Sei sulla pagina 1di 38

ZZZFHVWHULDPHULGLRQDOHLW

CRONACHE di NAPOLI
Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
WWW.CRONACHEDINAPOLI.ORG 81,&$6('(
) 5 $7 7$ 0 $* * , 2 5 (  1$
ZZZFHVWHULDPHULGLRQDOHLW

Direzione, redazione: LIBRA EDITRICE soc. coop. a r.l., S.S. Sannitica km. 19,800 - Centro Tamarin - 81025 Marcianise (Ce) - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
Anno XII - Numero 86
Prezzi di vendita in abbonamento: sette numeri a settimana: annuale Euro 230,00; semestrale Euro 120,00; trimestrale Euro 65,00 - Arretrati Euro 2,00 - Concessionaria esclusiva per la pubblicità: Domenica 28 Marzo 2010
Publikompass Spa - Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli Tel. 081/4201411 - Poste Italiane S. p. A. spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/04 n. 46 art. 1 comma 1 DCBC Napoli) Domenica delle Palme
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
Euro 1,00

Urne aperte oggi dalle 8 alle 22 e domani dalle 7 alle 15. Si rinnovano il consiglio regionale e 20 Comuni

Elezioni, tutti al voto


Pozzuoli, scoperte 85 tessere e 5.300 euro in una sala giochi: indaga l’Antimafia
Il 27enne aveva l’obbligo di dimora ad Arzano
I CANDIDATI GOVERNATORE Casavatore, in manette il genero
LA CRONACA
• Fuorigrotta Fitta un appartamento A
Pag.
per vendere la ‘roba’, acciuffato
Stefano CALDORO Vincenzo DE LUCA Paolo FERRERO Roberto FICO del boss scissionista Giovanni Ferone 21

Secondigliano • Quartieri Spaccio di marijuana, A


Pag.
bloccato Gennaro Avoletto 21
Incensurato
arrestato • Scampia Smercio di stupefacenti, A
Pag.
per estorsione in prigione un 35enne di Acerra 21
Voleva indietro una rata
di un corso di formazione • Quartieri Documentava col cellulare A
Pag.
Vincenzo Spasiano la crescita della cannabis, catturato 22
A Pagina 23 A Pagina 21
• Mugnano Un 52enne si impicca A
Pag.
Arzano, sorpreso Ponticelli, in casa: aveva perso il lavoro
GLI ASPIRANTI SINDACO con 90 chili
25
ARZANO BACOLI la fila dei ‘clienti’ • Marigliano Rapina una vettura A
di droga: in cella e il traffico Pag.
a Casalnuovo, preso un 33enne 30
paralizzato
‘tradiscono’ • Torre del Greco Rimessa bruciata A
Pag.
dal racket, sopralluogo di Grasso
Vincenzo
Cozzolino
Giuseppe
Fuschino
Margherita
Aruta
Michele
Ferraiuolo
Ermanno
Schiano
Carlo
Gianpaolo
Mario
Donadio
Vincenzo
Marotta
Gianluca
Schiano
Tiberio
Sauro
Antonio
Di Meo due spacciatori 33
MUGNANO CAIVANO CASAMARCIANO Sono del luogo e di S. Anastasia
Agrippino Caiazzo Entrambi dietro le sbarre • Napoli Autisti nei seggi elettorali A
Pag.
Ecco l’elenco delle corse soppresse 19
A Pagina 26 A Pagina 22
• Torre Annunziata Manifesto selvaggio A
Pag.
Vincenzo Mario Giovanni Luigi Vincenzo Simone Antonio Luigi Carlo Francesco Ferdinando Andrea
Oggi alle 15 al San Paolo contro il Catania Multati in 80: c’è anche un affiliato 32
Massarelli Mauriello Porcelli Vallefuoco Falco Monopoli Falco Padricelli Ciccarelli Casaburo Primiano Manzi
CASANDRINO SANT’ANASTASIA MARIGLIANELLA CIMITILE
Il Napoli si affida al tridente • Via Duomo Giro di escort di alto bordo A
Pag.
L’immobiliarista Serpone si difende
per l’assalto alla Champions 22

Hamsik,
Quagliarel-
• Roccarainola Armati di taglierino A
Pag.
Antimo
Silvestre
Salvatore
Volpe
Carmine
Esposito
Pasquale
Miniero
Pasquale
Esposito
Giovanni
Barone
Carmine
Capuano
Andrea
America
Felice
Di Maiolo
Concetta
Mattiolo
Nunzio Luciano
Provvisiero Buglione la e Lavez-
rapinano la filiale del Credem 29
PROCIDA CASTELLAMMARE CASOLA S. PAOLO BELSITO zi chiedo-
no strada
al Catania:
• S. Paolo Bel Sito Tre arresti per rissa A
Pag.
gli azzurri Uno è ritenuto vicino al clan Russo 29
sognano
la Cham-
Aniello
Di Santolo
Mario
Cascone
Vincenzo
Capezzuto
Luigi
Bobbio
Antonio
Iovino
Nicola
Corrado
Rosa
Cuomo
Antonio
Sicignano
Salvatore
Vozza
Domenico
Peccerillo
Pasquale
Gentile
Manolo
Cafarelli
Giulio
De Filippis
pions • S. Giuseppe V. Evade dai domiciliari A
Pag.
ERCOLANO MASSA LUBRENSE
per amore, fermato dai carabinieri 29
Alle Pagine 34, 35 e 36

Vincenzo Strazzullo Ciro Cozzolino Antonio Ascione Nunzio Di Martino Renato Sellitto Leone Gargiulo Lorenzo Balducelli Raffaele Acone

CRISPANO FRATTAMAGGIORE SORRENTO

Carlo La Sala Carlo Esposito Michele Granata Luigi Grimaldi Francesco Russo Giovanni Antonetti Giuseppe Cuomo Luigi Di Prisco Rosario Fiorentino Luigi Mauro

POMIGLIANO TERZIGNO

Onofrio Piccolo Lello Russo Vigorita Francesco Salvatore Cioffi Felice Romano Luca Errico Franco Annunziata Salvatore Annunziata Francesco Ranieri Domenico Auricchio

ALL’INTERNO SPECIALE ELEZIONI DA PAGINA 5 A PAGINA 18


CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 2
CRAOttualità
NACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Domenica 28 Marzo 2010

EMERGENZA LA ‘LETTURA’ DELLA DIGOS LA PRECEDENTE INTIMIDAZIONE


Nessun collegamento con le imminenti elezioni regionali, Appena due giorni fa intercettate delle lettere con proiettili
TERRORISMO si tratta di un ‘avvertimento’ legato ai centri d’accoglienza destinate al premier ed ai vertici del Popolo della Libertà

Trovato un pacco bomba indirizzato alla Lega


L’ordigno è esploso ferendo un impiegato delle Poste, l’attentato rivendicato dagli anarchici
di Mario di Napoli s’inquadra in una campagna degli anarchici contro i
centri d’identificazione ed espulsione - ha spiegato la LE REAZIONI

Già convocato il comitato I fatti del giorno


ROMA - Un pacco bomba indirizzato alla Lega polizia - e l’unico collegamento plausibile con l’ap-
Nord e rivendicato dagli anarchici ha ferito un posti- puntamento elettorale è la ricerca della grande visi-
no, mentre una busta con un proiettile è stata indiriz- bilità che offrono questi giorni”. Non si esclude che
zata al premier Silvio Berlusconi. La Digos ha assi- altri pacchi siano simili siano già stati spediti. Una
curato che non c’è alcun collegamento tra gli attentati
e le elezioni regionali, mentre il ministro dell’Interno
Roberto Maroni ha parlato di “terrorismo da stron-
busta contenente un proiettile e minacce a Berlusconi
e ad altri esponenti del Pdl è stata recapitata a Linate,
in provincia di Milano. Ne hanno dato notizia ieri i
per l’Ordine e la Sicurezza Roma DALL’ITALIA...
ROMA - Il ministero dell’Interno ha emesso una nota
care” ed ha convocato per mercoledì un comitato carabinieri, precisando che la busta è stata scoperta nella quale ha annunciato per mercoledì la convocazione
nazionale per l’Ordine e la Sicurezza. Intanto alcuni venerdì nel centro meccanizzato postale, i cui dipen- del comitato nazionale per l’Ordine e la Sicurezza. “Sono
Il Cavaliere: lo stato ebraico fermi gli insediamenti
esponenti del Popolo della Libertà hanno accusato denti hanno avvisato il ‘112’. “Farai la fine del veri e propri atti di terrorismo politico che intendiamo
Antonio Di Pietro per il “clima di odio” che avreb- topo”, c’era scritto sotto il nome del capo del gover- ROMA - Per “ridare una chance alla pace” in medio orien-
stroncare senza alcuna esitazione per evitare il rischio di te è arrivato il momento che Israele fermi i “controproducen-
be creato. Accusare l’opposizione è regime, ha repli- no. Sul foglio, secondo quanto si è appreso, c’erano un ritorno agli anni di piombo e garantire la tutela delle
cato il leader dell’Italia dei Valori, mentre il Partito disegnati degli ‘ometti’ stilizzati, e sotto i nomi dei ti” insediamenti, “specie a Gerusalemme Est”, e restituisca
libere istituzioni democratiche”: così il ministro dell’In- alla Siria le alture del Golan. E’ l’appello rivolto dal premier
democratico ha chiesto di fare chiarezza su questi epi- vertici politici del Pdl: Paolo Bonaiuti, Ignazio La terno Roberto Maroni ha definito i “gravissimi episodi
sodi. La fiammata generata dall’ordigno destinato al Russa, Maurizio Gasparri e Fabrizio Cicchitto. Silvio Berlusconi nel suo discorso al vertice della lega araba
di intimidazione avvenuti in questi giorni”. Una “condan- alla presenza, tra gli altri, del leader siriano Bashar al-Assad
Carroccio ha investito un dipendente delle poste, il na” è stata espressa dal presidente della Camera Gian-
cinquantaseienne Pietro De Simone, che è rimasto e del presidente palestinese Abu Mazen. “Auspichiamo che
franco Fini: “Auspico che tutte le forze politiche respinga- lo stato ebraico ascolti la voce dell’Italia e degli Usa”.
ferito alle cinque e quaranta di ieri mattina in modo no ogni tentativo volto a turbare la democrazia”. “Come
non grave a Milano, in un centro postale in piazzale
Lugano, dalla busta esplosiva rivendicata dal Fai
abbiamo già avuto modo di denunciare, subito dopo l’at- Roma
(federazione Anarchica informale), la stessa organiz- tentato contro Silvio Berlusconi a Milano, esiste nel Rai, Masi: discussione in Cda sul ‘caso Santoro’
zazione che ha colpito anche l’università ‘Bocconi’ di nostro paese un network dell’odio, che ha in Antonio Di
Milano il quindici dicembre scorso. Si tratta del grup- Pietro la sua punta di diamante e di cui si vedono oggi i ROMA - Non si placano le polemiche dopo lo spettacolo di
po che si sigla ‘sorelle in arme’ e che in quell’occa- nuovi effetti”. Lo ha affermato il capogruppo del Popolo Michele Santoro al paldozza di Bologna. ‘Rai per una notte’
sione aveva piazzato - in un tunnel dell’ateneo - un della Libertà alla Camera Fabrizio Cicchitto. “Accusare ha infatti riacceso la guerra tra il conduttore, già cacciato una
tubo esplosivo, detonato solo in parte ed in un orario l’opposizione di essere il mandante dei pacchi bomba è volta dalla televisione pubblica, e la maggioranza che guida
notturno, forse per errore. La busta era indirizzata alla regime”, ha replicato Di Pietro. “Episodi preoccupanti, l’azienda di viale Mazzini. In attesa che ‘Annozero’ torni in
sede della Lega Nord di via Bellerio e conteneva frasi esprimiamo solidarietà all’impiegato delle Poste ferito”, onda, il direttore generale della Rai Mauro Masi ha chiesto
contro Maroni. Il particolare è stato confermato uffi- ha detto Maurizio Migliavacca, coordinatore della segre- una discussione sul caso in consiglio d’amministrazione.
cialmente dalla questura, che sta conducendo le inda- teria nazionale del Partito democratico.
gini. “Nei centri d’identificazione ed espulsione si Bologna
stupra - si legge tra l’altro nel foglio - Maroni compli- Settantaduenne assassinato in casa, è mistero
Seggi aperti Si può votare
Domenica 28

ce di questi fatti”. De Simone ha notato una piccola


PARTE LA SFIDA
Lunedì 29

scintilla blu ed ha lanciato la busta pochi istanti prima BOLOGNA - Un uomo di settantadue anni è stato trovato
dell’esplosione, rimanendo comunque ferito alle dalle otto dalle sette morto in un appartamento del centro di Bologna. Secondo un
primo esame, Luciano Testori sarebbe stato ucciso. L’anzia-
mani ed al volto e cadendo subito dopo a terra. L’uo-
mo è stato trasportato dal ‘118’ al ‘Policlinico’ in del mattino del mattino no è stato trovato con la testa avvolta in un sacchetto di plasti-
ca. A provocare il decesso due colpi inferti con un oggetto
codice giallo ed è stato dimesso alle due e tre quarti di
ieri pomeriggio. Accompagnato dalla moglie e da alle dieci fino alle tre contundente alla nuca ed alla tempia sinistra. L’uomo, che
non era sposato, abitava solo dalla morte della madre.
uno dei suoi tre figli, De Simone è salito su un taxi
camminando senza problemi con il collare ortopedico della sera del pomeriggio
ed un cappotto sulle spalle a coprire le braccia e le DAL MONDO...
mani ferite. “Ho sentito un boato, un rumore sordo e
Bagdad
gente che accorreva verso Pietro. Poi ci hanno eva-
cuati. So che lui si è ferito alle mani e si è bruciato i
capelli. Era stordito”, ha raccontato uno dei colleghi
del postino. Per la Digos non ci sarebbe nessun colle-
Via libera alle elezioni, Suffragio in Iraq, al-Maliki sconfitto per due seggi
BAGDAD - La commissione Elettorale irachena ha annun-
gamento con le elezioni. “Non risulta che la busta
esplosiva abbia qualche collegamento con le immi-
nenti elezioni”, ha affermato la Digos. “La busta oggi e domani alle urne ciato che ‘Iraqiya’, la lista dell’ex premier Iyyad Allawi, ha
vinto le elezioni politiche del sette marzo. Sommando i seggi
ottenuti provincia per provincia emerge che la lista di Allawi
ha ottenuto novantuno seggi contro gli ottantanove di quella
del premier uscente Nuri al-Maliki. Contrariamente a quan-
ROMA (Armando Silvestri) - Tutto è Caserta), nove i Comuni capoluogo
pronto per il voto. Circa quarantuno (tra cui Venezia, dove è sceso in NUOVA STANGATA to annunciato dalla commissione Elettorale, al-Maliki, ha
milioni di italiani saranno chiamati alle campo il ministro Renato Brunetta) detto che i risultati delle elezioni “non sono definitivi”.
urne oggi e domani per eleggere tredi-
ci presidenti di Regione (Piemonte,
ed il rinnovo di sindaci e dei consigli
comunali riguarda anche altri quattro-
Niente tregua per le famiglie
Estrazione Sabato 27 Marzo 2010
Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia-
Romagna, Toscana, Umbria, Marche,
centocinquantaquattro Comuni. Oggi
le urne saranno aperte dalle otto del Previsti rincari per 761 euro
Lazio, Campania, Puglia, Basilicata e mattino alle dieci di sera, mentre ROMA - Nessuna tregua per i consuma-
BARI 60 3 4 61 42 Calabria), i rispettivi consigli regionali, domani si potrà votare dalle sette del tori italiani: ogni famiglia quest’anno
CAGLIARI 1 12 43 22 65 quattro presidenti di Provincia, i sinda- mattino alle tre del pomeriggio. Gli dovrà spendere settecentosessantuno euro
ci di settantatré Comuni con più di eventuali ballottaggi, per Province e in più a causa degli aumenti delle tariffe.
FIRENZE 21 51 15 23 1 quindicimila abitanti, di cui nove Comuni, si svolgeranno l’undici ed il Lo hanno denunciato Federconsumatori Concorso di Sabato 27 Marzo 2010
GENOVA 44 17 64 9 8 capoluogo, e di trecentonovanta dodici aprile. Lo spoglio inizierà ed Adusbef, che hanno aggiornato le pre-
MILANO 41 11 85 75 25 Comuni con meno di quindicimila immediatamente per le Regioni, men- visioni di spesa già diffuse a gennaio alla Conc. Ora Combinazione vincente Numerone
abitanti (di cui due solo per il ballot- tre per Province e le Comuni l’apertu- luce dei rincari autostradali, della benzina 1106 08:00 2 3 5 7 9 12 17 18 19 20 11
NAPOLI 65 15 76 40 78 taggio). Il tribunale amministrativo ra delle schede avrà luogo martedì: a e dell’aumento stimato della bolletta del 1107 09:00 3 5 6 11 13 15 17 18 19 20 6
PALERMO 8 86 2 47 12 regionale del Lazio ha respinto l’ulti- fare eccezione sono la Provincia del- gas. “Dopo i drammatici dati relativi al 1108 10:00 1 4 5 6 12 14 15 16 19 20 17
ROMA 82 3 38 18 14 mo ricorso di Vittorio Sgarbi e dei l’Aquila ed i Comuni di Abruzzo e ricorso alla cassintegrazione, che ha 1109 11:00 2 3 4 6 8 11 12 14 15 17 15
Liberali: via al confronto fra Emma Molise, dove non si vota per le Regio- superato il miliardo di ore, ed il continuo 1110 12:00 5 6 7 8 10 12 13 14 15 19 11
TORINO 6 50 14 10 25 Bonino e Renata Polverini. Sulle nali e quindi lo spoglio per le ammini- aumento del tasso di disoccupazione, che 1111 13:00 2 3 5 9 12 13 15 17 18 19 1
VENEZIA 90 65 55 89 3 Regionali si gioca la partita politica più strative si svolgerà in contemporanea comporteranno una caduta del potere di 1112 14:00 1 4 6 9 12 14 15 16 17 20 14
NAZIONALE 20 12 76 6 65 importante, con il centrosinistra che alle Regionali. Per votare serve un acquisto delle famiglie italiane di cinque- 1113 15:00 1 2 4 10 12 15 16 17 18 20 8
nel 2005 si aggiudicò undici Regioni documento di riconoscimento e con la centosessantacinque euro annui, si 1114 16:00 2 3 7 8 13 15 16 17 19 20 3
contro le due del centrodestra (Lom- tessera elettorale. “Chi avesse smarri- aggiunge una vera e propria stangata alle
1115 17:00 1 2 6 9 10 11 12 14 15 20 18
10 e LOTTO bardia e Veneto). Ma le urne saranno to - ha fatto sapere il ministero dell’In- famiglie. Ciò produrrà un’ulteriore con-
1116 18:00 3 4 6 7 11 12 13 14 15 17 7
aperte anche per le elezioni ammini- terno - la propria tessera, potrà chie- trazione dei consumi che influirà negati-
1 3 4 6 8 vamente sulle produzioni e sul mercato, 1117 19:00 2 3 5 7 9 11 14 17 19 20 18
11 12 15 17 21 strative: sono quattro le Province in cui derne il duplicato agli uffici comunali 1118 20:00 1 3 4 6 7 10 14 15 19 20 18
si vota (Imperia, Viterbo, l’Aquila e anche al momento del voto”. disatteso l’impegno a bloccare le tariffe”.
41 43 44 50 51
60 65 82 86 90
CRONACHE di NAPOLI
Numero Superstar
CRONACHE di NAPOLI TAGLIANDO PER RICHIESTA ABBONAMENTO Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea

44 45 58 65 66 85 16 35 Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea Direttore Responsabile:


DOMENICO PALMIERO
Direttore Editoriale:
PINO DE MARTINO
JOLLY _ sottoscritt_ __________________________________________
www.cronachedinapoli.org Società editrice: Libra Editrice soc. coop. a r.l.
MONTEPREMI 56.140.052,20 EURO chiede di sottoscrivere un abbonamento a CRONACHE di NAPOLI
Direzione e redazione:
S.S. Sannitica, 87 km. 19,800 - Centro Tamarin- 81025 Marcianise (Ce)
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
nessun "punti 6" - Spedire il tagliando
 TRIMESTRALE  SEMESTRALE  ANNUALE Iscritta AGCI al n. 13738

nessun "punti 5+" - e la copia del versamento effettuato Testata registrata con il n. 5086 del 9/11/1999 presso il Tribunale di Napoli
sul conto corrente postale n. 59384925 EURO 65,00 EURO 120,00 EURO 230,00 La testata beneficia dei contributi diretti di cui alla Legge n° 250/90 e successive modifiche ed integrazioni
Ai 14 "punti 5" 45.780,00 euro Stampa: Grafic Processing S.R.L. Z. I. Acerra - Agglomerato A.S.I. Pantano
in busta chiusa, al seguente indirizzo:
Ai 1.664 "punti 4" 385,16 euro e di poterlo ricevere al seguente indirizzo: 80011 Acerra (NA)
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
Ai 60.671 "punti 3" 21,12 euro
LIBRA EDITRICE Via/Piazza___________________________________________________
E-mail: cronachedinapoli@yahoo.it
Concessionaria esclusiva per la pubblicità: PUBLIKOMPASS SpA
Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli - Tel. 081.4201411 - Fax 081.4201431
nessun "5 stella" - soc. coop. a r.l.
TARIFFE EDIZIONE NAZIONALE Euro
Ai 10 "4 stella" 38.516,00 euro S.S. Sannitica, 87 - Km. 19,800 Cap_______ Città_____________________________________ 4/c
b/n
Commerciali 41,00 62,00
Ai 243 "3 stella" 2.112,00 euro 81025 Marcianise - Caserta Autorizzo al trattamneto dei dati ai sensi del Dlgs. 196/03 Ricerche di personale 39,00 56,00
Ai 4.136 "2 stella" 100,00 euro Info: 0823/581055 - 581005 Comunicazione d'impresa 54,00 81,00
Pr.(____) ___/___/___ TARIFFE PICCOLA PUBBLICITA'
Ai 28.954 "1 stella" 10,00 euro


Necrologio testo a parola - -


info@cronachedinapoli.org Firma______________________ -
Adesioni a parola -
Ai 70.456 "0 stella" 5,00 euro Croce - -
CRONACHE di NAPOLI
Campania Domenica 28 Marzo 2010
3
L’aggressione I soccorsi Le indagini Pontecagnano Banda in azione anche a Battipaglia
EMERGENZA
CRIMINALITA’ Raid al bancomat
del Montepaschi,
CHOC A FORINO via col malloppo
La vicenda si verificò in una scuola guida il tre marzo scorso: i due assalitori identificati dai carabinieri, recuperato il bastone

Massacrato con una mazza da baseball


Il diciassettenne aggredito da due coetanei per uno sguardo di troppo ad una ragazza
di Clara di Francesco gini degli uomini della Benemerita ven- lo di aver importunato la fidanzata di uno
nero avviate quando la giovanissima vitti- dei due. L’affronto si sarebbe consumato PONTECAGNANO (Claudio Traia-
FORINO - Picchiato con una mazza da ma si presentò in ospedale con ferite al appena qualche giorno prima dell’aggres- no) - La banda del bancomat è entrata
baseball per aver guardato la ragazza sba- volto ed al capo. Alle forze dell’ordine il sione. Adesso sarà il tribunale per i Mino- in azione a Pontecagnano, in provincia
gliata. E’ accaduto a Forino, in provincia malcapitato raccontò di essere stato renni di Napoli ad occuparsi dei due di Salerno, dove ha scassinato un appa-
di Avellino, dove due minorenni - di aggredito poco prima da due coetanei, diciassettenni denuciati per i provvedi- recchio del Monte dei Paschi di Siena
diciassette anni e residenti in paese - sono che lo avevano raggiunto in una scuola menti di competenza. Nel giro di una ven- situato in via Sant’Antonio. I malvi-
stati denunciati a piede libero dai carabi- guida di Forino. I due, disse il giovane tina di giorni i carabinieri sono riusciti a venti sono entrati all’interno dell’istitu-
nieri in forza alla compagnia di Baiano, in agli inquirenti, armati di una mazza da chiarire le cause del pestaggio ed identifi- to forando una parete ed hanno poi
provincia di Avellino, per aver pestato un baseball, prima lo avevano pesantemente care i due aggressori ed a denunciarli in scassinato la cassaforte del bancomat
diciassettenne, sempre residente in zona, insultato e subito dopo avevano comin- stato di libertà alla procura per i Minoren- con la fiamma ossidrica. Bottino ingen-
che avrebbe importunato la fidanzata di ciato a colpirlo ripetutamente accusando- ni presso il tribunale di Napoli. te: circa settantamila euro, secondo il
uno dei due aggressori. L’agguato si con- bilancio dell’istituto di credito e delle
sumò all’interno di una scuola guida del forze dell’ordine. I carabinieri in forza
paese: nonostante la presenza del titolare alla compagnia di Battipaglia e alla sta-
dell’agenzia, i due colpirono più volte con L’operazione Nove vetture restituite ad una concessionaria della provincia di Avellino: il blitz messo a segno nell’area del vallo di Diano zione di Pontecagnano stanno svolgen-

Truffe sulle auto di lusso, indagati in 22


la mazza da baseball il loro coetaneo, pro- do indagini per cercare di risalire agli
curandogli numerose ferite alla testa ed al autori del furto. Ed è stata probabil-
volto. Il giovanissimo venne subito tra- mente la stessa banda che ha scassinato
sportato al pronto soccorso dell’ospedale la cassaforte che custodisce i soldi del
‘San Giuseppe Moscati’ di Avellino. Il ATRIPALDA (Giorgio Ranoc- stro ed affidate ad una concessio- bancomat del Monte dei Paschi di
giovane ora sta bene, ma l’aggressione Siena di Pontecagnano ad entrare in
chi) - Associazione per delinquere naria di Atriplada, in provincia di azione anche a Battipaglia, sempre in
non ebbe gravi conseguenze solo per un finalizzata alla truffa, alla ricetta- Avellino, dove erano state acqui-
caso fortuito: il minorenne venne infatti provincia di Salerno, sempre nel corso
zione, al riciclaggio, alla falsità state utilizzando falsi documenti e della notte tra venerdì e sabato. I malvi-
bastonato numerose volte alla testa, riu- materiale ed alla sostituzione di false generalità. La truffa, hanno
scendo però a schivare numerosi colpi venti, dopo aver saturato con una
persona: sono queste le accuse per spiegato i militari dell’Arma, si miscela di gas il locale che ospita il
che, al contrario, riuscirono a mandare in le quali ventidue persone del vallo stava allargando a macchia d’olio.
frantumi la vetrina dell’agenzia. Il titolare bancomat dell’agenzia della Banca
di Diano, in provincia di Salerno, Gli uomini della Benemerita com- Nazionale del Lavoro, hanno provocato
dell’autoscuola, presente al momento del- sono state iscritte nel registro degli plessivamente, in tre distinte ope-
l’aggressione, riuscitì infine a far allonta- un’esplosione che ha distrutto parzial-
indagati e sulla cui base i carabi- razioni, di cui una effettuata all’i- mente l’apparecchio. L’onda d’urto ha
nare gli aggressori. A seguito dell’identi- nieri in forza alla compagnia di nizio del mese di febbraio, sono
ficazione dei due giovani, i militari del- causato gravi danni all’istituito di cre-
Sala Consilina, sepre in provincia riusciti a recuperare cinquecentot- dito, ma senza provocare feriti. L’e-
l’Arma in forza al comando provinciale di di Salerno, hanno effettuato una tantamila euro di mezzi, che sono
Avellino hanno inoltre individuato e sot- splosione non ha scardinato la cassafor-
serie di sequestri di autovetture di stati restituiti agli aventi diritto. Le te e questo ha impedito ai malviventi di
toposto a sequestro la mazza da baseball lusso. Nella giornata di venerdì indagini, hanno continuato le forze
utilizzata per l’assalto. Le accuse che pen- mettere a segno il colpo. I militari del-
sono state recuperate altre nove dell’ordine, si stanno adesso con- l’Arma della compagnia di Battipaglia
dono adesso sui due baby aggressori sono autovetture, tutte di grossa cilin- centrando anche nelle province stanno svolgendo indagini per risalire
quelle di lesioni aggravate e porto e drata, del valore commerciale di limitrofe, perché molta della agli autori del mancato colpo e per
detenzione di arma impropria. Tutto per circa duecentocinquantamila euro, merce ha già lasciato ormai i con- chiarire se siano gli stessi che sono
uno sguardo di troppo. La vicenda si veri- che sono state sottoposte a seque- fini della provincia di Salerno. entrati in azione a Pontecagnano.
ficò la sera del tre marzo scorso, e le inda-

San Felice a Cancello Giuseppe Gagliardi è ritenuto dagli inquirenti vicino al clan Massaro: nella sua abitazione cocaina, marijuana e cartucce
I fatti del giorno
Droga e proiettili, quarantenne spedito in cella SAN FELICE A CANCELLO
Montoro Superiore
Ricoverato un sedicenne affetto da meningite
MONTORO SUPERIORE - E’ ricoverato in ospedale ad
Controlli in Irpinia (Stella Bruni) - E’ stato fermato in
piazza con quattordici grammi di
Avellino un sedicenne di Montoro Superiore, in Irpinia, stu-
dente dell’alberghiero ‘Manlio Rossi Doria’ affetto da menin-
Armi e munizioni illegali, cocaina e i carabinieri hanno pensato
bene di perquisire il suo appartamento,
dove sono stati trovati cartucce e giub-
gite. Il ricovero sabato, quando il ragazzo ha perso conoscen-
za. Il giovane aveva seguito le lezioni e nel pomeriggio ha ini-
ziato ad avvisare i primi sintomi, che si sono acuiti in serata.
in tre si ritrovano nei guai botti antiproiettili. Per questo Giusep-
pe Gagliardi, quarantenne di San Feli-
ce a Cancello, è finito in carcere, con
L’azienda sanitaria locale ha disposto la bonifica della scuola
ed ha fatto scattare la profilassi per i familiari del ragazzo.

le accuse di detenzione ai fini di spac- Battipaglia


cio di sostanze stupefacenti e detenzio- Bimbo di sei anni ritrovato dalla guardia di finanza
ne abusiva di munizioni. La posizione
del quarantenne, già conosciuto alle BATTIPAGLIA - A seguito della denuncia della madre,
forze dell’ordine, è ora all’attenzione immigrata bosniaca, che segnalava la scomparsa di suo figlio,
dei militari. Il materiale trovato nel suo un bambino di sei anni, avvenuta pochi minuti prima in piaz-
appartamento ha fatto scattare l’allar- una faida interna all’associazione o di mannitolo, sostanza utilizzata per za della Repubblica, la guardia di finanza, in poco tempo, ha
me: si vuole capire l’uso che l’uomo l’organizzazione di un affare pericolo- tagliare la cocaina, e due bilancini di rintracciato del piccolo. La pattuglia, constatato che il minore
avrebbe dovuto fare di quei due giub- so. Il materiale, detenuto illegalmente precisione. Ora l’uomo si trova rin- stava piangendo, si è subito prodigata a tranquillizzarlo ed a
botti antiproiettile e delle cinquantano- dal quarantenne, è stato posto sotto chiuso nel carcere di Santa Maria favorirne il ricongiungimento con la donna. Dagli accerta-
ve cartucce (cinquanta calibro 38 spe- sequestro così come la cocaina e due- Capua Vetere a disposizione dell’auto- menti si è scoperto che S.M. è in Italia regolarmente.
cial e nove calibro 7.65). Gagliardi, centodieci euro che l’uomo aveva rità giudiziaria, ma sul caso sono anco-
infatti, è considerato uomo legato al addosso quando è stato fermato in ra al lavoro i carabinieri, quelli in forza Benevento
FORINO - I carabinieri in riore hanno sequestrato ad
forza alla compagnia di un operaio quarantesetten- clan dei Massaro, che agisce nell’area piazza Talanico a San Felice a Cancel- al nucleo operativo della compagnia di Recuperati fucili e cartucce rubati il sei novembre
Baiano, in provincia di ne del posto una pistola di San Felice a Cancello. Per gli inqui- lo. Sotto chiave anche lo stupefacente Nola, che hanno arrestato il quaranten- BUONALBERGO - I carabinieri della stazione di Buonal-
Avellino, hanno rinvenuto calibro 357 magnum e tre- renti, dunque, si apre una pista investi- rinvenuto nella cantina attigua all’ap- ne nel pomeriggio di sabato, insieme bergo, in provincia di Benevento, hanno rinvenuto in una
e sequestrato quattro fuci- dici cartucce di vario cali- gativa particolare che coinvolge non partamento del quarantenne: duecento- con i colleghi in forza alle stazioni di zona boschiva di contrada Campanile un armadietto metalli-
li, una pistola e venti car- bro, che l’uomo deteneva solo il quarantenne, ma anche il grup- cinquanta grammi di marijuana, Nola e San Felice a Cancello. Domani co contenente due fucili e munizioni calibro 12. L’armadietto
tucce di vario calibro, e senza nessun titolo auto- po camorristico della zona, e che non nascosti in una busta di cellophane, mattina l’interrogatorio, alla presenza era stato rubato il sei novembre del 2009 presso l’abitazione
denunciato a piede libero rizzativo. Pertanto l’uomo esclude la possibile organizzazione di quarantuno grammi e mezzo grammi dell’avvocato Clemente Crisci. di un quarantaseienne. Furono asportati anche monili in oro
tre persone, di cui una di è stato denunciato in stato ed una somma di duemila euro. Le armi ed il relativo muni-
Montoro Inferiore, in Irpi- di libertà per il reato di BARONISSI zionamento sono stati restituiti al legittimo proprietario.
nia, e due di Forino, sem- detenzione abusiva di armi
pre nell’Avellinese, per i e munizioni. A Forino, Salerno
reati di detenzione abusiva
ed omessa denuncia di
invece, nel corso di un
analogo servizio, i carabi-
Tamponamento tra due auto, vittima un irpino. Lo schianto sul raccordo che collega Salerno ed Avellino Lite in famiglia, un trentatreenne finisce nei guai

Asfalto killer, morto un trentasettenne


armi e munizioni. In parti- nieri in forza alla locale SALERNO - I poliziotti in forza alla sezione volanti sono
colare i militari dell’Arma stazione hanno sequestrato intervenuti - nella serata di venerdì - a Pastena, quartiere di
in forza alle stazioni di quattro fucili e cinque car- Salerno, dove era stata segnalata una lite in famiglia in
Montoro Inferiore e Fori- tucce a due settantenni del corso di svolgimento. Ad allertare i poliziotti salernitani
no, nel corso di specifici luogo, che detenevano le BARONISSI - Un incidente mortale presso l’ospedale alla frazione Curteri, sono stati alcuni residenti della zona, allertati dalle urla che
servizi predisposti dal armi senza averne denun- si è verificato nella giornata di ieri sul a Mercato San Severino, in provincia provenivano dall’appartamento delle persone in questione.
comando provinciale di ciato, dopo la morte dei raccordo che collega Salerno ad Avel- di Salerno, dove è deceduto poco Giunti sul posto, gli agenti hanno trovato un giovane
Avellino e finalizzati alla rispettivi mariti, la deten- lino, in direzione Sud, nei pressi dello dopo per i gravi traumi cranici riporta- armato di coltello. Il trentatreenne è stato denunciato.
ricerca di armi e munizio- zione. A seguito di ciò le svincolo di Baronissi, in provincia di ti. La causa del sinistro, nella ricostru- Apice
ni detenute illegalmente, armi sono state sequestrate Salerno. A perdere la vita l’avellinese zione fatta dalle forze dell’ordine,
hanno effettuato una serie e le due donne sono state trentasettenne Flaviano Del Gaudio, sarebbe un tamponamento tra le due Incendio nell’area ecologica, arrestata una donna
di perquisizioni domicilia- deferite in stato di libertà che viaggiava a bordo di una Renault auto, che viaggiavano ad alta velocità APICE - Ad Apice, in provincia di Benemevto, i carabinie-
ri, personali e veicolari a per il reato di omessa ‘Twingo’ insieme con una donna, che e nella stessa direzione, a seguito di ri hanno arrestato la quarantasettenne Antonietta Mirra.
persone che detengono, a denuncia di armi. Gli atti è rimasta lievemente ferita. Se la cui i veicoli sarebbero usciti fuori stra- Dopo un incendio doloso nell’area ecologica comunale di
vario titolo, armi comuni sono stati inviati alla pro- caverà anche il conducente dell’altra da. Le condizioni dell’avellinese sono via dell’Unità, i militari dell’Arma hanno acquisito elementi
da sparo. Nel corso del- cura della Repubblica auto coinvolta nello scontro, una Fiat apparse subito gravissime. Per lui, di responsabilità a carico della donna quale autrice del fatto.
l’attività gli uomini della presso il tribunale di Avel- ‘Marea’. Sul posto si sono subito por- arrivato in ospedale, dove i medici Sono in corso accertamenti per verificare i motivi del gesto.
Benemerita in forza alla lino per le ulteriori incom- tati gli agenti della polizia stradale. hanno tentato di tutto per salvargli la La quarantasettenne, dopo le formalità di rito inerenti l’arre-
stazione di Montoro Infe- benze di competenza. L’uomo è stato soccorso e trasferito vita, non c’è stato però niente da fare. sto, è stata associata alla casa circondariale di Benevento.
S.S. Sannitica km. 19,800 - 81025 Marcianise - Caserta - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165

CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI


S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Domenica 28 Marzo 2010


CRONN ACHE
apoli
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 5

NAPOLI E PROVINCIA AL VOTO


La Campania alle urne
Quando Dove Come IL CORPO ELETTORALE
FEMMINE TOTALE MASCHI
Apertura Seggi Chiusura Seggi Gli elettori potranno Per poter esercitare il diritto di voto gli
recarsi alle urne nelle elettori dovranno esibire, oltre ad un
ORE 8:00 ORE 22:00 documento di riconoscimento valido e
2.880 SEZIONI
di Napoli e Provincia la TESSERA ELETTORALE.
Apertura Seggi Chiusura Seggi Chi avesse smarrito la propria tessera +
ORE 7:00 ORE 15:00 personale, potrà chiederne il duplicato
agli uffici comunali. 2.510.838
1.305.075 1.205.763
* Gli eventuali ballottaggi, per provinciali e comunali,
si svolgeranno l'11 e il 12 aprile

Pronti via In Campania quasi cinque milioni i cittadini aventi diritto. Lo spoglio inizierà domani alle 15 appena dopo la chiusura delle operazioni dei seggi.

Sotto a chi tocca, dalle ore 8 urne aperte


Si vota per il rinnovo del consiglio regionale e di 20 Comuni del Napoletano
di Alfio Mancini La scheda per l'elezione del presidente e del Consiglio regionale è di colore verde e reca i nomi
R E G I O N A L I C O M E S I V O TA e i cognomi dei candidati alla carica di presidente e i contrassegni delle liste a loro collegati
NAPOLI - Dalle otto di questa matti-
na urne aperte a Napoli e provincia e
in tutta la Campania. Elezioni ammi- 1. 1. 1. nome e cognome
nistrative dove i cittadini saranno 2. 2. 2.
chiamati a votare non solo per il rin-
novo dell’assemblea regionale e la 1. 1. 1.
nome e cognome nome e cognome nome e cognome
scelta del nuovo presidente di Palazzo 2. 2. 2.
Santa Lucia, ma anche per i sindaci di
1. 1. 1.
alcuni Comuni campani e per le pro-
vinciali di Caserta. Sono quasi cinque 2. 2. 2.

milioni (4.945.381) i campani aventi 1. 1. 1.


diritto ad esercitare il voto. Nelle ulti-
me regionali si recarono ai seggi poco 2. 2. 2.
nome e cognome nome e cognome nome e cognome
più di 3 milioni e 250mila elettori, una 1. 1. 1.
cifra destinata ad essere più alta que- 2. 2. 2.
sta volta per via del coincidente svol-
gimento appunto di altre importanti
elezioni amministrative. Ma a tenere *Per votare il presidente occorre fare il segno sul nome del candidato *Per votare il presidente si può anche apporre un segno su uno *Per votare i consiglieri si può apporre un segno sul simbolo della lista.
banco, sarà comunque la corsa per la dei simboli delle liste della coalizione guidata dal candidato Accanto al simbolo c'è lo spazio per indicare il nome di uno o due dei
presidenza della Regione Campania, candidati prescelti in quella lista
dopo il lungo regno di Antonio Bas-
solino e del centrosinistra. Per espri-
mere il prorprio
1.

2.
nome e cognome
nome e cognome
1.

2.
Cosa prevede la legge elettorale
gradimento ad uno
Quattro dei quattro candi- 1. 1.
Si vota con la nuova legge elettorale che prevede l’abolizio-
ne del listino presidenziale; il sistema della doppia preferen-
dati alla sua ere- nome e cognome nome e cognome za in base al quale l’elettore può esprime uno o due voti di
i candidati dità, Stefano Cal-
2. 2.
preferenza del quale uno necessariamente ad una donna
doro (centrode- 1. 1.
Vince La coalizione del presidente vincente
all’eredità stra), Vincenzo De 2. 2. il candidato ottiene il 60% dei posti di consigliere
Luca (centrosini-
lasciata stra), Paolo Ferre- 1. 1. nome e cognome presidente
che prende
regionali (36)
In ogni caso la maggioranza non
ro (Federazione 2. 2. nome e cognome più voti può avere più del 65%
da Antonio della sinistra) e
Roberto Fico
1.
nome e cognome
1.
nome e cognome
dei posti (39)
SONO 60 I CONSIGLIERI REGIONALI DA ELEGGERE
(Movimento Cin-
Bassolino que stelle) è neces-
2. 2.

sario ripassare un
momento il meccanismo della consul-
*Si possono esprimere due preferenze, ma una delle due deve
riguardare un candidato DONNA, pena l'annullamento della seconda
*È possibile il VOTO DISGIUNTO: cioè si può votare un candidato pre-
sidente e una lista appartenente a un’altra coalizione. Contestualmente
32 11 9 5 3
tazione. Per prima cosa, dopo aver preferenza. si possono esprimere due preferenze Napoli Salerno Caserta Avellino Benevento
fornito un proprio documento di rico-
noscimento e il certificato elettorale, La scheda azzurra reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito
all’interno del seggio di appartenenza C O M U N A L I C O M E S I V O TA rettangolo, al cui fianco sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato
verrà fornita un’unica scheda elettora-
le con la quale si potrà votare sia per COME SI VOTA NEI trassegno; il voto così
uno dei candidati presidente che per i
candidati alla carica di consigliere Caccia all’ultima preferenza I 20 COMUNI AL VOTO COMUNI CON POPOLA-
ZIONE SINO A 15.000
espresso si intende attri-
buito anche al candidato
regionale. Per il futuro governatore, ❑ Arzano ABITANTI sindaco collegato; o per
bisognerà apporre un segno sul nome
del candidato prescelto o su uno dei
Si scelgono sindaci e consiglieri ❑ Bacoli
Nella scheda di colore
azzurro è indicato, a fian-
un candidato a sindaco,
tracciando un segno sul
contrassegni elettorali dei partiti ad NAPOLI (alma) - Insieme alle ele- Giovanni Porcelli, Vincenzo Mas- co del contrassegno, il relativo rettangolo, non
esso collegati. Per votare invece i con- zioni regionali si svolgerà in pro- sarelli e Mario Mauriello, i sei di ❑ Caivano candidato alla carica di scegliendo alcuna lista
sindaco. L'elettore può collegata; o per un candi-
siglieri, sarà necessario mettere una vincia di Napoli un importante Caivano e gli addirittura sette di ❑ Casamarciano votare per un candidato dato a sindaco, traccian-
croce sul simbolo della lista prescelta turno di amministrative. Sono, Bacoli. Ma anche nel nolano la alla carica di sindaco, do un segno sul relativo
che ha accanto uno spazio per scrivere infatti venti i Comuni dell’hinter- contesa è più che combattuta. Si ❑ Casandrino segnando il relativo con- rettangolo, e per una
il nome preferito. Ricordandosi che land del capoluogo chiamati a rin- recheranno ai seggi i cittadini di
non si possono esprimere più di due novare le loro assermblee cittadine Pomigliano d’Arco dove la partita
❑ Casola di Napoli trassegno. Si può espri-
mere un voto di preferen-
delle liste collegate trac-
ciando un segno sul rela-
voti di preferenza per la stessa lista e e scegliere i sindaci. Tra questi si gioca tra Onofrio Piccolo, Raf- ❑ Castellammare za per un candidato alla tivo contrassegno;
che non è obbligatorio. Nel caso in cui grandi centri come Castellammare faele Russo, Luca Errico, Salva- carica di consigliere o per un candidato a sin-
si esprimano due preferenze, una di Stabia, Pomigliano d’Arco, tore Cioffi; Franco Vigorita e ❑ Cimitile comunale compreso daco, tracciando un
deve riguardare un candidato di gene- nella lista collegata al segno sul relativo rettan-
re maschile e l’altra un candidato di
Ercolano, Arzano, Mugnao e Frat- Felice Romano. Molto sentite ❑ Crispano candidato alla carica di golo, e per una lista non
tamaggiore. E a testimoniare come anche le elezioni a Mariglianella sindaco prescelto, scri- collegata tracciando un
genere femminile della stessa lista, l’appuntamento sia molto sentito a dove sono tre i ‘combattenti’: ❑ Ercolano vendone solo il cogno- segno sul relativo con-
pena l’annullamento della seconda livello locale il numero di aspiranti Andrea America, Felice Di Maio- me. trassegno:si tratta del
preferenza. E’ possibile votare il solo sindaci che si presenteranno all’e- lo e Concetta Matiello. Una cita-
❑ Frattamaggiore voto disgiunto;
candidato presidente. Come è possibi- lettorato. A Castellammare sono sei zione a parte va per i Comuni sciol- ❑ Mariglianella COME SI VOTA NEI
le votare una delle liste presenti sulla gli aspiranti primo cittadino: l’u- ti dal ministero degli Interni che COMUNI CON POPOLA-
scheda, e in questo caso il voto verrà
scente Salvatore Vozza, lo sfidante sono Caivano, Crispano, SantìAna- ❑ Massa Lubrense ZIONE SUPERIORE A
automaticamente attribuito al candi- 15.000 ABITANTI
dato presidente cui la lista si collega. principale del Pdl, Luigi Bobbio e stasia e Terzigno, che dovranno rie- ❑ Mugnano di Napoli Nella scheda di colore
I componenti del Consiglio regionale i possibili outsaider, Antonio Sici- leggere i propri raprresentanti azzurro è indicato, a fian-
sono eletti con criterio proporzionale gnano, Rosa Cuomo, Antonio amministrativi nella speranza che ❑ Pomigliano d'Arco co del contrassegno, il
Iovino, Nicola Corrado. Restando questa volta tutto fili liscio. C’è poi candidato alla carica di
sulla base di liste circoscrizionali
nell’area a sud di Napoli si segnala Arzano dove è finita la gestione
❑ Procida sindaco, al cui fianco
concorrenti, con applicazione di un
premio di maggioranza. In Campania la sfida a cinque di Ercolano tra commissariale straordinaria. Sono ❑ San Paolo Belsito sono riportati i contrasse-
gni della lista o delle liste
Vincenzo Strazzullo, Ciro Cozzo- quattro i candidati che si sono pre-
la ripartizione dei 60 seggi dell’as-
semblea tra le 5 circoscrizioni ne lino, Antonio Ascione, Nunzio Di sentati al vaglio dei cittadini arza- ❑ Sorrento con cui il candidato è col-
legato. L'elettore può
vede assegnati a Napoli 32, a Salerno Martino e Renato Sellito. Nell’a- nesi: Margherita Aruta, Vincenzo ❑ Sant'Anastasia votare: o per una delle
11, a Caserta 9, ad Avellino 5 e a rea a nord, invece, accesa la partita Cozzolino, Giuseppe Fuschino e liste, tracciando un
Benevento 3. tra i quattro candidati di Mugnano, Michele Ferraiuolo. ❑ Terzigno segno sul relativo con-
6 Domenica 28 Marzo 2010 Elezioni Regionali 2010 CRONACHE di NAPOLI

Si va alle urne, sette liste per De Luca presidente


A Napoli sono 264 gli aspiranti consiglieri a sostegno del sindaco di Salerno che punta a bissare il successo del centrosinistra di 5 anni fa
Lista: Partito Lista: Campania
Democratico Candidato Presidente Libera Candidato Presidente

Vincenzo De Luca Vincenzo De Luca


De Vivo Paola Ciaramella Maria A. Covino Maria C. Cortese Angela Amato Antonio Astarita Stefania Borriello Antonio Buondonno Emma Girace Fiorentina Affinito Anna Cammarota Osvaldo Cappelli Carmela Capuano Antonio Casillo Tommaso Criscuolo Giorgio Cuocolo Maria R.

