Sei sulla pagina 1di 51

PENSIERI DI

Daniele Alberti
Paolo Bertuzzi
Pietro Domeneghini
Adolfo Galli
Lucas Preti
Simone Tiberti
009
STRADE E QUARTIERI
I // GIUGNO 2
N. 2 ANNO
Villaggio Sereno
MESI N DO Via Musei, Cattaneo
L MO
E DA

E CU L
TU RA D
A BRE
SCIA
e Trieste
PIN IONI
TE • O
CHIES
IA • IN
NOM
• ECO
 1,00 T TUA
LITÀ
IL E DI A
M EN S

LE FONTANELLE
Viaggio nel mistero
SICUREZZA
Alla ricerca di
un Paese normale

Francesco Renga & Friends


Tutti insieme per l’AIL
NOTTURNO BRESCIANO • ESSERE ITALIANI • I “CICCOTTI” • È SUCCESSO • BRESCIA UNDERGROUND • QUI E LÀ
3
DODICI MESI // GIUGNO 2009

IN QUESTO NUMERO
Il giorno dopo 5
54 Daniele Alberti parla della musica
Il popolo della tecnologia 7
57 Notturno bresciano
Ethiconomia cercasi... 9
62 Faccio cose... Vedo gente...
Adolfo Galli: la passione per la musica 10
66 Essere italiani
Simone Tiberti professione pallavolo 12
68 Chi sono i veri populisti?
Tu e il Fisco 15
69 110 e lode
Viaggio nella sicurezza 17
71 Specchio delle mie brame
Prodotto & mercato 23
74 12mesi si presenta
Turboden e l’energia rinnovabile 24
77 Qui e là
Cambiare per crescere 27
80 Visti al cinema
Pietro Domeneghini: le ricette del dopo crisi 32
81 Indagine: e le giornate alla Fantozzi?
Lucas Preti: una vita sulle dita 37
85 Giuseppe Milani: il venditore di tessuti
Nadiolinda: Se non ti piace... dillo 39
88 Brescia Underground
Strade e quartieri: Via Musei, 41
91 Quei magici “ciccotti”
Via Cattaneo e Via Trieste
94 Dal Pc alla console
Strade e quartieri: Villaggio Sereno 45
95 Sotto i diciotto
Viaggio nel mistero: Le Fontanelle 49
96 È successo

DODICI MESI
Giugno 2009
Anno I - Numero 2
Rivista mensile - € 1,00 MESI

Viale Duca degli Abruzzi, 163 - 25124 Brescia


tel 030.3758435 - fax 030.3758444  
e-mail: redazione@dodicimesi.com Impaginazione
   Wave Communication Srl
Direttore Responsabile  
Roberto Barucco Fotografie
e-mail: direzione@dodicimesi.com Archivio Sale’s Solutions, Rolando Giambelli Il
Fotogramma, Agenzia Reporter, Patrick Merighi
Editore Brescia in Vetrina, Cristina Minini
Sale’s Solutions srl  
Viale Duca degli Abruzzi, 163 - 25124 Brescia Stampa
  Mediagraf Spa - Padova
Registrazione Tribunale di Brescia n. 52 del 24/11/2008  Pubblicità

Hanno collaborato a questo numero


Roberto Barucco, Nicola Bendinelli, Silvio Bettini,
Elisabetta Caramma, Alessandra Cascio,
Alessandro Cheula, Alessandro Chizzoni, Enrico Filippini,
Bruno Forza, Rolando Giambelli, Liceo Newton di Brescia, Sale’s Solutions Srl
Riccardo Maffei, Ferdinando Magnino, Sergio Masini, Viale Duca degli Abruzzi, 163
Cristina Minini, Giorgio Olla, Ilenia Pachera, Antonio 25124 - Brescia
Panigalli, Omar Pedrini, Luca Rizzotti, Emanuele Salvi, tel 030.3758435 - fax 030.3758444
Gianmarco Sbaraini, Salvatore Scandurra, Silvia Valentini segreteria@salesolutions.it
Via C. Fenzi, 3 - Brescia - Tel. 030.3695521 - Fax 030.3695495 - www.saottini.it - audi@saottini.it
Euromobil - Rent a Car - l’autonoleggio presso il Vostro Concessionario di fiducia a Brescia - Via C. Fenzi, 1 - Per informazioni: Tel. 030.3695450

12GIUGNO
MESI
2009
E DITORIALE 5

di ROBERTO BARUCCO
IL GIORNO DOPO

venite a
scoprire come
funzionano

I
l giorno dopo le pagina ritroviamo le parole che non ci
bollicine sono già siamo detti, almeno fino a qualche tem-
una memoria effer- po fa e quegli angoli di Brescia che non
vescente affidata ai ricordavamo più. Ritroviamo in coperti-
processi digestivi. na il volto dell’amico Francesco Renga,
I discorsi, il cerimoniale, i impegnato, con la moglie Ambra An-
personaggi sono stati affidati giolini e tanti altri artisti bresciani, nel-
al libro dei ricordi. Da sfo- la campagna di sensibilizzazione e aiuto
gliare con tenerezza, magari all’Ail, l’Associazione per la lotta alle
tra dodici mesi. Leucemie. Insieme saremo con loro, e
Il giorno dopo rimangono le non solo in spirito, nel grande concer-
sensazioni, le istantanee di to di beneficenza che coinvolgerà tutta
volti soddisfatti, quelle più Brescia e di cui vi daremo conto diffusa-
sfocate riservate al dubbio, l’appello alla mente nel prossimo numero.
correttezza dell’informazione. I propo- Raccontiamo allora, ancora una volta,
siti, anche quelli buoni, si appoggiano questa favola bella che ritorna, puntuale
incerti alle critiche, come ubriachi che come le stagioni, rituale e immancabile
si puntellano a vicenda. nella sua ciclicità. Da oggi si inizia, o si
“Pagina dopo Il giorno dopo, e non insistiamo con le ricomincia, dipende come sempre dai
pagina ritroviamo reiterazioni, che stancano, è già tempo punti di vista, quel percorso che sembra
di riflessione e di consolidamento dei non finire mai. Al servizio di chi legge,
le parole che non progetti. “Attenzione. E’ il secondo perché vogliamo soprattutto informare
ci siamo detti, numero quello più difficile”. Così am- “per” e non “contro”. Cito ancora “La
moniva, a ragione, raggelando i sogni Notte”, per antico affetto: cinquanta-
almeno fino a di gloria dei cronisti de “La Notte” di sei anni fa nacque sull’entusiasmo di
qualche tempo fa, Milano, storico quotidiano del pome- una redazione di giovani cronisti e uno
riggio, ora riapparso online, il vecchio sconosciuto direttore. Cercheremo di
e quegli angoli di direttore di mio padre, Nino Nutrizio. rivivere quello spirito, anche se questo
Brescia che non Torniamo alla carta, che ci è consona
per fruscii e giovinezza e sfogliamo in-
è un mensile.
Come sempre, con la massima umiltà, vi
ricordavamo più”. sieme queste pagine, che ci portano in affidiamo queste righe e il nostro impe-
viaggio per la realtà, concreta, di ogni gno.E vi ringraziamo.
giorno. La quotidianità. Sicurezza, ter-
ritorio, pareri, gossip, vecchi mestieri e
vecchi giochi che ci appartengono, stra- Roberto Barucco
de e storie da raccontare. Pagina dopo Direttore Responsabile

www.aliaenergia.it
12GIUGNO
MESI
2009
O PINIONI 7

di RICCARDO MAFFEI
Popolo della Terra di Mezzo
della tecnologia

H
o un meraviglioso bam- “capiscono” di Internet meno dei loro la visione di materiale pornografico (sia-
bino di otto anni, ov- figli? Come possono realizzare l’attività mo entrati in contatto tutti nella nostra
viamente già possiede il che gli riesce benissimo nella vita di tut- adolescenza con qualche rivista “spinta”
suo computer portatile, ti i giorni, cioè quella di proteggerli dai senza subire traumi particolari) Il vero
ovviamente collegato con Internet. pericoli, se si trovano a competere con pericolo di Internet è che può fornire
La preoccupazione che possa accedere uno strumento che non conoscono o co- informazioni fuorvianti e molto lonta-
per errore a siti non adatti alla la sua età è noscono pochissimo? ne dalla verità, creando una visione del
un problema che abbiamo subito affron- E anche se, come capita a me, vigilano mondo poco vicina alla realtà, con tutte
tato, esistono possibilità di configura- costantemente la loro navigazione, come le problematiche psicologiche immagi-
possono verificare davvero le dinamiche nabili su bambini ed adolescenti.
di questa navigazione e parlare con il Un attenzione importante delle istituzio-
figlio per chiarire qualche argomento ni dovrebbe essere dedicata ad affronta-
“Il vero ‘rischio’ per inopportuno? re queste tematiche.
E’ un problema di gap tecnologico, tutto La formazione dei genitori è un passo
i minori nell’utilizzo di italiano, è un problema di infrastrutture determinante, è l’unica soluzione.
Internet è l’ignoranza che non ci sono state per anni, è un pro- In ogni caso fra qualche anno il proble-
blema “culturale”, è un problema delle ma si ridimensionerà da solo, sono solo
di chi deve badare istituzioni scolastiche (i genitori inse- le nostre generazioni, nate in questa
ai propri figli”. gnanti conoscono internet così bene?).
Occorre anche effettuare
Terra di Mezzo della tecnologia che
non riescono a svolgere quest’opera di
un’analisi dei veri pericoli vigilanza, le prossime generazioni
zione del pc, software ad hoc, eccetera, di Internet; non credo insegneranno ai figli a navigare in
che permettono di proteggere in manie- che il nocciolo del pro- Internet, ripristinando quel mec-
ra abbastanza sicura la navigazione di un blema sia ad esempio canismo virtuoso nelle famiglie,
minore. per il quale sono i genitori che
Per fortuna la mia attività comporta ti insegnano ad andare in bi-
che io abbia tutte le competenze cicletta, a giocare a calcio o
per poterlo fare. Il vero “rischio” a ciancol, a far da mangiare,
per i minori nell’utilizzo di Inter- quel meccanismo per il quale
net, non è la pericolosità insita i figli ne sanno di meno dei ge-
nello strumento, ma nitori.
l’ignoranza di chi deve
badare ai propri figli.
Quanti genitori
(incolpevoli, non
fraintendetemi)

12GIUGNO
MESI
2009
O PINIONI 9

di ANTONIO PANIGALLI
EEE EthiCONOMIA cercasi...
(ma il ruolo fondamentale
è della POLIS)

V
iviamo in un mondo nel bili in corso d’opera, di una crisi globale categorie non omogenee: governi demo-
quale, “di facciata”, l’etica è proprio perché lo sbilanciamento tra cratici, teocratici, oligarchici, dittatoria-
sembra aver invaso tutto. Il regola dettata dalla politica (con i suoi li, tribù, lobbies e potentati mondiali e
commercio è etico e soli- tempi pachidermici) e regola di libero locali, parlano con linguaggi incompren-
dale, le imprese si autoregolamentano e mercato (con le sue innovative fulminee sibili fra loro rendendo impossibile ogni
adottano codici etici e perfino la finanza tecnologie) hanno portato a una scom- mediazione per la condivisione di un
è diventata etica. pensazione di valori o comunque a una modello di sviluppo. Forse una confe-
In realtà: compensi stravaganti, rendi- diversa velocità di azione e di reazione. renza mondiale su una definizione uni-
menti finanziari senza senso, esaspe- I soliti furbi hanno fatto e fanno il resto voca della parola “etica” potrebbe essere
razione delle differenze, incertezza del navigando a vista in questo limbo incon- un punto di partenza.
diritto, prevaricazione verso gli altri e trollabile e i risultati sono visibili alla
mancanza di rispetto per l’ambiente, buona parte delle persone di buon sen-
sono sintomatici di una vera e propria so; la colpa comune sta nell’accettazione
emergenza etico-valoriale che non può di un circolo di illegalità e di carenza
non essere, tra l’altro, conseguenza di valoriale teoricamente insostenibile
un’economia e verrebbe da dire di una in un paese democratico. D’altron-
politica che non si sono mai realmente de il sistema vive sul filo del rasoio
preoccupate dell’etica. Certo, l’econo- e solo la politica, e la sua necessaria
capacità di regolamentazione della
vita civile, può ergersi da facilita-
tore tra il principio del mercato e
“L’autonomia della conseguente disparità da una
dell’economia e la parte (un euro, una voce) e quello
della democrazia e dell’uguaglian-
sua autoreferenziale za dall’altra (una persona, una voce),
capacità di obbligati alla ricerca permanente di
un compromesso. Questa tensione
regolarsi si sono “democratica” permette al sistema di
rivelate un’illusione”. adattarsi e di non rompersi come suc-
cede alle società governate da regimi
totalitari e ai sistemi basati su un
mia, come la scienza, sono da sempre principio solo, avvalorando così la
considerate disgiunte dalla morale, ma, tesi secondo la quale il capitalismo
la politica e la “polis” di un paese civile vince come organizzazione eco-
“devono” essere comunque fisiologi- nomica grazie alla democrazia, ma
camente deputate a organizzare regole proprio il bilanciamento di questo
che consentano l’evolversi, in assoluto articolato sistema, affidato al go-
e prioritariamente, di una diffusa cultura verno della politica, deve essere
di valori e di rispetto. prioritariamente salvaguardato
L’autonomia dell’economia e la sua au- per evitare che etica e denaro va-
toreferenziale capacità di regolarsi si dano in conflitto.
sono rivelate un’illusione; se si è giunti Resta il problema della globalizza-
al dover misurare i danni, poco calcola- zione, dove gli attori si dividono in

12GIUGNO
MESI
2009
10

P ERSONAGGI 11

lavoro per Passione,


della musica
LA SCHEDA
Adolfo Galli, promoter musicale bresciano e
conoscitore di grandi artisti, racconta il suo mondo.
ADOLFO GALLI
Luogo di nascita: Rezzato (BS)
Data di nascita: 17 marzo 1961 Adolfo Galli
di GIANMARCO TOMASELLI Professione: Promoter nel suo
studio.
musicale, socio della

S
ono ormai più di vent’anni sciana d’adozione, e i biglietti, tengo a D’Alessandro & Galli.
che la “D’Alessandro & Gal- sottolinearlo, saranno venduti al prezzo Il singolo evento con più persone? televisione”.
li”, società di management popolare di 15 euro. Gli artisti parteci- “Anno 2002, Stadio Olimpico di Roma. Secondo te trasmissioni come X
nel settore del music-busi- peranno gratuitamente e ci saranno esi- E questo incide soprattutto sul costo Circa 70.000 persone che urlano Zero! Factor e Amici aiutano o limitano
ness, organizza tournée di successo non bizioni da non perdere”. del biglietto, o sbaglio? Zero! Zero!”. “Ha guidato l’afflusso del pubblico ai concerti?
solo in Italia, ma anche in Europa. Pro- Tipo? “Beh, va da sé. Sono cresciuti esponen- E il tour con più spettatori? “Secondo me possono essere dei buo-
duzioni musicali che si distinguono per “Tipo un duetto Leali-Corna, Fabio zialmente i costi della produzione, si lavora “Sicuramente la tournée dei Dire Straits Chuck? Ma se ni trampolini di lancio, ma l’artista è
la qualità degli artisti prodotti, come, Volo che canta e, dopo una dozzina sulle percentuali e pochi artisti escono per del ’92, che con le sue 200.000 presen- non ha neanche la un’altra cosa. Due nomi. Giusy Ferreri
per citarne solo alcuni, Paul McCartney, d’anni, una réunion tra Omar e France- reinvestire il loro guadagno. Poi intendia- ze resta fra le più seguite in Italia per ha avuto un grande successo a livello
Dire Straits, Eagles, Roger Waters, Tina sco…”. moci, prima si andava a un concerto per la numero di spettatori di un gruppo inter- patente!”. di vendita, ma fatica nei suoi concerti a
Turner, Simon & Garfunkel, Eric Clap- Vedo che anche dopo 25 anni di con- musica, per una filosofia dello stare insie- nazionale”. riempire i club. Il talentino bresciano
ton, Santana, Celine Dion, James Taylor certi sulle spalle, l’entusiasmo è sem- me che un po’ s’è persa. Oggi sulla musica Il concerto che ricordi con più emozione? Jury, invece, ha dalla sua l’essere un mu-
e altri big italiani come Zucchero, Rena- pre lo stesso. prevale lo show, lo spettacolo, le luci e gli “Inghilterra, 1979. Led Zeppelin, la più la legalità. Arrivati in albergo chiamo il sicista completo, prima che un fenome-
to Zero, Giorgia e Pino Daniele. “A parte l’importanza dell’evento del 7 effetti visivi. Internet poi…”. grande band di tutti i tempi di fronte a suo manager, gli faccio presente cosa è no televisivo. E io, anche se lo show-bu-
Adolfo Galli è l’anima bresciana di que- giugno, il lavoro che faccio a me piace da Cosa? 400.000 persone. Devo aggiungere al- successo e lui mi risponde ”Ha guidato siness è ormai la parte dominante dello
sta società, che condivide con il collega sempre”. “La musica su internet ha danneggiato il tro?”. lui? Ma se non ha neanche la patente!”. spettacolo, credo ancora nella musica.
viareggino Mimmo D’Alessandro. Riu- Quali cambiamenti hai notato in que- mercato, che si è sempre più frammen- L’artista più simpatico che hai pro- Pazzesco… La buona musica”.
sciamo a far due chiacchiere in pausa sto quarto di secolo nel mondo dello tato. Ai miei tempi (sorride) i grandi miti dotto? “E non è finita. Sale sul palco dopo aver
pranzo, in cui, pur con i minuti contati, spettacolo musicale? musicali si sono costruiti negli anni sen- “James Taylor”. dato due istruzioni per il sound check,
fa emergere chiaramente tutto il suo vi- “Sicuramente è più complessa la mac- za video o altro. Quindi andare a un con- L’artista con più classe? “Tina Turner. la band era composta da fior di profes-
scerale amore per la musica. china organizzativa. Prima ogni artista certo significava anche svelare il mistero Pensa che alla fine del tour europeo ha sionisti ingaggiati per l’evento. Inizia
Adolfo, sono ormai più di 25 anni che aveva una sorta di fac-totum, adesso si su questi mostri della musica, vederli mandato una lettera a tutti i promoter il concerto e lui, di fronte a 3.500 per-
organizzi concerti… va dalle 25 fino alle 150 persone nello finalmente dal vivo. Una poesia che si è ringraziandoli per il lavoro, invitandoci sone ferma tutto. Insulta il batterista,
“Aspetta, aspetta…prima ti devo ricor- staff, ognuna con le proprie specifiche un po’ persa”. a cena e regalandoci una borsa persona- gli prende il posto e gli insegna come
dare l’evento benefico al quale abbiamo competenze”. Nella tua carriera hai prodotto sia ar- lizzata”. avrebbe dovuto suonare. Ricomincia il
lavorato e in cui crediamo molto…”. tisti italiani sia stranieri. Differenze? Il più “buono”? concerto, ma subito dopo lo interrom-
Parli dello “SmAil”, il concerto-rac- “Diciamo che con gli italiani si ottie- “Jackson Browne”. pe. Il batterista non gli piace e allora lo
colta fondi tutto bresciano? ne un maggiore riscontro di pubblico, Il più “scoppiato”? fa sostituire da sua figlia, presente tra gli
“Esattamente. L’evento si terrà domeni- anche se gli artisti internazionali au- “Iggy Pop e Chuck Berry”. spettatori… un concerto da incubo!”.
ca 7 giugno in piazza Paolo VI e l’intero mentano sicuramente il prestigio. Io ho Chuck Berry? Quello di “Johnny B. L’artista che non produrresti mai?
incasso servirà per la creazione di sei iniziato le mie produzioni con gli artisti Goode”? “Chuck Berry a parte… (sorride), non
mini appartamenti per l’Istituto di ricer- internazionali, perché il lavoro è prima “Sì, proprio lui. Concerto fine anni ‘80, mi interessano gruppi tipo Gun’s and
ca all’interno degli Spedali Civili. Ci sa- di tutto passione. Certo, produco anche scende dall’aereo e pretende di guidare Roses. Sono molto più legato alla West
ranno Francesco Renga, Omar Pedrini, artisti di richiamo che non appartengo- la macchina noleggiata per lui. Si dirige Coast, Neil Young”.
Fabio Volo, L’Aura, Riccardo Maffoni, no ai miei gusti musicali, come i Back dall’autista e gli dice “Guido io”. Parte Quali sono i nomi più in voga nel pa-
Fausto Leali, Luisa Corna, Charlie Ci- Street Boys nel 1999. Ma soprattutto sgommando e dobbiamo rincorrerlo norama musicale per teen-agers?
nelli e, direttamente da X Factor, Jury perché poi posso scegliere gli artisti che per tutta l’autostrada a una velocità folle “Hanna Montana, i Jonas Brother, High
Magliolo. Presenterà Ambra, ormai bre- più mi piacciono”. (220 km/h!), con sorpassi al limite del- School Musical…Tutti nomi legati alla

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
12

PERSONAGGI

“Il rapporto è ottimo e in questo sono


13

PALAGEORGE, DOVE agevolato dal mio carattere espansivo.


Essendo poi “di casa”, cerco anche di

VIGE LA LEGGE DI
aiutare i nuovi arrivati, soprattutto i più
giovani, a inserirsi sia nella squadra sia
nella realtà bresciana”.

SIMONE TIBERTI
La Gabeca è da anni nel massimo cam-
pionato di pallavolo. Com’è il tuo

“La Nazionale?
Certo, dovesse

S
Un giocatore di pallavolo imone Tiberti, classe 1980, esserci un’epidemia
tra palestra e Università. ruolo palleggiatore. Queste
tra gli alzatori, Per quanto riguarda la nazionale mag- ding e Gomorra di Saviano”.
poche nozioni nascondono giore, sono consapevole di avere dei li- La prima cosa che faresti se vincessi
in realtà caratteristiche ben non mi tirerei miti tecnici e, soprattutto, fisici che non 50 milioni di euro al superEnalotto?
più ampie. Il palleggiatore (o, come si mi lasciano grosse possibilità. Certo, “Una parte in beneficenza e il resto per
di GIANMARCO TOMASELLI
dice in gergo meno tecnico, l’alzatore) indietro”. dovesse esserci un’epidemia tra gli alza- comprare la casa dei miei sogni”.
è, infatti, il centro nevralgico di una tori (sorride), non mi tirerei indietro”. Da laureando in giurisprudenza, cosa
squadra di pallavolo. A lui sono destinati rapporto con la tifoseria locale? Nella tua carriera ci sono state anche cambieresti nel mondo della giustizia?
tutti i palloni provenienti dalla ricezione “Personalmente non posso che essere diverse esperienze in giro per l’Italia, “Le cose da fare sono molte, ma secon-
o dalla difesa, in modo da creare l’azio- contento della tifoseria. Montichiari è Trieste, S. Croce, Arezzo… do me i punti nevralgici dai quali comin-
ne d’attacco. Per questo motivo si par- una piazza importante, il Palageorge “Esperienze tutte da ricordare, anche ciare sono due: processi più rapidi e,
la del palleggiatore come del “regista” è sempre affollato e i tifosi sono caldi. se poi, appena ne avevo la possibilità, la soprattutto, certezza della pena”.
della squadra. Le doti di Tiberti, oltre Certo, non esitano a criticare quando si voglia di tornare a casa era sempre for-
alla precisione del palleggio e al morbi- perde malamente, ma in fondo è perché tissima”.
do tocco di palla, sono un connubio tra nutrono una sana passione per la loro Alcune domande flash. In vacanza LA SCHEDA
intelligenza tattica e reattività di gioco. squadra”. dove?
Per Simone, laureando in Giurispru- Quali sono i tuoi obiettivi profes- “In questo momento direi Messico”. SIMONE TIBERTI
denza presso l’università di Brescia, il sionali? “Il mio obiettivo prioritario è Località di mare. Italia, Spagna o Gre- Luogo di nascita: Brescia
Palageorge è il Foro dove può dettare, quello di continuare ad allenarmi per cia? Data di nascita: 13/09/1980
in campo, la propria legge. avere più spazio nel sestetto titolare, “Adoro la Spagna”. Professione: Palleggiatore
Simone, da quanto tempo giochi a come negli anni scorsi. Vorrei tornare Preferisci la tranquillità o le località nella Acqua Paradiso Gabeca
pallavolo? ad avere più presenze, in modo da pren- più mondane? “Tranquillità più asso-
“Sono ormai quindici anni. Ho iniziato dere in mano la cabina di regia con mag-
Montichiari, serie A1 pallavolo
luta”.
a quattordici. Poi la prima stagione da gior continuità”. Hai un’ora di tempo libera, a cosa la Ha giocato:
professionista, in serie C con l’allora Pensi mai alla Nazionale? dedichi: cinema, tv, internet? Dal 2006 A1 Acqua Paradiso
Colmark Brescia”. “No, no, la Nazionale no (sorride). Ho “Quando sono libero, divido il mio tem-
Come ti sei avvicinato a questo sport? Gabeca Montichiari
avuto un’esperienza entusiasmante con po tra la mia ragazza e i miei amici”.
“Diciamo che ho seguito le orme di mio la maglia azzurra ai Giochi del Mediter- 2005-2006 A2
Un libro che regaleresti.
fratello maggiore. Un po’ per curiosità raneo del 2005 ad Almeria, in Spagna. “Il signore delle mosche di William Gol- BancaEtruria Eurospar Arezzo
e un po’ per spirito d’emulazione, mi 2004-2005 A2
sono buttato in questo sport che per me Codyeco S.Croce
era una novità. Poi la passione ha preso 2003-2004 A2
il sopravvento e non ho più smesso”.
Che rapporto hai con i tuoi compagni
Reima Crema Samgas
di squadra? 2002-2003 A2
AdriaVolley Bernardi Trieste
2001-2002 A2
Gabeca Pallavolo Brescia
“Vorrei tornare ad 2000-2001 B1
avere più presenze, Gabeca Pallavolo Brescia
1997-2000 C
in modo da prendere Acc. Pallavolo BS
in mano la cabina 1996-1997 C
di regia con più Colmark BS
continuità”.
12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
Prendi il Volo R UBRICA 15

TU E IL FISCO
di FERDINANDO MAGNINO
COMPENSO AGLI AMMINISTRATORI-SOCI:
UNA SCELTA DA VALUTARE ATTENTAMENTE

I
compensi degli amministratori di identificare la scelta migliore tra erogare putazione del compenso, è opportuno
società di persone non trovano una o meno il compenso all’amministratore segnalare anche gli inevitabili aspetti
disciplina specifica nell’ambito del socio oppure limitarsi ad attribuire allo negativi. Tra tutti, indubbiamente, quel-
codice civile. L’unico riferimento stesso amministratore socio la propria lo legato all’effetto “leva” sugli Studi di
al diritto dell’amministratore di società quota di partecipazione agli utili, al fine, settore. Sul punto ricordiamo come i
di persone di percepire un compenso se possibile, di massimizzare il risparmio compensi agli amministratori corrisposti
si rinviene nel rinvio disposto dall’art. fiscale (e contributivo) complessivo: so- dalle società di persone, vadano indica-
2260 alle regole sul mandato per il quale cietà e soci. ti tra le “Spese per
è prevista una presunzione di onerosità Nell’effettuare lavoro dipendente e
(art. 1709 c.c.). Quando, invece, tutti i tale valutazio- per altre prestazio-
soci sono amministratori, viene meno la ne è neces- “I compensi degli ni diverse da lavoro
presunzione che l’incarico debba essere sario tener amministratori di dipendente afferenti
retribuito. L’atto costitutivo, peraltro, presente che l’attività dell’impre-
può comunque prevedere espressamen- generalmente società di persone non sa”. Tale circostanza,
te la gratuità della carica (oltre che, ov- le società di trovano una disciplina ovviamente, deter-
viamente, la facoltà di corresponsione di persone, pro- mina un effetto “ne-
una remunerazione). La scelta in merito prio per il tipo specifica nell’ambito gativo” sul livello di
alla corresponsione o meno del com- di rapporto congruità dei ricavi
del codice civile”.
TUT TI penso, nonché le modalità con le quali il
compenso può essere erogato, ha conse-
esistente tra
i soci, sono il
determinando un au-
mento dello stesso. È
I GIORN guenze diverse sia in relazione alla tassa- più delle volte costituite da persone che utile ricordare come la voce “compensi

I! zione in capo al percettore, che in merito


all’impatto sulla fiscalità della società.
operano anche all’interno dell’attività e
altrettanto spesso sono legate da vincoli
amministratori” abbia generato effetti
distorsivi sulla funzione ricavi. In parti-

BRESCIA
Può essere, quindi, opportuno valuta- familiari. Per completezza d’informazio- colare, ricordiamo la questione del diver-
re le conseguenze in termini di “costo ne, ovviamente, dopo aver valutato i van- so trattamento di situazioni formalmente
complessivo dell’operazione” al fine di taggi che si potrebbero ricavare dall’im- diverse ma sostanzialmente uguali.

L’ESPERTORISPONDE
D // Devo cambiare i serramenti del mio appartamento, è - installazione di pannelli solari per acqua calda sanitaria;
vero che posso risparmiare il 55%? - spese tecniche per l’attestato di qualificazione energetica.
R // Sia le persone fisiche che gli enti giuridici possono
godere di agevolazioni pari al 55% delle spese sostenute D // Sono deducibili le spese di frequenza di un master uni-
per interventi di risparmio energetico come, per esempio: versitario?
- installazione di pompe di calore ad alta efficienza e scam- R // Il ministero delle Finanze nella Circolare 19.5.2000, n.

CROTONE *
ROMA
biatori geotermici a bassa entalpia; 101/E ha chiarito che le spese in esame possono essere con-
- sostituzione degli infissi con infissi in vetrocamera che siderate detraibili “qualora, per durata e struttura dell’inse-
rispettano i requisiti minimi previsti (che dipendono dalla gnamento, gli stessi siano assimilabili a corsi universitari o di
zona geografica); specializzazione, e sempre che siano gestiti da Istituti univer-
*Destinazione Crotone via Roma - sostituzione della caldaia con una caldaia a condensazione sitari, pubblici o privati. Per quanto riguarda i master gestiti
e utilizzo di valvole termostatiche o sistemi di riscaldamento da Università private, la detrazione spetta per un importo

www.italiatourairlines.com oppure telefona al 199.446.192 con fluido a bassa temperatura (riscaldamento a pavimento,
pannelli radianti, ecc.);
non superiore a quello stabilito per tasse e contributi versati
per le analoghe prestazioni rese da Istituti statali italiani”.
- isolamento termico delle pareti, delle coperture e dei solai;
Manda la tua domanda a: ferdinando.magnino @dodicimesi.com

12GIUGNO
MESI
2009
16

I nchieste
SICUREZZA
17

OBBIETTIVO:
UN PAESE
NORMALE
Sicurezza. Percezione della sicurezza. Livelli di
sicurezza. Attenzione alla sicurezza, sul lavoro, stradale,
informatica, nella quotidianità, dentro casa, fuori, in
giardino. L’overdose di sicurezza è vicina.

di ROBERTO BARUCCO

T
ema ricorrente, che scivola ta con i nostri mezzi, con la consueta
dalle maglie del dibattito umiltà e voglia di ascoltare. Oggi, con le
sociale per impegolarsi nel forze dell’ordine che vivono tagli spesso
confronto politico, senza pesanti, difficili da trasformare in aspet-
fine, come il susseguirsi delle notizie ti logistici validi, difficoltà quotidiane,
di “nera”, che ci sono da sempre e non scarsità di mezzi, cercare di collocare un
hanno colore e neppure provenienza, o termine come ‘sicurezza’ diviene molto
dei drammi di ogni giorno che si tramu- delicato. Sentirsi al sicuro. Percepire
tano in notizie di cronaca. Il viaggio nella tranquillità, la presenza dello Stato, dei
sicurezza, anche nel nostro territorio, è suoi uomini. Un viaggio lungo, che ab-
difficile, complesso, spinoso se va a rac- biamo intrapreso con spirito di servizio,
cogliere testimonianze, argomentazioni per approfondire meglio la conoscenza
diverse, spunti diversi fra loro per ango- di una realtà articolata che non finisce
lazione e visione del mondo. Ci abbiamo o inizia da una telefonata d’allarme o di
provato, in questa e non solo in questa segnalazione e non può essere ridotta a
edizione, cercando di sentire più voci, semplificazioni o slogan da campagna
più opinioni. Tanto a livello di pubblica elettorale. Sicurezza vera e percepita,
spartiacque sottile, quasi demagogico,
presenza delle strutture dello Stato, uno
Stato che governi, agisca per reprimere
i delinquenti, di qualsiasi genere, inter-
“Oggi le forze venga per integrare, includere, aiutare
dell’ordine chi guarda alla nostra terra come a una
speranza, a una possibilità per la sua
spesso vivono famiglia e i suoi figli. Insomma, la ricer-
pesanti tagli”. ca di un Paese normale, dove la fiducia
reciproca non divenga solo un banale
esercizio retorico.
amministrazione, quanto di rappresen- Intanto iniziamo il viaggio, con le con-
tanti di organi di polizia, di forze dell’or- suete interviste a chi vive questo mondo
dine. E poi confrontandoci con uomini e con qualche vicenda da raccontare.
e donne, quelli di sempre, i vicini, quelli Storie che non possono scivolare via
della porta accanto. Non è un sondag- solo perché non siamo ancora stati toc-
gio. Non avrebbe valore su un campione cati da drammi o emergenze, ma appar-
così ristretto, è solo una ricerca condot- tengono a ciascuno di noi.

