Sei sulla pagina 1di 44

GIOVED 25 LUGLIO 2013 ANNO 138 - N.

175

In Italia

EURO 1,20

Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 62821 Servizio Clienti - Tel. 02 63797510

Fondato nel 1876


Londra, il royal baby Il nome del principino: George Alexander Louis
di Michele Farina a pagina 15

www.corriere.it
Il caso Polanski Lex 13enne racconta E mostra il suo viso
di Massimo Gaggi a pagina 34

Roma, Piazza Venezia 5 Tel. 06 688281

Su Sette Wilbur Smith: vi spiego il mio amore per lAfrica


Domani in edicola con il Corriere

DOMANDE ATTUALI, STRUMENTO LOGORO

GLI INDISCRETI REFERENDUM


di MICHELE AINIS
gli esordi pareva unavventura temeraria. Senza spettatori, con un manipolo dattori, e nello scetticismo degli stessi promotori. Poi il pubblico si via via gonfiato. Le tv hanno mandato qualche troupe a filmare lo spettacolo. E infine sul palco sono salite anche le star. Ok da Berlusconi, la new entry pi pesante. S da Grillo, poi no (dopo uno scambio damorosi sensi con Di Pietro), ma a quanto sembra la risposta per adesso n. Un s parziale anche da Sel e altre forze politiche minori. Pieno consenso dallOrganismo unitario dellavvocatura. Oltre che dal Codacons, dallAssociazione per la tutela dei diritti del malato, da vari gruppi che difendono i consumatori. Sono i referendum radicali: 12, come gli apostoli. Solo che in questo caso a benedirli non c un Cristo bens piuttosto un Anticristo (Marco Pannella). Che infatti scaglia i suoi fulmini contro lotto per mille destinato alle casse vaticane. Tuttavia non la questione religiosa a occupare il centro della scena. No, la giustizia. Dieci quesiti su 12 toccano direttamente o di straforo la materia giudiziaria. Lasciata prudentemente (pavidamente?) fuori dalla revisione costituzionale che il Parlamento sta intessendo, eccola sbucare nelle piazze da una via referendaria. Per forza: sui referendum si scarica unenergia riformatrice che i partiti sono incapaci di raccogliere. Loro semmai voppongono una strategia paralizzante, usando larma dello scioglimento anticipato delle Camere pur di rinviarli alle calende greche ( successo nel 1972, nel 1976, nel 1987, nel 1994), organizzando lastensione, o male che vada frodando il voto popolare. Sicch in ultimo logget-

I cortei di domani

I militari chiamano il popolo a scendere in strada. I Fratelli musulmani: vogliono lo scontro, manifestiamo pure noi

Egitto, la sfida delle piazze Rischio di guerra civile


La tensione torna a salire in Egitto tre settimane dopo le manifestazioni che hanno portato alla caduta del presidente Mohamed Morsi. Lesercito incita la popolazione a scendere in piazza. Abdel Fattah Al Sisi, generale, vicepremier, ministro della Difesa, ora luomo pi potente dellEgitto, chiede un mandato popolare. E lo chiede per fermare la violenza e il terrorismo. La replica dei Fratelli islamici: guerra civile. Vogliono lo scontro, manifesteremo anche noi. forte il timore che il confronto a parole possa diventare uno scontro sulle strade.
ALLE PAGINE 12 E 13 Coppola, Frattini

Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano

to di questi referendum lo stesso referendum, la sua immagine riflessa in uno specchio. la seconda scheda, quella che dovrebbe servirci per decidere, non per delegare. Se otterr 500 mila firme entro settembre, la useremo nuovamente sullabrogazione del finanziamento pubblico ai partiti (approvata nel 1993 dal 90,3% degli elettori, ripristinata sotto mentite spoglie dai partiti, sommersa in questi giorni da 150 emendamenti, poich il governo Letta ha osato proporre una mezza abolizione). Per la seconda volta sulla responsabilit dei magistrati (nel 1987 i s furono l80,2%, nel 1988 una legge li ha trasformati in boh). E dopotutto un secondo tempo pure il divorzio breve, dato che il referendum del 1974 ci ha recato in sorte un divorzio lungo da 10 a 12 anni (in Francia e in Spagna bastano 3 mesi). Vedremo se almeno in questo caso repetita iuvant. Poi, naturalmente, c dellaltro. Dalla cancellazione dellergastolo a limiti stringenti per la custodia cautelare, dallimmigrazione alle droghe leggere, dai magistrati fuori ruolo alla separazione delle carriere giudiziarie. Questioni variegate, su cui ciascuno pu nutrire opinioni variegate. O altrimenti, fin qui, nessuna opinione. Ma in ogni caso dovremmo sforzarci dapprofondire i temi che ci vengono proposti: senza conoscenze siamo sudditi, non cittadini. C un dato, tuttavia, che impossibile conoscere, e non per colpa nostra. Mettiamo pure da parte Scelta civica, o quel che ne rimane; ma qual la posizione del Pd, che ne pensa il maggiore partito di governo? Come diceva Oscar Wilde, le domande non sono mai indiscrete; per talvolta suonano indiscrete le risposte. michele.ainis@uniroma3.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

MA LEUROPA GUARDA ALTROVE


di GIUSEPPE SARCINA
a sponda sud del Mediterraneo, il coinquilino pi stretto dellUnione Europea, vive, da mesi, una condizione di conflitto permanente. LEuropa, per, non sembra allarmarsene. Forse perch gli interessi economici vitali, fornitura di gas e petrolio in testa, appaiono in sicurezza.
A PAGINA 13

AFP / FAYEZ NURELDINE

Lostruzionismo frena le nuove leggi, slittano anche le norme sui soldi ai partiti

25 luglio 1943

Il grande ingorgo in Parlamento


Letta: pi aggressivi, non c alternativa a questa maggioranza
Giannelli
Il governo Letta ha incassato la fiducia sul decreto del fare. La Camera poi passata allesame dei 251 ordini del giorno depositati in gran parte dal Movimento 5 Stelle, ma anche da Lega e Sel. Lostruzionismo frena le nuove leggi, slittano anche le norme sui soldi ai partiti. Letta ai deputati del Pd: siate pi aggressivi, non c alternativa a questa maggioranza.
DA PAGINA 2 A PAGINA 6

LORDINATO GRAN CONSIGLIO CHE ESAUTOR MUSSOLINI


di SERGIO ROMANO

Il premier e il Fisco

I capitali allestero devono tornare qui


di MARIO SENSINI
A PAGINA 5

Lipotesi di Pisapia commissario della Provincia di Milano

La Consulta salva i governatori anche se i bilanci sono in rosso


di SERGIO RIZZO e LORENZO SALVIA

Tensione fra Italia e Kazakistan

Renzo Rosso

Cos la Procura approv lespulsione di Alma


di F. SARZANINI e P. VALENTINO
ALLE PAGINE 10 E 11

ade la stretta per le Regioni con le mani bucate. La Consulta ha dichiarato illegittimo il decreto, frutto di unintesa Pdl-Pd, che prevedeva lo scioglimento del consiglio e la rimozione del governatore in caso di dissesto. Ipotesi Pisapia commissario della Provincia di Milano.
A PAGINA 8

Quando la griffe aiuta i fornitori


di ANTONIA JACCHIA
A PAGINA 27

e fotografie scattate in Italia negli ultimi giorni del luglio 1943 mostrano manifestazioni di giubilo, fasci scalpellati, teste di Mussolini che rotolano sul selciato. lItalia antifascista che esce dalla clandestinit ed finalmente libera di sfogare la sua rabbia contro il regime? In parte, forse. Ma nella caduta del regime, nonostante gli scioperi scoppiati a Torino e a Milano verso la fine di marzo, il popolo non ebbe alcuna parte. Il fascismo cadde per la spontanea convergenza di alcune trame tessute al vertice dello Stato e soprattutto grazie alla collaborazione della vittima. Non vi sarebbe stato cambiamento di regime se il suo leader, il cavaliere Benito Mussolini, non avesse dato un contributo determinante alla propria uscita di scena.
CONTINUA ALLE PAGINE 30 E 31

Strage a Santiago de Compostela. Un incidente, forse il macchinista correva troppo

Spagna, 55 morti sul treno ad alta velocit


di ANDREA PASQUALETTO

Un dossier su Scarano

30 7 2 5>

9 771120 498008

A PAGINA 18

AFP / OSCAR CORRAL

ltre 55 morti, almeno 70 feriti, di cui 20 gravi. il bilancio del deragliamento di un treno ad alta velocit ieri sera a Santiago de Compostela, nel Nord della Spagna. Una strage. Un inferno dantesco, secondo i sopravvissuti. Forse il macchinista correva troppo, la prima stima dei periti delle ferrovie.

Lo Ior vuole convincere il Papa


di MASSIMO FRANCO

avanti alla scrivania del presidente dello Ior c un mobile con una scritta latina incisa: In labore et virtute omnia, nel lavoro e nella virt c tutto. Per Ernst Von Freyberg, lavvocato tedesco nominato nel febbraio scorso al posto di Ettore Gotti Tedeschi nellinterregno fra le dimissioni di Benedetto XVI e lelezione di papa Francesco, le prossime settimane saranno probabilmente decisive per dimostrarlo. Impresa non facile.
CONTINUA A PAGINA 17

Primo Piano

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Il governo Le scelte

Decreto del Fare, s alla fiducia Ma in Aula si crea lingorgo


Lega, 5 Stelle e Sel presentano 251 ordini del giorno Seduta fiume nella notte. Soldi ai partiti, il ddl slitta
ROMA Il governo supera lo scoglio del voto di fiducia sul cosidetto decreto del Fare, il maxiprovvedimento di 114 articoli che contiene una serie di misure per il rilancio delleconomia pi una lunga serie di varie ed eventuali. E lo supera anche bene, con 427 s, una ne. Ma il via libera di ieri non risolve i problemi sul tavolo del governo, visto che lostruzionismo messo in campo dallopposizione, e in particolare dal Movimento 5 Stelle, ritarda non solo il voto finale sul decreto ma, a cascata, anche gli altri provvedimenti in coda per lesame in Parlamento. Dopo la fiducia Gli articoli arrivata allora di del decreto pranzo la Camera del Fare passata allesame dei 251 ordini del giorno depositati in gran parte proprio dal Movimento 5 Stelle (ma anche da I s alla fiducia Lega e Sel). Ieri sul decreto, 167 mattina il ministro i voti contrari per i Rapporti con il Parlamento Dario quarantina in pi rispetto ad Franceschini stimava una veloun mese fa quando la fiducia cit di crociera da 100 ordini era stata messa su un altro de- del giorno addirittura ogni 30 creto, quello per le emergenze. ore. In realt il ritmo non staAlla prova del pallottoliere, to cos soporifero ma la discusdunque, la maggioranza tiene sione andata avanti per tutta nonostante i tanti motivi di la giornata e al momento non si tensione delle ultime settima- sa quando finir. Ieri la maggioranza ha votato il s alla seduta fiume fino al via libera definitivo, ma sa bene che potrebbe essere unarma a doppio taglio, con il rischio di assenze fra i propri banchi e la possibilit di andare sotto su qualche voto. Sarebbe uno smacco. E poco cambia se gli ordini del giorno non sono delle modifiche del testo ma dei semplici impegni che il governo prende davanti al Parlamento, di solito vaghi, molto spesso lasciati cadere. Quello che conta, per la maggioranza, evitare lincidente. In pi si complicato il caso del tetto agli stipendi dei manager pubblici. Un principio introdotto per la prima volta dal governo Monti con la legge Salva Italia, che fissava a 300 mila euro lordi lanno il compenso massimo per i vertici di alcune aziende pubbliche. E che il decreto del Fare avrebbe dovuto estendere ad un gruppo pi ampio di societ. Alla fine, per, non cambiato molto. E quello che gi due giorni fa sembrava un giallo si arricchito di un nuovo capitolo. Proprio parlando dellemendamento che ha modificato il testo su questo punto, il deputato di Scelta civica Andrea Vecchio attacca i funzionari della Camera, dice che manipolano le leggi . Unaccusa definita falsa e diffamatoria dai due relatori del provvedimento, Francesco Boccia per il Pd e Francesco Paolo Sisto per il Pdl, ai quali si associa anche la presidente della Camera, Laura Boldrini. Ma, pur mettendo da parte la polemica sui funzionari di Montecitorio, il merito di quellemendamento continua a far discutere. Anche il ministero dellEconomia avrebbe sollevato pi di un dubbio e la norma, pur difesa marted sera
Protesta I deputati della Lega contro il decreto svuota carceri (Ansa/ Zucchi)

114 427

Il tetto per i manager Polemiche sulle norme per il tetto allo stipendio dei manager pubblici che dovrebbero essere modificate al Senato

dal ministero dello Sviluppo economico, dovrebbe essere riscritta nel passaggio al Senato. I due relatori hanno presentato anche un ordine del giorno sulla Tobin Tax, limposta sulle transazioni finanziarie. Il testo prova ad andare incontro alle richieste del Movimento 5 Stelle che voleva estendere lapplicazione della tassa anche alle speculazioni pi spinte e cio al cosiddetto day trading, lacquisto e la vendita dei prodotti finanziari da chiudere nello stesso giorno. Lordine del giorno dei due relatori pi prudente ma apre alla possibilit di estendere la tassa a tutte le operazioni se il gettito dovesse essere inferiore alle attese. Ma al di l del merito sulle singole modifiche e sui singoli ordini del giorno lo scontro ormai tutto politico. E si allarga anche ad altri argomenti a partire dai costi della politica. Slitta il dibattito in Aula sul disegno di legge che abolisce il finanziamento diretto ai partiti. Dopo un duro confronto fra maggioranza e opposizione la commissione Affari costituzionali di Montecitorio ha deciso che il testo non sar pi in Aula domani, come inizialmente previsto, ma il primo agosto. Rinvio anche per il disegno di

I punti

I compensi ai vertici di aziende pubbliche


Il decreto avrebbe dovuto estendere il tetto massimo di 300 mila euro allo stipendio dei manager pubblici, deciso dal governo Monti, a un gruppo di societ pi ampio. Ma cambier poco

legge sul voto di scambio. Dopo le polemiche per i possibili effetti sui processi in corso, la commissione Giustizia del Senato ha riaperto il termine per la presentazione degli emendamenti. E il Pd si dice pronto a correggere il tiro chiedendo di considerare reato la promessa non solo di soldi ma anche di altre utilit, e lasciando la

Wi-fi libero ma meno fondi


Liberalizzazione del wi-fi: superato il nodo della tracciabilit degli utenti. Ma i fondi per la banda larga sono stati ridotti da 150 a 130 milioni

Voto di scambio Dopo le polemiche sugli effetti, rinvio anche per il ddl sul voto di scambio Diffamazione, duello maggioranza-governo
pena a 12 anni, cos come nella legge del 1992. Scontro tra governo e maggioranza sul disegno di legge che riguarda la diffamazione. Alla Camera, in commissione Giustizia, il sottosegretario Cosimo Ferri boccia gli emendamenti presentati dai relatori, Walter Verini (Pd) e Enrico Costa (Pdl), che estendono la diffamazione anche ai siti internet.

Immobili ai Comuni e debito pubblico


Accelerato il passaggio dei beni del demanio agli enti locali: se il Comune vende limmobile, il 25% dellincasso andr allo Stato per ridurre il debito

Lorenzo Salvia
lsalvia@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il sondaggio Giudizio positivo sul premier, meno sullesecutivo

Letta supera Renzi nella gara di popolarit


Il giudizio su...
Enrico Letta Presidente del Consiglio Matteo Renzi Sindaco di Firenze del Pd Emma Bonino Ministro degli Esteri
Sondaggio ISPO Ricerche

Il giudizio sulloperato del governo 62 61 60


Tra... Tutti positivo negativo non sa

39

58

Valori percentuali

3 2 3

chi vota Pd 52 chi vota Pdl 52

46 45

DARCO

MILANO Nel mese di luglio il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha accresciuto il suo seguito personale. Lo rivela un sondaggio dellIstituto per gli studi sulla pubblica opinione (Ispo). A maggio la popolarit del premier veniva stimata al 59 per cento, mentre ora salita al 62. Letta ha cos superato nella classifica dei politici pi apprezzati dagli italiani il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, che si colloca al 61 per cento. Questultimo, in discesa da maggio di tre punti. Oggi la differenza tra i due di un solo stacco, al di sotto del margine di approssimazione statistica, anche se non va omesso che i trend sono inversi.

Sembra cos manifestarsi anche dai sondaggi la sempre pi evidente rivalit tra i due. Che, va aggiunto, hanno comunque entrambi valori di popolarit rari tra i politici. Sul trend della percentuale di Letta bisogner poi vedere come incider landamento del governo. Il suo un credito sostanzialmente personale. Il parere degli italiani sul governo favorevole solo al 39 per cento. Un dato che potrebbe migliorare come peggiorare e a seconda di questo, soprattutto nel lungo periodo, incidere positivamente o meno sul credito del premier. Sul governo, secondo il sondaggio, pesano le critiche degli elettori di tutti i partiti, compre-

si quelli che lo compongono. Se vero infatti che il 52 per cento dellelettorato del Pd appoggia lesecutivo, pure vero che il 46 per cento dello stesso lo giudica negativamente. Valori simili si trovano sondando il Popolo della libert: il 52 per cento contento del governo, ma il 45 no. Una particolarit interessante sul premier il suo consenso tra i laureati in generale: del Pd (79 per cento) e del Pdl (71). Significativa infine la popolarit del ministro degli Esteri, Emma Bonino, al 60 per cento. Solo un punto dietro i due litiganti.

Francesco Rigatelli @rigatells


RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Primo Piano

Lostruzionismo Calcolate 30 ore di dibattito

Il post
Sul blog Ieri sullhome page del sito, Beppe Grillo ha pubblicato il post Le stalle dItalia in cui attacca la politica e il Parlamento dei servi, il governo inesistente e senza peso internazionale, invitando a rompere lo status quo perch ormai, scrive, il lezzo delle stalle insopportabile

Grillo lancia la carica: via il letame dallItalia Boldrini: basta insulti


La replica della Camera: parole distruttive
ROMA Beppe Grillo spara cannonate dal suo blog, parlando di unItalia ridotta a stalla invasa dal letame e intanto i suoi uomini dalla tomba maleodorante (come il leader chiama il Parlamento, senza averlo mai frequentato) lanciano un ostruzionismo a tutto campo per fermare il decreto del Fare, ma soprattutto per bloccare la riforma costituzionale con la creazione del Comitato dei 42. Motivo: ad agosto la gente distratta, meglio rimandare a settembre. Come dice il capogruppo alla Camera Riccardo Nuti: Dobbiamo modificare la Costituzione nel silenzio dellestate?. Non dobbiamo e dunque via a un ostruzionismo a oltranza. Il post di Grillo lancia la carica, facendo un quadro dellItalia non esattamente idilliaco, anche grazie al ricorso alla mitologia greca: Bisogna ripulire lItalia come fece Ercole con le stalle di Augia, enormi depositi di letame spazzati via da due fiumi deviati dalleroe. una fatica immane, ma per salvarsi, o almeno limitare i danni, bisogna risanare il Paese, vanno sradicati inciuci, connivenze, diritti acquisiti, rendite di posizione, burocrazia. Nel suo post Grillo ne ha per tutti, per le grandi opere inutili come lExpo e la Tav, per la spending review che stato solo un pessimo slogan, per i tagli della spesa che hanno prodotto il nulla. Risultato: LItalia come una scimmia ipnotizzata da un pitone. Il nuovo idolo sacro lo status quo: niente deve cambiare pena la catastrofe. Insomma: Il lezzo delle stalle ormai insopportabile. Post sgradito, naturalmente, a molti esponenti del Parlamento. Il presidente del gruppo misto Pino Pisicchio parla di vilipendio delle istituzioni. Mara Carfagna scrive un tweet: Grillo istiga allodio e alla violenza. Basta con questo patetico fascismo 2.0. Venti deputati democratici scrivono alla presidente della Camera, Laura Boldrini, chiedendo un suo intervento. Che arriva: Con il suo linguaggio aggressivo e distruttivo, Grillo continua a rovesciare insulti sulle istituzioni. I suoi costanti attacchi verbali contribuiscono non poco a screditarle. Serve pi rispetto per i cittadini e per coloro che li rappresentano. Intanto i parlamentari a 5 Stelle cercano di rallentare il decreto del Fare. Perch? Perch siamo contrari ai decreti, se non ci sono i criteri di urgenza spiega il vicecapogruppo Villarosa perch questo un decreto omnibus, che incosti-

Baci e applausi Due momenti della giornata di ieri nellAula di Montecitorio, che ha votato la fiducia posta dal governo Letta sul decreto del Fare: qui a destra (foto Minnella/Corbis), nel capannello di deputati del Pdl, spicca il bacio di Ignazio La Russa a Daniela Santanch; nella foto in basso (Eidon), una panoramica sui deputati del Movimento 5 Stelle

La replica La presidente della Camera Laura Boldrini ha subito replicato: Basta rovesciare insulti sulle Istituzioni

Alla Cerimonia del Ventaglio

Grasso:ilgoverno devedurare

Sostenere con compattezza lesecutivo. Cos il presidente del Senato, Pietro Grasso, alla stampa parlamentare per la Cerimonia del Ventaglio (con lautrice dellopera Iulia Bazieva nella foto Minichiello): La stabilit devessere garantita in qualunque modo la Cassazione si pronunci su Berlusconi.

tuzionale. E poi, dice Francesco DUva: Avevamo presentato 400 emendamenti, ridotti a 21 e poi a 8 per fare in fretta e rendere il decreto presentabile. Non servito. Lobiettivo della protesta per soprattutto bloccare il ddl costituzionale sulle riforme, facendolo slittare a settembre. Non possibile modificare la Costituzione sotto lombrellone, dice Manlio Di Stefano. Useremo ogni mezzo democratico, attacca Alessandro Di Battista. Non piace, non solo la tempistica, ma anche il contenuto: Non si pu delocalizzare dice Riccardo Nuti e affidare a un comitato, anzich alle Camere, il compito di modificare la Costituzione. Non piacciono neanche elenca Luigi Di Maio laumento delle accise sulla benzina, labolizione del tetto di stipendio ai manager e il salvataggio dei doppi incarichi per i sindaci. E cos, avanti con ostruzionismo. Tutti i 106 deputati a 5 Stelle presentano un ordine del giorno: calcolando venti minuti a deputato, tra dichiarazione di voto e altro, fa oltre 2.000 minuti, pi di 30 ore. Ma chi lha deciso? Nessuno, dice Alessio Tacconi (di cui ancora in questi giorni il meet up europeo ribadisce la richiesta di espulsione). Non labbiamo votato, concorda Marta Grande. E in effetti non tutti sono entusiasti di questo ostruzionismo non deliberato. Tra loro Tommaso Curr, che aveva un emendamento pronto a passare. Ma alla fine nessuno si oppone e tutti vanno in Aula con il loro ordine del giorno. La seduta notturna vede la partecipazione in massa dei deputati a 5 Stelle. A chi li accusa di bloccare i provvedimenti su omofobia e finanziamento pubblico ai partiti, i parlamentari rispondono piccati. Stupidaggini, dice Marialaura Orefice.

Alessandro Trocino
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il Movimento Lite per il pagamento di un consulente. Lex capogruppo si dimette da portavoce: Ma solo per ragioni personali

Il caso Lombardi e lossessione scontrini dei 5 Stelle


Quella fattura lho saldata io Comunque mi sarebbe piaciuta pi riconoscenza dallassemblea
ROMA Arriva la notizia che i deputati del Movimento 5 Stelle hanno litigato unaltra volta per una questione di denaro. Lidea di averne tanto a disposizione li rende fragili, incerti, meticolosi, attenti, severi. Nessuno si fida di nessuno. Non si sono fidati nemmeno di Caris Vanghetti, il consulente che, nelle settimane iniziali dellavventura a Montecitorio, cur la comunicazione per il gruppo. E che adesso, mandato a casa, ha presentato il conto (scontrini e fatture, lossessione dei grillini che torna). Il Vanghetti faceva tutto da solo. Personaggio memorabile. Trov i posti a sedere per i deputati in Aula. Organizz la visita ai carabinieri feriti nellattentato a Palazzo Chigi. Cera una parlamentare che doveva allattare e lui le fece aprire una stanza. Il Vanghetti faceva tutto da solo e cos la fattura che presenta salata: 10 mila euro netti. Il Vanghetti faceva tutto da solo e invece ora nelle stanze dellufficio stampa del gruppo c uno staff importante. Carlo Passarello: Mhmm... S, certo... La faccenda Vanghetti... Io non ne so niente, ma aspetta che chiedo.... (Si sente Passarello mettere una mano davanti alla cornetta e dire: C il Corriere che vuole sapere di Vanghetti... che facciamo?. E uno, risoluto: Passalo a me). Ciao, sono Andrea Cottone... Parlo io perch Nicola Biondo, il capo, impegnato. Qual il problema?. Vanghetti, il vostro predecessore. tutto a posto. Ha presentato una fattura, stato liquidato. Punto. Nessun problema. Veramente risulta che i deputati non volevano pagare. Ripeto: tutto a posto. Quanto poi alla storia che in sua difesa sia intervenuta Roberta Lombardi, e che per questo si sia dimessa da presidente, una storia inventata. Lo scrive Il Fatto. La Lombardi si dimessa per ragioni personali, bellissime ma personali. Nei prossimi mesi, infatti, potrebbe non avere pi tanto tempo a disposizione. una notizia stupenda, ma siccome anche privata, chiaro che tu ora te la devi dimenticare. Roberta Lombardi conferma: s, ha qualche bella ragione personale per essersi dimessa da presidente del gruppo (in Transatlantico molti si accorgono di come sia raggiante). Il suo turno di portavoce era finito gi lo scorso mese di giugno, e per questo aveva ceduto il ruolo a Riccardo Nuti. Fino al marzo del prossimo anno, per, avrebbe dovuto mantenere lincarico di presidente (con la responsabilit, quindi, di dover mettere la firma su tutti i contratti e gli ordini di spesa). Ma a Nuti ha lasciato pure questincombenza. Fin qui, burocrazia parlamentare e liete notizie. Poi, per, c anche la polemica. Ruvida, ovviamente. Sentite: Caris Vanghetti ha lavorato tanto e bene, per tutti. E mi sarebbe piaciuta un po pi di riconoscenza da parte dellassemblea. Ma va bene cos. Tanto, poi, quella fattura lho saldata io. chiaro che questultima frase non solo entra automaticamente nellelenco di quelle pi celebri pronunciate dalla Lombardi nella sua breve esperienza politica le altre: Prima di degenerare il fascismo aveva un alto senso dello Stato; Napolitano si goda i nipotini; Chi fa la spia una merda ma conferma anche il tormentato rapporto che i grillini hanno con i soldi. Un rapporto complicato forse dal fatto di essere arrivati in Parlamento con lordine degli elettori e di Beppe Grillo di farne risparmiare il pi possibile e di guadagnarne il meno possibile (inutile riferire i commenti di alcuni deputati del movimento quando hanno appreso dallagenzia Ansa che il loro gran capo e comico ha affittato una delle sue ville, quella sul mare di Bibbona, in Toscana, a 14 mila euro a settimana). Per si cap davvero subito che il denaro scatenava strani imbarazzi. Il senatore Roberto Cotti, ospite di Un giorno da Pecora su Radio2, confess di aver dovuto chiedere un prestito in banca, subito dopo essere stato eletto. Il deputato Ferdinando Dino Alberti fu sorpreso mentre a Montecitorio mangiava al self-service sotterraneo e subito post in rete lo scontrino (un primo, due contorni e mezza bottiglia di acqua: 6 euro). Il leggendario Vito Crimi raccontava di dividere la stanza di un alberghetto dietro alla stazione Termini con un suo collaboratore (32 euro a notte). La stessa Lombardi confess di aver smarrito il portafogli con dentro tutti gli scontrini accumulati da quando era stata eletta e subito fu trafitta dai volgari sospetti della rete. E lasciamo poi stare il dibattito perch di dibattito si tratt che esplose intorno alla vicenda delle buste paga. Il punto : perch litigate, in un vortice di sospetti e paure, sempre e solo per i soldi? (Risponde la deputata Federica Dieni, 27 anni, da Reggio Calabria) La colpa tutta di voi giornalisti! Invece di raccontare i tanti provvedimenti a cui lavoriamo.... Per un po ossessionati dagli scontrini siete... Macch!. Per esempio: lei ci va o no alla buvette? Io? Scherza? No no, assolutamente... Io, se capita, vado solo al bar del piano terra. Alla buvette. Oh... quella la buvette?.

Tensioni Roberta Lombardi, 40 anni, ieri si dimessa dalla presidenza dei 5 Stelle alla Camera, ma nega che la scelta sia legata alla fattura non pagata al portavoce Caris Vanghetti, 38 anni, giornalista (in alto, foto Dagospia)

Fabrizio Roncone
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Banca BSI si congratula con Giovanni Soldini per la grande prestazione alla Transpac Race da Los Angeles a Honolulu a bordo di Maserati. Un risultato ottenuto con competenza, dedizione e passione. Gli stessi valori che BSI mette nel suo lavoro di tutti i giorni.

Banchieri svizzeri da 140 anni. Con passione.

www.bsibank.com

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Primo Piano

Fisco Il governo

Tasse alte perch non tutti le pagano


Il premier: gli italiani che hanno portato i soldi allestero ora verseranno il dovuto
ROMA Nel nostro Paese le tasse sono troppo alte perch non tutti le pagano. In visita insieme al ministro dellEconomia, Fabrizio Saccomanni, allAgenzia delle Entrate, il presidente del Consiglio Enrico Letta rilancia la battaglia contro levasione fiscale. Promettendo limpegno a usare tutti i soldi che verranno dalla lotta allevasione per abbassare la pressione fiscale, Letta ha assicurato che il governo non far sconti, e che andr avanti con forza e determinazione alle fortune e ai patrimoni nascosti al Fisco italiano, ovunque siano, nei paradisi fiscali o in Svizzera. Che per inciso, secondo Saccomanni, pronta a cooperare nella lotta allevasione. Gli italiani che hanno portato i soldi fuori dallItalia ha detto Letta parlando ai dipendenti dellAgenzia delle Entrate devono sapere che non pi come cinque o dieci anni fa. Devono capire che conviene anche a loro riportare i soldi in Italia e pagare il dovuto. Con il consenso che si creato in ambito internazionale tra i Paesi industrializzati sulla cooperazione per la lotta alleconomia sommersa, ha avvisato Letta, oggi non ci sono pi le coperture di qualche anno fa, quelle che hanno consentito di portare fuori confine tanta ricchezza prodotta in Italia. Il clima cambiato ha aggiunto il presidente del Consiglio, lamentando che in Italia fino a poco tempo fa non si parlato un linguaggio efficace ed univoco sullevasione fiscale. Solo da poco si parla di urgenza e dellimpossibilit di perdere altro tempo per affrontare il problema, che secondo Letta non davvero pi rinviabile. Levasione fiscale anche un problema di concorrenza e di competitivit del Paese. Se lItalia poco competitiva ha detto Letta perch c una fetta importante di economia in nero, che distorce la concorrenza e crea inefficienza. Perch chi non paga le tasse, oltre ad avere un vantaggio competitivo su chi le paga, pu anche permettersi unorganizzazione economica e del lavoro inefficiente, perch i margini di profitto li ha comunque, e questo crea un sistema inefficiente. facile vincere usando il doping, come ha fatto chi ha vinto, truccando, il Giro dItalia ed il Tour de France ha detto Letta, che ieri mattina ha anche incontrato i segretari dei tre sindacati confederati proprio per discutere dei progetti del governo in materia fiscale. Ai dipendenti dellAgenzia delle Entrate e di Equitalia, lavanguardia della lotta contro levasione sempre pi spesso esposta allira (se non

Niente coperture Non ci sono pi le coperture di qualche anno fa LAgenzia Il riconoscimento ai dipendenti dellAgenzia delle Entrate

Indiscreto

Destinazione Italia Road show del governo


ROMA Partir a settembre il tour internazionale del presidente del Consiglio per promuovere gli investimenti diretti esteri nel nostro Paese. Destinazione Italia servir a proporre ai grandi investitori mondiali le opportunit daffari nel nostro Paese, dove la presenza dei capitali esteri troppo limitata, ha detto ieri Enrico Letta. Se gli stranieri comprano aziende italiane, anche importanti, non un fatto negativo. Se questi capitali servono a queste aziende per competere meglio sui mercati internazionali, aiutano ha detto il premier, sottolineando come un sistema fiscale pi semplice sia una delle condizioni per lattrazione degli investimenti esteri.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Guarda il video con una chiamata gratuita al

+39 029 296 61 54

peggio) dei contribuenti, Letta ed il ministro Saccomanni hanno espresso riconoscenza vera e sincera. Il vostro lavoro ha detto in particolare il presidente del Consiglio ci d la possibilit di applicare la Costituzione, che dice parole molto forti sullequit e la solidariet: quella Costituzione vive se siete messi in condizione di lavorare bene e se i risultati del vostro lavoro sono tangibili e visibili ai cittadini. Tutti devono applicare la Costituzione e questo deve spingerci verso comportamenti coerenti. Ed il primo a dover adempiere ai propri compiti, il primo a rispettare le regole, deve essere lo Stato ha detto Letta. Ed i cittadini, gli interlocutori con i quali avete a che fare tutti i giorni, una parte di ragione ce lhanno, se limpegno che gli viene loro chiesto non simmetrico con quello dello Stato, che quando sbaglia deve pagare. E deve essere attentissimo a come si utilizzano le risorse pubbliche. Il nostro principale nemico, chi ostacola il nostro lavoro, perch lo priva di senso, non sono gli evasori aveva detto il direttore dellAgenzia, Attilio Befera ma chi dilapida le risorse cos faticosamente recuperate.

La lettera

Le promesse fiscali (da rispettare)

Entrate Enrico Letta ha incontrato ieri i dipendenti dellAgenzia delle Entrate di Roma. La stretta di mano con il direttore Attilio Befera

Mario Sensini
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso Debutta il documento unico di regolarit tributaria

E i grillini inventarono il Durt, 21 obblighi in pi per i Piccoli


di DARIO DI VICO
La battuta pi feroce di Alberto Microsatira, un blogger molto attivo su Twitter: In Inghilterra tutti si chiedono come si chiamer Royal Baby, da noi che nome prender la prossima tassa. Il neonato Durt, al secolo documento unico di regolarit tributaria, non una tassa in senso letterale ma di fatto lo diventa perch impone 21 adempimenti burocratici in pi ad artigiani e piccoli imprenditori della filiera delledilizia e dei servizi di manutenzione. Una ditta che ha partecipato a un appalto per essere pagata deve comunicare si pensa ogni 30 giorni allAgenzia delle Entrate tutti i dati delle buste paga dei dipendenti e delle liquidazioni Iva che diventano mensili. Solo dopo aver ricevuto il bollino blu del Fisco limpresa pu rivolgersi alla controparte e finalmente chiedere di essere pagata. Il Durt viaggia dentro larticolo 50 dellex decreto del Fare e un risultato lo ha ottenuto subito: ha fatto infuriare il portavoce di Rete Imprese Italia Ivan Malavasi e il presidente dei costruttori Paolo Buzzetti che ha addirittura minacciato di scendere in piazza contro la nuova scandalosa norma. Il Durt, dunque, lennesimo laccio che finisce per legare le attivit delle piccole imprese e costringerle a perdere tempo e soldi in adempimenti formali che se in una grande impresa sono delegati alle strutture ad hoc, nella piccola investono direttamente limpegno del titolare. La

Protesta Il presidente dei costruttori Paolo Buzzetti ha minacciato di scendere in piazza contro la nuova scandalosa norma

novit per per cos dire politica perch sulla materia fiscale sorto un inedito asse. A inventare il Durt stato un esponente del Movimento 5 Stelle, Giacomo Pisano, che riuscito con un blitz delle commissioni Affari Costituzionali e Bilancio in seduta comune a far approvare il suo emendamento. Con tanti saluti alla semplificazione e ai comizi veneti di Beppe Grillo che si era sbracciato per intascare il voto degli artigiani delusi. Pisano per non ce lavrebbe fatta senza laiuto del rappresentante del governo, il viceministro Stefano Fassina, uomo di punta del Pd. Alzando la mano in segno di approvazione Fassina ha fatto lassist decisivo e ha permesso al grillino Pisano di mettere a segno la sua iniziativa. A niente valsa lopposizione di Enrico Zanetti di Scelta civica, lasse del cambiamento Pisano-Fassina lha avuta vinta portandosi dietro il Pd. Ma cos facendo i pap del Durt hanno messo nei guai il governo che ora sta tentando disperatamente di

rimettere mano al testo, anche perch larticolo 50 introduce qualcosa che larticolo 51 in teoria avrebbe dovuto in parte abolire. La confusione la fa da padrona e cos il governo del Fare e delle semplificazioni rischia di presentarsi come quello che aumenta gli adempimenti burocratici e discrimina di nuovo i Piccoli. E sicuramente non un gran successo. Anche perch il governo il titolare di quella Pubblica amministrazione colpevole di un incredibile ritardo nei pagamenti alle imprese e solo adesso sta onorando le prime fatture. Artigiani e medi imprenditori finora avevano guardato con favore allesecutivo di Enrico Letta e avevano accettato persino la logica operativa del cacciavite, poche riforme e tanta manutenzione straordinaria. Non pensavano per che con laiuto dei grillini il cacciavite di Letta finisse nei loro occhi. dariodivico
RIPRODUZIONE RISERVATA

Caro Direttore, si pensava che il tema della lotta allevasione si fosse attenuato. Prendiamo atto con soddisfazione delle dichiarazioni del presidente del Consiglio che ha tenuto a ribadire alcuni concetti fondamentali. Per esempio che le tasse solo alte perch non tutti le pagano. E fin qui. Che gli italiani che hanno portato i soldi fuori devono sapere che non come cinque o dieci anni fa. Su questo faremo una lotta senza quartiere allevasione fiscale (finalmente ci sarebbe da dire). E ancora limpegno a usare tutti i soldi che verranno dalla lotta allevasione per abbassare la pressione fiscale. Applausi. Tutto ci musica per le orecchie per chi (i soliti noti) sono costretti (da anni) a pagare servizi anche a furbetti vari. Furbetti che non hanno ancora capito che qui non pi solo una questione di equit. Che di questo passo (prima o poi) anche i polli di Trilussa si esauriscono. Quindi aspettiamo fiduciosi. Facciamo tutto questo e facciamolo in fretta. Perch il clima sar pure cambiato, ma ai cittadini serve a poco prendere dimpegni, fare dichiarazioni o quantaltro. Ai cittadini serve ormai una cosa sola. Fatti.

Johannes Bckler
johannes.buckler@email.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo Piano

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

I partiti Il centrosinistra

Letta scuote i suoi: ora non ci sono alternative


Ai deputati pd: non fate i fighi. Ma Gentiloni: nel governo pi vizi che virt
ROMA I fighi. Li chiama proprio cos, Enrico Letta, i fighi. E quando parla di fronte ai deputati del suo partito (lincontro col Pdl, gi fissato per oggi, invece slittato) lo scandisce: Questi mesi dimostrano che, pur nella fatica, possiamo fare cose e farle bene. Ma, lavvertenza, sulle riforme basta giocare a fare finta, a darsi un tono su Twitter, a cercare lapplauso facile, a fare i fighi. Perch non basta pi. Altrimenti, la subordinata, saremo tutti travolti. Il niet a qualsiasi tentazione di elezioni anticipate netto. Arriviamo in fondo e cambiamo questo sistema insieme. Il percorso non deve avere il nome di nessuno. Non deve esserci alcun protagonista. Sembra un richiamo, e neanche troppo implicito, a chi come Laura Puppato o Pippo Civati nelle ultime settimane s smarcato pi volte dallazione dellesecutivo. E nella platea di deputati, che per la stragrande maggioranza lo applaude, qualcuno nota il silenzio su quel passaggio dei parlamentari vicini a Renzi. Un sospetto che si fa molto pi concreto quando Paolo Gentiloni rompe il muro di s al discorso lettiano e si smarca dal coro. Enrico, dobbiamo essere poco compiacenti e molto esigenti nei confronti nostri e del governo. E soprattutto dobbiamo ammettere che nelle ultime settimane, nellazione del governo, ci sono stati pi vizi che virt. Ma questo succede dopo. Prima Letta aveva ribadito che rispetto al suo governo continuano a non esserci alternative. La

La citazione

Non ci sono alternative a questa maggioranza. N lo il voto. Citando Aldo Moro: questo il tempo che ci dato. Cos il premier Letta ieri ha rievocato il discorso del 28 febbraio 1978 in cui il presidente della Dc (nella foto Ansa) spiegava ai suoi lingresso del Pci nella maggioranza di governo

gente ci giudica per quello che facciamo al governo, non per quello che faremmo per ipotesi. Possiamo riscrivere il dna del Pd cos. E ancora, sempre dalla viva voce del premier: Io ce la metto tutta e ce la possiamo fare. Quindi, cera stato anche un richiamo a quel Pd entrato in crisi durante le elezioni per il presidente della Repubblica: Dobbiamo costruire il Pd. Sono solidale con Epifani. Il partito gli va dietro. Dobbiamo avere ben chiaro tutti che siamo di fronte a unimpresa importantissima e drammatica, largomentazione di Andrea Martella. E soprattutto, aggiunge il vicepresidente del gruppo parlamentare del Pd, bisognerebbe lavorare per rinnovare il profilo del governo mettendo in cima alle gerarchie la detassa-

zione di impresa e lavoro, e facendole seguire dallo stop allaumento dellIva e dellImu. Il tutto in un quadro in cui chiaro, la sottolineatura del dalemiano Andrea Manciulli, che il governo non pu cadere anche perch gli italiani non vogliono che cada. I renziani, che attendono novit sulla partecipazione del sindaco alla Direzione di domani, rinviano lo scontro ai giorni che verranno. Tra loro girato persino un sms anonimo che minac-

Lsms anonimo Tra i renziani gira un sms: dai giudici se non si fissa la data delle assise. Slitta lincontro premier-Pdl

cia un ricorso in tribunale se non verr fissata la data del congresso. Se incontrassi Enrico Letta, dice Dario Parrini, a un passo dal diventare segretario del partito toscano, gli direi che lesecutivo dovrebbe sempre di pi tingersi di Pd. Smarcandosi dal Pdl e accelerando su alcune questioni come la riforma della legge elettorale. Sar forse questa impostazione il motore dei rumors che si inseguono nelle ultime ore. Voci secondo cui Renzi stesso potrebbe farsi carico di sostenere uniniziativa referendaria che abbia tra gli obiettivi proprio labolizione del Porcellum. Uniniziativa in campo c, ed quella del costituzionalista Stefano Passigli, che ne ha gi parlato con Epifani e Vendola. Per il sindaco sarebbe un modo di

marcare la differenza rispetto al partito, certo. Ma anche di abbattere il principio della stabilit governativa a tutti i costi contro cui si scaglia un pezzo del mondo che risponde al sindaco di Firenze. Tipo il vicepresidente della Camera Roberto Giachetti: Non se ne pu pi. Adesso se in Aula vedessimo un vaso in bilico che sta per caderci in testa, non ci potremmo muovere perch c questa benedetta stabilit del governo da preservare. Un ragionamento che Letta, qualche ora pi tardi, respinger al mittente. Con la frase contro i fighi. E con unaggiunta: Io sono per la centralit del Parlamento. Ci sono dei limiti che non superer mai. Ma vi dovete fidare.

Tommaso Labate
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lo shopping letterario a Roma

Da Bauman a Ferragina Il sindaco va a sinistra (in libreria)


MILANO Viviamo in un mondo ingiusto, non ci sono pi figure di riferimento, c solo una cosa da fare: amare. Altrimenti ci si sente soli, soprattutto nel Pd. quello che Matteo Renzi pensa, anche se non parla. Ieri era in silenzio stampa, ma gli otto libri con cui stato fotografato a Roma, fuori dalla Feltrinelli vicino alla Camera, sono eloquenti. Due titoli confermano lo spostamento a sinistra: Danni collaterali (Laterza) di Zygmunt Bauman, sulle diseguaglianze globali, e Chi troppo chi niente (Bur/Rizzoli) di Emanuele Ferragina, docente di Politiche sociali a Oxford. Interlocutoria, invece, la scelta della raccolta di recensioni di Alessandro Baricco, renziano della primora, Una certa idea di mondo (Feltrinelli). Di che umore ? Malinconico, come il cognome del protagonista del romanzo di Diego De Silva, Sono contrario alle emozioni (Einaudi). Storia di un uomo cos ferito dalla vita, e dallamore, che mente persino al suo psicoterapeuta. I pensamenti si fanno pi larghi e profondi con Il complesso di Telemaco (Feltrinelli) di Massimo Recalcati, psicologo sociale: diagnosi sui rapporti tra genitori e figli dopo il tramonto del padre. Che fare? Amare: lo cantano il gruppo rock di cui Renzi ha preso i testi commentati, Muse. Love is our resistance (Arcana), le poetesse arabe di Non ho peccato abbastanza (Mondadori) e lo spagnolo Pedro Salinas (1891-1951) in La voce a te dovuta (Einaudi). I versi in copertina si concludono con questa immagine: la solitudine immensa / damarti solo io.

Otto volumi
Il sindaco di Firenze Matteo Renzi, 38 anni, ieri a Roma (Ansa)

Luca Mastrantonio @criticalmastra


RIPRODUZIONE RISERVATA

Retroscena Nel patto la segreteria a Cuperlo, la premiership al primo cittadino

Le tappe
contri, a fare delle puntate a Roma con regolarit, a coltivare progetti per il futuro. E a curare le regioni in cui meno forte. Quelle meridionali, in special modo. In Campania sta riuscendo a rompere gli equilibri consolidati. In Sicilia, dopo la vittoria dei suoi candidati a Siracusa e Comiso, e grazie allattivismo del palermitano Faraone le cose non stanno andando male. In Puglia Michele Emiliano ha fatto dichiarazione di voto per Renzi e ha sparato a zero su Letta, invitandolo ad andarsene. Solo la Calabria sembra inespugnabile.

E su congresso e cariche interne nasce lasse dalemiani-renziani


Lipotesi di primarie a dicembre. La replica: irresponsabile
ROMA Sono degli irresponsabili, mormora Paolo Gentiloni. Sono degli irresponsabili, diceva qualche giorno fa Massimo DAlema ad alcuni parlamentari amici. Gentiloni e DAlema: due modi opposti di vedere il Pd e la politica. Eppure entrambi sono preoccupati per la piega che sta prendendo il tormentone congresso s, congresso no. Lex premier, notoriamente, non un amico di Matteo Renzi, come invece lo Gentiloni, eppure teme che il tentativo di mettere in difficolt il sindaco di Firenze, alla fine metta in difficolt il Pd. E come Renzi, DAlema ritiene che le assise nazionali debbano tenersi senza ulteriori titubanze. Perci c chi sta lavorando alacremente perch il sindaco e lex premier tornino a parlarsi. Si tratta di Goffredo Bettini, il quale non si limita a questo, ma cerca di dar forma e forza a una sorta di patto tra dalemiani, renziani, giovani turchi, veltroniani e cani sciolti per il rilancio del partito e per porre un argine al trio Franceschini-Letta-Bersani, ossia i tre esponenti del Pd che vengono indicati come i promotori della strategia delleterno rinvio del congresso. Il lavorio riservato di questi giorni, avviato prima della partenza estiva sia di Bettini che di DAlema, proseguir a settembre. Ma al Pd si vocifera gi di questo patto. E si parla di unipotetica intesa per lorganigramma futuro: Cuperlo segretario, Bettini presidente e Renzi candidato premier. La strategia del rinvio che ha messo in allarme pi duno nel Pd, ovviamente, viene smentita in tutti i modi dai diretti interessati. E infatti, formalmente, non vi saranno slittamenti. Il ruolino di marcia prevede una Direzione domani e unaltra il 31 luglio. La prima dar il mandato a Epifani di chiudere nellapposita commissione la vicenda delle regole sui capisaldi caldeggiati dai bersaniani divisione dei ruoli tra leader e candidato premier segretari locali eletti dagli iscritti. Quindi lassemblea nazionale si riunir il 15 settembre. Domenica 15 dicembre, invece, si svolgeranno le primarie per lelezione del segretario. Ed questa la data che non va bene ai renziani, anche se ancora ieri Guglielmo Epifani ha vestito i panni del mediatore con il braccio destro del sindaco di Firenze Luca Lotti. La scelta del 15 dicembre fa ridere, allora tanto vale fare le primarie il 25 direttamente, commenta ironico Davide Faraone. E Angelo Rughetti osserva: Ci ha messo meno Kate a fare il royal baby che Epifani a convocare il congresso. Insomma, di fronte al pressing dei renziani Epifani una data la dar. Ma una data che ha tutte le caratteristiche per saltare, essendo cos prossima alle festivit... E allora il gruppo dirigente del Pd che vuole lo slittamento del congresso potrebbe riuscire nel suo intento, arrivare al congresso a ridosso delle elezioni: le comunali di marzo (data in cui Renzi dovrebbe aver gi deciso se ricandidarsi o no a Firenze) e le regionali di maggio. una guerra dei nervi nei confronti del

Domani Formalmente nessuno slittamento nellagenda del Pd. Domani si tiene la direzione nazionale 31 luglio Altra direzione prima delle vacanze a fine mese. Prima di agosto si dovrebbe scoprire la distribuzione dei ruoli di segretario e candidato Su Facebook Epifani-Bersani e Civati-Vita fotografati da Mentana alla Camera 15 settembre Si svolge lassemblea nazionale del Pd 15 dicembre La data di cui si discute per le primarie, quella pi discussa dai renziani

A bordo campo Il sindaco: Non posso rimanere a bordo campo. Cos ora punta a conquistare le regioni del Sud
A livello nazionale, invece, i renziani preannunciano nuove battaglie. Sul finanziamento ai partiti, che slitter a dopo lestate per evitare che la maggioranza vada in frantumi, i sostenitori del sindaco non hanno intenzione di tacere. E Giachetti riprender la questione della riforma del Porcellum chiedendo la procedura durgenza e andr avanti dritto come un treno, anche se il rinvio della revisione della legge elettorale una delle assicurazioni sulla vita di questo governo...

La strategia del rinvio Il premier, Franceschini e Bersani vengono indicati come i promotori della strategia delleterno rinvio delle assise

sindaco, che ultimamente sembrava funzionare. per questo che Renzi ha smesso di parlare. Non di puntare alla politica nazionale, per. Non posso rimanere a bordo campo e perdere il controllo della situazione, ha spiegato ai fedelissimi. Cos Renzi continua a macinare in-

Maria Teresa Meli


RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Primo Piano

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Conti pubblici La sentenza


Il caso Tra le conseguenze cera anche lincandidabilit per dieci anni e lo scioglimento del consiglio regionale. Ora meno poteri alla Corte dei conti

di SERGIO RIZZO
ROMA Stretta per i governatori con le mani bucate, titolava lAnsa il 26 luglio del 2011. Per il quarto governo di Silvio Berlusconi erano gli ultimi mesi di vita. Mentre la lettera della Banca centrale europea che chiedeva allItalia un altro pesante giro di vite stava per partire da Francoforte, la commissione bicamerale sul federalismo preparava una sorprendente quanto inedita ghigliottina politica per chi avesse male amministrato le Regioni. Un decreto legislativo, frutto di un accordo fra i relatori Enrico La Loggia (Pdl) e Antonio Misiani (Pd) che prevedeva lo scioglimento immediato del consiglio regionale e la rimozione contestuale del governatore in caso di grave dissesto finanziario della sanit. Un dissesto nel quale, naturalmente, la Corte dei conti avesse accertato la responsabilit gestionale del presidente della giunta regionale. E la rimozione non avrebbe rappre-

La Consulta salva i governatori con i conti della sanit in rosso


Il decreto antideficit ne prevedeva la rimozione. Incostituzionale
zio, Umbria, Emilia Romagna e Campania. Obiettivo, demolire tanto quel decreto legislativo come pure la legge voluta dal governo di Mario Monti, uno degli ultimi provvedimenti approvati nella scorsa legislatura, anche per arginare scandali come quello dei fondi del consiglio regionale del Lazio. Il successo delloffensiva, condotta al pari di quella che alla Consulta pochi giorni prima aveva salvato le Province anche da alcuni avvocati chiamati a far parte del comi-

nenza. Allo stesso modo saltata la relazione di fine legislatura regionale. Ovvero, una specie di due diligence della situazione finanziaria della Regione, che il presidente uscente era tenuto a sottoporre allesame di un tavolo tecnico interistituzionale, organismo composto pariteticamente da esponenti ministeriali e regionali. La relazione avrebbe dovuto chiarire le eventuali carenze nella gestione, denunciando le spese incompatibili con i vincoli di bilancio e rendendo pubblici i rilievi della Corte dei conti. Gli stessi magistrati contabili avrebbero poi dovuto esprimere una valutazione sulla due diligence, che sarebbe stata resa nota con la pubblicazione sul sito della Regione. Bollata di incostituzionalit come la norma che consentiva alla Ragioneria di attivare verifiche sulla

Niente interdizione Sparisce anche linterdizione dagli incarichi per direttori generali, amministrativi e revisori
sentato che una parte della sanzione politica a carico del governatore. Forse addirittura la meno pesante. Perch il politico rimosso non avrebbe potuto candidarsi per dieci anni alla Regione, alla Provincia e al Comune, n tantomeno al Parlamento nazionale o europeo. Ma neppure aspirare, per un periodo cos lungo, a un qualunque posticino di sottogoverno. Tutto questo valeva fino al 16 luglio scorso, quando la Consulta lha dichiarato costituzionalmente illegittimo. La sentenza, chilometrica, stata pubblicata tre giorni dopo. Lha originata un ricorso presentato da tutte le Regioni a statuto speciale (Sicilia, Sardegna, Friuli-Venezia Giulia, Valle dAosta e Trentino Alto-Adige), dalle Province autonome di Trento e Bolzano nonch dalle Regioni Calabria, Latato di saggi incaricato dal Parlamento di studiare le riforme costituzionali, non stato certo schiacciante. Ma i segni sono stati comunque profondi, compresa una limatura ai poteri della Corte dei conti, che erano stati rafforzati sul finire del 2012 dal provvedimento del governo Monti. Oltre alla sanzione politica prevista per il governatore la Corte costituzionale ha fatto ad esempio saltare linterdizione decennale da qualsiasi incarico in enti vigilati o partecipati da enti pubblici a carico dei direttori generali, dei direttori amministrativi e sanitari del servizio sanitario regionale, del dirigente dellassessorato competente nonch dei revisori dei conti coinvolti nel dissesto finanziario della sanit. Per i revisori era prevista anche la comunicazione, da parte della Corte dei conti, allordine professionale di apparteregolarit della gestione amministrativo-contabile anche nei confronti delle Regioni e delle Province autonome di Trento e Bolzano, nel caso di evidenti situazioni di squilibrio finanziario, quali il ripetuto utilizzo dellanticipazione di tesoreria. Oppure anomalie nella gestione dei servizi. O anche laumento non giustificato delle spese in favore dei gruppi consiliari e degli organi istituzionali: una previsione introdotta dal provvedimento anti Batman. Dulcis in fundo, la Consulta ha cancellato le sanzioni a carico delle Regioni autonome e delle Province di Trento e Bolzano per il mancato rispetto del patto di Stabilit interno. Cose come il divieto di assumere o di indebitarsi per investire, ma anche lobbligo di tagliare almeno del 30 per cento le indennit del governatore e degli assessori.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La legge Il progetto domani in Consiglio del ministri. Le Province restano ma vengono svuotate di poteri e degli organi politici

Il nodo dellExpo frena le citt metropolitane


Pisapia andrebbe sulla poltrona di Podest dal primo gennaio, il Pdl resiste
ROMA C ancora un nodo da sciogliere sul disegno di legge che svuota le Province, in arrivo sul tavolo del Consiglio dei ministri di domani. Ed un nodo stretto attorno allExpo di Milano del 2015, a dimostrazione di quanto lappuntamento sia considerato importante anche dai partiti. Ieri lultima bozza del provvedimento, 23 articoli, stata al centro di una lunga discussione nel pre consiglio, la riunione tecnica che prepara le sedute di Palazzo Chigi. Il problema sono le citt metropolitane, le dieci grandi aree urbane che da Milano a Roma, passando per Bologna e Firenze fondono di fatto gli attuali Comuni con le attuali Province. Dice il disegno di legge che le citt metropolitane diventeranno operative dal primo gennaio del 2014. Questo vuol dire che tra cinque mesi il sindaco del capoluogo si trasforma in sindaco metropolitano, prendendo di fatto anche i poteri del corrispondente presidente della Provincia. A Milano il sindaco Giuliano Pisapia, del centrosinistra, prenderebbe di fatto il posto di Guido Podest, che invece del Pdl. Considerando che la Regione Lombardia guidata dalla Lega con Roberto Maroni, il Pdl rischierebbe di essere tagliato fuori o comunque di avere meno spazio in tutte quelle attivit che le amministrazioni locali stanno mettendo in campo in vista

Cosa cambia A decidere saranno le assemblee

Gli insulti su Facebook

La Camera contro i fan di Crozza


Censura, con minacce di azioni legali, della presidenza della Camera contro il post pubblicato sul profilo Facebook Siamo la gente (a destra) linkato nella Maurizio Crozza fan page (nella foto grande il comico) in cui c chi propone di bruciare vivo chi lavora alla Camera per contribuire al risparmio della spesa pubblica.

dellExpo. E la cosa non piace al Pdl che chiede di cambiare questo passaggio. Una soluzione, per, non stata ancora trovata. Per il resto il disegno di legge conferma nella sostanza le anticipazioni delle ultime settimane con un percorso che si annuncia lungo e graduale. In attesa che il Parlamento approvi il disegno di legge costituzionale che cancella la parola Province dalla Carta fondamentale, le cosiddette amministrazioni di mezzo restano ma vengono svuotate di poteri e soprattutto dei loro organi politici. Le Province diventeranno delle assemblee dei sindaci del territorio e, come stabilito allarticolo 12 della bozza, saranno proprio i sindaci a eleggere fra loro il nuovo presidente e i consiglieri: 10 per le Province fino a 300 mila abitanti, 12 per quelle fino a 700 mila abitanti, 16 per quelle pi grandi. Tutti gli incarichi saranno gratuiti. Unelezione di secondo livello, cio senza chiamare alle urne i cittadini, come quel-

10 23

Le citt metropolitane Sono Roma, Milano, Torino, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Napoli e Reggio Calabria. Il disegno di legge prevede che diventino operative dal primo gennaio del 2014

gli articoli della bozza del disegno di legge che svuota le Province, in discussione nella riunione del Consiglio dei ministri di domani. Il provvedimento avr conseguenze anche sullExpo di Milano del 2015

la voluta dal governo Monti e poi bocciata dalla Corte costituzionale, perch varata per decreto legge e senza aver prima modificato proprio la Costituzione. Non vengono pi definiti collegi delle autono-

mie come nella prima bozza circolata una ventina di giorni fa ma limpostazione esattamente la stessa che, riportata da alcuni giornali e poi ripresa da alcuni siti Internet non sempre in modo corretto, aveva spinto il presidente Enrico Letta a parlare di notizie false. Le funzioni vengono ridotte a tre, fissate allarticolo 13: ambiente, trasporto locale e programmazione della rete scolastica. Confermate anche le norme che spingono i piccoli Comuni a fondersi fra loro o almeno a creare delle unioni, sempre con organi a costo zero, in modo da risparmiare sulle spese per i servizi. Nel testo, invece, non si parla della cancellazione o dellaccorpamento delle societ delle amministrazioni locali. Ci sono quasi 5 mila enti intermedi di Regioni, Comuni e Province dice il ministro per gli Affari regionali Graziano Delrio che devono essere razionalizzati. Questo lavoro era gi previsto, lo riprenderemo. Se ne riparler a fine agosto, mettendo allo stesso tavolo tutti gli enti locali interessati.

Lorenzo Salvia
lsalvia@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Primo Piano

La crescita I mercati

I primi segnali della ripresa Obama: patto per la classe media


La Bce: migliora la situazione del credito alle famiglie
FRANCOFORTE Le speranze di unuscita dalla recessione hanno spronato i mercati finanziari delleurozona ai massimi degli ultimi due mesi, sulla scia di una forte crescita dei primi dati manifatturieri (Pmi) del terzo trimestre, risultata ai livelli pi alti degli ultimi 18 mesi. Lindice generale degli acquisti manifatturieri, elaborato dalla societ Markit, cresciuto in luglio dell 1,7% a quota 50,4 punti (ben sopra le attese di 49,1 punti), segnando il quarto aumento consecutivo, con un balzo oltre la soglia dei 50 punti, che separa la crescita dalla contrazione. Il dato seguito con grande interesse in tutto il mondo, ha lanciato un segnale di ottimismo ai mercati finanziari fin dal primo mattino di ieri. Le Borse valori hanno puntato al rialzo, poco impressionate dal calo delle Borse asiatiche sui timori per la crescita cinese e hanno chiuso al rialzo, anche sulla scia di Wall Street e delle vendite di case nuove negli Usa, al massimo degli ultimi cinque anni. Ha trasmesso ottimismo anche il presidente Barack Obama, sostenendo basta (alle) inuguaglianze, e promettendo un patto per la classe media, la quale motore delleconomia e merita salari pi equi dopo anni di erosione, mentre un amministratore delegato guadagna il 40% in pi. Le Borse valori di Parigi e Francoforte hanno chiuso in rialzo, rispettivamente, dell1% e dello 0,78%, Londra avanzata dello 0,35%. Mentre Madrid e Milano, di nuovo maglie rosa dEuropa, sono avanzate dell1,47% e l1,26%. Inoltre, come conseguenza dellincremento degli indici

1,7%

Laumento degli acquisti manifatturieri a luglio: quarto aumento di seguito

manifatturieri lo spread fra i Bund decennali e i Btp calato ulteriormente, a quota 273 punti, mentre leuro si rafforzato oltre quota 1,32 dollari, ai massimi dal 20 di giugno. Il segnale forte di ripresa della manifattura europea provenuto soprattutto dalla Germania e, a sorpresa, anche dalla Francia. Al punto che il ministro delle Finanze Pierre Moscovici ha commentato che stiamo uscendo dalla recessione, con la ripresa del Pil stimata intorno allo 0,2% nel secondo trimestre. Un quadro di progressiva stabilizzazione e di ritorno alla crescita entro lanno, sia pure da un livello basso, come aveva previsto la Bce guidata da Mario Draghi. Ricorre domani, 26 luglio, il primo anniversario del discorso con il quale il presidente della Banca centrale ha promesso di fare whatever it takes, tutto il

possibile, per salvare leuro. La Bce, secondo primi giudizi degli esperti potrebbe non ritoccare i tassi di interesse nei prossimi mesi di agosto e settembre. Nel frattempo, dal

nuovo rapporto sullandamento del credito pubblicato ieri dalla Bce, emerso un lieve miglioramento delle condizioni di finanziamento delle banche nelleurozona nel corso del secondo trimestre. Tuttavia, gli standard per la concessione di prestiti alle imprese si sono ulteriormente irrigiditi, a causa delle prospettive sfavorevoli per lattivit economica, e la domanda toccher il punto di minimo del corso dei prossimi tre mesi. Invece, rispetto ai primi tre mesi del 2013, secondo la Bce limpatto del quadro economico generale e delle prospettive del mercato immobiliare ha interrotto linasprimento delle condizioni di prestito per le famiglie che acquistano case nel secondo trimestre, con il tasso di stretta in calo al 7% dal 14% del primo trimestre.

