Sei sulla pagina 1di 4

PIANIFICAZIONE URBANA VI SEC.

Nel corso del VI secolo le poleis acquistano maggiore importanza. Inizialmente sono governate da una ristretta cerchia dellaristocrazia che gradualmente si allargher dando vita alla nota democrazia greca. In ogni poleis c un nucleo religioso che anche culturale e di scambio di opinioni, il quale porter alla nascita della democrazia. Ad Atene presente lacropoli, costruita su di unaltura, e un abitato caotico entro il quale si pu per individuare un percorso che partiva dalle porte della citt e giungeva poi fino allacropoli attraversando un luogo privo di edifici che prendeva il nome di agor. Atene viene modificata ed infine distrutta dalle invasioni persiane ma non viene colta loccasione per creare un ordinato piano urbano. Verr ricostruita con Cimone che si concentrer sugli edifici sacri. La prima pianificazione urbana viene fatta sul Pireo che aveva funzione sacra e difensiva per Atene. La pianificazione viene fatta a maglie rettilinee ed attribuita ad Ippodamo da Mileto al quale attribuita anche la ripianificazione di Mileto ove si nota che gli edifici pubblici (agor ed edifici di culto) sono raggruppati in una zona a L cos da dividere la citt in 3 zone . In questo caso le case dei diversi quartier variano di dimensione da un quartiere allaltro

ATENE Dopo la distruzione ad opera dei Persiani, Cimone decise di ricostruire il tempio di Atena ad Atene spostandolo e ci comport un nuovo terrazzamento nellacropoli. Il pianoro dellacropoli ampliato da diversi strati e terrazzamenti di mura. Nei progetti delle costruzioni la prima preoccupazione era la pianta che aveva misure ben precise che variavano di citt in citt. Una volta progettata la pianta si definivano le misure delle colonne e degli architravi.

I PROPILEI

Ingresso monumentale costruito in marmo pentelico, situato su un terreno con dislivello e che quindi internamente vi sopperisce cambiando lordine delle colonne: sul fronte ha 6 colonne doriche mentre allinterno vi sono colonne ed elementi di stile ionico. la coppia centrale di colonne pi distanziata per lasciare pi spazio al carro della processione delle Panatenee.

TEMPIO DI ATENA NIKE

Di ordine ionico, anfiprostilo, ingresso dotato di un doppio supporto. Le volute agli angoli sono studiate con 3 giri; a differenza di quelle di ordine dorico, nellordine ionico le colonne hanno base composta da un toro, una scozia, e un anello che circonda il fusto. Larchitrave tripartito con un fregio unico che circonda tutta la cella.

LERETTEO

Il tempio si compone di un corpo rettangolare anfiprostilo (ovvero con colonne nella parte anteriore e posteriore del tempio), con sei colonne ioniche sulla fronte a est; a ovest gli intercolumni (spazi tra le colonne) sono chiusi da setti murari dotati di ampie finestre e le colonne si presentano all'esterno come semicolonne sopraelevate sul muro di 3 metri costruito per superare il dislivello del terreno. L'interno era suddiviso in due celle a livello diverso e non comunicanti tra loro: quella orientale, pi alta, alla quale si accedeva dal pronao esastilo, che ospitava il Palladio, e quella occidentale pi in basso, suddivisa in tre vani: un vestibolo comune dava accesso a due vani gemelli che ospitavano i culti di Poseidone e del mitico re Eretteo. Al corpo centrale si addossano la loggia con le Cariatidi a sud, che custodisce la tomba del re Cecrope, e un portico a nord, pi sporgente del corpo centrale verso ovest, costruito per proteggere la polla di acqua salata fatta sgorgare da Poseidone. Il portico costituito da quattro colonne in fronte e due di lato; da qui si accede sia alla cella per il culto di Poseidone e di Eretteo, sia ad una zona a cielo aperto davanti al basamento pieno che sorregge le semicolonne della fronte occidentale, dove si trovavano l'ulivo di Atena e la tomba di Pandroso. Le colonne si presentano particolarmente snelle ed eleganti e il tempio era ornato da una raffinata decorazione: le basi delle colonne, la fascia decorativa che sormonta e corre lungo le pareti del corpo centrale con un motivo di fiori di loto e palmette; sul fregio continuo lungo lesterno della costruzione erano applicate figure scolpite in marmo bianco. Le statue delle Cariatidi sono attualmente sostituite da copie

IL PARTENONE

Costruito in pietra dal Monte Pentelico, di ordine dorico, originariamente era di pi esigue dimensioni ma con Pericle al potere il peristilio aumenta da 6x13 a 8x17 colonne. Nella sua prima versione il tempio era chiamato hecatomedon. Molti dei materiali non utilizzati nel progetto di ampliamento furono riciclati da integrare alle fondazioni delledificio stesso.

Il primo architetto che costru il tempio dedicato alla dea Atena Partenos fu Callicrate, quello a cui sono attribuite gli ampliamenti invece Ictino. Le novantadue metope doriche furono realizzate da Fidia e da suoi allievi Il tratto pi caratteristico nella decorazione del Partenone sicuramente il lungo fregio ionico posto lungo le pareti esterne della cella. Si tratta di una caratteristica innovativa, dal momento che il resto del tempio costruito in stile dorico. Il pronao ha ben 6 colonne e sullimpianto della cella si nota una fila di colonne sul fondo che creano una sorta di corridoio permettendo la circolazione dei fedeli e dando respiro allambiente in modo che la statua della dvinit non risulti troppo opprimente. Sul retro c il partenon, che presenta colonne ioniche , ove si lasciavano le offerte alla dea. Correzioni ottiche del partenone ->Lo stilobate, piattaforma sulla quale si reggono le colonne, curva in su leggermente per ragioni ottiche. L'entasis il leggero rigonfiamento posto sul fusto a 1/3 della sua altezza che annulla l'illusione ottica che le colonne siano concave nella zona centrale. L'effetto di queste leggere curve quello di far apparire il tempio pi simmetrico di quanto realmente sia. Altra correzione ottica la diversa distanza delle colonne per risolvere il problema dell'angolo, o la diversa forma delle colonne d'angolo per correggere il diverso intercolumnio tra i lati del tempio.

tempio di apollo a bassae, tempio di atena a tegea, tempio di efesto ad atena, buleuterion, teatro di dioniso ad atena, monumento coregico di lisicrate, tholos di epidauro, xantos monumento delle nereidi, halikarnassos mausoleo, la citt di pirene, santuario di atena polis, propylon del santuario di atena, sto di attalo, tempio di zeus a magnesia, tempio di artemide a magnesia, tempio di apollo a didima,