Sei sulla pagina 1di 64

BERLUSCONI

FIAT

LIBIA

PESCARA

IL PREMIER: PATTO PER LA CRESCITA


A PAGINA 4

MARCHIONNE: LASCIO NEL 2016


A PAGINA 15

MISSILE CONTRO NAVE ITALIANA


A PAGINA 10

MODIGLIANI AL MUSEO COLONNA


IN CULTURA

Il Cipe distribuisce 7,5 miliardi al Mezzogiorno. Chiodi ottimista, Legnini: Regione assente

PESCARA

Abruzzo, congelati i fondi Fas


IL PREMIER AMBIGUO
di Renzo Guolo
erlusconi ricompare in Parlamento nel tentativo di non essere sfiduciato: questa volta non dalle Camere ma dai mercati. Oggi sapremo il verdetto. A Montecitorio il Cavaliere si dilungato su i fondamentali solidi dellItalia, dalle banche alla ricchezza delle famiglie dai debiti delle imprese al sistema pensionistico. Il tutto condito da annunci sulla riforma dei costi della politica, da accenni a auto blu, riduzioni del numero e delle retribuzioni dei parlamentari, ruolo delle province. Un discorso generico, tutto rivolto in chiave interna; che mostra, ancora una volta, lincapacit del Cavaliere di capire davvero cosa sta accadendo. Lattuale tempesta finanziaria, infatti, non provocata solo dalla speculazione o da quanti puntano al fallimento delleuro; ma anche dai timori di investitori e creditori, che non si fidano pi della capacit di solvibilit dellItalia. I mercati, accusati da Berlusconi di sbagliarsi, e populisticamente dal neosegretario del Pdl di non essere legittimati a determinare vita o morte dei governi, non sono interessati alla solita litania del Cavaliere o dei suoi fedelissimi. (Segue a pagina 5)

Pescara, 4-0 a Teramo maxi petardi in campo Per ora arrivano solo 12 milioni per i Mondiali di sci ferito un giocatore
PESCARA. Roma sblocca i fondi Fas ma allAbruzzo arrivano per il momento soltanto i soldi per i campionati mondiali di sci juniores che si disputeranno a Roccaraso nel 2012. Sono 12 milioni di euro, non pochi per un evento sportivo. Gli altri 612 milioni tanto attesi per il rilancio e le opere strategiche allo sviluppo restano congelati. Se ne riparler, forse, a settembre. Il Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica), che ha distribuito 7,5 miliardi alle regioni del Mezzogiorno, arrivato fino al Molise. comunque un primo segnale di un discorso che verr ripreso, commenta il governatore Gianni Chiodi. Un fatto grave, che rischia di peggiorare le prospettive economiche e occupazionali, ribatte il senatore pd Giovanni Legnini. (A pagina 12) TERAMO. Intemperanze dei tifosi biancazzurri al Comunale di Teramo durante lamichevole fra il Pescara e i biancorossi locali. Alcuni lanci di petardi sul campo hanno indotto larbitro a sospendere la partita due volte, sia nel primo che nel secondo tempo. Nella prima frazione di gioco lepisodio pi grave: un petardo lanciato dalla curva ospiti esploso vicino al giocatore del Teramo Galuppi che caduto a terra ferito ad una gamba. Quanto accaduto stato stigmaI soccorsi al giocatore ferito tizzato dallallenatore pescarese Zeman: Simili comportamenti non centrano nulla con il calcio. Lincontro terminato sul 4-0 per il Pescara, con doppietta di Maniero e reti di Insigne e Cascione. (Nello Sport)

Nuovi ipermercati, passa il blocco fino al 2014


A PAGINA 13

Uccisa per un segreto torbido


Melania, la nuova accusa contro il marito
LENERGIA DI ZUCCHERO ALLO STADIO DI PESCARA
PESCARA. Zucchero diventa re per una notte a Pescara. Questa sera, a partire dalle 21.30, lo Stadio Adriatico accoglier il cantautore emiliano per lunica tappa abruzzese del suo Chocabeck world tour 2011. Sul palco, insieme al cantautore, saliranno 11 musicisti, tra cui tre fiati e tre archi, che supporteranno la band che accompagna dal vivo Zucchero. (NellInserto estate) TERAMO. Qualcosa di torbido, di inconfessabile, non necessariamente di penalmente rilevante, che Melania sapeva. Al gip servono pochi aggettivi per allungare ombre inquietanti sulla scena del delitto. La nuova ordinanza puntella le accuse a Salvatore Parolisi, gi in carcere per lomicidio della moglie Melania Rea, inserendo lipotesi di unazione preordinata. (In Teramo)

La salute del mare

Goletta Verde premia lAbruzzo con 32 Vele


A PAGINA 3

Rimozioni auto, il Comune incassa la met di quanto spende


A Pescara triplicate le spese in cinque anni, polemica tra il capo dei vigili e il suo predecessore

Caccia alla banda della rapina in casa a Villa Reia


IN PESCARA

PESCARA. Fondi in bilancio per le spese: 650 mila euro. Incassi previsti: 300 mila. Non tornano i conti del Comune su rimozioni e custodia dei mezzi sequestrati. Ed polemica sui debiti tra il comandante dei vigili e il suo predecessore. (In Pescara)

Operaio in coma rintracciati i 4 aggressori


IN PESCARA

IL CENTRO

PRIMO PIANO

f2

GIOVED 4 AGOSTO 2011

LA SALUTE DEL MARE

I dati di Legambiente e Guida Blu rilevano aspetti positivi e negativi

Fosso San Giovanni a Fossacesia fra i punti critici di Legambiente

Goletta Verde assegna 32 Vele allAbruzzo


Ma resta il problema depuratori: ogni 4 chilometri ci sono fossi e torrenti che inquinano
PESCARA. LAbruzzo questanno perde una Vela, scendendo da 33 a 32, ma guadagna un posto, passando dal sesto al quinto, nella classica Guida Blu presentata da Legambiente che premia 12 localit balneari. Se la minaccia futura al mare arriva dalle ricerche di idrocarburi, il probleGiunta allundicesima edizione, sulla Guida Blu vengono segnalati quei centri marini valutati dai circoli locali di Legambiente e dallequipaggio di Goletta Verde in base alle caratteristiche ambientali e alla qualit dellospitalit. Come lanno scorso nessuna localit ottiene il punteggio massimo di cinque Vele e in testa alla classifica, con quattro, si conferma Rocca San Giovanni; seguono con tre Vele Ortona, Pineto, Roseto, San Vito Chietino, Vasto, Giulianova e Torino di Sangro; Silvi, Tortoreto e Alba Adriatica ne hanno due e Martiniscuro una. Rispetto al 2010 lunica a uscire il Lago di Scanno. Sono nove, invece, i siti nei quali le analisi dei tecnici di Goletta Verde hanno evidenziato livelli di inquinamento molto alti, con concentrazioni di batteri fecali superiori al doppio dei limiti previsti dalla legge e che diventano, sempre secondo Legambiente, fonte dinquinamento ogni 4 chilometri di costa. In particolare si tratta di enterococchi intestinali e di escherina coli, in grado di provocare patologie come dermatiti e gastroenteriti nel caso in cui venisse bevuta acqua. Sei localit sono in provincia di Chieti: San Salvo (Fosso Buonanotte), Torino di Sangro (Fosso del Diavolo), Fossacesia (Fosso San Giovanni), Ortona (Fosso Riccio), Francavilla al Mare (Fosso San Lorenzo) e Rocca San Giovanni (Torrente Valle delle Grotte); due in quella di Teramo: Silvi (Torrente Cerrano e Fosso Concio) e una a Montesilvano (Fosso Mazzocca) in provincia di Pescara. La maggiore presenza di questi batteri stata rilevata nelle vicinanze di fossi e foci dei torrenti, nei quali scendono a mare le acque reflue non depurate dei Comuni dellentroterra. Come illustrato ma attuale, come denunciato dagli esperti di Goletta Verde transitati in Abruzzo, linquinamento microbiologico provocato dal versamento delle acque reflue di torrenti e fossi a causa dellassenza dei depuratori: il risultato che il mare inquinato ogni 4 km di costa. da Stefano Ciafani, responsabile scientifico di Legambiente, e da Angelo Di Matteo, presidente regionale dellassociazione ambientalista, il problema per 365mila abruzzesi la mancanza del depuratore delle acque reflue ovvero quelle delle fogne, che sversate in fossi e torrenti dalle zone interne arrivano fino al mare provocando alti livelli di contaminazione batteriologica. Lobiettivo del nostro monitoraggio, afferma Ciafani, portare lattenzione su quei fossi minori trascurati dagli enti locali, da Regione e da Arta, ma che spesso sono vere e proprie fogne. Loris Zamparelli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Premiate 12 localit Rocca San Giovanni si conferma in testa alla graduatoria Esce il Lago di Scanno Individuati 9 siti lungo la costa dove le concentrazioni batteriche doppiano i limiti di legge

Petrolio? Poco e impuro


Gli ambientalisti: trivelle troppo rischiose e ricerche non convenienti per nessuno
PESCARA. Il passaggio di Goletta Verde ha anche riportato lattenzione sulle numerose richieste e autorizzazioni per la ricerca in mare di idrocarburi e gas e sulla reale convenienza di eventuali trivellazioni per lestrazione, considerato che molti dubbi vengono sollevati sulla quantit di petrolio presente nel mare Adriatico e sulla qualit dello stesso. Secondo gli ambientalisti il petrolio antistante le coste abruzzesi necessiterebbe della desolforazione, un processo chimico attraverso il quale si pulisce. Gli esperti di Legambiente hanno evidenziato le criticit del mare nella nostra regione, come spiega Stefano Ciafani, responsabile scientifico di Legambiente: Da una parte c lentroterra che scarica i suoi reflui fognari non depurati e dallaltra la presenza di trivelle e petrolio che mettono a rischio leconomia della costa, che verrebbe seriamente compromessa in caso di incidente con sversamento in acqua. I primi che pagherebbero le conseguenze sarebbero il turismo e la pesca. Queste minacce, prosegue Ciafani, vanno fermate perch riteniamo che il mare abruzzese debba essere uno dei motori economici anche per il futuro. Legambiente sottolinea come sia risibile la quantit di idrocarburi al largo delle nostre coste: Se noi estraessimo in un istante tutte le riserve accertate dal ministero dello Sviluppo economico in tutti i mari dItalia, consumeremmo questo petrolio in soli 55 giorni. Se ci mettessimo anche le quantit accertate sul territorio terrestre tale li-

Stefano Ciafani responsabile scientifico Legambiente

mite arriverebbe a 30 mesi. Si tratta di una quantit che non risolverebbe il problema energetico del Paese, che continuerebbe a dipendere dallestero. Discorso diverso invece per il gas (il meno inquinante tra le fonti fossili), presente in maggiori concentrazioni, che non creerebbe problemi di sversamento in mare, ma solo labbassamento della crosta terrestre in seguito allestrazione. Problematico, al contrario, lo smaltimento di uno dei derivati del petrolio, lolio lubrificante utilizzato per tutti i tipi di motori (auto, barche, moto etc.) e nelle industrie. Basti pensare che quattro chili di olio usato, il normale cambio per una vettura, se versati in mare inquinano una superficie grande come un campo di calcio e che a contatto con lacqua crea una patina sottile che impedisce alla fauna e alla flora sottostante di respirare. Ebbene, nel 2010 in Abruzzo sono state raccolte 3.767 tonnellate di oli lubrificati. (l.z.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIOVED 4 AGOSTO 2011

ATTUALITA

A2

IL CENTRO

LA CRISI

Abbiamo la maggioranza e governeremo Deluso chi aspettava qualche misura concreta

Berlusconi ai mercati: Paese solido


Il premier in Parlamento offre un patto sociale per la crescita ma esclude passi indietro
di Gabriele Rizzardi
ROMA. Il paese solido. Ora serve un patto sociale per la crescita. E questa la ricetta che Silvio Berlusconi illustra alla Camera e poi in Senato per far uscire lItalia da una crisi che secondo il premier non cos drammatica: State ascoltando un imprenditore che ha tre aziende in Borsa. E che quindi nella trincea finanziaria consapevole ogni giorno di ci che accade sui mercati. Lopposizione mugugna, qualcuno sibila viva il conflitto di interessi. Quel che certo che chi si aspettava dal presidente del consiglio unautocritica, rimasto deluso. Il premier-imprenditore ha voluto parlare solo dopo la chiusura della Borse, che oggi esprimeranno un voto sul suo intervento, descrive un paese economicamente solido e in grado di fronteggiare la crisi e poi accusa i mercati di non valutare correttamente la situazione italiana e i suoi punti di forza. Il Cavaliere assicura di voler accogliere linvito alla coesione del Quirinale, propone alle parti sociali unintesa su quattro punti (manovra economica, investimenti, finanziamenti alle imprese, relazioni to (firmato ieri) che ricondurr ai valori medi europei tutti gli emolumenti delle alte professionalit pubbliche. Tra le misure annunciate c anche un decreto della presidenza del consiglio che dovrebbe ridurre drtasticamente il numero delle auto blu. I deputati della maggioranza aprezzano e applaudono il premier. Ma lintervento che scalda i deputati del centrodestra quello di Angelino Alfano, che chiede alle opposizioni di contribuire al rilancio del paese con spirtito repubblicano e patriottico, prova a spazzare via lipotesi di un governo tecnico e mette in chiaro che la vita dei governi non pu essere decisa dai mercati. Per il nuovo segretario del Pdl, ideputati del centrodestra si spellano le mani. Alfano sorride e incassa pacche sulle spalle e molte strette di mano. Berlusconi, che non applaude, sembra non gradire molto. O forse prova solo un po dinvidia. E la Lega? Reguzzoni assicura che il Carroccio non disponibile a nessun altro governo che non abbia come guida Berlusconi mentre Maroni fa i complimenti al premier e assicura che lassenza di Bossi non politica.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VACANZE

Napolitano vigila da Stromboli


NAPOLI. Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, giunto ieri mattina a Stromboli, per trascorrere qualche giorno di vacanza sullisola delle Eolie, come fa ogni estate da quasi trentanni. In compagnia della moglie Clio, il capo dello Stato ha viaggiato tra i turisti sul traghetto della Siremar, scegliendo anche questa volta di usare la nave di linea che salpa da Napoli alle 21 e attracca a Stromboli alle sei del mattino. Napolitano stato ricevuto dal sindaco di Lipari, Mariano Bruno, e da una piccola folla che lo ha applaudito. Il presidente non ha fatto dichiarazioni ai giornalisti che lo attendevano sul molo e a bordo di una piccola auto elettrica ha subito raggiunto la villa di amici in contrada Piscit, dove rimarr ospite per i prossimi giorni e da dove terr le antenne vigili su Roma.

Il premier Berlusconi durante il suo intervento alla Camera industriali) e si dice pronto al dialogo con lopposizione: Il governo non sar sordo alle proposte che arriveranno dalle minoranze. Detto questo, il premier esclude qualunque ipotesi di un suo passo indietro e assicura che il governo andr avanti fino al 2013: Abbiamo la maggioranza parlamentare e governeremo perch, da sempre, la migliore arma contro la speculazione la stabilit politica. E pazienza se sul tavolo del governo non seduto Bossi, che non ha gradito la decisione del Cavaliere di intervenire in aula e ieri non si fatto vedere. Ma il governo prova ad andare avanti. La crescita lobiettivo essenziale e, per Berlusconi, lattuazione della delega fiscale per un sistema pi favorevole a famiglie e imprese un passaggio obbligato. Bisogna poi completare il percorso delle riforme, ridurre i costi della politica e migliorare le relazioni industriali anche attraverso un confronto con le parti sociali sullo Statuto dei lavoratiori che dovrebbe al pi presto affrontare lesame del Parlamento (I tempi sono maturi). Berlusconi ricorda che con il decreto sviluppo e poi con la manovra economica, il governo ha introdotto 27 misure concrete per sostenere la crescita del paese e promette che ridurr i costi della politica. Come? Con la riforma federalista ma anche con un decre-

Oggi lincontro con le parti sociali. Pioggia di miliardi dal Cipe per il Sud

Subito la manovra 2013


Possibile anticipo ma il governo smentisce: Follia
ROMA. Mentre sta per lasciare lemiciclo alla conclusione del dibattito sul suo intervento, Berlusconi si ferma, torna indietro per aspettare che Gianfranco Fini finisca di pronunciare le parole di rito che chiudono la seduta. Poi si avvicina al presidente della Camera, gli stringe la mano e gli augura buone vacanze. Le Camere torneranno al lavoro il 6 settembre. Ma per il governo continua un agosto bollente sul crinale della crisi. Non infatti esclusa, la voce che circola, una nuova riunione del consiglio dei ministri per la prossima settimana. Allordine del giorno un possibile anticipo, se necessario, delle misure contenute nel piano triennale di rientro. Se ne sarebbe parlato nella riunione di ieri mattina, tanto che il ministro Galan aveva parlato di penultimo Cdm. E la stessa richiesta avanzata ieri in aula dal leader Udc, Casini. In serata, fonti del governo hanno seccamente smentito, definendo lipotesi di anticipo della manovra una follia dagosto. Sta di fatto che i parlamentari Pdl sono stati allertati (ma non precettati, ha precisato La Russa), pronti nellemergenza a rientrare a Roma. Intanto c lo scoglio delle parti sociali, che stamane incontreranno il governo e, nel pomeriggio, le opposizioni. Il premier metter sul tavolo un piano immediato per lo sviluppo, e la disponibilit ad una collaborazione per stabilit, crescita e coesione sociale. Discorso deludente, senza proposte, e che divide quando accenna allo Statuto dei lavori: Se queste sono le premesse - avverte la leader della Cgil, Susanna Camusso - il confronto con le parti sociali parte con il piede sbagliato. Imprese, banche e sindacati puntano a presentarsi con un fronte

La leader Cgil, Camusso, con la presidente di Confindustria, Marcegaglia compatto, una sola voce per un ampio ventaglio di sigle, da Confindustria allAbi, a Pmi, Commercio, Coop e imprenditori agricoli; con Cgil, Cisl, Uil, Ugl. Pronte a fare fronte comune, ma ribadiranno anche che servono interventi subito, che il tempo scaduto, che limpegno del

Governo deve tradursi in misure immediate ed efficaci per la crescita e la riforma del fisco. Per preparare il terreno della giornata parlamentare e in vista dellincontro di oggi a palazzo Chigi, ieri mattina arrivata una pioggia di miliardi per le infrastrutture, in particolare del Mezzogiorno. Il Cipe ha infatti dato il via libera al piano per il Sud e approvato una serie di importanti progetti, tra cui quello preliminare della Tav Torino-Lione e quello definitivo della Tangenziale est esterna di Milano. Interventi per un totale di 9 miliardi. Il piano per il Sud, in particolare, vede lo sblocco di 7,4 miliardi. Ma sar davvero una svolta? Per i sindacati lutilit effettiva delle decisioni del Cipe sar tale solo se si renderanno immediatamente disponibili le risorse annunciate.

IL VERTICE

Fiducia dellEuropa: Non sarete soli


Il ministro dellEconomia incassa il sostegno di Juncker
Il ministro dellEconomia Tremonti con il presidente Eurogruppo Juncker monti in una conversazione telefonica, proprio mentre il ministro stava incontrando il presidente Juncker a casa sua, in Lussemburgo. E mentre Rehn rassicurava Tremonti anche sul fronte della crescita (state facendo quanto necessario per rimettere il Paese sulla strada giusta), Juncker gli ricordava che lItalia non sola, perch gli sviluppi della crisi dei debiti saranno al centro di una costante riflessione comune tra tutti Paesi delleurozona. Una discussione fruttuosa quella con Juncker, lha definita Tremonti, dopo il confronto di circa due ore, pi lungo del previsto, su tutti i problemi dellarea euro. Alla fiducia dellEuropa, si aggiunge poi anche quella del governo tedesco, sicuro che lItalia riuscir a convincere i mercati della propria stabilit. Ma non pi il tempo di rassicurare e basta, e per richiamare i leader ad unazione pi incisiva, interviene Barroso: Gli sviluppi sui mercati dei titoli di Stato di Italia e Spagna sono causa di profonda preoccupazione, nonostante, spiega, si tratti di sviluppi chiaramente ingiustificati sulla base dei fondamentali delleconomia. Ma i mercati non sembrano interessati alle basi delleconomia, mettono in dubbio la capacit sistemic dellEurozona a rispondere allevoluzione della crisi, e quindi Barroso chiede alleurozona uno scatto in avanti per arginare la speculazione. Il fondo salva-Stati potenziato e in grado di acquistare bond sul mercato secondario, cos come stabilito dallultimo summit, pu dare un segnale di solidit, e quindi gli Stati devono approvarlo subito.

LUSSEMBURGO. Dopo settimane di tempesta sui mercati, di corse al rialzo degli spread e di pressione su Italia e Spagna, lEuropa decide di giocare a carte scoperte: Siamo profondamente preoccupati dagli sviluppi sui titoli di Roma e Madrid, dice il presidente della Commissione Ue Jos Barroso chiamando alle armi i leader delleurozona. Ma il sostegno allItalia e ai suoi sforzi non manca, e il ministro Tremonti ieri - dopo aver partecipato alla preparazione dellintervento di Berlusconi - volato fino in

Lussemburgo per incassare la doppia approvazione del presidente dellEurogruppo Jean-Claude Juncker e del Commissario Ue allEconomia Olli Rehn. Piena fidu-

cia nelle misure prese dal governo italiano sul fronte del consolidamento del bilancio, il messaggio unanime dellEuropa. Il commissario Rehn lo ha ribadito a Tre-

IL CENTRO

ATTUALITA

A3

GIOVED 4 AGOSTO 2011

LA CRISI

Di Pietro: Berlusconi se ne vada lui che fa scappare gli investitori

Bersani: Discorso lunare, dimissioni


Casini chiede un governo di armistizio. Marchionne dagli Usa: serve una leadership forte
di Maria Berlinguer
ROMA. Un netto no a governi tecnici da parte del Pd e dellItalia dei valori. Ma Pier Ferdinando Casini chiede di anticipare con un decreto la manovra del 2013-2014 e avverte: solo un governo di armistizio tra i principali partiti pu salvare lItalia. Le opposizioni si presentano in ordine sparso allappuntamento in aula con il governo. Laffresco della crisi disegnato dai principali leader dellopposizione a tinte fosche. Pier Luigi Bersani chiede una svolta politica, descrive unItalia fortemente impaurita e nei guai, lamenta il crescente distacco tra Paese e Palazzo, parla di una situazione in cui la disperazione sta bruciando lo spirito civico di cui avremmo bisogno per reagire. Signor presidente del consiglio o ha sbagliato discorso o Parlamento: un discorso lunare, siamo in Italia e non si pu descrivere la nostra situazione con i tratti di un cielo azzurro e qualche nuvola che spazziamo via. Credo che lunico merito del suo discorso di averlo fatto a mercati chiusi. Il segretario del Pd parla dopo linformativa del premier. Noi abbiamo le nostre proposte, miracoli non se ne fanno ma se siamo arrivati fin qui non le avete azzeccate tutte, ci vorrebbe un po di autocritica, cosa proponete, andiamo avanti cos fino al 2013?. Meglio le elezioni per ridare stabilit, spiega. Noi siamo disposti, di fronte a un passo indietro di chi ci ha portato sin qui, a fare un passo in avanti, ve lo lascio a verbale, altrimenti se non intendete togliere limpedimento vi prendete la responsabilit voi. Il Pdl invoca Crozza. Solo Gianni Letta ascolta Bersani. Il segretario in serata pi possibilista: Io non escludo nulla, pi il governo nuovo pi siamo disposti a ingaggiarci, siamo disposti a prenderci la responsabilit, anche con qualche rischio politico, dice a La7. Parole che sembrano in sintonia con gli appelli di Giorgio Napolitano a una maggiore coesione rilanciati ieri da Sergio Marchionne. Sto con Napolitano, arrivato il momento della coesione. Non ci possiamo permettere questa confusione: necessario avere una leadership pi forte che ridia Ma al livello del debito sovrano dellItalia, alla capacit di ripagare i creditori del Paese e alla sua scarsa crescita. Il dato che avrebbe potuto invertire il loro temibile giudizio, solo dilazionato da un discorso pronunciato dopo la chiusura delle contrattazioni, sarebbe stato lanticipo del pareggio di bilancio. Ma, ovviamente, nessuna indicazione in questo senso poteva venire da Berlusconi, che dellottimismo a oltranza ha fatto il suo marchio, se non un vago riferimento a un generico provvedimento entro fine anno. Un discorso, quello dal capo del governo, che ha confermato la debolezza della sua leadership. Lattuale tempesta finanziaria ha, infatti, ragioni lontane e non tutte imputabili al governo, credibilit al Paese, dice lad di Fiat e Chrysler. Anche tra i democratici non tutti pensano che la soluzione sia il voto anticipato. In questa situazione possiamo fermare il Paese per tre mesi?, si chiesto Walter Veltroni, sottolineando anche il rischio che con lattuale legge elettorale dalle urne potrebbe uscire un parlamento simile a quello di oggi. Anche Antonio Di Pietro evoca il presidente della Repubblica e gli chiede di fare come il suo predecessore, Ciampi, ovvero di sciogliere la Camere. C una crisi mondiale ma in Italia c una crisi nella crisi che si chiama Silvio Berlusconi: il suo governo che fa scappare gli investitori, attacca il leader dellItalia dei valori. Sono dellidea che quando un governo non funziona pi bisogna richiedere ai cittadini il voto, ecco quello che chiediamo noi: Napolitano faccia come Ciampi e Scalfaro, sciolga questo Parlamento per farne uno nuovo. Poi tocca a Casini, in Parlamento un anziano rispetto a molti. Non ci rendiamo conto di essere a un passaggio quasi storico, come nel92-93, che stata la fine di una stagione politica, io avverto molte analogie, la fine di unepoca cui dobbiamo corrispondere con un supplemento di seriet e responsabilit. Non siamo di fronte a un crepuscolo di qualcuno o di una formula politica: la fine di unepoca. Il leader centrista avverte: qui stiamo andando a fondo e abbiamo tutti qualcosa da perdere: abbiamo una manovra spalmata su pi anni, chiediamo di anticipare con un decreto parti significative della manovra del 2013-2014 per dare concretezza allimpegn: il Parlamento dovr riunirsi al pi presto, anche ad agosto per esaminare il decreto dellesecutivo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani

MERCATI IN ALTALENA

Borsa, stamani la risposta al premier


Male lEuropa ma Milano non fa peggio delle altre
di Gigi Furini
MILANO. Doveva e poteva essere il giorno del rimbalzi. Invece la Borsa ha vissuto una giornata sullaltalena (prima in rosso, poi in positivo, poi di nuovo sotto) e alla fine ha lasciato sul terreno l1,54%. Un dato che non fa ben sperare, appena sopra la soglia psicologica dei 17 mila punti, ma almeno per un giorno Milano fa meglio delle altre Borse europee: Francoforte cede il 2,3%, Londra il 2,34%, Parigi l1,93%. Malissimo Atene (-3,76%) arrivando al livello pi basso degli ultimi 14 anni, esattamente dal 24 gennaio 1997. Accentua le perdite anche Wall Street con il Dow Jones a -0,87% e il Nasdaq a -1,33%. Lattesa per tutta per stamani, quando - alla riapertura dei mercati - si sapr se il discorso di Berlusconi sar bastato a rassicurare gli investitori o se la speculazione tordi rendimento fra gli stessi titoli (scadenza a 10 anni) dei due Paesi arrivata a 390, cio lItalia paga un interesse pi alto del 3,95%. Pu durare a lungo una situazione del genere? Gli esperti sono divisi. Per Patrizio Pazzaglia, di Bank Insinger Beaufort, uno spread a 400 punti (ormai manca pochissimo) potrebbe costituire un punto di non ritorno per lItalia, dove i rendimenti a dieci anni si stanno avvicinando alla soglia del 7%, la stessa che ha costretto Grecia, Portogallo e Irlanda a chiedere aiuti allUnione europea e al Fmi. Di parere opposto Richard Barley che, in un editoriale sul Wall Street Journal scrive che lItalia pu benissimo resistere alla tempesta dei bond, ma deve assolutamente avviare riforme per rilanciare la crescita. LItalia sostiene Barley deve riformare il mercato del lavoro e il sistema istruzione, rivedere i problemi strutturali e di competitivit. Solo in questo caso i rendimenti potrebbero iniziare a cedere. Da inizio anno il tasso di interesse salito di un punto e

Tensione sui titoli di Stato italiani e spagnoli. Corsa alloro

ner a colpire senza piet lItalia. Ieri, per tutta la giornata, gli occhi degli operatori sono rimasti incollati ai video che, in diretta, hanno rilevati gli spread fra il Bund tedesco e il Btp di casa nostra. E questo il termometro che misura la nostra febbre. E la febbre, ieri, era ancora alta. La differenza cumento in cui si chiede discontinuit. Un termine che non lascia dubbi sul suo reale significato, dal momento che una diversa politica economica impensabile con questa maggioranza. Sino a oggi sono stati il Presidente della Repubblica e il governatore della Banca dItalia Draghi, futura guida della Bce, a cercare di costruire una rete di protezione per il Paese. Il Quirinale ha invitato lopposizione a non opporsi al varo celere della manovra e, insieme a Via Nazionale, ha sottolineato pi volte il problema della mancata crescita. Ma questa coabitazione allitaliana non pu attutire i colpi allinfinito se il lato debole del triangolo rimane proprio Palazzo Chigi. In qualsiasi altro Paese in queste condizioni il capo del

Un broker osserva landamento della Borsa di Milano

mezzo, ma anche rendimenti al 7% sono gestibili. Certamente va fermata la paura degli investitori. E preoccupato si detto anche il presidente della Commissione europea, Jos Manuel Barroso: Gli sviluppi sul mercato dei bond sovrani in Italia e Spagna sono motivo di grande preoccupazione, anche se questi sviluppi sono ingiustificati sulla base dei fondamentali economici dei due Paesi. Ieri, a sorpresa, sono saliti anche i rendimenti dei bond a due anni, arrivati al 4,7% per poi scendere al 4,45%. Per tornare in Piazza Affari va detto che Unicredit ha raddoppiato lutile netto nel primo semestre (e il titolo ne ha risentito con un recupero dell1,77%) mentre Fiat scesa dell1,73% alla notizia che il numero uno della societ, Sergio Marchionne, se ne andr nel 2015. Ho 59 anni ha detto e ci vorr qualcuno dopo di me e ci sar una Chrysler dopo di me. Marchionne ha poi aggiunto che nel 2012 arriver la 500 elettrica in America. Come sempre accade nei momenti di crisi, gli investitori sono tornati ad acquistare oro. Ieri sera a New York il metallo giallo ha toccato i 1.675,90 dollari loncia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

DALLA PRIMA

IL PREMIER AMBIGUO
ma il problema che la credibilit del Presidente del Consiglio e della sua maggioranza, entrambi intenti a occuparsi di processi brevi e lunghi o di boutade come i ministeri a Nord, ormai ridotta al lumicino a livello internazionale. E non sar certo lenfasi sullo sblocco dei fondi europei per le infrastrutture a Sud a cambiare questo dato. Il governo, infatti, ormai diventato parte, e non la soluzione, del problema. Lo sanno anche quelle parti sociali, dalla Confindustria al sindacato sino alle banche, che hanno sottoscritto, con un gesto senza precedenti, un do-

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi

governo avrebbe gi dato le dimissioni. I cantori dei numeri politici affermano che questi sono sufficienti a governare. In realt saranno quelli dello spread a definire la questione. Se il divario con i titoli tedeschi salisse ancora, pregiudicando il futuro economico italiano, dovrebbe essere lintera classe dirigente, a partire dalle parti sociali, a invitare senza ambiguit il Cavaliere a farsi da parte. Decideranno poi le forze politiche se dar vita a quel governo di responsabilit nazionale che Pd e Udc hanno di fatto proposto a Montecitorio o se andare subito alle elezioni. Tutto sarebbe comunque meglio di questa lenta e inesorabile agonia che rischia di portarci indietro di decenni. Renzo Guolo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Oggi il consiglio Bce I tassi resteranno fermi


FRANCOFORTE. I tassi resteranno fermi allodierno consiglio direttivo della Bce. Ma per i banchieri centrali che tornano a riunirsi a Francoforte lagenda piena di temi scottanti: dalla crisi greca ai timori di contagio, con gli occhi puntati sugli spread record di Spagna e Italia. Dopo i due rialzi del costo del denaro di questanno, lultimo il mese scorso, in arrivo molto probabilmente una pausa. Diverse case dinvestimento scommettono che le difficolt dellarea euro probabilmente consiglieranno di aspettare il 2012, e proprio ieri la Banca nazionale svizzera ha addirittura tagliato i tassi allo scopo di frenare il franco-record. sul tema della crisi del debito che ancora una volta il consiglio presieduto da Jean-Claude Trichet torner a confrontarsi. La riunione di oggi la prima dopo laccordo del Consiglio Ue raggiunto a luglio sulla Grecia.

GIOVED 4 AGOSTO 2011

ATTUALITA

A4

IL CENTRO

POLITICA E AFFARI

In unintercettazione del 2010 si parla della bastonata che la Gdf dar al pm

Appalti Enav, Capaldo lascia linchiesta


Il procuratore aggiunto rimette la delega su Finmeccanica. Vuote le cassette di Milanese
di Natalia Andreani
ROMA. Lascia linchiesta sugli appalti Enav deciso a difendersi dagli attacchi che hanno investito il suo ufficio e a denunciare le trame che alcuni indagati Fimeccanica avrebbero ordito a suoi danni. E questa la presa di posizione del procuratore aggiunto di Roma, Giancarlo Capaldo, da giorni sotto scacco per il pranzo avuto nel dicembre scorso con il ministro dellEconomia Giulio Tremonti e il suo allora braccio destro Marco Milanese. Capaldo ha annunciato di avere restituito la delega sullindagine Enav (che riguarda la creazione di fondi neri tramite false fatturazioni e vede indagati, tra gli altri, il presidente di Finmeccanica Piefrancesco Guarguaglini e lad di Selex Marina Grossi) con una lettera al procuratore capo Giovanni Ferrara che apprezzando il senso istituzionale di una scelta tesa ad allontanare dalla procura di Roma strumentalizzazioni inopportune, ha preso atto con rammarico, di una decisione che non posso non condividere. Ma rimettendo linchiesta nelle mani del capo, Capaldo ha anche messo nero su bian-

IL CASO

Reintegrato il deputato arrestato


PALERMO. Il deputato del Pd, Gaspare Vitrano, arrestato a marzo con laccusa di aver intascato una tangente da un imprenditore e poi sospeso per decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri dalla carica di parlamentare regionale, stato reintegrato allAssemblea regionale siciliana. Dopo due mesi di detenzione, nel giugno scorso il Tribunale del Riesame ha disposto la revoca dei domiciliari imponendo per la misura del divieto di soggiorno in Sicilia. LAssemblea ha preso atto Il procuratore aggiunto di Roma Giancarlo Capaldo in unimmagine darchivio co una precisa accusa. Perch proprio con questo passo, scrive il magistrato, si realizza quanto riferito in una telefonata intercettata il primo luglio 2010 tra Lorenzo Borgogni e Luigi Martini, entrambi indagati e rispettivamente capo relazioni esterne di Finmeccanica e presidente di Enav spa, perch sino a ora ha costituito per me lunica ragione di voler mantenere la co-delega unitamente agli altri colleghi nel procedimento Enav. In quella telefonata, trasmessa alla procura di Perugia, Martini informava Borgogni che mi sarebbe arrivata una bastonata sui denti dalla Guardia di finanza per cui sarei stato costretto a rinunciare alla delega al processo. La posizione di Capaldo finita allesame della prima commissione del Csm mentre un fascicolo sul caso anche nelle mani del procuratore generale che potrebbe trasmette gli atti al Pg di Cassazione, titolare dellazione disciplinare. Sin dal primo momento il magistrato si difeso sostenendo di non sapere che a quel pranzo in casa di un amico avvocato ci sarebbe stato anche Milanese, allepoca indagato a Napoli, ma non ancora a Roma. Proprio la procura di Napoli, che indaga Milanese per associazione a delinquere, corruzione, violazione di segreti dufficio, ha proceduto ieri con lapertura di due delle cinque cassette di sicurezza intestate al deputato del Pdl. Una conteneva pochi oggetti personali privi di valore commerciale, laltra, compe sospettavano i pm, era stata vuotata. Da Napoli novit anche sul caso di Alfonso Papa. Il deputato Pdl in carcere per linchiesta P4 non lascer Poggioreale: il tribunale del Riesame non ha ravvisato vizi di forma nel decreto di citazione per ludienza svoltasi ieri e dunque lordinanza rimane valida fino nuovo provvedimento.
RIPRODUZIONE RISERVATA

del pronunciamento del commissario dello Stato, secondo cui il decreto di sospensione della Presidenza del Consiglio non ha pi efficacia dal momento che il Tribunale del Riesame ha revocato i domiciliari a Vitrano. La legge stabilisce che il divieto di dimora (provvedimento a cui attualmente sottoposto Vitrano) non prevede la sospensione. Pur vivendo a Roma Vitrano, sospeso dal gruppo del Pd subito dopo larresto, pu dunque tornare a svolgere le sue funzioni parlamentari. Da lontano.

Dietrofront della Camera, meno ferie


Anche il Senato accorcia un po. Lopposizione: una truffa
di Annalisa DAprile
ROMA. Alla mini dieta dei grassi bilanci delle Camere seguono le ferie light dei parlamentari. Si fa per dire. Camera e Senato riaprono i lavori, rispettivamente, il 6 e 7 settembre, anzich il 12, come stabilito allinizio dalla conferenza dei capigruppo. E se la crisi economica dovesse far precipitare nel baratro il Paese trascinandosi dietro il governo, in quel caso allora i presidenti delle Camere, Fini e Schifani, riaprirebbero laula anche a Ferragosto. La retromarcia sulle vacanze (alleggerite di 5-6 giorni) eseguita alla velocit della luce il risultato della pioggia di critiche che ha investito Montecitorio, sordo davanti allinopportunit di spalmare oltre un mese di ferie (iniziate ieri pomeriggio) in un momento di difficolt per lItalia. Il Pd aveva chiesto di accorciare la villeggiatura della politica, la conferenza dei capigruppo aveva ringhiato un secco no (tenendo anche conto del pellegrinaggio in Terra Santa che un centinaio di deputati faranno dal 3 al 9 settembre). Ma dopo un dibattito al veleno tra i gruppi, Fini ha convocato unaltra riunione e invitato al taglio. E zac, via una settimana. Quando si commette un errore, sempre meglio tornare sui propri passi che perseverare, ha detto Fini, mentre il suo portavoce fa sapere che il presidente della Camera pronto a convocare laula ad horas in qualunque momento, anche a Ferragosto. Idem per il Senato. Lapertura anticipata di Palazzo Madama finta per il senatore Idv Elio Lannutti: Far riprendere i lavori di gioved non ha senso, perch comunque non si lavorer venerd e sabato. Ma ieri stato anche il giorno del via libera definitivo del Senato alla mini dieta sui costi della politica: 126 i milioni di euro che Palazzo Mandama taglia alle spese per il triennio 2011-2014. Sono tutti tagli effettivi e non sugli andamenti tendenziali, ha spiegato Schifani. Non sono abbastanza per lIdv che ieri ha depositato una proposta di legge per labolizione dei vitalizi per parlamentari nazionali, consiglieri regionali e anche per chi gi li percepisce. Alla proposta fa seguito poi la denuncia di Pietro Ichino, Pd, che - come gi rivelato da Giuseppe Astore, gruppo misto punta il dito su 12 misteriosi dipendenti del Senato che da anni incasserebbero lo stipendio senza, per, farsi mai vedere. I lavoratori fantasma ci costano un milione e mezzo di euro annui.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il presidente della Camera Gianfranco Fini

Tassa sul fumo, il governo rinvia


Dalle Regioni no al ticket sanit e s allaumento del tabacco
ROMA. I governatori delle Regioni avrebbero voluto una risposta definitiva dal governo sulla cancellazione definitiva del contestato ticket sulla sanit sostituendolo con la tassa sul fumo, ma il ministro Fitto ha preso tempo: Il governo ha deliberato di proseguire il confronto con le Regioni. un lavoro complesso che parte dalla rimodulazione, quindi ha bisogno di una maggiore tempistica. A fine agosto avremo un ulteriore incontro per definire le modalit relative al tema del ticket. Deluso in parte il presidente dei governatori, Errani, ma ottimista sul fatto che la proposta avanzata per primo da Umberto Bossi e poi fatta propria dai presidenti delle Regioni non stata cassata. In questa fase - ha chiarito il ministro Fitto - non ci sono le condizioni per intervenire con un provvedimento ad hoc, ma siamo convinti della possibilit di continuare il confronto. Le ipotesi in campo sono diverse. Anche nellincontro di ieri le Regioni si sono dimostrate compatte nel rifiutare lapplicazione del previsto ticket sanitario. Il governatore veneto, Zaia, si detto pronto a ricorrere al Tar e al Consiglio di Stato pur di non gravare in questo settore sulle tasche dei cittadini. Preferibile, la linea comune, recuperare quei soldi attraverso la tassa sul tabacco. E su questa ipotesi, la Cgia di Mestre ha gi fatto due conti. Se il governo decidesse di sostituire il ticket con una nuova accisa sulle sigarette, i fumatori italiani dovrebbero versare nelle casse pubbliche 382 milioni di euro nel 2011 e addirittura 868 lanno successivo. Considerando un aumento di circa 14 centesimi a pacchetto, gli 11 milioni di fumatori si troverebbero a sborsare ciascuno 34 euro in pi questanno; 77, invece, lanno dopo, per un aumento di 32 centesimi a pacchetto.

Rai, confermati Fazio e Dandini


Per Parla con me il cda sta pensando a un nuovo format
ROMA. Parla con me si far, anche se il format attuale subir delle modifiche. Lo ha assicurato nel corso del Cda Rai di ieri, lultimo di agosto, il Dg Lorenza Lei. A quanto si apprende da fonti consiliari, il direttore generale avrebbe spiegato che occorre un cambiamento nel solco del binomio riduzione dei costi e pieno utilizzo delle risorse interne. La Rai, infatti, sullattuale format della Fandango ha il 100% dei diritti, ragion per cui, necessario un format diverso, altrimenti lAzienda dovrebbe farlo con forze interne, stando alla linea intrapresa dal Dg. Per capire quali saranno le novit di Parla con me, eccetto la Dandini che rimane saldamente alla conduzione, occorrer attendere il Cda del 7 settembre, il primo dopo la pausa estiva. Una riunione in cui si potrebbe gi esaminare la proposta della Fandango. Nella giornata di ieri il consiglio di amministrazione della Rai ha anche approvato il contratto triennale con Endemol Italia per la realizzazione di Che tempo che fa di Fabio Fazio. Via libera anche ai contratti per le fiction Titanic, Una grande famiglia e Tutti i giorni della mia vita. Per il s a Fazio e alla proposta del direttore generale Lorenza Lei, si sono espressi sette consiglieri. Laccordo su base triennale e la parte economica relativa al conduttore intorno ai 5,5 milioni di euro. Il Cda, iniziato alle 12 e durato circa tre ore, ha infine dato il via libera alla partecipazione al bando per il beauty contest per i sei multiplex del digitale terrestre. Si tratta, in sostanza, del bando cui partecipano Rai, Mediaset e tv locali, per lassegnazione da parte dello Stato di 6 frequenze digitali. I termini per la presentazione delle domande di partecipazione scadono il 6 settembre.

IL CENTRO

ATTUALITA

A5

GIOVED 4 AGOSTO 2011

Attacco hacker allOnu Allarme e sospetti sulla Cina


Societ informatica scopre la pi grande operazione di cyber-spionaggio della storia Violati ogni giorno i database di governi e multinazionali. Indagini in tutto il mondo
ROMA. Scoperta la pi grande operazione di cyber-spionaggio della storia: la societ di sicurezza informatica McAfee ha riscontrato la violazione dei database di 72 organismi tra cui lOnu, i governi di Usa, Canada, Corea del sud, India, Taiwan e Vietnam e decine di societ americane del settore hi-tech e della difesa. Il rapporto diffuso dalla McAfee afferma che i sospetti si appuntano su un non meglio specificato soggetto statale che, a detta degli esperti, sarebbe la Cina. Loperazione di spionaggio andrebbe avanti da cinque anni ed stata scoperta a marzo in tutta la sua ampiezza. Dei 72 soggetti spiati, 49 hanno base negli Stati Uniti e tra gli obiettivi cerano dati top-secret sui sistemi militari e di comunicazione americani. Una scelta che porta alla pista cinese, anche perch molte intrusioni erano collegate a Taiwan e al Cio, il Comitato olimpico internazionale, nei mesi precedenti le Olimpiadi di Pechino. La gamma dei soggetti spiati era molto ampia: si va dallAsean, lassociazione dei Paesi del sud-est asiatico, allagenzia mondiale anti-doping, la questi dati resta un punto interrogativo, ha aggiunto, ma se anche solo una minima parte stata impiegata per realizzare prodotti pi competitivi oppure battere un concorrente in una trattativa cruciale, la perdita rappresenta una minaccia economica enorme. La McAfee si imbattuta nella reale portata di questa cyber-offensiva a marzo, quando i suoi ricercatori hanno scoperto lampia rete di attacchi indagando su un server che nel 2009 aveva guidato alcune intrusioni nei database di industrie della difesa. Loffensiva stata ribattezzata Operation Shady Rat, acronimo di Remote access tool, un tipo di software usato dagli hacker per accedere computer a distanza. la pi grande razzia di ricchezze in termini di propriet intellettuale della storia denuncia il rapporto le dimensioni sono davvero spaventose. Il rapporto McAfee stato diffuso in concomitanza dellapertura oggi a Las Vegas del grande raduno di professionisti della sicurezza informatica che utilizzando le proprie abilit proprio per combattere il cybercrimine.

La strage sul barcone approdato a Lampedusa

Migranti picchiati a morte La conferma dallautopsia


LAMPEDUSA. Lautopsia conferma lorrore: almeno due dei venticinque migranti scoperti senza vita nella stiva della morte sono stati uccisi. La testa fracassata, gli zigomi rotti, le profonde ferite alle tempie rivelano una fine atroce: Le lesioni erano idonee a provocare il decesso si legge nel primo resoconto dei medici legali. Cera sangue ovunque laggi dicono i vigili del fuoco scesi attraverso la botola di 50 centimetri che ha diviso il destino di chi ce lha fatta da quello di chi non sopravvissuto. Questo raccontano i corpi: chi ha provato a risalire stato preso a calci e bastonate, ammazzato e ricacciato in un inferno senzaria. I sei presunti scafisti - un marocchino, siriani e somali - sono accusati di favoreggiamento dellimmigrazione clandestina, mentre ancora a carico di ignoti lindagine per omicidio e lesioni. I sei sono guardati a vista dalla polizia nel centro di accoglienza di contrada Imbriacola: la procura in attesa che il ministero della Giustizia autorizzi la prosecuzione delle indagini per disporre i fermi. Il s del Guardasigilli necessario per gli eventi accaduti fuori dalle acque territoriali: Speriamo che il via libera a procedere arrivi oggi dicono gli investigatori, che hanno inviato uninformativa al Viminale. Ieri il sottosegretario allInterno Sonia Viale ha riferito

I corpi allineati sulla banchina alla Camera sulla tragedia e ha definito la morte dei 25 profughi partiti dalla Libia laspetto pi drammatico della grande crisi geopolitica che sta interessando larea. Dallinizio dellanno sulle isole Pelagie, ha detto, sono arrivati complessivamente 44.639 immigrati rispetto ai 205 del 2010, 51.881 in tutta Italia. Gli sbarchi continuano: due sere fa sullisola sono approdate oltre 300 persone, mentre nel pomeriggio di ieri hanno raggiunto Lampedusa 304 extracomunitari. Due barconi stracolmi di persone stanno facendo rotta verso lisola: secondo lUnhcr potrebbe trattarsi delle imbarcazioni che risultavano disperse. Torna a esplodere, dunque, il centro di accoglienza, arrivato a superare le mille presenze.

Il Palazzo di vetro, sede dellOnu. Gli hacker hanno attaccato anche qui Wada. LOnu era nel mirino con il segretariato di Ginevra, sede tra laltro del Consiglio per i diritti umani, che stato spiato per due anni. Persino noi siamo rimasti sorpresi dallenorme diversit delle vittime e dallaudacia degli autori di questo cyber-spionaggio, ha affermato il vicepresidente di McAfee in un rapporto di 14 pagine. Come siano stati utilizzati

10

GIOVED 4 AGOSTO 2011

ATTUALITA

A6

IL CENTRO

LA GUERRA A GHEDDAFI

Libia, scatta lallarme Missile lanciato in mare contro una nave italiana
ROMA. Il capitano di fregata Gennaro Falcone liquida la faccenda con una battuta: Niente di speciale, nessuna ripercussione: si va avanti normalmente. Venticinque anni dopo il lancio a vuoto di due Scud contro Lampedusa, ordinato dal colonnello Muammar Gheddafi il 15 aprile 1986, il fuoco libico ha sfiorato alle 10.40 di mattina un obiettivo italiano. Il missile, o il razzo, lanciato dalla zona di Zlitan (dove sono in corso combattimenti tra lealisti e ribelli) si inabissato a due chilometri dalla poppa del pattugliatore Bersagliere, una delle due unit della Marina militare che controllano le acque libiche nellambito della missione Unified protector. La nave, partita da La Spezia il 28 luglio con a bordo un equipaggio di 185 persone, si trovava a 10 miglia dalla costa: Inizialmente stata avvistata una traccia radar, poi stato acquisito otticamente ha raccontato il comandante. Labbiamo visto arrivare, avvicinarsi, finch caduto in mare. Abbiamo reagito come previsto, attuando manovre evasive e aumentando al massimo la velosa dellembargo dellOnu. Non ci sono motivi di particolare preoccupazione ha assicurato il ministro della Difesa Ignazio La Russa. E totalmente da escludere che lobiettivo fosse la nave italiana ha sottolineato, non bisogna creare allarmismi, perch il razzo caduto lontanissimo dalle coste italiane, ma vicino alla costa di Misurata e non poteva essere un missile. Dunque, fuorviante evocare i fatti del 1986. Un missile, ha detto La Russa, avrebbe dovuto essere guidato da un radar, che Gheddafi, sempre che ne abbia ancora disponibilit, non pu accendere perch un minuto dopo andrebbe distrutto. Secondo unaltra ipotesi, si potrebbe trattare invece di un missile terra-aria lanciato come un proiettile dartiglieria contro un obiettivo di superficie, senza guida radar. Quello che accaduto non significa che Gheddafi sia pi forte ha detto il generale Leonardo Tricarico, ex capo di Stato maggiore dellAeronautica, che definisce il lancio un fatto episodico, non indicativo di una riacquisita capacit militare, unazione non diretta

Pugno di ferro del regime siriano LOnu condanna


NEW YORK. Mentre i carri armati di Damasco prendono dassalto la citt di Hama sparando sui civili e dirigono verso lest del paese, in seno al Consiglio di sicurezza dellOnu si raggiunto laccordo sulla dichiarazione di condanna delle brutali violenze in Siria. Il testo, che stato anticipato e che stato sottoposto al primo voto nella notte esprime lampia condanna delle violazioni dei diritti umani e delluso della forza contro i civili da parte delle autorit siriane. Ma si tratter di una dichiarazione e non una risoluzione, come volevano gli europei e gli Usa: una decisione adottata per evitare il veto di Russia e Cina, che hanno voluto anche che dal documento fosse eliminato ogni riferimento a uninchiesta del Consiglio dei Diritti Umani dellOnu sulla repressione da parte del regime. Il presidente siriano Bashar al-Assad la causa dellinstabilit in Siria, e la Casa Bianca sta cercando il modo di aumentare la pressione su di lui, affinch ponga fine alle violenze contro il popolo, ha intanto affermato ieri sera il portavoce della Casa Bianca Jay Carney. Nel paese mediorientale anche ieri vi sarebbero stati nuovi morti dopo le decine di vittime dellazione militare sferrata domenica dalle forze fedeli al regime.

Il ministro La Russa cit e la distanza dalla costa per portarci fuori dal potenziale rischio, in acque pi sicure. A bordo, ha sottolineato, niente allarmismi. Ulteriori indagini chiariranno origine e natura del lancio: non escluso che si sia trattato di un razzo finito in mare in una fase di combattimenti terrestri e dunque non diretto intenzionalmente verso la nave italiana, una imbarcazione commissionata dalla Marina di Saddam Hussein, varata nel 1985, ma mai consegnata allIraq a cau-

La Bersagliere, una delle due unit della Marina impiegate in Libia a colpire in modo specifico lItalia. Dal canto suo, il governo di Tripoli ha smentito attraverso il portavoce Moussa Ibrahim che sia stato lanciato alcun tipo di missile contro la fregata Bersagliere. In ogni caso, la missione prosegue regolarmente, ha fatto sapere dal canto suo la Nato. Per Leoluca Orlando, portavoce dellIdV, lItalia in guerra, una guerra senza senso, ma La Russa nega la realt. Ma anche sul fronte del governo c chi sostiene che la guerra libica una forzatura senza uscita: Lepisodio dimostra lurgenza di trovare una soluzione politica alla crisi ha affermato il sottosegretario agli Esteri Alfredo Mantica. Nei giorni scorsi era stato il responsabile degli 007 italiani Gianni De Gennaro a confermare che lItalia, come gli altri paesi Nato nel mirino, ricordando che, in questo contesto, sono ripetute le minacce al premier Silvio Berlusconi. (m.r.t.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lex presidente egiziano Mubarak assiste alludienza da una barella dietro le sbarre
di Bijan Zarmandili
ROMA. Sdraiato su una barella e coperto da un lenzuolo bianco, simile ad un kafan, il sudario con cui i musulmani coprono i cadaveri, Hosni Murabak, per 30 anni il nuovo faraone dellEgitto, comparso ieri di fronte alla Corte di assise del Cairo per rispondere delle pesanti accuse che lo coinvolgono negli eccidi della sua gente dal 2000 al 2010, nelle stragi a Piazza Tahrir, negli illeciti guadagni con la vendita del gas agli israeliani e nel possesso illegale delle ville per un valore di 39 milioni di sterline. Mubarak, che rischia la pena di morte, intervenuto una sola volta durante la prima udienza del processo per sostenere in lacrime la pro-

Il ras rischia la pena capitale


Si aperto il processo al Cairo tra scontri, feriti e arresti
Lex ras Mubarak segue il processo da una barella rinchiuso nella gabbia degli imputati qualche frase, ma quello maggiore, Alaa, ha cercato innanzitutto di nasconderlo dagli obiettivi dei fotografi e delle telecamere. Anche i figli, accusati di corruzione e arricchimento illegale, si sono proclamati innocenti, come gli altri otto imputati, tutti dignitari del vecchio regime. Tra questi ultimi il pi compromesso Habib al-Adly, lex ministro degli Interni, gi condannato a 12 anni e ora accusato anche di cospirazione nellomicidio dei manifestanti a Piazza Tahrir. Al-Adly potrebbe essere luomo chiave per la sorte di questo processo: non a caso gli avvocati difensori dellex rais hanno chiesto che il suo caso venga separato da quello di Mubarak, forse nel tentativo di scaricare su di lui lintera responsabilit della morte degli ottocento civili durante la rivolta. Mubarak era stato trasferito al Cairo dallospedale di Shama-el-Sheikh con un velivolo militare e portato fino dentro della sala dellAccademia della polizia, dove stato celebrato il processo, a bordo di unambulanza. Il suo arrivo al Cairo stato protetto da un imponente schieramento di forze di sicurezza in assetto antisommossa. Anche piazza Tahrir stata chiusa dai blindati, ma i militari non sono riusciti a impedire il divampare di scontri in diverse parti della capitale: 53 feriti e numerosi arresti il bilancio delle sommosse. Cerano in piazza anche i sostenitori dellex ras: A testa alta Mubarak, cantavano. C per qualcuno tra gli avvocati delle vittime che dubita luomo portato ieri al processo sia il vero Hosni Mubarak: Lui morto nel 2004, quello di ieri un sosia, un impostore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

pria innocenza: Respingo tutte le accuse, ha detto, mentre la sua immagine veniva ingigantita sul maxi-schermo fuori dallaula con la folla che lanciava sassi e scarpe al grido: Ora il fa-

raone in gabbia. In gabbia cerano anche i suoi figli, Alaa e Gamal, in tuta bianca da detenuti del carcere di Tora e con una copia del Corano in mano. Con loro Mubarak ha scambiato

LANALISI
di Paola Caridi
ei Mohammed Hosni el Sayyed Mubarak?. Presente, vostro onore. Le poche parole pronunciate ieri mattina nellaula-bunker dellaccademia di polizia del Cairo dallex rais egiziano sono gi una suoneria per telefonini che i ragazzi egiziani scaricano da internet. La rivoluzione, sulle rive del Nilo, si traduce anche in quelli che possono sembrare solo gadget, piccoli simboli, oppure sberleffi verso il potere. Per gli egiziani, invece, sentire Mubarak che risponde a un giudice vuol dire rendere concreto quellincredibile cambiamento iniziato il 25 gennaio scorso. Se vero, infatti, che Hosni Mubarak ha lasciato il potere e

il Cairo poco meno di sei mesi fa, altrettanto vero che la fine del regime non ancora completa. Tuttaltro. Il singolare esilio a Sharm el Sheykh, prima nella sua lussuosa villa e poi in una suite dellospedale internazionale, ha sempre rappresentato un vulnus, una fragilit estrema per una rivoluzione popolare, diffusa e senza capi. Lonnipotente Mubarak, lultimo faraone, ha dovuto invece finalmente rispondere alla giustizia egiziana. Dire Presente, vostro onore. Ascoltare i capi daccusa assieme ai suoi due figli, odiatissimi nel Paese, e al famigerato ministro dellinterno. Accusato di essere il mandante del sangue versato nelle tante Piazze Tahrir dEgitto, di quei cecchi-

IL FUTURO RESTA INCERTO MA UN PRIMO PASSO FATTO


ni e di quei poliziotti che hanno ammazzato almeno ottocento persone. Moltissimi appena ragazzi. Sul suo volto, nessuna contrizione. Semmai - questa la lettura dellegiziano medio - larroganza di chi stato abituato per decenni a controllare il pi importante paese arabo con i poteri sostanziali di un dittatore. Nonostante fosse su di una barella, dentro la tipica gabbia dove in Egitto gli imputati seguono i processi penali, Mubarak non ha suscitato profondi sentimenti di piet. La piet riservata al rispetto per la vecchiaia, per un ultraottuagenario alla sbarra. Per gli egiziani, un uomo che ha rubato, defraudato un Paese. E per questo che il suo processo un fatto di rilevanza storica. Una cesura non solo nella storia egiziana, ma in quella di tutto il mondo arabo. Una stagione, quella dei regimi sorti dai movimenti indipendentisti, che ha strangolato e oppresso popoli che non devono diventare democratici, ma lo sono gi. Paradossalmente, poi, il processo un punto a favore di Piazza Tahrir, sgomberata

appena tre giorni fa dai familiari delle vittime dei cecchini e dei poliziotti che volevano fosse resa giustizia ai loro cari. Lesercito aveva riaperto la piazza-simbolo della rivoluzione al traffico, anche usando le maniere forti. La comparsa di fronte alla giustizia egiziana di Mubarak e di alcuni tra i suoi fedelissimi, rende la fine del suo regime un fatto compiuto, un punto dal quale ripartire per una transizione che - invece ancora confusa e soprattutto fragile. Il dopo-Mubarak, insomma, iniziato ieri, con il ritorno del rais al Cairo, come aveva chiesto Piazza Tahrir. E con la sua chiamata in correit, come capo di quel sistema di corruzione e autocrazia che ha umiliato e oppres-

so gli egiziani negli ultimi tre decenni. I rischi per una rivoluzione giovane - in tutti i sensi - sono per ancora molto alti. A partire dal ruolo del Consiglio Militare Supremo, che ha preso le redini del paese e della transizione. Le sue decisioni sempre pi ambigue rendono difficile e complicato il periodo preelettorale. E a confondere le acque c il ruolo dellislam politico - quello espresso dal vertice conservatore della Fratellanza Musulmana e dalla galassia salafita radicale - che venerd scorso ha occupato Tahrir scalzando iragazzi che hanno reso la piazza famosa dal 25 gennaio in poi. Dopo Mubarak, dunque, comincia la nuova storia egiziana. Ed tutta da scrivere
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

ABRUZZO

R1

GIOVED 4 AGOSTO 2011

11

PIANO DI RIENTRO

S alla partecipazione alle spese sulla residenzialit Ticket specialistica, la decisione slitta a fine agosto

Sanit, accordo sugli investimenti


Chiodi-sindacati: i 255 milioni sbloccati andranno alla medicina del territorio
di Antonio De Frenza
PESCARA. Arrivano in Abruzzo i 255 milioni del fondino che il governo aveva bloccato per il buco della sanit. E leffetto del pareggio raggiunto nel 2010 e certificato il 20 luglio scorso dal tavolo di monitoraggio dei ministeri dellEconomia e della Salute. Per la sanit abruzzese, ha commentato il presidente Gianni Chiodi, una evenienza che aspettavano per agire, fondi alla mano, nella direzione di quel modello di sanit che fa leva sulla qualit tecnologica delle strumentazione, sulla qualificazione del personale e sulla correttezza ed appropriatezza dei servizi offerti. Questo significa che faremo importanti investimenti in moderne tecnologie, infrastrutture e personale, sono previste assunzioni per 200 medici, con lobiettivo di offrire ai cittadini abruzzesi un servizio di elevato livello qualitativo come accade in tutte le regioni pi avanzate dItalia. Sempre ieri stato siglato un accordo quadro sullo sviluppo del sistema sanitario regionale tra i sindacati Cgil, Cisl, Uil, il commissario Chiodi e la subcommissaria Giovanna Baraldi. Un accordo storico, lo ha definito Chiodi destinato a segnare il cammino virtuoso della sanit e delleconomia del nostro territorio. Tra i punti cardine, limpegno a utilizzare la maggior parte dei 255 milioni di euro sbloccati dal tavolo di monitoraggio per la riorganizzazione delle attivit territoriali; la definizione entro il 31 ottobre dei fabbisogni del personale delle Aziende sanitarie, tramite confronti con le singole Asl; un piano di occupazione credibile e sostenibile economicamente, anche mediante uno o pi progetti di integrazione pubblico/privato basati sullottimizzazione delle risorse. Un punto centrale dellaccordo quello sulla compartecipazione dei cittadini alla spesa dellassistenza residenziale prevista da un decreto ministeriale del 2001 e ribadito dalla recente finanziaria. Un tema delicato, che nel 2009 aveva portato a uno scontro durissimo tra i sindacati e lex commissario ad ma delloccupazione. Per Gianfranco Giorgi (Cisl) si entra nella seconda fase, quella pi importante, frutto dei sacrifici di tutti; una fase di investimenti che consentir al territorio intero di progredire e, comunque, un accordo atteso da tempo. Rappresenta lapertura di una nuova fase per una sanit di qualit e radicata sul territorio, ha confermato Roberto Campo (Uil), si passa opportunamente dai soli tagli agli investimenti in risorse umane e servizi. Per Angela Scottu, Cgil sanit, laccordo assume un grande valore, perch significher fare da subito investimenti sul territorio. Fumata nera invece a Roma per la questione dei ticket per la specialistica e il pronto soccorso. Il governo ha rinviato la discussione a fine agosto. Chiodi dovr decidere come intervenire sul ticket da 10 euro (quello sul pronto soccorso gi in vigore). Per il ministro delle Regioni Raffaele Fitto: Non ci sono le condizioni per intervenire con un provvedimento ad hoc. A fine agosto riprendiamo il tavolo per la rimodulazione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lincontro sulla sanit tra Gianni Chiodi, Giovanna Baraldi e i sindacati acta Gino Redigolo, che aveva assunto unilateralmente il provvedimento, poi precipitosamente ritirato. Nellaccordo si prevede che vengano istituiti strumenti di valutazione dellequit, in modo da far partecipare alla spesa la popolazione che ne ha il dovere sulla base del reddito e che vengano esentati o favoriti pensionati e lavoratori dipendenti. Fondamentale sar anche la verifica sulla qualit dellassistenza, perch non accada che gli utenti paghino servizi scadenti. In programma anche listituzione di una Fondazione regionale per gli indigenti che dovrebbe intervenire nei casi di bisogno. Con questo Accordo, ha commentato Gianni Di Cesare (Cgil) si cambia finalmente direzione e si inizia ad investire sulla sanit del territorio, proponendo una profonda riorganizzazione della struttura sanitaria. Erano almeno due anni che attendevamo un Accordo con un confronto cos chiaro sul te-

12

GIOVED 4 AGOSTO 2011

ABRUZZO

R2

IL CENTRO

DAL CIPE 12 MILIONI

Borse agli studenti meritevoli

Roma sblocca i fondi Fas allAbruzzo arrivano solo i soldi per i Mondiali di sci
Chiodi: avviato un discorso da riprendere a settembre Legnini: Regione assente, compromesse le prospettive
PESCARA. LAbruzzo deve accontentarsi, almeno per il momento, delle briciole dei 612milioni di euro degli attesi fondi Fas (aree sottoutilizzate). Dal Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) arrivano solo 12 milioni per finanziare i Mondiali juniores di sci di Roccaraso. un primo segnale aspettando settembre, commenta il governatore Chiodi. Un fatto grave, che rischia di peggiorare le prospettive economiche e occupazionali, ribatte il senatore pd Legnini. La buona notizia che il Cipe ha sbloccato i fondi Fas per le opere strategiche per il Mezzogiorno, la brutta notizia che si praticamente fermato al Molise, riservando allAbruzzo (considerato evidentemente fuori dal Mezzogiorno) quella piccola fetta di milioni che, per i Mondiali di sci in programma a Roccaraso da febbraio a marzo 2012, comunque rilevante. La decisione viene valutata in due modi contrapposti da centrodestra e centrosinistra. Il governatore Gianni Chiodi, sostiene che iniziato un percorso che dovr proseguire a settembre, e che il segnale che il governo ha dato molto importante. Finalmente, aggiunge guardando il bicchiere mezzo pieno, possiamo contare su fondi certi che andranno a supportare la macchina organizzativa, gi al lavoro da tempo in tutto il comprensorio dellAlto Sangro, per offrire una competizione sportiva iridata di successo. Discorso che non va gi al senatore del pd Giovanni Legnini che in pi di unoccasione aveva denunciato lesclusione dellAbruzzo dai grandi investimenti, ricevendo, ricorda, accuse di allarmismo dal centrodestra. Legnini parla di Abruzzo del tutto assente e dice che che gi a maggio era chiaro che lAbruzzo era fuori dallAllegato Infrastrutture del Def: Oggi questa esclusione viene resa attuativa e come se non bastasse viene ufficializzato lo sblocco solo di una parte dei fondi Fas, del tutto insufficiente rispetto alle giuste attese delleconomia abruzzese. Anche per questa ragione, secondo il senatore Pd, lautoconvocazione delle forze imprenditoriali e sindacali a Roma una decisione condivisibile: Noi parlamentari del Pd diamo la nostra disponibilit a incontrare in Abruzzo e a Roma le associazioni imprenditoriali e i sindacati, a sostenerne ad ogni livello istituzionale le battaglie che coincidono con gli interessi generali della nostra regione. Con termini pi belligeranti si esprime il responsabile organizzativo regionale PdCI-Federazione della Sinistra Angelo Ludovici: E evidente che la giunta regionale ed il presidente in prima persona non contano proprio niente nel rapporto con il governo e la partita delle opere infrastrutturali persa. Sindacato e forze sociali prendano atto della situazione e decidano di rompere equilibrismi e mediazioni politiche e decidano di puntare sulla mobilitazione. (a.mo.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Via ai contributi per la formazione


PESCARA. E stato pubblicato sul sito della Regione lavviso Voucher per la formazione universitaria e per lAlta formazione, con il quale la Regione sostiene i percorsi degli studenti meritevoli attraverso lerogazione di contributi finalizzati alla frequenza, in Italia e allestero, di corsi di studio universitari, specializzazioni, master ed interventi di elevata valenza professionale. Lazione finanziata con un milione di euro del piano operativo 2009/10/11 del Fondo sociale europeo 2007/2013. Oltre ai criteri che favoriscono gli appartenenti alle categorie svantaggiate, sono introdotti per la prima volta quattro criteri di merito per lassegnazione dei voucher: let (chi ha meno di 27 anni ha un punteggio premiale); la valutazione dellultimo titolo di studio; il conseguimento del diploma di laurea entro i tempi previsti dal percorso accademico; la votazione media degli esami sostenuti durante il percorso di laurea. Lassessore alla Formazione e Istruzione Paolo Gatti sottolinea: In questo difficile momento economico dobbiamo dare un segnale di speranza ai giovani, ma anche un monito rispetto alle oggettive difficolt che il mondo oggi ci propone.