Marika de Feo
Bce Il presidente Mario Draghi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lanalisi Cinque anni di crisi hanno ridefinito le gerarchie tra Paesi. E il ritmo della crescita globale sar pi basso di quello registrato fino al 2007

Prove di addio alla lunga Recessione, con la spinta dellEst


La Cina seconda economia mondiale, Singapore eguaglia la Svizzera per patrimoni gestiti
Dichiarare la fine ufficiale della Grande Crisi un passo che probabilmente i responsabili delle istituzioni internazionali non si affretteranno a compiere. I rischi, soprattutto nei Paesi europei ad alto debito, sono ancora significativi. I segni di un cambiamento di stagione, per, ci sono. Ieri, quelli evidenziati dallIndice dei responsabili degli acquisti hanno detto che larea euro sta uscendo da sette trimestri di contrazione economica. Lindice settimanale elaborato dalla societ di analisi Now-Casting, daltra parte, racconta che leurozona tornata a crescere dalla prima settimana di giugno, tra lo zero e lo 0,2% (0,09% venerd scorso). Soprattutto, lindicazione pi forte del nuovo clima arrivata dagli Stati Uniti, quando il presidente della Fed, la banca centrale, Ben Bernanke, ha fatto sapere che la politica monetaria eccezionalmente espansiva degli ultimi tempi andr a ridursi, probabilmente gi negli ultimi mesi di questanno. Segno che leconomia americana tornata a farcela senza stimoli non convenzionali, smentendo le paure di chi presidente Obama in testa riteneva che i tagli automatici al bilancio federale scattati a inizio anno avrebbero approfondito la crisi. In realt, le imprese con pi certezze sulle tasse e con nuove forme di approvvigionamento finanziario (bond societari e prestiti non bancari) hanno ripreso a investire: c chi ritiene che il ritmo di crescita americano ritenuto new normal dopo la crisi, cio parecchio ridimensionato rispetto ai primi Anni Duemila, possa non essere il 2% ma qualcosa di pi. Nessuna crisi, per, una volta terminata fa tornare le cose come prima. A maggior ragione la pi dura e lunga dagli Anni Trenta. Innanzitutto, il ritmo della crescita globale sar pi basso di quello a cui eravamo abituati fino al 2007. Il Fondo monetario internazionale prevede per il 2013 una crescita mondiale del 3,1% e per il 2014 del 3,8%: nei quattro anni precedenti la crisi era stata attorno al 5%. Il calo dipende dal fatto che, in Occidente, una serie di bolle si sono sgonfiate e si stanno sgonfiando; che lEuropa ancora in seria difficolt, con debiti pubblici in crescita in molti Paesi; che gli Emergenti, in testa i Bric (Brasile, Russia, India, Cina), stanno rallentando e devono adeguare al nuovo mondo i vecchi paradigmi fondati sulle esportazioni. Il modello economico sta cambiando, sostiene Marco Mazzucchelli, managing director della banca svizzera Julius Br. A suo parere, questo nuovo ambiente economico potrebbe favorire le imprese europee, che a una crescita economica a basso ritmo sono pi preparate delle concorrenti, soprattutto dei Paesi emergenti, e potranno anche beneficiare di una riduzione dei costi delle materie prime e dellenergia e anche di qualche calo nominale dei salari. Sar comunque una crescita meno impetuosa che in passato. Non solo. Cinque anni di crisi hanno anche ridefinito le gerarchie tra Paesi. Gli Emergenti non sono andati in recessione e quindi si sono rafforzati rispetto alle economie tradizionalmente considerate ricche. Nel 2011, la Cina ha superato per Prodotto lordo il Giappone ed diventata la seconda economia del pianeta (entro fine decennio superer probabilmente quella degli Stati Uniti). Ma anche dal punto di vista strutturale il mondo si riorientato e la perdita di egemonia occidentale ha subito unaccelerazione. Ieri, il Financial Times riportava che Singapore diventata un centro globale di gestione dei patrimoni quasi uguale per dimensioni alla Svizzera, in grado cio di sfidare una preminenza consolidata da decenni. Qualcosa destinato a fare cambiare i punti di riferimento dati per scontati fino a pochi anni fa: la ricchezza si muove su una diversa mappa geografica. Uno studio che confronta lo stock di strade, aeroporti, centrali elettriche, palazzi dabitazione, centri commerciali e altre strutture di 30 Paesi il Global Built Asset Wealth Index prevede che nel 2014 la Cina dovrebbe superare gli Stati Uniti come Paese con il maggiore patrimonio costruito: gi alla fine del 2012, il valore americano era di 39.700 miSTIMA 0 +0.5 migliore +1.0 +1.5

Quantitative easing La politica monetaria espansiva degli Usa andr a ridursi gi negli ultimi mesi di questanno. Segno che leconomia sta tornando a crescere, senza stimoli

Previsioni positive LFmi prevede per il 2013 una crescita mondiale del 3,1% e per il 2014 del 3,8%: nei quattro anni precedenti la crisi era stata attorno al 5%

Previsioni di crescita del Pil (2013, % rispetto allanno precedente)


-3.0 Austria Giappone Stati Uniti Canada Svezia Svizzera Regno Unito Germania Belgio Francia Paesi Bassi Area Euro Italia Spagna
Fonte: Economist

media +2.0

peggiore +2.5 +3.0

-2.5

-2.0

-1.5

-1.0

-0.5

Landamento del Pil negli ultimi sei anni


20 10 2014 0 -10 2007 -5 -10 2007

CINA
8,4%

5 0

ITALIA
0,4%

STATI UNITI
2,8% 2014

10 5 0 -5

GERMANIA
1,9%

liardi di dollari contro i 35.400 di quello cinese. In attesa di superare gli Stati Uniti per Prodotto lordo, la Cina inizia dunque a costruire primati. Gi nel 2012, altro esempio, i cinesi sono diventati i maggiori viaggiatori per turismo del mondo, con oltre 82 milioni di persone che sono andate allestero (questanno si prevede che saranno 90 milioni): segno che hanno deciso di consumare pi di prima. In generale, si pu dire che lo spostamento dellasse delleconomia mondiale da Ovest verso lAsia sia stato accelerato dalla crisi. Ci, in Occidente, pu essere letto in termini negativi, ma anche in positivo. Prima di tutto, i Paesi emergenti fino a qualche anno fa erano soprattutto fabbriche (di merci in Cina, di servizi in India) o fornitori di materie prime (agricole il Brasile, energetiche la Russia): ora sono sempre pi grandi mercati ai quali le imprese europee e americane possono puntare. Secondo, gli sbilanci delleconomia che hanno portato alla crisi del 2008 tra tutti il pi importante, la bilancia commerciale cinese immensamente positiva rispetto agli Stati Uniti tenderanno a ridursi con il cambiamento di modello dei Paesi emergenti, nei quali dovranno crescere i consumi pi delle esportazioni. La Grande Crisi ha cio riportato a un nuovo livello, in teoria pi sostenibile, gli equilibri economici e finanziari globali. I rischi non mancano, come sottolinea spesso il Fondo monetario: una nuova crisi del debito in Europa, non del tutto da escludersi, avrebbe ripercussioni negative globali, ridurrebbe i commerci e bloccherebbe i canali finanziari, quasi certamente provocando altre recessioni. Il sentimento globale, per, si sta orientando nella direzione opposta. A questo punto, per Paesi e imprese si tratta di sapersi adeguare alla globalizzazione-post-recessione. O, se si vuole, alla fine non ancora ufficiale della Grande Crisi. E di arrivarci in forma. Purtroppo, il ventre molle delleconomia mondiale sta nellEuropa del Sud, Italia compresa: l i debiti pubblici restano alti, le riforme arrancano, il cambiamento trova grandi opposizioni e la recessione continua. Gettare un occhio al resto del mondo tornato a crescere non sarebbe male.

2014

2014

Danilo Taino @danilotaino


RIPRODUZIONE RISERVATA

2009

2011

2013

2009

2011

2013

-5 2007

2009

2011

2013

-10 2007

2009

2011

2013

Fonte: Dati e previsioni Ocse, organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico

CORRIERE DELLA SERA

10 Primo Piano
#

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Il caso diplomatico Le polemiche

Bonino passa allattacco: autorit kazake intrusive


Scarne le prime informazioni dal Viminale
ROMA Continua a produrre scintille tra Italia e Kazakistan, il caso di Alma Shalabayeva, la moglie del dissidente Mukhtar Ablyazov, espulsa dalle nostre autorit il 31 maggio scorso e deportata insieme alla figlia Alua di 9 anni nella Repubblica dellAsia Centrale. Al ministro degli Esteri Emma Bonino, che nellaudizione di ieri al Senato ha definito intrusivo e inaccettabile il comportamento dellambasciatore kazako Andrian Yelemessov, ha risposto indirettamente il vice-premier di Astana, Yerbol Orynbayev, in una conferenza stampa a Bruxelles. Valuteremo tempestivamente le misure da adottare nei confronti dellambasciatore, ha detto la titolare della Farnesina, precisando che al momento lipotesi dellespulsione non sul tavolo, anche per evitare misure di controreazione che indebolirebbero la nostra presenza ad Astana. Aspettiamo la decisione ufficiale, se viene espulso reagiremo, ha dichiarato di rimando Orynbayev. Il quale ha riproposto lo scenario del ritorno in Italia della signora Shalabayeva e della figlia, a condizione che il nostro Paese fornisca garanzie collaterali, cio lassicurazione che la donna torni in Kazakistan nel caso venga chiamata a testimoniare in un processo. Ma Orynbayev ha confermato anche tutta lambiguit della posizione kazaka, ricordando che Shalabayeva in Italia ha presentato un passaporto falso, rischia 4 anni di prigione e ci pone in dubbio il suo ritorno. La circostanza del passaporto (della Repubblica Centrafricana) falso stata confermata dallInterpol, ma smentita dallavvocato della donna. Davanti alla Commissione per i diritti umani di Palazzo Madama, Emma Bonino si
Audizione Il ministro degli Esteri Emma Bonino, 65 anni, al suo arrivo ieri alla Commissione per i Diritti umani di Palazzo Madama, dove ha riferito sul caso Shalabayeva (foto Ansa)

La reazione Astana: se lambasciatore venisse espulso reagiremmo. Ma per ora lipotesi non sul tavolo

prodotta in unappassionata rivendicazione della correttezza del proprio comportamento nel corso dellintera vicenda. Convincente soprattutto nella parte dedicata alle lezioni da trarre per il futuro,

a tratti emotiva e personale, il ministro degli Esteri tuttavia apparsa spesso sulla difensiva nella ricostruzione degli avvenimenti, dominata dalla preoccupazione di conciliare letica delle convinzio-

ni e quella delle responsabili- gurata anche agli occhi dei t, ossia la fedelt alla propria media uningiustificata restoria e la lealt alla coalizione sponsabilit oggettiva della di governo. Farnesina, nonostante fosse Offro il mio contributo del tutto estranea alla gestiosulla mia posizione e sulle ne e perfino allinformazione azioni intraprese dalla Farne- sulle prime e decisive fasi di sina ha esordito Bonino, quegli episodi. con la serenit di chi non ha Da questo, il ministro ha lesinato alcuno sforzo e con la tratto la lezione di un nuovo sensibilit di chi, per passione e pi efficace raccordo delle e attivit politica, ha fatto del- altre Amministrazioni con il la tutela dei diritti umani la ministero degli Esteri, esiragione di unintera esisten- genza, cos la Bonino in Senaza. to, condivisa in pieno dal Il nocciolo della ricostru- presidente del Consiglio Letzione quello di essere stata ta. tenuta alloscuro dal ministeI prossimi passi devono anro dellInterno e poi, messa in dare in direzione della tutela allarme da esponenti della so- della signora Shalabayeva e ciet civile, informata in mo- della figlia: una priorit assodo evasivo e parziale. Ma dal 2 giugno, quando alla parata sui I tormenti Fori Imperiali chiese Il ministro: Dal 31 maggio su chiarimenti al collega questa vicenda non ci ho Angelino Alfano, Bonino ha detto di aver dormito. Tormenti ne ho avuti e lavorato incessante- continuer ad averne mente per tutelare al meglio i diritti della signora Shalabayeva, e di sua luta che il capo della diplomafiglia, sensibilizzare il gover- zia sente come un obbligo no italiano e raccogliere tutte morale prima che politico. le informazioni del caso, av- Sul piano personale, Emma viare tutti i necessari contatti Bonino ha ammesso di aver esterni. vissuto con grandissima Non sono mancate frecciate amarezza gli attacchi di questi nellesposizione del ministro, giorni. Consapevole di veder che ha definito scarne le messa in gioco la propria creprime ricostruzioni del Vimi- dibilit, unico patrimonio nale. Citando poi altri episodi che ho, il ministro ha prorecenti, come il caso Datagate, messo che ci sar modo per il sorvolo del presidente boli- restaurarla: dal 31 maggio viano Morales o il fermo a Pa- su questa vicenda non ci ho nama dellex agente della Cia dormito. I miei tormenti li ho Seldon Lady coinvolto nel se- avuti e continuer ad averne. questro di Abu Omar, Bonino Paolo Valentino ha lamentato che si sia confi RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso A Pyongyang vedr Kim Jong-un

La mission impossible dellonorevole Razzi Porto pace in Corea


MILANO Pu Antonio Razzi riuscire dove lOnu e la diplomazia di mezzo mondo, finora, hanno potuto poco: mettere pace tra le due Coree, far rientrare la minaccia atomica? Ci sono spiragli di dialogo. Cos il senatore del Pdl, ex Responsabile, segretario della commissione Esteri, ieri sera, lasciata lAula, partito alla volta di Pyongyang. Si fermer per una missione di tre giorni. E in agenda c lincontro con il leader Kim Jong-un. meglio non parlarne troppo. Controllano tutto, anche cosa viene pubblicato in Italia. Non vorrei che, visto che a volte i giornalisti prendono per i fondelli, alla fine ci ripensassero. Giornalisti o meno, lobiettivo in effetti appare ambizioso. Tanto che

La frase/1

Lobiettivo C chi fa ironia ma forse ci voleva proprio Antonio Razzi per promuovere la riunificazione tra i due Paesi

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Primo Piano 11
#

Linchiesta Disputa sui documenti: secondo lInterpol il passaporto del Centrafrica della donna falsificato

Shalabayeva e il via libera dato dai pm


Il s della Procura allespulsione nonostante la richiesta degli avvocati

La tutela di Alma
e di sua figlia un obbligo morale, prima che politico
Emma Bonino

La vicenda

Blitz a Casal Palocco: Ablyazov non c trovate la moglie e la figlia

ROMA Il 31 maggio scorso, mentre Alma Shalabayeva era gi stata portata allaeroporto di Ciampino per il rimpatrio, i suoi avvocati chiesero che fosse interrogata per motivi urgenti. Listanza fu depositata nellufficio del pubblico ministero, ma tre ore dopo la donna era gi in volo verso Astana a bordo del jet privato. Mentre si fa pi aspro lo scontro tra polizia e difensori sulla consegna della moglie del dissidente Mukhtar Ablyazov, emergono nuovi dettagli su quanto accadde in quei tre giorni di fine maggio. Nuovi interrogativi sulle fasi cruciali della procedura utilizzata. Un iter segnato da una fretta spasmodica, che dimostra ancora una volta come le autorit italiane abbiano accettato le imposizioni della diplomazia kazaka. Listanza e il nulla osta Si torna dunque al 30 maggio, quando viene firmato il provvedimento che dispone il trattenimento della donna nel Cie di Ponte Galeria. Le generalit fornite sono quelle di Alma Ayan, il passaporto rilasciato

ritiene invece necessario ascoltare la versione della signora. Alle 17 arriva il via libera alla partenza perch, viene adesso specificato, il nulla osta dellautorit giudiziaria deve tenere conto soltanto dellesigenze processuali e in questo caso erano state salvaguardate. La nota dellInterpol Liter seguito viene ritenuto corretto dal governo italiano. Fino al 12 luglio scorso quando il presidente del Consiglio Enrico Letta riunisce a palazzo Chigi i titolari di Interno, Esteri e Giustizia e arriva la clamorosa marcia indietro: Risulta che la procedura non stata comunicata ai vertici di governo, il provvedimento di espulsione revocato. La polizia italiana finisce sotto tiro, cos come il ministro dellInterno Angelino Alfano. In soccorso della polizia italiana ieri arrivata la presa di posizione dellInterpol con comunicati che evidentemente servono a difendere lintero organismo internazionale che in questa storia ha avuto un ruolo determinante, visto che fino al 4 giugno nessuno si era accorto che Ablyazov era un dissidente. In una lettera inviata dal segretario generale Ronald K. Noble al capo della polizia Alessandro Pansa si ribadisce che il signor Ablyazov un ricercato e, a tuttoggi, il segretariato generale dellInterpol non ha ricevuto alcuna comunicazione ufficiale dal Regno

1 2 3 4

Nella notte tra il 28 e il 29 maggio, 50 uomini della Squadra mobile compiono un blitz in una villa di Casal Palocco, alle porte di Roma. Cercano Mukhtar Ablyazov, ricco oppositore del regime kazako e nemico del presidente Nazarbayev, da anni in fuga dal suo Paese. Ma in casa ci sono solo la moglie, la figlia e altri familiari

Alma e la piccola Alua rimpatriate ad Astana su un jet privato


Alma viene portata al Centro di identificazione ed espulsione di Ponte Galeria, mentre la bimba affidata a un familiare. Il 31 maggio si ricongiunge alla madre a Ciampino: le due donne sono imbarcate su un jet privato proveniente da Lipsia e diretto ad Astana

I legali Gli avvocati della signora avevano chiesto di ascoltarla sui suoi documenti didentit
dalla Repubblica Centrafricana. Secondo la polizia falso. La mattina successiva, cos come prevede la prassi, la signora compare davanti al giudice di pace che convalida latto. Si decide cos di procedere allespulsione e vengono chiesti i nulla osta alla procura della Repubblica e al tribunale per i minorenni sulla partenza della figlia Alua, che ha 6 anni. Lavvocato Riccardo Olivo deve incontrare la sua cliente alle 15, ma gli viene comunicato che le due donne sono gi state trasferite a Ciampino. Suo figlio, lavvocato Francesco Olivo decide allora di presentarsi subito in procura, deposita unistanza per certificare che in realt il documento originale. Poi chiede ai pubblici ministeri di interrogare la signora evidenziando la necessit di convocarla per rendere spiegazioni circa il possesso dei documenti di identit. A questo punto il magistrato accetta di sospendere la procedura e chiede ulteriori chiarimenti alla polizia. Non

Il caso Il passaporto kazako della Shalabayeva e, in basso, quello rilasciatole dalla Repubblica Centrafricana

Unito, n da nessun altro Paese, circa il riconoscimento dello status di richiedente asilo/rifugiato. La richiesta di danni invece la polizia italiana a rendere noto come nellambito delle atti-

vit investigative svolte dalla questura di Roma, lInterpol del Centrafrica ha riferito che il passaporto esibito dalla signora Alma Shalabayeva, emesso dalla Repubblica Centrafricana, risulta falsificato. E aggiunge: Nei due passaporti intestati alla signora Alma uno rilasciato dal Kazakistan e laltro dalla Repubblica Centrafricana (quindi due Paesi di origine diversa) risultano, infatti, due luoghi di nascita differenti e in pi quello indicato nel passaporto della Repubblica Centrafricana risulta addirittura inesistente. Versione smentita dallavvocato Olivo: Si tratta di documenti autentici. I luoghi di nascita sono gli stessi: in un passaporto viene menzionato il villaggio (Jezdi o Zhezdi), nellaltro la regione (Karagandinskaya). Del resto agli atti c una lettera spedita al governo italiano il 18 luglio scorso a Cancellieri dal ministro della Giustizia centrafricano che conferma lautenticit del passaporto rilasciato alla signora Ayan. Questa mattina i legali discuteranno davanti al giudice di pace il ricorso contro il provvedimento di revoca del governo perch venga riconosciuta lillegittimit del decreto di espulsione firmato il 29 maggio scorso. E chiederanno anche il risarcimento dei gravissimi danni patrimoniali e morali patiti dalla signora e da sua figlia.

Fiorenza Sarzanini
fsarzanini@corriere.it
RIPRODUZ ONE RISERVATA

Esplode il caso politico: via Procaccini, respinta la sfiducia ad Alfano


Oltre un mese dopo esplode la tempesta politica: il 10 luglio il premier Letta ordina uninchiesta, il 12 il governo revoca lespulsione, il 16 si dimette Giuseppe Procaccini, capo di gabinetto del Viminale. Il Senato respinge la mozione di sfiducia nei confronti del ministro dellInterno Alfano

Tensione tra Roma e Astana sullambasciatore kazako in Italia


Il governo di Astana dice: Shalabayeva pu tornare in Italia, ma vogliamo garanzie e una cauzione. Il ministro degli Esteri Bonino attacca lambasciatore kazako a Roma definendo inaccettabile il suo comportamento, ma lipotesi dellespulsione per ora non sul tavolo

il viceministro degli Esteri Lapo Pistelli, racconta Razzi, quando ha sentito i propositi della sua missione ha sorriso: Se ci riesci, ti daranno il Nobel per la pace. Ma non vado cercando queste cose, si schermisce il senatore, che giorni fa, presentando la sua trasferta coreana, ha chiarito: Qualcuno ha ironizzato, ma forse ci voleva proprio Antonio Razzi per cercare di promuovere un progetto che nelle mie intenzioni dovrebbe portare, perch no, a un ravvicinamento tra i due Paesi, e a una riunificazione, a distanza da quel lontano 1953 quando al termine della guerra si separarono. Far cadere quel muro, lungo il 38 parallelo, come si riusciti a buttare gi quello delle due Germanie nel 1989, ancora un sogno che potrebbe, per, diventare realt. Certo, a fare il gioco dellironia (della sorte) ci si mette anche il cognome: si fa presto a ricordare le prove missilistiche che hanno fatto infuriare la comunit internazionale. Invece, spiega il senatore, con la Corea del Nord c un rapporto che viene da lontano. Basato su competenze (mi occupo della questione da tempo) ed esperienza (partecipo alle missioni in Corea da sei anni). Anche se questa volta diverso: Con Kim Jung-un non ho mai parlato a quattrocchi. Ma come, in

La frase/2

La minaccia Non vero che hanno la bomba atomica: io non lho vista

In Parlamento Antonio Razzi, 65 anni, senatore pdl, segretario della commissione Esteri. Nella scorsa legislatura stato deputato con lIdv, nel 2010 passato a Noi Sud

unintervista su Rete 8 ha raccontato di averlo incontrato, che lui ha studiato a Berna e avete parlato in tedesco? Ci siamo visti, ma non a quattrocchi. Non sono riuscito a fargli il discorso che volevo, un po difficile. Ma con la diplomazia, assicura, i rapporti vanno avanti. Razzi ha incontrato, qualche settimana fa, lambasciatore nordcoreano. Il primo passo sar organizzare un incontro tra i diplomatici di Nord e Sud Corea, a cena. Il senatore crede nel dialogo. Non crede invece a tutto quello che viene raccontato. Gi alle Iene aveva detto che non vero quello che dicono, che hanno la bomba atomica, che la stanno costruendo, assolutamente: io non lho vista latomica. E ora aggiunge: un paese di persone socievoli e perbene: se perdi un portafoglio con 100 euro, lo ritrovi e ce ne sono 200. Ma vedrete, vi racconter al ritorno....

Renato Benedetto @cidrolinx


RIPRODUZIONE RISERVATA

12

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Esteri
La crisi Ordine darresto per il leader spirituale dei Fratelli Musulmani e altri otto alti dirigenti del movimento

Egitto, lesercito chiama la piazza


Mobilitazione contro il terrorismo. Gli islamici: guerra civile
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

GERUSALEMME Le lenti nere degli occhiali da sole non oscurano il messaggio. Abdel Fattah Al Sisi generale, vicepremier, ministro della Difesa, uomo pi potente dellEgitto incita il popolo a manifestare, a scendere in piazza domani per conferirmi un mandato: Non vi ho mai chiesto nulla, adesso reclamo un vostro comando. Mostrate al mondo che avete una volont e che autorizzate le forze di sicurezza a intervenire per fermare la violenza e il terrorismo. In alta uniforme, Sisi parla davanti ai cadetti dellaccademia militare di Alessandria: il messaggio non per i ragazzi, le frasi sono rivolte a un leader di 62 anni, che ha perso il posto di presi-

dente tre settimane fa, quando lesercito lo ha arrestato. Mohamed Morsi non pu parlare, replica uno dei suoi consiglieri: Il generale vuole unautorizzazione al massacro, sta annunciando la guerra civile. Nessun egiziano che abbia un po di onore risponder allappello, commenta in televisione Mohamed elBeltagy, tra i capi dei Fratelli Musulmani. Il confronto a parole potrebbe diventare uno scontro sulle strade. Sisi invoca milioni di manifestanti, ancora di pi di quelli che hanno partecipato alla prima protesta contro Morsi il 30 giugno. Il movimento islamista promette cortei contro il colpo di Stato da trentaquattro moschee al Cairo: Non c altra soluzione che ridare il potere al legittimo presidente, dice Essam

el-Erian, importante dirigente della Fratellanza. Il generale ha tenuto il discorso a poche ore da un attentato contro una caserma della polizia a sessanta chilometri a nord della capitale e dopo gli scontri pi sanguinosi (12 morti nella notte tra marted e ieri) da quelli dell8 luglio quando oltre cinquanta sostenitori di Morsi sono stati uccisi dai poliziotti e dai milita-

ri. La penisola del Sinai resta fuori controllo, pi di venti agenti e soldati ammazzati in meno di un mese. Il portavoce di Adly Mansour, insediato come presidente ad interim dai generali, minaccia i Fratelli Musulmani: Non permetteremo che questo Paese diventi una seconda Siria. Chiunque ci provi verr trattato come un traditore. La procura egizia-

1,3
miliardi di dollari Il valore degli aiuti militari che ogni anno gli Usa mandano allEgitto, pari a 984 milioni di euro

4
caccia F-16 La partita di aerei destinati al Cairo che la Casa Bianca ha deciso non inviare a causa del golpe. Fa parte di un accordo su 20 jet

na ha ordinato larresto della guida spirituale e leader della Fratellanza Mohamed Badie e di altri otto dirigenti dei Fratelli musulmani, accusati di istigazione alla violenza. Pi conciliante Mohamed ElBaradei, premio Nobel per la pace e uno dei vicepresidenti: Una giustizia che corregga gli abusi e la riconciliazione nazionale basata sullaccettazione degli altri sono le nostre uniche possibilit, scrive su Twitter . Il movimento Tamarod (Ribellione) ha congegnato la raccolta firme e le proteste che hanno portato alla caduta di Morsi appoggia lappello del generale Sisi. Che ha voluto ribadire di aver solo compiuto il desiderio del popolo: Non pensiate che io abbia ingannato lex capo dello Stato. Gli ho sempre

detto che lesercito lesercito di tutti gli egiziani, che mantiene una posizione equilibrata rispetto alle parti. Assicura di non voler rallentare (neppure di un secondo) il processo politico annunciato: elezioni parlamentari e presidenziali agli inizi del 2014 sotto la supervisione degli europei e delle Nazioni Unite: Tutto il mondo pu venire a controllare. Quella parte del mondo che fondamentale per lesercito egiziano 1,3 miliardi di dollari lanno (circa 984 milioni di euro) in aiuti militari ha deciso di mandare ieri un segnale: gli Stati Uniti hanno sospeso la consegna di quattro caccia F-16 a causa dellinstabilit nel Paese.

Davide Frattini @dafrattini


RIPRODUZIONE RISERVATA

Le tappe: dal voto al golpe

Intervista La moglie delloppositore ucciso

Anche la Tunisia riprende la lotta Era la battaglia di mio marito


MILANO Basma Khalfaoui immagina il centro di Tunisi affollato di gente che protesta, a migliaia lungo avenue Bourguiba da oggi fino a met agosto per uno Stato laico, democratico e libero: Saremo tanti e questa volta tutti uniti. Perch crede in unampia adesione? La popolazione tunisina sta vivendo una pessima esperienza con il potere islamico al governo: Ennahda non un partito che mantiene le sue promesse, e sono tutti delusi. Il processo rivoluzionario non finito. C stata la primavera araba e adesso arrivata lestate. Basma Khalfaoui, 42 anni, ha vissuto la prima stagione di rivolta in seconda fila. Una lunga esperienza nei movimenti studenteschi e femministi, ma anche un carattere schivo: nei mesi concitati della caduta del dittatore Ben Ali e poi della vittoria alle elezioni del partito islamico moderato Ennahda, ha preferito lasciar spazio al marito, il leader dellopposizione progressista Chokri Belaid. Finch lo scorso 6 febbraio Belaid stato assassinato, e Basma ha ereditato la sua lotta: Non ne avevo scelta, la situazione del Paese troppo critica. Senza neanche darsi il tempo del lutto: Per il dolore ho tutta una vita. Di passaggio in Italia, ospite della festa nazionale di Sel a Sesto San Giovanni, spiega in che modo il suo Fronte popolare stia cercando unalleanza con tutte le forze laiche per aprire una nuova stagione di cam-

Le tappe
La rivoluzione Il 17 dicembre 2010 Mohammed Bouazizi, disperato per i propri problemi economici, si d fuoco. Diventa il martire simbolo delle proteste iniziate il 19

La vittoria Il 14 gennaio 2011 il ras Ben Ali, al potere da 24 anni, fugge allestero Il voto Nellottobre 2011 il partito islamico Hennada vince le elezioni. Lavvocato e oppositore Chokri Belaid (sopra) lo accusa di estremismo. Il 6 febbraio 2013 viene ucciso

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Esteri 13
Preparativi Una sostenitrice dei Fratelli Musulmani nel quartiere dellUniversit del Cairo, dove va avanti da settimane un sit in dei manifestanti pro Morsi (Ap)

Lanalisi

IL MEDITERRANEO IN FIAMME E LEUROPA GUARDA ALTROVE


di GIUSEPPE SARCINA

Presidente Mohamed Morsi, 61 anni, stato il primo presidente eletto democraticamente in Egitto. rimasto in carica dal 30 giugno 2012 al 3 luglio 2013

Tamarrod Alla fine di giugno esplode la protesta nei confronti del presidente e dei Fratelli Musulmani. Il movimento Tamarrod (Ribellione) raccoglie 22 milioni di firme contro Morsi

Il golpe Il 3 luglio, dopo un ultimatum di 48 ore, il generale Al Sisi destituisce il presidente e nomina ad interim Mansour Adly, capo della Corte Costituzionale, fino a nuove elezioni

Egitto a un passo dalla guerra civile. La Libia, probabilmente, non ne ancora uscita (e non parliamo della Siria). Anche dalla Tunisia arrivano segnali inquietanti: il fronte laico va riorganizzandosi per rovesciare il governo di Ennahda, non si capisce se pacificamente, cercando di ricreare lo spirito e lentusiasmo della Rivoluzione dei Gelsomini, o con un colpo allegiziana, facendo leva sullesercito. La sponda sud del Mediterraneo, il coinquilino pi stretto dellUnione europea, vive, ormai da mesi, una condizione di conflitto permanente. LEuropa, per, non sembra allarmarsene. Forse perch gli interessi economici vitali, fornitura di gas e petrolio in testa, appaiono in sicurezza. Il caso libico esemplare: la piena conferma dei contratti con le grandi multinazionali, Eni compresa, lunica certezza in un Paese lacerato dai conflitti tribali e ancora lontano da una qualche stabilizzazione. Lo stesso ragionamento vale per affari pi laterali e di scala pi ridotta. proprio di ieri la notizia che la casa farmaceutica Recordati (sede a Milano) ha acquisito, versando 37 milioni di euro, la Opalia Pharma, terza azienda del settore in Tunisia. Presto o tardi anche le societ di costruzione, di telecomunicazioni eccetera, torneranno ai livelli di business raggiunti negli anni delle dittature nordafricane. Ma sul piano politico, delle relazioni internazionali, le cose stanno in maniera molto diversa. Lemozione, il coinvolgimento suscitati dalle Primavere arabe sono ormai evaporati nellopinione pubblica europea. In parallelo gli organismi di Bruxelles e i singoli governi hanno via via smarrito il filo del discorso, perdendo laggancio con le realt emergenti nel Maghreb e nel Medio Oriente. Appare completamente fallito il dialogo-confronto con le

espressioni dellislamismo politico-sociale: i Fratelli Musulmani in Egitto, Ennahda in Tunisia, altre formazioni in Libia. La politica europea pensava di trovarsi di fronte una riedizione araba della Dc italiana o della Cdu tedesca. Ma era un abbaglio, un colossale errore di valutazione che, purtroppo, durato quasi due anni. Ripristinate le forniture petrolifere, tamponati in qualche modo i flussi di immigrati, i governi occidentali hanno tranquillamente abbandonato agli islamici moderati, le societ arabe, quei giovani, quelle donne che avevano ammirato nellindimenticabile 2011, pensando che Morsi potesse essere davvero un piccolo Adenauer. La turbolenta estate del 2013 ci ha riportato con i piedi per terra. Dovremmo tornare a fare politica con laltra riva del Mediterraneo. Il punto, per, che la diplomazia europea continua ad affidarsi a schemi chiaramente inadeguati. Basta leggere lultima dichiarazione sullEgitto rilasciata dallAlto rappresentante per la politica estera europea, la britannica Catherine Ashton il 14 luglio scorso. una pagina di belle esortazioni, inviti allesercito egiziano (il dominus del Paese) a costruire un sistema democratico con checks and balances (pesi e contrappesi). Peccato che al Cairo il comandante dellesercito, il generale Abdel Fattah ElSisi stia lanciando un appello alla popolazione per dare la caccia ai Fratelli Musulmani, non certo una convention sui checks and balances. Sta per scorrere altro sangue in Egitto. Di fronte a unEuropa indifferente o incapace di andare oltre lezioncine di democrazia formale non richieste e, soprattutto, non ascoltate dai governanti del Cairo, come di Tunisi, Tripoli, Damasco.
RIPRODUZIONE RISERVATA

biamenti. A partire da oggi, 25 luglio. la festa della Repubblica. In Tunisia non abbiamo labitudine di festeggiarla tutti, ma questanno lo faremo. Il Fronte popolare ha fatto appello a unintersezione di azioni politiche con gli altri partiti laici e democratici, e anche con la coalizione delle associazioni, per contrastare un progetto di societ retrogrado. Perch sostiene che i tunisini siano delusi dalla coalizione al governo guidata dal partito islamico? Ennahda non riuscito a dare al Paese stabilit economica e sociale. Non parliamo neanche di crescita, ma di stabilit. Leconomia continua a essere in declino, la societ, e pure la cultura sono in declino. C un grande problema tra il governo attuale e gli artisti, i giornalisti, i professori, persino i giudici: su tutte le istituzioni che pensavamo sarebbero diventate indipendenti dopo la rivoluzione il potere cerca di mettere le mani o gi le ha

messe. possibile fare un confronto con lEgitto? Vede analogie? Molte delle nostre pratiche sono simili. C stato lavvio di una rivoluzione. Solo lavvio: siamo in pieno processo rivoluzionario, io insisto su questo. E c stata la controrivoluzione che ha preso il potere, da noi e in Egitto. Di qui, la delusione rispetto allo slancio iniziale. Che per non si arresta. La popolazione rifiuta la manipolazione della religione da parte del-

Confronto

Come in Egitto c stato lavvio di una rivoluzione, seguito da una controrivoluzione

la politica. Lei annuncia una fase di proteste in tre tappe: quali sono le altre due? La seconda data il 6 agosto: lanniversario di sei mesi dallassassinio di Chokri Belaid, senza che si sappia la verit. Quattro mesi fa il ministero dellInterno ha annunciato di aver arrestato un gruppo di salafiti implicati nellassassinio, comunicando al tempo stesso che il principale indiziato non stato catturato. Lo cercano da allora, dicono a volte che sia in Tunisia, a volte in Algeria: noi pensiamo che quattro mesi per riuscire a trovarlo siano troppi. Ci viene il dubbio che non vogliano arrestarlo, e soprattutto non vogliano individuare i mandanti dellassassinio. Lo slogan che viene dalla strada ormai Gannouchi (il leader di Ennahda,ndr) ha ucciso Belaid. nellinteresse del potere far venir fuori la verit, se non ha niente a che fare con lomicidio. La richiesta del secondo evento sar allora: Chi

ha ucciso Chokri Balaid e perch?. Il terzo appuntamento nel centro di Tunisi fissato il 13 agosto. la festa nazionale della donna: unaltra occasione per manifestare tutti assieme, politici e associazioni, democratici progressisti, laici. E per affermare la nostra intenzione di proteggere i diritti delle donne. In che modo ritiene che questi diritti siano messi in discussione? Innanzi tutto attraverso il progetto di Costituzione: non solo non ab-

Giustizia
Moglie Basma Khalfaoui Belaid

Il principale indiziato per lomicidio di mio marito libero. Forse perch non vogliono arrestarlo

biamo fatto passi avanti, ma stiamo andando indietro. La bozza della Carta include articoli che incitano allinstaurazione della sharia, la legge islamica: noi rifiutiamo di applicarla cos com. In pi la Costituzione non fa riferimento alle leggi internazionali, non le considera fonti di diritto, perch portatrici di valori esterni e pericolosi. Questo sul lato normativo. Sul lato pratico ci sono le Leghe di protezione della rivoluzione, che non hanno nulla a che vedere con la rivoluzione: sono delle milizie di Ennahda che continuano a girare per i quartieri, soprattutto i pi poveri e vulnerabili, e a chiedere alle donne di coprire il capo con il velo, ai giovani di pregare Sono soprattutto le donne, anello debole della societ, ad essere prese di mira. Per noi una grave regressione.

Alessandra Coppola @terrastraniera


RIPRODUZIONE RISERVATA

14

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Lenovo consiglia Windows 8.

LENOVO YOGA

4 MODALIT DUSO, 1 PRODOTTO UNICO.

MODALIT TENT Metti il Lenovo YOGA in modalit a tenda e guardati un lm comodamente. Oppure curiosa tra le foto, o ancora... E solo 1 delle sue 4 straordinarie modalit. Qual la tua preferita? Scopri il Lenovo YOGA! Vai su lenovoyoga.it/na o usa il tuo smartphone.

. Lenovo YOGA Ultrabook. Ideato da Intel. Processore Intel Core i7


Intel, il Logo Intel, Intel Inside, Intel Core, Ultrabook e Core Inside sono marchi registrati da Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Esteri 15
Nuova Europa
Mamma Kate tiene in braccio il bambino appena nato avvolto in una copertina bianca. Proprio ieri lei e il principe William hanno dichiarato che il royal baby si chiamer George Alexander Louis e per il mondo sar ufficialmente Sua Altezza Reale il Principe George di Cambridge

Precedenti illustri

Casa Windsor Il figlio di Kate e William si chiama anche Alexander e Louis

Deputati assediati La Bulgaria affonda nella crisi politica


Assalto al Parlamento, diventato simbolo di un potere ripiegato su se stesso. Lanci di pietre e barricate, scene da Rivoluzione francese, echi di assedi a castelli e bastiglie. Ma nelle strade di Sofia non si assiepa un popolo allo sbando. Sono professionisti, studenti, lavoratori che con il voto dello scorso maggio hanno scommesso ancora una volta, lultima, sulla riabilitazione di una classe politica corrotta e sul recupero di un progetto democratico di riforme per risollevare il Paese pi povero dellUnione Europea. Scommessa persa, pazienza esaurita, un solo grido: Ostavka, dimissioni. durato otto ore lassedio che marted notte ha costretto un centinaio tra deputati, ministri e giornalisti a rimanere asserragliati nella sede del Parlamento, dovera in corso un teso dibattito sul bilancio. Il primo tentativo di evacuazione fallito quando il bus che doveva portare in salvo gli ostaggi stato costretto alla retromarcia dai manifestanti armati di pietre e arroccati su barricate di bidoni. Gli agenti sono tornati in azione prima dellalba e loperazione riuscita. Dieci dimostranti e due poliziotti feriti, lavori parlamentari sospesi. Era il 40esimo giorno consecutivo delle proteste innescate dalla nomina, subito revocata, del magnate Delyan Peevski a capo dellagenzia per la sicurezza nazionale: ennesima conferma di un intreccio inestricabile tra interessi privati e istituzioni. Una rivolta pacifica, con trovate ironiche come la catartica danza della pioggia inscenata nelle strade della capitale. Unonda che chiede elezioni, coinvolgimento della societ civile, nuove regole come labbassamento della soglia per portare in Parlamento i piccoli partiti. Vuole tornare al voto anche lopposizione di centro-destra dellex premier Boiko Borisov, che dopo i disordini dellinverno ha vinto le elezioni ma non ha ottenuto i numeri per governare. Il nuovo premier Plamen Oresharski, un tecnico indipendente, dirige un esecutivo di minoranza guidato dai socialisti con il sostegno del partito turco e lappoggio, pi simile a un ricatto, degli ultranazionalisti di Ataka. Un equilibrio fragilissimo che Bruxelles e i governi europei osservano con preoccupazione. Marted la commissaria Ue alla Giustizia Viviane Reding ha espresso solidariet ai manifestanti. A Sofia si gioca una partita a scacchi pericolosa. Oresharski promette di resistere per evitare che la crisi mini la tenuta democratica delle istituzioni. Le autorit fanno appelli alla calma e mettono in guardia gli estremisti. In Rete si inneggia al rivoluzionario ottocentesco Vasil Levski, ideologo del Risveglio nazionale. Tutti sanno che, senza una rapida svolta, la protesta rischia di radicalizzarsi e trasformarsi in Rivoluzione.

Giorgio I (1660-1727) Fu il primo re inglese appartenente alla dinastia tedesca degli Hannover. Il suo secondo nome era Louis. Tra i vari artisti della sua corte, una delle pi vivaci dEuropa, anche il compositore Georg Friedrich Hndel

Giorgio III (1738-1820) Regn durante la rivoluzione industriale e le guerre napoleoniche. Conosciuto come il re pazzo, a causa dei suoi disturbi mentali, fu il primo re del Regno Unito, che comprendeva Gran Bretagna e Irlanda

Da grande sar re Giorgio Un regalo a Elisabetta


il numero 7 dopo il padre della regina
DAL NOSTRO INVIATO

Giorgio VI (1895-1952) Padre della regina Elisabetta, fu lultimo a ricoprire il titolo (mantenuto fino al 1948) di imperatore dIndia e a regnare sullintera Irlanda. Con i suoi discorsi alla radio sostenne i sudditi durante la resistenza ai nazisti

LONDRA Un giorno sar re Giorgio VII: un segno di continuit (si chiamavano cos 6 degli ultimi 11 sovrani), comunque popolare (nella hit-parade dei nomi inglesi pi diffusi) e un regalo alla bisnonna Elisabetta, che ieri di buon mattino si fatta portare con la Bentley verde al cottage di Kensington Palace per vedere il primo pronipote maschio dei suoi 61 anni di regno. Il principe di Cambridge nato sotto il segno del Cancro marted alle 16 e 24 ha accontentato anche gli scommettitori che lo davano favorito. E un omonimo del padre della sovrana, quel Giorgio VII che tutti chiamavano Bertie, il re balbuziente del film, rimasto a Buckingham Palace sotto le bombe naziste e morto di tumore nel 1952, a 56 anni,

mentre la venticinquenne Elisabetta si trovava in Kenya. Un nome era poco, perci il principe di Cambridge si chiamer anche Alexander e Louis. Il primo il preferito di mamma Kate (ma Alexandra anche il secondo appellativo della regina), mentre Louis visto come un omaggio a Lord Mountbatten, lamato zio di Carlo e ultimo vicer dellIndia ucciso dallIra nel 1979. Tutti e tre erano nella cinquina dei favoriti dai bookmaker: George (dato 5 a 2), Alexander (7 a 2), James (8 a 1), Arthur (9 a 1) e Louis (10 a 1). Gli scommettitori avevano puntato anche su Elvis e Barack: chi avesse messo una sterlina sul primo ne avrebbe prese 500, sul secondo solo 250. Con lannuncio del nome i reali chiudono i cancelli e vanno in vacanza: la regina in Scozia con il

marito Filippo, la nuova famiglia a Bucklebury, Berkshire, in una grande casa nuova e appartata dove vivono i Middleton, i nonni borghesi. Pap William, pilota elicotterista della Raf, ha due settimane di congedo, e contro i pronostici di diversi royal watcher ha passato solo una notte a Kensington Palace con la tata italiana, fidata governante della regina, nel palazzo al limitare del parco pubblico (reso brullo dal gran caldo) dove ieri era appostata la tendopoli delle tv e dove si stanno ultimando i lavori di

Le scommesse Tutti e tre i nomi scelti facevano parte della cinquina dei favoriti dai bookmaker

ristrutturazione nel nuovo appartamento dei duchi di Cambridge. L ieri mattina il piccolo principe, oltre alla bisnonna, ha ricevuto la visita di zio Harry e zia Pippa (la sorella di Kate). Sono bastati neanche due giorni per lannuncio. Per pap William ce nerano voluti sette, per nonno Carlo un mese. Nella vicenda della monarchia britannica Giorgio il nome del primo sovrano di origine tedesca (casata di Hannover, ultimo della storia a condurre i suoi soldati in battaglia) e degli omonimi discendenti che a partire dal Settecento videro affermarsi lImpero britannico come prima potenza mondiale. Anche se lultimo della famiglia a chiamarsi principe Giorgio di Cambridge ricordato (dimenticato) per le sue follie amorose: nacque nel 1819 e mor nel 1904, rifiut di unirsi in matrimonio alla futura regina Vittoria, ebbe tre figli da unattrice fuori dal matrimonio, la spos illegalmente salvo lasciarla per unaltra. Per 39 anni guid lesercito di Sua Maest. A Londra davanti al War Office c la sua statua. Chiss se pap William un giorno gli parler di lui.

Michele Farina @mfarina9


RIPRODUZIONE RISERVATA

Maria Serena Natale msnatale@corriere.it


RIPRODUZIONE RISERVATA

Che bella Berlino, teutonica e rilassata Ma linglese Johnson non seduce i tedeschi
di MARA GERGOLET

Datagate

Snowden potr essere accolto in Russia Ma confusione sui documenti necessari


MOSCA Il fantasma del terminal ancora bloccato allaeroporto di Sheremetyevo un mese dopo essere arrivato da Hong Kong. Ieri sembrava che Edward Snowden stesse per lasciare lo scalo con uno speciale lasciapassare delle autorit di immigrazione, ma allultimo minuto tutto saltato. Le linee telefoniche tra la Russia e gli Stati Uniti erano intanto diventate nuovamente infuocate con Washington che faceva di tutto per convincere gli amici di Mosca a non dare asilo alluomo che ha rivelato i segreti della National Security Agency. Lavvocato di Snowden che sta seguendo le pratiche per ottenere lasilo russo, ha detto che le cose sono a buon punto e che il suo cliente ha deciso di rimanere in questo Paese e di non cercare, per il momento, di raggiungere lAmerica Latina dove Venezuela, Nicaragua e Bolivia hanno offerto di ospitarlo. Vuole studiare il russo, vuole approfondire la cultura del Paese, vivere e lavorare qui. A convincerlo hanno forse contribuito le decine di offerte di aiuto arrivate da tutto lo Stato. Una fondazione ortodossa ha raccolto per lui generi di conforto e soldi. Lassociazione degli agenti del Kgb in pensione gli vuole mandare un computer. Irina, da Ufa, dice in Internet che pronta a sposarlo per fargli avere in quattro e quattrotto la cittadinanza russa. Unaltra donna ha proposto di adottarlo. Lui ha ancora indosso i jeans e la camicia di quando arrivato dallEstremo Oriente. E, secondo fonti dellaeroporto, stato nascosto fino a ieri nella sala di riposo del personale. Ma la cosa poco credibile, visto che nessuno di quelli che lavorano a Sheremetyevo ha detto di averlo visto, nonostante la caccia spietata di centinaia di giornalisti russi e stranieri. Alcuni hanno speso una fortuna in biglietti aerei internazionali per poter stazionare nella zona transiti alla ricerca del fantasma. Un deputato americano della commissione di controllo dei servizi segreti invece sicuro che da tempo Snowden sia nelle mani dei servizi russi. Per ora intanto Edward si distrae con due libri avuti dallavvocato: i racconti di Chekhov e Delitto e castigo di Dostoyevskij, la storia dellassassino Raskolnikov che crede di poter essere al di sopra della legge, ma poi scopre che in ogni caso a punirlo ci pensa la sua coscienza.

Sindaco
Boris Johnson, 49 anni, esponente del Partito Conservatore, al secondo mandato di sindaco di Londra. Nato a New York, Johnson anche giornalista

etti il sindaco di Londra che con tutta la famiglia va a trascorrere le vacanze a Berlino. E cosa trova? Che tutto perfectly wunderbar. E allora, visto che il sindaco londinese una magnifica penna, tiene una rubrica sul Daily Telegraph (ed anche un ammiratore di Margaret Thatcher, che aveva unidea fissa, ossia contenere la Germania), il suo articolo stato tradotto, o riassunto, su quasi tutti i giornali tedeschi. Ed ecco che cosa ha trovato Boris Johnson, entusiasta della nuova scoperta della rilassatezza teutonica. Birre, salsicce e Kartoffeln, a prezzi molto ragionevoli. Ragazzi tatuati che aprono start-up. La pi grande spiaggia continentale dEuropa, sul lago Wannsee. Le amate bici dappertutto. E come massimo problema dellordine pubblico, il sesso estivo nei parchi logico proseguimento della Freikoerperkultur dove chi viene pescato in flagrante paga una multa di 150 euro, a meno che non sia disoccupato (34euro). Se non apertura mentale, questa, non so

cosa lo sia. Tanto gli piace la citt che se avesse ventanni, e fosse cacciato da Londra, probabilmente verrebbe qui. Perch, passeggiando per Berlino, dove non trova traccia di revanscismo, n sentimenti da nuova capitale imperiale, deve ammettere che suo nonno e con lui quella generazione che aveva combattuto i nazisti e poi temuto la Germania aveva irrimediabilmente torto. Tutti contenti, i tedeschi? Non proprio. Nel compiacimento diffuso, qualche voce dissonante si trova. Un commentatore della Welt nota come Johnson di Berlino apprezzi non le qualit della metropoli, ma quella delle piccole citt. In altre parole, il suo provincialismo. Certo, strano a dirsi per una citt come Berlino, negli ultimi anni quasi mitizzata nel suo nuovo status di metropoli cool e emergente. Per forse serve lo sguardo (maligno?) di un turista non tanto per caso a ricordare che, tra le capitali del mondo globale, Londra in Europa ancora non trova concorrenza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Talpa
Edward Snowden, ex dipendente della Nsa (National Security Agency) che lo scorso giugno ha scatenato il Datagate

Fabrizio Dragosei
RIPRODUZIONE RISERVATA

16

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Cronache
La visita in Brasile In duecentomila alla basilica dellAparecida

Giovani motore del mondo No agli inganni del potere


Il Papa prega la Madonna nera: la mia vita nelle tue mani

DAL NOSTRO INVIATO

E su Twitter Francesco insidia Obama

di LUIGI ACCATTOLI
apa Francesco spopola anche su Twitter dove in quattro mesi ha raggiunto sette milioni e mezzo di follower e al momento al secondo posto al mondo, battuto solo dal Presidente Usa Barack Obama che ne conta pi di 33 milioni: lassicura il rapporto Twiplomacy 2013, pubblicato a Ginevra dalla societ di pubbliche relazioni Burson-Marsteller. Terza viene la Casa Bianca, che twitta in proprio e in aggiunta al Presidente, con circa 4 milioni di follower. A detta degli esperti laccount Pontifex lanciato lo scorso dicembre con Papa Benedetto pur essendo indietro di cinque volte rispetto a quello di Obama presenta due segni di migliore salute che fanno prevedere un accorciamento della distanza nel prossimo futuro: il primo la rapidit della crescita del numero dei seguaci, il secondo la pi vasta risonanza che i suoi messaggi hanno nella Rete rispetto a quelli del Presidente: essi sono ritwittati in media 11mila volte contro le sole 2.300 volte di quelli di Obama. Il cambio del Pontificato ha portato alla conquista di circa un milione di nuovi seguaci e ha prodotto dicono in Vaticano una rapida decrescita, quasi un dimezzamento dei messaggi irridenti e polemici: essi erano mediamente 40 su cento nei mesi di Benedetto e sono scesi a 20 su cento. Con Benedetto la lingua egemone tra le nove usate dallaccount era linglese, ma con il Papa argentino lo spagnolo ha superato linglese e in questi giorni che il Papa in Brasile si registra una rapida crescita dei messaggi in lingua portoghese. Una buona carta per i tweet papali costituita dal linguaggio immaginifico di Papa Bergoglio, meglio rispondente alla comunicazione scorciata di questo nuovo medium rispetto a quella argomentativa del Papa teologo. Per esempio questo era il twitt di reazione del Papa al caloroso e anche pericoloso benvenuto ricevuto luned a Rio: Grazie. Grazie. Grazie a tutti voi e a tutte le autorit per la magnifica accoglienza in terra carioca!. www.luigiaccattoli.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIO DE JANEIRO Giornata di nubi basse, freddo e pioggia battente. Nelle tue mani pongo la mia vita. Le radici della sua elezione affondano qui, ad Aparecida, e Francesco prega a lungo in silenzio e ha laria commossa quando regge tra le braccia, come fosse una bambina, quella Madonnina nera di quaranta centimetri che patrona del Brasile, venerata in tutta l'America Latina, nella tradizione vicina anzitutto agli schiavi e agli oppressi. Le affida i giovani e il suo stesso pontificato, lui che nel 2007, in questa cittadina a duecento chilometri da Rio, guid da cardinale la stesura di un documento della Chiesa latinoamericana che diventato una sorta di programma del papato, dalla opzione preferenziale per i poveri alla missione verso le periferie, e ha la voce incrinata e lo sguardo intenso quando sillaba solenne: Tu, o Madre, non hai esitato, ed io non posso esitare. Cos Francesco, ieri, ha cominciato a dispiegare i temi che saranno al centro della Giornata mondiale della giovent. Nel santuario mariano pi vasto del mondo ha scandito lomelia in tre parti: Mantenere la speranza, lasciarsi sorprendere da Dio, vivere nella gioia, perch il cristiano non pu essere pessimista n avere una faccia da lutto perpetuo. E ha esortato a trasmettere ai nostri giovani i valori che li rendano artefici di una nazione e di un mondo pi giusti, solidali

La statua
Il dono Il pontefice ha ricevuto dallarcivescovo Assis la madonna di Aparecida. Il Papa lha tenuta in braccio (foto in basso) dopo la Santa Messa nel Santuario di Aparecida. Lanniversario La Nostra Signora di Aparecida si festeggia il 12 ottobre di ogni anno, lo stesso giorno della scoperta

dellAmerica nel 1492. Madonna degli schiavi La devozione a questa Madonna legata alla sofferenza del popolo afroamericano. Allinizio del secolo XVIII, quando la schiavit era molto diffusa in Brasile, dalle profondit delle acque del Rio Paraiba emerse nelle reti dei pescatori un immagine di terracotta della Madonna. Era di colore nero, lo stesso degli schiavi, ed era spezzata, come la vita del popolo schiavo

e fraterni, ha denunciato le false speranze degli idoli passeggeri che si mettono al posto di Dio: il denaro, il successo, il potere, il piacere, spiegato che il drago, il male, c' nella nostra storia ma non lui il pi forte: il pi forte Dio, Dio la nostra speranza!, fino a esclamare: Incoraggiamo la generosit dei giovani, accompagniamoli nel diventare protagonisti della costruzione di un mondo migliore: i giovani sono un motore potente per la Chiesa e per la societ. Bergoglio procede con l'esempio, nella notte italiana tornato a Rio de Janeiro per visitare un ospedale francescano per i poveri specializzato nel recupero da droghe e alcool, una delle aggiunte che ha voluto fare al programma, come la visita alla favela Varginha di oggi o l'incontro di domani con giovani carcerati. Il Santo di Assisi dal quale ha preso il nome abbandona ricchezze e comodit del mondo per farsi povero tra i poveri, capisce che non sono le cose, lavere, gli idoli del mondo ad essere la vera ricchezza e a dare la vera gioia, ma il seguire Cristo e il servire gli altri. Ma San Francesco, spiega il Papa, va oltre: abbraccia un lebbroso. In ogni fratello e sorella in difficolt noi abbracciamo la carne sofferente di Cristo, dice rivolto ai pazienti: Vorrei abbracciare ciascuno e ciascuna di voi, voi che siete la carne di Cristo. Eppure abbracciare non sufficiente, avverte: Tendiamo la mano a chi in difficolt, a chi caduto nel buio della dipendenza. Nelle parole del Papa c' una dura condanna ai mercanti di morte che seguono la logica del potere e del denaro: la piaga del narcotraffico semina violenza, dolore e morte e richiede un atto di coraggio

di tutta la societ. E non con la liberalizzazione dell' uso delle droghe, come si sta discutendo in varie parti dellAmerica Latina, che si potr ridurre la diffusione e linfluenza della dipendenza chimica, dice: piuttosto necessario affrontare i problemi che sono alla base del loro uso. Giustizia, educazione, solidariet. Quando ad Aparecida ricordava la riunione del 2007 Francesco ha spiegato come i vescovi si sentissero ispirati dalle migliaia di pellegrini. Sono parole che richiamano la teologia del popolo argentina. Il documento nacque da questo intreccio con la fede semplice della gente. I giovani hanno bisogno che siano proposti loro quei valori immateriali che sono il cuore spirituale, la memoria di un popolo. Un boato si levato fuori dalla basilica si stimano duecentomila fedeli mentre il Papa annunciava che sarebbe tornato a Aparecida nel 2017, a trecento anni dal ritrovamento della statuetta nel fiume Paraiba. Sollevando la Madonnina, Francesco ha benedetto la folla e mormorato: Vi chiedo un favore: pregate per me, ne ho tanto bisogno.
Bagno di folla Il Papa a Copacabana davanti a 500mila fedeli (Infophoto). Qui sopra in elicottero allAparecida (foto Reuters)

Gian Guido Vecchi


RIPRODUZIONE RISERVATA

Il rapporto il risultato della sentenza della Consulta che consente di impiantare meno di tre embrioni. Roccella: brutto segno

Fecondazione assistita, il calo dei gemelli


ROMA Mai cos pochi bambini nati con tecniche di procreazione medicalmente assistita. Circa 500 in meno nel 2011 rispetto allanno precedente: 11.933 contro 12.506. La relazione al Parlamento sullo stato di attuazione della legge 40, quella appunto che regolamenta i centri, non spiega perch e altri elementi dovranno essere definiti nei prossimi resoconti. Eppure non sceso il numero delle coppie che si sono rivolte ai centri. la prima volta che il fenomeno si verifica dallanno di entrata in vigore della normativa, nel 2005. Da allora le strutture che si dedicano a queste metodiche hanno lobbligo di comunicare i risultati dellattivit al registro del ministero, presso lIstituto Superiore di Sanit. Le strutture pubbliche, in netta minoranza (4 su 10, dislivello accentuato al sud) non sono bastate per accogliere con ticket molto pi calmierati chi avrebbe voluto allargare il nucleo familiare con la presenza di un beb. Qui infatti le liste di attesa sono a volte insostenibili. A tale proposito nella relazione salta agli occhi un altro dettaglio. aumentata ancora

La svolta Per la prima volta si riducono le nascite

let media delle aspiranti mamme che, condizionate da diagnosi di sterilit, hanno fatto ricorso alle tecniche che dovrebbero agevolare la procreazione. Dai 36,3 anni del 2010 al 36,5 del 2011. Dopo i 35 le per-

Roma

Protesta per Stamina


Giornata di protesta ieri davanti a Montecitorio per i difensori del metodo pro Stamina. I manifestanti hanno tentato di entrare alla Camera ma senza riuscirci. Poco dopo, comunque, hanno avuto la possibilit di essere ricevuti dal presidente Boldrini.

centuali di successo calano drasticamente per ridursi a percentuali molto basse verso i 40. Anche questo fattore avr probabilmente determinato labbassamento delle nascite. In compenso sono calati i parti trigemini (meno 1,4%), effetto positivo, segno di una maggiore attenzione degli specialisti prudenti. Ed da considerare un effetto delle sentenze di tribunali e Corte di Cassazione, intervenute sulle regole approvate nel 2004, il nuovo aumento di embrioni congelati. Conseguenza del fatto che sfumato il limite di non crearne pi di tre per volta. Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin nellintroduzione insiste sullimportanza della prevenzione dellinfertilit che assieme a una diagnosi adeguata e linformazione corretta alle coppie, a partire dai giovani, oltre allo sviluppo della ricerca scientifica costituiscono un vantaggio

per la salute femminile. Pone laccento sul calo di parti nelle donne di pi bassa et dal punto di vista procreativo Filomena Gallo, segretario associazione Luca Coscioni: forse dovuto a una politica cauta di trasferimenti embrionari per evitare gravidanze a rischio. Sarebbe utile avere dati

Le cifre Aumenta il numero degli embrioni che vengono congelati


per singoli trattamenti. Per Eugenia Roccella, deputata di Scelta Civica, il calo delle nascite e laumento degli embrioni sono dati negativi il primo sorprendente, il secondo previsto.

