, ha an- suna tesina, dunque, ma un colloquio Per tutti gli altri, anche se saranno am- cora non si possiedono, altrimenti per annunciato le
rale, si svolgerà a scuola (con le neces- nunciato, si inverte il “peso” della pro- nel quale la Ministra vorrebbe che ai ra- messi d’ufficio alla classe successiva, quegli studenti il prossimo anno po-
sarie misure per garantire il distanzia- va rispetto a quello del percorso sco- gazzi fosse data la possibilità di «rac- ci saranno comunque le valutazioni, trebbe rivelarsi più difficile». novità durante
mento fisico), il colloquio partirà da un lastico del candidato. Se, fino a prima contare come stanno vivendo, da cit- per le quali, ha annunciato la Ministra, Sulla ripresa di settembre, infine, Az- una diretta live
argomento (non una tesina) scelto dai dell’emergenza coronavirus, il rap- tadini, questo periodo» di emergenza a breve uscirà un’ordinanza. «Più si stu- zolina sta lavorando in stretto contat- con gli studenti.
candidati insieme alla commissione, porto era 40 punti al curriculum e 60 sanitaria. L’esame, infine, si dovrebbe dia oggi meno si dovrà recuperare do- to con il Cts. «A settembre si deve as-
composta da sei membri interni e dal all’Esame, quest’anno è stato deciso di svolgere in presenza, a scuola. Su que- mani – ha ricordato Azzolina agli stu- solutamente ritornare – ha conferma-
Confermati i
presidente esterno e avrà un “peso” mi- invertire il sistema: 60 crediti al curri- sto punto non è ancora stata presa u- denti –. Sappiamo che la didattica a di- to la Ministra –. Stiamo valutando di- giudizi per gli
nore rispetto al passato: 40 punti al culum dello studente e 40 all’orale. Per na decisione ufficiale, anche se la stes- stanza ha avuto un grande successo, verse opzioni. Vogliamo che si possa alunni delle classi
massimo, anziché 60. Questi i dettagli quanto riguarda il punteggio di par- sa Ministra ha detto di aver ottenuto un ma non dappertutto. Ho dovuto pen- tornare nella massima sicurezza. Og- intermedie. «A
sull’Esame di Stato, forniti dalla mini- tenza, la Ministra ha spiegato che «ci sostanziale via libera da parte del Co- sare a chi ha avuto più difficoltà negli gi non c’erano purtroppo le condizio-
stra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, o- sarà una riconversione delle vecchie mitato tecnico scientifico. «Mai e poi ultimi mesi. Ma le valutazioni si faran- ni per farlo. Ma a settembre noi vo-
settembre voglio
spite ieri pomeriggio di una diretta li- tabelle, proporzionata ai crediti otte- mai – ha però ribadito Azzolina – met- no. Chi avrà 8 è perché lo avrà merita- gliamo risentire il suono delle campa- che si ritorni in
ve su Skuola.net. nuti nell’ultimo triennio». terei a rischio la vita degli studenti». to, chi avrà 4 dovrà recuperarlo. Ma più nelle nelle nostre aule». classe», ha detto
Rispondendo alle domande dei ragaz- L’unica prova rimasta, l’orale, sarà più Cambiamenti importanti anche per gli che concentrarci sul numero dobbia- © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’INTERVISTA

«Bambini, un altro “no” Le paritarie


al governo:
sarebbe un vero danno» «Subito i fondi
o chiudiamo»

M
entre i bambini per la realizzazione della
olandesi torne- piattaforma “Superiamo di Con una lettera
ranno da oggi a divari”, uno strumento at- inviata al presidente
giocare nei parchi e quelli tuativo del Piano per la ri- del Consiglio,
svizzeri ad abbracciare i duzione dei divari territo- Giuseppe Conte, ai
nonni, i nostri dovranno re- riali e migliorare le compe- ministri
stare ancora chiusi in casa, tenze degli studenti di cin- dell’Istruzione e
come ormai fanno da quasi que regioni: Calabria, Cam- dell’Economia, Lucia
due mesi. «Stiamo pensan- pania, Puglia, Sicilia e Sar- Azzolina e Roberto
do a una fase 2 per tutti, Anna Ascani degna. Con questo accordo Gualtieri e a tutte le
tranne che per i bambini, vogliamo mettere a dispo- Direzioni generali
soprattutto quelli fino a sei La viceministra sizione di Regioni, Usr e degli Uffici scolastici
anni, la cui socialità è com- Anna Ascani sta scuole una piattaforma per regionali, padre
promessa da questo lungo la condivisione di buone Francesco
lockdown», sbotta la vice-
lavorando a un pratiche. Ciccimarra,
ministra all’Istruzione e vi- piano per farli uscire Maturità e ripresa a set- presidente
cepresidente del Partito de- di casa. «Chiedo al tembre: a che punto siamo? dell’Agidae,
mocratico, Anna Ascani. Cts meno rigidità» Per la Maturità, abbiamo so- Associazione gestori
Con la ministra della Fami- stanzialmente ottenuto dal istituti dipendenti
glia, Elena Bonetti, sta lavo- Cts il via libera allo svolgi- dall’Autorità
rando a un piano per l’in- li. I genitori, penso soprat- mento a scuola. Siamo al la- ecclesiastica,
fanzia in due fasi, da sotto- tutto a coloro che dovranno voro anche sulla ripartenza firmataria dei
porre al governo e al Comi- lavorare, avranno così la dopo l’estate, che vogliamo Contratti collettivi
tato tecnico scientifico, per possibilità di lasciare i figli avvenga a pieno ritmo. Do- nazionali di lavoro
consentire anche e soprat- in luoghi sicuri, dove po- vendo garantire il distanzia- per le scuole
tutto ai più piccoli, di torna- tranno svolgere attività in- mento, utilizzeremo anche paritarie di ogni
re a giocare all’aperto con i dicate per ciascuna età. spazi all’aperto e, per gli stu- ordine e grado, ha
coetanei. La sospensione delle lezio- denti più grandi, si sta lavo- sollecitato con
Come si svilupperà? ni in presenza ha eviden- rando a un piano che pre- urgenza l’erogazione
Innanzitutto, sarà rispetto- ziato anche le disegua- vede un mix di lezioni in dei contributi
so delle norme di sicurezza. glianze tra i territori: come presenza e a distanza. La ministeriali dovuti
Non ci saranno assembra- vi state muovendo per ri- scuola tornerà a pieno regi- alle scuole non
menti nei parchi o nelle durle? me, anche se ha comunque statali, già nella
strutture che saranno indi- Proprio oggi (ieri per chi leg- dato buona prova di sé nel- disponibilità delle
viduate, ma i bambini po- ge, ndr), con l’impresa so- l’emergenza. Direzioni generali da
tranno giocare in gruppi ri- ciale “Con i bambini” ab- Paolo Ferrario oltre 10 giorni, ma
stretti. Ai piccoli manca il biamo firmato un accordo © RIPRODUZIONE RISERVATA non ancora nella
rapporto con i coetanei, che disponibilità degli
nessun dispositivo può ri- istituti.
produrre. Una socialità che, BLITZ DEGLI INVESTIGATORI, DA PESCARA A RAGUSA «Tante scuole sono in
in questi mesi, è stata per- attesa di parte dei
duta ma che va al più presto
ricostruita.
Come saranno organizzate
Rsa, controlli a tappeto dei Nas. Irregolare una struttura su quattro contributi del 2019,
oltre ai contributi di
competenza 2020»,

C
queste attività all’aperto? ase di riposo e strutture per an- sanzionato il rappresentante legale. In provincia di Trapani, i militari han- vedimenti da adottare anche in riferi- spiega in una nota
Pensiamo a una prima fase, ziani al vaglio dei carabinieri In un’attività di verifica in una casa di no accertato che una comunità allog- mento ai 12 ospiti presenti. Il medesi- Agidae. «Nell’attuale
ad inizio maggio, in cui i dei Nas in tutta Italia. Da Ca- riposo del messinese è stato scoperto gio per anziani era priva di idonei re- mo Nas abruzzese, inoltre, sta colla- situazione di
bambini possano tornare tanzaro a Pescara, passando da Paler- che la stessa, già oggetto di una prece- quisiti igienico-strutturali. Il sindaco borando con l’Asl Lanciano-Vasto- gravissima crisi
nei parchi, accompagnati mo e Cagliari, i militari hanno effet- dente ordinanza di sospensione con ha immediatamente emesso il provve- Chieti in un’indagine epidemiologica dovuta al blocco
dai genitori, dove poter gio- tuato sopralluoghi in numerose Rsa ri- trasferimento degli ospiti in altre strut- dimento di chiusura e gli ospiti pre- finalizzata a verificare e circoscrivere delle attività
care, in piccoli gruppi, con scontrando irregolarità e, in vari casi, ture emessa al Comune, aveva disatte- senti sono stati accompagnati presso i la presenza del coronavirus: segnalata didattiche ed
l’assistenza di specifiche «gravi non conformità» relative alle mi- so i provvedimenti imposti. Inoltre i ca- propri familiari. Il valore della struttu-all’autorità amministrativa la titolare economiche, imposta
professionalità, come gli e- sure necessarie per la prevenzione del rabineri hanno accertato che la strut- ra ammonta a circa 250mila euro. A Pe- di una casa di riposo dove oltre 40 per- dal Governo per
ducatori, coordinate dai Co- Covid-19. Alcune residenze erano sta- tura non si era adeguata alle misure scara, invece, scoperte due strutture sone, tra ospiti e operatori sanitari, so- evitare la diffusione
muni. Con la ministra Bo- te addirittura già verificate e oggetto di preventive del potenziale rischio di dif- per anziani sprovviste di autorizzazio- no risultati positivi al Covid-19. del Covid-19 –
netti stiamo lavorando a un ordinanza di sospensione ma hanno fusione del virus. I responsabili sono ne e prive dei requisiti strutturali mi- Il sindaco di una località in provincia prosegue la lettera di
quesito specifico da sotto- continuato a trasferire ospiti, disatten- stati deferiti all’autorità giudiziaria. nimi. È stata informata la Asl per i prov-di Cagliari ha emesso un’ordinanza che padre Ciccimarra agli
porre al Comitato tecnico dendo quindi le norme vigenti. Come dispone la chiusura e lo esponenti del
scientifico. Finora, sul pun- spiegato dal vice-ministro alla Salute sgombero di una comunità governo – le scuole
to è stato abbastanza rigido, Pierpaolo Sileri, dall’inizio dell’epide- Verificate per anziani. Il provvedimen- non sono più in
ma ora ci aspettiamo mag- mia sono state controllate dai Nas ol- finora 600 case to scaturisce da una segnala- grado di reggere i
giori aperture. Un’altra ri- tre 600 strutture, riscontrando che al- di riposo. In zione del Nas che, in tre con- costi di gestione
sposta negativa potrebbe meno in una su quattro ci siano gravi trolli, ha accertato la reitera- comprensivi del
essere un danno per la so- irregolarità, che vanno a sommarsi ai molte mancano ta mancanza di requisiti or- pagamento degli
cialità dei più piccoli: tute- dati dei contagi e soprattutto dei de- misure ganizzativi e strutturali tra i stipendi ai propri
lerebbe la salute ma com- cessi, la metà almeno del totale delle preventive, quali l’uso di acqua prove- dipendenti, anche a
prometterebbe la crescita morti per Covid in Italia. Una situazio-
dei bambini. ne grave che evidenzia, per il ministro
requisiti igienici niente da un pozzo non po-
tabile. Un comune lucano, a
motivo della enorme
difficoltà delle
Quali sono le proposte per degli Esteri Luigi Di Maio, «un proble- e personale seguito di una segnalazione, famiglie ad
l’estate? ma di fondo» di una società che «deve qualificato ha disposto la chiusura di u- ottemperare al
Da giugno partirà la fase poter pensare ai giovani, alle famiglie, na casa di riposo in quanto pagamento delle
due, che andrà avanti fino a ai lavoratori, alle imprese, al futuro» priva dei requisiti organizza- rette scolastiche». «Si
tutto luglio, con attività più senza «dimenticarsi di chi giovane lo è L’ingresso tivi e delle figure professionali previste auspica vivamente –
strutturate, anche con l’im- stato, di chi una famiglia l’ha cresciu- del Pio dalla legge. I 38 ospiti della comunità conclude la lettera –
piego di professionalità spe- ta, di chi un’impresa l’ha fondata, di Albergo dovranno essere trasferiti entro 40 gior- che tutto possa
cifiche. Per questa fase con- chi per anni ha lavorato sodo per per- Trivulzio ni presso una struttura idonea. avvenire in tempi
tiamo di recuperare i cortili metterci di vivere, oggi, sereni e in li- di Milano, Il Nas di Ragusa ha deferito una per- brevissimi al fine di
delle scuole e anche altri bertà». oggetto di sona all’autorità giudiziaria: l’indaga- evitare il blocco
spazi non utilizzati, che sa- Nel dettaglio, i Nas di Catanzaro han- inchiesta ta è la titolare di una casa albergo ac- totale e immediato
ranno opportunamente sa- no eseguito un sopralluogo in una ca- per 140 cusata di aver disatteso alle prescrizio- del sistema
nificati e messi in sicurezza sa di riposo nella provincia di Vibo Va- morti ni sul distanziamento sociale. scolastico paritario».
in accordo con gli enti loca- lentia, rilevando gravi non conformità: sospette © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
10 PRIMO PIANO Giovedì 30 aprile 2020

Coronavirus:
i testimoni
Infermieri, un’etica oltre la crisi
Dalla Federazione nazionale un «manifesto» di impegni presi con i malati da chi li cura e li accompagna
In 11 punti l’esperienza di migliaia di professionisti nei reparti Covid durante le settimane dell’emergenza
ENRICO NEGROTTI salute non è questione dell’e- domicilio – rivela Mangiaca- salute hanno dovuto dare ri- scritto dicendo: il manifesto ha forze del Servizio sanitario; IN CORSIA
mergenza al mantenimento di valli – ci hanno posto doman- sposte immediate. Quando sia- dato parole a quello che abbia- un’indennità che valorizzi la

N
ell’emergenza della conoscenze scientifiche ade- de su come accompagnare al mo riusciti a fermarci a riflette- mo fatto, e ci fa sentire meno in specificità della professione; a-
pandemia una delle fi- guate; dalla relazione di cura al meglio questi pazienti, che vi- re ci siamo resi conto di quanti balia degli eventi». deguamento dei fondi contrat- Farsi carico
gure che più spesso ha percorso di cura; dall’informa- vevano solitudine e isolamen- risvolti etici fossero presenti in Sul fronte dei diritti invece si po- tuali, specie in caso di rischio della solitudine
accompagnato i malati è quel- zione da trasmettere, anche to, specie nel fine vita. Mai so- tutte le nostre azioni, svolte sot- ne la lettera con sette richieste, infettivo; adeguamento della e delle domande
la degli infermieri, in situazioni quando è drammatica, alla ri- no venute richieste di lavorare to la pressione dell’emergenza». inviata al presidente del Consi- normativa sulla malattia pro-
in cui la peggiore angustia si è ri- servatezza da mantenere; dalla meno o fare riposi, ma di poter «Ci sembrava doveroso calare il glio, al ministro della Salute Ro- fessionale; adeguamento degli di chi soffre
velata la solitudine dei pazienti capacità di una comunicazione essere adeguati nelle compe- nostro Codice deontologico in berto Speranza e al presidente organici e degli accessi univer- Non lasciare
nella sofferenza e nel fine vita. E scientifica ed etica alla relazio- tenze e di poter lavorare – que- una situazione in cui sono cam- delle Regioni, Stefano Bonacci- sitari; aggiornamento delle nor- indietro nessuno
a un anno dall’approvazione del ne che si instaura con l’assisti- sto sì – protetti. E non hanno biati i paradigmi – spiega Filip- ni. «Chiediamo che la fase 2 pos- me sull’accesso alla direzione
Codice deontologico, che fu poi to per garantire sollievo dal do- mai lasciato indietro nessuno». pini, che è presidente dell’Ordi- sa essere l’occasione di una ri- delle aziende di servizi alla per-
Saper offrire
presentato a Caserta nel mag- lore e cure palliative; dalla ca- Aurelio Filippini, infermiere in ne delle professioni infermieri- flessione e di adeguamenti nor- sona; un’intramoenia infermie- informazioni
gio 2019 al convegno di Pasto- pacità di riorganizzare percor- un reparto Covid all’ospedale di stiche di Varese –. E la risposta mativi e legislativi – sottolinea ristica. «Si tratta di un distillato sulla salute,
rale della salute della Cei “Feri- si per evitare i rischi nell’area Varese, ha contribuito alla re- che abbiamo ricevuto ci con- Mangiacavalli – anche se, in di provvedimenti che riteniamo anche quando
ti dal dolore, toccati dalla gra- infettiva alla gestione della do- dazione degli 11 punti del Ma- ferma che quanto è stato fatto, questo periodo, non ci aspet- prioritari, perché nella fase 2 c’è
zia”, la categoria ha appena trat- cumentazione clinica, fino al- nifesto: «L’emergenza sanitaria in gran velocità, non è mai sta- tiamo una convocazione in anche il ridisegno del Servizio
costa. Un tesoro
to dall’esperienza del Covid– l’applicazione di linee guida e è stata qualcosa di inedito nel to privo della componente tempi brevi». Le richieste ri- sanitario nazionale e dei pro- di valori per tutti
19 un Manifesto deontologico buone pratiche. «Tanti colleghi mondo occidentale, tecnici e scientifica né di quella etica. guardano un’area contrattuale fessionisti che ci lavorano – con-
in 11 punti, figlio delle riflessio- che hanno assistito pazienti scienziati stanno prodigandosi Centinaia di colleghi (e associa- infermieristica che riconosca le clude Mangiacavalli –, tra cui gli
ni che gli infermieri hanno ma- Covid in tutte le aree, dalle Ria- per trovare spiegazioni e solu- zioni) l’hanno fatto girare sui so- peculiarità di una categoria che infermieri».
turato in questo periodo. Rin- nimazioni alle Rsa o anche a zioni. Ma i professionisti della cial network, e molti ci hanno rappresenta oltre il 41% delle © RIPRODUZIONE RISERVATA

graziati più volte, assieme ai me-


dici, sono stati ricordati anche
dal presidente del Consiglio LE CIFRE
Giuseppe Conte alla Camera: Due «padri»
«Non ci dimenticheremo di 38 le vittime tra ospedali, Rsa e 118 con surrogata
voi». E perché la fase 2 possa
prevedere una diversa valoriz- il prezzo del dovere offrendo la vita la parola
zazione di questa figura, la Fe-
derazione nazionale degli Ordi- La dedizione degli infermieri nell’emergenza Covid–19 è
alla Consulta
ni delle professioni infermieri- testimoniata da tante voci e dati. Quello più tragico è il
stiche (Fnopi) ha scritto una let- numero degli infermieri morti con una diagnosi di positi- La Cassazione
tera con le sue richieste ai deci- vità al Sars CoV 2: sono 38 finora i professionisti anno- sconfessa se stessa e
sori politici. Doveri e diritti, verati dalla Fnopi in questo triste catalogo, per il 90% nel- riapre il dibattito sulla
quindi. le regioni del Nord. Si tratta di persone che, come i me- possibilità per due
«A dare una lettura attualizzata dici, soprattutto nella prima fase dell’emergenza si sono uomini di essere
del nostro Codice deontologico trovati sulla prima linea spesso privi dei dispositivi di pro- riconosciuti entrambi
sono state proprio le lettere e le tezione necessari. dallo Stato padri di un
testimonianze che abbiamo ri- Fa riflettere il fatto che accanto al 46% di morti che lavo- bimbo. L’ha fatto con
cevuto da tanti infermieri» spie- ravano negli ospedali, ve ne sia un 35% impegnati nelle un’ordinanza
ga Barbara Mangiacavalli, pre- Residenze sanitarie assistenziali e il 19% nei servizi del depositata ieri, in cui
sidente della Federazione na- 118. E spicca anche la constatazione che, nonostante il ha devoluto la
zionale della Fnopi. Da qui so- virus si sia mostrato più pericoloso per gli uomini, tra gli questione alla Corte
no nati gli 11 impegni che gli in- infermieri siano morte 20 donne e 18 uomini, in conse- Costituzionale.
fermieri prendono con i cittadi- guenza del fatto che il 77% degli iscritti alla Fnopi è di ses- Ovviamente, i due
ni in questa pandemia, anche so femminile. uomini non possono
per andare oltre il tema dell’e- Per quanto riguarda l’età, invece, si conferma la tenden- essere entrambi
roismo, «che potrebbe essere di- za generale: tranne 4 persone di età inferiore ai 50 anni, genitori secondo
menticato nel tempo». Il docu- tutti gli altri erano over 55 e molti sopra i 60. Non pochi natura. E infatti,
mento (che si può leggere inte- quelli che sono tornati al lavoro come volontari dopo es- evidentemente, uno di
gralmente sul sito www.fnopi.it) sere andati in pensione, soprattutto nelle Rsa. (En.Ne.) loro è estraneo alla
va dal far comprendere che la Un’infermiera in un reparto pediatrico per piccoli pazienti affetti da Covid–19 fecondazione
dell’ovulo:
semplicemente, è
CRISTIANA FORNI (BOLOGNA) AL «BAMBINO GESÙ» FRANCESCO BELLUSCI (ROMA) parte del contratto di

«Missione condivisa «Con i pazienti


maternità surrogata,
Palloncino nella trachea attraverso il quale ha
scelto con il compagno
per correggere un difetto la donna che avrebbe
Intervento a 28 settimane fornito gli ovociti, e allo

con i miei colleghi» nel grembo della mamma


Un palloncino posizionato nella trachea
legame di sorrisi» stesso modo quella nel
cui grembo sarebbe
stato impiantato per la
gravidanza l’embrione
CHIARA UNGUENDOLI chiedeva. Quando l’ho detto alla del feto, ancora nella pancia della mam- GRAZIELLA MELINA me la cosa più naturale, visto che ottenuto in provetta.
mia caposala, lei ha chiamato tut- ma, per consentire lo sviluppo dei pol- provengo da una famiglia di infer- Questa pratica in Italia

I «N
nfermiera da 38 anni all’Istitu- to il personale e mi ha chiesto di moni e aumentare le chance di soprav- on serve chiamarci e- mieri, ma mai mi sarei aspettato di è vietata dalla legge 40
to Ortopedico Rizzoli di Bolo- pregare insieme e di dar loro la be- vivenza. La delicata procedura sul feto roi. Vorremmo piutto- dover vivere una situazione simile». del 2004, che alcuni
gna, un’eccellenza mondiale nel nedizione: perché tutti avevano de- di 28 settimane, affetto da una grave for- sto un maggiore rico- La consapevolezza di poter essere connazionali cercano
campo dell’ortopedia, negli ultimi siderio di conforto, di qualcuno di ma di ernia diaframmatica congenita, è noscimento del nostro ruolo pro- d’aiuto a chi ha bisogno è la ragio- di eludere attraverso
8 soprattutto ricercatrice e inse- più grande a cui rivolgersi». Cri- stata portata a termine con successo da fessionale. Per noi la più grande gra- ne che l’ha portato a studiare per di- l’espatrio temporaneo.
gnante per i colleghi. Ma da feb- stiana ne ha parlato anche al cap- un’équipe dell’Ospedale Pediatrico Bam- tificazione è quella che ci arriva o- ventare infermiere. «Ho fatto volon- Così, se anche per lo
braio Cristiana Forni, laica consa- pellano del Rizzoli, padre Lorenzo bino Gesù con gli specialisti del Policli- gni giorno dai pazienti». Francesco tariato per 3 anni con Sant’Egidio, Stato estero sono
crata nei Memores Testa, camilliano, «e nico di Milano (Clinica Mangiagalli) e del- Bellusci, 39 anni, è andavamo nelle ca- entrambi genitori non
Domini di Comu- lui mi ha detto di l’Ospedale San Pietro – Fatebenefratelli uno dei tanti infer- se di cura per anzia- lo sono per l’Italia.
nione e Liberazio- rendere presente la di Roma. Mamma e personale sanitario mieri che in questo ni ad assisterli. Dopo una serie di
ne, è tornata in cor- Chiesa in quei luo- sono stati sottoposti a tutte le procedu- periodo fanno i con- Quando poi ho ini- pronunce contrastanti,
sia, richiamata per ghi. Successiva- re di sicurezza per l’emergenza Covid– ti con i rischi del ziato la scuola pro- la Cassazione
affrontare la pande- mente, per fortuna, 19. È il primo intervento del genere ese- contagio da Covid e fessionale mi senti- sembrava aver posto
mia che ha letteral- gli è stato dato il guito nell’Ospedale pediatrico romano. con la fragilità delle vo gratificato, pen- un punto fermo nel
mente invaso anche permesso di entrare L’erna diaframmatica congenita è una persone da assiste- savo che “oltretutto maggio 2019: con una
il suo ospedale. E lì in reparto, ma solo patologia rara che in Italia interessa 150– re. Ci prendiamo cu- mi pagano pure”...». sentenza pronunciata
è diventata un rife- la domenica, ac- 180 bambini l’anno. È caratterizzata da ra di pazienti che Dopo 16 anni la pas- a sezioni unite – e cioè
rimento significati- Cristiana Forni compagnato da me un difetto nel diaframma, il muscolo che per la quarantena Francesco Bellusci sione è rimasta in- in quella composizione
vo per colleghi e ri- che lo aiuto a vesti- separa il torace dall’addome, che pro- non riescono a ve- tatta, ma un po’ di a- plenaria le cui
coverati, non solo re la complessa “di- voca la “risalita” dei visceri addominali dere i propri cari. Ci marezza si fa strada. decisioni sono
dal punto di vista Le grandi difficoltà visa” necessaria». nella cavità toracicà comprimendo i pol- rattrista molto ve- Nessuna pretesa In questi mesi ven- destinate a formare un
professionale ma del primo impatto, Chiediamo a Cri- moni, compromettendone lo sviluppo e derli soli, ancor più di eroismo, gono osannati come precedente
anche della fede, fi- stiana cosa le sta in- bisognosi del con-
no a ottenere l’inca-
poi l’incarico di segnando questa e-
provocando l’aumento della pressione
nel circolo polmonare. Il rischio di mor- tatto umano. Noi un
piuttosto la richiesta eroi per l’impegno e
il sacrificio con cui
difficilmente
sovvertibile – aveva
rico di distribuire la portare l’Eucaristia sperienza: «Anzitut- talità può superare il 90%. po’ di distanza la di un maggiore ogni giorno si pren- stabilito che i
Comunione. «All’i- ai ricoverati to – dice – a ricono- Il 17 aprile al Bambino Gesù l’équipe dei dobbiamo tenere. riconoscimento dono cura dei mala- componenti di una
nizio è stata molto scere la mia, la no- tre ospedali ha eseguito la procedura en- Per fortuna poi ca- ti mettendo a rischio coppia dello stesso
dura – racconta – perché sembrava stra fragilità e ad accettarla, con sa- doscopica mininvasiva in utero in circa piscono la situazione e vivono tutto la propria salute, talvolta senza di- sesso non possono
che la situazione ci sfuggisse di ma- na umiltà, nella consapevolezza che 45 minuti, senza complicanze. Con la in funzione della cura e della guari- sporre di sufficienti dispositivi di si- essere riconosciuti in
no. Una situazione come questa fa è proprio in questo limite che Dio mamma in anestesia locale e il feto “se- gione». Viene in soccorso anche il curezza. «La nostra funzione socia- Italia quali genitori di
emergere con forza il nostro limite può manifestarsi, a noi e agli altri. dato” con una puntura sulla coscia, è dono della fede. «Nei casi in cui la le la gente l’ha sempre conosciuta – un bimbo. Il 3 aprile la
e ci mette in crisi. Era terribile ve- Poi – prosegue – ho scoperto che la stato inserito un fetoscopio (sonda mol- guarigione non ci può essere l’am- sottolinea Bellusci –. Ci sentiamo Suprema Corte aveva
dere molte persone che morivano “fantasia” del Signore è davvero il- to sottile dotata di telecamera a fibre ot- malato unisce la propria sofferenza gratificati ogni giorno da loro, dai lo- ribadito il principio per
sole. Ma poi ho capito che in realtà limitata, e trova modi sempre nuo- tiche) nell’addome della gestante. Pas- alla croce di Cristo. Noi ci sentiamo ro sorrisi. E’ a livello economico che cui due persone dello
non erano sole: Gesù era con loro. vi e sorprendenti per rendersi pre- sando per la bocca del feto (lungo ap- impotenti. Finché non c’ è il vacci- purtroppo per questo mestiere c’è stesso sesso – donne
E’ stato quando mi sono trovata ac- sente: ad esempio, quando ho do- pena 35cm per 1,2 kg di peso), è stata no, dobbiamo vedere tante persone poco riconoscimento». Ma subito la che avevano fatto
canto a un uomo in condizioni gra- vuto allontanarmi dalla mia comu- raggiunta la trachea dove è stato posi- morire». sua preoccupazione va ai malati cro- ricorso all’eterologa
vi e gli sono stata vicina: mi ha sor- nità a causa del lavoro rischioso, mi zionato e gonfiato un minuscolo pallon- Per poter raggiungere il suo posto di nici: «Molti di loro in questo perio- all’estero – non
riso e abbiamo recitato insieme il ha dato tanti altri “compagni e com- cino, un “tappo” che blocca la fuoriu- lavoro, Bellusci ogni giorno fa un do sembrano non ricevere più le cu- possono essere
Credo». «Da questa certezza sono pagne di viaggio”. E infine, ho capi- scita del liquido prodotto dal polmone. lungo viaggio in pulmann da un re e l’assistenza di cui hanno biso- riconosciute dall’Italia
ripartita – prosegue – e ho scritto to che il contributo che noi possia- Un mese prima del parto (in giugno) il paesino abruzzese, dove vive con la gno. Ferme le visite ambulatoriali, entrambe come madri.
all’arcivescovo, il cardinale Zuppi: e mo dare al Regno di Dio è solo dire palloncino sarà rimosso per permettere famiglia, a Roma, al Policlinico uni- scarsa l’offerta della medicina sul La pronuncia di ieri,
lui, sapendo che ai sacerdoti non e- di sì a quanto le circostanze ci chie- al neonato di respirare normalmente al- versitario di Tor Vergata. Ma la pas- territorio. Dove vanno ora queste invece, riapre la
ra permesso entrare nei reparti Co- dono: il resto lo fa Dio attraverso di la nascita. sione per il lavoro è più forte della fa- persone, chi le assiste e chi si pren- questione.
vid, mi ha incaricato ufficialmente noi. E questo è davvero liberante». © RIPRODUZIONE RISERVATA tica. «Ho iniziato a lavorare nel 2004 de cura delle loro necessità?». Marcello Palmieri
di amministrare l’Eucaristia a chi la © RIPRODUZIONE RISERVATA scegliendo questa professione co- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 30 aprile 2020 PRIMO PIANO 11