Caiazzo Michele Casillo Mario Daniele Nino Di Gennaro Elena Di Paolo Raffaelina Esposito Rosaria Gabriele Corrado Giglio Raffaele Di Napoli Igina Ferrigno Enrica Fiola Ciro Giordano Alfredo Grasso Arcangela M. Gravagnuolo Paolo Marini Elena Montano Luigi

Greco Antonio Iossa Felice Ant. Marciano Antonio Maselli Francesco Muto Annunziata Napoli Carla Palladino Adriana Panico Marianna Palombino Raffaele Paribello Viriginia Raddi Claudia Rea Teresa Romano Salvatore Umbriano Raffaele Vagliviello Michele Florio Luisa

Raia Loredana Russo Giuseppe Sarnataro Giuseppe Sorrentino Sebastiano Sella Maria Speranza Gerardina Topo Raffaele Yacoubou Ibrahim Esposito Marco Filella Angela Mautone Luisa De Maria Maria G. S. Esposito Bianca Galdi Luca Cotugno Ciro Pierro Massimo

Lista: Italia Lista: Sinistra


dei Valori Candidato Presidente Ecologia e Libertà Candidato Presidente

Vincenzo De Luca Vincenzo De Luca


Alfieri Guglielmo Amato Gaetano Buono Stefano Cerciello Vincenzo De Cicco Lucia De Falco L. Francesco Di Sarno Giuliana Esposito Marco D’Angelo Sergio Cammardella Antonella De Marco Maria Di Palma Riccardo Iacomino Salvatore Aprile Aniello Boccarossa Gaetano Borriello Teresa

Filoia Massimo Foggiano Agostino Lettieri Maria Grazia Lorenzi Maria Marena Domenico Marrazzo Nicola Merlino Giovanni Morra Diego Brancaccio Carolina Camera Antonella Coppola Carla Curcio Loredana D’Andrea Carmela De Martino Paolo Di Liberto Francesco Di Monda Carmela

Moxedano Francesco Occhiello Giovanni Palma Giuliano Porciello Fabiana Principalli Liliana Riegel Valentina Rossi Vincenzo Russo Rachele D’Esposito Tonia Errico Giuseppina Falco Vincenzo Fanelli Stefania Imbimbo Mario Lotierzo Antonio Miccio Bruno Napolitano Celeste

Sala Anita Savarese Maurizio Spina Maria Barbara Tommasielli Giuseppina Tortora Assunta Vassillo Antonio Volpe Enrico Vorraro Franco Pizzano Luca Ruotolo Rosario G. Russo Cinzia Sessa Francesco Sulipano Gennaro Tavani Giovanna Trotta Patrizia Scala Antonio

Lista: Alleanza Lista: Lista


per l’Italia Candidato Presidente Bonino-Pannella Candidato Presidente

Vincenzo De Luca Vincenzo De Luca


De Medici Giovan B. Maisto Pietro Giusep. Gallo Giuseppe Maturo Salvatore Coppola Anna P. Criscuolo Fortuna Collaro Sonia D’Esposito Vincenzo Starace Fabrizio Andretta Claudia Barbariol Luciana Bove Luca Capano Michele Cerrone Marco De Falco Josè Defez Roberto

Di Carluccio Salvatore Di Matteo Agnese Fiorentino Antonio Foria Rosa Giordano Daniele Grasso Anna Iovieno Gregorio Lulli Sonia Dell’Aquila Gaetanina Delli Paoli Antonella Di Caprio Viola Imm. Di Iorio Mario Granise Roberto Gustuti Riccardo Guyon Marco Letizia Domenico

Maddaloni Salvatore Marfella Alessia Mastrocinque Massimo Milo Mario Pacella Giuseppe Raucci Andreina Siciliano Giancarlo Sirico Florinda Mazzotta Luigi Minieri Michele A. Montone Marina Mosca Antonio Nardone Giacomo Nigriello Maria A. Parisi Giovanni Passannanti Immacolata

Solimene Lucia Sposato Lucia Nocerino Alfonso Di Marzo Davide Fisciano Giovanni Laudati Luigi Capasso Annarita Castaldo Angela G. Pisano Mariangela Romano Gennaro Russomando Angelica Serrati Eleonora Stella Valentina Tanga Rocco Tramontano Francesco Viviani Rodolfo
CRONACHE di NAPOLI
Elezioni Regionali 2010 Domenica 28 Marzo 2010
7

Big, uscenti e facce nuove per Caldoro


L’ex ministro potrà contare su otto schieramenti per far salire il centrodestra al governo regionale dopo la gestione Bassolino
Lista: Verdi Lista: Popolo
L’Altro Sud Candidato Presidente della Libertà Candidato Presidente

Vincenzo De Luca Stefano Caldoro


De Martino Rino Antonioli Arianna Bruno Alberto Capasso Marco Carlone Valentina Carrozzo Luigi Ceparano Carlo Corrado Adriana Carfagna Maria Rosaria Mussolini Alessandra Amente Mafalda Arpaia Maria Beneduce Flora Borriello Ciro D’Angelo Bianca M.R. De Filippis Liana

Dall’ora Massimo De Crescenzo Franc. De Gregorio Vincenzo Del Piano Paola Di Marino Pasquale Esposito Luigi Esposito Salvatore Gallo Valentina Del Giudice Giovanna Demitry Antonio De Siano Domenico Diodato Pietro Fiorentino Marco Gava Angelo Giacobbe Pasquale Ianniciello Massimo

Gallotta Daniela Giglio Giuseppina Giugliano Angela R. Hawo Mohamed J. Maresca Carla Muraglia Rita Pollio Pasquale Poma Alessandro A. Longobardi Carlo Malvano Franco Martusciello Fulvio Moretto Romina S. Muro Luigi Nappi Francesco V. Nocera Gennaro Passariello Luciano

Romano Giovanni Rossi Barbara Russo Giuseppina Scarpetta Carolina Scogliamiglio Eduardo Calvo Angela Giacobbe Giovanni Zimbaldi Luigi Raia Paola Romano Emanuela Russo Ermanno Scalzi Luciana Schiano Di Visconti M. Schifone Luciano Silvestro Cosimo Varriale Salvatore

Lista: Unione Lista: Nuovo


di Centro Candidato Presidente Psi Candidato Presidente

Stefano Caldoro Stefano Caldoro


Mocerino Carmine Sommese Pasquale Alvino Federico Amirante Filomena Barbato Nicoletta Bilancio Fiorella Borrelli Agnese Buono Amedeo Salvatore Gennaro Marino Angelo Belluomo Anello Clara Capasso Giuseppe Coppola Armando Corcione Pietro D’Amore Mafalda De Mare Gennaro

Caldarelli Dario Cerchia Giulia Cicatiello Antonio Crimaldi Antonio D’Addio Giuseppe D’Antò Vincenzo Di Stefano Maria F.R. Grado Maria Grillo Anna Magaldi Enzo Rosario Maisto Anna Mauro Antonio Montanino Nicola Napoli Claudio Orabona Angela

Iacolare Biagio Iodice Concetta Manniello Francesco Manzo Francesco P. Ruppelt Wolfgang M.A. Mirti Rosa Moccia Gaetano Palma Giovanna Orefice Immacolata Palomba Stefano Pirozzi Teresa Polizio Fortunato Puopolo Maria Racca Antonio Ranieri Francesco Russo Antonio

Pazienza Giuseppe Pisante Bianca Quartullo Vitantonia Santini Luigi Sudrio Veronia M.G. Tufo Ciro Vastarelli Saporito R. Vessella Pisacane A. Salerno Grazia Scerbo Rita Scognamiglio Vincenzo Scordino Fabrizio Torre Anna Benedetta Turrà Bruno Venditti Pasquale Vetrano Filomena

Lista: Udeur Lista: La Destra


Candidato Presidente Candidato Presidente

Stefano Caldoro Stefano Caldoro


Lonardo Mastella A. Ferone Antonio Alfano Dora Bianco Franco Cerrelli Benedetta Cirillo Stefania Conte Giovanni Ciro Cucchiari Luciano Arzillo Antonio Auriemma Luciano Aveta Carlo Barese Vincenzo Caliendo Paolino De Masi Scognamiglio A. Dura Rosanna Falconetti Luigi

De Flaviis Ugo Feliciello Giovanni Insigne Marianna Ippolito Antonio Izzo Mariano Lo Cascio Anna Maria Manzo Antonia Mastranzo Pietro Fattorusso Giosuè Febbraio Elena Federico Raffaele Fornaro Rosaria Franzese Antonietta Galeota Fiore B. Iodice Emanuela Isernia Mario

Nesterenko Svitlana Nocerino Lucia Palma Maria Panariello Antonio Pugliese Leonardo Russo Andrea Russo Francesca Piantadosi Marcella Licenziati Cristiano Marmora Mario Marsilia Vincenzo Pansolli Ugo Parziale Anna Marisa Pezzullo Clara Raiola Luigi Rubino Angela

Serpico Tiziana Serrapica Michele Signore Maria Cristina Sorianiello Luigi Varchetta Vincenzo Varriale Ciro Verdone Carolina Toto Giancarlo Sett. Salvadore Marina Santaniello Umberto Simeoli Gaetano Tagliamonte Antonio Varone Teresa Vicale Vincenzo Vitiello Rosa Zarcone Roberto
8 Domenica 28 Marzo 2010 Elezioni Regionali 2010 CRONACHE di NAPOLI

Per gli outsider l’obiettivo è il tre per cento


Ferrero (Federazione della sinistra) e Fico (Movimento cinque Stelle) puntano a uno scranno a Palazzo Santa Lucia
Lista: Alleanza Lista: Noi
di Popolo Candidato Presidente Sud Candidato Presidente

Stefano Caldoro Stefano Caldoro


Sommella Fortunato Acri Cristina Catelli Lucia Colomba Maria Rosaria De Cicco Giovanna Di Giovanni Lucia Ferraiuolo Livia Ferrigno Monica Abagnale Rosa Abrah Malik Alomleh A. Rashedmohmoud R. Allocca Pasquale Aurilia Maria Barbato Francesco Barbieri Anna Brucci Roberto

Franzese Rosa Palomba Patrizia Pietrangeli Mariarosa Sannino Teresa Cicale Carmelo Conte Roberto Cristiano Renato De Maria Vincenzo Campana Ciro Carnevale Luca Carotenuto Giuseppe Casaburo Lucia Cascone Catello Catapano Francesco Ciavolino Valerio Coppola Luigi

De Rosa Gennaro Errichiello Gennaro Esposito Orlando Riccio Mario Sommese Carmine Taranto Dante Viscido Sergio Cozzolino Antonio Di Marco Francesco Durazzo Antonio Ferrara Rosa Fiengo Ciro Galli Maria Guastafierro Pasquale F. Iodice Lucia

La Rana Anna Maderna Alessandra Mattiello Maria Palumbo Alfredo Polliere Mauro Russo Pasqualina Sentiero Raffaele Vestuto Gianfranco

Lista: Alleanza Lista: Federazione


di centro-Dc Candidato Presidente della sinistra Candidato Presidente

Stefano Caldoro Paolo Ferrero


Servillo Giuseppe Pisani Angelo Acanfora Giovanni Aiardo Esposito P.le Angrisano Patrizia Barbato Ornella Bardoni Angelo Bergamasco Anna Coccia Elena Porta Raffaele Fucito Alessandro Al Zeer Khaled Bellopede Vincenzo Borriello Nicola Calabrese Antonietta Campese Gaetana

Catone Assunta Crescenzi Rossana Cristiano Renato De Luca Carmine De Riso Catello Del Giudice Giuseppe Della Vittoria S.M. Di Palma Rosana Carcatella Giorgio Castiglia Paola Celentano Mariagrazia Civaro Salvatore De Luca Picione V. Fabozzi Francesco Galiero Salvatore Garofalo Pina

Di Dato Ciro Ferrara Mara Gargiulo Antonino Lanzi Dorotea Mauriello Martina Mensorio Giovanni Mirra Giuseppina Morelli Francesco Giuliani Tiziana Guardabascio Angelo Imparato Franco Irace Giulia Izzi Elio Lombardi Roberta Longobardi Michele Maddaloni Mario

Perone Patrizia Pignatelli Giuseppe Santoro Ramona Scala Raffaele Tedesco Adolfo Vitalele Armida Vitolo Anella Vignaturo Rosaria Malinconico Carmine Mottola Marcella Paparo Marina Rondinella Gisberto Secondulfo Giovanni Ussi Arianna Vitelli Maria Wollmann Daniela

Lista: Movimento
5 stelle Candidato Presidente

Roberto Fico
Fico Roberto Savarese Marco Sarli Doriana Nugnes Paola Menna Lucia F. De Gennaro Aniello Civero Antimo Gallo Luigi

Erra Giovanni Micillo Salvatore Goffredo Mario Carino Vincenzo Guaccio Marianna Iervolino Vittorio E. Pes Daniela Iovine Gianluca

Faiella Antonio Brescia Ciro Camerlingo Rosanna Morra Nunzio Parisi Ernesto Colonnese Vega Orefice Silvana Nicoletti Altimari L.
CRONACHE di NAPOLI Elezioni Amministrative 2010 Domenica 28 Marzo 2010
9
BACOLI Panorama politico frammentato. Si è chiuso il mese di confronti e comizi di piazza, la parola spetta ai cittadini

La sfida è tra sette aspiranti sindaco


BACOLI (rp) - La campagna
elettorale si è ufficialmente
insigne del Popolo della Libertà
e del movimento civico Faro Pdl
Candidato Sindaco
Faro delle
Candidato Sindaco
Idv
Candidato Sindaco
Pd
Candidato Sindaco

chiusa a Bacoli. Stop ai comizi, della Libertà, nome che ripren- Libertà
chiusi gli accordi ufficiali e sot- de in maniera molto chiara il
tobanco e basta con l’affissione
selvaggia dei manifesti. Adesso
partito del Premier. Giampaolo
è invece l’uomo di punta del
Ermanno Ermanno Carlo Carlo
la parola definitiva spetta ai cit- centrosinistra, con il Partito Schiano : Schiano Giampaolo Giampaolo
tadini elettori. La corsa per la Democratico, Italia dei Valori e
poltrona più importante della Sinistra e Libertà. Savastano Susanna Illiano Domenico Luigi Ceneri Silvio Alicante Giuseppe
città sarà affrontata da sei sfi- Marotta e Donadio invece non AmorosoGabriele Barone Antonio Arcieri Angela Avvisati Giuseppe
danti. Ermanno Schiano, hanno chiuso nessun accordo di Carannante Antonio Capuano Raffaele Barletta Antonio
Carannante Luigi Caputo Ferdinando Colesanti Sergio Innasti Barretta Anna
Carlo Giampaolo, Mario coalizione e correrranno da soli
Donadio, Vincenzo Marotta, rispettivamente con l’Udc e la Carannante Nicola Pasquale Carannante Samuele Capuano Maria Basciano Giuseppe
Gianluca Schiano, Tiberio nuova Democrazia Cristiana. Cardamuro Raffaele Giuseppe Emanato Michelangelo D'Angelo Pasquale Boccia Mariano
S a u ro e Antonio Di Meo. Anche Schiano, Sauro e Di Colandrea Mariano Esposito Giuseppe Bruno Michele
Della Ragione Luigi Guardascione Vincenzo Di Meo Antonio Castaldo Nicola
Estremamente frammentato il Meo, hanno scelto la corsa soli- Esposito Giovanni Guarino Giovanni Esposito Giuseppe Conte Stefano
panorama politico cittadino. taria ma saranno appoggiati da Esposito Giuseppe Illiano Antonio Costagliola Elisabetta
Non c’è stata nella fase che ha movimenti civici. Schiano ha Grande Salvatore Farro Luigi
Illiano Giovanni Di Meo Antonio
precedutro la consegna delle proposto la lista ‘Alternativa’; Illiano Domenico Lucci Filomena Lucci Ciro Illiano Paolo
lista un grande accordo tra par- Sauro, il movimento civico ‘Ci Illiano Vincenzo Merone Carmela Illiano Salvatore
titi ed esponenti politici e quin- mettiamo la faccia’, mentre Di Mazzarella Nicola
Laringe Giuseppe Palino Antonio Lucci Vincenzo
di i cittadini elettori saranno Meo con la lista, il ‘Centro per Lucci Nicola Rodriquez Maria Panico Cristina Macillo Francesco
costretti a scegliere tra ben sei Bacoli’. Mangiapia Luigi Salemme Alessandro Rusciano Deborah Consiglia Mancino Ciro Pasquale
candidati. Dopo un mese di campagna Santini Giacomo Marcello Schiano Porfirio Scotto Di Clemente Irene Massa Paola
Ermanno Schiano, è riuscito a elettorale fatta di comizi eletto- Savoia Aniello Scotto di Vetta Rosa Passalacqua Walter
mettere daccordo il centrode- rali e confronti di piazza, la Scotto di Carlo Simone Tiano Pasquale Scotto di Vetta Antonietta Salemme Ferdinando
stra cittadino e correrà sotto le parola passa ai cittadini elettori. Scotto di Vetta Aldo Troiano Massimo Russo Amelia Schiano Adele

Candidato Sindaco Candidato Sindaco Candidato Sindaco Candidato Sindaco Candidato Sindaco Candidato Sindaco
Sel Dc Udc L'Alternativa Ci mettiamo Il Centro
la faccia per Bacoli
Carlo Mario Vincenzo Gianluca Tiberio Antonio
Giampaolo Donadio Marotta Schiano Sauro Di Meo
Illiano Anna Balacco Rossella Caputo Pasquale Nicola Alcaro Scotto di Vetta Giannantonio Ambrosino Di Miccio Sergio
Caputo Angela Costagliola Giustina Colandrea Angela Raffaella Gennaro Capuano, Borgia Annunziata Barca Karima
Rastelli Daniela Giuseppe Cutolo Filomena Caputo Cafaro Ada Rosanna Caiazzo Raffaele
Capuano Santina Della Ragione Elio Del Giudice Sossio Giuseppe Carannante, Cammarota Vittorio Capasso Giuseppe
Di Benedetto Gennaro Della Ragione Francesco Esposito Sabatino Massimiliano Cautiero Carannante Giuseppe Carannante Mario
Amoroso Eduardo Antonio Farro Antimo Luigi Costagliola, Costigliola Federico Carannante Salvatore
Miglietta Paolo Rosario Di Meo Rita Illiano Gennaro Alessandro Costigliola D'Auria Gloria Castiglia Gianluigi
Tirabasso Tiziana Di Meo Teresa Illiano Salvatore Salvatore Di Pierno, Della Ragione Josi Gerardo Costagliola Giuseppe
Esposito Vincenzo Lubrano Lavadera Biagio Antonio Ilardo Di Fraia Francesco Costagliola Tobia
Ranieri Anna Fevola Giancarlo Manzo Francesco Luigi Illiano D'Orso Maurizio Costigliola Giuseppe
Lombardi Giovanni Ferraiolo Maria Rotta Francesca Rosario Illiano, Esposito Bruno Fevola Salvatore
Lama Marco Ruppelt Marina Francesco Manna Illiano Giuseppe Guarino Benito
Di Mauro Ginevra Garofano Salvatore Schiano Di Cola Francesca Massa Salvatore Martino Anna Pia Masuottolo Nicola
Lucioli Francesco Iaquaniello Mariano Varriale Salvatore Mirabella Stefano Mussone Maria Onorato Giovanna
Greco Raffaella Vassetti Ippolito Pagano Giuseppe Paolini Marco Porro Francesco
Lubrano Francesca Perone Patrizia Venza Sergio Scamardella Maurizio Parisi Alessandro Scamardella Luigi
Della Ragione Nicola Risi Antonio Pacella Simone Schiano Nunzia Radice Alessandro Scamardella Mario
Veca Ciro Illiano Amalia Schiano Di Cola Salvatore Scamardella Salvatore Scotto D'Antuono Aniello
Sanna Alessandra Schiano di Cola Enrico Di Pierno Giuseppe Scotto di Vetta Domenico Scotto Di Luzio Filomena Scotto Di Vetta Alfredo
Vecchiarini Giampiero Scotto Di Clemente Luigi Romano Anna Rossigno Rosaria Varriale Annamaria Spirito Paolo

TERZIGNO Le tematiche ambientali e le politiche sociali hanno caratterizzato il mese di campagna elettorale

In quattro per la poltrona di primo cittadino


TERZIGNO (rp) - Il dado il è
tratto questa mattina le urne ria-
sinistra cittadina e correrà com-
pletamente in solitario sostenuto Giovani
Candidato Sindaco
Verdi
Candidato Sindaco
Oltre
Candidato Sindaco
Insieme
Candidato Sindaco

priranno dopo alcuni mesi di dall’Italia dei Valori. Questo è il Democratici per la pace il Vesuvio per Terzigno
commissariamento per crisi poli- panorama politico cittadino. Si
tica. La sfida è tra quattro sfidan-
ti. Domenico Auricchio, Franco
voterà per tutta la giornata di oggi
fino a domani alle tre. Si è chiusa
Franco Franco Franco Salvatore
Annunziata, Salvatore Anunn- dunque la campagna elettorale, Annunziata : Annunziata Annunziata Annunziata
ziata e Francesco Ranieri. che si è basata moltissimo sulle
Auricchio già sindaco che ha poliriche ambiantalei, con forti Bianco Gianfranco Girardi Angelo Nappo Francesco Del Giudice Giuseppe
dovuto affrontare la crisi nella sua dichiarazioni da parte dei candi- Ambrosio Francesco Ambrosio Camillo Annunziata Angelo Ambrosio Salvatore
maggioranza ha deciso di ripro- dati sulla questione discarica e Caldarelli Angelo
Stanziano Emanuele Auricchio Antonio Equino Vincenzo Festino Ulisse
varci e si presenta a capo di una sulle politiche sociali. I cittadini,
Romano Davide Auricchio Giuseppe Annunziata Massimo
coaliziopne composta dal Popolo ad ogni modo, anche attraverso Boccia Luigi
della Libertà, Movimento per blog hanno chiesto maggiore sta- Auricchio Ammirati Bifulco Antonio Bonavita Giovanni
Boccia Nicola Ambrosio Giovanni
l’autonomia e la lista la Destra. bilità amministrativa. Brucia Tortora Antonio Bifulco Clelia
Franco Annunziata, invece, attor- ancora il recente commissaria- Annunziata Antonio Renna Salvatore
Cardo Vincenzo Severino Angela
no al suo nome è riuscito ad affa- mento dell’ente, avvenuta dopo il Boccia Fortuna
Mirando Raffaele Ambrosio Angelo Carleo Antonio
sciare il mondo del centrosinistra crollo dell’ultima amministra- Di Casola Giosuè
Guastaerro Saverio Annunziata Luigi Auriemma Rosa
cittadino e sarà accompagnato dal zione. Attesa grande affluenza Di Casola Giuseppe Di Palma Michelina
Partito democratico, dai Verdi e alle urne e parola ai cittadini. Giugliano Marcello Vastola Raffaele
Guadagno Anna Bruno Michele
dalla lista civica oltre il Vesuvio. La campagna elettorale è stata Chinnici Andrea Annunziata Fortunato Vorraro Rossella
Salvatore Annunziata è invece equilibrata e caratterizzata da Annunziata Antonio Guastaferro Domenico Mancino Antonio Salvatore
riuscito a mettere daccordo l’Udc grande fair play, soprattutto Marchisiello Rosa Pagano Pasquale Merolla Rosa
Casillo Valeria
ed il movimento civico Socialisti sulle tematiche ambientali dove Porrani Pompei Giuseppe Apuzzo Pietro
Annunziata Lucia Mirando Giuseppina
Liberali. Ha scelto di correre da il confronto è stato serrato e Ranieri Carlo
solo Francesco Ranieri che non sostenuto ma senza colore o ban- Visone Paola Rea Salvatore Vincenzo Tardio Antonio Prisco Annapia
ha chiuso nessu accordo con la diara politica. Pascale Angela Spista Rosa Casillo Giuseppe Prisco Francesco

Candidato Sindaco Candidato Sindaco Candidato Sindaco Candidato Sindaco Candidato Sindaco Candidato Sindaco
Socialisti Udc Italia Pdl MpA La Destra
liberali dei Valori
Salvatore Salvatore Francesco Domenico Domenico Domenico
Annunziata Annunziata Ranieri Auricchio Auricchio Auricchio
Sabella Mariagrazia Avino Nunzio Acquaviva Giuseppe Panariello Luigi Ranieri Francesco Pagano Alfonso
Ambrosio Antonio Boccia Rosalba Ambrosio Carmelina Aiello Vincenzo Pisacane Antonio Auricchio Giuseppe
Guastaferro Raffaele Mosca Salvatore Ambrosio Ermina Auricchio Mario Tommasi Giovanni Auricchio Marco
Ambrosio Francesco Annunziata Francesca Avino Felice Giugliano Antonio Autorino Fabio
Ranieri Nunzio Ambrosio Giovanni Annunziata Raffaele Bifulco Giosuè Casillo Armando
Franza Lucia Balzano Antonino
Ambrosio Ottavio Autorino Maria Pina Buoninconti Raffaela Di Luggo Francesco
Prisco Antonio Avino Alberto Avenire Giovanni Caldarelli Luigi Cioffi Chiara Bifulco Nicola
Annunziata Pierpaolo Ciaravola Pasquale Baldassi Giacomo Cappa Maria Carillo Alessandro Covone Sabato
Marchigiane Michele Cimmino Luigia Cozzolino Angelo Casillo Gaetano Carillo Maria Cozzolino Giovanni
Cozzolino Salvatore Del Giudice Pasquale Cervone Armando Brodo Michele Fabbrocino Gaetano
Palombo Roberta
Esposito Daniele Esposito Umberto D’Aquino Pasquale Ambrosio Emilio Fildi Pasquale
Fattorusso Giacomo Formisano Pasquale Galasso Enrichetta De Simone Giuseppe Auricchio Giuseppe Fiore Giuseppe
Pagano Vincenzo Iuliano Raffaella Giuliano Giuseppe Girardi Angelo Bifulco Alessandro Giugliano Aniello
Battello Casillo Raffaele Monaco Mrianeva Paduano Raffaele Guerriero Vincenzo Prisco Claudio Dalmazia Salvatore
Miranda Giuseppina Pagano Lazzaro Pagano Concetta Manzo Arcangelo Nappo Fortuna
Randaccio Alberto Parisi Maria Pagano Stefano Ascolese Domenico Guastafierro Giuseppe
Bianco Angelo Mirando Luigi
Ranieri Giuseppe Renis Luigi Ranieri Alfredo Federico Crescenzo
Avino Francesco Ranieri Roberto Tufano Salvatore Orefice Giuseppe Sorrentino Emilio Ranieri Giuseppe
Astarita Aniello Tufano Angela Visone Gennaro Ranieri Raffaele Fraolese Michele Tortora Francesco
Treviso Fabio Vitiello Alfonso Vitelli Maurizio Auricchio Camillo Casillo Luigi Vaiano Antonio
10 Domenica 28 Marzo 2010
Elezioni Amministrative 2010 CRONACHE di NAPOLI

SORRENTO Fiorentino punta sulla continuità. Antonetti e Cuomo sulla svolta turistica. Di Prisco e Mauro sono l’alternativa

In cinque per cambiare volto alla perla della Penisola


Idv
Candidato Sindaco
Alleanza
Candidato Sindaco
Sorrento
Candidato Sindaco
Il ponte
Candidato Sindaco
Pdl
Candidato Sindaco
Cdl
Candidato Sindaco

per Sorrento domani Nuovo Psi


Giovanni Giuseppe Giuseppe Giuseppe Giuseppe Giuseppe
Antonetti Cuomo Cuomo Cuomo Cuomo Cuomo
Avancini Antonella Cuomo Federico Acampora Mario Acampora Antonino Giuseppe Stinga Gargiulo Federico
Gargiulo Guido Russo Francesco Ardia Sabato Attardi Natale Addolorato Lorenzo Gargiulo Luigi
Cozzolino Gennaro Acampora Alessandro Arnese Massimo Aversa Giovanni Arpino Alfonso Guadagnuolo Gennaro
Imperatore Maurizio Albano Giuseppe Cacace Pasquale Cascone Alberto Cinque Rosanna D'Aniello Carmine
Marena Domenico Barbara Giovanni Cimmino Gabriele Cascone Federico Coppola Massimo Scarpato Steven
Stinga Carmela Barbone Salvatore D'Auria Arsenio Di Leva Maria Grazia De Martino Gianluigi Russo Luigi
Russo Michele Calemma Teresa De Angelis Maria Teresa D'Isa Dario De Nicola Tullia Raffaella Propoli Riccardo
Garbo Luigi Cioccia Simona De Gregorio Salvatore Ercolano Vincenzo Di Leva Paola Aiello Teodoro
Iaccarino Federico Costa Antonino Di Leva Giovanni Gargiulo Guido Fiodo Massimo Di Casola Giuseppe
Gargiulo Giovanni Di Gennaro Paolo Esposito Annalisa Guarracino Giovanni Fiorentino Lorenzo Ercolano Cataldo
Esposito Antonino Fiorentino Giuseppe Gargiulo Francesco Mancone Pasquale Gargiulo Mario Esposito Pasquale
De Rosa Doraluisa Gargiulo Matilde Gargiulo Pietro Pane Antonino Gargiulo Salvatore Coppola Mauro
Amuro Salvatore Grosso Pasquale Gargiulo Torquato Parlato Noè Gargiulo Valentina Savarese Giuseppe
Maresca Giuseppe Marciano Paola Gargiulo Umberto Paturzo Adele Iaccarino Patricia Oliva Gabriele
Caccaviello Salvatore Murano Antonella Anna Giunta Vincenzo Ruocco Antonio Iaccarino Raffaele Orsi Giovanni
Savarese Marco Maresca Vincenzo
Falcone Monica Piacente Candida Maresca Viviana Scarpato Roberta Maresca Antonio Cappiello Giosuè
Russo Gianfranco Sciardò Antonio Parlato Francesco Spartano Antonino Moretti Emilio Cappiello Mauro
Guarracino Giovanni Serio Teresa Terminiello Antonino Vacca Luigi Reale Luigi Paesano Alberto
Fiore Angelina Spinelli Antonino Tofani Sergio Zurolo Massimiliano Terminiello Giovanni Martello Giuseppe
Vacca Gioacchino Vittoria Giuseppe Esposito Alessandro
Candidato Sindaco Candidato Sindaco Candidato Sindaco Candidato Sindaco Candidato Sindaco Candidato Sindaco
Udc Sorrento Giovani Insieme Amiamo Pd
di tutti per Sorrento per Sorrento Sorrento
Giuseppe Luigi Rosario Rosario Rosario Luigi
Cuomo Di Prisco Fiorentino Fiorentino Fiorentino Mauro
Iaccarino Saverio Aulicino Giuseppe Aiello Ivana Aprea Carla Acierno Francesco Astarita Angela
Alfaro Carlo Barile Biagio Apreda Luigi Beck Antonino Aiello Maria Giovanna Boianelli Antonella
Apuzzo Rosa Beck Pio Caccaviello Ilaria Cafiero Luciana Aiello Michele Cappiello Francesco
Astarita Antonino Buononato Mario Casa Fernando Luigi Cappiello Mariano Anastasio Francesco Cappiello Giosuè
Buonocore Ciro Calderaro Domenico Cerchia Immacolata Caputo Ivana Baratto Luca De Luca Giuliano
D'Esposito Giuseppe Coturno Fernando De Angelis Vincenzo Ciampa Giglielmina Bozzaotra Emilio Di Lorenzo Italo
De Rosa Antonino D'Esposito Michele Ferraro Francesco Cinque Antonino Castiello Antonio Esposito Ferdinando
Ercolano Giuseppe De martino Francesco Fiorentino Serena D’Esposito Antonino Cimmino Mario Gargiulo Ivan
Gargiulo Mariano Di Leva Maria Antonina Fruscio Ferdinando Di Maio Antonino De Martino Teresa Gargiulo Nicola
Giammarino Domenico Esposito Valeria Gargiulo Giuseppe Esposito Aniello Fiorentino Maria Teresa Keller Roberto
Landolfi Luigi Gargiulo Giulio Gargiulo Veronica Esposito Carmine Gargiulo Michele Iaccarino Giovanni
Majello Rosa La Scala Mirko Liguori Andrea Ferraro Raffaele Giordano Pasquale Limpido Salvatore
Maresca Antonino Lauro Alessandro Mariconda Marco Fiorentino Consolata Greco Vincenzo Marocco Luca
Marfella Sergio Mastellone Filippo Palomba Luciano Fiorentino Luigi Mazzola Giuliano Occulto Gaspare
Marzullo Emilio Stefano Miccio Letizia Propoli Ivan Fiorentino Omar Moccia Adriana Paturzo Antonella
Milano Gaetano Milano Luigi Somma Alberto Maresca Giovanni Pane Teresa Perino Angela
Palomba Agnello Reale Alessia Staiano Anna Rachele Massa Maria Parisi Giuseppe Persico Rosa
Pizza Enrico Rotoli Gianluca Vacca Rosa Anna Palomba Giuseppina Russo Mario Punzo Antonio
Salerno Rosario Scarpati Salvatore Vingiani Francesco Russo Christian Terminiello Giuseppe Ugo Schisano Alessandro
Scala Carmela Sparano Alfredo Whitfeld Dorothy Christine Venanzio Pietro

ERCOLANO Dalla rinascita del centro storico al tema della lotta alla criminalità e della sicurezza: sono quindici le liste che corrono alle urne
Pd Candidato sindaco
IdV Candidato sindaco
Verdi Candidato sindaco
Psi Candidato sindaco
Sel Candidato sindaco
Udc Candidato sindaco

Sviluppo occupazionale,
ambiente e sicurezza: Vincenzo
Strazzullo
Vincenzo
Strazzullo
Vincenzo
Strazzullo
Vincenzo
Strazzullo
Vincenzo
Strazzullo
Vincenzo
Strazzullo
la sfida nella città degli Scavi De Vizio Anna
Liberti Antonio
Cozzolino Antonio
Ascione Mariacira
Ceraso Salvatore
Iacomino Amedeo
Formisano Salvatore
Ascione Antonio
Caruso Antonio
D’Amico Orlando
Ascione Carlo
Autiero Nicola
Bambi Valerio
Acampora Stefano
Acunzo Ciro
Anastasio Salvatore
ERCOLANO - Riqualificazione del centro storico, Cozzolino Antonio Cozzolino Francesco
Abete Nicola Del Gatto Giovanni Casella Pasquale Ascione Marco
rinascita della linea di costa. Sicurezza, turismo ma Acampora Gioacchino Cristadoro Salvatore Di Dato Anna Avitabile Anna
D’Urso Santina Cifariello Ciro
soprattutto sviluppo economico ed occupazionale. Sono Buonajuto Ciro D’Angelo Carmela Abruzzese Gennarino Borrello Antonio
D’Urso Teresa Cozzolino Assunta
questi i temi caldi affrontati dai candidati alla poltrona Buono Salvatore De Benedictis Carlo Bellaria Eugenio Cuciniello Luciano Cascone Annunziata
Cozzolino Ciro Alba Alberto Fiengo Gennaro Cepollaro Ciro
di sindaco nel corso della campagna elettorale. Vincen- D’Agostino Antonio Fasulo Ciro
Formisano Domenico
Cutolo Antonietta Cosco Felicetta
zo Strazzullo, esponente del Partito democratico, si pre- Formicola Maria Arvioni Antonino D’Avanzo Luca
Esposito Salvatore Iacomino Giovanni Daniele Giuseppina
senta come l’elemento di continuità con quanto fatto Fiengo Luigi Formisano Ciro Ascione Mario Di Matola Giuseppe De Vincentis Paolo
Bambolino Errico Madonna Belinda Di Palma Concetta
dall’amministrazione Daniele. L’esperienza al servizio Formicola Bartolomeo Grillo Francesco Madonna Franco
De Simone Roberto
della comunità, così ha sottolineato più volte. Ciro Coz- Cozzolino Marco Cleddio Michele Fiore Roberta Di Benedetto Pietro
Formisano Antonio Lattuada Fortunato Nocerino Giovanni Battista Formisano Ferdinando Di Domenico Gianluca
zolino (Pdl) intende invece rappresentare principalmen- Ferra Vincenzo
Grimaldi Nicola Lucio Silvio Nocerino Giuseppe Iacomino Giulia Di Macco Ciro
te il settore terziario. Tecnica la candidatura di Nunzio Iardino Aniello Bifulco Giansavio
Paduano Antonio Lavezza Ciro Di Rico Cristina
Negro Giovanni
Di Martino così come saranno ‘tecnici’ i componenti Iengo Ciro Oliviero Gennaro
Passaro Antonio Loffredo Salvatore Ferriero Mariarca
della sua giunta: “Nessuno avrà già ricoperto incarichi Nenna Antonio
Cozzolino Santo Valle Anna Laura Panciullo Luigi Marrazzo Domenico Giocondo Patrizia
nella precedente amministrazione”, ha sottolineato più Impagliazzo Leonardo Nunziata Immacolata Sportiello Rosario Marcedola Stefano
Perna Carlo Oliviero Pietro
volte. Restano Antonio Ascione (Mpa) e Renato Sellitto Maddaloni Michele Oliva Michele Scarcella Liberato Pirone Gerardo Monaca Corrado
Milo Claudio Pagliuca Guido Rota Gaetano Oliviero Mario Rhemy
(Federazione della sinistra) i quali puntano rispettiva- Caruso Anna Sannino Natale Prisco Antonio
Nocerino Ciro Paladino Nicola
mente sull’integrazione e l’aumento della sicurezza in Oliviero Gennaro
Perna Giampiero Fildi Marianna Scandone Mario
Ramaglia Mariana
Pedone Giuseppe
città e sul coinvolgimento dei giovani e lo sviluppo Panariello Antonio Polito Mariarca Ciaravolo Salvatore Russo Alessia Pezzella Giovanni
Tocci Loris Russo Valentina
delle politiche energetiche ecosostenibili. Ercolano è Romano Pasquale Sannino Luca Sidero Anna Torello Francesco Sangermano Mafalda
quindi chiamata ad eleggere sindaco e consiglio comu- Saccone Massimo Scognamiglio Antonio Scarano Pasquale
Santucci Daniele Iacullo Teresa Velotti Rosa
nale in una fase delicata della propria crescita: la città si Sannino Ciro Scotto Ciro Parascandolo Antonio
Simeone Luigi Veneruso Davide Scognamiglio Chiara Villani Giuseppe Sulipano Gennaro
trova ad un bivio per intraprendere un nuovo percorso Vitiello Carmine
Solaro Salvatore Vignola Saverio Accardo Angelina Vitiello Sebastiano Tavani Giovanna Vitiello Lucilla
all’interno della provincia partenopea. Vitiello Pasquale detto Lino Vitiello Giuseppe Alfieri Maria Ascione Francesco Esposito Salvatore Zeno Antonio

ApI Candidato sindaco


Pdl Candidato sindaco
La Destra Candidato sindaco
MpA Candidato sindaco
Udeur Candidato sindaco
Giovani per il Candidato sindaco
ApI Candidato sindaco
Federazione Candidato sindaco