Il senatore del Pd Giovanni Legnini duro con la Regione

La Fiavet Abruzzo-Molise: penalizzata in particolare lospitalit

No alla tassa di soggiorno da parte delle agenzie turistiche


TERAMO. La Fiavet (Federazione agenzie turistiche) Abruzzo e Molise contraria allistituzione della tassa di soggiorno che pu essere applicata a discrezione dei Comuni. Per la nostra categoria che lavora quotidianamente e con margini temporali di programmazione di diversi mesi di anticipo, si legge in una nota della Fiavet, sempre pi difficile stampare un prezzo sui nostri cataloghi ed ugualmente difficile rispondere alle legittime richieste del cliente, spesso straniero, riguardo al prezzo
2031H6A.P65

finale del prodotto che acquista. A tutto ci si aggiunge che gli enti locali, che gi si vedono ridotti i trasferimenti per la spesa corrente, hanno la possibilit di istituire tale tassa di soggiorno nel giro di soli quindici giorni e di esigerla da subito dai turisti. Con questa premessa, conclude la Fiavet, lattivit di incoming, sempre celebrata come attivit strategica per leconomia nazionale, diviene nei fatti oggetto di penalizzazione a causa del pressante e disomogeneo prelievo fiscale.

AUSL PESCARA - ESTRATTO BANDO DI GARA


Si rende noto che, in esecuzione della deliberazione n. 934 del 5.07.2011, esecutiva ai sensi di legge, questa AUSL ha indetto, ai sensi dellart. 55 del D.Lgs. n. 163/2006, la seguente procedura aperta, da espletare selezionando la migliore offerta attraverso il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa: fornitura di mezzi di contrasto iodati, baritati, ecografici e presidi medico-chirurgici per le UU.OO. di Radiologia dei PP.OO. di Pescara, Popoli e Penne e per la U.O. di Cardiologia del P.O. di Pescara. Importo complessivo stimato, IVA esclusa: 2.041.150,00 Durata dellappalto: Tre anni. Termine di ricezione delle offerte: ore 13.00 del 30.09.2011. Tutta la documentazione di gara stata pubblicata sul sito internet aziendale www.ausl.pe.it alla Sezione Gare e Appalti - Ufficio Approvvigionamento Beni e Servizi. Il Bando integrale stato pubblicato sulla G.U.R.I. n. 90 del 1.08.2011 DIRIGENTE RESPONSABILE UFFICIO IL DIRETTORE RESPONSABILE APPROVVIGIONAMENTO BENI E SERVIZI Dott. Claudio DAmario (Dott.ssa Vilma Rosa)

IL CENTRO

ABRUZZO

R3

GIOVED 4 AGOSTO 2011

13

COMMERCIO

In Consiglio regionale emendamento bipartisan In discussione la legge di riforma del settore

Nuovi iper bloccati fino al 2014


Stop di altri 48 mesi alla grande distribuzione. Anche la giunta dice s
PESCARA. La Regione proroga di due anni il blocco degli insediamenti di ipermercati. Lo stabilisce un emendamento alla variazione della finanziaria, approvato dal Consiglio regionale e con il parere favorevole della giunta, che porta il periodo di blocco da 24 a 48 mesi. Il blocco scadeva nellestate 2012, adesso sar prorogato al 2014. Ho dato parere favorevole, spiega lassessore regionale alle Attivit produttive Alfredo Castiglione, anche perch la nostra regione ha pi alta percentuale di concentrazione di insediamenti della grande distribuzione in rapporto al numero di abitanti. Sarei, anticipa lassessore, per una revisione dellinsediamento imprenditoriale tra il settore Food e non Food e farei unulteriore distinzione rispetto agli insediamenti tra zone e zone del territorio. Castiglione assicura quindi che che questo argomento verr affrontato con misure concertative sui tavoli idonei, perch riguarda la comunit abruzzese e ci avverr con le line guida appena indicate. In particolare largomento verr sviluppato sul tavolo dellosservatorio del commercio che sar convocato a breve e a cui conseguir la bozza di riforma della legge quadro sul commercio. Tra le nuove aperture in programma in Abruzzo c quella di Ikea, la cui progettazione in fase avanzata. Confesercenti approva pienamente la decisione: Ma auspichiamo, dice il direttore regionale Enzo Giammarino che nellemendamento approvato, che non conosciamo, non ci siano altre sorprese. L Abruzzo la regione con la pi alta concentrazione di grande distribuzione, ribadisce lassociazione imprenditoriale, e proprio questa pressante penalizzazione delle piccole e medie imprese imporrebbe che le regole sulle attivit economiche venissero decise insieme con chi le vive sulla propria pelle. Lemendamento maturato dopo che il consiglere regionale di Rifondazione comunista Maurizio Acerbo aveva ha presentato quasi 500 emendamenti e posto come condizione per labbandono della posizione ostruzionistica lapprovazione di alcune proposte tra cui la proroga di altri due anni della moratoria sui centri commerciali e listituzione del Garante dei detenuti. All fine la proposta passata con il via libera del capogruppo Pdl Lanfranco Venturoni e il s dellassessore Castiglione. Ladesione convinta di un assessore Pdl, commenta Acerbo, conferma che la nostra battaglia per lo stop alla grande distribuzione e una maggiore regolamentazione del settore a tutela del tessuto socio- economico regionale sacrosanta. Differente la visione di Federdistribuzione, lassociazione che raccoglie le imprese della distribuzione moderna food e non food. Commentando la riduzione dcei consumi che pensalizza la ripresa delleconomia italiana, lassociazione chiede di ridare potere dacquisto alle famiglie, senza penalizzare i conti dello Stato. Indispensabile quindi attivare seriamente un concreto piano di liberalizzazioni dei molti settori ancora troppo protetti, concedendo libert di apertura dei punti vendita dei comuni turistici e nelle citt darte anche nei giorni festivi offrendo cos pi opportunit d acquisto, ma occorre fare molto di pi. Pi concorrenza, pi libert dimpresa, pi merito, meno burocrazia e vincoli: solo cos potremo ridare efficienza e competitivit a un sistema che ancora genera troppi costi impropri per famiglie e imprese.

ALIQUOTE IRAP

Castiglione: giusta la riduzione


PESCARA. E giusto ipotizzare la riduzione dellIrap per le aziende che operano in Abruzzo, anche per aumentare la forza di attrazione del nostro territorio. Lo afferma lassessore regionale allo Sviluppo Economico, Alfredo Castiglione, annunciando che si far portavoce in Giunta di una tale richiesta legando la riduzione allaumento della base occupazionale e allaumento in investimenti, in ricerca ed innovazione. Nella fattispecie evidenzia Castiglione vorrei proporre di non calcolare, ai fini dellimposta Irap, il costo maggiore del lavoro, in pratica auspicherei leliminazione dalla base imponibile del maggior costo del lavoro legato allincremento occupazionale rispetto allanno precedente. Si creerebbe un circuito virtuoso per cui non dovr accadere che lazienda che aumenta loccupazione paghi pi Irap.

Confesercenti: bene perch lAbruzzo la regione con la pi alta concentrazione di megastrutture

Remo Gaspari politico Concorso per universitari


PESCARA. Il Consiglio regionale ha approvato allunanimit il disegno di legge diniziativa consiliare volto ad istituire per lanno 2011 il concorso Remo Gaspari politico: le scelte che hanno trasformato la societ abruzzese. Il concorso riservato agli studenti dei Corsi di Laurea in economia, sociologia ed finalizzato ad evidenziare linfluenza che ha esercitato il politico Remo Gaspari sullo sviluppo dellAbruzzo sui processi economici e sui fenomeni sociologici che ne sono conseguiti. Soddisfazione ha espresso il capogruppo dellUdc, Antonio Menna, che ha proposto linziativa. Lassemblea regionale, ha detto Menna, ha voluto dare un nuovo e ben preciso segnale nei confronti dellazione delluomo che con il suo impegno costante nelle istituzioni e nella politica ha saputo sempre onorare lAbruzzo. Il secondo aspetto che mi preme evidenziare risiede nel fatto che questa iniziativa rivolta ai giovani studenti delle universit abruzzesi che si preparano a divenire protagonisti e attori principali del futuro della societ di questa regione che vuole ancora crescere e consolidare il suo processo di sviluppo.

Redazione Via Lucoli - Coppito (Aq) Tel: 0862/61444-5-6 Fax: 0862/22483 Pubblicit: 0862/319301

LAquila
e-mail: red.aquila@ilcentro.it

Q1

GIOVED 4 AGOSTO 2011

II

GIOVED 4 AGOSTO 2011

LAQUILA

Q2

IL CENTRO

Chiodi: gli amministratori comunali dicano anche in pubblico ci che affermano nelle riunioni ufficiali

Presentato un progetto di legge regionale per sostenere gli interventi a favore dei giovani

Otto milioni per il sociale


A San Bernardino lapertura di un caff letterario
LAQUILA. Ripartire dai giovani. Quei giovani che cercano una citt vivibile, da amare e da non abbandonare. Con questo spirito nato il progetto di legge regionale che prevede un programma di interventi per ladeguamento delle infrastrutture sportive e ricreative e per favorire laggregazione sociale. Il provvedimento verr finanziato con 8,4 milioni di euro, fondi raccolti con le donazioni arrivate alla Regione dopo il sisma del 2009. Un segnale importante verso la strada della ricostruzione sociale, secondo il vicepresidente del consiglio regionale Giorgio De Matteis, che ha presentato liniziativa affiancato dallassessore comunale alle Politiche sociali Stefania Pezzopane, dal dirigente scolastico dellistituto superiore Cotugno Angelo Mancini e dal commissario dellAdsu Francesco DAscanio. La proposta di legge, che intendiamo approvare in consiglio regionale entro settembre, ha spiegato De Matteis, ha lobiettivo di attuare strumenti per favorire laggregazione sociale, con riferimento ai giovani, compresa la popolazione universitaria, anche tramite attivit sportive, ludiche e di iniziative che migliorino la qualit della vita in citt. Una volta adottata la legge, verr istituita una commissione mista, Regione-Comune, che valuter i progetti presentati e le procedure di concessione ed erogazione dei contributi. E c gi un progetto pronto, da parte del Comune: si tratta di una struttura provvisoria da realizzare a San Bernardino, nella piazza adibita a parcheggio prima del sisma. Sar un caff letterario, aperto ai giovani e non solo, facilmente raggiungibile grazie a nuovi collegamenti da concordare con lAma. Lidea arriva direttamente dagli studenti aquilani, in particolare dal campione di 1000 ragazzi del liceo Classico che hanno partecipato al questionario sulle esigenze della popolazione giovanile dopo il terremoto. Tra i luoghi delle zone del centro storico accessibili, dove prevedere punti di aggregazione, era stato indicato occupano quotidianamente di sociale e con il Comune. Questa concertazione ha consentito di individuare le vere esigenze della citt su cui andremo ad intervenire con la legge. Lassessore Pezzopane si augura un iter veloce, in consiglio regionale, per lapprovazione del provvedimento, che permette un utilizzo trasparente dei fondi frutto di donazioni e mette il Comune nelle condizioni di fare una programmazione reale, calibrata sullemergenza sociale. Un problema, ha sottolineato la Pezzopane, che merita la giusta attenzione. Il preside Mancini ha rimarcato il rischio che una buona fetta della nuova generazione possa abbandonare la citt, invitando i neo diplomati a scegliere le facolt aquilane. Degli oltre 8 milioni di euro, ben 3 milioni sono gi indirizzati al sostegno della residenzialit universitaria: Una manna dal cielo, finalmente unazione concreta, ha concluso il commissario dellAdsu DAscanio, che permetter di soddisfare, oltre alla richiesta di posti letto, anche le esigenze di mobilit dei nostri studenti. SETTORI DI INTERVENTO. Il totale di 8,4 milioni di euro ripartito in quattro settori dintervento. Una somma di 3 milioni viene destinata alla residenzialit studentesca gestita dall Adsu, lAzienda per il diritto agli studi universitari, e potr servire anche per lattivazione della student card. Altri 500 mila euro andranno a sostenere il progetto del Comune di costruire una struttura temporanea a San Bernardino. Ancora, 2,5 milioni di euro andranno a finanziare progetti di sport e cultura, per favorire laggregazione sociale, con un occhio di riguardo a due fasce delicate, quella degli anziani e quella dei giovani. Gli ultimi 2,4 milioni di euro, infine, serviranno a sostenere progetti di aggregazione sociale presentati da associazioni no profit, che svolgano la loro attivit da almeno tre anni prima dellentrata in vigore della legge. Ogni progetto sar finanziabile al massimo al 50% e per un importo che non superi i 200 mila euro. (r.s.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Giorgio De Matteis (Regione)

Celso Cioni direttore di Confcommercio

Previsto ladeguamento delle infrastrutture sportive e ricreative per migliorare la qualit della vita

ZONA FRANCA

Cioni teme ritardi


Di zona franca si parla da oltre due anni. Esiste il rischio concreto che questo strumento arrivi quando per le imprese locali sar ormai troppo tardi. Tempi dilatati e nessuna certezza, E la denuncia della Confcommercio, che sollecita limmediata applicazione della zona franca urbana. Una vicenda che sta assumendo caratteri singolari, dichiara Celso Cioni, direttore di Confcommercio, allAquila sono venuti ad annunciare la zona franca politici e ministri di ogni colore, persino i segretari del Cipe. Ma ad oggi non abbiamo alcuna certezza. Dopo il sisma del 1703 si applic allAquila una detassazione decennale, che consent al territorio di rinascere. Oggi siamo di fronte ad un immobilismo che sconcerta, incalza Cioni, che punta lindice contro i ritardi ingiustificati dovuti ad una classe dirigente incapace. Una strada lunga e tortuosa, quella per la Zfu, che sarebbe dovuta entrare in vigore subito dopo il sisma. Siamo di fronte ad un errore di matrice, afferma il direttore della Confcommercio, voler applicare uno strumento ordinario per un evento assolutamente straordinario che andava affrontato dallUnione europea con un approccio diverso. Cioni fa presente come, ad oggi, non sia stato effettuato ancora un censimento attendibile, con dati precisi e inequivocabili, sul tessuto imprenditoriale locale dopo il terremoto. Quante e quali aziende abbiano realmente riaperto i battenti. Numeri che si rincorrono. I dati in nostro possesso sono parziali e incompleti, dice, sappiamo che in centro storico, prima del 6 aprile 2009, operavano 900 attivit commerciali. Di queste, solo 2 terzi ha trovato collocazione in zone periferiche. (m.p.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nelle foto in alto di Raniero Pizzi due momenti dellassemblea cittadina che si svolta ieri nel tendone di piazza Duomo

ASSEMBLEA CITTADINA

NOTIZIE IN BREVE
CARISPAQ

Comune e commissario, solo accuse


Ricostruzione, vivace botta e risposta fra Chiodi e due assessori
di Giustino Parisse
LAQUILA. Fra il Comune dellAquila e la struttura commissariale (con in testa Gianni Chiodi) un dialogo fra sordi. Se un merito lassemblea cittadina di ieri ha avuto stato quello di aver mostrato a tutti in quale caos istituzionale sta avvenendo la ricostruzione dellAquila. Il presidente della Regione e commissario alla ricostruzione Gianni Chiodi dopo due anni e 4 mesi ha accettato il confronto con lassemblea cittadina. Si presentato alle 18,20 nel tendone di piazza Duomo. Qualcuno ha provato ad applaudire ma subito sono partiti i fischi per sottolineare un clima non certo favorevole al governatore. Gli organizzatori hanno fatto di tutto per tenere buoni quelli che apparivano i pi esagitati e che forse avevano come obiettivo quello di non far parlare linterlocutore. E cos molti hanno scoperto che Antonio Di Giandomenico, chiamato a moderare la serata, da giovincello era un rivoluzionario mentre oggi che ha i capelli bianchi diventato uomo di pace e di mediazione ( stato lui stesso che ha tenuto a ribadirlo un paio di volte toccandosi la testa e rivolgendosi a quelli che gridavano). Gaetano Fontana, larchitetto che guida la struttura tecnica di missione e braccio operativo del commissario, prima di sedersi al tavolo dei relatori (anche se non ha mai parlato limitandosi a qualche sorriso sornione sottolineato da quei suoi occhialetti fine Ottocento che lo fanno tanto intellettuale) andato a salutare il suo nemico, lassessore alla ricostruzione del Comune dellAquila Pietro Di Stefano un po sorpreso da quel calore umano. Un clima finto cordiale che durato poco fino ad esplodere verso la fine quando Chiodi rispondendo in particolare a Di Stefano e allaltro assessore comunale presente, Stefania Pezzopane si tolto il pi grosso dei sassolini che aveva nella scarpa e ha dato del bugiardi agli amministratori aquilani. Certo, non ha usato proprio la parola bugiardi ma leggete che cosa ha detto: Faccio una preghiera ai rappresentanti del Comune dellAquila, che quello che sento da loro quando si trovano nelle sedi istituzionali dove si prendono le decisioni lo ridicano anche quando parlano pubblicamente ai cittadini. Vedete voi. Il tutto era stato preceduto da battutine che a volte scappano al presidente nonostante un contegno misurato ed educato nella forma. Quando con lassessore Di Stefano c stato lo scontro sui piani di ricostruzione (che il commissario chiede e il Comune vorrebbe evitare almeno dove si pu) Chiodi guardandolo un po di traverso se n uscito con scusi giovanotto, come che si chiama?. Se lavesse mandato a quel paese lo avrebbe offeso di meno. Poi ha schermeggiato a lungo con la Pezzopane che chiedeva di poter avere lo stesso tempo per ribattere alle affermazioni ritenute non veritiere del presidente chiamandola di volta in volta dottoressa, signora, assessore, e rivolgendole il tu o il lei in un gioco dialettico in cui alla fine non si capito quasi nulla se non che lex presidente della Provincia aveva tanta voglia di dare uno schiaffone (virtuale) al presidente-commissario. Dalla cronaca sommaria di tre ore circa di assemblea esce fuori una sola certezza: che sui piani di ricostruzione, soprattutto quello del centro storico dellAquila, non c intesa. Il sindaco Massimo Cialente non cera ( in vacanza) se no chiss che cosa sarebbe accaduto perch Chiodi ogni tanto tirava fuori verbali di un po misteriose riunioni fra gli enti dai quali risulterebbe che il primo cittadino stato sempre daccordo su tutto. Dunque: perch ora strilla? La cosa pi esplicita forse lha detta il comitato 3.32 che rivolto a Chiodi gli ha chiesto semplicemente di dimettersi. Almeno sono stati chiari.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nuovo direttore
Il nuovo direttore della Carispaq Vittorio Iannucci, 60 anni, originario di Civitella Alfedena fino a ieri direttore della Banca popolare di Aprilia del gruppo Bper. Oggi linsediamento. Sostituisce Rinaldo Tordera.

CAPORCIANO

Scoperte archeologiche
Le pi recenti scoperte archeologiche nella piana di Caporciano al centro dellincontro pubblico Archeologia a Caporciano dalla preistoria al medioevo che si svolger in municipio oggi a partire dalle 17.30.

Il preside Angelo Mancini

RESTAURO CASTELLO

Delegazione spagnola
Domani allAquila una delegazione tecnica inviata dal Governo spagnolo per la fase operativa dellintesa per i restauri del Castello. La delegazione incontrer Luciano Marchetti, il direttore regionale per i Beni culturali Fabrizio Magani,.

Le proposte e le procedure di erogazione dei contributi saranno valutate da una commissione


proprio il piazzale davanti alla basilica di San Bernardino. Ce stato un confronto generale, ha aggiunto De Matteis, con il mondo della scuola, con i soggetti che si

Un cittadino con un cappello-slogan

Nel corso del dibattito in piazza Duomo divergenze su piani per ricostruire, sicurezza, legge speciale, zona franca

La gente quasi tutta daccordo: va trovata unintesa


LAQUILA. La mattina del sette aprile 2009, il Centro pubblic un editoriale in prima pagina dellallora direttore Luigi Vicinanza. Il titolo era Fate presto con riferimento ai soccorsi. Quel titolo oggi si potrebbe utilizzare per sintetizzare in due parole che cosa che vogliono gli aquilani oggi: fare presto la ricostruzione delle case e mettere da parte polemiche che stanno ritardando liter della rinascita. PIANI RICOSTRUZIONE. La spaccatura pi evidente fra Comune e struttura commissariale sui piani di ricostruzione. Chiodi ieri ha ribadito che solo quando il commissario avr i piani il ministero delleconomia tirer fuori i soldi. Il presidente dellordine degli Ingegneri Paolo De Santis ha suggerito di dividere in due il processo di ricostruzione: presentare i piani edilizi subito e poi affrontare la questione della riqualificazione sociale ed economica. Il Comune, sia con lassessore Di Stefano che con il consulente Daniele Iacovone ha insistito sul fatto che si pu partire subito con le aree a breve, conformi al Prg, gi individuate. E fare comunque in modo di aprire i cantieri laddove possibile. Il presidente-commissario ha sventolato un verbale da cui risulta, per fare il verso a uno slogan pubblicitario, che no piani, no soldi. E l poi a rinfacciarsi decisioni prese, prevaricazioni, verbali cambiati e quantaltro. ECONOMIA E ZONA FRANCA. Sulla situazione economica del cratere Chiodi ha detto 90 milioni di euro circa sono andati a far s che il sistema economico potesse riprendere e per la zona franca, da questo momento in poi, aspettiamo la decisione che potrebbe essere o favorevole o negativa da parte dellUnione Europea. Secondo me la zona franca ci sar, tutte le mie conoscenze portano alla conclusione che lUnione europea si impegner a determinare la zona franca dellAquila. TASSA DI SCOPO. Riguardo alla tassa di scopo Chiodi ha aggiunto: Io non sono contrario alla tassa di scopo, ho attualmente disponibili 2 miliardi e dovrebbero arrivare ancora 1,5 miliardi di euro del Cipe che saranno sbloccati nel momento in cui avremmo speso i 2 miliardi gi disponibili. LEGGE SPECIALE. Secondo Chiodi le ordinanze per adesso sono pi utili di una legge speciale perch si possono cambiare norme sbagliate in tempi pi rapidi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IV

GIOVED 4 AGOSTO 2011

LAQUILA

Q3

IL CENTRO

INDAGINI E TERREMOTO

Il Pm Stefano Gallo, al centro il capo della Procura Alfredo Rossini; destra limprenditore Riccardo Fusi. Sotto il coordinatore nazionale Pdl Denis Verdini

Gli investigatori contestano il tentativo di dubbia legalit di coinvolgere Letta, Bertolaso e Chiodi
di Giampiero Giancarli
LAQUILA. Il giudice per le udienze preliminari, Giuseppe Romano Gargarella, aderendo alle richieste della procura, aveva chiesto di poter acquisire le intercettazioni nellinchiesta sugli appalti per il G8 per tre motivi essenziali sui quali poggerebbero i presunti favoritismi del coordinatore del Pdl, Denis Verdini per il suo amico imprenditore Riccardo Fusi. In particolare Gargarella fa riferimento a tre episodi: Verdini avrebbe accompagnato il suo amico a palazzo Chigi dal sottosegretario Gianni Letta per dargli la possibilit di lavorare; inoltre avrebbe provato (invano) a stimolare linteressamento del presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi mettendo personalmente costui in contatto con Fusi; poi si sarebbe interessato a che il carteggio relativo al Consorzio di Fusi fosse trasmesso allallora capo Protezione civile, Guido Bertolaso. Quanto alle intercettazioni (di cui la Camera ha vietato luso ai giudici con votazione a maggioranza nonostante linteressato fosse daccordo a consentirlo) si riferiscono e tre contatti: si tratta di due telefonate ricevute da Fusi, il 26 maggio 2009 e una il 17 giugno, e una altra, partita dal telefono dellimprenditore, sempre il 17 giugno. Lavvocato Marco Rocchi difensore di Verdini, da noi sentito ieri, minimizza il significato delle telefonate. Si tratta, ha precisato Rocchi di telefonate banali tra Fusi e Verdini, due persone che si conoscono. Telefo-

Appalti G8, tre presunti favoritismi


Il legale di Verdini minimizza: nelle intercettazioni non si parla di affari
LA LUNGA ISTRUTTORIA

Furono ascoltati politici e dirigenti di banca


LAQUILA. Linchiesta sugli appalti per il G8 e ricostruzione stata caratterizzata da una serie di incontri dei magistrati con persone molto note in citt in quanto informate sui fatti. Tra questi sono sfilati negli uffici della procura lex responsabile della Protezione civile, Guido Bertolaso il presidente della giunta regionale abruzzese, Gianni Chiodi, lex direttore generale della Cassa di risparmio della provincia dellAquila, Rinaldo Tordera, altri dirigenti delRinaldo Tordera (ex Carispaq) listituito di credito. Si ipotizzava anche laudizione del sottosegretario Gianni Letta ma poi linteresse degli investigatori venunate che durano dal punto di vista temporale pochi minuti. E ovvio che con pochi minuti o si dice moltissimo o in realt non si dice proprio niente. Voglio ribadire che in quelle brevi conversazioni non si parla specificatamente di appalti, di terremoto e nemmeno di appalti al di fuori del terremoto. La mia idea, ha detto ancora lavvocato toscano, che quelle intercettazioni di scarso peso sono state chieste dalla Procura solo per tenere ancora in piedi per qualche mese un fascicolo che sarebbe stato da archiviare subito. Va anche detto che forse nelle intenzioni degli investigatori luso delle intercettazioni fosse finalizzato proprio a provare il forte rapporto di amicizia tra i due ma anche vero che lo stesso Fusi, in passato, non ha mai negato gli ottimi rapporti tra loro. Gli stessi avvocati di Fusi, in occasione delludienza preliminare dello scorso aprile nella quale si chiesero le intercettazioni, concordarota meno. Si tratta di persone che, a scanso di equivoci, sono stati sempre estranei allindagine ma che, dati i loro incarichi, hanno potuto fornire il loro contributo agli investigatori per chiarire il funzionamento degli appalti. Un ulteriore chiarimento sulle gare e il loro svolgimento stato fornito loro dallo stesso Ettore Barattelli, imprenditore edile inizialmente indagato ma dopo la sua audizione i giudici si sono convinti che fosse estraneo ai fatti al punto da disporre in tempi rapidi larchivazione su richiesta del suo avvocato Attilio Cecchini. E anche probabile che dalle audizioni che si sono tenute a palazzo di giustizia non siano uscite tutte quelle informazioni che polizia giudiziaria e magistrati ipotizzavano di ottenere.

no nel dire che lindagine formata da 27 faldoni pieni del nulla. A sostegno delle tesi difensive anche il fatto che dalla iniziale accusa di corruzione (ipotizzata ma mai contestata), si passati alla pi modesta imputazione di tentato abuso di ufficio. Tutto rimandato, dunque, alludien-

za del 14 ottobre, nella quale le parti si ritroveranno. Va ricordato che le indagini sono state portate avanti dai magistrati Olga Capasso Direzione nazionale antimafia) in passato distaccata allAquila, dal Pm Alfredo Rossini (ieri irrintracciabile) e dal Pm Stefano Gallo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Pd: la Provincia spende altrove i soldi del terremoto


Ma per il presidente Del Corvo non si tratta di fondi straordinari destinati alla ricostruzione
LAQUILA. Pi di 8 milioni di euro di fondi straordinari per il terremoto sono stati stanziati alla Provincia, ma lAmministrazione Del Corvo li ha distribuiti in mille rivoli alcuni dei quali poco comprensibili. il caso dei 30mila euro a Trasacco per il premio Pietro Taricone, dei 20mila per un convegno sul federalismo e di unanaloga cifra per lintitolazione di una piazza, ad Aielli, a Guido Letta. E che dire dei 50mila euro per la comunicazione istituzionale e dei milioni di euro a sindaci di comuni amici per la sistemazione di strade comunali mentre si negano fondi per la viabilit provinciale. La denuncia del capogruppo del Pd, Enio Mastrangioli, arrivata nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche il segretario provinciale Mario Mazzetti e i consiglieri. La giunta ha aggiunto Mastrangioli ha deliberato tale stanziamento senza alcun confronto in consiglio e leggendo la delibera si comprende bene il perch di questa cosa. Noi del Pd abbiamo sottolineato limportanza e lurgenza di destinare fondi per la rimozione delle numerose frane che rendono impercorribili alcune strade del nostro comprensorio e di erogare un contributo di 1 milione di euro agli Enti dAmbito sociale per poter riattivare servizi essenziali. Lamministrazione Del Corvo non ha tenuto conto delle vere esigenze della nostra Provincia. Manderemo la delibera alla segreteria generale dello Stato e al Sottosegretario Gianni Letta per informarli di come vengono utilizzati i fondi per il terremoto che, nei tavoli per la ricostruzione, tanto combattiamo per avere. Chiederemo inoltre al sottosegretario Letta se ritiene opportuno lo stanziamento di 20mila euro per conferirgli la cittadinanza onoraria e per lintitolazione di una piazza a un suo parente. Immediata la replica di Del Corvo. Alcuni consiglieri di minoranza ha esordito hanno diffuso informazioni false e con mero fine diffamatorio nei riguardi dellamministrazione provinciale. Secondo del Corvo, infatti, gli 8 milioni di euro in questione, non sono soldi della ricostruzione. Se la minoranza avesse letto larticolo 6 dellordinanza, avrebbe scoperto che si tratta di trasferimenti ordinari non finalizzati che vanno a compensare i maggiori costi e le minori entrate derivanti dal sisma. Lamministrazione che rappresento ha concluso Del Corvo in prima linea per i problemi legati alla ricostruzione e lo dimostra quotidianamente, ma deve necessariamente preoccuparsi anche del resto del territorio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Cinghiale attraversa la strada e muore travolto da un furgone


LAQUILA. Ancora un incidente stardale causato da un animale selvatico. Ieri pomeriggio, nei pressi di Collepietro, un furgone ha investito un cinghiale che ha attraversato la strada. Lanimale morto mentre il conducente dellautomezzo ha riportato delle ferite lievi. Sul posto il 118 e i vigili del fuoco. Un romeno di 49 anni stato ricoverato in ospedale per dei traumi al volto. Luomo, che lavora a Fossa, ha raccontato ai suoi soccorritori di essere stato investito da una macchina in viale Corrado IV allaltezza del supermercato Paiper. Le indagini sono scattate da parte dei vigili urbani i quali hanno cercato dei testimoni per verificare la versione dei fatti raccontata dallinfortunato. Finora, nonostante la zona sia abbastanza trafficata e popolata, non sono stati trovati testimoni. Che sia stato investito possibile ma secondo quanto si appreso luomo aveva esagerato nel bere, per cui non affatto agevole tirare le conclusioni.

IL CENTRO

LAQUILA
ATTIVITA BLOCCATA

Q4

GIOVED 4 AGOSTO 2011

Stipendi non pagati al Centro Gran Sasso in ferie per protesta


LAQUILA. Hanno scelto una singolare forma di protesta, i 30 dipendenti del Centro turistico del Gran Sasso che ancora non prendono lo stipendio di luglio e la quattordicesima. Da oggi i tre caSenza la presenza dei capiservizio, infatti, gli altri tecnici non sono nelle condizioni di svolgere lattivit connessa ai lavori di ammodernamento e di mantenzione dgeli impianti della funivia che collega Fonte Cerreto a Campo Imperatore. Vale a dire: tutto fermo. E proprio nei giorni in cui, dopo il rimontaggio delle cabinovie della funivia appena restaurate, si dovrebbe procedere alle movimentazioni, alle prove e al controllo dei sistemi di sicurezza, in vista della riapertura al pubblico degli impianti di risalita. La decisione di dare un segnale forte arrivata ieri mattina, quando dal Comune non sono state trasferite al Ctgs le risorse necessarie per coprire il pagamento degli stipendi del mese di luglio e della quattordicesima. Da diverso tempo, a causa piservizio sono in ferie, tutti insieme, e questo fino a quando non saranno saldate le competenze. Unassenza strategica, che di fatto blocca qualsiasi attivit sulla funivia di Fonte Cerreto.

Pasquale Corriere

SAN PIETRO DELLA JENCA

La stele a Papa Wojtyla


zione. Si attende la convocazione dellassemblea straordinaria dei soci che dovr dare il via libera allaumento di capitale del Ctgs, con lingresso delle societ Invitalia, ex Sviluppo Italia, e Italia Turismo. Servono 22 milioni di euro, nellarco dei prossimi cinque anni, per attuare il piano di rilancio dellazienda e della montagna aquilana. Ma intanto i lavoratori sono senza stipendio. E ci sono altri problemi sul tappeto, come il ricorso al Tar per la gestione dellalbergo di Campo Imperatore e la necessit, sempre secondo i lavoratori, di una gara pubblica per laffidamento della gestione del rifugio Fontari. Infine, c ancora una parte degli stagionali che attende di transitare allAsm per la rimozione delle macerie. Romana Scopano
RIPRODUZIONE RISERVATA

PERDONANZA
LAQUILA. Il Comitato Perdonanza ha reso noto che possibile presentare le domande per partecipare alle selezioni della Dama della Bolla, del Giovin Signore, della Dama della Croce e dei figuranti che prenderanno parte al corteo storico della Bolla del Perdono di Papa Celestino V, in programma il 28 agosto. Regolamenti e moduli sono pubblicati sul sito internet del Comune dellAquila. della grave crisi finanziaria in cui si dibatte il Centro turistico, presieduto da Vittorio Miconi, lerogazione delle buste paga non avviene pi regolarmente il 27 di ogni mese. I dipendenti sono abituati ai riIl presidente Vittorio Miconi e in alto la base della funivia tardi, ma ora la pazienza finita. Soprattutto perch, secondo il personale, ancora non si intravedono spiragli per il futuro dellazienda, sul fronte della tanto attesa privatizzaque, di un risultato inatteso, che gratifica il nostro impegno per la riattivazione delle Grotte e quello degli amici del comune di Livigno, che ci hanno supportato. Il terremoto non ha causato danni allinterno delle grotte, oggetto di unaccurata ispezione da parte di un gruppo di esperti, ha dichiarato Serafino, la sistemazione della strada di accesso e della parete che sovrasta lingresso ci ha consentito di riaprire, a fine giugno. E per attrarre lattenzione di pubblico e turisti, sono in programma una serie di eventi, completamente gratuiti. Il 7 e il 17 agosto, dalle 15 alle 17, previsto lo spettacolo della compagnia teatrale amatoriale Il Draghetto, con uno speciale repertorio dedicato ai bambini. L11 e il 18 agosto sar, invece, la volta del Trio 99, che si esibir il canzoni e ballate popolari. Monica Pelliccione
RIPRODUZIONE RISERVATA

LAQUILA. Torna anche questanno la manifestazione ci vediamo alla Jenca. Nellambito delliniziativa, il 7 agosto alle ore 12, nellarea esterna al santuario, avverr il conferimento del premio speciale La stele della Jenca al Beato Giovanni Paolo II, in memoria e in ricordo della sua intensa attivit pastorale in ogni luogo del mondo e per il suo forte legame con lAbruzzo, con LAquila e con il territorio del Gran Sasso. Liniziativa stata promossa dallassociazione culturale San Pietro della Jenca, presieduta da Pasquale Corriere, da anni impegnata nella valorizzazione del borgo e del suo comprensorio. Il premio, che consiste in una piccola riproduzione in bronzo della stele eretta a fianco del santuario nel 1999 in ricordo delle numerose visite private di Giovanni Paolo II, sar ritirato da monsignor Pawel Ptasznik, capufficio della sezione polacca della segreteria di Stato in Vaticano e rettore della chiesa polacca di San Stanislao in Roma. Ptasznik verr a ritirare il premio su incarico del cardinale Stanislaw Dziwisz impossibilitato a partecipare alla manifestazione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Grotte di Stiffe, boom di turisti


La societ: 5 mila le presenze registrate nel mese di luglio
SAN DEMETRIO. 1.500 presenze nel primo week end di riapertura al pubblico, il 25 e 26 giugno. Oltre 5mila i biglietti staccati nel solo mese di luglio. Le Grotte di Stiffe fanno il pieno di turisti e contano di toccare, nella stagione estiva, quota 20mila presenze. Un bilancio pi che soddisfacente, quello tracciato dal presidente della societ Grotte di Stiffe, Gaetano Serafino, e dallamministratore, Mimmo Iovannitti, che puntano a riattivare il circuito turistico interrotto dal sisma. Per incentivare la fruizione delle grotte, ad agosto, sono stati organizzati degli eventi gratuiti, in collaborazione con la compagnia Il Draghetto e il Trio 99. Nel primo mese di attivit

BAGNO

Pulizia del cimitero


La pro-loco Santa Maria di Bagno e la Confraternita di SantAntonio in collaborazione con gli alpini e lAsm, organizzano per il 6 agosto una giornata ecologica per pulire le aree intorno ai map di Bagno e al cimitero Tutti i cittadini sono invitati a partecipare dalle 8.

Quinta circoscrizione chiesto lo scioglimento


LAQUILA. Avviare la procedura di scioglimento del consiglio della V circoscrizione per gravi e persistenti violazioni di legge, dello statuto e per impossibilit di funzionamento. questa la richiesta protocollata al sindaco Cialente dalla consigliera di circoscrizione Ersilia Lancia (Pdl), a seguito dellennesima seduta del consiglio di Pettino, Coppito, Cansatessa, San Vittorino andata deserta. Il centrosinistra dice Lancia in vacanza da una vita e la circoscrizione alla paralisi amministrativa. Allultima seduta la maggioranza non ha saputo garantire per lennesima volta il numero legale sul bilancio. I disagi rivendicati dagli abitanti dei Map di Cansatessa, la questione del Vallo di Pettino, la viabilit, la mancata apertura dellasilo nido di Coppito, sono solo alcuni dei problemi che continuano a trovare lindifferenza dei consiglieri di centrosinistra. Da qui la richiesta di scioglimento.

SANTEUSANIO

Pietra e rumore
Pietra e Rumore una site-specific performance legata al borgo di SantEusanio Forconese che si tiene nella giornata di oggi.

Uno scorcio delle grotte di Stiffe

delle grotte, riaperte dopo oltre due anni di chiusura, ha spiegato Serafino, abbiamo registrato oltre 200 visitatori al giorno. Circa la met rispetto alla quota raggiunta prima del sisma. Si tratta, comun-

LAQUILA. Dallo storico Alessandro Clementi abbiamo ricevuto lintervento sulla transumanza che di seguito pubblichiamo. Alla fonte del cupo in agro di Arischia e nello zoccolo che precede limpennata di monte San Franco sono invitato dalla comunit dei pastori al rito del sacrificio di una pecora per sancire unamicizia salda che si basa sul mio riconoscere in articoli e conversazioni che la comunit lultima piccola falange di quel grosso esercito che fu quello della travolgente transumanza. Vincenzo Nurzia, Antonio Beccia, Domenico Nurzia, Eligio Bafile sono i nomi dei pastori che fanno rivivere lantico costume dellospitalit. Rifletto: con loro finisce la

La pastorizia, settore da rilanciare


Clementi: troppo vasto il pascolo inutilizzato
civilt pastorale della transumanza che, appunto con loro, per farla sopravvivere, si trasformata da orizzontale in verticale, ovvero dal Gran Sasso alla Viterbese o al Tavoliere pugliese, ora viceversa dalla pianura al monte. Rifletto: gi affiorano macchie vastissime di pascolo inutilizzato che costituiscono una potenziale forma di energia verde. Mi domando se possiamo prenderci il lusso di non tenere in alcun conto questo potenziale mentre foschi orizzonti si profilano per la nostra economia. Tuttavia vien fatto di domandarsi se a livello di studi s posto il problema della economicit di una possibile razionalizzazione del fenomeno allevamento ovino o quanto meno del suo trasformarsi da transumante in stanziale. Oggi noi possiamo ricavare quale fu il reddito di un gregge di 2000 pecore nellultimo scorcio del secolo XVIII. Ne abbiamo relazione analitica in un prezioso saggio di Antonio Silla inserito nellopera La pastorizia difesa edito in Napoli nel 1783. Da esso si desume che un capitale di 4860 ducati costi-

Alessandro Clementi Certo nemmeno da lontano ci sfiora il desiderio di far rivivere la transumanza classica che fa tuttuno con la storia di una sofferenza infinita dei nostri padri pastori.

tuito da un gregge di 2000 pecore dava un interesse annuo del 4,50%, ovvero 520 ducati. Sulle terre di cinque province pugliesi i locati, ovvero quelli che fittano pascoli sul tavoliere e pertanto che sono soggetti allamministrazione della dogana di Foggia sono complessivamente 2315. Di questi ben 654 sono dellAquilano. Considerando che ogni locato avr un gregge di 2000 pecore, si arriva alla cospicua somma di 1.307.000 pecore con un reddito complessivo di 52.320 ducati. La tipologia della produzione derivante dallallevamento caratterizzata da un andamento paleocapitalistico che prevede il massimo della concentrazione dei capitali e

il massimo della specializzazione della produzione. Studi come quello del Silla si sono condotti o si condurranno per vedere una possibilit di produzione di reddito tanto cospicua nei nostri tempi? Sarebbe lunghissimo ricordare le tappe di una crisi della pastorizia che non sar solo congiunturale e che toglier ogni illusione alle zone di un Abruzzo interno sempre pi distante dalle ricchezze dellAbruzzo costiero. Ci congediamo dagli amici, ovvero da Vincenzo, Antonio, Corrado, Domenico, Eligio. Nei loro sguardi si cela una speranza di sopravvivenza che la speranza di tutti noi. Alessandro Clementi
RIPRODUZIONE RISERVATA

VI

GIOVED 4 AGOSTO 2011

LAQUILA

CX

IL CENTRO

di Giuseppe Boi
l sito del Centro come mezzo di informazione e, allo stesso tempo, come strumento per partecipare alla creazione del giornale che trovate in edicola. Da oggi possibile grazie a Dillo al Centro, liniziativa che permette di diventare cronisti del quotidiano utilizzando internet. Unoccasione per fare conoscere la vostra voce sul quotidiano pi diffuso dAbruzzo e sul Centro.it che, anche nello scorso luglio, ha realizzato numeri record: pi di 450 mila utenti unici. Il binomio giornale in edicola e sito internet per i lettori del Centro una realt consolidata. La nuova sfida per la nostra redazione introdurre in Abruzzo quello che negli Stati Uniti chiamato citizien journalism. Ossia il giornalismo partecipativo, che si basa sulla collaborazione attiva dei lettori grazie a internet. Per farlo basta un telefonino o un computer. E, con pochi e semplici clic, si pu raccontare un incidente di cui si testimoni o un fatto, piccolo o grande, di cronaca nera. Si pu segnalare qualcosa che non va nella citt, un evento di rilievo, lo spunto per uninchiesta, o anche una foto curiosa o che documenta qualcosa di importante. In pratica, seguendo le istruzioni che trovate su www.ilcentro.it, potrete contattare la redazione in tempo reale e senza filtri. Su Facebook stato creato il gruppo Dillo al Centro, dove si possono postare notizie, segnalazioni e altro materiale che sar letto dai partecipanti al gruppo e poi valutato e verificato dalla redazione per la pubblicazione.

Dati certificati da Nielsen Site Census. Le segnalazioni dei lettori sul web diventano articoli del quotidiano

Dillo al Centro, il reporter sei tu


Record di utenti per il sito: in luglio 450mila e 3,6 milioni di pagine viste
IL SUCCESSO SUL WEB

Grandi numeri anche su Facebook: 18mila fans


A sinistra la pagina Facebook del Centro PESCARA. Il sito del Centro a un soffio da un nuovo record su Facebook. Continua il successo del nostro giornale sul social network pi famoso e usato al mondo: ieri alle 21,30 gli amici del nostro giornale sulla pagina fan del nostro sito erano 17.964. Appena 36 nuovi amici e il Centro superer quota 18 mila fan. Un nuovo traguardo che, vista la crescita costante del nostro sito, dovrebbe essere superato gi nella giornata di oggi. Questo nuovo risultato conferma il Centro tra i 10 quotidiani italiani pi amati su Facebook. E raggiungere quota 18 mila permette al nostro giornale di restare leader assoluto tra le 18 testate locali del Gruppo Espresso. Un successo per il Centro che arriva al termine di un mese di luglio e un inizio agosto da incorniciare. Nel mese di luglio gli utenti unici sono stati pi di 450 mila (vedi articolo a sinistra) e, anche grazie al sito internet, il nostro giornale ha confermato la sua leadership nel panorama della stampa abruzzese e il suo ruolo guida a livello nazionale per i fatti legati alla nostra regione. Un esempio stato il successo (giornalistico) ottenuto con il caso di Melania Rea. Il sito del Centro stato tra i primi a dare la notizia del mandato di arresto per Salvatore Parolisi. E i pi importanti siti e giornali nazionali hanno ripreso e richiamato il nostro giornale. Nella giornata di ieri, il nostro sito stato tra i primi in Italia a pubblicare in maniera integrale lordinanza darresto del caporal maggiore, consentendo a tutti di potersi fare unopinione diretta sul caso. Un risultato ottenuto anche grazie a chi ogni giorno ci legge e commenta sul sito e sulla nostra pagina Facebook le notizie pubblicate. Un successo a cui anche i nostri lettori (come spiegato nellarticolo a sinistra) possono partecipare grazie alla nuova iniziativa Dillo al Centro. (g.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Uniniziativa identica stata avviata su Twitter, meglio conosciuto come il social network del futuro, che permette di inviare brevi messaggio di 140 caratteri (un tweet, cinguettio) che si incanalano nel flusso delle migliaia di informazioni scambiate ogni minuto sulla rete. E in questo flusso infinito di informazioni il Centro ha un ruolo da protagonista.

Nel mese di luglio, in base ai dati certificati dalla Nielsen Site Census, il nostro sito stato visitato da 457.582 utenti unici che hanno sfogliato poco meno di 3,6 milioni di pagine. Un successo di cui tutti i lettori possono diventare protagonisti con Dillo al Centro. Aspettiamo i vostri contributi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il giornale dAbruzzo tra i dieci pi amati sul social network

su

via Saturnini 6 Centralino 0863/414974 Fax 0863/415971 Pubblicit: 0863/414993

GIOVED 4 AGOSTO 2011

e-mail: red.avezzano@ilcentro.it

VII
Chiesta linstallazione di tutte le rastrelliere

I cittadini: Parcheggi per ciclisti


AVEZZANO. Installare le rastrelliere acquistate e potenziare quelle gi esistenti per agevolare la mobilit sostenibile. Questo lappello rivolto dal presidente del Comitato mobilit sostenibile, Dario Raglione, allamministrazione comunale che nei mesi scorsi ha acquistato 9 rastrelliere ma finora ne ha installate sei. Secondo il presidente del Comitato le rastrelliere dovrebbero essere installate per garantire ai ciclisti e agli amanti delle due ruote di uscire in bicicletta e parcheggiare tranquillamente. Chiediamo quindi che vengano installate le altre tre rastrelliere gi acquistate per agevolare la mobilit sostenibile. Oggi in citt possibile uscire e parcheggiare la bicicletta davanti al Comune, in due tratti distinti di via Corradini, vicino al Liceo classico, a villa Torlonia e in via Monsignor Bagnoli. I posteggi in metallo, secondo il Comitato mobilit sostenibile, sarebbero comunque pochi e andrebbero potenziati in tutte le zone della citt. Abbiamo gi chiesto allamministrazione comunale di potenziare il servizio con nuove rastrelliere, continua Raglione, dovrebbero essere installate davanti a tutte le scuole medie e superiori della citt, nei pressi del castello Orsini e nelle strutture ospedaliere per permettere ai cittadini che vogliono usare la bicicletta al posto dellautomobile di poterla lasciare senza problemi, ma anche nei pressi degli uffici pubblici dove c molto movimento. Il Comune dovrebbe acquistare delle strutture pi economiche perch quelle gi comprate avevano un prezzo elevato. Sulle rastrelliere gi acquistate Raglione non transige: devono essere subito installate.

