Sei sulla pagina 1di 48

VA1POM...............28.02.2010.............22:28:55...............

FOTOC24

La domenica ecologica solo in tre Comuni. Strade quasi deserte, ma non tutti sono d’accordo

Blocco del traffico, raffica di multe


A Mestre quasi 100 contravvenzioni, a Spinea e Mira niente sanzioni
IMMIGRAZIONE VENEZIA MESTRE. Centralini dei vigili urbani presi d’as-
salto fin dalle prime ore del mattino, strade deser-

MAI DOVERI Il clochard Marino sarà sgomberato te, qualche ciclista con i figli a godersi la città si-
lenziosa. E soprattutto una raffica di multe, quasi
cento, agli automobilisti furbi che hanno cercato

SENZA DIRITTI di aggirare il blocco stradale.

A Mestre 14 pattuglie dei


di Vincenzo Milanesi vigili urbani sono state impe-
gnate a perlustrare la gran-
Centralini dei vigili
n tema di immigrazione, de area vietata per sette ore, intasati dalle telefonate
I tanto più ora che gli immi-
grati si accingono a fare
la loro prima giornata di
controllando in totale 549 vei-
coli. Lungo le strade del cen-
tro di Mestre poche auto ma
già dal mattino
«sciopero» nazionale di sensi-
bilizzazione, occorre lasciar
anche pochi ciclisti in giro
per la città senza traffico, an-
14 pattuglie hanno
da parte i furori ideologici di che a causa della giornata presidiato le strade
qualunque colore e ragiona- fredda. In piazza si sono regi-
re. Un coro di proteste ha ac- strati commenti diversi sul principali di Mestre
colto la bozza di testo legisla- provvedimento. Domenica
tivo sul cosiddetto «permesso ecologica più dolce a Spinea
di soggiorno a punti», che pre- e a Mira dove i vigili non hanno staccato multe.
vede, per l’immigrato che vo- ABBADIR, ARTICO, CHIARIN E RAGAZZO
glia regolarizzare la sua posi- ALLE PAGINE 13 E 15
zione in Italia, una sorta di
contratto con lo Stato: per
due anni di permesso di sog- Comunali a Venezia: presentate tutte le liste, parte la campagna elettorale
giorno regolare si chiede al-

Elezioni, «guerra» di sondaggi


l’immigrato di impegnarsi a
imparare l’italiano, a studia-
re la Costituzione, a prendere
la tessera del servizio sanita-
rio pubblico, a iscrivere i pro-
pri figli a scuola. Con tutto il
rispetto, vorremmo sommessa- Dopo quello di Orsoni, Brunetta ne annuncia un altro
mente levare una voce fuori
dal coro. Le critiche al provve- VENEZIA. Presentate tutte sario. Replica di Orsoni il 25,
dimento, o almeno a quello le liste che sosterranno i no- con un sondaggio che lo vede-
che se ne sa, non sembrano af- ve candidati a sindaco di Ve- va in testa di tre punti. Ora
fatto convincenti. Perché ser- nezia, la campagna elettora- non rimane che attendere il
ve a poco dire che la Costitu- le entra nel vivo. E lo fa a col- risultato del terzo, che ha
zione la dovrebbero conoscere pi di sondaggi. Una «guerra» creato qualche malumore
meglio per primi proprio al- tra centrosinistra e centrode- nel centrosinistra. E quasi si-
cuni dei nostri politici che tuo- stra, tra Giorgio Orsoni e Re- curamente la rilevazione
nano con toni da Savonarola nato Brunetta. Dopo quello darà il ministro in vantag-
contro il pericolo costituito della scorsa settimana, elabo- gio. Domani a sostenere Bru-
dall’immigrazione per il Pae- rato da Swg, che vedeva in te- netta ci sarà il ministro delle
se e per la sua identità cristia- sta il candidato del centrosi- Infrastrutture Altero Matteo-
INTERPRESS

na, salvo poi abbandonarsi - nistra, ora il ministro-candi- li. Il centrosinistra non sarà
diciamolo di passata - alle dato sindaco ne annuncia un da meno. Da qui al 27 di mar-
suggestioni dei riti celtici. Co- altro entro la settimana. Era zo assisteremo all’arrivo dei
sì come è verissimo che alla Il clochard Marino nella zona dei Frari, dove ha il suo rifugio stato proprio Brunetta, il 19 «big» per sostenere i rispetti-
povera lingua italiana si fa Servizi sociali e vigili stanno tentando di convincerlo ad andarsene febbraio, ad aprire con «nu- vi candidati alla conquista di
quotidianamente violenza. DE LAZZARI A PAGINA 11 meri» che lo davano in testa Ca’ Farsetti (in foto).
A PAGINA 7 di dieci punti sul suo avver- TANTUCCI A PAGINA 12

Il Portogruaro espugna Pescara, ora è secondo


Calcio Prima divisione: una rete di Marchi nella ripresa fa sognare la squadra di Calori
PESCARA. Una vittoria im-
ALL’INTERNO portante. Il Portogruaro (ap-
plaudito al novantunesimo
- MESTRE dai tifosi del Pescara) ringra-
zia e porta a casa tre punti
14 Porsche fermata che valgono il secondo in
classifica nel torneo di Pri-
in autostrada ma divisione, alle spalle del-
la capolista Verona. I playoff
a 203 all’ora sembrano quasi in cassafor-
te, ma ora è lecito fare un
pensierino, perché no, anche
- CAORLE al primo posto che dista sei
lunghezze. Da libro «Cuore»
18 Aperta la Fiera poi la corsa di Cunico e com-
pagni sotto la curva a saluta-
dell’Alto Adriatico re l’unico tifoso amaranto ar-
rivato in Abruzzo. Il gol deci-
sivo, per la squadra allenata
- VENEZIA da Calori, è stato segnato da
Marchi al 31’ del secondo do-
44 Depp e Jolie
po, entrato da poco in campo
al posto di Bocalon. Una vit-
oggi primo ciak toria importante che fa so-
gnare i granata.
subito con bacio I SERVIZI
ALLE PAGINE 20 E 21
P06POM...............28.02.2010.............19:25:13...............FOTOC24
VA3VMM...............28.02.2010.............21:04:50...............FOTOC24

la Nuova ATTUALITÀ LUNEDI’ 1 MARZO 2010 3

Il dramma di Cicala: Berlusconi ci aiuti


Messaggio audio dell’imprenditore rapito con la moglie in Mauritania
Per la sua liberazione Al Qaida chiede la scarcerazione di sei terroristi
DUBAI. Una foto che lo ritrae in ginocchio que della nostra situazione e delle nostre vi-
con alle spalle sei uomini incappucciati e ar- te. Aspettiamo fiduciosi che tutto ciò possa
mati. Sergio Cicala, l’imprenditore rapito concludersi nel migliore di modi, con la mia
nei mesi scorsi tra la Mauritania e il Mali da liberazione e quella di mia moglie. Berlusco-
Al Qaeda insieme alla moglie, appare così in ni è conosciuto per la sua grande genero-
un messaggio audio presente su un sito isla- sità, spero tanto ci possa aiutare».
mico e ripreso anche da You Tube. Il mes- Mentre la Farnesina ha scelto il no com-
saggio si intitola «Appello dall’italiano rapi- ment, la figlia di Cicala, Alexia, ha sollecita-
to al Governo Berlusconi»: «Dal 18 dicembre to l’intervento governativo. Il messaggio del
sono prigioniero di combattenti di Al Qae- braccio maghrebino di Al Qaida (Aqmi) fa ri-
da», dice Cicala nel messaggio «faccio un ap- ferimento all’ultimatum lanciato il 6 feb-
pello al presidente della Repubblica e al Go- braio; all’epoca, l’organizzazione terroristi-
verno Berlusconi. La mia libertà dipende ca precisava di aver chiesto, in controparti-
dalle concessioni che il Governo è disposto a ta, il rilascio di suoi detenuti «i cui nomi so-
Sergio Cicala, circondato da uomini armati, nella foto diffusa da Al Qaida fare. Spero che al più presto si interessi dun- no già stati dati al negoziatore italiano».

VERSO LE ELEZIONI: BUFERA SULLE REGIONALI


A Roma il simbolo del partito di maggioranza rischia di rimanere fuori dalla scheda. E il centrodestra grida al «golpe di sinistra»

Pdl escluso in Lazio, appello a Napolitano


Renata Polverini accusa i radicali: «Consegna delle liste impedita con la violenza»
ROMA. Si ferma, almeno per ora, contro un cordone di
carabinieri all’ingresso dell’ufficio elettorale del tribu-
PIDIELLINI
nale di Roma, la corsa della lista provinciale del Pdl di
Roma alle Regionali del Lazio. Niente carte depositate e
niente simbolo sulla scheda. La lista non c’è. L’istanza
Sacconi: «Evito di polemizzare
all’ufficio centrale circoscrizionale è stata respinta da
un’ordinanza del Tribunale, s’imbocca la via dei ricorsi. con Galan, ma ne avrei motivo»
La rivale Bonino: hanno Alemanno: sarebbe PADOVA. Non si placa la
polemica tra le due corren-
ri gli scontri interni, quelli
con gli alleati leghisti so-
fatto un gran pasticcio scandaloso escludere ti rivali del Pdl Veneto, prattutto». Il ministro del
quella che fa capo all’asse lavoro non calca la mano
ma la legge è chiara il maggior partito ma Giancarlo Galan-Fabio Ga- ma il suo riferimento è chia-
va e l’avversaria che si rico- ro: pur attaccandolo «di
ed è uguale per tutti vinceremo comunque nosce nella leadership del striscio», risponde per le ri-
ministro Sacconi. Tanto me all’uscente governatore
«Oggi», annuncia il respon- Gianni Alemanno, ha scritto che ieri, la tranquilla mani- del Veneto, il quale, di re-
sabile elettorale Pdl Ignazio al presidente Napolitano. festazione elettorale al al cente, in un’intervista, lo
Abrignani ne presenteremo I tempi stringono, ma Abri- Crowne Plaza di Limena è aveva chiamato in causa
uno alla Corte d’Appello, e gnani sembra fiducioso an- finito per essere lo sfogo di dapprima in relazione alla
già mercoledì dovrebbe arri- che di fronte all’ipotesi più una parte del centrodestra: spaccatura nel Pdl trevigia-
vare una risposta». Le tappe estrema: «Rinviare le elezio- «Avrei tutti gli elementi no e poi per una sua presun-
successive, in caso di even- ni? Non ce ne sarà bisogno. per fare della polemica, ma ta intercessione nella nomi-
tuali ulteriori no, «sarebbero Abbiamo costituito un grup- per non porgere l’altra na dei direttori delle Asl.
il Tar e il Consiglio di Stato». po di avvocati. Qualcuno ci guancia agli attacchi dei no- Non a caso si discute di no-
Il che non dovrebbe allunga- deve spiegare come è possibi- stri avversari di centrosini- mine calate dall’alto: il Pdl
re troppo i tempi, perché i le che al Pdl sia stato impedi- stra, evito di farlo», ha di- accusa la Lega di aver scel-
magistrati amministrativi, to di presentare le liste». I chiarato Sacconi, ospite d’o- to i suoi fedeli, anziché per-
in caso di respingimento in due rappresentanti di lista nore «l’importante è che il sone con esperienza e con
Appello «dovrebbero poi fis- Alfredo Milioni e Giorgio Po- Pdl faccia quadrato e supe- l’appoggio degli elettori.
sare un’udienza nel giro di lesi sostengono di essere arri- Renata Polverini e il sindaco di Roma Alemanno: il Pdl è in subbuglio
una settimana». E comun- vati in Tribunale già dalle
que il Pdl è pronto ad andare 11,25. Milioni si giustifica di- partito, attorno alle 12,35 Mi- trovarsi per pochi minuti al la porta. «Bisogna impedire ra, il termine delle 12 è peren-
fino al Quirinale. «Faccio ap- cendo che «Mi ero allontana- lioni si sarebbe «avvicinato a di fuori dell’area circoscrit- che un eccesso di burocrazia torio. Chi deve decidere deci-
pello al Capo dello stato», ha to solo per mangiare un pani- Polesi per dargli il cambio al- ta». Il presidente della Com- uccida la democrazia» ha af- da, ma nel rigoroso rispetto
detto la candidata presidente no». Secondo indiscrezioni l’interno dell’area delimita- missione elettorale ha dun- fermato Polverini «ci è stato della legge, che deve essere
Renata Polverini «affinchè i però, il ritardo fatale sareb- ta». A quel punto «Alcuni que bloccato l’accesso a tut- impedito con la violenza di uguale per tutti. Se vincessi
cittadini possano esprimere be nato da diverbi dell’ulti- soggetti all’interno dell’area, ti, e gli altri rappresentanti presentare le liste». «I diri- sarebbe vittoria a metà? La
il proprio voto per il partito ma ora sulla composizione urlando e invocando brogli» («di sinistra») si sono sdraia- genti del Pdl hanno combina- Polverini è in campo, ci sono
più importante della Regio- della lista. Ma, nella ricostru- avrebbero creato il parapi- ti a terra a sbarrare il passo. to un gran pasticcio - è il liste che la sostengono». Ta-
ne». Tono analogo in una let- zione del “mezzogiorno di glia. E nel caos entrambi i Tutti fuori, con i documenti commento della rivale Em- glia corto Alemanno: «Polve-
tera che il sindaco di Roma, fuoco di Piazzale Clodio” del rappresentanti «venivano a lasciati per terra, davanti al- ma Bonino - La legge è chia- rini vincerà ugualmente».

Niente firme, fuori gli autonomisti di Palmerini


I radicali pronti a far causa al Pd. E i democratici «arruolano» Charlot
VENEZIA. L’indipendentista Loris Palmerini è fuori me l’Idea Veneto e l’Adc
dai giochi. «Venetie per l’autogoverno» non correrà per escluse a Rovigo. Non solo:
palazzo Balbi riducendo da tre a due il numero degli au- sul fronte dei Radicali, oltre
tonomisti in gara. La Corte d’Appello ha escluso la sua al ricorso già annunciato,
lista dopo che Palmerini aveva depositato una firma ten- Bortoluzzi sta pensando di in-
tando la carta della «minoranza etnica», unico caso in tentare una causa civile con-
cui la legge consente di presentare, appunto, una sola tro il Pd per violazione di un
sottoscrizione. Scende così a sette il numero dei candida- accordo — la raccolta di fir-
ti governatore del Veneto. me — stipulato davanti a te- Il Pd ricorre a Charlie Chaplin contro il «cattivo» in camicia verde
stimoni.
Scende così a sette il nume- tonomisti rimasti, Gianluca Intanto, dopo un avvio in- verde. «Ocio, c’è in ballo il grazione degli stranieri. I De-
ro dei candidati governatore Panto per il Partito nasional certo, il Pd preme l’accelera- Veneto» lo slogan proposto. mocratici intendono dimo-
del Veneto che vede, oltre al veneto e Silvano Polo per Ve- tore sulla campagna elettora- «La sicurezza del Veneto — strare le differenze tra le pro-
vincitore in pectore Luca neti indipendensa. La conte- le e punta sulle contraddizio- ricorda un cartello da film messe leghiste e la realtà dei
Zaia, candidato per il centro- sa elettorale comincia quindi ni della Lega. «Arruolato» muto — non è una comica da fatti. O tra le scelte fatte dal-
destra, Giuseppe Bortolussi a perdere i pezzi: dopo l’e- contro le camicie verdi del camicie verdi». Nella versio- la Lega a Roma e le prese di
alla guida del centrosinistra, sclusione dei Radicali e la ri- partito di Bossi nientemeno ne cartacea della campagna posizione assunte in Veneto.
Antonio de Poli per i centri- nuncia della Liga Veneto au- che Charlie Chaplin. Negli «Ocio!», il Pd attua un’opera- «Agli elettori — spiega Ro-
sti, David Borrelli per il Mo- tonomo, in corsa solo a Vi- spot tv Charlot, nei panni di zione di smascheramento del- sanna Filippin, segretario re-
vimento a 5 stelle di Beppe cenza, al computo delle fir- un poliziotto, è costretto a le contraddizioni leghiste su gionale del Pd — diciamo
Grillo, Paolo Caratossidis me si registrano anche le pri- confrontarsi con un grotte- quattro temi: nucleare, lavo- «Ocio!». C’è in ballo il futuro
Manifesto antinucleare del Pd per Forza Nuova ed i due au- me estromissioni «spot», co- sco energumeno in camicia ro, federalismo fiscale, inte- del Veneto». (s.z.)
VA4VMM...............28.02.2010.............21:04:57...............FOTOC24

4 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 ATTUALITÀ la Nuova

In seimila forzano la «zona rossa» e protestano contro i ritardi nella ricostruzione

All’Aquila «rivolta delle carriole»


per rimuovere le macerie dal centro
L’AQUILA. Il tam tam era cominciato su Facebook, poi
passaparola e sms hanno fatto il resto e all’appello «do-
menica 28 febbraio libero L’Aquila» hanno risposto in
seimila. Liberare dalle macerie il centro storico della
città martoriata dal sisma del 6 aprile, perchè le istitu-
zioni non lo hanno ancora fatto.

Questo l’invito al quale

Oggi sciopero hanno risposto gli aquilani


con una pacifica, benchè ani-
mata, «rivolta delle carrio-
nazionale le». Ieri mattina alle 8 su mi-
gliaia di cellulari arriva un
degli stranieri sms: «sveglia, rizzete e vè a
lavorà con noi pè sgombrà il
centro dalle macerie». Poche
ROMA. Oggi in l’Italia ci parole in dialetto aquilano
sarà il primo «sciopero na- per ribadire l’appuntamento
zionale» degli stranieri, in piazza Duomo per la mobi- L’Aquila: volontari e cittadini mobilitati per rimuovere le macerie dal centro storico. Alla «rivolta delle carriole» hanno partecipato in seimila
proclamato per rendere litazione contro i ritardi nel-
«visibili» gli immigrati
che vivono e lavorano in
la ricostruzione e nella rimo-
zione delle macerie dalla co-
cammino gli striscioni chie-
dono «ridateci L’Aquila» e
davanti a un cantiere del
«Consorzio Federico II» - di
DOMENICA ECOLOGICA
Italia e per lottare contro
il razzismo. Colore predo-
minante sarà il giallo,
scelto dagli organizzatori
siddetta «zona rossa». Già
prima delle 10 in centinaia
sono lì con pale, picconi e
carriole, pronti a salire su cu-
lanciano un provocatorio
«smaltiamo i commissari e ri-
cicliamo le macerie». Volanti-
ni reclamano attenzione per
cui fa parte la Btp, società ci-
tata nelle intercettazioni del-
l’inchiesta della Procura di
Firenze sui lavori per il G8 al-
Stop al traffico tra le polemiche
della protesta, che nasce muli di rifiuti ammucchiati i borghi del cratere. «Il cen- la Maddalena - i manifestan- MILANO. Per respirare
dalla Francia e si allar- da undici mesi in piazza Pa- tro dell’Aquila è il punto di ti sollevano le pale e grida- una boccata d’aria pulita 169
gherà anche ad altri paesi lazzo. Ma solo 45, a gruppi di partenza - dice Giusi Pitari, no. Poi i cori al varco dei Comuni, concentrati in gran-
europei, oltre che all’Ita- 15, potranno raggiungerla; al- tra i promotori della manife- Quattro cantoni, con perso- dissima parte nel Nord, han-
lia. L’iniziativa si collega meno così prevede un’ordi- stazione -, ma andremo a visi- ne non autorizzate a entrare no spento i motori, racco-
alla protesta che avrà luo- nanza del sindaco. Il popolo tare anche i paesi distrutti, che urlano «aprite, aprite, gliendo l’appello per una do-
go in Francia, sempre og- delle carriole si fa strada tra come Villa Sant’Ange- L’Aquila è nostra». Invano le menica a piedi contro lo
gi, la «Journee sans immi- due ali di folla, lungo il corso lo». Una giornata di festa forze dell’ordine e componen- smog dei sindaci di Milano e
gres, 24h sans nous». An- principale, tutti con caschet- per molti che rivedono il cen- ti del comitato «3e32» cerca- Torino Letizia Moratti e Ser-
che altri paesi, come la to giallo o berretti da murato- tro storico per la prima volta no di tenere a bada la gente. gio Chiamparino. Se, però, i
Grecia e la Spagna, si re fatti con fogli di giornale e dopo il terremoto. Ma non Chi spinge riesce a entrare e promotori hanno esultato
stanno mobilitando. la scritta «L’Aquila rinasce mancano momenti di tensio- alla fine sono 300 in piazza, per l’importante adesione di
dalle macerie». Lungo il ne. Quando il corteo passa non 45. città anche lontane dal baci-
no della Valpadana come Fi-
renze, Pisa e Pescara («è sta-

Il Papa: «Proteggere i cristiani» Scuola sempre più severa ta superiore alle aspettative -
ha applaudito Chiamparino -
ora chiederemo al governo
Pioggia di 5 in condotta un piano che non sia fatto so-
lo di parole ma di cose appli-
Preoccupazione per gli attacchi a Mossul 63 mila nei primi 4 mesi cabili e concrete»), non sono
mancate le polemiche contro
una misura d’emergenza de-
CITTÀ DEL VATICANO. ROMA. Tempi duri per gli studenti ita- cisa quando l’emergenza
Una esistenza sicura e pacifi- liani: nel primo quadrimestre 2009/2010 in smog sta allentando al sua
ca per tutte le minoranze reli- oltre 63 mila tra medie e superiori hanno morsa.
giose dell’Iraq, non solo quel- rimediato un cinque in condotta, viatico «Il blocco era un bluff ed è
la cristiana, senza permette- di bocciatura sicura se non verrà recupe- stato un flop - ha tuonato Sil-
re che «interessi tempora- rato. Ma anche nelle materie c’è un au- vio Viale, il medico torinese
nei» mettano a rischio la vita mento di insufficienze: 3 studenti su quat- dei Radicali -: ha coinvolto
di nessuno. Lo ha chiesto tro alle superiori hanno uno o più 5, con appena il 10% dei cittadini
con fermezza Papa Benedet- matematica, inglese e italiano che si con- della pianura padana e degli
to XVI all’Angelus ieri matti- fermano come le discipline più ostiche. E oltre 3.000 comuni interessa-
na in piazza san Pietro, dopo con le scuole del Sud che si confermano ti solo 170 hanno aderito, con
aver già manifestato nei gior- più problematiche rispetto al resto del ampie deroghe». Ad alimen-
ni scorsi la sua preoccupazio- Paese, in particolare gli istituti professio- tare a Milano il fronte dei
ne per gli attacchi contro i nali e quelli tecnici. I dati (resi noti dal contrari alla domenica a pie-
cristiani di Mossul, una esca- Miur sull’80% delle scuole) confermano la di, che già contava sostenito-
lation di violenza che ha con- «linea più severa attuata già dall’anno sco- ri illustri come il presidente
dotto due giorni fa il patriar- lastico precedente in sede scrutinante, so- lombardo Roberto Formigo-
ca siro-cattolico di Antio- prattutto nelle superiori». Linea che a fi- ni e quello della Provincia
chia, Ignatius Joseph III You- preoccupazione», tanto da Papa ne anno 2008/2009 ha portato almeno 10 mi- Guido Podestà, ci hanno pen-
nan, a parlare di «cristiani violare quattro giorni fa il si- Benedetto la bocciature tra medie e superiori pro- sato le migliaia di deroghe
uccisi come pecore». Una si- lenzio che di solito accompa- XVI prio per il 5 in condotta. Ma si sa che il pri- per gli operatori della moda
tuazione che Papa Benedetto gna la settimana di Quaresi- durante mo quadrimestre ha margini di migliora- impegnati nelle sfilata e ven-
XVI sta seguendo con parti- ma dedicata agli esercizi spi- l’Angelus mento. Rispetto allo scorso anno i 5 in con- ti pass chiesti e ottenuti dai
colare apprensione, «profon- rituali della Curia romana dotta sono passati nel primo quadrime- politici per le necessità im-
da tristezza - ha detto ieri per far sapere il proprio pen- stre da 52.344 ai 63.525 di quest’anno. pellenti della campagna elet-
mattina il pontefice - e viva siero. torale.
VA5VMM...............28.02.2010.............21:53:26...............FOTOC24

la Nuova ATTUALITÀ LUNEDI’ 1 MARZO 2010 5

LA CATASTROFE Si spengono le grida d’aiuto dal palazzo


che è crollato seppellendo oltre 100 persone

«Non sappiamo quanti sono morti»


Il Cile trema ancora, coprifuoco anti sciacalli in due città, recuperati 700 corpi
SANTIAGO. Case di legno
che galleggiano nelle acque La gente minaccia cause collettive
del Pacifico: è il Cile dopo il
terremoto di sabato nel qua-
le sono morte più di 700 per-
sone e che, scossa dopo scos-
Paura e rabbia a Santiago
sa, sta lasciando nel cen-
tro-sud del paese una lunga
scia di paura e distruzione.
Quella di ieri nelle aree cen-
per la case sbriciolate
tro-meridionali nel paese su- SANTIAGO. C’è rabbia e numerosi capannoni del
damericano — in regioni qua- rassegnazione tra la gente quartiere industriale di Lo
li Santiago, Talca Conce- nelle vie di Santiago. A mi- Echevers rievoca continua-
pcion, Talcahuano, Constitu- gliaia si sono ritrovati a mente il momento della pri-
cion — è stata una domenica passare la notte fuori casa, ma scossa: «E’ stato impres-
di lutto, e si teme che il bilan- sotto tende di fortuna. Pau- sionante vedere come l’au-
cio finale del sisma possa es- ra ancora cresciuta dopo la tostrada qui di fronte si è
sere molto più pesante. A for- forte scossa di ieri mattina. spezzata in due, ed è crolla-
nire gli ultimi dati è stata la E si teme che la terra possa ta, mentre passavano alcu-
presidente Michelle Bache- tremare ancora. Ieri il ri- ne macchine». In alcuni dei
let: «I morti accertati sono sveglio in una domenica in quartieri più poveri della
708», ha detto al termine di cui bisogna affrontare le capitale cilena i proprietari
una riunione del comitato piccole necessità della gior- delle case distrutte ammet-
d’emergenza alla Moneda, ag- nata, per tono di
giungendo che il numero del-
le persone disperse è «inde-
esempio
con lunghe
In tanti credevano aver spesso
temuto che
terminato». code ai su- di vivere un terremo-
Solo a Constitucion, secon- permercati to potesse
do quanto detto in televisio- o alla fer- in abitazioni devastare
ne dai soccorritori, i cadave- mata degli le loro abi-
ri finora recuperati sono cir- autobus. antisismiche tazioni.
ca 350. La protezione civile «Non abbia- Molti sono
ha già detto che un terremo- mo energia elettrica, né ac- però i proprietari di appar-
to violento come quello di sa- qua, dobbiamo andare fino tamenti comprati pochi an-
bato apre la strada ad una al fiume Mapocho, inquina- ni fa, sicuri che i loro edifi-
lunga coda di scosse di asse- tissimo» racconta, senza na- ci rispondessero alle norme
stamento, che potrebbero scondere la propria rabbia, antisismiche in vigore in
continuare per mesi. E an- Maria Teresa Perez, rappre- un Paese da sempre colpito
che molto forti: come quella sentante di un complesso di dall’incubo terremoto. So-
avvertita molto chiaramente edifici a Cerro Navia, tra i no arrabbiati e minacciano
in più punti della già marto- pcion. Il tema è controverso, tanti dei supermercati. Al dove sono giunte notizie quartieri più poveri di San- conseguenze. Nel comune
riata area ieri alle 08: 26 (ora e da più parti è stata chiesta termine della riunione, tra le drammatiche: in questa citta- tiago. «Quello che è succes- di Maipù, alle porte di San-
locale) di magnitudo 6,1 sulla prudenza: proprio a Conce- varie dichiarazioni della pre- dina costiera sono morte 350 so è terribile, siamo molto tiago, gli avvocati si sono
scala Richter, mentre molta pcion i militari sono interve- sidente, anche l’annuncio persone, vittime dello tsuna- addolorati, ma anche arrab- già mossi, visto che alcuni
gente era in casa. nuti per bloccare numerosi che ai sinistrati saranno di- mi, cinque nell’isola che fu biati perché nessuno ci sta proprietari hanno annun-
I racconti drammatici e le saccheggiatori, ma successi- stribuiti gratuitamente cibo di Robinson Crusoe. L’allar- aiutando. Aspettiamo che ciato azioni penali: proprio
storie di dolore si moltiplica- vamente un alto ufficiale dei e acqua. me era stato dato troppo tar- le autorità ci diano una ma- lì, una quarantina di perso-
no: «Era come un Titanic carabineros ha chiesto di Proprio a Concepcion è di. Per la temutissima onda- no», denunciano Gonzalo e ne ha visto i propri apparta-
che affondava», ha racconta- non utilizzare tale termine. crollato un palazzo di 14 pia- ta oceanica, l’allarme è rien- Maria Alvarez a Plaza Yun- menti distrutti, l’investi-
to un abitante di Curicò, una Il tema è problematico: Con- ni: delle oltre cento persone trato solo nel pomeriggio di gay, nel centro storico della mento di una vita finito in
delle località balneari investi- cepcion è di fatto ancora iso- intrappolate tra le macerie ieri in Giappone, Polinesia, città. Il custode di uno dei briciole.
ta da quello che ufficialmen- lata. Ieri sera, tuttavia, pro- solo 22 sono state tratte in Hawaii e perfino in Russia.
te Santiago chiama «maremo- prio per fermare gli sciacalli salvo e le grida di aiuto che
to» e invece la stampa, e gli a Concepcion e a Maule è sta- avevano guidato i soccorrito- I segni lasciati
esperti, «tsunami». A rubare to dichiarato il coprifuoco. ri sono andate via via spe- dal passaggio di Xynthia
la scena tra la gente e i me- La questione è stata poi gnendosi e gli stessi soccorsi nella regione
dia, tv in primo luogo, sono tra i temi chiave al centro sono stati più volte interrotti della Vandea francese
stati però soprattutto i sac- della riunione presieduta dal- dalle scosse di assestamento. Sono 45 le vittime
cheggi di negozi e supermer- la Balechet, incontro nel qua- A circa 200 km da Conce-
cati, in particolare a Conce- le erano presenti i rappresen- pcion c’è un altro centro da

Xynthia ha devastato la Vandea e ora punta su Belgio, Olanda e Germania L’arrivo era

Tempesta perfetta, è strage annunciato


ma molti sono andati
comunque a dormire
Spazzati via dalle onde
Vento a 150 km, case inondate: 45 morti in Francia
PARIGI. Lo tsunami francese si chiama Xynthia. Il pae- due piani, sono state invase «agire subito». Per François
se, colto forse impreparato e nel cuore della mobilitazio- d’acqua in pochi minuti. Mez- Fillon, primo ministro che
ne per le vacanze scolastiche d’inverno, è stato travolto z’ora, hanno riferito testimo- ha convocato una riunione
in pieno dalla tempesta che ha investito l’Europa. Le ni, «e l’acqua era arrivata al domenicale d’emergenza a
conseguenze sono state devastanti: 45 morti (52 in tutta primo piano». Qualcuno si è Matignon, si tratta per la
Europa), la Vandea spazzata dal mare, case allagate in rifugiato addirittura sul tet- Francia di una «catastrofe
pochi minuti. La Protezione civile procede con i soccorsi to, dove ha aspettato ore l’in- nazionale».
e teme che il bilancio si aggravi. Lo stato di allerta era tervento dei pompieri, a vol- Xynthia, annunciata da im-
scattato in Francia sabato sera. te in elicottero. Subissati dal- pressionanti raffiche a 150
le chiamate, i vigili del fuoco km orari, è la tempesta più
Da giorni si sapeva che hanno contato 25 mila inter- grave in Francia dopo quella
Xynthia si stava avvicinan- venti dall’inizio della tempe- della fine di dicembre del
do, ma intanto tutti sono an- sta. 1999, quando si contarono al-
dati a dormire come sempre Trenta morti, il tributo più la fine 92 vittime. Prima di in-
sulla costa atlantica france- pesante all’ondata di maltem- vestire il territorio francese,
se, nei piccoli comuni sul ma- po, è stato pagato dalla Van- ha seminato vittime in Spa-
re come La Faute o L’Aguil- dea, dove la gente è morta an- gna e in Portogallo. Ieri sera
lon. E molti altri stavano ar- negata. Impressionante l’ope- i è spostata verso Belgio,
rivando, per le vacanze d’in- razione di ricognizione su al- Olanda e Germania, dove già
verno con i bambini. Sono cune spiagge dove, con il riti- si contano le prime vittime:
stati i rumori a svegliare rarsi delle acque, appariva- sporti sono nel caos, molti i meriggio, si sta spostando due tedeschi (un automobili-
quelli che si sono salvati dal- no i cadaveri. Tanti, anche voli annullati, i treni sop- verso il centro Europa. sta e una ragazza che faceva
l’invasione delle acque spin- in Charente Maritime o nei pressi, le strade interrotte. I Il presidente, Nicolas Sar- jogging, entrambi colpiti da
te dalla forza del mare in Pirenei, i decessi causati dal- disagi sono ancora estremi kozy sarà oggi in mattinata alberi caduti). Identica dina-
Vandea e nella Charente Ma- la caduta di alberi, dal crollo per il milione di case che è ri- in Vandea, dopo aver inviato mica per la prima vittima in
ritime, le due regioni più di tetti, dagli oggetti che le masto senza elettricità, an- ieri il ministro dei Trasporti, Belgio, un uomo che si trova-
esposte alla furia dell’Atlanti- raffiche di vento hanno tra- che se la tempesta, ha annun- Dominique Bussereau, ed va nel suo giardino, vicino a
co. Le piccole, tipiche case a sformato in proiettili. I tra- ciato Meteo France ieri po- aver esortato il governo ad Bruxelles.
VA6VMM...............28.02.2010.............21:35:34...............FOTOC24

6 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 ATTUALITÀ la Nuova

Scudo fiscale: da oggi L’ALLARME UE

Parigi e Berlino studiano


l’aliquota sale al 7% un piano da 30 miliardi
per arginare la crisi greca
«Attesi» 20 miliardi ATENE. Un piano da 30 miliardi di
euro di aiuti per salvare i conti pub-
blici della Grecia. E’, secondo il Wall
Street Journal, l’entità del progetto
allo studio dei tecnici finanziari dei
ROMA. Scaduti, ieri, i termini no al 30 aprile. Ci saranno ancora governi di Francia e Germania. Il pia-
per l’adesione allo scudo fiscale due mesi, così, per mettersi in re- no - spiega il Wsj - dovrebbe invitare
con l’aliquota del 6%: conclusa la gola con il fisco e far riemergere i istituzioni come le banche di control-
prima tranche, l’operazione prose- capitali: un “prolungamento” dal lo pubblico, così come entità di mer-
gue da oggi con un aumento del- quale banche e soggetti finanziari cato, a sottoscrivere il debito greco.
l’imposta straordinaria al 7%, fi- si aspettano 20 miliardi di euro. In questo modo il peso della sottoscri-
zione sarebbe diviso fra Stati e inve-
Un ulteriore «rimpatrio» marzo al 30 aprile. D’ora in Il ministro di le porte alle operazioni di ti interessati. Quanto al bene- stitori. I tempi ancora non sarebbero
di capitali dopo i 95 già rie- poi, inoltre, raddoppiano i dell’Economia rientro delle attività finanzia- ficio per l’Erario, le previsio- chiari e, in ogni caso, il progetto do-
mersi fino al 15 dicembre. La termini per l’accertamento, Giulio rie e patrimoniali esportate ni di banche e soggetti finan- vrà essere approvato dalle autorità
riapertura tecnica dei termi- che passa da quattro a otto Tremonti o detenute all’estero conclu- ziari sono per una cifra tra di Parigi e Berlino. In proposito, la
ni, decisa a dicembre scorso anni. Le procedure per aderi- artefice se tra il 16 e il 29 dicembre, 17 e 20 miliardi di euro, che cancelliera tedesca Angela Merkel
dal Consiglio dei ministri, è re erano state comunque dello scudo che non sono quindi valide. sommati ai 95 già raccolti e ha commentato che «L’euro sta certa-
stata varata con il decreto chiarite nei giorni scorsi dal- fiscale La riapertura dello scudo ufficializzati dal ministro del- mente affrontando la fase più critica
Milleproroghe approvato dal l’Agenzia delle Entrate, che per il rientro era stata auspicata soprattut- l’Economia Giulio Tremonti, dalla sua introduzione», mentre il
Senato. Il decreto prevede ha tra l’altro specificato co- dei capitali to dagli operatori del settore, portano il totale a oltre 110 presidente dell’eurogruppo
per l’appunto un prolunga- me il 28 febbraio sia stato che in prossimità della sca- miliardi. Una cifra che però, Jean-Claude Juncker ha detto che
mento dell’operazione fino al l’ultimo giorno utile per il denza dello scorso dicembre secondo il ministro della Pub- «La Grecia deve mettere in campo ul-
30 aprile, con un’imposta so- versamento con l’aliquota avevano lavorato anche i sa- blica amministrazione Rena- teriori misure per ridurre il deficit.
stitutiva del 6% sulle somme più bassa, anche se è caduto bati, le domeniche, i giorni fe- to Brunetta, potrebbe anche Se Atene non ci convincerà, allora ci
riemerse per le operazioni in un giorno festivo. Inoltre, stivi. Un tour de force che pe- essere sottostimata, visto sarà la possibilità di sanzioni. L’Ue
concluse entro il 28 febbraio la riapertura dei termini non rò ha rischiato di lasciare che si potrebbe arrivare «an- non può sopperire agli errori della
e del 7% per quelle dal primo prevede sconti e chiude quin- fuori una fetta di contribuen- che a 130 miliardi». politica fiscale greca».

E oggi si riunisce il cda di Luxottica


Coin, ottima performance
Geox festeggia, Safilo giù

MILANO. Settimana d’oro ne. A seguire balzo in avanti


per Gruppo Coin che archi- anche per Marcolin, che
via l’ottava con una perfor- chiude in terza posizione a
mance complessiva del 8,17%, terza migliore veneta
12,08%. A seguire in scia dei a Piazza Affari. Benetton è
dati Geox, che porta a casa quarta con +5,23% e Save
un risultato dell’11,18%. La quinta con 4,61%. Sul fondo
compagnia di Mario Moretti della classifica, brutta setti-
Polegato, anche se ha chiuso mana per Safilo che segna
il 2009 con un fatturato, mar- un rosso del 7,73%, in attesa
gini e redditività in riduzio- di sapere l’esito della chiusu-
ne, è stato premiata dal mer- ra dell’aumento di capitale.
cato per il miglioramento sul E’ scaduto venerdì il termine
fronte della solidità patrimo- per l’adesione alla seconda
niale. La società di Montebel- tranche di sottoscrizione per
luna ha concluso l’esercizio la ricapitalizzazione della so-
2009 con ricavi in discesa del cietà dell’occhiale. Tra gli ap-
3% a cambi correnti e del 4% puntamenti di questa setti-
a cambi costanti, a circa 860 mana: oggi il cda di Luxotti-
milioni di euro. L’utile netto ca sui numeri del 4º trime-
rettificato si ferma a 84,2 mi- stre e il via dell’aumento di
lioni di euro, in calo rispetto capitale del Banco Popolare,
ai 124 milioni del 2008. Ma il che terminerà il 24 marzo.
flusso di cassa è passato da Mentre mercoledì 3 marzo
un passivo di 10,7 milioni ad sarà revocata dal listino Per-
un attivo di 120,6 milioni, masteelisa. Il titolo della so-
mentre la cassa ha toccato cietà dopo il successo dell’o-
quota 102,6 milioni. pa promossa da Terre Alte è
Inoltre il cda di Geox pro- già sospesa dalle contratta-
porrà alla prossima assem- zioni da venerdì 26. Giovedì
blea la distribuzione di un di- il cda per i dati di Banca Ifis.
videndo di 0,2 euro per azio- (Roberta Paolini)
VA7VMM...............28.02.2010.............21:05:22...............FOTOC24

la Nuova ATTUALITÀ LUNEDI’ 1 MARZO 2010 7

Incidenti, tre giovani perdono la vita


UDINE. Notte drammatica za, di 28 anni. L’auto sulla
sulle strade del Friuli, dove quale si trovava con altri
nel giro di poco più di mezz’o- due giovani viaggiava verso
ra tre giovani sono morti in Tolmezzo quando, probabil-
due distinti incidenti, avve-
nuti a non molti chilometri
Tragedia in Friuli: auto fuori strada, tra le vittime la figlia del soccorritore mente per un colpo di sonno,
il conducente non si è accor-
di distanza l’uno dall’altro. A pochi chilometri una vettura tampona un camion fermo in un cantiere to di un cantiere che blocca-
L’episodio più grave è acca- va la corsia di sorpasso. La
duto intorno alle tre della sbattere contro un grosso al- ti, il proprietario della vettu- ta Moradei, di 20 anni, di Ca- vettura ha tamponato un ca-
notte tra sabato e domenica bero. Subito dopo l’urto, il ra, che è rimasto ferito ed è dunea di Tolmezzo, che era mion fermo. Gli altri due oc-
sulla strada provinciale 111, mezzo ha preso fuoco. Alcu- stato ricoverato all’ospedale seduta al suo fianco. Que- cupanti sono rimasti pratica-
nel tratto che attraversa l’a- ni giovani che si trovavano di Tolmezzo. Solerti — a st’ultima era figlia di uno de- mente illesi. Uno solo è stato
bitato di Arta Terme (Udi- in un locale della zona, sono quanto si è saputo — non era gli operatori del 118 di Tol- ricoverato per accertamenti
ne). Un’auto con tre giovani intervenuti cercando di alla guida, perché qualche mezzo in servizio al momen- all’ospedale di Udine. Sul luo-
a bordo — secondo la rico- estrarre gli occupanti dall’a- mese fa gli era stata ritirata to dell’incidente. L’altro inci- go dell’incidente sono inter-
struzione della Polizia stra- bitacolo ma, ad un certo pun- la patente. Nel veicolo in dente era avvenuto poco pri- venuti il personale di Auto-
dale di Tolmezzo (Udine), in- to, hanno dovuto desistere fiamme sono invece morti ma, alle 2: 20 circa, sull’auto- strade per l’Italia, la Polizia
tervenuta sul posto insieme per il calore insopportabile. I carbonizzati il conducente, strada A23 Udine-Tarvisio, stradale, i Vigili del fuoco, il
ai Vigili del fuoco di Udine — loro sforzi, tuttavia, hanno Igor Candoni, di 23 anni, di in comune di Trasaghis (Udi- soccorso meccanico ed i sani-
è uscita di strada, andando a salvato la vita a Denis Soler- Cabia di Tolmezzo, e Saman- ne). La vittima è Paolo Piaz- tari del 118.

Galan: chiederemo i danni per il Po


Bindella si professa innocente
Trovato mentre vagava
nei boschi il presunto assassino
Marea nera, Veneto parte civile. Formigoni: 20 milioni per salvare il fiume della giovane Sonia Marra
VENEZIA. «Darò disposizione affinché la Regione si co- PERUGIA. Umberto Bindella, il
stituisca parte civile per i danni che ha causato o cau- 31enne di Marsciano indagato per l’o-
serà il gravissimo inquinamento al Po». Giancarlo Ga- micidio e l’occultamento di cadavere
lan procederà già oggi. Intanto la Portezione civile an- di Sonia Marra, è vivo. Ieri pomerig-
nuncia: «Abbiamo fermato l’onda di catrame, abbiamo gio è stato visto mentre vagava nei
evitato quello che è successo sul Danubio» sostiene il di- boschi della zona di Deruta dopo che
rettore del Servizio rischi naturali Nicola Dell’Acqua. venerdì sera si era allontanato da ca-
sa lasciando una lettera nella quale
Il presidente della Lombar- che si vuol far credere». si definiva «offeso e ferito» dalla giu-
dia, Roberto Formigoni, ha «Sono state recuperate al- stizia. La sua auto, era nascosta nel
annunciato che la Regione meno 500 tonnellate, la quasi bosco. Bindella avrebbe espresso il
stanzierà 20 milioni di euro totalità degli oli pesanti e del desiderio di non tornare a casa. So-
per il recupero del Lambro catrame riversati — quantifi- nia Marra, 25 anni di Specchia (Lec-
colpito dal petrolio uscito dal- ca dall’Acqua — ce ne saran- ce), era scomparsa dalla sua abitazio-
le cisterne della raffine- no ancora pochi da raccoglie- ne di Perugia, dove studiava, nel
ria«Lombarda Petroli» di Vil- re dalle sponde del Po, in ac- 2006. Bindella, che l’aveva frequenta-
lasanta. Il presidente del Con- qua praticamente non più, se ta, era stato arrestato il 18 gennaio
sorzio di sviluppo di Rovigo non quel velo sottile». Ma se- I volontari to di scirocco, ci sarà uno sta- derà nei vari ecosistemi — scorso ed il 6 febbraio era stato scar-
Angelo Zanellato, che abita condo Zanellato, «gli sbarra- cercano gnamento dell’acqua nelle la- ammette Dell’Acqua — lo po- cerato. Si è sempre proclamato inno-
proprio a Polesine Camerini menti sul ramo del Po di Tol- di arrestare gune, un problema gravissi- tremo dire solo tra alcune cente. «Mi hanno rovinato la vita»
è inquieto: «La situazione al- le e sul ramo del Po di Gnoc- la marea nera mo per la nostra pesca», il ri- settimane, dopo che si faran- ha detto spiegando di essersi allonta-
la foce è preoccupante, il pro- ca sono stati inefficaci: con schio è che l’inquinamento no analisi delle acque, dei nato da casa per riflettere.
blema è più grande di quello la pioggia e l’annunciato ven- sedimenti. «Quello che succe- terreni e sulle sponde».

Usa, giallo sulla sorte di Huguette MERIDIANA FLY


Una delle vittime è stata travolta da una valanga a 2400 metri nella zona del Brenta

la stramiliardaria sparita nel nulla Decolla con la tratta


Verona-Sharm Due morti sulle piste da sci, grave un bimbo
WASHINGTON. Quello che VERONA. Ieri mattina è TRENTO. Uno sciatore tra- proseguita a Livigno, con un
è certo è che ha 103 anni, sta decollato il primo volo Me- volto da una slavina in Tren- turista danese di 21 anni mor-
bene e che non vuole essere ridiana fly in servizio fra tino, un turista danese di 21 to lungo una pista a quota 2
disturbata. Ma dove si trovi Sharm el Sheik e Verona, anni deceduto schiantandosi mila metri. Lo sciatore, Ja-
è un mistero, visto che le sue seguito dal Mauritius-Mi- su una pista nella zona di Li- kob Winum Andersen, è ca-
numerosissime tenute princi- lano Malpensa e Olbia-Mi- vigno, un bambino di otto an- duto a forte velocità durante
pesche in giro negli States so- lano Linate. La compa- ni in gravi condizioni all’o- una discesa ed è morto pri-
no tutte disabitate. E’ l’incre- gnia Meridiana fly è nata spedale dell’Aquila dopo es- ma che arrivassero i soccor-
dibile storia di Huguette dall’integrazione fra Meri- sere andato a sbattere contro si. Vicino all’Aquila, infine,
Clark, classe 1906, figlia di diana e Eurofly: 140 i voli un albero. E’ il bilancio degli un bambino di otto anni di
William A. Clark, uomo d’af- William A. Clarck previsti ieri, tutti con codi- incidenti in montagna che Benevento è stato ricoverato
fari e senatore americano, ce unificato IG, attribuito hanno funestato la domeni- in gravi condizioni all’ospe-
uno degli uomini più ricchi d’America, forse se- a Meridiana fly ed operati ca. dale dopo un incidente avve-
condo al solo Rockefeller. dai 35 aeromobili presenti L’escursionista trentino nuto sulle piste da sci di Mon-
William, che partito dal nulla, figlio di immi- in flotta. Con un comuni- travolto da una slavina nella te Pratello a Rivisondoli. Sta-
granti irlandesi e francesi, riuscirà in pochi decen- cato Meridiana Fly ha rin- zona del Brenta faceva parte I soccorritori all’opera va sciando lungo una pista
ni a essere il proprietario di banche, ferrovie, gior- graziato l’Enac per la pre- di un gruppo di tre sciatori particolarmente difficile che
nali, petrolio, industrie dello zucchero, caffè, mi- ziosa collaborazione nella in una gita sul sentiero Pal- ve ma quando hanno trovato attraversa un bosco quando
niere d’oro e argento e soprattutto rame, sparse in complessa fase di chiusu- mieri. A quota 2.400, i tre so- il loro compagno, era ormai ha perso il controllo degli sci
tutto il mondo. Dall’eredità Huguette, appena di- ra dell’attivazione dell’in- no stati presi in pieno dalla privo di vita. Le squadre di finendo contro un albero. Le
ciottenne, ricevette un assegno annuale di un mi- tegrazione fra i due vetto- slavina. Due di loro sono riu- soccorso non sono riuscite a sue condizioni sono apparse
lione di dollari, oltre a una serie di case, ville e ri Meridiana e Eurofly, av- sciti a trarsi in salvo, mentre recuperare la salma a causa subito gravi, tanto che si è re-
pacchetti azionari. Dopo il divorzio fece perdere le viata da novembre. il terzo è rimasto sepolto. I del maltempo. so necessario l’intervento di
sue tracce. due hanno scavato nella ne- La serie delle disgrazie è un elicottero del 118.

n tema di immigrazione, Con tutto il rispetto, vor-


L’OPINIONE cui sono venuti a vivere e a con il governo è presto detto.
I tanto più ora che gli im-
migrati si accingono a fa-
re la loro prima giornata di
remmo sommessamente leva-
re una voce fuori dal coro.
Le critiche al provvedimen- Immigrazione, mai doveri senza diritti
lavorare onestamente. E im-
parano anche i loro doveri ri-
spetto agli italiani con cui
Un simile percorso ha senso
solo in una prospettiva: non
certo quella di un semplice
«sciopero» nazionale di sensi- to, o almeno a quello che se dovranno convivere. permesso di soggiorno di
bilizzazione, occorre lasciar ne sa, non sembrano affatto di Vincenzo Milanesi Perché stracciarsi le vesti due anni, ma in quella della
da parte i furori ideologici convincenti. Perché serve a per un provvedimento che concessione della piena citta-
di qualunque colore e ragio- poco dire che la Costituzione re anche con persone cosid- immigrati regolari di far va- sembra avere senza dubbio dinanza, dopo cinque anni
nare. Un coro di proteste ha la dovrebbero conoscere me- dette colte. Per non parlare lere almeno un pochino i pro- alcuni aspetti del tutto positi- di lavoro, e di impegno, e di
accolto la bozza di testo legi- glio per primi proprio alcu- dell’italiano con cui arriva- pri diritti di esseri umani. O vi? Certo la realizzazione crescita di conoscenze, e di
slativo sul cosiddetto «per- ni dei nostri politici che tuo- no all’università molti no- no? pratica di questi obiettivi consapevolezza. Mai diritti
messo di soggiorno a punti», nano con toni da Savonaro- stri liceali. Avere una qualche cogni- non sarà facile per le istitu- senza doveri. Ma anche mai
che prevede, per l’immigrato la contro il pericolo costitui- Il problema di una seria zione di quali sono i valori zioni e gli enti territoriali doveri senza diritti.
che voglia regolarizzare la to dall’immigrazione per il politica di integrazione, pe- di fondo sui quali si innesta- che saranno chiamati a met- Il dovere di un percorso
sua posizione in Italia, una Paese e per la sua identità rò, resta. L’uso della lingua no i principi di convivenza ci- tere in pratica la nuova leg- che non può essere necessa-
sorta di contratto con lo Sta- cristiana, salvo poi abbando- del Paese in cui si vive, sep- vile qui da noi, quali sono i ge. Ci vorranno risorse, per- riamente breve, ma che deve
to: per due anni di permesso narsi - diciamolo di passata pur magari temporaneamen- diritti che la nostra Carta co- ché l’operazione non si potrà portare all’integrazione an-
di soggiorno regolare si chie- - alle suggestioni dei riti celti- te, nella fattispecie l’italiano stituzionale riconosce a tutti certo fare «a costo zero». E che nel senso dell’acquisizio-
de all’immigrato di impe- ci. per gli immigrati nel nostro - anche alle donne, guarda comporterà fatica e impegno ne dei diritti politici, potrà
gnarsi a imparare l’italia- Così come è verissimo che Paese, anche se non sarà un po’... - forse aiuta questi, anche per gli immigrati, sen- essere fonte di migliori condi-
no, a studiare la Costituzio- alla povera lingua italiana quello dell’Accademia della che spesso sono disgraziati za dubbio alcuno. Ma potrà zioni di vita e di sicurezza
ne, a prendere la tessera del si fa quotidianamente violen- Crusca, sarà pur sempre in fuga da persecuzioni e da senz’altro valerne la pena per tutti, italiani e immigra-
servizio sanitario pubblico, za sui mass media, oltre che una condizione che favorisce guerre, dalla miseria e dalla anche per loro. ti, se sarà, una volta tanto,
a iscrivere i propri figli a nelle conversazioni cui capi- l’integrazione e insieme raf- fame, a rendersi conto di Il punto sul quale non si una cosa seria, non realizza-
scuola. ta casualmente di partecipa- forza la capacità di questi quale mondo sia quello in può invece essere d’accordo ta, ahimè, «all’italiana».
P07POM...............28.02.2010.............19:52:07...............FOTOC24

VENEZIA PADOVA TREVISO


STORIA • IMMAGINI • MERAVIGLIE • SEGRETI
Da lle o rig in i d e lle c ittà a lla c a d u ta d e lla Se re n is s im a
GRANDE FORMATO • COPERTINA CARTONATA

VENEZIA PADOVA TREVISO


STORIA • IMMAGINI • MERAVIGLIE • SEGRETI
Da lle o r ig in i d e lle c ittà a lla c a d u ta d e lla Se r e n is s im a

A SOLI

€ 9,9 0
OLT R E

AL P R E Z Z O

D E L G IOR N ALE

volume 1
DAL M ONDO VENETICO ALLA ROM ANIZZAZIONE
LE INVASIONIBARBARICHE A PADOVA E TREVISO.NASCE VENEZIA
VD1POM...............28.02.2010.............20:12:55...............FOTOC24

la Nuova PAGINA APERTA LUNEDI’ 1 MARZO 2010 9

L’OPINIONE

Chi difende i dipendenti pubblici


di Pier Luigi Penzo
on cognizione di causa posso dire ai pubblici dipendenti
Troppe stragi no 5911 delle 19.01 per Porto-
gruaro; fra loro anche una fa-
miglia con passeggino. Il tre-
cano dalle scale e si precipita-
no verso le porte chiuse, il ca-
potreno le vede ma rientra e
altoparlanti.
Il guasto in linea può capi-
tare, ma l’inesistente gestio-
C che il loro attuale più serio difensore è il ministro Bru-
netta. Sono un ex pubblico dipendente del settore por-
tuale, negli anni Ottanta i porti sono stati privatizzati dopo
sulle strade no non arriva; dei due tabel- fa partire il treno, senza aver ne delle informazioni e il aver preso atto che la mano pubblica non funzionava a causa
loni a led, uno è spento, l’al- caricato nessuno. comportamento del persona- del disastroso connubio fra enti portuali e compagnie portua-
Qualche giorno fa, nel noti- tro non indica alcun ritardo. Il 5915 non era affatto in ar- le sono intollerabili. A che li; fu allora che due ministri veneziani, Degan e De Michelis,
ziario regionale, davano l’en- Per ingannare il tempo ci rivo; sulla linea a binario serve mandare avanti e indie- avviarono i processi onerosissimi di esodo che portarono al-
nesima tragica notizia di uno spostiamo sul binario 2, dove unico causa guasto, aspet- tro i treni, se i viaggiatori la privatizzazione dei porti italiani nel 1994.
schianto sulla strada. Fami- verso le 19.25, senza alcun an- terà il passaggio di un regio- non vengono informati e non La logica che ispira l’azione del ministro è quella che i pub-
glia di Conegliano distrutta. nuncio, si presenta il treno: nale per Venezia, poi lascerà vengono fatti salire sul treno blici servizi, quindi i pubblici dipendenti, sono al servizio del-
Un fatto di cronaca come ma è sul marciapiede sbaglia- strada a un EuroStarCity che è fermo davanti a loro? la gente e, fra la gente, di coloro i quali possono accedere so-
questo credo debba scuotere to. Avvisiamo subito il capo- per Trieste, e arriverà con Davide Cester lo ai servizi pubblici perché sono i meno abbienti, i pensiona-
le coscienze delle persone treno, ma questi ci risponde una cinquantina di minuti di Mestre ti, i disoccupati, ecc., la larga fascia cioè della popolazione
per migliorare la qualità e la che c’è un guasto in linea e ritardo. In totale i pendolari più debole, quella che non potrà mai permettersi di ricorrere
percorribilità delle strade. lui non ha tempo di aspetta- delle 19.01 hanno aspettato a beni e servizi privati. L’alternativa al pubblico auspicata
Molte, troppe, le stragi sulle re; lo informiamo che i pen- più di un’ora, al freddo in Cosa vuol dire da molti in Italia è privatizzare beni e servizi; non è questa la
strade della nostra regione. dolari erano al marciapiede una stazione senza sala d’at- strada da seguire, è giusto ridurre drasticamente gli organici
Molti, troppi, i corpi straziati 1 e stavano percorrendo il tesa, vedendosi chiudere in «Prima il Veneto»? pubblici quando esuberanti perché sottraggono risorse im-
finiti sull’asfalto. Come citta- sottopassaggio, ma lui blocca faccia le porte del loro treno. portanti allo Stato, molti dirigenti credono che più dipenden-
dino, credo sia urgente mi- le porte e ci dice che tanto Nessun annuncio è stato da- Le elezioni regionali sono ti hanno più contano, mentre è valido esattamente il concet-
gliorare le nostre strade in- dietro c’è il treno successivo, to per il cambio di marciapie- alle porte e il ministro dell’A- to opposto, peraltro se si riducono gli organici si possono an-
crementando maggiormente il 5915. Le prime persone sbu- de, né dai tabelloni né dagli gricoltura Luca Zaia, candi- che ottenere in prospettiva aumenti salariali, il dipendente
i controlli da parte delle for- dato a governatore, ha inizia- pubblico deve però interpretare il suo ruolo con spirito di ser-
ze dell’ordine. Così si ri- LA TESTIMONIANZA to la sua campagna elettora- vizio perché ripeto lavora ed agisce per la parte più debole e
durrà drasticamente la triste le tappezzando la regione meno favorita della società, credo inoltre che attraverso l’effi-
escalation di stragi legate al-
Gli angeli che mi hanno salvata
con un suo primo piano con cienza e l’economicità il dipendente pubblico si garantirà pu-
l’imprudenza di quanti in scritto «Prima il Veneto». Co- re il posto di lavoro.
condizioni psicofisiche non sa vuol dire prima il Veneto? Quando il ministro stimola e responsabilizza i lavoratori
proprio ottimali si mettono Prima di chi? Primo a tutti i pretendendo presenza, efficienza ed economicità, svolge un’a-
alla guida dei veicoli. Visto che tra un po’ è la Festa della Donna ho pensato di costi come quando sono stati zione sociale di cui tutti dovremmo essere convinti e soddi-
Igor Moretto scrivervi questa lettera. usati i fondi per le aree sotto- sfatti, attraverso la difesa dei servizi pubblici difende come
Marghera Sono una ragazza di 33 anni di Spinea e vorrei lanciare sviluppate delle Regioni per nessuno i pubblici dipendenti il loro alto ruolo e la loro indi-
un messaggio alle donne, dicendo loro che se sono vittime pagare parte delle multe di spensabile presenza che non hanno nulla a che vedere con le
di violenza subita dagli uomini, di fidarsi delle forze del- quei produttori del Nord che posizioni di comodo, la certezza del posto, l’impunità consoli-
I viaggiatori l’ordine. Come già sono accaduti vari casi a Spinea, come costituiscono lo zoccolo duro data. Sono d’accordo con coloro i quali dicono che i primi a
in tutta Italia. Vorrei far conoscere la mia storia. della megamulta miliardaria mancare sono i dirigenti; in Francia per la classe dirigente
lasciati a terra Io nel 2007 convivevo con un uomo (non so se si può defi- che l’Italia deve all’Europa a esiste l’«école supérieure d’administration», dove si formano
nire tale) che mi picchiava; una sera con una scusa sono causa di una superproduzio- i futuri quadri dirigenti secondo la logica dell’orgoglio di es-
Desidero segnalare un gra- uscita da casa e sono andata in caserma, dove ho conosciu- ne. Primo per me è chi per ca- sere pubblici dipendenti in quanto strumenti importanti ed
ve disservizio avvenuto saba- to degli angeli che mi hanno ridato la vita che avevo per- pacità e meriti raggiunge un indispensabili per la società, ritengo che anche in Italia sia
to 20 febbraio in stazione a so. Nonostante i loro impegni lavorativi, mi sono stati ac- obiettivo per il bene comune necessario partire dalla vetta della piramide gerarchica per
Gaggio Porta Est. Io e un mio canto dal loro punto di vista umano. senza calpestare interessi e trasmettere valori e ideali giusti a tutto il personale sottopo-
amico eravamo in stazione Ora sono una ragazza single, ma felice. E ringrazio gli diritti altrui. sto, pertanto prima di nominare un dirigente nella pubblica
alle 19, in compagnia di una angeli di Spinea. Albino Pesce amministrazione sarebbe opportuno verificarne bene le po-
ventina di pendolari che al Spinetense 76 consigliere comunale Pd tenziali capacità e le caratteristiche caratteriali.
binario 1 aspettavano il tre- Mira Mestre
P08POM...............28.02.2010.............19:52:05...............FOTOC24
VM1POM...............28.02.2010.............20:46:19...............FOTOC24

LUNEDI’
1 marzo 2010

11
Servizi sociali e polizia municipale cercheranno di convincere il clochard a lasciare il rifugio ai Frari

Il barbone Marino verso lo sgombero


Ma lui non vuole saperne: «Mi mandano via ora che è primavera?»
di Nadia De Lazzari Disponibili
«Sgombero soft» per il senzatetto Marino che da otto due alloggi
anni vive in un budello cieco della calle de la Passion ai
Frari. Il giaciglio dell’uomo, sessantunenne, è protetto alla Giudecca
da cartoni da imballaggio avvolti con nylon contro la
pioggia. Il rifugio fruisce della cornice di una finestrella
e a S. Marta
con grata di ferro che ha adibito ad armadietto. Marino «Io sto bene qui»
vi ha collocato alimenti, detersivi, candele.