Fiamma rinnovamento sinistra


Vincenzo Ciro Ciro Antonio Nunzio Nunzio Renato
Nunzio Di Martino Sellitto
Strazzullo Cozzolino Cozzolino Ascione Di Martino Di Martino
Borrelli Luigi Miranda Gennaro Sannino Matteo Acampora Ciro Iacomino Aniello Arena Domenico Birra Gaetano Alonzo Nicola
Cataldo Ciro Simeone Raffaele Angelino Giovanni Acciarino Salvatore Ascione Giacomo Cacace Antonio
Coppola Anna Borrelli Rosa Fabbrocini Patrizia
Spina Nunzio Ascione Francesco Acunzo Gennaro Ausa Daniela Colombo Fabiana
Cozzolino Donato Bibbiano Ciro Alberobello Ciro Bosso in Avarra Giovanna Niglio Aniello
Asile Salvatore Bruno Pasquale
D’Addio Ciro Prillo Maria Grazia Avitaia Luigi Cozzolino Salvatore Cozzolino Salvatore
Colantuono Vincenzo Busseni Anna Nocerino Ciro
D’Antonio Liberato Cannavacciuolo Salvatore Bencivenga Giuseppe Di Dato Alessio Castaldo Anna Curcio Gennaro
De Crescenzo Francesco Capricano Bartolomeo Cosentino Gennaro Borrelli Giuseppe Barretta Catello
Di Dato Pasquale Cozzolino Aniello Di Benedetto Espedito
De Gaetano Giovanna Cozzolino Francesco Cozzolino Luigi Casoni Domenico Berisio Raffaele
De Gaetano Lucia Donadoni Ciro Cozzolino Imma Fine Mario
D’Ambrosio Nicola D’Acunzo Ciro Cozzolino Ciro (1957) Cozzolino Mario Leone Cira
Fiele Raffaella Della Ratta Antonio Formisano Alfonso
De Lucia Assunta Cozzolino Ciro (1964) Falanga Antonio D’Antonio Gaetano
Formisano Antonio De Rosa Aniello Di Dato Salvatore Curcio Giuseppe Formisano Annunziata Gheduzzi Francesca
Ignarra Antonietta Fiorentino Enrico De Luca Fabio
Di Fiore Ciro Di Domenico Felice De Michele Giuseppe Formisano Vincenzo Gambardella Giovanni
Lara Carmine Guida Domenico Donnarumma Livio
Di Salvatore Giovanni Di Nunzio Ciro Di Stasi Domenico Fiengo Angela Girardi Alessio Lippolis Francesco
Lavino Giovanni Esposito Stefano Esposito Giorgio Martone Nicola
Maria Domenico Formisano Aniello Formisano Colomba Incarnato Fabio
Gaglione Gian Luca Formisano Andrea Mazza Arcangelo Ogliastro Orazio
Migliaccio Beniamino Iannuzzi Ciro Iacomino Gianluca Gargiulo Luigi Freda Ugo Leone Vincenzo
Iengo Vincenzo Oliviero Carmen Imperato Ciro Iacomino Antonio
Piccolo Gerardo Iengo Ciro Garofalo Raffaele Lucio Ilenia Maria
Romano Carmine Imperato Giovanna Iuliano Giovanni Giacobelli Giuseppina Oliviero Cristina Imperato Giovanni Marmoglia Annalisa Pacifico Alessandro
Santoro Ciro Montini Pier Luigi La Ventura Alessandro Izzo Anna Pagliarulo Alfredo Imperato Marco Russo Luigi
Marotta Giuseppe
Sannino Claudio Oliviero Donato Lezzi Salvatore La Ventura Salvatore Iodice Carmine
Palano Franco Lisita Luigi Munafò Antonina Maria Ercolano Fedele
Scognamiglio Rosario Paone Maurizio Marchisano Maria Antonietta Lemma Gerardo
Sforzo Pasquale Pezzella Vincenzo Manzo Luigi Pedone Giovanni Mazza Gabriella Noviello Raffaele Iacomino Carolina
Palumbo Giovanni
Simeone Michele Piscopo Biagio Merola Silvia Pignalosa Maurizio Nocerino Aniello Pacifico Lucia Iacomino Ilaria
Stasio Lucia Purcaro Giuseppe Palmese Ciro
Riccio Assunta Ragone Vincenzo Nocerino Antonio Sannino Ciro Rubino Pasquale
Tammaro Pasquale Parisi Maria Veneruso Angelo
Scognamiglio Ciro Ravildi Rocco Sannino Flora Scognamiglio Andrea
Tarallo Simone Siglioccolo Eugenio Ruocco Ciro Riccio Carlo Perri Gabriele D’Alò Riccardo
Verducci Caterina Schiavo Salvatore Scognamiglio Rosanna Scognamiglio Antonio
Formicola Teresa Romano Gennaro Petraglia Giuseppe Agnino Vittorio
Vitiello Rosaria Vitiello Giuseppe Striano Nicola Russo Luigi Terracciano Giuseppina Russo Chiara Veccia Giuseppe
Barbieri Biancamaria Acampora Umberto De Crescenzo Michele Scognamiglio Filomena Telese Gabriele Veneruso Rosa Giordano Nunzia
Veneruso Ciro
Capricano Rosa Cuomo Lucia La Monica Nando Scognamiglio Vincenzo Terracciano Maria Vitiello Isidoro Cordone Domenico
Zefiro Maria
CRONACHE di NAPOLI
Elezioni Amministrative 2010 Domenica 28 Marzo 2010
11
MUGNANO Vincenzo Massarelli, Mauro Mauriello, Giovanni Porcelli e Luigi Vallefuoco: questi gli aspiranti primo cittadino

Mugnano verso la svolta, la corsa è a 4


Vincenzo
Candidato
a Sindaco Vincenzo
Candidato
a Sindaco Vincenzo
Candidato
a Sindaco Vincenzo
Candidato
a Sindaco Vincenzo
Candidato al
Comune Vincenzo
Candidato
a Sindaco
Mario
Candidato al
Comune

Massarelli Massarelli Massarelli Massarelli Massarelli Massarelli Mauriello

Popolari Sinistra ecol. Partito Rifondazione Udeur Liberal Pdl


democratici : e Libertà democratico Comunista democratici
Albolino Antonio Borriello Valentina Liccardo Biagio detto Mare- Cacace Fortuna Bove Gennaro De Pasquale Camilla Amatore Bruno
Arienzo Alessandra Brina Ernesto sciallo Bocchetti Fabio Riccio Maria Pia Bianco Orazio
Cappiello Luca Capasso Teresa
Biondi Biagio Assunto Gennaro Capasso Antonio
Casillo Vincenzo Cante Ida Vorzillo Rosa
Canzanella Maria Rosaria in Baiano Giovanni Caruso Francesco Cardone Vincenzo
De Angelis Francesco Ivan Baselice Carbone Elena Capasso Crescenzo Ceaprano Anna
Laino Castaldi Luca
De Bonis Bartolomeo Basile Gennaro Carannante Salvatore Chianese Luigi
Cascella Adriano Ceparano Emanuele
De Concilio Annalisa Brancaglione Rosamaria Catanzariti Enrico Daniele Filippo Chianese Sabatino
Cecere Pasqualino De Falco Dario Chianese Gaetano
Citarella Gabriele Cirino Luigi
Cipolletta Giuseppe De Vita Elisabetta Chieffo Francesco De Lisa Pietro detto Pierino
De Crescentis Alessandro De Stefano Ernesto Civita Rocco detto Rocco
De Rosa Fabrizio Di Bernardo detto Ennio Inno- Fioretto Natale De Stasio Antonio
De Rosa Maurizio Cunzolo Claudio Di Stazio Miriam Cozzi Daniele
cenzo Fiorello Monica Di Bennardo Antonio Cozzuto Francesco
De Stefano Nello Di Costanzo Natale Frascogna Antonio Francone Caterina Fiorentino Luigi
De Vivo Paola in Natale Di Guida Francesco Cuciniello Antonio Giulio
Di Fiore Maria Gelardi Giuseppina
Giordano Vincenzo Fioretti Raffaele Esposito Alfonso Del Core Carlo
D'Agostino Christina D'Orsi Vincenzo Guasco Francesco Di Bernardo Maria
D'Avino Francesca Ferrante Sandro Massei Anna Garramone Raffaele Feniello Nicola
Iacolare Francesco Di Guida Salvatore
Di Martino Adriana in Esposito Ferrara Luigi Ordetti Giacomo Imperatore Gaetano Francesco Pietro
Franzese Orazio Errichiello Aurelio
Liccardo Antonio Palumbo Domenico Lepre Antonio
Gala Gennaro Maisto Chiara Incontrada Rocco Fioretti Teresa
Liccardo Luigi Porcelli Salvatore
Guerrera Maria Liccardo Domenico Mangiapili Gennaro Fonderico Francesco
Manna Domenico Passarelli Raimondo Mazza Carmine detto Zico
Imperatore Girolama Grasso Carmela
Muntariello Baldassarre Licciardiello Samuele Elio Manco Raffaele Marchiafava Rosario
Menna Giovanni Meglio Luigi detto Gigino Iazzetta Carmine
Palumbo Francesco Riccio Elisabbetta Palma Davide
Ortolani Paolo Mauriello Bruno Morgante Gianluca Imperatore C. Gianfranco
Piscopo Aniello Sacco Immacolata
Romagnuolo Aniello detto Nello Sarnataro Luigi Ruggiero Vincenzo Liccardo C. G. Giovanni
Priore Giuliana in Passaro Moccia Francesco Panico Giuseppe Marano Carmine
Scatozza Michelina Sarracino Pasqualina Sansone Alfonso
Rega Vincenzo Spanò Salvatore Principe Umberto Palma Maria Rosaria
Savanelli Gennaro detto Rino Montieri Andrea Schiattarella Agostino
Sarnataro Francesco Terranova Loreto detto Enzo Perrotta Mario
Schiattarella Pierluigi Russo Celeste
Sarnataro M. in Capriello Trapanese Vincenzo Edoardo Jacopo Schiattarella Biagio Santopaolo Gennaro
Selvaggio Vincenzo Sarnataro Sabatino
Somma Rebecca Treno Luigi Sirleto Alfredo Toscano Marcello Scognamiglio Pasquale
Terrestre Raffaello Simioli Pierno Beniamino
Vallefuoco Giuseppe Strazzolli Andrea Uliano Andrea Trinchillo Luigi Terribile Ciro
Vallefuoco Nicola Maria Luisa Verlezza Gaetano Tammaro Simioli Fabio Vallefuoco Biagio
Palumbo Anna Marika Visconti. Berrengia Caporossi Stefano Terrazzo Claudio
Terrazzo Nicoletta Trinchillo Gennaro

Candidato Candidato Candidato Candidato Candidato Candidato


Mario Candidato
a Sindaco Mario a Sindaco Nuovo a Sindaco Verdi a Sindaco Con Te a Sindaco Udc a Sindaco Italia a Sindaco

Mauriello Mauriello Psi per Mugnano dei Valori


Alleanza Dc Mario Mario Mario Giovanni Giovanni
di Popolo Mauriello Mauriello Mauriello Porcelli Porcelli
Torre Vito Caianiello Francesco
Testa Giovanni Gaetano Di Marino Liccardo Giuseppe detto Battilomo Vincenzo Gargiulo Claudio
Capasso Salvatore Cardenuto Giuseppe Pippo Bianco Luigi Mastromo Gennaro
Grasso Lorenzo Portoghese Raffaele junior
Ciccarelli Matteo Iossa Luigi Bocchetti Carlo Soreca Marcello
Chianese Biagio Loira Costantino Buonaurio Vincenzo
Migliaccio Biagio Migliaccio Biagio Amoruso Giuseppe
Cipolletta Biagio Cerullo Luigi
Casale Rosa Sarnataro Michele Puzone Domenico Bianco Salvatore
De Nicola Ricardo Mauriello Giuseppe Chianese Fabio Botte Zaira
Criscuolo Ciro Migliaccio Sabatino Balbi Maurizio Conte Daniela
De Rosa Salvatore Sequino Antonio Cirino Mario
Ceci Marco De Cosa Diego
Fiola Salvatore Barbatelli Rosario De Magistris Angela
Gagliardi Salvatore Di Marino Graziano Cervone Raffaella De Mase Domenico
De Simone Gennaro Del Core Gaetano
Manfredonia Mauro Fonderico Massimiliano Cipollaro Paolo De Luca Annunziata
De Stasio Giuseppe Migliaccio Luigi Della Corte Giovanna
De Stasio Biagio Esposito Massimo
Mauriello Guido Conte Ciro Fonderico Nicola
Di Marino Giuseppe Cillo Ciro Di Nardo Giovanni Facciuti Pasquale
Frascogna Raffaele
Cardenuto Giuseppe Di Stazio R. detto zio Raffaele Panariel Maria Rosaria Feniello Francesco Iacolare Vincenzo
Lama Gianluca Grieco Luca
Montemurro Andrea Mauro Gennaro Guarino Raffaele Iannicelli Vincenzo
Grasso Luigi Galici Giuseppe Verrazzo Antonio junior Mauriello Luigi Liccardo G. detto Gennaro Liccardo Domenico
Gatta Ulderico Braco Raffaele Liccardo G. detto Geremia
Cipolletta Giuseppe Giaccio Luigi Menna Antonia Marsicovetere Augusto
Imperio G. detto Impero Sarnataro Gennaro Migliaccio Veronica Loira Luciano Migliaccio Giovanni
Menna Salvatore Ciaramella Massimo Maglione Daniele Montieri Gennaro
La Vecchia Salvatore De Simone Raffaele Nubile Giovanna
Maisto Luigi Natale Antonio detto Tonino
Fioretti Angela Chianese Biagio Riccio Clara
Liccardo Manuela Botta Elisabetta Micillo Mario Parente Pasquale
Pennacchio Pasquale Ronga Giuliana Migliaccio Agostino
Cipolletta Nicola Passarelli Fiorenzo
Mandara Mario Ruggiero Anna Ruggiero Agnese Niola Raffaella
Settembre Gabriella Rasulo Alfonso
Pagnano Pasquale Pirozzi Maria Coppola Daniela Santoro Rosa Pepe Carolina
Pomponio G. A. detto Peppe Ronga Biagio
Jacopo Anna De Liddo Biagio Visconti Santa Russomando Giuseppe
Palumbo Paolo Totaro Giuseppe Rinaldi Michele
Caputo Rosalba Turrioni Carlo
Riccardo Giovanni Puca Antonio Bianco Michelina Sansone Domenico
Di Palma Giuseppe Chirolli Luciano Vallefuoco Umberto
Sarnataro Francesco
Maisto Luisa Sarnataro Flora Orlando Castrese Santoro Alfonso Altrui Enrico Sequino Giorgio Anna Concetta Di Bernardo
Somma Giuseppe Capasso Salvatore
Migliaccio Giuseppe Schiattarella Francesco Maisto Anna Chianese Ferdinando De Lise Donato
Santopaolo Vittorio

Mpa Candidato
a Sindaco
Porcelli Candidato
a Sindaco Democratici Candidato
a Sindaco Alleanza Candidato
al Comune Peter Candidato
a Sindaco Il Quadrifoglio Candidato
a Sindaco Mugnano Candidato
a Sindaco
Sindaco in movimento per l’Italia Pan per Mugnano Futura

Giovanni Giovanni Giovanni Giovanni Giovanni Luigi Luigi


Porcelli Porcelli Porcelli Porcelli Porcelli Vallefuoco Vallefuoco
Arena Giuseppe Porri Nino Romualdo Mauro Izzo Salvatore Di Maro Maria Antonietta Della Corte Gennaro Cipolletta Antonio
Barone Gennaro Gargiulo Luisa Acocelli Antonietta Amatore Vincenzo Chianese Maria Migliaccio Carlo Severino Vincenzo
Candela Serena Arpaia Raffaele Centanni Fabio Aspromonte Michelangelo Verrazzo Giuseppina Terrestre Alessio
Cirullo Carmine Di Somma Anna Maria Abronzino Gerardina
Cascella Rosario Borrelli Antonio Cerullo An. detta Nancy Bassi Francesco
Castellone Felice Clemente Francesca Esposito Rita Piscopo Franscesa
Borzacchiello Domenico Chianese Biagio Vallefuoco Gabriele
Ceparano Agostino Cofano Daniela Cangiano Raffaele
Cofano Giovanni Chianese Giovanna Filogamo Giovanna Buonaurio Leda Chianese Biagio
Ciambriello Domenico Di Stazio Giuseppe
Conte Salvatore Chianese Nicoletta Fiorillo Luciano De Lise Antonio Perfetto Salvatore
Ciccarelli Matteo Esposito Ernesto
Daniele Giuseppe De Dominicis M. detto Mariano Niola Crescenzo Ursillo Giuseppe
Cipolletta Bruno Froncillo Umberto Fiorillo Massimo
Di Laura Maria Liccardo Carmela Di Lorenzo Giacomo De Rosa Giuseppe Cimmino Maria Rosaria
Di Giacomo Carmine Feniello Salvatore Di Stazio Massimo Gala Maria Rosaria Rossi Salvatore Pica Gennaro
Liccardo Paolo
Estatico Mario Ferrillo Amedeo Esibizione A. detto Maradona Giordano Gaetana Chianese Vincenzo Muller Rosa
Lombardi Filomena
Grasso F. detto Franco Cipolletta Claudio
Guarino Efoardo Martinelli Salvatore Feniello Vincenzo Liccardi Antonietta Giugnese Amatore Maria Rosaria
Liccardo Raffaele Conzo Baldassarre
Iacolare Anna Mauriello Luigi Grasso Carmine Di Bernardo Fabio
Migliaccio Antonio Migliaccio Sabatino Palma Francesco
Liccardo Nicola Migliaccio Salvatore Lanzuise Germana Maisto Carolina
Migliaccio D. detto Giulio Iodice Maria Rita De Marino Aldo
Migliaccio Raffaele Molino Mario Liccardo Cristina di Clemente Vincenzo
Migliaccio P. detta Lina Nacarlo Leonardo
Musella Ciro Napolano Armando Liccardo Donato detto Donato Migliaccio Biagio Errico Daniele Di Lorenzo Pierluigi
Mugnano Pasquale Palma Nicola
Palma Marianna Licciardi Sebastaiano Izzo Maria Laura Felace Gianluca Fortunato Vittorio
Padrevita Eliana Palumbo Carmine
Palma Salvatore Lombardi Mario Galdiero Anna Liccardo Daniela
Passarelli Alexander Ranucci Giosuè Napolano Filomena
Panico Giovanni Menna Luigi Varriale Gennaro Pelosi Fausto Oscar
Peltrini Giovanni Scognamiglio Antonio
Ricciolino Serena Muti Salvatore Panico Rosa Grumiro Olga Liccardo Giuseppe
Rinaldi Antonio Tammaro Celeste Maisto Giuseppe
Rovai Carmelina Rinaldi Salvatore Pascale Mauro Pugliese Carolina Iacolare Filomena
Tortorella Nunzia Moscati Marina
Sarnataro Giovanni Romano Salvatore Vallefuoco A. detto Daniele Perlacciuolo Luigi detto Gino Socio Maria Imperatore Luigi
Oliviero Salvatore
Totaro Ida Schiattarella Paolo Vallefuoco Biagio Sarnataro Maria Rosaria Liccardo Biagio Arena Vincenzo
De Martino Vincenzo
Vecchione Salvatore Vallefuoco Francesco Cangiano Augusto Schiattarella Angelo Portoghese Maria Teresa
Vorzillo Anastasia Verrazzo Renato Vitiello Maria Liccardo Rosa
12 Domenica 28 Marzo 2010 Elezioni Amministrative 2010 CRONACHE di NAPOLI

CAIVANO In corsa Vincenzo e Antonio Falco, Simone Monopoli, Padricelli, Ciccarelli e Casaburo. L’obiettivo: terminare il mandato

Sei papabili per la stabilità del Comune


CAIVANO (Piera Di Sinistra
Candidato Sindaco
Pdl
Candidato Sindaco
Udeur
Candidato Sindaco
Dc
Candidato Sindaco
Nuova
Candidato Sindaco
Alleanza
Candidato Sindaco

Micco) - Fase finale per le e Libertà Italia di Centro


elezione amministrative.
Oggi primo giorno di aper-
tura dei seggi. La popola-
Vincenzo Simone Simone Simone Simone Simone
zione caivanese si potrà Falco Monopoli Monopoli Monopoli Monopoli Monopoli
recare alle urne fino alle
ore ventidue e domani, Esposito Antonio Celiento Giuseppe Accurso Giuseppina Balsamo Francesca Facciuto Felice Alborino Vincenzo
domenica, fino alle ore Perrotta Antonio Abate Francesco Russo Domenico detto Mimmo Bardoni Chiara Di Costanzo Domenico Autieri Gaetano
quindici. Le coalizioni sono Falco Pietro Albano Claudio Rurgo Eugenia Boemio Angelo Antonio Di Palma Mario Bernardo Giuseppe
in trepidazione. Chi sarà il Ammarino Mariano Angelino Giuseppe Russo Ferdinando detto Nando Castello Giuseppa Corrado Raffaele Cantone Alberto
prossimo uomo che si sie- Daniele Antonio Arienna Anna Angelino Antonella Celardo Michele Falco Alessandro Casillo Umberto
drà alla poltrona di primo Biello Rafaele Babele Claudio Giordano Giuseppe Caso Giovanni
Delli Paolo Francesco Celardo Santa Ponticelli Angelo
cittadino è ancora prematu- Cerrone Francesco Billino Raffaele Di Costanzo Antonietta Vitale Giuseppina Castaldo Claudio
ro saperlo. Sul territorio Paudice Giuseppe Cacciola Francesco Angelino Angelo Chioccarelli Giuseppe
Monaco Ciro Di Maso Orlando Galdiero Santo
caivanese è di sei il numero Esposito Gian Lucio Cacace Pietro Crisci Domenico
dei candidati a sindaco che Lottante Emanuela Castelli Alfonso Delfino Giosafatta Di Perna Carmine Della Gatta Giuseppe
De Giorgio Mario
si contendono la fascia tri- Celiento Antonio Chioccarelli Giulio Gagliardi Ciro Duro Bruno Cristiano Carlo De Muto Pasquale
colore. Diciannove le liste Falco Marcantonio Di Buono Giovanni Laurenza Vincenzo Fortino Vincenzo Marzano Antonio Della Rossa Mario
dei candidati alla carica di Moctelo Pasquale Maiello Maria Esposito Pietro
Pellino Salvatore Di Palo Giuseppina detta Giusy Donadio Alfonso
Celiento Pasquale Moccia Francesco Vitalba Francesco
consiglieri comunali. Simo- Di Micco Giuseppe Esposito Antonio
De Simone Carmine Falco Luigi detto Gigino
ne Monopoli per il centro Castaldo Antonio Esposito Pasquale detto Lino Crispino Biagio
Moccia Giuseppe Mennillo Giovani Fusco Maria
destra, con una coalizione Fusco Antonio Fusco Teresa Campestre Chiara Mosca Giuseppe Rabuano Angelo Fusco Salvatore
formata da sei partiti, Iavarone Raffaele Guerra Paolo Caruso Antonio Palumbo Antonio Zampella Andrea Ginestra Enzo
Alleanza di centro, Popolo Romano Giuseppe Iacono Daniela Delle Cave Valentina Palumbo Luigi Natale Domenico Insigne Alda
della libertà, Nuova Italia, Ziello Giuseppe Laurino Vito Di Maso Angelo Petrone Anna Scuotto Antonio Iodice Arcangelo
Democrazia cristiana, Lanza Immacolata Licito Pasquale Macello Giacinto Russo Maria Liccardo Lorenzo Lanna Luigi
Udeur , Alleanza di Popolo. Elietto Gianmarco Mariniello Aniello Laezza Michele Salierno Gennaro Magri Giovani Marinielli Pietro
Per il grande centro il can- Sciarpa Costantino Mellone Giuseppe Abruscato Carmine Marzano Giuseppina
didato sindaco è il medico Sassone Ciro Desiderio Luigi
Taccone Concetta Peluso Filomena Pelle Roberto Noviello Pasquale
Antonio Falco (detto Toni- Sassone Salvatore Persico Gianluca
Seggiotti Remo Percaccioli Vincenzo Benincasa Giovanni Pellino Vanna
no), anch'egli con una forza Pezzella Francesco Serra Antonio Spina Ciro
Dello Margio Giuseppe Iavarone Teresa Peschechera Nadia Elisabetta
di ben sei partiti, in primis Gagliano Vincenzo Rurgo Eugenio Piero Maria Falco Carmine Serra Giuseppe Capaldo Antonietta Picone Michele
il suo, ovvero Unione di Angelino Antonietta Russo Anna Riccio Angela Volpicella Gaetano Marino Raffaele Ponticelli Giuseppe detto Pippo
centro, a seguirlo e a soste- Dell'Aversana Antonio Scuotto Antonio Donesi Alessandro Mennillo Michele Forte Anna Saliva Vincenzo
nerlo sin dall'inizio il parti- Nespoli Antonio Montanino Francesco Auriemma Agnese Rota Carmine Castellano Patrizia Saviano Giuseppe
to di alleanza per l'Italia, e Licito Eugenio Vasaturo Maria Elisabetta detta Titty Carotenuto Domenico Papasso Giuseppina Serrao Antonietta
ancora i Repubblicani
democratici. Con Tonino
Falco anche Italia Popolare, Candidato Sindaco
i Socialisti per Caivano e Alleanza Italia Candidato Sindaco
Mpa Candidato Sindaco
Udc Candidato Sindaco
Socialisti Candidato Sindaco
Repubblicani Candidato Sindaco

l'Mpa. A concorrere per la Popolare per Caivano Democratici


fascia tricolore anche il pre- di Popolo
sidente del consiglio uscen-
te Carlo Ciccarelli, con la Simone Antonio Antonio Antonio Antonio Antonio
lista civica fondata dallo
stesso Rilanciamo Caivano. Monopoli Falco : Falco Falco Falco Falco
Altro candidato sindaco è Vittorioso Michele
Luigi Padricelli, il più gio- Tavano Pasquale Cantone Maria Abbagliato Antonio Ambrosio Fabio Del Gaudio Raffaele detto Lello Adorato Alfonso
vane dei sei, di appena ven- Carofilo Giuseppe Chiacchio Rosario Aquilone Maria Consiglia Alibrico Giovanbattista detto Giamante Ambrosio Maria Rosaria
Topa Giuseppe
tisette anni. A sostenerlo Articolare Maria Teresa D'Ambrosio Giancarlo Auriemma Biagio Libertini Giacinto Angelino Domenico
due liste, quella dei I giova- Marino Gennaro Falco Luigi Angelino Luigi
Serrao Arcangelo Bervicato Salvatore Bernardo Carlo
ni Caivano futura e la Palmiero Saverio Ombrato Maria Carmine Manna Marco Libertini Giacinto
Caccia Alessandro Capone Francesco
Destra sociale. Il candidato Lionelli Gaetano Marsico Raffaele Peluso Cesare De Micco Francesco Angelino Lugi
Astuto Ciro Celiento Vincenzo
sindaco del centro sinitra è Capretto Marcello Scarfogliero Federica Pepe Giuseppe Falco Vincenzo
Francesco Casaburo. La Auriemma Luigi Bocchetti Luigi Antonio Cerbone Pasquale
Emione Francesco Vanacore Alessio Fruggiero Fiore
sua coalizione è formata dal Liguori Domenico Acatullo Massimo Capasso Andrea Damiano Pasquale
Russo Giovanna Garotti Andrea De Martino Pasquale
PD, l'italia dei valori, D'Amico Vincenzo Albino Giuseppina Carella Annarita
Sivolo Renzo Giordano Nicola Caruso Salvatore Esposito Gennaro
Rifondazione comunista (la Angelino Filomena Cervone Rosa Amato Vittoria Insigne Giuseppe
quale si è fusa con due Angelino Enrico Ciurlia Antonietta Fabbricino Pasquale
De Rosa Raffaele Marino Domenico Laezza Ferdinando D'Ambra Domenico
liste: sinistra europea lavo- Angelino Luigi Falco Pasqualino
Garotti Fabio Giannotti Giuseppa Manna Antonio Eligibile Anna
ro, socialismo 2000). Sini- Articolare Giovanni Frezza Gennaro
stra ecologia e libertà ha Vitale Giuseppe Lanna Carlo Marano Antonio Errico Aniello
Abate Orsola Belvedere Stanislao Iavarone Franco
deciso di incamminarsi Della Gatta Luigi Massaro Federico Fiore Tommaso
Falco Antonio
Biello Nunzio
Marino Giuseppe Fusco Rosina
Laurenza Patrizia
verso le elezioni ammini- De Luca Loredana Del Prete Amalia Maisto Salvatore
strative in modo solitario, e D'Ambrosio Giuseppe Perrella Antonietta Micera Ciro Guarino Vincenzo
De Rosa Giovanna Macello Giuseppe Marino Antonio
ci è arrivato proponendo un Peluso Diego Bellotti Luigi Natale Marilisa
Erbaio Raffaela Malafronte Antopaolo Nadir Marzano Franco
proprio candidato sindaco, Raniero Angelo Simpatia Maria Esposito Giovanni Palmieri Fioravanti
nella persona di Vincenzo Della Gatta Angelo Peluso Sabatino Marzano Antonio Mugione Pietro
Mercurio Francesco Fusco Mario Notturno Giovacchino Sepe Pasquale
Falco (detto Enzo). Oggi i Laurenza Giuseppina Granato Giuseppe Perrotta Angelo
Sarno Marco Palmiero Luigi Silvestro Mauro
cittadini saranno chiamati a Alterna Domenico Iannicielli Luigi Pinto Angelo
Di Micco Giovanni Semonella Vincenzo detto Enzo Valuto Giuseppe
scegliere il futuro per la Falco Angela Luongo Franco Ponticelli Gaetano
Spera Lauro in Peluso
città. La richiesta maggiore Caldarelli Vincenzo Mario Aniello Rocco Anna Vigliotta Immacolata
Crispino Salvatore Mastrobuono Roberta Tirana Anna in Vitale
è quella di stabilità dato che Bavarese Giuseppina Melone Michele Sarno Nicolino Fusco Vincenzo
Marrone Massimo Topa Nicola
il comune viene fuori da un Nocerino Giuseppe Oreno Luigi Scaramella Paolo Tortora Maria Carmela
Granato Giovanni
lungo commissariamento Vitale Raffaele Papaccioli Carmela Piccolo Salvatore Schiavino Sabatino Liguori Maria
Vallante Giuseppe
per crisi politica. Di Biase Giuseppe Aversano Stefano Serrao Silvana Semonella Giuseppe Maione Bruno Venere Crescenzo Clau-
Una crisi che ha stroncato Guarino Vincenzo Semonella Angela Vittorioso Marco Ummarino Alessandro Testa Giusy dio
lamministrazione Papac- Francese Antonio Angelino Vincenzo Vitale Luigi Celiento Maria Rosaria
cioli. Belgiorno Orsolina

Candidato Sindaco
Alleanza La Destra Caivano Rilanciamo Federazione Pd Idv
per l’Italia Futura Caivano della Sinistra

Antonio Luigi Luigi Carlo Francesco Francesco Francesco


Falco Padricelli Padricelli Ciccarelli Casaburo Casaburo Casaburo
Abruscato Raffaele Viane Ettore D'Ambrosio Biagio Borrelli Vincenzo Marzano Michele Bervicato Yuri D'Ambrosio Giovanbattista
Ambrosio Aniello Mennillo Andrea Mentilo Daniele Boccacciaro Vincenzo Acerra Claudio Chiazzo Gennaro Aquilano Anna
Angelino Pasquale Marruzzella Antonio Papasso Roberto Albergo Camillo
Calvanese Antonio De Angelis Fabio Lo Bascio Giuseppe Amato Lucia Centore Berardino Ambrosi Vincenzo
Allocca Giovanni Cimmino Pasquale Capobianco Carmela
Catalano Eufemia Piccolo Fiorenzo Martino Giuglielmo Barbato Filomena
Celiento Crescenzo Argiento Luca Cioffi Enzo Carlea Santo
Ariemma Luigi Perrotta Vincenzo Barbato Rina
Chiocchiarelli Giuseppe Ariemma Francesca D'Agostino Antonella D'Errico Andrea
Ciccone Gaetano detto Nino Bevilacqua Rosaria Belfiore Costa Pietro Rippa Valeria Del Prete Angelina Della Rocca Arcangelo Di Lauro Salvatore
De Carlo Fabio Buonocore Giuseppe Colmayer Anna Del Prete Felice Di Micco Giuseppe Fuoco Giuseppe
Ustorio Pasquale Di Stasio Annamaria Grillo Giuseppina
Del Gaudio Alfonsa Buononato Fabio Costazo Gennaro D'Ignazio Filippo
De Luca Pasquale Ponticelli Nicola Emione Michelangelo Iavarone Raffaele
Casaburo Rosa D'Angelo Salvatore Esposito Caterina Esposito Vincenzo Imparato Salvatore
De Micco Ferdinando Fiore Diego Armando
Esposito Antonio Cautiero Filomena De Angelis Paolo Esposito Giuliano Falco Giorgio La Bruna Antonietta
Citarelli Pasquale Cepparulo Antonio Fico Vincenzo Marzano Annamaria
Falco Luigi Granato Mariarosaria Esposito Maria
Di Costanzo Domenico Scarallo Marco Fiore Mattia Mirabella Domenico
Formicola Luigi
Isernio Antonela Fabiano Anna Fiorito Biagio Parretta Gioacchino
Fusco Salvatore Esposito Raffaele Riandi Ciro
Macello Francesco Giugliano Antonio Fusco Marco Palmiero Fulvio
Giannotti Salvatore Lazzaro Ciro De Marco Salvatore Gebiola Raffaele Risoluto Deborah
Giuliano Fabio Lezzi Salvatore Marino Rosa Giugliano Lucia Giannotti Luigi Rocchino Antonietta
Londa Ivan Maio Anita Iannucci Giovanna Scherma Vincenzo
Mennillo Teresa Montanino Antonio Pietro Pepe Pasquale
Macello Gelsomina Leoncino Emanuele Marino Armando Semonella Maria
Mariniello Fabio Musto Nicola Mosca Antonio Petrosino Rosa
Zerlenga Antonio Marzano Franco Thomas Silvia
Marzano Adriano Papaccia Carlo Magione Gaetano Pirozzolo Raffaella Mirabella Clemente Tixon Elisa
Mennillo Pasquale Pezzella Rafaele Parente Giuseppe Buonaurio Paolo Puca Luigi Natale Gaetano Tulino Pompeo
Montefusco Vincenzo Sacco Angelo Pagano Elpidio Autorino Antonino Enrico
Persico Ferdinando Marenghi Sabrina Spulo Gaia
Napoletano Salvatore Sorvillo Domina Mariantonietta Palmiero Francesco Di Micco Salvatore
Nettore Vincenzo Vitale Giuseppe Gallotta Salvatore Testa Antonio Paolella Vincenzo Vittuozzo Chiara
Toraldo Flora
Ponticelli Amalia Maria Magione Antonio Cernacchiaro Antonio Vastarella Adele Perna Bartolomeo Amiranda Veronica
Riccio Gennaro Falco Mario Semplice Michele Paranio Vincenzo
Russo Vittorio Russo Daniel Stanganella Salvatore Muzzica Vincenzo Celiento Abramo Silvestri Raffaele Martone Carmela
Setola Mario
CRONACHE di NAPOLI Elezioni Amministrative 2010 Domenica 28 Marzo 2010
13
ARZANO Lo scontro è tra Vincenzo Cozzolino, Giuseppe Antonio Fuschino, Margherita Aruta e Michele Ferraiuolo. L’ultima parola ai cittadini

La sfida per il dopo commissariamento


ARZANO (Nicola Romano) -
Dopo 24 mesi di commissariamen- Italia Candidato a Sindaco
Lista Candidato a Sindaco
Socialisti Candidato a Sindaco
Rifondazione Candidato a Sindaco
Con Fuschino Candidato a Sindaco

to per infiltazioni camorristiche dei Valori Cozzolino Democratici Comunista Sindaco


Arzano ritorna al voto. La sfida per
la poltrona di primo cittadino è tra
Vincenzo Cozzolino (Italia dei
Vincenzo Vincenzo Vincenzo Vincenzo Giuseppe Antonio
Valori, Lista per Cozzolino, Rifon-
dazione Comunista e Socialisti per
Cozzolino Cozzolino Cozzolino Cozzolino Fuschino
Arzano); Giuseppe Antonio Di Pietro Antonio Abate Vincenzo Annibale Mauro
Arciprete Domenico Barbato Francesco
Fuschini (Popolo della Libertà, Aiello Maria Accurso Carmine
Alberico Ugo Aria Domenico Brunaccini Antonio
Alleanza di centro, Pensionati
Aricò Antonio Aria Silvana Aruta Natale Annunziata Giovanni
Uniti, Lista con Fuschino, Udeur, Capasso Rocco
Arrichiello Jessika Bianco Andrea Battista Laurita Buonfanti Pasquale
Uniti per Arzano e cristiano rifor-
misti); Margherita Aruta (Udc, Basile Luca Sebastiano Bruscino Daniele Bevilacqua Francesco Corcione Sebastiano Caia Rosalba
Partito Democratico, Movimento Bazzano Rosanna Buonaurio Veronica Bia Pasquale Cardillo Ciro
D'angelo Carmine
per le autonomie e Partito sociali- Caiazzo Salvatore Buonomo Leonardo Cardone Vincenzo Catullo Andrea
Canciello Giovanni Capuozzo Ercole Cavazzino Mariangela De Rosa Orazio Cirillo Salvatore
sta italiano) e Michele Ferraiuolo
(Alleanza di Popolo). Con Fuschi- Capasso Pino Cirillo Andrea Commone Salvatore D'errico Umberto D'amore Gianluca
no correrà anche la Destra anche se Conte Antonio Coppola Stefano Consolazio Pasqualina De Mare Maria Rosaria
Cuorvo Fabio Gambardell Salvatore De Rosa Ciro
il candidato sindaco della coalizio- De Rosa Sergio Coppola Antonio
ne di centrodestra ha scelto di non Di Vincenzo Michele De Franchis Antonio De Rosa Immacolata Gesso Gabriele Del Prete Luigi
avere il sostegno della lista. Un Durso Elio Errichiello Anna De Rosa Mariangela Gigante Anna Fiorillo Francesco
mese di campagna elettorale molto Esposito Augusto De Vita Carlo Giacco Ciro
Esposito Pietro Lobefalo Gennaro
accesa che si è focalizzata soprat- Ferone Giuseppe Del Prete Rosa Lambiase Nicoletta
Ferone Martina
tutto sulle tematiche sociali e sulla Ferraiolo Pasquale Di Nocera Francesco Mariani Alessio Lofrano Alessandra
Ferone Raffaele
sicurezza. Il dado è tratto, oggi le Ferrara Giuseppe Di Serio Domenico Mingione Emanuela Lupoli Lina
Iodice Maresca
urne riapriranno fino alle 22.30 di Ferrara Olimpia Ferone Giustino Maruzzella Mario
Domenico Luigi M Palladino Vincenzo
questa sera e riapriranno lunedì Galliano Filomena Fioretti Vittoria Mone Salvatore
mattina fino alle 15.00. Pezzella Luigi Ghitaldo Giovanni Frangione Alessandro Norcia Livia
Parisi Gelsomina
La parola agli elettori che saranno Piccolo Giovanni Loffredo Francesco Galletti Gennaro Orefice Loredana
Saviano Antonio Perna Luciano
chiamati a scegliere tra quattro Mazzarella Simona Lupoli Gianpaolo Rocco Salvatore
aspiranti primo cittadino ed un Silvestro Ferdinando Papa Rinaldo Marino Maria Ranucci Francesco Russo Salvatore
esercito di candidati al consiglio Silvestro Giuseppe Passacantilli Sarah Nascari Ciro Savarese Raffaele
Scamardella Sara
comunale. La città come è stato Silvestro Rosario Piscopo Francesco Paciolla Raffaele Seller Mario
evidenziato in alcuni manifesti Silvestre Anna Simonetti Luigi
Riccio Laura Pagliuca Michele Fortuna Silvestro
affissi per le strade in un mese di Spisto Antonio Rocchino Ugo Piscopo Ettore Sorice Stefano Truppo Gennaro
campagna elettorale ha bisogno di De Rosa Antonio Squarcio Loredana Rea Santolo Vanacore Silvio Zanfardino Antonio
stabilità amministrativa e di grande Zecchetella Addolorata Aruta Valeria Silvestro Pasquale Zecchetella Angelo
trasparenza negli atti posti in esse- Montella Mariano Sannino Vincenza Tortora Mario Vozzella Angelo Capasso Lucia
re dal comune. De Rosa Francesco Detto Franco

Candidato a Sindaco Candidato a Sindaco


Pdl Alleanza Pensionati Candidato a Sindaco
Udeur Candidato a Sindaco
Uniti per Candidato a Sindaco
Cristiano Candidato a Sindaco

Di Centro Uniti Arzano Riformisti

Giuseppe Antonio Giuseppe Antonio Giuseppe Antonio Giuseppe Antonio Giuseppe Antonio Giuseppe Antonio
Fuschino Fuschino Fuschino Fuschino Fuschino Fuschino
Arnone Giovanni Albano Vincenzo Orefice Carlo Zaccone Umberto Camarca Angelo Abate Domenico
Bizzarro Cesare Gentile Massimo Esposito Dario Abate Teresa Anastasio Bruno
Carrano Francesco
Caiazza Giuseppe Buglione Antonio Donadeo Anna Bianco Giovanni Benfatto Alessio
Califano Michele D'ambrosio Vincenzo Lucco Alfredo Buglione Domenico Caiazzo Anna
Ippolito Carmine
Candiello Giovanni De Mare Ciro
Del Guercio Alfonso Caputo Ada Caiazza Aldo Casaburi Salvatore
Capuozzo Eugenio Caiazzo Pasquale
Di Biase Giuseppe De Rosa Antonio Campana Franco Cifuni Gennaro
Corcione Biagio Lucci Gennaro
De Vivo Lucia Abate Vincenzo Domenico De Rosa Di Palma Alessandro
Cordua Domenico Di Giovannantonio Antimo Luca Fernandez Efficie Marianna
Liberato Antonio Botta Giuseppe
Del Prete Francesco Fedele Vincenzo Luigi Ferraiuolo Errichiello Rosario
Caiazza Rosa Orefice Vincenzo
De Rosa Pietro Detto Diego Autiero Annunziata Giannola Tito Ferraiuolo Beniamino
Donato Carmine Fedele Giustino Verde Luigi
Cangiano Franco Giovanniello Aldo Gaetano Antonio
Errichiello Pasquale Manco Antonio
Fuschino Gaetano Addezio Giovanni Liguori Ivo Iavarone Salvatore
Ferone Gennaro Terlizzi Paolo Iodice Francesco
Gallo Francesco Limongello Roberto Marcone Pasquale
Gallo Antonio Canderini Patrizia Bausilio Giuseppe
Martino Antonio Narducci Agostino
Iorio Pasquale Ghilardi Teresa Di Vincenzo Giuseppe Albano Luca
Migliozzi Raffaella Passaro Alfredo
Iovino Vincenzo Formisano Antonio Tucci Agrippino
Maria Maria Nasti Pasquale Pietrantonio Michela
Lanzano Antonio Ciro Fiorenza Adriana Schiripa Manna Luciano
Lanzillo Ciro Natale Davide Davino Eleonora Parolisi Pasquale Piscopo Antonio
Esposito Carmine Pezzella Crescenzo Ramaglia Antonio
Mauriello Filippo Orefice Sabato
Santoro Antonio Gallinaro Gianfranco
Monti Arco Lucci Vincenzo Piscopo Giovanni Russo Ciro
Scognamiglio Flora Di Vincenzo Vincenzo Nardelli Mariarosaria Piscopo Pasquale Russo Giuseppe
Pescatore Davide
Orefice Immacolata Maffei Eugenio Pollasto Giustino Silvestri Leonardo
Piglia Giovanni Torelli Anna
Cangiano Raffaele Montalbano Antonio Rosano Riccardo Vasaturo Luigi
Russo Natale Volante Anna Canderini Maria
Sansone Salvatore Buglione Daniele Ruggiero Agrippino Vergara Vincenzo
Riccio Gaetano Cerrito In Cristallo Adriana
Sarnataro Antonio Silvestro Salvatore Russiello Claudio Parretta Gaetano
Degli Innocenti Vittorio
Silvestro Francesco Amendola Giuseppe Russo Carmela Mele Rossella
Cicatiello Ciro Dell'orme Daniele
Tizzano Giuseppe Maresca Ciro Tuccillo Antonio Vincenzo Russo Cardone Gennaro
Vitale. Francesca Galoppante Alberto Cicatiello Alessandro Tedesco Gennaro Pietro Agnello Formisano
De Vivo Pasquale