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
Inchieste
SICUREZZA
19

RAZIONALIZZARE MEZZI
E PRESENZA SUL TERRITORIO
Soluzioni possibili: il coordinamento
tra i tre corpi di Forze dell’ordine ed il
LA SCHEDA
numero unico di emergenza.
MAURIZIO MARINELLI
di GIANMARCO TOMASELLI Luogo di nascita: Castelfidardo (AN)
Data di nascita: 17 gennaio ‘55
Prof. Marinelli, i casi di violenze sessua- donne italiane, il 9,4% rumene e il 2,7% Professione: laureato in sociologia, è in
li sono spesso presenti nelle cronache. marocchine. Gli stupratori erano per il servizio presso la Scuola Polgai di Bre-
Quale ruolo possono giocare le Forze 58% italiani mentre il 9,2% rumeni. Pur- scia. Direttore del Centro Studi Sicurez-
dell’ordine sul fronte della loro preven- troppo però tali dati non sono reali, perché za Pubblica da oltre 15 anni, ha curato
zione? molto spesso le vittime tendono a non de- tutte le pubblicazioni del Centro, ha or-
“In effetti tali forme di violenza, in partico- nunciare la violenza subita”. ganizzato seminari, convegni e forum.
lar modo su donne, bambini ed in generale È possibile immaginare dei deterrenti Ricerche: Violenza stadi (13 edizioni), in
individui deboli, creano grande allarme contro questi atti criminali? collaborazione can la Lega Nazionale
sociale. Di fronte a tale problema, dal mio “Sicuramente la presenza sul territorio Professionisti e con la Lega Nazionale
punto di vista, sarebbe importante avere di più agenti, oltre che essere una forma Dilettanti; Nomadi (in collaborazione
più forze di polizia che presidino il territo- di deterrenza, può anche presentare il con il Comune di Brescia); Stranieri e
rio, perché bisogna puntare più sulla pre- non trascurabile vantaggio di rassicurare Terzomondiali in Ragia; Minori (diritto -
venzione che non sulla repressione”. il cittadino. L’atteggiamento di sfiducia polizia - processo penale), in collabora-
Ci può fornire alcuni dati sulle denunce che si sente ogni giorno nei confronti del zione con l’Università Cattolica di Bre-
per reati sessuali? tema sicurezza è in fondo dovuto anche al scia; Agente infiltrato/sotto copertura;
Usura - Estorsioni - Racket; La prostitu-
zione in Italia; Referente della sicurezza
durante le manifestazioni sportive in
collaborazione con l’Università Cattoli-
ca di Brescia.

vista, purtroppo, Brescia risulta essere tra


le ultime città rispetto a tutto il panorama
nazionale”.
Quindi andrebbe implementato il nu-
mero degli agenti?
“In realtà più che aumentare gli agenti si
dovrebbe provvedere alla loro razionalizza-
zione. Per esempio, per quanto riguarda i
fenomeni di criminalità legati alle organiz-
zazioni mafiose, non servono tanti agenti
sul territorio quanto piuttosto l’impiego di
squadre d’intelligence che curino l’aspetto
delle indagini. Al contrario, per le altre for-
me di criminalità si dovrebbe riorganizzare
la presenza attiva degli agenti in servizio”.
La presenza di tre corpi di Forze dell’or-
dine (Carabinieri, G.d.F. e Polizia) vie-
ne da più parti criticata per la mancanza
“Il dato nazionale parla di 4.897 stupri nel fatto che il cittadino non vede il poliziotto di coordinamento tra le stesse, a scapito
2007, mentre nel 2008 sono stati 4.465, lungo le autostrade, nel quartiere, in giro delle indagini. Lei cosa ne pensa?
quindi sono in diminuzione. Bisogna evi- per la città. Per questo ritengo che debba “Io rilancio e dico che non ci sono solo tre
denziare che il problema è più sentito al essere aumentato il numero delle pattu- corpi. Basti pensare alla Polizia Peniten-
Nord d’Italia. Il 68% delle vittime erano glie in servizio attivo e da questo punto di ziaria e alle Polizie Locali, che sono altri

12GIUGNO
MESI
2009
20

I nchieste
SICUREZZA
LA SCHEDA

FAUSTO PELIZZARI
21

60.000 uomini. Sicuramente la struttura numero di emergenza sullo stile del- compito di vigilare su una determinata zona
TEMPI DEI PROCESSI
Luogo di nascita: Brescia
globale dovrebbe essere ristrutturata, ma l’americano 911? della città, dopo aver sostenuto un corso di Data di nascita: 17·07·1948
se non si vuole arrivare all’unificazione in “Direi che il numero unico di emergenza sul preparazione” (vedi box pag. 20). Professione: avvocato
un unico corpo armato, il primo obiettivo
da raggiungere è l’istituzione della Centrale
modello americano, canadese e anglosasso-
ne in genere dev’essere un punto d’arrivo.
Venendo ai giorni nostri?
“Così com’è oggi il poliziotto di quartiere
Ruolo istituzionale: presidente
dell’Unione Camere Penali della PROBLEMI DI NORME
operativa unica”.
Ovvero?
Avendo studiato in qualità di consulente il
sistema del 911, posso dire che non solo
va migliorato, dev’essere più presente e più
vicino al cittadino. Bisogna inoltre allargare
Lombardia Orientale; vice pre-
sidente nazionale del Consiglio O DI RISORSE?
“La Centrale operativa unica ha le stesse fun- vengono coordinate tutte le forze d’emer- le zone di competenza e, ancora una volta, delle Camere Penali.
zioni e prerogative, per fare un esempio, del genza, ma viene a crearsi un rapporto più redistribuire meglio il personale da impie-
118 in materia di pronto soccorso: un’unica stretto tra il cittadino e lo Stato”. gare, recuperando gli agenti troppo spesso
centrale che coordina le varie associazioni di Può dare un giudizio sulla figura del “po- bloccati all’interno delle caserme”. L’avvocato Fausto Pelizzari illustra la sua visione
volontariato in base alle singole emergenze liziotto di quartiere”? Un giudizio sulle cosiddette “ronde” di sulla lentezza della giustizia penale.
in modo da inviare sul posto l’ambulanza più “Potrà sembrare strano, ma il “poliziotto cittadini?
vicina o più disponibile. Peraltro, la Centrale di quartiere” a Brescia non è certo una no- “Sicuramente dev’esserci una forma di col-
unica per le Forze di polizia è prevista dalla vità”. laborazione più incentivante tra il cittadino e di GIANMARCO TOMASELLI
legge 121 del 1981 ma di fatto ogni corpo In che senso? le Forze dell’ordine. Se poi vi sono gruppi di
ha una propria centrale operativa”. “Già nel 1882 era presente quello che allora cittadini che segnalano determinate proble- Nel maggio 2008 l’Unione delle Camere bili agli avvocati (per esigenze difensive)
Come valuta l’introduzione di un unico era chiamato “cursore suburbano”, con il matiche alla Polizia, ben vengano. Penali (U.C.P.) ha realizzato, in accordo con riguardano solo il 4,2% dei processi. Al-
l’Istituto di ricerca Eurispes, un interessante trettanto esigue - dice l’istituto di statistica
IL CURSORE SUBURBANO studio volto a verificare che cosa realmente - le percentuali riferite all’impedimento
accadesse nelle aule giudiziarie impegnate del difensore (3,6%) o dell’imputato
nella celebrazione dei processi penali ordi- (1,6%). Può fare un commento?
1903: a Brescia debutta il “Cursore Suburbano”, nari. Il progetto ha comportato un impegno “Direi che anche solo una lettura superficiale capisce bene che un organico dimezzato non
il “nonno” del Vigile di Quartiere. dei dati citati è più che esaustiva e ribalta quel-
l’idea un po’ distorta che l’opinione pubblica
può che rallentare il motore stesso”.
La percezione della criminalità (stupri,
“Oggi ventimila del professor Marinelli, scopriamo Vero e proprio collante tra “l’Ammini- si è fatta sulla lentezza del processo penale”. violenze, guida in stato d’ebbrezza ecc.) da
“Il problema Ovvero? parte del cittadino è in costante aumento,
bresciani e pre- dunque che a Brescia, più di un secolo strazione e l’Autorità e gli abitanti del
“Quell’idea, a volte frutto di una non corretta anche grazie all’opera dei mass-media?
cisamente quelli fa, entrava in vigore quello che potreb- Suburbio”, il Cursore svolgeva anche le principale è la informazione mediatica, che la lentezza dei “A tal riguardo vorrei dire che c’è una disin-
dei quartieri di be definirsi l’antesignano dell’attuale mansioni del Messo comunale, come
carenza sia dei mezzi processi sia dovuta a lungaggini ed espedien- formazione clamorosa. Dati del Viminale alla
Compiano, San Poliziotto di quartiere. Questi cittadini, la notificazione di atti ufficiali e la pub- ti “orditi” dai difensori per ragioni spesso ba- mano (vedi box, ndr), gli episodi di violenza
Bartolomeo, con la qualifica ufficiale di Cursore blicazione, presso la loro frazione,delle che delle persone”. nali. Lo studio ha smascherato questo luogo sessuale nel 2008 sono diminuiti. È parados-
Urago, Fiumicel- suburbano, venivano “scelti tra tanti leggi e decreti. L’aspirante Cursore comune dell’avvocato “complice” del pro- sale rilevare come in un momento storico in
doveva prestare “servizio di alunnato”
prio cliente nel perdere più tempo possibile, cui un reato tanto odioso e giustamente causa
lo. San Nazzaro, per aver dimostrato attitudine e dili-
organizzativo straordinario, con il coinvol- evidenziando come in realtà la quasi paralisi di allarme sociale sia in diminuzione, vi sia al
Fornaci, Volta e genza nell’attendere degnamente alle per la durata di un anno, dando prova gimento di 27 Camere Penali e l’analisi di sia dovuta a disfunzioni interne al sistema- contrario una curva crescente di informazio-
Sant’Alessandro, loro mansioni”. Vere e proprie Forze di incensurabile condotta; l’età d’am- 12.918 processi penali monitorati. giustizia”. ne, o meglio, di disinformazione”.
salutano con dell’Ordine, i Cursori Suburbani erano missione doveva essere compresa tra Avv. Pelizzari, lo studio promosso Le possibili cause? Secondo lei, nel caso delle violenze sessua-
soddisfazione dotati di un apposito berretto con i 21 e i 30 anni, non dovevano esserci dall’U.C.P. ha rivelato come più della “A parte situazioni locali, in cui ci possono li, le attuali normative in tema di misure
e orgoglio l’en- distintivo di riconoscimento e “armati precedenti penali e avere ottenuto metà dei processi penali subiscano un essere dei magistrati non troppo solerti nel alternative alla carcerazione sono adegua-
trata in servizio di rivoltella”; dovevano distinguersi per almeno il certificato di proscioglimento rinvio già alla prima udienza. Per un terzo compiere il loro lavoro, il problema princi- te?
sono imputabili all’omessa o irregolare pale è la strutturale carenza sia dei mezzi sia “Per quanto riguarda la violenza sessuale, le
di otto dei loro la loro “diligenza, lo zelo e la fedeltà nel dall’obbligo dell’istruzione elementare.
notifica dell’atto introduttivo del giudizio delle persone. Basta pensare che a Brescia, il pene attualmente previste dal codice penale
migliori uomini mantenere scrupolosamente il segreto Al termine del periodo di alunnato, all’imputato, al difensore o alla persona lavoro che dovrebbe essere compiuto da 24 sono la reclusione da cinque a dieci anni, au-
che ieri, dopo sugli affari di cui verranno a conoscen- vi era un esame da sostenere innanzi offesa e per un quinto alla somma di que- Pubblici ministeri di ruolo è ad oggi affidato mentate da sei a dodici in presenza di aggra-
un anno di za nell’ambito del loro servizio, oltre a una Commissione composta da un ste cause: assenza del giudice, problemi a un organico di 10-11 Pm, dei quali 2 in vanti. Con l’introduzione dell’obbligatorietà
corso, hanno giurato, innanzi al Pretore che per i modi cortesi e rispettosi nei Assessore, due Consiglieri e il segre- logistici, carico del ruolo e precarietà del maternità. Essendo la Procura il motore delle della detenzione degli indagati per pericolo-
di vigilare e fare opera affinché, nelle ri- rapporti”. tario Generale; l’esaminando doveva collegio. Al contrario, le «colpe» imputa- indagini prima e dei procedimenti penali poi, sità presunta, senza che nessun giudice l’ab-
La loro dotazione prevedeva anche un dimostrare di “saper stendere una
bia realmente accertata, vengono eliminate le
spettive frazioni, vengano sempre e da
misure alternative al carcere”.
chiunque osservate le Leggi e le altre registro per l’annotazione delle famiglie relazione” e “saper rispondere su tutto Quindi secondo Lei viene meno la discre-
I dati ufficiali diffusi dal Ministero del-
disposizioni di indole generale (…)”. appartenenti al quartiere di competen- quanto verrà interrogato circa i suoi LE CIFRE l’Interno danno conto di una costante e zionalità del giudice?
Con queste cerimoniali parole si apriva za (e per le eventuali variazioni anagra- doveri di Cursore”.
progressiva diminuzione del fenomeno
“In questo caso il Gip (Giudice per le inda-
la Delibera della Giunta municipale fiche) e un secondo registro, detto dei gini preliminari), trovandosi di fronte a una
criminale sin dal secondo semestre dell’anno 2007. Nell’anno 2008 gli omicidi violenza sessuale, non può che applicare il
di Brescia del 11 novembre 1903, con Reclami, sul quale i cittadini potevano (Si ringrazia il professor Maurizio Mari-
la quale nasceva la c.d. “Polizia di far conoscere i bisogni propri o della nelli per la collaborazione tecnica e per
volontari sono al minimo storico, i furti sono diminuiti del 39,72% rispetto carcere, senza potere apprestare un minimo
l’anno precedente, le rapine del 28,8%, l’usura del 10,4%, la ricettazione del di valutazione delle singole esigenze cautela-
Prossimità”. Grazie alla collaborazione frazione in generale. il materiale fornito).
31,6%, il riciclaggio del 5,8%, le minacce del 22,1%; diminuiti anche estor- ri”.
sioni e danneggiamenti. Sempre gli stessi dati ci dicono che anche i reati di
violenza sessuale sono diminuiti: -8,4%.
12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
R UBRICA 23

PRODOTTO & MERCATO


di SILVIO BETTINI
CRISI E CONSUMI DELLE FAMIGLIE
OVERVIEW SULLE VENDITE
AL DETTAGLIO IN ITALIA

N
elle ultime settimane i ni sul venduto, di quantità ordinate e di ha condotto ad un’inevitabile erosione
principali media ci dicono numero di occupati, mostra in crescita i dei margini. Vendite in calo e margini
che esponenti di governo prezzi medi di acquisto e le vendite at- in diminuzione hanno determinato una
politico e protagonisti tese rispetto a quelle programmate. Pro- diminuzione dei quantitativi ordinati;
dello scenario economico del nostro viamo a comprendere qualcosa in più. la flessione degli ordini di aprile è la
paese affermano che si cominciano ad La contrazione delle vendite si protrae più ampia dal 2004. Crescono invece i
intravedere timidi segnali di ripresa del- ormai da 26 mesi consecutivi, la fles- prezzi di acquisto dei beni ordinati per
l’economia; ci si chiede se si tratti del sione di aprile è stata però la più bassa la rivendita, si tratta però di un fenome-
tentativo di esorcizzare lo spettro di una degli ultimi dieci mesi, se escludiamo no inflazionistico molto debole e ben al
crisi epocale, nel tentativo di trasferire dicembre che da sempre fa storia a sé di sotto della media storica di periodo,
ottimismo ai consumatori stimolando la nelle statistiche sui consumi. Va anche dettato anche dalla forte concorrenza
domanda, oppure se questi segnali por- segnalato che, chi ha registrato incre- tra fornitori. Di interesse è anche l’ana-
tino verso un vero cambiamento. menti delle vendite nel corso del mese, lisi sul calo dell’occupazione nel setto-
Con la consapevolezza che la spesa del- ha spiegato che gli incentivi sulla rotta- re che si reitera per il sedicesimo mese
le famiglie “pesa” per circa il 60% sulla mazione, stimolando il settore automo- consecutivo. Tale andamento trova
spesa complessiva, assumendo quindi il bilistico, hanno trainato la crescita dei causa nella diminuzione del numero di
ruolo di vero e proprio “motore” del- fatturati. I margini di profitto lordo sono esercizi commerciali più che su una vera
l’economia,1 proviamo allora ad ana- in contrazione dal febbraio 2008; anche contrazione del numero di occupati per
lizzare, in sintesi, le linee di tendenza in questo caso, il calo di aprile è stato il ciascuna impresa. Osserviamo infine che
dei principali aggregati che la caratte- più debole della serie storica, la ricerca lo scarto delle vendite effettive rispetto a
rizzano e quali siano le aspettative degli di nuove ed originali modalità per ga- quelle attese si è significativamente am-
operatori di settore. Aprile conferma la rantire sconti e promozioni, nello stre- pliato, difficile dire se ciò dipenda da un
contrazione in atto di vendite, di margi- nuo tentativo di supportare le vendite, mix di incapacità di programmare unità
ad una forte dose di ottimismo, certa è la
forte, perdurante, riduzione di presen-
ze all’interno dei negozi. Fa riflettere,
anche, osservare come i nostri eser-
centi, pur avendo vissuto direttamente
la realtà in cui si trovano ad operare, si
attendano comunque un incremento dei
fatturati rispetto alle attese, per il mese
di maggio. Le tinte del quadro che si de-
linea da questa analisi appaiono indub-
biamente fosche, la stagnazione c’è e si
sente. Sappiamo però che gli effetti di
una ripresa o di una minor recessione si
trasferiscono in ritardo sul consumatore
finale, sono diversi da questi gli indica-
Il coefficiente indicato rappresenta l’indice di variazione rispetto a zero
posto uguale a “nessuna variazione” rispetto al periodo precedente.
tori che consentono di misurare l’anda-
mento di un’economia, dobbiamo avere
Fonte ufficio studi BexB spa fiducia ?

12GIUGNO
MESI
2009
24

P ERSONAGGI

P ERSONAGGI 25

TURBODEN
PROGETTI CONCRETI PER Da sinistra, Paolo

UN MONDO CHE CAMBIA Bertuzzi, Mario Gaia e


Roberto Bini.

HR) nato in collaborazione con l’asso-


Le fonti della terra: ciazione industriali bresciana. Stanno
la risposta dell’energia rinnovabile. nascendo anche progetti di teleriscalda-
mento a biomassa”.
In questi giorni si sono accordate Fiat
e Chrysler. Cosa ne pensi?
di Luca Rizzotti “Un accordo importante che mette in
risalto le capacità di un management,

P
aolo Bertuzzi, classe ’68, nostri principali ambiti applicativi). Le nibile sia a livello economico sia a livello quello italiano, che sa intraprendere sfi-
nato a Brescia e cresciuto a fonti rinnovabili avranno un ruolo sem- ambientale”. de rilevanti”.
Gardone Valtrompia, laurea pre più importante in un mondo assetato Brescia e Turboden. Un imprenditore che stimi.
in Economia e Commercio e di energia e sempre più attento (per ne- “Nemo propheta in patria. A oggi i no- “Steve Jobs, fondatore e mente creativa
dottorato di ricerca in Amministrazione cessità più che per virtù) alle tematiche stri mercati di riferimento sono Austria, di Apple!”.
e Finanza, fino al 2006 ricercatore uni- ambientali; non potranno tuttavia avere Germania, Svizzera e Trentino Alto Uno sportivo?
versitario e docente presso il Diparti- un ruolo esclusivo: l’unica risposta è Adige. Per quanto riguarda Brescia ab- “Da sciatore, con nostalgia, direi Alber-
mento di Economia aziendale di Brescia trovare un mix tra le diverse fonti biamo in corso un progetto per to Tomba”.
è socio di Turboden dal 1999 e attual- di energia (fossile, rinnovabili e Paolo il recupero di calore a valle dei Un politico?
mente amministratore delegato con de- perché no anche nucleare) soste- Bertuzzi processi industriale (progetto “Ne cito due, di diversa estrazione poli-
lega sulla attività finanziarie, commer- tica e sui due lati dell’Oceano: Obama, a Due sogni che vuoi realizzati: uno per persone entusiaste del proprio lavoro.
ciali e di marketing dell’azienda. cui tutto il mondo guarda con speranza Turboden e uno personale. Quello personale: “non solo lavoro”,
Turboden Srl, fondata a Milano nel anche per attenzione al tema dell’am- “Per Turboden crescere a livello inter- potersi dedicare anche a famiglia, sport
1980 dall’ing. Mario Gaia e dall’ing. biente, e Sarkozy leader europeo con nazionale nel proprio business, man- e amici!”.
Roberto Bini è leader in Europa nella maggior personalità”. tenendo il concetto di un gruppo di
produzione di turbogeneratori ORC
(Organic Rankine Circle), per la gene-
razione combinata di energia elettrica e A PROPOSITO DI FONTI RINNOVABILI
termica da fonti rinnovabili (biomassa,
geotermia, solare) e da recupero calore Il solare termodinamico, o solare a do in profondità la superficie terrestre, cilmente recuperata mediante la geo-
da processi. Con headquarters a Brescia concentrazione, è una tecnologia per la temperatura diventa gradualmente termia.
(zona La Marmora), l’azienda occupa lo sfruttamento dell’energia solare più elevata, aumentando di circa 30 °C La geotermia consiste nel convoglia-
circa 120 addetti (dei quali ben 56 lau- per generare energia elettrica dal ca- per km nella crosta terrestre (0.3 °C/ re i vapori provenienti dalle sorgenti
reati) con età media di 33 anni, e nel lore del sole per applicazioni pratiche. km e 0.8 °C/km rispettivamente nel d’acqua del sottosuolo verso appo-
2008 ha registrato un valore della pro- I comuni pannelli solari termici sono mantello e nel nucleo). I giacimenti di site turbine adibite alla produzione
duzione di € 45 ml.
Spiega Turboden a un bambino. comunemente usati per generare ac- questa energia sono però dispersi e a di energia elettrica e riutilizzando il
“Turboden produce impianti che tra- qua calda a bassa temperatura per usi profondità così elevate da impedirne vapore acqueo per il riscaldamento
sformano in energia elettrica e calore domestici (< 95 C°). Viceversa il solare lo sfruttamento. Per estrarre e usare urbano, le coltivazioni in serra e il ter-
fonti che la natura mette a disposizione, a concentrazione permette di produr- il calore imprigionato nella Terra, è malismo.
le cosiddette fonti rinnovabili (legno, ac- re calore a media e alta temperatura necessario individuare le zone dove Le fonti di energia da biomassa sono
qua calda del sottosuolo, sole) e il fumo (fino a 600°) permettendone l’uso in questo si è concentrato: il serbatoio o costituite dalle sostanze di origine ani-
delle ciminiere”.
applicazioni industriali per la genera- giacimento geotermico. male e vegetale, non fossili, che pos-
Quali sono e quale ruolo ricopriran-
no le fonti rinnovabili nel futuro? zione di elettricità e/o come calore di In alcune particolari zone si possono sono essere usate come combustibili
“Le fonti rinnovabili sono l’idroelettri- processo per usi industriali. presentare condizioni in cui la tempe- per la produzione di energia. Alcune
co, l’eolico e il solare fotovoltaico (dei L’energia geotermica è una forma di ratura del sottosuolo è più alta della fonti come la legna non necessitano
quali Turboden non si occupa) e la geo- energia sfruttabile che deriva dal ca- media, un fenomeno causato dai fe- di subire trattamenti; altre come gli
termia, il solare termodinamico e le bio- lore presente negli strati più profondi nomeni vulcanici o tettonici. In queste scarti vegetali o i rifiuti urbani devono
masse (che rappresentano, viceversa, i della crosta terrestre. Infatti, penetran- zone “calde” l’energia può essere fa- essere processate in un digestore.

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
CREDIAMO NEL FUTURO, E CONOMIA 27

NON NELLA CARTA.


Abbiamo un metodo migliore per controllare e conservare
in assoluta sicurezza tutti i dati della tua azienda, senza CAMBIARE
utilizzare nemmeno un foglio di carta. È Wave Docs, il
sistema economico e flessibile creato per offrirti la gestione
integrata delle informazioni e del workflow, risparmiando
PER CRESCERE
risorse preziose e ottimizzando i processi aziendali nel Dal pessimismo dell’intelligenza sulla crisi
rispetto delle normative di Conservazione Sostitutiva. all’ottimismo della volontà oltre la crisi.
Wave Docs: semplice e veloce. Perché anche a noi non
piace sprecare carta, né perdere tempo. di Alessandro Cheula

Se è vero che senza rischio non c’è ni che rientrano nel rischio fisiologico
sviluppo, è altrettanto vero che senza del mercato. Certo, quando le crisi
crisi non c’è rischio. Una silloge la cui congiunturali diventano strutturali,
logica, come tutti i sillogismi, è ineso- e il rischio di mercato da fisiologico
rabile. Se senza crisi non c’è rischio, e diventa patologico, anche le risposte
senza rischio non c’è sviluppo, senza devono essere radicali e permanenti.
crisi non c’è sviluppo. Ripetiamo: senza crisi non c’è rischio,
ma senza rischio non c’è libertà.
SENZA RISCHIO
NON C’ È SVILUPPO
E NEMMENO LIBERTÀ IL CAMBIAMENTO
Il nesso tra rischio e crisi è dato dalla È ADATTAMENTO Alessandro Cheula
libertà. Senza libertà non c’è rischio ma Crisi, nel significato etimologico della
può esserci crisi, senza rischio non c’è parola, significa cambiamento, e cam- cosa del ciclo economico.
crisi ma non c’è neppure libertà. È vero biamento significa adattamento. Vale Non dipendenza in toto, ovviamente,
che senza crisi si sta meglio, come è a dire la condizione ordinaria dello ma nemmeno possiamo attribuire la
vero che senza rischio si vive meglio. È stato di natura e il normale percorso di causa dei nostri problemi al destino
vero che non c’è rischio senza crisi, ma qualunque processo evolutivo. Per dire “cinico e baro”.
senza rischio la crisi non sarebbe scon- che senza crisi, non essendoci cambia- Dire “la ripresa siamo noi” significa
giurata ma potrebbe essere cronica, si mento, non c’è neppure adattamento, e attribuire a noi stessi la paternità delle
vedano le fallite economie collettiviste senza adattamento non c’è evoluzione e nostre opere, riconducendo alle nostre
dove, non essendoci rischio, cioè liber- quindi non può esserci crescita. volontà e responsabilità la principale
tà di mercato, il mercato era sempre in matrice dei fenomeni sociali ed econo-
crisi. Un mercato senza crisi è un mer- mici che ci circondano. Vernon Smith,
cato senza rischio. Ma un mercato sen- NON TUTTI CRESCONO PER- economista americano, dice che il ne-
za rischio è un mercato senza libertà. CHÉ NON TUTTI CAMBIANO mico è in noi («Il nemico siamo noi»).
La domanda è questa: un mercato senza Certo non tutti imparano dalle crisi - Come dire che non possiamo addebita-
rischio che mercato è? E una economia Darwin docet - nel senso che non tutti re all’imponderabilità del caso la fonte
senza crisi che economia è? Meglio al- cambiano e quindi non tutti si adattano. dei nostri problemi. In questa interazio-
lora un mercato “rischioso” ma libero Per questo vengono selezionati, cioè ne continua tra realtà e responsabilità
che un mercato “sicuro” ma senza li- espulsi dal processo evolutivo. Sta tutta sta la possibilità di gestire la fuoriuscita
bertà. Se il rischio è figlio della libertà qui la lezione della crisi in atto: cambia- dalla crisi. Consapevoli del fatto che i

Wave Docs
d’impresa, la crisi è figlia della libertà re per adattarsi, e adattarsi per cresce- compiti dell’homo agens, simbiosi vir-
del mercato. Se accettiamo il rischio re, non solo per sopravvivere. tuosa tra homo faber e homo sapiens,
come dato insito nell’attività econo- Ecco perché la ripresa siamo noi. Per- vanno al di là dell’homo oeconomicus,
GESTIONE DOCUMENTALE E CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA mica, dobbiamo accettare la crisi come ché “anche” da noi, dalla nostra volontà essendo questo solo una piccola parte
naturale «conseguenza» del rischio. razionale, può dipendere l’andamento di quello.
Le crisi cicliche sono dunque fenome- del ciclo evolutivo. Che è poi la stessa L’economia, infatti, è solo un aspet-
www.wavegroup.it
12GIUGNO
MESI
2009
Per accontentare i tuoi clienti 29

abbiamo scelto Persone felici.


to della onnilateralità della natura uma- tunità straordinarie per fare cose che Segnali di ripresa all’orizzonte? Ben
na e della totalità della persona. Impor- in tempi normali paiono impossibili”. vengano, come è ben accetto qualun-
tante certo, ma solo una parte. Non è Alois Schumpeter ma Rahm que segno di rallentamento o inversio-
Emanuel, chief team del presidente ne della recessione.
“SENZA CRISI NON CI SONO Obama. Dire che “la ripresa siamo noi” Ma un conto sono i nostri desideri, un
SFIDE” non è un gratuito esercizio di astratto altro è la realtà oggettiva. Come può
“La crisi è l’occasione per preparare un volontarismo sganciato dalla realtà. È una crisi “epocale” e “strutturale”,
futuro migliore; senza crisi non ci sono la semplice assunzione di un soggettivi- secondo quanto detto fino a ieri, finire
sfide e senza sfide la vita è routine, lenta smo non velleitario ma oggettivo; di un per decreto in soli sei mesi? I casi sono
agonia. È dalla crisi che affiora il meglio realismo ottimistico, o di un ottimismo due: o non è una crisi seria, degna di
di ciascuno”. Non è Luigi Einaudi ma Ro- realistico, consapevoli delle difficoltà questo nome, o non sono seri coloro
berto Zuccato, presidente degli industria- da superare, dei sacrifici da sopportare che la considerano finita o quantomeno
li vicentini, uno di quegli imprenditori del e dei traguardi da raggiungere. superata nella sua fase peggiore.
Nord Est che, mentre gli opinion leader Tutto ciò senza abdicare a noi stessi.
discettavano sul ritorno a Keynes, non PROCICLO E ANTICICLO Nel senso che il pessimismo dell’intel-
hanno smesso di investire sul domani. Se la finanza è stata il vero fattore proci- ligenza sulla crisi e sulla sua oggettiva
“Non vogliamo certo sprecare l’occa- clico noi possiamo essere il vero agente realtà non deve pregiudicare l’ottimi-
sione di una crisi: le crisi sono oppor- anticiclico. smo della volontà oltre la crisi.

Ognuno di noi è il nostro cliente, una persona con aspettative


ed esigenze specifiche da soddisfare al meglio.

Grazie a un’architettura tecnologica all’avanguardia,


capace di garantire una continuità operativa senza limitazioni,
a un percorso professionale e a un ambiente confortevole
di lavoro, Wave Contact è il contact center a misura d’uomo.

Questo è il mondo che viviamo ogni giorno, un luogo dove


siamo sempre lieti di fare la vostra conoscenza.

