Sei sulla pagina 1di 34

CRONACHE di NAPOLI WWW.CRONACHEDINAPOLI.

ORG
Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
Direzione, redazione: LIBRA EDITRICE soc. coop. a r.l., S.S. Sannitica km. 19,800 - Centro Tamarin - 81025 Marcianise (Ce) - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725 Anno XII - Numero 106
Prezzi di vendita in abbonamento: sette numeri a settimana: annuale Euro 230,00; semestrale Euro 120,00; trimestrale Euro 65,00 - Arretrati Euro 2,00 - Concessionaria esclusiva per la pubblicità: Domenica 18 Aprile 2010
Publikompass Spa - Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli Tel. 081/4201411 - Poste Italiane S. p. A. spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/04 n. 46 art. 1 comma 1 DCBC Napoli) San Galdino v.
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382 Euro 1,00

San Giovanni Francesco Mignano, 51 anni, era originario di Ponticelli ma abitava a San Giorgio

Inseguito e ucciso
Agguato di camorra in via delle Repubbliche Marinare, la vittima aveva precedenti per droga
Raggiunto dai killer in moto e crivellato di proiettili a bordo della sua Opel
Don Aniel-
lo Manga-
Secondigliano, don Aniello: L’inchiesta sul disastro ambientale nei Regi Lagni
niello è il
responsa- mi chiamano prete fascista Sequestrati documenti alla Hydrogest,
bile dell’O-
pera Don perché sto con i poveri acquisizione di atti anche alla Regione
Guanella
Adesso basta, vado via Inchiesta
sul disa-

Minacce al sacerdote anticlan


stro
ambienta-
le nei Regi
Lagni. Ieri
nuovi


Il parroco: non è la camorra, ai malavitosi NAPOLI - Il prete minacce, a quello ci sequestri


anticamorra don sono abituato, ha detto. alla Hydro-
ci sono abituato. Questo è ‘fuoco amico’ Aniello Manganiello
di Secondigliano
Quello che non gli va
giù è il ‘fuoco amico’:
gest e
acquisizio-
minaccia di ‘gettare la mi chiamano ‘show-


ne di atti
Il cadavere è stato ritrovato nella sua auto
“Offeso da continue umiliazioni, spugna’: non è per le man’ e ‘fascista’. in Regione

Primo Piano a Pagina 13 ho chiesto il trasferimento ai superiori” Primo Piano a Pagina 9 A Pagina 14

Portici Blitz al confine con San Giorgio Poggioreale La loro abitazione trasformata in un droga shop. La donna è incensurata
Dosi di cocaina nascoste
negli slip, due in prigione Spaccio, in manette madre e figlio
Sotto chiave stupefacente e sostanza da taglio. Scoperto anche un impianto di telecamere a circuito chiuso
Fiorillo e Durante sono stati intercettati a bordo NAPOLI - Ieri i carabinieri
di una Toyota Yaris appartenuta a Rosario Vollaro Giugliano Ercolano Doganella Pianura, preso hanno in piazza Nazionale
hanno arrestato un ventit-
Afragola PORTICI - Giravano a
bordo di una Toyota ‘Yaris’ Aveva confezioni In prigione Assalto dai carabinieri treenne e sua madre,
entrambi del luogo e
Condannato tra i vicoli del rione popola-
re. Un atteggiamento che
di marijuana Vincenzo Polese al distributore sorvegliato responsabili in concorso del
reato di spaccio di cocaina.
per rapina, ha insospettito gli agenti,
che hanno fermato l’auto.
e ‘neve’ E’ ritenuto della Erg, 26enne speciale I militari dell’Arma hanno
sorpreso i due all’interno
rinchiuso A finire in manette due
pusher, un trentanovenne
nel garage vicino ai Birra in carcere del clan Lago della loro abitazione mentre
cedevano dosi di cocaina a
a Poggioreale ed un trentaduenne, consi- Il 33enne si ritrova L’uomo espierà Il giovane è originario Vincenzo Giordano vari acquirenti. Sotto chia-
derato un fiancheggiatore con i ferri ai polsi sette mesi per furto dei Quartieri Spagnoli guidava senza patente ve anche sostanza da taglio.
Resterà in prigione dei Vollaro: avevano della
tre anni e sei mesi cocaina nascosta negli slip. A Pagina 19 A Pagina 25 Vincenzo Polese A Pagina 10 A Pagina 12 A Pagina 11
A Pagina 16
A Pagina 26
Casoria Denunciato per favoreggiamento, il pusher di Casavatore in manette Brusciano Era un capoparanza dei ‘Gigli’
Mazzarri ordina la vittoria per l’Europa League
Il Napoli contro il Bari e l’emergenza: Compra coca davanti al figlio di 9 anni Morto d’infarto dopo il furto dell’auto
Ieri i funerali, caccia ai due rapinatori
un successo da dedicare a De Laurentiis CASORIA - Vendeva
droga tramite appuntamen- Marianella
Oggi alle to. Nella sua auto sono Pomigliano Intimidito
15 il Napoli state trovate dosi di cocaina
e soldi. A finire in manette I precari Fiat Stupefacenti, via telefono
in campo al
San Nicola: un quarantanovenne di si rivolgono coppia spedita sparisce da casa
Casavatore: fermato dopo
l’obiettivo è
vincere per aver ceduto una dose ad un al vescovo Depalma ai domiciliari per alcuni giorni
l’Europa acquirente che era col figlio
League di nove anni: denunciato. Hanno chiesto aiuto Deve scontare un anno Quarto, si è presentato
per la loro situazione e 10 mesi di reclusione Fiore D’Amato dai carabinieri a Villa Literno
Alle Pagine 27, 28 e 29 A Pagina 22 Il vescovo Depalma A Pagina 12 A Pagina 20
A Pagina 13 A Pagina 23

NAPOLI A PAGINA 5
a
Gli alunni del liceo ‘Pansini’ 3
bloccati in gita in Inghilterra,
voli cancellati a Capodichino
DOMENICA 30 MAGGIO 2010
Alla manifestazione potranno partecipare
NAPOLI A PAGINA 7 tutti gli atleti tesserati F.C.I., U.D.A.C.E.,
U.I.S.P. e Enti di promozione sportiva e cicloamatori
Caldoro preoccupato dai conti: in regola con la Federazione di appartenenza
per l’anno 2010, appartenenti a tutte le categorie,
ci vorrà una manovra di rientro di ambo i sessi in età dai 15 anni in su
LEGGI LE INFORMAZIONI COMPLETE
dal deficit di due milioni di euro A PAGINA 33 OPPURE SUL SITO
www.granfondodelvolturno.it
CRONACHE di NAPOLI
Attualità Domenica 18 Aprile 2010
3
L’ITALIA L’arrivo in chiesa Il dolore di Sandra Il conforto del premier Folla fuori alla chiesa

IN LUTTO

LA SCOMPARSA

La Mondaini in sedia a rotelle ha carezzato la bara per tutta la funzione. Intervenuto anche Berlusconi, che ha confortato la vedova e le ha strappato un sorriso

Ieri il funerale di Raimondo: Sandra, coraggio


Bagno di folla alle esequie, il parroco: hai fatto ridere tutti e Gesù ti accoglierà con un sorriso
di Dario De Rossi ‘viva Raimondo, con allegria’, incoraggiando la vedova e dove si faranno tante risate”. Monsignor Carlo Faccendini lare. “E’ come se fosse entrato adagio adagio nelle case di
dicendole che Vianello comunque dal paradiso degli artisti ha ricordato Vianello come un uomo “intelligentemente tutti, perderlo è stato per tutti motivo di dispiacere e di
MILANO - Oltre mille persone fuori la chiesa di ‘Dio l’assiste e la seguirà sempre. “Non ce la faccio”, ha gridato autoironico”. “Credo che si sia presentato così anche amarezza. Perché è stato così amato? Perché ci ha fatto
Padre’ a Milano 2 per i funerali di Raimondo Vianello, la Mondaini. “Non sei appartenuto alla Rai od a Mediaset, all’incontro con Gesù: al suo parroco, don Walter Magni, ridere per cinquant’anni e non è stato semplice farlo con
morto giovedì mattina. All’arrivo di Sandra Mondaini la ma a tutta l’Italia, hai regalato sorrisi ed un sorriso - ha ha chiesto ‘ma c’è davvero qualcuno ad aspettarmi? Allo- generazioni diverse, occorre avere classe, essere professio-
gente ha urlato “forza Sandra, coraggio”. Grande commo- detto - resta per sempre”. Pippo si è detto “emozionato e ra mi devo preparare bene’ - ha ricordato il monsignore - nisti seri di talento e d’intelligenza. Raimondo ha fatto
zione, parole di vicinanza alla Mondaini, lunghi applausi preoccupato perché - ha scherzato - so cosa pensi, ‘chissà ‘tu hai fatto ridere tutti e Gesù ti accoglierà con un sorri- ridere e sorridere l’Italia intera con eleganza e garbo, iro-
durante l’omelia. Conclusi i funerali, il carro funebre si è che sciocchezze dirà Pippo’. Il nostro è un rapporto spe- so’, gli ha risposto don Walter”. “Quella con Sandra è nia, distacco e misura senza essere mai volgare e sopra le
mosso, diretto a Roma, dove la salma sarà interrata nella ciale, di famiglia. C’è il presidente del Consiglio, il tuo stata una esperienza unica e straordinaria, il loro legame righe”. Diversi passaggi dell’omelia sono stati punteggiati
tomba di famiglia al cimitero del Verano. Nel tempio sono amico Silvio, quante serate avete passato insieme”. Baudo si è consolidato in cinquant’anni, tanto che è innaturale da calorosi applausi. Tra le corone sistemate davanti alla
stati ammessi solo un ristretto numero di amici, familiari e ha poi ricordato quando “ti chiamavo e dicevi ‘con chi vuoi immaginarli separati”, ha detto monsignor Faccendini. chiesa, quelle del presidente della Camera Gianfranco
parenti, oltre alle telecamere del ‘Tg5’, che hanno trasmes- parlare, con me?’. No, dicevo, con Sandra. ‘Meno male’, Secondo il monsignore il legame tra i due coniugi era basa- Fini, del presidente della Rai Paolo Garimberti e dei Ric-
so le esequie in diretta. Attorno alla chiesetta sono state rispondevi”. E poi, imitando il celebre umorismo dell’ami- to su “rispetto reciproco, dialogo costante ed una genero- chi e Poveri. All’ingresso della chiesa un manifesto con la
sistemate le transenne per tenere a distanza sia i giornalisti co scomparso, guardando la vedova ha aggiunto: “Pensi sità che li ha portati anche ad allargare la famiglia”. scritta ‘lutto per la morte di Raimondo Vianello - una pre-
che i curiosi, mentre è stato posizionato un maxischermo finalmente di esserti liberato di Sandra? E invece no, lei è Monsignor Faccendini ha aperto la sua omelia ricordando ghiera’. Oltre undicimila persone hanno reso omaggio
per poter assistere alla funzione religiosa. A rendere l’estre- sempre con te”. Baudo ha poi invitato l’amica ad alimen- le manifestazioni di affetto seguite alla morte di Vianello e all’attore alla camera ardente, allestita venerdì presso gli
mo saluto a Raimondo Vianello anche il premier Silvio tarsi, dicendole “lui ti guarda, è nel paradiso degli artisti, chiedendosi da dove venisse questo forte sentimento popo- studi televisivi di Mediaset, a Cologno Monzese.
Berlusconi, alcuni minsitri, il sindaco di Milano Letizia
Moratti e molti personaggi dello spettacolo, tra cui Pippo
Baudo, Gerry Scotti, Giancarlo Magalli ed Alba Pariet- La moglie: sono rimasta sola. L’amico Magalli: tanta gente le vuole bene, ma è impossibile dirle che non è vero
ti. La funzione è stata celebrata da monsignor Carlo Fac-
I fatti del giorno
Nell’omelia il ricordo dei figli adottivi
cendini. Vestita di rosso e nero, volto molto sofferente e
con un vistoso bendaggio sopra un occhio, la Mondaini ha
debolmente salutato con la mano la folla. Volto tirato e
stravolto nel tentativo di trattenere le lacrime, è stata siste- DALL’ITALIA...
mata a fatica su una sedia a rotelle dal domestico filippino e MILANO (Simone Santomartino) - “Sono rimasta sola”, poi hai aperto gli occhi, mi hai guardato, mi hai detto
portata in chiesa, dove ha ricevuto i saluti degli amici e col- ha detto Sandra Mondaini all’amico Giancarlo Magalli. ‘bravo’ ed hai sorriso”. In seguito è stata Sandra a proibire Torino
leghi. Era a piedi nudi ed un familiare le ha poi infilato in “Per la prima volta l’ho sentita piangere. Non ha pianto ai ragazzi di andare a trovare ‘zio Raimondo’ in ospedale, Interviene per difendere il nipote, ucciso in strada
fretta un paio di pantofole, mentre i domestici le sistemava- quando si è ammalata, non ha pianto quando è stata “per avere solo ricordi piacevoli ed infatti - ha sottolineato TORINO - Un uomo è morto ed un altro è rimasto ferito nel
no uno scialle nero attorno al corpo. La Mondaini ha chie- costretta sulla sedia a rotelle, neanche quando ha smesso di Raymond - ho solo quelli”. E poi i corso di una sparatoria. E’ accaduto poco prima della mezza-
sto di essere avvicinata alla bara di Raimondo, l’ha toccata lavorare. E vero che c’è tanta gente che le vuole bene - ha grandi valori: “Mi ha insegnato l’e- notte di ieri nel quartiere San Donato. La vittima era interve-
ed appena le è stata vicino è scoppiata a piangere. Dopo aggiunto Magalli - ma come fai a dirle che non è vero che ducazione, l’umorismo e soprattutto nuta per sedare una lite tra suo nipote, poi rimasto ferito, ed un
aver ricevuto il saluto ed il conforto di tutti gli amici pre- ora è rimasta sola?”. La gente assiepata fuori le ha più il rispetto”. Raimondo aveva cercato altro uomo. Quest’ultimo, che ha aperto il fuoco uccidendo il
senti nella chiesa, non ha retto alla commozione ed ha volte urlato “coraggio” ed l’ha applaudita. Durante l’ome- di preparare Raymond alla sua cinquantenne, è riuscito a scappare. La vittima si chiamava
voluto ancora una volta essere più vicina al suo Raimondo. lia c’è stato anche il commosso ricordo dei figli adottivi. Lo morte: “Una volta mi hai detto ‘in Roberto Palumbo: soccorso dal ‘118’, è morto in ospedale.
Il momento di commozione che si è vissuto in chiesa è chiamavano ‘zio Raimondo’, ma per loro era come un paradiso mi toccherà stringere la
stato seguito dall’arrivo del premier Silvio Berlusconi. padre. E’ toccato a Gianmarco e Raymond pronunciare mano chissà a quanta gente’. Io Viterbo
Dopo il saluto col presidente del Consiglio, Sandra è rima- l’ultimo saluto a Raimondo Vianello. “Ho vissuto tutta la ridevo e pensavo che sarebbe acca-
sta accanto alla bara col Cavaliere, lamentandosi con voce S’impiccò nel 2009, spunta il diario con gli stupri
mia vita con te e da tre giorni vivo senza di te e sono giorni duto dopo tanti anni, invece sono tri- VITERBO - Due stupri, mai denunciati, sarebbero all’origi-
rotta dal dolore: “Raimondo non c’è più” e “Raimondo, vuoti perché per me - ha detto Raymond, che porta il nome ste perché accade ora”. Altrettanto addolorato il figlio mag-
sono qua”. Il capo del governo l’ha abbracciata accarez- ne del suicidio di una diciannovenne sudamericana, trovata
del padre adottivo - eri un padre anche se ti chiamavo zio”. giore, Gianmarco: “La tua partenza è stata un duro colpo impiccata il ventisette novembre del 2009 in una casa d’acco-
zandole a lungo i capelli e le è rimasto accanto riuscendo Raymond ha poi ricordato “l’ultimo ricordo piacevole, perché fin da piccolo mi sembravi immortale”. Solo negli
anche a strapparle un sorriso. Durante il suo intervento glienza a Viterbo. A far sorgere il terribile sospetto ed a far
quando ti ho visto tre giorni fa in ospedale, stavi dormendo, ultimi mesi “ti ho visto preoccupato per la tua famiglia”. riaprire le indagini è stato un plico, inviato da un anonimo ai
Baudo ha chiesto alla Mondaini ed alla folla di gridare forte
genitori della giovane, contenente un cd con le pagine del dia-
rio della ragazza, con i dettagli delle due violenze sessuali.
La situazione L’Enac: lo stop resterà in vigore fino a domani mattina, ma potrebbe essere necessario estenderlo anche ad altre zone d’Italia DAL MONDO...

Nube di cenere, aeroporti chiusi al Nord ROMA (Claudio Traiano) - Caos nei sero ottenuto la loro destinazione. Le
Islamabad
Doppia esplosione al centro sfollati, venti morti
ISLAMABAD - Almeno venti persone sono morte per
due esplosioni avvenute in un centro per sfollati in Paki-
stan. “La gente era in fila per registrarsi nell’ufficio quan-
cieli d’Europa e d’Italia. E’ stata proro- code al check-in della compagnia aerea do c’è stata la deflagrazione”, ha raccontato un testimone.
gata fino alle otto di lunedì mattina l’in- tedesca, fra le più colpite, si stanno Le esplosioni sono avvenute a dieci minuti di distanza nel
terdizione al traffico aereo degli aero- allungando a dismisura a Fiumicino. I posto di registrazione del campo, e la seconda ha colpito le
porti del Nord del paese, con una possi- passeggeri sono stanchi ed esasperati persone giunte a soccorrere le vittime del primo scoppio.
bile estensione dello stop. Lo ha reso perché ci sono solo due addette a rice-
noto l’ente nazionale per l’Aviazione vere le richieste di chi vuole dilazionare
Estrazione Sabato 17 Aprile 2010 civile. Lo stop è causato dalla nuvola di il volo o ottenere il rimborso del bigliet-
cenere provocata dall’eruzione del vul- to. E sono scoppiate le polemiche sul-
cano sul ghiacciaio Eyjafjallajoekull, l’assistenza ai passeggeri. Federviaggio
BARI 30 10 26 45 56 che intanto continua la sua attività. ha ricordato che il regolamento dell’U-
CAGLIARI 18 36 68 54 20 Nella giornata di ieri sono stati annullati nione europea stabilisce per tutte le
FIRENZE 73 47 61 77 53 16mila voli sui 22mila previsti in Euro- compagnie aeree che operano su scali
pa, e la situazione è destinata a restare Lituania ed Estonia), nella Repubblica dell’Ue l’obbligo di assistere tutti i loro Concorso di Sabato 17 Aprile 2010
GENOVA 6 8 84 49 73 critica almeno fino ad oggi. Centinaia i ceca e nel Nord della Croazia e della passeggeri fornendo pasti e pernotta-
Conc. Ora Combinazione vincente Numerone
MILANO 32 68 3 24 64 voli cancellati in Italia negli aeroporti di Serbia. Negli aeroporti di Fiumicino e menti fin tanto che non sia loro messa a
Fiumicino e Ciampino. Gli spazi aerei Ciampino disagi per i passeggeri: lun- disposizione una nuova soluzione di 1379 08:00 1 2 5 9 10 12 14 16 17 20 4
NAPOLI 19 48 90 49 14 1380 09:00 1 2 3 5 6 11 12 15 19 20 7
ancora aperti sono quelli di Spagna, Ita- ghe file si sono formate fin dall’alba viaggio. L’Aduc dal canto suo ha fatto
PALERMO 78 75 23 15 45 lia meridionale, Grecia, Turchia e nel davanti. Il presidente della Regione presente che il passeggero ha diritto al 1381 10:00 2 3 5 6 7 8 9 12 16 20 15
ROMA 72 62 33 38 27 Sud dei Balcani. Ma, secondo i meteo- Lazio ha allertato la Protezione civile rimborso del prezzo del biglietto. “Le 1382 11:00 1 4 6 7 8 10 12 14 15 19 10
TORINO 13 16 69 10 48 rologi francesi, la nube è destinata a per portare soccorso ai passeggeri in Ferrovie hanno acconsentito a mante- 1383 12:00 2 5 6 7 9 12 14 15 16 17 18
spostarsi nelle prossime ore verso Sud, atetsa. Per il Nord della penisola resta nere nel fine settimana tutti i treni dei 1384 13:00 1 4 5 6 7 9 13 14 15 20 1
VENEZIA 36 45 69 80 31 affacciandosi sul Mediterraneo e verso i invece consentito, sempre su disposi- giorni feriali ed aggiungerne altri”, ma 1385 14:00 2 3 4 7 9 11 13 14 16 17 20
NAZIONALE 54 10 1 76 3 Pirenei. Decolli ed atterraggi ancora zione dell’Enac, il sorvolo ad un’altitu- “il disagio ci sarà, perchè il numero di 1386 15:00 1 2 3 8 9 12 13 14 18 20 18
totalmente bloccati in gran parte degli dine superiore ai 35mila piedi. Un aerei che si è fermato è molto alto”, ha 1387 16:00 1 2 3 6 9 10 14 16 17 19 5
scali della Gran Bretagna, in Irlanda, nei applauso delle centinaia di passeggeri in detto il ministro dei Trasporti Altero 1388 17:00 1 2 3 6 7 8 9 11 14 20 7
10 e LOTTO tre aeroporti di Parigi, in Belgio, Olan- fila a Fiumicino ha salutato intorno a Matteoli. Il presidente dell’Enac Vito 1389 18:00 1 5 6 7 9 10 13 15 18 19 10
6 8 10 13 16 da, Danimarca, Austria, Germania, mezzogiorno il fatto che due passeggeri Riggio ha affermato che non si sa quan- 1390 19:00 1 4 5 6 8 11 13 16 17 20 7
18 19 26 30 32 Svizzera, nei paesi baltici (Lettonia, Lufthansa - dopo un’ora al desk - aves- to durerà l’emergenza. 1391 20:00 1 3 4 5 9 14 17 18 19 20 3
36 45 47 48 62
68 72 73 75 78
CRONACHE di NAPOLI
Numero Superstar
CRONACHE di NAPOLI TAGLIANDO PER RICHIESTA ABBONAMENTO Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea

30 54 66 67 76 90 14 5 Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea Direttore Responsabile:


DOMENICO PALMIERO
Direttore Editoriale:
PINO DE MARTINO
JOLLY _ sottoscritt_ __________________________________________
www.cronachedinapoli.org Società editrice: Libra Editrice soc. coop. a r.l.
MONTEPREMI 65.017.543,29 EURO chiede di sottoscrivere un abbonamento a CRONACHE di NAPOLI
Direzione e redazione:
S.S. Sannitica, 87 km. 19,800 - Centro Tamarin- 81025 Marcianise (Ce)
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
nessun "punti 6" - Spedire il tagliando
 TRIMESTRALE  SEMESTRALE  ANNUALE Iscritta AGCI al n. 13738

nessun "punti 5+" - e la copia del versamento effettuato Testata registrata con il n. 5086 del 9/11/1999 presso il Tribunale di Napoli
sul conto corrente postale n. 59384925 EURO 65,00 EURO 120,00 EURO 230,00 La testata beneficia dei contributi diretti di cui alla Legge n° 250/90 e successive modifiche ed integrazioni
Ai 14 "punti 5" 44.940,90 euro Stampa: Grafic Processing S.R.L. Z. I. Acerra - Agglomerato A.S.I. Pantano
in busta chiusa, al seguente indirizzo:
Ai 1.433 "punti 4" 439,05 euro e di poterlo ricevere al seguente indirizzo: 80011 Acerra (NA)
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
Ai 60.343 "punti 3" 20,85 euro
LIBRA EDITRICE Via/Piazza___________________________________________________
E-mail: cronachedinapoli@yahoo.it
Concessionaria esclusiva per la pubblicità: PUBLIKOMPASS SpA
Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli - Tel. 081.4201411 - Fax 081.4201431
nessun "5 stella" - soc. coop. a r.l.
TARIFFE EDIZIONE NAZIONALE Euro
Ai 4 "4 stella" 43.905,00 euro S.S. Sannitica, 87 - Km. 19,800 Cap_______ Città_____________________________________ 4/c
b/n
Commerciali 41,00 62,00
Ai 260 "3 stella" 2.085,00 euro 81025 Marcianise - Caserta Autorizzo al trattamneto dei dati ai sensi del Dlgs. 196/03 Ricerche di personale 39,00 56,00
Ai 4.688 "2 stella" 100,00 euro Info: 0823/581055 - 581005 Comunicazione d'impresa 54,00 81,00
Pr.(____) ___/___/___ TARIFFE PICCOLA PUBBLICITA'
Ai 31.006 "1 stella" 10,00 euro


Necrologio testo a parola - -


info@cronachedinapoli.org Firma______________________ -
Adesioni a parola -
Ai 70.248 "0 stella" 5,00 euro Croce - -
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 2
CRAOttualità
NACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Domenica 18 Aprile 2010

Il presidente del Consiglio agli imprenditori riuniti al ‘Salone del Mobile’ di Milano: codice unico in materia fiscale
I fatti del giorno
Berlusconi: avanti anche senza Fini Roma
DALL’ITALIA...

Prezzi, l’Italia guida i rincari dell’Unione europea


Il premier: la riforma costituzionale non è la più importante, sentiremo tutti
di Mario di Napoli oggi creano troppa confusione. A
ROMA - I prezzi delle assicurazioni in Italia sono aumenta-
ti del 131.3% in tredici anni, contro il più 35.3% della zona
euro. All’Italia il record di altri rincari, tra cui servizi finan-
causa di questa situazione - ha prose- Intanto è scontro tra D’Alema e Franceschini sul leader di Montecitorio ziari (89.9% contro 43%), affitti (49% contro 28.1%), acqua
MILANO - Il giorno dopo l’invito- guito - anche aziende che si fanno potabile (68.4% contro 41%), rifiuti (68.3% contro 55.4%),
ultimatum a Gianfranco Fini, Silvio
Berlusconi (nella foto) è tornato a
assistere da studi fiscali di primo
piano si trovano ad essere oggetto Bersani alla direzione del partito: elettricità (36.2% contro 31.9%), trasporti marittimi (86.2%
contro 47.2%) e servizi postali (37.6% contro 27.3%).
ribadire la sua posizione: “Il governo delle attenzioni dell’agenzia delle
andrà avanti anche se non ci ricom-
patteremo”. “La maggioranza resi-
entrate e magari a subire un giudizio
anche quando erano convinti di non
dare vita ad un patto repubblicano Bologna
sterà, il governo continuerà, sono aver commesso reati”. Berlusconi ha
ROMA (Tiziana dell’Isola) - Il Partito democratico è Disoccupato in cassintegrazione: si toglie la vita
pronto a dare vita ad un “patto repubblicano” contro even-
cose superabili”, ha detto il premier anche preso l’impegno preciso di tuali forzature “populiste e plebiscitarie” in materia di BOLOGNA - E’ stata la paura di non riuscire più ad arri-
a proposito della querelle all’interno ridurre le tasse “appena i conti pub- riforme. Il segretario Pier Luigi Bersani (nella foto) lo ha vare a fine mese a spingere Mario Farisano a farla finita.
del Popolo della Libertà. “Penso che blici saranno a posto”. “La prima detto aprendo i lavori della direzione del partito. Le rifor- Da un anno era in cassintegrazione, come tutti i suoi col-
si possa ricompattare - ha aggiunto - cosa che faremo - ha detto - sarà me, secondo Bersani, vanno fatte “nel solco costituziona- leghi di un’azienda che produce ricambi per auto, e il
ma in qualunque direzione si vada pensare alle famiglie numerose e la le”. Poi ha chiesto al partito di “mettersi subito al lavoro futuro lo spaventava. Proprio venerdì mattina, mentre i
non ci saranno problemi. State sere- seconda l’abolizione dell’imposta sul progetto per l’Italia”. “Il carabinieri e l’ambulanza del ‘118’ erano già in via Ros-
ni”. Il presidente del Consiglio, rivol- regionale sulle attività produttive, futuro è una sfida: mettiamoci selli, è arrivata una telefonata per un colloquio di lavoro.
to agli imprenditori riuniti al ‘Salone che io chiamo imposta rapina”. Infi- all’altezza di questa sfida. Serve
del Mobile’ di Milano, dove è stato altri sono durati undici mesi”. Poi il ne si è rivolto alla platea dei mobilie-
accolto da un’ovazione, sui suoi rap- presidente del Consiglio ha parlato ri: “Io sono venuto qui per il pranzo,
un progetto per l’Italia, un’a- Roma
genda che ci porti a fare emer-
porti con il presidente della Camera delle nuove norme sulle intercetta- ma qualcuna delle hostess le invitate gere la nostra visione del Manifestazione per i medici italiani di ‘Emergency’
ha svelato: “E’ da quindici anni che zioni: “Credo che sia una guerra o no? Questi - ha proseguito - non paese”. Per il segretario del Pd
lo conosco, ma com’è che adesso santa che stiamo combattendo”. Ser- sono peccati. Non commettere atti ROMA - In migliaia in piazza San Giovanni per chiedere la
servono innanzitutto pochi punti liberazione dei tre cooperanti di ‘Emrgency’. “E’ una mani-
non andiamo d’accordo?”. Riguardo viranno solo per reati gravi, e non impuri, è scritto. Tutto il resto è per- programmatici: lavoro alle
al capitolo riforme, il Cavaliere ha “per cercare notizie di reato”, ha messo. Vedete - ha concluso - è que- festazione di solidarietà e di testimonianza, non politica”,
nuove generazioni, fisco, educa- ha detto Gino Strada. Il presidente afghano Hamid Karzai
spiegato: “Quelle costituzionali non spiegato, ma nel caso in cui ci siano sta la differenza tra noi e quegli altri. zione, istituzioni, giustizia ed
sono le più importanti. La riforma “già gravi indizi di colpevolezza”. Il loro problema è che sono sempre intanto ha assicurato che ai tre fermati verrà fatta un’inchie-
informazione. “Lavoriamo per sta tarsparente e che verranno consentiti altri incontri. Il caso
costituzionale è qualcosa a cui vale “Nel giro di due anni realizzeremo arrabbiati, che non hanno autoiro- l’Italia e lavoreremo per noi. Dobbiamo - ha esortato - tra-
la pena di lavorare”. Poi ha detto un codice unico in materia fiscale nia, mentre qualche storiella ti puli- è stato passato nel frattempo alla procura di Kabul.
smettere positività”. In particolare, per quanto riguarda il
che si farà “sentendo tutti” e possi- per eliminare le migliaia di leggi che sce la mente, ti apre al sorriso”. fisco, la riforma va fatta subito e non dopo l’introduzione
bilmente “con l’assenso di un’oppo- del federalismo. Bersani ha precisato che il tema del fisco
DAL MONDO...
sizione responsabile, se diventerà “Basta attacchi al presidente della Camera”. Retromarcia sui gruppi autonomi “è il luogo del tradimento della destra verso gli italiani”.
responsabile”. Servirà a dare allo Inoltre “la riforma del fisco non può essere rinviata a dopo Teheran
stato “un assetto più moderno” per-
mettendo di “prendere decisioni con
la necessaria tempestività”. Secondo
il capo del governo, dopo aver dato
la possibilità all’elettorato di votare
direttamente il loro sindaco e presi-
I finiani fanno quadrato
ROMA - Intanto quattordici senatori un piano costruttivo isolando quanti,
il federalismo”, come invece afferma il governo. Il segreta-
rio del Pd ha anche affrontato il tema della compatibilità
finanziaria di una riforma: “Il primo obiettivo - ha spiegato
- è la fedeltà fiscale”, in modo tale che “ogni euro in più
che deriva dalla lotta alla evasione si trasformi in un euro
L’ayatollah: l’Islam proibisce l’uso delle armi nucleari
TEHERAN - L’uso delle armi nucleari è “interdetto dal-
l’Islam”. Lo ha affermato l’ayatollah Ali Khamenei alla
conferenza internazionale sul disarmo nucleare e la non
‘fedelissimi’ di Gianfranco Fini più o meno consapevolmente, stanno in meno di tasse”. E’ intanto polemica tra Massimo D’A- proliferazione che si svolge per due giorni a Teheran. “Solo
dente di Regione, “poter scegliere il governo americano ha commesso un crimine nucleare”.
anche il presidente dell’Italia credo (nella foto) si sono riuniti in un risto- in queste ore lavorando per destabi- lema e Dario Franceschini sulla possibilità di un dialogo
rante di Roma ed hanno stilato un lizzare il rapporto tra i cofondatori tra il Pd e Gianfranco Fini. “Non dobbiamo fare un torto Il presidente Mahmud Ahmadinejad ha proposto la crea-
sia un diritto in più per i cittadini”. Il zione di un’agenzia internazionale per il disarmo nucleare.
sistema delineato dalla costituzione documento in cui dicono basta con “i del Popolo della Libertà”. Poi hanno a Fini per coinvolgerlo in scenari confusi mentre sta facen-
“risente del fatto che i padri costitu- giudizi ingenerosi ed i toni a volte fatto una retromarcia sulla questione do una battaglia per una destra normale”, ha detto Fran-
zionali l’abbiano fatta dopo vent’an- astiosi” nei confronti del dei gruppi autonomi. “Al ceschini nel suo intervento alla direzione del Pd, prendendo Madrid
ni di dittatura ed avevano timore del presidente della Camera momento - ha spiegato le distanze da quanto detto venerdì da D’Alema ad un’ini- Niente velo in classe, allontanata una studentessa
ritorno di un regime e tutti i poteri che, secondo i senatori, Andrea Augello - nes- ziativa in cui era presente lo stesso capogruppo democrati-
sono stati dati all’assemblea parla- “è stato al centro di una suno ha parlato di grup- co. D’Alema ha replicato definindo “una scemenza dire MADRID - “Mi sento discriminata”. Sono queste le paro-
mentare”. La conseguenza, per Ber- vera e propria aggres- pi autonomi, anche per- che vorrei fare un governo con Fini”. Il presidente di ‘Ita- le della sedicenne Najwa Malha, la ragazza spagnola di
lusconi, è che quello italiano “è l’e- sione e per questo gli ché francamente non è lianieuropei’ è tornato a spiegare il suo ragionamento: origini marocchine alla quale la direzione di una scuola a
secutivo con meno poteri al mondo”. esprimiamo solidarietà”. chiaro chi lo ha detto e “Non voglio fare il difensore di Fini, che non ha bisogno Madrid ha impedito la settimana scorsa di entrare in classe
Il premier “è un primus inter pares - “Bisogna - è scritto nel non è chiaro da chi e di essere difeso da nessuno. Ma non vorrei che, nel nome poiché velata. La giovane avrebbe violato il regolamento
ha concluso - vive solo della sua per- documento - quindi rispetto a cosa dovrebbe- del bipolarismo, lo rimproverassimo di dar fastidio a Ber- interno, adottando un “atteggiamento contrario alle norme
riportare il confronto su ro essere autonomi”. lusconi. Mi sembrerebbe uno zelo eccessivo”. della convivenza in classe”, si sono difesi dall’istituto.
sonale autorevolezza, ed infatti gli
6 Domenica 18 Aprile 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

Strisce blu La protesta in Rete


LA CITTA’ Controllano anche le aree di sosta Su Facebook è nato un sito dedicato
ILLEGALE a pagamento e non si vedono le azioni
di contrasto promesse dal Comune
ai vessati dai guardiamacchine
denominato: “Non ti pago!”

‘La corte dei miracoli’


I parcheggiatori abusivi conquistano il centro
Hanno preso possesso anche di piazza Municipio e dei vicoli adiacenti via Verdi
di Ciro Crescentini La polizia
municipale
ha più volte
LA STAZIONE DI PIAZZA BOVIO
NAPOLI - I parcheggiatori abusivi
hanno preso possesso anche di Piaz- condotto Il responsabile del Comune, Pomicino: apertura dopo l’estate
za Municipio, proprio davanti Palaz- operazioni
zo San Giacomo e alla sede del con-
siglio comunale. Protestano i citta-
dini e l’opposizione di centrodestra
anti abusivi-
smo sul ter-
ritorio citta-
dino, ma
Metrò, ulteriore rinvio
Intanto, la Corte di Cassazione sdo-
gana gli abusivi. Ma procediamo
con ordine. Il capogruppo comunale
dell’Udeur Ciro Monaco, in una
nonostante
l’opera di
repressione
per la fermata Università
non sembra
nota diffusa ieri pomeriggio, denun-
siano stati NAPOLI (c.c.) - Rinviata a settembre l’apertura
cia il ritorno dei parcheggiatori abu- prodotti
sivi. “Continuano a imperversare in della stazione ‘Università - piazza Bovio’ della
efficaci linea 1 della metropolitana napoletana. Lo conferma
tutta la città - dice Monaco - e non risultati.
risparmiano nemmeno l’area par- all’agenzia ‘Il Velino l’ingegnere Gianfranco
Anzi, il Pomicino dirigente del comune di Napoli responsa-
cheggio antistante Palazzo San Gia- fenomeno
como, riservata ai disabili e alle bile dei lavori della Mn. “Pensavamo di poter apri-
cresce re la fermata a fine maggio e comunque prima della
altre autorità locali,approfittando, senza sosta
specialmente nelle ore serali e nei stagione estiva - spiega Pomicino - Purtroppo
credo ci sia il rischio di non farcela con i tempi
giorni festivi e prefestivi, della man- neppure per l’estate, anche se faremo il possibile
canza di controlli da parte della per accelerare nelle prossime settimane”. Dunque,
polizia municipale e dello stato di Palazzo San Giacomo, conferma quanto scritto da
abbandono in cui versa - rileva ‘Cronache di Napoli’ lo scorso 12 aprile. Il ritardo,
nello specifico caso di piazza Bovio, non è dovuto
La denuncia del consigliere ai ritrovamenti di reperti archeologici quanto a pro-
blemi strutturali del sottosuolo ma anche del suolo.
Udc, Ciro Monaco: “Non “Non è operazione semplicissima riposizionare e


far funzionare i fili del filobus” - ha spiegato Pomi-
risparmiano neanche cino. Sta di fatto che la Linea 1 è lontanissima dal-

le zone riservate ai disabili”


La ragione del ritardo
Monaco - L’alta affluenza di giovani
che convoglia dinanzi al McDo- “ pare sia legata
nald’s dal tardo pomeriggio fino a
sera inoltrata attira questi ambigui
ai danni provocati
personaggi, che non temono i rigori
della legge e continuano imperterri-
alla statica degli edifici
ti a imporre il dazio per la loro ille-
cita attività”. A quanto pare, i par- diffuso della cittadinanza, indispen- l’essere completata. L’obiettivo iniziale del Comu-
cheggiatori abusivi controllano sabile in quel luogo, proprio per Pallonetto a Santa Lucia ne era che vedesse la luce prima delle elezioni del-
anche le aree di sosta a pagamento, usufruire tranquillamente del l’anno prossimo. Secondo alcune indiscrezioni rac-
le cosiddette strisce blu. Eppure,
l’amministrazione comunale di
posteggio dell’autovettura”. A pro-
varlo direttamente sarebbe che al
parcheggiatore venivano lasciate le
Sosta selvaggia e il bus cambia strada
NAPOLI- “I lavori di piazza un intero giro del quartiere, ora
colte nella sede del comune di piazza municipio, la
ragione principale del ritardo sarebbe dovuta al
rischio crollo dei fabbricati ubicati nel centro di
Napoli aveva propagandato azioni di
repressione contro personaggi che chiavi delle automobili in sosta per S.Maria degli Angeli nel quartie- invece scende per via Gennaro Napoli. Lo hanno denunciato recentemente i resi-
operano illegalmente sul suolo pub- eseguire le manovre di parcheggio: re San Ferdinando - denunciano Serra, tagliando fuori dal servizio denti di un condominio di via Melisurgo che da
blico. I cittadini napoletani si ribel- una pratica ormai “d’uso consolida- il commissario regionale dei gli abitanti di via Solitaria e del anni chiedono risposte. Nel 2008 presentarono una
lano. Su Facebook è nato un gruppo to in talune città d’Italia”. I par- Verdi, Francesco Borrelli ed il Pallonetto Santa Lucia. “Pare che denuncia-querela nei confronti della Metropolitana
denominato ‘parcheggiatore abusivo cheggiatori abusivi sono diventati capogruppo al Comune di Napoli, deviazione - continuano gli di Napoli Spa “per i gravi danni provocati al loro
personaggi del folklore napoletano. Luigi Zimbaldi - tengono isolati ambientalisti - sia dovuta al par- fabbricato e a quelli circostanti causati dallo scavo
Indimenticato è il posteggiatore centinaia di abitanti, e da circa cheggio selvaggio a Rampe Pag- delle gallerie della costruenda metropolitana”. I
un mese il bus E6 che svolgeva un gerie, che di fatto ostacolano il cittadini segnalarono che lo scavo aveva comportato
La Cassazione di recente abusivo interpretato da Totò nel
film “Totò, Peppino e la dolce prezioso servizio agli abitanti del passaggio del bus, ma non voglia- “l’abbassamento della falda d’acqua e il compatta-
ha sentenziato che non vita”, film del 1961 diretto da Ser-
gio Corbucci e interpretato da Totò
quartiere ha deviato il suo per-
corso”. Infatti il mezzo prima, da
mo credere che anzichè rimuove-
re con carro attrezzi le auto in
mento degli strati di pozzolane e l’abbassamento
delle fondazioni dei vari edifici e in particolare del-
è reato se gli vengono e Peppino De Filippo. via Egizia a Pizzofalcone scende-
va per via Solitaria, facendo, così
sosta, si preferisce privare i citta-
dini di un servizio”.
l’adiacente fabbricato di piazza Francese che è
ruotato di oltre sessanta millimetri verso detta piaz-
consegnate le chiavi za”.

di Napoli. Non ti pago!’ che conta


oltre settecentosessanta aderenti. E Sulla giornata incombono però le previsioni meteo che non promettono niente di buono
su internet i cittadini partenopei si
sfogano. “I parcheggiatori abusivi
non sono povera gente, hanno conti
in banca da capogiro, guadagnano
tutto a nero e investono in case e
Torna la domenica ecologica, stop a tutti
negozi - afferma Vittoria Di Napoli
- Sono parte integrante della mala-
vita che così impone il suo fiato
pesante suggestionando ognuno di
i veicoli a motore dalle ore 8 alle 13 e 30
con i dispositivi di traffico varati veicolo e sarà vietata la circola-
noi. Sono spesso veri criminali che Strade chiuse anche dal Comune di Napoli per com- zione sull’intero territorio cittadi-
non hanno nulla da perdere”. E per il contemporaneo svolgimento battere le polveri sottili e, quindi, no ad esclusione della rete strada-
Alfonso Bocchetti: “E’ una vessa- aprire la porta all’ecologia. Ma le le della Tangenziale di Napoli e il
zione assurda. Una sera mi trovavo della dodicesima edizione piogge che oggi interesseranno la raccordo autostradale. Ciò, anche
sul lungomare con la mia ragazza. città potranno sconvolgere tutti i per favorire lo svolgersi delle ini-
Parcheggiai e mi chiesero 3 euro. della maratona ‘Città di Napoli’ piani dell’amministrazione citta- ziative legate alle Corrinapoli, la
Roba da pazzi quando prima al dina. Soprattutto quelli legati al stracittadina a passo libero sulla
massimo prendevano una cosa a NAPOLI (f.pironcini) - Una traffico. Infatti, nel caso di piog- distanza di 4 km che vedrà schie-
piacere e se ne andavano”. Ma, a domenica all’insegna dello sport ge, così come annunciate dal ser- rato in prima fila anche il sindaco
quanto pare, la magistratura ritiene e dell’ecologia ma con il maltem- vizio meteorologico, i partenopei di Napoli, Rosa Iervolino Russo.
che il parcheggiatore abusivo non po che fa da retroscena. È la saranno costretti a muoversi in Il divieto di circolazione veicola-
commetta reati. Con una sentenza domenica di Napoli che mentre in città con le proprie vetture. Ciò, re, che va ad inserirsi nel quadro
che farà discutere la Corte di Cassa- piazza del Plebiscito è pronta ad quindi, creerà non poche compli- delle domeniche ecologiche e
zione, ha, infatti, annullato gli arre- accogliere i quasi duemila atleti cazione alla viabilità che, comun- delle zone a traffico limitato, è
sti domiciliari nei confronti di un che dalle prime ore del mattino que, sarà precaria per lo svolgi- sicuramente la prosecuzione di
parcheggiatore abusivo di Catania, saranno ai nastri di partenza per mento della maratona. Secondo una valida iniziativa, messa in storico-culturale, solitamente non dal sindaco di Napoli, Rosa
denunciato da una coppia che si era la dodicesima edizione della l’ordinanza sindacale, infatti, campo dall’amministrazione per agevolati dal traffico veicolare Russo Iervolino, l’assessore
vista pretendere un euro per uscire maratona internazionale ‘Città di oltre ad essere fatto divieto di combattere il problema dello con notevole gradimento da parte all’ambiente Rino Nasti, e Luigi
dal parcheggio in cui aveva lasciato Napoli-Trofeo Banco di Napoli’, transito dalle ore 08.00 alle 13.30 smog in città. Simili provvedi- della cittadinanza. In villa comu- Scotti, assessore alla polizia loca-
l’auto. I giudici della Corte hanno i cittadini dovranno fare i conti per le auto nella cinta urbana, è menti, infatti, già in passato nale, ad esempio, sarà possibile le.
stabilito che la misura cautelare dei vietata la circolazione a tutti i hanno consentito oltre a contra- visitare la stazione zoologica
domiciliari per l’uomo su cui pende- veicoli a motore per le vie che stare i fenomeni di inquinamento Anton Dohrn aperta fino alle 14.
va l’accusa di minacce e tentata
estorsione e per cui lo stesso aveva
Vietata la circolazione saranno interessate dalla gara
podistica. A differenza del con-
atmosferico riconducibili alle
emissioni di scarico dei veicoli a
I caschi bianchi saranno schierati,
ad ogni modo, e vista l’assenza di
In Villa comunale sarà
presentato ricorso fosse eccessiva. Il
signor M.B. - si legge nella motiva-
sull’intero territorio sueto blocco di auto previsto in
città nei giorni infrasettimanali,
motore, anche di riservare le
giornate domenicali alla sola
disposizioni diverse, in prima
linea per sovvenzionare le irrego-
possibile visitare
zione della sentenza “offriva un ser-
vizio ben accetto e ritenuto a livello
metropolitano quello annunciato per oggi non
farà differenza per alcun tipo di
utenza pedonale per la fruizione
di particolari itinerari di interesse
larità compiute da automobilisti
ignari del provvedimento firmato
la stazione zoologica
S.S. Sannitica km. 19,800 - 81025 Marcianise - Caserta - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165

CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI


S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Domenica 18 Aprile 2010


CRONN ACHE
apoli
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 5

NAPOLI LA PREOCCUPAZIONE IL SOLLIEVO


Tesa la situazione per diverse scuole campane Dall’istituto artistico statale confermano il rientro:
LA CRISI che hanno i propri studenti in giro per l’Europa “Abbiamo avuto rassicurazioni, arrivano in questi giorni”

