Sei sulla pagina 1di 1

SantApollinare in Classe

Nella localit di Classe, fu eretta SantApollinare


in Classe, Basilica cimiteriale di grandi dimensioni.
Fu fondata, su finanziamento di Giuliano Argentario,
tra il 533 e il 536 dal vescovo Ursicino, presso la
sepoltura di SantApollinare, primo vescovo di
Ravenna. Presenta tre luminosissime navate,
scandite da una sequenza di possenti colonne e

SantApollinare Nuovo
Teodorico, re degli Ostrogoti, attorno al 505 fece erigere la chiesa palatina dedicata a Cristo Salvatore; soltanto dopo
la riconsacrazione al culto cattolico da parte del vescovo Agnello sar intitolata a SantApollinare (sar chiamata
SantApollinare Nuovo per distinguerla da SantApollinare in Classe, Quando furono ricondotte qui le spoglie del
santo). Ha pianta Basilicale a tre navate, priva di transetto ed era introdotta da un atrio porticato (rdica).
La tipologia ancora tradizionale con colonne elevate da pulvini. Labside che conclude la navata centrale
poligonale allesterno.

da una serie di finestre lungo le pareti e il vano


Il palazzo di teodorico:
Il porto di classe:
dellabside. Colpisce il folgore dellinterno,
Questa raffigurazione rappresenta un peristilio
una delle principali sedi della flotta imperiale
favorito dal colore delle colonne in marmo greco
aperto, con le ali della corte ribaltate su un unico
romana. Sulla sinistra, i tasselli del mosaico
venato, con capitelli a foglie dacanto mosse dal
piano: una licenza prospettica che si propone
compongono la figura di tre imbarcazioni allineate
vento, e dal grande mosaico del catino absidale,
come sintesi raffinata dei modi di rappresentazione
verticalmente, che sostano sull'acqua azzurra del
dove narrata la Trasfigurazione.
spaziali dellAlto Medioevo.
porto. Da ambedue le parti esse sono protette una
vvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvcoppia di torri in pietra

Il mosaico del catino absidale:

grande croce aurea gemmata, ad immagine di


campeggiano le lettere greche alfa e omega,
dichiarare che Cristo linizio e la fine. Ai lati, tra
nubi, sono Elia e Mos e pi in basso, tre agnelli
rappresentano gli apostoli (Pietro, Giacomo e
Giovanni) che hanno seguito lavvenimento.

Una
Cristo,
per
le

Corteo di Santi Martiri e Corteo di Sante Vergini:

ffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffffff Viene riproposto, in termini cristiani, il tema del fregio processionale. Sul lato sinistro, un corteo di Santi Martiri
vvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvmuove alla volta di Cristo in trono circondato da quattro angeli. Sul lato opposto, ventidue Sante Vergini procedono
vvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvin corteo seguite dai Re Magi fino alla Vergine con il Bambino. Ciascuna santa porta un corona in mano ed
bbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbaffiancata da palme. I corpi sono rappresentati in modo bidimensionale e appaiono privi di peso, espressione di
vvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvvspiritualit. Esse sono simili nei volti, nellabbigliamento, nei gesti per simboleggiare luguaglianza di tutti gli esseri
cccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccccdi fronte a Dio.