Ecco come sar la pista ciclabile in costruzione fra il quartiere di Borgo Pineta e la stazione ferroviaria Un corridoio di 2,5 chilometri per un costo che sfiora i 175mila euro: i lavori avranno una durata di tre mesi

AVEZZANO. Partono i lavori per la pista ciclabile nella zona nord della citt, lopera sar terminata entro novanta giorni. Un lungo corridoio rosso al lato di via Allende, via Cavalieri di Vittorio Veneto, via Aldo Moro e via Parri permetter agli amanti delle due ruote di attraversare la zona nord di Avezzano in bicicletta. La posa della prima pietra, inizialmente prevista tra febbraio e marzo, c stata solo qualche giorno fa. La ditta che si aggiudicata lappalto di 174.985,50 euro, grazie a dei fondi arrivati in parte dal ministero dellAmbiente, in parte dai fondi di bilancio del Comune, dovrebbe riconsegnare il cantiere entro 90 giorni. Fra tre mesi circa, quindi, si potr iniziare a pedalare tranquillamente in strada senza aver paura delle auto in transito. I 2mila e 500metri di pista saranno realizzati al lato della strada con un marciapiede o in alcuni tratti con una passerella al livello della strada. La pavimentazione sar di colore rosso, co-

Pista ciclabile, lavori al via


Avezzano, 2,5 chilometri riservati alle bici nella zona nord
La pista sar larga due metri e mezzo e in alcuni tratti, dove la strada pi ampia, verranno inclusi anche degli spazi dedicati ai pedoni. Secondo lassessore allAmbiente, Aureliano Giffi, Il cantiere per la pista ciclabile aperto in via Cavalieri di Vittorio Veneto che da tempo sta seme nelle piste ciclabili del- guendo il progetto volto a lEuropa del nord, con la se- fornire delle risposte congnaletica verticale che se- crete ai cittadini in tema di gnaler il passaggio per le mobilit sostenibile, la pibiciclette. A protezione del sta ciclabile, come le enercorridoio verranno usati gie alternative e la differendei cigli in marmo. ziazione dei rifiuti, sono fattori che contribuiscono a rendere la citt pi vivibile. In questi giorni in via Cavalieri di Vittorio Veneto gli operai della ditta che si aggiudicata lappalto sta realizzando degli scavi ai lati del marciapiede per istallare le recinzioni in marmo. Sotto lalbero di Natale, quindi, gli avezzanesi troveranno un regalo tanto atteso: la pista ciclabile che cambier sicuramente il modo di vivere in citt e dar una spinta in avanti alla mobilit sostenibile. Eleonora Berardinetti
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lopera sar terminata entro novanta giorni Il costo dellappalto sfiora i 175mila euro Spazi anche per i pedoni

La rabbia degli organizzatori del trofeo Massimiani: sanzione da 400 euro illogica

Manifesti fuori posto, scatta la multa


Prima ci danno il patrocinio e poi veniamo puniti
AVEZZANO. Multa agli organizzatori del trofeo di ciclismo Matteo Massimiani per i cartelloni esposti lungo il tragitto e scoppia la polemica. Dure accuse sono state rivolte al Comune dai responsabili delliniziativa patrocinata dal Comune. Purtroppo, afferma Massimo Germani, responsabile del Bici Club Avezzano Team Matteo Massimiani non viene prestata la stessa attenzione alle diverse manifestazioni che interessano la comunit avezzanese e per le quali, in occasioni pubbliche, si spendono invece parole di apprezzamento e di elogio. La fatica da noi pi volte sottolineata nellorganizzare il Trofeo dovuta anche alla difficolt di ottenere i necessari riscontri dallamministrazione patrocinante. Ne un esempio ci che avvenuto con la multa che abbiamo ricevuto per aver adempiuto correttamente alle prescrizioni dellamministrazione provinciale di dare massima pubblicit alla manifestazione attraverso mezzi di informazione e altre forme. Secondo gli organizzatori, il Comune ha concesso il patrocinio e con esso lautorizzazione a esporre manifesti e cartelloni lungo il percorso di gara, ma ci cozza in modo violento, illogico e inspiegabile, con la sanzione di 400 euro che il Comune ha disposto nei confronti dellorganizzazione. La multa stata decisa per aver collocato in via Corradini insegne (cartelli) reclamizzanti l8 Trofeo Massimiani visibili dai veicoli in transito e tali da distrarre lattenzione degli utenti della strada con pericolo per la sicurezza della circolazione. Se si voluto invece sanzionare il ritardo con cui i cartelloni sono stati rimossi dal percorso, afferma Germani, ovvero tra le ore 9 e le ore 11 della mattina seguente, allora si solo voluta mostrare una puntigliosa solerzia nel far rispettare le ordinanze emanate. Peccato che la stessa puntigliosa solerzia non sia stata mostrata il giorno precedente quando, prima della corsa, non sono state rimosse alcune auto rimaste pericolosamente in sosta lungo il percorso di gara anche in prossimit di incroci o quando, a 10 minuti dallarrivo abbiamo dovuto modificare il percorso perch in via B. Croce una decina di auto erano ferme da ore compresa unauto dei vigili urbani. (p.g.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Costretti a cambiare percorso per evitare auto lasciate in sosta

Massimo Germani (Bici Club)

VIII

GIOVED 4 AGOSTO 2011

AVEZZANO/MARSICA
IL CASO NELLA MARSICA

Z2

IL CENTRO

Arssa, replica al centrodestra i verbali sul suo sito internet

Si occupavano dei canali del Fucino. Appello allassessore Febbo: questestate non abbiamo soldi per le nostre famiglie

Precari da 22 anni, restano disoccupati


La rabbia dei quattordici lavoratori: senza un futuro dopo la soppressione dellArssa
AVEZZANO. Precari da 22 anni. Disoccupati dopo la soppressione dellArssa. Una storia nella storia che tocca lagenzia regionale e un gruppo di quattordici lavoratori della Marsica. Per loro anni di false illusioni e promesse mai mantenute, sia da parte del mondo politico, sia dalle amministrazioni regionali che si sono succedute da destra a sinistra, passando per il centro. La loro, insomma, la precariet pi stabile della storia marsicana perch dal 1989 lavoravano a singhiozzo, con contratti che non hanno mai garantito neanche lontanamente quella agognata stabilit. Oggi, per, dopo la soppressione dellArssa da parte della Regione, la loro ventennale battaglia per lassunzione, dopo anni di lavoro a singhiozzo, sembra sempre pi in salita. Sono persone che hanno unet media di quaranta, cinquanta anni. Persone che hanno sulle spalle una famiglia e che hanno dedicato una vita a un lavoro faticoso, acquisendo qualifiche specifiche nel settore. Sono lavoratori veri, quelli che puliscono i canali del Fucino coperti di melma maleodorante, che impediscono alla siccit di le nostre famiglie un giorno al mare, affermano, e non sappiamo quale sar il nostro destino. Non lo sapevamo prima quando cera lArssa, e non lo sappiamo ora che il ruolo di gestione delle risorse idriche non spetta pi allArssa, ma al Consorzio di bonifica. Eppure i canali qualcuno dovr pulirli. inevitabile. Della nostra situazione aggiungono i precari dellArssa i politici se ne infischiano, sono chiusi nei loro palazzi a decidere del futuro degli altri, o peggio sono al mare a prendere il sole, ma non pensano a chi passer lestate in casa a sperare e a evitare di incrociare lo sguardo di sua moglie o di suo figlio per il timore che chiedano un giorno di vacanza al mare. Molti canali del Fucino oggi sono in stato di abbandono, ma gli addetti dellArssa non vengono comunque impiegati. Esasperati dallindifferenza delle istituzioni e dalle promesse del mondo politico che hanno suscitato da 15 anni solo disillusioni, sono pronti a tutto e chiedono un incontro con Gianni Chiodi, presidente della Regione, e con Mauro Febbo, assessore regionale allAgricoltura. Piero Guida
RIPRODUZIONE RISERVATA

Di Pangrazio (Pd): ero in aula ecco i documenti


AVEZZANO. Continua la diatriba sulla presunta assenza al momento del voto del consigliere Giuseppe Di Pangrazio (nella foto), dopo il provvedimento di smantellamento dellArssa approvato dalla Regione e criticato duramente dallesponente Pd e dal vicepresidente del consiglio regionale Giovanni DAmico (Pd). I consiglieri Walter Di Bastiano, Emilio Iampieri e Luciano Terra, e poi lassessore Mauro Febbo, hanno accusato a pi riprese di criticare la legge senza essere nella posizione idonea per farlo perch assente al momento del voto. Ora Di Pangrazio torna alla carica e per smentire tale affermazione pubblica sul proprio sito internet i verbali e la documentazione ufficiale: Uditi gli interventi, per dichiarazione di voto, dei consiglieri Caramanico (contrario), DAlessandro Camillo (astenuto), DAmico (contrario), Di Pangrazio (contrario), DAlessandro Cesare (astenuto), Milano (contrario), Acerbo (favorevole) e Venturoni (favorevole). Quindi dai documenti ufficiali di Pangrazio era presente. Febbo sostiene che dal verbale stenografico non vi nessuna traccia del consigliere Di Pangrazio.

avanzare nei periodi di afa, che evitano il tracollo di centinaia di aziende agricole che rappresentano il cuore delleconomia fucense. Gli operai in questione si occupano della conduzione di mezzi meccanici per le attivit di bonifica (non trasferite al Consorzio, come la manutenzione delle opere idrauliche, oppure della pulizia dei collettori centrali). Gli operai, inoltre, sono inquadrati al terzo livello e non hanno bisogno di fare il concorso. Non possono neanche

Chiodi e in alto lassessore Febbo

reinventarsi un lavoro adesso e sono costretti solo a sperare e ad aspettare. Aspettare ancora. Come hanno fatto negli ultimi 22 anni. Ma le speranze si affievoliscono sempre di pi, soprattutto dopo le recenti decisioni assunte dalla Regione. Nonostante siano gi stati inquadrati nella pianta organica dellEnte, che oggi non c pi, non sono mai stati assunti, anche dopo anni di promesse. estate e non abbiamo neanche i soldi per portare

Iniziativa della Stati (Fli) dopo le polemiche sollevate da sindaci del centrodestra
AVEZZANO. Le polemiche su assunzioni e consulenze al Consorzio acquedottistico marsicano (Cam) finiscono in consiglio regionale. Il consigliere Daniela Stati (Fli) ha infatti presentato ieri mattina uninterrogazione al presidente Gianni Chiodi e alla giunta in merito alla dura diatriba riguardante la gestione, le consulenze e le assunzioni al Cam. Polemica che ha visto protagonisti da una parte i sindaci di centrodestra di Tagliacozzo e Aielli, Maurizio Di Marco Testa e Benedetto Di Censo, e dallaltra il vicepresidente del Consorzio acquedottistico, Pasqualino Di Cristofano (Pdl). E proprio la sua testa avevano chiesto i due sindaci, insieme alle dimissioni dellintero Cda guidato da Gianfranco Tede-

Interrogazione sul Cam


Assunzioni e consulenze, chiesti chiarimenti alla Regione
Daniela Stati ex assessore e attuale consigliere regionale del Fli re chiarimenti e, nello specifico, di conoscere di che consulenze ed assunzioni si tratti, del loro numero e le loro scadenze e di sapere perch i sindaci affermano che il personale amministrativo in esubero rispetto a quello tecnico. Per la Stati, nelleventualit che le cose stiano proprio cos, necessario capire i motivi che hanno portato tale anomalia. Infine lex assessore regionale alla Protezione civile, interroga Chiodi e lassessore regionale competente affinch chiariscano quali siano le reti idriche dei Comuni che, secondo le affermazioni dei due sindaci, hanno perdite considerevoli e cosa sta facendo il Cam per risolvere i guasti segnalati. Riguardo alla documentazione e agli atti sulle consulenze e le assunzioni, il sindaco Di Censo ha chiesto da gennaio un resoconto che, nonostante un sollecito, non stato mai fornito. Ora a chiedere tale documentazione anche il consigliere regionale Stati. Per Di Marco Testa e Di Censo gli incarichi di lavoro che si stanno rinnovando in questi giorni non passano per un avviso ad evidenza pubblica e quindi per una selezione che dia modo anche ad altri giovani di parteciparvi. Anche per tali motivi i due sindaci marsicani chiedono le dimissioni del consiglio di amministrazione perch sostengono di non sentirsi pi rappresentati dal vicepresidente, Pasqualino Di Cristofaro che rappresenta il loro partito. A difesa di Di Cristofano, nei giorni scorsi, era intervenuto il senatore Filippo Piccone, coordinatore regionale del Pdl. Sono 33 i Comuni convenzionati per i servizi idrici del Cam. (p.g.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

schi (Pd). Nella sua interrogazione la Stati fa riferimento agli incarichi che si starebbero rinnovando in questi giorni senza passare per un avviso ad evidenza pubblica e alle reti idriche che secondo i sin-

daci avrebbero perdite considerevoli, portando cos a sprechi di risorse visto che diversi depuratori non funzionano come dovrebbero. Pertanto, la Stati chiede alla giunta regionale di forni-

Avezzano, ritrovato loperaio scomparso era a Pescara, telefona ai familiari


AVEZZANO. Vagava sul lungomare di Pescara. Ha letto sul Centro che i suoi familiari erano preoccupati e avevano presentato una denuncia di scomparsa. Cos Alessandro Piperni ha telefonato a casa e si fatto ritrovare. Il giovane si era allontanato luned scorso dalla Marsica. Verso mezzogiorno aveva chiesto due ore di permesso dal lavoro e da allora aveva fatto perdere le proprie tracce. Senza un apparente motivo. Nella tarda mattinata di ieri Alessandro Piperni, 37 anni, originario di Avezzano ma residente a Trasacco, ha chiamato a casa. Vogliamo ringraziare il Centro per lattenzione e la sensibilit mostrata hanno detto i familiari delluomo Alessandro ha letto sul giornale che lo stavamo cercando ed eravamo preoccupati. Ha quindi telefonato e siamo andati a riprenderlo. Il giovane, in un leggero stato confusionale, si trovava sul lungomare di Pescara. Qui, a quanto pare, aveva trascorso anche le ultime due notti. Il giovane, dipendente di una ditta esterna alla Micron, si era allontanato a bordo della sua auto, una Fiat Panda vecchio modello. I familiari delluomo, non vedendolo tornare e non riuscendo

Celano, interventi sulla viabilit per garantire la sicurezza stradale


CELANO. Non cade nel vuoto la richiesta di sicurezza stradale da parte dei residenti di via Stazione. Ermanno Bonaldi, assessore allUrbanistica, dichiara di aver gi predisposto, prima della segnalazione, interventi sulla viabilit. Gi dalla prossima settimana, fa sapere lassessore Bonaldi, sulla strada che collega la zona Stazione e di via La Torre con il centro storico, considerata ad alta densit di traffico, e successivamente su altre arterie, verranno realizzati sistemi di rallentamento della velocit, al fine di integrare in modo efficiente ed efficace gli interventi della polizia locale volti a prevenire e a controllare le cause di incidentalit stradale. Una sollecitazione al Comune arrivata ieri da Giuliano Pisegna, a nome di gran parte dei residenti di via Stazione, preoccupati dallalta velocit di auto e moto e dellincolumit dei residenti. Dal comando della polizia municipale, inoltre, fanno sapere che a breve verranno effettuati controlli etilometro e drug test. Sempre in tema di prevenzione della sicurezza stradale stato eseguito il fermo amministrativo di 20 ciclomotori e il sequestro di 10 autovetture sprovviste di apposito tagliando di assicurazione.

Alessandro Piperni a dare una spiegazione allaccaduto, avevano presentato una denuncia alla compagnia dei carabinieri di Avezzano. Le ricerche erano state subito estese in tutta la Marsica e anche in altre localit dellAbruzzo.

GIOVED 4 AGOSTO 2011

AVEZZANO/MARSICA

Z3

IL CENTRO

CENTRO SENZAUTO
CELANO. Lisola pedonale divide i commercianti del centro cittadino. Il provvedimento vede alcuni favorevoli e altri contrari, anche se quasi tutti lamentano il fatto che vi sia carenza di parcheggi. Il problema delle chiusure di tutti i centri delle citt proprio quello dei parcheggi, ha spiegato Luigi Letta del bar Adriano. Le amministrazioni virtuose pensano prima a trovare una soluzione per i posti macchina e poi chiudono i centri storici, cos come ad esempio ha fatto Avezzano. A Celano questo non accaduto, fatto che ci ha penalizzato tantissimo in quanto non trovando parcheggio in molti preferiscono andare in altre citt. Dello stesso avviso Vittorio Montagliani del bar Santucci, il quale ha evidenziato come tale provvedimento non sia necessario tutti i giorni in quanto non ci sono manifestazioni: Anche nei fine settimana se non si offrono attrattive lisola pedonale non serve. Montagliani ha evidenziato, inoltre, che ancora non stato reso noto il programma delle manifestazioni estive. Non sappiamo se ci sono manifestazioni, noi come attivit commerciale ci siamo organizzati prevedendo due eventi: uno sabato 6 e laltro il successivo. Per Marcello Lumacone del bar Grottino lisola pedonale va bene. Penso che sia un provvedimento giusto, ha detto, per i parcheggi non un problema che sento visto che dove il mio locale non esistono. Bene anche per altri due esercenti di piazza IV novembre: Vincenzo DAlessandro

Lisola pedonale permanente divide i baristi di Celano


LE VOCI DEI PROTAGONISTI

Aumentano i controlli

Ecco gli orari e le strade interessate


CELANO. Lisola pedonale nel centro storico di Celano stata istituita allinizio di agosto. La limitazione al traffico riguarda la zona che comprende piazza IV Novembre stata interdetta larea di fronte agli esercizi commerciali corso Umberto, via Luigi Giuliani e via Michele Carusi. Lisola pedonale sar permanente il sabato e la domenica; dalle 21 alle 6 nei giorni feriali. Il provvedimento rester in vigore fino al 23 agosto. Da questa data al 27, in occasione dei festeggiamenti per i Santi Martiri, verr chiuso lintero centro storico e la zona dellAia. Sono iniziati anche i controlli notturni da parte delle forze dellordine, che pattuglieranno il centro cittadino e non solo nel corso di questo periodo estivo. Gi operativo, per il secondo anno di seguito, il pattugliamento a piedi effettuato dai carabinieri, i quali oltre al controllo di routine del territorio hanno potenziato quello nel centro della citt. La polizia municipale ha iniziato, in concomitanza con lentrata in vigore dellisola pedonale, i servizi notturni. (d.c.)

Vittorio Montagliani

Vincenzo DAlessandro

Pasquale Santilli

Marcello Lumacone

Giuseppe Cerasoli Corso Umberto, dove stata istituita lisola pedonale

Provvedimento giusto perch si valorizzano gli scorci pi belli

del bar Tequila e Pasquale Santilli del bar Meeting. Cos come fatta va bene, ha dichiarato DAlessandro, e cio serale nel corso della settimana e permanente nei week end. Certo, qualche cliente lo perdiamo, ma ne acquistiamo altri. Insomma, tirando le somme non mi dispiace. Bisogna inculcare lidea di

andare a piedi, ha detto Pasquale Santilli, Celano ha un bellissimo centro storico attraversarlo molto suggestivo. Come esercizio commerciale stiamo organizzando anche dei karaoke. Santilli ha spiegato che nei dintorni del centro storico ci sono molti parcheggi: si possono lasciare le auto nelle zone limitrofe e raggiungere il centro a piedi. Lisola pedonale un buon provvedimento, ha spiegato Giuseppe Cerasoli della pa-

sticceria Castello, limportante che venga istituita con criterio, altrimenti solo dannosa. In questi giorni sono stati chiusi il centro cittadino e la zona dellAia. Di fatto sono stati eliminati completamente i parcheggi e noi siamo stati penalizzati. Dante Cardamone
RIPRODUZIONE RISERVATA

Un errore perch mancano i parcheggi e calano gli affari

IN BREVE
TENTATO FURTO

Un polacco nei guai


Sarebbe lui il quarto complice della banda che allinizio di giugno era stata fermata dai carabinieri mentre metteva a segno un furto in un capannone agricolo. Si tratta di G.M., operaio polacco di 33 anni residente a Scurcola Marsicana. stato denunciato per tentato furto aggravato in concorso. Quando gli altri tre, due polacchi e un ucraino, furono bloccati dai carabinieri, secondo la tesi della Procura, il polacco era riuscito a svignarsela. Ora le indagini dei carabinieri della compagnia di Tagliacozzo hanno permesso di individuarlo.

Due denunce per la richiesta di elemosina Botte in via Roma, convalidati gli arresti
AVEZZANO. Chiedono lelemosina al semaforo ma vengono fermati e denunciati dalla polizia per intralcio alla circolazione. accaduto in centro e nei guai sono finite due persone. Si tratta di due romeni. Il primo, minorenne, durante i controlli stato trovato in possesso di un cellulare rubato qualche giorno prima. Per lui scattata la denuncia per ricettazione. Il secondo, invece, di 20 anni e residente a Tivoli, stato fermato al semaforo per aver creato intralcio alla circolazione con i suoi modi insistenti nel fare accattonaggio. Per lui rimpatrio con il foglio di via obbligatorio. (p.g.) AVEZZANO. stato convalidato davanti al gip del tribunale di Avezzano larresto dei tre giovani, due romeni e un avezzanese, rimasti coinvolti in una rissa in via Roma. S.T., 24 anni di Avezzano, assistito dallavvocato Roberto Verdecchia, ha deciso di non avvalersi della facolt di non rispondere e ha ottenuto gli arresti domiciliari. Ha affermato di essere finito in mezzo alla rissa involontariamente e solo per difesa. I due romeni, invece, C.I.A e B.L. di 20 anni, difesi dallavvocato Leonardo Rosa, hanno ottenuto uno lobbligo di firma e laltro i domiciliari. Solo uno di loro ha deciso di non parlare.

Fuori dal carcere in tre

CAMPO FORMAZIONE

Don Ciotti a Scurcola


Libert, etica, responsabilit. Questi i capisaldi dellintervento che don Luigi Ciotti, responsabile di Libera contro tutte le mafie, ha voluto regalare ai ragazzi impegnati nel campo di lavoro-formazione del bene confiscato a Scurcola Marsicana. Don Ciotti ha saputo emozionare e scuotere le coscienze dei ragazzi. Durante lincontro sono state denunciate le presenze illegali in Marsica, che sono purtroppo penetrate in modo silenzioso nel nostro territorio.

Gli arrestati avevano dato vita a una rissa avvenuta allalba davanti a un locale in via Roma. Dalle parole erano passati ai fatti con pugni e calci e poi qualcuno avrebbe impugna-

Lavvocato Roberto Verdecchia del foro di Avezzano

to una bottiglia di vetro con il fondo rotto. Larrestato italiano avrebbe poi tentato con lauto di investire uno dei romeni. Pi persone sarebbero rimaste coinvolte nella zuffa. In ospedale sono finite due persone, un romeno e un italiano, che hanno riportato gravi ferite da taglio, forse causate dal vetro delle bottiglie rotte. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Avezzano e del nucleo operativo radiomobile e gli agenti del commissariato di Avezzano. I due stranieri, secondo quanto emerso dalle testimonianze raccolte dagli investigatori, avrebbero importunato la barista. Gli italiani che erano allinterno del locale si sarebbero quindi risentiti di tale atteggiamento, dando vita alla discussione. (p.g.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Cerchio, omaggio alleditore Polla


CERCHIO. Il paese rende omaggio alleditore Adelmo Polla. Una manifestazione stata organizzata dalla Pro-loco, in collaborazione con il Comune. Appuntamento domenica alle 9, nella piazza principale, dove verranno esposti I tascabili dAbruzzo, editi da Adelmo Polla. Si tratta di una prestigiosa collana editoriale di 150 volumi in cui viene centrata lattenzione sulle tradizioni, credenze, proverbi, usi e costumi, arte e archeologia, letteratura, storia, brigantaggio, vita quotidiana e viaggiatori stranieri in Abruzzo. Nel pomeriggio nel chiostro dellex convento degli Agostiniani Scalzi verr presentato il libro 100 anni di brigantaggio nel meridione dItalia di Alessandro Dumas pubblicato recentemente dalla casa editrice Polla. (m.l.)

Pari opportunit, madrina la Minetti


Domenica liniziativa a tutela delle fasce sociali meno abbienti
AVEZZANO. Continua limpegno dellamministrazione comunale nel sociale e nella sensibilizzazione verso le pari opportunit. Dopo gli incontri del 24 giugno e del 15 luglio scorso, continua il connubio tra lassessorato alle Pari opportunit del Comune e lassociazione Aida di Avezzano. Lassociazione nazionale donne di Avezzano in collaborazione con il vicesindaco e assessore alle Pari opportunit e vicesindaco Iride Cosimati ha organizzato per domenica la Giornata per le pari opportunit, insieme a molte associazioni per i diritti del malato e per le fasce sociali meno abbienti. Madrina della manifestazione sar la cantante Annalisa Minetti, da anni impegnata nel sociale. Sono entusiasta di poter partecipare a una iniziativa del genere. Avezzano una piazza che ha sempre portato avanti iniziative nobili e rivolte al prossimo. Inoltre, mi onora ancora di pi il fatto di poter partecipare nella doppia veste di artista e testimone della mia esperienza di vita. La Minetti, infatti, non salir sul palco solo per il suo concerto, ma anche per intervenire insieme al professore Leonardo Mastropasqua, direttore del centro oculistico deccellenza delluniversit di Chieti, per un convegno sulla lotta alla cecit. La scelta di chiamare Annalisa Minetti mirata a dare esempio di come una disabilit come la cecit permetta non solo di vivere una vita ricca di soddisfazioni, ma anche di salire alle luci della ribalta nazionale ha spiegato la Cosimati. La collaborazione con lamministrazione comunale e lassessore Cosimati ha gi dato risultati importanti nella sensibilizzazione della cittadinanza verso le pari opportunit, per questo siamo sicuri che nel futuro prossimo ce ne saranno di altre ha concluso Annalisa Zazzara, presidente di Aida. Luca Sabatini
RIPRODUZIONE RISERVATA

MONTE SALVIANO

Serata delle stelle


La Riserva regionale del monte Salviano rende noto che sabato alle 21.30, nella Casa del Pellegrino, si terr Il Guardastelle, osservazione astronomica dal monte Salviano. Una serata di osservazione astronomica curata dallassociazione Sylvatica che, grazie alluso del telescopio, permetter di ammirare la luna e altri oggetti astronomici come nebulose, ammassi stellari e galassie. Info 0863/501249 oppure inviare una e-mail allindirizzo riservasalviano@comune avezzano.it.

L1

Centralino 0863/414974 Fax 0863/415971 Pubblicit: 0863/414993

GIOVED 4 AGOSTO 2011

e-mail: red.sulmona@ilcentro.it

XI

Lauto portavalori abbandonata dai banditi e la Fiat Stilo utilizzata per la fuga e data alle fiamme

Assalto al portavalori ma i soldi non ci sono


Goriano, banditi armati di fucile e pistola: il denaro era gi stato consegnato alle Poste
GORIANO SICOLI. Assaltano e rubano lauto portavalori. Ma i pacchi destinati alle Poste, con i soldi delle pensioni, erano gi stati distribuiti. Proprio ieri mattina le due guardie giurate della Securpol, istituto che ha sede ad Avezzano, avevano invertito il loro tradizionale giro per Lassalto scattato intorno alle 9 di ieri. I banditi sono entrati in azione allarrivo della Fiat Punto blindata utilizzata per il trasporto dei valori postali. Secondo alcuni testimoni la Fiat Stilo utilizzata dai rapinatori era parcheggiata in via Cavalieri di Vittorio Veneto, di fronte allufficio postale di Goriano, almeno da unora. Quando una delle guardie giurate entrata per consegnare il denaro i due banditi si sono calati i passamontagna sui volti e sono entrati in azione. Il primo vigilante stato fermato sulla soglia delle Poste e minacciato con un fucile a pompa, mentre il secondo stato bloccato, sotto la minaccia di una pistola, direttamente dentro lauto portavalori. Unazione coordinata e fulminea che ha spiazzato le due guardie, una residente a Cerchio e laltra a Capistrello. Non hanno avuto il tempo di reagire. I banditi hanno fatto scendere dallauto la guardia giurata. Si sono impossessati del portavalori e sono scappati. Prima della fuga, per, hanno disarmato i vigilantes, rubando loro anche i giubbotti antiproiettili. Lazione durata qualche minuto e si svolta davanti agli occhi increduli di alcuni residenti, di sicuro non abituati a scene di questo tipo. A pochi chilometri dallufficio postale, in una stradina di campagna che attraversa contrada Pie di Francia, verso Castel di Ieri, i rapinatori hanno abbandonato la Fiat Punto della Securpol e hanno dato alle fiamme la Fiat Stilo. Con il fuoco hanno cercato di cancellare ogni traccia. Forse ad attenderli in campagna cera un complice. Un raid ben studiato, portato a termine con freddezza. Ma deve essere stata amara la sorpresa dei banditi quando si sono accorti che nel mezzo della Securpol non cerano i soldi destinati alle Poste. Infatti la consegna dei valori era iniziata in le consegne. Unautentica beffa per i banditi. Armati di fucile a pompa e pistola, coi volti coperti da passamontagna, i rapinatori hanno portato a termine lazione davanti allufficio postale di Goriano Sicoli. Lauto utilizzata per lassalto stata bruciata nei pressi di Castel di Ieri. modo differente dal solito. Goriano Sicoli doveva essere il primo ufficio toccato dallauto delle guardie giurate. E non lultimo come avvenuto ieri. Quindi lauto doveva essere piena di soldi. Nulla di tutto ci accaduto. Posti di blocco sono stati istituiti in tutto il territorio e sul posto sono arrivati i carabinieri di Castelvecchio, Sulmona e Goriano. Oltre ai vigili del fuoco che hanno dovuto spegnere le fiamme dellauto. La Fiat Stilo risulta rubata a Popoli. Gli investigatori stanno cercando elementi utili alle indagini. In base ad alcune testimonianze i banditi non hanno tradito particolari accenti. Federico Cifani
RIPRODUZIONE RISERVATA

Proprio ieri la societ privata ha invertito il giro della distribuzione Bruciata lauto utilizzata per la fuga Guardie giurate minacciate con un fucile a pompa costrette a consegnare pistole di servizio e giubbotti antiproiettili
Il racconto dei vigilantes, polemica sul trasferimento dei carabinieri
a portare sostegno. Un paese che ha vissuto una mattina irreale. Ho visto questi uomini con i volti coperti racconta un pensionato che stava andando nellufficio postale avevano le armi in pugno e ho avuto paura. A quel punto mi sono nascosto dietro a un muro. E l sono rimasto fino a quando non ho sentito le auto partire a velocit sostenuta. Mai in precedenza era avvenuto un fatto del genere in paese. Una rapina arrivata a oltre due anni dal trasferimento a causa del terremoto della caserma dei carabinieri. Caserma che si trova a Raiano. Anche per questo molti residenti si sono chiesti se lassalto allauto portavalori fosse capitato ugualmente se ci fossero ancora i carabinieri a Goriano. La presenza dei militari sicuramente un deterrente, dice il sindaco Rodolfo Marganelli, episodi come questo stridono con la nostra realt tranquilla. (f.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Linterno dellufficio postale di Goriano Sicoli I soldi delle pensioni consegnati ieri mattina

Un pensionato: ho avuto paura mi sono nascosto dietro al muro


GORIANO SICOLI. Ho notato la Fiat Stilo parcheggiata in una stradina sin dalle otto del mattino. Comincia cos il racconto di una ragazza di Goriano, con la voce ancora scossa per quanto accaduto. uno dei testimoni dellassalto armato al mezzo della Securpol. Mi diventato tutto chiaro aggiunge quando ho visto quegli uomini coprirsi con il passamontagna e scendere con le armi in pugno. Erano circa le 9. Lorario in cui, davanti alla Posta, arrivata lauto portavalori della Securpol. I due banditi sono scesi dalla Fiat Stilo puntando sulle guardie giurate. Avevo da poco consegnato la busta con i valori racconta uno delle due guardie giurate appena fuori dalla porta dellufficio, mi sono ritrovato con una canna di fucile sulla faccia. Mentre una voce mi ha intimato di dargli la pistola. A quel punto mi sono girato verso il mio collega, ma ho notato che anche lui era tenuto sotto tiro da un rapinatore che gli puntava la pistola. Unazione a tenaglia, che ha praticamente neutralizzato ogni movimento dei due dipendenti della Securpol. Questi ultimi non hanno potuto fare altro che assecondare le richieste dei malviventi. Hanno agito in modo coordinato, dando ordini secchi con una voce che non lascia trapelare alcuna inflessione o accento particolare, aggiunge laltra guardia giurata rimasta in macchina, ugualmente scossa da quanto accaduto. Attorno a loro gli abitanti del paese accorsi

XII

GIOVED 4 AGOSTO 2011

VALLE PELIGNA/ALTO SANGRO

L2

IL CENTRO

Pescasseroli. Decisione del ministero dopo la caduta della giunta

Coordinamento riunito a Castel di Sangro

Arriva il secondo commissario controlla i conti del Comune


PESCASSEROLI. Arriva anche un secondo commissario nel Comune di Pescasseroli. Si chiama Elda Karim Danielli ed collaboratrice amministrativa del ministero dellInterno. Dopo la caduta della giunta Finamore, alla Danielli sono state attribuite le funzioni di commissario vicario in assenza di Antonio Oriolo, nominato commissario prefettizio. A lei spetteranno inoltre tutte le Laffare cabinovia continua a essere al centro di polemiche. Al di l delle critiche mosse da pi parti sulle modalit di privatizzazione scelte dallex maggioranza guidata da Nunzio Finamore gli atti relativi alla vendita furono acquisiti nelle settimane scorse anche dalla Finanza di Sulmona lacceso confronto continua sul piano politico. Il decreto di scioglimento del consiglio comunale di Pescasseroli stato notificato da un funzionario della prefettura direttamente ai dodici interessati. Il sindaco Finamore era in carica dal 2008. Sette dei dodici consiglieri lo hanno sfiduciato. Con ogni probabilit si torner al voto la prossima primavera. Il Pdl, in una nota del coordinatore provinciale Massimo Verrecchia, esprime vicinanza a Nunzio Finamore, che ha dimostrato dal nostro punto di vista seriet e competenza nellamministrare Pescasseroli, oltre che manfunzioni che Orioli riterr opportuno delegare. Si ipotizza che la Danielli debba occuparsi della contabilit del Comune. La nomina di un sub commissario stata accolta con favore dai sette consiglieri dimissionari, che auspicano chiarezza sulla gestione del municipio. Intanto, con la crisi politica, nella capitale del Parco a rischio il cartellone delle manifestazioni estive.

Congressi e primarie il Pdl cambia strategie anche in provincia


CASTEL DI SANGRO. Si riunito a Castel di Sangro il coordinamento provinciale del Pdl, presieduto dal coordinatore provinciale, Massimo Verrecchia, e dal suo vice, Emilio Iampieri. Dopo il saluto del sindaco di Castel di Sangro, Umberto Murolo, che ha ringraziato i coordinatori per la scelta di tenere il coordinamento itinerante, toccando per la prima volta la sua citt, i lavori si sono svolti analizzando quanto deciso dal Pdl nazionale in merito alla nuova organizzazione territoriale del partito e soprattutto la Il sindaco Umberto Murolo preparazione per i prossimi appuntamenti elettorali. Nello specifico Verrecchia ha annunciato che il tesseramento subir una proroga nella scadenza con una possibile rivisitazione delle quote di adesione per arrivare a fine autunno alla celebrazione dei congressi comunali e provinciali. Largomento al centro del dibattito, per, stato quello dellintroduzione delle primarie per la scelta dei candidati alle prossime amministrative. Il Pdl nazionale sta valutando la possibilit di stilare un regolamento che preveda lintroduzione delle primarie, hanno affermato Verrecchia e Iampieri, con il coinvolgimento dei nostri elettori nella scelta dei candidati sindaci con la pi ampia partecipazione possibile.

Verrecchia (Pdl): alcuni eletti in maggioranza hanno fatto il gioco della sinistra lex assessore Alba: a rischio gli eventi estivi
tenere sempre un atteggiamento di rispetto nei confronti del nostro partito rappresentato da Italo Gallinelli e Gerardo Notarantonio. Dispiace sempre vedere unamministrazione interrompere anticipatamente il proprio mandato, ma in questo caso, con lattuale quadro politico ed amministrativo che si era creato, bisogna solo ringraziare Finamore e gli altri orami ex consiglieri di maggioranza per aver tenuto duro cos a lungo davanti a una situazione ormai ingovernabile, dove alcuni esponenti eletti in maggioranza hanno preferito fare il gioco della sinistra del tanto peggio tanto meglio. Lex sindaco di Pescasseroli Nunzio Finamore A sinistra Massimo Verrecchia coordinatore provinciale del Pdl Lex assessore al bilancio, Ernesto Alba, albergatore, afferma che adesso viene azzerato il cartellone estivo, che in un paese che vive di turismo un grave danno. Viene colpita la principale entrata del paese proprio nel cuore della stagione. Loretta Montenero
RIPRODUZIONE RISERVATA

PRATOLA PELIGNA

Lite per gelosia, denunciato un giovane


Lindagato: mi sono difeso. Il ferito sempre grave, colpito con un forcone Il diverbio nato per una ragazza contesa dai due ma le versioni fornite agli inquirenti restano contrastanti
Il colonnello Savino Guarino Al momento lunica cosa certa il movente che ha scatenato la lite tra il giovane ferito e laltro ragazzo di Sulmona, D.S., di 23 anni, che lo ha colpito: la gelosia per una ragazza che piace a entrambi. Per il resto i carabinieri hanno in mano solo la versione di uno dei due contendenti, il quale davanti alle contestazioni si sarebbe difeso sostenendo di aver colpito laltro per legittima difesa. Una tesi che gli investigatori hanno ritenuto verosimile in quanto il fatto si svolto allinterno della propriet di questultimo, tant che hanno deciso di non arrestarlo. Anche se al momento, il giovane deve rispondere di lesioni gravissime e di eccesso di legittima difesa. Tutto si svolto nel pomeriggio di marted quando M.C. stava tornando a bordo di un trattore verso la propria abitazione. Davanti a lui, su una mietitrice e un altro mezzo agricolo, cerano il padre e un altro familiare. Durante il tragitto sono passati davanti al maneggio del 23enne, che era intento a governare i suoi cavalli. Era da tempo che M.C. voleva avere un chiarimento con lui dopo che era venuto a conoscenza di un presunto flirt con la sua ragazza. Quel pomeriggio infatti, sapeva che i due dovevano vedersi per fare una passeggiata a cavallo. Dopo aver bloccato il trattore davanti allingresso del maneggio sceso e ha raggiunto il suo rivale, impugnando un grosso utensile. Me lo sono trovato di fronte che agitava una chiave inglese, avrebbe raccontato D.S. ai carabinieri di Pratola, ho avuto paura che mi colpisse e prima che lo facesse ho preso il primo oggetto che mi sono trovato davanti e lho colpito. Un colpo secco alla testa con il forcone utilizzato per raccogliere il fieno: M.C. caduto a terra privo di sensi.

PRATOLA. Restano gravissime le condizioni di M.C., 25 anni, di Bagnaturo, colpito alla testa dal suo rivale in amore nel corso di una lite. Il giovane tenuto in coma farmacologico nellospedale di Pescara. Il colpo ricevuto alla testa ha provocato un grosso ematoma e i medici pescaresi intendono aspettare ancora un po prima di intervenire con una terapia specifica sulla ferita. Intanto proseguono a ritmo serrato le indagini dei carabinieri di Pratola Peligna per ricostruire una vicenda che dal primo momento apparsa piena di misteri e contraddizioni.

Ho visto che perdeva sangue dalla testa e mi sono messo a urlare per richiamare lattenzione delle altre persone che erano con lui, ha continuato nel racconto il 23enne, poi insieme abbiamo chiamato i soccorsi. Nel frattempo sul posto era arrivata anche la ragazza contesa, pure lei originaria di Bagnaturo. stata proprio lei a parlare con il personale del 118 raccontando i fatti ma in maniera molto frammentaria. La corsa in ospedale e la decisione dei medici, vista la gravit della situazione, di trasportare in elicottero il ferito allospedale di Pescara, pi attrezzato per far fronte allemergenza. Claudio Lattanzio
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lopposizione attacca lassessore: in bilico lesibizione di Nek

SULMONA. Nek canta nel giorno della Sagra della Zampanella e il concerto in bilico? Una domanda che sta turbando gli amministratori comunali di Sulmona. Tanto che lassessore Lorenzo Fusco (Cultura) torna sulla graticola. Dopo la mozione di sfiducia, presentata un paio di mesi fa ma respinta dalla maggioranza, questa volta a scatenare le ire di Pd, Psi, Sel, Idv, Fli, Lista civica e del consigliere Filadelfio Manasseri (Api), stato il possibile annullamento del concerto di Nek (organizzato da Provincia, Comune e sponsor privati), previsto il 27 agosto in piazza Garibaldi, perch in concomitanza con la Sagra

Sagra e concerto, scontro politico


Sulmona, manifestazioni previste lo stesso giorno
della zampanella nella frazione delle Marane (dal 26 al 28 agosto). Il Comune, in una nota arrivata a polemica in corso, garantisce lo svolgimento del concerto. Ma lopposizione chiede un consiglio comunale straordinario dove Fusco possa chiarire. La ragione dello stop al grande evento affermano i consiglieri di opposizione sarebbe la concomitanza con la Sagra della zampanella. Un dietrofront inaccettabile dopo che lassessore Fusco ha messo per iscritto il s al concerto di Nek con una missiva alla Provincia. Un annullamento dellevento sarebbe gravissimo per limmagine della citt ed inaccettabile che la ragione sia la concomitanza con una manifestazione, certamente rispettabile, ma che non si pu paragonare minimamente allesibizione gratuita di uno dei grandi della musica italiana. Una manifestazione che ha gi messo a rischio la Notte bianca, costringendo gli organizzatori ad estenuanti trattative. Lassessore Fusco non si scompone e assicura lo svolgimento del concerto: Piazza Garibaldi gi il 26 agosto sar a disposizione dello staff del cantante affich si possa montare il palco e le attrezzature senza fretta. Anche il sindaco Fabio Federico intervenuto per smorzare le polemiche. Lamministrazione comunale ha ricevuto la proposta di un grande concerto da tenersi in piazza Garibaldi a cura dellamministrazione provinciale spiega il primo cittadino la partecipazione del Comune consiste nellimpegno di 6mila euro e nella concessione della piazza. Il Comune ha confermato tale impegno e allo stato resta in attesa di conferme della Provincia. E la risposta della Provincia non si fatta attendere. Il consigliere Andrea Gerosolimo (Udc) sostiene che il concerto organizzato dallassociazione Music Box di Sulmona, che ha

chiesto un contributo a Provincia e Comune per coprire il costo dellevento pari a 50mila euro. La Provincia afferma Gerosolimo grazie alla volont del presidente Del Corvo e dellassessore Marianna Scoccia, su sollecitazione mia e del consigliere Caparso, ha deliberato gi da dieci giorni il proprio contributo di 10mila euro, il Comune di Sulmona, cos come ha fatto la Provincia, risponda, senza infingimenti, allassociazione Music box, con un deliberato formale e faccia finalmente sapere se possibile lutilizzo di piazza Garibaldi dal 25 al 27 agosto. Chiara Buccini
RIPRODUZIONE RISERVATA

Scambio di accuse Comune-Provincia anche sui contributi

Via Tiburtina 91 Centralino 085/20521 Fax 085/4318050 Pubblicita: 085/441231

Pescara
e-mail: red.pescara@ilcentro.it

C1

GIOVED 4 AGOSTO 2011

EMERGENZA RIFIUTI

Bocciata la discarica Deco a Collecorvino


La Regione nega il permesso, Pescara resta senza impianti per scaricare la spazzatura
di Pietro Lambertini
PESCARA. Il comitato regionale per la Valutazione dimpatto ambientale ha detto no a una discarica in contrada Caparrone a Collecorvino. In una riunione convocata allAquila due giorni fa, il comitato dei tecnici ha bocciato il progetto, contestato, della Deco spa di Spoltore. La motivazione del no alla discarica sullarea dellex Biodem una bomba ecologica chiusa da dodici anni e inquinata da percolato, nitriti, solfati, ferro, nichel, arsenico, cromo ancora riservata ma la decisione sullimpianto della Deco con una capacit da 1,3 milioni di metri cubi di rifiuti a un passo dalle aziende agricole arriva sullorlo dellemergenza immondizia in provincia di Pescara. Per la Deco, il no del comitato Via un macigno: lazienda ha cambiato il progetto gi una volta tagliandolo da una volumetria di due milioni e 110 mila metri cubi di spazzatura a 1,3, oltre alla bonifica del sito inquinato e alla realizzazione di una centrale di biogas. Una diminuzione che non bastata a frenare la protesta dei residenti riuniti nellassociazione Ripamare, presieduta da Vittorio Forte e Umberto Freres. LEMERGENZA. Di fronte agli impianti che non ci sono e alla capienza delle discariche, emergenza la parola che rimbalza dai documenti ufficiali. La discarica di Colle Cese a Spoltore, di propriet della societ pubblica Ambiente spa e gestita dalla Deco dei fratelli Rodolfo ed Ettore Ferdinando Di Zio, ha tre mesi di autonomia secondo lallarme della commissione provinciale di Vigilanza, presieduta dal consigliere Camillo Sborgia (Idv), che ha fatto un sopralluogo nellimpianto. Senza unaltra discarica, la provincia rischia di restare con i rifiuti sulle strade: per fotografare lampiezza della crisi basta dire che, insieme, Pescara, Montesilvano, Citt SantAngelo, Cepagatti e Spoltore producono pi di 122 mila tonnellate di spazzatura allanno con una raccolta differenziata che, a Pescara, arriva al 20,93 per cento e a Montesilvano al 16,18 (dati 2009). PIANO DI SACCO. La prima alternativa allemergenza rifiuti abita di fronte al sito ex Biodem: si tratta di una discarica che la societ pubblica Ambiente spa vuole costruire a Piano di Sacco a Citt SantAngelo. Secondo Massi-

Citt SantAngelo e Rosciano tra le alternative possibili ma monta la protesta dei residenti La societ Ambiente vuole riaprire la discarica chiusa di Pianella
cos scrive nellinterrogazione che sar protocollata oggi, emerso che un simile impianto non possa essere autorizzato dalla Regione Abruzzo. Il rischio concreto che si delinea , quindi, quello di unemergenza tenuto conto che mentre la Provincia persegue soluzioni che potrebbero rivelarsi irrealizzabili, nel frattempo, la capienza residua degli impianti provinciali prossima a esaurirsi. CAVA A ROSCIANO. La seconda alternativa arriva da Rosciano: la Md Dumping Ground Treatment dellimprenditore Giuseppe Bellia vuole realizzare una discarica da 100 mila metri in una cava. Protesta il Wwf: Il Wwf, dice lassociazione ambientalista, esprime forte preoccupazione per limpianto in questione e chiede a tutte le associazioni e ai cittadini di informarsi sul progetto per presentare le proprie osservazioni. Emergono gravi carenze nella comunicazione al pubblico sulla reale consistenza dellintervento. Nella sintesi non tecnica disponibile sul sito della Regione Abruzzo non sono riportati i dati sulla volumetria totale della discarica e sui rifiuti trattati. SITO A PIANELLA. Terza alternativa, sostenuta da Ambiente, la riapertura della discarica di Pianella come sito temporaneo per i rifiuti. Ma per la bozza del piano provinciale dei rifiuti la discarica a 180 metri dal fiume Nora in contrasto con i criteri localizzativi previsti e si propone la bonifica dellarea. PIANO SOLIDARIETA. La provincia, avverte Fars, sullorlo dellemergenza, ma in Abruzzo abbiamo di fronte almeno tre anni di tempo prima dellesaurimento delle discariche. Si attivi subito un piano di solidariet interprovinciale (come Pescara ha fatto con Teramo) onde scongiurare lemergenza e si investa rapidamente sul potenziamento della raccolta differenziata e del compostaggio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il presidente di Ripamare Forte indica la zona interessata dalla discarica mo Sfamurri, presidente della societ composta da 31 amministrazioni comunali del Pescarese e dalla Comunit montana Vestina, la discarica necessaria. Ma il progetto divide gi i residenti: oggi nella frazione di Villa Cipressi in programma un incontro tra i cittadini. NO DELLASSESSORE. Nelloccasione, annuncia su Facebook lassessore provinciale ai Lavori pubblici Roberto Ruggieri del Pdl, residente a Citt SantAngelo, esterner il mio no assoluto a questo tipo di risoluzione del problema rifiuti evidenziando valide alternative per nulla impattanti e nocive alla popolazione. Anche Rifondazione comunista contraria: Riteniamo, dice Marco Fars, segretario regionale di Rifondazione comunista, che sia Collecorvino che Citt SantAngelo non siano tra le migliori collocazioni per simili impianti, come sollevato dai comitati di cittadini. LINTERROGAZIONE. Sullimpianto di Piano Sacco pronta a uninterrogazione del consigliere provinciale dellIdv Attilio Di Mattia: Da informazioni sommarie assunte presso i competenti uffici,

Ecoemme e Di Zio al Consiglio di Stato


Montesilvano, le due societ contro lappalto per la differenziata
MONTESILVANO. Sono un boccone ambto i rifiuti di Montesilvano, seconda citt della provincia di Pescara e, con i suoi 51.625 residenti, una delle cinque pi grandi dAbruzzo: un affare da 32,5 milioni di euro diviso in cinque anni che i colossi della spazzatura si contendono fino al Consiglio di Stato. LEcoemme la societ mista che, in proroga dal primo gennaio del 2007, si occupa di raccogliere la spazzatura ed composta da Comune di Montesilvano (49,86 per cento), Deco spa di Spoltore (47,83) e Comunit montana Vestina (2,31). Per la procura, che ha indagato sui rifiuti di Montesilvano, lEcoemme considerata cessata al 31 dicembre del 2006. Dopo rinvii su rinvii, lamministrazione Cordoma ha dato il via, il 3 gennaio scorso (con linchiesta gi esplosa) a una gara dappalto per sostituire la Deco e puntare sulla raccolta differenziata. Ma contro la gara dappalto sia lEcoemme, parte pubblica presieduta da Franco Mancioppi, che la Deco hanno presentato ricorso al Tar: Ecoemme e Deco sostengono di essere legittimati a raccogliere i rifiuti di Montesilvano fino al 2024. I giudici amministrativi, per, hanno detto che non cos e il Comune pu proseguire con la gara dappalto. Ma, dopo il Tar, la Deco ha presentato ricorso anche al Consiglio di Stato. E lha fatto anche lEcoemme. Cos accade che in una citt che si ritrova il sindaco indagato per corruzione nei rifiuti laccusa non aver fatto la gara dappalto per favorire il monopolio dei Di Zio la parte pubblica faccia ricorso contro se stessa e, adesso, il Comune deve spendere almeno altri 5 mila euro per difendersi affidando lincarico, come prevede la delibera di giunta 207, agli avvocati Marina De Martiis e Carlo Montanino. Il ricorso della Deco normale, che lEcoemme abbia fatto la stessa cosa mi lascia sgomento, dice lassessore Claudio Di Emanuele, i nominati nei cda non sono soldatini che eseguono ordini ma hanno una testa per pensare anche se credevo che, dopo la sentenza del Tar, si sarebbero allineati alla condotta del Comune. Mi auguro che a novembre parta la differenziata. (p.l.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

II

GIOVED 4 AGOSTO 2011

PESCARA

C2

IL CENTRO

LA MANIFESTAZIONE SUL FIUME

LETTERA DI UN DETENUTO

Gonfaloni, dal Comune 2500 euro Mascia minacciato


Assegnati due vigili al sindaco

Il Comune taglia i fondi alla storica regata, polemica del Pd


di Andrea Bene
PESCARA. Questanno, il Comune verser per lorganizzazione della Regata dei gonfaloni 2.500 euro. Pi o meno la stessa cifra che verr spesa per la manifestazione Clown Toppy show a Fontanelle. Lamministrazione ha messo sullo stesso piano la regata storica, prevista per questo mese la data non ancora fissata che si svolge ormai da anni sul lungoI CONTRIBUTI fiume di Pescara e che richiama migliaia di persone e uno spettacolo per bambini PESCARA. Giro di vite con palloncidel Comune anche per le ni, pop corn parrocchie. Lamministrae giocolieri, zione comunale elargir in programcontributi tra i 600 e i ma a settem1.000 euro alle chiese dei bre nella peSantissimi angeli custodi, riferia della San Silvestro Papa e Sancitt. Questo to Stefano protomartire. almeno ci Le richieste delle parrocche emerge chie si aggiravano tra i dalle delibe3.000 e i 20.000 euro. re, approvaRIPRODUZIONE RISERVATA te dalla giunta, che stanziano minuscole cifre per le due manifestazioni. La scelta non passata inosservata. Ieri, lopposizio-

gira con la scorta


PESCARA. Mascia va in giro con due vigili urbani armati che lo accompagnano ovunque. E la scorta che il questore Passamonti ha concesso al sindaco per motivi di sicurezza. La decisione stata presa una settimana fa, quando Mascia ha ricevuto una lettera minatoria da un detenuto. La vicenda ruota intorno a un permesso di ambulante revocato. La suocera del detenuto avrebbe subaffittato il posto fisso per il banco delle vendite allinterno di un mercato. Ma il subaffitto vietato per legge. Cos, sono scattate le procedure per revocare il posteggio. Il detenuto, appena avuta notizia della revoca, andato su tutte le furie. Cos, ha preso carta e penna e ha scritto una lettera al sindaco piena di minacce. E partita immediatamente la denuncia e la questione stata affrontata la scorsa settimana dal Comitato per lordine e la sicurezza della prefettura. In quella sede, stato deciso di assegnare una scorta al sindaco composta da uomini della Digos. Ma Mascia ha rifiutato e ha chiesto in cambio al questore Paolo Passamonti di poter utilizzare i vigili urbani armati. Non la prima volta che a un sindaco di Pescara viene assegnata una scorta armata per motivi di sicurezza. Era gi accaduto alcuni anni fa al predecessore di Albore Mascia, Luciano DAlfonso. Anche lui ricevette una lettera di minacce che conteneva allinterno un proiettile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ALLO STADIO

E marted gara podistica


PESCARA. Sar lo stadio Cornacchia a ospitare, marted prossimo, la prima edizione della gara podistica Unamericana a Pescara, promossa dallAsd runners con la Uips. I partecipanti sono 250. Obiettivo delliniziativa, ha spiegato lassessore allo sport Nicola Ricotta, sar quello di avvicinare i giovani al mondo della corsa e dellatletica, ma anche di contribuire alla realizzazione di una scuola in Kenya da parte dellassociazione Missione possibile, devolvendo una parte della quota di iscrizione degli atleti allintervento che verr inaugurato il prossimo settembre alla presenza, tra gli altri, di una delegazione del Comune. Gli elementi di novit sono la scelta della pista del Cornacchia per una gara che normalmente si svolge su strada. Poi, il meccanismo a eliminazione: in sostanza dopo duecento metri lenti e altri duecento veloci, verranno eliminati gli ultimi sei concorrenti. Il consigliere Pd Del Vecchio ne ha scatenato un putiferio in commissione cultura. Lo aveva gi denunciato il capogruppo Udc Dogali in maniera plateale e preoccupata, durante lultimo consiglio comunale, hanno affermato in una nota congiunta il capogruppo del Pd Moreno Di Pietrantonio e i consiglieri Enzo Del Vecchio e Paola Marchegiani, lanarchia e lo sperpero prezioso di denaro pubblico che la giunta sta portando avanti, attraverso lelargizione di contributi senza una precisa azione di promozione delle attivit associazionistiche. Mai era accaduto che per la storica regata fosse stanziata una cifra cos bassa. Negli anni scorsi, il contributo del Comune variava da 15mila a 30mila euro. Questanno, a fronte di una richiesta di 90mila euro, lamministrazione verser solo 2.500 allassociazione Il Maestrale, che si occupa di organizzare levento. Invece, allassociazione culturale Clown Toppy show, a fronte di una richiesta di 4mila euro, andranno 2mila euro. La scelta della giunta, hanno fatto notare i consiglieri del Pd, non risulta suffragata da alcuna analisi e mette in evidenza la scarsa attenzione rispetto a una manifestazione di grande prestigio come quella della Regata dei gonfaloni. E lennesima occasione sciupata dallamministrazione Mascia, hanno concluso, per dimostrare la sensibilit nellutilizzare il denaro pubblico ai fini di valide e meritevoli iniziative.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Parrocchie giro di vite

IL CENTRO

PESCARA

C3

GIOVED 4 AGOSTO 2011

III

IL BILANCIO

Lex comandante Grippo svela le cifre del passato Non vero che sono stati lasciati dei debiti

Rimozioni auto, triplicate le spese


Lievitati i costi in 5 anni, ma il Comune ha incassato solo 300 mila euro
di Andrea Bene
PESCARA. Fondi stanziati in bilancio per le spese: 650 mila euro. Incassi previsti: circa 300 mila. Non tornano i conti del Comune per le rimozioni e la custodia dei mezzi sequestrati. Questo servizio, che dovrebbe essere una fonte Lex comandante dei vigili urbani Ernesto Grippo ha reso noti i dati dei bilanci dal 2006 al 2009, nel periodo in cui lui ha prestato servizio alla polizia municipale di Pescara. Le cifre indicate nei documenti contabili non hanno mai raggiunto il livello di questanno. A che cosa serviranno tutti questi soldi? Lattuale comandante Carlo Maggitti parla di vecchie fatture non pagate negli anni dal 2006 al 2009, ma il suo predecessore nega di aver lasciato debiti in eredit. Abbiamo sempre rimborsato le ditte che svolgono i servizi di rimozione e di custodia dei mezzi, ha affermato. GIALLO DELLE CIFRE. Tre ditte che svolgono lo stesso lavoro di rimozione con i carri attrezzi, per conto del Comune. Tre depositi sparsi nelle periferie della citt. Spese che lievitano di anno di guadagno per lamministrazione, rischia di essere gestito in perdita questanno. Le cifre fornite hanno fatto scoppiare un giallo. Si scoperto che i soldi stanziati per le spese si sono addirittura triplicati nel corso degli anni.

Appello del sindacato

La Uil: i fondi per i consiglieri destinati al sociale


PESCARA. A febbraio, ci dicevano che non era possibile aumentare i fondi per il sociale, per ridurre le tasse ai lavoratori e ai pensionati, per diminuire le rette di asili e casa di riposo. Ora, hanno stabilito che sar aumentata la cifra per i compensi dei consiglieri. A parlare cos Luca Piersante, coordinatore provinciale della Uil. Al sindacalista non andata gi la decisione della giunta di aumentare di 27mila euro il fondo destinato al pagamento dei gettoni di presenza dei consiglieri nelle sedute di commissioni e di consiglio. Non ci scandalizziamo pi di niente, dice, ma siamo qui a chiedere a tutti i politici che compongono il consiglio di non accettare tale aumento di spesa e di destinare i soldi al sociale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

in anno e incassi che non coprono i costi. Appare cos la situazione di questo servizio che lamministrazione ha appaltato da anni ai privati. Nel luglio scorso, la giunta ha approvato una variazione di bilancio che ha fatto lievitare gli stanziamenti destinati alle rimozioni e alla custodia dei mezzi sequestrati dai 250mila euro iniziali a 650mila complessivi. Lassessore al bilancio Eugenio Seccia e il comandante dei vigili Car-

Grippo ex comandante dei vigili urbani lo Maggitti hanno giustificato questa operazione sostenendo che ci sono dei debiti pregressi nei confronti delle ditte. In pratica, vecchie fatture che non sarebbero state pagate. Spese cos elevate, tra laltro, non verranno coperte con gli incassi per le rimozioni, che solitamente non superano i 300mila euro allanno. QUANTO SI SPENDEVA. Sta di fatto che le spese sono lievitate a dismisura. Nel 2006, erano stati inseriti in bilancio 195mila euro; nel 2007, 365mila; nel 2008, 305mila; nel 2009, 451mila. Lanno scorso, i fondi si sono ridotti a 100mila, per poi schizzare fino a 650mila questanno. In compenso, sono aumentate anche le auto rimosse: da 1.484 del 2006, fino a 2.500 lanno scorso.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

PESCARA

C4

GIOVED 4 AGOSTO 2011

Accuse dai sindacati: Indecisioni dal 2007, colpa della politica se i dipendenti sono fermi

La replica a un dipendente

Coop Garibaldi il presidente: spese divise tra i soci Cassintegrazione quasi finita per gli operai di Provincia e Ambiente

Impianti termici, 15 posti in bilico


PESCARA. Quindici operai fermi, la cassa integrazione che sta per terminare, le angosce e i dubbi per una situazione che, nellarco degli anni, non mai stata risolta. E la situazione dei dipendenti di Provincia e Ambiente spa, lEnte strumentale della Provincia di Pescara che si occupa della verifica di impianti termici e della gestione di servizi pubblici in termini di contenimento energetico e rispetto per lambiente. Oggi il sindacato a difendere i diritti dei 15 lavoratori che non sanno, da settembre, che cosa sar del loro futuro professionale. Il capitale sociale della societ mista attualmente detenuto per il 78 per cento dalla Provincia di Pescara. La questione riguarda lopportunit, al vaglio dei vertici istituzionali, di esternalizzare il servizio che oggi viene svolto da Provincia e Ambiente affidandolo ai privati oppure creare una societ in house providing, quindi pubblica. Cos, la Fiom Cgil accusa: La responsabilit dellindecisione attuale della politica, commenta Luigi Marinucci, segretario provinciale Fiom, Se non c una volont politica di risolvere le cose, ecco che tutto si immobilizza. Non vogliamo che questi lavoratori finiscano come gli altri 66 precari della tellonistica stradale, spiega Pietro Di Zenobio, dipendente in cassa integrazione e rappresentante sindacale, che avrebbe garantito alla Provincia introiti di circa tre milioni di euro. Un progetto che, allo stato attuale, fermo, cos come il resto delle attivit. La critica della Cgil non solo allamministrazione di Guerino Testa, ma anche a quella precedente di centrosinistra. Questa storia va avanti da anni, riprende Marinucci, Non riusciamo a spiegarci quale sia il meccanismo che blocca la decisione sul da farsi. Sulla questione, Massimo Di Giovanni, responsabile Cgil per le relazioni industriali, sembra avere le idee chiare: Lindecisione e il silenzio delle istituzioni sul problema di questi 15 operai sintomatico di un aspetto: potrebbe trattarsi di una specifica strategia. Sarei portato a non credere che si tratti di indecisione, potrebbe esserci in gioco qualcosaltro, allude. A ogni modo, prosegue, qualora non vengano fornite risposte immediate al problema procederemo rivolgendoci a istituzioni che sono al di sopra dellEnte provincia. Attiveremo ogni iniziativa per la difesa di questi posti di lavoro. Paola M.S. Toro
RIPRODUZIONE RISERVATA

I sindacalisti della Fiom Cgil lanciano un appello per i lavoratori di Provincia e Ambiente Provincia, che da un giorno allaltro sono stati lasciati senza prospettive lavorative. La Provincia, da tempo, ci ha detto di aver chiesto una consulenza legale sulla questione, prosegue Marinucci, un parere che avremmo sempre voluto leggere, ma che solo oggi sappiamo non essere ancora stato prodotto. Lindecisione sul da farsi, raccontano anche i dipendenti, va avanti dal 2007. Viste le criticit economiche, avevamo anche presentato allEnte una serie di progetti, tra i quali uno sulla car-

VIA ITALICA

Nuovo senso di marcia


PESCARA. E scattata la prima mini-rivoluzione nella viabilit del quartiere Porta Nuova: nel senso unico di marcia nel secondo tratto di via Italica, compreso tra via Gabriele DAnnunzio e via Arnaldo da Brescia, stata istituita la direzione mare-monti, cancellando in maniera permanente il preesistente senso monti-mare. Inoltre, in via Da Brescia entrato in vigore il doppio senso di marcia.

PESCARA. I dipendenti della societ cooperativa Garibaldi sono soci lavoratori proprio come me e quindi, per legge, devono partecipare anche loro alle spese. A parlare il presidente della cooperativa Garibaldi Graziano DAgostino che si occupa da anni di trasporti e traslochi per varie aziende abruzzesi. E questa la replica del presidente al dipendente che ha denunciato laumento di 190 euro al mese per sopperire ad alcuni costi di gestione. I dipendenti, spiega DAgostino, sono soci lavoratori della cooperativa proprio come me e, per questo motivo, anche il socio deve contribuire ai costi e alle spese, altrimenti costretto a lasciare il lavoro. Della cooperativa Garibaldi fanno parte famiglie e giovani che svolgono varie mansioni. Complessivamente, sono 46 persone. Anche il presidente, come spiega, non ha una funzione decisionale, ma partecipa attivamente al lavoro della cooperativa. Sono falsit, spiega, quelle che dice qualcuno, riferendosi a chi ha messo in discussione unulteriore proroga della cassa integrazione ormai in scadenza. I dipendenti, continua DAgostino che guida la cooperativa di facchinaggio in via Raiale, conoscono bene la situazione e sanno, inoltre, di essere soci lavoratori. Ecco perch mi stupisce che qualcuno faccia emergere una realt distorta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VI

GIOVED 4 AGOSTO 2011

PESCARA

C5

IL CENTRO

LA RISSA NEL LOCALE

I CONTROLLI

Scoperti i 4 aggressori delloperaio


Il giovane finito in coma, denunciati tre romeni e il buttafuori del circolo
MONTESILVANO

Pi sicurezza in citt

Trenta militari tra la stazione e il terminal bus


PESCARA. Scatter domani il servizio di perlustrazione, vigilanza e pattugliamento del territorio da parte dei trenta militari che il ministero dellInterno ha assegnato nelle scorse settimane alla citt per garantire un potenziamento dei servizi di sicurezza. Le unit operative assicureranno unattivit 24 ore su 24 e saranno coordinate dal questore Paolo Passamonti e dal prefetto Vincenzo DAntuono incrementando la percezione di sicurezza. Inizialmente, le squadre saranno concentrate tra stazione, aree di risulta e terminal bus e, poi, come ho gi chiesto ha detto il sindaco Luigi Albore Mascia, ipotizzeremo un loro impiego anche in altre zone calde come via Caduti per Servizio. I trenta militari, ha proseguito il sindaco, resteranno in citt fino alla fine dellanno e indosseranno non la mimetica, ma divise dordinanza molto simili a quelle delle altre forze dellordine e si affiancheranno nei servizi a quelle divise alle quali siamo gi abituati.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sequestrati borse e monili in spiaggia


MONTESILVANO. Contrastare labusivismo lungo la costa. Con questo obiettivo stato realizzato un controllo interforze sulla riviera che ha visto la partecipazione anche di acquascooter e biciclette condotti da agenti della questura. Il blitz ha portato sul lungomare polizia, carabinieri e polizia municipale di Montesilvano, guardia di finanza, forestale e capitaneria di porto, che hanno preso di mira gli ambulanti. Ne sono stati rintracciati tre, tutti stranieri: un senegalese, denunciato per vendita di prodotti contraffatti, e due provenienti dal Bangladesh, sanzionati per commercio abusivo. Sotto sequestro la merce in vendita: un migliaio di monili tra orecchini, borse di Prada e Louis Vuitton taroccate. (f.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il capitano Enzo Marinelli

MONTESILVANO. Sono quattro le persone finite nei guai per la rissa che domenica si scatenata nel circolo privato El Hueco di via Cavallotti e nella quale rimasto ferito un operaio romeno di 22 anni, in coma. Questi giorni sono serviti ai carabinieri per ricomporre un puzzle complicato e dopo aver individuato alcuni dei partecipanti i carabinieri hanno denunciato tre romeni di 22, 25 e 26 anni, che vivono tra Montesilvano e Pescara, e il buttafuori del locale, un 22enne tunisino di Citt SantAngelo: sono accusati di rissa e lesioni personali aggravate.