Nube di cenere, alunni del Pansini


rimangono bloccati in Inghilterra
Il preside Pace: “Nessun allarme, i ragazzi stanno bene e torneranno presto”
di Loredana le Rose aggiunto ancora Pace- per poter sfruttare
Il caso NAPOLI - L'attesa per le gite scolastiche
il rimborso del biglietto aereo significa,
per le famiglie, addossarsi la spesa non
si trasforma in ansia per il rientro a casa.
Diverse le classi dei licei napoletani che, a L’ISTITUTO solo per il pernottamento. Decidere di
provare a sfruttare il sottopassaggio
causa del blocco degli aerei dovuto alla della Manica, noleggiando un autobus e
nube di cenere sprigionata dall'eruzione farli rientrare significa comunque dover
del vulcano islandese, restano bloccate sostenere una spesa imprevista". Gli
nelle località estere scelte per la famosa alunni del Pansini stanno bene e anche i
gita. Non è stato subito possibile indivi- genitori non si sono lasciati, per il
duarne il numero preciso, considerando momento, prendere dal panico. Tra gli
che le scuole il week end restano chiuse, altri istituti scolastici napoletani che
ma di certo una classe del liceo classico hanno delle classi in viaggio all'estero c'è
Pansini in Inghilterra per uno stage dovrà anche il Liceo Artistico Statale a cui la
rimandare la partenza prevista per oggi. "Si questione sembra, però, interessare
tratta della classe al penultimo anno -ha meno, poiché gli studenti sono partiti da
detto il preside Salvatore Pace- in Inghil- poco e il loro ritorno non è previsto nei
terra per uno stage formativo e il prossimi giorni. "Abbiamo delle
cui ritorno era previsto proprio Il liceo classico Pansini classi in viaggio all'estero - dotta al fatto che ci sono classi in gita, ma L’AMBIENTE
per questa domenica". Non ci hanno detto dalla segreteria sco- non conoscendo la situazione, si preferisce
sono preoccupazioni reali poiché
si tratterà solo di trovare un mezzo
alternativo per il ritorno o prolun-
ha programmato un viaggio
studio in Inghilterra
lastica- ma sono partiti da pochi
giorni. A meno che la cancella-
zione dei voli non si ripeta per
non dichiararlo. Voli cancellati e disagi per
i ragazzi che si ritrovano bloccati in quelle
che avrebbero dovuto essere località di stu-
Viaggiatori
Da Foggia
garne il soggiorno. "Ho convocato
i genitori degli alunni -ha aggiun-
to il preside- per organizzare le
per gli studenti
tutta la settimana non dovrebbe-
ro esserci problemi per il loro
rientro in Italia". Tra gli altri
dio o vacanza solo per qualche giorno ma
che, considerando il continuo spostamento
della nube di cenere, rischiano di trasfor-
stanchi affollano
a Milano, cose e fargli presente che, a causa del terzo anno licei storici di Napoli regna il

bloccate a Napoli
di questa situazione l'esborso di
denaro sarà maggiore". Che si
tratti di prolungare il soggiorno, cosa che
silenzio. Al Liceo Classico
Umberto I, ad esempio, i respon-
sabili della segreteria e dei vari uffici sco-
marsi in un soggiorno obbligato non privo
di difficoltà. Presidi e genitori in queste ore
avranno di che discutere e ragionare,
le sale d’attesa
soprattutto in termini economici, e chissà NAPOLI (Pasquale Gargano) - Can-
NAPOLI - Aeroporti probabilmente allieta i ragazzi, o di trovare lastici, spiegano che a dare questo tipo di che alcuni non si pentano di non aver for- cellati 107 voli: caos e disagi per
chiusi e voli cancella- un modo diverso dall'aereo per rientrare il informazioni deve essere il Preside che, nito ai figli bancomat e carte di credito per numerosi viaggiatori in partenza dal-
ti, tanti viaggiatori punto centrale è la questione economica. " però, in questo fine settimana è assente. far fronte, qualora servisse, all'imprevisto l'aeroporto internazionale di Capodi-
bloccati nello scalo Aspettare che la situazione si sblocchi -ha L'evasività del personale può essere con- blocco del volo di ritorno. chino. A essere maggiormente colpiti
partenopeo. Facce da questa nube di cenere che da due
smarrite di chi non sa giorni non da tregua allo svolgimento
cosa fare, bambini delle normali attività di volo, così da
irrequieti che corrono pregiudicarne il traffico aereo negli
su e giù per l'aeropor-
to di Capodichino. Da
Fuori scali di mezza Europa, sono i numero-
si viaggiatori che partendo da Napoli
due giorni questa è la
situazione che si veri-
ai cancelli avrebbero dovuto raggiungere gli
aeroporti nazionali e internazionali,
fica all'interno dello ma che a causa del perdurare dell'atti-
scalo. Tra tante per- vità vulcanica e della nube di cenere
sone che non sanno che dall'Islanda si sta propagando
quando e se questa Un gruppo
di giovani
verso il continente, sono costretti a
crisi che ha paralizza- restare a terra. Ieri mattina lo scalo
to gli scali aeroportua- attendono
notizie partenopeo era paragonabile a un'im-
li di mezz'Europa mensa sala d'attesa dove persone stipa-
finirà, tanti sono i gio- all’uscita
dell’aero- te sui sediolini o accucciate sul pavi-
vani in partenza per le porto mento restavano in attesa di conoscere
città del nord dell'Ita- quale sorte li attendesse. Palpabile il
lia. Fra i passeggeri rammarico e la disperazione dei pas-
che aspettano di par- seggeri dei voli cancellati, oltre che
tire, ci sono Marisa e per i disagi, anche perché, il perdurare
Giovanna due giovani di questa situazione non lascia aperti
residenti in un piccolo IL CAOS molti spiragli circa le possibilità di
paesino della provin- partenza. Questa condizione d'emer-
cia di Foggia le quali genza ha allertato gli addetti dell'uffi-
dovevano raggiunge- cio informazioni che dalla giornata di
re Venezia per lavoro ieri cercano di risolvere con destina-
ma che invece, sono NAPOLI (lolero) - Voli nione Europea l'obbligo di zioni alternative rispetto a quelle origi-
state per tre ore in
aeroporto in attesa di
sapere che cosa fare.
Sulla faccia delle due
giovani non trapela
cancellati a Capodichino, la
nube di cenere abbattutasi
sull'Italia a causa dell' eruzio-
ne del vulcano islandese,
non risparmia disagi ai pas-
L’aereoporto va in tilt, assistere tutti i loro passeg-
geri fornendo pasti e pernot-
tamenti fin tanto che non sia
loro messa a disposizione
una nuova soluzione di viag-
narie le esigenze dei viaggiatori. Ieri,
infatti, non appena i monitor dell'aero-
porto hanno comunicato la notizia
della cancellazione dei voli sia in par-
tenza sia in arrivo da altri scali, i pas-
alcuna forma di ten-
sione, ma solamente
delusione legata
all'eccezionalità delle
circostanze che
seggeri pronti all'imbarco
nell'aeroporto di Napoli.
In seguito all'estensione del
blocco degli aeroporti del
Nord, che dalle 14 è slittato
107 i voli cancellati gio. L'Aduc dal canto suo fa
presente che il passeggero ha
diritto al rimbor-
so del prezzo del
biglietto. Alitalia
seggeri in fila in attesa dell''imbarco, si
sono immediatamente spostati dai
desk del check in, prendendo così d'as-
salto l'ufficio informazioni dell'aero-
porto che come il giorno precedente,
hanno bloccato i voli
in partenza per molte
alle 20 di ieri, sono aumen-
tati i voli cancellati nello
Aumenta l’allarme di una chiusura dello scalo e AirOne si sono
comunque rese
Biglietterie ha fornito tutte le informazioni circa le
possibilità di trovare una destinazione
città dell'Italia setten-
trionale. Giovanna
scalo napoletano di Capodi-
chino, che col passare delle compagnie stesse e dell'uffi- riguardato 55 voli in arrivo e passeggeri bloccati nei vari
disponibili a
garantire il rim-
bloccate, alternativa o in merito alle questioni
del rimborso del biglietto. Le notizie
con la voce provata
dalle ore spese in
ore ha interessato complessi-
vamente 57 voli in partenza
cio informazioni presente in
aeroporto per fornire suppor-
56 in partenza. Inoltre, sono
stati cancellati i voli da e per
aeroporti tanto che la Feder-
viaggio, che riunisce una
borso integrale
del biglietto in
file al chek in riguardo alle partenze però non sono
state per niente confortanti. Numerosi
attesa di partire affer-
ma: " Quello che si è
e 50 in arrivo per un totale di
107 voli. Tale blocco ha
to informativo. I primi voli
ad essere cancellati sono stati
l'aeroporto di Genova, Tori-
no, Bologna, Fiumicino,
serie di tour operator, ha
ricordato, più volte, che il
caso di rinuncia a
voli alternativi o
Situazione scali italiani, infatti, a causa del perdu-
rare della nube di cenere, sono stati
verificato è un caso
tanto eccezionale,
fatto, inevitabilmente,
aumentare anche l'afflusso
quelli di Malpensa, di cui 95
in arrivo e 111 in partenza, a
Reggio Calabria e Catania.
Inevitabili le polemiche sul
regolamento Ue stabilisce
per tutte le compagnie aeree
la possibilità di
riprogrammare il
al collasso costretti a cancellare tanti voli; inoltre
molti aeroporti sono a rischio chiusura.
quanto sfortunato per dei passeggeri nell'aerosta- Linate dove il blocco ha trattamento riservato ai tanti che operano su scali dell'U- volo, senza alcu- Facce distese e sorridenti per quei pas-
me, poiché domani zione e alla biglietteria dello na penale, entro il prossimo seggeri il cui volo non è stato interes-
avrei dovuto iniziare a scalo. Questa la fotografia 31 maggio. Anche le Ferro- sato dalla minaccia costituita dalla
lavorare in una precisa della situazione nel- vie di stato hanno cercato di nube di cenere. Tutt'altra situazione,
società di spedizioni". l'aeroporto napoletano, dove far fronte all'inatteso affolla- infatti, è quella che si sono trovati a
- ha proseguito-" i check-in sono rimasti aperti mento delle stazioni aggiun- vivere i partenti per le destinazioni
Spero solo che que- come desk informativi, delle gendo dei treni Frecciarossa dell'Africa settentrionale. In modo par-
sta situazione ecce- diverse compagnie aeree, per per coprire, nel migliore dei ticolare i partenti per le città egiziane
zionale che si sta dare informazioni sui voli ai modi, l'intero territorio di Sharm El Sheik, Marsa Matru e
verificando, non pro- passeggeri e alleggerire il nazionale, almeno da Roma Marsa Alam. Tali destinazioni non
vochi ripercussioni sul lavoro dei call center delle in su. sono al momento minimamente
mio lavoro". minacciate.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Domenica 18 Aprile 2010
7
LE ‘MANI AVANTI’ IL NUOVO INIZIO
“Governare così è impossibile, Poco dopo mezzogiorno è cominciato
dovrò necessariamente esaminare per la regione il dopo Bassolino
la situazione con il ministro del Tesoro” Centrodestra al governo dopo 12 anni

Ieri la proclamazione ufficiale dell’elezione a presidente della Regione Campania da parte dell’ufficio centrale della Corte d’Appello di Napoli

Caldoro presidente, ma con l’incubo conti


La preoccupazione: “Ci vorrà una manovra di rientro dal deficit di 2-2,3 miliardi di euro”
di Peppe Papa completi l’iter istituzionale del Patto di stabilità. Una fare assegnazioni di fondi, “sconfina nell’illecito”. che vuol dire che, da sola, la
per l’avvio della nuova legi- condizione drammatica per nuovi contratti, cambi di diri- “Governare così è impossibi- Campania ha una situazione
scadenze NAPOLI - Poco dopo mez-
zogiorno di ieri è cominciato
slatura, Caldoro dovrà avere
chiuso la pratica. Parlando
iniziare il lavoro. Rischiano
di saltare tutti i bei program-
genti e sarò obbligato ad una
manovra di rientro di 2.2-2.3
le - ha infine confessato -
dovrò necessariamente esa-
di passivo complessivo di un
quarto”. Una brutta gatta da
Consegne ufficialmente in Campania il
dopo Basssolino. Almeno
con i cronisti al termine della
proclamazione, ha mostrato
mi che hanno convinto i cit-
tadini a volerlo al posto del
miliardi di euro”. Per essere
più efficace nel tentativo di
minare la situazione con il
ministro del Tesoro”. Già,
pelare, non c’è dubbio, ma
come insegna il ‘grande
E’ previsto per domani per ora. L’ufficio regionale ottimismo, ma questo si sa è suo ‘ingombrante’ predeces- sottrarsi allo scontato assalto Giulio Tremonti. E’ nelle capo’, i miracoli riescono.
nella sala giunta di centrale della Corte d’Appel- il marchio della casa. “Sono sore. “Nessun’altra Regione di critiche che arriveranno sue mani il proprio futuro da Basta crederci.
Palazzo Santa Lucia la lo di Napoli ha proclamato quasi pronto con la mia giun- ha dati economici così nega- alla prima decisione impopo- governatore. Dipenderà
cerimonia del passaggio eletto presidente della Giunta ta - ha annunciato - ma debbo tivi - ha affermato il neopre- lare che sarà costretto a pren- molto dal responsabile del


di consegne tra Antonio regionale, Stefano Caldoro, rispettare i tempi statutari. sidente - neanche Puglia e dere, Caldoro ha mostrato dicastero di via XX Settem-
con 1.579.566 voti. Domani C’è un’ampia rosa di compe- Calabria, pure amministrate una sentenza della Corte dei bre, da quanto sarà disposto
Bassolino e Stefano il passaggio di consegne. Per tenze - ha confidato - e dal centrosinistra”. Una Conti, sezione Lombardia, ad allentare i cordoni della
Caldoro il Consiglio, invece, ci sarà abbiamo la possibilità di situazione davvero avvilente, del 1 luglio 2008. Secondo il borsa, il ‘passo’ con il quale
bisogno di un’altra decina di decidere al meglio”. La sua insomma, che lo costringe a Tribunale l’osservanza pre- prenderà avvio la stagione
giorni per problemi relativi vera preoccupazione, però mettere le mani avanti. “La ventiva del bilancio è un amministrativa del centrode-
Consiglio ad alcuni ricorsi in discussio- come dicevamo, resta la situazione contabile ereditata obbligo giuridico, ed il stra. “Ci vorrà - ha avvertito
Per la proclamazione ne a Napoli e Salerno. Anco- situazione economica: il dalla giunta Bassolino - ha rispetto del Patto di stabilità è Caldoro a questo proposito -
ra un po’ di tempo, dunque, ‘buco’ di bilancio di Palazzo sottolineato - è punitiva per i un requisito di legittimità per una manovra di rientro di 2 o
degli eletti in consiglio per il neo governatore da Santa Lucia e lo sforamento suoi successori. Non potrò i bilanci, la cui violazione 2.3 miliardi di euro, pari ad
regionale ci sarà biso- spendere per mettere insieme un terzo dell’intero bilancio Guilio Tremonti
gno di un’altra decina di la squadra di governo e cer- regionale”. E per far com-
giorni per problemi care di strappare da Roma prendere meglio l’entità del- Dipenderà molto
relativi ad alcuni ricorsi una qualche assicurazione
circa la voragine dei conti
l’intervento finanziario, ha
aggiunto: “Tenete presente
dal Ministro l’avvio
a Napoli e Salerno dell’ente che si troverà a che la manovra correttiva dell’amministrazione
gestire da questo momento in nazionale finanziaria, da
poi. Più o meno entro metà adottare di concerto con l’Ue di centrodestra
maggio, quando si presume si si aggira sugli 8 miliardi. Il

L’INCOMPATIBILITA’ IL GENTIL SESSO


“I consiglieri non potranno In corsa per un posto
fare gli assessori, la ritengo la deputata beneventana
un’incompatibilità De Girolamo e l’imprenditrice
e un’inutile sovrapposizione” napoletana Gualdieri

Presidi e donne in giunta,


NAPOLI (iolanda chiuchiolo) - Con la ha risposto alla domanda di un giornali-
proclamazione del presidente della sta al termine della cerimonia di procla-
Regione la macchina amministrativa si mazione all’ Ufficio centrale regionale
prepara a ripartire. L’agenda di Stefano della Corte d’ Appello. “I consiglieri
Caldoro è fitta di impegni istituzionali e sono 60 e sono divisi nelle varie com-
politici, questi ultimi in particolare fina-
lizzati alla definizione della giunta che
giorno dopo giorno
pare assumere una
fisionomia reale. Il
la squadra è quasi pronta missioni - ha aggiunto Caldoro - dove la
maggioranza puo’ essere anche di un
solo voto. E poi un
assessore dovrebbe
cumulare due funzioni
primo assessore che
verrà nominato, quello
L’Udc nell’esecutivo con Sommese e il nipote di De Mita ? No, cosi’ si rischiano
sovrapposizioni’’.
che Caldoro ha avuto Quanto ai rapporti con
sempre in mente, sarà parte dell’esecutivo, anche, Giancarlo versità di Napoli Francesco Russo. Tra napoletano conta sull’appoggio del lea- l’ opposizione, alla
Nello Polese. Le nomi- Lanna, presidente della Simest S.p.A., la folta schiera di donne da tener presen- der del partito, Casini, il quale spera nel domanda se consideri
ne successive riguarde- finanziaria a capitale misto con finalità te il presidente potrebbe avere al suo suo ingresso in giunta affinchè si liberi il come interlocutore
ranno persone che di supporto all’investimento delle azien- fianco l’imprenditrice napoletana posto in Consiglio per il primo dei non Vincenzo De Luca, il
rispondono al profilo de italiane all’estero. Non mancherà una Marilù Galdieri e la deputata beneven- eletti. Tra le nomine da fare quella del neo-presidente ha
che il neo governatore folta schiera di rappresentanti del mondo tana Nunzia De Girolamo (nella foto a capo di Gabinetto. Il favorito sarebbe risposto: “Noi guar-
aveva disegnato e che Berlusconi, nel- accademico a partire da Edoardo destra). Mentre tra le elette potrebbe Alberto Di Ferrante che ha attualmente diamo all’ opposizione nel suo comples-
l’ultimo incontro, aveva condiviso sotto- Cosenza (nella foto a sinistra), preside scegliere Antonia Ruggiero che nell’A- un incarico ministeriale. Poche le spe- so. Poi toccherà a loro organizzarsi,
lineando la necessità di comporre una della Facoltà di Ingegneria dell’Univer- vellinese ha raccolto più di 11mila pre- ranze per i consiglieri regionali che vor- visto che lo Statuto della Regione preve-
giunta di alto profilo. Potrebbero far sità degli Studi di Napoli “Federico II”; ferenze. Avellino esprimerebbe un altro rebbero mantenere il doppio incarico se de la nomina di un portavoce’’.
potrebbe essere presente nella squadra di assessore regionale che dovrebbe essere nominati assessore. Caldoro è stato chia-
Caldoro anche il prorettore dell’Univer- Giuseppe De Mita, nipote di Ciriaco. ro: “Vedo una incompatibilità oggettiva
sità Suor Orsola Benincasa Lucio D’A- L’Udc spinge anche per portare in giun- tra le due funzioni”. Così il neo-presi-
lessandro e il rettore della Seconda uni- ta Pasquale Sommese. Il consigliere dente della Campania Stefano Caldoro

La proposta del presidente della commissione Urbanistica fa insorgere l’opposizione La soddisfazione dell’Ordine dei giornalisti di Napoli

Provincia, la proroga al condono Carlo Verna riconfermato


edilizio scatena la guerra in aula segretario dell’Usigrai
L’ente di piazza Matteotti disegno di legge sul condo- da essere pronto a chiedere NAPOLI (alma) - Carlo Verna è stato confer-
no edilizio presentato da le dimissioni del presidente mato segretario dell’Usigrai, il sindacato dei
si risveglia dal letargo dodici parlamentari del della Commissione Urbani- giornalisti Rai. Verna ha ottenuto 158 voti su
centrodestra. Un boccone stica. “I problemi sociali ed 209. Si chiude così il congresso dell’Usigrai di
e ai primi provvedimenti troppo amaro da mandar umani derivanti dalle Salsomaggiore Terme: la lista di minoranza Rai
giù per gli esponenti di demolizioni - ha spiegato il l’Alternativa ha ottenuto l’11,6% dei voti, mentre
si accende lo scontro minoranza che, ad un certo capogruppo Pd - che in Libertà di Informare, la lista di maggioranza, ha
tra gli schieramenti punto, hanno abbandonato questi giorni si susseguono vogliano smentire la pro- seppe Caliendo ha riman- totalizzato l’88,4%. Verna è dunque al suo
l’aula. “Ribadisco il mio no nella provincia di Napoli posta del presidente della dato tutto al consiglio di secondo mandato e resterà in carica per i prossi-
NAPOLI (l.lerose) - La - ha spiegato il consigliere meritano il dovuto rispetto Commissione Urbanistica domani. “La determinazio- mi tre anni. Il Consiglio dell’Ordine dei Giornali-
Provincia di Napoli si di Rifondazione comunista, e l’impegno da parte di o in alternativa chiedo le ne dei costi per l’anno sti della Campania esprime le più sincere congra-
risveglia dal letargo, i con- Tommaso Sodano - per- tutte le forze politiche per dimissioni di quest’ultimo”. 2010 - si ha affermato Carlo Verna
tulazioni al collega Carlo Verna riconfermato alla
siglieri affilano gli artigli e ché così si voleva estendere immaginare possibili ed Non è stata, però, solo la Caliendo - relativi al trat- guida del sindacato nazionale giornalisti Rai con
danno vita ad un duello il condono anche alle aree eque soluzioni. Ma - ha questione del condono edi- tamento, allo smaltimento e una maggioranza dell’ottanta per cento degli
dialettico sulla proposta di sottoposte a vincoli pae- aggiunto ancora - i drammi lizio a inasprire i toni, al recupero dei rifiuti aventi diritto al voto. Il presidente Ottavio Luca-
proroga al condono edili- saggistici ed ambientali. E’ di questi giorni non posso- anche la questione rifiuti indifferenziati della Provin- relli, il vice Mimmo Falco, il segretario Gian-
zio. Tutto è nato quando il una proposta da conside- no costituire l’alibi per non vede maggioranza e cia di Napoli sarà comuni- franco Coppola, il tesoriere Adriano Albano, i
consigliere Mpa, Antonio rarsi strumentale non sanare e incoraggiare ulte- opposizione concordi. cata ufficialmente lunedì a revisori Massimiliano Amato e Pino De Marti-
Durazzo, durante il consi- essendo, tale tema, nei riori aggressioni al territo- Durante la seduta, infatti, tutti i 92 comuni che ne no, Maria Chiara Aulisio e Antonio Sasso, che
glio provinciale di venerdì poteri che la legge affida al rio della provincia di quando alcuni consiglieri fanno parte”.Due questioni dividono con Verna l’esperienza del Consiglio
scorso, ha lanciato l’inizia- consiglio provinciale”. Tra Napoli. Mi auguro che il hanno rimarcato la neces- insolute che, torneranno ad nazionale dell’Ordine, registrano con soddisfa-
tiva, in qualità di presidente i tanti no, quello del capo- presidente Cesaro - ha poi sità di affrontare il tema essere terreno di scontro tra zione il riconoscimento ad un impegno svolto
della commissione Urbani- gruppo Pd, Giuseppe concluso Capasso - e l’as- sono stati ammoniti. L’as- maggioranza e opposizione con correttezza e aperto alle problematiche della
stica, e sulla base di un Capasso, indignato tanto sessore all’Urbanistica sessore all’Ambiente, Giu- a Santa Maria la Nova. categoria.
Ottavio Lucarelli
la
Spettacoli cultura e curiosità

Pagina 8
del Domenica
CORRIER E Domenica 18 Aprile 2010
L’agenda

Bersani fa tappa a Napoli Quinto appuntamento Al teatro Mercadante A Secondigliano


con il suo nuovo album con “L’arte del racconto” va in scena Beckett ‘Artisti in tour’
NAPOLI - Domani Samuele NAPOLI - “L’arte del racconto. NAPOLI - Spettacoli intellettuali NAPOLI - Il quartiere di Secondi-
Bersani presenterà al teatro Attori leggono i nuovi narratori al Mercadante. Francesco Sapo- gliano ospiterà la prima tappa della
Acacia l’album “Manifesto napoletani”. Domani alle 19 al tea- naro cura la regia di “Aspettando rassegna, “Artisti in tour. I giovani
Abusivo”. Proposta di melodie tro Nuovo “Sotto vuoto spinto”, Godot”, nella sala Ridotto “Primo incontrano gli scrittori”, il 21 aprile
pop orecchiabili, originali . racconti di scrittori under 25. amore” secondo Paolo Graziosi. presso l’Ipsct ‘V.Veneto’.

IL LIBRO Nell’ultimo libro di Pino Aprile la ricostruzione storica del prezzo che il Mezzogiorno ha dovuto pagare per l’Unità d’Italia

I ‘terroni’ e la guerriglia culturale del Sud


L’autore: “Il sentimento di revanche è in ognuno di noi. A volte è inespresso, spesso inconscio”
di Clara Mattei

CASERTA - Fratelli d’Italia...


ma sarà poi vero? Perché, nel
L’angolo del libro attestazioni di solidarietà pro-
prio da gente del nord. Gente
che dopo aver letto il libro ha
detto: mi impegnerà affinchè il
momento in cui ci si prepara a termine ‘terrone’ assuma un Autore: Erri De Luca
festeggiare i centocinquant’an- titolo onorifico. Gente che vive
ni dall’Unità d’Italia, il conflit- in Friuli Venezia Giulia”. Titolo: Il peso della farfalla
to tra Nord e Sud, fomentato Secondo Aprile, infatti, il sen-
da forze politiche che lo utiliz-
zano spesso come una leva per
catturare voti, pare aver supe-
timento di nuova ‘revanche’
meridionalista è insito in tutti,
“magari è inespresso, magari
Lo sforzo delle battaglie inutili
rato il livello di guardia.
Pino Aprile (nella foto), gior-
nalista e scrittore, pugliese
è inconscio. Ma esiste”. Si
legge più vanti tra le pagine di
‘Terroni’: “I soldi che vanno
per riuscire ad affermarsi sull’altro
CASERTA - Il re dei camosci e il re dei caccia-
doc, interviene con verve pole- al nord ci vanno in silenzio o tori vivevano in solitudine con la loro grande
mica in un dibattito dai toni “vanno al paese”... al contra- passione: ognuno battere l’altro. ‘Il peso della
sempre più accesi, per fare il rio, i soldi che vanno al Sud farfalla’ non è stato il primo libro di Erri De
punto su una situazione che si sono annunciati. Ma non è Luca che ho letto, ma sicuramente
trascina da anni, ma che di detto che poi ci vadano; i il più intenso ed interessante. In
recente sembra essersi radicata Fondi Fas (per le aree sottou- questo breve racconto sentirete il
in uno scontro di difficile com- tilizzate), che poi dovevano rumore dell’acqua, l’odore del-
posizione. Percorrendo la sto- diritto di saccheggio delle cesi in Algeria, Pinochet in re rimasto molto colpito dalla essere impiegati in gran parte
città meridionali, come i Lan- Cile”. E come l’autore queste quantità di sangue e ingiustizie l’uomo e dell’animale, le sensazio-
ria di quella che per alcuni è nel Meridione, sono saccheg- ni di gente che vive in montagna e
conquista, per altri liberazione, zichenecchi a Roma. E che cose le ignorano in tanti: “Un perpetrate al Sud servita a giati e distribuiti fra Expo-
praticarono la tortura, come i lettore piemontese - racconta conseguire l’unità. Paraddos- vedrete anche il colore delle emo-
l’autore di “Terroni” porta alla Milano e altre impreviste mete zioni. L’esistenza del camoscio e
luce una serie di fatti che, nella marines ad Abu Ghraib, i fran- l’autore - mi ha scritto di esse- salmente ho ricevuto grandi nordiche quali l’acquisto-sal- del cacciatore sono opposte e con-
retorica dell’unificazione, sono vataggio di centomila forme di trapposte, ma in realtà sono accu-
stati volutamente rimossi e che parmigiano e grana invendute;
L’offesa pubblica dei padani munate da una grande solitudine
LETTERE AL DIRETTORE

aprono una nuova, interessan- sarà, Roberto Antiochia, Libe- interventi in favore della navi- vissuta nel totale piacere della propria passione.
te, a volte sconvolgente fine- ro Grasso e centinaia di altre gazione sui laghi di Como, Non voglio svelarvi l’epilogo, ma è meraviglio-

ai piccoli eroi meridionali


stra sulla facciata del trionfali- persone che per contrastare la Maggiore e Garda; per samente coinvolgente, così come la scrittura di
smo nazionalistico. “Io non criminalità organizzata ci l’Authority europea per l’ali- De Luca, così enfatica, ma terribilmente visiva,
sapevo che i piemontesi fecero hanno rimesso ciò che aveva- mentazione a Parma”. come in pochi, se non nessuno, in Italia sanno
al Sud quello che i nazisti di Gaetano Pietropaolo (*) in maggioranza di gente one- no di più caro, la vita. Penso a Terroni è un libro sul Sud e fare. Mi ha colpito in modo particolare una frase
fecero a Marzabotto. Ma tante sta, operosa, che contribuisce quei milioni di persone che per il Sud, la cui conclusione è del libro: Nelle imprese la grandezza sta nell’a-
volte, per anni. E cancellarono “Egregio direttore, le scrivo in buona parte a costruire la vivono in onestà e dignità che, se centocinquant’anni non vere in mente tutt’altro. E ditemi se tutto questo
per sempre molti paesi, in ope- in merito alla trasmissione prosperità anche del Nord e di nella nostra terra, che l’ex sono stati sufficienti a risolve- non è figlio della solitudine.
razioni “anti-terrorismo”, condotta dall’ex direttore altre e lontane terre. Esiste direttore della Padania offen- re il problema, vuol dire che
come i marines in Iraq. Non della Padania, Gianluigi una comunità meridionale, de con le sue generalizzazioni. non si è voluto risolverlo. L’intervento di Cristian Liberti
sapevo che, nelle rappresaglie, Paragone, il venerdì in secon- spesso silenziosa, che non si è Essere imprenditori al Sud è Come dice l’autore, le due
si concessero libertà di stupro
sulle donne meridionali, come
da serata su Rai 2, “L’ultima
parola”. Questa trasmissione,
mai lasciata attrarre dalle
lusinghe dell’illegalità ma, al
cosa ben diversa che esserlo
al Nord. Farlo onestamente
Germanie, pur divise da una
diversa visione del futuro,
La solitudine non è stare soli
nei Balcani, durante il conflit-
to etnico; o come i marocchini
in cui il conduttore agisce
essenzialmente da tribuno
contrario, ha contrastato con
forza e, talvolta, con il sacrifi-
senza compromessi è un atto
eroico. Umiliare questa gente
dalla Guerra Fredda e da un
muro, in vent’anni sono torna- ma non poter essere se stessi
delle truppe francesi, in Cio- antimeridionale, cerca eviden- cio umano, il potere dell’Anti- è una mostruosità inaccettabi- te una. Perché da noi non è Molte persone ritengono che la solitudine sia stare da
ciaria, nell’invasione, da Sud, temente le cause del disagio stato. Ad indignarsi contro la le, soprattutto quando un tale successo? Comunque sia, per soli e addirittura in tanti hanno paura a stare da soli,
per redimere l’Italia dal fasci- del Mezzogiorno in una pre- mafia sono stati sempre quasi comportamento viene dalla quest’Italia unificata da 150 insomma non in compagnia. In realtà la solitudine è un
smo (ogni volta che viene libe- sunta inferiorità civile e antro- esclusivamente i meridionali. televisione pubblica. anni è bene ricordare un avver- vuoto che ci portiamo dentro, a prescindere dalle moti-
rato, il Mezzogiorno ci rimette pologica dei meridionali. E’ Penso su tutti a Falcone, Bor- timento di Aprile, mutuato da? vazione e con il quale dovremmo imparare a convivere.


qualcosa). Ignoravo che, in insopportabile nel suo non sellino, Peppino Impastato, (*) Coordinatore del movi- Così parlò Bellavista’: “Si è D’altronde noi nasciamo in solitudine ed infatti il primo
nome dell’Unità nazionale, i considerare che il Sud è fatto Giancarlo Siani, Ninì Cas- mento ‘L’altro Sud’ sempre meridionali di qualcu- grande “vuoto” che proviamo è il distacco dall’utero
fratelli d’Italia ebbero pure no”. materno e dal suo battito cardiaco. E questa è l’inizio
della nostra vita. E come la mettiamo con la fine? Tutti
conosciamo il nostro epilogo, la morte, che non vivremo
che da soli con noi stessi. Insomma l’uomo è sostanzial-
Il cantante si è esibito a S. Felice a Cancello mente un animale misantropo (il gruppo gli serve per il
L’iniziativa coinvolge i quartieri di Miano, Scampia e Ponticelli dominio o per colmare i suoi vuoti), ma non un’animale

L’opera prima del giovane De Mizio solo. In solitudine, a volte si riesce ad essere se stessi.
Stabilita cos’è per noi la solitudine, non ci addentreremo

‘Periferie in festa’, protagonista la scuola


NAPOLI (a. mar.) - “Qualità, e Miano, e da quest’anno coinvol- tato è una grande festa condotta da
“Da ventidue anni vivo d’amore”
in quelle che dovrebbero essere le caratteristiche o le
cose che dovrebbero riempire i nostri vuoti, ma cerche-
remo di fare delle considerazioni proprio di quest’ultimi.
Permettetemi di aprire una parentesi: in molti ritengono
che l’uomo è ciò che legge, o ciò che mangia o ciò che
S. FELICE A CANCELLO musicale e culturale questo realizza. Io ritengo che l’uomo sia ciò che riflette e sic-
intelligenza e tenacia”. Sono solo ge anche le scuole del centro di Francesco Cicchella & Enzo de (cm) - Fa tappa a Talanico, nuovo lavoro discografico. Il come ciò che riflettiamo non potrà mai essere espresso
alcuni degli elementi che caratte- Napoli. Protagonisti assoluti sono i Honestis, in cui i ragazzi ritrovano località di san Felice a Cancello, disco è prodotto dalla Musicor- del tutto, vuoi per motivi di difficoltà comunicativa, vuoi
rizzano la rassegna di arte e cultura giovani che abitano quartieri ad la speranza di un futuro migliore e il giovane artista Francesco De do del noto Maestro Erasmo per paura di scoprirsi, vuoi per “una strategia di vita”,
“Periferie in festa (Napoli in alto rischio di dispersione scolasti- imparano a esprimere le proprie Mizio, che oggi presenta a Petringa e si chiama “Vivo ciò che noi siamo effettivamente non lo saprà mai nessu-
festa)”, giunta alla settima edizio- ca, disagio giovanile e microcrimi- emozioni. Anima di quest’iniziati- Montesarchio il suo primo cd D’Amore” , composto da 8 no e questo ci rende ancora di più degli esseri in solitudi-
ne. La kermesse, che inizierà il 21 nalità, che vengono così aiutati e va è Ivo Brienza, insegnante di ‘Vivo D’Amore’. Francesco brani , dove Francesco compare ne. Torniamo ai vuoti e cioè a ciò che determina la vera
aprile e terminerà il 5 maggio, con- spronati ad avvicinarsi all’arte e Scampia, che, insieme ai docenti e nasce a Benevento 22 anni fa anche come autore. L’emozione solitudine. Ognuno riempie i propri vuoti come ritiene
centra la sua attenzione sui quartie- alla cultura, confrontandosi con alle Istituzioni crede che “Periferia ma intraprende i suoi primi trasmessa dai brani di Francesco più opportuno ed indicato e questa è una cosa giustissi-
ri periferici di Scampia, Ponticelli scrittori, attori e musicisti. Il risul- in festa” sia un segnale importante passi verso la musica De Mizio prende ma. Infatti colmare la nostra vita con delle passioni,
per la città. “Mi hanno sempre delle emozioni, dei fatti, degli hobby è una cosa impor-
all’età di 9 anni data spunto dall’amore, tante e che fa bene a tutti. C’è però un problema: ci sono
ripetuto ‘Tu sei pazzo’ - ha affer- la sua forte passione dalle paure e dalle
mato Brienza - Organizzammo la dei vuoti che non si possono riempire, che non si lascia-
PROSSIMAMENTE AL CINEMA prima edizione di pomeriggio
per il pianoforte e il
canto. Dopo diversi
sofferenze di una sto-
ria, di un sentimento,
no riempire. Sono quelle che io chiamo “bolle d’aria”
che vagano nei nostri istinti, nel nostro cuore e nella
quando a Scampia dopo le 14 anni di lezioni, nel da quando comincia a nostra testa e non si lasciano colmare. Qui dovrebbero
“Un neomelodico Presidente” di Ciccarelli c’era il coprifuoco, l’anno dopo
invece sfidammo la faida e l’alto
numero di omicidi nelle Vele pur
febbraio del 2007
comincia ad essere
quando finisce un’a-
more, e porta con sé
entrare in gioco gli “specialisti” perché questo tipo di
vuoto, questo tipo di solitudine, può renderci effettiva-
ospite di diverse tra- una neomusicalità. In mente soli e può causare delle patologie. Questi vuoti
NAPOLI - Giovedì 22 aprile sti del film: Mimmo Dany, Tony di non rinunciare a ciò in cui cre- smissioni televisive questo disco France-
2010, alle ore 11.00, a Napoli, Sperandeo, Francesca Cipriani diamo”. Quello di Brienza, vero e per alcune persone sono indispensabili perché hanno
sia regionali che sco debutta nel suo imparato a conviverci e perché no a viverci internamen-
nella Sala Vespucci dell’hotel e Lello Musella. Modera la gior- proprio insegnante di frontiera, è satellitari. Da gennaio 2008 fino stile dolce e melodico, con una
Mediterraneo, avrà luogo la con- nalista Ornella Mancini. Una una lotta contro l’indifferenza, per te. I vuoti a loro volta riempiono la vita. Insomma vista
al mese di febbraio scorso Fran- musicalità nuova, leggera e così, la solitudine è come un recipiente nel quale ognuno
ferenza stampa di presentazione produzione che segna anche il far sì che ragazzi come Emanuele cesco e stato in diretta su tv affascinante, una selezione di
del Film “Un neomelodico Presi- debutto del Gruppo Catapano, la Cerullo, giovane di Scampia auto- decide di mettere ciò che vuole e che dà un valore alla
campane con la trasmissione melodie create per regalare nostra esistenza. Ultima considerazione: la peggiore
dente”, regia di Alfonso Ciccarel- holding partenopea leader nel set- re di “Il coraggio di essere liberi”, “insieme con….Francesco”, che emozioni. Alla presentazione solitudine, come scrissi tanto tempo fa rispondendo ad
li, prodotto dal Gruppo Catapano tore finanziario, nel panorama possano esprimersi così: “Il non lo vedeva protagonista. La pas- nella sala consiliare del Comune una mia amica che cercava da diverso tempo compa-
e dalla Quality Sound Production. cinematografico nella veste di riconoscersi nel posto dove si vive sione per la musica melodica e di Montesarchio, alle 18 di oggi, gnia, è la consapevolezza di non poter mai essere noi
Interverranno: l’Amministratore produttore. Infatti, grazie alla è un’ingiuria, bisogna essere il suo saper raccontare emozioni sarnno presenti gli amministra- stessi e quella di non riuscire a dare il meglio di noi stes-
Unico del Gruppo Catapano, Vin- sinergia tra il Gruppo e la Quality orgogliosi di dove si è nati e biso- per tutte l’età , lo portano a scri- tori locali e altri personaggi del si. E questo per quanto mi riguarda è il peggior vuoto
cenzo Catapano, il regista Alfon- Sound Production è stato possibi- gna parlare. Il silenzio è la peg- vere e aggiungere nella sua vita mondo della musica. che potremmo portarci dentro.
so Ciccarelli, gli attori protagoni- le realizzazione del film. gior cosa”.
4 Domenica 18 Aprile 2010
Campania CRONACHE di NAPOLI

L’appuntamento/1 L’appuntamento/2
L’amministrazione sciolta Si teme il condizionamento
I fatti del giorno
per la mancata raccolta del voto da parte della cosca Atripalda
dei rifiuti solidi nella città Verifiche serrate alle urne Con l’auto contro il bar per vendicarsi del titolare
ATRIPALDA - Probabilmente per vendetta un uomo di
quarantadue anni, di professione pittore, nella notte tra
ELEZIONI COMUNALI venerdì e ieri si è lanciato con la propria auto contro la porta
a vetri di un bar di Atripalda. E’ successo sulla circumvalla-
Sfida a tre nella roccaforte del clan dei Casalesi, la prefettura e l’Antimafia hanno annunciato controlli straordinari zione. L’uomo si sarebbe vendicato per essere stato allonta-
nato in malo modo dal bar dal titolare poche ore prima. Ille-
se le persone che si trovavano all’interno del locale, mente il

Maddaloni e Casal di Principe al voto


pittore è finito all’ospedale: non aveva assunto alcolici.
Battipaglia
Rapina una prostituta, ammanettato ventunenne
BATTIPAGLIA - Il ventunenne Giovanni Di Benedetto
è stato arrestato dai carabinieri a Battipaglia con l’accusa

Nel centro calatino cinque gli sfidanti a contendersi la poltrona di sindaco


di Giorgio Ranocchi ci sono anche altri gli ex assessori Nunzio
di avere rapinato una prostituta. Il giovane ha aggredito la
romena ventiseienne puntandole alla gola un grosso gira-
vite. Magro il bottino: un centinaio di euro e la borsetta. La
ragazza, a causa dello choc, è stata portata in ospedale.
Caiazzo (Lavori pubblici) e Giuseppe SALERNO Poco dopo il ragazzo è stato arrestato. Recuperata in parte
MADDALONI CASAL DI PRINCIPE - Lutri (Bilancio). A Casal di Principe, inve- la somma rapinata e la borsa, già restituiti alla romena.
Tutti alle urne. I maddalonesi tornano a
votare, dopo quattro anni di gestione, a
ce, tra rinvii e sentenze dei tribunali ammi-
nistrativi, oggi e domani, si andrà al voto Le vittime sono una ragazza originaria di Napoli ed un uomo del posto Trevico
causa dello scioglimento della passata per le elezioni del consiglio comunale. Vin- Raid al ‘Conad’, in fuga con soldi ed alimentari
amministrazione per gravi responsabilità
nella mancata raccolta dei rifiuti sul territo-
rio. In campo cinque aspiranti sindaci, nove
liste e 256 candidati al consiglio comunale.
Il centrodestra mette in campo ben cinque
cenzo Schiavone, Pasquale Martinelli e
Elio Natale sono i tre candidati sindaco. Il
primo è sostenuto da una lista civica, ‘Parti-
to del Sud’. Martinelli è a capo di tre liste
civiche, ‘Martinelli sindaco’, ‘Progetto
Asfalto assassino, due morti
SALERNO (Clara di Francesco) - Due
TREVICO - Si sono intrufolati nella notte nel supermerca-
to ‘Conad’ di Trevico facendo razzia di danaro e prodotti
alimentari. E’ di diecimila euro il danno arrecato all’attività
commerciale, che non potrà neanche usufruire del risarci-
persone sono morte nella notte tra mento assicurativo. Ad accorgersi del furto è stato ieri matti-
liste: il Popolo della Libertà di Giuseppe democratico’ e ‘Popolo del Sud’, più la lista na un dipendente, che ha chiamato il ‘112’. I carabinieri
Siconolfi, l’Udc di Angelo Santonastaso, i con il simbolo dell’Udeur. Natale, invece, è venerdì e ieri a causa del ribaltamento
della ‘Smart’ sulla quale viaggiavano. stanno svolgendo le indagini per scoprire gli autori del furto:
Popolari liberali di Giuseppe Barbato, la appoggiato da due liste del centrodestra, al vaglio dei militari dell’Arma anche alcune testimonianze.
Destra di Nino Di Lillo e ‘Città democrati- vale a dire il Pdl ed Alleanza di Centro. Gli L’incidente stradale si è verificato intor-
ca’ di Ciro Izzo. Candidato sindaco è Anto- elettori potranno recarsi alle urne oggi dalle no alle due e mezzo in via Nicola Gia- Pago Veiano
nio Cerreto, già sindaco facente funzioni otto del mattino alle dieci di sera e domani cumbi, nei pressi dell’ospedale ‘San
alla fine dell’era di Franco Lombardi ed dalle sette del mattino alle tre del pomerig- Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona’ in Tenta di strangolare la cognata, coi ferri ai polsi
ex consigliere comunale d’opposizione. Il gio. L’eventuale turno di ballottaggio è pre- località San Leonardo. Le due persone PAGO VEIANO - Ieri pomeriggio i carabinieri hanno
Partito democratico, con il candidato sinda- visto per domenica due e lunedì tre maggio. coinvolte nello schianto, che sono morte arrestato il cinquantottenne Donato Gagliarde, pensionato
co Carmine Addesso, scende in campo con La prefettura di Caserta ha annunciato per sul colpo, sono la ventinovenne Serafi-
na Amatore, originaria di Napoli, ma di Pago Veiano, per tentato omicidio aggravato. Poco prima
gli ex assessori Alfonso Ventrone, Anto- Casal di Principe serrati controlli per il rego- l’uomo, secondo gli inquirenti per motivi di gelosia, all’in-
nio Di Silvestro, Angelo Schiavone e Ales- lare svolgimento delle elezioni stesse secon- residente a Vietri sul Mare, nel Salerni-
tano, particolarmente nota in città per due - che stando alle testimonianze rac- terno della propria abitazione, stringendo un tubo di gomma
sandro Sforza, già espressione della Sini- do un piano elaborato dal prefetto Ezio attorno alla gola della cognata, la quarantottenne D.M.,
stra in consiglio comunale. Italia dei Valori Monaco, nel corso di una riunione del essere la titolare del negozio ‘Triunph’ colte nell’ambito degli amici pare non
di via Porto, ed il quarantunenne Pino avessero grilli per la testa e conducesse- aveva tentato di soffocarla. La donna si è sottratta all’ag-
ed Alleanza per l’Italia mettono in campo comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubbli- gressione rifugiandosi nei pressi di un vicino agriturismo.
una lista unica, nella quale ha trovato posto ca, che si è svolto in prefettura, d’intesa con Silla, corriere salernitano. Sul posto ro delle vite senza eccessi - stavano per-
anche l’ex consigliere di Rifondazione la direzione distrettuale antimafia di Napoli. sono giunti i carabinieri in forza al
nucleo operativo e radiomobile del
correndo via Giacumbi e, all’arrivo di
ua curva, sono andati dritti scontrandosi
Volturara Irpina
comunista Rosario Cardillo. Candidato Nella roccaforte del clan camorristico dei
sindaco, in questo caso, è l’avvocato Aldo Casalesi, resta, infatti, puntata l’attenzione comando provinciale di Salerno, che contro un palo prima di ribaltarsi. Il Sorvegliato speciale in vacanza in Emilia, preso
Ugo Tagliafierro. Anche l’ex assessore alla delle forze dell’ordine e della magistratura. stanno ricostruendo la dinamica dell’in- fatto che il quarantunenne fosse un cor- VOLTURARA IRPINA - Nonostante su di lui pendesse
Sanità, Sport, Verde pubblico, Cimitero e Attualmente il Comune è retto in via prov- cidente. L’auto si sarebbe ribaltata ed i riere ne faceva anche un guidatore l’obbligo di dimora a Volturara Irpina, aveva deciso di parti-
Spettacolo Vincenzo Bove torna in campo visoria da Francesco Schiavone, vicesinda- due occupanti sarebbero stati sbalzati esperto. Tutti aspetti che lasciano sup- re per una vacanza alla volta dell’Emilia-Romagna, a Reg-
con il suo movimento ‘Uniti per Maddalo- co che espleta le funzioni di sindaco facente fuori dall’abitacolo. La vettura è stata porre che l’incidente potrebbe anche giolo, ospite di alcuni familiari. Qualche anno fa l’uomo era
ni’, riproponendo parte della lista del 2006. funzioni, dopo la definitiva rimozione del sequestrata per permettere di effettuare essere stato causato da un cedimento stato arrestato per aver aggredito dei carabinieri, intervenuti
L’Udeur, infine, punta sull’ex vicesindaco sindaco Cipriano Cristiano per inottempe- alcune verifiche tecniche. Ed infatti l’in- meccanico della vettura. Tuttavia gli per sedare una rissa in un locale a Montemarano. L’uomo
cidente che è costato la vita alla Amato- inquirenti mantengono il massimo riser-
con delega alle Attività produttive e poi al ranze nel settore della raccolta dei rifiuti e re ed a Silla è un vero mistero. Infatti i bo e s’indaga in ogni direzione. aveva deciso di anticipare di un paio di giorni i festeggia-
Bilancio Vincenzo Santangelo. Nella lista della bonifica del territorio. menti per la fine degli obblighi della sorveglianza speciale.
CRONACHE di NAPOLI
In primo piano Domenica 18 Aprile 2010
9
12 Le accuse alla politica LE REAZIONI
EURO A Scampia e Secondigliano non si vuole che arrivi la Trecento gli iscritti al gruppo
E’ la cifra che l’ente civiltà: duro atto d’accusa di don Aniello Manganiello. Il
di Palazzo
San Giacomo
religioso dell’Opera Don Guanella, che ospita 280
ragazzi a rischio nel semiconvitto, ha anche reso noto Su Facebook
che il Comune di Napoli dovrebbe versare 12 euro al
dovrebbe versare
al semiconvitto
Don Guanella
giorno per ogni ragazzo dell’Opera ma non paga da
settembre 2007.
la solidarietà
dei ragazzi:
“Non mollare”
NAPOLI (daga) - Ha fatto
300 immediatamente il giro del
E’ questo rione, la voce del trasferi-
il numero mento di don Aniello Man-
di ragazzi accolti ganiello per la forte tensione
da don Aniello arrecatagli dalle minacce e
Bambini a rischio Manganiello
per l’amarezza del muro
istituzionale eretto contro di
L’Opera Don Guanella è lui. Alcuni dei suoi fedeli
da sempre attenta alle pro- hanno così creato un gruppo
blematiche legate ai minori su Facebook, “Don Aniello
che vivono in contesti diffi- 3 for ever”, che in meno di tre
cili e a rischio come Scam- Sono gli anni giorni ha registrato circa
pia, Secondigliano e di rette arretrate 300 iscritti. Decine di acco-
l’hinterland partenopeo, da parte rati messaggi che l’invitano
del Comune
fornendo loro assistenza di Napoli a ‘non mollare’ sono stati
e semiconvitto lasciati da chi ha conosciuto
il prete anticamorra di
Miano. Parole di condanna
per quelle intimidazioni che
ha subito negli anni. E poi
appelli. “Resta con noi, sei
insostituibile. Non c’è un
altro prete come te, sei nei
nostri cuori… tvb” scrive
Giovanni Manfredonia,
mentre c’è chi, come Rosa-
Il parroco in prima linea contro la camorra ha chiesto di essere trasferito: offeso dalla continue umiliazioni parroco di frontiera ha
potuto solo confidare sul-
rio Ranno, ricorda che
“purtroppo solo chi vive la
l’affetto dei suoi fedeli nostra realtà può compren-

Vittima di minacce e di ‘fuoco amico’


che immediatamente, dere l’importanza della per-
attraverso Facebook, gli manenza di Aniello a Napo-
stanno chiedendo di non li: nella nostra città si respi-
mollare. La valigia per ra aria di cambiamento, in
Roma, però, sembra tutti i settori. E proprio in
ormai pronta. E mesi questo momento non può
dopo quegli attacchi don andare via... Ha da ultimare
Aniello continua ad esse-

Don Manganiello lascia Secondigliano


ancora alcune cose, e lui lo
re fermo sulle proprie sa bene. Aniello a Roma è
posizioni: “Sono circa 66
i semiconvitti che avan- come mandarlo in
zano dal Comune milioni pensione”. Pensieri e parole
di euro - ribadisce il par- degli abitanti di Miano
roco - ed oggi, col buco iscritti al social network
delle casse regionali, sono tutte per lui, “un rivo-

Lo sfogo: “Mi chiamano showman e prete fascista solo perché sono dalla parte dei poveri” vanno ad aggiungersi
anche 300mila euro che
avremmo dovuto avere
luzionario”, come lo defini-
sce Ciro Corona di (R)esi-
stenza, gruppo anticamorra
della periferia nord di Napo-
di Davide Gambardella ogni giorno contro l’ille- da sempre. Non mi hanno frontiera che tutti ricorda- malavita. I suoi attacchi tro amministrazioni fin da Palazzo Santa Lucia”.
galità di Scampia, è pron- fatto nulla allora, non mi no per le sue omelie più volte hanno scalfito i troppo miopi. Quelle Per lui “la battaglia non li. “Sappiamo delle minacce
NAPOLI - Il fuoco to a lasciare la sua parroc- fanno niente nemmeno pesanti come macigni palazzi istituzionali della parole qualcuno non è è finita”, ma quando il e delle pressioni - ammette -
incrociato su di lui è chia. Non sono state sol- oggi”. “È la continua scagliate contro chi, nella città, colpevoli di aver mai riuscito a mandarle cronista gli ricorda che ma se se ne va lui, Miano
diventano insopportabile. tanto le ultime minacce a umiliazione che sono periferia di droga e morti abbandonato quei figli di giù. Per molti acquistano presto potrebbe abbando- ha perso uno dei pochi pila-
Pressioni che possono far chiedere al sacerdote costretto a sopportare, ammazzati, sceglie di Scampia che nella Chie- una lettura politica. Ed nare Miano, risponde con stri di legalità. Io nel Don
sfiancare anche un simbo- anticamorra di essere tra- che mi fa sentire profon- arruolarsi nell’esercito sa, e nei presidi di speran- ecco che padre Manga- rammarico: “Preferisco Guanella ci sono cresciuto,
lo della lotta alla camorra, sferito altrove. “Tanto a damente offeso - chiosa il della camorra per tirare za, trovano un appiglio niello viene immediata- così… C’è troppa intolle- ho visto boss convertiti gra-
tanto da decidere di getta- quelle, oggi come allora, parroco - mi hanno defi- avanti. Un ministro di per salvarsi. Il Comune di mente definito un “prete ranza in questa città zie a don Aniello e che ora
re la spugna e cambiare ci sono abituato”. È nito prete ‘fascista’, Dio fuori dal comune: è Napoli in questi anni ha nero”, un fascista. “Se verso chi fa il proprio vivono nel rispetto delle
aria. Una decisione che anche quel fuoco istitu- ‘showman’, mi ritengono storia nota, alla Don Gua- tagliato i fondi a queste essere di destra significa dovere. Io non ho mai regole. Tutti lo rispettano.
sta scatenando reazioni, zionale “amico” che l’ha un pagliaccio. Perché? nella, che don Aniello fabbriche di legalità, met- essere al fianco della pensato di mettermi in Ha aperto una scuola cal-
nella periferia nord di spinto a chiedere ai suoi La risposta è sin troppo nega il sacramento a capi tendole in condizioni di povera gente, allora mostra, ma certe accuse cio ai ragazzini del quartie-
Napoli, perché don superiori di essere rimos- semplice: la mia battaglia e gregari dei clan della chiudere i battenti per voglio essere ricordato fanno più male delle re senza che essi paghino la
Aniello Manganiello so. “Gli avvertimenti non per i poveri, al fianco dei zona, attirando antipatie, sempre. Don Aniello non come un prete di destra”, minacce. retta mensile, è sempre
(nella foto grande), par- sono di matrice camorri- meno fortunati, talvolta è ma soprattutto il rispetto ha mai perso tempo: la fu la risposta immediata Ho sempre lottato per la stato al fianco dei più debo-
roco dell’Opera Don stica - minimizza don scomoda”. Un uomo dalle dei boss e le simpatie di chiusura dei “rubinetti” è del prete anticamorra. Da gente, mai per me stesso.
Guanella, confraternita Aniello - sono le stesse spalle larghe, don Aniello quei giovani che sulla sua stata denunciata, lancian- allora intorno a lui è stata Qualcuno però fa finta di li. Purtroppo, però, le sue
fondata nel 1963 che lotta intimidazioni che subisco Manganiello, parroco di scia hanno rinnegato la do reprimende dure con- fatta terra bruciata. Il non capirlo”. parole a qualcuno danno
fastidio”.

