Sei sulla pagina 1di 68

N O R M A

Norma Italiana

I T A L I A N A

CEI

CEI EN 60034-4
Data Pubblicazione Edizione

1998-05
Classificazione

Terza
Fascicolo

2-5
Titolo

4497

Macchine elettriche rotanti

Parte 4: Metodi per determinare dalle prove le grandezze delle macchine sincrone
Title

Rotating electrical machines

Part 4: Methods for determining synchronous machine quantities from tests

APPARECCHIATURE ELETTRICHE PER SISTEMI DI ENERGIA E PER TRAZIONE

COMITATO ELETTROTECNICO ITALIANO

CNR CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE AEI ASSOCIAZIONE ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

NORMA TECNICA

SOMMARIO
La presente Norma stabilisce dei metodi per determinare le grandezze caratteristiche delle macchine sincrone trifase in base a prove. Le macchine considerate sono quelle con potenza uguale o superiore a 1 kVA, e con frequenza compresa tra 15 Hz e 400 Hz. I metodi di prova non devono essere applicati a macchine sincrone speciali come macchine di campo a magnete permanente, macchine del tipo ad induzione, ecc.. Per le macchine senza spazzole sono richieste particolari precauzioni per lutilizzo della presente Norma. Essa, inoltre, non deve essere interpretata come la richiesta di esecuzione di alcune o di tutte le prove ivi descritte su qualsiasi macchina data. Le prove particolari da eseguire saranno soggette a un accordo speciale.

DESCRITTORI DESCRIPTORS
Macchine rotanti Rotating machines; Macchine sincrone Synchronous machines; Metodi di prova Test
methods;

COLLEGAMENTI/RELAZIONI TRA DOCUMENTI


Nazionali Europei Internazionali Legislativi

(UTE) CEI 2-3:1996-05; (IDT) EN 60034-4:1995-06; (PEQ) IEC 34-4:1985;

INFORMAZIONI EDITORIALI
Norma Italiana Stato Edizione Varianti Ed. Prec. Fasc. Comitato Tecnico Approvata dal

CEI EN 60034-4 In vigore Nessuna 508:1980 2-Macchine rotanti Presidente del CEI CENELEC

Pubblicazione Data validit

Norma Tecnica 1998-7-1

Carattere Doc. Ambito validit

Europeo

in Data in Data

1998-4-29 1995-5-15
Chiusa in data

Sottoposta a Gruppo Abb. ICS CDU

inchiesta pubblica come Documento originale 3


Sezioni Abb.

1995-5-15

29.160.00; 621.313:621.317.3

LEGENDA

(UTE) La Norma in oggetto deve essere utilizzata congiuntamente alle Norme indicate dopo il riferimento (UTE) (IDT) La Norma in oggetto identica alle Norme indicate dopo il riferimento (IDT) (PEQ) La Norma in oggetto recepisce con modifiche le Norme indicate dopo il riferimento (PEQ)

CEI - Milano 1998. Riproduzione vietata.


Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del presente Documento pu essere riprodotta o diffusa con un mezzo qualsiasi senza il consenso scritto del CEI. Le Norme CEI sono revisionate, quando necessario, con la pubblicazione sia di nuove edizioni sia di varianti. importante pertanto che gli utenti delle stesse si accertino di essere in possesso dellultima edizione o variante.

Europische Norm Norme Europenne European Standard Norma Europea

EN 60034-4:1995

Sostituisce il documento HD 53.4 S2 (1988)

Macchine elettriche rotanti

Parte 4: Metodi per determinare dalle prove le grandezze delle macchine sincrone
Rotating electrical machines

Part 4: Methods for determining synchronous machine quantities from tests

Machines lectriques tournantes

Partie 4: Mthodes pour la dtermination partir dessais des grandeurs des machines synchrones

Drehende elektrische Maschinen

Teil 4: Verfahren zur Ermittlung der Kenngren von Synchronmaschinen durch Messungen

CENELEC members are bound to comply with the CEN/CENELEC Internal Regulations which stipulate the conditions for giving this European Standard the status of a National Standard without any alteration. Up-to-date lists and bibliographical references concerning such National Standards may be obtained on application to the Central Secretariat or to any CENELEC member. This European Standard exists in three official versions (English, French, German). A version in any other language and notified to the CENELEC Central Secretariat has the same status as the official versions. CENELEC members are the national electrotechnical committees of: Austria, Belgium, Denmark, Finland, France, Germany, Greece, Iceland, Ireland, Italy, Luxembourg, Netherlands, Norway, Portugal, Spain, Sweden, Switzerland and United Kingdom.
CENELEC Copyright reserved to all CENELEC members.

I Comitati Nazionali membri del CENELEC sono tenuti, in accordo col regolamento interno del CEN/CENELEC, ad adottare questa Norma Europea, senza alcuna modifica, come Norma Nazionale. Gli elenchi aggiornati e i relativi riferimenti di tali Norme Nazionali possono essere ottenuti rivolgendosi al Segretariato Centrale del CENELEC o agli uffici di qualsiasi Comitato Nazionale membro. La presente Norma Europea esiste in tre versioni ufficiali (inglese, francese, tedesco). Una traduzione effettuata da un altro Paese membro, sotto la sua responsabilit, nella sua lingua nazionale e notificata al CENELEC, ha la medesima validit. I membri del CENELEC sono i Comitati Elettrotecnici Nazionali dei seguenti Paesi: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svezia e Svizzera.
I diritti di riproduzione di questa Norma Europea sono riservati esclusivamente ai membri nazionali del CENELEC.

C E N E L E C
Comitato Europeo di Normalizzazione Elettrotecnica Secrtariat Central: Comit Europen de Normalisation Electrotechnique European Committee for Electrotechnical Standardization rue de Stassart 35, B - 1050 Bruxelles Europisches Komitee fr Elektrotechnische Normung

CONTENTS
Rif.
SECTION/SEZIONE

INDICE
Argomento Pag.

Topic

1 1 2
SECTION/SEZIONE

SCOPE AND OBJECT SCOPE OBJECT GENERAL GENERAL TERMINOLOGY AND METHODS OF DETERMINATION DIRECT-AXIS SYNCHRONOUS REACTANCE Xd SHORT-CIRCUIT RATIO Kc QUADRATURE-AXIS SYNCHRONOUS REACTANCE Xq DIRECT-AXIS TRANSIENT REACTANCE Xd DIRECT-AXIS SUBTRANSIENT REACTANCE Xd QUADRATURE-AXIS SUBTRANSIENT REACTANCE Xq NEGATIVE-SEQUENCE REACTANCE X2 NEGATIVE-SEQUENCE RESISTANCE R2 ZERO-SEQUENCE REACTANCE X0 ZERO-SEQUENCE RESISTANCE R0 POTIER REACTANCE XP ARMATURE AND EXCITATION WINDING DIRECT-CURRENT RESISTANCE Ra AND RF

CAMPO DI APPLICAZIONE E SCOPO CAMPO DI APPLICAZIONE SCOPO GENERALIT GENERALIT TERMINOLOGIA E METODI DI DETERMINAZIONE REATTANZA SINCRONA DIRETTA Xd RAPPORTO DI CORTO CIRCUITO Kc REATTANZA SINCRONA IN QUADRATURA Xq REATTANZA TRANSITORIA DIRETTA Xd REATTANZA SUBTRANSITORIA DIRETTA Xd REATTANZA SUBTRANSITORIA IN QUADRATURA Xq REATTANZA ALLA SEQUENZA NEGATIVA X2 RESISTENZA ALLA SEQUENZA NEGATIVA R2 REATTANZA ALLA SEQUENZA ZERO X0 RESISTENZA ALLA SEQUENZA ZERO R0 REATTANZA DI POTIER XP RESISTENZA IN CORRENTE CONTINUA DELLAVVOLGIMENTO DI ARMATURA E DI ECCITAZIONE Ra E RF RESISTENZA ALLA SEQUENZA POSITIVA DELLAVVOLGIMENTO DI ARMATURA R1 COSTANTE DI TEMPO TRANSITORIA DIRETTA A VUOTO tdo COSTANTE DI TEMPO TRANSITORIA DIRETTA IN CORTO CIRCUITO td COSTANTE DI TEMPO SUBTRANSITORIA DIRETTA IN CORTO CIRCUITO td COSTANTE DI TEMPO DI ARMATURA IN CORTO CIRCUITO ta TEMPO DI ACCELERAZIONE tj

1 1 1

2 3
SECTION/SEZIONE

1 1

3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15

4 4 4 5 5 5 6 7 7 7 8 8

16

POSITIVE-SEQUENCE ARMATURE WINDING RESISTANCE R1 DIRECT-AXIS TRANSIENT OPEN-CIRCUIT TIME CONSTANT tdo DIRECT-AXIS TRANSIENT SHORT-CIRCUIT TIME CONSTANT td DIRECT-AXIS SUBTRANSIENT SHORT-CIRCUIT TIME CONSTANT td ARMATURE SHORT-CIRCUIT TIME CONSTANT ta ACCELERATION TIME tj