A una vicina porta di le-


LA VICENDA gno ha tirato una cordina
per stendervi biancheria e dintorni». Allora quali altre
Aggredito asciugamani. Le travi dei
barbacani si prestano a simu-
soluzioni? «Proveremo a fare
una forzatura. Metteremo in
da un gruppo lare un armadio con tanto di
chiodi e appendini. In dispar-
crisi le sue abitudini. Vedia-
mo se con uno sgombero ra-
di ragazzini te c’è una scopa: «La uso di
continuo e così tengo pulita
gionato lo mettiamo in condi-
zione di accettare l’accompa-
la corte». Ci sono pure le se- gnamento per prendere visio-
A inizio gennaio, in piena die: due cassette di plastica ne degli alloggi. La situazio-
notte, una baby gang aveva per frutta. Dallo scorso gen- ne è complessa ma lasciarlo

INTERPRESS

INTERPRESS
appiccato il fuoco alla «casa» naio, quando fu dato fuoco a così sembra insicuro per lui
di cartone del senzatetto lui e alla sua casa, in Comu- e indecoroso per la città».
Marino. Il rifugio si trova ne si sono susseguite nume- Non ci sono nemmeno pro-
sotto un piccolo patio della rose riunioni per prospetta- Il clochard Marino nel suo rifugio ai Frari Il luogo dove Marino vive e dorme in centro storico blemi per i «bisogni», nel gia-
corte privata Badoera, a pochi re una soluzione decorosa. Il ciglio Marino ha due reci-
passi dalla basilica dei Frari. comandante della Polizia mu- tervento». «Ma io rimango Anche alcuni anni fa un ten- tempo abbiamo contattato pienti, né per lavarsi: «Die-
Nel commentare l’episodio la nicipale, Marco Agostini, qui - risponde il clochard - la tativo di sgombero pilotato, Fabrizio Ramacciotti dei Ser- tro l’angolo c’è una fontanel-
vittima aveva minimizzato: spiega: «In sinergia con i Ser- mia casa è questa topaia. So- in accordo con la famiglia, si vizi psichiatrici per riprende- la dove mi insapono». Ma at-
«Sono ragazzi». vizi sociali faremo un’azione no passati ad informarmi del- era concluso con il ritorno in re percorsi di cura e di tutela tenzione, avverte frate Nico-
Successivamente il clochard per convincerlo ad accettare la possibilità di due case, corte dopo alcune ore. della persona. I servizi non la dei Frari: «Dopo Marino
aveva sporto denuncia alla lo spostamento. In ogni caso una alla Giudecca e un’altra L’assessore comunale alle vanno da lui e lui non va da potranno sistemarsi altri po-
polizia municipale. Un troveremo soluzioni più ido- a S. Marta. Ma non so accet- Politiche sociali, Sandro Si- loro. Anche l’accompagna- veri». Già intorno si aggira
racconto inquietante: «Dopo nee. La Sicurezza sociale ha tare tali proposte. Ho trascor- mionato, prospetta: «Sono mento non è percorribile per- Giorgio di Barcellona. Per
gli insulti hanno usato alcune soluzioni, la Polizia so qui tutto l’inverno con la trascorsi due mesi dalla bru- ché non si fa avvicinare. Per ora la sua casa è un borsone
accendini e una piccola tanica municipale darà il supporto. neve, freddo e acqua alta. Mi tale vicenda. Per la soluzio- le due soluzioni abitative pro- azzurro che in piena notte si-
di plastica contenente un Con il senzatetto c’è feeling. mandano via adesso all’arri- ne abitativa non ci sono no- spettate, l’uomo non ha nem- stema nella gradinata della
liquido infiammabile. In settimana è prevista una vo della primavera! Se deci- vità di rilievo. Marino sta op- meno voluto salire in moto- Scuola Grande San Rocco.
L’hanno buttato sul nylon che riunione per pianificare l’in- dono di farlo ritornerò qui». ponendo resistenza. Nel frat- scafo. Chiede un riparo nei A RIPRODUZIONE RISERVATA
copre i cartoni, sulla
pavimentazione antistante il

«Precari a contratto, ma i soldi sono solo promessi»


giaciglio e addosso alla
manica della mia giacca a
vento. Mi hanno lanciato
anche un foglio di carta
infuocato. Hanno continuato
a bruciare tutte le cose, non
smettevano. Ero solo, contro Nudo (Uil Scuola): «Situazione assurda, subito un incontro con il prefetto»
tutti loro». Una vicina aveva
chiamato il 118. Nel giro di «Precari a contratto, ma i soldi so- sempre più che per mancanza di ri- controlli e impedisca una violazio-
pochi giorni gli uomini del no solo promessi». Il segretario ge- sorse finanziarie in molti istituti, ne alla garanzia dei diritti scolastici
commissariato San Marco nerale della Uil Scuola di Venezia, pur di non chiamare un supplente, e alla tutela degli studenti, alla qua-
della Questura avevano Michele Nudo, ha messo nero su si proceda o accorpando le classi lità del servizio, alla dignità dei lavo-
individuato alcuni studenti bianco la richiesta di un incontro al senza insegnante ad altre classi nel- ratori». Conclude il segretario: «I ta-
veneziani, uno solo prefetto di Venezia. le quali l’insegnante è presente - e gli operati sul personale e sui fondi
maggiorenne. A tradire il Motivo? «Ci preme fare sapere al- con ciò è ovvio che la didattica vada a disposizione delle istituzioni stan-
gruppo anche Facebook. Uno l’opinione pubblica — spiega — che in malora - o chiamando un sup- no creando difficoltà molto pesanti
dei ragazzi aveva pubblicato l’amministrazione della scuola, si- plente, come previsto dalla normati- agli studenti e alle loro famiglie, an-
sul web articoli curamente dietro suggerimento di va, ma facendogli firmare il codicil- che in relazione alla sostituzione
sull’aggressione al senza fissa veline ministeriali, fa firmare con- lo». Da qui la volontà di incontrare dei collaboratori di altri servizi che
dimora. Nei giorni seguenti, i tratti di lavoro ai docenti precari quanto prima il prefetto. «La Uil magari sono assenti per periodi di
ragazzi, accompagnati dai con la dicitura che saranno pagati Scuola di Venezia — chiarisce Nu- 15 ed anche 30 giorni. In questo mo-
genitori e dai legali, erano solo quando quest’ultima avrà i fon- do — contesta una simile iniziativa do si privano le istituzioni scolasti-
stati sentiti in Tribunale dai di necessari e sufficienti. La man- che non può far passare sotto silen- che di servizi importanti come l’as-
INTERPRESS

pm Rossella Salvati e Stefano naia che grava sulla scuola a segui- zio, chiedendo un incontro urgente sistenza agli alunni disabili e l’acco-
Buccini per attribuire ad to di tali comportamenti è incredibi- al rappresentante del Governo su- glienza e la pulizia dei locali».
ognuno le specifiche le, anzi inammissibile». Una presa gli atti della amministrazione pub- (Marta Artico)
responsabilità. (n.d.r.) Una protesta degli insegnanti precari a Venezia in giro, dunque. Prosegue: «Accade blica territoriale, perché verifichi A RIPRODUZIONE RISERVATA

L’acqua alta si ferma a quota 115 centimetri


Ieri verso le 23, stasera si replica ma con una massima di soli 105
Ancora una giornata con marea molto so- già toccato due volte quote intorno ai 120 cen-
stenuta ieri a Venezia in centro storico, an- timetri, con una punta massima a quota 124
che se la previsione massima del centro ma- il 24 febbraio scorso.
ree è stata nel corso della giornata aggiorna- E se il 2009 è stato nominato anno record,
ta al ribasso. con ben 125 episodi di acqua alta uguale o su-
La punta massima prevista a 125 centime- periore agli 80 centimetri, dal primo gennaio
tri sul medio mare — quota alla quale le pas- 2010 non un giorno la marea ha fatto registra-
serelle di Veritas non sono più utilizzabili - re livelli massimi inferiori agli 80 centimetri,
intorno alle 23, è stasta poi effettivamente di e la serie potrebbe continuare.
circa 115 centimetri, mentre al mattino, intor- a. Il crescere della frequenza di acque alte
no alle 10.35, si era toccato il metro. nell’anno appena concluso - secondo quanto
Limitati dunque i disagi per veneziani e tu- già dichiarato dal direttore del Centro Ma-
risti, anche per l’ora inoltrata. Anche per og- ree, l’ingner Paolo Canestrelli - non sarebbe
gi, intorno alle 23.25 la marea dovrebbe esse- collegabile a fenomeni di subsidenza, ma a
re molto sostenuta, ma su livelli più bassi, in- un aumento dell’Adriatico di 5 centimetri ri-
torno ai 105 centimetri, mentre nei giorni spetto al 2008, un fenomeno globale di aumen-
successivi si dovrebbe tornare su lavori deci- to del livello medio marino - per lo sciogliersi
INTERPRESS

samente meno fastidiosi per la circolazione, delle calotte glaciali - potenziato da fattori
con massime previste tra gli 85 e i 60 centime- meteorologici, che hanno a lungo impedito la
tri sul medio mare. dissipazione dell’onda di sessa nel Mar Adria-
Dall’inizio del nuovo anno, l’alta marea ha tico. Acqua alta a Venezia
VM2POM...............28.02.2010.............21:47:56...............FOTOC24

12 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 CRONACA DI VENEZIA la Nuova

VENEZIA L’ex segretario del Pd al Pes.Co


per Bortolussi, Causin e Orsoni
VERSO IL VOTO
Dario Franceschini
E’ già il terzo Giorgio
Orsoni
«Il tema centrale
in pochi giorni
dopo quello che lo dava
candidato del
centrosinistra
e Renato resta il lavoro»
in testa di 10 punti Brunetta
candidato del Orsoni? «Ha il dovere di mantene-
seguito da quello centrodestra re la barra fissa per far restare Vene-
zia al centrosinistra. Il Veneto e Ve-
favorevole a Orsoni nezia si devono riprendere un ruolo

INTERPRESS

INTERPRESS
rispetto alla Regione, essere punto di
riferimento del mondo del lavoro».
Dario Fran-
ceschini era

Elezioni, «guerra» dei sondaggi


ieri sera al
Pes.Co di
Tessera per
sostenere le
liste Pd in
corsa per il
Comune di
Il ministro Brunetta ne annuncia uno nuovo in settimana Venezia e la
Regione
per presenta-
e

E’ guerra di sondaggi tra Renato Brunetta e Giorgio in laguna del ministro delle re la candida-
Orsoni e tra le rispettive coalizioni di centrodestra e cen- Infrastrutture Altero Matteo- tura di An-
trosinistra. Aveva iniziato Brunetta il 19 febbraio, con li a sostegno della sua candi- drea Causin,
dati che lo davano avanti di 10 punti sul suo avversario. datura, per tenere fede alla capolista del
Replica di Orsoni il 25, con un sondaggio che lo dava in- “parata” di ministri a suo so- Pd provincia-
vece in testa di tre punti sul ministro. Ieri Brunetta ha stegno già annunciata. E le alle elezio-

LIGHTIMAGE
rilanciato, annunciando a giorni una nuova rilevazione. sempre ieri, botta e risposta ni regionali
a distanza tra i candidati sul- a sostegno di
«In settimana renderò no- commentano. La prima rile- la politica sociale del Comu- Giuseppe
to un nuovo sondaggio — ha vazione, fatta per Brunetta ne. «Troppa politica nella Franceschini con Causin Bortolussi.
detto ieri nella sede del suo dalla «Crespi Ricerche» vede- spesa sociale del centrasini- Presente al
comitato elettorale, durante va la sua lista incassare il 5 stra a Venezia e troppo pochi comizio-festa lo stato maggiore del
l’incontro con il leader del per cento dei consensi e fare servizi. — ha attaccato Bru- Pd, tra i nomi Tiziano Treu, Andrea
partito dei pensionati, di cui la differenza, portando per la netta —. Il Comune ha usato Martella, Pier Paolo Baretta, i due
riferiamo a parte — sia ri- prima volta la coalizione di la spesa sociale per acquisire candidati Giuseppe Bortolussi e Gior-
spetto ai candidati sindaci, centrodestra di Pdl e Lega consenso, favorendo determi- gio Orsoni. Franceschini non ha ri-
sia alle coalizioni». Non è dif- Nord in vantaggio, sul cen- nate cooperative. Io il con- sparmiato le battute su Brunetta: «Il
ficile ipotizzare che il nuovo trosinistra. Coloro che vote- senso non lo compro, lo con- ministro ogni giorno ha una trovata
sondaggio annunciato dal rebbero Brunetta sarebbero quisto». E Orsoni, ieri a Zela- roboante su Cacciari, su Orsoni, sul
candidato sindaco del centro- tra il 52 e il 54 per cento. Tra rino, al bocciodromo di via centrosinistra: allora dica ai cittadi-
destra lo vedrà nuovamente il 42 e il 44 gli elettori di Orso- Castellana per un incontro: ni che cosa, come ministro, ha fatto
in testa, in questa serie di ni. Il successivo sondaggio «Anche su queste strutture per Venezia e il centrodestra per il
«spot» statistici — fatta salva Swg per il candidato sindaco si è costituita la politica del Veneto in 15 anni di governo».
la serietà delle rilevazioni — del centrosinistra vedeva Or- welfare del Comune di Vene- Intanto Giorgio Orsoni continua il
che vanno a vantaggio ora soni in vantaggio di tre punti Ca’ Farsetti Brunetta (49 a 46,5, nonostan- zia. politiche sociali all’avan- suo «viaggio» tra le categorie econo-
dell’uno ora dell’altro. Sul su Brunetta, con una «for- il Comune te l’exploit della lista Brunet- guardia dalle quali molti co- miche e produttive della città: questa
fronte Orsoni non l’hanno chetta» che va dal 46,5 al 50,5 avrà di sicuro ta, che arriva al 7 per cento), muni d’Italia hanno attinto mattina alle 10 il candidato sindaco
presa bene, anche perché sia- per cento per il candidato di un nuovo a un punto dalla maggioran- metodologie e pratiche, e sul- del centrosinistra è nella sede della
mo vicini al limite di legge centrosinistra contro il sindaco za assoluta. Vedremo ora la le quali la prossima ammini- Lega delle Cooperative in via Ulloa a
per la diffusione di sondaggi 43,5-47,5 del centrodestra. La nuova rilevazione pro-Bru- strazione costruirà le pro- Marghera; a mezzogiorno invece
prima della scadenza eletto- coalizione Orsoni avanti di netta che intanto ieri ha an- prie». (e.t.) ascolterà i piccoli imprenditori nella
rale, ma ufficialmente non 3,5 su quella che sostiene nunciato la venuta martedì A RIPRODUZIONE RISERVATA sede dell’Api a Mestre.

TERZA ETA’
Un contact-center «Coccole» telefoniche per gli anziani
del Comune L’iniziativa di Brunetta, da ieri alleato dei Pensionati
Un telefono amico per la presentato dal segretario na- lanciata dal Comune di Mila- ta - ma quanto meno il Comu- con la casa, con i figli. Un mo-
«coccola quotidiana» — co- zionale Carlo Fatuzzo — che no e che si ricollega anche al- ne avrà sotto controllo le si- do anche per non farli senti-
me lui stesso l’ha definita — sosterrà la sua lista nella la “Linea Amica“ per i citta- tuazioni e potrà quindi prov- re soli. Darò loro un rappor-
agli anziani del Comune di competizione elettorale vene- dini già lanciata da tempo vedere ai bisogni pratici». to uno a uno, con personale
Venezia che lo gradiranno. ziana e ora appoggia anche a dal ministro nel suo dicaste- Un sistema di contatto, per idoneo».
E’ l’iniziativa per la terza livello nazionale il Pdl, dopo ro della Funzione pubblica quanti lo vorranno, «per se- Sarà lo stesso Comune - se-
età annunciata ieri dal candi- aver sostenuto in preceden- — di un contact-center per un guire giornalmente rispetto condo quanto annunciato —
dato sindaco del centrode- za l’Ulivo di Prodi e prima monitoraggio quotidiano del- ai loro bisogni. Personale a fornire a sue spese il servi-
stra Renato Brunetta ieri, ancora lo stesso Berlusconi, la popolazione veneziana specializzato, sempre lo stes- zio a coloro che lo vorranno,
presentando nella sua sede sempre in nome delle esigen- over 60 e delle sue difficoltà so, chiamerà ogni giorno - ha sempre se Brunetta diven-
elettorale di Piazzale Roma ze della categoria. di ogni giorno. spiegato Brunetta - e chie- terà naturalmente il nuovo
«l’apparentamento» con il Si tratterà in pratica — sul- «Non è la soluzione di tutti derà ai suoi amici anziani se sindaco della città. (e.t.)
Partito dei Pensionati — rap- Anziani in un parco la scia di un’iniziativa già i problemi - ha detto Brunet- hanno problemi di salute, A RIPRODUZIONE RISERVATA

Il singolare viaggio di Stefano Soffiato, il fondatore di Venessia.com

In moto nei domini della Serenissima


Un viaggio in moto sulle tracce degli antichi possedimenti
della Repubblica di Venezia, tra Istria e Dalmazia, Montene-
gro, Albania e Grecia: il tutto in diretta web.
E’ quello che ha per protagonista Stefano Soffiato, ideatore
di Venessia.com, in partenza questa mattina da piazzale Ro-
ma: «Primo marzo, primo giorno dell’anno dell’antico calen-
dario veneto», sottolinea.
«Un viaggio culturale, ma non solo», prosegue Soffiato,
«mi porterò dietro una digitale, una videocamera e un com-
puter, per interagire giorno per giorno con amici e semplici
interessati, che si iscriveranno al sito che ho creato per l’oc-
casione: sulleormedellaserenissima.ning.com. Pieralvise Zor-
zi - figlio del famoso Alvise - sarà il mio collaboratore storico
raccontando a me e a chi si iscriverà al ning i posti che man
mano incontrerò». L’idea è di raccogliere anche i suggeri-
menti e dare risposta alle curiosità di chi si collegherà via
web. Soffiato farà tappa a Rovigno, Zara, Perasto, l’isola del-
la Madonna dello Scalpello, Corfù, Santa Maura, Candia, San-
torini, Lepanto, città e isole che hanno fatto la storia della Se-
renissima. Il viaggio durerà 19 giorni e sarà raccontato in
Stefano Soffiato un videolibro.
VMAPOM...............28.02.2010.............20:27:12...............FOTOC24

LUNEDI’
1 marzo 2010

13
LA DOMENICA ECOLOGICA
VIA PIAVE CORSO DEL POPOLO VIA MIRANESE

LIGHTIMAGE

LIGHTIMAGE

LIGHTIMAGE
di Mitia Chiarin
Centralini presi d’assalto, 14 pattuglie dei vigili hanno presidiato l’area vietata il ritorno della pioggia, a fine
giornata è risultata un pochi-
Centralini dei vigili urbani no meno inquinata del solito.
presi d’assalto fin dal prime
ore del mattino, strade deser-
te, qualche ciclista con i figli a
godersi la città silenziosa. E
una raffica di multe, quasi
cento, agli automobilisti furbi.
Blocco auto, quasi 100 multe La centralina del parco Alba-
nese di Bissuola gestita da Ar-
pav e che fornisce dati in diret-
ta che oggi i tecnici dovranno
validare registrava ieri alle
14, quindi nelle ore del blocco
La domenica ecologica a Me-
stre è stata ieri all’insegna del-
la tranquillità ma non è stata
Raffica di contravvenzioni, città praticamente deserta per 7 ore del traffico, una percentuale
di 38 microgrammi per metro-
cubo di polveri sotti contro i
una iniziativa solo di facciata, riabile che informavano del 70 rilevati alle due del mattino
come a Verona dove le auto blocco alle uscite della tangen- di domenica. Nei giorni scorsi
hanno potuto circolare e l’am-
ministrazione comunale si è li-
mitata ad un invito a lasciar a
casa la macchina. A Mestre,
ziale. Nonostante le segnala-
zioni, i centralini della Polizia
Municipale sono stati presi
dall’assalto fin dal primo mat-
«Non serve a nulla, porta solo disagio» si era levate le voci critiche,
come quella dell’assemblea
permanente contro il rischio
chimico che avrebbe preferito
anche se l’amministrazione tino. I 4 operatori della centra- Una giornata a piedi, cittadini divisi sul provvedimento del Comune al blocco delle auto quello
Cacciari pur aderendo al bloc- le hanno davvero faticato a ri- «delle centrali elettriche e del-
co non aveva previsto iniziati- spondere alle tantissime tele- Il blocco del traffico? «Non serve a macchine per un giorno sia dannoso le altre fonti inquinanti» della
ve collaterali, dalle 10 alle 17 fonate di cittadini che chiede- nulla, porta solo disagio». Sono di- e poco utile». Giuliano Gomirato, in- città. Commenta anche il can-
di ieri, è scattato l’obbligo di vano notizie sul blocco a Me- scordanti a Mestre le opinioni sui vece, è tra quelli che prediligono la didato sindaco del centrosini-
spegnere i motori e 14 pattu- stre ma anche negli altri capo- provvedimenti di contenimento del macchina: «Giro in auto — spiega il stra Giorgio Orsoni: «Queste
glie dei vigili urbani sono sta- luoghi di provincia del Vene- Pm10 alle quali si sono allineate ieri sarto — anche se oggi mi è toccato la- giornate hanno un valore sim-
te impegnate a perlustrare la to, per capire dove potevano o molto città italiane. Chi è abituato ad sciarla nel garage e questo non mi bolico ma rappresentano il gri-
grande area vietata per sette meno girare con l’auto. Lungo andare in giro in bici, è contento di piace affatto. Una mattinata non si- do di disperazione dei sindaci
ore. le strade del centro di Mestre vedere poche auto e pedalare libera- gnifica nulla, sono alti i fattori inqui- (anche quelli di centrodestra)
Il risultato a fine giornata è poche auto ma anche pochi ci- mente; gli automobilisti incalliti inve- nanti. Vedi alla voce riscaldamento, che in questi anni sul fronte
stato di 97 contravvenzioni (il clisti in giro per la città senza ce hanno accettato la restrizione as- aria condizionata, alta tensione, per smog sono stati lasciati com-
costo a carico dell’automobili- traffico. E l’aria, complice an- Giuliano sai stizziti. Anche perché molti non non parlare di Porto Marghera. E c’è pletamente soli. (...) Il governo
sta sorpreso a passare nono- che una giornata uggiosa che Gomirato se ne ricordavano. «I divieti creano poi il fatto che la nostra città è già un su questi temi è assente».
stante il divieto di circolazio- nel pomeriggio ha visto anche problemi — spiega Lia Stefani, che cantiere, altre limitazioni non ci ser- A RIPRODUZIONE RISERVATA
ne è di 78 euro) e di 549 veicoli gestisce un bar in piazza Carpenedo vono». Andrea M., 35 anni, l’auto
controllati, fa sapere il coman- — per i negozianti e per chi ha atti- non la può neanche vedere: «Dovreb-
dante della Polizia Municipale La centralina vità le limitazioni non portano nulla bero tutti abituarsi ad usare i mezzi L’assemblea
Marco Agostini.
«E’ andata bene, non sono
dell’Arpav al di buono. E poi — aggiunge — non ci
credo che le auto che vedo passare so-
pubblici o fare come me, che quando
posso giro in bici. La verità è che sia-
permanente ha
stati registrati disagi anche parco Albanese no tutte a Gpl». «Io giro in bici per mo molto pigri. Iniziative come que- criticato l’iniziativa
perché l’informazione è stata
totale ed è stata attivata da
ha registrato ieri non inquinare — sottolinea Giusep-
pe Marchiori, pensionato — uso l’au-
sta ci ricordano come potrebbe esse-
re la città, più vivibile e meno inqui-
perché poco efficace
giorni», spiega Agostini. Car- una riduzione dei valori tobus per spostarmi, anche per ragio- nata, per la salute di tutti». Orsoni: «Il governo
telli di avviso lungo le princi- Giuseppe ni contingenti, ma francamente sono (Marta Artico)
pali direttrici di accesso a Me- delle polveri sottili Marchiori anche io del parere che fermare le A RIPRODUZIONE RISERVATA lascia soli i Comuni»
stre e pannelli a messaggio va-

Piazza Carpenedo, lavori per la pavimentazione


Al via oggi il cantiere per rimettere a posto il porfido. Qualche disagio al traffico
Al via oggi, salvo imprevisti meteorologici, i La linea bianca che indica lo stop alle auto alla
lavori di sistemazione della pavimentazione di fine di viale Garibaldi, è praticamente cancella-
piazza Carpenedo. Da qualche giorno sono ta oltre che essere posizionata troppo in avan-
spuntati i cartelli che indicano l’avvio del can- ti: in tal modo autobus, auto e camioncini che
tiere e sono stati posizionati due semafori il pri- provengono da via San Donà e svoltano nel
mo all’inizio di via Trezzo, il secondo in via Viale, rischiano sempre di tagliare la strada a
San Donà. Da tempo gli abitanti fanno notare chi deve andare in direzione di via Trezzo. Se
che, nonostante la piazza sia stata da poco rea- la piazza ha bisogno di un restyling, lo stesso si
lizzata, il porfido è già in pessime condizioni. può dire di viale Garibaldi, che nel tratto inizia-
Le betonelle si staccano in diversi punti, men- le è praticamente un colapasta: tutto buchi e
tre in altri sono praticamente sprofondate e avvallamenti. La carreggiata è usurata e rovi-
qualche tentativo di rattoppo con bitume, ha nata, il che si traduce in un grosso pericolo per
fatto solo che peggio. In parte la situazione è le auto, ma anche per i cicli e i motocicli. Da cir-
stata anche causata dal carico di mezzi pubbli- ca una settimana è poi impedito l’accesso a via
ci che durante la chiusura di via Ca’ Rossa per San Maria dei Battuti, dove sono in corso i la-
via dei lavori del tram, è stata dirottata su via- vori di rifacimento del marciapiede e costruzio-
le Garibaldi. Troppi per la piazza e pure per la ne della ciclabile, il che crea diversi problemi
LIGHTIMAGE

strada, anche perché i rialzi che delimitano il di transito. A ciò si deve assommare anche il
centro, hanno dato non poco fastidio ai viaggia- cantiere per la costruzione della pista all’inizio
tori, agli autisti ed alle loro schiene. E c’è an- del Viale verso la piazza. (m.a.)
che da ridipingere la segnaletica orizzontale. A RIPRODUZIONE RISERVATA Il porfido rotto della piazza
VMBPOM...............28.02.2010.............21:15:12...............FOTOC24

14 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 CRONACA DI MESTRE la Nuova

Porsche a 203 all’ora in autostrada


A 203 chilometri all’ora in ta anche una giovane ragaz-
autostrada, sulla A57, con za (il valore rilevato dall’eti-
una velocità di almeno ses- lometro è stato di 0.86 gram-
santa chilometri oltre i limi- mi per litro di alcol) che è do-
ti. Una maxi multa da 500 eu-
ro più il ritiro della patente e
Notte di controlli, 500 euro di multa e punti decurtati al conducente vuta tornare a casa con la
certezza di non poter guida-
altri dieci punti decurtati è Sedici le patenti ritirate, dieci per guida in stato di ebbrezza re per i prossimi mesi. Sul
la conseguenza della «brava- Terraglio, altri controlli ed
ta» di un automobilista dal gna di controlli stradali della sciplinati. Anche stavolta è metro. In due casi è scattato un giovane è stato fermato
pedale pesante bloccato tra Polizia stradale di Mestre stata caccia grossa, con 16 au- anche il sequestro preventi- in auto e trovato in possesso
Dolo e Mirano dalla pattu- che tra la serata di sabato e tomobilisti costretti a rinun- vo del veicolo. Nei guai sono di poco più di 6 grammi di ha-
glia della polizia stradale la l’alba di domenica ha porta- ciare per mesi alla patente. E finiti, in particolare, un gio- shish.
scorsa notte. L’uomo viaggia- to al ritiro di 16 patenti. Ogni ancora una volta la guida in vane di 33 anni residente a I poliziotti hanno procedu-
va a bordo di una Porsche fine settimana i poliziotti pre- stato di ebbrezza alcolica su- Casale sul Sile (in provincia to al sequestro della sostan-
bloccata dagli agenti all’arri- sidiano la tangenziale e l’au- pera per numero di infrazio- di Treviso) e trovato alla gui- za stupefacente e alla denun-
vo al casello di Villabona, do- tostrada e le principali diret- ni l’eccesso di velocità. da della sua auto con un tas- cia in Procura del giovane,
po i controlli eseguiti lungo trici viarie del Veneziano Dieci sono stati, infatti, gli so di alcol pari a 1.86 gram- che è stato anche segnalato,
BIANCHI

l’autostrada che collega Pa- per prevenire gli incidenti automobilisti fermati perché mi/litro. Un secondo automo- come prevede la prassi, al
dova a Mestre. E’ l’episodio del sabato sera e contravven- avevano bevuto e sono risul- bilista aveva invece un tasso Prefetto. (m.ch.)
Controlli della polizia stradale più eclatante della campa- zionare gli automobilisti indi- tati positivi ai test con l’etilo- di 1.52 grammi/litro. Ferma- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Pizza a Mestre per Brad Pitt VIA SERNAGLIA


Aiuole da curare

L’attore rientra da Parigi e si ferma da «Geremia» con scorta e figli Ieri dalle 10 alle 12.30 ai giardini di
via Sernaglia l’Etam del Comune ha
piantato, con la collaborazione an-
di Mitia Chiarin con i peperoni. Il rientro della che di Amico Albero, aiuole di erbe
coppia Pitt-Jolie a Venezia per aromatiche, dopo l’analoga esperien-
Una pizza take-away a Mestre, con i figli, per Brad Pitt. il via alle riprese del film «The za in piazzale Bainsizza. E si cercano
L’attore americano, marito di Angelina Jolie impegnata tourist» che vede come prota- adesso cittadini disposti a curare le
da domani in laguna per le riprese veneziane di «The tou- gonista anche Johnny Depp, aiuole, innaffiandole. Obiettivo dell’i-
rist» è apparso a sorpresa sabato sera al locale «Da Gere- era previsto per oggi. Assieme niziativa è quello di coinvolgere i cit-
mia» di via Sarpi, a due passi da piazza XXVII Ottobre. alla Jolie, Pitt ha trascorso al- tadini del quartiere nel prendersi cu-
cuni giorni a Parigi per le pri- ra di alcune zone che, altrimenti, ri-
Pitt è arrivato al locale di simpatico», racconta Salvan, me riprese. Pitt ha anticipato schierebbero di diventare luoghi
Daniele Salvan alle 21.30. Tre titolare di «Da Gere- il rientro arrivando sabato se- marginali.
auto nere si sono fermate vici- mia». Pitt ha poi atteso le piz- ra a Tessera con il suo jet pri-
no all’ingresso. Ma l’attore ze in auto mentre il responsa- vato. Prima di andar in centro VIA MARTIRI
americano, amato dalle don- bile della sicurezza, Lorenzo storico, si è fermato a Mestre Modifiche alla viabilità
ne, è riuscito a passare inos- Salvan, fratello di Daniele, at- per mangiare qualcosa coi fi-
servato. E’ sceso un attimo da tendeva le pizze. «Non ho vi- gli. E l’attore avrebbe fatto ar- E’ prorogata fino al 15 marzo l’adozio-
una delle auto ed ha fatto ca- sto se c’era la moglie ma den- rivare anche la sua amata mo- ne della viabilità provvisoria neces-
polino nel locale, a quell’ora tro le macchine pare ci fosse- to. Non è la prima volta che i saria alla realizzazione dei lavori al-
strapieno di gente, passando ro anche i figli della coppia», locali dei fratelli Salvan ospita- l’incrocio tra la Sr 14 e via Orlanda
accanto ad una trentina di per- racconta il ristoratore mestri- no delle celebrità. Anni fa toc- verso Campalto. Sono previste devia-
sone in coda all’esterno. L’in- no. Per la cronaca, Pitt ha or- cò prima a «Il calice» poi al zioni e un doppio senso di circolazio-

INTERPRESS
separabile berretto lo ha pro- dinato due pizze da asporto: «Sottovoce» ospitare la bella ne nella carreggiata sinistra (verso
tetto dai fans. «Sono venuti a una Bolognese, con la carne Julia Roberts. Venezia) e la chiusura della carreg-
prendere due pizze e alcune (“aveva voglia di mangiar car- (altro servizio a pagina 44) giata destra (in direzione di Treviso)
coca-cola. Lui è stato gentile e ne”, racconta Salvan) e una A RIPRODUZIONE RISERVATA Brad Pitt e Angelina Jolie con i figli a Venezia all’altezza del Km. 0+360.

L’INIZIATIVA

In 1.600, tra sabato e domeni-


1.600 firme per «salvare» Forte Marghera
ca, hanno firmato la petizione
lanciata associazioni che ruo- Raccolte nel weekend da 15 associazioni. «Resti aperto alla città»
tano attorno a Forte Marghe-
ra, per chiedere al Comune di Nelle foto to manca di analisi economi-
fare marcia indietro e non ce- la raccolta ca, ambientale e di accessibi-
dere il «gioiellino» militare di firme lità. Nel frattempo la Marco
del Campo trincerato di Me- per forte Polo System, che gestisce il
stre alla società Impregilo, Marghera forte, continua ad utilizzare
che ha presentato un project e ressa fondi della Comunità Europea
financing sui 15 ettari del For- di gente per partecipare al bando».
LIGHTIMAGE

te. Le 15 associazioni che ren- in piazza «Cui prodest?» domanda. «Il


dono viva l’area di pregio, du- paradosso è che il pubblico pa-
rante il weekend, hanno dato gherebbe fior di milioni per il
prova della loro creatività, città — sottolinea Venturini gelo Pettenò (Marco Polo Sy- disinquinamento e la bonifica
grazie a dimostrazioni prati- —. Impregilo può andar bene, stem): «Questa — spiega — è per cercare poi un privato».
che e laboratori. In tanti si so- non demonizzo i privati, ma lo una protesta che vuol essere La soluzione caldeggiata dalle
no fermati per sottoscrivere il spirito deve rimanere comun- anche una proposta, perché in- associazioni è un’altra ed è
«manifesto in difesa del forte que questo». Prosegue: «Poi dica come soluzione il fatto di quella ventilata da Ca’ Fosca-
e per la sua riprogettazione in però, c’è da porsi anche una puntare ad un utilizzo del for- ri. Rilancia Pettenò: «L’univer-
forma partecipata»: tra questi domanda e cioè, il Comune ha te con il concorso dei privati, sità potrebbe utilizzare finan-
il candidato sindaco Renato 100 milioni di euro per metter- ma sotto l’egida di una forte ziamenti esistenti per creare
Brunetta, il comico Giobbe Co- lo a posto?». Venturini chiede guida pubblica». Prosegue: il Politecnico delle arti, un pa-
vatta e il presidente di Mestre a gran voce che i finanziamen- «Quel che sembra più strano, diglione permanente che di-
centro, Massimo Venturini. ti della Legge Speciale siano è la scelta da parte del Comu- venterebbe un pezzo di città
Ben 2.400 i depliant che sono destinati alla sistemazione del ne di interrompere l’iter del da dedicare alla formazione
stati distribuiti dai volontari e Forte e più in generale alla concorso pubblico e scegliere ed alla ricerca: in 5 anni, il pro-
dagli organizzatori. «Concor- città di Mestre. A sostegno del un progetto di finanza: sareb- getto andrebbe in porto».
LIGHTIMAGE

do sul fatto che il forte deve ri- comitato organizzatore e dello bero potute arrivare altre (Marta Artico)
manere un luogo aperto alla spirito dell’iniziativa, Pieran- idee. Inoltre quanto presenta- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Corteo antirazzista degli studenti mestrini da via Palazzo e alle 18 la festa in piazza Ferretto I vigili del fuoco daranno il cambio ai colleghi che hanno lavorato nell’isola distrutta terremoto

Stranieri, oggi lo sciopero dei consumi Venti pompieri partono per Haiti
Dalle 17 in piazza Ferretto, musica e voci ri stranieri sono parte integrante dell’econo- Partono domani da Roma per Hai- stituire i colleghi che sono intervenu-
dal mondo. Alle 18 il lancio di palloncini, ri- mia della nostra città. E a Venezia la prote- ti, l’isola devastata a gennaio da un ti per primi nella zona del sisma. Tra
gorosamente tutti di colore giallo, il colore di sta diventa incontro. I lavoratori stranieri, al- terribile terremoto. Per dare il cam- di loro ci sono esperti del settore
questa giornata contro il razzismo e per l’in- meno chi potrà farlo, oggi non andrà al lavo- bio ai colleghi che da quasi due mesi Nbcr (per il trattamento delle sostan-
tegrazione degli immigrati stranieri. Al mat- ro in fabbriche e aziende. «Il primo marzo sono al lavoro tra le macerie dell’iso- ze chimiche pericolose) del gruppo
tino l’anteprima: la manifestazione degli stu- non faremo la spesa, non telefoneremo, non la caraibica, flagellata dal sisma. Par- Usar (che si occupa di ricerche sotto
denti mestrini contro il razzismo che partirà spediremo i soldi a casa e chi potrà non man- tono nelle ore in cui il mondo segue le macerie) e del Saf (per le ricerche
da via Palazzo attorno alle 9 del mattino. Og- derà i figli a scuola e non andrà al lavoro», re- con apprensione le notizie in arrivo acquatiche e in montagna) assieme a
gi, 1º marzo, anche a Mestre è prevista la mo- cita il tam tam via internet dell’iniziativa. E’ dal Cile, anch’esso gravemente colpi- colleghi esperti nell’utilizzo di mac-
bilitazione per la giornata «Senza di noi». un vero e proprio sciopero dei consumi quel- to dal terremoto l’altro ieri. Dicianno- chine ed escavatori. Sono attesi in
Una iniziativa che ricorda la mobilitazione lo che i migranti metteranno in atto per dire ve vigili del fuoco della caserma di particolare, salvo modifiche del pro-
dell’1 maggio del 2005 quando negli Stati Uni- di no a precarietà, razzismo, emarginazione. Mestre più una riserva oggi raggiun- gramma di intervento decise a Roma
ti i lavoratori latini scioperarono tutti assie- Poi la festa in piazza Ferretto con il comitato gono Roma da cui poi domani si im- nelle prossime ore, dalla fondazione
me contro la clandestinità: l’economia del Primo Marzo di Venezia (che raccoglie oltre barcheranno per raggiungere Haiti. I Rava per lavorare alla ricostruzione
paese dovette accorgersi di loro, vivendo una 50 associazioni anti-razziste) a cui sono invi- pompieri della caserma di Mestre for- dell’ospedale pediatrica, gravemente
giornata di difficoltà e disagi. Oggi i lavorato- tati a partecipare anche i cittadini veneziani. meranno una squadra che andrà a so- danneggiato dal sisma. (m.ch.)
VP2POM...............28.02.2010.............20:13:03...............FOTOC24

la Nuova MIRANESE-RIVIERA LUNEDI’ 1 MARZO 2010 15

IL BLOCCO DEL TRAFFICO A SPINEA A MIRA

Domenica ecologica Dalle 8 alle 18 interdette al traffico


solo le riviere Trentin e Matteotti
«Strade chiuse
senza multe ma sullo smog
«Meglio informare» non ci sono dati»
MIRA. «Per conoscere quali sono le
condizioni di inquinamento a Mira, e
di Alessandro Ragazzo decidere se sia opportuno o meno fare

Pavanello (Pd) SPINEA. La giornata non era proprio da


passeggiata o da giro in bicicletta ma in
le domeniche ecologiche, sarebbe me-
glio riparare la centralina Arpav fuo-
ri uso da quasi 7 mesi in via Oberdan
«Perché Mirano molti ieri hanno aderito alla seconda do-
menica ecologica.
a Mira Taglio». La provocazione arri-
va da Quintino Ferrante esponente
non ha aderito?» I vigili Approfittando anche delle
dei comitati di Mira Taglio. Le criti-
che arrivano dopo che ieri, dalle 8 al-
di Spinea bancarelle dei prodotti agri- le 18, in virtù
MIRANO. Consiglio co- all’incrocio coli tipici per fare la spesa. dell’iniziati-
munale straordinario oggi tra le vie Dopo le sette ore di stop alle va della do-
alle 19 a Mirano, dove tra i Roma auto, dalle 10 alle 17, il bilan- menica ecolo-
punti in discussione ci e Matteotti cio parla di zero multe com- gica, il comu-

LIGHTIMAGE
sarà anche l’interrogazio- minate, complici anche le ne di Mira
ne del Pd sulla mancata molte deroghe concesse. Gli ha deciso di
adesione del Comune alla uomini della polizia locale chiudere al
giornata senz’auto di ieri. hanno vigilato sul territorio «Più che le contravvenzioni piante. E questo mix tra ven- traffico due
«La Provincia — dice il con due pattuglie, controllan- — dice l’assessore comunale dita e insegnamento ha fun- vie: Riviera
consigliere del Pd Maria do i varchi all’Ambiente Stefania Busat- zionato. «La giornata non Silvio Tren-
Rosa Pavanello — aveva d’accesso al ta — l’importante è sensibi- era granché — dice Massimo tin (foto) e Ri-
chiesto a tutti i Comuni di
aderire ma da noi niente.
Prodotti agricoli comune co-
me il Graspo
lizzare la gente sul problema
dell’inquinamento. In caso di
Coletto della Cia del Mirane-
se — ma siamo soddisfatti
viera Matteotti. «Attualmente il comu-
ne di Mira — spiega Ferrante — si av-
Il sindaco Roberto Cappel- in vendita in piazzetta d’Uva (zona blocco del traffico in futuro, dell’affluenza di famiglie con vale solo delle misurazioni Arpav di
letto ha spiegato che si è ri- Taac), l’in- mi auguro ci possa essere un bambini. Per molti è stata polveri sottili fatte a Mestre. Sarebbe
nunciato perché il proble- del municipio crocio tra le maggior coordinamento a li- l’occasione per fare la spesa. opportuno far tornare la centralina
ma, soprattutto in via Dan- vie Roma e vello provinciale e regiona- Qualcuno ci ha persino chie- in via Oberdan al più presto per poi
te, è risolto. Per questo Matteotti e le». Nella piazzetta del muni- sto se la prossima settimana decidere in base a dati locali se fare o
chiediamo che aggiorni il la rotonda della Fossa. Il Co- cipio la Confederazione ita- saremo di nuovo qui. Ai geni- meno le domeniche ecologiche». Il co-
Consiglio e tutti i cittadini mune aveva consentito l’ac- liana agricoltori (Cia) ha tori e ai bambini abbiamo mune dal canto suo con l’assessore
sullo stato dello smog nel cesso a tutti i mezzi al par- messo in vendita frutta, ver- spiegato la provenienza dei Maurizio Barberini fa sapere di esser-
comune». Si parlerà, poi, cheggio scambiatore della dura, vino, miele, latte cru- prodotti, come sono lavorati, si impegnato per un ritorno in tempi
anche della mancanza d’il- stazione, ma seguendo i per- do, oltre a proporre dimostra- cercando di instaurare un rapidi del misuratore di smog fuori
luminazione lungo via Ro- corsi di andata e ritorno at- zioni pratiche di come si la- rapporto di fiducia tra il ven- uso nell’ex quartiere Lissandrin, ma
ma. (a.rag.) traverso via Roma, via Rossi- vora il latte, i cereali e sul ditore e il consumatore». dipende dalla Regione.
gnago e via 11 Settembre. corretto invasamento delle A RIPRODUZIONE RISERVATA (Alessandro Abbadir)

Mira, al via i corsi professionali Un piano sociale per Salzano


per venti aspiranti pizzaioli Il futuro della comunità pensato con le associazioni PESEGGIA: ANAGRAFE
MIRA. Parte oggi a Mira la
prima lezione del corso per
SALZANO. Non solo pianificazio-
ne del territorio. Il Comune di Sal-
ni. La seconda fase terminerà entro
l’estate e servirà per mettere a fuo-
Cambia l’orario
pizzaioli nelle cucine del self zano, infatti, ha deciso di investire co le sfide per i prossimi dieci anni Da oggi cambia l’orario dell’ufficio anagra-
service Il Naviglio in piazza energie, risorse e tempo per dise- e arrivare a un elenco dei possibili fe, che sarà aperto al pubblico il mercoledì
San Nicolò. Vi entreranno 20 gnare il futuro della sua società, scenari futuri. Infine la terza fase, dalle 9.30 alle 13 e il venerdì dalle 10.30 alle
aspiranti pizzaioli che hanno coinvolgendo associazioni, gruppi per l’autunno, per decidere le stra- 12.
deciso di intraprendere que- organizzati, famiglie, cittadini, dai tegie e le risorse risorseda impiega-
sta professione iscrivendosi bambini agli anziani. Si chiama Pia- re. Il tutto sarà seguito da Roberto SALZANO: ASILO NIDO
al corso promosso dalla scuo- no di assetto dello sviluppo sociale Maurizio, esperto in programmazio-
la di formazione professiona-
le «Made in Pizza» e da Tan-
(Pass) 2020 è vuole essere una sorta
di Piano regolatore sociale da qui
ne sociale e al Pass parteciperà an-
che la Fondazione di comunità Ri-
Aperte le iscrizioni
gram, associazione per lo svi- ai prossimi dieci anni. viera-Miranese. A seguire il proget- Da oggi al 31 marzo sono aperte le iscrizioni
luppo Individuale e di Comunità. Negli anni scorsi Sarà attuato in tre fasi: vedere, to sono gli assessorati al Sociale e all’asilo comunale per l’anno scolastico
si sono iscritti e diplomati tanti stranieri: albane- valutare e agire. Con la prima, da ai Giovani. 2010-2011 che accoglie bambini dai 6 mesi ai
si, indiani, bengalesi. Il corso è pratico: delle 50 concludersi entro la prossima pri- «E’ di sicuro una scommessa im- 3 anni. Per informazioni 041-5709712-3.
ore complessive, 40 saranno svolte in laboratorio. mavera, saranno fatti una serie portante — spiega l’assessore al So-
Si parte dagli impasti base fino a quelli più com- d’incontri con tutte le categorie cit- ciale e alla Famiglia Bruno Pigozzo NOALE: IN BIBLIOTECA
plessi: dalla pizza napoletana a quella veneta, fino tadine, dove saranno raccolte sche- — di una sfida, per certi versi, irre-
ai prodotti da forno su base impasto pizza: teglia,
trancio, baguettes, calzoni, crescioni, paninipizza,
de e organizzati dei focus per cono-
scere e capire le loro esigenze.
sistibile in un tempo in cui gli egoi-
smi e le chiusure tendono a prevale-
Corso d’italiano per stranieri
piadine. Al termine è previsto un saggio in piazza Nei giorni scorsi sono cominciati re sulla fiducia e sulla solidarietà Da oggi in biblioteca prende il via il corso
San Nicolò, in cui i neo pizzaioli sforneranno la lo- i primi incontri con le parrocchie, i sociale che dovrebbero essere alla di italiano per stranieri, che si svolgerà tut-
ro personale «opera», che sarà poi valutata da una dipendenti comunali e le associazio- base della comunità». (a.rag.) ti i lunedì dalle 9.30 alle 11.
speciale giuria. (a.ab.)
VP3POM...............28.02.2010.............20:34:30...............FOTOC24

16 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 RIVIERA-CHIOGGIA la Nuova

FOSSO’: IN VIA PROVINCIALE SUD CAMPAGNA LUPIA: IL SINDACO

Con l’auto abbatte centralina Telecom «Curva troppo pericolosa in via Menin»
FOSSO’. Incidente stradale con disagi alle li- che costeggia la strada, l’auto ha abbattuto una CAMPAGNA LUPIA. Tre incidenti nel giro daco Fabio Livieri lancia l’allarme: «Questo
nee del telefono sabato sera a Sandon di Fossò. colonnina della Telecom. Sul posto è arrivata di una settimana nello stesso punto in via è il terzo incidente che si verifica nello stesso
Un’auto è uscita di strada di ed ha abbattuto una squadra dei vigili del fuoco di Mira, che ha Menin a Campagna Lupia, la strada provin- punto nel giro di una settimana. Forse i fatti
una centralina della Telecom. La dinamica, ve- aiutato la donna ad uscire dall’auto. La stessa ciale 16 che dal capoluogo porta alla località sono stati favoriti da condizioni meteo non ot-
rificata dei carabinieri della Compagnia di infatti era rimasta incastrata. Ci son voluti 30 di Lugo. Il sindaco chiede un intervento ur- timali, resta sicuro però che quel tratto di
Chioggia e della stazione di Stra, è piuttosto minuti. La donna, portata in ospedale a Dolo, gente da parte della provincia per sistemare provinciale che porta a Lugo è poco sicuro e
chiara. Una donna, alla guida di una Renault, ha riportato ferite giudicate guaribili in 25 gior- fondo stradale e viabilità. L’ultimo fatto si è mal segnalato. Ho spedito questa mattina
stava percorrendo via Provinciale sud in dire- ni. I pompieri hanno dovuto lavorare per met- verificato giovedì sera alle 23 quando una una lettera alla provincia per avere nuova se-
zione Fossò quando ha perso il controllo del tere in sicurezza la centralina, nell’attesa del- Ford Fiesta condotta da una ventenne del po- gnaletica e risistemazione del fondo strada-
mezzo. Prima di finire la sua corsa nel fossato l’arrivo dei tecnici Telecom. (a.ab.) sto, è finita fuori strada restando ferita. Il sin- le». (a.ab.)

SOTTOMARINA: SUL LUNGOMARE

Si schianta davanti ai carabineri


Alfa Gt distrutta nell’incidente, strada bloccata per il lampione pericolante
di Diego Degan personale della Simet, la ditta
che cura la manutenzione del-
SOTTOMARINA. Ha distrutto la macchi- l’illuminazione pubblica, che
na, un’Alfa Romeo Gt, e divelto un palo ha rimosso il palo pericolante
dell’illuminazione pubblica sull’aiuola e verso mezzogiorno tutto era
spartitraffico, proprio davanti alla caser- tornato alla normalità. Non
ma dei carabinieri. ha avuto incidenti, invece, for-
se perchè è stato fermato dal-
Con la conseguenza, qual- la volante della polizia prima
che ora dopo, di mandare in che gliene potessero capitare,
tilt la circolazione stradale sul verso le due della stessa notte
Lungomare. Lui, però, un sempre, sul Lungomare, A.V.
DONAGGIO

25enne di un 33enne chioggiotto che ave-


Chioggia che va bevuto decisamente trop-
Un altro automobilista stava rien- po. Il controllo con l’etilome-

DONAGGIO
L’Alfa Gt dopo lo scontro trando da tro, infatti, ha fatto segnare
fermato con un tasso Ferrara, non un tasso alcolico di 1,83 gram-
si è fatto nul- mi per litro, più di tre volte il
LA PROPOSTA d’alcol di 1,83 la. Gli accer- Il punto dove l’auto è uscita di strada, davanti alla caserma del carabinieri massimo consentito. Ma, quel
tamenti han- che è stato peggio per lui, quel
no dato esito tino di ieri, quando è avvenu- tra viale Tirreno e viale Um- tasso era superiore al limite di
Armelao: «Usiamo le ditte specializzate» negativo sia per quanto ri-
guarda l’uso di alcol che di so-
to lo schianto. L’incidente,
che non ha coinvolto altre vet-
bria, dato che il lampione mi-
nacciava di crollare se, per
1,50 in cui scatta il sequestro e
la conseguente confisca del
«Basta forze dell’ordine stanze stupefacenti e quindi la
causa dell’uscita di strada
sembra proprio essere stata il
ture, ha avuto uno strascico
in mattinata, quando sono in-
tervenuti i pompieri e la poli-
esempio, si fosse alzato un po’
di vento. La circolazione è sta-
ta, comunque, garantita con
veicolo. Oltre alla denuncia pe-
nale per guida in stato di eb-
brezza, il giovane ci ha rimes-
per ripulire le strade» classico colpo di sonno. Erano
le quattro e tre quarti del mat-
zia locale che hanno chiuso al
traffico il tratto di Lungomare
deviazioni su percorsi alterna-
tivi. Verso le 11.30 è arrivato il
so la Bmw.
A RIPRODUZIONE RISERVATA

CHIOGGIA. Affidare a una società specializ-


zata la ripulitura delle strade dopo gli inciden- Chioggia. Lavori in corso anche nel tratto tra il ponte della Pescheria e la chiesa di San Giacomo
ti o gli spandimenti di sostanze pericolose. Si-

Corso del Popolo, cantieri e disagi


tuazioni che spesso vedono le forze dell’ordi- gravi. Si sono concluse le
ne impegnate per ore a sorvegliare il traffico e operazioni di imbonimento
richiedono l’utilizzo di uomini e mezzi per ri- via terra di canal Vena nel
pulire la strada da detriti, rottami e liquidi va- tratto compreso tra la pe-
ri. Si può fare diversamente? Sì, secondo Ar- scheria e Sant’Andrea.
melao, visto che esistono ditte che eseguono «Nell’ultimo tratto — preci-
questo tipo di interventi, per di più a costo ze- L’intervento si è reso necessario per il risanamento di riva Vena sa ancora il sindaco Tiozzo
ro per la collettività, dato che si rifanno (quan- — l’imbonimento sarà inve-
do è possibile) sulle assicurazioni dei veicoli CHIOGGIA. Disagi in corso l’impresa di lavorare anche ce effettuato via acqua per
che hanno causato il guaio. Una convenzione del Popolo fino a mercoledì nel weekend. Salvo imprevi- evitare il traffico di camion
con una di queste ditte (da individuare con un per il cantiere aperto in piaz- sti l’intervento si concluderà lungo corso del Popolo».
bando pubblico) permetterebbe al comune di zetta XX Settembre. mercoledì per evitare interfe- La paratia sud del Baby
non distogliere risorse dai compiti di istituto L’intervento, che rientra renze con il regolare svolgi- Mose sarà collaudata la pros-
o da possibili gravi emergenze, con un forte ri- nelle opere di risanamento mento del mercato settima- sima settimana. «Al Perotolo
sparmio per la collettività. «Io stesso ho sugge- di riva Vena, si è reso neces- nale». — spiega il vicesindaco San-
rito al Comune di provvedere in questo modo sario per collegare le fogna- Il nuovo cantiere in piazza dro Todaro — proseguono i
— dice Armelao — sulla base della mia espe- ture della zona alla condotta è stato occasione per un so- lavori di palificazione che si
rienza di assessore a Spinea, ma da un anno pubblica. I lavori sono inizia- pralluogo in tutti gli altri concluderanno con l’escavo
la mia proposta dorme in qualche cassetto. Ep- ti giovedì scorso e per regola- aperti in centro storico. In del canale. La Soprintenden-
pure le statistiche ci dicono che il 10% degli in- re il transito delle auto è sta- questi giorni si sta chiuden- za ha espresso parere favore-
cidenti è causato dal mancato ripristino della to installato dal giorno suc- do l’intervento di risanamen- vole per la realizzazione del-
sicurezza stradale». (d.deg.) cessivo un impianto semafo- to di riva Vena nel tratto tra la viabilità sopra il canale e
rico che dispone il senso al- il ponte della Pescheria e la per l’arredo urbano. Entro
DONAGGIO

ternato. chiesa di San Giacomo con il una settimana sarà sgombe-


«Per ridurre i disagi e chiu- collegamento degli scarichi rato il cantiere di campo Cal-
dere in fretta — spiega il sin- alla rete pubblica, andando a cagno».
daco della città, Romano Il ponte della pescheria a Chioggia sanare un’anomalia dai ri- (Elisabetta Boscolo Anzoletti)
Tiozzo — abbiamo chiesto al- I lavori stanno per finire flessi ambientali piuttosto A RIPRODUZIONE RISERVATA
CHIOGGIA
Si cercano comparse DOLO AL VOTO: L’ESTRAZIONE
Lughetto, posta in ritardo
Studio Azzurro produzioni di Milano cerca
60 persone, 30 uomini e 30 donne fra i 10 e
gli 80 anni, per comparire nel video «Sensi-
tive City» che sarà proiettato all’Expo uni-
Scheda elettorale, Borella è primo Livieri: «Ci sono ancora disagi»
versale di Shangai. Le riprese saranno gira- DOLO. Si è svolta già sabato sera la amministrativo del comune, anche i CAMPAGNA LUPIA. «A Lughetto la posta arriva
te nel teatro di San Martino dal 4 all’8 mar- riunione del comitato elettorale co- rappresentati delle varie liste. Al pri- ancora in ritardo nonostante le rassicurazioni di
zo di pomeriggio. contattare Enrico Verone- munale che ha stabilito l’ordine di mo posto ci sarà l’ex vigile urbano Poste Italiane. Chiedo formalmente all’azienda di
se al 3488828248. uscita dei candidati alla carica di sin- Enrico Borella con la lista «Crescere verificare i tempi di consegna perché anche negli
daco nella scheda elettorale che sarà insieme». Nella casella due ci sarà la ultimi 10 giorni centinaia di persone mi hanno se-
SANITÀ DI TURNO consegnata al momento del voto. La candidata della lista «Pdl-Lega» Mad- gnalato disagi e ritardi». A parlare è il sindaco di
commissione ha tra l’altro come com- dalena Gottardo mentre il commer- Campagna Lupia Fabio Livieri che nei giorni scorsi
Farmacie pito quello di verificare la regolarità
delle documentazioni per la presenta-
ciante Giorgio Gei, «Ponte del Dolo»,
occuperà la terza casella. Il sindaco
aveva appoggiato una petizione con 200 firme avvia-
ta a Lughetto proprio per segnalare i ritardi. Poste
Spinea: Fabro, viale Viareggio 42/C - Villag- zioni delle liste oltre ai casi di incom- uscente Antonio Gaspari, supportato Italiane in una nota aveva assicurato che il servizio
gio dei Fiori; Noale: Mascarucci, piazza XX patibilità dei vari candidati alla cari- dalla lista «Per Dolo Cuore della Ri- aveva avuto dei problemi per il fatto che un nuovo
Settembre 12; Liettoli di Campolongo ca di sindaco e di consigliere comuna- viera», occuperà la quarta posizione portalettere assegnato per la zona di Lughetto non
Maggiore: Braggion, via Alto Adige 9; Caz- le. L’ordine di uscita dei vari candida- mentre l’ex consigliere comunale conosceva ancora la zona. «Non so se il portalettere
zago di Pianiga: Boscia, via Monte Verena ti è stato stabilito da un’estrazione Massimo Barbato con la sua «Dolo nel frattempo si sia infornmato sulle strade da fare
2/3. Cavarzere: Tamassia, via Piave 17. Sot- cui erano presenti, oltre al personale Azzurra» sarà al quinto. (g.pir.) — dice il sindaco — ma resta il fatto che la posta
tomarina: Al Mare, via San Marco 629. continua ad arrivare in ritardo». (a.ab.)
VP5POM...............28.02.2010.............20:15:41...............FOTOC24

la Nuova SAN DONA’-JESOLO LUNEDI’ 1 MARZO 2010 17

CONCORSO A ERACLEA ALLARME NEL SANDONATESE

Date un nome ai vostri impianti sportivi Finto guasto all’auto, ma sono truffatori
ERACLEA. Dopo l’album di figurine parte il cio Sport del Comune di Eraclea. I concorren- SAN DONA’. Ladri e truffatori lungo le stioni. Una volta fermi arrivavano al punto
concorso di idee per dare un nome alle strut- ti dovranno compilare la proposta dei nomi. strade del Sandonatese, gli automobilisti se- di accusare l’ignaro automobilista di aver
ture sportive di Eraclea e Ponte Crepaldo. La Le schede dovranno essere consegnate entro gnalano personaggi pericolosi lungo le stra- rotto lo specchietto. Anziani e donne sole
proposta promossa dal comune e dall’assesso- e non oltre il 10 marzo 2010. de del Basso Piave che cercano di rubare erano le prede migliori, ottimi per chiedere
rato allo sport chiede alla cittadinanza di da- Un’apposita commissione esaminerà le va- soldi. Gruppi di uomini che seguono le au- in sostanza dei soldi approfittando dell’effet-
re un nome al palazzetto dello sport di Era- rie proposte ed il vincitore con tutti i parteci- to, soprattutto con a bordo anziani o donne to panico. Più di qualcuno ci era cascato Il
clea, un altro al campo da calcio di Ponte Cre- panti saranno premiati in occasione della Fe- sole, evidenziando magari il cofano aperto, sospetto è che il cofano aperto possa essere
paldo e un terzo allo stadio comunale di Era- sta dello Sport. Saranno ammesse proposte e facendo altri segnali per indurre le auto a un’altra scusa utilizzata per fermare le au-
clea. Possono partecipare al concorso tutti i relative a persone decedute che si siano di- fermarsi. Tempo fa utilizzavano la scusa to, quindi minacciare e racimolare qualche
cittadini residenti nel Comune. I partecipanti stinte nell’ambito dello sport o del sociale, op- dello specchietto rotto e facevano segno al- soldo quando non proprio rapinare. Il consi-
al concorso potranno consegnare la busta pure proposte relative a categorie generali, le auto di fermarsi per discutere. Capitava glio in questi casi è comunque di non pre-
con i nominativi a Francesco Zanon dell’Asso- eventi storici o sociali di particolare rilevan- che lanciassero un sasso per scatenare il ru- stare attenzione e non fermarsi, salvo per
ciazione A.D. Pallacanestro Eraclea o all’Uffi- za anche locale. (ma. ca.) more, e poi tornavano indietro a fare que- questioni di necessità ed emergenza. (g. ca.)