IL ‘SISTEMA’
Così vengono
arruolati i giovani
Dalla Masseria Cardone a Scampia, IL MERCATO
Pusher, sentinelle
e basi mobili

BUSINESS
NAPOLI (rc) - La droga resta il
principale male e allo stesso
tempo il più grande business
della camorra nella periferia
la periferia dimenticata dai ‘palazzi’ LE INDAGINI
NAPOLI (rc) - Cambiano le
gestioni, cambiano le gerarchie, i
capipiazza. Quello che resta è il
business. I pusher hanno impara-
to ora a non restare fermi in uno
nord di Napoli. Una volta tra
Scampia e Secondigliano si con-
tavano circa cinquanta piazze di
spaccio. Il più grande supermer-
Il fallimento urbanistico delle ‘Vele’ e l’isolamento istituzionale stesso posto. La ‘base’ è diventa-
ta, gioco forza, un territorio cir-
coscritto sul quale muoversi.
NAPOLI (rc) - Quando si parla della ed economica. Novecentoventisei nuovi Forse per un riflesso ‘condizio-
cato a cielo aperto d’Europa. Un periferia nord di Napoli e dell’impegno alloggi, la cittadella universitaria, il cen-
supermarket che - stando a nato’ (dai lunghi mesi di guerra).
dei parroci di frontiera e delle associa- tro della Protezione civile: avrebbe E chi compra sa che il ‘super-
quanto evinto dalle inchieste zioni non si può tralasciare il discorso di dovuto esserci tutto questo nella rinno-
dell’Antimafia - fino a cinque market della droga’ si è trasfor-
Scampia. La storia di Scampia è da vata Scampia. Un sogno per chi ci abita: mato lentamente nel ‘fast food’
anni fa riusciva a ‘produrre’ fino sempre stata identificata e denominata quello che il quartiere alla periferia della
a un miliardo al giorno. Poi ci fu dello spaccio. Cambiano le
con un numero, un numero preso in pre- città possa davvero realizzare il suo gestioni, i padroni e gli ‘operai’,
la ‘guerra’ delle Vele che ebbe stito dalla più famosa legge di edilizia riscatto, togliersi da dosso l’etichetta che
l’effetto di un terremoro tanto ma quello che conta è vendere. Il
popolare italiana: la ‘167’. L’inizio di lo identifica con il degrado, la camorra mercato che aveva subito una
per le organizzazioni criminali, questa storia risale al 1965, quando ed il traffico di stupefacenti. Ma, poco a
che per gli affari illeciti miliona- ‘flessione’ (per dirla in termini
venne elaborato un piano per l’edilizia poco, questa gente sta perdendo la spe- borsistici), sta vivendo una
ri. “Le cose sono cambiate - economica - sovvenzionata in applica- ranza che il sogno si possa davvero rea-
affermano alcuni investigatori nuova ‘primavera’. Il “super-
zione della legge ‘167’ del 1962 - che lizzare. A partire dalla costruzione dei market della droga non chiude
che lavorano a Secondigliano - prevedeva la creazione di un segmento nuovi alloggi fino a quella dei poli spe-
nel quartiere c’è stato un ridi- mai” scrisse qualcuno. Cambia-
significativo del territorio napoletano cialistici che porterebbero da queste no le gestioni, naturalmente, ma
mensionamento delle piazze di per circa sessantatremila abitanti, in pra- dovevano ospitare circa seimila e cin- questo quartiere. L’insediarsi della parti cultura e lavoro, due elementi fon-
spaccio. Ne sono rimaste in non cambiano i prodotti né gli
tica pari ad una città come Siena. Il fine quecento abitanti in quasi mille e due- malavita ha fatto il resto, per contribuire damentali per il rilancio di questa fetta di acquirenti. Forse sono cambiati i
piedi soltanto due: quella del di questa legge era la creazione di un cento alloggi. Nel 1974 fu dato il via alla al degrado e all’abbandono. A partire territorio e per combattere la criminalità. costi ma, si sa, è la dura legge del
rione dei Fiori e quella del rione insieme abitativo autosufficiente, com- realizzazione del progetto coordinato da dalla metà degli anni Novanta, la storia Per centrare questo obiettivo, però, è mercato che impone che il costo
Berlingieri, il resto sono piccoli posto di case, negozi, attività produttive, Franz Di Salvo, cui parteciparono alcu- di Scampia si è fatta più travagliata ed è necessario un solo presupposto: l’abbat- al consumo sia propozionale al
punti vendita, per lo più improv- attrezzature sociali e per il tempo libero ni architetti napoletani, fra i quali Nicola diventata quella della sua riqualificazio- timento completo delle ‘Vele’. Ma costo della vita. E questo vale
visati”. I nuovi assetti malavito- ed aree di verde pubblico. La sua filoso- Pagliara e Aldo Loris Rossi. Un ambi- ne. O meglio, del programma di riquali- come potrebbe essere possibile una anche per i ‘mercanti di morte’.
si, dopo i colpi di coda della fia di base era la costruzione di edifici di zioso programma grazie al quale si vole- ficazione che, nelle intenzioni della simile operazione se, nel frattempo, non La gestione in proprio dello
faida che si sono protratti per edilizia popolare e di parchi privati per vano realizzare servizi ed attrezzature giunta comunale guidata dall’allora sin- si è provveduto a completare i nuovi spaccio è affidata a piccoli grup-
circa due anni, hanno ridisegna- inaugurare un nuovo modo di concepire scolastiche, religiose, culturali, sanitari, daco Antonio Bassolino, aveva due appartamenti per chi attualmente vive in pi di spacciatori e sono tutti gio-
to il profilo dell’area nord e sen- i quartieri periferici, anche nella speran- ma anche ‘zolle’ di verde da integrare ai obiettivi: dare sistemazione abitativa quegli orribili palazzoni di cemento gri- vanissimi. vere e proprie nuove
sibilmente ridimensionato il za di favorire la socializzazione fra clas- percorsi pedonali interni. La verità, sotto agli attuali residenti delle ‘Vele’, consi- gio dalla singolare architettura? Manife- leve a un costo più basso e con
business milionario degli stupe- si. Ma l’intento degli amministratori non gli occhi di tutti, è che quasi nessuna derato che gli edifici versano in condi- stazioni di protesta, mostre fotografiche una garanzia di introito più
fecenti. Il cui asse - stando alle fu esaudito e, più che un quartiere auto- delle opere di pubblico interesse previste zioni di forte degrado e non assicurano che raccontano anni e anni di lotta, lette- ampia, per la fedeltà che manife-
ultime inchieste - si sta spostan- nomo, Scampia si trasformò presto in nel piano è stata realizzata: così, la man- condizioni di comfort e di vivibilità re indirizzate ai rappresentanti delle isti- stano. Le basi di spaccio e le
do verso l’hinterland. Soprattut- un quartiere dormitorio. La costruzione cata realizzazione delle zone comuni, accettabili, con un programma di edili- tuzioni, nulla di tutto questo pare abbia, zone di competenza sono riparti-
to nella zona del Giuglianese delle ‘Vele’ fu inserita nel piano ‘167’ di dei percorsi pedonali, delle aree per il zia residenziale pubblica e attivare un fino a questo momento, dato i suoi frutti te in maniera rigorosa e ordina-
che confina con il Casertano. Secondigliano: sette edifici di cemento gioco dei bambini, ha finito per influire processo di riqualificazione urbanistica e fatto accelerare i tempi di realizzazio- ta.
grigio dalla singolare architettura che negativamente sulla qualità della vita di ed edilizia e di rivitalizzazione sociale ne e consegna delle case.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Domenica 18 Aprile 2010
11
LOTTA ALLO SPACCIO POGGIOREALE, LA CRONACA
I militari sono intervenuti Dopo le formalità di rito
dopo aver osservato i due sono stati trasferiti
l’attività della coppia a Pozzuoli e a Poggioreale

Operazione dei carabinieri in un appartamento di piazza Nazionale. L’abitazione monitorata da un sistema di videosorveglianza

Droga shop in casa, arrestati madre e figlio


Sotto chiave alcune dosi di cocaina, una busta contenente sostanza da taglio e oltre seimila euro
di Enzo Carraturo terno della loro abitazione Carne da macello da manda- binieri. Ma per debellare vani che vengono assoldati droga hanno dato grande tagliato e separato dal resto
mentre cedevano dosi di re in pasto alle cosche rivali definitivamente, cancellare dalla criminalità organizzata. importanza all’inventiva per della struttura portante. Il
NAPOLI - Con l’aumento cocaina a vari acquirenti. o alle forze dell’ordine, in maniera drastica il feno- Pacchi di pasta, confezioni di contrastare le operazioni di muro sottostante viene sca-
della vendita di cocaina ed L’intervento ha portato al comunque sempre attente e meno dello spaccio da alcune zucchero, pannolini. E poi polizia e i sequestri di mate- vato e liberato da mattoni
eroina sempre più spesso sequestro di 1,6 grammi di presenti in maniera capillare zone del capoluogo campa- ancora slip, reggiseni imbot- riale. Oltre all’utilizzo di ricavando così un ripostiglio.
alcune “piazze” vengono stupefacente e di una busta sul territorio. Lo dimostrano no, è necessario che le istitu- titi e culle per bambini. insospettabili pensionate o Poi vengono installate delle
rifornite con droga di pessi- contenente mannite, una gli oltre cento arresti avvenu- zioni forniscano alternative Senza contare la categoria ingenui minorenni, il sistema slitte e dei carrelli azionabili
ma qualità; è la droga impor- sostanza da taglio, nonché di ti dall’inizio del 2010 da non solo culturali ma forma- hi-tech. Nel tempo gli spac- che vive dei proventi del nar- con comuni telecomandi per
tata da spacciatori nordafri- un sistema di video sorve- parte della polizia e dei cara- tive e lavorative ai tanti gio- ciatori o i semplici custodi di cotraffico oggi può contare cancelli elettrici. Infine viene
cani che abbattendo il “prez- glianza a circuito chiuso col- su professionalità di elevato riposizionata la lastra di
zo” fanno concorrenza agli legato all’ingresso e della livello. Decine di tecnici e marmo. Ed è così che con un
spacciatori napoletani. Ieri i somma di 6.250 euro in artigiani le cui opere fanno semplice bottone è possibile
carabinieri hanno portato a denaro contante provento di letteralmente impazzire gli far apparire un cassetto a
termine l’ennesima brillante illecita attività. Gli arrestati esperti delle sezioni narcoti- scomparsa. Sistemi di questo
operazione volta al contrasto sono stati trasferiti nelle case ci. Si passa dalle ‘classiche’ tipo sono stati individuati - e
del fenomeno della vendita circondariali di Poggioreale e pareti fittizie dietro le quali posti sotto sequestro - anche
di stupefacenti. In piazza Pozzuoli. Il mercato della si celano fessure che comu- all’interno di abitazioni.
Nazionale i militari del droga all’ombra del Vesuvio nicano tra diversi piani di un Sono le stanze da bagno i
Nucleo Operativo della com- sembra non voler far regi- edificio, ai collaudati davan- luoghi preferiti da chi vuole
pagnia “Centro” hanno arre- strare battute di arresto. Se zali a scomparsa. Questi ulti- installare i nascondigli. Soli-
stato Antonio Leopoldo, 23 prima la vendita al dettaglio mi sono i ‘preferiti’ dagli tamente vengono create
anni, già noto alle forze del- di stupefacenti era una prero- scissionisti. Nei Lotti T\B e pedane rialzate sotto le
l’ordine e Maria Consiglia gativa dei ‘guaglioni’ appar- G i poliziotti delle ‘Volanti’ vasche o sotto i box doccia.
Esposito, 45 anni, incensura- tenenti ai clan della malavita ne hanno scoperti diversi. Il Apparentemente dei semplici
ta, madre del Leopoldo, organizzata, oggi la polveriz- sistema è semplice quanto gradini che però all’occhio
entrambi del luogo e respon- zazione del ‘sistema camor- ingegnoso. Una parte del attento degli investigatori si
sabili in concorso di spaccio ra’ ha dimostrato che dell’e- marmo che forma il davanza- rivelano senza alcun motivo
di cocaina. I carabinieri sercito invisibile di pusher le di una finestra posta sulle di esistere e quindi inducono
hanno sorpreso i due all’in- possono fare parte tutti. scale di un condominio viene gli agenti a controllare.

VOMERO
stato sia anche responsabile di qualche
L’uomo è residente analoga richiesta di “cavallo di ritorno”
fatta in danno di scooteristi del Vomero
nel quartiere collinare, e dell’Arenella dove tale tipo di reato e
molto diffuso; poche sono, infatti, le
ha provato a fare denunzie in tal senso; purtroppo ci sono
ancora molte persone che alle difficoltà
da superare con la compagnia di assicu-
un ‘cavallo di ritorno’ razione per avere il rimborso del furto
patito preferiscono “trattare” con gli
estorsori e, a poche ore dal furto, riavere

Si finge carrozziere e tenta un’estorsione


NAPOLI (carlo virno) - Capita male un subito il mezzo rubato. Molti non sanno
aspirante estorsore vomerese che tenta il che anche questo è un reato. Recenti dati
cavallo di ritorno, per la restituzione di statistici dicono che in Napoli e provin-
un ciclomotore rubato, in danno di una cia ogni giorno si verificano un centi-
persona imparentata con un poliziotti naio di furti di auto e di ciclomotori; una
della squadra mobile; in galera è finito
Vincenzo Brancaccio, di 41 anni che
abita in Salita Cacciot-
toli al Vomero; l’accu-
sa e di ricettazione e
Quarantunenne ammanettato dalla Mobile buona parte viene ritrovata dalla polizia
spesso su segnalazione
del “ritrovamento”
fatto da chi ha subito il
furto dell’auto; sono
tentata estorsione.
Ovvio che quanto Ha preteso 1000 euro dalla vittima del furto di un ciclomotore tutti bravi “segugi”
quelli che subiscono il
accaduto al proprieta- furto o la rapina del-
- dice l’interlocutore - mi è stato venduto in via Paolo della Valle dove doveva
rio del ciclomotore è
stato denunziato negli per 800 euro un ciclomotore da rotta- il fenomeno incontrarsi per riscuotere i mille euro; in l’auto? Oppure…Se in
alcune statistiche risul-
uffici della squadra mare… ho pagato 800 euro perché non quella strada il malvivente è stato sor-
mi è sembrato un ciclomotore da rotta- preso in sella al mezzo rubato. Vincenzo ta che i furti d’auto in
mobile ed è scattata Campania, Napoli e
l’indagine; questi i mare; vi ho rintracciato per dirvi che se Brancaccio è stato pertanto bloccato e
lo rivolete dovete darmi 1000 euro…” . subito sottoposto a perquisizione perso- Caserta in particolare,
fatti: venerdì scorso, sono diminuiti si tratta
verso le ore 14, in Via Mascagni, viene Quanto accaduto si qualifica come “ten- nale; l’uomo aveva in tasca il cellulare
tata estorsione”. I poliziotti hanno detto usato per il tentativo estorsivo e la rice- di un “falso dato statistico” perché ci
rubato un ciclomotore; dopo circa un’o- sono centinaia di furti che non vengono
ra il proprietario del mezzo rubato rice- alla vittima del furto di accettare la trat- vuta di acquisto del motociclo contenen-
tativa con l’estorsore che è stato quindi te i dati anagrafici del proprietario, non- denunziati ed è in notevole aumento il
ve una telefonata: “Sono un carrozziere ricorso al “cavallo di ritorno”.
assecondato dal proprietario del motoci- ché il suo numero di telefono. Per Bran-
clo; Brancaccio pertanto è caduto in un caccio non c’è stata alternativa al carce-
tranello preparatogli dagli uomini della re in attesa delle decisioni del magistra-
squadra mobile; lo hanno “convocato” to; ora si indaga per accertare se l’arre-

VASTO SECONDIGLIANO

Accusato di stalking all’ex compagna Intercettati a bordo di un’auto rubata


Provvedimento confermato per vigilante Nei guai due spagnoli e una nigeriana
NAPOLI (carlo virno) fosse realmente come attenzione dal vice que- tiva con sentenze esem- NAPOLI (rc) - In via Monte Rosa i terzo dei denunciati; dopo l’indulto loro specifico modo di proporre le
- Resta in carcere la era stata denunziata store Pasquale Trocino plari. Per aiutare le carabinieri del Nucleo Radiomobile il numero dei reati commessi nel notizie; così, se 10 anni fa a preoc-
guardia giurata Giovan- dalla vittima; per alcune dirigente del suddetto donne vittime di di Napoli hanno bloccato dopo un 2006 è salito notevolmente. Sono i cupare erano soprattutto i tossicodi-
ni Montiasi di 43 anni settimane la guardia commissariato; ovvia- stalking, donne che non breve inseguimento sottoponendoli principali elementi che emergono pendenti, ora sono soprattutto gli
che martedì è stato giurata ha sottoposto la mente la guardia giurata hanno il coraggio di a fermo Maximiliano Mazzarino, dalla relazione trasmessa dal Dipar- immigrati e in special modo i clan-
ammanettato dai poli- sua ex compagna a ha negato tutto ed ha denunziare le violenze spagnolo, 31 anni, Adewale Olu timento della pubblica sicurezza del destini”. I ladri d’auto in azione in
ziotti del commissariato minacce, inseguimenti e respinto l’accusa di che subiscono, oggi esi- Shola, nigeriana, 32enne e Maria ministero dell’Interno alla commis- Campania (purtroppo) non fanno
“Vasto-Arenaccia” per- pedinamenti, atti che a stalking. Il magistrato ste un numero verde, Luz Collado Montiel, spagnola, sione Affari costituzionali della più notizia. Ma se si leggono le sta-
ché accusato di maltrat- dire della polizia erano al quale il caso è stato 8001522, dove persona- 36enne, tutti in italia senza fissa Camera. La relazione denuncia tistiche si parla di oltre 3,6 vetture
tamenti e minacce alla fin troppo “persecuto- affidato nel leggere gli le specializzato è a dimora e privi di documenti. I tre anche i pesanti tagli ai fondi per il rubate ogni ora. E il bilancio italiano
ex compagna che aveva ri”; l’uomo non avrebbe atti della polizia giudi- disposizione per un sono stati sorpresi a bordo di una Dipartimento, che fanno sì che man- parla di una vettura ogni tre minuti.
deciso di interrompere esitato nel minacciare la ziaria non ha avuto aiuto concreto alle vitti- Ford Fiesta compendio di furto chino circa 8.500 unità nei ruoli Record in Campania, ma calano le
una relazione che non donna anche in momen- alcun dubbio ed ha tra- me di stalking. Molti denunciato il 3 aprile alla stazione operativi tra polizia e carabinieri. denunce. Nonostante il calo genera-
aveva più alcunché di ti, che per ragioni di mutato per Giovanni non sanno che il reato si carabinieri di Cesano Boscone (in Pur essendo solo il 4% della popola- lizzato, più evidente proprio nelle
bello, di interessante e servizio, era in possesso Montiasi il fermo in concretizza anche con provincia di Milano) da un 39enne zione residente, gli stranieri nel zone ad alto rischio, i dati contenuti
di affettivo. I poliziotti della sua pistola. L’ac- arresto. I casi di “regali non graditi”, di Corsico. Nel corso di una perqui- 2009 hanno rappresentato il 33,41% nell’ultima relazione dell’Ania
del suddetto commissa- cusa era quindi di conti- stalking sono in conti- “telefonate a tutte le sizione sono stati rinvenuti arnesi dei denunciati e la percentuale nei dimostrano che alcune regioni italia-
atti allo scasso. Il Mazzarino è stato primi mesi del 2010 è salita al ne si confermano zone off limits. Pur
riato dopo aver raccolto nuati atti persecutori. nuo aumento ed i magi- ore”, “sms”e “biglietti trovato in possesso di circa un 36,5%. Il Viminale segnala comun- avendo registrato in un anno una
la denunzia della donna Martedì mattina Gio- strati che giudicano fin troppo eloquenti” e grammo di eroina e la Adewale di que che “il collegamento straniero- diminuzione sensibile del fenome-
alquanto dettagliata e vanni Montiasi è stato sempre più spesso non quindi non soltanto con mezzo grammo di hashish. I fermati autore di fatti criminosi rappresenta no, la Campania rimane la pecora
precisa hanno indagato fermato dai poliziotti a concedono attenuanti ed appostamenti, pedina- sono stati trasferiti alle case circon- uno stereotipo ancora piuttosto dif- nera in Italia, con quasi 32 mila furti
per accertare se la per- conclusione di indagini interpretano la Legge menti e moleste ossessi- dariali di Poggioreale e Pozzuoli. fuso nel nostro Paese, cui spesso (dai circa 43 mila del’anno prece-
secuzione sulla donna seguite con particolare nella sua parte più puni- ve e minacce. Gli immigrati rappresentano un contribuiscono i mass media con il dente), oltre il 20% del totale.
10 Domenica 18 Aprile 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

Pistola in pugno ha costretto il titolare di un distributore di benzina alla Doganella a consegnare l’incasso. Trasferito in carcere

Rapinatore arrestato in tempi record


Il 26enne residente ai Quartieri Spagnoli catturato dai carabinieri poche ore dopo il raid
LA DINAMICA
Indagini San Carlo Arena
lampo Il colpo è stato messo a segno ai
danni del titolare di un distributore
1
RICERCHE di benzina in via Don Bosco nella
zona conosciuta come la Doganella
Immediatamente si tra Capodichino e piazza Carlo III
sono attivate le ricer-
L’aggressione
che da parte degli
uomini dell’Arma della
stazione dei carabi-
nieri di San Carlo
Il benzinaio, un uomo di 47 anni,
è stato minacciato con una pistola
2
all’Arena guidati dal e costretto a consegnare l’incasso
comandante Michele della giornata che ammontava
Guarino a poco più di cento euro

L’identificazione
FENOMENO
Negli ultimi tempi le
Grazie alle indagini dell’Arma
e all’utilizzo del sistema ‘web lase’,
3
aggressioni e le rapi-
i carabinieri sono risaliti all’identità
ne hanno fatto regi-
del ventiseienne che si nascondeva
strare un preoccupan-
in casa ai Quartieri Spagnoli
te incremento nelle
zone a ridosso di
di Giancarlo Maria Palombi prima dell’arresto, si era reso protagoni- della Erg in via Don Bosco, di conse- nologie di cui dispongono gli uffici del- un risultato positivo sulla tabella di mar-
viale Umberto Mad-
sta di una rapina a mano armata ai danni gnargli l’incasso. Bottino magro, appena l’Arma a Napoli, hanno permesso di cia degli uomini di Guarino. Dopo aver
dalena e piazza NAPOLI - Se la sua azione criminale - del titolare di un distributore di benzina. 120 euro, poi la fuga in direzione di risalire all’autore del raid. Antonio Famà smantellato le piazze di spaccio di Calata
Carlo III assieme al complice - può essere definita Assieme ad un complice (la cui cattura è piazza Ottocalli. Dalla denuncia del qua- è stato così ammanettato con l’accusa di Capodichino e di via Santa Maria degli
fulminea, ancora più veloci e concrete prossima, assicurano i carabinieri) Anto- rantasettenne all’arresto del rapinatore rapina e sottoposto a fermo. In attesa Angeli ed aver contrastato in maniera
DENUNCIA sono state le indagini dei carabinieri che nio in sella ad un ciclomotore con la sono trascorse appena venti ore. L’espe- della convalida dinanzi al giudice per le decisa il fenomeno dei reati predatori
lo hanno acciuffato. Si nascondeva nella targa parzialmente coperta da un carton- rienza dei militari della stazione di San indagini preliminari, il ventiseienne è nella zona di via Nicola Nicolino, le atti-
Per assicurare i mal- sua abitazione, Antonio Famà venti- cino, aveva intimato - pistola in pugno - Carlo Arena, ma in particolare il capilla- stato accompagnato al carcere di Pog- vità investigative del gruppo di piazza
viventi alla giustizia è
seienne originario del Mercato ma da al responsabile di un’area di servizio re controllo del territorio e le nuove tec- gioreale. L’arresto di Famà segna ancora Sant’Eframo sono ora orientate verso le
qualche tempo residente in via Concor- bande di rapinatori che - complice la
necessario denuncia-
dia ai Quartieri Spagnoli. Qualche prece- logistica favorevole - seminano il panico
re i crimini ed affidarsi dente penale alle spalle e il tentativo di CONTROLLO DEL TERRITORIO VITTIME DEI MALVIVENTI tra piazza Carlo III e viale Umberto
all’operato e all’espe- intraprendere una carriera malavitosa, Maddalena. Non bande organizzate ma
rienza delle forze del- Famà si è visto ammanettare da una I militari della Benemerita hanno Commercianti e titolari di supermercati, “cani sciolti” come spesso li hanno defi-
l’ordine, questo l’ap- squadra scelta di militari guidati dal intensificato le attività di controllo questi i soggetti che negli ultimi tempi niti gli inquirenti, che solo grazie all’im-
pello dei vertici della comandante Michele Guarino. Ragazzi pegno dei carabinieri e all’utilizzo delle
Benemerita svegli ed esperti, molto più dell’intra-
soprattutto nelle zone definite risultano essere finiti nel mirino tradizionali tecniche di indagine possono
prendente Famà che appena venti ore a rischio microcriminalità di coppie di rapinatori essere scovati ed arrestati.

San Giovanni a Teduccio Il ventisettenne rintracciato dalle forze dell’ordine e raggiunto da un provvedimento di custodia

Assalto al ‘Dico’, ordinanza per Palladino nopei le situazioni di maggiore


tensione, che potrebbero far regi-
strare la rivitalizzazione di san-
guinose faide”. Ma il vero proble-
ma che preoccupa forze dell’ordi-
E’ ristretto ai domiciliari, il reato consumato lo scorso dicembre ne ed istituzioni impegnate nel-
l’ambito sociale è l’aumento della
percentuale di minori arrestata per
NAPOLI (rc) - I carabinieri della più giovani, che espone al rischio ad uccidere. Batterie di scippatori poco per armare una mano. Basta reati predatori. I ragazzi sono
stazione di San Giovanni a Teduc- il cittadino comune, il passante, il se ne vanno in giro per la città, che la fidanzatina di sedici anni si sempre più vittime della strada. Si
cio hanno rintracciato e tratto in commerciante. E’ la microcrimi- ladri d’auto si associano con i metta insieme ad un altro coeta- inizia con lo spaccio di droga leg-
arresto Salvatore Palladino, 27 nalità, quella delinquenza che non ricettatori e riescono a creare neo, basta uno sguardo di troppo. gera, hashish soprattutto. Quasi
anni, residente in via Baronessa, ha regole, non ha codici, spesso enormi giri d’affari, che quasi non Basta portare al polso un orologio sempre si posizionano nelle strade
già noto alle forze dell’ordine, non ha capi. Ma un’organizzazio- hanno nulla da indiziare a quelli costoso o gestire un’attività com- più affollate, col tempo iniziano a
raggiunto da un’ordinanza di ne sì. E fanno a volte più paura della camorra. A volte non serve merciale. Non esiste una strategia, spacciare pasticche e la cosiddetta
custodia cautelare agli arresti dei clan. E così si ruba per ricetta- nemmeno che la vittima opponga non c’è un disegno: nel mirino c’è eroina sintetica e ricevono quasi
domiciliari emessa dal tribunale di re, e per rubare si arriva persino una strenua opposizione, basta un’intera città. La camorra, inve- sempre in dotazione dal clan un
Napoli il 13 aprile scorso concor- ce, agisce per obiettivi ben preci- motorino, infine la cocaina, che
dando con le indagini dei carabi- si, quando sbaglia colpisce inno- portano direttamente nelle Univer-
nieri. L’uomo è ritenuto responsa- POGGIOREALE centi ma sbaglia di rado. Nella sità, fuori dai locali, dinanzi agli
bile in concorso di rapina aggra- relazione semestrale dei servizi alberghi, alle stazioni della metrò.
vata consumata il 19 dicembre segreti inviata dal Cesis al Parla- I gruppi di baby-spacciatori sono
scorso ai danni del supermercato mento già profilava il rischio di fondamentali nell’economia fles-
“Dico” di via Volpicella. Fino a ‘sanguinose faide’ di camorra nel- sibile dello spaccio perché danno
qualche tempo fa l’emergenza a l’area napoletana. L’attività infor- meno nell’occhio, vendono droga
Napoli si chiamava ‘faida’. Ades- mativa dell’intelligence - come tra un tiro di pallone ed una corsa
so al primo posto c’è la violenza emerge dal dossier - “ha indivi- in motorino e spesso vanno diret-
di una criminalità dilagante tra i duato nei quartieri centrali parte- tamente al domicilio del cliente.

BORSEGGIATORI IN TRASFERTA CHIAIA-SAN FERDINANDO


Sono di Palermo, Catania, Napoli e del Casertano In totale sono state elevate 458 contravvenzioni
In quattro scoperti e fermati a Bologna La Municipale sequestra 7 minicar
Stavano ‘ripulendo’ una cinquantottenne e denuncia 33 parcheggiatori abusivi
NAPOLI (rc) - Quattro borseg-
giatori sono stati arrestati dalla
per il rito direttissimo. Il feno-
meno dei borseggiatori in auto-
Operazione contro il gioco d’azzardo NAPOLI (antonio scardi) - Un
gruppo scelto di uomini della
seconda fila, 68 perché i con-
ducenti erano sprovvisti dei
squadra mobile di Bologna. I
quattro, già noti alle forze del-
l’ordine per reati analoghi, sono
bus esiste in tutte le grandi città
italiane Roma, Napoli, Milano.
Per prevenire furti, le forze del-
Denunciate dieci persone, in 4 multati Municipale formato da 116
agenti ha portato a termine
nelle scorse ore un’importante
documenti di guida, 22 per
omessa revisione, 45 per guida
senza cinture di sicurezza, 12
stati visti a una fermata del bus l’ordine e le aziende di traspor- NAPOLI (enzo carraturo) - Nel sportive, per via telematica, pretta- operazione per la sicurezza per guida contromano, nove per
di via Malaguti dove hanno to hanno in diverse occasioni corso della settimana i carabinieri mente riservate allo stato. Inoltre i della movida. Il personale, gui- rumori molesti. Sette minicar
preso un mezzo della linea 20 divulgato dei piccoli vademe- delle compagnie di Poggioreale e carabinieri hanno sanzionato dato direttamente dal coman- sono state sequestrate per tra-
diretto verso il centro. Una cum per riconoscere i borseg- Rione Traiano , coadiuvati da per- amministrativamente una 30enne di dante, il generale Luigi sporto di passeggeri, 42 veicoli
volta sul bus, non sapendo di giatori. Regole semplici che sonale dell’agenzia autonoma dei Volla, un 22enne di San Giorgio a Sementa, dalle 20 fino a notte bloccati con ganasce, 33 par-
essere seguiti dagli agenti in possono però evitare spiacevoli monopoli di Stato, hanno effettuato Cremano, un 42enne ed un 72enne inoltrata, ha presidiato le prin- cheggiatori abusivi fermati
borghese, hanno approfittato di scoperte. Tra queste è importan- dei controlli presso alcuni centri napoletani, poiché detenevano cipali vie della movida napole- identificati e verbalizzati, 37
scommesse nei quartieri di Poggio- all’interno dei loro esercizi pubbli- tana per garantire sicurezza e attività commerciali multate
una manovra brusca per borseg- te non sostare mai vicino alle reale e Fuorigrotta. Nell’operazio- ci apparecchiature del tipo ‘new
giare una signora bolognese di porte di uscita poiché è più ne i militari dell’arma hanno slot’ prive delle previste autorizza- legalità. L’operazione è stata per occupazione abusiva di
58 anni che non si è accorta di facile essere derubati, se ci si denunciato in stato di libertà diver- zioni e non connesse al sistema svolta al centro interessando suolo pubblico con tavoli e
nulla. Appena scesi dall’auto- accorge che nell’autobus c’è la se persone, tra cui una 48enne di telematico centrale dei monopoli di particolarmente il quartiere sedie, 16 attività sono state ver-
bus i quattro sono stati bloccati presenza di un borseggiatore Sant’Antimo, un 43enne di Ercola- Stato. Al termine dei controlli sono Chiaia. Nel corso dei servizi balizzate perché sprovvisti di
e arrestati per furto aggravato in bisogna avvertire tutti ad alta no, una 48enne, un 55enne, un state elevate sanzioni amministrati- sono stati sequestrati 83 veicoli autorizzazione alla diffusione
concorso. In manette sono finiti voce come ad esempio: “atten- 33enne, una 29enne, una 21enne, ve per un importo complessivo di (28 ai sensi art.193 sprovvisti di musica e 9 perché sprovvisti
Giuseppe Marino palermitano zione ai portafogli” in questo un 46enne, un 41enne ed un 55mila euro e sequestrate 16 appa- di assicurazione, 10 ai sensi di autorizzazione alla sommini-
di 60 anni, Salvatore Gloria modo gli aspiranti borseggiatori 30enne, tutti napoletani, ritenuti recchiature elettroniche, nonché i dell’art. 116 guida senza paten- strazione di alimenti. Ieri sera i
56enne di Caltanissetta, Luigi saranno scoraggiati e alla fer- responsabili, in autonome circo- locali controllati. I controlli - te e 45 ai sensi dell’art. 171 controlli sono continuati per la
Monda napoletano di 32 anni e mata successiva abbandoneran- stanze, dei reati di gioco d’azzardo ampliati anche ad altri quartieri del guida senza casco) sei le paten- movida ma nelle prossime setti-
Angela Manna casertana di 25 no l’autobu allontanandosi e di esercizio abusivo ed organizza- capoluogo partenopeo - prosegui- ti ritirate per guida in stato di mane tali operazioni si estende-
anni. In giornata compariranno velocemente per far perdere le zione di pubbliche scommesse ranno anche la prossima settimana. ebbrezza. Sono stati inoltre ele- ranno anche ad altri quartieri
davanti al giudice monocratico proprie tracce. vati 458 verbali per sosta in della città.
12 Domenica 18 Aprile 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

MARIANELLA
EMERGENZA
CRIMINALITA’ Spaccio, ordinanza per due persone
NAPOLI (rc) - I carabinieri la euro di multa per spaccio di sto. E intascano cifre impensa- na, eroina. Sotto i capi c’è una
Nei guai è finito Vincenzo Giordano, della stazione di Marianella
hanno tratto in arresto Anna
stupefacenti in concorso. Il
supermarket della droga è
bili anche per affermati pro-
fessionisti o esperti manager.
moltitudine di gregari cui ven-
gono assegnati compiti diffe-
quarantanovenne ritenuto Grimaldi, 49enne e Ciro De
Maio, 47enne, entrambi del
strutturato come una moderna
e flessibile azienda privata.
Non c’è gara con quello che
può offrire un lavoro onesto,
renti. Ci sono le sentinelle,
quelle che devono organizzare
affiliato al clan Lago: luogo e già noti alle forze del- C’è una scala gerarchica, gli la via legale all’occupazione. i check point della camorra e
l’ordine. I due sono stati rag- stipendi cambiano a seconda Ma non c’è competizione nep- fermare chiunque possa
è in attesa di processo giunti da un ordine per la car- del ruolo che si occupa, si fa pure nel rischio: qui se sbagli disturbare il commercio ille-
cerazione con sottoposizione ricorso anche alle collabora- nella migliore delle ipotesi gale. Sono numerose e dipen-
agli arresti domiciliari emesso zioni esterne. Ci sono premi di finisci dietro le sbarre; nella dono a loro volta da uomini
il 13 aprile scorso dal tribuna- produttività. Si fanno assun- peggiore, sottoterra. Promoto- che hanno il ruolo di distri-
le di Nola. In base al provve- zioni e si pesca tra i giovani. ri, delegati, capipiazza, buirle sul territorio, decidere
dimento dovranno espiare un Intere famiglie - dicono gli pusher, vedette, fiancheggiato- come spostarle, ricevere le
anno, 10 mesi e 4 giorni di investigatori - tra Secondiglia- ri: è la gerarchia della camorra informazioni e coordinarne gli
reclusione e pagare quattromi- no e Scampìa, vivono di que- che traffica in kobrett, cocai- interventi.

Alla guida senza patente, arrestato


L’uomo era sottoposto alla sorveglianza speciale, affronterà il rito per direttissima
di Antonio Scardi
PIANURA, IL CASO
NAPOLI - A Pianura i cara-
binieri del Nucleo Operativo
della compagnia “Rione
Traiano” hanno arrestato
Vincenzo Giordano di 49
anni, conosciuto negli
Protesta per il parco abbandonato, gli vandalizzano l’auto
ambienti malavitosi con il NAPOLI (Davide Gambardella) “Voglio augurarmi che non sia un monumento, in un quartiere Strazzullo – Il parco fu incendia-
soprannome di “enzuccio ’o - Una manifestazione per denun- una rappresaglia nei miei con- come Pianura, simbolo della to un paio di anni fa, poi venne
biondo”, residente in via ciare un anno di chiusura del fronti – dice con rammarico legalità, su un territorio dove le ripristinato e l’anno scorso è
Nabucco, già noto alle forze parco Falcone-Borsellino, viene Strazzullo – ma una bravata di faide di camorra hanno spezzato stato nuovamente chiuso dopo un
dell’ordine e ritenuto ele- macchiata da quella che potrebbe ragazzini, perché se fosse legato vite innocenti. La fine ingloriosa raid vandalico”. Ieri mattina,
mento di spicco del clan essere una ritorsione nei confron- all’attività politica del mio parti- della struttura dedicata ai due davanti alla struttura, sono stati
ti di un esponente politico della to sarebbe davvero assurdo. In magistrati antimafia è sotto gli affissi alcuni striscioni su cui c’è
camorristico Lago” operante Municipalità Pianura-Soccavo. verità non è la prima volta che occhi di tutti. Eppure vi è l’indif- scritto ‘Riprendiamoci il territo-
nel quartiere. Sottoposto alla Ieri mattina, al corso Duca d’Ao- accade, il dubbio monta. Siamo ferenza generale, oltre all’assor- rio, no al degrado’. “Perché di
misura di prevenzione della sta, durante il sit in di protesta di fronte ad una vigliaccheria dante silenzio dell’amministra- degrado si tratta – conclude il
sorveglianza speciale di pub- per segnalare l’annosa questione che denuncio con forza”. Il parco zione locale. “Non c’è volontà consigliere del Pdl – solo che c’è
blica sicurezza con obbligo del parco di Pianura, sono stati Borsellino Falcone è considerato politica di riaprirlo – denuncia chi non vuole intervenire con
di soggiorno, l’uomo è stato frantumati i vetri dell’auto del determinazione per porre fine a
sorpreso alla guida della Fiat consigliere municipale Pasquale questo stato di cose”. Degrado,
Punto della moglie sprovvi- Strazzullo (nella foto), in quota struttura e anche sociale a dire


sto di patente revocata nel Pdl al parlamentino locale. L’e- dei rappresentanti del parlamen-
2004 per “mancanza dei
requisiti morali”. L’autovei-
IL TIMORE sponente azzurro, che stava
manifestando assieme al suo col-
Strazzullo: tino locale. Ma il parco - proba-
bilmente - potrebbe aver assunto
colo è stato sottoposto a Il parco - probabilmente - potrebbe lega di partito, Nicola Diodato, “Voglio augurarmi un ruolo strategico negli ultimi
sequestro. L’arrestato è in aver assunto un ruolo strategico ha denunciato l’accaduto al com- mesi per la criminalità locale. Il
attesa di rito direttissimo. La negli ultimi mesi per la criminalità missariato di polizia di Pianura: si sia trattato rinvenimento di una pistola gio-
sorveglianza speciale è una
misura di sicurezza applicata
dal Tribunale penale a sog-
getti sospettati di collega-
locale. Il rinvenimento di una pistola
giocattolo e di una bustina conte-
nente residui di marijuana potrebbe-
ro lasciar intendere ben altre pre-
in mattinata, mentre stava ripu-
lendo il polmone verde a pochi
passi dal caseggiato ex 219,
ignoti hanno distrutto i vetri della
di una bravata
di un gruppo
“ cattolo e di una bustina conte-
nente residui di marijuana
potrebbero lasciar intendere ben
altre presenze che quelle di una
senze che quelle di una banda di
menti con la malavita orga- giovani vandali sua vettura. Una ritorsione? di ragazzini” banda di giovani vandali.
nizzata ovvero a soggetti
sospettati di vivere di pro-
venti di reato, circostanza
desunta dal fatto che non
hanno un lavoro stabile od
La manifestazione

La società civile si ribella, folla ai funerali della camorra


un altro reddito stabile da
fonti lecite, applicata in
aggiunta a condanna definiti-
va ovvero anche in assenza
di qualsiasi condanna, sulla
sola segnalazione dell’auto-
rità di pubblica sicurezza, NAPOLI (rc) - C’era la bara, il ri”. Ad un anno di distanza
corroborata dalle risultanze carro funebre, la vedova, e la Maroni parla di un vero e proprio PONTICELLI
di indagini in corso o di banda. Soprattutto ieri, nel cuore ‘modello Caserta’ da esportare lì
segnalazioni che possono
aver portato a procedimenti
penali, anche se dai relativi
di Napoli, c’era chi ha voluto lan-
ciare un messaggio ben preciso.
Lo ha fatto con il funerale della
dove ce ne possa essere bisogno.
Del totale dei beni sequestrati
(oltre 302 milioni) quelli confi-
Utilitaria in fiamme in via De Meis
processi il soggetto sia risul- camorra e con un corteo che ha scati ammontano a 6 milioni e NAPOLI (ciramm) - Auto in fiamme in ti dopo pochi munti. Nel frattempo anche il
tato assolto. La sorveglianza coinvolto giovani, bimbi, tantissi- 110mila euro. In particolare, il via Dei Meis. E’ giallo sulle cause. Si batte proprietario della vettura si è precipitato in
speciale può essere con mi cittadini. Sono partiti da piazza 31,6% riguarda beni immobili soprattutto la posta della ritorsione perso- strada per spegnere l’ incendio. Tentativo
obbligo di dimora ovvero Carità, in circa ottanta, tutti del (207), il 12,6% beni mobili regi- nale. In merito stanno indagando gli agenti reso vano dalle vaste proporzioni assunte
senza obbligo di dimora, popolo dalla rete. E’ lì che sei strati (79) ed il 56,3% altri beni del commissariato locale e gli uomini della dall’incendio. E’ stato necessario l’inter-
‘picciotti’ hanno iniziato a portare mobili (aziende, titoli, quote scientifica L’incendio è scoppiato poco vento di pompieri per domare le fiamme. Il
cioè può essere previsto un
in spalla la bara: sopra una targa societarie, somme di denaro, dopo le 22, quando presso il distaccamento lavoro dei caschi rossi è durato un’ora
obbligo di dimora in un
d’ottone con la scritta ‘qui giace la depositi bancari). Il Ministro dei vigili del fuoco di Ponticelli è pervenu- circa, concludendosi alle prime luci dell’al-
determinato comune ovvero ta la segnalazione di un grosso incendio ba. L’operato dei pompieri è stato seguito
camorra’. E poi le vedove, tra velo annuncia che l’ambizioso obietti-
in parte di un comune per un e minigonna, il prete, con bottiglia scoppiato lungo il ciglio della strada. La da decine di persone che si sono riversate
massimo di dieci anni (rin- vo della corale e forte azione di
d’alcol in mano. E la musica dei contrasto avviata dal governo in parte posteriore di un’auto stava bruciando. in strada, attirate dal capannello di persone
novabili). La sorveglianza Capone&Bungtbangt, prima triste provincia di Caserta è l’arresto A quel punto sono stati allertati i mezzi di formatosi in seguito allo scoppio dell’in-
speciale può durare da uno a poi a ritmo di samba. Insomma, dei superlatitanti Michele Zagaria soccorso. I vigili del fuoco diretti dal cendio. Per fortuna solo la parte posteriore
cinque anni (dieci anni se allegorie per un corto funebre ed Antonio Iovine, entrambi lati- responsabile Ciro Mirabile sono intervenu- dell’auto è bruciata.
con obbligo di dimora), ma festante il cui spirito è stato rac- tanti da molti anni.
può essere revocata in ogni chiuso in locandine listate a lutto:
momento ovvero rinnovata “Si è spenta l’odiosa esistenza
dal Tribunale che l’ha com- della camorra. I Napoletani tutti SAN GIOVANNI A TEDUCCIO
minata. Se l’imputato è dete- ne festeggiano la felice scomparsa

Dorme in una vettura, scambiato per ladro


nuto ovvero viene incarcera- con immensa gioia”. Il tutto con
to nel frattempo, si sospende una data di nascita, 11 maggio
per il periodo di carcerazio- 1860, e la data di morte, oggi (ieri
ne, ma il periodo riprende a per chi legge). Un corteo che
correre dalla scarcerazione. durante il suo tragitto, fino a piaz- NAPOLI (cv) - Umberto De Matteo, zione era esatta ma non si trattava di fermo per Umberto De Matteo indiziato
La sorveglianza speciale za Trieste e Trento, ha ‘conquista- 41 anni, già noto alle forze dell’ordine, una persona deceduta bensì di un uomo del delitto di furto; non è stato dello
consiste nell’obbligo di evi- to’ tantissimi cittadini, circa due- può dirsi fortunato per aver trovato un che dormiva nell’auto; i poliziotti che si stesso parere il magistrato che ha ritenu-
tare i contatti con pregiudi- cento. Una festa, insomma, per giudice che lo ha assolto dall’accusa di sono avvicinati con tutte le cautele to che De Matteo non fosse il ladro
cati, evitare situazioni di dire che si ha voglia, tanta, di furto di auto perché la Clio rubata era hanno visto che l’uomo respirava ed d’auto e che dormire in una macchina
sospetto, evitare la frequen- festeggiare la fine della camorra. stata lasciata aperta e con le chiavi inse- hanno capito che stava dormendo; lo lasciata in sosta aperta e con le chiavi
tazione di locali pubblici fre- Seicentosessanta arresti di soggetti rite nel cruscotto; l’uomo, che abita in hanno svegliato e De Matteo ha detto nel cruscotto non costituisce reato.
quentati da pregiudicati, evi- appartenenti ai clan dei casalesi – San Giorgio a Cremano, ha detto al che non aveva un posto per dormire e si Dopo il processo per direttissima l’uo-
tare di frequentare case in a cui si aggiungono quelli di 19 magistrato che poiché non aveva dove è infilato nell’auto senza forzare alcuna mo ha lasciato l’aula di Giustizia dopo
cui si eserciti la prostituzio- latitanti, di cui 2 appartenenti al dormire ha visto l’auto aperta e si è infi- serratura; nel corso delle indagini è stato aver ringraziato il giudice che gli ha
ne, evitare di lasciare il terri- programma speciale dei 30 ricer- lato nell’abitacolo dove si è addormen- accertato che quella macchina, una creduto ritenendolo più un disperato
cati piu’ pericolosi, e 4 dell’elenco tato fin quando non lo hanno svegliato i Renault Clio, era stata rubata martedì che un ladruncolo; c’ è da sperare di
torio italiano (od il comune dei 100 latitati piu’ pericolosi – ed
od il diverso territorio pre- poliziotti del commissariato di San Gio- scorso nel comune di Saltara in provin- non ritrovarlo in qualche altra auto
un totale di beni sequestrati pari a vanni a Teduccio; i poliziotti del sud- cia di Pesaro ed è stato anche accertato rubata a fargli da “alcova”. Umberto De
scritto), nonché nell’obbligo 302.334.658 milioni di euro. Sono
di cercarsi un lavoro, nel- detto commissariato nelle prime ore che il vetro del deflettore sinistro era Matteo non dovrebbe essere un lettore
le cifre che raccontano un anno di della mattinata hanno ricevuto da un rotto. Per la polizia Umberto De Matteo di libri, se lo fosse saprebbe che quanto
l’obbligo di rimanere in casa “lotta alla criminalità”condotta in
nell’orario prescritto (di soli- passante la segnalazione di un uomo era un ladro d’auto, anzi il ladro che gli è successo è già successo ad altri
grande sintonia fra le istituzioni e morto in un auto, con la testa poggiata aveva rubato nella città di Pesaro quella “senza casa” le cui disavventure sono
to dalle 20 alle 7), nonché le forze armate e riferite dal mini- sullo sterzo della vettura parcheggiata in macchina diventata poi, per una notte, state egregiamente descritte in uno dei
eventuali altre prescrizioni stro degli Interni Roberto Maroni Via Repubbliche Marinare; la segnala- la sua “camera da letto”. Inevitabile il libri di Luciano De Crescenzo.
che si palesassero opportune. che definisce i risultati “lusinghie-
CRONACHE di NAPOLI
In primo piano Domenica 18 Aprile 2010
13
Omicidio di camorra al confine tra Barra e San Giovanni a Teduccio. Francesco Mignano assassinato in via delle Repubbliche Marinare

Crivellato di proiettili nella sua auto


La vittima aveva 51 anni e piccoli precedenti penali alle spalle. Lo strazio dei familiari
LE INDAGINI
In via delle Repubbliche
La dinamica Marinare si è subito
COMMANDO
dell’agguato
raccolta una folta
folla di parenti
e conoscenti La dinamica dell’agguato lascia
intendere agli investigatori
1
L’ORARIO che la matrice del delitto possa
essere di tipo camorristico,
si indaga sui legami della vittima

20 La polizia ha creato
un cordone ARMI
Sono trascorsi pochi
minuti dopo le venti
di sicurezza
per consentire
i rilievi sul posto
Secondo una prima ricostruzione
i sicari avrebbero utilizzato
2
quando due persone pistole semiautomatiche
in sella ad una moto di grosso calibro, rinvenuti sul
affiancano una
vettura e sparano
posto bossoli di tipo 9x19

IPOTESI
I COLPI
Nella zona insistono diverse 3
6 famiglie malavitose, tra cui
alcuni gruppi vicini ai Sarno
e ai De Luca Bossa e affiliati
Secondo un primo ai D’Amico e Formicola
sopralluogo
sarebbero stati di Giancarlo Maria Palombi risponde al nome di Francesco Mignano. chiamati i morti con pregiudizi di polizia. accesa. E’ in una strana posizione, supino alle altre pattuglie. Dal sesto piano di via
almeno 6 i colpi Aveva cinquantuno anni ed alle spalle Mignano quando è stato affrontato dai kil- con la faccia rivolta verso la leva del cam- Medina, la sala operativa della questura è
che hanno raggiunto NAPOLI - I delitti di camorra per quanto precedenti penali di poco rilievo, l’ultimo ler si trovava all’interno di una utilitaria bio e i piedi che spuntano fuori dallo spor- impegnata nel coordinare le ricerche. C’è
il cinquantunenne possano apparire evidenti nei loro molte- arresto risale a 9 anni fa e 24 mesi fa era della Opel. Una piccola vettura di colore tello del lato guida. I vetri infranti dalle da affrontare anche la gestione dell’ordine
plici aspetti criminali, hanno sempre dei uscito di galera. Così le forze dell’ordine grigio metallizzato. Stava percorrendo pallottole lasciano intendere un notevole pubblico. Il distributore di benzina di via
I SICARI lati nascosti. Gli investigatori li chiamano “inquadrano”, come si dice in gergo, un viale della Villa Romana quando sarebbe volume di fuoco da parte dei sicari. Repubbliche Marinare dove Mignano ha
tasselli, conformi alla loro abitudine di omicidio. Si raccoglie il nome e lo si inse- stato affiancato da due motociclette. Ne è “Quattro persone in sella a due moto di perso la vita all’interno della sua Citroen è

4
immaginare il quadro investigativo come risce nei molteplici sistemi di ricerca delle nato un inseguimento durato pochi secon- grossa cilindrata, il volto parzialmente circondato da parenti, amici e conoscenti
un grande mosaico. I morti ammazzati, banche dati. Istanti, a volte minuti e poi di. Quando sul posto arrivano i primi coperto. Massima attenzione, sono della vittima. Sul posto gli uomini del
quelli caduti sull’asfalto o riempiti di spunta la vita giudiziaria del soggetto. E’ agenti il corpo del cinquantunenne è river- armati”, così recita la nota di rintraccio commissariato San Giovanni (dirigente
piombo nella auto restano tali. Vite spen- con questo termine asettico che vengono so nell’abitacolo dell’auto, la radio ancora che un poliziotto fa rimbalzare via radio Pietro De Rosa) e gli specialisti della
Anche questo è un te, corpi senza vita circondati solo da lacri- squadra mobile (diretti dal funzionario
dato suscettibile me, urla strazianti e dalla luce intermitten- della Omicidi Pietro Morelli e coordinati
di modifiche, ma te dei lampeggianti. Ieri sera in via delle A BORDO DI UN’AUTO LONTANO DA CASA da Vittorio Pisani). Le indagini sul delitto
a quanto pare Repubbliche Marinare, stradone di confi- sono complesse. Lo è la ‘collocazione’
sarebbero stati ne tra i quartieri di Barra e San Giovanni a E’ stato ucciso mentre si trovava L’uomo era residente dell’agguato sullo scacchiere criminale
quattro i killer Teduccio, le pistole della malavita sono partenopeo (la vittima di San Giorgio, l’o-
tornate a uccidere. Non lo facevano dal 13 all’interno di una utilitaria in via San Martino micidio a Barra, le frequentazioni a Ponti-
marzo scorso, quando a perire fu un vec-
chio boss della camorra in un paesino dei
della Opel di colore a San Giorgio a Cremano, celli), ma soprattutto è insormontabile il
muro di omertà che puntualmente viene
Monti Lattari. Questa volta la vittima grigio metallizato Comune dell’area sud eretto quando la camorra uccide.