Margherita De Bac

mdebac@corriere.it
RIPRODUZ ONE RISERVATA

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Cronache 17
Il retroscena Lobiettivo dimostrare che la banca si pu riformare

Rapporto sui conti dello Ior LIstituto vuole convincere il Pontefice e la magistratura
SEGUE DALLA PRIMA

Linterrogatorio

Scarano fa nomi della finanza


Puntualizzazioni e dettagli in pi. In 3 ore di interrogatorio alla presenza dei pm e della Finanza, Nunzio Scarano (prostrato secondo i difensori), ha confermato che, fra i beneficiati dalle procedure in vigore allo Ior e allApsa, vi erano nomi dell'alta finanza romana, fra cui la famiglia Nattino. Il 30 luglio sar ascoltato anche dai pm di Salerno.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Vogliamo offrire al pontefice opzioni diverse dalla chiusura dellIstituto per le opere di religione, si fa sapere. E si costruiscono ponti alla magistratura italiana, assicurando che i vertici sono non a disposizione ma pronti di fronte a qualunque richiesta di chiarimento. Il problema di Von Freyberg che dovr convincere il Pontefice. Negli ultimi anni la non banca vaticana ha oscurato qualunque progetto di riforma, forse contribuendo perfino alle dimissioni di papa Josef Ratzinger. E adesso minaccia di proiettare unombra opaca sulla rivoluzione delle finanze della Santa Sede e della Curia chiesta dal Conclave a Jorge Maria Bergoglio. Le incognite non sono legate solo ai documenti consegnati alla Procura di Roma da monsignor Nunzio Scarano, dipendente dellApsa (Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica) per oltre ventanni. Su questo, temendo nuove rivelazioni, fra linizio e la met di luglio il vertice dello Ior ha fatto preparare a tempo di record un rapporto dettagliato sui movimenti di soldi del prelato negli ultimi dieci anni. Linterrogativo se altri monsignor Scarano, o membri del clero di livello anche superiore, hanno consentito che allombra dei loro risparmi ufficiali fossero compiute operazioni illegali. Rimane sullo sfondo, dunque, il tema non solo dei conti laici, ma di quelli che potrebbero essere stati appaltati da

Lavoro titanico Il nuovo presidente dello Ior Ernst von Freyberg impegnato nellopera di controllo dei conti dellIstituto Operazione trasparenza (foto Ansa)

ecclesiastici a loro amici in cerca di copertura. A questo i consulenti di Promontory, lagenzia finanziaria statunitense che indaga da mesi su ogni singolo conto corrente dellIstituto, non sono ancora arrivati. Per Scarano, non essendo ancora alla lettera s, i collaboratori di Von Freyberg hanno dovuto lasciare indietro il resto del lavoro. I risultati sono stati passati allAif, lautorit alla quale spetta la vigilanza sulle attivit finanziarie, e al promotore di giustizia, lequivalente vaticano di un pro-

Contro i pregiudizi Far cambiare mentalit e sradicare il pregiudizio contro lIstituto che radicato nellopinione pubblica mondiale

curatore, che indaga internamente. Da quanto si capito, la quantit di denaro circolata sul conto sarebbe inferiore ai dieci milioni di euro. E la destinazione dei fondi configurerebbe elargizioni dietro le quali non si intravedono grandi strategie ma piuttosto favori ai destinatari pi diversi, anche se a volte assai discutibili. Lo Ior non vuole trovarsi spiazzato da eventuali richieste di rogatoria della magistratura italiana. Avere a disposizione un dossier su uno dei clienti a oggi pi ingombranti dellIstituto un tentativo per dimostrare che il piano di battaglia, come viene definito, vuole dimostrare che continua la missione clean and serve, ripulire lIstituto e servire il Papa. Si vuole far sapere alla magistratura che, pur tenendo conto di una cornice istituzionale obbligata fra due Stati, la disponibilit a collaborare

piena. Di pi: si insiste su una convergenza di obiettivi, perch riuscire a penetrare i segreti finanziari dello Ior a questo punto viene considerato interesse di entrambi. I gestori dello Ior che hanno preceduto il cambio di passo voluto da Benedetto XVI e proseguito con maggior vigore da Francesco, non si ponevano il problema. Per questo oggi tutto appare pi complicato. Si tratta di cambiare persone, e insieme una mentalit diffusa e legittimata da decenni di sostanziale impunit; e di sradicare un pregiudizio contro lo Ior che si ormai sedimentato nellopinione pubblica non solo italiana ma mondiale: per quanto esagerato e ingiusto possa risultare. Lo sforzo di trasparenza che sta compiendo Von Freyberg appare coraggioso e, sotto un certo aspetto, titanico. Il primo interlocutore da conquistare alla prospettiva che lo Ior abbia un futuro , infatti, papa Francesco. Lintenzione di persuaderlo che non sta difendendo un marchio scaduto, ma una struttura riformabile; e che le perplessit diffuse in alcuni episcopati mondiali per il modo e i tempi con i quali stato scelto il nuovo presidente sono infondate. A ottobre si riunir il V8, come viene chiamato il consiglio degli otto cardinali chiamati a consigliare il pontefice, quasi fosse lequivalente ecclesiastico del G8, il gruppo delle otto nazioni ritenute le grandi del mondo. Allora, la soluzione dovrebbe essere a portata di mano. Ma dipende da quanto succeder durante lestate a livello giudiziario. Si dice che Von Freyberg tenda a descriversi come un orologiaio: luomo chiamato a rimettere a posto i pezzi di un meccanismo che si inceppato e mostra ormai una patina di ruggine tossica. Ma la domanda, tuttora senza risposta, se lo Ior segni il tempo del Vaticano come un orologio, o come una bomba a orologeria.

Massimo Franco
RIPRODUZIONE RISERVATA

Offerta valida per immatricolazioni fino al 31/07/2013 per Fiesta 5 porte 1.0 tre cilindri 80CV a fronte di rottamazione o permuta di vetture immatricolate entro il 31/12/2005. Solo per vetture in stock, grazie al contributo dei FordPartner. IPT e contributo per lo smaltimento pneumatici esclusi. Fiesta: consumi da 4,1 a 7,1 litri/100 km (ciclo misto); emissioni CO2 da 107 a 129 g/km. Messaggio pubblicitario con finalit promozionale. Esempio di finanziamento per Fiesta a 9.950. Anticipo 2.250 e 36 quote da 150,03, escluse spese incasso Rid 3,00, pi quota finale denominata VFG pari a 4.400,00. Importo totale del credito di 8.416,17 comprensivo dei servizi facoltativi Guida Protetta, Assicurazione vita, Invalidit e disoccupazione. Totale da rimborsare 9.909,08. Spese gestione pratica 300. Imposta di bollo in misura di legge all'interno della prima quota mensile. TAN 6,95%, TAEG 9.72%. Solo per i concessionari aderenti alliniziativa. Salvo approvazione FCE Bank plc. Documentazione precontrattuale in concessionaria. Per condizioni e termini dell'offerta finanziaria e delle coperture assicurative fare riferimento alla brochure informativa disponibile presso il FordPartner o sul sito www.fordcredit.it. Le immagini presentate sono a titolo puramente illustrativo e possono contenere accessori a pagamento.

Ford EcoBoost 1.0 Motore dellAnno 2012 e 2013

Piccolo quanto sorprendente per potenza e consumi


Quattroruote.it

Ford Fiesta

150
al mese
FORD FIESTA 5 porte 1.0 80CV 9.950
Con IdeaFord anticipo 2.250 e 150 per 36 mesi TAN 6.95% TAEG 9.72% e dopo sei libero di tenerla, cambiarla o restituirla.

18 Cronache
#

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Spagna La tragedia su una linea ad alta velocit. Il governo: un incidente

Polemica in Rete

Strage sul treno deragliato a Santiago de Compostela


Oltre 55 morti. Forse il macchinista correva troppo
Notte di morte a Santiago de Compostela. Un treno dellalta velocit spagnola deragliato alle porte della cittadina meta del famoso cammino dei pellegrini, in Galizia, Spagna del Nord. Tutte le vetture, tredici, sono uscite dai binari dopo una lunga curva, alcune si sono capovolte. Tragico il bilancio: oltre 55 i morti, una settantina i feriti di cui 20 gravi. Una strage. A bordo del convoglio, che stava sfrecciando sulla linea Madrid-Ferrol, viaggiavano 240 passeggeri, molti diretti a Santiago de Compostela dove da oggi dovevano iniziare i festeggiamenti del patrono, lapostolo Giacomo, subito sospesi dalle autorit. successo ieri verso le 20.40 a tre chilometri dal centro, allaltezza del viadotto di Angrois. Alcune vetture sono state scaraventate su un muro che delimita la linea e sono andate in fiamme, una volata a cinque metri di altezza. Fin qui la stretta cronaca del disastro. Sulle cause, fino alla tarda serata di ieri non cerano certezze. Ma il ministro dellInterno spagnolo ha escluso lipotesi pi inquietante: lattentato terroristico. Sembra che uno dei macchinisti, entrambi sopravvissuti, scendendo dal treno abbia detto, disperato: Qu voy a hacer, qu voy a hacer, della Tav iberica, stanno infatti indagando la magistratura e la societ Renfe che gestisce le ferrovie spagnole. Entrato in servizio da circa un anno, il treno, un Alvia 151, di ultima generazione e pu raggiungere i 250 orari. Il limite di 80 nel tratto dove deragliato dovuto al fatto che i convogli escono da un lungo tunnel dove inizia una discesa che termina nel curvone. Bisogner fare molta attenzione in quel punto, pericoloso, aveva avvertito allinaugurazione della linea Ourense-Santiago un tecnico dellente locale. La zona del disastro di difficile accesso. Oltre ai mezzi di soccorso, sono intervenuti anche gli abitanti del quartiere. Uno dei passeggeri, Ricardo Montero, ha dichiarato alla radio spagnola di aver visto molta gente imprigionata fra le lamiere contorte. Mentre una donna, sentita da Radio Galega, esclamava con un filo di voce: Quanti morti che ci sono qui, mio Dio. LUnit di crisi della Farnesina, attraverso la rete diplomatico-consolare in Spagna, ha avviato contatti costanti con le autorit locali per verificare leventuale presenza di italiani coinvolti.

Calci del sindaco al cesto del clochard Sanremo con me


SANREMO Pentito? E di cosa? Non ho preso a calci nessuno. Non ci si pente di una cosa che non si fatta, il sindaco pdl di Sanremo Maurizio Zoccarato si difende e attacca. Non vero, dice, che sabato scorso ha preso a calci un mendicante romeno nella via elegante della cittadina, via Matteotti, come laccusa un consigliere comunale del Pd, Leandro Faraldi, su Facebook. Il sindaco mi ha visto, diventato paonazzo ed scappato, scrive Faraldi. Io Faraldi non lho visto per niente ribatte il sindaco quanto ad arrossire, se mi avesse detto qualcosa lo avrei buttato nella fontana. Scambio di cortesie. In mezzo rimane lui, Alexi, il clochard romeno che ieri pomeriggio sotto la pioggia era di nuovo l, in via Matteotti, davanti al teatro Ariston con un cartello in italiano stentato: Cerco lavoro, sono povero, due bambini, un aiuto in nome di Dio Cristo.... Trentasei anni vissuti duramente, fra le braccia il cagnolino Micky, due bambini di cinque e sette anni rimasti in patria con la moglie, Alexi non sembra proprio questa gran minaccia. Ma il sindaco convinto del suo operato: Sono Mendicante Il romeno Alexi, stato eletto per 36 anni, con Micky garantire sicurezza e decoro. Non posso permettere che dalla mattina alla notte ogni due metri ci sia un questuante. Sabato, racconta il sindaco, ho chiamato i vigili, hanno allontanato quella persona. Appena se ne sono andati, quello tornato. Allora sono intervenuto e s, ho dato un calcio al suo cestino che era vuoto. E ho mimato, ribadisco mimato, un calcio nel sedere. Ero esasperato. Sbollita lira Zoccarato pronto alla pace: Appena rientro a Sanremo lo vado a trovare e se vero che cerca lavoro gli do una mano. Alexi intanto nega di aver preso calci no, no, non denuncio.

Il disastro Soccorsi e vagoni fuori dai binari accartocciati a pochi chilometri da Santiago de Compostela ieri subito dopo lincidente che si verificato al tramonto (foto Corral / Epa)

e adesso cosa faccio. Secondo El Pais ha ammesso di aver preso la curva a velocit troppo elevata, senza tuttavia spiegarne i motivi. C gi una stima dei tecnici delle ferrovie: 180 chilometri orari, contro un limite di 80 in quel tratto. Lo confermano alcuni testimoni sentiti dalla Voz de Galicia, il giornale della Galizia: Era velocissimo. Un altro, dopo il disastro, ha descritto una scena apocalittica: Un inferno dantesco. E di un eccesso di velocit hanno parlato anche le fonti investigative. Sul disastro, il primo che si verifica su una linea

Erika Dellacasa
RIPRODUZIONE RISERVATA

Andrea Pasqualetto
RIPRODUZIONE RISERVATA

SICILIACQUE S.p.A.
Rettifica bando di gara Si rende noto che, con riferimento al bando di gara avente ad oggetto lappalto per la fornitura di tubazioni in PRFV (plastici rinforzati con fibra di vetro) per uso idropotabile necessarie per i lavori di Raddoppio dellacquedotto Garcia dalla vasca di disconnessione al potabilizzatore Garcia di Sambuca di Sicilia - I tratto (CIG 5198860AFB) pubblicato per estratto sulla GURS n. 26 del 28/06/2013, sono state apportate modifiche agli artt. 6.1 e 6.3 del bando di gara ed agli artt. 13 e 16 del Capitolato Speciale dAppalto. Il testo delle modifiche al bando ed al Capitolato Speciale dAppalto disponibile sul sito internet di Siciliacque allindirizzo www.siciliacquespa.it. Responsabile del Procedimento: Ing. Alberto De Simone. LAmministratore Delegato Ing. Stefano Albani
DIREZIONE CENTRALE SUPPORTO ALLA PROGRAMMAZIONE E ALLE INFRASTRUTTURE SERVIZI GENERALI DELLA SEDE CENTRALE IL DIRETTORE ESTRATTO BANDO DI GARA gara europea ad evidenza pubblica a procedura aperta ai sensi dellart. 55 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i, Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle Direttive CE/17/2004 e CE/18/2004 per laffidamento del servizio di assistenza sanitaria in favore del personale dipendente del Consiglio Nazionale delle Ricerche - CIG. 52412700D5. 1. STAZIONE APPALTANTE: Consiglio Nazionale delle Ricerche, Piazzale Aldo Moro, n. 7, Roma, CAP 00185. Sito internet da cui scaricare il bando ed i relativi elaborati di gara: - www.cnr.it - utilitgare dappalto - gare in corso. 2. CATERGORIA APPALTO: servizi assicurativi settore sanitario. 3. LUOGO DI ESECUZIONE: Roma. 4. OGGETTO: gara europea ad evidenza pubblica a procedura aperta ai sensi dellart. 55, del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i, per laffidamento del servizio di assistenza sanitaria per il personale dipendente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, con contratto a tempo determinato ovvero indeterminato, prestanti servizio sul territorio italiano ovvero allestero. Codice CIG n. CIG. 52412700D5. 5. IMPORTO DELLAPPALTO: limporto presunto a base dasta 11.358.165,00 (Euro Undicimilionitrecentocinquantottomilacentoses- santacinque/00), Iva esclusa. 6. DURATA DELLAPPALTO: 3 (tre) anni dalla data di stipula del Contratto, con riserva da parte del CNR di riaffidare servizi analoghi per ulteriori anni 2 (due) ai sensi dellart. 57, comma 5, lettera b) del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.. Non sono ammesse offerte in aumento. 7. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: Offerta economicamente pi vantaggiosa ai sensi dellart. 83 del D. Lgs. n. 163/2006, in base ai criteri valutativi indicati nel Disciplinare di gara. 8. INDIRIZZO AL QUALE DEVONO ESSERE INVIATE LE OFFERTE E TERMINE ULTIMO DI RICEVIMENTO: Consiglio Nazionale delle Ricerche - Direzione Centrale Supporto alla Programmazione ed alle Infrastrutture - Ufficio servizi Generali della Sede Centrale entro le ore 12,00 del 10/10/2013 pena lesclusione dalla gara; il recapito ad esclusivo rischio del partecipante. 9. DATA, ORA E LUOGO APERTURA DELLE OFFERTE: 15/10/2013 ore 10:30 presso Consiglio Nazionale delle Ricerche - Ufficio servizi Generali della Sede Centrale - P.le Aldo Moro n. 7 - Roma. 10. Pubblicazione: il bando pubblicato in forma integrale, in data 22/07/2013. Pierpaolo Orrico

Ministero della Difesa


ESTRATTO BANDO DI GARA
Oggetto: Fornitura di morsetti di perforazione di isolante. Procedura e Criterio di Aggiudicazione: Prezzo pi basso. Denominazione conferita allappalto dallente aggiudicatore: APR000102107. Tipo di Appalto: Fornitura. Luogo di consegna: Tutto il territorio nazionale italiano. CPV (vocabolario comune per gli appalti): 44322200. Divisione in lotti: no. Quantitativo o entit totale: circa 210.000 morsetti Su tali quantitativi prevista una tolleranza del 30%. Opzioni: S.- Fino ad un massimo del 50% dellimporto del contratto, tolleranza compresa, da esercitare entro il periodo di validit contrattuale. Durata della Fornitura: 24 mesi. Tipo di procedura: Negoziata. Termine per il ricevimento delle domande di partecipazione: 09.09.2013. Testo integrale del Bando: Il testo integrale del Bando stato pubblicato sul supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (GU/S) del 20.07.2013 col numero 2013/S 140-244590. ENEL Servizi S.r.l. Maurizio Mazzotti
Enel S.p.A. Viale Regina Margherita, 137 00198 Roma

Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti Direzione dei Lavori e del Demanio AVVISO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Esigenza: 190110 C.I.G.: 52277614D9. Localit: AEROPORTO VILLAFRANCA. Oggetto: Appalto per la progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di costruzione di n. 1 palazzina per alloggi collettivi di servizio (A.S.C.) per corsisti da 70 posti letto. Importo: EURO 4.224.026,17 + IVA. Categorie: prevalente: OG1, altra: OG11. Requisiti: art. 40 d.Lgs. 163/2006 e s.m.i. e art.li 79,87 del D.P.R. 207/2010. Aggiudicazione: massimo ribasso ai sensi degli art.li 82, 253 co. 20-bis e 122 co. 9 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.. Date espletamento: 12/09/2013 ore 09.30 (apertura plichi), 01/10/2013 ore 09,30 (apertura offerte economiche). Data limite ed ora di ricezione offerte: 11/09/2013 ore 16.30. Ente a cui indirizzare le offerte e presso cui sar espletato il pubblico incanto: Ministero della Difesa - Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti Direzione dei Lavori e del Demanio P.zza della Marina, 4 - 00196 ROMA - Tel. 06.3680.6173. Il bando e il disciplinare di gara sono disponibili nei siti: www.difesa.it e www.serviziocontrattipubblici.it. Il bando di gara pubblicato nella G.U.R.I. n. 85 del 22/07/2013 Serie V. IL DIRETTORE DELLA DIVISIONE CONTRATTI Dirig. Dr. Luigi SPAMPINATO

MINISTERO DELLA DIFESA SEGRETARIATO GENERALE DELLA DIFESA/DNA ARMAEREO


3 Reparto - Servizio Carbolubrificanti AVVISO DI GARA Questa Direzione ha in programma lacquisizione di combustibile navale distillato - gasolio a simbolo NATO F/76 - per i depositi della M.M. (Pol Nazionali/NATO) di Taranto, La Spezia ed Augusta e/o rifornimento diretto alle Unit Navali presso le suddette sedi, tramite procedura ristretta in ambito UE/WTO, ai sensi del D.lgs. 163/2006. Informazioni possono essere richieste ad ARMAEREO 3 Reparto Servizio Carbolubrificanti Viale dellUniversit, 4 - 00185 ROMA - Tel. 06/49865351 o 06/49864052 (ore 09,00 12,00) - Internet: www.armaereo.difesa.it - sezione bandi di gara. AI suddetto Ente dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14:00 del 21 agosto 2013, le eventuali richieste di partecipazione. Il bando di gara sar pubblicato sulle Gazzette Ufficiali della Repubblica Italiana (GURI) n. 85 del 22 luglio 2013 e della Unione Europea (GUUE) cui stato inviato il 09 luglio 2013. IL VICE DIRETTORE (Dir. PREZIOSO Dott.ssa Felicia)
FONDAZIONE CNAO CENTRO NAZIONALE DI ADROTERAPIA ONCOLOGICA

Ministero della Difesa


Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti Direzione dei Lavori e del Demanio ESITO DI GARA PROCEDURA APERTA Gara espletata in data 05.07.2012, 25.07.2012, 12.11.2012 e 15.01.2013. C.E. 007910 C.I.G. 41017517FF CUP n. 089E12006230001. Localit: VITERBO. Oggetto: Affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva relativamente alla realizzazione di una palazzina per alloggiamento volontari presso la Caserma Saloni sede della Scuola Sottufficiali dellEsercito. Importo Euro 282.112,16 + IVA. Partecipanti: N. 40. Esclusi: N. 4. Aggiudicazione: offerta economicamente pi vantaggiosa ai sensi degli art.li 81 e 83 del Dlgs. 163/2006 e s.m.i.. Aggiudicataria: R.T.P. T.H.E.M.A. Srl ACT PROGETTI Srl di Bologna - ribasso del 56,11967%. Tempi di completamento dellopera: giorni 150. Aggiudicazione definitiva: 25.01.2013. Lesito di gara, stato inviato alla G.U.U.E. per la pubblicazione il 15.7.2013, pubblicato sulla G.U.R.I. n. 85 deI 22.7.2013 Serie V ed disponibile nei siti www.difesa.it e www.serviziocontrattipubblici.it. IL DIRETTORE DELLA DIVISIONE CONTRATTI Dir. Dr. Luigi SPAMPINATO

Ministero della Difesa


Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti Direzione dei Lavori e del Demanio ESITO DI GARA PROCEDURA APERTA Gara espletata in data 08/09.11.2012, 23.11.2012, 06.02.2013 e 04.04.2013. C.E. 272111 C.I.G. 441083937D. Localit: AEROPORTO SlGONELLA. Oggetto: Appalto relativo alla progettazione esecutiva ed esecuzione delle opere di completamento hangar per manutenzione velivoli Atlantic. Importo EURO 8.525.083,75 IVA non imponibile. Partecipanti: N. 28. Esclusi: N. 2. Tempi di completamento dellopera: Progettazione giorni n. 40; Fase 1: Esecuzione dei lavori 300 giorni consecutivi (dalla data di consegna): Fase 2: Manutenzione e conduzione in accordo con le condizioni ed i termini stabiliti nel capitolato speciale durata 2 anni. Aggiudicazione: offerta economicamente pi vantaggiosa ai sensi dellart. 83 del D.Lgs. 163/2006 e smi. Aggiudicataria: C.M.C. Soc. Coop. di Ravenna - ribasso del 30,2529%. Aggiudicazione definitiva: 28.05.2013. Lesito di gara, stato inviato alla G.U.U.E. per la pubblicazione il 15.7.2013, pubblicato sulla G.U.R.I. n. 85 deI 22.7.2013 Serie V ed disponibile nei siti www.difesa.it e www.serviziocontrattipubblici.it. IL DIRETTORE DELLA DIVISIONE CONTRATTI Dir. Dr. Luigi SPAMPINATO

BONONIA GROUP S.R.L.


IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA I Commissari Liquidatori della procedura avvertono i creditori della BONONIA GROUP S.r.l. in A.S., che, in data 05/07/2013, stato depositato, presso la Cancelleria Fallimentare del Tribunale di Bologna, il 3 riparto parziale delle somme disponibili, prevedente il pagamento, in misura pari al 27,7071% del credito ammesso, del passivo chirografario. Per informazioni e comunicazione variazioni indirizzo scrivere: m.sartori@filippofochi.191.it I Commissari Liquidatori Avv. Paolo Cevolani Dr. Giorgio Federighi Dott.ssa Laura M.C. Montana in Trezza

CONSORZIO DI BONIFICA PIANURA DI FERRARA


AVVISO DI APPALTO AGGIUDICATO Amministrazione appaltante: Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, Via Borgo dei Leoni 28, 44121 Ferrara FE, C.F. 93076450381, PEC: posta.certificata@pec.bonificaferrara.it, contatti ai fini dellappalto: Sezione Appalti e Contratti, tel. 0532.218121/2/3/4, fax 0532.218166, e-mail roberto.giacometti@bonificaferrara.it, laura.bonfieni@bonificaferrara.it. Oggetto dellappalto: lavori di rifacimento dellimpianto di derivazione di Guarda, con prelievo per pompaggio dal Fiume Po, detti in breve Progetto Guarda, opere civili ed elettromeccaniche, CUP J13B11000130001, CIG 4763511D9E, facenti parte del Piano Irriguo Nazionale Centro-Nord di cui alla Delibera CIPE n. 69/2010, di competenza del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Importo a base dappalto 2.153.112,94. Categorie SOA OG6 (58,38%), OS21 (32,12%) e OS30 (9,50%). Si rende noto che il Consorzio, previa procedura aperta con esclusione automatica delle offerte anomale, ha aggiudicato il sopra indicato appalto allImpresa S.A.L.P. S.p.a. Societ Appalto Lavori Pubblici, con sede a Bagnaria Arsa (UD), frazione Sevegliano, che ha offerto il ribasso del 26,51%. Limporto di aggiudicazione ammonta ad 1.593.678,10. Il presente avviso stato pubblicato in versione integrale sul sito web del Servizio Contratti Pubblici del Ministero delle Infrastrutture, allindirizzo www.serviziocontrattipubblici.it, sul sito web SITAR della Regione Emilia-Romagna allindirizzo www.sitar-er.it, sul sito web del Consorzio allindirizzo www.bonificaferrara.it, sezione sportello contratti pubblici, ed in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 5^ Serie speciale contratti pubblici. il Presidente - Dott. Franco Dalle Vacche

REGIONE TOSCANA
Ente per i Servizi Tecnico - Amministrativi di Area Vasta AVVISO DI GARA PER ESTRATTO LESTAV Nord Ovest Toscana indice una procedura aperta ai sensi dell'art. dell'art. 124 del D. Lgs 163/2006, per laffidamento del servizio di supporto alle attivit fisca i-tr butarie per Estav Nord-Ovest ed Estav Centro del Sistema Sanitario Regionale della Toscana, per un importo a base dasta (importo massimo insuperab le a pena desclusione) di 60.000,00 + IVA per una durata di due anni. Opzioni: facolt di rinnovo per un ulteriore anno. Le offerte dovranno pervenire nel rispetto delle modalit specificate nella documentazione di gara entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 16/09/2013 (termine perentorio) presso ESTAV NORD OVEST - UOC Acquisizione Servizi e Attivit Territoriali - Ufficio Protocollo - via Aurelia 335, Lido di Camaiore - (all'interno del PO della Versilia - Azienda USL12). La documentazione di gara dispon bile sul sito internet allindirizzo www.estav-nordovest.toscana.it, men bandi. Per ulteriori informazioni tel. 0584.6059502 fax 0584.6059501. Le offerte non vincolano Estav Nord-Ovest. Il Direttore del Dipartimento Acquisizione Beni e Servizi ff dott. ssa Pia Paciello

E.S.T.A.V. SUD-EST
(Azienda USL7 di Siena; Azienda USL8 di Arezzo; Azienda USL9 di Grosseto, Azienda Ospedaliera Universitaria Senese;) Piazza Carlo Rosselli, 24 - 53100 SIENA Avviso E indetta una procedura aperta, svolta con modalit telematica, per laffidamento del servizio di assistenza domiciliare e di aiuto alla persona per anziani e/o portatori di patologie invalidanti e di assistenza socio-educativa della Zona Senese dellAusl 7 con importo quinquennale a base dasta di 875.000,00 (IVA esclusa). La partecipazione riservata alle ditte iscritte all'Albo Fornitori informatizzato dell'Estav SudEst. Gli atti di gara e le modalit di iscrizione all'Albo fornitori possono essere visionati sul sito internet https://start.e.toscana.it/estav-sudest/. Termine finale di presentazione delle offerte: ore 13.00 del giorno 27/09/2013. Resp. del procedimento - Dr.ssa Beatrice Costa. Il Direttore Generale F.F. - Dr. Daniele Testi

Estratto del bando di gara comunitario La Fondazione CNAO - Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica, con sede legale in Milano, CAP. 20123, Via Caminadella 16 e sede operativa in Pavia, CAP 27100, Strada Campeggi, 53, indice una gara comunitaria a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006, dal titolo Procedura aperta per laffidamento della fornitura di energia elettrica sul libero mercato per il punto di prelievo di Pavia della Fondazione CNAO per 24 mesi.CIG: 523228060B.Valore della procedura Euro 4.107.000,00.= I requisiti richiesti per la partecipazione sono precisati nel bando di gara in via di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana ed acquisibile mediante richiesta via e-mail allindirizzo ufficio.gare@cnao.it. La gara sar aggiudicata allofferta con prezzo pi basso. Le domande dovranno pervenire in lingua italiana a mezzo raccomandata A.R. entro le ore 12.00 del 16/9/13 oppure a mano, entro la stessa data, dal luned al venerd dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 al seguente indirizzo: FONDAZIONE CNAO, Strada Campeggi, 53, 27100, Pavia. Termine per ottenere il capitolato e documenti complementari fino al 5/8/13 ore 17.00 al numero 0382/078402 o via e-mail ufficio.gare@cnao.it. Spedizione bando GUCE il 10/7/13. Formulario GUCE n. 2013-093826.

PROVINCIA DI TARANTO
AVVISO PUBBLICO PER LA NOMINA DELLAMMINISTRATORE UNICO DELLA SOCIETA TARANTO ISOLAVERDE SPA IL COMMISSARIO PREFETTIZIO RENDE NOTO che con proprio decreto n. 23 del 19 luglio 2013 stata avviata una procedura pubblica per lindividuazione e la nomina dellamministratore unico della Taranto Isolaverde spa, societ di cui lente proprietario del 100% e su cui esercita i poteri di controllo analogo. E specifico requisito di ammissione il possesso del diploma di laurea in materie giuridiche, economiche, o equipollenti. Scadenza presentazione istanze di partecipazione: ore 13:00 del 12.08.2013.Tutte le informazioni relative ai requisiti, alle cause di incompatibilit ed esclusione, ed in generale sulla procedura sono indicate nellavviso pubblico pubblicato nella sezione Avvisi pubblici del sito internet www.provincia.taranto.it. Responsabile del procedimento il Capo di gabinetto, avv. Stefano Semeraro (tel. 099 4587111 - fax 099 4587333 - email stefano.semeraro@provincia.ta.it). Taranto, 22 luglio 2013 IL COMMISSARIO PREFETTIZIO dott. Mario TAFARO

Per la pubblicit legale e finanziaria rivolgersi a:


Via Rizzoli, 8 20132 Milano Tel. 02 2584 6665 02 2584 6256 Fax 02 2588 6114 Via Valentino Mazzola, 66/D 00142 Roma Tel. 06 6882 8650 Fax 06 6882 8682 Vico II San Nicola alla Dogana, 9 80133 Napoli Tel. 081 49 777 11 Fax 081 49 777 12

RCS MediaGroup S.p.A. Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

Via Villari, 50 70122 Bari Tel. 080 5760 111 Fax 080 5760 126

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Cronache 19

Salute

Allarme da San Patrignano: La cannabis la porta daccesso privilegiata ad altre sostanze

Un giovane su cinque consuma marijuana


Ma diminuiscono le droghe pesanti
MILANO Unandata anzich un ritorno, queste canne a chilometro zero. Breve gita vicino casa e non lungo viaggio a ritroso verso presunti anni mitici, comprovata attualit e non moda vintage: se gi da tempo gli investigatori stanno svelando (tra un sequestro e un arresto) unItalia sempre pi produttrice di marijuana e meno importatrice, ecco adesso la ricerca del Dipartimento antidroga. I ragazzi dai 15 ai 19 anni in un caso su cinque sono accaniti consumatori di spinelli. I dati, presentati in Parlamento, a fronte del calo degli altri stupefacenti raccontano laumento proprio della cannabis, mai come ora tremendamente a portata. Infatti dalla Comunit di San Patrignano si affrettano a ricordare che non bisogna affatto abbassare la guardia, la marijuana la porta daccesso privilegiata alle altre droghe. Droghe. Il dibattito, va da s, eterno era e tale rester. E comunque, siano stupefacente leggero o pesante, compagno di serate o dipendenza alla lunga assassina, da legalizzare anzi no da bandire, le canne tirano. E offrono, dice lesperto dellAsl di Milano Riccardo Gatti, noto intercettatore di fenomeni futuri, una copertura al dilagare delleroina nelle scuole superiori. Eppure, oggi, ancora di rado se ne parla. Leroina, insiste Gatti, in rapida espansione. Il che, attenzione, non muta lo scenario: Da sempre, spiega il professore, nei ragazzi la marijuana vista con meno sospetto

Verdone

Basta fumo nei miei film


Stop alle sigarette nei film di Carlo Verdone. Lo ha annunciato lo stesso regista a margine della presentazione della Fondazione Insieme contro il cancro ieri a Roma. Riguardando i miei primi film mi sono reso conto che fumavo in modo spaventoso ha raccontato Verdone per cui ho deciso di non fumare pi per non dare il cattivo esempio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

di quanto succeda con gli alcolici. Sar perch, come disse nel 2001 con immaginabile esplosione di sdegno lallora ministro della Sanit Umberto Veronesi, il cinquanta per cento dei ragazzi si fa lo spinello e il cinquanta per cento dei professori se lo fa o se l fatto? Sar che il tema il problema comune e per dire spinse, era il 2003, il ministro francese degli Interni Nicolas Sarkozy a proporre il sequestro del motorino agli adolescenti fumatori di marijuana, decidetevi, lo spinello o la marmitta? Forse conviene star pi vicini, pi sul concreto. Stefano Vicari responsabile della Neuropsichiatria allospedale pediatrico Bambino Ges. Dice a commento della ricerca: La cannabis un fattore di rischio. A esempio per la schizofrenia. E poi molti altri disturbi psichiatrici sono favoriti dalluso di queste sostanze. Non una voce fuori dal coro, quella di Vicari. Ascoltiamo Giovanni Corsello, a capo della societ italiana di pediatria: I pediatri sono preoccupati. Per quale motivo? Il consumo di marijuana pu peggiorare i comportamenti dei ragazzi. In che modo? Con gli episodi di bullismo. Con i comportamenti alimentari disturbati. Certamente incidono, osservano gli analisti delle forze dellordine, le scelte dei clan criminali. Laddove la crisi impatta anche sul consumo di droga, viene giocoforza naturale privilegiare la diffusione di stupefacente di minor costo. Si prenda la Cala-

bria: i clan della ndrangheta non lesinano investimenti, uomini e mezzi nellestensione delle piantagioni di marijuana; pi attenta e meticolosa, a seguito delle operazioni di contrasto da parte dei carabinieri, diventata, da parte delle cosche, la scelta delle aree di coltivazione. Punti nascosti, irraggiungibili. Di nuovo Giovanni Corsello ragiona sui dati. E si affida a una speranza: che cio i pediatri colgano i primi segnali di allarme e le famiglie mantengano un contatto con i medici. Riccardo Gatti, davvero la linea del fronte pare a un soffio? Teniamo conto, risponde il professore dellAsl, della metodologia dellindagine del Dipartimento antidroga. Analisi delle acque e interviste... Una fotografia non

assoluta ma che inquadra parte della realt. Preciso queste cose non per delegittimare lo studio: piuttosto, per ricordare che in unintervista pi facile dica la verit un ragazzino che un adulto. Ladulto mente, inventa, nasconde. Conclusione: alla fine, le stime vere potrebbero essere di altra consistenza. Del resto, senza scomodare la maestria criminale delle cosche della ndrangheta, la globalizza-

Il neuropsichiatra La cannabis un fattore di rischio In alcuni casi per la schizofrenia

zione ha fornito un aiuto, un appoggio, una via di fuga. In particolare dal 2008, si legge nel rapporto illustrato in Parlamento, si sono particolarmente ampliate e radicate le promozioni e le vendite di cannabis in Internet: Dai siti ai blog fino alle pagine dei social network gli utenti di tutto il mondo acquistano semi, si scambiano indicazioni circa la coltivazione e forniscono pareri sugli effetti delle diverse piante. Non bastasse, sui medesimi siti, in contemporanea vengono spesso offerte altre sostanze stupefacenti quali oppiacei, cocaina, cannabinoidi sintetici, mefedrone, piperazine, eccetera. Leccetera lo abbiamo riportato testuale.

Andrea Galli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Offerta valida per immatricolazioni fino al 31/07/2013 per Focus 1.0 EcoBoost 100CV 5 porte. Solo per vetture in stock, grazie al contributo dei FordPartner. IPT e contributo per lo smaltimento pneumatici esclusi. Focus: consumi da 4,1 a 6,4 litri/100 km (ciclo misto); emissioni CO2 da 104 a 144 g/km. Messaggio pubblicitario con finalit promozionale. Esempio di finanziamento per Focus a 14.450. Anticipo 2.250 e 36 quote da 225,69, escluse spese incasso Rid 3,00, pi quota finale denominata VFG pari a 7.100,00. Importo totale del credito di 13.048,64 comprensivo dei servizi facoltativi Guida Protetta, Assicurazione vita, Invalidit e disoccupazione. Totale da rimborsare 15.332,84. Spese gestione pratica 300. Imposta di bollo in misura di legge all'interno della prima quota mensile. TAN 6.95%, TAEG 8.82%. Solo per i concessionari aderenti alliniziativa. Salvo approvazione FCE Bank plc. Documentazione precontrattuale in concessionaria. Per condizioni e termini dell'offerta finanziaria e delle coperture assicurative fare riferimento alla brochure informativa disponibile presso il Ford Partner o sul sito www.fordcredit.it. Le immagini presentate sono a titolo puramente illustrativo e possono contenere accessori a pagamento.

Ford EcoBoost 1.0 Motore dellAnno 2012 e 2013

Finalmente una rivoluzione per il consumatore


la Repubblica

Ford Focus

225
al mese
FORD FOCUS 1.0 EcoBoost 100CV 14.450
Con IdeaFord anticipo 2.250 e 225 per 36 mesi TAN 6.95% TAEG 8.82% e dopo sei libero di tenerla, cambiarla o restituirla.

20

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Cronache 21

Le temperature

Da Bolzano a Roma, caldo da bollino rosso


ROMA Bollino rosso per il caldo domani in sette citt italiane. Significa massimo livello di rischio, ce lo segnala il ministero della Salute per mettere in guardia tutta la popolazione e soprattutto le persone pi a rischio: bambini, anziani, cardiopatici. Per il numero di citt coinvolte, finora lallarme pi esteso registrato in questo mese di luglio. Bolzano, Firenze, Roma, Trieste, Genova, Verona e Palermo, i centri urbani su cui si abbatter Caronte, una lingua infuocata di aria torrida che dallentroterra algerino punter verso la Sardegna e poi verso il Lazio e la capitale. stato il direttore del portale ilmeteo.it, Antonio San, a ribattezzare cos lanticiclone a matrice subtropicale, che sta arrivando da noi: si tratta di unondata di calore eccezionalmente forte. Oltre alle sette citt rosse ce ne sono

Domani Arriva unondata di aria torrida che proviene dallentroterra algerino. Durer pochi giorni ma, solo al Nord, poi arriveranno i nubifragi

altrettante con allarme arancione, ovvero rischio per i soggetti fragili e malati, e sono: Bologna, Brescia, Latina, Pescara, Rieti, Torino e Venezia. Sabato il calore aumenter su molte localit del centro-sud e sulla Pianura Padana si raggiungeranno temperature prossime ai 40 gradi ma che saranno ovunque percepite come superiori a causa dellumidit. In Puglia, Calabria e Sicilia 41 gradi, 42 in Sardegna, 40 a Roma

percepiti come 42, 39 a Firenze percepiti come 42, 39 a Bologna percepiti come 43, 36-38 sul resto del Nord. Marted la fiammata insister al Sud e Sicilia, con 44 gradi ad Agrigento. La temperatura percepita risulta pi elevata e si calcola tramite la formula dellHeat Index, combinando appunto temperatura e umidit. Valori di umidit relativa anche del 30 per cento, combinati con temperature prossime ai 40, producono sensazioni di vera e propria emergenza. Nonostante larrivo di Caronte non c per ora

fortunatamente nessun allarme siccit nelle campagne italiane, dice la Coldiretti. Questo perch landamento anomalo della primavera e della prima parte dellestate, caratterizzato da piogge prolungate, ha consentito di ricaricare le falde e i bacini. Dovrebbe quindi essere scongiurato il rischio della siccit estiva quando si concentra la domanda di acqua per la crescita delle colture. Dopo questa ondata record, arriveranno nubifragi al Nord, mentre lestate proseguir incontrastata al Sud.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Che tempo far? Giuliacci: c chi pensa solo allaudience. San di ilmeteo.it: gli avvisi riducono i disagi

Il caso

Morgan e gli insulti alla Sardegna Battute


Si corretto subito dopo, dicendo che era soltanto una battuta. Ma non stata accolta con lo stesso spirito dai giudici e dai legali di controparte davanti ai quali Morgan, al secolo Marco Castoldi, ha replicato allaccusa di essere sparito dalla vita della secondogenita Lara e della mamma Jessica Mazzoli con queste parole: Non vengo a Olbia per non essere assediato dai Mamuthones. Non esattamente un complimento riferito alle celebri maschere di Mamoiada fatte con pelle di pecora e campanacci. Il cantante e giudice di X Factor, come ha scritto La Nuova Sardegna, ieri era al Tribunale di Tempio dove la ex compagna ventenne ha

Arriva Caronte. Impossibile Duello tra meteorologi sui 40 gradi


Allarmi o prudenza, le previsioni opposte degli esperti
Quellemail prima lo commosse, poi lo indign. Ci dica lei se il condizionatore lo dobbiamo comprare oppure no. Sa, dovremmo prenderlo a rate altrimenti non ce la facciamo.... Era una coppia di pensionati che scriveva al meteorologo di La7 Paolo Sottocorona: i titoli di tg e giornali davano un caldo assassino (pi o meno) e loro, piuttosto che soccombere alla colonnina di mercurio, si stavano rassegnando allacquisto non programmato. Ecco perch ieri, durante il consueto appuntamento delle previsioni, Sottocorona non ha usato mezzi termini: Quando sentite parlare di Italia a 40 gradi, una forma di terrorismo termico che non tiene conto delle fasce meno forti, che possono essere condizionate e suggestionate da uninformazione sbagliata. Ha aggiunto che non mai successo che tutte le stazioni meteo abbiano registrato contemporaneamente quaranta gradi, neppure trentacinque n trentatr. Quanto al picco, avrebbe pi senso sapere per quante ore della giornata ci sar quella temperatura. Magari per una e basta. Pi tardi, per telefono, spiega meglio perch scorretto parlare di allarme rosso: Quando chiedevano a Bernacca se un certo caldo era normale, lui rispondeva " normale che non sia norma-

I nomi
Le origini Quella di dare nomi alle perturbazioni una tradizione della meteorologia statunitense. LIstituto di Meteorologia di Berlino d la possibilit di acquistare un nome (per 200 o 300 euro) da assegnare a un evento atmosferico. In Italia Dallanno scorso il portale ilmeteo.it di Antonio San ha iniziato a dare i nomi di cicloni (femminili) e anticicloni (maschili) anche qui: la scelta avviene attraverso sondaggi presenti sul forum del sito e sulla pagina Facebook. I nomi Ecco alcuni nomi dati alle perturbazioni in Italia: Lucy, Hannibal, Caronte, Minosse, Circe, Ulisse, Virgilio, Ade

le". Nei prossimi giorni ci sar molto caldo a Bolzano, a Firenze, a Bologna, insomma nelle citt poco ventilate. Ed statisticamente coerente. Quanto alla distinzione tra caldo percepito e caldo registrato, solo il travisamento di un concetto giusto: quando c tanta umidit il sudore fa fatica a evaporare, di conseguenza il corpo accumula calore e questo aumenta la sensazione di malessere. Se lumidit creasse calore, allora avremmo trovato una nuova fonte di energia.... Pure il colonnello Mario Giuliacci nel suo sito Internet se la prende con i soliti fur-

betti che pur di fare audience non dicono di quale temperatura si parli, se effettiva o apparente, generando confusione, ma soprattutto spavento, specie nelle persone anziane, vulnerabili allafa. Adesso saremmo sotto le grinfie di Caronte, lanticiclone a matrice subtropicale sahariana. Il mago del battesimo dei fenomeni meteorologici Antonio San, direttore del portale www.ilmeteo.it, che in questi mesi ha tirato fuori dal suo cilindro Hannibal, Minosse, Circe, Ulisse, Virgilio, Ade. Per Caronte la seconda volta. Spiega San: Un ritorno, rievoca unonda-

ta della scorsa estate. Lo abbiamo scelto perch il traghettatore infernale che ci porta nel cuore dellestate, tra luglio e agosto. Questa lingua infuocata dallentroterra si spinge verso il Mediterraneo, in particolare su Lazio, Campania e Sardegna. Luned prevediamo a Roma una temperatura di 39,5 gradi tra le tre e le quattro del pomeriggio. Non teme di creare allarmismo: Grazie a questo tipo di informazioni si creata una maggiore sensibilit che ha aiutato a ridurre i disagi. 3BMeteo.com, invece, avvisa del caldo estremo in arrivo entro il weekend, con tem-

perature alle stelle fino a 40. Nessuno, in realt, in grado di dire quanto durer e se sar londata pi grave degli ultimi anni. probabile che da oggi e per dieci giorni avremo parecchie giornate consecutive con temperature massime sopra i 36 e i 37 gradi. Quante, non si sa, interviene Massimiliano Pasqui dellIstituto di biometeorologia del Cnr. A lui preme aggiungere che parole come allarme e allerta hanno un significato in un contesto particolare, sono gli avvisi della Protezione civile. Ma fuori da questo quadro non sono funzionali. Tant che sulla pagina web del ministero della Sa-

Cantante Morgan (LaPresse)

I parametri Bisognerebbe considerare gli orari, lumidit, il vento e la percezione


lute per oggi indicato il livello 3, il pi alto, soltanto in quattro citt: Bologna, Bolzano, Firenze e Torino. Stefano Tibaldi, direttore dellArpa dellEmilia-Romagna e docente di Climatologia, parla di perniciosa interazione tra tutte le previsioni di tipo ambientale e i mezzi di comunicazione di massa. E dissente dai tecnici che non si limitano a una posizione tecnico-scientifica. Uno strumento di valutazione infallibile resta il proprio giudizio. Il lettore Mixkey ieri su corriere.it ha scritto: Allarmismi? Mi allarmo per il terremoto, con il caldo mi limito a sudare.

Liniziativa Rizzoli

I libri scolastici si comprano online


Allinizio della scuola manca pi o meno un mese e mezzo. Le famiglie italiane, per, gi si preparano al rito di fine estate: lacquisto dei libri di testo. Questanno, per chi vuole evitare i soliti giri tra le librerie, c una novit. Rcs Education, la divisione di Rcs Libri dedicata alleditoria scolastica, e LibreriaRizzoli.it lanciano un sito Internet dove poter comprare i volumi degli istituti secondari di primo e secondo grado (le scuole medie e superiori). Lobiettivo del sito quello di rendere lacquisto pi semplice, veloce e conveniente. Per comprare, comodamente da casa o sotto lombrellone, basta andare allindirizzo libreriarizzoli.it/scuola e selezionare la citt, listituto e la classe. Ed ecco, in pochi clic, lelenco dei libri adottati dagli insegnanti. A questo punto non resta che effettuare lordine e aspettare larrivo del pacco con i volumi. Il catalogo del sito comprende tutti gli editori italiani che operano nel mercato scolastico. Non solo: c una sezione dedicata ai titoli di parascolastica utili agli studenti (con dizionari, eserciziari, narrativa) e unaltra riservata alla varia (con i consigli per la lettura personalizzati in base agli interessi del ragazzo). Ogni settimana, poi, il sito propone offerte e promozioni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

chiesto laffidamento esclusivo della bambina di sette mesi. Si disinteressa non soltanto di me, ma anche della bimba. Al punto da non farsi vivo per mesi, ha spiegato la ragazza al presidente del Tribunale Gemma Cucca e ai giudici Riccardo Massera ed Elisabetta Carta. Gi a maggio Jessica aveva denunciato tra le lacrime durante un programma tiv di aver affrontato tutta la gravidanza da sola. E ancora: Mi trattava male, diceva che sono una pecora ignorante sarda nata e vissuta in una topaia. Ecco perch adesso i suoi legali puntano a tutelare madre e bambina e metterle al riparo da una "vita disordinata", per usare un eufemismo. Morgan si reso disponibile a versare un lauto assegno di mantenimento, di fatto per ieri ripartito senza vedere la figlia. Sui social network la sua infelice uscita non stata gradita. Il pi generoso, su Facebook, considerava lartista intelligente come un criceto, senza offesa per i roditori. Come farsi dei nuovi amici destate...

Elvira Serra

El. Ser.
RIPRODUZ ONE RISERVATA

@elvira serra
RIPRODUZIONE RISERVATA

22 Cronache

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

unestate italiana

la bella stagione

di PAOLO DI STEFANO

era oggi

Pizzette, flipper, bomboloni Turismo di massa a Rimini

Quei due proclami, fra euforia e delusione

di DINO MESSINA

1.850
euro il prezzo medio per affittare una casa di due stanze per una settimana a Capri (nella foto). Secondo il sito casevacanze.it lisola batte Porto Cervo (1.760 euro) come localit pi cara dellestate

uadretto di provincia in una localit di mare battuta dal turismo di massa. Al caff sulla spiaggia, solito caos della mattinata rovente, ragazzotti in costume che ciondolano tra un bagno e laltro, probabilmente il juke-box a palla, madri che cercano di tenere a bada i bimbi sgattaiolanti: Nel bar cera un discreto viavai di gente: ragazzini che facevano la fila per le pizzette e i bomboloni alla crema; bimbi che cercavano di raggiungere il frigorifero dei gelati sollevandosi sulla punta dei piedi, giovani che giocavano a un vecchio flipper o a video-games, qualche mamma con prole attaccata al prendisole come cucciolotti di scimmia, un gruppo di giovinastri abbronzati con mutandine da bagno ridottissime che si davano pacche sulla pancia liscia raccontando RIPRODUZIONE RISERVATA porcherie. (Pier Vittorio Tondelli, Rimini, Bompiani)

l lungo 25 luglio 1943 (vedi larticolo di Sergio Romano in Cultura) si apr alle 2 del mattino con il voto nel Gran consiglio del Fascismo allordine del giorno presentato da Dino Grandi (19 s su 28) e si concluse alle 22.45 di sera con il comunicato radiofonico mandato a memoria da unintera generazione: Sua maest il re e imperatore ha accettato le dimissioni dalla carica di capo di governo di sua eccellenza Benito Mussolini... Ed ha nominato capo del governo, primo ministro e segretario di Stato il Cavaliere, Maresciallo dItalia Pietro Badoglio. Seguirono due proclami, uno del re in cui comunicava di aver assunto il comando delle forze armate e uno di Badoglio che spense leuforia durata una giornata: Assumo il governo militare del Paese con pieni RIPRODUZIONE RISERVATA poteri. La guerra continua....

di ALESSANDRO CAPPONI

La fattoria degli animali

Scoperto nuovo continente lego catodico di Gianni Min


di LUCA MASTRANTONIO

i pu professare amore per il calcio e le sue storie e sostenere che Mario Balotelli una figurina sbiadita? Vuoto spinto che non affascina? No, neanche se ti chiami Gianni Min. Anzi, a maggior ragione se ti chiami Gianni Min. Un marchio di qualit televisiva e faziosit ideologica: bellissime, soprattutto ora che le ha tagliate e rimontate, molte sue puntate di Blitz riproposte da RaiTre; surreali, se non patetiche, molte cose che il megafono di Castro in Italia dice o si inventa a difesa del socialismo magico dei Caraibi. Malcom Pagani, che lha incontrato per Il Fatto Quotidiano, ha provato a farlo ragionare, ma inutile; Min parla solo di s, Maradona e rivoluzioni, e sputa veleno sui colleghi (lautrice di un altro programma di RaiTre solo la moglie di uno dei cinque pelati di DAlema). Non interessato a nulla che non lo riguardi e celebri. Pagani, nellattacco del pezzo, ne mette a nudo lanima (un ego grande come un continente): Al rintoccare delle due ore in cui Gianni Min ha parlato di Gianni Min osservando spezzoni di Gianni Min in cui Gianni Min appare alternativamente abbracciato a De Niro, Dalla, Fellini, Benigni, Paolo Conte, Carla Fracci, Carmelo Bene.... come se Forrest Gump avesse aperto uno di quei ristoranti che hanno le pareti piene di foto con il titolare gongolante assieme a clienti famosi, rubicondi per il cibo e lalcol. Tanto che Fiorello che prendeva in giro i collegamenti di Min dallAvana: Qui tutto bene, la citt piena di gnocca non credeva alle conoscenze ostentate: Gli ho portato una foto risponde Min a Pagani, con un preciso ordine in cui io, Leone, Cassius Clay, Garca Marquez e De Niro siamo abbracciati a Trastevere. Con il castrismo e il chavismo in crisi, le parole di Min suonano come quelle di un grillino caraibico: C un gruppo di potere tra America ed Europa che trama perch i nostri affari rimangano eternamente immutati. Anche le proteste in Brasile, dice, sono eterodirette. Da chi? Non lo dice, ma chiaro: dal Bilderberg Football Club. criticalmastra criticalmastra.corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

stato un amore anziano, certo, dice lei oggi, eppure quando lo racconta, nella sua casa elegante nel centro di Roma, sembra sia vero esattamente il contrario, e cio che quella di Vittorio Foa e Maria Teresa Tat sia stata una storia capace di attraversare trentanni grazie allallegria, a una casa sempre piena di amici, allincessante curiosit che poi un modo di vedere il mondo, s, ma anche un segreto dellintelligenza per mantenersi vivi, puliti, ottimisti. Quasi giovani. Sembra un paradosso, visto che quando si sono sposati lui aveva novantacinque anni e lei quasi ottanta: Devi arrivare a cento anni e poi ti lascio andare, gli ripeteva lei. Ecco, forse per raccontarli davvero bisognerebbe dimenticare i loro nomi, e un pezzo di storia del Paese: perch, certo, la sinistra italiana attraversata da intrecci amorosi per citarne uno tra i tanti di questa storia, il fratello di Sesa Tat, Antonio, fu lo storico portavoce di Enrico Berlinguer ma la verit che non questo il punto, il segreto che li ha tenuti assieme fino alla fine di un amore felice, riuscito va cercato altrove. Bisognerebbe dimenticare ci che stato Foa: il carcere fascista, la Costituente, la Fiom, la sinistra della sinistra mai da comunista, sei legislature tra Camera e Senato. E bisognerebbe cercare di non considerare che, forse anche per merito della longevit, divenne unico punto di ri-

Storie damore Quando si sposarono, nel 2005, lui aveva 95 anni e lei quasi 80. Devi arrivare a cento e poi ti lascio andare, gli ripeteva lei. stata costretta ad arrendersi prima: il sindacalista e scrittore morto nel 2008, lasciando lesempio di una vita spesa nellimpegno politico e intellettuale. Si erano innamorati tardi e per il matrimonio lei compr un cappello a Parigi mentre il marito le regal un anello in oro bianco e rosso. Quando, durante il rito, fu ricordato il dovere dei coniugi a educare la prole, lui, gi bisnonno, sorrise

RRR

Maria Teresa Tat e gli anni con Foa Il nostro legame giovane
ferimento di un certo tipo di mondo culturale, politico, intellettuale. Bisognerebbe dimenticare tutto per spiegare lultimo legame, e ascoltare solamente le parole di questa signora di 87 anni: Ci tenevano assieme lamore e la comprensione reciproca. Poi, naturalmente, la politica per noi stato un collante, entrambi pensavamo di aver bisogno degli altri perch senza non saremmo stati niente. Ma per trovare il segreto di quellunione lei usa unespressione che, in fondo, andrebbe bene per tutte le coppie fortunate: Cera una grande intesa nella vita quotidiana. Lo dice sorridendo, abbassa gli occhi in un istinto di pudore. Quando si sono innamorati lei aveva pi di cinquantanni e lui quasi settanta. Ci scrivevamo lettere damore, s. Le conserva, ovviamente, ma

Sorrisi
Le storie

Sposarci fu una decisione improvvisa, dovuta allidea che le coppie di fatto non hanno gli stessi diritti di quelle sposate. Venivamo da storie fallite e pensavamo che non sarebbe accaduto pi di innamorarsi

Lui Vittorio Foa nacque a Torino nel 1910. Dopo carcere fascista, Assemblea Costituente, Fiom e Cgil, partecip con unala del Psi alla costituzione del Partito della sinistra italiano di unit proletaria. Deputato per sei legislature, sindacalista, giornalista e scrittore, morto nel 2008 Lei Maria Teresa Tat, alias Sesa, giornalista e sindacalista, due volte bisnonna. Suo fratello Antonio stato portavoce di Berlinguer. Il suo primo marito, Sergio Garavini, fu il primo segretario del Prc

non le legge, mai: Non guardo al passato, so che non c molto futuro davanti a me ma l che guardo, anche Vittorio viveva cos. Poi, certo, oggi mi sento come una sopravvissuta di un mondo che non c pi. Era pieno, quel mondo: trascorrevano molti mesi ogni anno a Formia, e quella casa divenne il loro rifugio. L, andavano a trovarli in tanti. Ma non si immaginino inchini e formalit: la casa era colma di familiari e amici, Vittorio Sermonti, Paul Ginsborg, Gustavo Zagrebelsky, tutta la famiglia di Natalia Ginzburg. Lelenco di personalit politiche e intellettuali lungo, ma forse ci che rendeva unica quella casa era la presenza di ragazzi, alcuni dai cognomi importanti e altri no, tutti per che oggi ricordano quelle serate e, mentre ne parlano, sorridono con una luce negli occhi che somiglia a un riflesso di gratitudine. Cera mio nipote Matteo racconta lei, oggi bisnonna di due bimbi di quattro e sei anni che pass con noi tanto tempo. Poi diventato una specie di genio della logica matematica, e comunque per anni ha respirato quellaria l: la stessa che Vittorio amava e che, secondo alcuni, come una medicina naturale gli ha allungato la vita. La longevit non stata sinonimo di salute granitica, e quando i malanni si fecero decisivi fu Sesa a mantenere

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Cronache 23

enigmaticamente

Limperatore Papa Leone III incorona Carlo Magno nell800

Il genio di Alcuino che salv capra e cavoli


di ARMANDO TORNO
lcuino di York (735-804), teologo, filosofo e beato, raccolse 56 degli enigmi che ide per Carlo Magno in una specie di manuale dal titolo Propositiones ad acuendos juvenes (Problemi per rendere acuta la mente dei giovani). Uno di essi, considerato tra i dieci pi importanti di ogni tempo, lEnigma dellattraversamento del fiume. Alcuni storici della matematica lo legano alla nascita, secoli dopo, del calcolo combinatorio. Eccolo: Un viaggiatore si avvicina alla sponda di un fiume con un lupo, una capra e un cavolo. Con grande disappunto, nota che c solo una barca per attraversare il fiume, sulla quale c spazio solo per due: il viaggiatore e uno dei due animali oppure il cavolo. Come il viaggiatore ben sa, se li lascia insieme da soli, la capra

manger il cavolo e il lupo la capra; il lupo per non mangia i cavoli. Come pu il viaggiatore portare tutti gli animali e il cavolo sullaltra riva nel minor numero possibile di viaggi avanti e indietro?. La soluzione prevede sette attraversamenti. Il viaggiatore comincia a trasportare la capra, lasciando soli lupo e cavolo. Poi torna da solo e prende il lupo, isolando il cavolo. Raggiunta laltra riva deposita il lupo e torna indietro con la capra, la quale sar messa da sola sulla sponda opposta giacch il viaggiatore torner indietro con il cavolo, che porr accanto al lupo. Ritorna ancora da solo e infine riparte con la capra. A quel punto egli con i tre e pu proseguire il suo viaggio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ILLUSTRAZIONE DI GUIDO ROSA