Coronavirus:
il mondo
Il sindaco di Manaus accusa Bolsonaro
«Ci ha abbandonati, qui moriamo tutti»
infezioni respiratorie o cause nitari e creato 12 punti diagno- tilatori, risorse». Medici senza scovo di Manaus, Leonardo Ul- plificato gli effetti negativi», ha L’APPELLO
LUCIA CAPUZZI
sconosciute. Da allora, però, i stici». Ma non è sufficiente. Da frontiere (Msf) ha raccolto il gri- rich Steiner per esprimergli sol- tuonato ieri il relatore speciale
I medici
«A
bbiamo urgenza. seppellimenti quotidiani non sola, Manaus non ce la fa. «Sup- do avviando un intervento sul lecitudine e vicinanza. Nel frat- Onu, Philip Ashton. Lo scarso
Un’urgenza che sono mai stati meno di cento. plico, dunque, il G20 di aiutar- posto soprattutto rivolto a in- tempo, Brasilia glissa. Alle ca- investimento per la salute dei e le attrezzature
aumenta con la Domenica c’è stato il record di ci. I popoli amazzonici, da sem- digeni, migranti e senza dimo- renze storiche del Nord del Pae- popoli amazzonici, in realtà, ri- chiesti a Brasilia
stessa celerità con cui si propa- 142. Martedì – ultimo aggior- pre, custodiscono la foresta per ra. «Siamo molto preoccupati», se, si è sommata la riforma co- guarda tutte le nove nazioni
ga il coronavirus. Non possia- namento del registro – erano tutta l’umanità. Quest’ultima afferma la responsabile dell’e- stituzionale del 2016 che ha della regione. Nella colombia- non sono
mo continuare ad attendere un 118. «Per far fronte alla man- non può restare indifferente di mergenza in Brasile, Silvia Dal- congelato la spesa pubblica – a na Leticia, al confine col Brasi- arrivati, Arthur
aiuto che non arriva. Mi sento canza di spazio, il Comune ha fronte al loro sterminio. Per fa- latomasina. Sabato, papa Fran- partire dalla sanità – per 20 an- le, e nella peruviana Ferreñafe, Neto si rivolge
abbandonato. Per questo, chie- fatto scavare un sistema di trin- vore, aiutateci con medici, ven- cesco ha telefonato all’arcive- ni. «Ora l’epidemia ne ha am- i pochi medici presenti si sono
do, con umiltà, al mondo di ri- cee in cui vengono messi i fe- rifiutati di curare i malati di Co-
ai leader del G20:
volgere lo sguardo verso lo Sta- retri, ciascuno, però, ben iden- vid per mancanza di protezio- «Aiutate i popoli
to dell’Amazonas, verso l’A- tificato. Ma non mi rassegno a ne. A complicare ulteriormen- dell’Amazzonia»
mazzonia, verso i popoli della seppellire i morti, a guardare i te il nodo brasiliano, il nega- Con oltre 5mila
foresta». Parla veloce Arthur parenti piangere, sapendo che zionismo di Bolsonaro. «Non è
Virgilio Neto, sindaco di Ma- tanti, forse, si potevano salvare una questine politica. Voglio so-
vittime, il Brasile
naus, principale metropoli a- con più assistenza. La priorità lo salvare la vita della mia gen- ha superato
mazzonica nel nord del Brasi- ora è fermare la strage», spiega te – conclude il sindaco –. Il pre- anche la Cina
le, con un tono che tradisce il primo cittadino ad Avvenire. sidente sbaglia a dire alle per-
preoccupazione e stanchezza. Per questo, la settimana scor- sone di uscire. L’isolamento so-
Chiuso in casa per la quarante- sa, Neto ha avuto un colloquio ciale è fondamentale e Bolso-
na, da undici giorni trascorre il – virtuale – con il vicepresiden- naro dovrebbe essere il primo a
tempo al telefono. te, Hamilton Mourão a cui ha dare l’esempio».
Con Brasilia e con la stampa in- chiesto di inviare medici e re- Con oltre 5mila morti e 70mila
ternazionale affinché prenda- spiratori, e di trasformare i pre- contagiati, il Paese ha superato
no atto della tragedia che dila- sidi sanitari di base in centri la Cina per numero di vittime. L’Europa
nia la città di 2,2 milioni di abi- diagnostici per il Covid. E lo stesso Nelson Teich, che ha
tanti, ammassati per i due ter- «Finora non abbiamo ricevuto rimpiazzato come ministro del- rimane
zi in sterminate favelas. Tra lo- niente, nemmeno i test rapidi. la Salute, Luiz Mandetta, favo- l’epicentro
ro anche 40mila indigeni. L’al- Gli ospedali sono saturi, la gen- revole alla quarantena, ha am-
larme è scattato il 19 aprile te muore in casa, senza cure. messo: «La situazione sta peg- della malattia
quando al cimitero Nossa Per conto nostro, grazie al so- giorando». Bolsonaro, però, mi-
Senhora Aparecida sono state
sepolte 122 persone: un incre-
mento repentino rispetto alle
stegno di alcuni privati, abbia-
mo allestito una clinica da cam-
po, con 39 posti in terapia in-
nimizza. Di fronte all’impen-
nata dei decessi, ha sbottato: «E
quindi? Mi dispiace, ma cosa
130mila
i morti in Europa
trenta, in media, dei tre mesi tensiva, in una scuola che do- volete che faccia? Il mio secon-
precedenti. Di queste, ufficial- veva essere inaugurata a breve. do nome è Messia ma non fac- per il coronavirus con
mente, solo 6 erano morte per Il municipio ha anche assunto cio miracoli». quasi un milione
Covid-19, le altre per generiche per sei mesi 400 operatori sa- I funerali si susseguono giorno e notte al cimitero di Nossa Senhora Aparecida a Manaus / Reuters © RIPRODUZIONE RISERVATA e mezzo di contagi: è il
Continente più colpito
■ Diario della crisi
La diffusione del coronavirus 185 0
GRAN BRETAGNA

BoJo è padre
nel mondo Paesi colpiti i contagi a Pechino
negli ultimi 13 giorni:
Terzi al mondo il livello di allarme
è stato ridotto da
per le vittime «massimo» a «basso»
Il primo ministro britanni- Oceano
co Boris Johnson, 55 anni,
ieri è diventato papà: Car-
rie Symonds, 32, sua futu-
Atlantico
3,3 miliardi
gli aiuti per i Balcani
ra terza moglie, ha partori-
to un maschietto. Il picco- della Commissione
lo è nato due mesi in anti- Ue e della Banca
cipo rispetto alla data pre-
vista. Mamma e neonato,
3.170.335 Oceano Oceano
europea
per gli investimenti
ha specificato un portavo- Totale contagi Pacifico
ce di Downing Street,
Indiano
«stanno molto bene». Pre-
cisazione necessaria, visto
che anche Carrie, come 224.708
Johnson che è finito in ria- Totale VITTIME Fauci:
nimazione e ha rischiato di
morire, nelle scorse setti- il Remdesivir
mane era risultata positiva
TOTALE CONTAGI TOTALE VITTIME
«riduce
al Covid. Il numero delle vit-
time, intanto, continua a sa- Stati Uniti 1.023.304 Iran 93.657 Svizzera 29.407 Stati Uniti 60.495 Iran 5.957 Irlanda 1.159 la mortalità»
lire. E ieri è arrivato a quo- Spagna 236.899 China 83.940 Portogallo 24.505 (New York) 17.682 Brasile 5.083 India 1.008
ta 26.097 morti, terzo Pae- Italia 203.591 Brasile 73.235 Ecuador 24.258 Italia 27.682 Paesi Bassi 4.711 Portogallo 973 Il Remdesivir mostra
se al mondo in cifra asso- Francia 169.053 Canada 51.210 Arabia saudita 21.402 Regno Unito 26.097 Cina 4.633 Russia 972 un «significativo
luta dopo Usa e Italia, con Regno Unito 165.221 Belgio 47.859 Svezia 20.302 Spagna 24.275 Turchia 3.081 Ecuador 871 effetto positivo nel
l’inserimento nel conteggio ridurre i tempi di
Germania 160.479 Paesi bassi 38.998 Irlanda 19.877 Francia 24.087 Svezia 2.462 Perù 854
anche dei decessi nella ca- ripresa» e la mortalità.
Turchia 117.589 India 31.787 Messico 16.752 Belgio 7.501 Svizzera 1.703 Indonesia 784
se di riposo oltre che negli Un «farmaco può
ospedali. Lo ha reso noto il Russia 99.399 Perù 31.190 Israele 15.782 Germania 6.374 Messico 1.569 Romania 685 sconfiggere il virus»,
sistema sanitario naziona- FONTE: Johns Hopkins University & Medicine Dati aggiornati a ieri 29 aprile ore 21.30 ha aggiunto. Ad
le britannico nell’aggiorna- affermarlo è stato
mento di ieri, condotto con Anthony Fauci,
una raccolta di dati più e- IL VIRUS AVANZA: OLTRE 60MILA DECEDUTI direttore del National
stesa, allargata agli ospizi. Institute of Allergy

INDIA
In America più morti del Vietnam. Strage di veterani in ospizio and Infectious
Diseases (Niaid), che
ieri ha tenuto una
solo: i consumi, motore dell’econo- nel 2016, cercando un capro espiato- ministration americana è pronta ad conferenza stampa
Balzo della curva ELENA MOLINARI
New York mia sono crollati del 7,6%, il calo mag- rio e presentandosi come l’unico in autorizzare in emergenza per i pa- sulla questione.
dei positivi giore dal 1980. Preoccupata dalla fo- grado di far ripetere all’America il mi- zienti affetti da coronavirus. Subito dopo la sua

M
entre gli Stati Uniti si ap- tografia scattata dal Dipartimento del racolo economico degli ultimi 3 anni. Ma per il momento negli Usa si con- dichiarazione, le
mentre riparte prestano a rivedere al rial- Commercio, la Casa Bianca ha cerca- Il capo della Casa Bianca continua ad tinua a morire di Covid-19 a un ritmo azioni della casa
zo la conta delle vittime da to di smorzare gli allarmismi. «L’eco- additare la Cina e l’Organizzazione che nelle ultime 24 ore è tornato a sa- produttrice, Gilead
Mentre il governo Modi si Covid-19, che potrebbero essere al- nomia sperimenterà un forte scatto mondiale della sanità come respon- lire in tutto il Paese, soprattutto nelle Sciences, hanno fatto
prepara a riaprire, i casi di meno il 50% in più delle cifre ufficia- nella seconda metà dell’anno, dopo sabili della pandemia, e ha ordinato case di riposo, dove si ripresentano un balzo verso l’alto
coronavirus in India sono li, il Paese misura gli effetti devastan- una significativa alle agenzie di in- con regolarità scene agghiaccianti. del 7 per cento a Wall
saliti a 31.787, con 1.008 ti dell’epidemia sull’economia. Men- caduta» nel secon- Alla Soldiers’ Home telligence di cerca- Sessantotto anziani sono deceduti Street. Eppure,
decessi, dall’inizio del con- tre i casi di coronavirus negli Stati U- do trimestre, ha re prove per stabi- nella residenza di cura per veterani di proprio ieri, uno
tagio, secondo i dati diffu- niti hanno ampiamente superato il assicurato Larry in Massachusetts 68 gli lire se Pechino e guerra Soldiers’ Home, in Massachu- studio pubblicato
si dal Ministero della Sa- milione e il numero dei morti è già Kudlow, consiglie- anziani stroncati dalla l’Oms abbiano na- setts. Una vicenda che ha fatto scatta- dalla rivista The
nità. Si è toccato il più alto maggiore di quello di 20 anni di guer- re economico di malattia. L’economia scosto ciò che sa- re una serie di indagini per accertare Lancet sembra
numero di morti in un solo ra in Vietnam (58mila), arriva la con- Donald Trump. È è in ginocchio e Trump è pevano a dicem- le responsabilità del focolaio più mor- spegnere
giorno, 74 contro le 54 re- ferma che le chiusura imposte per una linea messa in bre e gennaio. tale del Paese. l’entusiasmo
gistrate nelle 24 ore prece- contenere i contagi hanno messo bru- dubbio da diversi terrorizzato: il Pil del primo Trump ripone i- Intanto il sindaco di New York si è sca- statunitense. La
denti. L’ultima settimana scamente fine al periodo di crescita analisti, ma soste- trimestre è sceso del 4,8% noltre le sue spe- gliato contro chi sta smettendo di ri- ricerca, secondo la
ha visto un balzo espo- più lungo della storia Usa. nuta con forza ranze di rielezione spettare le regole del distanziamento rivista, condotta su
nenziale di infezioni: 10mi- Il Pil americano nel primo trimestre è dallo stesso presidente Usa, in corsa nell’identificazione di un rimedio per sociale. Bill de Blasio è intervenuto in oltre 200 malati adulti
la in più in appena sette infatti crollato del 4,8%, facendo regi- per la conquista di un secondo man- il Covid-19. Dopo aver parlato di ri- persona per disperdere i partecipan- a Wuhan, in Cina, non
giorni. La sola Mumbai, ca- strare la maggiore contrazione dalla dato contro Joe Biden e, da ieri, con- medi fantasiosi e pericolosi, ora ti a un funerale nella comunità ebrai- ha registrato effetti
pitale finanziaria e capita- Grande Recessione del 2008-2009. E il tro il candidato del partito libertario, Trump ha trovato terreno solido nel ca chassidica del quartiere di Wil- positivi su guarigione
le del Maharasthra conta peggio deve ancora arrivare: da apri- il deputato Justin Amash. Trump cer- farmaco antivirale Remdesivir che sta liamsburg, a Brooklyn, che aveva riu- e mortalità dopo la
quasi 6mila degli oltre le a giugno infatti l’economia ameri- ca infatti di capitalizzare sul malcon- dando risultati positivi nei test preli- nito centinaia di persone. somministrazione del
9.000 registrati nello Stato. cana è attesa contarsi fino al 40%. Non tento degli elettori, come ha già fatto minari e che la Food and Drugs Ad- © RIPRODUZIONE RISERVATA Remdesivir.
12 PRIMO PIANO Giovedì 30 aprile 2020

Coronavirus:
il mondo
«Picco in Africa da metà maggio»
È l’allarme lanciato dalla Comunità di Sant’Egidio, in prima linea contro l’epidemia nel Continente
Il presidente Impagliazzo: «Abbiamo il dovere di aiutare questi Paesi che hanno strutture più fragili»
LUCA LIVERANI in terapia intensiva». Quasi tut- ne di generi di prima necessità, la Tbc infatti si diffonde attra- simili ai test per l’individuazio- Sant’Egidio poi «provvedono in L’INIZIATIVA
ti i Paesi africani hanno già va- per la messa in sicurezza del verso i droplets, le goccioline di ne del Covid. I nostri operatori molti Paesi alla consegna di me-
Sono già stati
L
a pandemia non ha an- rato misure più o meno strin- personale sanitario con camici, saliva. «In alcuni Paesi – spiega sanitari, medici e personale pa- dicinali, nel caso dell’Hiv, per i
cora colpito i Paesi afri- genti di lockdown, in 34 esiste guanti, mascherine, visiere». il presidente di Sant’Egidio – già ramedico hanno familiarità con prossimi tre o sei mesi», per as- allestiti diversi
cani come l’Occidente. anche un coprifuoco di notte. Per la tubercolosi poi si appli- adottiamo il distanziamento e questi equipaggiamenti protet- sicurare gratuitamente le cure programmi per la
Ma il timore è che il peggio deb- La rete di sanitari e volontari di cano procedure di conteni- le mascherine, in Guinea ab- tivi, dai camici monouso, alle necessarie evitando viaggi e
ba ancora arrivare per servizi Sant’Egidio già opera in nume- mento simili a quelle richieste biamo utilizzato in passato mascherine chirurgiche e Ffp2, spostamenti forieri di ulteriori distribuzione
sanitari spesso insufficienti per rosi Paesi africani nell’ambito oggi contro il Covid–19: anche screening per i malati di Ebola e con i test». Inoltre, aggiunge, contagi. Il fatto che l’Africa ab- di generi
l’ordinario. Mentre l’Organiz- del Programma Dream, avvia- «la buona notizia è che i nostri bia una popolazione giovane «è di prima necessità
zazione mondiale della sanità to vent’anni fa in Mozambico «Per ora i numeri della pandemia sono 25 laboratori di biologia mole- un fattore frenante per la diffu-
e per la messa
calcola per l’Africa 34.610 casi di per contrastare l’Aids, poi e- abbastanza contenuti, ma la mortalità è più colare sparsi in dieci Paesi afri- sione del virus – ricorda Impa-
in sicurezza
Covid–19 – 11.180 guarigioni e sportato e ampliato nella lotta alta che in Occidente e arriva al 5% cani sono dotati di infrastrut- gliazzo – ma la barriera dell’età
1.517 decessi – «il picco nel con- alla tubercolosi, a Ebola, alla ture già in grado di effettuare i è solo un aspetto della preven- del personale
tinente africano arriverà dopo malaria. «Già sono in funzione In Togo ci sono solo 4 respiratori, in test per il Covid–19». zione». sanitario
la metà di maggio», avverte il programmi per la distribuzio- Burkina Faso 15 posti in terapia intensiva» Volontari e membri locali di © RIPRODUZIONE RISERVATA
con camici,
presidente della Comunità di
Sant’Egidio tute, guanti
Marco Impa- IL CASO KENIANO e mascherine
gliazzo. E per
questo annun- Le autorità impongono l’isolamento totale
cia la mobilita-
zione dei 10mi- al campo profughi più grande del mondo
la volontari e o-
peratori sanita- L’ingresso e l’uscita in due grandi campi profughi in Kenya, che
ri dei Program- ospitano circa 400mila persone, sono da ieri vietati per conte-
mi Dream della
Comunità, attivi
nere la diffusone della epidemia di coronavirus: ad annunciar-
lo, ieri, è stato il ministro dell’Interno keniano, Fred Matiangi. I Da sapere
da vent’anni in divieti, ha detto il ministro su Twitter, riguardano il campo pro-
diversi Paesi a- fughi di Dadaab, nell’est, che ospita 217mila persone, e il cam-
fricani contro po profughi di Kakuma, nel nord–ovest, dove vivono 190mila L’Onu: tregua
Hiv, Tbc, Ebola persone. Il Kenya, che ha registrato 384 casi di coronavirus dal
e malaria. 13 marzo, non ha ancora segnalato alcun caso nei due cam- di 90 giorni
«La pandemia pi, che ospitano rifugiati provenienti dalla Somalia, Sud Sudan Il Consiglio di
di Covid–19 sta e Etiopia, alcuni dei quali vivono lì da due decenni. sicurezza dell’Onu
mostrando che Tuttavia, le agenzie umanitarie hanno ammonito che un’epi- vuole chiedere una
siamo tutti nel- demia in questi campi sovraffollati sarebbe disastrosa. «Una «pausa
lo stesso mare possibile epidemia di coronavirus sarebbe un disastro, con u- umanitaria» di 90
in tempesta – na capacità di quarantena per sole 2mila persone sul posto e giorni nelle guerre
dice Impagliaz- un unico centro sanitario dedicato al Covid–19 con 110 letti per in tutto il mondo
zo – ma i Paesi oltre 270mila persone», a Dadaab, ha affermato Philippa Cro- come parte della
africani sono su sland–Taylor dall’organizzazione umanitaria basata a Ginevra lotta contro il
barche più fra- «Care». Sorto nel 1991 nella contea di Garissa, Dadaab si divi- coronavirus. È
gili e dobbiamo de ormai in tre complessi ed è considerato il campo profughi quanto si afferma
aiutarli». Dalla più grande al mondo. Il governo del Kenya ha annunciato l’in- in una bozza di
Sala della Pace tenzione di chiuderlo, ma senza mai realizzarla. risoluzione frutto
della sede tra- Bimbo nella bidonville di Mathare a Nairobi piange perché non vuole indossare la mascherina / Ansa di negoziati tra i
steverina della Quindici. La bozza
Comunità, la stessa in cui sono di risoluzione
stati firmati molti trattati di pa- LE CONTROMISURE ALL’EMERGENZA riguarderebbe solo
ce di Paesi africani ed è stato av- i Paesi i cui
viato proprio il programma
Dream anti–Hiv in Mozambi-
co, il presidente di Sant’Egidio
lancia in videoconferenza un al-
larme e un appello.
Sussidi dai governi. «Ma non basta» conflitti sono già al
vaglio del
Consiglio di
sicurezza, tra cui
Siria, Yemen,
«Noi sappiamo che il virus è
arrivato in Africa piuttosto in I “lockdown” bloccano l’economia informale: Ghana e Congo allentano le restrizioni Afghanistan, Mali,
Centrafrica, Libia,
ritardo. Per ora i numeri della Colombia e Sudan.
pandemia sono abbastanza PAOLO M. ALFIERI liardi di euro, il 10 per cento del Pil, nunciato un nuovo progetto per far di abitanti. Stesso problema in Ugan-
contenuti, ma la mortalità è per dare una spinta all’economia. Cir- fronte alle conseguenze economiche da, dove su 43 milioni di abitanti sol-

S
più alta che in Occidente e ar- ono pochi i Paesi africani i cui ca 2,4 miliardi saranno trasferiti in della pandemia e diretto tra gli altri ai tanto 1,5 milioni avranno accesso a
riva al 5%». Molti Paesi africa- cittadini possono contare su contanti ai più bisognosi, mentre co- venditori ambulanti, con un fondo e- un programma di distribuzione di
ni sono infatti privi di una ve- reti di sicurezza sociale in caso loro che già oggi ricevono un bonus quivalente a 85 milioni di euro che se- aiuti alimentari promessi dal governo.
ra e propria struttura di welfa- di perdita del lavoro. E in un conti- di 21 euro al mese per figlio riceve- condo gli analisti è però ancora in- Altri Paesi, come il Ghana, stanno già In Svizzera
re. «Ogni paese oggi è concen- nente in cui solo l’economia infor- ranno un ulteriore sussidio di 15 eu- sufficiente. In Nigeria il governo ha allentando le misure di lockdown,
trato sui propri problemi, giu- male riesce a dare sbocco occupa- ro a figlio. Misure che dovrebbero aiu- puntato su tagli alle tasse e incentivi preoccupati per l’impatto sui più po- i bambini
stamente, ma dobbiamo dare zionale a due persone su tre, i vari tare 18 milioni di alle aziende per veri, impossibilitati a lavorare. Il go- abbracciano
una mano alle strutture più «lockdown» ordinati dai governi han- sudafricani, po- In Sudafrica bonus pari a 24 mantenere i li- verno ghanese ha eliminato le restri- i nonni
fragili delle nostre». no un effetto pesante per le popola- co meno di un miliardi di euro, mentre la velli occupazio- zioni nelle sue città principali, conti-
Per i Paesi africani che in que- zioni locali. La Banca mondiale ha già terzo della po- Nigeria vara solo interventi nali, ma con una nuando a vietare invece eventi socia-
sta emergenza sanitaria dun- predetto che l’Africa subsahariana ca- polazione. forza lavoro per li e la riapertura delle scuole. I bambini, in Svizzera,
que rischiano molto di più, drà in recessione per la prima volta Previsto anche palliativi. In Uganda aiuti il 90% nel setto- Restrizioni allentate anche dalle au- potranno
Sant’Egidio mette a disposizio- in 25 anni a causa delle conseguenze un aumento del- per 1,5 milioni di persone, re «informale» torità congolesi nella capitale Kin- riabbracciare i loro
ne la presenza capillare della della pandemia di Covid-19: Nigeria, le pensioni sta- in Kenya un programma per queste misure shasa, mentre la Tanzania, che da su- nonni. Nella
Comunità in Africa, il suo pa- Sudafrica e Angola saranno tra i Pae- tali, mentre chi andranno a be- bito aveva chiuso le scuole, non ha Confederazione
trimonio di risorse umane e si maggiormente colpiti, ma non ci non riceve al
anziani, disabili e orfani neficio di pochi. mai proibito gli eventi pubblici e elvetica – dove il
materiali. E apre una sottoscri- sarà Stato che non vedrà un rallenta- momento alcun benefit e non ha sus- Il presidente Muhammadu Buhari ha nemmeno le funzioni religiose. Bi- governo sta
zione, perché il picco in arrivo mento. Cosa stanno facendo dunque sidi di disoccupazione potrà chiede- poi annunciato una serie di «misure lanciare aperture e chiusure nell’era cominciando ad
nel continente africano «può governi e banche centrali per attuti- re 16 euro al mese per i prossimi sei palliative» tra cui l’allargamento del- del coronavirus resta un dilemma per allentare le misure di
colpire in maniera sproporzio- re l’impatto della disoccupazione? mesi. la platea di famiglie (da 2,6 a 3,6 mi- i politici di tutto il mondo, ma in A- “lockdown” – le
nata» in paesi sprovvisti di stru- Il piano più ambizioso è quello pro- In Kenya il governo sta utilizzando un lioni) che riceveranno l’equivalente frica, con sistemi sanitari precari ed autorità ritengono
menti per curare i malati di Co- posto dal Sudafrica, l’economia più programma già esistente per trasferi- di 12 euro al mese. Una cifra molto economie così ancora dipendenti dal infatti che i bambini
ronavirus: «In Togo – spiega Im- industrializzata del continente. Il pre- re denaro a un milione di vulnerabi- bassa anche da queste parti e che toc- contatto personale, il rebus sembra che sono sotto l’età di
pagliazzo – ci sono solo 4 respi- sidente Cyril Ramaphosa ha delinea- li, anziani, disabili, orfani. Il presi- ca peraltro una percentuale esigua di ancora più complicato. 10 anni possano
ratori, in Burkina Faso 15 posti to un pacchetto equivalente a 24 mi- dente Uhuru Kenyatta ha inoltre an- persone in un Paese con 190 milioni © RIPRODUZIONE RISERVATA abbracciare senza
pericolo i loro nonni. Il
responsabile del
IL CASO THAILANDIA, UNO DEI MIGLIORI ESEMPI DI AZIONE Dipartimento malattie
infettive del Ministero

«Il perché del successo? La responsabilità civile è materia di scuola» della Sanità, Daniel
Koch, ha infatti
dichiarato che gli
L’esperto Sandro STEFANO VECCHIA Data la grande vicinanza con la sure di protezione personale. I nella città dove vive, si è adatta- ni di persone dalle campagne scienziati sono arrivati
Calvani: Cina e la forte presenza di turisti loro sforzi sono stati riconosciu- ta tranquillamente alle misure verso la capitale Bangkok, dove alla conclusione che i

«L
«Un’attitudine a responsabilità e la cinesi nel periodo dicembre ti dall’Organizzazione Mondiale stabilite del governo e monito- si produce il 42 per cento del Pil ragazzini non
partecipazione po- 2019–gennaio 2020, si sono regi- della Salute come uno dei mi- rate dai social network e tutti nazionale, non ha mai creato trasmettono il virus ai
consolidata polare nella protezio- strati i primi casi di infezione su- gliori esempi al mondo. hanno collaborato attivamente. un’urbanizzazione selvaggia o parenti più anziani. In
si è coniugata ne civile e nella salute pubblica bito dopo la comparsa della pan- In che modo questa situazione Non c’è alcuna preoccupazione degrado sociale. C’è invece forte Svizzera, che ha
con il rispetto è molto diffusa da sempre in demia in Cina. Al 28 aprile si re- finisce per influenzare la vita per il rischio di contagio o di preoccupazione per l’impatto iniziato ad allentare il
Thailandia, insegnata da decen- gistrano però 2.947 casi con 54 quotidiana dei thailandesi? morte da Covid, che rimane di della pandemia sull’economia, lockdown, sinora ci
per i diritti della ni nelle scuole, rappresenta morti in totale, dunque 42 casi e Il cosiddetto “lockdown leggero” gran lunga il più basso tra tutte perché la chiusura dei voli da A- sono stati 1.699
comunità prima un’attitudine allineata con il ri- 0,7 morti per milione di abitan- con la chiusura delle attività le altre cause di mortalità nel sia, Europa e America ha ferma- decessi legati al
di quelli spetto per i diritti della comunità ti, tra i tassi più bassi al mondo. commerciali, ma non delle atti- Paese. to il turismo, che è la principale contagio per il nuovo
individuali, che prima dei diritti individuali, che Molto si deve al rapido processo vità produttive e industriali, è Turismo, export, produzione, in- fonte di valuta estera. Con qua- coronavirus. «Sarebbe
è una delle anime del buddi- di verifica e trattamento dei stato applicato solo il 30 marzo, vestimenti registrano un forte ranta milioni di turisti l’anno nel sbagliato proibire ai
è una delle anime smo». Così Sandro Calvani, ex di- gruppi ad alto rischio e alla par- mentre il distanziamento socia- calo. Quali potranno essere le 2019 l’industria dell’accoglienza nonni, che stanno già
del buddismo» rigente della Caritas e dell’Onu, tecipazione di oltre un milione le e l’uso generalizzato delle ma- conseguenze sul Paese? sta soffrendo molto. Ci sarà uno soffrendo per questa
docente di sostenibilità inclusi- di volontari sanitari nei villaggi e scherine è stato introdotto in La modernizzazione e la forte a- stop alla forte crescita economi- situazione, di essere
va all’Università americana di oltre 15mila a Bangkok, che so- gennaio. Nelle città la gente era pertura all’economia globalizza- ca osservata negli anni prece- abbracciati dai loro
Bangkok, spiega la limitata dif- no andati a bussare alla porta di abituata già prima della pande- ta nei tre decenni passati ha sem- denti, ma le diverse reti di soli- nipoti quando si sa
fusione del virus in Thailandia. quasi 12 milioni di famiglie per mia ad usare le mascherine in ca- pre mantenuto un carattere tut- darietà pubblica e privata evite- che i bambini non
Quali politiche sono state mes- monitorare la loro salute e con- so di inquinamento dell’aria. La to thailandese. Per esempio, la ranno il peggio. sono contagiosi», ha
se in campo dalle autorità? vincere tutti ad applicare le mi- popolazione è libera di circolare migrazione di almeno sei milio- © RIPRODUZIONE RISERVATA concluso Daniel Koch.
Giovedì 30 aprile 2020 PRIMO PIANO 13

Coronavirus:
la fede
Il vescovo Olivero: ero certo di morire
Mai sentiti così vicini Dio e la comunità
lenta ripresa che dovrebbe con- Dopo il ricovero in rianimazione e Fiducia in Dio e rapporti uma- mo”, che significa impegnarsi a L’INTERVISTA
RICCARDO MACCIONI
sentire al pastore di Pinerolo di la tracheotomia, la guarigione e ora la ni, il binomio, meglio il legame, ritrovare il valore della comu-
La testimonianza
P
arlare con monsignor rientrare a casa la settimana convalescenza: mi porto a casa la fede, che ha sostenuto Olivero nella nità in risposta all’individuali-
Derio Olivero mette i bri- prossima. «Ripeto, io non pote-
l’eccellenza dei medici e la forza delle
prova più dura che possa capi- smo, cancro della società mo- del pastore di
vidi. Nel suo racconto si vo vederla ma sentivo una ca- tare a una persona umana. «I- derna. Io esisto insieme, sono Pinerolo colpito
respira la vita vera, profonda, tena che mi teneva su e in pace. relazioni. Prima di salire in ambulanza ronia della sorte, quest’anno la ciò che ho incontrato. Non avrei
nuda, quella che senti soprat- Penso che insieme alla bravura ho ricevuto l’unzione degli infermi. mia Lettera pastorale è sulle re- potuto avere un altro modo per dal coronavirus:
tutto quando ti accorgi che la dei dottori, la preghiera un po’
In ospedale mi ripetevo: io credo in lazioni. “Vuoi un caffè?” il tito- sentire meglio la potenza delle temo la morte
morte ti cammina accanto. E di miracolo l’abbia strappato».
quel sacramento, posso andare in pace
lo ma lo slogan serio è “Io sia- relazioni, di questo iter». ma non sono
lui, il vescovo di Pinerolo, nella Ma nella malattia c’è stata un
lotta contro il coronavirus la fi- altra coincidenza, che si può
mai stato agitato
ne terrena l’ha avvertita vicina, leggere nella logica della fede. né spaventato
vicinissima. Ma ancora più for- «La parte peggiore l’ho vissuta Ho avuto anzi
te, più concreta è stata la con- nella Settimana Santa. Il Venerdì il grande dono di
sapevolezza della presenza di Santo ero praticamente morto e
Dio e della comunità, più po- mi hanno tracheotomizzato, il
sentire la presenza
tente è stato il sostegno della Sabato Santo e la Domenica di fisica del Signore,
preghiera, invocazione di aiuto Pasqua sono stato un po’ di qua da poterlo toccare
e insieme abbraccio che regala e un po’ di là, il lunedì è arriva-
forza. «Ero certo di morire – ta la ripresa».
spiega Olivero dal reparto di o- Ora si tratta di capire se que-
spedale dove si trova tuttora in st’esperienza cambierà il mo-
convalescenza – e la morte fa do di vivere il suo essere ve-
verità, davanti a lei sei assolu- scovo, il servizio di guida della
tamente vero. È un’esperienza comunità. «Nell’anno in corso
in cui sembra che tutti evapori. avevo dovuto svolgere delle re- Francesco:
Restano due cose: la fiducia in lazioni sulla figura dell’adulto,
Dio e le relazioni costruite se- sull’adultità, che significa aver impariamo
riamente. Io, anche se sono provato i limiti della vita e cre- la semplicità
profondamente credente, ho derci ancora. L’adulto è colui
paura di morire, ma sin dall’i- che ha la missione di dar fidu-
dai piccoli
nizio, da quando, prima di in- cia ai “nuovi” che vengono al
tubarmi, il dottore mi ha detto mondo. Io in questo periodo «Ti rendo lode, Padre,
che la situazione era seria, ho ho provato il limite, quello e- Signore del cielo e
provato una pace incredibile. stremo, dell’esistenza, e sono della terra, perché hai
Non mi sono mai sentito agita- vivo. Credo come pastore di nascosto queste cose
to e spaventato. E questo credo dover ancora di più portare fi- ai sapienti e ai dotti e
sia merito delle relazioni». ducia e speranza alla gente. le hai rivelate ai
La conferma è arrivata dopo un Il vescovo Olivero nel reparto di rianimazione insieme a medici e infermieri che l’hanno curato Oggi il bravo vescovo deve so- piccoli». Papa
po’ di giorni, quando a monsi- prattutto stare davanti e pro- Francesco,
gnor Olivero, 59 anni appena vare ad aprire vie nuove per u- commentando
compiuti, è stato ridato il cellu- IL GESTO na nuova Chiesa. Come fa dav- nell’omelia della