17

18

19

10

20

10 10

21

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4: 1998-05 Pagina iv

22 23 24
SECTION/SEZIONE

STORED ENERGY CONSTANT H RATED EXCITATION CURRENT Ifn RATED VOLTAGE REGULATION DUn DESCRIPTION OF THE TESTS AND DETERMINATI ON OF MACHINES QUANTITIES FROM THESE TESTS NO-LOAD SATURATION TEST SUSTAINED THREE-PHASE SHORT-CIRCUIT TEST DETERMINATION OF QUANTITIES FROMTHE NO-LOAD SATURATION AND SUSTAINED THREE-PHASE SHORT-CIRCUIT CHARACTERISTICS OVEREXCITATION TEST AT ZERO POWER-FACTOR DETERMINATION OF THE EXCITATION CURRENT CORRESPONDING TO THE RATED VOLTAGE AND RATED ARMATURE CURRENT AT ZERO POWER-FACTOR (OVEREXCITATION)

COSTANTE DI INERZIA H CORRENTE DI ECCITAZIONE NOMINALE Ifn VARIAZIONE NOMINALE DI TENSIONE DUn DESCRIZIONE DELLE PROVE E DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE IN BASE A TALI PROVE PROVA DI SATURAZIONE A VUOTO PROVA IN CORTO CIRCUITO TRIFASE PERMANENTE DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE MEDIANTE LE CARATTERISTICHE DI SATURAZIONE A VUOTO E IN CORTO CIRCUITO TRIFASE PERMANENTE PROVA IN SOVRAECCITAZIONE A FATTORE DI POTENZA ZERO DETERMINAZIONE DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE CORRISPONDENTE ALLA TENSIONE NOMINALE ED ALLA CORRENTE DI ARMATURA NOMINALE CON FATTORE DI POTENZA ZERO ( IN SOVRAECCITAZIONE) DETERMINAZIONE DELLA REATTANZA DI POTIER MEDIANTE LE CARATTERISTICHE A VUOTO E IN CORTO CIRCUITO TRIFASE PERMANENTE E LA CORRENTE DI ECCITAZIONE CORRISPONDENTE ALLA TENSIONE NOMINALE E ALLA CORRENTE DI ARMATURA NOMINALE CON FATTORE DI POTENZA ZERO (IN SOVRAECCITAZIONE) DETERMINAZIONE DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE NOMINALE MEDIANTE IL DIAGRAMMA DI POTIER DETERMINAZIONE DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE NOMINALE MEDIANTE IL DIAGRAMMA ASA DETERMINAZIONE DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE NOMINALE MEDIANTE IL DIAGRAMMA SVEDESE PROVA DI ECCITAZIONE NEGATIVA DETERMINAZIONE DI Xq MEDIANTE LA PROVA DI ECCITAZIONE NEGATIVA PROVA A PICCOLO SCORRIMENTO DETERMINAZIONE DI Xq MEDIANTE LA PROVA A PICCOLO SCORRIMENTO PROVA A CARICO CON MISURA DELLANGOLO DI CARICO d

11 11 11

12 12

25 26

13

27

14

28

15

29

15

30

DETERMINATION OF POTIER REACTANCE FROM THE NO-LOAD AND SUSTAINED THREE-PHASE SHORT-CIRCUIT CHARACTERISTICS AND THE EXCITATION CURRENT CORRESPONDING TO THE RATED VOLTAGE AND RATED ARMATURE CURRENT AT ZERO POWER-FACTOR (OVEREXCITED)

16

31

DETERMINATION OF THE RATED EXCITATION CURRENT BY THE POTIER DIAGRAM

17

32

DETERMINATION OF THE RATED EXCITATION CURRENT BY THE ASA DIAGRAM

19

33

DETERMINATION OF THE RATED EXCITATION CURRENT BY THE SWEDISH DIAGRAM

20 22

34 35

NEGATIVE EXCITATION TEST DETERMINATION OF Xq FROM THE NEGATIVE EXCITATION TEST LOW SLIP TEST DETERMINATION OF Xq FROM THE LOW SLIP TEST ON-LOAD TEST MEASURING THE LOAD ANGLE d

22 23

36 37

24

38

25

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4: 1998-05 Pagina v

39

DETERMINATION OF Xq FROM THE ON-LOAD TEST MEASURING THE LOAD ANGLE SUDDEN THREE-PHASE SHORT-CIRCUIT TEST DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE SUDDEN THREE-PHASE SHORT-CIRCUIT TEST VOLTAGE RECOVERY TEST DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE VOLTAGE RECOVERY TEST

DETERMINAZIONE DI Xq MEDIANTE LA PROVA A CARICO CON MISURA DELLANGOLO DI CARICO PROVA DI CORTO CIRCUITO ISTANTANEO TRIFASE DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA DI CORTO CIRCUITO TRIFASE ISTANTANEO PROVA DI RISTABILIMENTO DELLA TENSIONE DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA DI RISTABILIMENTO DELLA TENSIONE PROVA CON TENSIONE APPLICATA CON IL ROTORE NELLE POSIZIONI DIRETTA E IN QUADRATURA RISPETTO ALLASSE DEL CAMPO DELLAVVOLGIMENTO DI ARMATURA DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA CON TENSIONE APPLICATA CON IL ROTORE NELLE POSIZIONI DIRETTA E IN QUADRATURA RISPETTO ALLASSE DEL CAMPO DELLAVVOLGIMENTO DI ARMATURA PROVA CON TENSIONE APPLICATA CON IL ROTORE IN POSIZIONE ARBITRARIA DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA CON TENSIONE APPLICATA CON IL ROTORE IN POSIZIONE ARBITRARIA PROVA DI CORTO CIRCUITO PERMANENTE TRA FASE E FASE DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA DI CORTO CIRCUITO PERMANENTE TRA FASE E FASE PROVA CON SEQUENZA INVERSA DELLE FASI DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA CON SEQUENZA INVERSA DELLE FASI PROVA CON TENSIONE MONOFASE APPLICATA ALLE TRE FASI DI ARMATURA DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA CON TENSIONE MONOFASE APPLICATA ALLE TRE FASI DI ARMATURA PROVA DI CORTO CIRCUITO PERMANENTE TRA DUE TERMINALI DI FASE ED IL NEUTRO

25 25

40 41

30 31

42 43

33

44

APPLIED VOLTAGE TEST WITH THE ROTOR IN DIRECT AND QUADRATURE AXIS POSITIONS WITH RESPECT TO THE ARMATURE WINDING FIELD AXIS DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE APPLIED VOLTAGE TEST WITH THE ROTOR IN DIRECT AND QUADRATURE AXIS POSITIONS WITH RESPECT TO THE ARMATURE WINDING FIELD AXIS

33

45

34

46

APPLIED VOLTAGE TEST WITH THE ROTOR IN ANY ARBITRARY POSITION DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE APPLIED VOLTAGE TEST WITH THE ROTOR IN ANY ARBITRARY POSITION

35

47

35

48

LINE-TO-LINE SUSTAINED SHORT-CIRCUIT TEST

36

49

DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE LINE-TO-LINE SUSTAINED SHORT-CIRCUIT TEST

37 37

50 51

NEGATIVE-PHASE SEQUENCE TEST DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE NEGATIVE-PHASE SEQUENCE TEST

38

52

SINGLE-PHASE VOLTAGE APPLICATION TO THE THREE-PHASE TEST DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE SINGLE-PHASE VOLTAGE APPLICATION TO THE THREE-PHASE TEST

38

53

39

54

LINE-TO-LINE AND TO NEUTRAL SUSTAINED SHORT-CIRCUIT TEST

39

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4: 1998-05 Pagina vi

55

DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE LINE-TO-LINE AND TO NEUTRAL SUSTAINED SHORT-CIRCUIT TEST

DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA DI CORTO CIRCUITO PERMANENTE TRA DUE TERMINALI DI FASE ED IL NEUTRO MISURE DELLA RESISTENZA IN CORRENTE CONTINUA DI UN AVVOLGIMENTO CON IL METODO VOLTAMPEROMETRICO E CON IL METODO A PONTE DETERMINAZIONE DELLA RESISTENZA IN C.C. DI UN AVVOLGIMENTO MEDIANTE LE MISURE CON IL METODO VOLTAMPEROMETRICO E CON IL METODO A PONTE PROVA DI DECREMENTO DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE CON LAVVOLGIMENTO DI ARMATURA APERTO DETERMINAZIONE DI tdo MEDIANTE LA PROVA DI DECREMENTO DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE CON LAVVOLGIMENTO DI ARMATURA APERTO PROVA DI DECREMENTO DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE CON LAVVOLGIMENTO DI ARMATURA CORTOCIRCUITATO DETERMINAZIONE DI td MEDIANTE LA PROVA DI DECREMENTO DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE CON LAVVOLGIMENTO DI ARMATURA CORTOCIRCUITATO PROVA DI OSCILLAZIONE DEL ROTORE SOSPESO DETERMINAZIONE DI tj E H MEDIANTE LA PROVA DI OSCILLAZIONE DEL ROTORE SOSPESO PROVA DI OSCILLAZIONE CON PENDOLO AUSILIARIO DETERMINAZIONE DI tj E H MEDIANTE LA PROVA DI OSCILLAZIONE CON PENDOLO AUSILIARIO PROVA DI RALLENTAMENTO A VUOTO DETERMINAZIONE DI tj E H MEDIANTE LA PROVA DI RALLENTAMENTO A VUOTO PROVA DI RALLENTAMENTO A CARICO DI MACCHINE ACCOPPIATE MECCANICAMENTE CON LA MACCHINA SINCRONA FUNZIONANTE DA MOTORE DETERMINAZIONE DI tj E H DI MACCHINE ACCOPPIATE MECCANICAMENTE MEDIANTE LA PROVA DI RALLENTAMENTO A CARICO CON LA MACCHINA SINCRONA FUNZIONANTE DA MOTORE PROVA DI ACCELERAZIONE DOPO DISTACCO BRUSCO DI CARICO CON LA MACCHINA FUNZIONANTE DA GENERATORE