Matrimonio Vittorio Foa e Sesa Tat si sono sposati il 2 giugno 2005. Doveva essere una cerimonia riservata, dice la sposa. Invece, il cortile del Comune di Formia si riemp di applausi (il momento dei saluti, foto Benvegn e Guaitoli)

cocktail

LIrish Coffee di Allen Preludio di un bacio


di LUCIANO FERRARO

In viaggio Uno scrittore, le nuove applicazioni e la nostalgia per quando si litigava sul percorso giusto

Bello guidare con le Google Maps (per ti fanno arrivare in ritardo)


Cinque minuti in pi e un dubbio: si stava meglio senza?
mazioni simili perdi la pazienza e sfiori la rissa, ma a parte questo, i problemi saranno altri. La nuova versione di Google Maps ti d la possibilit di visionare tutti i luoghi di interesse che trovi lungo il percorso. Proprio tutti: ristoranti, alberghi, bar, musei, o semplicemente angoli belli e posti incantevoli. Ti appaiono in icone. Lo so, di sicuro ti verr la voglia di ingrandirle e dare unocchiata. Ristoranti con tanto di descrizione del men, specialit della casa, curri-

Distratti dalle icone Lultima versione ti d la possibilit di visionare tutti i luoghi di interesse che trovi sul percorso. Appaiono le icone Vuoi non darci unocchiata?
On the road Gli anni che Kerouac trascorse viaggiando attraverso gli Usa ricostruiti nel film di Salles del 2012

tutto comera: le serate, le cene, tutta quella gente in casa. Foa, giorno dopo giorno, scendeva sempre meno nella grande sala col camino: Ma non ha mai smesso, cercava di capire gli altri. Linteresse per il prossimo era ricambiato: quando si sposarono il cortile del Comune di Formia si riemp di applausi. Avrebbe dovuto essere una cerimonia riservata.... Lui era stato sposato con Lisa Giua, lei con Sergio Garavini: Sposarci fu una decisione improvvisa dovuta allidea che le coppie di fatto non hanno gli stessi diritti di quelle sposate. Venivamo da storie fallite, e pensavamo che non sarebbe accaduto pi, di innamorarsi. Per le nozze la festa della Repubblica del 2005, il giorno giusto per farlo Sesa compr un cappello a Parigi, e Vittorio le regal un anello in oro bianco e rosso; durante la cerimonia il sindaco Sandro Bartolomeo che appena stato eletto per la quarta volta costretto dal codice, ricord loro che il matrimonio impone ai coniugi il compito educare e mantenere la prole. Foa, gi bisnonno, sorrise. E forse l il segreto della loro vita assieme, racchiuso in quellabitudine: Sorridere. Ma perch Vittorio era cos, alleggeriva tutto. A ripensarci oggi quel matrimonio fu una festa daddio, s, ma meravigliosa. Ha questa foto in salotto, proprio del giorno delle nozze: lei e lui battono le mani, il viso aperto in un sorriso che pare quasi di spensieratezza, quasi di giovent.
R PRODUZIONE RISERVATA

ei si innamora del suo capo, lui le parla per ore dei suoi tormenti bevendo Irish Coffee. Tutto finisce senza mai iniziare. In Incontrerai luomo dei tuoi sogni, girato a Londra nel 2010, Woody Allen si rituffato in uno dei suoi temi preferiti, la nevrosi che alimenta la noia e spinge alle illusioni per superare il senso di solitudine. Lo fa prendendo a prestito una frase di Shakespeare: La vita non altro che rumore e furore, priva di ogni significato. Lamarezza mitigata dallironia nel film lascia spazio in qualche scena alla leggerezza. Come quella in cui, alla fine di una serata allopera, il capo (Antonio Banderas) e la dipendente (Naomi Watts) sono in auto, in un momento che anticipa quello del bacio (che poi non c). Grazie per il meraviglioso Irish Coffee, sorride lei, come se in quel cocktail bevuto assieme ci fosse tutto il preludio dolce di un nuovo amore. Lui forse ha esagerato al bar: Mi sa che sar in imbarazzo quando tutto questo whisky sar sparito. Perch Allen ha scelto lIrish Coffee per quella scena? Forse perch un cocktail gi noto da pi di mezzo secolo ma intramontabile, come i suoi film. Si prepara cos: si versa un po acqua bollente in un bicchiere per bevande calde, la si getta; si mettono nel bicchiere due cubetti di zucchero di canna, si versa caff molto caldo, si mescola, si aggiunge whiskey irlandese (la proporzione di 9 parti di caff e 4 di liquore), poi si completa con un po di panna liquida.
RIPRODUZIONE RISERVATA

di ANTONIO PASCALE

gni tanto penso: meno male che ci sono le applicazioni per tablet e smartphone , come Google Maps, per esempio. Tra laltro, fra poco sar anche disponibile una versione aggiornata e ricca di nuovi contenuti lha provata e ne parla Katherine Boehret, sul Wall Street Journal. Il fatto che la mia vita da guidatore (e viaggiatore) riassumibile in due frasi. La prima, di stampo partenopeo : vieni appresso a me! La seconda: da dietro si fa prima. Entrambe denotavano sicurezza e affidabilit. Voglio dire, ero convinto di conoscere alcune strade e particolari tragitti a menadito, vuoi per empirismo quotidiano, vuoi perch mi ero studiato con encomiabile eccesso di zelo il percorso sulla cartina. Quindi, appunto, dicevo con sicurezza al mio accompagnatore: vieni appresso a me. Seguimi e troverai la tua strada! Intesa come strada cittadina, non come metafora. Mostravo sicurezza anche sulla questione traffico, convinto comero che da dietro si faceva sempre prima, cio conoscevo due o tre nuove stradine, come dire, magiche, roba da iperspazio. Questo quello che pensavo e dicevo, in realt il tempo del tragitto lo passavo a litigare con il mio accompagnatore. Il quale pensava che il percorso intrapreso non fosse affatto il migliore, lui sera fidato e aveva fatto male: avevo scelto quello pi lungo. Partivano discussioni infinite. Un paio di volte ho sfiorato la rissa. Perch, insomma, quando pensi di essere un professionista delle strade, non c cosa peggiore di un dilettante che non solo senza alcuna competenza sarroga il diritto di sapere meglio di te il percorso, ma poi da dietro (perch deve venire appresso a te) ti parla allorecchio, e ti dice: non meglio di qua? Facendoti perdere la concentrazione. Altre questioni sorgevano sulle

scorciatoie, quelle da dietro. Si finiva a ragionare su banalit come: mai lasciare la strada vecchia per la nuova. Meno male che sono arrivate le maps. Che bello perdere il ruolo di guida e non dover pi dire vieni appresso a me, perch un software con i suoi bellissimi (in senso estetico e pratico) algoritmi calcola il percorso pi breve. Un attimo e si visualizza il percor-

La mia vita di guidatore era riassumibile in due frasi. La prima: vieni appresso a me! E la seconda: da dietro si fa prima

so, partenza e arrivo, chilometri, tempo di percorrenza. Niente pi discussioni. E che dire della vecchia frase: da dietro si fa prima? Anche quella destinata a svanire. Difatti, la nuova applicazione della Google contiene unopzione interessante: aggiornamento sul traffico. In tempo reale. Il software ti calcola il percorso meno intasato. Che vuoi di pi? Niente litigate. Lobiettivo partire da A e raggiunge B, nel minor tempo possibile? Detto fatto. Niente opinioni sulla qualit e la percorribilit delle stradine laterali. Algoritmo. Matematica. E invece e purtroppo di sicuro sento che si manifesteranno altri problemi purtroppo il progresso come il mare non lo puoi fermare ma nemmeno puoi eliminare i costi. A parte che ci sono sempre quelli che dicono: ma che mappa e mappa, con quelle ci perdiamo. A parte che davanti ad affer-

culum vitae dello chef e rapporto qualit prezzo, foto delle pietanze e quelle dei luoghi di interesse, tramonti e albe, un repertorio infinito e bellissimo, frutto dellintelligenza collettiva: ognuno che apporta il suo contributo al percorso. E tuttavia, lo so, per guardare tutti i contributi ti distrarrai, comincerai a litigare con il tuo accompagnatore, il quale ti dir a proposito di quel ristorante che non mica buono come segnala lapplicazione, anzi fa schifo, si mangia malissimo, e tu dirai ma no, che dici? Qui si tratta di algoritmo. Matematica. E litigherete. Alla fine, giunti a destinazione vi accorgerete di avere 5 minuti di ritardo sulla tabella di marcia e cos tu, pieno di amarezza, penserai, ma senza dirlo al tuo accompagnatore: ma vuoi vedere che da dietro si faceva prima?
RIPRODUZIONE RISERVATA

a passo leggero

Un clic per i diritti, anche quelli delle api


di CRISTINA GABETTI
uando un cuore sensibile alimentato da una mente colta e allenata allo studio, il desiderio di conoscere e di lasciare un segno nel mondo diventa irresistibile. questo il motore del successo di Ricken Patel, fondatore di Avaaz, parola che in molte lingue asiatiche e mediorientali significa voce, canzone. Motivato a colmare la distanza tra il mondo che viviamo e quello che vogliamo, il giovane canadese, terminati gli studi a Oxford, si concentrato sul suo obiettivo: mobilitare i cittadini del mondo attorno a cause troppo importanti per essere ignorate. Al sesto anno di attivit, Patel ha portato questioni urgenti quali la difesa della democrazia, la violazione dei diritti umani, la tutela di specie minacciate allattenzione di 25 milioni di persone, con una crescita esponenziale di un milione di nuovi iscritti al mese. La squadra operativa, disseminata in sei continenti, mette sul tavolo delle decisioni

petizioni, fondi, campagne di comunicazione per sostenere la soluzione di problemi che qualunque cittadino connesso a Internet pu proporre. In questi giorni ha orchestrato un coro di 1,6 milioni di voci per fiancheggiare i brasiliani che chiedono ai loro senatori di cacciare il presidente, accusato di corruzione. Pi lunga stata la campagna per convincere lEuropa a vietare i pesticidi che sterminano le api, arruolando scienziati, ambientalisti e agricoltori a sostegno di 2,6 milioni di firme. La catena che collega il campo dazione allattenzione pubblica passa per collaboratori e volontari instancabili che generano flussi dinformazione e contatti necessari per giungere al punto di svolta. Connettersi alla rete e farsi sentire con un clic, andando su www.avaaz.org, meglio che stare a braccia conserte. ora di gettare il cuore oltre lostacolo.

R PRODUZIONE RISERVATA

24

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

25

Economia
Indici delle Borse
FTSE MIB

Dati di New York aggiornati alle ore 20.00


16.442,71 1,26% 1,21% -0,37% -0,35% -0,10% -0,51%

FTSE MIB
Londra Francoforte Parigi (Cac40) Hong Kong Tokio (Nikkei) Madrid 6.620,43 8.379,11 3.962,75 21.968,93 8.192,50 0,35% 0,78% 1,01% 0,24% 1,47%

La settimana
16442,71 (1,26%)

Cambi
1 euro 1 euro 1 euro 1 euro 1,3246 dollari 0,8626 sterline 1,2388 fr. sv. 8,5521 cor.sve. 0,50% 0,52% 0,35% inv. inv. = = 1 euro 132,6000 yen

Autogrill

La settimana
11,19

Titolo

Titoli di Stato

Ced.

Quot. Rend. eff. 24-07 netto %

Titolo

Ced.

Quot. Rend. eff. 24-07 netto %

Btp 08-15/12/13 3,750% 101,16 Btp 10-01/11/13 2,250% 100,43 Btp 11-01/04/14 3,000% 101,47 Btp 04-01/02/15 4,250% 104,22 Btp 10-15/04/15 3,000% 102,23 Btp 11-15/04/16 3,750% 104,23

0,21 0,28 0,41 0,90 1,31 1,68 2,58 3,33 3,15

Btp 11-01/03/22 5,000% 106,62 Btp 96-01/11/26 7,250% 125,24 Btp 11-15/09/26 3,100% 98,48 Btp 03-01/08/34 5,000% 102,36 Btp 05-01/02/37 4,000% 90,09 Btp 07-01/08/39 5,000% 101,24 Cct 07-01/12/14 0,420% Cct 08-01/09/15 0,770% Cct 09-01/07/16 0,680% 99,76 98,81 97,61

3,49 3,92 4,24 4,24 4,20 4,34 1,01 1,45 1,71

FTSE It.All Share 17.485,22 FTSE It.Star Dow Jones Nasdaq S&P 500 13.242,65 15.514,01 3.575,82 1.683,69

14.731,28 -0,32%

1 euro

1,3604 dol.can. -0,11%

Btp 06-15/09/17 2,100% 100,70 Btp 13-15/09/18 1,700% 97,38 Btp 09-01/03/20 4,250% 103,49

La lente IL PRIMO SEGNALE DI GALILEO, IL GPS DELLEUROPA

Credito La mossa dellagenzia di rating dopo il declassamento dellItalia. Escluse Unicredit e Intesa

S&P boccia diciotto banche italiane


Bpm, relazione ispettiva di Bankitalia: da rivedere governance e poteri
MILANO Standard & lare milanese. Non quella delPoors taglia il rating di 18 la trasformazione in Spa, rinbanche italiane. Stanno ope- viata sine die da Andrea Borando in un ambiente con ri- nomi e Piero Montani, ma un schi economici pi elevati, la- deciso assestamento della gosciandole pi esposte a una recessione pi lunga e profonda di quello che avevamo Il taglio previsto in precedenza in Ita- S&P: Lesposizione lia ha spiegato lagenzia americana nella nota in cui ha alla recessione sar pi annunciato i nuovi giudizi profonda e duratura nonch la rimozione del creditwatch negativo per 17 istituti. Lunica Torino che resta nellelenco Banca Carige. Dal taglio si sono salvate Unicredit e Intesa Sanpaolo, il cui rating di lungo termine per, ha Giulia Ligresti, arrestata ricordato S&P, era una settimana fa insieme stato ridotto il 10 al padre Salvatore, stata luglio in seguito al ascoltata ieri per circa taglio del giudizio sette ore dai pm. Pirelli sul merito di crediha ricevuto ieri le sue to dellItalia. Labdimissioni dal cda dove Giulia ricopriva la carica bassamento dei radi consigliere. ting su Ubi, Bpm, Bper, Unipol Banca, Banca Carige, Il caso Iccrea, Banco Popolare, Banca Popolare di Vicenza, Veneto Banca e Credito Emiliano, invece, ha spiegato sempre lagenzia americana, riflette principalmente limpatto dei maggiori rischi per leconomia e il settore industriale. Il downgrading ha colpito anche la Bpm, scesa di un gradino a BB, che oggi ha in agenda un appuntamento decisivo. Piazza Meda ha convocato i consigli di sorveglianza e di gestione per lillustrazione della relazione ispettiva della Banca dItalia. Il contenuto potrebbe segnare una svolta definitiva per la popovernance s. E anche qualche chiara indicazione sulla direzione che la banca deve prendere per neutralizzare le pressioni interne, dei sindacati e di quel mondo che faceva riferimento alla disciolta Associazione Amici della Bipiemme, e accelerare il recupero di efficenza. Per Bonomi e Montani una sorta di tagliando dopo un anno e mezzo passato a rimettere in ordine conti, organizzazione e strutture in Piazza Meda, dopo le allegre gestioni degli anni passati. Un anno e mezzo in cui le vecchie anime della Bpm sono tornate alla ribalta riprendendo un po di quel potere che la nuova gestione e ladozione della governance duale sembravano essere riuscite ad arginare. Nella relazione della Banca dItalia un passaggio importante riguarderebbe proprio il tema dei poteri. Via Nazionale potrebbe chiedere un riequilibrio tra i consigli di sorveglianza e di gestione, con un ampliamento delle materie di competenza della sorveglianza, oggi piuttosto limitate per il fatto che quando era stato varato il nuovo statuto cera la necessit di sterilizzare linfluenza di alcuni consiglieri sulla gestione ordinaria di Piazza Meda. Consiglieri su cui la Banca dItalia ha acceso un faro nel corso dellispezione e il cui comportamento potrebbe essere oggetto di sanzioni. Sanzioni sarebbero previste, secondo indiscrezioni, anche per la gestione dei crediti della controllata Banca di Legnano da parte dei vecchi vertici. Pi che alla governance, per, lattenzione di Bonomi e Montani sarebbe rivolta soprattutto alle indicazione che arriveranno da Via Nazionale sui crediti. La Banca dItalia ha imposto a Bpm dei requisiti di capitale pi stringenti (i cosiddetti add-ons) a copertura dei rischi. Leliminazione di questi requisiti aggiuntivi avrebbe leffetto di liberare capitale e migliorare i ratios patrimoniali di Piazza Meda. Bpm, insomma, potrebbe finalmente togliere il freno a mano, anche se leliminazione di tutti gli add-ons improbabile.

alileo, il Gps europeo, nella sua tormentata storia conquista una tappa importante. Ieri primi segnali sono stati ricevuti e controllati dalla stazione del Fucino della Telespazio. In orbita ci sono ora i primi quattro satelliti della costellazione consentendo le prime attivit di verifica, necessarie a preparare lavvio dei servizi previsti per linizio del 2015 di cui tutti potremo usufruire. E sar concorrenza con il concorrente Gps americano con potenzialit da giocare al meglio perch la tecnologia Galileo garantisce una precisione migliore. Per lEuropa una grande investimento. Finora sono stati spesi 5,6 miliardi di euro e, per il 2020 quando sar completata la costellazione, ne sono previsti altri 6,3 assicurati dalla Commissione. Nei servizi a cui bisogna ora pensare si apre la vera sfida. LUnione col programma Orizzonte 2020 ricorda il vicepresidente Antonio Tajani dedica 74 miliardi di euro agli investimenti in ricerca e con questa risorsa le aziende europee potranno avviare progetti di innovazione dedicati allutilizzo dei segnali. Di recente 800 imprese si sono riunite a Londra per concretizzare questa prospettiva che promette ricadute per 90 miliardi di euro. LItalia ha sostenuto sin dallinizio il piano che adesso potr essere una grande opportunit soprattutto per le piccole e medie imprese mirata alla creazione di prodotti utili a rilanciare leconomia.

Su Il Mondo

Giulia sentita dai pm per sette ore

La storia dei Ligresti e lintervista di 27 anni fa


Lascesa di Salvatore Ligresti raccontata dallingegnere di Patern: il settimanale Il Mondo ripubblica, nel numero in edicola domani con il Corriere, lunica intervista rilasciata da Ligresti, proprio a Il Mondo 27 anni fa.

Federico De Rosa
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mps, la Fondazione litiga sugli errori compiuti

Giovanni Caprara
RIPRODUZIONE RISERVATA

A Siena la Fondazione Mps, in scadenza a inizio agosto, si spacca sul giudizio di fine mandato e sugli errori compiuti che hanno portato lente a perdere di fatto il controllo dellistituto senese. Alcuni consiglieri della deputazione generale organo di indirizzo dellente di Palazzo Sansedoni hanno preparato nei giorni scorsi un documento critico verso la gestione del presidente Gabriello Mancini, in carica per due mandati dal 2006 a oggi, e la scelta di indebitarsi fino a 1 miliardo per seguire i due aumenti di capitale del Montepaschi nel 2008 e nel 2011. Il documento tuttavia non stato discusso ieri, essendo la seduta dedicata alle relazioni del presidente e del direttore generale, Claudio Pieri. Pi volte i vertici della fondazione hanno spiegato che le strategie

33%
La quota detenuta dalla fondazione Mps nellistituto senese. destinata a scendere a circa il 10%

1 miliardo
Il debito contratto dalla Fondazione Mps per non diluirsi nelle ricapitalizzazioni di Mps del 2008 e 2011

finanziarie dellente sono state una conseguenza della scelta degli enti nominanti (soprattutto Comune e Provincia), di non diluirsi sotto il 50% in Mps. I critici contestavano a Mancini laver taciuto le reali condizioni della banca e le modalit delle operazioni con cui lente ha seguito gli aumenti di capitale. Su questo la Fondazione si aggiornata al 2 agosto, ultimo giorno prima dellinsediamento dei nuovi vertici, anche se sembra che si tenter una qualche ricomposizione. Circa linchiesta i pm di Siena hanno fatto ricorso in cassazione contro il tribunale del riesame che ha respinto la richiesta di sequestro da 1,8 miliardi contro la banca Nomura per la ristrutturazione del derivato Alexandria.

F. Mas.
RIPRODUZIONE RISERVATA

26 Economia

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Lanalisi Mediobanca Nei primi mesi del 2013 la raccolta torna positiva ma salgono anche i costi

Sorpasso dei fondi, rendono pi dei Bot


Nel 2012 gli obbligazionari hanno fruttato il 7,4% contro il 5,3% dei titoli annuali
I fondi comuni italiani nel 2012 hanno reso pi dei Bot e nel 2013 si invertita la tendenza della raccolta: le sottoscrizioni nette sono tornate positive dopo saldi fortemente negativi dal 2004. La nostra industria dei fondi per continua a perdere terreno nella graduatoria mondiale, scivolando al quattordicesimo posto superata dalla Svezia e tallonata dal Sudafrica. E i costi aumentano. Questi in sintesi i principali punti dellultima Indagine sui fondi e sicav italiani realizzata dallUfficio studi Mediobanca. I fondi obbligazionari, con il 7,4%, hanno dunque superato nel 2012 i Bot a 12 mesi, che hanno fruttato il 5,3%. Allo sprint dei gestori hanno contribuito la discesa degli spread e la ripresa dei corsi per i titoli di Stato a durata maggiore. Sul lungo periodo il confronto tra fondi obbligazionari e Bot resta invece sostanzialmente un testa a testa: dalla nascita dei fondi, nel 1984 e quindi 29 anni fa, i gestori hanno reso in media lanno il 6,1% mentre i Buoni del Tesoro a 12 mesi il 6,3%. Considerato lintero perimetro dei prodotti nel 2012 il rendimento netto medio stato pari al 6,2%, che sale al 6,9% per i fondi aperti, al 10,4% per gli azionari, all8% per i bilanciati, all8,2% per i fondi pensione negoziali e al 9,1% per quelli aperti. Negativi, per il 3,8%, i soli immobiliari. Sul lungo periodo per la prospettiva cambia: chi ha teoricamente investito in tutti i fondi italiani negli ultimi 29 anni avrebbe subto, rispetto a un impiego annuale in Bot a 12 mesi, una perdita di oltre una volta il patrimonio iniziale, aumentato nel periodo di 3,7 volte contro le 4,8 dei Bot. Sulla base quindi del tasso risk free, il frutto dei fondi aperti mette in evidenza una distruzione di valore pari a 81 miliardi negli ultimi 15 anni. Il 2013 iniziato bene per la

La gara tra fondi e Bot


Bot a 12 mesi Differenza Fondi azionari

Nel 2012
%

Rendimenti netti annuali

Ultimi 5 anni Dal 2007 al 2012


Var. % % media annua

Ultimi 10 anni Dal 2002 al 2012


Var. % % media annua

Dalla nascita - 29 anni Da inizio 1984 al 2012


Var. % % media annua

Fondi obbligazionari

7,4 5,3 2,1

14,8 14,5 0,3


-3,7 -9,7

2,8 2,7 0,1

24,8 28,8 -4 22,4 16,2


-0,3

2,2 2,6

458,9 484,5 -25,6


-0,2

6,1 6,3

Ultimi 23 anni Dal 1989 al 2012

10,4 -17,2 11,4 -40 12,6 4,2


Il patrimonio Lincidenza sul Pil dei fondi pari all8% contro il 69% della media europea

2 1,5 5

70,2 114,9 302,2

2,3 3,4 6,2


DARCO

Indice MIB/MB total return Indice MSCI World in euro


Fonte: Ufcio Studi Mediobanca

0,8

62,3

raccolta: nei primi tre mesi (e il trend confermato in aprile e maggio) le sottoscrizioni hanno prevalso sui riscatti per 1,8 miliardi. Se poi si aggiungono i fondi roundtrip, cio promossi allestero (prevalentemente in Lussemburgo) da gestori ita-

liani, il saldo positivo sale a 6,7 miliardi. Il recupero di fiducia tra i risparmiatori non per sufficiente a contrastare il trend che vede lindustria italiana dei fondi perdere progressivamente terreno nella graduatoria mondiale. Il patri-

monio a fine 2012 ha segnato il secondo minor ammontare degli ultimi 15 anni e ora lincidenza sul Pil pari all8% (il 12% con i fondi roundtrip ) contro il 42% nel 1999: il nostro Paese dunque in controtendenza rispetto allEuropa dove

il rapporto nello stesso periodo salito dal 48 al 69%. I fondi italiani per patrimonio scivolano dunque al quattordicesimo posto dietro alla Spagna e sul mercato mondiale pesano per lo 0,68%. Considerando i roundtrip la situazione probabilmente migliora un po in nostri gestori risalgono allundicesimo posto. Nel 2004 per, sottolinea lindagine, lItalia era quarta nel mondo. Primi, incontrastati, sono e restano gli Stati Uniti con un peso pari a quasi la met del patrimonio mondiale, pari nel 2012 a 20.340 miliardi. Il confronto con gli Usa, secondo il rapporto, particolarmente interessante sotto il profilo dei costi: per i fondi italiani quelli di gestione sono saliti all1,3% con la punta del 2,8% nel comparto azionario, un massimo storico, pari a tre volte e mezza rispetto agli Stati Uniti. Cos come resta elevata la rotazione del portafoglio, pari a 7 mesi e mezzo in Italia contro i due anni Usa. Infine, lindagine si sofferma sui fondi pensione. Nellultimo quinquennio il Tfr si rivalutato del 14,4%, battendo dunque i fondi pensione, sia negoziali (13,2%) sia aperti (6,2%).

Sergio Bocconi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Apple

Utili meglio delle attese a 6,9 miliardi


Ricavi a 35,3 miliardi e utili a 6,9 miliardi, pari a 7,47 dollari per azione. il secondo calo consecutivo, ma migliore delle attese. La vera sorpresa per Apple arrivata dagli iPhone: il gruppo guidato da Tim Cook (foto) ne ha venduti 31,2 milioni (+20%)

Tlc Lamministratore delegato Bernab

Telecom: La rete? Serve un sostegno Ma Cdp adesso frena


ROMA - Lo scorporo della rete Telecom non pu gravare tutta sulle nostre spalle: il presidente di Telecom Italia, Franco Bernab, coglie loccasione del convegno organizzato dalla fondazione Italia protagonista per chiedere formalmente al governo sostegno economico alloperazione che dovrebbe dividere la societ di servizi dalla rete fisica che trasporta dati e voce. Si tratta di unoperazione costosissima sottolinea Bernab che la British Telecom stata costretta a fare recentemente dallAntitrust, spendendo due miliardi di sterline. Noi la stiamo avviando autonomamente, ma abbiamo bisogno di aiuti. Frena il presidente di Cassa depositi e prestiti, Franco Bassanini: Non diamo soldi a fondo perduto. Possiamo pensare a un sostegno degli investimenti attraverso i fondi europei, oppure allemissione di project bonds con la garanzia dellEuropa. In ogni caso, il nostro apporto non pu essere indirizzato a coprire debiti chiarisce Bassanini ma solo ad aiutare una societ che garantisca lequivalence of input, cio la parit di trattamento di tutti gli operatori nellaccesso alla rete: cos non creiamo alterazione della concorrenza. E poi fondamentale che i conti tornino, che ci sia redditivit. Lo scorporo della rete dovrebbe rappresentare lultimo tassello della liberalizzazione del settore: una rete gestita da una societ terza significherebbe infatti togliere a Telecom la posizione di sostanziale monopolio e permettere a tutti gli operatori di accedere a quella parte che inizia dallo stadio di linea come sottolinea il viceministro allo Sviluppo Antonio Catrical e arriva fino alle abitazioni degli italiani: una rete sulla quale potranno lavorare 22 mila dei 54 mila dipendenti di Telecom. Il

SONO I CLIENTI CHE HANNO SCELTO I NOSTRI VANTAGGI. A LORO VA TUTTA LA NOSTRA ENERGIA.

Il nodo governance Catrical: attenzione alla governance, non deve suscitare sospetti di parzialit
governo ritiene questoperazione utile, sufficiente, non scontata, spiega Catrical, purch la governance della societ sia tale da non suscitare sospetti di parzialit. Unimparzialit che , secondo il commissario dellAutorit per le comunicazioni Antonio Preto, potrebbe essere garantita da un organismo esterno, sorvegliato dalla stessa Agcom. Lidea ripercorrere la strada intrapresa con Terna e Snam Rete gas, per arrivare a un serio sviluppo della rete a banda larga.

Se siamo leader del mercato dellenergia, lo dobbiamo agli oltre 8 milioni di clienti che hanno scelto la convenienza delle nostre offerte di luce e gas. A loro va tutta la nostra energia e il nostro impegno costante a dare sempre pi innovazione e un servizio di eccellenza per far crescere le famiglie e le imprese italiane.
PER CLIENTI SI INTENDE IL NUMERO DI SITI ATTIVI. ENEL ENERGIA PER IL MERCATO LIBERO.

enelenergia.it

Valentina Santarpia
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Economia 27

Made in Italy Laccordo con Bnp-Ifitalia (Bnp Paribas) per una linea da 50 milioni

business globale ha bisogno. In Italia soffriamo ancora troppo di pressapochismo. E dopo tutte le polemiche che hanno seguito lacquisizione di Loro Piana da parte di Lvmh, fa pensare il fatto che sia una banca dallazionista francese ad avere stretto laccordo con Rosso. Abbiamo dialogato con i pi grandi istituti di credito taglia corto
DARCO

Renzo Rosso e la formula Cash Quando la griffe sostiene i fornitori


Credito agevolato sulle fatture per 455 piccole imprese
MILANO Si parla tanto di made in Italy, ultimamente anche a sproposito, e poi nessuno fa niente di concreto. Questo un progetto bellissimo che va a finanziare piccole imprese e artigiani. Non usa mezzi termini Renzo Rosso, il patron di Only the Brave (Otb), per presentare laccordo firmato con Ifitalia (gruppo Bnp Paribas) che consente ai propri fornitori accesso al credito a condizioni agevolate. Si tratta di Cash (Credito agevolato-suppliers help), con il quale Staff international, lazienda della galassia Rosso che ha in portafoglio sei licenze tra cui Martin Margiela, Vivienne Westwood e Marc Jacobs (la societ pi strutturata, a seguire parteciperanno anche le altre realt del gruppo) accende una linea di credito di 50 milioni di euro (destinata a raddoppiare) a disposizione di 455 piccole e medie imprese in tutta Italia. Un grande aiuto alla filiera perch possa risplendere dice limprenditore della moda sottolineando che Staff produce per il 96% in Italia, e che i suoi fornitori (dalle tintorie, lavanderie ai produttori di tessuti e accessori) oggi fanno molta fatica ad avere accesso al credito, pensi che a un laboratorio una banca, una settimana fa, riuscita a chiedere tassi di interesse del 18%. Laccordo negoziato dal patron di Diesel (a tassi intorno al 2,5%), operativo da ieri, prevede che i fornitori virtuosi possano
variazioni % annue
20

Taglio delle tasse Prove dintesa Letta-sindacati


di ENRICO MARRO

I prestiti alle imprese

Italia

Germania

Francia
feb-13

Italia

10 0

-2,6%

-10

2003 2004
Fonte: Abi

2005

2006

2007

2008

2009

2010

2011

2012

Imprese non nanziarie

Otb Il patron Renzo Rosso

smobilizzare in tempi brevissimi (anche una settimana) tutti i crediti nei confronti di Staff. Anche Gucci collabora con Intesa Sanpaolo per agevolare il credito ai fornitori. In questo caso la banca a fi-

nanziare le aziende ma in base ai rating definiti dalla maison. Un progetto serio, concreto incalza Rosso che ci d anche la possibilit di creare un bacino di fornitori di qualit. S, perch

laccesso al credito non indiscriminato ma avviene in base a una pagella, un rating fatto di qualit, tempistica e precisione con cui Staff valuta la filiera (sono gi 150 le aziende virtuose). E per le altre uno stimolo a crescere perch importante educare anche il singolo artigiano a lavorare in modo disciplinato, con la tempistica e la precisione di cui il mondo del

Il rating
Potranno avere accesso al credito solo i fornitori virtuosi, il cui rating supera una determinata soglia. Il rating, che utilizza criteri di qualit e affidabilit del servizio, verr aggiornato ogni sei mesi

Editoria

Espresso, utile a 3,7 milioni nel semestre

Ricavi per 369,4 milioni, in calo del 12%, e un utile di 3,7 milioni dai 21,2 milioni di un anno fa. Il gruppo lEspresso chiude cos, con i conti al 30 giugno un semestre che, si legge in una nota societaria, ha riproposto unevoluzione estremamente critica sia della raccolta pubblicitaria (-17%) sia delle diffusioni e che allo stato, non lascia intravedere alcuna ripresa. In questo contesto, lo sviluppo del digitale, il mantenimento del successo nei prodotti tradizionali e la riduzione dei costi restano le linee guida della gestione . Proprio in riferimento ai costi il gruppo prevede di intraprendere nuove e incisive azioni di riduzione.

limprenditore veneto , poi stata Bnp-Ifitalia a portare avanti il progetto con le condizioni migliori. Che non sono solo di prezzo, sottolinea Fabio Gallia, amministratore delegato di Bnl e responsabile di Bnp Paribas Italia, ma di semplificazione operativa. Il nostro azionista francese ha fiducia nellItalia, dove abbiamo continuato a investire per sostenere le aziende nellinternazionalizzazione coltivando uno spirito di partnership. E se la Otb di Rosso non si pu permettere le acquisizioni stellari di Lvmh e Kering che continuano ad alzare lasticella dei prezzi, pur vero che sta creando un sistema di alleanze. Costruiamo una filiera, creiamo unazienda e una holding, facciamo alleanze. Abbiamo trovato una delle strade per fare grande questo gruppo. Parola di Renzo Rosso.

Antonia Jacchia
RIPRODUZIONE RISERVATA

on la legge di stabilit, quella che una volta si chiamava legge finanziaria, il governo Letta dovr scegliere. A settembre non potr pi rinviare, ma dovr decidere come ripartire lalleggerimento delle tasse invocato da tutti. La pressione fiscale diventata eccessiva e costituisce un freno alleconomia. Nella crisi le diseguaglianze sono aumentate e senza una politica redistributiva la coesione sociale a rischio. Ma le risorse sono limitate e le ricette in campo diverse, talvolta contrastanti nella stessa maggioranza. Enrico Letta rischia di restarne paralizzato. Per questo il dialogo con le parti sociali pu offrire una sponda al presidente del Consiglio. Si spiega anche cos la colazione di lavoro di ieri tra il premier e i segretari generali di Cgil, Cisl I fondi e Uil. Che hanno Le proposte chiesto a Letta una dei lavoratori cosa precisa: meno tasse sui lavoratori al premier dipendenti e sui e al governo pensionati. Presto i leader sindacali manderanno le loro proposte al premier suggerendogli anche dove trovare le risorse: tagliando la spesa pubblica improduttiva, a cominciare dai costi della politica; utilizzando le somme recuperate dalla lotta allevasione; sfoltendo la giungla delle agevolazioni fiscali. Secondo prime stime sindacali si potrebbero recuperare 15-20 miliardi lanno da destinare a dipendenti e pensionati. Come? Si va dallaumento della no tax area alla detassazione delle tredicesime. Scettici invece i leader di Cgil, Cisl e Uil sul taglio generico del cuneo fiscale: se ne avvantaggerebbero tutte le imprese e non solo quelle che investono e creano lavoro.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli annunci si ricevono tutti i giorni su:

www.piccoliannunci.rcs.it agenzia.solferino@rcs.it
oppure nei giorni feriali presso lagenzia:

Milano Via Solferino, 22


tel.02/6282.7555 - 02/6282.7422, fax 02/6552.436
Si precisa che ai sensi dellArt. 1, Legge 903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca di personale inserite in queste pagine devono sempre intendersi rivolte ad entrambi i sessi ed in osservanza della Legge sulla privacy (L.196/03).

CERCO lavoro come domestico, custode villa, cameriere. Possesso patente B. Tel. 327.79.77.950. COLLABORATORE domestico srilankese, ottima presenza, patente B, ottime referenze, offresi anche badante. 333.23.45.481. DOMESTICO srilankese, cerca lavoro, esperienza pluriennale casa signorile, patente B, referenziato. 331.95.83.133 RAGIONIERE pensionato trentennale esperienza in campo amministrativo, bilanci, budget esamina proposte di collaborazione. Tel. 02.89.51.27.76. ITALIANA cerca lavoro part-time coma baby-sitter, badante Milano sud/ centro. 331.34.04.475 SIGNORA sri-lanka offresi come baby sitter, domestica, ottima cuoca, in regola, ottime referenze. 320.64.71.343 BULGARA referenziata, pluriennale esperienza, offresi badante/domestica, fisso vitto/alloggio. Milano. 328.40.76.518 COMUNITARIA cerca lavoro come badante esperienza 13 anni referenziata con patente. 388.58.93.871 OPERATORE socio sanitario cerca lavoro, con esperienza ospedaliera con malattia di Sla e terminale, assistenza notturna, con referenza. Tel: 345.30.55.167

GIULIO CESARE signorile nuovo attico panoramico, soggiorno angolo cottura, 2 camere, biservizi. Condizionamento e riscaldamento autonomo. Valore da progetto. CE: B - IPE: 50,46 kWh/mqa. 02.48.10.19.42 ISOLA /Abbadesse, edificio completamente ristrutturato appartamenti da euro 150.000. Valore da Progetto CE: E - IPE: 133,94 kWh/mqa 02.49.45.87.61 PORTA VOLTA. Epoca. Totalmente ristrutturato. Ampio soggiorno, due camere, biservizi, angolo cottura. Possibilit box. CE: B - IPE: 36,8 kWh/ mqa. 02.34.93.07.53 VIA MERANO /Rovereto MM nuova costruzione. Trilocali da 202.000,00. Possibilit box - posto auto. CE: B IPE: 33 kWh/mq/a www.filcasaservice.it 02.88.08.31

LIGURA attenzione! Esclusiva baia, nuove villette singole 3/5 mt mare, immerse ulivi, 4/6 posti letto, giardino spiaggia scogliera piscina ombrelloni mai viste! Da 269.000. 035.75.11.11 LIGURIA 5 Terre 69.000 euro (accettiamo permute case auto camper etc..) mare a 100 mt favolosa suite alberghiera pronta arredata prezzo folle ribassato del 40% ne restano ancora 5 (erano 65) poi basta! Atto subito piscina beauty farm CE: C - IPE: 84 kWh/mqa, telefona per vedere 035.47.20.050 PORTO ROTONDO Marinella, Punta Marana, direttamente sulla spiaggia, trilocale vista mare. CE: G. www.euroinvest-immobiliare.com 0789.66.575

ADRIATICO Gatteo Mare Hotel Giuliana 3 stelle Tel. 0547.87.092. Climatizzato. Meravigliosa piscina. Parcheggio chiuso. Ultimissime 27 Luglio - 10 Agosto 434,00/455,00 settimanali. Bevande, spiaggia incluse. bambini scontatissimi - www.giulianahotel.com BELLARIA Hotel Donatella. Direttamente mare. Climatizzato. Parcheggio. Camere TV. Settimane speciali spiaggia/bevande compresi. Tel. 0541.34.74.82 - www.albergodonatella.com Hotel Columbia tre stelle superiore. Piscina. Tel. 0541.96.14.93. Signorile, sulla spiaggia. www.hotelcolumbia.net

RIMINI Hotel Villa del Prato Tel. 0541.37.26.29 - Vicinissimo mare. Tranquillo. Confortevole. Cucina curata dai proprietari, scelta men. Verdure buffet. Colazione buffet. Luglio 39,00 - Agosto 39,00/49,00 Settembre 34,00. Sconto bambini. RIMINI Rivazzurra Hotel Helvetia tre stelle. 0541.37.23.73. Aria condizionata. 50 mt mare. Scelta men. Speciale agosto last minute da euro 46,00/52,00. Offertissime famiglia. Possibilit all inclusive. www.hotelhelvetiarimini.com RIMINI Rivazzurra Hotel Jole 3 stelle Tel. 0541.37.13.25. Vicino al mare. Ottima cucina romagnola. Scelta men. Buffet. Parcheggio. Offertissime agosto last minute tutto compreso da euro 43,00. www.hoteljole.com Rivazzurra Hotel Tamanco 3 stelle tel. 0541.37.33.63 - Nuovissimo, vicino mare. Climatizzato. Idromassaggio. Cucina romagnola, scelta men. Offertissima Luglio-Agosto da euro 48,00/65,00. Settembre 45,00 compreso bevande. Sconto famiglia. www.hoteltamanco.com

compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi, moderni, orologi, oro, diamanti. Sabotino 14 - Milano. 02.58.30.40.26

PUNTO D'ORO

CATTOLICA

automobili e fuoristrada, qualsiasi cilindrata, pagamento contanti. Autogiolli, Milano. 02.89504133 - 02.89511114.

ACQUISTIAMO

RIMINI

ABILE autonoma gestione aziendale 360, amministrazione, commerciale, acquisti, redazione testi, 48enne, inglese, pc (office - outlook - gestionali web) piccole/medie aziende. miniunies@tiscali.it 392.50.00.993 ABILE impiegato commerciale, in mobilit, pluriesperienza ordini, offerte, bolle, inglese buono, francese ottimo, Office. 339.48.09.594. ADDETTA paghe e contributi pluriennale esperienza, esamina proposte. 393.16.20.197 ISCRITTO camera di commercio di Bergamo ruolo agenti e rappresentanti di commercio, enasarco, plurimandatario, perito, meta giurisprudenza, inglese, offresi, Tel: 320.44.78.378. valter.orru@alice.it RETI AGENTI massima qualit. Esperto creazione reti vendita crea appositamente per aziende clienti. 338.37.66.816 AUTISTA di fiducia con esperienza ventennale e referenziato serio offresi anche part-time. Cell: 333.95.76.523 AUTISTA operaio patente de adr cisterne radioattivi cqc rinnovato, libero subito. Cell: 348.06.24.604 AUTISTA patente B ventennale esperienza conoscenza approfondita nord Italia valuta proposte disponibilit lunghi viaggi. Tel: 331.89.87.668 BARMAN sommelier ottima esperienza R.E.C. esamina proposte serie lungo o breve termine. 340.64.21.270 GOVERNANTE di diverse tipologie di hotel, interessata a lavoro stagionale. Esperienza trentennale, munita di curriculum vitae. Immediata disponibilit. Cell: 347.83.38.711 PANIFICATORE esperienza ventennale offresi panifici a Milano. Tel: 339.62.50.582, mail: giannivista@hotmail.com AIUTO domestico offresi pulizie, giardinaggio, bricolage. Esperienza in barca. Possibilit alla pari. 338.69.42.096

BANCHE multinazionali necessitano di appartamenti o uffici. Milano e provincia 02.29.52.99.43. STUDENTESSE referenziate cercano bilocale/trilocale in Milano zona servita. 02.67.47.96.25

FIRENZE affittasi immobile capannone uso uffici/produttivo/magazzino. Circa 1.400 mq su due livelli, numerosi posti auto, vicino a svincolo autostradale. Per info: 055.57.80.12

TABLET

ABBANDONATI a trattamenti benessere da euro 40. www.body-spring.it 02.91.43.76.86. MANZONI elegantissimo centro italiano massaggi olistici, ayurvedici, ambiente confortevole, raffinato, climatizzato. 02.39.68.00.71

AMMINISTRAZIONE - Controllo di gestione- Organizzazione aziendale - dirigente neo pensionato esamina proposte collaborazione/consulenza. pllbnr@virgilio.it CONSULENTE farmaceutico, omeopatico, fitoterapico, disponibile per aziende, piccole medie, per sviluppo riorganizzazione rete informazione medica,commeciale. Cellulare: 347.07.41.898 Direttore aziendale esperienza ventennale presso aziende tedesche offre propria professionalit a societ con obiettivo crescita in Germania. Corriere 79-XZ - 20132 Milano

GERMANIA

A Pantelleria 99.000 euro (accettiamo permute case auto camper etc..) 50 mt dal mare favoloso dammuso con solarium (30 mq) pronto arredato (4 posti letto) prezzo folle ribassato del 40% atto subito CE: E - IPE: 110 kWh/ mqa. Tel. per vedere 035.47.20.050 (ma anche pi grande... 6/8 posti letto). ATTENZIONE! Milano collina 69.000 euro (accettiamo permute case auto camper etc..) favolosa nuovissima villetta con giardino piscina 2 piani legni a vista possibilit camino prezzo folle ribassato del 40% zona immersa vigneti moscato e bonarda vista con scenario da favola atto subito uso immediato CE: C - IPE: 95,31 kWh/ mqa. Tel. per vedere 035.47.20.050

MONFERRATO affarone: tenuta agricola 48 ettari corpo unico, bellissima posizione, tre ampi fabbricati terreni pianeggianti, grande lago strada privata. Tel: 347.96.30.214 SAVONA ( vicinanze). Ettari 15 semicollinari. Allevamento capre. Agriturismo nuovo 9 camere, ristorazione. Euro 700.000 ( + 250.000 mutuo). 348.71.50.567

PORTO RIVA Rapallo. Affittasi posto barca metri 8,50 x 3,05 inintermediari. Tel: 335.20.91.83

ABBANDONATI a donne unicamente per te! Troverai quella giusta! 899.996.101 da 32 centesimi/minuto. VM18 MCI. CERCHI nuovi incontri? Evasioni intriganti? Semplice, veloce, economico. Chiama 899.996.101 da 32 centesimi/minuto. VM18 MCI. MALIZIOSAMENTE insieme 899.842.473. Viziosa 899.842.411. Euro 1,30min/ivato. VM18. Futura Madama31 Torino.

RIMINI Hotel Aragosta tre stelle 0541.38.13.66 www.hotelaragosta.net. Sul mare. Piscina. Idromassaggio. Parcheggio. Ottima cucina. Camere aria condizionata, Tv, wireless, balcone. Giugno settembre euro 45,00/53,00. Luglio 61,00. Agosto 61,00/80,00. RIMINI Hotel Jumbo 3 stelle 0541.37.06.19 - Sulla passeggiata, animazione, piscine, parcheggio, gratis parco acquatico. Offertissime last minute 28/7 - 4/8 euro 379,00 - 4-11/8 euro 459,00. Possibilit all inclusive. www.riminiin.it

ATTIVIT da cedere/acquistare artigianali, industriali, turistico alberghiere, commerciali, bar, aziende agricole, immobili. Ricerca soci. Business Services 02.29.51.80.14 VENDESI bar trattoria possibilit terreno, provinciale Pavia, adatto cerimonie/locale notturno. 338.14.78.192

Annunci INquotidiano EVIDENZA Lappuntamento 7 GIORNI SU 7


Spettacoli
Saldi Shop

A Cesenatico Hotel Calypso 3 stelle Piscina. Tel. 0547.86.050. Luglio fino 3/8 euro 400,00 per persona; 10-17 agosto euro 500,00 in doppia. All inclusive. www.hotel-calypso.it

Gli annunci si ricevono tutti i giorni feriali anche nella tua citt:

ACQUISTIAMO Argento, Oro, Monete, Diamanti. QUOTAZIONI:

BRESCIA : Sales Solutions T. 030/3758435, F. 030/3758444 COMO : T. 031/2287911, F. 031/262272 CREMONA : Uggeri Pubblicit s.r.l. T. 0372/20.586, F . 0372/26.610 GENOVA : T. 010/218783 MONZA : SPM Monza Brianza s.r.l. T. 039/394.60.11, F . 039/394.60.55 PARMA : Publiedi srl T. 0521/46.41.11, F . 0521/22.97.72 RIMINI : InAdrias Servizi Pubblicitari s.r.l. T. 0541/56.207, F . 0541/24.003 ROMA : In Fieri s.r.l. T. 06/98.18.48.96, F . 06/92.91.16.48

ADIACENZE corso Sempione elegante nuova realizzazione. Soggiorno, cucina abitabile, due camere, doppi servizi, logge coperte. Disponibilit box. CE: A - IPE: 28,5 kWh/mqa 02.34.93.16.65 - 02.88.08.31 AGGIO via Broggini, fronte "Parco delle Cave". Nuova prestigiosa costruzione plurilocali, box consegna autunno 2013. CE: B IPE: 36,2 kWh/mqa - www.residenzadelparco.net 02.93.83.727

CASA

Ogni giorno oltre 8 MILIONI DI LETTORI con labbinata Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport nelle edizioni stampa e digital
www.piccoliannunci.rcs.it agenzia.solferino@rcs.it www.piccoliannunci.rcs.it agenzia.solferino@rcs.it

Corsi

Viaggi

Mostre

LAVORO Eventi Ristoranti

ORO USATO: Euro 19,75/gr. ARGENTO USATO :

Euro 255,00/kg. GIOIELLERIA CURTINI via Unione 6 - 02.72.02.27.36 335.64.82.765 MM Duomo-Missori

agenzia.solferino@rcs.it

CQUISTIAMO brillanti, gioielli firmati, orologi marche prestigiose, monete, argenteria. Il Cordusio 02.86.46.37.85

28

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Nome

Data Valuta

Quota/od.

Quota/pre.

Nome
AZ F. Emer. Mkt Lat. Am. AZ F. European Dynamic AZ F. European Trend AZ F. Formula 1 Absolute

Data Valuta
22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR

Quota/od.
5,120 4,909 3,015 4,831 5,532 5,534 4,633 5,821 5,490 4,847 4,598 4,452 6,051 5,680 4,792 4,612 5,309 2,717 5,805 4,728 4,157 5,748 5,495 5,083 4,993 5,035 4,607 5,289 6,270 5,681 5,433 5,581 5,825 5,713

Quota/pre.
5,136 4,909 3,008 4,813 5,528 5,528 4,630 5,814 5,484 4,846 4,594 4,448 6,054 5,683 4,787 4,606 5,308 2,694 5,795 4,720 4,132 5,725 5,473 5,072 4,991 5,033 4,601 5,288 6,268 5,671 5,423 5,575 5,825 5,735

Nome
Bond Euro B Bond Risk A Bond Risk B CompAM Fund - Em. Mkt. Corp. A CompAM Fund - Em. Mkt. Corp. B CompAM Fund - SB Bond B CompAM Fund - SB Equity B CompAM Fund - SB Flexible B European Equity A European Equity B Multiman. Bal. A Multiman. Bal. M Multiman. Eq. Afr. & Mid. East A Multiman. Eq. Afr. & Mid. East M Multiman.Target Alpha A

Data Valuta
23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 17/07 EUR 17/07 EUR 17/07 EUR

Quota/od.
1187,621 1335,493 1283,810 1566,922 1512,781 1051,075 1093,302 1008,756 1280,866 1217,894 114,756 114,110 73,939 76,819 104,036

Quota/pre.
1187,690 1333,814 1282,211 1566,225 1512,126 1049,181 1089,011 1005,454 1282,400 1219,370 114,769 114,118 72,656 75,476 103,886

Nome

Data Valuta

Quota/od.
11,229 10,793 10,110 27,220 13,470 2773,000 12,260 14,090 12,780 11,100 10,012 10,487 10,490 11,036 24,410 14,430

Quota/pre.
11,218 10,783 10,070 27,250 13,570 2780,000 12,250 14,080 12,760 11,080 9,997 10,478 10,465 11,018 24,380 14,380

Nome
FLEX QUANTITATIVE HR6 A EUR FLEX STRATEGY RET EUR HIGH GROWTH CAP RET EUR ITALY CAP RET A EUR SHORT DURATION CAP RET EUR

Data Valuta
23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR

Quota/od.
110,601 91,704 87,942 20,451 908,437

Quota/pre.
110,398 91,710 87,842 20,444 906,666

Nome
PS - Quintessenza B PS - Target A PS - Target B PS - Titan Aggressive A PS - Total Return A PS - Total Return B PS - Valeur Income A PS - Value A PS - Value B

Data Valuta
23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR

Quota/od.
102,150 106,510 106,240 102,010 100,800 93,370 108,090 100,400 102,340

Quota/pre.
102,060 105,370 105,090 101,880 100,820 93,390 108,020 99,930 101,850

Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond E-Dis. T 23/07 EUR Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond R-Dis. M 23/07 EUR Greater China Eq. R Greater China Eq. E Japanese Eq. Advantage E Japanese Eq. Advantage R Pan European Eq. R Pan European Eq. E Pan European Struct. Eq. R Pan European Struct. Eq. E Renminbi Fixed Income E Renminbi Fixed Income R US High Yield Bond E US High Yield Bond R US Value Equity R US Value Equity E 24/07 USD 24/07 EUR 24/07 EUR 24/07 JPY 24/07 EUR 24/07 EUR 24/07 EUR 24/07 EUR 23/07 EUR 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 USD 24/07 USD 23/07 EUR

AcomeA SGR - numero di tel. 800.89.39.89 info@acomea.it AcomeA America (A1) AcomeA America (A2) AcomeA Asia Pacifico (A1) AcomeA Asia Pacifico (A2) AcomeA Breve Termine (A1) AcomeA Breve Termine (A2) AcomeA ETF Attivo (A1) AcomeA ETF Attivo (A2) AcomeA Eurobbligazionario (A1) AcomeA Eurobbligazionario (A2) AcomeA Europa (A1) AcomeA Europa (A2) AcomeA Globale (A1) AcomeA Globale (A2) AcomeA Italia (A1) AcomeA Italia (A2) AcomeA Liquidit (A1) AcomeA Liquidit (A2) AcomeA Obbligaz. Corporate (A1) AcomeA Obbligaz. Coroprate (A2) AcomeA Paesi Emergenti (A1) AcomeA Paesi Emergenti (A2) 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 15,475 15,824 4,231 4,312 13,790 13,905 4,060 4,131 15,937 16,066 10,101 10,336 10,068 10,370 14,224 14,496 8,761 8,762 7,521 7,595 6,241 6,365 3,628 3,704 4,927 4,996 5,775 5,876 20,218 20,433 15,476 15,824 4,220 4,300 13,797 13,912 4,056 4,126 15,940 16,070 10,054 10,288 10,047 10,349 14,109 14,379 8,760 8,761 7,523 7,596 6,194 6,317 3,624 3,700 4,925 4,995 5,778 5,878 20,228 20,442

AZ F. Formula 1 Alpha Plus ACC AZ F. Formula 1 Alpha Plus DIS AZ F. Formula Target 2014 AZ F. Formula Target 2015 ACC AZ F. Formula Target 2015 DIS AZ F. Formula 1 Conserv. AZ F. Global Curr&Rates ACC AZ F. Global Curr&Rates DIS AZ F. Income ACC AZ F. Income DIS

www.multistarssicav.com multistars@pharus.ch T. +41 (0)91 640 37 80 Orazio Conservative A Sparta Agressive A WM Biotech A WM Biotech I 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 99,160 99,970 127,110 1284,540 99,070 99,800 129,150 1305,190 www.pegasocapitalsicav.com Strategic Bond Inst. C Strategic Bond Inst. C hdg Strategic Bond Retail C Strategic Bond Retail C hdg 23/07 EUR 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 EUR 107,020 107,170 106,040 106,220 106,980 105,240 107,000 107,150 106,020 106,210 106,790 105,050

AZ F. Int. Bd Targ. Giugno 2016 ACC 22/07 EUR AZ F. Int. Bd Targ. Giugno 2016 DIS 22/07 EUR AZ F. Institutional Target AZ F. Italian Trend AZ F. Macro Dynamic AZ F. Opportunities AZ F. Pacific Trend AZ F. Patriot ACC AZ F. Patriot DIS AZ F. Qbond AZ F. Qinternational AZ F. QProtection AZ F. Qtrend AZ F. Renminbi Opport AZ F. Reserve Short Term AZ F. Solidity ACC AZ F. Solidity DIS AZ F. Strategic Trend AZ F. Trend AZ F. US Income 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR

DB Platinum
Agriculture Euro R1C A Comm Euro R1C A Comm Harvest R3C E Currency Returns Plus R1C Dyn Aktien Pl R1C A 22/07 EUR 23/07 EUR 22/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 62,990 109,150 76,980 937,400 98,200 62,800 108,930 76,300 936,160 97,740 Per ulteriori informazioni, visitate il sito www.invescopowershares.net Dynamic US Market EQQQ EuroMTS Cash 3 Months FTSE RAFI Asia Pacific Ex-Jap FTSE RAFI Dev. 1000 Fund FTSE RAFI Dev. Europe Mid-Sm FTSE RAFI Emerging Mkts FTSE RAFI Europe FTSE RAFI Hong Kong China FTSE RAFI Italy 30 FTSE RAFI Switzerland FTSE RAFI US 1000 Global Agriculture NASDAQ OMX Global Clean Energy Global Listed Private Eq. 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 8,651 56,311 103,371 5,552 10,787 10,054 6,201 7,528 15,292 3,830 9,208 9,607 9,054 3,820 7,257 8,992 8,071 8,707 56,862 103,370 5,514 10,799 10,069 6,116 7,531 15,102 3,800 9,279 9,629 9,055 3,811 7,261 9,029 8,127

www.newmillenniumsicav.com Distributore Principale: Banca Finnat Euramerica - Tel: 06/69933475 NM Augustum Corp Bd A NM Augustum High Qual Bd A NM Balanced World Cons A NM Euro Bonds Short Term A NM Euro Equities A NM Global Equities EUR hdg A 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 175,560 141,360 127,420 134,320 41,220 65,960 103,460 129,750 61,600 105,180 117,430 175,370 141,330 127,500 134,410 41,240 66,020 103,570 129,820 61,360 104,800 117,170

Strategic Trend Inst. C Strategic Trend Retail C

DB Platinum IV
Croci Euro R1C B Croci Japan R1C B Croci US R1C B Dyn. Bd Stabilitt Plus R1C A Dyn. Cash R1C A Paulson Global R1C E Sovereign Plus R1C A Systematic Alpha Index R1C A 23/07 EUR 23/07 JPY 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 EUR 17/07 EUR 23/07 EUR 17/07 EUR 104,410 8515,200 145,540 98,700 101,610 5751,250 107,900 9886,110 104,820 8468,910 145,960 99,080 101,610 5695,280 108,090 9916,920

www.sorgentegroup.com Fondo Donatello-Michelangelo Due 31/12 EUR Fondo Donatello-Tulipano Fondo Donatello-Margherita Fondo Donatello-David Fondo Donatello-Puglia Uno Caravaggio di Sorgente SGR 31/12 EUR 31/12 EUR 31/12 EUR 30/06 EUR 31/12 EUR 52659,382 48904,331 26640,389 57813,049 53679,697 2547,337 53062,052 50481,217 26785,078 58287,857 54048,661 2628,444

NM Inflation Linked Bond Europe A 23/07 EUR NM Large Europe Corp A NM Q7 Active Eq. Int. A NM Q7 Globalflex A NM Total Return Flexible A 23/07 EUR 23/07 EUR 19/07 EUR 19/07 EUR

AcomeA Patrimonio Aggressivo (A1) 23/07 EUR AcomeA Patrimonia Aggressivo (A2) 23/07 EUR AcomeA Patrimonio Dinamico (A1) 23/07 EUR AcomeA Patrimonio Dinamico (A2) 23/07 EUR AcomeA Patrimonio Prudente (A1) 23/07 EUR AcomeA Patrimonio Prudente (A2) 23/07 EUR AcomeA Performance (A1) AcomeA Performance (A2) 23/07 EUR 23/07 EUR

Si tratta di Fondi Immobiliari chiusi AUGUSTUM G.A.M.E.S. A AUGUSTUM G.A.M.E.S. I 23/07 EUR 23/07 EUR 102,250 135,240 11,652 11,742 102,350 135,380 10,785 10,869 Symphonia Asia Flessibile Symphonia Az. Euro Symphonia Az. USA Symphonia Flessibile Symphonia Fortissimo Numero verde 800 124811 www.nextampartners.com-info@nextampartners.com Nextam Bilanciato Nextam Obblig. Misto BInver International A BInver International I Cap. Int. Abs. Inc. Grower D Cap. Int. Abs. Inc. Grower I Citic Securities China I Fidela A Fidela I 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 6,177 6,890 5,771 6,089 5,483 5,487 4,795 5,208 5,567 5,412 5,425 6,542 6,547 5,272 5,311 5,333 5,379 4,547 4,692 4,387 4,509 4,243 4,331 4,085 4,197 7,351 7,614 4,741 4,882 5,805 6,143 5,319 6,172 6,887 5,774 6,093 5,487 5,491 4,845 5,207 5,565 5,414 5,427 6,549 6,554 5,254 5,292 5,333 5,379 4,557 4,703 4,349 4,469 4,210 4,298 4,084 4,195 7,400 7,645 4,742 4,883 5,809 6,147 5,314 Asian Equity B Asian Equity B Emerg Mkts Equity Emerg Mkts Equity Hdg European Equity European Equity B Tel: 0041916403780 www.pharusfunds.com info@pharusfunds.com PS - 3P Cosmic A PS - 3P Cosmic C PS - Absolute Return A PS - Absolute Return B PS - Algo Flex A PS - Algo Flex B PS - Best Global Managers A PS - Best Global Managers B PS - Best Gl Managers Flex Eq A PS - Bond Opportunities A PS - Bond Opportunities B PS - Dynamic Core Portfolio A PS - EOS A PS - Equilibrium A PS - Fixed Inc Absolute Return A PS - Global Total Return A PS - Inter. Equity Quant A PS - Inter. Equity Quant B PS - Liquidity A PS - Opportunistic Growth A PS - Opportunistic Growth B PS - Podium Flex A 23/07 EUR 23/07 CHF 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 EUR 82,950 83,310 106,930 112,530 105,030 99,670 102,690 105,710 106,210 154,660 115,060 97,190 116,080 99,180 98,500 91,810 103,740 105,370 122,890 94,260 98,520 84,560 83,680 93,860 99,630 83,210 83,700 106,760 112,350 104,450 99,140 102,680 105,690 106,130 154,500 114,950 97,210 114,340 98,280 98,520 91,950 103,490 105,120 122,870 94,260 98,520 84,590 83,700 93,520 99,550 8a+ Eiger 8a+ Gran Paradiso 8a+ Latemar 8a+ Matterhorn Tel 0332 251411 www.ottoapiu.it 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 5,133 5,174 5,421 5,133 5,167 5,422 Greater China Equity B Greater China Equity B Greater China Equity B Greater China Equity B Growth Opportunities Growth Opportunities Hdg Japanese Equity Japanese Equity B Japanese Equity B Japanese Equity Hdg Swiss Equity Swiss Equity Hdg US Equity US Equity Hdg www.vitruviussicav.com 23/07 EUR 23/07 USD 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 GBP 23/07 SGD 23/07 USD 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 JPY 23/07 SGD 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 CHF 23/07 EUR 23/07 USD 23/07 EUR 93,130 130,420 422,410 413,670 253,380 312,400 103,350 93,110 96,190 146,950 60,220 66,170 134,050 114,560 133,150 175,340 116,370 88,270 148,030 163,390 92,280 129,230 420,390 411,700 254,410 313,660 101,640 91,580 94,590 144,520 60,400 66,380 133,880 114,420 132,990 175,130 117,410 89,060 148,360 163,760 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 7,235 5,669 8,173 4,106 2,777 12,636 5,216 6,959 6,275 6,181 7,696 8,184 23,866 7,860 6,771 5,610 6,034 6,592 5,486 8,106 5,679 5,862 6,062 5,180 5,497 6,144 5,339 5,787 5,203 5,566 7,210 5,652 8,176 4,102 2,758 12,581 5,216 6,961 6,278 6,187 7,708 8,184 23,908 7,864 6,762 5,595 6,034 6,592 5,483 8,119 5,685 5,867 6,068 5,184 5,497 6,147 5,341 5,796 5,203 5,570