Anche i valdesi e i musulmani


lare. «Ho visto cosa non hanno vero papa Francesco». Messa di ieri mattina
fatto in termini di preghiera e i- Forse aprire scenari differenti questo passo del
niziative per pensarmi, davvero vuol dire anche valorizzare, Vangelo di Matteo, ha
di tutto. A Pinerolo, dove sono trarre il meglio dall’esperienza richiamato l’attenzione
stati più che splendidi come a di Chiesa vissuta in questo tem- sulla «concretezza dei
Fossano la mia diocesi di pro-
venienza. Addirittura hanno or-
ganizzato gesti in gemellaggio.
Bellissimo. A pensarlo mi emo-
hanno pregato perché guarisse po di isolamento e digiuno eu-
caristico forzato. «Io credo che
l’attuale, brutta situazione sia
un kairós, che ha già prodotto
piccoli». «È bello
ascoltare i piccoli
quando vengono a
confessarsi – ha detto
ziono ancora. Ma un altro rega- PATRIZIO RIGHERO spedale, sia dopo il lungo blackout che ha dovuto vivere do- cambiamenti e portato anche il Pontefice – non
lo meraviglioso che mi porterò Pinerolo po essere intubato e poi tracheostomizzato. All’inizio di dei frutti positivi. Non avevo dicono cose strane,
a casa è la preghiera delle co- questa scorsa settimana mi aveva inviato un paio di what- mai visto tanta gente pregare in “nell’aria”; dicono

D
munità valdese, ortodossa e al suo ricovero in ospedale (era il 19 marzo) ad og- sapp per dirmi che era “tornato” dal viaggio nel coma far- famiglia come adesso, malgra- cose concrete, e alle
musulmana. Ecumenismo e gi non è passato giorno senza che giungessero al macologico. Attraverso questa conversazione, monsignor do, purtroppo, non ci siano le volte troppo concrete
dialogo veri». L’elenco della gra- vescovo di Pinerolo messaggi di amicizia e soli- Derio ha voluto ringraziare tutti comprendendo i valdesi, Messe con i fedeli. Spesso nelle perché hanno quella
titudine, come una corona di darietà. Ma soprattutto preghiere. È stato un vero e proprio quelli che lo hanno curato all’Ospedale Civile e tutti gli al- parrocchie abbiamo l’Eucaristia semplicità che Dio dà
misteri gloriosi si allunga anco- abbraccio quello con il quale la diocesi e i tantissimi ami- tri dei quali ha sentito la vicinanza e la preghiera. Si è rac- e niente o poco altro. Invece, ai piccoli. Ricordo
ra. Un altro enorme grazie, il ci hanno circondato Derio Olivero, ammalato di Covid- comandato che io ricordassi che anche il Papa gli ha chie- anche grazie alla fantasia di al- sempre un bambino
presule piemontese lo vuole di- 19. Il lungo cammino nella malattia prima e nella guari- sto di salutare molto i fratelli e le sorelle valdesi». cuni preti, sta nascendo un cri- che una volta è venuto
re a chi l’ha preso in cura. «Ho gione poi è stato percorso insieme. Sono stati proposti mo- Due giorni prima, infatti, al primario della terapia intensi- stianesimo che vive di più la di- a dirmi che era triste
visto da vicino l’efficienza, l’ec- menti di preghiera a Pinerolo e a Fossano (la diocesi dove va dell’Ospedale Agnelli di Pinerolo era giunta la video chia- mensione domestica, familiare. perché aveva litigato
cellenza dell’ospedale di Pine- monsignor Olivero è stato parroco e vicario generale) tra- mata di papa Francesco. Alcuni minuti di colloquio col Sarà la nostra salvezza». con la zia. Ma poi è
rolo, esempio della buona sa- smessi in streaming e seguiti da migliaia di persone. I sa- medico e poi col vescovo. Una gioia grande e una forte La sofferenza, l’esperienza del- andato avanti. Io ho
nità pubblica – sottolinea –. U- cerdoti si sono ritrovati su “zoom” per recitare insieme il “spinta” verso la guarigione. Alla voce del pastore valde- la morte vicina, le cure pesan- detto: “Ma cosa hai
na competenza e una capacità rosario e un gruppo di fedeli ha perfino organizzato onli- se si è aggiunta quella di Siluan, vescovo della diocesi ti. Ma anche l’eccellenza e la fatto?” – “Io ero a
di lavoro dei medici (e degli in- ne una staffetta di preghiera perché «in ogni momento del- Ortodossa Romena d’Italia, che ha scritto: «Accogliamo dedizione dei medici, l’impor- casa, volevo andare a
fermieri, di tutto il personale) la giornata ci sia qualcuno che prega per lui e per quanti con gioia la notizia, da parte della nostra parrocchia di tanza delle relazioni, la forza giocare a calcio – un
davvero encomiabili, accompa- in questo momento ne hanno bisogno». Pinerolo, della sua piena guarigione dal Covid-19. Nelle della preghiera. La pace senti- bambino –, ma la zia –
gnate da una grandissima gen- Poi, la sera del Lunedì dell’Angelo, finalmente una buo- scorse settimane, uniti alla comunità parrocchiale di ta come mai prima. La vicen- mamma non c’era –
tilezza nei rapporti, nelle rela- na notizia: un messaggio del vescovo, subito diffuso dal Santo Stefano il Grande di Pinerolo, abbiamo molto pre- da umana brutta, terribile vis- dice: “No, tu non esci:
zioni, in una situazione molto sito del giornale “Vita Diocesana Pinerolese”, che an- gato per la salute dell’eccellenza vostra». E ha aggiunto: suta da monsignor Olivero, po- tu prima devi fare i
molto complicata». A illumina- nunciava: «Da un’ora respiro da solo. Quasi. Magari ce la «Le notizie non sempre confortanti riguardo la Sua sa- co per volta si è trasformata in compiti”. Parola va,
re ancora di più il buio della ma- faccio. Il Signore e Maria hanno fatto il miracolo insieme lute ci hanno indotti ad una preghiera più insistente ed una lezione di libertà, di Chie- parola viene, e alla fine
lattia, anche un episodio rac- ai medici ed infermieri». accorata a Colui a cui nulla è impossibile. Nell’augurar- sa nuova, di vita più vera. «Se l’ho mandata a quel
contato con commozione mista Una gioia immensa per tutti i fedeli cattolici, ma non solo. le una piena e rapida riabilitazione le assicuriamo an- oggi – conclude il vescovo di paese”. Era un
a pudore. «C’è stata una mezza Fin da subito, infatti, e soprattutto dopo il peggioramento cora la nostra fraterna preghiera». Pinerolo – lei mi dicesse che bambino di grande
giornata in cui ho vissuto un’e- delle condizioni di salute del vescovo, la preghiera ha as- Neppure la comunità islamica di Pinerolo ha voluto far per provare l’esperienza della cultura geografica: mi
sperienza che non dimenti- sunto tinte ecumeniche. «“Ciao amico eretico, riconosci la mancare il suo apporto, assicurando al vescovo la sua a- presenza di Dio e della vici- ha detto anche il nome
cherò mai, e che è un dono, u- voce?”. Con questo esordio pieno di ironia, oggi pomerig- micizia e l’augurio di pronta e totale guarigione. Le pre- nanza di tanta gente, dovrei ri- del paese al quale
na grazia. Era come se Dio fos- gio mi ha chiamato il vescovo, per noi il nostro fratello in ghiere - lo dicono i bollettini medici e il vescovo stesso - so- vivere tutto l’iter dolorosissi- aveva mandato la zia!
se proprio lì, fisicamente, tanto Cristo, Derio Olivero – scriveva il 19 aprile il pastore valde- no state ascoltate e monsignor Derio già pensa alle ormai mo della malattia, accetterei, Sono così: semplici,
da poterlo toccare. Una cosa in- se di Pinerolo Gianni Genre –. Avevamo avuto degli scam- prossime dimissioni. In tantissimi lo stanno aspettando. risponderei di sì». concreti». Come i
descrivibile». La si potrebbe de- bi di messaggi sia nei giorni in cui era già ricoverato in o- © RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA piccoli, quindi, anche
finire il culmine, meraviglioso e noi dobbiamo essere
insieme misterioso, di una sof- semplici, concreti. «La
ferenza interamente vissuta DOPO UNA BREVE MALATTIA concretezza porta
nella fede. «Quando l’ambulan- all’umiltà, perché
za è venuta a prendermi in ve-
scovado per portarmi in ospe-
dale, ho telefonato al cancellie-
Si è spento il Gran maestro dell’Ordine di Malta l’umiltà è concreta».
Infatti dire «Siamo tutti
peccatori» è «una cosa

F
re e gli ho chiesto di impartirmi ra’ Giacomo Dalla Torre del so allo Smom di dare il via ad una zione del Sovrano Ordine di Malta, il astratta». No, «io sono
l’unzione degli infermi. E sa- Tempio di Sanguinetto, 80° nuova frase di rinnovamento ed e- Gran Commendatore, Fra’ Ruy peccatore per questo,
pesse quante volte, nei giorni Gran Maestro del Sovrano Or- voluzione, a partire dalla revisione Gonçalo do Valle Peixoto de Villas questo e questo» e
successivi, in cui sentivo che dine di Malta (Smom) si è spento po- della Carta Costituzionale». Fra’ Gia- Boas, 80 anni, ha assunto le funzioni «questo mi porta alla
stavo morendo, mi sono detto: co dopo la mezzanotte di ieri a Ro- como era nato a Roma il 9 dicembre di Luogotenente Interinale e rimarrà vergogna di guardare
io ci credo a quel sacramento, e ma all’età di 75 anni. Era stato elet- 1944, in una famiglia fortemente le- a capo del Sovrano Ordine di Malta fi- a Gesù» e di dirgli
quindi posso andare in pace». to due anni fa dopo aver trascorso gata alla Santa Sede. Il nonno Giu- no all’elezione del nuovo Gran Mae- «perdonami», il «vero
Il percorso della malattia del ve- un anno da Luogotenente - dall’a- seppe fu per 40 anni, dal 1920 al 1960, stro. E proprio in un telegramma in- atteggiamento del
scovo di Pinerolo ha seguito, in Fra’ Giacomo Dalla Torre / Ansa prile 2017 al maggio 2018 - e pren- direttore dell’«Osservatore Roma», e viato al Luogotenente ad interim il peccatore». Ieri era la
forma molto drammatica, le dendo la guida dell’Ordine in un mo- l’omonimo fratello è stato a lungo Pontefice ha voluto esprimere il suo festa di santa Caterina
tappe di un itinerario che pur- mento particolarmente critico, se- rettore della Lumsa e presidente del cordoglio ricordando per questo «ze- da Siena, copatrona
troppo abbiamo imparato a co- Fra’ Giacomo Dalla Torre gnato da una crisi istituzionale in- Tribunale Vaticano. Ammesso nello lante uomo di cultura e di fede, l’in- d’Europa, e all’inizio
noscere. L’8 marzo scorso l’ulti- terna e con la Santa Sede che aveva Smom nel 1985, aveva emesso i vo- tegra fedeltà a Cristo e al Vangelo, dell’Eucaristia
ma Messa pubblica celebrata in
aveva 75 anni e dal 2018 causato profonde fratture. Fra’ Gia- ti solenni nel 1993. Dal 2004 al 2008 congiunta al generoso impegno nel- Bergoglio ha invitato a
Duomo, poi i giorni di febbre al- ricopriva l’incarico di guida como, scomparso prematuramente è stato Gran Commendatore, e poi, l’esercitare con spirito di servizio il pregare «per l’Europa,
ta, il ricovero in ospedale, l’in- dello Smom in un momento dopo una malattia incurabile dia- fino al 2017, Gran Priore di Roma. proprio ufficio per il bene della Chie- per l’unità dell’Europa,
tubazione e il breve migliora- critico. Il cordoglio espresso gnosticata a fine gennaio, viene ri- Nella sua carica di Gran Maestro, si sa, nonchè la sua dedizione ai più sof- per l’unità dell’Unione
mento, seguito però da un ag- cordato - sottolinea VaticanNews - legge in un comunicato dell’Ordine, ferenti. Elevo preghiere di suffragio Europea: perché tutti
gravarsi delle condizioni respi-
dal Papa: zelante uomo di «per il suo temperamento mite ma Fra’ Giacomo ha intrapreso nume- ed invoco per la sua anima, dalla Di- insieme possiamo
ratorie tanto da rendere neces- cultura e di fede e di grande al tempo stesso autorevole e deter- rosi viaggi ufficiali e di Stato. vina bontà, la pace eterna». (G.C.) andare avanti come
saria la tracheotomia. Infine la dedizione verso i sofferenti minato, qualità che hanno permes- Secondo l’articolo 17 della Costitu- © RIPRODUZIONE RISERVATA fratelli». (Red.Cath)
Giovedì 30 aprile 2020 PRIMO PIANO 15

PREGHIERA
A SAN GIUSEPPE
Coronavirus: O serafico san Giuseppe da
la fede Copertino, che qui in terra
godesti molta familiarità con Dio
e con la Vergine, tanto che avesti
la grazia di sublimi rapimenti ed
estasi sollevandoti in aria anche
col corpo, ora che in Cielo ti
trovi presso il loro trono
ottienimi la grazia di vivere
ENRICO LENZI distaccato dallo spirito del L’INIZIATIVA
mondo, dalla superbia e da ogni
Il Rosario per
«A
iutaci a tenere ac- peccato, e di accettare
cesa la fiaccola del- amorosamente qualsiasi l’Italia, guidato
la speranza». È l’ac- tribolazione.
dal vescovo di
corata invocazione che il ve- Così vivendo unito con Dio e con
scovo di Nardò-Gallipoli, Fer- la Vergine in questa terra, potrò Nardò-Gallipoli
nando Filograna, ha rivolto al- sperare la grazia di vivere con Filograna, è
la Vergine introducendo il Ro- loro in cielo. stato recitato ieri
sario per l’Italia recitato ieri se- Proteggimi sempre, o San
ra dal Santuario di Santa Maria Giuseppe, aiutami sempre e
dal Santuario
della Grottella a Copertino, lo- molto più in questo momento di Santa Maria
calità del leccese. È stata la set- che ti chiedo la grazia di liberare della Grottella
tima tappa di questo «pelle- la nostra città, l’Italia e il mondo Le meditazioni
grinaggio mariano» virtuale intero da questa epidemia, che
promosso dai media Cei d’in- sta seminando morte e paura.
dagli scritti
tesa con la Segreteria genera- Intercedi per noi presso Dio e la di san Giuseppe
le della Cei, e iniziato a Roma Vergine, affinché diano: forza ai da Copertino
lo scorso 19 marzo nel giorno malati per vivere la loro
della festa di san Giuseppe e sofferenza; energie al personale
che ha toccato Brescia, la cap- sanitario in questo momento di
pella del Policlinico Gemelli di crisi; generosità ai lavoratori a
Roma, la Santa Casa di Loreto, A destra il vescovo di Nardò-Gallipoli Fernando Filograna che ha guidato ieri sera il Rosario per l’Italia / Tv2000 servizio del nostro benessere, e
la Madonna del Rosario di alle forze dell’ordine impiegate
Pompei e la Madonna di San per la nostra sicurezza;

«Maria tieni accesa


Luca a Bologna. intelligenza acuta ai ricercatori, Serata online
Un Rosario, come ha spiegato saggezza ai politici; equilibrio e
il vescovo Filograna nella sua imparzialità ai giornalisti e alle all’insegna
introduzione alla preghiera parti sociali; senso civico e della musica
mariana, anche alla luce della responsabilità a tutti i cittadini;
figura di san Giuseppe da Co- spirito evangelico a noi cristiani.
cristiana
pertino (al secolo fra Giuseppe

la luce della speranza»


Tu che in terra fosti tanto
Maria Desa, religioso apparte- sensibile ai bisogni umani, Stasera alle 21
nente ai frati minori conven- esaudiscimi e te ne sarò grato appuntamento online
tuali), che in questa diocesi pu- per sempre. Amen all’insegna della
gliese è venerato. Proprio nel christian music
Santuario della Grottella, da italiana. Sui canali
dove è stato trasmesso il Rosa- Facebook e YouTube
rio da Tv2000 e InBluradio, fra gli consentiva di passare tan- E, oltre a quella di Maria, anche decisioni sagge pensando al ri sanitari, gli infermieri e i sa- rioso, anche per «i vescovi, i dia- della band calabrese
Giuseppe visse nella soffitta tissime ore in intimità con Ge- all’intercessione di san Giu- bene comune». cerdoti, che hanno perso la vi- coni, i religiosi e le religiose, Kantiere Kairòs,
della chiesa dopo una serie di sù e con la sua Mamma». Una seppe da Copertino si è affida- E anche in questa occasione a ta in questa pandemia. perché siano sempre pronti co- concerto–
rifiuti nell’essere accolto nella capacità di servizio e di obbe- to il vescovo di Nardò-Gallipo- ogni decina del Rosario - in cui Anche nel secondo Mistero si è me il Buon Samaritano, a ver- testimonianza
vita religiosa. «Furono mesi di dienza che non vennero me- li, Filograna introducendo il si contemplavano i Misteri pregato per i medici chiedendo sare l’olio della consolazione e intitolato «Insieme
reclusione penosa, ma ricchi di no neppure dopo che gli furo- Rosario. «Sostenuti dalla loro gloriosi - è stata legata a un’in- alla Vergine di «aiutare gli ope- il vino della Speranza». tuttoVAbene», dal
preghiera, di maturazione spi- no aperte le porte del novizia- intercessione – ha detto il ve- tenzione particolare e a un ratori sanitari ad accostarsi ai Nel quarto Mistero non è man- nome dell’ultimo
rituale: serviva i frati, si dedica- to fino all’ordinazione sacer- scovo pugliese – chiediamo al brano tratto dagli scritti del pazienti, nella consapevolezza cata neppure in questa occa- singolo della band.
va alla pulizia delle stalle, del- dotale. Un’umiltà e un na- Signore che fermi il diffonder- frate santo da Copertino. Un di avere di fronte persone che sione una speciale intenzione Ovvero i gruppi The
l’orto, ma ciò che lo rendeva scondimento «che visse anche si dell’epidemia, dia forza ai particolare pensiero, nel pri- vivono una fragilità fisica e spi- per «coloro che ci governano: Sun, Reale, Nuovi
particolarmente felice – ha ri- durante la manifestazione dei malati e vita eterna ai defunti, mo mistero, è stato rivolto al- rituale». Una capacità di esse- abbiano sempre volontà e im- Orizzonti Music e
cordato il vescovo Filograna – e- doni mistici, tra i quali sono alle famiglie in difficoltà, i po- le vittime del Covid-19, so- re accanto a chi ha bisogno, in- pegno di mettersi a servizio de- Kantiere Kairòs, il duo
ra la pulizia della chiesa perché note soprattutto le estasi». veri, ai politici che prendano prattutto i medici, gli operato- vocata nel terzo Mistero glo- gli altri, con perseveranza e Mienmiuaif – Mia
gratuità. Non manchi loro l’en- moglie ed io, Debora
tusiasmo, la passione e lo zelo Vezzani (insieme a loro
L’ESPERIENZA IN UNA MEDIA DI CALTANISSETTA nel fare scelte giuste per il be- anche Enrico Petrillo,

Dalla scuola alla famiglia


ne comune soprattutto per le vedovo della serva di
persone più deboli e disagia- Dio Chiara Corbella di
te». Una preghiera, infine, an- cui è in corso la causa
che per il Papa affinché la Ma- di beatificazione) si
donna continui a donare a pa- ritroveranno, ognuno

«Così il Rosario ci unisce» pa Francesco «parole che a-


prono il cuore alla speranza;
parole accoglienti capaci di su-
scitare gesti ci comprensione
dalla propria casa,
proprio alla vigilia del
tradizionale concerto
del primo maggio,
GIORGIO PAOLUCCI ducarsi a un’apertura a ciò che acca- consueto – l’arri- e di perdono; parole di amore quest’anno in tv e non
de nel mondo, per conoscere il vissu- vo della stagione che spingano tutti a opere di in piazza per la

U
n’amicizia più forte del co- to di questi ragazzi, le loro tradizioni primaverile e dei carità per i più bisognosi in pandemia. Gli ospiti,
ronavirus. Anzi, un’amicizia e le situazioni di miseria da cui pro- suoi colori utiliz- questo tempo di pandemia a oltre a interpretare i
che questo tempo di forzata vengono e per fare esperienza di una zando disegni, causa del coronavirus». loro brani,
lontananza fisica ha reso più deside- parola come solidarietà che spesso poesie, fotografie, Anche nell’appuntamento vis- condivideranno con il
rata, più forte e più ricca di frutti. Pro- resta uno slogan». In questa prospet- video, canzoni e suto a Copertino, il vescovo al pubblico connesso
tagonisti alcuni ragazzi della scuola tiva Marilena Pelonero insieme alla testimoniando la termine del Rosario ha rivolto sulle varie piattaforme
media statale Martin Luther King di collega Marilena Di Caro ha propo- possibilità di uno Gli studenti e i genitori riuniti per la preghiera una preghiera proprio a san la loro esperienza di
Caltanissetta (diretto dalla professo- sto il progetto “Scuola e persona” che sguardo positivo Giuseppe da Copertino, affi- fede. In chiusura,
ressa Rosa Cartella), i loro genitori e ha portato alla conquista del primo e grato sulla realtà dandogli i malati («da loro for- spazio al silenzio e
alcuni insegnanti, che da qualche premio nel “Dono Day”, con una tra- che li circonda. «In questo clima u- in particolare (ieri, ndr) abbiamo af- ze per vivere la loro sofferen- all’adorazione
tempo si danno appuntamento ogni sferta collettiva a Roma e l’incontro mano anche la preghiera del Rosario fidato questo anno scolastico così tra- za»), il personale sanitario («do- eucaristica. (L.Bad.)
sera per recitare insieme il Rosario u- con papa Francesco, davanti al qua- è diventata un’occasione di crescita vagliato all’intercessione di san Giu- na loro energia»), i ricercatori,
tilizzando una piattaforma digitale. le Peter, Joussuf e Sunny – tre ragazzi personale e comunitaria – spiega l’in- seppe da Copertino, venerato come i politici («dona loro saggezza»),
Ognuno a casa sua, come esigono provenienti da Mali, Gambia Nigeria segnante –. È davvero edificante ve- protettore degli studenti e che nella i giornalisti e parti sociali («da
questi tempi, ma sentendosi uniti più – hanno cantato una canzone del lo- dere figli e genitori pregare insieme, sua vita tormentata ha testimoniato loro equilibrio e imparzialità»),
che mai. «Vogliamo affidare le nostre ro Paese. Nelle settimane scorse è sta- e la partecipazione di alcuni nonni è che – nell’affidamento a Dio e senza i cittadini («perché abbiano L’Obolo
esistenze, lo studio, il lavoro a Colei to realizzato il progetto “Una prima- spesso un richiamo all’essenziale in risparmiarsi la fatica personale – an- senso civico e responsabilità»)
che non ci lascia mai soli e ci dà la for- vera straordinaria”, nel quale gli alunni un momento come questo in cui è che il desiderio più esigente può rea- e «spirito evangelico a noi cri- di san Pietro
za per reggere l’urto di questi mo- e le loro famiglie hanno raccontato – grande la tentazione di abbandonar- lizzarsi». stiani». rinviato
menti difficili – racconta Marilena Pe- in un contesto così diverso da quello si al lamento o allo sconforto. Stasera
lonero, insegnante di sostegno –. Con-
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA
al 4 ottobre
tinuiamo così quella che nel tempo
era diventata una consuetudine che L’INIZIATIVA LANCIATA DA «IMPRESA ORANTE» «In considerazione
si rinnovava ogni mattina in classe, dell’attuale situazione
quando recitavamo una preghiera al-
l’inizio delle lezioni».
L’amicizia tra docenti, studenti e ge-
Dalle 21 di stasera una maratona di preghiera lunga 24 ore di emergenza
sanitaria», papa
Francesco ha stabilito
nitori si esprime durante l’anno sco- BARBARA SARTORI l’Opera del Murialdo – congrega- domani per le persone come per di domani 1° maggio, quando la «che per quest’anno
lastico in alcuni gesti come le visite zione nata proprio per condivide- tante imprese, causano sofferenza maratona si concluderà unendosi, 2020 la colletta per

U
periodiche ai bambini di una comu- na maratona di preghiera re la vita degli operai – ha steso me- e rischiano di spegnere la speranza. attraverso Tv2000, all’atto di affida- l’Obolo di San Pietro,
nità di accoglienza per minori in dif- per il lavoro, la finanza e ditazioni sui misteri del Rosario «Ma senza speranza non c’è resi- mento a Maria proposto dalla Con- che tradizionalmente si
ficoltà o agli anziani di una casa di ri- l’economia in Italia, in vi- centrate sull’economia e l’impre- lienza – avverte Mariachiara –. Non ferenza episcopale italiana dal San- svolge intorno alla
poso, o la partecipazione alla Gior- sta della festa di san Giuseppe la- sa, proponendo di recitarlo, una deve prevalere il pensiero che nul- tuario di Caravaggio, che si trova in solennità dei santi
nata nazionale della Colletta alimen- voratore (che cade il primo di mag- volta a settimana, in azienda, in uf- la può cambiare. La storia ce lo in- provincia di Bergamo, ma è nei con- Pietro e Paolo, il 29
tare che vede il coinvolgimento come gio): è la proposta che lancia “Im- ficio, laddove si svolge la propria segna: perfino nelle pagine più buie, fini della diocesi di Cremona. Due giugno, sia trasferita in
volontari di tanti studenti e delle loro presa orante”, l’esperienza nata a attività. La mission di “Impresa o- con la forza della preghiera, sono e- territori che a questa pandemia tutto il mondo alla
famiglie. A scuola i ragazzi hanno fat- Torino da Mariachiara Martina, e- rante” – che dal Piemonte è arriva- merse figure splendide che sono provocata da coronavirus hanno domenica XXVII del
to esperienza del valore dell’acco- sperta di comunicazione e titolare ta fino in Sicilia – oggi si rivela più riuscite ad aprire delle opportunità, pagato un prezzo altissimo con cen- Tempo ordinario, 4
glienza con alcuni compagni arrivati di “Fioredentro” che opera nel set- che mai attuale. tirando fuori la par- tinaia di vittime, di ammalati e fa- ottobre, giorno
dall’Africa, accompagnandoli in un tore moda. «C’è bisogno di ri- I promotori: «C’è te più bella del no- miglie che hanno visto la propria dedicato a san
percorso di integrazione favorito dal- Cinque anni fa, toccando con ma- cordarci che non stro essere uomini e vita sconvolta. Francesco d’Assisi».
l’impegno degli insegnanti e dal clima no le fatiche che ogni imprendito- siamo soli in que- bisogno di ricordarci donne creati a im- Per far parte di questa cordata pro- Questa la dichiarazione
di amicizia che si è venuto a creare re conosce, di fronte all’escalation sta tempesta: Dio è che non siamo soli in magine e somi- posta da “Impresa orante” basta con cui il direttore della
nel tempo. «Da anni nella nostra di suicidi e di disperazione che la con noi», evidenzia questa tempesta: Dio glianza di Dio». scrivere a info@impresaorante.org Sala Stampa vaticana
scuola vengono inseriti minori stra- crisi economica stava producen- Mariachiara. Il sen- è con noi». Collegati Di qui l’idea delle 24 oppure attraverso il link htt- Matteo Bruni ha reso
nieri non accompagnati. Quello che do, ha voluto mettere al lavoro la so di impotenza, la ore no stop con il ps://doodle.com/poll/27h2brwptp noto l’ennesimo rinvio
poteva sembrare un problema si è ri- preghiera. paura, l’isolamen- con l’affidamento del Rosario, a turni, dal- p33xw5. causato dal
velata una grande occasione per e- Assieme a don Danilo Magni del- to, l’incertezza del Paese alla Madonna le 21 di oggi alle 21 © RIPRODUZIONE RISERVATA coronavirus.
Giovedì 30 aprile 2020 PRIMO PIANO 17

Coronavirus:
l’economia
Poche braccia nei campi d’Europa
L’esercito silenzioso degli stagionali agricoli, migranti Ue ed extra Ue, sta mancando in modo drammatico
La Commissione preme sugli Stati per consentirne l’accesso, sulla base di una direttiva che fissa le regole
GIOVANNI MARIA DEL RE punti chiave della Brexit. Se- lanciato una campagna di re- si». L’interesse c’è, ma quanti deciso di consentire di lavora- spesso drammatiche di questi LAVORO
Bruxelles condo la Cla (l’associazione di clutamento tra i locali, che va poi davvero lavoreranno nei re nei campi ai disoccupati sen- migranti. I quali, avverte Etuc
categoria), il Paese, che soprat- benino nel Regno Unito ma campi non si sa. za perdere il sussidio, ma an- (la confederazione dei sinda- A Londra o a