40

56

DIRECT-CURRENT WINDING RESISTANCE MEASUREMENTS BY THE VOLTMETER AND AMMETER METHOD AND BY THE BRIDGE METHOD DETERMINATION OF WINDING D.C. RESISTANCE FROM THE DIRECT-CURRENT WINDING RESISTANCE MEASUREMENTS BY THE VOLTMETER AND AMMETER AND BY THE BRIDGE METHODS FIELD CURRENT DECAY TEST WITH THE ARMATURE WINDING OPEN-CIRCUITED

41

57

42

58

43

59

DETERMINATION OF tdo FROM THE FIELD CURRENT DECAY TEST WITH THE ARMATURE WINDING OPEN-CIRCUITED FIELD CURRENT DECAY TEST WITH THE ARMATURE WINDING SHORT-CIRCUITED

43

60

44

61

DETERMINATION OF td FROM THE FIELD CURRENT DECAY TEST WITH THE ARMATURE WINDING SHORT-CIRCUITED

44 44

62 63

SUSPENDED ROTOR OSCILLATION TEST DETERMINATION OF tj AND H FROM SUSPENDED ROTOR OSCILLATION TEST AUXILIARY PENDULUM SWING TEST DETERMINATION OF tj AND H FROM THE AUXILIARY PENDULUM SWING TEST NO-LOAD RETARDATION TEST DETERMINATION OF tj AND H FROM THE NO-LOAD RETARDATION TEST ON-LOAD RETARDATION TEST OF MECHANICALLY COUPLED MACHINES WITH THE SYNCHRONOUS MACHINE OPERATING AS A MOTOR DETERMINATION OF tj AND H OF MECHANICALLY COUPLED MACHINES FROM THE ON-LOAD RETARDATION TEST WITH THE SYNCHRONOUS MACHINE OPERATING AS A MOTOR ACCELERATION AFTER A LOAD DROP TEST WITH THE MACHINE OPERATING AS A GENERATOR

45 46

64 65

46 46

66 67

47

68

47

69

48

70

48

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4: 1998-05 Pagina vii

71

DETERMINATION OF tj AND H OF MECHANICALLY COUPLED MACHINES FROM THE ACCELERATION AFTER A LOAD DROP TEST WITH THE MACHINE OPERATING AS A GENERATOR

DETERMINAZIONE DI tj E H DI MACCHINE ACCOPPIATE MECCANICAMENTE MEDIANTE LA PROVA DI ACCELERAZIONE DOPO UN DISTACCO BRUSCO DI CARICO CON LA MACCHINA FUNZIONANTE DA GENERATORE DETERMINAZIONE DI GRANDEZZE MEDIANTE CALCOLI UTILIZZANDO ALTRE GRANDEZZE DETERMINATE DA PROVE METODI DI PROVA NON CONVALIDATI PER LA DETERMINAZIONE,MEDIANTE PROVE, DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE DELLE MACCHINE SINCRONE

49

72

DETERMINATION OF QUANTITIES BY CALCULATIONS USING KNOWN TEST QUANTITIES

49

APPENDIX/APPENDICE

UNCONFIRMED TEST METHODS FOR DETERMINING SYNCHRONOUS MACHINE QUANTITIES FROM TESTS

54

ANNEX/ALLEGATO

ZA

Normative References to International Publications with their corresponding European Publications

Riferimenti normativi alle Pubblicazioni Internazionali con le corrispondenti Pubblicazioni Europee

56

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4: 1998-05 Pagina viii

FOREWORD
The text of the International Standard IEC 34-4:1985, prepared by SC 2G, Test methods and procedures, of IEC TC 2, Rotating machinery, together with common modications prepared by the Technical Committee CENELEC TC 2, was approved by CENELEC as HD 53.4 S2 on 1988/06/28. This Harmonization Document was submitted to the formal vote for conversion into a European Standard and was approved by CENELEC as EN 60034-4 on 1995/05/15. The following date was xed: Latest date by which the EN has to be implemented at national level by publication of an identical national standard or by endorsement (dop) 1996/07/15 Annexes designated normative are part of the body of the standard. In this standard, annex ZA is normative. Annex ZA has been added by CENELEC.

PREMESSA
Il testo della Pubblicazione IEC 34-4:1985 preparato dal SC 2G, Test methods and procedures, del TC 2 della IEC, Rotating machinery, corredato delle modiche comuni preparate dal TC 2 del CENELEC, stato approvato dal CENELEC come HD 53.4 S2 il 28/06/1988. Il presente Documento di Armonizzazione stato sottoposto al voto formale per la conversione in Norma Europea ed stato approvato dal CENELEC come EN 60034-4 il 15/05/1995. Si sono ssate le seguenti date: data ultima entro la quale la EN deve essere recepita a livello nazionale mediante pubblicazione di una Norma nazionale identica o mediante adozione (dop) 15/07/1996 Gli Allegati indicati come normativi sono parte integrante della Norma. Nella presente Norma lAllegato ZA normativo. LAllegato ZA stato aggiunto dal CENELEC.

ENDORSEMENT NOTICE
The text of the International Standard IEC 34-4:1985 was approved by CENELEC as a European Standard with agreed common modications pointed out by a vertical line.

AVVISO DI ADOZIONE
Il testo della Pubblicazione IEC 34-4:1985 stato approvato dal CENELEC come Norma Europea con le modiche comuni concordate ed evidenziate con una barra verticale a margine.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4: 1998-05 Pagina ix

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4: 1998-05 Pagina x

1
SECTION/SEZIONE

SCOPE AND OBJECT

CAMPO DI APPLICAZIONE E SCOPO

SCOPE
This standard applies to three-phase synchronous machines of 1 kVA rating and larger with rated frequency of not more than 400 Hz and not less than 15 Hz. The test methods are not intended to apply to special synchronous machines such as permanent magnet eld machines, inductor type machines, etc. While the tests also apply in general to brushless machines, certain variations do exist and special precautions should be taken.

CAMPO DI APPLICAZIONE
La presente norma si riferisce a macchine sincrone trifasi di potenza nominale uguale e maggiore di 1 kVA con frequenza nominale non superiore a 400 Hz e non inferiore a 15 Hz. I metodi di prova non devono essere applicati a macchine sincrone speciali, quali quelle a magneti permanenti e a riluttanza, ecc. Le prove si applicano in generale anche a macchine senza spazzole (brushless), esistono per alcune differenze e devono essere adottate particolari precauzioni.

OBJECT
The object of this standard is to establish methods for determining characteristic quantities of three-phase synchronous machines from tests. It is not intended that this standard should be interpreted as requiring the carrying out of any or all of the tests described therein on any given machine. The particular tests to be carried out shall be subject to a special agreement.

SCOPO
Lo scopo della presente norma quello di stabilire metodi per determinare, mediante prove, le grandezze caratteristiche delle macchine sincrone trifasi. La presente norma non deve essere intesa come necessit di eseguire, su qualsiasi macchina, alcune o tutte le prove che vi sono descritte. Le prove particolari da eseguire saranno oggetto di un accordo speciale.

2
SECTION/SEZIONE

GENERAL

GENERALIT

GENERAL
Tests for determining synchronous machine quantities should be conducted on a completely sound machine, all the devices for automatic regulation being switched off. Unless otherwise stated, the tests are conducted at the rated speed of rotation.