Carige Azionario Europa Carige Azionario Internazionale Invictus Global Bond Fd Invictus Macro Fd Sol Invictus Absolute Return 23/07 EUR 17/07 EUR 18/07 EUR 103,998 98,311 108,296 103,661 98,750 108,620 Carige Azionario Italia Carige Bilanciato 10 Carige Bilanciato 30 Carige Bilanciato 50 Carige Corporate Euro Carige Total Return 1 Carige Total Return 2 AZIMUT SGR - tel.02.88981 www.azimut.it - info@azimut.it Azimut Dinamico Azimut Formula 1 Absolute Azimut Formula 1 Conserv Azimut Formula Target 2013 Azimut Formula Target 2014 Azimut Garanzia Azimut Prev. Com. Crescita Azimut Prev. Com. Equilibrato Azimut Prev. Com. Garantito Azimut Prev. Com. Protetto Azimut Reddito Euro Azimut Reddito Usa Azimut Scudo Azimut Solidity Azimut Strategic Trend Azimut Trend America Azimut Trend Europa Azimut Trend Italia Azimut Trend Pacifico Azimut Trend Tassi Azimut Trend 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 24,957 6,508 6,723 6,839 6,597 12,843 10,290 11,509 10,558 11,644 16,886 6,222 8,346 8,384 6,110 11,986 12,144 13,636 7,040 9,940 26,505 24,955 6,501 6,722 6,837 6,593 12,839 10,275 11,501 10,543 11,639 16,895 6,246 8,351 8,372 6,105 12,004 12,120 13,530 7,005 9,952 26,504 Abs. UK Dynamic Fd P1 Abs. UK Dynamic Fd P1 H Abs. UK Dynamic Fd P2 Abs. UK Dynamic Fd P2 H Europ. Equ. (ex UK) Fd A Europ. Equ. (ex UK) Fd A Europ. Equ. (ex UK) Fd B Europ. Equ. (ex UK) Fd X Europ. Equ. (ex UK) Fd X H Pan Europe Fd A Pan Europe Fd A Pan Europe Fd A Pan Europe Fd B Pan Europe Fd B Pan Europe Fd X Pan Europe Fd X Pan Europe Fd X Strategic Debt Fd A Strategic Debt Fd A H Strategic Debt Fd A H Strategic Debt Fd X Strategic Debt Fd X H Strategic Debt Fd X H UK Abs. Target Fd P1 UK Abs Target Fd P2 UK Abs Target Fd P2 UK Equity Fd A UK Equity Fd A UK Equity Fd B UK Equity Fd B UK Equity Fd B UK Equity Fd X UK Equity Fd X UK Equity Fd X UK Equity Fd X Carige Liquidita Euro Carige Monetario Euro Carige Obblig Euro Carige Obblig Euro Lungo Termine Carige Obblig Globale

28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR

5,941 8,046 4,678 6,123 5,736 6,373 7,332 5,266 4,394 6,606 12,258 11,829 6,563 6,441

5,982 8,092 4,714 6,124 5,748 6,392 7,333 5,270 4,399 6,609 12,263 11,830 6,561 6,423

Fondi Index Linked


Clean Energy Investimenti Commodity Linked Social Responsability 19/07 19/07 17/07 99,860 EUR 99,570 EUR 99,570 EUR Baa2 MOD Baa2 MOD A S&P

AUGUSTUM G.A.M.E.S. Ar.Mo.A A 12/07 EUR AUGUSTUM G.A.M.E.S. Ar.Mo.A I 12/07 EUR

MENA NASDAQ OMX NASDAQ OMX Global Water

Fondi Unit Linked


Flex Equity 100 Global Equity Maximum Progress Quality 17/07 17/07 17/07 17/07 17/07 9,744 EUR 5,131 EUR 4,430 EUR 5,571 EUR 6,245 EUR Kairos Italia A Kairos Multi-Str. A Kairos Multi-Str. B Kairos Multi-Str. I Kairos Multi-Str. P Kairos Income Kairos Small Cap Tel: 02 77718.1 www.kairospartners.com 30/06 EUR 602787,969 622534,165 31/05 EUR 819264,264 806320,640 31/05 EUR 538652,867 530747,278 31/05 EUR 549916,087 541370,468 - EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 6,801 10,180 6,802 10,187

Symphonia Multimanager Em. Fless. 23/07 EUR Symphonia Ob. Alto Potenziale Symphonia Ob. Breve Term. Symphonia Ob. Corporate Symphonia Ob. Dinamico Symphonia Ob. Euro Symphonia Ob. Rendita Symphonia Patrimonio Attivo Symphonia Patrimonio Reddito Symphonia Selezione Italia Synergia Az. Small Cap Italia Synergia Azionario Europa Synergia Azionario Globale Synergia Azionario Italia Synergia Azionario USA Synergia Bilanciato 15 Synergia Bilanciato 30 Synergia Bilanciato 50 Synergia Bond Flessibile Synergia Ob. Rendita Synergia Obbl. Corporate Synergia Obbl. Euro B.T. Synergia Obbl. Euro M.T. Synergia Tesoreria Synergia Total Return 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR

* Index Linked con sottostanti titoli islandesi

Fondo Pensione Aperto Carige


Dinamico Classe A Dinamico Equilibrato Classe A Equilibrato Obiettivo TFR Classe A Obiettivo TFR Prudente Classe A Prudente 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 28/06 EUR 11,813 11,262 14,215 13,772 11,820 11,592 14,740 14,434 12,181 11,620 14,513 14,067 11,919 11,692 14,889 14,584 ABS- I BOND-A BOND-B EQUITY- I PRINCIPAL FINANCE 1 SYSTEMATIC 28/06 EUR 11913,967 12044,172

KAIROS INTERNATIONAL SICAV


KIS - Ambiente D KIS - Ambiente P KIS - Ambiente X KIS - America A-USD KIS - America F KIS - America P KIS - America X KIS - Asia P KIS - Asia D 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 USD 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 USD 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 USD 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 103,230 105,330 106,500 247,950 170,250 174,470 174,820 115,670 115,150 112,880 161,680 116,320 117,110 119,630 116,770 119,010 120,300 168,220 117,110 118,150 119,050 120,960 109,380 109,390 110,480 110,520 99,620 104,380 107,700 102,720 102,680 103,180 103,250 111,410 112,370 113,770 113,970 115,920 115,060 117,110 117,290 92,620 94,770 96,820 104,170 103,370 105,460 106,630 247,430 169,920 174,110 174,460 115,460 114,950 112,690 161,490 116,190 116,980 119,490 116,490 118,740 120,010 168,320 117,190 118,220 119,120 121,030 109,180 109,190 110,260 110,300 99,490 104,370 107,680 102,040 102,040 103,230 103,290 111,410 112,370 113,760 113,960 115,750 114,900 116,940 117,150 92,390 94,540 96,590 104,160

28/06 EUR 645299,525 652508,624 28/06 EUR 645299,525 652508,624 28/06 EUR 541891,833 553280,551 31/12 EUR 565365,939 661442,021 19/07 EUR 5030,122 5006,687

Income A Income I International Equity A International Equity I Italian Selection A Italian Selection I Liquidity A Liquidity I Multimanager American Eq.A Multimanager American Eq.I Multimanager Asia Pacific Eq.A Multimanager Asia Pacific Eq.I Multimanager Emerg.Mkts Eq.A Multimanager Emerg.Mkts Eq.I Multimanager European Eq.A Multimanager European Eq.I Sator Equity Value A Sator Equity Value I Strategic A Strategic I Usa Value Fund A Usa Value Fund I Ver Capital Credit Fund I

24/07 GBP 24/07 EUR 24/07 GBP 24/07 EUR 23/07 GBP 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 GBP 23/07 EUR 23/07 GBP 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 GBP 23/07 GBP 23/07 EUR 23/07 USD 23/07 GBP 23/07 EUR 23/07 USD 24/07 GBP 24/07 EUR 24/07 GBP 23/07 GBP 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 GBP 23/07 USD 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 GBP 23/07 USD

1,418 1,558 1,445 1,623 2,366 2,755 2,769 2,780 2,438 3,145 2,718 4,126 3,127 4,098 3,304 3,121 2,670 1,039 1,226 1,734 1,055 1,285 1,763 1,215 1,162 1,241 3,246 4,928 3,771 3,264 5,002 3,920 3,838 3,292 5,090

1,418 1,558 1,445 1,623 2,367 2,752 2,766 2,777 2,435 3,132 2,712 4,113 3,115 4,085 3,291 3,109 2,664 1,038 1,225 1,732 1,054 1,284 1,761 1,217 1,163 1,243 3,230 4,899 3,746 3,248 4,974 3,895 3,813 3,276 5,061

Tel: 848 58 58 20 Sito web: www.ingdirect.it Dividendo Arancio Convertibile Arancio Euro Arancio Bilancio Arancio Borsa Protetta Agosto Borsa Protetta Febbraio Borsa Protetta Maggio Borsa Protetta Novembre Inflazione Pi Arancio Mattone Arancio Profilo Dinamico Arancio Profilo Equilibrato Arancio Profilo Moderato Arancio Top Italia Arancio 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 01/03 EUR 17/07 EUR 17/07 EUR 17/07 EUR 17/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 46,520 58,170 55,410 48,380 59,870 58,820 60,640 59,200 54,430 39,900 59,360 58,300 55,760 38,490 46,470 58,290 55,470 48,320 59,860 58,580 60,330 58,960 54,510 40,110 59,300 58,260 55,700 38,480

KIS - Asia F KIS - Bond A-USD KIS - Bond D KIS - Bond F KIS - Bond P KIS - Bond Plus A Dist KIS - Bond Plus D KIS - Bond Plus P KIS - Dynamic A-USD KIS - Dynamic D KIS - Dynamic F KIS - Dynamic P KIS - Dynamic X KIS - Europa D KIS - Europa F KIS - Europa P KIS - Europa X KIS - Global Bond P KIS - Income D

AZ FUND MANAGEMENT SA
AZ F. Active Selection AZ F. Active Strategy AZ F. Alpha Man. Credit AZ F. Alpha Man. Equity AZ F. Alpha Man. Them. AZ F. American Trend AZ F. Asset Plus AZ F. Asset Power AZ F. Best Bond AZ F. Best Cedola ACC AZ F. Best Cedola DIS AZ F. Best Equity AZ F. Bond Target 2015 ACC AZ F. Bond Target 2015 DIS AZ F. Bond Target 2016 ACC AZ F. Bond Target 2016 DIS 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 5,033 5,034 5,329 4,668 3,444 3,039 5,431 5,268 5,431 5,576 5,194 5,079 5,774 5,444 5,075 5,050 5,396 5,139 5,560 5,383 5,282 5,209 5,233 5,761 6,125 6,019 5,369 4,216 6,134 5,414 5,522 5,408 5,407 4,955 5,815 3,503 5,018 5,028 5,324 4,669 3,429 3,043 5,420 5,259 5,433 5,566 5,185 5,095 5,768 5,438 5,066 5,041 5,390 5,133 5,553 5,375 5,281 5,208 5,231 5,754 6,125 6,020 5,362 4,209 6,140 5,425 5,515 5,402 5,405 4,953 5,817 3,511

La lista completa dei comparti Invesco autorizzati in Italia disponibile sul sito www.invesco.it

KIS - Income P KIS - Italia P KIS - Italia X

Invesco Funds
Asia Balanced R Asia Balanced E Asia Consumer Demand R Asia Consumer Demand E Asia Infrastructure R Asia Infrastructure E Balanced-Risk Allocation A Balanced-Risk Allocation R Balanced-Risk Allocation E Em. Loc. Cur. Debt R-Dis.M Em. Loc. Cur. Debt E Em. Loc. Cur. Debt A-Dis.M Euro Corp. Bond R-Dis.M Euro Corp. Bond R Euro Corp. Bond E Euro Corp. Bond A-Dis.M Euro Short Term Bond E 24/07 USD 24/07 EUR 24/07 USD 24/07 EUR 24/07 USD 24/07 EUR 24/07 EUR 24/07 EUR 24/07 EUR 24/07 USD 24/07 EUR 24/07 USD 24/07 EUR 24/07 EUR 24/07 EUR 24/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR 24/07 USD 23/07 EUR 23/07 EUR 10,970 14,350 9,790 9,380 8,210 9,730 14,380 11,750 14,100 9,006 11,196 10,137 10,924 11,545 15,380 12,177 10,573 10,458 46,490 13,590 11,982 10,930 14,370 9,780 9,420 8,220 9,790 14,410 11,780 14,130 8,975 11,213 10,102 10,927 11,548 15,384 12,180 10,574 10,458 46,440 13,560 11,970

KIS - Key KIS - Key X KIS - Multi-Str. UCITS D KIS - Multi-Str. UCITS F KIS - Multi-Str. UCITS P KIS - Multi-Str. UCITS X KIS - Selection D KIS - Selection F KIS - Selection P KIS - Selection X KIS - Sm. Cap D KIS - Sm. Cap P KIS - Sm. Cap X KIS - Target 2014 X

AZ F. Bond Target Giugno 2016 ACC 22/07 EUR AZ F. Bond Target Giugno 2016 DIS 22/07 EUR AZ F. Bond TargetSettem.2016 ACC 22/07 EUR AZ F. Bond TargetSettem.2016 DIS 22/07 EUR AZ F. Cash 12 Mesi AZ F. Cash Overnight AZ F. Cat Bond AZ F. CGM Opport Corp Bd AZ F. CGM Opport European AZ F. CGM Opport Global AZ F. CGM Opport Gov Bd AZ F. Commodity Trading AZ F. Conservative AZ F. Core Brands AZ F. Corporate Premium ACC AZ F. Corporate Premium DIS AZ F. Dividend Premium ACC AZ F. Dividend Premium DIS AZ F. Emer. Mkt Asia AZ F. Emer. Mkt Europe 22/07 EUR 22/07 EUR 12/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR 22/07 EUR

Num tel: 178 311 01 00 www.compamfund.com - info@compamfund.com Bluesky Global Strategy A Bond Euro A 23/07 USD 23/07 EUR 1436,345 1225,030 1434,156 1225,090

Euro Short Term Bond R Glob. Equity Income R Glob. Equity Income E Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond E

ASIAN OPP CAP RET EUR DYNAMIC GROWTH RET EUR FLEX DUR CAP RET EUR A

23/07 EUR 23/07 EUR 23/07 EUR

12,348 787,770 1042,591

12,334 789,789 1044,710

PS - Podium Flex C PS - Prestige A PS - Quintessenza A

12/07 EUR 564290,332 560658,267


Quota/od. = Quota odierna
1332BA4B

Legenda: Quota/pre. = Quota precedente;

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Economia/Mercati Finanziari 29

Piazza Affari

Sussurri & Grida

FONSAI E UNICREDIT IN RIALZO LA DISCESA DI SAIPEM E ST


di GIACOMO FERRARI
In Europa il balzo dellindice delle piccole e medie imprese e negli Usa la trimestrale di Apple oltre le attese: grazie a questi stimoli le Borse del Vecchio Continente hanno archiviato una nuova seduta brillante. Da parte sua Piazza Affari ha consolidato i rialzi delle ultime sedute, con lindice Ftse-Mib terminato in progresso dell1,26%, spinto dai titoli finanziari che hanno beneficiato a loro volta del miglioramento dello spread Bund-Btp (a 273 punti base in chiusura di seduta, rispetto ai 280 della vigilia). Ubi Banca (+3,93%) guida la lista dei maggiori rialzi davanti a Fonsai (+3,85%), Banca Popolare dellEmilia Romagna (+3,49%), Unicredit (+3,05%) e Banca Popolare di Milano (+2,64%), in attesa dei verbali dellispezione di Bankitalia che saranno pubblicati oggi. Fuori dal paniere delle blue-chip si messa in luce anche Rcs MediaGroup (+4,78%). In forte calo, invece, Tods (3,94%) reduce dai rialzi dei giorni scorsi e dopo il giudizio negativo emesso ieri dagli analisti di Ubs. Ancora gi StMicroelectronics (-2,60%) dopo i conti trimestrali, mentre Saipem ha ceduto l1,81%, penalizzata dal downgrading di Morgan Stanley.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Masera e la corsa contro il tempo per Banca Marche


(pa.pic.) Banca Marche ad alto rischio mentre il tamtam finanziario parla gi da tempo di un nuovo caso Montepaschi. Il consiglio di amministrazione convocato oggi dovr approvare un aumento di capitale da (minimo) 300 milioni che andr portato a termine entro il 30 settembre con adeguate garanzie di sottoscrizione, come chiesto dalla Vigilanza della Banca dItalia. Ma per mettere in sicurezza listituto da poche settimane presieduto da Rainer Masera vanno trovati entro il 31 luglio 60 milioni circa degli 80 del prestito obbligazionario subordinato Upper Tier II da rimborsare appunto mercoled prossimo e oggi coperto per circa 20 milioni da due delle tre Fondazioni socie Caripesaro e Carisj. Lo stesso consiglio dovr esaminare il piano di cessione e recepire, almeno questo laugurio, leventuale impegno nella ricapitalizzazione di una cordata di imprenditori locali.
RIPRODUZIONE RISERVATA

renti europei come la britannica Camelot e la greca Intralot. Le autorit locali dovrebbero decidere entro fine anno, al massimo entro i primi mesi del 2014, a chi affidare la gestione delle lotterie in un Paese che al netto della sua instabilit politica presenta buone opportunit di business per una crescita della domanda interna di consumi. Le lotterie statali ingolosiscono soprattutto perch in Turchia sono vietati (per motivi culturali/religiosi) sia le videolotteries, sia i giochi online. Prosegue cos la politica di investimenti da parte di Gtech, ora con una struttura organizzativa divisa su tre aree: Nord e Sud America, Europa e Asia. Proprio negli Stati Uniti (da qui Gtech, che era la controllata di Lottomatica negli Usa) il gruppo ha in gestione le lotterie dellIndiana, Illinois e New Jersey. LItalia per Lottomatica resta il primo mercato europeo , ma nel 2012 ha mostrato una debolezza crescente per via della crisi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

sta del piano prevede che siano pagati interamente i creditori privilegiati (i dipendenti), e soltanto in parte i chirografari ( banche e fornitori). Il rimborso potrebbe arrivare al 3,3%, grazie allimpegno assunto dal socio formale di Epf, Francesca Garofalo, madre dellimmobiliarista romano, la quale dovrebbe apportare nuova finanza: quasi 1,8 milioni di euro. Ora manca solo il decreto di omologazione da parte del tribunale di Milano. Ma a causa del Fisco, che non daccordo con la transazione, il commissario giudiziale Carlo Bianco potrebbe dare parere negativo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

A2a, rating massimo in sostenibilit


(ar.ro) Con i dati pubblicati nel bilancio di sostenibilit del 2012, A2a ha ottenuto il massimo livello di riconoscimento da parte della Global Reporting Initiative, la societ non profit che si occupa di valutare limpatto economico, ambientale e sociale delle aziende quotate. Un A+ raggiunto grazie alla completezza e alla qualit dei dati contenuti nel report. Nel 2012, si legge in una nota, sono stati raggiunti importanti obiettivi che ne hanno motivato il riconoscimento: sul fronte della responsabilit economica, il valore aggiunto globale ha superato gli 1,2 miliardi . Mentre gli investimenti nelle filiere del gruppo sono stati pari a 353 milioni.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lottomatica in gara per le lotterie turche Concordato Epf, i creditori accettano (f. sav.) Sempre pi estero. Sempre meno Italia, dove il il 2,8% offerto da Coppola
mercato del gioco legale ormai maturo e i margini di crescita limitati. Ecco perch Gtech, la nuova denominazione sociale di Lottomatica (il cui socio di maggioranza la De Agostini del presidente Lorenzo Pellicioli), ha messo nel mirino loperazione di privatizzazione delle lotterie turche. Si tratta di una concessione della durata di dieci anni (Milli Piyango) che fa gola anche a grandi concor(f.ch.) Di questi tempi, ci si deve accontentare di poco, anzi di pochissimo. Il che equivale nel caso del concordato preventivo di EditoriPerlaFinanza, casa editrice che fa capo a Danilo Coppola ad accettare di farsi rimborsare il 2,8% del proprio credito. E a questa percentuale che il 95% delladunanza dei creditori ha dato il consenso, aprendo la strada alla riuscita della procedura. La propo-

Nome Titolo

Borsa Italiana
Tel.
+1,47 +1,21 -0,30 +1,38 +1,60 -0,07 +4,19 +7,52 +24,00 -2,14 +4,03 +2,63 -0,81 +0,25 +3,03 -0,29 +0,75 +0,81 -1,41 -0,69 +0,59 +2,57 +0,51 -0,11 -1,75 +3,49 +0,78 +2,00 -0,25 -0,78 +0,20 +0,73 +2,03 -0,47 +0,51 +1,57 +2,64 +2,60 -0,48 -0,90 -1,70 +2,55 +0,07 +0,90 -0,18 -0,36 -3,95 +0,40 +0,52 -6,26 +1,12 +1,08 -4,36 +3,01 +0,85 +0,64 +0,84 -0,65 +1,57 +1,34 +1,14 +0,21 +1,22 -0,92 -0,59 +1,05 +1,20 +0,29 +4,03 -0,12 -0,93 +0,26 +1,43 +0,52 -0,10 -0,56 -1,74 -1,95

Quotazioni in diretta sul telefonino: invia QUOTA <sigla titolo>, ad esempio: QUOTA ACE al numero 482242. Costo 0,5 Euro per SMS ricevuto. Info su www.corriere.it/economia
Nome Titolo Tel. Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz Chiu. Chiu. 02-01-2013 Anno Anno (in milioni (euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)
+2,15 +0,17 +1,95 +0,11 +2,26 -2,28 -0,95 +0,49 +0,67 +0,24 +0,23 +3,98 +1,01 -1,25 +0,21 -3,47 +1,02 -0,29 +0,47 -0,56 +0,91 -0,16 +1,12 +1,79 +1,10 -0,67 +1,92 +1,34 +2,59 -1,08 +3,84 +0,93 +2,06 +0,61 +1,21 -0,23 +2,00 +0,11 +0,17 +3,40 +0,73 +1,24 +3,85 +2,61 +2,70 +1,37 +12,34 -0,88 +2,68 +0,40 +1,14 +1,18 -0,10 +2,41 +0,94 +1,00 +1,39 -2,03 +0,44 +0,93 +2,27 +0,64 +0,39 +0,04 +1,92 -2,25 -0,03 -0,07 +1,59 +1,30 -2,74 -0,14 -0,25 +1,39 -0,93 +2,66 +1,38 -1,15 -4,20 -19,27 -2,43 -21,36 +3,20 +34,57 +56,42 +24,76 +9,27 +11,95 -12,29 -2,38 -1,20 +14,17 -5,25 +8,11 -7,60 +74,12 +31,47 -1,94 -26,97 -8,47 +23,71 +32,60 -23,34 +13,66 -4,79 +14,55 -10,69 -4,19 -6,91 +15,70 -3,72 +15,89 +4,56 +26,64 +2,25 -13,91 +50,96 +57,58 +4,25 -3,77 +12,84 -13,69 +4,57 +58,92 +58,90 +97,12 +6,38 -24,91 -72,31 -9,86 -7,76 +35,91 +47,60 +1,18 -8,54 -2,19 +15,41 +19,43 -13,95 -0,64 -8,95 +26,10 -6,52 +31,45 +11,41 -13,55 -12,35 -29,39 -18,49 -12,45 +27,25 +2,18 +5,12 -29,23 +2,21 +77,08 -9,13 +17,94 +23,31 +24,80 +35,50 +35,80 -11,54 0,581 10,700 3,550 0,844 0,130 0,960 0,319 0,050 2,980 0,922 17,760 11,480 5,560 10,820 1,240 0,660 26,530 1,079 2,040 20,680 0,842 0,261 14,000 0,995 0,530 2,304 1,358 1,841 25,230 15,290 6,705 0,116 0,024 3,170 0,453 1,091 19,000 0,610 0,791 16,640 3,790 8,205 2,252 3,900 3,590 0,170 0,949 79,400 0,671 1,856 0,038 0,002 4,392 2,348 1,074 0,995 11,920 1,857 0,700 17,200 1,224 0,326 0,725 0,478 14,400 0,405 2,353 11,417 5,275 4,490 1,094 0,270 0,310 5,550 1,124 0,975 0,569 1,337 0,461 1,902 1,184 4,102 2,130 12,800 7,995 6,300 0,750 14,690 4,596 1,355 0,240 1,459 0,590 0,085 4,050 1,114 23,650 14,050 7,085 12,980 1,481 0,896 32,930 1,331 5,305 29,600 1,443 0,377 16,350 1,240 0,788 3,258 1,711 2,080 31,630 19,480 8,150 0,307 0,058 3,780 0,710 1,321 25,030 0,790 1,140 26,010 6,325 9,755 2,920 4,946 5,150 0,235 1,678 133,000 1,383 2,086 0,062 0,007 5,050 2,868 1,520 3,100 14,720 2,734 1,025 21,640 1,670 0,412 0,925 0,700 19,680 0,589 3,410 15,010 6,975 6,860 1,650 0,369 0,395 7,500 1,525 1,258 1,000 1,548 0,915 2,344 1,501 5,750 2,900 17,750 11,130 7,800 27,2 710,2 1371,9 442,1 42,8 188,6 54,4 85,4 810,8 513,2 384,5 1883,7 395,4 101,4 1832,2 16,5 5,3 776,5 94,2 11,6 68,7 77,9 116,9 23276,1 8173,5 34,7 368,9 61216,8 1081,1 12,7 174,2 11,4 42,0 6054,4 34,0 254,0 4362,0 7608,5 10999,9 11,8 190,0 2245,1 91,0 1418,3 164,3 434,2 22,9 11,5 200,1 34,6 2221,1 5,7 22626,2 529,0 342,6 3523,7 2034,5 15,2 287,2 21,0 673,1 144,5 1271,0 21,0 634,3 1,3 25,4 93,4 15,6 829,6 21768,5 1091,7 3,4 40,4 1005,2 34,8 10,9 970,9 290,1 390,5 179,0 268,8

Borse Estere
New York e Toronto aggiornati alle ore 20.00

A A.S. Roma .....................(ASR) 0,469 A2A .......................................(A2A) 0,626 Acea......................................(ACE) 6,620 Acotel Group * ......................(ACO) 20,500 Acque Potabili .......................(ACP) 0,764 Acsm-Agam ..........................(ACS) 0,730 AdF-Aerop.Firenze ..................(AFI) 9,450 Aedes * ...................................(AE) 0,043 Aedes 14w *.....................(WAE14) 0,003 Aeffe *...................................(AEF) 0,572 Aicon * ...................................(AIC) Ain Renewables....................(AIN) Alerion ..................................(ARN) 3,200 Amplifon...............................(AMP) 3,900 Ansaldo Sts *.........................(STS) 6,760 Antichi Pell ..............................(AP) 0,081 Arena ....................................(ARE) 0,003 Ascopiave *...........................(ASC) 1,384 Astaldi * ................................(AST) 5,360 Atlantia ..................................(ATL) 13,680 Autogrill ................................(AGL) 11,190 Autostrada To-Mi .....................(AT) 8,635 Autostrade Mer. ................(AUTME) 15,300 Azimut..................................(AZM) 15,980 B B&C Speakers ...............(BEC) 3,950 Banca Generali .....................(BGN) 17,940 Banca Ifis *...............................(IF) 9,000 Banca Pop. Emilia R. .............(BPE) 5,015 Banca Pop. Sondrio.............(BPSO) 4,114 Banco Popolare .......................(BP) 1,020 Banco Popolare w10.........(WBP10) Basicnet................................(BAN) 1,580 Bastogi......................................(B) 0,764 BB Biotech *............................(BB) 101,600 Bca Carige ............................(CRG) 0,482 Bca Carige r........................(CRGR) 1,104 Bca Finnat * ..........................(BFE) 0,253 Bca Intermobiliare .................(BIM) 2,772 Bca Pop.Etruria e Lazio * .......(PEL) 0,616 Bca Pop.Milano......................(PMI) 0,384 Bca Pop.Spoleto ....................(SPO) 1,776 Bca Profilo ............................(PRO) 0,228 Bco Desio-Brianza ................(BDB) 1,872 Bco Desio-Brianza rnc ........(BDBR) 1,788 Bco Santander ....................(SANT) 5,230 Bco Sardegna rnc ...............(BSRP) 7,535 Bee Team ..............................(BET) 0,212 Beghelli ...................................(BE) 0,324 Beni Stabili ...........................(BNS) 0,467 Best Union Co......................(BEST) Bialetti Industrie *...................(BIA) 0,192 Biancamano *.......................(BCM) 0,452 Biesse * ................................(BSS) 3,066 Bioera.....................................(BIE) 0,406 Boero Bart.............................(BOE) 19,800 Bolzoni *................................(BLZ) 2,710 Bon.Ferraresi...........................(BF) 35,620 Borgosesia..............................(BO) Borgosesia rnc......................(BOR) Brembo * ..............................(BRE) 15,150 Brioschi..................................(BRI) 0,079 Brunello Cucinelli *..................(BC) 20,170 Buzzi Unicem ........................(BZU) 11,050 Buzzi Unicem rnc ................(BZUR) 6,000 C Cad It * ..........................(CAD) 4,300 Cairo Comm. *........................(CAI) 3,890 Caleffi....................................(CLF) 1,359 Caltagirone ..........................(CALT) 1,156 Caltagirone Ed.......................(CED) 0,720 Camfin .................................(CMF) 0,812 Camfin 09-11 w ............(WCMF11) Campari ................................(CPR) 5,800 Cape Live ................................(CL) 0,054 Carraro ...............................(CARR) 2,028 Cattolica As.........................(CASS) 17,260 CDC ......................................(CDC) Cell Therap...........................(CTIC) 0,843 Cembre * .............................(CMB) 7,020 Cementir *............................(CEM) 2,374 Cent. Latte Torino * ................(CLT) 1,607 Ceram. Ricchetti.....................(RIC) 0,170 CHL.......................................(CHL) 0,039 CIA .........................................(CIA) 0,270 Ciccolella ................................(CC) 0,268 Cir..........................................(CIR) 1,002 Class Editori ..........................(CLE) 0,177 Cobra * .................................(COB) 0,265 Cofide ...................................(COF) 0,472 Cogeme Set ..........................(COG)

Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz Chiu. Chiu. 02-01-2013 Anno Anno (in milioni (euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)
-8,97 +35,27 +40,85 -13,50 -3,29 +14,96 -7,44 -28,50 -50,00 +1,42 -14,21 +0,98 +5,26 -55,20 -41,38 +7,96 +2,98 -3,25 +25,31 +10,78 -9,79 +46,91 +29,17 +36,74 +59,57 -9,80 -10,57 -21,96 +12,86 -10,64 +38,23 -38,79 -12,03 -6,98 +41,43 -59,64 -17,40 +3,26 -9,70 -8,68 -8,78 -16,39 +3,22 +23,96 -11,42 +0,28 -1,39 -33,21 +23,13 +45,12 -3,84 +31,30 -3,73 +53,11 -7,73 +49,41 +2,89 +14,29 -7,73 +56,60 -4,63 -5,25 -18,19 +46,04 -2,36 +8,65 -7,14 +35,48 -14,29 +10,03 +42,16 +8,58 -7,36 -35,40 +13,55 -11,57 +22,79 -17,90 -24,12 +17,11 0,448 0,390 4,100 16,850 0,741 0,615 8,880 0,032 0,002 0,525 2,920 3,560 5,933 0,078 0,003 1,100 5,060 11,920 8,570 7,795 14,870 10,537 2,998 12,910 5,530 4,288 3,730 0,885 1,358 0,750 72,900 0,424 1,071 0,245 1,780 0,582 0,307 1,687 0,217 1,827 1,768 4,830 7,030 0,163 0,318 0,446 0,188 0,438 2,390 0,196 18,670 2,024 32,510 9,740 0,077 13,360 10,210 5,100 4,126 2,470 1,325 1,143 0,718 0,545 5,460 0,048 1,892 11,680 0,780 6,335 1,637 1,451 0,159 0,037 0,203 0,265 0,736 0,173 0,264 0,367 0,538 0,662 6,745 27,610 0,815 0,840 10,500 0,072 0,007 0,705 4,068 4,310 7,378 0,189 0,006 1,517 5,725 14,280 11,350 9,760 17,000 15,980 4,278 18,110 9,165 6,740 5,485 1,563 1,691 0,927 103,600 0,888 1,398 0,300 3,088 1,812 0,583 3,030 0,272 2,360 2,200 6,740 7,975 0,258 0,431 0,546 0,267 0,742 3,150 0,440 22,500 3,042 40,800 15,940 0,102 20,700 13,230 6,590 4,950 3,890 1,519 1,365 0,907 0,887 6,340 0,076 2,292 17,260 1,155 7,350 2,430 1,990 0,210 0,072 0,292 0,450 1,003 0,260 0,428 0,482 62,5 1954,6 1394,4 84,0 27,3 55,8 85,4 43,2 61,6 139,0 871,2 1218,3 3,7 5,8 325,1 527,7 9132,6 2852,5 757,0 66,2 2271,2 43,1 2046,3 486,2 1665,5 1271,7 1792,7 95,1 13,7 1049,7 2,8 90,6 438,9 132,2 1235,7 52,3 155,4 219,8 23,1 24,9 25,5 64,2 890,7 14,4 15,7 84,2 15,0 85,9 70,5 199,9 1026,6 62,1 1364,8 1822,5 242,6 38,6 304,7 16,9 138,1 88,2 633,7 3354,5 17,3 92,6 932,6 119,3 370,9 12,6 13,5 8,7 24,4 48,2 798,2 18,8 25,8 346,7

Nome Titolo

Tel.

Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz Chiu. Chiu. 02-01-2013 Anno Anno (in milioni (euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)

Nome Titolo

Tel.

Prezzo Var. Var. Min Max Capitaliz A New York valori espressi in dollari, a Londra Chiu. Chiu. 02-01-2013 Anno Anno (in milioni in pence, a Zurigo in franchi svizzeri. Dati di (euro) (in %) (in %) (euro) (euro) di euro)
-3,48 2,680 1,338 7,110 5,620 3,850 0,201 0,940 0,564 0,127 0,204 8,590 0,104 1,950 1,096 0,175 6,910 0,440 0,141 0,960 8,800 0,248 6,600 5,600 3,396 1,779 9,735 6,950 6,325 0,282 1,520 0,933 0,249 0,285 9,940 0,147 2,292 4,445 0,700 8,900 0,584 0,260 1,280 9,900 0,346 7,830 7,170 2,938 +0,55 1,430 +2,95 -11,29 9,735 +0,57 +9,69 6,560 0,206 1,488 0,166 0,247 -0,53 +13,99 -0,19 -24,22 -0,80 +52,93 -1,78 +24,81 -3,10 -0,32 5,000 +3,31 +26,77 87,8 indici 71,1 MERCATI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24-07

Conafi Prestito' .....................(CNP) 0,593 Cred. Artigiano ......................(CRA) Cred. Bergamasco...................(CB) 11,520 Cred. Emiliano .........................(CE) 4,176 Cred. Valtellinese .................(CVAL) 0,939 Cred. Valtellinese 10w ....(WCVA10) Cred. Valtellinese 14w ....(WCVA14) 0,155 Crespi ...................................(CRE) Csp .......................................(CSP) 1,310 D D'Amico *........................(DIS) 0,514 D'Amico 16 warr *...........(WDIS16) 0,077 Dada * ....................................(DA) 3,348 Damiani *.............................(DMN) 1,035 Danieli ..................................(DAN) 19,630 Danieli rnc ..........................(DANR) 12,740 Datalogic * ............................(DAL) 6,570 De'Longhi .............................(DLG) 12,810 Dea Capital *.........................(DEA) 1,300 Delclima................................(DLC) 0,673 Diasorin *...............................(DIA) 32,930 Digital Bros *..........................(DIB) 1,167 Dmail Group * ......................(DMA) 3,552 DMT *.....................................(EIT) 27,700 E Edison r........................(EDNR) 0,858 EEMS..................................(EEMS) 0,265 El.En. * ..................................(ELN) 14,380 Elica * ...................................(ELC) 1,234 Emak * ...................................(EM) 0,720 Enel.....................................(ENEL) 2,496 Enel Green Pw....................(EGPW) 1,647 Enervit ..................................(ENV) 1,950 Engineering * ........................(ENG) 29,600 Eni .........................................(ENI) 16,960 Erg........................................(ERG) 7,195 Ergy Capital...........................(ECA) 0,135 Ergy Capital 16w ............(WECA16) 0,028 Esprinet * ..............................(PRT) 3,310 Eukedos ................................(EUK) 0,649 Eurotech * .............................(ETH) 1,192 Exor ......................................(EXO) 24,720 Exprivia *...............................(XPR) 0,659 F Falck Renewables * .........(FKR) 0,879 Ferragamo...........................(SFER) 25,950 Fiat............................................(F) 6,130 Fiat Industr................................(FI) 8,955 Fidia * ...................................(FDA) 2,300 Fiera Milano * .........................(FM) 4,500 Finmeccanica........................(FNC) 3,884 FNM .....................................(FNM) 0,213 Fondiaria-Sai .........................(FSA) 1,563 Fondiaria-Sai risp ................(FSAR) 129,900 Fondiaria-Sai risp B.............(FSRB) 1,367 Fullsix....................................(FUL) 2,068 G Gabetti Pro.S. .................(GAB) 0,043 Gabetti Pro.S. 13w .........(WGAB13) 0,002 Gas Plus................................(GSP) 4,498 Gefran * ..................................(GE) 2,448 Gemina ................................(GEM) 1,495 Gemina rnc ........................(GEMR) 1,507 Generali ....................................(G) 14,570 Geox .....................................(GEO) 2,036 Gruppo Edit. L'Espresso...........(ES) 0,850 Gtech ....................................(GTK) 20,300 H Hera ..............................(HER) 1,518 I I Grandi Viaggi.................(IGV) 0,336 IGD *......................................(IGD) 0,820 Il Sole 24 Ore ........................(S24) 0,484 Ima * .....................................(IMA) 18,410 Immsi ....................................(IMS) 0,428 Impregilo................................(IPG) 3,160 Impregilo rnc........................(IPGR) 13,000 Indesit....................................(IND) 5,550 Indesit rnc ...........................(INDR) 4,952 Industria e Inn. ........................(IIN) 1,115 Intek Group ............................(IKG) 0,270 Intek Group rnc ....................(IKGR) 0,319 Interpump * ..............................(IP) 7,495 Intesa Sanpaolo......................(ISP) 1,405 Intesa Sanpaolo rnc..............(ISPR) 1,170 Invest e Sviluppo ....................(IES) 0,569 Irce *......................................(IRC) 1,436 Iren ........................................(IRE) 0,850 Isagro * ..................................(ISG) 1,970 IT WAY * ................................(ITW) 1,400 Italcementi................................(IT) 5,475 Italcementi rnc .......................(ITR) 2,758 Italmobiliare...........................(ITM) 17,750 Italmobiliare rnc...................(ITMR) 11,000 IVS Group ...............................(IVS) 6,900

IVS Group 16 warr ...............(WIVS) 0,270 -30,77 0,223 0,390 J Juventus FC .................(JUVE) 0,197 +0,26 -8,35 0,188 0,219 197,9 K K.R.Energy .....................(KRE) 1,160 +0,87 +36,47 0,836 1,635 38,6 Kinexia..................................(KNX) 1,263 -0,86 +22,27 1,029 1,465 27,3 79,8 L La Doria *........................(LD) 2,584 +1,33 +51,29 1,680 2,584 Landi Renzo *..........................(LR) 1,085 +0,93 -27,57 1,070 1,646 121,5 Lazio .....................................(SSL) 0,412 -1,39 -10,22 0,400 0,539 28,1 Luxottica ...............................(LUX) 39,730 +1,22 +23,62 31,070 42,650 18908,7 Lventure Group ....................(LVEN) 0,045 -0,22 -17,47 0,042 0,350 4,7 25,4 M Maire Tecnimont...............(MT) 0,795 +8,16 -26,48 0,589 1,790 Management e C. .................(MEC) 0,159 -0,56 -7,02 0,154 0,185 74,4 MARR * ..............................(MARR) 9,840 +0,46 +23,46 7,900 10,070 650,1 Mediacontech ......................(MCH) 0,412 -2,76 -68,95 0,403 1,650 7,1 Mediaset ................................(MS) 3,288 +1,54 +99,88 1,460 3,442 3867,2 Mediobanca............................(MB) 4,566 +1,69 -5,97 3,780 5,595 3925,6 Mediolanum .........................(MED) 5,400 +2,18 +36,36 3,834 5,630 3931,9 Meridie ...................................(ME) 0,079 +6,61 0,073 0,100 3,9 Mid Industry Cap ...................(MIC) Milano Ass...............................(MI) 0,510 +2,41 +57,55 0,314 0,527 933,9 Milano Ass. rnc......................(MIR) 0,734 +2,02 +97,36 0,364 0,734 74,4

Pierrel 12w.....................(WPRL12) Pininfarina ............................(PINF) Piquadro .................................(PQ) Pirelli & C. ...............................(PC) Pirelli & C. rnc .......................(PCP) Poligr. S.Faustino *.................(PSF) Poligrafici Editoriale...............(POL) Poltrona Frau.........................(PFG) Prelios...................................(PRS) Premafin Finanziaria ................(PF) Premuda .................................(PR) Prima Industrie * ....................(PRI) Prima Industrie 13w *......(WPRI13)

4612,0 Brent Index . . . . . . . . . . . . . . . . . 109,93 80,3 Bruxelles-Bel 20 . . . . . . . . . . . . 2665,73 36,2 DJ Stoxx Euro50 . . . . . . . . . . . . 2752,25 26,3 210,0 52,2 68,6 46,5 81,3 3427,4
DJ Stoxx UE . . . . . . . . . . . . . . . . 301,10 DJ Stoxx UE50. . . . . . . . . . . . . . 2718,62 FTSE Eurotr.100. . . . . . . . . . . . . 2471,65 Hong Kong HS . . . . . . . . . . . . . 21968,93 Johannesburg . . . . . . . . . . . . . 40930,75 Londra(FTSE100) . . . . . . . . . . . . 6620,43 Madrid Ibex35 . . . . . . . . . . . . . . 8192,50 Oslo Top 25. . . . . . . . . . . . . . . . . 459,60 Singapore ST. . . . . . . . . . . . . . . 3274,76 Sydney (All Ords) . . . . . . . . . . . . 5021,76 Toronto(300Comp) . . . . . . . . . . 12680,42 Vienna (Atx). . . . . . . . . . . . . . . . 2328,66 Zurigo (SMI) . . . . . . . . . . . . . . . 7923,07 DJ Stoxx Euro . . . . . . . . . . . . . . . 278,52

Amsterdam (Aex) . . . . . . . . . . . . . 371,96

0,612 +0,49 -23,85

9,400 +1,02 +1,02

Prysmian ...............................(PRY) 16,100 +1,64 +4,68 14,030 17,760

var.% +0,88 +0,04 +1,43 +1,01 +1,08 +0,55 +0,47 +0,62 +0,24 -1,12 +0,35 +1,47 +0,09 +0,65 +0,34 -0,51 +1,33 +0,34

R R. De Medici * ..................(RM)
Ratti ......................................(RAT) RCS Mediagroup ...................(RCS) RCS Mediagroup risp ..........(RCSR) Recordati *............................(REC) Retelit.....................................(LIT) Risanamento...........................(RN) Rosss....................................(ROS)

0,107 +2,78 -25,93 2,068 -0,58 +4,87 1,294 +4,78 -70,18 0,601 +1,52+115,61 8,630 +0,23 +23,99 0,466 +0,15 1,160 0,315 -5,85

55,4 FRANCOFORTE. . . . . . . . . . . . . . . 24-07 542,4 Adidas . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83,27 17,7 1805,8 319,7 70,9 189,1 13,4 111,1 29,2 93,9 45,8
Allianz . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 117,40 Bayer Ag. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 84,27 Beiersdorf . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68,35 Bmw . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 73,86 Commerzbank Ag . . . . . . . . . . . . . . 6,86 Deutsche Bank n . . . . . . . . . . . . . . 36,06 Deutsche Post . . . . . . . . . . . . . . . . 21,22 Deutsche Telekom n . . . . . . . . . . . . 9,31 Dt Lufthansa Ag. . . . . . . . . . . . . . . 15,52 Hugo Boss Ag . . . . . . . . . . . . . . . . 86,61 Metro Ag. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26,82 Siemens n . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83,62 Volkswagen Ag . . . . . . . . . . . . . . 173,60

41,4 selezione

Reply * ..................................(REY) 34,370

-1,80 +63,28 20,920 35,230

0,234 +2,19 +37,47 -0,85 +16,17 -1,56 +12,50 9,705 +1,09 +7,30 6,995 +0,65 +0,94 6,300 +2,36 +11,70 -2,54+125,11 -7,45

S Sabaf S.p.a. * .................(SAB)


Sadi.......................................(ATH) Saes *.....................................(SG) Saes rnc *.............................(SGR)

var.% -0,08 +0,43 -0,25 +0,04 +2,02 +3,41 +1,84 +1,99 +0,15 +3,05 +0,37 +3,11 +0,22 +1,61 var.% +2,62 +0,73 +1,40 +0,60 +3,56 +0,36 +1,66 +1,52 -0,37 +1,09 +1,76 +1,12 +0,35 +0,81 +3,21 +2,88 +1,92 +0,21 +2,64 +1,76 +0,83 var.% -0,69 +1,20 +5,70 -1,65 -1,47 -0,91 +0,30 -3,19 -0,04 -1,06 -0,34 +0,31 -1,01 +0,16 -0,63 +2,30 -0,38 +1,01 -0,90 +1,09 -0,26 +0,91 +0,93 +0,79 -0,22 -0,16 +0,97 -0,19 -0,09 -0,48 +0,47 -1,69 -0,47 -0,74 -1,43 -0,61 -0,81 -0,88 -0,15 -2,10 +0,34 -1,53 -0,51 +0,55 var.% +1,07 +0,21 -0,06 +0,96 -0,37 +0,67 +0,62 +1,69 +0,51 +0,77 +0,80 +1,30 -0,79 +1,61 +0,83 +0,15 +0,36 var.% +0,24 +0,29 +0,11

Safilo Group...........................(SFL) 15,330 Saipem.................................(SPM) 15,750 Saipem risp........................(SPMR) Saras ....................................(SRS) Sat ........................................(SAT) Screen Service......................(SSB) Seat PG...................................(PG) Seat PG r ..............................(PGR) Servizi Italia * .........................(SRI) Servizi Italia 15 warr *.....(WSRI15) SIAS .......................................(SIS) Sintesi .....................................(SII) Snai ......................................(SNA) Snam Gas .............................(SRG) Sogefi *...................................(SO) Sol ........................................(SOL) Sorin.....................................(SRN) Stefanel * ............................(STEF) Stefanel risp * ...................(STEFR) STMicroelectr. ......................(STM) 8,485 0,053 0,002 0,590 0,270 0,085 0,749 3,476

6,665 16,200 0,870 8,120 0,052 0,001 0,550 3,150 0,221 6,071 0,085 0,535 3,372 1,935 4,000 1,679 0,228 5,345 1,485 0,011 0,400 0,477 0,073 0,165 0,377 3,010 1,900 0,460 0,035 0,001 4,040 6,300 2,690 3,238 7,270 1,520 0,001 1,339 0,001 3,720 0,940 3,054 4,878 1,154 9,895 0,172 0,006 1,270 3,760 0,311 7,495 0,135 0,940 2,802 5,600 2,222 0,412 7,640 1,650 0,119 0,596 0,765 0,180 0,270 0,650 3,598 2,320 0,702 0,047 0,001 7,200 9,970 4,018

-1,81 -48,56 12,490 32,360

952,8 Air Liquide . . . . . . . . . . . . . . . . . . 98,70 6922,2 Alstom . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26,08 901,3 Cap Gemini . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40,85 81,9 Carrefour . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23,55 698,3 Casino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76,82 7,4 27,3 Danone. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 58,41 0,4 Havas . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5,42 95,5 Peugeot S.A. . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8,68 1481,5 Renault. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 59,35 3,6 Saint-Gobain . . . . . . . . . . . . . . . . . 33,98 86,6 327,9
Sanofi-Synthelab . . . . . . . . . . . . . . 79,75 Socit Gnrale . . . . . . . . . . . . . . 30,29 Sodexho Alliance . . . . . . . . . . . . . . 68,84 Total . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 40,20 L'Oral . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 127,35 Michelin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 76,92 Ciments Francais. . . . . . . . . . . . . . 45,56 Crdit Agricole . . . . . . . . . . . . . . . . 7,35 Axa SA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16,65 Bnp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 47,28

PARIGI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24-07 Air France . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6,22

0,938 +0,70

-1,96 +0,77 -1,35 +52,49 -0,75 -67,12 -63,83 -50,83 +1,47 -0,82 -17,14 +36,93 -1,42 -3,01

Save....................................(SAVE) 12,390

8,060 12,690

3,520 +0,57 +6,67 6,500 +1,09 +7,06

3,860 11792,4

2,802 +0,14 +42,96 5,490 +3,39 +35,76 2,080 0,230 6,550 1,580 0,084 0,430 -0,95 +21,21 -1,25 -43,63 -2,60 +17,17 +5,90 +76,00 -0,05 -9,58

490,5 NEW YORK. . . . . . . . . . . . . . . . . . 24-07

996,9 American Express . . . . . . . . . . . . . 75,30 19,4 Apple Comp Inc . . . . . . . . . . . . . . 442,86 Bank of America . . . . . . . . . . . . . . 14,72 Boeing . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 106,81
At&T. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35,22

Amazon Com. . . . . . . . . . . . . . . . 298,99

T Tamburi ...........................(TIP)
Tamburi 13w ...................(WTIP15) TAS .......................................(TAS) Telecom IT ..............................(TIT) Telecom IT Media .................(TME) Telecom IT Media rnc .........(TMER) Telecom IT rnc......................(TITR) Terna ....................................(TRN) TerniEnergia *........................(TER) Tesmec * ...............................(TES) Tiscali.....................................(TIS) Tiscali 14w ......................(WTIS14) Mittel.....................................(MIT) Moleskine * ..........................(MSK) MolMed ...............................(MLM) Mondadori..............................(MN) Mondo Tv * ...........................(MTV) Monrif..................................(MON) Monte Paschi Si. ................(BMPS) Montefibre ..............................(MF) Montefibre rnc....................(MFNC) Moviemax............................(MMG) Mutuionline *........................(MOL) N Nice *............................(NICE) Noemalife .............................(NOE) Noemalife 15 warr .........(WNOE15) Novare ....................................(NR) O Olidata ............................(OLI) P Panariagroup * ...............(PAN) Parmalat ................................(PLT) Parmalat 15w ................(WPLT15) Piaggio ...................................(PIA) Pierrel ...................................(PRL) 1,755 1,907 0,455 0,920 0,430 0,220 0,072 0,155 0,067 3,738 2,506 3,498 0,740 0,280 1,065 2,454 1,436 2,020 0,597 +0,57 -0,10 +0,04 +0,77 +1,63 +1,43 +1,83 +0,06 +1,99 -0,16 +0,24 -2,45 +0,04 -0,37 +0,16 +0,14 +1,00 -3,79 +30,10 +4,65 -20,00 -12,49 -5,86 +6,16 -16,17 -18,60 +15,57 -6,28 +15,96 -25,81 +4,17 -2,11 +37,71 +86,74 -3,07 +9,78 1,300 1,625 0,402 0,825 0,385 0,166 0,068 0,151 0,061 2,949 2,390 2,901 0,695 0,267 1,021 1,732 0,729 1,842 0,521 1,768 2,280 0,660 1,293 0,592 0,300 0,106 0,193 0,096 3,860 2,870 3,771 0,998 0,319 1,274 2,538 1,513 2,242 0,894 154,3 406,5 102,0 224,5 11,3 2548,9 8,6 2,5 4,5 144,7 290,2 26,5 10,0 8,1 47,9 4322,7 727,4 9,8 Trevi Fin.Ind. ...........................(TFI) TXT e-solution *.....................(TXT)

214,6 Caterpillar Inc . . . . . . . . . . . . . . . . 82,79 Cisco Systems. . . . . . . . . . . . . . . . 25,55 7009,0 Colgate Palmolive . . . . . . . . . . . . . 58,59 121,3 Dow Chemical. . . . . . . . . . . . . . . . 34,20
DuPont . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 57,21

Carnival . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 36,83 Citigroup Inc . . . . . . . . . . . . . . . . . 52,32

0,528 +1,64 -24,73 0,084 +1,70 -45,29 0,169 -30,14 0,410 +1,94 -33,08 3,234 +1,19 +5,41 1,950 +1,04 0,675 0,001 0,039 +1,30 -7,76 -3,71 -0,81 +46,73 -50,00

17,9 Coca-Cola Co . . . . . . . . . . . . . . . . 40,82

0,9 Exxon Mobil . . . . . . . . . . . . . . . . . 94,60 2457,5 Ford Motor . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17,33 General Motors . . . . . . . . . . . . . . . 36,98 6473,0 Goldman Sachs . . . . . . . . . . . . . . 164,77 73,1 Honeywell . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 83,05 72,2 Ibm . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 196,75 71,7 Intel Corp . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 22,93 Johnson & Johnson . . . . . . . . . . . . 92,22 3657,1 Lockheed Martin . . . . . . . . . . . . . 119,06 432,9 Luxottica Grp Spa . . . . . . . . . . . . . 52,16 58,6 2917,9 Microsoft . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 31,97 Monsanto Co. . . . . . . . . . . . . . . . 102,14
Morgan Stanley . . . . . . . . . . . . . . . 27,68 Pfizer . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 29,24 Unilever NV . . . . . . . . . . . . . . . . . 40,73 McDonald's. . . . . . . . . . . . . . . . . . 96,67 Merck & Co. . . . . . . . . . . . . . . . . . 47,70 JP Morgan . . . . . . . . . . . . . . . . . . 56,58 Industrie Natuzzi Sp. . . . . . . . . . . . . 2,18 Hewlett-Packard . . . . . . . . . . . . . . 26,01 General Electric . . . . . . . . . . . . . . . 24,62

Tenaris ..................................(TEN) 16,800

-0,36 +3,83 14,720 17,190

Tod's.....................................(TOD) 119,500

-3,94 +20,83 95,650 124,400

6,215 +2,73 +48,19 9,970 +1,01 +57,88 3,278 +3,93 -11,26 4,050 +3,05 +5,19 7,775 +1,77 -11,95 2,808 +2,48 +79,88 0,001 -76,27 2,494 +1,30 +83,38 0,001 -14,29 -85,37 4,148 +1,47 +8,36 0,990 3,198 6,830 -0,70 -0,62 +0,95 -1,01 +36,71

U UBI Banca .......................(UBI)


Uni Land ...............................(UNL) Unicredit ...............................(UCG) Unicredit risp ......................(UCGR) Unipol ....................................(UNI) Unipol 13w......................(WUNI13) Unipol prv ............................(UNIP) Unipol prv 13w...............(WUNP13)

4,796 23259,3 Nike Inc. Cl. B . . . . . . . . . . . . . . . . 62,72 9,275 18,6 Occidental Pet. . . . . . . . . . . . . . . . 90,71 2,898 0,006 2,646 0,004 4,302 1,100 3,526 6,990

1240,1 Philip Morris . . . . . . . . . . . . . . . . . 88,06 Procter & Gamble . . . . . . . . . . . . . 80,24 678,5 Us Steel Corp. . . . . . . . . . . . . . . . . 18,68 Walt Disney. . . . . . . . . . . . . . . . . . 64,67 42,5 Xerox . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 9,74 25,8 Yahoo Inc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27,51 139,5 LONDRA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24-07 463,0
3i Group . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 387,50 Anglo American . . . . . . . . . . . . . 1438,00 AstraZeneca . . . . . . . . . . . . . . . 3288,50 B Sky B . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 838,00 Barclays Plc . . . . . . . . . . . . . . . . 320,55 BP . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 473,90 British Telecom . . . . . . . . . . . . . . 342,00 Burberry Group . . . . . . . . . . . . . 1505,00 Glaxosmithkline . . . . . . . . . . . . . 1681,00 Marks & Spencer. . . . . . . . . . . . . 485,40 Pearson Plc . . . . . . . . . . . . . . . . 1260,00 Prudential . . . . . . . . . . . . . . . . . 1168,00 Rolls Royce . . . . . . . . . . . . . . . . 1180,00 Royal & Sun All . . . . . . . . . . . . . . 126,00 Royal Bk of Scot . . . . . . . . . . . . . 341,20 Schroders Plc . . . . . . . . . . . . . . 2546,00 Unilever Plc . . . . . . . . . . . . . . . . 2718,00 Vodafone Group. . . . . . . . . . . . . . 193,60 Whirlpool . . . . . . . . . . . . . . . . . . 129,04

V Valsoia............................(VLS)
Vianini Industria......................(VIN) Vianini Lavori.........................(VLA) Vittoria Ass. *.........................(VAS)

Zucchi...................................(ZUC) Zucchi 14 warr...............(WZUC14) Zucchi rnc...........................(ZUCR)

Y Yoox *...........................(YOOX) 19,880 -2,60 +64,57 11,850 20,570 1159,5 Z Zignago Vetro *.................(ZV) 4,320 -0,18 -4,93 4,180 4,920 377,8
0,068 -1,30 -21,00 0,066 0,003 0,176 0,104 0,007 0,216 11,9 0,6 0,004 +4,88 -29,51 0,180 -5,26

Dati a cura dellagenzia giornalistica Radiocor. Monete Auree: ConFinvest F.L. Milano

* Titolo appartenente al segmento Star.

B.O.T.
Scadenza Giorni Pr.Netto
14.08.13 13.09.13 14.10.13 14.11.13 13.12.13 14.01.14 19 49 80 111 140 172 99,983 99,957 99,916 99,829 99,771 99,674

Valuta al 26-07-13

Euribor
Periodo
1 sett. 1 mese 2 mesi 3 mesi 4 mesi 5 mesi 6 mesi

Monete auree
T. 365
0,108 0,133 0,184 0,228 0,269 0,303 0,348

Oro
24 lug
Oro Milano (Euro/gr.) Argento Milano (Euro/kg.) Platino Milano (Euro/gr.) Palladio Milano (Euro/gr.)