Chiesto il rinvio a giudizio per il gruppo che provò a far ritrattare il padrino Giuseppe. Udienza preliminare il 23 aprile

Minacce al pentito Sarno, in 5 alla sbarra


quel Giuseppe detto caramella che ha
indossato i panni del collaboratore di
giustizia per un paio di settimane
appena; pure lui da poco tornato in
libertà e obbligato a dimorare lontano

Sotto accusa anche il figlio dell’ex reggente Ciro detto ‘il sindaco’ dalla Campania e dal Lazio), per Vin-
cenzo Cece (personaggio di spicco
del sodalizio, attualmente detenuto
per effetto dell’inchiesta “Conchiglia”
NAPOLI (Manuela Galletta) - Che conoscenza della scelta del genitore che non si recasse in procura, che non Cagnazzo) non avessero arrestato gli del luglio dello scorso anno che ha
Giuseppe Sarno, il boss di Ponticelli, di tagliare i ponti col passato, non andasse dalle forze dell’ordine. E, autori di quelle minacce. A distanza segnato di fatto il tramonto dell’impe-
si sarebbe pentito a due mesi di avesse informato il cugino Antonio peggior cosa che potesse accadere a di quasi un anno dal blitz, l’inchiesta ro criminale dei Sarno, nella foto a
distanza dall’ingresso in carcere nes- (figlio di Ciro ‘o sindaco, nella foto a quella donna, i Sarno spinsero i suoi sulle pressioni esercitate ai danni destra), e per i pentiti Salvatore Sarno
suno lo avrebbe immaginato mai. sinistra) di quanto era accaduto. A stessi figli a voltarle le spalle. Salva- della moglie di Peppe Sarno per spin- (figlio di Peppe ‘o mussillo, che ha
Men che meno gli affiliati al clan Ponticelli si scatenò l’inferno. E l’in- tore arrivò persino al punto di minac- gere quest’ultimo ad interrompere la deciso di seguire la scelta paterna solo
Sarno che nei primi mesi del 2009 ferno venne fatto passare dalla cosca ciarla di morte se avesse solo conti- collaborazione con la giustizia è chiu- qualche mese dopo la sua cattura) e
stavano vivendo il periodo di “mag- ai parenti più stretti di Peppe Sarno, nuato ad andare a trovare in carcere il sa. Chiusa e prossima ad arrivare in Ciro Esposito ‘o tropeano (ritenuto
giore splendore” grazie alla politica in particolare alla moglie del padrino marito pentito. E la storia, forse, tribunale. Il pubblico ministero anti- uno dei vertici del sodalizio). L’u-
CIRO ESPOSITO di aggressione militare dei territori dei pentito. La casa della donna venne sarebbe finita anche peggio, con un mafia Vincenzo D’Onofrio ha chie- dienza preliminare è fissata per il 23
Quartieri Spagnoli, del assediata, da lei i Sarno omicidio (come insegna sto il rinvio a giudizio per aprile dinanzi al giudice delle udienze
Mercato del Vesuviano volevano avere la confer- la storia della cosca di Antonio Sarno ‘o tartaro
IL RAS
Era al vertice del sodalizio
portata avanti dal boss
Vincenzo Sarno. Eppure,
a metà giugno di un anno
ma che ‘o mussillo si
fosse pentito, e soprattutto
pretendevano che la
Ponticelli, che negli anni
Novanta si è liberata
senza troppi indugi di tre
(figlio del boss pentito
Ciro ‘o sindaco; scarcera-
to di recente per decor-
preliminari Annalaura Alfano del
tribunale di Napoli. Gli imputati
(difesi, tra gli altri, dagli avvocati
Antonio Del Vecchio, Leopoldo
del rione De Gasperi; fa, Giuseppe Sarno ‘o donna spingesse il com- gole profonde), se un renza dei termini di Perone e Mauro Valentino) sono
anche lui è passato mussillo decise per la resa pagno a ritrattare. Setti- mese più tardi i carabinie- custodia cautelare e man- accusati di tentata subornazione
a collaborare con e in gran segreto iniziò a mane di panico. La ri del nucleo investigativo dato in “esilio” nel nord aggravata dall’articolo sette della
collaborare. Sarebbe moglie di Peppe Sarno del Grupppo di Castello Italia dal gip), per Anto- legge antimafia del 1991 per aver
la giustizia. Ha confessato rimasto tutto top secret se venne seguita per giorni: di Cisterna (guidato dal nio Sarno (cugino di Ciro
numerosi omicidi agito al fine di agevolare la cosca di
suo figlio Salvatore, a il clan si voleva accertare tenente colonnello Fabio ‘o sindaco e fratello di appartenenza, vale a dire i Sarno.

LA SENTENZA LE ACCUSE

Smercio di stupefacenti a Ponticelli, ‘Strage di San Martino’, Di Nocera:


lasciano il carcere due spacciatori “Aspettiamo giustizia da venti anni”
NAPOLI (maga) - Il pubblico il giudice per le indagini prelimi- merita alla procura, Cerasuolo NAPOLI - Quarant’anni, 20 pas- to di conti di un gruppo di fuoco vamo aspettarla, ma dovevamo
ministero aveva chiesto di lascia- nari del tribunale di Napoli ha aveva il compito di raccogliere i sati nell’Arci per cercare di cam- di ‘cocainati’ del clan Sarno”. rimboccarci le maniche”. Antonel-
re in carcere sia Giuseppe Cera- deciso di non usare il pugno duro soldi pagati dai clienti e ‘mante- biare le cose. Per suo figlio, che ha Gaetano Di Nocera perse la vita la vive a Ponticelli, un quartiere
suolo (25 anni) sia Antonio Buo- nei confronti dei due indagati, e neva’ anche le dosi di stupefa- 7 anni “e ha già imparato a scuola in quella che le cronache hanno con 60mila abitanti, e lei da
nocore (49 anni), arrestati gio- questo benchè uno di loro avesse cente che di volta in volta veni- che la storia di don Peppino ribattezzato la “strage di San Mar- vent’anni, dai giorni della strage,
vedì scorso con l’accusa di spac- precedenti penali alle spalle vano prelevati dal complice che è Diana, morto ammazzato dalla tino”, e che si consumò sul corso lavora con Arci Movie con attvità
cio di sostanze stupefacenti in anche specifici. Antonio Buono- scappato. Buonocore, in sella ad camorra sull’altare della sua par- Ponticelli davanti al bar “Sayona- culturali che coinvolgono circa
concorso con un’altra persona core, quello dalla fedina penale uno scooter, controllava invece la rocchia, è normale per il suo ra”. Antonella Di Nocera, volto 40mila persone. “Abbiamo comin-
quartiere”. E per suo zio, “il fra- dolce e voce ferma, è tra i delegati ciato salvando il cinema Pierrot,
sfuggita all’operazione dei cara- ‘sporca’, ha ottenuto gli arresti zona dove si stava svolgendo lo tello di mio padre, operaio dell’I- Arci che ha aperto la terza giorna- l’unico nell’area orientale di
binieri della stazione di Ponticel- domiciliari, mentre nei confronti spaccio per segnalare ai compa- talsider, tutto dedito al lavoro e ai ta del XV congresso con una testi- Napoli - racconta - e ogni giorno
li. Ma ieri mattina, ascoltate le del 25enne è stato disposto l’ob- gni l’arrivo delle forze dell’ordi- suoi nipoti, morto a 49 anni nel monianza diretta da un’Italia che cerchiamo di far rinascere tra le
ragioni della difesa rappresentata bligo di firma. I due sono stati ne. Non deve però aver svolto 1989 perché coinvolto insieme ad si batte, anche nel cuore della terra persone normali del quartiere
dall’avvocato Leopoldo Perone, bloccati nel quartiere Ponticelli bene il suo compito, se i carabi- altri 6 innocenti in un regolamen- di camorra per far cambiare le quella vita culturale, la solida-
mentre stavano portando avanti nieri sono riusciti ad interrompe- cose. La giornata di ieri, infatti, è rietà, l’accoglienza, che anche la
un’attività illecita di spaccio. I re l’attività. Sotto sequestro sono stata tutta dedicata ai delegati in precedente giunta di Centrosini-
militari dell’Arma li hanno osser- finiti duecento grammi di vista del rinnovo delle cariche stra ha coltivato solo nei salotti”.
Giuseppe Cerasuolo vati per alcuni minuti, il tempo marjiuana suddivisi in ottantacin- sociali e del presidente che L’Italia, spiega Antonella “è fatta
necessario per stabilire quale que bustine e la somma in denaro Le dichiarazioni avverrà domani. “Ho letto su un anche di gente come noi, che
ha ottenuto l’obbligo ruolo avessero Cerasuolo, Buo- contante di trecentosessanta euro nel corso del XV giornale che uno del clan Sarno abbiamo quasi un accanimento a
di firma mentre nocore e il complice nello smer- in banconote di piccolo taglio, oggi rivendica quella strage - rac- fare, perché non è detto che anche
congresso dell’Arci: conta Antonella -. Noi aspettiamo a Ponticelli, come nel resto del
Buonocore andrà cio di droga. Secondo quanto si ritenuta dalle forze dell’ordine
lottare ogni giorno ancora giustizia ma, nel frattem- Paese, si possa vivere solo nella
legge nell’informativa di reato provento della vendita delle po, abbiamo imparato che per rassegnazione. Auguro a tutti noi
ai domiciliari girata dagli uomini della Bene- sostanze stupefacenti. per cambiare le cose vedere le cose cambiare non pote- di continuare a cambiare le cose”.
14 Domenica 18 Aprile 2010 In primo piano CRONACHE di NAPOLI

Le associazioni ambientaliste:
OPERAZIONE “Finalmente aperto il vaso di Pandora,
ACQUE CHIARE ci costituiremo parte civile nel processo”
NAPOLI (maga) - “Finalmente la magistratu-
ra ha aperto il vaso di Pandora e sta emergen-
Già aperto un fascicolo do quello che denunciato danni”. E’ soddisfatta
Rosalba Giugni, il presidente di “Marevivo”.
per epidemia colposa: L’indagine “Acque chiare” sull’inquinamento
dei “Regi Lagni” ha messo a nudo un disastro
si cercano di stabilire sul quale da tempo l’associazione ambientalista
stava cercando di richiamare l’attenzione.
eventuali danni alla salute “Siamo pronti a costituirci parte civile. I danni
non sono soltanto ambientali ma rappresentano
un grave pericolo per la salute delle persone e
un rischio per l’economia dell’intera Regione.
E’ indispensabile - prosegue la Giugni - l’inter-
vento ndella nuova giunta regionale per pianifi-
care azioni di tutela e di disinquinamento imme-
diate. Per questo Marevico come rappresentan-
te delle associazioni di categoria e dei sindaci
del Golfo di Napoli ha già presentato alla
nuova giunta regionale la richiesta di creare un
tavolo di lavoro per attuare soluzioni di tutela
delle acque del Golfo di Napoli e offre il sup-
porto del proprio comitato scientifico”. Soddi-
sfatto per gli esiti dell’inchiesta, anche il vice-
presidente uscente del consiglio regionale Sal-
vatore Ronghi: “Sono state decine le mie inter-
rogazioni consiliari su questo scandalo. Gli
assessori che si sono succeduti alla guida del
settore dell’ambiente e lo stesso Bassolino non
hanno saputo garantire la vigilanza e il control-
lo sulla corretta gestione da parte di Hydrogest
per la piena tutela dell’ambiente e della salute
dei cittadini e per scongiurare quello che si è
configurato come un vero e proprio disastro
ambientale e sociale”. Ronghi ricorda poi di
di Manuela Galletta aver “verificato personalmente la condizione

NAPOLI - Il disastro ambienta-


La Finanza ha visitato le due ‘strutture’ chiave delle indagini sul disastro ambientale nel Casertano fallimentare degli impianti di depurazione e di
averla denunciata anche grazie all'intervento di
alcuni lavoratori che, per questo motivo, sono

Inchiesta sui Regi Lagni inquinati,


le dei “Regi Lagni” era sotto gli
occhi di tutti. Comuni cittadini e stati addirittura licenziati”. Infine conclude
pubblici amministratori. Le invitando la Regione Campania a “costituirsi
acque nere dei canali afferenti la parte civile nella causa contro Hydrogest così
rete idrica dai quali si sprigiona- come in tutti i processi relativi a ipotesi di reato
ai danni della Regione”. In occasione di un pro-
va un odore nauseabondo erano cesso, scenderanno di sicuro in campo, al fianco
impossibili da non notare. della procura, i Verdi, come annunciato dal
Impossibile non capire che l’in-

blitz in Regione e alla ‘Hydrogest’


commissario regionale de “Il sole che ride”
quinamento dei canali fosse il Francesco Emilio Borrelli. “Ai nostri legali,
risultato di un malfunzionamento guidati dall’avvocato Pietro Marzano, a cui
dei depuratori. Impossibile non avevamo dato mandato di presentare la Class
porsi domande su quei torrenti Action contro la gestione del depuratore di
“neri” attraversati da lingue di Cuma - spiega Borrelli - abbiamo chiesto di
schiuma bianca, rottami di auto e estendere l’azione legale all’intera gestione
immondizia di ogni tipo. Eppure della società Hydrogest in Campania nel
nel corso degli anni nessuno se
ne è accorto. O meglio, chi
aveva la possibilità di fermare
quel disastro ha voltato la testa
Acquisita copiosa documentazione sul rapporto di lavoro tra l’Ente e l’azienda campo della depurazione. C’è addirittura la
reale possibilità che alcuni impianti abbiano
causato più danni ambientali in funzione anzi-
chè da spenti”. I politici e le associazioni chia-
dall’altra parte. Una parte delle dovrà ricostruire le tappe burocrati- ambientali, e Raffaella Capasso, no le acque “sporche” per irrigare i mano, e la ‘nuova’ Regione risponde pronta-
responsabilità di omissione di
controllo è stata già individuata:
che dell’accordo stretto tra la
Regione e la “Hydrogest”, per poi
I sospetti della procura: che fino a pochi mesi fa è stata in
forza alla Direzione distrettuale
campi e abbeverare gli animali. Le
zone dove il “liquido” tossico veni-
mente. “Da parte nostra ci sarà massima colla-
borazione con magistratura e forze dell’ordine -
nell’inchiesta “Acque chiare”
che venerdì mattina ha portato
andare ad individuare altri possibili
indagati. Il cerchio, dunque, si allar-
a Palazzo Santa Lucia antimafia di Napoli. A loro è anche
assegnata l’indagine per epidemia
va reimpiegato sono state già indi-
viduate e l’Aparc e l’Enea stanno
ha detto il neo Governatore di centrodestra Ste-
fano Caldoro - Questa dell’ambiente è una
all’arresto di 22 persone (sorpre-
se a sversare nei “Regi Lagni”
ga. Il fascicolo d’inchiesta è affida-
to ai pubblici ministeri sammaritani
in moltissimi sapevano colposa, strettamente connessa
all’inquinamento dei “Regi Lagni”:
svolgendo le dovute analisi per
accertare eventuali ripercussioni da
nuova emergenza che ho ereditato, accanto al
deficit della Sanità ed allo sforamento del patto
qualsiasi tipo di rifiuti, prevalen-
temente escrementi di animali)
Donato Ceglie, da sempre in prima
linea nel contrasto ai criminali
del dissesto dei depuratori dall’attività investigativa, infatti, è
emerso che alcuni allevatori usava-
contaminazione sulle coltivazioni e
sugli animali.
di stabilità, che insieme ammontano ad oltre
due miliardi e 100mila euro”.
sono indagati 13 dirigenti della
Regione che fino al 2006 erano
preposti al controllo della gestio- I PERSONAGGI I RETROSCENA
ne dei depuratori e i responsabili
della “Hydrogest”, la società che
ha gestito tre dei quattro depura- L’accusa del gip al direttore generale e al presidente del Cda della Hydrogest, e a due capo impianto

“Dovevano segnalare le anomalie e hanno taciuto”


tori della morte finiti sotto seque-
stro due giorni fa. Ma il numero
delle persone che avrebbero
potuto intervenire arginando
quello scempio è destinato a sali-
re. Negli uffici della procura
della Repubblica di Santa Maria
Sotto accusa anche i funzionari della Regione:
Capua Vetere, che ha curato la
parte più ampia dell’indagine (il
ci sono pure Lupacchini, Ingrosso e Ventriglia
pool inquirente di Nola ha lavo- NAPOLI (maga) - Più che una
rato limitatamente alla vicenda responsabilità penale, la società GLI INTERROGATORI
del depuratore di Marigliano), “Hydrogest” si è resa responsabile di Mercoledì mattina compariran-
una condotta censurabile sul piano no dinanzi al gip del tribunale
c’è il sospetto che nella Regione morale. Chi, all’interno dell’azienda,
Campania fossero molte di più le di Santa Maria Capua Vetere
aveva il compito di vigilare sugli due esponenti della Hydrogest
persone informate in via ufficiale impianti, ha chiuso un occhio. Un
delle criticità dei depuratori. E da e due “capo impianto”
atteggiamento irresponsabile, per il
venerdì mattina, secondo indi- giudice per le indagini preliminari
screzioni emerse dall’ambiente
giudiziario, quel sospetto sem- GAETANO DE BARI Maurizio Santise del tribunale di
Santa Maria Capua Vetere che ha
I FUNZIONARI
brerebbe poggiare su elementi pesato per primo i quattro anni di Pesanti rilievi sono stati mossi ai
cartacei inconfutabili. Conte- Ingegnere pugliese, è il diret- tredici funzionari della Regione
indagini, condotte dalle procure di
stualmente all’esecuzione dei tore generale della Hydroge- Santa Maria Capua Vetere e Nola, indagati a piede libero: per il gip
provvedimenti restrittivi emessi Maurizio Santise sono respon-
dal giudice per le indagini preli-
st, la società che ha curato sull’inquinamento dei Regi Lagni e sabili di omissione di controllo
sul (mal)funzionamento dei depura-
minari Maurizio Santise del tri- tre dei quattro depuratori tori di Villa Literno, Marcianise,
bunale sammaritano, gli uomini sequestrati venerdì mattina Orta di Atella e Marigliano. Il giudi- rale della società), Domenico Giu- almeno accettando il rischio di dan- “Ecologia Tutela dell’Ambiente,
del nucleo della polizia tributaria ce parte da una premessa per valuta- stino (presidente del Consiglio di neggiare con il loro comportamento Disinquinamento e Protezione Civile
della Guardia di Finanza di re le colpe della Hydrogest, parte amministrazione), Luigi Piscopo le acque pubbliche”, quando invece della Giunta Regionale della Cam-
Caserta (guidati dal tenente dalla lettura del disciplinare di (capo impianto del depuratore di era “doveroso” da parte loro interve- pania” e sotto inchiesta con l’ex
colonnello Michele Iadarola) gestione impianti di depurazione e Orta di Atella) e Mauro Pasqua- nire in difesa dell’ambiente. Una Governatore Antonio Bassolino e il
hanno effettuato due “accessi” in reti di collettori approvato con deli- riello (capo impianto del depuratore dura censura morale, oltreché pena- prefetto Alessandro Pansa per la
altrettante strutture chiave del- bera della Regione del 18 novembre di Foce Regi Lagni), tutti colpiti da le. Rilievi dai quali i quattro indagati mancata bonifica del litorale flegreo
l’inchiesta: la sede della “Hydro- del 1999: lì si leggere chiaramente un provvedimento di interdizione dai interdetti dai pubblici uffici potranno affidato alla “Jacorossi”; di Manlio
gest” è stata perquisita, sotto che il “gestore” chiamato anche affi- pubblici ufficiali. A loro è stata difendersi nel corso dell’interrogato- Ingrosso (preside di un ente univer-
sequestro è finito un corposo car- datario è l’azienda a cui viene affida- addebitata la “mancata vigilanza e rio di garanzia: mercoledì prossimo sitario di ricerca privato), in passato
teggio relativo agli accordi stipu- to il servizio pubblico di depurazio- controllo della rete di collettori com- è fissato solo per loro l’appuntamen- consulente per la pianificazione terri-
lati con Palazzo Santa Lucia per ne, e c’è scritto ancora che la società prensoriali, sotto la loro gestione”. to con il giudice per le indagini preli- toriale dell’allora presidente della
la gestione degli impianti di ha l’obbligo di assicurare la “condu- Secondo il gip, avrebbero dovuto minari Maurizio Santise, mentre non Provincia Riccardo Ventre e prima
depurazione; “visita” importante zione delle opere in maniera conti- “certamente accorgersi che gli sca- è ancora stata decisa la data in cui ancora preside della facoltà di Eco-
anche alla Regione Campania, nua 24 ore al giorno per sette giorni richi fognari di tre grossi comuni dovranno comparire dinanzi al gip i nomia e Commercio di Capua, pure
da dove è stata portata via, settimanale” mediante “una orga- non erano collegati alla rete di col- ventuno destinatari dell’ordinanza di lui già coinvolto in un’altra inchiesta,
mediante lo strumento dell’ac- nizzazione di mezzi e di personale lettori comprensoriali che porta le custodia cautelare agli arresti domi- quella sull’Arpac che ha interessato i
quisizione atti, la documentazio- adeguata a far fronte alle esigenze acque reflue all’impianto di depura- ciliari (sono difesi, tra gli altri, dagli coniugi Mastella; del sammaritano
ne sui contratti con la “Hydroge- del sistema nel suo complesso”. zione. Essi non solo sapevano che le avvocati Angelo Raucci, Mauro Francesco Paolo Ventriglia (ex
st” e alcuni carteggi che prove- Detto questo, per il gip è scontato fogne di questi comuni scaricavano Iodice, Nando Letizia, Federico direttore generale del Comune di
rebbero l’esistenza, all’interno che “è compito dell’affidatario quel- direttamente nei Regi Lagni senza Simoncelli e Alfonso Quarto), tutti Santa maria Capua Vetere). Tutti i
lo di dare immediata comunicazione
del Palazzo di Santa Lucia, di
una consapevolezza del disastro
MANLIO INGROSSO di qualsiasi anomalia che dovesse
passare per l’impianto di depurazio-
ne, ma non hanno segnalato il grave
titolari di aziende zootecniche accu-
sati di aver sversato nei Regi Lagni
funzionari della Regione Campania
sono stati accusati in buona sostanza
ambientale dei “Regi Lagni” più verificarsi nella normale conduzione pericolo ambientale e sanitario agli ogni genere di rifiuti, in prevalenza omissione di controllo. Nei loro con-
Coinvolto nell’inchiesta Arpac, dell’impianto”. Ma dalla “Hydroge- organi preposti pur di mantenere la escrementi di animali. fronti non sono stati adottati provve-
ampia rispetto a quella fin qui
individuata dalla procura della è stato in passato consulente st”, nei casi specifici, mai alcuna possibilità che detti comuni risultas- Altre trentasei persone sono indagate dimenti restrittivi perché non sono
Repubblica di Santa Maria per la pianificazione territoria- osservazione sugli impianti critici sero tributati ed obbligati pertanto a a piede libero: tra queste ci sono 13 state ravvisate le esigenze cautelari
Capua Vetere (guidata dal procu- sarebbe stata sollevata. Chi poteva versare la tariffa per la depurazione dirigenti della Regione, tre dei quali considerato che ormai da quattro
ratore Corrado Lembo). L’in- le dell’allora presidente della parlare ha taciuto. Hanno taciuto, per della acque reflue pur non essendo a più noti di altri. Si tratta dell’avvoca- anni non ricoprono più il ruolo di
cartamento è adesso nelle mani Provincia Riccardo Ventre gli inquirenti, Gaetano De Bari ciò tenuti”. Appare “evidente”, con- to Mario Lupacchini, dirigente del- “controllori” del funzionamento dei
della guardia di Finanza che (ingegnere pugliese e direttore gene- clude il giudice, che “abbiano agito l’Area Generale di coordinamento depuratori.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CNRapoli
ONANCord
HE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165 - 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Domenica 18 Aprile 2010 Pagina 15

A lato Giugliano Giugliano


GIUGLIANO via San Vito,
la strada

LA CRONACA dove una


30enne
Sopralluogo Malattie alla tiroide,
di Mugnano
è stata rapi-
nata della
alla stazione screening dei medici
Una ragazza di Secondigliano
ha rinvenuto la borsa
borsa. I
documenti
sono stati
del Ponte Riccio in piazza Annunziata
ritrovati da GIUGLIANO (rp) - Tante persone
e contattato la proprietaria una ragazza hanno aderito alla giornata per il
di Secondi- controllo delle patologie della tiroi-
per restituirgliela gliano che ha
de. Tali tipi di patologie interessano
6 milioni di italiani in particolare le
contattato la giovani donne. Il corretto funziona-
proprietaria mento della ghiandola tiroidea è
tramite indispensabile per il benessere gene-
Facebook rale della persona. E’ opportuno sot-
toporsi a controlli specifici per sco-
prire eventuali disfunzioni soprattut-
to se si ha un familiare che ne ha già
GIUGLIANO (antmang) - Sopral- sofferto o se si è una donna che desi-
luogo in settimana alla stazione di dera una gravidanza. L’Unità Opera-

Rapinata, ritrova i documenti grazie a Facebook Ponte Riccio con il collettivo teatrale. tiva del presidio ospedaliero San
Ancora una volta i cittadini che si Giuliano diretta Pasquale Giorda-
stanno battendo per la riqualificazio- no, ha aderito alla giornata nazionale
ne dello snodo ferroviario hanno sot- della tiroide organizzata dalle asso-
tolineato lo stato di disagio. “La sta- ciazioni dei pazienti, con il patroci-
zione come sempre era abbandonata, nio dell’Associazione Italiana della
sottopassaggi bloccati, c’erano rifiuti Tiroide, dell’Associazione Medici
La vittima, una 30enne di Mugnano, era stata scippata della borsa in via San Vito d ogni tipo,la strada per arrivarci è
amena. La beffa maggiore è stata
Endocrinologi e della Società Italia-
na di Endocrinologia, allo scopo di
vedere quei lavori in corso fermi, promuovere un programma di pre-
di Antonio Mangione ne si sono verificati diversi venzione sulle malattie di tale ghian-
tentativi di rapine, soprat- bloccati, come a dimostrare l’inelut-
tabilità del degrado. Intanto dopo la dola, molto diffuse in Campania ed
GIUGLIANO - E’ ancora tutto a danno di automobili- in particolare nei Comuni a nord di
allarme criminalità in città. sti. In appena un mese sono raccolta firme per la riqualificazione
e la valorizzazione della stazione del Napoli (il 10% della popolazione è
L’ultimo episodio si è veri- stati messi a segno almeno affetta da tale patologia). L’evento,
ficato pochi giorni fa. Vitti- dieci colpi. Ad agire sono Ponte Riccio, è stata organizzata una
rappresentazione teatrale nello spazio patrocinato dal Comune di Giuglia-
ma dell’ennesimo raid dei dei rapinatori che, in sella a no si è svolto ieri in piazza Annun-
malviventi è stata L.F., delle Honda Sh (uno è di antistante la stazione. ‘Quel treno per
Napoli.. un’attesa che diventa ago- ziata (Distretto Sanitario 37) con
30enne di Mugnano. La colore grigio e l’altro bian- l’effettuazione di una campagna di
ragazza si trovava in via co), affiancano le vittime e nia, un viaggio che diventa vicissitu-
dine’: questo il nome dello spettacolo screening gratuito con visite endocri-
Fogazzaro quando è stata poi si fanno consegnare nologiche ed ecografia tiroidea. Il
avvicinata da due scono- l’auto. Agiscono tra via curato dal collettivo teatrale ‘l’Anima
e il suo doppio’, diretto dal regista programma ha previsto un conve-
sciuti a bordo di un motori- Colonne e via Campopan- gno di presentazione dalle ore 9 alle
no pochi attimi dopo aver none. Il ‘modus operandi’ è Lucio Michetti. Intanto, sul versante
delle iniziative culturali, oltre alla ore 10 al quale hanno partecipato il
posteggiato la sua auto sempre lo stesso. Le targhe Presidente Nazionale SIE Gaetano
all’esterno del cancello. degli scooter sono ‘nasco- rappresentazione teatrale del Colletti- Lombardi, il consigliere nazionale
Uno dei due era armato, ste’ dalla carta. Indossano vo “L’Anima ed il Suo doppio”, si fa AME Raffaele Volpe, il sindaco di
l’altro è sceso dallo scooter circa 50 euro in contanti, pensato di raccoglierli e rin- caserma dei carabinieri di dei caschi integrali. Affian- largo l’ipotesi di realizzazione di una Giugliano Giovanni Pianese, il
apre la porta della vettura e due telefoni cellulari e carte tracciare la vittima tramite Casavatore. Apprezzabile il cano la vittima di turno e il mostra di arte contemporanea presso Commissario Straordinario dell’
si impossessa velocemente di credito. I malviventi che il social network Facebook. gesto della ragazza di passeggero estrae la pistola i locali della stazione, in collabora- Asl Na 2 Nord, Alfredo Savarese, il
della borsa poggiata sul hanno messo a segno il La 30enne di Mugnano, non Secondigliano, anche se e costringe il malcapitato a zione con alcuni docenti dell’Acca- direttore Anna Punzo, il direttore
sediolino. Poi i due scappa- colpo sono probabilmente essendosi collegata per due inutile visto che la vittima scendere dall’auto. Poi, il demia delle Belle Arti di Napoli. Un Pasquale Giordano, il responsabile
no via, facendo perdere le di Secondigliano, visto che giorni al social network più della rapina aveva già prov- passeggero una volta salito segnale di straordinaria importanza dell’Unità Endocrinologia Giulio
proprie tracce. L’azione è i documenti sono stati ritro- famoso d’Italia, non era riu- veduto a bloccare schede a bordo della vettura, si arriva anche dal Comune di Giuglia- Mallardo, il dirigente medico
durata pochissimi minuti. vati da una ragazza nel scita a leggere il messaggio telefoniche, carte di credito dilegua con la stessa, segui- no, per i referenti del Comitato infat- Erminia Rampone, il presidente
Alla ragazza non è restato rione Berlingieri. Quest’ul- lasciatole in bacheca dalla e chiesto la duplicazione dei to dal ‘compare’ in sella ti, la consegna del campo nomadi Comef Aniello Cecere. E’ stato
far altro che recarsi al vici- tima, avendo capito di cittadina, la quale, non documenti contenuti nella allo scooter. Appello delle rappresentano un ulteriore elemento distribuito materiale divulgativo alla
no commissariato di polizia essersi trovata di fronte a avendo ricevuto risposta, borsetta. In città è sempre forze dell’ordine al fine di positivo nella prospettiva di una cittadinanza ed effettuati screening
ed esporre denuncia. All’in- documenti rubati da qualcu- aveva provveduto a conse- più forte il senso di insicu- poter incastrare gli autori riqualificazione complessiva dell’a- sulla popolazione con visita endocri-
terno della borsa aveva no e gettati a terra, a ben gnare tutti i documenti alla rezza. Nelle ultime settima- delle rapine rea. nologica ed ecografia tiroidea.

GIUGLIANO

Giugliano, il 15enne Antonio Pirozzi


GIUGLIANO (am) - A due
mesi dalla bonifica del sito sono
tornati gli scarichi di rifiuti in via
Santa Caterina da Siena. La stra-
Immondizia e incendi, è emergenza delle pene per coloro che vengo-
no scoperti in flagranza di reato
a scaricare rifiuti in zone non
autorizzate, il fenomeno non
vince le finali di boxe a Gallipoli
GIUGLIANO (am) - Allievo della
palestra del maestro Salvatore Pizzo,
Antonio Pirozzi (nella foto), 15enne
da, oggetto di polemiche a causa
dei continui scarichi illeciti di
rifiuti di qualsiasi tipo, era stata
bonificata a fine agosto da una
ditta del nord, che aveva provve-
ambientale in via S. Caterina da Siena accenna a fermasi. L’aspra san-
zione non ha però scoraggiato le
cattive intenzioni di quelle per-
sone che continuano a depositare
illecitamente i propri rifiuti
di Giugliano ha vinto il trofeo azzurri-
ni di boxe svoltosi a Gallipoli dal 9
duto anche a smaltite i quintali
di rifiuti speciali depositati per
I residenti chiedono il potenziamento delle guardie ambientali ingombranti in zone abbandona-
te della città, come il quartiere di
all’11 aprile. Il giovane campione è mesi. In quattro giorni furono te di rifiuti sono state abbando- Non mancano le carcasse dei piccola stradina che conduce Casacelle o la zona della fascia
stato premiato con la maglia della nazionale per ripulite le isole ecologiche di via nate da ignoti sotto il cavalcavia rifiuti ingombranti: frigoriferi, nell’entroterra giuglianese. Spes- costiera di Licola, Varca-
la categoria Junior pesi leggeri 57 chilogrammi. Giardini e via Ripuaria, via dell’asse mediano in via Santa divani, caldaie, mobili e altri tipi so l’immondizia è data alle fiam- turo e Lago Patria, dove
Ha battuto in tre combattutti match altrettanti Grotta dell’Olmo, via Licola Caterina da Siena, facendo ritor- di elettrodomestici che giacciono me, sprigionando diossina a sono state rinvenute tan- La strada
sfidanti, tra cui anche il campione italiano in Mare, il canale Scorza di Radica nare la situazione a com’era tre sull’asfalto o a margine della iosa. Nonostante l’inasprimento tissime discariche a cielo
carica. Ha guà vinto il torneo esordienti, un a Lago Patria e via Santa Cateri- mesi fa. “Hanno pulito la strada aperto. Tra le ipotesi in è stata
quadrangolare ad Andria ed è vicecampione na da Siena. In totale l’ammon- ma dei controlli nemmeno l’om- cantiere annunciate dal-
d’Italia. tare delle lastre di amianto boni- bra - denunciano i cittadini - ed l’assessore alla Bonifica già oggetto
ficate si aggirava ad oltre cento- ora ci ritroviamo punto e dacca- ed alla Salvaguardia del
cinquanta quintali. Un intervento po. Siamo esasperati, i politici si territorio Marcello Posti- di bonifica
Giugliano, alla scuola media Impastato straordinario che placò l’ira dei riempiono la bocca di chiacchie- glione per arginare il
si studia l’eredità di Giovanbattista Basile residenti che avevano presentato re ma di fatti concreti ce ne sono fenomeno c’è quella di 4 mesi fa
decine di esposti all’Asl e al ben pochi”. L’enorme cumulo di individuare degli autori
Comune per chiedere l’imme- immondizia contiene, oltre ai degli scarichi illeciti attraverso le
GIUGLIANO - Alla scuola Impastato diata rimozione del cumulo di rifiuti misti urbani, anche quan- telecamere di videosorveglianza
gli alunni della I B guidati dalle professo- rifiuti e la predisposizione di tità considerevoli di rifiuti tossici direttamente collegate alla cen-
resse: Luisa Borrelli e Concetta Galluc- controlli quotidiani per evitare e nocivi. Sul posto sono scarica- trale operativa disposta presso il
cio, hanno realizzato un lavoro di scrittu- altri scarichi abusivi. Ed in effet- te infatti grosse quantità di guai- comando vigili di Giugliano da
ra collaborativa e creativa nell’ambito del ti, a due mesi dalla bonifica, la na, lastre d’amianto, materiali di posizionare nei luoghi strategici
suddetto concorso promosso da Giuglia- strada è tornata ad essere invasa risulta, bidoncini contenenti e maggiormente colpiti dagli
no città della fiaba. La loro fiaba s’intitola “Vardiel- da rifiuti di ogni sorta. Tonnella- liquidi di dubbia provenienza. scarichi abusivi.
lo”. Intanto martedì sono iniziate le attività del pro-
getto ‘Chance’ regionale, con una festa d’inaugura-
zione e la firma del patto formativo. A seguito delle
attività di selezione di 15 ragazzi avviate dallo scor-
so mese, il gruppo di lavoro formato da tre docenti e
due educatori. Allarme rifiuti

Giugliano, rassegna cinematografica al Primo


Circolo: stasera il film ‘Mine vaganti’
GIUGLIANO - Verrà proiettato stasera
nella sala teatro del Primo Circolo Didatti-
co di piazza Gramsci l’ultimo film di Fer-
zan Özpetek ‘Mine Vaganti’Il film
affronta il tema della famiglia, raccontato
attraverso le vicende di un clan familiare
nel Salento. Utilizzando il genere della commedia, Materiali di risulta Fusti tossici Carcasse d’auto Lastre d’amianto Pneumatici
Özpetek traccia il ritratto di una famiglia meridionale Sono ammassate decine Presenti anche bidoni Ignoti hanno dato alle fiamme Sotto il cavalcavia dell’asse Tra la spazzatura ci sono
di oggi, considerata come un nucleo di “mine vagan- di pietre abbandonate a ridosso contenenti liquidi ed altri tipi anche un’auto parcheggiata mediano giacciono da mesi anche gomme e residui
ti”, cercando di far cadere una serie di luoghi comuni
molto radicati nella società italiana. di un cancello chiuso di materiali inquinanti al lato della carreggiata montagne di eternit di scarti industriali
16 Domenica 18 Aprile 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

AFRAGOLA FRATTAMAGGIORE Pasquale Del Prete (Api) e Rosa Bencivenga (Idv) tra i papabili dell’esecutivo
LA CRONACA Giunta Russo, in settimana la distribuzione delle deleghe
FRATTAMAGGIORE (teresa ceri- bile il doppio incarico. Qualcuno mor-
Un 49enne di Casavatore soli) - A sei giorni dalla proclamazione
ufficiale del sindaco, in città si attende
mora che potrebbero essere nominati
assessori i primi non eletti di tutte le
ha incassato un anno e sei mesi la proclamazione dei consiglieri eletti.
Non una semplice formalità, perché
liste. Oltre agli incarichi in giunta,
altre “grane” da superare per France-
per resistenza a pubblico ufficiale potrebbero esserci dei cambiamenti a
seguito del riconteggio che sta avve-
sco Russo (nella foto) sono: la nomina
del presidente del Consorzio Cimite-
e detenzione di arma bianca nendo al quarto piano del palazzo di
città, sotto l’occhio vigile del magistra-
riale e l’individuazione del presidente
del Consiglio. Pur essendo una carica
to di Corte d’Appello Enrico momento si tratta solo di voci. Rumors elettiva, la presidenza del Consiglio
Campoli, presidente dell’ufficio elet- sono anche quelli che riguardano i viene, per la legge dei numeri, sempre
torale centrale. Diversi sono stati i membri della squadra di governo da indicata dalla maggioranza. Al
AFRAGOLA (Francesco Celardo) - ricorsi presentati da parte dei consiglie- nominare, non essendoci ancora stati momento due sono i nomi che circola-
Due ordinanze di carcerazione spedi- ri che risultano dallo scrutinio del 30 incontri interpartitici. La giunta dovrà no nelle stanze del Municipio. Si tratta
scono in cella due persone. A finire marzo primi non eletti per poche prefe- avere sette membri. Quello che appare di due dei tre assessori uscenti che
per primo con le manette ai polsi è renze. Dopo l’ufficializzazione dei certo è che nessun consigliere comuna- sono stati eletti consiglieri: Pasquale
stato Orlando Silvestro ventisettenne consiglieri eletti potrebbero comunque le dei diciannove eletti in maggioranza Del Prete, eletto nell’Api, e Rosa
di Afragola. Tre anni e sei mesi è la esserci anche dei ricorsi al tribunale si dimetterà per andare a ricoprire il Bencivenga di Italia dei Valori, unica
pena inflitta dal giudice del tribunale amministrativo regionale. Per il ruolo di assessore, essendo incompati- donna a sedere nel civico consesso.
di Napoli, per alcune rapine commes-
se tra Afragola e dintorni
alcuni anni fa. Tutti eventi
scoperti in flagranza di reato.
Ad eseguire le volontà del
L’ordinanza di carcerazione è stata emessa dal tribunale di Napoli ed eseguita dai militari dell’Arma

Rapina, 27enne finisce in carcere


giudice sono stati i carabinieri
della stazione di Afragola. I
militari giunti sotto casa non
hanno fatto altro che preleva-
re il Silvestro e portarlo in
caserma per gli accertamenti
di rito. Successivamente è
stato tradotto al carcere di
Poggioreale. Il giudice lo ha
anche condannato al paga-
mento di una multa pari a set-
tecento euro. Insomma dove-
Deve scontare 3 anni e sei mesi di reclusione. Comminata una sanzione di 700 euro
va ancora scontare il suo debito con la
giustizia. L’ordinanza di carcerazione
era comprensiva di un cumulo di pena
L’Assise CASORIA Si discuterà anche del piano di alienazione e valorizzazione degli immobili pubblici
a causa dei continui reati commessi in
L’appuntamento

Bilancio, il 30 aprile il giorno della verità


passato. Reati per i quali non era stata
inflitta ancora la pena. Mentre a Casa- E’ stata convocata per venerdì
vatore i carabinieri della locale stazio- 30 aprile la seduta di consiglio
ne guidati dal luogotenente Rosario comunale per la discussione
Tardocchi, hanno arrestato Alfredo del Bilancio. E’ il primo
Salzano Celentano quarantanovenne CASORIA (Raffella Nolasco) - Il la messa in sicurezza degli edifici
del posto colpito anch’egli da un’ordi-
nanza di carcerazione emessa dall’uf-
appuntamento dopo le elezioni
regionali e la crisi all’interno consiglio comunale è convocato in
sessione ordinaria, di prima convo-
Convocato il consiglio comunale pubblici; accelerare la realizzazione
del cimitero cittadino e lavorare per
ficio esecuzioni del tribunale di Napo- dell’esecutivo guidato dal primo
cittadino Stefano Ferrara cazione per il giorno 30 aprile, alle to politico importante dopo le ele- sostenuto. Il primo cittadino il contenimento delle tariffe delle
li. Il malvivente sorpreso dai militari a ore 10, presso la sala consilia- zioni regionali e dopo la risoluzione ha,però, più volte rassicurato tutti, onoranze funebri; predisporre il
giocare a videopoker in un circoletto re della sede comunale sita in della crisi che l’amministrazione affermando che la crisi è del tutto piano generale di sicurezza territo-
della zona, deve scontare un anno e piazza Cirillo, per la trattazio- guidata da Stefano Ferrara ha subì- risolta e che le decisioni sarebbero riale; potenziare e rilanciare la
sei mesi di carcere per resistenza a ne dei seguenti argomenti: to per diversi mesi. In realtà c’è state prese dopo consultazioni con società CasoriaAmbiente; favorire
pubblico ufficiale, guida senza patente adempimenti preliminari; stato chi ha ritenuto la crisi del le varie parti politiche e questo al una politica economica di ammo-
e detenzione di un arma bianca. Il tutto piano delle alienazioni e valo- governo di Ferrara mai del tutto fine di rilanciare ancora di più dernamento della finanza locale e
commesso l’anno scorso. Infatti, l’uo- rizzazioni immobiliari da risolta; a darne conferma (secondo i l’amministrazione. Ferrara in vista di lotta all’evasione fiscale. Il sin-
mo fu fermato a Napoli durante un allegare al bilancio di previ- più maliziosi) sarebbe il fatto che del consiglio sul bilancio ha anche daco ha inoltre
normale controllo da parte dei carabi- sione 2010/2012; program- ad oggi la giunta non è ancora com- stilato un documento indirizzato ai chiesto ai suoi con-
nieri. In quel momento avrebbe inco- mazione delle consulenze - pleta. Dalle file del centrodestra i capigruppo consiliari della maggio- siglieri sforzo di Ci sarà
minciato a protestare. Poi sono scattate Approvazione schede pro- consiglieri Trojano, Ioro e Rama- ranza, in cui ha tracciato le linee coesione,armonia e
le manette con le varie informazioni di grammatiche per il triennio glia (Udc) e Pasquale Pugliese programmatiche: riorganizzazione progettualità ammi- il confrontro
reato fatte all’autorità giudiziaria pro-
cedente. Durante la perquisizione
2010 - 2011 - 2012 - proposta
al consiglio; approvazione
(Npsi) “accusarono” (poco prima
dell’appuntamento elettorale regio-
della struttura municipale; approva-
zione del Puce del regolamento edi-
nistrativa. Vedremo
se l’invito alla coe-
tra i dissidenti
effettuata nell’abitacolo della sua mac-
china, i militari trovarono un arma
bilancio di previsione 2010 - nale) il sindaco di prendere decisio- lizio ed all’attuazione del Piu Euro- sione sarà accolto e il sindaco
bilancio pluriennale 2010- ni importanti, come la scelta degli pa; varo del nuovo piano commer- da tutti i consiglieri
ritenuta di categoria minore finita poi 2011-2012 e relazione. Si assessori, da solo, senza consultare ciale; messa in opera del piano nel consiglio comu- Stefano
sotto chiave. Dopo gli accertamenti di tratta del primo appuntamen- le forze politiche che lo hanno triennale delle opere pubbliche con nale del giorno 30.
rito, è stato associato al carcere di Pog-
gioreale.
Ferrara

ACERRA VILLARICCA Il progetto prevede l’ampliamento della rete di distribuzione del gas per oltre 7 chilometri
Popolo della Libertà,
nasce l’associazione
culturale ‘Nuova Italia’ Metano, si potenziano le tubature
VILLARICCA (rp) - Un
Sant’Antimo, iniziata la prima edizione
del memorial di nuoto Dante Schiassi
ACERRA - In un momento di piano di metanizzazione con SANT’ANTIMO - E’ iniziato ieri la
forte tensione ai livelli ‘alti’ del Pdl l’ampliamento della rete di L’assessore Mallardo:
ad Acerra nasce l’associazione poli- distribuzione del gas con sette
Il sindaco Topo: prima edizione del memorial Dante
Schiassi in programma nella città dello
tico culturale ‘Nuova Italia’ che ha
ricevuto l’adesione di iscritti e sim-
chilometri di tubature, un pro-
getto nato da una convenzione
importante opera gli interventi saranno Sport di Sant’Antimo. “Quest’evento -
dice il presidente della Lega Nuoto
patizzanti del Popolo della Libertà.
L’associazione nasce per stimolare
con la Napoletanagas teso a infrastrutturale effettuati nelle zone Campania, Pasquale Cicatelli - si pone
facilitare l’accesso alla rete di l’ambizioso obiettivo di far conoscere
l’attività politica del Pdl locale e si distribuzione con importanti per i cittadini più urbanizzate il nostro territorio quale culla di cultura
adopera per evidenziare le proble- ricadute sulla spesa dei citta-
matiche della città. In particolare, si dini. Questo il progetto in importanti risparmi per le zione della spesa per le fami- e di uomini illustri, oltre quello di diffondere la
vuole costruire una identità politica corso di realizzazione sul ter- famiglie residenti. L’amplia- glie, con abbattimenti dei cultura dello sport, quale fonte di vita sana, che
forte e rappresentativa di Acerra ritorio. Ad illustrarne gli mento della rete, ha eviden- costi che possono arrivare aiuta i giovani a crescere lontani da tentazioni e a
che colloquia a 360° con le forze obiettivi e le opportunità è lo ziato l’Assessore ai Aervizi fino al 300%, dato di non sentirsi protagonisti attivi della società.
politiche interessate ad essere rap- stesso Sindaco di Villaricca, comunali, Massimo Mallar- poco conto in momenti di
presentate oltre il Ponte di Napoli - Raffaele Topo (nella foto) do, interviene, in particolare, importanti come via consolare crisi come quello che stiamo Qualiano, l’Ascom e la Chiesa in campo
spiega Luigi Bigliardo, uno dei che definisce il progetto una sulle aree caratterizzate dalla campana, via Palermo, via vivendo senza trascurare la
fondatori - l’adesione è venuta da importante opera infrastruttu- costruzione dei nuovi insedia- Corigliano, via Bologna, via possibilità di ridurre i disagi nel torneo sociale per bimbi ‘Dedici Tu’
amici dell’area democratica e rale che consentirà ai cittadini menti abitativi che hanno Milano, via Torino, via Roma determinati, in molti casi, dal
moderata e nei prossimi giorni l’as- di Villaricca di allacciarsi alla interessato il territorio comu- ed altre zone contigue. Plauso ricorso a forniture fai da te, QUALIANO - L’associazione di Promo-
sociazione sarà presentata alla rete di distribuzione del gas nale negli ultimi anni. In tal per l’iniziativa anche dalle non sempre molto sicure e, zione Sociale “Decidi Tu” organizza il I
città”. con notevoli vantaggi in ter- senso saranno interessate associazioni consumatori atti- cosa particolarmente impor- Triangolare di Calcio “Social Soccer
mini sicurezza e di spesa, con dalla metanizzazione arterie ve sul territorio, per la ridu- tante. 2010” tra le squadre dell’Associazione,
dell’Ascom Qualiano e della Parrocchia
Maria SS. Immacolata di Qualiano. L’e-
vento sportivo si terrà presso il centro
SANT’ANTIMO - Si svolgerà in città il corteo antirazzista a sostegno degli stranieri sfrattati da via Sambuci insieme agli operai tessili di Casandrino sportivo Sport Village sito in via Venezia,
Villaricca. Dopo il successo del “Baby

Immigrati e disoccupati, marcia per il Primo Maggio


SANT’ANTIMO (teresa cerisoli) - nella nota stampa dell’evento - prove- nità, della solidarietà e della fratellan-
Village” tenutosi a fine gennaio nella Villa Comunale
di Qualiano, un altro evento organizzato dall’Associa-
zione grazie al contributo di numerosi sponsor che
hanno fatto loro la mission associativa.