Se la famiglia salva la scuola


Il nuovo sistema è già in Parlamento
Da San Donà la proposta:
«Superenalotto semplificato
Tavolo di confronto e mutuo soccorso per 8.000 genitori del Basso Piave per far vincere più giocatori»
SAN DONA’. Tavolo di con- me le difficoltà del territorio, SAN DONA’. Superenalotto «semplifica-
fronto sulla scuola, le famiglie per capire quali servizi possa- to», la proposta inviata al Ministero delle Fi-
pronte a fare collette per av- no essere compromessi e co- nanze. Il gruppo di giocatori incalliti di
viare i progetti. I presidenti me operare sui tagli delle ri- San Donà ha già spedito la proposta di nuo-
dei Consigli degli Istituti Com- sorse, limitando al massimo il vo Supernalotto che è stata presentata an-
prensivi del Distretto scolasti- disagio delle famiglie. Abbia- che all’onorevole e sindaco di Musile Gian-
co 22, che comprende tutte le mo concordato come le fami- luca Forcolin (nella foto) per una formale
scuole primarie e secondarie glie possano assumere un ruo- proposta di legge. Si tratta di un nuovo siste-
inferiori (8.000 studenti e rela- lo importante anche sul piano ma escogitato dal pensionato sandonatese
tive famiglie) dei comuni di della ricerca di risorse finan- Sergio Poli che in sostanza propone una gri-
San Donà, Noventa, Fossalta, ziarie per supplire alle caren- glia più piccola di numeri per aumentare le
Meolo, Musile di Piave, Era- ze statali. Il «contributo volon- possibilità di vincita.
clea, Jesolo e Ceggia, hanno tario» dei genitori e l’organiz- «Il nostro sistema matematico — spiega lo
avviato una stretta collabora- zazione di collette consentono stesso Poli — consentirà di aumentare il nu-
zione per cercare di far fronte in molti casi di avviare i pro- mero delle vincite con sei decine e sei caden-
alla difficile stazione della getti pomeridiani e di dopo- ze che figurano un gruppo di 36 numeri. Ab-
scuola. In questi giorni tutti scuola, o di permettere le po- biamo anche coniato lo slogan «Con sei deci-
gli Istituti si trovano nella ne- che uscite d’istruzione. L’in- ne e sei cadenze vincerai sicuramente» che
cessità di approvare il Pro- Alunni in classe a San Donà, a rischio molte esperienze educative contro — concludono — è sta- sarebbe centrato per lanciare la nuova for-
gramma annuale per il 2010, to ricco e stimolante, tanto da mula. Il sindaco e onorevole di Musile Gian-
per destinare le risorse finan- dal proprio fondo cassa e dei per il 2010 sono davvero esi- indurre i partecipanti a pro- luca Forcolin si è impegnato a portare a Ro-
ziarie e garantire il funziona- quali non si ha certezza, im- gui, il rischio reale è che in grammare incontri periodici e ma la proposta che abbiamo inviato al Mini-
mento didattico ed ammini- pongono di operare scelte non breve tempo non ci saranno ri- di operare insieme per cerca- stero delle Finanze sperando che presti
strativo. «La riduzione di fi- facili. La riduzione del 25% sorse sufficienti per far fronte re un confronto con gli enti lo- ascolto al più presto.
nanziamenti statali,— spiega- delle spese per i servizi di puli- alle sostituzioni dei docenti as- cali, oggi indispensabili per il «Oggi come oggi le vincite sono eccessive
no i presidenti— insieme al zia sta mettendo a repentaglio senti. Ciò ha indotto i presi- sostegno delle scuole». — aggiunge Poli — milioni e milioni di euro
congelamento di altri che le anche la sicurezza e l’igiene denti ad aprire un tavolo di (Giovanni Cagnassi) che non si vincono quasi mai. E se qualcu-
scuole hanno già anticipato delle scuole. I fondi erogati confronto per valutare insie- A RIPRODUZIONE RISERVATA no riesce a vincere vedrà la sua vita rivolu-
zionata in
modo ecces-
A ridosso del depuratore di Ca’ Pasquali
Una madre: «Aiutate mia figlia»
sivo, tanto
che non so-
Un nuovo ecocentro no rari casi
di pazzia per
l’impatto
per i rifiuti di Cavallino A Jesolo un caso difficile di tossicodipendenza che possono
avere certi
risultati a
CAVALLINO. «Per l’estate realizzere- JESOLO. «Aiutate mia fi- to a trovare delle soluzioni, dir poco ecla-
mo il nuovo ecocentro di Ca’ Pasqua- glia». Il grido disperato arriva ma circostanza ha voluto che tanti sulla vi-
li». L’annuncio arriva dall’assessore al- da una mamma che tutti i gior- fosse estromesso. Io sono di- ta di una per-
l’ecologia Angelo Zanella. «La nuova ni deve avere a che fare con la sperata con questa figlia— sona o una
struttura per il conferimento - spiega figlia trentenne, affetta da pro- conclude— anche perché ho famiglia. Dovremo in tempi di crisi dare
l’assessore - sorgerà in un’area adatta blemi psichici, con un profilo in casa la piccola che vede la maggiori possibilità di vincere magari som-
allo scopo border line che le fa perdere il sorella comportarsi in questo me minori, ma più facili da ottenere. Lo ab-
che ha una controllo. Lei stessa racconta modo ed è sconvolta». L’ex as- biamo studiato per anni, con formule mate-
superficie di la sua triste storia. «La ragaz- sessore sostiene la donna e si matiche ad hoc e adesso non possiamo fare
due ettari a za non si controlla— spiega la unisce in questa richiesta di altro che attendere una risposta.
lato dell’im- mamma— fugge di casa, ha Tossicodipendenza piaga sociale aiuto. «Ho seguito questo caso Sarebbe un risultato importante — con-
pianto di de- rapporti sessuali con persone da vicino— dice Bison— ed è clude il pensionato — perché aumenterebbe
purazione di pericolose, sta male, assume fare. Nessuno mi aiuta, le molto serio. Il profilo psichico il numero dei giocatori e le possibilità di vin-
Ca’ Pasquali. droghe e soffre di altri distur- strutture sanitarie, gli assi- della ragazza la mette in peri- cita facendo del bene a tante famiglie e spe-
La progetta- bi della personalità. Io ho a ca- stenti sociali, il Comune. L’ex colo oltre che a mettere in pe- rando nel contempo che non piova sempre
zione è stata sa anche una figlia più picco- assessore alla sanità Daniele ricolo la sua famiglia e la so- sul bagnato». (g. ca.)
affidata alla la, minorenne, e non so cosa Bison (nella foto) aveva inizia- rellina più piccola». A RIPRODUZIONE RISERVATA
società Veri- Rifiuti in un ecocentro
tas che già ha

«Treviso-Mare senza pedaggio»


in gestione l’impianto di depurazione
vicino all’area utilizzata per il nuovo
ecocentro con una destinazione d’uso
compatibile». «Secondo i progetti - con- SAN DONA’. Mozione del siderazione. Con le elezioni
tinua Zanella - l’area di conferimento
potrà ricevere tutti i tipi di rifiuti urba-
Pd contro l’autostrada del ma-
re, cresce il fronte del no alla
Cresce il fronte del «no» contro la privatizzazione regionali alle porte, è facile
capire che sarebbe troppo
ni compresi anche quelli ingombranti privatizzazione della Trevi- Il Pd a San Donà presenta una mozione in consiglio semplice aspettare l’esito del
in modo da limitare il più possibile il so-Mare. Ora si chiede una po- voto prima di assumere pub-
fenomeno delle discariche a cielo aper- sizione netta da parte del Co- ed interamente pagata col de- sto sembra un vantaggio? E’ blicamente una posizione
to sul territorio comunale». Verificata mune contro l’arteria a paga- naro pubblico. San Donà in quindi ora che anche San chiara. Sentiamo girare tante
l’impossibilità dell’Aato (Autorità mento. Critiche arrivano particolare, se questa opera- Donà prenda una posizione mezze parole, vediamo tanti
d’Ambito Territoriale Ottimale), a cui adesso da tutti gli schiera- zione andasse in porto, ve- chiara e decisa contro una passare da un entusiastico ap-
spetterebbe l’indizione di una gara uni- menti politici, nel veneziano drebbe spezzato l’anello di cir- scelta imposta d’autorità che poggio ad un sì a denti stretti,
ca per tutti i comuni della provincia come nel trevigiano, da parte colazione attorno all’abitato alla città porterebbe solo a un mezzo no, ad un no sen-
per la gestione dei rifiuti urbani, il Co- di Comuni, province, comita- che devia il traffico di attra- svantaggi e nessun utile— ag- za impegni precisi. Perché
mune da mesi aveva deciso di dare pro- ti, associazioni. Le valutazio- versamento dalle zone resi- giungono— per questo abbia- questo non sia solo un truc-
secuzione al contratto con Veritas fino ni in merito arrivano da Mi- denziali a favore di uno svi- mo depositato oggi una mozio- chetto elettorale per gettar fu-
GAVAGNIN

al 2014, introducendo però da novem- chele Marangon, Andrea Ce- luppo rispettoso della qualità ne con cui proponiamo che il mo negli occhi alla gente è im-
bre 2009 il sistema del «porta a porta». reser e Gianna Vallese del del vivere nella nostra città. nostro Comune esprima la portante che il consiglio co-
«L’ecocentro - informa l’assessore Za- Partito Democratico. «La stra- Di fronte a questa prospetti- Michele propria netta contrarietà all’i- munale e il sindaco si pronun-
nella - ci costerà più di 250 mila euro da ha sicuramente bisogno di va, si continua furbescamen- Marangon potesi di realizzare un’auto- cino sulla questione prima
ma una volta pronto, senza tempi di at- essere completata e messa in te a ripetere la litania del del Pd strada a pagamento sullo stes- del 28 marzo. I sandonatesi
tesa, i nostri concittadini potranno sicurezza— spiegano—, ma “transito gratuito per i resi- sandonatese so percorso dell’attuale SR89 hanno diritto di sapere con
conferire mobilio, elettrodomestici, non c’è alcuna necessità di denti”; insomma avremmo il Treviso-Mare e la piena dispo- chiarezza che cosa pensa cia-
materassi, batterie, oli esausti, rama- privatizzare, neppure parzial- privilegio di non pagare di nibilità a studiare soluzioni scuno della privatizzazione
glia, inerti, e altri». mente, la gestione di un’arte- nuovo qualcosa che abbiamo alternative che Chisso non della Treviso-Mare». (g. ca.)
(Francesco Macaluso) ria già interamente costruita già pagato. A qualcuno que- ha mai neppure preso in con- A RIPRODUZIONE RISERVATA
VP6POM...............28.02.2010.............20:45:48...............FOTOC24

18 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 SAN DONA’-JESOLO-PORTOGRUARO la Nuova

SAN STINO. Pranzo con il Paradossale: non c’è il tempo pieno, bimbi dirottati in quella di Biverone troppo queste sono scelte che
panino, la mensa nuova della fanno capo alla scuola, di cer-
scuola elementare è chiusa. I
genitori del capoluogo sono
costretti a mandare i propri fi-
gli alla scuola di Corbolone e
San Stino, mensa nuova senza alunni to mi sento di dire che l’orga-
nizzazione degli istituti e dei
programmi scolastici dovreb-
bero essere formulati su due
Biverone. Ma le strutture del- che coppie che lavorano en- vero problema purtroppo è le- tempo pieno ma perché c’è principi cardini in funzione
le frazioni scoppiano e non ce trambe e non possono prepa- gato a quello dell’assegnazio- stato un «finto assegnamen- di dove ci sono maggiori alun-
la fanno a contenere tutti i rare il pranzo al figlio ma de- ne degli insegnanti e vista la to», si sono cioè tolte delle ore ni e dove ci sono le strutture
bambini che provengono an- vono portarlo in qualche al- situazione attuale, sarà quasi da una parte per assegnarle che sono in grado di diservir-
che dal centro. La scuola ele- tra struttura ricreativa del ti- impossibile che per il prossi- in altre». Insomma le scuole li e ospitarli al meglio». La
mentare del centro è nuova, po «dopo scuola». mo anno ci sia un’assegnazio- di San Stino sono davvero in scuola elementare comunale
la mensa è costata 500 mila «Di fronte a questo proble- ne diversa o con maggiori cat- difficoltà. del capoluogo infatti è una
euro ma rimane chiusa per- ma molto sentito dai genitori tedre, bisogna inoltre tener «Anche a me pare un’assur- delle più belle e d’avanguar-
ché non c’è più la sezione a di San Stino - spiega dispiaciu- presente che la situazione di dità questa situazione - com- dia della zona con una mensa
tempo pieno. A Corbolone in- ta il vicesindaco Rita Zanutel Corbolone è molto precaria e menta il sindaco Luigino Mo- enorme che è costata sacrifici
vece sì, ma non riesce ad ac- - noi non possiamo fare nulla, se gli alunni riescono a fer- ro - ho scritto anche una lette- e soldi alla comunità sanstine-
contentare tutte le richieste. le scelte e le problematiche marsi all’interno della scuola ra alla dirigente per sollevare se.
Per i genitori si tratta di un vegono gestite direttamente per la pausa pranzo non è per- questo problema ma non ha (Marta Camerotto)
Rita Zanutel vero disagio specie per quelle dalla dirigente scolastica, il ché lì sia stato concesso il avuto nessuna efficacia pur- A RIPRODUZIONE RISERVATA

Al via la Fiera dell’Alto Adriatico


Una folla alla prima giornata della rassegna alberghiera di Jesolo-Caorle
CAORLE. E’ stata inaugu- il presidente di Federlaber-
IL PROGRAMMA rata ieri la 10ª Fiera dell’Alto ghi Marco Michielli: «E’ vero
Adriatico di Jesolo/Caorle, che i numeri sono positivi
Giralivenza 40ª Settimana degli Acquisti
dell’albergatore. La cerimo-
ma, purtroppo, i margini di
operatività stanno diminuen- SANITA’
e prodotti tipici nia ufficiale si è tenuta alle
10.30.
do. E’ necessario che gli ope-
ratori si uniscano anche, ad
Farmacie di turno
«Nonostante la crisi anche esempio, per aver un miglior Farmacie di turno fino al 5
CAORLE. Ecco il pro- quest’anno la Fiera dell’Alto dialogo con le istituzioni». marzo. San Donà: Pilla, via
gramma per la giornata di Adriatico si è dimostrata es- Anche il sindaco Marco 13 Martiri 169; Noventa: Ber-
oggi: alle 10.30 Federalber- sere un successo - ha dichia- Sarto, visti i numeri della nardi, via Roma 22 (sabato e
ghi e la società Amadeus rato il presidente della Fiera Fiera, spera che l’importante festivi). Lido di Jesolo: de
presenteranno il nuovo Raffaele Furlanis - tutte le vetrina venga ospitata a Grandi, via Levantina 168;
portale di prenotazioni aziende hanno confermato i Caorle anche il prossimo an- Jesolo: All’Ascensione, piaz-
on-line «Italyhotel» men- loro stand e la superficie no sottolineando il positivo za Iº Maggio 10 (sabato pome-
tre dalle 13 alle 15 si po- espositiva è praticamente andamento della località: riggio) Ca’ Savio: Zorzetto,
tranno degustare alcuni uguale a quella dello scorso «Abbiamo ormai raggiunto via Fausta 69. Portogruaro:
primi piatti proposti dal anno». quasi i 4,5 milioni di presen- Fabroni, via Fondaco 2; San
maestro pastaio Campa- Ma non sono solo gli espo- ze e questo ci dimostra come Michele al T.: Girotto, viale
nella. Dalle 15 alle ore sitori a premiare la Fiera del- Caorle venga apprezzata dai Aurora 43; Concordia Sagit-
16.30 l’assessore provin- l’Alto Adriatico: durante la turisti - continua Sarto - E taria: Fulanis, via Claudia
ciale al turismo presen- giornata di ieri c’è stata an- non potremo che migliorare 81 (fino alle 21); Porto Santa
terà il progetto Giraliven- che una grande affluenza di grazie alle prossime realizza- Margherita: Scabbio, via Pi-
za e a seguire l’assessore pubblico che ha dimostrato zioni, ad esempio, del secon- gafetta 11 (festivo)
all’agricoltura Massimilia- curiosità nel cercare di capi- do accesso al capoluogo e del
no Malaspina parlerà di re cosa c’è dietro l’ospitalità Museo del Mare. Per non par- SAN DONA’
«Prodotti tipici e tradizio- di Jesolo e Caorle. Una gran- lare delle ormai prossime Scatti metropolitani
nali nella ricettività vene- de curiosità che significa at- inaugurazioni del Pronto
ziana». Infine, alle 17, tenzione verso questo setto- Soccorso, dell’ex scuola Bafi- Inaugurata la mostra di foto
l’Ass.ne Italiana Celia- re. le e del nuovo municipio in di Melania Tegon che propo-
chia Veneto presenterà il E mentre continua imper- via Roma». Quest’anno l’inte- ne una serie di scatti «tropoli-
progetto «Cucina senza territa la disputa tra chi sarà ra superficie espositiva è sta- tani» al Caffè Letterario.
glutine». Non mancheran- il prossimo anno ad ospitare ta coperta dal servizio inter-
GAVAGNIN
no lezioni e degustazioni la Fiera tra Jesolo e Caorle net wi-fi da Alfa.net. CAORLE
di pizza (oggi alla soia). c’è chi preferisce ragionare (Giorgia Valente) M’illumino di meno
sul settore in generale come A RIPRODUZIONE RISERVATA La folla di visitatori ieri alla Fiera Alberghiera
Oggi alle 16.30 Asvo organiz-
za, nell’ambito della campa-

Asl 10, la Uil contesta le decisioni


gna «Mi illumino di meno»
SANITA’ uno spettacolo teatrale dedi-
cato agli studenti di Caorle
JESOLO. Confronto con i ed alle loro famiglie. Alla ma-
sindacati sulla questione del nifestazione, al termine della
personale e delle Rsu, l’Asl
10 nega contrasti e tensioni «Nei tre ospedali è emergenza personale» quale verranno distribuiti i
kit di risparmio energetico,
con la Cisl. Intanto anche la parteciperà anche la mascot-
Uil denuncia disagi e caren- appreso dell’approvazione sun investimento sul perso- della Medicina di Portogrua- te Marino Moscardino. L’ap-
ze nella gestione della sa- dell’atto aziendale. La nostra nale nonostante le gravi e pe- ro dove il personale in servi- puntamento è al palazzetto
nità. richiesta di chiarimenti in santi carenze che denuncia- zio spesso è inferiore a quel- dello sport di via Aldo Moro.
«A nostro parere l’incon- merito alla nuova organizza- mo ogni giorno. lo garantito dai minimi previ-
tro sindacale è stato positi- zione che comporta, a nostro Ciò a fronte delle gravi ca- sti in caso di sciopero. BIVERONE
vo— ha comunicato la diri- avviso, un aumento dei costi, renze di personale costretto Emblematica è la situazio- Incontro con la giunta
GAVAGNIN

genza— Ci dispiace che alcu- stimato in almeno 500.000 eu- a coprire turni in orario ne del reparto di Orl di San
ni rappresentanti sindacali ro, non ha avuto risposte. In straordinario programmato, Donà che, dopo la chiusura Stasera, alle 21, alla scuola
abbiano lasciato il tavolo di Il pronto soccorso di Jesolo merito al piano assunzioni che esistono in molti reparti, di quello di Portogruaro, re- elementare di Biverone si
trattativa non potendo segui- 2010, abbiamo avuto la noti- nota a tutti è la situazione sta l’unico dell’Asl, e si sta terrà un incontro pubblico
re, in questo modo, la discus- pazione. «Nell’incontro con zia che verranno sostituite del Pronto Soccorso dell’O- trasformando lentamente in della giunta.
sione sino in fondo». l’amministrazione— dice il esclusivamente le cessazioni spedale di San Donà e di Je- una medicina-lungodegen-
La UIL FPL di Venezia segretario provinciale Fran- (pensionamenti e licenzia- solo dove si deve affrontare za». (g. ca.) SAN STINO
esprime la propria preoccu- cesco Menegazzi— abbiamo menti) che non ci sarà nes- a breve la stagione estiva, A RIPRODUZIONE RISERVATA «Solitudini» di Mara
Mercoledì, alle 20.30, in sala

Spadacenta, l’opposizione attacca Piccolo incendio al Palmariva consiliare, Mara Montagner


presenterà il suo libro dal ti-
tolo «Solitudini».
Annone Veneto. «Gli assessori fanno e disfano l’incrocio» Fossalta. Probabile guasto elettrico, fumo in pizzeria CONCORDIA
Agevolazioni per il gas
ANNONE VENETO. Spadacenta po- no alla Regione un finanziamento in FOSSALTA. Principio d’incendio ie- pedine da cui usciva il fumo, sempre
mo della discordia. Le minoranze han- funzione della sicurezza stradale per ri pomeriggio alla discoteca Palmari- più denso. L’incendio stava attaccan- Il comune di Concordia con-
no esposto un manifesto per denuncia- distruggere quanto avevano realizzato va: dal locale pizzeria attigua alle pi- do il tetto della sala dove i clienti si cede delle agevolazioni per il
re «la politica del fare e disfare» attua- prima sempre in nome della sicurezza ste da ballo aveva cominciato ad usci- fermano a mangiare. Nel frattempo gas naturale distribuito in re-
ta dall’amministrazione Savian. Secon- stradale». Replica l’attuale titolare del- re del fumo. I primi ad intervenire so- sul posto sono arrivati i vigili del fuo- te, sul bonus energia elettri-
do le minoranze la giunta è alla ricer- la delega ai lavori pubblici Alessandro no stati gli stessi operatori della di- co di Portogruaro; l’incendio era sta- ce e sui contributi per il paga-
ca di 340.000 euro per sostituire l’incro- Scorzon: «Abbiamo realizzato un pro- scoteca, quindi i vigili del fuoco han- to già estinto, i vigili si sono assicura- mento dei canoni di locazio-
cio di Spadacenta con una rotatoria. getto preliminare per l’incrocio per po- no verificato fosse tutto a posto. A ti che non fossero rimasti focolai e ni. Per informazioni rivolger-
Sulla stessa intersezione era interve- ter accedere al bando regionale. Non provocare l’incendio probabilmente che la situazione fosse in sicurezza. si all’ufficio servizi sociali.
nuta 7 anni fa l’amministrazione Vero- abbiamo ancora deciso se ci sarà spa- un guasto all’impianto elettrico. Po- L’incendio non ha provocato grandi
na che aveva riqualificato l’intera zio per una rotatoria o per migliorie al- co prima delle 15 dal controsoffitto danni, fortunatamente l’intervento è ERACLEA
area con una spesa di 309.357 euro. l’intersezione. Oltre la sicurezza il no- del locale pizzeria ha cominciato ad stato tempestivo. Da un primo esame Lottizzazione in centro
«Della medesima giunta facevano par- stro intento è ridare dignità alla piazza uscire del fumo. Gli operatori del Pal- pare che le fiamme siano state provo-
te anche gli attuali assessori Stefano di Spadacenta con uno spazio pavimen- mariva se ne sono subito accorti, in- cate da un guasto all’impianto elettri- E’ stato adottato il piano di
Crosariol e Luca Masier — attaccano tato». tervenendo immediatamente. Hanno co. lottizzazione «Marco Polo»
le minoranze —, gli stessi oggi chiedo- (Claudia Stefani) puntato gli estintori verso l’interca- (Stefano Zadro) in centro paese.
VJNPOM...............28.02.2010.............20:14:49...............FOTOC24

la Nuova MANGIAR BENE LUNEDI’ 1 MARZO 2010 19


AL DO CIACOLE BACARO VENETO TEAM VENETO CHEF
Cena con delitto e gli Oscar Dal brodino al gran bollito Sfida tricolore alle Marche
Venerdì al ristorante Do Ciacole di Olmo di Instancabile il Bacaro Veneto di piazza Fer- Cuochi veneti in gara agli Internazionali d’I-
Mira cena con delitto «La notte degli Oscar» retto a Mestre dopo la serata della Birra ecco talia in programma dal 7 all’11 marzo a Marina
presentata dalla compagnia Delitto in Scena. che mastro Lorenzo Michielan cambia, è il di Massa. Il Team Veneto Chef, composto dal
Gli ospiti dovranno scoprire chi è l’assassino. caso di dirlo, menu e occasione. Perché mer- veneziano Alessandro Silvestri, dal bellunese
Spettacolo e menu con verdurine pastellate e coledì (ore 20.30) c’è la cena culturale con il Luca Bertolini, dai trevigiani Francesco Benet-
noci di grana, prosecco e cocktail di frutta; po- maestro macellaio e scrittore Bruno Basset- ton e Cristian Mometti e dal pasticcere bellune-
lenta al cucchiaio con salamella, radicchio di to, grande esperto trevigiano di ricette tradi- se Carlo Inama, sfiderà il team Marche, trionfa-
Treviso e fonduta di scamorza affumicata, stru- zionali con la carne. Così mercoledì si potran- tore del 2009. La manifestazione annuale degli
del di verdure con vellutata di robiola, carpac- no gustare come aperitivo i duroni lessi, poi Internazionali d’Italia è riconosciuta dalla So-
cio di manzo affumicato con patè di olive tag- un fumante brodino con fideini e duroni, a se- cietà Mondiale dei Cuochi ed è una gara inter-
giasche e tortino di uova e asparagi all’aceto guire il gran bollito (guanciale, coda, gallina, nazionale che decreta il Campione Nazionale
balsamico; risotto con erbe di campo, lasagnet- testina, lingua salmistrata, nervetti, punta di dell’anno per ogni categoria, dal singolo nella
ta di asparagi verdi e cotto alla brace; filetto di petto e cotechino), contorni, salse e per finire cucina calda, fredda e artistica, alla miglior
manzo ai sapori forti, flan di carciofi e patate; dolce. Vini abbinati. 35 euro a persona. Info: squadra assoluta. I veneti saranno in gara gio-
dolce della casa con crema chantilly e cioccola- 041.961532 o presso il negozio Caberlotto di vedì 11 marzo. Info: www.teamvenetochef.it
to caldo. 65 euro. Info: 041.5600748 o 333.2590091. piazza Ferretto. (Aldo Trivellato)

Pane che passione, come a Concordia RISTOLEMENE


Nono appuntamento della ras-
segna enogastronomica porto-
Da Flaborea le pagnotte sprigionano profumi di una volta. Per arte gruarese. Domani tocca al ri-
storante Al Confin di Concor-
dia Sagittaria. Info:
Il parlare è rutilante con to, ma basta saperla lavorare terno della pagnotta, anche 0421.270474.
quella caratteristica cadenza e conoscerla a fondo». E così, se il madre con il suo acido
di chi a Concordia Sagittaria proprio per conoscere la ma- acetico accentuato impedisce GRIGLIATA ALLA VINERIA
è nato e cresciuto. Terra di teria, anzi, le materie che usa le muffe e allunga la vita del Torna il mercoledì del Pappa
passioni, di rivalità, di genui- ogni giorno che Renato ha pane». Riccardo nel forno è il e Ciccia alla Vineria di Mira-
nità, come è facile trovare fra chiesto aiuto ai chimici: «cer- re. Senza eredi? (sarebbe un no. Questa settimana tocca al-
Piave e Tagliamento. Riccar- to, sono loro che sanno dirmi peccato perdere simile tradi- la carne alla griglia. sfogliati-
do Flaborea (attenzione l’ac- come reagisce una tal farina zione) «Ho qualche speranza na con radicchio di Treviso;
cento cade sulla «o», almeno o la tal altra a cospetto dell’ac- grigliata con costicine, salsic-
lungo il Lemene) è panificato- qua, del sale e del lievito. cia, pollo e contorni misti; bi-
re di famiglia e di passione. Ogni farina, vive, assorbe, LA BOTTEGA scotti friulani e crema al cioc-
Un’azienda bianca che risale trasforma zuccheri e glutine colato; 1 quartino di Cabernet
al bisnonno, gira e rigira qua- in maniera diversa dalle altre che il più piccolo continui». Sauvignon Loredan Gaspari-
si un secolo in mezzo alle fari- farine. Queste cose bisogna GAVAGNIN Facciamo voti. Anche perchè ni. 25 euro. Info: 041.487705.
ne con orari da far venire i ca- saperle se si vuole fare un alcuni ristoranti si fornisco-
pelli dritti a chi è abituato al buon pane, se si vuole che i no di pane da Riccardo. Basti- SAPORIDISILE
tran tran impiegatizio. Fino a vari tipi di pane che vengono Stelvio «perché i profumi che Riccardo no due per dire della bontà Si conclude venerdì la rasse-
poco fa il forno era regno an- sfornati abbiano le loro carat- sprigiona quello non li ha nes- Flaborea del prodotto: Al Cjasal a S. gna SaporidiSile. Questa volta
che del fratello Renato, ora teristiche e i loro profumi». E sun altro lievito», e figuratevi nel suo Giorgio al Tagliamento e da tocca al ristorante Don Ferdi-
docente di panificazione in gi- a spezzare i pani di Riccardo, il pane. Ma, a differenza del forno Paeto a Pianiga, inossidabile nando di Treviso. 40 euro. In-
ro per mezzo mondo. Riccar- infatti, senti i mille profumi fratello Renato, che è uno dei fortino Slow Food. fo: 0422.543354.
do se l’è preso sulle spalle il di queste farine e dei lieviti fondatori della Serenissina (Francesco Lazzarini)
forno, senza fare mezza piega usati. Anche del lievito ma- Confraternita del lievito ma- RISTORANTI VERDI
perché dice «mi piace stare in dre che Riccardo usa solo per dre, Riccardo preferisce il lie- «Il Forno» Flaborea Ha un menu separato tutto
mezzo alle cose vive, e la fari- una parte del suo prodotto, vito misto che «dà giusta con- Piazzetta Matteotti 31 verde con piatti vegani e vege-
na è viva, capace di farti an- ma che lui è capace di andar- servavibilità e friabilità e con- Concordia Sagittaria tariani: è l’hotel Luxor di Igea
che dispetti se non stai atten- lo a comperare a Prato dello serva maggiore umidità all’in- tel. 0421.270262 Marina. Lo comunica «Risto-
ranti Verdi».

AL MOLINO STUCKY HILTON AL PERCHE’ DI RONCADE DUCA DI CASALANZA


Un mese a «Km 0» a Villa Con-

Gusto in Scena con i grandi chef Vergassola apre le cene d’autore dulmer di Zerman di Moglia-
no. Anzi molto meno di un chi-
lometro, perché per tutto il
mese di marzo, lo chef e pastic-
Da oggi tre giorni all’insegna dei grandi cuochi, dei grandi «Il Perché d’Autore», ovvero letteratura, musica, giornali- cere Andrea Zanin assieme al
vini e dei grandi sapori. E’ quel che avviene fino al 3 marzo smo, satira affiancati alla buona cucina nell’accogliente cor- socio e maitre di sala Alessan-
al Molino Stucky Hilton con Gusto in Scena che questa volta nice del «Perché» di Roncade. Si inizia la prossima domenica dro Zulina hanno inserito nel-
presenta tre prodotti dei presidi italiani di Slow Food come il (ore 12.30) con Dario Vergassola (nella foto) che presenta il la carta dei vini le etichette
Pomodoro del Piennolo del Vesuvio (ne parlerà lo chef Alfon- suo libro «Un annetto buono (ma neanche tanto). Da “si può del Duca di Casalanza, la can-
so Caputo), della Robiola di Roccaverano fare” a “non ce la faremo mai!”». Nel mese di tina che confina con i campi
(Luisa Lavazza) e della Gallina Padovana (il marzo seguiranno gli incontri con lo psichia- di golf della Villa.
nostro Corrado Fasolato del Met, nella foto) tra e sociologo Paolo Crepet (11) e con lo scrit-
tre cuochi stellati per tre materie prime d’ec- tore e archeologo Valerio Massimo Manfredi PREZZI PICCOLI PER U26
cellenza. Chef in concerto, poi, ovvero discus- (19). La rassegna, che elenca anche il giorna- All’Aromi del Molino Stucky
sione aperta sull’identità della cucina italia- lista e inviato Rai Ennio Remondino (16 apri- Hilton di Venezia fino a dome-
na con gente del calibro di Alfonso Iaccarino, le), la fondatrice dei girotondi Daria Colom- nica alta cucina a prezzi ridot-
INTERPRESS

Gualtiero Marchesi, Nicola Portinari, tanto bo (30 aprile), si concluderà il 13 maggio con ti (60 euro) per i giovani under
per citare. E I Magnifici Vini e le Seduzioni il cantante Albano e la sua autobiografia. Gli 26. L’Aromi ha aderito alle Set-
di Gola, ovvero chicche in bottiglia e gastro- incontri nella sala grande del ristorante si timane del Gusto.
nomia d’eccellenza. Costi: visitare le ultime due costa 20 euro svolgeranno nel corso di alcune cene organizzate per l’occa-
per un giorno, 35 per due e 50 per tre. Mentre tutto il pacchet- sione e presenteranno piatti di tradizione e nuove creazioni Inviateci vostre notizie:
to: 120 euro per un giorno, 195 per due e 260 per tre. Informa- dello staff di cucina del «Perché». Il costo è di 40 euro a perso- f.lazzarini@nuovanezia.it
zioni: 02.29404086 o www.gustoinscena.it o info@gustoinsce- na. Info e prenotazioni: 0422.849015 o chiedi@perche.tv o tel. 041.5074611
na.it www.perche.tv fax. 041.958856
VK1POM...............28.02.2010.............21:38:47...............FOTOC24

12.00 Raitre Sport Notizie 20.45 RaisportPiù 1ª Div.: Perugia-Cremonese


13.02 Italia 1 Studio Sport 23.00 Sky1 E’ sempre Calciomercato
18.10 Raidue Tg Sport 23.10 Raitre Sport Replay
19.00 Italia 1 Studio Sport 02.30 Sky3 Basket Nba: Houston-Toronto

CALCIO 1ª DIVISIONE Biancocelesti in dieci già nel primo tempo


per una testata di Bonanni nei confronti di Altinier
PESCARA 0
PORTOGRUARO 1
PESCARA (4-2-3-1): Pinna; Za-
non, Olivi, Mengoni, Petterini;
Tognozzi (34’ st Dettori), Colet-
ti; Soddimo, Sansovini, Bonan-
ni; Zizzari (21’ st Carboni). A di-
sposizione: Bartoletti, Romito,
Sembroni, D’Alterio, Zappaco-
sta.
Allenatore: Di Francesco.
PORTOGRUARO (4-3-1-2): Ros-
si; Cardin, Siniscalchi, Mada-
schi, Gotti; Puccio, Vicente, Gar-
della (17’ st Scapuzzi); Cunico;
Altinier (34’ st Fusciello), Boca-
lon (23’ st Marchi). A disposizio-
ne: Marcato, Pondaco, Roma-
no, Grandin.
Allenatore: Calori.
ARBITRO: Merchiori di Ferra-
ra.
RETE: 31’ st Marchi.
NOTE: giornata fredda e soleg-
giata. Circa ottomila gli spetta-
tori. Angoli: 4-2. Espulso Bonan-
ni al 30’ pt per una testata ai

EDITORIALEREPORT
danni di Altinier.
Ammoniti: Olivi e Puccio. Recu-
pero: 1’; 4’.

IL CAPITANO. Un’incursione pericolosa di Cunico, ma Pinna salva la porta del Pescara con un’uscita spericolata. Il capitano è stato l’ispiratore della manovra granata

Un SuperPorto travolge il Pescara


Marchi-gol e i granata balzano al secondo posto in classifica
PESCARA. Una vittoria importante. Il ra. Bonanni davanti alla pan- prende la mira di testa, ma
Porto (applaudito al novantunesimo dai ti- china del Portogruaro e sot- Pinna è attento. Gli abruzze-
fosi biancazzurri) ringrazia e porta a casa to gli occhi del primo assi- si ci mettono almeno un po’
tre punti che valgono la piazza d’onore, al- stente Perrone colpisce con di cuore e fra il 9’ e il 13’ è
le spalle della capolista Verona. I playoff una testata Altinier. L’arbi- Sansovini a provarci con due
sembrano quasi in cassaforte, ma ora è le- tro non si accorge di nulla, conclusioni tutt’altro che ir-
cito fare un pensierino perchè no anche al ma è il suo primo assistente resistibili. Al 20’ Bocalon
primo posto che dista sei lunghezze. Da li- a segnalargli il «fattaccio», mette in rete, ma l’arbitro an-
bro cuore poi la corsa di Cunico e compa- con il cartellino rosso per il nulla per fuorigioco. Il van-
gni sotto la curva a salutare l’unico tifoso centrocampista biancazzur- taggio è però solo rimandato.
amaranto arrivato in Abruzzo. ro. In dieci il Pescara perde Mentre sugli spalti il pubbli-
il bandolo della matassa e si co inizia a perdere la pazien-
Vittoria con il minimo sfor- L’OCCASIONE. disunisce. La squadra di Ca- za, i granata ospiti si rendo-
zo per il Porto al cospetto di Altinier lori cerca di approfittarne su- no sempre più minacciosi. Al-
un Pescara irriconoscibile e vicino bito al 33’ quando Pinna de- la mezz’ora prove generali
sempre più preda delle sue al gol ve smanacciare sulla linea del gol con una conclusione
EDITORIALEREPORT

nevrosi e del mal di gol. Do- il portiere dopo una conclusione di Alti- velenosa di Scapuzzi, parata
po la sconfitta di Terni ci si si salva nier. Il Pescara spinge con la in due tempi da Pinna che de-
attendeva il riscatto e invece forza dei nervi, mentre dagli ve però arrendersi quando al
a far festa, e giustamente, è spalti iniziano a piovere fi- 31’ dopo un travolgente con-
il Portogruaro che torna se- re in fuorigioco, cicca quasi scara si desta al 18’ quando salvare quasi sulla linea. schi. Al 39’ Petterini crossa a tropiede di Altinier la palla
condo dopo diversi mesi. Già la palla, mancando una faci- sugli sviluppi di un corner si Sarà questa l’unica vera oc- centro area, ma Soddimo è arriva al neo entrato Marchi
al 5’ gli ospiti fanno capire di le occasione da gol tutto solo crea una mischia furibonda casione creata dalla squadra anticipato da Rosso in usci- che da due passi non può sba-
non essere venuti in riva al- dinanzi all’esterefatto Pinna. in area ospite. Ci provano da di Eusebio Di Francesco nel- ta. Il primo tempo non offre gliare. I tifosi pescaresi per
l’Adriatico in gita premio. Al 14’ ci prova Cunico su pu- distanza ravvicinata prima l’arco dei novanta minuti. Al- altri spunti. La ripresa si protesta abbandonano gli
Cardin crossa al centro per nizione, con la palla che sor- Zizzari e poi Soddimo, ma la mezz’ora arriva l’episodio apre con la squadra di Calori spalti e per il Pescara cala la
Altinier che credendo di esse- vola di poco la traversa. Il Pe- Rossi e compagni riescono a che deciderà in pratica la ga- all’attacco. Al 5’ Altinier notte.

1 81 0 -2 0 1 0 B IC E N T E N A R IO D E L L A N A S C IT A D I F R Y D E R Y K C H O P IN
U na s traordinaria s elezione delle p iù imp ortanti
creazioni di C hop in, il grande comp os itore CHOPIN
p olacco che ha fatto del p ianoforte lo s p ecchio IL POE T A D E L PIA NOF OR T E .
fedele del s uo animo e dei s uoi temp i. 8 ricchi cofanetti monografici, di 5 cd ognuno, con
una s traordinaria s elezione delle p iù imp ortanti crea-
zioni artis tiche di C hop in, B eethoven, B ach, M ozart,
C iaik ovs k ij,V ivaldi, S chub ert, D eb us s y nella magis tra-
le es ecuzione di grandi interp reti. Il dettagliato lib ret-
to che accomp agna i 5 cd vi guiderà all'as colto di
tutte le comp os izioni e vi racconterà la vita e il p er-
cors o mus icale di ogni grande della mus ica clas s ica.
Il p rimo cofanetto è dedicato a C hop in. D ai concerti
p er p ianoforte e orches tra alle s onate, dai p reludi
agli imp rovvis i, dagli s cherzi alle b allate, fino ai cele-
b ri notturni. Immergetevi nella grande clas s ica.
VK2POM...............28.02.2010.............22:07:30...............FOTOC24

la Nuova SPORT LUNEDI’ 1 MARZO 2010 21

CALCIO 1ª DIVISIONE A fine gara il saluto dei giocatori all’unico tifoso


granata presente in curva. Domenica c’è l’Andria

L’EUFORIA DI CALORI
«Vittoria meritata
tre punti pesantissimi»
PESCARA. Il Portogruaro espugna il cam-
LE PAGELLE po del Pescara. A fine gara c’è entuasiamo
sui volti dei calciatori e del tecnico Alessan-
Bene Altinier e Cunico dro Calori: «Bella gara, bella vittoria. Sono

EDITORIALEREPORT
felice di aver visto a fine partita il pubblico
Siniscalchi tra i migliori presente allo stadio Adriatico nei confron-
ti dei miei calciatori. E’ stato bello vederli
Rossi non si fa sorprendere applaudire la mia squadra, un gesto che
non vediamo ogni domenica». I FESTEGGIAMENTI. I giocatori sotto la curva davanti all’unico tifoso granata giunto a Pescara

«Bisogna riconoscere che


il Porto ha meritato la vitto- Il tecnico: «Il campionato è
ria per quello che si è visto
in campo, tre punti importan-
ancora molto lungo, ma è una
ti per la nostra classifica». grande soddisfazione ricevere
Calori rilegge il mach contro
il Pescara e si sofferma sul
gli applausi del pubblico
gioco visto in campo dopo l’e- avversario al termine della partita»
spulsione di Bonanni: «Il Pe-
scara ha dato il massimo,
non è stato facile giocare con- nostri portiere è stato chia- trasferta. Tra i più attesi in-
tro un avversario così deter- mato in causa solo in un paio dubbiamente l’ex di turno,
minati. Questo è un dato im- di circostanze». E’ tempo di Angelo Siniscalchi: «Conser-
portante per il valore e l’im- primi bilanci per l’allenatore vo un bel ricordo di Pescara,
pegno della mia squadra. del club veneto. «Il cammino mi ha fatto piacere vedere
Non è stato facile giocare, an- è ancora lungo, il Portogrua- un pubblico così numeroso
che dopo la superiorità nu- ro deve guardare una partita sugli spalti dello stadio
merica. Il gol, poi decisivo, alla volta. Il campionato è du- Adriatico. Mi sento di augu-
firmato da Marchi devo ro e ogni avversari può na- rare al Pescara una pronta
amettere che è stato come scondere insidie. E’ ovvio reazione perchè questa città,
una liberazione per la mia che la vittoria conquistata questo club merita molto».
squadra. Il tempo che manca- contro il Pescara si rivela Siniscalchi rilegge il match:
EDITORIALEREPORT

va prima del triplice fischio preziosa anche se dobbiamo «Non era facile far bene in
finale non era molto e affiora- voltare pagina e concentrare un campo difficile come quel-
va un po’ di stanchezza. Il il nostro lavoro sul prossimo lo di Pescara - sottolinea il
pubblico di casa non era con- impegno. Domenica giochere- giocatore del Portogruaro -
IL DUELLO. Siniscalchi salta di testa tento del gioco espresso dal mo contro l’Andria, in una non è un periodo positivo
Pescara e per i nostri avver- gara che si presenta difficile. per loro ma sono certo che si
Rossi: domenica di quasi relax. L’unico in- sari la situazione era ancora La mia squadra ha messo in riprenderanno. Il Portogrua-
tervento degno di nota sul salvataggio più difficile. In ogni caso i campo la grinta giusta nella ro è stato bravo a credere nel-
quasi sulla linea sulla conclusione ravvici- tre punti conquistati all’A- vittoria esterna e quindi so- la vittoria fino agli ultimi mi-

EDITORIALEREPORT
nata di Zizzari e Soddimo. Voto 6. driatico - ribadisce Calori a no ottimista. Nonostante le nuti. La classifica? Non vo-
Cardin: sulla sua fascia si alternano Soddi- fine partita - devo ammettere assenze ho visto nei miei ra- gliamo guardarla - conclude
mo e Zanon, ma l’opaca giornata degli che sono meritati. Il Porto- gazzi tanta voglia di far be- Siniscalchi - si volta pagina e
abruzzesi non regala che l’ordinaria am- gruaro è stato abile a chiude- ne». Spazio poi ai protagoni- si pensa a prossimo avversa-
ministrazione. Voto 6. re ogni spazio al Pescara e il sti in campo del successo in rio, l’Andria». L’EPULSIONE. La testata di Bonanni ad Altinier
Siniscalchi: è uno dei migliori centrali del-
la categoria. Gioca con intelligenza e rega-
la sicurezza all’intero reparto. Zizzari non
gli crea nessun problema. Cerca anche il
LE ALTRE PARTITE. Tripletta del Cosenza a Foggia, la Reggiana pareggia. La Cavese stende il Real Marcianise. Vince il Lanciano
gol sui corner. Voto 6.5.
Madaschi: come il compagno di reparto,
non deve dannarsi l’anima. Copre in ma-
niera diligente senza errori. Voto 6.
L’Andria blocca il Verona sul pari, cade la Ternana
Gotti: garantisce spinta, velocità e anche ANDRIA-VERONA 0-0 ARBITRO: Baratta di Salerno. nia, Murati (20’ st Prisco). A disposizione: Di Mat-
copertura alla squadra. Quanto basta per ANDRIA (4-5-1): Spadavecchia; Pierotti, Ceppitel- RETI: 47’ pt Desideri, 12’ st Danti, 23’ st Biancoli- teo, Barbato, Chiavaro, Profeta. Allenatore: Ca-
garantirisi una sufficienza piena. Voto 6. li, Pomante, Sibilano; Iennaco (30’ st Anaclerio), no, 49’ st Musca. puano.
Puccio: è uno dei nuovi innesti di Calori Rizzi (8’ st Doumbia), Mezavilla, Sy, Paolucci; LANCIANO (4-4-2): Chiodini; Vastola, Oshado-
vista l’emergenza di centrocampo. Ripaga Chiaretti (39’ st Lacarra). A disposizione: Locatel- GIULIANOVA-TARANTO 0-0 gan, Antonioli, Mammarella; Turchi (20’ st Amen-
la fiducia con una gara senza sbavaute. li, Nicolao, Polverini, Dionigi. All.: Papagni. GIULIANOVA (3-5-2): Gasparri; Donato, Garaffo- ta), Sacilotto, Di Cecco, Sansone (47’ st Moi); Se-
Più quantità che qualità. Voto 6. VERONA (4-3-3): Rafael; Campagna, Pugliese, ni, Vinetot; Carbonaro, Lieti (42’ st Schneider), nigaglia (11’ st Masini), Colussi. A disposizione:
Vicente: copre bene in mezzo al campo. Si Esposito, Comazzi; Massoni, Pensalfini, Russo; Censori, Croce, Migliore; Melchiorri (42’ st Pucel- Aridità, Coppini, Colombaretti, Aquilanti. Allena-
trova di fronte due giocatori di rango co- Colombo (22’ pt Rantier), Berrettoni (41’ st Fa- lo), Campagnacci (33’ st Maritato). A disposizio- tore: Pagliari.
me Tognozzi e Coletti, ma fa valere la sua rias), Di Gennaro (29’ st Ciotola). A disposizione: ne: Buono, Rinaldi, Faragalli, Dezi, Carratta. Alle- ARBITRO: Barbiero di Vicenza.
forza. Voto 6. Ingrassia, Burato, Bertolucci, Garzon. Allenato- natore: Bitetto. RETI: 43’ st Amenta, 45’ st’ Masini.
Gardella: gara di sostanza. Si fa vedere an- re: Remondina. TARANTO (4-4-2): Bremec; Calori, Migliaccio,
che in avanti, anche se non trova il guizzo ARBITRO: Di Francesco di Teramo. Prosperi, Bolzan; Cuneaz (15’ st Russo), Giorgi- REGGIANA-RAVENNA 2-2
vincente. Voto 6. no (32’ st Innocenti), Coppola, Scarpa; Corona, REGGIANA (4-4-1-1): Tomasig; Girelli, Stefani, Zi-
Cunico: il fantasista amaranto gioca una CAVESE-REAL MARCIANISE 1-0 Ferraro (32’ st Quadri). A disposizione: Barasso, ni, Mei; Nardini, Viapiana, Maschio, Anderson;
buona gara. Ci prova su punizione e con CAVESE (3-4-2-1): Russo; Rapino, Cipriani, D’Or- Panarelli, Colombini, Taulo. Allenatore: Dellisan- Alessi; Rossi (38’ st Temelin). A disposizione:
un altro paio di conclusioni, ma non in- si; Bacchiocchi (15’ st Santarelli), Scartozzi (15’ ti. Manfredini, Ferrando, D’Alessandro, Bovi, Casti-
quadra lo specchio della porta. Voto 6. st Spinelli), Favasuli, Radi; Schetter, Insigne (29’ ARBITRO: Del Giovane di Albano. glia, Ferrari. Allenatore: Dominissini.
Altinier: regge quasi da solo il peso dell’at- st Maiorano); Turienzo. A disposizione: Pane, La- RAVENNA (4-4-2): Anania; Rizzo, Serafini (21’ pt
tacco. Sfiora in due occasioni il gol, e dal gnena, Cruz, Bernardo. Allenatore: Stringara. PESCINA-TERNANA 3-0 Anzalone), Fasano, Biserni; Felci, Giordano (12’
suo contropiede scaturisce poi la rete-vit- REAL MARCIANISE (4-4-2): Fumagalli; Piscitelli, PESCINA (4-4-2): Bifulco; N’Zè, Molinari, Petitto, st Correa), Sciaccaluga, Toledo; Scappini (22’ st
toria di Marchi. Decisivo. Voto 6.5. Porpora (13’ st Ciano), Murolo, Tomi; Alfano, Di Birindelli; Locatelli, Giordano, De Angelis, Cap- Gerbino Polo), Piovaccari. A disposizione: Mene-
Bocalon: non incide come vorrebbe. Viene Napoli (23’ pt Galizia), D’Ambrosio, Manco; Tede- parella (36’ st Ferraresi); Negro (43’ st Caccaval- gatti, Rossetti, Fonjock, Packer. All.: Esposito.
preferito al match-winner Marchi, ma nel- sco, Poziello (30’ st Romano). A disposizione: lo), Bettini (40’ st Rebecchi). A disposizione: Mer- ARBITRO: Luca Barbeno di Brescia.
le occasioni in cui si trova la palla fra i pie- Mezzacapo, D’Apice, Della Ventura, Alvino. Alle- letti, Di Bella, Cesar, Cipolla. Allenatore: Cappel- RETI: 4’ pt Alessi, 30’ pt Felci, 46’ pt Rossi, 35’ st
di non è preciso. Da rivedere. Voto 5.5. natore: Boccolini. lacci. Toledo.
Scapuzzi: entra a mezz’ora dalla fine al po- ARBITRO: Bruno Giordano D’Alesio di Forlì. TERNANA (4-4-2): Visi; Quondamatteo (39’ st Per-
sto di Gardella e contribuisce a cambiare RETE: 1’ Cipriani. ney), Borghetti, Bertoli, Imburgia; Concas, Di RIMINI-SPAL 1-1
la chiave della gara. Bravo in una conclu- Deo, Danucci, Piccioni (24’ st Negrini); Ferrari RIMINI (4-3-3): Pugliesi; Catacchini, Rinaldi, Vi-
sione che impegna l’estremo abruzzese FOGGIA-COSENZA 1-3 (16’ st Balistreri), Tozzi Borsoi. A disposizione: tiello, Regonesi; Marchi (27’ st Baccin), D’Antoni,
Pinna in due tempi. Voto 6. FOGGIA (4-2-3-1): Bindi; Carbone, Burzigotti, Arti- Cunzi, Camillini, Tedeschi, Confalone. Allenato- Frara; Nolè (25’ st Matteini), Longobardi (16’ st
Marchi: entra al 23’ del st e regala alla sua poli, Micco (33’ st Quadrini); Agnelli, Visone (45’ re: Domenicali. Morante), Tulli. A disposizione: Migani, Ischia,
squadra tre punti d’oro con una rete di ra- pt Trezzi); Desideri, Mancino (19’ st Morini), Mil- ARBITRO: Gambini di Roma. Giacomini, Temperino. Allenatore: Melotti.
pina che lascia il segno. Forse sarebbe sta- lesi; Ceccarelli. A disposizione: Milan, Sgamba- RETI: 17’ pt Bettini, 34’ st Capparella, 38’ st Ne- SPAL (4-4-2): Capecchi; Ghetti, Zamboni, Bortel,
to meglio vederlo in campo dall’inizio. Si to, Colomba, Mattioli. Allenatore: Ugolotti. gro. Cabeccia; Quintavalla, Migliorini (17’ st Schia-
fa trovare pronto al momento giusto e COSENZA (4-2-3-1): Gabrieli; Bernardi, Porchia, von), Bedin, Smit (17’ Rossi); Cipriani (22’ pt Val-
non sbaglia. Voto 6.5. De Rose, Di Bari; Fanucci (33’ st Musca), Marsili; POTENZA-LANCIANO 0-2 tulina), Bazzani. A disposizione: Ioime, Licata,
Fusciello: gioca una decina di minuti, trop- Danti, Maggiolini, Fiore (42’ st Roselli); Biancoli- POTENZA (3-5-1-1): Della Corte, Di Fatta (1’ st Laurenti, Marongiu. Allenatore: Notaristefano.
po poco per lasciare il segno. S.v. no (24’ st Scotto). A disposizione: Ameltonis, Sco- Porcaro), Taccola, Langella; Iraci, Berardi, De Si- ARBITRO: Pizzi di Saronno.
gnamiglio, Virga, La Canna. All.: Toscano. mone (1’ st Magliocco), Evangelisti, Frezza; Cata- RETI: 31’ pt Nolè, 22’ st Cabeccia.
VK3POM...............28.02.2010.............22:19:20...............FOTOC24

22 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 SPORT la Nuova

CALCIO SERIE D Il Venezia resta a guardare, con due gare in meno


Domenica si torna al Penzo, arriva l’Albignasego

Ma Favaretto non ci sta


«Un rinvio assurdo
che crea problemi a tutti»
VENEZIA. Un’altra domenica da spettatori, come due
settimane fa. Ma se lo stop alla gara con il Belluno ave-
va una motivazione plausibile (due giocatori gialloblù
impegnati nel trofeo di Viareggio con la Rappresentati-

ROGERS
va di serie D), il mancato svolgimento della gara di Este
(dettato dall’Ordinanza del Prefetto di Padova a cui la
Lega Dilettanti non poteva opporsi) sfugge a ogni logica. CONTRARIATO. Paolo Favaretto, allenatore del Venezia, ieri avrebbe preferito una domenica di lavoro

Allenamento ieri al matti- e attaccamento. Ripensando Tamai, come era accaduto a do che si sarebbe potuto gio- tare la partita. Ora aspettia- Concordia e Manzano, poi,
no per il Venezia e pomerig- a tutte le partite, finora le al- Montecchio. Non sarà mica care ugualmente, non a Este, mo con fiducia la decisione classifica permettendo, gio-
gio libero, un programma ri- tre società avevano saputo una colpa se il Venezia spo- visto quanto ha stabilito il del Giudice Sportivo». cherà i playoff, in casa o in
voluzionato e la speranza fronteggiare egregiamente al- sta 300-400 tifosi ad ogni tra- Prefetto di Padova. Il Vene- Il Venezia deve andare a trasferta in base alla posizio-
che la fine del mese di feb- la presenza dei nostri tifosi. sferta come minimo?». Fava- zia ha sempre espresso in tut- Montichiari, Verolanuova, ne finale. E se dovesse pre-
braio consenta a Favaretto Come la scorsa settimana a retto attacca deciso. «Io cre- te le sedi la volontà di dispu- San Vito al Tagliamento, sentarsi lo spareggio Este-Ve-
di ritrovare la continuità ago- nezia? Tutte problematiche
nistica. «Io sono abituato a di cui tenere conto. Il Vene-
commentare gli avvenimenti zia giocherà 6 partite in mar-
sportivi — spiega il tecnico zo (Albignasego, Palazzolo,
mestrino — mi sarebbe quin- Belluno e Porfido Albiano al
di piaciuto commentare l’esi- Penzo, Montichiari e Nuova
to di Este-Venezia e non sof- Verolese in trasferta). «Que-
fermarmi su una partita non sto rinvio comporta proble-
giocata. E’ un episodio poco mi anche di ordine tecnico —
piacevole, anche perché si sa- E’ ora di finirla. Rinviare una par- avversari, «padroni di casa», in qual- conclude il tecnico — non rie-
peva dalla scorsa estate che tita per problemi di ordine pubblico - che mini gradinata-cantuccio. L’Este sco a dare ai giocatori la con-
il Venezia sarebbe andato il nel campionato di serie D - è una doveva trovare un campo e non l’ha tinuità dei 90’. Nel mese di
28 febbraio a Este. E’ la con- “non-ragione”. E pensare che i trovato: questo basta per lo 0-3 a tavo- febbraio il Venezia ha gioca-
ferma che il Venezia è una 200-300 ultras arancioneroverdi sia- lino. Ma non risolve il problema. Ipo- to solo due gare». Non resta
realtà che può creare dei pro- no un’orda di barbari che mette a fer- tesi, ricordando il passato: può esse- che aspettare la decisione
blemi in questo campionato ro e fuoco un paese è una assurdità, re che qualche tifoso del Padova ab- del Giudice Sportivo: 3-0 a ta-
per il suo blasone, la sua sto- oltre che un insulto. Nell’improponi- bia offerto sostegno fisico ai cugini volino o partita da giocare in
ria e per il numero considere- bile campo sportivo di Albignasego il dell’Este contro i cattivi veneziani? data da destinarsi.
vole di tifosi che ci seguono Venezia ha giocato in ottobre sostenu- Può essere. Ma se questo basta per (Michele Contessa)
sempre con grande passione to dai suoi tifosi e non è successo nien- far saltare una partita (altrove si gio- A RIPRODUZIONE RISERVATA
te. Da nessuna altra parte quest’an- ca con tifosi più numerosi e più catti-
no i tifosi di Collauto e soci hanno vi, per quando brutto sia questo para-

BOEM
creato casini, pur essendo sempre in gone) allora siamo davvero messi ma-
Il calendario maggioranza e costringendo i tifosi le. Chiudiamo la baracca? (c.cr.) Il tecnico sicuro:
diventa fittissimo TIFOSI ARANCIONEROVERDI «Si poteva giocare
per il mese di marzo ma non hanno voluto»
E in febbraio il Venezia
ha fatto solo due partite Il Montichiari ormai corre da solo Aspettiamo con fiducia
il giudice sportivo»
Le altre partite. Pari del Tamai, colpacci di Domegliara e Virtus Vecomp
MONTICHIARI 3 TAMAI 2 MONTEBELLUNA 1
BELLUNO 1 ALBIGNASEGO 2 PORDENONE 1
MONTICHIARI (4-4-2): Brignoli; Filippini, Verdi, TAMAI (4-4-2): Esposito; Giacomini, Visalli (38’ MONTEBELLUNA (4-4-2): Mion; Tretto (42’ s.t. No-
Zaffagnini, Guatta; Muchetti, Fusari (22’ s.t. Bare- s.t. Talazzo), Zanette, Zuliani; Giglio (17’ s.t. Co- bile), Nicoletto, Borotto (10’ s.t. Rodato), Furlanet-
si), Selvatico, Saleri (45’ s.t. Filiciotto); Ferrari, sta), Nonis, Salgher, Quellerba (25’ s.t. Zambon); to; Marchetti, Lelj, Falcier, Falco; Della Bianca,
Bertazzoli (27’ s.t. Negrello). Zanetti, Spetic. Colombani.
A disposizione: Gambardella, Giuricich, Girardi, A disposizione: Lodolo, Dal Cin, Paolini, De Pao- A disposizione: Dissegna, Scappin, Bressan, Zla-
Quintieri. Allenatore: Rosin (Gobbo squalificato). li. Allenatore: Birtig. tic, Segato. Allenatore: Cunico.
BELLUNO (4-4-2): Rosellini; Lahti Timi, S. Brusto- ALBIGNASEGO (4-4-2): Piccolo; Perissinotto, Ca- PORDENONE (4-4-2): Posocco; Cester, Campa-
lon, Piscopo, Urbani; Armenise (13’ s.t. E. Brusto- vazzana, Volpin, Bellon (22’ s.t. Gelfi); Masiero, ner, Garbini, Elitro; Lella (19’ s.t. Strizzolo), Ca-
lon), Antoniol, Migliozzi, Mosca; Brotto (45’ s.t. Rossi, Iacomazzi, Mazzeo; Aliù (37’ s.t. Luperto), sella, Tardivo, Sessolo (41’ s.t. Nastri); Rossi (30’
Onescu), Luppi (30’ s.t. Dori). Bovo (45’ s.t. Canacci). s.t. Criaco), De Pin.
A disposizione: Miniati, Viel, Sommacal, Veda- A disposizione: Carpi, Tinazzi, Maccagnan, Cal- A disposizione: Pozzer, Battiston, Buttignaschi,
na. Allenatore: Groppello. cagni. Allenatore: Fonti. Erodi. Allenatore: Lisotto.
ARBITRO: Frizza di Perugia ARBITRO: Bertazzoli di Chiari. ARBITRO: Scarica di Castellammare.
RETI: p.t. 1’ Ferrari; s.t. 5’ Luppi, 6’ Muchetti, 43’ RETI: p.t. 35’ Bovo; s.t. 32’ Aliù, 42’ Zanetti (rigo- RETI: p.t. 14’ Tardivo, 38’ Colombani
Negrello. re), 47’ Zambon. NOTE: spettatori 300 circa con piccola rappresen-
NOTE: spettatori 250 circa. Ammoniti Filippini, Ur- NOTE: spettatori 300 circa, terreno in buone con- tanza ospite. Pioggia a tratti, terreno in discrete
bani, E. Brustolon per gioco scorretto. Calci d’an- dizioni. Ammoniti Perissinotto, Aliù, Masiero. condizioni. Ammoniti Nicoletto, Colombani, Ses-
PIRAN

golo 7-3 (4-1 nel p.t.) per il Montichiari. Recupe- Calci d’angolo 5-2 per il Tamai. Recupero: 1’ pt; solo, De Pin. Calci d’angolo 3-2 per il Pordeno-
ro: 1’ pt; 5’ st. IERI IN GOL. Aliù (Albignasego, maglia bianca) 5’ st. ne. Recupero: 1’ pt; 4’ st.

SANVITESE 1 NUOVA VEROLESE 2 VILLAFRANCA 2 MONTECCHIO 0


DOMEGLIARA 3 VIRTUS VECOMP 4 PORFIDO ALBIANO 2 PALAZZOLO 2
SANVITESE (4-4-2): Zanier; Mboup, Pavan, Barto- NUOVA VEROLESE (4-3-3): Paoletti; Marchesini, VILLAFRANCA (4-4-2): Peresson; Pangrazio, MONTECCHIO (5-3-2): Scalabrin; Bevilacqua, De
li, Cucchiaro (43’ s.t. Roman Del Prete); Cacurio Pelati, Alle, Priori; Zanola, Lukanov (6’ s.t. Bian- Avanzi, Sabaini (34’ s.t. Faggionato), Taddeo; Li- Filippi, Carlassara (13’ s.t. Maiova), Gajcanin,
(35’ s.t. Smarra), De Cecco, Ursella, Campagno- cospino), Bodini; Pavese (19’ s.t. Bresciani), Giro- garotti, Speri (23’ s.t. Nalini), Calandrelli, Zorzi; Peotta; Camerra, De Cao, Corà (13’ s.t. Farinel-
lo; Michieli (17’ s.t. Cattelan), Nadarevic. metta, P. Bianchi. Arzubialde (31’ s.t. Rostirolla), Piras. lo); Sarrapocchiello, Dissegna.
A disposizione: Perissinotto, Garlatti, Rossi, Zo- A disposizione: M. Bianchi, Aloisio, Tanfoglio, A disposizione: Cecchini, Barreca, Armellini, Al- A disposizione: Polo, Marchese, Veniero, Mora-
ratti. Allenatore: Tortolo. Forbice, Ferraresi. Allenatore: Piovani. berti. Allenatore: Facci. no. Allenatore: Carli.
DOMEGLIARA (4-4-2): Russo; Marcus, Schena, VIRTUS VECOMP (4-4-2): Fanini; Bolcato, Cia- PORFIDO ALBIANO (4-3-3): Maestri; Allegretti, PALAZZOLO (4-4-2): Campa; Gasparini, Vezzoli,
Parrella, Sodano; Paselli, Mazzola, Mainenti, frei, Pizzini, Contri; Bortignon, Micheloni (16’ s.t. Riffeser, Casapulla, Agosti; Michelon (45’ s.t. Ghidini, Ondei; Leonardi (41’ s.t. Bonalumi), De-
Raffaelli; Llullaku, Beccaro (35’ s.t. Boniardi). Odogwu), Allegrini, Lallo (38’ s.t. Lechtaler); Pe- Sceffer), Paissan (2’ s.t. Pfitscher), Tessaro (37’ fendi, Machina (43’ p.t. Alberti), Fiorentini; Loren-
A disposizione: Rossi, Artuso, Loddo, Boniardi, roni, Pace. s.t. Elefante); Cacciotti, Conci, Santuari. zi, Giordano (31’ s.t. Gobbi).
Cipriani, Rodriguez, Tomè. Allenatore: Vanoli. A disposizione: Morandini, Saorin, Urbani, Ciadi- A disposizione: Santorum, Morat, Demiri, Nar- A disposizione: Grassi, Volpi, Gorlani, Danesi. Al-
ARBITRO: Topulli di Milano. midaro, Pasini. Allenatore: Fresco. din. Allenatore: Orsini. lenatore: Lucchetti.
RETI: p.t. 25’ Llullaku, 30’ Llullaku (rigore); s.t. ARBITRO: Fabbrini di Livorno. ARBITRO: Calabrese di Lecco. ARBITRO: Bucchino di Torino.
20’ Nadarevic (rigore), 38’ Paselli. RETI: p.t. 22’ Pace; s.t. 8’ Pace (rigore), 14’ Zano- RETI: p.t. 15’ Ligarotti (rigore), 29’ Piras; 8’ Con- RETI: p.t. 25’ Giordano, 37’ Fiorentini.
NOTE: spettatori 200 circa. Espulsi al 14’ st Pa- la, 20’ Micheloni, 28’ Biancospino, 49’ Peroni. ci, 14’ Tessaro. NOTE: al 14’ st Scalabrin (M) para un rigore.
van (S) per doppia ammonizione, al 31’ st Mai- NOTE: spettatori 400 circa. Espulsi al 42’ Alle per NOTE: spettatori 250 circa, terreno in precarie Spettatori 300 circa. Espulsi 45’ st Bevilacqua
nenti (D) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti Za- proteste. Ammoniti Marchesini, Priori, Giromet- condizioni. Ammoniti Pangrazio, Avanzi, Speri, (M) per gioco falloso, 47’ st Gasparini (P) per
nier, De Cecco, Michieli. Calci d’angolo 5-3 per il ta, Peroni. Calci d’angolo 9-6 per la Virtus Ve- Michelon, Paissan. Calci d’angolo 4-1 per il Villa- doppia ammonizione. Ammoniti De Cao e Gajca-
Domegliara. Recupero: 1’ pt; 4’ st. comp. Recupero: 1’, 4’. franca. Recupero: 2’ pt; 3’ st. nin. Angoli 7-3 per il Palazzolo. Rec.: 1’ pt; 4’ st.
VK5POM...............28.02.2010.............22:06:01...............FOTOC24

la Nuova SPORT LUNEDI’ 1 MARZO 2010 23

CALCIO SERIE D Non basta un primo tempo di dominio assoluto


Amodeo «cicca» la palla del possibile pareggio

Passo falso del Città di Jesolo


Quinto inesorabile nella ripresa. «Tenni» tabù
SPOGLIATOI UNION QUINTO 2 Radrezza sfrutta
CITTA’ DI JESOLO 1 il cross di Cosner
I due mister UNION QUINTO: Visentin, Sartoretto, Flagiello, e gonfia la rete
Rossi, Lanzara, Franchetto, Nicoletti (25’ st Sma-
d’accordo: «Giusto nio), Bandiera, Vianello (40’ st Salzano), Zanar-
do, Conte (17’ st Brunello). Allenatore: Tomei.
Poi Nicoletti e Conte
un pareggio» CITTA’ DI JESOLO: Berto, Travaglini, Bigolin, Co-
guidano la rimonta
sner, Roma, Arcaba (15’ st Dei Rossi), Lavagnoli, A secco l’«ex» Androlla
Grujic, Amodeo, Andreolla, Radrezza. A disposi-
zione: Sforzin, Alessio Teso, Daniel Teso, Posco-
liero, Frater, Ben Moumen. Allenatore: Bruno Te-
dino.
ARBITRO: Crescenzi di S.Benedetto del Tronto.
RETI: Pt. 38’ Radrezza, st. 12’ Nicoletti, 16’ Con- BOMBER. A destra Radrezza al tiro

FOTOFILM
te.