Tassi
Mattino Sera
32,94 32,82

Rend.
0,11 0,14 0,34 0,42 0,58

Scadenza Giorni Pr.Netto


14.02.14 14.03.14 14.04.14 14.05.14 13.06.14 14.07.14 203 231 262 292 322 353 99,576 99,520 99,403 99,282 99,160 98,996

Rend.
0,63 0,60 0,72 0,81 0,84 0,91

T. 360
0,107 0,131 0,181 0,225 0,265 0,299 0,343

Periodo
7 mesi 8 mesi 9 mesi 10 mesi 11 mesi 12 mesi

T.360
0,377 0,412 0,442 0,473 0,503 0,535

T.365
0,382 0,418 0,448 0,480 0,510 0,542

24 lug

Denaro Lettera
220,18 255,81 220,04 262,38 220,04 262,38 955,96 1.082,49 173,96 207,16 172,84 206,54 172,66 205,09

Sconto

Interv

Sconto

Interv

Sterlina (v.c) Sterlina (n.c) Sterlina (post.74) Krugerrand Marengo Italiano Marengo Svizzero Marengo Francese

Oro Londra (usd/oncia) 1.340,00 1.335,00 520,29 36,84 18,83

Italia Euro17 Canada Danimarca Finlandia Francia

0,5 0,5 1,01 0 0,5 0,5

0,5 0,5 1 0 0,5 0,5

Germania Giappone G.B. USA Svezia

0,5 0,3 --0,25 1

0,5 0,1 0,5 0,25 1

ZURIGO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24-07 Nestl. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 62,75 Novartis . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 68,00 Ubs . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 17,94

30
PIEVE SANTO STEFANO

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Scelti otto testi finalisti Anche i diari online per il premio Tutino

Anche un diario composto da blog ed email, tra gli 8 finalisti della ventinovesima edizione del Premio Pieve Saverio Tutino, organizzato dallArchivio diaristico nazionale. Il riconoscimento dedicato a diaristica, autobiografia ed epistolari sar consegnato al termine della tre giorni del Premio, un Festival della memoria che si svolger dal 13 al 15 settembre a Pieve Santo Stefano, tra mostre, eventi e incontri. I documenti scelti dalla commissione di lettura

presieduta dalla direttrice dellArchivio, Natalia Cangi, passano ora alla Giuria nazionale (composta tra gli altri da Melania G. Mazzucco, Maria Rita Parsi, Vittorio Dini, Beppe Del Colle) che il 15 settembre proclamer il vincitore. Dalla Grande guerra ai nostri giorni, le memorie finaliste coprono un arco ampio di tempo: si tratta di Patrie ingrate di Adriano Andreotti (dal 1932 al 1967); Scoppi irregolari di Filiberto Boccacci (dal 1913 al 18); La mia

casa deserta diario 1948-1971 di Maria Sofia Fasciotti; Yol-1511 di Francesco Leo e Annamaria Marucelli (dal 1940 al 46); Con occhi di padre di Francesco Sartori; Musafir di Rosario Simone; lautobiografia Ma Donato and a Sud di Donato Vinci (foto), e Sulla scia di Valerio Daniel De Simoni, tra diario, blog e mail sul viaggio africano di un giovane scomparso nel 2011. (i.b.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Cultura
di SERGIO ROMANO
SEGUE DALLA PRIMA

Jane Austen diventa una banconota


Dal 2017 il volto di Jane Austen prender il posto di Charles Darwin sulle banconote da 10 sterline (in foto). Lo ha annunciato la Banca dInghilterra, che ha presentato il restyling allinsegna di una maggiore presenza di donne, anche sul denaro. Per il governatore Carney, un atto dovuto a una delle pi celebrate scrittrici inglesi.

25 luglio Settantanni fa la caduta del Duce: un tentativo disperato e fallito di uscire dalla tragedia di una guerra ormai perduta

Occorre fare un passo indietro e ricordare quale fosse la situazione militare dopo laccerchiamento dellarmata tedesca a Stalingrado nel novembre del 1942. In gennaio gli inglesi erano entrati a Tripoli, in maggio la Tunisia era caduta nelle mani degli Alleati, l11 giugno le truppe anglo-americane si erano impadronite di Pantelleria e Lampedusa, il 9 luglio era cominciato lo sbarco in Sicilia. Nessuno ormai poteva ignorare che gli Alleati, dopo la conquista dellisola, avrebbero attraversato lo stretto di Messina e che lItalia non sarebbe stata in grado di fermarli. Il re, la corte, gli ambienti del fascismo moderato, qualche monsignore e gli esponenti dellItalia prefascista, fra cui Ivanoe Bonomi, giunsero tutti, pi o meno contemporaneamente, alla conclusione che lItalia sarebbe sopravvissuta soltanto se fosse riuscita a separare il proprio destino da quello della Germania. Che quelle idee circolassero al vertice del Paese era noto, beninteso, anche a Berlino. Dopo la lettura di un rapporto sulle condizioni politiche e morali dellItalia, Hitler convoc Mussolini a Feltre il 19 luglio e gli inflisse una interminabile predica sui doveri del guerriero, che il Duce del fascismo ascolt in silenzio con una combinazione di fastidio e avvilimento. I tedeschi, tuttavia, non si accontentarono di predicare e si prepararono alleventualit di un tradimento italiano, predisponendo un piano per limmediata occupazione militare della penisola e la neutralizzazione delle forze italiane. Mentre ascoltava Hitler a Feltre, Mussolini sapeva che avrebbe avuto nel tardo pomeriggio del 24 luglio un incontro ancora pi difficile. Dopo avere lungamente resistito, aveva ceduto alle richieste di un gruppo di gerarchi che chiedevano la convocazione del Gran Consiglio del fascismo. Lorgano era stato creato nel dicembre del 1922 e sarebbe dovuto di-

Manifestazioni popolari in seguito allannuncio della caduta di Benito Mussolini, destituito dal re il 25 luglio 1943 dopo il voto del Gran Consiglio. I simboli del regime vengono abbattuti dalla folla esasperata per le sofferenze provocate dalla guerra

Ore 3: Signori, la seduta tolta


Quellordinato Gran Consiglio del fascismo che sfiduci Mussolini
ventare una specie di Politburo del regime. Mussolini lo aveva usato suo piacimento per alcune decisioni importanti (la proclamazione dellimpero nel 1936, le leggi razziali nel 1938, la dichiarazione di non belligeranza nel 1939), senza lasciargli grandi margini di autonomia. Ma il Gran Consiglio era pur sempre il luogo dove sedevano attorno allo stesso tavolo tutti i maggiori esponenti del regime. Dino Grandi voleva servirsene per la presentazione di un ordine del giorno che avrebbe di fatto esautorato il Duce e restituito al re tutti i poteri e le prerogative che gli erano conferiti dallo Statuto albertino. Non sapeva come Mussolini avrebbe reagito nel corso della riunione e mise in tasca, prima di uscire di casa, una bomba a mano. I suoi timori non si avverarono. La riunione cominci con una descrizione della situazione militare, che tutti gli intervenuti descrissero con tinte molto fosche. Vi furono parecchi giri di tavolo, durante i quali vennero presentati altri ordini del giorno e Mussolini cerc di controbattere gli argomenti di Grandi. Ma la sua presidenza fu complessivamente impeccabile. Lasci intravedere segni di stanchezza, ma ascolt attentamente tutti gli interventi e al momento del voto dette la precedenza al documento preparato da Grandi. I s furono diciannove (fra cui quelli di alcuni pilastri del regime: Bottai, Ciano, De Bono, De Vecchi, Federzoni), i no 7; e Mussolini riconobbe la vittoria dei suoi avversari dicendo: Lordine del giorno Grandi approvato Signori, con questo ordine del giorno voi avete aperto la crisi del regime La seduta tolta. Erano le tre del mattino del 25 luglio. Il giorno seguente Mussolini entr nel suo studio di Palazzo Venezia alle otto e si comport per il resto della sua giornata di lavoro come se nulla di quanto era accaduto nelle ore precedenti potesse incrinare la sua autorit. Era convinto di potere riconquistare il controllo della situazione o segretamente contento di avere perduto una partita da cui sarebbe uscito, comunque, sconfitto? Chiese unudienza con il re per le cinque del pomeriggio, ricevette lambasciatore del Giappone, ebbe una lunga conversazione con la moglie Rachele, molto pi preoccupata di lui, visit il quartiere bombardato di San Lorenzo. Certo non si aspettava in quel momento che Vittorio Emanue-

La svolta In tarda serata il proclama del sovrano

Lannuncio che scosse una nazione allo stremo

Lannuncio della sostituzione di Mussolini con Badoglio venne diffuso dalla radio nella tarda serata del 25 luglio 1943, intorno alle 22.45, e riportato il mattino seguente sui quotidiani (a sinistra la prima pagina del Corriere della Sera del 26 luglio). Nei giorni successivi il governo sciolse il Partito nazionale fascista e la Camera dei Fasci e delle Corporazioni, avviando le trattative per giungere allarmistizio con gli Alleati, siglato il 3 settembre a Cassibile, in Sicilia, e reso noto l8 settembre.

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Cultura 31

Lessico Il termine scomparso dal nuovo Dizionario antologico italiano fondamentale di Ugo Cardinale e Manlio Cortelazzo

T Passa di moda il terzomondismo Resta il problema dei Paesi poveri


di LUCIANO CANFORA

erzomondismo. Apro il notevolissimo Dizionario antologico italiano fondamentale (ormai Daif) di Ugo Cardinale e Manlio Cortelazzo (Rubbettino, in libreria da qualche tempo, pp. 608, 24) e non trovo questa parola. dunque evidente che la parola uscita da un pezzo dal lessico corrente. Infatti il criterio ordinatore su cui fondato il Daif quello statistico: tiene conto di opere precedenti della stessa natura (per esempio il Sabatini Coletti, Dizionario essenziale della lingua italiana) le quali attingevano, tra laltro, a una serie di fonti giornalistiche ivi compresi i testi elaborati dallagenzia

Ansa e periodici medio-alti come Il Mondo (o popolari come LEuropeo) etc. Il Daif molto pi raffinato e completo per quel che attiene alla documentazione: lamplissima serie delle fonti adoperate si trova nelle pagine iniziali ed a sua volta uno strumento prezioso anche sul piano bibliografico. Domanda: com finito fuori lista il terzomondismo? La risposta agevole per chi abbia esperienza del lessico e della spesso cangiante terminologia politica. Contrariamente a quel che forse immaginano gli orecchianti di questi problemi, il termine entr in uso

moltissimo tempo addietro in polemica con lallora trionfante ortodossia marxista leninista: volle esprimere lalternativa a quella ortodossia. Negli anni Settanta esisteva addirittura la rivista Terzo Mondo, che voleva essere un rimprovero costante allimborghesimento del mondo facente capo a Mosca (il secondo mondo per lappunto). Il Petit Robert, edizione del 1973 (alla voce Tiers) registra Tiers Monde, blocco dei Paesi che non appartengono n al mondo occidentale n al campo socialista, come termine attestato per la prima volta in francese nel 1956. E

certo chi si ricorda della conferenza di Bandung (1955) forse capisce il perch. Poi allinizio degli anni Ottanta esplose in Occidente un certo odio puerile verso il concetto. Il francese Pascal Bruckner si affrett a compilare un fortunato pamphlet intitolato Il singhiozzo delluomo bianco, prontamente tradotto da Longanesi (1984). Invece un grande e serio lettore della realt contemporanea come Paolo Sylos Labini scrisse nel 1983: Il Terzo Mondo costituisce oggi la sfida pi grande del riformismo. (Se ne parl sul Corriere della Sera il 17 aprile 1983).
RIPRODUZIONE RISERVATA

Editoria Leopardi pubblicato da Farrar, Straus and Giroux e Penguin


In piazza
La caduta del fascismo fu seguita in tutta Italia da grandi dimostrazioni di giubilo. Ma il governo Badoglio, che aveva manifestato ai tedeschi la volont di tener fede allalleanza con il Terzo Reich, non poteva lasciarsi sfuggire di mano lordine pubblico. Perci nei giorni seguenti le dimostrazioni contro la guerra furono represse nel sangue, con un bilancio di parecchie decine di morti

le, durante ludienza di Villa Savoia, avrebbe chiesto le sue dimissioni. Fu colto di sorpresa? Poteva reagire, annunciare un appello al partito, invocare lintervento della milizia, prospettare la possibilit di un intervento tedesco in suo favore. Si pieg invece docilmente alla volont del sovrano e obbed senza battere ciglio al capitano dei carabinieri che gli chiedeva di salire su unambulanza parcheggiata davanti alla villa. Tutto ci che accadde da quel momento sino alla liberazione dal Gran Sasso d limpressione che Mussolini considerasse conclusa la sua avventura politica. Il 25 luglio, dopo 21 anni di un regime che si proclamava totalitario, lItalia aveva dato prova di una certa correttezza costituzionale. Era diventata fascista quando Vittorio Emanuele aveva conferito a Mussolini

La votazione 19 gerarchi approvarono lordine del giorno Grandi che delegittimava il Duce mentre i no furono solo 7

lincarico di formare il governo. Era diventata nuovamente albertina quando il Gran Consiglio del fascismo aveva chiesto al re di riappropriarsi dei poteri a cui aveva liberamente rinunciato per una intera generazione. Sappiamo come andarono le cose nei mesi seguenti. Il governo Badoglio firm un armistizio dietro le spalle della Germania, ma non riusc impedire che i tedeschi, nel frattempo, presidiassero militarmente il Paese. Concord con gli Alleati unoperazione militare per impedire che Roma cadesse in mano ai tedeschi e che la Germania consolidasse il suo controllo della penisola. Ma gli errori di entrambe le parti ebbero per effetto unItalia spaccata in due e una lunga guerra civile. Resta il fatto, tuttavia, che la formula utilizzata per la caduta del regime non fu priva, grazie alla collaborazione di Mussolini, di scaltrezza e buon senso. Oggi sappiamo che, dopo la riunione del Gran Consiglio, alcuni fedeli suggerirono a Mussolini un colpo di forza con larresto degli oppositori. A quei consigli il capo del fascismo, secondo le memorie di Carlo Scorza (allora segretario del partito), avrebbe risposto: Arrestarli tutti? Occupare Roma con la divisione M e con laiuto eventuale dei tedeschi? Chiedere laiuto allo straniero per risolvere le cose interne? E il re come reagirebbe? La possibilit di una guerra civile alle spalle delle truppe schierate contro il nemico? () Soluzione da scartarsi anche nel caso dellesistenza di una congiura, non solo perch delittuosa nei confronti dei soldati che combattono, ma soprattutto perch niente affatto risolutiva nel confronti del problema centrale, del come cio trarre il Paese fuori da questa situazione Tutto pu essere considerato importante, e forse anche lo , ma niente essenziale come il dovere di trarre in porto la barca della nazione che fa acqua da molte parti. Se i buchi nella barca non li avesse fatti lui, verrebbe voglia di concludere che, fra i molti protagonisti del 25 luglio, Mussolini non fu il peggiore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Fine del regime

] Nella notte tra il 24 e il 25 luglio il Gran Consiglio del fascismo vota lordine del giorno presentato dal gerarca Dino Grandi, che chiede al re di riassumere il comando supremo delle forze armate, fino allora delegato a Mussolini, e la suprema iniziativa di decisione. Lindomani Vittorio Emanuele III convoca Mussolini e lo fa arrestare, quindi affida la guida del governo al maresciallo Pietro Badoglio

Lo Zibaldone in inglese Impegnati sette traduttori


Impresa ardua: qui scritto e parlato si fondono
di PIETRO CITATI

] Dino Grandi, che era stato ambasciatore a Londra e pi volte ministro, nel 1943 era presidente della Camera dei Fasci e delle Corporazioni. Fu condannato a morte in contumacia dalla Rsi al processo di Verona, ma riusc a salvarsi. Nel 1944 scrisse un memoriale, edito dal Mulino nel 1983 con il titolo 25 luglio e ora ristampato con loriginaria introduzione di Renzo De Felice e una nuova prefazione di Giuseppe Parlato (pagine 494, 16)

ino a questi ultimissimi anni e anzi a questi giorni, mancava alla cultura dogni paese una figura essenziale: Leopardi. Mancava in inglese, in francese, in tedesco, in qualsiasi altra lingua. Mancavano i Canti, le Operette morali, lo Zibaldone, i Pensieri, lEpistolario, il Discorso di un italiano intorno alla poesia romantica: tutto, assolutamente tutto ci che Leopardi scrisse nella sua vita. Se oggi dico a un letterato non italiano che i Canti non sono meno belli delle poesie di Hlderlin e di Goethe o delle Fleurs du mal, e insisto che la prosa dello Zibaldone non meno sconvolgente di quella Nietzsche, nessuno mi crede. Eppure, le cose stanno esattamente cos. Questa mancanza ha le sue ragioni. Leopardi un poeta difficilmente traducibile: molto pi di Hlderlin, sebbene il Faust II di Goethe sia di traduzione ancora pi difficile. Il linguaggio petrarchesco tassesco di una parte dei Canti non di agevole intelligenza. Ma le Canzoni (Bruto minore, Alla primavera, Inno ai Patriarchi, Ultimo canto di Saffo) sono assolutamente intraducibili. Come volgere in francese o in inglese il sublime moderno delle Canzoni, la poesia sognata e immaginata dallo pseudo-Longino e scritta in Italia nel 1821 e nel 1822? La figura retorica pi amata da Leopardi liperbato: egli dissocia le parole e i pensieri dal loro ordine naturale: non procede mai in ordine rettilineo: insinua uninversione in unaltra inversione: devia (o finge di deviare) dal suo fine: intercala parentesi,

poi ritorna al punto di partenza, come se fosse in preda a un vento agitatissimo: rompe qualsiasi concatenazione naturale: separa le cose unite e inseparabili; e, alla fine, dopo un immenso discorso, dice la parola che desideriamo udire da una decina di versi. Quando leggiamo lInno ai Patriarchi, abbiamo limpressione che Leopardi voglia scrivere in una lingua inesistente, o che egli ha creato per primo.

75, sterline 50). una edizione mirabile. Il testo quello del facsimile del manoscritto napoletano, pubblicato nella recente edizione computerizzata di Fiorenza Ceragioli; e comprende anche gli indici e le schede leopardiane. I direttori delledizione e gli autori della introduzione e del commento critico sono Michel Caesar e Franco DIntino: il lettore italiano conosce sopratutto leccellente commento del secondo agli Scritti e frammenti auto-

Non meno difficile tradurre il Discorso di un italiano intorno alla poesia romantica e lo Zibaldone. Sono due meravigliosi testi parlati. C il rifiuto della costruzione logica: londa, la scorrevolezza e la liquidit del parlato, che va avanti, ritorna indietro, si ferma, si ripete: la mente che scopre le cose via via che le scrive; la velocit del pensiero che sopravanza quella della scrittura; e la presenza di una platea di ascoltatori immaginari, che vengono coinvolti nelle parole, come se fossero anchessi parole. Oggi, una di queste grandi lacune colmata nella principale lingua dOccidente. Farrar, Straus and Giroux negli Stati Uniti e Penguin in Gran Bretagna hanno appena pubblicato lo Zibaldone (pp. LXXXXVI-2502, dollari

biografici di Leopardi. Gli ottimi traduttori sono Kathleen Baldwin, Richard Dixon, David Gibbons, Ann Goldstein, Gerard Slowey, Martin Thom, Pamela Williams, soccorsi da molti collaboratori per ogni disciplina. I principali finanziatori della edizione sono stati il Centro nazionale di Studi Leopardiani, diretto da Fabio Corvatta, e il ministero italiano degli Affari Esteri. Mi auguro che lopera abbia un grande successo, e dia inizio alla pubblicazione di tutte le opere di Leopardi in ogni lingua. Difficolt resteranno: come la lettura delle Canzoni. Ma, a rigore, tutta la poesia lirica sempre stata scritta in una lingua assoluta e inesistente in natura.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Saggi La riflessione di Umberto Curi sui moti dellanimo: lamore cristiano, lira di Achille, i falsi razionalisti Cartesio e Spinoza

Guai alla filosofia che non si nutre di passioni


di CORRADO OCONE

timologicamente il termine passione richiama la condizione del patire, del soffrire, dellessere assoggettati a qualcosa su cui non riusciamo a esercitare il nostro controllo. E in effetti la storia della metafisica occidentale, come dimostra Umberto Curi nel saggio che alla Passione (Raffaello Cortina, pagine 229, 13) ha appena dedicato, si fonda sin da Platone sulla distinzione fra passioni e ragione. La ragione diventa cos, anche nella teologia cristiana, una scintilla del pensiero divino proprio in quanto non soggetta alla mutevolezza e alla insensatezza di ci che passionale. Eppure, proprio col cristianesimo che comincia una lenta, ma inesorabile riappropriazione della passionalit, un proces-

so che dallinterno punteller ledificio della metafisica. Attraverso una dotta analisi della Passione di Cristo, Curi mostra come sia proprio una passione, lamore, a scardinare ogni razionalit e persino la giustizia intesa con rigida equiparazione fra torti e pene. Egli sottolinea a ragione come Ges esorti ad amare chiunque: Vi stato detto amate i vostri amici, odiate i vostri nemici. Ma io vi dico: amate i vostri nemici!. Il Medioevo si giocher tutto su questa dialettica fra amore e ragione, fra cristianesimo vissuto e teologia razionale cattolica, di cui la Chiesa interprete assoluta e unica. Sar poi in et rinascimentale che comincer quel processo di rivalutazione del momento passionale, che continuer in et moderna in pensatori definiti a torto razio-

nalisti come Cartesio o Spinoza. Lordine gerarchico per ribadito, anche se, come osserva acutamente Curi, c pure una gerarchia fra le passioni da considerare. Se nellantichit era lira (funesta

quella di Achille con cui si apre lIliade) degli uomini, ma pi spesso degli di (antropomorfizzati), a porsi al centro dellattenzione, in et moderna in primo piano sempre pi leros, che viene analizzato e

In edicola con il Corriere della Sera

Domani, su Sette i safari di Wilbur Smith


Domani, su Sette, il magazine del Corriere della Sera, il grande scrittore Wilbur Smith racconta i suoi safari. Il primo, a 18 mesi: Ricordo il battito dei tamburi nel cuore della notte. questo il mio primissimo ricordo dellAfrica, quel ritmo incessante che mi accompagnava verso il sonno, protetto dalla zanzariera.

raccontato da filosofi e poeti in tutte le sue mille variazioni. Allorizzonte per si profila anche un soffocamento diverso delleros, compiuto per altre vie rispetto a quelle dellet classica. Ecco allora lapplicazione dei dettami della ragione calcolante allambito dellamore. La figura topica in questo caso, finemente analizzato anchesso dallautore di questo affascinante libretto, Don Giovanni, un mito che da Mozart a Kierkegaard a Shaw, solo per fare qualche nome, ritorna continuamente a significare la resa moderna delleros al capitalismo. Le leggi dellaccumulazione del capitale come delle imprese amatorie assumono la forma di regole generali e inflessibili. Collezionare non importa cosa n perch diventa l"affare" pi importante.

Ma perch luomo occidentale ha paura delle passioni? Perch vuole una ragione che le sopprima, le controlli o almeno le incanali? In una domanda: si pu viverle senza immunizzarsene? Curi risponde affermativamente, sulla scia della filosofia novecentesca o post-metafisica, soprattutto di Heidegger. Fra i molti idla tribus (dove la tribus costituita, in questo caso, dagli studiosi di filosofia) ve ne uno particolarmente difficile da estirpare. Si tratta della convinzione secondo cui lo studio, il lavoro intellettuale, la ricerca scientifica, per realizzarsi a un livello adeguato, devono essere del tutto a-patici, privi di indebite risonanze emotive. Ma si tratta di un dogma, in verit: fra passione e pensiero c infatti unintima connessione. Non tenere conto di ci non solo sbagliato, ma anche fuorviante. Il pensiero, ci ricorda Curi, per sua natura situato, e cio appassionato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

32

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Idee&opinioni
5 AGOSTO 2011

Corriere della Sera SMS


Le news pi importanti in anteprima sul tuo cellulare. Invia un sms con la parola CORRIERE al 4898984
Servizio in abbonamento (4 euro a settimana). Per disattivarlo invia RCSMOBILE OFF al 4898984 Maggiori informazioni su www.corriere.it/mobile

NUOVE NORME SUL VOTO DI SCAMBIO LE LEGGI NON SERVONO A DARE SEGNALI
Quanto tapino sia il destino delle leggi in materia di giustizia mostrato dalla sorte della riforma dopo 20 anni della legge contro il voto di scambio mafioso, prima approvata dalla Camera e lanciata (con gli auspici del presidente del Senato) verso un definitivo via libera e inconsapevole di alcuni marchiani problemi tecnici nella scrittura della norma, e poi rallentata dai suoi stessi fautori (anche nel Pd) appena quegli svarioni sono stati segnalati dal Corriere marted e da Repubblica ieri. Dalle norme ad personam dellera Berlusconi, temporaneamente indisponibili a causa della precariet degli attuali equilibri politici di larghe intese, con i governi Monti e ora Letta si via via passati a un fiorire di leggi-photopportunity, cio di norme-manifesto fatte solo per dare un segnale, buone come i propositi che spesso le motivano ma destinate ad avvizzire gi il giorno dopo la conferenza stampa. Le opzioni di merito possono cambiare di volta in volta nei contenuti, ma a sgomentare ogni volta lapparente incapacit del legislatore di selezionare le scelte e calibrarne le sfumature; la sciatteria della tecnica di redazione; la zoppicante grammatica normativa che trapunta questi interven-

Quella lettera della Banca centrale Diktat che viol le regole europee
di GIULIO TREMONTI

ti ignari delle conseguenze due curve pi avanti; la leggerezza con la quale si pu ritenere (e persino rivendicare) che scrivere procacciamento di voti sia la stessa cosa di promessa di voti, o che aggiungere a una frase (chiunque accetta) un avverbio (consapevolmente) equivalga solo a rafforzare un po il concetto ma in fondo non cambi le cose. E i pasticci di queste ore sul voto di scambio, come le incongruenze lanno scorso della legge anticorruzione (gi finita alle Sezioni Unite della Cassazione per sbrogliare il 24 ottobre il rompicapo di interpretazioni scatenate dalla lettera di una norma-segnale), potrebbero offrire occasione di riflessione anche ai saggi chiamati a modificare (con procedura peraltro controversa) la Costituzione nel presupposto, da molti di essi dichiarato, che il bicameralismo perfetto sia una iattura da superare: quando invece sempre pi appare, fra le altre cose, lestrema ncora di salvezza e loccasione per riparare in extremis i guasti di una tecnica di legiferare approssimativa e confusa.

Luigi Ferrarella
lferrarella@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Allora c' un compositore, tale Beethoven, che sarebbe pure bravino... Peccato che non abbia ritmo. Un dono che invece possiede Jovanotti. Ludwig van vada a scuola da lui! Colpi di grancassa o di calore di mezza estate. Giovanni Allevi, il pianista marchigiano famoso per i suoi ricci cotonati, solito spararle grosse. Stavolta per la stecca di quelle da far accapponare le orecchie. Ospite del Giffoni film festival dedicato al cinema per ragazzi, il musicista autonominatosi compositore e alfiere di una nuova via per la classica, ha usato il suo carisma di finto giovane (ormai 44enne) per sorprendere la verde platea speranzosa di ascoltare finalmente qualche parola sulla classica con una notizia bomba: Beethoven, uno dei massimi geni della musica di ogni tempo, non ha ritmo. Mentre Jovanotti s. LItalia purtroppo assuefatta alle scemenze in libert, con laggravante che la stupidit e la volgarit sono contagiose. E cos ecco il nostro Calderoli della musica proclamare la sua verit su Beetho-

ven. Che ai giovani non piacerebbe perch sprovvisto di quellappeal chiamato ritmo. Per sua fortuna, il pianista si imbattuto in un maestro sommo, Cherubini. Non il settecentesco Luigi, ma il contemporaneo Lorenzo. In arte Jovanotti. Allevi si lamenta di essere emarginato dal mondo musicale. Dove musicisti autorevoli come Uto Ughi o Ramin Bahrami da tempo mettono in guardia sullambiguit del suo fenomeno, legato pi al pop che alla classica. Lui si arrabbia, ribatte proclamandosi un dannato della musica, per me questione di vita o di morte. Si lamenta pure di venir tenuto alla larga dai conservatori. Dove gli studenti, ormai conoscendolo, lo evitano. Saggia posizione, che dovrebbe far riflettere chi pensa che la via pi breve per avvicinare i giovani alla classica passi per la banalit e la dissacrazione da quattro soldi. Purtroppo, della diseducazione musicale imperante in Italia, Allevi rischia di diventarne l'alfiere.

mercato titoli del debito pubblico. Nei verbali del Comitato di sicurezza finanziaria, congiunto tra ministero dellEconomia e Banca dItalia, non ce n traccia. Se un documento simile stato redatto, in non so quale oscura forma e sede, sconcertante. comunque curioso il fatto che, in una economia aperta, qualcuno abbia davvero pensato di chiudere il mercato finanziario italiano! A seguire venuto il governo Monti: quanto di pi simile ad una applicazione anticipata ed autarchica degli interventi tipici del Fondo monetario internazionale. E tuttavia con una differenza: il Fmi fa normalmente disastri salvo poi pentirsi ma almeno porta capitali propri e non si candida alle elezioni. Il governo Monti era atteso per unazione positiva e vasta sul fronte dei conti pubblici, della crescita, della normalizzazione politica. Ad oggi evidente che, per un eccesso di tasse, di paura e di errori, come ad esempio in materia di lavoro, le cose non sono andate cos. Il deficit

DORIANO SOLINAS

JOVANOTTI HA PI RITMO DI BEETHOVEN? UNA STONATURA DEL PIANISTA ALLEVI

aro direttore, ho letto con grande interesse il Suo fondo di ieri: Un delicato anniversario. Lanniversario quello del 5 agosto del 2011: quando il governo Berlusconi ricevette una lettera dalla Banca centrale europea, allora guidata da Trichet, controfirmata da Draghi ancora Governatore. Linvito che Lei fa a non perdere la memoria. Le posso assicurare caro direttore che mi ricordo benissimo quel 5 agosto. Per cominciare non una, ma sono tre le date da ricordare: 21 luglio, 5 agosto, 3 novembre 2011. Il 21 luglio la data del consiglio dellUnione europea. Al punto n. 11 del comunicato ufficiale si legge quanto segue: In questo contesto, accogliamo con favore il pacchetto di misure di bilancio recentemente presentato dal governo italiano, che gli consentir di portare il disavanzo al di sotto del 3% nel 2012 e di raggiungere il pareggio di bilancio nel 2014. Sulla stampa fu vasto lapprezzamento. A titolo indicativo, da Francoforte si titolava: Merkel: la manovra italiana va bene. 5 agosto la data della lettera Bce-BdI, strutturata come un aut aut. In italiano, come un ricatto: se il governo italiano non si impegna ad horas ad adottare un decreto legge che anticipi il pareggio di bilancio dal 2014 (appena convenuto in Europa) al 2013, la Banca centrale europea non sviluppa il piano di acquisto-sostegno dei titoli pubblici italiani. Inter alia, nella stessa lettera venivano chieste alcune misure per lo sviluppo e alcuni interventi in contrasto con la Costituzione della Repubblica Italiana. Va ricordato che una lettera parallela sembra sia stata inviata anche alla Spagna, che stava molto peggio dellItalia. Al governo spagnolo non fu tuttavia chiesto nulla di significativo, ma furono comunque acquistati anche i titoli spagnoli. Non si tratt di un impegno assunto dal governo italiano, ma di un impegno imposto nella forma di un diktat, in violazione delle regole europee che prevedono certo lindipendenza dai governi europei delle Banche centrali, ma anche lindipendenza dei governi europei dalle Banche centrali. Nel merito va notato che una restrizione di bilancio imposta ad una economia in rallentamento era ed la cosa pi simile ad un errore. Ma nei termini dati (imposti) non cerano comunque alternative. Ricordo solo che in sede europea a quellaltezza di tempo ero presidente del gruppo dei ministri dellEconomia del Partito popolare europeo fu espresso un vivo, se pure non pubblico,

sconcerto. Segu un decreto legge che ottemperava allimposizione. Il Financial Times lo defin perfect. In sede di conversione parlamentare apparve, tanto per cambiare, una cabina di regia... Ed cos che si arriva al 3 novembre, al vertice G20 di Cannes, per la verit non molto rilevante, perch le sorti politiche del governo italiano che pure si era nuovamente e rigorosamente impegnato erano gi segnate. Mi giunge ora nuovo quanto da Lei scritto: Lepisodio inedito ma, nelle ore pi drammatiche di quel tardo autunno, un decreto di chiusura dei mercati finanziari era gi stato scritto di intesa con la Banca dItalia. Quel decreto rimase in cassaforte e speriamo che vi resti per sempre , ma vi fu un momento nel quale temevamo di non poter pi collocare sul

pubblico va oltre il 3%; il debito pubblico salito oltre il 130%; Grillo, con ci che significa, nel frattempo salito dal 5% dei sondaggi al 25% delle elezioni politiche. Si noter che lo spread italiano, fermo per tre anni intorno a quota 120, nellautunno 2011 di colpo salito ad oltre 500 punti base. Va peraltro notato che nel luglio 2012 di nuovo risalito ad oltre 500 punti base, pur beneficiando dellenorme sostegno operato dalla Bce! Oggi, 25 luglio, oltre 270 punti base. Pari data, nel luglio 2011, era pari a 260 punti base! Nellinsieme qualcosa fa pensare che, da allora, nel quadrante dei conti pubblici, nel quadrante sociale ed economico, nel quadrante politico, la situazione non migliorata, ma che allopposto si deteriorata. Saggiamente Lei invita a non confondere il 25 luglio 1943 con il luglio 2011. Mi permetto solo di ricordare quanto scritto da Jrgen Habermas (Zur Verfassung Europas: ein Essay, Sulla costituzione dellEuropa: un saggio, Frankfurt, 2011): quello che stato fatto ad Atene e Roma stato un quiet coup dtat. Ho difficolt a dissentire. Ripeto, se nonostante tutto (e non pochi meriti) le sorti politiche del governo Berlusconi erano segnate, la via maestra era quelle delle elezioni politiche. Si pu prendere la strada della democrazia e delleconomia, si pu prendere la strada della democrazia senza leconomia, si pu prendere la strada delleconomia senza la democrazia. Ma oggi la pi viva preoccupazione nel senso che stiamo seguendo la strada sbagliata: a ridosso dei suoi primi 100 giorni il governo Letta, nato come governo delle larghe intese, sembra infatti ancora un governo delle lunghe attese. C in specie una evidente crescente asimmetria, tra il drammatico stato economico e sociale del Paese, che passato dallo spread finanziario allo spread sociale, e la capacit e la forza di governo. Nella Repubblica di Platone la politica definita come la forma superiore della tecnica: devi conoscere la nave, lequipaggio, le correnti, i fondali, i venti, le stelle. La politica questo tipo di politica quanto ancora manca e quanto non pu a lungo mancare. Senatore della Lega Nord ex ministro dellEconomia e delle Finanze
RIPRODUZIONE RISERVATA

PERIFERIE POLVERIERA

Giuseppina Manin
R PRODUZIONE RISERVATA

LA SPERIMENTAZIONE SU ESSERI UMANI IL PECCATO DELLA RICERCA IN CINA


Un peccato mortale per il mondo della ricerca, lo hanno definito gli esperti di bioetica. A commetterlo stata lindustria farmaceutica GlaxoSmithKline che, in Cina, ha sperimentato farmaci (in particolare un medicinale contro la sclerosi multipla) su esseri umani, senza che i ricercatori conoscessero i risultati dei test su animali, mettendo cos a repentaglio la loro salute. Non solo: gli sperimentatori non si sono nemmeno preoccupati di registrare il consenso informato dei pazienti, come previsto da tutti i protocolli di ricerca. Cos racconta un documento confidenziale, datato 2011, di cui venuto ora a conoscenza il New York Times. Rischiano, dunque, di aumentare i guai per lindustria farmaceutica britannica nel Paese asiatico dove, proprio in questi giorni, alcuni suoi funzionari sono stati accusati di corruzione per aver pagato tangenti ai medici. Da tempo le grandi multinazionali si sono stabilite in Cina, che rappresenta un enorme mercato e un grande serbatoio di pazienti, e hanno costruito centri di ricer-

Religione alibi delle rivolte in Francia


di MASSIMO NAVA

ca e sviluppo, attraverso i quali organizzare anche sperimentazioni cliniche a costi pi bassi che nei Paesi occidentali. Il problema della delocalizzazione della ricerca (le nuove frontiere sono oltre allAsia, lEst europeo e lAfrica) di grande rilevanza, soprattutto quando si tratta di Paesi poveri, dove non solo le attrezzature diagnostiche possono essere meno sofisticate e il personale meno competente, ma dove le regole, come quella del consenso informato, possono essere facilmente disattese. E i rischi che ne derivano riguardano tutti. Riguardano le cavie perch potrebbero essere esposte a danni derivanti dalla somministrazione dei farmaci, ma anche chi poi assumer una medicina, se non stata ben sperimentata. Tutto questo sta avvenendo oggi, a quasi cinquantanni dalla dichiarazione di Helsinki, che gi nel 1964 aveva voluto puntualizzare i principi etici della sperimentazione umana.

Adriana Bazzi
abazzi@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

e periferie francesi raccontano ancora una volta notti di tensione e una storia dintegrazione fallita e comunitarismo stigmatizzato a parole. Scontri con la polizia, vetture incendiate, arresti. E diffuso sentimento dindignazione. Sindignano i francesi che non vi abitano, per un problema vissuto come irrisolvibile, nonostante sforzi economici e impegni politici. Dopo le rivolte del 2005, cittadine come Trappes teatro delle violenze hanno cambiato faccia grazie allinvestimento pubblico nelledilizia popolare e nei servizi. Ma sindignano anche i francesi in parte immigrati di seconda e terza generazione che vorrebbero scrollarsi di dosso il giudizio dirrecuperabilit per la colpa di vivere in quelle che il linguaggio sociopolitico definisce zone sensibili. La scintilla di Trappes stata un simbolo religioso, il burqa indossato da una donna fermata dalla polizia in ottemperanza alla legge che lo proibisce in luoghi pubblici. Cos, lindignazione di chi osserva e di chi osservato rischia di sfociare in una conflittualit culturale pi grave delle violenze, carica di conseguenze permanenti nella sensibilit nazionale, di stereotipi e pregiudizi, di strumentalit politica. Il simbolo religioso appunto la scintilla. Dietro, c la realt di unintegrazione fallita sul piano economico e sociale, prima che cultura-

le e religioso. Cultura e religione sono la difesa identitaria o la risposta distorta allendemica difficolt di raggiungere standard di egalit, intesa come pari opportunit. Nonostante la cosmesi urbanistica, cittadine come Trappes continuano a soffrire di unaltissima disoccupazione giovanile, pagano il marchio di provenienza in termini di discriminazione nelle assunzioni e difficolt di accesso alle universit, pregiudizi sullindirizzo, prima che sul colore della pelle o sullorigine etnica. Gli stessi residenti sono le prime vittime delle violenze dei loro giovani. Appartengono a loro le vetture bruciate, linsicurezza della notte, la fatica di dare un futuro ai propri figli, il disagio di vederli cadere nei circuiti della droga o del fanatismo violento o religioso. Lopinione pubblica tende a considerare le periferie un territorio dove non valgono le leggi della Repubblica e dove avanzano pratiche religiose e identit culturali tendenti al comunitarismo pi che allintegrazione. Ma proprio le periferie rifiutano di ridurre tutto a questione religiosa, come se tutti i residenti per la maggior parte cittadini francesi, bench di diverse origini etniche fossero credenti e praticassero la religione in modo antagonista. ( vero che, a Trappes, esiste una comunit salafita, ma la maggioranza dei cittadini, compresi i musulmani, non aderisce a correnti radicali). La proibizione per legge del burqa risponde

al concetto francese di laicit rispetto a tutte le religioni, ma sembra avere poco a che vedere con il concetto molto pi drammatico dintegrazione economica e sociale. Il comunitarismo si afferma perch la Repubblica ancora lontana, tende a escludere, pi che a proteggere. La minoranza di violenti ha colto un pretesto per entrare in azione, come peraltro fa ogni sabato sera in molte periferie, senza che i giornali ne parlino e lopinione pubblica pi ci faccia caso. questa minoranza (in cui si mescolano, oltre che delinquenti comuni, potenziali fanatici, militanti religiosi, volontari combattenti per la Siria o lAfghanistan) che crea il corto circuito della violenza e della percezione della violenza stessa. Giustamente, il ministro degli Interni, Manuel Valls (forse non casualmente lunico membro del governo socialista in crescita di consensi e con simpatie anche a destra), ha preteso di applicare la legge e ha chiesto punizioni esemplari dei colpevoli. Ma forse non stata una straordinaria idea repubblicana fermare per la strada una donna con il burqa, in compagnia del marito, obbligarla a toglierselo, in pieno ramadan. Forse, come dicevano i neri americani, c una sola soluzione per il ghetto: abolirlo. mnava@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

33
Le lettere, firmate con nome, cognome e citt, vanno inviate a: Lettere al Corriere Corriere della Sera via Solferino, 28 20121 Milano - Fax al numero: 02-62.82.75.79

Lettere al Corriere
Risponde Sergio Romano
Negli scorsi giorni mancato Alessandro Spina (Vassilij Khuzam), scrittore, collezionista, intellettuale, che aveva il dono fenomenale della conversazione, dei mmoires e delle opere epistolari, di cui testimonianza magistrale il suo carteggio con Cristina Campo, pubblicato da Adelphi. Descriveva il mondo libico, prevalentemente della met del secolo scorso, conosceva i dettagli e l'atmosfera non per sentito dire, ma direttamente. La sua famiglia contribu allo sviluppo economico del Paese negli anni del Regno sino a quando l'arrivo al potere di Muammar Gheddafi segn le sue sorti e quelle di altre famiglie dellalta borghesia. Lo scrittore si salv per miracolo, arrivato in Italia seppe ricostruire la vita nella campagna bresciana, e soprattutto ebbe quella fortuna letteraria che inizi quando era in vita e certamente crescer dopo la sua morte. Lei lo conosceva. Potrebbe parlarci di questa straordinaria persona magari spiegando alcuni contesti storici e politici importanti per la comprensione delle sue validissime opere? Elena Kostioukovitch Milano

E-mail: lettere@corriere.it oppure: www.corriere.it oppure: sromano@rcs.it

LE VITE DI ALESSANDRO SPINA FRA LITALIA E LA CIRENAICA


allUniversit di Milano nel 1953, ma dopo il ritorno in Cirenaica, nello stesso anno, aveva cominciato a lavorare nellazienda e ne era divenuto direttore. Bengasi era la seconda citt del Regno, ma anche capitale della Senussia, la confraternita religiosa di cui re Idris era al tempo stesso leader spirituale e temporale. Mentre Tripoli, anche prima della conquista italiana era sempre stata, citt di traffici e di numerose comunit etnico-religiose i greci, i maltesi, gli italiani, i turchi, gli egiziani, gli ebrei Bengasi era pi austera, pi islamica e soprattutto pi congeniale al carattere di Idris che vi aveva fatto costruire una seconda residenza reale. Credo che Spina amasse quellambiente, ne apprezzasse la seriet e il rigore religioso, provasse simpatia e stima per la figura di un sovrano che aveva molto dignitosamente combattuto il regime coloniale italiano fino alla fine della Seconda guerra mondiale. Lavvento al potere di Gheddafi nel 1969 dovette sembrargli una usurpazione; ma quando lindustria paterna venne nazionalizzata, accett di continuare a dirigerla e di assicurarne il funzionamento, nellinteresse della regione, fino alla seconda met degli anni Settanta. Torn in Italia, si dedic interamente alla letteratura e dette probabilmente a molti dei suoi visitatori limpressione di considerare il passato libico come un capitolo interamente concluso della sua vita. In tutta la sua narrativa coloniale, riunita poi nel grande ciclo intitolato I confini dell'ombra (Morcelliana 2006), la storia ad esempio, Armani o Della Valle. Liniziativa costerebbe di gran lunga meno dell'acquisto di un calciatore e avrebbe grande effetto mediatico nel mondo. elettorale? Fra qualche mese saremo condannati ancora una volta a votare con il porcellum?
Giovanni Papandrea Ardore Marina (Rc) Francesco Salvatore Bologna

Italians
di Beppe Severgnini

Cara Signora, arler di un aspetto della sua vita che Spina trattava generalmente con discrezione e con apparente distacco. Suo padre apparteneva a una famiglia di maroniti siriani, giunti in Cirenaica dopo la Grande guerra, ed era proprietario di una fiorente industria tessile di Bengasi. Il giovane Alessandro aveva una spiccata vocazione letteraria e si era laureato in Lettere

della Cirenaica dal 1911 al 1964 sul fondo della scena, evocata dalle vicende dei personaggi. Ma quando gli studiosi avranno accesso alla sua biblioteca constateranno che Spina conosceva bene tutta la letteratura storica sullargomento e che nascondeva nel suo cuore cirenaico una forte passione politica. Me ne accorsi quando gli chiesi di scrivere una postfazione al libro di viaggio di Knud Holmboe, uno scrittore danese convertito allIslam che aveva attraversato il deserto libico nel 1930 mentre il generale Graziani stava brutalmente riconquistando la Cirenaica (Incontro nel deserto, Longanesi, 2005). Lo scrittore proustiano, introspettivo e capace di grandi finezze psicologiche scrisse un vibrante saggio anticolonialista. Era laltra met della sua vita, il secondo volto della sua identit.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Parole preziose per la nostra estate


uglio. La paura sa che la gente si dimentica di lei per un po. Non si pu avere paura tutto lanno, e la paralisi feriale che scende sulla citt riduce il raggio dei pensieri degli abitanti che cercano solo riparo dal caldo. Mangiano allombra e si compiacciono di vegetare rimandando tutto a quei giorni di fine agosto quando, di colpo, si svegliano al fresco e vanno a letto presto perch il sole tramonta prima e risveglia tutte le preoccupazioni che hanno sospeso. Non un'impeccabile descrizione di queste giornate, sospese tra Caronte (aria rovente dAfrica) e casino kazako (aria rovente diplomatica)? Lha scritta Giorgio Todde e lho trovata in Paura e carne, dove si raccontano le avventure ottocentesche del cagliaritano Efisio Marini, medico-pietrificatore di cadaveri. Non una vicenda attuale, quindi, anche se larte del Marini, aggiornata e politicizzata, potrebbe tornare utile alla nostra Italia mezza imbalsamata. Leggo spesso narrativa sarda contemporanea il sulfureo Soriga, la muscolare Murgia, il focoso Fois, labile Abate, il nuragico Niffoi, laulica Agus, il capace Capitta ma non conoscevo Todde (se interessa, partite da Lo stato delle anime). Ma lestate serve a questo: a sperimentare. Sperimentare letture, e non solo: anche fidanzati, compagnie, barba e baffi, pettinature, automobili, ristoranti, alberghi. I libri, per, costano meno e danno sempre soddisfazioni. Sono miniere di serendipit: troveremo ci che non stiamo cercanLasciamo do. Unestate, per caso, ho scopergli smartphone to Bella Mariposas di Sergio Atzee leggiamo libri ni; quindi il bel film di Salvatore Mereu; quindi il cinema allisola Ecco alcuni di Tavolara; quindi una traversapiccoli consigli ta con la luna piena. Le persone sagge, prima di partire, prendono la pila di libri che, da Natale, cresciuta malinconicamente di fianco al letto, e la mettono in valigia. Oppure scaricano le letture necessarie anche qualcuna superflua, mi raccomando su iPad, Kindle, Kobo. un modo di procurarsi sorprese: in ogni libro c almeno una frase utile. Parole da sottolineare, copiare, masticare mentalmente su una spiaggia o su un prato. Parole che gettano luce su qualcuno o qualcosa. Parole lampadine. Per i coraggiosi, poi, c lestate monovolume. Non vuol dire partire con una Lancia Phedra: significa lanciarsi su un unico libro, magnifico e impegnativo. Tra i migliori monovolume estivi ne ricordo due: Moby Dick di Melville, affrontato con successo sotto i ginepri galluresi; e Luomo senza qualit di Musil, unopera da vietare rigorosamente ai minori di quarantanni (lettura completata su un camper in Wyoming, il luogo in assoluto meno adatto per leggere della fine dellimpero austro-ungarico). Qui mi fermo: avete capito. P.S. Settantanni fa, il 25 luglio 1943, il Gran Consiglio depose Mussolini. Il mio invito alla lettura estiva solo un Piccolo Consiglio: deponete telefoni e computer, e prendete un libro. @beppesevergnini

MORALIT E CODICE PENALE

LAURA BOLDRINI

CARTE DI CREDITO

Condanne dei tribunali


Caro Romano, per 5 indagati ritenuti responsabili (assieme al capitano della nave, Francesco Schettino) della morte di ben 32 persone nel naufragio della Costa Concordia il tribunale ha stabilito pene che variano da 18 a 34 mesi. Io non conosco nulla del codice penale, ma mi viene automatico fare un parallelo e chiedermi: di quante morti accusato Emilio Fede per vedersi comminata una pena di 7 anni?
Claudio Franza claudio.franza@libero.it

Quelle promesse di tagli


Sono passati 4 mesi dall'insediamento di Laura Boldrini alla presidenza della Camera e tutti speravamo che bastassero per vedere i primi risultati dei tagli dei costi, come la signora ha annunciato nel discorso di investitura. Purtroppo, non cos: salvo qualche piccolo ritocco, tutto rimasto come prima. Enrica Praticelli, Venezia

Bolli sugli estratti conto


Con lultima manovrina il governo ha aumentato vari tipi di bolli e anche quello applicato agli estratti conto mensili delle carte di credito passato da 1,81 a 2,00 euro. cos che si vuole incentivare luso della moneta elettronica?
Daniele Zocca daniele.zoccav@libero.it

SECONDO SANDRO PERTINI

Moralit dei politici


Sandro Pertini diceva: La moralit di un uomo politico consiste nellesercitare il potere che gli stato affidato al fine di perseguire il bene comune. Non mi pare che si vedano in Parlamento grandi esempi di moralit!
Luca Taglietti tagliettiluca@libero.it

PROPOSTA PER LEXPO

Esporre i Bronzi di Riace


Vorrei fare una proposta: portare i Bronzi di Riace allExpo milanese. Sarebbero un richiamo irresistibile. Le spese potrebbero essere coperte da importanti sponsor quali,

CONDIZIONI DEL TEMPO IN TV

PRIORIT

Temperature percepite
Ai tg si risente nuovamente parlare di temperature percepite. Le temperature percepite non esistono, come non esistono i boschi che bruciano per autocombustione. Le temperature si misurano con uno strumento ben preciso chiamato termometro. Cerchiamo di avere un po di rispetto almeno per la fisica, e per favore non creiamo pi ignoranza scientifica di quella che gi c.
Roberto Nuara roberto_nuara@tin.it

Nuova legge elettorale


Sbaglio, o il governo era nato con il preciso intento di riformare innanzi tutto la legge

Credo che il giudizio in questa caso sia ispirato da criteri morali pi che strettamente giuridici. Non ho mai creduto che i magistrati, salvo eccezioni, abbiano motivazioni di partito. Ma temo che molti di essi si considerino custodi della pubblica moralit, militanti di una guerra santa democratica contro la corruzione dei costumi civili.

La tua opinione su corriere.it/opinioni/


A Forte dei Marmi una rete per impedire il riposo sotto il pontile degli ambulanti. Una decisione giusta?

SUL WEB Risposte alle 19 di ieri

La domanda di oggi
Il governo annuncia lotta dura allevasione e ai paradisi fiscali per ridurre le tasse. Ci riuscir?

RR
55 No 45

RIPRODUZIONE RISERVATA

Interventi & Repliche


Crisi del Paese: lEuropa non basta
Scrivo a proposito dell'articolo di Vittorio Grilli pubblicato sul Corriere del 13 luglio. Si svolgono elucubrazioni sullimportanza dell'Europa, che si centrano sulla frase: Politiche monetarie e politiche fiscali non sono pi nella disponibilit dei singoli Stati, da una parte per lovvio trasferimento di poteri alla Bce, dall'altra per l'impegno (sacrosanto) al pareggio dei bilanci nazionali. La frase discutibile, e lattribuzione della parola sacrosanta alla regola del pareggio di bilancio semplicemente assurda. Si gioca semplicemente con la realt. Un deficit di bilancio dell'Italia del 3% viene contrabbandato per quasi pareggio, nellaspettativa di una ripresa che non arriver mai. La Germania ha un avanzo commerciale pari al 7% del proprio Pil, equivalente a un deficit pubblico analogo o superiore, ma nessuno ne parla. La Francia ha un deficit della bilancia dei pagamenti pauroso, e un deficit pubblico pari al 4,8% del Pil. Le stata concessa una proroga al rientro. La situazione del nostro Paese drammatica, per le politiche nefaste seguite. Eppure tutti continuano a benedire il fiscal compact. Il problema l'impatto dei saggi di interesse sul debito, che si continua ad affrontare dicendo che il deficit va fermato. Per questo stata interrotta una discussione che era andata avanti per 50 anni circa, fino agli anni Ottanta. Nessuno prende in considerazione lipotesi che il debito pu continuare a crescere, purch i saggi di interesse, al netto dellinflazione, tendano a zero. Eppure i saggi di interesse sono stati studiati, e alcuni hanno detto che sono una rendita. Il problema distinguere tra saggio del debitore, che pu essere positivo, e saggio del creditore, che deve tendere in prossimit dello zero, in termini reali, per sempre. Basta un cuneo fiscale variabile, esteso alle imprese, e tutto si risolve. Certo, rimetterci all'Europa, e dichiarare la santit del pareggio di bilancio, sembra pi semplice. Giuseppe Vitaletti, Sindaco Inps

Vauro
Validit dei certificati
Da burocrate (lavoro allAgenzia delle Entrate) rimango basito quando leggo di certe assurde richieste come quella di cui parla un lettore nella lettera intitolata Certificati e burocrazia: richiesta grottesca, pubblicate sul Corriere della Sera del 21 luglio. In questo Paese vigente larticolo 41 del Dpr 445 del 2000 che qualsiasi burocrate dovrebbe conoscere a memoria: I certificati che riguardano fatti e qualit personali non soggette a modificazioni hanno validit illimitata. Quindi se la morte di una persona non modificabile...
Bruno Marzola

brumaio27@gmail.com

20 3 RCS MEDIAGROUP S P.A. DIV S ONE QUOT DIANI

4
FONDATO NEL 1876 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
DIRETTORE RESPONSABILE PRESIDENTE Angelo Provasoli VICE PRESIDENTE Roland Berger AMMINISTRATORE DELEGATO Pietro Scott Jovane CONSIGLIERI

Sede legale: Via Angelo Rizzoli, 8 - Milano Registrazione Tribunale di Milano n. 139 del 30 giugno 1948 Responsabile del trattamen o dei dati (D. Lgs. 196/2003): Ferruccio de Bortoli privacy.corsera@rcs.it - fax 02-6205.8011
COPYR GHT RCS MEDIAGROUP S P.A. DIV SIONE QUOT DIANI

Ferruccio de Bortoli
CONDIRETTORE

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di ques o quotidiano pu essere riprodot a con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar persegui a a norma di legge. DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA 20121 Milano - Via Solferino, 28 Tel. 02-62821 DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A. Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano - Tel. 02-2582 1 - Fax 02-2582.5306 PUBBLICIT RCS MediaGroup S.p.A. Divisione Pubblici Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano - Tel. 02-25846543 - www.rcspubblici a.it

Luciano Fontana
VICEDIRETTORI

Antonio Macaluso Daniele Manca Giangiacomo Schiavi Barbara Stefanelli

Fulvio Conti, Luca Garavoglia, Piergaetano Marchetti, Laura Mengoni, Carlo Pesenti
DIRETTORE GENERALE DIVISIONE QUOTIDIANI

EDIZIONI TELETRASMESSE: Tipografia Divisione Quotidiani RCS MediaGroup S.p.A. 20060 Pessano con Bornago - Via R. Luxemburg - Tel. 02-95.74.35.85 S RCS Produzioni S.p.A. 00169 Roma - Via Ciamarra 351/353 - Tel. 06-68.82.8917 S Seregni Padova s.r.l. 35100 Padova - Corso Stati Uniti 23 - Tel. 049-87.00.073 S Tipografia SEDIT Servizi Editoriali S.r.l. 70026 Modugno (Ba) - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - Tel. 080-58.57.439 S Societ Tipografica Siciliana S.p.A. 95030 Catania - Strada 5 n. 35 - Tel. 095-59.13.03 S LUnione Sarda S.p.A. Centro s ampa Via Omodeo, 5 - 09034 Elmas (Ca) - Tel. 070-60.131 S BEA printing bvba Maanstraat 13, 2800 Mechelen, Belgium S Speedimpex USA, Inc. 38-38 9th Street Long Island City, NY 11101, USA S CTC Coslada - Avenida de Alemania, 12 - 28820 Coslada (Madrid) S La Nacin - Bouchard 557 - 1106 Buenos Aires S Taiga Grfica e Editora Ltda - Av. Dr. A berto Jackson Bying on N1808 - Osasco - So Paulo - Brasile S Miller Distributor Limited Miller House, Airport Way, Tarxien Road Luqa LQA 1814 - Malta S Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus S FPS Fernost Presse Service Co. Ltd - 44/10 Soi Sukhumvit, 62 Sukhumvit Road, Bang Chark, Phrakhanong - BANGKOK 10260 - Thailandia PREZZI: * Non acquistabili separati, il vene d Corriere della Sera + Sette e 1,70 (Corriere e 1,20 + Sette e 0,50); il sabato Corriere della Se a + IoDonna e 1,70 (Corriere e 1,20 + IoDonna e 0,50) . A Como e prov., non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + Cor. Como e 1,00 +

e 0,20; ven. Corsera + Set e + Cor. Como e 1,00 + e 0,50 + e 0,20; sab. Corsera + IoDonna + Cor. Como e 1,00 + e 0,50 + e 0,20. In Campania, Puglia, Matera e prov., non acquistabili sepa ati: lun. Corsera + CorrierEconomia del CorMez. e 0,80 + e 0,40; m/m/g/d Corsera + CorMez. e 0,80 + e 0,40; ven. Corsera + Sette + CorMez. e 0,80 + e 0,50 + e 0,40; sab. Corsera + IoDonna + CorMez. e 0,80 + e 0,50 + e 0,40. In Veneto, non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + CorVen. e 0,80 + e 0,40; ven. Corsera + Set e + CorVen. e 0,80 + e 0,50 + e 0,40; sab. Corsera + IoDonna + CorVen. e 0,80 + e 0,50 + e 0,40. In Trentino Alto Adige, non acquis abili separati: m/m/g/d Corsera + CorTrent. o CorAltoAd. e 0,80 + e 0,40; ven. Corsera + Sette + CorTrent. o CorAltoAd. e 0,80 + e 0,50 + e 0,40; sab. Corsera + IoDonna + CorTrent. o CorAl oAd. e 0,80 + e 0,50 + e 0,40. A Bologna e prov. non acquis abili separati: m/m/g/d Corsera + CorBo e 0,53 + e 0,67; ven. Corsera + Sette + CorBo e 0,53 + e 0,50 + e 0,67; sab. Corsera + Io Donna + CorBo e 0,53 + e 0,50 + e 0,67. A Firenze e prov. non acquis abili sepa ati: l/m/m/g/d Corsera + CorFi e 0,53 + e 0,67; ven. Corsera + Sette + CorFi e 0,53 + e 0,50 + e 0,67; sab. Corsera + Io Donna + CorFi e 0,53 + e 0,50 + e 0,67.

ISSN 1120-4982 - Certificato ADS n. 7336 del 14-12-2011

Alessandro Bompieri

La tiratura di mercoled 24 luglio stata di 479.489 copie

PREZZI DI VENDITA ALL'ESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 9,00 (recargo envio al interior $ 1,00); Austria e 2,00; Belgio e 2,00; Brasile R$ 7,00; Bulgaria Lev 5; Canada CAD 3,50; CH Fr. 3,00; CH Tic. Fr. 3,00; Cipro e 2,00; Croazia Hrk 15; CZ Czk. 64; Egitto e 2,00; Francia e 2,00; Germania e 2,00; Grecia e 2,00; Irlanda e 2,00; Lux e 2,00; Malta e 2,00; Monaco P. e 2,00; Olanda e 2,00; Polonia Pln. 9,10; Portogallo/Isole e 2,00; SK Slov. e 2,20; Slovenia e 2,00; Spagna/Isole e 2,00; Thailandia THB 190; Turchia TL 5; UK Lg. 1,80;

Ungheria Huf. 600; U.S.A. USD 4,00 ABBONAMENTI: Per informazioni sugli abbonamenti nazionali e per l'estero tel. 0039-02-63.79.85.20 fax 02-62.82.81.41 (per gli Stati Uniti tel. 001-718-3610815 fax 001-718-3610815; per il Brasile Numero Verde 0800-558503 solo per San Paolo e 00xx11-36410991 per tutte le altre localit). ARRETRATI: Tel. 02-99.04.99.70. SERVIZIO CLIENTI: 02-63797510 (prodotti collaterali e promozioni).

* Con "Sette" e 2,70; con "Io Donna" e 2,70; con "Style Magazine" e 3,20; con "Corriere Enigmistica" e 2,50; con "Patricia Highsmith" e 8,10; con "Carosello" e 11,19; con "Il grande alpinismo" e 12,19; con "Classici della letteratura Disney" e 8,10; con "LEuropeo" e 9,10; con "I classici della letteratura. Grandi autrici" e 9,10; con "Piano Classica" e 7,10; con "Vasco. Le origini 78 87" e 11,10; con "I Gialli del Corriere della Sera" e 8,10; con "I Voti allUniversit" e 10,10; con "La Storia" e 9,10; con "Pooh. Una storia in musica" e 12,19; con "I grandi romanzi storici" e 9,10; con "La riforma del condominio" e 6,10; con "Zucchero Collection" e 11,19; con "Le Beatitudini" e 7,10; con "Graphic Journalism" e 9,10; con "Manuale delle Giovani Marmotte" e 11,10; con "Manuale di Nonna Papera" e 11,10; con "Il Mondo" e 4,20

34

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Spettacoli
Lintervista Disco e tour internazionale per Mutter pioniera delle musiciste belle e sexy. Oggi mi sento semplicemente una madre che lavora

Da settembre

Minoli conduttore a Radio 24: potrei fare Mixer


In genere si fa il percorso dalla radio alla tv. Io invece dalla tv passo alla radio. Spero di portare in radio la mia esperienza televisiva e chiss che non riusciremo a fare un bel Mixer radiofonico. Giovanni Minoli commenta cos il suo passaggio a Radio 24 dopo 40 anni di tv targata Rai. Dal prossimo settembre il giornalista avr un suo programma, in onda dalle 9 alle 11.