A Berlino gli unici


ondra o a Berlino gli u- tutto nel settore ortofrutticolo non decolla nella Repubblica Allarme rosso anche in Spagna: che agli immigrati irregolari, un cati europei), hanno problemi
nici aerei che ancora at- si serve di migranti dall’Est, si Federale. Iniziativa analoga ha in Aragona, Catalogna, Murcia, bacino di 100–150.000 perso- per «l’accesso ai giorni di ma- aerei che ancora
terrano sono charter. è trovato di fronte, a un «buco preso anche la Francia, dove Extremadura, per raccogliere ne. Anche in Germania il go- lattia, ai sussidi di disoccupa-
Provenienza: Cluj o Bucarest. tra i 70.000 e i 90.000» lavora- mancano 200.000 lavoratori a- ciliegie, albicocche, pesche o- verno ha annunciato o per- zione, materiale protettivo». atterrano sono
Non sono vacanzieri, sono ru- tori. «Mai visto prima» ha di- gricoli. Tanto che il ministro gni anno arrivano 30.000 sta- messi di lavoro provvisori per Particolarmente a rischio gli ir- charter da Cluj o
meni chiamati a colmare i gi- chiarato Mark Bridgeman, pre- dell’Agricoltura Didier Guil- gionali, 85% stranieri. Nella so- richiedenti asilo tra aprile e ot- regolari, che «non andranno in Bucarest: sono
ganteschi buchi di mano d’o- sidente della Cla. Il governo ha laume ha lanciato un appello la provincia di Huelva, in An- tobre, con un bacino di 156.000 ospedale se contraggono il vi-
pera agricola provocati dalla organizzato una prima serie di rivolto a parrucchieri, came- dalusia, sono impiegati 16.000 persone. Il più radicale è stato rus, per il timore di esser de-
rumeni chiamati
chiusura delle frontiere per via charter da Bucarest a Londra rieri, fiorai rimasti senza lavo- stagionali marocchini ogni an- il Portogallo: ha concesso per- nunciati alla polizia». La rispo- a colmare i
della pandemia. Perché l’eser- Stansted, per ora 600 persone, ro, chiedendo un «esercito no. Secondo Fedpex, un’asso- messi di residenza e lavoro sta? «Misure per consentire giganteschi buchi
cito silenzioso dei lavoratori altre arriveranno. ombra, di tutte le persone che ciazione di categoria, serviran- temporanei per migranti e ri- l’accesso al sistema sanitario di mano d’opera
stagionali agricoli, in massima Non solo charter però: Germa- vogliono lavorare. Dobbiamo no 18.000 lavoratori a maggio a chiedenti asilo. e/o la regolarizzazione».
parte migranti Ue ed extra Ue, nia e Gran Bretagna hanno produrre per nutrire i france- 28.000 a giugno. Il governo ha Sullo sfondo, le condizioni © RIPRODUZIONE RISERVATA
agricola provocati
viene ora a mancare in modo dalla chiusura
drammatico, in Italia, Spagna, delle frontiere
Germania, Francia, Danimar- EMERGENZA LAVORO
ca, Regno Unito, Portogallo. In
una lettera inviata a marzo dal
Copa–Cogeca (la confedera-
Le piattaforme italiane
zione europea delle associa-
zioni agroalimentari) e dal
Consiglio europeo dei giovani
per far incontrare
agricoltori alla presidente del-
la Commissione Europea Ur-
sula von der Leyen, si chiede
domanda e offerta I numeri
del lavoro
che «siano prese tutte le misu- ANDREA ZAGHI nei campi
re» di fronte a una crisi che «sta
in Italia
L
avendo conseguenze dram- avorare nei campi per sbarcare il lunario in attesa di
matiche nelle aree rurali più tempi migliori. In Italia si può fare. Ed è tutto somma-
colpite nell’Ue». «L’imminente
carenza di lavoratori stagiona-
li agricoli – si legge anche in un
to anche un modo diverso di contribuire a tenere viva
la produzione agroalimentare del Paese, alle prese con Covid–
19 e quindi con la carenza di manodopera straniera da un la-
200mila
I lavoratori stagionali
rapporto del Parlamento Euro- to e, dall’altro, con le esigenze pressanti delle aziende agrico-
peo– è grave fonte di preoccu- le ormai costrette a procedere con le raccolte di stagione oltre che mancano per
pazione, in quanto potrebbe che con i lavori primaverili. la raccolta di frutta
gravemente compromettere la Che la questione sia importante, lo si deduce da pochi dati. Il e verdura secondo
produzione e la lavorazione de- quasi saccheggio degli scaffali di prodotti alimentari nei su- le stime Coldiretti
gli alimenti», mentre il presi- permercati, le file fuori dai pochi negozi aperti, le scorte casa-
dente della Commissione Agri- linghe degli alimenti di base, sono tutti segnali di una corsa al-
coltura dell’Europarlamento,
Norbert Lins, ha proposto un
«lasciapassare» speciale per gli
l’accaparramento che, fra l’altro, non ha mai avuto ragione
d’essere ma che pure ha rischiato di mettere in crisi la produ-
zione e la distribuzione agroalimentare. Sul fronte più stretta-
40%
La quota di frutta
stagionali. In Italia, la Coldiret- mente economico, invece, i numeri dicono tutto. Coldiretti, per
ti pochi giorni fa ha avvertito esempio, ha calcolato in mezzo milione le giornate di lavoro e verdura che
che il 40% di frutta e verdura andate perse in agricoltura a marzo con la chiusura delle fron- quest’anno si rischia
non raccolta rischia di «marci- tiere ai lavoratori stranieri per far fronte all’emergenza Covid– di non raccogliere per
re nei campi». 19. E probabilmente in aprile non è andata meglio. A compli- la carenza di stagionali
La Commissione preme sugli care la vita degli agricoltori, ci si sono messe anche le regole
Stati per consentire l’accesso di assunzione piuttosto rigide.
degli stagionali, sulla base an-
che di una direttiva del 2014
che fissa le regole quadro. Ma le
Ma il comparto non è stato certo a guardare. Coldiretti, per e-
sempio, in pochi giorni ha progettato e attivato Jobincountry
un portale che è una banca dati che funziona da luogo di in-
1,1milioni
Gli operai agricoli in
risposte, come in vari ambiti in contro virtuale tra la domanda e l’offerta di lavoro agricolo. Le
questa crisi, sono soprattutto aziende agricole inseriscono le loro necessità e le condizioni
Italia, di cui 400mila
nazionali. Non senza brusche contrattuali; chi cerca lavoro indica le esperienze fatte e le pro- sono lavoratori
virate, un esempio eclatante è prie disponibilità. L’attività è svolta direttamente nelle singo- stranieri (il 36% viene
la Germania, dove ogni anno le provincie attraverso le società di servizi delle Coldiretti lo- dalla Romania)
lavorano 360.000 stagionali in cali. Sperimentata prima in Veneto e poi estesa a tutta Italia,
massima parte migranti (per lo l’iniziativa ha avuto grande successo.
più dell’Est). A marzo il gover- Tratti simili ha AgriJob di Confagricoltura che viene presen-
no aveva decretato, con la chiu- tato come un “servizio di intermediazione” il cui funziona-
sura delle frontiere, anche lo L’APPLICAZIONE mento prevede che la compilazione da parte del lavoratore
stop agli stagionali. «Questo di- di un modulo che trova sul sito dell’organizzazione agricola Ilo: a rischio
vieto – ha tuonato subito il Dbv, Fair Labor, l’App anti-caporalato della Regione Lazio e nel quale deve indicare la provincia di interesse: la candi-
metà posti
l’associazione degli agricoltori datura viene quindi smistata automaticamente e segnalata al-
tedeschi – colpisce duramente Si chiama “Fair Labor” l’app lanciata dalla per i campi di raccolta. La l’azienda che cerca manodopera. “Anche le imprese – spiega di lavoro
le nostre imprese». La stessa Regione Lazio per far incrociare domanda sperimentazione dell’app è già partita in l’associazione –, possono usare la piattaforma, pubblicando
ministra dell’Agricoltura Julia e offerta di lavoro in agricoltura e dare provincia di Latina, territorio a forte le offerte di lavoro”.
nel mondo
Klöckner avvertiva che in apri- anche un duro colpo al fenomeno del vocazione agricola e impegno di Stessa filosofia e modalità d’azione per la piattaforma Lavora
le servono 35.000 lavoratori, caporalato. Consultabile in italiano e in manodopera straniera, ed è piaciuta anche con agricoltori Italiani di Cia–Agricoltori Italiani dove aspiranti L’erosione delle ore
85.000 a maggio. Il governo ha altre 4 lingue (inglese, francese, rumeno e al ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo: «La lavoratori agricoli vengono messi in contatto con le aziende lavorate provocata
dovuto fare macchina indietro, punjibi) l’app consente al lavoratore di nostra lotta contro il caporalato deve in cerca di manodopera. Certo, è improbabile che Covid–19 dall’epidemia di
consentendo l’arrivo di 80.000 iscriversi alle liste di prenotazione dei continuare, facendo in modo che incrocio scateni una sorta di contro esodo dalle città alle campagne, ma coronavirus mette 1,6
rumeni tra aprile e maggio, con centri per l’impego. Quando un datore ha tra domanda e offerta avvenga in modo una cosa appare chiara: con la pandemia il lavoro nei campi miliardi di persone
charter ad hoc da Cluj per Ber- poi bisogno di una certa figura, potrà così trasparente. Per questo stiamo lavorando pare abbia ritrovato nuovo smalto, una sorta di rilancio e ri- occupate nell’economia
lino e Düsseldorf. trovarla e contattare direttamente il affinché questo dispositivo possa essere considerazione. Il successo dei portali di ricerca di manodo- informale, circa la metà
A ricorrere ai charter è stata an- bracciante. Quest’ultimo, una volta applicato su tutto il territorio nazionale in pera è lì a dimostrarlo. Basta sapere che solo Jobincountry in della forza lavoro
che la Gran Bretagna, che, iro- contrattualizzato, potrà poi accedere brevissimo tempo». poche ore ha totalizzato qualche migliaio di richieste: in fila, mondiale, “a rischio
nicamente, aveva fatto dello anche al servizio di trasporto pubblico da e Igor Traboni anche studenti universitari, pensionati, cassaintegrati. immediato di vedere
stop all’immigrazione uno dei © RIPRODUZIONE RISERVATA distrutti i propri mezzi di
sussistenza”. L’allarme
è dell’Organizzazione
FONDAZIONE CARIPLO mondiale del lavoro,
secondo cui il calo delle

Sessanta milioni extra per contrastare le nuove povertà da pandemia ore lavorate nel
secondo trimestre di
quest’anno sarà
Il presidente MAURIZIO CARUCCI Il totale delle risorse disponibili per l’at- sostenere la coesione sociale e la cresci- lancio della ricerca, che si conferma un “significativamente
Fosti: attraverso tività filantropica 2020 è di 135 milioni di ta delle persone attraverso la cultura, aspetto centrale per il ripensamento dei peggiore di quanto

«L’
la nuova emergenza Covid ha euro. Rispetto a questa cifra complessiva, l’ambiente, i modelli di welfare e la ricer- modelli di funzionamento delle orga- precedente stimato”.
profondamente cambiato 60 milioni di euro non sono ancora stati ca. nizzazioni e degli assetti di quasi tutti i Secondo l’Ilo, le ore
programmazione la realtà sociale ed econo- destinati o impegnati e possono quindi La riprogrammazione – che verrà ap- settori di attività. lavorate sono
azioni immediate mica del nostro Paese e del mondo. Que- essere oggetto di una riprogrammazione profondita nelle prossime settimane – in- «In questo momento di grande incertez- scese del 10,5%
oggi e l’avvio sto ci impone di rivedere la programma- straordinaria in seguito al- dividua sei obiettivi priori- za – conclude Fosti – non viene meno la rispetto a prima dello
zione delle attività previste per l’anno l’emergenza Covid. La nuo- tari: il contrasto alle nuove chiarezza rispetto al compito e all’obiet- scoppio della
di un ampio 2020 e perciò la Fondazione ha deciso di va impostazione delle risor- povertà causate dalla crisi e tivo a cui la Fondazione Cariplo rispon- pandemia. Assumendo
percorso mettere in campo un’azione da 60 milio- se presenta due percorsi di- dall’ancor maggior distan- de: investiamo sulle persone più deboli, una settimana
per il futuro ni di euro riorientando le azioni per es- stinti: azioni immediate di ziamento sociale che ne de- sulla cultura, sulla ricerca e sull’ambien- lavorativa di 48 ore, è
Il bilancio 2019 sere più coerenti con le esigenze di oggi riposta all’emergenza in riverà; il sostegno agli enti te come punti chiave da cui partire per come se si fossero
e di domani». Così Giovanni Fosti, presi- tempi rapidi, volte in parti- del Terzo settore, in gravi generare valore e guardare al futuro. La persi 305 milioni di
chiude con un dente di Fondazione Cariplo, ha com- colare al sostegno dagli enti difficoltà; l’individuazione Fondazione è un soggetto attivo che non lavoro a tempo pieno.
avanzo di 501 mentato l’approvazione del bilancio 2019, del Terzo settore che opera- Giovanni Fosti di opportunità di sviluppo solo mette in campo risorse finanziarie La stima è stata rivista
milioni, il fondo che chiude con un avanzo di 501 milioni no in ambito sociale, cultu- economico e di creazione di ma promuove e stimola iniziative di co- in forte rialzo rispetto
di stabilizzazione di euro. Proprio in un momento così in- rale e ambientale e al contrasto della po- posti di lavoro, soprattutto in chiave struzione e coesione della comunità co- alla precedente di un
certo per tutti, la Fondazione intende vertà infantile (rischio alimentare, sani- green, con grande attenzione alle tema- me elementi di crescita. La coesione del- calo pari al 6,7%, a
raggiunge i 240 mantenere l’impegno verso i territori e le tario e di accesso all’istruzione); azioni di tiche ambientali; il ripensamento dei le comunità e lo sviluppo delle persone causa del
milioni comunità, focalizzandosi in azioni im- orizzonte più lungo, attraverso un per- modelli di offerta di welfare; il ripensa- non sono solo i nostri valori di riferimento prolungamento e
mediate di contrasto alla crisi e avviando corso di riflessione su come ripartire, co- mento del sistema culturale, conside- ma sono la condizione essenziale per su- dell’estensione delle
un percorso di medio periodo per pro- struendo nuovi modelli che permettano rando l’importante ruolo che la cultura perare la fase critica che stiamo vivendo». misure di lockdown in
muovere innovazione nei territori . di mettere a fuoco nuovi strumenti per può svolgere nella fase di ripartenza; il ri- © RIPRODUZIONE RISERVATA molti Paesi.
Giovedì 30 aprile 2020 PRIMO PIANO 19

Coronavirus:
l’economia
Raffinerie ferme, benzinai al verde:
l’Italia che soffre la crisi del petrolio
za un aiuto dallo Stato non avrebbero Di solito non ci sono problemi: il tra- lioni di barili non è storico per nien- Lo scorso anno, quando ha annuncia- ENERGIA
PIETRO SACCÒ
potuto garantire il servizio, il governo der vende il contratto a un comprato- te, quando il calo della domanda è tre to il piano di divestment dalle fonti fos-
Il crollo delle
P
ochissime aziende sono state li ha incontrati in due tavoli tecnici e re reale e la questione è chiusa. Sta- volte tanto. Gli Stati produttori ridu- sili, l’enorme fondo sovrano norvege-
davvero avvantaggiate dalle re- ha promesso una serie di misure per volta però i compratori reali non c’e- cono le estrazioni perché non riesco- se ha chiarito che continuerà a inve- quotazioni ha
gole del lockdown. Pochi setto- sostenere la loro attività. Poi il nulla. rano, il centro di stoccaggio era inta- no a vendere, non perché lo abbiano stire su diverse aziende petrolifere per- portato un
ri industriali però sono stati penalizzati Faib, Fegica e Figisc Confcommer- sato e chi speculava è stato costretto a deciso loro. Da questa situazione, ché, come ha spiegato il ministro del-
più di quello della distribuzione di car- cio sono tornate a chiedere al gover- pagare qualcuno perché accettasse di però, non ci guadagna nessuno». le Finanze, «si prevede che quasi tutta ammanco di
burante. Indicate dal governo tra le at- no di concretizzare gli impegni pre- sollevarlo dall’onere di trovare un po- Non è un problema solo degli sceicchi la crescita dell’energia rinnovabile nel- cassa da 4
tività «essenziali» da garantire anche si. Hanno allegato alla lettera invia- sto dove mettere il petrolio acquista- o dei petrolieri del Texas. Anche in Ita- la prossima decade sarà guidata da a- miliardi di euro
in tempi di pandemia, le stazioni di ta all’esecutivo il 22 aprile la lista di to. Sui contratti di giugno si rischia il lia tutto il downstream – cioè l’attività ziende che non hanno l’energia rin-
servizio sono dovute restare aperte no- 200 micro-imprese autostradali che bis. Ora le quotazioni del Wti sono sui di raffinazione, trasporto, stoccaggio novabile come loro principale busi-
per gli impianti
nostante quasi nessuno andasse a fa- hanno cessato il rifornimento per 15 dollari. È comunque troppo poco e distribuzione di prodotti petroliferi ness». In Italia, l’Unione Petrolifera ri- di raffinazione.
re rifornimento. Quindi i costi di ge- mancanza di liquidità e hanno posto per i piccoli produttori di shale oil a- – attraversa una situazione dramma- corda che in uno scenario di taglio del- Mentre
stione sono rimasti mentre gli incassi il problema in maniera molto chia- mericano, che hanno bisogno di prez- tica. Le 13 raffinerie rimaste nel nostro le emissioni di CO2 «la raffinazione do- i distributori
sono precipitati. Nel confronto con un ra: chi può costringere un gestore a zi superiori ad almeno i 45 dollari al Paese dopo la profonda crisi degli an- vrà investire per rispondere alla de–
anno fa, a marzo i consumi di benzi- tenere aperto l’impianto quando barile. «Parliamo di 6mila imprese in- ni passati avevano comprato petrolio carbonizzazione, i depositi per acco-
devono restare
na sono crollati del 52%, quelli di ga- non ha più i soldi per farlo? dipendenti già molto indebitate. a prezzi superiori di circa il 60% ri- gliere i nuovi prodotti, la distribuzio- aperti anche in
solio del 41% secondo i calcoli dell’U- La settimana scorsa le quotazioni del Questa crisi le investe in pieno, men- spetto alle quotazioni attuali e il crol- ne per soddisfare la nuova domanda di assenza di clienti
nione petrolifera. Il bilancio di aprile petrolio americano Wti sono crollate in tre le major come Exxon o Chevron lo dei prezzi ha generato un amman- mobilità». Per questo, in vista della Fa-
sarà anche peggiore, con una caduta negativo per la prima volta nella sto- hanno le spalle larghe. Così come E- co di cassa di oltre 4 miliardi di euro nel se 2 e più in generale di una ripresa
del 60% per il gasolio e del 75% per la ria: i trader che comprano i derivati ba- ni in Italia» spiega l’economista Al- giro di pochi giorni. Gli impianti lavo- dell’economia europea in chiave eco-
benzina. I distributori vanno avanti sati sul petrolio per speculare si sono berto Clò, direttore di Rivista Ener- rano al “minimo tecnico”. Per un set- logica, i petrolieri italiani chiedono di
con incassi medi nell’ordine dei 10 eu- alla fine scontrati con la realtà. Ogni gia. La tensione sulle quotazioni, ag- tore che occupa direttamente 21mila «porre ancora maggiore attenzione
ro al giorno, ha fatto notare qualche mese arriva il momento in cui quei giunge Clò, è destinata a durare: «C’è persone che diventano 130mila con nella valutazione degli interventi più
settimana fa la Faib, che associa i ge- “derivati” scadono e chi ha in mano il un vuoto di domanda ampiamente l’indotto servono «interventi straordi- efficaci, in termini di costi per gr di CO2
stori che aderiscono a Confesercenti. contratto deve provvedere a ritirare i superiore alla capacità dei produtto- nari di sostegno» ha chiesto Claudio evitata, cogliendo appieno tutte le po- Con la Cig
Dopo che a fine marzo le associazioni barili di petrolio dall’enorme centro di ri di compensarla. L’accordo “stori- Spinaci, presidente dell’Unione Pe- tenzialità delle filiere esistenti».
dei benzinai avevano spiegato che sen- stoccaggio di Cushing, in Oklahoma. co” all’Opec+ per il taglio di 9,7 mi- trolifera. © RIPRODUZIONE RISERVATA
taglio medio
di 427 euro
VETTORI IN CRISI NERA in busta paga
Tra Europa e Stati Uniti La "sforbiciata" alla
busta paga dei

decollano i salvataggi lavoratori in cassa


integrazione per il
coronavirus è in media
delle compagnie aeree 472 euro (-36%). Il
taglio medio sale a
512 per gli addetti del
PAOLO PITTALUGA landese ha annunciato di avere Nord, di 469 euro per
varato un pacchetto di aiuti per il quelli del Centro e di

C
ome ripartirà il mondo vettore oscillante tra i 2 ed i 4 mi- 396 euro per quelli del
dell’aviazione? Non solo liardi, a sua volta la Francia ha Sud. Lo rileva la
dal punto di vista delle mi- preparato un pacchetto da 7 mi- Fondazione studi dei
sure di tutela della salute ma an- liardi che il ministro delle Finan- consulenti del lavoro.
che da quello di servizio e dello ze, Bruno Le Maire, ha spiegato L’analisi ricorda che,
stato economico delle compagnie sarà possibile grazie a 4 miliardi stando agli ultimi dati
aeree "debilitate" da questo pe- di garanzie sui prestiti e 3 miliar- Inps diffusi il 27 aprile
riodo di stop. Con tratte da co- di di prestiti diretti. Le cose van- 2020, sono circa 7,3
prire per una clientela di affari no male anche oltre Oceano. U- milioni i lavoratori
che riprenderà a spostarsi e l’in- nited Airlines ha annunciato, nel beneficiari di
cognita dei viaggi privati, in par- primo trimestre, perdite per 2,1 ammortizzatori sociali
ticolare quelli per ragioni turisti- miliardi di dollari, il rosso mag- (cig e assegno
che, che potrebbero restare al pa- giore dal 2008, su ricavi in calo del ordinario) che, dopo
lo ancora a lungo. Anche se ieri la 17% a 8 miliardi. Il vettore non ve- aver atteso a lungo
Commissione Ue ha un po’ tran- de ripresa a tal punto che per per avere il sostegno
quillizzato, con la maggio ha tagliato al reddito, finiranno
vice presidente Ve- i voli del 90%. E per percepire risorse
ra Jourova, che ha chiederà al gover- di molto inferiori alla
annunciato che le no aiuti fino a 5 mi- propria remunerazione
restrizioni ai viag- liardi in una crisi netta. A fronte di una
gi saranno revoca- che, secondo gli a- spesa di 6,2 miliardi
te al più presto te- nalisti, mette a ri- dello Stato, ai
nendo conto degli schio 100mila po- lavoratori verranno a
sviluppi epide- sti di lavoro anche mancare circa 3,5
miologici ed evi- se i vettori Usa, si- miliardi al mese. La
tando qualsiasi di- no al 30 settembre, decurtazione media è
scriminazione in non taglieranno i del 25% per le
base alla naziona- dipendenti. Ma professioni non
lità. Il via libera ai cercano vie di u- qualificate e del 45%
viaggi extra Ue av- scita: American per quelle qualificate.
verrà in un secon- Airlines, ad esem-
do momento. pio, sta eliminan-
Stando nel nostro do gli aerei più vec- IL PRIMO MAGGIO DOCUFILM AL POSTO DEL CONCERTO
Paese, Enac ha in- chi. Una crisi che
contrato nei giorni
scorsi le associa-
zioni del trasporto
Francia e Olanda
in aiuto di Air
France–Klm, in
riguarda tutti, per-
ché se Ryanair ha
paventato la possi-
Protesta all’ex Ilva: mancano soluzioni sul virus La Borsa
risale sopra
aereo per l’apertu-
arrivo 9 miliardi
bilità di non volare ANGELA CALVINI riusciti a bloccare la chiusura di un o- quota
ra di un tavolo sul- stando le normati- spedale, che è stato trasformato in on-
anche per la tedesca ve in definizione, 18mila
U
la Fase 2. Sinora n Primo Maggio rovente e tri- cologico per aiutare tante famiglie ta-
l’ente ha adottato Lufthansa. Stessa Virgin Group ha ste a Taranto, in era–Covid 19. rantine. Ora questa struttura è stata de-
alcune misure di chiesto aiuti ai Go- Un operaio dello stabilimen- dicata ai Covid: così reparti oncologici È stata una giornata
supporto, i player
situazione negli verni britannico ed to siderurgico ArcelorMittal ieri si è tol- che avevano appena preso regime di molto positiva sui
del comparto chie- Usa. E con le nuove australiano finen- to la vita nella sua abitazione, alla vigi- regolarità, sono finiti in strutture pri- mercati finanziari.
dono linee guida regole i prezzi dei do nella gogna. Co- lia del suo 44esimo compleanno e del- vate. Siamo sotto assedio». Piazza Affari ha
tempestive, univo- biglietti dovranno sì il fondatore Ri- la festa del lavoro. Lo rendono noto i Anche dal punto di vista economico la chiuso in rialzo per la
che ed armonizza- chard Branson ha sindacati sottolineando la depressione battaglia si fa dura. Le organizzazioni terza volta
te che diano ga-
per forza salire deciso di ipotecare vissuta dal lavoratore durante il perio- sindacali Fim, Fiom, Uilm e Usb han- consecutiva, spinta
ranzia di sicurezza casa e resort alle I- do del passaggio da Ilva ad ArcelorMit- no scritto al direttore del Personale di da Wall Street che,
sanitaria e non siano costi ag- sole Vergini. Tutto ciò mentre Vir- tal. ArcelorMittal contestando una «ano- nonostante i dati sul
giuntivi per i vettori. Norme uni- gin Australia, seconda compagnia Una situazione, quella in era Covid– mala gestione della cassa integrazione Pil statunitense sotto
voche a livello internazionale, ov- del Paese, è vicina al collasso do- 19 che si fa sempre più insostenibile, I sindacati accusano: un con causale Covid–19, che sta interes- le attese, aspetta
viamente. Resta da risolvere il no- po che il Governo non le ha assi- come denunciano anche i componen- addetto licenziato per avere sando a rotazione 8.173 addetti, ovve- novità dalla Federal
do del distanziamento a bordo, curato il salvataggio. ti del Comitato Cittadini e Lavoratori denunciato la carenza di ro l’intera forza lavoro dello stabili- Reserve. Hanno dato
che comporta un minor carico di Situazione complicata per un Liberi e Pensanti, organizzatori del con- mento siderurgico ad eccezione dei di- un’ulteriore spinta i
passeggeri ed un minore introito. comparto che a marzo nel nostro certo del primo maggio di Taranto che dispositivi di protezione rigenti» e annunciano iniziative. I sin- risultati incoraggianti
Certi gli obblighi di misurare la Paese ha perso 11,5 milioni di quest’anno si trasforma in un docufilm «L’intera forza lavoro dello dacati intanto hanno chiesto un in- nel trattamento del
temperatura, indossare la ma- passeggeri e messo in cassa inte- per La7 in onda domani sera. I quali stabilimento è in cassa contro urgente al prefetto Demetrio coronavirus con il
scherina e sanificare gli aerei. O- grazione 10mila addetti. Assoae- danno notizia del licenziamento di un Martino per avere «un quadro chiaro farmaco remdesivir. A
perazioni che andranno ad inci- roporti stima per quest’anno so- operaio la settimana scorsa per aver de-
integrazione a rotazione, sullo stato avanzamento pagamenti Milano il Ftse Mib ha
dere ulteriormente sui bilanci lo 80milioni di vaggiatori rispet- nunciato su Fb che nello stabilimento ad esclusione dei dirigenti» delle aziende dell’indotto dalla com- chiuso con un +2,2%
delle compagnie che senza gli to ai 120milioni previsti, con una non verrebbero fornite mascherine e mittente Arcelor ed un programma di che lo ha riportato
aiuti dei governi rischierebbero la perdita di 1,6 miliardi. Per capire disinfettanti a sufficienza ai lavoratori. che ci ha distrutto socialmente». Attac- riferimento delle attività dei prossimi sopra i 18mila punti.
bancarotta con lo stato dei vetto- il momento basta l’andamento di Raffaele Capaldi, operaio Ilva in cassa ca anche Virginia Rondinelli sempre del mesi a partire dal 4 maggio». Ai sinda- Parigi è balzata del
ri che preoccupa. Il gruppo Fiumicino che registra un calo dei integrazione dal 2008, membro del Co- Comitato: «Stiamo lavorando a smon- cati «risulta tra l’altro che alcune centi- 2,22% a 4.671 punti,
Lufthansa ha annunciato perdite traffici del 95%, con un’ottantina mitato, parla di «ricatto occupaziona- tare narrazioni menzognere della poli- naia di lavoratori non percepiscono la Francoforte del 2,89%
per 1,2 miliardi nel primo trime- di voli giornalieri rispetto ai 1.000 le. Noi sappiamo cos’è la paura di con- tica dal palco di Taranto. Ci sono stati retribuzione da oramai quasi 2 mesi. I a 11.107 punti e
stre di quest’anno e si prepara a del 2019. E solo 3mila passeggeri taminare i propri familiari quando tor- nove morti in Ilva dalla data del seque- lavoratori delle aziende dell’appalto so- Londra del 2,77% a
ricevere 9 miliardi di euro di aiu- rispetto ad una media superiore niamo a casa. Per Covid–19 una solu- stro. Lottiamo contro la produzione no oramai allo stremo e non possono 6.123 punti. Bene
ti pubblici. Non se la passa me- ai 110mila. zione non c’è, per noi le soluzioni ce della morte e della malattia, per il dirit- essere considerati di serie B». l’indice europeo
glio Air France-Klm: il governo o- © RIPRODUZIONE RISERVATA l’abbiamo. La chiusura della fabbrica to alla cura e alla salute. Siamo anche © RIPRODUZIONE RISERVATA Stoxx.
20 ATTUALITÀ Giovedì 30 aprile 2020

IL CASO
Il Consiglio
comunale approva
(in videoconferenza)
Un gesto di carità ai poveri? L’Arcivescovo di Milano,
monsignor Mario Delpini e il
Consiglio episcopale milanese in
comunione con il presbiterio

Vale 56 euro. Ma di multa


un Regolamento diocesano ricordano nella
preghiera e affidano alla
di polizia che punisce misericordia del Padre
chi dà la monetina
ai questuanti monsignor
Il direttore della dottor
Caritas di Bologna: CHIARA PAZZAGLIA l’ammenda, non solo per chi riceve l’accattonaggio», per i consiglieri Pd, giro dall’altra parte», ha detto. CARLO SIRONI
«La compassione Modena l’elemosina, ma anche per chi la fa. all’opposizione, è impensabile Don Matteo Prosperini, direttore CAPPELLANO DI SUA SANTITÀ
Non sono mancate le polemiche, «multare la carità» e risolvere così i della Caritas diocesana di Bologna,
è una virtù, non un
A
Sassuolo, nel Modenese, il anche in Consiglio comunale: se per problemi di degrado. è attento a non scendere nella pole- Rendono grazie a Dio per la
reato da sanzionare» buon cuore si paga. Un gesto il consigliere Cristian Misia, della Le- Tra essi, il consigliere Lenzotti si au- mica tra partiti, ma non nasconde fedeltà e lo zelo dei suoi 74 anni
di carità vale 56 euro: è l’im- ga, si tratta solo di «una piccola am- todenuncia: «Quando vedo persone una certa perplessità sulla decisio- di ministero sacerdotale speso al
porto della multa che spetterà a menda amministrativa», pensata in difficoltà è ovvio che non cerco di ne: «Credo che la politica, prima di servizio delle parrocchie milanesi
quanti cederanno alle richieste di «non per multare la vecchietta che incoraggiare un comportamento compiere queste scelte, debba in- di Santa Maria della Passione e S.
un questuante, concedendo una vuole fare la donazione, ma per pre- malavitoso, ma di aiutare chi riten- terpellare anche le realtà e le asso- Maria delle Grazie al Naviglio e
monetina in elemosina. servare chi è vittima di condotte mo- go abbia bisogno e continuerò a far- ciazioni del territorio, che con la po-
Santi Siro e Materno di Desio. Al
La decisione è stata presa lunedì se- leste da parte dei professionisti del- lo rischiando un’ammenda. Non mi vertà hanno a che fare ogni giorno –
Signore Gesù, sacerdote eterno,
ra dal Consiglio comunale, riunito osserva –. Sicuramente anche il tem-
elevano la supplica perché si
in videoconferenza. A maggioranza pismo non è dei migliori; dubito che,
compia in lui il glorioso mistero
è stata votata questa integrazione al in un momento così delicato, questa
della resurrezione. Invitano i
nuovo Regolamento comunale di possa essere la priorità di una am-
ministrazione». fedeli ad elevare la preghiera
polizia urbana. Il Regolamento, ha
spiegato il comandante della Polizia Don Prosperini non nega che il cristiana di suffragio.
locale, Stefano Faso, recepisce par- racket delle elemosine esista e vada MILANO, 30 aprile 2020
te del decreto Minniti. Secondo il debellato: «Il problema dello sfrut-
IL FATTO sindaco, Gian Francesco Menani, es- tamento delle persone, però, va ri-
La parrocchia di Santa Maria
so fornisce agli agenti ulteriori stru- solto alla radice, non multando il cit-
L’idea choc menti con i quali combattere il de- tadino. Le opere di carità sono con-
delle Grazie al Naviglio in
Milano prega per l’anima di
del Comune grado urbano, anche grazie al sup- naturate alla natura umana. D’altra
porto del “controllo di vicinato”. parte la carità è una virtù teologale,
di Sassuolo Infatti il Regolamento prevedeva già non un reato da sanzionare». Que- monsignor
La giunta leghista di
Sassuolo ha portato in
la definizione di zone centrali in cui
era possibile sanzionare col Daspo,
sta emergenza «ci ha fatto conosce-
re un mondo di carità non formale
CARLO SIRONI
che è stato suo parroco per
Consiglio comunale una ovvero con l’allontanamento dal ter- fatta da baristi, ristoratori, semplici trentadue anni, e ringrazia il
modifica al regolamento ritorio cittadino, l’accattonaggio, i cittadini che si prendono a cuore Padre di avercelo dato come
di polizia urbana, ideato bivacchi, i posteggiatori abusivi, l’u- singole situazioni». La necessaria pastore che ha voluto tanto bene
contro il degrado e briachezza. Con le modifiche intro- chiusura delle attività e l’isolamen-
alla sua gente.
l’accattonaggio. Nel dotte le zone sono state ampliate al- to «hanno fatto emergere quanto
MILANO, 30 aprile 2020
documento, che è stato la periferia. Inoltre è stato introdot- siano preziosi questi interventi». La
approvato lunedì sera to il divieto di consumo di alcolici povertà dunque, per il direttore del-
durante una seduta in sulle aree pubbliche, estendendo la Caritas bolognese. «è un proble- La comunità pastorale S. Teresa
video-conferenza tra così la precedente limitazione che ma organico e, come tale, richiede di Gesù Bambino in Desio
proteste e riguardava i parchi urbani. soluzioni complesse, non semplifi- partecipa al dolore della famiglia
recriminazioni, è La modifica che fa più discutere, tut- cazioni». e di tutti coloro che lo hanno
indicata una multa da 56 tavia, riguarda l’introduzione del- © RIPRODUZIONE RISERVATA
amato per la morte di
euro a coloro i quali
faranno l’elemosina. Lo
monsignor
strumento
dottor
amministrativo che Picchiavano Picchiati, minacciati quando non gli operatori, italiani di 29 e 48 anni, sono responsabili della Comunità alloggio Villa
voleva frenare il
i disabili:
obbedivano agli ordini di quei due stati scoperti hanno cercato di attribuire Sacro Cuore. Ora i due operatori si CARLO SIRONI
fenomeno operatori che erano diventati i loro le ferite che i due pazienti avevano a gesti trovano agli arresti domiciliari con e, riconoscente per il suo servizio
dell’accattonaggio in carnefici nella comunità di Settimo di autolesionismo. Non sapevano però l’accusa di maltrattamenti, con
strada ha scatenato forti
due arrestati Milanese in cui erano ospiti perché affetti che c’erano le telecamere a registrare le l’aggravante di aver commesso il fatto in
pastorale appassionato e
intelligente, lo affida al Signore
polemiche. da gravi problemi psichiatrici. E quando loro violenze, dopo la denuncia dei danno di persone ricoverate. Risorto in cui ha riposto ogni
speranza.
DESIO, 30 aprile 2020
STATO DI DIRITTO VIOLATO GERMANIA