Wave Contact
il contact center Di WaVe GrouP

www.wavegroup.it
12GIUGNO
MESI
2009
30

E CONOMIA
investi sul futuro
I N T E R V E N TO VA N T I N I
L’urbanizzazione del futuro: privilegia le costruzioni alte. Molti sono i cantiere periferici, pochissimi
quelli, come via Vantini, vicino al centro storico.
Le nuove norme del costruire: la classificazione creerà una grande differenza tra immobili nuovi ed
L’ALBERO E LA FORESTA probabile imminente ripresa, oltre a LA RIPRESA SARÀ OPERA DI
immobili usati, arriveremo alla rottamazione? Via Vantini una costruzione in classe A.
Il peggio è passato? La compren- lasciare il tempo che trovano, tradi- TUTTI O NON SARÀ
sibile speranza di una “ripresina” Il ministro dell’Economia Giulio Tre-
I nuovi contratti a tutela del consumatore: i nuovi preliminari sono registrati con fidejussione
scono la voglia di tornare a razzolare bancaria e con garanzia postuma decennale sulla costruzione. E se previsto il prezzo d’acquisto è bloccato.
alle porte ci fa dimenticare che una come prima poiché sono l’inconscia monti diceva all’inizio della crisi che
rondine non fa primavera e che nessuno ne conosceva le cause e che
La tranquillità dell’acquisto: la vendita della villa a ovest, la vendita palazzina uffici, la vendita di 2
smentita della roboante retorica del dei 20 appartamenti del palazzo “Terrazze al Sole” sono un’ulteriore garanzia ma lasciano ancora un’ampia
sarebbe meglio non scambiare l’albero “nulla sarà più come prima” (sic!). si trattava di un fenomeno non ciclico scelta di soluzioni privilegiando chi acquista in questo momento.
con la foresta. Cioè lasciar svolgere alla Niente di più falso. ma strutturale, quindi irreversibile. È
recessione la sua funzione terapeutica Passata la paura, questo il dubbio legit- vero.
di “distruzione creatrice”, come soste- timo, tutto rischia di tornare come pri- Si navigava a vista e si andava a orecchio,
neva Schumpeter - ovviamente col mi- ma. Il che non sarebbe un gran male. si parlava per «sentito dire». Nessuno
nor danno sociale possibile - piuttosto Il rischio è che, se la ripresa arriva trop- conosceva il reale “buco” finanziario
che affannarsi a intravvedere segnali di po presto senza averci dato il tempo di internazionale, come nessuno sapeva TERRAZZE AL SOLE
ripresa laddove non ci sono, come tutti metabolizzarla e quindi di cambiare, quando o come sarebbe finita la crisi
stanno facendo per farsi perdonare il migliorandoci e adattandoci, non riu- né quanto sarebbe costata in termini di Condominio costruito in classe A (in base al decreto
gigantesco flop della mancata previ- distruzione della ricchezza. Meglio, del Regione Lombardia) con isolamento termico secondo il
sciremo a intercettarla proprio a causa risparmio energetico della casa clima.
sione dello tsunami. Più chiaramente: dei nostri ritardi strutturali. valore nominale della ricchezza, perché RispaRmio economico:
come prima nessuno si preoccupava Per dire che la “arretratezza” che ci ha la ricchezza materiale è ancora tutta in • sistema fotovoltaico per l’energia delle parti comuni,
di vedere i segnali della crisi, pur evi- preservato dal crollo, come si è detto piedi, ciò che è stato dimezzato è il suo • sistema pannelli solari per garantire la fornitura del
dentemente pregressi e prodromici, a proposito delle banche italiane che valore convenzionale (l’economia rea- 50% dell’acqua calda domestica.
oggi tutti si affannano a intravvedere i “non parlano inglese”, non è affatto le, l’industria, era ricchezza senza va-
segni propedeutici della ripresa, anche confortante perché, per le stesse ra- lore; l’economia virtuale, la finanza, è Varie soluzioni dal trilocale al
se non ci sono. gioni, saremo gli ultimi a intercettare la valore senza ricchezza: occorre tornare quadrilocale con doppi serVizi.
ripresa (come del resto sembra adom- a dare il giusto valore alle cose, sia alla Tutti gli appartamenti sono dotati di terrazze/
CAUSA ED EFFETTO brare il Fmi quando, nella sua valuta- ricchezza materiale sia a quella imma- logge veramente abitabili.
DELLA CRISI zione dei parametri economici secondo teriale). Il piacere di vivere anche di spazi esterni ed
La crisi non può finire per decreto. Le i criteri di Mastricht, colloca l’Europa
professioni di ottimismo di Tremonti e arredarli come un’altra stanza.
in coda alla ripresa e l’Italia in coda LA RECESSIONE
di Emma Marcegaglia sono condivisibi- all’Europa). E LA SUA PERCEZIONE All’ultimo piano due attici di grandi dimensioni con
li sul piano del metodo, ma nel merito Ma oggi, a più di sei mesi dall’inizio del- grandi terrazze.
paiono quantomeno poco fondate. Il CRISI FINANZIARIA la caduta, possiamo dire di conoscerne Cantine, autorimesse, posti auto coperti e scoperti.
Fondo monetario internazionale lo ri- E GLOBALIZZAZIONE meglio le cause e l’ampiezza, la gravità
badisce con cadenza mensile: usciremo La crisi finanziaria è una conseguenza e la profondità? No, è solo cambiata la
dalla recessione, lentamente, solo nel della globalizzazione? Lo scambio glo- percezione, meglio, la sensazione del-
2010. bale genera crisi mondiali? la sua durata, e questo ci autorizza a
Ma è tale il terrore della recessione che, Difficile stabilire un rapporto causale. nutrire facili quanto infondati, seppur VILLA GARDEN EST
a poco più di un semestre dal suo inizio Certo che quella che stiamo vivendo comprensibili, ottimismi.
e nonostante una durata prevista in due è la prima crisi della globalizzazione. Se ciò è vero, è altrettanto vero che la Grande villa moderna con giardino esclusivo.
o tre anni, si parla di ripresina alle viste Nessuno ha ancora indagato compiuta- ripresa, lungi dall’essere un evento L’attuale progetto prevede soluzioni interne da grande
o quantomeno di fine dell’emergenza. mente il rapporto causale (casuale?) tra del destino, dipenderà da noi. Certo il casa; è una soluzione tutta da verificare e costruire a
Con il risultato che, lungi dal trarre le globalizzazione e crisi finanziaria. ciclo ha una sua oggettiva e obbligata misura, come ad esempio è avvenuto per la vendita della
auspicate lezioni, da questa crisi rischia Ma la coesistenza dei due fenomeni au- durata che non può essere volontaristi- villa a Ovest.
di non sortire alcun effetto in termini di torizza più di un sospetto in ordine al camente evasa o velleitariamente elusa,
cambiamento morale, catarsi culturale loro rapporto eziologico. come è altrettanto vero che i fenome- Casa indipendente ma sicura per tutto ciò che la
o palingenesi comportamentale. Due cose, comunque, stiamo dimenti- ni economici hanno un loro “sponta-
circonda. Vivere in autonomia nonostante il quartiere
Nessuna delle auspicate (o paventate) cando. La prima che mantenere la pace neismo evolutivo” indipendente dalla
“mutazioni genetiche” del capitali- volontà dei singoli e dei governi. Ma il già definito, un’offerta di servizi unica come solo in
costa oggi, in termini economici, più
smo, come molti speravano (o paven- prolungamento del ciclo, come il suo alcuni quartieri della città.
che fare la guerra (4.000 miliardi di
tavano) fino a poco tempo fa. (Il cam- dollari la stime del Fmi sul costo del- accorciamento, dipenderanno dalla vo-
biamento del capitalismo, se mai ci la crisi a livello globale). La seconda lontà collettiva e consapevole di tutti e

V
sarà, non saremo noi a determinarlo, che la globalizzazione dello scambio è da quella condivisa da ciascuno.
come dice opportunamente Francesco l’unica alternativa alla planetizzazione
Giavazzi). Certo le forzature su una della guerra. (continua sul prossimo numero) INFORMAZIONI VENDITE
BRESCIA . via Ugoni, 13 RING OVEST ( di fronte a Freccia Rossa )
VANTINI
12 MESI
GIUGNO 2009 immobiliare
le proposte chiare dell’esperienza
tel 030 40444
32

P ERSONAGGI

In Italia sono poche le aziende che,


“Le giovani
manager cercano
più le soddisfazioni chezza d’autorità che non tiene conto del
33

come la vostra, sono state in grado di lavorative che il funzionamento dell’economia reale. La
aumentare il loro giro d’affari in modo ricchezza prima va creata, poi va condi-
guadagno, ma con il

DOMENEGHINI:
così evidente e in così pochi anni. Qual visa attraverso il prelievo fiscale. A volte
è il vostro segreto? passare del tempo si ha la sensazione che le sigle sindacali
“Il nostro segreto? Mettere in secondo agiscano con l’unico scopo di acquisire
piano l’amministrazione e la produzione. diventano più il maggior numero possibile di tessera-
La punta di diamante dell’azienda è il re- venali”. menti e cercando di ingraziarsi i colletti

LE RICETTE PER IL DOPO CRISI parto commerciale che segue attentamen-


te l’evolversi del mercato e ci consente di
reagire velocemente al mutamento della
domanda. L’ottimizzazione sinergica di
sull’inaffidabilità e la scarsa qualità di
fabbricazione dei nostri articoli, al quale
bianchi, dimenticandosi così di tutelare i
salari più deboli”.
Tre fratelli, tre soci di maggioranza.
Con il medioevo si associa spesso il sospetto per la man- Qual è il segreto per andare sempre
un’offerta multiprodotto permette inol- canza di serietà degli operatori economi- d’accordo?
nel cuore e il domani nelle idee. tre di rubare quote di mercato alla con- ci italiani”. “Di solito quelli del nostro mestiere cre-
correnza”. Che ne pensa del ruolo svolto dalle dono che chi fa da sé fa per tre. Per noi chi
di Paoloemilio Bonzio Da qualche anno il gruppo Finaxis ha Camere di Commercio italiane per fa per tre fa ventisette perché siamo una
consolidato la propria posizione anche agevolare l’accesso delle nostre impre- potenza di tre alla terza.

U
na formula per ottenere tempo di crisi. Il problema semmai è “Il nostro segreto? nel mercato europeo. Il fatto di essere se ai mercati esteri? Avete mai cercato In realtà la nostra è una tirannia illumina-
un’azienda italiana, con tutto ciò che questo genere di appoggi? ta: a turno uno di noi guida gli altri due.
il successo imprendito-
riale non l’hanno ancora
come far funzionare al meglio questo
apparato in un contesto economico che
Mettere in “Una volta abbiamo contattato la Camera Inoltre seguiamo le nostre regole…”.
inventata né mai la in- richiede, oggi più che mai, flessibilità, secondo piano di Commercio italo-brasiliana ma pur- Per esempio?
venteranno ma gli economisti da qualche dinamismo e tecnologie avanzate. Lo troppo non ci è stata di grande aiuto. Re- “Per esempio non ci deve essere nessuna
tempo concordano nell’indicare la media abbiamo chiesto a Pietro Domeneghini,
l’amministrazione gione Lombardia invece ha contribuito donna alla guida dell’azienda. Fra uomini
impresa come l’assetto dimensionale più imprenditore con il vizio del jazz che as- e la produzione. La “Famiglia? Basta in modo significativo ai costi iniziali della a volte una discussione accesa può anche
adeguato per l’attuale congiuntura eco- sieme ai due fratelli Luca e Marco guida sposare una donna nostra filiale produttiva spagnola. In real- degenerare in una sfuriata, un giorno ma-
nomica. la Finaxis Spa, holding di un gruppo di
punta di diamante tà credo che la rete delle Camere di Com- gari uno di noi potrebbe anche tirare un
Perché la media impresa, spina dorsale società del settore arredobagno. Una me- dell’azienda tecnicamente mercio italiane all’estero non sia in grado cazzotto ad un altro. Tutte cose che non
del nostro sistema produttivo, è sempre dia impresa a conduzione familiare, un di raggiungere un vero e proprio livello si potrebbero fare con una donna”.
più il paradigma ideale dell’azienda au- prototipo dell’industria locale.
è il reparto perfetta”. operativo che consenta di trovare contat- E delle donne manager allora che ne
spicabile, la precondizione strutturale Affrontiamo subito gli argomenti più commerciale”. ti per una partnership in un altro paese. pensa?
per operare nei mercati globalizzati in spiacevoli: che effetti sta comportando Solitamente è lo stesso imprenditore che “Non ho nulla in contrario, ci manche-
la crisi economica nel vostro settore? questo comporta, secondo lei ha faci- concretizza queste opportunità”. rebbe… Mi riferivo soltanto alla nostra
Come state reagendo? litato o frenato la vostra affermazione Quando avete capito che era arrivato il realtà aziendale. Ultimamente ho notato
“La crisi c’è, inutile nasconderlo. Si è all’estero? momento giusto per investire all’este- che le giovani manager cercano più le
manifestata con alcuni picchi che hanno “Riteniamo che vi sia, in generale, un ro? soddisfazioni lavorative che il guadagno
inciso negativamente sul nostro giro d’af- buon apprezzamento del Made In Italy “Quando si sono manifestate le condi- ma con il passare del tempo diventano
fari ma stiamo reagendo intensificando sui mercati esteri per quanto riguarda zioni propizie. In Francia i produttori più venali”.
l’azione di vendita e soprattutto amplian- il design e l’estetica di prodotto. C’è un locali degli articoli che trattiamo stavano Genio e sregolatezza non sono pro-
do lo spettro dei prodotti da vendere ai pregiudizio abbastanza diffuso invece chiudendo, mentre in Spagna c’era stata priamente il corredo professionale di
singoli clienti per aumentare la cifra di un’evoluzione ra- un industriale. Lei invece è un sassofo-
fatturazione. Il clima culturale generato pida nel gusto dei nista scatenato…
dalla crisi sta avendo un effetto negativo consumatori e del “Il mio lavoro mi costringe ad essere mol-
sui lavoratori meno motivati che tendo- potere d’acqui- to calcolatore, con il nostro gruppo (Sax
no a produrre ancor meno. È un circolo sto”. Family N.d.r), mi sono ritagliato dei bei
vizioso nel quale si scatena a volte ‘un Politica, burocra- momenti di evasione creativa, suonando
maledetto gusto del soqquadro’, per dirla zia e sindacato, i classici della swing era”.
con Manzoni”. sono tre realtà che Lei ha anche un ristorante, con tutte
Se lei domani ottenesse dal ministero l’imprenditore queste attività è possibile conciliare
dell’Economia un ipotetico bonus an- deve affrontare. lavoro e famiglia?
ticrisi, come lo spenderebbe? Con quale di que- “Certo, basta sposare una donna tecni-
“Forse questo non dovrei dirglielo ma ne ste è più difficile camente perfetta. In realtà sono le mogli
approfitterei per ridurre l’indebitamento confrontarsi? che si sacrificano e trovano il tempo an-
complessivo dell’azienda. E poi certa- “Col sindacato. Mi che noi”.
mente lo impiegherei per incrementare dispiace dirlo ma L’ultimo libro che ha letto?
le attività di rappresentanza; è importante i sindacati conti- “Leggo quasi sempre libri di storia me-
affermare la propria presenza nelle fiere nuano a proporre dioevale. Al liceo lessi della cavalleria del
di settore per farsi conoscere meglio sui un’idea di redistri- Duecento e da allora non ho più smes-
mercati esteri”. buzione della ric- so…”.

12GIUGNO
MESI
2009
ENTRATE NEL REGNO 35

DELLO SHOPPING È arrivato

IN EVIDENZA
il Punto Acqua Inaugurate le prime fontane che erogano
gratuitamente acqua refrigerata e gassata.

P
adenghe è stato l’apri- ranno gli altri Punti Acqua fino a raggiungere il numero totale dei 107

www.illeonedilonato.com
pista, poi Preseglie, previsti sul territorio provinciale e finanziati dalla Provincia e dall’Aa-
Pralboino, Gardone to (Autorità d’ambito territoriale ottimale) che hanno rispettivamente
Val Trompia. Sono messo a disposizione € 1.640.000 per la realizzazione del manufatto ed
questi i Punti Acqua che nelle ulti- € 749.000 per l’acquisto dei kit tecnologici necessari per la refrigerazione
me settimane hanno ufficialmente e la gasatura dell’acqua.
dato il via alla distribuzione gra- Questa iniziativa che non ha eguali in Italia in termini di dimensione e di
tuita di acqua potabile dell’acque- capillarità territoriale è stata fortemente voluta dall’Assessorato all’Am-
dotto comunale che viene erogata biente, guidato da Enrico Mattinzoli, per promuovere di concerto con
naturale, refrigerata e gassata. l’Aato la riscoperta e la valorizzazione dell’acqua distribuita dagli acque-
Nel breve progressivamente apri- dotti comunali nell’ambito di una più generale azione di informazione

APERTO 7 GIORNI SU 7
A4 USCITA DESENZANO - a 2 km dir. Mantova
36

P ERSONAGGI 37

UNA VITA
e sensibilizzazione sulle tematiche
relative alla salvaguardia e alla tu-
tela della risorsa acqua.

SULLE DITA
“L’adesione dei Comuni al proget- Nell’ambiente
to è stata immediata ed entusiasti- lo conoscono tutti e
ca – commenta l’assessore Mattin- l’arrampicatore che ha
zoli – a conferma della bontà della del modello sa anche
proposta e della condivisione degli
obbiettivi. Questa iniziativa non
strizzare gli appigli. Un
solo, convincerà il cittadino che altro piccolo pezzo di
l’acqua distribuita dagli acquedot- Brescia nel mondo.
ti dei Comuni è di ottima qualità,
ma, consentirà un risparmio per le Anche il fatto che possedesse il Roc Pa-
lace (una palestra) ha giocato un ruolo
famiglie bresciane di circa 300 € fondamentale, andavo tutte le sere e ar-
l’anno e un altrettanto importante rampicavo per gioco”.
riduzione dei rifiuti in plastica di Hai iniziato da piccolo... Ora, dopo
circa 8.000 tonnellate annue”. metri di qualità dell’acqua sotto il profilo igienico e organolettico, il tutto tanti anni, c’è ancora la passione di un
Scopo dichiarato è quello di ren- a carico dell’Autorità di Ambito e quindi senza costi per i Comuni”. tempo? “La passione c’è ancora, è sicu-
dere immediatamente riconoscibi- I primi riscontri hanno puntualmente confermato l’interesse e il gradi- ramente diversa, ma è comunque tanta e
le e percepibile il Punto Acqua che mento dei cittadini. Al Punto Acqua di Padenghe in due settimane si forse più di prima. Quando diventa un
di norma verrà realizzato in luoghi è registrato un prelievo di 55.000 litri di acqua gassata e a Pralboino a mezzo lavoro sei anche più stimolato a
aperti e facilmente accessibili e, distanza di tre giorni dall’inaugurazione erano già usciti dai rubinetti del ottenere di più, senza considerare altre
seppure in contesti territoriali di- Punto Acqua oltre 5.500 litri di acqua. componenti, come la tua crescita come
versi, secondo un unico riferimen- Sono anche questi numeri che stanno spingendo i Comuni ad accele- atleta e il raggiungimento di traguardi
to progettuale che richiama fon- rare il più possibile la realizzazione e l’attivazione del Punto Acqua sul sempre più importanti”.
damentalmente un vecchio loro territorio. Anche il Comune di Molti avversari dedicano tutto il loro
abbeveratoio in pietra, un Brescia ha preso parte all’iniziativa tempo all’arrampicata. Tu arrampi-
archetipo del passato ri- concordando con la Provincia e chi, studi architettura, suoni in un
prodotto tuttavia in chiave  l’Aato data la dimensione del ca- gruppo, hai la morosa, pratichi tanti
moderna ed attualizzata. altri sport…
poluogo la realizzazione di 8 Punti
“Va beh, ti puoi allenare quanto vuoi ma
Il Punto Acqua è realizzato Acqua, i primi 4 dei quali saranno non serve a niente andare oltre un certo
con l’impiego di lastre di installati nelle circoscrizioni comu- numero di ore, quindi di tempo ne hai
marmo di Botticino classi- nali in corrispondenza dei quattro per fare altro”.
co martellinato e inciso e punti cardinali della città.
Assessorato all'Ambiente,

… E riusciresti a vivere senza il resto?


Ecologia, Attività Estrattive ed Energia

con una copertura in legno “Stiamo ora completando – con- “Non lo so, l’anno scorso ho fatto tantis-
lamellare, rivestita con la- clude Mattinzoli – le opportune simi allenamenti, lasciando da parte tut-
stre di ardesia o coppi una misure regolamentari per l’utilizzo to il resto, e alla fine diventi troppo ma-
scelta che favorisce una del Punto Acqua per disciplinarne niaco; funziona meglio se hai altre cose
semplice e rapida esecuzio- l’accesso ed evitare un uso impro- a cui pensare”. Se domani cambiassi
ne dei lavori. prio, danneggiamenti o rischi dal di NICOLA BENDINELLI e nel frattempo ne approfitta per ricari- sport, quale tenteresti di praticare a
carsi e finire l’università. livello agonistico?

I
“I gestori del servizio idrico punto di vista igienico-sanitario.
– prosegue Mattinzoli, che Pensiamo anche di prevedere l’in- ncontro Lucas nel suo pied à ter- Sei un figlio d’arte… Ritieni che tuo “Snowboard, che facevo da bambino
è anche presidente del CdA stallazione di sistemi di sicurezza re di Sant’Eufemia, un piccolo padre abbia avuto un ruolo impor- prima di iniziare ad arrampicare e che
dell’Aato Provincia di Bre- a tutela delle apparecchiature con monolocale ristrutturato da lui. tante nella tua scelta sportiva? faccio tuttora, o motocross, che mi ha
scia – sono coinvolti nella dispositivi di allarme che possano Appena entrati mi accoglie con “È stato fondamentale, se non l’avessi sempre stregato”.
cura dell’impiantistica per permettere il tempestivo interven- un caffè e guardandosi attorno si capisce seguito ad arrampicare da bambino non Il tuo - quello dell’arrampicata - è un
consentire l’allacciamento to in caso di tentativi di mano- subito che di mestiere farà l’architetto. avrei forse mai saputo dell’arrampicata. mondo in cui girano pochi soldi, lo
Arrampica da una vita e anche ora che è ritieni positivo o no?
alla rete dell’acquedotto e missione o più semplicemente per quasi un mestiere, mentre mi mostra le “Dipende da come lo guardi, ma come
il funzionamento dell’ap- provvedere alla sostituzione delle ultime foto scattate, sembra che si im- bilancio è sicuramente positivo perché
parato erogatore e del kit bombole di anidride carbonica. possessi di lui un bambino; e la passione non ci sono le dinamiche di quegli sport
tecnologico che permette Sul fronte invece dei consumi stia- è la stessa che hanno i bimbi per i loro
“Alla fine diventi in cui girano i soldi: il doping, la voglia
la refrigerazione e la gasatura del- mo pensando ad un sistema di televisura che consenta l’acquisizione di giochi. Lo trovo in un attimo di riposo troppo maniaco, di primeggiare a tutti i costi sugli altri,
l’acqua. Sarà inoltre di loro compi- tutti i dati e le informazioni relativi all’erogazione dell’acqua per poter tra le competizioni, presto inizierà la ecc. Da noi c’è sportività a “manetta”
to la periodica manutenzione e la costantemente monitorare il funzionamento dei diversi Punti Acqua ed preparazione per la prossima avventura, funziona meglio se anche ad altissimi livelli, lo sport rima-
verifica analitica costante dei para- divulgare attraverso il sito dell’Aato i risultati di questa iniziativa”. Coppa del mondo di Boulder a Tokyo, hai altre cose a cui ne abbastanza puro, fine a sé stesso!”.
pensare”.
12GIUGNO
MESI
2009
38

P ERSONAGGI

soldi loro, ne danno di più anche a me. più. E poi nell’arrampicata l’adrenalina
P ERSONAGGI 39

Ogni anno che passa, va sempre me- non c’è. Ecco, vorrei che passasse que-
glio”. sto messaggio, l’arrampicata non è quel-

SE NON TI PIACE...
Arrampichi dal 1996: hai mai pensa- lo sport estremo e pericoloso che tutti
to fino a quando continuare o con qua- pensano. L’adrenalina arriva quando
le obiettivo ti sentiresti appagato? vinci una gara, non quando stai salendo.

DILLO
“L’obiettivo è sempre stato lo stesso, Mentre il fatto che gli altri sport prati-
prima diventare il più bravo tra i bam- cati siano in effetti pericolosi è un caso,
bini, poi il primo dei ragnetti, poi il una sorta di evoluzione non richiesta. E
migliore d’Italia e l’obiettivo attuale è sono pure più divertenti!”.
il mondiale, quest’anno sono nono, ci Concludendo, parliamo un po’ di
si prova! Il problema è decidere la spe- politica: se dovessi dire qualcosa a Vita, sesso ed happy hour
cialità, quest’anno ho partecipato sia a Veltroni o a Franceschini o a Berlu-
velocità che a boulder, 2 specialità su 3 sconi… nel libro di Nadiolinda.
quindi e devo ancora capire quale prefe- “La scrivi questa cosa? Devo essere po-
risco”. litically correct?”. di ALESSANDRA CASCIO
Hai arrampicato negli ultimi dieci Beh, chiaro che la scrivo, dai, se ti tro-
anni quasi per passatempo, l’anno vassi sul tram con loro? Tu credi nell’amore?
scorso ti sei allenato in maniera meto- “Non so cosa direi; li farei vivere un “Beh, certo! Purtroppo ho ricevuto mol-
dica e continuativa, quasi maniacale, mese, tutti e indipendentemente dai te delusioni d’amore e, infatti, per ricor-
e sono arrivati i risultati. Sono quelli loro schieramenti politici, come vive darmi le cose veramente importanti me
che speravi? una persona normale, come vive un ope- le tatuo addosso: mi sono fatta questo
“Sì, più o meno sono arrivati quelli spe- raio. Vorrei far loro capire come conta- tatuaggio enorme, dolorosissimo, sul
rati. L’obiettivo era entrare nei primi no certe scelte della classe politica nella fianco destro in cui ho proprio scritto che
dieci di coppa del mondo, sono nono… vita dei cittadini, dal momento che loro “io credo nell’amore”, così non me lo di-
ho vinto la coppa Italia di arrampicata, vivono in un mondo rarefatto, che nulla mentico più”.
il record italiano di velocità. I risultati ha in comune con la vita vera”.
Domanda economica, ti mantieni sono arrivati, però sembra non bastino
grazie ai tuoi sponsor, o quasi. Ora mai”.
che c’è crisi, incontri difficoltà?
“Di sponsor, chiaramente, ne cerco
Ricapitolando, tu arrampichi, fai
acrobazie con lo snowboard, ti lanci
“C’è questa
sempre, però gli sponsor tecnici, che per i boschi con la bici da downhill, convenzione
sono quelli che pagano, stanno andando
meglio perché è uno sport in espansio-
perché non il ping pong, perché per
forza adrenalina?
terribile che
ne, nonostante la crisi, e, avendo più “Forse non c’è un perché, mi diverto di all’happy hour si
Specialità dell’arrampicata in cui si scala senza corda dei massi possa conoscere
Boulder o in gara delle strutture artificiali, solitamente con un massimo LA SCHEDA qualcuno
di 10-12 movimenti. Specialità molto fisica e spettacolare
Specialità in cui si sfidano due atleti su due percorsi perfetta- Lucas Preti d’interessante”.
mente identici caratterizzati da prese solitamente grosse, gli Nato a Desenzano del Garda
Velocità
atleti sono legati dall’alto e passa il turno chi arriva per primo. nel 1983, inizia l’attività ago- Da quanto tempo scrivi?
Le vie solitamente hanno una lunghezza tra i 15 e i 18 metri nistica nel 1996. Dopo vittorie “Da sempre. Non ho mai pensato di fare
nella categoria juniores dal seriamente questo mestiere e, ti dirò
Specialità in cui si scala una “via” a vista, cioè senza averla mai 1997 al 2001 inizia con la cate- (ride, ndr), non mi ci sento neanche

Q
Difficoltà
studiata prima, le vie hanno uno sviluppo anche superiore ai goria senior. Campione italiano uali sono le motivazio- poteva farmi scrivere. Quindi, nel 2006 adesso”.
20 metri e gli atleti sono legati con una corda che assicurano di velocità dal 2005 al 2008, ne- ni che ti hanno spinta ho aperto il blog e ho cominciato ad ave- Girano indiscrezioni su una nuova
mentre salgono. gli ultimi due anni si è aggiu- a scrivere il tuo primo re dei lettori e ad essere segnalata, a mia pubblicazione: ce la confermi?
dicato anche la Coppa Italia romanzo? insaputa, da amici: in pochissimo tempo “Il secondo romanzo l’ho già finito e do-
www.lucaspreti.com Sito personale di Lucas Preti nella medesima specialità. Nel “Questo libro è nato in modo sono stata contattata dagli editori. A loro vrebbe uscire il prossimo anno, ma non vi
www.rocpalace.it Sito del Roc Palace, una palestra di arrampicata a Sant’Eufemia 2006 vince anche la Coppa Ita- quasi casuale. Ho incontrato il direttore ho messo le mie regole: a) niente lettere posso anticipare niente. Il terzo è quasi
lia boulder e nel 2008 la Coppa di un giornale abbastanza famoso a un maiuscole b) niente amore. Abbiamo cer- completato, ne ho iniziato un quarto in
www.federclimb.it Sito della federazione di arrampicata sportiva Italia di arrampicata sportiva convegno e gli ho proposto una mia ru- cato di creare una situazione un po’ sur- questi giorni e ce n’è un quinto in pro-
che somma i risultati nelle tre brica sulle relazioni contemporanee. Lui reale, raccontando l’ansia di libertinaggio getto”.
www.freakclimbing.com Sito dedicato all’arrampicata sportiva specialità: Difficoltà, Boulder mi ha chiesto di mandargli del materiale e nelle relazioni, che spesso corrisponde a Il fenomeno “happy hour” a Brescia
Sito della competizione più prestigiosa a livello mon- e Velocità; attualmente 15° nel dopo averlo letto mi ha contattato dicen- molta superficialità e a una grande fragi- esiste ancora?
www.rockmaster.com
diale ranking mondiale e classifica- domi che si era “spaccato in due dalle ri- lità nell’affrontare i sentimenti; questo “Esiste per i baristi. Mediamente il bre-
to 9° nella Coppa del Mondo sate” ma, siccome non ero nessuno, non spiega la scelta delle minuscole”. sciano quando finisce di lavorare, alle
www.pareti.it Sito di una rivista di settore Boulder 2008, è un atleta uffi-
ciale della nazionale italiana di
arrampicata sportiva.
12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
40

P ERSONAGGI

S
TRADE E QUARTIERI 41

LA SCHEDA
A SPASSO NEL TEMPO
NADIA BUSATO
Alias: Nadiolinda VIA MUSEI, VIA CATTANEO
E VIA TRIESTE
Luogo di nascita: Brescia
Classe: 1979
Professione: si occupa di
pubblicità e comunicazione
con particolare interesse per
di ESTERINO BENATTI
la multimedialità e i rapporti