A incastrarli, sarebbero state le immagini delle telecamere che hanno ripreso quanto accaduto verso le 4: prima il parapiglia, poi il romeno che crolla e quindi lallontanamento di tutti gli altri. Si vedrebbe anche unauto che viene spostata, e pare sia la Hammer del buttafuori, sequestrata e analizzata dai carabinieri che si stanno occupando delle indagini, coordinati dal capitano Enzo Marinelli. Non ancora chiaro quale sia il ruolo di ciascuno dei quattro indagati e chi abbia colpito loperaio, ma tutti avrebbero partecipato alla zuffa e con loro

cerano altri giovani, dicono sempre le immagini. La scena di violenza avvenuta sotto gli occhi di diverse persone, fino a oggi non rintracciate. I carabinieri intendono chiudere il cerchio e per farlo puntano a quei volti ancora da identificare. per questo che il capitano Marinelli invita i testimoni a parlare, raccontando tutto. Con il passare delle ore, emerge anche il probabile motivo della lite: banali questioni di campanile tra romeni, alcuni nomadi altri no, e il 22enne avrebbe avuto la peggio. (f.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mezzo chilo di droga in casa, arrestato


I carabinieri scoprono marijuana nel bagno e nei comodini
MONTESILVANO. Ieri pomeriggio non aspettava visite e sicuramente non aspettava i carabinieri. Quando i militari hanno fatto irruzione in casa, Pasquale Diodoro, 57 anni di Montesilvano, non ha potuto muovere un dito per nascondere la droga che teneva un po ovunque, dal comodino allarmadio fino al bagno. I carabinieri del nucleo operativo radiomobile coordinati dal capitano Enzo Marinelli hanno eseguito una perquisizione approfondita e hanno trovato pi di 500 grammi di stupefacenti, oltre a tre bilancini di precisione, 50 grammi di sostanza da taglio e 550 euro in contanti. Per Diodoro si sono aperte le porte del carcere, come era gi accaduto a febbraio del 2010 sempre per questioni legate alla droga. In gran parte la droga sequestrata ieri, scovata con lausilio dellunit cinofila di Chieti, marijuana: in casa Diodoro ce nerano 500 grammi, suddivisi in due confezioni piccole da 25 grammi luna e un pacco pi voluminoso. Cerano anche 14 grammi di cocaina, in tante dosi da un grammo ciascuna. I militari hanno curiosato pure in bagno dove cera la sostanza da taglio. Luomo, che negli ultimi due mesi stato denunciato due volte, stato arrestato. (f.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

PESCARA

CA

GIOVED 4 AGOSTO 2011

VII

SPOLTORE

Residenti davanti allex sede elettorale Pd Nessuno ha la testa alta, tolto il manifesto

Da sinistra il promotore della manifestazione Parisi con la maglietta con scritto Residente a Spoltore Le spalle della maglia con la scritta ...non intontito e il gruppo di manifestanti che chiedono le scuse di Marino Roselli (fotoservizio di Valerio Simeone)

I cittadini: Ranghelli via e Roselli si scusi


A Villa Raspa la protesta dei non intontiti: Adesso il sindaco deve dimettersi
di Paola Aurisicchio
SPOLTORE. Residente a Spoltore...Non intontito: la protesta comincia alle 9,30, quando un gruppetto di cittadini indossa le magliette per difendersi dallintontimento, quella confusione che Roselli avrebbe affibbiato agli spoltoresi durante unintercettazione telefonica. Maglia bianca, scritta blu con punti esclamativi, i residenti intontiti si sono piazzati davanti allex sede elettorale di Marino Roselli agli arresti domiciliari per associazione per delinquere e corruzione in cui campeggia ancora, da anni, il volto dellex vice presidente della regione con lo slogan: LAbruzzo a testa alta. Vogliamo che il manifesto venga rimosso, vogliamo che Roselli si scusi per quella frase che ha detto al telefono e che il sindaco Franco Ranghelli si dimetta, dicono decisi i manifestanti capitanati da Pierluigi Parisi che ha avuto lidea di quelle magliette e si sta facendo promotore di un nuova associazione: Spoltore riparte. E da qui che i cittadini come Damiano DErcole, Toni Paglianiccia, Remo Di Pietro e Domenico DOnofrio vogliono ripartire dopo linchiesta che ha sconvolto il Comune di circa 18 mila abitanti e che ha portato anche allarresto ai domiciliari di Ranghelli e di Luciano Vernamonte, accanto a 10 indagati tra cui imprenditori e dirigenti comunali. La protesta dei cittadini nata in seguito allintercettazione telefonica in cui Roselli, parlando dellurbanistica a Santa Teresa, avrebbe detto: Spoltore si salva perch bene o male sono tutti intontiti. Da qui nato lo spunto per la manifestazione allincrocio tra via Italia e viale Europa. Roselli non ha alcun incarico istituzionale, raccontano, perch il suo manifesto elettorale ancora qui?, si domandano retoricamente. Abbiamo fiducia nella magistratura e aspettiamo la chiusura dellinchiesta, ma certo non sono questi gli uomini che possono rappresentare la testa alta dellAbruzzo com scritto nel manifesto. Pretendiamo delle scuse da Roselli e chiediamo a Ranghelli di fare un passo indietro. Seccati da quella frase di Roselli, i manifestanti, alcuni dei quali hanno aderito allassociazione per ripartire, credono che a Spoltore abbia vinto il mattone e non lattenzione al cittadino perch, proseguono, Spoltore in questi anni non ha certo brillato per i progetti a lungo termine. Se le magliette sono state realizzate per rispondere a Roselli, anche il sindaco e la politica dei ribaltoni non sono stati risparmiati. Quando accadono queste cose, occore fare un passo indietro, aggiungono, e quindi Ranghelli deve dimettersi. Infi-

Luned il consiglio sullinchiesta per tangenti

Lopposizione presenta la mozione di sfiducia al primo cittadino


SPOLTORE. E convocato per luned 8, alle 19, il consiglio in cui, accogliendo le richieste dellopposizione, si parler dellinchiesta. Ma in questi giorni in cui il Comune in subbuglio e inizia a perdere i pezzi lassessore allUrbanistica Edgardo Cotellucci (non indagato) e il consigliere indagato Ernesto Partenza si sono dimessi lopposizione formalizza anche la mozione di sfiducia al sindaco Franco Ranghelli, che chieder di sottoscrivere agli altri partiti. La decisione stata presa durante un vertice che si svolto nella sede del Pd di Spoltore, partito da cui Ranghelli stato espulso. Alla riunione hanno partecipato il segretario provinciale Pd Antonio Castricone, il segretario comunale Giovanni Tremante, il capogruppo Nando Capuzzi e lex sindaco Donato Renzetti. Per lIdv, il segretario provinciale Bruno Celupica, il segretario comunale Giancarlo Canale e il consigliere Luciano Di Lorito; per Rifondazione comunista, cerano il segretario regionale Marco Fars e Renato Procaccini della sezione locale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il documento sar presentato ai partiti

ne, la politica di Spoltore, con i suoi avvicendamenti e con i personaggi provenienti dal centrodestra in una giunta nata di centrosinistra, non rappresenta da tempo lelettorato. E anche questo quello che andranno a ribadire i manifestanti nel consiglio co-

Due manifestanti con le magliette a Villa Raspa

munale convocato per luned 8 per parlare dellinchiesta che ha scosso il Comune: Parteciperemo al consiglio indossando le nostre magliette e invitiamo i cittadini a venire con un foglio con scritto: Ranghelli dimettiti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LINCHIESTA

Il sindaco: punto del programma


SPOLTORE. La cabina di regia, quellespressione e quelle riunioni che hanno messo nei guai Marino Roselli, il sindaco di Spoltore Franco Ranghelli e il vice presidente di Ecologica Luciano Vernamonte, nel programma elettorale del sindaco di Spoltore eletto nel 2007 con lallora Margherita, poi confluita nel Pd. E questo quello che, durante gli interrogatori, i tre politici hanno riferito al gip Gianluca Sarandrea. Roselli, infatti, rispondendo alle domande

Cabina di regia, una sentenza smonta la difesa


Consiglio di Stato: organo che non pu interferire negli appalti
cabina di regia non era un organo clandestino, ma ufficiale. Quel documento in mano alla difesa, in realt, gi noto agli investigatori, che lhanno acquisito il 3 dicembre 2010. Ed la Forestale a ricordarlo quando in uninformativa dice: La cabina di regia presente nel programma elettorale un organismo inteso come sede di confronto democratico fra tutte le forze politiche appartenenti al raggruppamento politico per approfondire le tematiche del programma e per monitorare, in itinere, i risultati dellattivit amministrativa. Ma questorganismo, proseguono gli investigatori, non pu interferire mai nelle funzioni gestionali che spettano ai dirigenti dellEnte soprattutto in materia relativa alle procedure dappalto. Quelle riunioni a cui partecipavano non dirigenti ma il sindaco e politici senza incarichi servivano, per laccusa, a condizionare lattivit amministrativa. Da qui, il presunto illecito per gli investigatori, che proseguono riportando una sentenza del Consiglio di Stato: In base alla ripartizione delle competenze negli Enti locali, le funzioni di indirizzo e di controllo politico-amministrativo spettano agli organi di governo sindaco e giunta mentre gli atti di gestione che impegnano lamministrazione verso lesterno, tra cui quelli relativi alle procedure dappalto e alla stipulazione dei contratti, competono ai dirigenti dellEnte. Ne consegue che la decadenza e laggiudicazione dellappalto a unaltra impresa devono essere adottate dal dirigente e non dalla giunta o dal sindaco, in quanto provvedimenti estranei allattivit di indirizzo e sicuramente compresi nellattivit di gestione. Quindi, laccusa, pur riconoscendo la cabina di regia come documento nel programma del sindaco, conclude che in quelle riunioni c un reato di associazione per delinquere finalizzata a commettere delitti contro la pubblica amministrazione. (p.au.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il sindaco Franco Ranghelli del giudice, ha anche esibito il documento aggiungendo: E un organismo politico formalizzato nel programma elettorale e volto a garantire la stabilit della coalizione. E stata questa anche la difesa del sindaco Ranghelli: La

VIII

GIOVED 4 AGOSTO 2011

PESCARA

CB

IL CENTRO

QUARTIERI - IL DEGRADO DI PORTA NUOVA

PESCARA. Melma e rifiuti nel fosso Vallelunga, vicino alla spiaggia. A segnalare il degrado della zona sono stati, ieri, molti residenti e frequentatori della spiaggia libera, allarmati da quel colore marrone a un passo da dove giocavano i bambini. Chiede un intervento di bonifica Alessandro Diodoro: urgente, dice denunciando la presenza di rovi, erbacce, fango e ratti, per restituire serenit ai residenti che da anni sollecitano questopera, senza aver ottenuto risposte. A guardare dal ponte verso il ruscello si vedono pneumatici, resti di automobili e cartacce. Elementi che favoriscono il proliferare di insetti e topi: Diodoro si appella al buon senso delle istituzioni perch venga preservata la salute dei cittadini. Il provvedimento, dice, ur-

Melma nel fosso Vallelunga a un passo dalla spiaggia I residenti: invasi dai topi
gente in quanto senza di esso non si pu garantire la salute e la sicurezza degli abitanti della zona. Fosso Vallelunga un lungo canale cementificato che attraversa per intero il centro abitato e finisce sulla spiaggia di Porta Nuova: Evidentemente, prosegue, non rappresenta una priorit per lamministrazione comunale, soprattutto con larrivo della stagione calde. Un problema che appare essere anche di natura igienico-sanitaria: Alcuni residenti, racconta Diodoro, hanno sorpreso ratti sulla spiaggia, tra i bagnanti, oppure penetrati nelle abitazioni poste al pianterreno, prosegue il cittadino. Lultima bonifica del tratto sarebbe avvenuta nel 2007: Nel 2010, conclude, stato bonificato il pezzo terminale del fosso dal cavalcavia alla spiaggia, ma nulla stato fatto nel tratto iniziale. Paola M.S Toro
RIPRODUZIONE RISERVATA

Pneumatici buttati nella melma del fosso Vallelunga Sopra a destra e sinistra lacqua sporca a un passo dalla spiaggia al centro Alessandro Diodoro che chiede pi pulizia

GLI ALLOGGI

Carpineta: una sola offerta per lex Cofa


Lassessore: Pronti a vendere se la Camera di commercio accetta il prezzo
PESCARA. S alla vendita dellex Cofa alla Camera di commercio ma soltanto se lente accetta il prezzo proposto dalla Regione Abruzzo. A dirlo lassessore regionale al Demanio Federica Carpineta. Sulla presenza dellamianto, lassessore garantisce che la procedura viene seguita puntualmente. La Regione Abruzzo, spiega, ha espresso una volta per tutte la sola volont politica che legittimamente poteva esprimere: la razionalizzazione del proprio patrimonio immobiliare attraverso scelte strategiche, quali quella di fare una sede unica per gli uffici regionali di Pescara, e attraverso la dismissione degli immobili non congrui ai fini istituzionali, tra questi lex Cofa. Nel dare esecuzione a questo indirizzo, i dirigenti e i tecnici hanno ricevuto una richiesta formale di interesse allacquisto dellex Cofa da parte della Camera di commercio di Pescara. Finora, quella della Camera di commercio lunica offerta arrivata in Regione: A oggi, osserva lassessore, nessun altro ente pubblico ha avanzato una richiesta formale di interesse allacquisto. I dirigenti e i tecnici degli uffici regionali hanno accertato che la trattativa privata con un ente pubblico, quale la Camera di commercio, era una soluzione legittima anche in alternativa alla prevista asta pubblica. Gli stessi uffici hanno avviato la trattativa e hanno comunicato alla Camera di commercio i termini economici dellacquisto. Oggi, afferma lassessore, gli uffici regionali sono ancora in attesa di conoscere le determinazioni della Camera di commercio, cio se accetta di acquistare al prezzo fissato dallultima valutazione dellimmobile, aggiornata a cura dei competenti uffici tecnico-erariali, o se intende ritirare lofferta. In mancanza di altre richieste da parte di enti pubblici, dice Carpineta, gli uffici regionali procederanno avviando il bando per la dismissione attraverso asta pubblica. Sul fronte delleternit, Carpineta dice: La procedura stata avviata, dopo il faticoso rientro in possesso dellimmobile, con specifico progetto e gara dappalto. La proceLassessore Isabella Del Trecco

Limmobile nel degrado. La Regione promette interventi per portare via le lastre di amianto: Appalto gi fatto

Via alla nuova graduatoria del Comune

Bando case popolari arrivate 565 domande


PESCARA. scaduto ieri il bando per le case popolari: in Comune sono arrivate 565 domande. Ad affermarlo lassessore alla Politiche della casa Isabella Del Trecco che spiega come funzioner lassegnazione: A questo punto attenderemo qualche giorno per consentire larrivo al Protocollo delle domande eventualmente spedite ieri, quindi, daremo il dato finale sulle domande complessive ricevute e la commissione inizier a riunirsi per valutare le richieste e cominciare a redigere la nuova graduatoria. Ovviamente, sino a quando non entrer in vigore la nuova classifica degli aventi diritto, rester valida quella precedente. Secondo lassessore, ad avere la priorit nel nuovo bando saranno anziani e giovani coppie. Lultimo bando comunale risale al 2006 ed entrato in vigore solo nel giugno del 2009. Mille le persone inserite nella vecchia graduatoria, e 400 gli esclusi, un numero che oggi ritenevamo fosse destinato a salire, sfiorando anche i duemila-2.500 utenti. Chiusi i termini, gli uffici procederanno alla redazione della graduatoria provvisoria che verr pubblicata per 15 giorni allalbo pretorio del Comune. I cittadini potranno presentare opposizione entro 30 giorni. Esaurito lesame delle opposizioni, la commissione formuler la graduatoria definitiva valida sino a un nuovo bando.

dura, giunta allaggiudicazione, conclude lassessore, viene puntualmente seguita dagli uffici regionali secondo le leggi che tutelano la salute dei cittadini e la trasparenza delle procedure.

Lassessore regionale Federica Carpineta

Torna in consiglio la delibera. Opposizione e Fli chiedono il rinvio

Area portuale, scontro sul piano


PESCARA. Si riapre lo scontro sulla riqualificazione dellarea portuale di Porta Nuova. Oggi, la delibera che fissa i paletti per le future scelte urbanistiche del territorio torna allesame del consiglio comunale. La maggioranza intenzionata ad approvare il provvedimento prima della pausa estiva, ma dallopposizione e dal Fli giungono dei no. Chiederemo che la delibera venga ritirata e rinviata a settembre, ha detto il capogruppo del Pd Moreno Di Pietrantonio, abbiamo bisogno di approfondire alcuni punti. Il clima incandescente. La conferma arrivata ieri mattina durante la seduta della commissione urbanistica, presieduta da Marco Mambella. Il centrosinistra ha contestato duramente la delibera sul Piano particolareggiato dellarea portuale. Mambella ha distribuito una tabella riguardante larea degli ex serbatoi Di Properzio, inserita nellambito della riqualificazione. Dalla tabella emerge che 14.783 metri quadrati saranno destinati ad uffici e negozi, 1.642 alle abitazioni e ben 16.108 alledilizia residenziale pubblica, cio case popolari. Secondo la maggioranza, questultima quota sarebbe sproporzionata. (a.ben.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

MONTESILVANO
LEDIFICIO IN ABBANDONO

C7

GIOVED 4 AGOSTO 2011

IX

IN BREVE
LA POLEMICA SUI DISABILI

Villa Delfico a pezzi progetti in mostra ma lavori mai fatti


Indulgenza per la Madonna della Neve
MONTESILVANO. Torna la festa della Madonna della Neve: domani chi visiter la storica chiesa del colle potr ottenere lindulgenza plenaria. A darne notizia il parroco don Roberto Bertoia. Alle 19, sul sagrato, ci sar la messa con il vescovo della diocesi di Teramo-Atri monsignor Michele Seccia. A seguire la suggestiva processione con lantica immagine della Madre di Dio seduta in trono col Bambino. Stasera dalle 21 teatro con la compagnia La Vilocche che porta in scena la commedia Larmadie. Domani, dalle 21, ballo con lorchestra Mario Riccardi e chiusura con i fuochi pirotecnici. MONTESILVANO. I lavori di restauro sarebbero dovuti partire a luglio, ma a oggi Villa Delfico cade ancora a pezzi ed invasa dallerba alta. Il progetto di recupero stato al centro di mostre ma dei lavori neanche lombra. A destra Villa Delfico con il portone rotto e circondata dallerba alta I lavori dovrebbero partire in breve tempo. Siamo un po in ritardo, costretto a dire lassessore alle Finanze Emidio Di Felice, ma il restauro di Villa Delfico imminente. C stato un concorso di idee e il progetto vincitore c. Se i lavori non sono partiti, lo storico edificio appartenuto alla famiglia Delfico stato al centro del convegno ospitato allAurum di Pescara lo scorso aprile, La citt del futuro, ed approdato anche al Maxxi di Roma. Fino al 9 luglio, infatti, nel museo di architettura contemporanea, tra i 14 pi conosciuti del mondo, sono stati esposti i progetti vincitori di Architettura in

Ferrante: manager ma gratis


La citt ha dimostrato come sia indispensabile istituire la figura del disability manager che abbatte i pregiudizi e lavora sullaccessibilit. Claudio Ferrante, responsabile dellUfficio Disabili del Comune, replica al presidente dellassociazione Fiaba Giuseppe Trieste e al consigliere Gabriele Di Stefano, che hanno contestato lutilit di questa figura. Nessuno pu dire che Montesilvano non abbia barriere, ma le dichiarazioni offendono chi come me dedica gratuitamente numerose ore al giorno allattenzione verso questi problemi. Svolgo il mio ruolo al di fuori dellorario di lavoro, senza percepire n straordinari n gettoni di presenza. Sul no al manager per disabili si espresso anche Rodolfo Dalla Mora della Sidima: Chi critica il disability manager non si rende conto che lunica figura in grado di dare risposte concrete allhandicap. (r.a.b.)

PARCO GIOVANNI PAOLO II

Politici cantanti per la Cri


con/corso. Protagonista della mostra anche Montesilvano, riuscita a sbaragliare la concorrenza delle amministrazioni in gara presentando il progetto vincitore per la realizzazione di un centro culturale a Villa Delfico. Un manufatto in attesa di una riqualificazione, salvato da colate di cemento, che per, nonostante le promesse, stenta ancora a decollare: ad aprile, lannuncio del sindaco Pasquale Cordoma di avviare i lavori nel mese di luglio. Gli interventi sarebbero dovuti terminare entro un anno dalla posa della prima pietra, ma il timore dei cittadini che la villa venga lasciata ancora a lungo nel degrado. Tra erbacce che la rendono inaccessibile e il rischio continuo di essere occupata da disperati che ne fanno il loro rifugio. La riqualificazione delledificio si inserisce nel programma sperimentale Qualit Italia. Progetti per la qualit dellarchitettura supportato dal ministero per i Beni Culturali. Progettista vincitore per Montesilvano larchitetto Vincenzo Vandelli. Rosa Anna Buonomo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il divertimento sposa la solidariet con Politici Incanto. La serata, presentata da Tiziana Di Tonno, in programma il 9 agosto al parco comunale di via Gramsci con amministratori comunali e provinciali. Il ricavato sar devoluto alla Croce Rossa.

LA CONSEGNA

Lassessore Di Felice Siamo in ritardo ma partiremo presto

Due nuove moto per i vigili


Nuove moto per la polizia municipale di che potr contare su due Bmw 800 Fs. Le Bmw si aggiungono alle altre quattro moto dei vigili urbani: due Moto Guzzi, due Aprilia 650 Pegaso e due Gilera del 1962. Lallestimento grafico delle nuove moto stato curato dal geometra comunale Marco DAgostino, disegnatore e caricaturista. INCIDENTE. Non appartiene allAlgida il furgone che marted ha investito un anziano sulla riviera. La precisazione dellAlgida.

GIOVED 4 AGOSTO 2011

FRANCAVILLA/AREA METROPOLITANA

C6

IL CENTRO

VILLA REIA DI CEPAGATTI

FRANCAVILLA

Rapina in casa, la banda locale Multa di 81 mila euro


Svolgeva attivit di ristorazione

I carabinieri stringono il cerchio sui responsabili dellaggressione


CEPAGATTI. Si fermano tra i confini dellAbruzzo le indagini dei carabinieri sulla rapina messa a segno marted mattina a Villa Reia di Cepagatti da due banditi, piombati allimprovviso in casa di Venturino Guardianetti, un allevatore di cavalli di 82 anni. Gli investigatori escludono che i malviventi possano arrivare da fuori regione, come avvenuto per colpi simili messi a segno nella zona. Ma proprio per queFRANCAVILLA sto il timore che i banditi possano prendere di mira altre ville e abitazioni isolate. Le ricerche FRANCAVILLA. Scade dei militari oggi il termine per presendellArma di tare le opere in gara per Pescara, la 3 edizione del concorso coordinati di pittura a tecnica libera dal luogoteorganizzato dal Chicco nente Antodoro e aperto agli artisti nio Paciuldi ogni et. Le opere ispilo, hanno rate al mare, 60x40 cm preso il via massimo, vanno consesubito dopo gnate in viale Nettuno la rapina gra145. Il 6 agosto, esposiziozie al racconne e premiazione. (g.g.) to dei protagonisti dellaggressione. E stata la vittima, insieme alla sua badante, a spiegare come si sono svolti i fatti due

a un circolo privato

FRANCAVILLA

Festa per i 25 anni di Buendia


FRANCAVILLA. Una festa speciale per i 25 anni dellassociazione Buendia e del suo giornale Primo Foglio. Da stasera all11 agosto, piazza Mediterraneo ospiter la 20 edizione di Buendiainfesta, allinsegna non solo di musica, spettacoli, momenti ricreativi e animazioni per bambini, degustazioni tipiche e vegetariane, ma anche di dibattito e di confronto sui grandi temi della citt. Nei primi 25 anni di attivit, Buendia e Primo foglio si sono battuti per difendere il nostro territorio, lambiente e per promuovere la cultura e la solidariet, dice il presidente Moreno Bernini. Siamo stati in prima fila gi dai tempi della cementificazione dellAlento, delle restanti parti del territorio inedificate, della discarica in piena collina, delle opere pubbliche finite e non funzionanti. Ma siamo stati e siamo anche molto propositivi. Siamo stati riconosciuti come Centro di educazione ambientale regionale che da anni svolge progetti in tutte le scuole dAbruzzo. (g.g.) Labitazione teatro della rapina giorni fa. I due malviventi, che forse sapevano bene come e quando muoversi, sono entrati quando allinterno cera solo la badante. La donna ha cominciato a gridare e le urla hanno attirato lattenzione dellanziano, che in quel momento si trovava fuori. Appena entrato i banditi lo hanno minacciato con pistola e coltello, gli hanno preso i 1.400 euro che aveva addosso e, dopo aver prelevato le chiavi della cassaforte che lallevatore aveva in tasca, hanno prelevato altri 3.000 euro, per poi allontanarsi. I due erano a conoscenza che il proprietario di casa avesse le chiavi con s e questo dettaglio non sfuggito agli investigatori cos come stato notato che i due sapevano della cassaforte al piano superiore. Uno dei banditi ha provveduto a svuotarla, laltro si preoccupato di tenere docchio lallevatore e la badante. E stato impossibile, per lanziano, muoversi pi di tanto e reagire: i due lo hanno minacciato con rivoltella e coltello, con il quale lo hanno ferito leggermente alla mano sinistra. Luomo stato poi medicato a Scafa e non ha voluto neppure raggiungere lospedale. Di recente, si puntato lindice contro bande di stranieri che arrivano qui per mettere a segno i colpi e si allontanano subito dopo, e in alcuni casi i responsabili sono stati presi da polizia e carabinieri fuori dallAbruzzo, a Roma e Milano. Ma stavolta le tracce si fermerebbero in Abruzzo. Flavia Buccilli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Concorso di pittura

FRANCAVILLA. La finanza di Chieti, nel corso di un controllo mirato in un circolo privato di Francavilla, che aveva pubblicizzato unattivit di ristorazione su giornali e internet, hanno accertato che la somministrazione di bevande e alimenti istituzionalmente accessoria alle attivit del circolo, culturali, ricreative e assistenziali era invece non solo quella principale, ma svolta al fine di lucro. Le fiamme gialle hanno accertato che vi era un rilascio immediato e indiscriminato di tessere con le quali gli avventori acquisivano la qualifica di socio del circolo, un espediente per eludere lobbligo di munirsi della prescritta licenza. Tutti i locali, dove avveniva la manipolazione e la conservazione degli alimenti, nonch quelli della somministrazione erano sprovvisti di idoneit sanitaria rilasciata dalla Asl. Le attivit di controllo, durate diversi giorni, hanno permesso di constatare e di contestare al titolare del circolo una serie di violazioni amministrative: mancanza di certificazione di idoneit sanitaria dei locali; mancata autorizzazione alla somministrazione; somministrazione di pasti e bevande a non soci; mancato titolo abilitativo alla somministrazione e manipolazione di alimenti; pubblicit dellattivit di somministrazione su carta stampata e sito internet; mancato pagamento canone Rai. Limporto complessivo delle sanzioni ammonta a 81.516 euro, con tre proposte di chiusura quali sanzioni accessorie. Inoltre, sono state controllate le persone impiegate a vario titolo nella somministrazione di bevande e alimenti (addetti alla cucina e alla sala), scoprendo due lavoratori irregolati, per i quali pure scattata una sanzione salata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

PENNE/CITT SANTANGELO/VAL TAVO

C8

GIOVED 4 AGOSTO 2011

XI

Farindola. Due guardie giurate si sono rivolte ai carabinieri: retribuzioni forfettarie e compensi in ritardo

Minaccia il licenziamento, denunciata


Nei guai per estorsione donna di 45 anni a capo di un istituto di vigilanza
FARINDOLA. Si sono ribellati al capo che non sempre rispettava le regole, e per tutta risposta sono stati minacciati di licenziamento. Ma le due guardie giurate non si sono scoraggiate e si sono rivolte ai carabinieri a cui hanno raccontato tutto. Sono cominciate cos le indagini su un istituto di vigilanza privata della zona vestina: i carabinieri hanno denunciato A.P., una donna di 45 anni di Farindola. La donna il legale rappresentante dellattivit e, ora, indagata per estorsione continuata e falsit materiale commessa dal privato. E stata sottoposta dal gip alla misura interdittiva allesercizio dellattivit imprenditoriale. A occuparsi del caso sono stati i militari della compagnia di Penne, coordinati dal capitano Massimiliano Di Pietro, che hanno raccolto la denuncia-querela delle due guardie giurate impegnate nellistituto di vigilanza e poi hanno tenuto sotto controllo, con molta discrezione, loperato della titolare. Per consentire alla propria attivit di mantenere i requisiti previsti, sembra che la donna abbia falsificato i turni di servizio dei dipendenti, poi trasmessi alla questura, inserendo attivit di vigilanza mai svolte oppure espletate da collaboratori che non avevano i titoli per svolgere questa attivit o, addirittura, da suoi parenti. Dagli accertamenti dei carabinieri, emerso che un dipendente risultava in servizio nonostante che si trovasse in una localit di villeggiatura. Tutti questi elementi hanno fatto emergere, per i militari, un quadro di diffusa illegalit a discapito sia dei privati committenti sia delle esigenze di tutela del personale impiegato sul territorio. Flavia Buccilli
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PRECEDENTE

E accusata anche di aver falsificato i turni dei dipendenti


I due dipendenti, che nel frattempo hanno lasciato questo lavoro, hanno riferito di essersi trovati costretti a lavorare con retribuzioni forfettarie, inferiori alle somme contrattuali, e hanno spiegato che i compensi non venivano sempre corrisposti alla scadenza pattuita. Talvolta, hanno detto, dovevano lavorare con lauto propria, magari senza larma

Ricatti sui contratti processo a Lanciano


PENNE. La vicenda della donna di Farindola ricorda da vicino quella avvenuta nel Lancianese. Il gup ha rinviato a giudizio per estorsione Franco Pasquini, legale rappresentante della Federalpol, listituto di vigilanza con sede a Treglio e uffici a Lanciano. Secondo laccusa, limputato costringeva chi voleva essere assunto a sottoscrivere una dichiarazione di licenziamento in bianco o con la data prefissata. La pratica si ripeteva ogni qualvolta si avvicinava la scadenza dei contratti di lavoro. I dipendenti subivano cos un ricatto. Linchiesta scattata dopo la denuncia di unex guardia giurata, che si costituita parte civile nel processo insieme ad altri due ex dipendenti della societ.

in dotazione e anche oltre lorario pattuito. Inutile ogni rimostranza, perch la donna faceva leva sul periodo di crisi occupazionale e paventava ai due il licenziamento.

Il capitano di Penne Massimiliano Di Pietro

Montebello sorgenti senza batteri lacqua utilizzabile


MONTEBELLO. Le analisi effettuate dai biologi dellAca e dallArta sulle sorgenti Fonte Marianna, Schioppone, Brecce e Acquafredda nel Comune di Montebello di Bertona hanno dimostrato la totale assenza di carica batterica nellacqua. A renderlo noto la direzione dellAzienda acquedottistica di Pescara dopo aver ricevuto i risultati delle analisi eseguite su alcuni campioni di acqua potabile. Nel mese di luglio, ha ricordato lazienda, lAca aveva avviato degli accertamenti sullacqua erogata dalle sorgenti Fonte Marianna, Schioppone, Brecce e Acquafredda nel comune di Montebello di Bertona. Le analisi si erano rese necessarie dopo che alcuni prelievi, effettuati di routine dalla stessa azienda acquedottistica, avevano dimostrato un lieve superamento dei limiti batteriologici. Nel frattempo, in via del tutto precauzionale, lAca aveva ordinato alle utenze dei residenti nelle contrade San Martino Ziatt, Ripa e Campo Bertona di non utilizzare momentaneamente lacqua del rubinetto per uso alimentare, mentre la stessa acqua poteva tranquillamente essere impiegata per usi domestici. I risultati delle analisi, ha proseguito la nota della direzione dellAca, hanno evidenziato lassenza di carica batterica nellacqua delle sorgenti Fonte Marianna, Schioppone, Brecce e Acquafredda. LAca ha gi informato personalmente, tramite un agente tecnico idraulico, le famiglie interessate e con una nota scritta il Comune di Montebello di Bertona. Pertanto, i nuclei familiari possono ricominciare da subito a utilizzare lacqua del rubinetto di casa anche per scopi alimentari.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN BREVE
CAPPELLE

Campus estivo per i bambini


Per il secondo anno consecutivo, a Cappelle il Comune ha organizzato il campus estivo per bambini nel plesso scolastico di via Fosso Annuccia. Il servizio rivolto alle famiglie con bimbi dai 3 ai 12 anni ed gestito dalla cooperativa sociale La Carica dei 101. Sono circa 30 i piccoli utenti del campus, un progetto che riscuote successo, in quanto i bambini sono impegnati dalla mattina al pomeriggio inoltrato. E un segnale di grande disponibilit dellamministrazione, che finanzia il progetto verso quelle famiglie con difficolt a collocare i bambini durante i mesi estivi, quando le scuole sono chiuse, dice lassessore comunale alla pubblica istruzione, Cristina Di Stefano. (g.d.l.)

ROSCIANO

Festa dellUnit i biglietti vincenti


I numeri vincenti della lotteria della 37 festa dellUnit, organizzata dal Pd: 1 premio (week-end in Italia per due persone): n. 1007; 2 premio (buono carburante da 300 euro) n. 0568; 3 premio (forma di grana padano da 30 kg) n. 0623; 4 premio cesto di prodotti tipici locali n. 1514; 5 p. (prosciutto) n.1314.

MOSCUFO

Domani lesibizione della band I Bolidi


Domani, alle 21,30, nel centro sportivo comunale di Moscufo Bivio, si esibiranno I Bolidi, con graffianti melodie rock. E ancora in contrada Moscufo bivio, sabato 6 e domenica 7 agosto si svolger la festa in onore delle Anime Sante del Purgatorio, organizzata dal comitato presieduto da Carlo Serafini. Sabato, in via Piave, i Terretumare, alle 21, incanteranno il pubblico con la pizzica salentina mentre domenica far compagnia, sempre alla stessa ora, La bottega del sorriso, compagine di teatro dialettale del Teramano.

IL CENTRO

POPOLI/MANOPPELLO/VAL PESCARA
IL DONO DELLEMIGRATO

C9

GIOVED 4 AGOSTO 2011

XV

San Valentino, a palazzo Delfina

Nasce il centro Di Giovanni quadri e libri preziosi da Toronto a Roccamorice


Nellex chiesa baronale il patrimonio artistico del direttore della scuola di cultura italiana in Canada
ROCCAMORICE. Tutto pronto a Roccamorice per linaugurazione del Centro di arte e cultura intitolato ad Alberto Di Giovanni, grande ufficiale della Repubblica italiana e uno dei suoi cittadini pi illustri. Emigrato giovanissimo, ha diffuso e promosso la cultura italiana nel Canada, dove vive e dirige con successo da quarantanni il Centro di scuola e cultura italiana a Toronto, una delle scuole italiane pi grandi al mondo con circa 30 mila studenti. Nonostante la lontananza dalla madre patria e i tanti riconoscimenti ottenuti nella sua carriera in Canada, Alberto Di Giovanni annoverato tra i venti personaggi pi illustri. E sempre rimasto profondamente legato al suo paese di origine tanto da volergli donare un immenso patrimonio artistico e librario da lui collezionato che sar contenuto allinterno della ex chiesa baronale del paese, scelta come sede del centro. Lapertura ufficiale si terr sabato alle 19; per loccasione interverranno, oltre al sindaco di Roccamorice Antonio Del Pizzo, il presidente del consiglio regionale Nazario Pagano, il vice presidente della giunta regionale Alfredo Castiglione e il presidente della fondazione Pescarabruzzo Nicola Mattoscio. A seguire, un concerto dellorchestra Benedetto Marcello diretta da Pasquale Veleno e una lettura di brani scelti a cura dellattrice Susanna Costaglione. Nel fondo museale sono annoverate oltre 70 opere pittoriche, tra cui si impongono tre preziosi quadri della scuola umbra del Seicento e del Settecento e tele di autori moderni quali Gigino Falconi, Federico Spoltore e Alberto Sughi; presenti anche pezzi di alto artigianato, ceramiche di Castelli, Deruta e Faenza. Per la bibliografia ci sono pi di 350 volumi tra cui spiccano numerose rarit ed edizioni antiche e una collezione di 27 tomi dedicata alla riproduzioni in fac-simile di tutte le principali opere di Leonardo da Vinci compresi i Codici Atlantico e Hammer. Linaugurazione del centro, commenta il sindaco Del Pizzo, per noi motivo di orgoglio, ma anche unopportunit per valorizzare il territorio e promuovere il turismo in zona. Sono sicuro che questa struttura contribuir a far conoscere il nome di Roccamorice e sar un richiamo per tutti gli amanti dellarte e della cultura. Il centro sar visitabile durante tutto lanno secondo un calendario di aperture. Sono molto soddisfatto di avere donato queste opere al mio paese natale, afferma Di Giovanni, con questo centro si rinsalda quel legame che non mi ha abbandonato mai. Vorrei che la struttura si ponesse come punto di riferimento non solo per i giovani e la popolazione del posto, ma per tutta la regione proponendo numerose iniziative culturali tra le quali, dallanno prossimo, il Festival Majella delle arti. Daniela DAlimonte
RIPRODUZIONE RISERVATA

Parco Maiella, nuovo punto informativo


SAN VALENTINO. Da sabato 6, nelle stanze del palazzo Delfina Olivieri De Cambacerres, aprir un punto informativo del Parco della Maiella. Il servizio rimarr aperto per tutto il mese di agosto dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20. Il palazzo che ospita il punto informativo anche sede del museo dei fossili e delle ambre, oltre a ospitare la biblioteca comunale di recente riorganizzata e che, a oggi, vanta pi di 5 mila volumi, la mediateca e a breve accoglier il museo multimediale delle antiche miniere di roccia asfaltica. Lavvio del nuovo servizio informativo, afferma il sindaco di San Valentino Angelo DOttavio era uno degli obiettivi programmatici dellamministrazione, raggiunto con la sinergia tra istituzioni. Un ringraziamento va al direttore del Parco Nicola Cimini, che ha accolto e sostenuto la nostra richiesta. Il nostro territorio sempre pi apprezzato dai turisti, conclude il primo cittadino, e gli sforzi e le energie che si stanno investendo dintesa anche con gli enti sopracomunali, ossia Parco, Provincia e Regione, sono mirati alla valorizzazione di San Valentino. (w.te.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Alberto Di Giovanni diffonde in Canada la cultura italiana

La replica del sindaco di Popoli sul contenzioso con il Comune

Galli: stiamo recuperando 540 mila euro dallAca


POPOLI. Lostruzionismo che vediamo fare dal gruppo di opposizione di Progetto Comune poco costruttivo, inutilmente pretestuoso e basata solo su manifesti e azioni strumentali. E lapidario il sindaco di Popoli Concezio Galli nel commentare i rilievi che il gruppo capitanato da Roberto Lattanzio gli rivolge sulle questioni amministrative pi attuali. I popolesi, incalza Galli, hanno votato Popoli Democratica e in questi due mesi abbiamo affrontato tantissime problematiche senza il bisogno della collaborazione della minoranza, che cerca solo lo scontro e la provocazione. Per il credito di 540 mila euro dallAca, il sindaco ricorda che gi da tempo stato dato incarico a un legale per il recupero delle somme. Sulle attivit produttive invece il sindaco ribadisce che non c bisogno di alcun osservatorio, in quanto lamministrazione ha gi avuto con-

Il sindaco Concezio Galli tatti con i risponsabili delle maggiori aziende (Fassa, Gran Guizza, distretto Asl per lospedale) e presto ci sar un tavolo unico al quale parteciper anche la minoranza. Sulle quote rosa, conclude il sindaco, la minoranza vuole trasformare una scelta politica della maggioranza in una questione statutaria. (w.te.)

P.zza M. Libert, 24 Centralino 0861/245230 Fax 0861/243819 Pubblicita: 0861/240006

Teramo
e-mail: red.teramo@ilcentro.it

M1

GIOVED 4 AGOSTO 2011

di Diana Pompetti
TERAMO. Qualcosa di torbido, di inconfessabile, non necessariamente di penalmente rilevante che Melania sapeva. Al giudice Giovanni Cirillo servono pochi aggettivi per tratteggiare nuovi scenari e allungare ombre inquietanti sulla scena del delitto. La sua rigorosa ordinanza puntella le accuse al caporalmaggiore Salvatore Parolisi, gi in carcere per lomicidio della moglie Melania Rea, inserendo lipotesi di unazione preordinata, relegando in un angolo il delitto dimpeto ma senza sconfinare nella premeditazione. Almeno in questo momento dellistruttoria. Ma chiede nuove indagini. A partire da quelle necessarie per chiarire il movente. Che per Cirillo non pu essere quello passionale ipotizzato sia dalla procura di Ascoli e sia da quella di Teramo. Ritiene questo giudice, scrive a pagine 171 del provvedimento, che il movente ipotizzato dallaccusa non sia soddisfacente. Quello passionale, quello legato allamante soldatessa Ludovica P., dunque, non convince il gip. LA CASERMA. Di fatto, scrive il giudice, la situazione nella quale versava Parolisi pareva andargli benissimo. Moglie ed amante. Famiglia e distrazione. Pazienza se a Luovica tutto ci non andava bene. Lui lavrebbe convinta ogni volta a non andarsene, come aveva sempre fatto. In caso contrario ognuno per la sua strada. E allora Cirillo chiede di indagare per conoscere quel qualcosa di molto brutto che Melania aveva detto di voler confidare allamica Rosa nellultima telefonata fattale due giorni prima di morire. Pu essere ipotizzato, scrive ancora Cirillo, che la moglie, la quale lo seguiva, lo controllava, non poche volte in passato lo aveva persino pedinato, avesse scoperto qualcosa di assai pi grave, o anche solo di torbido, di inconfessabile. E qui Cirillo chiede di approfondire i rapporti

RIVELIAMO LORDINANZA

Parolisi cela un segreto torbido


Gli sviluppi Il gip ora chiede alla procura di indagare su un giro di droga nella caserma di Ascoli
interni alla caserma di Ascoli, quella in cui Parolisi addestrava reclute donne, a cominciare dalla eventuale presenza di giri di droga cui, scrive, lindagato ha fatto riferimento quando stato sentito. Il giudice chiede un attento monitoraggio di tutte le conversazioni intercorse nei mesi precedenti allomicidio sulle utenze in uso allindagato. Cirillo sottolinea come si tratti di ipotesi che, tuttavia, stante la gravit del fatto, meritano un doveroso approfondimento.

Il giudice: il caporal maggiore ha preordinato lassassinio di Melania


LINTERROGATORIO

Ma oggi rester in silenzio


TERAMO. E fissato per questa mattina alle 9.30 nel carcere di Teramo il nuovo interrogatorio di garanzia per Salvatore Parolisi. E la terza volta che luomo compare davanti ai magistrati nella veste di indagato. Anche oggi cos come gi annunciato dai difensori Valter Biscotti e Nicodemo Gentile, Parolisi non risponder alle domande avAZIONE PREORDINATA. Scrive Cirillo: Si osserva, che se non pu dirsi allo stato che tecnicamente il fatto sia stato premeditato, tuttavia dalla ricostruzione degli accadimenti, una certa preparazione dellaggressione valendosi della facolt di non rispondere. Lo ha gi fatto davanti ai pm ascolani dopo lavviso di garanzia e poi davanti al gip Carlo Calvaresi. E probabile che gi oggi i legali delluomo presentino ricorso al tribunale del Riesame dellAquila, una sede in cui Parolisi non potr essere interrogato ma solo rilasciare dichiarazioni spontanee. avvenuta in luogo isolato dopo che la vittima stata condotta in un luogo piuttosto che in quello dove allorigine era diretta, con lutilizzo di unarma bianca e limmediato ricorso allalibi. Difficile immaginare che una perso-

Il retroscena Prima di morire la vittima dice allamica del cuore Ti devo rivelare qualcosa di brutto
na ancora sconvolta, paonazza, dopo una esplosione di rabbia cieca come quella ipotizzata dallaccusa, possa essersi immediatamente dopo incanalata entro binari di assoluta normalit. Per il giudice, inoltre, contrasta con un delitto assistito da dolo dimpeto la duplice circostanza che Parolisi avesse con s un coltello (n risulta dalle testimonianze che fosse solito portarlo abitualmente) e avesse deviato dalla destinazione originaria, colle San Marco, verso il bosco delle

Casermette. I TELEFONINI. E proprio in questo contesto che Cirillo chiede di approfondire le conoscenze di Parolisi in materia radioelettrica. Potrebbe costituire oggetto di approfondimento di indagine, si legge nellordinanza, accertare se Parolisi avesse personalmente o per interposta persona una qualche conoscenza specifica in materia radioelettrica di celle telefoniche, ovvero se si fosse documentato sul punto, anche via internet, dal momento che ha scelto per la consumazione del delitto due luoghi che hanno celle confinanti e seppure in minima parte sovrapponibili. Cirillo chiede anche nuovi accertamenti sul telefonino di Parolisi, che risulta spento durante lomicidio e viene riacceso solo alle 15.26 con la prima telefonata alla moglie, e su quello di Melania che, secondo il giudice, stato spostato da chi tornato sul luogo del delitto e ha cancellato i messaggi nel timore che ci fosse qualcosa di compromettente. Nove indagini vengono sollecitate anche sulla borsa di Melania, che stata ritrovata nella casa di Folignano e che qui, secondo il giudice, potrebbe essere stata riportata da Parolisi dopo il fatto, e sulla valigia vista nella macchina del caporal maggiore ma pi ritrovata. Potrebbe essere quella abbandonata con i vestiti sporchi di sangue? E LUI. Non vi dubbio, scrive Cirillo, che allo stato delle conoscenze storiche acquisite, il fatto debba essere ascritto a Parolisi senza alcuna ragionevole possibilit alternativa. E certo, senza tema di smentita, che Salvatore Parolisi abbia condotto la moglie sul luogo dove poi stata assassinata e dove stata rinvenuta cadavere, al fine di sopprimerla. E il giudice sottolinea pi volte, nelle 185 pagine dellordinanza, come la donna quasi sgozzata, inseguita, raggiunta e poi finita sia stata lasciata agonizzante. La lunga agonia di Melania.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

TERAMO

M2

GIOVED 4 AGOSTO 2011

III

BIMBO SPARITO

Oggi la donna sar interrogata in carcere Gi deciso un confronto tra i due coniugi

Il padre beve varechina in cella


Accusato dalla madre, fa un gesto disperato. Dice: sono un uomo morto
di Diana Pompetti
TERAMO. Un gesto disperato in carcere e al suo avvocato dice sono un uomo morto, non ho pi moglie e bambini. Il padre del neonato scomparso da Folignano ieri mattina ha cercato di uccidersi bevendo candeggina mista ad acqua Sono stati i compagni di cella a dare lallarme, appena hanno visto luomo ingerire il contenuto di un flacone di plastica e sentirsi subito male. Si trattava di candeggina diluita con acqua, che viene data in dotazione ai detenuti per le pulizie delle celle. Il pap stato prima portato nellinfermeria dl carcere e poi in ospedale. Basta con le conferenze stampa e i processi mediatici. Riconduciamo questa vicenda nel binario processuale corretto ha detto lavvocato delluomo Felice Franchi, riferendosi alla conferenza stampa convocata due giorni fa dal difensore della mamma del piccolo (anche lei in carcere), lavvocato Francesco Ciabattoni, e dallo psichiatra Alessandro Meluzzi, consulente della donna. La mamma ha fatto una ricostruzione di quanto avvenuto il 25 giugno, giorno in una cella della casa circondariale di Marino del Tronto dove rinchiuso con laccusa di maltrattamento e occultamento di cadavere. E stato trasportato in ospedale e dopo qualche ora di osservazione stato riportato in carcere.

Il vertice dei carabinieri

Il generale Basile in visita a Teramo


TERAMO. Ieri Il generale di corpo darmata Mario Basile, comandante del comando interregionale carabinieri Ogaden con sede a Napoli, e dal quale dipendono anche le legioni carabinieri Abruzzo, Molise, Puglia, Campania e Basilicata, ha fatto una visita al comando provinciale di Teramo. Il generale, dopo aver incontrato un nutrita rappresentanza di carabinieri, unitamente al comandante provinciale, il colonnello Antonio Salemme, agli altri ufficiali della sede e delle compagnie di Giulianova e di Alba Adriatica, ha analizzato i risultati delle varie attivit. Lufficiale ha incontrato il prefetto, il vescovo, il presidente del tribunale, il procuratore, il presidente della Provincia ed il sindaco di Teramo.

della scomparsa del neonato, diversa dalle prime versioni, indirizzando i sospetti proprio sul marito, anche se senza chiarire se la presunta caduta mortale del piccolo sia stata frutto di un comportamento colposo o doloso. Lei in ogni caso si dichiarata estranea a quanto accaduto. Il mio assistito molto provato dalle accuse mosse nei suoi confronti dalla moglie, osserva Franchi, anche se molto sofferente, nei pochi

La mamma del piccolo scomparso e un momento delle ricerche istanti in cui ho potuto vederlo mi ha detto di aver tentato di uccidersi perch sono innocente e amo mia moglie. Nelle ultime ore ha scritto una lettera alla moglie, ma il legale gli ha impedito di spedirla: Non vorrei venisse interpretata come un tentativo di manipolarla, ha spiegato lavvocato. E questa mattina, intanto, nel carcere di Teramo la donna verr nuovamente interrogata dai magistrati ascolani che seguono il caso. La mamma, infatti, ha indicato unaltra persona, presumibilmente il marito, come responsabile della morte, non si sa se dolosa o colposa, del bambino. Non escluso che, dopo aver sentito nuovamente la donna, gli inquirenti decidano di fare un confronto tra i due coniugi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Limprenditore che vuole pignorare lo stadio

Panichi replica a Brucchi Detto io le condizioni


TERAMO. Aperto ad una trattativa purch seria ma fermo dellidea di arrivare a pignorare il vecchio stadio comunale al centro del project financing per la costruzione del nuovo teatro. Replica cos alle ultime puntualizzazioni del Comune, Giuseppe Panichi, imprenditore proprietario della Specialfrutta. Lazienda da anni in contenzioso con lente che, secondo quanto stabilito da una sentenza, deve risarcire alla ditta oltre due milioni di euro. Per ottenere i soldi dovuti nei giorni scorsi Panichi ha minacciato quindi di pignorare il vecchio stadio. Dopo la replica del Comune, Panichi torna a puntualizzare sulla vicenda, originata dallallargamento di un capannone di propriet dellazienda contestato dallente. Sono sempre stato tranquillo e seguito le prescrizioni verbali e scritte che gli stessi dirigenti mi richiedevano di volta in volta, spiega Panichi che rigetta lidea che alla base della controversia ci sia un abuso quanto piuttosto il mancato rispetto dei miei legittimi diritti da parte della stessa am- Il sindaco Brucchi ministrazione. Per quanto riguarda un eventuale accordo economico con il Comune Panichi specifica che la richiesta tardiva e che sar presa in considerazione solo se seria, non ridicola come le precedenti. Sono arrivato al punto che per vedere rispettati i miei diritti devo pignorare beni comunali, continua, sono consapevole che una scelta dolorosa per lintera cittadinanza e anche onerosa per il sottoscritto per gli adempimenti da fare, ma, conclude Panichi, lunica maniera per far rivedere latteggiamento inadeguato che finora lamministrazione comunale ha avuto in merito. Se il pignoramento andasse a buon fine, conclude Panichi almeno avrei la riconoscenza di tutti coloro che hanno a cuore questo simbolo cittadino che testimonia la nostra memoria storica sportiva. Barbara Gambacorta

FESTA DELLA BIRRA. E partita ieri la sesta edizione del Festival delle birre artigianali a Castellalto. Levento, organizzato dallassociazione culturale Gambrinus e dal birrificio OpperBacco di Notaresco, si concluder mercoled 10 agosto. Ricco il programma della manifestazione, con degustazioni e musica ogni sera. Oggi, alle 21.30, si esibiranno in piazza Garibaldi i The Swollencheek mentre alle 22.30 sar la volta della street band Black and blue che proporr musica americana degli anni 20.

IL CENTRO

TERAMO

CY

GIOVED 4 AGOSTO 2011

di Giuseppe Boi
l sito del Centro come mezzo di informazione e, allo stesso tempo, come strumento per partecipare alla creazione del giornale che trovate in edicola. Da oggi possibile grazie a Dillo al Centro, liniziativa che permette di diventare cronisti del quotidiano utilizzando internet. Unoccasione per fare conoscere la vostra voce sul quotidiano pi diffuso dAbruzzo e sul Centro.it che, anche nello scorso luglio, ha realizzato numeri record: pi di 450 mila utenti unici. Il binomio giornale in edicola e sito internet per i lettori del Centro una realt consolidata. La nuova sfida per la nostra redazione introdurre in Abruzzo quello che negli Stati Uniti chiamato citizien journalism. Ossia il giornalismo partecipativo, che si basa sulla collaborazione attiva dei lettori grazie a internet. Per farlo basta un telefonino o un computer. E, con pochi e semplici clic, si pu raccontare un incidente di cui si testimoni o un fatto, piccolo o grande, di cronaca nera. Si pu segnalare qualcosa che non va nella citt, un evento di rilievo, lo spunto per uninchiesta, o anche una foto curiosa o che documenta qualcosa di importante. In pratica, seguendo le istruzioni che trovate su www.ilcentro.it, potrete contattare la redazione in tempo reale e senza filtri. Su Facebook stato creato il gruppo Dillo al Centro, dove si possono postare notizie, segnalazioni e altro materiale che sar letto dai partecipanti al gruppo e poi valutato e verificato dalla redazione per la pubblicazione.

Dati certificati da Nielsen Site Census. Le segnalazioni dei lettori sul web diventano articoli del quotidiano

Dillo al Centro, il reporter sei tu


Record di utenti per il sito: in luglio 450mila e 3,6 milioni di pagine viste
IL SUCCESSO SUL WEB

Grandi numeri anche su Facebook: 18mila fans


A sinistra la pagina Facebook del Centro PESCARA. Il sito del Centro a un soffio da un nuovo record su Facebook. Continua il successo del nostro giornale sul social network pi famoso e usato al mondo: ieri alle 21,30 gli amici del nostro giornale sulla pagina fan del nostro sito erano 17.964. Appena 36 nuovi amici e il Centro superer quota 18 mila fan. Un nuovo traguardo che, vista la crescita costante del nostro sito, dovrebbe essere superato gi nella giornata di oggi. Questo nuovo risultato conferma il Centro tra i 10 quotidiani italiani pi amati su Facebook. E raggiungere quota 18 mila permette al nostro giornale di restare leader assoluto tra le 18 testate locali del Gruppo Espresso. Un successo per il Centro che arriva al termine di un mese di luglio e un inizio agosto da incorniciare. Nel mese di luglio gli utenti unici sono stati pi di 450 mila (vedi articolo a sinistra) e, anche grazie al sito internet, il nostro giornale ha confermato la sua leadership nel panorama della stampa abruzzese e il suo ruolo guida a livello nazionale per i fatti legati alla nostra regione. Un esempio stato il successo (giornalistico) ottenuto con il caso di Melania Rea. Il sito del Centro stato tra i primi a dare la notizia del mandato di arresto per Salvatore Parolisi. E i pi importanti siti e giornali nazionali hanno ripreso e richiamato il nostro giornale. Nella giornata di ieri, il nostro sito stato tra i primi in Italia a pubblicare in maniera integrale lordinanza darresto del caporal maggiore, consentendo a tutti di potersi fare unopinione diretta sul caso. Un risultato ottenuto anche grazie a chi ogni giorno ci legge e commenta sul sito e sulla nostra pagina Facebook le notizie pubblicate. Un successo a cui anche i nostri lettori (come spiegato nellarticolo a sinistra) possono partecipare grazie alla nuova iniziativa Dillo al Centro. (g.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Uniniziativa identica stata avviata su Twitter, meglio conosciuto come il social network del futuro, che permette di inviare brevi messaggio di 140 caratteri (un tweet, cinguettio) che si incanalano nel flusso delle migliaia di informazioni scambiate ogni minuto sulla rete. E in questo flusso infinito di informazioni il Centro ha un ruolo da protagonista.

Nel mese di luglio, in base ai dati certificati dalla Nielsen Site Census, il nostro sito stato visitato da 457.582 utenti unici che hanno sfogliato poco meno di 3,6 milioni di pagine. Un successo di cui tutti i lettori possono diventare protagonisti con Dillo al Centro. Aspettiamo i vostri contributi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il giornale dAbruzzo tra i dieci pi amati sul social network

su

VI

GIOVED 4 AGOSTO 2011

TERAMO E PROVINCIA

M3

IL CENTRO

LA DROGA DALLEQUADOR

Traffico di coca, arrestati tre teramani


Nei guai per linchiesta su una cosca calabrese per un carico di 1500 chili di roba
GIULIANOVA. Tre teramani insospettabili, artigiani dei divani o ex veterinari, coinvolti in un maxi traffico di cocaina: 1500 chili, valore 50 milioni. Per l Antimafia di Bologna, che ha fatto arrestare 14 personaggi rispetto ai 17 provvedimenti restrittivi, dovevano vigilare, tra Mosciano e Giulianova, su un deposito della droga, arrivata dallEquador e destinata ad una cosca calabrese. Erano lappoggio abruzzese di unorganizzazione criminale calabrese con agganci in Colombia e Spagna per trasportare cocaina che dall Equador doveva giungere in Italia e fare tappa nel Teramano. Cos dice laccusa. Ieri mattina uomini della Squadra Mobile di Teramo, coordinati dal vice questore Gennaro Capasso, in sinergia con i colleghi del servizio centrale operativo della polizia di Stato, hanno eseguito nel Teramano tre delle 17 misure di custodia cautelare in carcere emesse dal gip Andrea Santucci su richiesta dei magistrati della Direzione distrettuale antimafia Roberto Alfonso e Enrico Cieri. Marco Di Maurizio, 30 anni, residente a Giulianova, dove ha una ditta artigianale di divani, stato arrestato in casa; Antonio Grillo, di 32 anni, nato a Tropea ma domiciliato a Corropoli detto il bisonte, ritenuto braccio destro di Ventrici e arrestato in un ristorante di sua proQui a destra Gennaro Capasso capo della Squadra Mobile di Teramo

Sono artigiani e professionisti di Alba Adriatica Corropoli e Giulianova Il carico record ordinato da un capo clan doveva arrivare in aereo da Lubiana
priet e Claudio Zippilli, 47 anni, di SantOmero, ma residente ad Alba Adriatica, sono stati invece catturati in Calabria dove si trovavano per trascorrere un periodo di vacanza. Loperazione ha portato allarresto di italiani, colombiani e spagnoli ritenuti responsabili di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di ingenti quantit di sostanze stupefacenti dal sud-America allItalia. Lindagine, delloperazione ribattezzata Due Torri Connection, durata un anno. Partita nel mese di agosto del 2010, ha scoperchiato un intrigo internazionale con al vertice Francesco Ventrici, 39 anni, di Vibo Valentia ma residente a Ozzano Emilia (Bologna), ritenuto legato alla cosca Mancuso (anche se in questa indagine a nessuno contestata laggravante della associazione di stampo mafioso). Ventrici era gi in carcere per unaltra inchiesta in cui era coinvolto anche Vincenzo Barbieri, 54 anni, ucciso in un agguato mafioso il 12 marzo scorso a San Calogero, nel Vibonese. Il clan operava principalmente con nar-

A sinistra gli uomini della Mobile mostrano un ingente quantitivo di cocaina La polizia di Teramo. La squadra mobile, diretta da Gennaro Capasso, ha operato in sinergia con i colleghi bolognesi e con la Direrezione distrettuale antimafia del capoluogo emiliano cotrafficanti colombiani attivi in Spagna e in Colombia. Secondo quanto appurato dalle indagini, le riunioni si tenevano in una villa di propriet di uomini della ndrina calabrese a Bentivoglio, nel Bolognese. Il piano della cosca era ambizioso: importare in Italia 1.500 chili di cocaina, celati a bordo di un aereo preso in affitto ma individuato dagli investigatori presso un hangar dellaeroporto internazionale di Quito (Equador). Secondo le indagini lingente quantitativo di droga doveva far scalo in Slovenia per essere successivamente trasportato in provincia di Teramo dove sarebbe rimasta per alcuni giorni nel luogo convenuto in attesa di essere smistata in altre regioni italiane.

Spettacolare recupero dei pompieri nel quartiere della Cona, luomo ferito alle gambe

Cade dal terrazzo, salvato con la gru


TERAMO. E caduto in un terrazzo dopo un volo di qualche metro e per recuperarlo stato necessario lintervento dei vigili del fuoco intervenuti con una gru. Il ferito, un uomo di 50 anni, stato ricoverato in ospedale con alcune fratture. Il fatto avvenuto nel primo pomeriggio di ieri alla Cona. Ancora da ricostruire la dinamica dellincidente, ma sembra che luomo sia accidentalmente caduto nel terrazzo di unabitazione, finendo in un punto difficile da raggiungere. Per questo sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che con tanto di gru hanno sollevato luomo che nel frattempo era stato soccorso e messo su una barella dagli operatori del 118.

Un momento del recupero del ferito con la gru dei vigili del fuoco

Il consigliere regionale Costantini: Sistema uguale a Spoltore

La Team infiamma il consiglio comunale Oggi lassise chiesta dalla minoranza


TERAMO. Sar la vicenda Team e, pi in generale, la questione rifiuti ad infiammare il consiglio comunale straordinario in programma per oggi a partire dalle 8.30. A richiedere la convocazione della seduta sono stati tutti i partiti dopposizione che oggi approfitteranno della discussione per sciogliere i dubbi pi volte sollevati sulla gestione e sullaffidamento dei servizi alla Teramo Ambiente. Dopo lo scandalo tangenti che ha travolto il Comune di Spoltore nei giorni scorsi la vicenda stata infatti riportata allattenzione pi volte anche dal consigliere regionale dellIdv Carlo Costantini. Il sindaco di Teramo, che continua a sostenere lassoluta legittimit delloperato suo e del suo predecessore (Chiodi) sulla Team, ha dichiarato Costantini, dovrebbe a questo punto spiegare perch se un amministratore di Spoltore proroga lappalto dei rifiuti ad una societ a capitale misto pubblico/privato finisce in galera, mentre se la stessa cosa la fa lui o qualcuno prima di lui a Teramo tutto perfettamente legittimo, regolare e trasparente. A giorni Brucchi dovr anche decidere sul rinnovo delle cariche nel cda della Team, attualmente guidato dal presidente Raimondo Micheli: scadranno infatti l8 agosto i termini per la presentazione delle candidature che non vincoleranno per il sindaco nella scelta. (b.g.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il consigliere regionale Costantini

IL CENTRO

TERAMO E PROVINCIA

M4

GIOVED 4 AGOSTO 2011

VII

ROSETO

ROSETO. Estate allinsegna degli sport da spiaggia sul litorale rosetano. Larenile dello stabilimentoLa Bussola stato teatro di un torneo di beach volley che ha visto la partecipazione di ben 16 coppie che hanno gareggiato secondo la formula del girone perdenti e del girone vincenti. La manifestazione, battezzata Rose to beach 2011, stata organizzata dallassociazione culturale Rose-to-life eventi, formata da un gruppo di ragazzi locali appassionati di sport allaria aperta. La coppia vincitrice del torneo quella formata da Francesco Di Carlo e Mauro Facciolini. A seguire hanno conquistato il secondo posto in classifica Piero Cial e Sebastiano Barbieri, mentre al terzo posto si sono piazzati Mariano De Paulis e Bozhidar Bozhkov. Quella del beach volley una tradizione oramai consolidata tra i giovani rosetani, i quali possono contare su un impianto su sabbia anche al coperto in modo da coltivare la propria passione anche durante i mesi invernali. Inoltre, Roseto entrata di diritto nel circuito del beach volley internazionale, visto che ha ospitato diverse tappe del campionato mondiale. Intanto la macchina organizzativa gi al lavoro per un altro torneo, questa volta di beach basket, che si svolger nel campo allaperto dello chalet La Paranzella, le cui finali sono previste per domenica 7 agosto. La manifestazione dedicata alla memoria di Ernesto Di Bartolomeo, un giovane rosetano appassionato di pallacanestro, scomparso qualche anno fa a seguito di un incidente. Per questo torneo ci aspettiamo unaffluenza maggiore

Il volley sulla spiaggia incorona vincitori Di Carlo e Facciolini

La finalissima del torneo di Beach volley che ha divertito decine di turisti, in basso le premiazioni delle coppie vincitrici e una parte del pubblico rispetto a quello di beach volley, sottolineano gli organizzatori, perch le partite si giocheranno di sera, quindi ci sar un coinvolgimento maggiore del pubblico. Inoltre si tratta di una manifestazione gi avviata, visto che ci sono state due precedenti edizioni, durante le quali non mai mancato laffetto del pubblico sia turistico, sia soprattutto rosetano, notoriamente molto legato al gioco del basket e anche al ricordo del ragazzo venuto a mancare qualche anno fa a cui dedicato il torneo. Federico Centola

Migliaia di pellegrini a piedi da Teramo fino a San Gabriele


ISOLA DEL GRAN SASSO. Saranno migliaia i fedeli che, la notte tra il sei e sette agosto, parteciperanno al pellegrinaggio che da Teramo li porter verso il santuario di San Gabriele dellAddolorata. Un percorso di preghiera e spiritualit che, da ben 31 anni, spinge i devoti a intraprendere una marcia di quasi trenta chilometri con lo scopo di rivivere, simbolicamente, il viaggio del Santo verso lAbruzzo. Il raduno previsto per sabato alle 21.30 nella cattedrale di Teramo dove il vescovo, monsignor Michele Seccia, benedir i pellegrini in partenza. Da l il corteo si mover alla volta del luogo sacro passando per Montorio al Vomano dove si terr la benedizione eucaristica. Larrivo al santuario previsto tra le sei e le sette della domenica dove i padri passionisti provvederanno alla celebrazione della messa e alle confessioni. (p.c.)