La Destra Candidato a Sindaco


Udc Candidato a Sindaco
Pd Candidato a Sindaco
Mpa Candidato a Sindaco
Psi Candidato a Sindaco
Alleanza Candidato a Sindaco

di Popolo
Giuseppe Antonio Margherita Margherita Margherita Margherita Michele
Fuschino Aruta Aruta Aruta Aruta Ferraiuolo
De Rosa Donato De Rosa Donato Attanasio Eleonora Aruta Antonio Parretta Carlo Compagnone Laura
Abate Giuseppina Abate Giuseppina Borreale Salvatore Bevilacqua Vincenzo Celardo Salvatore
Bianco Vincenzo Bianco Vincenzo Chianese Raffaele De Sanctis Assunta
Caccavale Gennaro
Chiariello Armando Chiariello Armando Caiazza Rosa Chiatto Giovanna De Vita Anna
Caiazza Domenico
De Rosa Pierluca De Rosa Pierluca Cardone Carmela De Blasio Giuseppe Vincenzo
De Rosa Giovanni De Rosa Giovanni Gaetano Daniele De Frede Alessandro Liguori Anna Giovanna
De Rosa Vincenzo De Rosa Vincenzo Di Girolamo Giovanni Cassese Ugo Della Vecchia Giuliana Lobello Manuela
Errichiello Giuseppe Errichiello Giuseppe Di Vincenzo Giuseppe Cicala Luigi De Rosa Francesco
Ferone Michele Ferone Michele De Rosa Luigi Mancusi Marinella
Ferone Maria
Ferone Salvatore Ferone Salvatore Cortese Giuseppe De Rosa Nunzia
Ferrara Domenico Matrullo Carolina
Galliano Gemma Galliano Gemma Festa Stefano Del Prete Luigi De Rosa Santolo
Gaudino Matteo Gaudino Matteo De Simone Aldo Romano Anna
Lamanna Andrea De Rosa Raffaele
Lubrano Alessandro Lubrano Alessandro Di Gennaro Giuseppe Aristarco Marco
Marano Enrico Marano Enrico Maisto Giuseppe Ferrante Gennaro Esposito Teresa
Marino Giovanni Marino Giovanni Nuzzo Tiziana Frittella Antonio Attanasio Antonio
Imparato Antonio
Notte Alfonso Notte Alfonso Riccio Giuseppina Iodice Nicola Ascione Daniele
Onorato Concetta Onorato Concetta Tafuri Vincenzo leanza Giuseppe Masucci Filomena
Giuseppe Orefice Giuseppe Orefice Musella Salvatore Ciambelli Edoardo
Zanfardino Salvatore Lombardo Luca
Parolisi Concetta Parolisi Concetta Paolone Enzo Cimmino Giuseppe
Castaldo Massimo Miele Pasquale
Paudice Pasquale Paudice Pasquale Paolone Luisa
Piscopo Alfredo Piscopo Alfredo Cavaliere Ennio Napolitano Francesco Pelella Pasquale Corcione Raffaele
Piscopo Raffaele Piscopo Raffaele Cortese Vincenzo Piscopo Gianluca De Rosa Gennaro
Nappo Valeria
Piscopo Patrizia Piscopo Patrizia D'Angelo Tammaro Piscopo Marcella
Rea Ettore Errichiello Raffaele
Russo Nicola Russo Nicola Abate Maria Rescigno Fabio
Savona Eugenia Savona Eugenia Gammieri Milena Riccio Luigi Romano Carmine Ferraiuolo Pasquale
Senese Vincenzo Senese Vincenzo Attanasio Antonio Russo Luca
Salzano Roberta Armando Maisto
Scognamiglio Gelsomina Scognamiglio Gelsomina Sensale Gennaro
Piscopo Antonietta
Vitagliano Rosario Vitagliano Rosario Sicuranza Vincenzo Silvestro Emanuela Dante Taranto
Volante Davide Volante Davide De Rosa Giosuè Spiezia Sabatino
Zinno Vincenzo Piscopo Teresa Rea Giuseppe
Barba Rosa Barba Rosa Costagliola Pasquale
14 Domenica 28 Marzo 2010 Elezioni Amministrative 2010 CRONACHE di NAPOLI

CASTELLAMMARE Quella che all’inizio sembrava essere una sfida riservata a Vozza e Bobbio si presenta come una competizione difficile

Sei ‘aspiranti’ per la città delle acque


CASTELLAMMARE
DI STABIA - Sessanta-
Bobbio Candidato
sindaco
Agorà Candidato
sindaco
Pdl Candidato
sindaco
Società Candidato ù
sindaco
Npsi Candidato
sindaco
Stabia Candidato
sindaco
Stabia
in
Candidato
sindaco
sindaco civile Repubbli- rialzati
mila abitanti di cui quasi cani movimento
per Stabia
il 70% si recherà alle
urne. Una città dalle Luigi Luigi Luigi Luigi Luigi Luigi Luigi
innumerevoli risorse:
così si presenta Castel- Bobbio Bobbio Bobbio Bobbio Bobbio Bobbio Bobbio
lammare di Stabia, Tante Amoroso Antonio Lomiento Marcello
le questioni che il futuro Capasso M. Antonietta Capriello Antonio Scevola Anna Melisse Eduardo Esposito Lorenzo
Petta Antonella Castellano Umberto Amato Alfonso Calabrese Lucia Intagliato Luigi Arnone Pierpaolo Sanges Antonio
sindaco dovrà affrontare.
Caccioppoli Umberto Celona Marcello Ammendola Rita Schettino Vincenzo Esposito Eduardo Assante Imma Esposito Aldo
Dalla crisi economica
Acropoli Alessia Coppola Maria Rosaria Attanasio Giovanni di Dio Alfano Lucia Forte Francesco Auditore Marianna Di Ruocco Valentina
che ha compromesso
Fincantieri (è ancora Alfano Antonio D’Amato Giovanni Avella P. detto Lino Apuzzo Giuseppe D’Apice Massimo Bartoli Gennaro Accardo Alfonso
attesa per la riconversio- Abate Vincenzo D’Angelo Gaetano (Nino) Buondonno Salvatore Colamazza Mario Bellotti Donato Camera Francesco Cascone Agostino
ne del bacino di carenag- Cannavale Catia De Simone Giuseppe Cafiero Ferdinando Angellotto Catello Milano Orazio Cavaliere Antonio De Falco Francesco
gio) al problema delle Cannella Alina Caiazzo Luigi Cerbone Maria Fasce Domenico Cecere Michele Mormone Antonio
Di Maio Vincenzo (Enzo)
terme di Stabia ancora Carrillo Antonio Giannetti Vincenzo Felvini Francesco Cerchia Giuseppina Apicella Anna
Cascone Giovanna Di Nocera Giovanni
Cascone Ciro Savarese Francesco Rosa Ciro Circiello Serena
alla ricerca di una giusta Cimmino Gerardo Di Pietro Luigi Balzano Antonio
Cavaliere Antonello Somma Umberto Cinque Ciro Contaldo Claudio
collocazione sul mercato Conte Luigi Di Somma Clelia Gargiulo Vincenza
Cimmino Gaetano Malafronte Fioravante Russo Giovanni Criscuolo Giuseppe
turistico. Fino alla riqua- Cosenza Umberto Esposito Gioacchino Laudato Domenic O
D’Apuzzo Mario Malafronte Luigi Ferraro Ernesto De Riso Luca
lificazione urbanistica e D’Auria Giuseppina Esposito Giuseppe Cerchia Ferdinando
D’Auria Raffaele Del Sorbo Gennaro Di Maio Francesca De Luca Brigida
alla lotta alla criminalità De Feo Antonio Gargiulo Catello D’Avino Aldo Esposito Carmela Pascucci Francesco
organizzata. Sei i candi- Amita Umile (Ciccio) Di Martino Salvatore
Di Lauro Antonio Gigi Maria Di Capua Raffaele Esposito Catello Apuzzo Antonio
dati alla poltrona più Longobardi Salvatore Di Palma Antonino
Di Martino Daniele Girace Luigi (Gigino) Donnarumma Elisabetta Di Maio Anna Finamore Michele
importante di Palazzo Romeo Giuseppe Di Somma Domenico
Esposito Fabrizio Girgenti Laura Esposito Antonio Visconti Giuseppe Pizzano Carmine
Farnese. Salvatore De Santis Luca Esposito Antonio
Gargiulo Luigi Graziuso Angelo Esposito Giancarlo Cimmino Michele Pappalardo Elena
Vozza, sindaco uscente, Somma Ida Esposito Tonia
Iavarone Antonio Landolfi Luigi Ingenito Giovanni Desiderio Floriana Cuomo Luigi
Luigi Bobbio, Nicola Donnarumma Raffaele Girace Francesca
Iovine Giovanni Maiello Alfonso Izzo Linda Longobardi Maria Rosa- Schettino Paolo
Corrado, Rosa Cuomo, Maresca G. detto Pippo Schettino Francesco ria Maiello Anna Maria
Antonio Sicignano e Langellotti Michele Milone Francesco Garofalo Eduardo Rotondo Catello Ruocco Raffaele
Mercatelli Giuseppe Mascolo Francesco Sansone Alfonso Ciavarella Raffaele
Antonio Iovino: questa Mollo Raffaele De Sangro Rosaria Russo Antonio
Porzio Concetta detta Antonio Mariani
la rosa di candidati che - Palermo Salvatore Napoli Catello (Lello) Del Gaudio Vincenzo Russo Fabio Del Gaudio Francesco
Lena Capriglione Maria Grazia
seppur nella diversità dei Palumbo Emiliano Palumbo Alfonso Schettino Gennaro Scelzo Roberta Zucaro Michele
Rega Roberto Del Sorbo Alfonso
programmi politici pre- Presenti C. Daniele Raffone Gianluca Salvi Antonio Orazzo Sergio Vigogna Paola Scibile Gaspare Piccirillo Gianfranco
sentati agli elettori sta- Raffone Antonio Somma Teresiana Somma Rosa Grimaldi Luisa Parlato Catello Vanacore Emanuele Turini Giovvanni
biesi - promette di cam- Sbacchi Raffaella Starace Aniello Totaro F. Saverio Camorino Pasquale Somma Giuseppe Vanacore Marianna D’auria Filomena
biere in meglio una delle Schettino Nicola Verdoliva Antonio Varone Elio Della Vecchia Alfredo Graziuso Michela Vollono Luigi Schettino Michelangelo
città più grandi della Silvestri Eufemia (Femia) Veropalumbo F.sco D’Assisi Vitale Luigi Scala Omar Sorrentino Antonio Zullo Catello Di Matteo Michele
provincia napoletana. Ungaro Vincenzo Vollono F.sco Paolo

Noi Candidato
sindaco
Uniti Candidato MpA Candidato
Democrazia Candidato
Mov. Dem. Candidato
Udc Candidato
Udeur Candidato
Verdi Candidato
sindaco sindaco sindaco
Sud per cristiana Ambientalista
sindaco sindaco sindaco sindaco
Autonomia Stabia
Luigi Luigi Luigi Luigi Luigi Luigi Luigi Antonio
Bobbio Bobbio Bobbio Bobbio Bobbio Bobbio Bobbio Iovino
Galasso Vito Costagliola Michele Cuomo Domenico Banchetti Antonio
Tito Giovanni Di Dio Aprea Marinella Acanfora Giovanna Castellano Francesco Abagnale Angela Angelone Marcello
De Simone Ernesto D’Aniello Ferdinando
Apadula Christian Buononato Pietro Ammendola Ferdinando Avella Pasquale Apuzzo Osvaldo
Savoia Eugenio Esposito Ignazio
Alfano Rifugia Apuzzo Giovanna Longobardi Roberto Barretta Emilio
Cuomo Santino Apuzzo Maria Rosaria Capriglione Massimo Ragone Domenico
Boccia Anna Correa Alfia Calabrese Vincenzo
Cerillo Elianna Cesarino Luca Ambrosio Saverio
Abagnale Spera Alessia Buonomo Emanuele Giordano Sebastiano Colonna Francesco Cesarano Baldassarre
Cimmino Salvatore Cinque Luigi Ascione Teresa
Pepe Umberto Cascone Michele Criscuolo Maria Dall'ora Massimo
Corrado F.sco Paolo Del Gaudio Cira Esposito Giulio
Cascone Michele Ceccarella Immacolata De Gregoria Annunziata
Fiorentino Antonino De Rosa Massimo De Gregorio Catello Schettino Valerio
D'Apuzzo Paolo Fuschino Luigi De Sinno Antonio
Apuzzo Agostino Del Gaudio Luigi Di Capua Vincenzo Cimmino Giuseppe Fasolino Maria
D'Oriano Leopoldo Di Palma Stefania
Teodonno Carmela Desiderato Antonio Di Maio Gaetano Buononato Ferdinando Esposito Maria
Cirillo Adriano De Gaetano Carmela Di Ruocco Salvatore
Di Lorenzo Giulia Discepolo Anna Catania Stefania Cavaliere Claudia Giordano Antonio (Lino)
Raia Vanda Comentale Giuseppe Del Gaudio Concetta
Esposito Antonino Esposito Annalisa Di Capua Luca Catapano Alessandro Izzo Carlo
Iozzino Raffaele Esposito Ciro Greco F. detto Ciccio Correale Salvatore Filippi Antonio
Esposito Fiorentino Cilento Antonio Lusciano Luigi
Iaccarino Rosalba Esposito Michele Gargiulo Francesco Amodio Antonio Jr
Dell’Aquila F. Armando Giovedì Francesco Paolo Esposito Vincenzo Malafronte Giovanni
Castiglione Maria Esposito S. (Salex) Longobardi F. Paolo Iovine Giuseppe Coppola Luigi Savastano Paolo Marchese Leonardo
Guarino Eduardo Mauriello Salvatore Di Martino Giuseppe
Abbatino Raffaele Isaia Annamaria De Siervi Angelo Maresca Luigi
Iaccarino Stefano Mascolo Vincenzo Esposito Luisa Buonomo Milena
Bussi Anna Lauro Angelo Esposito Angela Marino Ernesto
Ingenito Marianna Pettinato Eduardo Esposito Rosanna Lucarelli Nunziante Esposito Agostino Martinelli T. Antonio
D’Aniello Raffaele Grella Angela
Luminoso Tobia Privitera Benito Martone Alfonso Mauriello Alfonso
Di Lorenzo Bruno Fucito Gaetano Miranda Raffaela Mosca Giovanna
Marvetti Francesco Porzio Michele Massa Annamaria Mele Ciro
Donnarumma Salvatore Di Palma Salvatore Lomiento Lidia
Mas Alessandro Romano Gennaro Ingenito Anna Ruberto Giuseppe Mosti Maria (Marika)
Esposito Daniela Massa Giuseppe Rota Catello Di Maio Mauro
Irto Attilio Salvato Carmela Francesca Tito Antonio Napolitano Francesco
Onoratelli Emilio Russo Strato D'Aniello Antonio
Girace Pasquale Sarcinelli Salvatore Schettino Vincenzo Petruccione Ciro
Pane Umberto Salvato Massimiliano Lombardi Filomeno Parolisa Costantino
Gremito Ferdinando Schettino Stefania Policano Gaetano
Pappalardo Luigi Schettino Annamaria Lombardi Martina Sicignano Luigi Mas Amedeo Mele Anna Saponaro Umberto
Maresca Catello Esposito Giovanni
Russo Alessandro Schiavone Carmine Ottone Immacolata Todisco Eufemia Longobardi Raffaele Schiano Lo Morello Maria
Longobardi Vincenzo Sorrentino Davide Serrapica Mattia Torre Carmela Manzo Raffaella Somma Alfonso
Scorziello Antonio Tassar Catello Zurlo Maria Rosaria Parmendola Paolo Vollero Michele Ferreri Giuseppe Amodio Michele Verdoliva Francesco
Somma Alfonso Troiano Pasquale Gusmano Annamaria Raitano Francesco Vollono Claudio Vitiello Raffaela Palmieri Alessio Zurlo Giuseppe

Candidato Costruiamo Candidato


Corrado sindaco sindaco Cdl Candidato
Stabia Candidato
Pd Candidato
SeL Candidato
IdV Candidato Candidato
insieme sindaco sindaco sindaco sindaco sindaco sindaco
Stabia cambia

Nicola Rosa Antonio Antonio Salvatore Salvatore Salvatore Salvatore


Corrado Cuomo Sicignano Sicignano Vozza Vozza Vozza Vozza
Acanfora Giuseppe Esposito Teresa Acropoli Antonio Afeltra Arnaldo Pannullo Antonio Parmendola Mariella Amato Stefania Affinito Gerardo
Alfano Serena Amore Giuseppina Balzano Giuseppe Calvanico Maria Ammendola Costantino Imparato Catello Apuzzo Maurizio Albore Rita
Autelliano Demis Cristiano Caraviello Sonia Carrano Vincenzo Cascone Claudio Amato Giuseppe Benvenuto Eugenio Aulisio Oreste Apicella Stanislao
Carolei Raffaele Cascone Anna Celentano Carolina Corrado Antonietta Amore Francesco Ciliberto Mariarita Bonifacio Pasquale
Celano Viviana Castellano Patrizia Cascone Giovanni Battista Cataldo Paolo Balzano Luigina Cannavacciuolo Francesco
Cosenza Marianna Cascone Fabio
Cesarano Gaetano Cuomo Rosa Chiaramonte Maria Cerchia Joseph Brancaccio Pasquale Di Capua Francesca Carlucci Livio
De Feo Vincenzo De Gregorio Filomena Ciaccio Biagio
Cirillo Vittorio Conte Ferdinando Costagliola Emilio Di Capua Giuseppe Chiacchio Marica
De Luca Giancarmine De Martino Liberata Cusumanno Francesco De Gregorio Salvatore Cuccurullo Salvatore Circiello Fernando
Di Tommaso Antonio Civaro Salvatore
De Martino Ferdinando Dell'amura Amedeo D'Antuono Giuseppe De Riso Catello De Iulio Massimiliano Cuomo Antonio
Esposito F. Saverio De Falco Ferdinando
De Rosa Marika Dell'aquila Lino Di Capua F. Giuseppe De Riso Maria De Marco Eduardo Esposito Giuseppe Dentale Domenico
Di Maio Michele Di Paola Luigi Sicignano Gaspare De Simone Giuseppina Di Vuolo Monica De Vita Antonio Del Gaudio Ferdinando
Gargiulo Filomena
Di Martino Marco Armando Esposito Carolina De Maio Aniello Lucio Di Sandro Anna Esposito Alessandro Di Capua Alessia Di Capua Anna
Giordano Michele
Di Martino Mario Esposito Fabio Di Maio Dario Esposito Liberata Festa Rosalia De Martino Maria Di Lorenzo Stanislao
Liguori Luca
Di Nocera Rosario Finamore Francesco Fiorillo Gennaro Esposito Maddalena Iadicicco Vincenzo Donnarumma Daniela
Maresca Giovanni Di Nardo Amedeo
Giordano G. (Peppe) Giardino Giacomo Gagliardi Giovanna Maria Fattorusso Egidio Iovino Francesco
Martinelli Daniele Esposito S. Francesco Esposito Catello
Guida Enrico Lomiento Donato Salvatore Giglio Francesco Ferraiuolo Espedito Marrazzo Alessio
Iaccarino Annamaria Massa Eustachio Massimo Federico Antonio Fogliamanzillo Pierluigi
Lucarelli Gianluca Guarino Francesco Ferraro Stefania Martone Fabio
Marino Giovanna Pappalardo Pierpaolo Menduto Carmine Gallotti Achille Luongo Immacolata
Graziuso Aniello Galiani Pier Luigi Raimo Carmine
Martino Antonella Passero Carlo Laudato Antonio Giordano Gaetano Russo Salvatore Nocera Franco Giovedì Cristiano Macera Ciro
Mosca Vincenzo Polito Maria Napolitano Guiseppina Ilardo Mario Schettino Catello Passaro Annamaria Guida Angelo
Raia Vanda Martoriello Francesco
Ostrifate Rodolfo Pontedoro Antonietta Ottone Raffaele Ingenito Giuseppe Spagnuolo Giovanni Longobardi Salvatore
Perrelli Flavio Ricolo Antonio Mercurio Giuseppe
Schettino Valentino Pezzatini Gino Lito Antonio Tavella Antonio Massa Margherita
Sabatino Gaetano Schiavone Concetta Sabbia Egidio Massa Salvatore Vaiano Albano Arturo Ruocco Luca Murolo Pasquale
Montanarella Alfredo
Salvati Luisa Sullo Fabiano Sanese Vittorio Pennella Maurizio Celotto Annalisa Sabatino Luisa Schettino Agostino
Scarica Luigi Ricci Francesco
Schettino Pasquale Tramparulo Michela Sorrentino Vincenzo Schettino Maria Cacace Rosanna Solimeno Domenico
Somma Vincenzo (Enzo) Schettino Daniela Russo Vincenzo
Tremante Teresa Torrano Bonaventura Schiavone Leone Antonio Vitaglione Catello Starace Michele
Traisci Mariella Verdoliva Giuseppe Vanacore Giuseppe Sicignano Fabrizio Esposito Massimo Turcio Alessandro Santulli Mariarosaria
Valanzuolo Ludovico Viva Colomba Vescovo Fausto Vanacore Marianna Avallone Giovanni Valitutti Gianpaolo Starace Anna Tulliano Eduardo
Verdoliva Vincenzo Vollono Daniele Vitaglione Valentina Volpe Alfredo De Simone Olimpia Zingone Alessandro Laudato Gabriele Zambella Mercedes
Zinno Fabrizio Avella Maria Zurlo Massimiliano Tommasi Angelo Forte Anna Zullo Carmine Di Somma Barbara Pompea
CRONACHE di NAPOLI Elezioni Amministrative 2010 Domenica 28 Marzo 2010
15
FRATTAMAGGIORE Sono quindici le liste in corsa e un esercito di oltre trecento candidati. Oggi riaprono le urne

Russo cerca la conferma, Grimaldi e Granata le insidie


FRATTAMAGGIORE
(tc) - Tre i candidati alla pol- Pdl Candidato sindaco
La Candidato sindaco
Adc Candidato sindaco
Nuovo Candidato sindaco
Impegno Candidato sindaco
Udeur Candidato sindaco
La Candidato sindaco

trona di primo cittadino di Destra Psi popolare Svolta


Frattamaggiore: Francesco
Russo sindaco uscente per il
centrosinistra, Luigi Gri- Michele Michele Michele Michele Luigi Luigi Luigi
maldi a capo di una coali-
zione formata da liste civi- Granata Granata Granata Granata Grimaldi Grimaldi Grimaldi
che, Michele Granata per Ratto Gaetano Di Napoli Giuseppe Legnante Simone Capasso Francesco Cosentino Stefano Galante Luigi Chiariello Dario
il centrodestra. Cinque le Alborino Gennaro Mattia Antonio Capasso Lucia Iadicicco Antonio Di Carlo Francesco Ranieri Lea Viscardi Salvatore
liste che appoggiano Fran-
Crispino Vincenzo Del Prete Costantino Capone Giovanna Pellino Fernando Maria Branzini Filippo
cesco Russo: Partito Demo- Costanzo Margara Granata Antonietta
cratico, Sinistra per Fratta- Pezzullo Camillo Campanile Pezzella Gennaro Cimmino Antonietta Papaccioli Mario Del Prete Gennaro
Aversano Arcangelo Grassia Sossio Ciocia Maria Schiano Gustavo Bianco Pasquale
maggiore, Udc, Italia dei Papa Antonio Fidia Tobia
Valori e Api-Eldr. Indubbia- Bencivenga Sossio De Francesco Francesco Guarino Lucia Martinelli Vincenzo Del Prete Giuseppe Bilancio Antonio
Capasso Giovanni Reccia Antonio Petrone Mariarosaria Aveta Pasquale Parolisi Immacolata
mente la lista più forte è Pezzullo Michele Capasso Rocco (68)
quella del Partito Democra- Chiacchio Maria Grazia Pezzullo Clara Pezzullo Anna Del Piano Michele Cesaro Nicola Capasso Rocco Parrella Giuseppe
tico, partito del sindaco, che Cimmino Pasquale Auletta Giulio Tornatelli Giuseppina Avella Nicola Geofilo Giulio
dovrà fare da traino a tutta la Cirillo Marianna Imperatore Antonio
Damiano Sossio Aversano Antonio Bencivenga Giovanni Capasso Alessandro Grimaldi Teore Sossio
coalizione. Sei le liste che De Vita Ciro Barese Emanuele Capasso Emilio Lettiero Domenico Del Prete Luigi Moccia Crescenzo Fabio
Capasso Carmine
appoggiano Luigi Grimaldi: Del Prete Luisa Capasso Pasquale Capasso Francesco Saverio Ferraiuolo Vittorio Del Prete Pietro
Impegno Popolare, La Svol- Capasso Angelica Mazzarella Andrea
Ferro Silvio Capasso Sossio Carrea Antonio Casaburo Nicola Moscato Salvatore Del Prete Vincenzo
ta, Partito Repubblicano, Fluido Antonella Caputo Pasquale Campagnola Pasquale
D’Angelo Antonio Colletta Marilena Del Prete Marco Di Micco Massimiliano
Udeur, Alleanza Frattese e Garofalo Luca
Democrazia Cristiana. Sicu- D’Ambrosio Francesco Del Prete Raffaele Criscio Giovanni Palmieri Umberto Grimaldi Antonio
Giametta Sirio Del Prete Antonio Donnini Salvatore
ramente la più forte è impe- Federico Alessandro Cristiano Raffaele Moccia Domenico
Giordano Sossio Esposito Nadia Carbisiero Antonio
gno popolare in cui sono Granata Diego Foggia Pietro D’Ambra Carlo Anatriello Giovani
concentrati i consiglieri Girone Giuseppe Guerra Ernesto Gifuni Angelo Capasso Francesco Flaminio Luigi Giuliano Giovanni
Dell’Aversana Antonietta
uscenti. Quattro le liste che Legnante Domenico Iannotta Pasquale Gifuni Corrado Russo Raffaele Giallaurito Anna
Di Martino Giuseppe Di Lauro Francesco
appoggiano il candidato sin- Lupoli Caterina Manco Giuseppe Giuliano Giovanni Dell’Aversana Francesco
Gernasio Aniello Giordano Sossio Del Prete Pasquale
daco del centrodestra Mennillo Valeria Mangiacapra Giuseppe Landolfo Angelo Costanzo Mario
Ibello Maurizio Mazzarella Pasquale
Michele Granata: il Popolo Mormile Maria Pacilio Giuseppe Marchese Stefano D’Angelo Giacomo Damiano Francesco
delle Libertà, il Nuovo Psi, Ozzella Davide Iovinella Angelo
Pellino Rocco Mariniello Andrea Capasso Francesca Pezzullo Luigi
Alleanza di Centro e "La Pezzella Gregorio Loto Consiglia Moscato Rosario
Riccardo Armando Mormile Vincenzo Storto Salvatore Ruopolo Mario
Destra". Partito traino della Ratto Giuseppe Mele Giovanni
Romano Luigi Santollo Flavio Martino Francesco Russo Carmine D’Andrea Esposito Maria
coalizione è il Pdl che schie- Ruggiero Giorgio Ostacolo Maria
Spasiano Giuseppe Schiavitelli Vittorio Eman. Santillo Francesco Fusco Francesco
ra i consigliere uscenti. Ispi- Saviano Giuseppe Palma Pasquale Sibillio Bruna
rata alla memoria dell'ex Spena Antonio Smimma Sabato Pezzullo Raffaella
Silvestro Tammaro Puca Raffaele Solombrino Giuseppe Russo Michele
onorevole Antonio Pezzella, Spillatico mario Petrosino Angelo Antonio Damiano Antonio
Vergara Francesco Puzio Amalia
recentemente scomparso, la Vinti Alessandro Pezzella Francesco Costanzo Carmine Vergara Fiamma
Della Volpe Andrea Rominto Domenica
lista de La Destra. Volpicelli Romualdo Verre Pasquale Saviano Antonio Vitale Angela
Saviano Carmine

Alleanza Candidato sindaco


Dc Candidato sindaco
Pri Candidato sindaco
Pd Candidato sindaco
Idv Candidato sindaco
Sel Candidato sindaco
Udc Candidato sindaco
ApI Candidato sindaco

Frattese e Rc
Luigi Luigi Luigi Francesco Francesco Francesco Francesco Francesco
Grimaldi Grimaldi Grimaldi Russo Russo Russo Russo Russo
Razzano Mario Vitale Armidia Pezzullo Carmine Di Marzo Aniello Costanzo Orazio Sessa Francesco Abate Augusto Del Prete Pasquale
Auletta Marisa Tecla Capasso Giuseppe Di Marzo Domenico Lupoli Luigi Salomone Angelo Allegretto Salvatore Pozio Gianfranco
Capasso Rocco
Auletta Raffaele Ferro Biagio Bencivenga Rosa Mascolo Giuseppe Bencivenga Vincenza Sessa Rocco
Saviano Maria Grazia
Del Prete Filomena Saviano Modestino Palladino Luigi Donetto Luigi Allocca Pasqualina Capasso Raffaele Romano Mario
Marino Salvatore Vislino Giuseppe Pellino Enzo Pagliafora Alberto Cavaliere Carmine Orbato Pasquale
Moccia Rosa Amistà Vincenzo
Attanasio Francesco Perotta Vincenzo Ruggiero Vincenzo Prisco Donato Cerrone Carmine Barra Michele
Anatriello Crescenzo Vitagliano Carlo Antignani Felice Cirillo Luciano Brescia Antonella
Cantone Antonio Salvato Sarah Saviano Pasquale
Capasso Maria Del Prete Francesco Papasso Rocco Costanzo Sossio Capasso Arcangelo
Capasso Liborio Santonastaso Mariangela Vedova Vania
Capasso Rocco Grassia Giuseppe Cicale Davide Nicola D’Agostino Francesco Costanzo Giusi
Di Donato Umberto
Capasso Rocco Crescenzo Raffaele Chiacchio Rosario Anatriello Silvestro Di Micco Bruno De Vita Gaetano D’Ambrosio Giuseppe
Papasso Pasquale
Del Fato Luigi Cimino Vincenzo Barbato Daniele Costanzo Giosuè Falco Pasquale Del Prete Pasquale Grassia Arcangelo
Battista Paolo Criscio Francesco Barra Cesare Del Prete Rocco Lanzillo Carla
Del Prete Gennaro Serafino Raffaele Ferro Alessandro
Del Prete Salvatore Crispino Giuseppe Bencivenga Vincenzo Fiorillo Greta Di Gennaro Carlo Mirabella Giovanni
Del Prete Tommaso Verniti Luciano
Della Rocca Gennaro Capasso Imma Franco Carmela Falco Domenico Montefusco Maura
Di Micco Vincenzo Del Prete Benito Chiacchio Vincenzo
Del Prete Raffaele Caserta Luigi Ferro Giuseppe Paldo Franceso
Papparella Teresa Iorio Paola
Donetto Umberto Saviano Filomena Franco Luigi Chiatto Giovanni Franco Vincenzo Palombo Giuseppe
Borricelli Ciro Landolfo Tammaro
Esposito Francesco Gimaldi Giovanni Papasso Orazio Grimaldi Giulia Peluso Luigi
Saviano Rocco Russo Anna Lupoli Antonio
Lo Presto Carlo Crispino Antonio Liguori Giuseppe Pellullo Antonio
Gondola Giuseppe Mormile Francesco D’Andrea Pasquale Capasso Bernardo Mellone Domenico Limatola Sossio Pisani Rocco
Custagliola Susi Pezzella Teresa
Landolfo Luigi Mormile Raffaele Del Prete Marco Melluso Luigi Lombardi Vincenzo Saviano Vincenzo
Granata Giuseppina Munciguerra Roberto Pacilio Giuseppe Esposito Marco Munciguerra Orlando Mele Pasquale Russo Antonio
Lanna Adolfo
Pezzella Nicola Di Napoli Giuseppe Del Prete Giovanni Mormile Alberto De Rosa Rodolfo
Marchese Sossio Costanzo Orazio Palma Domenico
Raucci Nunziante Gervasio Pasquale Perrotta Domenico Nocera Carmine Villi Franchi Ferdinando
Mele Luigi Pagano Eugenio
Lettera Sossio Reccia Francesco Liguori Salvatore Carrara Luigi Palmieri Bruno Balzano Angelo
Vergara Maria Teresa Pollastro Francesco
Pezzella Carmine Riccio Claudio Pattinò Natale Parolisi Raffaele Barra Grazia
Capone Cristofaro Salma Sossio
Pezzullo Sossio Russo Angela Saviano Giovanni Lupoli Vincenzo Pezzella Giuseppe De Rosa Loredana
Volpicelli Francesco Silvestri Rosaria Sessa Paolo Pagano Anna Turino Salvatore Reccia Pasquale Capasso Rocco
Pisacane Paolo Palladino Pasquale
Capasso Domenico Soprano Rosaria Del Prete Gaetano Scarano Giuseppe De Stefano Caterina
Dardo Rosario Saviano Rocco Gioia Nunzio
Umbriano Armando Stufa Guido Romano Pasquale Sismundo Luigi Setola Rocco
Saviano Martina Del Prete Raffaele Verde Domenico Vitale Orazio Lavino Maddalena Pannicelli Rosanna Vitale Domenico Di Silvestre Giuseppe

SAN PAOLO BELSITO Lo scontro è tra due liste civiche espressione di movimenti associativi CIMITILE Dalle politiche sociali, all’organico comunale: è stato acceso il dibattito

Cafarelli sfida Defilippis per il Municipio Buglione e Provvissiero, contesa all’ultimo voto
SAN PAOLO BEL SITO CIMITILE - Con i comizi Candidatoa sindaco Candidato a sindaco
(Alfonsina Della Gala) – Democrazia e
Candidato a sindaco
L'ora
Candidato a sindaco
conclusivi cala il sipario Democratici Oltre
Apriranno stamattina le Progresso sulla campagna elettorale per Cimitile
urna degli otto comuni del- all’ombra delle Basiliche.
l’area nolana che vedranno
Manolo Giulio La contesa elettorale è Nunzio Luciano
il rinnovo dell’amministra- stata lunga e combattuta.
zione comunale. Sarà il Cafarelli De Filippis Le due liste, quella di Oltre Provvisiero Buglione
turno anche di San Paolo capeggiata dal capogruppo
Bel Sito. Due i candidati a Riccio Raffaele Caliendo Nando di opposizione Luciano Almavilla Maria Albanese Antonello
sindaco Giulio De Filippis, Buglione e quella dei Amato Felice Balletta Francesca
con la sua lista dell’orologio Casoria Andrea De Martino Andrea Democratici per Cimitile,
“E’ l’ora…uniti per cambia- Cava Benedetto Di Lauro Tonia guidata dal sindaco uscente Aprile Francesco Buglione Emilio
re”, e Manolo Cafarelli Nunzio Provvisiero hanno Balletta Domenico Dichiarante Francesco
0con “Libertà, democrazia e Curcio Raffaele Ferrara Gianfranco portato avanti con passione
progresso”, diretto erede del Fusella Carlo Fusco Dino le loro tesi. Oltre ribaden- De Rosa Domenico Foglia Antonella
sindaco uscente Raffaele do la necessità di dare una Di Palma Pasquale Furino Ermenegildo
Riccio, con lui candidadoto- Iovino Domenica Granito Potenzia svolta al paese voltando
si a consigliere. Settimana La Marca Francesco Grasso Mario pagina, sostenendo che in Iovino Biagio Greco Carmine
conclusiva assai infuocata, a questi anni poco o nulla è Maisto Amodio Salvatore Lombardi
suon di manifesti, i due can- Lauria Andrea Iavarone Antonio stato fatto. Di segno oppo-
didati si sono battuti per Mercogliano Ernesto Lanzaro Massimo sto e contrario il canovac- Mercogliano Luigi Maccaro Salvatore
accaparrarsi manciate di cio dei Democratici per Miele Angelo Nuzzolo Renato
voti, che saranno assai deci- Montemurro Marco Messina Nunzia Cimitile. che invece hanno
sivi e presagio di una possi- Muto Teresa Minichini Paolo rimarcato il grande lavoro Panico Felice Panagrosso Tommaso Luigi
bile svolta politica epocale. svoltoi in questo quinquen- Panico Giovanni Peluso Felice
Qualora vincesse la lista Poletto Silvia Nappi Andrea nio, in particolar modo sul
dell’aorologio, che si pone Russo Angelo Nappi Antonella fronte delle opere pubbli- Riccardo Arcangelo Piro Torquato
in netta contrapposizione che, in particolar modo Romano Saverio Spampanto Felice
con quella di Cafarelli che Simonelli Giacomo Piscitelli Salvatore nell'edilizia scolastica. Ma
sarebbe, per loro, la conti- Tarantino Raffaele Sangermano Maria Grazia ora è il tempo per la rifles- Scala Massimo SpositoGiuseppe
nuazione di una dinastia sione, per consentire ai cit- Tedeschi Vincenzo Trinchese Giovanni
familiare al comando del Vassallo Luigi Vecchione Michele tadini di poter ponderare la
Bel Sito. scelta migliore.
16 Domenica 28 Marzo 2010 Elezioni Amministrative 2010 CRONACHE di NAPOLI

SANT’ANASTASIA Il Comune esce da un commissariamento per la crisi politica che ha investito l’amministrazione Pone

In cinque si contendono Palazzo Siano


SANT'ANASTASIA -
L’elettorato anastasiano
regnare sovrano. Sono in
molti, e tra questi gli stessi Pdl Candidato a sindaco
Arcobaleno Candidato a sindaco
Psi Candidato a sindaco
Dc Candidato a sindaco
Forza Candidato a sindaco
Paolo Candidato a sindaco

dovrà decidere chi vorrà a cinque candidati a sindaco, a S. Anstasia Esposito


capo della prossima ammi- scartare l’ipotesi di un vinci-
nistrazione comunale. I can- tore al primo turno. Ed allora
didati, Giovanni Barone, il ballottaggio è alla porte di Carmine Carmine Carmine Carmine Pasquale Paolo
Carmine Esposito, Carmi-
ne Capuano, Paolo Esposi-
Sant’Anastasia, le ipotesi
sono diverse, Giovanni
Esposito Esposito Esposito Esposito Miniero Esposito
to, Pasquale Miniero, sono Barone contro Carmine Albano Raffaele Abete Raffaele Allocca Genesio Cardinale Giuseppe Manfellotti Salvatore Sebeto Paola
i cinque in corsa allo scran- Esposito, e sarebbe lotta tra
Barra Lucia Abete Vittorio Auriemma Roberta Di Marzo Pasquale Marciano Antonio Esposito Eduardo
no più alto di palazzo Siano, il popolo azzurro e quello
sede della casa comunale. rosso; ed ancora Paolo Busiello Ciro Acampora Maria Barca Marianna Di Perna Giovanni Ambrosio Gianfranco Auriemma Gennaro
Dubbi e confusione sembra- Esposito e Carmine Esposi- Cennamo Assunta Aliperta Antonio Beneduce Felice Dipinto Tommaso Brunone Salvatore Barone Vincenzo
no ancora essere parte viva to, un moderato contro l’uo- Castillo Agostino
del popolo sovrano, che ad mo che al momento rappre- Ciccarelli Rossella De Simone Alfredo Capuano Luisa Gallo Alfonso Coltella Carmine
ogni modo deve scegliere senta il centrodestra: nel mix D'Auria Salvatore Di Marzo Marilisa Ceriello Francesco Saverio Iervolino Filomena Ceriello Giovanni
Esposito Giovanni
quale sarà il colore politico, anche una perdita totale di De Filippo Giorgio Giuliano Stella Di Pascale Francesco Maione Sabatino Bocca Russo Giuseppe
l’uomo e la coalizione che consensi per il Pdl che Golino Vincenzo Morra Salvatore
dovrà amministrare Sant’A- vedrebbe Palo Esposito al De Lucia Vito Iengo Anna Esposito Antonio Manno Felice
Gorini Rossella Esposito Roberto
nastasia per i prossimi cin- ballottaggio con Carmine De Simone Anna Rita Liguori Salvatore Fontana Marcello Mele Domenico
Guadagno Immacolata Terracciano Francesco
que anni. Gli umori nella cit- Capuano, insomma i giochi De Simone Girolamo Lombardi Ottavio Maiello Gian Martino Ottaiano Giovanni
tadina di appena trentamila sono ancora tutti aperti, la Merone Maria De Simone Biagio
anime sono tanti, c’è chi guerra del voto sarà all’ulti- Di Sarno Salvatore Maiello Candida Maione Rita Pellegrino Vincenzo Salvatore
Miranda Tizziana Rea Alfonso
addirittura vorrebbe non mo consenso, ma sicura- Esposito Pasquale Maione Ritanna Manfellotto Felice Piccolo Tommaso
Piccolo Mena
votare in segno di protesta, mente quello che farà la dif- Molla Giovanni
Gifuni Mario Marino Antonio Mazzola Tiziana Polverino Valeria
non sentendosi ampiamente ferenza saranno gli apparen- Pavonessa Vincenzo Portentoso Marco
rappresentato dai cinque in tamenti che ne conseguiran- Guadagni Filippo Orbinato Luigi Orabona Simone Ricciardi Luisana Oretti Patrizio
corsa. Insomma nonostante i no dal possibile ballottaggio. Iossa Domenico Polise Giovanni Piccolo Giuseppe Scialò Pietro Piscopo Arturo
Castaldo Giuseppe
candidati siano cinque, una Sembra cosi in netto svan- Piccolo Grazia Punzo Vincenzo Piemeonte Vincenzo Sodano Luigi Rea Giacomo
scelta vasta , una querelle taggio negli apparentamenti Prota Patrizia
Pignatiello Luca Rea Francesco Saverio Romano Vincenzo Terracciano Carmela Russo Spena Gennaro Rubizzo
mai avuta in questa cittadina il Pdl, che non è riuscito a
posta nel cuore dei comuni cucire accordi nella fase pre- Romano Giuseppe Tirella Luigi Giuseppe Sanese de Falco Gabriele Tranchese Gaetano Sdino Armando Nele Ubaldo
del Vesuviano, il dubbio tra elettorale con il resto dei par- Romano Vincenzo Vitale Francesco Savarese Sabato Trotta Gaetano Sgammato Loredana Allocca Francesco
gli elettori sembra ancora titi anastasiani.
Tabellini Angelo Zucconi Veruska Secondulfo Pasquale Zinno Antonio Trivellane Aurelio Esposito Carmela

Candidato a sindaco Candidato a sindaco Candidato a sindaco Candidato a sindaco Candidato a sindaco Candidato a sindaco Candidato a sindaco Candidato a sindaco
S.Anastasia Pd Sinistra Idv Sd Udc Uniti Giovani
al centro per Napoli per Sa Anastasiani
Paolo Giovanni Giovanni Giovanni Carmine Carmine Carmine Carmine
Esposito Barone Barone Barone Capuano Capuano Capuano Capuano
Giordano Anna Auriemma Filippo Abete Francesco Anastasio Antonio Marciano Antonella Abete Francesco Attanasio Valentino Di Marzo Luciano
Garzonio Fatima Barone Ines Agnino Gennaro
Bove Raffaele Abete Antonio Bove Marco Barone Claudio D'Avino Angelo
Gifuni Geremia Busiello Lucia Balzano Giovanni Antonio Barone Domenico Ceriello Antonio Beneduce Domenico Ambrosino Giovanna
Esposito Carmine Casagrande Franco Banco Antonio Di Napoli Michele Capatti Arturo Cuccaro Patrick Busiello Giuseppe Barone Lucia
Pone PaoLo D'Ambrosio Giovanni Busiello Giuseppe Esposito Giovanni Capuano Carmine D'Alise Ignazio Pasquale Ceriello Caterina Beneduce Gennaro
Mele Enrico D'Ascia Vincenzo Coccia Raffaele Caruso Francesco D'Amore Gabriella Corcione Davide Ceriello Andrea
Gisolfi Vincenzo
Mollo Felice Gifuni Maria De Falco Angela Castaldo Marco Esposito Giovanni Cosentino Gianluca Ceriello Carmine
Longobardi Carlo Maiello Giuseppe De Simone Alfredo Improta Angela Cicirelli Enrico Gifuni Fedinando Fornaro Ciro Coppola nazzareno
Mollo Antonio Manfellotto Vincenzo De Simone Maria Luisa Liguoro Nunzia Conte Francesco Graziano I. (detta Ketty) Granata Angelina De Falco Angelo
Torricelli Gino Antonio Maurizi Fabiana Di Marzo Giuseppe Di Domenico Giuliano Legorano Luigi Joan Guadagni Alain Fabio De Falco Giacomo
Longino Giuseppe
Nappi Carmela Mollo Raffaele (detto Lello) Esposito Gennaro Gammella Giacomo Maiello Carmela Martino Luciano Filosa Luca
Petillo Giuseppe Pavone Carmine Esposito Pasquale Pallotta Davide Maiello Gelsomina Pignatiello Felice Mele Mariano Gammella Vincenzo
Iossa Santolo Pignatiello Cristina Furnari Marina Petriccione Anna Marciano Vincenzo Pone Eduardo (detto Eddi) Miranda Leopoldo Maiello Giuseppe
Sabatino Giuseppe Junior Ricciardi Francesco Marchioni Federica Masi Salvatore Romano Luca Panico Nunzio Mingione Domenico
Piccolo Francesca
Prisco Salvatore Castiello Gennaro Rea Vincenzo Maione Giovanni Rossi Gennaro Piccolo Michele Monopoli Maurizio
De simone Luigi Rizzo Girolamo Modestino Scognamiglio Giovanni Rea Ciro Piccolo Ornella Sbrescia Giorgio Riglia Raffaele Romano Vincenzo
Cimminella Giovanni Silvestro Teresa Scognamiglio Rosa Russo Maria Rossi Alessandro Raffaella Terracciano Salvatore Rizzo Agostino Romano Antonio
Mosca Vincenzo Sgrano Sara Spadaro Ciro Secondulfo Gennaro Terracciano Vera Scialò Pasqualina Sabatino Rita
Spadaro Oriana
Casale Giuseppe Spadaro Mariangela Trotolo Mario Spadaro Maria Vitale Giacomo Siciliano Giovanna Sacafuto Gaetano
Di Marzo Sabato Tatarella Grazia Vitolo Santolo Terracciano Giuseppe Trotta Loredana Russo Pietro Tirelli Antonio Spinosa Anna