Assemblea in piazza della Repubblica nienti da tante parti del mondo e venu- za che sono sempre stati alla base della
per organizzare il “Primo maggio soli- ti in questo Paese per migliorare la vita giornata del primo maggio. Questa Pozzuoli ke si muove, al via la gara
dale ed antirazzista”, che avrà il suo quindi con l’intento di vivere in pace e data per tutti noi è simbolo di dignità podistica organizzata da ‘Giovane Italia’
clou nell’evento “Marcia Sant’Antimo in amicizia con chi è nato qui. Pensia- umana di diritti e di impegno contro lo
- Casandrino per l’accoglienza, il lavo- mo che sia possibile una convivenza sfruttamento e le ingiustizie. E’ un POZZUOLI - Il movimento del Pdl
ro, la dignità”. Ad organizzare la migliore e lo abbiamo dimostrato in simbolo di speranza per un mondo “Giovane Italia” è stato il perno del primo
manifestazione nel giorno dedicato tutti questi mesi dalla lotta di via Sam- libero, senza frontiere e divisioni. E’ ed importante successo che si è ottenuto
alla festa dei lavoratori sono gli immi- buci a Sant’Antimo per il diritto anche una possibilità importante di sul territorio di Pozzuoli nel campo delle
grati sgomberati di Via Sambuci, gli all’accoglienza e alla casa contro gli conoscenza di incontro e di amicizia. attività ludiche e sportive. L’intermedia-
operai tessili immigrati di Casandrino, sgomberi fino alla lotta degli operai Abbiamo scelto questi luoghi perché zione del coordinamento ha reso possibile
le comunità di Bangladesh, India, tessili delle fabbriche di Casandrino simbolo delle lotte più importanti degli che la Provincia di Napoli erogasse all’as-
Burkina Faso, Pakistan e l’associazio- che non percepiscono da cinque mesi immigrati, simbolo di riscatto, di spe- sessorato allo Sport ed alle Politiche gio-
ne antirazzista interetnica “3 Feb- il loro stipendio”. “Crediamo - conti- ranza oltre che luoghi dove il razzismo vanili del Comune di Pozzuoli i finanzia-
braio”. “Siamo esseri umani - si legge nua il comunicato - nei valori dell’u- è particolarmente attivo”. menti necessari per l’organizzazione dell’evento che
vedrà la partecipazione di numerosi sportivi flegrei,
manifestazione targata ‘Pozzuoli ke si muove’.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Domenica 18 Aprile 2010
17
VILLARICCA Verranno discussi anche il regolamento di polizia mortuaria e il bando sui loculi
CASORIA
LA CRONACA Revisori dei Conti, domani le nomine
VILLARICCA (rp) - E’ stato dei Conti; approvazione Regola- dovrebbe dimettersi da primo cit-
convocato in seduta pubblica dal mento Comunale di Polizia Mor- tadino. Le due cariche sono infatti
Lo spaccio avveniva all’esterno presidente dell’Assise Giovanni tuaria; la legge regionale numero incompatibili. Il sindaco però, in
Granata il consiglio comunale, 12/03 - Approvazione Progetto di attesa che si avviino le procedure
di un hotel sulla Circumvallazione straordinaria ed urgente, per doma- sicurezza urbana integrata Annua- amministrative, potrebbe tranquil-
ni alle ore 13 in prima convocazio- lità 2007; approvazione regola- lamente restare in città evitando
Sotto chiave 12 involucri ne, ed in seconda convocazione mento per la disciplina dei Con- così il commissariamento fino alle
martedì alle ore 17. Otto gli ordini tratti. Potrebbe divenire capogrup- elezioni del 2011, anno di naturale
di ‘polvere bianca’ e 1500 euro che giorno che saranno discussi da po consiliare del Pd in Regione, scadenza del suo mandato. Il dopo
maggioranza ed opposizione: forte dei suoi 26 mila voti. Lello Topo, inoltre sembrerebbe oramai
approvazione verbali seduta prece- Topo sindaco di Villaricca, ha quasi determinato. La corsa sarà
di Francesco Celardo dente seduta; surroga del consi- conquistato oramai un posto tra Francesco Guarino, centrode-
gliere comunale Ferdinando Curci; importante nel panorama della stra e Francesco Mastrantuono
CASORIA - Vendeva droga tramite mozione sul bando dei loculi cimi- politica regionale. Ma cosa acca- centrosinistra, anche se potrebbe
appuntamento. Nella sua auto sono teriali; mozione sull’orario di aper- drà a Villaricca? Quali sono le presentarsi una ulteriore candida-
stati trovate dosi di cocaina e soldi, tura della biblioteca comunale; la sorti del Comune da lui ammini- tura quella dell’attuale presidente
1500 euro probabilmente provento nomina del collegio dei Revisori strato ? Secondo la legge Topo del consiglio Giovanni Granata.
dell’illecità attività. A finire
in manette è stato Pasquale
Pelella (nella foto) quaran-
tanovenne di Casavatore. E’ Il 39enne si era recato a comprare lo stupefacente insieme al bambino di 9 anni: denunciato per favoreggiamento
stato fermato dopo aver

Acquista droga con il figlio, nei guai


ceduto una dose di cocaina
ad un acquirente mentre lo
attendeva fuori casa. Siamo
sulla circumvallazione
esterna di Casoria, nei pressi
di un noto hotel della zona.
Gli agenti della sezione
investigativa del commissa-
riato di Afragola, diretti dal
vice questore Paolo Iodice,
intercettano il pusher che
aveva appuntamento con
In manette un pusher 48enne di Casavatore: sequestrati soldi e cocaina
una persona. Giunto a bordo di un un sistema di vendita molto redditi- CRISPANO La leadership del Consiglio va ad Anna Castiello. Fiori del sindaco alle donne presenti in aula
Mercedes Classe A in una delle tra- zio quello attuato dal Pelella. Secon-

La presidenza dell’Assise si ‘veste’ di rosa


verse della circumvallazione esterna do gli inquirenti il fornitore a domi-
si incontra con un uomo che aveva cilio della “roba” effettuava tramite
per mano un bambino di 9 anni. appuntamento la consegna rispettan-
Dopo aver confabulato nell’abitacolo do gli orari del cliente come se fosse
della vettura per alcuni minuti, una normale consegna di spesa fatta
avviene lo scambio droga-soldi. al supermercato. Un sistema questo CRISPANO (pdm) - Primo consi- De Luca per quanto riguarda la questa che è stata affidata ad Anna porre nuove progettualità per il bene
L’intera scena viene notata dagli che permette di non farsi identificare glio comunale della nuova ammini- maggioranza consiliare e Mariange- Castiello. A tal proposito sono ini- della città. All’interno del consiglio
investigatori appostati a pochi metri in quanto lo spaccio avviene in vari strazione Esposito. L’aula consiliare la Trasparente, in quota ‘Crispano ziate le prime discussioni tra mag- comunale non sono ancora trapelati i
di distanza. Dopo che la scena dello punti e non sempre nella stessa zona. era gremita di persone, tutti per per la Libertà’. Il sindaco ha tenuto a gioranza ed opposizione. Crispano nomi delle persone che andranno a
spaccio si era consumata, decidono Oramai il business della droga non ascoltare il giuramento del sindaco specificare che si metterà al totale per la libertà sperava ad un rinnova- ricoprire le cariche della giunta
di intervenire. Bloccano trova soste. Anzi si Carlo Esposito e i primi confronti tra servizio dei cittadini, il suo primario mento anche da questo punto di comunale, né tantomeno il nome di
sia il pusher che l’ac- inventa sistemi sempre maggioranza ed opposizione. Tutto è obiettivo è quello di offrire a Crispa- vista, o che magari la carica di presi- colui che occuperà la poltrona di
quirente. Nelle tasche più particolari e difficil- iniziato con sorrisi e tranquillità, ma no una nuova vita, fatta di sviluppo dente del consiglio sarebbe andata vicesindaco. Anche se la città è con-
del cliente trovano la mente intercettabili per nel corso del civico consesso gli del commercio, miglioramento ad un componente dell’opposizione, vinta, favorevolmente, che verrà
dose di cocaina appena piazzare la vendita dello umori dei presenti sono mutati. ambientale, nonché porre particolare al fine di creare una sinergia tra l’in- ceduta nuovamente al geometra
venduta. Effettuando stupefacente. Lo Prima di tutto è stata data al primo attenzione ai giovani, partendo dalle tera amministrazione. Il Partito Antonio Barra. Gli assessori
una perquisizione nel- “speedy droga”, a domi- cittadino la fascia tricolore. Lo stes- strutture scolastiche alla cultura e democratico ha risposto, che certe dovranno essere scelti tra Giuseppe
l’abitacolo della mac- cilio evidenzia un dato so dopo aver fatto i dovuti ringrazia- all’occupazione, insomma “fare” cariche istituzionali devono restare Frezza, Vincenzo Cennamo, Luigi
china gli agenti hanno allarmante: il metodo di menti e aver esposto le sue intenzio- politica. Uno dei punti dell’ordine nell’ambito della maggioranza, ma Capasso, Marina Cennamo, Nun-
trovato nascosti negli vendita è cambiato. Non ni e buoni propositi, ha voluto offrire del giorni riguardava l’elezione del che si darà, comunque, largo spazio zio Cennamo, Vincenzo Esposito,
alloggi delle casse acu- è solo per strada. L’e- un omaggio floreale alle cosiddette presidente del Consiglio. Carica, all’opposizione di interagire e pro- Anna Castiello, Annunziata De
stiche sei involucri di ventuale consumatore quote rosa della nuova amministra- Luca, Enrico Mazzara, Sossio
cocaina e altri due involucri nell’al- in giacca e cravatta non rischia piu di zione. Parliamo di Marina Cenna- Casaburi, Michele Vitale, Pasqua-
tro pannello. Il tutto pari a dieci finire nel mirino di un eventuale con- mo, Anna Castiello, Annunziata le Vitale.
grammi di cocaina. Nelle tasche gli trollo da parte delle forze dell’ordi-
hanno trovato una somma in denaro
contante pari a mille e cinquecento
ne. La roba arriva fino a casa. Pelella
secondo gli inquirenti gironzolava Esposito Le deleghe
euro. Ammanettato sul posto ò stato con la macchina smerciando dosi di
portato in ufficio per gli accertamenti droga in giro. L’appuntamento si Il sindaco Carlo Esposito In settimana il primo
di rito. Successivamente lo spaccia- presume che avvenisse tramite il durante la prima seduta cittadino procederà
tore a domicilio con l’accusa di telefonino cellulare tramite cui l’uo- di consiglio comunale alla formazione
detenzione ai fini dello spaccio di mo definiva anche l’orario ed il ha voluto offrire un omaggio dell’esecutivo: la squadrà
sostanze stupefacenti è stato associa- posto dove incontrarsi per la vendita floreale alle quote rosa sarà formata da cinque
to al carcere di Poggioreale. Dunque, della droga. dell’amministrazione componenti

CAIVANO L’esponente dei Popolari potrebbe coprire la carica di vicepresidente del Consiglio. Sarebbe sostituito da Lorenzo Sivo

Vicesindaco, Del Gaudio scalza Angelino


CAIVANO (Piera Di Micco) nota la delega che andrà a rico- amministrativa vada a regime Giuseppe Marino, Pasquale
Grumo Nevano, ‘Incontriamo in 500’:
oggi il raduno in piazza Domenico Cirillo
- Si dovrà attendere la settima- prire. Altro nome che sembra che si crei coesione in consiglio Mennilo, Pasquale Angelino,
na prossima per l’ufficializza- trapelare in merito alla nuova e successivamente si penserà a Gennaro Riccio, Raffaele Del GRUMO NEVANO (tc) - Il Club
zione della nuova giunta comu- giunta è quello di Mariaconsi- stabilire un esecutivo stabile e Gaudio, Giamante Alibrico, Fiat 500, di via Roma, presieduto
nale. Saranno giorni importanti glia Aquilone. Tra l’altro sem- duraturo. Per quanto riguarda il Giacinto Libertini, Alessio da Sossio Romano ha organizzato
per la città. La nuova ammini- bra che il sindaco dovrà effet- nuovo consiglio comunale tro- Vanacore e Antonio Abba- “Incontriamoci in Cinquecento”.
strazione comunale si insedierà tuare anche una scelta tra tre viamo alcuni nomi della vec- gliato. All’opposizione: Simo- Un raduno per tutti i possessori ed
e metterà in moto nuovamente nomi, quello di Fabio Mari- chia politica, ma anche nuovi ne Monopoli, Mario Della amanti della celebre vettura che ha
la macchina comunale. Il niello, Salvatore Fusco e volti, al fine di un rinnovamen- Rossa, Mario De Giorgio, fatto la storia dell’Italia, lasciando
primo cittadino Antonio l’avvocato Mario Setola, com- to per la città. In maggioranza: Giuseppe Bernardo, Giusep- una traccia nella storia delle auto-
Falco, negli ultimi giorni sta ponenti della lista Api. Due tra Francesco Emione, Giuseppe pe Celiento, Giuseppe Mello- mobili. La prima 500 fu presentata nel luglio
riflettendo e valutando insieme i tre nomi ndranno a ricoprire, Carofilo, Vincenzo Angelino, ne, Alfonso Castelli, Michele del 1957. L’evento prende il via questa mat-
alla sua squadra quali decisioni molto probabilmente, delle Maria Cantone, Arcangelo Vittorioso, Domenico Natale, tina alle 9, in piazza Domenico Cirillo.
intraprendere per il bene e cariche di assessorato. Per ora è Serrao, Raffaele Marsico, Francesco Casaburo, Raffae-
soprattutto per il rinnovamento tutto in itinere. Per ora è fonda- Enzo Pinto, Alessandro le Gebiola e Arcangelo Della
della città. Secondo voci molto mentale che la macchina Ummarino, Sabatino Peluso, Rocca. Il sindaco Antonio Falco Caivano, concluso dall’Asl il primo
vicine alla maggioranza consi-
liare, rispetto ai giorni scorsi trattamento di dinfestazione adulticida
qualcosa è mutato. Fino a ieri si
parlava di un ingresso in giunta CASORIA Dissestato il manto stradale nei pressi della scuola elementare e media ‘Vittorio Emanuele’ CAIVANO (pdm) - Si è conclusa sul-
l’intero territorio il primo trattamento
da subito di Vincenzo Angeli-
no dei Popolari, allo scopo di di disinfestazione adulticida della sta-
gione 2010. È un intervento molto
ricevere il conferimento di vice
sindaco. Probabilmente potreb-
be decidere di fare un passo
indietro e cedere la poltrona di
Buche in via Settembrini, viabilità a rischio fuori la scuola importante, soprattutto dal punto di
vista ambientale, ancor di più in que-
sto periodo in cui le temperature sono
vice sindaco a Raffaele Del CASORIA (Raffaella Nolasco) - incessanti che durante l’inverno si riqualificazione di incerte, con sbalzi da caldissimo a
Gaudio, che a sua volta Via Luigi Settembrini è diventata sono abbattute su Casoria, numero- piazza Dante (nei freddo. Il Comune dunque, in collaborazione
andrebbe a ricoprire la carica di una strada gruviera. Numerose le se vie della città a deteriorarsi. pressi della stazione con l’Asl locale ha provveduto ad un intervento
vicepresidente del Consiglio. A buche presenti sul suolo. Non Questo ha scatenato l’ira dei citta- ferroviaria); riqualifi- di disinfestazione.
pochi i residenti della zona che dini, i quali esasperati, sono addi- cazione di via Tre
sostituire Vincenzo Angelino sono inciampati a causa del manto rittura pronti a dare battaglia legale Luci (con i fondi
all’interno del consiglio comu-
nale ci sarebbe Lorenzo Sivo.
divelto, taluni riportando anche all’ente comunale per i danni subiti Tav). Oltre a tali Casoria, ‘Cammovie’: inaugurata
danni di non poca entità. A preoc- a causa del dislivello dell’asfalto. interventi di notevole
Per avere notizie più concrete, cupare maggiormente i cittadini è Finalmente adesso, anche se nume- importanza, che fanno la mostra spettacolo all’Art Museum
come già menzionato, si dovrà che in tale via è ubicata una scuola rose ancora sono le aree che neces- parte di una intensa
attendere l’inizio della settima- statale elementare e materna (Vit- sitano di essere ristrutturate, sono attività per la realiz- CASORIA (rn) - Ieri pomeriggio a Caso-
ne prossima. Tra i nomi dei torio Emanuele). Si teme che qual- partiti i lavori di rifacimento di zazione di opere pub- ria Contemporary Art Museum ha aperto
componenti della nuova giunta che bambino possa ferirsi all’uscita molte strade. Innanzitutto è stato bliche nuove o di le sue porte alla video arte. Già noto per
comunale troviamo il candida- dell’ istituto a causa del dislivello aperto il cantiere di via Boccaccio, manutenzione straor- l’attenzione al linguaggio visivo, il museo
to sindaco non eletto Carlo del suolo. Drammatico per il comu- dove avverrà l’abbattimento del dinaria, a breve ad essere interessa- di Casoria, si trasforma in un recipiente
Ciccarelli, che nello step del Buche
ne di Casoria il problema delle muro in calcestruzzo (dunque l’al- te da lavori di rifacimento del stradale multimediale, una piattaforma su cui passa
ballottaggio ha deciso di allear- strade divelte. Anni di assenza di largamento della strada) e il rifaci- suolo saranno: via Principe di Pie- la video arte di tutto il mondo. Cammovie
si con la coalizione di Centro. in via Luigi
manutenzione hanno portato, mento del suolo; altra opera che da monte, via Cavour, via Bellini Settembrini è il nome dell’annuale evento/contenitore
Ad oggi, però, non è ancora soprattutto in seguito alle piogge anni i cittadini attendevano è la (nella zona di Arpino). che ospiterà quattro sezioni glances, censured, mag-
mart, video loop.
18 Domenica 18 Aprile 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

BACOLI AFRAGOLA Il giovane ha confessato i reati: ha ottenuto l’obbligo di firma

IL CASO Furto e riciclaggio, 23enne condannato


AFRAGOLA (Ferdinando Ore- giudice per le udienze preliminari portato il suo mezzo. Poi, indiriz-
fice) - Ha confessato tutto senza Policastro del tribunale di Napoli, zo alla mano, è andato dai carabi-
Il responsabile del comitato omettere le sue responsabilità. è stato condannato ad un anno e nieri della Compagnia di Casoria
Quel furto ed anche il riciclaggio dieci mesi di reclusione, con la e si è recato sul luogo, scoprendo
‘Cappella Futura’ Sabatano: li ha commessi lui a giugno dello sospensione condizionale della che si trattava di una concessiona-
scorso anno. Ed è proprio grazie a pena. Il giovane afragolese la ria di veicoli usati, tra i quali,
non sapevano dell'inizio questa ammissione di colpa che scorsa estate ha rubato un veicolo però, ce n’era anche uno rubato,
Luigi Propenzo (23enne incensu- commerciale di un imprenditore quello dell’imprenditore, che
della manifestazione rato difeso dall’avvocato Giusep- della zona, il quale aveva fatto peraltro era stato anche ritoccato,
pe Tuccillo) ha ottenuto l’obbligo installare sotto al sedile del guida- per evitare che fosse riconosciuto.
di firma in sede di convalida del tore un impianto satellitare, che Tra gli indagati, infatti, c’è anche
fermo. Ieri, però, è stato reso libe- gli avrebbe permesso di verificare T.S. il proprietario della conces-
BACOLI (rp) - Proteste, chiusure rei- ro definitivamente da ogni misura la posizione del suo veicolo in sionaria, che dopo aver ottenuto
terate e pochi siti visitabili: comincia cautelare, perché ad epilogo del qualsiasi momento attraverso l’obbligo di firma nella convalida,
anche a Bacoli la XII Settimana della processo di primo grado, celebra- internet, inviandogli delle precise ha scelto il rito ordinario ed ha
Cultura. Un evento, che si protrarrà dal to con la formula del rito abbre- coordinate. Così, l’uomo dopo il sempre negato ogni addebito,
16 al 25 aprile, il quale è stato già viato (che permette di ottenere furto, senza perdersi d’animo, si è sostenendo di essere stato sempre
caratterizzato da una serie di disguidi uno sconto di un terzo della pena messo sulla rete informatica ed è ignaro della provenienza illecita
tra turisti e responsabili dei reperti in caso di condanna) dinanzi al risalito al luogo dove era stato del veicolo.
archeologici sparsi lungo il territorio
della cittadina flegrea.
Lamentele diffuse le quali si
sono manifestate presso il
complesso delle Terme di
L’evento terminerà il 25 aprile ed è stato già caratterizzato da una serie di disguidi tra turisti e responsabili dei siti

Settimana della Cultura, chiusi i siti archeologici


Baia, stanziato a pochi chilo-
metri dal rinomato, quanto
chiuso, museo archeologico
posto negli interni del Castel-
lo Aragonese di Baia. “Sono
enormemente disgustato per
ciò che ho dovuto subire nella
mattinata di ieri – ha asserito
Antonio Sabatano (nella
foto), responsabile del comi-
tato cittadino, nato da poche
settimane ed impegnato nelle
Cancelli sbarrati alle Terme di Baia, Cento Camerelle, Tomba d’Agrippina e Grotta di Cocceio
zone di periferia, “Cappella Futura” -
difatti ancora una volta, così come
accaduto l’anno scorso, ho dovuto liti- BACOLI Ieri l’investitura ufficiale e il giuramento del primo cittadino: ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto
gare con un responsabile del sito

Ermanno Schiano proclamato sindaco


archeologico per poter visitare un
ambiente considerato tra i più belli al
mondo. Litigio generato dal fatto che
lo stesso dipen-
dente, forse non a
conoscenza dell’i- BACOLI (rp) – Giornata d’in- ha fatto scalpore vedere Enzo della lista “L’Alternativa”),
nizio della Setti- sediamento per il nuovo sindaco Tarasco, semplice cittadino Simone Scotto di Carlo e Sal-
mana della Cultu- di Bacoli: Ermanno Schiano della zona, impegnato a spazza- vatore Grande. A Gino Illiano,
ra, una volta visto- riceve l’investitura ufficiale. Si re il viale di accesso alla sala candidatosi tra le fila di una
mi arrivare presso è tenuta nella giornata di comunale prima dell’inizio della civica, dovrebbe invece andare
l’area da visitare, venerdì, alla presenza di una festa. “L’area era sporca ed l’assessorato al Turismo e alle
ha inizialmente folta schiera di persone, il ceri- impresentabile a causa della pre- Attività Produttive o quello alla
proibito a me e ad
altri visitatori stra- moniale con il quale il rappre- senza di numerosi detriti – ha Cultura, mentre quello per le
nieri di poter attra- sentante del Popolo della asserito Tarasco – per questo ho Politiche Sociali sarebbe già
versare le Terme a Libertà ha assunto ufficialmente preferito ripulirlo prima dell’ar- stato richiesto da Antonio
causa di motivazioni oscure”. Un gli oneri e gli onori da primo rivo del sindaco e dell’inizio Carannante. Si sono invece
atteggiamento incomprensibile che ha cittadino di Bacoli. “Sarò il sin- della cerimonia”. Intanto però, assopite le voci che volevano
scatenato la rabbia dello stesso Sabata- daco di tutti - ha dichiarato lo in attesa delle nomine ufficiali, Michele Massa come futuro
no: “Dinanzi a questa assurda presa di stesso Schiano al termine dell’e- già cominciano a farsi i primi presidente del Centro ittico
posizione ho immediatamente annun- vento festoso - sono emozionan- nomi per ciò che concerne le Campano al posto dell’attuale
ciato al responsabile di denunciare lui tissimo e ringrazio tutti coloro cariche che andranno a costitui- presidente Raffaele Aragona il
ed il suo staff ai carabinieri e di contat- che mi hanno sostenuto creden- di centrodestra tra cui Nello ed Antonio Carannante. L’e- re l’esecutivo di Schiano: a con- quale, così come voluto dall’ex
tare immediatamente la Soprintenden- do in me”. Alla cerimonia, pre- Savoia, Porfirio Schiano (gio- vento però, al di là dell’onorifi- tendersi l’incarico di presidente sindaco Antonio Coppola, sarà
za dei Beni Archeologici per quello sieduta da Marcella Suma, vane candidato tra le fila della cenza ottenuta dal consigliere del consiglio comunale dovreb- per altri tre anni alla presidenza
che non era altro che un sopruso. Ma hanno partecipato anche nume- civica “Il faro della Libertà”), provinciale, ha fatto registrare bero esserci Luigi Carannante di questo ente che gestisce, con i
lo stesso ha continuato ad impedirci rosi nuovi consiglieri comunali Simone Scotto di Carlo, Luigi uno strano episodio d’incuria e (reo di aver malmenato, nei laghi Miseno e Fusaro, ben un
l’accesso alla struttura d’epoca romana eletti tra le fila della coalizione giorni scorsi, un responsabile quinto del territorio bacolese.
poiché - continua l’inviperito cittadino Carannante, Maria Rodriquez di profondo senso civico: difatti
- ravvisava che la Settimana della cul-
tura, a suo dire, avrebbe avuto inizio
soltanto dalla prossima settimana. A MARANO A breve le opere di riqualificazione in via Casa Criscio e via Casa Baiano
questo punto però, dopo che anche altri
turisti avevano espresso il proprio mal-
contento, i responsabili delle Terme
hanno ricevuto l’ordine dai superiori
del Museo archeologico di Baia di
farci passare senza alcun problema e di
evitare di impedire l’accesso ad altri
visitatori. E’ una vergogna, anzi, l’en-
Strade, stanziati 300mila euro dal Comune
MARANO (Carmela Maria ambientale. Come tutta la fondi provenienti dal bando bilisti di Marano in quanto si
Bacoli, nasce in città
il comitato civico ‘Io ci sto’
nesima vergogna”. Critiche giustificate Orlando) - E’ tempo di riqua- parte vecchia della città, anche Fesr. Lo stato attuale porta un raccorda con l’intero centro BACOLI (jgdr) - Nuovo comi-
le quali vanno ancor di più ad alimen- lificazione per via Casa Cri- via Casa Criscio e via Casa certo disagio soprattutto nei storico e arriva fino ai Camal- tato a Bacoli: nasce “Io ci sto”.
tarsi se si pensa che gran parte dei siti scio e via Casa Baiano. L’ope- Baiano non hanno mai subito mesi invernali, quando ci sono doli.La zona è molto traffica La serata organizzata dal movi-
archeologici locali sono tutt’ora chiusi ra costerà al Comune circa tre- interventi di ammodernamento forti precipitazioni. Le cadi- anche dalle auto, che decidono mento “Io ci sto” , che si è auto-
al pubblico. In effetti basti pensare alle centomila euro. Le due arterie della rete fognaria che non è toie non riescono a sopportare di tagliare il traffico passando definito a-partitico e a-politico,
Cento Camerelle, alla Tomba d’Agrip- composto principalmente da gio-
pina, la Grotta di Cocceio o alle Grotte del centro storico saranno stata adeguata alla popolazio- il flusso d’acqua in eccesso per queste vie del centro. Ma
oggetto di lavori per la riquali- ne. L’operazione era stata già che viene incanalato diretta- con il passaggio delle macchi- vani cittadini e dal consigliere
dell’Acqua per poter comprendere
quanto del patrimonio archeologico e ficazione della rete fognaria, prevista nel Programma Trien- mente in strada, provocando ne, viene a mancare la sicurez- comunale Salvatore Illiano, ha
culturale flegreo sia chiuso da lucchetti ormai vecchia. Il progetto pre- nale delle Opere Pubbliche da disagi alla circolazione e ai za per i passanti, in quanto avuto come primo obbiettivo
e catenacci. Chiusure che vanno ulte- liminare è stato approvato con realizzare entro il 2011. residenti e provocando allaga- mancano marciapiedi oppure quello di raccogliere pareri, sug-
riormente a cozzare con lo spirito di una delibera di giunta e l’am- Entrambe le arterie, trafficatis- menti. Via Casa Criscio e via apposita segnaletica stradale. gerimenti su come articolare gli incontri successivi.
questo evento il quale aveva l’obiettivo ministrazione andrà avanti con sime durante il giorno, presen- Casa Baiano non sono le uni- D’estate i cittadini sono desti- A breve saranno avviati degli incontri coi cittadini.
di aprire gratuitamente, per dieci gior- il cantiere grazie al Program- tano una rete fognaria esisten- che strade, che avrebbero nati a respirare aria maleodo-
ni, tutti i luoghi statali dell’arte: monu- ma Operativo Regionale Fesr, te con cedimenti in diversi bisogno di interventi sul piano rante a causa della mancanza
menti, musei, aree archeologiche, che si propone come obiettivo punti e conseguente infiltra- urbanistico. Nel centro storico delle fogne, che rende invivi- Melito, al sindaco interista Amente
archivi, biblioteche con dei grandi preminente quello di introdur- zione nelle fondazioni di fab- di esempi come questi ce ne bili le case nei mesi più caldi la prima tessera del club Napoli
eventi diffusi su tutto il territorio re efficienti sistemi di governo bricati prospicienti, per con- sono, come via Case Giarrus- dell’anno. Da anni i residenti MELITO - Il presidente del neo-
nazionale e che era stato promosso delle risorse idriche e di correre all’assegnazione dei so. Arteria stretta, tipica della della zona hanno cercato l’aiu-
dagli organizzatori attraverso una cam- nato club Napoli Melito Salvatore
gestione; nonché di adeguare e fondi regionali. Parte dei fondi Marano vecchia, nonostante to delle istituzioni locali, ma al Di Liddo ha consegnato una targa
pagna di comunicazione capillare pun- completare i sistemi fognari verrà investita anche dall’ente non sia una strada principale è momento ogni tentativo è stato
tando sui diversi media disponibili. di ringraziamento al sindaco Anto-
secondo gli obiettivi di tutela comunale, che contribuirà ai molto utilizzata dagli automo- invano. nio Amente. Presenti in Comune
anche il vicepresidente Carmine
Sanarico e il consigliere del club
MONTE DI PROCIDA - In candidato sindaco Coppola: gazebo in piazza per recepire i problemi dei residenti Giuseppe Gallo. “Il sindaco che ci
ha dato la possibilità di realizzare

Comunali, la civica ‘Svolta popolare’ incontra i cittadini


un sogno - ha dichiarato Di Liddo -
. Il club è il simbolo dell’affezione
della città per i colori azzurri”. Ad Amente, da sempre
tifoso dell’Inter, anche la tessera numero uno del club.
MONTE DI PROCIDA argomenti che riguardano il nostro che volevamo vedere in faccia e nostro progetto con i cittadini confi-
(jo.ge.de.ra.) - Terminate le elezioni essere donne e uomini di questo sapere cosa pensavano i “politici” dando nei propri suggerimenti , nelle Monte di Procida, impianti di depurazione:
bacolesi, già si programma per le paese e quindi di veri cittadini di non solo in campagna elettorale ma proprie proposte concrete e perché a breve i lavori di manutenzione
prossime comunali di Monte di Pro- Monte di Procida”. L’evento, che si in tutto l’anno? Ed è per questo che no anche nella voglia di chiunque di
cida: continua la campagna di ascolto prolungherà nel tempo, sarà messo in Svolta Popolare offre a tutti la possi- voi di partecipare attivamente alla MONTE DI PROCIDA (jgdr)
e confronto cominciata più di un essere ogni domenica dalle 10.30 alle bilità, quasi sempre negata, di parte- crescita del nostro movimento affin- – Nuovi lavori per gli impianti
anno fa dalla parte della civica ‘Svol- 12.30 attraverso dei gazebo posti, a cipare, creare, proporre e insomma di chè diventi sempre di più il movi- di depurazione siti in Monte di
ta popolare’. “La nostra intenzione è rotazione, in tutte le piazze e nei essere finalmente importanti per il mento di tutta Monte di Procida. La Procida. Difatti si è conclusa la
quella di creare un’agorà permanente principali quartieri del paese. “Non paese. Manca ormai poco alle elezio- partecipazione è la nostra stella pola- gara di appalto per i lavori di
ed itinerante proponendo i gazebo ed abbiamo sempre detto di aver voluto ni amministrative in cui verrà scelta re. Il nostro movimento è, e sarà ristrutturazione dei tronchi
i questionari della svolta – asserisce partecipare alle decisioni del paese? la nuova classe dirigente del paese: sempre - conclude il candidato sinda- emissario di via G. da Procida e
il candidato sindaco Leonardo Cop- Non abbiamo sempre detto di essere Noi - continua il candidato sindaco - co Coppola - aperto al contributo di per la ristrutturazione dell’im-
pola attraverso il proprio sito ufficia- stufi di essere chiamati, salutati e ci siamo posti con chiarezza, lealtà tutti i cittadini onesti che abbiano a pianto di sollevamento di via
le - cioè luoghi aperti di incontri, considerati solo nel mese prima delle ed umiltà in discussione e vogliamo cuore l’interesse del paese tutto Torrione. I cantieri saranno
partecipazione e confronti su tutti gli elezioni? Non abbiamo sempre detto condividere ogni nostra scelta e ogni prima degli interessi personali”. gestiti da una ditta casertana per la cifra di circa
mezzo milione di euro.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Domenica 18 Aprile 2010
19
CALVIZZANO La strada chiusa per le opere di messa in sicurezza da oltre un anno
GIUGLIANO
L’ARRESTO Lavori in via Via Ritiro, traffico in tilt al centro
CALVIZZANO (Carmela Maria presenta un innesto importante della legittimi proprietari, c’è da riparare una
Orlando) - E’ ancora chiusa via Ritiro, viabilità, perché permette di raggiunge- condotta fognaria che provoca una per-
L’uomo è stato ammanettato barricata da aste di legno che di tanto re il centro della città bypassando il dita proprio nel tratto di via Baracca,
in tanto vengono invase da motorini e traffico, soprattutto nelle ore di punta. che si incrocia con via Ritiro. La rete
dagli agenti del Commissariato pedoni che ci si infilano per tagliare e Via Ritiro è chiusa da oltre un anno e fognaria non è di competenza comuna-
raggiungere il centro città. Chi passa la situazione non si sbloccherà per le, bensì regionale. Purtroppo, trattan-
di polizia ed è stato rinchiuso tutte le mattine per via Baracca verso diverso tempo. Si è andati contro l’ine- dosi di una responsabilità extra-territo-
Calvizzano, non può non notare che vitabile chiusura della strada per la pre- riale non si può solo che attendere che
nel carcere di Poggioreale sono mesi che la piccola traversa di via senza di due palazzi fatiscenti, che per la Regione inizia i lavori che costeran-
Ritiro è chiusa al traffico da tempo ragioni legate alla sicurezza sono stati no circa duecento mila euro, per ripara-
di Marco Ferri indeterminato. Dal lato di via Baracca transennati, bloccando il passaggio. re il danno alle fognature. I carotaggi e
l’uscita della piccola arteria viaria è Sembra che i ritardi accumulati non i sondaggi del terreno sottostante sono
chiusa da alcune sbarre di legno. siano da ricondurre all’amministrazio- stati già eseguiti dal comune. Più si
GIUGLIANO - Nasconde dosi di Anche dall’altro lato, quello che sbuca ne comunale, che ha concluso il pro- attende, più i danni strutturali ai palazzi
droga in due barattoli, spacciato- nel centralissimo centro di Calvizzano prio iter burocratico. Inoltre, prima di aumentano. L’infiltrazione dell’acqua,
re arrestato dalla polizia. Gli la situazione è la stessa. Pur essendo un intervenire sui palazzi fatiscenti, che infatti, potrebbe ledere le fondamenta
agenti del Commissariato di poli- piccolo tratto di strada, via Ritiro rap- dovranno essere messi in regola dai degli edifici stessi.
zia “Giugliano-Villaric-
ca”, diretti dal viceque-
store aggiunto Maria
Rosaria Romano, nel- Gli stupefacenti sono stati ritrovati all’interno di due barattoli nel garage
l’ambito di un servizio
finalizzato al contrasto
dello spaccio di droga,
hanno arrestato Biagio
Coscione, 33enne resi-
dente in via Bartolo
Longo. Su di lui l’accusa
di di detenzione e spaccio
Nasconde droga in casa, 33enne in cella
di sostanze stupefacenti.
Nell’ambito di una per-
quisizione domiciliare,
infatti, i poliziotti all’in-
Sotto chiave sono finiti dosi di marijuana e di cocaina
terno del garage di pertinenza sono stati presentati, presso il POZZUOLI L’appello di Montefusco (Costa dei Sogni): pronti a costituirci parte civile nei processi
dell’uomo, poggiati su degli scaf- Centro per le Tossicodipendenze
fali, hanno rinvenuto e sequestra- del Rione Toiano di Pozzuoli,
to due barattoli, uno in vetro e
l’altro in latta. All’interno degli
stessi erano stati abilmente occul-
tate dosi di marijuana e di cocai-
alcune statistiche relative ai
pazienti trattati dai Ser.T dell’Asl
Napoli 2 Nord. Il dato è allarman-
te: il numero dei pazienti cocaino-
Inquinamento marino, allarme delle associazioni
POZZUOLI (Alessandro Napoli- nuo della qualità delle acque dei
na. Per la precisione, sono stati mani ha superato quello degli
eroinomani e degli alcolisti. La tano) - Dopo la raffica di arresti Regi Lagni, sia sotto il profilo bio-
sottoposti a sequestro cinquanta nei confronti di numerosi allevato- logico, sia sotto il profilo chimico;
grammi di marijuana e una ‘palli- cocaina, secondo quanto emerge
dalla Relazione annuale 2009 sul ri ed imprenditori, ritenuti respon- l’attivazione completa ed esaustiva
na’ cocaina. Per il trentatreenne sabili di disastro ambientale nei di tutto il sistema depurativo del-
Biagio Coscione, meglio noto fenomeno droga condotta dall’Os-
Regi Lagni, con ripercussioni l’intero corso dei Regi Lagni,
come ‘Biagione’ sono scatte le servatorio Europeo delle droghe e
anche sul litorale flegreo, non si anche attraverso l’obbligo dei
manette e lo stesso è stato rin- delle tossicodipendenze (Oedt), è
sono fatte attendere le repliche da comuni, che scaricano tuttora
chiuso nel carcere di Poggioreale. il più popolare stimolante in
parta del mondo delle associazioni. direttamente (senza passaggio in
Ora l’uomo, difeso dall’avvocato Europa ed il suo uso è concentra- L’avvocato Gaetano Montefusco, depuratore), di allacciarsi al siste-
Michele Giametta, è in attesa to nei paesi occidentali come presidente onorario dell’associa- ma depurativo più vicino; la boni-
dell’interrogatorio di convalida Danimarca, Spagna, Irlanda, Italia zione Costa dei Sogni, chiede fica completa di tutto il bacino
del fermo. Ad inizio settimana e Regno Unito. La fascia di età addirittura di costituirsi parte civile imbrifero dei Regi Lagni; la rinatu-
maggiormente interessata al suo e chiedere i danni ai responsabili. ralizzazione dell’antico canale
consumo, è rappresentata dai gio- “Siamo pronti a costituirci parte anche con opere di ingegneria
vani adulti di 15-34 anni. Il con- civile, raccogliendo le firme e naturalistica, ma che tengano conto
sumo di alcol secondo i dati Istat chiedendo i danni ai responsabili - te indagine che ha portato ai prov- degli impianti di depurazione e delle essenze botaniche preesisten-
è notevolmente aumentato tra le ha dichiarato Montefusco - In atte- vedimenti cautelari con l’arresto di aspettiamo di conoscerne i nomi ti ed autoctone, al fine di tutelare
giovani generazioni, toccando sa che anche la Procura della 22 allevatori ed il sequestro di 25 per renderli pubblici e per perse- la biodiversità locale anche con il
picchi sorprendenti tra i quattor- Repubblica di Napoli agisca contro allevamenti ha finalmente accerta- guirli in ogni sede”. Proposte arri- recupero di tutto l’ecosistema flu-
dicenni e le ragazze. Il fenomeno, i responsabili del disastro di Cuma, to con monitoraggi e video gli vano anche da parte del Wwf. Il viale. Nella realizzazione di questi
inoltre, risulta sempre più sgan- la Procura di Santa Maria Capua sversamenti. Non solo. La Procura presidente regionale, Alessandro interventi di piantumazione di spe-
ciato dal modello culturale “medi- Vetere incide nella carne viva dei ha finalmente aperto uno squarcio Gatto, spiega chiede urgentemente cie arboree autoctone nelle aree
terraneo” caratterizzato da consu- problemi che affliggono il mare di verità sul mancato funziona- “l’avvio di un tavolo tecnico di campione il coinvolgimento diretto
mi moderati e strettamente legati del litorale domitio ed arresta un mento dei depuratori che tramite consultazione con le associazioni e specifico della popolazione loca-
ai pasti e orientato invece verso nugolo di proprietari degli alleva- by-pass inviavano a mare diretta- per tutte le fasi e la durata del pro- le al fine di garantire un controllo
un modello di consumo “separa- menti di bufale che versano da mente i reflui, cosa che denuncia- getto così come si è fatto nella del territorio e impedire il rinstau-
to”, di “binge drinking” (bere per anni veleni, melma, rifiuti liquidi e mo da tempo. Sono stati sospesi sede dell’ARPA Napoli la settima- rarsi delle attività illegali e crimi-
ubriacarsi). solidi nel Regi Lagni. L’importan- con un’interdittiva quattro dirigenti na scorsa; il monitoraggio conti- nose preesistenti”.

MELITO All’ordine del giorno della seduta anche la proposta di diminuzione dell’aliquota addizionale Irpef

Presidenza del Consiglio, venerdì si riunisce l’Assise


MELITO (lm) - Lo aveva tito di Silvio Berlusconi. A problemi di maggioranza zione, quando sarà sufficiente
Casoria, evade dai domiciliari:
43enne finisce coi ferri ai polsi
annunciato il primo cittadino prendere il posto di Giuseppe anche se l’elezione del presi- ottenere la maggioranza CASORIA - Evade dagli arresti
Antonio Amente (nella foto) Patrizio Esposito dovrebbe dente in prima votazione (sedici voti). Quella di domiciliari, 43enne finisce in
che il consiglio comunale si essere Francesco Mottola, richiede ventuno ‘si’. Al venerdì prossimo dovrebbe
essere l’ultima Assise prima manette. Ad Arpino di Casoria i
sarebbe riunito entro dieci ex capogruppo di Italiani nel momento la maggioranza può carabinieri della locale Stazione
giorni per l’elezione del mondo, da qualche ora passa- contare so diciotto consiglieri dell’approvazione del Bilan-
nuovo leader dell’Assise e to nelle fila del Popolo della comunali ai quali va aggiunto cio consuntivo. Proprio il hanno tratto in arresto per evasio-
così è stato. Anzi la convoca- Libertà insieme con Felice Di il sindaco Amente per un documento contabile era stato ne dagli arresti domiciliari, Nun-
zione è arrivata con qualche Girolamo. La scelta del totale di diciannove. Manche- negli ultimi giorni il pomo zio D’Auria, 43enne del luogo.
ora di anticipo rispetto a primo cittadino Antonio rebbero così due voti che della discordia tra maggioran- L’uomo, infatti, è stato sorpreso
quanto previsto. Il civico con- Amente è ricaduta sull’ex potrebbero arrivare dai ban- za e opposizione. Con la in stato di evasione dagli arresti domiciliari ai quali
sesso si riunirà infatti venerdì assessore alle Politiche socia- chi dell’opposizione. L’ipote- minoranza pronta a verificare era sottoposto per ricettazione. E’ stato arrestato ed
alle 20,30 nell’aula consiliare li dopo un’attenta consulta- si più probabile al momento è la tenuta del governo, nono- è in attesa del processo con rito direttissimo.
dell’ente di via Salvatore Di zione all’interno della mag- però che il nome del succes- stante il sindaco abbia più
Giacomo. Tre i punti all’ordi- gioranza di governo. Non sore di Esposito venga fuori volte riferito di non avere
ne del giorno. Oltre all’ele- dovrebbero esserci dunque soltanto dopo la terza vota- alcun problema di numeri. Pozzuoli, al parco di Cuma
zione del presidente del Con- il ‘percorso emozionale’ tra gli scavi
siglio, si procederà all’appro- POZZUOLI - Via Licola Cuma,
vazione dei verbali delle
sedute precedenti e si discu- GRUMO NEVANO Il taglio del nastro presso la sede dell’Astalli. Il progetto finanziato dal Csv di Napoli Parco Archeologico di Cuma: ini-
terà della proposta di diminu- ziativa dal titolo “Cumae ars sine
zione dell’aliquota addiziona- tempora”, percorso emozionale
le Irpef. Naturalmente il
punto più atteso all’ordine del
giorno è l’elezione del nuovo
leader dell’Assise che succe-
Politiche sociali, inaugurato il Centro delle diversità tra passato e presente alla scoper-
ta di un’arte ‘senza tempo’. Si è
tenuta ieri l’iniziativa presso il
Parco Archeologico di Cuma. Per
derà allo sfiduciato Giuseppe GRUMO NEVANO (rp) - E’ no di accogliere e seguire i bam- dini i diritti fondamentali della l’occazione, gli organizzatori e i gestori del sito
Patrizio Esposito, ‘sollevato’ stato inaugurato, presso la sede bini nelle attività programmate, nostra Costituzione, e nello stes- archeologico, hanno presdisposto l’ingresso al
dall’incarico lo scorso dicem- del Centro Astalli Sud, a Grumo in particolare giochi e percorsi so tempo il rispetto dei doveri. parco archeologico gratuito.
bre con 29 voti favorevoli su Nevano, il “Centro delle Diver- educativi. Grazie al progetto Solo così si potrà garantire, l’ef-
31. In questi mesi sono stati sità”. Si tratta di un progetto inoltre, nascerà presso la struttu- fettiva integrazione, senza
fatti tantissimi nomi per la finanziato dal Csv di Napoli, ra, che è di proprietà comunale, distinzioni tra cittadini di serie Giugliano, Cardillo nominato
sua successione. Da Marina che ha come attuatori il Centro un centro di ricerca e documen- A e di serie B”. “Bisogna dire - amministratore delegato delle Poste
Mastopasqua a Alfredo Astalli Sud, Cantiere Giovani, tazione sull’intercultura e per la ha aggiunto il sindaco - che per
Mariani, passando per Gen- GIUGLIANO - Diego Cardillo (nella
Cam (Centro Animazione Mis- promozione delle diversità. Il l’accoglienza e l’accesso degli
naro Maisto, per quanto foto) 45 anni, è il nuovo amministratore
sionaria), Centro Ozanam e sindaco Fiorella Bilancio (nella stranieri a una serie di servizi, è
riguarda l’opposizione a Giu- delegato di Poste Tributi, la società del
Ccivs - Unesco. Il “Centro delle foto), impossibilitata a parteci- fondamentale, accanto all’Ente
seppe Barretta, Alfonso Gruppo Poste Italiane, specializzata
Diversità” ha come obiettivi il pare di persona, ha inviato un locale, l’attività di attori non
Costa, Stefano Chianese e nella riscossione e accertamento dei tri-
contrasto al razzismo e alla della provincia di Napoli e saluto augurale. “Sono favore- politici, come le organizzazioni
Stefano Chianese per quanto buti locali. Cardillo - laureato in econo-
xenofobia e la sensibilizzazione Caserta alla presenza dei diri- vole a una politica in grado di del terzo settore, come il Centro
riguarda la maggioranza. Gli mia e commercio, con un passato in
alle diverse culture del mondo. genti e referenti scolastici. Il realizzare una integrazione ordi- Astalli Sud. Solo rafforzando
ultimi quattro tutti apparte- Ibm, dal luglio 1999 in Poste Italiane
La presidente del Centro, Gio- progetto vede coinvolti giovani nata e accogliente degli immi- questa collaborazione si può
nenti al Popolo della Libertà. con l’incarico di responsabile territoriale commerciale del-
vanna Lauro, ha inaugurato i volontari provenienti da diversi grati - ha poi dichiarato - che ottenere un’integrazione stabile
Con ogni probabilità la presi- l’Abruzzo e del Molise prima, e di tutta l’Area Sud, poi, in
denza spetterà proprio al par- percorsi didattici per le scuole paesi europei, che si occuperan- veda riconosciuti ai nuovi citta- e regolare”.
qualità di responsabile della Pubblica amministrazione.
20 Domenica 18 Aprile 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

QUARTO CASORIA Sul raid di ieri sera stanno indagando i carabinieri della locale compagnia
LA STORIA CASORIA (Clara di Francesco) - Una hanno potuto fare altro che piegarsi al
Maxirapina rapina a mano armata è stata messa a
segno nella tarda serata di ieri a Caso-
ria, in via San Salvatore, al centro com-
volere dei banditi. Una volta messe le
mani sull’incasso, i tre sono montati in
auto in tutta fretta e sono partiti, facen-

al ‘Decathlon’, merciale ‘Decathlon’. Un colpo che i


banditi hanno studiato nei minimi parti-
colari, visto come si sono svolti i fatti.
In tre, a bordo di un’automobile, si
do percere in pochi istanti le proprie
tracce. Gli addetti della ditta ‘Ipervigi-
le’ a quel punto non hanno potuto fare
altro che allertare le forze dell’ordine.

Gli autori delle telefonate terzetto in fuga sono appostati nella zona del centro
commerciale ed hanno atteso il
momento opportuno per entrare in azio-
Sul posto si sono recati in pochissimi
minuti i carabinieri del nucleo operati-
vo e radiomobile in forza alla compa-
venti per fuggire. Al vaglio dei militari
dell’Arma anche le immagini dei siste-
anonime sono stati denunciati
Avevano preso il numero con l’incasso ne. Quando gli addetti della ditta ‘Iper-
vigile’ di Nocera Inferiore, in provincia
di Salerno, si sono recati sul posto per
riscuotere l’incasso della giornata dalla
gnia di Casoria, che hanno immediata-
mente avviato le indagini e raccolto le
testimonianze degli uomini della sicu-
rezza. L’ammontare del bottino è stato
mi di videosorveglianza presenti nella
zona: è infatti possibile che l’arrivo o la
fuga dei banditi non sia sfuggita agli
occhi elettronici, aspetto che potrebbe
da alcuni cartelli pubblicitari cassa continua, allora è scattato il raid. in seguito quantificato grazie al pro- rappresentare per gli inquirenti un vali-
Il bottino del ‘colpo’ I tre malviventi - col volto coperto da
passamontagna - hanno affrontati i
prietario della struttura: dovrebbe oscil-
lare tra i trentamila ed i quarantamila
do spunto investigativo. Al momento è
comunque presto per formulare ipotesi,
vigilantes e, imbracciando fucili a euro circa. Adesso gli inquirenti stanno le indagini degli uomini della Beneme-
attorno ai 40mila euro pompa, li hanno costretti a consegnare
la busta. Gli uomini della sicurezza non
tentando di stabilire per prima cosa la
direzione che hanno preso i tre malvi-
rita della compagnia di Casoria sono
appena incominciate.