Con il maestro
A sinistra AnneSophie Mutter con il direttore dorchestra Herbert von Karajan sul palco della Filarmonica di Vienna nel 1988. Il maestro sarebbe morto un anno dopo. A destra, la violinista oggi, a 50 anni, alla vigilia di un nuovo impegno con il tour

Orchestre
Anche noi in Germania abbiamo problemi, nelle piccole citt le orchestre hanno dovuto fondersi e in tanti hanno perso il posto

Anne-Sophie e il violino: finito il tempo del divismo


Nella classica troppi atteggiamenti ridicoli Devo tutto a Karajan, amerebbe YouTube

uando si parla con AnneSophie Mutter, prima o poi inevitabile che si parli del musicista a cui deve tutto, Herbert von Karajan: Avevo tredici anni quando ho suonato la prima volta con lui, e per i successivi tredici anni ha voluto soltanto me, come violinista nei suoi concerti, e questo fino allultimo dei suoi giorni. Ma che cosa le ha insegnato, nellapproccio alla musica e nella vita comune? Oh, molte cose. Era curioso, insoddisfatto di quello che faceva anche se aveva grande successo, e poi la sfida con se stesso, negli ultimi anni, nonostante le condizioni di salute: si spinto oltre i suoi limiti ostinandosi a guidare lelicottero. Per uno come lui cos dentro la tecnologia, avrebbe amato vivere nel nostro tempo, YouTube una magnifica opportunit per la diffusione della musica. Anne-Sophie stata la prima ad abbinare il talento allavvenenza. Le copertine sensuali dei cd, gli abiti firmati. Quando apparve negli anni 80, la violinista tedesca sembrava una top-model. Oggi sono tante le violiniste belle e affermate. Dopo Viktoria Mullova, si sono imposte Sarah Chang, Janine Jansen, Lisa Batiashvili, Anna Tifu, Nicola Benedetti, Francesca Dego... Ce ne sono alcune molto pi belle di me, la lista lunga, non tutte sono brave. Io non sono una violinista sexy ma una working mother, una madre che lavora. La favola della violinista sexy nata per i miei abiti scollati, rigorosamente Dior, senza maniche e con le

spalle nude. Ho caldo quando suono, tutto qui. Il divismo nella musica ridicolo. Mutter una star di prima grandezza, unaffascinante donna di 50 anni. Ha appena inciso per la Deutsche Grammophon il Concerto per violino di Dvorak, che lancer in un tour mondiale. LItalia non compresa: Mi addolora, perch da piccola ho studiato anche a Cesena, ho dei bellissimi ricordi nel vostro Paese, ma il mio calendario pieno per i prossimi cinque anni, e i teatri italiani mi chiamano allultimo momento. Spero di trovare due date nella prossima primavera, vedremo. Anche noi, in Germania, abbiamo problemi, soprattutto nelle piccole citt, dove le orchestre hanno dovuto fondersi e un sacco di musicisti hanno perso il lavoro. Ma da noi successo in grandi citt, quattro orchestre Rai hanno dovuto fondersi in una. Oh no, dovreste dire al vostro governo che un Paese come lItalia non pu non investire nella cultura. Il discorso ampio, i problemi e le responsabilit sono molteplici, c troppa pigrizia, si fanno sempre gli stessi brani, una cinquantina. Negli anni 80, ricordo che Prokofiev negli Stati Uniti era considerato un autore contemporaneo. Lei per ha un repertorio vasto, che spazia fino ai contemporanei...S, anche se Schnberg non la mia tazza di t. Pensiamo a Dvorak, non c una ragione logica per cui non lo si suoni frequentemente. slavo, ha una grande energia, un piglio romantico,

Lartista
Chi Anne-Sophie Mutter nata in Germania il 29 giugno 1963. A 6 anni inizia lo studio del pianoforte, che abbandona per passare al violino La carriera A 15 anni il Maestro Herbert von Karajan la invita a suonare con i Berliner Philharmoniker, a 17 debutta negli Usa con la New York Philharmonic diretta da Mehta. Si esibita in tutto il mondo

unorchestrazione pesante e c bisogno di un solista dal suono robusto, e poi nellultimo movimento traspare molta gioia di vivere, senza mai essere superficiale. Insomma, per ascoltare AnneSophie Mutter bisogna andare in giro per lEuropa. Due anni fa, per un concerto a Istanbul, si present con un abito rosso Valentino. Sorride lusingata: Un modo di ricordare molto italiano. Ha creato quindici anni fa una Fondazione che porta il suo nome, si potrebbe chiamare un sistema Abreu in miniatura: In un certo senso vero, perch abbiamo tanti allievi di ogni classe sociale a cui compriamo gli strumenti. Ma differente dal sistema venezuelano perch da noi i ragazzi entrano a 16 anni e possono rimanere finch ne hanno bisogno, li portiamo ai concerti pi importanti, abbiamo compositori che scrivono per loro, come

Protagoniste
Viktoria Mullova (53 anni): nata in Russia, ha suonato con i pi celebri direttori Janine Jansen (35 anni): olandese, suo padre e i suoi fratelli sono entrambi musicisti Sarah Chang (32 anni): americana di origini coreane, ha seguito le orme del padre

Penderecki e Previn. Con Previn il matrimonio finito. Abbiamo divorziato, ma siamo rimasti buoni amici. Suoner presto la sua Seconda Sonata. Ho due figli, ho deciso da tempo di non suonare pi di 60 concerti allanno per stare con loro. Il passare del tempo? Non cos importante. I due uomini della sua vita sono molto pi grandi di lei. Il primo marito, Detlef Wunderlich, morto nel 1995, era lavvocato di Karajan. Da lui ha avuto due figli, la femmina, Arabella, si chiama come la figlia del suo pigmalione. Mutter suona uno Stradivari DunnRaven 1710. Lei che stata allevata alla scuola del suono sontuoso di Karajan, lontana dai colleghi che usano strumenti antichi per il barocco: Si pu ammirare anche quello che non vuoi fare, ma non sono sicura che una scelta cos rigida renda giustizia alla storia della musica. Dice che i suoi modelli, da piccola, sono stati David Ojstrach e Nathan Milstein (erano accomunati dallapproccio nobile alla musica); che oltre a Karajan ha incontrato altri tre eroi (li definisce proprio cos), ovvero Riccardo Muti, Witold Lutoslawski e Krzysztof Penderecki; che ha suonato Mozart in concerto a 9 anni e Mendelssohn a 11; che talvolta dirige, ma solo per limitati autori del 700 (mai una Sinfonia); dice che da ragazza voleva diventare una brava solista e ora vuole essere una buona musicista: C un bellissimo repertorio nella musica da camera e non voglio perdermelo. Un giorno far i Quartetti darchi di Beethoven. Poi studier i Concerti di Barber e Walton.

Valerio Cappelli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lautobiografia Trentacinque anni dopo gli abusi la vittima rompe il silenzio con The Girl. In copertina unimmagine scattata dal regista nel 1977

La tredicenne violentata da Polanski si racconta. E mostra il suo volto


DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

NEW YORK Violentata nel 1977 da Roman Polanski a casa di Jack Nicholson, a Los Angeles, quando aveva appena 13 anni, Samantha Geimer rompe un silenzio durato 35 anni e pubblica un libro di memorie su quello stupro. Il racconto, The Girl: A life in the Shadow of Roman Polanski (Una vita nellombra del celebre regista) uscir tra due mesi ma gi appare a molti una spregiudicata operazione commerciale. Samantha, per, la presenta come un viaggio alla ricerca della sua identit: Sono pi di una Sex Victim Girl: ho scritto la mia storia non con rabbia ma con lobiettivo di ricercare me stessa.

In Tribunale A sinistra, la copertina di The Girl. Sotto, Polanski nel 77 nel Tribunale di Santa Monica

La cosa forse pi impressionante che in questa operazione lormai 48enne vittima di Polanski ha scelto di mettere in copertina una foto scattata dallo stesso regista di Chinatown

e Rosemarys Baby il 20 febbraio del 77, pochi giorni prima dello stupro. Che avvenne nella villa di Mulholland Drive dove era stata organizzata unaltra sessione fotografica per Samantha e altre modelle. Condannato per quella violenza carnale e per aver somministrato alcol e droghe alla sua vittima, Polanski fugg dagli Stati Uniti, dove non pi tornato. Inseguito da un mandato di cattura internazionale

dellInterpol valido in 188 Paesi, oggi il 79enne Polanski vive tra Francia e Svizzera. Il governo di Berna lo arrest tre anni fa, ma poi decise di non consegnarlo alla giustizia americana. Un caso scabroso, una violenza sicuramente imperdonabile, ma anche una vicenda dagli sviluppi tortuosi nel succedersi dei tentativi di Polanski di venire fuori. Lo stupro stato anche materia di una causa civile nella quale il regista ha

Incontri Pochi giorni prima dello stupro della ragazzina avvenne la sessione fotografica

Identit Ho scritto la mia storia non con rabbia ma con lobiettivo di ricercare me stessa

accettato di pagare alla sua vittima un indennizzo di mezzo milione di dollari (forse non tutti incassati da Samantha). Lavvocato della ragazza, Lawrence Silver, poi, ha combattuto una dura battaglia con Polanski per ottenere la restituzione di tutte le foto da lui fatte alla ragazza e dei relativi negativi: quelle foto che adesso sono finite nel libro, nella cui realizzazione coinvolto lo stesso Silver. Unoperazione commerciale di cui Polanski non avr probabilmente da lamentarsi, visto che c qualcosa anche per lui: nel libro Samantha lo perdona e chiede, per lui, il non luogo a procedere.

Massimo Gaggi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Spettacoli 35
Lautore scomparso

Festival di Giffoni Giovani in sacco a pelo e scene di entusiasmo collettivo. Omaggio a Cory, morto per overdose

Il delirio dei ragazzi per lattrice di Glee


Naya nel serial ama le donne. Unadolescente: grazie a te mi sento libera
I personaggi
DAL NOSTRO INVIATO

La cheerleader e la star Britney Spears (a destra) con Heather Morris, cheerleader del glee club

La tifosa Naya Rivera (con Chris Colfer, foto) nel serial una cheerleader lesbica

Il giocatore Cory Monteith interpretava un asso del football: morto per overdose il 13 luglio 2013

GIFFONI (Salerno) La cosa che le dicono pi spesso , in inglese, Thank you e I love you: grazie, ti amo. E poi: Mi hai cambiato la vita. Naya Rivera, ventiseienne attrice californiana, in tv Santana, la cheerleader lesbica dalle battute al vetriolo protagonista del telefilm Glee (la quinta stagione andr in onda da fine settembre su Sky Uno, a sole 24 ore dalla messa in onda negli Usa). Ma per le migliaia di ragazzi e ragazze accorse ieri a vederla al Giffoni Film Festival in provincia di Salerno una folla senza precedenti che ha messo a dura prova la security, con gruppi di teenager accampati nei sacchi a pelo dalla notte prima molto pi di unattrice: unicona, limmagine vivente che anche loro possono essere felici. Il perch lo spiega una delle adolescenti che in processione si succedono ai microfoni del pi importante festival del cinema per ragazzi italiano: La mia non una domanda, volevo solo dirti che hai cambiato la mia vita: mi hai insegnato che tutto possibile, che devo essere orgogliosa di quello che sono e che il mio amore normale come quello di chiunque altro, spiega tra le lacrime. la prima volta di Rivera in Italia, ma soprattutto la prima uscita pubblica dopo la morte per overdose, il 13 luglio, di unaltra star della serie, Cory Monteith, 31 anni. Per i giovani spettatori stato un dolore travolgente e al Giffoni si sente londa di quellemozione. Prima degli incontri, ai ragazzi stato chiesto di non fare domande su quanto accaduto, Naya Rivera non nomina mai Monteith e si rifiuta di parlare di lui con i giornalisti. Ma a un certo punto si ri-

volge ai fan: Vi chiedo un minuto di silenzio e voi sapete perch. In sala si sentono solo singhiozzi. E quando alla fine viene proiettato il video con un omaggio a Cory, il pianto collettivo di-

venta un frastuono. Forse la reazione di una folla, ma per questi giovani dipende soprattutto dal significato che Glee ha nelle loro vite. La serie racconta le avventure di un

Sorrisi
Naya Rivera ieri a Giffoni: nata a Valencia (Los Angeles), il 12 gennaio 1987

coro scolastico che d accoglienza a qualunque studente: c quella troppo cicciona, ladolescente sulla sedia a rotelle, il ragazzino gay. Glee ti fa vedere che non importa quanto sei diverso, nonostante tutto hai delle persone che ti accettano e ti vogliono bene per quello che sei. Ti aspettano, spiega Alessandro, 17 anni, anche lui tra le lacrime. Tra le tante identit che Glee insegna ad accettare c lomosessualit. Rivera, che etero, si dice orgogliosa per questo. Quando una ragazzina le chiede un consiglio per chi nella vita ha paura di fare coming out, perch magari teme le reazioni dei genitori, si fa seria: difficile, io non mi ci sono mai trovata, anche se faccio del mio meglio per interpretarlo sulla scena. Posso solo dire: la vita troppo breve e devi cercare di essere felice. Sii te stessa, perch sei meravigliosa come sei.

Laddio a Massara da Canzian allo Zecchino


Ciao Pino, insegna agli angeli la tua musica: cos Red Canzian, il bassista dei Pooh ha voluto dire addio a Pino Massara (foto), morto a 82 anni autore di successi come Siamo la coppia pi bella del mondo che con lui collabor a lungo. Anche lo Zecchino doro ha ricordato lautore di Il coccodrillo come fa, che ha lasciato un segno indelebile su generazioni di bambini. Sul Corriere di ieri, nel dare la notizia della sua morte, stato sbagliato il nome di battesimo. Ce ne scusiamo con i lettori e con il musicista Natale Massara
RIPRODUZIONE R SERVATA

Elena Tebano
RIPRODUZIONE RISERVATA

Atteso Barenboim

Un concerto anti-Putin nella sede dei Berliner


DAL NOSTRO INVIATO

BERLINO Un gruppo di musicisti all-star, una sala prestigiosa, un bersaglio politico di prima grandezza: Vladimir Putin. Cos il grande violinista lettone Gidon Kremer il 7 ottobre, con un gruppo di amici chiamati a raccolta, suoner in quello che gi si annuncia come un evento politico, oltrech musicale. Con lui, nella sala della musica da camera dei Berliner Philarmoniker, il maestro e direttore artistico della Scala Daniel Barenboim, conferma il teatro berlinese. E poi, le pianiste Martha Argerich, argentina, e Khatia Buniatishvili, georgiana, il violoncellista tedesco Nicolas Altstaedt, e molti altri. Il titolo: Per amore della Russia. Che non appunto, nei sentimenti di Kremer, Barenboim e amici, quella impersonata da Putin. Kremer, che nato a Riga, si imposto come uno dei grandi interpreti della scuola russa: Come artista non solo ho il diritto, ma anche il dovere di denunciare e attirare lattenzione sui problemi dei diritti umani. In unintervista alla Welt spiega di essere molto preoccupato della situazione in Russia. I diritti fondamentali, come quello di espressione o della libert Violino Gidon Kremer artistica, si stanno restringendo, il carcere di due anni alle Pussy Riot una grossa ingiustizia. Nella repressione, dice, c un pericoloso ritorno ai tempi dellUnione Sovietica che ha conosciuto bene, anche se con mezzi meno drastici che allepoca di Stalin. Per questo, Putin non pu agire indisturbato. Ma allora che dire di artisti cari al Cremlino, come il direttore dorchestra Valery Gergiev o il soprano Anna Netrebko? Non voglio parlare di opportunismo. So per esperienza personale che il mio maestro David Oistrach era un esponente del regime e al contempo un grande artista. Capisco quanto gli sia costato il conflitto interiore, forse gli ha accorciato la vita.

Mara Gergolet
RIPRODUZIONE RISERVATA

36

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Sport
Giornata nera Calcio e ciclismo nella bufera. Non si salva nessuno, attori in campo o in strada e spettatori
Il punto

il sondaggio
Marted a Sassuolo il giocatore del Milan Kevin Constant ha lasciato il campo dopo essere stato insultato con cori razzisti. Secondo voi ha fatto bene (A), oppure come ha ricordato lad rossonero Galliani doveva rimanere in campo (B)? Vota con uno squillo. Chiamata gratuita

Guardiola batte il suo Barcellona


La prima contro il suo passato andata benissimo per Pep Guardiola. Ieri a Monaco, infatti, i campioni di Germania (e dEuropa) del Bayern, la nuova squadra di Pep, hanno battuto 2-0 i campioni di Spagna del Barcellona, alla guida dei quali il Pep aveva vinto tutto. Ai gol, in unAllianz Arena piena di 71 mila spettatori, hanno provveduto il capitano Philipp Lahm, al 14 su assist di Ribery, e Mario Mandzukic, all87.

+39 029 296 6261

+39 029 296 6260

Povero sport
Rabbia Constant (a destra) lascia il campo Nei guai Stefano Mauri rischia 4 anni e mezzo

Dal reparto giocattoli al tribunale


di DOMENICO CALCAGNO
nche Howard Cosell finirebbe per rassegnarsi e ammettere levidente insostenibilit della sua felice ma ormai datata definizione di sport. Secondo il telegiornalista pi famoso dAmerica della seconda met del secolo scorso salti, corse, calci (a una palla di qualsiasi forma e dimensione) rientravano nel reparto giocattoli della vita, oggi entrano sempre pi spesso in aule di tribunale. Le ultime 24 ore (abbondanti) offrono cori razzisti a Reggio Emilia contro Constant, con il giocatore del Milan che decide di abbandonare il terreno di gioco; squalifiche e punti di penalizzazione richiesti dal procuratore federale contro i presunti taroccatori di partite; risultati della commissione dinchiesta del Senato francese che certificano come il Tour del 98 pi che de France fosse dEpo; processo (sportivo) contro i medici italiani del ciclismo (con 18 che si dimettono per evitare guai e almeno altrettanti che si danno alla macchia). Senza contare lultima novit dei ritiri 2013: tifosi che se la prendono con i loro giocatori (Osvaldo, Vucinic, Zuniga). evidente che lo sport ha dei problemi e se per alcuni ha individuato una cura (processi) che a volte funziona, altre no, per altri d limpressione di non saper pi dove sbattere la testa. La questione dei cori razzisti per esempio controversa e lo stesso Milan ha comunicato ieri dessere contro ogni forma di discriminazione, ma ha pure aggiunto che Constant non doveva assolutamente mollare tutti e andare a farsi la doccia. Fifa e Uefa hanno fissato regole feroci (partite a porte chiuse, punti di penalizzazione ai club) destinate a creare polemiche infinite perch se per un coro fatto da un gruppo di cretini devono pagare le societ il ragionamento fila fino a un certo punto. Si potrebbe poi discutere sulla definizione dei coristi: razzisti o, appunto, semplici cretini? Ma il tempo scaduto e nemmeno vale pi la pena allargare la questione ad altri tipi di insulto a sfondo razziale (ai meridionali per esempio) mai puniti in passato. Tra un mese comincia il campionato e considerate le premesse giusto aspettarsi il peggio. A meno che non si inizi a prendersela con quelli giusti, i razzisti/cretini. Identificarli e non farli pi entrare in uno stadio non sar unidea originalissima, ma potrebbe anche funzionare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Razzismo
Il Milan: Episodi squallidi, ma Constant non doveva lasciare La denuncia di Traor
MILANO Non ci poteva essere calcio dinizio peggiore. Il pallone si rimesso a rotolare nel cortile sempre pi squallido di casa nostra, accompagnato dai cattivi cori di pessimo gusto dedicati allassente Balotelli e da due episodi di razzismo. Il primo quello che hanno visto tutti, con Kevin Constant che, a dieci minuti dalla fine della partita con il Sassuolo, imita il Boateng della sfida con la Pro Patria (che fu chiamato anche allOnu per parlare di quel gesto), scaglia la palla in tribuna e poi esce dal campo imbufalito, sostituito in tutta fretta da Massimiliano Allegri. Da una parte della tribuna gli avevano urlato negro di m.... Un coro isolato, pare proveniente dai tifosi del Sassuolo, che la polizia di Reggio Emilia ha confermato e sul quale la Procura della Figc ha aperto un fascicolo. Anche Joseph Blatter, presidente Fifa, ha drizzato le antenne via Twitter: In attesa di saperne di pi sullindagine italiana dopo gli insulti razzisti a Constant. Giusto per farci riconoscere. Il Sassuolo condanna ma ribadisce la correttezza dei propri tifosi. Il secondo episodio capitato nella prima sfida, quella tra Milan e Juventus, a Traor: il giocatore francomaliano, dopo aver messo a segno il rigore di competenza, andato dallarbitro e ha segnalato di essere stato oggetto di cori e ululati provenienti dalla curva juventina. Larbitro ha preso nota, assicurando che se fosse risuccesso avrebbe sospeso la

Scommesse
partita. Peccato che poi sia risuccesso ma il coro cretino non sia giunto alle orecchie del direttore di gara. Tra le due possibili reazioni, non c dubbio per su quale sia la preferita dal Milan. Si pu pensare tutto il peggio possibile del razzismo senza farsi giustizia da soli. questo il senso di quanto lad rossonero Adriano Galliani ha detto ieri pubblicamente, ha fatto scrivere nel comunicato della societ e, soprattutto, ha ribadito (con una certa energia) a tu per tu a Constant. Il terzino francese che ha scelto di giocare per la Guinea (il Paese della madre) forse rischier una multa: sa bene infatti che dopo lepisodio di Boateng, il Milan aveva inviato una lettera, sottoscritta dalla squadra, che ricordava le regole. Bisogna parlarne con larbitro, che avvisa il quarto uomo, che lo dice al commissario per la sicurezza, lunico che ha il potere di sospendere una partita, ricorda Galliani. Il tema delicato. Non significa sottostimare il fenomeno ricordare che la soluzione al razzismo non pu essere lasciare il campo. Sono le norme che devono tutelare il giocatore, aveva ricordato il capo dellosservatorio Roberto Massucci. Lasciare il campo di gioco non era una decisione che competeva a Constant e, pur potendosene comprendere le ragioni, lAc Milan ha il dovere di ricordare che tutti gli interventi contro le manifestazioni che offendono lumana dignit spettano soltanto al responsabile dellordine pubblico e al direttore di gara. Quindi rispetto delle regole, anche perch, in caso contrario, in una partita ufficiale le conseguenze potrebbero essere pesanti. Ma nessun alibi al razzismo, n se esso corrisponde ad un pensiero disgustoso che divida gli uomini per il colore della pelle, n se le sue manifestazioni siano frutto duno squallido spirito emulativo. In entrambi i casi nessuna tolleranza.

Richiesta la stangata per Mauri e la Lazio Sul verdetto peser il viaggio in Porsche
ROMA Un sottobosco di legami pericolosi, di contatti proibiti, di amicizie che scottano, una zecca che succhia soldi dal calcio come sangue da un cane. Il quadro generale non edificante. Comunque, a prescindere da come finir il processo a Mauri, Milanetto e rispettivi club. E a prescindere dal modo in cui ieri il procuratore Figc Stefano Palazzi sia arrivato a formulare alla Disciplinare le proposte di pena in relazione alle presunte combine della Lazio con Genoa e Lecce, del maggio 2011. La stangata richiesta totale e impietosa, un salto indietro al tariffario di due anni fa: 4 anni e mezzo per Stefano Mauri e 6 punti di penalizzazione per la Lazio, 3 e mezzo per Omar Milanetto, 3 punti per Genoa e Lecce. Oggi i tifosi laziali manifesteranno davanti allNH hotel, a due passi da via Veneto, e lo faranno in maniera pacifica, almeno nei programmi, proprio per le modalit di un processo fortemente indiziario. Perch a questi numeri, tra laltro in proporzione molto differenti rispetto ai casi di Conte e del Napoli, Palazzi non giunto attraverso prove schiaccianti o pistole fumanti, ma con una ricostruzione degli eventi estrapolata da celle telefoniche, tabulati, dallinterpretazione dei contatti, dagli spostamenti cronometrati al secondo. E dalle dichiarazioni progressive di Gervasoni, versioni che, sostengono i legali di difesa, si arricchiscono in parallelo alla consapevolezza che pi ci si pente e pi c possibilit di evi-

La parola

Le richieste

La vicenda il 35 della minipartita del Trofeo Tim tra Milan e Sassuolo: dalle tribune si alzano grida razziste nei confronti di Kevin Constant. Il giocatore rossonero decide di lasciare il campo e viene sostituito Il precedente Durante lamichevole Pro Patria-Milan a Busto Arsizio (3/1/13), cori razzisti contro Boateng: il Milan si ritira

Lazio-Genoa 4-2 (14/5/11) Lecce-Lazio 2-4 (22/5/11) I tesserati Benassi 3 anni e 6 mesi Cassano 1 anno Ferrario 3 anni e 6 mesi Mauri 4 anni e 6 mesi Milanetto 3 anni e 6 mesi Rosati 3 anni e 6 mesi Zamperini 2 anni Le societ Genoa -3 punti Lecce -3 punti Lazio -6 punti

tare beghe in ambito penale. Il percorso sul tariffario di Palazzi, quindi, sta pi o meno in due punti. Problema numero 1: quanto tempo si impiega da Formello, dove la Lazio si allena, allHotel Duke, albergo in zona corso Francia dove il Genoa era in ritiro, a bordo di una Porsche in un sabato di maggio allora di pranzo? Secondo il procuratore federale, Zamperini ce lha fatta in 12 minuti netti, lo ha dedotto dagli agganci delle celle. Lamico di Mauri ha superato complanari e tangenziali col suo bolide, ha aggirato i tranelli del traffico e ha raggiunto Milanetto per dargli lok alla combine incassato dal capitano della Lazio e la mazzetta di soldi pattuiti. Lavvocato Grassani, che difende il Genoa e Milanetto, cita la guida Michelin secondo la quale servono 41 minuti per fare i 25 km del tragitto, impossibile anche con 400 cavalli sotto il sedere. Di questo si discute nelle aule dellalbergo che ospita il calcioscommesse, e non detto che anche la commissione giudicante si possa cimentare nel tentativo di riprodurre la stessa circostanza. Chiss, magari al volante di una Porsche. Problema numero 2: quale tra i tanti interrogatori di Gervasoni prendere per buono? Secondo Palazzi sono tutti validi e il progressivo arricchimento nelle dichiarazioni d ancora pi forza alle parole, anche se il Tnas dice tutto e il contrario di tutto sulla credibilit effettiva del pentito. Mauri il grimaldello delle combine, dice il procuratore. Mentre per i legali di difesa linterrogatorio genuino di Gerva uno e uno solo, quello di garanzia davanti al gip Salvini: l il pentito disse poco o niente. Poi, e oggi i legali di Mauri lo ribadiranno nella conclusione del dibattimento, subentr lo spirito di sopravvivenza. Ai danni del capitano della Lazio.

Arianna Ravelli

Andrea Arzilli
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Sport 37
La sorpresa

Coppa Italia, il 17 agosto gioca lInter


Sorteggiato ieri in Lega il calendario della Coppa Italia, che prender il via il 4 agosto , con 27 club di Lega Pro e 9 della Lega Dilettanti. Le prime 12 squadre di A entreranno in gioco nel terzo turno, il 17 agosto, e tra queste ci sar lInter, 9 nellultimo campionato, che se la vedr con una tra Cittadella, Perugia o Savona. Le teste di serie: Juventus, Napoli, Milan, Fiorentina, Udinese, Roma, Lazio, Catania, faranno il loro ingresso in tabellone il 9 gennaio 2014, negli ottavi.

Bel gioco, promesse e progetto stadio Ecco perch il Sassuolo far parlare di s
MILANO Unespressione meglio di qualunque altra spiega la realt del Sassuolo calcio, la neopromossa che, al Trofeo Tim, si divertita a mettere in riga Juve e Milan, con un gioco brillante e gambe veloci. Il nostro obiettivo la permanenza in A, non la salvezza, lo slogan dellallenatore Eusebio Di Francesco. Perch salvezza d il senso di conquista faticosa allultimo minuto, mentre permanenza significa saper giocare alla pari, se non con tutte, almeno con molte delle prossime avversarie. Ambiziosi ma con giudizio. Non a caso le altre parole che piacciono da queste parti sono spensieratezza e umilt. Di Francesco le ha pronunciate entrambe dopo aver perso con la Juve solo ai rigori (e Jasmin Kurtic, uno dei neoarrivati, aveva anche preso un palo) e vinto con il Milan con doppietta di Gaetano Masucci, che invece fa parte del gruppo storico (Abbiamo iniziato da lontano), che partito dalla C2 e ora si gode il debutto al ballo. Sono rimasto contento della spensieratezza con cui abbiamo giocato, questa la nostra mentalit e non deve cambiare le parole di Di Francesco . Manteniamo una grande umilt, ma noi vogliamo far Gomes, nellUnder 20 portoghese, oltre a Domenico Berardi, il gioiellino di 19 anni, scoperto per caso mentre giocava in un campetto, ora richiesto anche da squadre inglesi e gi promesso alla Juve (forse preso dallemozione nel Tim contro i bianconeri ha sbagliato il rigore). Con la Juve i rapporti sono strettissimi, anche perch in comune c il centro ricerche Mapei, che segue la preparazione delle due squadre e del Monaco. Infine c lo stadio. Quello di Reggio Emilia migliore di molti altri impianti di serie A: il Sassuolo lha preso in affitto per due anni, ma siccome a dicembre finir a unasta fallimentare, il presidente Giorgio Squinzi potrebbe decidere di comprarlo. Rendendo il Sassuolo lunica squadra oltre la Juve ad avere uno stadio di propriet. Non che Squinzi, tifosissimo del Milan, abbia risparmiato sfott ai bianconeri. Abbiamo dato una lezione di gioco alla Juventus che nel finale ha tentato un furto ai rigori come di consueto. Per chi ho tifato quando abbiamo giocato con il Milan? Sono partito neutro, alla fine ho esultato ma non mi sono fatto vedere da Galliani.

Allarme a un mese dal via del campionato

Doppietta Gaetano Masucci (Fotopress)

divertire. Quindi 4-3-3, e gioco il pi offensivo possibile, con al centro tanti giovani motivati. La societ ha puntato sulle compropriet, piuttosto che sui prestiti, per aumentare il senso di appartenenza. Il bomber Zaza a met con la Juventus, Rossini con la Samp, Kurtic con il Palermo. E poi ci sono Antei, difensore di scuola romanista, Alexe, che ha gi giocato in nazionale con la Romania,

a. rav.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercato Il Milan le prova tutte, ma il Cska non molla

Positivi Pantani e Ullrich in azione al Tour

Honda, un altro stop Il Napoli adesso vuole Jackson Martinez


De Laurentiis tratta la punta del Porto
MILANO Il regalo arriver promette Adriano Galliani ai tifosi in attesa davanti ai cancelli di Milanello. Ma, per il momento, non Keisuke Honda, il centrocampista ventisettenne del Cska Mosca gi p re n o ta to p e r ge n n a i o (quando sar a parametro zero) e divenuto oggetto di una trattativa per il suo sbarco immediato a Milanello. Ieri il giocatore giapponese ha spiegato al tecnico Slutsky di non essere pi motivato a rimanere a Mosca. I rapporti diplomatici fra la dirigenza russa e la delegazione formata da Fabrizio De Vecchi e Hiro, il fratello dello stesso giocatore, proseguono. Ma da marted la.d. milanista ha avviato direttamente i colloqui con il presidente Giner e il d.g. Babaev. Problemi: 1) il Cska non scende dalla richiesta di 5 milioni; 2) fermo nel trattenere Honda considerando linfortunio del bulgaro Milanov e soprattutto la cessione avvenuta nelle ultime ore del brasiliano Vagner Love ai cinesi dello Shandong Luneng Taishan FC (per dodici milioni). I tifosi del Cska sono in subbuglio e non sopporterebbero la partenza nel giro di pochi giorni dei due giocatori pi rappresentativi. Morale: il Milan aspetta e attende la guarigione di Milanov. La trattativa solo congelata. Intanto ieri sera il vicepresidente rossonero andato a cena con il vicepresidente del Catania Cosentino e Nelio Lucas, presidente della Doyen Sports. Si parlato della possibilit di avere in prestito lattaccante esterno del Benfica Ola John, classe 1992, liberiano naturalizzato olandese. Chi invece non si ferma Aurelio De Laurentiis che punta a costruire un Napoli da scudetto. Dopo essersi aggiudicato Gonzalo Higuain e Pepe Reina, arrivati ieri in Italia per le visite mediche e accolti a Roma da oltre un centinaio di tifosi azzurri, medita gi di mettere a segno un altro colpo. Il Napoli tratta infatti il cenBloccato Honda ha provato a convincere il suo allenatore a cederlo (Fotopress)

Doping
Conferma francese Pantani, Cipollini e tutti i migliori nel Tour dEpo 98
Campioni di urina vecchi di tre lustri ma analizzati solo 9 anni fa, quando le tecniche di laboratorio risultarono finalmente affidabili. E soltanto adesso i nomi, venuti fuori ieri, nella Bibliothque Mdicis del Palais du Luxembourg. Al Tour de France del 1998 cera Epo nelle urine di 18 corridori: tra loro il trionfatore Marco Pantani (mai positivo a un controllo antidoping), il secondo classificato Jan Ullrich, tre velocisti-vedette come Cipollini, Zabel e Jalabert, lex iridato Olano, il cacciatore di classiche Andrea Tafi e altri due italiani, Minali e Sacchi. Ma oltre a questa (attesa) lista, ieri la Commissione di inchiesta sul doping del Senato francese ne ha fatta trapelare una seconda: 12 corridori con urine pudicamente definite sospette. Tra costoro 5 gregari italiani (Brignoli, Turicchia, Calcaterra, Minali e Zanini), Axel Merckx, figlio del cannibale Eddy, e il terzo di quel Tour, Bobby Julich. Presentando il lavoro della Commissione (800 pagine di analisi, testimonianze e allegati) il senatore Jean-Jaques Lozach ha provato a spiegare che la ricerca ha scopi di prevenzione, che il problema del doping non riguarda solo il ciclismo ma tutti gli sport e che gli atleti implicati non rischiano sanzioni penali o sportive. Salvo poi, con buona dose dipocrisia, evitare di pubblicare la lista nera (che comprende solo ciclisti) facendola per arrivare alle agenzie di stampa e ai

Il borsino

Diciassette

Lelenco I 17 ciclisti che hanno partecipato ai Tour 98 e 99 risultati positivi daIle analisi del 2004 Cinque italiani Pantani Cipollini Tafi Sacchi Minali Zabel Ullrich Olano Hamburger Jalabert Durand Desbiens Serrano Beltran Heppner Blijlevens Livingston

quotidiani transalpini. Tra i positivi ci sono atleti che hanno gi confessato in passato le loro colpe (Ullrich, Zabel e Julich), altri che lhanno fatto ieri alla diffusione della notizia, come laustraliano OGrady (appena ritiratosi dallattivit) o il francese Durand, che ha invitato a non confondere il suo ciclismo con quello attuale, molto pulito. Nessuno degli italiani coinvolti, invece, aveva o ha ammesso il doping o subto sanzioni. In quel Tour de France i controlli si limitarono ai primi classificati di tappa e a rari atleti sorteggiati: lidea che se fossero stati effettuati a tappeto si sarebbero salvati in pochi Ieri, a Roma, giorno del giudizio anche per 57 medici sociali del ciclismo (oltre un terzo di quelli di ruolo) deferiti alla Disciplinare della Federciclismo. Tra loro buona parte dei sanitari che lavorano con i team professionistici italiani e stranieri. Nella sua dura requisitoria, il procuratore Villani ha parlato di carenze enormi nella gestione delle schede sanitarie e gravi violazioni della deontologia professionale di coloro che dovrebbero vigilare sulla salute degli atleti, preannunciando richieste di condanna pesanti per tutti gli accusati. E la sostanza delle sue parole confermata dal fatto che 18 medici si sono dimessi per evitare il giudizio e altrettanti non si sono nemmeno presentati agli interrogatori, andando incontro a sanzione certa. Di contro, lagguerrita difesa di alcuni medici ha evidenziato molte incongruenze e bachi nel sistema informatico che gestisce la salute dei ciclisti italiani, che in teoria dovrebbe essere tra i pi evoluti a livello Coni. Le richieste di condanna della Procura sono attese per oggi, sulla sanit federale sindagher molto presto.

Niente Inter Niente Inter per Marco Borriello, 31 anni, per ora resta alla Roma (Ansa)

travanti colombiano del Porto Jackson Martinez, classe 1986, valutato attorno ai 35 milioni di euro. I suoi agenti ieri hanno avuto un colloquio nel ritiro di Dimaro con il d.s. Bigon. Laffare complicato, ma intanto Napoli sogna. Missione londinese per Sabatini. Ieri il d.s. della Roma ha incontrato lArsenal per chiudere laffare Gervinho. I gunners continuano per a chiedere otto milioni mentre i giallorossi sono fermi a sei. Ancora non stato trovato un accordo ma in casa romanista si respira comunque ottimismo. Di certo linnesto dellivoriano (che ha gi lavorato con Garcia al Lens) possibile solo con una preventiva cessione di Osvaldo (di cui Sabatini ha parlato sia con lArsenal che con il Fulham). Si nel frattempo sbloccata la situazione De Sanctis: prima in attesa dellarrivo del suo sostituto a Napoli, poi trattenuto da ostacoli di natura economica (la societ partenopea gli aveva

Alla carica Il procuratore di Verratti alla carica: Un nuovo contratto oppure Fiorentina o Juventus
Napoli sogna Jackson Martinez, attaccante del Porto seguito dal Napoli
chiesto di rinunciare a premi gi maturati), ora il portiere sta per sbarcare finalmente a Roma. Oggi atteso nella Capitale. La Lazio invece si aggiudicata il difensore croato Josip Elez dellHajduk Spalato. Caso Verratti. Ieri il suo procuratore, Donato Di Campli, ha dichiarato: Chiediamo al Psg ladeguamento perch sul giocatore c la Fiorentina e anche linteresse della Juventus. Ma i francesi non intendono cederlo in questa sessione di mercato. Raffreddatasi la pista che porta Borriello allInter (viene considerato eccessivo lingaggio da 4 milioni di euro percepito dal romanista), resta viva lipotesi di un suo scambio con Gilardino. Rooney sempre pi vicino al Chelsea di Mourinho: operazione da 35 milioni di euro.

In sospeso Livoriano Gervinho resta allArsenal, almeno per il momento (Ansa)

Marco Bonarrigo
RIPRODUZ ONE RISERVATA

Stanco di Parigi Marco Verratti stanco di Parigi, vuole la Fiorentina (Afp)

Monica Colombo
RIPRODUZIONE RISERVATA

38

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

Sport 39

morto a 84 anni

Djalma Santos, lunico terzino pi musicale di Pel


Djalma Santos. Aveva un nome musicale e giocava in un calcio che era pi musicale di quello di oggi. Con il collega ed amico Nilton Santos formava la coppia di terzini del Brasile che stravinse per due volte consecutive il Mondiale (58 e 62). Gilmar, Djalma Santos e Nilton Santos. Portiere e terzini di una squadra lunare che ruotava attorno a Did, Vav e Pel. Era cos ritmica la manovra di quel Brasile che il Quartetto Cetra ci fece pure una canzone di successo, Vav, Did e Pel. Ieri quello che era convenzionalmente considerato il terzino destro pi forte di tutti i tempo morto allet di 84 anni a Uberaba, Brasile, per i postumi di una polmonite acuta che non gli ha dato scampo. Nato come centrale di difesa, Djalma Pereira Dias dos Santos, il campione che suonava calcio, ha inventato un ruolo, quello di terzino offensivo, che negli anni ha avuto imitatori sparsi per il mondo. Abbinando qualit stilistiche sopraffine a un fisico che per i tempi avrebbe potuto essere quello di un buttafuori da discoteca, ha sviluppato una carriera interminabile incominciando (19enne) nel Portoguesa, proseguendo nel Palmeiras per chiudere, nella stagione 1969-70, quando le primavere erano ormai 41, nellAtletico Paranaense. Per Eduardo Galeano era Muralha perch dalle sue parti non che gli avversari sfondassero facilmente. Tra il 52 e il 68 con la nazionale verdeoro Djalma si fermato a 99 presenze e in quel centinaio scarso di partite sono inclusi ben 4 Mondiali consecutivi (54, 58, 62 e 66) due dei quali, come detto, vinti in gloria. Il primo nel 58, in Svezia, travolgendo (5-2) i padroni di casa che non potevano essere considerati dilettanti allo sbaraglio visto che in finale schierarono pezzi da novanta del calibro di Liedholm, Hamrin, Gren e Skoglund. Il 58 passer alla storia come lanno di elezione di Papa Giovanni (XXIII). Nel Brasile dei due Santos, di Vav, Did e Garrincha esplode il giovane Pel che ben presto sarebbe diventato ORei. Ancora oggi si discute se Pel sia il pi forte di ogni tempo o se sia pi giusto incoronare largentino Maradona. Quattro anni dopo, in Cile, il bis della Seleao con un secco 31 alla Cecoslovacchia. Pel si infortun alla seconda partita cos a brillare, pi luminosa che mai, fu la stella cometa di Garrincha. A proteggere gli illusionisti dellattacco (Did, Vav, Amarildo, oltre ovviamente a Garrincha) cerano i soliti tre: Gilmar, Djalma Santos e Nilton Santos. Una polizza sulla vita. Anno chiave, quel 62, perch di l a poco, in uno studio londinese della Emi, quattro ragazzi di Liverpool avrebbero inciso Love me do, il loro primo hit. Erano i Beatles. Negli anni Ottanta, maturo 50enne carico di medaglie, Djalma Santos fin addirittura a Bassano del Grappa e per alcune stagioni lavor prendendosi cura del vivaio della locale squadra di calcio. Insieme al connazionale Cinesinho, centrocampista imbottito di fosforo con trascorsi a Catania, nella Juve e a Vicenza (allora Lanerossi), il due volte campione del mondo diede vita a una scuola calcio con cui trasmise la sua passione ai giovani del luogo. Fu un onore per tanti incrociare un professore come lui e oggi anche Bassano piange Djalma Pereira Dias dos Santos, mito della nazionale verdeoro e di un et del calcio che era tutta doro.

Bicampione
Djalma Santos ha giocato 99 partite (segnando 3 gol) con la maglia del Brasile e vinto due titoli mondiali, nel 58 in Svezia e nel 62 in Cile (Ipp)

Alberto Costa
RIPRODUZIONE RISERVATA

Basket Presentata la nazionale di Bargnani, Belinelli e Datome

Speranze
La nazionale azzurra di basket al completo. Da sinistra: Moraschini, Gentile, Magro, Poeta, Mancinelli, Hackett, Cavaliero, Bargnani, Belinelli, Polonara, Rosselli, Vitali, Aradori, Datome, Cusin, Cinciarini, Gigli, Diener e Melli (Ciamillo)

LItalia allamericana parte per lEuropa puntando sulle stelle


Azzurri al via con i tre Nba pi Diener
Ecco le nazionali

Agosto il mese dei Mondiali


ROMA Un velo di tristezza avvolge il salone dOnore del Coni nel giorno in cui lo sport italiano si dato appuntamento per lanciare la campagna mondiale dagosto delle squadre di atletica leggera, scherma, canoa, canottaggio, ginnastica ritmica, pentathlon moderno e judo. Il presidente del Coni, Giovanni Malag, avrebbe voluto aprire la giornata di Agosto Azzurro, novit ideata da Alfio Giomi e Giorgio Scarso, presidenti di atletica e scherma, con parole di speranza e invece si deve limitare al racconto di una mattinata difficile: Sono appena tornato da Fiumicino per il doveroso omaggio ad Andrea Antonelli. Chi fa latleta sa bene quanto sia difficile raccontare la linea di demarcazione tra una disciplina e laltra, ma chi va in moto sa che c poco da fare quando la fatalit ti avversa. Poi lo sguardo va al mese di fuoco che attende lo sport italiano: Limportante adesso supportare tutti insieme gli atleti che andranno a difendere i nostri colori in giro per il mondo. Tanti volti noti, altrettante speranze di conferma, molte novit. Il canottaggio rinato in questa primavera con la cura La Mura, la miniera della scherma con mamma Valentina Vezzali che lancia una nuova sfida al tempo che passa, latletica che vuole risorgere con i suoi 53 componenti una spedizione piena di speranza, guidata da Fabrizio Donato, medaglia di bronzo a Londra.

MILANO Quando si dice che i tempi cambiano. La nazionale di basket edizione 2013 ha ben cinque facce americane, anche se il volto pi Usa di tutti appartiene a Travis Diener, diventato pais da poche settimane, ed seguito a ruota da quello di Daniel Hackett, sangue misto e un animo che si sente un po di qua e un po di l. E poi ci sono i ragazzi della Nba. Tre soli, visto che il quarto, Danilo Gallinari, ai box per riprendersi dallinfortunio a un ginocchio. Meglio: due pi uno, perch se Andrea Bargnani e Marco Belinelli ormai sono veterani, Luigi Datome si appresta a sperimentare, ai Detroit Pistons, lesperienza del debuttante. Ma non sottilizziamo: sulle ali delloro dellUnder 20 (Un esempio che pu contagiare) e con cinque americani nel motore sperando che Hackett recuperi da acciacchi fisici che fanno pensare pi alla rinuncia che alla presenza partiamo alla conquista dellEuropeo 2013 (4-22 settembre in Slovenia), memori che due anni

fa in Lituania and male (eliminazione lampo: da ricordare una vittoria, una bella partita con la Francia e il timeout, finito su Youtube, nel quale Simone Pianigiani rischi linfarto, tanto urlava) e consapevoli che oggi il c.t. parla di una crescita da proseguire e di un salto ben pi ampio da compiere, possibilmente in modo rapido. S, rapidi e decisi: lItalia, a Portorose, sar imbucata in un giro-

ne di nuovo infernale, affiancata a tre grandi, Russia, Turchia e Grecia, e a Finlandia e Svezia, tuttaltro che da sottovalutare. La regola feroce: tre su sei andranno a casa subito e quindi conclude Pianigiani almeno una delle tre corazzate dovr essere lasciata alle spalle. Senza fallire con le nordiche. Per anche vero che nelle qualificazioni del 2012, Azzurra chiuse imbattuta, con un indi-

menticabile 8 su 8. Ed da qui che parte la chiacchierata con gli americani, perch un anno fa, pensando al gruppo Nba, cera Gallinari, ma erano assenti Bargnani e Belinelli, mentre Datome non era ancora esploso. In breve: non si rischia di sballare un gruppo che aveva trovato equilibrio? No, non penso. Entreremo in punta di piedi, rammentando che i compagni erano stati bravissimi dice Beli-

nelli, motivato anche dal fresco passaggio ai San Antonio Spurs. Faremo del nostro entusiasmo un valore aggiunto, pur sapendo che la difficolt di un Europeo differente da un torneo di ammissione aggiunge Bargnani, new entry dei New York Knicks. la stessa linea che segue Gigi Datome, lanciato in orbita dalla scorsa, magica estate. Il termine che usa positivit: Siamo da podio? Come

La polemica

Petrucci: Il letargo della Rai? La faremo pentire coi risultati


MILANO Il sasso nella scarpa e procura dolore. Fuori il sasso, allora: Latteggiamento della Rai che non acquista i diritti dellEurobasket offensivo tuona Gianni Petrucci (nella foto con il c.t. Pianigiani), arrivando a elogiare Sportitalia nonostante con essa ci siano pendenze nei pagamenti. La Rai? un punto interrogativo. Mi faccio delle domande e non trovo risposte... Soprattutto, le risposte non le ricevo: scrivo lettere, mando email e nessuno si fa vivo. Sono basito: la Rai fa dello sport uno spot e poi non compera un evento del genere?. The president assicura che non pu pi nemmeno essere una questione di diritti troppo cari: Ho rinegoziato: la differenza minima, dei 100 mila euro. Quindi, lanatema (Li faremo pentire coi risultati) e, poi, lironia di fronte al comunicato-taccone di Saxa Rubra: Finalmente alla Rai sono usciti dal letargo... Non hanno ancora risposto a me e stranamente annunciano proprio ora di aver cominciato a interessarsi dellEuropeo.

f. van.
RIPRODUZIONE RISERVATA

minimo siamo da seconda fase. Ma prima di tutto siamo un gruppo che creder in se stesso. Gruppo, gi. Travis Diener lo scoprir pian piano, con il vantaggio di conoscere questi compagni, avendo giocato contro tutti e con lemozione di vivere unavventura che fino a poco tempo fa nemmeno immaginavo. A conti fatti, lanello da rinforzare delle facce americane Hackett, alle prese anche con il mercato perch il passaggio da Siena a Milano non pare pi sicuro, detto che il padre preme per mandarlo nella Nba e che in Europa si fanno avanti Cska e Barcellona. Oggi, comunque, Daniel subir un lieve intervento per sistemare un tendine dAchille: ha gi lasciato il gruppo, la domanda se lo ritrover. Davvero non lo so, del resto penso sia giusto pensare a risolvere questo problema afferma con unaria che, francamente, ci pare gi una risposta.

Flavio Vanetti
RIPRODUZIONE RISERVATA

Mondiali Verso il debutto dellHigh Diving a Barcellona: pochi temerari si buttano da 27 metri. E il sorteggio avverr sottacqua

Occhi chiusi e ossa rotte: tocca ai matti per i tuffi


DAL NOSTRO INVIATO

Valerio Vecchiarelli
RIPRODUZIONE RISERVATA

BARCELLONA Per zittire tutti quelli che dubitano dei sorteggi (dal mago del bussolotto Sepp Blatter al bambino bendato del Lotto), bisognerebbe adottare lo stesso sistema dei tuffi da grandi altezze, entrati a furor di sponsor (le World Series sono marchiate Red Bull) e di tutto quanto fa spettacolo nel programma del Mondiale. Il Lucky draw dellHigh Diving si svolge domani alla piscina del Montjuic, quella dei tuffi normali con questa simpatica procedura: ognuno dei 20 atleti iscritti (14 uomini e 6 donne) si butter dalla piattaforma e sul fondo della piscina raccoglier una sfera con dentro il numero che poi avr in gara. Geniale. Cosa sono 10 metri per chi abituato a 27 (uomini) e 20 (donne)?

Forse anche per questo suo lato folkloristico il sospetto circonda i tuffoni. C molto scetticismo, cos si spiega anche lassenza degli italiani. Il primo a partecipare a una gara, quella sul lago di Garda, invitato da me, stato Alessandro De Rose. Qui una specie di prova, una scommessa per i futuro, anche perch le federazioni non sono state coinvolte. Claudio De Miro, ex tuffatore, (era allOlimpiade 76) il presidente della giuria. Siamo in 7: ognuno valuta partenza, esecuzione, entrata in acqua. Il sistema lo stesso dei tuffi. A parte laltezza, due differenze: non c rincorsa (spesso ci si tuffa da spuntoni di roccia o torri) e lentrata in acqua sempre di piede. Ha mai visto qualcuno provarci di testa? Quattro anni fa, un ragazzo colombiano, ma non era voluto. Aveva sbagliato. Si

fratturato un polso. Poteva andargli peggio. Il trampolino in ferrotubi del Moll de la Fusta, costruito in tre giorni da 15 operai con la supervisione dei vigili del fuoco, non fascinoso come i bastioni del castello scaligero di Malce-

Settebello ok
Risultati di ieri Pallanuoto Uomini: Italia-Germania 10-8 Donne: Ungheria-Italia 10-4 Sincro, solo libero 1. Romashina (Rus) 97.340 8. Cerruti (Ita) 87,590 Italiani in gara oggi Tuffi, trampolino 3 m qualifiche: Benedetti e Rinaldi (ore 10); fondo Team event: Bruni, Ercoli e Ferretti (ore 12); pallanuoto donne: Italia-Brasile (13.30); sincro, finale del duo libero: Cerruti e Ferro (ore 19) In tv: RaiSport 1 dalle 10

Rischio Limpalcatura (Afp)

sine, o la torre di St. Nicolas a La Rochelle, o i dirupi dellisola di Vila Franca do Campo alle Azzorre, o il canyon di Wadi Shab (Oman), dove si sono concluse le World Series un anno fa, ma vale loro mondiale. La gara prevede cinque tuffi per i maschi (2 il luned e 3 il mercoled) e due per le donne, marted. Siccome sono estremi, in tutti i sensi, saliranno a piedi le 12 rampe da 10 gradini: un palazzo di otto piani, senza ascensore. Sopra la loro testa stata sistemata una macchina fotografica. Il problema limpatto. Quasi tutti si sono rotti qualcosa. Il favorito, linglese Gary Hunt, 29 anni, vincitore delle ultime tre World Series (18 mila euro di premio), si rotto il polso, il vecchio (39 anni a settembre) colombiano Orlando Duque la caviglia. Duque una sorta di filosofo. Teorizza lalle-

namento, la pratica. Anche se difficile, perch ogni tuffo che fai da 27 metri ti far sempre pi male. Confortante. Tra i contendenti pi accreditati il russo Artem Silchenko (29), lunico della trib a entrare in acqua ad occhi chiusi, e i due rampanti americani, David Colturi (24) e Steven LoBue (28). Tra le donne la tedesca Anna Bader, folgorata dai tuffi estremi durante un viaggio in Giamaica. La invitarono a buttarsi da una roccia e decise di diventare una campionessa di cliff diving. Solo che non cerano regole, gare, avversarie. Anna si allenata 12 anni aspettando il suo momento. Il 13 luglio, a Malcesine, si disputata la prima gara femminile nella storia e Anna Bader lha vinta. Ora affronta la seconda.

Roberto Perrone
RIPRODUZIONE RISERVATA

40
Il nostro fortissimo pap non c' pi. Le figlie Benedetta e Alessandra con Enrico ne danno il doloroso annuncio. Ringra ziamo la dottoressa Vallisneri di Vidas, Bernardo e tutti gli amici per il grande conforto. I funerali si terranno venerd 26 luglio alle ore 11 presso la parrocchia di San Vittore, in via San Vittore. - Milano, 23 luglio 2013. Partecipano al lutto: Riccardo e Lorenza Sargiacomo. Marco e Daniela Invernizzi. Enrico e Donata Cervellera. Carlo e Giuliana Gallia.

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Piero Colombo

Mario e Lina Tschang addolorati per la perdita del loro caro amico sono vicini a tutta la famiglia Colombo in questo triste giorno. - Milano, 23 luglio 2013. Lilli, Cesare, Paola, Francesca, Vincenzo e Cri stina, in questo momento di grande dolore, com mossi sono vicini a Giorgio, Susanna e a tutta la famiglia per la perdita del caro, dolce, adorato - Milano, 24 luglio 2013.

Alberto con Lidia, Chiara e Maria Alessandra annuncia la scomparsa della sua mamma confortato dal saperla di nuovo insieme al suo adorato Guglielmo. I funerali avranno luogo oggi alle ore 14.45 presso la chiesa di San Fran cesco da Paola via Manzoni, Milano. - Milano, 25 luglio 2013. Partecipano al lutto: Rosella e Brunello Sutti. Angelo, Lucia, Stefano, Anna. Chiara e Lolli si stringono forte al loro pap nel ricordo dell'adorata alla quale sempre penseranno con nostalgico amore. - Milano, 25 luglio 2013. I figli Gianni e Silvano, le nuore e i nipoti an nunciano la scomparsa della mamma

Piero Colombo

Piera Albertazzi Guidi

Nicoletta, Lella con Martino e la piccola Anna abbracciano forte Alberto, Lidia, Chiara e Lolli, ricordando la cara signora - Lonate Pozzolo, 24 luglio 2013. Caro Alberto porteremo sempre nel nostro cuore un ricordo dolcissimo della tua mamma e ti abbracciamo con tantissimo affetto. Gerardo ed Elena con Caterina e Cecilia. - Milano, 24 luglio 2013. Gli amici Anna, Giuliana e Maurizio, Valeria e Paolo sono affettuosamente vicini ad Alberto e a tutta la sua famiglia per l'improvvisa scomparsa della mamma

mancato il

Maestro

Giorgio Santocanale
forte, generoso, intelligente, capace di dare un contributo attivo al miglioramento delle cono scenze e della coscienza civile, ci ha lasciato in serenit. A lui sempre il grazie e l'amore della moglie Lita Riggio, dei figli Corrado con Sandra ed Elena, Luigi con Maria. Siamo grati delle cure e del sostegno eccezionali, in regime di sanit nazionale, ricevuti presso l'Istituto Nazionale dei Tumori Fondazione IRCCS. - Milano, 24 luglio 2013.

Nicola, con la famiglia annuncia la scomparsa dell'amato padre, l'artista I funerali avranno luogo venerd 26 alle ore 10 presso la sala multi culto del tempio crematorio del cimitero di Lambrate. - Milano, 24 luglio 2013. Partecipano al lutto: Giovanni Alessandra, Maria Crivelli. Pippo e Giacomo ricordano il fratello - Milano, 24 luglio 2013.

Piera Guidi

lasciando un vuoto incolmabile in quanti hanno amato lui e la sua musica. La moglie Rossella. I funerali avranno luogo venerd 26 luglio 2013 presso la cappella del cimitero Maggiore di Pa dova alle ore 11. - Padova, 23 luglio 2013. Caterina, Piero, Maria Novella e Filippo Sugar esprimono le loro pi sincere condoglianze alla famiglia per la scomparsa del

Pino Massara

Barone della Celsa Reale

Gerolamo (Rino) Crivelli

Piera

Piero

Maestro

Ciao "piccolino", la tua Mimma. - Milano, 23 luglio 2013. Ciao fratello meraviglioso sarai sempre nel nostro cuo re. Giorgio Angela Daniele Simona Dario Ales sandra. - Milano, 24 luglio 2013. La mamma Alessandra i fratelli Giorgio con Angela e Susanna partecipano con infinito dolore alla scomparsa di e sono stretti a Mimma Benedetta Enrico ed Ales sandra. - Milano, 24 luglio 2013. La Manifattura Castiglioni partecipa al grande dolore della famiglia per la perdita di ricordandone con affetto e ammirazione l'impe gno di una vita. - Milano, 24 luglio 2013. Giuseppe con Lella e Antonio Tozzi con Gisella unitamente alle loro famiglie partecipano com mossi al dolore di Mimma Benedetta e Alessan dra per la morte di - Merate - Milano, 23 luglio 2013.

Piero

Sandro e Maresa Saini con Roberto ed Elena partecipano al dolore per la scomparsa di - Arona, 24 luglio 2013. Ciao

Piero Colombo Piero

nonna Pierina

- Milano, 24 luglio 2013.

Giuseppe (Pino) Massara

Giorgio Santocanale
Con infinito dolore Marco e Rita, Italo e Paola con le rispettive famiglie partecipano la dipartita del loro amatissimo fratello Giorgio, riferimento e sostegno costante nelle loro vite, unendosi al do lore della cognata Lita e dei figli. - Milano, 24 luglio 2013. Gianni Cristina Marco Nicola Romano si uni scono al dolore della famiglia di ricordandone le grandi doti di umanit e profes sionalit. - Milano, 24 luglio 2013. Giorgio, Pia e Chiara Rivieccio si stringono commossi a Lita e ai figli nel ricordo di pioniere del giornalismo scientifico in Italia e amico di una vita. - Milano, 24 luglio 2013. Paola De Paoli e il marito Camillo Marchetti sono vicini alla moglie Lita e ai figli per la scom parsa dell'amico fraterno giornalista dedito alla corretta diffusione delle conoscenze scientifiche, socio cofondatore di UGIS e ultimo superstite del gruppo che ne istitu il sodalizio nel lontano 1966, lascia nei nostri cuori un profondo, grato rimpianto. - Rimini, 24 luglio 2013. Il Consiglio direttivo e i soci UGIS partecipano con dolore alla scomparsa di ricordandone l'impegno tra i fondatori dell'unio ne e la grande professionalit a favore del gior nalismo di qualit. - Milano, 24 luglio 2013. Mario Mele, Mariangela Bonatto e Carat Luxu ry partecipano con affetto al dolore di Gianluca Toniolo per la perdita del pap - Milano, 24 luglio 2013.

Rino Crivelli

Barone della Celsa Reale

sig.ra Piera Albertazzi Guidi


- Milano, 24 luglio 2013. Grazie di averci salutato prima di partire un bacio grande Marietta Andrea Niccol Rossella Pericle e Mat teo si stringono ad Albi Lidia Chiara e Lolli con tutto il loro affetto. - Milano, 24 luglio 2013. Lo Studio Legale Eversheds Bianchini porge sentite condoglianze al Notaio Alberto Guidi e alla sua famiglia per la scomparsa della cara ma dre - Milano, 24 luglio 2013.

Il Presidente Gino Paoli, il Consiglio di Gestio ne, il Direttore Generale e tutto il personale della Siae partecipano al dolore dei familiari, profon damente colpiti dalla repentina scomparsa di autore, compositore, direttore d'orchestra, can tante e discografico, un uomo che ha fatto la sto ria della musica leggera in Italia e nel mondo ed i cui successi sono rimasti nel cuore della gente. - Roma, 25 luglio 2013. Il Presidente Franco Micalizzi e i componenti del Consiglio di Sorveglianza Siae ricordano con profondo affetto gi consigliere d'amministrazione, pi volte elet to negli Organi Sociali, membro del Consiglio di Sorveglianza, Commissario della Sezione Musi ca, protagonista di tante battaglie per la salva guardia del diritto d'autore e per la modernizza zione della Societ Italiana Autori ed Editori. - Roma, 25 luglio 2013. Claudio Buja e i collaboratori Universal Music Publishing Ricordi partecipano al dolore dei fa miliari per la scomparsa di indimenticabile autore della storia della musica italiana. - Milano, 25 luglio 2013. La Federazione Editori Musicali, il Presidente Filippo Sugar e il Segretario Generale Paolo Franchini partecipano con profondo cordoglio al lutto per la scomparsa del

Partecipano al lutto: Susi Crivelli, moglie di Giacomo, e le figlie Giulia e Martina, con Matteo.

Piero

amico di sempre, ci mancherai. Un abbraccio a Mimma, Benedetta e Alessandra. Giancarlo e Liana. - Milano, 24 luglio 2013. Partecipa al lutto: Ghilla Roditi. Alessandro, Giovanna e Filippo Isacco sono vi cini con affetto a Dario e ai suoi familiari per la perdita del caro zio - Milano, 24 luglio 2013.