GENERALIT
Le prove per la determinazione delle grandezze caratteristiche delle macchine sincrone dovrebbero essere condotte su una macchina completamente efciente e con tutti i dispositivi di regolazione automatica disinseriti. Se non indicato altrimenti, le prove devono essere eseguite alla velocit nominale di rotazione. Gli strumenti indicatori di misura ed i loro accessori, come trasformatori di misura, shunt e ponti usati durante le prove, se non indicato altrimenti, devono avere una classe di precisione non superiore a 1,0 (Pubblicazione IEC 51: Strumenti di misura elettrici analogici ad azione diretta e loro accessori). Gli strumenti usati per la misura delle resistenze in c.c. devono avere una classe di precisione non superiore a 0,5. Non si ritenuto, in questa fase, di specicare una classe di precisione per le apparecchiature oscillograche. Queste devono comunque essere scelte tenendo in debita considerazione la frequenza nominale della macchina da sottoporre alle prove, in modo che le letture siano eseguite in una parte lineare della ca-

3.1

Indicating measuring instruments and their accessories, such as measuring transformers, shunts and bridges used during tests, unless otherwise stated, should have an accuracy class not above 1,0 (IEC Publication 51: Direct Acting Indicating Analogue Electrical Measuring Instruments and their Accessories). The instruments used for determining d.c. resistances should have an accuracy class not above 0,5. It is not intended at this stage to specify an accuracy class for the oscillographic measuring equipment. This should, however, be chosen, having due regard to the rated frequency of the machine to be tested, so that the readings are taken in a linear portion of the vibrator ampli-

CEI EN 60034-4:1998-05 68

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 1 di 58

tude against frequency characteristic. The measurement of the speed of rotation, of synchronous machines may be conducted by means of a stroboscopic method or by using tachometers (mechanical or electrical). Instead of measuring the speed of rotation, it is permissible to measure frequency by means of a frequency meter when the machine is running synchronously with any other machine or running on its own.
3.2

ratteristica dellampiezza di oscillazione dellequipaggio mobile in funzione della frequenza. La misura della velocit di rotazione delle macchine sincrone pu essere eseguita mediante un metodo stroboscopico oppure utilizzando tachimetri (meccanici o elettrici). Invece di misurare la velocit di rotazione ammesso misurare la frequenza, mediante un frequenzimetro, quando la macchina funziona alla velocit di sincronismo con i propri mezzi o trascinata da unaltra macchina. La temperatura degli avvolgimenti deve essere misurata in tutte le prove dove le grandezze da determinare dipendono dalla temperatura stessa o quando la sua conoscenza diviene necessaria per la sicurezza della macchina durante le prove. Nei casi in cui le temperature durante i transitori possono superare i valori di sicurezza, si raccomanda di iniziare le prove solo dopo che la macchina abbia funzionato a vuoto con il sistema di raffreddamento in condizioni normali o sia stata ferma per un periodo sufciente ad assicurare una bassa temperatura iniziale. Le temperature devono comunque essere tenute accuratamente sotto controllo o determinate preliminarmente in modo che la prova possa essere interrotta prima che i valori diventino troppo elevati.

The temperature of the windings is measured in those tests when the quantities to be determined depend on it or when knowledge of it is required by the safety considerations of the machine during tests. In cases where transient temperatures might exceed the safe values, it is recommended that the tests be started only after the machine has been run at no-load with normal cooling or has been at rest for a period to ensure low starting temperature, and the temperatures should be carefully monitored or pre-determined so that the test may be discontinued before the temperature becomes excessive.

3.3

During the test, the machine winding connec- Durante le prove, il collegamento degli avvolgition, as a rule, should be as for normal working. menti della macchina dovrebbe essere quello previsto nel suo funzionamento normale. The determination of all quantities is made con- La determinazione di tutte le grandezze caratteristisidering star connection of the armature wind- che viene effettuata considerando che lavvolgimening (unless special connections such as open to di armatura sia collegato a stella (a meno che non delta are specied). If the armature winding is siano specicati collegamenti speciali, come per actually delta connected, the values of the esempio a triangolo aperto). Se lavvolgimento di arquantities obtained in accordance with this matura normalmente collegato a triangolo, i valori standard correspond to an equivalent star con- delle grandezze, ottenuti conformemente alla prenected winding. sente norma, corrispondono a quelli di un avvolgimento equivalente collegato a stella. All the quantities and characteristics should be designated in per unit values considering rated values of the voltage (Un), and the apparent power (Sn) as basic ones. In this case basic current will be: Tutte le grandezze e le caratteristiche dovrebbero essere indicate in valore relativo (per unit) considerando i valori nominali della tensione (Un) e della potenza apparente (Sn) come valori fondamentali di base. In questo caso, la corrente base sar:

3.4

Sn I n = ------------3 Un and basic impedance:


2

e limpedenza base: Un Z n = ----- = Sn Sn ------W 2 3 In

The intermediate calculations, if it is convenient, may be performed in physical values with subsequent conversion to the quantity in per unit value. It is recommended to express time in seconds.
NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 2 di 58

I calcoli intermedi, se conveniente, possono essere eseguiti in valori assoluti con successiva conversione delle grandezze in valore relativo. Si raccomanda di esprimere il tempo in secondi.

In the calculations of characteristics, and when drawing diagrams, excitation current corresponding to the rated voltage on the no-load curve is taken as the basic value of the excitation current. If a machine has several rated values, those taken for the basic values should be stated. Unless otherwise stated, the above-mentioned system is accepted in this standard. Small letters designate the quantities in per unit values, and capital letters designate them in physical quantities.
3.5

Nei calcoli delle caratteristiche e quando si tracciano i diagrammi, la corrente di eccitazione corrispondente alla tensione nominale sulla caratteristica a vuoto viene assunta come valore base della corrente di eccitazione. Se una macchina ha pi valori nominali, si devono indicare quelli assunti come valori base. Se non indicato altrimenti, nella presente norma adottato il sistema sopracitato. Le lettere minuscole designano le grandezze espresse in valore relativo e le lettere maiuscole designano quelle espresse in valore assoluto. Nelle formule riportate nella presente norma per la determinazione delle reattanze delle macchine sincrone, la resistenza di armatura alla sequenza positiva, se non indicato altrimenti, considerata trascurabile. Quando la resistenza di armatura alla sequenza positiva risulta superiore a 0,2 volte la reattanza misurata, le formule devono essere considerate approssimate. Le denizioni della maggior parte delle grandezze e dei loro metodi sperimentali di determinazione, cos come sono fornite nella presente norma, si basano sulla teoria, ampiamente accettata, dei due assi delle macchine sincrone che comporta una rappresentazione approssimata di tutti i circuiti addizionali rispetto allavvolgimento di campo e stazionari relativamente ad esso, tramite due circuiti equivalenti, uno lungo lasse diretto e laltro lungo lasse in quadratura, trascurando la resistenza di armatura o considerandola soltanto in maniera approssimativa. Come conseguenza di questa rappresentazione approssimativa della macchina, nella presente norma vengono considerate le seguenti grandezze per lo studio dei fenomeni transitori: tre reattanze (sincrona, transitoria e subtransitoria) e due costanti di tempo (transitoria e subtransitoria) secondo lasse diretto, due reattanze (sincrona e subtransitoria) e una costante di tempo (subtransitoria) secondo lasse in quadratura e la costante di tempo della componente unidirezionale di corto circuito di armatura. Queste costanti di tempo si basano sul presupposto di un decremento esponenziale delle componenti delle grandezze interessate (correnti, tensioni, ecc.). Se landamento dei valori misurati della componente in esame non decresce secondo un esponenziale puro, come per esempio nel caso di una macchina con rotore massiccio, la costante di tempo deve di norma essere determinata come il tempo necessario afnch tale componente scenda a 1/e 0,368 del suo valore iniziale. Le curve di decremento esponenziale corrispondenti a queste costanti di tempo devono essere considerate come curve equivalenti da sostituire a quelle risultanti dalle misure effettive.

In the formulae given in this standard for determining synchronous machine reactances, the positive sequence armature resistance, unless otherwise stated, is considered to be negligible. When the positive sequence armature resistance constitutes more than 0,2 of the measured reactance, the formulae must be considered as approximate. The denitions of the majority of quantities and their experimental methods of determination, as given in this standard, correspond to the widely accepted two-axis theory of synchronous machines with approximate representation of all circuits additional to the eld winding, and stationary circuits relative to it, by two equivalent circuits, one along the direct axis and the other along the quadrature axis, neglecting armature resistance or taking it into consideration only approximately. As a consequence of this approximate machine representation, three reactances (synchronous, transient and sub-transient) and two time constants (transient and sub-transient) are considered in this standard for transient phenomena studies along the direct axis, two reactances (synchronous and sub-transient) and one time constant (sub-transient) along the quadrature axis, and the armature short-circuit time constant. These time constants are based on the assumption of an exponential decrease of the particular components of quantities involved (currents, voltages, etc.). If the plot of the measured component under consideration does not decrease as a pure exponential, as in the case, for example, of a solid rotor machine, the time constant should normally be interpreted as the time required for the component to decrease to 1/e 0,368 of its initial value. Exponential decay curves corresponding to these time constants should be considered as equivalent curves replacing the actual measured ones.

3.6

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 3 di 58

3.7

Synchronous machine quantities vary with saturation of the magnetic circuits. In practical calculations both saturated and unsaturated values are used. In this standard, unless otherwise stated, the saturated value of reactances and resistances will be taken as the rated (armature) voltage value of the quantity, and their unsaturated value will be taken as the rated (armature) current value, except synchronous reactance which is not dened as saturated. The rated (armature) voltage value of a quantity corresponds to the magnetic condition of the machine during sudden short circuit of the armature winding from no-load rated voltage operation, the machine running at rated speed. The rated (armature) current value of a quantity corresponds to the condition in which the fundamental a.c. component of armature current which determines this particular quantity is equal to the rated current.