I
tra web ed editoria. Tiene
la rubrica “Il sesso al tempo l cuore di Brescia batte in que- lata di gemme storiche, prima fra tutte
dell’Happy hour” su Grazia sto tridente di vie che sembra il tempio capitolino: una porta spazio
(il venerdì), la rubrica “Re- squarciare la linea del tempo. temporale che conduce cittadini e turi-
cinzioni letterarie” per L’Are- L’orologio della storia avanza sti nell’antica Brixia romana. Fu dietro
na e BresciaOggi (il giovedì) inarrestabile, ma il suo ticchettio qui si alla muraglia del tempio che, nel 1826,
e risponde a “La posta del Uno scorcio di Via fa più incerto, frenato dalla potenza del- venne alla luce una statua alta due metri
cuore” su BresciaOggi (il Trieste vista da Piazza le pietre e dalla magia del passato. con la coscia sinistra rialzata ed il capo
venerdì). Nel marzo 2008 Vescovado. La regina della zona è Via Musei, costel- lievemente chinato e pensoso: era la
ha esordito come scrittrice Vittoria alata, attuale simbolo della cit-
con il libro “Se non ti pia- tà. Via Musei, tuttavia, non è solamente
ce…dillo! Il sesso al tempo uno scrigno della “romanità” di Brescia,
dell’Happy hour”, edito da ma rappresenta la culla dell’età longo-
Mondadori. barda, con le chiese di S. Salvatore, S.
Maria in Solario e S. Giulia. Camminare
sul porfido di questa via significa essere
investiti dai fotogrammi di un passato
sette, torna a casa. L’aperitivo è sicura- cerca di avventure o cercano anche al- chiarezza su quello che si cerca: se vuoi ricco e affascinante. Basta leggere la de-
mente un fenomeno del week-end anche tro? una relazione yogurt molto facile, con la dica a Giuseppe Zanardelli per rivederlo
se esistono dei piccoli luoghi di ritrovo in- “Da settembre tengo una rubrica sulla data di scadenza, vai, cerchi e ti acconten- camminare a passo spedito con una vali-
frasettimanale dove ci si vede per spiluc- posta del cuore, pubblicata il venerdì ti; se vuoi una relazione più profonda, oc- getta carica di documenti, o focalizzarsi
care qualche cosa e magari provarci con sul Bresciaoggi. Dalle lettere che rice- corre conoscere le persone e avvicinarsi sul portone di palazzo Martinengo per
qualcuno, giusto perché sei lì. C’è questa vo emerge un bisogno di approfondire veramente agli altri”. scorgere un trafelato Ugo Foscolo, an-
convenzione terribile che all’happy hour i sentimenti, ma anche molta difficoltà Per scrivere questo libro, e quindi per sioso di raggiungere la sua amante Mar-
si possa conoscere qualcuno d’interes- perché da un lato non si sa bene cosa si condurre la tua inchiesta, ti sei resa zia Martinengo.
sante… è vero che, da quando c’è l’iPod, cerca e dall’altro non si ha il coraggio di “protagonista” degli eventi stessi: Il sacro si unisce al profano nella zona
in palestra è difficile rimorchiare, però ‘rischiare’”. scelta forte… di Porta Bruciata, dove convergevano
cercare di rimorchiare all’happy hour è Daresti qualche consiglio a chi si vuole “Ovviamente non faccio tutto quello che commercianti e pastori per fare abbeve-
un po’ come una volta, quando si cerca- avventurare nella giungla del rimor- c’è scritto nel libro (ride, ndr.)… altri- rare le bestie. Leggenda narra che qui,
va di farlo in discoteca: magari ci riesci, chio? menti lo farei di mestiere”. durante la traslazione delle reliquie dei
ma statisticamente fai prima a vincere al “I consigli sono due. Primo, occorre fare Nella tua vita privata, che rapporto hai santi patroni nell’807, stillò del sangue
superenalotto”. col sesso? dai corpi di San Faustino e Giovita che
Qual è la percentuale di uomini sin- “Come tutti ho le mie paranoie, i miei fece gridare al miracolo. In quel punto
gle-sposati-divorziati che va agli happy tabù e i miei periodi di assoluta insicurez- sorse l’attuale chiesa di S. Faustino in
hour in cerca di sesso? “Il sesso è meglio za. Ma il sesso fa parte della mia crescita riposo. Un altro salto nel tempo condu-
“Tutti, assolutamente tutti sono in cer- personale ed è meglio quando cresce nel- ce in Via Cattaneo, di fronte alla Torre
ca di contatti facili e quindi bisogna fare quando cresce la complicità di una coppia piuttosto che d’Ercole, simbolo per eccellenza di
molta attenzione: dosare i pirli e piutto- nella complicità nel cambio continuo dei partner”. un’antica connessione cultuale tra Bre-
sto puntare sul succo d’ananas, anche Ora sei fidanzata? scia e la figura dell’eroe. Più a sud, Via
perché l’ombra della fede nuziale non la di una coppia “Ora sono, come si dice su Facebook, Trieste collega ciò che la storia divise:
vedi sempre, ma di solito esiste anche se in una situazione complicata… sono i due polmoni cattolici della città – le
non te ne accorgi subito”. piuttosto che nel tendenzialmente single, ma sono in una piazze Duomo e Vescovado – all’impo-
Questi uomini vanno soprattutto in cambio continuo situazione complicata”. nente figura di Arnaldo da Brescia.
di partner”.
12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
42
S TRADE E QUARTIERI 43

In che cosa scorgi i segnali della crisi contenta di più passando di qui una volta NICOLA QUECCHIA
economica? ogni tre mesi o ripiegando su modelli di (GASTRONOMIA VIA CATTANEO)
“Negli studenti che preferiscono pranzare qualità media”. Cosa rende unico il suo negozio?
con il panino portato da casa e riempire le Se tornasse indietro sceglierebbe anco- “Puntiamo sulla gastronomia fatta in casa e
Terminato il viaggio nel tempo, tuttavia, abbiamo il banco dei salumi e dei formaggi
si scopre una Brescia assopita. In Via bottigliette d’acqua alle fontane, per te- ra il centro per aprire un’attività?
nersi stretti quei quattro soldi che hanno “Ho sempre lavorato in centro: qua- di qualità superiore alla media. Ad esem-
Musei gli unici segnali di vita sbocciano pio il prosciutto crudo è di diciotto mesi,
dai tacchi di donne eleganti e dalle boc- per divertirsi nel week-end”. rant’anni in via X giornate, tredici in piazza
Riprenderesti il bar in via Trieste se po- Loggia e quindici qui. Ci sono affezionato. mentre nella grande distribuzione arriva
che degli scolari in gita che fanno da pia- massimo a dodici”.
cevole sottofondo alle letture di chi ama tessi cambiare il tuo passato? Sicuramente l’anima di Brescia è qui per
“Se tornassi indietro comincerei prima a tutto questo insieme di vicoli e palazzi uni- Cosa vende più di ogni altra cosa?
sfogliare libri sulle panchine di piazza “I prodotti di nostra produzione: dalle sca-
del Foro. Via Cattaneo e via Trieste, in- fare il barista… Avevo una posizione di ri- ci e per gli incontri che si possono fare con
lievo in un’industria ma aprire un bar era il le persone che amano vivere il centro”. loppine agli involtini di pesce, dai carciofi
vece, sono animate dall’andirivieni degli trifolati al gnocco di semolino col prosciut-
studenti universitari e di signore a cac- mio sogno e l’ho realizzato. In via Trieste”.
MOHAMMED NARAS to cotto”.
cia di acquisti. Qualche commerciante Cosa vi differenzia dal supermercato?
si lamenta e punta il dito contro le am- GIACOMO ROMANO (FRUTTIVENDOLO VIA TRIESTE)
(TRENOHOBBY) Da dove vieni? “L’esempio classico è la signora che entra
ministrazioni che si sono succedute nel qui proprio con la borsina di un supermer-
tempo, accusandole di aver trasformato Da quanto tempo lavora in questo set- “Vengo dal Pakistan. Sono arrivato in Ita-
tore? lia nel 1996 e vivo qui a Brescia da quattro cato contenente una pirofila vuota e me la
la zona in un centro di serie B, vittima affida per riempirla di crespelle o altri tipi
dell’egemonia di corso Zanardelli e cor- “Ho cominciato sessant’anni fa coltivando anni”.
la mia passione per i treni, nata da bambi- Perché hai scelto di fare il fruttivendo- di prodotti”.
so Palestro, ma anche delle famigerate Faccia un identikit generico della sua
“Ztl”, della mancanza di parcheggi e di no quando andavo in stazione a vederli in- lo?
sieme a mio papà. Sono l’ultimo fondatore “Ho fatto diversi lavori: prima in un risto- clientela.
un’inadeguata programmazione degli “Ho una clientela variegata, logicamente
itinerari turistici. Ciò che è certo è che rimasto del club ferromodellistico brescia- rante, poi in fabbrica, ma ho dovuto lascia-
no. Siamo stati noi a portare in Castello la re a causa di un infortunio sul lavoro ed ho un operaio non può permettersi di fare
quando l’ultimo raggio di sole attraver- tappa qui tutti i giorni, magari viene il sa-
sa il colonnato del tempio capitolino, locomotiva nel 1961 e a realizzare gli alle- dovuto trovare un lavoro meno pesante,
stimenti nel Grande e Piccolo Miglio”. così ho preso in affitto questo piccolo lo- bato o per l’occasione speciale. C’è invece
la zona chiude i battenti e le pietre, che chi ordina dall’antipasto al dolce assidua-
durante il giorno raccontano l’anima Cosa trova chi entra nel suo negozio? cale per vendere la frutta”.
“Tutto ciò che riguarda il modellismo. Che tipo di clientela frequenta il tuo mente”.
della città, si assopiscono nel silenzio In alto, via Carlo
Vende anche prodotti tipici bresciani?
perdendo il loro potere. Un vero pecca- Cattaneo. Qui a Treni, automobili, aeroplani, moto, ca- negozio?
mion, carri armati e soldatini. A Brescia “La mia clientela è tutta italiana ed è fatta “Ho prodotti locali come i biscotti della
to. La candidatura di Brescia longobarda destra il tempio
Valcamonica, il salame del Tonale e for-
nella lista delle meraviglie riconosciute Capitolino visto da ci sono numerosi appassionati, ma faccio di signore gentili che vengono a prendere
spedizioni in tutta Italia e in tanti vengono frutta e verdura quasi ogni giorno. Mele, maggi come bagoss e robioline”.
dall’Unesco può essere il passo decisi- piazza del Foro.
È soddisfatto di aver scelto il centro
vo per una rinascita profonda, perché la fin qui da Mantova, Cremona e Verona”. insalate e pomodori sono i prodotti che
Quali sono i suoi pezzi più pregiati? vendo di più”. storico per aprire un’attività?
nostra bella addormentata all’ombra del “Direi di sì. Qui si lavora e si vive
Cidneo possa risvegliarsi, sotto il sole “Ci sono modelli di automobili talmente Sei soddisfatto della tua attività?
rifinite e dettagliate nei particolari che “Sì, perché con i soldi che guadagno rie- bene”.
così come sotto le stelle, partendo pro-
prio dal suo ombelico: scrigno di tesori, possono costare anche 300 euro, mentre i sco a mantenermi e a dare una mano alla
magia e brescianità. treni possono superare i 1.000 euro”. mia famiglia in Pakistan”. Da sinistra a destra, Giacomo Romano,
La crisi si fa sentire? Il fatto di essere straniero ti crea svan- i titolari della gastronomia di via
“Direi proprio di sì. C’era chi comprava la taggi a livello commerciale? Cattaneo e Ivano Ferrari.
sua locomotiva ogni mese, adesso ci si ac- “Essere straniero non influisce sul mio
lavoro, ho sempre trovato di fronte a me
CI RACCONTANO VIA MUSEI, persone sorridenti e prive di pregiudizi”.
VIA CATTANEO E VIA TRIESTE
IVANO FERRARI passò di qui un giornalista del New York “Qui si lavora sempre, ma il momento
(NUOVO BAR ATENEO) Times che stava partecipando a un conve- clou sono le feste di laurea: ne ho fatte
Chi vive in via Trieste e chi la frequen- gno in Cattolica e restò colpito a tal punto a centinaia. Il posto è piccolo ma a ren-
ta? da scriverne un articolo”. derlo speciale è la familiarità che viene
“Via Trieste è abitata da proprietari an- Cosa rende unico il tuo bar? a crearsi. Spesso la situazione si sur-
ziani o da giovani in affitto che dividono le “Il fatto che qui coltivo anche la mia pas- riscalda a tal punto che devo sedare gli
spese con i propri compagni di università. sione per la fotografia. Lo scorso 12 mar- animi”.
Sono loro a fare la parte del leone nel mio zo c’è stata la mia prima mostra a livello Ad esempio?
bar, qui trovano un luogo dove non esisto- professionale aperta al pubblico, con rivi- “Una volta una neodottoressa al settimo
no freni all’allegria”. sitazioni di opere classiche reinterpretate cielo salì in piedi sul bancone e improv-
Qual è la tua specialità? da giovani modelli e riviste in chiave mini- visò uno spogliarello causando un vero e
“Sono famoso per i miei cappuccini per- mal setosa”. proprio blocco del traffico di fronte alle
ché alla qualità del prodotto unisco la crea- Quale momento o occasione attira il vetrine del bar, con gli automobilisti che
tività nelle decorazioni. Qualche anno fa maggior numero di clienti nel tuo bar? davano libero sfogo ai clacson”.

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
S
TRADE E QUARTIERI 45

Uno degli ingressi

QUEL MONDO PICCOLO


al Villaggio Sereno.

CHIAMATO “VILLAGGIO”
Vie e traverse come la trama di una storia.

di ESTERINO BENATTI

S
e il Villaggio Sereno fosse un li- oggi ha denominazioni basate su numeri
bro apparterrebbe certamente ordinali: vie in senso est-ovest e traverse
a un genere letterario a sé stan- in senso nord-sud. L’operato di padre
te, un’opera nata da influenze Marcolini fu l’intelligente risposta ai
multiformi, di forte matrice popolare e bisogni delle famiglie del tempo, figlie
scritta a più mani. Il prologo porta una di un’Italia in pieno boom economico. I
firma prestigiosa, quella di padre Ottori- primi protagonisti della storia, infatti, fu-
no Marcolini, che diede vita al quartiere rono quei giovani che poterono sposarsi
all’inizio degli anni ’60, sulla scorta del- presto, accendere un mutuo irrisorio e
le esperienze vissute nella realizzazione stabilirsi nei pressi del posto di lavoro
dei villaggi Badia, Violino e Prealpino. mantenendo vivo il contatto con la natu-
Nel 1963 il nucleo originario del villag- ra. Intanto quel piccolo agglomerato si
gio fu ultimato, prendendo il nome dalla espandeva e sbocciava la prima chiesa,
cooperativa che ne avviò la costruzione: dedicata a S. Giulio Prete, seguita a ruota
“La famiglia serena”. Le case furono da quella di San Filippo Neri, fondatore
disposte lungo un reticolo che ancora dei Padri della Pace. Così, pagina dopo

12GIUGNO
MESI
2009
46
S TRADE E QUARTIERI 47

pagina, una nuova generazione sboccia- pegno verso l’altro, ma riguardo al rap- i settimanali e tutti quei giornali legati e c’è stata una sparatoria: sono partiti
va, per poi spiccare il volo lasciando il porto con gli stranieri altri luoghi sono al gossip, in seconda battuta c’è l’enig- sei proiettili. Abbiamo tre tabaccai con
posto ad altri personaggi. Sfogliando le molto più pressati, qui la presenza è mistica e tutto ciò che riguarda il tempo le slot machine: sono stati tutti svaligia-
pagine di questa storia ci si imbatte anche piuttosto esigua. libero. ti.
in un capitolo triste, quello scritto negli C’è vita in oratorio? Vengono in edicola più donne o più Cosa si può fare secondo lei per mi-
anni bui della droga: giovani vite falciate Ci sono due poli oratoriali. Entrambi uomini? gliorare la situazione?
e da famiglie lacerate dal dolore. La tra- sono ambienti vivaci, con grande parte- Più donne, di cui una grossa fetta è over In campagna elettorale c’era uno slo-
ma, tuttavia, ritrova colore nei racconti cipazione al volontariato. I gruppi attivi 60. E’ ovvio, il Villaggio Sereno è un gan: “Più sicurezza per tutti” e si par-
della popolazione dedita al volontariato, sono numerosi: la scuola materna par- quartiere sempre più vecchio. lava di un presidio costante in ogni
messo a frutto nelle due parrocchie, nuo- rocchiale, gli scout, la scuola di danza a Consideri vivibile questa zona? quartiere, ma queste promesse non
vamente vicine dopo essere state divise sfondo missionario, la catechesi, attività Sulla vivibilità della zona non posso sono state mantenute. Qui c’è gente
e lontane per anni. Le ultime pagine di sportiva. Ora abbiamo anche la fortuna lamentarmi, ci sono i problemi che ri- che ha rischiato la pelle. Ho inviato una
questo romanzo, che profumano ancora di avere unificato queste due parrocchie guardano tutte le località d’Italia. Se petizione via fax al Ministero degli In-
d’inchiostro, sono annerite dal grigiore dal punto di vista pastorale. C’è lo sforzo dovessi fare l’edicolante in un’altra vita terni. Dopo una settimana c’erano qui
dell’inquinamento e rovinate dagli sfre- di creare un’unica mentalità che ancora mi piazzerei ancora qui. le squadre speciali dell’anticrimine di
gi di una criminalità sempre più diffusa. non c’è perché ci sono state esperienze Milano a controllare la situazione.
Sono i capoversi sgrammaticati, non giu- unicità. Entrarne a far parte, oggi, ha un La Chiesa e sacerdoti diversi per molti anni. PIERLUIGI FERRARI Se dovesse aprire un negozio oggi
stificati, tanto nelle pagine simboliche costo elevato, e per ritrovare il sorriso Parrocchiale e, a Consiglierebbe a chi è in cerca di casa (CALZOLAIO) dove lo aprirebbe?
quanto in quelle della vita, del Villaggio bonario di padre Marcolini bisogna av- sinistra, la scuola. di venire a vivere qui? Qual è il livello di vivibilità del quar- Non saprei proprio. Sono qui da
Sereno odierno, un libro aperto che lotta venturarsi per vie e traverse, scrutando i Sì, perché il tessuto umano è sano, c’è tiere? vent’anni e più presto chiudo meglio è.
perché la sua storia conservi, nelle pagi- volti della gente. Perché in ogni storia ci attenzione all’infanzia e gli ambienti Direi pessimo, infatti mi sono attivato I grandi centri commerciali sono stati
ne che verranno, i tratti migliori della sua sono comunque tracce indelebili. sono buoni. Certamente comprare una per raccogliere le firme dei commer- aperti perché i pesci grossi del com-
casa e metterla a posto qui significa cianti, esasperati dalla mancanza di mercio spingono per far fuori i pesci
spendere 300.000 euro, un vero e pro- sicurezza. Non ho fatto altro che dare piccoli. Quelli come me sono destinati
prio investimento. Non era l’intenzione voce al nostro malcontento. La farmacia a sparire. In tutta la circoscrizione sud
CI RACCONTANO IL “VILLAGGIO” originaria di padre Marcolini, ma qua- qui vicino è stata rapinata tre volte nel c’erano otto negozi di scarpe: sono ri-
DARIO BERTONI rant’anni dopo le cose si sono evolute in giro di un anno, negli ultimi sei mesi masto solo io.
“Nel mio negozio i clienti questa maniera… hanno fatto una rapina al supermercato La crisi accelera questa estinzione?
IL PARROCO scelgono i prodotti di Ovviamente.
DON MARIO NEVA migliore qualità, senza DAVIDE BOGLIONI Faccio questo
Qual è il livello di vivibilità del quar- badare a spese”. (EDICOLANTE) mestiere da qua-
tiere? Qual è il prodotto più venduto? rantasette anni
Il Villaggio Sereno è un quartiere vivi- In questo momento non c’è un prodotto ma una crisi tanto
bile, sebbene siamo circondati da mi- editoriale specifico che primeggia su- spaventosa non
nacce ecologiche: inceneritori e super- GIOVANNI FOGAZZI
gli altri. Ci sono dei settori che vanno l’ho mai vista.
strade in primis. Alcuni drammatizzano “Per l’elevata qualità e
di più. Le pubblicazioni trainanti sono Siamo al 19 del
la notevole scelta dei
la cosa, altri dicono che è tutto sicuro… mese e non si
prodotti molti clienti
In ogni caso il Villaggio ha una configu- vede nessuno: i
vengono da tutta Brescia,
razione urbanistica invidiabile, è ordi- soldi sono già fi-
non solo dal quartiere”.
nato e a contatto con la natura, sebbene niti.
risulti minacciata dalla modernità. C’è qualcosa che
E la sicurezza? rende speciale il
Il villaggio nel recente passato ha vissu- suo negozio?
to l’esperienza forte della droga che ha Faccio la rotta-
segnato alcune famiglie. Tuttora ci sono mazione delle
alcune segnalazioni, sebbene il fenome- scarpe per andare
no sia diventato meno di trasgressione e incontro al clien-
più di presente nel tessuto sociale. Non te. Offro uno
abbiamo grosse manifestazioni esterne sconto del 20%
Qua sotto Davide
di spaccio, ma quando è servito siamo Boglioni.
a chi mi porta un paio di scarpe usate e
intervenuti perché spesso sono impli- A destra Pierluigi
la maggior parte le do in beneficenza.
cati dei giovanissimi. Il problema più Ferrari. Bisogna sapersi inventare qualcosa di
grave della zona, tuttavia, sono i furti. nuovo perché anche se gli incassi si ri-
L’integrazione è a buon punto? ducono le spese di gestione restano le
Ci sono molte attività caritative di im- stesse.

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
I NCHIESTE 49

La Madonna Rosa
Mistica del santuario
di Montichiari.

Lourdes, Medjugorie, Fatima


(e Montichiari): il tema delle
cosiddette “mariofanie”, meglio
note come apparizioni mariane,
è di grande attualità.

VIAGGIO NEL MISTERO:


LE FONTANELLE PRIMA PART
E

di SILVIA VALENTINI

P
ersonaggi pubblici, volti fa- Pierina Gilli ha affermato di “vedere” e santuario, dove pare si elargiscano grazie
mosi dello spettacolo, rac- parlare, quasi quotidianamente, con la spirituali e guarigioni fisiche tanto da me-
contano le loro conversioni. I Vergine Maria. Come i cinque ragazzi ritarsi il titolo di “piccola Lourdes”. Un
media ne danno grande risalto iugoslavi, infatti, l’umile e riservata veg- luogo che è meta di pellegrinaggi da tutto
in trasmissioni di successo, i tour ope- gente bresciana, nata nel 1911 e morta il mondo, anche se, a oggi, le apparizioni
rator si specializzano nei pellegrinaggi. nel 1991, dal 1943 e lungo tutto l’arco non sono state ancora riconosciute dalla
La gente affronta lunghi viaggi in terra della sua longeva vita ebbe visioni e lo- Chiesa Cattolica.
straniera pur di recarsi nei luoghi dove cuzioni private quasi quotidiane con la Noi di “Dodicimesi” abbiamo pensato di
la Madonna è apparsa o ha parlato a veg- Madonna, la quale, il 17 aprile del 1966, fare, per voi e con voi, partendo dal mese
genti e sono avvenute guarigioni, spesso dopo averla invitata a recarsi in un luogo di maggio, tradizionalmente dedicato alla
ignorando che magari a pochi passi da di campagna chiamato “Le Fontanelle”, Madonna, un piccolo viaggio nel miste-
casa, fra le mura della propria città o poco scese a piedi nudi da una scala di pietra ro. Un viaggio che vi proponiamo in due
distante, esistono luoghi simili, meno fangosa per toccare in due punti l’acqua puntate, nelle quali daremo voce ai perso-
pubblicizzati ma non per questo meno che sgorgava dalla fonte nella grotta ren- naggi, alle emozioni, alla storia ma anche
“efficaci”, spiritualmente parlando. dendola miracolosa. alle parole di chi ha vissuto questa vicenda
Uno di questi luoghi si trova ad esempio a Non era il loro primo incontro, bensì il da protagonista o di chi ne studia ancora
Montichiari, in provincia di Brescia, dove quattordicesimo, ma con quel gesto la oggi i significati reconditi non senza ag-
negli anni quaranta una donna di nome Madre di Gesù trasformò quel luogo in un giungere alcune curiosità alternative.

12GIUGNO
MESI
2009
50
I NCHIESTE 51

ROSA MISTICA attorno alla quale è stato costruito in la- cucina e il letto dove la veggente ha vis-
E LE FONTANELLE miera e strutture mobili il “santuario”. suto nella sofferenza gli ultimi anni della
Fontanelle è ancora e grazie, forse, pro- Dopo aver onorato il crocifisso e per- sua esistenza. La sua tomba al cimitero
UNA MADRE prio alla mancanza di un riconoscimento corso in ginocchio la scala da cui Maria è all’ingresso fra due mausolei, separa-
MOLTO PRESENTE da parte della Chiesa, una vera e propria discese a benedire l’acqua, i fedeli entra- ta da tutte le altre, solitaria e semplice
“Ci sono più cose in cielo e in terra, Ora- oasi di pace e di spiritualità. Vi si giun- no camminando a piedi nudi nella picco- come è stata tutta la sua esistenza.
zio, di quante ne sogni la tua filosofia” ge attraverso un lungo viale di tigli se- la vasca recitando il rosario oppure be-
ammoniva l’Amleto di Shakesperare e colari. Non c’è nessuna chiesa, nessun vono acqua dalla fonte. Nessuno arriva
in effetti una delle poche cose che si ap- campanile che svetta, tutto è immerso alle Fontanelle senza taniche o bottiglie
prende vivendo e crescendo è che non si nella natura, nel silenzio. Un semplice da riempire e le dodici cannelle ester-
può capire tutto. Certe cose, certi fatti, cartello di quelli che indicano i luoghi ne ne rilasciano copiose quantità. Un
certe vicende, resteranno per sempre di interesse culturale segnala la dire- luogo semplice che rispecchia l’umil-
materia oscura per l’intelletto. Ciò non zione da prendere sulla provinciale per tà delle fede. Lontano dai fasti di mete
significa che si debba optare per una Carpenedolo. Non ci sono cancelli, né come S. Giovanni Rotondo e Lourdes.
resa incondizionata nei confronti del- orari. Un piccolo parcheggio, un’area Un luogo di attesa, di guarigioni, mira-
l’ignoto e cessare di cercare di capire, da pic-nic. All’ingresso un cartello det- coli, conversioni. Qualche chilometro
ma soltanto accettare, a priori, l’incon- ta le regole e un altro invece ricorda più in là si trova la piccola casa di Pie-
ma si fa chiamare con Dopo aver percorso in violenze fisiche, come che si sta per entrare in un luogo “dove rina Gilli, regalatale dai fedeli, dove ha
ciliabilità fra “sapere” e “credere”. nomi diversi. Si cambia ginocchio la scala da cui Maria ben narrato dallo sto-
Ed è quello che accade, quando ci si lo spazio e il tempo non esistono”. vissuto gli ultimi anni della sua esisten-
la veste, porta con sé og- discese a benedire l’acqua, i rico Alberto Lombar- za con l’amica Lucia. La nipote, che di
imbatte in fenomeni inspiegabili come getti simbolici di vario fedeli entrano camminando a doni sul sito www.
le visioni e le apparizioni mariane, nel- nome fa pure lei Pierina, la tiene aperta
genere, con un’unica piedi nudi nella piccola vasca madonnadelleghiaie. per i visitatori. Ci sono la cappella dove
le quali, entità con le sembianze della costante: il messaggio recitando il rosario oppure it). I veggenti vengo-
Madre di Cristo, la Vergine Maria, si numerose volte apparve la Madonna, la
manifestano in diversi luoghi del mondo
di salvezza per l’umanità bevono acqua dalla fonte. no immediatamente “Ha un’unica
in pericolo. esposti alle inevi-
a persone di solito umili e devote, adulti Una Madre universale molto presente tabili pressioni da parte di un popolo costante: il
o bambini, lasciando messaggi impor- che sceglie il suo interlocutore privile- che accorre, incombe e chiede. Chiede messaggio di
tanti per il genere umano. Messaggi giato fra la gente semplice e umile, ma- conferme, verità, guarigioni, miracoli,
spesso apocalittici, resi più intriganti gari provato dalla sofferenza, in punto di profezie. Come discernere e compren- salvezza per
da segreti inaccessibili e contenenti
inviti al pentimento, alla preghiera e al
morte o con gravi handicap e lo guarisce dere se non si tratti di fenomeni naturali l’umanità in
ma, in cambio, la sua vita non sarà mai e umani di autosuggestione? Oppure di
sacrificio, di connotazione tipicamente più la stessa e, spesso, non sarà per nulla fenomeni paranormali? pericolo”.
cristiana. Cosa pensare allora di queste facile. “Per aspera ad astra” dicevano La Chiesa non sembra aiutare molto. Non
manifestazioni? Di questa Madonna i latini. Alla gioia offerta dal privilegio si pronuncia per decenni, rimanda le de-
che ama mostrarsi ai suoi figli in modo Al centro del percorso accoglie i pelle-
dell’apparizione spesso seguono, per il cisioni nel tempo, sembra essere confusa grini e i curiosi solo un grande crocifisso
teatrale, avvolta nel mistero, che scende veggente, anni di prove, violenze di tipo quanto i suoi fedeli. Di fronte a questa
dal suo trono fra gli angeli e parla? Parla circondato dalla luce rossa di centinai di
psicologico, interrogatori, inquisizio- Madonna, viva, presente e dialogante lumini accesi e da un roseto. A lato una
tutte le lingue e tutti gli idiomi della ter- ni, soprusi (come nel caso della piccola e perciò imprevedibile, sembra quasi a
ra (anche il dialetto bergamasco, come piccola cappella racchiude la statua con
Adelaide Roncalli di Bonate, tuttora vi- disagio, perde le sue certezze e i suoi il dolcissimo volto di Rosa Mistica, scol-
nel caso della piccola Adelaide Roncalli vente, che a sette anni, dopo aver visto dogmi. Si appella o trincera dietro la virtù
delle apparizioni di Bonate (Bg) stretta- pita dal maestro Perathoner di Ortisei.
la Madonna, fu costretta ad abiurare e della Prudenza lasciando i suoi fedeli “li- Più sotto c’è la grotta dell’apparizione,
mente collegate, vedremo, con quelle di assoggettata a processi e plagi, se non beri di provare a crederci” e sta a vedere
Montichiari). Appare tutti i giorni alla come va, la potenza della Vergine Maria
stessa ora, come a Medjugorie, su ap- saprà farsi strada. Spesso però interviene
puntamento fisso o all’improvviso; una a guidare il culto che si forma spontaneo,
tantum o per decenni, in locuzione pri- quasi confiscando il fenomeno “ad maio- Tutte le foto di questo
vata o pubblica, con o senza miracoli e rem gloriam Dei”, senza esporsi con un servizio ritraggono
guarigioni, con o senza fenomeni celesti “Entità con le “constat” o “non constat”, che in caso di il santuario sorto in
(danza solare, pioggia di polvere d’oro errore verrebbe a minare “credibilità” e
che molti associano a fenomeni tipici sembianze della autorità secolari, conquistate anche a fer-
località “Le Fontanelle”,
a Montichiari (BS), dove
delle incursioni ufologiche). Madre di Cristo, ro e fuoco. La Chiesa richiede ai veggenti negli anni Quaranta una
Che dire di questa sacra figura femmi- di porsi sotto la guida di un padre spiri- donna di nome Pierina
nile, dal volto e dalle sembianze sempre la Vergine Maria, tuale che li aiuti a “tradurre” i messaggi Gilli ha affermato di
diverse, giovane e di fulgida e luminosa
bellezza (che a volte qualcuno riesce si manifestano in della Madonna entro i canoni della per- “vedere” e parlare con la
fetta ortodossia magari aspettando “in Vergine Maria.
pure a fotografare come si può vedere diversi luoghi del grazia” la morte degli stessi e con essa
sul sito della trasmissione Rai Excalibur
del 7.11.2002 su www.raidue.it), che si mondo a persone la cessazione dell’imbarazzante, seppur
indubbiamente remunerativo, fenomeno
presenta come Maria, la Madre di Gesù, di solito umili e spirituale.
devote”.
12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
52
I NCHIESTE

le parlerà, per la prima volta, soltanto


il 13 luglio del 1947 quando, nella sua
cameretta, all’Ospedale di Montichia-
ri, alle sei di mattina, presenti alcune
suore, comparirà “in mezzo a una nube
bianca con un leggero fruscio di vento
e tre rose, una bianca, una rossa e una
giallo oro, sul petto al posto delle tre
spade. Presentandosi così: “Io sono la
Madre di Gesù e la Madre di tutti voi”.
La produzione di visioni di Pierina è
enorme, lunga tutta la vita, le più signi-
ficative sono quelle nel Duomo di Mon-
tichiari nel 1947 e quella delle Fonta-
nelle nel 1966 con un solo periodo di
relativo silenzio, che va dall’8 dicembre
del 1947 al 5 aprile del 1960. Perio-
do nel quale la veggente è sottoposta a
processi, perizie, allontanata dal paese,
costretta a cambiare identità e a vivere
nascosta in un convento a Brescia. Gli
ultimi anni li visse in carrozzella. Alla
fine del 1990 si aggravò e si spense
serenamente il 12 gennaio 1991, non
PIERINA GILLI scopo della sua vita. Fontanelle senza un ultimo colpo di scena: si ri-
E ROSA MISTICA “Dis aliter visum”: è ancora, e svegliò dal coma, fece chiamare l’amica
Chi era Pierina Gilli? Nata a Montichia- gli Dèi disposero di- forse proprio Lucia e le disse: “andremo in Paradiso
ri nell’agosto del 1911, come si legge versamente, come re- grazie alla insieme”. Lucia morì, esattamente, otto
nelle biografie ufficiali di Padre Rodolfo cita un terribile verso mancanza di un giorni dopo. La vita di Pierina Gilli fu
Galbiati e di Bruno Massaro, all’epoca dell’Eneide. riconoscimento riservata e umile forse per questo le ap-
del suo primo incontro con la Madonna “Una bellissima si- da parte della parizioni sono poco conosciute, ma di
Rosa Mistica e le prime apparizioni aveva gnora come traspa- Chiesa, una esse si sono occupati Mons. Galbiati, il
33 anni, la maggior parte dei quali spesi rente, vestita di color vera e propria mariologo De Lauretin e Vittorio Mes-
faticosamente fra povertà, traumi psico- viola e un velo che le oasi di pace e sori scrivendo e pubblicando testi e pa-
logici (la morte del padre di ritorno dalla copriva la testa e scen- di spiritualità. reri. A oggi le apparizioni di Montichiari
guerra, le molestie sessuali del vicino di deva fino ai piedi, di sono considerate apparizioni storiche di
casa che “fanno nascere in lei il proposi- colore bianco; teneva le braccia aperte e grande importanza.
to di farsi suora”, la vita in orfanotrofio e così si potevano vedere tre spade che le
il ritorno a casa per curare i nove fratelli erano conficcate nel petto in corrispon-
dei quali era la primogenita) e malattie. denza del cuore”, così Pierina descrive
Tutta la sua esistenza fu costantemente la prima visione della Madonna che però
minata da grandi proble-
mi di salute e protesa alla
realizzazione di una non
ben definita e spesso va-
cillante vocazione alla
vita religiosa, mai realiz-
zata proprio a causa della
salute: qualcosa sembra-
va impedirle di riuscire
a consacrare la sua vita
al Signore procurandole,
al momento opportuno, La seconda parte dell’inchiesta
una grave malattia. Forse “Viaggio nel mistero: le Fonta-
l’attendeva un diverso de- nelle”, in cui sarà presente an-
stino, una sorta di “voca- che un’intervista a Mons. Olmi,
zione alternativa” a veg- sarà pubblicata nel prossimo
gente che fu poi il vero numero.