A Befaro canta lEquipe 84


CASTELLI. Per una sera, nella frazione di Befaro, si potr rivivere la magica atmosfera degli anni sessanta e settanta grazie al concerto dellEquipe 84. La storica band si esibir domani alle ore 21.30, in occasione della festa di Santa Maria della neve, riproponendo i brani che hanno fatto la storia della musica leggera italiana come 29 settembre e Io ho in mente te.(p.c.)

VIII

GIOVED 4 AGOSTO 2011

ALBA/MARTINSICURO/TORTORETO

M5

IL CENTRO

Decine di anziani a rischio. Lupini: Hanno cancellato le Ipab e ci tengono in carica

Loperaio-sindacalista licenziato

Nereto, casa di riposo bloccata


Lamministratore si dimette per polemica con la Regione
NERETO. Troppa fretta nella riforma delle Ipab (Istituti pubblici di assistenza e beneficenza) con il rischio di causare nellimmediato un pericoloso vuoto di gestione delle strutture, tra le quali anche le case di riposo della provincia di Teramo. A denunciare la situazione Luigi Lupini, ex amministratore della casa di riposo di Nereto che si dimesso dal suo incarico lo scorso 29 luglio contestando non la sostanza, ma i modi e i tempi di attuazione della riforma. Riforma che sta rivoluzionando lassetto delle strutture e la gestione dellimmenso patrimonio immobiliare che rappresentano: con il passaggio da 110 Ipab a 8 Asp (Azienda per i servizi alla persona), sono stati infatti ridotti da 200 a 20 i membri dei consigli di amministrazione e da 50 a 12 i revisori dei conti. La legge andava fatta, spiega, sacrosanta, ma ci piombata addosso senza che noi amministratori fossimo minimamente avvertiti e quindi avessimo il tempo di chiudere tutte le questioni aperte, come il rinnovo dellaffidamento dei servizi o la questioni sindacali con i dipendenti. Dopo averci comunicato la nostra decadenza lo scorso 14 luglio per la Regione ci ha chiesto di rimanere in carica ancora 45 giorni per poter mantenere in essere la gestione ordinaria, questo non lho accettato e perci mi sono dimesso. Secondo Lupini - amministratore dal novembre 2008 della casa di riposo di Nereto che ospita 75 anziani e d lavoro a 40 addetti - la riforma, seppur necessaria, sarebbe stata frettolosa nellattuazione mettendo gli ex amministratori nellimpossibilit di portare a conclusioni importanti atti di gestione. Questo in attesa dellentrata a regime del nuovo gruppo di amministratori - tre per tutta la provincia - che deve provvedere alla trasformazione delle Ipab in Asp. Ad esempio a fine luglio avremmo dovuto prorogare alla cooperativa laffidamento dei servizi di assistenza, spiega, e avevo in corso degli accordi sindacali per alcuni dipendenti da portare a termine e anche alcune cause legali. Perch impedirci di compiere questi atti, che sono ritenuti straordinari, e affidarci allo stesso tempi la gestione dellordinario nella fase di transizione, lasciandoci comunque tutte le responsabilit sulle strutture? Per questo mi sono opposto e ho deciso di dimettermi. Barbara Gambacorta
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sciopero Carbotech la trattativa finisce davanti al prefetto


MARTINSICURO. Dopo il fallimento della trattativa sulla Carbotech portata avanti dal consiglio comunale truentino ora sembra si sia aperta quella con il prefetto che avrebbe convocato i vertici dellazienda e i sindacati con lo scopo di riuscire a trovare un accordo sul licenziamento delloperaio sindaclista Gianni Carbone. Aspettando novit lo sciopero ad oltranza continua. Per domani, alle 9,30, stato indetto dalla Cgil un presidio di solidariet davanti allazienda in via dellInLo sciopero alla Carbotech dustria. Al presidio parteciperanno altre categorie di lavoratori aderenti alla Cgil che apriranno una sottoscrizione di solidariet verso gli operai in sciopero. Non posso accettare le condizioni della ditta, ha commentato Carbone a cui sono stati proposti 4 anni di mobilit ed un incentivo economico per lasciare lazienda. Non lo posso fare sia perch il mio operato stato coerente come Rsu e Rsl sia perch non posso tradire la fiducia dei lavoratori che con lo sciopero mi hanno difeso. La controproposta quello del reintegro aspettando la sentenza del giudice. (s.d.s.)

La casa di Riposo di Nereto che accoglie decine di anziani

ALBA ADRIATICA

Passeggiata allagata
ALBA ADRIATICA. Si rompe limpianto di irrigazione e lacqua allaga la passeggiata pedonale del lungomare nord di Alba. Uno degli impianti che annaffia le zone verdi nel tratto tra la passeggiata pedonale e la pista ciclabile ha subto un guasto causato da un danneggiamento spontaneo o da un atto vandalico. Il guasto ha determinato una grande fuoriuscita dacqua allagando il tratto della passeggiata e lingresso di uno stabilimento balneare. Gli impianti si azionano automaticamente durante le ore notturne. (l.r.)

GIOVED 4 AGOSTO 2011

GIULIANOVA
LA POLEMICA DELLESTATE

M6

IL CENTRO

Il colpo in via Sauro, due banditi con il cappellino e senza armi

Il Malib non spegne la musica


Il titolare Bianchi: Il mio chalet non ha violato lordinanza
GIULIANOVA. Non capisco perch vogliono impedirmi di fare musica nel mio locale, forse do fastidio a qualcuno, lo sfogo di Dino Bianchi, titolare dello stabilimento balneare Malib, situato sul lungomare centrale, per il quale non sarebbero sorti problemi con le forze dellordine, tali da implicare la sospensione della licenza di offrire intrattenimento musicale alla propria clientela. La storia ha inizio lo scorso sabato quando, secondo i carabinieri intervenuti due volte per imporre lo spegnimento della musica, in seguito alle lamentele di alcuni cittadini, il volume delle emissioni sonore non era tollerabile, vista anche lora tarda (mancava poco alle 2). I carabinieri non hanno spento la musica, sono stato io ad abbassare il volume, replica invece Bianchi, tra laltro, al contrario di quanto affermato dai militari, non cera nessun vocalist intento ad emettere schiamazzi, tanto che non mi stato elevato alcun verbale, n stato effettuato alcun rilievo audiometrico. Ma il giorno dopo, secondo la testimonianza del titolare, i carabinieri sarebbero tornati per notificare una multa di oltre 1.000 euro per il mancato rispetto dellordinanza sulle emissioni sonore. La sanzione, che non stata ancora notificata, mi lascia sbalordito in quanto lo scorso sabato non si sono verificati problemi con le forze dellordine e non ci sono prove che testimonino che il mio impianto non sia tarato secondo quanto disposto dallordinanza sindacale, asserisce Bianchi, in soccorso del quale ci sono anche le affermazioni di Clotilde Castiglione, una donna residente esattamente di fronte il Malib: Sabato notte non c stata musica particolarmente alta, dalla mia abitazione, all1.30, non si sentiva nulla di fastidioso e non capisco il motivo per cui alcune persone abbiano avvisato i carabinieri. Bianchi, che non esclude la possibilit di affidarsi ad un legale per tutelare il proprio diritto di effettuare intrattenimento musicale dalla richiesta di revoca presentata dai carabinieri, dichiara come dietro le segnalazioni ricevute dai militari possa celarsi il titolare di un noto hotel della zona il quale, gi in passato, lo avrebbe minacciato intimandogli di cessare di fare musica. Sandro Petrongolo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Entrano in banca per rapinare solo sessanta euro


GIULIANOVA. Rapinano la banca ma tutto ci che riescono a rubare sono solo 60 euro: accaduto ieri mattina nella filiale della Carisap, dove il colpo messo a segno fruttato a due ignoti ladri un ben magro bottino. Intorno alle 12.30, un uomo con il volto parzialmente camuffato da un cappellino con visiera entrato nella Cassa di risparmio di Ascoli Piceno, in via Sauro, in prossimit del tracciato ferroviario che divide il corso dalla Statale. Lindividuo, quasi sicuramente non armato, ma con le mani in tasca mimando di possedere una pistola, ha intimato agli impiegati di consegnargli il denaro contante contenuto in cassa. Subito uno dei dipendenti della banca ha consegnato alluomo poche banconote, corrispondenti a 60 euro: il ladro quindi rapidamente uscito dalledificio e, assieme ad un complice che lo aspettava allesterno, si dileguato a piedi, facendo perdere le proprie tracce. Sullaccaduto stanno indagando i carabinieri, i quali, alcuni mesi fa, effettuarono accertamenti su un altro colpo messo a segno ai danni della Carisap, quella volta di Mosciano, che frutt 40.000 euro. (s.p.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Dino Bianchi titolare dello stabilimento balneare Malib d la sua versione dei fatti

IL FATTO

Rubano le vongole al porto


GIULIANOVA. Rubano le vongole e scappano: quanto accaduto ieri mattina al porto, quando alcuni pescatori hanno sottratto 9 sacchi di prodotto ittico catturati da unimbarcazione del Co.Ge.Vo., che si occupa proprio della pesca di tali mitili. Gli ignoti ladri, dopo essere scesi dal proprio natante, avrebbero sottratto circa 100 chilogrammi di vongole, per un valore pari a poco meno di 180 euro e si sarebbero allontanati dal porto a bordo di unautomobile. La Guardia Costiera per ha minimizzato laccaduto, non essendo per ora in possesso di nessuna denuncia per furto. (s.p.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

La nomina di Varrassi. Diriger Psichiatria, il reparto non pi a rischio


GIULIANOVA. Un docente dellUniversit dellAquila a capo del reparto di Psichiatria del Maria Santissima dello Splendore: Alessandro Rossi, che dal 10 agosto si insedier quale nuovo direttore dellUnit operativa complessa del servizio psichiatrico di diagnosi e cura dellospedale giuliese. Insegnante nel dipartimento di Medicina sperimentale delluniversit aquilana, Rossi pu vantare una bibliografia scientifica comprendente circa duecentocinquanta pubblicazioni, oltre agli incarichi di componente del comitato direttivo della Societ italiana di psicopatologia e di coordinatore della sezione Abruzzo della Societ italiana di psichiatria. Larrivo di Rossi nel presidio ospedaliero giuliese si

Arriva il nuovo primario


Rossi approda a Giulianova dallateneo aquilano
Giustino Varrassi manager della Asl di Teramo sviluppo dei servizi assistenziali. Se da un lato questa operazione risponde alla volont di porre premesse decisive per il superamento di alcune criticit, non ultime quelle causate dalla mobilit passiva, dallaltro esprime la straordinaria attenzione dellazienda verso le necessit dei pazienti, che sono e restano a fondamento dellintera politica di rilancio. Con la nomina di Rossi dovrebbe quindi essere definitivamente cessato lallarme di un probabile declassamento del reparto, lanciato tempo addietro dal sindaco Francesco Mastromauro. (s.p.)

LE SCUOLE

Ciccocelli incontra Boda


GIULIANOVA. Un incontro per puntare lattenzione sugli istituti scolastici di Giulianova: quello che si tenuto ieri tra il consigliere Roberto Ciccocelli ed il direttore dellUfficio regionale scolastico, Giovanna Boda. E importante evidenziare la necessit di recuperare al pi presto importanti spazi nel mondo scolastico, stranamente sfuggiti negli anni scorsi, sostiene Ciccocelli, che ha invitato allincontro anche il sindaco Francesco Mastromauro. A Giulianova ci sono istituti con unofferta formativa ferma da quarantanni, al contrario le scuole dei comuni limitrofi hanno ben proliferato.

reso possibile grazie alla convenzione stipulata lo scorso 11 luglio tra Giustino Varrassi, manager della Asl teramana e Ferdinando Di Orio, rettore dellateneo aquilano. Col potenziamen-

to del reparto di psichiatria dellospedale di Giulianova, si legge in una nota della Asl, la Asl di Teramo procede speditamente nellavviata azione di riorganizzazione delle proprie strutture e di

I bimbi giocano nel parco Franchi nel laboratorio creativo della Vallese
GIULIANOVA. Tanti bambini hanno partecipato al primo appuntamento di Giocare con larte, il laboratorio della creativit condotto dallinsegnante Liliana Vallese. E accaduto gioved scorso, nel parco Franchi di Giulianova. Dove i bambini (e anche qualche adulto) hanno inventato, progettato, disegnato e colorato dando libert alla fantasia, seguiti da Vallese, esperta di didattica museale e creativit infantile secondo il metodo Munari. Nel 1977 il pedagogista Bruno Munari, docente di psicologia delleducazione neluniversit di Ginevra, rivoluzion il metodo di insegnamento dellarte visiva ai pi piccoli fondando il primo laboratorio per bambini a Milano, in seno alla Pinacoteca di Brera. Nel laboratorio si giocava allarte visiva, si sperimentava, si imparava facendo: Capire che cos larte una preoccupazione, inutile, delladulto, diceva Munari, Capire come si fa a farla invece un interesse autentico del bambino. Questi principi sono alla base del laboratorio giuliese Giocare con larte, in cui Liliana Vallese, allieva di Bruno Munari, stimola linventiva dei bambini e il loro pensiero progettuale creativo, indirizzandoli alla scoperta di segni, forme, colori, materiali, tecniche. Il

Sel tira le somme: il rimpasto era la soluzione migliore


GIULIANOVA. La maggioranza avrebbe potuto riflettere meglio sulla mozione presentata da Progresso Giuliese sul prolungamento degli orari: a dirlo sono i vertici cittadini di Sinistra ecologia e libert. Che ieri mattina hanno tenuto una conferenza stampa per discutere dellattuale situazione politica in consiglio comunale. E stata trovata la soluzione migliore, ribadisce il segretario Walfrido Di Odoardo, in merito al rimpasto di giunta che tante polemiche ha suscitato negli ultimi mesi, soprattutto per lesclusione, dalla nuova squadra di governo, di Progresso Giuliese. Lattuale assetto di giunta e di maggioranza lunica soluzione possibile per Giulianova, gli fa eco lex assessore Luciano Crescentini, noi di Sel ci sentiamo di garantire continuit amministrativa per arrivare alla fine della legislatura e continuare a fare quanto di buono stato fatto. Crescentini, per il quale la mozione sugli orari sarebbe stata comunque da modificare, spiega come si sarebbe potuto approvare un documento congiunto, anche per dare modo alla maggioranza di svuotare la proposta strumentale di Progresso Giuliese e PdL. (s.p.)

Liliana Vallese prossimo appuntamento, sempre nel parco Franchi, per gioved 11 agosto, alle 18. Alliniziativa, inserita dal Comune nel calendario di Giulia Eventi Estate, possono partecipare liberamente tutti, bambini e adulti. (a.fu.)

IL CENTRO

ATRI/PINETO/ROSETO/SILVI

M7

GIOVED 4 AGOSTO 2011

XI

Il paese di Catarra si mobilita, chiede al Tar di annullare il permesso

Pineto. Due ragazzi feriti nella notte

Notaresco contro Irgine Non vogliamo la discarica


NOTARESCO. Irgine sar la nuova La Torre, se la apriranno sar destinata a crollare. Non si ferma la battaglia del Comune di Notaresco in corso da anni contro lapertura della discarica di Irgine, localit al confine con il territorio di Guardia Vomano, dove la ditta De Patre-Ferrometalli da anni tenta di costruire il nuovo invaso da 155mila metri cubi. Catarra ha annunciato la volont dellamministrazione di fare ricorso al Tar e chiedere una sospensiva non appena il provvedimento sar notificato. Catarra e la sua giunta contestano loperato dellUfficio regionale competente, guidato da Franco Gerardini, che per loro non ha tenuto conto della sentenza del Capo dello stato del 2008 che accoglieva il ricorso straordinario presentato dal Comune di Notaresco e invalidava lautorizzazione rilasciata nel 2006. Feroce determinazione stata definita da Catarra quella di Gerardini nel volere lautorizzazione dellinvaso, per il quale secondo Catarra andava ripercorso tutto liter burocratico prendendo in considerazione stavolta il Pai (Piano di assetto idrogeologico) che dichiarava larea a rischio frana. Oltre a deturpare il paesaggio su una collina a rischio di dissesto, gi in colpita dallalluvione di marzo, ha spiegato Catarra, la nostra non una oppoIl 28 luglio scorso la Regione ha rilasciato lAutorizzazione integrata ambientale (Aia) per la realizzazione dellesercizio di discarica che consente alla propriet di iniziare entro un anno le operazioni. Una decisione che ha riaperto le ostilit da parte del sindaco Valter Catarra, che nel frattempo diventato presidente della Provincia.

Fuggono allalt e si schiantano con il motorino


PINETO. In sella al motorino non si fermano allalt dei carabinieri e finiscono per scontrarsi con unauto. Un ragazzo rosetano di 18 anni, F.M., ricoverato in prognosi riservata allospedale di Giulianova per gravi fratture agli arti, e la ragazza che portava con s sullo scooter, B.I., anche lei rosetana, di 16 anni, allospedale di Atri con una prognosi di dieci giorni. I due, in sella ad un ciclomotore, intorno alluna di marted notte sono fuggiti alla vista dei carabinieri di Roseto, che La polstrada di Pineto avevano intimato loro di fermarsi dal momento che viaggiavano a luci spente. Stando alla ricostruzione fatta dagli inquirenti, dalla periferia sud di Roseto i due ragazzi sono arrivati nella zona industriale tra Scerne di Pineto e Casoli di Atri. L, in unarea poco illuminata, allincrocio tra via dellIndustria e via della Chimica, il conducente del motorino avrebbe allimprovviso fatto uninversione ad U, probabilmente per sfuggire ai carabinieri. Lo scooter s scontrato con unauto che procedeva in direzione di Casoli, una Fiat Panda condotta da D.G., 36enne di Pineto. Il ragazzo in motorino non si sarebbe fermato perch con lassicurazione scaduta. Marco Mutoschi

Il progetto stato autorizzato dalla Regione Ma il sindaco e presidente della Provincia far battaglia contro la giunta del suo partito
sizione politica alle discariche, visto che abbiamo autorizzato quella di Grasciano 2, ma a questa discarica che non ha i requisiti ambientali e di sicurezza. Con Catarra cerano gli assessori Diego Di Bonaventura e Tony Di Gianvittorio con il vice sindaco, Giuseppe Del Papa. Si vuole far credere allopinione pubblica, ha aggiunto Di Bonaventura, che per scongiurare lemergenza rifiuti lunica soluzione la discarica di Irgine. Il vero problema non sono le discariche ma gli impianti di trattamento, attualmente se linvaso aprisse dovremmo andare a trattare i rifiuti a Casoni di Chieti e poi riportarli a IrgiValter Catarra presidente della Provincia e sindaco di Notaresco A sinistra la discarica di Irgine ne. Tra le ragioni dellopposizione alla discarica anche quelle relative al presunto rapporto tra la De Patre-Ferrometalli e la Deco della famiglia Di Zio (con la quale avrebbe stretto un accordo) un rapporto tutto da approfondire secondo Catarra. Barbara Gambacorta
RIPRODUZIONE RISERVATA

Atri, ci sar anche Oddo al convegno sui campionati


ATRI. Il prossimo 14 ottobre Atri ospiter il primo focus group per il Progetto di riforma dei campionati. Si tratta di uniniziativa della Idf Sport Management & Consulting di Atri, che mira a restituire valore ed appeal al calcio italiano, attraverso lanalisi delle criticit e la disamina dei possibili in- Massimo Oddo terventi strutturali. Hanno gi confermato la propria presenza al convegno, in qualit di relatori, Giovanni Lolli, Franco Baldini, Enrico Castellacci (medico della Nazionale), Gabriele Gravina (consigliere federale), Pasquale Sensibile (D.S. della Sampdoria), Massimo De Salvo (A.D. del Novara), Massimo Oddo (calciatore del Milan), Guglielmo Maio (vice presidente della Virtus Lanciano), Fulvio Fausto Bianchi (giornalista di Repubblica), Sebastiano Vernazza (Gazzetta dello Sport), Antonio Maglie ed Alvaro Moretti. (ma.mu.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

ROSETO
Domani il consiglio
ROSETO. La politica rosetana non va in ferie. E stato infatti convocato per domani mattina alle 10 il consiglio comunale con due punti allordine del giorno. Il primo riguarda lindirizzo si legge testualmente nella convocazione del presidente Nicola Di Marco al fine di determinarsi in seno allassemblea di Cirsu Spa per lacquisizione del pieno controllo di Sogesa Spa da parte di Cirsu Spa. Il secondo punto prevede invece il ritiro delle delibere consiliari (la n11 del 22.03.2011 e la n12 del 24.03.2011) di adozione di variante generale al Piano regolatore generale vigente. (f.ce.)

Un tratto della Statale diventa urbano con nuovi marciapiedi


PINETO. La statale 16 nel tratto di Santa Maria a Valle diventa urbano. LAnas ha detto s alla richiesta del Comune di Pineto di classificare come urbana lAdriatica Sud. Si tratta dellarea compresa tra la rotonda di Corf e la Torre del Cerrano, dice lassessore comunale ai lavori pubblici, Nerina Alonzo, avremo una nuova delimitazione del centro urbano che consentir linnalzamento dei limiti di velocit e interventi di riqualificazione dellarea. Il Comune ha a disposizione 520mila euro per interventi per una migliore illuminazione, marciapiedi, restringimento della carreggiata. (ma.mu.)

Roseto: il bando per gestire 10 impianti sportivi


ROSETO. Sono dieci gli impianti sportivi comunali interessati al progetto di gestione in collaborazione diretta con lente. Lavviso stato pubblicato marted 2 agosto e per le domande ci sono 20 giorni di tempo. Lassegnazione sar valida per il periodo compreso da settembre 2011 a giugno 2012. Gli impianti sono suddivisi in due categorie: impianti di interesse generale (stadio Fonte dellOlmo, campo di calcio Piane Tordino, campo di calcio Cologna Paese, campo di calcio S. Lucia); impianti polivalenti (S. Petronilla, S. Giovanni, Montepagano, Voltarrosto, Campo a Mare superiore, Casal Thaulero). (f.ce.)

Lassessore Nerina Alonzo

Via Vicentini 12 Centralino 0871/330300 Fax 0871/330914 Pubblicita: 0871/330167

Chieti
e-mail: red.chieti@ilcentro.it

H1

GIOVED 4 AGOSTO 2011

ALFINO AUTO
ORTONA 085/9061791-3 www.concessionarialfino.com

Ileana Menna (Idv) CHIETI. Il consiglio provinciale boccia lidea delle quote-rosa in giunta come proposto, attraverso un ordine del giorno, dal capogruppo dellIdv Eliana Menna. La maggioranza di centrodestra, poi, respinge anche lemendamento presentato da una sua consigliera, Carla Di Biase (Pdl). In aula scoppia la bagarre. Lopposizione attacca e il presidente Enrico Di Giuseppantonio cerca di sminuire il caso ricordando il tentativo di mediazione, non andato buon fine, effettuato in accordo con lassessore alle pari opportunit Gianfranca Mancini. Parliamo di un semplice ordine del giorno che, anche nel caso in cui fosse stato accolto, rischiava di restare lettera morta perch occorre una modifica dello statuto dellente. Comunque se ci saranno le condizioni, afferma Di Giuseppantonio, sono pronto a riprendere il discorso. Dal punto di vista politico sono convinto sostenitore della presenza delle donne nelle liste elettorali e negli esecutivi cos come va predicando da tempo lUdc. Ma le parole del presidente celano a fatica il tumulto interno alla coalizione di cen-

Carla Di Biase (Pdl) Il presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio Il presidente Enrico Di Giuseppantonio, riprende Menna, era disponibile al confronto sullargomento ma davanti al triste spettacolo dei suoi consiglieri, che si sono accusati e smentiti reciprocamente, ha dovuto astenersi sia dal voto del mio documento che dellemendamento firmato, peraltro, da un consigliere di centrodestra. Il capogruppo dellIdv parla di beffa. Il centrodestra pontifica spesso sul binomio donne e politica a livello nazionale e locale e poi boccia una proposta avanzata dallunica donna del Pdl, attacca Menna, dimostrando ancora una volta che su questo tema tutti parlano ma nessuno opera concretamente per superare il dislivello culturale e storico che il nostro Paese continua a portarsi dietro. Il consigliere di maggioranza in quota Pdl Carla Di Biase sembra piuttosto delusa e amareggiata dallesito del consiglio provinciale. Sono rammaricata, dice, per loccasione perduta dalla mia maggioranza. Jari Orsini
RIPRODUZIONE RISERVATA

Acceso consiglio, respinto lordine del giorno di Menna (Idv) e Di Biase (Pdl)

Provincia, no alle quote rosa


Non passa neanche la proposta di ridurre gli assessori
trodestra. Che anche nel consiglio provinciale di marted pomeriggio ha disquisito a lungo esprimendo punti di vista spesso distanti tra gli stessi consiglieri di maggioranza. Non a caso il capogruppo dellIdv definisce la maggioranza debole e frammentata accusandola di aver rifiutato anche la riduzione del numero degli assessori da dieci a sette. Uno dei primi punti trattati dal consiglio provinciale. Il centrodestra, spiega Menna, prima non si mostrato disponibile a ridurre il numero degli assessori nonostante tutti in aula abbiano sostenuto che oggi pi che mai la politica deve dare segnali concreti. Dopodich arrivato un altro autogol che lemblema di una maggioranza davvero allo sbando. Chiaro il riferimento alla richiesta del capogruppo dellIdv di introdurre le cosiddette quote rosa nellesecutivo. Ipotesi che ha innescato unaccesa discussione nella sala del consiglio provinciale tra fautori e contrari. La consigliera del Pdl Carla Di Biase ha tentato, invano, di rasserenare gli animi emendando lordine del giorno presentato dallIdv e chiedendo quote rosa nellesecutivo nella misura del 40%. Anche qui nulla di fatto e nellaula sono volate parole grosse.

LA PROTESTA

CONFARTIGIANATO

Strade, lettera al prefetto


Il centrosinistra: manutenzione in ritardo
Camillo DAmico capogruppo del Pd alla Provincia CHIETI. Manutenzione delle strade provinciali e sfalcio delle erbe il centrosinistra scrive al prefetto affinch venga messa in atto ogni risorsa disponibile, umana e finanziaria, per risolvere il problema. Pi volte scrivono gruppi di Pd, ecologia e libert, Idv e federazione italiana della della sinistra, lamministrazione provinciale stata sollecitata a pianificare i lavori in tempo. privilegiano alcuni comuni rispetto ad altri. Lattuale amministrazione ha scelto di esternalizzare parte del servizio, continua la nota, per ampia parte del territorio, con costi doppi rispetto a quelli direttamente gestiti, generando gravi disagi ai tanti lavoratori interinali che per anni hanno prestato servizio presso lente. Questi lavoratori conoscono il territorio perfettamente e hanno sempre garantito con affidabilit e professionalit il servizio ma oggi, se ne vuole fare a meno creando un grave disagio agli stessi ed alle loro famiglie; questo perch a breve finiranno gli ammortizzatori sociali e sussidi. Per questo il centrosinistra alla Provincia chiede lintervento del rappresentante di governo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Piccoli aziende, tasse a rate


Prestiti dalle banche a tasso zero
CHIETI. La possibilit di pagare le tasse a rate. Confartigianato tende di nuovo la mano alle micro, piccole e medie imprese del territorio in un periodo di oggettiva difficolt economica. Le aziende potranno chiedere prestiti a tasso zero, fino ad un importo massimo di 20 mila euro, per far fronte al pagamento di tasse e imposte varie in scadenza il 20 agosto. Liniziativa frutto di una serie di sinergie strette con le banche locali. Un modo concreto per aiutare le 10.086 imprese artigiane che operano in provincia di Chieti. Purtroppo la Regione e la Provincia, afferma Daniele Giangiulli, direttore provinciale Confartigianato Chieti- continuano a latitare. Avevamo chiesto supporti e agevolazioni per le imprese, in modo da incentivare la ripresa economica nel comprensorio chietino, e invece non arrivato nulla se si eccettuano le solite promesse sterili. Non a caso la fiscalit e il credito restano il tallone dAchille delle imprese artigiane teatine. I dati forniti dal Centro studi di Confartigianato, relativi allannualit 2010 ma confermati nel primo scorcio del 2011, sono eloquenti. In provincia di Chieti il peso della fiscalit su una micro impresa pari al 7,96% del valore aggiunto mentre la media nazionale si attesta sul 3,76%. Va peggio, se possibile, per laliquota Irap ferma ad un 5,07% contro una media nazionale del 4,26%. Restano insufficienti, inoltre, i finanziamenti concessi alle imprese che ne fanno richiesta. Nel 2010 in Abruzzo sono stati erogati circa 4 miliardi e mezzo di euro, appena lo 0,5% del totale nazionale. In provincia di Chieti sono arrivate le briciole e le imprese artigiane annaspano. Da qui lidea di offrire alle aziende finanziamenti a tasso zero per far fronte alle scadenze delle tasse. Coniato, per loccasione, lo slogan Tasse a rate. Il finanziamento un aiuto utile specie per le imprese di media dimensione, riprende Giangiulli, che ad agosto sono costrette a pagare tasse, imposte e quattordicesime ai lavoratori. (j.o.)

Constatiamo che siamo al secondo anno solare consecutivo dellattuale maggioranza al governo dellEnte ed il ritardo nelle operazioni palese, dicono i capigruppo Camillo DAmico (Pd Eliana Menna (Idv), Nicola Tinari (Federazione della sinistra e Giovanni Mariotti (Sel), rileviamo la protesta di alcuni sindaci in merito al mancato sfalcio i quali segnalano interventi a macchia di leopardo che

Daniele Giangiulli direttore di Confartigianato di Chieti

II

GIOVED 4 AGOSTO 2011

CHIETI

H2

IL CENTRO

Il corso si aggiunge ai classici cinque, il preside Trinchese: pensato per le esigenze dei ragazzi

Musica e media, la nuova laurea


DAnnunzio, la facolt di Lettere e filosofia crea un altro indirizzo
CHIETI. Un corso didattico, della durata triennale, in Linguaggi della musica, dello spettacolo e dei media. La facolt di Lettere delluniversit DAnnunzio amplia la sua offerta formativa attivando un nuovo indirizzo a misura di giovane appassionati di arte, musica e spettacolo. Il nostro corso di laurea pur esprimendo unesigenza di ritorno al classico, afferma il professor Stefano Trinchese, preside di Lettere, si proietta, nel contempo, sul futuro. Non stata casuale, in tal senso, la scelta dello studio dei linguaggi musicali, degli spettacoli e dei media tanto cari alle nuove generazioni che ormai interagiscono tra loro nelle forme di comunicazione pi disparate. Lindirizzo si va ad aggiungere ai cinque che sono gi attivi a Lettere: Lettere classiche, Lettere moderne, Beni artistici e culturali e Storia. Il nuovo indirizzo, riprende Trinchese, stato pensato per dare risposte concrete ad un crescente bisogno culturale delle nuove generazioni interessate ad acquisire efficaci strumenti di analisi in settori preponderanti della realt sociale contemporanea. Una proposta didattica accattivante, insomma, che

IN BREVE
GUARDIAGRELE

Santi e finanza incontro con Legnini


Domani, alle ore 18, in piazza Santa Maria Maggiore a Guardiagrele si terr liniziativa pubblica Manvovra 2011 crisi politica e finanziaria organizzata dal Partito democratico di Guardiagrele. Alliniziativa parteciper il senatore Giovanni Legnini, relatore di minoranza. Nel corso del dibattito saranno illustrate alcune delle misure contenute nella manovra e le tematiche della sanit abruzzese.

FERIE ESTIVE

Aperto in agosto anche il ristorante Percorso


Ci scusiamo con Anita Gasbarro titolare del ristorante Percorso in via Tabassi, traversa di corso Marrucino, per non averla inserita negli esercizi commerciali che resteranno aperti per il mese di agosto. Il ristorante percorso comunque rester aperto per tutto il mese corrente comprese le serate della manifestazione Artisti di strada che si terr nel periodo di Ferragosto.

Previsti seminari di studi e stage allestero Numerosi gli sbocchi formativi anche nei media
offrir ai suoi studenti diversi sbocchi professionali post-laurea. Alla classica e tradizionale attivit di insegnamento nella scuola, possibile dopo

il conseguimento di una laurea magistrale di prossima istituzione, si aggiunge la possibilit di aspirare ad una collocazione nel pubblico impiego, nel settore delle comunicazioni o di dedicarsi alla libera professione. Nella scia della tradizione della formazione umanistica, dice Trinchese, inseriamo fattori di innovazione maggiormente avvertiti e richiesti dai ragazzi. Lofferta didattica di Lettere, in questo modo, va ad accrescersi ulteriormente.

Chi sceglie la facolt di Lettere, (la pi antica della universit teatina) ricordano i vertici della DAnnunzio, pu seguire seminari nazionali e internazionali grazie alla presenza di docenti impegnati nel dottorato di ricerca in Studi umanistici. Non solo. Si potranno svolgere semestri di studio riconosciuti presso le sedi delle universit straniere convenzionate come la Cuny di New York, luniversit di San Pietroburgo e con gli atenei di Barcellona e Parigi.

A disposizione degli studenti di Lettere anche soggiorni studio nelle campagne di scavi archeologici in atto nel sito di Juvanum, di Cirene in Libia, di Durazzo in Albania e di Cipro. Lofferta formativa della facolt di Lettere e Filosofia della DAnnunzio, poi, si completa con la prosecuzione dei percorsi triennali nelle due lauree magistrali in: Filologia, linguistica e tradizioni letterarie, e in Beni archeologici e storico-artistici. (j.o.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

ESERCITO

123 reggimento festa alla Berardi


Mercoled 10 agosto, festa del corpo 123 reggimento Chieti. La cerimonia alla caserma Berardi prender il via alle 8,30.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La segnalazione di un residente di via Pescara

Vestiti destinati ai poveri lasciati per terra allo scalo


CHIETI. Vestiti in mezzo alla strada, lasciati alla rinfusa vicino ai contenitori in via Pescara. Un residente di via Pescara manifesta tutta la sua indignazione di fronte allo spettacolo al quale si pu assistere allaltezza della chiesa San Pio X. Uno schiaffo alla povert dice il cittadino. Ho visto in questi mesi, scrive il cittadino, cani urinare sul vestiario, biciclette, passeggini e motorette passare sopra i vestiti.. uno scandalo!!. Alcuni poveri, senza fissa dimora, racconta il residente, tranquillamente e beatamente si sono vestiti con gli abiti raccolti per terra, una vera boutique allaperto. Tempo fa lessi su qualche rivista, continua il cittadino, che la Caritas di Chieti raccoglieva vestiario attraverso cassonetti per le strade, ho subito chiamato pi volte, indignato e frastornato. Ma con mia sorpresa ho scoperto che invece la ditta Mantini, (la societ delegato alla gestione dei rifiuti ndc) che cura la raccolta. Luomo a quel punto ha chiamato lazienda al numero verde, ma gli stato detto che la Mantini non centra nulla e I vestiti sulla strada in via Pescara di telefonare a un cellulare di un responsabile di Roma. Allucinante, commenta ancora il residente di via Pescara, io segnalo al numero verde un disservizio e io devo telefonare ad un cellulare di uno sconosciuto e sollecitare un intervento. Chiedo scusa alla Caritas per aver dubitato e parlato male inconsapevolmente della sua attivit, tra laltro ho scoperto che la Caritas di Chieti ha cassonetti ubicati a Vasto, Francavilla, San Salvo ma a Chieti no. Qui nella nostra citt raccoglie (e anche male) una cooperativa di Roma. Spero che questo scempio finisca al pi presto, che il vestiario usato venga riutilizzato (magari dalla Caritas di Chieti e non da forestieri) e non venga abbandonato per terra. Sollecito la ditta Mantini e il Comune di Chieti a prendere immediati provvedimenti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

CHIETI

CK

GIOVED 4 AGOSTO 2011

III

di Giuseppe Boi
l sito del Centro come mezzo di informazione e, allo stesso tempo, come strumento per partecipare alla creazione del giornale che trovate in edicola. Da oggi possibile grazie a Dillo al Centro, liniziativa che permette di diventare cronisti del quotidiano utilizzando internet. Unoccasione per fare conoscere la vostra voce sul quotidiano pi diffuso dAbruzzo e sul Centro.it che, anche nello scorso luglio, ha realizzato numeri record: pi di 450 mila utenti unici. Il binomio giornale in edicola e sito internet per i lettori del Centro una realt consolidata. La nuova sfida per la nostra redazione introdurre in Abruzzo quello che negli Stati Uniti chiamato citizien journalism. Ossia il giornalismo partecipativo, che si basa sulla collaborazione attiva dei lettori grazie a internet. Per farlo basta un telefonino o un computer. E, con pochi e semplici clic, si pu raccontare un incidente di cui si testimoni o un fatto, piccolo o grande, di cronaca nera. Si pu segnalare qualcosa che non va nella citt, un evento di rilievo, lo spunto per uninchiesta, o anche una foto curiosa o che documenta qualcosa di importante. In pratica, seguendo le istruzioni che trovate su www.ilcentro.it, potrete contattare la redazione in tempo reale e senza filtri. Su Facebook stato creato il gruppo Dillo al Centro, dove si possono postare notizie, segnalazioni e altro materiale che sar letto dai partecipanti al gruppo e poi valutato e verificato dalla redazione per la pubblicazione.

Dati certificati da Nielsen Site Census. Le segnalazioni dei lettori sul web diventano articoli del quotidiano

Dillo al Centro, il reporter sei tu


Record di utenti per il sito: in luglio 450mila e 3,6 milioni di pagine viste
IL SUCCESSO SUL WEB

Grandi numeri anche su Facebook: 18mila fans


A sinistra la pagina Facebook del Centro PESCARA. Il sito del Centro a un soffio da un nuovo record su Facebook. Continua il successo del nostro giornale sul social network pi famoso e usato al mondo: ieri alle 21,30 gli amici del nostro giornale sulla pagina fan del nostro sito erano 17.964. Appena 36 nuovi amici e il Centro superer quota 18 mila fan. Un nuovo traguardo che, vista la crescita costante del nostro sito, dovrebbe essere superato gi nella giornata di oggi. Questo nuovo risultato conferma il Centro tra i 10 quotidiani italiani pi amati su Facebook. E raggiungere quota 18 mila permette al nostro giornale di restare leader assoluto tra le 18 testate locali del Gruppo Espresso. Un successo per il Centro che arriva al termine di un mese di luglio e un inizio agosto da incorniciare. Nel mese di luglio gli utenti unici sono stati pi di 450 mila (vedi articolo a sinistra) e, anche grazie al sito internet, il nostro giornale ha confermato la sua leadership nel panorama della stampa abruzzese e il suo ruolo guida a livello nazionale per i fatti legati alla nostra regione. Un esempio stato il successo (giornalistico) ottenuto con il caso di Melania Rea. Il sito del Centro stato tra i primi a dare la notizia del mandato di arresto per Salvatore Parolisi. E i pi importanti siti e giornali nazionali hanno ripreso e richiamato il nostro giornale. Nella giornata di ieri, il nostro sito stato tra i primi in Italia a pubblicare in maniera integrale lordinanza darresto del caporal maggiore, consentendo a tutti di potersi fare unopinione diretta sul caso. Un risultato ottenuto anche grazie a chi ogni giorno ci legge e commenta sul sito e sulla nostra pagina Facebook le notizie pubblicate. Un successo a cui anche i nostri lettori (come spiegato nellarticolo a sinistra) possono partecipare grazie alla nuova iniziativa Dillo al Centro. (g.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Uniniziativa identica stata avviata su Twitter, meglio conosciuto come il social network del futuro, che permette di inviare brevi messaggio di 140 caratteri (un tweet, cinguettio) che si incanalano nel flusso delle migliaia di informazioni scambiate ogni minuto sulla rete. E in questo flusso infinito di informazioni il Centro ha un ruolo da protagonista.

Nel mese di luglio, in base ai dati certificati dalla Nielsen Site Census, il nostro sito stato visitato da 457.582 utenti unici che hanno sfogliato poco meno di 3,6 milioni di pagine. Un successo di cui tutti i lettori possono diventare protagonisti con Dillo al Centro. Aspettiamo i vostri contributi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il giornale dAbruzzo tra i dieci pi amati sul social network

su

IV

GIOVED 4 AGOSTO 2011

ORTONA/GUARDIAGRELE

H4

IL CENTRO

IMPIANTO DI TAMARETE

Raccolte 788 firme, diffida alla Regione

S alla centrale turbogas ma gli esperti dellIride invitano il Comune a vigilare


Completato lo studio delegato dalla giunta-Fratino allIstituto per la ricerca dellecosostenibilit di Roma
ORTONA. Centrale turbogas ok, ma il Comune dovr mantenere alta la guardia sullimpianto. Questo inserito in una realt che pu porsi come occasione di approfondimento e di sviluppo di una coscienza ambientale e di arricchimento delle strutture di controllo e di gestione La centrale turbogas di contrada Tamarete del territorio. E quanto asserisce lIstituto Iride (Istituto per lIngegneria e la Ricerca dellEcosostenibilit) di Roma che ha completato lo studio sui possibili effetti che la turbogas di Tamarete avrebbe sulla salute umana e sullambiente commissionato dal Comune. trale, produrre uno studio degli effetti cumulati della qualit dellaria da parte degli insediamenti presenti e futuri nel distretto produttivo, stazioni di monitoraggio della qualit dellaria, attenzione allo smaltimento delle acque reflue, simulazione del rumore generato dalla centrale e sua sovrapposizione con le altre sorgenti, definizione della zona acustica comunale e creare una banca dati dei monitoraggi con diffusione in tempo reale dei parametri. Listituto ha rimarcato che tutte le prescrizioni dovranno essere rispettate, con maggiore attenzione proprio su alcuni aspetti (ciclo produttivo, qualit dellaria globale come effetti cumulati e monitoraggio, bilancio idrico come approvvigionamento e

Il comitato del no minaccia azioni legali


ORTONA. Il Comitato Ortona Osservatorio Ambiente contrario alla centrale turbogas in contrada Tamarete ha inviato alla Regione una diffida patrimoniale. Il documento, supportato da 788 firme di residenti delle contrade limitrofe limpianto, una dichiarazione con cui i cittadini sottoscriventi si riservano la facolt di adire le vie legali nei confronti di istituzioni, enti, societ, persone fisiche sia per il risarcimento dei danni patrimoniali o della salute o dellincolumit fisica che, per causa delleventuale funzionamento della struttura si dovessero verificare. Speriamo che questo sia un ulteriore tassello di difesa di tutti i cittadini che si sentono gi minacciati dallinsediamento industriale della Tamarete Energia commenta il movimento. Il Comitato informa che luned 8 agosto incontrer il sindaco Nicola Fratino per discutere dellargomento. Intanto, ieri, il consiglio comunale ha approvato la proposta del Partito Democratico per il piano di classificazione acustica del territorio comunale di Ortona. Rinviati i restanti punti allordine del giorno. (l.s.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

I tecnici dicono che occorre controllare il ciclo produttivo con monitoraggi

Una relazione tecnico-scientifica, di quasi quaranta pagine, nel quale si evidenzia che: limpianto dotato di tutti i permessi e le autorizzazioni necessarie per la sua costruzione e il relativo esercizio, senza tralasciare che i principali atti sono accompagnati da prescrizioni e condizioni alla quali occorre una riflessione specifica nonch lindividuazione di un metodo di controllo e gestione. In sostanza, la relazione evidenzia la necessit di controllare il ciclo produttivo inteso come modalit di funzionamento della cen-

smaltimento, clima acustico) dei quali non si pu prescindere per assicurare il corretto rapporto opera-ambiente. Lo studio appena arrivato in Comune e sar esaminato sia dalla maggioranza che dalla minoranza. Con pi attenzione da parte del sindaco Nicola Fratino dato che il parere dellistituto Iride sar da supporto al primo cittadino nel rilascio del parere sanitario richiesto dalla Regione. Parere con il quale si concluder il complesso e lungo iter per la realizzazione dellinsediamento della Tamare-

te Energia oramai pronto ad entrare in funzione. La nota chiarisce anche il fatto che: non di certo questazione intrapresa dal sindaco della citt di Ortona a poter giudicare la coerenza delliniziativa con la qualit ambientale del sito (nel senso pi ampio del significato ambiente) nella quale la stessa si sviluppa, in quanto esiste unampia e dettagliata legislazione nonch specifiche normative sia a livello nazionale che regionale. Sta di fatto che la centrale stata oggetto di un parere di compatibilit ambien-

tale positivo e di unistruttoria e di un parere positivo di conferenza di servizi mirata allottenimento dellAutorizzazione integrata ambientale. Lapprofondimento del delicato argomento stato richiesto dal consiglio comunale a seguito delle perplessit avanzate dai cittadini e da alcuni consiglieri comunali.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Necessarie verifiche sulla qualit dellaria e delle acque reflue

Guardiagrele. Non esclude azioni legali contro le delibere che depotenziano i servizi

Il sindaco: sullospedale si pu trattare


GUARDIAGRELE. Sempre pronti alla battaglia nelle aule giudiziarie, ma anche disposti a sedersi per trattare sul futuro del Santissima Immacolata. Il sindaco Sandro Salvi delinea cos la strategia dellamministrazione comunale dopo lordinanza cautelare del Consiglio di Stato, che a fine luglio ha dichiarato improcedibile il ricorso di Gianni Chiodi contro le sentenze del Tar aquilano che a marzo avevano stoppato la chiusura dellospedale guardiese, riconoscendo per che ora vale il decreto legge annesso alla Finanziaria con cui il governo ha recepito il piano del presidente e commissario governativo alla Sanit la Asl. Ma noi siamo pronti, aggiunge deciso Salvi, a impugnare davanti al Tar gli atti che dispongono la sospensione di servizi o la chiusura dellospedale, sollevando la questione della legittimit costituzionale del decreto governativo, posizione questa con cui abbiamo gi espresso il nostro disappunto in maniera forte e chiara, e non ambigua come qualcuno vuol far credere. Riteniamo anche, conclude il primo cittadino, che non tutto riconducibile ad azioni legali, ma che pertanto deve essere riaperto uno spiraglio di trattativa visto il dichiarato pareggio di bilancio in materia di sanit. (f.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Sandro Salvi abruzzese. Decisione in un certo senso prevedibile, dichiara il sindaco, e quindi il problema dellospedale si sposta ora sulle eventuali delibere del Commissario e del-

ORSOGNA

Angelini: istituto scolastico a rischio


ORSOGNA. Con i tagli alla scuola previsti dalla manovra finanziaria rischiamo di perdere la direzione a Orsogna, cio nel comprensorio della Marrucina. Basato sui numeri, i nuovi requisiti richiesti dalla legge per la sussistenza dellistituto comprensivo scolastico, lallarme lanciato da Gianfranco Angelini, (nella foto) consigliere di opposizione nellassemblea cittadina. I numeri minimi di alunni stabiliti dal governo, spiega Angelini, ci farebbero retrocedere al rango di succursale scolastica. Ma le teorie messe in campo dalla legge al fine di tagliare i fondi, prosegue, non tengono conto della realt sul campo, che nel nostro caso si traduce nella necessit di mantenere in loco la direzione, altrimenti lintera Unione della Marrucina si ritroverebbe priva di riferimenti e al traino di realt fisicamente lontane. Per questo, lappello del consigliere, gi candidato sindaco nel 2009, chiediamo ai parlamentari e ai consiglieri regionali eletti in questo territorio, al nostro consigliere provinciale Fabrizio Montepara e alle giunte di Orsogna e dellUnione della Marrucina di farsi carico del problema e portarlo nelle sedi competenti. Orsogna e il comprensorio sono stati gi privati di uffici e sedi importanti, come lEnel e lacquedotto. Non vorremmo risvegliarci domani con lavvenuta desertificazione della scuola. (f.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

N1

Via Dalmazia 9 Centralino 0872/42040 Fax 0872/42169 Pubblicita: 0872/724050

GIOVED 4 AGOSTO 2011

Rispondiamo alle tue esigenze

e-mail: red.lancianovasto@ilcentro.it

VI

Sopra Davide Desiati, sindacalista della Cisl-scuola A sinistra Maria Saveria Borrelli, capogruppo del Pd il consiglio comunale e a presidente della commissione consiliare sulle politiche sociali, a destra lassessore comunale Marcello DOvidio, delegato alla pubblica istruzione

La citt perde tre circoli didattici


Scuole, via al piano accorpamenti: asili ed elementari insieme alle medie
LANCIANO. Sar un anno scolastico al cardiopalma per amministrazione comunale, dirigenti e personale Ata. La norma governativa che accorpa scuole dellinfanzia, primarie e medie al momento congelata in mancanza della conferenza Stato-Regione, ma gli effetti dellarticolo 19 della legge finanziaria si cominciano a vedere gi da subito. Ed corsa alle consultazioni. E un futuro pi che mai incerto e a tinte fosche quello che si profila per lanno scolastico 2011-2012 in citt. Un anno preparatorio in attesa di una scure finanziaria ed organizzativa che si abbatter sulla scuola pubblica. Primo effetto gli accorpamenti. Si passa dalle direzioni didattiche agli istituti comprensivi. E in citt leffetto non sar indolore. Si passer da sei plessi scolastici a tre. Spariranno i tre circoli didattici e sorgeranno tre istituti comprensivi, che faranno capo alle tre scuole medie che dovranno avere un tetto minimo di mille alunni. Di conseguenza non ci saranno pi tre direzioni didattiche e ogni istituto dovr avere ununica presidenza per scuole dellinfanzia, elementari e medie. Si tratta di tagli orizzontali indiscriminati che incidono pesantemente sulla scuola pubblica, dice lassessore comunale allistruzione, Marcello DOvidio, in questi giorni stiamo predisponendo una serie di incontri con le amministrazioni locali vicine, assessorati, direzioni scolastiche e rappresentanti dei genitori: come per il discorso Ater-case popolari, la migliore risposta viene dal coinvolgimento il pi allargato possibile e dallinformazione. Il rischio, oltre alla perdita di cattedre, dequalificazione dellofferta formativa e riduzione del personale Ata, che la Finanziaria si abbatta direttamente sulle famiglie. Perch la riorganizzazione, che per legge sarebbe dovuta partire gi da questanno, dovr tenere conto di territori, plessi, vicinanza tra le scuole e numero di alunni in una citt come Lanciano che ha tre circoli didattici e numerosi plessi, alcuni dei quali anche fuori citt. Lanciano non arriva da sola a 4mila studenti, interviene Davide Desiati, della Cisl scuola, sar difficile stabilire come fare per attuare la riforma. Gli effetti degli accorpamenti, seppure larticolo 19 sia stato congelato in mancanza della conferenza Stato-Regione, si cominciano a delineare gi da ora. Dove mancano dirigenti (per pensionamenti o scadenza di contratto) ci saranno solo delle reggenze e non degli incarichi, in attesa, appunto, di un unico dirigente per istituto comprensivo.

Caporale: le ditte possono metterle ovunque

Antenne della telefonia il piano regolatore non tiene conto dei siti
LANCIANO. E stato il piano antenne delle telefonia mobile ad aprire i lavori della commissione urbanistica e territorio riunita marted per la prima volta. E bastata una sola riunione, ha commentato Alex Caporale, presidente della commissione, per toccare con mano i problemi lasciati dalla precedente amministrazione anche in questo settore, dopo quelli riguardanti il bilancio. Il regolamento antenne non rispetta le prescrizioni di legge, ha spiegato Caporale, finalizzate a tutelare la salute dei cittadini. Non ha i mezzi per opporsi alle richieste delle compagnie telefoniche: significa che lente in mano alle compagnie telefoniche che decidono dove mettere le antenne. Per porre un freno a questa situazione per Caporale necessario che il Comune inserisca nel piano regolatore i siti tecnologici dove localizzare o delocalizzate le antenne. Il problema che nel Prg adottato non stato inserito il piano antenne e occorre quindi redigere una variante allo strumento urbanistico. (t.d.r.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Largomento discusso dalla commissione urbanistica e territorio

Ci batteremo per far perdere il meno possibile a una citt come Lanciano che ha un polo scolastico di eccellenza, promette Maria Saveria Borrelli, presidente della commissione consiliare

Nella tabella i dati sulla scuola dellobbligo in citt

sulle politiche sociali e capogruppo consiliare del Pd, la scuola pubblica gi in ginocchio, questo sarebbe il colpo finale. Daria De Laurentiis
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

LANCIANO/ATESSA/CASOLI/VAL DI SANGRO

N2

GIOVED 4 AGOSTO 2011

VII

VIALE DELLE ROSE

Palpeggia una ragazzina, arrestato


Luomo, uscito dal carcere pochi giorni fa, accusato di violenza sessuale
di Rossano Orlando
LANCIANO. Ha afferrato per un braccio una ragazzina che camminava con le amiche sui Viali e le ha palpeggiato il sedere. Con laccusa di violenza sessuale, i carabinieri della compagnia di Lanciano hanno arrestato Ermanno Morgione, della citt, gi conosciuto alle forze dellordine. Luomo era uscito pochi giorni fa dal carcere. La convalida dellarresto prevista per oggi. La vicenda andata in scena marted sera, intorno alle 19. La ragazzina, 13 anni, di origini canadesi, stava passeggiando con alcune amiche sulle strade che circondano lippodromo, in pieno centro. Morgione, 48 anni, si avvicinato al gruppo e, dopo essere stato schivato da una delle amiche, ha preso di mira la ragazzina canadese, toccandole il sedere sotto lo sguardo attonito di diverse persone. Sono seguite scene di panico e urla tanto da catturare lattenzione di quanti passeggiavano da quelle parti. Sul posto, chiamati dai testimoni, arrivata una pattuglia dei carabinieri che, dopo i primi accertamenti, ha bloccato Morgione che vagava nelle vicinanze della villa comunale trasferendolo in caserma. Ne scattato lo stato di fermo tramutato in serata nel provvedimento di arresto. Luomo, su inizativa del

VAL DI SANGRO

Rapina al casello A14 condannati i banditi


LANCIANO. Rapina al casello di Val di Sangro dellA14 nella notte tra il 2 e il 3 maggio scorso: tre condanne sono state inflitte dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Lanciano, Massimo Canosa, agli autori del raid, giudicati con il ricorso al rito abbreviato chiesto dagli avvocati difensori. I tre erano accusati di rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Nicola Testino, 49 anni, e Matteo Dimichino, 45 anni, sono stati condannati a sei anni di reclusione; Matteo Avello, 41 anni, a quattro anni. Il pubblico ministero, Ruggiero Dicuonzo, aveva chiesto la condanna a cinque anni per i primi due. A Testino stata applicata anche la misura della interdizione dai pubblici uffici per cinque anni. Gli imputati, tutti di Cerignola, devono anche pagare le spese processuali. La rapina notturna al casello dellA14 della Val di Sangro fu contraddistinta dallaggressione da parte dei banditi, armati di picconi e di armi bianche, agli agenti del distaccamento della polizia stradale di Lanciano i quali reagirono utilizzando le pistole e ferendo Testino. (r.o.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

COSTA DEI TRABOCCHI

Corridoio Verde oggi la cessione dellarea ex ferrovia


FOSSACESIA. Via Verde della costa dei trabocchi: prevista per le 12, a Roma, la firma del protocollo dintesa per la cessione delle aree di risulta dellex tracciato ferroviario. Liniziativa al Dipartimento per lo sviluppo delle economie territoriali della Presidenza del consiglio dei ministri. E prevista la presenza, tra gli altri, del presidente della Regione, Gianni Chiodi, del presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio, del presidente della Camera di commercio, Silvio Di Lorenzo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

pubblico ministero Ruggiero Dicuonzo, della Procura del tribunale di Lanciano, ha trascorso la notte nella cella di sicurezza della caserma di via Verde prima di essere condotto nel carcere di Villa Stanazzo, dove a disposizione dellautorit giudiziaria. Stamattina prevista la convalida dellarresto. Dalla prima ricostruzione dei fatti pare che Morgione girovagasse per la citt seminudo e barcollante. Luomo, a detta dei carabinieri, oltre

I carabinieri di Lanciano hanno arrestato Morgione

a una lunga serie di pendenze penali alle spalle ha anche precedenti specifici. Era uscito dal carcere da pochi giorni. Non risulta perch al momento non sono stati presentati certificati medici agli investigatori che luomo abbia picchiato la ragazzina palpeggiata. Anche se pare che per sottrarsi alla reazione delle amiche, qualche calcio Morgione labbia sferrato alla rinfusa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Accuse a Genovesi dopo le dimissioni Esproprio, la difesa di Schips


LiberAtessa: lex assessore era sempre assente in giunta
ATESSA. Maggioranza in fibrillazione dopo le dimissioni dellassessore Pdl, Vincenzo Genovesi. Il direttivo di LiberAtessa, composto dal sindaco Nicola Cicchitti e da Gianleucio Palena, Vincenzo Pellegrini, Bruno Di Pasquale, Rocco Menna, Vincenzo Natale, Federico Fioriti e Marco Cicchitti, risponde allaccusa dellesponente del Pdl. Non capiamo i motivi che lhanno spinto a compiere questo passo fatto senza alcun preavviso. Il direttivo definisce ottimo lequilibrio politico-amministrativo tra LiberAtessa e il Pdl e considera le accuse di Genovesi rivolte anche al Pdl che della maggioranza parte attiva. tito di verificare che gran parte degli obiettivi contenuti nel programma di LiberAtessa sono stati raggiunti, traguardi importanti che sono sotto gli occhi di tutti e che lex assessore fa finta di non vedere. Inoltre il direttivo accusa lex assessore: perch, in giunta, non ha avanzato proposte limitandosi a condividere le iniziative dei suoi colleghi, votando anche sempre in favore della maggioranza in consiglio comunale? Solo oggi si accorto di non condividere la linea amministrativa? Di ci dovrebbe eticamente fornire almeno giustificazioni ai suoi elettori. Matteo Del Nobile
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mozzagrogna, secondo la Procura non ci sono irregolarit nella vicenda che ha portato il sindaco davanti al giudice
MOZZAGROGNA. A questo pubblico ministero sembra che nessuna irregolarit e illegittimit sia riscontrabile da parte di Tommaso Schips, nellambito del procedimento di esproprio, alla luce degli accurati accertamenti condotti dalla polizia giudiziaria delegata. Infatti nessuna situazione di conflitto di interessi e nessuna violazione dellobbligo di astensione possono configurarsi, dal momento che, come risulta dalla documentazione acquisita, la delibera di esproprio stata adottata dalla precedente amministrazione comunale, il 6 agosto 2007, laddove lindagato ha assunto la carica di sindaco in epoca successiva (nel 2009, ndc). E questa una parte della richiesta di archiviazione presentata dal pubblico ministero, Ruggiero Dicuonzo, del tribunale di Lanciano, nei confronti del sindaco di Mozzagrogna, Tommaso Schips, coinvolto in una causa aperta da A.F., sulla propriet di un terreno espropriato dal Comune, in quanto comproprietario dello stesso sito assieme a G.M., residente a Mozzagrogna. Dai documenti in possesso della Procura si evince, inoltre, che lopposizione alla richiesta di archiviazione del pubblico ministero e accolta dal giudice per le indagini preliminari, Massimo Canosa, sia stata presentata da A.F. solo nei confronti di G.M. e non del sindaco. Ludienza in camera di consiglio comunque fissata per il 9 gennaio del prossimo anno. (t.d.r.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lassessore dimissionario Vincenzo Genovesi esponente del Pdl

Per LiberAtessa, Genovesi stato quasi del tutto assente in Comune fatto che, oltre a determinare un aggravio di costi al bilancio comunale, non gli avrebbe consen-

CASOLI

CORSO TRENTO E TRIESTE

Al via in teatro il Mimus festival


Va di scena questa sera e poi ancora l11 e il 12 agosto il Mimus festival di Casoli che questanno giunge alla sua quarta edizione. Oggi, alle 21,30, nello scenario del teatro comunale, lavvio della manifestazione con il concerto jazz del trio Francesconi, Ghetti e Carnevali. Questanno il festival, a cura della direzione artistica del maestro Marco Di Bari, celebra anche il 150 anno dellUnit dItalia: per questo a ognuno degli artisti che partecipano alla rassegna stato chiesto di riprodurre una versione originale o rielaborata dellInno di Mameli.