Le grandezze della macchina sincrona variano in funzione dello stato di saturazione dei circuiti magnetici. Nei calcoli pratici si usano sia i valori saturi che non saturi. Nella presente Norma, salvo diversa specicazione, si intende come valore saturo di reattanze e resistenze il valore riferito alla tensione nominale di armatura e come valore non saturo il valore riferito alla corrente nominale di armatura, fatta eccezione per la reattanza sincrona che non denita in regime saturo. Il valore di una grandezza, riferito alla tensione nominale di armatura, corrisponde alla condizione magnetica della macchina al momento del corto circuito trifase istantaneo dellavvolgimento di armatura partendo dalla condizione di funzionamento a vuoto, con macchina a tensione e velocit nominali. Il valore di una grandezza, riferito alla corrente nominale di armatura, corrisponde alla condizione in cui la componente fondamentale a c.a. della corrente di armatura, che determina questa particolare grandezza, uguale alla corrente nominale.

3
SECTION/SEZIONE

TERMINOLOGY AND METHODS OF DETERMINATION

TERMINOLOGIA E METODI DI DETERMINAZIONE

DIRECT-AXIS SYNCHRONOUS REACTANCE Xd


The quotient of the sustained value of that fundamental a.c. component of armature voltage which is produced by the total direct-axis armature ux due to direct-axis armature current, and the value of the fundamental a.c. component of this current, the machine running at rated speed.

REATTANZA SINCRONA DIRETTA Xd


Rapporto tra il valore, in regime permanente, della componente alternata fondamentale della tensione di armatura, che prodotta dal usso di armatura totale secondo lasse diretto, dovuto alla corrente di armatura secondo lasse diretto, e il valore della componente alternata fondamentale di questa corrente, con la macchina funzionante a velocit nominale. La reattanza sincrona diretta Xd, corrispondente a condizioni non sature, viene determinata (art. 27) in base alla caratteristica di saturazione a vuoto (vedi 25.1) ed alla caratteristica di corto circuito trifase permanente (vedi 26.1).

4.1

The direct-axis synchronous reactance Xd corresponding to the unsaturated state is determined (see Clause 27) from the no-load saturation (see Sub-clause 25.1) and sustained three-phase short circuit (see Sub-clause 26.1) characteristics.

SHORT-CIRCUIT RATIO Kc
The ratio of the eld current for rated armature voltage on open-circuit to the eld current for rated armature current on sustained symmetrical short circuit, both with the machine running at rated speed.

RAPPORTO DI CORTO CIRCUITO Kc


Rapporto tra la corrente di eccitazione relativa alla tensione nominale di armatura a vuoto e la corrente di eccitazione relativa alla corrente nominale di armatura in corto circuito trifase permanente, con la macchina funzionante a velocit nominale. Il rapporto di corto circuito viene determinato (vedi 27.1) in base alla caratteristica di saturazione a vuoto (vedi 25.1) ed alla caratteristica di corto circuito trifase permanente (vedi 26.1).

5.1

The short-circuit ratio is determined (see Sub-clause 27.1) from the no-load saturation (see Subclause 25.1) and sustained three-phase short circuit (see Sub-clause 26.1) characteristics.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 4 di 58

QUADRATURE-AXIS SYNCHRONOUS REACTANCE Xq


The quotient of the sustained value of that fundamental a.c. component of armature voltage which is produced by the total quadrature-axis armature ux due to quadrature axis armature current, and the value of the fundamental a.c. component of this current, the machine running at rated speed.

REATTANZA SINCRONA IN QUADRATURA Xq

Rapporto tra il valore, in regime permanente, della componente alternata fondamentale della tensione di armatura, che prodotta dal usso di armatura totale secondo lasse in quadratura, dovuto alla corrente di armatura secondo lasse in quadratura, e il valore della componente alternata fondamentale di questa corrente, con la macchina funzionante a velocit nominale. La reattanza sincrona in quadratura viene determinata mediante i seguenti metodi: a) prova a eccitazione negativa (art. 34 e 35); b) prova a piccolo scorrimento (art. 36 e 37); c) prova a carico con misura dellangolo di carico (art. 38 e 39). I primi due metodi sono da preferire.
REATTANZA TRANSITORIA DIRETTA X d

6.1

Quadrature-axis synchronous reactance is determined by the following methods: a) negative excitation (see Clauses 34 and 35); b) low slip (see Clauses 36 and 37); c) on load measurement of the load angle (see Clauses 38 and 39). The rst two methods are preferred.

DIRECT-AXIS TRANSIENT REACTANCE X d

The quotient of the initial value of a sudden change in that fundamental a.c. component of armature voltage which is produced by the total direct-axis armature ux, and the value of the simultaneous change in fundamental a.c. component of direct-axis armature current, the machine running at rated speed and the high decrement components during the rst cycles being excluded.
7.1

Rapporto tra il valore iniziale di una variazione istantanea della componente alternata fondamentale della tensione di armatura, che prodotta dal usso di armatura totale secondo lasse diretto, e il valore della simultanea variazione della componente alternata fondamentale della corrente di armatura secondo lasse diretto, con la macchina funzionante a velocit nominale, essendo trascurate le componenti a decremento rapido dei primi cicli. La reattanza transitoria diretta viene determinata mediante i seguenti metodi: a) corto circuito trifase istantaneo (art. 40 e 41); b) misura della tensione di ristabilimento (art. 42 e 43); c) calcolo sulla base dei valori di prova di Xd (art. 17) e t (art. 18) ed utilizzan(art. 4), t do d do la formula riportata allart. 72. Il metodo del corto circuito trifase istantaneo da preferire. Esso consente la determinazione dei va. lori saturo e non saturo di X d
REATTANZA SUBTRANSITORIA DIRETTA X d

Direct-axis transient reactance is determined by the following methods: a) sudden three-phase short circuit (see Clauses 40 and 41); b) voltage recovery (see Clauses 42 and 43); c) calculation from the test values of Xd (see (see Clause 4), t do (see Clause 17) and t d Clause 18) by the formula given in Clause 72. The method of the sudden three-phase short circuit is preferred. It permits saturated and un to be determined. saturated values of X d

DIRECT-AXIS SUBTRANSIENT REACTANCE X d

The quotient of the initial value of a sudden change in that fundamental a.c. component of armature voltage which is produced by the total direct-axis armature ux, and the value of the simultaneous change in fundamental a.c. component of direct-axis armature current, the machine running at rated speed.

Rapporto tra il valore iniziale di una variazione istantanea della componente alternata fondamentale della tensione di armatura, che prodotta dal usso di armatura totale secondo lasse diretto, e il valore della simultanea variazione della componente alternata fondamentale della corrente di armatura secondo lasse diretto, con la macchina funzionante a velocit nominale.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 5 di 58

8.1

Direct-axis subtransient reactance is determined by the following methods: a) sudden three-phase short circuit (see Clause 40 and Sub-clause 41.1); b) voltage recovery (see Clause 42 and Sub-clause 43.1); c) applied voltage with the rotor in the direct and quadrature axis positions with respect to the armature winding eld axis (see Clauses 44 and 45); d) applied voltage with an arbitrary position of the pole axis (see Clauses 46 and 47). The sudden three-phase short circuit method is preferred. It permits saturated and unsaturated values of X d to be determined. The applied-voltage methods (c and d) may be used for the unsaturated value of X d, but are usually not practicable for the saturated value because of the large current required and possible overheating of solid parts.

La reattanza subtransitoria diretta viene determinata mediante i seguenti metodi: a) corto circuito trifase istantaneo (art. 40 e paragrafo 41.1); b) misura della tensione di ristabilimento (art. 42 e 43.1); c) prova con tensione applicata con il rotore nelle due posizioni secondo lasse diretto e lasse in quadratura rispetto allasse del campo dellavvolgimento di armatura (art. 44 e 45); d) prova con tensione applicata con lasse dei poli in posizione arbitraria (art. 46 e 47). Il metodo del corto circuito trifase improvviso da preferire. Esso consente la determinazione dei valori saturo e non saturo di X d. I metodi con tensione applicata (c e d) possono essere utilizzati per rilevare il valore non saturo di X d, ma non sono generalmente utilizzabili per rilevare il valore saturo, a causa della elevata corrente richiesta e del conseguente possibile surriscaldamento delle parti massicce.

QUADRATURE-AXIS SUBTRANSIENT REACTANCE X q


The quotient of the initial value of a sudden change in that fundamental a.c. component of armature voltage which is produced by the total quadrature-axis armature ux, and the value of the simultaneous change in fundamental a.c. component of quadrature-axis armature current, the machine running at rated speed.

