Sei sulla pagina 1di 4

11) Il coraggio dei celti (Eliano Storia Varia)

Io sento che i Celti sono fra gli uomini i più amanti del pericolo intrepido.

Essi rendono per argomento delle loro canzoni gli uomini morti gloriosamente in guerra,
Combattono, incoronati ma anche innalzano trofei, essendo fieri per le loro gesta e piantando
monumenti del loro valore, secondo il costume dei greci.

Stimano così tanto disonorevole il fuggire che o non si ritirano nemmeno dagli edifici rovinosi e
cadenti, come neppure da un incendio, lasciandosi circondare dal fuoco.

Molti affrontarono anche l'inondazione del mare; ce ne sono alcuni che prese le armi, si gettano
nelle onde, opponendosi al loro impeto, tenendo nude e vibrate le spade e le lance, come se
volessero spaventarle o ferirle.

Ἀνθρώπων
(per comprendere da cosa è retta questa parola, osserva la subordinata seguente)
ἐγὼ ἀκούω
φιλοκινδυνοτάτους εἶναι τοὺς Κελτούς.
Τῶν ᾀσμάτων γοῦν ὑποθέσεις ποιοῦνται τοὺς ἀνθρώπους
(il sogg. sottinteso è οἱ Κελτοί, quindi il verbo ποιέω si costruisce con il doppio
acc.)
τοὺς ἀποθανόντας ἐν τῷ πολέμῳ καλῶς.
(il participio, anche se qui è accompagnato dall’articolo, va interpretato come un
part. sostantivato? Perché?)

Μάχονται δὲ
ἐστεφανωμένοι,
ἀλλὰ καὶ τρόπαια ἐγείρουσιν,
ἅμα τε ἐπὶ τοῖς πεπραγμένοις σεμνυνόμενοι
(osserva i diversi usi del participio)
καὶ ὑπομνήματα αὑτῶν τῆς ἀρετῆς ἀπολείποντες Ἑλληνικῶς.
(attenzione allo spirito di αὑτῶν)

Οὕτως δὲ αἰσχρὸν νομίζουσι τὸ φεύγειν,


(che tipo di infinito riconosci?)
ὡς μηδὲ ἐκ τῶν
οἰκιῶν κατολισθανουσῶν καὶ συμπιπτουσῶν ἀποδιδράσκειν,
(che proposizione riconosci? Osserva l’avverbio che anticipa nella reggente la
congiunzione subordinante ὡς e il modo del verbo)
(con cosa concordano i participi?)
ἀλλὰ μηδὲ πιμπραμένων αὐτῶν περιλαμβανομένους ὑπὸ τοῦ
πυρός.
(osserva che i due participi hanno qui funzioni diverse)
(per comprendere il senso, tieni conto che αὐτῶν è qui femminile e che si riferisce ad
una parola che hai incontrato poco fa)
(qual è la diatesi di περιλαμβανομένους, considerato che qui trovi anche ὑπὸ τοῦ
πυρός?)

Πολλοὶ δὲ καὶ ἐπικλύζουσαν τὴν θάλατταν ὑπομένουσιν.


(con cosa concorda il participio?)

Εἰσὶ δὲ καὶ
οἳ
(dovresti trovare nel dizionario l’espressione Εἰσὶ δὲ καὶ οἳ, ma puoi anche arrivare
alla soluzione individuando nella reggente il pronome sottinteso a cui si riferisce οἳ)
ὅπλα λαμβάνοντες
(con chi concorda il participio?)
ἐμπίπτουσι τοῖς κύμασι
καὶ τὴν φορὰν αὐτῶν ἐσδέχονται,
γυμνὰ τὰ ξίφη καὶ τὰ δόρατα προσείοντες,
ὥσπερ οὖν δυνάμενοι
(è chiaro che qui ὥσπερ ha un significato comparativo-ipotetico)
ἢ φοβῆσαι
(attenzione alla diatesi!)
ἢ τρῶσαι.
(che valore ha la congiunzione ἢ che qui è ripetuta?)
Eliano Storie di fedelta’ (libro 6.25)

Secondo la Loeb è la figlia di Icarius, che si impiccoò quando trovò suo padre ucciso

IL cane di Gelone (6-62)

62. What I have sajd above b proves that the DogG_elon and certainly loves his master, and so I think I
should his dog put the following story beside the rei;t. Gelon of Syracusee while fast asleep fancied
that he had been

struck by Zeus.a But what he saw was only a dream; yet, although asleep he cried aloud and at the
top of his voice. Whereupon a Dog which he kept, hear-ing the voice of its friend and comrade, as t~ough
Gelon's life was in danger from a plot, leapt with all
its force on to the bed and stood over its master,
barking furiously, as though it would keep off the
assailant. So Gelon was roused and through fear
and the noise ofbarking threw off sleep though it was
of the deepest.