BOEM
a sinistra l’ex Sandro Andreolla

QUINTO DI TREVISO. L’«Omobono Tenni» si), poco più di una meteora a Quinto tre an- subito dopo l’uscita per infortunio di Arcaba,
di Quinto di Treviso si conferma (quasi) ine- ni fa, ad un certo punto del primo tempo, do- sostituito al centro della difesa da Jacopo Dei
spugnabile: qui hanno vinto solo Tamai ed po i gol sbagliati al 25’, 27’ e 42’chiede consi- Rossi. Dopo aver ricevuto palla sul vertice de-
Este, qui i padroni di casa non perdono dal gli al Divino in merito alla sua giornata no in stro dell’area, l’attaccante «doc» di Quinto di
15 novembre. Si conferma campo tabù per i fase realizzativa, cosa questa alquanto inu- Treviso inventa il gol della domenica con un
nerazzurri che, con questa sconfitta, hanno suale. Che si sarebbe trattato di una partita tiro a girare finito sotto l’incrocio dei pali al-
MISTER. Bruno Tedino perso tre volte (4 - 1 l’11 febbraio 2007, 2 - 0 il all’insegna dello spettacolo lo si capisce sin la destra di Berto al quale non resta che rac-
18 gennaio 2009 e appunto ieri) su quattro in- da subito, al 4’, quando Conte fallisce da due cogliere sconsolato il pallone dal fondo della
QUINTO DI TREVISO. Ne- contri giocati. Oltre i gol, tutti e tre di prege- passi il tap - in vincente su cross dalla sini- rete. A differenza della rimonta della Sanvite-
gli spogliatoi, Bruno Tedino vole fattura, Union e Jesolo hanno offerto stra di Zanardo. Al 17’ Visentin vola all’incro- se di due settimane fa, lo Jesolo è vivo più
è sicuro. Più di così la sua uno spettacolo da palati fini, intervallato da cio per togliere un destro velenoso dal limite che mai,e al 20’ Amodeo ha l’occasionissima
squadra non poteva fare. Le qualche aereo in arrivo e in partenza dal vici- di Roma. Jesolo in vantaggio al 38’. Cosner per il pareggio, ma al momento di calciare
troppe assenze (sei) hanno no aeroporto, affrontandosi a viso aperto e con un cross morbido dalla destra mette al dall’altezza del dischetto del rigore, manca
condizionato l’esito finale creando azioni da rete a ripetizione confer- centro, Radrezza si inserisce tra linea difensi- clamorosamente il tiro. Da ricordare ancora
della gara. «E chi è andato in mando la bontà dei loro attacchi. L’ex Paolo va e portiere e con un bolide di prima inten- il pallonetto di Andreolla salvato sulla linea
campo - precisa il tecnico ne- Zanardo, impiegato come ala sulla sinistra a zione insacca. Secondo tempo ancora più bel- da Franchetto al 23’ e 1’ dopo l’azione tutta di
razzurro - non era affatto in supporto di Vianello, sembra indiavolato e lo e al 12’ su tiro sempre di Zanardo, Berto re- prima Zanardo, Vianello, Nicoletti che nono-
buone condizioni. Amodeo, sono sue le conclusioni che preoccupano di spinge corto la sfera e per Nicoletti è un gio- stante la conclusione alta del numero sette
Roma e Arcaba hanno stret- più Berto (al 28’ e al 37’). Dall’altra, il quasi co da ragazzi pareggiare i conti. La rimonta rossoblu è stata forse la più bella.
to i denti per esserci, per il ex Andreolla (seguito come un’ombra da Ros- trevigiana è cosa fatta al 16’ e fa tutto Conte, (Thomas Maschietto)
resto il mio Jesolo era «fran-
tumato». Per questo motivo

Concordia fermato dalla Manzanese: è crisi


mi limito a fare i complimen- NUBI.
ti ai miei ragazzi, penso non Stefano
servano altre parole». Andretta
Jesolo senza Ciullo, Rodi- pensieroso
ghiero, Migliorini, Lucchini
e Dasoul e al posto di Arcaba
è entrato Jacopo Dei Rossi, Scialbo 0-0 interno contro la penultima. Andretta in bilico
un ritorno al passato, alla
sua seconda presenza conse- CITTA’ DI CONCORDIA 0
cutiva con un allenamento
in due settimane. «La scorsa MANZANESE 0
settimana non mi sono mai
allenato - dice il difensore CITTA’ DI CONCORDIA: Bertoni, Cibin (44’ s.t.
centrale buranello ho svolto Rosolen), Bianco, Marson, Villotta, Rao, Capal-
il mio unico allenamento COME bo, Sera (18’ s.t. Pivetta). Monti, Boldarin, Basso
due sabati fa. In una situazio- ERAVAMO. (40’ s.t. Truant). A disposizione: Pagotto, Segat-
ne di emergenza del genere Rao, Monti to, Canciani, Cimiotti. Allenatore: Andretta.
ho dato la mia disponibilità, Boldarin, Basso MANZANESE: Tomei, Zompicchiatti, Ciriaco (17’
perché mi sento molto legato ed Ekwalla p.t. Venturini), Tonizzo, Gallinelli, Verona, Go-
all’ambiente. Purtroppo l’u- festeggiano deas (30’ s.t. Osso Armellino), Maracchi, Strus-
nico giorno che posso rima- Una scena siat, Giraldi, Magri (39’ s.t. Salvadori). A disposi-
nere con la mia famiglia è al- d’altri tempi zione: Gentile, Pinatti, Cucchiaro, Grop. Allenato-
la domenica e quindi dovrò re: Fedele.
valutare bene le cose». Ma- ARBITRO: Losito di Pesaro.
tch - winner dell’incontro il NOTE: Giornata grigia e fredda, terreno allenta-
to, spettatori 250. Ammoniti Marson, Capalbo,
INTERPRESS

trevigiano Angelo Conte che,


sopracciglia rasate alla Mic- Boldarin. Angoli 8-3 per gli ospiti, recuperi 2’- 4’.
coli, il suo idolo, è un po’ sor-
preso del suo gol da cineteca CONCORDIA. Il Città di mana, anche se realistica- vo minimo dei play out. La tiro di Venturini in area pic-
che ha permesso all’Union Concordia non esce dal tun- Sandro Cibin mente non sembra praticabi- cronaca: dopo un avvio sen- cola neutralizzato da un
Quinto di vincere. «Ho calcia-
to con il sinistro - racconta -
nel, portando a casa un esan-
gue 0-0 casalingo contro la
s’infortuna le l’esonero di Stefano An-
dretta, uno dei migliori tecni-
za emozioni, al 23’Marson ri-
schia il rigore, intervenendo
grande Davide Bertoni. Ri-
presa: chi si attende la reazio-
che non è il mio piede e ho se- Manzanese, squadra friula- al braccio ci del girone. Con lo 0-0 di ie- con forza su Godeas, ma l’ar- ne concordiese resta deluso;
gnato allo stesso modo con-
tro il Montebelluna. Insom-
na in caduta libera da due
mesi. Priva di quattro squali-
Ricoverato all’ospedale ri, Concordia resta a centro
classifica con 38 punti, men-
bitro lascia correre. Al 27’ su
spiovente da destra, Venturi-
al 3’ Venturini coglie il palo
da 16 metri. Al 16’ la prima
ma il tiro da fuori è nel mio ficati, la squadra di Andretta ma non è grave tre la Manzanese rimane pe- ni è solo in area piccola, ma grande occasione per il Con-
repertorio, ma non mi sarei ha evidenziato uno stato con- nultima con 16 punti, sem- alza clamorosamente. Conti- cordia, quando Basso di te-
mai aspettato di segnarlo di fusionale sotto il profilo del pre più distante dall’obietti- nua il monologo ospite: al 42’ sta avvia il contropiede di
sinistro». L’allenatore Er- gioco e del carattere, finendo Monti che scatta e all’ingres-
manno Tomei riconosce che a tratti in balia della mode- so in area viene messo giù da
il pareggio sarebbe stato il ri-
sultato più giusto. «La parti-
ta poteva finire con qualsiasi
risultato perché entrambe le
sta Manzanese, tornata a
punto dopo otto sconfitte con-
secutive. I bianconeri locali
hanno giocato quasi sempre
Molent: «Provvedimenti in settimana» Zompichiatti. Il rigore sem-
bra esserci ma l’arbitro la-
scia correre. 36’, il Concor-
dia replica con Boldarin, che
squadre hanno giocato bene sotto ritmo, riuscendo rara- Il presidente impone il silenzio stampa: «Non ho visto una reazione» serve bene Monti, il cui tiro
e creando molte occasioni da mente (e solo nella ripresa) a a girare da posizione molto
gol. Poteva vincere lo Jesolo, portare delle insidie alla por- CONCORDIA. Dopo essersi sincera- sentato comunque una lista da diciot- pericolosa è sventato da To-
che non meritava di perdere, ta degli arancioni. Diventa to delle condizioni del difensore Ci- to uomini: chi è sceso in campo dove- mei. Nei minuti di recupero
oppure finire in parità, abbia- sempre più remoto il ricordo bin, portato in ambulanza all’ospeda- va dare di più». La classifica è co- brividi in area bianconera:
mo vinto noi. La marcatura dell’ultima affermazione ca- le, il presidente Eddio Molent sbotta: munque rassicurante: «Eravamo da Osso Armellino crossa da de-
a uomo su Andreolla? Lo co- salinga del Concordia, data- «Abbiamo reso grande un’ avversa- play off e adesso dobbiamo comincia- stra, Maracchi irrompe di te-
nosco da una vita e so che ta 29 novembre 2009. A fine rio che era largamente alla nostra re a guardarci alle spalle. Ora basta: sta sul secondo palo, ma non
può decidere la partita da so- gara evidente la delusione portata: dall’inizio del girone di ritor- non parla nessuno, tranne il sotto- centra la porta. Nel finale di
lo. Giocare a zona senza mar- dei locali, esternata dal presi- no non riconosco più il Città di Con- scritto e non escludo provvedimenti gara Sandro Cibin è stato tra-
cature per me è inutile, si ri- dente Eddio Molent, che ha cordia. Non vedo più gioco, né carat- in settimana». Si riferisce al tecnico sportato in ambulanza in
schia sempre di avere i difen- imposto il silenzio stampa al- tere. Non possiamo andare avanti in Andretta? «Mi riferisco a tante cose: ospedale per un brutto infor-
sori poco concentrati e reatti- la squadra, adombrando an- questo modo». Le tante assenze non non resterò certo a guardare una tunio a un braccio.
vi». (th.ma.) che possibili svolte in setti- sono delle attenuanti? «Abbiamo pre- squadra che non reagisce». (g.ros.) (Gianluca Rossitto)
VK6POM...............28.02.2010.............22:10:49...............FOTOC24

24 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 SPORT la Nuova

SERIE D GIRONE D Botta e risposta Gambino-Fasciani, poi Stocco gol


I granata chiudono la partita solo in zona Cesarini
FATICACCIA. Il difensore Stocco in proiezione
offensiva sta per incornare il pallone che permette
al Chioggia di riportarsi in vantaggio al 38’ del primo
tempo dopo il botta e risposta firmato da Gambino
e Fasciani. Sotto il titolo, contrasto aereo tra Romero
e Bonafè (fotoservizio Rasty)

CHIOGGIA 3
BOCA PIETRI 1
CHIOGGIA SOTTOMARINA (4-1-3-2): L. Boscolo;
D. Boscolo (27’ st Spresian), Alb. Ballarin, Stoc-
co, Severgnini; Romero; A. Boscolo, Ale. Balla-
rin (6’ st Lazzari), Vianello (27’ st Varisco); Gam-
bino, Nodari. A disposizione: Tiozzo, Regolini,
De Capua, Rizzi. All.: Renica.
BOCA PIETRI (4-1-3-2): Iori (47’ st Verardi); Pog-
gi, Leone, Bega, Di Giulio; Landi; Bonafè (33’ st
Ficarelli), Fasciani (27’ st Sanci), De Rueda; De
Cenco, De Freitas. A dispozione: Guiduzzi, Anco-
na, Durante, Cacciari. All.: Pallante.
ARBITRO: Pollavi di Palermo.
RETI: 21’ Gambino, 22’ Fasciani, 38’ Stocco, 48’
st Romero.
NOTE: giornata grigia, terreno in discrete condi-
zioni. Ammoniti: Lazzari, Spresian, Iori. Angoli:
6-5 per il Chioggia. Spettatori: 550 circa. Recupe-
ro: 2’ e 4’.

Il Chioggia non molla la presa


Rispetta il pronostico, ma quanta fatica con il Boca
CHIOGGIA. Vince come da prono- la gara si scuote. Al 21’ i granata van-
stico il Chioggia ma contro gli emilia- no in gol: corner di Nodari, sponda
ni del Boca Pietri non è stata certo aerea di Alberto Ballarin e di testa ci
una passeggiata per la squadra di Re- arrivano assieme Severgnini e Gam-
nica. Granata con il freno a mano ti- bino ma è quest’ultimo a produrre il
rato, soprattutto nella ripresa, in dif- tocco vincente. Il vantaggio però du-
ficoltà sulle ripartenze dei rossover- ra solamente un minuto: punizione
di di Pallante che però, a giochi fatti, dalla distanza di Fasciani e pallone
si sono dimostrati poco incisivi sotto che si infila sotto la traversa. Il
porta. Il Chioggia ha fatto valere tut- Chioggia non ci sta e si riversa nella
to il suo potenziale tecnico e soprat- metà campo modenese. Al 26’ Nodari
tutto l’esperienza degli uomini più calcia alto in precario equilibrio e al
navigati come Stocco, Alberto Balla- 33’ è sempre l’ex attaccante della Vir-
rin e Romero. Una partita dall’esito tus Vecomp a non chiudere in gol
finale tutt’altro che scontato fino al una sponda di Gambino. Ci prova al-
sigillo finale di Romero in pieno recu- lora Stocco su punizione al 37’ ma Io-
pero. Fedele al modulo visto nelle ul- ri non si fa sorprendere e para in tuf-
time uscite, Renica piazza Romero fo. Passa un minuto e il Chioggia tor- GAMBINO GOL. L’attaccante anticipa Severgnini e di testa sigla l’1-0
davanti alla difesa e rispolvera Alex na avanti: punizione di Nodari, tocco
Ballarin a ridosso delle punte. Assen- di Romero e tap-in di testa in rete di
te Caraceni per squalifica, Renica
opta per Andrea Boscolo Papo, men-
tre in attacco non rischia Rizzi che
Stocco. Nella ripresa il Chioggia ab-
bassa il ritmo e il Boca si rende mi-
naccioso: Stocco deve fermare due
Renica: «Bravi a complicarci la vita»
comunque si siede in panchina, pron-
to in caso di bisogno. Il Boca Pietri di-
volte (16’ e 18’) De Cenco lanciato a
rete. Al 19’ Nodari, ben lanciato da Stocco: «Il Pisa è raggiungibile»
segna lo stesso modulo tattico dei Andrea Boscolo, non riesce a trafig-
granata ma sembra sbandare piutto- gere Iori che chiude bene lo specchio CHIOGGIA. Alessandro Renica non è molto
sto paurosamente dietro quando il della porta. Ancora Nodari al 46’ non soddisfatto della prova offerta dai suoi gioca-
Chioggia prova ad attaccare. La fase riesce a segnare dopo una bella azio- tori. «Purtroppo dobbiamo sempre sudare —
di studio tra le due gare dura circa ne personale. Il tris arriva al 48’ gra- spiega — Non riusciamo mai a fare una parti-
venti minuti e produce solo una puni- zie a Romero che infila l’incrocio gra- ta liscia e siamo bravissimi a complicarci la
zione per parte (Nodari per il Chiog- zie anche ad una leggera deviazione. vita da soli. Non riuscivamo ad alzare il bari-
gia al 6’ e De Rueda per il Boca al 19’) (Daniele Zennaro) centro e pertanto la squadra era molto allun-
senza alcun esito. Improvvisamente A RIPRODUZIONE RISERVATA gata lasciando le punte isolate. Penso che sia
un problema di condizione fisica, perché
quando perdiamo in freschezza, non riuscia-
mo più ad essere lucidi nelle giocate. Ho pro-
vato a porre rimedio intervenendo dove mi
sembrava fossimo più deficitari e Lazzari mi
serviva per respingere le loro giocate in pro-
fondità. Abbiamo vinto grazie alla nostra
esperienza». In testa hanno vinto tutte le pri-
me della classe. «Noi — conclude Renica —
MISTER non dobbiamo guardare il Pisa ma prima di
Alessandro tutto dobbiamo assicurarci di mantenere il
Renica secondo posto, cercando di allungare sulle al-
tre pretendenti».
Migliore in campo Nicola Stocco che inve-
ce al Pisa ci pensa. «Personalmente — dice —
punto ancora al primo posto, visto che ci so-
no ancora molti punti in palio. Contro il Bo-
ca abbiamo rischiato, ma alla fine siamo riu-
sciti a vincere ed è questo ciò che conta. Sot-
to il profilo del temperamento abbiamo dispu-
tato una buona gara».
Amedeo Pallante, tecnico del Boca Pietri, è
sconsolato a fine gara. «Purtroppo è da due
mesi che giochiamo in questa maniera eppu-
re non riusciamo a vincere. Siamo stati con-
dannati da due calci piazzati». Pallante parla
anche dell’episodio che ha visto il portiere Io-
ri scagliarsi contro i tifosi della curva e gra-
ziato dall’arbitro con il cartellino giallo. «Sia-
mo una squadra giovane ed inesperta e lo si
vede anche da queste cose». (d.z.)
A RIPRODUZIONE RISERVATA
VK7POM...............28.02.2010.............22:06:36...............FOTOC24

la Nuova SPORT LUNEDI’ 1 MARZO 2010 25

CALCIO DILETTANTI Eccellenza. Due clamorose azioni per l’Union Csv


Partita prima spigolosa, poi cattiva: due espulsi

Sandonà contro l’arbitro


Reclama quattro rigori
ma poi rischia di perdere
SAN DONA’. Tra Sandonà e Union Csv fini- SANDONA’ 0
sce 0-0, ma sul campo, a parte i gol, succede di
tutto. Il Sandonà, che pure avrebbe dovuto es- UNION CSV 0
sere più pericoloso in attacco, protesta per
quattro presunti rigori non concessi. L’Union SANDONA’: Cimino, Devito, D’Este, Cancian, Pa-
Csv mastica amaro per aver fallito nel finale van, Callegher, Biondo (21’ s.t. Porto), Pescara
due clamorose azioni. Partita spigolosa, con (45’ s.t. Bidogia), Enrico Trevisiol, Baiana (17’
due espulsi e un arbitraggio molto contestato. s.t. Polo), Boscolo. A disposizione: Riccardo Tre-
Pronti via e il Sandonà protesta subito per un visiol, Rossanese, Andrea Perissinotto, Brescia- SFORTUNATI. Il Sandonà domina per gran parte della gara, ma alla fine rischia di capitolare
sospetto mani in area. Al 18’ si rende pericolo- ni. Allenatore: Rossi.
so l’Union Csv: Rizza, in area, riceve la sfera UNION CSV: Rossetto, Cordazzo, Folin, Maccari, ci prova con una conclusione dal limite, che
spalle alla porta, si gira e conclude, Cimino Da Ros, Tronchin (1’ s.t. Lorenzet), Armellin, Dru- costringe Rossetto ad accartocciarsi in presa.
sian, Rizza (38’ s.t. Migotto), Michielet, De Rossi.
non si fa sorprendere. Al 20’ punizione di Can-
cian dalla trequarti, la girata di testa di Pesca- A disposizione: Coletti, Mavmudoski, Broggio,
Al 15’ l’ Union Csv va in gol, con un’incornata
di Rizza su punizione di Da Ros, ma la rete è
SCONFITTA A ROMANO
Perin, Kadrioski. Allenatore: Giuliato.
ra è fuori di poco. Al 22’ il secondo episodio
dubbio in area dell’Union Csv: contatto tra Pe-
scara e Folin, i sandonatesi reclamano per
ARBITRO: Giacometti di Padova.
NOTE: Espulsi al 24’ s.t. Pavan per proteste e al
annullata per fuorigioco. Da qui in poi si smet-
te di giocare. La gara da spigolosa diventa cat-
tiva. Solo nel finale si rivede un po’ di calcio.
Il Sottomarina
una spallata del giocatore trevigiano, l’arbitro
ammonisce Pescara per simulazione. 31’: azio-
27’ s.t. Folin per somma di ammonizioni. Ammo-
niti: Callegher, Pescara, Devito, De Rossi, Mi-
Al 37’ è Drusian a seminare il panico nell’area
del Sandonà, ma la sua conclusione sul secon-
mastica amaro
chielet, Armellin. Angoli 10-2 per il Sandonà. Re-
ne insistita dell’Union Csv e «botta» di Armel-
lin, che però non inquadra la porta. Al 37’ si fa cuperi: p.t. 2’, s.t. 7’.
do palo trova Cimino pronto a salvare il risul-
tato. Il Sandonà tenta l’assedio finale, ma col- ma resta in corsa
vedere Pescara, che salta un avversario e ser- leziona solo corner. L’Union Csv, invece, ha
ve un assist al centro per Enrico Trevisiol, traversa. L’avvio di ripresa è di marca Union due enormi palle gol. Prima grazie a un con- ROMANO 2
che cade in area. E il Sandonà protesta anco- Csv. Al 4’ ci prova Armellin: conclusione al tropiede Michielet-Migotto con quest’ultimo
ra. Si replica a tempo scaduto: il solito Pesca- volo, fuori di poco. Al 9’ Lorenzet, pescato in che, solo davanti alla porta, calcia incredibil- SOTTOMARINA 0
ra si incunea sul fondo, ma finisce a terra a tu profondità, conclude a girare sul secondo pa- mente fuori. Poi, su punizione di Armellin,
per tu con il portiere Rossetto. L’arbitro sorvo- lo, due attaccanti trevigiani falliscono la de- una deviazione di testa dello stesso Migotto si- ROMANO: Conte (29’ s.t. Mar-
la anche stavolta, mentre sugli spalti scoppia viazione sottomisura. Tra il 13’ e il 14’ è prota- bila a fil di palo. con), Covolo, Zulin (34’ p.t. Mar-
la rabbia dei tifosi sandonatesi. In preceden- gonista Baiana. Che prima fallisce la deviazio- (Giovanni Monforte) conato), Bertacco, Sartori, Pe-
za, al 44’, tiro-cross di Devito, che sorvola la ne da pochi passi su un traversone basso. Poi A RIPRODUZIONE RISERVATA
rizzolo, Abrefrah (18’ s.t. Bag-
gio), Pinton, Voltolini, Gallina,
Bassani. Allenatore: Facchinel-
li.

Dolo travolto e penultimo in classifica SOTTOMARINA: Rossi, Sigolo,


Cavallarin (11’ s.t. Sambo), Bo-
scolo Sale, Bodnar, Varagnolo,
Costantini, Nicoletto, Destro,
Fig, Formenton. Allenatore:
L’Ardita Moriago rifila quattro reti alla squadra di Toffaloni Santi.
ARBITRO: Sartori di Este.
MORIAGO DELLA BATTAGLIA. Domenica da dimenticare RETI: p.t. 6’ Perizzolo; s.t. 7’
ARDITA MORIAGO 4 Bassani.
per il Dolo che viene travolto dall’Ardita Moriago. Il Dolo è già
DOLO 0 sotto di due reti dopo cinque minuti e non riesce più a riprender- NOTE: Espulso Varagnolo (2’
si: ora è penultimo in classifica. Al primo affondo il Moriago s.t.) per fallo da ultimo uomo.
ARDITA MORIAGO: Turchetto, Santinello. Marti- passa. Al 1’ azione sulla fascia sinistra con Bandiera serve Mo- Ammoniti: Bodnar, Destro, Fig,
gnago, Zoppas, Biz, Moretti (32’st Fruscalzo), danese che tira, respinge Carraro e l’attaccante sotto misura se- Bertacco e Sartori. Campo in di-
Modanese (23’st Merotto V.), Merotto P., Bernar- gna di testa. Al 5’ i padroni di casa raddoppiano. Azione sulla de- screte condizioni, spettatori
di (38’st Zambon), De Zan, Bandiera. All. Mar- stra palla al centro con Bernardi che fa sponda per Bandiera 150 circa. Recupero: 3’ e 3’. An-
chetti. A disposizione: Ferretton, Mognon, Finot- che di testa insacca. Al 14’ difesa del Moriago in difficoltà su goli: 10-7 per il Sottomarina.
to, Szumski. azione in percussione del Dolo, con Turchetto che salva su col-
DOLO: Carraro, Scantamburlo, Mozzato (32’st po di testa di Ballarin. Al 17’ crossa al centro Modanese, uscita ROMANO D’EZZELINO.
Faggian), Benetti, Majoni (25’st Fontolan), Vio, errata di Carraro con Scantamburlo che salva sulla linea. Al 30’ Parlare di crisi è fuori luogo.
Molin, Pilutti, Niero, Ronchin (17’st Fonti), Balla- arriva la terza rete del Moriago. Punizione sulla trequarti de- Di certo, la sconfitta incassata
rin. All. Toffaloni. A disposizione: Zuin, Bugno, stra: Biz mette al centro con Patrizio Merotto che svetta di testa ieri (0-2) in casa del Romano
Zuanti, Marchiori. con palla che colpisce il palo e poi entra in rete. Nella ripresa al D’Ezzelino è un segnale del
ARBITRO: Zulianello di San Donà. 5’ azione del Dolo, cross al centro con Niero che colpisce di testa quale il Sottomarina deve te-
RETI: pt. 1’ Modanese, 5’ Bandiera, 30’ Merotto ma Turchetto respinge. Al 10’ tiro cross di Modanese con palla nere conto: sulla carta questa
P.. st. 47’ Fruscalzo. che si stampa sul palo. Al 39’ punizione dal limite di Pilutti re- era una partita da vincere,
NOTE: giornata uggiosa, terreno in discrete con- specie se si considera che pri-
LIGHTIMAGE

spinta dalla barriera dell’Ardita. In pieno recupero arriva la


dizioni. Spettatori: 200 circa. Espulso: Benetti quarta rete con Fruscalzo che segna di piatto. ma del fischio d’inizio c’erano
(33’st) per fallo di reazione. Ammoniti: Majoni (Giacomo Piran) 19 punti di differenza tra le
DEBACLE. Domenica da dimenticare per il Dolo (10’st), Mozzato (29’st). Angoli: 7-6 per il Dolo. A RIPRODUZIONE RISERVATA
due squadre, 43 per i nerover-
di e 24 per i vicentini. E invece
alla fine a festeggiare è solo il
Romano, mentre la squadra
Sconfitta dal Rossano si fermano a 15 le partite di imbattibilità interna I ragazzini terribili del Ponzano fermano la squadra di Salvagnin di Santi, sempre in corsa co-

La Miranese crolla in casa L’Edo non punge, basta un pari


munque per la serie D, masti-
ca amaro. Cronaca: il vantag-
gio del Romano arriva al 6’, su-
gli sviluppi di un corner Periz-
MIRANO. Dopo tre mesi e 15 partite di cam- MESTRE. L’Edo Mestre si ricorda dei fatali zolo svetta di testa e batte il
MIRANESE 0 EDO MESTRE 0 portiere neroverdi Rossi. La ri-
pionato imbattuta la Miranese viene sconfitta sgambetti causati dalle squadre in zona retro-
ROSSANO 2 tra le mura amiche al termine di una partita PONZANO 0 cessione e in una settimana rende pan per fo- sposta del Sottomarina al 10’,
brutta e noiosa. Il Rossano ha avuto il merito caccia, bloccando mercoledì il Sottomarina e ie- percussione di Boscolo Sale,
MIRANESE: D’Este, Stefanello, di crederci di più per tutta la partita. Nella pri- EDO MESTRE: Zilio, Tagliapie- ri il Ponzano, entrambe in lotta per il salto di palla messa in mezzo e difesa
Prete, Minio, Renaldini, Severi, ma frazione, priva di occasioni da gol, l’unico ti- tra, Palmieri, Tegon, Tosato, categoria. Peccato, però, che non siano arrivati biancoceleste che libera in cor-
Gemelli (34’ st Masiero), Lonar- ro in porta, debole e centrale, l’ha effettuato Za- Zoff, Sambugaro, Pivetta, De i tre punti che i mestrini avrebbero meritato ner. Due minuti più tardi, pe-
di, Mazzocato, Zane, Vettorello ne in avvio. Poi si è assistito a un lungo posses- Bernard (27’ st Mestriner), Da- anche contro i ragazzini terribili del Ponzano. rò, un tiro cross di Bassani, ap-
(20’ st Parpinello). Allenatore: so palla del Rossano che però non ha mai con- vanzo (28’ st Bellan), Scarpa Non tanto per le occasioni da gol create quanto parentemente innocuo, si spe-
Romano. cluso in porta e a una precisa tattica del fuori- (12’ st Angeles). All. Salvagnin. per il carattere e la determinazione mostrati in gne sulla traversa. Al 25’ Ro-
ROSSANO: Bragagnolo, Zarpel- gioco da parte degli uomini di Belardinelli che PONZANO: Corcetto, Scompa- campo. La gara è intensa ma non spettacolare. mano nuovamente pericoloso
lon, Zanella, Panetto, Zen, Ma- non ha lasciato scampo a Zane e Mazzocato. A rin, M. Orlandi, Gagno, Marcuz- I padroni di casa tengono in mano l’iniziativa con un’incornata di Abrefah
rin, Trombin (47’ st Carniel), inizio ripresa arriva subito il gol di Hannioni zo, Zanatta, Pettenà (46’ st ma gli ospiti pungono in contropiede. Al 16’ l’E- sugli sviluppi di un corner, il
Bizzotto (30’ st Tessarollo), Me- che, dimenticato in piena area dalla difesa bian- Guizzo), N. Orlandi, Vivian, do si vede annullare il solito gol: questa volta Sottomarina risponde al 32’,
caj, Hannioni (33’ st Leonardi), conera, riceve un cross dalla destra di Trom- Svraka (14’ st Mattiazzo), Schia- l’arbitro fischia prima del colpo di testa vincen- cross di Costantini per Bosco-
Orso. Allenatore: Belardinelli. bin e da pochi passi insacca. La Miranese non von. All. Piovesan. te di Davanzo. Al 23’ bravo e attento Zilio a met- lo Sale il cui colpo di testa da
ARBITRO: Cordella di Treviso. reagisce e allora Necaj al 21’ chiude la gara tim- ARBITRO: Pasqua di L’Aquila. tere in angolo una gran conclusione da 25 me- distanza ravvicinata non crea
RETI: 3’ st Hannioni, 21’ st Me- brando l’ottavo gol in campionato. Bella per- NOTE: giornata fredda, terreno tri di Gagno. Al 32’, su angolo di Svraka, Vi- problemi a Conte. Il raddop-
caj. cussione dell’attaccante ospite che parte palla in discrete condizioni, un centi- vian colpisce da dasolo di piatto ma mette alto. pio del Romano al 7’ del secon-
NOTE: Ammoniti: Stefanello, al piede da destra, si fa spazio tra Prete e Seve- naio di spettatori. Ammoniti: Ta- Nella ripresa al 22’ Sambugaro mette scompi- do tempo, Boscolo Sale si fa su-
Zarpellon, Trombin; Angoli: 4 a ri e in diagonale non lascia scampo a D’Este. gliapietra e Zoff dell’Edo Me- glio con una ficcante punizione-cross. Al 46’ i perare sullo scatto da Bassa-
2 per il Rossano; Recupero: pt Sussulto di Zane al 44’ che calcia in piena area stre; Marcuzzo, Zanatta e padroni di casa protestano per un presunto fal- ni, che punta la porta difesa
1’, st 3’; Giornata fresca, spetta- trovando la grande risposta di Bragagnolo. Schiavon del Ponzano. Angoli: lo di mano di Zanatta su colpo di testa di Ange- da Rossi e insacca sulla de-
tori 150 circa. (Andrea Giana) 4 a 2 per l’Edo Mestre. les. (g.cod.) stra. (m.t.)
VK8POM...............28.02.2010.............22:05:47...............FOTOC24

26 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 SPORT la Nuova

CALCIO DILETTANTI Prima categoria. A Mestre e Spinea non funziona


la «cabala»: 2 cambi di panchina e 2 sconfitte
Continua la corsa dei granata ai vertici del girone D. Inutile il forcing del Preganziol Il Mestre Il Favaro

Laguna brutto e vincente non ferma


la capolista
Vittorio
gioca
e il Nervesa
incassa
I muranesi cinici sfruttano al meglio un rigore Veneto la vittoria
LAGUNA DI VENEZIA 1 VITTORIO VENETO 2 NERVESA 2
PREGANZIOL 0 MESTRE 0 FAVARO 1
LAGUNA DI VENEZIA: Gatto, Moretti, Ramos, VITTORIO VENETO: Tonon, Del NERVESA: Cecchinato, Cheller,
Gambin, Busetto, Coradini, Andreolli (dal 30 st Grosso, Da. Pizzol, De Nardi, Barbon, Pellegrini, Moretto,
Amadi), Zennaro, Cavali (dal 24’ st Dei Rossi), Gaiotti, Grillo, (43’ p.t. Santin), Dalla Santa Casa, Calesso (1’
Comoli, Bolzan (dal 20’ st Sambo). Allenatore: Amadio (13’ s.t. R. Pizzol), Lu. st De Matteis), El Amrani (11’ st
Tagliapietra. Martini, Zanardo, Tomè (34’ s.t. Boscaglia), Oliva, De Tuoni (90’
PREGANZIOL: Barbao, De Rossi, Bittante, Cec- Fiorot), Tonel. A disposizione: st Cesellin), Saccon. Allenato-
chetto, Zanon, Stradiotto, Barbisan,Gramello Ma. Martini, Prosdocimi, M. Jal- re: Fornasier.
(dal 1 st Alfieri), Ruiz, Stefanet, Michelon. Allena- loul, H. Jalloul. Allenatore: Ga- FAVARO: Pettenò, Brunetta,
tore: Tomasi. va. Bertocco, Pieretto (25’ st Diedo-
ARBITRO: Mliani di Portogruaro. MESTRE: Callegari, Baù, Come- lo), Bertan Marco, Bertan Ales-
RETE: Zennaro al 16’ pt su calcio di rigore. lato, Ballarin, Manente, Cassa- sandro (40’ st Franceschinis),
NOTE: giornata nuvolosa, terreno in condizioni rò, Lamberti (1’ s.t. Maffei), Br. Zaffalon, Lorenzatti, Guerra,
non perfette, spettatori 40 circa. Ammoniti: Ama- Cappellino, Bellemo, Lo Presti Ballarin, De Polo. Allenatore:

BOEM
di (LV), Corner 3-0 Laguna, recupero 1’ e 4’. Al (26’ s.t. Voltolina), Cavalcabue Salomone.
33’ st espulso Moretti (LV) per proteste. VINCENTI. Gambin regista perfetto della difesa e Zennaro autore del gol su rigore (20’ s.t. G. Cappellino). A dispo- ARBITRO: Bozzo di San Donà.
sizione: Bozzato, Faccini, Tioz- RETI: 16’ pt Dalla Santa Casa
VENEZIA. Al Laguna di Ve- lo spettacolo, ma l’attesa del- ne prosegue con batti e ribat- comunque a segnare la gara zo, Zennaro. Allenatore: Dal (rig.), 6’ st De Tuoni, 10’ st Bal-
nezia basta un rigore (peral- le situazioni favorevoli che, ti a centrocampo e ancora un e, dopo un buon affondo di Compare. larin.
tro netto) a inizio partita per alla fine, premia maggior- solo tentativo di Cavalli con Cavalli al 6’ concluso alto, gli ARBITRO: Perer di Belluno. NOTE: ammoniti: Cheller, Sac-
aggiudicarsi l’intera posta e mente la compagine di casa. uscita addirittura di testa e ospiti tornano ad essere peri- RETI: S.t. 17’ Zanardo, 36’ R. con, Bertan Marco, Diedolo.
continuare a coltivare legitti- Al via sono gli ospiti a ren- fuori area in anticipo di Bar- colosi con due buone punizio- Pizzol. Espulsi: Bertocco.
me ambizioni di passaggio di dersi per primi pericolosi, su- bao al 21’. Il secondo tempo ni di Bittante al 10’ e Gara- NOTE: Ammoniti Zanardo, Da.
categoria. Il Preganziol, pur bito al 1’ con Barbisan che si parte con un infortunio al mello al 13’ e una incursione Pizzol, Gaiotti e Manente. Recu- NERVESA. Non basta un
non demeritando nella dop- libera bene ma tira centrale guardalinee sul lato opposto di Barbisan che il neo entra- pero: 1’ e 3’. Angoli: 5-1 per il Favaro in tenuta d’assalto
pia sfida settimanale contro e debole,e al 3’ con una trian- alla tribune, che appoggia to Alfieri spreca alta al 23’. Vittorio Veneto. per scoprire i nervi ad un
le due prime della classe, an- golazione Barbisan - Gramel- male la caviglia destra ed è Nemmeno l’espulsione di Mo- Nervesa tanto sterile, quan-
che da Murano così come a lo che trova a porta sguarni- costretto ad abbandonare il retti al 33’ (probabilmente VITTORIO VENETO. La to cinico. I biancoverdi sciu-
metà settimana dal recupero ta l’opposizione sulla linea di terreno di gioco. Dopo tre mi- qualche parola di troppo, ma qualità conta, e molto. E così pano di tutto e di più perden-
con il Vittorio esce con gran- Gambin. Il Laguna risponde nuti di conciliabolo, l’arbitro il giocatore abbandona il ter- alla fine il Mestre, pur gio- do tre punti pur costruendo
di complimenti ma senza al- però prontamente, e al pri- Milani manda entrambi gli reno senza ulteriori prote- cando una discreta partita, ben 13 azioni da rete. La cro-
meno quel punto che avreb- mo affondo in area Bolzan assistenti negli spogliatoi, li ste) cambia il ritmo della ga- esce sconfitto (0-2) dal campo naca: al 5’ pt gli undici di mi-
be reso maggior giustizia al- viene trattenuto di spalle e sostituisce con i dirigenti del- ra, e nel finale Gatto rinnova del Vittorio Veneto, una del- ster Salomone sono già in
la grinta dimostrata. In un cade. L’arbitro è a due passi le società e prende in mano la sua fama di salva-partite le squadre più in palla del gi- area avversaria, lancio di
terreno di gioco reso pesante e non può che concedere il ri- le redini dell’intera gara deviando l’ultimo tentativo rone D di Promozione. Risul- Ballarin su De Polo che trian-
dalle ultime giornate a vince- gore, che Zennaro trasforma (non demeritando, in effetti). di Ruiz. tato che ci sta tutto e che ar- gola abilmente con Guerra:
re non è dunque la classe o spiazzando Barbao. La frazio- Il terreno difficile continua (Massimo Tonizzo) riva al termine di una setti- alto. Arriva però al 16’ pt il
mana di passione per il club vantaggio del Nervesa su di
arancionero, culminata con rigore per una trattenuta di
le dimissioni del tecnico Mi- Berocco, dal dischetto Dalla
SPINEA 0 Il nuovo tecnico assiste a un ko chele Marton e il ritorno sul- Santa Casa è freddo e non
LA MARENESE 3 la panchina mestrina di Mas- sbaglia. Al 25’ st De Polo ha

SPINEA: Ballarin, Lovato (20’ st


Silva), Masiero, Benfatto, Cego-
lon (2’ st Begelle), Zoia, Gaso-
Gasparini stecca similiano Dal Compare. Ros-
soblù subito pericolosi al 6’,
sugli sviluppi di un disimpe-
gno errato di Manente palla
sui piedi l’occasione per il pa-
reggio, ma dall’altezza del di-
schetto spara su Cecchinato
pronto alla respinta. Nella ri-
re, Lermee (20’ st Chiaro), Mo-
lin, Zuin, Stizzoli. A disposizio-
ne: Trevisanato, De Checchi,
la prima a Spinea a Zanardo che però calcia de-
bolmente. Al 25’ Vittorio Ve-
neto ancora vicino al gol,
presa Favaro ancora perico-
loso quando al 2’ st Moretto
intercetta ingenuamente un
Bucella, Carraro. Allenatore: SPINEA. Non poteva esserci inizio peggio- cross di David Pizzol con To- bel cross di Brunetta, la pal-
Gasparini. re per Gasparini, che alla prima apparizione mè che spara alto. Il Mestre la deviata scheggia la traver-
LA MARENESE: Girolami, Piai, sulla panchina dello Spinea è costretto ad as- si vede al 29’: azione innesca- sa, sull’angolo successivo è
Dell’Armellina, A. Girardi, Fa- sistere a una delle peggiori prestazioni dei ta da Cavalcabue, batti e ri- ancora De Polo, questa volta
va, Pase, Manca, G. Girardi, suoi nuovi giocatori, mai entrati in partita. batti con palla a Lamberti, il di testa, a sfiorare la traver-
Faggian (30’ pt Vanzella), Gam- cui tiro al volo sfiora il palo sa. Pochi minuti dopo il Ner-
LIGHTIMAGE

Ne ha fatto buon gioco la Marenese che con


bin (25’ st Fantuz), Battello (40’ un netto 0-3 è andata ad imporsi senza grossi destro. Nel secondo tempo vesa si ripete grazie ad un
st Campion). A disposizione: patemi, mettendo di fatto la parola fine all’in- dopo un tiro di Bellemo rim- piattone in area di De Tuoni
Bassetto, Zava, Borsoi, Cosa. contro già nella prima frazione, per poi limi- DEJA VU. Mario Gasparini pallato (10’) e un colpo di te- che al 6’ st supera Pettenò in-
Allenatore: Moras. tarsi a controllare i pochi impeti d’orgoglio sta di Ballarin alto (11’) il Vit- saccando il raddoppio. Il Fa-
ARBITRO: Tedesco di Legnago. gialloblù nel corso della ripresa. Il vantaggio indisturbato con Gandin, prima d’infilare il torio Veneto passa al 17’. varo non demorde e conti-
RETI: Pt 20’ A. Girardi; 25’ pt A. della formazione ospite a confermare un av- portiere con un preciso diagonale. Con la pra- Cross di Richard Pizzol dalla nua a macinare azioni e tiri
Girardi (rig.); 35’ pt Battello. vio che ha visto in campo una sola squadra tica già archiviata al termine dei primi qua- destra, Zanardo si incunea in porta, giunge cosi il gol,
NOTE: Espulso al 30’ st Chiaro giunge al 20’ grazie ad un magistrale calcio rantacinque minuti, la Marenese entra in tra tre difensori arancioneri meritatissimo, con Ballarin
per linguaggio blasfemo. Am- piazzato di Antonio Girardi da posizione de- campo nella ripresa con una marcia in me- e insacca di testa. Il raddop- che al 10’ st indovina dal limi-
moniti: Ballarin, Begelle, Stizzo- centrata che va ad infilarsi dritta nel sette. no, ma lo Spinea non fa proprio nulla per ten- pio dei rossoblù al 36’, Ri- te una staffilata che termina
li, Fava. Calci d’angolo: 6-3 per Al 25’ Ballarin non è irresistibile nella presa tare di riaprire un match che poco ha da re- chard Pizzol viene messo giù all’incrocio. Poi due tentativi
La Marenese. Recupero: 1’ pt e Bettello prova il tap in, che gli viene impedi- galare se non un sterile tira e molla a centro- da Gustavo Cappellino. Rigo- da fuori area dei fratelli Ber-
3’ st. Spettatori presenti un cen- to in maniera sciagurata proprio dall’estre- campo privo di emozioni. Al fischio finale il re, batte Tonel e Callegari pa- tan, al 15’ pt e al 18’ st, con il
tinaio circa, terreno in discrete mo difensore: calcio di rigore e 0-2 firmato an- punteggio rimane fermo sul 0-3, con la squa- ra, sulla respinta guizzo di pallone ancora una volta fuo-
condizioni, allentato nella par- cora Antonio Girardi. Risultato reso ancora dra di casa sempre più inguaiata. Richard Pizzol e rete. ri di un niente.
te centrale. più pesante al al35’, quando Bettello dialoga (Mattia Parma) (Maurizio Toso) (Cristiano Gregolin)

GOC 1 VILLORBA 3 PORTOMANSUE’ 1 CAPPELLA MAGGIORE 1


CORDIGNANO 2 GRUARO 2 CAVARZANO 0 LIVENTINAGORGHENSE 3
GOC: Striato, Gerlin, Pettenà (31’st Baldon), An- VILLORBA: Urban, Guarnieri, Gobbo, Bandiera, PORTOMANSUE’: Da Re Lunardelli, Zavattin, CAPPELLA MAGGIORE: Marcuzzo, De Col, Leni-
noè, Pizzigalli(29’ st Sandi), Libralesso, Squiccia- Gasparetto (26’ pt Bello), M. Lorenzon, Pizzola- Pezzutto (40’ st Franco Martin), Previtera, Marco sa, Wekouri, Sant, Marcuz, De Martin, Moret (23’
rini(13’ st Ventre), Maggiò, Giacobe, battaggia, to, Marchi, Vastola, Ceccato (29’ at Sovegni), Pi- Dalla Nora (15’ st Poles), Michele Dalla Nora, st Del Puppo), Murador, Vitale, Messi. Allenato-
Manzan: A disposizione: Fiorese, Fuin, Vezza- vato (16’ st Bassan). Allenatore: Veronese. Coppola, Fiorotto, Romanzin (15’ st Pilan), Violo. re: Barbazza.
ri,Pomellato. Allenatore: Ronchin. GRUARO: Gobbato, Moro, Villa (13’ st F. Bom- Allenatore: Dallanese. LIVENTINAGORGHENSE: Favaretto, Toso, Braga-
CORDIGNANO: Zanette, Varaschin, Collodel, Sa- pan), Fantuzzi, Bergamo, Pettovello, D. Sartori CAVARZANO: Bee, Viel. Barbara, Dincà, Bez, to, Pessot (33’ st Cofini), De Nadai, Cividino,
latin, Da Dalt, Casonato(38’st Moro), Meneghin, (13’ st Milanese), M. Bompan, Nicodemo, Carrer, Canton, Citran, Bertagna, Iannuzzi (30’ st Metter- Chiara (7’ st Gioia), Bompan, Luque, Nardin (7’
Poloni, Favalessa, Buriola (43’st Franzago), Pin Gardin. Allenatore: Flaborea. le), Gidoni, Somacal. Allenatore: Lauria. st Giacometti), Cester. Allenatore: Conte.
(26’ st Fontanive). A disposizione: Dalle Crode, ARBITRO: Canova di Vicenza. ARBITRO: Brigantini di Verona. RETI: 21’ pt Vitale, 2’ e 30’ st Cester, 41’ st Cofini.
Lais, Salmasi, Moras. Allenatore: Arnosti. RETI: 4’ pt Vastola, 16’ pt Pizzolato, 17’ pt Carrer, RETE: 5’ st Fiorotto. ARBITRO: Sepanto di Belluno.
ARBITRO: Dalla Corte di Schio. 22’ st Vastola, 43’ st Gardin. NOTE: Ammoniti Coppola e Gidoni. Pioggia e NOTE: ammoniti: Wekouri, Bragato. Giornata gri-
RETI: pt 6’ Favalessa, st 12’ Collodel, 14’ Giaco- NOTE: espulso Bassan al 48’ st. Giornata fredda vento. Terreno molto allentato a causa delle gia e a tratti piovosa. Manto estremanente scivo-
be. e umida. Terreno scivoloso e comunque molto piogge abbondanti, specie nella parte centrale loso e terreno in generale allentato, viste anche
NOTE: espulso Gerlin al 10’st per doppia ammo- pesante che ha condizionato il rendimento dei del campo e nelle zone d’area. Spettatori presen- le precipitazioni dei giorni scorsi, specie nella
nizione. Ammoniti: Libralesso, Giacobe, Da Dalt, giocatori. Spettatori presenti sugli spalti un centi- ti sugli spalti una novantina circa con tifosi ospi- parte centrale del campo e nelle zone d’area.
Poloni, Casonato, Meneghin. Recupero 2’ pt; 5’ naio circa con buona rappresentanza della tifose- ti. Nessun incidente da segnalare dentro e fuori Spettatori presenti sugli spalti un centinaio circa
st. Calci d’angolo: 10/5 per il Goc. ria ospite. il campo. con buona rappresentanza ospite.
VK9POM...............28.02.2010.............22:11:53...............FOTOC24

la Nuova SPORT LUNEDI’ 1 MARZO 2010 27

CALCIO DILETTANTI Prima categoria. Jesolo cede a Pramaggiore


in una partita nervosa: 8 ammoniti e 2 espulsi

Bel gioco, gol e fortuna


La Sandonatese tiene la vetta a Marghera
MARGHERA. Un’ottima prova di caratte- MARGHERA 3
re non basta al Marghera per portare a ca-
sa il risultato contro la capolista. La più U. SANDONATESE 4
bella gara dei granata si scontra con il ci-
nismo della U. Sandonatese e con alcune MARGHERA: Bison, Marchesan, Marchesin, Alle-
decisioni arbitrali discutibili. Dal canto gramente, Notinelli, Polato, Senatore (21’ s.t. Bor-
loro gli ospiti hanno dimostrato di avere tolini), Collauto (35’ s.t. Serena), Do Santos Oli- COMBATTUTA.
molte frecce al loro arco, preziose per veira (43’ s.t. Strangis), Rosa, Silvestrini. Allena- La Sandonatese
continuare la lotta al vertice. tore: Giuman. (qui in azione
U. SANDONATESE: Dallarche, Bagolin, Ventura- in una foto
Morelli e Comin sono state ve- to, Fantinello, Camposeo, Carli, Casonato (22’ d’archivio) li che mette a segno il 2-2. Do-
re e proprie spine nel fianco s.t. Ferrari), Moro, Morelli, De Carlo (1’ s.t. tiene la vetta po l’espulsione al 24’di Bago- TRIPLETTA
Brun), Comin. Allenatore: Colletto.
della difesa dei padroni di ca-
sa per tutto l’incontro. ARBITRO: Ceneda di Conegliano.
su un tenace lin la capolista ha la forza in
dieci di tornare in vantaggio:
Successo netto per Nettuno
Marghera
Partita scoppiettante e con RETI: 41’ Rosa (rig.), 14’ s.t. Polato (aut.), 15’ s.t.
Senatore, 21’ s.t. Carli (rig.), 28’ s.t. Comin; 40’
al 28’, il solito Comin - libero e la Pro Mogliano
il risultato sempre in bilico.
Dal 18’ al 19’ Marghera subi- s.t. Marchesin, 52’ s.t. Moro.
in area - in mezza rovesciata,
trova l’incrocio. A 5’ al termi-
Trasferta negativa invece
to in evidenza, prima con Sil- NOTE: Ammoniti: Notinelli, Collauto, Silvestrini, ne, Dos Santos in rovesciata per il Real San Marco
vestrini che impegna seria- Senatore, Casonato, Carli, Moro. Espulso Bago- serve l’accorrente Marchesin
mente Dallarche, poi con gli lin al 24’ s.t. per somma di ammonizioni. Angoli: per il 3-3.
uomini di Giuman - sostituito 2-4. Recupero 2’-9’. Con cinque minuti di recu-
in panchina dal presidente Se- pero e le squadre sfinite, al GIRONE G
nin, per l’ultima giornata di
squalifica - che reclamano per
Nel secondo tempo al 6’ Co-
min rischia il pareggio con
Il Marghera rialza subito la
testa con un gran gol di Sena-
49’, Allegramente rimane a
terra per una gomitata nell’a-
Vittoria casalinga per Caorle
un evidente fallo da rigore. una girata pericolosa, poi al tore da posizione impossibile zione in cui viene assegnata e Trebaseleghe, domenica nera
Poi al 21’ primo affondo ospite
con Comin. Al 40’, su punizio-
14’ - su lancio lungo con palla
agevole da controllare - Pola-
al 15’, poi sugli sviluppi di
una punizione, al 21’, il diret-
una punizione dal limite agli
ospiti. Dopo tre minuti Moro
per Bibione, Cavallino, San Stino
ne di Rosa, Senatore cade in to decide per il retropassaggio tore di gara vede un mani in riesce finalmente a battere Solo un punto per l’Eraclea
area e l’arbitro decreta il rigo- di testa a Bison che, sorpreso, area e fischia il rigore per la beffando Bison al 52’.
re che Rosa realizza. viene trafitto a fil di palo. squadra di San Donà, con Car- (Alessandro Torre)

BIBIONE 1 CAORLE 2 CASTAGNOLE 1 DEL GRATICOLATO 1


NOVENTA 3 CAVALLINO 0 ROBEGANESE 1 AMBROSIANA 1
BIBIONE: Colavitto, Bon, Stefanutto, Zoppelletto, CAORLE: Gonella, Donà, Carrer M., Campagna, CASTAGNOLE: Tronchin, Conte, Baseotto, Fa- DEL GRATICOLATO: Sgualdo, Veronese, Marti-
Disarò (Salvador 31’ s.t.), Drigo, Bozza, Iannotta, Andreetta, Burighel, Corazza, Saramin, Doratiot- vretto, Urio, Gasparin, Girardin (Bamba 12’ s.t.), gnon, Kucova, Tiso, Bellini, Barban (Vanotti 15’
Gobbato, Zoccolan, Scaringi. to (Burbello 44’ s.t.), Agostini, Battiston F. Biasetto, Franceschi, Cantale, Lire (Cappellesso s.t.), Milan, Curci, Fellet, Frediani (Salmaso 35’
A disposizione: Valentini, Dalla Tozza, Bornaci- Allenatore: Gallo. 33’ s.t.). s.t.).
ni. CAVALLINO: Boso, Battagliarin, Furlanetto (Pilie- A disposizione: Crosato, Picozzi, Dotto, Mattiuz- A disposizione: Gurian, Berton, Galeazzo, Hami-
Allenatore: Stromendo. go 12’ s.t.), Costantini F., Diossi, Niero, Lazzari- zo, Peloso. ti, Mion.
NOVENTA: Minuzzo, Turchetto, Sfera, Guerra A., ni, Bortoluzzi, Smerghetto G., Pastrello, Rosada. Allenatore: Pontello. Allenatore: Prisco.
Ervas (Visentin 18’ s.t.), Lorenzon, Sprezzola Allenatore: Bortoluzzi. ROBEGANESE F.: Da Lio, Milano, Valentini (Ghe- AMBROSIANA: Cipollato, Pastrello (Luise 35’
(Bettin 30’ s.t.), Giacomini, Schiappalalba, Ferra- ARBITRO: Pongarato. din 30’ s.t.), Nobile, Bettio, Tozzato, Disarò, Cor- s.t.), Rinaldini, Trombetta, Michielan, Schiavon,
rese, Marian (Zanchetta 31’ s.t.). RETI: Agostini (Cao) al 19’ p.t.; Agostini (Cao) al vaglia (Favaron 8’ s.t.), Vescovo, Boschiero, Da Lio, Lazzaretti, Nardone, Codato (Fogliato 30’
Allenatore: Bergamo. 34’ s.t. Sambo. s.t.), Basso (Baston 15’ s.t.).
ARBITRO: Boscolo di Adria. NOTE: ammoniti: Campagna (Cao). A disposizione: Menegazzi, Comelato, Durante, A disposizione: Pizzolotto, Bettineschi, Fenso,
RETI: Schiappalalba (N) al 13’, Guerra A. (N) al Temperatura fredda e umida, un centinaio di Deppieri. Nonga.
30’ p.t.; Zoccolan (B) al 28’, Ferrarese (N) al 38’ spettatori a seguire la gara per entrambe le Allenatore: Scatola Stefano. Allenatore: Trevisan.
s.t. squadre, terreno in buone condizioni, partita re- ARBITRO: Tesolin di Portogruaro. ARBITRO: Mella di Rovigo.
NOTE: ammoniti: Disarò (B), Iannotta (B), Gobba- golare nonostante il cartellino giallo estratto dal- RETI: Biasetto (C) al 21’ p.t.; Sambo (R) al 10’ s.t. RETI: Curci (D) al 30’ p.t.; Da Lio (A) al 7’ s.t.
to (B), Giacomini (N). l’arbitro. Giornata umida, terreno in buone condizioni. NOTE: ammoniti: Trombetta (A), Schiavon (A).

NETTUNO LIDO 3 CASIERDOSSON 1 MAZZOLADA 2 TREBASELEGHE 1


REAL S. MARCO 1 SAN STINO 0 ERACLEA 2 SALESE 0
NETTUNO LIDO: Vianello D., Vianello L., Ruzze- CASIERDOSSON: Berto, Nascimben M., Zanon, MAZZOLADA: Pauletto, Burigatto, Iovine, Giu- TREBASELEGHE: Feltrin, Donà, Scapinello, Ga-
ne, Vianello D., Zennaro, Vianello A. (Zanus 15’ Vanin, Maso, Cappellazzo, Marton (Napolitano sto, Bizzarro, Rigo, Boattin, Ceccato, Vello (Ros- sparin (Barban 33’ s.t.), Riosa, Pozzebon, Tar-
s.t.), Foccardi, Scarpa, Sopradassi, Busatto (Staf- 37’ s.t.), Silvestri, Castellino, Artuso, Massariolo. son 20’ s.t.), Anese, Bonfanti (Bark 35’ s.t.). ghetta (Bellemo 10’ s.t.), Grotto, Mtumba, Pasto-
felli 40’ s.t.), Bonora (Berto 30’ s.t.). Allenatore: Bonaldo. A disposizione: Florean, Russo. re, Cappella (Zarpellon 1’ s.t.). A disposizione:
Allenatore: Scarpa. SAN STINO: Guiotto, Prataviera, Marcon, Zozzo- Allenatore: Verri. Strazza, Zorzi, Tessari, Massarotto.
REAL S. MARCO: Maggiolo, Marano M., Nardel- lotto, Orlandini, Zanon, Florindo (Gobbo 10’ s.t.), ERACLEA: Moro, Fralonardo, Cardea, Santin, Se- Allenatore: Pasqualotto.
li, Berton, Tosi, Bono, Introna, Lunardi, Parolari Zulianello, Madiotto (Bragatto 20’ s.t.), Boian, nigaglia, De Marchi (Rippa 38’ s.t.), Marian (Mo- SALESE: Vanin, Deppieri, Gallo A., A.,Balagion,
(Silotto 21’ s.t.), Vio (Marano M. 16’ s.t.), Germa- Zorzetto. rando 5’ s.t.), Banielli (Finotto 17’ s.t.), Bullo, Gia- Bertolini, Fasolato (Viganò 30’ s.t.), Sartore A.,
no. Allenatore: Neri. cometto, Zanusso. Tamai, Simonato (Giacomelli 21’ s.t.), Shari (Ceo-
A disposizione: Celbeqiri. ARBITRO: Salmaso di Padova. A disposizione: Bison, Cadamuro, Fida. lin 1’ s.t.), Gallo L.. A disposizione: Merlo, Di Be-
Allenatore: Marano. RETE: Massariolo (C) al 35’ s.t. Allenatore: Piccolo. nedetto, Gallo S., Fabris.
ARBITRO: De Luca di Padova. NOTE: ammoniti: Maso (C), Massariolo (C), Pra- ARBITRO: Sciretti di Mestre. Allenatore: Cammozzo.
RETI: Sopradassi (N) al 10’, Germano (R) al 13’ taviera (S), Marcon (S) al 24’ p.t. Espulsi: Prata- RETI: Boattin (M) al 1’ p.t.; Bullo (E) al 18’, Santin ARBITRO: Schiavon di Treviso.
p.t.; Busatto (N) al 20’, Busatto (N) al 30’ secondo viera (S) al 35’ s.t. Partita molto nervosa, seguita (E) al 39’, Giusto (M) al 42’ s.t. RETE: Mtumba (T) al 8’ s.t.
tempo. da numerosi spettatori che hanno tifato per en- NOTE: ammoniti: Giusto (M), Santin (E). Terreno NOTE: Ammoniti: Scapinello (T), Mtumba (T),
NOTE: ammoniti: Vianello D. (N), Foccardi (N), trambe le formazioni. Terreno in buone condizio- in buone condizioni, un centinaio di spettatori a Bertolini (S). Espulsi: Grotto (T) al 48’ s.t., Tamai
Nardelli (R). ni nonostante la giornata umida. seguire la gara, in una giornata fredda. (S) al 27’ s.t.