Si è presentato dai carabinieri della stazione di Villa Literno nel Casertano. Ricoverato in ospedale

Minacciato, si allontana da casa per paura


Due pregiudicati di Giugliano lo avevano preso in giro: era scappato per paura
di Marco Ferri meglio il motivo della chicamente sofferente. sionale. Gli uomini casa affidandolo alle messe in atto dai due
scomparsa, i militari Alle otto di ieri mattina della Benemerita della cure dei suoi familiari. pregiudicati di Giuglia-
QUARTO - E’ stato dell’Arma hanno lo scomparso si è pre- Tenenza di Quarto, una Le indagini dei militari no. Uno scherzo, messo
preso in giro e minac- approfondito le indagini sentato spontaneamente volta allertati dai colle- dell’Arma proseguono in atto dai due, che
ciato per divertimento effettuate a seguito di alla Stazione dei carabi- ghi di Villa Literno, al fine di controllare se avrebbe potuto avere dei
per giorni, con telefona- alcune denunce per nieri di Villa Literno in dopo aver fatto verifica- vi siano state o meno risvolti tragici se la vit-
te continue: impaurito, minacce telefoniche pre- provincia di Caserta. re le buone condizioni altre segnalazioni simili, tima di turno avesse
ha deciso di sparire. Il sentate dallo scomparso Era in buone condizioni, di salute dell’uomo, lo ossia, in merito alle optato per altre scelte,
tutto è partito dopo che i contro ignoti. I nuovi sebbene in stato confu- hanno accompagnato a telefonate di minaccia ossia il suicidio.
familiari avevano accertamenti sui numeri
denunciano la sua scom- telefonici dai quali par-
parsa temendo il suici-
dio. A mezzogiorno di
tivano le chiamate,
hanno consentito di
POZZUOLI Parcheggi, viabilità e degrado urbano: affisso un manifesto nelle vetrine a firma di Confesercenti, Ascom e Casartigiani
venerdì, una 36enne di appurare che due perso-
Quarto ha denunciato ai
carabinieri la scomparsa
del marito 36enne
temendo che potesse
essere capitato qualcosa
ne di Giugliano entram-
be prgiudicate (M. M.
di trentaquattro anni e
G. B. di ventisette
anni), rintracciate
Centro storico, i commercianti protestano contro il sindaco
POZZUOLI (ale.nap.) - Dopo una pio su tutti è quello dei parcheggi. Ave-
di grave al consorte. Il immediatamente, era gli breve “tregua armata” tornano ad incri- vamo chiesto posti auto a pettine nelle
tutto in relazione allo autori delle telefonate. I narsi i rapporti tra i negozianti della zone intorno alle ville comunali, ma
stato ansioso-depressivo due hanno subito reso città e l’amministrazione comunale. Ieri questi, secondo quanto progettato,
dell’uomo e alle minac- ampia confessione, in una nuova protesta da parte degli eser- saranno del tutto insufficienti una volta
ce di morte che lo stesso concorso fra loro, ed al centi ha visto l’affissione su numerose ultimati i lavori. Ma oltre ai parcheggi,
aveva di recente ricevu- solo scopo di divertirsi. vetrine di un manifesto polemico nei sono tantissimi i problemi di cui vor-
to per telefono da igno- Si erano resi autori di confronti del sindaco Giacobbe. “Sin- remmo parlare con il sindaco il quale
ti. Le ricerche intraprese molteplici telefonate daco Giacobbe, perché non vuoi incon- però non ci ha mai risposto. In città
immediatamente dai minatorie ai danni di più trarci?”. La scritta, a caratteri cubitali, è continuano ad esserci aree urbane
carabinieri dopo la persone a loro scono- stata esposta da numerosi negozianti molto degradate, come ad esempio il
denuncia, hanno dato sciute, fra le quali la dopo che l’ennesima richiesta di incon- rione Toiano, ma anche lo stesso centro
esito negativo. I militari persona scomparsa, tro tra gli stessi esercenti e rappresen- storico. Basti pensare che da anni non
della Benemerita della dopo aver trovato la sua tanti dell’amministrazione non ha avuto vediamo uno spazzino a lavoro nelle
Compagnia di Pozzuoli, utenza cellulare su seguito. “Tenuto conto delle richieste strade dei negozi”. Torna quindi, il gelo
infatti, hanno anche annunci pubblicitari. I espresse degli operatori commerciali tra amministrazione comunale e nego-
setacciato vari luoghi due sono stati denuncia- del centro storico cittadino, che attra- problematiche come i parcheggi, la via- to della richiesta d’incontro”. La rispo- zianti, in particolare con quelli del cen-
dove l’uomo avrebbe ti in stato di libertà per verso un sondaggio - dicono i nego- bilità, il degrado urbano, i lavori nelle sta a tale richiesta, però, non c’è mai tro storico, reduci da una settimana di
potuto suicidarsi (una minaccia aggravata. Ma zianti - che ha visto la partecipazione di villette del centro storico. A fronte stata. Da qui la protesta da parte dei Pasqua per loro devastante. “Pasqua,
cava in prossimità della gli inquirenti ritengono oltre il 90% delle attività operanti, anche del gravoso momento che vive negoziati del centro storico. “Abbiamo purtroppo, ha portato risultati sconfor-
sua abitazione, canali di che le telefonate possa- hanno manifestato in modo chiaro e l’imprenditoria locale e considerata la atteso due anni per capire cosa il sinda- tanti - aggiunge Lattero - D’altronde,
scolo, burroni, passaggi no aver favorito l’insor- perentorio le proprie esigenze, queste vocazione turistica della città, il cui svi- co avesse intenzione di fare da grande - dopo la batosta dello scorso Natale, i
a livello ferroviari e gere della volontà di organizzazioni sindacali (Confesercen- luppo e crescita, sono obiettivi dichia- aggiunge Daniele Lattero (nella foto) dati negativi sono stati confermati. Non
cavalcavia). Per com- sparire in un soggetto ti, Ascom e Casartigiani, ndr) chiedono rati di questa amministrazione, si confi- della Confesercenti locale - Tante le poteva essere differente dal momento
prendere e analizzare predisposto, perchè psi- un incontro urgente per discutere delle da in un positivo e urgente accoglimen- nostre richieste, mai accolte. Un esem- che nulla è cambiato negli ultimi mesi”.

QUARTO L’amministrazione si appresta a votare il progetto per l’Edilizia Residenziale Sociale CALVIZZANO I fondi all’associazione ‘Camilla’
Beneficenza, al via
Piano casa, approvate le linee guida la kermesse ‘Rockalvi’ Pozzuoli, tavola rotonda dei vescovi
sulla ‘Catechesi, Liturgia e Carità’
QUARTO (Alessandro sione di piano”. Quarto, CALVIZZANO (Car-
Napolitano) - Dopo le quindi, potrebbe cono- mela Maria Orlando) -
vivaci polemiche scate- scere nei prossimi anni Il Rockalvi raddoppia. POZZUOLI - Tavola rotonda ieri su ‘Catechesi, Liturgia e
natesi con l’approvazio- una nuova forte espan- Oltre al consueto Carità’. L’incontro è stato presieduto dal vescovo Gennaro
ne delle linee guida del sione sul fronte abitati- appuntamento di fine Pascarella. Hanno partecipato don Guido Benzi, direttore
così detto Piano Casa, vo. Tutto ciò mentre già estate con concerti a dell’ufficio catechistico nazionale, monsignor Franco
ora l’amministrazione si è al lavoro per la Calvizzano, la kermesse Magnani, direttore dell’ufficio liturgico nazionale, don Vit-
comunale si appresta a costruzione di 128 allog- musicale organizzara torio Nozza, direttore Caritas Italiana. L’evento costituisce
votare il piano per l’Edi- gi di edilizia economica dall’associazione l’incontro unitario conclusivo della Scuola di approfondi-
lizia Residenziale Socia- e popolare, in via Cro- “Camilla la stella che mento teologico della Diocesi di Pozzuoli, al quale partecipe-
le di stampo “regiona- cillo. A questi, poi, ci ranno tutti gli studenti dei tre corsi di approfondimento. A
brilla”, questo fine setti- modera i lavori monsignor Luigi Longobardo.
le”. “Stiamo discutendo sarebbero da aggiungere mana darà inizio alle
dell’urbanistica nella le nuove costruzioni danze con una serata
sua interezza - spiega il riguardanti il Piano speciale. Dopo il suc- Afragola, al Pertini si discute
sindaco della città, Casa. Queste riguarde- cesso della seconda edi-
Sauro Secone - Ora c’è ranno le aree degradate zione, il festival di della riforma dell’istruzione
una “grande madre” che di Quarto, come la 219 musica rock “made in
è il Piano Regolatore. di via Alcide De Gaspe- AFRAGOLA - Si discuterà della riforma dell’i-
Calvizzano”, torna con sindrome di West, una
Dobbiamo far convivere ri, nelle quali localizzare struzione secondaria superiore martedì all’istituto
all’interno di questo gli interventi di abbatti- una special night dove malattia rarissima. superiore Sandro Pertini. Il dibattito prenderà il via
Piano alcune grandi E’ un percorso che coin- do una stima approssi- mento e ricostruzione di inizieranno le selezioni Tutto nasce dall’asso-
delle band emergenti, alle ore 16 nell’aula Magna della scuola superiore
opportunità che sia la volge l’interesse pubbli- mativa, infatti, con l’ap- alloggi oggi in cattivis- ciazione Camilla la stel-
che si potranno esibire di via Lombardia. Ad introdurre il convegno sarà
Regione che il Governo co e quello privato. provazione dell’Ers simo stato e privi di ser- la che brilla e Camilla è
durante l’edizione set- Raffaele Cossentino, la relazione è invece affidata
ci hanno offerto. Una di Oggi, con i pochi soldi a Quarto potrebbe ritro- vizi. L’approvazione proprio una bimba,
tembrina. Lo scorso affetta da questa rarissi- a Diego Bouchè, mentre delle conclusioni se ne
questa opportunità è disposizione che abbia- varsi con circa 700 abi- delle linee guida del occuperà Antonio Pannone.
l’Ers (l’Edilizia Resi- mo, non siamo in grado tazioni in più. “La previ- Piano Casa non è stato anno si sono susseguite ma malattia per cui non
denziale Sociale, ndr) di offrire nuovi servizi sione del nuovo Piano indolore per l’ammini- due serate dove si sono esistono cure in Italia.
che prevede la possibi- alla città. Dobbiamo far Regolatore parla di circa strazione, visto l’emor- esibiti, sul palco allesti- L’intenzione del Monte di Procida, l’amministrazione
to in via Aldo Moro, RocKalvi è quello di
lità di far costruire a dei coniugare due interessi: diecimila vani - aggiun- ragia di consiglieri che
band emergenti e nomi sensibilizzare l’opinio-
chiede udienza al Parlamento Europeo
cittadini, in alcuni suoli il nostro, quello della ge Secone - secondo i hanno deciso di lasciare
di loro proprietà delle comunità e quello del calcoli che sono stati la maggioranza, in con- importanti come Alex ne pubblica su questa MONTE DI PROCIDA (jgdr) – Nuova richiesta
residenze. Una quota di privato che vuole inve- fatti in base alla popola- flitto con il sindaco Infascelli. L’evento malattia, che necessita della giunta di Monte di Procida al Parlamento
queste residenze, non stire”. Nascono però le zione e all’andamento di Secone. Conflitto che è parte da una motivazio- di cure innovative non Europeo sulla la volontà di effettuare una gita
meno del 20 per cento, prime obiezioni, come crescita. Quindi si culminato con la pubbli- ne benefica. Con la ancora presenti in Italia, presso le strutture di Bruxelles. Difatti l’esecutivo
viene trasferita ai comu- quella inerente la sop- potrebbe parlare di una cazione al vetriolo con- musica gli organizzatori e di aiutare la famiglia montese, come controfirmato dal sindaco
ni nei quali si va a portabilità, da parte cifra intorno ai 1200 tro il primo cittadino e voglio far conoscere la di Camilla e di altri Iannuzzi, punterà molto su di una campagna di
costruire. Si tratta anche della cittadina flegrea, a vani e quindi appena ad con la conseguente que- Microcefalia con ipo- affetti da questa grave
di riqualificare la città. nuove abitazioni. Secon- un decimo della previ- rela. sensibilizzazione verso i compiti ed i poteri della
plasia ponte cerebrale e patologia. Comunità Europea.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Domenica 18 Aprile 2010


CRdeOl NNolano
ACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 21

NOLA NOLA
LA POLITICA Baincardi: presto in città istituiremo l’università della musica
De Lucia: per i giovani la possibilità studiare senza trasferte
NOLA - Non solo musica dei conto soprattutto della grande
Dopo la verifica, il titolare, un 33enne, è stato Gigli. La città di Nola che, compli- richiesta che c'è sul territorio". I
ce anche la Festa Eterna, racchiude corsi decentrati del Conservatorio
denunciato per assenza di pavimentazione un bagaglio storico-culturale di di Avellino infatti colmeranno il
notevole spessore, apre le porte al vulnus universitario dell'Area
antinfortunistica e locali di lavorazione Conservatorio Statale di Musica Nolana nel settore. "A breve molti
"D. Cimarosa" di Avellino (nella giovani del territorio - ha continua-
e servizi igienici non a norma foto a sinistra, l'auditorium). Ad to De Lucia -, uniti da un grande
annunciarlo ieri è stato il Sindaco amore per la musica, avranno la
Geremia Biancardi. L'Istituto di possibilità di poter coltivare la pro-
Alta Cultura ha dato la sua dispo- le. "E' un atto particolarmente pria passione in loco, evitando così
nibilità ad attivare nella città bru- significativo per la città - ha tutte le difficoltà derivanti dagli
niana corsi decentrati di pianofor- dichiarato Maria Grazia De spostamenti attualmente necessari
te, tromba, sassofono, oltreché di Lucia, assessore ai beni culturali per raggiungere le sedi più vicine,
teoria, solfeggio e dettato musica- del Comune di Nola - che tiene Napoli ed Avellino".

Sigilli al ‘Giglio del Fabbro’


Il sequestro è scattato dopo i controlli per la sicurezza sui luoghi di lavoro
di Federico De Roberto stato denunciato in stato di denti ai requisiti imposti stata evidenziata la mancan- una specifica e necessaria vetro, alluminio e rifiuti peri- sequestro penale l’intera atti- ce, 2 punzonatrici, un panto-
libertà il titolare 33enne del- dalla legge (compresa l’as- za di autorizzazione e classi- autorizzazione relativa agli colosi quali contenitori di vità avente una superficie grafo, una cesoia, una bilan-
NOLA - L’anno scorso l’attività, ritenuto dai militari senza del certificato di agibi- ficazione quale industria scarichi delle acque reflue. Il solventi, vernici, diluenti e complessiva di 245 mq. E cia e 2 banchi da lavoro.
l’autorità competente aveva responsabile delle seguenti lità dell’intera struttura). I insalubre, oltre quella relati- titolare e’ stato inoltre smalti) nonché per assenza tutti i macchinari: 3 tronca- Ritorna dunque nuovamente
dato un segnale ben preciso violazioni: assenza di pavi- locali, secondo la relazione va alle emissione in atmosfe- denunciato per deposito di contratto e di bolle per il trici, 2 seghe a nastro, una agli onori della cronaca il
affinché nell’ambito della mentazione antinfortunistica degli uomini della Beneme- ra. A mancare, stando sem- incontrollato di rifiuti specia- prelievo dei rifiuti. Stante le macchina piegatrice, un tra- dualismo tra la tradizione dei
costruzione dei Gigli vi fosse e locali di lavorazione e ser- rita sono risultati non idonei pre al rapporto dei Carabi- li pericolosi (numerosi e numerose violazioni accerta- pano colonna, 5 saldatrici, 2 Gigli che vede valenti arti-
un assoluto rispetto delle vizi igienici non corrispon- all’attività svolta. Inoltre è nieri, sarebbe stata anche voluminosi pezzi di ferro, te, e’ stata sottoposta a compressori, una spallettatri- giani trasmettere di genera-
norme sulla sicurezza sul zione in generazione l’arte
lavoro. Ma a distanza di costruttiva degli obelischi, e
quasi un anno, alla vigilia NOLA le necessarie norme vigenti
della fase clou della kermes- in tema di sicurezza sul lavo-
se, la storia si ripete. Nella
giornata di ieri, infatti, sono
L’assessore all’Urbanistica: il piano darebbe ‘respiro’ alle piccole e medie imprese in difficoltà del territorio ro. Già lo scorso anno, come
si ricorderà, un episodio ana-
scattati dei controlli nell’of-
ficina incaricata della realiz-
zazione del Giglio del Fab-
bro. L’operazione rientra
nell’ambito di uno specifico
De Luca: sbloccare i vincoli delle aree industriali logo si è già verificato. In
particolare, per alcuni giorni,
venne sospesa in piazza
Giordano Bruno, di fronte
alla sede del Tribunale, la
servizio per la repressione NOLA (adasc) – Dare respiro alle piccole atti- Stando a quanto ci spiega lo stesso De Luca, intenzione di aprire ai privati, dando loro la vincoli. Sempre Scala ha registrato il fatto che costruzione di un Giglio,
degli illeciti in materia di vità produttive. E’ questo uno dei grandi temi attualmente il piano regolatore in uso, manca di possibilità di consorziarsi per la costituzione gli uffici competenti e l’assessorato di riferi- perché i “magistrati dirim-
sicurezza sui luoghi di lavo- presenti nell’agenda politica all’ombra dei zone specifiche destinate ad aree produttive, dell’area Pip, in modo tale da ridurre quanto mento si siano attivati al fine di superare le pettai” rilevarono che le ope-
ro e per il contrasto al depo- Gigli. Per fare questo è necessario ripristinare i visto che gli appositi vincoli sono scaduti da più e possibile, l’esposizione economica del incongruenze tra le due tavole, in particolare razioni di assemblaggio
sito incontrollato di rifiuti vincoli alle così dette zone D1, quelle destinate anni e mai rinnovati. La strategia dell’ammini- comune”. Ed i rallentamenti avutisi anche di quella da 1 a 5000 e quella da 1 a 2000 del Prg. venivano condotte in dispre-
speciali pericolosi. Ad agire, agli opifici, presenti nel Piano Regolatore strazione e dello stesso assessorato all’urbani- recente sono anche dovuti ad una serie di modi- Incongruenze che sono state spesso origine di gio alle norme sulla sicurez-
sono stati i carabinieri della Generale. Vincoli decaduti da qualche anno e stica verte sul loro ripristino e dunque sulla loro ficazioni del quadro normativo in materia. “ errori e confusioni. “ Sull’ argomento è neces- za che nel caso specifico
locale stazione, in collabora- mai rinnovati. Sulla vicenda ha rinnovato la riproposta al consiglio comunale come chiari- Questo aspetto – ha sottolineato lo stesso De sario mettere atto ogni iniziativa per rendere avrebbero dovuto prevedere
zione con personale dell’Asl propria attenzione lo stesso assessore all’urba- sce lo stesso De Luca. “ Si tratta di un iter né Luca non va certamente sottovalutato. Va detto possibile l’edificazione nelle zone D1 – ha pro- caschi protettivi e imbracatu-
Na 3. I militari hanno effet- nistica, Roberto De Luca. “ Si tratta di una breve né semplice che richiede impegno che che vi sono state diverse modifiche, non ultime posto infine il consigliere Scala - A tal proposi- re. Episodi che impongono
tuato un’ accurata ispezione questione – afferma lo stesso De Luca – che noi intendiamo profondere – afferma ancora quelle relative alle al nuovo regolamento geolo- to suggerisco l’ edilizia convenzionata al comu- certamente una profonda e
presso l’officina dove era in questa amministrazione ed in particolare l’as- De Luca – in buona sostanza noi riproporremo gico”. Il tema è anche particolarmente caro al ne, nel rispetto degli indici e degli standards seria riflessione sull’oppor-
allestimento una delle mac- sessorato da me rappresentato, vuole assoluta- il ripristino dei vincoli affinché il nostro piano consigliere Carmela Scala, ormai ex capo- urbanistici di zona. Ciò consentirebbe all’am- tunità di compiere uno sfor-
chine da Festa, protagoniste mente risolvere. E’ una vicenda complessa ed regolatore preveda delle specifiche aree attrez- gruppo del Pd, oggi iscritta nel gruppo misto, ministrazione di monetizzare gli stessi stan- zo comune nell’adeguare
della kermesse di quest’an- articolata. Nel 2000, come è noto, sono scaduti zate, dove allocare le piccole attività produttive ha chiesto un’accelerazione sulla vicenda, visto dards. Un esempio è quello del comune di anche la tradizione a quelli
no. Si trattava, in particolare i vincoli al piano regolatore, anche ovviamente presenti sul nostro territorio. L’ intero percorso che sono tanti cittadini che hanno investito cifre Casoria”. “ Per quanto concerne la proposta di che sono i moderni criteri di
del Giglio del Fabbro. Al ter- quelli relativi alle così dette aree” D”, destinate burocratico richiederà circa un anno di tempo. importanti e che alla fine non hanno avuto la Scala – ha concluso De Luca – ne valuteremo sicurezza sul lavoro ed infor-
mine degli accertamenti e’ proprio ai piccoli insediamenti produttivi”. Naturalmente – conclude De Luca – abbiamo possibilità per costruire, per la decadenza dei la fattibilità”. tunistica.

CERCOLA

La crisi è stata annunciata nei giorni scorsi dai responsabili della società ‘Gori’, che gestisce il servizio. Rubinetti a secco da stasera fino a martedì

Emergenza idrica in città, è caos


CERCOLA (Almerico Figliola, via Cupa Travi,
Liveri, pioggia di fondi dalla regione
per ridisegnare il volto della città
LIVERI - Nuove pubbliche per ridise-
Colizzi) – Rubinetti a causerà certamente gravi VOLLA VOLLA gnare il volto del paese. Questo l’o-
secco, dalle venti di questa disagi sotto il profilo igie- biettivo dell’amministrazione Coppola,
sera e fino alla stessa ora di nico-sanitario: ne è certo il che nei giorni scorsi ha annunciato
Una mostra
martedì prossimo, nella cit-
tadina vesuviana (ad esclu-
sione delle località Caravi-
primo cittadino cercolese
Pasquale Tammaro che,
con una delibera sindacale
Il Pd tira le somme e programma di pittura
importanti novità. Tra queste i finan-
ziamenti regionali ad alcuni progetti
che trasformeranno la Civitas Mariae in una
ta, via Luca Giordano, via
Libertà, via Figliola, via
Cupa Travi e tutte le tra-
ha disposto, per lunedì e
martedì prossimo, la chiu-
sura delle scuole cittadine
azioni serie e propositive per il paese nella sala Giunta
VOLLA – Venti quadri
città-cantiere. Nella fattispecie, i progetti intra-
presi, tutti finanziati dalla Regione Campania
verse) ma anche nei comu- che risiedono nelle zone in VOLLA (Alcol) – I dati elettorali delle regionali segna-
no, per il partito democratico vollese, la fine di un del giovane artista Peppe
ni di Ercolano (intero terri- e S. Giorgio a Cremano da cui mancherà l’acqua e Romano sono esposti, da Cicciano, quattordici Comuni
parte della Regione Cam- momento storico della politica locale ma anche l’inizio di
torio comunale), Portici quelle che non sono dotate una nuova epoca, “perché – ha commentato il consigliere ieri, nella sala giunta del
(intero territorio comuna- pania. Gli abitanti del di impianti autoalimentati comunale Agostino Navarro – in questa sconfitta il popo- comune dell’hinterland coinvolti nel piano ecologista
le), S. Giorgio a Cremano paese dell’hinterland si di scorte d’acqua potabile partenopeo e rimarranno a
stanno preparando alle lo del centrosinistra ha ritrovato i propri ideali, i propri
(intero territorio comunale) in grado di garantire idonee valori, la propria militanza. L’evento del 20 marzo scorso disposizione dei visitatori CICCIANO - Il progetto dal Comune di
e Torre del Greco (ad quarantotto ore circa di condizione igienico-sanita- a Piazza Plebiscito rimarrà nella storia democratica della fino al prossimo ventitré Cicciano per risolvere il problema de i
esclusione della località secca prendendo d’assalto i rie per alunni e personale. I Campania: la partecipazione massiccia a quell’evento è aprile: la mostra, che rifiti co una centrale di biogas coinvol-
Cappella Nuova, via Pur- supermercati del territorio lavori, che provocheranno stata la conferma di un impegno morale comune”. Così, durerà sette giorni, è stata gerà i comuni di Camposano, Carbonara,
gatorio, piazza L. Palomba e quelli dei comuni limitro- la mancata distribuzione dopo aver versato non poche lacrime ed essersi leccato le patrocinata dall’assessora- Cimitile, Comiziano, Liveri, Marigliano,
e via Del Clero): la crisi fi alla ricerca del maggior dell’acqua nelle case del ferite provocate dalla sconfitta delle urne, il Pd della citta- to alla Pubblica Istruzione, Palma Campania, Roccarainola, San
idrica nel vesuviano è stata numero di confezioni di paese vesuviano e di alcu- dina dell’hinterland vesuviano è pronto a riprendere il presieduto da Geltrude Paolo Bel Sito, San Vitaliano, Saviano, Scisciano,
annunciata nei giorni scorsi acqua minerale disponibili ne città dell’hinterland, proprio cammino politico partendo “da una necessaria Molisso, con la finalità di Tufino, Visciano. Questa in sostanza l’ulteriore
dai responsabili della ma anche riempiendo con interessano un impianto analisi del voto”, ha sottolineato ancora il politico: sta- promuovere la cultura arti- passo avanti nella realizzazione del piano che pre-
società ‘Gori’, che gestisce l’acqua potabile che ancora regionale sul quale la mattina alle dieci e mezza, infatti, il direttivo e gli iscritti stica in paese ma soprat- vede la costruzione del nuovo impianto.
il Servizio Idrico Integrato sgorga copiosa dai rubinetti ‘Gori’ non ha alcuna com- al partito si incontreranno in sezione per una riunione tutto di pubblicizzare ade-
nell'Ambito Territoriale di casa damigiane, bacinel- petenza specifica ma, l’a-
Ottimale numero 3 della le e recipienti vari per evi- zienda, consapevole dei
durante la quale getteranno le basi per la loro azione poli- guatamente gli emergenti Roccarainola, il Municipio taglia
tica sul territorio: “il Pd può e deve fare di più – spiega talenti locali. “Come
Campania, a mezzo mani- tare di rimanere anche loro difficoltà che gli interventi Navarro – C'è bisogno di rimboccarsi le maniche e ripar- Assessore – ha dichiarato la tassa sui rifiuti del 25%
festi in affissione pubblica, a secco come tutte le fonta- tecnici creano alla popola- tire da un'opposizione severa e propositiva, capace davve- la Molisso ai giornalisti –
distribuiti anche all’esterno ne della cittadina. Anche se zione, “informa che sarà ro di contrapporre un modello alternativo di società a il mio obiettivo è stato ROCCARAINOLA - La Tarsu ridotta
delle attività commerciali i rubinetti del paese reste- garantito il massimo impe- quello che ci propinano le destre da anni. C'è bisogno di sempre quello di dar voce del 25% ai privati e del 15% alle attività
della zona, ed è dovuta, ranno a secco solo per due gno – si legge nel comuni- ritrovare una dimensione etica e morale dell'agire politi- a quelle persone che commerciali ed imprenditoriali. E’ la
secondo quanto comunica- giorni, la sospensione del- cato ufficiale – al fine di co. C'è bisogno di eliminare quell'autoreferenzialità e quel hanno la voglia e le poten- novità introdotta a Roccarainola dal-
to dall’azienda che gestisce l'erogazione dell'acqua su ridurre al minimo i disagi tafazzismo che tanto contraddistingue l'ormai logorata zialità per emergere. l’amministrazione guidata da Raffaele
il servizio, diretta da Gio- tutto il territorio comunale, all’utenza ed assicura che classe dirigente nazionale quanto quella dell'ultima sezio- Spero che il pubblico De Simone. La tassa sui rifiuti solidi
vanni Paolo Marati, all’e- ad esclusione della Frazio- gli operatori restano a ne di provincia le cui redini spesso sono lasciate ai soliti apprezzi, come ho fatto io, urbani passa così da 1,74 euro al metro quadro a
secuzione di improrogabili ne Caravita, via Luca Gior- disposizione per ogni ulte- noti cacicchi di paese”. questo poliedrico artista”. 1,31 euro al metro quadro. Per tutte le altre catego-
lavori ai partitori di Portici dano, via Libertà, via riore informazione”. rie (negozi, botteghe, ristoranti, bar, gelaterie.
22 Domenica 18 Aprile 2010 Nolano CRONACHE di NAPOLI

POMIGLIANO Saviano - Le indagini dei militari dell’Arma hanno portato all’arresto di un pusher
ALLARME LAVORO Spaccio
SAVIANO I carabinieri
della stazione di saviano
hanno tratto in arresto per
detenzione e spaccio aggra-
I dipendenti tagliati fuori
dai ‘giochi’ del nuovo piano
alla circum, vato e continuato di stupefa-
centi Lorenzo Fuschillo ,
22enne, del luogo, già noto
alle forze dell’ordinee, rag-
industriale si sono rivolti
al pastore della chiesa nolana
22enne giunto da ordinanza di custo-
dia cautelare agli arresti
domiciliari emessa il 15 apri-

Ieri la riunione dei precari con il vescovo di Nola


in cella le dal tribunale di Nola con-
dividendo indagini dei mili-
tari dell’Arma che avevano
accertato che il 22enne, in
transitavano presso la citata
stazione ferroviaria anche per
recarsi o tornare da scuola.
Beniamino Depalma . hanno discusso dei nuovi
piani della Fiat e soprattutto del loro futuro all’in-
terno dell’azienda torinese che si appresta a varare
Sorpreso a vendere prossimità della stazione di
Saviano della linea cirCum-
vesuviana aveva avviato tra
Le indaginini dei militari del-
l’Arma hanno quindi portato
il nuovo piano industriale all’insegna del rilancio alla cattura dello spacciatore
marijuana ai ragazzi fine marzo ed aprile 2010
una attività di spaccio di
che aveva messo su una vera
e proprioa attività di smercio
Marijuana a minorenni che di sostanze illecite.

L’alto prelato: si prolunghi il sostegno al reddito per le famiglie dei senzalavoro. Nel piano dell’azienda uno spazio anche per loro

Depalma: la Fiat non abbandoni i precari


L’appello del vescovo all’azienda e ai sindacati: non trascurare la causa degli operai
di Domenico Andolfo dei precari e di tutti gli nota a firma dell’ufficio prossima trattativa di tori precari chiedono, l’accordo di bacino già assolutamente necessario per loro e per i loro
operai di tornare a lavo- di pastorale sociale e del Mercoledi 21 Aprile, a inoltre, all’Azienda Fiat, stipulato nel febbraio – continua la nota - che figli”. Infine la Curia ha
POMIGLIANO D’AR- rare in fabbrica riconqui- lavoro - richiede di giun- Torino, la drammatica che pur tra tante diffi- scorso tra Azienda, Sin- la Regione Campania, sottolineato che “giovani
CO -Il vescovo di Nola stando un futuro stabile e gere finalmente a buon situazione di questi nostri coltà di mercato, ha dacato e Governo”. Dopo finora intervenuta per del Meridione non devo-
monsignor Beniamino dignitoso. Ieri mattina il fine, visti i segnali positi- fratelli in ansia, ormai da avuto il coraggio di inve- aver evidenziato il assicurare ai lavoratori no sentirsi condannati ad
Depalma ieri mattina ha vescovo ha accolto gli vi prodotti dopo mesi di mesi, e preoccupati, dopo stire a Pomigliano, por- “coraggio” espresso dalla un provvisorio reddito, una perenne precarietà
incontrato i precari Fiat operai nel palazzo vesco- lotte. La Chiesa di Nola – quattro anni di impegno e tando la produzione della Fiat per aver investito a prolunghi per quanto più che ne penalizza la cre-
in ansia per il proprio vile e ha li ascoltati continua - chiede all’A- di sacrifici per l’Azienda, Panda, che si delinei per Pomigliano, la Curia ha tempo possibile il soste- scita umana e lavorativa.
futuro e per attentamente, zienda Fiat e ai Sindaca- per rischio della perdita loro un percorso certo di rivolto un appello all’isti- gno al reddito, per per- Bisogna osare il coraggio
quello delle pro- rivolgendo loro ti, di non trascurare nella del loro lavoro. I lavora- assunzione, partendo dal- tuzione regionale. “È mettere una vita degna della speranza”.
prie famiglie. parole di soli-
L’incontro di darietà, di
Torino si avvici- coraggio e di POMIGLIANO La minoranza: “Faremo un’opposizione costruttiva. Parere favorevole a tutto ciò che ricade nell’interesse della città”
na e le tute blu a conforto. Il

Il sindaco: la nuova giunta non percepirà stipendio


cui non è stato vescovo ha
confermato il assicurato
contratto temo- pieno sostegno
no di vedere per sbloccare la
svanito il sogno drammatica
della Panda e, vicenda dei POMIGLIANO (domand) - Il Se non agiranno bene, li sostitui- tavolo un politico di sua nomina. uomini di punta, Maurizio Caiaz- nizio della prossima settimana i
con questo, tutte lavoratori, sindaco pensa alla nuova giunta. I remo”. Russo lancia così l’idea di Un ruolo di primo piano nel pros- zo. L’Udc è l’unico partito che ha vertici del partito si riuniranno per
le speranze di rientrare in garantendo vicinanza, nomi, al momento, rimangono un monitoraggio costante dell’at- simo esecutivo potrebbe rivestirlo portato una consistente rappresen- analizzare la debacle elettorale.
fabbrica. L’unità sindaca- attenzione e solidarietà un’incognita. L’unica certezza è tività dell’esecutivo pomiglianese. l’Unione di Centro che, alla scor- tanza femminile in consiglio Sarò il direttivo del partito ad
le si sta consumando. La agli operai. Nel pome- la ferma intenzione del nuovo sin- A partire da domani quindi il neo sa tornata elettorale, ha fatto regi- comunale. Ben tre sono infatti le individuare gli errori e i responsa-
Fiom si sta defilando riggio poi la Diocesi daco Russo di costituire un esecu- sindaco di Pomigliano sarà impe- strare un’ottima affermazione. donne che ha eletto l’Unione di bili della pesante sconfitta. Sul
dalle altre organizzazioni nolana e la Curia Vesco- tivo che non percepisca stipendio, gnato nella composizione della L’Udc, con il suo 11%, è il terzo Centro: Teresa Iorio, Laura Pal- ruolo che giocherà il partito
e, in sede di dibattito, vile, in vista dell’incon- così come annunciato in campa- nuova squadra di governo. Il Pdl, partito a Pomigliano; il secondo mese e Leonilde Colombrino. democratico nel prossimo consi-
potrebbe andare allo tro di Torino del prossi- gna elettorale. Il sindaco ha fatto primo partito, ha ottenuto un della coalizione di centrodestra. Queste sono le uniche tre donne glio, nelle scorse ore è giunta la
scontro con la Fiat, col- mo 21 aprile, hanno sapere che sceglierà “uomini importante risultato elettorale. “Rappresentiamo il vero rinnova- che siederanno tra i banchi del visione del neoeletto consigliere
pevole, a solo giudizio rivolto un appello al Pre- disinteressati al carrierismo, dotati Allo storico successo hanno con- mento”, ha affermato uno dei suoi nuovo consiglio comunale. A Giuseppe Esposito. “Faremo
della Fiom, di imporre sidente della Regione di capacità e competenze ed tribuito tutte le anime fondatrici conferma dell’ottimo risultato un’opposizione costruttiva. Non
inaccettabili condizioni Campania, ai dirigenti esperti nel proprio campo”. del partito, ben rappresentate in raggiunto, l’Udc è l’unico partito ci sottrarremo ad esprimere il
di lavoro. I precari sono Fiat, ai sindacati, alle “Saranno sottoposti ad un rigido consiglio comunale. Tra i primi a confermare dopo cinque anni la nostro parere favorevole a tutto
preoccupati che si arrivi Istituzioni locali affinchè controllo – ha aggiunto il neo sin- eletti ci sono infatti Salvatore propria presenza in assise (Ds e ciò che ricade nell’interesse della
ad una rottura tra le parti. “sia assicurato – è scritto daco Lello Russo - ogni sei mesi. Russo, proveniente da Alleanza Mergherita si sono fusi nel Pd e nostra città”.
Questa sarebbe gravosa - un futuro di sicurezza e Nazionale, Giuseppe Capone, Alleanza Nazionale è entrata a far
di conseguenze per loro e di speranza a tutte le proveniente da Forza Italia, Vin- parte del Pdl), ma non solo: a que-
per tutti gli operai del famiglie dei lavoratori cenzo Caprioli, vicino all’associa- sto si aggiunge che l’Udc vede
Gian Battista Vico: la del nostro territorio”. “La “Saranno sottoposti zione 1799. Tutte queste compo- quadruplicare la propria rappre-
Il prossimo impegno
Panda così si allontane- vicenda, ormai nota degli nenti potrebbero, in ragione del- sentanza in consiglio. Da un con- del primo cittadino
rebbe dalle catene di ottantotto lavoratori pre- ad un rigido controllo l’ottimo risultato raggiunto e della sigliere di opposizione passa a
montaggio del Vico e cari dello Stabilimento
ogni sei mesi. Se non propria storia e appartenenza poli- ben cinque consiglieri di maggio-
sarà la composizione
viaggerebbe verso altre G. B. Vico di Pomigliano della nuova
destinazioni, uccidendo, d’Arco, oggi, ancora irri- agiranno bene, tica, rientrare nella nascente squa- ranza. Sul fronte dell’opposizione
sul nascere, le speranze solta, – è scritto in una dra di governo. Salvatore Russo il Pd si prepara all’analisi della squadra di governo
li sostituiremo” ha già fatto sapere che porterà al Il sindaco Russo sconfitta. Probabilmente già all’i-

SANT’ANASTASIA Il prossimo appuntamento è quello dell’investitura ufficiale alla carica che avverrà la settimana prossima CERCOLA Passo indietro sulle dimissioni

Francesco Romano torna a capo


Esposito saluta il commissario prefettizio di Idv e convoca un’assemblea Sant’Anastasia, al via i progetti
per gli alunni del ‘De Rosa’
SANT’ANASTASIA zioni che avranno luogo CERCOLA (Andrea Di Chiara) – Iniziative per
(Maria Beneduce) - Il nei prossimi giorni a cura rilanciare l’attività politica locale attese proposte,
neo-Sindaco, Carmine del Presidente dell’uffi- idee, suggerimenti et alius, sono state al centro del- SANT’ANASTASIA - Anche que-
Esposito, ha avuto un cio elettorale centrale l’assemblea degli iscritti e dei simpatizzanti di ‘Ita- st’anno presso l’Istituto Comprensivo
incontro ieri mattina con che, effettuato il control- lia dei Valori’ a Cercola: la riunione che si è tenuta Statale “Tenente Mario De Rosa”
il Commissario Straordi- lo della prima votazione, venerdì sera nei locali della sezione locale di viale sono iniziate le diverse attività che
nario, Gioacchino Fer- sta lavorando alacremen- delle Azalee, è stata presieduta da Francesco Roma- rientrano nell’ambito del Programma
rer, che aveva espresso il te presso il Comune per no, il segretario cercolese del partito che non ha Operativo Nazionale realizzate grazie
desiderio di salutarlo la verifica del ballottag- resistito alle lusinghe di amici e compagni ed è tor- ai tutor e agli esperti esterni. Pronta la realizza-
prima di completare il celebrazioni che rende- bottoni di palazzo Siano, gio, resterà in carica il nato a guidare IdV dopo le dimissioni presentate zione di diversi laboratori per gli alunni delle
suo incarico e lasciare a ranno effettiva la nomina sede della casa comunale, commissario Giacchino all’indomani della pubblicazione dei risultati eletto- scuole elementari.
lui la guida di Palazzo di Esposito e la sua per- per i prossimi cinque Ferrer. A seguito della rali delle regionali per la delusione provocatagli dai
Siano. Ferrer è il com- manenza nella sala dei anni. Sino alle celebra- conferma del centrode- risultati conseguiti dal partito in paese. Il medico Somma Vesuviana, musei aperti
missario prefettizio man- stra e della vittoria della cercolese aveva dettato una serie di condizioni che
dato dalla prefettura di carica a sindaco di Car- avrebbero condizionato il suo ritorno alla politica per la settimana della cultura
Napoli e subentrato a mine Esposito, oggi l’at- attiva e, stando agli ultimi avvenimenti ed al suo
seguito delle dimissioni tesa è quella dell’investi- rientro in sezione, i ‘paletti’ fissati dal politico sono SOMMA VESUVIANA - Torna la Set-
assegnate dall’ex sindaco
Carmine Pone, dimissio-
ni che hanno dato il
Cercola, donatori in campo tura ufficiale alla carica
che avverrà nei prossimi
giorni e che concederà il
stati incondizionatamente accettati dalla parte citta-
dina del partito anche se adesso “sarà necessario
chiedere in sede provinciale sostegno per permettere
timana della Cultura, l’evento culturale
Anche Somma Vesuviana partecipa a
questa iniziativa, che ha raggiunto la sua
dodicesima edizione, mettendo a disposi-
passo al commissaria- CERCOLA (ac) - Giornata di donazioni, oggi, passo ad identificare la alla sezione IdV di Cercola di espandersi”, come ha
mento cittadino e la con- figura del vice sindaco, dichiarato pubblicamente Romano sul blog della zione dei visitatori il “ Museo della civiltà
per la sezione Avis di Massa di Somma, diretta contadina , Arti, Mestieri e Tradizioni Popolari “
vocazione anticipata alle da Aniello Di Gennaro, che come ormai da anni, la composizione della sezione virtuale della compagine politica. Nel corso
della riunione di sezione, che a quanto sembra sarà Michele Russo” sito negli antichi cellai e nell’orto
urne per la corsa a sinda- ha organizzato una giornata di raccolta sangue nei nuova giunta e l’avvio del complesso monumentale di S. Maria del Pozzo.
co, conclusa oggi con l’e- locali del palazzo comunale della cittadina vesu- della nuova organizzazio- la prima di una serie di incontri periodici a cadenza
lezione della nuova viana: dalle ore otto alle ore dodici e trenta, nella ne della macchina ammi- mensile che si terranno ogni primo venerdì del mese,
fascia tricolore.. La citta- sala delle rappresentanze, al piano terra del muni- nistrativa che attende da i seguaci di Antonio Di Pietro a Cercola hanno sta- Nola, al torneo di scacchi
dina di sant’Anastasia e cipio, un qualificato staff di medici e paramedici oltre sette mesi, poi lo bilito alcuni punti fermi da cui ripartirà, a breve, l’a- trionfano i giovani irpini
le trentamila anime che la dell’associazione nazionale donatori sangue sarà svolgersi del primo con- zione politica del partito sul territorio: da quanto si è
vivono sono state da lui a disposizione dei cittadini per l’effettuazione sesso che avverrà non appreso Idv ha intenzione di elaborare uno o più NOLA - Si sono concluse le fasi regionali
curate nei sette lunghi delle visite mediche, degli screening preliminari e oltre venti giorni dalla messaggi da stampare su volantini che saranno dei Giochi sportivi studenteschi di scacchi,
mesi di commissariamen- per i prelievi. A tutti i donatori saranno praticate proclamazione ufficiale. distribuiti in punti ad alto flusso di persone ma ospitate dall’Istituto “Albertini” di Nola.
to. L’uomo del Pdl, neo le analisi del sangue, i cui risultati potranno esse- Tra i primi intenti di anche di intessere una fitta rete di contatti con la Alla competizione hasnno trionfato gli stu-
fascia tricolore, ma re ritirati dai diretti interessati presso la sede della Esposito da rendere con- stampa locale (sulla quale ha anche intenzione di denti irpini, che hanno partecipato con due
soprattutto la cittadina ed Protezione Civile comunale tra una decina di creti, l’organizzazione di acquistare spazi pubblicitari) e di dare ai sostenitori squadre di Solofra e quattro di Lacedonia
il popolo che hanno reso giorni. un nuovo assetto ammi- una doppia possibilità di iscrizione alla sezione di per le Categorie Allievi e Juniores. Per le Scuole
possibile la sua elezione nistrativo per la condu- Cercola (adesione come simpatizzante e/o come Medie ancora due squadre di Lacedonia e due di
a sindaco, attendono le zione cittadina. iscritto). Sant’Angelo dei Lombardi.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Pagina 24
CNRapoli
ONASCud
HE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Domenica 18 Aprile 2010

Castellammare di Stabia Il blitz messo a segno dai carabinieri dei Nas in uno stabilimento e in una macelleria di Gragnano

Carne avariata, sequestrate 140 tonnellate


La merce sequestrata ha un valore di oltre un milione e mezzo di euro
di Antonio De Simone
CASTELLAMMARE DI STA-
BIA – Centoquaranta tonnellate di
TORRE ANNUNZIATA - I CONTROLLI Torre del Greco
carne avariata e in cattivo stato di
conservazione. Ennesimo sequestro Venditori senza licenze, denunciati in sei Lettera a Berlusconi sulla questione abbattimenti
di alimentari adulterati nell’area sta-
biese. A bloccarli ieri mattina sono
stati i carabinieri del Nas (Nucleo
Antisofisticazioni e Sanità) di Napoli.
TORRE ANNUNZIA-
TA (rp) - Denunce per
mancanza di licenza e
quarataquattrenne ed un
cinquantaduenne, tutti
del luogo. Nei guai è
Abusivi, il sindaco chiede
I militari, nel corso dei controlli fina-
lizzati a contrastare il fenomeno della
macellazione clandestina, hanno
effettuato due verifiche ispettive pres-
so uno stabilimento industriale di
per commercializzazione
di prodotti ittici in catti-
vo stato di conservazio-
ne. Sono sei le persone
finito anche un sessanta-
treenne del luogo per
commercializzazione di
prodotti ittici in cattivo
l’intervento del Governo
TORRE DEL GRECO portato ad una protesta che ha
di Dimensione Civica -, per questo finite nel mirino delle stato di conservazione.
Castellammare e una macelleria di chiederemo all’Asl e alle forze del- forze dell’ordine. A Durante gli stessi con- (Veronica Mosca) - Il caso bloccato la zona del casello
Gragnano. La carne è stata sequestra- l’ordine di stilare una sorta di accor- Torre Annunziata, i cara- trolli, gli uomini della abbattimenti abusivi sbarca autostradale. La norma, come
ta perché in cattivo stato di conserva- do con le istituzioni locali per dar vita binieri della locale Com- alla Presidenza del Consiglio specificato dallo stesso magi-
ci in cattivo stato di con- Benemerita, hanno sotto-
dei Ministri. Come promesso strato Ricciardi, firmatario
zione, in parte di illecita provenienza a dei controlli coordinati. Il sequestro pagnia insieme al perso- servazione e privi di eti- posto a sequestro ammi-
e priva di indicazioni riferite alla rin- di ieri dimostra che bisogna accen- il sindaco oltre ad incontrare il del provvedimento, deve esse-
tracciabilità. Il valore commerciale nale dei vigili urbani, nel chettatura. Sono stati nistrativo tre veicoli giudice che ha firmato il prov- re applicata, anche se in que-
tuare l’attività di controllo. Non corso di un servizio fina- denunciati all’autorità sprovvisti di copertura
della merce ammonta a un milione e dimentichiamo inoltre che diversi vedimento che prevede l’ab- sto caso le conseguenze pos-
mezzo di euro: una cifra esorbitante, lizzato al contrasto dei amministrativa quattro assicurativa. I controlli battimento di costruzioni abu- sono essere alquanto gravi:
anni fa un blitz dei Nas scoprì, in un fenomeni di illegalità persone persone sprovvi- continuano al fine di
che ha spinto anche le associazioni caseificio di Agerola, l’utilizzo della sive nella città del corallo, ha “Ed invero - continua la lettera
per consumatori attive sul territorio a diffusa hanno sottoposto ste di licenza per la ven- poter assicurare alla giu- anche richiesto l’intervento di inviata al presidente - l’esecu-
calce per il confezionamento delle a sequestro trecento chi- dita come ambulante stizia chi non osserva le
scendere in campo per difendere la ricotte proprio a ridosso delle festività Berlusconi: “mi trovo nella zione degli incarichi di demo-
salute dei cittadini. La carne era siste- logrammi di prodotti itti- (due sessantatreenni, un leggi. necessità di scriverLe per lizione, da parte di questa
pasquali”.
mata all’interno dei depositi e pronta chiedere un Suo intervento in amministrazione si risolvereb-
ad essere messa in commercio. una problematica che pone in be da ultimo nella distruzione
Ancora in fase di accertamento è serio pericolo l’ordine demo- di una serie attualmente abita-
invece la posizione dei titolari dello TORRE DEL GRECO - L’OPERAZIONE cratico e rischia di danneggia- te da famiglie, bambini ed
stabilimento stabiese e della macelle- re dei beni primari che la anziani che verrebbero a tro-
ria di Gragnano finiti nel mirino della
task – force alimentare: entrambi
rischiano una denuncia a piede libero
per macellazione clandestina e deten-
Ras dei Falanga arrestato, si attende nostra Costituzione intende
tutelare. La questione cui mi
riferisco è quella connessa agli
incarichi di demolizione di
varsi privi della loro casa ossia
di quel bene che, sebbene ille-
gittimamente costruito, rap-
presenta comunque l’oggetto
zione di alimentari in cattivo stato di
conservazione. L’operazione di ieri
rientra in una straordinaria attività di
controllo che sta interessando tutti i
la convalida del fermo davanti al gip
TORRE DEL GRECO - Si allo sparo con il colpo in canna fermati e a portarli in caserma.
case abusivamente costruite
molti anni prima che l’autorità
giudiziaria si rivolgesse allo
scrivente sindaco, per supplire
di un diritto dotato di forza
costituzionale e valenza fon-
damentale”. Inoltre l’ammini-
strazione si troverebbe, all’in-
centri alimentari del comprensorio attende la convalida del fermo e altri sei proiettili inseriti nel Ma la folla, per nulla rassegna- alla inerzia da parte del privato domani degli abbattimenti, a
stabiese. I carabinieri e i funzionari davanti al gip di Domenico caricatore. I militari dell’Arma ta, ha inseguito la macchina obbligato. Il tema molto com- dover fronteggiare una schiera
dell’Asl Na 3 sud hanno fatto scattare Cascone (nella foto), amma- ipotizzano che Cascone stesse dell’Arma fino alla caserma di plesso, in quanto tocca una di senzatetto, senza tuttavia
nei giorni scorsi i controlli in negozi, nettato venerdì ad un un posto progettando di compiere un viale Campania, asserraglian- vasta gamma di situazioni esi- poterli assistere stante la man-
caseifici, macellerie e grossi stabili- di controllo. L’uomo, infatti, reato, o temesse un agguato. dosi davanti alla cancellata, stenziali in cui si intrecciano canza di alloggi da assegnare
menti alimentari in tutto il compren- conosciuto negli ambienti cri- Quando è stato fermato da una urlando, lanciando oggetti e interessi pubblici primari che loro con tutte le evidenti e pre-
sorio compreso tra i comuni di minali anche col nomignolo di pattuglia di Torre del Greco cercando di entrare nel cortile. entrano in conflitto tra di loro, vedibili ripercussioni negative
Castellammare, Gragnano, Pimonte Mimì, è stato arrestato dai cara- per un controllo di routine. Un Ci sono stati tafferugli per ponendo questa amministra- per l’ordine pubblico e la sicu-
e Agerola. Obiettivo: prevenire e binieri di Torre del Greco per carabiniere si è accorto che diverse ore tra i carabinieri, che zione in una condizione di rezza, senza considerare l’e-
impedire che vengano messi in com- porto abusivo di arma. Il Cascone, uscito dalla sua auto- hanno cercato di impedire l’in- impossibilità di provvedere norme danno in termini di
mercio prodotti alimentari scaduti o 38enne è considerato dagli vettura, portava una pistola gresso in caserma e la folla che nel senso richiesto dall’auto- rapporto tra l’istituzione locale
qualitativamente dannosi per la salute inquirenti uno degli esponenti davanti alla cancellata per infilata nella cintola dei panta- li assaltava (una quarantina di rità giudiziaria, per non com- e gli amministrati. Problemi a
dei consumatori. Al termine dei principali del clan Falanga. disperdere la folla. A fine sera- loni. I militari lo hanno immo- persone). Nella circostanza primere beni essenziali e cui non è facile trovare solu-
primi controlli la task – force ha ele- Era uscito dal carcere da pochi ta si contavano dieci feriti e bilizzato, ma durante la collut- anche due figli ed il cognato di cagionare un danno sociale ed zione, come riconosce lo stes-
vato due contravvenzioni ai danni di giorni, dopo un lungo periodo quattro persone arrestate: tazione la pistola è caduta a Cascone sono stati tratti in economico maggiore di quello so primo cittadino: “Può il sin-
altrettanti titolari di caseifici che non di detenzione per reati in mate- Cascone, i due figli (Giuseppe terra e la moglie di Cascone si arresto per resistenza e violen- che si vorrebbe rimuovere con daco di un Comune - conclu-
rispettavano le vigenti normative in ria di armi. Alle 18 era in mac- 23 anni e Giovanni di 19) ed il è lanciata sulla pistola tentando za a pubblico ufficiale. Quattro gli abbattimenti”. La questio- de la missiva - il cui territorio
materia igienico – sanitaria. Le infra- china con la moglie in via Gae- cognato (Antonio Condito 33 poi di occultarla tra i vestiti. La militari sono stati medicati per ne risulta essere effettivamen- è caratterizzato da notorie cri-
zioni più frequenti hanno riguardato tano De Bottis, quando una anni), la moglie è stata denun- scena ha attirato l’attenzione di lievi lesioni. Mentre sei mani- te complessa, in quanto sebbe- ticità e tensioni sociali connes-
l’assenza del copricapo (da parte pattuglia gli ha intimato l’alt. ciata in stato di libertà per altre persone in strada. Parenti festanti hanno riportato contu- ne si tratti di costruzioni abusi- se alla mancanza di alloggi,
degli esercenti controllati) durante la Amici e familiari di Cascone avere cercato di sottrarre l’ar- e amici di Cascone sono accor- sioni varie. La tensione si è tra- ve, per alcune famiglie si parla eseguire degli abbattimenti dai
loro normale attività. L’attività straor- hanno inseguito la “gazzella” ma. Dieci i feriti: quattro mili- si per aiutarlo e hanno circon- sferita all’ospedale ‘Maresca’ di prima casa, senza la quale, quali deriveranno conseguen-
dinaria è stata accolta con grande dei carabinieri con un assalto tari hanno riportato lievi lesio- dato i militari cercando di farli di Torre del Greco, dove sono rimarrebbero in mezzo ad una ze pregiudizievoli per la salute
soddisfazione da parte delle associa- alla caserma stile far-west. La ni, sei manifestanti hanno scappare. Il tentativo è andato a stati portati i feriti e dove sono strada. La problematica nei e la dignità dei cittadini, per la
zioni per consumatori. “La salute va reazione dei militari è stata riportato contusioni varie. La vuoto e i carabinieri sono riu- dovuti intervenire altri militari giorni scorsi ha fatto molto sicurezza e l’ordine pubbli-
sempre e comunque tutelata – affer- decisa con un corpo a corpo pistola calibro 7,65 era pronta sciti a far salire in auto i due dell’Arma. discutere la città, ed ha anche co?”.
ma Terenzio Morgone, responsabile