12GIUGNO
MESI
2009
54

P ERSONAGGI 55

Tu hai studiato a Parigi, vero? in cui non c’è bisogno d’insegnan-


“Sì. La frequento da quasi vent’anni e ti, c’è bisogno di testimoni’ ”.
sono più di quindici che ho casa lì. Penso Quale è il tuo rapporto con i
che l’uomo da noi creda nel lavoro, per- nuovi media? La grafica dei vo-
ché nobilita, mentre, parlando da pari- stri eventi è sempre curatissima
gino, direi che l’uomo oggi crede anche e originale, ricordo un certo
molto nel talento, qui sta la differenza. gelato-pianoforte…
All’estero è cambiato il modo di porsi alla “Comunicare è importantissimo.
musica: nel secolo di internet chi ama la Il nostro sito ha passato di volata
musica vuole esserne sempre più prota- le quindici milioni di pagine aperte
gonista, vuole essere un ‘consumattore’ e più di due milioni di utenti. La
sul palco dell’evento. Bisogna poi abi- nostra community dialoga con noi
tuare il pubblico a contestualizzare, ad e impara a conoscerci. Ora stiamo
interessarsi al mondo, al privato, al con- pensando a nuove applicazioni per
testo di un compositore. Hai mai sentito il futuro”.
parlare di Talberg, Pixis, Brenner? Erano lui avete dedicato recentemente un
famosissimi all’epoca di Chopin…”. libro. Cesco Soldano era tuo zio, ma
Devo ammettere che è la prima volta anche una sorta di mentore. “Entrare nel mondo

È LA MUSICA
che li sento. “Mi ha insegnato a cogliere il valore
“Perché Chopin rispetto a loro ha saputo dell’effimero e delle piccole cose, la cadu-
della scuola è
offrire qualcosa di più anche ai futuri fru- cità della bellezza e la bellezza della cadu- importantissimo
itori. Capire perché, è importante”. cità. Paolo VI diceva: ‘Questa è un’epoca
perché è lì che si
IL NUOVO ESPERANTO
Che rapporti ha la Soldano con i gio-
vani? formeranno i nuovi
“Oggi nelle scuole italiane la musica LA SCHEDA
non è assolutamente considerata quan- artisti e il nuovo
to dovrebbe. Con i collaboratori della DANIELE ALBERTI pubblico”.
Soldano Lab cerchiamo di sviluppare Protagonista della scena
progetti per portare i giovani a diven- pianistica internazionale, ha Termino con una provocazione, tu
tarne protagonisti, a viverla. Per questo suonato nelle sale e nei Tea- promuovi molti eventi, Alberti è pro o
Intervista a Daniele Alberti, direttore sperimentiamo coniugazione di musica tri di Londra, Parigi Mosca, contro Goldin?
artistico dell’Associazione Francesco Soldano. e parola, musica e teatro, immagine, Berlino, Bruxelles, Madrid, “Goldin ha portato a termine molto bene
perfino espressioni circensi. Abbiamo Barcellona, Ginevra, Buenos quello che si era prefisso e gli è stato ri-
attuato progetti didattico-artistici che Aires, Rio de Janeiro, Versa- chiesto. Come manager culturale è di
di Sergio Masini Cosa salveresti e cosa bocceresti di Bre- sono piaciuti e hanno affascinato mol- via e Praga. primo livello. Il suo errore è forse che è
scia? tissimo i ragazzi come il “Duello tra Nel 2002 ha debuttato con calato su Brescia troppo dall’alto, impo-

L’
“Associazione Francesco getto che ci ha portato, per i 150 anni dalla “Brescia è una città bellissima a cui sono John Lennon e Mozart”. Sai, la musica l’Orchestra Filarmonica di nendo delle scelte. Noi partiamo dal vis-
Soldano” lavora nel cuore morte di Chopin, a Varsavia, poi a Castel profondamente legato, è un vero cuo- ha un potere incredibile e mette tutto e Mosca e di seguito è stato suto e dal basso, cerchiamo di mettere in
di San Polo nuova, in una Gandolfo dove ho suonato per il Santo Pa- re battente, propositiva, sempre piena tutti in contatto”. invitato a suonare con l’Or- vibrazione tutte le realtà, nessuna esclu-
vecchia cascina ristruttura- dre e ancora a Parigi. Quattro sono invece di energia. Di contro, essendo un po’ Cosa vi ha dato questo contatto con chestra Filarmonica di San sa, partendo dalle più piccole”.
ta, immersa nel verde. Qui incontriamo le iniziative principe che promuoviamo piccola e periferica rispetto alle grandi bambini e celebri artisti provenienti Pietroburgo. Nel 2003 ha Ti ringrazio Daniele, desideri dirmi
il direttore artistico che, dopo qualche nella nostra provincia: le Settimane Mu- capitali mondiali, si osa meno nella spe- da tutto il mondo? sostenuto un’importante e qualcos’altro prima che ci salutiamo?
scambio di battute, non è più il maestro Al- sicali Bresciane, Armonie sotto la Rocca rimentazione”. “La nostra associazione è diventata un intensa tournée. “Vorrei citare dal primo all’ultimo i miei
berti, pianista di fama internazionale, l’ex (che vedrà la sua tredicesima edizione vero villaggio globale, un luogo di incon- Daniele Alberti, che è nato collaboratori; a loro l’associazione deve
enfant prodige che ha girato il mondo in quest’anno), Le Dieci Giornate di Brescia tro e scambio culturale, dove al centro è a Brescia, è anche docente davvero molto”.
tournée ma, semplicemente, il sorridente e La Musica e il Disagio”. l’uomo, al di là delle etnie. Dove la musi- e tiene regolarmente master L’intervista è la tua e il registratore sta
Daniele che vorrebbe offrirci il caffè ma So che non è semplice rispondere, ma a ca è qualcosa di oltre”. girando.
non ha ancora confidenza con la macchi- quale sei più affezionato?
“Paolo VI diceva: Una sorta di lingua sopra le lingue, un
class in Europa e negli Stati
Uniti ed è direttore di un “Perfetto, perché sono tutti preziosi i
netta nuova. “Sono molto orgoglioso di quest’ulti- ‘Questa è un’epoca tipo di esperanto? centro studi musicali inter- componenti della Soldano Lab: Enrico
Allora, Daniele, puoi parlarci del ruo- ma. La musica non è solo un viatico di “Sì, hai detto bene, una lingua per le lin- nazionale a Parigi. Regis, Fabio Larovere, Laura Taglietti,
lo della Soldano nel contesto musicale sentimenti per l’elevazione dello spirito, in cui non c’è gue, questa te la ruberò!”. Curatore di eventi musicali, Andrea Faini, Carlo Brunori, Federico
bresciano? ma anche un momento per stare insieme bisogno d’insegnanti, Guarda che poi voglio i diritti... Hai è direttore artistico delle Bettinzoli, Francesco Calabria, Serena
“L’Associazione Soldano è attiva ormai e per portare la propria attenzione ad un parlato di un uomo al centro di tut- Settimane Musicali Brescia- Federici. Età, esperienze, teste diverse,
da più di dieci anni, tanto in città quanto mondo difficile com’è quello del disagio c’è bisogno di to, so che di un uomo molto speciale ne e del Festival Interna- con me, tutte per creare il futuro della
in provincia e non solo: pensiamo al pro- sociale”. testimoni’”. quest’associazione porta il nome. A zionale “Armonie sotto la Soldano”.
Rocca”.

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
B RESCIA E I BRESCIANI 57

NOTTURNO
BRESCIANO
U
na nuova rubrica. Un nuovo gente alternativa, di balli scatenati o di sogni
modo di raccontare i locali di proibiti.
Brescia e provincia, censendoli Non potevamo non partire da Piazza Arnaldo,
per caratteristiche, genere e per molti “La Piazza”, da un noto locale citta-
stile. Proveremo a capire cosa crea “tenden- dino e da un altro subito fuori porta. Di volta
za”, chi è “in” e chi è “out”, chi sposta le in volta cercheremo di analizzarli ai raggi X,
masse e quale serata della settimana è assolu- provando a svelare le varie anime che li popo-
tamente irrinunciabile. lano, e il perché del loro successo.
Insomma, sfumature. Che però ci consenti- Con l’arrivo dell’estate lasceremo la città per
ranno di comprendere meglio le serate dei i laghi, seguendo il flusso migratorio della
bresciani, dai teenager ai più grandicelli, sve- movida di casa nostra. Per poi ritrovarci, a
lando passioni, manie, scelte abitudinarie ma settembre, come sempre, con il caso strano
tutt’altro che scontate. di quel locale che di punto in bianco va per la
Passando dai ripetitivi quanto irrinunciabi- maggiore, e di quello a fianco, fino a ieri satu-
li aperitivi pre-serali, dove il “pirlo” regna ro, inspiegabilmente deserto.  
tutt’ora sovrano, ci addentreremo nelle luci
più fulgide della notte, fatte di musica, di Salvatore Scandurra

12GIUGNO
MESI
2009
58

B RESCIA E I BRESCIANI 59

SOTTO DLQ
LO SGUARDO
VECCHIO BOTTICINO

DI ARNALDO
Data di nascita: 1998
Genere: Aperitivo/Cena
Stile: trattoria italiana chic SOLO CHUPITI
LA PIAZZA
Target: 25-50 anni
Segni particolari: locale con almeno
SENZA SUCCO
I SUOI RITI
200 anni di storia, nato come luog
o
di smercio del vino DLQ
gestione)
IL SUO POPOLO
Bevanda: vino
na sc ita : ot to bre 2006 (nuova
Serate: giovedì (serate musicali), Data di rge
Località: Bresci
a ios (il locale so
week-end
a stre tta 17 5, complesso Stud ne è su g-
e: Vi bientazio
Ambientazion a co nc er ia di pelli, l’am ande
a ve cc hi arrivare al gr
SOLATIO GRANAIO all’interno di un a vista fino ad
di SALVATORE SCANDURRA a a pa rtire da lle grandi travi
gestiv
: 1997 dà sulla pista)
Data di nascita

“T
Data di nascita: 2005
o/Cena soppalco che
i guardo, come si Genere: Ape ritiv eca ica di intratteni
men-
guarda un bel qua-
Genere: pub
loniale Genere: discot LQ in izia con una mus ab ba-
o, co rata al D house m us ic
Stile: solare Stile: classic di Nicola Bendinelli Musica: una se poi si passa ad
dro”. È una voce tra 0 an ni p ho p e r’n b y m us ic e
la folla, ma è qual- Target: dai 25 in su Target: 20-4 calda in to composta di
hi
si conclude co
n la happ

I
ari: atmosfera er cial e e qu es ta
cosa di più, molto di più. Passano gli Segni particolari: all’angolo tra cor- Segni particol che richiama l DLQ è una discoteca situata stanza facile e
co m m
tte le serate si
svolgono su
anni, ma Piazza Arnaldo, per bresciani e so Magenta e piazza Arnaldo: per un palazzo del
fine ‘700 ,
pochi chilometri a nord del n st yl e; te nd enzialmente tu
italia
non solo, resta un punto di riferimento fuori Provincia centro storico di Brescia. Il musica
quelli che…: la piazza è troppo! gente anche da falsa riga : è come sent
irsi a casa, la
per migliaia di giovani, luogo di ritrovo locale, al contrario delle altre l’atm os fe ra
Bevanda: mohito Bevanda: pirlo uffet) Segni particol
ar i:
e i cocktails favo
losi
dove è facile organizzare la serata, fare ì, domenica (b cittadine (dove di solito è ospitato in ca- famiglia DLQ)
Serate: venerdì e sabato Serate: venerd delirio , lo staf f (la tea
il punto sulla settimana appena trascor- pannoni), è stato ricavato in una cascina ng Island ice ei
gettonata: Lo mpreso tra i 19
sa, bere il primo aperitivo del week-end, SPAZIO ARNA ristrutturata con tanto di travi a vista. Bevanda più ity pa rty, il target è co
LDO i (u ni ve rs
scrutarsi. È movida vera, autentica. In Questo, insieme ad altri fattori, ti fa sen- Serate: gioved to (18-23 anni)
Data di nascita tire in un ambiente molto caldo, quasi rd i (1 9-26 anni), saba
Piazza non si viene mai per caso, non si : Metà anni ‘90 25 an ni ) ve ne
arriva all’ultimo momento, tutto sembra Genere: Aperit
ivo pre-serale familiare.
studiato. Quasi a tavolino, quasi preme- Stile: post-mod Questa stagione al DLQ bisognava pro- Michele, 23 anni, parecchio alticcio, a parte il vecchio d’ordinanza: “Vecchio, io la
erno
ditato. Non c’è un capello fuori posto in Target: 16-35 prio esserci: è uno di quei locali che se prevendita per questa serata l’ho presa un mese fa”. Mi guardo intorno e mi accorgo
Piazza, nessuna collana di bigiotteria, anni sei universitario e rimani fuori un giove- che gli universitari in questi anni sono cambiati, i miei compagni di corso si sono
Segni particol
nessuna utilitaria posteggiata in secon- ari: arredamen
to mo- dì sera il giorno dopo non vai nemmeno laureati e questi nuovi non li conosco proprio; sembrano tutti dei bambini
derno, musica
da fila. Ci si viene per mostrarsi, e per house, abbiglia
m
in “uni”. transgenici, i ragazzi tutti sopra il metro e ottantacinque e le ragazze tutte
trendy ento
essere guardati. “Se poi si socializza ben saltate fuori dall’ultima copertina di Vogue. “Io vengo qua solo per due
venga, ma in Piazza non vengo per co- Bevanda: pros
ecco, pirlo cose, alcol e donne” ammiccando con lo sguardo verso due valchirie che con
noscere gente nuova, non mi interessa”. Serate: venerd
ì e sabato il loro miniabito lasciano pochissimo da immaginare a un sognatore.
Sabrina è sincera: “Uno, due prosecchi Ricordo lo slogan pubblicitario del Vodka-Campari, Hai il coraggio?, e me ne
con gli amici dell’Università e poi si de- faccio fare subito uno. Sembra si conoscano tutti, come se, effettivamente, sia
cide dove andare a cena. Resto un’oret- una grande famiglia. E il barman che mi serve, che è uno dei tre ragazzi che lo
ta, non di più, ritrovarsi con gli amici gestiscono, chiarisce subito: “We are family!”. Giacomo, 27 anni, frequen-
qua è identificativo”. ta il locale perché conosce i ragazzi che ci lavorano e gli piace l’ambiente
Alessia e Raffaella, pirlo ben saldo in sfilata. Preferiamo locali alternativi, ma da alternativi, appunto, riusciamo ad adat- non troppo ingessato, dice anche che ogni tanto esagera con i drink, ma
mano e abitino esplosivo, sono firmate tarci anche qui”. Infine Silvia, scarpe rosse e spolverino in pendant, ci fornisce il suo solo se non guida. Marco, anche lui 27enne, esclude categoricamente di
Cavalli dalla testa ai piedi: “Veniamo parere, non banale: “Sono due anni che non vengo durante il week-end, mi concedo passare al DLQ il sabato: clientela troppo giovane, ma il venerdì passa
dalla provincia di Verona, ma non uscia- qualche passeggiatina solo durante la settimana, la trovo più vivibile. È pieno di bre- appena può, almeno un paio di volte al mese, viene per la musica e per
mo di casa così, il papi non capirebbe. sciani autoctoni e gente di provincia che fondamentalmente vengono qua per cucca- l’ambiente e non ha mai sentito parlare di droga all’interno del locale; mi
Ci cambiamo in autogrill”. Altri ragaz- re. Trovo che la Piazza – precisa Silvia – sia ormai la fiera della banalità; da fuori sem- fermo a parlare con un mio omonimo 25enne che sostiene di essere spessissimo
zi sostano sul marciapiede, prosecco bra tutto bello, tutto luccicante, ma in fondo non succede mai nulla, la gente viene al DLQ e che oltre a venire come cliente ci lavora pure servendo ai tavoli, così
d’ordinanza in mano: “Ci si conosce un qui perché a Brescia non ci sono molte alternative, ma l’ambiente fighetto alla lunga scopro che gli “avventori” bruciano quantità industriali di Vodka e Havana, so-
po’ tutti, veniamo qui per abitudine. Ma stanca. E parecchio”. Sembra che non ci siano mai novità eclatanti sotto lo sguardo di prattutto, e che, per fortuna, è una discoteca in cui non circola droga e dove
anche perché ogni sera c’è una discreta Arnaldo. Sembra che sempre più gente non riesca proprio a farne a meno.  praticamente è sempre tutto esaurito... 

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
B
Pensateci un attimo.
RESCIA E I BRESCIANI
60
Quali sono oggi gli investimenti che hanno fondamenta più sicure?
Da trent’anni Buizza Immobiliare conosce a fondo il mercato degli immobili: da quello più grande a quello più piccolo.
Ecco perché con alta professionalità è in grado di consigliarvi l’investimento più sicuro con proposte chiare e affidabili.

Il momento migliore per acquistare è questo.


investi sul classico

IL CONVENTO 4o
investi sulla Casa Quando
particolarità Q uaranta il passato
Zona Est Caionvico è una garanzia
LUOGO PER
Trilocale con giardino in contesto di sole 4 unità. Una ristrut-
turazione pensata con razionalità e gusto. La cucina ampia
con il portico per la bella stagione, il soggiorno dalle altez- ZONA VIALE VENEZIA
ze importanti con travi a vista e grandi vetrate, le 2 camere
In perfetto stile liberty (1921) la ristrutturazione è

ANIME GIOVANI
grandi, 2 bagni, la lavanderia che completa la comodità de-
Le soluzioni degli appartamenti che vi già cominciata. Chi costruisce garantisce con la sua
gli spazi di questo piacevole appartamento. Giardino esclu- proponiamo hanno una solida base
sivo di 250 mq. ca e 2 posti auto di proprietà.
pluriennale esperienza un grande risultato.
progettuale che è importante Vi proponiamo le qualità di un edificio antico e di una
agevolazione fiscale del 36% per le ristrutturazioni. per avere una casa da personalizzare al moderna concezione del vivere.
meglio, in base alle vostre esigenze. CASA CLIMA con impianti a risparmio energetico
GUSSAGO – Villa Comprate oggi... e il prezzo è bloccato GRANDI SPAZI di moderna concezione ma inseriti in un
CONVENTO Una casa in un complesso immerso nel verde e protetto contesto di fascino architettonico liberty
dalle colline. DETTAGLI CURATI, EQUILIBRIO DEGLI
La vista incantevole, il livello delle finiture, i dettagli e le 4 APPARTAMENTI UNICI
SPAZI PER UN ACQUISTO “MODERNO”
Data di nascita: 1990 dotazioni possono fare la differenza. Come se fosse singola, agevolazione fiscale del 36% per le ristrutturazioni.
di VIOLA LADI rda
Località: Lonato del Ga ma più sicura. Arredi compresi nel prezzo. Elegante e recen-
tissima villa: soggiorno con camino, cucina abitabile, bagno
to del ‘500

C
Ambie nta zio ne : con ven giorno, camera matrimoniale, due camere singole, due ba- I N T E R V E N TO VA N T I N I
Zona ring a nord
onvento? Macchè. Sembra nce
Genere: dinner and da , revival ‘70 ‘80 ‘90,
gni. Taverna, lavanderia, stanza multiuso. Box doppio. Un piano alto per una splendida vista panoramica e tanta investi sul futuro
di essere nel paese dei ba- use , hip hop, latino americano, afro Spedali Civili immediate vicinanze luce. Una ristrutturazione da ultimare a proprio piacimento
Music a: ho
locchi e il bello sta proprio In condominio tra i più importanti, all’ultimo piano, ristrut- Nel prezzo sono incluse le finiture e l’assistenza dell’architetto TERRAZZE AL SOLE
qui, nella forte contraddi- r’n’b, italiana turazione fatta da giovani per un bilocale giovane. Finiture e per una personalizzazione. Un trilocale comodo con la Condominio costruito in classe A (in base al decreto
0 Regione Lombardia) con isolamento termico secon-
zione che rende speciale questo locale di Orario di chiusura: 3.0 ia e si balla progetto curati: cucina separata, soggiorno diviso in tre aree: cucina abitabile, i due bagni ... e la cantina.
ni zona del locale si mang divano/TV, pranzo, studiolo, camera e cabine guardaroba, agevolazione fiscale del 36% per le ristrutturazioni. do il risparmio energetico della casa clima.
Lonato del Garda, imponente nel nome, Segn i pa rticola ri: In og
bagno ricco…, lavanderia, ripostiglio, due terrazze piccole RISPARMIO ECONOMICO:
raffinato e suggestivo nelle ambientazio- il nord Italia.
Raduna giovani da tutto ma panoramiche. Alcuni arredi (come nuovi) rimangono. VIA VENETO • sistema fotovoltaico per l’energia delle parti
comuni,
ni, ma dall’anima giovane e… casinista. Bevanda più gettonat
a: Coca havana Viale Venezia immediate vicinanze € 300.000
È una delle zone più apprezzate della città, le opportunità che
• sistema pannelli solari
si presentano non sono molte ma nei condomini anni ‘70 di
Chi mette piede al Convento sa già ciò nte tipico Il condominio è ben abitato, l’appartamento è ad un piano
che lo aspetta: una serata in cui il freno a Serate: Giovedì: ristora questo quartiere si trovano appartamenti spaziosi e funzionali per garantire la fornitura
e, target 25-35 anni
alto, tanta la luce, tanti i metri quadrati, il traffico non si sen- del 50% dell’acqua calda
da adattare alle proprie esigenze.
mano andrà abbassato. Abbiamo scelto Venerdì: Convento Villag te. Ingresso, soggiorno, cucina abitabile, pranzo o studio, 2 domestica.
t, target 20-45 anni camere matrimoniali grandi, una camera singola, un bagno Queste soluzioni ne sono un esempio:
il sabato sera per assaporare l’esperien- Sabato: music restauran 45 anni Trilocale di mq120 ca: grande soggiorno con balcone, Varie soluzioni dal trilo-
a, happy hour, target 20-
e la possibilità di ripristinare il secondo, ripostiglio, 3 balconi. cale al quadrilocale con
za “dinner and music”. L’aperitivo di Domenica: serata italian Garage singolo e cantina. cucina abitabile con balcone, 2 camere matrimoniali, 2
bagni, ripostiglio. Garage e cantina. doppi servizi.
benvenuto non è di quelli memorabili, Il minimalismo oggi zona Chiesanuova Quadrilocale di mq150 ca: lo stabile signorile, l’impianto Tutti gli appartamenti
ma chi viene qui per assaggi di qualità le future spose, chi non perde tempo per allacciare nuovi contatti e chi non riesce a Non è il solito appartamento: perfetto per un single o una dell’abitazione classico con 3 camere, salone con camino, sono dotati di terrazze/logge veramente abitabili e
e degustazioni ha sbagliato indirizzo. Il resistere al ritmo della musica, sempre più vibrante e avvolgente. coppia con eventuale bambino. Grande appartamento per cucina, 2 bagni, balconi. Cantina e 2 autorimesse. caratterizzanti la particolare architettura di questo
grande zona giorno, 2 camere, 2 bagni, lavanderia, giardino,
discorso vale anche per la cena, meglio C’è perfino chi vorrebbe denunciare un insolito furto: “Eravamo lì fuori con delle cantina, autorimessa doppia. Finiture curate. € 320.000
Luce e panorama. fabbricato.
fare il pieno di antipasti a buffet. Non è tipe, siamo rientrati e non c’era più il nostro tavolo. Ma noi non avevamo finito di Via Ducco traversa € 135.000
All’ultimo piano due attici di grandi dimensioni con
Villaggio Violino grandi terrazze. Cantine, autorimesse, posti auto
possibile fare eccezioni nemmeno per mangiare…”. In origine erano due appartamenti, ancora fattibili.
Luminosissimo ampio bilocale con vista Castello. Un ultimo
coperti e scoperti.
quelle bottiglie di vino che costellano i L’animazione, intanto, esplode con tutta la sua energia e i festaioli sparsi iniziano a In questo bellissimo cascinale un grande appartamento di
piano in una zona ben servita a pochi passi dall’Università,
dagli Spedali Civili e clinica Città di Brescia. Soggiorno, cuci-
tavoli. gironzolare su e giù per i tre piani del locale con ghirlande colorate al collo e trom- mq 155 commerciali più 31 mq di logge e 40 mq di soppal-
na separata, bagno, camera, 2 balconi e cantina.
VILLA GARDEN EST
Visto lo spropositato numero di brin- bette in bocca. Ogni sala ha il suo genere musicale, ma il vero cuore del Convento è la chi con tre posti auto. € 150.000 + mutuo al tasso del 4,5%
che continua a scendere... Adatto come studio medico o professionale.
Grande villa moderna con giardino esclusivo.
L’attuale progetto prevede soluzioni interne da
disi sembra che qualcuno gradisca, ma piazzetta all’ingresso: luogo di ballo, chiacchiere e cocktails. Al bancone c’è sempre Zona Ovest grande casa; è una soluzione tutta da verificare e
è solo un’illusione che svanisce imme- un grande assembramento, soprattutto di ragazzi: i più assetati per antonomasia. GUSSAGO - in rustico del ‘700 ristrutturato
FRANCIACORTA. Casa del ‘500 con terreno di 48.000 mq. costruire a misura, come ad esempio è avvenuto
diatamente: “Ehi gnari, tredici gradi, Sembra di stare al fianco di alchimisti di primo livello: “Vecchio assaggia questo: Ampio trilocale completamente indipendente con cortilet-
to esclusivo. Mq.110 ca disposti su due livelli: comoda zona Dimora completamente ristrutturata con gusto ed eleganza: per la vendita della villa a Ovest.
non è ancora arrivato il primo e sono già vodka, gin, coca, tequila, rum, cointreau, succo di limone. Strabuono”. La formula giorno al piano terra: spaziosa zona notte al 1°piano. Riscal- zona giorno a piano terra, zona notte nell’ammezzato e al Casa indipendente ma sicura per tutto ciò che
stenco”, sentenzia uno dei trascinatori ormai nota del Long Island… Ma c’è anche chi azzarda esperimenti raccapriccianti damento autonomo. Nessuna spesa condominiale. Possibile primo piano oltre all’interrato con stanze multiuso. Piscina. la circonda. Vivere in autonomia nonostante il
Area verde di 48.000 mq.: giardino, grande uliveto, frutteto,
della comitiva. Restare incollati alla se- sbandierandone la paternità: “L’ho inventato io. Coca-sambuca”. E mentre qualcuno ampliamento con bilocale adiacente di mq.75 ca per realiz-
zare un’unica grande soluzione. A pochi passi terreno di 150 orto, parte boschiva. Posti auto.
quartiere già definito, un’offerta di servizi unica
come solo in alcuni quartieri della città.
dia è praticamente impossibile perché investe cinque euro per mettersi in testa un sombrero variopinto, ragazzi provenienti mq. Per vari utilizzi, anche parcheggio.
l’atmosfera si surriscalda in fretta. In da tutto il nord Italia si incontrano, ridono e scherzano in un clima da villaggio turi- agevolazione fiscale del 36% per le ristrutturazioni.
men che non si dica scoppia un’insolita stico: “Veniamo sempre qui quando c’è da festeggiare qualcosa. Questo è il Centro città. Palazzo del 500:
complicità tra le compagnie presenti in posto ideale per cuccare…”. La giostra continua a girare finché inizia- scalinata, posto auto, cantina
sala. D’altra parte gli intenti sono comu- no i primi segnali di cedimento e qualcuno inizia ad accasciarsi Dedicarsi ad una ristrutturazione può essere un’esperienza
ni. Tutti hanno qualcosa da festeggiare: sulle panchine. È ora di andare, ma non prima dell’ultimo gratificante ma richiede tempo, molto tempo, dedizione e,
perché no, esperienza. Recentissima ristrutturazione che ha
compleanni, lauree e addii al nubilato in chupito che, in vista del rientro, trasforma tutti in conservato l’antico inserendo il moderno minimalista. Un ar-
le proposte chiare dell’esperienza
primis. Tra un morso e l’altro c’è chi vie- asini… E il paese dei balocchi chiude i bat- chitetto giovane con idee moderne e con soluzioni innova-
ne coinvolto nei giochi organizzati per tenti.  tive ma funzionali. Molta luce. Possibile terrazza. Mq.108 ca. scoprite tante proposte in www.buizzaassociati.it
Inoltre il riscaldamento è autonomo e le spese condominiali brescia . via Ugoni, 13 RING OVEST ( di fronte a Freccia Rossa )
quasi inesistenti.