PRAMAGGIORE 2 LIB. CEGGIA 0 TORRE 0 RIESE 0


JESOLO 1 SILEA 2 CAMPONOGARESE 1 PRO MOGLIANO 3
PRAMAGGIORE: Divan, Gerolin Andrea, Maz- LIB. CEGGIA: Manzato, Rippa (Gobbo 23’ s.t.), Fi- TORRE: Frasson, Schiavon (Favaron 5’ s.t.), RIESE: Simeoni, Furlan (Campagnolo M. 25’ s.t.),
zon, Stefanuto S., Commisso, Baracco, Moretto notto (Lorenzon 23’ s.t.), Schioser, Pavan, Pa- Mamprin, Longo, Shehu, Amendolara, Vendrami- Giacomazzo, Favarotto, Zalla, Simonetto, Pandol-
(Berardo 13’ s.t.), Turchetto, Longato, Florean, nont, Moro, Buriola, Bucciol, Sartorello, Franzoi. nelli, Agostini (Costa 30’ s.t.), Scantaburlo (Righi- fo (Pelizzari 45’ p.t.), Danielutti, La Rocca (Cam-
Stival. A disposizione: Stefanuto M., Bidoli. A disposizione: Krawczyk. ni 35’ s.t.), Galtarossa, Rampin. pagnolo M. 45’ p.t.), Cirotto, Pozzobon.
Allenatore: Rauso. Allenatore: Boer. A disposizione: Pirazzini. A disposizione: Guidolin, Battiston, Santi, Stan-
JESOLO: Zaffalon, Bortoluzzo, Boatto Alex, Fur- SILEA: Lorenzetto, Makica (Berto 28’ s.t.), Vanin, Allenatore: Palmisciano. gherlin.
lan, Soncin Alessio, Zocchi, Salamon (Baiana 21’ Feltre, Pastro, Lorenzon, Scomparin, Di Remi- CAMPONOGARESE: Betto, Ferraresso, Verone- Allenatore: Andreazza.
p.t.), Tonetto, Amadio, Boatto Andrea, Moro (To- gio, Rizzo, Roma, Bigaran (Cavallin 15’ s.t.). se, Munaretto, Cinetto, Faggian, Fabbris, Frison PRO MOGLIANO: Bigaglia, Vendramin, Tondato
netto Enrico 34’ s.t.). Allenatore: Zanatta. (Zampieri 25’ s.t.), Migliorini, Spolaore (Contin M., Cicerello, Lombardi, D’ Altoè, Pasquali Alb.,
Allenatore: Biancotto. ARBITRO: Vignaga di Vicenza. 30’ s.t.), Bergamin. Battocchio (Fabris 30’ s.t.), Zavan (DalCastello
ARBITRO: Chemin di Bassano del Grappa. RETI: Rizzo (S) al 27’ del primo tempo; Rizzo (S) A disposizione: Tassetto, Livieri, Martellato, Lan- 35’ s.t.), Primo, Pasquali Ales. (Mion 15’ s.t.).
RETI: Salamon (J) al 2’, Turchetto (P) al 4’, Stefa- al 2’ del secondo tempo. do, Melina. A disposizione: Frezza, Camuffo, Barbaro.
nuto S. (P) al 17’ s.t. NOTE: come in tutti i campi della provincia, ieri Allenatore: Buson. Allenatore: Bellomo.
NOTE: ammoniti: Gerolin Andrea (P), Commisso si è giocato sotto un cielo plumbeo, in una gior- ARBITRO: Capovilla di Verona. ARBITRO: Candarelli di Belluno.
(P), Baracco (P), Stival (P), Stefanuto M. (P), Boat- nata particolarmente fredda, ma su un buon ter- RETE: Spolaore (C) su rig. al 32’ p.t. RETI: Battocchio (P) al 7’, Pasquali Alb. (P) al 10’
to Alex (J), Furlan (J), Salamon (J). Espulsi: Gero- reno di gioco. Partita corretta, seguita da un cen- NOTE: ammoniti: Ferraresso (C). Terreno in buo- p.t.; Primo (P) al 24’ s.t.
lin Andrea (P) al 33’ s.t., Bortoluzzo (J) al 43’ s.t. tinaio di spettatori. ne condizioni, un centinaio di spettatori. NOTE: ammoniti: Battocchio (P).
VK0POM...............28.02.2010.............22:07:24...............FOTOC24

28 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 SPORT la Nuova

CALCIO DILETTANTI Seconda categoria. In Valsugana-Lupia Maggiore


un guardalinee colpisce l’arbitro al basso ventre
VILLANOVESE 0 OLMI CALLALTA 4
CAVARZERE 0
VILLANOVESE: Marini, Calegari, El Uoahabi,
Squaiella, Tiberto, Finardi, Malin, Zambello, Car-
Calvi e Treporti fanno poker ALTINO 2
OLMI CALLALTA: Da Cortà, Marcigot, Vicino,
Vanzin, Biscaro, Baldissin (Bettiol 20’ s.t.), Bron-
rieri, Aggio, Rizzato.
Allenatore: Zanaga.
CAVARZERE: Magagnato, Dainese C., Berto, Bal-
don, Aroni, Marchesini, Bergantin N., Vignato
(Pianta M. 30’ s.t.), Capuzzo, Munari, Biasin (Fer-
Martellago stende Mellaredo dolin, Bassetto, Motta (Buosi 20’ s.t.), Bezzarra
(Bruno 47’ s.t.), Martin. A disp.: Graziati, Bettiol
M., Caldato, Quaggio. Allenatore: Carniato.
ALTINO: Cestaro, Mancuso, Cancellada, Biolo,
Pistolato, Ceccato, Lunetta, Camatta, Papa (Lon-
rari L. 40’ s.t.).
Allenatore: Pianta.
NOTE: Ammoniti: Berto (C), Aroni (C). Espulsi:
Munari (C) al 20’ s.t.
Il Cessalto vince fuori casa gato 1’ s.t.), Giacomelli, Barbirato. A disposizio-
ne: Favaretto, Nardo, Armani, Piveron, Cerciello,
Braglia. Allenatore: Bellio.
ARBITRO: De Martin di Conegliano.
Terreno in buone condizioni di gioco, giornata
fredda e umida, un centinaio di spettatori. Partita
Colpi in trasferta anche per Maerne, Marcon e Real Campalto RETI: Papa (A) al 20’, Motta (O) al 27’, Baldissin
(O) al 42’ p.t.; Martin (O) al 3’, Bezzarra (O) al 8’,
nervosa, con l’arbitro costretto a intervenire più
volte per tenere sotto controllo la gara.
Fossò e Lugugnana costretti ad arrendersi sul proprio campo Longato (A) al 37’ s.t.
NOTE: Ammoniti: Cestaro (A), Giacomelli (A).

CALVI NOALE 4 REAL MARTELLAGO 3 RIO S. MARTINO 1 BALLO’SCALTENIGO 0


SACCAFISOLA 1 MELLAREDO 0 MARCON 2 MAERNE 2
CALVI NOALE: Montignon, Bernardi, Giacetti, REAL MARTELLAGO: Novello, Pastrello, Timpe- RIO S.MARTINO: Marinella, Casarin, Berto, Mar- BALLO’SCALTENIGO: Ferian, Manente, Spolao-
Touta, Simeoni (Criconia 35’ s.t.), Andrighetto, ranza, Piva, Del Castello Matteo, Bertocio (Pa- cato, Micheletto (Guolo 40’ s.t.), De Benetti, Pas- re (Mazzonetto 1’ s.t.), Dei Rossi, Bernardi, Fer-
Mozzato (Bonaldo 31’ s.t.), Slongo, Franzoi, Pen- squaletto 19’ s.t.), Scarpa (Mascherin 8’ s.t.), Del sarella, Campion (Frasson 20’ s.t.), Stefani (Calie- raresso (Michieli 30’ s.t.), De Martino, Calzavara
gue, Olivi (Celato 29’ s.t.). All.: Tosato. Castello Fabrizio (Zoggia 16’ s.t.), Pellizzon, Vio, garo 25’ s.t.), Bordignon, De Rosa. A disp.: Pongi- F., Marigo, Gallina (D’Antonio 8’ s.t.), Martignon.
SACCAFISOLA: Ferro, Giordani, Lazzari, Voltoli- Santon. All.: Fanfinato. luppi, Bortolato, Germano, Tamai. Allenatore: All.: Libralesso.
na, Rinaldo, Scala, Pasqualato (Pugnalin 16’ MELLAREDO: Agostini, Abagnale, Valdarnini Cinquegrani. MAERNE: Zanlorenzi, Pestugia, Zorzetto, Flo-
s.t.), Serena, Memo (Trevisan A. 1’ s.t.), Trevisan (Carraro 12’ s.t.), Coi, Scanferla, Zin, Talone, Tie- MARCON: Franchi, Piovesan, Bellato, Dorio, rian, Bortolato, Giovine (Causin 35’ s.t.), Dal
M., Sonego (Franceschini 35’ s.t.). polato, Aranini (Bortolato. 12’ s.t.), Pollani, Beda Mion, Gezzo A., Nappi (Pavanello 25’ s.t.), Dal Compare, Gobbo, Stevanato (Berlendis 39’ s.t.),
All.: Vianello. (Zabo 24’ s.t.). All.: Gibellato. Fiore (Tagliapietra 15’ s.t.), Cararetto, De Bernar- Meggiato (Rolfini 20’ s.t.), Roncato.
ARBITRO: Trentin di Treviso. ARBITRO: Gobbo di Castelfranco. din (Chechin 40’ s.t.), Favaretto. A dis.: Finotto, Allenatore: Stevenato.
RETI: Franzoi (C) al 31’, Mozzato (C) al 38’ p.t.; RETI: Santon (R) al 32’ p.t.; Del Castello Fabrizio Baruzzo, Terminelli, Gezzo M. Allenatore: Berto. ARBITRO: Possamai di Treviso.
Touta (C) al 15’, Trevisan M. (S) al 20’, Mozzato (R) al 1’, Pellizzon (R) al 11’ s.t. ARBITRO: Santillo di Treviso. RETI: Stevanato (M) al 8’, aut. Ferraresso (B) al
(C) al 30’ s.t. NOTE: ammoniti: Novello (R), Del Castello Mat- RETI: Bordignon (R) al 2’, Cararetto (M) al 30’, 45’ p.t.
NOTE: ammoniti: Voltolina (S), Rinaldo (S). Espul- teo (R), Del Castello Fabrizio (R), Pellizzon (R), Bellato (M) al 40’ s.t. NOTE: ammoniti: De Martino (B), Rolfini (M).
si: Giordani (S) al 38’ p.t., Scala (S) al 23’ s.t. Coi (M), Talone (M), Tiepolato (M). NOTE: ammoniti: Dal Fiore (M).

CAMPOCROCE 2 ORIAGO 2 S. ERASMO 0 GAMBARARE 0


SCORZE’PESEGGIA 1 RIVA MALCONTENTA 2 MIRA CALCIO 0 REAL CAMPALTO 1
CAMPOCROCE: Canever, Baratto, Ruzzon, Pilot- ORIAGO: Barchi, Sambo, Barizza, Oliva, Corrò S. ERASMO: Malossi, Cinelli, Zennaro M., Gemo- GAMBARARE: Zampieri, Frison (Frison 15’ s.t.),
to, Pancera, Boatto, Minotto, Pellizon, Lamanna A. (Bortolato F. 40’ s.t.), Bortoluz, Beda, Braga, lo (Bortolini 15’ s.t.), Tagliapietra M., Baita, Mon- Marcato, Perini, Zuin, Cegolon, Mion, Giacomel-
(Franco 30’ s.t.), Montin, Fragomeni. A disposizio- Trincanato (Pasqualini 15’ s.t.), Troiani (Stevana- trone, Bacci, Zanella L. (Tagliapietra 1’ s.t.), Man- lo (Buson 30’ s.t.), Sporzon, Marioli T., Privitera
ne: Tomaello, Caccin, Galfignato, Zamengo, to 25’ s.t.), Niero. frini, Zanella E.. (Cosma 1’ s.t.). A disposizione: Gambaro, Beni-
Checchin. Allenatore: Garbuio. Allenatore: Minio. nato, Potz, Bellini. Allenatore: Ceotto.
Allenatore: Mattioli. RIVA MALCONTENTA: Bianco, Busetto (Genove- MIRA CALCIO: Cassandro, Poriati, Cavagnis, Al- REAL CAMPALTO: Segantin, Nasta, Bassich, Ci-
SCORZE’PESEGGIA: Speronello, Mazzucco, Ma- se 1’ s.t.), Caorlini, Petrella, Manfrin, De Marchi bertin (Trevisan 16’ s.t.), Moro, Biasutti, Modeo polato, Fuin (Biancato 16’ s.t.), Garbetta, Marca-
rini, Berton, Ziero, Zecchel, Favaron, Siega, Lu- (Scanferla 15’ s.t.), Boscolo, Colombo, Rossetto, (Andriolo 35’ s.t.), Giacetti, Bortotti, Cavasin (Dal to, Cavagnis, Scapin, Reato, Scarpa (Pagan 1’
po, Russo (Dissera 25’ s.t.), Pellizzato. A disposi- Girardi, Memo (Berriotto 40’ s.t.). Gesso 36’ s.t.), Cester. s.t.). A disposizione: Stevanato, Cester, De Luca,
zione: Favaro E., Carpin, Bortolato, Pellizzon. Allenatore: De Prisco. Allenatore: Vianello. Caneo, Zennaro. Allenatore: Molin.
Allenatore: Calzavara. ARBITRO: Alfieri di Treviso. ARBITRO: Nunziata di Treviso. ARBITRO: Serato di Castelfranco Veneto.
ARBITRO: Baruffi di Treviso. RETI: Troiani (O) al 5’ p.t.; Troiani (O) al 1’, De NOTE: ammoniti: Cinelli (S), Bacci (S), Manfrini RETI: Marcato (R) al 20’ p.t.
RETI: Lamanna (C) al 30’ p.t.; Lamanna (C) al Marchi (R) al 10’, Rossetto (R) al 20’ s.t. (S), Zanella E. (S). NOTE: ammoniti: Zuin (G), Cegolon (G), Giaco-
15’, Favaron (S) su rig. al 35’ s.t. NOTE: ammoniti: Niero (O), Pasqualini (O), De mello (G), Frison (G).
Marchi (R). Espulsi: Oliva (O) al 25’ s.t..

VALSUGANA 2 FOSSALTESE 0 SALGAREDA 0 TREPORTI 4 ZENSONESE 2


LUPIA MAGGIORE 0 E. CESSALTO 1 VIGOR 1 PASSARELLA 93 1 PONTE DI PIAVE 3
VALSUGANA: Dolcetta, Morello, Lista, FOSSALTESE: Marzio, Brunzin, Avita- SALGAREDA: Izzo, Rosolen, Bigaran, TREPORTI: Visentin T., Angiolin C., ZENSONESE: Dassiè, Marcuccio, Bot-
Mometto, Galtarossa, Lorenzi, Zorzet- bile, Leonardon, Macor P., Cella, No- Boem, Candosin, Spigariol, Casonato Costantini (D’Este 25’ s.t.), Enzo, Pra ter (Donazzon 11’ s.t.), Trentin (Favret-
to (De Rossi 25’ s.t.), Zampieri (Galta- nis (Macor E. 27’ s.t.), Pauletto (Cor- (Gbali 15’ s.t.), Bacin, Bonotto, De Ba- Levis, Carillo Roberto, Molin, Bovola- to 1’ s.t.), Stefanetto, Cappelletto, Na-
rossa F. 25’ s.t.), Zanon (Tobaldo 35’ rias 23’ s.t.), Giro, Galasso, Cordani. A stiani, Baldissin. to (Rossi 15’ s.t.), Fabbro, Cavarzeran nuschi, Dotto, Giabardo, Zamai (Zigo-
s.t.), Rampazzo, Protto. All.: Rossi. disposizione: Buoso, Bonan, Ivanous. A disposizione: Mazzola, Messina, (Dei Rossi 37’ s.t.), Dalla Puppa. A di- ni 20’ s.t.), Montagner F.. A disposizio-
LUPIA MAGGIORE: Rampin, Bressa- Allenatore: Bortolusso. Bozzetto, Cecere, Coletto, Murador. sposizione: Rossi, Nastasoi, Trevisan, ne: Marian, Cason, Castellaro. Allena-
nin, Varotto C., Gottardo (Coccato 20’ E. CESSALTO: Finotto, Sforzin, Zottino Allenatore: Perin. Visentin B. tore: Febas.
s.t.), Milano, Allegramente (Zabeo 40’ (Fasan 43’ s.t.), Moretto, Tagliapietra, VIGOR: De Candido, Barbieri (Marzi- Allenatore: Rossi V. PONTE DI PIAVE: Casonato, Caliman
s.t.), Mozzato (Fabbian 22’ s.t.), Bru- Dariol, Raimondi, Zanutto, Piovesan notto 23’ s.t.), Morettin, Zaccagnino, PASSARELLA 93: Toffolo, Fregonese (Benedos 16’ s.t.), Boccato, Biasi, Vi-
gnera, Terin, Spolaore, Masiero. All.: (Tonetto 23’ s.t.), Giacomini C., Mar- Gabbana, Pizzutto, Rui, Bertoli, Benve- L., Dobrozoi (Rizzetto 22’ s.t.), Dame- dotto, Taffarel, Bertacchini, Bacichetto
Prendin. gherito (Belloni 24’ p.t.). A disposizio- nuto (Durofil 40’ s.t.), Sut, Battiston. lucci, Zorzetto, Xhelaj (Lorenzon 14’ (Fall Papa 23’ s.t.), Ronchese, Toffoli,
ARBITRO: Minato di Castelfranco. ne: Balsarin, Moro, Giacomini, Franco- A disposizione: Pivetta, Biason, Con- s.t.), Carraro, Bonaventura, Zipoli, Ma- Biancolin (Serafin 15’ s.t.). A disposi-
RETI: Zanon (V) al 5’, Rampazzo (V) al martin. tran, Sit, Basso. rani, Deserra. A disposizione: Andret- zione: Fresche, Diapne, Girotto, Zan-
44’ s.t. Allenatore: Tasca. Allenatore: Geremia. ta, Ungaretto, Cattellan, Catellan. chetta. Allenatore: Cagnin.
NOTE: ammoniti: Zanon (V), Rampin ARBITRO: Borgo di Treviso. ARBITRO: Barracano di Treviso. Allenatore: Zanin. ARBITRO: Freda di Treviso.
(L), Bressanin (L). Espulsi: Galtarossa RETE: Piovesan (E) al 19’ s.t. RETE: Battiston (V) al 23’ s.t. ARBITRO: Cavagnero di Treviso. RETI: Zamai (Z) su rig. al 3’, Ronche-
(V) al 45’ s.t., Lorenzi (V) al 30’ s.t., NOTE: Ammoniti: Brunzin (F), Pauletto NOTE: Ammoniti: Bigaran (S), Bacin RETI: Pra Levis (T) al 35’ p.t.; Enzo (T) se (P) al 20’ p.t.; Zigoni (Z) al 27’, Be-
Spolaore (L) al 43’ s.t. Un guardalinee (F), Galasso (F), Sforzin (E). (S), De Candido (V), Rui (V). su rig. al 12’, Fabbro (T) al 15’, Zipoli nedos (P) al 36’, Toffoli (P) al 38’ s.t.
del Lupia tenta di colpire l’arbitro in te- Giornata umida, terreno in buone con- Terreno in buone condizioni di gioco (P) al 20’, Enzo (T) al 45’ s.t. NOTE: Ammoniti: Marcuccio (Z), Nanu-
sta con la bandierina, ma questi si ab- dizioni di gioco. Un centinaio di spetta- nonostante la giornata particolarmen- NOTE: Ammoniti: Cavarzeran (T), Ca- schi (Z), Caliman (P), Biasi (P), Taffa-
bassa e viene colpito al basso ventre. tori a seguire le due formazioni. te umida e fredda. tellan (P). rel (P), Toffoli (P).

FOSSO’ 0 GIUSSAGHESE 2 BURANO 1 LUGUGNANA 0 SINDACALE 0


SANTANGIOLESE 2 MEOLO 1 LA SALUTE 1 LASTIMMA DON BOSCO 1 AURORA SAN NICOLO’ 0
FOSSO’: Cavallarin, Bettelle (Biolo 17’ GIUSSAGHESE: Martin, Drigo, Leora- BURANO: Costantini Ric., Caporal, Ro- LUGUGNANA: Belluzzo, Tonasco (Vac- SINDACALE: Rossi, Faggiani, Claut
s.t.), Longato, Cavalin, Pigna, Garato, to, Gobbo, Trevisan, Giomo, Bellotto sada A., Rossi I., Trevisan, Rosada M. cari 1’ s.t.), Cassan (Masutti 19’ s.t.), (Pivetta 20’ s.t.), Furlanetto (Cominotto
Favaretto, Cerato, Vitale, Mazzarollo (Pasian 35’ s.t.), Pramparo, Toniutto (D’este 25’ s.t.), Pinzan, Naia M., Ta- Guglielmini, Morsanutto M., Cecco, Si- D. 15’ s.t.), Ballarin, Zanotel, Bravo,
(Boffo 30’ s.t.), Carraro (Marchiori 30’ (Bortoletto 1’ s.t.), Sutto (Zoppelletto gliapietra, De Rossi E., Vidal. bau, Valenti, Riva, Cominotto, Piva Zancofranco, Martino, Bianco (Faresi
s.t.). 23’ s.t.), Alba. Allenatore: Zane. (Borin 6’ s.t.). 30’ s.t.), Anzolin.
A disposizione: Baldo, Boscaro, Cesa- A disposizione: Pivetta, Bianco, Sega- LA SALUTE: Zanforlin, Marchese, Pit- A disposizione: Rocchio, Perissinotto, A disposizione: Savian, Camilio, Comi-
ro, Volpato. to. tolobon, Geretto M., Geretto A., Presot- Schiavon R., Cervesatto. notto, Zaramella.
Allenatore: Volpato. Allenatore: Conversano. to, Battistutta, Faggian, Pereira, Son- Allenatori: Bisentin-Fantus. Allenatore: Pagotto.
SANTANGIOLESE: Lovato, Marin, Gob- MEOLO: Marton, Cecchinato M. (Santi- cin, Chillon. LASTIMMA D.B.: Simeoni, Bottega L., A. S. NICOLO’: Delle Vedove, Loren-
bi, Destro, Boischio, Giacon, Zago, nello 22’ s.t.), Drusian, Barbieri (Scal- A disposizione: Speretta, Artico, Cicu- Lotto, Reale L., Daupi E., Zulianello, zon, Gruarin, Zoccolan, Fontanel
Sorgato, Battiston (Pinton 18’ s.t.), Gar- daiai 27’ s.t.), Bolin, Pettenò, Zago, to, Marson F., Marson M., Tiso, Zavat- Reale (Bincoletto 10’ s.t.), Daupi F., Co- (Vian 10’ s.t.), Lovisetto, Stefanuto, Na-
bin, Maniero (Michelato 46’ s.t.). Grosso, Fava, Rosiglioni, Nan. tin. stantin (Martinello 41’ s.t.), Bernardi dalin, Pauletto, Ventinelli (Sandron 30’
A disposizione: Albonetti, Marcato, Be- A disposizione: Diop, Pera, Bincoletto, Allenatore: Furlanis. (Pietropoli 1’ s.t.), Giacchetto. s.t.), Macan.
netazzo, Baretta. Allenatore: Bagatin. Fin, Marcuzzo. ARBITRO: Punchina di Treviso. A disposizione: Beraldo, Travagin, A disposizione: Alba A., Sutto, Di Ste-
ARBITRO: Trevisan di Venezia. Allenatore: Zorzetto. RETI: Pereira (L) al 20’ p.t.; Tagliapie- Cincotti, Saro. fano, Caraco, Cuomo.
RETI: Destro (S) al 7’, Sorgato (S) al ARBITRO: Ajdini di Treviso. tra (B) al 35’ s.t. Allenatore: Scantamburlo. Allenatore: Lescarini.
40’ s.t. RETI: Gobbo (G) al 21’ p.t.; Gobbo (G) NOTE: Ammoniti: Naia M. (B). Partita ARBITRO: Menozzi di Treviso. ARBITRO: Spigariol di Treviso.
NOTE: ammoniti: Garato (F), Zago (S). al 27’, Nan (M) al 32’ s.t. Un centinaio regolare dal punto di vista disciplina- RETE: Costantin (La) al 15’ s.t. NOTE: Ammoniti: Rossi (S), Furlanetto
Giornata particolarmente umida, terre- di spettatori a seguire le due formazio- re, buona partecipazione di pubblico NOTE: Ammoniti: Guglielmini (Lu), Ri- (S).
no in buone condizioni di gioco, tidosi ni in campo, terreno di gioco in buone a seguire entrambe le formazioni no- va (Lu), Lotto (La), Daupi E. (La), Ber-
per entrambe le squadre. condizioni. nostante la giornata uggiosa. nardi (La), Pietropoli (La).
VS1VMM...............28.02.2010.............23:09:03...............FOTOC24

la Nuova SPORT LUNEDI’ 1 MARZO 2010 29

VITTORIA
AD UDINE
Maicon
sfoga
la sua gioia
per il gol
che porta
l’Inter
sul 2 a 1
al Friuli

L’Inter resiste, il Milan perde Pato


La Juve crolla in casa e il Palermo di Zamparini vede la Champions
ROMA. L’Inter riprende a correre. E lo fa d’autorità dra di Mourinho, che in tri- la partita Pato (che poi come gna, che rimonta tre volte il
nella trasferta più complicata del campionato, causa buna zittisce i tifosi dell’Udi- detto s’infortunerà) con una Genoa e poi piazza il 4 a 3 I CONVOCATI DI LIPPI
squalifiche e infortuni. L’Udinese parte bene, lotta fino nese che lo contestavano. doppietta a fine primo tem- con Adailton (tripletta per Torna Borriello
alla fine, ma cede per 3 a 2. Alle spalle il Milan rimane a Con la difesa titolare quasi po. All’inizio ripresa Valdes lui, due reti per Suazo) e Sie- Sono tre le novità assolu-
-4, regolando in casa l’Atalanta (3 a 1). La brutta notizia completamente squalificata, accorcia con un bel gol per na, che con un gol di Macca- te nella lista dei convocati
in casa rossonera è l’infortunio muscolare di Pato, usci- il portoghese si inventa Mot- gli orobici, ma subito dopo rone al 92’ vince a Livorno di Marcello Lippi in vista
to a dieci minuti dal termine: per lui noia muscolare da ta difensore centrale. L’ini- Borriello mette la parola fine per 2 a 1 e rientra in corsa dell’amichevole di prepa-
valutare nelle prossime ore, Roma e Manchester in for- zio è scioccante: dopo 90 se- sul match ribadendo in rete per la salvezza. Il Parma razione ai Mondiali del
tissimo dubbio. Rallenta invece la Roma, che a Napoli si condi Di Natale infila per Pe- un rigore sbagliato da Ronal- esce dal suo periodo di crisi 2010 contro il Camerun,
fa raggiungere sul 2 a 2 da Hamsik al 90’: ora i punti dal- pe che fredda Julio Cesar. dinho. Occasione persa per e si rilancia superando la in programma mercoledì
la testa sono sette. Ma esce poi il carattere dei la Roma: dopo un primo tem- Sampdoria per 1 a 0 con rete a Montecarlo. Si tratta del
nerazzurri, che vanno in re- po di sofferenza si porta sul decisiva di Zaccardo, mentre portiere del Palermo, Sal-
Nel posticipo sorpresa a Comunale di Torino per 2 a te con Balotelli, Maicon due a zero in casa del Napoli il Chievo vince 2 a 1 in casa vatore Sirigu, del difenso-
Torino, con la Juventus che 0. Splendido gol di Fabrizio (splendida azione corale) e il con i gol di Julio Baptista col Cagliari e continua il suo re del Bari, Leonardo Bo-
incappa nella prima sconfit- Miccoli al 15’ del secondo «principe» Milito. Nella ri- (che trasforma un rigore che momento d’oro. Apre De Pau- nucci, e del trequartista
ta dell’era Zaccheroni. Deba- tempo. Tiro a girare sotto il presa i friulani accorciano si era guadagnato) e Vuci- la nel primo tempo, pareggia del Cagliari, Andrea Cos-
cle pesante perché arrivata sette, e Manninger è battuto. subito con un rigore di Di Na- nec. La squadra di Mazzarri Astori con un colpo di petto su. Ma spicca il ritorno in
in casa con una diretta con- I bianconeri vanno in palla, tale, ma il fortino interista re- recrimina per un rigore non ad inizio del secondo ma Gra- azzurro dell’attaccante
corrente alla 4ª posizione, e dopo un gol annullato per siste fino al 90’. Anzi, al 95’ dato, ma rimonta per l’enne- noche chiude nel finale e por- del Milan Marco Borriel-
quel Palermo che espugna il fuorigioco di Del Piero, rad- quando Inler coglie la traver- sima volta nel finale. Segna- ta i tre punti per i clivensi. lo.
doppia Budan.Contestazione sa. no Denis e Hamsik, su rigore LIVORNO
finale sugli spalti IL MILAN NON MOLLA questa volta dubbio. Contestato Spinelli
CUORE INTER Il Diavolo non perde colpi. In IL CHIEVO ANCORA OK «Quando i risultati non ar-
Tre punti d’oro per la squa- casa con l’Atalanta sblocca In coda colpi esterni di Bolo- rivano è giusto che i tifosi
contestino»: lo ha detto il
presidente del Livorno, Al-
do Spinelli, riguardo ai co-
JUVENTUS 0
A
SERIE

P TOTALE CASA FUORI RETI MI


CLASSIFICA G V N P G V N P G V N P F S ri contro ricevuti quando
PALERMO 2 ieri ha lasciato lo stadio
Inte r 58 26 17 7 2 13 10 3 0 13 7 4 2 52 22 6 Picchi, dopo la sconfitta
E u ropa Ch. Champions

- JUVENTUS: Manninger 6; Grygera Catania 4 R ic c hiu ti 4 ’, Llama 4 0 ’ p.t.; M orimoto 3 6 ’, M artine z 4 6 ’ s.t. M ilan 54 26 16 6 4 13 9 2 2 13 7 4 2 46 26 2 per 2 a 1 contro il Siena.
4.5, Cannavaro 6, Chiellini 6.5, De Ce- B ari 0 R oma 51 26 15 6 5 13 11 0 2 13 4 6 3 45 29 -1 La contestazione dei tifosi
glie 5.5 (35’ st Grosso sv); Candreva 6, è terminata quando il ca-
le ag u e pre l.

Chie vo 2 D e P au la 3 3 ’ p.t.; G ranoc he 3 3 ’ s.t. P ale rmo 43 26 12 7 7 13 9 4 0 13 3 3 7 37 31 -9


Felipe Melo 6, Sissoko 5.5; Diego 5 (44’ Ju ve ntu s 41 26 12 5 9 14 6 3 5 12 6 2 4 40 35 -1 3 pitano del Livorno, Cri-
st Zebina sv); Del Piero 5.5 (35’ st Pao- Cag liari 1 A stori 6 ’ s.t.
N apoli 41 26 10 11 5 13 6 7 0 13 4 4 5 34 29 -1 1 stiano Lucarelli, ha rag-
lucci sv), Trezeguet 5. In panchina: Pin- G e noa 3 S u azo 8 ’, S c u lli 1 8 ’, S u azo 3 8 ’ p.t. giunto il gruppo di ultrà e
soglio, Legrottaglie, Marrone, Immobi-
S ampd oria 40 26 11 7 8 12 7 5 0 14 4 2 8 32 32 -1 0 ha parlato con loro invi-
B olog na 4 B u sc e ’ 1 1 ’, A d ailton 2 8 ’ p.t.; A d ailton 1 1 ’, (R ) 3 4 ’ s.t. Cag liari 38 26 11 5 10 13 7 3 3 13 4 2 7 41 34 -1 4
le. Allenatore: Zaccheroni 5. tandoli alla calma.
Ju ve ntu s 0 G e noa 38 26 11 5 10 14 9 3 2 12 2 2 8 44 43 -1 6 DIETROFRONT
P ale rmo 2 M ic c oli 1 5 ’, B u d an 3 6 ’ s.t. Chie vo 35 26 10 5 11 13 5 3 5 13 5 2 6 26 26 -1 7 Marotta contesta
- PALERMO: Sirigu 6.5; Cassani 7, L azio 1 S ivig lia 7 ’ p.t.
F iore ntina 35 26 10 5 11 13 7 1 5 13 3 4 6 32 31 -1 7 Non va giù a Beppe Marot-
Kjaer 7, Bovo 7, Balzaretti 6.5; Migliac- P arma 33 26 9 6 11 13 7 3 3 13 2 3 8 27 36 -1 9 ta la decisione dell’arbitro
cio 6 (41’ st Blasi sv), Liverani 6.5, Noce- F iore ntina 1 K e irrison 4 6 ’ s.t. B ari 32 26 8 8 10 12 7 3 2 14 1 5 8 31 34 -1 8 Rocchi, che in Par-
rino 7; Pastore 6.5; Miccoli 7 (35’ st Bu- L ivorno 1 L u c are lli (R ) 1 1 ’ p.t. B olog na 31 26 8 7 11 13 5 3 5 13 3 4 6 30 36 -2 1 ma-Sampdoria ha prima
dan 6.5), Hernandez 5.5 (24’ st Cavani S ie na 2 Calaio’ 3 4 ’, M ac c arone 4 6 ’ s.t. Catania 27 26 6 9 11 13 4 5 4 13 2 4 7 27 31 -2 5 concesso un rigore ai do-
6) In panchina: Benussi, Goian, Berto- U d ine se 27 26 7 6 13 13 7 2 4 13 0 4 9 32 39 -2 5 riani per fallo di Galloppa
M ilan 3 P ato 3 0 ’, P ato 4 1 ’ p.t.; B orrie llo 6 ’ s.t.
lo, Simplicio. Allenatore: Rossi 7 L azio 26 26 5 11 10 13 3 5 5 13 2 6 5 21 28 -2 6 su Mannini, salvo poi
A talanta 1 V ald e s 1 0 ’ s.t. cambiare idea e ammoni-
L ivorno 23 26 6 5 15 14 4 3 7 12 2 2 8 17 36 -3 1
R e troce ssione

N apoli 2 re il centrocampista.
S e rie B

D e nis 3 0 ’, H amsik (R ) 4 5 ’ s.t. A talanta 21 26 5 6 15 12 3 3 6 14 2 3 9 22 38 -2 9


ARBITRO: Valeri di Roma 6.5 R oma 2 B aptista (R ) 1 4 ’, V u c inic 2 0 ’ s.t. S ie na 20 26 5 5 16 13 2 5 6 13 3 0 10 27 47 -3 2 «L’arbitro era posizionato
RETI: 15’ st Miccoli, 36’ st Budan molto bene e nel giro di
NOTE: Serata fredda, terreno in discre- P arma 1 Z ac c ard o 9 ’ s.t. PROSSIMO TURN O (D OMEN ICA 0 7 / 0 3 ORE 1 5 .0 0 ) CLASSIFICA MARCATORI un minuto ha mutato opi-
te condizioni. Spettatori: 18.000 circa. S ampd oria 0 F iore ntina-Ju ve ntu s (0 6 / 0 3 ore 1 8 .0 0 ); R oma-M ilan 1 9 re ti: D i N atale (U d ine se ,4 ); 1 5 re ti: M ilito (Inte r,3 ); nione, questo cambio di
Angoli: 6-4 per la Juventus. Ammoniti: U d ine se 2 P e pe 2 ’ p.t.; D i N atale (R ) 7 ’ s.t. (0 6 / 0 3 ore 2 0 .4 5 ); A talanta-U d ine se ; B ari-Chie vo; 1 2 re ti: P azzini (S ampd oria,2 ), P ato (M ilan); 1 1 re ti: valutazione è incompren-
Candreva, Cassani, Sissoko. Recupe- B olog na-N apoli; Cag liari-Catania; P ale rmo-L ivorno; B arre to (B ari,4 ), M atri (Cag liari,2 ), G ilard ino (F iore ntina); sibile».
ro: 0’; 3’. Inte r 3 B alote lli 6 ’, M aic on 2 1 ’, M ilito 4 6 ’ p.t. S ampd oria-L azio; S ie na-P arma; Inte r-G e noa (ore 2 0 .4 5 ) 1 0 re ti: Totti (R oma,3 ), M ac c arone (S ie na,1 )
VS0VMM...............28.02.2010.............22:23:58...............FOTOC24

30 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 SPORT la Nuova

A destra
Mirco
Bergamasco
promosso
cecchino
della Nazionale
di rugby e,
a sinistra, gli
azzurri al giro
d’onore sabato
allo Stadio
Flaminio

Scozia, gioie in campo e dolori Celtic


6 Nazioni, si festeggia la vittoria ma il futuro sono franchigie all’italiana?
di Fabrizio Zupo mettere in pratica il piano B rebbero appetibili: quasi a li- quindi Parisse, altri infortu- sfizio ma per il proprio posto no A e uno B, uno si dà da fa-
(6 province italiane invece vello di quelli inglesi calmie- nati o azzurabili): 9 sono già di lavoro: rinnovare col pro- re perché vada in porto il pri-
ROMA. Ma c’è la Celtic? del Super 10, agevolate dalla rati dal salary cap e di quelli sotto contratto con Benetton prio club e rinunciare al mo e non il secondo. Ciò che
Dondi non ha gradito la do- Fir con 1 milione di euro l’u- francesi limati dalla crisi. Ma o Viadana, 1 ha rinnovato col pre-contratto, valutare altre pensa il Dondi come uomo è
manda sabato subito dopo il na: Milano, Treviso, Pado- nel caso del Super 6 l’impe- club estero non potendo più offerte (se esistono), o rischia- relativo rispetto al presidente
fischio di Pearson che suggel- va-Rovigo, Emilia, Toscana, gno economico di una Benet- attendere gli eventi, 2-3 po- re di attendere in situazione e devo fare il meglio per il ru-
lava il ritorno alla vittoria Roma-L’Aquila)? ton, ad esempio, sarebbe lo trebbero tornare nel 2011 una contrattuale “scoperta”. gby. Ma se il piano A non va
nel 6 Nazioni dopo due anni e Giocatori e contratti. stesso che per la Celtic che of- volta liberi, 5-6 sarebbero Piano A o piano B. Alla fi- in porto, nessuna tragedia.
sette ko: «Se c’è da festeggia- Le cose stanno così: agli az- fre 20 sabati di valore (Mun- pronti subito al rimpatrio per ne del tormento che c’accom- Non si può entrare in Celtic a
re una vittoria, si festeggia. Il zurri fu chiesto mesi fa di ster, Ospreys, Leinster, Lla- giocare la Celtic da ottobre pagna da 16 mesi, da quando qualsiasi condizione. Leggia-
resto vien dopo». Corretto. non rinnovare i contratti con nelli)? L’ipotesi gradita ai gio- tanto che qualcuno avrebbe la gestione Mallett toccò il mo e se ci va bene firmiamo.
Specie se si infila quasi un i club esteri di appartenenza catori professionisti, ovvia- già firmato un pre-contratto fondo perdendo con i Pacific Quanto ho letto in questi gior-
cappotto alla Scozia: vittoria per cogliere la chance di tor- mente, è la seconda. con Treviso o Aironi scaduto Islander e si varò il progetto ni riguarda problemi di gover-
della Nazionale maggiore e nare in Italia con le franchi- Pensando, ad esempio, ai però il 31 gennaio. In sostan- Celtic, cosa vogliono l’Italia, nance interna alle tre union
della A, pareggio delle donne, gie. E fra club e contributo fe- soli 22 azzurri scesi in campo za c’è chi deve subito pigliare la Fir, il suo presidente? celtiche. Non ci interessa».
sconfitta 16-18 dell’Under 20. I derale, i nuovi contratti sa- sabato al Flaminio (escluso una decisione seria, non per «Beh, quando ci sono un pia- A RIPRODUZIONE RISERVATA
giocatori hanno sfogato la
gioia all’Art Cafè di Villa Bor-

Formula 1, «La Ferrari lotterà con le prime»


ghese (teatro l’anno scorso
dello scontro di Castrogiovan- TENNIS
ni con l’orco Chabal), facendo Djokovic vince a Dubai
pagare un giro di birre a Mau- Il serbo Novak Djokovic
ro Bergamasco (inarrivabile ha vinto per il secondo an-
in difesa) per quel calcetto in
bocca agli scozzesi al 79’ che Felipe Massa raggiante al termine delle prove a Barcellona no consecutivo il “Bar-
clays Dubai Tennis Cham-
ha tenuto aperto il match per pionships” con un monte-
due minuti extra da infarto. BARCELLONA. È un Massa sod- rato meglio di tutti. Oggi la classi- to la fortuna di guidare diverse premi di 1.619.500 dollari
Ma la telenovelas Celtic disfatto quello che ha incontrato fica dice Hamilton ma siamo tutti Ferrari molto forti e se la F10 sia conclusosi ieri. In finale il
League sta assumendo caden- ieri i giornalisti al termine della in pochi decimi». la migliore che abbia mai guidato serbo, testa di serie n. 2,
za giornaliera. Non si capisce sua seconda giornata di prove al «Da parte mia - prosegue il ferra- lo saprò soltanto dopo Abu Dha- ha battuto per 7-5 5-7 6-3 il
più se i colpi di scena siano Circuit de Catalu- rista - sono soddisfatto della mac- bi». Dopo quindici giorni di prove russo Mikhail Youzhny,
opera di uno sceneggiatore nya. «Abbiamo fat- china, sia quando abbiamo simula- in Spagna resta l’incognita sul in tre ore e 21’ di gioco.
che sa dove andare a parare o to tutto quello che to la qualifica che quando abbia- comportamento degli pneumatici
se il finale resterà aperto fra ci eravamo prefis- mo girato con tanta benzina a bor- con temperature elevate, quelle CICLISMO
le ambizioni venete, i dubbi si all’inizio di que- do. Siamo nel gruppo di quelli che che si avranno sicuramente in Ba- Classica Sarda
sulla solidità economica lom- sto mese di prove: hanno fatto bene in questi test, co- hrain e Malesia, tanto per limitar- Giovanni Visconti (Isd-Ne-
barda e i mugugni romani. siamo molto con- me si è visto in quest’ultima gior- si al primo scorcio di stagione: ri) si è imposto allo sprint
E allora: c’è la Celtic? Per- tenti del lavoro nata di prove, quando in tanti ab- «La situazione potrà essere un po’ nella “Classica Sarda”
ché il contratto spedito giove- svolto - ha detto il biamo girato simulando la qualifi- diversa ma in queste sessioni ci che si è disputata ieri con
dì dalla League di Dublino al- pilota brasiliano - ca. Non sono d’accordo con chi di- siamo fatti comunque un’idea di partenza da Sassari ed ar-
la Fir di Roma va tradotto, let- volevamo avere ce che noi siamo i più forti: credo come funzioneranno le gomme rivo a Olbia, appendice
to, interpretato, controfirma- una macchina che siamo lì, insieme a diverse quest’anno. Il loro comportamen- del Giro della Sardegna,
to in fretta dai soci fondatori Sopra competitiva e credo che abbiamo squadre. Non posso dire che an- to - spiega Massa - influirà anche vinto sabato dal ceco Ro-
(Irlanda, Galles, Scozia) e dal- il pilota raggiunto questo obiettivo. Abbia- dremo in Bahrain e vinceremo: so sulle strategie: se ci dovesse esse- man Kreuziger. Visconti
la promessa sposa Italia con della Ferrari mo raggiunto un buon livello di af- però che lotteremo per riuscirci. re un forte degrado si renderanno s’è imposto su Fabio Saba-
dote annessa di milioni tre di Felipe fidabilità, il che è molto importan- L’importante è essere davanti alla necessarie più soste, ma lo scopri- tini e Geoffroy Lequatre.
euro. O c’è già chi pensa di Massa te. Difficile dire chi è che ha lavo- fine dell’anno, non adesso. Ho avu- remo gara per gara».
VS2VMM...............28.02.2010.............22:17:19...............FOTOC24

la Nuova SPORT LUNEDI’ 1 MARZO 2010 31

MEDAGLIA D’ORO NELLO SLALOM

Razzoli: «Tomba resta il mio mito»


«A 8 anni quante emozioni per la sua vittoria di Albertville»

di Marco Marangoni
WHISTLER. Il mondo dello
sci alpino dovrà fabbricare
nuovi cartelli: “attenzione
Razzi in pista”. E’ si, perchè
Giuliano Razzoli, il “nuovo
Alberto Tomba” come viene
già chiamato, ci farà ancora
emozionare e festeggiare.
Questo fantastico, incredi-
bile, storico e magico oro
olimpico, “Il Razzo” l’aveva
preventivato firmando un
“pizzino”. Prima di partire
per il Canada, durante la fe-
sta del suo fan club, aveva
scritto e firmato: “Sabato 27
febbraio 2010 - slalom olimpi-
co di Vancouver 2010. Meda-
glia d’oro:
Giuliano Raz-
zoli. Firma-
to: Giuliano
Razzoli”.
Pazzesco. Giuliano Razzoli, strepitosa
«Ho fatto medaglia d’oro nello slalom
soltanto il 22 anni dopo quella di Tomba
mio mestie- ai Giochi di Calgary
re: sciare. La
mia filosofia

50 chilometri d’oro per Northug


di vita è semplice ma effica- zando Giulio come lo chiama-
ce come quella della gente no in casa -. Per me, invece,
dell’Appennino», ha detto il è stata dura. Dopo la prima
neo campione olimpico di sla- manche Alberto mi ha scrit-
lom speciale. to questo sms: “tranquillo
Cosa ha fatto tra una
manche e l’altra ?
bimbo, il tempo e’ quello che
è. Cambia le gomme e vai”. Il norvegese batte Teichmann, 11esimo Di Centa
«Ho mangiato qualcosa, ho Cosa ricorda di lui ?
fatto un po’ di stiramenti e «Mi ricordo perfettamente WHISTLER. Petter Northug ha vin- in grado di giocarsi la volata per le
qualche esercizio di rilassa- che ad 8 anni vidi in tv Tom- to la medaglia d’oro nella 50 chilome- medaglie. Il suo capitombolo ha dato
mento. Sapevo di essere il ba vincere il gigante olimpi- tri a tecnica classica. Il fuoriclasse il via libera all’allungo di Axel Tei-
più forte». co di Albertville. Mi emozio- norvegese, con il tempo di 2h05’35”3, chmann, che ha ingaggiato un entu-
Come ha affrontato la se- nai tantissimo. Per me lui è ha regolato in volata il tedesco Axel siasmante testa a testa con il norve-
conda manche ? un mito». Teichmann, medaglia d’argento. gese Northug, già medaglia d’oro del-
«Ho attaccato sino a metà Nel corso della festosa se- Bronzo, con un ritardo di 1”, lo svede- la team sprint, uno degli atleti che al-
del muro, poi ho anche con- rata a “Casa Italia”, al telefo- se Johan Olsson. Niente da fare per l’ultimo giro avevano optato per il
trollato perchè sapevo che nino del pre- Giorgio Di Centa: cambio degli sci, cosa che non ha fat-
era fatta. Mi era già capitato Voi dell’Appennino siete sidente del l’azzurro, campione to Di Centa: a forza di spinte di brac-
in Coppa del mondo ritrovar- gente tosta, lei però ha sof- Coni Petruc- uscente, è stato per cia, lo scandinavo l’ha spuntata solo
mi al comando dopo la prima ferto parecchio per motivi ci è arrivata tutta la gara con i mi- nei metri conclusivi, precedendo ap-
discesa. In un caso alla fine di salute la telefonata gliori ma nel finale punto Teichmann e lo svedese Ol-
sono arrivato secondo, nel- «Si, per arrivare in nazio- del Presiden- non ha retto il ritmo sson.
l’altro sono uscito. Questa nale ci ho messo parecchio te della Re- forsennato di Nor- Ventiseiesimo a 2’46”1 Pietro Pil-
volta sapevo che dovevo con- anche causa i problemi lega- pubblica, thug, chiudendo in ler Cottrer protagonista anche di
tinuare ad attaccare ma an- ti alla crescita, problemi alla Giorgio Na- undicesima posizio- una caduta quando la gara stava en-
che controllare». schiena. Se sono qui lo devo politano. ne a 13”5 dal vincito- trando nella fase calda, l’altoatesino
Tensione, responsabilità anche alla dottoressa Sara «Presidente re Northug. Roland Clara è 30esimo a 3’31”9 e Va-
per “salvare” il poco lusin- Sodarini che mi ha molto aiu- sono io che Sfortunatissimo lerio Checchi 31esimo a 3’32”3. Ono-
ghiero bilancio azzurro ? tato e che ora non c’è più». ringrazio lei, protagonista della 50 revolissimo, in ogni caso, l’undicesi-
«Ho fatto bene il mio me- Sa che ha fatto piangere è un onore km olimpica è stato mo posto del carnico Giorgio Di Cen-
stiere - ribadisce Giuliano - e Albertone ? sentirla», ha detto Razzoli. Il Giorgio lo svizzero Dario Cologna, vincitore ta, che avrebbe voluto chiudere la
sono orgoglioso di questo «Mi fa piacere aver fatto Capo dello stato ha chiesto Di Centa dell’oro sulla 15 km: l’elvetico, peral- sua carriera olimpica con una meda-
oro che significa tanto per piangere Tomba, per lui era l’età: “25, ma la prego mia undicesimo tro in possesso anche della cittadi- glia ma in ogni caso è stato autore di
me, per lo sci e lo sport italia- facile vincere, ne ha vinte dia del tu...». nella 50 km nanza italiana, è caduto prima del una gara da protagonista alla bella
no, per il mio Paese». tante di gare - ha detto scher- A RIPRODUZIONE RISERVATA olimpica rettilineo finale, quando sembrava età di 37 anni.
VW1POM...............28.02.2010.............21:38:01...............FOTOC24

32 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 SPORT la Nuova

BASKET LegaDue. In coda Scafati supera Jesi nello scontro


diretto, vince anche Latina che torna a sperare

Reyer battuta allo sprint


Granata agganciati da Pavia al penultimo posto
PAVIA. Trasferta, disco PAUL MITCHELL PAVIA 76 te bene (5-0), la Reyer si cari-
rosso. La Reyer scivola a Pa- ca di falli, soprattutto Meini
via e ricade al penultimo po- REYER VENEZIA 72 (2 in 3’). Il doge Young ripor-
sto, agganciata a quota 14 ta a galla i granata (6-5), sue
dalla Paul Mitchell. Al Pala- PAUL MITCHEL: Forte 26 (4/9, 3/7), Boykin 12 (3/4, 1/4), Gugliotta 7 le triple di sorpasso (8-11),
Ravizza arriva la decima (2/2, 1/1), Raspino 5 (1/5 da 3), Ammannato 6 (1/2, 0/2), Nardi 8 poi la difesa della Reyer va
sconfitta consecutiva in tra- (3/6, 0/3), Chiumenti (0/1, 0/1), Volcic 10 (3/3, 0/1), Parente 2 (0/5 in corto circuito e la Paul Mi-
sferta. da 3). Non entrati: Colussi e Molaro. Allenatore: De Raffaele. tchel va a nozze, trasforman-
Impresa a metà della REYER VENEZIA: Grant 8 (1/2), Rombaldoni 9 (0/3, 2/5), Causin 3 do in oro (12-12) ogni libero
Reyer, decisioni arbitrali po- (0/2, 1/5), Allegretti, Young 25 (8/14, 2/4), Di Giuliomaria 5 (2/2), concesso. Pavia allunga e Ve-
co favorevoli, come i 3 falli Meini 6 (1/2, 1/3), Hafnar 10 (3/5, 1/1), Rinaldi 6 (3/5). Non entrati: nezia affonda (27-16), gli spet-
(tecnico compreso) fischiati Janicenoks, Camata e Ceron. Allenatore: Mazzon. tri del passato riemergono. I
a Young nel finale del terzo ARBITRI: Aronne di Viterbo, Masi di Firenze e Di Toro di Perugia. giallorossi affondano i colpi
periodo, che hanno privato i NOTE: Parziali: primo quarto: 29-22, secondo quarto: 40-45, terzo (29-19), la tripla di Hafnar ria-
granata dell’ex pavese. quarto: 54-57. Tiri liberi: Pavia 26/28, Reyer 15/28. Tiri da 3 punti: nima l’asfittico attacco gra-
Pavia 6/29, Reyer 7/18. Rimbalzi: Pavia 34 (Boykin 8), Reyer 35 (Di

LIGHTIMAGE
Reyer che deve imprecare pe- nata.
rò sui propri errori (15/28 nei Giuliomaria 7). Assist: Pavia 10 (Forte e Raspino 3), Reyer 6 (Rom- Scossa granata. Secondo
tiri liberi, Pavia ha incassato baldoni e Di Giuliomaria 2). Spettatori: 2.500 circa. quarto, la musica cambia, sa-
un eloquente 26/28), sul +5 le in cattedra la difesa grana- inizia una nuova partita. SCHIACCIATA
gettato al vento negli ultimi ta e la Paul Mitchell va a coz- Sprint finale. Due punti in Di Giuliomaria
4’ e sui liberi falliti da Ha- zare violentemente contro le palio in 10’, palloni che pesa- ha lottato
fnar sul 72-74). Il bicchiere alchimie tattiche di Mazzon. no macigni, Gugliotta che de- sotto
mezzo pieno? Aver salvato al- La Reyer risale, anche per- butta come meglio non pote- i tabelloni
meno la differenza canestri ché adesso si gioca di squa- va (59-60). Reyer aggrappata contro
grazie al +12 (75-63) del Ta- dra. Mazzon punta su Cau- a Rombaldoni, sua la tripla i lunghi
liercio. Magra consolazione. sin, Hafnar riesce ad argina- che regala alla Reyer il +5 di Pavia
Reyer senza il neo arrivato re Joe Forte. Aggancio e sor- (66-71) a 4’ dalla sirena fina-
Darby e con Janicenoks an- passo, la Reyer torna negli le. I tifosi granata pregusta-
cora inutilizzabile in panchi- spogliatoi sul +5 (40-45) e il no il blitz, Forte si risveglia,
na, Pavia senza capitan Co- pallino del match in pugno. Boykin e Volcic. Granata in
lussi, anche lui in panca per Equilibrio. Pavia parte me- apnea, il canestro si restrin-
onor di firma. glio dopo l’intervallo (42-45), ge, Pavia aggancia e sorpas-
Il ritorno di Young. Mazzon la Reyer perde il filo in attac- sa (74-72). Venezia ha però i
parte con Meini, Young, Alle- co e a metà frazione si ritro- liberi dell’over-time nelle ma-
gretti, Grant e Di Giulioma- va sotto (51-50) nuovamente. ni di Gregor Hafnar, che pe-
ria; De Raffaele oppone For- Il peso della sfida si fa senti- rò sbaglia il primo e voluta-
te, Nardi, Boykin, Raspino e re (53-53 all’8’). Sale la tensio- mente il secondo. Sul rimbal-
Volcic. Avvio nel segno del ne, aumentano gli errori. zo i fischietti rilevano il fallo
LIGHTIMAGE

duello tra Forte e Young, che L’ultimo guizzo è ancora del- di Di Giuliomaria a rimbal-
vuole farsi rimpiangere dai la Reyer (54-57), che però zo. E’ la fine.
suoi vecchi tifosi, che lo bec- non ha punti dai lunghi. Maz- (Michele Contessa)
cano a più riprese. Pavia par- YOUNG. Con 25 punti è stato il miglior cecchino ma è stato penalizzato dai falli zon perde Young per falli, e A RIPRODUZIONE RISERVATA

Sernavimar, mal di trasferta SERIE B DONNE


La Serenissima Lo Jsd termina doppiato
A/2 donne. Coach Giuliani accusa gli arbitri trova il sorriso A Dilettanti. Una formalità per la Fortitudo
MARGHERA. Trasferta tabù per la Sernavi- SERENISSIMA 51 FORTITUDO 123
mar Marghera, decimo viaggio consecutivo
senza sorriso, e lo spettro dei playout si sta CIVITANOVA 43 JESOLOSANDONA’ 60
insinuando sempre più nelle maglie bianco-
celesti. Un’altra incompiuta, sabato pomerig- SERENISSIMA: Foffano, Bullo FORTITUDO BOLOGNA: Muro 6 (2/2 da tre), Ma-
gio, sul parquet del Cus Cagliari, una sconfit- 2, Frigatti 4, De Piccoli 5, Bor- laventura 5 (1/4, 1/3), Borra 15 (6/8), Gigena 13
ta che ha consentito a Biassono, vittorioso setto 4, Scramuzza 14, Rampin (4/6, 1/1) Lamma 6 (2/3, 0/2), Genovese 21 (5/6,
nel match-spareggio di Reggio Emilia, di ag- 12, Calloni 1, Ruffo 3, Corò 6. Al- 3/5), Quaglia 22 (9/13, 0/2), Sorrentino 22 (3/5,
ganciare Marghera al penultimo posto a quo- lenatore: Finco. 3/3), Micevic 13 (5/7, 1/2). Non entrato: Cittadini.
ta 14. Le emiliane ormai sono condannate al- CIVITANOVA: Passon, Bruscan- Allenatore: Alessandro Finelli.
lo spareggio-salvezza, la Sernavimar dovrà tini, Perini 24, Piscini, J.Trob- JESOLOSANDONA: Villalon 1 (0/2, 0/2), Guerra 5
lottare con il coltello tra i denti per evitare il biani 1, G.Trobbiani 9, Serani 9, (1/4, 1/3), Facco 8 (3/5), Gallina, Toffolo 4 (2/2,
penultimo posto. Il prossimo turno non è fa- Passeri 2. Allenatore: Perini. 0/1), Montino 5 (0/2, 1/6), Agostinetto 8 (4/6, 0/2),
vorevole a Marghera, che ospita al PalaStefa- ARBITRI: Benedetti di Treviso Carniato 20 (4/10, 2/6), Cescon 4 (2/4, 0/1) Lazza-
ni la capolista Virtus Cagliari, mentre Biasso- e Scarso di Codevigo. ro 5 (1/2, 1/2). Allenatore: Maurizio Toniolo.
no andrà a far visita alla Mercede Alghero NOTE: Parziali: 22-14, 31-26, ARBITRI: Vanni degli Onesti e Cheriscla.
(16 punti), altra formazione indiziata ai 38-32. Tiri liberi: Serenissima NOTE: Parziali: 38-11, 75-21, 96-37.
playout, che quest’anno interesseranno le ul- 9/22, Civitanova Marche 17/28.
time due squadre per girone. «Era una parti- BOLOGNA. Bruciante sconfitta per lo Jeso-
ta alla nostra portata — ha ammesso Nevio MESTRE. Dopo 19 gare, ar- losandonà che a Bologna contro la Fortitudo
Giuliani — purtroppo siamo arrivati alle bat- riva il successo per le giova- rischia di perdere anche la faccia, al «Pala
tute decisive con poca lucidità, che ci ha im- ni granata che tornano in Dozza» di Bologna, passato alla storia come
corsa per la salvezza. (m.c) il «Madison» di piazza Azzarita teatro di mol-
LIGHTIMAGE-BERTOLIN

pedito di avere la tranquillità necessarie nel-


le scelte. L’approccio al match è stato ottimo, te partite di serie A e di sfide scudetto. Lo
in difesa non passava niente, siamo andati MCDONALD’S CMB 42 Jsd rimane in partita, sempre se si può dire
così, fino al 9-6 di Carniato, poi c’è solo e tan-
BOEM

subito avanti di 10 punti, il nostro primo erro-


re è stato quello di far rientrare le isolane a SAVINI 52 ta Fortitudo. Dal -3 del 9-6 al 4’ si passa al 28-8
metà partita. Dovevamo «uccidere» l’incon- IL COACH CARNIATO del 9’ con un break spaventoso della capoli-
MCDONALD’S CMB: De Rossi, sta di 19-2, con Quaglia a giganteggiare sotto
tro e non ci siamo riusciti». L’equilibrio si è Nevio Bolletta 10 Nordio 3, David 9, Segnando
spezzato, a favore del Cus Cagliari, nel terzo Giuliani 20 punti con i tabelloni con 12 punti e quattro schiacciate
Doni n.e., A.Trentinaglia 2, Ma- nei primi 11’ di gioco.
periodo. «E’ anche vero che il -8 finale è sca- ha attaccato raga n,e., S.Trentinaglia 12, Sa- percentuali
turito da una tripla trovata all’ultimo secon- l’arbitraggio discrete La Fortitudo arriva a +40 al 15’ con un al-
batini, Delle Monache 6. All. tro parziale, questa volta di 15-2 (53-13) evi-
do. La squadra ha comunque saputo reagire. ritenuto Scarpa. è stato
Quando abbiamo riacciuffato il Cus sul 50 pa- troppo il cecchino denziando nettamente la differenza tra le
SAVINI: Biagini 4, Redolf 8, Mar- due squadre in campo e tutti i limiti, almeno
ri, ho veramente creduto di poter vincere. La fiscale chetti 2, Trotti, Peracchia 20, dello Jsd
partita è stata sul filo fino alla fine, a 30’’ dal- contro ma la sul parquet, dello Jsd. Il break diventa spa-
Zingaretti, Braida 8, Bonacci, ventoso con il passare dei minuti fino ad arri-
la fine eravamo -1, abbiamo avuto in mano Marghera Serano 10. All. Simoncini. capolista
anche il pallone dell’over-time. Peccato, dav- nella Fortitudo vare al 37-10 del secondo quarto (dal 38-10 al
ARBITRI: Vantini e Grava. 75- 21) con 18 punti di Quaglia e 16 di Genove-
vero peccato, sarebbero stati due punti d’o- trasferta NOTE: Parziali: 12-18, 23-22, Bologna
ro». Marghera ha dovuto affrontare l’ultimo negativa era troppo se. Le cose non vanno di certo meglio nella ri-
35-38. Tiri liberi: Cmb 3/4, Savi- presa e la partita diventa quasi una farsa,
quarto senza il play Oberc, uscita per falli al- a Cagliari ni 8/8. forte
la fine della terza frazione. «Non è mia abitu- quando Sorrentino e Micevic firmano i punti
dine lamentarmi degli arbitri, ma 21 falli con- del +60 per Bologna (85-25) al 26’, che diven-
SPINEA. Il Mb tiene testa tano +64 (91-27) 1’ dopo. Il massimo vantag-
tro 13 mi sembrano troppi a sfavore. A Polo- alla capolista e cede solo nel-
na sono stati fischiati tre sfondamenti in at- gio lo firma Borra dalla media al 38’ (116-51)
l’ultimo quarto. (m.c.) per il +65 Fortitudo. (th.ma.)
tacco, a Vian due». (m.c.)
VW2POM...............28.02.2010.............22:27:39...............FOTOC24

la Nuova SPORT LUNEDI’ 1 MARZO 2010 33

BASKET A/1 femminile. Impresa di Schio che regala


la prima amarezza alla capolista Taranto

Umana, un autentico tracollo


Segna solo 39 punti in Umbria
e viene umiliata dall’Umbertide
Calo di concentrazione e prestazione disastrosa in attacco
le granata non entrano mai in partita pagando l’assenza di Harper
UMBERTIDE 62 UMBERTIDE. Trasferta da mentre sul fronte veneziano
dimenticare quella effettua- pesa maledettamente l’assen-
UMANA 39 ta dall’Umana Venezia sul za della Harper. Ciò che tra-
parquet della Liomatic Um- disce di più la squadra di Dal-
LIOMATIC UMBERTIDE: Conso- bertide. Le ragazze di Dal- masson è l’azione offensiva,
lini 16 (2/5 da due, 2/3 da tre), masson tornano a casa con confusa e contratta. Ne vie-
Gorini 1, Cinili 5 (1/1, 1/1), Ros- una brutta sconfitta per ne fuori un primo quarto su-
si (0/1 da tre), Bagnara 3 (0/1, 62-39. Una vera e propria de- bito difficile per le ospiti, che
1/3), Giorgi ne, Penicheiro 6 bacle, nata soprattutto dai vanno sotto di 14 punti salvo
(2/6), Callens 9 (2/3, 1/6), Janso- tanti errori in fase d’attacco. poi recuperare grazie a due
ne 13 (4/5, 1/3), Newton 9 (2/5, Nadalin e compagne sono ap- bombe targate Ballardini e a
1/1). Allenatore: Serventi.

LIGHTIMAGE-BERTOLIN
parse confuse fin dalle prime chiudere sul 22-12. Ma se nel
UMANA VENEZIA: Fassina 4 battute di gioco, forse condi- primo quarto Venezia riesce
(0/1, 0/2), Paparazzo, Ballardini zionate anche dal caloroso a limitare i danni, nel secon-
8 (2/4 da tre), Sottana 3 (0/2, pubblico che ha trascinato la do la Liomatic rompe gli argi-
1/4), Nadalin 16 (8/10, 0/2), Liomatic alla vittoria. Mai in ni e dilaga nel punteggio. Le
Giauro 3 (1/2), Jokic 2 (1/4, 0/1), partita Venezia, sempre in af- ragazze di Serventi non sba- conda parte è solo controllo co-tattico, con i due quintetti NADALIN
Brotto ne, Basko 2 (1/3, 0/2), Ko- fanno e con grosse difficoltà gliano un colpo, a differenza da parte delle padrone di ca- che attendono soltanto la si- Ha segnato
staki 1 (0/1, 0/3). Allenatore: nel rendere fluide le sue geo- delle venete che confeziona- sa. Venezia cerca di riorga- rena finale e chiudono sul 16 punti
Dalmasson. metrie. Per le ospiti un brut- no pessime percentuali al ti- nizzare le idee ma il distacco 62-39. Adesso ci saranno gior- l’unica
ARBITRI: Volpe (Spezia) e Ca- to ko da non dimenticare, ro. Quando mancano tre mi- consente alle ragazze di Ser- ni di riflessione per l’Umana, granata
nestrelli (Genova). per non commettere gli stes- nuti all’intervallo lungo ci so- venti di giocare in scioltezza che contro Priolo dovrà scen- in doppia
NOTE: Parziali 22-12, 37-18, si errori di concentrazione no 20 punti tra le due squa- rintuzzando gli attacchi del- dere sul parquet con un pi- cifra
45-27. Tiri liberi: Umbertide nel prossimo match contro dre e la frazione si chiude le avversarie. La terza frazio- glio diverso. Dall’esito della in questa
15/21, Umana 8/12. Tiri da tre: Priolo. Partono subito forte sul 37-18, un risultato che la ne si chiude così con un +18 gara con le siciliane si capirà disastrosa
Umbertide 7/18, Umana 3/18. le padrone di casa, che posso- dice lunga su quanto visto per la Liomatic (45-27). L’ulti- se quella di ieri è stata solo trasferta
Rimbalzi: Umbertide 27, Uma- no contare sulla Penicherio sul parquet. A questo punto mo quarto non regala più la classica buccia di banana
na (sei punti per le alla fine), il match è senza storia e la se- nulla sotto il profilo tecni- o se i problemi sono più seri.