Giustizia in Polonia: Hanau, torna la paura Il 29 aprile

monsignor

VINCENZO VINO
l’Ue apre l’infrazione In 4 feriti a coltellate DEL CLERO
DI CERIGNOLA-ASCOLI SATRIANO

è stato accolto nell’abbraccio


GIOVANNI MARIA DEL RE della Commissione, anche il fatto VINCENZO SAVIGNANO tedeschi avevano pensato ad un nuo- dell’Eterno Padre. Ne ricordano a
Bruxelles che ai tribunali sia impedito di ri- Berlino vo attacco da parte di estremisti di de- tutti la cara persona il vescovo
volgersi alla Corte di giustizia Ue. stra agli stranieri nella città di Hanau, monsignor Luigi Renna, il

L A
a nuova legge polacca sulle «Vi sono chiari rischi – ha dichiara- ncora paura ad Hanau. Nella non lontana da Francoforte sul Meno. vescovo emerito monsignor
procedure disciplinari con- to la vice presidente della Com- città del land dell’Assia nella tar- Il 19 febbraio un 43enne Tobias Rathjen, Felice di Molfetta, il presbiterio, i
tro i giudici violano il diritto missione, Vera Jourova – che la leg- da serata di martedì due siriani poi rivelatosi un estremista di destra diaconi, i religiosi e le religiose,
Ue e minano l’indipendenza della ge possa essere utilizzata per il con- hanno aggredito con un coltello 4 gio- con turbe psichiche, in due “shisha bar” la comunità parrocchiale dei
magistratura. È su questa base che trollo dei contenuti delle decisioni vani tra i 17 e i 26 anni, due siriani, un della città ha sparato e ucciso 9 perso- Sacri Cuori di cui fu parroco. Il
ieri la Commissione Europea ha av- giudiziarie». Per Jourova, «è una iracheno ed un albanese. I due aggres- ne e ferito altre 5, tutte straniere. Signore Gesù che lo ha reso
viato una procedura d’infrazione questione europea, perché le corti sori sono stati arrestati ieri dalla polizia Intanto ieri la Procura generale federa- partecipe del suo sacerdozio gli
contro Varsavia, dal 2015 governa- polacche applicano il diritto Ue». che è riuscita a rintracciarli analizzan- le ha posto in stato di accusa il presun- doni vita e risurrezione.
ta dal partito nazional-populista Varsavia ha ora due mesi per ri- do i video delle telecamere a circuito to autore dell’omicidio di Walter CERIGNOLA (Fg), 30 aprile 2020
PiS, in un nuovo capitolo del lungo spondere, altrimenti si passa alla chiuso dell’area dove è avvenuta l’ag- Lübcke, presidente del distretto gover-
braccio di ferro con Bruxelles. seconda tappa della procedura, che gressione. Inoltre a quell’ora c’erano po- nativo di Kassel, ucciso nella notte tra
Da febbraio è in vigore una legge può portare fino al deferimento di che persone per strada anche a causa il primo e il 2 giugno 2019 con un col- (Continua a pagina 21)
che prevede pesanti pene pecu- fronte alla Corte Ue. La quale tre delle misure restrittive per il coronavi- po di pistola alla testa, esploso da di-
niarie, retrocessioni di rango o an- settimane fa ha già ordinato di so- rus. I 4 giovani feriti sono stati ricove- stanza ravvicinata nella propria abita-
che licenziamenti per giudici che spendere l’entrata in vigore della rati in ospedale, uno di loro è grave zione. Lübke venne ucciso per le sue
contestino il diritto di competenza nuova Camera di controllo, e nel Secondo gli inquirenti i due aggressori posizioni in favore della politica del-
o la legalità di un altro magistrato. 2019 aveva ordinato lo stop al pen- avrebbero aggredito brutalmente i pas- l’accoglienza dei rifugiati siriani. L’im-
Unica a poter decidere è la nuova sionamento anticipato di magi- santi con delle armi da taglio, ancora putato per l’omicidio è Stephan Ernst,
Camera di controllo, inquadrata strati deciso dal governo per sosti- non è stata fatta completa luce sul mo- noto come estremista di destra pluri-
nella Corte suprema, e sotto sorve- tuirli con altri più graditi. vente ma è probabile che si tratti di un pregiudicato per reati di razzismo.
glianza del governo. Tra le critiche © RIPRODUZIONE RISERVATA regolamento di conti. Ieri molti media © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’APPELLO DEL SINDACO A SLOVENIA E AUSTRIA FRANCESCO DAL MAS

I
confini sono ancora semi-
chiusi. Da due mesi non c’è li-
bera circolazione. Tarvisio è
Tarvisio, una mossa «L’amministrazione comunale, in-
tanto, ha attivato una rete di soli-
darietà, stanziando 25mila euro e
l’ultima cittadina d’Italia. Da una
parte l’Austria, dall’altra la Slove-
nia. È sul monte Corno, lassù sopra
oltre l’isolamento in collaborazione con Caritas e Cro-
ce Rossa porta la spesa alle fami-
glie in maggiore difficoltà».
la città, dove s’incrociano le fron- tenente protocolli sanitari da indi- resse e il pieno sostegno di Kaiser In fibrillazione c’è anche un altro
tiere. E dove la prossima estate sarà viduare ed adottare». L’argomento all’iniziativa, senza però esporsi confine, più a sud, quello fra Trie-
difficile tenere il tradizionale radu- è diventato fondamentale e priori- sulle tempistiche che saranno ste e la Slovenia. Ripristinare, pur
no dell’amicizia. Ecco, dunque, il tario per il destino economico e la- condizionate dalla situazione dei nel pieno rispetto delle norme di si-
deserto in questo territorio. Il Co- vorativo di Tarvisio, dato che le at- contagi nel Friuli Venezia Giulia curezza, i transiti dei lavoratori
mune “implora” la mobilità. Con- tività economiche del territorio si che, peraltro, sono sempre di più transfrontalieri tra l’Italia e la Slo-
trollata ovviamente. Ma se non basano prevalentemente sul rap- in calo, con il conseguente ritor- venia sarà la richiesta che Cgil, Ci-
scendono i carinziani, da Coccau, porto e sulla mobilità dei cittadini no alla normalità. Tarvisio, dun- sl e Uil rinnoveranno oggi in occa-
e gli sloveni, da Fusine, difficilmente d’oltre confine. que, aspetta la disponibilità del- sione del tradizionale incontro or-
saliranno i friulani (Udine è a 100 La settimana scorsa, la deputata le altre regioni. ganizzato ogni anno alla vigilia del
chilometri). «Per quanto riguarda austriaca del Spoe, Petra Oberrau- «La proposta di libera circolazione primo Maggio, sul valico di Ra-
l’Austria, il Comune di Tarvisio – fa ner, membro del Consiglio Nazio- nelle regioni confinanti non potrà buiese. Prevista la lettura di un ap-
sapere il sindaco Renzo Zanette – nale dell’Austria, ha anticipato la dipendere solo dai desideri dei cit- pello congiunto sui temi del lavo-
ha proposto la costruzione di un’a- proposta di Tarvisio al "Lande- tadini e delle attività economiche, ro, a partire dall’impatto dell’e-
rea di libera circolazione con la Ca- shauptmann" della Regione Ca- ma la decisione di permetterla o mergenza Covid-19 al di qua e al di
rinzia, estendibile alla Slovenia, at- rinzia, Peter Kaiser. La parlamen- meno spetterà principalmente ai là del confine.
traverso un modello fattibile, con- tare ha comunicato il grande inte- governatori», conferma il sindaco. © RIPRODUZIONE RISERVATA
Giovedì 30 aprile 2020 CATHOLICA 21

LA MEDITAZIONE L’udienza
generale
di ieri/ Ansa (Segue da pagina 20)
«Beati i perseguitati»
al centro della
catechesi del Papa
«Accogliere lo

Il Gran Magistero del
Spirito può portare Sovrano militare Ordine
ad avere tanto amore ospedaliero di San Giovanni
nel cuore da offrire di Gerusalemme di Rodi e di
la vita senza fare Malta adempie il doloroso
compromessi e compito di partecipare il pio

C
ari fratelli e sorelle,
transito di
accettando il rifiuto buongiorno! Con l’u-
dienza di oggi conclu-
I compromessi diamo il percorso sulle Beati- Sua Altezza Eminentissima
sono il pericolo» tudini evangeliche. Come ab- fra
biamo ascoltato, nell’ultima
si proclama la gioia escatolo- GIACOMO
gica dei perseguitati per la
giustizia.
DALLA TORRE
DEL TEMPIO DI SANGUINETTO
Questa beatitudine annuncia 80° PRINCIPE
la stessa felicità della prima: il
E GRAN MAESTRO
regno dei Cieli è dei persegui-
Europa e Italia tati così come è dei poveri in
addormentatosi nel Signore
spirito; comprendiamo così
siano protetti di essere arrivati al termine di ieri 29 aprile. A causa delle
attuali restrizioni i funerali
dalla patrona un percorso unitario dipana-
saranno celebrati in forma
to negli annunci precedenti.
santa Caterina La povertà in spirito, il pian- ristretta nella chiesa di Santa
to, la mitezza, la sete di san- Maria in Aventino. Una
«Celebriamo la festa tità, la misericordia, la purifi- solenne Messa di requiem
di santa Caterina da cazione del cuore e le opere sarà celebrata in data da
Siena, compatrona di pace possono condurre al- definirsi.
d’Italia. Questa la persecuzione a causa di DAL PALAZZO
grande figura di Cristo, ma questa persecu- MAGISTRALE IN ROMA,
donna attinse dalla zione alla fine è causa di gioia 30 aprile 2020
comunione con Gesù e di grande ricompensa nei
il coraggio dell’azione cieli. Il sentiero delle Beatitu-
Il Presidente, S. Em.za

La presenza cristiana
e quella inesauribile dini è un cammino pasquale
speranza che la che conduce da una vita se- Rev.ma il cardinale Giovanni
sostenne nelle ore più condo il mondo a quella se- Lajolo, il magnifico rettore
difficili, anche quando condo Dio, da un’esistenza ed il Consiglio di
tutto sembrava guidata dalla carne – cioè dal- amministrazione tutto, il
perduto, e le permise l’egoismo – a quella guidata Direttore generale, le
di influire sugli altri, dallo Spirito. missionarie della scuola e
anche ai più alti livelli
civili ed ecclesiastici,
con la forza della sua
fede». Rivolgendosi ai
fedeli di lingua italiana
durante i saluti
conclusivi
Il mondo, con i suoi idoli, i
suoi compromessi e le sue
priorità, non può approvare
questo tipo di esistenza. Le
“strutture di peccato”, spesso
prodotte dalla mentalità u-
mana, così estranee come so-
è fastidio per il mondo l’intera comunità
accademica della Libera
università Maria Ss. Assunta -
Lumsa partecipano al dolore
del prof. Giuseppe Dalla
Torre Del Tempio di
Sanguinetto per la scomparsa
dell’udienza generale no allo Spirito di verità che il 15). È curioso, attira l’atten- «È doloroso ricordare ve che ad essere gettato via e il mondo senza fare compro- di suo fratello
dedicata all’ultima mondo non può ricevere (cfr zione vedere come, nelle per- che in questo calpestato dalla gente» (Mt messi con i suoi inganni e ac-
delle Beatitudini Gv 14,17), non possono che secuzioni dei martiri, cresce 5,13). Dunque, c’è anche un cettandone il rifiuto. I com-
evangeliche, papa rifiutare la povertà o la mitez- l’ostilità fino all’accanimen-
momento ci sono disprezzo che è colpa nostra, promessi con il mondo sono
Sua Altezza Eminentissima
Francesco ha voluto za o la purezza e dichiarare la to. Basta vedere le persecu- molti cristiani quando perdiamo il sapore di il pericolo: il cristiano è sem-
fra
ricordare la figura vita secondo il Vangelo come zioni del secolo scorso, delle che patiscono Cristo e del Vangelo. pre tentato di fare dei com- GIACOMO
della santa senese di un errore e un problema, dittature europee: come si ar- persecuzioni in varie Bisogna essere fedeli al sen- promessi con il mondo, con
cui ieri ricorreva la quindi come qualcosa da e- riva all’accanimento contro i
zone del mondo tiero umile delle Beatitudini, lo spirito del mondo. Questa DALLA TORRE
memoria liturgica. «Il marginare. Così pensa il mon- cristiani, contro la testimo- perché è quello che porta ad – rifiutare i compromessi e PRINCIPE E GRAN MAESTRO
suo esempio – ha do: “Questi sono idealisti o fa- nianza cristiana e contro l’e- Preghiamo per loro essere di Cristo e non del andare per la strada di Gesù DEL SOVRANO MILITARE
proseguito il Papa – natici…”. Così pensano loro. roicità dei cristiani. I martiri di oggi sono mondo. Vale la pena di ricor- Cristo – è la vita del Regno ORDINE DI MALTA DEL TEMPIO
aiuti ciascuno a saper Se il mondo vive in funzione Ma questo mostra che il più dei martiri dei dare il percorso di San Paolo: dei cieli, la più grande gioia, DI SANGUINETTO
unire, con coerenza del denaro, chiunque dimo- dramma della persecuzione è quando pensava di essere un la vera letizia. E poi, nelle
cristiana, un intenso stri che la vita può compiersi anche il luogo della liberazio- primi secoli» giusto era di fatto un perse- persecuzioni c’è sempre la Maestro di vita cristiana,
amore alla Chiesa ad nel dono e nella rinuncia di- ne dalla sudditanza al suc- cutore, ma quando scoprì di presenza di Gesù che ci ac- guida saggia e sicura.
una efficace venta un fastidio per il siste- cesso, alla vanagloria e ai no più dei martiri dei primi essere un persecutore, diven- compagna, la presenza di ROMA, 30 aprile 2020
sollecitudine in favore ma dell’avidità. Questa paro- compromessi del mondo. Di secoli. Esprimiamo a questi ne un uomo d’amore, che af- Gesù che ci consola e la for-
della comunità civile, la “fastidio” è chiave, perché la cosa si rallegra chi è rifiutato fratelli e sorelle la nostra vici- frontava lietamente le soffe- za dello Spirito che ci aiuta
specialmente in sola testimonianza cristiana, dal mondo per causa di Cri- nanza: siamo un unico corpo, renze della persecuzione che ad andare avanti. Non sco- Con grande tristezza e
questo tempo di che fa tanto bene a tanta gen- sto? Si rallegra di aver trovato e questi cristiani sono le subiva (cfr Col 1,24). raggiamoci quando una vita partecipazione gli allievi del
prova. Chiedo a santa te perché la segue, dà fastidio qualcosa che vale più del membra sanguinanti del cor- L’esclusione e la persecuzio- coerente col Vangelo attira le prof. Giuseppe Dalla Torre si
Caterina che a coloro che hanno una men- mondo intero. Infatti «quale po di Cristo che è la Chiesa. ne, se Dio ce ne accorda la persecuzioni della gente: c’è stringono commossi attorno
protegga l’Italia talità mondana. La vivono co- vantaggio c’è che un uomo Ma dobbiamo stare attenti grazia, ci fanno somigliare a lo Spirito che ci sostiene, in a lui e ai suoi familiari per la
durante questa me un rimprovero. Quando guadagni il mondo intero e anche a non leggere questa Cristo crocifisso e, associan- questa strada. gravissima perdita del caro
pandemia; e che appare la santità ed emerge la perda la propria vita?» (Mc beatitudine in chiave vittimi- doci alla sua passione, sono fratello
protegga l’Europa, vita dei figli di Dio, in quella 8,36). Quale vantaggio c’è lì? stica, auto–commiserativa. la manifestazione della vita Nel discorso in lingua italiana
perché è patrona bellezza c’è qualcosa di sco- È doloroso ricordare che, in Infatti, non sempre il disprez- nuova. Questa vita è la stessa il Papa, riprendendo il ciclo di Sua Altezza Eminentissima
d’Europa, che modo che chiama ad una pre- questo momento, ci sono zo degli uomini è sinonimo di di Cristo, che per noi uomini catechesi sulle Beatitudini, ha
fra
protegga tutta sa di posizione: o lasciarsi molti cristiani che patiscono persecuzione: proprio poco e per la nostra salvezza fu “di- incentrato la sua meditazione
l’Europa perché mettere in discussione e a- persecuzioni in varie zone del dopo Gesù dice che i cristia- sprezzato e reietto dagli uo- sulla ottava ed ultima, dal ti- GIACOMO
rimanga unita». Non è prirsi al bene o rifiutare quel- mondo, e dobbiamo sperare e ni sono il «sale della terra», e mini” (cfr Is 53,3; At 8,30–35). tolo: «Beati i perseguitati per
mancato, da parte del la luce e indurire il cuore, an- pregare che quanto prima la mette in guardia dal pericolo Accogliere il suo Spirito ci può la giustizia, perché di essi è il DALLA TORRE
Pontefice, anche «un che fino all’opposizione e al- loro tribolazione sia fermata. di “perdere il sapore”, altri- portare ad avere tanto amore regno dei cieli» (Mt 5,10). DEL TEMPIO DI SANGUINETTO
pensiero speciale ai l’accanimento (cfr Sap 2,14– Sono tanti: i martiri di oggi so- menti il sale «a null’altro ser- nel cuore da offrire la vita per © LIBRERIA EDITRICE VATICANA GRAN MAESTRO
giovani, agli anziani, DEL SOVRANO ORDINE
ai malati e agli sposi DI MALTA
novelli. Tutti esorto ad
essere testimoni del
Se il mondo vive in funzione del denaro, chiunque dimostri che la vita può compiersi nel dono e Partecipano al lutto:
Cristo risorto il quale nella rinuncia diventa un fastidio per il sistema dell’avidità. Questa parola “fastidio” è chiave, perché Geraldina Boni, Erminia
mostra ai discepoli le la sola testimonianza cristiana, che fa tanto bene a tanta gente perché la segue, dà fastidio a coloro che Camassa, Paolo Cavana,
piaghe ormai gloriose Papa Francesco hanno una mentalità mondana. La vivono come un rimprovero. Quando appare la santità ed emerge Pasquale Lillo, Vincenzo
della sua Passione». Udienza generale Turchi, Matteo Carnì
(Red.Cath.) del 29 aprile 2020 la vita dei figli di Dio, in quella bellezza c’è qualcosa di scomodo che chiama ad una presa di posizione ROMA, 30 aprile 2020

Il Vangelo

Il pastore
A
IV Domenica di Pasqua sera, i pastori erano soliti viaggio fuori dagli ovili e dai rifugi, un ladro di felicità o di libertà:
Anno A condurre il loro gregge in un alla scoperta di orizzonti nuovi nella ognuno entrerà, uscirà e troverà

che chiama
recinto per la notte, un solo fede, nel pensiero, nella vita. Pecore pascolo. Troverà futuro. Io sono la
In quel tempo, Gesù disse: «In verità, recinto serviva per diversi greggi. Al che non possono tornare sui pascoli porta: non un muro, o un vecchio
in verità io vi dico: chi non entra nel mattino, ciascun pastore gridava il di ieri, pena la fame, ma “gregge in recinto, dove tutto gira e rigira e torna
ogni pecora recinto delle pecore dalla
porta, ma vi sale da un’altra
suo richiamo e le sue pecore,
riconoscendone la voce, lo seguivano
uscita”, incamminato, che ha fiducia
nel pastore e anche nella storia, nera
sui suoi giri. Cristo è porta aperta,
buco nella rete, passaggio, transito,
per nome parte, è un ladro e un brigante.
Chi invece entra dalla porta, è
(B. Maggioni). Su questo sfondo
familiare Gesù inserisce l’eccedenza
di ladri e di deserti, ma bianca di
sentieri e di sorgenti. Il pastore
per cui va e viene la vita di Dio. «Amo
le porte aperte che fanno entrare
pastore delle pecore. Il della sua visione, dettagli che cammina davanti alle pecore. Non notti e tempeste, polline e spighe.
guardiano gli apre e le pecore sembrano eccessivi e sono invece abbiamo un pastore di retroguardie, Libere porte che rischiano l’errore e
ERMES RONCHI ascoltano la sua voce: egli chiama le rivelatori: egli chiama le sue pecore, ma una guida che apre cammini. l’amore. Amo le porte aperte di chi Sieger Köder, “Il Buon pastore”
sue pecore, ciascuna per nome, e le ciascuna per nome. Quale pastore Non un pastore alle spalle, che grida invita a varcare la soglia. Strade per
conduce fuori. E quando ha spinto conosce per nome le centinaia di o agita il bastone, ma uno che tutti noi. Amo le porte aperte di Dio»
fuori tutte le sue pecore, cammina pecore del suo gregge e le chiama a sé precede e convince, con il suo andare (Monastero di San Magno). Sono capacità di comunicare vita, umanità
davanti a esse, e le pecore lo seguono a una a una? Per Gesù le pecore tranquillo che la strada è sicura. Le venuto perché abbiano la vita, in piena, futuro; e di creare in noi il
perché conoscono la sua voce. Un hanno ciascuna un nome, ognuna è pecore ascoltano la sua voce. E lo abbondanza. Questo è il Vangelo che desiderio di una vita più grande, vita
estraneo invece non lo seguiranno, unica, irripetibile; vuole te, così come seguono. Basta la voce, non servono mi seduce e mi rigenera ogni volta eterna, di una qualità indistruttibile,
ma fuggiranno via da lui, perché non sei, per quello che sei. E le conduce ordini, perché si fidano e si affidano. che l’ascolto: lui è qui per la mia vita dove vivi cose che meritano di non
conoscono la voce degli estranei». fuori. Anzi: le spinge fuori. Non un Perché lo seguono? Semplice, per piena, abbondante, potente, vita morire mai.
[...] Dio dei recinti ma uno che apre spazi vivere, per non morire. Quello che «cento volte tanto» come dirà a (Letture: Atti 2,14.36–41; Salmo 22; 1
più grandi, pastore di libertà e non di cammina davanti, che pronuncia il Pietro. La prova ultima della bontà Pietro 2,20–25; Giovanni 10,1–10)
paure. Che spinge a un coraggioso nome profondo di ciascuno, non è della fede cristiana sta nella sua © RIPRODUZIONE RISERVATA
AGORA
ELZEVIRO
Giovedì 30 aprile 2020

Isolare i troll
per ripensare
l’antropocene
MASSIMO ONOFRI

Q
uesto di Fabrice Olivier Dubosc,
Sognare la terra. Il troll
nell’Antropocene (Exòrma, pagine cultura
180, euro 15.50), non è un libro religioni
facilmente classificabile, carico com’è di scienza
implicazioni etnoantropologiche, letterarie,
tecnologia
ecologiche, psicologiche e psicopolitiche,
tempo libero
Il mondo magico di Michel Hazanavicius 24
persino cliniche: originale e suggestivo,
brillante nelle premesse, sprizzante di spettacoli 1° Maggio: gli artisti per Taranto 24
intelligenza e fantasia ermeneutica, sport
felicemente interdisciplinare e Franco Piavoli in un doc 24 «La prospettiva
transdisciplinare, non elude però gli
antichi vizi di scrittura di certo gergalismo
filosofico un po’ compiaciuto di sé. Non di
Maddaloni: «Sos Scampia» 25 economica cambierebbe
rado, in effetti, sono convocati, accanto a
in modo radicale
Ibsen, i fratelli Grimm, Calvino, Tolkien se scegliessimo
(tutti imprescindibili), pensatori come di mettere al centro
Simone Weil, Michel Foucault, Félix dei processi decisionali
Guattari, Gilles Deleuze, Achille Mbembe,
Judith Butler, Donna Haraway, senza che
il concetto di buona
ve ne sia una stringente necessità. Ecco: qualità della vita»
se ci fosse stata, insomma, più narrazione
e meno concettualizzazione, avremmo
probabilmente avuto un piccolo Una lezione
capolavoro della saggistica di questi anni. virtuale
Il fatto poi che, quanto a prospettive e tenuta ieri
temi, si tratti di pagine in tutti i sensi a Sion
sovrabbondanti, se non sovraccariche, / Epa/Jean–Christophe Bott
non facilita la chiarezza del dettato e la
limpidezza degli esiti. Ma andiamo con Sotto,
ordine. Siamo nell’Antropocene: in la filosofa
quell’età geologica, l’attuale, in cui Luigina
l’ecosistema terrestre viene condizionato Mortari
sia localmente che globalmente dagli
effetti dell’azione umana. Chi è il troll e a
quale funzione assolve in questo nuovo
contesto? Fermo restando il significato
assunto nella mitologia nordica (ma
anche nelle fiabe e nella cultura
popolare), ovvero quello di creatura
demoniaca, pietrificata e pietrificante, ALESSANDRO ZACCURI
vivente in luoghi selvaggi, disabitati, e

L’
volta a divorare gli uomini (non solo immagine viene da Plutarco: «Se
«ottuso, tonto rappresentante della vogliamo che la nostra anima
resistenza a evolvere», ma anche sappia affrontare le intemperie
«folletto, orco, diavolo, goblin» e dotato – – cita Luigina Mortari – non possiamo i-
come rivela la radice troll nelle lingue niziare a prepararla quando siamo già in
scandinave – d’un «potere a un tempo mezzo al fiume. È nella normalità che ci si
magico e naturale»), ciò che interessa a organizza per l’emergenza. Ed è nell’edu-
Dubosc è la sua rinascita nella Rete, cazione che si pongono le basi del lavoro
figura non troppo di cura, rivolto a sé stessi e agli altri». So-
Il mito nordico lontana dall’hater no i temi che la studiosa affronta da tem-
e le crisi ma con l’hater po con estrema autorevolezza, attraverso
dei nostri non l’attività di insegnamento presso l’Uni-
identificabile: «La versità di Verona (è titolare della cattedra
giorni parola troll, nel di Epistemologia della ricerca qualitati-
Un saggio gergo di Internet, va presso la Scuola di medicina e chi-
di Dubosc rappresenta rurgia e di quella di Fenomenologia del-
qualcuno che, la cura presso il dipartimento di Scien-
indaga generalmente ze umane), sia attraverso saggi come
le tante sotto mentite quelli pubblicati da Cortina e dedicati
”vischiosità” spoglie, intende alla Filosofia della cura (2015), alla Sa-
che limitano boicottare una pienza del cuore (2017), all’Aver cura di
discussione sé (2019). «Fin dall’antichità – sottolinea
ogni progetto
SGUARDI OLTRE LA CRISI

La tecnocrazia è morta
mentre vi prende – la filosofia si è sempre occupata della
di mondo parte, in modo dimensione interiore dell’essere umano,
nuovo apertamente proponendosi come disciplina spiritua-
provocatorio». E le non meno che teoretica».
poi: «Il comportamento di un troll E poi che cosa è successo?
include la volontà di offendere o farsi La rivoluzione scientifica ha imposto un

Ce l’ha detto il Covid


beffe, di infiammare i toni di una modello fondato sull’evidenza empirica e
discussione in modo imprevedibilmente sulla misurabilità dei fenomeni, al quale la
conflittuale, di far salire la temperatura filosofia ha finito per adeguarsi. Accettan-
dello scambio, di svilire, di esprimere do di essere considerata come una sorta
odio, scherno e risentimento o di far di abbellimento del quale, in fin dei con-
emergere dinamiche conflittuali in un ti, si può anche fare a meno, oppure riser-
gruppo, di provocarne la crisi». Infine: vandosi il ruolo di sistemazione concet-
«Con apparente lucidità individualista, il tuale nei confronti dei processi messi in at- «È tempo di rompere una delle tante vicende concrete di cui so-
troll considera ipocrita la possibilità to dalla scienza stessa. Ma se il quadro di il legame economico no venuta a conoscenza di recente. Que-
solidale». riferimento è questo, non c’è più spazio scientista che ci governa sto è il vero allarme che viene dall’emer-
La nostra è un’epoca di crisi. In tal senso, per una cultura dell’anima. La filosofia del- genza: non possiamo più illuderci di go-
Dubosc non ha dubbi, la critica, per la cura , inoltre, non ha nulla di scientifi- La realtà è complessa vernare la realtà privilegiando un solo a-
quanto sia necessaria e insostituibile, co nel senso in cui si intende oggi il ter- e le tecniche da sole spetto su tutti gli altri. Oggi più che mai, la
«appare oggi insufficiente». Occorre mine. Qui non è il criterio quantitativo a non la interpretano, politica deve fare propria quella visione
perciò pensare, tema da sempre caro allo entrare in gioco, ma l’esperienza, la cono- della complessità che finora ha trascura-
scrittore, «(più che a una critica della scenza di sé che diventa sollecitudine ver-
soprattutto nel caso to. Certo, sembra più semplice amplifica-
crisi) a una clinica come a un’altra so l’altro. di un’emergenza re le contrapposizioni. Ma questa menta-
possibile articolazione del tema stesso È quello di cui avremmo bisogno in que- Scuola e università lità non porta ad alcun risultato efficace.
della crisi». Là dove clinico «è sto momento? insegnino a ragionare Nasconde i problemi anziché risolverli.
innanzitutto il gesto di chi si piega su chi Mentre porta allo scoperto la fragilità e la Da dove si dovrebbe cominciare?
soffre, in una forma concentrata di vulnerabilità caratteristiche della condi-
caso per caso senza Una comunità si riconosce dall’impor-
attenzione». Solo così potremmo zione umana, il coronavirus ci costringe mai perdere di vista tanza che assegna alla formazione. A o-
affrontare quella «sfida immaginativa» in ad ammettere l’insostenibilità della no- il quadro generale» gni livello, partendo dalle bambine e dai
modo da arrivare di nuovo a «sognare la stra vita quotidiana così come ci erava- Colloquio con la filosofa bambini ai quali va assicurata, fin dai
terra», e cioè a disinnescare quel blocco mo abituati a strutturarla. Abbiamo ac- primi anni, la possibilità di esercitarsi
nella psiche, garantito appunto dal troll, cettato l’inevitabilità di un’impostazio-
Luigina Mortari sulla propria interiorità: di pensare in
che è all’origine di tutte le «scissioni così ne scientifico–tecnocratica e adesso ci grande almeno in alcune occasioni, che
incistate dentro il mondo occidentale: tra accorgiamo di aver costruito un mondo davanti a un’epidemia imprevista, ci ren- mergenza economica, come se si trat- poi si riveleranno fondamentali in età a-
natura e cultura, soggetto e oggetto, fuori dalla realtà, inconciliabile con l’or- diamo conto che mancano non solo gli tasse di un’alternativa che non lascia dulta. La virtù, come insegna Aristotele,
psiche e società», per rimetterla, la dine normale delle cose. strumenti indispensabili, ma anche gli o- scampo. Mettere in salvo vite, si sostie- si apprende nella pratica e questo vale in
psiche, «in relazione con l’emergenza Ma una pandemia non è la normalità… peratori adeguatamente formati. La di- ne, non può andare a discapito della di- ogni fase della vita, per ogni professione.
ambientale generata dall’uomo». Su tali No, ma per affrontare un evento di questa sparità numerica tra il personale delle R- gnità della vita. Ma la prospettiva cam- Comprese quelle della cura?
premesse, Dubosc costruisce il suo libro portata è necessario che la normalità ab- sa e gli anziani ricoverati è un dato ben bierebbe in modo radicale se scegliessi- Specialmente per quelle della cura. La me-
infoltendolo di molte questioni. Tra le bia una tenuta migliore rispetto a quella noto da prima dell’emergenza. Il corona- mo di mettere al centro dei processi de- dicina non può essere ridotta a una pro-
altre: sovranismo e «realismo identitario», di cui disponevamo finora. In queste set- virus non ha fatto altro che esasperare u- cisionali un altro concetto, quello della cedura esclusivamente scientifica, tanto
fondato su «insicurezza, paura, desiderio timane le nostre società si sono trovate a na situazione già di per sé critica. buona qualità della vita. Sarebbe un mo- meno all’applicazione di un protocollo che
d’immunità»; «familismo patriarcale»; guardare, finalmente, in una direzione al- Si è pensato troppo al risultato economico? do per armonizzare tra loro fattori che, spesso ha finalità difensive non meno che
rabbia, lutto, nonviolenza e politica dei trimenti dimenticata. Mi riferisco ai lavo- Sicuramente, e purtroppo si continua a nell’esperienza delle persone, sono già operative. Nel processo clinico le decisio-
corpi; «ipnotismo psicopolitico»; ri essenziali, che per troppo tempo sono farlo, senza comprendere che questo compresenti e inscindibili. ni derivano da una molteplicità di fattori
contagio e identità, in rapporto stati dati per scontati o, peggio ancora, di- procedere per opposizioni non porta a Per esempio? che richiedono la capacità di ragionare ca-
all’odierna pandemia, con le conseguenti menticati. La sanità, l’educazione, le atti- nulla: è un atteggiamento schizofreni- Chi si prende cura della figlia autistica di so per caso senza mai perdere di vista la
fobie e follie collettive. Il fine ultimo resta vità che soddisfano i bisogni primari so- co, che si ostina a tenere separati ele- un’infermiera impegnata notte e giorno in complessità del quadro generale. Ma que-
senz’altro civile: «ripensare la no state progressivamente marginalizza- menti che sono naturalmente e reci- un reparto Covid–19? Le scuole sono chiu- ste, appunto, non sono competenze che si
democrazia». te, scalzate dal riconoscimento economi- procamente connessi. Negli ultimi gior- se, i parenti non possono essere coinvol- possano acquisire quando ci si trova già in
© RIPRODUZIONE RISERVATA co e sociale che invece veniva assegnato a ni è stata sollevata spesso la contrappo- ti, altre reti di sostegno non sono state pre- mezzo al fiume.
professioni tutt’altro che essenziali. Ora, sizione tra emergenza sanitaria ed e- disposte. Non è un caso eccezionale, ma © RIPRODUZIONE RISERVATA
AGORÀ 23
Giovedì 30 aprile 2020
AVEVA 80 ANNI