CASANDRINO Gli obiettivi dei candidati: rilancio del centro storico e sociale CASAMARCIANO In campo due movimenti civici e 32 aspiranti consiglieri
Silvestre contro Volpe per la poltrona di primo cittadino La sfida è tra il sindaco Primiano e il suo vice Manzi
CASANDRINO (tc)- CASAMARCIANO - Il Candidato a sindaco Candidato a sindaco
Corsa a due per la poltrona Candidato a sindaco Candidato a sindaco risultato sarà incerto fino Svilippo Manzi
Alleanza Libertà
di primo cittadino: Antimo all’ ultimo. La contesa e progresso Sindaco
Silvestre con la coalizione nei Valori e Democrazia elettorale tra Primiano ed
“Alleanza nei Valori” e
Salvatore Volpe con la Antimo Salvatore
Manzi, è stata caratteriz-
zata da una intensa batta-
Ferdinando Andrea
coalizione “Democrazia e
Silvestre Volpe glia dialettica e di con- Primiano Manzi
Libertà con Volpe sinda- fronto sui programmi. Al
co”. In città si vota con il centro del dibattuto anche Annichiarico Nicola Cavaccini Giovanni
Auletta Antonio Di Lorenzo Alfredo le frizioni che i due hanno
sistema maggioritario.
Vince il candidato sindaco Belardo Antonio Bencivenga Francesco avuto nel corso di questa Caporaso Salvatore Restaino Raffaele
che prende un voto in più. consiliatura, allorchè Pri-
Venti i consiglieri comuna- Bilancio Salvatore Bonanno Annamaria miano era il sindaco e Esposito Luisa Coppola Clemente
li da eleggere. Antimo Sil- Manzi il suo vice. “Il
vestre, 59 anni, medico, si Castaniere Alessandro Caiazzo Vincenzo punto di rottura”, le politi-
che urbanistiche. Una Garofalo Andreana Fortunato Biagio
ripresenterà agli elettori
con la coalizione formata Chiacchio Nicola Chianese Angelo distanza che tra i due si è è
da ex An - Pdl, ex Ds, Idv, sempre più marcata, fiino Graziano Andrea Buono Francesco
Di Francesco Antimo Chianese Michele
e Partito Democratico, a sfociare al passaggio di
dopo cinque anni di gover- Marrazzo Antonio Credendino Giuseppe Manzi all’opposizione. Iorio Antonio Iorio Rosanna
no stabile della città. Quat- Anche in questa campa-
tro i punti programmatici: il Marrazzo Vincenzo Di Donato Andrea gna elettorale, che si è svi- La Gala Gioacchino Romano Giovanni
potenziamento del coman- luppata nei vari quartieri
do di polizia municipale, il Migliaccio Tammaro Di Matteo Sossio del paese, Primiano e La Gala Giuseppe De Stefano Carmela
riassetto della macchina Manzi, si sono trovati
Morelli Luca Di Lorenzo William detto Guglielmo nuovamente l’uno contro
comunale; la redazione di Marigliano Battista Tortora Mirko
un nuovo dispositivo del Petito Salvatore Fugarra Antimo l’altro. Da oggi il tempo
traffico; il rilancio delle delle parole è finito. Ora
politiche sociali per soste- Pezzella Pasquale Galdieri Alfredo saranno gli elettori a deci- Messina Michele Scotti Antonio
nere le famiglie, i giovani e dere.
gli anziani.Salvatore Pezzella Silvio detto Silvano Mallozzi Gennaro I giochi sono fatti adesso Monteforte Salvatore Minieri Antonio
Volpe, 55 anni, medico, nel la parola è nelle mani dei
Picardi Antonio Mancino Francesco cittadini che tra oggi e
civico consesso da oltre Muto Annunziata Piscitelli Arcangelo
dieci anni anche il ruolo di Picardi Salvatore detto 'mbiccius' Pagano Salvatore domani sono chiamati a
assessore alla pubblica votare il candidato sinda-
co che preferiscono. La Napolitano Clemente Caccavale Lucio
istruzione, è sostenuto da: Piccolo Tommaso Petito Gaetano
Udc, Udeur, Dc e Pdl. Cin- scelta è anomala, infatti, a
Silvestre Antonio Pietroluongo Salvatore contendersi lo scranno più Restaino Antonio Lombardo Rosa
que i punti programmatici:
miglioramento della vivibi- importante del municipio
Tauletta Michele Piscopo Antonio saranno il primo cttadino Russo Carmela De Rosa Rosa
lità; questione tributi; seria
riqualificazione del centro Primiano ed il vice Manzi
D'Arco Domenico Quaranta Roberto che con lui ha condiviso il
storico per promuovere le Tortora Teresa Castellano Giuseppe
attività commerciali locali Chianese Angelo Silvestre Domenico mandato ammnistrativo.
CRONACHE di NAPOLI Elezioni Amministrative 2010 Domenica 28 Marzo 2010 17
PROCIDA Turismo e terziario i temi che hanno accompagnato il mese di comizi MARIGLIANELLA Campagna elettorale incentrata sull’ambiente e sulla trasparenza

Cascone, Scotto, Capezzuto: l’ultima parola agli elettori Tris di candidati per un posto al sole
Candidato Candidato Candidato Candidato a sindaco Candidato a sindaco Candidato a sindaco
Insieme a sindaco La a sindaco Procida a sindaco Se Liberi Insieme
per Procida svolta prima Tu vuoi di volare si puo’
Aniello Scotto Mariano Vincenzo Andrea Felice Concetta
di Santolo Cascone Capezzuto America Di Maiolo Matiello
Ambrosino Raimondo detto Dino Costagliola Salvatore Muro Luigi Albarano Annafranca Capasso Mario Caccavale Caterina
Actilio Giovanna detta Lalla Alberti Leonardo Aiello Domenico Aliperti Ciro Cucca Luisa Capasso Arcangelo
Ambrosino di Bruttopilo Vincenzo Barone Maria Valeria Aiello Giuseppe detto Piccino
Badalucci Mariangela in Aurelio Butera Valeria Aliperti Giuseppe Egizio Sebastiano Cerciello Marilena
Allocco Salvatore
Cibelli Generoso detto Gennaro Capobianchi Michele Battinelli Antonietta Caliendo Giovanni Esposito Vincenzo Esposito Giuseppe
Cioffi Giuseppe detto Peppino Coppola Pasquale Borgogna Fabrizio Cervone Raffaele Iolo Felice Esposito Leopoldo
Forestieri Paola De Candia Angela
Capodanno Gianluca detto Luca Emolo Alfonso Mautone Pasquale Granato Carmine
Giumella Michele detto Lino De Giglio Nicola
Capodanno Maria Esposito Giovanni Mocerino Giuseppe Graniello Tommasina
Granito Nicola detto Nico Errico Paola
Costagliola D'Abele Raimondo
Intartaglia Antonio Esposito Pasquale Esposito Leopoldo Ottaviano Domenico Iossa Antonio
La Mesa Maira Gargiulo Rosa Crisano Nicolino
Marino Vito Piccolo Pasquale Mautone Stefano
Lubrano Lavadera Antonio Iovine Renato De Candia Elio
De Rubertis Giosuè Rubbio Ilario Porcaro Felice Mucerino Piera
Lubrano Lavadera Manuela Libissa Philomene C. "detta Gina"
Lubrano Lavadera Rosario detto Rino Lubrano Lavadera Rossella Giaquinto Giuseppe Gerardo Russo Giovanni Provvisiero Santo Nappi Rocco
Romeo Giovanni detto Gianni Maiorano Arsenio Lubrano Lavadera Mario Russo Salvatore Rega Andrea Notaro Giovanni
Sarchioni Antonio detto Tonino Massimino Agostino Minini Roberto Rescigno Michele Palmese Giancarlo
Sansone Gaetano
Sasso Antonio Migliucci Gianluca Ruocco Salvatore
Santella Felicia Ruggiero Rocco Romano Alba
Scotto di Fasano Loreto Santini Ciro Sabia Pasquale
Scotto di Perta B. detto Barti Serpico Marilisa Stringile Nicola Russo Arcangelo Sticco Giovanni
Scala Menico detto Mimì
Visaggio Antonio detto Nino Tancreti Stefania Scotto Di Carlo Enrico Vallefuoco Nicola Sansone Francesco Vivolo Pietro

CRISPANO Il Pd ed una civica occuperanno gli scranni del parlamentino


CASOLA DI NAPOLI Il dibattito politico è stato monopolizzato dagli abbattimenti edilizi

Gentile-Peccerillo, sfida all’ultimo voto La Sala-Esposito, scontro per la fascia tricolore


CASOLA DI NAPOLI -
CRISPANO - Il centro Candidato a sindaco Candidato a sindaco
Quella che si terrà a Caso- Casola
Candidato a sindaco
Alleanza
Candidato a sindaco
sinistra sosterrà Carlo Crispano Partito
la di Napoli per le elezioni
amministrative è una sfida in positivo per Casola Esposito, già sindaco in per la libertà Democratico
quantomeno atipica: da un ben due precedenti con-
lato Pasquale Gentile, ex Domenico Pasquale siliature. All’interno Carlo Carlo
vicesindaco dimissionario, della sua lista riproposti
aderente al Popolo della Peccerillo Gentile tutti gli attuali ammini- La Sala Esposito
Libertà; dall’altro Dome- stratori, e ben sette
nico Peccerillo, professio- Cavaliere Mario Caiazzo Salvatore ‘nuovi volti’. All’apice Di Micco Renato detto Antonio Barra Antonio
nista ma non della politica: della lista ritroviamo il Alfano Chiara detta Tommasina Amoroso Pasquale
titolare di uno studio com- Chirico Giuseppe Cascone Pasquale geometra Antonio
Barra, attuale sindaco Auriemma Domenico Capasso Luigi
merciale, alle sue spalle
c’è il mondo del sociale e D'Agostino Anella Coppola Gaetano facenti funzioni dalla Aveta Iolanda Casaburi Sossio
del volontariato. Entrambi prematura scomparsa
Garofalo Alfredo Cuomo Francesco del sindaco Galante. Buonomo Domenica Casteillo Anna
si sono candidati in liste
civiche. La lista di Gentile, Martire Pietro Questa anche la motiva- Castaniere Alessandro Cennamo Marina
Alleanza per Casola, è tra- Del Sorbo Domenico zione per cui il comune Cennamo Pietro Cennamo Nunzio
sversale e include uomini Palomba Angelo di Crispano è ritornato
di centrodestra e di centro- Di Ruocco Pasquale alle elezioni dopo appe- Del Prete Biagio Cennamo Vincenzo detto Enzo
sinistra, tra i quali l’asses- Peccerillo Giovanna na un anno e mezzo. Di Micco Roberto Crispino Raffaella
sore uscente Francesco Fiocco Vincenzo Sfiderà Carlo Esposito,
Sabatino Luigi che è riuscito a presen- Di Santo Michele De Luca Annunziata
Cuomo. Non si è candida- Gentile Salvatore
to invece il sindaco uscen- tare la lista civica Cri- Fortunato Alfredo Del Piano Mario
Sabatino Francesco (detto Ciccio) spano per la Libertà,
te Alfredo Rosalba, il Giugliano Antonello Fortunato Luigi D’Errico Francesco
quale appoggerà comun- Sabatino Anna (in Gargiulo) che si contrappomne al
que Gentile. La lista di Martire Matteo centrosinistra si Esposi- Granata Antonio Esposito Salvatore
Peccerillo, invece, chiama- Santarpia Pasquale to. L’ultima parola spet- Londa Salvatore Esposito Vin cenzo
ta “Casola in Positivo”, Moggio Roberta terà oggi e domani agli
contiene persone scelte da Somma Giuseppe elettori che dopo un Marmo Giuseppe Frezza Giuseppe
associazioni di volontaria- Vicedomini Michele mese di campagna eltto- Nocera Giuseppe Gallo Angelo
Sorrentino Catello rale impostata sulla
to, culturali, movimenti Savanelli Fabio Mazzara Enrico
contro gli abbattimenti. Tortoriello Vincenzo Viesti Gaetano sicurezza, l’ambiente e
Tra i candidati al Consi- le politice sociali, Trappoliere Lorenzo Tanzarelli Antonio
glio comunale, i tecnici Vicidomini Catello Sabatino Angelo saranno chiamati a sce- Trasparente Mariangela Vitale Michele
Giuseppe Chirico e Luigi gliere tra i due conten-
Vicidomini. Vicidomini Luigi Sorrentino Raffaele denti. Vitale Antonio Vitale Pasquale detto Biondo

MASSA LUBRENSE Corsa a tre per il Municipio


Candidato Candidato Candidato
Insieme a sindaco Patto a sindaco Il a sindaco

per Massa Lubrense con la città Punto

Acone e Balduccelli contro Gargiulo


MASSA LUBRENSE - seppe D'Esposito e Bia- la campagna elettorale:
Leone
Gargiulo
Lorenzo
Balducelli
Raffaele ‘Lello’
Acone
Chiusi i giochi nei tre gio Cioffi. Nella lista si prevede quindi un Staiano Liberato Cacace Lucio Terminiello Arturo
raggruppamenti che dell'ex numero due mese denso di incontri e
sostengono i candidati anche Roberta Persico, comizi elettorali in città. Piroddi Diego Cacace Luigi Insigne Marianna
sindaco Leone Gargiulo Maria Cacace, Vincenzo Una sfida a tre che si
(Insieme per Massa Carratù e Luigi Cacace. I annuncia ricca di tensio- Persico Alessio Cacace Maria Pappalardo Anna Teresa
Lubrense), Lorenzo Bal- tre in corsa per la fascia ne positiva negli ambien-
ducelli (Patto con la tricolore attiveranno ora ti politici di Massa. Vinaccia Mosè Carratù Vincenzo La Via Pietro
città) e Lello Acone (Il Ercolano Luigi Cherusco Luciano Esposito Claudio
Punto). Acone è sostenu-
to da una lista composta Mazzola Liberato Ciuffi Biagio Scala Francesco
da pochi volti noti del
panorama amministrati- De Gregorio Antonino De Grgorio Onorato Ercolano Aldo
vo di Massa Lubrense.
Tra questi, Marianna Coppola Antonino D'Esposito Giovanni Gargiulo Colomba
Insigne, candidata alla Marcia Antonio D'Esposito Riseppe Pollio Gelsomina
Regione Campania per
l'Udeur in abbinamento Iaccarino Donato Di Prisco Pietro Vizioli Luigi
all'ex sindaco di Gragna-
no Michele Serrapica, Insigne Davide Fiorentino Sergio De Gregorio Carlo
Teresa Pappalardo, Artu-
ro Terminiello, Luigi Iaccarino Dorina Giustiniani Michele Aversa Annita
Vizioli e Stefano Esposi- Mandato Francesco Morvillo Domenico Gargiulo Attilio
to. Al fotofinish definiti
gli ultimi dettagli per Corcione Francesco Orsi Federica Esposito Margherita
Lorenzo Balducelli, l'ex
vice di Leone Gargiulo, Corace Diego Persico Roberta Iaccarino Aureliano
considerato lo sfidante
più accreditato, sostenu- Ruocco Giuseppe Pollio Antonino Terminiello Rosa
to dagli ex assessori Gio- Gargiulo Gioacchino Staiano Giovanna Troncone Paolo
vanna Staiano, in attesa
di una candidatura per il Cangiano Salvatore Stinga Anna Pollio Salvatore
consiglio regionale con il
Pdl, Sergio Fiorentino e Esposito Annamaria Terminiello Giovanni De Angelis Giuseppe
Michele Giustiniani, dei
consiglieri uscenti Giu- Terminiello Luigi Terminiello Giulia Pollio Mario
18 Domenica 28 Marzo 2010 Elezioni Amministrative 2010 CRONACHE di NAPOLI

POMIGLIANO Ambizioni da primo cittadino per Piccolo, Russo, Errico, Vigorita, Romano e Cioffi. Oggi e domani il verdetto

Sei in lizza per la città delle fabbriche


POMIGLIANO D’ARCO di “Pomigliano Città Aper- Pd Candidato
a sindaco Pomigliano Candidato
al Comune Idv Candidato
a sindaco Sinistra Candidato
a sindaco Alleanza Candidato
a sindaco
(Domenico Andolfo) - ta, movimento che conta
Corsa a sei per la carica di molto sulla partecipazione Democratica e Libertà Riformista
sindaco della cittadina delle della società civile. Il quar-
fabbriche. Lello Russo, to è Luca Errico, candidato Onofrio Onofrio Onofrio Onofrio Onofrio
centrodestra, proverà a sof- sindaco sostenuto dalla lista
fiare la poltrona al centrosi- Pomigliano a cinque stelle, Piccolo Piccolo Piccolo Piccolo Piccolo
nistra, guidato oggi da movimento vicino al leader
Caiazzo Michele Andrè Christian De Falco Liberato Francesco Abbazia Carmela Baldi Renzo
Onofrio Piccolo. La sfida nazionale Beppe Grillo. Della Ratta Antonio Bibbò Mauro Antonio Caputo Marianna Attanasio Vincenzo Cappelli Paolo
tra i due duellanti è aperta Gli altri due candidati, Pic- Barbato Ciro
nella cittadina roccaforte colo e Russo, sono invece i Bucci Giovanna Ruocco Roberto Barba Antonio Detto Mario Caputo Mario Rosario
Ciccarelli Pasquale Capasso Patrizia Fasano Giulia Ciccarelli Vincenzo
del centrosinistra. La torna- favoriti per la corsa alla Cimitile Ester Cataldo Giuseppe
ta amministrativa che si carica di sindaco. Lo sfi- Caputo Andrea Pulcrano Daniele Cleopatra Franco
Cusano Mario D’Amore Francesco Russo Spena Giuseppe Di Blasio Francesco Saverio Cataldo Rosario
apre oggi è la più incerta dante è Lello Russo, ex sin- D’Alterio Giuseppe Cataldo Vincenzo
degli ultimi anni; le sorpre- daco di Pomigliano negli D'Auria Anna Polimene Marianna Di Sanza Vincenza
D’Aniello Giuseppina De Falco Assunta Picone Paolo Esposito Alessio D’Onofrio Giovanni
se non sono da escludere. anni ’90 oggi di nuovo sulla De Falco Antonio
Possibile che si arrivi ad un scena, appoggiato da una Di Costanzo Luigi Maietta Ilaria Esposito Domenico Esposito Carmine
Del Giudice Ciro Di Maio Luciano Manna Fortunato Gallozzi Enrico
ballottaggio, anche per la maxicoalizione di centrode- Fico Antonio
Di Lauro Marina Esposito Ciro Manna Adele Granese Aldo
presenza di altri quattro stra composta da otto liste: D’Isanto Bruno Gammella Teresa
candidati a sindaco, tutti Popolo delle Libertà; Udc; Esposito Giovanni Tramontano Agostino Guadagni Raffaele
Esposito Giuseppe Guercia Margherita
riferibili all’alveo politico Uduer; Liberal Democrati- Gammella Pasquale Sgambati Veronica Iasevoli Enza
Ferraro Ciro Gola Alfonso Luongo Felice Infermo Felice Libio Vincenzo
del centrosinistra. Il primo ci; Noi Sud; Pomigliano al Fiore Anna
è Felice Romano, candida- Centro; 1799; La mia Pomi- Ioimo Flaviano De Cicco Felice Iodice Cosimo Maiello Giuseppe
Guadagni Antonio Iorio Carmine detto Mino Arvonio Angelo La Sala Pasquale Marone Nicola
to sindaco della Federazio- gliano. Il candidato del cen- Iasevoli Domenico
ne della Sinistra, unica lista trosinistra è Onofrio Picco- Iovino Gaetano Panico Massimiliano Madonna Annalisa Marrazzo Pasquale
La Gatta Antonio Lisi Emilia Beneduce Mario Manna Pietro
ad appoggiare la sua candi- lo a cui ha ceduto il passo il Manna Mariagiovanna Mastrogiacomo Alfredo
datura. Il secondo è Salva- sindaco uscente Antonio Manna Giovanni Montuori Antonio Martina Angelo
Maresca Nicola Moscatiello Egidio
tore Cioffi, candidato sin- Della Ratta. Onofrio Picco- Massaro Laura Caputo Vincenzo Mastromarino Francesco
Mastrapasqua Cristina Palma Antonio
daco di Città Bene Comune, lo è appoggiato da una coa- Mennella Angela Piscicelli Vincenzo Mattiello Mario Salvatore
Piccolo Serena Panico Antonio
movimento civico in cui è lizione di centrosinistra Morelli Maria Angela Raia Anna Panico Carlo
Picozzi Giuseppe
confluita gran parte di Sini- composta da sette liste: Pd; Papa Rosa Rega Nicola Passarelli Tiziano Panico Salvatore
Pulcrano Ennio
stra Ecologia e Libertà, Italia dei Valori; la civica Rea Maria Rea Valeria Di Maio Nicola Petrosini Caterina Polito Errico
spaccatasi a poche ore dalla Sinistra Ecologia e Libertà Riccio Eduardo Rinaldi Maria Celeste Siesto Pasquale Piscopo Carmine Ponticelli Alessandro
presentazione delle liste e con Vendola per Pomiglia- Romano Felice Serzio Flavio Petriello Antonio Provenzano Felice Pulcrano Salvatore
non presente sul territorio no; Città Futura; Azione Romano Vincenzo Sgambati Vincenzo Di Paolo Bruno Rea Massimo
Romano Maria Grazia
con il proprio simbolo uffi- Cristiano Sociale; Pomi- Violante Vincenzo detto Enzo Testa Dominique D'Inverno Pasquale Ricci Francesco
ciale. Il terzo è Franco gliano Democratica; Violetti Eliana Duro Gennaro Rizzo Antonietta Sposito Feliciano
Vozzella Rosa
Vigorita, candidato sindaco Alleanza Riformista. Vitale Francesco Febbraro Marianna Romano Giuseppe Zito Giovanni

Candidato Candidato Candidato Candidato


All. Cristiano Candidato
a sindaco Città Candidato
a sindaco Pdl a sindaco 1799 a sindaco La mia a sindaco Liberal Candidato
a sindaco Noi Sud a sindaco
Sociale Futura Pomigliano Democratici
Onofrio Onofrio Lello Lello Lello Lello Lello
Piccolo Piccolo Russo Russo Russo Russo Russo
Allocca Domenica Visone Afrodite detta Floria- Russo Salvatore Aliperti Aniello Mattiacci Arturo Alviti Giuseppe Sodano Giovanni
Avallone Mariano na Antignani Saverio Gerardo Buongiglio Giuseppe Aprea Salvatore Campana Ciro
Giunto Giuseppe
Cervone Ciro Di Leo Davide Arciello Ciro Cantone Giuseppe Carrella G detto Gianni Caiazzo Roberto
Barbarulo Eliana Giusy Perrotta Mario
Colucci Maria Teresa Barretta Luigi Cariulo Gennaro Castaldo Salvatore Montanino Giuseppe
Coppola Federico Brilla Carmela Terracciano Fausto Trezza Raffaele
Capone Giuseppe Cerciello Nicola Costa F. detto Franco
Crisci Ciro Caiazzo Salvatore Caprioli Vincenzo Cioffi Giorgio Di Palo Michele Francesco Cucca Mario Muscetti Rosario
D'Auria Mariangela Campasano Emanuele Palmese Salvatore Sodano Giuseppe detto
Cennamo Cinzia Carmen Conte Amelia D'Aniello Letizia
De Chiara Annamaria Carotenuto Andrea Pasquale De Luca Antonio Peppe
D'Agostino Marcello Coppola Valentino D'Aubert Raffaele
De Cicco Marco Coppola Annamaria Leone Agostino
De CiCCO Mattia Coretti Vincenzo Sannino Pasquale De Falco Maria
De Rito Eliana De Falco Giuseppe Criscuolo Raffaele
De Falco Concetta detta Tina D'Onofrio Vincenzo Laudando Rosa Di Biase Giuseppe
Esposito Anna Di Leo Riccardo Manna Pasquale
Esposito Elisabetta De Falco Felice Massimo De Vito Carmela D'Onofrio Giuseppina
Esposito Carmine Petrella Maria Di Marzo Giuseppe
Esposito Vincenzo Di Maio Ferdinando Di Mauro Pasquale El Hakmi Walid
Esposito Vincenzo D'Onofrio Cinzia Esposito Pasquale Di Fiore Assunta Formisano Angelo Amato Andrea
Gianfaldoni Sergio Punzo Ciro Gazzerino Ciro
Estinto Carmela Esposito Raffaele Gelsomino Nicola Guadagno Salvatore
Iossa Francesco Ferrara Alfredo
Giordano Luca La Gatta Giuseppe Giannino Salvatore Siciliano Vincenzo Guardia Lucia Giovanna
Mirarchi Loredana Ginestra Amedeo
Iannella Antonella Maione Francesco La Gatta Raffaele Ventrone Aniello Olandese Francesco
Murat Gennaro Acerra Rosa Rita
La Gatta Pietro Masucci Franco Montanino sabato Mancullo Ciro
Patrone Rosaria Iasevoli Valentina Romano Nicola
La Montagna Giuseppe Piana S. Massimiliano Mazia Gianfranco Moscatiello Carmine Marinelli Marco
Lanzillo Ciro Passarelli Carmela Pagano Cinzia
Pipola Carmine Montanino Michele Nicorelli Roberto Naddeo Giuseppe De Falco Enza
Maione Pasquale La Macchia Matteo
Pugliese Orazio Nacchia Vincenzo Palmese Ciro Panico Mauro Auriemma Carmela
Manna Antonio Pulcrano Pasquale Oratino Michele Panico Alessio Christian Duro Salvatore Panico Michela Serino Concetta
Monticelli Luca Pulcrano Roberto Rea Raffaele Panico Giovanni Pinfildi Vittorio Pignatiello Vincenzo Laurino Tiziana
Palazzo Angelo Rendola Fabio Romano Domenico Panico Vita Felicia Siciliano Carlo Prospero Bruno detto Paolo Visone Felice
Polito Raul Restaino Enrico Romano Vincenzo Pirozzi Domenico Galoppo Gianluca Rea Carmine Russo Maria
Romano Salvatore Rispetti Enrico Sanseverino Pasquale Prestia Giuseppe Rea Felice Minieri Giuseppe
Panico Angelo
Russo Roberto Riviecchio Rossana Sanzullo Pasquale Russo Nunzia Rea Luigi Romano Irene
Toscano Nunzio Romano Carmela Ricci Cuono
Sirio Vito Russo Teresa Romano Domenico Romano Raffaele
Violante Tommaso Romano Domenico Smimmo Fedele Sodano Nunzia Citarelli Antonio Francesco Antonio Carmine Costanza Giorgio
Vittoria Melania Sgambati Marco Sposito Giovanni Tranchese Pasquale Russo Anna Sgammato Giovanni Pignatiello Domenico
Vullo Luigi Tronconi Donatella Tranchese Maria Anna Laura Virno Alessandro De Stefano Pietro Toscano Pasquale Iorio Rosa

Candidato Candidato Candidato Candidato Candidato Candidato


Pomigliano Candidato
a sindaco Udc al Comune Udeur al Comune Pomigliano a sindaco Città a sindaco Federazione a sindaco Pomigliano a sindaco

Centro città aperta Bene della Sinistra a 5 stelle


Comune

Lello Lello Lello Franco Salvatore Felice Luca


Russo Russo Russo Vigorita Cioffi Romano Errico
Pignatiello Pasquale Caiazzo Maurizio Sibilio Raffaele Bambino Roberto Rioda Mercedes Pinesso Maurizio Scodellaro Daniela
Angiolino Francesco Cantone Gianluigi Ciervo Mariarosaria Barbato Giovanni Aselli Alfonso Pirozzi Tommaso Griso Giovanna
Capasso Santo Caputo Giuseppe Cirillo Vincenzo Braccolino Vincenzo Coppola Luigi Romano Domenico
Coppola Angelo Colombrino Leonilde De Micco Luigi Castaldo Massimo De Cicco Domenico Aievola Alfonso Di Maio Luigi
Costagliola Giuseppe Cozzolino Ciro Di Palma Antonio Casti Enrico De Falco Francesco Alfuso Pasquale Perna Francesco
Damiano Michele D'Agostino Salvatore D'Onofrio Immacolata D'Aria Ciro De Nigro Giovanni Ascione Amedeo De Falco Dario
De Cicco Vincenzo Esposito Maria Esposito David De Falco Salvatore Antonio D'Onofrio Gennaro Auriemma Ciro
Di Meglio Salvatore Barile Cristina Valente Antonio Saverio
De Falco Felice Fierro Aniello Gennaro Farnese Leonardo La Gatta Flora
De Vita Paolo Cantone Carmela Manna Roberto
Di Marzo Vincenzo Iorio Teresa Maria Giordano Francesco Panico Ferdinando
Di Maso Marco Castaldo Ilaria
Fico Gelsomina La Gatta Salvatore Guadagni Anna Errichiello Luigi Salinaro Tommaso Tranchese Roberto
Fiore Vito Leone Domenico Iaderosa Vincenzo Scalamagna Monica Castellano Tiziana
Ferraro Stelvio Coppola Roberto De Falco Daniele
Galli Giuseppe Manna Agostino Ippolito Antonio Guaccio Gennaro Scialò Gennaro
Greco Francesco Saverio Marciano Assunta Carla Lisi Pietro Serino Elena Cuccurullo Giuseppe Iasevoli Angelo
La Gatta Alfredo Di Maio Antonio
Iovane Lorenzo Martino Giovanni Maiello Giuseppina Liotti Carmen Taddeo Giuseppe De Falco Pasquale
Masini Mirko Mariniello Paola Terracciano Vincenzo Di Mauro Salvatore
Marino Fabio Manfrecola Gennaro Fiorenza Alfredo
Di Monda Pietro
Marino Vincenzo Monda Alfredo Mirra Simona Marinelli Felice Ferri Giuseppe
Esposito Vincenzo Amato Mario
Marrazzo Agnese Muto Riccardo Molaro Francesco Merone Maria Fico Vincenzo Ciro
Panico Angelo Iasevoli Salvatore Dei Roberto
Mocerino Marco Orsi Ernesto Mucci Cristiano Vitone Angela La Marca Giacomo
Panico Gaetano Palmese Laura Nuzzo Domenico Parlato Ciro Viscovo Vincenzo Bucarelli Salvatore
Perrella Rosario Leone Francesco
Perrella Carla Panico Ferdinando Rega Maurizio Romano Francesco Liccardo Grazia Brandi Andrea
Piccolo Salvatore Parisi Patrizia Rossi Luigi Pulcrano Luigi Luongo Maria
Pulente Brunella Prisco Filomena De Falco Paolo
Quirito Visone Angelo Piccolo Angelo Sanseverino Ciro Fera Roberto Quirito Visone Nicola
Rea Domenico Pizza Luigi Italo Velleca Maria Quagliozzi Luigi Di Marzo Monica Beneduce Raffaele
Rea Raffaele Salerno Gianluca
Rea Raffaele Principe Biagio Fortunato Antonio Toscano Luigi Sorrenti Daniela Malfi Antonio
Rega Domenico
Renga Raffaele Rea Lucia Palmese Angela Romano Alba Catullo Domenico Telese Ivan Sassone Giuseppe
Romano Giovanni Romano Antonio Di Costanzo Vincenza Romano Salvatore Montano Nicola Troia Francesca
Sanseverino Felice Giovanni Russo Marialucia Nappo Michele De Felice Rosaria Vigoriti Filomena Feliciello Giovanni
Toscano Giovanna
Sassone Salvatore Scarselli David Cassese Domenico Ungaro Marco Caccia Lina Pezzella Rosa
Sposito Vincenzo Carmine Sodano Raffaele Esposito Papa Anna Tranchese Giuseppe Graziano Amalia
Tremante Amedeo Testa Felice Mautone Vita
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Domenica 28 Marzo 2010
19
Il disagio I quattro ‘giorni di passione’ decisi per consentire a 800 dipendenti di presenziare ai seggi elettorali
EFFETTO ELEZIONI SUI TRASPORTI

Anm, bus fermi per le elezioni: L'Azienda Napoletana mobilità dal 27 al 30 marzo ha soppresso 30 linee
Linee soppresse: C72 - C73 - C74 - C75 - C95 - C96 - 173R; 3
- 130 - 173R - C3 - C5 - C11 - C14 - C26 - C51 - C53 - C61 -

ecco le linee soppresse in città


C72 - C74 - C77 - C78 - C84 - C91 - C95 - C96 - E2 - E4;

❑ Domenica 28 marzo il servizio cimiteriale non sarà esercitato


con il servizio navetta

❑ Metronapoli da sabato 27, domenica 28 e lunedì 29 marzo ha deciso di


chiudere le seconde uscite delle stazioni Salvator Rosa, Montedonzelli
Interrotti 50 collegamenti tra centro città e periferia e Rione Alto di Linea 1.

❑ La Linea 6 effettuerà orario di esercizio ridotto nei giorni sabato 27 e


di Ciro Crescentini Municipio, Monte di Dio, Anche i dipendenti di domenica 28 marzo, con ultima partenza da Mostra alle ore 13.35 e
I quartieri Corso Vittorio Emanuele. Metronapoli (metropolitana ultima partenza da Mergellina alle ore 13.43.
NAPOLI - Si annunciano Abolite le linee cimiteriali linea 1 e 6), della circumfle-
quattro giornate di caos per ovvero i bus-navetta ubicati grea, della circumvesuvia- ❑ La Circumflegrea e la circum
il trasporto pubblico napo- a Poggioreale, Doganella, na, dell’Actp, dell’ente vesuviana annunciano che
letano e il traffico cittadino. Fuorigrotta, Pianura. Il cin- autonomo Volturno-Sepsa potrebbero verificarsi disservi
Come anticipato da ‘Crona- quanta per cento dei bus hanno chiesto di espletare il
che di Napoli’ lo scorso 25 rimarranno fermi nei depo- ruolo di ‘militanti politici’ zi nei giorni 27-28-29 marzo e
marzo, l’Anm, l’azienda siti. Gli utenti subiranno sui seggi elettorali. Dunque, in quelli successivi. Abolite
napoletana mobilità, per forti disagi. Attenderanno saranno abolite altre corse. una ventina di linee e sop
consentire a circa 800 per ore alle fermate. Ma il Chiuse alcune stazioni della pressi una decina di treni
dipendenti su 1800 (autisti, Rioni alti numero dei bus che si bloc- Mn. Aboliti altri bus. Un
impiegati, operai) di esple- cheranno è destinato a cre- duro colpo per i pendolari Le maggiori difficoltà
tare il ruolo di rappresen- Non sono stati aboliti scere. Secondo alcune indi- provenienti dai comuni di un servizio pubblico col- partito si è trasformato in
gli autobus circolanti si verificheranno oggi ta di riposo’ di martedì.
tanti dei candidati e delle a Posillipo, Vomero screzioni trapelate dalla della provincia. Rappresen- a causa della partita Altre centinaia di migliaia lettivo. Un diritto previsto un abuso, danneggiando
liste dei partiti sui seggi e Monte di Dio sede dell’azienda di via tanti di lista o scrutatori fa del Napoli al San Paolo di euro saranno elargiti per dalle leggi vigenti in favore altri cittadini che hanno il
elettorali, ha deciso di sop- Marino, molti autisti e poca differenza: quel che retribuire l’indennità di dei lavoratori chiamati a diritto di recarsi al lavoro
primere cinquanta linee dipendenti rimasti in servi- conta è che la ‘carica’ degli sporto napoletane usciranno straordinario in favore dei rappresentare una lista di un con i trasporti pubblici.
nei giorni 27, 28, 29 e 30 zio non sarebbero disponi- autisti dei mezzi pubblici di circa 300 mila euro per lavoratori che rimarranno in
marzo. Le prime trenta bili a svolgere lavoro sup- Napoli ai seggi elettorali garantire il pagamento dei servizio. Un vero e proprio
linee cancellate, sono state plementare o a sovraccari- per le regionali di domenica dipendenti impegnati per tre finanziamento elettorale
elencate sul sito web azien- carsi di lavoro per non subì- e lunedì prossimi, e il ripo- giorni sui seggi e la ‘giorna- indiretto in favore dei can-
dale. Interrotti i collega- re stress psico-fisico. In so compensativo di martedì, didati e dei partiti politici.
menti tra il centro della città molti si assenteranno per rischia di ‘fermare’ un bus Anche trecento impiegati di
e i quartieri periferici. Inve- malattia. I disagi maggiori su tre nel capoluogo campa- Fermi nei depositi Anm, Actp, Circumflegrea,
ce, per garantire l’immagi- Aree cimiteriali per gli utenti si verifiche- no per quattro giorni. Le Metronapoli hanno chiesto
ne del ‘rinascimento parte- ranno oggi, in concomitan- assenze degli ‘autisti mili- circa il 50% di assentarsi per espletare
nopeo’, non sono state abo- Cancellati i bus-navetta za della partita Napoli - tanti’ comporteranno un dei mezzi pubblici
per i camposanti l’attività di rappresentanti di
liti i bus circolanti nel di Poggioreale, Pianura, Catania e soprattutto doma- notevole costo per la collet- che transitano lista. Cresce la protesta
‘salotto buono’ cittadino: Doganella e Fuorigrotta ni, quando apriranno fab- tività. Dalle casse delle delle associazioni dei con-
Posillipo, Vomero, piazza briche, negozi e uffici. aziende pubbliche di tra- lungo le vie cittadine sumatori contro la riduzione

LA SENTENZA DELLA CASSAZIONE

“Non faccia il napoletano”:


niente offesa, ma è polemica
NAPOLI (l.ler.) - In un aula di tribunale intimare ad un
testimone di non ‘fare il napoletano’ non è reato. La quinta
sezione penale della Cassazione ha stabilito che tale
espressione non può essere classificata tra quelle denigrato-
rie e ha bocciato il ricorso di Ignazia S. La quarantatreenne
si era costituita parte civile in un procedimento a carico di
GLI SCATTI un emiliano che doveva rispondere di falsità in atti privati.
La questione è nata quando, durante il processo, era stato
chiamato a testimoniare, dalla signora Ignazia, un napole-
La denuncia: tubature a tano esortato dal giudice
vista, grosse crepe, balconi di udienza del tribunale di
puntellati, infiltrazioni d’ac- Parma “a non fare il
qua: la sede del Comando napoletano”. Quest’e-
Logistico Sud versa in condi- spressione ha offeso il
teste campano facendo
zioni critiche scaturire la richiesta di
ricusazione del giudice
che aveva osato dare del
“napoletano” al testimo-
ne. Con la sentenza
L’edificio neoclassico di piazza Plebiscito presenta pericolosi cedimenti strutturali numero 11618 la Cassa-
zione ha dichiarato inam-

Palazzo Salerno, degrado


missibile la protesta e ha
evidenziato che l’appella-
tivo non conteneva nes-
sun intento denigratorio
rappresentando solo il ten-
tativo di convincere il

e seri danni alla facciata teste a non essere evasivo.


Con queste motivazioni la
Cassazione si è pronun-
ciata dando il via libera
agli appellativi che rac-
chiudono in sé luoghi

Su sedici capitelli decorativi cinque sono sgretolati comuni non sempre posi-
tivi. I napoletani non ci
stanno e da Marisa Lau-
rito (nella foto in alto) e
NAPOLI (loredana lerose) - Il Palazzo del a vista e le grosse crepe ridisegnano la sto- imporsi, un palazzo che fa fatica a mostra- discutibili. Napoli e le sue bellezze avreb- Nino D’Angelo (nella
Principe di Salerno ridotto ad un puzzle di ricità del palazzo investendolo di un manto re la sua imponenza, questo è ormai, l’en- bero bisogno di un chirurgo estetico in foto in basso) si alza un
pezzi mancanti. L’edificio neoclassico sul inquietante che non promette nulla di nesimo racconto di decadimento in cui grado di asportarne le brutture e ricostruir- coro di dissensi. “Una
lato mare di piazza del Plebiscito cade a buono. Che la situazione sia davvero grave versano i luoghi più caratteristici ed impor- ne lo splendore. Basterebbe uno sguardo brutta abitudine - ha detto la Laurito, attrice napoletana -
pezzi inserendosi, con tutte le sue crepe, nel lo conferma l’installazione su tutta la lun- tanti di Napoli. Tanti i progetti di cui si più attento per capire che piccoli interventi, quella di etichettare gli italiani a seconda della provenien-
degrado della piazza e dimostrando, ancora ghezza della facciata di un’impalcatura di parla per la riqualificazione del territorio e effettuati di volta in volta, eviterebbero di za. Quella di dare etichette è una lunga storia. Se pensia-
una volta, come la bellissima Napoli stia un contenimento, utilizzata come misura di altri per la messa in sicurezza e il restauro oltrepassare il famoso punto di non ritorno mo che cosa si dice dei siciliani, o dei torinesi, falsi e cor-
po’ alla volta perdendo il suo valore. Que- sicurezza, vista la caduta degli intonaci. Un delle strutture che conservano secoli di sto- evitando alle piazze e ai palazzi di esalare tesi. Anche dei padani si dicono cose inenarrabili. Il termi-
sta è la denuncia che parte dal Movimento pezzo di storia che non trova la forza di ria tra le proprie pietre ma risultati sono l’ultimo respiro. ne non è certamente denigratorio ma è caratterizzante per-
‘Vanto’ (Valorizzazione Autentica Napole- chè quel giudice ha voluto così affibbiare ai napoletani la
tanità a Tutela dell’Orgoglio) e che si inse- caratteristica dei perdi tempo”. Critico e molto adirato il
risce nel quadro del degrado, più volte rac- cantante napoletano, Nino D’angelo, che ha spiegato: “Se
contato, in cui si notano in primo piano le
scritte sul colonnato del Plebiscito, i marmi
‘Disabili day’, una marcia per i disagi nella Sanità qualcuno dà a me del napoletano in quel senso io me lo
mangio. I primi ad insegnare il rispetto dovrebbero essere
rotti dell’emiciclo e le finestre fatiscenti di i magistrati invece così si calpesta la storia di una città.
Palazzo Reale. Come se tutto questo non NAPOLI (c.cresc.) - I disabili di Napoli e della Campania si la partecipazione al costo delle prestazioni erogate nell’ambito Chiunque utilizzi questi luoghi comuni ha dei preconcetti
bastasse, stavolta tocca ad un altro presti- organizzano su Facebook raccogliendo in poche settimane cen- di percorsi assistenziali integrati di natura socio sanitaria delle nei nostri confronti. E poi certe cose dette da un giudice,
gioso palazzo, quello di Salerno, ora sede tinaia di adesioni per una grande manifestazione di lotta nazio- persone con handicap permanente grave e dei soggetti ultra c’è un abuso gratuito”.
del Comando Logistico Sud. Cedimenti nale ‘disabili day’ che si terrà a Roma il prossimo 25 aprile. sessantacinquenni e cittadini affetti da demenze”. Che città è la
strutturali sono riscontrabili nelle parti infe- Un’iniziativa spontanea promossa da Peppe Musto, Antonella nostra dove una persona disabile con problemi deambulatori
riori di alcuni balconi che mostrano le Rendano e Paolo Conte presidente dell’associazione Handia- rimane bloccato nella sua auto perchè se cerchi in tutta Napoli
armature portanti a vista e delle pericolose mo onlus. “In Campania e a Napoli per un disabile diventa non trovi un posto per parcheggiare ed quindi si è costretti a
frammentazioni. Uno degli infissi sul lato difficile vivere. - spiegano in una nota i promotori - Barriere girare più volte sperando di poter parcheggiare . “In questo ulti- COMPLEANNO
di Palazzo Reale racconta che su quel ver- architettoniche e assistenza inesistente”. Per effettuare una mo periodo vediamo una città piena di buche dove è rischioso Auguri per i suoi 18 anni a
sante c’è un imminente pericolo, fronteg- visita devi aspettare mesi. “E se non puoi aspettare perchè hai passeggiare per una persona normodotata figuratevi per un
giato d’urgenza con l’ausilio di alcuni problemi di salute che non ti permettono l’attesa ti rivolgi ad disabile in carrozzina” evidenzia Musto. Disabili, normodotati,
sostegni d’emergenza. I danni alla facciata
principale, quella che si affaccia in piazza,
un centro privato convenzionato - spiega Peppe Musto - invece volontari, familiari, amici si ritroveranno insieme a Roma il
Gennaro
di aspettare 3 mesi per una risonanza magnetica aspetti 15 o prossimo 25 aprile in un’unica marcia che partirà da piazza
sono visibili a occhio nudo, a cominciare
dal frontone che ha assunto un colore gri-
20 giorni”. Oltre al danno si aggiunge la beffa. “Il governatore Venezia sino a giungere a piazza del Popolo. “Per affermare i Credentino
della Regione Campania, Bassolino vuol far pagare la cattiva nostri diritti e far luce su disagi - conclude Musto - il disabile La mamma Chiara, la sorella Emilia,
gio verde a causa di un’infiltrazione d’ac- gestione della Sanità ai disabili - aggiunge Musto - cercando day si concluderà con testimonianze di vite vissute e poi con insieme allo zio Rocco, zia Rosa e al cugino Gennaro, augura-
qua, che, tra l’altro, ha deteriorato gli into- di far passare la delibera 1267 dell’agosto 2009 che prevede l’inno fatto a doc per noi cantato da Ida Rendano”. no tanta gioia e felicità e insieme festeggeranno in un notissimo
naci e i capitelli decorativi. Alcune tubature locale di Pozzuoli
la
Spettacoli cultura e curiosità

Pagina 20
di CDRomenica
ONACHE Domenica 28 Marzo 2010
L’agenda

Domenica delle Palme: Al Nuovo in scena Nei vicoli alla scoperta Prosegue al Bellini
Sepe celebra al Duomo le ‘cronache isteriche’ del culto dei morti ‘Nuovi sentieri’
NAPOLI - Oggi alle 10 e 30 il car- NAPOLI - ‘Cronache da un NAPOLI - Nel cuore di Napoli NAPOLI - ‘La settimana corta’,
dinale Sepe benedirà i rami d’ulivo tempo isterico’ ripropone la condi- un uomo incappucciato vi guiderà rassegna sul cinema indipenden-
nella parrocchia di San Giorgio zione di prepensionamento che verso la a Chiesa di S.Maria delle te. Al Bellini, fino al 4 aprile,
Maggiore a Forcella. Seguirà la pro- affligge gran parte di una genera- Anime del Purgatorio ad Arco. E’ saranno proiettati 40 cortome-
cessione e la messa in cattedrale. zione. Al teatro Nuovo fino a oggi. l’itinerario ‘Le anime pezzentellle’. traggi di giovani registi campani.