Serie C. Rovigo deve arrendersi


L’Euromobil allunga
SERIE C
Marghera Gemini autoritario spazza via Gorizia
e non si fa riprendere non si ferma più Serie C. In grande evidenza Corradini, Sartor e Franceschin
EUROMOBIL 66 GSA UDINE 63 GEMINI VENEZIA 81 mis, spara a ripetizione su un Gorizia che
mai si sarebbe aspettato tanta tempesta di ca-
ROVIGO 58 LADURNER 75 NUOVA GORIZIA 59 nestri dopo la quiete delle prime tre frazioni.
Un assoluto equilibrio cancellato dalla storia
EUROMOBIL CAORLE: Cossa 8, Dalla Venezia 2, GSA UDINE: Malfante 8, Man- GEMINI VENEZIA: Franceschin 14, Corradini 16, della partita nell’ultimo quarto quando, stret-
Zanella 6, Salvador 15, Ruffo 14, Vendramin 7, zon 11, Tomat 6, De Simon, Ma- Vio 10, Moretti 5, Vinello 2, Drosera 4, France- ti in difesa, il quintetto veneziano stacca i
Munaretto 3, Valesin 1, Mussolin 10. Allenatore: strangelo 11, Bulara 5, Giannot- schet 5, Sartor 23, Serena 2. All. Costantini. friulani grazie a 10 punti consecutivi messi a
Giovanni Teso. ta 10, Fazzi 4, Vecchiet 5, Attico NUOVA GORIZIA: Shorter 13, Coceani 10, Bravin segno da Corradini, due triple e una doppia
ROVIGO: Amicucci 10, Sacchetto 2, Vit 18, Muna- 3. Allenatore: Lorenzon. 17, Macaro, Zurch 2, Scarpa 5, Londero, Cabas segnatura dall’area colorata. Nell’arco del-
ri 4, Cominato 13, Braggion, Italiano 3, De Marti- LADURNER MARGHERA: Stza- 3, Bullara 4, Godina 5. All. Medeot. l’intero incontro fa ancor meglio Sartor,
ni 2, Acco 6, Ferrari. Allenatore: Ventura. laistzer, Balbetto, Pascon 21, ARBITRI: Cossu e Russo di Parma. top-scorer con 23 punti, che nel terzo quarto
ARBITRI: Bel e Perabò. Bailo 2, Bordignon 21, Martina NOTE: Parziali: pq 20-20, sq 33-30, tq 52-48. Tl: aveva inizialmente canalizzato i suoi sul +8,
NOTE: Parziali: 18-6, 34-23, 56-38. 11, Pattarello 3, Capelli 11, Ci- Venezia 10/14, Gorizia 19/27; T3: Venezia 11/24,
INTERPRESS

plus valore poi vanificato dal ritorno della


marosti 6. Allenatore: Volpato. Gorizia 6/23. Usciti per cinque falli: Serena, Fran- Nuova Gorizia. Per il prossimo impegno in
CAORLE. L’Euromobil vince anche contro ARBITRI: Biondi di Faenza e ceschet. calendario Venezia ha la possibilità di bissa-
il Rovigo, quintetto che nelle ultime 8 partite Firmiani di Ravenna. CORRADINI re il successo, e forte del fattore campo,
ha vinto sei volte, e consolida ancor di più il NOTE: Parziali: pq 20-18, sq E’ stato VENEZIA. Un Gemini a corto di cartucce aspetta l’arrivo del San Vendemmiano.
secondo posto in classifica. La squadra di 35-34, tq 53-54. TL: Udine 9/13, decisivo sotto canestro, assenza di Guerrasio in pri- (Cristiano Gregolin)
Giovanni Teso ipoteca la vittoria già nei pri- Marghera 9/15; T3: Udine 4/21,
mi 6’ di gioco con un parziale di 15-4 (Musso- Marghera 10/22. Usciti per cin-
lin 6, Ruffo e Salvador 4, Valesin 1). Rovigo que falli: Manzon, Cimarosti.
non è mai in partita e alla fine del terzo tem- Serie C Veneta. Strepitosa rimonta della Pastrello con Bolzano, il Marcon passa a Dueville
UDINE. Il volo dalla cata-
Il Big piega Riese e vola in anticipo nei playoff
pino i litoranei sono sopra anche di 19
(56-38). Da dimenticare invece l’ultimo quar- pulta messa in azione dai Gi-
to che ha visto molti errori, favorendo così la ganti perdura anche contro
rimonta dei polesani arrivati sino a -8. Cossa Udine, dove Marghera deci-
non fa di nuovo il super Cossa dei 39 punti de di scatenarsi solo nell’ulti-
della scorsa settimana, ma ci pensano Ruffo ma frazione, che però è quel- PASTRELLO 63 DUEVILLE 43 BIG 62
e Salvador a mettere i sigilli sul match. Bene la decisiva. BOLZANO 62 POL. MARCON 65 BASKET RIESE 59
il play maker di Teso con 2/5 da due e 3/4 da Così nasce una vittoria im-
tre, mentre il pivot friulano con 4/8 da due e portante, che conferma il PASTRELLO FAVARO: Zatta 9, DUEVILLE: De Pretto 5, Donà, BIG: Scaramuzza 9, Gnaccolini
7/8 ai liberi e 19 rimbalzi fa segnare sullo buon momento, con Bordi- Battistin 1, Meggiato 19, Michie- Romanali 2, Zane, Zucchi 5, Ga- 22, Chiatti, De Marco 6, Rosso
scout di casa il +29 di valutazione. gnon e Pascon a dare l’allun- lin 2, Polesel 2, Tagliapietra 21, sparin 7, Frigo 8, Bortoli 8, Fon- 14, Chinello, Zanella 2, Olmesi-
(Thomas Maschietto) go. Ma il merito dell’ennesi- Bennardo, Bardelle, Pizziuti 6, tana, Marchioro 2, Cervo 4, Met- ni 9. Allenatore: Perocco.
mo exploit biancoblù va dato Vanin 3. Allenatore: Trabucco. terle 2. Allenatore: Fasolo. RIESE: Milan 4, Zen, Pegoraro
ad una rigida ed effica appli- PIANI BOLZANO: Mastellotto 5, POL. MARCON: Lizza 3, Scatto- 18, Niass, Florian 6, Bazzotto
cazione difensiva che con i Cortese 8, Bazzan L. 5, Bovo 3, lin 5, Vanin 15, Gomirato 1, Mar- 13, Buratto, Mc Cray 2, Zago
soli Martina e Cimarosti con- Toniatti 13, Paissan 8, Bazzan tinelli 5, Zavagno 14, Rossi, Ri- 12, Sy 4. Allenatore: D’Andrea.
RUFFO quista 13 rimbalzi. C. 9, Fontana 2, Gualtieri 2, Mo- lutti 2, Voltolina 10, Vendrame ARBITRI: Nardi di Selvazzano
E’ stato La stagione ormai sembra rabito 7. Allenatore: Massai. 10. Allenatore: Greco. e D’Avanzo di Albignasego.
decisivo aver spiegato le ali verso tra- ARBITRI: Fighera di Istrana e ARBITRI: Zagno e Schiavinato. NOTE: parziali: pq 11-12, sq
nella vittoria guardi d’alta quota, all’appel- Zangrando di Carbonera. NOTE: Parziali: pq 13-14, sq 28-32, tq 43-47.
del Caorle lo mancano ancora due pesi NOTE: Parziali: pq 16-14, sq 20-30, tq 27-53.
piuma pesantissimi, e cioè Li- 30-28, tq 44-49. SANTA MARIA DI SALA.
beralato, ancora alle prese DUEVILLE. La conferma di Con una giornata d’anticipo
con uno stiramento, e Gam- FAVARO. Bella vittoria dei coach Greco ha come effetto il Big agguanta i playoff ag-
barotto, impossibilitato a biancorossi che, sul 47-60 a immediato la vittoria sonan- giudicandosi l’incontro con
scendere sul parquet da un metà dell’ultimo quarto, re- te (+22) su un Dueville ner- Riese valido per il secondo
polso fratturato. cuperano l’impossibile (14-0) voso con due espulsi al tabel- posto in classifica. La svolta
Entrambi non saranno del- con la coppia Tagliapie- lino (Zucchi, Bortoli). Tra i nell’ultimo quarto quando
la partita neppure per il pros- tre-Meggiato, quest’ultimo biancoblù spicca il top-sco- gli «arancioni» rovesciano il
simo turno in programma, la autore pure dei tiri liberi de- rer Vanin, finiscono in dop- risultato andando a rosic-
sfida casalinga contro Spilim- cisivi. Bolzano ha perso trop- pia cifra anche Zavagno, Vol- chiare, punto dopo punto, il
bergo. (c.g.) pi palloni (27). (c.g.) tolina e Vendrame. (c.g.) gap al tabellone. (c.g.)
BOEM
VW3POM...............28.02.2010.............22:10:42...............FOTOC24

34 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 SPORT la Nuova

VOLLEY B/1 femminile. Il punto conquistato non cancella


la delusione: ora servono colpacci in trasferta

Harakiri del Service Med


Conduce 2-1 lo scontro salvezza, poi sparisce
9, ace 20, ricezione 56% (perfet-
B/1 MASCHILE SERVICE MED 2 ta 44%), attacco 39%, muri 8. Le biancazzurre
FORLÌ 3 partono male
Per la Capacitas (18-25, 25-23, 25-20, 14-25, 9-15)
SAN DONÀ. Avanti 2-1, la
Service Med accarezza la vit- recuperano, sorpassano
SERVICE MED SAN DONÀ: Eri-
è sempre batosta ka Giacomel 17, Rolla 13, Pa-
squot, Salvia 16, Miola, Santin,
toria, ma poi getta alle orti-
che il match, cedendo al
ma crollano nel 4º set
Marangoni, Zanotto 12, D’ Am-
quinto set all’Iperstore Forlì. e regalano il tie-break
QUARTU 3 San Donà fallisce così il pri-
bros, Codial, Rossini 23, Veroni- mo scontro diretto per la sal- al combattivo Forlì
CAPACITAS 0 ca Giacomel. All.: Giannetti. vezza (Forlì precedeva al ter- PASSO FALSO. Schiacciata di Erika Giacomel (17 punti di bottino)
IPERSTORE FORLÌ: Amorotti z’ultimo posto le biancazzur-
(25-16, 25-16, 25-13) 17, Venturi, Socci 13, Zuccarini re di 3 lunghezze), conqui- ni, è solo abbozzata e San glio nel terzo set. Sotto 4-5, cile vittoria nel quarto set:
DELEDDA QUARTU: Masili, 31, Antonucci 10, Bevoni, Meni- stando un punto che non ser- Donà si arrende 18-25. Nel se- San Donà infila un parziale 14-25. San Donà non riesce a
Muccione, Massesi, Pisu, Moc- ghetti, Candi, Babbi 7, Morolli ve a risalire le sabbie mobili condo set si vede un’altra di 6-1, poi prende il largo scuotersi e il tie-break parte
ci, Giacchi, Lisci, Cadelano, Ap- 4, Michelini. All.: Simoncelli. della zona retrocessione. Il Service Med. Le sandonatesi (17-11) e rintuzza il ritorno subito ad handicap: 2-6. Rol-
peddu, Pentassuglia, Derosas, ARBITRI: Cristoforetti e Lot. primo set viaggia sui binari continuano a sbagliare mol- delle romagnole: 25-20. Il pro- la a muro prova a riaprire il
Fenucciu. All.: Idili. NOTE: durata set 25’, 26’, 27’, dell’equilibrio fino al 14 pari. to in battuta, ma acquistano blema è che per la Service match (5-9), ma Forlì dilaga.
CAPACITAS SAN DONÀ: Zilli, 22’, 14’. Service Med: errori bat- Poi Forlì scava un break di coraggio e crescono in attac- Med la luce si spegne qui. In Per salvarsi San Donà deve
Gasparini, Dal Moro, Facci, Sar- tuta 13, ace 16, ricezione 54% 5-0 e Giannetti tenta la carta co e ricezione. Così San casa Forlì, invece, sale in cat- far punti anche fuori casa.
torello, Salvadori, Menegaldo, (perfetta 43%), attacco 35%, Pasquot. Ma la rimonta, no- Donà strappa coi denti il par- tedra Zuccarini, che da sola (Giovanni Monforte)
Berlendis, Bettin, Paquola, Gia- muri 8. Iperstore: errori battuta nostante gli attacchi di Rossi- ziale: 25-23. Va ancora me- trascina le forlivesi a una fa- A RIPRODUZIONE RISERVATA
comel, Bassi. All.: Cappellotto.
ARBITRI: Montironi e Colos-
seo.

QUARTU SANT’ELENA.
Niente da fare, la Capacitas
San Donà non si schioda da
quota zero in classifica. I ra-
Orgoglio Bibione, Olbia a terra
gazzi di Cappellotto si sono
arresi in tre set anche sul
B/1 maschile. Attacco devastante anche senza Stopar
parquet del Deledda Quartu. BIBIONE. Grande impresa
Peccato, perché la trasferta BIBIONE MARE 3
del Bibione Mare che riesce
in Sardegna poteva essere fi- MERIDIANA OLBIA 1 a fermare la corazzata Meri-
nalmente l’occasione per con- diana Olbia. I ragazzi di Mar-
quistare i primi punti in clas- (20-25, 25-16, 25-17, 25-18) chesini hanno dimostrato tut-
sifica, considerato che si trat- BIBIONE: Mattia, Radin 21, Kete (L), Manzano 7, Tonon 13, Quarti to il loro temperamento e la
tava di una sfida tra le ulti- 17, Corrozzatto, Anastasio 8, Salvatore 9, Pantic. loro voglia di riscossa. I bi-
me due della classe. Finora, All.: Marchesini. bionesi hanno dovuto fare a
infatti, i sardi avevano con- OLBIA: Boroni 6, Taras 1, Goveani, Calonicco 5, Perfetto, Mosca 1, meno di Stopar, procuratosi
quistato solo una vittoria, Battilotti 5, Trova 4, Pau (L), Stangoni 11, Batte 16. All.: Sarno. una distorsione alla caviglia
proprio nel match d’andata ARBITRI: Bozza e Barbierato di Bolzano. nell’allenamento. In campo
al PalaBarbazza. La Capaci- NOTE: durata set 23’, 22’, 23’, 24’. Bibione: errori azione 9, errori
BOEM

andavano così Salvatore op-


tas vista nelle ultime uscite battuta 15, ace 14, muro 7. Olbia: errori azione 6, errori battuta 12, posto a Tonon, Quarti e Ra-
contro Verona e Segrate sem- TOP SCORER. Radin ha totalizzato 21 punti muro 10, ace 2. din in banda, Anastasio e
brava in grado di restituire Manzano centri, Kete libero.
lo 0-3 dell’andata. Invece San Nel primo set il Bibione par-
Donà ha sfoderato una pre-
stazione da dimenticare. «Ci B/2 femminile. Primi due parziali con poca storia, solo nel terzo set il Polesella rischia di perdere te contratto e in un attimo si
ritrova 2-10. Il Bibione recu-

Officine Cercato, un altro brutto scivolone casalingo


dispiace, perché il Quartu è pera parte del passivo, siglan-
una squadra abbordabile — do i parziali di 12-16 e 14-21
commenta coach Stefano ma perde ugualmente 20-25.
Cappellotto — Se avessimo Nella seconda frazione Mar-
giocato sugli stessi livelli vi- STRA. Le Officine Cercato Stra subiscono un’altra pesante chesini cambia le carte in ta-
sti col Segrate, potevamo por- CERCATO STRA 0 sconfitta ad opera del Polesella, che pure viaggia a metà clas- vola: Radin passa opposto,
tare a casa sicuramente dei POLESELLA 3 sifica senza particolari ambizioni. Le ragazze di Roberto Tonon gioca in banda e con
punti e forse anche la vitto- Checchin partono bene, conducendo 8-6, ma poi subiscono i Quarti l’attacco diventa deva-
ria. Invece abbiamo giocato (19-25, 21-25, 27-29) colpi delle avversarie che ribaltano il parziale, siglando al se- stante. Il Bibione parte con
male, facendo diventare diffi- OFFICINE CERCATO STRA: Sartorato, Bellinaso, condo time out tecnico il parziale di 11-16. Per le rodigine non un secco 5-0 e conduce il set
cili anche le cose che non lo Favaretto, Salviato, Barina, Martin (capitano), è complicato chiudere agevolmente. Il secondo set vede una dall’inizio alla fine. I ragazzi
erano». Assenti Tardivo e Mi- Mozzato, Zilio, Marigo (libero), Zuanazzi, Navari- partenza fortissima delle ospiti, lo Stra si riprende e sotto cominciano a crederci e do-
chieli, coach Cappellotto ni, Varnier. 12-3 riusce a recuperare fino al 12-10 per poi concedere anco- po un’iniziale situazione di
schiera il sestetto con Dal All.: Checchin. ra un allungo alle avversarie che s’impongono nuovamente. parità, allungano definitiva-
Moro al palleggio, Bassi e Zil- Il terzo set viene giocato punto su punto, con le ospiti che al- mente sul 21-14. Partenza ful-
li al centro, Menegaldo oppo- POLESELLA: Avanzi, Breda (libero), Monteleo- lungano prima 8-5 e poi 16-12, e lo Stra che recupera. Soltanto minea del Bibione anche nel
sto, Bettin e Salvadori in ban- ne, Checchinato, Coltro, Tosi, Baldo, Costanzini, ai vantaggi il Polesella riesce a conquistare il set e la partita, terzo set, vinto facilmente. I
da, libero Gasparini. Parziali Bolognesi, Pellegrinelli, Romagnoli, Tovo. dopo che lo Stra aveva avuto a disposizione due set point per bibionesi si ripetono anche
più o meno in fotocopia, con All.: Zamara. portarsi a casa il punto. Con questa sconfitta le Officine Cer- nella quarta frazione, infilan-
San Donà che gioca alla pari ARBITRI: Parisatto e Bridda. cato confermano il terzultimo posto in classifica, a sette pun- do 3 punti che potrebbero ga-
i primi scambi, salvo poi soc- NOTE: durata set 18’, 27’, 30’ per complessivi 75’ ti dalla salvezza. (l.b.) rantire già la salvezza. (l.b.)
combere in fretta. (g.mon.) di gioco. A RIPRODUZIONE RISERVATA A RIPRODUZIONE RISERVATA

Passeggiata del Sottomarina Splendida rimonta dell’Agorà


B/2 maschile. Il derelitto Montichiari non oppone resistenza B/2 maschile. Vince il terzo set e si sblocca, Mirandola ko
MONTICHIARI 0 ro punti in classifica. Assenti Buratto, Leo AGORÀ VENEZIA 3 la sfida casalinga contro il Mirandola. Una
Veronese e Sambugaro, Zambonin schiera partita dai due volti, con il Mirandola prota-
SOTTOMARINA 3 Doria al palleggio, Voltolina opposto, Pizzo- MIRANDOLA 2 gonista dei primi due set e l’Agorà capace di
lotton e Zanotto schiacciatori e Battaglion e ribaltare la situazione nelle due frazioni suc-
(19-25, 18-25, 20-25) Sambo al centro, ritrovando tutti i titolari do- (13-25, 23-25, 25-23, 25-18, 15-13) cessive. I ragazzi di Scaggiante partono male,
MONTICHIARI: Testagrossa 5, Dervishi, Caiola, po parecchio tempo. Nel primo set, i chiog- AGORÀ VENEZIA: Andriano, Castellani, Disint, faticando molto in ricezione e permettendo
Rodella 11, Fava 1, Cristini 2, Goi (libero), Pelliz- giotti partono subito bene, ma il Montichiari Guarise, Meneghello, Nigris, Perini, Pittoni, Ra- così agli avversari di aggiudicarsi facilmente
zon 3, Lorini, Meanti, Scardino, Franchini (libe- resiste fino al 9 pari. Poi gli ospiti, grazie a vagnan, Salatin, Talpo, Battiston. il primo set. L’Agorà migliora nella seconda
ro). All.: Gialazzi. un’ottima difesa e contrattacco allungano fi- All.: Scaggiante. frazione, ma è sempre il Mirandola a portar-
SOTTOMARINA CHIOGGIA: Saracino 1, Vinello no al 21-13, chiudendo 25-19. La seconda fra- STADIUM MIRANDOLA: Baraldi, Bozzoli, Caleffi, si a casa il set. La musica cambiava nel terzo
1, Pizzolotto 10, Voltolina 10, Battaglion 11, Ca- zione è la fotocopia del precedente. I ragazzi Cavazza, Dall’Olio, Dombrowsky, Garusi, Ghrifi, set, nel quale, dopo aver giocato palla su pal-
notto 11, Di Blasi, Chiodin (libero), Gibin 1, Sam- di Zambonin controllano senza problemi an- Zanini, Zucchi, Galavotti, Bottecchi (libero). la, i veneziani riescono a imporsi. Anche nel-
bo 7, Doria 1, Veronese. All.: Zambonin. che il terzo set. L’allenatore fa entrare anche All.: Zucchi. la quarta frazione i locali si mostrano supe-
ARBITRI: Attanasio e Cordetta di Milano. il giovane Vianello che prende il posto di Vol- ARBITRI: Bastianin e Brognara. riori agli avversari, riuscendo così a conqui-
NOTE: durata set 27’, 23’, 24’. tolina, mentre Saracino sostituisce Doria, au- NOTE: durata set 17’, 30’, 29’, 27’, 20’. stare il diritto di giocarsi il tutto per tutto al
tore peraltro di un’ottima prova. Sabato il tie-break. Senza storia il quinto set che vede
CALCINATO. Secondo pronostico, il Sotto- Sottomarina ospiterà la capolista Carpi. (l.b.) TRIVIGNANO. L’Agorà Venezia ribalta il ri- l’Agorà sempre in avanti di 3-4 punti. (l.b.)
marina spazza via Montichiari, ancora a ze- A RIPRODUZIONE RISERVATA
sultato dell’andata e si aggiudica al tie-break A RIPRODUZIONE RISERVATA
VW4POM...............28.02.2010.............20:22:58...............FOTOC24

la Nuova SPORT LUNEDI’ 1 MARZO 2010 35

MOTORI Un pieno di passione che coinvolge una famiglia


I sogni di un ragazzo e... la prudenza della mamma
Giovanissimo pilota chioggiotto, dal kart alla Formula Renault 2000

Andrea Boffo adesso fa sul serio


E scatta l’ora dell’Europeo Mec
CHIOGGIA. Non capita a tutti piloti di poter sorpassare
in pista Fernando Alonso. Specialmente se non si hanno 16enne, dalla pista di Brondolo
ancora sedici anni e ci si è affacciati da poco al mondo ai grandi circuiti. «Devo dire
delle corse. Se l’è tolta, questa soddisfazione, durante
una serie di test, Andrea Boffo, chioggiotto di Ca’ Lino, grazie alla famiglia, tanti sacrifici
promessa del mondo dei motori, primogenito di quattro
figli (ma le altre sono tre sorelle, tutte tifose sfegatate)
per assecondare la mia passione»
spinto ad entrare in macchina da papà Diego, super ap- Quella volta che superò Alonso...
passionato di Formula Uno.

«Sì, quel giorno l’ho superato — no, a gareggiare, partendo da Digio-


racconta Andrea — ma io ero già lan- ne il 4 aprile, nei circuiti più famosi
ciato mentre lui era appena entrato e del continente come Nurburgring,
stava ancora scaldando il motore». Spa Francochamp, Hockenheim, Ma-
Il giovane pilota chioggiotto ha ini- gny Cours ed anche Monza. Andrea
ziato, come tutti, nel mondo del kart Boffo non ha ancora la patente ma
cominciando a correre all’età di no- può guidare bolidi che sfrecciano a
ve anni. «Mio padre mi ha portato a 240 chilometri l’ora. «In soli tre test PROMESSA. Alessandro Boffo, giovanissimo pilota chioggiotto
correre nella pista di kart di Brondo- — dice — avevo già fatto segnare i
lo, una pista che purtroppo adesso tempi di piloti più esperti. Quindi ho
non esiste più. Da quel momento mi
sono appassionato sempre più e dopo
l’esordio nella categoria 60cc, a 12 an-
ni sono passato alla 125cc. Abbiamo
ottenuto la licenza alla scuola di pilo-
taggio a Vallelunga. Con queste mac-
chine si corre parecchio e non na-
scondo che, soprattutto in curva, il
Uliana-Kavcic, braccio di ferro finale
disputato gare in tutta Italia e in tut- cuore batte molto forte, anche per- RALLY. Due prove alla conclusione della Suzuki Winter Cup
ta Europa grazie alla disponibilità ché si ha paura di andare a sbattere
della mia famiglia che ha fatto molti e quindi di rovinare la macchina». SAN DONA’. Rally, ultimi scampoli di stagione per la Suzuki
sacrifici perché questo è uno sport Adora Louis Hamilton, perché è Winter Cup. A due gare dal termine, il sandonatese Alessan-
molto costoso. Ho cominciato ad ave- uno che è arrivato giovane ed ha vin- dro Uliana, leader della classifica, si prepara a rintuzzare l’as-
re risultati interessanti e sono persi- to subito, ma per uno nato appena 11 salto degli inseguitori. Dopo quattro prove il pilota della scude-
no finito sulle pagine di un giornale giorni dopo la morte di Ayrton Sen- ria Trt, navigato da Angelo Mirolo, comanda la graduatoria
specializzato che mi ritraeva mentre, na (maggio ’94) il sogno non può che con 67 punti, grazie alle vittorie alle Ronde Valle Imperiesi e al-
durante un incidente, spiccavo il vo- essere la Formula Uno anche se le Ronde delle Marche e a due piazzamenti. Ma in classifica si
lo sopra un altro pilota. Da quella mamma Stefania smorza gli entusia- è avvicinato l’equipaggio formato da Kavcic e Klancic (58 pun-
volta mi hanno soprannominato Ali- smi. «Andiamoci piano — dice lei — ti), vittorioso nelle ultime due prove: le Ronde delle Prealpi
talia...». per il momento Andrea pensa a di- Trevigiane e le Ronde della Val d’Orcia. Le ultime due gare sta-
Con il kart Andrea Boffo ha conclu- vertirsi e magari a lasciare un segno. gionali, insomma, si annunciano al cardiopalma. Il rush fina-
so in bellezza ottenendo il terzo po- Noi siamo disposti a fare molti sacri- le scatta già nel prossimo weekend (6-7 marzo) con la Ronde
sto nella categoria 100cc alla «Paro- fici ma è assolutamente vietato mon- Valtiberina, nell’aretino. Poi gran finale, il 20-21 marzo, al Ral-
lin Champion Kart» che si è disputa- tarsi la testa». ly del Canavese. «Il pilota del momento è Kavcic — commenta
ta in ottobre alla pista azzurra di Je- Intanto la stagione parte in Fran- Uliana — io mi considero soddisfatto: ho dato tutto, di più non
solo. Adesso la grande occasione di ciacorta domenica 14 marzo e An- potevo fare. Corro con la Swift di serie, che utilizzavo nel mo-
passare con le macchine della For- drea Boffo è già pronto a scattare ed nomarca. I miei avversari invece possono usufruire di tutte le
mula Renault 2000 per disputare il a schiacciare sull’acceleratore. migliorie tecniche permesse dalla Winter Cup, a cominciare
campionato europeo Mec 2010 che lo (Daniele Zennaro) dal cambio. Dal punto di vista tecnico hanno qualcosa in più,
porterà, con la scuderia Gtr di Mila- A RIPRODUZIONE RISERVATA SUZUKI. Alessandro Uliana in gara ma ci sono ancora due corse e ci sarà da divertirsi». (g.monf.)

EQUITAZIONE. Parla la campionessa di Cazzagi di Pianiga PALLAMANO SERIE A/2 PUGILATO. Nella riunione di Mestre equilibrio e buona tecnica
Beatrice Baldan, una vita tra i cavalli Un Cus Venezia brillante Nel Memorial «Levorato»
«Il mio grande sogno? Piazza di Siena» vince (41-32) a Vigasio dieci match finiti ai punti
VIGASIO 32 MESTRE. Pienone al palasport di via Olim-
pia a Mestre per il Memorial «Gianluigi Levo-
CUS VENEZIA 41 rato», riunione pugilistica organizzata dall’U-
nion Boxe Mestre per ricordare l’ex presiden-
VIGASIO: Bennati 8, Feralo (p), Furlan, Moce- te del sodalizio e del Coni provinciale e poi re-
rino 1, Nordera, Orru 1, Perazzoli 4, F. Piazzi, gionale. Tra le sfide più spettacolari ci sono
Righetti (p), Signorini 4, Tussini, Zattarin 5, stati i due incontri femminili, che hanno visto
Dalla Vecchia 9, L. Piazzi. Allenatore: Cazza- opposte le portacolori del club mestrino Eleo-
dor. Ammoniti: Bennati, Perazzoli. Sospesi 2’: nora Sponchia e Federica Marangoni rispetti-
Bennati, Nordera, Perazzoli, F. Piazzi, Signo- vamente a Giulia Iodolazzi e Jessica Puliero,
rini. Squalificato: F. Piazzi al 23’ per fallo. Ri-
LIGHTIMAGE

tesserate per la Fontolan Cavarzere: alla fine


gori: 5/6 (Bennati 4/5, Dalla Vecchia 2/2). due vittorie per le boxeur dell’Union Boxe del
CUS VENEZIA CASINO’: Facco (p), E. Ferrotti presidente Enrico Simoni.«Tutto bene per i ri-
TRICOLORE (p), S. Ferrotti, Gonzalez 10, A. Paladin 3, Pi- VITTORIOSA. sultati — il commento di Simoni — ma il vero
NEL 2008. kalek 13, Santangelo 5, Scarpa 1, Semenzato Federica obiettivo era quello di ricordare e onorare
Beatrice 1, Tedesco 4, Varponi 1, Zamuner, Mazzariol Marangoni Gianluigi Levorato, grande uomo di sport che
Baldan 2, M. Paladin 2. Allenatore: Morandin. Ammo- era stato anche presidente della nostra so-
amazzone niti: Gonzalez, Pikalek, Tedesco. Sospesi 2’: cietà. E la novità più bella è l’ingresso nel no-
di Pianiga Gonzalez, Pikalek 2, Semenzato. Rigori: 4/4 stro gruppo di suo figlio Ludovico, a cui è stata
(Gonzalez 1/1, Pikalek 2/2, Santangelo 1/1). assegnata la carica di vicepresidente dell’U-
PIANIGA. Passione, una vita dedica- Quanto tempo dedica ai cavalli? ARBITRI: Russo e Moro. nion Boxe Mestre».
ta ai cavalli, successi. Questa è Beatri- «Gran parte della giornata. La matti- Questi i risultati: 64 kg, Roman Olimicov
ce Baldan, 29 anni, campionessa italia- na li alleno ed il resto della giornata è VERONA. Dopo quattro turni senza vit- (U.B. Mestre) - Cristian Gnocco (Fontolan Ca-
na 2008 di Cazzago di Pianiga. Nume- dedicato quasi interamente all’equita- torie, il Cus Venezia Casinò è riuscito fi- varzere), vince Olimicov ai punti; 81 kg, Leo-
rosi piazzamenti ottenuti nelle gare zione. Il mio Catecus ha 14 anni e da nalmente ad espugnare il campo del Viga- nardo Tigli (U.B. Mestre) - Nico Criviero (Fon-
nazionali ed internazionali: ha vinto dieci lo coccolo come un fratello, con- sio, imponendo ai veronesi la seconda tolan Cavarzere), Criviero ai punti; 69 kg, Ste-
il Campionato Italiano Amazzoni As- dividendo con lui le mie esperienze sconfitta interna della stagione. L’1-0 ini- fan Titi Gheban (Piovese) - Matteo Danieli
soluto in sella a Catecus degli Asseri agonistiche. Ho anche un giovane stal- ziale firmato da Dalla Vecchia è stato l’u- (Fontolan Cavarzere), Gheban ai punti; 66 kg,
ed ha conquistato buoni risultati an- lone di sette anni con il quale sto rag- nico momento di vantaggio a favore dei Matteo Floreani (U.B. Mestre) - Thomas
che nei recenti concorsi ippici di Ma- giungendo buoni risultati». padroni di casa, per il resto costretti a rin- O’Connor (Udine), Floreani ai punti; 74 kg,
nerbio, piazzandosi al quarto e quinto Programmi per il futuro? correre. Anche se già nelle fasi iniziali il Giovanni Favaron (U.B. Mestre) - Marco Nie-
posto nella categoria riservata ai ca- «Punto agli Italiani assoluti, con un CUS arriva a più riprese sul +4, Vigasio mez (Udine), Niemez ai punti; 57 kg Eleonora
valli di sette anni. sogno nel cassetto: Piazza di Siena e non mollava e al 18’ si riportava sul 9-11. Sponchia (U.B. Mestre) - Giulia Iodolazzi (Fon-
Quando ha scelto l’equitazione? Verona. Sognare fa bene e stimola a Nel finale del tempo i veneziani riusciva- tolan Cavarzere), Sponchia ai punti; 57 kg, Fe-
«da piccola. La mamma mi ha messo dare il cuore all’equitazione». no ad allungare, chiudendo 12-20. Nella ri- derica Marangoni (U.B. Mestre) - Jessica Pu-
in sella e da quel momento non ne so- La vita sentimentale? presa il divario aumentava fino al +12 liero (Fontolan Cavarzere), Marangoni ai pun-
no più scesa. Abbiamo coinvolto an- «Sono single. Ho grosse difficoltà a (15-27 al 38’). Un risultato importante al di ti; 74 kg, Adrian Suriat (U.B. Mestre) - Jorga
che mio padre, al punto che abbiamo trovare un partner che capisca quanti là del valore dei punti in classifica, a Viga- Manglen (MA.DA Gaiarine), Suriat ai punti;
gareggiato nei concorsi ippici assie- sacrifici questo sport impone, il tem- sio si è visto un grande Cus Venezia Casi- Massimo Ambrosino (U.B. Mestre) - Lucio Bi-
me, ognuno nelle proprie categorie. Il po che ci si dedica e come si diventi ri- nò, probabilmente il migliore della stagio- zu (MA.DA. Gaiarine), Bizu ai punti; 80 kg De-
mio primo istruttore è stato Mario Di gidi caratterialmente con se stessi». ne. (l.b.) nis S’Ljivic (U.B. Mestre) - Samuele Zanchi
Tommaso». (Sergio Sambi) (Fontolan Cavarzere), Zanchi ai punti. (m.t.)
V01POM...............28.02.2010.............23:05:11...............FOTOC24

36 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 SPORT la Nuova

Serie A S
erie B Prima Div
isione Girone A

C a ta n ia -B a ri 4 -0 L iv o rn o -S ie n a 1-2 A lb in o L e ffe -M a n to v a 1-0 P a d o v a -T o rin o 0 -1 A le s s a n d ria -M o n z a 1-2 P ro P a tria -F ig lin e 2-2


C h ie v o -C a g lia ri 2-1 M ila n -A ta la n ta 3 -1 A n c o n a -G a llip o li 3-1 R e g g in a -F ro s in o n e 1-0 A re z z o -F o lig n o 3-1 S o rre n to -L e c c o 4-0
G e n o a -B o lo g n a 3 -4 N a p o li-R o m a 2-2 C e s e n a -A s c o li 1-0 S a le rn ita n a -P ia c e n z a 1-0 L u m e z z a n e -B e n e v e n to 0 -0 V a re s e -N o v a ra 1-1
J u v e n tu s -P a le rm o 0 -2 P a rm a -S a m p d o ria 1-0 E m p o li-M o d e n a 3-0 S a s s u o lo -B re s c ia 0 -2 P e rg o c re m a -C o m o 1-0 V ia re g g io -P a g a n e s e 1-0
L a z io -F io re n tin a 1-1 U d in e s e -In te r 2-3 G ro s s e to -C ro to n e 0 -4 V ic e n z a -C itta d e lla 0 -2 P e ru g ia -C re m o n e s e O ggi
L e c c e -T rie s tin a 1-1
C LA SS P G V N P F S MARCATORI C LA SS P G V N P F S MARCATORI C LA SS P G V N P F S MARCATORI
L ecce 48 27 13 9 5 41 27 1 8 reti: C a ra c c io lo A . (B re s c ia ,6), P in illa N ov ara 55 25 15 10 0 39 13 1 5 reti: L e N o c i G . (P e rg o c re m a ,6)
Inter 58 26 17 7 2 52 22 1 9 reti: D i N a ta le A . (U d in e s e ,4 ) B res cia 45 27 13 6 8 37 30
M ila n 54 26 16 6 4 46 26 1 5 reti: M ilito D . (In te r,3 ) M . (G ro s s e to ,4) A rez z o 48 25 14 6 5 40 22 1 3 reti: M o tta S . (N o v a ra ,4)
S as s u olo 45 27 12 9 6 40 28 1 7 reti: M a s tro n u n z io S . (A n c o n a ,4) C rem on es e 47 24 13 8 3 43 27 1 1 reti: A rtic o F. (A le s s a n d ria ,2),
R om a 51 26 15 6 5 4 5 29 1 2 reti: P a z z in i G . (S a m p d o ria ,2), P a to C es en a 44 27 11 11 5 33 16 B en ev en to 44 25 13 5 7 37 24
P a lerm o 43 26 12 7 7 37 31 A . (M ila n ) 1 6 reti: A n te n u c c i M . (A s c o li,2), B ia n c h i C h ia n e s e V . (A re z z o ,2), E v a c u o F.
A n con a 43 27 13 5 9 39 32 R . (T o rin o ,2) V ares e 43 25 12 7 6 31 25 (B e n e v e n to ,1)
J u v entu s 4 1 26 12 5 9 40 35 1 1 reti: B a rre to d e S o u z a P . (B a ri,4 ), Gros s eto 43 27 11 10 6 41 39 L u m ez z an e 41 25 11 8 6 34 29
N a p o li 41 26 10 11 5 34 29 M a tri A . (C a g lia ri,2), G ila rd in o A . E m p oli 40 27 11 7 9 36 30 1 2 reti: N o s e lli A . (S a s s u o lo ) 1 0 reti: G u id e tti M . (C re m o n e s e )
S a m p d o ria 40 26 11 7 8 32 32 1 1 reti: E d e r C . (E m p o li,6), B e rn a c c i M . P eru g ia 35 24 11 4 9 24 24 9 reti: P in to ri A . (L u m e z z a n e ,2),
(F io re n tin a ) F ros in on e 38 27 11 5 11 35 42 A les s an d ria 33 25 9 6 10 25 30
C a g lia ri 38 26 11 5 10 41 34 1 0 reti: T o tti F. (R o m a ,3 ), M a c c a ro n e M . T orin o 38 27 10 8 9 33 25 (A s c o li,3). 10 re ti: S g rig n a A . (V ic e n z a ,3), C le m e n te G . (B e n e v e n to ,2), F re d ia n i E .
G eno a 3 8 26 11 5 10 44 43 Iu n c o A . (C itta d e lla ,3), A rd e m a g n i M . F ig lin e 32 25 9 6 10 33 30 (F ig lin e ), B e rta n i C . (N o v a ra )
(S ie n a ,1) C ittad ella 36 27 9 9 9 32 31 M on z a 28 25 6 10 9 23 32
C h iev o 35 26 10 5 11 26 26 9 reti: R o n a ld in h o R . (M ila n ,4 ), M ic c o li F. M od en a 36 27 10 6 11 22 27 (C itta d e lla ,3), C o ra lli C . (E m p o li) 8 reti: Ia c o p in o V . (M o n z a ,4), R ip a F.
F io rentina 3 5 26 10 5 11 3 2 3 1 9 reti: C o rv ia D . (L e c c e ,2), M o s c a rd e lli V iareg g io 28 25 6 10 9 13 20 (P ro P a tria ,2), P a u lin h o P . (S o rre n to ,1),
(P a le rm o ,3 ), H a m s ik M . (N a p o li,2), D i A lb in oL effe 35 27 9 8 10 33 35 L ecco 26 25 7 5 13 26 34
P a rm a 33 26 9 6 11 27 36 V a io M . (B o lo g n a ,1), B o rrie llo M . (M ila n ) C roton e 35 27 9 10 8 32 32 D . (P ia c e n z a ,1), P a g a n o B . (R e g g in a ) C a v a g n a M . (F o lig n o ), G ia c o m e lli S .
B a ri 3 2 26 8 8 10 31 34 8 reti: C e llin i M . (A lb in o L e ffe ,3), T e s tin i P ro P atria 26 25 5 11 9 26 33 (F o lig n o ), C o d a M . (C re m o n e s e ),
8 reti: E to ’o S . (In te r,2), C a v a n i E . V icen z a 35 27 8 11 8 30 25 S orren to 26 25 6 8 11 29 34
B o lo g na 31 26 8 7 11 30 36 (P a le rm o ,1), A d a ilto n B . (B o lo g n a ,1), A s coli 33 27 8 9 10 37 38 E . (T rie s tin a ,2), B o n v is s u to A . F olig n o 25 25 6 7 12 36 42 M a n ie ro R . (A re z z o )
C a ta nia 27 26 6 9 11 27 3 1 M a rtin e z J . (C a ta n ia ,1) Gallip oli 33 27 8 9 10 26 40 (C ro to n e ,2), S a n to ru v o V . (F ro s in o n e ,1) C om o 24 25 5 9 11 14 26 7 reti: F io re tti M . (F ig lin e ,2), T u rc h i J .
U d ines e 27 26 7 6 13 32 39 7 reti: F lo c c a ri S . (L a z io ,2), N e n è A . R eg g in a 32 27 9 5 13 32 39 7 reti: D o P ra d o R . (C e s e n a ,3), G o d e a s P erg ocrem a 23 25 6 5 14 22 34 (F o lig n o ,2), B o n d i R . (P e ru g ia ,1), S a m b
L a z io 26 26 5 11 10 21 28 (C a g lia ri,1), P e llis s ie r S . (C h ie v o ), T ries tin a 32 27 8 8 11 27 36 D . (T rie s tin a ,2), N a s s i M . (M a n to v a ), P ag an es e 19 25 4 7 14 22 38 A . (M o n z a ), E b a g u a O . (V a re s e )
L iv o rno 23 26 6 5 15 17 36 T re z e g u e t D . (J u v e n tu s ), Q u a g lia re lla F. P iacen z a 30 27 8 6 13 21 30 T ro ia n e llo G . (F ro s in o n e ), M a rilu n g o G . 6 reti: S e ra fin i M . (P ro P a tria ,1), C o z z o li-
A ta la nta 21 26 5 6 15 22 3 8 (N a p o li), F lo ro F lo re s A . (U d in e s e ), M an tov a 29 27 6 11 10 29 33 (L e c c e ), M a rtin e tti D . (S a s s u o lo ) n o G . (C o m o ,1), C a s ta ld o L . (B e n e v e n to )
S iena 20 26 5 5 16 27 47 T irib o c c h i S . (A ta la n ta ) P ad ov a 28 27 6 10 11 26 30 6 reti: G in e s tra C . (G a llip o li,1), B je la n o - 5 reti: B u z z e g o li D . (V a re s e ,1), N iz z e tto
6 reti: J e d a C . (C a g lia ri,2), H u n te la a r K . S alern itan a 21 27 5 6 16 26 43 v ic S . (V ic e n z a ), B a c le t A . (L e c c e ), R u o - L . (C re m o n e s e ), M u s e tti R . (C re m o n e -
P ro s s im o tu rno : 0 7 /0 3 /2 0 1 0 (M ila n ,1), V u c in ic M . (R o m a ), B a lo te lli M . P ros s im o tu rn o: 0 6 /0 3 /2 0 1 0 p o lo F. (A lb in o L e ffe ), C o la c o n e R . (A n - P ros s im o tu rn o: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 s e ), C ia n o C . (L e c c o ), R u b in o R . (N o v a -
A ta la n ta -U d in e s e , B a ri-C h ie v o , B o lo g n a -N a p o li, C a g lia ri-C a ta n ia , (In te r), C a la io ’ E . (S ie n a ) A s c o li-S a le rn ita n a , B re s c ia -G ro s s e to , C e s e n a -S a s s u o lo , C itta d e lla - c o n a ), D i N a rd o A . (P a d o v a ), B ru n o S . A le s s a n d ria -L e c c o , B e n e v e n to -C re m o n e s e , C o m o -P ro P a tria , F ig lin e - ra ), F a n u c c h i J . (F ig lin e ), M a rtin i M .
F io re n tin a -J u v e n tu s , In te r-G e n o a , P a le rm o -L iv o rn o , R o m a -M ila n , E m p o li, C ro to n e -A lb in o L e ffe , G a llip o li-P a d o v a , M a n to v a -L e c c e , M o - (M o d e n a ), M ira m o n te s M . (A n c o n a ), V a re s e , F o lig n o -V ia re g g io , M o n z a -S o rre n to , N o v a ra -L u m e z z a n e , (P e ru g ia ), C a ld e rin i E . (F o lig n o )
S a m p d o ria -L a z io , S ie n a -P a rm a . d e n a -A n c o n a , P ia c e n z a -R e g g in a , T o rin o -F ro s in o n e , T rie s tin a -V ic e n z a . B rie n z a F. (R e g g in a ) P a g a n e s e -A re z z o , P e rg o c re m a -P e ru g ia .

Prima Div
isione Girone B S
econd
a Div
isione Girone A S
econd
a Div
isione Girone B S
erie DGirone C

A n d ria -V e ro n a 0 -0 P e s c in a -T e rn a n a 3-0 C a rp e n e d o lo -V a le n z a n a 0 -1 C o llig ia n a -S a c ile s e 2-1 C o n c o rd ia -M a n z a n e s e 0 -0 N . V e ro le s e -V irtu s v e c o m p 2-4


C a v e s e -R e a l M a rc ia n is e 1-0 P o te n z a -V . L a n c ia n o 0 -2 F e ra lp i S a lò -P ro S e s to 0 -0 G ia c o m e n s e -B a s s a n o 0 -3 E s te -U . V e n e z ia rin v . S a n v ite s e -D o m e g lia ra 1-3
L e g n a n o -C a n a v e s e 2-1 G u b b io -S a n g iu s te s e 0 -2
F o g g ia -C o s e n z a 19 14 1-3 R e g g ia n a -R a v e n n a 2-2 M e z z o c o ro n a -P B V e rc e lli 1-1 Ita la S .M .-N o c e rin a 1-0 M o n te b e llu n a -P o rd e n o n e 1-1 T a m a i-A lb ig n a s e g o 2-2
G iu lia n o v a -T a ra n to 0 -0 R im in i-S p a l 1-1 O lb ia -S p e z ia 1-1 P o g g ib o n s i-C a rra re s e 2-1 M o n te c c h io -P a la z z o lo 0 -2 U . Q u in to -C ittà d i J e s o lo 2-1
P e s c a ra -P o rto g ru a ro 0 -1 P ro V e rc e lli-C . N o c e to 0 -1 P ra to -B e lla ria IM 0 -2 M o n tic h ia ri-B e llu n o P . 3-1 V illa fra n c a V R -P o rfid o 2-2
R o d e n g o S .-A lg h e ro 0 -0 P ro V a s to -F a n o 0 -0
S a m b o n ifa c e s e -A lto A d ig e 3-1 S a n M a rin o -C e la n o O . 2-0
C LA SS P G V N P F S MARCATORI V illa c id re s e -P a v ia 3-3 S a n g io v a n n e s e -L u c c h e s e 1-0 C LA SS P G V N P F S MARCATORI
1 0 reti: B ia n c o lin o R . (C o s e n z a 19 14,2), C LA SS. P G V N P F S C LA SS. P G V N P F S M on tich iari 65 27 20 5 2 47 14 2 1 reti: N a d a re v ic (S a n v ite s e ,2)
V eron a 46 25 11 13 1 31 11
P ortog ru aro 40 25 11 7 7 28 22 R o s s i P . (R e g g ia n a ,1), A ltin ie r C . S p ez ia 44 25 12 8 5 36 22 L u cch es e 50 25 14 8 3 43 25 E s te 55 26 16 7 3 49 30 1 7 reti: F a b b ro (E s te )
C os en z a 1 9 1 4 38 25 10 8 7 38 32 (P o rto g ru a ro ) A lg h ero 41 25 11 9 5 30 15 F an o 44 25 12 8 5 31 18 C ittà d i J es olo 47 27 14 5 8 58 38 1 6 reti: F e rra ri (M o n tic h ia ri,1)
P es cara 38 25 9 11 5 25 19 9 reti: P io v a c c a ri F. (R a v e n n a ) A lto A d ig e 41 25 11 8 6 25 19 S an M arin o 42 25 11 9 5 41 27 T am ai 47 27 13 8 6 33 23 1 4 reti: A n d re o lla (C ittà d i J e s o lo ,4)
R eg g ian a 38 25 10 8 7 38 28 8 reti: S te fa n i M . (R e g g ia n a ,5), C o ro n a F eralp i S alò 40 25 9 13 3 30 21 P rato 40 25 10 10 5 37 27 U . V en ez ia 46 25 12 10 3 52 36 1 3 reti: S e s s o lo (P o rd e n o n e ,2), Z a n a rd o
T ern an a 38 25 12 2 11 28 26 G . (T a ra n to ,1), S y O . (A n d ria ,1) R od en g o S . 40 25 10 11 4 29 18 Gu b b io 38 25 10 8 7 30 23 M on teb ellu n a 45 27 12 9 6 42 26 (U . Q u in to ,2), A liu (A lb ig n a s e g o )
T aran to 36 25 8 12 5 22 18 7 reti: T o z z i B o rs o i R . (T e rn a n a ,3), L eg n an o 39 25 11 8 6 34 26 Itala S .M . 37 25 10 7 8 30 24 U . Q u in to 42 27 11 9 7 40 31 1 2 reti: M a z z e o (A lb ig n a s e g o ,1),
R av en n a 35 25 9 8 8 30 24 T e d e s c o C . (R e a l M a rc ia n is e ,1), D a n ti D . P av ia 39 25 10 9 6 34 25 S an g iov an n es e 36 25 8 12 5 27 26 C on cord ia 38 27 9 11 7 29 32 M o re s c o (E s te )
R im in i 34 25 10 4 11 25 29 (C o s e n z a 19 14) C . N oceto 36 25 8 12 5 28 26 B as s an o 34 25 7 13 5 35 28 P ord en on e 38 27 8 14 5 34 28 1 1 reti: C a c u rio (S a n v ite s e )
V . L an cian o 34 25 7 13 5 24 26 6 reti: C a m p a g n a c c i A . (G iu lia n o v a ,3), 33 25 9 6 10 27 31 A lb ig n as eg o 37 27 9 10 8 42 34 1 0 reti: Z a n e tti (T a m a i,3), P a c e (V irtu s -
C av es e 32 25 7 11 7 19 20 P ro V ercelli 35 25 10 5 10 24 26 S an g iu s tes e S an v ites e 36 27 10 6 11 40 39
T u lli G . (R im in i,2), C e c c a re lli L . (V e ro n a ), S am b on ifaces e 35 25 9 8 8 33 32 C elan o O . 32 25 8 8 9 27 31 v e c o m p ,2), B e c c a ro (D o m e g lia ra ,1),
S p al 31 25 6 13 6 25 22 M a rc h i E . (P o rto g ru a ro ), C o n c a s F. V illafran ca V R 36 27 9 9 9 37 38 V o lp a to (U . V e n e z ia )
A n d ria 29 25 7 8 10 23 30 C an av es e 32 25 8 8 9 23 30 N ocerin a 30 25 6 12 7 29 25 N . V eroles e 34 27 9 7 11 27 44 9 reti: C o ra z z a (U . V e n e z ia ), G iro m e tta
(T e rn a n a ) 32 25 9 5 11 36 30 Giacom en s e 28 25 6 10 9 24 31
Giu lian ov a 27 25 5 12 8 23 29 5 reti: C u n ic o M . (P o rto g ru a ro ,1), M ez z ocoron a V irtu s v ecom p 34 27 8 10 9 36 38 (N . V e ro le s e ), T e s s a ro (P o rfid o )
P es cin a 25 25 6 7 12 25 37 N a rd in i R . (R e g g ia n a ,1), S a lg a d o M . V alen z an a 27 25 5 12 8 16 23 B ellaria IM 27 25 6 9 10 20 29 Dom eg liara 33 27 8 9 10 37 40 8 reti: F e rro n a to (E s te ,2), S e g a to (U .
R eal M arcian is e 25 25 6 8 11 28 31 (F o g g ia ,1), S a n s o n e G . (V . L a n c ia n o ,1), C arp en ed olo 26 25 6 8 11 26 34 P og g ib on s i 25 25 5 10 10 24 35 B ellu n o P . 23 26 5 8 13 29 44 V e n e z ia ,1), M e le (B e llu n o P .,1), S im o n i
F og g ia 24 25 5 10 10 19 31 S c a p p in i S . (R a v e n n a ,1), N o v ie llo G . V illacid res e 24 25 6 6 13 23 36 P ro V as to 25 25 5 10 10 23 34 P alaz z olo 19 27 4 7 16 25 47 (D o m e g lia ra ), L a v a g n o li (C ittà d i J e s o lo ),
P oten z a 22 25 5 7 13 24 40 (T e rn a n a ), C a ta n ia E . (P o te n z a ), C ip ria n i O lb ia 23 25 3 14 8 18 22 S aciles e 25 25 5 10 10 22 27 P orfid o 18 27 3 9 15 25 53 A m o d e o (C ittà d i J e s o lo )
(S p a l), S e lv a A . (V e ro n a ) P B V ercelli 23 25 4 11 10 12 26 C arrares e 23 25 5 8 12 24 41 M an z an es e 16 27 3 7 17 23 39 7 reti: L u c c h in i (C ittà d i J e s o lo ,1),
P ro S es to 12 25 3 5 17 16 42 C ollig ian a 22 25 5 8 12 22 33 M on tecch io 12 27 2 6 19 19 50 C o lo m b a n i (M o n te b e llu n a ,1), B ro tto
P ros s im o tu rn o: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rn o: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rn o: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 (B e llu n o P .), P ira s (V illa fra n c a V R )
P ros s im o tu rn o: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 A lg h e ro -P ro V e rc e lli, A lto A d ig e -C a rp e n e d o lo , C . B a s s a n o -Ita la S .M ., B e lla ria IM -C o llig ia n a , C a rra re s e - B e llu n o P .-N . V e ro le s e , C ittà d i J e s o lo -M o n te b e llu n a , D o m e g lia ra -
C o s e n z a 19 14-P o te n z a , P o rto g ru a ro -A n d ria , R a v e n n a -P e s c a ra , R e a l N o c e to -F e ra lp i S a lò , C a n a v e s e -O lb ia , P a v ia -L e g n a n o , S a n g io v a n n e s e , C e la n o O .-G ia c o m e n s e , F a n o - C o n c o rd ia , E s te -M o n tic h ia ri, M a n z a n e s e -U . Q u in to , P a la z z o lo -T a m a i,
M a rc ia n is e -R im in i, S p a l-G iu lia n o v a , T a ra n to -F o g g ia , T e rn a n a -C a v e s e , P B V e rc e lli-V illa c id re s e , P ro S e s to -S a m b o n ifa c e s e , P o g g ib o n s i, L u c c h e s e -P ro V a s to , N o c e rin a -G u b b io , P o rd e n o n e -V illa fra n c a V R , P o rfid o -M o n te c c h io , U . V e n e z ia -
V . L a n c ia n o -P e s c in a , V e ro n a -R e g g ia n a . S p e z ia -M e z z o c o ro n a , V a le n z a n a -R o d e n g o S . S a c ile s e -P ra to , S a n g iu s te s e -S a n M a rin o . A lb ig n a s e g o , V irtu s v e c o m p -S a n v ite s e .