Celant antisistema
Addio al teorico dell’Arte
Povera e curatore
di importanti mostre
in sedi internazionali:
dal Guggenheim

e critico integrato
alla Biennale di Venezia,
alla Fondazione Prada
La poetica contro le merci
e la fine alla corte dei ricchi

MAURIZIO CECCHETTI porre riforme, deve rimanere risti gli esponenti dell’arte pro- che Francesco Arcangeli ci ha la-
anni recenti una sorta di icona Rosminiani
però nel sistema, non gli è per- mossa e teorizzata da Celant sciato di Longhi, di cui seguiva
della presunta capacità dell’ar-
“Charitas”
G
ermano Celant, il criti- messo di essere libero. Creato nel 1967, ma la loro ideologia si le lezioni, egli ha un’aria quasi
te italiana di competere sulla
co d’arte italiano che un oggetto, vi si accompagna. Il è col tempo piegata ai diktat del ieratica: «In fondo all’aula, gre-
scena internazionale; curatore va online
più ha segnato le vi- sistema ordina così. L’aspettati- mercato, al denaro e al sistema mitissima, Longhi, alto, tutto ne-
delle maggiori istituzioni mu-
A causa della
cende della nostra arte contem- va non può essere frustrata, ac- che dovevano criticare. ro, leggeva i suoi mirabili Mo-seali e candidato per tutte le oc-
pandemia lo storico
poranea assieme al “gemello” A- quisita una parte, l’uomo, sino Quando Celant prefigurava menti della pittura bolognese».casioni ufficiali: per l’Expo nel
bollettino dei padri
chille Bonito Oliva, è stato vitti- alla morte, deve continuare a re- quella rivoluzione legandola al Chi ha avuto modo di vedere 2015 gli venne affidata la cura
rosminiani
ma illustre del virus Covid–19 citare. Ogni suo gesto deve es- termine “guerriglia” era un gio- Celant nelle occasioni pubbli- della mostra Art & Food alla
“Charitas” che
che sta falcidiando la popola- sere assolutamente coerente vane critico di estrazione socia- che sa che quella di Longhi eraTriennale, e ancora prima, nel
raggiunge i cinque
zione tra le fasce d’età più an- con il suo atteggiamento passa- le modesta e il suo linguaggio te- anche la sua divisa d’ordinan- 2011, nel centocinquantesimo
continenti si potrà Il cranio dello spinosauro
ziane: aveva infatti compiuto ot- to e deve anticipare il futuro. U- neva conto di un vocabolario di za, poi adottata da tutti i disce-
dell’Unità d’Italia, organizzò un
consultare e
tant’anni. Era ricoverato da va- scire dal sistema vuol dire rivo- lotta che stava permeando an- poli di oggi: vestito sempre ditour in sette città italiane per ce-
scaricare
rie settimane all’ospedale San luzione... L’artista da sfruttato che il mondo dell’arte: nel 1979 nero, t–shirt a maniche corte, lebrare la sua creatura, l’Arte Po-
liberamente dal sito
Raffaele di Milano e pare aves-
se manifestato i segni del con-
diventa guerrigliero, vuole sce-
gliere il luogo del combatti-
due storici dell’arte, Enrico Ca-
stelnuovo e Carlo Ginzburg, fir-
giacca e calzoni di pelle nera,vera, come unico movimento
chioma brizzolata e cotonata, e-
dell’arte italiana del dopoguer-
rosmini.it. L’ultimo
numero comprende
Spinosauro
tagio di ritorno dall’America, mento, possedere i vantaggi del- marono una voce per la Storia loquio da guru internazionali- ra di livello internazionale.
dove aveva visitato la mostra
d’arte contemporanea dell’Ar-
la mobilità, sorprendere e col-
pire, non l’opposto».
dell’arte italiana edita dalla Ei-
naudi dove parlavano della
sta. Un’immagine solo appa-
rentemente austera, perché in
Nel 1988 Celant aveva precisato
il tiro coniando il termine “ine-
i mesi di aprile e
maggio 2020. Da Conferme
sottolineare in
mory Show.
Celant aveva tenuto a
battesimo nel 1967 la
spressionismo”, ulti-
mo passo verso
un’arte ridotta a con-
questo numero,
l’inaugurazione di
dal Sahara
una serie di articoli
prima mostra di cetto e a semantica
dal titolo “Idee LUIGI BIGNAMI
gruppo degli artisti primaria delle mate-
profetiche di
che riunì sotto il no- rie povere. Il n’impor-
Rosmini per il

N
me “Arte Povera” al- te quoi di Duchamp, el 2014 fece impressione la
nostro
l’insegna dell’idea di che egli opponeva scoperta di resti fossili di
tempo”.(R.Cut.)
«nuova dimensione quando gli chiedeva- un dinosauro nuotatore
progettuale che mira no che cosa volesse- portato alla luce nel deserto del
ad intendere lo spa- ro dire i suoi ready Sahara marocchino, che risultò
zio dell’immagine, made, “nulla” appun- essere il più grande predatore di
non più come conte- to, rende l’immanen- tutti i tempi. Si tratta dello
nitore ma come cam- za della cosa, dell’og- Spinosaurus aegyptiacus che visse
po di forze spazio–vi- getto, della materia
Anima Mundi 100 milioni di anni fa. Ora sono
suali» (Boetti, Kou- prima la metaforica Parole oltre venute alla luce nuove ossa del
nellis, Fabro, Paolini, negazione di ogni in- medesimo esemplare (che allora
Pascali e Prini, quin- tenzionalità. Così le
la paura non erano state trovate), che
di Penone, Mario e opere dell’Arte Pove- La casa editrice hanno permesso di ricostruire in
Marisa Merz, Calzo- ra non devono spie- Anima Mundi grande dettaglio la sua lunga coda,
lari, Anselmo, Pisto- garsi per i loro valori propone un alta e piatta, mai vista in nessun
letto, Zorio). La mo- simbolici perché di volumetto dal titolo altro dinosauro. Se la scoperta
stra si tenne alla Gal- fatto questi sono Sulla paura. Parole precedente aveva permesso di
leria La Bertesca di condensati intera- in soccorso ai affermare che lo spinosauro era
Genova, città dove mente nell’atto di e- tempi del acquatico, i nuovi ritrovamenti
Celant era nato nel sposizione, senza so- coronavirus e offrono un’ulteriore prova e
1940, e a mettere il vrastrutture cultura- raccoglie il permettono di avere anche un
sigillo ufficiale a li, a cominciare da contributo di autori quadro della forza dell’animale.
quella nascita fu la quelle della mercifi- nazionali ed «Grazie ai nuovi reperti – spiega
collettiva Concep- Germano Celant (Genova, 1940 – Milano, 2020) cazione. Purtroppo internazionali che Nizar Ibrahim dell’Università di
tual Art, Arte Povera, non è andata così, al da un lato Detroit Mercy, che ha coordinato il
Land Art del 1970 alla Galleria Ma se il nuovo movimento si Morto a Milano realtà è l’abito che dovrebbe fa- di là delle migliori intenzioni. E esprimono in versi gruppo di lavoro – abbiamo tra le
Civica di Torino. propone la lotta al sistema a co- vittima re il monaco, in questo caso il il collezionismo museale e d’al- o in prosa le loro mani il dinosauro predatore più
Celant fu un interprete del clima minciare dall’uso artistico di del Covid–19, era grande sacerdote. to bordo fa dell’Arte Povera considerazioni sul completo di tutta l’Africa
sessantottardo critico verso la materie e materiali umili, cioè La prima confutazione sta pro- un’arte borghese. sentimento molto continentale». La scoperta ha
società dei consumi e le gerar- più vicini alla terra, alla natura, nato a Genova prio nella vicenda di mercato Dopo il Guggenheim di New umano ed conquistato la copertina della
chie sociali ed economiche, ov- e in definitiva a un ritorno alle o- nel 1940. Era che si è creata da decenni a que- York, dove nel 1994 allestì la universale della rivista scientifica “Nature” e vede
vero contro le visioni e i costu- rigini dell’uomo, ciò – conside- emerso sulla scena sta parte attorno all’Arte Povera grande esposizione Italian Me- paura, dall’altro fra i protagonisti Cristiano Dal
mi neoborghesi, che sfociò nel- rata l’evoluzione storica di quel- facendone lievitare i prezzi fino tamorphosis 1943–1968, Palazzo offrono conforto al Sasso del Museo di storia naturale
la radicalizzazione della lotta le premesse nel successo mon-
verso la fine a vette stratosferiche che certo Grassi nell’89 con la mostra sul- lettore invitandolo di Milano e Simone Maganuco,
politica e violenta per strada. diale che gli artisti di Celant ot- degli anni 60 non sono alla portata di perso- l’arte italiana del Novecento (do- alla bellezza, alla affiliato allo stesso museo. Gli
Non a caso il titolo del saggio che tengono contrastando in parte ne comuni ma soltanto di mu- ve rivalutò la pittura e la scultu- generosità e alla ultimi scavi, dal 2015 al 2019,
scrisse due mesi dopo la prima il predominio dell’arte ameri- sei e magnati come Pinault. Tut- ra della prima metà del secolo); ricerca di senso. Il hanno permesso di estrarre quasi
mostra dell’Arte Povera nella cana – non deve tuttavia far “guerriglia anticlassica” della pe- to il contrario di quella demo- la Fondazione Vedova; la Bien- libro è distribuito 40 vertebre e altre ossa della coda.
forma stessa di manifesto per il pensare che siano artisti fran- riferia contro l’arte del centro, cratizzazione dell’arte che teo- nale Arte e Moda a Firenze e la gratuitamente a chi Era un predatore con fauci che
gruppo s’intitola Appunti per u- cescani quelli che ne fanno par- quella che Testori aveva defini- rizzava Duchamp con i suoi og- grande retrospettiva su Arte e Ar- ne fa richiesta. Si ricordano quelle di un coccodrillo
na guerriglia dove espone il pro- te, se non perché è di moda de- to parlando dei grandi nomi del getti “senza significato” e presi chitettura a Genova nel 1996; la può contribuire e possedeva una grande vela sul
gramma “politico” incentrato finire francescana l’analogia fra Rinascimento l’arte degli “Uo- dalla realtà più ordinaria. Ep- Biennale di Venezia del 1997 in- liberamente alle dorso. «La coda, venuta
“l’uomo reale” di Marx: «Prima l’arte di Alberto Burri – di cui mini d’oro”. Era l’assunzione di pure «Arte Povera – scrisse Ce- titolata Futuro, Presente, Passa- spese: le somme in recentemente alla luce – spiega Dal
viene l’uomo poi il sistema, an- Celant ha curato mostre e ca- un pensiero assimilato dal mae- lant – è un’espressione così am- to, Celant era diventato anche il eccedenza Sasso–, misura circa cinque metri di
ticamente era così. Oggi è la so- taloghi – e la sua scelta di ma- stro, Roberto Longhi, che aveva pia da non significare nulla. Non direttore artistico della Fonda- verranno impiegate lunghezza ed è conservata per l’80
cietà a produrre e l’uomo a con- terie comuni e dal significato insegnato ai suoi allievi a diffi- definisce un linguaggio pittori- zione Prada. Niente di povero, per la ristampa. per cento». In tal modo è possibile
sumare. Ognuno può criticare, simbolico, come la iuta per e- dare del centro e a coltivare le co, ma un’attitudine». verrebbe da dire. affermare che il dinosauro fosse
violentare, demistificare e pro- sempio. Saranno anche pove- periferie dell’arte. Nel ritratto Celant è stato soprattutto negli © RIPRODUZIONE RISERVATA lungo circa 15 metri. La
fossilizzazione non ha prodotto
particolari deformazioni e questo
RILETTURE

Elémire Zolla nelle profondità dell’anima Queriniana


“Dalle finestre
ha permesso ai paleontologi di
studiare con grande precisione la
forma originaria delle ossa e delle
articolazioni che dovevano essere
ROBERTO MUSSAPI si all’indice da dagli influencer del bri già originali, e una non comune cul- badita: non solo la parte malata, ma il di casa” molto snodate. Ciò fa pensare che la
Gruppo 63, che in nome dell’ideolo- tura comparatista, letteratura inglese, centro di tutto, il pilastro della nostra coda avesse una flessibilità laterale
Queriniana propone

N
el 1968 Elémire Zolla pub- gia anticipavano di quarant’anni la francese, classica, filosofia e storia del- vita. Da quel libro ha origine un’opera decisamente elevata. «Grandi fasci
blicò un libro dal titolo allo- moda, e, come, disse Luzi, inventaro- le religioni, studi esoterici e sullo scia- vasta, ricchissima, da Uscite dal mon- in download muscolari – continua il
ra disturbante, se non scon- no l’industria della cultura fingendo di manesimo, si inscriveva nella famiglia do a Le meraviglie della natura, un’in- gratuito dal suo sito paleontologo – erano presenti alla
volgente, Le potenze dell’anima. Di- contestarla. Ma Zolla anticipava ben degli scrutatori e indagatori dell’ani- dagine a tutto campo. Non è obbliga- Dalle finestre di base della coda e lunghe spine, sia
sturbante, o provocatorio, per i sacer- altro, le cause della vuota disanimata ma. Parola tabù, in Italia, in quegli an- torio concordare con molte delle sue casa, libro digitale sopra che sotto le vertebre, la
doti della cultura dominante. La cul- disperazione della fine del secolo e del- ni, e lo fu anche dopo: censurato il affermazioni e indicazioni, da cui non ideato da un rendevano alta e piatta come un
tura dominante di quegli anni, che ri- l’inizio di quello a venire, la crisi spiri- grande Eliade, oscurato il bardo Yeats, di rado mi sono sentito dissenziente: gruppo di studiosi lungo nastro. I potenti muscoli e le
fiutava i classici, il Romanticismo e le tuale, metteva il dito sulla piaga, non la setta marxfreudiana nonché strut- ma con il rispetto che si deve a un o- italian composto da articolazioni flessibili permettevano
esperienze profonde della modernità, limitandosi a svelarla, ma accarezzan- turalista aveva bandito l’opera e il no- nesto indagatore della realtà spiritua- teologi, filosofi, di muovere la coda lateralmente
“l’idea simbolista” per dirla con Luzi, dola, seppur con tono a volte un po’ me di Jung, e gli storici delle religioni e le e magica del mondo. Ora Marsilio storici, catecheti e con un moto ondulatorio molto
la linea “metafisica” per attenersi a E- altero (sulla pagina, nella vita era un del mito erano considerati dei pazzi. pubblica in nuova edizione, veste e col- liturgisti. Gli autori potente. In sostanza lo spinosauro
liot. Si agitavano, i suoi capi, come se uomo dolce e gentile), cercandone le Zolla parte a fuoco su un tema di fon- lana quel libro importante, Elémire presentano dieci nuotava con la forza della coda».
nemmeno avessero avvertito le cause del male, quindi la cura. Con Le do: qual è la causa di quello strano ma- Zolla, Le potenze dell’anima. Vie alla parole–chiave «per Prove eseguite all’Università di
profonde, incubose inquietudini che potenze dell’anima, maturato corag- le che ci attanaglia, languidamente, pi- riforma interiore dal disincanto al ri- ascoltare quanto la Harvard hanno dimostrato che
il cinema italiano pochi anni prima a- giosamente in quel tempo di abrasio- gramente? È una malattia dell’anima. sveglio (pagine 238, euro 18,00), a cu- pandemia sta aveva un’efficienza propulsiva assai
veva espresso, con i capolavori di Fel- ne dell’anima e rimozione del suo no- Parola proibita allora, dagli influencer ra di Grazia Marchianò che è curatrice generando nelle elevata. Il dinosauro viveva e
lini come La dolce vita, con i film di An- me, l’autore, che aveva alle spalle tre li- della cultura italiana, ma da Zolla ri- dell’impegnativo, organico progetto nostre vite e per cacciava nei grandi fiumi che
tonioni o un prodigio come Il sorpas- “Opere di Elémire Zolla”, impresa me- pensare quale percorrevano il Nord Africa nel
so di Risi–Gassman, che in forma di ritevole dell’editore veneziano. Sve- potrà essere il periodo Cretaceo. Il fatto che le
tragicommedia diceva molto sulla cri-
Nuova edizione lante il punto di partenza: «Il corpo, la futuro. Un breve ossa recentemente ritrovate e i resti
si della coscienza e dell’anima che si per il classico dove psiche e la ragione si nutrono soltanto lessico per del 2014 appartenessero al
sviluppava occultamente. l’intellettuale esplorò di parvenze in divenire...». Limitanti e comprendere il medesimo esemplare è stato
presente in cui
In quei tristi anni sessantottini e post, il mondo interiore chiuse. Ma, irrompe Zolla, con il quar-
siamo rinchiusi
confermato da una “analisi
pur con qualche indubbia conquista to, il supremo elemento: «Al di sopra paleoistologica” condotta alla Yale
civile liberatoria positiva, nell’indiffe-
anticipando della ragione si trova dunque il suo lu- nella dimensione University da Matteo Fabbri,
renza sprezzante degli intellettuali del la vuota, disanimata me, l’intelletto, chiamato anche sa- della casa, ma un’analisi che ha permesso di
potere, i veri scrittori e poeti italiani disperazione della fine pienza, perché come assaporando (sa- anche per osservare come tutte le ossa
protendere gli
proseguivano con le loro opere a tes- del secolo e dell’inizio pere), coglie in modo immediato il suo
sguardi oltre, dalle
campionate abbiano lo stesso
sere le trame della vita: Luzi, Bigon- oggetto, oppure spirito, cioè atto di re- numero di anelli di crescita e
giari, Caproni, Bertolucci, Lalla Ro-
di quello a venire spirare, perché sta alla ragione come il finestre delle case, indichino un animale non del tutto
mano, Elsa Morante, Arpino, Bassani... Cercando le cause respiro agli esseri viventi». in apertura ad un sviluppato.
E altri, memorabili, come questi, mes- Elémire Zolla (1926–2002) del male e, così, la cura © RIPRODUZIONE RISERVATA
futuro diverso». © RIPRODUZIONE RISERVATA
24 AGORÀ
Giovedì 30 aprile 2020

CINEMA
L’autore di “The Artist”,
regala un’altra fiaba
per tutta la famiglia:
“Il principe dimenticato”
Un padre single che ogni
sera inventa una storia
per la figlioletta,
finché diventa grande
«Conosco la malinconia
e la gioia di vedere i figli
crescere. Non si tratta
Doc, il cinema Morto l’attore
Khan, divo
di lasciarli andare,
ma di cambiare
di poesia di Bollywood il rapporto con loro»
È morto a 54 anni In cantiere un film
di Piavoli Irrfan Khan, attore
di Bollywood noto
sull’Olocausto
per i ruoli in The
MARIA GROSSO Millionaire, Jurassic
World, Spider–Man ALESSANDRA DE LUCA
e Vita di Pi. L’attore

S N
aper vedere una bolla d’aria el mondo c’è sempre posto per
indiano è morto ieri,
nascosta nella coltre gelata le fiabe. Lo dimostra il cinema
dopo il ricovero
di un lago come un cuore americano che ogni anno sfor-
all’ospedale
bianco e filamentoso, come il pulsare na supereroi e storie fantastiche per ac-
Kokilaben
sotterraneo della vita oltre il silenzio cendere la fantasia di adulti e bambini.
Dhirubhai Ambani
dell’inverno, come eco mai spenta di Ma anche in Europa, terra di cinema
di Mumbai, per
un’era primordiale; e poi d’autore, c’è chi si cimenta con un genere
un’infezione al
immaginarla come il respiro di un che, pensato per i più piccoli, offre spun-
colon. Ad
anziano che dorme, ritmico sollevarsi ti di riflessione più ampi e complessi. Su
annunciare la sua Una scena del film “Il principe dimenticato”, diretto dal regista francese Michel Hazanavicius (foto sotto)
del suo petto sotto le lenzuola… E questo territorio si è mosso anche il re-
morte è stato il suo
insieme saper essere leggeri come gista francese Michel Hazanavicius, che
team lavorativo. Nel
bambini che corrono in controluce dopo aver consegnato alla Francia un
2018 gli era stato

Nel magico mondo


sul ciglio di un muretto – dolci Oscar con The Artist, ha frequentato sia
diagnosticato un
memorie di infanzia e dopoguerra in il cinema di intrattenimento che quello
raro tumore
un paesino del Nord Italia – nella più impegnato, passando dalla guerra
neuroendocrino,
naturalezza del salto che li conduce a (The Search) alle icone del cinema (Il mio
per cui si era
terra in un lampo, accanto alla fronte Godard). Ora ha deciso di esplorare il
sottoposto a
poggiata sul braccio e nel contare il mondo di Fantasyland con Il principe
terapie nel Regno

di Hazanavicius
tempo a nascondino, mentre una dimenticato, dove Omar Sy interpreta
Unito. Anche il
bambina si accuccia dietro una Djibi, un padre single che ogni sera in-
premier indiano
lapide che ricorda i caduti del venta una storia per la figlioletta Sofia.
Narendra Modi ha
secondo conflitto mondiale… E In quelle fiabe la bambina veste i panni
twittato per
ancora – grazie alle finezze del di una principessa e Djibi quelli di un
rendergli omaggio,
teleobiettivo – diventare piccoli come principe e i due si trovano su un gigan-
scrivendo che la
un coleottero sulla pelle di due tesco set, pronti a entrare in scena ogni
morte di Khan è
ragazzi che si stringono tra i bisbigli volta che l’uomo inventa per loro due sta è proprio come te, fa pessime bat- Sarà un film popolare, nelle intenzioni
«una perdita per il
della campagna inondata dal sole… un nuovo copione. Gli anni passano tute al momento sbagliato!”. E mia figlia del regista, anche il suo prossimo pro-
mondo del cinema
O riuscire a sentire le sonorità però, e Sofia, ormai adolescente e pro- più grande ha commentato: “Hai pre- getto, un cartoon in 2D su Auschwitz.
e del teatro».
impastate della lingua con cui si tagonista delle proprie storie, non ha più so tutto dalla nostra famiglia e l’hai mes- Hazanavicius si immergerà infatti nel-
esprimeva Ulisse, la capacità di bisogno delle fiabe della buona notte né so in un film! Quindi è così che ti gua- l’orrore della Shoah con La merce più
fondersi con piante e ruscelli, il suo di tutta quella complicità con il padre, dagni da vivere?”». preziosa, tratto dall’omonimo romanzo
non saper resistere allo struggimento che nel frattempo ha cominciato a fre- Realizzare un film per famiglie compor- di Jean–Claude Grumberg, che firma con
del Nostos, il ritorno (1989). Sono quentare la loro vicina di casa (Béréni- ta secondo Hazanavicius una maggiore regista la sceneggiatura. Il film di ani-
evocazioni visive e sonore da I giorni ce Bejo). Abbiamo incontrato il regista ai responsabilità. «Devi essere più umile e mazione è la storia di una famiglia ebrea
dell’amore nascente – Il mondo di
Tv2000 e laF Rendez–vous di Unifrance, a Parigi, un rispettoso, non puoi fare quello che ti francese che durante la Seconda guerra
Franco Piavoli, documentario di Nico raccontano mese prima del lockdown, quando il film pare. Ma affronto il mio lavoro sempre mondiale viene deportata nel campo di
Guidetti e Federico Baracchi, datato era programmato nelle sale per aprile, nello stesso modo, cerco di fare opere sterminio polacco ma sul treno, con un
2008, cui “Doc a casa”, la piattaforma
il lavoro distribuito da 01. A causa della chiusu- popolari. Non intendo film per una va- gesto disperato, il padre lancia fuori dal
messa a disposizione Nel giorno della ra delle sale cinematografiche Il princi- stissima platea, ma accessibili a tutti, finestrino nella neve uno dei suoi pic-
dall’Associazione Documentaristi festa dei lavoratori, pe dimenticato è invece approdato di- piacevoli da guardare, non punitivi. Mi coli gemelli, salvato da una coppia sen-
Emilia Romagna ha acutamente Tv2000 alle ore 22, rettamente su Amazon Prime Video. piace sedurre le persone con i miei film za figli che vive nella foresta. «Auschwitz
voluto dare nuova vita per omaggiare trasmette il Il regista torna dunque a raccontare il e il riuscirci mi rende felice. A questo pro- è un tema difficile, che forse spaventerà
il tracciato unico e indipendente di documentario I mondo del cinema perché quello fia- posito non potevo immaginare un prin- il pubblico, ma quella che racconto è u-
Piavoli, artista e sperimentatore fin lavori in corso, di besco dove si muovono padre e figlia cipe diverso da Omar Sy, bellissimo e con na storia bellissima. Mi sono posto mol-
dagli anni ‘60. Andrea Salvadore, assomiglia a uno dei grandi studios di schi di 11 e 21. La sceneggiatura mi è un’anima meravigliosa che puoi vedere ti problemi su come rappresentare il
Sono gemme del nostro cinema che, attraverso le Hollywood. «Si, anche mia moglie Béré- stata proposta, ma ho capito perché ne quando lo inquadri. E per gli effetti spe- campo di concentramento e ho parlato
d’autore più alto. I due autori parole dei nice la pensa così, quando ha letto la sono rimasto così colpito. So cosa sono ciali ho detto ai miei collaboratori “non a lungo con l’autore che riflette su que-
dialogano sia con l’anima domestica protagonisti, di sceneggiatura mi ha detto che in fondo la malinconia e la gioia di vedere i figli abbiamo i soldi per fare tutto quello che sto tema da oltre sessant’anni anni. Mi
del regista – tra contrasti d’ombre in sociologi ed avrei fatto un remale di The Artist. La crescere fino a quando non hanno più vorremmo, quindi portatemi quello che ha spiegato che la questione è come tro-
interni e aprirsi di luci sul giardino economisti, scatta verità è che a me interessa il tema del bisogno di te. Non si tratta di lasciarli an- potete, offritemi delle soluzioni econo- vare qualcosa di meraviglioso in mondo
come in Al primo soffio di vento una fotografia sulla raccontare storie e del crederci, e mi dare, ma di cambiare il rapporto con lo- miche”. E quei piccoli geni del digitale così orribile. E poi ora che i sopravvissuti
(2003), mentre mostra la bellezza situazione attuale: piace giocare con il cinema. Non pos- ro, e io ho amato ogni età dei miei ra- con cui ho lavorato mi hanno veramen- stanno morendo tutti e Auschwitz sta
filigranata di una gorgonia raccolta cosa è cambiato, siamo vantare i budget americani, ma gazzi. Naturalmente ci sono momenti te sorpreso. Se gli americani dovessero entrando in un’altra epoca della Storia,
sul Po, o i quadri con le piante da lui cosa sta abbiamo anche in Europa la possibilità difficili, ma quella che viene definita la farne un remake spenderanno molti più perdendo giorno dopo giorno il suo sta-
più amate, la preziosissima cambiando e come, di realizzare fiabe». L’esperienza di pa- crisi dell’adolescente è spesso una cri- soldi di quelli a nostra disposizione: il tus di luogo sacro, dobbiamo fare anco-
postazione per la moviola in in Italia, da quando dre del regista ha molto influito nella si dei genitori. Quando ha visto il film nostro budget è stato di 20 milioni di eu- ra più attenzione affinché la memoria
analogico, ora coperta sotto un telo è iniziata realizzazione del film. «Ho quattro figli, mio figlio più piccolo mi ha dato una go- ro, alto per gli europei, basso per gli a- non vada perduta».
ma ogni tanto utilizzata – sia con la l’emergenza due femmine di 8 e 16 anni e due ma- mitata e mi ha detto “Ehi, il protagoni- mericani». © RIPRODUZIONE RISERVATA

sua fortissima attitudine alla ricerca Coronavirus.


en plain air, con la sua capacità di Sociologi,
TESTIMONIANZE

sentire il respiro più intimo di


microcosmo e macrocosmo, come
ne Il pianeta azzurro (’81), in un
movimento verso l’esterno e il paese,
economisti ed
esperti aiutano nella
comprensione di
questa
Taranto, il Primo Maggio dei liberi pensatori
Pozzolengo (BS), dove nasce nel ‘33 e contemporaneità, ANGELA CALVINI se Films in collaborazione con Indiana Production e Vinicio Capossela, Piero Pelù, Brunori Sas, Samuel,
dove continua a coltivare un rapporto ma è soprattutto il realizzato dai registi Giorgio Testi, Francesco Zippel e Manuel Agnelli, Rodrigo D’Erasmo, Niccolò Fabi, Ne-