La Settimana Santa Concerti, spettacoli, itinerari culturali e processioni religiose per le festività della ‘resurrezione’

Pasqua a Napoli tra sacro e tradizione


Giovedì lo ‘struscio’ lungo via Toledo e il ‘ballo risorgimentale’ nella Galleria Umberto
di Anna Marchitelli

NAPOLI - Oggi rami di ulivo


benedetti si agitano tra le mani dei
L’angolo del libro Anche l’isola di
Procida si prepara
alla Pasqua con la
tradizionale pro-
teatro Mediterraneo con ‘Pausyli-
pon’. Anche l’isola di Procida si
prepara alla Pasqua, con la tradizio-
nale Processione del Cristo Morto e
fedeli e inizia la Settimana Santa. cessione del Cri- dei Misteri che avrà luogo il giorno Autore:: Enrico Peyrett
La città partenopea si prepara alla sto morto del
di Venerdì Santo. A sfilare per le
pasqua tra concerti, teatro e celebra-
Venerdì Santo
strade dell’isola saranno circa qua- Titolo: Il diritto di non uccidere
zioni religiose, rispettando la tradi- ranta ‘Misteri’, opere d’arte uniche
zione e le sacre rappresentazioni.
Il ‘Concerto per la Pasqua’ che si
nel loro genere. A Terra Murata, il
caratteristico centro storico dell’iso- Una collezione di pensieri
terrà oggi alle 18.30 presso la chiesa la, l’associazione de ‘I Ragazzi dei
Santa Caterina da Siena, è un modo
per avvicinarsi alla Santa Pasqua
Misteri’ si sta riunendo da giorni per
dar vita agli episodi della Passione
contro la necessità della guerra
con spiritualità e armonia. Il di Cristo. Un lavoro lungo e labo-
requiem (preghiera per i defunti) di rioso che attira la curiosità di turisti La guerra è il delitto perfetto, anzi di più. L’autore del
Gaetano Panariello s’inserisce e passanti che seguono attentamente delitto perfetto resta non scoperto e per questo impuni-
nell’ambito dei concerti ‘Barocco le movenze, la cura e la maestria to. L’autore della guerra è invece scopertissimo, anche
continuo’. La nuova opera del com- con cui i giovani modellano i mani- perché si esibisce e si gloria del suo delitto. Resta
positore napoletano sarà in prima chini dandogli sembianze umane. impunito perché la guerra si fa legge sopra ogni legge
esecuzione assoluta e la direzione Nel pomeriggio del 2 aprile i e perché non manca mai
del Coro ‘Mysterium Vocis’ sarà succede nelle quattordici tappe della la solennità dei momenti, e l’orche- 11.30, da piazza del Gesù, dal ‘Misteri’, dopo aver percorso l'itine- chi teorizzando identifi-
affidata al musicista napoletano Via Crucis, che trovano un angolo stra crea un effetto sonoro di grande Duomo e da Castel Sant’Elmo par- rario, faranno ritorno nelle tendo- ca il fatto con il valore,
Rosario Totaro. Giovedì 1 aprile, di speranza nell’ultima stazione descrizione dei fatti. Sempre alle 21 tiranno gli itinerari artistico-teatrali strutture a Terra Murata. Qui, il 9 l’imposizione violenta
nel pieno rispetto della tradizione aggiunta ‘La via Lucis’. La musica del 2 aprile al teatro Sannazaro ci ‘A spasso tra arte, artisti e autori’. aprile, sarà inaugurata l’esposizione con il diritto e convince
partenopea, si terrà ‘C’era una volta interviene lì dove non arrivano le sarà Gloriana con ‘Napoli, parole e Alle 20.30, invece, la musica di di tutti i Misteri e sarà proiettato il le vittime (uccisori e
lo Struscio’, a cura del Centro Vul- parole e viceversa, il coro scandisce musica’. La mattina seguente, alle Lino Cannavacciuolo riempirà il video della Processione. uccisi) alla rassegnazio-
cano Metropolitano. L’iniziativa ne. E’ uno dei pensieri
folkloristica inizierà alle 18 da piaz- che formano questo libro
za Trieste e Trento e proseguirà fino di Pompei dal 1861 al 1875, fino La di Enrico Peyrett, stu-
a piazza Dante, tra colori, abiti a
festa e vetrine addobbate. Alle 20 A Boscoreale i ‘volti’ della morte a quelli ritrovati di recente.
Di notevole interesse sono i cal-
chi di un intero gruppo familiare
mostra
dei cal-
dioso di Gandhi e della
non violenza tra i fonda-
ARCHEOLOGIA

dello stesso giorno nella Galleria chi tori del mensile torinese
Umberto si potrà assistere a un
‘Ballo Risorgimentale’, mentre alle
20.45 al teatro Sannazaro (via
nell’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. della Casa del Bracciale d’oro e
quello di un uomo ritrovato nella
Casa del Criptoportico. In
umani è
visitabi-
le
‘Il Foglio’, collaboratore
di Servitium e di Rocca.
Si tratta appunto di una
Chiaia 157) Antonello Rondi si BOSCOREALE (am) - “Sono Boscoreale, visitabile fino a mostra anche il calco in resina all’Anti- raccolta di fulminanti, profondi pensieri contro la vio-
esibirà in ‘Cant’Ammore’. Giovedì passati i secoli, la cenere si è dicembre 2010. Il bambino con realizzato nel 1984 su una delle quarium lenza e la guerra, ma soprattutto che scavano con osti-
Santo si chiuderà con il concerto del pietrificata. A incarcerare per il bracciale, il cane, gli uomini vittime venute scoperte nella nazione dentro la possibilità, la necessità, l’urgenza di
Villa di Lucius Crassius Tertius fino a
Trio Monte Frankfurt nella Chiesa sempre codeste membra gentili. abbracciati, il maiale: le vittime costruire una cultura della non violenza, che parta
di Oplontis. Il calco trasparente dicem- dalla persona e arrivi alla politica.
della Pietrasanta in via dei Tribuna- Così tu rimani tra noi, contorto dell’eruzione piroclastica del
calco di gesso, Agonia senza Vesuvio nel 79 d.C. in mostra, ha consen- bre
li. ‘Exeredati Mundi’, invece, è l’o-
pera sinfonica che celebra i disere- fine, terribile testimonianza di ovvero ‘I volti della morte a tito di
dati del mondo che vivono ai mar- quanto importi agli dei l’orgo- Pompei come non l’avete mai indivi- L’intervento di Cristian Liberti
gini e si terrà il 2 aprile alle 21 pres- glioso nostro seme”. È una strofa visti’. Oltre al calco di un cane duare
so il Museo Diocesano. Le musiche
e i testi sono di Enzo Avitabile che
de ‘La bambina di Pompei’, la
poesia di Primo Levi ispirata
della Casa di Orfeo e al calco di
un maiale e di una donna rinve-
gioielli
e
Solo chi conosce la violenza
si esibirà insieme all’Orchestra
Sinfonica, al Coro del Teatro Mar-
dal calco di una vittima pom-
peiana che è stata distribuita ai
nuta nella Villa della Pisanella,
sono in esposizione altri calchi
oggetti
che le
potrà comprendere la pace
ruccino di Chieti e all’Orchestra del visitatori durante la mostra dei umani, in copia o in originale, a vittime Oggi è la domenica delle palme. È il giorno in cui i fedeli,


Conservatorio di Santa Cecilia. L’o- calchi umani esposti, duemila partire dalle prime esperienze porta- i cattolici, coloro che credono in questa ricorrenza, donano
pera si sviluppa in quindici eventi anni dopo l’eruzione del Vesu- del metodo inventato da Giusep- v a n o un ramoscello di ulivo in segno di pace. Ma cos’è effetti-
definiti ‘stazioni’ esattamente come vio, presso l’Antiquarium di pe Fiorelli, direttore degli scavi con sé. vamente la pace? Cerchiamo di andare oltre le varie defi-
nizione e le varie interpretazioni che troviamo in giro.
Molti fanno coincidere spesso il concetto di pace a quello
di atarassia, ma io ritengo che chi non si confronta, chi non

L’universalità dei linguaggi e delle culture nella più vasta esposizione del Sud Da De Sica passando per Mastroianni fino a Troisi conosce, chi non percepisce, chi non ha (malauguratamen-
te) a che fare con agitazione, fenomeni inquietanti, addirit-

A Capri l’umorismo napoletano tura turbamenti, non potrà mai capire cos’e la pace. Sem-

‘Magmart’, il festival della videoarte


bra un assurdo ma le nuove generazioni e per nuove gene-
razioni intendo quelle degli ultimissimi anni, non hanno

NAPOLI (am) - Duecentonovanta pani accanto alla significativa parteci- partenopea nel 2013. La rassegna si
in una rassegna cinematografica fatto del tutto loro il concetto di pace, perché effettivamen-
te non hanno conosciuto la guerra, la sofferenza, le passio-
ni (ricordiamo che pax è l’opposto di bellum). La pace è la
consapevolezza della violenza. Solo chi ha effettivamente
video e centonovanta artisti. Con que- pazione di artisti provenienti da tutto il pone, inoltre, anche come valido punto cognizione dell’espressioni e delle forme che la violenza
sti numeri è la più vasta esposizione di mondo, consolida così il proprio ruolo di partenza per l’apertura di un dialogo può assumere (da quella materiale a quella psicologica, da
videoarte mai vista a sud di Roma. Si di palestra e vetrina per la produzione culturale tra la città e il mondo. I video quella simbolica a quella culturale), può comprendere lo
conclude oggi al Pan - Palazzo delle videoartistica italiana. E si colloca a sono raggruppati per area di prove- stato di pace. Ecco la pace non è un concetto, una defini-
Arti di Napoli (via dei Mille 60) - buon diritto come uno dei più interes- nienza e vengono proiettati nelle tre zione, una congiunzione di termini: la pace è uno stato
‘Magmart - video under volcano’, santi snodi che interfacciano Napoli al sale che ospitano il festival. Un’altra d’animo, di stato, culturale, artistico, sociologico, politico,
festival internazionale di video arte mondo dell’arte e della cultura globale, occasione per guardare i video di (e potrei continuare) opposto alla violenza, opposto a quel-
giunto alla quinta edizione. Il festival acquistando un valore maggiore nella ‘Magmart’ sarà il 17 aprile. Trenta l'espressione della libertà o meglio della sopraffazione di
‘Magmart’, con una presenza crescen- prospettiva del Forum Universale delle video selezionati dalla Giuria, infatti, una determinata libertà. D’altronde chi ha ben presente,
te e qualificata di artisti italiani e cam- Culture che si terrà proprio nella città saranno presentati al Cam - Casoria CAPRI (am) - Da Totò a De Filippo, passando per chi ha fatto proprio il concetto di pace, non agirà mai
Contemporary Art Museum (Via Duca Troisi: il cinema umoristico napoletano continua a far imponendo al prossimo una costrizione o privandolo di
D’Aosta 63/A). Italia, Polonia, Germa- ridere. Nel fantastico scenario caprese dal 25 marzo ha una taluna libertà. La violenza e per violenza intendiamo
nia, Spagna, Francia, Irlanda, Austria, preso il via ‘Napul’è’, la nuova rassegna cinematogra-
MUSICA NAPOLETANA Gran Bretagna, Croazia, Grecia, Slo- fica, a cura di Conny Vuotto, organizzata dall’asses-
tutte le forme di oppressione, dalla guerra, alle semplici
agitazioni, dalla privazione di una libertà ad un atto di
vacchia, Romania, Belgio, Serbia e sorato al Turismo del Comune di Capri. Presso il forza, viene sempre imposta. La pace è senza dubbio una
I suoni di Sal Da Vinci e ‘Napoli jazz sound’ Montenegro, Svizzera, Russia, Svezia,
Olanda, Finlandia, Norvegia, Stati
Uniti, Canada, Corea del Sud, Giappo-
Cinema Auditorium Centro Congressi, con ingresso
libero, si succederanno, in un calendario che prevede
scelta, di vita. Per tanti è sempre meglio e preferibile accet-
tare uno stato di agitazione, eventualmente per ricavarne
appuntamenti fino alla fine del mese di maggio, alcuni dei benefici, piuttosto che battersi per la pace. Tra l’altro
NAPOLI (am) - La musica di Sal Da Il gruppo di Francesco Bianconi ne, Brasile, Israele, Colombia, Turchia, tra i più divertenti film della tradizione partenopea. Il accettare uno stato di agitazione è quasi sempre per un tor-
Vinci ci accompagnerà fino al giorno torna con un nuovo progetto discogra- Iraq, Nuova Zelanda, Australia, Filip- primo aprile verrà proiettato una sgargiante e fantasio- naconto personale, mentre battersi per la pace è sostanzial-
di Pasqua. Tale il successo, infatti, che fico realizzato con la prestigiosa colla- pine, e un vastissimo network interna- mente una delle più grandi forme d’altruismo. La violen-
zionale alle spalle: ‘Magmart’ pratica sa cavalcata attraverso la storia, i costumi e il folclore
non termina oggi, come da cartellone, borazione di Pat McCarthy. Il 31, za, la guerra, le privazioni delle libertà, non fanno altro che
già l’universalità dei linguaggi e delle musicale di Napoli con ‘Carosello napoletano’; l’8
lo show ‘Io+Voi=Noi’, ma prosegue sempre alla Fnac, un trionfo dei clas- dividere, mentre la pace unisce. La violenza esige ricchez-
fino al 4 aprile presso il teatro Augu- sici della canzone napoletana elegan- culture. segue la proiezione di ‘Ieri, oggi e domani’, intramon-
tabile film diretto da Vittorio De Sica e interpretato za, sfruttamento di tutte le forze e spesso distruzione, la
steo. Si tratta di uno spettacolo musi- temente arrangiati in chiave jazz: il pace ha bisogno di umiltà, di senso di appartenenza e la si
cale che coinvolge il pubblico in sala, Biseo Sanjust Quartet farà ascoltare da Mastroianni e la Loren; il 29 sarà la volta di
‘L’oro di Napoli’, tratto dall’omonima opera di Giu- può costruire anche senza grossi proclami. Con la violenza
abituato all’esibizioni dell’artista par- ‘Napoli jazz sound’, un progetto che non puoi fare altro che distruggere e distruggere è l’opera-
tenopeo. Domani, invece, alle 17, nasce dalla convinzione che la canzo- seppe Marotta. Il 6 maggio ‘Mi manda Picone’ con
Giancarlo Giannini e Lina Sastri; il 13 ‘Così parlò re dei deboli, con la pace non puoi fare altro che costruire e
ospiti della Fnac saranno i Baustelle, ne napoletana rappresenti un patrimo- costruire è l’operare dei forti.
una delle band più innovative e raffi- nio culturale che va difeso e traman- Bellavista’ diretto da Luciano De Crescenzo; e il 20
si chiuderà con ‘Scusate il ritardo’ con e di Troisi. Auguri a tutti.
nate del panorama musicale italiano. dato ai posteri.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Domenica 28 Marzo 2010
21
Il 22enne è stato condannato e rimesso in libertà
LA MALAVITA
DELL’AREA NORD Spaccio ai Quartieri, preso il figlio di Avoletto
NAPOLI (maga) - Venti- fatto beccare dai Falchi una condanna che fa a do anche il pubblico mini-
due anni e una carriera cri- della Squadra Mobile di pugni con la sua storia cri- stero. Un’intesa più che
minale di tutto rispetto: Napoli mentre stava ceden- minale e che ha il sapore favorevole per l’imputato:
Il ventisettenne colpito Gennaro Avoletto è nato do, dietro compenso di della beffa. Ieri mattina il nonostante i suoi numerosi
seguendo le orme del padre denaro, una dose di 22enne è stato condannato, precedenti e la contestan-
da un ordine di custodia Giuseppe, un’istituzione ai marijuana ad un giovane al termine del processo con zione della rediciva reiterata
Quartieri Spagnoli nel ischitano che è stato identi- rito direttissimo, a dieci specifica, il pubblico mini-
per violazione dell’obbligo mondo dello spaccio di ficato e segnalato alla pre- mesi di reclusione, conces- stero ha dato parere favore-
droga. La “piazza della fettura come assuntore di so l’obbligo di firma. La vole per ritenere disapplica-
di dimora ad Arzano sposa” è di loro appannag- sostanze stupefacenti. sentenza è stata emessa dal ta la recidiva, per giudicare
gio: ed è in questo lembo di Eppure, nonostante i suoi giudice monocratico Galeo- il 22enne solo per il fatto
terra che Gennaro è stato trascorsi giudiziari, nono- ta del tribunale di Napoli verificatosi venerdì come se
Il ventisettenne è stato arrestato in passato un paio stante un’accusa alle spalle che ha fatto propria l’istan- fosse un episodio isolato.
di volte per violazione della per rapina e un processo za di patteggiamento che Un ragionamento condiviso
rintracciato ed arrestrato
legge in materia di sostanze ancora aperto, Gennaro era stata avanzata dall’av- anche dal giudice. Il risulta-
dai carabinieri di Casavatore stupefacenti. Venerdì sera il Avoletto è riuscito ad evita- vocato Leopoldo Perone e to è clamoroso: Gennaro
22enne ci è ricascato: si è re il carcere e a strappare che aveva trovato d’accor- Avoletto è di nuovo libero.

In carcere parente del boss Ferone


E’ il genero del ras scissionista. Per gli investigatori effettuava ‘ispezioni’ nelle piazze di smercio
di Francesco Celardo
FUORIGROTTA
NAPOLI - Per scampare CAPODIMONTE
all’arresto è arrivato perfino a
nascondersi sotto ad un letto.
Ha cercato in tutti i modi di
non farsi sorprendere fuori ter-
ritorio, ma è servito a poco.
Pedinato e sorpreso a cedere dosi Automobilista depredato
del navigatore satellitare
NAPOLI (rc) - Evidentemente
Vincenzo Spasiano, ventiset- NAPOLI (carlo virno) - zato in quella zona isolata sono poca cosa per uno solo. La polizia sta inda-
Intensificati dalla polizia i e poco frequentata pren- che per vendere stupefa- gando per accertare se quel sistema satellitare, in bella
tenne recidivo di Casavatore vista sul cruscotto dell’auto, aveva
nonché genero di Giovanni controlli antidroga anche dendo in affitto una casa. I centi in tranquillità aveva l’arrestato fosse in contat-
nelle zone periferiche poliziotti quando hanno addirittura preso in fitto to con alcuni spacciatori di attirato troppo l’attenzione. È
Ferone fratello del boss Erne- bastato aspettare il momento giu-
sto è stato arrestato dai carabi- della città dove i pusher, avuto la certezza di aver una casetta; i poliziotti droga, (hashish e marijua-
per non essere presi, si seguito “giusto” sono quindi hanno deciso di na in particolare), che sto perché i due balordi, a bordo
nieri. Le manette sono scattate dello scooter, mandassero in fran-
in ottemperanza ad un’ordi- stanno organizzando evi- intervenuti ed hanno bloc- dare uno sguardo dalla hanno il loro “posto fisso”
tando il ricorso per rifor- cato Vito Grillo appena nuova abitazione di Vito in Piazzale Tecchio nei tumi il parabrezza per imposses-
nanza di custodia cautelare in sarsene. A farne le spese un citta-
carcere in merito alle continue nirsi nelle solite piazze di uscito dalla sua nuova abi- Grillo; si sono fatti conse- pressi della Facoltà di
spaccio. Nella giornata di tazione in cupa Terracina; gnare le chiavi di quella Ingegneria. Questa parte di dino francese in visita a Napoli.
violazioni all’obbligo di dimo- ieri i poliziotti del com- il giovane, uscito di buon abitazione ed hanno prose- Fuorigrotta, per la vendita L’uomo, un cinquantacinquenne,
ra nel comune di Arzano. A missariato ‘San Paolo’, mattino alle 8.30 circa, si guito il loro lavoro; con di droga agli studenti di nella prima serata di lunedì era
stringergli le manette ci hanno seguendo una pista inve- stava recando nella zona di una accurata perquisizione ingegneria, da alcuni mesi nella zona di Capodimonte quando
pensato i carabinieri della sta- stigativa quasi sicura sono piazzale Tecchio dove tal- hanno trovato celata in è “controllata” dalla mala è stato preso di mira dai due balor-
zione di Casavatore diretti dal arrivati in Cupa Terracina volta è stato notato dai cucina una cassetta sicu- del Rione Traiano e ciò di motorizzati di turno. I giovani
Luogotenente Rosario Tar- a Fuorigrotta dove hanno poliziotti mentre parava rezza nella quale c’era potrebbe essere tra non probabilmente avevano avuto
docchi. Nello specifico Spa- I CONTROLLI arrestato un giovane spac- con giovanissimi tossico- altra droga: 81 dosi tra molto motivo di scontro. modo di vedere, forse in una sosta
siano è colpito dal provvedi- ciatore che si era organiz- dipendenti; Grillo è stato cocaina e marijuana ed ad un semaforo, che sul cruscotto
mento restrittivo a causa di un Intensificati dalla polizia i con- fermato e controllato; anche un bilancino di pre- di quella Fiat Punto faceva bella


arresto per detenzione di trolli antidroga anche nelle


aveva in tasca due dosi di cisione. Grillo è stato rin- mostra di sé un sistema satellitare,
sostanze stupefacenti. In quel- zone periferiche della città
l’occasione il giudice aveva dove i pusher, per non essere Coi ferri cocaina e probabilmente si
stava recando in quelle
chiuso in attesa del proces-
so. Per i poliziotti della
Intercettato usato dal turista per orientarsi nel
traffico cittadino. Restava solo da
presi, si stanno organizzando
deciso che doveva rimanere
nel territorio
evitando il ricorso per rifornirsi ai polsi luogo per fare una “conse- squadra anticrimine del dagli agenti aspettare il momento opportuno
per colpire, possibilmente nel
nelle solite piazze di spaccio. gna”. Il giovane è stato commissariato San Paolo
di Arzano Nella giornata di ieri i poliziotti un 23enne arrestato dagli agenti del l’arresto di Vito Grillo è la davanti modo più veloce possibile. Arriva-
senza violare del commissariato ‘San Paolo’, re a stringere le mani sul satellitare
l’obbligo di seguendo una pista investigati- residente “ commissariato di “S.
Paolo” perché responsabi-
partenza per altre investi-
gazioni finalizzate ad all’ingresso “ dopo aver aperto la portiera deve
dimora. Ma
Spasiano -
va quasi sicura sono arrivati in
Cupa Terracina a Fuorigrotta in via Cupa le del reato di detenzione e
spaccio di sostanze stupe-
identificare complici e for-
nitori del pusher; non è
dello stadio essere stato uno dei sistemi subito
scartati, forse per la presenza di
s e c o n d o dove hanno arrestato un giova-
ne spacciatore Terracina facente. Due dosi e di coca pensabile che agisse da San Paolo troppe persone nei paraggi.
quanto accer-
tato dalle
Vincenzo Spasiano forze dell’or-
27 anni
dine - non
aveva quasi
L’operazione della polizia in un vecchio istituto al rione Don Guanella
mai rispettato
la volontà del giudice. Tanto
che in una operazione antidro-
ga portata avanti dai militari di
Casavatore, Spasiano è stato
trovato nascosto sotto ad un
letto insieme ad altre persone
Rivendita di droga in una scuola abbandonata, un arresto
NAPOLI (ec) - Gli agenti del stando a quanto evinto dalle circa due anni, hanno ridisegnato
durante una perquisizione
all’interno di un appartamento commissariato di Polizia “Scam- inchieste dell’Antimafia - fino a il profilo dell’area nord e sensibil-
di Casavatore. Non solo, ma è pia”, nel corso di uno specifico cinque anni fa riusciva a ‘produrre’ mente ridimensionato il business
stato intravisto pure per strada. servizio di controllo, finalizzato al fino a un miliardo al giorno. Poi ci milionario degli stupefecenti. Il
Per gli investigatori Spasiano contrasto dello spaccio di droga, fu la ‘guerra’ delle Vele che ebbe cui asse - stando alle ultime
risulta essere imparentato con nel tardo pomeriggio di ieri, hanno l’effetto di un terremoro tanto per inchieste - si sta spostando verso
arrestato Vincenzo Terracciano, le organizzazioni criminali, che per l’hinterland. Soprattutto nella zona
il boss Ernesto Ferone attra- di 35 anni di Acerra. Riuscendo ad gli affari illeciti milionari. “Le cose del Giuglianese che confina con il
verso il fratello Giovanni. eludere le numerose vedette, poste sono cambiate - affermano alcuni Casertano. “L’Oasi del Buon
Avrebbe un ruolo non di poco a protezione nel rione Don Gua- investigatori che lavorano a Secon- Pastore, da sempre roccaforte
conto per la vendita dello stu- nella, dove spesso lo spaccio di digliano - nel quartiere c’è stato un della famiglia Prestieri e un mer-
pefacente nelle zone a nord di droga avviene tra le auto in sosta, i ridimensionamento delle piazze di cato conteso da più gruppi crimi-
Napoli. Il suo compito? Con- poliziotti sono riusciti ad osservare spaccio. nali nel quale si arrivano a vende-
trollare se le piazze di spaccio come Terracciano, nell’arco tem- Ne sono rimaste in piedi soltanto re anche 2mila dosi al giorno. Un
‘funzionano’ a dovere. Vedet- porale di soli 15 minuti, veniva due: quella del rione dei Fiori e luogo in cui si può trovare tutto
te, spacciatori ed aggregati, avvicinato da almeno 5 acquirenti. quella del rione Berlingieri, il resto quello che serve per l’assunzione
secondo gli investigatori veni- L’uomo, che per proteggersi dal- sono piccoli punti vendita, per lo delle sostanze stupefacenti: dalla
vano ispezionati assiduamente l’arrivo delle forze di polizia, più improvvisati”. I nuovi assetti vendita di siringhe, agli aghi, alla
dallo Spasiano. Il business aveva scelto come luogo di spac- malavitosi, dopo i colpi di coda soluzione fisiologica necessaria
della droga al centro dell’at- cio una scuola abbandonata, per- della faida che si sono protratti per per sciogliere la droga.
tenzione dunque dei clan ché protetta da un muro perimetra-
Amato-Pagano e Ferone. Un le e da una inferriata, alla vista
cartello scissionista nato dallo
scontro con i Di Lauro e che
degli agenti, ha tentato vanamente
di disfarsi di una busta, contenente
SECONDIGLIANO
in breve tempo ha preso pos- 33 dosi di droga, nascondendola in
sesso di intere zone. Il clan
Ferone è predominante su
varie città tra le quali Casava-
un tombino. I poliziotti, pronta-
mente intervenuti, lo hanno bloc-
cato ed arrestato, recuperando dal
Nomadi in trasferta per rubare, nei guai
NAPOLI - Tre sero agli arresti termine furti in
tore ed Arzano. Gli interessi tombino la droga, risultata essere nomadi di origine domiciliari perché appartamenti. Nei
delle piazze di spaccio veniva- cocaina e marijuana, nonché la slava, Darko Mijai- bloccati a Prata San- loro confronti il gip
no abilmente controllate al somma di 100 euro, suddivisa in lovic, Dalibor Mer- nita agli inizi dello del Tribunale di
fine che tutto procedesse per il banconote e monete di vario taglio. zan, entrambi di 27 mese mentre tenta- Santa Maria Capua
meglio. Lo Spasiano durante i Terracciano, originario di Acerra, anni e Sasa Mijailo- vano di fuggire a Vetere ha emesso
suoi ‘giri’ di controllo secondo è solo uno dei tanti spacciatori vic, di 20 anni, ospiti bordo di una Audi 6, ordinanza di custodia
le forze dell’ordine si accom- assoldati dai clan che gestiscono del campo nomadi di dopo avere rubato cautelare in carcere.
pagnava insieme ad altre per- l’illecito mercato della droga. Secondigliano, più soldi e oggetti d’oro Il provvedimento è
sone. Ma il tutto non è sfuggi- L’uomo è stato arrestato e condot- volte denunciati per in alcune abitazioni stato eseguito dai
to agli occhi dei militari di to al carcere di Poggioreale, perché furti e rapine, sono della zona, secondo carabinieri di Prata
Casavatore che hanno scritto responsabile del reato di detenzio- stati arrestati dai le risultanze delle Sannita in collabora-
al giudice il quale poi ha ne e spaccio di sostanza stupefa- carabinieri della indagini, coordinate zione con quelli di
emesso l’ordinanza di custodia cente. Una volta tra Scampia e compagnia di Piedi- dal capitano Salvato- Napoli-Marianella. I
Secondigliano si contavano circa monte Matese, nel re Vitiello, hanno tre sono stati rinchiu-
cautelare che ha comportato il cinquanta piazze di spaccio. Il più
trasferimento in carcere per il Casertano. I tre, continuato nelle ore si nel carcere di Pog-
grande supermercato a cielo aperto nonostante si trovas- notturne a portare a goreale.
ventisettenne. d’Europa. Un supermarket che -
22 Domenica 28 Marzo 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

QUARTIERI SPAGNOLI
EMERGENZA Il giovane di Benevento è stato trovato in possesso di quattro dosi ed altre ancora sono state rinvenute nella sua abitazione
CRIMINALITA’
I consumatori di droga Vende marijuana ‘fatta in casa’, arrestato 22enne
sono così tanti che a Ponticelli Sul cellulare del giovane svariate fotografie
L’ARRESTO
hanno creato un ingorgo stradale che documentano la crescita di due piantine Dario di Iasio ha inso-
NAPOLI (fermi) - Il mercato giungere e bloccare Di Iasio. spettito gli agenti fuggen-
della droga non è solo il mono- Questi, durante la perquisizione, do alla loro vista. Rag-
litico business portato innanzi è risultato avere indosso 4 busti- giunto è stato trovato in
dalle grosse organizzazioni. In ne di cellophane, contenenti possesso di dosi di ‘erba’
Lo smercio alcuni casi le forze dell’ordine
si imbattono anche in situazioni
della sostanza stupefacente di
tipo cannabinoide, un cellulare
alla luce ‘fai da te’ ed improvvisate. È
questo il caso di Dario di Iasio,
ed una banconota da cinque
euro. La perquisizione è succes- IL SEQUESTRO
del sole 22enne residente a Benevento
ma domiciliato a Napoli nei
sivamente proseguita a casa del
giovane beneventano, in Vico
Gli agenti oltre a dosi
e denaro hanno rinvenuto
Che a via Purgato- Quartieri Spagnoli, arrestato Lungo a Montecalvario. Gli e sequestrato un ‘kit’
rio ci fosse qual- con l’accusa di detenzione e agenti, appena entrati, hanno completo per la coltivazio-
cuno che spaccia- spaccio, nonché di produzione percepito un caratteristico e ne della cannabis
va lo sapevano in
di sostanza stupefacente. Il gio- forte odore acre, che ha confer-
vane era in compagnia di un mato loro la presenza di altra
tanti, così tanti
altro ragazzo in via Emanuele sostanza stupefacente all’inter-
che qando gli pronte per essere smerciate. ta e dei flaconi di fertilizzante. mentare tutte le sue azioni con
de Deo, nei Quartieri Spagnoli, no dell’abitazione. La camera
spacciatori erano quando si è imbattuto negli da letto in cui dormiva il ragaz- Accanto ad una finestra, in un Ciò che però ha collegato defi- foto e video. La documentazio-
‘in servizio’ hanno agenti del commissariato di zo era infatti un vero e proprio foro del muro, gli agenti hanno nitivamente tale materiale alla ne mostrava fedelmente la
bloccato la circo- Polizia Montecalvario, che per- laboratorio per la produzione ed invece scoperto 4 dosi di stupe- coltivazione di piante illegali nascita e la crescita di due pian-
lazione stradale, correvano la via durante un’atti- il confezionamento delle dosi di facente, già confezionate. Sotto sono stati alcuni video, che i tine di cannabis, dal 28 ottobre
Una vera e propria vità di controllo del territorio. droga. All’interno di un como- il letto Di Iasio custodiva invece poliziotti hanno scoperto all’in- 2009 sino al 12 gennaio 2010,
ressa come nei Alla vista degli agenti, i due si dino vi erano 40 bustine di cel- dell’altro materiale necessario terno del telefono cellulare del fino alla fase di massima cresci-
centri commercia- sono immediatamente dati alla lophane vuote, del tipo sovente per la coltivazione delle pianti- giovane. Come molti suoi coe- ta e fioritura. Di Iasio è stato
li nei periodo dei fuga. I poliziotti li hanno però utilizzato per preparare le con- ne di cannabis: alcune lampade tanei, anche Di Iasio non ha arrestato e condotto al carcere
saldi inseguiti e sono riusciti a rag- fezioni monodose sigillate e apposite per favorirne la cresci- resistito alla tentazione di docu- di Poggioreale.

di Ferruccio Milanesi

NAPOLI - I carabinieri della com-


Teatro della vicenda è stata via Purgatorio. Gli arrestati sono un 26enne di Napoli ed un 34enne di Sant’Anastasia

Lo spaccio manda il traffico in tilt


pagnia Napoli Centro hanno effet-
tuato ieri due arresti per violazione
delle vigenti norme in materia di
sostanze stupefacenti. Ad essere fer-
mati sono stati due uomini, Rosario
Campagna e Ciro Romano, i quali
sono stati sorpresi mentre spacciava-
no dosi di marijuana ad una lunga

Due pusher in manette a Ponticelli


serie di clienti. Nel quartiere napole-
tano di Ponticelli, esattamente in via
Purgatorio, dove erano per un rego-
lare servizio di controllo e prevenzio-
ne delle attività criminose, i militari
hanno notato una scena apparente-
mente banale: una lunga fila di auto-
veicoli incolonnati, il traffico blocca-
to ed il caos di clacson ed improperi
che sempre si accompagna agli
ingorghi più intricati. Insospettiti, i
Sotto chiave sono finite 28 dosi di ‘erba’, erano nascoste in un bidone dei rifiuti
carabinieri hanno osservato con più Rosario Campagna, 26enne napole- lentamenti al traffico della zona. I siti. I carabinieri, che avevano però dità delle transazioni, requisito indi-
attenzione la scena che si parava
dinanzi ai loro occhi, e si sono accor-
tano, e Ciro Romano, 34enne resi-
dente nel comune vesuviano di
militari, compresa la situazione, sono Gli arrestati osservato i loro movimenti, hanno
provveduto a setacciare l’area ed
spensabile svolgere un’attività illega-
le passando inosservati, in questo
intervenuti subito, bloccando pronta-
ti che all’origine del problema non vi
era una ordinaria questione di viabi-
Sant’Anastasia, erano infatti intenti a
spacciare marijuana a vari acquirenti.
mente i due uomini. Questi ultimi
non avevano la droga su di sé: per
tenevano con loro hanno rovistato in un cassonetto del-
l’immondizia posto nelle vicinanze.
caso non è bastata ai due uomini,
scoperti proprio grazie al gran nume-
lità, come un’auto che bloccava il
transito o un veicolo in controsenso.
Ma i clienti dei due spacciatori erano
così numerosi che, incolonnandosi
tentare di dimostrare di essere del
tutto estranei all’attività di spaccio, i
la ‘roba’ solo Hanno scoperto così che i due uomi-
ni tenevano nascoste all’interno del
ro di clienti che soddisfacevano.
Romano e Campagna, fermati con
A generare indirettamente l’ingorgo
era invece la presenza di due pusher
gli uni dietro gli altri in attesa che
venisse il proprio turno per acquista-
pusher spesso conservano le dosi
poco distante dal luogo in cui lavora- per il tempo necessario bidone 28 confezioni di marijuana,
già sigillate e pronte per essere rapi-
l’accusa di spaccio di sostanze stupe-
facenti, sono stati immediatamente
che effettuavano il proprio lavoro di re la sostanza illegale, avevano crea- no, in modo da essere ‘puliti’ nel damente vendute, per un peso com- tradotti nella casa circondariale di
smercio all’interno di via Purgatorio. to una fila così lunga da causare ral- caso siano improvvisamente perqui- alle consegne plessivo di 60 grammi. Ma la rapi- Poggioreale.

IL BUSINESS QUARTIERI SPAGNOLI

Paolo Serpone interrogato ieri mattina dal gip che lo ha messo ai domiciliari. Era un noto immobiliarista di fiducia dei vip Slot machines
non collegate,
Fittava case di lusso alle escort, imprenditore si difende
NAPOLI (Manuela Galletta) - E’ stato sono stati regolarmente comunicati alla pre-
un denunciato
NAPOLI (ucia) - Ricetta-
accusato di aver trasformato una notissima fettura. Atti ufficiali, dai quali - ha fatto pre- IL CRIMINE ‘ESPORTATO’ zione, è questo il reato per
agenzia immobiliare (la “My home your sente Serpone - si possono ricavare gli ele- Il tossicodipendente si rende continuamente responsabile di piccoli furti cui è stato denunciato in
home”), punto di riferimento per tanti vip
che cercavano un rifugio a Napoli, in uno
menti utili a verificare le sue parole. Infine
una precisazione sul lavoro dei suoi clienti: il Tenta di rubare una vecchia 126 Armi illegali, stato di libertà il gestore di
una sala giochi a Napoli,
nei Quartieri Spagnoli. Nel
strumento di ricerca di casa per prostitute
d’alto bordo (e non) e transessuali. Ed è stato
accusato ancora di aver approfittato del parti-
43enne ha precisato di non essere tenuto in
qualità di affittuario a vigilare sull’uso che
viene fatto delle abitazioni date in locazione.
Marigliano spedito dal giudice 28enne patteggia suo locale aveva dieci slot
machines non collegate
colare “lavoro” dei suoi clienti per imporre
loro prezzi d’affitto più alti del dovuti, a volte
Dichiarazioni, quelle di Serpone, che offrono
una ricostruzione dei fatti diversa da quella 4 anni e 4 mesi alla rete telematica e senza
alcun tipo di documenta-
zione che ne giustificasse
non congrui al tipo di abitazione messa a fermata dai carabinieri negli atti d’indagine: NAPOLI (rc) - Il ventottenne
disposizione. Paolo Serpone, rampante a sostegno dello scenario accusatorio, tratteg- il possesso o la provenien-
napoletano Giuseppe Russo za. In sintesi l’uomo non
imprenditore napoletano che si è imposto in giato dal pubblico ministero Francesco (nella foto sotto) domiciliato a
Campania per la sua intuizione di importare Valentini, ci sono una serie di intercettazioni versava un solo centesimo
Sovizzo, in provincia di Vicenza, di tasse tendondo per sé
da oltreoceano il business del “turismo in telefoniche tra le prostitute in cerca di casa e ha patteggiato quattro anni e sei
villa” (l’affitto di ville di lusso o di apparta- Paolo Serpone, intercettazioni il cui contenu- tutti i soldi, e non erano
mesi di reclusione per il reato di certamente pochi, che le
menti minimal chic a personaggi del mondo to viene definito “crudo” ma altamente signi- detenzioni illegale di armi. Un’
dello spettacolo o particolarmente ricchi), è ficativo. Dai dialoghi, si legge nell’ordinanza macchinette macinavano
arma da lui comprata fu trovata senza sosta. Tutto ciò è
comparso ieri mattina dinanzi al giudice per di custodia cautelare firmata dal gip Bucci- anche nel corso di una perquisi-
le indagini preliminari Buccino Grimaldi no Grimaldi, emergerebbero elementi che stato accertato dai carabi-
zione effettuata nela casa di un nieri in forza alla locale
del tribunale di Napoli per difendersi dalle confermano le accuse frontali mosse a Ser- appartenente al mafia di Casal di
accuse di favoreggiamento e sfruttamento pone da una prostituta italiana, Patrizia B., stazione nel corso di spe-
Principe. L’uomo aveva una cifici controlli contro que-
della prostituzione che da giovedì sera lo ten- che si è decisa a denunciare ogni cosa alla licenza per porto di fucile da cac-
gono bloccato in casa, al corso Vittorio Ema- magistratura all'indomani dell’arresto, avve- sta forma di illegalità.
cia che però gli era stata revoca, Sulle macchinette, che
nuele, agli arresti domiciliari. Assistito dal- nuto ad ottobre, di una persona che sfrutta- Segnalando di aver perso il per-
l’avvocato Guido De Maio, Paolo Serpone - va la sua “professione”. Patrizia, senza sono state sequestrate,
messo aveva poi continuato ad sono in corso in queste ore
esponente di una nota famiglia di imprendi- mezzi termini, ha sostenuto che Serpone acquistare armi in vari armerie
tori che hanno messo in piedi un’azienda lea- “di fatto gestiva un’articolata rete di accertamenti tesi a verifi-
NAPOLI (Umberto Ciarlo) - lo hanno arrestato, dato lo scarsis- soprattutto in Lombardia. Era care se suiano state clona-
der nel settore degli arredi sacri - ha respinto appartamenti che mette a disposizione di Mario Marigliano è un trentacin- simo per non dire nullo valore stato accusato anche di detenzio-
le accuse per le quali è stato arrestato (è inda- noi prostitute, sapendo perfettamente lo te o con che ‘trucco’
quenne napoletano ben conosciu- dell’auto, hanno addirittura ipotiz- ne a fini di spaccio di cocaina e modificate. Le slot machi-
gato a piede libero per il reato di associazio- scopo. Per tale ragione approfitta della to alle forze dell’ordine per essere zato un furto dettato dalla nostal- sottoposto a misura cautelare.
ne per delinquere, per il quale il gip non ha situazione e ci chiede cifre esorbitanti ne illegali come tutte le
dedito a piccoli furti. Ruba essen- gia, una sorta di amarcord fellinai- attività che generano gran-
emesso misura), contestando la ricostruzione prima di mostrarci il posto. Inoltre chiede zialmente per guadagnare di gior- no. I militari l’hanno visto mentre di profitti, sono spesso in
investigativa dei carabinieri della stazione di anche la somma di 50 euro e che pretende no in giorno i soldi che gli servo- la scegliava tra diverse altre par- qualche modo ‘procurate’
Posillipo. “La mia agenzia, che tra l’altro si per ogni singolo fitto giustificandola quale no per comprare le dosi di stupe- cheggiate a via aganoor, nel loro dalla criminalità organiz-
è sciolta nel giugno del 2009, non ha mai contributo per le spese di pulizia dell’abita- facente senze le quali non riesce a quartiere di competenza territoria- zata, come è stato più
praticato ad alcun clienti prezzi superiori a zione”. Nell’inchiesta sono rimaste coinvol- vivere. Marigliano venerdì sera è le, mentre con dei cacciavite cer- volte accertato nel corso di
quelli di mercato. I fitti erano negli stan- te anche altre sette persone: Immacolata stato nuovamente arrestato. L’ac- cava di aprire la portiera ormai svariate incheste giudizia-
dard”, ha spiegato Paolo Serpone al gip nel- Minopoli e Massimo Masecchia, che coa- cusa nei suoi confronti non è arruginita. Era stata una scelta rie. In città così come in
l’ufficio della toga nel nuovo palazzo di giu- diuvavano Serpone nell’amministrazione e nuova, tentato furto. Particolare è ponderata, saranno i giudici a tutt’Italia ci sono tantissi-
stizia al centro direzionale. E a sostegno di nella gestione della “My home your home” però l’oggetto che ha tentato di chiarire su quali basi. Lo faranno me persone che non rie-
questa tesi ha fatto presente che tutti contratti sono sottoposti all’obbligo di firma; altre rubare, una vecchissima Fiat 126 nel corso di un processo per diret- scono a gestire la propria
di locazione, anche quelli stipulati con le pro- cinque persone, inclusa la brasiliana Luci- (nella foto in alto). Cosa mai se ne tissima. A Napoli ad ogni modo passione per il gioco, la
stitute (per la maggior parte le abitazioni ma De Souza Lessa che procacciava le ne sarebbe fatto dopo? I carabinie- davvero che le vetture ‘che non si cosa sfocia spesso in vera
“incriminate” si trovavano nelle zone bene di clienti bisognose di un appartamento, sono ri della stazione di Marianella che rubano’ non esistono. e propria patologia.
Napoli, come Posillipo, Chiaia e il Vomero), indagate e a piede libero.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Domenica 28 Marzo 2010
23
Secondigliano Un 28enne incensurato in manette con l’accusa di estorsione MONTESANTO