S
erie DGirone D Ec
cel
lenz
a Girone B Promoz
ione Girone D Prima Categoria Girone E Prima Categoria Girone F

A d rie s e -F o s s o m b ro n e 0 -1 C e c in a -V . R ic c io n e 0 -0 A rd ita -F c D o lo 4-0 C a p p e lla M .-L iv e n tin a g o r. 1-3 C a s a ls e ru g o -S a c c o lo n g o 2-1 C a s ta g n o le -R o b e g a n e s e F. 1-1


C a rp i-R o s ig n a n o 0 -0 C h io g g ia -B o c a P ie tri 3-1 E d o M e s tre -P o n z a n o 0 -0 G a z z e ra C .-C o rd ig n a n o 1-2 C u rta ro le s e -T e o lo 1-0 D e l G ra tic o la to -A m b ro s ia n a 1-1
G io rg io n e -L ia p ia v e 0 -1 L a g u n a -P re g a n z io l 1-0 L im e n a -A rz e rg ra n d e 2-0 G o d ig e s e -L o re g g ia 0 -2
C a s te l S . P ie tro -M e z z o la ra 1-0 P is a -R o v ig o 1-0 M a ro s tic e n s e -F e ltre s e p re a lp i 2-2
C a s te lfra n c o -R u s s i 1-0 P o n te d e ra -B . B u g g ia n o 5-1 M ira n e s e -R o s s a n o V . 0 -2 N e rv e s a -F a v a ro 2-1 P .R o n c a g lia R io -B a s s a n e llo g . 1-1 R ie s e -P ro M o g lia n o 0 -3
C a s te lla ra n o -C a s te lla n a 0 -1 S a n ta rc a n g e lo -M o b . P o n s a c c o 1-0 O p ite rg in a -V ig o n tin a 1-0 P o rto m a n s u e -C a v a rz a n o O . 1-0 P e rtic h e s e -C a rp a n e d o 2-2 S .F lo ria n o -O s p e d a le tto 1-0
R o m a n o E .-S o tto m a rin a 2-0 S p in e a -L a M a re n e s e 0 -3 S . G io rg io T .-A rd s p e ra 1-1 S p in e d a -B o rg o ric c o 0 -3
S a n d o n à -U n io n C .S .V . 0 -0 V illo rb a -G ru a ro 3-2 T o rre -C a m p o n o g a re s e 0 -1 T re b a s e le g h e -S a le s e 1-0
C LA SS P G V N P F S MARCATORI H a rip o s a to : T re v is o 20 0 9 .
V itto rio F.-M e s tre 2-0 V ig o d a rz e re -S . G io rg io in B . 2-0 V . V illa n o v a -C o n c o rd ia F. 0 -0
P is a 58 27 17 7 3 54 19 1 4 reti: S te fa n e lli (V . R ic c io n e ,4),
C LA SS. P G V N P F S
C h iog g ia 50 27 14 8 5 49 25 O p iterg in a 46 22 13 7 2 38 19 C LA SS. P G V N P F S C LA SS. P G V N P F S C LA SS. P G V N P F S
G a m b in o (C h io g g ia )
S an tarcan g elo 48 27 13 9 5 33 22 1 3 reti: S a b a tin i (R o v ig o ) P on z an o 43 23 12 7 4 32 21 V ittorio F. 47 21 14 5 2 40 18 C am p on og ares e 44 21 13 5 3 32 16 Del Graticolato 51 21 16 3 2 45 15
F os s om b ron e 46 27 13 7 7 34 22 1 2 reti: F a b b ri (B . B u g g ia n o ,5), S ottom arin a 43 23 12 7 4 36 23 L ag u n a 46 21 14 4 3 36 11 C as als eru g o 34 20 9 7 4 31 22 L oreg g ia 49 21 15 4 2 43 18
C arp i 45 27 13 6 8 44 26 M o rd a g à (M o b . P o n s a c c o ,2) L iap iav e 39 23 11 6 6 28 20 L iv en tin ag or. 35 21 9 8 4 25 17 V ig od arz ere 34 19 8 10 1 22 10 S .F lorian o 46 21 14 4 3 38 19
R ussi 42 27 10 12 5 38 27 1 0 reti: M e n c h in i (C a rp i,3), N o n n a to Giorg ion e 36 23 9 9 5 36 23 F av aro 34 21 9 7 5 27 23 T orre 33 21 8 9 4 32 17 B org oricco 39 21 11 6 4 26 13
R ov ig o 41 27 11 8 8 39 32 (A d rie s e ,1), P a d o v a n i (M e z z o la ra ,1), R os s an o V . 33 22 8 9 5 24 25 N erv es a 32 21 8 8 5 25 25 P ertich es e 32 21 8 8 5 29 27 A m b ros ian a 38 21 11 5 5 38 22
R os ig n an o 40 27 9 13 5 30 29 C a rp a re lli (P is a ,1), D e C e n c o (B o c a F eltres ep realp i 32 22 7 11 4 35 34 31 21 8 7 6 32 23 30 20 8 6 6 22 20 36 21 10 6 5 29 25
C as telfran co 36 27 9 9 9 27 26 Gaz z era C . L im en a C on cord ia F.
M ez z olara 36 27 9 9 9 31 29
P ie tri), P irro (F o s s o m b ro n e ) M aros ticen s e 31 24 8 7 9 22 22 Gru aro 29 21 7 8 6 30 27 S . Giorg io in B . 28 21 7 7 7 26 22 P ro M og lian o 29 21 7 8 6 33 23
9 reti: F u rla n e tto (R o v ig o ,3), M e la n d ri D . T rev is o 2 0 0 9 29 22 7 8 7 26 25 V illorb a 28 21 8 4 9 20 25 A rd s p era 27 21 6 9 6 34 37 R ob eg an es e F. 29 21 7 8 6 32 32
B . B u g g ian o 32 27 6 14 7 27 36 (R u s s i,1), R iz z i (C h io g g ia ,1), P a g a n e lli
C ecin a 32 27 7 11 9 19 26 M iran es e 27 23 6 9 8 28 29 P ortom an s u e 26 21 6 8 7 17 22 B as s an ellog . 27 21 6 9 6 27 24 S ales e 26 21 6 8 7 23 23
C as tellan a 31 27 7 10 10 28 35 (R u s s i,1), T a u g o u rd e a u (C a rp i) R om an o E . 27 24 7 6 11 29 37 M es tre 23 21 5 8 8 23 27 C arp an ed o 27 21 5 12 4 25 20 V . V illan ov a 26 21 6 8 7 25 28
V . R iccion e 30 27 7 9 11 35 41 8 reti: N o d a ri (C h io g g ia ,3), D i G a u d io S an d on à 26 23 5 11 7 23 28 P reg an z iol 23 21 4 11 6 21 23 C u rtaroles e 25 21 5 10 6 27 28 C as tag n ole 22 21 5 7 9 29 29
A d ries e 29 27 7 8 12 28 47 (C a s te lfra n c o ), B o n u c c e lli (P is a ), R o s e lli A rd ita 24 24 5 9 10 31 34 C av arz an o O . 21 21 5 6 10 20 24 S . Giorg io T . 21 21 4 9 8 23 28 S p in ed a 20 21 6 2 13 23 45
P on ted era 28 27 7 7 13 30 35 (S a n ta rc a n g e lo ) V ig on tin a 24 23 6 6 11 25 29 L a M aren es e 21 21 5 6 10 28 31 S accolon g o 20 21 5 5 11 26 36 God ig es e 17 20 5 2 13 21 44
C as tel S . P ietro 25 27 4 13 10 20 32 7 reti: A rric c a (R o s ig n a n o ,6), D e lla E d o M es tre 22 23 4 10 9 26 31 C ord ig n an o 20 21 4 8 9 15 27 T eolo 20 21 5 5 11 15 21 O s p ed aletto 15 21 3 6 12 18 38
M ob . P on s acco 25 27 5 10 12 23 36 R o c c a (S a n ta rc a n g e lo ,4), B e rs i F c Dolo 20 23 4 8 11 23 41
(C a s te lla n a ,2), V a g n a ti (P is a ,2), R o s s i S p in ea 20 21 5 5 11 9 19 P .R on cag lia R io 19 21 4 7 10 19 38 T reb as eleg h e 14 21 3 5 13 14 30
B oca P ietri 23 27 5 8 14 26 46 U n ion C .S .V . 16 23 4 4 15 24 45 C ap p ella M . 15 21 4 3 14 19 45 A rz erg ran d e 15 21 3 6 12 16 40 R ies e 3 20 1 0 19 19 52
C as tellaran o 20 27 4 8 15 24 47 (M e z z o la ra ,1), A rrig h in i (P o n te d e ra ),
B a le s tri (P o n te d e ra ), D e l B o n o (C e c in a ),
P ros s im o tu rn o: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 T ra in i (S a n ta rc a n g e lo ) P ros s im o tu rn o: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rn o: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rn o: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rn o: 0 7 /0 3 /2 0 1 0
B . B u g g ia n o -F o s s o m b ro n e , B o c a P ie tri-A d rie s e , C a s te lla n a -C a rp i, F c D o lo -O p ite rg in a , L ia p ia v e -M ira n e s e , R o m a n o E .- C o rd ig n a n o -C a p p e lla M ., F a v a ro -V itto rio F., G ru a ro - A rd s p e ra -C a s a ls e ru g o , A rz e rg ra n d e -T o rre , C a m p o n o - A m b ro s ia n a -V . V illa n o v a , B o rg o ric c o -T re b a s e le g h e ,
C a s te lla ra n o -S a n ta rc a n g e lo , M e z z o la ra -P o n te d e ra , M o b . P o n s a c c o - E d o M e s tre , R o s s a n o V .-P o n z a n o , S o tto m a rin a -A rd ita , C a v a rz a n o O ., L a M a re n e s e -N e rv e s a , L iv e n tin a g o r.- g a re s e -P e rtic h e s e , C a rp a n e d o -S . G io rg io T ., C u rta ro - C o n c o rd ia F.-R ie s e , O s p e d a le tto -C a s ta g n o le , P ro
C h io g g ia , R o s ig n a n o -C e c in a , R o v ig o -C a s te l S . P ie tro , R u s s i-P is a , V . T re v is o 20 0 9 -S a n d o n à , U n io n C .S .V .-G io rg io n e , L a g u n a , M e s tre -G a z z e ra C ., P re g a n z io l-V illo rb a , le s e -P .R o n c a g lia R io , S . G io rg io in B .-B a s s a n e llo g ., M o g lia n o -L o re g g ia , R o b e g a n e s e F.-S p in e d a ,
R ic c io n e -C a s te lfra n c o . V ig o n tin a -M a ro s tic e n s e . R ip o s a :F e ltre s e p re a lp i. S p in e a -P o rto m a n s u e . S a c c o lo n g o -V ig o d a rz e re , T e o lo -L im e n a . S .F lo ria n o -G o d ig e s e , S a le s e -D e l G ra tic o la to .
V02POM...............28.02.2010.............22:28:45...............FOTOC24

la Nuova SPORT LUNEDI’ 1 MARZO 2010 37


PrimaC
ategoriaGirone G Sec
ond
aca
t.Girone G Sec
ond
aca
t.Girone I Sec
ond
aca
t.Girone M Sec
ond
aca
t.Girone N Sec
ond
aca
t.Girone O

B ib io n e -N o v e n ta 1-3 B o s a re s e -E rid a n o 0-1 C a s o n e -E s e d ra D .B o s c o 1-3 A rc e lla -U . C a d o n e g h e 1-0 B a llo S c a l.-M a e rn e 0-2 B u ra n o -L a S a lu te 1-1
C a o rle -C a v a llin o 2-0 C m p B o ttrig h e -L e n d in a re s e 2-3 F o s s o ’-S a n ta n g io le s e 0-2 C a v in e s e -S . M a rtin o L . 1-1 C a lv i N o a le -S a c c a fis o la 4-1 F o s s a lte s e -E . C e s s a lto 0-1
C a s ie r D .-S a n S tin o 1-0 F ra s s in e lle -S . P io X 1-1 M o n ta ’-P e tra rc a 1-1 F o n ta n iv e s e -O n a ra 3-1 C a m p o c ro c e -S c o rz e P . 2-1 G iu s s a g h e s e -M e o lo 2-1
L ib . C e g g ia -S ile a 0-2 G a ib a -S tie n te s e 2-2 S . M a rc o -C u s P a d o v a 2-2 F ra tte -U n io n C S M 1-1 G a m b a ra re -R e a l C a m p a lto 0-1 L u g u g n a n a -L a s tim m a D .B . 0-1
M a rg h e ra -U . S a n d o n a te s e 3-4 S . M a rc o A .-C a n a ro 2-2 S a c ra F a m ig lia -S . A g o s tin o 0-1 M o ttin e llo N .-S .D . S a v io 3-1 O ria g o -R iv a M a lc o n t. 2-2 S a lg a re d a -V ig o r 0-1
M a z z o la d a -E ra c le a 2-2 S . V ig ilio A .-C o s ta 5-1 U .V . R o n c a g lia -C o rte 2-2 P io n c a -J u v e n tin a L a g h i 2-1 R e a l M a rte lla g o -M e lla re d o 3-0 S in d a c a le -A . S . N ic o lò 0-0
N e ttu n o L id o -R e a l S . M a rc o 3-1 V illa n o v e s e -C a v a rz e re 0-0 V a ls u g a n a -L u p ia M a g g io re 2-0 P la te o le s e -G a llie ra 1-2 R io S .M a rtin o -M a rc o n 1-2 T re p o rti-P a s s a re lla 9 3 4-1
P ra m a g g io re -J e s o lo 2-1 Z o n a M a rin a -R o s o lin a 1-2 V ig o ro v e a -C o lo m b o 2-1 V . V illa fra n c a -O ly m p ia 0-0 S . E ra s m o -M ira C a lc io 0-0 Z e n s o n e s e -P o n te d i P ia v e 2-3
C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S
U . Sand onates e 44 20 13 5 2 38 19 S. M arc o A . 40 21 11 7 3 42 19 E s ed ra D .B os c o 49 21 15 4 2 54 13 O ly m p ia 39 21 10 9 2 26 14 R eal M artellago 52 21 16 4 1 48 9 E . C es s alto 50 21 15 5 1 53 23
C aorle 43 21 13 4 4 26 15 S. V igilio A . 40 21 11 7 3 34 20 C u s P ad ov a 36 21 10 6 5 33 26 F ratte 38 21 10 8 3 30 12 C alv i N oale 50 21 15 5 1 36 13 V igor 41 21 12 5 4 38 22
C av allino 37 21 10 7 4 29 21 F ras s inelle 38 21 10 8 3 32 21 C orte 35 21 9 8 4 34 20 F ontaniv es e 36 21 9 9 3 28 14 M arc on 42 21 11 9 1 44 25 T rep orti 39 21 11 6 4 35 22
R eal S. M arc o 36 21 11 3 7 28 23 V illanov es e 38 21 10 8 3 36 18 P etrarc a 33 21 8 9 4 34 27 S.D . Sav io 36 21 11 3 7 24 19 B allo Sc al. 36 21 11 3 7 25 19 Salgared a 38 21 11 5 5 40 20
N ov enta 32 21 9 5 7 26 21 C av arz ere 37 20 10 7 3 35 18 Santangioles e 33 21 9 6 6 27 23 Galliera 32 21 8 8 5 27 26 S. E ras m o 30 21 7 9 5 28 23 M eolo 31 21 9 4 8 28 35
San Stino 32 21 8 8 5 26 19 E rid ano 34 21 8 10 3 31 23 L u p ia M aggiore 32 21 8 8 5 21 17 O nara 32 21 9 5 7 27 27 M aerne 29 21 8 5 8 29 31 Z ens ones e 31 21 9 4 8 33 29
P ram aggiore 31 20 8 7 5 34 25 L end inares e 25 20 6 7 7 30 35 M onta’ 32 21 8 8 5 31 24 P ionc a 32 21 9 5 7 32 29 M ira C alc io 29 21 8 5 8 22 22 F os s altes e 30 21 8 6 7 28 27
J es olo 30 21 7 9 5 26 20 C m p B ottrigh e 24 19 6 6 7 28 24 C as one 30 21 8 6 7 30 33 A rc ella 31 21 8 7 6 30 30 R iv a M alc ont. 28 21 7 7 7 32 36 L u gu gnana 30 21 8 6 7 28 28
C as ier D . 28 21 8 4 9 24 25 Stientes e 24 20 5 9 6 26 30 V als u gana 29 21 8 5 8 29 27 M ottinello N . 28 21 7 7 7 31 24 R eal C am p alto 27 21 8 4 9 23 24 B u rano 26 21 6 8 7 25 27
N ettu no L id o 28 21 7 7 7 23 22 Gaib a 23 21 4 11 6 28 32 F os s o’ 27 21 6 9 6 36 28 U nion C SM 26 21 7 5 9 32 35 O riago 25 21 6 7 8 27 25 L a Salu te 25 21 7 4 10 32 26
M argh era 25 21 6 7 8 20 25 S. P io X 22 21 5 7 9 24 34 Sac ra F am iglia 24 21 6 6 9 26 33 U . C ad onegh e 24 21 5 9 7 18 19 R io S.M artino 21 21 4 9 8 23 29 L as tim m a D .B . 24 21 6 6 9 21 25
M az z olad a 25 21 6 7 8 24 26 B os ares e 20 21 5 5 11 23 34 U .V . R onc aglia 24 21 6 6 9 32 45 V . V illafranc a 24 21 6 6 9 27 28 M ellared o 20 21 4 8 9 23 32 P onte d i P iav e 24 21 6 6 9 20 31
Silea 25 21 6 7 8 19 21 R os olina 20 20 4 8 8 24 37 S. A gos tino 22 21 5 7 9 33 46 P lateoles e 22 21 5 7 9 25 36 C am p oc roc e 18 21 4 6 11 24 35 A . S. N ic olò 21 21 5 6 10 22 34
E rac lea 13 21 2 7 12 19 38 Z ona M arina 20 21 5 5 11 19 32 V igorov ea 21 21 5 6 10 27 39 J u v entina L agh i 21 21 5 6 10 23 33 Gam b arare 18 21 5 3 13 15 37 Giu s s agh es e 20 21 4 8 9 20 26
B ib ione 12 20 3 3 14 15 36 C os ta 17 21 3 8 10 25 37 C olom b o 16 21 4 4 13 16 34 C av ines e 15 21 2 9 10 18 32 Sc orz e P . 17 21 5 2 14 24 45 Sind ac ale 14 21 3 5 13 17 47
L ib . C eggia 9 20 1 6 13 11 32 C anaro 14 21 3 5 13 28 51 S. M arc o 9 21 1 6 14 25 53 S. M artino L . 13 21 2 7 12 23 43 Sac c afis ola 15 21 3 6 12 22 39 P as s arella 9 3 13 21 1 10 10 17 35

P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0
C a v a llin o -B ib io n e , E ra c le a -M a rg h e ra , M a z z o la d a - C a n a ro -Z o n a M a rin a , C a v a rz e re -B o s a re s e , C o s ta - C a s o n e -S a c ra F a m ig lia , C o lo m b o -M o n ta ’, C o rte -S . F o n ta n iv e s e -V . V illa fra n c a , G a llie ra -P io n c a , J u v e n tin a B a llo S c a l.-C a lv i N o a le , M a e rn e -C a m p o c ro c e , A . S . N ic o lò -L u g u g n a n a , E . C e s s a lto -S a lg a re d a , L a
P ra m a g g io re , N o v e n ta -L ib . C e g g ia , R e a l S . M a rc o - C m p B o ttrig h e , E rid a n o -S . P io X , L e n d in a re s e -S . M a rc o , C u s P a d o v a -S . A g o s tin o , E s e d ra D .B o s c o - L a g h i-O ly m p ia , O n a ra -F ra tte , S . M a rtin o L .-A rc e lla , M a rc o n -R e a l M a rte lla g o , M e lla re d o -S a c c a fis o la , M ira S a lu te -M e o lo , L a s tim m a D .B .-F o s s a lte s e , P a s s a re lla
C a s ie r D ., S a n S tin o -J e s o lo , S ile a -N e ttu n o L id o , U . M a rc o A ., R o s o lin a -G a ib a , S . V ig ilio A .-F ra s s in e lle , V ig o ro v e a , L u p ia M a g g io re -F o s s o ’, P e tra rc a - S .D . S a v io -C a v in e s e , U . C a d o n e g h e -P la te o le s e , C a lc io -R io S .M a rtin o , R e a l C a m p a lto -S . E ra s m o , R iv a 9 3-B u ra n o , P o n te d i P ia v e -T re p o rti, S in d a c a le -
S a n d o n a te s e -C a o rle . S tie n te s e -V illa n o v e s e . V a ls u g a n a , S a n ta n g io le s e -U .V . R o n c a g lia . U n io n C S M -M o ttin e llo N . M a lc o n t.-G a m b a ra re , S c o rz e P .-O ria g o . G iu s s a g h e s e , V ig o r-Z e n s o n e s e .

Sec
ond
aca
t.Girone P T
erz
aCa
t.Sa
n DonàGir.
A T
erz
aCa
t.V
enez
iaGir.
A C
alc
io a5Serie A1 C
alc
io a5Serie A2 Gir.
A Serie A F
emminil
e

A rd ita P e ro -F. T re v ig n a n o 1-2 A n n o n e s e -G a in ig a 0-1 A rin e s e -N . S a n P ie tro 1-0 A rz ig n a n o -C a g lia ri 1-16 R ec u p ero R ec u p ero
C a s a le -M ig n a g o la 1-0 C ip ria n o c a tro n -C e s a ro lo 1-2 B o jo n -A m b ro s ia n a S . 1-0 A tie s s e C 5-T S C L a z io 1-4 K iw i S p o rts B L -A s ti 1-1 R e g g ia n a -C h ia s ie llis 4-1
C e n d o n -P ro R o n c a d e 0-1 F o s s a lta P ia v e -E v o lu tio n T e a m 1-3 B o rb ia g o -Z ia n ig o 2-1 B is c e g lie -K a o s F u ts a l 3-2
O lm i C a lla lta -A ltin o 4-2 G ra s s a g a -S u m m a g a 1-1 L id o V e n e z ia -C itta ’ d i S p in e a 1-2 M a rc a F u ts a l-N a p o li V e s . 2-2
S . E le n a -T o rre s e lle 0-2 L iv e n z a -T o rre d i M o s to 1-1 P e lle s trin a -S .A n n a 1-1 N a p o li B a rr.-A u g u s ta 5-1
S a lv a ro s a -F o n ta n e 0-2 P o n te C re p a ld o -T e g lio V e n e to 1-0 S tra R iv ie ra B .-C a te n e 2008 1-0 N a p o li C 5-L u p a re n s e 0-9
S a lv a tro n d a -M o n a s tie r 1-0 S a n g io rg e s e -M o ro s in i B . 3-1 V e tre g o -M a rc h i M a ra n o V . 2-1 P e s c a ra C 5-M o n te s ilv a n o 0-3
T re v is o D u e -C a m p ig o 1-3 S ta ffo lo -V illa n o v a 1-0 H a rip o s a to : P ia n ig a .
C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S
P ro R onc ad e 49 21 15 4 2 29 12 C es arolo 47 20 15 2 3 47 23 B ojon 39 20 11 6 3 33 18 M arc a F u ts al 51 20 16 3 1 9 2 46 A s ti 45 20 14 3 3 89 56 T orres 38 14 12 2 0 45 5
C am p igo 43 21 13 4 4 39 24 P onte C rep ald o 45 20 13 6 1 35 18 C atene 2 0 0 8 39 20 10 9 1 23 10 M ontes ilv ano 49 20 15 4 1 65 25 C as inò V enez ia 42 20 13 3 4 9 8 64 T av agnac c o 32 13 10 2 1 27 7
C as ale 43 21 12 7 2 35 16 Gainiga 40 20 12 4 4 37 19 L id o V enez ia 34 20 9 7 4 35 22 L u p arens e 47 20 14 5 1 9 5 40 Giu r. V ic enz a 41 20 13 2 5 9 6 60 B ard olino 29 13 9 2 2 47 10
A rd ita P ero 40 21 12 4 5 42 21 E v olu tion T eam 34 20 9 7 4 41 22 C itta’ d i Sp inea 32 19 9 5 5 39 28 B is c eglie 32 20 8 8 4 83 63 V erona 41 20 12 5 3 84 46 R om a 23 14 7 2 5 25 23
F. T rev ignano 38 21 11 5 5 31 13 Staffolo 34 19 9 7 3 40 28 Stra R iv iera B . 32 19 9 5 5 35 17 A u gu s ta 28 19 8 4 7 60 66 Gru p p o F as s ina 39 20 12 3 5 107 49 R eggiana F em m . 19 12 6 1 5 27 18
O lm i C allalta 34 21 9 7 5 30 23 F os s alta P iav e 31 20 9 4 7 30 25 B orb iago 30 19 9 3 7 28 30 N ap oli V es . 26 20 7 5 8 9 1 76 M aran C .S. 34 20 10 4 6 101 66 L az io 17 14 5 2 7 14 31
Salv aros a 33 21 9 6 6 27 19 Sangiorges e 31 20 9 4 7 32 26 P ianiga 30 19 8 6 5 25 23 C agliari 23 20 6 5 9 80 69 C u s C h ieti 32 20 9 5 6 82 68 V enez ia 15 14 4 3 7 14 28
F ontane 28 21 7 7 7 30 26 L iv enz a 30 20 8 6 6 29 25 N . San P ietro 26 20 7 5 8 25 25 K aos F u ts al 23 20 6 5 9 60 52 M agione 31 20 9 4 7 83 64 B res c ia 13 14 4 1 9 16 34
Salv atrond a 27 21 8 3 10 28 31 Gras s aga 29 20 8 5 7 37 28 S.A nna 24 20 5 9 6 28 38 N ap oli B arr. 22 20 6 4 10 58 59 K iw i Sp orts B L 24 20 6 6 8 76 83 T orino 13 13 4 1 8 12 32
T orres elle 26 21 6 8 7 21 22 V illanov a 25 20 7 4 9 30 34 A m b ros iana S. 21 19 5 6 8 22 25 T SC L az io 21 19 5 7 7 48 50 San Giorgio 23 20 6 5 9 90 90 A talanta 10 12 2 4 6 14 28
M onas tier 25 21 7 4 10 29 34 Su m m aga 21 20 4 9 7 26 32 M arc h i M arano V . 21 19 6 3 10 26 31 A ties s e C 5 20 20 4 8 8 68 65 C alc io a 5 2 0 0 7 15 20 6 1 13 65 72 C h ias iellis 10 13 2 4 7 9 21
A ltino 19 21 5 4 12 17 32 T eglio V eneto 18 20 5 3 12 25 38 Z ianigo 18 20 4 6 10 20 31 P es c ara C 5 19 20 4 7 9 65 61 C iv itanov a 14 20 4 2 14 64 132 F iam m am onz a 6 12 2 0 10 16 29
M ignagola 18 21 4 6 11 16 32 A nnones e 16 20 3 7 10 17 33 A rines e 17 20 4 5 11 25 40 A rz ignano 12 20 4 1 15 40 147 C 5 Im ola 9 20 3 0 17 32 9 9
C end on 15 21 4 3 14 17 42 C ip rianoc atron 16 19 4 4 11 25 39 P elles trina 17 20 4 6 10 24 26 N ap oli C 5 7 20 3 0 17 38 124 C oar O rv ieto 3 20 1 1 18 31 149
T rev is o D u e 14 21 4 2 15 13 37 T orre d i M os to 10 20 1 7 12 24 52 V etrego 17 20 4 5 11 20 43
S. E lena 13 21 3 4 14 16 35 M oros ini B . 8 20 2 3 15 18 50

P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 1 3 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 6 /0 3 /2 0 1 0
A ltin o -C e n d o n , C a m p ig o -A rd ita P e ro , F. T re v ig n a n o - C e s a ro lo -S ta ffo lo , G a in ig a -C ip ria n o c a tro n , G ra s s a g a - A m b ro s ia n a S .-A rin e s e , C a te n e 2008-P ia n ig a , C itta ’ A u g u s ta -P e s c a ra C 5, C a g lia ri-M a rc a F u ts a l, K a o s A s ti-C o a r O rv ie to , C a lc io a 5 2007-S a n G io rg io , P ros s im o tu rno: 1 3 /0 3 /2 0 1 0
M o n a s tie r, F o n ta n e -O lm i C a lla lta , M ig n a g o la -T re v is o F o s s a lta P ia v e , M o ro s in i B .-A n n o n e s e , S u m m a g a - d i S p in e a -V e tre g o , M a rc h i M a ra n o V .-B o jo n , N . S a n F u ts a l-A tie s s e C 5, L u p a re n s e -N a p o li B a rr., C a s in ò V e n e z ia -G ru p p o F a s s in a , C iv ita n o v a -G iu r. A ta la n ta -V e n e z ia , B re s c ia -B a rd o lin o , L a z io -
D u e , P ro R o n c a d e -C a s a le , S . E le n a -S a lv a tro n d a , L iv e n z a , T e g lio V e n e to -E v o lu tio n T e a m , T o rre d i P ie tro -P e lle s trin a , S .A n n a -B o rb ia g o , Z ia n ig o -S tra M o n te s ilv a n o -A rz ig n a n o , N a p o li V e s .-B is c e g lie , T S C V ic e n z a , C u s C h ie ti-C 5 Im o la , K iw i S p o rts B L -M a ra n F ia m m a m o n z a , T a v a g n a c c o -R e g g ia n a F e m m .,
T o rre s e lle -S a lv a ro s a . M o s to -S a n g io rg e s e , V illa n o v a -P o n te C re p a ld o . R iv ie ra B . R ip o s a :L id o V e n e z ia . L a z io -N a p o li C 5. C .S ., M a g io n e -V e ro n a . T o rin o -C h ia s ie llis , T o rre s -R o m a .

Serie BF
emm.
Girone B Pa
lla
mano A2 Mas
chil
e Hoc
key ghia
ccio Serie A Rugby Sup
er T
en Rugby Serie A Girone 1 Rugby Serie A Girone 2

G o rd ig e -M e s tre 3-0 A lg .R a iffe is e n -C e llin i P D 40-27 A lle g h e -R e n o n 1-3 R ec u p ero


P a d o v a -S c h io 2-3 E m m e ti-C a s s a n o M . 24-26 F a s s a -H C A s ia g o 2-4 P ia c e n z a -F ire n z e 7-43
V ic e n z a -P a s ia n o 4-2 P .In o x V ig a s io -C u s V e n e z ia 32-41 R .O . P u s te rta l-G .A . P o n te b b a 6-0
S G M F e rra ra -M e te lli C o l.
T .M o n te g ro tto -C .P a d a n a L e n o
30-26
29 -20
V a lp e llic e -S G C o rtin a
H a rip o s a to : H C B o lz a n o .
8-3 C A M P IO N A T O F E R M O C A M P IO N A T O F E R M O
H a rip o s a to : M a lo .

C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S C L A SS. P G V N P F S


Sc h io 31 12 10 1 1 25 15 SGM F errara 32 13 10 2 1 39 3 317 R enon 76 39 24 0 15 143 113 B enetton T v 36 11 7 0 4 258 150 M ogliano 60 16 13 0 3 374 244 San Gregorio 58 16 13 0 3 413 207
Gord ige 25 12 8 1 3 33 11 C as s ano M . 31 13 10 1 2 39 6 336 R .O . P u s tertal 75 39 25 0 14 152 108 V iad ana 34 10 7 0 3 227 118 B lu Geo C olorno 58 16 12 0 4 379 210 R om a 57 16 11 0 5 378 223
M ontale 2 0 0 0 25 11 8 1 2 21 9 T .M ontegrotto 27 14 8 3 3 359 320 H C A s iago 72 39 25 0 14 127 104 P etrarc a P d 33 11 7 0 4 243 219 N oc eto 57 16 13 1 2 333 189 C alv is ano 54 15 11 1 3 352 162
V ic enz a 23 11 7 2 2 24 15 A lg.R aiffeis en 23 14 7 2 5 39 3 382 H C B olz ano 66 39 23 0 16 123 109 C ons iag 29 11 7 0 4 243 175 M antov ani L az io 56 15 12 1 2 357 19 3 P ro R ec c o 45 16 9 0 7 320 280
M es tre 16 12 4 4 4 21 21 C u s V enez ia 23 13 6 5 2 409 408 G.A . P onteb b a 59 39 20 0 19 130 139 F em i R ov igo 29 11 5 1 5 19 8 19 9 F irenz e 50 16 10 1 5 352 29 0 C U S V erona 40 16 8 2 6 283 29 3
T ras agh is 16 12 5 1 6 14 21 M etelli C ol. 22 14 7 1 6 414 39 8 F as s a 57 40 18 0 22 9 3 9 7 P arm a R u gb y 27 10 5 1 4 219 189 San D onà 39 16 8 1 7 274 244 R iv iera 34 16 6 1 9 254 263
B rix en 14 12 4 2 6 10 14 P .Inox V igas io 19 13 6 1 6 359 378 A llegh e 46 39 15 0 24 109 144 F. P ark R om a 23 10 5 0 5 215 19 4 M ilano 31 16 6 0 10 29 7 336 A m at. C atania 32 16 6 0 10 29 4 307
P ad ov a 13 12 4 1 7 24 22 E m m eti 16 13 5 1 7 351 346 V alp ellic e 41 39 14 0 25 143 171 A q u ila R u gb y 19 10 3 1 6 216 247 L iv orno 30 16 5 1 10 255 311 A s ti R u gb y 32 15 8 0 7 203 218
P as iano 4 12 1 1 10 9 24 M alo 10 13 3 1 9 364 387 SG C ortina 36 39 12 0 27 112 147 V enez ia M es tre 13 11 2 1 8 168 345 U d ine 24 16 4 0 12 276 336 B anc a F arn. P c 30 15 6 0 9 237 278
F ortis s im i 3 12 1 0 11 11 40 C ellini P D 6 14 2 0 12 326 39 7 Gran P arm a 11 11 3 0 8 160 311 B res c ia 19 16 3 1 12 239 407 Sanniti 27 16 5 1 10 215 301
C .P ad ana L eno 4 14 1 1 12 329 424 B ad ia 16 16 3 0 13 258 430 A lgh ero 21 16 4 1 11 180 373
P iac enz a 10 15 3 0 12 255 459 M irano 19 15 4 0 11 209 433

P ros s im o tu rno: 0 6 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 2 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 2 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0
P ros s im o tu rno: 1 4 /0 3 /2 0 1 0 C .P a d a n a L e n o -P .In o x V ig a s io , C a s s a n o M .-M a lo , G .A . P o n te b b a -V a lp e llic e , H C A s ia g o -A lle g h e , A q u ila R u g b y -P e tra rc a P d , B e n e tto n T v -P a rm a B a d ia -B re s c ia , L iv o rn o -P ia c e n z a , M a n to v a n i L a z io - A lg h e ro -P ro R e c c o , A m a t. C a ta n ia -R iv ie ra , A s ti
F o rtis s im i-V ic e n z a , M e s tre -B rix e n , M o n ta le 2000- C u s V e n e z ia -C e llin i P D , E m m e ti-S G M F e rra ra , M e te lli R e n o n -R .O . P u s te rta l, S G C o rtin a -H C B o lz a n o . R u g b y, F e m i R o v ig o -F. P a rk R o m a , G ra n P a rm a - F ire n z e , M ila n o -S a n D o n à , N o c e to -M o g lia n o , U d in e - R u g b y -S a n n iti, C U S V e ro n a -B a n c a F a rn e s e P c ,
T ra s a g h is , P a d o v a -G o rd ig e , S c h io -P a s ia n o . C o l.-A lg .R a iffe is e n . R ip o s a :T .M o n te g ro tto . R ip o s a :F a s s a . V e n e z ia M e s tre , V ia d a n a -C o n s ia g . B lu G e o C o lo rn o . M ira n o -S a n G re g o rio , R o m a -C a lv is a n o .
V09POM...............28.02.2010.............22:53:05...............FOTOC24

38 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 SPORT la Nuova

Basket A1 Masc
hile Basket Leg
aDue Basket A1 Femminile Basket A2Femminile Basket A Dilettanti A Basket CDilettanti C

R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI
B e n e tto n T v -A ir A v e llin o 73-64 A .D . L a tin a -C a rm a tic P t 77-72 F a e n z a -T ro g y lo s P rio lo 69-64 B o lz a n o -A lg h e ro 4 7-4 2 C o .M a rk T re v ig lio -O z z a n o 63-64 C G N P o rd e n o n e -C o d ro ip o 85-61
C im b e rio V a -M o n te g ra n a ro 74 -88 A g e t Im o la -P rim a V e ro li 80 -75 G e a s S e s to S .G .-N a p o li O ggi C e rv ia -B o rg o ta ro 67-62 F o rtitu d o B o -J e s o lo s a n d o n à 123-60 D B M o n te b e llu n a -V irtu s P d 76-54
L o tto m a tic a R o -C a rife F e 84 -73 B . S a rd e g n a S s -S n a id e ro U d 75-69 P a rm a -C o m o 59-66 C re m a -S e a L o g is tic M i 4 7-61 L e o n e s s a B s -P a ffo n i O m e g n a 76-74 E u ro m o b il C a o rle -R o v ig o 66-58
M a g ic P a c k C r-A n g e lic o B ie lla 75-68 E n e l B r-M iro R a d ic i F.V . 10 5-86 P o z z u o li-L iv o rn o 60 -51 C U S C a -M a rg h e ra 62-57 N o b ili S B S -C a rtie re R iv a 85-72 G e m in i V e -N u o v a G o riz ia 81-59
M e d . C a n tù -S c a v o lin i P s 81-93 N u o v a P a v ia -R e y e r V e n e z ia 76-72 S c h io -T a ra n to 74 -61 R e g g io E m ilia -B ia s s o n o 4 7-61 O s im o -B itu m c a lo r T n 71-83 G S A U d in e -M a rg h e ra 69-80
M o n te p a s c h i S i-A rm a n i J . M i 80 -65 R im in i C ra b s -C a s a le M o n f. 64 -85 U m b e rtid e -U m a n a V e n e z ia 62-39 S . M a rtin o L u p a ri-V irtu s C a 4 6-50 S ira m F id e n z a -A g . M o n te c a tin i 60 -57 M a rk J a d ra n T s -P m p O d e rz o 67-63
P e p s i C a s e rta -M a rto s N a p o li 181-58 S c a fa ti-F ile n i J e s i 77-75 U d in e -L ib e rta s B o 84 -72 T e z e n is V r-A s p T rie s te 87-93 S . V e n d e m ia n o -G ra p h is tu d io 84 -79
V irtu s B o -T e ra m o 77-67 T re n k w a ld e r R e -C a s a lp u s te rle n g o 95-79 H a rip o s a to : V e m S is te m i F c . V irtu s F riu li U d -S . D a n ie le 69-80
C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S
M onte p as c h i S i 38 19 19 0 1737 1255 B . S ard e g na S s 34 22 17 5 1864 1693 Taranto 32 17 16 1 1163 985 V irtu s C a 36 22 18 4 1386 1262 F ortitu d o B o 42 23 21 2 1957 1651 C G N P ord e none 36 22 18 4 160 9 1353
P e p s i C as e rta 26 19 13 6 1669 14 25 Tre nk w ald e r R e 32 22 16 6 1693 1620 F ae nz a 28 18 14 4 1269 10 90 L ib e rtas B o 34 22 17 5 1385 1259 V e m S is te m i F c 38 22 19 3 1776 1538 E u rom ob il C aorle 30 22 15 7 160 1 14 20
A rm ani J . M i 24 19 12 7 14 82 14 4 0 E ne l B r 30 22 15 7 1799 1685 S c h io 26 17 13 4 1222 10 56 U d ine 32 22 16 6 1528 1322 O z z ano 36 22 18 4 1722 1555 G e m ini V e 26 22 13 9 1524 14 81
M onte g ranaro 24 19 12 7 14 77 14 82 C as ale M onf. 26 22 13 9 170 9 170 1 U m ana V e ne z ia 24 18 12 6 124 3 10 72 B olz ano 26 22 13 9 1271 124 5 B itu m c alor Tn 26 23 13 10 1751 1763 C od roip o 24 22 12 10 1575 1584
V irtu s B o 24 19 12 7 14 92 1363 P rim a V e roli 26 22 13 9 1870 1794 Trog y los P riolo 22 18 11 7 1254 1177 S e a L og is tic M i 26 22 13 9 164 3 1531 L e one s s a B s 26 22 13 9 1610 1567 G S A U d ine 24 22 12 10 1574 1520
A ir A v e llino 22 19 11 8 1525 14 30 M iroR ad ic i F .V . 24 22 12 10 1682 1695 C om o 16 18 8 10 1171 1272 C e rv ia 24 22 12 10 14 0 5 1398 C o.M ark Tre v ig lio 24 22 12 10 1686 1577 M arg h e ra 24 22 12 10 160 7 1555
B e ne tton Tv 20 19 10 9 1574 1570 S naid e ro U d 24 22 12 10 1690 164 8 G e as S e s to S .G . 14 17 7 10 10 78 1138 B org otaro 20 22 10 12 1361 14 0 7 Te z e nis V r 24 22 12 10 1652 1590 D B M onte b e llu na 22 22 11 11 1524 1524
L ottom atic a R o 20 19 10 9 154 2 14 29 A g e t Im ola 22 22 11 11 174 5 184 6 U m b e rtid e 14 17 7 10 10 0 8 10 36 CUS Ca 20 22 10 12 1284 1357 N ob ili S B S 22 23 11 12 1935 190 2 P m p O d e rz o 22 22 11 11 14 94 1514
M e d . C antù 20 19 10 9 1511 14 32 C arm atic P t 22 22 11 11 1782 1778 L iv orno 10 18 5 13 10 14 1173 S . M artino L u p ari 20 22 10 12 1224 1224 P affoni O m e g na 22 22 11 11 1681 160 2 R ov ig o 22 22 11 11 14 39 154 1
C im b e rio V a 18 19 9 10 14 50 1527 R im ini C rab s 20 22 10 12 1830 1823 P arm a 10 18 5 13 10 59 1154 C re m a 18 22 9 13 134 3 14 10 A s p Trie s te 20 23 10 13 1786 180 2 S . V e nd e m iano 20 22 10 12 154 4 1587
A ng e lic o B ie lla 16 19 8 11 1534 1517 C as alp u s te rle ng o 18 22 9 13 1769 1830 P oz z u oli 10 18 5 13 120 5 130 8 A lg h e ro 16 22 8 14 14 22 14 65 O s im o 16 23 8 15 170 6 1837 V irtu s P d 20 22 10 12 154 8 1558
Te ram o 16 19 8 11 14 82 14 4 5 S c afati 18 22 9 13 1720 1698 N ap oli 4 16 2 14 958 1183 B ias s ono 14 22 7 15 14 14 14 4 2 S iram F id e nz a 16 23 8 15 1680 1810 N u ov a G oriz ia 18 22 9 13 14 72 1522
S c av olini P s 14 19 7 12 1558 1571 F ile ni J e s i 16 22 8 14 1816 1827 M arg h e ra 14 22 7 15 1382 14 91 A g . M onte c atini 14 22 7 15 1517 1650 V irtu s F riu li U d 18 22 9 13 1511 1577
M ag ic P ac k C r 12 19 6 13 1517 1567 N u ov a P av ia 14 22 7 15 1710 1780 R e g g io E m ilia 8 22 4 18 1281 1516 C artie re R iv a 10 22 5 17 1527 1679 G rap h is tu d io 16 22 8 14 1528 160 7
C arife F e 10 19 5 14 14 23 1562 R e y e r V e ne z ia 14 22 7 15 1635 1713 J e s olos and onà 0 22 0 22 14 94 1957 M ark J ad ran Ts 16 22 8 14 14 72 154 9
M artos N ap oli -8 19 0 19 10 88 20 4 6 A .D . L atina 12 22 6 16 1621 180 4 S . D anie le 14 22 7 15 1532 1662

P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 1 4 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0


A ir A v e llin o -C im b e rio V a , A n g e lic o B ie lla -L o tto m a tic a C a rm a tic P t-N u o v a P a v ia , C a s a le M o n f.-B . S a rd e g n a P ros s im o tu rno: 1 4 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 A g . M o n te c a tin i-V e m S is te m i F c , A s p T rie s te -L e o n e s s a G e m in i V e -S . V e n d e m ia n o , G ra p h is tu d io -M a rg h e ra , N u o v a
R o , A rm a n i J . M i-V irtu s B o , C a rife F e -M o n te p a s c h i S i, S s , C a s a lp u s te rle n g o -R im in i C ra b s , F ile n i J e s i-A g e t C o m o -G e a s S e s to S .G ., L iv o rn o -U m b e rtid e , N a p o li- A lg h e ro -B ia s s o n o , B o rg o ta ro -C U S C a , C re m a -U d in e , B s , B itu m c a lo r T n -F o rtitu d o B o , C a rtie re R iv a -T e z e n is G o riz ia -G S A U d in e , P m p O d e rz o -D B M o n te b e llu n a ,
M a rto s N a p o li-M a g ic P a c k C r, M o n te g ra n a ro -B e n e tto n Im o la , M iro R a d ic i F.V .-A .D . L a tin a , P rim a V e ro li-S c a fa ti, F a e n z a , S c h io -P a rm a , Ta ra n to -P o z z u o li, T ro g y lo s L ib e rta s B o -R e g g io E m ilia , M a rg h e ra -V irtu s C a , S . V r, J e s o lo s a n d o n à -S ira m F id e n z a , O z z a n o -N o b ili S B S , R o v ig o -C G N P o rd e n o n e , S . D a n ie le -M a rk J a d ra n Ts ,
T v, S c a v o lin i P s -P e p s i C a s e rta , T e ra m o -M e d . C a n tù . R e y e r V e n e z ia -T re n k w a ld e r R e , S n a id e ro U d -E n e l B r. P rio lo -U m a n a V e n e z ia . M a rtin o L u p a ri-C e rv ia , S e a L o g is tic M i-B o lz a n o . P a ffo n i O m e g n a -C o .M a rk T re v ig lio . R ip o s a :O s im o . V irtu s F riu li U d -E u ro m o b il C a o rle , V irtu s P d -C o d ro ip o .

Basket CVenetoA Basket CVenetoB Basket DV


enetoBlu Basket DV
enetoVer
de Basket DFr
iuli Rosso Basket B Ec
c.Retr
ocess.
B

R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI
C e s tis tic a V r-V e ro n a B k 73-70 B .I.G .-R ie s e 62-59 N o v e n ta 20 0 0 -M ira n o 63-56 C a e ra n o -3P V ig o 75-83 F o n ta n a fre d d a -P a ll. F o s s a lte s e 75-86 M c D o n a ld s S . M .-Im p . S e n ig a llia 4 2-52
F a v a ro -P ia n i 63-62 C itta d e lla -C o lo g n a 82-74 P a ll. R o s à -B u s s o le n g o 61-76 H e s p e ria T v -S o a v e B a s k e t 82-4 3 H u m . S a c ile -P o l. C a s a rs a 57-93 P e s a ro -Ip . M o n te b e llu n a 57-68
G io v a n e V ic e n z a -B u s te r V r 62-67 L im e n a -C a s te lfra n c o 68-72 S . G io rg io -Is tra n a 54 -74 L it. N o rd V e -A lta v illa V ic . 65-73 N .C . A v ia n o -P a ll. B u ia 70 -62 U m a n a V e n e z ia -F e .B a C iv ita n o v a 51-4 3
P e tra rc a P d -G a rc ia M o re n o 62-65 P io v e s e -L u p a to tin o 91-70 S o a v e B a s k e t-V irtu s L id o 81-71 S a rto re S .M .L .-M o g lia n o 69-60 P o l. T ric e s im o -P a ll. T o lm e z z o 56-69
S p re s ia n o M a s .-O rm e lle 77-59 P o l. C a s ie r-P e s c h ie ra 73-95 S o le s in o -T ra s te v e rin a 80 -76 S p in e a -T re v ig ia n a 77-76 S is t. P o rd e n o n e -P o l. T a rc e n to 80 -59
V . H e s p e ria -A lb ig n a s e g o 61-57 S p o rts c h o o l-P o l. M a rc o n 4 3-65 T o b ia B a s k e t-B a s k e t S ile 58-72 S u m m a n o -N u o v a D e s e 83-94 V e .P r.A l. P o rto g r.-L a rr. G e m o n a 81-69
V irtu s R e s a n a -M a n s u è 66-56 T re v ig n a n o -M a lo 76-69 H a rip o s a to : B .C . S a n v ito .

C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S


V . H e s p e ria 40 21 20 1 164 2 1285 L im e na 36 21 18 3 164 7 134 7 B u s s ole ng o 32 20 16 4 154 1 1320 Tre v ig iana 34 20 17 3 1525 134 8 P all. Tolm e z z o 36 19 18 1 1384 1152 Im p . S e nig allia 12 6 6 0 354 30 0
G arc ia M ore no 32 21 16 5 1725 14 0 8 B .I.G . 26 21 13 8 14 30 1377 Is trana 32 20 16 4 14 35 1230 3 P V ig o 30 20 15 5 14 15 1268 V e .P r.A l. P ortog r. 36 19 18 1 14 4 0 1155 Ip . M onte b e llu na 10 6 5 1 354 289
A lb ig nas e g o 30 21 15 6 1527 1260 P e s c h ie ra 24 21 12 9 14 0 9 134 4 B as k e t S ile 28 20 14 6 14 13 1319 S u m m ano 30 20 15 5 1523 14 34 L arr. G e m ona 30 19 15 4 14 17 1283 F e .B a C iv itanov a 6 6 3 3 335 318
B u s te r V r 30 21 15 6 14 51 1351 P iov e s e 24 21 12 9 14 4 0 1373 S oav e B as k e t 26 20 13 7 1359 1285 S artore S .M .L . 28 20 14 6 1387 1287 B .C . S anv ito 28 19 14 5 1294 1174 M c D onald s S . M . 4 6 2 4 295 30 8
F av aro 24 21 12 9 14 37 14 37 R ie s e 24 21 12 9 14 52 134 8 S ole s ino 24 20 12 8 1384 1327 M alo 24 20 12 8 14 93 1377 S is t. P ord e none 26 20 13 7 14 83 1360 P e s aro 2 6 1 5 322 368
P e trarc a P d 24 21 12 9 14 54 1281 C as te lfranc o 20 21 10 11 14 69 14 4 4 N ov e nta 2 0 0 0 22 20 11 9 1299 1276 C ae rano 20 20 10 10 1528 14 90 N .C . A v iano 20 19 10 9 124 0 1257 U m ana V e ne z ia 2 6 1 5 287 364
O rm e lle 22 21 11 10 1620 1513 C ittad e lla 20 21 10 11 1515 1510 Tob ia B as k e t 20 20 10 10 1267 1316 S oav e B as k e t 20 20 10 10 1322 1375 P ol. Tarc e nto 18 19 9 10 124 8 1210
S p re s ianoM as . 16 21 8 13 14 4 4 14 67 C olog na 20 21 10 11 14 78 1538 V irtu s L id o 20 20 10 10 1357 1392 Tre v ig nano 20 20 10 10 1313 1324 P all. F os s alte s e 16 20 8 12 14 17 14 14
C e s tis tic a V r 14 21 7 14 1388 1552 P ol. M arc on 20 21 10 11 1338 1389 M irano 18 20 9 11 14 16 14 19 A ltav illa V ic . 18 20 9 11 1368 1377 P ol. Tric e s im o 14 19 7 12 1192 124 6
P iani 12 21 6 15 1235 14 28 S p orts c h ool 18 21 9 12 14 10 14 16 Tras te v e rina 18 20 9 11 14 0 6 14 38 H e s p e ria Tv 18 20 9 11 1375 1292 F ontanafre d d a 10 20 5 15 1256 14 0 4
G iov ane V ic e nz a 8 21 4 17 1214 154 1 L u p atotino 12 21 6 15 14 26 1638 M ans u è 14 20 7 13 14 0 9 14 34 N u ov a D e s e 18 20 9 11 14 4 8 14 56 P all. B u ia 8 20 4 16 1257 14 4 5
V e rona B k 0 21 0 21 10 63 1677 P ol. C as ie r 8 21 4 17 1334 1624 V irtu s R e s ana 12 20 6 14 1333 14 12 M og liano 8 20 4 16 1258 14 60 P ol. C as ars a 8 19 4 15 1112 130 1
S . G iorg io 8 20 4 16 1238 14 17 S p ine a 8 20 4 16 1234 14 74 H u m . S ac ile 2 20 1 19 1169 150 8
P all. R os à 6 20 3 17 1238 1510 L it. N ord V e 4 20 2 18 1180 14 0 7

P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 6 /0 3 /2 0 1 0


P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 B a s k e t S ile -S o le s in o , B u s s o le n g o -V irtu s R e s a n a , P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 B .C . S a n v ito -H u m . S a c ile , L a rr. G e m o n a -P a ll. B u ia ,
B u s te r V r-A lb ig n a s e g o , G a rc ia M o re n o -F a v a ro , C a s te lfra n c o -B .I.G ., C o lo g n a -S p o rts c h o o l, L im e n a - Is tra n a -N o v e n ta 20 0 0 , M a n s u è -To b ia B a s k e t, M ira n o - 3P V ig o -S a rto re S .M .L ., L it. N o rd V e -T re v ig n a n o , M a lo - P a ll. F o s s a lte s e -S is t. P o rd e n o n e , P o l. C a s a rs a -V e .P r.A l. P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0
O rm e lle -C e s tis tic a V r, P e tra rc a P d -V . H e s p e ria , P ia n i- P io v e s e , P e s c h ie ra -L u p a to tin o , P o l. M a rc o n -P o l. P a ll. R o s à , T ra s te v e rin a -S o a v e B a s k e t, V irtu s L id o -S . H e s p e ria T v, M o g lia n o -S p in e a , N u o v a D e s e -A lta v illa P o rto g r., P o l. T a rc e n to -P a ll. T o lm e z z o , P o l. T ric e s im o - F e .B a C iv ita n o v a -P e s a ro , Im p . S e n ig a llia -U m a n a
S p re s ia n o M a s ., V e ro n a B k -G io v a n e V ic e n z a . C a s ie r, R ie s e -C itta d e lla . G io rg io . V ic ., S o a v e B a s k e t-C a e ra n o , T re v ig ia n a -S u m m a n o . N .C . A v ia n o . R ip o s a :F o n ta n a fre d d a . V e n e z ia , Ip . M o n te b e llu n a -M c D o n a ld s S . M .

Basket BV
enetoFemm. V
olley A1 Masc
hile V
olley A1 Femminile V
olley B1 Masc
hile A V
olley B2Masc
hile D V
olley B1 Femminile B

R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI
B a s k e t R o s a -T h e rm a l 52-66 C a llip o V ib o -B re b a n c a C n 3-0 B u s to A rs iz io -P e ru g ia 3-0 A v e s a n i V e ro n a -S im e o n a to P d 3-0 A g o ra P o o l B r.-S ta d iu m M ira n d . 3-2 B ia n c o fo rn o -C r. C a d e lb o s c o 3-1
B a tta g lia -P o n z a n o 37-78 C o p rA tla n tid e P c -A ra n P in e to 3-0 C a s te lla n a G ro tte -C o n e g lia n o 3-0 B ib io n e M a re -M e rid ia n a O lb ia 3-1 A tla n tid e B S -N a tio n a l C a rip . 3-1 C a m p a g n o la -S t. C o lle c c h io 2-3
C o n e g lia n o -C e s t. R iv a n a 52-62 G a b e c a M o n z a -L u b e M a c e ra ta 3-1 J e s i-P a v ia 3-0 B ie lla -L o o k S c h io 3-1 E lc o s T g r B O -F e rra m e n ta V . 1-3 Is u z u C e re a -N . O m a V . M a g ra 0 -3
D u e v ille -M o n te c c h io M . 57-78 M a rm i L a n z a V r-Ita s D ia te c T n 1-3 N o v a ra -S c a v o lin i P e s a ro 1-3 D e le d d a Q u a rtu -C a p a c ita s S . D o n à 3-0 G a b e c a M o n t.-S o tto m a rin a C h . 0 -3 R o ll. V ig o lz o n e -V o lle y R e g g io 3-0
M a ra n o -B o lz a n o V ic . 72-4 4 P ris m a T a ra n to -M o d e n a 1-3 P ia c e n z a -V illa C o rte s e 1-3 R u ra le C a n tù -V e ro M o n z a 2-3 P a ll. L e g n a n o -N a v io p F e n ic e 0 -3 S e rv ic e M e d S .D .-Ip e rs to re F o rli’ 2-3
M ira n o -B o lz a n o 20 0 2 4 7-52 R P A P e ru g ia -A n d re o li L t 3-2 U rb in o -F o p p a p e d re tti B G 1-3 S . A n tio c o -A u g u s ta C A 0 -3 S tra d a F a c e n d o -C a rife 4 T o rri 3-0 T . F o n ta n e lla to -A to m a t U D 3-1
P o o l. V e n e z ia -L u g a g n a n o 4 3-70 Y o g a F o rlì-S is le y T v 0 -3 V . S e g ra te -D .R . B ru g h ie ro 3-0 U n iv e rs a l C a rp i-N u trila n d R e m . 3-1 T re n tin o R o s a -O liv ie ri V r 3-2
H a rip o s a to : E s s e ti L o re to . V ia d a n a V .-T ra w e l F ly B G 3-0
C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S
P onz ano 40 22 20 2 1523 973 Itas D iate c Tn 60 24 20 4 65 24 S c av olini P e s aro 46 18 15 3 47 16 V e ro M onz a 56 21 20 1 61 14 U niv e rs al C arp i 47 17 16 1 50 14 B ianc oforno 49 17 17 0 51 10
B olz ano 2 0 0 2 34 21 17 4 134 8 10 79 B re b anc a C n 54 24 18 6 58 27 V illa C orte s e 41 18 14 4 46 25 V . S e g rate 53 21 19 2 59 17 F e rram e nta V . 32 17 11 6 37 26 T. F ontane llato 39 17 13 4 45 25
L u g ag nano 34 22 17 5 124 8 986 S is le y Tv 52 24 19 5 62 31 F op p ap e d re tti B G 37 18 14 4 45 27 A u g u s ta C A 45 21 15 6 49 25 N av iop F e nic e 31 17 10 7 36 30 Tre ntino R os a 39 17 14 3 45 21
M onte c c h io M . 30 22 15 7 1388 1250 C op rA tlantid e P c 51 25 16 9 59 33 Jesi 36 18 12 6 42 24 R u rale C antù 45 21 15 6 52 24 S ottom arina C h . 31 17 10 7 39 30 O liv ie ri V r 32 17 11 6 40 27
C e s t. R iv ana 28 21 14 7 134 6 120 0 L u b e M ac e rata 48 24 17 7 57 37 U rb ino 29 18 10 8 36 31 S im e onato P d 44 21 14 7 49 26 A tlantid e B S 29 17 10 7 37 31 C r. C ad e lb os c o 30 17 10 7 39 31
B as k e t R os a 26 22 13 9 1289 1377 M od e na 48 24 17 7 56 36 B u s to A rs iz io 27 18 10 8 39 37 L ook S c h io 43 21 14 7 51 28 S tad iu m M irand . 29 17 10 7 35 30 R oll. V ig olz one 27 17 8 9 35 31
Th e rm al 24 22 12 10 14 82 1360 G ab e c a M onz a 46 24 15 9 55 36 P e ru g ia 24 18 7 11 34 41 M e rid iana O lb ia 4 3 21 14 7 47 23 A g ora P ool B r. 25 17 8 9 34 32 C am p ag nola 26 17 9 8 35 35
M irano 22 22 11 11 1257 1311 M arm i L anz a V r 41 25 14 11 51 44 N ov ara 22 18 8 10 30 40 B ib ione M are 36 21 12 9 43 37 N ational C arip . 25 17 8 9 33 33 A tom at U D 24 17 8 9 36 39
D u e v ille 20 22 10 12 1336 14 0 0 R P A P e ru g ia 33 24 11 13 46 51 P av ia 20 18 6 12 32 43 Traw e l F ly B G 30 21 11 10 40 40 N u triland R e m . 25 17 8 9 32 30 N . O m a V . M ag ra 20 17 6 11 29 38
C one g liano 14 21 7 14 1116 120 0 C allip o V ib o 30 25 10 15 40 54 C as te llana G rotte 17 18 6 12 27 43 A v e s ani V e rona 25 21 8 13 31 43 E lc os Tg r B O 23 17 8 9 32 33 V olle y R e g g io 19 17 6 11 28 39
P ool. V e ne z ia 12 22 6 16 1234 14 54 P ris m a Taranto 25 24 8 16 33 54 P iac e nz a 15 18 4 14 22 44 D .R . B ru g h ie ro 21 21 6 15 27 48 S trad a F ac e nd o 23 17 8 9 33 36 S t. C olle c c h io 18 17 6 11 27 39
M arano 10 22 5 17 1130 1323 A nd re oli L t 20 25 6 19 35 62 C one g liano 10 18 2 16 19 48 S . A ntioc o 21 21 6 15 28 49 C arife 4 Torri 20 17 6 11 28 40 Ip e rs tore F orli’ 15 17 5 12 25 41
B olz ano V ic . 6 21 3 18 10 4 7 14 0 1 Y og a F orlì 18 24 5 19 28 61 V iad ana V . 20 21 7 14 26 47 P all. L e g nano 17 17 6 11 25 38 S e rv ic e M e d S .D . 11 17 4 13 20 46
B attag lia 4 22 2 20 10 38 14 68 E s s e ti L ore to 14 24 4 20 25 65 B ie lla 16 21 5 16 21 51 G ab e c a M ont. 0 17 0 17 3 51 Is u z u C e re a 8 17 2 15 14 47
A ran P ine to 6 24 2 22 13 68 D e le d d a Q u artu 6 21 2 19 7 57
C ap ac itas S . D onà 0 21 0 21 1 63
P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 6 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 6 /0 3 /2 0 1 0
B o lz a n o 20 0 2-C o n e g lia n o , B o lz a n o V ic .-B a tta g lia , A n d re o li L t-E s s e ti L o re to , A ra n P in e to -B re b a n c a C n , Ita s P ros s im o tu rno: 1 4 /0 3 /2 0 1 0 A u g u s ta C A -R u ra le C a n tù , C a p a c ita s S . D o n à -V ia d a n a V ., C a rife 4 To rri-P a ll. L e g n a n o , F e rra m e n ta V .-A tla n tid e B S , A to m a t U D -Is u z u C e re a , C r. C a d e lb o s c o -S e rv ic e M e d
C e s t. R iv a n a -B a s k e t R o s a , L u g a g n a n o -M ira n o , D ia te c T n -Y o g a F o rlì, L u b e M a c e ra ta -P ris m a T a ra n to , B u s to A rs iz io -N o v a ra , C a s te lla n a G ro tte -P a v ia , D .R . B ru g h ie ro -A v e s a n i V e ro n a , L o o k S c h io -B ib io n e M a re , N a tio n a l C a rip .-E lc o s T g r B O , N a v io p F e n ic e -S tra d a S .D ., Ip e rs to re F o rli’-R o ll. V ig o lz o n e , N . O m a V . M a g ra -
M o n te c c h io M .-P o o l. V e n e z ia , P o n z a n o -D u e v ille , M a rm i L a n z a V r-G a b e c a M o n z a , M o d e n a -R P A P e ru g ia , C o n e g lia n o -U rb in o , F o p p a p e d re tti B G -J e s i, P e ru g ia - M e rid ia n a O lb ia -V . S e g ra te , S im e o n a to P d -S . A n tio c o , F a c e n d o , N u trila n d R e m .-A g o ra P o o l B r., S o tto m a rin a C h .- T . F o n ta n e lla to , O liv ie ri V r-C a m p a g n o la , S t. C o lle c c h io -
T h e rm a l-M a ra n o . S is le y T v -C o p rA tla n tid e P c . R ip o s a :C a llip o V ib o . P ia c e n z a , V illa C o rte s e -S c a v o lin i P e s a ro . T ra w e l F ly B G -D e le d d a Q u a rtu , V e ro M o n z a -B ie lla . U n iv e rs a l C a rp i, S ta d iu m M ira n d .-G a b e c a M o n t. T re n tin o R o s a , V o lle y R e g g io -B ia n c o fo rn o .