12GIUGNO
MESI
2009
agevolazione fiscale del 36% per le ristrutturazioni.
tel 030 40444
62

F INO AI TRENTA 63

FACCIO COSE...
Ce l’abbiamo fatta, a questo punto mi metto comodo (in pie-
di) e sento inavvertitamente alcuni discorsi di un paio di
ragazzine che avranno al massimo vent’anni e che stan-

VEDO GENTE...
no sparlando di una loro amica che a quanto pare se n’è
appena andata.
“… Hai visto com’era vestita? Dai, quella gonna andava
l’anno scorso.. mi chiedo come possa trovare il coraggio
di uscire di casa ancora conciata in quel modo…”.
“Dio quanto hai ragione, mi fa sentire così a disagio
di NICOLA BENDINELLI quando è con noi.. Capisco che non si possa permettere
una borsa di Vuitton… ma almeno cercasse di stare al
passo con i trend stagionali…”.
Le guardo un po’

+
opo aver divorato una piadina da Mec, schifato e mi convinco che il rossore
impasto soffice con culatello e che è comparso sulle loro guance di-
squacquerone e aver dato
un’ultima occhiata alle
“Forse siamo tutti penda dalla vergogna nell’accorgersi
di aver fatto quei ragionamenti. Pur-
ragazze “pettinatissime” che po-
polano la zona decidiamo di muo-
schiavi di un modo di troppo sono certo che è ancora l’im-

verci ancora a piedi e ci spostiamo uscire e divertirci”. barazzo procurato dalla loro amica
non modaiola e che loro sono sicure
alla Fabbrica del Cacao. Questo lo- di essere dalla parte della ragione.
cale fino a pochi mesi fa era un circolo Uisp o Arci o non Apprezzo sempre più la mia attuale
so nemmeno cos’altro e non lo frequentavamo mai... Il senso di quello che dicono è molto
condizione di single che mi consen-
Penso che l’idea di dover tesserarsi ad un’associazione semplice: “Perché aspettare il secon-
te di non ascoltare in continuazione
per frequentare un bar sia anticostituzionale!!! Ora do appuntamento, tanto non ho voglia
Spero che stasera lavori la Vulez, con i suoi abi- certi discorsi! Quando sto finendo il
la Fabbrica ha cambiato gestione ed è semplice bar e da di farmi il moroso e voglio divertirmi
tini anni ’60-’70 che mi fanno impazzire. Per mio drink sono attirato ancora più di
qualche mese passo volentieri. solo un po’, quindi non aspetto...”. Com-
chi non c’è mai stato questo bar ti accoglie come prima da un altro loro discorso sulle
plimenti, penso tra me e me, ed eccomi
il soggiorno di casa, l’atmosfera è molto calda e ultime conquiste, vorrei non sentire
a proporre a gran voce un altro brin-
rilassante e tutte le volte che ci passo mi ritrovo le loro parole perché di certo saranno
disi per non essere uscito con alcuna
con in mano un bicchiere di qualcosa da “adul- delle bestialità, ma la loro voce sguaia-
ragazza negli ultimi mesi. E senza nes-
to”: un amaro, un cognac aromatizzato o cose del ta arriva ben oltre la soglia della pos-
suna intenzione di essere ironico.
genere. Non sono mai stato un amante di certi tipi sibile indifferenza e la diatriba verte
di alcolici, ma lì non riesco a fare a meno di pren- sulla possibilità di fare sesso al primo

+
derli, poi mi siedo su uno dei divani, ci sprofondo e appuntamento.
gioco con discorsi da grandi… la crisi economica
“Mi ritrovo con in internazionale, la crisi degli ideali, i problemi che
affliggono il nostro paese… tutti argomenti che al-
È il momento di trasferirci al DLQ per ballare
e mai ho accolto così volentieri l’idea di allontanarmi da
mano un bicchiere di trove non fan parte delle nostre conversazioni. delle ragazze così carine. Il DLQ è un altro dei locali in cui

qualcosa da “adulto”, vado spesso, è gestito da alcuni ragazzi che studiavano con
me ad ingegneria ed è sempre un piacere passare a salutarli.
poi gioco con discorsi Sfido chiunque ad andarci una sera e ad uscire senza conosce-
re tutti i baristi, è impossibile non scambiare due battute mentre si
da grandi”. prende da bere ed è ancora più difficile rifiutare lo “shottino” che di soli-
to offrono. Sono felice di aver lasciato l’auto da tutt’altra parte e stasera ri-
Nel gruppo di persone con cui esco abitualmente sono quello che si occupa quasi sempre uscirò a godermi in pace la musica e soprattutto quel momento di dance anni
di organizzare uscite, cene, feste e che ha sempre qualcosa da proporre, quindi tutti tra ’90 che metteranno sul finire della serata. Anche qui però non capisco perché al
una chiacchiera e l’altra stanno aspettando le mie idee sul dove andare a terminare la grido del vocalist “per tutti quelli che non si sposeranno mai” tutti impazziscono
serata. Stasera non ho grandi idee, il tempo mi fa pensare solo al mio letto e vorrei e alzano le mani gridando di gioia… e, per inciso, il vocalist saluta pure “gli amici
tuffarmici in questo preciso istante, ma è venerdì sera e rifiuto categoricamente di Facebook”.
il ritorno a casa prima di un orario fuori dal comune, propongo così di pren- Sto pensando che
dere un’altra cosa da bere e stare qui ancora mezz’ora per poi andare al DLQ forse siamo tutti schiavi di un modo di uscire e diver-
a ballare… Proposta chiaramente accettata anche se al posto di bere qui alla tirci. Forse era meglio andare da tutt’altra parte in mezzo a quelli che
Fabbrica proviamo a passare da Viselli per uno Champagnone di preparazio- io chiamo “Yuppies intellettuali”… anche se, nella maggior parte dei
ne alla disco. Solitamente a quest’ora è già chiuso ma forse saremo fortunati. casi, sono dei figli di papà che si vestono in modo alternativo e a modo
Ecco che arriviamo e la serranda è per metà abbassata, giusto lo spazio per met- loro seguono altri schemi di comportamento, ma sempre senza uscire
tere dentro la testa e implorare cinque “champa” al volo… dal “loro” seminato…

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
64

F INO AI TRENTA

Il rientro a casa si avvicina e, giunto alla mia auto, mi


accorgo che a fianco è parcheggiata una piccola utilitaria
con all’interno dei ragazzi che stanno distribuendo su un
cd delle strisce di cocaina, o qualcosa di simile… Continuo a
chiedermi non solo che senso ha farne uso ma la mia mente
razionale da ingegnere non coglie l’utilità di farlo a fine serata,
prima di andare a casa. La voglia di bussare al loro vetro per
chiederglielo, così, solo per il gusto di togliermi una curiosità è
forte, ma la ragione l’ha vinta. Mi infilo nell’auto e prendo l’etilo-
metro comprato in un grande magazzino per scoprire che stasera
ho fatto davvero il bravo: 0.22 g/l. Ok, posso davvero mettere in
moto e tornare a casa tranquillo.

Finalmente nel mio letto faccio il bilancio della serata sia dal punto di vista econo-
mico, sia dal punto di vista umano. Dal lato economico, è stata un’altra volta una
salassata e torno a casa con 40 € in meno nel portafoglio. D’altro canto stasera mi
sono davvero divertito, mi hanno fatto sentire adulto e maturo i discorsi fatti alla
Fabbrica, mi ha divertito squadrare l’abbigliamento delle persone che passavano
ad inizio serata in piazzale Arnaldo (a proposito, appena vi capita e siete in com-
pagnia, provate a guardare una persona e poi avvicinarvi all’orecchio di un vostro
amico dirgli qualcosa a caso e mettervi poi a ridere. Vedrete quella persona guardar-
si attorno imbarazzata, controllare il suo abbigliamento e la sua acconciatura e in-
fine arrossire e girarsi dall’altra parte…) e mi sono convinto sempre più che essere
single, oggigiorno può essere un vantaggio.

+ “Essere
single
oggigiorno
può essere un Ogni giorno si può accendere la televisione o connettersi ad
Internet e conoscere fatti di cronaca di tutto il mondo, dalle
vantaggio”. notizie più importante su guerre e catastrofi naturali alle no-
tizie più frivole come l’ennesima scenata di un attore famoso
che guida in stato di ebbrezza, o Kate Moss che per l’ennesima
volta afferma che vuole rivedere la figlia e si è definitivamente
disintossicata. Eppure non si conosce il nome di battesimo dei
figli dei vostri vicini di casa, non ci interessiamo della vita nella
nostra città e non ci impegniamo per migliorare i problemi che
ci circondano. Siamo ogni giorno sempre più soli, la volontà della
persone di sacrificarsi, di conoscere, di buttarsi fino in fondo in
un rapporto, sia esso d’amicizia, d’amore o di qualsiasi altra na-
tura, sta lentamente scemando. Per quale motivo dovrei iniziare
a farlo io?
O mio Dio, che discorsi sto facendo... Non è che lo 0.22 g/l era in
realtà 2.2 ed ora sto delirando? No, no, meglio spegnere la luce e
mettermi subito a dormire…
To be co
ntinued
….

12GIUGNO
MESI
2009
66

R UBRICA 67

“Essere italiani”
Sistema proporzionale
Permette di avere una corrispondenza percentuale tra i fotografare la situazione reale del Paese. Aspetto posi-
voti ottenuti dai diversi partiti e i seggi che vengono loro tivo, quindi, che salta subito all’occhio è la possibilità di
assegnati. Tale sistema serve a tutelare le minoranze a cui una rappresentanza parlamentare che rifletta in maniera
viene così garantita una rappresentanza. Elemento ca- meno distorta possibile la reale situazione politica di un
a cura di Ilenia Pachera
ratterizzante del sistema proporzionale è l’assegnazione paese, con una significativa tutela delle minoranze. Qua-
dei seggi in circoscrizioni elettorali plurinominali, suddivi- lora i partiti siano notevolmente frazionati, però, il propor-
dendoli fra le varie liste in proporzione ai voti ottenuti. Si zionale riflette questo frazionamento reale in parlamento
presenta quindi come un sistema elettorale basato sulla e la formazione di un governo richiede coalizioni che uni-
democraticità e rappresentatività in quanto permette di scano più partiti, con conseguente forte instabilità.

I sistemi elettorali
Sistema maggioritario
Oggigiorno il sistema maggioritario è basato su un col- sostengono la democraticità in quanto, spingendo i partiti

C
legio uninominale che viene assegnato a colui che vince a presentarsi agli elettori riuniti in coalizioni, permette ai
on l’espressione “siste-
l’elezione in quella sfida (sistema uninominale); in passato, cittadini una sorta di “elezione diretta” della maggioranza,
mi elettorali” ci si riferi-
sce a quel complesso di invece, non era infrequente la sua applicazione utilizzando e di conseguenza del governo. Nei sistemi elettorali mag-
regole e combinazione collegi plurinominali, poi aboliti perché distorcenti la rap- gioritari, infatti, solitamente le coalizioni sono guidate da
di varie procedure che mirano a con- presentanza politica in una maniera intollerabile per un or- subito da un leader presentato agli elettori che potranno,
sentire l’efficace traduzione dei voti dinamento democratico. Nel sistema maggioritario si dà votando i suoi partiti, elevarlo direttamente alla presidenza
espressi dal popolo in seggi e cariche. spazio a un aspetto di governabilità: i suoi sostenitori ne del nuovo governo.
I sistemi principali di elezione sono
quello proporzionale e il maggiorita-
rio. Legge n 270/2005
La legge nº 270 del 21 dicembre 2005 è l’attuale legge gazione di alcuni articoli della vecchia normativa eletto-
elettorale italiana, scritta principalmente dal ministro Ro- rale proporzionale del Senato, configurando un sistema
berto Calderoli. Sostituì le leggi 276 e 277 del 1993 (c.d. maggioritario, delineato in seguito dalle leggi 276 (per
Mattarellum), introducendo un sistema quasi totalmen- il Senato) e 277 (per la Camera, nota anche come legge
te differente. Fu approvata con i voti dell’allora maggio- Mattarella) del 4 agosto 1993. Il sistema introdotto dalla
ranza parlamentare, senza il consenso dell’opposizione legge 270 è completamente nuovo, anche se il premio
che la criticò duramente. Ha modificato il precedente di maggioranza per la coalizione vincente alla Camera
meccanismo misto, per 3/4 a ripartizione maggioritaria (un vero e proprio unicum nel contesto europeo) era già
dei seggi, in favore di un sistema proporzionale corret- apparso in due leggi elettorali italiane del passato: la
to, a coalizione, con premio di maggioranza ed elezio- legge Acerbo del 1923 e la cosiddetta “legge truffa”
ne di più parlamentari contemporaneamente in collegi del 1953. Si è votato con questa legge alle elezioni del
estesi, senza possibilità di indicare preferenze. La legge 2006, e del 2008. Su di essa sono pendenti 3 referendum
si può considerare in controtendenza con l’esito del re- abrogativi, inizialmente fissati per il 18 maggio 2008, poi
ferendum del 18 aprile 1993, il quale, con un consenso rimandati al 2009 per lo scioglimento anticipato delle
dell’82,7% dei voti e un’affluenza del 77%, portòall’abro- Camere, avvenuto il 6 febbraio 2008.

La nostra Costituzione…
La situazione italiana
La situazione italiana è complessa e differenziata
Art. 4
a seconda del tipo di elezione. Il sistema propor- riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni
zionale puro, in auge per tutte le elezioni italiane che rendano effettivo questo diritto.
prima del 1993, è ancora usato per le elezioni del
Parlamento europeo, basandosi su cinque circo- Art. 5
scrizioni interregionali più una circoscrizione na- riconosce e promuove le autonomie locali, attua il più ampio decen-
tramento amministrativo, adegua i principi e i metodi della legislazio-
zionale per il recupero dei resti. Anche i restanti ne alle esigenze dell’autonomia e del decentramento.
appuntamenti elettorali si svolgono sulla base di
sistemi elettorali proporzionali, ma significativa- Art. 6
mente corretti con premi di maggioranza varia- tutela con apposite norme le minoranze linguistiche.
mente assegnati.

12GIUGNO
MESI
2009
68

C ULTURA

1 10 E LODE 69

Chi sono VITA DA CONVITTO,


i veri populisti? Piccola storia di uno dei termini
MI HAI CONVINTO
abusati dalla politica.
di ALESSANDRA CASCIO

A
LA SCHEDA
ngelo è uno studente Il fatto di dover rispettare
fuorisede che ha scelto di delle regole ti fa sentire Nome: Angelo
di ALESSANDRO CHIZZONI vivere l’università in un limitato? Cognome: Tosana
contesto particolare che è “Noi universitari siamo

P
Età: 21 anni
opulismo è un termine che causò la morte di milioni di contadini e la tare comunista, Mussolini prima di diven- quello del convitto. Nel suo caso si tratta fortunati, non abbiamo un
apparentemente suona abba- desertificazione delle campagne. Solo il tare fascista, Masaniello prima di diventare della Famiglia Universitaria “Rinaldini- orario di rientro, non c’è Facoltà: Economia e Commercio
stanza familiare ma al quale populismo russo può contare nelle sue file pazzo, Chavez prima di diventare amico di Bevilacqua”, un convitto maschile ad portineria, né un control-
pochi sanno dare un significato ideologi della portata di Michael Bakunin Fidel Castro, gli americani Long, Perot, ispirazione cattolica. lore, tutti hanno le chiavi nitori o integri con lavoretti?
preciso. Diremo quindi che esiste un vero o Nikolai Michajlovskij. Solo il populismo Wallace, Schwarzenegger, per non citare d’entrata. Grazie a un meccanismo or- “Lavoro per libera scelta, sia perché mi
populismo (in russo “narodnicestvo”) e russo (con le sue filiazioni serbe, bulga- recentemente altri celebri italiani, ricor- mai rodato di controllo interno, gli stu- piace e perché mi serve come distrazio-
un falso populismo. Il primo fu un movi- re, romene e slovacche) si autodefinì con diamo che persino il povero Pasolini, quan- “La vita nella denti più anziani si controllano fra loro e ne dagli impegni universitari sia per pe-
mento intellettuale, sociologico e perfino questo nome, a differenza dei cosiddetti do dopo gli scontri tra studenti e polizia a controllano le matricole”. sare meno sul bilancio familiare. Faccio
artistico-letterario che si sviluppò alla fine populismi successivi che nulla avevano Valle Giulia disse che si sentiva più vicino residenza è molto Com’è la vita nelle residenze? È simi- il barista una decina di serate al mese, un
dell’Ottocento in Russia, allo scopo di ri- da spartire con il problema agrario e sono ai poliziotti perché erano lavoratori figli bella, si hanno le a quella dei campus americani? orario che mi permette di non saltare le-
“È molto bella, si hanno continui spunti zioni e impegni in convitto. Per quanto
sollevare dalla miseria i contadini che rap- stati così denominati da intellettuali dota- del popolo, si sentì dare del “populista”.
presentavano allora la maggioranza della ti di una fantasia fervida ma limitata. Guy Questi esempi dimostrano quanto poco continui spunti per crescere senza nulla togliere al diver- riguarda i costi legati all’università, mi
popolazione. Molte correnti di pensiero Hermet arrivò addirittura a pubblicare chiaro e confuso sia oggi il significato at- per crescere senza timento. A differenza dei campus, da noi bastano i soldi che mi danno i miei geni-
le residenze e le università sono due enti
lo animarono; c’erano i cosiddetti “socio- un “Atlante del Populismo”, e perfino un tribuito alla parola populista. Un affettuo-
logisti”, i “positivisti agrari”, i nobili pe- raffinato studioso della storia delle dottri- so pensiero post-scriptum va alla Polonia nulla togliere al distinti, ma qualche comunanza c’è. An-
nitenti”, che “andavano verso il popolo” ne politiche, come Marco Tarchi, non ha che, seguendo questo umoristico elenco, divertimento”. che qui vengono organizzati momenti di “Prima di acquistare
(inteso, come “popolo dei contadini”) resistito alla tentazione di scrivere una sua ebbe un lungo governo “populista” con il aggregazione: incontri culturali, torneo qualcosa mi chiedo se
con un atteggiamento quasi mistico onde storia del “populismo” italiano. Negli anni generale Pilsudski, prima della lunga era interno di calcio, con a volte partite con
riscattare i propri privilegi, c’erano i bom- personaggi come Rousseau, Fichte, Her- comunista, e, una volta riconquistata la de- Perché hai scelto di vivere in città in altri convitti, cene comunitarie interne e la spesa in questione
baroli rivoluzionari di “Zemlia i Volia” der, Kemal, Venizelos, Zapata, Amado, mocrazia, fu governata nuovamente da un una residenza universitaria e non in con altri convitti (femminili), e, a mag-
(terra e libertà) e “Cerni Peredel” (la di- Fujimori, Boulanger, Poujade, DeGaulle, presidente populista, Lech Walesa, amico appartamento? gio, la “Festa di primavera” il cui ricava-
è realmente
stribuzione nera) che ogni tanto facevano Pilsudski, Vargas, furono definiti “popu- di un altro famoso polacco divenuto Papa. “La scelta è stata dettata da motivi di to va interamente in beneficenza”. necessaria o se è un
saltare qualche ministro dello zar, c’erano listi”, ma mai proclamatisi tali, ed ancora Pensandoci bene, anche lui sicuramente convenienza, non solo economica. A un Esiste veramente una scala gerarchica
anche alcuni intellettuali pseudo-marxisti. Lec Walesa, Fidel Castro prima di diven- almeno un pochino populista. prezzo in linea, se non minore, rispetto all’interno del convitto? Mi è capita- capriccio”.
Peraltro, il populismo russo restò fino alla agli appartamenti, sono compresi: la to di sentire parlare di scherzi niente
fine contrario alle tesi del bolscevismo, pulizia giornaliera delle camere e dei male... tori, anzi, quando posso, uso i miei”.
non ritenendo né necessario né ovvio locali comuni, quattro pc e un servizio “Riferendomi alla mia esperienza posso La crisi che il nostro paese sta attra-
né auspicabile che una società agraria si internet, una biblioteca, una chiesa, due dire che, dal punto di vista gerarchico, versando ti costringe a delle rinunce?
trasformasse in capitalistica essendo co- aule studio, due cucine, una palestra, il convitto è organizzato per anni di in- “Per ora non mi costringe a cambia-
stituita principalmente da piccoli se non un campo da calcio, un parcheggio per gresso. Tutto quello che facciamo ai re stile e qualità di vita, un po’ perché
piccolissimi proprietari. Nonostante tut- auto, le spese per forniture di corrente, nuovi entrati ha lo scopo di insegnar neanche prima mi concedevo lussi par-
to però il populismo ebbe scarso seguito acqua e metano”. loro qualcosa. Uno scherzo è quello del- ticolari, ma anche perché lavorando rie-
nelle masse rurali, causa la rigida tutela Perché non hai optato per la vita da la “cena di immatricolazione” in cui le sco a contribuire al mio mantenimento.
sociale e politica sotto cui vivevano i con- pendolare? matricole devono divertire i più grandi Ovvio che la crisi, e soprattutto l’insicu-
tadini, spesso analfabeti, durante l’Impero “Abito a settanta chilometri da Brescia con uno spettacolino che può essere un rezza verso il futuro, influisce psicologi-
zarista. e pensare di farli all’andata e al ritorno gioco, un’esibizione canora, una recita: camente sui miei comportamenti, così
E successivamente non furono mai dalla ogni giorno, col traffico di oggi, non l’importante è che diverta i più ‘anziani’ prima di acquistare qualcosa mi chiedo,
parte nemmeno del comunismo: la collet- era sostenibile; anche il treno avrebbe ”. una volta in più del solito, se la spesa in
tivizzazione portata avanti da Stalin, causò comportato tre, quattro ore al giorno tra Come gestisci la tua “economia”? Ti questione è realmente necessaria o se è
una spaventosa carestia che in poco tempo viaggio e spostamenti connessi”. bastano i soldi che ti danno i tuoi ge- un “capriccio’ ”.

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
R
Se sei di cors
a tra una lezi
l’altra, e non one e
hai la possib
sederti a gust ilità di UBRICA 71
PAUSA are il tuo pran
zo in tutta IONI
RIPETIZ
tranquillità,
PRANZO i tipi di pizza
assaggia, da
Manuel, tutti
fragranti ed
al trancio se
mpre caldi, & IONI
anzo prova… appena sforn LEZ ATE
x la pausa pr accessibiliss ati a un prez
PRIV
in pieno rela imo che… ti co zo
Per gustarti g (t i sp av en te rai di fare il bis! nsente pure
il Panino Bi otti di Il Forno dell’
a soli 3 euro ttito co n pr od Via Pozzo dell’ Ol mo, Laureato in lingue straniere, 110 e
sioni!), imbo giornata e no
n Olmo n. 35/3
per le dimen e fr es ch i di strada tra le 7, a metà
lode, con esperienza di studio all’estero,
, sempr tessera da 10 Facoltà di Giur
gastronomia pl et er ai la Economia. isprudenza ed
impartisce lezioni di spagnolo, francese,
oltre, se com pirlone per
surgelati. In omaggio un inglese. Zona via San Faustino.
riceverai in patiche
consumazioni panino . Le sim
Per informazioni:
e co n st uz zichini o un py ho ur è Nel cuore di Brescia un locale
du qui l’hap
giurano che
SPECCHIO DELLE MIE BRAME
iti ali, Manuel.bonomo@civielle.com
proprietarie e al l’a pe rit ivo, sono serv minimale di ritrovo per intellettu
tti, insiem si stuzzichin
i.
offre agli studenti: menù alla carta
,
speciale! Infa ca ti e go lo
al tavolo ricer piatti caldi, panini e insalatone
a
direttamente ropa
Offro ripeti
zioni di Fisi
Bar, Viale Eu prezzi ragionevoli. Pare che anch
e A e Inglese ca Sperimen
Café Codice a a ed Ingegner
ia. a 15 €/h pe tale
vic in o Me di cin
quest’anno, come quelli passati,
sarà e 20 €/h pe r singoli a cura di ENRICO FILIPPINI
n. 44, r due person
sera, il e.
riproposto alle 17,00 di lunedì Per inform
azioni:
nto tra
Café letterario: incontro/confro chiamare M

I
arco al 347.
s,
letterati e studenti. Bar Quo Vadi
6730121.
tà l vivere moderno fa pagare al- ed accettare le strutture fisiche e perché grandi e coloratissime, pseudo medicali
Via Trieste 17/A, vicino l’Universi
l’uomo un costo molto alto in no, psichiche ereditate, a proteggerle e ma depotenziate per poter essere usate
Cattolica del Sacro Cuore.
UNIV termini di danni da usura gene- gestirle secondo corrette regole di igie- da figure professionali non mediche in
SITY ER- rale. Da qui il grande paradosso ne di vita. Queste regole non possono istituti ovviamente non medici!
TRAVE del nuovo millennio e cioè che mentre trascurare una corretta alimentazione, Il succo della questione è che siamo in
Sono già
L
estive o
aperte le
iscrizio Hai voglia di dissetarti con una buona bionda o forse è meglio
aumenta sempre di più la vita media delle l’attività fisica, un adeguato stile di vita presenza dell’emergere di un nuovo fe-
posto sc
rganizz
ate dall
ni per le
’Univers vacanze rossa o la nera (senza esagerare, mi raccomando!)? Beh, se
una persone, dall’altra viene a mancare l’ar- corrispondente alle proprie attitudini psi- nomeno di massa completamente non
elto per
dal 31 lu
glio all’8
quest’an
no? La
ity Trav
el. Il deciderti ti consiglio di fare una sosta al The Black Sheep, in
non sai
monia di molti di noi nell’affrontare le cologiche ed una adeguata attenzione alla regolarizzato, nel quale non esiste lo
via Tosio
tutto in
cluso. G
agosto,
a soli 33
Dalmaz
ia, 15/a, pub molto conosciuto e apprezzato nel centro di Brescia. differenti fasi della vita, nel proprio am- cosmetologia. specialista in medicina estetica cosi come
una vac
anza sp
li organiz
zatori a
5 euro L’ORLA In tipico
stile irlandese, adatto a una clientela variegata, offre la possibilit biente sociale e culturale. Nella fase correttiva il programma si avva- una stessa apparecchiatura può essere
in villag etta
gio turist colare con siste
ss icurano DEL RITIVO assaporare ottime pizze a un prezzo molto conveniente (mercole
à di
Non si può ignorare il crescente interesse le di metodologie moderne, scientifiche, usata con diverse potenze da figure pro-
ed escu ico molt mazion APEON dì la
Per mag
rsioni g
estite d
o bello,
animaz
e
ENO pizza è scontatissima) e gustare birre delle migliori marche
(giovedì accordato all’equilibrio psichico e a un ar- correttamente proposte e coscientemen- fessionali completamente diverse;
al 349 6
giori info
rmazion
a UT. ione
SOL 1 litro di birra a 5 euro). Il locale è aperto tutta la settimana
a partire monico aspetto fisico, a un uomo integra- te applicate. Purtroppo non esiste una Io sono tanti anni che credo nella medi-
4 29 294 i contatt dalle ore 11 (domenica ore 18) fino alle 2 di notte.
o colleg
arsi al s
o Max al
339 84 6
are Mari
lisa le la cui globalità va difesa e valorizzata. specialità medica universitaria dedicata cina estetica e più ampiamente nella me-
ito www
.univers
0 983
itytrave
Il medico moderno non può sottrarsi a alla medicina estetica. dicina del benessere; capisco sia arrivato
l.it “Vuoi segnalare il tuo locale preferito o quello che hai meno gradito?” questa nuova mentalità, a questa nuova Il convergere di enormi interessi in que- il momento di aprire un dibattito autore-
Scrivi a: redazione@dodicimesi.com concezione filosofica: per vivere oggi sto campo ha creato delle situazioni ormai vole tra chi da anni pratica con dedizione
bisogna sentirsi bene con se stessi a che si possono solo definire sarcastica- questa attività e le autorità ordinistiche,
qualsiasi età. Fondamentale la fase pre- mente comiche: ad una recente impor- universitarie, che potrebbero aiutare a
Vendo Chimica e Propedeutica Biochimica, ventiva, che è momento importante nel tantissima fiera ho visto interi padiglioni reincanalare con ordine questa emergen-
MATERIALE L. Binaglia, B. Giardina, editrice Mc Graw- quale il medico insegna come conoscere dedicati a fantastiche apparecchiature, te disciplina medica.
UNIVERSI- Hill come nuovo a € 23.
TARIO Tel. 339 6246662

Vendo appunt
i di
4 e Calcolo M a rk eting (L
oretta B
tu
attaglia
a li slide
Affittasi
bell’app
ragazzi
stanza si
artamen
ngola am
to, già a
mobiliata
bitato d in
L’ESPERTORISPONDE Poliambulatorio Medico-chirurgico Dott. Enrico Filippini
Idraulica a € usiness 1 più ev
en ato
nella zo a due
4. Vendo: B E d . a € 2
sa Merc
e 230 € a n a di Viale
Numerico a € nani) II ng Impre persona Piave,
5194528 e Savorg 5; M a rk e ti
mia d e g li Chiamare . D // Cos’è l’acido ialuronico? È vero che si può iniettare? sistema metabolico, è fondamentale fin dall’età evoluti-
Tel. Eric: 347 unti a € 4; Econo ni il 347 94
con app slide a € nti lezio 59658 R // L’acido ialuronico è uno zucchero presente in tutto va evitare il sedentarismo.
cc a ) a € 16 più € 15 , più appu ispensa
izi on i: (F io a n z ia ri ia 2 (d
ime cond diari F in olo g l’organismo umano nella matrice extracellulare del tes- È indubbio che inoltre una corretta e costante attività
Vendo testi in ott Interme e € 5; Te rina dei
0 e/o slid ne e Dott
Studentessa offre a
Malattie dell’app
arato n zetti € 1 io 5; suto connettivo. Nella cute è presente a livello dermi- fisica rappresenta un sano aiuto psicologico poiché incre-
(M on sig no re - L o re
te ro d i co m u n
ss u n ti libri a € studentessa tranquilla
APPARTA-
respiratorio € 20 is a cosa
-H ill) , C hiesa m
a € 1 0 più e/o ri d is p e n sa “Che e non fumatrice, MENTI
co e conferisce alla pelle un aspetto idratato e turgido; menta la sensazione di benessere.
, II Ed ., Mc Gr aw a m e n ti ) n d o r e u e te sti
Bellia sacr Sp le dei d purtroppo tende a diminuire con l’età ma ultimamente Io indirizzo i miei pazienti verso uno stile di vita che dia
rinolaringoiatria eritatis assunti condivisione di bilocale &
Manuale di oto T e o logia 3 (V ”) € 8 più e/o ri L in g u istica di fronte all’Università STANZE
iorella, Mc o fare? €6 ; abbiamo a disposizione l’acido ialuronico, cosi come la preferenza, nell’espletamento delle attività quoti-
€ 15 (Quaranta-F dobbiam Tarso a english
e Paolo di tures of Cattolica a € 250.
lattie Reumatich ispensa ional fea o presente naturalmente nel nostro organismo, in forma diane, all’uso dei propri muscoli piuttosto che a quello
Graw-Hill), Ma e d e ll a d n d fu n ct se e il su
ambari, III Ed., ormal a tica ingle
Telefonare al 389 961110
€ 25 (Todesco-G fet tiv e in glese 2 (F e L a gramma g u is ti ca ingle
se 5 iniettabile. Sicuro e anallergico può essere usato con suc- delle macchine: quando è possibile camminare invece di
Malattie In € 6 Lin
Mc Graw-Hill), U lrych) a e ll i) a € 6; x ce llence , cesso per ricontornare labbra, correggere rughe e solchi prendere l’auto, salire e scendere le scale piuttosto che
sposito-De La lla , –
mento (P
o rc
rse ch .7 , E essa/lavoratrice
€ 50 (Moroni-E insegna en disco 2; Aspect unti
of Cercasi student nquilla ed
, Manuale di ith spok ,2,3) a € ice , tra aumentare volumi anche in zone complesse del volto. servirsi dell’ascensore, prediligere attività all’aria aperta
IV Ed., Masson) 3 (W orking w n . C h . 1 id e , a p p seria, non fum atr
a € 15 (Bianco, ess com
mu
)a€5p
iù sl ndivisione ampio agli svaghi sedentari.
oncologia clinic in busin (Ulrych Im agines d
e ordinata per co vicino
-Hill). and g e n re o ra le : o a Concesio (BS)
III Ed., Mc Graw d iscorse a € 7 ; Spagnolo e M i C ristina y ap pa rta me nt
ti da gli Sp edali D // Mi può consigliare la più corretta attività fisica? Segnalo poi, compatibilmente con le disponibilità con-
1022920 nti libri go Viejo minu
Tel. Stefano: 340 e riassu 11; Grin 3 testi Auchan e a 10-15 R // Per impedire l’insorgenza della malattia ipocinetica, crete di ciascuno, l’utilità reale di una vera e propria atti-
Latina € a € 10; 1 na be n servita
America tt i i ri assunti g u is tica Civili di Br es cia . Zo
entos co
n tu ; Lin gni e giardino cioè quella patologia caratterizzata da ipotrofia e ipoto- vità fisica, meglio se metodica e giornaliera (per esempio
nti a € 5 illan) €
5; El da mezzi, due ba
Vendo libri in ottimo stato, usati otros cu n tu tt i i riassu n ic o (M di si camera singo
la nia dei muscoli scheletrici con conseguenti alterazioni a circa mezz’ora al giorno di intensità sufficiente a provo-
pochissimo, a metà prezzo: Analisi di le tt u ra co
idato m e la n co
0; slide
e li b ro disponibile. Offre
: El cand o) a € 7,0 € 6. bit o. carico dell’apparato locomotore, cardiorespiratorio e del care una evidente sudorazione).
1 (Bramanti, Pagani, Salsa), spagnola (G rije lm in o ) a liber a su 315.
l idioma nola (D’A
gost ana al 333 3311
genio de ua spag Chiamare Lored
@dodicimesi.com
Fondamenti di Informatica (Guida
o ri a d ella ling 3 9 0 8 2 573 Manda la tua domanda a: enrico.filippini
Giacomin), Algebra lineare, Geometria st l3 3
un SMS a
analitica, Esercizi di geometria Mandare
analitica (Pellegrini, Morini, Benini).
Tel. Giulia: 348 6649526 “Vuoi inserire il tuo annuncio?”
Scrivi a: redazione@dodicimesi.com 12GIUGNO
MESI
2009
74 75

12 MESI
si presenta
Paola Vilardi con Alessandro Cheula.
Da sinistra, Roberto Barucco, direttore re-
sponsabile di 12mesi, il sindaco di Brescia e
Giorgio Costa, presidente di Sale’s Solutions.
L’assessore ai Lavori

V
i proponiamo alcuni flash dell’inaugurazione del 4 maggio scorso, giorno Pubblici del Comune di
Brescia Mario Labola-
in cui abbiamo presentato la nostra rivista al Teatro del Quadriportico, in ni con Daniele Buizza.
Piazza Vittoria a Brescia.
Non era possibile, per motivi di spazio, riportare tutti i partecipanti, che Giuliano Campana, presidente
sono stati davvero numerosissimi, e ci scusiamo per eventuali mancanze, certamente Collegio Costruttori Edili, con
non volute. A tutti, indistintamente, rivolgiamo il nostro più sincero e caloroso ringra- Marco Medeghini, amministra-
tore delegato di Sintesi spa.
ziamento. Con l’augurio di potere continuare a contare sulla vostra attenzione.