Pretende la restituzione dei soldi Evade dai domiciliari,


cinquantottenne
arrestato dalla polizia
NAPOLI - Gli agenti del

di un corso di formazione, fermato commissariato di polizia


‘Dante’ hanno arrestato
Gennaro Cristofaro,
cinquantottenne napoleta-
no per il reato di evasione
dagli arresti domiciliari. I
poliziotti durante il con-

Il denaro era di un amico a cui era stato ‘promesso’ un posto di lavoro trollo del territorio transi-
tando in vico Canalone
all’Olivella a Montesanto,
di Carlo Virno tato l’episodio ma quan- il corsista deluso - ma grave delitto sia stato un hanno notato l’uomo
SANITA’ do ha visto le insistenze non potevo immaginare giovane incensurato che mentre si intratteneva in
NAPOLI - I carabinieri di Luca Potenza, che che per aiutarmi arri- non ha mai avuto e che conversazione con il fra-
della Compagnia di
Poggioreale, in conclu- Spari contro un garage, voleva “chiudere la fac-
cenda” con una restitu-
vasse a tanto; non è un
malvivente lo ha fatto
fare con carabinieri e
poliziotti. Purtroppo per
tello; alla vista degli
agenti Cristofaro ha tenta-
sone di una particolare
indagine coordinata dal si indaga su un litigio zione anche parziale di
soli mille euro, ha deci-
per aiutarmi senza sape-
re che stesse commet-
lui il reato lo ha com-
messo e si è meritata
to di raggiungere la sua
abitazione di vico San
loro comandante capita-
no Massimo Ribaudo,
tra estranei e il proprietario so di avvertire i carabi-
nieri di quanto stava
tendo un reato”. Luca
Potenza è stato rinchiu-
l’accusa di estorsione. Cristofaro all’Olivella ma
è stato subito dopo inter-
hanno arrestato un gio- NAPOLI - Sembra accadendo. Il capitano so in carcere perché cettato dai componenti
vane incensurato che si essere stata accantonata Massimo Ribaudo, un accusato di estorsione. Il conoscente: della pattuglia. L’uomo è
è reso responsabile di la pista del ‘racket’ in po’ scettico per il tipo di La sua posizione è al “Non è un delinquente, stato arrestato con l’accu-
una strana estorsione. relazione ai colpi di estorsione messa in atto, vaglio del magistrato al sa di evasione dal regime
Luca Potenza 28 anni, arma da fuoco esplosi ha subito organizzato qualche lo strano caso è voleva aiutarmi perché degli arresti domiciliari.
incensurato, (abita a contro la saracinesca di servizi di osservazione, stato affidato. Sconcerta credevo che dopo quello Ora è in attesa della deci-
Secondigliano), preten- un garage nel rione controllo e pedinamento il fatto che a rendersi stage avrei trovato un posto” sione del giudice.
deva dai dirigenti della Sanità, poco distante nella sede della scuola responsabile di un così
società “Aciief”, Scuola dall’ospedale San Gen- in Sant’Anastasia ed
di formazione professio- naro. Sei i colpi di anche nella filiale napo- SI TRATTA DI CITTADINI TUNISINI. LA VENDITA DELLE FALSE GRIFFE AVVENIVA ALLA DUCHESCA
nale con sede in Sant’A- pistola esplosi contro la letana. Nel corso di
nastasia in via Cecilia saracinesca di un garage indagini, supportate da
Rocca, con succursale
in Napoli in via Andrea
D’Isernia ed in piazza
Garibaldi, la restituzio-
ne di circa tremila euro
in via San Gennaro dei
Poveri nel rione Sanità:
il proprietario, 65enne
incensurato, ha notato i
fori dei proiettili
attività tecniche, è emer-
so che l’uomo, con ripe-
tute minacce telefoni-
che, pretendeva ingiusti-
ficatamente prima tremi-
Commercio di abiti contraffatti, tre persone catturate
NAPOLI (cv) - Tre tunisini con un piccolo nieri contro la contraffazione, contraffazione che ognuno con precisi compiti, vendevano migliaia
che un suo amico aveva venerdì pomeriggio e ha la euro ma poi si sareb- “esercito” collaboratori gestivano un commercio ha fatto diventare le città di Napoli “capitale del di capi d’abbigliamento, soprattutto giubbotti,
pagato per frequentare contattato la sala opera- be accontentato di mille; di abiti con marchi contraffatti realizzando falso”. “Nel corso dei numerosi servizi di osser- magliette, tute, polo, felpe e pantaloni) rifornen-
un corso al termine del tiva della Questura. adducendo sempre lo incassi elevatissimi, ovviamente tutto avveniva vazione - è scritto negli atti - svolti con l’ausilio do quotidianamente decine di cittadini comuni-
quale non aveva trovato L’uomo - ascoltato stesso motivo della della più assoluta illegalità; sono stati arrestati a di sofisticate strumentazione tecniche idonee tari e non che si occupano della illegale vendita
dagli agenti del com- conclusne di due settimane di indagini dai cara- alla video ripresa da lunghe distanze, i carabi- al dettaglio di tali manufatti in diversi quartieri
lavoro, “ cosa che gli richiesta: “Il mio amico binieri della Compagnia di Poggioreale che nieri della Stazione di Poggioreale hanno avuto della città di Napoli”. Nelle fasi conclusive del-
era stata prospettata ma missariato San Carlo ha pagato ma il lavoro
Arena (diretto dal vice- nella fase esecutiva dell’operazione si sono aval- modo di costatare l’esistenza di un’autonoma l’attività investigativa, è stato individuato il
non promessa”. “Il mio non lo ha trovato… si della collaborazione dei carabinieri del Deci- organizzazione criminale dedita alla vendita deposito, ubicato all’interno di uno stabile in
amico rivuole i suoi questore Sossio Costan- rivuole i soldi”. Il gio-
zo) - ha affermato di mo Battaglione Campania; l’attività investigati- all’ingrosso, al fine di trarne un ingiusto profit- vico Duchessa in uso all’organizzazione crimi-
soldi perché dopo il vane, probabilmente ca coordinata dal capitano Massimo Ribaudo si to, di prodotti, costituiti prevalentemente da capi nale in cui erano occultati circa mille capi d’ab-
non aver avuto mai “estorsore per caso”,
corso non ha trovato è cnlsa nel pomeriggio cn il blitz in un depisto in d’abbigliamento di vario genere, con marchi e bigliamento. “L’accesso al locale - dicono i
alcun tipo di richiesta
lavoro…”; questa in sin- certamente per ignoran- vico Duchessa; questi i tre tunisini arrestati: segni distintivi nazionali ed esteri falsi”. E’ stato militari che hanno operato - era continuamente
estorsiva. I poliziotti
tesi la richiesta di Luca stanno ora indagando su za della Legge, è stato Absi Slaheddine Ben Mabrouk, di 48 anni, già accertato che Absi Slaheddine Ben Mabrou, “sorvegliato” dal Didri e dall’Akkari insieme
Potenza, reiterata con un diverbio, un piccolo bloccato in piazza Gari- noto alle forze dell’ordine e attualmente sottopo- nonostante la sottoposizione alla misura cautela- con altri soggetti non identificati che si preoc-
telefonate e con irruzio- litigio che il sessanta- baldi poco dopo che sto alla misura cautelare degli arresti domiciliari re degli arresti domiciliari, impartiva disposizio- cupavano di accompagnare i vari acquirenti,
ni nella scuola nel corso cinquenne avrebbe aveva ritirato presso la per reati in materia di contraffazione di marchi; ni per la gestione della vendita dei falsi abiti a aprendo la porta dello stabile e controllando in
di una decina di giorni; avuto con alcuni estra- scuola una busta con Akkari Mourad, di 43 anni, già noto alle forze più persone; tra questa c’erano i due tunisini, tutte le circostanze che non vi fosse la presenza
richiesta fatta con nei. E’ piuttosto proba- mille euro; nel corso dell’ordine nonché irregolare sul territorio nazio- Didri e l’Akkari, arrestati ieri, finalizzate alla delle forze di polizia”. Grande attenzione dei
telefonate dai toni bile, infatti, che il raid a delle indagini è stato nale; Dridi Fahd, di 27 anni, già noto alle forze gestione dell’attività illecita. Il tunisino Absi, tunisini anche quando i compratori uscivano
“decisi” ai dirigenti colpi di arma da fuoco identificato il ragazzo dell’ordine ed irregolare sul territorio nazionale; noto con lo pseudonimo di “Salam”, non curan- dallo stabile per eludere il possibile intervento
della “Aciief”, telefona- sia una sorta di vendet- che aveva partecipato al sono tutti ritenuti responsabili di partecipazione te degli obblighi della misura cautelare, è evaso delle forze di polizia. E’ stato anche accertato
te fatte in particolare ta, una ritorsione o un corso ma è risultato ad una associazione per delinquere finalizzata dal luogo di detenzione portandosi più volte in che l’Akkari riceveva ordinazioni su fogli di
alla dirigente della avvertimento per aver completamente estraneo alla ricettazione ed alla vendita di migliaia capi strada per controllare il “regolare” svolgimento commissione come se ad agire non fossero fal-
“Aciief”; una sessanta- detto ‘la parola sbaglia- alla sconcertante inizia- d’abbigliamento con noti marchi nazionali ed di tutte le attività connesse alla vendita dei capi sari ma imprenditori in regola con le Leggi.
duenne di Gaeta; la ta’ a qualche personag- tiva di Luca Potenza. esteri falsi; il solo Absi Slaheddine è accusato d’abbigliamento. “Durante i servizi di osserva- Diverse decine di abiti ed il locale sono stati
donna in un primo gio legato agli ambienti “Ho raccontato la mia del reato di evasione dagli arresti domiciliari. zione - è ancora scritto negli atti formulati dal- sequestrati; i tre tunisini sono stati arrestati e rin-
momento ha sottovalu- di strada. storia a Luca - ha detto Questa in sintesi l’ennesima azione dei carabi- l’Arma - si è notato che i tre cittadini tunisini, chiusi nel carcere di Poggioreale.
24 Domenica 28 Marzo 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

Due sentenze della Corte Suprema bocciano l’escamotage dell’agente provocatore

Poliziotti travestiti per arrestare gli estorsori,


la Cassazione: l’indagine può essere invalidata
Gli ermellini hanno ‘salvato’ dalla condanna quattro esattori di Napoli
L’agente provocatore La manipolazione Le assoluzioni L’orientamento
E’ il caso di quel poli- Secondo gli ermellini, Per via della presa di La pronuncia della Cas-
ziotto che si traveste da l’agente potrebbe ‘con- posizione di due sezio- sazione è un orienta-
titolare di un cantiere o durre’ il gioco e portare ni della Corte di Cassa- mento non è convidiso
di un negozio taglieg- gli interlocutori lungo la zione, in passato a da tutti i giudici. Ci sono
giato e tratta per la strada da lui immagina- Napoli sono stati assolti infatti casi in cui la que-
prima volta con gli ta, condizionando così dall’accusa di estorsio- stione del ‘reato impossi-
esattori, senza che il normale svolgimento ne 2 persone del Pallo- bile’ è stata scartata nei
questi abbiamo chiesto degli eventi, il che non netto di Santa Lucia e 2 processi e gli imputati
soldi in precedenza è a garanzia dei terzi persone della Torretta sono stati condannati

di Manuela Galletta quello di vedere le inchieste ché la storia che li ha avuti pro- cesso di primo e secondo grado Caso chiuso. Reato dichiarato
CONDIZIONAMENTO IL SUGGERIMENTO
NAPOLI - Più che fare bene
alle indagini, l’escamotage di
far indossare per un giorno ad
uomo in divisa i panni del titola-
azzerate e i “cattivi” di nuovo in
libertà, benchè i cattivi si siano
portati nel cantiere e nel negozio
con l’intento di farsi consegnare
del denaro a titolo di tangente.
” Per gli alti giudici
il poliziotto
tagonisti è stata scritta da “agen-
ti provocatori”, come si dice in
gergo. Vicende un po’ diverse,
ma identiche nella sostanza.
Cirella ed Eposito fanno capoli-
” Gli uomini in divisa
devono assistere
conclusisi con dure condanne.
Poi in Cassazione il clamoroso
colpo di scena: l’avvocato Giu-
seppe De Gregorio mette sul
banco degli imputati la figura
“impossibile”. Lo stesso accade
anche per Antonio Elia e Vin-
cenzo Manfredi, pure loro difesi
dall’avvocato Giuseppe De Gre-
gorio. Qui gli eventi sono un
re di un cantiere (o di un nego- A Napoli è già successo: è già in incognita rischia no in un bar, chiedono del titola- agli episodi criminali dell’agente provocatore, sostie- po’ diversi: la vittima del racket,
zio) vittima del racket per successo che il pericolo appena di ‘pilotare’ il corso re ma la persona da loro deside- ma non prendervi ne la possibilità di un “condizio- un fruttivendolo, viene convo-
cogliere in flagrante gli emissari descritto si sia trasformato in rata non è nel locale. I due, a namento” dell’andamento delle cato negli uffici di polizia a
del pizzo rischia di trasformarsi realtà. Antonio Elia e Vincen- degli eventi questo punto, anticipano all’in- parte in prima persona indagini (atteso che in occasione seguito di un pestaggio subito.
in un boomerang per le inchie- zo Manfredi (del Pallonetto di terlocutore che sarebbero tornati della prima visita al bar non era Nel corso di una chiacchierata
ste. Ci sono due sentenze delle Santa Lucia), finiti sotto accusa il giorno successivo. Ventiquat- stato chiesto un centesimo) e fuori regime con un ufficiale di
Cassazione, che riguardano per estorsione ai danni del pizzo imposto a un fruttivendo- tro ore più tardi la scena si ripe- si qualifica come esponente chiede l’assoluzione dei due pg, il fruttivendolo racconta i
arresti per estorsione avvenuti a gestore di un bar, e Giovanni lo, sono stati assolti dalla Corte te, il titolare questa volta si fa delle forze dell’ordine ed arresta imputati. La Corte Suprema fatti, rispondendo alle domande
Napoli, che potrebbero fare Cirella e Pasquale Esposito di Cassazione perché il reato è trovare. Pochi minuti di conver- Esposito e Cirella. Inchiesta a concorda con la linea difensiva incalzanti di chi ha di fronte.
scuola. Due sentenze che lancia- (ammazzato il 21 luglio dello stato ritenuto “impossibile”, per- sazione, il tempo di avanzare prova di piccone, si pensa. Pro- e annulla, senza rinvio all’Ap- Non sa, l’uomo, che quel dialo-
no un importante avvertimento scorso anno) incriminati per il una richiesta estorsiva: il titolare pello, la sentenza di condanna. go è intercettato. Né sa che
a chi indaga su fatti di racket: quelle dichiarazioni saranno
l’agente (o il carabiniere) che si La vittima del Vomero LA SENTENZA usate poco dopo per ottenere
finge vittima e che, al posto l’arresto di Elia e Manfredi.
della vittima, contratta per la
prima volta con gli esattori, in
assenza di una precedente espli-
cita richiesta di denaro avanzata
Racket, sette anni complessivi a 2 esattori del Pallonetto di Santa Lucia Anche in questo caso la prova è
certa. E così sembra sino all’ap-
prodo del processo in Cassazio-
ne: annullamento della condan-
NAPOLI (maga) - La questione Santa Lucia) sono stati condannati che impugnerà il verdetto e ripro- Stretta di mano, e subito dopo per
dai malavitosi alle vere persone del “reato impossibile” era stata per i reati loro contestati, ma a porrà nel processo bis la questione Arnaldo De Gais e Salvatore na di primo e secondo grado,
offese, si rende autore di una sollevata anche nel processo con pene dimezzate rispetto a quelle del “reato impossibile” che è stata Liberti scatta l’arresto. E’ questo ma con rinvio ad altra sezione
condotta destinata ad invalidare rito abbreviato, conclusosi venerdì, invocate dal magistrato inquirente scartata dal gip. La questione è scenario che venerdì mattina l’av- della Corte d’Appello che si
le accuse. Questo perché, nei a carico di Arnaldo De Gais al termine della requisitoria. semplice: il 6 ottobre dello scorso vocato Giuseppe De Gregorio ha allinea alle indicazioni degli
panni della vittima, tende a (nella foto a sinistra) e di Salvato- Arnaldo De Gais e Salvatore anno, De Gais e Liberti (zio e contestato, impugnando due sen- ermellini e stabilisce l’assolu-
“provocare” chi gli sta davanti, re Liberti, zio e Liberti (detenuti in carcere per nipote) si presentano al cantiere tenze della Corte zione degli imputati. Due ver-
a portarlo sulla strada immagi- nipote, arrestati questi fatti) hanno rimediato tre come gli “amici della zona” chie- di Cassazione sul detti frutto di un orientamento,
nata. Una forzatura e, dunque, lo scorso 7 otto- anni e mezzo di reclusione a testa dendo di poter parlare con il titola- “reato impossibi- di un’interpretazione della legge
cosa censurabile, stando a senti- bre dalla polizia per il reato di tentata estorsione re. Ma, essendo il titolare assente, le” che avevano che rischia di minare le indagini
re due sezioni della Corte di per tentata estor- aggravata dall’articolo sette della comunicano che sarebbero tornati portato all’assolu- in materia di racket con arresti
Cassazione. Per non essere sione ai danni del legge antimafia del 1991 per aver l’indomani. Detto fatto: De Gais e zione di 4 estorso- in flagranza di reato. Non è
“viziate”, per non essere “condi- titolare di un agito avvalendosi di metodologie Liberti fanno capolino al cantiere ri trovatisi di fron- detto che tutti i giudici la pensi-
zionate”, le indagini per racket cantiere edile al tipiche di un’organizzazione il 7 ottobre e il titolare questa volte te un agente “infil- no così, ci sono storie proces-
con arresti in flagranza di reato Vomero. Ma il mafiosa, quali la violenza e la c’è. Non sanno i due che, in realtà, trato”, il cosiddet- suali dove la questione del
richiedono un preciso requisito: giudice per le minaccia. La procura aveva propo- la persona con la quale stanno par- to agente provoca- “reato impossibile” è stata scar-
il poliziotto (o il carabiniere) indagini prelimi- sto nove anni per ciascun imputato lando è un agente di polizia sotto tore (leggi pezzo tata, non condivisa. Ma di fronte
che si mimetizza deve assistere nari del tribunale nove anni di reclusione, anche alla mentite spoglie. I tre concordano sopra). Il giudice ad attività investigative delicate
al reato, e non prendervi parte. di Napoli non ha luce dei precedenti penali che la la tangente, il poliziotto si dice però ha scelto di è meglio non correre rischi: da
Quindi, meglio scegliere di reci- accolto le argo- coppia aveva alle spalle. disposto a pagare 5mila euro, De non condividere il oggi in poi poliziotti e carabinie-
tare la parte di un semplice ope- mentazioni Tra trenta giorni verranno deposi- Gais dice che va bene, anche se ragionamento già ri dovranno accontentarsi di
raio o di un commesso che non sostenute dall’avvocato Giuseppe tate le motivazioni alla base della poi avrebbero dovuto verificare fatto in casi analo- recitare il ruolo di mere compar-
quella del responsabile, del tito- De Gregorio, preferendo allinearsi sentenza: la procura valuterà se l’importo del capitolato dei lavori ghi dagli ermellini, firmando un se quando al cantiere o in un
lare che diventa unico interlocu- all’impostazione accusatoria. Zio e presentare ricorso in Appello, per accertarsi che i cinquemila verdetto di colpevolezza nei con- negozio si presentano gli emis-
tore degli emissari del pizzo. nipote (residenti al Pallonetto di mentre la difesa ha già annunciato euro fossero la giusta percentuale. fronti degli imputati. sari del racket per imporre il
Perché il rischio che si corre è pagamento della tangente.

FUORIGROTTA SECONDIGLIANO LA DECISIONE

Preso con scooter rubato, Carabinieri ‘comprati’ dagli Amato-Pagano, Estorsione, ai domiciliari
libero il figlio del ras Zazo il Riesame azzera le accuse per Aldo Tucci il genero di Mazzarella
NAPOLI (Marco Cesa- maso Miranda, che come NAPOLI (maga) - L’accusa era libertà, per il militare dell’Arma. Nes- le ragioni che hanno spinto i giudici NAPOLI - Alla fine, camion da una ditta di
rio) - In cella c’è stato da rito si è svolto nella pesante come un macigno, soprattutto sun obbligo da rispettare. I giudici della Libertà a prendere le distanze delle tre persone arresta- trasporti e consegne in
una notte soltanto. Stefa- sala colloqui della casa per uno che ha scelto di indossare la della decima sezione penale del tribu- dalle conclusioni della procura, che te lo scorso 6 marzo per via Volpicelli a San
no Zazo, 19 anni, figlio circondariale di Poggio- divisa giurando di servire lo Stato e la nale del Riesame di Napoli, dinanzi ai aveva provato a rafforzare il quadro una storia di cavallo di Giovanni a Teduccio e
del boss Salvatore, è tor- reale, Stefano Zazo ha città col contrasto deciso ad ogni quali venerdì mattina l’avvocato indiziario con il deposito al Riesame ritorno da 5mila euro, è per aver cercato in
nato a casa nella tarda provato a difendersi dal- forma di illegalità, anche a rischio Bruno Cervone aveva contestato lo di nuovi atti dai quali emergeva l'at- rimasto in carcere solo il seguito di restituire il
mattinata di ieri, a poche l'accusa di ricettazione della propria vita. Aldo Tucci, carabi- scenario accusatorio tratteggiato dai tendibilità delle dichiarazioni rese dal 29enne Carlo De Cri- veicolo al proprietario
ore di distanza dall’u- per la quale era stato niere che ha prestato servizio negli pubblici ministeri antimafia Luigi pentito Salvatore Vizioli (accusatore stoforo. Un paio di gior- previo il pagamento di
dienza di convalida del arrestato dagli agenti del ultimi anni alle stazioni di Mariglia- Alberto Cannavale e Annamaria di Aldo Tucci). Va capito, soprattutto, ni fa anche il genero di un riscatto di cinquemila
fermo, prima tappa dell’i- commissariato San Ferdi- nella e Secondigliano prima di finire Lucchetta, hanno annullato il provve- se il tribunale ha ritenuto verosimile la Luciano Mazzarella, il euro. Affare semplice da
ter giudiziario scaturito nando (guidato dal primo in carcere, era sospettato di essersi dimento restrittivo firmato dal gip. spiegazione offerta dalla difesa sulla 19enne Giovanni Vinci- mandare in porto, se non
dalla sua cattura avvenu- dirigente Pasquale Erri- lasciato “comprare” dalla camorra, Spazzato via l’obbligo di soggiorno in ricostruzione dei fatti: in buona guerra ha lasciato la fosse stato per la reazio-
to venerdì mattina. Esa- co): gli si contestava il dagli scissionisti dei Di Lauro, per galera, cancellata con un tratto di sostanza si è sostenuto che se Mario prigione ed ha fatto ne della vittima che ha
minato l’incartamento possesso di un motorino 500 euro al mese in cambio di infor- penna l’ipotesi di reato di corruzione Tomarchio, per pochi mesi collega di ritorno a casa: i giudici allertato la polizia
prodotto dalla procura, il rubato poco prima in via mazioni sulle indagini in corso a cari- aggravata dall’articolo sette della Tucci alla stazione di Marianella e in della decima sezione dando la possibilità agli
giudice per le indagini Paternope. Stefano Zazo co del sodalizio e dell’omesso con- legge antimafia del 1991 per aver carcere pure lui per corruzione (ma la penale del tribunale del agenti di monitorare le
preliminari Tommaso dal canto suo ha provato trollo nelle piazze di spaccio. Accuse agito al fine di agevolare la cosca sua posizione è nettamente più grava- Riesame di Napoli, varie fasi della trattativa
Miranda del tribunale ha a spiegarsi di essersi tro- gravi, che Aldo Tucci ha respinto con degli scissionisti. Adesso vanno capite ta anche a causa di alcuni colloqui accogliendo la richiesta per la restituzione del-
ritenuto di non convalida- vato accanto a quel moto- fermezza nelle sedi “scomodi” con i Bastone avanzata dall’avvocato l’automezzo. E’ accadu-
re il fermo per mancanza ciclo semplicemente per- opportune: il militare registrati dagli stessi Giuseppe De Gregorio to così che all’incontro
del presupposto del peri- ché stava passando di là dell’Arma si è sempre malavitosi e finiti nelle di attenuare la misura di tra la vittima e i ricatta-
colo di fuga, ed ha deciso quando è intervenuta la professato innocente in mani della magistratura), custodia cautelare, tori si siano presentati
anche di non emettere nei polizia mettendo in fuga ben due occasioni uffi- aveva rappresentato ai hanno concesso all’inda- pure gli uomini in divisa
confronti dell'indagato la persona che realmente ciali e, forse, la sua Bastone che Tucci fosse gato gli arresti domici- che hanno fatto il loro
alcuna misura di custodia stava armeggiando con il verità ha aperto una un colluso chiedendo liari. L’obbligo di sog- ingresso sulla scena solo
cautelare per assenza di mezzo a due ruote. Una breccia nell’allarmante anche per lui lo stipendio giorno in casa era già a scambio soldi-auto-
esigenze di custodia cau- storia tutta da provocare. indagine per collusione di 500 euro al mese, era stato disposto in sede di mezzo effettuato. Qua-
telare. Per la difesa, rap- La procura è convinta con gli Amato-Pagano solo per intascare altri udienza di convalida del dro indiziario granitico,
presentata dall’avvocato della propria idea e per confezionata dall’Anti- soldi. Millanteria, dun- fermo per la trentaquat- tanto è vero che le accu-
Gaetano Inserra, un questo valuterà adesso se mafia a carico di quattro que. E - secondo la dife- trenne Luisa Buonoco- se hanno retto per tutti e
buon risultato considerato impugnare la decisione militari dell’Arma. Ieri Bocciate le accuse della procura sul conto del militare sa - la prova che Tomar- re (difesa dall’avvocato tre gli indagati sin dalla
che il magistrato inqui- del giudice per le indagi- pomeriggio Aldo Tucci chio avrebbe speso Giuseppe De Gregorio). prima fase dell’udienza
Il fatto


rente aveva chiesto al ni preliminari Tommaso ha varcato in direzione ingiustamente il nome di I tre indagati erano stati di convalida del fermo
giudice di spiccare nei Miranda del tribunale di dell’uscita il carcere militare di Santa Tucci con i camorristi, sta in tutte le arrestati dagli agenti del anche se poi, sul piano
confronti del ragazzo un Napoli e presentare al Maria Capua Vetere, che è stato la sua Il militare dell’Arma operazioni anticamorra che hanno commissariato di Scam- delle esigenze cautelari,
provvedimento restrittivo Riesame una richiesta di dimora a partire dal 12 marzo, giorno visto Tucci protagonista, operazioni pia con l’accusa di ten- i giudici hanno trattato
con obbligo di soggiorno arrestato per il figlio del dell’arresto ordinato dal giudice per le è tornato in libertà: che il carabiniere non avrebbe avuto tata estorsione in con- diversamente Vinciguer-
in prigione. Nel corso del boss di Fuorigrotta Salva- indagini preliminari Alberto Capua- annullato l’arresto ragione di porre in essere se fosse corso e furto aggravato, ra, De Cristoforo e Buo-
confronto col gip Tom- tore Zazo. no del tribunale di Napoli. Ritorno in stato un colluso. per aver rubato un nocore.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CNRapoli
ONANCord
HE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165 - 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Domenica 28 Marzo 2010 Pagina 25

ARZANO E’ di Casoria. Denunuciato un 30enne di Acerra per truffa nel Casertano


MUGNANO
LA CRONACA Estorsioni, 45enne finisce in manette
ARZANO (Francesco Celardo) - nale di Napoli visti gli elementi assegni bancari rubati e contraffatti
Tentò insieme agli altri complici di raccolti non ha fatto altro che sostituendosi ai beneficiari, in pre-
Lavorava in un’azienda piazzare alcune estorsioni tra cui il
‘cavallo di ritorno’ al alcuni
emettere l’ordinanza di custodia
cautelare direttamente in carcere.
valenza pensionati del comprenso-
rio matesino. Lo hanno scoperto i
collegata all’Alitalia imprenditori della zona, ma è stato
scoperto ed arrestato. A finire in
L’uomo e stato fermato sotto casa.
Ammanettato sul posto è stato
carabinieri di Prata Sannita (Caser-
ta) che sono riusciti ad individuare
Oscuri i motivi che lo hanno manette Raffaele Bencivenga
quarantacinquenne di Casoria. A
subito condotto in caserma per gli
accertamenti di rito. Successiva-
uno dei responsabili della banda,
un operaio di Acerra (Napoli), C.
portato a compiere il gesto stringergli le manette ai polsi sono
stati i carabinieri della tenenza di
mente è stato condotto al carcere di
Poggioreale. Nel mirino della gang
M., di 30 anni,che è stato denun-
ciato alla Procura della Repubblica
Arzano guidati dal tenente Gianni finirono alcuni autocarri apparte- di S.Maria Capua Vetere con l’ac-
Chessa. L’arresto e scattato in nenti ad alcuni imprenditori di cusa di riciclaggio, truffa aggravata
merito alle indagini portate avanti Arzano ed Afragola. L’anno scorso e falso. Nel corso delle indagini i
dai militari di Arzano i quali hanno i militari arrestarono un altro com- carabinieri hanno sequestrato cin-
chiuso il cerchio intorno al quaran- ponente della gang finito poi dietro que assegni, emessi da distinti isti-
tacinquenne inchiodandolo alle sue le sbarre. Altra truffa messa in atto tuti di credito della Campania per
responsabilità. Il giudice del tribu- ad Acerra. Portavano all’incasso oltre 5 mila euro.

Si impicca nella sua abitazione


Il cinquantaduenne abitava insieme alla famiglia in piazza San Giovanni
MUGNANO (Antonio rena. Tragica la fine di dizione di precario a però a rinunciare ad provincia in lungo ed in Buonomo, a Frattamag- via Caccioppoli, a Giu- Vallefuoco, che ha deci-
Mangione) - Si è tolto la Giovanni Vano, 56enne vita. Giovanni vano non assegni familiari e con- largo. Ignoti, invece, i giore. Poi il terzo caso, gliano. Ieri il suicidio di so di togliersi la vita
vita impiccandosi nella di Casalnuovo, trovato ha retto alla pressione tributi pregressi, o perde- motivi che hanno portato quello di Giuseppe Antonio Cacciapuoti, che forse nel modo più tragi-
sua abitazione. Questo il impiccato all’interno del psicologica di chi, dopo re il lavoro nella ditta di al suicidio di Rosa Pirozzi, 52enne agricol- si è tolto la vita gettan- co. Nei prossimi giorni
drammatico gesto di bosco di Capodimonte. 23 anni di lavoro in nero, luminarie per le feste di Sagliano, 52enne, lancia- tore, che si è tolto la vita dosi dalla finestra della le indagini dei carabinie-
Antonio Vallefuoco, Noti i motivi del suici- l’ha messo davanti ad un piazza che Giovanni tasi dal primo piano del sparandosi un colpo di sua abitazione in piazza ri della compagnia di
52enne di Mugnano. A dio. Non riusciva a bivio: accettare un con- Vano svolgeva per 600 balcone della sua abita- pistola alla tempia all’in- Annunziata. Infine l’in- Giuglianio faranno luce
fare l’amara scoperta sostenere più la sua con- tratto, che lo obbligava euro al mese, girando la zione in via Carmine terno della sua auto in sano gesto di Antonio sull’ennesimo suicidio.
sono stati i familiari, che
hanno trovato il cadavere
nella stanza. Non sono
GIUGLIANO Materiali da risulta abbandonati da mesi in via Nazionale delle Puglie nella zona di Arpino. I residenti: “Porre fine allo scempio”
ancora noti i motivi che
hanno spinto l’uomo a
compiere il gesto. Pare
che aveva problemi per-
sonali. Era sposato e
aveva tre figli. Viveva in
Discarica a cielo aperto alla fermata del bus
piazza San Giovanni, nel CASORIA (Raffaella Nolasco) - dove passano i bus: 170, 171, A37 e Per non parlare di quest’erba altissima Non sarebbe improbabile per un pas- esserci qualcuno disposto a porre
centro storico della città. Fermata dell’autobus trasformata in diversi autobus provinciali è posizio- - afferma una donna della zona la sante inciampare. Insomma chi aspetta rimedio alla questione. Non solo i
E’ il quinto suicidio in una discarica di materiale edile. Lo nata un’ingente quantità di pattume tra quale prosegue - hanno fatto tagliare il bus, lo fa in condizioni veramente rifiuti lasciati in strada imbruttiscono
un mese nel comprenso- scempio, sotto gli occhi dei cittadini cui: mattoni, bottiglie, lattine, cartoni, le erbacce solo nelle strade fuori ai disastrose oltre che pericolose. Due la città rendendola meno vivibile ma,
rio a nord di Napoli. L’e- quasi assuefatti dal disastro ambienta- sacchetti contenenti resti di cibo e seggi elettorali, qui la lasciano cresce- dei maggiori problemi che logorano la soprattutto quelli nocivi come barattoli
stremo gesto compiuto le, questa volta è presente in via diverso materiale da risulta. Alla già re a dismisura”. Ma non è tutto: il città di Casoria visibili contempora- di vernice o pneumatici (che spesso
dall’uomo segue ore Nazionale delle Puglie, nella zona di precaria situazione ambientale dovuta marciapiede dove è ubicata la fermata neamente nel medesimo luogo: degra- vengono dati alle fiamme), sono peri-
quelli compiuti a Giu- Arpino. Accanto alla fermata, sita all’immondizia lasciata vicino alla fer- presenta diversi pericolosi dislivelli. do ambientale e dissesto del manto colosi per la salute stessa dei cittadini.
gliano tre settimana fa. all’altezza dello svincolo per Casoria, mata, si aggiunge la presenza lungo stradale. Se per questa ultima questio- Questi ultimi chiedono maggiore puli-
In via Caccioppoli, sem- tutta la strada di erbaccia incolta che ne (che ha particolarmente esasperato zia del territorio.
pre a Giugliano, a Fratta- fuoriesce dal suolo e che raggiunge i cittadini, in seguito ai danni subiti
maggiore e al bosco di l’altezza di oltre un metro. E’ evidente dalle autovetture e a persone cadute
Capodimonte. Quattro Scaricati sul marciapiede la scarsa pulizia delle strade cittadine,
tanto ad Arpino, quanto al centro di
che hanno riportato gravi ferite) si sta
cercando di porre rimedio attraverso Polemiche anche
modalità diverse di farla
finita, identico il destino. anche mattoni, bottiglie, Casoria. I cittadini che usufruiscono
dei mezzi di trasporto pubblico sono
opere di ristrutturazione, per quanto
concerne, invece, la situazione per le strade dissestate
Tutte persone che per
motivi diversi hanno lattine, cartoni costretti ad attendere il passaggio del
pullman in mezzo a spazzatura di ogni
ambientale nessuno sembra preoccu-
parsene. Il dramma del degrado ed il ritardo
deciso di concludere con
una tragico gesto il loro e resti di rifiuti organici genere e a fogliame selvaggio. “Que-
sta è Casoria. Spazzatura ovunque.
ambientale colpisce Casoria da più di
un ventennio, né ieri, né oggi sembra dei mezzi pubblici
rapporto con la vita ter-

GIUGLIANO La strada al confine con il Comune di Qualiano è diventata ricettacolo di immondizia: il manto è pieno di buche

Degrado e incuria in via Pozzolaniello


GIUGLIANO (Fabio
Marano, lezioni di musical agli alunni
alla scuola media Massimo D’Azeglio
D’Avino) - Ancora degrado
MARANO (cmo) - Nell’ambito del
in via Pozzolaniello. Quello
che si vede alla fine del viale
MELITO Gli abitanti: punire i responsabili di questo scempio progetto Scuole Aperte a Marano alla
è davvero poco piacevole. scuola media Massimo d’Azeglio con-
Si aggiunge ogni giorno un
rifiuto nuovo, oltre alla spaz-
zatura che spesso straripa
dai contenitori. Stavolta è il
turno del coperchio di un
Divano in piazza Santo Stefano
MELITO (Luciano Mottola) - Non si I responsabili di questo scempio devono
tinua a dare lezioni di musical. Il pro-
getto è aperto a tutti e la sua finalità
principale è quella di trasmettere come
si realizza un musical. I partecipanti si occuperanno
di grafica, di scenografia, coreaografia, canto, reci-
cassonetto. Giace lì, forse, a tratta di città pattumiera e tanto meno di essere puniti. Occorre vigilare per far si tazione e creazione dei costumi di scena.
causa di un cambio di conte- emergenza rifiuti, sta di fatto però che la che in futuro episodi di questo genere non
nitore avvenuto qualche tanto richiesta collaborazione dell’intera se ne verifichino più. I tutori della legge
giorno fa. Ma, in realtà, cittadinanza per la rinascita ambientale devono darsi una mossa altrimenti saran- Marano, in arrivo l’orario
nemmeno i residenti lo vano inventarsi un senso tutti i colori. Circa dieci anni stenta ad arrivare. Nella mattinata di ieri no dolori”. “Non so cosa dire, al peggio flessibile per i dipendenti
sanno. Sanno solo che il unico alternato per poter fa, quando venivano utiliz- in piazza Santo Stefano è stato depositato non c’è mai fine. Lo scorso anno questa
coperchio è lì, tra i cassonet- transitare liberamente. Un zati ancora i cassonetti in un divano in disuso e piazzetta era stracolma MARANO (cmo) - Al Comune è
ti dell’umido e i cassonetti vero disagio che ha caratte- plastica, qualcuno diede ‘parcheggiato’ nei pressi di rifiuti, oggi invece arrivato l’orario di lavoro flessibile. A
poco utilizzati della raccolta rizzato l’asse viario per tutto fuoco alla spazzatura in dei cassonetti. In poco le cose vanno notevol- breve sarà applicato un nuovo orario,
differenziata. “Non so cosa l’inverno poiché, a causa piena estate, dando vita a un tempo quel divano, che mente meglio ma c’è per rendere l’entrate e l’uscita dei
significa quel coperchio là a delle piogge invernali, si incendio di discrete dimen- qualche ora prima ospi- sempre chi deve dare il dipendenti più flessibile. Non si tratta
terra - commenta Antonio, aprirono delle voragini enor- sioni. Della spazzatura e del tava persone, si è ritro- proprio contributo per di diminuire le ore settimanale, che
uno dei residenti della zona - mi sul manto stradale. Inol- cassonetto non rimase che vato ad essere ricoperto non dare alla città la resteranno quarantotto, ma con questa nuova regola
l’hanno dimenticato o cosa? tre, di notte, diventa il covo cenere, con i bambini che da materiale da risulta di possibilità di venir I dipendenti potranno essere in ufficio prima dell’o-
Ma poi quando vengono a dei cani randagi, che rovista- continuavano a giocare a diverso genere. “E’ dav- fuori dal baratro dove rario standard e posticipare l’uscita.
ritirare la spazzatura di notte no tra i rifiuti in cerca di calcio liberamente a pochi vero vergognoso che è terminata da anni -
non lo vedono e lo portano cibo. Un problema per i resi- passi dal rogo. Ad oggi, la oggetti ingombranti in dichiara Maurizio -
via? E’ sconvolgente quello denti che posseggono un situazione non è cambiata di disuso vengano gettati Serve la collaborazio- Sant’Antimo, revocata l’aggiudicazione
che a volte si vede in questa cane anche loro. Infatti, molto. Le condizioni del- nei pressi dei cassonetti ne di tutti per avere
strada”. I residenti, dunque, prima di andare a dormire, l’asse viario migliorano sol- come una normale car- una Melito più vivibi- del servizio assistenza domiciliare agli anziani
sono senza parole. La strada, lo portano fuori a fargli fare tanto grazie agli interventi taccia - ha sussurrato le”. “Parlerei di con-
essendo al confine di due l’ultima passeggiata della sporadici che tappezzano le con un filo di voce corso di colpe - dice SANT’ANTIMO - Revocata l’aggiu-
città - Qualiano e Giugliano giornata, e spesso si sfiorano buche, e la pulizia a ridosso Michele - Dobbiamo essere noi cittadini a Stefano - perchè come è vero che solo un dicazione definitiva del servizio deno-
- spesso viene dimenticata episodi poco piacevoli. Una dei cassonetti non è impec- dare l’esempio. E’ troppo facile lamentar- incivile poteva portare un divano in piazza minato “Assistenza domiciliare agli
dalle istituzioni, abbandona- situazione anomala, insom- cabile. Si va incontro alla si delle istituzioni e poi comportarsi senza è anche vero che la società che si occupa anziani” all’Ati Consorzio di Coopera-
dola nel degrado più totale. ma, alla quale i residenti stagione calda, e chissà se la ordine e disciplina. Dobbiamo responsabi- del ritiro di elettrodomestici e oggetti d’ar- tive Sociali. Ad aggiudicarselo in via
Nel periodo invernale, la sembrano quasi essersi abi- terra dei fuochi quest’anno lizzarci, situazioni come questa sono da redamento in disuso non offre un servizio definitiva è stato invece il Consorzio di
strada era un vero colabro- tuati. Sono anni che in que- non ‘regali’ altri roghi di terzo mondo. E’ mai possibile che l’emer- di rimozione adeguato e soprattutto pun- Cooperative sociali Nestore per un importo com-
do. Gli automobilisti dove- sta strada se ne vedono di rifiuti. genza rifiuti non ci abbia insegnato nulla? tuale”. plessivo annuo di aggiudicazione di 506mila euro
per la durata di 10 mesi.
26 Domenica 28 Marzo 2010
Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

L’OPERAZIONE A CASAVATORE
ARZANO
LA CRONACA
Videopoker
Lo stupefacente era nascosto e scommesse
in un furgone e diviso in 180 panetti
Se immesso sul mercato avrebbe
fruttato circa 900mila euro
illegali, 2 nei guai
CASAVATORE (Francesco Celardo) - Circoli
ricreativi e scommesse clandestine. Nei guai due
donne. Il tutto è finito nel mirino dei carabinieri
di Casavatore guidati dal luogotenente Rosario
Tardocchi. Siamo nel centro storico della città.
A finire per primo sotto la lente d’ingrandimen-

In manette trafficante di droga


to dei Militari è stato un centro di calcio scom-
messe che praticava giocate illegali. Nello speci-
fico i carabinieri dopo che sono entrati all’inter-
no del locale si sono subito accorti che le gioca-
te emesse con le classiche bollette non venivano
registrate sul data base dell’Ams, l’agenzia dei
Monopoli di Stato che detiene il controllo sulla
regolarità delle giocate. Pertanto i Militari hanno
sequestrato alcuni terminali utilizzati dagli
Il 51enne è stato bloccato a Palermo con 90 chili di hashish
ARZANO (Antonio Mangione) - risultava intestata ad una donna napo- perquisizione dell’autovettura , all’in- aver compiuto gli adempimenti di rito,
scommettitori nonché alcune stampanti e bloc-
chetti di bollette illegali. Nei guai e finita una
donna F.P. trentasettenne del posto. Il locale è
finito sotto chiave. Le scommesse secondo gli
Ennesimo maxi sequestro di droga letana. Gli agenti decidevano di ferma- terno di un vano posto sotto alla car- veniva condotto presso la locale casa investigatori venivano eseguite tutte clandesti-
sulla tratta Napoli-Palermo. A finire in re l’uomo e gli intimavano l’alt. L’uo- rozzeria dell’auto (e precisamente in circondariale Ucciardone. Le indagini namente riscontrando anche un’evasione fiscale.
manette è un 51enne di Arzano, sco- mo ha tentato di defilarsi ma non è riu- un’intercapedine ricavata da un lavoro sono orientate verso l’individuazione Durante il controllo del territorio i
perto con 90 chili di hashish nascosti scito nel suo intento ed è stato bloccato di modifica della struttura stessa del di fornitori e destinatari della droga carabinieri sono poi intervenuti all’in-
nell’intercapedine di un furgone sul-
l’autostrada. Il blitz, ad opera della
dai poliziotti. L’uomo per provare a
spiegare il suo precedente atteggia-
telaio posteriore) venivano rinvenuti,
occultati e rivestiti con nastro adesivo
sequestrata che, ancora una volta, sulla
scorta anche degli ultimi sequestri
Denunciate terno di un circolo ricreativo situato a
pochi passi dal centro di calcio scom-
sezione “Antidroga” della Squadra
Mobile di Palermo, è scattato nel
mento tentava di imbastire una serie di
scuse contraddittorie, dicendo di non
di imballaggio, ben 180 panetti da 0,5
chili di hashish, risultata positiva al
effettuati nel recente passato, si confer-
ma la sostanza stupefacente più pre-
due donne messe. Slot machine e videopoker
illegali sono finiti nella rete dei con-
pomeriggio di venerdì ed ha consentito aver capito che erano poliziotti ma di narcotest, per un peso totale quindi di sente sul mercato cittadino della droga, Sotto chiave trolli effettuati all’interno del locale
di trarre in arresto Agrippino Caiazzo aver pensato che fossero rapinatori che oltre 90 Kg e un valore al dettaglio con riguardo sia allo spaccio al detta- nella quale i militari hanno scoperto
(nella foto), nato ad volevano derubarlo del carico di cami- superiore ai 900mila euro. Caiazza glio che al traffico legato alle grosse un circolo, che erano privi del controllo telemati-
Arzano ma residente cie che trasportava.Da una accurata veniva quindi tratto in arresto e, dopo organizzazioni criminali. co per l’autenticità dei giochi. Nei
a Mondragone. L’o- slot machine, guai e finita un’altra donna A.C. qua-
perazione è avvenuta
sulla scia di un’inten- Caivano - Il gip ha convalidato il fermo del 39enne blocchetti rantenne di Casavatore titolare del
circolo ricreativo. Le macchinette
sificazione dei servizi
e stampanti mangiasoldi erano tutte nascoste
di controllo del terri-
torio, in particolare
sulle arterie di acces-
so e di uscita dal
Resta in carcere Antonio Di Micco
CAIVANO (fo) - Resta in Micco, per sovrintendere della droga” locali. L’opera- cocaina, che l’uomo avreb-
all’interno di un retro bottega. I clien-
ti raggiungevano la sala attraverso
una sorta di cunicolo che passava da una stanza
capoluogo spesso all’altra senza dare nell’occhio. I videopoker
carcere: questa è la decisio- l’udienza di convalida del zione che ha permesso ai be sostenuto di aver preso erano tutti illegali in quanto predisponevano dei
transitate da insospet- ne del giudice per le indagi- fermo. Il 39enne di via Atel- militari dell’Arma di risalire dal 39enne di via Atellana,
tabili corrieri di stu- video ritenuti dagli investigatori fuorilegge. Il
ni preliminari che ieri ha lana (difeso dal penalista all’abitazione di Di Micco, che è stato subito rintraccia- tutto è finito sotto chiave. Dunque, per gli inve-
pefacente. Ieri pome- fatto “visita”, nella sala col- Fioravante De Rosa) si è nella quale sono state trova- to. Dimicco è il nipote di
riggio i poliziotti stigatori sono molte le agenzie di calcio scom-
loqui del penitenziario di ritrovato prima in manette e te delle dosi di droga e ben Giuseppe Di Micco, alias messe presenti su tutto il territorio a nord di
della “Antidroga”, a Poggioreale, ad Antonio Di poi in carcere lo scorso mer- 7.400 euro in contanti (rite- “Peppe a Pesecca”, capo
bordo di un’auto “civetta”, notavano, Napoli. Nascono come funghi. Con tre euro, a
coledì a seguito di una per- nuti il provento della pre- dell’omonimo sodalizio cri- seconda della giocata, si possono vincere anche
durante un pattugliamento delle strade quisizione domiciliare, che sunta attività illecita gestita minale operante a Caivano,
limitrofe allo svincolo autostradale e più trecento euro. E questo produce una sensa-
gli è costata l’accusa di dall’uomo), è maturata gra- ucciso nel 2003 in un raid zione di rischio che potrebbe trasformarsi in una
precisamente all’altezza della via detenzione ai fini di spaccio zie al controllo fatto ad un camorristico, che fu il frutto
Oreto, un’autovettura furgonata, con a febbre del gioco incurabile. Ma se la scommessa
di sostanze stupefacenti. A presunto “acquirente” del di una vedetta trasversale poi appartiene ad un sistema illegale allora poi
bordo il solo conducente che procede- strigere i ferri attorno ai 39enne. Infatti, addosso al del gruppo Belforte-Castal-
va a velocità sostenuta. Ad attirare l’at- si entra in un tunnel senza via di uscita. Non è la
polsi dell’uomo sono stati i “cliente” (che in seguito è do. A seguito dell’esito prima volta che intere famiglie si sono sfasciate
tenzione degli agenti è stato l’atteggia- carabinieri del Nucleo inve- stato deferito al prefetto di della convalida del fermo,
mento del conducente dell’autovettura a causa del gioco d’azzardo. Stipendi sono finiti
stigativo di Castello di Napoli come assuntore per inoltre, la difesa ha già nelle macchinette mangia soldi, sperando in una
che, nonostante fosse solo, continuava Cisterna, che a Caivano uso non terapeutico di annunciato che ricorrerà in
a parlare ad alta voce in modo piutto- sospirata vincita. Insomma un problema quello
sono diventati una vera e sostanze stupefacenti) gli appello al Riesame per otte- delle scommesse clandestine e dei circoli ricrea-
sto concitato. Inoltre all’interno del- propria spina nel fianco per investigatori sono riusciti a nere almeno la concessione
l’autovettura, si notavano numerose tivi con all’interno apparecchiature per il gioco
i pusher e per i “custodi trovare circa due grammi di degli arresti domiciliari. d’azzardo illegale fortemente sentito sul territo-
scatole accatastate l’una sull’altra.I
poliziotti procedevano a controllare ai rio in un periodo di crisi dove ognuno cerca di
terminali la targa dell’autovettura che Antonio Di Micco trovare la propria fortuna senza lavorare.