«N
vivido con luoghi e persone… In racconto del lavoro oi tarantini sappiamo cosa vuol dire an- Fabrizio Fichera che andrà in onda domani sera su La gramaro, Elisa, Coma_Cose, Mama Marjas, Gabriella
questo peripatetico interloquire con i nella pandemia, dare al lavoro e avere paura di prende- 7 in seconda serata subito dopo Propaganda Live di Martinelli, Fabio Rondanini. Arricchiscono il film le
suoi ospiti, talvolta discutendo con nelle parole dei re una malattia. Questo dramma lo co- cui sarà una prosecuzione. testimonianze degli studiosi di ecologia politica e sto-
loro le luci, Piavoli rievoca la sua protagonisti, a nosciamo. Oggi il dramma di Taranto viene vissuto su «In un mondo colpito dalla pandemia – hanno sotto- ria ambientale Stefania Barca e Emanuele Leonardi.
formazione, il proiettore a manovella fotografare questi scala nazionale». L’attore Michele Riondino, direttore lineato i direttori artistici – in cui la produzione è sta- Per il vincitore dell’ultimo Sanremo, Diodato, con il
ricevuto dal padre, l’amore per la giorni: da una artistico insieme ai musicisti Diodato e Roy Paci del Pri- ta in molti casi costretta a fermarsi, i cui governanti e brano Fai rumore, «Taranto è una città in cui bisogna
fotografia, la folgorazione del potere maestra elementare mo Maggio tarantino, deve scappare in ospedale per- cittadini tutti sono stati spesso costretti a dover sce- fare rumore. Quest’anno è importante non rimanere
del montaggio (e il suo risuonare di Bologna a un ché gli è appena nata una bambina, ma non ha ri- gliere tra salute e lavoro, ci è sembrato potesse essere in silenzio. Abbiamo cercato di coinvolgere artisti a-
anche tra pittura e letteratura: operaio nunciato ad essere presente ieri al- mici. Con la loro presenza i taran-
geniale la declinazione in chiave dell’ArcelorMittal la conferenza stampa digitale del- Il concerto tarantino tini si sentono meno soli». Per Roy
cinematografica de L’infinito (ex Ilva) di Taranto, l’evento nato nel 2012 che, sottoli- domani rivivrà Paci «il Covid–19 è l’Ilva. Chi gesti-
leopardiano, tra la prossimità della dall’imprenditore nea «non è mai stato un concerto. su La 7 attraverso sce questo “virus”, cioè l’Ilva, è spie-
siepe e il capo lunghissimo Brunello Cucinelli Gli attivisti sono i veri protagonisti. tato verso i lavoratori. Qualche
dell’orizzonte). Altrove guarda alla ad Alessandro che Gli artisti, tra un intervento politi- le immagini giorno fa un operaio è stato li-
sua ricerca come immersione attenta consegna la spesa co e l’altro, sono il loro megafono». di “Liberi e pensanti” cenziato perché aveva denuncia-
nell’infinitesimale del suono, nelle case di Roma. Quest’anno, l’emergenza Covid– il docufilm che pone to che all’interno non c’erano le
teorizzando un “cinema polifonico” i Su laF la festa del 19 renderà ancora più chiaro il con- misure di sicurezza contro il virus.
cui esiti restano ineguagliati. O si lavoro viene cetto. Domani al Parco Archeologi-
in primo piano Io queste cose le capisco – ag-
sofferma sulle relazioni umane, sulla celebrata con due co delle Mura Greche di Taranto il gli artisti–attivisti giunge – perché vengo da Augu-
difficoltà a comunicare davvero, documentari concerto non ci sarà: il comitato Diodato: «Questa sta, uno dei tanti posti come Mi-
rievoca gli amori semplici degli anni biografici che – a Cittadini e Lavoratori Liberi e Pen- è una città in cui lazzo o Termini Imerese dove so-
‘60, nati durante i balli lenti, partire dalle 22.00 – santi insieme ai direttori artistici no stati costruiti impianti emet-
quell’energia emozionata e autentica ripercorrono storie della manifestazione, hanno scelto
serve fare rumore titori di morte, inseguendo il so-
che ha presieduto il suo incontro con esemplari di di non sostituire l’appuntamento “Liberi e pensanti – uno maggio Taranto” per farsi ascoltare» gno americano dell’industrializ-
la moglie Neria Poli, con cui ha vocazione, dal vivo con un evento streaming, zazione e di un lavoro che già si
condiviso vita e cinema, mentre lei lo impegno ed amore bensì con un docufilm. «In questo momento storico molto più comprensibile la con- sapeva sarebbe stato a termine,
guidava a scoprire magiche bolle sul per la propria – hanno sottolineato i membri del comitato – si è re- dizione tarantina. Per questo motivo abbiamo pensa- lasciando dietro la rovina».
lago gelato e “giorni dell’amore professione, con sa ancora più evidente la fragilità del sistema econo- to fosse doveroso non rimanere in silenzio e abbiamo L’#Unomaggioliberoepensante 2020 promuove anche
nascente” senza fine. Un cinema di protagonisti i mico–produttivo e delle vite che da esso dipendono. chiesto ai tre registi di provare a raccontarla con un do- una raccolta fondi per i progetti in Italia e nel mondo
poesia, secondo l’alta definizione coniugi Eames, star Il non rassegnarsi a rinunciare alla salute pur di non cumentario. Taranto pone quesiti che non possiamo di Emergency. «Nel mondo la battaglia per un am-
pasoliniana, che non ha avuto del design perdere il lavoro, diventa oggi una battaglia più che mai continuare a ignorare, non solo a livello nazionale, ma biente vivibile è fondamentale – ha ricordato il fon-
bisogno del cataclisma che stiamo americano, e il condivisa con tutti». I profili social del comitato di- globale». Protagonista del docufilm è proprio la città datore di Emergency Gino Strada – Uno di questi vi-
vivendo per amare la nostra specie e pluristellato chef venteranno una piazza virtuale nella quale si alterne- di Taranto raccontata dagli stessi attivisti del Comita- rus è l’aver ridotto la nostra sanità a una merce frui-
il pianeta, per contemplarci in un giapponese Jiro ranno interventi da parte di persone, attivisti e asso- to cittadini e lavoratori liberi e pensanti insieme a Dio- bile. Non è possibile pensare alla nostra salute come
tutt’uno commovente da salvare. Ono. ciazioni. La giornata culminerà con il docufilm Libe- dato, Riondino e Roy Paci. Interverrano inoltre Elio una cosa privata. Non ci possono essere esclusi».
© RIPRODUZIONE RISERVATA ri e pensanti – uno maggio Taranto prodotto da Pul- Germano, Carolina Crescentini, Zerocalcare, Ghemon, © RIPRODUZIONE RISERVATA
AGORÀ 25
Giovedì 30 aprile 2020
IL CASO

Maddaloni: sos da Scampia


e dallo sport delle periferie
Giallo Dybala
MASSIMILIANO CASTELLANI Francesco... – dice emozionato
Maddaloni – . Grazie all’appog-
clan di camorra per il controllo
del narcotraffico), mentre la
degli ambulanti, ma i mercatini
sono chiusi. Ho visto i padroni
mente», al pomeriggio per tutti
«con allenamenti a coppie, mas-
«È ancora
Aic: protocollo,
L’
oro di Napoli contro la gio del nostro mentore Giovan- realtà odierna è fatta di un 90% delle botteghe gettare le chiavi a simo venti bambini» e alla sera
fame e la violenza di
Scampia. È la sfida,
domenico Lepore, della Cair,
Ambiente Solidale, del Credito
di persone per bene che nel
quartiere vivono esclusivamen-
terra perché non ce la faranno a
riaprire in questi condizioni... E
per i 20 elementi della squadra
agonistica della Star Judo: «Ab-
positivo?» e il calcio si
C’è un giallo
l’ennesima che dalla palestra
Star Judo, quella dell’oro olim-
pico – a Sydney 2000 – di Pino
Cooperativo di Napoli (nella per-
sona del presidente Amedeo
Manzo) e della Fish. S. King di
te del proprio lavoro». Il proble-
ma è che ora il lavoro non c’è più.
«L’unico commercio a Scampia,
i 600 euro promessi dal Governo
alle famiglie non stanno arri-
vando. Il disagio cresce di ora in
biamo una decina di medaglia-
ti internazionali e un paio di
speranze olimpiche», dice or-
Dybala legato al
Coronavirus. Dalla
allena da lunedì
Spagna arriva la
Maddaloni, lancia suo padre “O Somma Vesuviana, riesco anco- dopo che sono state smantella- ora e quello genera violenza e il- goglioso “O’ Maé”. È il nuovo o- «Se si trovasse un protocollo per il
voce che
Maé” Gianni Maddaloni. È un ra a garantire 150-200 pacchi a- te le ultime fabbriche, è quello legalità, anche tra i più piccoli». ro di Scampia che evidente- lavoro individuale anche per gli
l’attaccante
appello accorato, paterno, quel- limentari al giorno. Finché ho Sono i “pulcini” di Scampia, gli mente non brilla agli occhi di sport di squadra, si potrebbe
argentino della
lo del Maestro di Scampia che, potuto ho messo di tasca mia - scugnizzi strappati, uno a uno, quel direttore di giornale del partire già lunedi». È il parere del
dalla periferia partenopea, vuo- sono un pensionato dell’Uni-
«I nostri ragazzi dalla strada per entrare nella Star Nord che ai meridionali ha da-
Juventus sarebbe
presidente dell’Aic Damiano
le arrivare a quella milanese, versità Federico II di Napoli - le sono a rischio: Judo dove hanno trovato la “ca- to degli «esseri inferiori» e a Na-
ancora positivo.
Tommasi che non ha perso la
Dybala aveva resa
«dagli amici della onlus Yuki di 100 euro di “paghetta” per quei genitori sempre sa-famiglia” dei Maddaloni. «Lo poli non scenderebbe perché
pubblica la sua
speranza di veder ripartire il calcio
Quarto Oggiaro», per riscende- ragazzi che hanno il padre in car- più poveri, ora sport in questo quartiere ha por- costretto «a fare solo il par- italiano ma a patto che il ministro
positività al virus, e
re ai campi sportivi romani del cere e la mamma disoccupata. E tato un cambiamento radicale. cheggiatore abusivo». dello Sport Vincenzo Spadafora
Corviale, fino alla palestra dei ra- anche questi purtroppo sono la mia palestra Abbiamo formato dei campioni «Al direttore di quel giornale
quella della
vari un nuovo protocollo che
è chiusa e loro fidanzata Oriana
gazzi dello Zen di Palermo. «A- scenari famigliari diffusi a Scam- dentro e fuori il tatami. Ragazzi lombardo dico che se viene qui «tenga conto dell’ allenamento
Sabatini, il 21
scoltatemi vi prego: mentre par- pia dove “Gomorra”, lo grido da diventano preda difficili provenienti dalle carceri alla palestra un posto da par-
marzo scorso, terzo
individualizzato negli sport di
liamo sono migliaia i ragazzi a tempo ma inascoltato, è una della malavita minorili, disabili, affetti da auti- cheggiatore regolare glie lo tro- squadra, cosa che non sarebbe
giocatore della
rischio di queste periferie di- grande trovata cinematografica smo, nella nostra palestra han- viamo – sorride “O’ Maé’” – . In comunque possibile da lunedì 4
menticate, anche dallo Stato. La che fotografa una storia che ri- Chiedo aiuto no potuto fare attività agonisti- un momento così drammatico
Juventus dopo
maggio perchè il decreto non lo
al Papa, solo Dio Rugani e Matuidi.
quarantena li ha privati della pa- sale al 2004 (annus horribilis: ca e al tempo stesso li abbiamo non si può continuare ad offen- prevede». Secondo Tommasi, se si
Questi ultimi sono
lestra, dei campi da calcio... gli centinaia di morti da faida tra i ci può salvare» aiutati a inserirsi nel mondo del dere e a dividere il Paese con il
tornati negativi,
modificasse, sarebbe possibile
unici luoghi dove era ancora lavoro, insieme ai loro genitori. linguaggio dell’odio, perciò lo in- farlo. Ma il tema è anche più
l’argentino resta un
possibile dare a questi giovani Abbiamo curato i loro nonni: vito a scendere a Scampia e a complesso: «La sessa ripartenza
mistero.
delle risposte in termini di edu- tanti anziani fanno corsi gratui- toccare con mano la forza dei lunedì 18 è ancora un’incognita».
cazione sportiva e di insegna- ti di ginnastica o di ballo, segui- miei piccoli grandi campioni del
mento della legalità. E tutto que- ti dagli istruttori... Ma la mia “Meridione” e magari mi aiuta a
sto a Scampia dal 1990 si chiama
“Percorso Maddaloni”». È un ur-
maggiore preoccupazione, lo ri-
peto, in questo momento va ai
trovare i soldi per i pacchi ali-
mentari da donare alla povera Svizzera: via
lo disperato, da leone in gabbia più piccoli». Sono i 300 allievi gente». Quei poveri che il Papa
quello di Gianni Maddaloni che,
dopo aver interrotto le lezioni di
della Star Judo, tra i 4 e gli 11 an-
ni, che il Maestro segue come
non dimentica di menzionare
nella sua omelia mattutina du-
Motomondiale al campionato
Saltano altri 3
judo, ora rischia di non poter
compiere neppure la sua «mis-
può nell’emergenza inviandogli
i “compiti a casa”: «Facciamo gli
rante la Santa Messa di Santa
Marta che Maddaloni non per-
Gran Premi
dall’8 giugno
sione quotidiana»: consegnare i allenamenti on-line, ho manda- de mai alla tv. «È l’ennesimo ap-
pacchi alimentari alle famiglie to i programmi anche ai genito- pello che faccio – conclude – ... Il Motomondiale Nella vicina Svizzera il governo
indigenti del quartiere. «E qui vi ri per gli esercizi da fare insieme Scampia chiama papa France- 2020 è costretto a (con 1703 morti e meno di 30mila
assicuro, sono sempre di più i ai figli. Visto che le scuole non sco, rispondici Santo Padre! I cancellare altri tre contagiati da Covid-19) ha deciso
poveri. Oggi alla porta della pa- riapriranno, ho chiesto al presi- bambini hanno bisogno di usci- GP: Germania, che il calcio può ripartire: la
lestra sono venute a bussare del- dente del Coni Giovanni Malagò re di casa, di tornare in chiesa, al Olanda e Finlandia, Superleague riprenderà l’8 giugno.
le vecchiette affamate, se non ci e al ministro dello Sport Vincen- catechismo e alla mia palestra. quest’ultimo Il campionato elvetico si era
credete vi mando le foto... A me zo Spadafora di utilizzare la Vil- In questo momento i ragazzi, avrebbe dovuto fermato alla 23ª giornata, con San
sembra, che questo dramma la Comunale di Scampia per le specie quelli delle periferie più fare il suo debutto Gallo e Young Boys appaiate in
della povertà che è cresciuta con lezioni all’aperto... distanziati povere, devono sentirsi abbrac- ufficiale proprio vetta a quota 45 punti; a -5 il
il Coronavirus faccia piangere certo». Dopo il 4 maggio riaprirà ciati... almeno con il cuore». quest’anno. Basilea. Quindi a meno di sorprese
soltanto il sottoscritto e papa Gianni Maddaloni (a sinistra) con i piccoli judoka di Scampia la palestra, «sanificata ovvia- © RIPRODUZIONE RISERVATA la Svizzera assegnerà lo scudetto.
26 SPECIALE Giovedì 30 aprile 2020

stadium ilpunto Torna lo sport: si riparte individualmente con gradualità


D
opo uno stop lungo quasi due
mesi è arrivata, il 26 aprile, una
prima piccola “liberazione” per
chi pratica sport. Grazie al nuovo Dpcm
per ora torniamo almeno a correre. Po-
tremo farlo, rimanendo nei confini del
rispettivo comune, anche a distanza dal-
le nostre abitazioni, senza dover indos-
sare mascherine, né doverci munire di
autocertificazione. Rigorosamente da so-
li o se con qualche amico, con una di-
bike. Per chi risiede al mare, o al lago sarà
anche possibile nuotare, evitando però
di sostare sulla spiaggia. Le indicazioni
emerse in questi giorni, dopo la confe-
renza stampa del Presidente del Consi-
glio, hanno già sollevato un vespaio di
reazioni. Come sempre, chi ha qualche
vantaggio ne sorride e tira un sospiro di
sollievo; chi invece vende prolungarsi in
termini drammatici l’obbligo di serrata,
comincia ad alzare la voce e a parlare
ma e disponibilità a mettersi in gioco.
Dal 4 maggio comunque qualcosa rico-
mincerà a muoversi e avremo le idee più
chiare su quali siano ancora i nodi irri-
solti. Nel frattempo può ricominciare a
vivere anche quella parte dell’Italia che
fa sport abitualmente, che potrà torna-
re a fare attività motoria, rispettando il
distanziamento sociale: un metro per
l’attività motoria; due metri per chi fa
sport; 5 metri per chi va in bici. Caute-
parato a fare i primi passi nell’avventu-
ra sportiva personale. Dove, insomma,
abbiamo fatto “riscaldamento” in vista
di un impegno sempre più coinvolgen-
te e formativo. A dare un po’ di speran-
za al mondo Csi e degli sportivi in ge-
nere, è anche un’altra comunicazione
del ministro dello sport circa le realtà
dilettantistiche: l’istituzione presso l’I-
stituto per il Credito Sportivo, di un fon-
do di 100 milioni di euro per la liqui-
stanza di sicurezza l’uno dagli altri. C’è chiaramente di crisi, non più annun- la, però e bando ai facili entusiasmi. La dità immediata per le strutture che ne fa-
inoltre la possibilità, per i genitori, di ciata, ma in atto. parola d’ordine scritta nel decreto, e da ranno richiesta. Si tratta di un impegno
accompagnare i figli minorenni oppu- Tante le riflessioni da condividere, come tenere a mente ben evidenziata è che lo significativo dai possibili risvolti positi-
re i maggiorenni non autosufficienti. ad esempio la cura dei bambini con i ge- svolgimento di queste attività è consen- vi se l’utilizzo del fondo sarà corretto e
di Vittorio Bosio Dove potremo farlo? È il Governo a ri-
sponderci: per esempio nei parchi pub-
nitori che torneranno al lavoro, il tem-
po estivo da riempire di proposte e tan-
tito “individualmente”. Potremo ripar-
tire gradualmente, come sottolineato an-
funzionale a sostenere l’attività più im-
portante. Oggi il Csi avrà come ospite del
blici o privati accessibili, che saranno to altro. Ho in questo momento il com- che dal ministro dello sport Spadafora, suo social format “S Factor” proprio il
riaperti non appena scatterà la fase 2. E pito di ragionare sul sistema sportivo, sul che ha annunciato infatti che fino al 18 presidente del Credito Sportivo, Andrea
ancora: in spiaggia, sui sentieri di mon- presente e sugli sviluppi futuri. Un o- maggio rimarranno chiusi piscine, pa- Abodi. In una diretta facebook tutta da
tagna, in bici sulle ciclabili cittadine o rizzonte, per la verità, indistinto, carico lestre e centri sportivi. Proprio gli im- seguire oggi pomeriggio potremo avere
sugli sterrati per chi ama la mountain di nubi, e tutto da interpretare con cal- pianti dove moltissimi di noi hanno im- risposte e delucidazioni in merito.

Focus speciale sull’universo


del non profit e sulle sue
prospettive: a confronto due
autorevoli rappresentanti

Gabriele Sepio: «Registro Coni


e Runts non incompatibili»
spite ad S Factor l’avvocato Gabriele Sepio, professio-
O nista esperto del non profit ha dato importanti rispo-
ste al Csi.
A che punto siamo con la riforma del terzo settore e quali i
tempi per le associazioni che vogliono entrare nel nuovo re-
gistro?
In questa fase dell’emergenza il terzo settore italiano ha di-
mostrato maturità e forza al punto da attivare una rete solida-
le spontanea che è stata in grado di sostenere il paese nel mo-
mento peggiore. Con la riforma questo mondo, finora rima-
sto all’angolo, trova una propria dignità e un riconoscimento
giuridico che mancava da sempre. Entro la fine dell’anno, se-
condo anche quanto dichiarato dal ministro del Lavoro nel cor-
so dell’ultimo consiglio nazionale del terzo settore, partirà il
nuovo registro unico nazionale (Runts) che accoglierà in pri-
ma battuta le associazioni di promozione sociale e le organiz-
zazioni di volontariato già iscritte nei registri regionali, desti-

«Il Terzo settore


nati ad essere sostituiti con l’avvio del Runts. Per farsi trovare
pronti alla riforma sarà sufficiente per i piccoli enti adeguare
gli statuti. La maggior parte di questi potranno utilizzare mo-
delli standard per l’adeguamento messi a disposizione dalle re-
ti nazionali.
Quale sarà il posto dello sport nella riforma e nel nuovo re-
gistro?

è in piena corsa»
Lo sport rappresenta un pilastro importante del terzo settore
italiano. In tutte le sue molteplici sfaccettature, come attività
agonistica e come di inclusione sociale, troverà posto nel nuo-
vo registro. Tra le attività di interesse generale vi rientra, infat-
ti, anche “l’organizzazione e gestione
di attività sportive dilettantistiche”. La
definizione è molto ampia e abbrac-
cerà sia le attività riconosciute dal Co-
DI FELICE ALBORGHETTI Claudia Fiaschi, portavoce nazionale nizzazioni del Terzo settore,
dal volontariato all’associa-
ni che quelle rientranti solamente nel-
la promozione sportiva. Tra l’iscrizione
del Forum, lancia l’hashtag
#
Nonfermateci è il nome della cam- zionismo, passando per le nel Registro Coni e il registro unico na-
pagna lanciata nei giorni scorsi dal imprese sociali perché, sen- zionale del terzo settore non vi sarà in-
Forum del Terzo Settore attraverso i #Nonfermateci!: «Lo sport costruisce za di loro, le condizioni di compatibilità.
social, con il sostegno di 87 associazioni,
tra cui il Csi, in rappresentanza di oltre
comunità e tornerà ad essere un povertà materiale del Paese
non potranno che peggiora-
Quale sarà la collocazione ottimale
nel registro per le Asd. Potranno man-
350.000 organizzazioni di volontariato, elemento centrale nella ricostruzione re e l’esperienza ci ha inse- tenere con la riforma i vantaggi fisca- Gabriele Sepio
associazioni di promozione sociale, im- gnato che il contrasto effica- li di cui godono ora?
prese sociali, per complessivi 5 milioni e del tessuto sociale del Paese ce alla povertà è frutto di a- Le Asd potranno trovare una collocazione naturale nella sezione
mezzo di volontari e 850.000 lavoratori. zioni di sistema, capaci di at- del Runts dedicata alle associazioni di promozione sociale.
Abbiamo incontrato la portavoce del Fo- Governo e Parlamento ci considerino tivare interventi ai vari livel- Molte infatti sono già iscritte nei registri regionali Aps. Nella
rum Terzo settore, Claudia Fiaschi.
La vostra campagna ha suscitato un
interlocutori fondamentali con li dei diversi attori. La colla-
borazione tra soggetti diver-
prima fase di avvio del registro manterranno il regime forfet-
tario previsto dalla legge 398 del 1991 per poi sostituirlo con
interesse straordinario e trasversale. provvedimenti adeguati» si nelle comunità anche in un regime analogo con qualche differenza. Le attività delle A-
Che cosa vi ha spinto a lanciare que- questo caso è fondamenta- sd iscritte nel registro non saranno assoggettate ad iva, non sa-
sto appello? le. ranno obbligate a tenere la contabilità e soprattutto potranno
Dal 1906 la voce Il Terzo Settore svolge un ruolo decisivo provato. Non servono decisioni prese in I volontari, anche negli ospedali, fanno continuare ad applicare il regime agevolato previsto per i com-
del Centro nel nostro Paese, tiene in piedi il welfare emergenza, perché questo potrebbe com- la differenza, sono gli eroi che ci dimo- pensi agli sportivi fino a 10 mila euro.
Sportivo Italiano e la coesione sociale, tutela i più deboli, plicare ulteriormente la vita dei nostri en- strano il grande valore della gratuità, Quali le previsioni più importanti per lo sport e il terzo set-
tende una mano a chi è vittima di povertà ti. Al contrario, abbiamo bisogno di una della cittadinanza attiva. Come ripartirà tore nei decreti emergenziali e cosa manca ancora?
e diseguaglianza. In questi mesi di emer- riforma che colmi le lacune attuali e pro- il Terzo Settore? I decreti emergenziali hanno dimostrato che il terzo settore fa
Presidenza Nazionale genza sanitaria, poi, ha dato un contri- muova un effettivo e duraturo sviluppo Il Terzo settore non deve ripartire, è in ancora fatica ad entrare a pieno titolo tra le attività che neces-
Via della Conciliazione, 1 buto fondamentale attraverso le sue de- del Terzo settore, che risolva una volta per piena corsa. Sta dando un contributo no- sitano di tutela e sostegno al pari di quelle produttive. Lo sport
00193 Roma cine di migliaia di volontari e operatori tutte alcune questioni, prima fra tutte la tevole in questa fase di emergenza e ha tut- e tanti enti non profit stanno vivendo un momento durissimo
tel. 06 – 68404550
fax 06- 68802940 che si sono spesi a favore delle persone in definizione della nuova normativa fisca- te le carte in regola per innovare il welfa- a causa della chiusura delle attività, della mancanza di entrate
www.csi-net.it maggiore difficoltà, nono- le e dell’inquadramento di re del nostro Paese. Ma – lo ripeto – af- che stanno mettendo in ginocchio realtà che rappresentano il
csi@csi-net.it stante le restrizioni impo- alcune attività: in presenza finché ciò possa realizzarsi, occorre che cuore sociale del paese. Le misure che oggi consentono di rin-
ste. Ma la crisi sanitaria sta di queste incertezze, non si Governo e Parlamento ci considerino in- viare alcuni versamenti e di fruire di indennizzi ancora non so-
mettendo a dura prova an- può procedere alla richie- terlocutori fondamentali e adottino con no sufficienti. Occorre pensare urgentemente alle modalità per
che le nostre organizzazio- sta di autorizzazione alla decisione provvedimenti adeguati per so- consentire agli enti di ricevere un sostegno concreto specie nel-
ni che, al pari e più di mol- Ue e l’istituzione del Regi- stenere e consolidare le molte innova- la fase di riavvio delle attività. Ben vengano alcune iniziative
te altre, rischiano di rima- stro unico del terzo settore zioni sociali sperimentate in questo tem- regionali e nazionali che stanno pensando a voucher per le fa-
nere schiacciate dalle con- (Runts) rischia di essere un po difficile anche delle nostre realtà. miglie da spendere per le attività sportive e sociali.
blocknotes seguenze della pandemia. E
allora, #Nonfermateci è il
nostro appello, per ricorda-
avanzamento della Riforma
solo apparente, pieno di
complicazioni applicative.
Pomeriggio S Factor re a tutti l’importanza del Quindi, dopo l’emergen- circa quattromila chilometri per- presa delle attività sportive.
con Andrea Abodi nostro lavoro, perché il Go-
verno non si dimentichi più
Claudia Fiaschi za Coronavirus, i temi del-
la fiscalità e dell’armoniz- csiflash corsi. Famiglie, società sportive, le
suore Dorotee di Cemmo, i pelle- Di Tora e Beni campioni
I l Governo annuncia per lo
sport italiano un fondo di
100 milioni di euro gestito
di noi, nel tempo di ogni emergenza e in zazione normativa diventeranno que-
quello di ogni ricostruzione. stioni vitali. Come dialogheranno in fu-
Trasformare questa tragedia sanitaria in turo Runts e Registro Coni?
Valcamonica: 8mila euro
grini del gruppo «Camminare è
un’arte», sportivi, semplici cittadi-
ni, giovani e adulti si sono uniti sot-
anche #ACasaConNesc
L’entusiasmo di due olimpionici,
dalla #tuttiacasarun Csi
da Ics. Sarà questo il tema opportunità è una speranza che ci spin- Il Forum sta da tempo lavorando per fa- to la bandiera Csi testimoniando la Mirco Di Tora e Niccolò Beni, ha da-
centrale della puntata ge a reagire. In che modo lo sport po- vorire un coordinamento del regime fi- Il Csi di Vallecamonica si è, virtual- loro fatica con immagini e filmati to il via al progetto #ACasaConNe-
odierna di #SFactor, il trebbe contribuire a una tale ripresa? scale degli enti di promozione sportiva mente, rimesso in moto per due pubblicati sulla pagina Facebook sc non solo una compagnia ai gio-
“social format” del Csi. Oggi, La crisi sanitaria ha portato nelle nostre con quello degli enti del Terzo settore per giornate all’insegna della solida- del Csi Vallecamonica. Un entusia- vani atleti orfani di scuola e pisci-
dalle ore 18:30 sulla pagina vite molteplici conseguenze. Tra le più pe- fare in modo che questi ultimi non per- rietà. #tuttiacasarun e #tuttiaca- smo utile al comitato camuno per na, ma una community aperta e ac-
Facebook, sul canale santi c’è sicuramente la brusca rarefazio- dano la propria componente associativa. saincammino, patrocinati dalla Co- affrontare con fiducia e con spe- cogliente che intrattiene con pro-
YouTube e sul sito nazionale ne, se non addirittura l’interruzione, del- Crediamo che vi siano tutte le condizio- munità Montana di Vallecamoni- ranza la programmazione della ri- fessionalità e allegria famiglie in-
del Centro Sportivo Italiano le relazioni sociali. Quando finalmente ni necessarie per arrivare a una soluzione ca, hanno coinvolto la scorsa fine tere. In pieno lockdown, dopo i pri-
sarà ospite il presidente potremo tornare alla normalità, lo sport che possa soddisfare le legittime aspira- settimana 550 persone impegnate mi appuntamenti dedicati ai soli
dell’Istituto per il Credito tornerà ad essere un elemento centrale zioni delle associazioni sportive in ter- a correre, camminare o percorrere ragazzi dell’Arena Nesc, la società
Sportivo, Andrea Abodi nella ricostruzione del tessuto sociale, per- mini di sostegno alla loro attività, senza km sulla cyclette, rigorosamente al- del Csi Bologna e ai loro genitori, i
assieme al presidente ché nelle palestre e sui campi da gioco, per questo andare a smantellare il regime l’interno delle mura domestiche, due campioni felsinei hanno deci-
nazionale del Csi, Vittorio nelle attività all’aperto non ci prendiamo complessivo degli enti del Terzo settore. con l’obiettivo di raccogliere fondi so di aprire questa possibilità a
Bosio. Si parlerà allora delle solo cura della nostra salute, ma creiamo Quali saranno le vostre prossime sfide? da destinare agli ospedali camuni. chiunque fosse interessato e in ma-
opportunità di relazioni, costruiamo comunità, soprat- Per esempio, in tema di povertà, quali Il pellegrinaggio #tuttiacasain- niera completamente gratuita. Al-
finanziamento tutto in quelle con minori opportunità. misure state pensando di chiedere allo cammino è stato scandito dalle ri- lenamenti collettivi a corpo libero,
sull’impiantistica sportiva Parliamo della riforma del Terzo Setto- Stato? flessioni proposte dall’assistente ec- con l’aiuto di oggetti che si hanno
per gli oratori, le parrocchie re. A che punto siamo? Ci stiamo attivando affinché l’esperienza clesiastico del Csi camuno, don Bat- in casa (dalle bottiglie d’acqua alle
e le società sportive, oltre Non possiamo pronunciarci sulla tempi- del Fondo per la povertà educativa si sta- tista Dassa messe in onda dalle e- sedie), tre lezioni settimanali (lun,
alle altre novità sui stica. Ci auspichiamo che la rapidità non bilizzi. Ma per arginare l’impoverimento, mittenti locali. Raccolti e donati al- mer, ven) dalle ore 17. Per parteci-
provvedimenti economici pregiudichi la qualità di ciò che verrà ap- sarà necessario sostenere tutte le orga- le strutture sanitarie 8.000 euro con pare www.nesc.it.
istituiti dal Decreto
Liquidità.
TELEVISIONE 27
Giovedì 30 aprile 2020

Schermaglie tv2000 le radio cattoliche Dulcis in fundo

“Uomini e donne”, Una preghiera


il trash è senza fine una mascherina
ANDREA FAGIOLI MARCO PAPPALARDO

D
a Nord a Sud, in questo tempo

S
tando a tvblog, sito sempre di emergenza in cui non è
ben informato e punto di possibile esercitare il lavoro
riferimento essenziale per chi ordinario, le Figlie di Maria
si occupa di televisione, dal 4 maggio, Ausiliatrice di due comunità italiane
insieme alla Fase 2, dovrebbe tornare la scelgono di dare il loro contributo
versione tradizionale di Uomini e donne, il nella realizzazione di mascherine per
programma più longevo di Maria De proteggersi e per prevenire. A servizio
Filippi, in onda dal 1996 su Canale 5. Non con questa "nuova produzione", le
sentivamo certo la mancanza di questo suore salesiane di Villa San Giovanni e
format con il quale non siamo mai stati di Alessandria continuano a vivere e a
teneri e «che mette a confronto - come mettere in pratica la frase della
dicono gli autori - diverse generazioni di cofondatrice Santa Maria Mazzarello:
uomini e donne in cerca d’amore», perché «Ogni punto d’ago sia un atto di
come ben sappiamo l’amore si trova in tv a amore di Dio». Mentre prenotano le
ogni età. Il problema è che in questo mascherine, le famiglie e i gruppi
periodo (dal lunedì al venerdì alle 14,45), restano sorpresi quando vengono a
causa Fase 1, sta andando in onda la sapere che è tutto gratis e sono felici
“versione digitale”, che è pure peggio. Il che di sentire le suore così vicine alla
è tutto dire. In un paio di stanze stile gente; esse donano quello che hanno,
“Grande fratello”, con telecamere cioè il loro cuore! Non sono abituate a
dappertutto, stazionano davanti al proprio stare con le mani in mano e così,
pc Gemma Galgani e Giovanna Abate, Le nostre scelte soprattutto chi non è impegnata con
sempre a distanza sociale anche al le attività della didattica on line, si è
momento del noto caffè che ormai TV2000/ore 12.35 RAI 3/ore 15.20 TV2000/ore 19.30 RAI 1/ore 21.25 RAI 2/ore 23.30 cimentata nella realizzazione di
sponsorizza tutte le produzioni televisive La cantastorie #Maestri Rete di speranza Vivi e lascia vivere Revolution – Storie dal futuro mascherine. Sono in tessuto lavabile
senza distinzione di sorta. In un altro Con Martina Folena e le musiche La scuola a casa con brevi lezioni La voce della Chiesa italiana al Secondo appuntamento con la Francesco Mandelli e Federico anche ad alte temperature e si
ambiente, in collegamento video, ci sono di Mario incudine. Una cantastorie di 15 minuti rivolte a tutti gli tempo del coronavirus. Da tutte le nuova fiction che vede Russo viaggiano nel tempo per possono riutilizzare, ma soprattutto a
Tina Cipollari e Gianni Sperti. Qualcuno racconta ai bambini le fiabe più studenti. In questa puntata “Cosa diocesi, testimonianze di una protagonista Elena Sofia Ricci. scoprire come sono nate le disposizione, di chiunque ne abbia
belle che appartengono al c’insegna la matematica dei greci” presenza crescente di sacerdoti e Laura apre un’attività di street food innovazioni che hanno cambiato
potrebbe chiedere chi sono costoro. patrimonio regionale d’Italia e di con Piergiorgio Odifreddi e laici impegnati che continuano la e prova a farla funzionare, ma le la nostra vita, incontrando
bisogno con queste annotazioni:
Domanda legittima. Chi conosce per sua tutto il mondo. “Caravaggio” con Claudio Strinati. propria missione nei social. cose non vanno come si aspetta. personaggi e start up. «Sempre con il buon senso di servirsi
sventura il programma sa che si tratta di solo se c’è una reale necessità, per
troniste, tronisti ed ex troniste della non privare chi potrebbe averne
versione classica. Per tutti gli altri diciamo davvero più bisogno. In cambio
che Gemma e Tina sono due donne chiediamo solo una preghiera: quella
mature classificate come personaggi che trovate scritta sul foglietto allegato
televisivi la cui specializzazione sarebbe il alla mascherina. Noi la preghiamo
corteggiamento. Insomma, sono creature ogni sera, unitevi a noi! Grazie».
della De Filippi, forgiate apposta per © RIPRODUZIONE RISERVATA