V
olley B2Femminile C V
olley CMasc
hile A V
olley CMasc
hile B V
olley CFemminile A V
olley CFemminile B V
olley CFemminile C

R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI R IS U L TA TI
A m a t.M ic ro m e c c .-T o p te a m B e llu n o 3-0 A s tra M e s trin o -L ib . M o n to rio 3-0 C a m p o d a rs e g o -C a s a ls e ru g o 0 -3 E z z . C a rin a te s e -A rz ig n a n o 3-0 E lp is V o lle y -P ro te c m a S . V ita le 1-3 E n e rg o l E lite -B e ll. L e n d in a ra 3-1
C e rc a to S tra -V b P o le s e lla 0 -3 B u s s o le n g o V r-M a s s a n z a g o 3-0 N e rv e s a -A lp ifin d B l 0 -3 G io rg io n e -S u p e rv o lle y P . 3-0 F u tu ra V o lle y -P G S S a ira 3-0 E s t V o lle y -A lb a lu n a F e ltre 3-2
F in c a n tie ri M .-P o lic a rt It. P D 1-3 C a m p . T o g n e tto -S c h io 3-0 P itta re llo L e g n a ro -Ita s G io rg io n e 0 -3 L e g n o S p re s ia n o -V a lp o lic e lla 3-1 G a la n te In te rs p o rt-G e n e ra l F ilte r 3-1 K a llim a V o lle y -M a re n o 0 -3
G p s .S .V ito -M a rc h io l V ill. 3-1 C a s te lla n a -C a m e D o s s o n 3-0 P o v o la ro -V e n p a V a ls u g a n a 0 -3 M o g lia n o V e n e to -F ra tte 0 -3 G u e rra to V o l.-L a m a S . S tin o 3-1 L ib e rta s S c o rz è -B u s s o le n g o V r 3-2
Ip a g N o v e n ta -A lta v illa V I 3-0 P o lic a rt-S is le y T v 3-2 T h e rm -is M a rc a -B e n a c u s 3-0 P o w e r H o rs e -M e d o a c u s 3-2 P o o l V o lle y -F o n ta n iv a 0 -3 M e g iu s P d -T e c n o p 0 -3
S .R a m o n d a M .-E u ro lo g is tic a 2-3 V o lle y M e s tre -P o v e g lia n o 3-0 H a rip o s a to : N a u tilu s C h io g g ia , S a n ta C ro c e . S a n D o n à -L e g n a ro P a o lin 3-0 P re g a n z io l-S p a k k a 1-3 M o n s e lic e -B e rti B a s s a n o 0 -3
S p a c c io c c ia l.V .-N o v e llo V i 3-0 H a rip o s a to : T e n c a ro la . U s m a S p a n e s i-L a V e tta 3-1 T u d e r M e s trin o -C la p Z a m b o n i 2-3 S a i V e n e z ia -A lb a tro s T v 3-1
W o lf H a u s C o rm .-D o m o v ip P o rc ia 1-3
C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S C LA SS. P G V P F S
Ip ag N ov e nta 51 21 17 4 56 22 P ov e g liano 39 16 13 3 41 14 V e np a V als u g ana 40 15 13 2 42 8 F ratte 45 17 15 2 47 14 P rote c m a S . V itale 48 17 17 0 51 11 Te c nop 46 17 16 1 50 16
S p ac c ioc c ial.V . 50 21 17 4 57 23 B u s s ole ng o V r 36 16 12 4 41 19 A lp ifind B l 36 15 12 3 41 15 L e g naro P aolin 39 17 14 3 45 19 F ontaniv a 40 17 13 4 44 16 M are no 44 17 16 1 49 14
S .R am ond a M . 44 21 15 6 52 26 Te nc arola 35 15 12 3 38 15 Itas G iorg ione 34 14 12 2 38 14 E z z . C arinate s e 32 17 11 6 39 25 C lap Z am b oni 38 17 13 4 44 23 A lb alu na F e ltre 35 17 11 6 42 26
A m at.M ic rom e c c . 43 21 14 7 51 32 C am p . Tog ne tto 34 15 11 4 40 18 Th e rm -is M arc a 33 15 12 3 38 20 A rz ig nano 30 17 9 8 36 34 F u tu ra V olle y 37 17 13 4 44 25 B e rti B as s ano 31 17 10 7 40 31
D om ov ip P orc ia 43 21 15 6 48 31 C as te llana 27 15 9 6 34 26 B e nac u s 20 15 8 7 26 30 M e d oac u s 30 17 10 7 37 28 G alante Inte rs p ort 36 17 13 4 40 20 B u s s ole ng o V r 26 17 9 8 37 35
E u rolog is tic a 42 21 16 5 52 29 M as s anz ag o 25 16 8 8 33 32 C as als e ru g o 19 14 6 8 24 29 G iorg ione 27 17 8 9 34 29 G u e rrato V ol. 27 17 10 7 34 32 L ib e rtas S c orz è 26 17 9 8 34 34
V b P ole s e lla 30 21 9 12 40 41 A s tra M e s trino 23 16 8 8 29 32 N au tilu s C h iog g ia 19 14 6 8 26 29 L e g no S p re s iano 25 17 9 8 35 37 Tu d e r M e s trino 25 17 8 9 33 35 M e g iu s P d 26 17 8 9 36 35
Top te am B e llu no 29 21 10 11 36 38 C am e D os s on 23 16 8 8 32 32 N e rv e s a 17 15 5 10 24 35 V alp olic e lla 23 17 7 10 33 37 S p ak k a 24 17 7 10 33 34 E ne rg ol E lite 24 17 9 8 33 36
G p s .S .V ito 28 21 9 12 35 44 P olic art 22 16 8 8 28 32 P ittare llo L e g naro 15 14 5 9 19 34 P ow e r H ors e 22 17 9 8 32 39 G e ne ral F ilte r 21 17 6 11 31 40 B e ll. L e nd inara 23 17 7 10 30 36
M arc h iol V ill. 27 21 9 12 34 47 S c h io 20 16 6 10 25 34 P ov olaro 12 13 4 9 18 29 S an D onà 22 17 7 10 29 35 E lp is V olle y 17 17 6 11 24 40 M ons e lic e 22 17 7 10 30 37
P olic art It. P D 27 21 9 12 36 44 S is le y Tv 12 15 4 11 21 39 S anta C roc e 10 14 2 12 18 38 M og liano V e ne to 20 17 6 11 25 35 P ool V olle y 15 17 5 12 26 42 S ai V e ne z ia 22 17 7 10 34 37
N ov e llo V i 25 21 7 14 34 44 L ib . M ontorio 5 16 1 15 10 46 C am p od ars e g o 3 14 1 13 6 39 U s m a S p ane s i 20 17 7 10 28 39 P G S S aira 12 17 4 13 19 44 E s t V olle y 17 17 6 11 27 41
W olf H au s C orm . 25 21 9 12 34 47 V olle y M e s tre 5 16 2 14 11 44 S u p e rv olle y P . 17 17 6 11 27 40 P re g anz iol 12 17 3 14 20 45 A lb atros Tv 10 17 2 15 19 47
C e rc ato S tra 20 21 7 14 28 50 L a V e tta 5 17 1 16 12 48 L am a S . S tino 5 17 1 16 13 49 K allim a V olle y 5 17 2 15 11 47
F inc antie ri M . 11 21 2 19 23 58
A ltav illa V I 9 21 3 18 16 56

P ros s im o tu rno: 0 7 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 6 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 6 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 6 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 6 /0 3 /2 0 1 0 P ros s im o tu rno: 0 6 /0 3 /2 0 1 0
A lta v illa V I-A m a t.M ic ro m e c c ., D o m o v ip P o rc ia -G p s .S .V ito , C a m e D o s s o n -T e n c a ro la , L ib . M o n to rio -P o lic a rt, A lp ifin d B l-P itta re llo L e g n a ro , B e n a c u s - A rz ig n a n o -M o g lia n o V e n e to , F ra tte -E z z . C a rin a te s e , L a C la p Z a m b o n i-G u e rra to V o l., F o n ta n iv a -G a la n te A lb a lu n a F e ltre -L ib e rta s S c o rz è , A lb a tro s T v -
E u ro lo g is tic a -C e rc a to S tra , M a rc h io l V ill.-W o lf H a u s C o rm ., M a s s a n z a g o -C a m p . T o g n e tto , P o v e g lia n o -A s tra C a m p o d a rs e g o , C a s a ls e ru g o -N e rv e s a , Ita s G io rg io n e - V e tta -G io rg io n e , L e g n a ro P a o lin -P o w e r H o rs e , In te rs p o rt, G e n e ra l F ilte r-P o o l V o lle y, L a m a S . S tin o - M o n s e lic e , B e ll. L e n d in a ra -K a llim a V o lle y, B e rti
N o v e llo V i-S .R a m o n d a M ., P o lic a rt It. P D -S p a c c io c c ia l.V ., M e s trin o , S c h io -C a s te lla n a , S is le y T v -B u s s o le n g o V r. P o v o la ro , V e n p a V a ls u g a n a -S a n ta C ro c e . M e d o a c u s -L e g n o S p re s ia n o , S u p e rv o lle y P .-U s m a E lp is V o lle y, P G S S a ira -P re g a n z io l, P ro te c m a S . V ita le - B a s s a n o -S a i V e n e z ia , B u s s o le n g o V r-M e g iu s P d ,
To p te a m B e llu n o -F in c a n tie ri M ., V b P o le s e lla -Ip a g N o v e n ta . R ip o s a :V o lle y M e s tre . R ip o s a :N a u tilu s C h io g g ia -T h e rm -is M a rc a . S p a n e s i, V a lp o lic e lla -S a n D o n à . T u d e r M e s trin o , S p a k k a -F u tu ra V o lle y. M a re n o -E n e rg o l E lite , T e c n o p -E s t V o lle y.
VFAVMM...............28.02.2010.............19:50:33...............FOTOC24

Lunedì
1 m a rz o 2 0 1 0

Responsabili, commessi, cuochi,


confezionatrici, ag enti, tecnici
E cco i più ricercati
Ogni settimana con i nostri annunci avrai la possibilità
d i trovare il lavoro giusto per te
d elle fo r n itu r e a P ad o va u s o e man u ten z io n e /es p o l- 1 ing eg nere elettro n ic o p er 6 1 r es p o ns a b ile rep arto p ro - M o n s elic e (rif. 1 3 2 8 7 ).
(rif.1 3 3 3 1 ). s i) e d el d is eg n o tec n ic o in mes i a F o n tan iva (rif. 1 2 8 2 6 ). d u z io n e , o rg an iz z are la p ro - 2 0 c o nfez io na tr ic i e c er-
1 im p ieg a to c o n es p erien z a g en ere u s o au to d es k in ven - 1 o p era io ad d etto alla levig a- d u z io n e, mo n ito rare i temp i, n ito ri d i fru tta in mo b ilità
n ella g es tio n e amm.va d i u n a to r 2 0 1 0 / au to c ad 2 0 1 0 in tu ra, s atin atu ra, as s emb lag - g es tire g li ac q u is ti e c o llab o - p er 6 mes i a S o les in o (rif.
p ic c o la imp res a,p rima n o ta, lis ta d i mo b ilità a C amp o - g io d i p arti d i c arp en teria e rare c o n la p ro d u z io n e an c h e 1 0 3 9 3 ).
c o n tab iliz z az io n i, fattu raz io - s amp iero (rif.1 3 2 3 8 ). p u n tatu ra in lis ta d i mo b ilità a p er in terven ti tec n ic i p res s o
n e, b an c h e, c lien ti, fo rn ito ri a 1 a p p r endis ta imp ieg ato C u rtaro lo (rif. 1 3 1 0 1 ). c lien ti a V ig h iz z o lo d ’E s te
P ad o va (rif. 1 3 3 3 7 ). ad d etto in s erimen to o rd in i, (rif.1 2 7 4 5 ).
2 a ddetti alle attività ammi- 1 a utis ta p at. C /E a S an G io r-
n is trative p er in s erire p rima 1 frig o ris ta p er man u ten z io n e g es tio n e c o n s u len z e/s p ed i- g io in B o s c o (rif. 1 3 2 4 1 ). 1 es tetis ta : c erette, p u liz ia
n o ta - fattu re – telefo n o in o rd in aria e s trao rd in aria refrig e- z io n i, emis s io n e d o c u men ti vis o , mas s ag g i , p referib ile
d i tras p o rto , c en tralin o , ven - 1 a iuto c u o c o s eg u ito d a u n in mo b ilità , a temp o p ien o
mo b ilità o ap p ren d is ti an c h e rato ri in d u s triali e c o mmerc iali res p o n s ab ile d ella c u c in a in
p art time 3 0 o re s ett.li a P a- a S ac c o lo n g o (rif. 1 3 3 3 9 ). d ite al min u to a C amp o d ar- d alle o re 0 9 .3 0 alle o re 1 9 .3 0
s eg o (rif.1 3 2 4 4 ). mo b ilità a L imen a (rif.1 3 2 4 9 ). es c lu s o il s ab ato a E s te (rif.
d o va (rif. 1 3 1 3 4 ). 1 a p p rendis ta mag az z in iere
1 la v o r a to r e q u alific ato ad et- 1 tec nic o ad d etti all’o rg an iz - 12811) .
1 a p p r endis ta imp ieg ato p er elab o raz io n e d i fo g li d i z az io n e e al c o n tro llo d ella
d i u ffic io c h e s i o c c u p erà c alc o lo in ex c el relativi a d ati to al mo n tag g io d i o s c u ri, 1 is tr utto r e s ala p es i p res s o
fin es tre, p o rte in tern e, p o r- p ro d u z io n e e alla s ic u rez z a in u n a p ales tra, lau rea s c ien z e
d el b ac k o ffic e c o mmer - c o n tab ili o g es tio n ali d a an a- mo b ilità a C u rtaro lo (rif.1 3 2 5 3 ).
c iale, d ella ven d ita telefo - liz z are c o n p erio d ic ità men s i- to n c in i b lin d ati e in leg n o , mo to rie, p referib ile mo b ilità ,
c o n u tiliz z o d ell’attrez z atu ra 1 im p ieg a to ad d etto fattu ra- temp o p arz iale 1 0 o re s etti- 1 educ a to r e p ro fes s io n ale
n ic a d ei s erviz i a P ad o va le s ec o n d o g li s tan d ard e g li c o n man s io n e d i s eg u ire i
(rif.1 3 1 3 6 ). in d ic ato ri attu almen te u tiliz z ati p er il mo n tag g io q u ele trap a- z io n e, p rima n o ta, g es tio n e man ali a E s te (rif. 1 2 8 1 2 ).
n i, avvitato ri, p is to le p u n ta- o rd in i c lien ti fo rn ito ri, g es tio - min o ri in età s c o las tic a n ello
1 a p p r endis ta O p erato re o c rean d o n e d ei n u o vi a N o - 1 es tetis ta q u alific ata c o n s vo lg imen to d ei c o mp iti, an i-
ven ta P ad o van a (rif. 1 3 3 4 2 ). s p illi, s eg h ette a T reb as ele- n e ag en ti s is temaz io n e ma- es p erien z a n elle tec n ic h e d i
d ell’imp res a tu ris tic a a P a- g az z in o c o n u tiliz z o mu letto maz io n e, attività lu d ic h e
g h e (rif.1 3 2 4 5 ). es tetic a d i b as e e tec n ic h e d i
d o va (rif. 1 3 1 4 0 ). in lis ta d i mo b ilità a C u rtaro lo etc .o rario d alle 1 8 alle 2 4 o re
1 a g ente d i ven d ita p ro mu o - mas s ag g io a E s te (rif.1 3 0 9 6 ). artic o late in tu rn i d iu rn i a
1 a ddetta al s erviz io men s a (rif.1 3 2 9 5 ).
vere la ven d ita p ro d o tti d i d e- 1 a s s is tente alla p o ltro n a U rb an a (rif.1 2 6 8 8 ).
in mo b ilità a P ad o va (rif.
terg en z a p ro fes s io n ale/an tin - an c h e ad d . alla g es tio n e/p re-
1 3 3 1 4 ). 1 a ddetto alla c o n tab ilità p er
fo rtu n is tic a/g ad g et allarg an - n o taz io n e ap p u n tamen ti e
1 r es p o ns a b ile d i filiale, d o la b as e d i c lien ti e ag en ti g es tio n e au to n o ma d i u ffic io
alla p u liz ia d eg li s tru men ti a C as telb ald o (rif.1 3 0 8 1 ).
g es tio n e d el p ers o n ale, c o n - p lu riman d atari o p eran ti n el u tiliz z ati, d is p o n ib ile al s er-
tab ilità, ven d ita rias s o rb i- lo ro s etto re lavo ro au to n o mo viz io an c h e n ei c o mu n i d i
men to d ella merc e, alles ti- a C amp o d ars eg o (rif.1 3 2 4 8 ). N o ven ta V ic en tin a e S o s s a-
men to e d ec o raz io n e d ell’in -
1 a p p r endis ta ad etto alla n o (rif.1 3 2 8 4 ).
tero as s o rtimen to n el ris p et-
g es tio n e d i s eg reteria e man -
to d elle d irettive d ella s ed e
s io n i c o n tab ili p er az ien d e
ad A lb ig n as eg o (rif. 1 3 3 2 1 ). 1 c a m er ier e d i s ala, c o n o - es tern e a C amp o s amp iero
1 a ddetto p u liz ie o rd in arie s c en z a b u o n a d ella lin g u a (rif.1 3 2 7 6 ).
u ffic i in mo b ilità c o n p art- ted es c a e lavo ro n o ttu rn o ad
A b an o T erme (rif.1 2 6 7 3 ). 1 a detto allo s vilu p p o d is e- 1 a ddetto alle attività ammi-
time 1 0 o re s ettiman ali a n is trative in lis ta d i mo b ilità a
g n i p er p ro d o tti metalmec c a-
P ad o va (rif.1 3 3 2 7 ). 1 c o m unic a tr ic e p res en ta- C artu ra (rif.1 3 3 0 0 ).
n ic i c o n u s o au to c ad 2 D in
1 tec nic o in fo rmatic o c o n tric e p er in fo rmaz io n e p re- mo b ilità o ap p ren d is ta a V illa
vid en z iale rivo lta alle d o n - 1 a ddetto ai d is trib u to ri d i
c o mp eten z e n ell’as s is ten z a d el C o n te (rif.1 3 2 7 8 ). c arb u ran ti ed as s imilati a 3 c o m m es s i d i ven d ita p ro -
h ard w are,es p erien z e n ell’u ti- n e. C o n lavo ro au to n o mo d o tti erb o ris tic i e fito terap ic i,
ad A b an o terme (rif.1 3 2 2 1 ) 1 a iuto c u o c o p rep araz io n e B ag n o li d i S o p ra (rif. 1 3 3 0 1 ).
liz z o d i M S O ffic e e n elle atti- 2 c o n p art-time e 1 c o n fu ll
p rimi s ec o n d i p er ris to ran te 1 m ur a to r e c o n c o n o s c en z a
vità d i man u ten z io n e/in s talla- time (rif. 1 2 5 7 2 ).
in lis ta d i mo b ilità a C amp o - d is eg n o tec n ic o in mo b ilità a 1 c a lda tis ta man u ten to re
z io n e d ei s o ftw are az ien d ali - 1 a ddet t o c o s tr u z io n e e
s amp iero (rif.1 3 3 2 3 ). M as erà (rif.1 3 3 2 0 ). c o n p aten tin o d i 2 livello c o n
s i o c c u p erà d ell’as s is ten z a d ei man u ten z io n e d i s erramen ti
c lien ti s u s o ftw are az ien d ali a es p erien z a n ella c o n d u z io n e
d i c ald aie a vap o re c o n es p e- in allu min io e ferro . S i ric h ie-
P ad o va (rif.1 3 3 2 9 ). d e es p erien z a. P referib ile
rien z a e in mo b ilità fu o ri p ro -
1 r es p o ns a b ile c o n man s io - is c ritti in lis ta d i mo b ilità a
vin c ia (rif. 1 2 0 8 0 ).
n i d i c o o rd in amen to e s u p - B ru g in e (rif.1 3 1 7 4 ).
p o rto ag en ti/rap p res en tan ti/ 1 a utis ta p at. C -E au to tren i
in mo b ilità a M o n s elic e (rif. 1 im p ieg a to ad d etto alla
p ro c ac c iato ri d ella rete ven - g es tio n e c o mp leta ed au to -
d ita d i p ro p rietà,n ell’attività 1 3 2 2 0 ).
n o ma d ell’u ffic io : c o n tab ilità’
d i an alis i ric h ies te d i p ro p o - 1 a ddetto al c o n tro llo e fin i- ( p rima n o ta- emis s io n e fat-
s te c o n trattu ali,fo rmu laz io n i 1 tec nic o ad d etto a g es tio n e tu ra d elle s c h ed e elettro n i- tu re - b o llettaz io n e - iva men -
d elle o fferte ed ac q u is iz io n e d ella man u alis tic a (lib retto c h e c o n s ald atu ra a s tag n o a s ile - c o n tatti b an c h e ) ; c o m-
VFBVMM...............28.02.2010.............19:50:59...............FOTOC24

40 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 la Nuova

merciale (ordini fornitori/clien- minato a C oneg liano. P referi- 1 im p iegato addetto alle g e- 1 c u o c o lav oro s tag ionale a to ID O 1 3 2 0 4 /D L O . P er candidars i riv olg ers i al
ti) - s eg reteria (telefono, ar- b ile conos cenz a di contab ili- s tione del p ers onale (p res en- C h iog g ia (rif.1 2 6 6 9 /C H G ). C entro p er l’Imp ieg o di domi-
ch iv io) a L eg naro (rif. 1 3 2 0 1 ). tà di b as e(rif. 8 9 0 4 -T R V ). z e, as s enz e - comu nicaz ioni e 2 c am erieri p er lav . s tag iona- cilio e fare riferimento alla
denu nce ag li enti - controllo le a C h iog g ia (rif.1 2 6 7 0 /C H G ). rich ies ta ID O 1 1 9 7 3 ).
note s p es e - s cadenz e fis cali e 1 im p iegato addetto raccol-
p rev idenz iali) con es p erienz a ta e comp ilaz ione 7 3 0 con
nella mans ione a M og liano es p erienz a acq u is ita p res s o
V eneto. P referenz iale cono- u ffici C A F - a C h iog g ia (rif.
1 3 0 6 2 /C H G ).
s cenz a della ling u a ing les e.
Inv iare cv e mail a g eros av a- 1 ap p r en d ista mu ratore o
mu ratore in mob ilità a C h iog -
len-tina@ p rov incia.trev is o.it g ia (rif. 1 3 1 0 6 /C H G ).
(rif. T 1 3 -1 2 6 7 2 ). 2 ad d etti alle v endite a tem-
1 tec n ic o addetto as s is tenz a p o p ieno e 2 p art time. P er
1 r esp o n sab ile tecnico in- h ardw are e s oftw are. R ich ie- candidars i riv olg ers i al C en-
s tallaz ione di imp ianti foto- s to dip loma informatico, p at. B tro p er l’Imp ieg o di domicilio 1 im p iegato /a amminis trati-
v oltaici a M onteb ellu na. R i- e conos cenz a ling u a ing les e a facendo riferimento al p orta- v o/a p er s os titu z ione mater-
ch ies ta es p erienz a nella me- T rev is o (rif. T 1 0 -1 2 1 9 9 ). le ID O , rich ies ta n° 1 2 4 3 5 / nità . R ich ies to dip loma di
des ima mans ione di almeno 1 m ac ellaio es p erto! S i v alu - JS L. rag ioneria e p recedente es p e-
4 anni cons ecu tiv i alle dirette tano p referib ilmente as s u nz io- 1 C u o c o cap o p artita p er la rienz a almeno triennale. L ’of-
dip endenz e di u na imp res a ni ag ev olate. T emp o determi- s tag ione es tiv a 2 0 1 0 a C a- ferta è ris erv ata a lav oratori
del s ettore. (E lettricis ta im- nato e p art-time dall 6 alle 1 2 a v allino T rep orti. P er candi- ins eriti in lis te di mob ilità .
p iantis ta di b as s a tens ione - T rev is o (rif. T 1 0 -1 2 9 4 8 ). dars i riv olg ers i direttamente O ffres i: contratto a temp o
Imp iantis ta di cantiere; mec- determinato , orario dalle 8 .3 0
1 ad d etto alla decoraz ione alla D itta al 3 3 5 5 4 4 6 0 0 9 .
canico elettricis ta -Imp ianti- 1 p ar r u c c h ier a con es p e- alle 1 2 .3 0 . P er candidars i:
s ta idrotermoelettrico - Ins tal- p u b b licitaria di au tomez z i con rienz a a temp o indetermina- 2 aiu to cameriere p er la s ta-
es p erienz a a P aes e (rif. T 0 1 - g ione es tiv a a C av allino T re- riv olg ers i al C entro p er l’Im-
latore/manu tentore di s is temi to 4 0 ore s ettimanali. P refe- p ieg o del p rop rio domicilio
elettromeccanici - montato- 1 2 7 5 3 ). rib ile s e con dip loma di q u a- p orti. P er candidars i riv olg er-
s i direttamente alla D itta al p er l’ins erimento del cu rri-
1 stage finaliz z ato ad as s u n- re/manu tentore di circu iti elet- 1 elettrau to con es p erienz a s u lifica p rofes s ionale. C ontat- cu lu m e delle candidatu re
z ione ap p rendis tato- A ddetto tronici indiriz z o elettronico in- au to e camion. S i v alu tano tare direttamente l’az ienda 335 5446009.
nel nu ov o s is tema informati-
al call/center - s eg reteria - in- du s triale -T ecnico elettromec- p referib ilmente as s u nz ioni ag e- al n.tel./fax 0 4 1 5 6 7 5 6 9 O ra- 1 p iz z aio lo p erla s tag ione v o reg ionale ID O , indicando
s erimento dati a R es ana (rif. canico) P os s es s o lau rea o v olate a C as ier (rif. T 1 0 -1 2 5 9 1 ). rio di lav oro 0 8 .3 0 - 1 2 .0 0 e es tiv a a C av allino T rep orti. come nu mero di riferimento
1 2 9 0 9 ). dip loma indiriz z o elettrico / 1 4 .3 0 – 1 9 .0 0 . P er candidars i riv olg ers i di-
1 in gegn er e g es tionale da 1 2 5 6 4 /M S T .
elettronico. B u ona conos cen- rettamente alla D itta al 3 3 5
1 p ar r u c c h ier e con es p e- z a del p acch etto office e p ro- ins erire come p roject mana- 1 ap p r en d ista ag g iu s tatore 12 r esp o n sab ili commer-
g er, es p erienz a nel s ettore di macch ine ag ricole. R ich ie- 5446009.
rienz a a R ies e P io X ° g rammi di dis eg no tecnico. ciali con mans ione di g e-
(rif.1 2 8 6 3 ). T emp o indet. / p ieno. Inv iare s erv iz i o in p os iz ioni di re- s to dip loma di q u alifica di 1 aiu to p iz z aiolo p erla s ta- s tione delle ris ors e u mane
c.v . a: fiorettilino@ p rov incia. s p ons ab ilità , rich ies te fles - meccanico, conos cenz e di g ione es tiv a a C av allino T re- e del p ortafog lio clienti. R i-
1 in gegn ere termotecnico – trev is o.it (rif.1 3 2 0 0 /1 ). s ib ilità e cap acità di g es tire i b as e di comp u ter e p atente p orti. P er candidars i riv olg er- ch ies ta es p erienz a nel s et-
comp etenz e in amb ito ener- camb iamenti, facilità ai rap - B . O rario di lav oro dalle 8 .3 0 s i direttamente alla D itta al tore b ancario, as s icu rativ o,
g ie rinnov ab ili/p annelli s olari 3 0 agen ti di commercio V en- alle 1 2 .3 0 e dalle 1 4 .3 0 alle 335 5446009.
dita diretta p rodotti s ettore p orti interp ers onali, cap acità finanz iario con mans ioni di
fotov oltatici – cap acità org a- org aniz z ativ a e di g es tione 1 8 .3 0 .- G li interes s ati p os s o- 2 b ar iste/i p er g elateria-b ir- carattere commerciale e di-
niz z ativ e g es tionali, relaz io- au tomotiv e. R ich ies ta p referi- no contattare direttamente
b ilmente es p erienz a nel s etto- di p rog etti e contratti a C a- reria p erla s tag ione es tiv a a g es tione delle ris ors e u ma-
nali es p os itiv e,attiv ità di co- l’A z ienda al n. 0 4 1 5 1 0 2 6 3 1 . C av allino T rep orti. P er can- ne. P referib ile il p os s es s o
re e forti doti comu nicativ e. s ier (rif. T 0 4 -1 2 7 4 9 ).
ordinamento cors i interni. In 1 ad d etto alla cernita e lav o- didars i riv olg ers i direttamen- di p atente B . V errà data
p os s es s o di lau rea ing eg ne- P os s es s o lau rea o dip loma 1 ad d etto alla p ieg atu ra di
indiriz z o meccanico - elettro- raz ione di p rodotti con es p e- te alla D itta al 3 3 5 5 4 4 6 0 0 9 . p recedenz a a lav oratori in
ria termotecnica a C as telfran- lamiere e s aldatu ra. S i v alu - rienz a e in mob ilità a M ira. mob ilità . P er candidars i: ri-
co V eneto (rif.1 3 0 8 4 ). nico. B u ona conos cenz a p ac- tano p referib ilmente as s u n- 1 c am er ier e/a p erla s tag io-
ch etto office e ottima cono- P art-time mattino 3 0 ore s et- ne es tiv a a C av allino T rep or- v olg ers i al C entro p er l’Im-
z ioni ag ev olate a P ov eg liano timanali. P er candidars i è p ieg o del p rop rio domicilio
1 c ar r o z z ier e/v erniciatore s cenz a della ling u a Ing les e. (rif.T 1 0 -1 3 2 6 1 ). ti. P er candidars i riv olg ers i
dei riv es timenti metallici a C ontratto a p rog etto. Inv iare neces s ario riv olg ers i al C p i direttamente alla D itta al 3 3 5 p er l’ins erimento del cu rri-
L oria (rif.1 2 6 3 8 ). 1 m ec c an ic o elettronico del p rop rio domicilio indican- 5446009. cu lu m e delle candidatu re
c.v . a: fiorettili-no@ p rov incia.
manu tentore e rip aratore di do il nu mero di riferimento nel nu ov o s is tema informa-
trev is o.it (rif. 1 3 2 3 3 /1 ). 1 r esp o n sab ile di neg oz io.
carrelli elev atori. D ip loma di ID O 1 3 2 1 2 /D L O . tiv o reg ionale ID O , indican-
p erito elettronico a P aes e P eriodo di lav oro ap rile/s et- do come nu mero di riferi-
1 m agaz z in ier e con u s o temb re. P er candidars i riv ol-
(rif.T 1 3 -1 2 6 8 3 ). mu letto, addetto ricev imen- mento 1 3 1 1 4 /M S T .
g ers i al C entro p er l’Imp ieg o
to merci. P referib ile s e in di domicilio e fare riferimento 1 ap p r en d ista imp ieg ato/a
p os s es s o p atentino di car- alla rich ies ta ID O 1 1 3 7 4 /J S L . contab ile con mans ioni di
rellis ta/mu lettis ta. O fferta ri- fattu raz ione, acq u is to e op e-
s erv ata es clu s iv amente ai 1 c o m m esso /a con es p e- raz ioni s emp lici di p rima nota.
lav oratori is critti alle lis te di rienz a di v endita g iocattoli, D ip loma di rag ioniere con
mob ilità . R ap p orto di s ocio ab b ig liamento mare e g ior- minima es p erienz a di conta-
lav oratore p er tre mes i rinno- nali a E raclea. P er candidar- b ilità e s eg reteria , indis p en-
v ab ili. O rario di lav oro: dalle s i riv olg ers i al C entro p er s ab ili conos cenz e informati-
6 .0 0 alle 1 5 .0 0 . P er candi- l’Imp ieg o di domicilio e fare ch e e p at.B . T emp o p ieno
1 ad d etto all’u fficio commer- dars i è neces s ario riv olg ers i riferimento alla rich ies ta ID O
1 im p iegato s eg retario addet- dalle ore 8 .3 0 alle ore 1 2 .3 0 e
ciale Italia/E s tero a S u s eg a- to fattu raz ione e u s o comp u ter al C p i del p rop rio domicilio 1 1 3 7 1 /J S L . dalle ore 1 4 .0 0 alle ore 1 8 .0 0 .
na, p er mans ioni di: g es tione con es p erienz a,b u ona cono- indicando il nu mero di riferi- 3 c o m m essi p er neg oz io g io- P er candidars i: riv olg ers i al
p rev entiv i, ordini, contatti con s cenz a ling u a ing les e, a S an mento ID O 1 3 2 0 2 /D L O . cattoli-ab b ig liamento mare, C entro p er l’Imp ieg o del p ro-
la clientela, ricerch e di mer- P olo di P iav e t. 3 3 5 1 3 5 8 2 7 7 . p eriodo di lav oro p res u nto p rio domicilio p er l’ins erimen-
cato. N eces s aria es p erien- 1 ad d etto alla lav oraz ione/
confez ionamento ortag g i. mag g io/ag os to a C av allino to del cu rricu lu m e delle can-
z a p recedente nella mans io- T rep orti. P er candidars i ri- didatu re nel nu ov o s is tema
ne, matu rata nel s ettore me- O fferta ris erv ata ai lav oratori
is critti alle lis te di mob ilità . v olg ers i al C entro p er l’Im- informativ o reg ionale ID O ,
talmeccanico; la conos cen- p ieg o di domicilio e fare rife- indicando come nu mero di
z a anch e b as ilare del dis e- R ap p orto di lav oro s ocio la-
v oratore a temp o determina- rimento alla rich ies ta ID O riferimento 1 3 1 7 1 /M S T .
g no tecnico cos titu is ce titolo 1 1 3 7 0 /J S L .
p referenz iale (rif.6 6 5 5 -T R V ). to 3 mes i ev entu almente p ro- 1 d isegn ato r e au tocad p er
rog ab ili. O rario di lav oro dalle 3 p er so n ale da adib ire alla p rog ettaz ione dis eg ni am-
1 stagista p er mans ioni di 6 .0 0 alle 1 5 .0 0 .P er candidar- recep tion e u fficio informa- b ientali. R ich ies ta p receden-
addetto alla s eg reteria, s tag e s i è neces s ario riv olg ers i al z ioni a C av allino T rep orti te es p erienz a nella p rog etta-
ev entu almente finaliz z ato al- C p i del p rop rio domicilio indi- .O b b lig atorio ing les e/tede- z ione civ ile e indu s triale e
l’as s u nz ione a temp o indeter- cando il nu mero di riferimen- s co. O fferto s olo allog g io. dip loma di g eometra. C ono-
VFCVMM...............28.02.2010.............19:51:07...............FOTOC24

la Nuova LUNEDI’ 1 MARZO 2010 41

Famiglie Famiglie Famiglie


1 . F amiglia di T rebaselegh e cerca assistente familiare in conv iv enz a, 1 . F amiglia di T rev iso cerca assistente familiare conv iv ente per anz ia- 1 . F amiglia di Dolo cerca assistente familiare conv iv ente. Da assistere
con pat B, per l’assistenz a di persona anz iana autosufficiente. na parz ialmente autosufficiente. C ontratto a tempo indeterminato. uomo non autosufficiente e donna affetta da alz h eimer. Retribuz ione
2 . A nz iana di C arbonera malata di A lz h eimer cerca assistente familiare adeguata.
conv iv ente. C ontratto a tempo indeterminato. 2 . F amiglia di M aerne di M artellago cerca assistente familiare conv iv en-
3 . A nz iana di T rev iso un po’ autosufficiente cerca assistente familiare te per coppia: marito non autosufficiente (deambula poco, necessa-
per q ualch e ore ogni mattina. rio aiuto per igiene personale); moglie autosufficiente. Rich iesta
4 . C oppia di anz iani di T rev iso di cui lui non autosufficiente cerca donna tra i a 4 0-5 0, in grado di sollev are l’assistito.
assistente familiare conv iv ente. C ontratto a tempo indeterminato. 3 . F amiglia di M estre cerca assistente familiare per conv iv enz a ad
5 . A nz iana di Z ero Branco autosufficiente cerca assistente familiare orario ridotto (20,00-13 .00), pomeriggi liberi. Da assistere donna
conv iv ente. affetta da demenz a in fase iniz iale
6 . F amiglia di M ontebelluna cerca assistente familiare residente in
z ona per sostituz ione di 1-2 mesi.
7 . F amiglia di S an Biagio di C allalta cerca assistente familiare residente
in z ona automunita.
8 . A nz iano di Vittorio Veneto cerca badante per assistenz a giov ane
uomo disabile. C onv iv enz a. C ontratto tempo indeterminato.
9 . F amiglia di Vittorio Veneto cerca assistente familiare per anz iano
L av o rato ri autosufficiente, con v itto ed alloggio. C ontratto a tempo indetermi-
nato.
 S ignore italiane con esperienz a cercano lav oro part-time a ore nel
settore dell’assistenz a anch e ospedaliera, z one P adov a, C ampo-
sampiero, M onselice. L av o rato ri L av o rato ri
 S ignore referenz iate dell’Ucraina, M oldav ia e Romania cercano
lav oro ad ore come assistenz a anz iani o come domestich e, z ona  S ignora con diploma di infermiera cerca lav oro come addetta all’assi-  S ignora con esperienz a cerca lav oro giornaliero per assistenz a agli
P adov a e comuni limitrofi. stenz a anz iani con orario diurno. A utomunita. anz iani, automunita, ottima conoscenz a lingua e cucina italiana.
 S ignora M oldav a con esperienz a, buone referenz e cerca lav oro a  S ignore automunite cercano lav oro part time come colf z ona T rev iso  Donna con esperienz a cerca lav oro come baby sitter o compagnia
ore z ona P adov a centro come colf o assistenz a alla persona, e limitrofi. anz iani per le z one di Venez ia e Isole.
automunita.  S ignore con esperienz a cercano lav oro in z ona M ontebelluna. Uomo cerca lav oro come badante nelle z one di S an Donà di P iav e,
 S ignora Rumena con buona esperienz a nell’assistenz a alla perso-  Ragaz z e con esperienz a come colf, cercano lav oro part time e full J esolo. P atentato e automunito.
na sia di persone anz iane ch e div ersamente abili cerca lav oro a time, z ona Vittorio Veneto e C onegliano.  S ignore con esperienz a cercano lav oro a ore o in conv iv enz a per le
ore o in conv iv enz a a P adov a e prov incia.  S ignora con esperienz a come assistente familiare cerca famiglia per z one di M estre e limitrofi.
lav oro con conv iv enz a.

scenz a autocad 2d/3 de ren-


dering 3 D. S arà data prece-
denz a a lav oratori in mobilità
o iscritti ds da + di 24 mesi. Questi i concorsi pubblicati nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto del B.U.R. n. 18 del 26/02/2010 Dal momento
C ontratto di collaboraz ione a
tempo determinato – tempo
ch e lo spaz io è limitato e possiamo in tutti i casi pubblicare solo una sintesi dei concorsi ( ad esempio non pubblich iamo
pieno . P er candidarsi: riv ol- i concorsi dell’area medica nelle UL S S ), inv itiamo gli interessati a riv olgersi per av ere ulteriori informaz ioni alla parte finale
gersi al C entro per l’Impiego di ogni concorso dov e sono indicati numeri di telefono o e-mail.
del proprio domicilio per l’in-
serimento del curriculum e C O M U N E D IS A N T O R S O da di trasferimento, redatta ch e, con determinaz ione di- formaz ione professionale,
delle candidature nel nuov o A v v iso pubblico di mobilità sul modulo ch e si può repe- rigenz iale n. 268/2010 di reg., cat. C , pos. ec. C 1, S ettore
sistema informativ o regiona- esterna per la copertura di rire sul sito sottoscritta dal sono stati rev ocati i seguenti L av oro e F ormaz ione – C .F .P .
le IDO , indicando come nu- 1 is tr u tto r e F itness da inse-
rire nel proprio organico. P er un posto di categoria d - candidato ed indiriz z ata all’ concorsi indetti con determi- “E . Bentsik ”, per l’insegna-
mero di riferimento 13 215 / Ufficio P ersonale del C omu- naz ione dirigenz iale n. 19 5 8/ mento delle materie informa-
M S T. candidarsi riv olgersi al C P I profilo professionale “istrut-
del proprio domicilio indican- tore direttiv o” a 3 6 ore setti- ne di S antorso, P iaz z a A . 2007 di reg. e pubblicati nel tica utente ed applicata, trat-
1 tec n ic o della sicurez z a con do il numero di Rif. 12227 / M oro 8, 3 6014 S antorso (Vi), BUR VE N E T O n. 60 del tamento testi e affini. I can-
compiti di gestione della sicu- manali - presso l’area affari
mirano. dev e essere presentata di- 6.07 .2007 : C oncorso pubbli- didati, ch e h anno presentato
rez z a nei luogh i di lav oro. generali. E ’ indetto un av v i-
Rich iesta precedente espe- 1 s tage per serv iz i di segre- so pubblico di mobilità ester- rettamente all’Ufficio P roto- co, per titoli ed esami, per n. domanda di partecipaz ione
rienz a nell’ambito della sicu- teria- per candidarsi riv olger- collo del C omune di S antor- 1 posto a tempo indetermi- ai suddetti concorsi, ricev e-
na per la copertura di un
rez z a e preferibile conoscen- si al proprio cpi e aderire al rif so oppure a mez z o racco- nato e pieno di assistente ranno il rimborso della q uota
13 002 mirano. posto a tempo intero (3 6 ore
z a dell’applicaz ione del d.lgs. settimanali) di categoria D, mandata, ad esclusione di docente di formaz ione pro- di € 6,00 v ersata a titolo di
81/08.S arà data precedenz a 1 o p er aio addetto alla ma- q ualsiasi altro mez z o, entro fessionale, cat. C , pos. ec. tassa, prev io inoltro del mo-
nutenz ione v erde-conoscen- profilo professionale “Istrut-
a lav oratori in mobilità o iscrit- il 10 marz o 2010. P er infor- C 1, S ettore L av oro e F orma- dulo di rich iesta reperibile sul
ti ds da + di 24 mesi. C ontrat- z a piante e tecnich e giardi- tore Direttiv o”, presso l’A rea
A ffari G enerali comprensiv o maz ioni si inv ita a contatta- z ione – C .F .P . “E . Bentsik ”, sito internet w w w .pro-
to di collaboraz ione a tempo naggio. per candidarsi riv ol-
gersi al proprio cpi e aderire dei S erv iz i Demografici – re l’ufficio personale dal lu- per l’insegnamento delle ma- v incia.pd.it (concorsi pubbli-
determinato – tempo pieno .
P er candidarsi: riv olgersi al al rif n.13 107 mirano. S tatistici, S ocio-assisten- nedì al v enerdì dalle ore 9 .00 terie laboratorio di elettroni- ci/av v iso di rev oca procedu-
C entro per l’Impiego del pro- 5 ed ili per aderire riv olgersi z iali e culturali . I req uisiti alle ore 13 .00 telefono 04 4 5 / ca, disegno elettronico e af- re concorsuali). P er Informa-
prio domicilio per l’inserimen- al proprio cpi aderendo alle rich iesti e tutte le altre infor- 64 9 5 61. fini; C oncorso pubblico, per z ioni: tel. 04 9 820125 8 - S et-
to del curriculum e delle can- offerte 13 109 -13 111 con pa- maz ioni possono essere re- P R O V IN C IA D I P A D O V A titoli ed esami, per n. 1 posto tore Risorse Umane, dal lu-
didature nel nuov o sistema tente ce-13 110 capocantiere a tempo indeterminato e pie- nedì al v enerdì dalle ore 9
- offerte del cpi mirano. periti sul sito w w w .comu- A v v iso di rev oca procedure
informativ o regionale IDO ,
indicando come numero di ne.santorso.v i.it. L a doman- concorsuali. S i comunica no di assistente docente di alle ore 13 .
1 s tage- finaliz z ato all’as-
riferimento 13 213 /M S T . sunz ione segreteria - per
1 magaz z in ier e esperto nel- candidarsi riv olgersi al pro-
l’uso del carrello elev atore/ prio centro per l’impiego n possesso diploma di q ualifi- le lav oratori in mobilità . candi- tel.3 3 5 825 3 04 4 e-mail: francese-tedesco , conoscen-
carro ponte, conoscenz a di riferimento 13 223 di mi- ca estetista lav oro stagiona- darsi direttamente inv iando mauracogev ov enez ia.it z a pc per ristoraz ione. P at.B
documentaz ione bolle cari- rano.
le da maggio-ottobre orario cv al fax . 04 3 4 -69 67 9 8. 1 s egr etar ia commerciale preferibile lav oratori in mobi-
co e scarico. Indispensabile 1 ad d etta al call center - continuato conoscenz a te- lità . P er candidarsi inv iare
pat.B ,preferibile assunz io- segreteria - rapporti clienti 1 c o mmes s o /a con espe- con esperienz a. Rich iesta
desco pref. possesso pat. B rienz a e responsabilità nego- conoscenz a inglese-france- direttamente cv al fax 04 21-
ne di lav oratori in mobilità ’. fornitori ecc per candidarsi pref. S e interessati candi- 29 807 0 tel.04 21-29 9 4 85 cell.
P er candidarsi: riv olgersi al riv olgersi al proprio cpi con z io di abbigliamento a Bibio- se - tedesco diploma supe-
darsi al sistema al C pi di ne. L av oro stagionale da apri- 3 3 3 3 5 3 4 5 06 prorogata.
C entro per l’Impiego del pro- riferimento n 13 214 mira- riore o laurea ,assunz ione a
Domicilio IDO precisando in le a settembre , orario dalle 1 ad d etto v endita e sv iluppo
prio domicilio per l’inserimen- no. n. di rif. 12883 . tempo determinato con ora-
to del curriculum e delle can- 09 .3 0.12.3 0 e dalle 17 .00 rio 09 .00-13 .00-14 .00-18.00. contatti in enoteca con espe-
1 s tage per impiegato ese- 1 c ap o sq uadra con espe- 23 .00, minima conoscenz a rienz a di 5 anni.-C onoscenz a
didature nel nuov o sistema cutiv o. P er candidarsi riv ol- P referibile se in lista di mobi-
informativ o regionale IDO , rienz a competenz e rich ieste tedesco, anch e lav oratori in lità . C andidarsi direttamente di v ini, possibilmente diplo-
gersi al proprio cpi con riferi- esperienz a nella gestione mobilità . C andidarsi diretta- ma di sommelier ,dimesti-
indicando come numero di mento 13 223 . inv iando cv al fax . 04 21-
riferimento 13 281/M S T . delle maestranz e e nella or- mente inv iando cv al fax . ch ez z a con sistemi di v endi-
ganiz z az ione del cantiere 04 3 1-4 3 7 3 06 E -mail: 4 7 3 67 4 e-mail: info@ moo- ta w eb . indispensabile cono-
1 magaz z in ier e esperto nel dipl. geometra preferibile pat. spray boutiq ue@ h otmail.it. v inclip.it scenz a inglese-tedesco-.fran-
settore ricambi auto, com- pref. lav . in mobilità o ds + 24 1 elettr ic is ta con esperien- cese. P at.B P er candidarsi
mercio batterie. P referibile 1 termo id rau lic o con espe-
mesi per candidarsi sistema rienz a. C ontratto a tempo in- z a. A ssunz ione con contrat- riv olgersi al C pi di domicilio
conoscenz e informatich e e informatico .IDO presso il to a termine orario 08.00- indicando il numero di riferi-
patente B. C ontratto a tempo determinato. Disponibilità a
C P I di residenz a precisando trasferte in A bruz z o. P referi- 12.00 13 .3 0.-17 .3 0 L av oro a mento IDO 129 5 5 oppure
determinato di 12 mesi, dalle il n. di riferimento 12005 . C ordov ado. P er candidarsi inv iare cv al fax 04 21-27 6026.
ore 8.3 0 alle 12.3 0 e dalle ore bile lav oratori in mobilità . C an-
3 0 s tiratric i minima esperien- didarsi direttamente inv iando riv olgersi al C pi di domicilio 2 c amer ier i di sala con espe-
14 .3 0 alle ore 18.3 0 preferibi- indicando il numero di riferi-
le assunz ione di lav oratori in z a lav anderie industriali. A s- cv al fax . 04 21-27 6026. rienz a N .1 cameriera ai piani
sunz ione con contratto sta- mento 13 266/P RT .
mobilità ’. P er candidarsi con- 1 c amer ier a di sala con espe- con esperienz a a C aorle part-
gionale da aprile a settembre rienz a. L av oro stagionale da P iz z aio lo , aiuto cuoco-ca- time dalle 07 .00-12.00 lav o-
tattare di rettamente Bernar- meriere-barista. Rich iesta
di S erv ice fax : 04 1/5 3 82662 da giugno a settembre. T em- aprile a ottobre. pat. B. C an- ro stagionale da maggio a
po pieno : primo turno dalle didarsi direttamente inv ian- esperienz a nel settore scuo- settembre pat. B C andidarsi
e-mai: maubernardi@ libe- 1 es tetis ta rif. n. 12883 con la albergh iera, con inglese-
ro.it. 06.00-13 .00 2)turno dalle do cv al fax . 04 3 1-4 4 63 01 direttamente inv iando cv al
esperienz a almeno 3 anni 12 00 -19 00 P at B preferibi-
VFDVMM...............28.02.2010.............19:51:20...............FOTOC24

42 LUNEDI’ 1 MARZO 2010 la Nuova

ma O perativ o W ind ow s X p, Email: togna2 8 @libero.it cer- v a lingua serbo e croatoe T as- rimento il seguente cod ice: esperienz a e/o con formaz io-
V ista e possibilmente d ei si- co operatore/trice socio sani- sativ o O ttimo Italiano e Ingle- B A R 1. ne accad emica.L a persona
stemi A pple. C onoscenz a d e- tario italiano/a per assistenz a se, per lav oro d i contatto clien- ch e stiamo cercand o si occu-
gli applicativ i M icrosoft O ffice, d omiciliare priv ata. Z ona d i la- P izzaiolo - T el.: 0 4 9 8 9 4 5 1 7 9 - pera’ d ell’accoglienz a d ella
ti, e gestione ord ini, per territo-
O penO ffice.org, Internet Ex plo- v oro C h iesanuov a. R ich ied e- Email: info@gh eit.it S ocietà d i clientela, d ella gestione d el-
rio z ona B alcana. O ffriamo
rer, M oz illa T h und erbird e F ire- si massima serietà . A stenersi ristoraz ione d i P ad ov a sele- l’agend a, d el lav aggio e d elle
contratto commerciale full time z iona piz z aiolo per prossima
fox . C apacità d i configurarli, ch i non h a i req uisiti tel. ore come apprend istato. S i rich ie- mansioni d i contorno finaliz -
intallarli e d i d iagnosticare e serali. apertura locale in z ona D ue z ate a fornire al cliente un ser-
d e conoscenz a uso d el com- C arrare (P D ) con comprov ata
risolv ere problematich e tecni- puter, massima serietà , capa- v iz io eccellente. T i offriamo:
ch e ad essi relativ e. relativ o. A c c ettatore autov eic oli esperienz a nella mansione. S i contratto a T empo D etermina-
Email: barbara.pagliarin@ar- cità comunicativ e, organiz z a- rich ied ono serietà , flessibilità
S ed e d i lav oro P ad ov a. z ione, capacità lav oro in team, to (apprend istato) ch e potra’
tusigroup.it Importante centro d ’orario e d isponibilità al lav o- tramutarsi in collaboraz ione a
A d d etta alla rec ep tion Email: assistenz a assume per au- permesso d i soggiorno. Inv ia- ro nei giorni festiv i. Inv iare il
Laureato in amministrazione: re curriculum v itae. w w w .scp.it. T empo Ind eterminato, un team
Email: francescabello@stu- info@w ellcenter.net a.s.d . w ell mento proprio organico inter- profilo all’ind iriz z o ind icato o compatto e sereno e la possi-
d iobello.net società d i infortu- center cerch iamo urgentemen- no un ad d etto all’accettaz ione T elef oniste/i T el.: 0 4 9 a mez z o fax al numero 0 4 9 bilita’ d i imparare realmente
nistica su P ad ov a cerca ragaz - te persona ad d etta alla recep- v eicoli, si rich ied e ind erogabi- 8 5 6 1 3 9 5 - Email: A ssociaz io- 7 6 2 5 7 8 7 ind icand o il rif. cose nuov e. T i ch ied iamo :buo-
z o/a bella presenz a laurea per tion e promoter serv iz i con per- le esperienz a pregressa nella ne S alv abid i v ia C h iesanuov a S G P IZ Z A . ne d oti relaz ionali, passione
amministraz ione, reception, sonalità estrov ersa e sociev o- mansione, pred isposiz ione al 1 6 7 , cerca personale per la- per q uesto lav oro e d isponibi-
contatto con il pubblico, ge- T ermoid raulic o sald atore
rapporti con clienti ed assicu- le, grand i capacità comunica- v oro telefonico. P er colloq ui e Email: emmebi2 it@libero.it lita’ ad apprend ere. S e sei alla
raz ioni. si rich ied e capacità d i tiv e, motiv az ione al raggiungi- stione garanz ie, buon utiliz z o informaz ioni contattare lo ricerca d i una reale possibili-
d ei sistemi informatici, gestio- C erch iamo operaio specializ -
lav orare in gruppo, d isponibi- mento d i obiettiv i,forte spirito 0498561395 0498561395. z ato, ch e operi o abbia opera- ta’ d i imparare q uesto lav oro
lità e v oglia d i imparare. d i gruppo, passione.impiego ne in autonomia d i tutto l’iter non esitare!! Inv ia il tuo curri-
d ell’accettaz ione cliente (ac- B ab y sitter C ell.: 3 2 8 to nel settore termoid raulico,
in orario serale 1 7 .3 0 2 1 .0 d al possibilmente ch e sappia sal- culum v itae d ettagliato con foto
C ontab ile esp erto Email: luned ì al v enerd ì.Inv iare coglienz a, v isione mez z o e 5 4 7 4 5 4 5 - Email: c.giov y @li- e consenso al trattamento d ei
commercialista.pad ov a@gmail.com relativ e problematich e riporta- d are.
foto+ curriculum o d ati per con- bero.it C ercasi baby sitter re- d ati personali D .L gs. 1 9 6 /0 3
S tud io C ommercialista in P a- te, apertura ord ine d i lav oro, ferenz iata, non fumatrice, per Lav oro d a c asa - Email: v ia mail a: d ad alo@alice-
tatto immed iato.
d ov a, cerca persona max 2 9 formulaz ione prev entiv o, con- una neonata d i 6 mesi. M assi- ilad iber@libero.it S e v uoi d are posta.it
anni per assunz ione part-time M ec c anic o c on esp erienza segna d el v eicolo con le rela- ma serietà e puntualità , pas- una sv olta d efinitiv a alla tua
2 0 /2 5 ore settimanali, con Email: stefano.turato@artu- tiv e spiegaz ioni sugli interv enti sione e amore per i bambini. v ita scegli il mond o d i internet R ic erc a riv olta ad entramb i i
esperienz a nella gestione d el- sigroup.it Importante centro eseguiti, spiegaz ione fattura e Z ona S armeola d i R ubano. con X anG o per gestire in li- sessi L . 9 0 3 /7 7 . A iuto piz z a-
la contabilità . assistenz a autov eicoli ricerca q uietanz a). S i rich ied e inoltre C ontattare tramite e-mail o te- bertà e autonomia il tuo lav o- iolo C ell.: 3 4 8 0 0 9 8 8 7 7 -
un meccanico con esperienz a una certa flessibilità e d ispo- lefonand o il pomeriggio. ro. M ercato appena aperto, Email: albertod i@inw ind .it P iz -
T ec nic o informatic o Email: nibilità oraria oltre alla pred i- opportunità d i guad agno ex - z eria sita a V igonov o (V e) cer-
nella mansione per amplia-
contabilcons@h otmail.it C er- sposiz ione al lav oro in team. B arista T el.: 0 4 9 8 9 4 5 1 7 9 - tra, assegni settimanali e men- ca un aiuto piz z aiolo per fine
mento proprio organico inter-
casi giov ane d iplomato/laure- Z ona d i lav oro C amin (P D ). Email: info@gh eit.it S ocietà sili. h ttp://w w w .my x ango.it/ila- settimana. A l cand id ato id ea-
no, si rich ied e competenz a
ato in informatica con buone d i ristoraz ione d i P ad ov a se- riad ibernard o/. le si rich ied e esperienz a, v e-
nello sv olgimento d el lav oro,
conoscenz e relativ e alla pre- C orrisp ond ete c ommerc iale lez iona baristi con esperienz a locità d i apprend imento, v o-
propensione a ritmi lav orativ i
d isposiz ione, configuraz ione c on serb o- c roato Email: per locale serale d i prossima A p p rend ista p arruc c h iere
piuttosto sostenuti., d isponibi- lontà , essere automunito, mas-
d i postaz ioni d i lav oro d i tipo office@scp.it A z iend a L ead er apertura sito in D ue C arrare T el.: 0 4 9 9 7 0 1 7 7 8 - Email: sima serietà . P er maggiori in-
lità e flessibilità oraria. Z ona d i
client. D iagnosi e soluz ione d i nella d istribuz ione prod otti d i (P D ). P regasi inv iare curri- d ad alo@aliceposta.it Impor- formaz ioni potete contattarmi
lav oro C amin (P D ).
problematich e softw are. Id en- arred amento nei mercati d el- culum v itae all’ind iriz z o mail tante salone in P iov e d i S acco allo 3 4 8 0 0 9 8 8 7 7 d opo le ore
tificaz ione d i problematich e O p eratore/tric e soc io sanita- l’est, cerca giov ane, possibil- ind icato o al numero d i fax 0 4 9 cerca A pprend ista P arrucch ie- 1 4 .0 0 .
h ard w are. C onoscenz a S iste- rio/a C ell.: 3 3 9 .4 9 6 6 0 4 9 - mente primo impiego, tassati- 7 6 2 5 7 8 7 ind icand o come rife- ra/e 1 8 -2 2 anni con minima
seg ue

fax .0 4 2 1 -2 1 1 6 6 6 preferibile consegne. P referibilmente la- mobilità - con esperienz a a 1 imp ieg ato ad d etto stipen- 1 d irettore commerciale con
lav oratori resid enti nei co- v oratori in mobilità , per le can- P orto V iro (1 1 2 7 4 /A D R d i e pagh e con esp. d i alme- mansioni d i coord inamento
muni limitrofi. S olo v itto. d id ature inv iare curriculum d i- no 5 anni e conoscenz a d el ufficio, creaz ione rete agen-
rettamente in A z iend a anch e programma Z ucch etti a A lta- ti, ricerca d i mercato, con-
v ia mail, fax n. 0 4 2 1 /5 7 0 9 8 0 . v illa V ic. (rif. 1 2 5 4 7 /V C N ). tract, fiere, catalogh i colla-
7 elettric isti cablatori q uad ri 1 ad d etto alle sped iz ioni con boraz ione alla creaz ione d i
elettrici d i d istribuz ione- auto- esp. d i 5 anni nella program- nuov i prod otti , monitoraggio
maz ione e controllo, con espe- maz ione d i sped iz ioni inter- e filtraggio clientela. P rov e-
rienz a lav orativ a nella man- naz ionali, pred ispostone d o- niente d al settore serramenti
sione. V iene rich iesta forma- cumenti import-ex port con in legno a T ez z e sul B renta
z ione scolastica nel settore. buona conoscenz a inglese e L ingue: IN G L ES E, L etto:
S ed e lav orativ a P rov v . V E - 1 av v oc ato (consulente lega- pc a V icenz a (rif. 1 2 5 8 0 /V C N . buono, S critto: buono, P arla-
T V . P er cand id arsi inv iare C V le ambito immigraz ione) lav . 1 arred atore. R ich iesto un to: buono - S P A G N O L O ,
d irettamente alla D itta, me- aut. / collaboraz ione 9 mesi a d iploma d i arred atore o d i L etto: buono, S critto: buono,
R ov igo (rif. (1 2 5 6 8 /R O V ). 1 mag azziniere (uso mulet- geometra con conoscenz a P arlato: buono (1 2 8 7 0 /B S S ).
d iante fax 0 4 2 2 8 9 9 0 2 9 e/o e
1 p rog ettista d i orologi d a to ed ev entuale trasporto) d isegno tecnico per sostitu-
-mail eurotecnologi@libero.it . 1 ag ente d i commercio lav o- tempo d eterminato 3 mesi
polso. C onoscenz e informa- ro aut./co.co.co. con espe- z ione maternità . D isponibili-
tich e: F reeh and - S olid Ed ge 1 imp ieg ata A mm.v a a part- con esperienz a a L end inara - tà ad orari d i negoz io, d alle
time, con esperienz a in ela- rienz a a R ov igo (rif. 2 6 7 8 / (1 3 0 8 7 /B A D ).
- 3 D . P er cand id arsi inv iare R O V ). 8 .3 0 alle 1 2 .3 0 e d alle 1 5 .3 0
C V al C P I d i S an D ona’ d i boraz ione buste paga e rap- 1 mac c h inista tipografo t.d . alle 1 9 .3 0 .compreso il saba-
P iav e, med iante fax allo 0 4 2 1 porti con enti. P er cand id arsi 1 rag ioniere per contabilità 3 mesi età max 3 5 anni - in to. P referibile in lista d i mobi-
2 2 0 6 7 0 e/o e-mail cpisand o- inv iare C V d irettamente allo apprend istato età max 2 8 lista d i mobilità - con esp. a lità a V icenz a 1 2 7 7 3 /V C N .
na@prov incia.v enez ia.it . S tud io, med iante fax 0 4 2 1 anni o in lista d i mobilità a L end inara - (1 3 0 8 8 /B A D ). 1 sistemista informatico in
3 0 6 0 6 3 e/o e-mail costanti- P olesella - (1 2 8 8 7 /R O V ). mobilità , conoscenz a pro-
1 autista c/patente C e pa- ni@stud io-fantinello.it . 1 elettric ista tempo Ind eto
tentino A D R , con preced enti 1 p romoter lingua inglese/ con esperienz a - età max 4 0 grammi w ind ow s serv er mi-
lav orativ i nella mansione. P er 1 ad d etto/a puliz ie a part-time ted esca per organiz z az . anni a L end inara (1 3 1 1 9 /B A D ). crosoft, esperienz a d i d iv er-
cand id arsi inv iare C V al C P I d alle h 1 4 .0 0 alle h 1 4 .4 5 x 0 3 ev enti tempo d et. 3 /4 mesi si anni nel ruolo a S and rigo
gg la settimana. L uogo d i lav o- con laurea - conoscenz a 1 sarto confez ionista (ad d etta 1 tec nic o meccanico (attrez z i-
d i S an D ona’ v ia fax allo 0 4 2 1 al rimaglio o puntino) t.d . o 6 me- 1 3 0 5 3 /V C N .
ro T orre d i M osto. P er cand i- lingue inglese, francese, te- sta-manutentore) con mansio-
2 2 0 6 7 0 e/o e-mail cpisan- si in liste agev olate - con espe- ni d i lav oraz ioni meccanich e
d ona@prov incia.v enez ia.it. d arsi inv iare C V d irettamente d esco a R ov igo -(1 2 9 4 6 /
alla D itta, med iante fax 0 4 3 2 R O V ). rienz a a B ad ia P . (1 3 1 4 7 /B A D ). età 2 0 -3 0 anni - preferibile mo-
3 org anizzatori d i ev enti / 6 0 3 9 1 4 e/o e-mail i.bertoli@ 1 finitore d i bianch eria L a- bilità , t..d 2 mesi con possibilità
conferenz e med ich e con as- 1 estetista apprend istato età d i trasformaz ione a tempo in-
grupposerv iz iasso-ciati.it. max 2 4 anni - con attestato v oro a d omicilio con esp. a
sociaz ioni d el territorio. P er B ergantino (1 3 1 6 5 /B A D ). d eterminato resid ente in z one
cand id arsi inv iare C V d iret- scuola estetica a R ov igo limitrofe alla sed e d i lav oro
tamente alla D itta, med iante (1 3 1 2 6 /R O V ). (B rend ola, S ossano, L onigo) a
fax 0 4 9 2 1 3 9 7 2 5 e/o e-mail 2 c onsulenti finanz iari L a- S arego (rif. 1 2 4 4 4 /L N G ).
pm.sy stem.med ical@gmail.com v oro autonomo/co.co.co.
(con P artita Iv a) età max 3 5 1 imp ieg ato commerciale este-
3 ad d etti alle v end ite in lista ro , contatti con clienti stranie-
d i mobilità . P er cand id arsi anni a R ov igo (1 3 2 6 4 /R O V ).
ri, buona conoscenz a d elle
inv iare C V al C P I d i S an 1 ag g iustatore montatore d i lingue inglese e ted esco. età
D ona’ d i P iav e, med iante fax macch inari per conceria con 2 5 -3 5 anni. D iploma o laurea
allo 0 4 2 1 2 2 0 6 7 0 e/o e-mail conoscenz a parti elettrich e, in lingue ad O rgiano ( rif.
cpi.sand ona@prov incia.v enez ia.it.- ottima conoscenz a d ella lin- 1 2 8 1 9 /L N G ).
gua inglese - d isponibilità a
1 resp onsab ile d i prod uz ione trasferte all’estero. Età - 3 0 a
con le seguenti mansioni: - nessuna offerta attiv a.
5 0 iscritto in lista d i mobilità ad
programmaz ione d i prod uz io- A rz ignano (rif. 1 3 0 1 0 /R Z G ).
ne, controlland o i tempi d i con-
segna; - controllo d ello stato d i
approv v igionamento d ei ma-
teriali in col- laboraz ione con
l’ufficio acq uisti; - l’analisi d ei 1 termoid raulic o manuten-
tempi e metod i d a utiliz z are tore (riscald amento e cond i-
per le lav oraz ioni; - la v erifica z ionamento) T empo D eter-
continua d ei v ari centri d i tra- minato 3 mesi in liste mobili-
sformaz ione d i cui si av v ale tà - con esperienz a a P orto
l’az iend a; - l’organiz z az ione V iro (rif. 1 2 6 1 8 /A D R ). 1 laureato in ingegneria ge-
d ei controlli sulle v arie fasi d i 1 ad d etto alla contabilità ge- stionale con mansioni d i con-
lav oro; - la pianificaz ione d elle nerale T empo D eterminato 1 2 tabilità magaz z ino e logisti-
VFEVMM...............28.02.2010.............19:51:56...............FOTOC24

la Nuova LUNEDI’ 1 MARZO 2010 43

Volti nuovi 2010 settore 049 62 95 88 - E m a il: d is ta pa rru c c h iera pa rt-tim e c lu s o il c om u n e d i Trev is o e 06.00) per u n period o d i s ei m es i
m od a Tel.: 0498766838 - eu roflex ten d e@ lib ero.it P ic c o- per v en erd ì e s a b a to. - Tel: z on e lim itrofe. S i ric h ied e m a x . (rin n ov a b ili). E ’ ric h ies ta : c a pa -
E m a il: pla n etm od el@ h ot- la e d in a m ic a a z ien d a m e- 042 2 .5 43960 o e-m a il: gis i- s erietà e d is pon ib ilità . - C V a c ità d i opera re in s q u a d ra , pu n -
m a il.it A gen z ia d i m od a d a 2 0 ta lm ec c a n ic a d i V igon z a (P d ) trev is o@ tex h a ir.c om . 042 2 .1 7602 97 o e- m a il tu a lità e s erietà , pregres s a
a n n i s u l m erc a to s elez ion a c erc a u n a pers on a per la v oro trev is o@ b a s es pa .it. es perien z a c om e m a n u ten tore
v olti n u ov i per i la v ori d i q u e- s ta gion a le c on m a n s ion e d i A g enz ia sp ec ia liz z a ta n ella (s a rà titolo preferen z ia le il pos -
s to e d ei pros s im i m es i, il pro- opera io m eta lm ec c a n ic o. C a - ges tion e d ei s erv iz i fin a n z ia ri A z iend a c om m erc ia le n el s et- s es s o d i pa ten tin i profes s ion a li
v in o è gra tu ito e v ien e fis s a to ra tteris tic h e ric h ies te: perfetta c on s ed e a F erra ra , c erc a pro- tore d ella gra n d e d is trib u z io- s u d is pos itiv i term oid ra u lc i/elet-
a s ec on d a d el v os tro tem po c on os c en z a d ella lin gu a ita - m oter per a ttiv ità d i s ta n d in g n e ric erc a a gen te m on om a n - tron ic i). V errà d a ta prec ed en z a
lib ero, n on v en d ia m o n es s u n lia n a , s erietà ed a ffid a b ilità . pres s o l’A eroporto d i Trev is o. d a ta rio in Trev is o. S i offre tra t- a i c a n d id a ti per la c u i a s s u n z io-
tipo d i c ors i, a n z i, s e s a rete S i c h ied e b u on a c a pa c ità c o- ta m en to prov v is ion a le, in q u a - n e s on o prev is te a gev ola z ion i
id on ei a la v ora re per la n os tra m u n ic a tiv a , d iplom a d i s c u ola d ra m en to E n a s a rc o e C V a a lle a z ien d e (a ppren d is ta to/m o-
a gen z ia s a rem o n oi s tes s i a s u periore. O ffres i C O .C O .P R O . in fo@ ippa in .c om o tel. b ilità /lu n ga d u ra ta ). P er c a n d i-
In v ia r e m a il a : er ik a .z oc - H a ertz a ssum e L a H ertz h a c o-
offrirv i u n a form a z ion e gra tu i- 042 2 .91 05 45 . m u n ic a to la d is pon ib ilità d i a l- d a rs i: riv olgers i a l C en tro per
ta per ogn i tipo d i la v oro. S e c a n te@ ges fin .n et. l’Im piego d el proprio d om ic ilio
S oc ietà settore ed iliz io c er- c u n e opportu n ità d i la v oro pres -
s iete in ter es s a ti c om pila te P er g ela teria in G erm a nia , c a giov a n e perito m ec c a n ic o s o le s ed e d i: V en ez ia 2 pos ti; per l’in s erim en to d el c u rric u lu m
s em plic em en te il m od u lo c h e c erc a s i d om es tic a , a n c h e s en - per ru olo d i R es pon s a b ile d i V eron a 4 pos ti. Il c on tra tto h a e d elle c a n d id a tu re n el n u ov o
trov a te a q u es ta pa gin a : h ttp:// z a es perien z a . O ttim o ita lia - prod u z ion e c on es perien z a la d u ra ta d i 6 m es i e in iz ierà s is tem a in form a tiv o region a le
w w w .pla n eta gen c y .n et/ita / n o. P er in f. tel a – n el s ettore m eta lm ec c a n ic o. v ers o il 1 5 m a rz o 2 01 0. E ’ ri- ID O , in d ic a n d o c om e n u m ero
propon iti.h tm . 0049.5 1 81 .82 7404. R eq u is iti: c on os c en z e d i or- c h ies ta u n ’ ottim a c on os c en z a d i riferim en to 1 2 443/V N Z . Tito-
d ella lin gu a in gles e e la pa ten - lo d i s tu d io ric h ies to: q u a lific a
S ec ond o c uoc o C ell.: A z iend a sp ec ia liz z a ta in ga n iz z a z ion e a z ien d a le, let-
te B .L a retrib u z ion e è d i € 1 ,1 60 profes s ion a le. P os ti d is pon ib i-
34703862 71 - E m a il: fn c - rec u pero c red iti, s ed e Tre- tu ra d is egn o tec n ic o, a ppli-
m en s ili e l’ora rio d i la v oro è d i li 1 S ed e la v ora tiv a : V en ez ia -
1 975 @ y a h oo.it C erc a s i s e- v is o, c erc a opera tori telefo- c a tiv i in form a tic i O ffic e, C A D . C en tro S toric o e Is ole C en tro
c on d o c u oc o pos to fis s o (b u o- C erc a si b a d a nte a tem po pie- C V a 042 1 .5 70980 o ris or- 30 ore s ettim a n a li (5 -6 ore gior-
n ic i ( n o telem a r k etin g) . S i n a liere) L e c a n d id a tu re d ev o-