FRATTAMINORE Si discuterà anche del funzionamento delle commissioni Marano - Verrà implementato il porta a porta

Presidente dell’Assise, si decide Differenziata, dopo Pasqua Monte di Procida, completati i lavori
FRATTAMINORE
(tc) - Il presidente del
Consiglio Giovanni Cri-
Il Consiglio convocato per mercoledì ste senza alcuna defini-
zione questioni impor-
tanti”, come “l’abusivi-
sarà coperto anche il centro in via Panoramica: riaperta la strada
MONTE DI PROCIDA (rp) –
MARANO (Carmela Maria l’organico, il non riciclabile, pla-
spino ha convocato per smo; la discussione sul- Orlando) - Continua la raccolta stica-acciaio-alluminio e cartone- Completati i lavori in via Panorami-
mercoledì 31 marzo la l’andamento politico ca: la strada è stata completamente
differenziata e dopo Pasqua cartoncino. Raccomandazione restituita al traffico veicolare. La
riunione del civico con- amministrativo dell’U- potrebbe diffondersi anche per il aggiuntiva dell’amministrazione
sesso. Dei cinque punti nione dei comuni Atella; zona, dopo circa tre mesi di silenzi,
resto della città. Ad oggi circa comunale riguarda l’invito ai citta- lungaggini burocratiche e continui
all’ordine del giorno, discussione sulla raccolta venti mila maranesi sono alle dini che hanno già ricevuto il kit a
quattro riguardano le differenziata, dell’umido screpola menti dell’asfalto, è stata così messa
prese con la raccolta porta-a-porta, non utilizzare i sacchetti prima in sicurezza attraverso dei lavori eseguiti dall’
approvazioni dei verbali in particolare; discussio- per un totale di un terzo della dell’avvio, nella propria zona, del
delle precedenti sedute ne sul piano casa; discus- ente Provincia e spinti dalle forti proteste
consiliari, quelle concita- sione sui criteri della sta- popolazione. In tutte le periferie è nuovo sistema di raccolta. Nel della cittadinanza locale.
te in cui c’è stata la riele- bilizzazione degli Lsu da ormai arrivata la differenziata, con frattempo, continua la distribuzio-
zione della presidenza scorsa settimana, il capogruppo del Psi parte della Regione; la conseguente ne dei kit anche
dell’Assise. L’ultimo Fausto scrisse al presidente Crispino discussione sulla viabi- scomparsa dei nella rimanente
punto all’ordine del gior- per informarlo della “mancata attività lità, specificamente sul bidoni dalle parte del territorio Bacoli, materiale di risulta e terriccio
no è la richiesta dell’op- delle commissioni consiliari”, sottoli- divieto di via Di Vitto- strade. I cittadi- comunale, quella a tre mesi dalla frana in via Fusaro
posizione per l’istituzio- neato che “da alcuni mesi” sono “rima- rio”. ni hanno, infatti, del centro storico
ne di una commissione ricevuto il kit “Zona 1”. Intan- BACOLI (rp) – Non ancora rimosso
consiliare d’inchiesta con i sacchetti to, per chiunque il materiale di risulta ed il terriccio
sulla programmazione ed Afragola - La donna risiede nel quartiere Salicelle per i differenti avesse bisogno di franato tre mesi fa presso via Fusaro.
esecuzione delle manife- materiali e ci ulteriori chiari- L’area, delimitata adesso da una serie
stazioni natalizie. Delle
cinque commissioni con- Furto, 36enne ai domiciliari sono i bidoncini
piccoli per ogni
menti si può con-
tattare il numero
di nastri rossi, è stata interessata nel
mese di settembre da uno smottamen-
siliari permanenti stabili- AFRAGOLA (fc) - Aveva esecuzione per la carcerazione utenza. Dal verde 800 to dovuto al cedimento di un muro di conteni-
te dallo statuto (a cui va commesso un furto, e finisce ai in regime degli arresti domici- quindici marzo 847330. La linea mento. Il motivo della mancata rimozione è
aggiunta la conferenza domiciliari. A finire al regime liari emessa dal Tribunale di a San Rocco e verde è utilizzabi- dovuto ad un contenzioso tra ente pubblico e
dei capigruppo), l’unica dei casalinghi è stata Natascia Napoli per un furto commesso San Marco si le anche per con- privati cittadini.
a funzionare regolarmen- Cormio, trentaseienne residente in passato. Si era resa responsa- sono aggiunte cordare il prelie-
te è la commissione al rione Salicelle di Afragola. bile del reato ma il debito con la anche le altre zone periferiche vo dei rifiuti ingombranti.Da regi-
numero 1, quella sui L’arresto e scaturito in merito giustizia non era ancora stato come Castello Monteleone, Torre strare che, tra le oltre 2800 fami- Monte di Procida, chiusa la scuola
regolamenti. Le altre Caracciolo e Castello Scilla. Le glie destinatarie dei kit, ci sono
ancora non hanno inizia-
all’ottemperanza dell’ordine di saldato. Infatti, il giudice visti
gli atti ha demandato ai carabi- altre frazioni di rifiuto devono stati anche 27 nuclei familiari che
Vespucci: preside sul piede di guerra
to le attività del 2010. Si nieri della stazione di Afragola essere separate e conferite secon- hanno rifiutato il materiale. Gran
è in netto ritardo, infatti, MONTE DI PROCIDA (rp) –
di notificare e sottoporre al regi- do il calendario prestabilito. I sac- parte di loro, però, si sono già Continua il braccio di ferro tra il
per lo studio previsto del me degli arresti domiciliari. chetti andranno posizionati a pié rivolti all’Ufficio di Start-up ed
bilancio di previsione Comune e la preside scolastica della
Adesso dovrà restare per un bel di fabbricato (o negli appositi car- hanno ritirato in sede cestelli, Vespucci, Ferdinanda D’Agostino:
2010 nella commissione po’ di tempo tra le mura dome- rellati per i condomini) dalle ore buste e depliant. Del resto, l’alter-
competente ed anche del ancora chiusa la palestra di via
stiche osservando poi tutte quel- 20 alle ore 24. Per le utenze non nativa, in caso di violazione, Panoramica. Il locale, privo delle
piano triennale delle le le regole in materia di deten- domestiche come attività commer- sarebbe stata la denuncia con rela-
opere pubbliche, appro- basilari norme igieniche e di sicurezza, è
zione domiciliare. ciali e studi professionali le moda- tiva sanzione prevista in base alle stato interdetto dalla scorsa settimana ai
vato solo in giunta. La lità e la tempistica di conferimento ordinanze sindacali emanate nei ragazzi ed ai docenti dell’istituto di scuola
sono diverse e cominceranno con giorni scorsi. media inferiore ivi stante.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Domenica 28 Marzo 2010
27
Nelle foto POZZUOLI POZZUOLI
le schede
ALLARME ELEZIONI e i soldi
trovate
dalle Stabilizzati i precari Forzano un posto
A POZZUOLI forze
dell’ordine
nel bagno
della sala
dell’Asl Napoli 2: di blocco dei vigili:
I carabinieri stavano eseguendo
giochi
‘Big Sasy’
di via Saba
sindacati soddisfatti segnalati due 26enni
un controllo di routine: si sono Le indagini
dei militari
POZZUOLI (alna) - Una vitto-
ria attesa da almeno sei anni
insospettiti per il comportamento dell’Arma
di Pozzuoli
quella dei circa 350 lavoratori
precari impiegati nelle diverse
nervoso dell’uomo sono
indirizzate
strutture dell’Asl Napoli 2 Nord.
Il sub-commissario governativo,
verso un Giuseppe Zuccatelli l’assessore
probabile regionale alla Sanità, Mario
tentativo Luigi Santangelo, hanno firma-
di voto to un decreto ritenuto dai sinda-
di scambio cati di categoria di “portata stori-
ca”. Il decreto, infatti, stabilisce
il passaggio contrattuale da
tempo determinato a indetermi-

Voto inquinato, trovati schede e soldi nato. La pubblicazione sul Bol-


lettino Ufficiale della Regione
Campania è atteso per lunedì
prossimo. E’ stato premiato il
nostro lavoro, fatto in assoluto
silenzio in queste settimane, ma
con caparbietà e senza risponde-
POZZUOLI (an) - Erano
senza casco. Questo il moti-
vo che li ha indotti a non fer-
marsi al posto di blocco.
Inoltre hanno anche aggredi-
Rinvenuti 85 tessere elettorali e 5300 euro nel bagno della sala giochi ‘Big Sasy’: denunciato il titolare re alle provocazioni - affermano
i vertici della Cisl, come e Sal-
to due agenti della polizia
municipale. Sottoposti ai
controlli, sono risultati posi-
POZZUOLI (Alessandro nonostante si trattasse di nascosti dietro la colonna che Ora si indaga a 360 gradi. mano della malavita organiz- vatore Altieri della segreteria
Alle indagini stanno parteci- zata dietro ad un presunto tivi al narcotest. Protagonisti
Napolitano) - Decine di sche- un’operazione “normale”, ha sorregge un lavandino e regionale, Pasquale Cappiello della vicenda due 26enne del
de elettorali, con tanto di iniziato a mostrare troppi avvolti in una busta, c’erano pando anche i carabinieri del sistema complesso che vede di quella provinciale e di Giu-
nucleo provinciale di Napoli e nel voto di scambio uno degli luogo, che dovranno rispon-
nomi e cognomi di elettori del segni di nervosismo. Un com- ben 85 schede elettorali e seppe Esposito, referente locale dere di resistenza a pubblico
posto e ben 5300 euro in ban- portamento che in realtà cela- banconote di diverso taglio il della Direzione Distrettuale “affari” più succulenti. Il tito-
Antimafia. Ad occuparsene è lare della sala giochi, però, - Abbiamo sconfitto lo sciacal- ufficiale, guida senza casco,
conote, il tutto nascosto nei va qualcos altro. I carabinieri, cui ammontare era di 5300 laggio politico e sindacale che, senza patente e sotto l’effetto
bagni di una sala giochi di quindi, hanno deciso di dar euro. Tutto il materiale eletto- il pm Alessandro Pennasili- non sembra abbia alcun lega-
co, già alle prese su un’in- me con la camorra. L’inchie- per meri interessi di partito, per- di stupefacenti. I fatti risal-
Monterusciello, la ‘Big Sasy’ vita ad un’accurata perquisi- rale e i soldi sono stati imme- sonali o di piccoli personaggi gono alla giornata di ieri. I
di via Umberto Saba. A sco- zione dei locali che ospitano diatamente posti sotto seque- chiesta che ha portato in cella, sta, dunque, è appena iniziata
nello scorso dicembre, cinque e promette nuovi sviluppi. Al rappresentativi di fumosi sinda- due erano in sella ad uno
prirlo sono stati i carabinieri la sala giochi e dopo alcuni stro. Il titolare della sala gio- cati, non si sono fermati nemme-
della compagnia minuti i controlli hanno dato i chi è stato denunciato in stato persone riconducibili al clan comando dei carabinieri di scooter all’altezza del ponte
camorristico dei Longobardi. Pozzuoli, intanto, sono state no rispetto al pericolo di condi- Copin. Alla vista del posto di
Alle indagini di Pozzuoli. Al
termine dell’ope-
loro frutti. All’interno di uno
dei bagni della Big Sasy,
di libertà per violazione delle
norme della legge elettorale. Potrebbe forse esserci la ascoltate già diverse persone i zionare la vertenza e mettere in blocco dei vigili urbani non
razione è stato cui nomi erano sui certificati discussione il posto di lavoro di si sono fermati all’alt. Il con-
partecipano anche denunciato elettorali trovati nella sala centinaia di lavoratori precari”. I ducente era senza casco. Gli
il titolare della giochi Big Sasy. Questa mat- sindacati, però, non sembrano agenti decidono così di inse-
anche sala giochi, P.C. INTENSIFICATI I CONTROLLI AI SEGGI ELETTORALI tina le stesse persone dovran- volersi accontentare del risultato
appena ottenuto e promettono di
guirli. Una volta raggiunti
scagliano il mezzo addosso
di 31 anni. I mili- no recarsi al voto, ma i loro
i magistrati
della Dda
tari si erano reca-
ti nella sala gio-
chi per un con-
trollo di routine.
Verifiche sui nomi degli elettori certificati sono sotto seque-
stro. Sarà l’autorità giudiziaria
a decidere se restituire i certi-
ficati o meno. I titolari dei
dare nuovamente battaglia per
fare ottenere un contratto a
tempo indeterminato anche a
chi, per ora, non rientra in gra-
ai due vigili. Durante l’inse-
guimento un vigile cade a
terra, procurandosi la frattura
del tendine e escoriazioni
In particolare, i POZZUOLI (an) - Un sistema a quanto loro volta, individuerebbero i potenziali documenti dovranno altri- duatoria. “Qualora ce ne fosse la varie su tutto il corpo. Ven-
di Napoli carabinieri guida- pare “oliato” quello del voto di scambio elettori disposti a votare per un determi- menti chiederne un duplicato necessità - continuano i sindaca- gono bloccati da altri agenti
ti dal comandan- e di cui, appena ieri, ne è venuta alla luce nato candidato o partito politico, in cam- all’ufficio elettorale del ti - non esiteremo a chiamare i giunti sul posto su segnala-
te Roberto Spinola e dal un’importante prova. Già dalle indagini bio di favori o altro, come somme di comune di Pozzuoli. Sembra lavoratori alla lotta, invitandoli a zioni dei colleghi. In seguito
capitano Maurizio Petrarca, portate avanti dai pm della Direzione denaro. In pratica il “galoppino” locale quindi ripetersi quanto già far sempre riferimento a Cgil, ai controlli effettuati il con-
avrebbero dovuto verificare la Distrettuale Antimafia, Raffaella procurerebbe i voti al candidato attraver- accaduto a Quarto a 24 ore Cisl e Uil che in tutti i momenti ducente, C.S., di 26 anni è
regolarità dei videopoker Capasso e Antonello Ardituro, in occa- so soldi di quest ultimo per poi guada- dalle elezioni amministrative hanno dimostrato chiarezza di risultato positivo al narcote-
installati all’interno della sala sione di quanto scoperto a Quar- gnarci “qualcosa” a conclusio- del 2007, quando i carabinieri idee e lealtà nei confronti dei st. In caserma ha tentato di
giochi. Oltre al controllo delle to nel 2007, si era ben capito il ne dell’affare. Come prova trovarono decine di certificati lavoratori”. Tra il novembre disfarsi di bustina di marjua-
apparecchiature elettroniche, i funzionamento del voto di dell’individuazione dell’eletto- elettorali, somme di denaro e scorso e febbraio non sono man- na ma è stato sorpreso e por-
carabinieri stavano control- scambio. Politici e candidati alle re “giusto”, il galoppino si veri e propri tariffari all’inter- cati momenti di tensione tra i tato in Questura centrale.
lando gli avventori della sala tornate elettorali entrerebbero in farebbe consegnare da questi il no di abitazioni, uffici e auto- precari ed i vertici dell’azienda Segnalata anche la ragazza
giochi. Ad insospettire i cara- contatto con veri e propri “pro- certificato elettorale per poi mobili. Dall’inchiesta quarte- sanitaria, culminati con l’occu- che era insieme a lei (D.P.P.
binieri, però, è stato il com- cacciatori” di voti che conosco- riconsegnarlo all’intestatario se è arrivato il rinvio a giudi- pazione degli uffici dell’Asl di di 26 anni) al momento del-
portamento del titolare della no bene il territorio. Questi, a prima del voto. zio per 101 imputati. La l’intimazione dell’alt.
Monterusciello.
sala giochi. Questi, infatti, prima udienza è stata spostata
al 30 settembre prossimo.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 28
CRdeOl NNolano
ACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Domenica 28 Marzo 2010

NOLA NOLA
NOLA
IL CASO Operazione Più cassonetti
antiabusivismo, e campane
L’ipotesi avanzata per dare sotto chiave per aumentare
maggiore visibilità al monumento cinque cantieri la differenziata
dedicato all’imperatore romano NOLA (adasc) – Operazione antia- NOLA (co) - Più passa il tempo,
busivismo della Polizia Municipale. i mesi, gli anni, più la questione
morto nella città dei Gigli Gi agenti del locale corpo di Poli- legata allo smaltimento dei rifiu-
zia, in una importante operazione ti, alla selezione di questo, con
di controllo del territorio nella zona la differenziazione, diventa una
Bosco hanno operato 5 sequestri ad questione che sta sempre più a
altrettanti cantieri edili in assenza di cuore sia alle amministrazioni
permesso di costruire con il relativo che alla cittadinanza. Uno dei
deferimento all' A.G. Dieci le per- comuni che sta cercando di
sone coinvolte nel reato di abusivi-

Una nuova piazza per Ottaviano Augusto


migliorare le sue attrezzature per
smo edilizio. Le opere in costruzio- meglio gestire la differenziazio-
ne erano complessivamente 5 vil- ne della spazzatura è quello della
lette che si trovano tutte nella zona città bruniana dell'area nolana
di Bosco del Gaudio a ridosso della
Tav. Il valore delle opere si aggira della provincia del capoluogo
intorno ai 2 milioni di euro. Le campano. Un comune al quale la
questione differenziata è molto
La statua dovrebbe essere spostata ma la proposta trova opinioni contrastanti tra i residenti unità che hanno operato i controlli
agli ordini del comandante Lanzaro,
sono il locale distaccamento di
cara. Basta segnalare il dato
relativo allo scorso mese. La
di Antonio D’Ascoli L’OPINIONE DEI RESIDENTI possibilità circa questo Piazzolla coordinato dal maresciallo percentuale prevista era segnata
“trasferimento” che com- Caccavale ed il nucleo di P.G. di al venticinque, ma il lavoro del
NOLA - E se spostassimo
SUL PIANO porterebbe, come è naturale recente costituzione che per ora comune e lo sforzo dei cittadini
la statua di Ottaviano DI RIQUALIFICAZIONE che sia, una nuova denomi- conta solo due unità ma che già sta la portò al trenbtasette. Nei gior-
Augusto? All’indomani nazione a Piazza Clemen- dando enormi risultati nel contrasto ni scorsi l'assessore alle politiche
della riqualificazione di ziano, in piazza Ottaviano agli eventi delittuosi in tutto il terri- ambientali del comune nolano, ,
Piazza Clemenziano, libe- Augusto. torio nolano. E quello svolto dalla ha disposto la pubblicazione di
“Credo che sia una possibi- un bando rivolto alla cittadinan-
rata dalle auto, in città è
sorto un comitato d’opinio-
1 lità ed un’ ipotesi non affat-
polizia municipale, è un lavoro cer-
tosino, soprattutto in tema di abusi- za per accedere ai nuovi conteni-
Fedele to peregrina e che potrebbe vismo edilizio, questione questa tori per la raccolta. Reso noto
ne per sondare l’orienta-
mento generale circa l’op- avere i suoi effetti positivi molto delicata visto che il territorio anche il termine per inoltrare le
portunità di trasferire la sta- “Siamo tutti affezio- – afferma Angelo – biso- nolano è molto vasto ed ancora domande, stimato per il 16 aprile
nati alla ubicazione gna naturalmente valutare poco densamente abitato, che con- prossimo. Questa scelta è volta a
tua di Ottaviano Augusto, sente dunque questo tipo di specula- migliorare lo stato di raccolta
da piazza Duomo a Piazza storica di Piazza il tutto con attenzione e
Duomo. Siamo rispettare le procedure ed i zioni. L’ operazione di ieri, richia- differenziata attraverso proprio il
Clemenziano, per l’appun- ma un’ altra di grande importanza rimpolpamento delle strutture.
to. Uno spostamento che cresciuti, vedendo passaggi con gli organi
radiosa. Dono del Duce 1 que, sottratto alle auto e la statua lì difficile competenti,in primis la eseguita sempre dal corpodi polizia Un progetto che prevede anche
secondo i sostenitori di maggio 1938 XVI E.F. L'i- riconquistato nuovamente municipale, in collaborazione con i lo stanziamento di fondi da parte
da vedere altrove” Sovrintendenza. Certamen-
questa tesi, valorizzerebbe naugurazione "ufficiale" dalla città. Ed proprio carabinieri, sempre a Piazzolla della Regione Campania, oltre
al meglio la statua di bron- te con la nuova risistema-
non avvenne mai, ed un all’interno di questo nuovo zione di Piazza Clemenzia- allorché si addivenne al sequestro di che dall'ente provinciale di
zo del grande imperatore, lenzuolo, una volta bianco, disegno che si colloca l’i- due capannoni. Episodi che confer- Palazzo Santa Lucia. Soprattutto
morto proprio Nola. Statua no la statua godrebbe di mano come l’attenzione da parte
copriva ancora la Statua, il dea di trasferire la statua una visibilità maggiore, grazie a questi finanziamenti il
che oggi, invece, è semina- 1 ottobre 1943, all'arrivo del glorioso imperatore delle forze dell’ordine, sul fenome-
scosta per la presenza di un delle Truppe Alleate, i dalla sua attuale collocazio- 2 anche se soluzioni tecniche no dell’abusivismo edilizio sia
comune della città bruniana
potrà riuscire per il prossimo
chiosco di rivendita di quo- quali si affrettarono a far ne in piazza Duomo. Ubi- Antonio potrebbero essere prese spinta ad altissimo livello. Fenome- mese di aprile a dotarsi di nuovi
tidiani. Secondo le crona- anche in relazione all’attua- no che nell’area nolana, soprattutto
sparire quell'ormai "Gri- cazione, obiettivamente, un le ubicazione”. “ Credo cassonetti. Nel totale il numero
che il primo maggio 1938, gio" mantello. Fin qui le po’ infelice visto che la sta- negli ultimi anni, ha conosciuto di cassonetti di cui si doterà la
“Credo che sia un' che sia un’ ottima idea – un’avanzata esponenziale, che va
vi fu l'inaugurazione, non cronache del tempo. L’idea tua è seminascosta. L’idea ottima sarebbe il città di Nola è stimato intorno ai
ufficiale, quasi simbolica, afferma Antonio – sarebbe senza dubbio contrastata, per evita-
che a primo impatto che non ha nessuna veste completamento ed il completamento ed il sug- duecento (per capienza lt 1100)
della statua. Questo monu- re che vengano sovvertiti i connota-
potrebbe sembrare singola- ufficiale, comincia però a il suggello della gello della riqualificazione ti dello stesso territorio. di cui settantacinque per la carta,
mento, in bronzo, fu un re, ha in fondo una sua serpeggiare e a diffondersi riqualificazione di altrettanti per il multimateriale e
dono di Benito Mussolini di Piazza Clemenziano che
ratio. Il tutto, come già in città. Ed il rapporto tra Piazza Clemenzia-
ha restituito a tutti uno spa- cinquanta per il vetro. Saranno
alla Città di Nola, e non fu detto, si inquadra nel nuovo Nola e il celebre imperato- no” inoltre millecentosettantatre i
altro che il frutto di un zio che oggi si presenta contenitori (della capienza lt
corso di restyling della re è un rapporto molto molto gradevole, libero
compromesso, per la pole- città, rispetto alla quale intenso, visto che lo stesso, 240), oltre che di altri millecin-
mica sorta tra Nola e finalmente dalle auto”. “ quecento contenitori (della
l’attuale amministrazione come racconta lo storico Certo, da un lato siamo
Ottajano, in merito alla sta dando una spinta decisi- Svetonio, è morto proprio a capienza di 120 lt). Tutti questi
tutti affezionati – conclude
residenza di Ottaviano
Augusto. Il Duce tagliò la
va. Con la rivalorizzazione Nola. Dall’altro lato, è 3 Fedele – alla ubicazione
contenitori saranno distribuiti
alle utenze domestiche e non che
di una piazza, come piazza necessario considerare che Angelo storica di Piazza Duomo.
testa al toro, cambiando il Clemenziano, un tempo bisogna comunque vincere ne faranno richiesta motivata. Il
nome della cittadina, da Siamo cresciuti, vedendo la bando e il modulo per avviare la
solo uno spazio per il par- la “resistenza” di quanti statua lì. Ma pensandoci
Ottajano, in Ottaviano e cheggio delle auto, le con- sono ormai affezionati “Una possibilità che richiesta sono scaricabili dal sito
donando a Nola la Statua di potrebbe avere i bene, anche a Piazza Cle- istituzionale dell'ente comunale
dizioni per un “ trasloco” all’ubicazione attuale, con- menziano non dispiacereb-
Augusto. Sulla base di que- di questo potrebbero essere siderandola, a questo suoi effetti positivi della città bruniana. È inoltre
sto monumento venne inci- bisogna naturalmen- be, perché il grande impe- importante ricordare che, in atte-
mature. Come è noto, la punto, un elemento storico. ratore romano, morto a
so: Ottaviano Augusto sim- te valutare il tutto con sa dell'isola ecologica prevista in
piazza in questione è stata Vedremo nei prossimi mesi Nola, avrebbe una posizio-
bolo dell'Italia Imperiale, attenzione e rispetta- via Sarnella per la prossima esta-
oggetto di un’ accurata risi- se questa ipotesi, oggi del re le procedure” ne di grande risalto, costi-
nella Città Millenaria ove stemazione con la chiusura tutto teorica, potrà aprire te, è stato predisposto un sito
egli chiuse la sua vita tuendone una vera e pro- provvisorio di conferenza dei
alle auto. Uno spazio, dun- un concreto dibattito sulla pria attrazione”. rifiuti ingombranti.

OTTAVIANO
OTTAVIANO (Maria corona d'alloro in via
Beneduce) - Prende
forma la cittadella della
legalità nella vecchia
roccaforte della "Nuova
Camorra Organizzata"
Cittadella della sicurezza verso la realizzazione largo Falcone e Borsel-
lino , parteciparono atti-
vamente il Prefetto di
Napoli, Alessandro
Pansa, tra i relatori:
Nola, bagno di folla per la via Crucis
all’anfiteatro Laterizio
(Nco).Cancellare gli
antichi legami di camor-
ra ed illegalità con la
cittadina che oggi si fre-
gia del titolo di “Città
Consegnata la nuova caserma per la municipale Raffaele Cantone,
Magistrato presso il
Massimario della Corte
di Cassazione, già
membro della Dda
NOLA - Grande partecipazione per la suggestiva Via
Crucis nell’Anfiteatri laterizio. L’assessorato ai beni cul-
turali e la Curia di Nola, insieme all’associazione Meri-
dies, hanno regalato una magica serata, organizzando la
di pace”, sembrava dif-
ficile, ma il sindaco Gli uffici in via Rione Greco, al fianco della Tenenza della guardia di finanza (Direzione Distrettuale
Antimafia) di Napoli;
più solenne delle manifestazioni pasquali all’interno del
“teatro dei martirii”, riaperto e allestito per l’occasione.
Un folto seguito di fedeli ha partecipato alla processione,
Mario Iervolino (nela Franco Roberti, Procu-
foto) e la sua squadra ratore della Repubblica che dall’ingresso ha costeggiato la cavea dell’antico tea-
mentale è la costituzio- dine nel comune posto ranza di un rimpingua- legalità, eseguite in tro, ripercorrendo le quattordici stazioni della Passione di
lavorano a pieno ritmo ne della cittadella della nel cuore del Vesuvia- mento dell'organico, si operazioni congiunte tra di Salerno; don Tonino
per far conoscere la cit- Palmese, Coordinatore Cristo, secondo un percorso tracciato con candele. Molti
legalità. Sollevare la no. Nonostante l'esiguo mostrano numerosi gli gli organi incaricati quelli che si sono trattenuti per il concerto, lo Stabat
tadina, qualità delle opere rela- numero di personale in interventi eseguiti nella nella mura cittadine. Regionale di “Libera”.
sede del Importanti manifesta- Mater tenutosi nell’arena ed eseguito dall’orchestra Cho-
tive alla legalità, pro- servizio al comando, e cittadina atti al ripristi- Rilevante l'impatto otte- pin.
p a r c o muovere maggiore sicu- la sempre accesa spe- no di ogni forma di nuto dall'amministrazio- zioni che potrebbero a
Nazionale rezza per i cittadini, ne nei diversi appunta- breve, attraverso altri
del Vesu- diffondere una mentalità menti con la platea stu- eventi, vedere l'ammi- Palma Campania, un laboratorio
vio, come più intollerante nei con- dentesca nella “Giorna- nistrazione di Ottavia- sperimentale di archeologia
'città di fronti della criminalità: ta della Legalità” svol- no porre alla platea cit-
cultura e si evidenziano gli obiet- tasi lo scorso gennaio, tadina, ed in particolare PALMA CAMPANIA - Oggi alle 18 presentazio-
legalità'. tivi dell'ente comunale dove erano presenti gli quella studentesca, ne al Teatro Comunale del Laboratorio di Archeo-
Promuove- di Ottaviano che ha studenti delle scuole eventi di legalità per logia Sperimentale rivolto ai più giovani. Il Gruppo
re la lega- creato in via Rione superiori cittadine, nel- favorire attraverso un Archeologico Terra di Palma, referente del proget-
lità nella cittadina è Greco, la nuova sede l'ambito del quale è grosso impatto didatti- to Officina del Sorriso, realizzato con fondi del
uno tra i primi intenti di degli uffici per la Guar- stato presentato un co ed etico una promo- protocollo di intesa Fondazioni Bancarie e Volon-
casa Iervolino, e oltre dia di Finanza e polizia video sulle vittime della zione sempre più mira- tariato, in collaborazione con le associazioni Meri-
alle numerose manife- municipale, primi coabi- criminalità organizzata. ta alla platea degli stu- dies, La Quercia e Demetra e attraverso la Perequa-
stazioni pro legalità, a tatori della delocalizza- All'evento , preceduto denti, futuro di una zione Sociale 2008 del Csb Napoli, presenta il
segnare un passo fonda- zione delle forze dell'or- dall'apposizione di una società. Laboratorio di Archeologia Sperimentale per le
classi del secondo ciclo della scuola primaria di
Palama Campania.
CRONACHE di NAPOLI
Nolano Domenica 28 Marzo 2010
29
L’ALLARME POMIGLIANO - ERA STATO ARRESTATO PER SPACCIO DI MONETE FALSE

CRIMINALITA’ Evade dai domiciliari per amore, arrestato


SAN GIUSEPPE di 17 anni, che ieri sera riabbracceranno domani
VESUVIANO (rm) - era scappata di casa per in un aula del tribunale
Coi ferri ai polsi Leonardo Lanzaro, Evade per amore. Arre-
stato dai carabinieri E’
raggiungere il fidanza-
to. I militari hanno tro-
di Nola ove il maroc-
chino sarà giudicato
Luca Giagnuolo ed il fratello Vincenzo finita con le manette ai
polsi la “fuga amorosa”
vato i due fidanzatini in
un call center di pro-
secondo rito direttissi-
mo. Il giovane stava
ritenuto dagli inquirenti elemento di Trarik Layoudi, un
marocchino di 22 anni,
prietà della madre del
ragazzo. Felici i genito-
scontando una pena di
pochi mesi per aver
di spicco del sodalizio nolano detenuto agli arresti
domiciliari nel comune
ri della 17enne che que-
sta mattina avevano
messo in circolazione
delle banconote con-
di San Giuseppe Vesu- denunciato la scompar- traffatte quando lo scor-
viano. Il giovane stava na Tarik non ha aperto sa della loro figlia pres- so anno era in vacanza
scontando una pena di la porta di casa ai cara- so la Questura di Tori- in Sardegna. Ieri matti-
pochi mesi per aver binieri che come ogni no e che ora sono in na Tarik non ha aperto
di Maria Beneduce giorno sono andati a
messo in circolazione aereo per riabbracciare la porta di casa ai cara-
delle banconote con- controllarlo. Aveva la figlioletta. Per Tarik, binieri che come ogni
SAN PAOLO BELSITO - Seggi pensato bene di rag-
traffatte quando lo scor- invece, finisce in came- giorno sono andati a
elettorali pronti e botte da orbi tra giungere la sua ragazza,
so anno era in vacanza ra di sicurezza la fuga controllarlo da qui sono
fazioni sulle strade. Scoppia la rissa una studentessa torinese
in Sardegna. Ieri matti- d’amore.Forse i due si partite le ricerche.
tra i vari crocchi riuniti nelle strade e
nelle piazze, compaiono
un bastone e un coltello:
tre i coinvolti che se le Si sono azzuffati con mazze e coltelli ferendosi ripetutamente: sono finiti prima all’ospedale e poi in cella
suonano di santa ragione,
due dei quali finiscono in
ospedale. Tre gli uomini
arrestati, l'ex autista del
boss Salvatore Russo,
clan egemone del territo-
rio Nolano. Una rissa bri-
ghelliana per presunti
disaccordi legati alle ele-
Rissa in piazza, tre in manette
zioni comunali vede fini-
re in cella Leonardo
Lanzaro, 45enne resi-
dente a Saviano, Luca
Sono di San Paolo Bel Sito, tra gli arrestati anche un esponente del clan Russo
POMIGLIANO
Giagnuolo, 32 enne, residente a San
Paolo Belsito ed il fratello Vincenzo Gli arresti
Giagnuolo, 32enne di San Paolo Bel-
sito, uomo ritenuto dagli inquirenti
Panico per i residenti che sono riusciti ad allontanarsi in tempo dall’abitazione
La stroia

Corto circuito, fiamme in un appartamento


uno tra le punte del clan. Ad eseguire
l'arresto i carabinieri del Nucleo opera- Vincenzo Giagnuolo, 32enne di San
tivo radiomobile della Compagnia di Paolo Belsito ritenuto dagli inquirenti
Nola, agli ordini dal Capitano Andrea elemento apicale del clan Russo,
Massari, che hanno arrestato e colto in arrestato nel 2007 con l’accusa di
avere favorito la latitanza di Salvato- PO M I G LI A N O D’ARCO accertati che non vi fosse nessu- Ad andare in fiamme è stata
flagranza i tre coinvolti nella zuffa. (Domenico Andolfo) - Va a no nell'appartamento che andava parte del mobilio presente nell'a-
Vincenzo Giagnuolo, il 32enne di San re Russo, consentendogli anche di
incontrare i familiari, in particolare il fuoco una palazzina in pieno a fuoco. Appurato ciò i vigili la dell'appartamento sito in
Paolo Belsito, è ritenuto dagli inqui- centro. Panico e allarme, ma per hanno lasciato l'appartamento e pieno centro. Il panico è stato
renti elemento di spicco del clan fratello Carmine Russo. Vincenzo
Giavagnuolo, era l’autista di Salvato- fortuna i residenti riescono ad sono corsi incontro alla squadra tanto. Incidenti di natura elettri-
Russo, arrestato nel 2007 con l'accusa allontanarsi senza problemi dal- di pompieri del vicino distacca- ca sono statisticamente causa
re Russo
di avere favorito la latitanza di Salva- l'abitazione, attendendo i soccor- mento dei vigili del fuoco di per un terzo delle volte di incen-
tore Russo. Secondo le indagini svolte
si in strada. Ad andare a fuoco è Nola, chiamata d'urgenza per di di matrice domestica. È vero
dai militari , il 32 enne Vincenzo Gia-
un'ala della palazzina, una parte intervenire sul posto. Scortati infatti che da un corto circuito o
gnuolo ha anche favorito, prima del-
l'arresto che ha visto in cella i due di un appartamento abitato da un dagli uomini del comando di da una sovracorrente si può
boss del clan Russo padroni dei terri- intero nucleo familiare. Ad cau- polizia municipale i vigili del avere un surriscaldamento di
tori posti nell'Agro Nolano, capeggia- sare l'incendio è stato un corto- fuoco sono giunti sul posto e si conduttori e che non intervenen-
ta dai fratelli Salvatore e Pasquale circuito elettrico. Avvertiti dai sono introdotti nell'appartamen- do con protezioni adatte si può
Russo,arrestati lo scorso anno, scovati residenti in fuga, sul luogo del- natamente quelle riguardanti la to in fiamme. Quindi gli uomini innescare un incendio. È vero e,
nel loro rifugio, diversi incontri con i l'incendio, a poche centinaia di donna anziana erano solo voci. del distaccamento nolano dei purtroppo, le statistiche lo pro-
familiari del boss, in particolare il fra- metri da piazza Municipio, sono Infatti i vigili, arrivati sul posto, vigili del fuoco hanno domato le vano. È anche vero però che con
tello Carmine Russo. Pasquale e Sal- immediatamente accorsi i vigili non hanno riscontrato la presen- fiamme generate dal corto cir- impianti costruiti a regola d'arte,
vatore Russo, boss nonché fratelli, urbani del comando di polizia za della donna nell'ala dell'ap- cuito elettrico. Le operazioni per con un uso appropriato di prote-
rientravano nell'elenco dei trenta municipale del comune di Pomi- partamento che andava oramai in spegnere la zona di fuoco non zioni elettriche, si può eliminare
ricercati più pericolosi d'Italia. Gli gliano d'Arco. Insistenti voci fiamme. Giunti sul posto gli sono state né lunghe nè difficol- totalmente o quasi l'effetto disa-
inquirenti hanno così accertato che davano una donna anziana uomini del comando di polizia tose. I vigili del fuoco hanno stroso di interruzione dell'ener-
Vincenzo Giangnuolo, fosse prima intrappolata dalle fiamme. Fortu- municipale pomiglianesi si sono domato facilmente l'incendio. gia elettrica.
dell'arresto del boss, l'autista di Salva-
tore Russo. Ma la legge del coltello è
sempre in auge per chi un affiliato del ROCCARAINOLA
clan ed è cosi che la rissa nata tra i tre
in piazza Castelnuovo delle Lanze, a Hanno assalito la filiale armati di taglierino minacciando i cassieri, ma non sono riusciti a farsi aprire la cassaforte
San Paolo Belsito, scoppiata, secondo

Rapina al Credem, banditi via con gli spiccioli


gli inquirenti che indagano sui fatti,
“per futili motivi”, presumibilmente
per motivi legati alle prossime elezioni Pomigliano, politiche ambientali:
amministrative, vede comparire tra i il convegno alla torre dell’Orologio
litiganti un coltello da cucina, un
bastone e una bottiglia in vetro. Uno R O C C A R A I N O L A - Due uomini intimato al personale seduto dietro agli operatori e clienti. Tra le testimonianze POMIGLIANO - La città si interroga sulle nuove
scontro violento, botte devastanti e la armati hanno fatto irruzione in una sportelli di aprire la cassaforte, ma in possesso degli inquirenti pare che politiche ambientali. Dopo che il comune ha eccattato
ferita di coltello che hanno portato filiale della Credem riuscendo a scap- senza perdere la calma è stata dichiara- non vi sia nulla che possa far risalire di passare alle fonti rinnovabili numerosi gli incontri in
all'ospedale di Nola , Lanzaro e Vin- pare con un misero bottino. Solo due ta l'impossibilità di procedere all'aper- alle generalità dei due malviventi, ma citta. Promuovere e valorizzare le buone pratiche di
cenzo Giagnuolo . I medici di Nola mila euro cir