Uomini e donne, il cui ruolo è quello di


litigare tra loro. Giovanna è la versione
giovane delle altre due, mentre Gianni è un
ballerino. Gemma e Giovanna attendono
messaggi da misteriosi spasimanti, la meteo
Maria nazionale con voce fuori campo
(ancor più stile Grande fratello) li legge,
Tina e Gianni li commentano, Gemma e
Tina si battibeccano come da copione. In
questa versione di corteggiamenti virtuali,
Uomini e donne mostra ancora di più la
sua insulsaggine. Per capirlo basterebbe
riproporre qualche dialogo, ma ve lo
risparmiamo volentieri per concludere
apprezzando almeno la scelta di andare in
onda nonostante l’emergenza sanitaria e
quindi di salvaguardare almeno in parte il
lavoro delle maestranze anziché ricorrere
alla cassa integrazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Per dire la vostra


RAI (numero verde) 800 938 362 www.rai.it (“Contatti”)
MEDIASET 199 757 782 www.mediaset.it/canale5 (“Scrivici”)
SKY 199 100 400 www.sky.it/info/modulo_segnalazione_abusi.html
LA7 programmi@la7.it
TV2000 (numero verde) 800 68 98 28
AIART Associazione Spettatori Onlus 06 66 04 8450
aiart@aiart.org
SOTEL Servizio Opinioni Telespettatori www.sotel.tv

Oggi in tv

AVVENIRE Direttore Generale Segreteria di redazione STEC, Roma


Nuova Editoriale Italiana Alessandro Belloli (02) 6780.510 via Giacomo Peroni, 280
Tel. (06) 41.88.12.11
SpA - Socio unico Riciclato PEFC
Piazza Carbonari, 3 Registrazione Redazione di Roma E.TI.S. 2000 SpA
Caporedattori centrali 20125 MILANO Avvenire è realizzato
Tribunale di Milano Piazza Indipendenza, 11/B Strada Ottava / Zona Industriale
con materia
Andrea Lavazza n. 227 del 20/6/1968 95121 Catania
QUOTIDIANO DI ISPIRAZIONE CATTOLICA Francesco Riccardi Presidente 00185 Roma prima riciclata e da
Redazione di Milano L’UNIONE SARDA SpA fonti controllate
LA CONSAPEVOLEZZA CAMBIA IL MONDO Marcello Semeraro Telefono: (06) 68.82.31 Via Omodeo - Elmas (Ca)
Massimo Calvi Consiglieri Piazza Carbonari, 3 Fax: (06) 68.82.32.09 Tel. (070) 60131 PEFC/18-31-746 www.pefc.it
Antonella Mariani Franco Anelli 20125 Milano
Francesco Ognibene Vincenzo Corrado Distribuzione:
Centralino Edizioni teletrasmesse: PRESS-DI Srl La testata fruisce dei contributi
Danilo Paolini (Roma) Linda Gilli statali diretti di cui alla legge
(02) 6780.1 (32 linee) C.S.Q Via Cassanese 224 Segrate (MI)
Gigio Rancilio (Social Media) Luciano Martucci Centro Stampa Quotidiani Poste Italiane 7 agosto 1990, n. 250
Direttore responsabile Massimo Rinieri Paolo Nusiner Servizio Clienti Via dell’Industria, 52 Spedizione in A. P. - D.L. 352/2003 e successive
Marco Tarquinio Giuliano Traini (Art Director) Barbara Zanardi 800.82.00.84 Erbusco (Bs) Tel. (030)7725511 conv. L. 46/2004, art.1, c.1, LO/MI modifiche e integrazioni

FEDERAZIONE Privacy - Regolamento (UE) 2016/679 RGPD CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÀ BUONE NOTIZIE e NECROLOGI SERVIZIO CLIENTI
ITALIANA EDITORI GIORNALI Informativa abbonati e-mail: buonenotizie@avvenire.it Per attivare un nuovo
Ai sensi degli artt. 13 e ss del RGPD, La informiamo che i Suoi dati AVVENIRE NEI SpA - Socio unico
personali verranno trattati con modalità informatiche o manuali per l’in- Piazza Carbonari 3 - Milano - Tel. (02) 67.80.583 necrologie@avvenire.it abbonamento, informazioni
CERTIFICATO ADS vio del quotidiano. I suoi dati potranno essere comunicati a terzi inca- pubblicita@avvenire.it per fax allo (02) 6780.446; tel. (02) 6780.200 / sul proprio abbonamento
n. 8511 del 18-12-2018 ricati di svolgere o fornire specifici servizi strettamente funzionali all’invio (02) 6780.1; si ricevono dalle ore 14 alle 19.30. e richiesta di copie arretrate calmo mosso
del giornale. I dati non saranno trasferiti al di fuori del territorio dell’U-
nione Europea e saranno conservati fino all’esaurimento dell’obbligo TARIFFE PUBBLICITÀ in euro a modulo* mm 38.5 x 29.6 € 3,50 a parola + Iva Numero Verde 800 82 00 84 sereno poco variabile nuvoloso pioggia
LA TIRATURA DEL 29/4/2020 contrattuale da parte di Avvenire di invio del quotidiano. EDIZIONE NAZIONALE FERIALE FESTIVO Solo necrologie: adesioni € 5,10 a parola + Iva; Dalle 9.00 alle 12.30 nuvoloso molto agitato
mosso
È STATA DI 142.083 COPIE Per l’esercizio dei diritti di cui agli artt. 15-22 del RGPD l’interessato può COMMERCIALE* 375,00 562,00 con croce € 22,00 + Iva; con foto € 42.00 + Iva; e dalle 14.30 alle 17.00
rivolgersi al Titolare scrivendo a Avvenire NEI S.p.A. - Socio unico FINANZIARI, LEGALI, SENTENZE* 335,00 469,00 L’editore si riserva il diritto di rifiutare (da lunedì a venerdì)
Piazza Carbonari 3 - 20125 Milano o scrivendo al RPD anche via e-mail var. rovesci temporali neve nebbia 1-3 1-4 7-9 variabili
CODICE ISSN 1120-6020 all’indirizzo privacy@avvenire.it. EDIZIONE MI/LOMBARDIA FERIALE FESTIVO insindacabilmente qualsiasi testo e-mail: pioggia
CODICE ISSN ONLINE 2499-3131 Potrà consultare l’informativa completa sul nostro sito www.avvenire.it. COMMERCIALE* 95,00 117,00 e qualsiasi inserzione. abbonamenti@avvenire.it
Cronaca
Giovedì 30 aprile 2020
IN EVIDENZA
Bicocca, realtà virtuale contro stress
La realtà virtuale in soccorso di medici e infermieri impegnati contro il

di
MILANO
Coronavirus, per aiutarli a prevenire e superare stress e ansie provo-
cati dall’emergenza sanitaria. È l’obiettivo di "Mind-VR", progetto di sup-
porto psicologico selezionato nell’ambito della seconda edizione del-
l’Università del crowdfunding, il programma di finanza alternativa del-
l’università Bicocca. Partirà grazia alla campagna di raccolta fondi at-
tiva sulla piattaforma di crowdfundng Produzioni dal Basso, che ha un

&Lombardia cronaca@avvenire.it
obiettivo di raccolta di 5mila euro. Punta ad aiutare il personale espo-
sto al disturbo post-traumatico da stress causato dal Covid-19.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

La "fase 2" in bicicletta


L’andamento
dell’epidemia
da Covid-19
in Lombardia

ridisegna le vie cittadine 786


Sono i positivi di ieri
alla malattia, su 14.000
DAVIDE RE
Meno persone sui mezzi, ok alla mobilità alternativa tamponi effettuati
in tutta la regione

I Granelli: entro l’estate 23 chilometri di piste ciclabili


l nodo trasporti per la
"fase 2" (quella di con-
vivenza con il virus)
sembra essere quello più
difficile da sciogliere. Gli
scenari che il Comune sta
160
Di tanto cala il
tratteggiando sono diversi.
E se a medio lungo termi- numero di ricoverati
ne potrebbero portare a u- Covid non in terapia.
na mobilità ecologica- Ad oggi sono 7.120
mente più sostenibile, con
l’uso spinto delle biciclet-
te, nell’immediato sem-
brano scontrarsi con l’a-
mara realtà. Ovvero: di-
stanziamento fisico e tra-
21
I posti liberati in
sporto pubblico urbano è
un binomio difficilmente terapia intensiva.
componibile, come hanno Continua a diminuire
più volte detto i principali questo indicatore
gestori lombardi. Non tan-
to, come per esempio a Mi-
lano, per la riduzione del
25% della reale capacità del
sistema di trasporto pub-
blico, quanto per l’accesso
104
I decessi registrati
contingentato - al fine di e-
vitare assembramenti - al- ieri. In totale da inizio
le fermate di metrò, bus e epidemia sono morte
tram. Uma miscela di ri- 13.679 persone
cette sempre più compli-
cate che rischiano di tra- Un ciclista percorre la pista ciclabile in zona Porta Nuova / Ansa La protesta dei commercianti davanti a Palazzo Marino / Fotogramma
sformare gli spostamenti
più banali in vere e proprie
odissee. Forse la ricetta po- E sul nodo trasporti Altre piste ciclabili il Co- LA PROTESTA DAVANTI A PALAZZO MARINO
trebbe essere l’uso obbli- Fontana attacca mune le realizzerà da Ban-
gatorio di mascherine dal-
la protezione massima e
dei guanti? Ma ad ora nul-
la si sa.
«Nelle prossime settimane
il governo:
«Chi fa rispettare
il distanziamento
fisico? Il ministro
de nere fino a Bisceglie, dal
quartiere Isola fino a via Fa-
rini e il Cimitero Monu-
mentale e infine sfruttando
i contro viali della città. «Li
E arriva la rivolta dei negozianti
ci potremo muovere di più
ma tutti non potremo uti-
De Micheli
dia subito risposte»
metteremo a zona 30 per-
ché le auto vadano più pia- «Non sappiamo se riusciremo a riaprire le attività. Giugno è troppo tardi»
lizzare il trasporto pubbli- no e i ciclisti possano per-
co come prima del coro- correrli in sicurezza», ha CATERINA MACONI serali, gelaterie, e danno lavoro a circa 120mi- imprese in tutto a Milano. «È probabile che tut-
navirus perché dovremo, concluso Granelli. la addetti. ti riapriranno – commenta Marco Accornero,

I
in metropolitana e in bus, collegherà San Babila a Se- «Proprio ieri (martedì, n- n tre mesi hanno subito perdite dal 50% al «Stiamo già mettendo in campo tutti gli stru- segretario generale Unione artigiani di Milano
tenere le distanze e non sto Marelli, ha assicurato dr), poi, i due principali 90% e ora non ci stanno, non sono d’ac- menti di nostra competenza per sostenere la – ma quanti non chiuderanno entro la fine del-
potremo usare tutti l’auto Granelli sono già partiti e player del tpl in Lombar- cordo con la decisione del governo di po- ripartenza di questo settore: dall’abbattimen- l’anno? Hanno perso circa il 30% del fatturato
perché avremo più inqui- manca solo la segnaletica. dia, ovvero Atm e Trenord sticipare la riapertura all’uno giugno. Bar, ri- to dei canoni occupazione suolo per chi met- annuo, avendo però i costi fissi da pagare. Fi-
namento e traffico. Allora In viale Monza la nuova pi- hanno dichiarato di non storanti, parrucchieri e diverse altre categorie terà tavolini e sedute all’esterno delle proprie nora gli aiuti del Governo sono stati indiffe-
dovremo usare di più le sta ciclabile sarà realizzata essere in grado di assicura- sono sul piede di guerra anche a Milano: per attività, fino alla dilazione di renziati, ma per le categorie
due ruote», ha detto l’as- attorno allo spartitraffico e re il rispetto del richiesto loro la Fase 2 non inizierà il 4 maggio, ma a giu- Tari e altre imposte comuna- Ieri una delegazione più colpite bisognerebbe
sessore alla Mobilità, Mar- sarà sempre in segnaletica distanziamento sociale sui gno. Un mese che potrebbe essere fatale. E co- li», ha replicato durante un in rappresentanza maggiorare l’intervento». An-
co Granelli. I milanesi po- ma con piccoli paletti in propri mezzi. Quindi, chi sì ieri mattina, in segno di protesta, una dele- incontro con una delegazio- di 2mila esercenti che perché la Fase 2 sarà
tranno e dovranno usare di gomma per separare le bi- controlla? Può essere il per- gazione che rappresenta circa 2mila commer- ne di commercianti l’asses- complessa: «I saloni con mol-
più le moto, gli scooter e- ci dalle auto. «Dal ministe- sonale viaggiante a svolge- cianti ha consegnato le chiavi di altrettanti lo- sore al Commercio, Cristina ha consegnato ti dipendenti riusciranno a
lettrici e le biciclette e per ro è arrivata l’autorizzazio- re questa funzione? Il Go- cali e ristoranti al comune di Milano. «Non sap- Tajani, rimettendo la que- simbolicamente gestire un orario più esteso di
questo Palazzo Marino ha ne per fare la ’casa avanza- verno può chiarirlo?», ha piamo se riusciremo a riaprire a giugno perché stione a chi sta fissando le re- le chiavi di locali e apertura e distribuendo il la-
ideato e progettato 23 chi- ta delle biciclettè. - ha spie- detto il governatore della non sono chiare nemmeno le regole, abbiamo gole della "fase 2", ovvero go- voro potranno servire gli stes-
lometri di piste ciclabili gato ancora l’assessore Lombardia Attilio Fontana, subito cali di fatturato del 70% e dovremo in- verno e Regioni. «Palazzo
ristoranti al Comune si clienti in sicurezza. Ma i
nuovi «che realizzeremo da Granelli - Si tratta di un ti- dopo aver sottolineato vestire per adeguare le nostre attività a nuove Lombardia ha emesso un’or- piccoli è probabile perdano
subito e che saranno pron- po di segnaletica per cui «ancora una volta» nel cor- misure di sicurezza – ha spiegato uno dei pro- dinanza per permettere ad alcune attività com- fatturato». Si prospetta quindi un calo della do-
te subito quest’estate». Ma dove c’è un incrocio con il so dell’incontro fra le Re- motori dell’iniziativa, il ristoratore Alfredo Zi- merciali le consegne a domicilio, è stata subi- manda ma anche un’offerta ridimensionata. E
al piano manca un altro a- semaforo ci saranno due li- gioni e il ministro France- ni –. Noi viviamo di convivialità e al momento to bloccata dal Tar della Lombardia», ha affer- poi c’è il sommerso con clienti che chiamano
spetto fondamentale. Do- nee di arresto, una per le sco Boccia, «la delicata non sappiamo nemmeno se una famiglia di 4 mato l’assessore regionale alla Sicurezza, Ric- in casa parrucchieri ed estetisti, in barba a o-
ve si parcheggia poi la bici bici e una per le auto più questione» del funziona- persone può stare seduta insieme al tavolo». cardo De Corato. gni tipo di divieto. «Stimiamo che il nero sia
in modo sicuro? I lavori arretrata», alla partenza si mento del trasporto pub- Secondo i dati del registro imprese, a Mila- Non solo la somministrazione di alimenti e be- cresciuto del 15-20% in questi giorni», conclu-
della prima pista ciclabile eviteranno così gli inci- blico locale. no sono circa 18mila le realtà attive nella ri- vande: altro comparto a subire con forza le mi- de Accornero.
da 6 chilometri, quella che denti. © RIPRODUZIONE RISERVATA storazione tra ristoranti, asporto, bar, locali sure è quello della cura della persona, 7mila © RIPRODUZIONE RISERVATA

EDUCAZIONE VIA PALADINI


Violano la quarantena per omaggiare Ramelli:
Spunta ipotesi "summer school" per i bambini denunciati quattro esponenti dell’estrema destra

I Q
l Comune punta a realizzare una di attorno alle scuole – ha aggiunto –. potizzando anche un tavolo di lavoro uattro militanti di estrema pound, Forza Nuova, Lealtà Azione
summer school per i bambini i cui Ci sono molte scuole che sorgono al- con architetti, educatori, psicologi per destra sono stati multati a - che ogni anno organizzano una
genitori dovranno tornare al lavo- l’interno di spazi verdi o vicino a spazi definire un percorso che dal primo set- Milano per aver violato commemorazione che parte da
ro dopo l’emergenza Covid e per que- verdi che non sono di loro pertinenza tembre metterà a disposizione una se- l’articolo 650 del Codice pe- viale Argonne.
sto sta mappando il territorio per capi- ma che possono e devono essere uti- rie di spazi aggiuntivi rispetto a quelli nale, ovvero inosservanza delle L’anno scorso in particolare si so-
re quali spazi all’aperto potranno esse- lizzati per la Summer school e magari che ci sono già. Una serie di spazi ri- norme della pubblica autorità. La no verificati pesanti scontri con la
re utilizzati. per il rientro a scuola a settembre». modulati nelle scuole». Per quanto ri- polizia li ha trovati nei pressi del polizia che ha caricato i manife-
Si tratta di spazi all’aperto «che posso- Nella mappatura che il Comune sta guarda i cantieri di edilizia scolastica murale in memoria di Sergio Ra- stanti, partiti a centinaia all’im-
no essere messi a disposizione dei bam- portando avanti ci sono anche «spazi sono 38 quelli che potranno ripartire melli in via Paladini, mentre stava- provviso in un corteo non auto-
bini per le attività di gioco – ha detto culturali e teatri che hanno un giardi- in modo graduale dal 4 maggio. «Sono no depositando una corona di fio- rizzato. I tre ieri mattina hanno
l’assessore all’Edilizia scolastica del Co- no vicino, uno spazio verde – ha detto tutti cantieri di manutenzione straor- L’assessore ri. È avvenuto ieri mattina nella via portato la corona di fiori nono-
mune, Paolo Limonta in commissione Limonta –, quartiere per quartiere con dinaria o di certificato manutenzione all’Edilizia scolastica dove il giovane abitava e dove vie- stante il divieto di assembra-
riunita in video conferenza – ma anche la filosofia per cui i bambini dovranno incendi – ha spiegato l’assessore –. Al- Limonta: «Gli spazi ne ricordato ogni anno il militante mento imposto dalle norme an-
per le attività didattiche eventualmen- trovare questi luoghi a 15 minuti a pie- cuni partiranno già dalla settimana 18enne del Fronte della Gioventù, ti contagio da coronavirus. La
te anche durante il periodo scolastico». di dalle loro abitazioni. Siamo in con- prossima altri dalla settimana succes- all’aperto possono morto il 29 marzo 1975 in seguito quarta persona presente era un
Uno degli elementi che il Comune sta tatto anche con gli oratori». siva ma la stragrande maggioranza sarà essere messi a all’aggressione subita un mese pri- fotografo che ha immortalato la
considerando è la possibilità «di realiz- Secondo l’assessore Limonta questa si- ultimata prima del rientro a scuola de- disposizione per il ma da militanti di sinistra di Avan- scena per poi pubblicarla sui ca-
zare strutture molto agili, tipo gazebo tuazione di emergenza può essere l’oc- gli alunni che ancora non sappiamo guardia Operaia. nali di comunicazione. Gli agen-
per rendere l’idea ma più strutturate, casione per «ripensare gli spazi educa- quando sarà ma teniamo come ele-
gioco, ma anche per Ad omaggiare la memoria di Ram- ti della Digos li hanno identifica-
che potrebbero essere messe nei corti- tivi – ha detto – sulla base delle esigen- mento l’1 settembre». le attività didattiche nelli c’era una delegazione delle tre ti e multati.
li e giardini delle scuole, negli spazi ver- ze dei bambini e per questo stiamo i- © RIPRODUZIONE RISERVATA vere e proprie» sigle di estrema destra - Casa- © RIPRODUZIONE RISERVATA
II MILANO Giovedì 30 aprile 2020

Emergenza
Coronavirus
L’alleanza del Gratosoglio
Consegne di cibo agli anziani, aiuti alle famiglie impoverite, compagnia per chi è rimasto da solo
Il parroco don
Parrocchia e cooperative, centri sociali e volontari: la solidarietà in campo batte il coronavirus
Cermenati: grazie ai
Centri d’ascolto GIOVANNA SCIACCHITANO messo anche di mantenere vi- non può più contare su en- riusciti a intercettare altre si- sua parte - continua Elena Ro- della parrocchia accoglie le
vi i rapporti con le famiglie ed trate e stipendio. Grazie a que- tuazioni di fragilità e povertà. veda -. Sono stati, infatti, con- necessità e mette in contatto
siamo aggiornati e
P
ortano a casa la spesa essere aggiornati sulle singo- sto arricchimento con tante "Anche la scuola primaria e segnati più di 100 tablet e con- donatori e beneficiari. Ad og-
possiamo segnalare agli anziani, segnalano le situazioni e poter segnala- prassi e realtà differenti, si è secondaria Arcadia ha fatto la nessioni alle famiglie. Inoltre, gi 15 nuclei hanno messo in
nuovi bisogni servizi utili, sostengo- re eventuali nuovi bisogni al- tramite il finanziamento di cantiere questa forma di soli-
no le famiglie in difficoltà e la Bottega Solidale, simbolo di Fondazione Cariplo e Fonda- darietà, un modello che me-
fanno in modo che nessuno si un gesto concreto di vicinan- A mettere in rete zione Vismara vengono di- riterebbe di essere replicato.
senta abbandonato in questo za della parrocchia". Si è par- i soggetti prima stribuite tessere Eurospin da "Prima del lockdown i vari
periodo di isolamento. Sono i titi dall’aiuto a domicilio tra- 50 euro per l’acquisto dei cibi soggetti quasi non comunica-
protagonisti di un piccolo, mite un vademecum con i ri-
molto distanti freschi". Importante, poi, l’i- vano fra loro - sottolinea Ele-
grande miracolo al quartiere ferimenti utili in questo pe- fra loro, è stato niziativa delle "Adozioni a vi- na Roveda -. È capitato che
Gratosoglio, periferia sud di riodo di emergenza in cui si e- il "Progetto QuBi" cinanza" di QuBì. Succede fossero addirittura in conflit-
Brescia, la Milano. Il motore di questa sce di casa il meno possibile. di Fondazione Cariplo che alcune famiglie decidono to o agissero per vie diverse
bella esperienza è il program- Dalla segnalazione dei nego- di farsi carico mensilmente di sulle stesse famiglie, senza
ristorazione ma QuBì di Fondazione Cari- zi si è arrivati a sostenere chi
nato per contrastare altre famiglie in situazioni di coordinamento. In una sorta
solidale plo contro la povertà infanti- magari non sta lavorando e la povertà infantile disagio. Il Centro di ascolto di "i miei poveri non sono i
le, presente sul tuoi poveri". Oggi anche i ra-
non si ferma territorio da tre gazzi dei centri sociali si sen-
anni, che ha in- tono valorizzati e tutelati,
L’emergenza trecciato in u- svolgono un ruolo prezioso e
coronavirus a Brescia na rete di colla- guardano con maggiore fidu-
non ferma la borazioni e si- cia al futuro. La parrocchia è
ristorazione solidale e nergie l’impe- attiva e la gente risponde con
le iniziative di gno e le risorse gratitudine e positività. In
inclusione delle di soggetti so- questo momento sulla po-
persone in condizione ciali molto di- vertà non c’è bandiera e o-
di svantaggio sociale. versi tra loro. A gnuno, nella propria tipicità,
Lo testimonia il partire dai vo- mette in campo le risorse di
progetto “Brescia lontari della cui dispone". Sulla scia degli
Buona. Il gusto Social Street di ottimi risultati ottenuti e a
dell’accoglienza”, Antonella Mu- causa della crisi inaspettata,
promosso dalla sella che orga- Fondazione Cariplo, insieme
Fondazione Asm nizza feste ed agli altri partner, proseguirà
(A2A): ha coinvolto eventi nelle vie, con il programma QuBì, per il
dieci cooperative dal parroco di Volontari in azione a Gratosoglio. Al quale sta individuando nuovi
sociali del territorio Maria Madre centro, il parroco di Maria Madre della obiettivi. Un motivo di forte
che gestiscono della Chiesa e Chiesa e San Barnaba, don Alfredo speranza per tanti quartieri di
ristoranti e ostelli dove San Barnaba, Cermenati Milano.
lavora chi è in don Alfredo © RIPRODUZIONE RISERVATA

difficoltà. Tre le fasi in Cermenati, dal


cui è articolato: nella responsabile della pastorale
prima, “Brescia Buona. giovanile don Giovanni Sala- L’INIZIATIVA SOLIDALE
Il gusto tino e dai ragazzi dei centri so-
dell’accoglienza”, una
vetrina virtuale
(www.bresciabuona.it,
oltre che sui profili
Facebook e Instagram)
ciali Gta e Zam. "Tutti insie-
me hanno realizzato un unico
gruppo WhatsApp, "Solida-
rietà", che si scambia infor-
mazioni, richieste e necessità
Una spesa per i bimbi delle periferie
presenterà le realtà
che la compongono, i
- spiega Elena Roveda, coor-
dinatrice pedagogica della Terre des Hommes lancia una raccolta fondi online per le famiglie delle Zone 2 e 9
loro ambiti di azione e cooperativa Lo Scrigno e refe-

L’
la storia della zona. rente di zona del progetto emergenza coronavirus, ol- laborazione con gli uffici decentra- carne e latte e alimenti per l’infan- mergere il dramma di chi aveva un
Nella seconda – QuBì -. La parrocchia offre la tre ad avere gravi ripercus- ti del Comune di Milano, le reti di zia), buoni per la spesa, mascheri- lavoro precario o non regolare ed è
quando sarà chiaro il disponibilità del Centro d’a- sioni sul piano sanitario, sta organizzazioni non profit aderenti ne sanitarie e tablet. È importante rimasto senza nulla, di chi ha visto
percorso delle scolto e la bottega solidale, provocando una crisi sociale che al progetto QuBì e Niguarda Rina- infatti, non solo fornire un suppor- ridurre drasticamente il proprio im-
riaperture – saranno che consegna pacchi alimen- colpisce le famiglie più fragili e i lo- sce, si propone di fornire un sup- to immediato, ma anche la neces- pegno retribuito o chi è andato in
fornite informazioni tari alle famiglie più bisogno- ro bambini. Si stima purtroppo che porto immediato alle famiglie che saria continuità educativa ai bam- cassa integrazione, con una grave e
aggiornate sulle se. QuBì contribuisce con la entro la fine di giugno il numero di si trovano in difficoltà economica bini. Finora sono state aiutate circa veloce perdita di capacità econo-
diverse proposte, conoscenza capillare delle fa- persone in condizione di povertà as- grave ed educativa, certificata dal 100 famiglie, ma sono ancora in tan- mica dei nuclei familiari già in for-
creando occasioni per miglie con bambini, mentre i soluta potrebbe raddoppiare, arri- Comune, e danneggiate dall’insor- ti ad avere bisogno di un sostegno, te difficoltà.
facilitare il ritorno nei 40 ragazzi dei centri sociali re- vando a 9,8 milioni. Proprio per af- gere della pandemia. Sono genitori dal momento che a pagare il prezzo «Ad essere più colpite sono le fami-
ristoranti e negli capitano i pacchi viveri a do- frontare questa situazione estrema- che hanno perso il lavoro e quindi più alto di questa emergenza sono i glie monoreddito, i genitori separa-
ostelli. Nella terza fase, micilio agli over 65, anche in mente critica, Terre des Hommes, la capacità di sostentamento dei più vulnerabili. ti e le famiglie con più minori a ca-
ad emergenza collaborazione con il circolo impegnata da anni per la difesa dei propri figli, che di conseguenza non La Caritas ha registrato un aumen- rico, che spesso non hanno nean-
conclusa, è previsto Arci ed Emergency". Insom- diritti dei più piccoli, ha lanciato il hanno la possibilità di seguire la di- to del 100% del numero di nuove che cibo sufficiente e beni di prima
infine un cartellone di ma, l’unione fa la forza. "È progetto “Una spesa per i bambini”, dattica on–line. persone che si rivolgono ai propri necessità – ha dichiarato Paolo Fer-
eventi culturali, legati molto bello ciò che sta acca- che ha l’obiettivo di contrastare la Terre des Hommes, sostenuta da di- centri per beneficiare di beni e ser- rara, direttore generale di Terre des
alla dimensione dendo - commenta il parroco povertà infantile e delle famiglie verse aziende partner, sta distri- vizi materiali. Il blocco delle attività Hommes –. Per questo è fonda-
sociale delle don Alfredo Cermenati -. I nelle periferie urbane delle zone 2 e buendo pacchetti alimentari di cibo produttive e delle attività commer- mentale intervenire subito in loro
cooperative Centri di ascolto ci hanno per- 9 di Milano. L’iniziativa, nata in col- fresco (frutta, verdura, formaggio, ciali non essenziali sta facendo e- soccorso, con aiuti concreti volti a
partecipanti e al contrastare la povertà infantile e
patrimonio storico– delle famiglie. In questo contesto la
artistico del territorio povertà educativa, già molto forte, si
è accentuata ed il rischio è che au-
per favorire una
sinergia virtuosa tra
Cento volontari Sono un centinaio i volontari della Croce Rossa, della Protezione
Civile e dell’associazionismo cattolico che operano con l’ammi-
sidente della scuola – ogni giorno i nostri allievi sfornano moltis-
sime ricette preparate dagli chef davanti alla web cam». Il sinda- mentino le disuguaglianze sociali
gusto, solidarietà, a Cinisello Balsamo nistrazione di Cinisello Balsamo per dare assistenza agli anziani co Giacomo Ghilardi sottolinea l’importanza di questa collabora- tra minori».
cultura e turismo. e ai pazienti Covid, che consumano i pasti preparati dallo chef Sal- zione che unisce il mondo della scuola a quello del volontariato. Si può contribuire alla raccolta fon-
(C. Guerr.)
per dare assistenza vatore Tozzo del locale Istituto professionale Mazzini. «All’inter- (P.F.R.) di facendo una donazione sul sito:
© RIPRODUZIONE RISERVATA no del percorso di scuola digitale – spiega Marcello Mariani pre- © RIPRODUZIONE RISERVATA www.emergenzabambini.it.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Meteo Lombardia

Numeri
e link 112 NUMERO UNICO DI EMERGENZA carabinieri, polizia, soccorso sanitario, vigili del fuoco
Biblioteche comunali Numero verde 800.88.00.66
Siti utili:
Diocesi di Milano
www.chiesadimilano.it
02.40221 Vigili Urbani
utili Guardia medica
(territorio di Milano) 800.193.344
San Carlo
San Paolo 02.81841 Guardia di Finanza
020208
117 www.comune.milano.it/biblioteche InformaGiovani
Guardia medica San Raffaele 02.26431 Centro Aiuto alla 02.884.68390 - 68391 Comune
pediatrica vita Mangiagalli 02.55181923 www.comune.milano.it/giovani www.comune.milano.it
Centro antiveleni
(territorio di Milano) 800.193.344 ospedale Niguarda 02.66101029 Ast Milano 02.8578.1 Ufficio Tutela Animali
Fatebenefratelli 02.63631 Centro ustioni Comune di Milano 020202 Segnalazioni e informazioni Regione Lombardia
Policlinico 02.55031 ospedale Niguarda 02.64442381 Emergenza anziani 020202 02.884.64056 - 64557 www.regione.lombardia.it
Giovedì 30 aprile 2020 LOMBARDIA III

■ in regione

Emergenza
Coronavirus
Nelle carceri della Lombardia BUCCINASCO

Aggredisce la moglie
con un martello

Nessun "liberi tutti":


in un mese i detenuti
resta ancora il tutto esaurito alternative non serve solo a svuotare ga il direttore di Caritas Ambrosiana ziaria, intervenendo in videoconfe-
Una coppia di anziani è stata
trovata ferita in modo grave in
casa ieri mattina a Buccina-
sco, in via Primo Maggio. Se-
condo la ricostruzione fatta
dai carabinieri di Corsico, du-
sono passati da 8.720 LUCA BONZANNI
le carceri, ma a mettere la persona e –. L’obiettivo è quello di consentire renza alla seduta della speciale Com- rante una lite l’uomo, 87enne,
a 8.095 a fronte