Osteoporosi, camper per le visite gratuite


LANCIANO. Inizia oggi da corso Trento e Trieste, il viaggio nelle piazze dAbruzzo del Camper della salute. Il tour, organizzato da Farmatua una rete di farmacie volto alla prevenzione dellosteoporosi. Sul camper, dalle 17 alle 23, possibile effettuare gratuitamente lesame della densiometria ossea che rileva il rischio di incorrere in fratture da osteoporosi. A commentare il referto sono medici della DAnnunzio e della clinica ortopedica dellospedale di Chieti. Lesame consigliato alle donne over 45.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mare bonificato da munizioni e spolette


Fossacesia, esperti della Marina tolgono i residui della Seconda guerra
FOSSACESIA. Materiale ferroso, munizioni, proiettili, polvere da sparo, spolette: il materiale rinvenuto dal nucleo del Servizio difesa antimezzi insidiosi (Sdai) della Marina militare che sta operando sul litorale di Fossacesia. Capita spesso di recuperare residui bellici nella zona, spiega Angelo Capuzzimato, vicecomandante della capitaneria di porto di Ortona, e gli esperti del nucleo Sdai, intervenuti anche a luglio, sono ora al lavoro nel tratto di spiaggia libera nellarea della ex stazione. Il materiale a circa venti metri dalla

CASTEL FRENTANO

Serata per i castellini nel mondo


Prende il via alle 20,30, in piazza Caporali, La rimpatriata, serata dedicata ai castellini sparsi nel mondo. Liniziativa organizzata dallassociazione Pro Barbone e porta il patrocinio del Comune. Saranno riproposti allattenzione del pubblico canti e balli della tradizione del paese oltre a una edizione fuori stagione della Mascherata carnevalesca di Di Loreto-Liberati.

I sommozzatori mentre recuperano il materiale bellico (foto Paolucci) spiaggia e a 2,5 metri di profondit. La zona molto frequentata ed per assicurare lincolumit dei cittadini che i militari della capitaneria e del nucleo specializzato sono a lavoro. (t.d.r.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

V1

Via Dalmazia 9 Centralino 0872/42040 Fax 0872/42169 Pubblicita: 0872/724050

GIOVED 4 AGOSTO 2011

e-mail: red.lancianovasto@ilcentro.it

VIII

Sopra Antonio Spadaccini, vicesindaco e primario di di gastroenterologia al San Pio, a sinistra i primari Pasquale Colamartino e Lucio Del Forno, a destra Andrea Bischia, Maria Amato, primario di radiologia e consigliere comunale, con dietro Giuseppe Forte e il sindaco Luciano Lapennna

Il nuovo ospedale entro tre anni


La giunta incontra i primari: il presidio a Pozzitello, pronti 98 milioni
VASTO. La Asl provinciale raccoglie lappello lanciato dal consiglio comunale di Vasto nel corso dellultima seduta e rimette in moto il finanziamento per la realizzazione del nuovo ospedale San Pio in localit Pozzitello. Entro i prossimi tre anni Vasto ricever 98 milioni di euro per il nuovo nosocomio: lo ha annunciato ieri mattina il sindaco, Luciano Lapenna (Pd). Affiancato dal vice sindaco Antonio Spadaccini (primario ospedaliero), dal presidente del consiglio comunale, Giuseppe Forte, dai consiglieri Maria Amato (primario) e Gino Marcello e alla presenza dei primari Pasquale Colamartino e Lucio Del Forno, il primo cittadino ha ribadito limpegno dellamministrazione comunale per la realizzazione del nuovo ospedale in tempi rapidi, stigmatizzando il nuovo piano di riordino della Asl che impoverisce i servizi sanitari alla collettivit. Vasto prima di Lanciano, Avezzano, Sulmona. Vasto ha ottenuto dalla Regione la priorit perch ha scelto dal 2001 il sito dove sorger il nuovo ospedale e la Asl ha acquistato 5 anni fa i terreni, ha spiegato il sindaco. La zona ha gi fogne, acqua e strade. Domani, nella conferenza di servizi, parleremo delle infrastrutture al servizio della nuova struttura, ha detto Lapenna. Laccelerata al progetto arrivata grazie anche allintervento di Maria Amato, consigliere comunale, ma soprattuto primario del San Pio. Lospedale che abbiamo non pi migliorabile. Laccoglienza del paziente alla base della medicina moderna. Vasto ha bisogno di una nuova struttura. Il Pronto soccorso scoppia e i locali non sono pi adatti ad ospitare il gran numero di pazienti in transito. I percorsi allinterno della struttura per muoversi sono infiniti, larea attorno al San Pio perennemente congestionata. Lospedale va decentrato. Va premiato il percorso virtuoso iniziato molto tempo fa da questa amministrazione, ha ribadito la Amato. Lassoluta necessit di una nuova sede per evitare la fuga dei medici stata ribadita anche dal vice sindaco nonch primario di gastroenterologia, Antonio Spadaccini. Finalmente una buona notizia: il piano di riordino Chiodi-Baraldi si contraddistinto per il forte squilibrio nella distribuzione di fondi e attenzioni: il Chietino stato fortemente penalizzato. Vasto stata ingiustamente penalizzata, ha aggiunto Pasquale Colamartino, responsabile del Centro trasfusionale. Lamministrazione rivolge un appello ai media affinch rimarchino lassoluta necessit in tempi rapidi di una nuova sede ospedaliera nel

Bollette pi leggere grazie ai sussidi

Famiglie in difficolt bando del Comune per sconti su luce e gas


VASTO. Bollette pi leggere per le famiglie con almeno 4 figli. Grazie allassegnazione dei contributi del fondo politiche per la famiglia, il Comune ha lopportunit di venire incontro alle famiglie in difficolt. Lamministrazione comunale ha pubblicato sul sito www.comune.vasto.ch.it il bando per ottenere labbattimento dei costi dei servizi. Lassessore alle politiche sociali, Antonio Spadaccini (Idv), ha specificato che per accedere ai benefici occorre avere 4 o pi figli (compresi i minori in affido) fino a 30 anni se a carico e risultanti nello stato di famiglia. Gli extracomunitari devono essere in possesso del regolare permesso di soggiorno. E obbligatorio essere residenti a Vasto. Gli interessati possono ritirare il modulo di domanda del beneficio presso il servizio segretariato sociale in via Bosco, oppure telefonare allo 0873.309614. Le domande vanno presentate a mano entro e non oltre le 12 del 31 agosto al protocollo dellIstituzione servizi sociali del Comune in via Bosco. (p.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Tra i requisiti residenza in citt e numero dei figli

Vastese, stato lappello del presidente del consiglio comunale, Giuseppe Forte. Lapenna ha poi ribadito linadeguatezza del piano di riordino della Asl. Non ci sta bene. Impoverir i servi-

Alcuni dati sullospedale San Pio di Vasto

zi sanitari della nostra collettivit. Abbiamo impugnato gli atti sul riordino degli organici davanti al Tar, ha annunciato il primo cittadino. Paola Calvano
RIPRODUZIONE RISERVATA

SAN SALVO. Adesso basta davvero. Il sindaco Gabriele Marchese va via e lo fa sbattendo la porta. Ieri mattina il primo cittadino ha rassegnato per la seconda volta in venti giorni le dimissioni. E questa volta sembra non ci siano margini per eventuali ripensamenti. Sono venute meno le condizioni politiche indispensabili per continuare ad amministrare, stato il commento a caldo del sindaco. Io ce lho messa davvero tutta. Purtroppo, in barba ai ripetuti appelli alla responsabilit, il consiglio comunale ha bocciato nuovamente il bilancio di previsione. E lultimo atto di una serie di veti incrociati, ricatti e condizionamenti iniziati quattro an-

Bilancio bocciato, Marchese si dimette ancora


San Salvo, il sindaco: adesso basta davvero. Arriva il commissario
ni fa. Domenica in piazza saluter i cittadini con un comizio e spiegher loro perch non era pi possibile andare avanti cos, ha sottolineato Marchese. C amarezza nelle parole del sindaco, ma anche rabbia. Non giusto che a pagare siano i cittadini. Io ho sempre amministrato pensando agli interessi generali; altri, purtroppo hanno pensato ai propri interessi. Questo il risultato. La maggioranza insomma non c pi. Il bilancio stato bocciato con 8 voti a favore, 9 contrari e 3 astenuti (Rossi e Roberti del Pd e Di Toro dei Democratici per San Salvo). I sansalvesi si aspettano a questo punto che il sindaco faccia i nomi di chi ha remato contro. Per il centrodestra lepilogo di una disastro annunciato da tempo. Lopposizione ha messo puntualmente e periodicamente in evidenza le faide che si consumavano allinterno della maggioranza, hanno scritto in una nota gli esponenti del Pdl, Insieme per San Salvo e La Destra.

Nel ribadire il ruolo di grande responsabilit avuto dal Pd nella vicenda, la minoranza amministrativa ha manifestato grande preoccupazione per la crisi che si aperta, ultimo atto di un disagio che, a giudizio dellopposizione, ha praticamente paralizzato lattivit amministrativa. Nel richiamare allassunzioine di responsabilit quanti hanno determinato la fine di questa amministrazione, i partiti del centrodestra ribadiscono che si faranno portavoce delle esigenze della citt anche durante il periodo di commissariamento che durer fino alle elezioni amministrative della prossima primavera. (p.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

La votazione sul bilancio di previsione e a destra il sindaco Marchese

GIOVED 4 AGOSTO 2011

VASTO/S.SALVO/CASALBORDINO/GISSI/V.SINELLO/TERMOLI

V2

IL CENTRO

CENTRO STORICO

CONSIGLIO COMUNALE

Strada troppo stretta i commercianti la vogliono senza auto


VASTO. Chiudere alle auto via Naumachia. Lo chiedono alcuni commercianti che hanno le attivit sulla strada, una delle arterie che, secondo lo studio sulla mobilit urbana allegata al piano di reIl tratto di via Naumachia che i commercianti vorrebbero vedere trasformato in area pedonale quello che costeggia lantica chiesa dellAddolorata, uno dei luoghi di culto pi frequentati dai vastesi. Via Naumachia pericolosa sia per i pedoni che per le macchine, dicono gli esercenti, talmente stretta che chi va a piedi costretto a salire sugli scalini dei negozi o camminare rasente il muro per consentire il passaggio di unauto. La viabilit da quelle parti difficoltosa e piena di insidie soprattutto nei giorni di festa, quando il flusso delle auto aumenta. La richiesta dei commercianti comunque destinata a non cadere nel vuoto. Lassessore alla viabilit, Vincenzo Sputore (Pd), ha annunciato che lipotesi di chiusura al traffico di via Naumachia, nel tratto cupero del centro storico, non ha i requisiti della sicurezza oltre a essere senza marciapiedi. Un problema diffuso nel borgo antico dove, secondo gli esperti, la maggior parte delle strade fuorilegge. previsti dalla legge e presenta marciapiedi non a norma, cio con larghezza inferiore ad un metro e mezzo. Secondo lo studio sulla mobilit urbana unaltra strada particolarmente a rischio per i pedoni via Giulia, una traversa di corso Garibaldi molto frequentata per la presenza di negozi, farmacie e ambulatori medici. La chiusura al traffico di queste stradine, che al pari di via Adriatica potrebbero diventare degli accoglienti salottini, ma che ora sono invase dalle auto, auspicabile anche per la presenza, nelle immediate vicinanze, del parcheggio multipiano di via Foscolo. Il parcheggio, con i suoi 323 posti auto distribuiti su cinque livelli, rappresenta una boccata dossigeno per la viabilit urbana del centro. Anna Bontempo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ppv boccia la giunta sul cartellone estivo


VASTO. Lamministrazione comunale preferisce nascondere la propria inefficienza evitando il confronto, invece di trarre spunti dal dibattito consiliare. Massimo Desiati, capogruppo del movimento Progetto per Vasto (Ppv), spara a zero sulla maggioranza di centrosinistra, colpevole, a suo dire, di non aver inserito allordine del giorno del consiglio convocato di luned 8 il punto relativo alla organizzazione, logistica e cartellone eventi per lestate 2011. Questo importante argomento era stato inserito nella richiesta di consiglio comunale straordinario e urgente presentata il 25 lugli dalla minoranza e ritirata in seguito allimpegno preso, durante la conferenza dei capigruppo, di inserire gli stessi argomenti nella successiva seduta, ricorda Desiati, che a nome del gruppo consiliare definisce un atto di prepotenza impedire la discussione su uno degli argomenti maggiormente sentiti dalla cittadinanza, vista la vacuit dei contenuti di promozione, accoglienza ed intrattenimento offerti in questa scialba stagione turistica vastese. Nel frattempo il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Forte (Pd), rende noti gli argomenti in discussione nella prossima assemblea civica. Sono sedici i punti allordine del giorno, tra i quali spiccano lapprovazione del rendiconto di gestione 2010, la nomina di una serie di commissioni consiliari (affari generali, bilancio e sviluppo economico, assetto ed utilizzo del territorio, affari sociali e concessione contributi, vigilanza), la discussione su mozioni ed interrogazioni. (a.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

TERMOLI

Chiude la Tag, a casa 30 dipendenti


TERMOLI. La Tag comunicazioni, societ fondata a Termoli 11 anni fa dai fratelli Angelo e Pierluigi Torzi, fallita: 30 dipendenti sono a casa. La crisi non d tregua. Lelenco delle aziende in crisi si allunga e cresce anche il numero dei senza lavoro. Lultima vittima della congiuntura la Tag azienda specializzata nel campo della telefonia. Il tribunale di Roma, citt dove che costeggia la chiesa dellAddolorata, al vaglio della giunta comunale. La stradina non lunica del centro storico a non possedere i requisiti di sicurezza previsti dalla legge. Seconera stata spostata la sede legale della societ, ha dichiarato il suo fallimento. Numerosi i creditori di cui si sta occupando lavvocato Alessandro Ferretti, il curatore fallimentare. Per i 30 dipendenti un brutto colpo che arriva dopo un periodo di cassa integrazione. Sono stati mandati tutti a casa e senza la possibilit di recuperare eventuali arretrati. (p.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

In alto lassessore comunale Vincenzo Sputore

do il pool di progettisti che ha redatto il piano di recupero sotto la supervisione dellarchitetto Pier Luigi Cervellati, il 70% delle strade del vecchio borgo non conforme agli standard minimi

Tir precipita dallA14, salvo lautista


Casalbordino, il camion sbanda poi finisce nella scarpata
CASALBORDINO. E vivo grazie alle lamiere che hanno incastrato le sue gambe trattenendolo nellabitacolo del mezzo che rotolava lungo la scarpata. Guarir in 40 giorni S.G., 27 anni, di origine pugliese, conducente di un Tir carico di gesso finito ieri mattina, qualche minuto dopo le 7, nella scarpata che costeggia lautostrada A14 a poca distanza dal casello autostradale Vasto nord. Il mezzo, diretto a sud, dopo aver iniziato a sbandare, ha sfondato il guard-rail ed rotolato gi per diversi metri perdendo parte del carico. La cabina di guida si accartocciata intrappolando al suo interno lautista. Lanciano, a tirare fuori dalle lamiere il giovane guidatore affidandolo alle cure dei medici del 118. Trasportato al San Pio di Vasto, al termine di accurati esami radiografici, S.G. stato giudicato guaribile in 40 giorni a causa di traumi e fratture agli altri inferiori, ma non in pericolo di vita. Le sue gambe imprigionate nellammasso di lamiere lo hanno trattenuto al posto di guida. Se fosse stato catapultato fuori non sarebbe vivo, confermano i soccorritori. Lincidente ha provocato code e rallentamenti sullA14 per pi di due ore. (p.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Ciclista investito da unauto


San Salvo, incidente alla marina vicino alla pista per bici Il ferito ricoverato in ospedale per un trauma toracico
SAN SALVO. Si conclusa con tanta paura, qualche livido e un trauma toracico la disavventura di un ciclista sansalvese protagonista ieri mattina, qualche minuto dopo le 10, dellennesimo incidente stradale sulla riviera. Luomo, F.Z., 35 anni, dopo aver fatto una lunga pedalata sulla pista ciclabile che costeggia la Marina, ha deciso di attraversare la strada. Cosa sia accaduto esattamente sar la polizia muncipale di San Salvo a stabilirlo dopo aver ascoltato i protagonisti della vicenda. F.Z. finito contro la fiancata di unauto in transito. Dopo il colpo, il ciclista stato sbalzato dal sellino ed ricaduto pesantemente sullasfalto. Luomo rimasto immobile per diversi minuti facendo temere il peggio. Quando lho visto allungato per terra ho temuto fosse morto, racconta un turista di Caserta. Immediatamente si messa in moto la macchina dei soccorsi. Sul posto arrivata unambulanza del 118 che ha trasportato il ferito allospedale San Pio. Grazie allintervento dei medici il trentacinquenne si subito ripreso. Ha un trauma toracico, ma guarir in poche settimane. Laccaduto da la stura alle forze dellordine per lanciare un appello ai pedoni e ai cicloamatori. Fuori dalla pista ciclabile necessario essere prudenti e fare sempre attenzione alle auto in transito. (p.c.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

La polizia stradale ha coordinato i soccorsi

Sul posto sono intervenuti gli agenti della sottosezione autostradale Vasto sud. Sono stati i vigili del fuoco di Vasto, aiutati dai colleghi di

CASALBORDINO

CELENZA SUL TRIGNO

Festa della Croce Rossa


Domenica il gruppo Pionieri della Croce Rossa festegger i 25 anni di attivit, in piazza Moro, sulla riviera. Il programma della serata di solidariet prevede alle 18 la celebrazione della messa, alle 19,30 simulazione di interventi di primo soccorso e alle 20 apriranno gli stand gastronomici. A partire dalle 21 si esibiranno I briganti della Majella.

La storia del calcio nellAlto Vastese


CELENZA SUL TRIGNO. Secondo appuntamento (ore 21, in piazza) di Identit e memoria dei luoghi natii, ciclo di incontri della onlus Senectuti reverentia con la Pro loco di San Giovanni Lipioni. Dopo la prima conferenza sul contributo di Celenza e dellAlto Vastese allUnit dItalia, oggi si parla della storia sociale del calcio nel Medio e Alto Vastese con proiezione di filmati depoca e una mostra fotografica. La prossima settimana appuntamenti a San Giovanni. L11 torneo ci calcio tra Agnone, Celenza, Torrebruna e San Giovanni. (s.a.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

VASTO

Rassegna musicale di Cineocchio


Continua la rassegna musicale Via Adriatica organizzata da Cineocchio. Nellomonima strada del centro storico, alle 21,30, si esibisce Fabrizio Poggi con i Chicken Mambo.

VASTO

Pizza day a SantAntonio


Sabato e domenica la decima edizione di Pizza day. La sagra della pizza si terr dalle 20 con danze e musica, organizzata dalla parrocchia di Santa Maria del Sabato santo e dal circolo socio-culturale SantAntonio abate.

F3

GIOVED 4 AGOSTO 2011

14
NUOVI COLLEGAMENTI

La Provincia convoca i manager


IL presidente della Provincia di Chieti Enrico Di Giuseppantonio ha convocato per domani alle ore 12 a Chieti un incontro con Giandomenico Berarducci e Antonio Maglione, amministratore e direttore generale della Compagnia di navigazione Diomedea alla luce della disponibilit manifestata dalla societ ad investire sul porto di Vasto ed in particolare sul traffico passeggeri, per verificare la possibilit di ripristinare entro lanno prossimo i collegamenti con le Isole Tremiti e anche con la Croazia. A sollecitare lincontro stato il consigliere provinciale Etelwardo Sigismondi. Alla riunione sono stati invitati lassessore regionale ai Trasporti Giandonato Morra, il dirigente Carla Mannetti, i consiglieri regionali ed i consiglieri provinciali dellarea Vastese, il Comune di Vasto e il presidente della sezione trasporti di Confindustria Chieti Giuseppe Ranalli.

La nave merci Serenade della Compagnia di navigazione Diomedea

Il porto di Vasto dove fa base la Diomedea

Dal trasporto merci ai traghetti per le Tremiti, i progetti dellunica compagnia di navigazione regionale
di Andrea Mori
PESCARA. Per scendere in affari hanno deciso di farlo sotto il nome di Diomede, leroe della mitologia greca (1200 a.C) grande navigatore dellAdriatico che diede il nome alle Isole Tremiti (le Diomedee) e fond fra le citt anche Vasto. E qui che un gruppo di imprenditori ha costituito un anno fa la prima compagnia di navigazione abruzzese, la Diomedea appunto, malgrado il mare agitato di questo periodo a causa della crisi. Una scommessa che, tra onde alte e forte vento, ha preso il largo tenendo conto che la Diomedea, con sede operativa e legale a Vasto e quella amministrativa a Pescara, riuscita a mettere in esercizio la sua prima nave di propriet nel settore general cargo e dry bulk (merci varie), punta al ripristino del collegamento Vasto-Tremiti e allattivazione di linee di traghettamento merci con i Balcani. In questo modo intercetterebbe il pi grande progetto delle Autostrade del mare, che unisce i principali porti dellAdriatico e dal quale lAbruzzo rimasto sempre escluso. Non stato semplice far partire uniniziativa del genere, unica in Abruzzo. Lesperienza, il know-how e la grinta della struttura manageriale, hanno consentito il miracolo, ammette senza mezzi termini Giandomenico Berarducci, amministratore della Compagnia di navigazione, che anche consigliere nella sezione trasporti e logistica di Confindustria Chieti.

Diomedea fa rotta verso i Balcani


La societ: inserire lAbruzzo nel progetto delle Autostrade del mare
La Diomedea ha un patrimonio sociale che supera i 2 milioni di euro. I dati dicono che il volume di affari nel 2010 stato di circa un milione di euro, la prospettiva indicata dalla semestrale di triplicare i volumi entro questanno. Attenzione particolare la societ la rivolge al porto di Punta Penna di Vasto, porto che ritiene attrezzato per il traffico merci e in una posizione ideale per estendere gli interessi. Come ad esempio il ramo turistico-passeggeri. Punta Penna ha potenzialit ancora inespresse, siamo interessati a canalizzare sul porto di Vasto investimenti privati che possano innanzitutto far ripartire il collegamento per le Isole Tremiti e successivamente creare un collegamento per la Croazia, spiega Berarducci che vede Vasto anche come snodo ideale nel trasporto passeggeri e carichi rotabili (automezzi) verso i Balcani. Per fare questo tuttavia, sottolinea, importante che soggetti privati e pubblici collaborino seriamente per creare quelle condizioni e quelle sinergie che possano produrre ricchezza per tutta la comunit, noi abbiamo nuovi investitori interessati a supportare finanziariamente i nostri progetti di sviluppo. La crisi ha rappresentato per la Diomedea loccasione di investire perch, come precisa lamministratore, ad esempio una nave costa la met rispetto a quatro anni fa. Dobbiamo essere pronti al momento della ripartenza, continua Berarducci, ma credo che occorra aspettare almeno un altro anno per tornare ai noli ai livelli del 2007, dal momento che una ripresa comunque c. LAbruzzo con le sue infrastrutture e i suoi due porti commerciali (Ortona e Vasto, quello di Pescara chiuso) viene visto dalla Diomedea come finestra ideale verso lEst. Anche se, precisano alla societ, nel caso dei porti c troppa frammentazione dei fondi pubblici, alla fine sono le energie del territorio che devono dire su quale porto puntare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nel caso dei porti c troppa dispersione dei fondi Occorre scegliere in base alle energie che esprimono i territori

Diomedea. Da destra il direttore generale Antonio Maglione e lamministratore Giandomenico Berarducci Berarducci assistito per la parte tecnica e operativa dal direttore generale della compagnia, Antonio Maglione, proveniente da una antica famiglia di armatori. La societ d lavoro a 18 collaboratori, tra equipaggio ed impiegati e prevede di raddoppiare lorganico in sei mesi. Il fiore allocchiello la nave mercantile acquistata dalla Monteverde di Navigazione spa di Napoli: una portarinfuse battente bandiera italiana, denominata Serenade, di circa 6.300 tonnellate. Con essa la compagnia trasporta merci di vario genere, sfarinati, zuccheri, tubi, coils, granaglie, pietrisco, non solo nel Mediterraneo, ma anche verso Mar Nero, Africa e Continente. I primi risultati sono positivi, prova a tracciare Berarducci, e spingono la societ a raddoppiare la flotta tanto vero che abbiamo preso accordi per acquisire entro il 2011 una seconda nave da 8mila tonnellate.

Offerta dacquisto dallimprenditore abruzzese fondatore del gruppo Trawel

Prencipe punta ai Viaggi del Ventaglio


Lobiettivo di rafforzare lofferta turistica integrata
PESCARA. La societ di viaggi Trawel ha consegnato nei giorni scorsi alla curatela dei Viaggi del Ventaglio Spa in liquidazione, unofferta dacquisto per il marchio Ventaglio. Liniziativa della societ giodata dallimprenditore chietino Carmine Prencipe si inserisce nel progetto di crescita del gruppo Trawel che, dopo aver lanciato la propria Virtual Airline, con il marchio TrawelFly, intende oggi rafforzare il modello di operatore turistico integrato ampliando le proprie attivit di Tour Operating, riportando in vita un marchio prestigioso nel turismo, al quale legata lidea stessa di vacanza di moltissimi italiani. I tempi tecnici per trasformare lofferta (che comunque binding, vincolante) dipenderanno dalle complesse procedure cui la curatela dovr ottemperare. Laspettativa del gruppo Trawel che tutto possa essere definito in tempo utile per il lancio, sotto il nuovo marchio, del prodotto inverno 2011/2012. Lavvocato pescarese Enrico Tarchi, partner dello studio di Milano Libonati-JaegCarmine Prencipe limprenditore teatino fondatore del gruppo Trawel

ger, che sta seguendo per conto del gruppo Trawel loperazione, si dice fiducioso che il buon rapporto stabilito con la curatela possa aiutare la velocit delle operazioni. Il marchio Ventaglio nel

2006 era stato valutato da una perizia 7 milioni, ma oggi il valore molto inferiore, ma il brand ha mantenuto una sua attrattiva. Prima di fondare Trawel, Carmine Prencipe, ingegnere aeronautico, ha una car-

riera tutta abruzzese. Inizia nel 1994 in Aliadriatica come network manager. Nel 1995 fa parte del management che gestisce la nascita di Air One. Nel 1999 lascia la compagnia di Carlo Toto per assumere lincarico di direttore marketing di Air Europe. Nel 2001 fonda Mkt Consulting, la prima societ di consulenza italiana specializzata in trasporti e turismo. Due anni dopo fonda Trawel di cui guida lo sviluppo sul mercato italiano e la successiva internazionalizzazione portando il gruppo ad operare in 9 mercati diversi, a fatturare 38 milioni di euro e 85 dipendenti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I tempi dipenderanno dalle procedure seguite dalla curatela

IL CENTRO

ECONOMIA

AC

GIOVED 4 AGOSTO 2011

15

IL CDA APPROVA

Conti Enel: semestre positivo risultato +5,2%


ROMA. Il Cda di Enel, presieduto da Paolo Andrea Colombo, ha esaminato e approvato in data odierna la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2011. I ricavi risultano pari a 38.391 milioni (34.802 milioni nel primo semestre del 2010,+10,3%), mentre il risultato netto del Gruppo salito del 5,2% a 2.552 milioni (2.425 milioni nello stesso periodo dellanno scorso). Ebitda a 8.929 milioni (8.878 milioni, +0,6%), lEbit a 6.072 milioni (da 6.083 milioni, -0,2%), mentre lutile netto ordinario del Gruppo sceso del 4,9% a 2.305 milioni (da 2.425 milioni). Lindebitamento finanziario netto del primo semestre 2011 salito da 44.294 a 46.135 milioni (+2,7%). Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti dal Gruppo nella prima met dellanno ha affermato Fulvio Conti, ad del gruppo - La crescita in Russia, lo sviluppo di Enel Green Power e i buoni risultati delle attivit di distribuzione e vendita sul mercato libero in Italia ci hanno consentito di realizzare un semestre positivo. Buone sono anche le aspetattive per la seconda met dellanno, quando il gruppo potr trarre vantaggio dallentrata in funzione di nuova capacit di generazione in Russia e nella penisola iberica e dalle sinergie con Endesa.

Lannuncio di Marchionne Potrei lasciare nel 2016


Lad di Fiat e Chrysler accelera sullintegrazione dei due marchi automobilistici Tra i principali obiettivi la vendita di sei milioni di auto entro il 2014
TRAVERSE CITY (USA). Dal Michigan Sergio Marchionne lancia la Fiat 500 elettrica sul mercato americano (per il 2012) e annuncia il suo possibile ritiro dalla plancia di comando nel 2016. Lannuncio ha provocato un ulteriore scivolone in Borsa, dove il titolo della casa automobilistica italiana ha perso oltre il 3% e ha costretto il portavoce del manager a catalogare come una battuta scherzosa luscita di Marchionne. Lad di Fiat e Chrysler ieri intervenuto al convegno annuale di Car, Center for automotive research, uno degli appuntamenti di maggior rilievo dellindustria automobilistica americana. Il tempo sta per scadere - ha detto fra laltro Marchionne - per tutte le case automobilistiche europee. La leadership industriale e politico dei paesi dellEuropa occidentale deve trovare insieme la volont e la determinazione per affrontare la scarsa competitivit del sistema. Non ho dubbi che accadr, ma purtroppo non so quando. La grande sfida, secondo Marchionne, quella di accelerare lintegrazione fra Fiat e Chrysler. Insieme ha detto - i nostri gruppi sastosa ma che d i suoi frutti. Grazie a queste decisioni siamo pronti ad affrontare senza problemi ancora altri contesti negativi. Inevitabile uno sguardo a oriente. Non possiamo permetterci - ha aggiunto - di essere impreparati per lascesa della Cina. Dobbiamo continuare a lavorare per rendere la nostra base industriale pi competitiva perch il giorno della resa dei conti deve inevitabilmente venire. Per la maggior parte delle multinazionali diventato di moda in questi giorni fare affidamento sempre maggiore sulle prestazioni delle nostre filiali e joint venture asiatiche. La Cina una grande parte, se non tutto, del nostro futuro. E le nostre prospettive asiatiche offriranno una grande opportunit economica, una piattaforma di apprendimento inestimabile, richiamando tutte le nostre risorse, soprattutto in termini di cultura e innovazione. In conclusione arrivata la battuta sul suo futuro, individuando la data di abbandono nel 2015 o 2016, ma non ne faccio una questione di anni, quanto di processo. Il successore, ha auspicato, arriver dal management interno.

LE CHIUSURE DELLE BORSE


Ftse Mib

17.006,02
-1,54%
Ftse Italia All Share

17.726,54
-1,44%
Dow Jones *

11.770,40
-0,81%
Nasdaq *

2.659,02
-0,38%
Dax

6.640,59
-2,30%
Ftse 100

5.584,51
-2,34%
Cac 40

3.454,94
-1,93%
EURO/DOLLARO

1,4300
+0,92%

PETROLIO (brent)

113,4
-2,57%

ORO (euro/gr)

Sergio Marchionne ieri intervenuto al Car di Traverse City ranno in grado di raggiungere la massa critica necessaria per competere su scala globale, con sei milioni di veicoli venduti entro il 2014. Il raggiungimento di questi obiettivi rappresenta una sfida enorme a tutti i livelli, compreso quello culturale. Fiat-Chrysler una barca forte, che pu navigare tranquillamente anche in mezzo alla crisi americana ancora per moltissimo tempo. Abbiamo messo tanta paglia nel fienile. Abbiamo scelto di tenere un alto livello di capitalizzazione, una scelta molto co-

34,24
+4,68%
* dato di met giornata

ARGENTO (euro/kg)
+5,26%
ANSA-CENTIMETRI

826,33
EURIBOR 360
3 mesi 6 mesi

1,601 1,812

I TITOLI DELLA BORSA


TITOLO
A A.S. Roma A2A Acea Acegas-Aps Acotel Group Acque Potabili Acsm-Agam AdF-Aerop.Firenze Aedes Aeffe Aicon Alerion Amplifon Ansaldo Sts Antichi Pell Apulia Pront Arena Arkimedica Ascopiave Astaldi Atlantia Autogrill Autostrada To-Mi Autostrade Mer. Azimut B B&C Speakers Banca Generali Banca Ifis Basicnet Bastogi BB Biotech Bca Carige Bca Carige r Bca Finnat Bca Intermobiliare Bca P.Etruria e Lazio Bca P.Milano Bca P.Spoleto Bca Profilo Bco Desio-Brianza Bco Desio-Brianza rnc Bco Popolare Bco Santander Bco Sardegna rnc Bee Team Beghelli Benetton Group Beni Stabili Best Union Co. Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bioera Boero Bart. Bolzoni Bon.Ferraresi Borgosesia Borgosesia rnc Brembo Brioschi Bulgari Buone Societ Buongiorno Buzzi Unicem Buzzi Unicem rnc C Cad It Cairo Comm. Caleffi Caltagirone Caltagirone Ed. Cam-Fin Campari Cape Live Carraro Cattolica As CDC Cell Therap Cembre Cementir Hold Cent. Latte Torino Ceram. Ricchetti CHL CIA Ciccolella Cir Class Editori Cobra Cofide Cogeme Set Conafi Prestito Cred. Artigiano Cred. Bergamasco Cred. Emiliano Cred. Valtellinese Crespi Csp D DAmico Dada Damiani Danieli Danieli rnc Datalogic

Rif ieri
0,667 0,965 5,630 3,624 27,760 0,950 0,950 10,640 0,092 0,824 0,145 5,100 4,310 6,070 0,454 0,271 0,011 0,147 1,500 3,810 12,170 8,935 7,290 20,480 5,365 2,978 7,350 4,456 2,310 1,325 48,110 1,324 2,130 0,390 3,570 1,733 1,338 2,320 0,322 3,430 3,000 1,161 6,715 7,340 0,415 0,523 4,600 0,564 1,325 0,290 1,695 3,962 0,516 21,000 2,098 21,860 1,052 1,337 7,870 0,137 12,250 0,315 1,220 7,315 4,022 3,780 2,820 1,290 1,759 1,428 0,340 5,610 0,160 2,854 16,600 1,493 0,870 7,000 1,710 2,156 0,230 0,093 0,263 0,560 1,484 0,275 0,881 0,665 0,145 0,744 1,173 22,500 3,258 2,672 0,050 1,106 0,732 2,700 1,081 19,100 10,100 6,175

ieri
-0,37 0,47 0,72 -0,77 3,20 0,42 -1,91 0,99 -3,51 -5,60 0,09 -4,18 -2,60 3,00 -6,61 -14,29 -0,20 0,37 -0,33 -0,28 -0,68 -2,34 -3,16 -1,72 2,01 -0,58 0,52 -3,57 -5,57 -0,23 -4,05 1,96 -0,72 1,05 -1,40 6,03 0,63 1,48 -2,72 -1,86 -1,68 2,23 -3,38 -2,43 0,57 -2,42 -2,19 -4,58 -3,28 0,28 -3,49 2,47 2,25 -0,41 5,00 -4,76 -0,20 3,13 -0,53 -0,70 -0,34 3,55 -2,35 -1,06 0,63 1,35 1,53 -2,55 -3,44 0,88 -3,84 4,26 -3,73 2,73 -2,61 -1,98 -1,08 -7,41 1,99 -6,09 -1,39 5,58 2,00 -0,30 -2,53 -2,90 0,21 -1,89 -1,73 0,16 -0,79 1,40

Var % inizio 2009- 2010 anno min max


-36,78 -7,97 -34,31 -0,10 -36,89 -33,80 -12,28 -1,75 -52,26 62,20 -18,03 -3,50 14,02 -33,88 -3,73 -23,29 -55,86 -67,51 -5,12 -23,11 -17,45 -16,10 -28,60 -10,18 -20,58 -20,80 -19,76 -15,77 -17,50 -13,68 -1,01 -15,67 -23,24 -21,31 -14,59 -43,18 -49,79 -32,66 -26,82 -15,31 -19,19 -52,90 -14,78 -22,33 3,36 -23,87 -8,00 -12,01 -3,99 -18,05 28,41 -26,36 -49,01 5,00 -1,62 -25,72 -18,51 -0,89 0,32 -1,94 49,94 -19,23 4,81 -15,77 -26,20 -7,69 3,96 11,50 -0,57 -16,93 -8,97 15,08 -36,38 -26,59 -13,32 -9,02 -22,23 12,72 -19,05 -12,00 -8,95 -29,83 -11,15 -13,98 8,08 -39,02 -33,61 -1,26 -60,70 -25,45 -9,63 9,33 -30,27 -19,34 -48,29 2,79 -25,96 -44,79 28,69 -21,07 -23,31 1,81 0,661 0,963 5,615 3,649 27,225 0,937 0,851 10,030 0,093 0,285 0,149 4,553 2,889 6,139 0,438 0,215 0,012 0,155 1,475 3,823 12,235 8,270 7,323 15,870 5,423 2,457 6,286 4,481 1,915 1,188 39,936 1,343 2,167 0,384 3,151 1,742 1,365 2,177 0,300 3,395 2,936 1,186 6,747 7,234 0,351 0,524 4,512 0,538 1,062 0,290 1,252 4,001 0,519 19,000 1,365 21,832 0,881 1,056 4,446 0,125 5,372 0,302 0,783 7,107 3,975 3,465 2,164 0,946 1,705 1,331 0,239 3,505 0,135 2,204 15,183 1,458 0,897 4,398 1,680 2,181 0,219 0,091 0,247 0,555 1,330 0,274 0,921 0,592 0,150 0,715 1,162 20,328 3,254 2,647 0,050 0,754 0,718 2,722 0,734 13,854 7,650 2,995 1,256 1,467 9,064 4,630 72,282 1,947 1,183 14,309 0,253 1,463 0,349 6,357 4,532 11,002 0,784 0,459 0,041 0,741 1,719 6,248 17,195 10,956 11,489 24,442 9,624 3,997 11,529 5,913 3,302 2,219 55,079 2,023 2,990 0,619 4,371 4,198 5,567 4,951 0,677 4,348 4,127 3,973 12,059 10,903 0,555 0,760 6,738 0,764 1,600 0,645 2,026 7,879 1,709 21,500 2,344 35,352 1,413 1,530 10,258 0,240 12,322 0,735 1,455 12,034 7,651 5,824 3,275 1,414 2,454 2,172 0,430 5,909 0,428 4,450 24,257 2,460 5,057 8,731 3,354 4,080 0,527 0,189 0,350 1,033 1,929 0,695 2,161 0,790 0,954 1,200 1,910 25,646 5,714 5,690 0,221 1,295 1,386 6,134 1,246 24,692 13,658 6,544

Cap. in mil. di
89 3042 1203 203 114 34 74 95 68 90 16 223 951 859 20 61 16 13 349 376 7712 2277 644 89 780 32 815 243 137 24 2170 378 139 556 131 567 65 216 405 40 2091 48 29 105 840 1087 12 22 57 110 16 91 53 123 48 1 525 105 4133 3 134 1221 163 34 224 16 207 175 230 3289 8 129 889 18 119 267 22 18 15 24 102 1186 29 37 474 9 34 331 1373 1082 730 8 37 108 44 88 780 408 358

TITOLO
Parmalat Piaggio Pierrel Pininfarina Piquadro Pirelli & C. Pirelli & C. rnc Poligr. S.Faustino Poligrafici Editoriale Poltrona Frau Pop.Emilia Romagna Pop.Sondrio Pramac Prelios Premafin Finanziaria Premuda Prima Industrie Prysmian R R. De Medici R. Ginori 1735 Ratti RCF RCS Mediagroup RCS Mediagroup risp RDB Recordati Reply Retelit Risanamento Rosss S Sabaf S.p.a. Sadi Saes Saes rnc Safilo Group Saipem Saipem risp Saras Sat Save Screen Service BT Seat PG Seat PG r Servizi Italia Seteco International SIAS Snai Snam Gas Sogefi Sol Sopaf Sorin Stefanel Stefanel risp STMicroelectr. T Tamburi TAS Telecom IT Telecom IT Media Telecom IT Media rnc Telecom IT rnc Tenaris Terna TerniEnergia Tesmec Tiscali Tods Toscana Fin Trevi Fin.Ind. TXT e-solution U UBI Banca Uni Land Unicredit Unicredit risp Unipol Unipol pr V Valsoia Viaggi Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass. Y Yoox Yorkville Bhn Z Zignago Vetro Zucchi Zucchi rnc

Rif ieri
1,688 2,456 2,260 3,470 2,232 6,580 4,770 7,250 0,434 1,151 6,555 4,990 0,819 0,334 0,357 0,679 6,915 11,900 0,222 0,320 2,070 0,795 0,923 0,699 0,469 7,105 18,150 0,364 0,190 1,095 16,800 0,271 8,225 4,874 9,500 33,930 37,800 1,329 9,900 7,110 0,523 0,053 1,249 5,180 0,299 6,460 2,400 3,832 2,210 5,740 0,051 1,767 0,510 166,700 4,930 1,502 0,870 0,833 0,179 0,280 0,727 14,740 3,024 2,856 0,460 0,058 87,000 1,600 8,100 9,100 2,890 0,504 1,147 1,718 0,300 0,231 4,320 0,138 1,219 4,100 3,356 10,800 2,448 5,255 0,990 0,795

ieri
-2,54 -5,90 -5,83 -6,17 -2,87 -0,90 -3,05 -2,95 -2,54 1,05 1,24 1,38 -6,56 -4,05 9,07 -0,15 -2,61 0,25 -1,42 -1,57 1,67 -0,63 -4,85 3,64 -3,70 -2,94 2,25 -5,40 -0,52 -10,61 0,60 -4,08 1,04 1,71 7,59 -5,04 3,28 -4,59 -0,30 0,14 -2,24 -1,30 -3,18 -1,15 -2,44 -1,24 -4,99 3,24 -4,10 -1,61 3,66 -5,19 -1,83 -1,25 0,24 -0,61 -0,78 0,62 -3,34 -0,26 -0,56 -6,12 -2,37 -2,41 -3,57 -0,87 -1,03 1,77 -0,81 0,34 -1,20 -0,37 1,58 -0,97 -1,29 -3,31 1,58 -1,78 -8,25 -1,97

Var % inizio 2009- 2010 anno min max


-18,45 1,38 -31,88 -9,87 15,65 7,25 -16,32 -20,20 -11,42 18,84 -31,00 -19,52 -21,25 -26,74 -53,33 -9,83 -4,62 -7,75 -6,41 -8,60 -3,27 -6,08 -11,93 -3,79 -76,90 0,21 -8,19 2,56 -14,07 -21,34 -33,57 -18,15 20,96 -1,54 -30,76 -9,95 3,56 -16,94 -1,20 -6,08 -17,83 -34,68 52,32 -12,94 -11,02 -9,26 3,08 -11,78 15,96 -32,81 3,03 4,08 -38,68 6,98 27,47 -15,09 -24,84 -13,18 -11,50 -20,32 -5,20 -21,75 -28,96 -28,09 17,77 11,42 -25,41 68,52 -53,52 1,61 -27,59 -10,29 -36,07 -36,13 3,41 -7,23 2,50 -6,39 8,98 -54,24 8,63 114,52 56,80 1,699 1,816 2,311 1,635 1,048 3,780 4,384 7,253 0,423 0,676 6,582 5,028 0,826 0,309 0,349 0,591 5,901 11,285 0,172 0,317 1,492 0,700 0,911 0,605 0,466 5,112 14,721 0,328 0,189 0,656 15,264 0,275 4,806 3,795 6,110 23,078 23,000 1,332 8,504 5,755 0,423 0,054 0,725 4,729 0,297 6,243 2,178 3,218 1,797 3,620 0,051 1,195 0,472 3,412 5,007 1,163 0,492 0,832 0,169 0,280 0,714 13,153 2,868 1,707 0,437 0,058 43,470 1,234 8,201 5,065 2,914 0,476 1,148 1,702 0,299 0,233 3,800 0,138 1,162 3,561 3,412 5,113 2,384 3,799 0,389 0,465 2,638 3,020 5,101 7,378 2,926 7,654 6,274 12,321 0,542 1,451 11,380 7,604 2,361 0,586 1,080 1,036 9,738 16,037 0,273 1,096 2,850 0,981 1,419 0,880 2,298 7,733 21,402 0,612 0,436 1,839 26,756 0,509 8,731 6,106 13,700 38,607 39,250 2,311 10,832 8,129 0,736 0,207 1,750 7,328 0,299 8,760 3,116 4,285 2,931 6,039 0,131 2,102 7,776 177,000 9,596 1,580 4,533 1,144 0,528 0,780 1,014 18,734 3,463 4,863 0,708 0,187 96,373 1,720 13,152 9,533 9,776 0,950 2,336 2,949 0,862 0,570 4,789 0,139 1,501 4,731 4,113 13,274 18,650 5,678 1,509 1,125

Cap. in mil. di
2952 926 35 107 110 3155 60 9 57 160 1670 1549 25 284 143 127 60 2586 82 15 56 23 698 20 21 1488 164 60 153 14 193 25 119 35 542 15274 5 1287 95 398 70 104 1 84 8 1485 283 13762 263 489 22 843 42 200 36 11269 262 2 4419 6130 78 51 108 2689 49 525 24 2628 80 22133 41 633 304 45 20 36 176 232 576 2 422 25 3

TITOLO
DeLonghi Dea Capital Diasorin Digital Bros Dmail Group DMT E Edison Edison r EEMS El.En. Elica Emak Enel Enel Green Pw Enervit Engineering Eni Erg Ergy Capital Esprinet Eurotech Eutelia Exor Exor priv Exor risp Exprivia F Falck Renewables Ferragamo Fiat Fiat Ind. priv Fiat Ind. risp Fiat Industr. Fiat prv Fiat rnc Fidia Fiera Milano Finarte C.Aste Finmeccanica FNM Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai rnc Fullsix G Gabetti Pro.Sol. Gas Plus Gefran Gemina Gemina rnc Generali Geox Greenvision Gruppo Coin Gruppo Ed.LEspresso Gruppo Minerali M. H Hera I I Grandi Viaggi IGD Il Sole 24 Ore Ima Immsi Impregilo Impregilo rnc

Rif ieri
7,710 1,450 31,050 1,011 2,480 19,650 0,849 0,960 0,869 11,860 1,111 3,536 3,836 1,685 2,018 21,740 14,180 8,855 0,380 3,334 1,780 0,215 18,980 17,070 16,190 0,866 0,940 12,080 5,980 4,326 4,498 8,255 4,310 4,290 3,002 4,030 5,040 0,415 1,518 0,951 1,739 0,073 2,750 4,224 0,658 0,887 12,390 3,122 4,700 6,455 1,365 3,280 1,309 0,910 1,260 0,993 14,100 0,714 1,806 7,480

ieri
-3,69 3,50 -5,82 -5,87 -2,36 -3,68 1,62 -0,57 -2,36 2,68 -6,09 -1,78 -1,24 -0,18 5,16 1,12 -3,60 -0,95 0,05 -2,23 -3,78 -0,73 -3,67 0,25 0,64 -8,83 -3,36 -1,73 -5,30 -1,45 -1,14 -2,58 -3,42 -5,54 0,05 0,50 -1,19 -3,56 -2,11 -0,74 -2,54 -1,79 0,67 1,15 -0,16 -1,20 -0,84 -0,31 -8,33 0,08 -2,33 1,79 0,71 -5,05 -0,55 -

Var % inizio 2009- 2010 anno min max


32,02 26,09 -1,58 -33,92 -14,92 27,76 -1,91 -21,42 -34,07 -6,32 -22,85 -19,91 1,62 7,19 62,22 1,16 -13,64 -14,44 -21,99 -41,10 -4,81 -23,87 -9,20 -13,42 -9,23 -43,88 21,41 -14,88 -30,78 -27,22 -8,28 -18,53 -18,83 -18,59 -7,36 -41,46 -17,82 -58,45 -63,11 58,09 -66,81 -30,38 -5,71 21,76 -6,63 -13,96 -9,31 0,05 -17,03 -20,22 -26,62 -15,55 11,04 -14,29 -28,85 -5,81 -13,98 -15,80 -3,48 2,763 1,107 23,514 0,969 2,319 11,536 0,744 0,898 0,863 10,833 1,160 3,450 3,442 1,497 1,102 18,948 14,369 8,631 0,366 3,351 1,802 0,100 10,937 6,116 8,215 0,794 0,997 9,715 3,337 4,188 4,220 8,044 2,218 2,375 2,781 3,780 5,011 0,411 1,568 0,978 1,054 0,074 2,609 2,028 0,448 0,825 12,466 3,164 4,253 3,997 1,404 3,155 1,321 0,776 1,041 0,995 12,827 0,680 1,812 7,355 9,239 1,594 35,892 2,334 5,698 23,286 1,156 1,566 1,719 15,099 1,996 4,562 4,828 2,050 2,301 27,750 18,634 10,776 1,162 9,840 2,918 0,396 25,701 21,275 20,231 1,267 2,986 13,586 8,084 7,304 7,250 10,443 6,418 6,399 4,758 5,030 11,359 0,597 7,016 5,316 3,240 0,424 6,472 5,277 0,758 1,701 19,099 5,316 7,340 7,866 2,428 5,411 1,756 1,085 1,735 1,958 15,186 0,954 2,605 8,649

Cap. in mil. di
1162 427 1778 15 19 224 4380 105 38 56 73 98 36583 8503 35 268 57554 1330 35 176 65 14 3058 1342 146 44 291 2021 6556 457 357 9015 452 350 16 173 2897 103 576 125 19 19 124 60 952 3 19408 820 27 925 576 19 1473 41 393 43 514 247 731 12

TITOLO
Indesit Indesit rnc Industria e Inn Intek Intek r Interpump Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo rnc Invest e Sviluppo Irce Iren Isagro IT WAY Italcementi Italcementi rnc Italmobiliare Italmobiliare rnc Italy 1 Invest. J Juventus FC K K.R.Energy Kerself Kinexia KME Group KME Group rnc L La Doria Landi Renzo Lazio Lottomatica Luxottica M M&C Maire Tecnimont Marcolin MARR Mediacontech Mediaset Mediobanca Mediolanum Meridiana Fly Meridie Mid Industry Cap Milano Ass. Milano Ass. rnc Mirato Mittel MolMed Mondadori Mondo HE Mondo Tv Monrif Monte Paschi Si. Montefibre Montefibre rnc Monti Ascensori Mutuionline N Nice Noemalife Novare O Olidata P Panariagroup

Rif ieri
5,130 5,780 2,646 0,353 0,700 5,460 1,372 1,111 0,670 2,098 1,014 2,900 1,500 5,140 2,380 23,700 14,350 9,790 0,830 0,035 1,696 1,618 0,276 0,600 1,716 2,080 0,485 12,850 20,830 0,222 1,030 5,060 8,275 1,845 2,678 5,785 2,632 0,051 0,170 10,000 0,263 0,270 2,356 0,441 2,102 0,450 5,770 0,358 0,476 0,135 0,289 0,255 4,508 2,882 5,580 1,090 0,406 1,238

ieri
1,38 -3,26 -1,19 -0,59 -3,71 -2,85 -2,76 -3,98 -4,36 -0,10 -1,93 -1,69 1,49 -0,96 -2,22 -1,21 -1,91 1,28 -4,92 -1,80 -2,29 -2,30 0,76 1,36 0,10 -1,00 1,02 -1,23 -0,54 -7,71 1,00 -4,06 -3,11 -0,52 -0,30 -3,07 -2,66 -0,07 -1,42 -3,18 -2,23 -8,14 -0,52 1,97 -5,25 -2,82 5,08 -1,77 -0,18 -5,53 -1,67

Var % inizio 2009- 2010 anno min max


-37,40 -16,05 9,57 -10,29 2,19 -4,80 -28,81 -33,76 32,03 -19,27 -16,61 -41,73 -22,12 -34,75 -7,93 -19,79 9,08 -13,04 -49,64 -51,23 -24,22 -16,52 3,18 -8,33 -30,26 -36,27 36,56 -9,08 -0,98 -69,41 10,78 -5,32 -21,49 -41,08 -14,42 -15,84 11,73 -50,32 -65,43 -65,39 -23,26 7,69 -22,00 183,80 22,18 -10,83 -34,43 -10,27 -2,03 -69,93 -8,57 -5,28 -12,68 -6,84 -32,86 -19,35 5,085 5,639 1,724 0,315 0,586 3,156 1,391 1,132 0,669 1,299 1,032 2,346 1,498 5,172 2,416 20,610 14,417 8,768 0,764 0,035 1,487 1,612 0,261 0,500 1,617 1,825 0,301 9,002 17,871 0,130 1,065 1,314 5,907 1,774 2,736 5,761 2,679 0,040 0,164 9,342 0,253 0,270 2,365 0,319 2,141 0,110 4,676 0,360 0,473 0,119 0,250 0,252 4,315 2,503 5,380 1,090 0,337 1,224 10,303 8,491 2,800 0,636 0,965 6,158 2,998 2,314 3,811 2,663 1,517 4,005 3,586 10,280 5,455 32,985 23,365 9,950 0,981 0,199 9,128 2,881 0,381 0,720 2,497 3,962 1,478 15,381 23,486 0,230 3,591 5,488 9,437 3,348 6,487 8,827 4,568 0,120 0,600 15,490 1,388 1,385 4,136 1,298 3,228 0,720 8,095 0,481 1,127 0,206 0,521 1,457 5,980 3,394 6,752 1,190 0,931 2,200

Cap. in mil. di
582 3 61 45 4 539 21561 1056 8 58 1219 51 12 916 255 522 236 147 167 34 29 34 124 26 52 234 32 2210 9787 105 344 312 563 34 3231 5011 1965 74 8 38 150 8 167 96 557 10 25 54 5183 18 8 3 175 335 24 15 14 56

18

GIOVED 4 AGOSTO 2011

PAGINA APERTA
uesta giunta regionale, ormai, si sta caratterizzando come unimpresa funebre. Va avanti a de profundis. Dopo averlo recitato allArssa, toccato allAptr e ad Abruzzo Lavoro. La prossima volta toccher allArta? Qualche giorno fa lassessore regionale Di Dalmazio ha rilasciato una lunga intervista (unintera pagina) nella quale ha detto di tutto ma niente di turismo, del suo presente e del suo futuro. Dopo gli interventi del capogruppo Idv al Consiglio regionale e di altri lettori sullannunciata, incauta e inspiegabile, soppressione del-

PA

IL CENTRO
evidenziato come il riferimento fatto ad un mese che non stato eccellente nel 2010, sicch anche un modesto aumento delle presenze, riferito al precedente numero non elevato, diventerebbe facilmente un aumento percentuale a due cifre. Lassessore per (e questo grave), non sa che la stagione 2011 sar, alla resa dei conti, negativa. Agosto, mese storicamente da tutto esaurito, questanno si presenta molto magro per residences, hotel e appartamenti. Cosa che non era mai successa prima. Giorgio de Bonis Montesilvano

LOPINIONE

La Regione che torna a chiudere


lAptr, era lecito attendersi una spiegazione sui motivi che hanno indotto la Giunta regionale a proporne la chiusura definitiva. Invece sullargomento lassessore regionale (pro Chiodi gratia), non ha neppure speso una parola. Due potrebbero essere le ipotesi che hanno determinato un siffatto comportamento: Di Dalmazio ha voluto dare chiaramente lidea della sua refrattariet ad ogni critica; oppure lassessore e il suo staff non ci hanno capito proprio niente e non sanno cosa dire. Per me buona la seconda! Questa ipotesi confortata da quello che Di Dalmazio sostiene nella sua intervista. Infatti comunica che a luglio le presenze sono aumentate con una percentuale a due cifre. Va detto che il presunto aumento a due cifre tutto da verificare. E poi andrebbe

LAquila e il caos della ricostruzione

2010 e di l cominciarono i guai fino a oggi ancora in alto mare. Francesco Olivieri LAquila

Il presidente Napolitano invita a tornare alla fiducia patriottica


ellattuale momento la parola alle forze politiche, di governo e di opposizione, chiamate a confrontarsi con le parti sociali sulle scelte da compiere per stimolare decisamente lindispensabile crescita delleconomia e delloccupazione, a integrazione delle decisioni sui conti pubblici volte a conseguire il pareggio di bilancio nel 2014. Lalternativa tra le due scuole, tagli o crescita, manovra per riportare in pareggio i conti dello Stato o politiche di rilancio delleconomica nella dichiarazione del presidente Giorgio Napolitano (nella foto), una falsa alternativa. Perch lo si sia fatto credere, un problema di fragilit del quadro politico che origina a sua volta dalla precariet del sistema, argomento su cui importante tornare a riflettere con la massima urgenza. Intanto la dichiarazione del presidente della Repubblica chiarisce, a nostro avviso, una questione di merito e di metodo ad un tempo. E sollecita verso la fiducia patriottica quando indica nella coesione politica e sociale del paese lunica forza in grado di contrastare i raiders della speculazione finanziaria, sia internazionali che quelli mirati allo specifico obiettivo italiano. In questo patriottismo unitario, politico e sociale, c la consapevolezza della efficacia concreta delle forze morali, che una giusta guida del governo unita ad una adeguata consapevolezza dei parlamentari di essere (seppur con una legge elettorale che lo fa dimenticare troppo facilmente) obbligati a rispondere alla rappresentanza nazionale (prima ancora che alla propria bandiera di maggioranza o di opposizione), possono suscitare energia tra i cittadini e dunque, innanzitutto, volont tra le parti sociali allintesa, non auspicabile, ma indispensabile. In questo quadro passano in secondo piano le querelle sui rapporti tra le fazioni e nelle fazioni, i giri di valzer, le dimissioni da dare per essere respinte, gli alzarsi per rimettersi a sedere. Ugo Finetti Milano

La parola passa alle forze politiche di governo e opposizione

Gentile direttore, qualche giorno fa mi capitato di fare un giro nel contado aquilano. E la cosa mi ha confermato una vecchia convinzione. Vale a dire che a LAquila, ed ancor pi nel circondario, con laiuto del Governo e delle pubbliche istituzioni, ma decisamente anche dalla societ civile, pi che ricostruire si stia sparpagliando per la campagna quello che era la citt e soprattutto i paesini. Uno spargere di legno e cemento cos scientemente caotico da non poter pi essere ricondotto ad unit. Non che si sono spostati i paesi, magari facendoli ex-novo poco distante. No, si sono semplicemente abbandonati nei nuclei storici e sparpagliati nellintorno senza altro senso se non quello dellammonticchiare mattoni e cemento e legno e quantaltro. Incredibile che questo sia accaduto in una citt che si dice di cultura. E che sia stata cos rapidamente ed efficacemente capace di cancellare il vecchio senza ottenere il nuovo. Ammettiamolo: era impensabile farlo, almeno in modo cos sfacciato, da qualsiasi altra parte. Ugo Centi LAquila

Fare filosofia per vedere la realt


Spesso si pensa che filosofia e realt siano destinate, come le famose rette parallele, a non incontrarsi mai. Fare filosofia diventato, sub specie tecnologia, sinonimo di vuoto argomentare; di un parlare incapace di incidere sui fatti. Naturalmente possibile che si faccia filosofia per distrarsi dalla realt; ma possibile che la stessa cosa avvenga con la politica, con leconomia, con la religione,con larte. I fatti per, contrariamente a quel che si crede, non sono loggettivit alla quale noi saremmo soggetti. La realt, infatti, costituita sia dai fatti, sia anche dalla lettura a noi possibile di quei fatti, (e la lettura possibile solo alla luce di una idea). Un malato, per esempio, vede solo alcuni fatti, mentre una persona sana ne vede altri. Questo non significa che la realt si modifichi, significa solo che noi la interpretiamo, e in essa scegliamo i fatti in grado di testimoniare la nostra lettura del mondo (ed sempre una idea del bene a orientare la lettura). Consideriamo un fatto come lAfghanistan: una cosa sentire il telegiornale che ci parla dei mujahidin, dei mullah, dei talebani, del fondamentalismo, del burqa; che ci informa sui costi della missione italiana; o che fa la contabilit dei nostri e dei loro morti. Altra cosa leggere quei fatti alla luce di quanto ci racconta Hosseini con Il cacciatore di aquiloni, oppure con Mille splendidi soli. LAfghanistan lo stesso, ma lidea che li legge molto diversa. Il cambio di filosofia determina la considerazione di alcuni fatti, e lesclusione di altri. Noi abbiamo bisogno ontologicamente di avere unidea delle cose delle quali parliamo, altrimenti non solo non sappiamo cosa dire, ma non sappiamo neanche cosa pensare. Giusto, maestro! Ho mangiato male, ma cominciai a imparare proprio da te, proprio delle tue massime si costruito lo stomaco mio, ben 30 anni fa ti conobbi, e mi piacesti, troppo presto e troppo in fretta ti mangiai dun solo boccone. Come sei buono, e saporito come cibo succulento. Tanto che a ritrovarmi allo stesso banchetto ancora trasalgo di irredente piacere. Ma tu sai tutto, ma del sapore della morte rinascita ti manca, il coraggio dellabbandono come a molti uomini. Donatella De Gregorio Pescara

La politica sempre pi in basso


Se vero che un moto popolare diretto alla introduzione di nuove forme di regolamentazione della vita politico-sociale antitetiche a quelle gi esistenti, pu implicare un perturbamento pi o meno radicale dellordine costituito, talvolta contrassegnato da attentati alla vita ed alla incolumit di consociati, altrettanto vero che leventuale spargimento di sangue propiziato dallestremismo decisionale nella esplicazione del sommovimento sociale, deve risolversi, secondo la visione di Leon Trotskiy, in eventi, in traumi sociali rigorosamente limitati come quelli conseguenti ad una operazione chirurgica salutare e necessaria. Una iniziativa popolare tesa alla inversione delle normative vigenti e che si esplichi attraverso stragi e massacri, suscita, inesorabilmente, ripugnanza e connota quellimpronta di antisocialit. Il malcostume e laffarismo hanno caratterizzato la vicenda politica nazionale dal 1945 ai nostri giorni. Compendio di corruzione eruttata dalla democrazia come sorgente di immoralit, inesauribile, di volgarit, di soperchierie, di miseria sociale. Non vi pietra, infisso, suppellettile delle opere realizzate dal regime democratico po-

stbellico che non emani il fetore delle ruberie poste in essere in danno della intera comunit nazionale. E i nodi vengono al pettine proprio in questi giorni, dove i veli cadono e le vergogne appaiono. La vergogna di tangentopoli deline le dimensioni della capacit a delinquere di uomini che hanno avuto responsabilit di governo e di potere, di preposti allassolvimento di pubbliche funzioni, di politici che hanno tradito la fiducia popolare. A distanza di quasi venti anni ci ritroviamo sullo stesso binario di disonest politica, levidenza di vistosi patrimoni mobiliari ed immobiliari realizzati da uomini senza arte e senza parte, che si sono sbizzarriti nel saccheggio del pubblico denaro. A ci vengono associate leggi elaborate ed approvate a misura di interessi particolari, disegni di legge concernenti posizioni personali di papaveri della politica approvati con celerit e disegni di legge relative a rogatorie internazionali. E quindi labolizione della tassa di successione, la reintroduzione dellordinamento procedurale penale dellistituto del legittimo sospetto che paralizzer ulteriormente il processo penale, la depenalizzazione del reato di falso in bilancio, e il seguito ad personam che intacca sensibilmente la dignit di una nazione. E la corruzione dallapice incorpora la base ed sotto gli occhi di tutti il marciume di casa nostra: Regione, Pescara, Montesilvano, Spoltore ed altro nelle previsioni. Non a caso viene esplicata, dai candidati in occasione di consultazioni elettorali, una vistosa propaganda con dispendio di centinaia di milioni quale investimento che gli eletti si propongono di recuperare e di centuplicare attraverso sentieri occulti che linvestitura popolare consente di istituire e di percorrere quasi sempre impunemente. Ma i giudici sono politicizzati! A mio avviso la magistratura opera troppo a rilento, dovrebbe avere la stessa celerit delle ruberie dei politici in modo da ridurre il numero dei deputati e senato-

ri, come politica dice ma non fa. Il panorama generale della politica italiana oggi non ha vie di scampo sono sporchi gli uni e peggio gli altri, nellattualit storica pi che in precedenza vi una proliferazione di avventurieri, di pagnottisti, di opportunisti che opprimono e sfruttano la societa turlupinano il popolo, propinano lavvento di rovine e di scempi. Lincessante trasformismo al quale lesercizio della politica italiana andato incontro, ha alimentato lambiguit dei ruoli assunti e svolti dagli agglomerati partitocratici che non sono pi antagonisti perch incapaci di pensiero ideologico. Pi in basso non si poteva cadere! Allorizzonte v grigiore e larcobaleno tricolore non potr che uscire dopo una grande tempesta, le previsioni non sono buone. Valeriano Oronzo Pescara

La serie infinita di proroghe


Ringraziamenti al Centro per la puntualit dellinformazione sui progetti di ricostruzione delle case E. Ma di proroga in proroga andiamo alle calende greche e molti anziani non rientreranno nelle proprie abitazioni. Inoltre il contributo di trasloco e deposito mobili vanificato dalle proroghe concesse ai tecnici (diciamo cinici nel senso filosofico di indifferenza verso i guai altrui). Il Presidente Chiodi si premuri di accordare anche a noi un piccolo aumento di contributo per trasloco e affitto deposito mobili per evitare i soliti due pesi e due misure. In generale, riferendomi a tutta la ricostruzione, si chiede a tutti i settori preposti e anche ai cittadini di contenere le speculazioni su una tragedia che ha investito il nostro territorio. A dicembre 2009 i tecnici ci dissero che erano pronti per presentare entro il mese il progetto, ma che forse era meglio presentarlo ai primi di gennaio successivo. Fu accordata la proroga al 6 aprile

PESCARA. Zucchero diventa re per una notte a Pescara. Questa sera, a partire dalle 21.30, lo Stadio Adriatico accoglier il cantautore emiliano per lunica tappa abruzzese del suo Chocabeck world tour 2011. Partito lo scorso 9 maggio da Zurigo, il bluesman ha toccato Paesi come la Francia, il Belgio, lOlanda, la Germania, lInghilterra e lAustria prima di arrivare, a giugno, a esibirsi in Italia, allarena di Verona. Sul palco, insieme al cantautore, saliranno 11 musicisti, tra cui tre fiati e tre archi, che supporteranno la band che accompagna dal vivo Zucchero Fornaciari gi da qualche tempo. Lalbum, come ha dichiarato il cantautore, quello che si avvicina da pi alle sue origini. In oltre due ore di musica lo Stadio Adriatico baller sui pezzi contenuti nel nuovo lavoro, da Un soffio caldo scritto in collaborazione con Francesco Guccini, a Vedo nero, tra i pi trasmessi dalle radio, a Chocabeck, che d il nome allalbum e al tour. La serata proseguir sulle note dei grandi successi del passato del cantautore emiliano, tra cui Donne, Bacco perbacco e limmancabile Diamante, riarrangiate in chiave pi vicina al nuovo lavoro. Chocabeck, ossia ciocabec, una parola dialettale che significa nulla, come spiegava Zucchero allAdn Kronos gi qualche anno fa, alluscita di Fly. Una parola che diventata ora il titolo del nuovo album del rocker emiliano. Questa parola rappresenta il rumore, lo schiocco del becco di un animale che non ha nulla da mangiare e fa rumore con il becco che non ha nulla da addentare perch mio padre, famiglia di comunisti, mi diceva, quando andavo da lui a dire pap che c da mangiare? ciocabec, ovvero nulla. Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati. Chocabeck lalbum numero 21 del cantante e arriva a due anni di distanza dalla pubblicazione di Live in Italy. Il lavoro stato pubblicato nel novembre del 2010 e a poca distanza dalluscita nei negozi ha scalato tutte le classifiche arrivando a guadagnare il disco di platino in Italia e in Europa. Un tour internazionale, che sta portando Sugar a esi-

Sul palco undici musicisti che hanno partecipato alle esibizioni in giro per tutta Europa

OGGI IL CONCERTO
Unica tappa abruzzese per il cantautore con il suo Chocabeck world tour

Il cantautore durante una sua performance dal vivo Il concerto pescarese riserver sorprese e divertimento ai tanti fan di Sugar

IL RITMO DI ZUCCHERO
birsi in numerosi palasport italiani e che lo far approdare anche oltreoceano. Il rocker sbarcher in America, portando il tour in citt come New York, Baltimora, Chicago e Boston. Arriver poi in Canada e in Australia. Ultima tappa del tour quella del 3 dicembre, a Padova. Il concerto di Zucchero si preannuncia un successo e promette di far divertire il numeroso pubblico che assister alla performance live di questa sera. Un altro appuntamento molto atteso, dopo il concerto di Jovanotti e della tappa live dei Mod. Rosa Anna Buonomo Zucchero Fornaciari con una corista durante un concerto Un altro momento di unesibizione live dellartista
RIPRODUZIONE RISERVATA

LOPERA

Solo una data per la Divina Commedia in scena domani nel teatro DAnnunzio
PESCARA. Al teatro monumento DAnnunzio domani unica data dello spettacolo La Divina Commedia. Un viaggio in musica dallInferno al Paradiso. Dopo il successo delle precedenti edizioni, per la stagione 2011 La Divina Commedia si presenta al grande pubblico in un nuovo ed emozionante allestimento teatrale per la regia e le coreografie di Manolo Casalino, con nuove sorprendenti maxiproiezioni ed effetti speciali che avvolgeranno lo spettatore accompagnandolo nel viaggio pi famoso della storia. Lo spettacolo previsto per il 6 agosto stato annullato. I possesori dei biglietti del giorno 6 possono recarsi nelle biglietterie per il rimborso o per la conversione al giorno 5.