REATTANZA SUBTRANSITORIA IN QUADRATURA X q


Rapporto tra il valore iniziale di una variazione istantanea della componente alternata fondamentale della tensione di armatura, che prodotta dal usso di armatura totale secondo lasse in quadratura, e il valore della simultanea variazione della componente alternata fondamentale della corrente di armatura secondo lasse in quadratura, con la macchina funzionante a velocit nominale. La reattanza subtransitoria in quadratura viene determinata mediante i seguenti metodi: a) prova con tensione applicata con il rotore nelle due posizioni secondo lasse diretto e lasse in quadratura rispetto allasse del campo dellavvolgimento di armatura (art. 44 e paragrafo 45.1); b) prova con tensione applicata con lasse dei poli in posizione arbitraria (art. 46 e paragrafo 47.1). Questi due metodi sono praticamente equivalenti e possono essere utilizzati per determinare il valore non saturo. Questi metodi non sono di solito utilizzabili per la determinazione del valore saturo a causa dellelevata corrente richiesta e del conseguente possibile surriscaldamento delle parti massicce.

9.1

The quadrature axis subtransient reactance is determined by the following methods: a) applied voltage with the rotor in the direct and quadrature axis positions with respect to the armature winding eld axis (see Clause 44 and Sub-clause 45.1); b) applied voltage with the pole axis in any arbitrary position (see Clause 46 and Subclause 47.1). Both these methods are practically equivalent and may be used to determine the unsaturated value. These methods are usually not practicable for the determination of the saturated value because of the large current required and possible overheating of solid parts.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 6 di 58

10

NEGATIVE-SEQUENCE REACTANCE X2
The quotient of the reactive fundamental component of negative-sequence armature voltage due to sinusoidal negative-sequence armature current of rated frequency, and the value of this current, the machine running at rated speed.
Note A different value might be obtained for this reactance if the

REATTANZA ALLA SEQUENZA NEGATIVA X2


Rapporto tra la componente fondamentale reattiva della tensione di armatura di sequenza negativa, dovuta alla corrente di armatura sinusoidale di sequenza negativa a frequenza nominale, e il valore di questa corrente, con la macchina funzionante a velocit nominale.
Per questa reattanza pu essere ottenuto un valore diverso qualora la componente fondamentale della corrente contenga anche armoniche. Il valore corretto di X2 perci quello determinato con corrente sinusoidale.

fundamental component of a current, which also contains harmonics, is used. The correct value of X2, however, is the one determined with sinusoidal current.

11

NEGATIVE-SEQUENCE RESISTANCE R2
The quotient of the in-phase fundamental component of negative-sequence armature voltage, due to sinusoidal negative-sequence armature current of rated frequency, and the value of this current, the machine running at rated speed.
Note A different value might be obtained for this resistance if the

RESISTENZA ALLA SEQUENZA NEGATIVA R2


Rapporto tra la componente fondamentale attiva della tensione di armatura di sequenza negativa, dovuta alla corrente di armatura sinusoidale di sequenza negativa a frequenza nominale, e il valore di questa corrente, con la macchina funzionante a velocit nominale.
Per questa resistenza pu essere ottenuto un valore diverso qualora la componente fondamentale della corrente contenga anche armoniche.

fundamental component of a current, which also contains harmonics, is used.

11.1

Negative-sequence reactance and resistance are determined by the following methods: a) line-to-line sustained short circuit (see Clauses 48 and 49 and Sub-clause 49.1); b) negative-phase sequence (see Clauses 50 and 51); c) negative-sequence reactance may also be determined by calculation from the test values of X d (see Clause 8) and X q (see Clause 9); the calculation is made using the equation given in Subclause 72.1. The line-to-line sustained short-circuit method is preferred.

La reattanza e la resistenza alla sequenza negativa vengono determinate mediante i seguenti metodi: a) corto circuito permanente tra due fasi (art. 48 e 49 e paragrafo 49.1); b) prova di rotazione inversa (art. 50 e 51); c) la reattanza alla sequenza negativa pu anche essere determinata mediante calcolo sulla base dei valori di prova di X d (art. 8) e X q (art. 9); il calcolo viene effettuato utilizzando lequazione riportata in 72.1. Il metodo del corto circuito permanente tra due fasi da preferire.

12

ZERO-SEQUENCE REACTANCE X0
The quotient of the reactive fundamental component of a zero-sequence armature voltage, due to the presence of fundamental zero-sequence armature current of rated frequency, and this component of current, the machine running at rated speed.

REATTANZA ALLA SEQUENZA ZERO X0


Rapporto tra la componente fondamentale reattiva della tensione di armatura di sequenza zero, dovuta alla corrente di armatura sinusoidale di sequenza zero a frequenza nominale, e il valore della componente fondamentale di questa corrente, con la macchina funzionante a velocit nominale.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 7 di 58

13

ZERO-SEQUENCE RESISTANCE R0
The quotient of the in-phase fundamental component of zero-sequence armature voltage, due to the presence of fundamental zero-sequence armature current of rated frequency, and the value of this current, the machine running at rated speed.

RESISTENZA ALLA SEQUENZA ZERO R0


Rapporto tra la componente fondamentale attiva della tensione di armatura di sequenza zero, dovuta alla corrente di armatura sinusoidale di sequenza zero a frequenza nominale, e il valore della componente fondamentale di questa corrente, con la macchina funzionante a velocit nominale. La reattanza e la resistenza alla sequenza zero vengono determinate mediante i seguenti metodi: a) applicazione di tensione monofase alle tre fasi collegate in serie (triangolo aperto) o in parallelo (art. 52 e 53); b) corto circuito permanente tra due terminali di fase e neutro (art. 54 e 55 e vedi 55.1). Il metodo dellapplicazione di tensione monofase alle tre fasi collegate in serie da preferire.

13.1

Zero-sequence reactance and resistance are determined by the following methods: a) single-phase voltage application to the three-phases connected in series (an open delta) or parallel (see Clauses 52 and 53); b) line-to-line and to neutral sustained short-circuit (see Clauses 54 and 55 and Subclause 55.1). The method of single-phase voltage application to the three phases connected in series is preferred.

14

POTIER REACTANCE Xp
An equivalent reactance used in place of the armature leakage reactance to calculate the excitation on load by means of the Potier method. It takes into account the additional leakage of the eld winding on load and in the overexcited region and is greater than the real value of the armature leakage reactance.

REATTANZA DI POTIER Xp
Reattanza equivalente utilizzata in sostituzione della reattanza di dispersione di armatura per calcolare la corrente di eccitazione a carico mediante il metodo di Potier. Essa tiene conto anche della dispersione supplementare dellavvolgimento di campo a carico in regime di sovraeccitazione ed perci maggiore del valore reale della reattanza di dispersione di armatura. La reattanza di Potier viene determinata come indicato allart. 30.

14.1

The Potier reactance is determined in accordance with Clause 30.

15

ARMATURE AND EXCITATION WINDING DIRECT-CURRENT RESISTANCE Ra AND Rf


Direct-current winding resistance is determined by the following methods: a) voltmeter and ammeter (see Clauses 56 and 57); b) single and double bridge (see Clause 56 and Sub-clause 57.1). The single bridge method is not permissible for measuring resistances less than 1 W.

RESISTENZA IN CORRENTE CONTINUA DELLAVVOLGIMENTO DI ARMATURA E DI ECCITAZIONE Ra E Rf


La resistenza in corrente continua di un avvolgimento viene misurata mediante i seguenti metodi: a) volt-amperometrico (art. 56 e 57); b) ponte semplice o doppio (art. 56 e paragrafo 57.1). Il metodo con ponte semplice non ammesso per la misura di resistenze inferiori a 1 W.

16

POSITIVE-SEQUENCE ARMATURE WINDING RESISTANCE R1


The quotient of the in-phase component of positive sequence armature voltage corresponding to direct-load losses in the armature winding and stray load losses in conductors, due to the sinusoidal positive sequence armature current, and of this current, the machine running at rated speed.

RESISTENZA ALLA SEQUENZA POSITIVA DELLAVVOLGIMENTO DI ARMATURA R1


Rapporto tra la componente in fase della tensione di armatura alla sequenza positiva, corrispondente alle perdite ohmiche nellavvolgimento di armatura ed alle perdite addizionali a carico nei conduttori, dovuta alla corrente di armatura sinusoidale alla sequenza positiva, ed il valore di questa corrente, con la macchina funzionante a velocit nominale. La resistenza dellavvolgimento di armatura alla sequenza positiva viene determinata come indicato in 72.2.

16.1

The positive-sequence armature winding resistance is determined in accordance with Subclause 72.2.
NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 8 di 58

17

DIRECT-AXIS TRANSIENT OPEN-CIRCUIT TIME CONSTANT t do


The time required for the slowly changing component of the open-circuit armature voltage which is due to the direct-axis ux, following a sudden change in operating conditions, to decrease to 1/e 0,368 of its initial value, the machine running at rated speed.