La Redazione

On. Viviana Beccalossi, segretario provin-


ciale del PDL di Brescia, con Ettore Isac- Salvatore D’Erasmo con il sinda-
chini, presidente dell’Aler. Redazione co di Brescia, on. Adriano Paroli.

Giovanni Lodrini e Francesca Bazoli.

MESI
Riccardo Maffei e Omar Bonomelli.

Carlo Massoletti, pre-


sidente Ascom di Bre-
scia, con Anna Maria
Gandolfi.
La sala del Teatro Quadripor-
tico durante la presentazione
del nostro mensile 12mesi.
Tra i presenti in prima fila gli assesso-
ri del Comune di Brescia Andrea Ar-
cai, Maurizio Margaroli e Paola Vilardi.

Dott. Francesco Rastrelli, presidente dell’Ordine dei


Farmacisti della Provincia di Brescia, dott.ssa Clara
Mottinelli, vice presidente dell’Associazione Titolari
di Farmacia, e Luigi Cavalieri, direttore di ATF.

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
È uscita la rivista Q UI E LÀ

l à
77

per il tuo benessere! Q U I & Notte bianca, migliaia di presenze e grande


entusiasmo per un evento di successo
“E per fortuna che ha piovuto! La marea umana era
impressionante”. Mario Labolani, assessore ai Lavori
Pubblici del Comune di Brescia e Maurizio Margaro-
li, assessore al Commercio, commentano il successo
per la prima Notte Bianca della 1000 Miglia, andata
in scena sabato 9 maggio. “Sembrava di essere alla
Fiera di San Faustino, e i dati di Brescia Mobilità lo
confermano: parcheggi del centro occupati al 100%,
ristoratori costretti a un secondo e un terzo turno,

BresciaFarmacia a Futura
FuturFutura
musei presi d’assalto, con 2.500 presenze registrate

Farmacia
solo alla Queriniana. Siamo più che soddisfatti – con-

acia
Brescia
cludono gli Assessori – la collaborazione con Brescia

BresciaFarm
L AR I V I S T A
Musei e il dott. Cesoli è stata determinante. Un evento
D E L L E F A R M A C I E
incl
B
usa) IV - N° 3 . R E S C I A N E
Anno IV - N° 3 . 2009
assolutamente da ripetere. Basta volere e la gente tor-
L A R I V I S T A D E L L E F A R M A C I E
I A N E Anno IV - N°
3 . 200
A No (IVA
B R E S 9C - I1 eur E Anno 2009 - 1 euro (IVA inclusa) - 1 euro (IVA inclusa) na ad affollare il nostro meraviglioso centro storico”.
B R E S C
C I E
F A R M A
A D E L L E
L A R I V I S T

Ambra AAngiolini
mbra Angiolini
br a A ngio nieucemia: te
li"L
A m "Leucemia: mo..." le suoniamo..."
le suteonleiasuoniamo..."
"LeucemiaSu: te
ccesso del “Progetto
Cuor e”
Successo del “Progetto Cuore”
re ” G R ATIS GRATIS GRATIS
ARTIGIANI IN VETRINA
g e ttL’i
o C
mp u o
or ta nz a dell’attivitnàel fisieica nelle Dimensione Artigianato, la manifestazione dedicata ai mestieri
del “Pro
Successo L’importanza dell’attività fisica
l
ac
e
cie nelle antichi e moderni, giunta alla terza edizione (9-10 maggio),
fi si ca farm farma farmacie quest’anno si è spostata in Piazza Tebaldo Brusato, nel cuore
d e ll ’a Al
tt iv à
so
it le senza rischi
nza cittadino, allestita per l’evento a padiglione espositivo con luci
L’importaAl sole senza rischi e scenografie spettacolari, in concomitanza con la Notte Bianca

E’ gratuita!
rischi promossa dal Comune di Brescia.
Al sole senza
I MUSICISTI BRESCIANI IN CONCERTO PER “SMAil”
7 giugno 2009 - Francesco Renga, Fabio Volo,
Fausto Leali, Luisa Corna, Omar Pedrini, L’Aura,
Riccardo Maffoni, Charlie Cinelli e, quasi certa-
mente, Jury Magliolo (X Factor): saliranno tutti
sullo stesso palco, accompagnati dalla Omnia Or-
chestra del maestro Bruno Santori e presentati
da Ambra Angiolini, con l’aiuto di Franco Zanet-
ti. L’evento si terrà domenica 7 giugno, in Piazza
Duomo, alle 21. Tutti gli incassi (il biglietto costa

Richiedila nella tua farmacia


20 euro) saranno devoluti all’Ail (Associazione
italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma).

12GIUGNO
MESI
2009
78

Q UI E LÀ

MILLE MIGLIA: VINCE UN BRESCIANO


14-16 maggio 2009 – Anche quest’anno appassionati e
fotografi da tutto il mondo hanno potuto ammirare le sto-
riche auto delle Mille Miglia e il loro tradizionale percorso
Brescia-Roma a/r. Il giorno della partenza tanta la gente
2009
presente in viale Venezia, ma anche in Piazza Tebaldo
Brusato, Corso Zanardelli e Piazza Loggia. Un po’ meno sulle
tribune, per la prima volta a pagamento. Dopo 12 anni, la
vittoria è stata conquistata da un bresciano, l’imprenditore
di Roncadelle Bruno Ferrari, che, con il figlio Carlo, era alla
guida di una Bugatti T 37 del 1927.

PRESENTATO IL
“DIARIO PER UNA VITA MIGLIORE”
21 aprile 2009 - Al Teatro
Alberti di Desenzano gremito di
giovanissime scolaresche è stato
presentato il “Diario per una vita
migliore”, a una rappresentanza di
circa 500 bambini , alla presenza di
Francesco Facchinetti, conduttore
della trasmissione XFactor, e
Leonardo Binchi, atleta del team
“Brixia Leonessa” di Pallanuoto
che ha partecipato alle Olimpiadi di
WEEK-END DELLA MODA PRIMAVERA 2009 Pechino del 2008.
25 aprile 2009 - L’evento Modamood è stato un susseguirsi di sfilate a ripe-
tizione alternate da un ricco buffet, presso il Nuovo Teatro Quadriportico, nel
centro storico di Brescia in Piazza Vittoria. La prestigiosa manifestazione si
è protratto per tutto il week-end del 25 e 26 aprile.

IL PIANISTA LANG LANG A BRESCIA


3 maggio 2009 - Celebrato da molti
come uno dei migliori pianisti della
sua generazione, Lang Lang ha tenu-
to un memorabile concerto al Teatro
Grande. Nel programma della serata,
opere di Schubert, Bartòk, Debussy,
Chopin, e la consegna del Premio
Arturo Benedetti Michelangeli 2009
al giovane pianista cinese (appena
26 anni).

F D S

12GIUGNO
MESI
2009
80

T EMPO LIBERO

I NDAGINE 81

VISTI AL CINEMA CIÒ CHE RESTA DELLA


GIORNATA TIPO
di elizabeth bertoli

TWILIGHT
Regia: Catherine
Hardwicke di FRANCESCO BENATTI

I
Cast: Robert Pattinson,
NATALE A RIO Kristen Stewart, Taylor l concetto di giornata tipo sta gior parte di loro devono vivere da equi- nonostante le difficoltà, tiene duro per
Lautner, Billy Burke, svanendo… Il meccanico in- libristi sul filo di contratti che lasciano praticare la professione che ama. Il primo
Regia: Neri Parenti cedere della quotidianità del obiettivo, infatti, è tornare a casa felici e
Peter Facinelli ragionier Ugo Fantozzi, infatti,
Cast: Christian De qualcuno ci riesce. Per esserlo, spesso, è
Sica, Fabio De Luigi,
Genere: fantastico non ha nulla a che vedere con i ritmi di necessario tenere un piede in tre scarpe
Michelle Hunziker,
Eagle Pictures Usa 2008 vita dei giovani bresciani di oggi che, tra “Fortunatamente o fare i salti mortali, ma il detto “chi non
Massimo Ghini
Uscita noleggio: 25 marzo 2009 università e lavoro, iniziano a spiccare il questa generazione risica non rosica” è diventato una sorta
Trama: Quando sua madre si risposa, Bella decide di volo. Nell’epoca della flessibilità e della di inno generazionale. Intanto la preci-
Genere: Commedia
andare a vivere nella piovosa cittadina di Forks assieme globalizzazione, infatti, i ritmi giornalie- di precari ha sione svizzera degli orologi giornalieri è
Filmauro Italia 2008 ri cambiano forma e significato. Colazio- cosa d’altri tempi e nell’era della flessi-
Uscita noleggio: 18
al padre. Nel nuovo liceo conosce Edward Cullen, un
ne e pranzo restano momenti sacri, ma una grande forza bilità il lavoro finisce per rosicchiare le
marzo 2009
ragazzo schivo che nasconde un segreto condiviso dalla la sequenza sveglia-caffè-barba-bidet- interiore”. “sacre” ore serali. Solo il rombo dell’au-
Trama: commedia
sua famiglia: i Cullen sono infatti vampiri, che però tram e cartellino di fantozziana memoria to sancisce l’inizio della fase relax e del
degli equivoci in cui si
hanno scelto di non bere sangue umano, e di vivere è tutta da rivedere. in bilico il loro avvenire? Quel velo di tempo libero. Poi, in un attimo, scocca
incrociano due episodi distinti. Due avvocati molto diversi
come persone “normali”… Tratto dall’omonimo best pessimismo diventa preoccupazione la mezzanotte e le persiane iniziano a
seller di Stephanie Meyer. GENERAZIONE “P”: quando Mario si rende conto che sono chiudersi. A quell’ora, spesso, Mario è
tra loro decidono di andare in vacanza a Rio all’insaputa POCHI SOLDI E CERTEZZE davvero pochi i giovani soddisfatti dello ancora sveglio a sottolineare l’ennesimo
di tutti… Peccato che mogli e figli abbiano avuto la stessa MA TANTA PASSIONE stipendio che percepiscono e che fini- libro. Le palpebre iniziano a pesare,
idea… Nel secondo episodio Fabio è segretamente PROMOSSO La giornata del giovane Mario Rossi scono per ricorrere al “doppio lavoro”. ma non ha importanza. Scalare le mon-
innamorato di Linda, e deve fingere di essere il suo Alexandra, 20 anni, studentessa: “Il film è molto bello, inizia di buon’ora, ma senza sveglia. Fortunatamente questa generazione di tagne della generazione “p” non può
fidanzato… Quando i primi raggi di sole attraver- precari ha una grande forza interiore e, fare più paura della morte di un sogno.
la sua romantica storia d’amore fa sognare!”.
sano le fessure della persiana balza, giù
PROMOSSO
Giulia e Federica,13 anni,studentesse: “È bellissimo, dal letto e dopo l’immancabile colazio-
soprattutto l’attore che interpreta Edward!”. ne è pronto a vivere un nuovo giorno,
Paolo, 33 anni, agente finanziario: “È divertente, meno Gianluca, 43 anni, infermiere: “ È interessante, finalmen- comune a tanti suoi coetanei bresciani.
demenziale rispetto a quelli precedenti”. te una storia diversa dal solito che abbia un senso...”. Mario è uno studente universitario che
Federico, 31 anni, impiegato: “È abbastanza diverten- Matteo, 26 anni, grafico pubblicitario: “È un buon film, aspira a un futuro di livello. Intanto,
te, forse il meno scontato della serie”. la trama è originale e la colonna sonora è molto bella”.
tra una lezione e l’altra, racimola qual-
Giulio, 25 anni, studente: “È meno trash di quelli pre- che euro cimentandosi in quei lavoretti
Francesco, 43 anni, operaio: “La trama è piacevole, saltuari tipicamente universitari. Tra i
cedenti, senza Boldi i film sono migliorati”. peccato gli effetti speciali poco curati”. suoi amici ci sono altri studenti, ma an-
Alessandro, 41 anni, impiegato: “Le gag sono un po’ Silvia, 23 anni, studentessa: “È molto fedele al libro, la che lavoratori occupati, soprattutto nel
scontate, però è un buon modo per trascorrere in storia e Edward sono bellissimi!”. settore impiegatizio, nel sociale e nel
piacevolmente un paio d’ore”. Francesca, 26 anni, consulente: “Segue molto il libro, la commercio. C’è anche qualche opera-
BOCCIATO storia è originale ed emozionante!”. io, sebbene i lavori manuali siano ormai
BOCCIATO appannaggio di persone sprovviste di
Luciano, 43 anni, fornaio: “È il solito cinepanettone…”. diploma e immigrati. Le ambizioni di
Giuseppe, 34 anni, impiegato: “Noioso, comicità trita Mirko, 25 anni, autista: “L’ho trovato mediocre, troppo Mario si scontrano spesso con il crudo
e ritrita...”. incentrato sulla storia d’amore, gli effetti speciali sono realismo di chi è già immerso nel mon-
Francesca, 28 anni, commessa: “L’ho visto solo per poco curati”. do del lavoro. Scambiando confidenze e
pareri con gli amici, infatti, non riesce a
curiosità, devo dire che è proprio brutto…”. Claudio, 25 anni, bancario: “La trama è prevedibile, e
scostare quel velo di pessimismo che gli
Marta, 32 anni, impiegata: “È volgare e un po’ sconta- gli effetti speciali non sono all’altezza”. attraversa il cuore. È mai possibile che
to come gli altri della serie…”. Matteo, 28 anni, tecnico televisivo: “Non mi è piaciuto, tanti ragazzi siano costretti a fare lavori
Tommaso, 38 anni, commercialista: “Dovrebbero un film sdolcinato…”. che non hanno nulla a che vedere con il
cambiare la formula, ormai sono scontati, non fanno Chiara, 36, restauratrice: “Il libro è più bello, però han- loro indirizzo di studi? E perché la mag-
più ridere”. no curato molto i personaggi nei particolari”.

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
82

I NDAGINE 83

&
COSA PENSANO DEL TEMPO LIBERO

SILVIA ADAMO

CHATO BERARDI

Se pensi al tuo tempo libero a quale nelle attività del tuo tempo libero?
attività lo associ? Silvia: ”Praticamente nulla, anche per-
Silvia: “Uscire con gli amici è la prima chè non sono una grande bevitrice.
cosa che mi viene in mente”. Preferisco concedermi un frappé o un
Chato: “Fare sport e trascorrere serate gelato di tanto in tanto”.
in compagnia di amici”. Chato: “Spendo per la palestra e nelle
Quali sono i luoghi principali del tuo serate in giro per locali, ma nella nostra tornei con gli amici, ma nonostante ci si
tempo libero? In casa davanti a com- compagnia ci si diverte con poco”. diverta molto i giochi di società sono an-
puter e tv o fuori con gli amici? Monopoli, risiko, pincanello ti dico- cora i migliori perché permettono di so-
Silvia: “Mi piace guardare la tv ma prefe- no ancora qualcosa o ci sono solo in- cializzare nel vero senso della parola”.
risco uscire di casa. Non importa dove si ternet e playstation? Quale attività vorresti approfondire
va, basta trovarsi e stare in gruppo”. Silvia: “Sembrerà strano ma quei giochi se tu avessi abbastanza tempo, denaro
Chato: “Assolutamente fuori con gli in scatola tengono duro di fronte alle o voglia per cimentarti in essa?
amici e qualche volta in casa, ma sempre nuove tecnologie. Io li preferisco”. Silvia: “Viaggi, fotografia e sport”.
insieme a loro”. Chato: “Io e la playstation abbiamo un Chato: “Girare il mondo e conoscere
Che incidenza ha l’aspetto economico feeling particolare e spesso organizzo realtà diverse”.

L’INDAGINE GIORNATA TIPO


La nostra indagine sulla giornata
tipo dei giovani bresciani ha coin- Con quale mezzo vai al lavoro?
volto ragazzi e ragazze di età com- Auto 68% QUANTO LAVORI MEDIAMENTE
presa tra i 18 e i 30 anni. Abbiamo Bicicletta 14% AL GIORNO? DI SOLITO A CHE ORA VAI A
cercato di scoprire i ritmi della loro Mezzi pubblici 11% Quattro ore 23% DORMIRE?
quotidianità facendo sfumare il Motorino 3,5% Sei ore 9% Alle undici 14%
discorso nell’ambito lavorativo, A che ora ti svegli? Piedi 3,5% Sette ore 9% A mezzanotte 54%
con accenni alla professione pra- Ora precisa 62,5% Otto ore 23% All’una 23%
ticata e al grado di soddisfazione Alle sette 36% Dove pranzi? Più di otto ore 13% Alle due 9%
in termini di passione e stipendio. Alle sette e mezza 21,5% A casa 48% Dipende 23%
Nei prossimi numeri approfondi- Alle otto 28,5% In mensa 21% PROFESSIONI
remo il discorso illuminando tutte Alle nove 14% Al bar 10% A che ora termina la tua Studenti 21% SEI FELICE DI CIÒ CHE FAI?
le sfaccettature del mondo del la- Non ho orari 37,5% Al ristorante 7% giornata lavorativa? Impiegati 17% Si 72%
voro, senza tralasciare la sfera del In ufficio 7% Ora precisa 46% Insegnanti, educatori 11% No 28%
tempo libero, che ci condurrà nei Fai colazione? Dove capita 7% Alle cinque 27% Liberi professionisti 8%
meandri della vita notturna, dello Sì 88% Alle sei 36% Commessi, camerieri, baristi 12% SEI SODDISFATTO DELLA TUA
sport e degli hobbies: quei carica No 12% IL TUO PRANZO È Alle sette 19% Operai 13% SITUAZIONE ECONOMICA?
batterie attivati nei ritagli di tempo A casa 86% Veloce (mezz’ora) 37,5% Altro 18% Artigiani 8% Si 31,5%
e nei week-end. Dove capita 14% Lento (un’ora) 62,5% Non ho orari 54% Altro 10% No 68,5%

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
20
Con il Patrocinio: “beatle people for people" Rolando Giambelli

P
Beatles Day
Assessorato Cultura Comune di Brescia dedicated to George Martin
Provincia di Brescia ERSONAGGI 85
Circoscrizione Centro

1969-2009 - Abbey Road 40th Anniversary Celebration


“EL PEGOLOT”
IL VENDITORE DI TESSUTI
Commercio, costumi e cultura d’altri tempi
nel racconto di Giuseppe Milani.

di SILVIA VALENTINI

A
parlare e ritagliare scampoli di e sceso infinite volte i gradini della scala

A
“Corsetto
C
storia con l’ultimo dei Massen- per adagiare i rigidi rotoli di stoffe sugli

I
"QUADRIPORTICO"
N
DOME GNO
za Milani, classe 1935, anche scaffali, ma gli anni non hanno incurvato
A.C. Montichiari Spa
lui chiamato Giuseppe, come la sua fiera andatura o spento il suo sguar- S. Agata era una
Piazza Della VITTORIA tutti i suoi predecessori, ci staresti delle do acceso. Lino e cotone, lana, cotonino, via commerciale

G I U
ore, appoggiato ai lunghi banconi di le- nido d’ape, seta, grisaglia, taffettà, tessu-
BRESCIA che metteva in
INGRESSO LIBERO 7
gno del negozio di Corso Mameli (teatro ti da far scivolare fra le dita, trame nuo-

2009
di tagli e ritagli con forbici su metri di le- ve, di stoffa vergine, appena uscita dalla comunicazione il
dalle 10.30 alle 24.00 gno spesso e consumato), protetto dagli
alti scaffali pieni di stoffe di ogni genere,
fabbrica o dal telaio, imbevute di colori,
sono il suo patrimonio di conoscenza. nord e il sud, con
I concerti sono offerti gratuitamente dai Beatlesiani
per promuovere l'azione di: A.I.L.
INFO: B.D.I.A. 030 303092
e-mail: beatlesiani@numerica.it
tipo e colore. Le persone entrano e lo sa-
lutano come se fosse uno di famiglia e si
Sessant’anni al servizio di un numero
imprecisato di clienti che si susseguono
una clientela solo di
Associazione Italiana Contro le Leucemie – Linfomi e Mieloma Più di 50 bands, ospiti a sorpresa &: www.beatlesiani.com apprestano a chiedere consiglio, tastare per generazioni, tutti registrati nel Libro provincia”.
The Original Quarry Men da Liverpool! Rod Davis - Len Garry - Colin Hanton - John Lowe
e accarezzare le tele srotolate dal figlio
Giorgio, primo di tre figli maschi, unico a
scegliere di continuare il lavoro del padre
dei Conti. Volti di persone, servite con

I 4 fantastici musicisti che hanno suonato con John Lennon e i Beatles prima dei Beatles! e dei suoi avi. IL NEGOZIO STORICO
Festival delle Beatle Bands - Premio Vi d'oro Vigasio Sono più di sessant’anni che Giuseppe
909 - Abbey Road - Abracadabra - Agua - Aria di Beatles - Back to The Beatles - Back To The Cavern - Beat Barons - Beat Brothers - Beatalks - Beatland - Beatles Juice Milani vive in questo magico luogo, fra i Il riconoscimento di “negozio sto-
Beatlesianna - Beatlesjuice - BeaTops - Beatres - Cafe Nero - Covers - Cover Garden - Feedback - Fourback - Fourbeat - Gianfranco Balestrini - Golden Slumbers
I Beat Per Caso - Instant Karma - The June - Le Torpedini Atomiche - LSD - Lonely Hearts Club Band - Maxi Driver - The Martones - Nowhere Band
colori, spessori, ruvidezze, impalpabili rico” è attribuito dalla Regione
Paolo Scalini Espiriens - Pharmacy - Rangzen - Redabol - Retro - Revolver - Rino - Rock and Roll Robots - Rubber Soul - The Shout - Silvia Chialli - Asia - Sound Beat sete lini e cotoni. Anche a occhi chiusi sa- Lombardia agli esercizi pubblici
Air Strawberry Fields - TaxmanThe 4 Fabs - The Golden Slumbers - The Oldies - The The - The Triflers - Ticket To Rock - V.A.G.H.I. - The Vintage Club - Vintage People prebbe trovare le “sue” stoffe. Ha salito che, oltre a svolgere attività da al-
Mendips - Sasà Massarelli & The Blind Mule Trio - Paoletti Duo - Me and My Monkies - Johnny and Dark Instant Karma - K.D.F. meno 50 anni, dispongono di am-
Special guests: bienti particolarmente interessanti
dal punto di vista architettonico o
THE QUARRY MEN - ALBERTO FORTIS - ADOLFO GALLI - ALDO TAGLIAPIETRA delle ORME - ANTONIO ONGARELLO - FABIO “KORYU” CALABRO’
GIANCARLO PEDRAZZI - GIORGIO CORDINI - JOUJOUX D’ANTAN - MARCO ZAPPA dalla Svizzera - CARDUCCI BS I LOVE YOU - THE SHADOWS DREAMING sono situati in contesti significativi
MAURO PAGANI - SWAMI - TAO - TOPLESS - TRISTANO GIAMBELLI - GRANNY SAYS BAND - KARAOKEVOLUTION "PROTAGONISMO" e hanno uno stato di conservazio-
ne degli edifici che li rende vere e
presenta GIANCARLA PALADINI - Direzione artistica ROLANDO GIAMBELLI
proprie testimonianze di un pas-
THE BEATLES MUSEUM sato da ricordare.
è aperto presso il MUSEO DELLA MILLE MIGLIA Viale della Rimembranza 3 – S. Eufemia – Brescia - Bus: 3 – 11 - Tel. 030 3365631

Beatles Day a Brescia Due... all'Oratorio per A.I.L. attenzione e gentilezza, vivi e presenti N.3346”. Chiusa verso le fine dell’Otto-
“Preludio al Beatles Day” Sabato 6 giugno alle 20.30, Concerto di Marco Zappa musicista svizzero/ticinesee e dei Beatops nella sua memoria. Srotola i ricordi come cento, riaperta nel 1926, in Corsetto S.
“Beatles Day Due” Domenica 7 giugno dalle 18.30, all’Oratorio di Lamarmora, Piazza Giacinto Tredici. le sue stoffe e il racconto si dipana, in un Agata, di fronte alla omonima Chiesa, da
lessico variopinto, lungo i capricci della Romana Milani, con il fratello Giuseppe
...e tanta musica con i grandi artisti bresciani per SMAIL (A.I.L.) moda e della storia. e il marito Enrico Massenza.
Grande concerto, di Francesco Renga con Ambra Angiolini & Friends e tanti artisti bresciani,
Domenica 7 giugno in Piazza Paolo VI dalle 21,00 in poi in favore dell’A.I.L. Fausto Leali, Gli unici documenti ritrovati sulla dit- “Corsetto S. Agata era un via commercia-
Fabio Volo, Luisa Corna, L’Aura, Jury Magliolo, Riccardo Maffoni, Omar Pedrini, Gaia Riva ta originaria risalgono a un estimo del le che metteva in comunicazione il nord e
Maria Rosaria Di Bari, Andrea Minoni, Franco Sandri, Furio Sollazzi, Alessandro Giambelli, Alice Giambelli, Giulia Bettini, Massimiliano e Marianna Malonni. 1588. L’insegna recava la dicitura: “Giu- il sud con una clientela solo di provincia”
Promo EMI MUSIC ITALY - INTERNATIONAL BEATLE WEEK – BEATLES DAYS: BELLINZONA (4 – 5 – 6 giugno) – MILANO (data da confermare) - ROMA (data da confermare). seppe Milani D’Antonio - Negoziante in ci racconta Giuseppe Massenza. “C’era-
STRUMENTI MUSICALI FORNITI DA: Alberto Venturini – Bottega della Musica – Magic Bus – Cavalli Musica – Casale Bauer generi di Moda e Biancheria con Fab- no sette negozi di tessuti, tre “paler”
brica di Veli ricamati in Brescia - sotto i (le odierne ferramenta che vendevano
PENELOPE portici e verso la Contrada del Duomo attrezzi agricoli in legno provenienti
Bresciacentro
www.boysloft-penelope.it

brescia via XX settembre 28 Studio


Rag. Remo Ciollaro MARIABRUNA
BEAUTY
W O R K S H O P

Brescia Centrale Latte FILIPPINI & FIGLI SRL


BRESCIA
12GIUGNO
MESI
2009
86

P ERSONAGGI

dalla bergamasca) e tre cappellai. I rap-


porti erano freddi. I bottegai quasi non
si salutavano. C’era il concetto del “l’e’
el me client mel tegne car”. Io sono cre-
sciuto in negozio con i miei genitori, mio
fratello Alessandro e lo zio. Nel 1968,
ho fondato l’Unione commercianti di S.
Agata portando a Brescia la prima illumi-
nazione natalizia che fu citata dai giornali In alto, Giuseppe
Milani. A destra,
come il “primo atto di consumismo”. Il
l’ingresso del negozio.
commercio era diverso. Gli unici soldi
che andavano alle donne erano quelli de- de là” scendeva a 25.000 lire poi, la
rivanti dal ricavato della vendita dei bachi mattina di S. Lucia, arrivava il loro capo
da seta, dovevano bastare tutto l’anno e e li acquistava per tutti. I mediatori di
per preparare il corredo per le figlie. Le bovini invece avevano la parmesana, tinta
donne arrivavano dalla campagna, dalle unita, con l’interno scozzese. Il mantello
valli, a piedi, provavano la bontà delle non è stato più di moda con l’avvento dei
stoffe tirandole con le mani nodose e motorini: i vigili davano la multa perchè
finiva nei raggi delle ruote. E arrivò la savano il tibet nero (vestaglia grembiule).
cremonesa, la giacca con il collo di pelo Gli operai cercavano le tele blu massaua
di marmotta. Le donne venivano a pren- mentre muratori e calzolai volevano la
“Il vestito bello, dere le stoffe per i vari corredi, per i pan- tela d’africa color cachi. Nel vicino vicolo
tirabusciù, durava nolini e l’intimo da sposa in batista pelle del Mangano si “manganava” il fustagno
d’uovo, le fasce dei bambini che fino a un per gli abiti dei carbunì della Valsabbia
tutta la vita, anno venivano fasciati come mummie, i e dei ballerini del Carnevale di Bagolino.
panesei, reganei e ciripà (pannolini). Poi Le donne portavano la sciarpa a frange, in
dal matrimonio al quando crescevano, i maschi indossavano ricciolino nero e tibet nero. Una tradizio-
funerale”. il patilù (calzoncino con l’apertura dietro ne tutta bresciana quella delle sfrangere
per i bisogni) per poi arrivare ai calzoni di Borgosatollo, che ancora forniscono
alla zuava. Vendevamo tovaglie, lenzuola l’unica fabbrica oggi esistente: la Miner-
forti oppure, non viste, le mettevano di fiandra, tele per la cucina e per il biga- va, al sud Italia. Un capo immancabile in
sotto i denti. Non c’era un prezzo fisso rol, grembiule, con i teli anche dietro per ogni corredo che si rispettasse era il velo
ma si vendeva a contratto e pagavano pulirsi bene le mani. C’erano coperte di da chiesa, in due pezzi, che veniva con-
quando potevano. I rapporti però erano piquet, tele per il traliccio dei materassi e fezionato in particolarissime scatole di
veri e autentici. La merce venduta era per il paieù, un sacco imbottito di scarfoi, cartoncino marrone, molto richieste dai
prevalentemente biancheria per la casa, pannocchie). Il vestito bello, tirabusciù, pittori come tele per dipingere”.
tele da ricamo, tessuti da uomo per fare durava tutta la vita, dal matrimonio al fu- Un mondo incredibile di personaggi
mantelli e coperte di piquet. Il cotone ar- nerale. Le donne prendevano teli alti 80 scorre nei ricordi di Giuseppe Massenza.
rivava dalla Brianza, le lane da Biella e la o 120 cm per poterli tagliare e recupera- La povera donna che viveva sotto i ponti
seta da Como. Mio padre e mio zio hanno re con il surafil e la sera, nella stalla, men- ma che appena aveva qualche soldo glielo
mandato avanti il negozio per anni, senza tre gli uomini raccontavano le storie, le portava per il corredo dell’unica figlia in
mai darsi del “tu” e a fine mese l’uno dava donne le faa el filos (se la contavano su). orfanotrofio. Le orfanelle del Rossini, in
lo stipendio all’altro, ma si amavano e ri- Le maestre e le segretarie d’ufficio indos- fondo a Via Cairoli, che dovevano segui-
spettavano come due fratel- re i funerali dei ricchi con le mantelline
li. L’unico abbigliamento con gli alamari e le pences. Le donne di
confezionato (dalla nonna Gussago che arrivavano in città con il
e dalla sorella) erano i man- “gambù de lat” e la besola (ciotola) e le
telli da uomo. Il tabarro biline (castagne), a piedi nudi per non
dei contadini che costava consumare gli zoccoli, che indossavano
dalle 3.900 alle 4.500 lire solo una volta arrivate alla Chiesa delle
(marengù). La bolognesa, Grazie, e si sedevano per terra a offrire
in tessuto Ceruti double una tazza di latte e cinque biline per tre
face, grigio chiaro, tipico palanche. Gli anni ’30 e ’40 rivivono nei
dei mediatori di cavalli che ricordi. Una calda umanità, ricamata lun-
venivano a contrattare il go la tela della memoria, con garbo, un
prezzo per un mese intero, mondo duro che appartiene a un passato
partendo da 50.000 lire cui Milani ritorna con piacere per ricor-
che poi “pica de chè pica dare sentimenti, emozioni, affetti e valori
senza tempo.