CASTELLAMMARE E’ successo davanti ad una rivendita di pane. La strada è stata transennata per diverse ore

Cade un cornicione da un palazzo,


CASTELLAMMARE
DI STABIA (Clara Di
Capua) - Tanta paura e
spavento, ieri mattina a via Gragnano, tiroide: all’ospedale
Roma. L’evento che si è le visite gratuite dell’Asl
verificato nella mattinata
di ieri, ha notevolmente
scosso l’intera cittadinanza
stabiese: un cornicione di
uno dei palazzi centrali di
tragedia sfiorata in via Roma fatto che poteva verificarsi
GRAGNANO - L’Asl Napoli 3 Sud
aderisce alla Giornata Italiana della
Tiroide, con esami gratis presso l’o-
spedale di Gragnano à operative di
via Roma ha ceduto,
schiantandosi al suolo, Il miracolato una tragedia se quel pezzo
di cemento fosse caduto
Endocrinologia e di Medicina
Generale degli Ospedali Riuniti
proprio davanti al noto Area Stabiese, Asl Napoli 3 Sud. Sarà possi-
panificio Maresca. La addosso all’extracomuni-
L’extracomunitario tario, o ad un cliente del bile sottoporsi liberamente a visite ed esami
paura è stata notevole sia ecografici della tiroide presso l’ospedale di
per i gestori della panette- panificio o ad un ignaro
Il ragazzo di nome Jhon era passante, dato che via Gragnano in via Marianna Spagnolo; Paralle-
ria sia per i numerosi all’uscita del panificio, nella spe- lamente sarà svolta distribuzione di opuscoli
clienti che all’ora dell’ac- Roma è una delle strade
ranza che qualche cliente o pas- principali della città, uno informativi.
caduto, erano da poco tra- sante gli doni qualche spicciolo.
scorse le 11.30, si trovava- snodo fondamentale per
Si è visto cadere proprio ai suoi chiunque voglia recarsi
no ad entrare e uscire dal-
l’esercizio commerciale.
piedi quel metro e mezzo circa verso il centro cittadino, la Ischia, oggi la pulizia dei fondali
di calcinaccio che avrebbe potu- probabilità che ciò acca-
Miracolosamente rimasto to non solo ferirlo gravemente, desse era molto alta; molta nella zona del Castello Aragonese
illeso un extracomunitario
ma addirittura ucciderlo infatti era l’affluenza a
che si trovava all’uscita ISCHIA - Questa mattina la pulizia
del negozio. Il ragazzo di quell’ ora della gente che
si recava in panetteria. I dei fondali nel borgo di Ischia Ponte
nome Jhon (nel riquadro), proprio ai suoi piedi quel hanno trovato il giovane in tuare le dovute operazioni finestra posta al quarto tra Cartaromana ed il Castello Arago-
è solito appostarsi all’usci- proprietari del negozio
metro e mezzo circa di un vistoso stato di schok, di messa in sicurezza del piano di un palazzo ristrut- sono sembrati non solo nese. L’iniziativa voluta dall’assesso-
ta del panificio, nella spe- calcinaccio che avrebbe ma fortunatamente senza palazzo. I pompieri, inter- turato non più di dieci anni re Pasquale Scannapieco, con delega
ranza che qualche cliente o molto scossi e preoccupati
potuto non solo ferirlo gra- nessun tipo di ferita; subi- venendo con un’apposita fa sia rovinosamente crol- per l’accaduto ma anche al demanio marittimo, ha trovato la
passante gli doni qualche vemente, ma addirittura to dopo l’evento, la strada autoscala, hanno provve- lata, rimane sconosciuta. collaborazione gratuita di sub ed associazioni
spicciolo; anche ieri come per il fatto che le loro ven-
ucciderlo; subito dopo è stata chiusa al traffico, duto a far crollare i pezzi Nè il corpo della polizia dite sono state drastica- locali coordinate dall’associazione ‘Nemo’ di
quasi ogni giorno Jhon si l’accaduto i gestori del sia per proteggere l’incolu- di cornicione rimanenti. municipale, nè quello dei Bruno Iacono. Gli organizzatori contano nella
trovava al solito posto, ma mente interrotte, proprio in
negozio si sono recati mità dei passanti, sia per La causa del crollo rimane vigili urbani hanno saputo un orario di maggiore partecipazione di centinaia di persone. La mani-
ha avuto un’amara giorna- fuori preoccupati dallo permettere al corpo dei ancora un mistero; il per- esprimersi sulla reale
ta, poichè si è visto cadere affluenza della clientela. festazione denominata ‘puliamo questo scoglio’
schianto appena udito ed vigili del fuoco, di effet- chè un cornicione di una causa del crollo. Rimane il non si organizzava dal 2005.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli sud Domenica 18 Aprile 2010
25
EMERGENZA CRIMINALITA’ BLITZ A ERCOLANO
Al momento del fermo l’uomo non ha Prosegue a tambur battente la tenaglia contro
mostrato resistenza nei confronti la criminalità organizzata, due settimane fa
delle forze dell’ordine sono stati effettuati otto arresti

L’operazione è stata messa a segno dai militari dell’Arma. Bloccato nei pressi della sua abitazione

Furto, la giustizia chiede il conto a Polese


Il giovane è considerato vicino al clan Birra. Fu arrestato per droga nel 2008
di Ciro Ammendola gli l’ordine di carcerazione. L’uomo probabilmente proventi dell’attività di ta potesse tornare in azione era alto.


non ha opposto resistenza e si è spaccio. Il giorno prima il fermo di Per questo i corpi di polizia non
ERCOLANO - Si è reso responsabi- lasciato ammanettare sotto gli occhi Giuseppe Martorano complice di hanno abbassato la guardia. Ed in una
le di furto aggravato. Reato commes- dei familiari. Prosegue dunque a tam- Angelo Bruno, colto in flagranza nel delle operazioni è finito nella rete un
so lo scorso anno. Per questo gli è bur battente l’operazione a tenaglia sabato santo mentre riscuoteva la tan- esponente di spicco della criminalità
stata notificata l’ordinanza. Deve contro la criminalità organizzata. Due Vincenzo gente all’interno del negozio. Un’o- organizzata. Un modo per far sentire
scontare sette mesi. In manette è fini- settimane fa sono stati operati otto Polese perazione studiata nei dettagli e da forte la presenza in città dello stato.
to Vincenzo Polese ritenuto vicino al arresti nel giro di pochi giorni. L’ulti- inquadrare nel dispositivo anti pizzo. In questi giorni il commercio ad
clan Birra, vecchia conoscenza per le mo in ordine cronologico Claudio Nell’ultimo periodo i controlli soprat- Ercolano, come nel resto dei comuni
forze dell’ordine, arrestato per droga Iacullo 18 anni ritenuto vicino alla Il personaggio tutto in prossimità dei centri commer- limitrofi hanno vissuto una fase di
nel 2008 è il cugino di Valentino cosca dei ‘catanesi’. Nella sua abita- ciali e dei singoli negozi sono stati ripresa. E la criminalità organizzata
Polese Ad arrestarlo sono stati i cara- zione i carabinieri della tenenza loca- E’ il figlio di Ciro Polese intensificati. Carabinieri a piedi ed in ha tentato di metterci lo zampino
binieri della tenenza locale agli ordini le diretti dal tenente Francesco Altieri e di Adele Sacco, ritenuto moto hanno setacciato ogni angolo subendo però nel giro di poche ore
del tenente Francesco Altieri. Il in cooperazione con gli uomini di vicino al sodalizio del territorio per prevenire eventuali duri colpi da parte dello Stato, che
fermo è scattato ieri mattina, quando Torre Del Greco guidati dal capitano tentativi di intimidazioni dei clan. probabilmente ad Ercolano sta sfer-
le forze dell’ordine si sono portate Buonomo trovarono una pistola cari- criminoso dei Birra Impiegate anche unità in borghese. Il rando la controffensiva più massiccia
presso la sua abitazione per notificar- ca, dieci dosi di cocaina e 1000 euro sospetto che la criminalità organizza- degli ultimi anni.

Castellammare di Stabia L’allarme è stato lanciato da alcuni produttori di scanner

Banconote da 20 euro false in giro


Preoccupazione tra i commercianti
Superano i controlli dei rilevatori. E’ il taglio più facile da riprodurre
CASTELLAMMARE DI STABIA - zione quando riceveremo i soldi dalla clien- banconote in taglio da 20 euro finte sono anche i rilevatori vengono beffati dalla rare le elevate barriere di controllo. La stes-
E’ allarme in città a causa della circola- tela”. Un taglio particolare che la stessa cresciute del 48.5%. Sembra proprio che i impeccabile opera dei falsari. La conferma sa ditta, il cui prodotto è distribuito a Castel-
zione di banconote false del taglio di 20 BCE ha definito quella maggiormente con- truffatori stiano prendendo le misure anche di ciò arriva direttamente da una delle case lammare di Stabia dal punto vendita Az
euro. Già in passato commercianti e traffatta dai truffatori. In particolare, la all’euro, la nuova moneta subentrata alla lira realizzatrici di queste apparecchiature, la Ufficio al Viale Europa, ha messo a disposi-
consumatori stabiesi erano stati messi in banca centrale Europea ha diffuso alcuni qualche anno fa. Questi dati fanno aumenta- Mediatel Commerciale la quale ha pronta- zione il nuovo modello, gratuitamente, a
guardia sulla circolazione di monete dati allarmanti: nel 2009 la produzione di re la preoccupazione tra i commercianti che mente adeguato il suo rilevatore, il Genius, tutti i possessori del precedente che non
false da 1 e 2 euro. La falsificazione di banconote false è in crescita del 17% rispet- ogni giorno rischiano di ricevere pagamenti alle nuove minacce apportate dai falsari, dovranno far altro che recarsi proprio da Az
banconote e monete era stata segnalata to all’anno precedente e, in particolare, le dalla clientela con banconote false visto che rendendo nulli gli sforzi degli stessi di supe- Ufficio richiedendone la sostituzione.
già in passato agli uomini delle forze
dell’ordine che pur indagando non erano
SAN GIORGIO A CREMANO
Il raid è stato messo a segno in un alloggio di un parco privato di via Manzoni. I proprietari erano fuori

Svaligiata una casa, ladri in fuga con la refurtiva Pompei, ‘Settimana della cultura’:
successo di visitatori nei siti archeologici
Sul caso indagano gli agenti di polizia Ad intervenire è stata la squa-
dra di polizia locale. Al POMPEI -Successo a Pompei e
nei siti vesuviani della prima gior-
Il colpo è stato fatto nel cuore della notte momento è proprio il coman-
do di polizia di San Giorgio a nata della Settimana della cultura
SAN GIORGIO A CRE- Cremano che si sta occupan- con 8000 presenze già nel primo
MANO (Nadia Cozzolino) - IL FENOMENO do di portare a termine le pomeriggio ( 2400 ad Ercolano). I
Il fioraio Hanno svaligiato un alloggio Seguono i movimenti indagini. primi 250 turisti sono entrati ieri
di via Manzoni portando con dei residenti, osserva- Sarà importante ricostruire nel cantiere evento de “La Casa dei Casti
“Io non posseggo se una refurtiva del valore di no i loro spostamenti l’esatta dinamica dei fatti ma Amanti”, aperta per la prima volta al pubbli-
circa tremila euro. I topi d’ap- e in fine mettono al co.
un rilevatore per banconote, partamento sono entrati in segno il colpo indistrur-
soprattutto sarà importante
per gli abitanti del comune
ma ho sentito parlare azione la scorsa notte in un bati. Agiscono così i
‘topi’ d’appartamento
informarsi sulle tecniche più
Ercolano, biodiversità e ambiente:
residenziale parco privato di all’avanguardia per mettere
di questo fenomeno” San Giorgio a Cremano. Piut- alle corde gli spietati topi gli scavi si trasformano in teatro
tosto consueta la dinamica dei perché i responsabili sono do le stanze dell’appartamen- d’appartamento. In effetti la
fatti. I malviventi hanno agito entrati in azione indisturbati to. Sono stati sottratti soldi in cittadina della provincia di ERCOLANO (co) - Un weekend
consapevoli dell’assenza in nel cuore della notte mentre contanti, gioielli, suppellettili Napoli gode di una notevole all’insegna dell’ambientalismo que-
riuscite a risalire alla matrice che produ- casa dei proprietari dell’allog- nessuno poteva accorgersi ed oggetti vari; secondo gli tranquillità in merito agli epi- sto di scena nella città degli Scavi.
ceva i soldi falsi. Le ultime segnalazioni gio borghese, probabilmente della loro presenza nonostan- inquirenti il valore del bottino sodi di furti o atti delinquen- La biodiversità come filo conduttore
riguardano in particolare la circolazione perché i delinquenti li teneva- te la strada nella quale sono che la banda ha racimolato ziali, per lo meno messa a di questa due giorni che avrà il suo
di banconote del taglio di 20 euro, che a no d’occhio da tempo. L’ac- paragone San Giorgio con le palcoscenico di rappresentazione nel
detta dei commercianti stabiesi riusci- entrati in azione risulti piutto- sfiora le tremila euro. Rien-
cesso in casa è stato facile: i sto centrale e sicuramente trati in casa i proprietari del vicine città dell’hinterland. teatro dell’istituto Don Orione, sito in via Vesu-
rebbero a addirittura a superare il test topi d’appartamento hanno vio.
dei rilevatori di banconote false. In pra- non fuori mano. Una volta modesto appartamento di via Eppure, nemmeno nella stori-
forzato la serratura della porta entrati nella residenza della Manzoni si sono accorti dello ca città che ha dato i natali a
tica anche se queste banconote venivano d’ingresso. I malviventi coppia san giorgese, i ladri spiacevole episodio deciden- Massimo Troisi, mancano gli
controllate attraverso macchinari appo- hanno agito a colpo sicuro. Il hanno dato sfogo alla propria do di denunciare l’accaduto episodi di criminalità ai danni Portici, ‘I giovani e l’Europa’:
siti dai commercianti risultavano
comunque vere. L’opera dei falsari è
furto è stato portato a segno indole delinquenziale ripulen- alle forze dell’ordine. di comuni cittadini. l’Aiccre organizza il forum in città
stata quindi di elevata cura e fattura. In PORTICI (nc) - Il 24 aprile nella
città subito si è sparsa la voce che ha POMPEI ERCOLANO città della Reggia, presso l’ex cine-
fatto entrare in stato di allarme sia i ma Capitol, si terrà un “Forum”
commercianti che i consumatori. “Io
non posseggo il rilevatore di banconote
false - dichiara Pasquale Malafronte,
Chiesa Sacro Cuore, i giovani e la vita Stop merendine, frutta gratis a scuola organizzato dall’Aiccre dal titolo
“I giovani e l’Europa. Imprendito-
POMPEI - Un incontro tra più grande di questo’. Una ERCOLANO (co) - Se è II circolo didattico “Federi- ria e fondi europei, formazione,
commerciante di fiori nel comune di passato e presente, tra fan- rappresentazione che ha
Castellammare di Stabia - Ma è comun- vero, com’è vero che le per- co Giampaglia” della città mobilità del lavoro, sicurezza del territorio”.
tasia e realtà. La speranza emozionato e che hanno sone - soprattutto su certe degli Scavi. un programma,
que vero il fatto che sono in circolazio- di una vita odierna ricca di continuato a fare questa
ne banconote false. Il fatto che preoccu- questioni - iniziano a for- “Frutta nelle scuole”, che
pa di più è che anche i macchinari
contenuti e di amore. E’ sera quando - alle 20.30 in marsi dall’età delle scuole nasce con l’intento di sensi- San Giorgio a Cremano, ‘L’antiquario
quello che sono stati in via Casone - le luci del primarie il progetto che è bilizzare i giovanissimi stu-
appositi per controllare le banconote grado di donare i ragazzi palco si riaccenderanno e il finalmente giunto anche in denti delle scuole primarie
e il professore’: Pisanti presenta il suo libro
non riescano a decifrare i soldi falsi. In della comunità parrocchia- musical tornerà in scena.
passato già siamo venuti a conoscenza una scuola di Ercolano nel consumo maggiore di SAN GIORGIO A CREMANO -
le ‘Sacri Cuori di Gesù e “Più che uno spettacolo - assume ancora maggiore frutta e verdura. Tanto da Villa Bruno Paolo Pisanti, presi-
dai quotidiani locali che circolavano in Maria’, retta da don hanno spiegato all’unisono
città monete false da 1 e 2 euro. Ora la importanza. Si tratta di puntare a sostituirle alle dente dell’Ali, associazione librai
Modestino Capodilupo, gli attori e i ballerini - il “Frutta nelle scuole. Nutrir- solite merendine che i bam- italiani, e Pino Simonetti, giornalista
preoccupazione e l’allarme sono mag- agli spettatori che ieri sera musical è stato concepito
giori visto che ci sono addirittura ban- si bene. Un insegnamento bini portano con sé a scuole Rai, presentano il libro “L’Antiqua-
sono accorsi numerosi a come meditazione recitata, che frutta”. Questo il nome per lo spuntino o prendo rio e il professore” di Marcio Scippa
conote false del taglio di 20 euro. Sicu- vedere il musical su Gesù cantata e danzata sulla
ramente - conclude il commerciante- del programma che ha preso anche a casa nel pomerig- (Demian Edizioni”. Letture di Giuseppe Giannel-
intitolato ‘Non c’è amore Pasqua”. il via lo scorso 12 aprile nel gio. li, sarà presente l’autore.
d’ora in avanti faremo molta più atten-
CRONACHE di NAPOLI
In primo piano Domenica 18 Aprile 2010
23
Brusciano Ieri i funerali nella chiesa di Santa Maria delle Grazie. Parenti, amici e politici hanno omaggiato la salma del 67enne

L’ultimo saluto a Fiore, maestro dei Gigli


Caccia aperta alla coppia di malviventi. L’uomo stroncato da un infarto dopo una rapina
di Maria Beneduce ad una moto, i quali gli hanno tirato BRUSCIANO - IL RICORDO
un tranello per sottrargli il veicolo.
BRUSCIANO - Ieri l’ultimo saluto I due balordi gli hanno fatto credere
al 67 enne Fiore D’Amato, morto a che avesse bucato una ruota. Avvi- Il ricordo del sociologo Castaldo: figura carismatica della festa, tutti gli volevano bene
seguito del furto della propria auto, sato del problema, D’Amato ha
mentre è ancora caccia ai rapinatori.
Le esequie si sono tenute alle 15 e
30 di presso la Collegiata Santa
Maria delle Grazie, di
Brusciano. Un bagno di
bloccato l’auto, ed ha abbandonato
l’abitacolo della vettura per verifi-
care il danno. Solo pochi istanti, il
tempo di compiere il giro
della vettura per accertarsi
Gli amici: stimato come uomo e come padre
BRUSCIANO (mabe) - Tanti gli “Capoparanza”. Era un culto ed
folla si è stretto attorno di ciò che fosse successo, amici accorsi ai funerali di Fiore una tradizione per D’Amato,
alla moglie ed ai due figli e l’ anziano ha visto la sua D’Amato, ricordato da tutti come impegnarsi anno dopo anno per
dell’uomo morto in segui- auto allontanarsi con al ‘Ciurillo’ . “Era un uomo semplice offrire il suo contributo alla festa
to ad un malore. L’uomo, volante uno dei due tizi e buono”, così i tanti amici e cono- storico-fokolistica nelle mura della
pensionato da poco, ha che gli avevano posto la scenti accorsi sul sagrato della sua amata , dove ha svolto per
svolto una carriera tren- segnalazione. Resta cosi chiesa di Santa Maria delle Grazie oltre trent’anni il compito di capo-
tennale come Capoparan- appiedato l’anziano che di a Brusciano per le celebrazioni paranza, che nel gergo è colui che
za di una delegazione di li a poco incontra un delle esequie, raccontano l’anziano con grande abilità fa ballare, ruota-
morto venerdì in conseguenza al re ed avanzare, al ritmo di trasci-
Gigli nella cittadina. È amico che si offre di riac- furto della sua Panda. “Fiore D’A- nanti marcette suonate da una fan-
stato onorato dall’intera compagnarlo a casa. mato è uomo stimato e noto nella fara che trova posto sulla stessa
popolazione di Brusciano, Imboccano la statale 7 bis cittadina di Brusciano”, viene cosi macchina, il grande obelisco.
Fiore D’Amato, padre di e D’Amato comincia a ricordato da un amico, Antonio “Ciurillo”, ricorda l’amico Anto-
Luigi, consigliere del Pdl raccontare del furto subi- Castaldo, sociologo ed esperto nio Castaldo, “ come dicevo è
nel consesso bruscianese. to. Pochi chilometri dopo, della festa dei Gigli, che dice qual- uomo perbene, che tutti ricordano renti, competitori, amici ed estima- stato un uomo da un grande cari-
Presente ai funerali anche in prossimità dello svinco- che frase sul compianto amico che con piacere e stima”. Ieri Bruscia- tori, sono accorsi per la solenne sma”. Da quest’anno il Giglio ‘O’
una delegazione dell’am- lo per Brusciano , D’A- “amava tanto essere parte viva no, cittadina posta nell’hinterland commemorazione funebre, ed Parulano’ avrà un’ altro capopa-
ministrazione comunale di Bruscia- mato non regge alle emozioni subi- della festa storica dei Gigli. E’ dei comuni del Nolano, ha posto ancora le associazioni dei Gigli di ranza, un altro uomo che ha segui-
no guidata dal sindaco Anagelo te e si spegne seduto sul sedile del- stato stimatissimo, con merito l’ultimo saluto a D’Amato, tra uno Brusciano sono state presenti con to nel corso degli anni gli insegna-
Antonio Romano. Venerdì sera si è l’auto dell’amico che sollecita i come padre. Inoltre Fiore era una schieramento di bandiere ed affet- le proprie bandiere. Sullo spiazzale menti del carismatico D’Amato, il
consumato il dramma , il 67 enne carabinieri. La salma di D’Amato, figura carismatica dei gigli di Bru- to. Da poco l’uomo era giunto alla della chiesa, dove a porre l’ultimo quale con la sua paranza già si
era alla guida della sua Fiat Panda che era cardiopatico, e’ stata conse- sciano con una carriera trentennale pensione, ed ora che poteva dedi- saluto, vi erano istituzioni cittadine accingeva ai preparativi che lo
quando, all’incirca alle 19, si trova- gnata ai parenti dopo un esame nella festa, guidava il Giglio dei carsi interamente alla sua più gran- ed amici, anche le bandiere delle avrebbero condotto a ‘guidare’ le
va a Castello di Cisterna, dove esterno all’ospedale dove era stato volontari ed era conosciuto con il de passione, i gigli, un malore lo tante paranze cittadine, schierate ballate dell’obelisco il prossimo
affiancato da due giovani in sella portato. soprannome di ‘ciurillo’. Era un ha stroncato. Conoscenti,concor- per offrire l’ultimo saluto ad un agosto.

L’associazione O’ Parulano durante la prossima festa di agosto ricorderà così l’uomo per oltre trent’anni si è dedicato al culto Brusciano - Per loro l’ipotesi di reato di procurata morte

La sua paranza sfilerà col lutto al braccio Ore contate per i balordi
BRUSCIANO (rc) - Un nastro in segno di lutto al suo miracolo del 13 giugno del 1875 in Vico BRUSCIANO (rc) - comprensorio vesuvia- mato, che era cardiopa-
per la ‘paranza’ guidata da D’Amato durante le Santia, oggi via Cavalcanti, dove resiste nel tempo Indagini serrate per no per risalire agli tico, è stata consegnata
prossime ‘ballate’ dei gigli bruscianesi. Fiore D’A- un arco in tufo con edicole votive sovrapposte. individuare gli autori uomini che hanno dap- ier iai parenti dopo un
mato ha compiuto una carriera ultratrentennale di Presenti all’ultimo saluto del Capoparanza ‘Ciuril- del furto d’auto che ha prima segnalato un pre- esame esterno all’ospe-
Capoparanza del Giglio ‘Ortolano’ prima e succes- lo’, tutte e sette le bandiere delle associazioni dei provocato la morte per sunto guasto della vet- dale dove era stato por-
sivamente in quella del Giglio ‘O’ Parulano’. Gigli di Brusciano : Croce; Gioventù; Ortolano; malore del proprietario tura al 67enne, per poi tato.
Tante le notizie che sono girate sul sagrato della Lavoratori; Parulano; Passo Veloce e Sant’Anto- della vettura, Fiore fuggire a bordo della
chiese Santa Maria delle Grazie, tra queste l’ipote- nio. Un gesto, un simbolo un atto di rispetto, quello D’Amato, 67enne di stessa quando l’uomo si
si che l’associazione O’Parulano durante la prossi- del segno di lutto sulla sua paranza, segno che per Brusciano. I carabinieri è fermato. Per loro si
ma festa che si celebrerà ad agosto, potrebbe porta- molti bruscianesi vorrebbe significare, “grazie per della compagnia di potrebbe ipotizzare, se
re un segno di lutto ben visibile per il compianto quanto hai fatto, nel tentativo di trasmettere di Castello di Cisterna, accertato, anche il reato
Capoparanza, che per oltre trent’anni si è dedicato anno in anno la tua fede nella tradizione e cultura agli ordini del capitano di procurata morte
anima e corpo a trascinare il culto dei gigli per le dei gigli, resterai sempre con noi”, questo racconta
vie cittadine. A Brusciano i Gigli vengono "ballati" a fiato corto uno dei sollevatori dell’obelisco fatto Orazio Ianniello, sono come conseguenza del
in onore di Sant’Antonio di Padova, in riferimento ballare da Fiore D’Amato. impegnati su tutto il furto. La salma di D’A-
26 Domenica 18 Aprile 2010 Napoli Sud CRONACHE di NAPOLI

EMERGENZA CRIMINALITA’ OPERAZIONE A PORTICI


Giravano a bordo di una Toyota Yaris Gli arrestati hanno tentato un approccio
tra i vicoli che si inoltrano nelle colate confidenziale con gli agenti per evitare di essere
di cemento dell’edilizia popolare di via Dalbono sorpresi in possesso di stupefacenti

Il blitz è stato messo a segno dalla polizia di Ercolano. I complici erano su di un’auto appartenuta ad un figlio del padrino

Droga tra gli slip, due pusher in manette


Fiorillo, 32 anni è considerato dagli inquirenti un fiancheggiatore del clan Vollaro
di Danele Giordano ci. A finire in manette sono due dosi di cocaina. L’espediente agenti per un controllo. Carmine alcune alcuni grammi di ‘neve’
pusher: Carmine Durante, usato, però, non è servito a molto, Durante, seduto dal lato passegge- rinvenuta e sequestrata dagli
PORTICI - Giravano a bordo di 39enne; e Mariano Fiorillo, infatti, Carmine Durante e Maria- ro, all’interno degli slip, aveva agenti. Gli agenti hanno inoltre
una Toyota Yaris tra i vicoli che si 32enne considerato dagli inqui- no Fiorillo sono stati arrestati per- nascosto una busta contenente scoperto, a seguito di controlli,
inoltrano nelle colate di cemento renti un fiancheggiatore del soda- chè trovati in possesso di stupefa- che l’autovettura condotta da Fio-
dell’edilizia popolare di via Dal- lizio criminoso dei Vollaro. Ad centi. I poliziotti, che già da rillo, era appartenuta ad una dei


bono a Portici. Un atteggiamento operare sono stati gli agenti del tempo stavano effettuando un ser- figli di Raffaele Vollaro alias ‘o
‘strano’, che ha insospettito gli commissariato di pubblica sicu- vizio di monitoraggio del territo- califfo. Anche l’auto è stata sotto-
agenti di pubblica sicurezza del rezza di Ercolano nell’ambito di rio, al fine di contrastare il triste posta a stato di sequestro.
commissariato di Ercolano che una più vasta operazione di con- fenomeno dello spaccio di sostan- Pesante l’accusa per i due compli-
hanno fermato l’auto. Un normale trollo del territorio finalizzata alla za stupefacenti, in una zona confi- GLI SUPEFACENTI ci, ritenuti responsabili, in con-
controllo che si è trasformato in contrasto dei fenomeni di spaccio. nate tra i Comuni di Portici e San corso tra loro, del reato di deten-
un’operazione antidroga. Un Singolare il modus operandi dei Giorgio a Cremano, hanno sorpre- Sono stati sorpresi zione e spaccio di sostanza stupe-
posto di blocco che, di fatto, ha due, che una volta fermati, hanno so i due mentre a bordo di auto- con alcune dosi di cocaina facente. Gli arrestati dopo i rile-
smantellato una base di spaccio tentato un approccio confidenzia- vettura Toyota Yaris, avevano vamenti di rito sono stati trasferiti
‘nomade’ tra i confinanti comuni le con gli agenti per evitare d’es- imboccato i vicoli di via Dalbono, nascosta all’interno presso la casa circondariale di
di San Giorgio a Cremano e Porti- ser sorpresi in possesso di alcune quando sono stati bloccati dagli dei pantaloni Poggioreale.

La manifestazione
POMPEI

I comitati di lotta
arrivano anche
nella città degli scavi
POMPEI (Mario Cardone) - Cresce giorno dopo
giorno l’ansia tra gli abitanti di Pompei (specie i
LA PROTESTA residenti della zona nord) per le conseguenze sul-
l’ambiente del territorio, data la vicinanza alla disca-
Il lungo corteo è partito rica del Vesuvio. Finora l’argomento é stato all’or-
dine del giorno. Nessuno aveva prestato attenzione
da località Cangiani alle iniziative della rete dei comitati di lotta contro la
a Boscoreale ed è arrivato discarica delle confinanti Boscoreale e Terzigno.
davanti al Municipio All’improvviso l’attenzione generale si è focalizzata
di Terzigno sul problema prima ignorato. Forse hanno influito i

La paura
Funerale al Parco del Vesuvio 
Cresce giorno
dopo giorno l’ansia
tra gli abitanti

Ucciso dal virus ‘monnezza’


della zona Nord
Numerosi gli interventi
delle forze dell’ordine

miasmi che arrivano ogni tanto fino


alla contrada Tre Ponti, dove i resi-
denti si sono lamentati con i politici
Hanno urlato: “La discarica è morte annunciata” di riferimento. A far montare l’an-
sia della gente sono state però le
notizie circolate il giorno dopo al
DISASTRO A TAPPE di Roberto Scognamiglio blitz dei vigili urbani boschesi (messo in atto nella
LE CRITICHE notte tra venerdì 9 e sabato 10 aprile). In quella
Nel lungo corteo iniziato alle 15.30 famosa nottata i solerti poliziotti municipali del
sono stati tanti gli slogan urlati TERZIGNO - Si è spento alla tenera età Sotto accusa le linee
di 15 anni il Parco Nazionale del Vesuvio. posto hanno ispezionato e sanzionato la maggior
Ad ucciderlo è stata una malattia che l’ha del Governo, le scelte parte dei 70 autocompattatori e tir che transitavano
Nel corso della sfilata letti della Protezione civile sul territorio, diretti alla discarica.
incancrenito gradualmente negli ultimi processione che ha dato l’ultimo saluto al
in maniera simbolica alcuni Cori di protesta anche contro
anni. Il virus da queste parti è chiamato Parco intorno alle 17 giunge nella casa
necrologi dedicati al Parco ‘monnezza’. Ad introdurlo gli amministra- Guido Bertolaso e numerosi comunale di Terzigno dove però non trova
tori ed i politici che si sono succeduti negli politici nazionali alcuna persona pronta a partecipare al
Sotto accusa le disca-
riche di Terzigno e
anni nella gestione dei rifiuti della regione lutto: il neoeletto sindaco Auricchio, il
Boscoreale considera- Campania. Il Parco nacque il 5 giugno del coccarde nere in segno di lutto e con mani- commissario Armogida, i funzionari ed i
te la causa del disastro 1995 dall’unione dei cittadini locali e delle festi funebri. Alla testa del corteo i carri dipendenti comunali sono tutti assenti. Per-
istituzioni che dopo tanti dissidi raggiunse- funebri con le bare e le candele accese. I ciò ai dirigenti del movimento non resta
I residenti hanno paura ro un accordo per la salvaguardia del pae- necrologi affissi nelle pareti della città, nei che gridare a tutta la città, attraverso un Capri, ‘Fiori d’Azzurro’: l’iniziativa
per l’impatto che i rifiuti saggio vulcanico più famoso al mondo. negozi, nei bar e nei balconi di Terzigno, megafono sistemato nella centralissima via
possono avere Vide la luce allo scopo di conservare i Boscoreale, Boscotrecase e Trecase. La Gionti, i punti fondamentali della piattafor- a favore dei bambini vittime di violenze
sulla salute valori del territorio e dell’ambiente e la ma ecologica che, nelle loro idee, avrebbe
loro integrazione con l’uomo; salvaguarda- potuto evitare la morte del Parco. Raccolta CAPRI - Anche a Capri parte la campa-
Le istituzioni sono
scese al fianco dei cit-
re le specie animali e vegetali, nonché le POMPEI - LA DECISIONE DEL COMUNE differenziata, controlli rigidi e serrati sullo gna “Fiori d’azzurro” del Telefono
Azzurro, a favore dei bambini vittime di
singolarità geologiche; promuovere attività smaltimento di rifiuti, riduzione dei rifiuti
tadini, numerosi incon- violenza fisica, sessuale e psicologica.
tri nellla giornata
di educazione ambientale, di formazione e
di ricerca scientifica. Invece la ‘malattia’
lo ha divorato trasformandolo in una sorta
Turismo, pronti gli stand espositivi stessi e quindi cancellazione delle discari-
che e dei commissariati con scioglimento L’iniziativa sarà curata dall’associazione
Il Cerchio-famiglie insieme. Intanto
dei consigli comunali che non rispettano le
di pattumiera d’Europa. Sin dagli anni ‘90 POMPEI - Nell’ultimo consiglio comu- regole prefissate. Dopo il lungo applauso all’hotell Quisisana Meeting internazionale di der-
con la costruzione della discarica Sari a nale nella città di Pompei la giunta della cittadinanza al termine della lettura mocosmetologia “Hair and nail and antiaging”,
Terzigno, ora quasi satura, sito di stoccag- comunale di Claudio D’Alessio ha del manifesto, il corteo si sposta a Bosco- organizzato dall’università di Napoli Federico II.
gio dove ancora oggi gli autocompattatori affrontato un tema significativo per il reale. Qui invece il municipio di piazza
sversano qui quotidianamente tonnellate di territorio: trasformare i tanti gazebi che Pace è in severo lutto: all’ingresso il gon-
spazzatura. Il colpo di grazie in questi vendono suppellettili e suovenir della falone è innalzato con la fascia viola. Capri, ‘Art film festival’: la manifestazione
giorni con l’approvazione da parte del città mariana in veri e propri stand espo- Il sindaco Langella, che ha trascorso il cinematografica arriva alla quarta edizione
governo nazionale delle linee guida per la sitivi. Sono tanti i venditori ambulanti pomeriggio a Ottaviano, sede del parco,
costruzione di una seconda discarica, sem- che circondano il territorio di Pompei, in incontrando altri amministratori e giornali- CAPRI - Arriva la quarta edizione del
pre a Terzigno, in cava Vitiello. Al funera- particolare a via Roma nelle vicinanze sti, è tornato nella sua Boscoreale per par-
del Santuario e nei pressi degli ingressi Capri Art Film Festival che si terrà sull'i-
le, celebrato ieri dai comitati civici cittadi- tecipare al lutto con tutti i suoi concittadi- sola azzurra dal 22 al 24 aprile 2010 con
ni per la difesa del territorio vesuvano, degli scavi archeologici. Col passare ni. “Servono soluzioni alternative - ribadi-
degli anni sono diventati dei veri e pro- tre grandi eventi, tanto cinema e spettacoli.
hanno partecipato oltre un migliaio di per- sce la fascia tricolore -, non si può andare L'edizione, che nonostante le difficoltà
sone che hanno attraversato in corteo la pri punti di vendita dove tutti i turisti che
accorrono nella città del Santuario si fer- avanti nella costruzione di una seconda economiche, a causa della riduzione di
città di Terzigno, partendo da località Can- discarica. L’amministrazione parteciperà finanziamenti, si annuncia essere ricca di appunta-
mano per comprare il loro souvenir in
giani, a Boscoreale, fino al municipio ter- ricordo del pellegrinaggio a Pompei. ad ogni forma di lotta legale per fermare menti e di novità. Tema filo conduttore della ker-
zignese. Centinaia di auto addobbate con questo scempio” messe, è la diversità.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CROSNA C HE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
Centro Tamarin - 81025 - Centro Tamarin - 81025 -
Marcianise (Ce) Marcianise (Ce)
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Domenica 18 Aprile 2010


port Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 27

METEO IN CAMPO A BARI, ORE 15 - DIRETTA TV SKY E PREMIUM


Nuvoloso
con precipita- LO STADIO ARBITRO ASSISTENTI
Il gioiello
di GIANFRANCO LUCARIELLO zioni San Nicola, Mauro Bergonzi D’Agostini-Lanciani
Temperatura
18 gradi
58.270 spettatori (Genova)
38 anni
QUARTO UOMO
Doveri La spinta di Hamsik:
Vai Mazzarri, Leonardo
Bonucci
4-4-2 3-4-2-1 Marek
Hamsik
dobbiamo vincere
ora facciamo Il difensore
del Bari Leo-
nardo Bonuc-
21 11 14
Il centrocampi-
sta slovacco
Marek Hamsik
per tornare in Europa
ci ha recupe- Parisi Koman 7 13 allo stadio San NAPOLI (anau) - Prima di salire

capire in giro rato in tempo


per il match
di oggi contro
il Napoli. Il
Lavezzi
Campagnaro
Santacroce
Nicola di Bari
giocherà la
34esima partita
da titolare su
sul pullman della società per percor-
rere i 250 chilometri che separano
Napoli da Bari, il centrocampista

che il Napoli c’è centrale, uno


dei talenti
rivelazione 19 9 10 23
34. Fedelissimo
di Donadoni e
Mazzarri, Ham-
slovacco Marek Hamsik ha affidato
al suo sito ufficiale le speranze alla
vigilia della trasferta di oggi al San
Nicola. “E’ una partita importantis-
’ È UNA BUONA ragione per del campio-

C
sik è anche il
nato, si è
sima - ha detto il capocannoniere del
cercare di vincere a Bari Bonucci De Vezze Barreto Gargano campocanno-
Napoli con 12 reti - dobbiamo asso-
ed è il sacrosanto diritto messo alle 19 niere del Napo-
spalle l’infor- 1 77 26 li: finora ha
lutamente riscattare la sconfitta di
della Torcida napoletana di sabato scorso contro il Parma, Ma
entrare con la squadra del tunio musco- Denis segnato 12 gol
lare ed è Gillet Rinaudo De Sanctis soprattutto a Bari dobbiamo vincere
cuore nel grande calcio euro- in campionato,
pronto a fer- un record asso- per restare in corsa per la qualifica-
peo. Più volte però il Napoli ha 6 zione ad una delle due coppe euro-
fallito l’appuntamento decisivo mare gli luto per lo slo-
per allungare il passo e per attaccanti 5 14 5 vacco pee”. Hamsik, che su suo portale
degli azzurri Castillo ricorda le difficoltà incontrate nel
porre la propria autorevole A. Masiello Gazzi match d’andata per piegare il Bari,
candidatura per un posto in Pazienza
in vantaggio al San Paolo a pochi
Champions. minuti dalla fine, prima che Qua-
E’ successo proprio così nel gliarella trascinasse gli azzurri al
momento in cui l’accelerata 17 2 successo. Oggi, però, a Bari Qua-
doveva e poteva portare a 15 90 16 gliarella non ci sarà. Lo stesso vale
scrollarsi di dosso la concor- Hamsik Grava anche per gli squalificati Aronica e
renza, facendosi spazio con un Belmontr Alvarez Zuniga Cannavaro. A proposito del capita-
semplice colpo di spalla. A no, pare che i gradi oggi passino a
Casa Napoli si sono scagliati Grava. L’ultima volta a fare le veci
contro gli arbitri che per la del capitano fu Hamsik al San Paolo
verità di malefatte ne hanno
commesse eccome ad danni BARI NAPOLI contro la Fiorentina. “Sarebbe bello
tornare ad indossare la fascia di
degli azzurri, ma è anche il Allenatore: Giampiero Ventura. Allenatore: Walter Mazzarri. capitano - ha detto Hamsik sul suo
caso di riconoscere determinate Panchina: 25 Padelli, 27 Stellini, 30 Allegretti, 3 Panchina: 1 Iezzo, 33 Rullo, 8 Dossena,
Diamoutene, 21 Parisi, 8 Gosztonyi, 99 Sforzini. 91 Maiello, 21 Cigarini, 18 Bogliacino, 9 sito ufficiale - ma credo che la cosa
carenze caratteriali e di menta- più importante sia che il Napoli rie-
lità, prima ancora che di orga- Squalificati: nessuno. Hoffer.
Diffidati: Donati, Koman, Bonucci, A. Masiello, Squalificati: Cannavaro, Aronica Qua- sca a vincere a Bari per continuare
nico. Già, c’è da dire che per ad inseguire l’Europa”. E per conti-
gran parte della stagione - Gazzi. gliarella.
Indisponibili: Kutuzov, Ranocchia, Langella, Diffidati: Pazienza, Lavezzi. nuare ad inseguire l’Europa, il tecni-
dopo l’avvento di Mazzarri - il Almiron, Donati, Kamata, Rivas, Meggiorini, Indisponibili: Maggio. co azzurro Walter Mazzarri invoca
Napoli era considerato ben Pisano. un’altra perla di Hamsik, in gol tre
superiore al Palermo ed anche volte nelle ultime quattro partite.

Il Napoli e Mazzarri al rush finale


alla Sampdoria che ora invece Oltre ad essere il centrocampista più
volano verso la Champions prolifico del Napoli e del campiona-
nella sfida tra loro. to, lo slovacco è anche il capocanno-
La squadra del cuore ne è fuori, niere degli azzurri in trasferta, con
dopo che unanimemente è stata cinque reti realizzate lontano dal San
indicata come la candidata più Paolo. Tuttavia, i gol in trasferta di
autorevole. Tuttavia non è Hamsik hanno portato in dote agli

A Bari la rincorsa verso l’Europa


accaduto - per fortuna - ciò che azzurri soltanto una vittoria, seppur
avvenne nella scorsa stagione, prestigiosa come il successo di Tori-
quando finì tutto a carte qua- no contro la Juventus, conquistato il
rantotto cioè quando gli azzurri 31 ottobre scorso dopo 21 anni di
si distinsero soprattutto per le attesa grazie alla doppietta dello slo-
loro bravate di notte, piuttosto vacco. L’ultima rete segnata fuori
che di giorno sui campi di cal-
cio.
Adesso la musica è diversa,
Al San Nicola per riscattare la sconfitta contro il Parma e tornare al sesto posto casa a Roma contro la Lazio, ha per-
messo al Napoli di pareggiare. Belle
ma inutili le prodezze a Palermo e a
anche se più di qualcuno tira
tardi, magari a tre giorni dalla Il tecnico sfida l’emergenza: “Siamo comunque competitivi, puntiamo al massimo” Marassi contro il Genoa.
partita in programma. Sarebbe
di Antonello Auletta

il caso che Mazzarri tenesse più Gli azzurri sperano ci deve essere differenza nelle partite
a freno i suoi puledrini, ora in casa e in trasferta - ha proseguito
impegnati in qualcosa di impor- NAPOLI - La corsa verso l’Europa fa di tornare alla vittoria
tappa a Bari, dove oggi il Napoli cer- Mazzarri - abbiamo comunque già
tante, la volata per l’Europa in trasferta per sorpassare dimostrato che siamo in grado di farci
cherà in tutti i modi di riscattare la
League, visto che la Champions
è svaporata nelle illusioni. A
I NUMERI rovinosa sconfitta di sabato scorso al la Juve e per consolidarsi in valere sia al San Paolo che fuori e che
anche se gli uomini cambiano di volta
dire il vero non si è ben capito
San Paolo contro il Parma. Una scon- zona coppe, l’allenatore in volta, il Napoli non ha scompensi,
fitta che ha allontanato e di molto il ci crede e tira la volata:
se Casa Napoli l’Europa la avendo un’identità precisa e dei mec-

5
sogno Champions. Però, gli azzurri si
voglia o no. Il patron più volte sono promessi di scendere in campo “Lotteremo sino all’ultimo canismi consolidati”. Il tecnico rassi-
ha detto che il club non è pron- nelle ultime cinque partite per rag- cura i tifosi sul fatto che il Napoli si
to per la Champions, ma ha minuto della giornata finale” appresta ad affrontare il match di Bari
giungere il massimo, anche perché il
anche sostenuto che l’ex Coppa tecnico Walter Mazzarri non vuole e quelli che seguiranno sino alla fine
tratta da Mazzarri e dai calciatori del campionato con lo spirito giusto.
Uefa non gli interessa affatto. E rimpianti a fine stagione. C’è la pos- azzurri è che “il Napoli non deve
sulle insistenze dell’ambiente, sibilità di consolidare il posto in “Ho sempre detto e lo ripeto ancora
andare all’arrembaggio. Bisogna una volta che io non mi accontento
ha anche sottolineato che i Europa League e di tenersi pronti, nel mantenere l’equilibrio per tutti i 90
grandi traguardi fanno parte LE PARTITE caso si riaprissero scenari ancora più minuti più recupero. A volte voglia di
mai - ha dichiarato Mazzarri - io vado
del secondo quinquennio. D’ac- prestigiosi. Il primo obiettivo del sempre al massimo. Non mi va di pro-
vincere ci tira brutti scherzi”. Come
cordo, siamo però già al terzo Il Napoli Napoli, a quota 49 punti in classifica, ha tirato un brutto scherzo a Mazzarri
mettere niente. Non so qual è l’obietti-
deve affron- è tornare alla vittoria in trasferta dopo vo che possiamo centrare o meno.
anno del progetto bis e la pro- il giudice sportivo e la malasorte, che Dico solo che il mio Napoli lotterà
spettiva di infilarsi tra le più tare ancora due mesi e mezzo e sorpassare di gli impediranno di poter contare al
nuovo la Juventus (a quota 51), scon- sino all’ultimo minuto dell’ultima
grandi potenze continentali non San Nicola domani su Quagliarella, giornata di campionato. Poi i conti li
era affatto irreale. Declassifi- Bari, Caglia- fitta nell’anticipo di venerdì al Meaz- Cannavaro e Aronica squalificati e Il tecnico del Napoli Walter Mazzarri faremo alla fine”.
cato l’obiettivo, resta l’Europa ri, Chievo, za dall’Inter, al sesto posto. Mazzarri su Maggio infortunato. Però il tecni-
League che si è allargata al set- ci crede e alla vigilia del match del co azzurro non si fascia la testa. Anzi.
Atalanta San Nicola ha assicurato che gli “Faccio presente a tutti che contro il
timo posto in classifica. Ma
proprio qualche giorno fa, e Samp azzurri si sono messi alle spalle lo Bari mi mancheranno quattro titolari - LE ULTIME NAPOLI (antorus) - Cigarini è influenzato ma è partito
con la comitiva partenopea che quest’oggi scende in
Mazzarri che vuole arrivare il choc provocato dall’inaspettata battu- ha continuato Mazzarri - ma lo dico
campo a Bari per riscattare la rocambolesca sconfitta
ta d’arresto contro il Parma. “Avevo solo per sottolinearlo e non per mette-
Campagnaro
4
più in alto possibile, ha detto interna con il Parma. Santacroce torna in campo dopo
che in caso contrario il Napoli avvertito tutti delle insidie della gara re le mani avanti. Siamo in emergen-
contro il Parma - ha detto ieri il tecni- za, ma in organico ci sono comunque sette mesi. L’ex del Brescia gioca nel terzetto difensivo,
ci proverà la prossima stagio-
ne. Eh no. Sembra quasi una
presa per i fondelli, almeno il
co del Napoli - sapevo già che non
sarebbe stata una gara facile. Conosco
le insidie del calcio, soprattutto in
elementi che possono sopperire alle
assenze, anche se non sono al top
della forma, come Santacroce, al
e Zuniga posizionandosi sul centrodestra, con Rinaudo in mezzo,
e Grava sul centrosinistra. Il mastino
di San Prisco torna capitano per la
settimo posto alla squadra del
cuore non può toglierlo nessu-
no. Altrimenti anche questa sta-
questa stagione, dove il campionato è
molto equilibrato. Si può vincere e si
rientro dopo sette mesi. Anche Denis
non è al massimo. Però, chi verrà sugli esterni squalifica di Cannavaro, l’altro
appiedato è Aronica: i diffidati sono
Pazienza e Lavezzi. Gli esterni sono
I BLITZ
gione come quella precedente -
dispiace dirlo - si concluderà Vittorie in
può perdere contro chiunque. A noi
contro il Parma è capitato di dover
lasciare agli avversari tutti e tre i
schierato, conosce a memoria i mec-
canismi del Napoli e soprattutto deve
dimostrare che in passato meritavano
Rientrano Denis Zuniga (nella foto) e Campagnaro,
con Mazzrri che è pronto ad alternarli;

e Rinaudo
con un fallimento. Ma non punti in palio. Ma la squadra in setti- di giocare di più”. Visto che sabato Gargano e Pazienza chiaramente sono gli interni. Ham-
siamo a questo punto, si spera. trasferta mana si è allenata bene. Abbiamo scorso il Napoli ha perso in casa con- sik e Lavezzi giocano a ridosso di Denis, con Hoffer e
E si spera soprattutto in un con Forenti- analizzato la gara contro il Parma e ci tro il Parma, gli azzurri devono Bogliacino che scalpitano. In panchina c’è Maiello che
grande risultato a Bari, per far siamo preparati bene al match contro riprendersi in trasferta i punti lasciati Cigarini è influenzato, poi parte alla volta di Roma per rispondere alla convoca-
na, Juven- zione dell'under 19 che mercoledì avrà un test in Svizze-
capire in giro a tutti che il il Bari, la vera squadra rivelazione per strada. “Alla mia squadra cerco di ma sarà lo stesso in panchina
Napoli c’è. tus, Atalan- della stagione”. La prima conclusione insegnare che per il nostro gioco non ra in vista dell'Europeo in Russia.
ta e Livorno
28 Domenica 18 Aprile 2010 Calcio CRONACHE di NAPOLI

Le storie del Napoli Rinascita e delusione:


i due volti della gara di Bari

10
Se il campo
è un miraggio
In questa stagione,
Fabiano Santacroce
e Andrea Dossena
hanno messo
insieme appena
10 partite: sette
ne ha disputate
l’ex Liverpool, solo
3 l’italobrasiliano

PROMOSSI E BOCCIATI
Santacroce, una maglia
opposto all’acquisto di un mancino
di ruolo, l’ex Liverpool arriva
accompagnato da grandi attese ma LE ULTIME DA BARI
anche da una condizione fisica
tutt’altro che smagliante: appena 18
partite in poco più di una stagione e
Ventura rilancia
a sinistra Parisi
alla fine del calvario
un rapporto con Rafa Benitez ormai
logorato. Ovvio che, almeno inizial-
mente, Dossena abbia bisogno di un
tempo tecnico per ritrovare la con-
dizione, inserirsi nel Napoli di Maz-
zarri. Il giocatore lavora sodo a
e Allegretti

Dossena, panchina amara


Castelvolturno, segue un percorso
di preparazione personalizzata per BARI - Ventura rilancia Parisi e
recuperare la forma. Il debutto, più Allegretti sulla fascia sinistra.
volte sfiorato, sembra prò non arri- Sono le due novità, pressoché
vare mai. L’occasione si presenta il annunciate, rispetto alla squadra
13 gennaio a Torino, per la sfida dei sconfitta domenica scorsa a Siena.
quarti di Coppa Italia con la Juven- Parisi dà il cambio a Salvatore
Il difensore rientra dopo due operazioni e 7 mesi ai box tus: Dossena gioca titolare nel suo
ruolo naturale sull’out sinistro, ma
Masiello che, peraltro, dovrebbe
trovare spazio nel secondo tempo.
la sua partita dura solo un’ora prima “Mi peserebbe perdere il posto
Problemi fisici e poca intesa: l’esterno ancora escluso di essere sostituito. Quella notte,
qualcuno intuisce che tra l’ex Liver-
proprio contro il Napoli - ha detto
alla vigilia Masiello - Sono napo-
di Marcello Altamura allenamento vero con il gruppo, la luce. Fabiano lavora sodo, brucia pool e Mazzarri non è ancora sboc- letano, aspetto questa sfida da un
luce in fondo a un tunnel lungo le tappe. E torna in campo, dove ciato il feeling. La prova tangibile, pezzo. All’andata la saltai per
NAPOLI - La rinascita, la voglia sette mesi e costellato da due ope- Mazzarri lo prende sottobraccia e del resto, è in campo: il tecnico di infortunio. Ora sto bene, spero che
di giocare una partita ‘vera’ dopo razioni al ginocchio. Il dolore che gli spiega che è pronto a puntare S. Vincenzo gli preferisce a sinistra Ventura mi dia questa opportunità.
tanti test e un calvario lungo sette non passa, il campo che diventa un su di lui per la volata europea. La Walter Mazzarri in campo Aronica, molto più difensore che Non vorrei pagare per tutti il k.o.
mesi. E la delusione, lo scoramen- ricordo. E la paura, sottile e insi- fiducia c’è, l’italobrasiliano deve cursore di fascia. Non a caso, Dos- di Siena. Giusto, anche i miei
to di essere considerato un’alter- diosa, di non farcela, di non riusci- metterci l’impegno sul campo e sena a gennaio rimedia spezzoni di compagni devono giocare. Ma
nativa anche quando l’organico è
ridotto all’osso, una panchina che
re a tornare quel difensore veloce
e brillante che si era conquistato la
una vita regolata e senza stravizi.
Il ‘nuovo’ Santacroce convince
Niente stravizi partita con Livorno e Genoa e solo
a Udine, nell’infausta sconfitta per
vorrei esserci. Il Napoli mi dà una
carica in più”. In quanto ad Alle-
ha il sapore del fiele. La domenica
del Napoli a Bari è la domenica di
fiducia del Napoli. A settembre il
primo crac al ginocchio, durante la
Mazzarri, pronto a lanciarlo oggi a
Bari. E alla fine del calvario c’è
e impegno in campo: 3-1, parte titolare. Da allora,
Andrea scivola nell’ombra: proble-
gretti, è favorito su Koman per
rilevare l’infortunato Rivas.
due storie che corrono parallele su
percorsi opposti senza mai incro-
partita a Milano con l’Inter. L’in-
tervento e poi il recupero, la spe-
una maglia da titolare.
RABBIA L’altra faccia della
così Fabiano mi fisici, malumori, un’intesa con la
squadra che non c’è. A fine marzo,
Emergenza piena. Otto uomini
fuori causa, compresi Meggiorini
ciarsi. Fabiano Santacroce e
Andrea Dossena sono i due volti
ranza di tornare a disposizione di
Mazzarri, subentrato a ottobre a
medaglia, è il volto scuro di
Andrea Dossena. Quando arrivò a
ha convinto Mazzarri fa in tempo a giocare gli ultimi 5’ a
S. Siro col Milan prima di finire di e Sestu (venerdì notte ha accusato
una colica). L’unico che potrebbe
di una squadra che dal San Nicola
deve ripartire all’assalto dell’Eu-
Donadoni, almeno a gennaio. Ma
la sorte è assai più veloce e sgu-
gennaio, si disse che il Napoli
aveva finalmente colmato la stori-
‘Scavalcato’ nuovo ai margini. Con Aronica
squalificato, tutti sono convinti che recuperare, quantomeno per un
posto in panchina, è il centrocam-
ropa.
SORRISO Martedì, alla ripresa,
sciante di un qualsiasi attaccante
da marcare: a marzo cede anche
ca lacuna dell’esterno sinistro.
Voluto fortemente da De Lauren-
già da Aronica, a Bari, a sinistra toccherà a Dosse-
na. Invece, Mazzarri preferisce pista argentino Almiron. Saranno
più di ventimila al San Nicola. La
Walter Mazzarri lo aveva preso
sottobraccio: per Fabiano Santa-
l’altro ginocchio, nuova operazio-
ne. Sembra l’inizio della fine, ma
tiis, che lo acquista fors’anche per
fare l’ultimo dispetto all’ex dg
l’ex Liverpool adattare Campagnaro e fa scivola-
re l’ex Reds in panchina. Una pan- trasferta è stata vietata ai tifosi
napoletani.
croce, quello era stato il primo in fondo al tunnel c’è un pò di Marino che si era da sempre rimane un’incognita china che sa di bocciatura anche per
il futuro.