PESCARA

PESCARA

PESCARA

VASTO

Animazione live al Traghetto


PESCARA. Grande divertimento venerd notte con il Traghetto di Ezio e Aldo. Musica, divertimento e animazione non mancano in quello che nel corso degli anni diventato il ritrovo fisso del popolo della notte sulla riviera pescarese.

Aperitivo cenato firmato Bordo Piscina


PESCARA. Dopo una settimana di maltempo il giardino torna a fiorire e torna lappuntamento del gioved notte con Eden, laperitivo cenato firmato Bordo Piscina. Pierluigi Chiarieri e i suoi vocalist dopo la mezzanotte faranno scatenare i presenti.

A Tahiti tutto pronto per il torneo di burraco


PESCARA. Stasera torna lappuntamento con il burraco firmato Tahiti. Come ogni settimana si torna a giocare nello stablimento di Jarno Trulli con il gioco che sempre pi amato. Questa settimana giocatore deccezione Raffaello Balzo.

Al Baja Village la festa in onore di Baiocco


VASTO. Festa di compleanno in pista sabato sera, alla discoteca Baja village, per lex Grande fratello 10, Alberto Baiocco. Lalbergatore vastese ha scelto il frequentato locale di Punta Penna per spegnere le candeline con amici e ammiratori.

Alberto Baiocco

Caf Les Paillotes ospita la musica della Gardini, ma prima dinner party
La giovane vincitrice della tappa rosetana di Miss Mediterraneo PESCARA. Entra nel vivo lestate del Caf Les Paillotes che per domani ha preparato una serata allinsegna del gusto e della buona musica. Protagonista assoluto sar infatti il dinner party nel quale quattro cuochi prepareranno live ben 10 antipasti, 3 primi e 4 secondi diversi per gli ospiti, che delizieranno poi con i dolci prima di lasciarli alla musica dei dj Luca Di Carlo e Alessandro Marini. Sar la volta poi del party vero e proprio, con la voce di Elisa Gardini che infiammer la serata.

VASTO

Raffaello Balzo principe nello storico Toson doro

VASTO. Sar Raffaello Balzo, protagonista della soap Cento vetrine, a vestire i panni del principe romano Fabrizio Colonna per la rievocazione storica settecentesca del Toson doro curata dallassociazione Amici del Toson doro presieduta da Valter Marinucci. Alla 25 edizione in programma domani (venerd 5), alle 21, nel centro storico, parteciperanno oltre duecento figuranti in sfarzosi abiti con gli sbandieratori e i musici Federiciani di Lucera, del Borgo antico di Cerignola e della Citt di Amelia, oltre a danzatori, giocolieri, mangiafuoco, cavalieri e carrozze. Per una sera a Vasto rivivranno i fasti dei tempi della nobile casata dei DAvalos, in particolare verr rievocata la cerimonia di colla-

zione allOrdine cavalleresco del Toson doro del principe Colonna. Era il 24 ottobre del 1723 quando la citt adriatica, grazie alla lungimiranza del marchese del Vasto e di Pescara, don Cesare Michelangelo DAvalos, divenne centro della politica italiana ed europea. Principi, nobili e alti prelati arrivarono a corte da tutto il continente per presenziare al conferimento a Colonna del collare del Toson doro su mandato dellimperatore Carlo VI in segno di riconoscenza per i servizi resi alla corte di Napoli. Lavvenimento assunse anche un valore morale per la diffusione del cattolicesimo in Europa visto il legame di parentela tra Fabrizio e lo zio cardinale, Carlo Colonna. Simona Andreassi
RIPRODUZIONE RISERVATA

ROSETO. Sogno di diventare presto una brava psicologa. E il desiderio di Laila Onesti, la nuova reginetta di Miss Mediterraneo. Pescarese, 16 anni, studentessa al liceo classico, Laila ha vinto la settima selezione che si svolta presso il Lido Luigi, a Roseto, allinterno di un grande quadro moda donna e bambini davanti ad un pubblico di oltre mille persone. Alta un metro e 70, misure 90-60-90, la giovane vincitrice stata premiata dal sindaco, Enio Pavone, con la fascia di Miss Ionian Travel. Per lei finale nazionale a Sorrento e internazionale a Zante, in Grecia. La giuria presieduta dalla dirigente Rai Nicoletta Leggeri ha assegnato il secondo posto a Claudia Carol Cataldo Miss La Tua Vacanza, e il terzo a Eleonora Magrini, Miss Mal Center. Punti per Luigia Di Sciascio Miss Brunelli Boutique, Franca Gabriele Miss Sogni di Bimbo, Marlena Hajduk Miss Lido Luigi e medaglia al merito per Veronika Nemova. Le prossime tappe del concorso sono venerd al ristorante Erg di Francavilla e domenica 7 agosto alla Villa Comunale di Chieti. Iscrizioni gratuite su www.missmediterraneo.com. Miss Italia il concorso di bellezza che ogni anno elegge la ragazza pi bella dItalia. Fin dalla prima edizione del 1939 ha visto tra le sue concorrenti molte ragazze che sarebbero poi diventate famose nel mondo dello spettacolo. E questo pi di tutto

Elisa Gardini ospite al Caf Les Paillotes

Lunga notte di balli caraibici al lido Prora


Festa fino a tardi allHai bin. In consolle Walter Santo
il mercoled con la B zona, spiega il proprietario Lorenzo Iulianetti, inoltre, da mezzanotte in poi, si pu fare il cosiddetto tuffo in piscina per continuare a divertirsi in acqua. Sono tanti, infatti, i ragazzi che nuotano, alcuni si fanno fotografare e sorridono canticchiando uno dei motivi musicali della serata. Al bancone le bariste, Andrea e Lilly, sono pronte a mescolare con destrezza cocktail, long drink e pestati di lime. LHai bin - Caboulot, intanto, offre una serata che trascorre tra birra alla frutta, pi a colada e mojito, con sottofondo musicale dedicato ai successi dei Beatles. Lo staff, formato da Cristian, Luca, Anastasia, Daniele, Yeru e Daniela, pronto ad accontentare le esigenze dei ragazzi che occupano i tavolini. In molti festeggiano il compleanno, come Cristina che, per i suoi 21 anni, ha invitato amiche e amici e posa per una foto di gruppo. Sono ancora tante le occasioni di divertimento per tutti i gusti nei locali della riviera di Pescara. Anche questo agosto pronto a colorarsi di feste e di allegria ogni sera e ogni notte. Marinica Rivolta
RIPRODUZIONE RISERVATA

AVEZZANO

La bellezza sfila nella Marsica con Miss Italia


AVEZZANO. Miss Italia sbarca nella Marsica. Stasera alle 21, in piazza Risorgimento ad Avezzano, appuntamento con le belle miss. Domani lo show sar a Celano in piazza IV Novembre. Sabato 6 trasferta ad Ortona a mare e domenica 7 a Bugnara. Luned 8 lappuntamento con la moda e la bellezza sar a Vasto. Marted 9 lo spettacolo si sposter ad Aielli, mercoled 10 a Morino e sabato 13 a Lecce. Altri appuntamenti in programma fino al 20 agosto. A presentare le serate sar linviato Rai Luca Di Nicola con la direzione artistica di Gabriele Zarroli e i servizi fotografici di Antonio Oddi. Lorganizzazione di tutti gli eventi a cura della Venus Entertainment di Sulmona diretta da Ivan Giampietro con il patrocinio dellagenzia marchigiana Pai presieduta da Mimmo Del Moro. Fin qui il tour della bellezza ha riscosso ampi consensi ed ha toccato le piazze di Pescara, Silvi Marina, Francavilla, Sulmona, San Salvo e di molte altre suggestive localit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

MISS MEDITERRANEO, VINCE LAILA REGINETTA NELLA TAPPA DI ROSETO


il resto a sollevare linteresse delle giovanissime che ogni anno si avvicinano alla manifestazione. Antesignano di Miss Italia il concorso di Cinquemila lire per un sorriso, nato nel 1939 da unidea di Dino Villani per sponsorizzare una marca di dentifricio, che ebbe come conduttore Corrado. (v.s.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Un tuffo in piscina per i giovani avventori della Prora che hanno festeggiato fino a notte fonda tra musica e danze

Un primo piano di Laila Onesti mentre sfila

PESCARA. Serata latina alla Prora e feste di compleanno allHai bin. Una notte scatenata dedicata al ballo, ma anche al relax. La pista affollata d il benvenuto ai gruppi di giovani che scelgono la Prora e che hanno la possibilit di scatenarsi nellarea interna con i caraibici (salsa, merengue, bachata) e con il reggaeton in quella esterna. Lanimazione a cura dello staff di Sadunguera, ad organizzare levento sono i ragazzi della Free power produ-

ction, moltissime le scuole di ballo presenti. Si passa con disinvoltura dai ritmi cubani ai portoricani, da Panama alla Repubblica Dominicana. In compagnia dei brani mixati da deejay Caliente, Walter Santo, si sperimentano passi appresi durante le tante ore di allenamento, in coppia e non. Il nostro stabilimento balneare soprannominato Paradiso latino perch gli ospiti hanno la possibilit di scegliere, proprio come accade

Successo per la serata latina che ha riscaldato i tanti giovani presenti

IL CENTRO

APPUNTAMENTI

TF

GIOVED 4 AGOSTO 2011

23

Sfilata di miss ad Avezzano


Festival della musica a Basciano, mostra a Corropoli
GIOVEDI

dalla Galleria degli Uffizi in mostra nel borgo abruzzese tornato in auge dopo il terremoto.

ALBA ADRIATICA Teatro Alba Festival Ragazzi, rassegna di teatro. Il sogno di Pinocchio, ore 21. ALBA ADRIATICA Sagra gastronomica e festa di quartiere, in Contrada Basciani, via Piermarini ore 18. XI Sagra sapori di mare, piazza angolo via Borsellino, ore 19. ATESSA Festa del contadino. Piazza Ignazio Silone Montemarcone di Atessa. La civilt contadina in Val di Sangro di Atessa: per conoscere, ricordare e assaporare. Rivivere un giorno nel passato Lu matrimonie de na vote. Mostra fotografica. Sfilata di abiti da sposa di ieri e di oggi. Collezione abiti 2011 a cura di Lina Spose. Degustazione di dolci tipici del matrimonio. AVEZZANO Sfilata Finale provinciale di Miss Italia. Lappuntamento con la bellezza per questa sera. BASCIANO Festival musicale Arteincanto, rassegna dedicata alla musica lirica.

BUGNARA Spettacolo Le metamorfosi il poema del mondo, chiesa Madonna della Neve, ore 21. CASTEL DI SANGRO Solidariet in arte. Pinacoteca Patiniana. Prima sezione con 20 artisti presenti. CASTELLI Musica Agosto a Castelli. Ore 21.30 Festa Santa Maria della Neve. Serata danzante con lOrchestra Odissea. Befaro. CHIETI Mostra Sere destate al museo. Mostra Pesci fossili dal Brasile, reperti provenienti dai siti paleontologici del Cear. Orario dalle ore 19.30 alle ore 23.00. Tutti i giovedi. Info: 0871.410927. CHIETI Museo archeologico nazionale dAbruzzo la Civitella mostra di Keith Haring Il murale di Milwaukee. Orari da marted a domenica 9.00-20.00. Luned chiuso. Ingresso mostra: intero 7 euro, ridotto 5 euro. CITTA SANTANGELO Museolaboratorio ex manifattura tabacchi Vico Lupinato 1 Il grado zero dello sguardo Primo naufragio: cinema e arti visive. Info 085.960555.

gresso libero.

PESCARA Proiezione cinematografica di Limitless. Stadio del mare, ore 21. PESCARA Concerti sotto le stelle. Ore 21.30 Parco De Riseis. Meridies. PESCARA Teatro Chiare fresche dolci... storie 2011. 14 rassegna di Teatro Ragazzi. Cappucceto Rosso della compagnia Fontemaggiore Tsi di Perugia. Pineta del Teatro DAnnunzio, lungomare Cristoforo Colombo. PRATOLA PELIGNA Jazz Trem Azul in concerto. Musica brasiliana e jazz, piazza Madonna della Libera ore 22. Info: 0864.274141. ROSETO Festival Soundlabs festival 2011. Piazza Dante Alighieri, ore 19: Pop & Wine (acoustic sessions); ore 21 Orlando Ef & Sandra Ippoliti; matinee: Il rumore del fiore di carta The 1004 (uk); Lido Mediterraneo, ore 01: Soundlabs aftershow party dj Marco dB. Ingresso gratuito. SANTO STEFANO Arte Firenze e Santo Stefano di Sessanio Condivisione di affetti. Opere darte

SCAFA Video Seconda edizione di Fuori campo, short art frame, premio-rassegna dedicato ad estemporanee di video e corti, amatoriali e dautore. SULMONA Mostra di pittura I colori dellestate ex cappella del Corpo di Cristo. SULMONA Concerto di Quartetto a plettro frentano Cortile dellAnnunziata, ore 21.30. TORREVECCHIA TEATINA Sagra delle sagne in cariola, piazza Castelferrato, ore 21. Per assaggiare il gusto di un piatto della tradizione abruzzese. VASTO Teatro Cortile Palazzo DAvalos rappresentazione teatrale Lu monne s cagnate. PESCARA Musica e divertimento al Nettuno beach club, viale Riviera 30, alle ore 21. Aperitivo e musica di qualit, house, lounge, funk & disco 70 on dj set: Piero DIngiullo, D.J. Raduan, Stefano Ranieri, Cesare Sampognaro, Nicola Daniele. Info e prenotazioni: 085.4221542. PINETO Ballo liscio, latino e di gruppo nel Pattinodromo comunale per Ballando sotto le stelle con Jonny. Spettacolo di Saltinbanchi invece in piazza della Libert.

Una delle sfilate estive che stanno animando le localit turistiche

beneficienza. Personale di pittura di Sergio DArcangelo.

CIVITELLA DEL TRONTO Mostra 54 Biennale di Venezia. Inaugurazione del padiglione Italia/Abruzzo, con la presenza di Vittorio Sgarbi. Fortezza. Ore 21. CORROPOLI Arte Reset rassegna di arte contemporanea. Badia di Corropoli, orari: luned/gioved 10-13; venerd/domenica: 10-13. FRANCAVILLA Quadri Palazzo Sirena, mostra vendita di quadri per

MASSA DALBE Gala Alba Fucens ore 21.15. Serata finale di gala e premiazione compagnie. Esibizione artisti marsicani. NERETO Opera sotto le stelle. Anfiteatro Bertolt Brecht ore 21 Don Giovanni di W.A. Mozart. PALENA Arte Genius Loci dipinti e pastelli di Morena Antonucci. Orario 10-13; 17-20, Centro accoglienza turistica. In-

P1

GIOVED 4 AGOSTO 2011

LESPOSIZIONE
PESCARA. Una ventina tra disegni e opere su carta di Amedeo Modigliani, provenienti da collezioni private italiane, costituiscono il nucleo centrale della mostra Il tempo di Modigliani che si inaugura sabato al Museo darte moderna Vittoria Colonna, in Via Gramsci 1 a Pescara, dove resta allestita fino al 20 novembre 2011. Lesposizione si completa con due gruppi di opere di artisti correlati a Modigliani. Artisti livornesi di fine Ottocento, tra cui Giovanni Fattori, che hanno influenzato la formazione giovanile di Mod, come lo chiamano i tanti estimatori di unarte senza fine; e una sala dedicata agli artisti parigini da lui frequentati negli anni della sua maturit artistica (Modigliani, nato a Livorno nel 1884 mor a Parigi, dove sepolto, nel 1920 ad appena 35 anni). Tra i parigini figurano nomi di primo piano: oltre allitaliano Gino Severini (Danseuse, acquerello del 1913), Pablo Picasso (Tasse et paquet de tabac, 1922, olio su tela), diverse opere ad acquerello di Max Jacob, Utrillo, Valtat e altri per una cinquantina di opere. Il tempo di Modigliani organizzata da Rizziero Arte con il Comune di Pescara, e curata da Luciano Caprile. Una mostra attesa e suggestiva che affasciner il pubblico. I lavori di Modigliani in esposizione rappresentano il meglio di Modigliani rintracciabile in Italia, trovandosi le sue opere quasi tutte allestero, afferma il gallerista Rizziero Di Sabatino, si tratta di opere assolutamente documentate e conosciutissime, perci senza dubbio alcuno di attribuzione. Poche opere di grande qualit, una collezione rara. Dipinti e disegni che permetteranno si spiega nelle note informative di cogliere il tratto sicuro e incisivo dellautore, capace di delimitare la forma in modo semplice e perentorio, e di gustare lequilibrio tra la purezza stilistica e la passionale carnalit dei personaggi. Nei lavori di Modigliani, per molti Mod, che nel suono richiama la parola francese mau-

Il tempo di Modigliani il nome dellevento che raccoglie pezzi di collezioni private italiane

LE DONNE

Volti e corpi nudi dalla matita del maestro


PESCARA. Larte del disegno non deve perire, la sua fine significherebbe la fine dellarte stessa, scriveva Modigliani nel 1902, per sottolineare limportanza del disegno nella sua arte. Lessenzialit, la leggerezza, ma anche le forme allungate, le curve dei volti e la mancanza di colore, che fa risaltare loriginalit dei segni sul foglio, sono le cifre distintive della sua produzione, come testimonia Testa scultorea (1910-11), dedicata al fratello Umberto. Questo disegno evidenzia la sua ricerca assidua per rappresentare la forza primitiva, attraverso forme stilizzate che denotano una vicinanza allo stile della Grecia arcaica. A questo stesso periodo risalgono anche le sculture dellartista, alle quali egli si dedica per ridurre allessenziale gli effetti cromatici. Ben presto, per, a causa della salute cagionevole, Modigliani costretto a interrompere lattivit scultorea, per intensificare quella del disegno e quella pittorica. Il disegno per Modigliani non una premessa alla pittura, non un inizio, ma unarte a s stante, unarte dellanima, dove la figura umana rappresentata e vive in un mondo ideale e immutato. Le parti pi difficili del ritratto sono occhi, bocca, naso e orecchie, per questo egli tende a semplificarle a volte Due opere di Modigliani in forme geometriche, che attraggono un volto di donna la luce del foglio. Nei e un nudo femminile corpi c sempre la riesposte al museo cerca dello stesso tiVittoria Colonna po di linea dei volti, una ripetizione che nuova ogni volta, come testimonia Ermafrodito (1910-11), con le sue linee allungate e la sua semplicit nelle forme. Forza e passione nei tratti di matita del maestro Modigliani. Anche nella serie di nudi, che per Modigliani sono lessenza espressiva dellimmagine, si trova la stessa composizione formale: il Nudo di donna a mani giunte (1917-18), attraverso il suo profilo sinuoso, racconta con passionalit la storia di questa figura femminile senza tempo. (j.f.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

In mostra fino a novembre anche i lavori di artisti parigini e livornesi di fine 800

Larte di Mod al Colonna


Esposizione di disegni e opere su carta da sabato a Pescara
Lartista mor a 35 anni Poco prima realizz il ritratto di Lunia Czechowska
dit, maledetto, traspare il dramma di un uomo solitario, che ha vissuto unesistenza breve e tormentata, che tuttavia gli ha permesso di sviluppare uno stile del tutto personale, incentrato su un unico tema: la figura umana, il ritratto. Lartista intende puntare lattenzione sulluomo con le sue angosce, i suoi sentimenti e le passioni. Ma le sue figure sono a tratti enigmatiIl gallerista Rizziero Di Sabatino e in alto Amedeo Modigliani Le sue opere in mostra al Colonna

Le sue figure sono a tratti enigmatiche e dotate di una certa ambiguit


che, dotate di una particolare fissit, unambiguit rappresentata dagli occhi a fessura che spesso troneggiano sui volti. Famosi sono i suoi ritratti, rappresentazioni pittoriche di persone che gli sono state vicine, che lo hanno amato e stimato. Solo in apparenza inerti, le figure esprimono uninfinita malinconia, la stessa che Modigliani stesso provava e vedeva intorno a

s. I contorni sono ben delineati, il colore puro, accompagnato da zone neutre. Tutto di grande effetto. Lartista chiuse la sua tragica esistenza nel 1920, a trentacinque anni. Poco prima di morire, realizz un dipinto, Ritratto di Lunia Czechowska, dietro al quale scrisse: La vita un dono, dei pochi ai molti, di coloro che sanno e che hanno a coloro che non sanno e che non hanno. Per informazioni rivolgersi al numero 085.4283759. Gli orari di visita sono i seguenti: 10.00-13.00 / 17.00-24.00 fino al 15 settembre, 9.30-13.30 / 15.00-20.00 fino al 20 novembre. Jolanda Ferrara
RIPRODUZIONE RISERVATA

E lui lautore della lectio magistralis letta nellaula magna

CHIETI. Larcivescovo di Chieti-Vasto, Bruno Forte, ha ricevuto ieri un importante riconoscimento nellUniversit di Salisburgo. E lui lautore della lectio magistralis letta nellaula magna dello storico ateneo in occasione del ricevimento del prestigioso Premio di Teologia. Lultima fatica teologica di monsignor Forte, nato a Napoli 62 anni fa, si intitola La sicurezza che non ci deluder mai. La domanda che abita al centro del nostro cuore, quella che ci fa inquieti e pensosi, si legge nel lavoro di For-

Il vescovo Forte premiato a Salisburgo


Riconoscimento per gli studi teologici del prelato
te, la domanda dellinfinito dolore del mondo, linterrogativo ineludibile della morte e della fine di tutto. Se non ci fosse la morte non ci sarebbe neanche il pensiero, tutto sarebbe una piatta eternit, almeno per la nostra limitata capacit di pensare: in questo senso, vivere anche imparare a morire. Il premio di teologia in Austria, in quelluniversit fondata da un monaco benedettino, ha un sapore di forte autenticit. Ed un monaco benedettino anche Elmar Salmann, docente allUniversit Pontificia di Roma, autore della laudatio che ha fatto da introduzione allintervento di Bruno Forte. Il premio un riconoscimento allopera teologica di una vita che Forte ha sviluppato e approfondito a Napoli, Tubinga, Parigi e in Abruzzo, e che per la prima volta viene assegnato a un autore non in lingua tedesca. Un riconoscimento sicuramente di alto valore culturale, ma anche di indubbio valore politico, visto che gli studi di teologia effettuati da monsignor Forte lo hanno portato prima a essere membro del Pontificio Consiglio della cultura, poi a presiedere la commissione preparatoria al famoso documento Memoria e riconciliazione (che ha accompagnato la richiesta di perdono che Papa Giovanni Paolo II rivolse nel Giubileo del 2000) e infine ad essere, fino allo scorso anno, presidente della Commissione epi-

scopale per la Dottrina della fede. Ruolo che, prima di diventare Papa, rivestiva anche Benedetto XVI, al secolo Joseph Ratzinger. La sicurezza che non ci deluder mai lo studio che larcivescovo di Chieti-Vasto ha dedicato alla figura del Padre, nel senso di Padre Eterno. Se nel Padre risiede la sorgente dellamore scrive Forte in un brano della sua Lectio magistralis pubblicata sul sito internet della diocesi di Chieti, nel Figlio si lascia riconoscere la recettivit dellamore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Per la prima volta assegnato ad un autore non in lingua tedesca

28

GIOVED 4 AGOSTO 2011

CULTURA & SPETTACOLI

T1

IL CENTRO

LESPOSIZIONE

C anche la collana disegnata da Dario F. E poi Armani e Gae Aulenti

GUARDIAGRELE. Gioielli unici da grandi firme, dove la firma il segno inconfondibile dellautore e non, come sarebbe pensabile di primo acchito, il suggello a unoperazione commerciale diretta alle masse. Appunto unici, leggasi in un solo esemplare, e non commerciabili, sono i settanta pezzi di Orodautore, la collezione di Arezzo Fiere e congressi portata alla 41a Mostra dellartigianato artistico abruzzese dal curatore, lo storico dellarte orafa Giuliano Centrodi, dopo aver catalizzato linteresse di milioni di visitatori nelle piazze del globo che dettano lo stile, da New York a Parigi, Hong Kong e Las Vegas per dirne alcune. Collane, bracciali e pendenti, ma anche gioielli da tavolo e provocazioni artistiche belle e buone impeziosite dai metalli nobili, oltre a pezzi di gusto estremo. Il richiamo garantito dai pezzi firmati Armani, Lancetti, Biagiotti, Versace e Gai Mattiolo, gioielli disegnati negli ultimi ventanni sulla scia delle tendenze in voga e improntati allinterpretazione pi classica del pezzo destinato ai ricchi pi smodati fino alloperazione pi raffinata della riproposizione in forma tridimensionale del marchio della casa, come lopera proposta da Laura Biagiotti che fa il verso alla colonna dorico-romana che fa tuttuno con il famoso profumo. Su ben altro registro si pone la collana firmata dal

Gioielli dautore in mostra


A Guardiagrele lartigianato artistico firmato
scultura, segno che in oreficeria la leggerezza non pu essere tutto. Notevole, lo dicono i critici, il pezzo di Gae Aulenti. La maestra dellarchitettura presente nella collezione con una installazione in scala di cappelli riprodotti con luso di diversi metalli preziosi, soggetto i copricapo tratti dalle opere del pittore Piero della Francesca di cui il pezzo un omaggio. Designer, architetti e artisti puri come Bruno Munari, Gi Pomodoro e Michelangelo Pistoletto sono inclusi con una selezione dalla collezione completa. Orodautore ci fa capire, spiega Gabriele Vitacolonna, direttore artistico dellente Mostra, che loreficeria sta ritornando finalmente allo schema virtuoso applicato nel Rinascimento, ovvero lideazione e il progetto concepiti da un artista e la realizzazione a cura del maestro orafo, oggi in gran parte sostituito dallindustria delloreficeria. Per finire con un ultimo concetto, fondamentale per entrare nello spirito di Orodautore: E arte contemporanea, il passato interpretato in una proiezione verso il futuro, cio un eterno presente. Francesco Blasi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Tra celebrazioni solenni, bande e canti tipici

La festa del Volto Santo al via a Manoppello


MANOPPELLO. Due giorni festa in onore del Volto Santo, domani e sabato. Ricco il programma religioso, altrettanto attrattivo quello civile. Domani ci sar nella Basilica dei frati cappuccini lEsposzione dellOstensorio del Volto Santo alle 7.30 e alle 18 rosario e santa messa. La serata sar riempita con un concerto spettacolo alle 21 in piazza Fratelli DItalia. Sabato sante messe alle 9, 10, 11, 17,30 e alle 19 quella solenne presieduta dal proviciale dei Frati cappuccini padre Carmine Ranieri, con processione finale. In questa giornata per speciale privilegio del Papa, i fedeli potranno lucrare lIndulgenza Plenaria. Gli spari dei mortaretti della ditta Di Giacomo inizieranno invece alle 8,30, con il giro bandistico per le vie della citt del complesso bandistico di Introdacqua. Alle 11 matin musicale nella piazza centrale e la conclusione alle 21,30 con il concerto della band Alta Tensione cover band dei Nomadi. Una festa quella del Volto Santo che generalmente richiama migliaia di fedeli da tutta la regione. Walter Teti
RIPRODUZIONE RISERVATA

nobel Dario Fo, con un pendente dipinto su disegni di vaghe atmosfere etniche, o i gioielli dellabruzzese Pietro Cascella che ripetono la corposit e gli spessori della

Lopera di gioielleria di Gae Aulenti in mostra

La fisarmonica di Frank Marocco


A Roccascalegna il concerto del musicista italo-americano
ROCCASCALEGNA. Frank Marocco in concerto a Roccascalegna questa sera alle 21.30 nella chiesa dei Santi Cosma e Damiano. Marocco uno dei pi noti fisarmonicisti a livello internazionale. Americano, figlio di genitori italiani, con le note della sua fisarmonica ha fatto da colonna sonora a pi di 400 produzioni Hollywoodiane, da Colazione da Tiffany firmata a quattro mani con Henry Mancini, a Il Padrino, fino al Gladiatore. Nella sua carriera ha ricevuto numerosi premi, tra cui il Golden Reed e il Lifetime Anchievement Award. Ha suonato con musicisti jazz come Ray Brawn e Joe Pass. Promotore dellevento di que-

I suoi ritmi in film come Il Gladiatore e Colazione da Tiffany

Frank Marocco sta sera Carmine Di Donato con Victora accordions. Lingresso libero.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

CULTURA & SPETTACOLI

T2

GIOVED 4 AGOSTO 2011

29

LA CANZONE NAPOLETANA

Il repertorio di grandi artisti per dare vita alla tradizione partenopea

Lo show di Arbore al DAnnunzio


Luned il cantautore salir sul palco con la sua Orchestra italiana
PESCARA. Salutata la ciurma assetata di rum di capitan Vinicio Capossela, che ha calamitato lattenzione del pubblico con suggestioni mitologiche e frequenti rimandi al mondo della letteratura, il teatro monumento DAnnunzio apre le porte alla canzone napoletana. Luned 8 agosto, dalle 21.15, il teatro del lungomare ospiter il concerto di Renzo Arbore e dellOrchestra Italiana. LOrchestra di Arbore ha debuttato 20 anni fa al Montreux Jazz Festival. Una partecipazione importante, in cui Renzo Arbore fu ribattezzato dal direttore dorchestra Quincy Jones come the new italian renaissance man. Il cantautore, grande estimatore della canzone napoletana classica, aveva un suo personalissimo sogno: quello di far nascere una sua orchestra, ricca di chitarre, mandolini, voci, cori, percussioni, per rilanciare in Italia e allestero la musica partenopea. Lo showman porta da un capo allaltro del mondo i suoi musicisti dal debutto dellOrchestra. Il tour estivo 2011 un grande show, con incursioni nelle musiche del sud del mondo. Previsti omaggi al repertorio tutto napoletano e un ricordo del principe Tot, con il montaggio di sketch tratti dai suoi film. Durante la serata ci sar spazio anche per Nino Manfredi, che verr ricordato con la canzone Tanto pe cant. La sperimentazione stata sempre al centro dellinteresse di Renzo Arbore che, una volta recuperati i suoni delle melodie napoletane del primo 900, si divertito a creare originali contaminazioni con sonorit e ritmi rock, blues, reggae, country, sudamericani. La musica classica napoletana di Renzo e della sua orchestra una musica attualizzata, moderna, viva e capace di esprimere emozioni. Lo showman e i suoi 15 solisti esaltano la poesia, il divertimento e la contemporaneit. Il rilancio della musica napoletana nel mondo, nellintenzione del gruppo, nasce proprio dalla sua riproposizione in modo innovativo e dallutilizzo delle contaminazioni provenienti da differenti culture e vari generi come il jazz, lo swing e il blues. Durante la serata la bandi di Arbore proporr al pubblico brani storici del suo repertorio come Malafemmena, Reginella, Ma la notte no, O Sarracino, Dove sta Za Z, immancabili negli spettacoli dellOrchestra guidata da Arbore. I 15 musicisti interpretano con originalit i ritmi della musi-

E stato presentato ieri alla presenza di familiari e amici

Un libro per ricordare Eriberto Mastromattei


PESCARA. Luomo che parlava al mare il titolo del libro che racconta Eriberto Mastromattei. Una pubblicazione celebrativa del personaggio Eriberto, scritto a pi mani: non solo la penna del figlio Erminio e della devotissima nipote Giulia Dal Monaco, ma anche da personaggi che hanno fatto la storia di Pescara, tra i quali Giovanni Galeone. Presentato nel pomeriggio di ieri nella Fondazione Pescara Abruzzo dal presidente Nicola Mattoscio, il libro, a detta dello stesso editore, Claudio Carella una rivista su di un grande personaggio molto amato, imperniata sulle testimonianze dirette di alcuni di coloro che hanno conosciuto ed amato Eriberto. Alla presentazione, una carrellata di personaggi di spicco della politica che hanno voluto spendere alcune parole di tributo. Io ed i miei colleghi non siaEriberto Mastromattei mo qui tanto in qualit di autorit, quanto di amici che hanno avuto la fortuna di conoscere lui e la sua famiglia da vicino e di pregiarci della loro amicizia, ha detto lassessore regionale Carlo Masci. Lincontro si concluso con gli interventi pieni di affetto e trasporto della famiglia Mastromattei. Toccante il ricordo della sorella del balneatore che import a Pescara le palme, una rivoluzione nella balneazione degli anni 80. Silvia Baldella
RIPRODUZIONE RISERVATA

Renzo Arbore e la sua Orchestra italiana, in alto il cantautore ca partenopea, in particolare canzoni tratti dal repertorio di artisti del calibro di Murolo e Carosone. Il teatro DAnnunzio, gi conquistato dalla ciurma di Vinicio Capossela e dai caldi ritmi del Pescara Jazz Festival, si prepara ad applaudire un altro grande protagonista dello spettacolo italiano. Gli appuntamenti estivi sul lungomare sud proseguiranno l11 agosto con il concerto di Raphael Gualazzi. Il cantante, classe 1981, che ha trionfato allultima edizione del festival di Sanremo imponendosi nella sezione Giovani con Follia damore. Gualazzi porter a Pescara il suo Reality and Fantasy tour. Rosa Anna Buonomo
RIPRODUZIONE RISERVATA

A Castelbasso Di Clemente e Barulli in concerto

Duo di chitarre classiche


CASTELBASSO. Questa sera in piazza Arlini a Castelbasso, la fondazione Malvina Menegaz presenta il concerto di Gionni Di Clemente e Niki Barulli. Il concerto si terr in piazza Arlini alle 21.30 con ingresso gratuito. Di Clemente inizia lo studio della chitarra classica, affrontando sia il repertorio dei grandi maestri della tradizione ispanica, sia forme espressive meno accademiche; nello stesso tempo per lamore per la tradizione folk anglo- americana lo spinge ad approfondire le possibilit tecniche ed espressive della chitarra acustica. Si avvicina a stili differenti e ad artisti quali Nick Drake, Jorma Kaukonen, Michael Hedges. E in questo periodo che sviluppa la propria predilezione per la tecnica fingerstyle e inizia gli studi di armonia e improvvisazione jazz. Niki Barulli ha una grande esperienza classica nei teatri italiani ed esteri, con lOrchestra Internazionale dItalia e la Filarmonica Marchigiana con la quale ha partecipato allincisione di due cd sulle overtures di Rossini e Verdi ed una registrazione live dellopera Gutram di Strauss e Garmish-Partenkirchen in Germania.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Vota la poesia che preferisci


PESCARA. Per votare la lirica preferita, i lettori del Centro hanno tempo fino a settembre, quando si sapr chi avr vinto il concorso regionalePoesia... in cammino. La manifestazione, promossa dalla Fondazione Accademia dAbruzzo in collaborazione con la Fondazione Pescarabruzzo e il Centro, giunta all11 edizione. Sei le poesie finaliste su 186 giunte alla prima selezione, e che possono essere votate. Tutte possono essere lette dul sito internet della Fondazione: www.accademiadabruzzo.it. Chi vuole pu esprimere il proprio voto ritagliando il coupon di lato.

30

GIOVED 4 AGOSTO 2011

TELEVISIONE

T4

IL CENTRO

I Programmi del giorno

I Film & Telelm del giorno

Le vite degli altri


Ispirandosi al titolo del lm, Tiziana Panella traccia la biograa di un personaggio del passato o dattualit, con un ospite in studio competente in materia.
LA7, ORE 10.25

Superquark
Nel magazine condotto da Piero Angela ogni puntata si apre con un documentario naturalistico, seguito da servizi su scienza, tecnologia, cultura e archeologia.
RAIUNO, ORE 21.20 0

Zaum
Terzo appuntamento con il programma di Enrico Ghezzi il cui tema di fondo la catastrofe, rappresentata nelle sei puntate previste sotto vari punti di vista.
RAITRE, ORE 23.45 5

The lost world

In questo mondo di ladri


Cinque persone normali, cinque onesti lavoratori, sono uniti dal fatto di essere le vittime di una truffa immobiliare a Livigno, per cui si rivolgono alla polizia.
CANALE 5, ORE 21.20 0

White collar
Mozzie, interpretato da Willie Garson, un piccolo truffatore, amico di , Neal. un innocuo falsario dai molteplici contatti, e proprio per questo di aiuto a Neal. .
ITALIA 1, ORE 22.00 0

Standoff
Le vicende dellUnit di Negoziazione di Crisi dellFbi, una sezione incaricata di negoziare con i sequestratori nelle situazioni di pericolo, con al centro il lavoro di una coppia di agenti, uniti da una relazione.
ITALIA 1, O 20.20 , ORE 0. 0

Una spedizione scientica giunge in un al topiano dellAmazzonia rimasto escluso dal cammino evolutivo e popolato da specie estinte da milioni di anni. .
RAITRE, ORE 15.00 0

RAI 1
6.00 Euronews 6.10 Aspettando Unomattina Estate 6.30 Tg1 - Viabilit 6.45 Unomattina Estate - con Gerardo Greco e Georgia Luzi; nel corso, ore 7.00: Tg1; 7.30: Tg1 L.I.S.; 7.35: Tg Parlamento - Che tempo fa; 8.00: Tg1 - Che tempo fa; 9.00: Tg1 - Che tempo fa; 9.30: Tg1 - Flash 9.55 Appuntamento al cinema - Tg1 10.40 Un ciclone in convento Telelm 11.25 Don Matteo 4 - Telelm 13.30 Telegiornale - Tg1 Economia - Tg1 Focus 14.10 Verdetto nale 15.00 Rosamunde Pilcher: Quattro stagioni - Primavera - Film Tv (2008) di Giles Foster con Senta Berger, Tom Conti 16.50 Tg Parlamento - Tg1 17.15 Estate in diretta - conducono Lorella Landi e Marco Liorni 18.50 Reazione a catena conduce Pino Insegno 20.00 Telegiornale 20.30 Da Da Da

RAI 2
6.00 Indietro tutta - presenta Nino Frassica 6.45 Tracy & Polpetta 7.00 Cartoon Flakes 9.50 American dreams - Telelm 10.30 Tg2punto.it estate - Tg2 - Medicina 33 - Tg2 Si, Viaggiare - Tg2 Eat Parade; Tg2 E... state con Costume 11.25 Il nostro amico Charly Telelm 12.10 La nostra amica Robbie - Telelm 13.00 Tg2 - Giorno 13.30 Tg2 E... state con Costume 13.50 Tg2 Si, Viaggiare 14.00 Ghost Whisperer - Telelm con Jennifer Love Hewitt 14.50 Army Wives - Telelm 15.35 Squadra Speciale Colonia - Telelm 16.20 Las Vegas - Telelm con James Caan 17.05 90210 - Telelm 17.45 Tg2 Flash L.I.S. - Meteo 2 - Tg Sport - Tg2 18.45 Cold Case - Telelm 19.30 Senza traccia - Telelm 20.25 Estrazioni del lotto 20.30 Tg2 - 20.30

RAI 3
6.00 News Rassegna stampa 6.30 Il caff di Corradino Mineo 8.00 La Storia siamo noi 9.00 Verdi dimore - Film (1959) di Mel Ferrer con Audrey Hepburn, Anthony Perkins 10.45 Cominciamo bene con Giovanni Anversa e Arianna Ciampoli; nel corso, ore 11.10: Tg3 Minuti; ore 12.00: Tg3 Rai Sport Notizie - Meteo 3 13.00 Condominio terra 13.10 La strada per la felicit - Telelm con Susanne Gartner, Roman Ross 14.00 Tg Regione - Tg Regione Meteo - Tg3 - Meteo 3 14.45 Figu - Album di persone notevoli 14.55 Tg3 L.I.S. 15.00 The lost world - Telelm con Peter McCauley 15.40 Lafttacamere - Film (1962) di Richard Quine con Kim Novak 17.40 GeoMagazine 2011 19.00 Tg3 - Tg Regione - Blob 20.15 Sabrina vita da strega - Sitcom con Melissa Joan Hart 20.35 Un posto al sole - Fiction

CANALE 5
6.00 Prima pagina 7.55 Trafco 7.57 Meteo 5 7.58 Borse e Monete 8.00 Tg5 - Mattina 8.50 Miracoli degli animali 9.00 Un fratello a 4 zampe Film Tv (2004) di Peter Timm con Maria Ehrich, Irm Hermann; nel corso, ore 10.05: Meteo 5 Tg5 Ore 10 11.00 Forum - conduce Rita Dalla Chiesa 13.00 Tg5 - Meteo 5 13.40 Beautiful - Soap 14.10 Centovetrine - Soap 14.40 Rosamunde Pilcher: il tesoro nascosto Film Tv (2006) di Dieter Kehler con Matthias Schloo; nel corso, ore 15.10: Tgcom - Meteo 5 16.45 La dolce Rita - Film Tv (2007) di Axel De Roche con Simone Thomalla; nel corso, ore 17.30: Tg5 - 5 minuti 18.50 La stangata - con Gerry Scotti 20.00 Tg5 - Meteo 5 20.40 Paperissima Sprint conducono Giorgia Palmas e Vittorio Brumotti

ITALIA 1
6.40 Baywatch - Telelm con David Husseloff 8.20 Picchiarello; Lape Maia; Dolce piccola Rem; Spank tenero rubacuori; Tom & Jerry; Zig & Sharko - Cartoni 10.25 Nin - Telenovela con Florencia Bertotti 11.25 Una mamma per amica - Telelm con Lauren Graham, Alexis Bledel 12.25 Studio Aperto - Meteo 13.00 Studio Sport 13.40 Detective Conan - Cartoni 14.10 I Simpson - Cartoni 15.00 How i met your mother Sitcom 15.30 Gossip Girl - Telelm 16.20 O.C. - Orange County Telelm con Peter Gal lagher, Kelly Rowan 17.10 Hannah Montana - Sitcom con Miley Cyrus 18.05 Love Bugs - Sitcom con Michelle Hunziker e Fabio De Luigi 18.30 Studio aperto - Meteo 19.00 Studio Sport 19.25 C.S.I. Miami - Telelm con David Caruso 20.20 Standoff - Telelm con Ron Livingston

RETE 4
5.20 Tg4 Night News 5.40 Tutti amano Raymond Sitcom 6.25 Media shopping 7.00 Vita da strega - Telelm 7.30 Miami Vice - Telelm 8.30 Nikita - Telelm 9.55 Parole crociate - Quiz 10.20 Pi forte ragazzi - Tf 11.20 Benessere - Il ritratto della salute 11.30 Tg4 - Meteo 12.00 Vie dItalia - Trafco 12.02 Wolff un poliziotto a Berlino - Telelm 13.00 Distretto di polizia - Tf 13.50 Il Tribunale di Forum Anteprima 14.05 Sessione pomeridiana: Il Tribunale di Forum 15.10 GSG9 - Squadra dassalto - Telelm 16.15 Ieri e oggi in Tv 16.20 Lultima volta che vidi Parigi - Film (1954) di Richard Brooks con Elizabeth Taylor, Van Johnson, Walter Pidgeon; nel corso, ore 16.59: Tgcom - Vie dItalia 18.55 Tg4 - Meteo 19.35 Tempesta damore - Tn 20.30 Renegade - Telelm con Lorenzo Lamas

LA SETTE
6.00 Tg La7; meteo; oroscopo; trafco; Informazione 6.55 Movie Flash 7.00 Omnibus; nel corso, ore 7.30: Tg La7 9.45 In onda Estate - conducono Luisella Costamagna e Luca Telese (r) 10.25 Le vite degli altri - conduce Tiziana Panella (r) 11.25 MacGyver - Telelm con Richard Dean Anderson, Dana Elcar, Bruce McGill, Michael Des Barres 12.30 Diane, uno sbirro in famiglia - Telelm 13.30 Tg La7 13.55 A prova di errore - Film (1964) di Sidney Lumet con Henry Fonda, Walter Matthau, Dan OHerlihy, Frank Overton 16.20 Movie Flash 16.25 La7 Doc - Shamwari Savana Hospital 17.00 LIspettore Barnaby Telelm con John Net tles, Jane Wymark 19.00 Cuochi e amme - con Simone Rugiati 20.00 Tg La 7 20.30 In onda Estate - conducono Luisella Costamagna e Luca Telese

DEE JAY TV
6.00 Coffee & Deejay 9.45 Deejay Hits 13.15 The Club 13.45 Believers 13.55 Deejay Tg 14.00 Summer Hits 15.55 Deejay Tg 16.00 Dvj Rotazione 18.45 Believers 18.55 Deejay Tg 19.00 Vacanze Romagne con Federico Russo, Wender, Paolo Noise e Fabio Alisei 20.00 Jack Osbourne No Limits 21.00 Shuffolato 22.00 Uomini che studiano le donne 23.00 Via Massena 23.30 Nientology Il Meglio di... 24.00 The Club 1.00 Dvj by Night

MTV
7.00 News 7.05 Only Hits 10.00 Ninas Mal - Telelm 12.00 Mtv News 12.05 Paris Hilton My New BFF 13.00 Mtv News 13.05 Disaster Date - Show 14.00 Mtv News 14.05 Plain Jane - Show 15.00 Kebab for Breakfast Fiction 17.00 Made - Show 18.00 Mtv Mobile Chat 19.00 Mtv News 19.05 Full Metal Alchemist Brotherhood - Cartoni 20.00 Jersey Shore - Telelm 21.00 I Used To Be Fat 22.00 Plain Jane - Show 23.00 Speciale Mtv News Story of the Day 23.30 True Blood - Telelm 0.30 Jersey Shore - Telelm 1.30 Loveline - Talk Show 2.30 Only HIts 5.45 News

21.20
Superquark
Un programma di Piero Angela. Ottava puntata.
ATTUALIT

21.05
Private practice
Con Kate Walsh, Tim Daly, Taye Diggs: Oltrepassare il limite, Strani compagni di letto, Scivolare via.
TELEFILM

21.05
Sulle tracce del crimine
Con Xavier Deluc, Virginie Caliari, Kamel Belghazi: Una giovane sposa, Linformatore.
TELEFILM

21.20
In questo mondo di ladri
Regia di Carlo Vanzina con Carlo Buccirosso, Valeria Marini. Commedia-Italia-2004.
FILM

21.10
C.S.I. - Scena del crimine
Con Laurence Fishburne, Marg Helgenberger, George Eads: Jekyll in carne e ossa.
TELEFILM

21.10
Lo straniero che venne dal mare
Regis di Beeban Kidron con Vincent Perez, Rachel Weisz. Drammatico-Usa-1997.
FILM

21.10
Il marito in collegio
Regia di Maurizio Lucidi con Enrico Montesano, Silvia Dionisio. Commedia-Italia-1977.
FILM

23.35 Testimoni e protagonisti Ventunesimosecolo - condotto da Gigi Marzullo 0.50 Tg1 Notte 1.35 Sottovoce - con Gigi Marzullo 2.00 Passione precaria - Gli esami non niscono mai 2.35 Mille e una notte - Documenti

23.25 Tg2 23.40 Rai 150 anni - La Storia siamo noi 0.40 Crazy Parade 1.05 Una donna alla Casa Bianca - Telelm 1.45 Meteo 2 2.00 Vento di ponente - Telelm con Enrico Mutti 4a puntata 3.40 Secondo canale

23.05 Tg Regione - Tg3 Linea notte estate- Meteo 3 23.45 Fuori orario. Cose (mai) viste presenta: Zaum 0.35 Magazzini Einstein: Made in Italy in Bali. La creativit italiana nellisola degli Dei 1.05 La musica di Raitre Concerto in Commemorazione di tutte le stragi

23.30 Il senso della vita Story - conduce Paolo Bonolis con Luca Laurenti 1.30 Tg5 Notte - Meteo 5 2.00 Paperissima Sprint - conducono Giorgia Palmas e Vittorio Brumotti (replica) 2.40 Nati ieri - Telelm 5.15 Tg5 Notte (replica) - Meteo 5

22.00 White collar - Telelm 23.50 The closer - Telelm 0.40 Poker1mania 1.40 V.I.P. - Telelm 3.10 Media shopping 3.25 Severance - Tagli al personale - Film (2005) di Christopher Smith con Danny Dyer, Laura Harris, Tim McInnerny, Toby Stephens

23.20 Carne tremula - Film (1997) di Pedro Almodovar con Francesca Neri, Liberto Rabal, Angela Molina, Javier Bardem; nel corso, ore 0.10: Tgcom - Meteo 1.20 Tg4 Night News 1.45 Emanuelle in America Film (1976) di Joe DAmato con Laura Gemser

23.30 La valigia dei sogni 24.00 Tg La7 0.10 Movie Flash 0.15 Lamore probabilmente - Film (2001) di Giuseppe Bertolucci con Sonia Bergamasco, Marcello Catalano, Alida Valli, Carmen Scarpitta, Fabrizio Gifuni 2.25 La7 Colors

RADIOUNO
Gr 6/7/7.20/8/9/10/11/12.10/13/14/15/17 /18/19/21/23/24/1/2/3/4/5/5.30 6.10 Hallo Italia! La sveglia di Radio1 7.35 Unestate fa 8.25 Radiouno Sport 9.05 Radio anchio 10.10 Start, la notizia non pu attendere 12.05 Tutte le mattine 12.35 Suoni destate 13.25 Gian Variet 14.05 Con parole mie 15.05 Baobab. Lalbero delle notizie 17.40 Lido Laura 19.30 Ascolta si fa sera 19.40 Zapping 21.10 Suoni destate 23.10 Demo 23.25 Uomini e camion 23.40 Suoni destate

RADIODUE
Gr 6.30/7.30/8.30/10.30/12.30/13.30/ r 15.30/16.30/17.30/19.30/22.30 6 Tiffany con Luca Bianchini e Maria Vittoria Scartozzi 7.53 Gr Sport 8 Il lungo e il largo con Massimo Cervelli 10 Attenda in linea 11 Miracolo Italiano 12.48 Gr Sport 13 Isole Incomprese 13.35 610 (sei uno zero) 15 Cos parl Zap Mangusta 15.15 Ottovolante 16 Brave Ragazze 17.38 Il Geco di citt 19.43 Gr Sport 20 Urban Suite 21 Moby Dick con Silvia Boschero 22.40 Rai Tunes 24 Effetto Notte

RADIOTRE
Gr 6.45/8.45/10.45/13.45/16.45/18.45 r 6 Qui comincia 6.55 Mondo con Irene Izzo 7.15 Prima Pagina 9 Pagina 3 9.30 Primo movimento 10 Tutta la citt ne parla con Pietro Del Sold 10.50 Chiodo sso 11.00 Scienza 11.30 Mondo 12 Concerto del mattino 13 I Maestri Cantori con Andrea Ottonello 14 Tre colori 14.30 Alza il volume 15 Fahrenheit con Loredana Lipperini 15.25 Ad alta voce 15.55 Festival di Bayreuth 24 Battiti con Pino Saulo 1.30 Ad alta voce 2 Notte Classica

RADIO DEEJAY
News 7/8/9/10/18/20. A cura di A. Sessa, P. Menegatti, S. Salardi, M. Brambilla Pisoni, A. Prisco 7 I Vitiello 10 Rudy Summer con Laura e Rudy Zerby (in diretta da Riccione-Aquafan) 13 Dee Giallo (repliche) 14 Frank e Sarah Jane 17 Marina, Laura e Andrea 20 Deejay Summertime (con riascolti) 21 Andrea, Michele e Domenico Nesci (in diretta da Riccione-Ceccarini) 23 Deejay is your Deejay (musicale) 1 Deejay Summertime (con riascolti)

RADIO CAPITAL
6 Capital Re-Summer (r) con Gigi Ariemma 7 Happy Summer, Happy Capital con Benny 9.30 Happy Summer, Happy Capital con Betty 12 Supercapital (musicale) 14 Soultracks con Massimo Oldani 15 Master Mixo 16 Capital Singles Club con Luca De Gennaro 17 Undercover con Fabio Arboit 18 Happy Summer, Happy Capital con Mario De Santis 20 Heart & Song 22 Capital Party selected by Andrea Prezioso 24 Capital Gold (musicale) Loroscopo di Chandra: 9.40

M20
4 Soundzrise 6 Daylight 7 Happy Music Dj Osso 7.05 A Qualcuno Piace Presto 9 m2all news 9.03 Happy Music 9.08 Mena Meno 11 m2all news 11.03 Mena Meno 12 Happy Music 12.05 Boulevard Robiony 13 The Bomb 14 Molly Box 15 CNN da strada 15.02 Prezioso in Action 16 PDJ Show - Provenzano Dj ft. Manuela Doriani 17 Dual Core 18 Glam 19 Driving 21 m2o Heroes - (Asot Armin Van Buuren) 22 Stardust 23 Trance Evolution 24 Soul Cooking 1 To the Club Metempsicosi

RADIO

SATELLITE E DIGITALE TERRESTRE


SKY CINEMA 1
10.35 Mangia, prega, ama FILM (2010) CON J. ROBERTS, J. N S BARDEM, J. FRANCO M 12.55 Little Nicky - Un diavolo a Manhattan FILM (2000) M CON A. SANDLER, P. ARQUETTE, N R E H. KEITEL 14.25 Predators SPECIALE CINEMA E 14.40 The Karate Kid - La leggenda continua FILM (2010) CON J. SMITH, J. N H CHAN 17.05 A-Team FILM (2010) CON L. M N NEESON, B. COOPER, J. BIEL N R 19.05 Whip It! FILM (2009) CON E. M N PAGE, D. BARRYMORE, K. WIIG E E 21.00 ky Cine News 21.10 The Company Men FILM (2010) CON B. AFFLECK, C. N K COOPER, K. COSTNER R 23.00 The Twilight Saga: Eclipse FILM (2010) CON K. M N STEWART, R. PATTINSON, T. T N LAUTNER

IRIS
7.25 Don Tonino TELEFILM (1987) CON A. RONCATO N 9.05 Casa Vianello 2 SITCOM 9.55 Note di cinema NEWS 10.05 Lo spadaccino misterioso FILM (1965) CON K. M N MORRIS, H. CHANEL, R. NERI S 11.35 7 volte 7 FILM (1976) CON M W. CHIARII, G. DEL BENE, V. L E GARD 13.40 Ti racconto un libro SHOW 14.00 Furore di vivere FILM (1955) CON B. BLIER, A. N R BALPETR, L. PADOVANII, M. BRANCANO 15.35 Una sera cincontrammo FILM (1999) CON E. M N CAPPUCCIO, M. GAUDIOSO O 17.25 Le ragazza della notte FILM (1996) CON B. HOSKINS, M N S P. ARQUETTE, G. DEPARDIEU E 19.25 Boston legal 3 TELEFILM 20.10 Law & Order: Unit Speciale 4 TELEFILM 21.00 Casa dolce casa FILM (1996) CON A. WATSON, J. N N ENOS, J. GRAYSON S

RAI 4
6.30 La situazione comica VARIET 6.35 Beverly Hills 90210 8 7.20 Roswell SERIE TV (1999) E 8.05 Streghe 6 SERIE TV E 8.45 Alias SERIE TV (2001) E 9.30 Eureka Seven CARTONI 9.55 Soul Eater CARTONI r 10.45 Code Geass: R2 CARTONI 11.10 Star Trek SERIE TV (1966) E E 12.00 4400 2 SERIE TV (2005) 12.45 Invisible man SERIETV (2000) CON V. VENTRESCA N 13.30 Alias SERIE TV (2001) E 14.15 Flashpoint SERIE TV t E 15.00 Dead Zone SERIE TV E 15.45 Roswell SERIE TV (1999) E CON J. BEHR, S. APPLEBY N R 16.30 Invisible man SERIETV 17.15 Streghe 6 SERIE TV E 18.00 Star Trek SERIE TV (1966) E 18.50 4400 2 SERIE TV (2005) E 19.35 Dead Zone SERIE TV E 20.20 Flashpoint SERIE TV E 21.10 Rollerball FILM (2002) CON M C. KLEIN, LL COOL J, J. RENO, N L O R. ROMIJN, N. ANDREWS N

PREMIUM CINEMA
6.35 Mille bolle blu FILM (1992) CON S. DIONISII, P. N BONACELLII, C. BIGALLI 8.05 Seta FILM (2007) CON M. M N PITT, K. KNIGHTLEY, A.MOLINA T Y M 9.55 Lamore ai tempi del globale CORTO (2006) O 10.15 Lundicesima ora FILM (2007) CON L. DI CAPRIO N 11.50 La difunta correa CORTO 12.10 Il grande libro della frutta CORTO (2009) O 12.40 Contact FILM (1997) CON J. t M N FOSTER, J. WOODS, J. HURT R S 15.15 Scontro tra titani FILM (2010) CON S. WORTHINGTON, N N L. NEESON, R. FIENNES, G. N S ARTERTON, M. MIKKELSEN N 17.05 Rischio a due FILM (2005) M CON A PACINO, M MCCONAUN O
GHEY

PREMIUM STEEL
6.00 GSG 9 - Squadra dassalto 2 TELEFILM (2008) M 7.05 Distretto di Polizia 2 TELEFILM (2001) CON R. MEMPHI M N 8.20 Hamburg distretto 21 4 TELEFILM (2010) M 9.25 Ultimo TELEFILM (1998) CON M R. BOVA, R. MEMPHIS 11.30 Highlander - Scontro nale FILM (2000) CON C. M N T LAMBERT, A. PAUL, B. PAYNE 13.15 Human target 2 TELEFILM (2010) CON M. VALLEY N 15.10 Baywatch 9 TELEFILM (1998) CON D. HASSELHOFF N 16.00 Warehouse 13 2 TELEFILM 16.50 Trauma TELEFILM (2009) M 17.40 Baywatch 9 TELEFILM (1998) CON D. HASSELHOFF N 18.35 Ultimo TELEFILM (1998) CON M R. BOVA, R. MEMPHIS 20.25 Trauma TELEFILM (2009) M CON A. GRIFFITH, C. CURTIS N H 21.15 Le implacabili lame di rondine doro FILM (1966) M CON P. CHENG, H. YUEH, H. N G H CHANG

SKY CINEMA FAMILY


9.20 La storia innita FILM (1984) CON B. OLIVER, N. N R HATHAWAY, T. STRONACH Y 10.55 Elf FILM (2003) CON J. CAAN, f M N N W. FERRELL, E. ASNER 12.35 La casa dei fantasmi FILM (2003) CON E. MURPHY, M N Y T. STAMP, M. THOMASON P 14.05 Delgo FILM ANIMAZIONE M (2008) 15.40 Karate Kid II - La storia M continua FILM (1986) CON R. MACCHIO, P. MORITA O 17.35 Il mio vicino Totoro FILM ANIMAZIONE (1988) E 19.05 Genitori & gli - Agitare bene prima delluso FILM (2010) CON S. ORLANDO, M. N O BUY, L. LITTIZZETTO Y 21.00 Il ritorno di Jafar FILM ANIr M MAZIONE (1994) E 22.15 La casa dei fantasmi FILM (2003) CON E. MURPHY, M N Y T. STAMP, M. THOMASON P

SKY CINEMA MAX


11.35 Fuori controllo FILM (2010) CON M. GIBSON, R. N N WINSTONE, D. HUSTON E 13.35 Summer Superheroes SPECIALE CINEMA E 13.50 Locchio del ciclone - In the Electric Mist FILM t (2008) CON T.L. JONES, J. N S GOODMAN, P. SARSGAARD N 15.50 Texas Rangers FILM (2001) CON A. KUTCHER, T. N R T N R SKERRITT, J. VAN DER BEEK 17.25 Bruce Lee vs. Jackie Chan SPECIALE CINEMA E 17.45 Triplo inganno - Wrong Number FILM TV (2001) r M CON E. ROBERTS, B. BAKO N S 19.25 Trappola in fondo al mare 2 - Il tesoro degli abissi FILM (2009) CON C. M N CARMACK, L. VANDERVOORT K 21.00 Nightwatch - Il guardiano di notte FILM (1997) M CON E. MCGREGOR, N. NOLTE N R

SKY PASSION
9.50 Io sono lamore FILM (2009) CON T. SWINTON, F. N N PARENTII, A. ROHRWACHER 11.50 Ferragosto con Salvatores SPECIALE CINEMA E 12.05 Veronica Guerin - Il prezzo del coraggio FILM (20039 CON C. BLANCHETT, N T C. FARRELL, B. FRICKER 13.45 Balla coi lupi (Ext. Vers.) FILM (1990) CON K. COSTNER, M N R M. MCDONNELL 17.35 Un amore alle corde FILM (2010) CON C. PINE, B. M N E BLAIR, S. CHRISTIAN R 19.10 Insonnia damore FILM (1993) CON T. HANKS, M. N S RYAN, B. PULLMAN N 21.00 Two Much - Uno di troppo FILM (1996) CON M A. BANDERAS, M. GRIFFITH, D. S H HANNAH 23.05 Lombra del sospetto FILM (2008) CON L. NEESON M N

19.10 La rapina FILM (2001) CON M K. COSTNER, K. RUSSELL R 21.15 Quel treno per Yuma FILM (2007) CON R. CROWE, M N E C. BALE, P. FONDA, G. MOL, E B.FOSTER F

S1

GIOVED 4 AGOSTO 2011


sport@ ilcentro.it

31

PAG. 31 e 32

A TERAMO

PESCARA OK CON 4 GOL PETARDI DEI TIFOSI


Cascione (nella foto) ha segnato lultimo dei quattro gol con cui il Pescara ha battuto il Teramo La partita stata sospesa due volte per le intemperanze dei tifosi biancazzurri Giocatore del Teramo ferito da un petardo

CHIETI

DISORDINI DAVANTI ALLO STADIO


A PAGINA 34

BASKET

E TREY JOHNSON LA NUOVA GUARDIA DEL TERAMO


A PAGINA 37

SCOMMESSE - LE RICHIESTE DEL PROCURATORE

LAtalanta salva la A, ma forse perde Doni


Sette punti di penalizzazione alla squadra, tre anni e mezzo di squalifica allattaccante
MERCATO

LInter blinda Sneijder Pato, offerta Chelsea


PECHINO. Nella capitale cinese per la Supercoppa italiana contro il Milan, lad dellInter Ernesto Paolilo blinda Wesley Sneijder smentendo che ci sia gi un accordo per il suo trasferimento al Manchester United. Se Sneijder partir o meno? Per lallenamento s... Scherzi a parte, lui qui ed parte integrante della nostra squadra. Non molto di quello che viene letto sui giornali corrisponde a verit: quanto a Sneijder, c tutta lintenzione che rimanga da noi: sono le parole tranquillizzanti (almeno per il momento) dellamministratore delegato dellInter, il qual eper aggiunge che nel calcio tutto possibile: se dovesse arrivare unofferta irrifiutabile, vedremo. Lobiettivo ora scavallare al meglio la Supercoppa in programma sabaton. Lintera dirigenza tiene moltissimo al trofeo: per questo bisogna evitare voci e chiacchiere che rischiano di turbare lambiente in casa interista. Facile prevedere che fino al 6 non accadr nulla: dopo il derby dOriente ognuno riprender a tessere la propria tela. Il Manchester United deve formulare una proposta seria se vuole davvero aggiudicarsi il fuoriclasse che sembra non trovare una giusta collocazione tattica nellInter di Gasperini (priva del trequartista). Anche Tevez deve attendere. Intanto c da registare lofferta del Chelsea per Pato: la squadra di Villas Boas ha offerto al Milan 35 milioni per avere il giovane lattaccante brasiliano.