COSTANTE DI TEMPO TRANSITORIA DIRETTA A VUOTO t do


Tempo necessario afnch la componente lentamente smorzata della tensione di armatura a circuito aperto, dovuta al usso secondo lasse diretto, scenda a 1/e 0,368 del suo valore iniziale in seguito ad una brusca variazione delle condizioni di funzionamento, con la macchina funzionante a velocit nominale. La costante di tempo transitoria diretta a vuoto si determinata mediante uno dei seguenti metodi: a) decremento della corrente di campo con lavvolgimento di armatura aperto (art. 58 e 59); b) misura della tensione di ristabilimento (art. 42 e paragrafo. 43.2); c) a mezzo calcolo utilizzando la formula riportata allart. 72 a partire dai valori di prova di (art. 7) e t (art. 18). Xd (art. 4), X d d Il metodo del decremento della corrente di campo da preferire.

17.1

The direct-axis transient open-circuit time constant is determined by the following methods: a) eld current decay with open-circuit armature winding (see Clauses 58 and 59); b) voltage recovery (see Clause 42 and Sub-clause 43.2); c) calculation from the test values of Xd (see (see Clause 7) and t (see Clause 4),X d d Clause 18) by the formula given in Clause 72. The eld current decay method is preferred.

18

DIRECT-AXIS TRANSIENT SHORT-CIRCUIT TIME CONSTANT t d


The time required for the slowly changing component of direct-axis short-circuit armature current following a sudden change in operating conditions, to decrease to 1/e 0,368 of its initial value, the machine running at rated speed.

COSTANTE DI TEMPO TRANSITORIA DIRETTA IN CORTO CIRCUITO t d


Tempo necessario afnch la componente lentamente smorzata della corrente di corto circuito di armatura secondo lasse diretto scenda a 1/e 0,368 del suo valore iniziale in seguito ad una brusca variazione delle condizioni di funzionamento, con la macchina funzionante a velocit nominale. La costante di tempo della componente transitoria diretta in corto circuito viene determinata mediante i seguenti metodi: a) corto circuito trifase istantaneo (art. 40 e paragrafo 41.2); b) decremento della corrente di campo con lavvolgimento di armatura in corto circuito (art. 60 e 61); c) a mezzo calcolo utilizzando la formula riportata allart. 72 a partire dai valori di prova di (art. 7) e t (art. 17). Xd (art. 4), X d do Qualora venga eseguita una prova di corto circui , anche t to trifase istantanea per determinare X d d deve essere determinata con la stessa prova. In tutti gli altri casi da preferire il metodo del decremento della corrente di campo con lavvolgimento di armatura in corto circuito.

18.1

The direct-axis transient short circuit time constant is determined by the following methods: a) sudden three-phase short circuit (see Clause 40 and Sub-clause 41.2); b) eld current decay with armature winding short-circuited (see Clauses 60 and 61); c) calculation from the test values of Xd (see (see Clause 7) and t Clause 4),X d do (see Clause 17) by the formula given in Clause 72. If a sudden short-circuit test is performed for , then t should be determined determining X d d from the same test. In all other cases preference is given to the eld current decay method with the armature winding short-circuited.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 9 di 58

19

DIRECT-AXIS SUBTRANSIENT SHORT-CIRCUIT TIME CONSTANT t d


The time required for the rapidly changing component, present during the rst few cycles in the direct-axis short-circuit armature current, following a sudden change in operating conditions, to decrease to 1/e 0,368 of its initial value, the machine running at rated speed.

COSTANTE DI TEMPO SUBTRANSITORIA DIRETTA IN CORTO CIRCUITO t d


Tempo necessario afnch la componente rapidamente smorzata, presente durante i primi cicli, della corrente di corto circuito di armatura secondo lasse diretto scenda a 1/e 0,368 del suo valore iniziale in seguito ad una brusca variazione delle condizioni di funzionamento, con la macchina funzionante a velocit nominale. La costante di tempo della componente subtransitoria diretta in corto circuito viene determinata mediante il metodo del corto circuito trifase istantaneo (art. 40 e paragrafo 41.3).

19.1

The direct-axis subtransient short-circuit time constant is determined by the sudden three-phase short-circuit method (see Clause 40 and Sub-clause 41.3).

20

ARMATURE SHORT-CIRCUIT TIME CONSTANT t a


The time required for the aperiodic d. c. component present in the short-circuit armature current, following a sudden change in operating conditions, to decrease to 1/e 0,368 of its initial value, the machine running at rated speed.

COSTANTE DI TEMPO DI ARMATURA IN CORTO CIRCUITO t a


Tempo necessario afnch la componente continua aperiodica presente nella corrente di corto circuito di armatura scenda a 1/e 0,368 del suo valore iniziale in seguito ad una brusca variazione delle condizioni di funzionamento, con la macchina funzionante a velocit nominale. La costante di tempo della componente unidirezionale in corto circuito viene determinata mediante la prova di corto circuito trifase istantaneo o mediante i seguenti altri metodi: a) decremento della componente periodica (alternata) della corrente di eccitazione (art. 40 e paragrafo 41.4); b) decremento delle componenti unidirezionali aperiodiche delle correnti di fase dellavvolgimento di armatura (art. 40 e paragrafo 41.5); c) a mezzo calcolo utilizzando la formula riportata al paragrafo 72.3 a partire dai valori di prova di X2 (art. 10) e Ra (art. 15). Il metodo di misura mediante decremento della componente periodica della corrente nellavvolgimento di eccitazione da preferire.

20.1

The armature short-circuit time constant is determined from the sudden three-phase short-circuit test by the following methods: a) by decrease of the periodic (a.c.) component in the excitation winding current (see Clause 40 and Sub-clause 41.4); b) by decrease of the aperiodic (d.c.) components of the current in the armature winding phases (see Clause 40 and Sub-clause 41.5); c) calculation from the test values of X2 (see Clause 10) and Ra (see Clause 15) by the formula given in Sub-clause 72.3. The method of measurement of the decrease of periodic component in the excitation winding current is preferred.

21

ACCELERATION TIME t j
The time required to bring rotating parts of the synchronous machine from rest to rated speed, the accelerating torque being constant and equal to the quotient of the rated active power (output) and of the rated angular velocity.
Notes: 1 2

TEMPO DI ACCELERAZIONE t j
Tempo necessario per portare le parti rotanti della macchina sincrona dalle condizioni di riposo alla velocit nominale, con coppia di accelerazione costante e pari al rapporto tra la potenza attiva nominale (potenza resa) e la velocit angolare nominale.
1 2

For synchronous condensers, the rated active power (output) is replaced by the rated apparent power. When the acceleration time is determined for a group of mechanically coupled machines, the accelerating torque is calculated for rated active power and rated angular velocity of the base synchronous machine.

Per i compensatori sincroni, la potenza attiva nominale viene sostituita dalla potenza apparente nominale. Quando si deve determinare il tempo di accelerazione di un gruppo di macchine accoppiate meccanicamente, la coppia di accelerazione viene calcolata con riferimento alla potenza attiva nominale ed alla velocit angolare nominale della macchina sincrona di base.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 10 di 58

22

STORED ENERGY CONSTANT H


The quotient of the kinetic energy stored in the rotor when running at rated speed and of the rated apparent power.

COSTANTE DI INERZIA H
Rapporto tra lenergia cinetica accumulata nel rotore quando ruota alla velocit nominale e la potenza apparente nominale. Il tempo di accelerazione di una macchina o di un gruppo di macchine e la costante di inerzia si determinano mediante i seguenti metodi: a) oscillazione del rotore sospeso (art. 62 e 63); b) oscillazione con pendolo ausiliario (art. 64 e 65); c) rallentamento a vuoto (art. 66 e 67); d) rallentamento a carico con macchina funzionante come motore (art. 68 e 69); e) accelerazione, dopo brusco distacco del carico, con macchina funzionante come generatore (art. 70 e 71). Tutti i metodi sopra-citati sono praticamente equivalenti. Lutilizzo di un metodo o di un altro dipende dal tipo e dalla potenza apparente della macchina in prova.

22.1

The acceleration time of a machine or group of machines and the stored energy constant are determined by the following methods: a) suspended rotor oscillation (see Clauses 62 and 63); b) auxiliary pendulum swing (see Clauses 64 and 65); c) no-load retardation (see Clauses 66 and 67); d) on-load retardation with the machine operating as a motor (see Clauses 68 and 69); e) acceleration after sudden unloading with the machine operating as a generator (see Clauses 70 and 71). All the above-mentioned methods are practically equivalent. The application of one or another method depends on the design and the apparent power of the machine under test.

23

RATED EXCITATION CURRENT Ifn


The current in the excitation winding when the machine operates at rated voltage, current, power-factor and speed.

CORRENTE DI ECCITAZIONE NOMINALE Ifn


Corrente nellavvolgimento di eccitazione quando la macchina funziona alla tensione, corrente, fattore di potenza e velocit nominali. La corrente di eccitazione nominale si determina mediante i seguenti metodi: a) misura diretta durante il funzionamento alle condizioni nominali; b) gracamente, mediante il diagramma vettoriale di Potier (art. 31), o mediante il diagramma ASA (art. 32) o con il diagramma Svedese (art. 33). Il metodo della misura diretta da preferire, ma i metodi graci sono praticamente equivalenti.

