Sei sulla pagina 1di 1

Pntheon

Datazione: 27 a.C.
Ricostruzione: 118 128 d.C.
Civilt: Romana
Collocazione: Roma

Storia:
Il Pntheon era un tempio dedicato a tutti gli dei. Fu fatto ricostruire da Adriano dopo che un incendio
nell80 d.C. aveva danneggiato il precedente tempio iniziato da Marco Vispanio Agrippa. E considerato
ledificio pi rappresentativo del mondo romano.

Caratteristiche stilistiche: le parti che lo compongono, il corpo cilindrico, la cupola, lavancorpo


parallelepipedo, il prnao, sono formalmente ben distinte a vantaggio della purezza e dellarmonia della
forma dellinsieme. Nellantichit, il carattere saliente del Pntheon era collegato soprattutto alla forza
visiva del prnao. La cupola presenta allesterno un aspetto tozzo, determinato dallesigenza statica di
appoggiarsi anche lateralmente alla profonda muratura del tamburo. Il corpo cilindrico del Pntheon
formato da un anello di conglomerato cementizio.
Gli elementi costruttivi del Pntheon sono: un prnao composto da 16 colonne di granito egiziano alte
quasi 12 metri (disposte in due file di otto colonne ciascuna) e sormontato da un timpano triangolare; un
ampio corpo cilindrico; una cupola emisferica.
La cupola, realizzata in opus caementicium alleggerito da pomice, ricopre il vano cilindrico. Entro il cilindro,
nel grande vano interno, sono scavate sette nicchie quadrangolari o semicircolari, disposte in modo
alternato. La cupola a sua volta scavata mediante 5 ordini di lacunari che si restringono
prospetticamente verso il centro. I lacunari sono ricavati nello spessore della cupola ed hanno la funzione di
alleggerire il peso della struttura e di accentuare leffetto di grandiosit e di chiaroscuro dello spazio
interno.
Nella fascia sotto la cupola si alternano pannelli in marmo e finestre cieche (cio murate).
Larchitettura adrianea coglie il valore della luce come elemento dellindagine spaziale. Il fascio luminoso
che penetra dall unica apertura delloculo modulato in un chiaroscuro uniformemente digradante, dando
limpressione che la forma stessa delledificio scaturisca da una progressiva graduazione di luci e ombre. Al
tempo di Adriano risalgono il pavimento in marmo policromo a grandi motivi geometrici e, sulle pareti, le
profonde nicchie con colonne corinzie, alternate da edicole sporgenti.

Funzione espressiva: nel 608-610 fu consacrato come chiesa cristiana e dedicato a

Santa Maria ad

Mrtires. Ci permise uno stato di conservazione ottimo fino ad adesso. Labside, la cupola e lampiezza
visiva del vano circolare indicano una precisa funzione cerimoniale delledificio. Nel Pntheon trova spazio
inedito il simbolismo cosmologico espresso dalla suddivisione delledificio in base a precisi rapporti
numerici.