- Milano, 24 luglio 2013.

Pierina Maria Albertazzi in Guidi

Pino Massara

nonna Pierina

"Speriamo almeno che Alice non dica okay." Era il titolo del volume di disegni poesie rac conti composto da
mente libera di artista, ingegnere poeta pittore grafico artigiano inventore. Lo annuncia con tanta affettuosa malinconia il fratello Filippo Cri velli che abbraccia e ringrazia Nicola figlio vigile e fedele a lui vicino da sempre, e rassicura Rino nella certezza che Alice non dir mai okay. - Milano, 24 luglio 2013. I cugini Aguzzi de Villeneuve e Pratesi sono af fettuosamente vicini a Pippo, Giacomo, Susi, Ni cola e alle loro famiglie nel dolore per la scom parsa del caro - Milano, 24 luglio 2013.

Partecipano al lutto: Germana e Marilena Vaghi. Un addio con dolore alla mia carissima con suocera Alessandra Grossi Grigioni. - Milano, 23 luglio 2013.

Giorgio Santocanale

Rino Crivelli

Piero

Piero Colombo

Piera Guidi

Pierina Guidi

Pino Massara

Giorgio Santocanale

Piero Colombo

Sergio e Pierrette Tacchini si stringono in un forte abbraccio a Mimma, Benedetta e Alessan dra per la scomparsa del carissimo amico - Pallanza, 25 luglio 2013.

Gilda Angelica Stefano ricordano con tenerez za e si stringono con affetto ad Alberto Lidia Chiara Lolli. - Milano, 24 luglio 2013.

Piero

nonna Pierina Pierina Guidi

Il Consiglio di Amministrazione, il Collegio Sin dacale e i dipendenti della Gestim Srl partecipa no con profondo cordoglio al lutto del Dottor Al berto Guidi per la scomparsa della cara mamma

Rino Crivelli

Buby, Leo e Chiara sono affettuosamente vicini a Mimma nel ricordo del carissimo amico - Milano, 23 luglio 2013.

- Milano, 24 luglio 2013.

Pierina Maria Albertazzi ved. Guidi

Giorgio Santocanale

Piero

Piero Colombo

Sono profondamente addolorato per la morte di un carissimo amico fraterno. Angelo Caccia con Giannina Paolo e Roberto. - Dairago, 24 luglio 2013. Giuliana e Carlo Mazzantini addolorati si strin gono a Mimma e famiglia e piangono la scom parsa del caro amico di sempre - Milano, 25 luglio 2013. Ciao ci hai lasciato troppo presto. Ci mancheranno il tuo sorriso, la tua simpatia, la tua signorilit. Ci mancherai tu ma ti porteremo sempre nei nostri cuori e nei nostri ricordi. Grazie per la tua ami cizia. Abbracciamo forte e con tutto il nostro af fetto Mimma Benedetta e Alessandra. Gege e Rossana con Alessandro e Marta, Chicco e Vicky. - Milano, 24 luglio 2013. Partecipano al lutto: Mario e Carla Mezzanotte. Carlo e Marina Mezzanotte. Siamo vicini con affetto a Mimma e famiglia in questo doloroso momento per la perdita del caro Anna e Pino Russi. - Milano, 24 luglio 2013. Massimo e Bianca Silva Coronel partecipano con affetto al lutto dell'amica Mimma per la mor te di - Milano, 24 luglio 2013. Ciao caro amico di sempre. Mauro e Daniela abbrac ciano forte forte Mimma e sono affettuosamente vicini a Benedetta ed Alessandra. - Milano, 24 luglio 2013. Francesca e Michele Santucci abbracciano con affetto Mimma nel ricordo del caro amico - Milano, 24 luglio 2013.

Piero Colombo

Guido e Pucci Donati abbracciano con grande affetto Mimma, Benedetta, Alessandra e tutta la famiglia Colombo, e piangono con loro il caro amico fraterno, ricordando i tanti momenti felici vissuti insieme. - Castano Primo, 23 luglio 2013. Partecipano al lutto: Franco, Anna Beonio Brocchieri e famiglia. Roberto Araldi vicino a Giorgio e Angela per la morte del fratello - Milano, 24 luglio 2013.

Irene e Marco con Cesare, Cecilia, Costanza e Arturo abbracciano gli amatissimi Alberto, Lidia, Chiara e Lolli nella triste perdita della dolcissima "nonna Pierina". - Milano, 24 luglio 2013. Partecipano al lutto: Hannelore Eboli, Franca Eboli e Daniela San giorgio. Alberto e Baby Santa Maria con i ragazzi par tecipano con affetto al dolore di Alberto per la scomparsa della mamma - Milano, 23 luglio 2013.

I condomini di corso di Porta Nuova 18 Mi lano e l'Amministratore partecipano commossi al dolore della famiglia per la scomparsa della si gnora

Pino Massara

Roberto annuncia la scomparsa della cara mamma

Piero Colombo

- Milano, 24 luglio 2013.

Pierina Maria Albertazzi ved. Guidi Riccardo Candia

Maestro

Gli sono vicini la moglie Fanny e il figlio Lorenzo. Il funerale si terr presso la chiesa di Santa Bar bara a San Donato Milanese alle ore 10 del 25 luglio 2013. - San Donato Milanese, 24 luglio 2013. 25 luglio 2009 25 luglio 2013 Franci sei sempre nei nostri cuori. Ludovica, Fi lippo, Lorenzo, mamma e babbo. - Milano, 25 luglio 2013. 2008 2013 sei sempre al nostro fianco, non ci lasciare mai. Ciao amore, m e p. - Corte Franca, 25 luglio 2013. 1985 2013 I nostri anni insieme, mamma, sono stelle nell'eternit. Tu sei sempre con me, nel mio do loroso vivere. Aldo. - Milano, 25 luglio 2013. 25 luglio 2010 25 luglio 2013 Un ricordo indelebile nei nostri cuori. Emanuela e Alberta. - Milano, 25 luglio 2013. Adriano, con infinita nostalgia, ricorda nell'anniversario della sua morte. - Milano, 25 luglio 2013.

Teresa (Bice) Balletti Della Giovanna

E' mancato all'affetto dei suoi cari Lo annunciano con profondo dolore la moglie Luisa e i figli Camillo e Bice con le loro famiglie. - Milano, 25 luglio 2013. Partecipano al lutto: Mia Schubert. Mina, Carlo, Stefano e Elisabetta Speroni. Luisa, Livia, Enrico, Raimondo De Gregorio ri cordano con grande affetto lo - Roma, 25 luglio 2013.

Piero Colombo Piero

Piera Albertazzi Guidi

autore e produttore di grandi successi entrati nel la storia della canzone italiana e membro attivo del Consiglio di Sorveglianza della Siae. - Milano, 24 luglio 2013. Fabio e Chiara sono vicini a Monica Francesca e al pap per la scomparsa della mamma

Pino Massara

Giorgio Santocanale

Francesca Chiaverini

Dott. Piero Colombo

Laura Pesaro vicina al Notaio Alberto Guidi ed alla sua famiglia in questo momento di gran de dolore per la morte della mamma - Milano, 23 luglio 2013.

Annunziata Mirazita Regazzi


- Milano, 24 luglio 2013. Cara Monica, ti siamo tutti vicini e ci stringiamo forte a te in questo momento cos triste per la perdita della tua mamma Speriamo che la nostra amicizia possa essere di qualche conforto per un dolore cos grande. Un abbraccio da tutti noi partner di B.C.G. Alberto, Antonio, Antonio, Burak, Cagri, Camille, Davide, Deran, Fabio, Federico, Gennaro, Giuseppe, Guido, Ignazio, Lamberto, Marc, Marco, Marco, Massimo, Matteo, Nicola, Riccardo, Stefano, Ugo, Vassilis. - Rivolta D'Adda, 24 luglio 2013. Piero Navone con tutta la famiglia ed il perso nale dello Studio Navone partecipa al dolore del la famiglia per la perdita del caro uomo esemplare. - Milano, 22 luglio 2013.

Oreste

Giorgio Cocchi

Pupi e Michele, Giuliana ed Alessio abbraccia no con tenerezza e malinconia Mimma, Benedet ta ed Alessandra nel ricordo del carissimo - Milano, 24 luglio 2013.

Piera Albertazzi ved. Guidi

Piero Colombo

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione Lucio Corbellini, il Consiglio, i Sindaci ed i colla boratori della Noseda Srl partecipano al lutto di soci, Amministratori e maestranze della Manifat tura Castiglioni per la morte dell'Amministratore Delegato signor di cui ricordano le spiccate capacit imprendito riali, la visione, la brillante personalit e la soli dit dei principi. - Tavernerio, 24 luglio 2013. Lucio Corbellini partecipa al lutto di Giorgio e dei familiari per la morte del fratello di cui ricorda con affetto la simpatia e la unicit del tratto umano. - Tavernerio, 24 luglio 2013. Partecipa al lutto: Onnik Manoukian. Claudio e Patrizia Galvano vicini a Marit, My riam ed Elia salutano e ricordano con affetto il caro amico e l'indimenticabile maestro Ciao Professore ti vogliamo tanto bene. - Milano, 23 luglio 2013. Ugo e Maria Brusati profondamente addolorati ricordano il uomo e medico straordinario e si uniscono al lut to della famiglia. - Milano, 24 luglio 2013. Caterina Vezzoli vicina a Marie Thrse, My riam, Elia nel momento del dolore per la perdita del amico e maestro. - Milano, 25 luglio 2013. Francesca Neri, i colleghi della Clinica di Neu ropsichiatria Infantile dell'Universit di Milano Bi cocca, i docenti e gli allievi della scuola di spe cializzazione in psicoterapia, ricordano le doti di cultura e umanit del e partecipano al dolore della famiglia. - Monza, 24 luglio 2013. I docenti e il personale del Dipartimento di Scienze della Salute dell'Universit degli Studi di Milano Bicocca ricordano con affetto i consigli di facolt in sua compagnia e tengono nel cuore la gentilezza, l'ironia e la profonda intelligenza del collega e amico - Monza, 24 luglio 2013.

Il Consiglio di Amministrazione, il Collegio Sin dacale ed il personale della Immobiliare San Car lo Trieste SpA partecipano al dolore del Notaio Alberto Guidi per la perdita della mamma, signo ra - Milano, 23 luglio 2013.

zio Riccardo Candia

Piera Albertazzi ved. Guidi

I nipoti Lorenzo con Rosiana, Camillo con San dra, Giovanna con Mauro e Lorenzino, Diego e Isacco partecipano a questo momento di profon do dolore per la perdita dello zio Ricorderanno sempre il suo grande affetto per i nipoti, la sua insostituibile capacit di costituire un valido riferimento e una preziosa memoria storica della famiglia. - Milano, 24 luglio 2013. Carlo e Andreina Resta con Elisabetta, Federi co e le loro famiglie addolorati per la scomparsa di abbracciano Luisa, Camillo e Bice nel ricordo di una lunga e affettuosa amicizia. - Celle Ligure, 24 luglio 2013. Partecipano al lutto: Lorenzo e Sabrina Canestro. Franco e Marisa con Stefano e Francesca sono vicini a Luisa, Bice e Camillo nel ricordare con affetto - San Donato Milanese, 24 luglio 2013. Nicola insieme a Marta abbraccia Camillo, amico di una vita, e la sua famiglia ricordando il Dottor vivo nei ricordi di un'adolescenza lontana ma mai dimenticata. - Milano, 25 luglio 2013. Francesco e Sandrine sono vicini a Camillo e Anna per la scomparsa del caro pap - Milano, 25 luglio 2013.

Annunziata Mirazita

Gabriella Scarpa e la Societ LVMH Italia S.p.A. Profumi e Cosmetici partecipano con sincero cordoglio al dolore della famiglia di Gianluca To niolo per la perdita del caro padre - Milano, 25 luglio 2013.

Oreste Toniolo

Maria De Savino Gussoni

dott. Riccardo Candia

Il giorno 24 luglio 2013 mancata cara zia e stimato architetto. La ricordano con affetto la cognata Mimmi Angelini e le nipoti Ce cilia, Serena e Beatrice Angelini, con i mariti Adalberto, Stefano e Fabrizio ed i pronipoti Ca terina, Filippo, Irene e Diana e la fedele collabo ratrice Clelia Moretti. I funerali saranno celebra ti venerd 26 luglio alle ore 10.30 nella Basilica di San Saba all'Aventino, in via di San Saba 15 Roma. - Roma, 25 luglio 2013.

Piero

Piero Colombo

Giuseppe e Camilla con Federico, Alessandra e Niccol abbracciano Alberto e famiglia nel ri cordo della cara mamma - Milano, 23 luglio 2013. Partecipa al lutto: Vanda Torno. Oscar e Beatrice Pistolesi, con profonda com mozione, sono affettuosamente vicini a Guido per la scomparsa della cara mamma - Milano, 24 luglio 2013.

Marina Angelini Egoroff

Serena Foglia

Pierina Guidi

Piero Colombo Piero

Piero

Riccardo

dott. Giuseppe Fossati

Giovanna Trezzi Boiocchi

Piera Guidi

RCS MediaGroup S.p.A. - Via Rizzoli,8 - 20132 Milano

Alessandro e Cristina con Federico Alberto e Carlotta abbracciano l'amico Alberto in questo triste momento per la scomparsa della mamma - Milano, 24 luglio 2013.

Italo Carta

Pierina

Riccardo

SERVIZIO ACQUISIZIONE NECROLOGIE


ATTIVO DA LUNEDI A DOMENICA 13.30-19.30
CON SUPPLEMENTO 20% SULLA TARIFFA BASE

Piero Colombo

Gigi e Cicci, Andrea e Cristina, Giorgio e Silvia con dolore, affetto e amicizia abbracciano forte Mimma, Benedetta e Alessandra nel ricordo di - Milano, 24 luglio 2013.

Lorenzo e Alba Pesenti abbracciano affettuo samente l'amico Alberto nel dolore per la morte della mamma - Milano, 24 luglio 2013.

Prof. Italo Carta

Piera Guidi

Riccardo Candia

Piero

SI ACCETTANO E-MAIL E CHIAMATE DA CELLULARI SOLO DIETRO PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO LINVIO DI UN FAX DEVE ESSERE ACCOMPAGNATO DA COPIA DI UN DOCUMENTO DI IDENTITA

Tel. 02 50984519 - Fax 02 25846003 E-mail: acquisizione.necrologie@rcs.it


TARIFFE BASE IVA ESCLUSA:

Piercarlo e Marina, Giancarlo e Chicca, Mau rizio e Laura con le loro famiglie, abbracciano forte Mimma e le ragazze nel ricordo di caro amico di sempre. - Gignese, 24 luglio 2013.

Anna e Bruno con i ragazzi abbracciano con affetto Alberto e la sua famiglia e partecipano commossi al loro dolore per la scomparsa della mamma signora - Milano, 24 luglio 2013.

Riccardo Candia
PER PAROLA: A MODULO:

Piero

Prof. Italo Carta

Piera Guidi

Corriere della Sera Necrologie: 5,00 Adesioni al lutto: 10,00 Solo anniversari, trigesimi e ringraziamenti: 540,00

Gazzetta dello Sport Necrologie: 1,90 Adesioni al lutto: 3,70 Solo anniversari, trigesimi e ringraziamenti: 258,00

sei stato un meraviglioso grande amico e ci man cherai immensamente. Con profondo affetto abbracciamo Mimma Benedetta e Alessandra. Daniele Gloria con Costanza e Nicol. - Rima, 24 luglio 2013. Rester sempre nel nostro cuore amico indimenticabile. Mario e Paola con Fede rico e Alessandra abbracciano con grande affetto Mimma, Benedetta, Alessandra. - Milano, 24 luglio 2013. Ignazio e Silvia Rusconi Clerici con Andrea e Kathi, Martina e Michele, Anne e Tito addolorati per la scomparsa di ricordano i molti anni di amicizia, i meravigliosi natalombo, i tanti momenti di spensieratezza tra scorsi insieme e abbracciano con grande affetto Mimma, Benedetta e Alessandra. - Milano, 25 luglio 2013. Partecipa al lutto: Claudio Mari. I nostri compleanni non potranno pi essere gli stessi, ciao Gege, Gloria, Silvia. - Milano, 25 luglio 2013.

Piero

Daniela e Umberto abbracciano Alberto, Lidia, Chiara e Alessandra e piangono l'improvvisa scomparsa di Ci mancheranno la sua dolcezza e le chiacchiere interminabili sulla nostra grande Inter. - Milano, 24 luglio 2013. Marina Galbusera, Giuseppe Gallizia, Guido Peregalli con le loro famiglie sono affettuosa mente vicini ad Alberto e alla sua famiglia nel dolore per la morte della madre

Le famiglie Cosattini e Simonotti partecipano al lutto della famiglia Candia per la scomparsa di - Milano, 23 luglio 2013.

Riccardo

Pierina Guidi

Prof. Italo Carta

Stefania Gerelli, Paolo e Angela sono vicini con grande affetto a Bice, Camillo e alla loro mamma nel dolore per la perdita del caro - Milano, 25 luglio 2013.

Diritto di trasmissione: pagamento anticipato 1,67 - pagamento differito 5,00

Riccardo Candia

Laccettazione delle adesioni subordinata al pagamento con carta di credito Servizio fatturazione necrologie: tel. 02 25846632 mercoled 9/12.30 - gioved/venerd 14/17.30 - fax 02 25886632 - e-mail: fatturazione.necrologie@rcs.it

Piero

Prof. Italo Carta

- Milano, 24 luglio 2013.

Pierina Maria Albertazzi Guidi

I membri del Comitato Esecutivo di Zurich in Italia insieme ai colleghi partecipano al dolore dell'Amministratore Delegato Camillo Candia e della sua famiglia per la scomparsa del padre - Milano, 25 luglio 2013.

Riccardo Candia

Piero

Il Professor Carlo Altamura ed il Dipartimento di Neuroscienze e di Salute Mentale del Policli nico di Milano partecipano commossi al dolore della famiglia per la perdita del insigne collega ed amico. - Milano, 24 luglio 2013.

Partecipano al lutto: I dipendenti e collaboratori dello Studio No tarile Galbusera Gallizia Guidi Peregalli. Addolorato per la scomparsa della signora Mario si stringe ad Alberto e ai suoi cari. - Milano, 24 luglio 2013. Caro Alberto ti abbracciamo con tanto affetto in questo momento di dolore per la perdita della tua mamma signora Cesare e Chiara, con Mario e Raffaella, Anna laura, Adriano e Giacomo. - Milano, 24 luglio 2013.

Prof. Italo Carta Italo Carta

Piera Guidi

La Presidenza, il Consiglio di Amministrazione, il Collegio Sindacale, la Direzione Generale, i Di rigenti ed il personale tutto della Banca Popolare di Bari partecipano con sincero cordoglio al lutto del dipendente signor Marcello Boniardi e fami glia per la scomparsa dell'adorata madre

Servizio sportelli da luned a venerd Milano: Via Solferino 22 orario continuato Bologna: Via San Donato 85, 9.00-13.00/14.00-18.00 - Como: Via Recchi 02, 8.30-12.30/14.30-18.30 - Cremona: C.so XX Settembre 18, 9.00-12.00/15.00-18.00 - Firenze: Lungarno Delle Grazie 22, 9.00-13.00/14.00-18.00 - Monza: Via Giuseppe Longhi 3, 8.30-12.30/14.30-18.30 - Napoli: Vico S. Nicola Alla Dogana 9, 9.00-13.00/14.45-17.30 Parma: Via Emilio Casa 3/a, 8.30-12.30/15.30-19.30 - Rimini: Via Principe Amedeo 7, 8.30-12.30/14.30-18.30.
Informativa ai sensi dellart. 13 D.Lgs. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali). Conformemente allimpegno e alla cura che la nostra societ dedica alla nalit, a RCS MediaGroup S.p.A., oltre che a societ che svolgono per nostro tutela dei dati personali, La informiamo sulle modalit, nalit e ambito conto compiti di natura tecnica od organizzativa strumentali alla fornitura del di comunicazione e diffusione dei Suoi dati personali e sui Suoi diritti, in servizio richiesto, e che sono stati nominati Responsabili del Trattamento. Lei conformit allart. 13 del D. Lgs. 196/2003. Per permetterle di usufruire dei ha diritto di conoscere, in ogni momento, quali sono i Suoi dati e come essi servizi offerti da RCS MediaGroup S.p.A., la stessa deve trattare alcuni Suoi sono utilizzati. Ha anche il diritto di farli aggiornare, integrare, retticare o dati. I dati personali che Lei fornir al Titolare, verranno registrati e conservati cancellare, chiederne il blocco ed opporsi al loro trattamento. Ricordiamo che su supporti elettronici protetti e trattati con adeguate misure di sicurezza. I questi diritti sono previsti dal Art.7 del D. Lgs 196/2003. Per ogni informazione dati saranno trattati da RCS MediaGroup S.p.A. esclusivamente con modalit riguardo ai diritti pu rivolgersi, a tal ne, al Responsabile del trattamento e procedure necessarie per fornirLe il servizio da Lei richiesto. I dati non dei dati personali di RCS MediaGroup S.p.A. scrivendo allo stesso c/o RCS saranno diffusi ma potranno essere comunicati, sempre per la predetta MediaGroup S.p.A. Divisione Pubblicit - Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano.

N.D.

- Bari, 24 luglio 2013.

Carla Colombo

In questo triste momento siamo vicini alla fa miglia Castiglioni per la perdita del e porgiamo le nostre pi sincere condoglianze. Enrico, Giovanni e Alessandra Vaj. - Arconate, 25 luglio 2013.

Piero

Partecipano al lutto: Angelo e Giovanna Cocchi. Gabriele Maggio. Costanza Caraglio. Marzia Marzagalia.

Piera Guidi

sig. Piero Castiglioni

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

41
Ogni giorno le PREVISIONI della tua citt sempre con te Digita: mobile.corriere.it nel browser del telefonino
Il servizio gratuito salvo i costi di connessione internet previsti dal piano tariffario del proprio operatore Maggiori informazioni su www.corriere.it/mobile

Il Tempo
OGGI
LE PRE
Trento Trieste Aosta Milano Torino Bologna Genova Firenze Ancona Venezia

IL SOLE

ll

Bari
5:40 20:16

Palermo Bologna Firenze


6:02 20:22 5:52 20:48 5:55 20:46

Torino
6:05 21:04

Napoli
5:51 20:26

Roma
5:55 20:36

Milano
5:58 21:00

Genova
6:02 20:57

Venezia
5:45 20:47

LA LUNA

Nuova
8 lug.

Primo quarto
15 lug.

Piena
23 lug.

Ultimo quarto
30 lug.

DOMANI

SABATO

DOMENICA

LUNED

Perugia

LAquila ROMA

Fino a domenica le giornate sull'Italia saranno caratterizzate dalla conquista di Caronte, un bollente anticiclone africano che far aumentare le temperature su tutta la penisola. Gi da gioved il sole dominer tutte le regioni salvo qualche lieve disturbo sui rilievi orientali del Nord. Da venerd e fino a luned il caldo intenso e l'afa in intensificazione saranno i protagonisti assoluti con temperature che sfioreranno i 40 al centro e al sud.
Campobasso Bari

IN EUROPA
L'anticiclone delle Azzorre si ritira in pieno Atlantico favorendo la discesa di un centro di bassa pressione che porter piogge su tutto il Regno Unito, parte della Francia e alcune nazioni centrali europee. La discesa di questo centro depressionario favorir la conquista della penisola italiana da parte di Caronte, un bollente anticiclone africano. Piogge sono presenti su Bielorussia e Lituania.
MARE

H
Alta Pressione

Napoli

Potenza

23
Helsinki Oslo Stoccolma

L
Bassa Pressione

25 21

23
Kiev

Edimburgo

Copenaghen

20
Dublino

21 23 27

26

25 26 Varsavia 25
Fronte Caldo

Berlino

Catanzaro Cagliari

Amsterdam

Praga

26
Londra
Parigi

26
Milano

LE TEMP
29 Aosta 30 Torino 32 32 32 33
Milano Trento Venezia Trieste

Vienna 27 Belgrado

29 33 32 30 30 29

34 30 32 34 29 31

33 32 33 33 33 33

Palermo

33
Tirana

31
Bucarest

Ankara

32
Roma Barcellona Madrid Lisbona

34
Atene

Fronte Freddo

31
Algeri

35 32

34
Tunisi

a cura di

25

37 35
Fronte Occluso

Sole

Nuvolo

Coperto

Pioggia

Rovesci Temporali

Neve

Nebbia

Debole

Moderato

Forte

Molto forte

Calmo

Mosso

Agitato

LE TEMPERATURE DI IERI IN ITALIA


min
Ancona Aosta Bari Bologna Bolzano Brescia Cagliari S = Sereno

ASIA AUSTRALIA
38
max min
N S S R S N S

NORD AMERICA
27
Seul Tokyo

SUD AMERICA
Bogot Caracas

AFRICA
Casablanca

max

min
S R S S R R S

max

min
N S N N S S S

max

min
R N S N N N S

max

Pechino
S S T S T S S

18 19 19 22 20 21 21

31 27 33 33 33 29 32

Campobasso Catania Crotone Cuneo Firenze Genova Imperia N = Nuvoloso

17 19 22 19 20 24 23

29 31 33 29 32 29 32

LAquila Lecce Messina Milano Napoli Olbia Palermo

17 20 22 22 22 21 22

29 33 33 29 31 33 33

Parma Perugia Pescara Pisa Potenza R. Calabria Rimini

22 17 17 21 15 22 20

31 31 34 29 28 33 34

Roma Torino Trento Trieste Udine Venezia Verona

14
Lima

27

24

Il Cairo

21 20 20 22 21 22 22

34 28 31 33 29 32 32

37 26 18 24
Rio de Janeiro Lagos Luanda Nairobi

21

Delhi Shanghai

29

37
Bangkok

22
Vancouver 23 Chicago San Francisco 21 Los Angeles New York

19
Santiago

28

Giacarta

28 15 Sydney

Buenos Aires

22 24

24

20
Citt del Messico

23

12

P = Pioggia

T = Temporale

C = Coperto

V = Neve

R = Rovesci

B = Nebbia

16 Citt del Capo

Sudoku Diabolico
6 8 2 5 4 1 9 7 3 4 1 7 1 6 4 2 5 3 1 5 7 9 9 3 8 4
Altri giochi su www.corriere.it Come si gioca Bisogna riempire la griglia in modo che ogni riga, colonna e riquadro contengano una sola volta i numeri da 1 a 9
LA SOLUZIONE DI IERI
5 9 2 1 4 6 8 3 7 8 6 3 5 7 2 1 4 9 1 4 7 3 9 8 2 6 5 4 1 8 9 2 3 5 7 6 9 2 6 8 5 7 3 1 4 3 7 5 4 6 1 9 8 2 6 5 1 2 8 4 7 9 3 2 3 4 7 1 9 6 5 8 7 8 9 6 3 5 4 2 1

Oggi in edicola con il Corriere Beatitudini Le riflessioni sui precetti


Da oggi in edicola con il Corriere il 2 volume della collana I comandamenti e le beatitudini dal titolo: Beati quelli che sono nel pianto, perch saranno consolati.

Oggi su www.corriere.it
I pi letti
Spettacoli

La Stone con Avati


Lattrice americana a Roma per girare il film Un ragazzo doro.
Animali

Il pilota Antonelli

Oggi laddio
Arrivata ieri in Italia la salma di Andrea Antonelli (foto), il pilota di Supersport morto domenica in pista a Mosca. Segui. Oggi alle 18 a Castiglione del Lago, Perugia, la cerimonia funebre.

a 5,90 euro pi il prezzo del quotidiano

Non siamo dei ladri: 1 D&G: se multati andiamo via la Lombardi e la 2 M5S, fattura non pagata royal baby si chiama 3 Il George Alexander Louis su reddito, esenzioni 4 Imu e prezzi di mercato investita da bus 5 Milano, muore donna di 42 anni

Danza con lo squalo


Lambientalista Julie Andersen nuota vicino a uno squalo. Guarda.
Olanda

5 Puzzles by Pappocom

Cade mongolfiera
Pallone con 11 persone a bordo perde quota e finisce nel lago. Video.

42

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera

Tv in chiaro
Teleraccomando
di Maria Volpe
PER CONOSCERE PER DISTRARSI

VIRGIN RADIO ROCK CLASSIC


la WEB

RADIO con tutti i classici rock,


ora anche in video

Rai1
rai.it 6.30 TG 1. 6.45 UNOMATTINA ESTATE. Attualit 11.15 ROAD ITALY - DAY BY DAY. Attualit 11.25 DON MATTEO 4. Miniserie 13.30 TELEGIORNALE. 14.00 TG 1 ECONOMIA. Attualit 14.10 CUGINO & CUGINO. Miniserie CHE TEMPO FA. 16.00 GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENT. Religione 17.15 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE. Attualit 17.20 ESTATE IN DIRETTA. Attualit i 18.50 REAZIONE A CATENA. Variet. Con Pino Insegno 20.00 TELEGIORNALE. 20.30 TECHETECHET, VISTA LA RIVISTA. Videoframmenti SERA 21.15 PORTA A PORTA SPECIALE. Attualit. Con Bruno Vespa 22.55 GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENT. Religione 0.20 TG 1 NOTTE. 0.55 SOTTOVOCE. Attualit. Con Gigi Marzullo 1.25 REAL SCHOOL. Att. 1.55 FILM TARA ROAD. (Drammatico, Irlanda, 2005). Di Gillies MacKinnon. Con Olivia Williams

Rai2
rai.it 7.00 CARTOON FLAKES. Ragazzi 8.25 HEARTLAND. Telefilm 9.05 SETTIMO CIELO. Telefilm 10.30 TG2 INSIEME ESTATE. Attualit 10.35 TG 2 E...STATE CON COSTUME. Attualit 10.55 MEDICINA 33. Rubrica 11.20 IL NOSTRO AMICO CHARLY. Telefilm 12.10 LA NOSTRA AMICA ROBBIE. Telefilm 13.00 TG 2 GIORNO. 13.30 TG 2 E...STATE CON COSTUME. Attualit 13.50 MEDICINA 33. Rubrica 14.00 DIVIETO DI SOSTA. Attualit 14.45 BLUE BLOODS. Tf 15.35 ARMY WIVES. Tf 17.05 TG 2 FLASH L.I.S. 17.10 CAMPIONATI MONDIALI DI NUOTO 2013. Sport 18.45 SENZA TRACCIA. Tf 19.35 20.30 21.05 21.10 CASTLE. Telefilm TG 2 20.30. LOL :-). Serie BEAUTY AND THE BEAST. Telefilm. Con Kristin Kreuk, Jay Ryan, Max Brown 23.30 TG 2. 23.35 TG 2 PUNTO DI VISTA. Attualit 23.45 PREMIO LETTERARIO LA GIARA. Evento 0.55 RAI PARLAMENTO TELEGIORNALE. 1.05 CLOSE TO HOME. Telefilm

Rai3
rai.it 10.25 FILM RAGAZZE DOGGI. (Commedia, Italia, 1955). Di L. Zampa. Con P. Stoppa, M. Allasio 12.00 TG 3. METEO 3. 12.15 NEW YORK NEW YORK. Telefilm 13.05 COMICHE ALLITALIANA. 13.10 LENA, AMORE DELLA MIA VITA. Telefilm 14.00 TG REGIONE. METEO. 14.20 TG 3. METEO 3. 14.45 TGR PIAZZA AFFARI. Attualit 14.50 TG 3 L.I.S. 14.55 LE NUOVE AVVENTURE DI FLIPPER. Telefilm 15.40 GEO MAGAZINE 2013. Documentario 16.00 QUESTION TIME. Att. 15.40 GEO MAGAZINE 2013. Documentario 19.00 TG 3. 19.30 TG REGIONE. METEO. 20.00 BLOB. Attualit 20.15 SIMPATICHE CANAGLIE. Comiche 20.35 UN POSTO AL SOLE. Soap 21.05 LAW AND ORDER. Serie 23.25 TG 3 LINEA NOTTE ESTATE. 24.00 DOC 3. Doc. 0.55 LIGHT UP - P.2. Att. 1.25 LA MUSICA DI RAITRE. Musica 2.05 FUORI ORARIO. COSE (MAI) VISTE. Attualit

Rete4
mediaset.it/rete4 6.50 CHIPS. Telefilm 7.45 CHARLIES ANGELS. Telefilm 8.40 PACIFIC BLUE. Telefilm 9.50 DISTRETTO DI POLIZIA. Telefilm 10.50 RICETTE ALLITALIANA. Attualit 11.30 TG 4 - METEO.IT 12.00 RENEGADE. Telefilm 12.55 SISKA. Telefilm 14.00 TG 4 - METEO.IT. 14.45 LO SPORTELLO DI FORUM. Attualit 15.30 FLIKKEN COPPIA IN GIALLO. Telefilm 16.40 FILM MA CHI TI HA DATO LA PATENTE? (Commedia, Italia, 1970). Regia di Nando Cicero . Con Franco Franchi, Ciccio Ingrassia 18.55 TG 4 - METEO.IT. 19.35 TEMPESTA DAMORE. Soap Opera 20.30 WALKER TEXAS RANGER. Telefilm 21.10 JULIE LESCAUT. Telefilm 23.15 APOCALYPSE - IL GRANDE RACCONTO DELLA STORIA. Attualit. Con Giuseppe Cruciani 1.00 TG 4 NIGHT NEWS. 1.25 FILM TANTO VA LA GATTA AL LARDO... (Commedia, Italia, 1978). Ddi Marco Aleandri. Con L. Salce, F. Valeri

Canale5
mediaset.it/canale5 6.00 TG 5 PRIMA PAGINA. Attualit 8.00 TG 5 MATTINA. 8.40 IL MAMMO. Serie 9.10 FILM NOORA CONTRO TUTTI. (Commedia, Norvegia, 2008). Di Arne Lindtner Nss 11.00 GIFFONI FESTIVAL. News 11.05 FORUM. Attualit 13.00 TG 5. 13.30 GIFFONI FESTIVAL. News 13.40 BEAUTIFUL. Soap 14.45 IL SEGRETO. Telenovela 15.40 LE TRE ROSE DI EVA. Soap 17.55 TG5 MINUTI. 18.00 FILM INGA LINDSTRM AMORE DI MEZZA ESTATE. (Dramm., Germania, 2005). Di Oliver Dommenget 20.00 TG 5. Nel progr.: Meteo.it 20.40 PAPERISSIMA SPRINT. Variet 21.10 MUSIC SUMMER FESTIVAL - TEZENIS LIVE. Variet 0.15 TG5 - PUNTO NOTTE. 1.30 TG 5 NOTTE. Nel progr.: Meteo.it 2.00 PAPERISSIMA SPRINT. Variet 2.35 ACAPULCO H.E.A.T. Telefilm. Con Catherine Oxenberg 5.15 TG 5.

Italia1
mediaset.it/italia1 7.00 TUTTO IN FAMIGLIA. Serie 7.50 I MAGHI DI WAVERLY. Serie 8.40 KYLE XY. Telefilm 9.30 GOSSIP GIRL. Telefilm 11.15 PRETTY LITTLE LIARS. Telefilm 12.10 GIFFONI - IL SOGNO CONTINUA. Attualit 12.25 STUDIO APERTO. Nel progr.: Meteo.it 13.05 SPORT MEDIASET. 13.40 CLEVELAND SHOW. Cartoni 14.05 I SIMPSON. Cartoni 14.35 DRAGON BALL. Cartoni 15.00 NARUTO SHIPPUDEN. Cartoni 15.25 THE VAMPIRE DIARIES. Serie 16.20 SMALLVILLE. Telefilm 17.40 TOP ONE. Quiz 18.30 STUDIO APERTO. Nel progr.: Meteo.it 19.20 C.S.I. MIAMI. Telefilm 21.10 FILM ROCKY II. (Drammatico, Usa, 1979). Regia di Sylvester Stallone. Con Sylvester Stallone, Talia Shire, Burt Young. Nel progr.: Tgcom 23.45 SPECIALE SPORT. 1.00 FILM GLI SCALDAPANCHINA. (Commedia, Usa, 2006). Di D.Dugan. Con Rob Schneider

La7
la7.it 6.00 TG LA7. 6.55 MOVIE FLASH. Attualit 7.00 OMNIBUS ESTATE 2013 - RASSEGNA STAMPA. Attualit 7.30 TG LA7. 7.50 OMNIBUS METEO. Attualit 7.55 OMNIBUS ESTATE 2013. Attualit 9.50 COFFEE BREAK. Attualit 11.00 IN ONDA ESTATE. Talk show 11.40 LARIA CHE TIRA. Attualit 13.10 RICETTA SPRINT DI BENEDETTA. Attualit 13.30 TG LA7. 14.00 TG LA7 CRONACHE. Attualit 14.40 LE STRADE DI SAN FRANCISCO. Telefilm 16.30 THE DISTRICT. Telefilm 18.10 LISPETTORE BARNABY. Telefilm 20.00 TG LA7. 20.30 IN ONDA ESTATE. Talk show 22.30 FILM DISEGNO DI UN OMICIDIO. (Thriller, Canada, 2007). Regia di Louis Bolduc. Con Jessica Capshaw, Art Hindle, Chad Willett. 0.15 OMNIBUS NOTTE ESTATE. Attualit 1.20 TG LA7 SPORT. 1.25 MOVIE FLASH. Att. 1.30 IN ONDA ESTATE. Talk show

MTv
mtv.it 15.10 GREEK. Telefilm 16.00 GINNASTE - VITE PARALLELE. Variet 16.50 HOLLYWOOD HEIGHTS - VITA DA POPSTAR. Telefilm 17.40 PLAIN JANE: LA NUOVA ME. Variet 18.30 FRIENDZONE: AMICI O FIDANZATI? Variet 19.30 GEORDIE SHORE. Variet 20.20 GINNASTE - VITE PARALLELE. Variet 21.10 UNDEREMPLOYED: GENERAZIONE IN SALDO. Variet 23.00 FILM KICK-ASS. 1.00 TRUE BLOOD. Telefilm

Gli ultimi giorni del fascismo

Simone e Alessia ultimo giro

In occasione del 70esimo anniversario del 25 luglio 1943, Rai Educational propone unintera giornata dedicata alla caduta del Fascismo. 25 luglio 1943-Destituzione Mussolini (nella foto, il Duce) andr in onda alle ore 14, 15, 16.15 e 23.30, sempre con diversi documentari preceduti da brevi contributi da esponenti del mondo della cultura, tra cui Stefano Rodot, Ennio Morricone, Giuliano Montaldo, Piero Angela, Gianni Bisiach, Carlo Lizzani. Rete4 ripropone i documentari Il corpo del Duce e Lultimo volo, presentati da Giuseppe Cruciani.

Ultima puntata della serata musicale condotta da Alessia Marcuzzi e Simone Annichiarico ( foto insieme). Sul palco tante star. Tra loro anche: Mario Biondi, Francesco De Gregori, Fiorella Mannoia, Marco Mengoni, Eros Ramazzotti, Moreno, Fedez, Antonello Venditti, Negrita. Sul palco di Piazza del Popolo a Roma saliranno anche i sei finalisti tra i giovani in gara: saranno i big votati della musica italiana e da un academy board di professionisti del settore a scegliere il vincitore. Ci sono anche i talenti di Colorado.

Deejay TV
18.00 OCCUPY DEEJAY GINGER PILLS. Musicale 18.30 PERFETTI MA NON TROPPO. Serie 18.55 DEEJAY TG. 19.00 LINCOLN HEIGHTS. Telefilm 20.00 LOREM IPSUM. Musicale 20.20 FUORI FRIGO. Variet 21.00 FILM CERCASI DISPERATAMENTE TRIB. 23.00 PASCALISTAN. Doc. 23.30 PRISON BREAK. Telefilm
DATI DI PROGRAMMAZIONE FORNITI DA COMPUTIME

Una giornata particolare, Rai Storia; Apocalypse, Rete4, ore 23.15

Music Summer Festival Canale 5, ore 21.10

Film e programmi
La passione travolge Stallone costretto Michelle Pfeiffer a tornare sul ring

Rai4
rai.it

Rai5
rai.it 19.50 GLOBE TREKKER. Documentario 20.40 PASSEPARTOUT. Attualit 21.15 DAYSIGN. Documentario 22.10 I VISIONARI. Doc. 22.40 ROMA. LA STORIA DELLARTE. Attualit 23.20 DAVID LETTERMAN SHOW. Talk show

Rai Storia

rai.it

Rai Gulp
18.20 18.45 19.30 20.20 20.45 21.10

rai.it

Real Time

realtimetv.it

Class Tv

DMax
class.it dmax.it 19.35 TOP GEAR. Attualit 20.30 COME FATTO. Documentario 20.55 COME FATTO. Doc. 21.20 BEAR GRYLLS: LULTIMO SOPRAVVISSUTO. Doc. 22.10 IL SIGNORE DEGLI INSETTI. Doc. 23.00 LIMPERO DEL CRIMINE. Doc

La7d
la7.it 19.00 RICETTA SPRINT DI BENEDETTA. Attualit 19.10 I MEN DI BENEDETTA. Attualit 20.10 CUOCHI E FIAMME. Attualit 21.10 GREYS ANATOMY. Telefilm 23.40 LA MALA EDUCAXXXION. Talk show

Parigi, inizi del Novecento. Unamica chiede a Lea, affascinante e sofisticata cortigiana (Michelle Pfeiffer, foto), di iniziare allamore il figlio. Li travolger la passione. Chri Rai Movie, ore 21.15

Dopo le nozze con Adriana e la nascita di un figlio, Rocky (Sylvester Stallone, foto) non riesce a trovare un lavoro dignitoso. Lunica soluzione tornare sul ring. Rocky II Italia 1, ore 21.10

Un documentario I supereroi normali sulla strage di Utoya prodotti da Brad Pitt


A due anni dalla Strage di Utoya in Norvegia, un reportage ripercorre la tragedia che ha scosso il mondo, quando Anders Breivik uccise 69 giovani, tutti ragazzi tra i 14 e i 20 anni. La strage di Utoya due anni dopo - Rai Storia, ore 22.30 Dave Lizewski (Aaron Johnson) uno studente di liceo con una grande passione per i fumetti di supereroi. Adattamento cinematografico delle strisce di Mark Millar. Produce Brad Pitt. Kick-Ass Mtv, ore 23

6.50 ONE TREE HILL. Serie 7.30 BROTHERS & SISTERS. Telefilm 8.15 DESPERATE HOUSEWIVES. Serie 9.00 SANCTUARY. Serie 9.50 DOCTOR WHO. Serie 10.40 TORCHWOOD. Serie 11.30 LOST WORLD. Serie 12.15 LOST WORLD. Serie 13.05 VERONICA MARS. Serie 13.50 BROTHERS & SISTERS. Telefilm 14.40 DESPERATE HOUSEWIVES. Serie 15.25 ONE TREE HILL. Serie 16.10 STREGHE. Serie 16.55 VERONICA MARS. Serie 17.40 RAI NEWS - GIORNO. 17.45 FARSCAPE. Serie 18.35 DOCTOR WHO. Serie 19.30 TORCHWOOD. Serie 20.25 DESPERATE HOUSEWIVES. Serie 21.10 FILM TRAITOR. 22.40 CRASH. Serie 23.35 WEEDS. Serie 0.05 WEEDS. Serie

19.30 TESTIMONI DEL TEMPO. Documenti 20.00 IERI E OGGI. Documenti 21.00 RES GESTAE FATTI. Documenti 21.30 A.C.D.C. Documenti 22.30 R.A.M. Documenti 23.30 UNA GIORNATA PARTICOLARE. Documenti

GULP GIRL. Attualit GRACHI. Telefilm VIOLETTA. Telefilm WINX CLUB. Cartoni WINX CLUB. Cartoni SUMMER IN TRANSYLVANIA. Tf 21.35 SUMMER IN TRANSYLVANIA. Tf 21.55 LA MAGA. Telefilm 22.20 GULP GIRL. Attualit

19.50 CUCINE DA INCUBO USA. Attualit 20.45 ABITO DA SPOSA CERCASI. Attualit 21.10 WELCOME STYLE. Attualit 21.40 SUMMER COOKING CON CSABA. Attualit 22.05 PAINT ON THE ROAD. Attualit

13.40 FILM SOGNANDO MANHATTAN. 15.30 IL TG DELLA CONVENIENZA. Att. 16.00 TG GIORNO. Attualit 16.30 TG SPORT. Attualit 17.05 PROMETEO. Attualit 19.30 PUNTO E A CAPO. Att. 20.50 IN PLAIN SIGHT. Serie 22.20 LAW&ORDER. Tf

Rai Rai Premiumrai.it Movie


17.40 BETTY LA FEA. Telenovela 18.25 LA FORZA DEL DESIDERIO. Telenovela 19.15 VENTO DI PONENTE. Telefilm 21.10 LA NUOVA SQUADRA. Telefilm 22.10 LA NUOVA SQUADRA. Telefilm

rai.it

Rai YoYo

Iris
rai.it iris.mediaset.it 15.10 FILM BRUCIATI DA COCENTE PASSIONE. 17.12 FILM LORIZZONTE DEGLI EVENTI. 19.20 A-TEAM. Telefilm 20.12 HAZZARD. Telefilm 21.04 FILM PROFONDO ROSSO. 23.16 ADESSO CINEMA! Att. 23.34 FILM LA SVASTICA NEL VENTRE.

Cielo
cielotv.it 19.20 FRATELLI IN AFFARI. Variet 20.15 AFFARI DI FAMIGLIA. Variet 20.45 AFFARI DI FAMIGLIA. Variet 21.15 SOS CODICE ROSSO. Documentario 22.10 SHARK MEN UOMINI SQUALO. Documentario

La5
mediaset.it 19.30 TORTE DAUTORE. Reality 20.25 DR. HOUSE MEDICAL DIVISION. Telefilm 21.10 FILM SE DEVO ESSERE SINCERA. 23.15 EXTREME MAKEOVER HOME EDITION. Documentario

Tv 2000

tv2000.it

17.35 RAI NEWS - GIORNO. 17.40 FILM PIOGGIA DI FUOCO. 19.30 AI CONFINI DELLARIZONA - LO STALLONE. Serie 20.25 RUSH 3 - IL BIGLIETTO DELLA LOTTERIA. Telefilm 21.15 FILM CHRI. 22.50 CINECAL. Attualit

19.50 SHAUN VITA DA PECORA. Cartoni 20.00 I CARTONI DELLO ZECCHINO. Cartoni 20.05 I CARTONI DELLO ZECCHINO. Cartoni 20.10 PEPPA PIG. Cartoni 20.35 PEPPA PIG. Cartoni 20.50 BARBAPAP. Cartoni 21.00 BARBAPAP. Cartoni 21.05 BARBAPAP. Cartoni

17.50 NEL CUORE DEI GIORNI AZZURROGMG RIO DE JANEIRO. Attualit 18.00 ROSARIO IN DIRETTA DA LOURDES. Religione 18.30 TG 2000. 19.00 ROMANZO FAMILIARE. Reality 20.00 ROSARIO DA LOURDES Religione

Corriere della Sera Gioved 25 Luglio 2013

43

Pay Tv
Film e programmi
Gyllenhaal detective smaschera serial killer

Sky Cinema
12.10 LE IDI DI MARZO Durante le primarie in Ohio, il giovane e idealista Stephen si confronta sui compromessi della politica. Con G. Clooney e R. Gosling. Sky Cinema Cult 13.20 PAZZO DI TE Lamore tra Al, aspirante chef, e Imogen, appassionata di pittura e golosa di torte. Sky Cinema Passion HD 14.55 VACANZE ROMANE Tre Oscar per la commedia che lanci la deliziosa A. Hepburn, al fianco di G. Peck e diretta da W. Wyler nel 1953. Sky Cinema Classics 15.30 IL CAMMINO PER SANTIAGO Tom, medico americano, giunge in Francia per recuperare le ceneri del figlio, morto mentre percorreva il Cammino di Santiago. Sky Cinema 1 HD 16.05 KUNG FU PANDA 2 Po diventato il Guerriero Dragone e deve proteggere la Valle della Pace da uno spaventoso pavone albino. Sky Cinema Hits HD 17.15 A CIVIL ACTION Un avvocato assiste alcune famiglie nella denuncia contro due multinazionali, colpevoli di aver provocato la morte di 12 ragazzi. Da una storia vera. Sky Cinema Max HD 18.30 THE HELP Il razzismo del Mississipi negli anni 60 raccontato attraverso gli occhi di unaspirante scrittrice. Oscar per Octavia Spencer. Sky Cinema Passion HD 19.05 CINQUE GIORNI, UNA ESTATE Melodramma, liberamente tratto da un romanzo di Kay Boyle. Ultimo film del regista F. Zinnemann e interpretato da S. Connery. Sky Cinema Classics 19.25 RIBELLE - THE BRAVE Merida, impetuosa figlia di Re Fergus, decisa a costruire il suo futuro si ribella alla tradizione secolare della sua terra... Sky Cinema 1 HD 21.00 IL VIGILE A. Sordi Otello Colletti, un vigile dapprima di manica larga (con S. Koscina) e poi integerrimo con il sindaco (V. De Sica). Sky Cinema Classics ADVENTURELAND Estate del 1987: James Brennan (J. Eisenberg) ha terminato gli studi e cerca un lavoretto estivo. Lesperienza lo far maturare. Sky Cinema Cult PETER PAN Jason Isaacs interpreta il doppio ruolo di Mr. Darling e Capitano Uncino nella pellicola del 2003. Sky Cinema Family KNOCKOUT - RESA DEI CONTI La giovane Mallory Kane un agente segreto che, dopo essere stata tradita dai suoi colleghi, deve farsi giustizia da sola. Sky Cinema Max HD ERIN BROCKOVICH - FORTE COME LA VERIT Oscar a J. Roberts per linterpretazione di Erin Brockovich, donna che ha denunciato e battuto una grande compagnia. Di S. Soderbergh. Sky Cinema Passion HD THE WAY BACK Durante una bufera di neve del 1940, sette prigionieri scappano da un Gulag sovietico. Sono uomini liberi ma quasi certamente morti... Sky Cinema 1 HD DIARIO DI UNA SCHIAPPA Lundicenne Greg decide di scrivere una guida di sopravvivenza per le scuole medie e racconta l le sue disavventure. Sky Cinema Hits HD ABDUCTION - RIPRENDITI LA TUA VITA Quando scopre di essere stato rapito in tenera et, Nathan si mette sulle tracce del so passato. Sky Cinema Max HD UN GELIDO INVERNO A 17 anni Ree Dolly alla ricerca di suo padre, Jessup, che ha ipotecato la casa per pagarsi la cauzione ed uscire di prigione. Sky Cinema Cult LAMORE ALLIMPROVVISO LARRY CROWNE La nuova vita di Larry Crowne (T. Hanks) che, dopo essere stato licenziato, a 45 si iscrive alluniversit e si innamora di nuovo. Sky Cinema Passion HD

Sport
14.00 TUFFI: TRAMPOLINO 3M MASCHILE Campionati Mondiali. Diretta Eurosport 15.45 CALCIO: UNA PARTITA Campionato Europeo Femminile Eurosport 16.00 CALCIO: INTER - CHIEVO 12/13 Fan Club Inter Sky Sport 1 HD 17.00 CALCIO: CAGLIARI RAPPRESENTATIVA FRIULI Amichevole estiva Sport Italia 17.30 TUFFI: PIATTAFORMA 10M FEMMINILE Campionati Mondiali. Diretta Eurosport 18.30 VELA: AMERICAS CUP Yacht & Sail 19.00 PALLANUOTO: AUSTRALIA SUDAFRICA Campionati Mondiali. Diretta Eurosport 20.00 CALCIO Campionato Europeo Femminile. Diretta Eurosport 21.00 CALCIO: ATLETICO MINEIRO OLIMPIA Copa Libertadores Sky Sport 1 HD 21.30 BEACH VOLLEY: 3 TAPPA Sand Volley 2013 RaiSport 1 21.45 SURF: JEEP ON BOARD Yacht & Sail 22.35 TUFFI: PIATTAFORMA 10M FEMMINILE Campionati Mondiali Eurosport 23.00 CALCIO: URSS - OLANDA 1988 Europei di Calcio Highlights ESPN RUGBY: SUPER 15 HIGHLIGHTS Sky Sport 2 HD

A fil di rete
di Aldo Grasso

21.10

La seconda vita delle cose dimenticate

San Francisco, 1969. Zodiac, un serial killer, terrorizza la citt. Un vignettista del San Francisco Chronicle (Jake Gyllenhaal, foto) si improvvisa detective fino ad arrivare a scoprire il colpevole. Zodiac Premium Cinema, ore 21.15

22.40

22.50

23.15

Penn e Bacon tragedie da Oscar

Tragedie infantili, vite segnate, amicizie rovinate, lutti profondi, sullo sfondo dellAmerica anni Sessanta con Sean Penn, Kevin Bacon (foto insieme) e Tim Robbins. Il film di Eastwood. Mystic River Studio Universal, ore 21.15

Fuga dal gulag per Farrell e compagni

Serie Tv
14.20 15.25 16.25 17.20 18.15

Siberia, 1940. Sette coraggiosi prigionieri (tra cui Colin Farrell, foto) fuggono da un campo di lavoro e, tra rocambolesche avventure, scoprono il vero significato dellamicizia. The Way Back Sky Cinema 1, ore 21.10

19.35 20.35 21.00

21.55 22.45 22.50 23.05

Artisti di fama allievi per un giorno


Al Red Bull Music Academy di New York gli allievi sono strumentisti, musicisti, producer e vocalist provenienti da 35 Paesi. Tra gli ospiti: Brian Eno, Philip Glass, Richie Hawtin, Four Tet, Giorgio Moroder. Red Bull Music Academy Sky Arte Hd, ore 20

LA VITA SECONDO JIM Fox HD GIUDICE AMY Fox Life PIPPI CALZELUNGHE DeAkids GROOVE HIGH Disney Channel LAW & ORDER: CRIMINAL INTENT Fox Crime HD NINJAGO Cartoon Network I SIMPSON Fox HD BUONA FORTUNA CHARLIE! Disney Channel THE BRIDGE Fox Crime HD LA VITA SEGRETA DI UNA TEENAGER AMERICANA Fox HD DROP DEAD DIVA Fox Life C.S.I. NEW YORK Fox Crime HD PERCEPTION Fox HD PRIVATE PRACTICE Fox Life CRIMINAL MINDS Fox Crime HD LIFE BITES Disney Channel

Intrattenimento

14.00 CHI VESTE LA SPOSA-MAMMA CONTRO SUOCERA LEI 15.00 EL REFUGIO Rai Gulp 16.20 PRIMA TI SPOGLIO, POI TI RIVESTO - NORVEGIA LEI 17.00 CANTO: GALA PER LARMENIA CON A.KRAUS, R.PANERAI, H.PREY, C.BERGONZI Classica 18.45 MASTERCHEF AUSTRALIA Sky Uno 19.35 CASE DA INCUBO LEI 20.05 CUCINE DA INCUBO Fox Life 20.45 WIPE OUT - PRONTI A TUTTO! K2 21.00 LA GUERRA DELLE TORTE LEI 21.10 BEST INK Sky Uno 21.55 MASTERCHEF UK - EP. 10 LEI 22.00 I ROBINSON K2 22.45 LEONARD BERNSTEIN Classica 22.50 GRANDI FUGHE Sky Uno

Ragazzi

19.00 VIKY TV DeAkids 19.05 REKKIT RABBIT K2 19.10 BATMAN THE BRAVE AND THE BOLD Cartoon Network 19.15 MY LITTLE PONY: LAMICIZIA MAGICA Boomerang 19.25 SPONGEBOB Nickelodeon 19.30 REKKIT RABBIT K2 19.35 GLI ORSETTI DEL CUORE BENVENUTI A TANTAMORE Boomerang 19.50 SPONGEBOB Nickelodeon 19.55 TOM & JERRY TALES Boomerang REKKIT RABBIT K2 20.00 ADVENTURE TIME Cartoon Network 20.05 KUNG FU PANDA: MITICHE AVVENTURE Nickelodeon 20.20 WINX CLUB Rai Gulp

Documentari

14.00 SECOND TO NONE Yacht & Sail 15.00 I FILM UFFICIALI DEI MONDIALI DI CALCIO ESPN 16.20 CURIOSITY: IL TRIANGOLO DELLE BERMUDA Discovery Channel HD 17.00 FACTORY LINE: CORSA CONTRO IL TEMPO Discovery Science 18.10 LIQUIDATOR Discovery Channel HD 19.05 AFFARI A QUATTRO RUOTE Discovery Channel HD 20.10 MACCHINE DA SOLDI History Channel 21.00 GLI ANNI 80 National Geographic 22.00 STORIE DEI MONDIALI ESPN 23.05 MARCHIO DI FABBRICA Discovery Science 23.35 MARCHIO DI FABBRICA Discovery Science

un programma che si propone di scovare lanima segreta delle cose, di ritrovare gli oggetti banali che hanno punteggiato la nostra vita quotidiana e che nel tempo abbiamo abbandonato, tra un trasloco e laltro, per sottrarli alla trasparenza in cui la polvere e la dimenticanza li hanno confinati, riportandoli a nuova vita. Italian Pickers la versione italiana di un format americano di successo e si basa sulla passione per mercatini e fiere di Vincitori e vinti modernariato e vintage: una caccia a oggetti curiosi, bizAntonio zarri, a volte kitsch, un gusto Conte per laccumulo che chiama in causa il collezionismo e anche Il calcio di Canale 5 un po la mania (Cielo, luned, supera gli ore 21). Tre ricercatori sono amori di Rai1. Serata impegnati sulle tracce dei midedicata al Trofeo Tim gliori pezzi sul mercato, in su Canale 5, con la Juve viaggio nei negozi e nei merdi Antonio Conte e il catini dItalia: il boss un antiSassuolo di Eusebio Di quario e restauratore che riFrancesco: per la finale cerca gli oggetti per rivenderli Juve-Sassuolo ci sono o per pura passione, affianca4.293.000 spettatori, to da un esperto di sgomberi 20,5% di share (che sa scovare pezzi deccezione mentre libera cantine, Nicolette soffitte, rimesse) e da un arSheridan chitetto dinterni. Al di l di Gli amori di una formula molto scritta e a Rai1 superati volte ripetitiva, la cosa pi indal calcio di teressante del programma soCanale 5. Serata no proprio gli oggetti mostradedicata agli Amori ti: frigoriferi, lampade, rouletallimprovviso te, manichini, telefoni deposullammiraglia Rai: per ca, poltrone, macchine Una luna di miele tutta industriali, bambole, vinili, sua, con Nicolette comodini e via di seguito in Sheridan, gli spettatori un catalogo furioso che semsono 3.479.000, per bra uscito dalla casa della siuna share del 16,1 gnorina Felicita. Non tanto la bellezza estetica delle cose a contare, quanto la loro rarit, un misto di stravaganza ed eccentricit. I pickers sono mossi dal senso dellavventura, impegnati in una specie di caccia al tesoro per riportare al loro antico splendore oggetti prima impolverati e dimenticati, a cui non estraneo il gusto per il mercanteggiare e la soddisfazione per aver chiuso un affare vantaggioso dopo una trattativa serrata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Forum Televisioni: www.corriere.it/grasso Videorubrica Televisioni: www.corriere.tv


22.53 BROTHERS & SISTERS V SEGRETI DI FAMIGLIA. Telefilm MYA 22.57 LEVERAGE. Telefilm JOI 23.40 LURLO DI CHEN TERRORIZZA ANCHE LOCCIDENTE. Film Studio Universal 23.41 BROTHERS & SISTERS V SEGRETI DI FAMIGLIA. Telefilm MYA 23.50 LEVERAGE. Telefilm JOI 23.57 LA PROMESSA. Film Premium Cinema 0.30 ER-MEDICI IN PRIMA LINEA. Telefilm MYA 0.40 DR. HOUSE - MEDICAL DIVISION. Telefilm JOI 1.18 THE CARRIE DIARIES. Telefilm MYA 1.25 IL MISTERO DI SLEEPY HOLLOW. Film Studio Universal

Mediaset Premium
14.22 DR. HOUSE - MEDICAL DIVISION. Telefilm JOI 14.35 BOTCHED - PAURA E DELIRIO A MOSCA. Film Premium Cinema 15.10 DR. HOUSE - MEDICAL DIVISION. Telefilm JOI 15.58 CHUCK. Telefilm JOI 16.12 GOSSIP GIRL. Telefilm MYA 16.15 OBSERVE AND REPORT. Film Premium Cinema 16.15 FILLER STUDIO UNIVERSAL. Show Studio Universal 16.45 MISTERIOSO OMICIDIO A MANHATTAN. Film Studio Universal 17.01 SUMMERTIME - SOLE, CUORE... AMORE. Film Tv MYA 17.42 GET SMARTS BRUCE AND LLOYD OUT OF CONTROL. Film Premium Cinema 18.38 THE STARTER WIFE. Telefilm MYA 18.40 THE ITALIAN JOB. Film Studio Universal 19.07 BATTLESHIP. Film Premium Cinema 19.28 ER-MEDICI IN PRIMA LINEA. Telefilm MYA 20.19 PSYCH. Telefilm JOI 20.24 ER-MEDICI IN PRIMA LINEA. Telefilm MYA 20.40 HOLLYWOOD COLLECTION. Rubrica Studio Universal 21.15 ZODIAC. Film Premium Cinema 21.15 PSYCH. Telefilm JOI 21.15 THE CARRIE DIARIES. Telefilm MYA 21.15 MYSTIC RIVER. Film Studio Universal 22.03 THE CARRIE DIARIES. Telefilm MYA 22.06 PARKS AND RECREATION. Telefilm JOI

44

Gioved 25 Luglio 2013 Corriere della Sera