IL SOGNO
Il ct dell’Argentina: “Ho già scelto 20 Sicuri Messi, Higuain, Aguero e Tevez,
dei 23 giocatori per il Sudafrica” il bomber del Boca favorito sugli ‘italiani’

Lavezzi, sprint a tre con Milito e Palermo


attuale delle cose, le spe- a citare i nomi degli
ranze del Pocho di anda- attaccanti ‘blindati’,
re in Sudafrica siano Maradona ha anche spie-
abbastanza ridotte. gato che tra i centrocam-
Maradona non ha ancora pisti ci saranno sicura-
NAPOLI (Malt) - Diego tletico Madrid), Gonzalo gentino del Napoli, spes- suon di gol segnati in Ita- fissato una data per ren- mente Jonas Gutierrez
Maradona è stato chia- Higuain (Real) e Carlos so e volentieri inserito lia e in Europa: Marado- dere nota la lista e questo (Newcastle) e Angel Di
ro: “Dei giocatori per il Tevez (Manchester nelle sue convocazioni, na non lo ama e non ne potrebbe voler dire che Maria (Benfica). Il com-
Mondiale, ne ho già City). A questi quattro si ma al momento, nel bor- fa un mistero, ma le sue ancora più d’un nodo da missario tecnico, però,
decisi 20 su 23”. Da defi- aggiungerà un’altra sino delle quotazioni è prestazioni hanno impe- sciogliere. non è contento del fatto
nire, da qui a giugno, punta, che uscirà da una Martin Palermo, decisivo dito che il ct continuasse Il ct dell'Argentina, in che i convocati debbano
resta un’aggiunta per terna formata da Martin con un gol a tempo sca- ad ignorarlo. E Lavezzi? un'intervista rilasciata essere solo 23, fattore
reparto. L’attacco è uno Palermo, 37enne bom- duto nelle qualificazioni Il Pocho non è certo un all'emittente ‘Fm Metro che complica la scelta.
dei reparti che ha più ber del Boca Juniors, che ha evitato l’esclusio- cannoniere, ha brillato a 95.1’, ha parlato delle “In Argentina vi sono
certezze: hanno un posto Diego Milito, punta del- ne alla Seleccion dal corrente alternata e dalla convocazioni e ha spie- molti buoni giocatori e
garantito ovviamente l’Inter, e il Pocho Sudafrica, che vanta un sua non ha certo un’am- gato che “bisognerà soprattutto molti ottimi
Lionel Messi (Barcello- Lavezzi. Maradona ha ‘debito di ricononscenza’ pia esperienza interna- vedere se saranno fisica- attaccanti, bisogna trova-
na), Sergio Aguero (suo sempre avuto stima e col pibe de oro. Milito, zionale. Abbastanza per mente al 100% al re presto soluzioni” ha
genero che milita nell'A- considerazione per l’ar- invece, s’è riproposto a far pensare che, allo stato momento giusto”. Oltre concluso.
Il ct dell’Argentina Diego Armando Maradona
CRONACHE di NAPOLI Calcio Domenica 18 Aprile 2010
29

Il Napoli col fiato sospeso La squadra spera di regalargli


la vittoria al San Nicola

GLI AVVERSARI

Ventura rivela: i tifosi


del Bari mi chiedono
IL SOGNO
Un finale di stendere i partenopei
esaltante NAPOLI (Giovanni Daniele) - A Giampiero Ventu-
ra gli stava riuscendo al primo colpo di fare lo sgam-
betto alla sua ex società. Il primo allenatore dell’era
per fargli De Laurentiis all’andata al San Paolo è andato molto
vicino al successo, ma una grande rimonta della squa-
tornare il sorriso dra di Mazzarri non gli ha permesso il bluff. Il dente
avvelenato da parte del tec-
nico del Bari c’è, anche se il
buon Giampiero tende a
mascherarlo, davanti ai
Nelle foto a il presi- microfoni ha detto dobbia-
dente del Napoli mo vincere per i tifosi, in
Aurelio De Lauren- cuor suo però c’è tanta
tiis: ieri il tecnico voglia di rivalsa verso una
azzurro Walter Maz- società che lo ha liquidato
zarri l’ha invitato a proprio mentre stava ger-
restare nel mondo mogliando: “Dobbiamo
del calcio per aiutar- ritrovare la vittoria perchè i
lo a ripulirsi definiti- nostri tifosi la aspettano con
vamente da Calcio- ansia. Inoltre fatemi un regalo: non ho mai battuto il
poli
Napoli... Voglio i tre punti contro gli azzurri”. In otto
incontri contro il Napoli, infatti, Ventura non ha mai
vinto, e anzi ha perso in sei occasioni e pareggiato in

De Laurentiis indeciso sul futuro due. Quelle che più bruciano sono a Verona dove il
Napoli fece sprofondare gli scaligeri in terza serie e la
sconfitta dell'andata in questo stesso campionato.
Nonostante la squadra sia rimarginata da vari infortu-
ni, il tecnico Ventura non si pone alibi: “L’emergenza
c'è. È un dato di fatto da tre settimane a questa parte

Gli azzurri gli chiedono di restare per i tanti indisponibili. Ma contro una formazione
come il Napoli, che ha un solo risultato a disposizione
- la vittoria - noi punteremo a giocarcela e a conquista-
re i tre punti“. “Incontro - prosegue il trainer dei
pugliesi - tanti tifosi che mi dicono: ‘Battiamo il
Napoli’, poi possiamo perderle tutte... In realtà noi
Il patron si interroga se continuare o meno nel calcio, mondo scosso dal ritorno di Calciopoli dobbiamo crescere ancora quanto a mentalità e approc-
cio alle partite. Sul piano tattico Mazzarri ci renderà

Mazzarri lo invita a non mollare: “E’ trasparente, può aiutare il pallone a ripulirsi definitivamente” dura la vita, e dovremo stare attenti alle invenzioni di
Lavezzi o Hamsik, poi Denis sarà un pericoloso perno
centrale”. Sulle polemiche che sono emerse fuori la
di Antonello Auletta che posso dire al ta. Prima di partire per si sta espimendo la ca, in piena zona Euro- se idee per migliorarlo. settimana scorsa per bocca di Mazzarri contro le dire-
riguardo è che a volte Bari, l’allenatore azzur- squadra e questo per pa League. Sta a Maz- Le più interessanti, zioni arbitrali, Ventura non è preoccupato che il diret-
NAPOLI - Ci sono mi chiedo se vale la ro ci ha tenuto a dire noi è motivo di gioia zarri e agli azzurri far ovviamente, quelle tore di gara sia influenzato da ciò: “Il piagnisteo del
ancora dubbi sulla pre- pena continuare a resta- che “De Laurentiis è ed orgoglio”. Però De tornare il sorriso al sulla promozione del Napoli? Normale, ci siamo abituati. Ma la qualità della
senza del presidente del re nel mondo del cal- contento di come si sta Laurentiis sarà molto presidente del Napoli, calcio italiano nel squadra partenopea e del suo allenatore non si discu-
Napoli Aurelio De cio. A questa domanda comportanto la squadra più contento se oggi il che da quando è entrato Mondo, così da far te”. La formazione titolare del Bari contro quella del
Laurentiis per la parti- non mi sono ancora e di quello che stiamo Napoli riuscirà a batte- nel mondo del calcio aumentare gli introiti Napoli ancora non è stata decifrata poichè ci sono
re il Bari e a sorpassare ha sempre denunciato i derivanti dalla vendita ancora altri piccoli dubbi: “Siamo diciotto contati. Si è
ta di oggi al San Nicola dato una risposta”. facendo finora. Inoltre
di nuovo la Juventus al difetti del sistema cal- dei diritti tv ai club ita- fermato anche Sestu. Non ho nessun centrocampista
(è più no che sì) contro L’ha fatto invece ieri il dico che De Laurentiis
sesto posto in classifi- cio, proponendo diver- liano. per la panchina. Ho un dubbio per la fascia sinistra tra
biancorossi di Giam- tecnico del Napoli non deve avere dubbi Koman, Allegretti e Salvatore Masiello”.
piero Ventura, primo Walter Mazzarri, a sulla continuazione
allenatore ingaggiato margine della consueta della sua avventura nel
dal produttore cinema- conferenza stampa mondo del calcio. Anzi, LA LINEA VERDE
tografico all’inizio della vigilia della parti- il patron deve restare
della sua avventura nel nel mondo del calcio,
mondo del calcio. Non
vedere il patorn sugli
spalti, potrebbe rappre-
QUAGLIARELLA
perché è una persona
trasparente, pulita,
fuori da certi meccani-
Per la Puglia convocato anche il baby Iuliano
sentare un’altra spina
nel cuore dei tifosi del
Presentato il reclamo, smi. E' un uomo che
può far il bene del cal- La Primavera cade a Catania, bene la Berretti
Napoli, soprattutto
dopo le (mezze)parole ma da domani il club cio italiano affinchè si
possa migliorare l’am- NAPOLI (Giovanni Daniele) - Lo chiamava- vi, segnando un gol da campioncino, dopo aver della classe ’93. Il gol della vittoria del Catania
pronunciate dal patron biente non solo del no il predestinato. Peppe Iuliano (’93) da disorientato avversari come birilli a Fuorigrotta. è stato realizzato al 10’ da Alessandro Mala-
venerdì pomeriggio a potrebbe ritirarlo Napoli ma di tutto il Nocera fa parte della lista dei convocati d Maz- La Primavera di Ivan Faustino, e coordinata fronte, un classe ’91 ed originario di Torre del
margine di una riunione NAPOLI (anau) - Il recla- panorama nazionale. zarri per la trasferta di Bari. Il trequartista della dal responsabile di settore giovanile Caffarelli, Greco. Se la Primavera piange sul latte versato,
di Lega a Milano. Chia- mo contro la squalifica di tre De Laurentiis è una Primavera fu scovato dall’entourage dell’ex intanto ha perso di misura a Catania. Gli azzur- invece sorride la Berretti di Ciro Muro che
mato da alcuni cronisti giornate inflitta a Fabio persona perbene e noi direttore generale Marino in una scuola calcio rini producono un’ottima mole di gioco ma non batte 3-0 la Villacidrese e vede i play off. Il
presenti a commentare Quagliarella - che vedrà la dobbiamo far in modo di Nocera. Il talento che risiede all’Holiday Inn riescono a concretizzare, e gli etnei fanno loro protagonista del sabato della Berretti è stato
le ultime vicende su gara di oggi a Bari a casa che le persone perbene di Castelvolturno si fece notare prima di Napo- la disputa. Con la debacle in terra etnea, intanto, Diego Armando Montuori che ha segnato una
Calciopoli, De Lauren- insieme a papà Vittorio - è restino in questo li-Frosinone (ultima gara in C1 al San Paolo, il Napoli è matematicamente fuori dalla post doppietta, mentre un rigore di Sposato ha fissa-
tiis ha dichiarato che stato inoltrato dal Napoli. mondo per migliorarlo. con Sosa che indossò la 10 di Maradona, poi season. Tra le poche note liete le buone cose to il punteggio. Maiello, fratello di baby Marek
“io sono fuori da queste Ma da domani potrebbe So che è contento del nuovamente ritirata), in una partita degli Allie- fatte vedere dal talentuoso Gennaro Signorelli Raffaele, è stato però espulso.
situazioni. L’unica cosa essere ritirato. nostro gioco e di come

Televisione
1 2 3
RAIUNO RAIDUE RAITRE RETE 4 CANALE 5 ITALIA 1 LA 7 SKYSPORT 1
9.50 Santa Messa 9.50 F1 Gara 9.25 L'uomo di paglia 9.25 Artezip 9.40 TgCom 9.25 Angel's Friends 9.15 Omnibus Life Week End 9.45 Major League Soccer
13.30 Tg1 - Tg1 Focus 11.00Pole Position 11.05Appuntamento al cinema 9.30 Lombardia: dall'Oltrepò 9.40 Pokemon Chronicles 10.05Movie flash 11.30 Euro Calcio Show
11.30Mezzogiorno in famiglia 11.15TGR - Buongiorno Europa Pavese a Mantova 10.00 Verissimo 10.10Tartarughe Ninja 13.00 I Signori del Calcio
14.00 Domenica In - L'arena 10.10La settimana
13.00Tg2 Giorno 11.45TgR RegionEuropa 10.00S. Messa 10.35Beyblade 14.00 SKY Calcio Show
15.30 Domenica In - 7 giorni 13.30Tg2 Motori 13.25Passepartout 13.00 Tg5 - Meteo 5 10.25Movie flash 14.55 Serie A
11.00Pianeta mare 10.55Malcolm
16.25 Che tempo fa 13.40Meteo 2 14.00Tg3 Regione - Tg3 Regio- 10.30L'ispettore Tibbs 17.00 SKY Calcio Show
ne Meteo 11.25Anteprima Tg4 11.20Malcolm
16.30 Tg1 L.I.S. 13.45Quelli che aspettano... 13.40 Domenica 5 11.25Superstar International 18.25 Serie A
14.15Tg3 11.30Tg4 11.50Grand Prix
15.40Quelli che il calcio e... 20.30 SKY Calcio Show
16.40 Domenica In - 7 giorni 14.30Alle falde del Kilimangiaro 11.55Vie d'Italia - Notizie sul 18.50 Chi vuol essere milionario 13.00Guida al Campionato Series
17.05Stadio Sprint 20.55 Liga
18.50 L'eredità 18.00Tg2 - Meteo 2 15.00Tg3 Flash L.I.S. traffico 14.00Mr. Bean 13.00Movie flash 23.00 Euro Calcio Show
20.00 Tg1 18.0590° minuto 15.05Amstel Gold Race 13.30Pianeta mare 20.00 Tg5 - Meteo 5 14.15Swarmed - Lo sciame della 13.05Hardcastle and McCormick 23.30 Gnok Calcio Show
19.05F1 Gara 16.50Il tassinaro 13.45Vie d'Italia - Notizie sul 0.30Euro Calcio Show
20.35 Rai Tg Sport 18.55Meteo 3 paura 14.05L'ispettore Barnaby
20.00Secondo canale traffico 20.40 Striscia la domenica 1.00Serie A
20.40 Soliti ignoti 19.00Tg3 16.10Lupin III - La lampada di 16.00Superstar International
20.30Tg2 13.55Attenti a noi due 1983 2.45Serie A
19.30Tg3 Regione - Tg3 Regio- 21.30 The Day After Tomorrow Aladino
21.30 Tutti pazzi per amore 2 21.00N.C.I.S. 15.30La Bibbia Series
ne Meteo 18.05Le avventure di Lupin III
22.35 Tutti pazzi per amore 2 21.50NCIS Los Angeles 20.00Blob 18.50Anteprima Tg4 23.35 Prigione di vetro 17.00Cuore d'Africa
22.35La Domenica Sportiva 18.30Studio Aperto - Meteo
23.45 Speciale TG1 18.55Tg4 - Meteo 4 18.00Il faro in capo al mondo
0.50 Tg1 Notte
0.30 Domenica Sprint
20.10Che tempo che fa
21.30Report 19.35Colombo 1.30 Tg5 Notte - Meteo 5
19.00Mr. Bean
19.30MIB - Men in Black 20.00Tg La7
SKYCINEMA 1
1.00 Tg2 23.20Tg3 21.30Quarto grado
1.10 Che tempo fa 1.20 Protestantesimo 23.30Tg Regione 23.25Controcampo - Anteprima 2.00 Striscia la domenica 21.30La pupa e il secchione - Il 20.30S.O.S. Tata
1.15 Applausi 1.50 Almanacco 23.35Glob, l'osceno del villaggio 23.35Controcampo ritorno 21.30Crozza Alive 15.15 Angeli e demoni
1.55 Meteo 2 0.35 Tg3 2.30 Mediashopping 0.30 Le insolite sospette 23.40Reality - Reportage di 15.40 La Pantera Rosa 2
2.10 Sette note - Musica e 1.25 Tg4 Rassegna stampa 17.15 Natale a Rio
2.00 Inconscio e magia Psiche 0.45 TeleCamere 1.40 Belle al bar 2.50 Mediashopping
musiche 3.00 Delitti privati 2.45 Sixteen Candles - Un news & sport 17.35 Un matrimonio all'inglese
1.30 Meteo 3 3.20 Il quartiere dei Lillà 3.10 North Shore
2.35 Così è la mia vita... 3.50 Videocomic 1.35 Appuntamento al cinema 0.35 Sport 7 19.20 The Lodger - Il pensionante
5.00 Come eravamo compleanno da ricordare 3.55 Reunion 21.00 Che - L'Argentino
3.20 Superstar 4.05 I nostri problemi 1.45 Fuori orario. Cose (mai) 1.05 Tg La7 23.05 Extra
viste 5.25 Tg4 Rassegna stampa 4.40 Mediashopping
3.50 Cornetti al miele 4.10 Tempo reale 1.25 Movie flash 23.20 Spider-Man
4.15 Net.t.un.o. 1.55 Sotto la luna di Scampia 5.45 Peste e corna e gocce di 5.15 Mediashopping 4.55 Windfall
1.30 Commissariato di notturna 1.15Fantastic Mr. Fox
5.20 Homo Ridens 5.00 Arte contemporanea 3.25 Materiali a confronto. Alba- storia 5.40 Mediashopping 1.30Disastro a Hollywood
5.45 Euronews 5.45 Tg2 Costume e società nia - Italia 1994 - 2002 5.50 Boston Legal 5.30 Tg5 Notte - Meteo 5 5.55 Hot Properties 3.30 CNN News 3.20Dungeons & Dragons 2
30 Domenica 18 Aprile 2010 Calcio CRONACHE di NAPOLI

Calcio Serie A Il tecnico fa pretattica: “Toni? Vedremo


E anche Totti rischia la panchina”

Il programma
L’attaccante: “Una gara da giocare con la testa”
SERIE A della 34ª giornata
LE PARTITE
Inter-Juve
Chievo-Livorno
Catania-Siena
Atalanta-Fiorentina
2-0
2-0
oggi ore 15
LA CLASSIFICA
Inter
Roma
Milan
Palermo
70
68
64
54
L’Inter spettatrice
interessata
Udinese-Bologna
Cagliari-Palermo Sampdoria 54
Bari-Napoli Juventus 51
Sampdoria-Milan NAPOLI 49
Parma-Genoa Fiorentina 46
Lazio-Roma oggi ore 18.30 Parma 46
Genoa 45

Ma Eto’o pensa
PROSSIMO TURNO Bari 43
Inter-Atalanta Chievo 41
Palermo-Milan Cagliari 40
Udinese-Siena Catania 39
Livorno-Catania Udinese 38
Juventus-Bari
Lazio 37

solo al Barcellona
Fiorentina-Chievo
Bologna-Parma Bologna 35
Genoa-Lazio Atalanta 31
Napoli-Cagliari Siena 29
Roma-Sampdoria Livorno 26

ROMA - Non abbassare giocato contro il Bari e

OGGI LAZIO-ROMA
la testa. Non proprio ades- l’Atalanta”. Ancora tri-
so. Cercare di non pensare dente? “Non sono sicuro
a cosa è successo ieri sera delle formule, sono sicuro
a San Siro e avvicinarsi solo dei miei uomini”. E
con tranquillità (se possi- la Lazio? “È una squadra
bile) e la giusta dose di difficile che vuole fare

Ranieri si nasconde
scaramanzia (questo è bene”. Poi, da romano,
certo) al derby di questa commenta le emozioni
sera. Sono i concetti che derby: “È bello. A Roma
Claudio Ranieri continua se va male non esci di
a ripetere alla sua Roma. casa, se va bene non
“La vittoria dell’Inter non esci... insomma non esci

“Non siamo favoriti”


cambia niente - ha detto il mai - ride -. Sono emozio-
tecnico oggi in conferenza ni positive. I ragazzi
stampa -, da quando hanno fatto un grosso
siamo partiti abbiamo lavoro. Faccio questo
pensato sempre e solo a mestiere proprio per le
noi stessi e questa deve De Rossi) sia troppo sen- in classifica non è la favo- è blindatissimo: “Da mar- emozioni che mi trasmet-
essere la nostra forza, la tita. “È una gara impor- rita. I tifosi laziali poi tedì ho fatto due forma- te, mi auguro che la città MILANO - Archiviata la nico portoghese dovrebbe gol di un impressionante
nostra guida. Dobbiamo tante che ci può avvicina- sono stati a Formello a zioni e le ho provate domani possa divertirsi. vittoria contro la Juven- confermare l’undici che Maicon, che è secondo
metterci lavoro, impegno re al ‘se succede...’, ma chiedere ai giocatori di entrambe fino ad oggi. Deve essere una festa e tus, l’Inter è già tornata al ha superato la Juventus, me il gol più bello del
e sacrificio. Sappiamo di noi dobbiamo essere salvare la stagione con Non dico niente a nessu- deve essere una bella lavoro questa mattina ad ma ci sono ancora un campionato, mi è piaciuto
dover continuare su que- senza sentimenti, ce la una vittoria domani. No, no, così stanno tutti sere- serata di sport con le Appiano Gentile per pre- paio di dubbi: Pandev, il cuore. Mancano poche
sta strada. Possiamo pren- giochiamo noi punto e non ci sono favoriti. ni, tranquilli e non ci famiglie con i bambini. E parare la semifinale d’an- poco brillante nelle ulti- gare, dobbiamo continua-
derli, andare davanti, pos- basta. Sarà molto difficile Andiamo in campo e ce la hanno capito niente. E poi poi, non neghiamolo, stia- data di Champions Lea- me uscite, dovrebbe re a lottare, ce la possia-
sono ripassarci. Ripeto, - continua il tecnico - ma giochiamo”. voglio che tutti si allenino mo parlando di una partita gue contro il Barcellona, andare in panchina per far mo fare”. L’attaccante
non è cambiato nulla. anche molto bella, con Spazio poi a un po’ di bene”. Poi sulle condizio- diversa dalle altre: siamo in programma martedì a spazio dal primo minuto a camerunese vivrà in
Dobbiamo restare concen- una cornice di pubblico sana pretattica... Totti ni di Totti: “Sta meglio primi e giochiamo contro San Siro. Ma prima di Balotelli; a centrocampo modo particolare l’incon-
trati. È un campionato stupenda. Di solito però la dentro o fuori? Menez o rispetto quando è entrato la Lazio. È importante: pensare al match che vale Thiago Motta e Stankovic tro di martedì sera contro
meraviglioso, i tifosi sono squadra che sta più in alto Taddei? E Toni? Ranieri con l’Inter e a quando ha dobbiamo vincere”. una stagione, i nerazzurri, si giocano una maglia e il Barcellona, nel quale
contenti. Ma noi non tornati in testa al campio- non è da escludere una ha giocato cinque stagio-
siamo ancora soddisfatti, nato, si accomoderanno staffetta come ieri sera ni: “Dobbiamo preparere
dobbiamo dare in campo in poltrona per assistere, contro la Juventus. la partita con tranquillità,
tutto quello che abbiamo. CHIEVO-LIVORNO 2-0 anticipo della 34.a giornata in pro- domani alle 18.30, al ETO’O CI CREDE — dobbiamo provare nella
E comunque tutto si deci- L’ANTICIPO gramma ieri: sono tre punti che, di derby di Roma. La banda Samuel Eto’o, autore del nostra testa ad anticipare
derà all’ultima giornata CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Sardo, fatto, sanciscono la salvezza dei vero-
Morero, Mandelli, Mantovani; Luciano nesi, ora a quota 41 in classifica, e la Mourinho, nessuno lo secondo gol nella vittoria la gara, sentirla nella
contro il Chievo. Il nostro
popolo lo sa: è lui a darci
energia, la stessa che noi
Uno-due (12’ st Bentivoglio; 41’ st Jokic), Mar-
colini, Rigoni; Pinzi; De Paula (18’ st
Abbruscato), Pellissier. All.: Di Carlo.
retrocessione del Livorno, che potreb-
be essere matematica nel caso in cui
oggi Lazio e Bologna facciano risulta-
nasconde, tiferà Lazio:
per sancire il controsor-
passo ai danni dei giallo-
sui bianconeri, ha elogia-
to la prova della sua
Inter: “È stata una gara
nostra testa, perché gare
come questa si giocano
quasi più con la testa che
mettiamo in campo”.
L’energia, dice. Ne ser-
virà tanta domani contro
del Chievo LIVORNO (3-5-1-1): De Lucia; Perti-
cone, Galante, Knezevic; Raimondi,
Marchini (13’ st Di Gennaro), Moro,
to pieno. Dal 20’ il match è diventato
una sorta d’assedio. Il gol, che è arri-
vato al 28’, non è stato una sorpresa.
rossi e per arrivare alla
sfida di Champions con la
difficile, nervosa, ma la
cosa importante è che
con i piedi. Se esulterei
segnando al Barcellona?
mente sgombra. abbiamo vinto e ora Se dovessi segnare qui a
la Lazio. Ma il derby non
è certo una di quelle parti- Il Livorno Bergvold (39’ st Simeoni), Vitale; Pul-
zetti (1’ st Danilevicius); Tavano. All.:
Ruotolo
Pellissier, servito al limite dell'area di
rigore, ha lasciato partire un destro
potente. Il Livorno ha potuto rimettere
Ieri mattina la squadra ha
svolto una seduta di recu-
aspettiamo la gara di mar-
tedì. Più che il mio gol, è
San Siro certo che esulte-
rei, mentre al Camp Nou
te in cui rischi di arrivare pero attivo, per smaltire stato il lavoro di tutta la non esulterei. Nutriamo il
scarico. Anzi, il pericolo
stavolta è che la gara
a un passo ARBITRO: Rosetti
MARCATORI: 28’ pt Pellissier; 43’ st
Abbruscato
la testa fuori dal guscio ma non è mai
riuscito ad insidiare la porta di Sorren-
tino. Nella ripresa il Chievo è tornato
le tossine della partita di
ieri sera. Mourinho sta
squadra che è stato
importante, la mia rete ci
sogno di fare la storia, il
Barcellona è la squadra
(complice pure la roma-
nità di Ranieri e di gioca-
tori chiave come Totti e
dalla B VERONA - Il Chievo batte per 2-0 il
Livorno ed è la faccia felice dell'unico
in campo con l'intenzione di gestire il
vantaggio e ha chiuso la gara nel fina-
le con Abbruscato.
valutando la condizione
dei suoi in vista della
sfida a Messi & co. Il tec-
ha dato solo un po’ di
tranquillità. Cosa mi è
piaciuto di più? Oltre al
più forte del mondo in
questo momento, ma ogni
gara fa storia a sé”.

La carica del tecnico rossonero:


CALCIO SERIE B CALCIO SERIE A “Voglio una partita da sogno”
MILANO - Rescissioni del solo a oggi, è il mio modo siamo ancora nonostante i

Il Brescia Milan, Leonardo contratto? Spedite al mit-


tente. Ci sono cinque partite
da giocare e Leonardo ha
di pensare, la mia valutazio-
ne su tutte le cose. Devo
pensare solo alla Samp.
problemi che abbiamo
avuto”.
OCCHIO A CASSANO

rallenta
tutta l’intenzione di dedi- Non voglio parlare di me; — Sfida difficile nella bol-

non pensa al futuro:


carsi anima e corpo ai pros- voglio parlare solo di gia blucerchiata che sogna
simi 450 minuti. Nella tra- Samp-Milan. Il club prima la Champions League.
dizionale conferenza stam- o poi dovrà sapere? Poi, Dice: “La Samp è in grado

la marcia
pa della vigilia Leo fa un non prima”. di arrivare quarta. E’ partita
passo indietro e sulle voci SEGNALI — Quindi, tutti molto bene, poi ha avuto un

“Battiamo la Samp” apparse ieri sul sito Sport-


mediaset risponde con il
a Marassi: “Dobbiamo dare
un segnale a noi stessi;
calo come molti altri e oggi
è tornata alla carica. La

del Lecce consueto garbo: “Non c’è


stata rescissione di contrat-
to, ma su tutto il resto cosa
devo dire? - afferma -. La
abbiamo la squadra per fare
una grande partita contro un
avversario motivato con
grandi obiettivi. Dobbiamo
vedo bene perché ha gioca-
tori di grande qualità con un
attacco importante; Pazzini
e Cassano si completano;
NAPOLI - La fuga ‘defi- 55 ed impegnato lunedì a 1; Lecce-Brescia 2-2; mia situazione è uguale a rispondere nel modo giusto corrono e sono compatti. E
nitiva’ non c’è stata. Il Piacenza e lasciandosi alle Mantova-Gallipoli 1-0; quella del primo luglio del perché in questo campiona- poi Antonio mi piace
Lecce, dopo essere stato in spalle il Torino, a quota 54 Modena-Albinoleffe 1-1; 2009, non ci sono dubbi, to non c’è niente di sconta- molto. E’ imprevedibile,
vantaggio per 2-0 sul Bre- ed in campo stasera. Salernitana-Grosseto 3-4; non ho mai avuto pensieri to. Dobbiamo fare una straordinario: grande clas-
scia (goal di Marliungo e Anche il Cittadella, intanto, Torino-Cesena 1-1; Pia- sul futuro, non ci penso”. grande partita e dare un se”. Servirà quindi una
Corvia nei primi 8 minuti), superando per 2-0 la Trie- cenza-Sassuolo (domani Leonardo insiste: “Non segnale a noi stessi”. Teme grande prestazione dopo i
si è fatto raggiungere da un stina, si porta a quota 55 in alle 19) Reggina-Crotone credo ci sia bisogno di chia- e rispetta la Sampdoria: “Ci recenti alti e bassi.
Brescia mai domo che ha piena zona playoff. Crolla (domani alle 21). rire; anche ieri il primo confrontiamo contro una
prima accorciato le distan- invece l’Ancona, fermo a CLASSIFICA - Lecce impatto è stato: ma cosa squadra che sta bene e in
ze con Taddei e poi 52 punti in seguito al k.o. 64, Brescia 59, Cesena 59, devo smentire? Sono qui a casa non perde mai. I gioca-
agguantato il 2-2 grazie a rimediato in un tesissimo Cittadella 57, Grosseto 57, Milanello, mi sembra strano tori lo hanno capito; putrop-
Possanzini. Il Grosseto, derby contro l’Ascoli perso Sassuolo 55, Torino 55, smentire. Poi pensando a po non ci saranno Favalli e
intanto, dopo una gara per 1-2. In zona retroces- Empoli 52, Ancona 50, voi giornalisti, l’ho fatto ma Flamini, ma ho ritrovato
incredibile, riesce ad avere sione, Vicenza e Mantova Ascoli 50, Crotone 50, sono cose che non mi piac- Bonera e Jankulovski.
la meglio sulla Salernitana colgono successi fonda- Albinoleffe 46, Modena ciono. Il problema non è un Domani andiamo in campo
(4-3, doppiette di Pichl- mentali . 46, Piacenza 46, Vicenza contratto, non sarà mai un con una squadra in grado di
mann e Vitiello) e sale al RISULTATI - Ancona- 44, Frosinone 43, Reggina contratto. Io sono arrivato giocare bene e vincere. Ho
quarto posto a quota 57, Ascoli 1-2; Cittadella-Trie- 43, Triestina 42, Mantova al Milan e ho firmato un 17 giocatori della prima
scavalcando momentanea- stina 2-0; Empoli-Padova 41, Padova 40, Gallipoli contratto di tre anni e poi squadra a disposizione; con
mente il Sassuolo, a quota 4-0; Frosinone-Vicenza 0- 37, Salernitana 17. sono rimasto 13. Io penso loro possiamo farcela. Ci
CRONACHE di NAPOLI
Calcio Domenica 18 Aprile 2010
31

Prima Divisione Carlini e Paulinho pronti ad affondare


anche la compagine di Di Fusco

SERIE D - LA GIORNATA

Il Pomigliano sfida Il Sorrento “punta” la salvezza


il Casarano, il Pianura Contro la Pro Patria Simonelli schiererà una formazione rimaneggiata
di Giuseppe Palmieri tano Pignalosa pronto a che proveniente dall’I- imposta dal presidente Fusco dovrà fare a meno non nata sotto i migliori

col Sant’Antonio Abate


subentrare o ad affian- slanda che ha paralizzato Tesoro, che ha anche di Pivotto e Pacilli, che auspici e dovrà essere
SORRENTO - Il ritorno carli in un insidioso tri- gli aeroporti di mezza congelato gli stipendi dei poteva tornare molto bravo il Sorrento ad
dell’ex bomber France- dente se le cose non Europa e del Nord Italia. giocatori. Alta tensione utile sul sintetico di Sor- azzannare la preda, vin-
sco Ripa al campo “Ita- dovessero mettersi nella Erano in partenza centro prima di una sfida che rento, oltre che di cendo, e fare un grande
lia”, la salvezza da rag- maniera migliore per il sostenitori bustocchi, ma può riaccendere le spe- Morello, Melara, Baù e passo verso la permanen-
giungere con una vittoria Sorrento. Vigilia trava- ne arriveranno solo una ranze di salvezza diretta Paponetti. In dubbio za diretta in Prima Divi-
in uno scontro diretto gliata invece per il Pro ventina al campo “Italia” o rischia di complicare fino all’ultimo Lombar- sione. La tensione sarà
contro il Pro Patria, l’as- Patria e per i suoi soste- a sostenere Ripa e com- anche la permanenza in di e Passiglia. Il Pro altissima, bisogna ferma-
senza di capitan Nicode- nitori. I tifosi dei tigrotti pagni. La squadra ha zona play-out, con la Patria arriverà in Costie- re Ripa e vincere. Pome-
mo ed un nuovo assetto sono stati bloccati dalla attraversato una settima- Paganese al disperato ra probabilmente in pull- riggio di grandi emozio-
del centrocampo del Sor- nube di ceneri vulcani- na di ritiro punitivo, inseguimento. Mister Di man. Insomma trasferta ni.
rento. Questi i temi del-
l’immediata vigilia della
sfida di oggi pomeriggio
che vedrà opposti gli
SORRENTO-PRO PATRIA Girone A
uomini di mister Simo- 1A DIVISIONE 31° turno
nelli ed il Pro Patria. I Campo “Italia”, ore 15.00 IL PROGRAMMA CLASSIFICA
rossoneri, privi di Nico-
demo, Coresi e De Paganese-Alessandria Novara 66
Giosa dovranno fare di 4-4-2 3-4-3 Benevento-Novara Arezzo 54
necessità virtù, ed è pro- Sorrento-Pro Patria Cremonese 54
ANGELI CHIECCHI Monza-Pergocrema
babile che il tecnico SERAFINI Varese 54
VANIN Lecco-Perugia
costiero ridisegni la for- Lumezzane 48
NAPOLI (Raffaele Romano) - Giornata ricca di derby la mazione con un centro- MASIERO Cremonese-Figline
Benevento 46
trentaquattresima giornata del girone H in serie D. Il passo Arezzo-Viareggio
campo a cinque, con Foligno-Varese Perugia 40
falso del Neapolis contro il Fasano nella giornata in cui il Fialdini che si andrebbe GRECO RIPA CRISTIANO MORELLO Lumezzane-Como Alessandria 40
Pianura ha forzatamente riposato, non sconvolge più di tanto ad aggiungere a Greco e CARLINI CAGLIONI Figline 39
i piani promozione dei bianchi di Moxedano. Daleno e MARCONATO PROSSIMO TURNO
Raggio Garibaldi al Sorrento 36
compagni sono di scena ad Angri dove i grigiorossi schiere- FERNANDEZ Perugia-Benevento
centro della linea media- Monza 36
ranno ancora una volta la juniores. La previsione è quella na e Vanin ed Angeli RAGGIO GARIBALDI Novara-Cremonese Como 33
che si possa verificare nuovamente un punteggio tennistico SARNO URBANO Pro Patria-Foligno
sulle corsie esterne. PAULINHO Varese-Monza
Foligno 32
dopo il 7-0 subito a Grottaglie. Situazione strana che ha fatto Nessun dubbio sull’at- DEL GROSSO Viareggio 32
sbottare il tecnico del Pianura Scarfato. “Il campionato è Alessandria-Lumezzane
tacco con il tandem Figline-Arezzo Pergocrema 31
falsato – ha dichiarato il tecnico di Torre del Greco - perché esplosivo Carlini-Pau- DI NUNZIO Pro Patria 29
tante formazioni hanno dovuto sudare per portar via punti FIALDINI PALERMO BARBAGLI Pergocrema-Paganese
linho in campo dal Como-Sorrento Lecco 28
dal Novi ora chi ha la fortuna di incrociare l’Angri è palese- primo minuto, con Gae- ALL. SIMONELLI ALL. DI FUSCO Viareggio-Lecco Paganese 24
mente avvantaggiato”. Della serie le polemiche non hanno
mai fine. Proprio il Pianura è impegnato al Simpatia in un
bel derby contro il Sant’Antonio Abate di Mario di Nola. I
biancazzurri vogliono conservare il secondo posto dall’attac-
co del Casarano che è in ritardo in classifica di appena tre SECONDA DIVISIONE Girone C
lunghezze. Proprio il Casarano è atteso però da un match 2A DIVISIONE 31a giornata
difficile contro il Pomigliano. Al Gobbato i granata di patron IL PROGRAMMA CLASSIFICA

La Juve Stabia prepara la festa


Romano continueranno a cullare il sogno play-off che si è
Isola Liri-Vico Equense Juve Stabia 66
bruscamente interrotto dopo la sconfitta subita domenica Manfredonia-Siracusa Catanzaro 61
scorsa al Liguori contro la Turris. Tra le file del Pomgiliano Noicattaro-Melfi Cisco Roma 56
tornano a disposizione Auricchio, Rea e D’Imporzano. Juve Stabia-Scafatese Siracusa 51
Testa coda importante per la classifica quello che si gioca a Igea Virtus-Aversa Norm.
Catanzaro-Gela
Brindisi 50
Sarno tra il Forza e Coraggio e l’Ischia. Una giornata di Barletta-Brindisi Barletta 49
squalifica per i sanniti che non potranno usufruire del Meo- Vibonese-Cassino Cassino 47
Gela 45

Vico Equense, ultima chance


martini e sono emigrati sul sintetico di Sarno che Filippo Cisco Roma-Monopoli
Melfi 43
Tortora conosce bene. L’Ischia dopo aver battuto al Maz- PROSSIMO TURNO Monopoli 37
zella il Francavilla Fontana cerca un risultato positivo per Siracusa-Catanzaro Manfredonia 36
migliorare la posizione play-out. Punti pesantissimi sono in Cassino-Barletta Aversa Norm. 34
palio anche al Chiovato di Bacoli tra la Sibilla e il Bitonto. Scafatese-Cisco Roma Scafatese 32
Melfi-Juve Stabia
Ottima la prova degli uomini di Carannante a Sant’Anto- Monopoli-Noicattaro
Isola Liri 32
nio dove meritavano sicuramente di più dell’uno a uno fina- Aversa Norm.-Manfredonia Noicattaro 28
Vico Equense-Igea Virtus Vico Equense 23
le. Battendo i pugliesi Compierchio e compagni si potreb-
bero issare in sest’ultima posizione e posizionarsi ottima-
mente per gli spareggi che varranno la salvezza. Salvezza
Le vespe aspettano la Scafatese, i costieri giocano a Roma Brindisi-Isola Liri
Gela-Vibonese
Vibonese
Igea Virtus
23
11

che ha ormai in tasca la Turris. I corallini giocano a Pisticci


contro una formazione che invece ha un disperato bisogno CASTELLAMMARE DI STABIA Conquistare il sesto successo consecutivo VICO EQUENSE (Daniele Piombi- una vittoria possiamo sperare di avvi-
di punti. Mandragora però ha già annunciato che non vuole (Davide Coltellacci) - Ci siamo. Il derby sarebbe fantastico, ci trascinerebbe ad un no) - Nel girone di andata è stato il cinarsi al Noicattaro e confidare di
fare sconti a nessuno e schiera la stessa formazione che ha con la Scafatese arriva per la Juve Stabia passo dalla Prima Divisione”. Una promo- trascinatore del Vico Equense, che strappare una posizione migliore nella
battuto il Pomigliano con capitan Russo che rientra al fianco in un momento determinante per la sua zione che avrebbe del sensazionale visto anche grazie ai suoi gol era riuscito ad futura griglia dei play-out. I laziali
di Giovanni Longobardi. Nell’appassionante girone I stagione, per la vittoria del campionato di che Rastelli è all'esordio assoluto in pan- abbandonare l’ultima posizione ed a sono una compagine molto temibile e
intanto la Viribus Unitis ospita al Nappi il Modica. Seconda Divisione. Mister Massimo china: “Vincere il campionato alla prima cullare il sogno di conquistare una sal- coriacea tra le mura amiche, sappiamo
Rastelli chiama a raccolta tutta la concen- esperienza da tecnico sarebbe un sogno. - vezza diretta in campionato. E’ sinto- di dover affrontare quest’incontro al
trazione necessaria per portare a casa un ammette Rastelli - Per ora non ci penso, matico come i problemi in attacco per 101%: ma anche loro avranno motiva-
altro successo. “Rispetto al derby contro il attendo il verdetto della matematica prima la squadra azzurro oro siano comincia- zioni altissime perché, se vincessero il
Vico Equense - spiega l’allenatore delle di festeggiare. Se siamo giunti ad un passo ti proprio allorquando il bomber match contro di noi, sarebbero virtual-
SERIE D SERIE D Vespe - la Scafatese verrà a giocare a da questo traguardo, lo si deve soprattutto Rocco Napoli s’è dovuto giocoforza mente salvi”. Napoli, nonostante tutto,
Castellammare per due risultati. I costieri ad un gruppo di ragazzi paranormali, i fermare a causa di un infortunio. Il crede nell’impresa. “Non possiamo
GIRONE H GIRONE I erano costretti a batterci ad ogni costo per- quali si sono dimostrati in grado di poter centravanti è tornato a disposizione di andare a giocare lì con un atteggia-
34a giornata 30a giornata ché la loro classifica deficitaria imponeva competere per un obiettivo tutt’altro che mister Giovanni Ferraro da qualche mento remissivo, dobbiamo provarci e
loro di esporsi in attacco. I canarini, inve- abbordabile. Dispiace apprendere che per settimana e adesso, avendo ritrovato speriamo che questa volta la fortuna
Angri-Neapolis Hinterreggio-Castrovillari ce, potrebbero anche accontentarsi di un alcuni tifosi questa vittoria rappresenti un una condizione fisica accettabile, giri dalla nostra parte. Anche nel
pareggio, visto che sono piazzati meglio in atto dovuto, soprattutto se si considera che spera di contribuire alla permanenza derby con la Juve Stabia, siamo stati
Fasano-Fr. Sinni Adrano-Trapani graduatoria rispetto al Vico. Per di più non la scorsa stagione eravamo partiti per in categoria dei costieri, sebbene que- imprecisi sotto porta e non siamo riu-
Forza e Cor.-Ischia Viribus U.-Modica va dimenticato che i gialloblù sono stati ambire ai vertici della serie C1 e invece sto sia un progetto che ormai biso- sciti a sfruttare le occasioni: a me,
Fr. Fontana-Ostuni Mazara-Nissa capaci di battere, in inferiorità numerica, il siamo retrocedessi mestamente. Questo gnerà strappare con gli artigli attraver- personalmente, è capitata l’opportu-
Matera-Grottaglie Pal. A.-Sapri Catanzaro. Sarà un incontro da affrontare particolare deve far riflettere sull’impresa so la velenosa coda dei play-out. “La nità di segnare il gol del pareggio,
Pianura-Sant’ Antonio Rosarno-Vigor L. con la tranquillità di chi sa che il gol può compiuta da questa Juve Stabia”. Il mio partita contro l’Isola Liri - afferma purtroppo è andata male. Spero di
Pisticci-Turris Avellino-Messina arrivare in qualsiasi momento, sia ad inizio futuro? Chiudiamo il torneo, poi a bocce l'attaccante - è una di quelle gare che rifarmi già a partita dal match contro
gara, che all’ultimo secondo di gioco. ferme ne discuterò con la società”. possono valere doppio in quanto con l’Isola Liri”.
Pomigliano-Casarano Sambiase-Rossanese
Sibilla-Bitonto Milazzo-Acicatena

LA CLASSIFICA LA CLASSIFICA JUVE STABIA-SCAFATESE ISOLA LIRI-VICO EQUENSE


Neapolis 70 Milazzo 56
Pianura 64 Trapani 52 Stadio “Menti”, ore 15.00 Stadio “Mangoni”, ore 15.00
Casarano 61 Rosarno 52
S. Ant. Abate 56 Avellino 50
Forza E Coraggio 55
4-4-2 4-4-2 4-3-3 3-5-2
Vigor Lamezia 50
Pomigliano 52 Rossanese 48
MORETTI CORSALE DE GIROLAMO LA ROCCA
PELUSO CARBONI MINEO
Casertana 49 Sapri 46 RUSSO
Fr. Sinni 48 MASTRISCIANO DONNARUMMA
Modica 46
Matera 45 MAURY RUSCIO PAGANO
Nissa 42 PEPE RAFFAELLO
Grottaglie 43 Sambiase 40 VARRIALE DE FELICE NAPOLI
PANICO MANGIAPELO BIANCHINI GARGIULO MUNAO
Angri 39
Hinterreggio 38 RAMAGLIA
Turris 38
MORFU’
Mazara 35 OTTOBRE PAOLACCI
Ostuni 37 FABBRO BRACA COSTANZO
Messina 34 DE ANGELIS AVALLONE ESPOSITO
Bitonto 29
Pal. Acreide 33 SCOGNAMIGLIO
Ischia 28 SIFONETTI FEDERICI ARMELLINO
Sibilla 27 Viribus Unit. 28 MALLARDI
Pisticci 26 Acicatena 21 AMETRANO TARANTINO BASILE COLELLA GENNARI LORETO
Fr. Fontana 24 Adrano 20
Castrovillari 17 ALL. RASTELLI ALL. ROSSI ALL. GROSSI ALL. FERRARO
Fasano 20
32 Domenica 18 Aprile 2010 Calcio minore CRONACHE di NAPOLI

Promozione La squadra di Tarantino vince


in rimonta e si aggiudica i play off

LA SANITA’ E’ INARRESTABILE IlL’Arzanese


ECCELLENZA 29° GIORNATA

Nola ad un passo dal traguardo


aspetta il Giugliano
ANCHE IL NOCERA VA KO
SANITA’ 2
ATLETICO NOCERA 1
di Antonio Vitiello

NAPOLI - La Sanità non


club. La cenerentola della
Promozione fa sorridere
tutti i tifosi. Decisivo per la
NAPOLI (Antonio
Vitiello) - Tutte le
attenzioni sono cataliz-
zate sull’Atletico Nola.
La squadra di Ciccio
Tudisco potrebbe salu-