12giugno
MESI
2009
88

B RESCIA E I BRESCIANI 89

i ragazzi”.
Un’associazione, quella di Brescia Un-
derground, costituita da ragazzi norma-
lissimi, certo alternativi, ma ben radicati
nel contesto cittadino: “Al di là della po-
litica, che proprio non ci interessa, con
la nuova amministrazione le cose vanno
ancora meglio di prima: l’assessore ai
Lavori Pubblici Mario Labolani, ad esem-
pio, ci dava una mano già prima, quando
era presidente della IX Circoscrizione e
adesso è proprio lui il personaggio che ci
lascia le chiavi. Anche con Flavio Bonar-
di, l’attuale presidente della circoscrizio-

LA CITTÀ
SOTTO I PIEDI Brescia Underground: esplorano, organizzano
Progetto ACL 75
Oltre due anni di lavoro, ma
Giacomo Busi, socio fondatore di
Brescia Underground, ha ormai
Zanardelli, scavalca via San Martino della
Battaglia, attraversa via Moretto e la Pina-
coteca Martinengo, per scavalcare la fossa
delle mura in direzione via Maggi. Hanno
tutti funzione irrigua, portano l’acqua
alle campagne: “Li conosciamo bene.
visite guidate, mappano, viaggiano. Fuggono la ultimato il suo sogno: restau- Ormai organizziamo visite al pubblico da
monotonia, spingendosi oltre, divertendosi. rare completamente un mezzo quasi tre anni, da quando è nata la nostra
associazione”. I circa tremila visitatori fi- Sotto ogni tombino
militare progettandolo per essere come questo scorre
nora censiti, tra scuole, università, circoli
completamente autonomo e in
privati, Enti e Istituzioni ben spiegano il una roggia o un rivo.
di Salvatore Scandurra grado di affrontare qualsiasi tipo successo di queste iniziative. “L’età me-
di viaggio. Il risultato è un camper
super alternativo e incredibilmen-
“Mai avuto ne Centro siamo amici, fin dai tempi delle

M
te accessoriato.
oderni speleologi urba- pomeriggio, nella veste di guida per un A livello associativo il camper colonie estive. Non abbiamo né vincoli
ni? Preferiscono defi- tour organizzato dall’Associazione Ci- “Nel Serraglio arrivano servirà per fare viaggi particolari
problemi con le né problemi neppure con la Provincia:
nirsi “Esploratori Sub- viltà Bresciana. Ci viene consegnata una Istituzioni, ma l’assessore Sala ci è sempre stato vicino,
Urbani”. Sono i ragazzi planimetria, studiata dall’associazione:
i due confluiti Bova e e effettuare qualche ricerca: av- fornendoci tutta l’attrezzatura necessaria
di Brescia Underground, associazione immediatamente inquadriamo il Garza, il Celato che da nord ventura, divertimento, fotografie. con la legge per le nostre esplorazioni”.
nata nel giugno 2006 da Andrea, Luca e Bova, il Celato, il Dragone, il Molin del L’ennesima conferma che oltre Mai avuto problemi con le istituzioni
Giacomo. Sono in trenta, ma a scendere Brolo, la Garzetta. Tutte rogge e rivi che
immettono le loro al discorso speleologico, Brescia
il discorso è dunque, ma con la legge il discorso è di-
sotto i tombini sono solo loro tre. Vanta- scorrono sotto i nostri piedi. Parecchi acque all’interno Underground è in costante ricerca diverso…” verso. Sono mille gli aneddoti che Andrea
no spedizioni nelle più importanti rogge metri sotto. Andrea è estremamente pre- e i suoi compagni ricordano: le fughe a
e torrenti del sottosuolo bresciano: fanno ciso: “San Faustino è una via formata dal di questo antico di tutto ciò che è alternativo e
gambe levate quando venivano pizzica-
poco abitudinario.
rilievi, video e scattano fotografie di una torrente Garza, che fino al 1700 la taglia- partitore”. dia dei visitatori in genere è piuttosto alta ti a uscire dai tombini di notte, le prime
Brescia parallela e invisibile, inaccessibi- va in due azionando macine e mulini delle – precisa Andrea –, un bene, perché per scoperte da “illegali”, le corse attraverso
le e misteriosa. Stimolano la fantasia dei concerie e officine metallurgiche del pe- un centinaio in città, sotto ad ognuno di vano i due confluiti Bova e Celato, che da far vivere l’associazione abbiamo bisogno i vicoli, la paura a pubblicare il materiale
più curiosi coinvolgendo ragazzi e adulti, riodo preindustriale. La via era attraver- essi scorre una roggia o un rivo”. Il clou nord immettono le loro acque all’interno di persone di un certo spessore, gente sul sito internet: “L’associazione è nata
ma anche i più piccoli, attraverso progetti sata da una serie di piccoli ponticelli, ma della visita è però il Serraglio, di origine di questo antico partitore. Ne derivano che conosca e sia interessata alla storia. proprio perché continuando a scappare,
in sinergia con le scuole. Andrea Busi è a metà del 1800 il Garza fu chiuso e de- medioevale (all’incirca del 1200), luogo altri due canali: il Garzetta, in direzione Pochi giovani, ma con la collaborazione ad essere “illegali”, col passaparola le
il giovane presidente di Brescia Under- viato a causa della peste”. Il tour procede, dal fascino antico, quasi ipnotico attraver- sud, che va a tracciare il percorso di via dell’assessore Nicola Orto con le nuove immagini giravano lo stesso, tanto valeva
ground, lo abbiamo incontrato di fronte Andrea pone l’attenzione su un tombino so il quale si accede da una porta del tutto Einaudi e via Gramsci; il Molin del Bro- politiche giovanili, stiamo organizzando metterci in regola! Le chiavi del serraglio
alla chiesa di san Faustino una domenica dal disegno particolare: “Se ne contano anonima, in via Calini. Nel Serraglio arri- lo, direzione sud-est, che lambisce Corso delle giornate pensate appositamente per le ho avute solo un anno e mezzo fa: noi

12GIUGNO
MESI
2009
90

B RESCIA E I BRESCIANI

T EMPO LIBERO 91

ci arrivavamo dai tombini partendo dai ca-


nali della chiesa del Carmine. Piano piano,
accendendo i neon che trovavamo lungo
ASSOCIAZIONE BRESCIA UNDERGROUND
QUELLE MAGICHE
BIGLIE CHIAMATE
il cammino. E chi sapeva della porta? Un
giorno fui convocato in Comune da un
funzionario della rete idrica: «Abbiamo le

“CICCOTTI”
prove che qualcuno sta utilizzando i canali
sotterranei della città – mi disse – dovete
assolutamente dirci se siete voi»”. I riferi-
menti alla “banda del buco” di venticinque
anni prima si sprecavano. Gli artefici di quei
“colpi”, presi nel ’76 in via Gramsci in ef-
fetti passavano proprio dal Serraglio con
i canotti, le lance termiche e le bombole
Il gioco delle biglie ha origini antiche ma è
d’ossigeno. Una volta trovate le impronte fortemente radicato nella nostra tradizione.
dei ragazzi sulle passerelle, “la frittata era
fatta”. di SERGIO MASINI
“Abbiamo confessato ed è successo il fini-

O
mondo, ma almeno si sono resi conto che
ggi, con la globalizzazio- so frutto di agguerrite sfide in oratorio o avvallamento nell’asfalto. A cinque passi
non stavamo facendo del male a nessuno.
ne e l’inglese imperante, in qualche cortile). da quello si traccerà la linea di lancio e a
Da lì siamo stati ‘riabilitati’. Tanto avevano
è il “Cheecoting”, ma la Le premesse erano elementari, servivano turno da lì si effettuerà il primo tiro. Se
capito che noi, sotto i tombini, ci saremmo
sostanza non cambia: almeno due dita (di cui una fosse il polli- uno dei concorrenti dovesse guadagnare
andati comunque. Ci hanno dato dei ‘per-
parliamo di biglie, biglie colorate di ve- ce) e un ciccotto. Chi non l’avesse poteva subito la buca avrebbe vinto le biglie de-
vertiti’, donandoci le chiavi per pura dispe- Nata il 1 giugno 2006, non ha scopo di lucro, ma si prefigge di promuo-
tro, acciaio o terracotta, biglie di tutte smontare vecchi cuscinetti a sfera o sfrut- gli avversari e, in questo caso, sarebbe a
razione. Adesso ovviamente tutto è diverso, vere e sostenere attività culturali, artistiche e relative al tempo libero dei le misure, biglie con dentro immagini tare noccioli di pesche o albicocche, per loro discrezione scambiarle con sostitute
abbiamo il patrocino del Comune e della giovani e della popolazione in genere; promuovere e diffondere tutte il campo poi andava bene un posto qual- per non dovergli cedere, magari, proprio
Provincia, chi vuole venirci a trovare sa dove le iniziative che possono utilmente contribuire alla valorizzazione e alla
“Per il campo siasi, insomma: era il gioco più democra- quella preferita.
contattarci”. Due i progetti imminenti del
diffusione dell’underground bresciano. tico del mondo. In caso di lanci senza risultato la sfida
vulcanico gruppo: è uscito da pochi giorni andava bene un La prima produzione di biglie in vetro continua e si possono seguire ordini di-
Qualcosa di diverso, volume distribuito e Per il raggiungimento delle proprie finalità, L’Associazione può: effet-
posto qualsiasi. ebbe inizio nel 1848, quando un artigia- versi (partendo dal più lontano, dai più vi-
patrocinato dall’assessorato Sport e Tempo tuare escursioni speleologiche in cavità artificiali locali al fine di studiare
no tedesco inventò una speciale forbice cini, oppure seguendo l’ordine iniziale).
Libero dalla Provincia di Brescia. Autentico la realtà del sottosuolo bresciano; organizzare visite guidate in cavità
Era il gioco più per tagliare il materiale fuso al quale si La strategia ora può essere di puntare alla
memoriale della pur giovane fondazione, artificiali bresciane; organizzare mostre, esposizioni fotografiche inerenti sbizzarrì poi ad aggiungere colori e na- buca, come giocare contro gli altri allon-
colmo di aneddoti, fotografie, curiosità e la speleologia urbana; promuovere manifestazioni e attività musicali, democratico del strini. Così sono ancora i ciccotti “isti- tanando questi ultimi dal punto. Secondo
scoperte che il gruppo di Brescia Under-
ground per la prima volta svela ai lettori. En-
ricreative, anche in collaborazione con Associazioni e altri enti che ope- mondo”. tuzionali”, perfettamente sferici, con certe tradizioni il “rimpallo” che gettasse
rano in ambito artistico o musicale; organizzare manifestazioni d’arte diametro compreso tra 1 e 1,54 cm, con la sfera di un avversario direttamente in
tro l’estate, grazie all’impegno della Fonda-
all’interno sottili linguette curve di plasti- buca sarebbe penalizzante, secondo altre
zione Dolci, saranno poi installati nei punti non convenzionale, quali graffiti art, aerosol art, street art, arte contem-
ca. Gli esperti raccomandano il vetro per varrebbe invece la vincita di quella sua
più belli del centro storico (dalla Loggia a poranea in genere; organizzare iniziative sportive/animative inerenti
di campioni del ciclismo o macchine di le sue qualità (col tempo l’usura lo rende sola biglia; alcuni modus giocandi, anco-
Piazza Vittoria, dalla Torre della Pallata a l’underground bresciano (Skate - Longboard - Snowboard contests & Formula 1. Quando i bambini giocavano ruvido e meglio gestibile in fase di lan- ra, parlano di tiri “su chiamata” quando
via San Faustino) tredici totem permanenti party); promuovere specifiche ricerche in ambito storico e artistico per ancora all’aria aperta, tutti conservavano cio). Per giocare gli “atleti” devono sca- eseguiti ai danni di un altro portandolo
con le illustrazioni del luogo preso in esame proporre ai giovani percorsi di conoscenza delle tradizioni bresciane. gelosamente in casa, magari sotto il letto, vare un buco nella terra (di solito usando all’esclusione dal gioco. Non è finita qui:
e del relativo sottosuolo, con spiegazioni in
il loro personalissimo sacchetto di “cic- il tacco della scarpa), oppure scegliere un la strategia nei “ciccotti” è una compo-
italiano e in inglese. Un modo per incuriosi-
cotti” (spes- nente molto importante ed è per questo
re ulteriormente bresciani e turisti, un con- “Credo che Brescia Under- che non possiamo non considerare la
creto aiuto anche per le visite guidate. Caso ground, grazie anche a queste Per tutte le attività dell’associazione,
unico al mondo di totem in centro storico due iniziative, possa svilupparsi dalle visite guidate a ogni altra curiosità:
che parleranno dei canali del sottosuolo. ulteriormente. Per noi tutto è www.bresciaunderground.com
sempre nato dal divertimento,
non abbiamo fretta. Cinque anni
www.bresciaunderground.it
“Presto verranno fa il nostro sogno era quello di
“I veri fighi
installati tredici portare nei sotterranei i bambini tre anni in modo incredibile, e nessuno se tirano stando
delle scuole muniti di pile e caschetti. Dopo lo sarebbe aspettato. “Ma la cosa più bella in piedi”.
totem permanenti un anno era già una realtà”. per me – precisa Andrea – resta sempre
con le illustrazioni Ne è passata di acqua sotto i ponti dalle scendere con i miei amici immersi nel si-
fughe dalla polizia, dalle uscite dai tombini lenzio delle rogge, spiati dai topi e sfiorati
del luogo preso in nel cuore della notte, dalla paura di essere dai ragni, magari leggendo un bel Cattivik
esame e del relativo scoperti. L’associazione è cresciuta in soli d’annata”.
sottosuolo”.
12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
92

T EMPO LIBERO
Exclusive way to the future.

GRAND OPENING
27 Giugno 2009
Vi aspettiamo a Botticino,
via Don Orione 1

scelta di biglia. Alcune sono, infatti, più avanti e rotolare.


pesanti, altre piccole e da precisione, poi I ciccotti si potevano acquistare presso i
molto dipende dal tipo di terreno e dal “Il nostro lago di tabaccai o nei negozi di giocattoli, dove
metodo di tiro. Garda ospiterà a erano venduti singolarmente o in sac-
A questo proposito mi gira nella testa chetti da 10 (per lo più quelli in terracotta
l’adagio di mio padre che “i veri fighi breve eventi di smaltata), mentre con l’avvento della pla-
tirano stando in piedi”, vediamo quindi grande portata per stica i prezzi furono di circa 20 lire per le
i metodi di lancio: le tecniche sono mol- biglie da 20 mm e 10 per quelle più pic-
teplici e vanno dal tiro in piedi a quello il colorato mondo cole. Con gli anni ’70 spopolarono quel-
accovacciato o inginocchiato. Di norma delle biglie”. le con immagini dei ciclisti, da Gimondi
si alloggia la biglia tra l’indice e il polli- a Bitossi, da Coppi a Zandegù. Oggi dal
Messico torna attualissima la moda delle
ce scagliandola poi in biglie per i giochi da spiaggia, una ver-
un gesto secco della sione con tanto di pista, curve e ostacoli,
mano (una variante di che porta gli appassionati a concorrere in FOR A WORLD WITHOUT FRONTIERS
questo comune tipo veri e propri tornei con tanto di sponsor e
di lancio prevede di ospiti internazionali.
appoggiare l’articola- Il primato quest’anno va a Torre Pedre-
zione del dito indice ra che ha ospitato la prima edizione del
sul terreno per i colpi Campionato mondiale per Nazioni e che
a raso). Vi è poi la co- ha visto la partecipazione di 12 tra i mi- International Education from 36 months to 18 years old
siddetta “schicchera” gliori specialisti provenienti dai cinque L’International School of Brescia, nata dall’esperienza dell’International School of
o “bega”, vale a dire continenti.
una spinta originata I ben informati non tacciono però, con Milan, propone un nuovo modello formativo di tipo internazionale e multiculturale
dal medio che viene ri- un certo orgoglio campanilistico, che per rinnovare la visione futura dell’istruzione.
lasciato con maggiore proprio il nostro lago di Garda ospiterà a
o minore intensità di breve eventi di grande portata per il colo- A partire dall’anno scolastico 2009-2010, con la scuola materna ed elementare,
forza dal pollice (spes- rato mondo delle biglie. Questo per non gli alunni potranno intraprendere un cammino che li porterà a conseguire
so il tiro più doloroso) dimenticare un gioco fortemente radicato il Baccellierato Internazionale.
e, infine, i più elitari nella nostra tradizione e siamo sicuri che
colpi di dito dall’altro c’è già chi rimpiange di non poter vedere
che, sfruttando la sa- schierato sulla linea di tiro quel vecchio,
gomatura della sfera, invincibile ciccotto che un tempo portava
la fanno balzare in sempre in tasca.

INFO: Tel. +39 030 2191182 - www.isbrescia.com


12GIUGNO
MESI
2009
94

T ECNOLOGIA

S OTTO I DICIOTTO
a cura della quinta liceo Newton
95

VIDEOGIOCHIAMO:
L’ETÀ
NEL BICCHIERE
DAL PC ALLA CONSOLE
di EMANUELE SALVI

Lui, lei e la console. Correva l’anno 2004 quan-


do, dai pomeriggi in

“N
centro, venivo sbalzato nel mondo delle disco-
on ho il quoziente francese alla conquista di Mauritius, ecco teche. Era una sensazione stupenda: sentirsi
intellettuale di un il ritmo della console, francesismo, manco USA, VENDITE CONSOLE grande con in mano un bicchiere di gin lemon
primate. Inutile a farlo apposta, che riecheggia nell’itan- AD APRILE, IN TESTA a guardare una massa informe di persone
andare avanti”. La glish, versione addomesticata e brescianiz- NINTENDO DS muoversi seguendo il ritmo di quella nuova
consolazione del maschio rimane. Quando zata dell’inglese. Nulla contro le console, musica che ti rimbalzava addosso schiaccian-
l’idiosincrasia per l’elettronica è conclama- per carità, che di computer e videogame è Nintendo Ds vince ad aprile negli doti i timpani. L’istante dopo ero in mezzo a
ta, girarsi sul fianco e simulare quella che costellata la nostra adolescenza, più che di Usa: analizzando i dati di vendita sul- m o s t r u o s e casse in battere su ogni quarto

Giovannino Guareschi descriveva come amorini di Peynet e canzoni di Baglioni. È le console relativi al quarto mese del che, con la loro potenza, riu-
+“Ogni
GIA
2009, emerge come i consumatori scivano a far muovere testa
“dignitosa indifferenza” è una via di fuga un viverci costante. Ma di notte, ragazzi, è abbiano preferito la console portatile
possibile. dura. Quando vorresti tutto ma non quelle e
braccia e gambe di mille per- settimana

COO
di casa Nintendo. A permettere di sone in maniera totalmente
Colpa della stanchezza e dell’aridità indotta dall’altra metà del talamo arriva imperterrito agguantare il primo posto del podio aritmica. era una sfida
è stato appunto il nuovo prodotto
dal lavoro, che alle nove di sera ti costringe il cicalino sulle onde dei bit. “Bip bip bip”, Con le serate in discoteca, all’ultima
M
Nintendo Dsi, che insieme a Ds Lite
a pensare a come sarebbe bello un bel film, e il destino dell’uomo domestico è segnato, ha permesso alla casa produttrice iniziavano anche le code
all’ingresso. Spintonato
telefonata per
magari una puntata dell’immarcescibile almeno fino al pietoso abbraccio di Morfeo. di vendere 1.042.000 console, nello
specifico 827.000 per Dsi e 215.000 dalla ressa, l’occhio ca- accaparrarsi più
saga di Guerre Stellari, per viaggiare lon- Lei sta lottando, con draghi, quozienti in- per Ds Lite. deva spesso sui P.R. che si muove- gente possibile”.
tano. Oppure guardare in alto, al sartiame tellettivi, freschezza mentale e tu, pitecan- vano tra la folla, salutando questo e quello,
che si aggroviglia tra le pagine di Patrick tropo uscito da un millennio lontano, puoi pronti a fare il proprio ingresso
O’Brian, mentre Jack il Fortunato (davve- solo grugnire, riflettendo e lamentandoti trionfale sfoderando la tanto ago-

+“Col passare degli anni


Profumava di guadagno! Al suo interno c’era il resoconto
ro) e Stephen Maturin veleggiano verso le come un vecchio al sole, sulle abitudini che NINTENDO DS E DSI gnata tessera omaggio.
della serata: numero degli ingressi, dei tavoli, delle pre-
Galapagos. Invece, più invasivo della flotta cambiano, prima di assopirti. L’avventura tra le discoteche di
vendite; e una serie di banconote, di tagli diversi, usurate
Brescia raggiunse presto il cul-
Il Nintendo DS (solitamente abbre- mine. Suite 237 ci concesse la da una moltitudine di persone. Un guadagno strepitoso il nostro sito si trasformò
Lei, lui e la console. viato come NDS o DS) è una console
portatile ideata e fabbricata da Nin-
possibilità di dar vita a una lista! per la poca fatica che era costata! in qualcosa di totalmente

“F
E così, tra una riunione e l’altra, quello che doveva essere
igurati se si applica. È sarei ancora qui a capire come accender-
tendo, e presentata nel 2004. La con-
”Lista Chic”, la chiamammo. Era
tutto perfetto! Occhi sognanti ci divertimento iniziava a trasformarsi in un vero e proprio nuovo, fatto di relazioni,
un mese che non supe- lo, l’aggeggino. Però è bello. Rosa acceso,
sole presenta un design a conchiglia,
e possiede due schermi LCD al suo guardavano saltare la coda, mani lavoro. non più pubbliche ma
ra nemmeno la prima poi. Proprio carino. Ci sta anche in borset- interno – uno dei quali è uno scher- si tendevano per un saluto, ra- Ogni settimana era una sfida all’ultima telefonata per ac- interpersonali”.
mo tattile. Il Nintendo DS offre anche gazze ci urlavano striduli “ciao”. caparrarsi più gente
schermata. È proprio ta. Insomma, in qualche borsa. Magari al un microfono incorporato e supporta Il martedì era giorno di riunione. possibile, il che signi-
vero che noi siamo più portate a queste at- lavoro non lo porto, il gingilletto. Simpati- la connettività wireless IEEE 802.11 La discoteca era aperta solo per ficava guadagno mag- propri clienti, controllare che i tavoli fossero ben organizzati e che la gente
tività. Altro che variabili multiple e rispo- co. Gin, gin. Mi fa venire in mente che è un (Wi-Fi), grazie al servizio di gaming noi. Il fumo delle sigarette av- giore. Si arrivava fuori si stesse divertendo. Tutto ciò per fare in modo che tornassero il sabato
ste veloci. Loro per variabili hanno solo le po’ che non bevo un aperitivo con il mio online Nintendo Wi-Fi Connection.
È stata la prima console Nintendo
volgeva ogni cosa, ti impregnava dalla discoteca molto dopo ed entrassero nuovamente con la tua lista.
Una volta dentro al locale mi muovevo tra la folla come se fossi a casa. I 4/4
bistecche al sangue e dopo aver ingoiato i maritone. Colpa della console? Aspetta, ad essere commercializzata in Nord capelli e vestiti e non voleva an- presto per salutare i
dell’house music non mi rimbalzavano più addosso. L’unico mio scopo era
cadaverini caldi, l’oasi stramaschile del let- ecco, superato. Dai dimmi se sono stata America prima che in Giappone. darsene. “Avete lavorato bene ra-
quello di far divertire la gente, soprattutto regalando free-drink, per far sì
gazzi, complimenti!” ci diceva il
to e del copertone. Bah”. brava. Sììì! Però, guardalo come fa finta Con più di 96 milioni di vendite, con-
tando tutti e tre i modelli realizzati proprietario del locale. Una busta bianca dalle che confermassero la loro presenza la volta successiva.
Certo che questa macchinetta è fantastica. di meditare. Un pochino l’ho trascurato. (“Lite” e “DSi”), è attualmente la sue mani passava rapidamente alle nostre. Creammo addirittura un sito internet che permetteva alla gente di fare le
Ho impiegato un po’ di tempo a capire Dai, ora glielo dico, domani sera, uscita console di settima generazione più proprie prenotazioni on-line. Eravamo entrati a pieno nel “business del sa-
come funziona, però. Adesso che risate, insieme e poi cinema. Anzi, quello che popolare e venduta ed ha superato in bato sera” e sembrava ormai esistere solo quello: non più divertimento, ma
vendite anche il suo predecessore, il
ora che supero i muri senza problemi. In vuole lui. Magari una di quelle pizze di film GameBoy Advance, che si è fermato
soltanto lavoro.
Col passare degli anni quella smania di guadagno andò via via affievolen-
effetti, se non ci fosse stata la figlia della di fantascienza. “Ascolta…”. Ma dorme a quota 81 milioni. dosi. Abbandonammo definitivamente la Lista Chic, ma mantenendo vivo
mia amica Annalisa, a spiegarmi i truc- già davvero? Allora ci sta ancora una par- Sul territorio europeo è commer-
il nostro sito che si trasformò in qualcosa di totalmente nuovo, fuori dal
chi… Anzi, come li chiama lei? Tricks, titina. L’invito glielo faccio domani, fammi cializzato in 8 colori: bianco, nero,
argento, blu, rosa, rosso, verde, mondo del lavoro, fuori da ogni schema; fatto di relazioni, non più pubbliche
trips, insomma, quella cosa lì. Altrimenti vedere a che punto sono qui. azzurro. Sono presenti sul mercato ma interpersonali.
anche edizioni speciali con colori
particolari, come il giallo ed edizioni
limitate.
12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
96

È SUCCESSO

È SUCCESSO 97

09
09

09

09

09

09
20
Allarme slavine
20

20

20

20

20
sulle Alpi: un 1 maggio //
3 maggio // 23 aprile // 17 aprile // 24 aprile // morto in Alto 14 aprile //
Adige, all’ospeda-
Soldati italiani Sudafrica: Zuma nuo- Troppe tasse, il Texas minaccia la Emergenza sbar- le di Trento due Dodici miliardi per la ricostruzione.
sparano: un morto vo presidente. Anc in secessione dagli States. Provocazione chi, allarme del Vi- feriti gravi. Altra Abruzzo: Maroni quantifica la cifra. Pd
e tre feriti gravi a testa con oltre il 65%. del governatore che cavalca la protesta minale: “Nel 2009 valanga a Bormio: e Udc: no al 5 per mille. Il presidente
Herat. Ragazzina Lo scrutinio conferma contro la stretta fiscale. Governo federale sono raddoppiati”. travolti in quattro. Cei, card. Bagnasco, in visita all’Aquila.
afghana di tredici la travolgente vittoria accusato di “socialismo” e di attentare Sono oltre seimila Il forte aumento Gli aiuti dei Vescovi salgono a cinque
anni colpita a del partito al governo alla libertà degli Stati. gli arrivi dall’inizio delle temperature milioni.
morte in un posto dalla fine dell’apar- dell’anno. la causa primaria
di blocco. theid. Democratic degli incidenti.
Alliance al 27%.

09
09

20
20

1 maggio // 24 aprile // è successo...


Stampa. Freedom House declassa l’Italia: Washington:
“Non è più un Paese pienamente libero”. la crisi c’è, ma
L’organizzazione non governativa segnala rallenta.  Al
nel rapporto 2009 un peggioramento del- vertice del G7
le condizioni di libertà di manifestazione i ministri delle
del pensiero e dei media. Nell’Europa Oc- Finanze puntano

ITALIA
cidentale peggio di noi solo la Turchia. Al su crescita e occu-
primo posto l’Islanda e i Paesi scandinavi. pazione.
09

09

09
09
20

20

20
20
Storico accord 30 aprile //
26 aprile // 23 aprile // 3 maggio // tra Fiat e Chrysler.
Il presidente Obama
Febbre suina: Crisi al Senato: si annuncia l’intesa. Al
emergenza anche Berlusconi: il G8 si farà all’Aquila.
Il premier annuncia che il vertice di lavora solo 10 giorni “fallimento control-
in Usa. Venti i casi al mese. Il record ad lato” della casa di
di contagio. Sale luglio non si terrà più alla Maddale-
na ma nella città terremotata. Usa e aprile: solo 7 ore in Detroit seguirà un
intanto a 81 il nu- una settimana. mega prestito da 7
mero delle vittime Gran Bretagna favorevoli. Il Governo
stanzia 8 miliardi, di cui 6,5 per la miliardi. Al Lingotto
in Messico. In Italia il 20% del gruppo
per ora nessun ricostruzione.
Usa.
pericolo.
09

09

09

09
20

20

è successo...

20

20
2 maggio // 20 aprile // 3 maggio // 4 maggio //
Nairobi: forze Ginevra: l’Iran infiamma il vertice. Berlusconi nella Alemanno: “Le risse coi coltelli colpa
Nato contro Alla conferenza Onu Durban 2 il bufera. Dopo 10 anche di Romanzo Criminale”. Il
pirati. Fregata presidente Ahmadinejad rinnova le anni di matrimo- sindaco di Roma lo ha dichiarato
portoghese sventa accuse di razzismo a Israele. L’Euro- nio Veronica dice visitando la scuola dove un 15enne
assalto dei pirati pa, indignata, lascia la sala. Assenti addio: “Ho chiesto il ha accoltellato un coetaneo.
in Somalia. Italia e Usa. Il Vaticano rimane in divorzio”. “Alcune serie tv lanciano modi di

MONDO
nome del dialogo. fare sbagliati”.
09

09
20

20
4 maggio // 8 aprile //
Lieberman: “No Verona, arrestati
agli slogan sulla in tre per violen-
pace, l’Iran è il pe- za sessuale su
ricolo più grande”. ragazzina. Hanno
Il ministro degli tra i 14 e i 16 anni.
Esteri israeliano Indagine partita
in visita a Roma su segnalazione di
incontra Frattini e un’insegnante.
Alemanno.

12GIUGNO
MESI
2009 12GIUGNO
MESI
2009
98
09

È SUCCESSO

09

09
20

20

20
21 aprile //
28 aprile // Inverno record: sta- 3 maggio //
Largo Formen- gione freddissima,
ai massimi il calore Ottanta milioni di pesci per ripo-
tone: via tutte le polare i laghi. Nuovi stanziamenti
bancarelle! Torna erogato dall’A2A. Ri-
spetto all’anno dalla Regione per favorire un’attività
ad aprirsi il capito- ormai indispensabile per l’habitat e
lo sulla pensilina. scorso immesso in
rete il 5% in più. E per le attività economiche. A Brescia
C’è l’ipotesi della destinata la quota maggiore degli
rimozione. la Loggia ordina
la riaccensione dei stanziamenti regionali: 218.000 euro.
caloriferi.

09
20
è successo... 2 maggio //
Usura: tre arresti
a Brescia. Presta-
vano soldi al 40%
al mese. In carcere
imprenditore di
Torbole Casaglia.

BRESCIA
09
09

20
20

23 aprile //
9 aprile // Ospedali Civili:
mille parti pluri-
Iseo, motoscafo impazzito: tre morti. gemellari in sette
Potente “offshore” sbalza in acqua anni. Le supermam-
i quattro occupanti. Tra le vittime me di Brescia in
l’ex pilota Lino Foiadelli. Nessuna netta crescita. Tra
speranza per i dispersi. Salvo per le cause l’aumento
miracolo il quarto passeggero. dell’età media della
prima gravidanza e
l’uso di farmaci.
09

09
20

20

26 aprile // 19 aprile //
Nuovi santi: i Febbre da reality: Jury battuto al rush
due bresciani Don finale. Il cantante di Bovezzo sconfitto
Tadini e Suor Gel- dal televoto nella finale di X Factor. Ha
trude proclamati vinto il livornese Matteo, bruciando sul
dal Papa. filo di lana i favoritissimi The Bastard
Sons of Dioniso.
09
20

16 aprile //
Primo passo per il
nuovo Palagiusti-
zia. Iniziato il traslo-
co degli uffici della BRESCIA SEDE: Piazza Cesare Battisti, 2 - Tel. 030.396161
Corte d’appello. A BRESCIA - BORGO WÜHRER: Viale Bornata, 45 - Tel. 030.360580
giugno la fine delle BRESCIA: Via Pusterla, 6/c - Tel. 030.3753765
operazioni. CONCESIO c/o EMMEBIESSE TRAVEL: Viale Europa, 337 - Tel. 030.2186083
GARDONE V.T. c/o EMMEBIESSE TRAVEL: Via G. Matteotti, 288 - Tel. 030.8913845
REZZATO c/o VOYAGER 125: Via G. Matteotti, 125 - Tel. 030.2596141
www.amerigoviaggi.it TRAVAGLIATO c/o VOYAGER 125: Via G. Marconi, 37 - Tel. 030.6864641
12GIUGNO
MESI
2009
PONTEVICO: Via XX Settembre, 15 - Tel. 030.9306135
ARTby

RIPA