ROMA. Richieste di squalifiche a pioggia e penalizzazioni da scontare sia nella stagione passata sia in quella che sta per cominciare. La mano pesante della Procura federale di Stefano Palazzi si abbatte su tesserati e societ deferite in seguito allinchiesta sulle scommesse. Il procuratore, davanti alla commissione disciplinare presieduta dallavvocato Sergio Artico, snocciola in rapida successione numeri impressionanti che, se addizionati, raggiungo somme da capogiro: 96 anni di squalifica (esclusi i patteggiamenti), 10 richieste di radiazione, 58 punti di penalizzazione. Tra le societ che nel prossimo campionato dovranno partire ad handicap se dovessero essere accolte le istanze della Procura federale spicca sicuramente lAtalanta che, assieme al Chievo, lunica formazione di Serie A coinvolta. Nei confronti degli orobici sono stati chiesti 7 punti di penalizzazione, mentre i veronesi tirati in mezzo per responsabilit oggettiva col tesseramento dimmagine di Stefano Bettarini (che ha patteggiato 14 mesi di squalifica) hanno patteggiato unam-

Stefano Palazzi

Meno 6 punti per lAscoli proposta la radiazione di Paoloni e Signori patteggiano Micolucci Bettarini e altri sei

menda da 80 mila euro. LAtalanta inoltre rischia seriamente di perdere definitivamente il proprio capitano Cristiano Doni, e il compagno di squadra Thomas Manfredini: per il primo la richiesta di stop di 3 anni e 6 mesi, per il secondo di 3 anni. Decisamente peggio andata a Massimo Erodiani e Marco Paoloni: per il portiere di calcio a 5 della squadra abruzzese Pino Di Matteo e titolare di una agenzia di scommesse

a Pescara, Palazzi ha chiesto 5 anni di squalifica pi la proposta di preclusione (radiazione), mentre per lex portiere di Cremonese e Benevento sono stati chiesti 5 anni di squalifica con annessa proposta di radiazione. Simili le posizioni per lex azzurro Giuseppe Signori (tecnico), Antonio Bellavista (tecnico), Giorgio Buffone (ds Ravenna), Mauro Bressan (tecnico), Carlo Gervasoni (Piacenza), Gianni Fabbri

(presidente Ravenna) e Nicola Santoni (tecnico Ravenna), tutti soggetti alla richiesta di radiazione. 5 anni di squalifica richiesti per Vincenzo Sommese delAscoli, mentre laltro giocatore bianconero Vittorio Micolucci, ha patteggiato 14 mesi di squalifica. E il primo pentito della storia del calcio italiano, le parole del suo avvocato che rendono bene lidea sul perch Palazzi con Micolucci non abbia calcato la mano. Sul fronte delle societ coinvolte, ad uscire con le ossa rotte dalla requisitoria di Palazzi sono soprattutto Benevento e Cremonese che potrebbero pagare con 14 e 9 punti di penalizzazione i comportamenti del tesserato Paoloni. Per i club di Serie B, richiesti 6 punti di penalizzazione da scontare nel 2011-12 per lAscoli, 4 punti per il retrocesso Piacenza, mentre per Hellas Verona e Sassuolo 50 mila euro dammenda. Infine, tra gli undici club di Lega Pro, pagano la responsabilit diretta lAlessandria (retrocessione allultimo posto del campionato di competenza) e il Ravenna (esclusione dal campionato di competenza, pi 50 mila euro dammenda). La sentenza di primo grado della giustizia sportiva attesa per linizio della prossima settimana.

32

GIOVED 4 AGOSTO 2011

SPORT

S2

IL CENTRO

Zdenek Zeman. A fianco Galuppi del Teramo a terra colpito da un petardo e Maniero autore di una doppietta

SERIE B

Il Pescara fa poker, petardi in campo


Partita sospesa due volte, ferito un giocatore del Teramo
di Rocco Coletti
TERAMO. Applausi per Zeman, ma per Zemanlandia bisogna avere ancora pazienza e fiducia. Vince 4-0 e fa la partita il Pescara, ma il gioco brillante, marchio di fabbrica del tecnico boemo, si vede a sprazzi. Quanto basta per infilare un altro successo che alimenta lentusiasmo della piazza. Squadra ancora imballata, non ancora sciolta ed efficace negli ultimi trenta metri. Ma con un Riccardo Maniero in grande spolvero. Sono suoi i gol che spalancano le porte alla vittoria al Comunale: facile il primo, sotto porta, al 38; il secondo, al 44, invece frutto di un sinistro al volo, dopo una punizione di Togni rimpallata dalla barriera. E il bomber destate del Pescara il centravanti napoletano: gol a grappoli contro i dilettanti, altri due ieri sera, nel primo vero test per i biancazzurri. Altri due squilli che sono un avvertimento a Ciro Immobile, laltro centravanti scuola Juventus con cui si contendender il posto al centro del tridente di Zeman. Maniero, quindi, si candidata a una stagione da protagonista dopo quella passata caratterizzata da stenti, infortuni e alcuni gol. Altro biancazzurro in forma Insigne: sua la terza rete, al 20 della ripresa, su imbeccata di Cascione: questultimo segner poi il gol del 4-0. Il Teramo, candidato a vincere la serie D, ha fatto la sua bella figura, ordinato e compatto nel 4-4-2 di Cappellacci. Restano le tre categorie di differenza con il Pescara, decisive per ai fini del risultato. Ma lavvio di stagione lascia ben sperare per quello che lobiettivo dichiarato, ovvero il ritorno tra i professionisti. Pescara in rodaggio: qualche passo avanti, per carit, segnali incoraggianti di Zemanlandia. Ma sono solo dei lampi nella notte teramana. Per i tagli degli attaccanti bisogna ripassare e le verticalizzazzioni dei centrocampi-

Biancorossi piegati da una doppietta di Maniero Poi Insigne e Cascione completano lopera
sti non sono ancora quelle volute dallallenatore. Sansovini a destra continua a non convincere, ma quantomeno ieri sera sembrato pi partecipe al gioco rispetto a domenica. Un Pescara dignitoso nel primo tempo, quello affrontato con la formazione sulla carta pi affidabile. Nella ripresa girandola di

I tifosi del Pescara a Teramo (fotoservizio Luciano Adriani)

Nicco, uno juventino doc conquistato da Zeman


Il centrocampista: Linfortunio solo un brutto ricordo, ora voglio solo crescere
PESCARA. Quel 5 marzo solo un brutto ricordo. Pescara-Reggina: pioggia torrenziale, lAdriatico era un pantano, il piede appoggiato male e il ginocchio che fa un movimento innaturale. Le urla di dolore, la barella lo porta fuori dal campo tra le lacrime. Quel giorno Gianluca Nicco, pimpante centrocampista biancazzurro, difficilmente riuscir a rimuoverlo. Lesione al legamento collaterale del ginocchio e stagione praticamente finita, nonostante la tanta riabilitazione che lo ha portato a giocare qualche spezzone di partita ad Ascoli e Piacenza. Un ginocchio ballerino che adesso finalmente guarito. Lesplosivit del quasi 23enne (il 10 agosto il suo compleanno) trattorino piemontese pronta per Zeman. La preparazione sta andando bene, ovviamente siamo abbastanza stanchi perch dura, osserva il prodotto del vivaio della Juventus, che con Immobile e Maniero ha gi avuto a che fare in bianconero. Io sono juventino, loro no, vuole precisare con un sorriso ingenuo sulle labbra. Immobile e Maniero sono cresciuti nella Juve, io sono juventino dentro, dalla nascita. Fede calcistica a parte, Nicco stavolta certo che il suo calvario sia finito. Fisicamente sto bene e anche il ginocchio non ha problemi. Ho solo un po di fastidi perch lavoriamo spesso sul sintetico. Nonostante tutto, sono pronto per Zeman. Il ragazzo cresciuto nella graziosa Ivrea si fida del nuovo mentore. E un grande allenatore e mi fa correre tanto. Per la mia crescita Zeman importante, mi insegna tanto e ho solo da imparare. Con lavvento del padre di Zemanlandia, Nicco stato uno dei pochi del gruppo dei reduci a mantenere il posto in squadra. Sono contento che la societ abbia puntato ancore su di me. Adesso dovr anche cambiare il modo di stare in campo. I movimenti sono diversi nel 4-3-3, perch attacco di pi e questa cosa mi piace. Intanto deve farsi piacere il numero 18 che Zeman gli ha consegnato. Avrei preferito mantenere il mio vecchio 22, conclude Gianluca Nicco, ma va bene lo stesso. Limportante giocare, magari senza infortuni. Lincubo finito. (l.d.m.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

sostituzioni, squadre pi lunghe e qualche emozione in pi. Zeman ha mandato in campo anche Ciro Immobile, lultimo arrivato. E calcio destate, poco attendibile; vedendo allopera il Pescara, per, si ha la sensazione di una squadra che inizia a entrare nella mentalit di Zeman. E i giocatori danno la sensazione di mettercela tutta per cercare di attuare un calcio diverso. Un calcio che piace, un progetto a cui i tifosi concendono fiducia incondizionata proprio in nome di Zdenek Zeman. Che, al Comunale, prima del fischio finale viene premiato e applaudito da tutto lo stadio (circa 3.000 spettatori): riceve una targa e lo speaker ne decanta le qualit umane messe a disposizione del calcio. Ma la serata del Comunale caratterizzata anche dallennesima contestazione dei tifosi biancazzurri verso il direttore sportivo Daniele Delli Carri. Cori allinizio dei due tempi, un invito chiaro a fare le valige. La stessa tifoseria che ha fatto esplodere petardi durante il primo e il secondo tempo. Al 17 ne scoppia uno nei pressi di Galuppi, nellarea di rigore sotto la curva, che stramazza al suolo. Partita sospesa per qualche minuto; poi la stessa cosa avviene nella ripresa. Dallaltra parte, quella dei supporters teramani, ancora insulti al sindaco Brucchi che non ha concesso il vecchio Comunale per la presentazione del Teramo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

SPORT

S3

GIOVED 4 AGOSTO 2011

33

SERIE B
Lallenatore del Pescara si lamenta perch manca ancora un gioco dinsieme. Poi promuove Maniero e assolve Sansovini

Zeman guarda i difetti: Siamo pesanti


Il tecnico condanna le intemperanze dei tifosi biancazzurri: non centrano col calcio
di Rocco Coletti
TERAMO. I quattro gol, i segnali di crescita e la difesa ancora imbattuta: tutti argomenti che fanno sorridere Zeman e il Pescara. Ma nel dopo partita di Teramo-Pescara, valida anche per lassegnazione del trofeo Vittoria AssicuraZeman non si tirato indietro sullargomento. E stato schietto come al solito, e magari si sar chiesto anche lui come hanno fatto a entrare i petardi allo stadio. Sono cose che non centrano con il calcio. Spero che si riescano a eliminare. E mi auguro che i tifosi, in tutti gli stadi, si comportino da persone civili. Per, cose come quelle di questa sera non mi piacciono, chiaro. Una condanna, quindi, da parte del tecnico che si espresso anche sulla contestazione nei confronti del ds Daniele Delli Carri: I cori? Evidentemente, avr fatto qualcosa lanno scorso, non lo so. Comunque non una cosa simpatica e spero che le parti si chiariscano. E la partita? Zeman preferisce evidenziare i lati negativi: Abbiamo finito una fase della preparazione, piuttosto pesante, ha detto il boemo, e siamo stati poco reattivi, sia nella testa che nelle gambe. Non abbastanza per miei gusti e per esprimere un certo tipo di calcio. Zeman prova a dare una spiegazione: I ragazzi forse avevano la testa ai due giorni di vacanza.... Ma che cosa non piaciuto nello specifico? In allenamento proviamo e riproviamo certe situazioni, in campo non ci vengono. Siamo ancora pesanti. Ad esempio, a me piacerebbe vedere maggiore profondit nellazione. Un gioco dinsieme che ancora manca. E intanto Maniero ha realizzato altri due gol. Ma a me il ragazzo piace sin dal primo giorno per limpegno che profonde e per le qualit. Sansovini a destra? Non stato deludente come sento dire. Due-tre cose belle zioni, tengono banco i petardi fatti esplodere dai tifosi biancazzurri, sistemati in curva ospiti. Petardi che hanno provocato la sospensione della partita due volte con la minaccia dellarbitro di fermare lincontro.

Cappellacci: Potevamo evitare un passivo di quattro gol La nostra difesa da rivedere

IL TABELLINO
TERAMO PESCARA 0 4

TERAMO: Pompei, De Fabritiis (35 st Di Paolo), Tommaselli (18 st Mariani), Galli (7 st Vitone), Calabuig, Speranza (35 st Filipponi), Laboragine (35 st Petrella), Valentini (27 st Traini), Arcamone (7 st Berra), Masini (1 st Bucchi), Galuppi (18 st Ekani). A disposizione: Diop e De Iuliis. Allenatore: Cappellacci. PESCARA: Anania (1 st Pinsoglio), Zanon (1 st Balzano), Bocchetti (1 st Martella), Cascione, Romagnoli (38 st Perrotta), Capuano, Sansovini (1 st Nicco), Gessa (1 st Immobile), Maniero (1 st Giacomelli), Togni (32 st Petterini), Insigne (32 st Lulli). A disposizione: Sciarra. Allenatore: Zeman. ARBITRO: Di Martino di Teramo. RETI: nel pt 38 e 44 Maniero; nel st, 20 Insigne e 40 Cascione. NOTE: partita giocata sul terreno in erba sintetica del Comunale di Piano dAccio. Gara sospesa dalarbitro nel primo e nel secondo tempo per lancio di petardi in campo. Spettatori poco pi di 3.000, con circa 500 tifosi pescaresi che hanno preso posto nella curva riservata agli ospiti. Ammonito Romagnoli. Recuperi: 2 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo. In tribuna, tra gli altri, lex attaccante del Pescara Christian Bucchi.

le ha fatte. Ma anche gli attaccanti devono giocare dinsieme, devono crescere. E Sansovini ha margini per riuscirci. Non finita, perch il boemo ne ha anche per la fase difensiva. Siamo stati troppo passivi, dovevamo essere pi attivi e leggere prima certe situazioni in mezzo al campo. E tutto il Pescara che deve crescere. Appuntamento a domenica, allAdriatico-Cornacchia, per lamichevole contro

Sansovini e a destra Insigne Sopra il ds del pescara Delli Carri con DArcangelo e a destra un perplesso Zdenek Zeman

il Real Sociedad. Domenica torner in campo anche il Teramo: appuntamento a Siracusa per il primo turno della Coppa Italia Tim. Nel primo tempo abbiamo sbagliato tanto nelle ripartenze, lanalisi di Roberto Cappellacci, il tecnico dei biancorossi, e siamo stati poco incisivi nel giocare la palla. Siamo scesi in campo spaventati. Nella ripresa andata meglio, ma si poteva evitare di chiudere con un

passivo di quattro gol. Prendere gol su palla inattiva una cosa che non mi piace, una fase che dovremo rivedere. A Siracusa faremo una partita migliore dal punto di vista difensivo. E poi: Nel complesso le indicazioni sono comunque positive, la squadra risponde alle sollecitazioni. Ma adesso bisogna trovare equilibrio nella fase di possesso e non possesso palla.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL MERCATO

Camorani rescinde il contratto


PESCARA. La numerazione stata ufficializzata. Tutto come previsto, con Zeman che ha consegnato ai suoi giocatori i numeri da lui scelti. Il gruppo, quello vero, che far parte della rosa ha ricevuto i numeri delle maglie dall1 al 22. Quelli superiori sono stati lasciati ai baby e ai calciatori che non rientrano nei piani tecnici che da qui al 31 agosto dovranno trovare sistemazione altrove. Alfonso Camorani ha rescisso il contratto con il Pescara. La societ e il giocatore hanno trovato laccordo economico per la risoluzione

Assegnati i numeri di maglia


Quelli alti ai giocatori destinati ad andare via
consensuale. Lex giocatore di Fiorentina e Siena adesso potrebbe accasarsi in una squadra vicino a casa sua (vive a Napoli). E verosimile lipotesi Salernitana, che far il campionato di serie D. Dopo Camorani il ds Danielle Delli Carri, anche ieri contestato pesantemente dalla tifoseria biancazzurra, spera di stringere i tempi per trovare una soluzione anche con la valanga di esuberi presente al Poggio degli Ulivi. Olivi, Ariatti e Ganci i primi della lista. Nelle prossime ore verr mandato in prestito allAvellino il giovane difensore, classe 1992, Eugenio Calvarese. Il 20enne portiere Riccardo Ragni interessa parecchio allAquila, che vorrebbe anche qualche altro ragazzino del vivaio. Lagente di Diamoutene rientra oggi in Italia e prover a dare il colpo finale al Lecce per sbloccare la trattativa. Sempre calda la pista di Riccardo Brosco della Triestina, che nelle ultime ore si trasformato da alternativa a Diamoutene a probabile investimento del Delfino come riserva della batteria dei centrali biancazzurra anche con larrivo del centrale maliano. Delli Carri, comunque, non molla del tutto nemmeno la pista di Cossentino del Novara. Ieri doveva esserci la presentazione di Ciro Immobile, ma per piccoli cavilli burocratici la Juventus non ha ancora formalizzato la cessione in prestito dellattaccante nato a Torre Annunziata. Comunque non ci sono problemi e il Pescara spera di risolvere il disguido entro domenica, quando allAdriatico arriver la Real Sociedad. Sempre ieri stato presentato il secondo sponsor, Risparmio Casa. (l.d.m.)

34

GIOVED 4 AGOSTO 2011

SPORT

S4

IL CENTRO

SECONDA DIVISIONE
CHIETI ASCOLI 0 2

CHIETI primo tempo: Feola, Safon,


Malerba, Amadio, Serpico, Pepe, Giammone, Del Pinto, Rosa, Sabbatini, Berardino. Secondo tempo: DEttorre, Gialloreto, Muro, Petroni, Perfetti, Sportelli, De Matteis, Agate, Cerbone, Di Properzio, Savut. All. Paolucci. ASCOLI primo tempo: Guarna, Gazzola, Cofani, Pederzoli, Fiasca, Peccarisi, Beretta, Di Donato, Romeo, Parfait, Margarita. Secondo tempo: Maurantonio, Bly, Capace, Gragnoli, Bussi (Tamasi), Pasqualini, Marchionni, De Julis, Scognamiglio, Perozzi. All. Castori ARBITRO: Costantini di Pescara. RETI: 6pt Romeo, 26pt autorete Pepe. NOTE: ammonito Serpico, espulso Romeo.

Un gruppo di tifosi davanti allo stadio poco prima dei disordini

(foto Michele Camiscia)

Scontri fra tifosi per Chieti-Ascoli


Disordini davanti allo stadio e allo Scalo prima dellamichevole
Tornando alla partita sul campo si visto un Chieti giovane che ha schierato in campo il solito 4-2-3-1 con unico riferimento dattacco Alessio Rosa; in campo gi nella prima frazione i nuovi Amadio, Gammone e Del Pinto prossimi alla firma. Stessa politica giovane per i bianconeri ascolani che perdono nel riscaldamento iniziale Sbaffo, per un risentimento muscolare. Il giovane classe 90 scuola Chievo Verona lo scorso anno ha militato nel Piacenza in Serie B.

CHIETI. Unamichevole dal retrogusto amaro, quella che si svolta ieri sera allo stadio Guido Angelini di Chieti tra i padroni di casa e lAscoli di mister Castori. Prima del fischio dinizio le due tifoserie sono arrivate al contatto fisico per alcuni momenti, fino a quando le forze dellordine hanno sedato gli animi dei pi facinorosi. Tafferugli nel parcheggio antistante lo stadio, ma anche nella zona dello calo dove alcuni tifosi arrivati in auto da Ascoli hanno iniziato a danneggiare auto e vetrate di alcuni esercizi commerciali della zona, con mazze di ferro e da baseball.

Molti giovani in entrambe le squadre Prevale la formazine di Castori con Romeo e unautorete di Pepe
La prima frazione vede un iniziale predominio ospite con gli uomini di Castori che pressano e non fanno giocare la squadra di Silvio Paolucci che per esce fuori dopo il raddoppio ascolano firmato dallautorete di Pepe. Difatti alla mezzora Rosa a mangiarsi un gol gia fatto su una respinta corta del portiere Guarna, il capitano neroverde spara alto. Sul finire di primo tempo piccole scintille anche in campo con il fischietto pescarese Costantini impegnato ad estrae il cartellino rosso allattaccante

bianco nero Salvatore Romeo, che reagisce ad un fallo del difensore chetino Pepe. Nella seconda frazione classica girandola di sostituzioni per entrambi gli schieramenti e difatti diminuiscono le emozioni e il bel gioco. Lazione pi eclatante di tutto il secondo tempo di Antonio De Matteis, classe 1989 prelevato lo scorso Gennaio dalla Renato Curi Angolana, il quale crea scompiglio nella difesa bianconera impegnando severamente Maurantonio che con un colpo di

reni manda la palla in calcio dangolo. Si chiude con la vittoria della squadra ascolana che dovr ancora apportare qualche pedina al suo organico essendo ancora una formazione imbottita di giovani. Al termine dellincontro migliorano le condizioni fuori dallo stadio Angelini, con le forze dellordine che riportano alla calma una serata iniziata male ma fortunatamente finita senza gravi conseguenze. Riccardo Di Persio
RIPRODUZIONE RISERVATA

GIULIANOVA

CANISTRO

SAN NICOLO

Squadra appesantita solo un gol al Cologna Paese


COLOGNA P. GIULIANOVA 0 1
COLOGNA PAESE: Zaccagnini; Cappelli, Stacchiotti; Cordone, Di Antonio, Antenucci; Campanella, Bianchini, Chiarastella, Potacqui, Saccia. All. Grillo.
GIULIANOVA 1 tempo: Merletti; Palandrani, Testoni; D Aniello, Terrenzio, Zoppetti; Torbidone, D Alessandro, Picone, Rinaldi, Morga. 2 tempo: Ambrosii; Cavasinni, Ogliari; Di Michele, Terrenzio, D Angelo; Puglia, De Cesare, Pirelli, Iachini, Addazii. All. De Patre. RETE: 20 st Di Michele

Tre reti del baby Cioffi stendono lAvezzano


CANISTRO AVEZZANO 5 2
CANISTRO 1 tempo Mariosi, Di Stefano, Antonelli, Gabriele, Villani, Del Gizzi, Zazzara, Lolli, De Lucia, Morelli, Tarquini. 2 tempo: De Meis, Sekseni, Severini, Pompili, Fracassi, Ciaprini, Pantaleone, Cioffi, Valente, Lusi, Tarquini. All. Torti
AVEZZANO 1 tempo: Biancone, Bisegna, Felli, Nuccetelli, Cassiere, Di Fabio, Paolini, Iommetti, Moro, Maggiore, Albertazzi. 2 tempo: Leonio, Mazzetti, Aquilio, Cerrone, De Santis, Torge, Del Pizzo, Di Cola, Fosca, Calisse, Iommetti. All. Capaldi RETI: Cioffi (3), Gabriele, Sekseni (C); Iommetti, Paolini (A).

La squadra di Calabrese fa poker con lAlba Adriatica


SAN NICOLO ALBA 4 0
SAN NICOLO 1 tempo: Biasella,
Mottola, Mastria, Bagnara, Casalese, Clementoni, Arce, Villa, Costantino, Lalli, Di Paolantonio. 2 tempo: Biasella, Marziani, Di Felice, Fiorile, Scipioni, Ferraioli, Petronio, Zazzera, Schiavoni (25st Orta), Mancini, Lluka. Allenatore: Calabrese. ALBA ADRIATICA: Lucantoni, Scaramazza, Maurizi, Scarpetti, Ciancaioni, Rastellini, Di Giorgio, De Berardinis, Ridolfi, Liguori, Spinozzi. Allenatore: De Amicis. RETI: primo tempo, 2 Costantino, 20 Arce; secondo tempo, 4 Schiavoni, 30 Lluka.

COLOGNA PAESE. Seconda uscita per il Giulianova,

dopo la partita in famiglia di domenica. I giallorossi si sono imposti con la rete del centrocampista Di Michele, al 20 del secondo tempo. Di Michele, classe90 proveniente dal Miglianico, uno dei ragazzi in prova. Il Giulianova per apparso appesantito dalla preparazione e i ritmi ancora sono lenti, merito anche di un buon Cologna Paese (dove si contano diversi giocatori provenienti proprio dalla societ giuliese). Il Giulianova ha colpito anche due pali, con Morga e Pirelli, nella ripresa. In campo dunque il neo acquisto Picone al centro dellattacco, oltre ai giocatori in prova, Cavasinni e De Cesare. (v.r.)

CANISTRO. Dopo un primo tempo chiuso a reti inviolate, lamichevole tra Canistro e Avezzano si sbloccata con lingresso in campo del giovane Fernando Cioffi, classe92. Il baby non ha perso tempo per mettersi in risalto e nel giro di pochi minuti ha realizzato tre reti tutte di ottima fattura. Le altre reti rovetane sono state messe a segno da Gabriele e Sekseni. Le reti dellAvezzano sono state firmate da Iommetti e Paolini. (g.d.c.)

TERAMO. Amichevole proficua quella disputata ieri pomeriggio dal San Nicol che, sul proprio campo, ha affrontato e battuto con un rotondo 4-0 lAlba Adriatica: un risultato che rappresenta un buon viatico in vista dellesordio al torneo Acciavatti contro la Renato Curi Angolana. Mister Calabrese ha cercato di ruotare tutti gli uomini disponibili e di mettere alla prova anche qualche giovane. Gara aperta subito da Costantino, a segno dopo 2 e raddoppio dellargentino Arce al 20. Nella ripresa Schiavoni triplica dopo quattro minuti, mentre il poker finale porta la firma del giovane fuori quota Lluka. (g.r.)

IL CENTRO

SPORT

S5

GIOVED 4 AGOSTO 2011

35

2 DIVISIONE

Ufficializzata la conferma in panchina di Ianni Domenica (ore 18) la sfida di coppa a Latina

Gizzi rilancia LAquila: obiettivo play off


Il presidente: Taffo e Nurzia restano in societ, entreranno cinque nuovi soci
1 DIVISIONE

di Rocco Coletti

assemblea dei soci di marted sera ha disegnato le strategie della prossima stagione dellAquila. E, soprattutto, servita a ufficializzare quanto era ormai gi nellaria: lallenatore e resta Maurizio Ianni, gi sotto contratto e gi in panchina nellultima parte della scorsa stagione quando ha preso il posto di Bitetto. Si riparte, dunque. La squadra lo ha gi fatto, tanto che al lavoro ad Amandola. Ma marted ha ripreso a camminare anche la societ. Prima di tutto, ha spiegato il presidente Elio Gizzi, c stata la conferma dellimpegno dei soci Nurzia e Taffo. Che hanno superato le perplessit che li avevano indotto a pensare allabbandono. Resteranno in societ. Che, per, far registare dei nuovi ingressi. La base sar allargata, conferma Gizzi, abbiamo raggiunto unintesa di massima con Corrado Chiodi, imprenditore aquilano, e con imprenditori giuliesi, vale a dire Mattucci, Bonomi, De Santis e Garaffoni (solo omonimo del difensore, ndr).

Lanciano, oggi c il Latina


LANCIANO. Si conclusa con un rotondo 5-0 (tripletta di Riccardo Improta e gol Tarquini e Berardi) la seconda uscita stagionale della Virtus Lanciano, opposta ieri pomeriggio, a Campo di Giove, ad una selezione dilettantistica locale. Per loccasione, mister Gautieri ha dato spazio solo ai ragazzi della Berretti dello scorso anno, schierando tra i pali un portiere della squadra avversaria, la cui porta stata invece difesa da Aridit e Cialdini. Una scelta, questa, legata alla quasi contemporanea disputa di unaltra amichevole, sicuramente pi probante, che vedr i rossoneri opposti oggi al Latina (Prima Divisione). Teatro del match, in programma alle ore 17, il Patini di Castel di Sangro. Tornando invece a ieri, ecco gli elementi utilizzati a Campo di Giove: Giusti, Di Filippo, Catenaro, Tracchia, Novinic, Marfisi (1 st Ciarelli), Verna, Berardi, Tarquini, R. Improta. Lultima annotazione riguarda la campagna abbonamenti: contrariamente a quanto annunciato, la societ ha infatti deciso di anticipare i tempi della presentazione, che si terr infatti alle 11.30 di domani, presso la sala stampa del Guido Biondi. (s.d.c) Il presidente dellAquila Elio Gizzi e il dg Fabio Aureli C la volont di aiutare LAquila calcio e noi siamo ben felici di accoglierli nella nostra famiglia. Non finita. Certo, resta in piedi la trattativa con la cordata di imprenditori romani, ma andr approfondita a seconda dellimpegno e delle quote. Noi, per il momento, andremo avanti con un aumento di capitale e la ridistribuzione delle quote. Si riparte, ma con quali obiettivi? Vogliamo disputare un campionato di medio-alta classifica. Vorremo conquistare di nuovo i play off, se possibile. Ianni s e Ianni no, perch? Il discorso complesso, sostiene il presidente dellAquila, con il ripescaggio in Prima divisione avevamo pensato a un allenatore di categoria (in pole position cera Nello Di Costanzo, ndr). Ma non si verificato. Restavano due possibilit: provare a vincere il campionato e lo avremmo fatto con un tecnico abituato a collezionare promozioni oppure disputare un torneo di medio alta classifica. Scegliendo questultima opzione la conferma di Ianni stata conseguenziale. Resta una ferita aperta per Elio Gizzi. S, il mancato ripescaggio. Io resto dellavviso che LAquila ha perso unoccasione. Io ho provato in tutti modi a cercare aiuti.

Non sono arrivati e quindi eccoci qui. Un milione e centomila euro (tra fideiussione e contributo a fondo perduto, ndr) sono tanti, non potevo espormi da solo. Mi sono appellato alla citt, alle forze economiche. Ma lo sforzo non era sopportabile, a quanto emerso. Sin qui Gizzi. Per quanto riguarda la squadra, allopera Ercole Di Nicola, il responsabile dellarea tecnica. Che negli ultimi giorni ha ingaggiato il centravanti Giuseppe Giglio, classe 1978, nella passata stagione in forza al Carpi; lattaccante Valori, classe 1991, ex Citt di Castello, e il difensore centrale Volpicelli, ex Avellino. Nel mirino di Di Nicola restano un attaccante (si fanno i nomi di Umberto Improta della Virtus Lanciano e di Lacarra, ex Andria) e di un centrocampista (circolano i nomi di Romano, Zebi e DAmico). Domenica i rossobl di Ianni saranno impegnati a Latina, con inizio alle ore 18, nella gara valida per il primo turno della coppa Italia Tim. La vincente affronter il Brescia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ECCELLENZA

Il presidente del Francavilla Niente scissioni, andiamo avanti


FRANCAVILLA. Il presidente del Francavilla Calcio Giuseppe Bevilacqua intende fare chiarezza sulle voci circolate nei giorni scorsi circa una possibile scissione societaria; Tutte le voci che da un po di settimane girano sul nostro conto sono completamente infondate, afferma. La nostra societ, dopo qualche giorno di riflessione appena dopo lelezione a sindaco del vice presidente e simbolo del Francavilla Calcio Antonio Luciani, ha deciso di andare avanti e cercare la promozione in serie D sul campo; ecco spiegata la mancata presentazione della domanda di ripescaggio. Un segnale forte quello del numero uno giallorosso che nella prossima stagione, cercher di disputare un campionato da protagonista. Per quanto riguarda il mercato, da registrare lacquisto del centrocampista ex Mosciano Gianpiero Francia, che va ad aggiungersi ai vari Meo, Di Felice e allattaccante Fabio Lalli. In merito allingresso di nuove figure nellambito societario, il nome nuovo quello di Angelo Piccoli che ricoprir la carica di direttore generale. (r.d.p.)

Beach volley, azzurri in gara al torneo della Croce del Sud


PESCARA. I gemelli Ingrosso, Casadei, Lupo, Ficosecco, Nascimento, Casali, Martino e Tomatis. Sono soltanto alcune delle stelle presenti da sabato a luned allo stabilimento balneare Croce del Sud di Pescara nel consueto torneo estivo di beach volley organizzato da Alberto Tega giunto alla nona edizione. In pratica la nazionale italiana di pallavolo su sabbia si ritrover in Abruzzo sotto lattenta osservazione del commissario tecnico Mike Dodd, a caccia di utili indicazioni in vista degli imminenti campionati europei in programma a Kristiansand in Norvegia, competizione dalla quale le coppie azzurre cercheranno di ottenere i punti necessari alla qualificazione olimpica di Londra 2012. Per noi un vanto ospitare eventi del genere, ha sottolineato Alberto Tega alla conferenza stampa di presentazione. La possibilit di avere gli atleti della nazionale di beach volley per tre giorni consecutivi sar un volano per lintero movimento regionale. Difenderanno i colori abruzzesi lortonese Paolo Nicolai e Francesco Vanni che spera di rientrare tra i convocati azzurri in coppia con Fosco Cicola. Il tabellone principale delle 12 coppie iscritte scatter sabato alle 14. Semifinali luned pomeriggio e finali la sera dalle 22 con diretta su Rete8. (m.r.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL CENTRO

SPORT

S6

GIOVED 4 AGOSTO 2011

37

BASKET - SERIE A
Il nuovo play della Banca Tercas Daniel Harris Dee Brown compir 27 anni il 17 agosto

Amichevoli, spicca il torneo con Siena e Besiktas a settembre


TERAMO. Ufficializzate, nei giorni scorsi, le date del precampionato per la Banca Tercas Teramo. La prima uscita stagionale sar il 7 settembre a Chieti contro la Bls neopromossa nella Divisione Nazionale A. Il 9 e 10 settembre, il Teramo prender parte al torneo Vito Lepore di Avellino con la squadra padrone di casa, Veroli e Caserta. Nel week-end del 17 e 18 settembre, invece, sar a Castelfiorentino per il memorial Vasco Martini. Un appuntamento certamente di grande prestigio vista la partecipazione dei campioni dItalia del Siena, di Pistoia degli ex teramani Yango e Jones e dei turchi del Besiktas che potrebbero firmare la stella della Nba Kobe Bryant. Torneo a Bologna il 24 e 25 settembre con Roma e Biella e Virtus Bologna. A cavallo tra settembre ed ottobre, il Teramo sar a Sassari per un torneo che, per, deve ancora conoscere partecipanti e modalit. (m.f.)

Dee Brown, il play che far cantare Teramo


Il principe dellIllinois gestisce il suo sito Internet, compone musica hip hop e incide cd
TERAMO. Il principe dellIllinois a Teramo. Non un titolo di un film prossimamente in uscita nelle sale cinematografiche, ma un accattivante biglietto da visita per i tifosi della Banca Tercas Teramo. Per il ruolo cardine della pallacanestro, ovvero il playmaker, infatti, la dirigenza biancorossa voluta andare sul sicuro firDaniel Dee Brown gi nei suoi anni alla Proviso East High School, nellIllinois, ha fatto registrare numeri da applausi: 25.6 punti di media, 5.5 assist per gara tanto per citarne alcuni. Gli hanno fatto meritare diversi riconoscimenti tra cui il Illinois Mr. Basketball di cui, il neo atleta teramano, va assolutamente fiero. Atleta dallampia visione del gioco, lavora molto anche per i compagni e tra le caratteristiche principali c, senza dubbio, la velocit di esecuzione tanto che uno dei due soprannomi One Man Fastbreak, nomignolo con il quale lo stesso Dee firma sul suo blog allinterno del suo personale sito internet www.deebrown11.com gestito ed aggiornato proprio dallo stesso giocatore. Facile intuire che il suo numero preferito sia proprio l11 che vestir anche con la canotta della Banca Tercas Teramo dopo averlo avuto gi ad Avellino, nella sua precedente esperienza italiana, datata 2009/2010 e chiusa con cifre ragguardevoli: 15 punti di media e 5 assist per partita. Numeri da top player specie per un play maker che non disdegna di aiutare, personalmente, la squadra. E proprio con la maglia della formazione irpina, i mando il folletto statunitense Daniel Dee Brown. Che ha giocato gi in Italia, ad Avellino due anni fa. Quindi, conosce gi il campionato. Sin dagli albori della carriera, il play statunitense ha fatto registrare cifre strabilianti. Una sicurezza per coach Ramagli. Un personaggio dentro e fuori dal campo.

SERIE MINORI

Chieti quasi al completo Il Roseto ingaggia Del Brocco


MERCATO in fermento per le formazioni abruzzesi nelle minors di basket. Nel campioanto di Divisione Nazionale A, rosa praticamente al completo per la neopromossa Bls Chieti che di recente ha tesserato lunder, classe 1990, Antonio Porfido, ala di 195 centimetri, nelle ultime due annate a Torre d Passeri. Nella Divisione Nazionale B innesto importante per lAmatori Pescara che ha ingaggiato il pivot croato, classe 1983, Marko Mlinar, ex Catanzaro. Una delle societ pi attive, comunque, il Roseto del neopresidente Ettore Cianchetti che, dopo aver confermato il coach Ernesto Francani e lala classe 1983 Manuel Del Brocco, ufficializzer a breve il ritorno, dal Chieti, di Danilo Gallerini e deve scegliere il play tra due candidati: Marco Gnaccarini, classe 1981, dal Senigallia, e Giovanni Montuori, classe 1979, dal Termoli e, nel recente passato, anche ad Atri. Nella Divisione Nazionale C, infine, roster al completo per la neopromossa Bls Lanciano. Ufficializzati gli ingaggi dellala classe 1989 Antonio Caloia da Monteroni e, soprattutto, quello che rappresenta un colpo a sorpresa e di grande effetto come la guardia Pierpaolo Bigi, classe 1983, ex Atri, lanno passato a Torre d Passeri con una media di 15.9 punti per gara. Nei giorni scorsi erano arrivati il play guardia Ucci, il play Savini e il centro Salvatore.

pi appassionati tifosi teramani, lo hanno potuto apprezzare ampiamente nella sua tecnica, classe e concretezza. 21 punti segnati in 32 minuti nel match dandata, vinto da Teramo al Pala Sk 98-78, 17 in 34 minuti nel successo irpino, in Campania,

102-90, in quello di ritorno. Le due esperienze nella Nba, con le maglie degli Utah Jazz, Washington Wizard e Phoenix Suns, oltre al titolo conquistato in Israele con il Maccabi Tel Aviv, rappresentano, senza ombra di dubbio, i fiori allocchiello della sua carriera.

E cos capita che una calda serata di luglio, lo stesso atleta americano, annuncia, ancor prima della firma, di essersi accordato con la Banca Tercas Teramo iniziando a far sognare i tifosi. Ho firmato per Teramo perch faranno di me il centro della squadra. Sono la

prima firma della stagione per loro e costruiranno la squadra intorno a me. Queste le primissime parole dello stesso Dee che, comunque, non era a conoscenza dellaccordo, gi ufficializzato giorni prima, di Valerio Amoroso, lui s primo atleta firmato da Teramo.

Sono molto contento di tornare a giocare in Italia dopo lesperienza di Avellino. Spero di riuscire a fare una stagione importante per me e per la squadra. Mi godo gli ultimi giorni di vacanze prima di iniziare questa nuova, stimolante, avventura. I tifosi di Teramo sono molto calorosi e questo mi rende ancora pi gasato. Ma Daniel Brown un folletto anche fuori del campo, uno che fa mille cose. Tra le sue passioni il bowling, il gioco delle carte, i videogiochi e, soprattutto, la musica. La particolarit di Dee, infatti, sta nel fatto che scrive canzoni hip hop e ha gi inciso la bellezza di tre cd. Un altro uscir prossimamente. Diverse le foto sul suo personale sito che testimoniano questa passione, facile vederlo, infatti, con le cuffie in una sala di registrazione. Vestiti da rapper ed immancabili tatuaggi, Daniel Harris Dee Brown ama molto anche leggere e scrivere, in un libro My Illini year sono raccontate, da lui stesso, le gesta al College dellIllinois che gli sono valse anche la foto nella copertina di Sports Illustrated, ma i tifosi della Banca Tercas Teramo sperano che Dee Brown riesca a suonare la musica giusta sul parquet aiutando la squadra biancorossa a disputare una stagione accattivante e, magari, da narrare in un libro. Matteo Falzon
RIPRODUZIONE RISERVATA

MERCATO

Nel mirino il russo Korolev


TERAMO. La nuova guardia titolare della Banca Tercas Teramo 2011/2012 ha un nome ed un cognome. E un soprannome. Si tratta, infatti, di Clinton Fihnoir Trey Johnson, guardia-ala classe 1984 di 196 cm, nato a Jackson, capitale del Mississipi. Un colpo della societ biancorossa che, dunque, mette il secondo tassello per quel che riguarda il quintetto titolare dopo gli innesti di Dee Brown e Valerio Amoroso. Ad ore, inoltre, arriver lufficializzazione anche del ritorno di Brandon Brown, che ha trovato laccordo con

Nuovo colpo, preso Trey Johnson


Latleta Usa, con esperienze in Nba, sar la guardia titolare
Trey Johnson quando giocava a Biella rence. Si affaccia per la prima volta in Europa e indossa la canotta dei serbi dellHemofarm Vrsac prima e, nella stagione 2008/2009, dei francesi del Gravelines. Dopo essere tornato negli Stati Uniti, in D-League con i Bakersfield Jam (39 gare con 20.8 punti di media), torna in Francia, sempre al Gravelines dove disputa anche lEuroChallenge con buone percentuali. Il 15 aprile 2010 arriva per la prima volta in Italia, a Biella, con cui gioca quattro gare; Poi torna in America giocando in Nba con i Los Angeles Lakers, i Toronto Raptors e di nuovo con i Bakersfield Jam in D-League. Molto soddisfatto dellingaggio di Johnson, il coach biancorosso Alessandro Ramagli. Aggiunge al nostro roster un giocatore eclettico in grado di ricoprire pi ruoli sul perimetro e di garantire alla squadra un impatto importante, sia dal punto di vista realizzativo che in tutte quelle piccole cose che permettono al team di crescere e migliorare ogni giorno. Dopo lufficializzazione della guardia al quintetto della Banca Tercas Teramo, mancherebbero da coprire due caselle: quella del centro, ch edovrebbe essere Brandon Brown, e quella dellala piccola: in questo caso tra i nomi c quello del russo Yaroslav Korolev, 24 anni, gi seguito in passato e reso papabile dal suo status di comunitario. Per completare la panchina, il cambio della guardia dovrebbe essere Bruno Cerella altro ritorno mentre sotto le plance si guarda con interesse a Tommaso Rinaldi, classe 1985, lo scorso anno ad Udine. (m.f.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

la societ e che, certamente, far felici i tifosi teramani. Tornando allingaggio di Johnson, il nuovo acquisto della Banca Tercas, inizia la carriera universitaria a Jackson State, conclusa nel 2006/2007 a oltre 20 punti di

media (ottavo realizzatore del proprio ateneo). Grazie alle giocate Johnson la squadra dela Jackson State University partecipa al torneo Ncaa dopo anni di assenza e torna alla vittoria del campionato nella propria confe-

38

GIOVED 4 AGOSTO 2011

NECROLOGIE

IX ANNIVERSARIO 04-08-2002 04-08-2011 Alessandro, Angelo bellissimo, hai lasciato un vuoto incolmabile nei nostri cuori e nella nostra vita, il tempo trascorso non riesce a placare il dolore lasciato, sei nei nostri pensieri con il tuo sorriso e la tua gioia che ci d la forza di andare avanti. Ti ricordiamo con infinito amore, la mamma, il pap, il fratello, la sorella.

AN

IL CENTRO

Il giorno 3 Agosto, nellOspedale di Vasto, venuta a mancare allaffetto dei suoi cari

Si spento nellOspedale S. Salvatore dellAquila, il caro

GIUSEPPINA TORRICELLA
ved. Smargiassi - di anni 84

GABRIELE MANCINI
di anni 67

Ne piangono la scomparsa i figli LUCIO, MARISA e LUANA, la nuora ANNAMARIA,i generi ACHILLE e MARIO, la sorella FLORA, la cognata LINA, i nipoti ANTEA,GIUSEPPE, ALESSIA e ALEX.
I funerali avranno luogo Gioved 4 Agosto, alle ore 17.00, nella Chiesa di San Giuseppe,muovendo dallobitorio dellOspedale alle ore 16.30. La Famiglia ringrazia quanti vorranno unirsi nella preghiera. San Salvo, 4 agosto 2011
On. Fun. PRETA SAN SALVO

Ne danno il triste annuncio la moglie Anna, i figli Nino e Cinzia, la nuora Biagina, il genero Maurizio, i nipoti Sara, Lorenzo e Michele, i cognati, altri nipoti, parenti e amici tutti.
I funerali avranno luogo stamane alle ore 11.00 nella Chiesa Madonna delle Grazie. Catignano, 4 agosto 2011
DI GIAMBERARDINO V.S.G. di Rosciano (PE) tel. 085 8505734 Ass. A.I.F.A.M.

ALESSANDRO RAPARELLI
di anni 18
Oggi 4 agosto si celebra la Santa Messa nella parrocchia di Civitatomassa alle ore 19,00. Civitatomassa Di Scoppito, 4 agosto 2011

Si spento allet di 84 anni

E venuto improvvisamente a mancare allaffetto dei suoi cari

ADRIANO SPANDRE
di anni 53

Ne danno il doloroso annuncio la moglie Gabriella, i figli Luca e Ludovico, il fratello Riccardo, le sorelle Emilia e Piera, i cognati, la suocera, i nipoti, parenti e amici tutti.

UMBERTO TENTARELLI
Ne danno lannuncio la moglie Elisa, i figli Giovanni e Vincenzo, le nuore Anna Maria e Franca, i nipoti Umberto, Danilo, Elisa e Alessia, il fratello, le sorelle, i cognati, i nipoti e parenti tutti.
I funerali si svolgeranno oggi alle ore 15 nella chiesa del Buon Pastore.La salma sar tumulata nel cimitero di Caprafico. Bivio Miano, 4 agosto 2011
O.F. VALERIO F.P. e F. San Nicolo a Tordino/S.Onofrio. tel. 0861 553080

NON FIORI MA OPERE DI BENE I funerali si svolgeranno oggi alle ore 16.00 muovendo dallabitazione dellEstinto, in via Fiora 17, per la Chiesa Madonna del Fuoco. La salma esposta nellObitorio dellOspedale Civile di Pescara. LA PRESENTE VALE QUALE ANNUNCIO E RINGRAZIAMENTO Pescara, 4 agosto 2011
DI GIAMBERARDINO V.S.G. di Rosciano (PE) tel. 085 8505734 Ass. A.I.F.A.M.

Ieri notte, alle ore 03.15, presso lospedale di Ortona, veniva a mancare allaffetto dei suoi cari il

Presso lospedale di Vasto, circondata dallaffetto dei suoi cari, tornata alla Casa del Signore, allet di anni 72

DOTT. EDISON DI FRANCESCO


Farmacista

Lo piangono la moglie Maria, i figli Pino e Anna, i nipoti adorati Giorgio, Francesco, Alessia e Fabio, la nuora Patrizia, il genero Carlo, la cognata Laura, lamato consuocero Giorgio e parenti tutti.
Non fiori ma opere di bene. Le esequie avranno luogo oggi, alle ore 15.00, nella Parrocchia di S.Giuseppe. La salma verr tumulata nel cimitero di Montazzoli. Ortona, 4 agosto 2011
On. Fun. F.lli CIERI Ortona (CH) Tel. 085-9064806

MARIA DONATA DEL VISCIO


In BUDANO

Il marito MICHELE, i nipoti ed i parenti tutti ne annunciano la scomparsa.


I funerali avranno luogo Gioved 4 agosto alle ore 16,30 nella Chiesa Parrocchiale di Pollutri, muovendo anticipatamente dallOspedale di Vasto. I familiari ringraziano quanti si uniranno al loro dolore Pollutri, 4 agosto 2011
Agenzia Funebre DEL RE- PollutriCasalbordino-Paglieta Tel. 0873-902802

a cura di:

IL GIORNO: E il 216 giorno dellanno alla fine ne mancano 149 IL SANTO: Giovanni Maria Vianney

IL SOLE: Sorge alle 5:58 e tramonta alle 20:20 LA LUNA: Si leva alle 11:37 e cala alle 22:36

Mare

GIOVEDI 4 AGOSTO 2011

OGGI

DOMANI

a Piccoli disguidi in campo lavoratiARIETE 21/3 20/4

vo. Non prendete decisioni senza aver prima riflettuto abbastanza. Il consiglio di un amico vi sar di grande aiuto in una delicata questione.

b Vivrete questa giornata con particoTORO 21/4 20/5

lare intensit e coraggio. Fiducia in voi stessi e una controllata ambizione faranno emergere al meglio le vostre capacit professionali.

SABATO

c Le persone a voi vicine vi daranno


GEMELLI 21/5 20/6

lentusiasmo e la fiducia per risolvere un problema familiare che da tempo vi angustia. In amore il momento di fare una scelta.

T Temperature
min i

d Buone possibilit di realizzare tanCANCRO 21/6 22/7

max

to in ambiti di ricerca, quanto in settori ad indirizzo creativo o della comunicazione. Vita di relazione molto serena e stimolante.

LAQUILA AVEZZANO SULMONA PESCARA PENNE CHIETI LANCIANO V VASTO

Italia
ALGHERO ANCONA AOSTA T BARI BOLOGNA BOLZANO CAGLIARI CATANIA AT CROTONE FIRENZE GENOVA V LAQUILA MESSINA MILANO NAPOLI P PALERMO PERUGIA PISA POTENZA ROMA TORINO UDINE VENEZIA

TERAMO GIULIANOVA V CAMPOBASSO

+18 +17 +19 +22 +21 +19 +21 +22 +20 +22 +18

+26 +27 +28 +28 +26 +26 +26 +25 +28 +26 +27

e Dedicate parte della giornata alla


LEONE 23/7 22/8

soluzione di un problema nuovo che sorto di recente nellambito familiare. Riuscirete finalmente a vederci chiaro. Prudenza alla guida.

IL PUNTO Aumento delle nubi, per lo pi innocuo, render i cieli generalmente poco nuvolosi. T Temperature: massime in lieve calo. Precipitazioni: deboli piovaschi nel pomeriggio lungo i rilievi. V Venti: deboli da sud-ovest all'interno; a regime di brezza sulla costa. Mare: calmo.

PROSSIMI GIORNI DOMANI: poco nuvoloso; nubi pomeridiane sui comparti meridionali e lungo la dorsale con deboli piogge, a carattere di rovescio sulla Marsica. SABATO: situazione per lo pi invariata. Cielo poco A nuvoloso con addensamenti pomeridiani in prossimit dei rilievi.

f Potrete scavalcare alcuni ostacoli,


VERGINE 23/8 22/9

se riuscirete a tenere segreti i vostri piani. E opportuno non parlare dei progetti in questo momento. Accettate un invito per la sera.

g Il lavoro andr a gonfie vele grazie


BILANCIA 23/9 22/10

anche alla vostra mobilit mentale e a una notevole capacit di concentrazione. Nelle scelte affettive ascoltate soltanto il vostro cuore.

+21 +21 +17 +21 +19 +19 +19 +22 +24 +19 +18 +18 +23 +18 +23 +21 +17 +17 +17 +19 +17 +19 +20

+28 +26 +26 +28 +29 +27 +31 +28 +26 +28 +28 +26 +23 +29 +26 +31 +26 +26 +25 +29 +27 +29 +29

h Contate su validi aiuti per portare


SCORPIONE 23/10 22/11

OG

T TALIA

DOMANI

Europa
AMSTERDAM ATENE BERLINO BRUXELLES BUCAREST DUBLINO HELSINKI ISTANBUL T LONDRA MADRID MOSCA P PARIGI PRAGA V VARSAVIA A VIENNA ZAGABRIA ZURIGO ZARA

avanti un progetto di lavoro economicamente allettante. Situazione affettiva conflittuale e, a volte, contraddittoria. Riposate di pi.
min i max

Al Nord: poco nuvoloso salvo cumuli e pioggia sui rilievi a est. Centro: poco nuvoloso. Piovaschi lungo la dorsale. Sud e Isole: poco nuvoloso.

Al Nord: nubi lungo larco alpino con piogge a ovest. Centro: in prevalenza poco nuvoloso. Pioggia sui rilievi. Sud e Isole: soleggiato, salvo nubi passeggere.

+15 +24 +16 +14 +17 +14 +12 +24 +14 +20 +11 +16 +23 +12 +17 +14 +14 +24

+21 +30 +24 +23 +27 +19 +23 +26 +20 +33 +18 +23 +23 +23 +24 +23 +25 +25

i Vi sentirete molto lontani dallaspetSAGITTARIO 23/11 21/12

to concreto, pratico della vita. Sarete sempre pi protesi a trovare, ad ascoltare i segnali che vi vengono dallinconscio. Istinto.

j Oggi c molto nervosismo nellaCAPRICORNO 22/12 19/1

ria: vi conviene dominare il vostro stato danimo. In amore cercate di capire dove avete sbagliato. Non fate troppe promesse. Buon senso.

k Sul lavoro vi giunger aiuto e comACQUARIO 20/1 19/2

prensione da un collega da cui non vi sareste mai aspettati manifestazioni di affetto. Deciderete di fare un piccolo investimento: non esitate.

l Un problema personale va risolto


PESCI 20/2 20/3

nelle prime ore della mattinata. Vi occorrono serenit e molta distensione per affrontare positivamente la giornata. Un incontro inaspettato.