23.1

The rated excitation current is determined by the following methods: a) direct measurement during operation under rated conditions; b) graphically, by Potiers vector diagram (see Clause 31) or by the ASA diagram (see Clause 32) or by the Swedish diagram (see Clause 33). The method of direct measurement is preferred, but the graphical methods are practically equivalent to it.

24

RATED VOLTAGE REGULATION DUn


The change in the terminal voltage when rated operation is replaced by no-load operation with the armature open-circuited and with unchanged speed and excitation current. The rated voltage regulation is determined by the following methods: a) direct measurement; b) graphically, from the no-load characteristic (see Sub-clause 25.1) and the rated excitation current (see Clause 23 and Sub-clause 23.1) obtained from tests.

VARIAZIONE NOMINALE DI TENSIONE DUn


Variazione di tensione ai morsetti del generatore passando dal funzionamento nelle condizioni nominali al funzionamento a vuoto (circuito di armatura aperto) senza variazioni di velocit e corrente di eccitazione. La variazione di tensione nominale viene determinata mediante i seguenti metodi: a) misura diretta; b) gracamente, a partire dalla caratteristica a vuoto (paragrafo 25.1) e dalla corrente di eccitazione nominale (art. 23 e paragrafo 23.1) ottenute dalle prove.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 11 di 58

DESCRIPTION OF THE TESTS AND DETERMINATION OF MACHINES QUANTITIES FROM THESE TESTS

DESCRIZIONE DELLE PROVE E DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE IN BASE A TALI PROVE

SECTION/SEZIONE

25

NO-LOAD SATURATION TEST


The no-load saturation test is conducted: a) by driving the tested machine as a generator by some prime-mover; b) by running the tested machine as a motor without shaft load from a source of alternating symmetrical three-phase voltage; c) during retardation of the tested machine. During the no-load saturation test, excitation current, line voltage and frequency (or speed) should be measured simultaneously. When making the no-load test, excitation changes should be made in gradual steps from high to low voltage with points distributed evenly; if possible, from the voltage value corresponding to the excitation at rated load, but not below 1,3 of the rated voltage of the machine under test, down to 0,2 of its rated voltage, unless the residual voltage is higher.

PROVA DI SATURAZIONE A VUOTO


La prova di saturazione a vuoto viene eseguita: a) trascinando la macchina in prova come generatore tramite un motore primo; b) facendo funzionare la macchina in prova come motore a vuoto alimentato da una sorgente a tensione alternata trifase simmetrica; c) durante il rallentamento della macchina in prova. Durante la prova di saturazione a vuoto, si devono misurare contemporaneamente la corrente di eccitazione, la tensione ai morsetti e la frequenza (o la velocit). Per eseguire la prova a vuoto, le variazioni della corrente di eccitazione devono essere effettuate a gradini progressivi partendo dal valore pi alto verso il valore pi basso di tensione con i punti distribuiti in maniera uniforme; se possibile partendo dal valore di tensione corrispondente alleccitazione di pieno carico nominale, comunque non inferiore a 1,3 volte la tensione nominale della macchina in prova, e scendendo no a 0,2 volte la sua tensione nominale, a meno che la tensione residua non sia pi elevata. La tensione residua del generatore viene misurata quando la corrente di eccitazione ridotta a zero Qualora la prova di saturazione a vuoto venga eseguita con la macchina sincrona funzionante come motore a vuoto, oltre alle grandezze citate in precedenza occorre misurare anche la corrente nellindotto. Per ciascun gradino di tensione si devono eseguire le letture in corrispondenza del valore minimo di questa corrente che corrisponde alla condizione di fattore di potenza unitario. La prova di saturazione a vuoto pu essere effettuata con la dovuta precisione col metodo di rallentamento della macchina in prova solo a condizione che il tasso di decelerazione non sia superiore a 0,04 volte la velocit nominale al secondo. Se la macchina in prova ha un tasso di decelerazione superiore a 0,02 volte la velocit nominale al secondo, necessaria che leccitazione venga fornita da una sorgente separata per avere condizioni pi stabili durante la prova. La macchina prima di essere staccata dalla rete viene eccitata al suo valore di tensione massimo richiesto, ossia a quella corrispondente alleccitazione di pieno carico, e comunque a non meno di 1,3 volte la sua tensione nominale. Leccitazione viene poi ridotta per gradi e ad ogni gradino vengono simultaneamente effettuate le letture della tensione dindotto e della velocit (frequenza) a corrente di eccitazione costante. La prova di rallentamento pu essere ripetuta pi volte per consentire i rilievi a tutti i gradini necessari.

When the excitation current is decreased to zero, the residual voltage of the generator is measured. If the no-load saturation test is conducted when the synchronous machine is running as an unloaded motor, then in addition to the measured quantities mentioned above, it is necessary to measure armature current. At each voltage step, readings should be taken for minimum armature current which corresponds to unity power-factor. The no-load saturation test during retardation of the tested machine may be performed with due precision provided its rate of deceleration is not more than 0,04 of the rated speed per second. If the machine under test has a rate of deceleration above 0,02 rated speed per second, excitation from a separate source is required in order to have more stable excitation during the test. Before disconnecting from the line, the machine is excited to the highest required value, but not below 1,3 of the rated voltage of the machine. The excitation is lowered in steps and at each step, readings of armature voltage and speed (frequency) are taken simultaneously with constant excitation current. The retardation test may be repeated to obtain all the steps required.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 12 di 58

25.1

The no-load saturation characteristic the relationship between the armature open-circuit winding voltage at the terminals and the excitation current at rated speed (frequency) is drawn from the data of the no-load test. If, due to high residual voltage, the no-load characteristic cuts the axis above the origin, a correction should be introduced. To determine this, the straight portion of the no-load curve, which is usually called the air-gap line, is projected to the point of intersection with the abscissa axis. The length on the abscissa axis cut by this projected curve represents the correction value which should be added to all the measured values of the excitation current (Figure 1). If the frequency while conducting the test differs from the rated value, all the measured voltage values should be referred to the rated frequency.

La caratteristica di saturazione a vuoto relazione tra la tensione ai morsetti dellavvolgimento di armatura a circuito aperto e la corrente di eccitazione, a velocit (frequenza) nominale viene dedotta dai rilievi della prova a vuoto. Quando, a causa dellelevata tensione residua, la caratteristica a vuoto interseca lasse delle ordinate sopra lorigine, necessario introdurre una correzione. Per determinarla, la parte rettilinea della caratteristica a vuoto (chiamata comunemente caratteristica di traferro) viene prolungata no al punto di intersezione con lasse delle ascisse. Il tratto sullasse delle ascisse, determinato dallintersezione di questa caratteristica no allorigine, rappresenta il valore di correzione che si deve aggiungere a tutti i valori misurati della corrente di eccitazione (Fig. 1). Se la prova viene eseguita a frequenza diversa da quella nominale, tutti i valori di tensione misurati devono essere riportati alla frequenza nominale.

26

SUSTAINED THREE-PHASE SHORT-CIRCUIT TEST


The sustained three-phase short-circuit test is conducted by: a) driving the tested machine as a generator by some prime-mover; b) during retardation of the tested machine. The short circuit should be made as close to the machine terminals as possible, the excitation current being applied after closing the short-circuit. During the sustained three-phase short-circuit test, excitation current and armature line current should be measured simultaneously. One of the readings is taken at a current close to the rated armature current. The speed of rotation (or frequency) may differ from the rated value but should not fall below 0,2 of rated value. The sustained three-phase short-circuit test during retardation of the tested machine may be performed with due precision, provided its rate of deceleration is not more than 0,10 rated speed per second. If the machine under test has a rate of deceleration above 0,04 rated speed per second, excitation from a separate source is required in order to have more stable excitation during the test.

PROVA IN CORTO CIRCUITO TRIFASE PERMANENTE


La prova in corto circuito trifase permanente viene effettuata: a) trascinando la macchina in prova come generatore tramite un motore primo; b) durante il rallentamento della macchina in prova. Il corto circuito deve essere realizzato il pi vicino possibile ai morsetti della macchina e la corrente di eccitazione deve essere applicata dopo la chiusura del corto circuito. Durante la prova di corto circuito trifase permanente, la corrente di eccitazione e la corrente di linea dellindotto devono essere misurate contemporaneamente. Una delle letture viene effettuata ad un valore di corrente vicino alla corrente nominale dindotto. La velocit di rotazione (o la frequenza) pu essere diversa dal valore nominale, ma non deve essere inferiore a 0,2 volte il valore nominale. La prova di corto circuito trifase permanente pu essere eseguita con la dovuta precisione col metodo di rallentamento della macchina in prova, a condizione che la sua velocit di decelerazione non sia superiore a 0,10 volte la velocit nominale per secondo. Se la macchina in prova ha una velocit di decelerazione superiore a 0,04 volte la velocit nominale per secondo, necessario che leccitazione venga fornita da una sorgente separata per avere condizioni pi stabili durante la prova. La caratteristica di corto circuito trifase permanente, relazione tra la corrente dellavvolgimento dindotto in corto circuito e la corrente di eccitazione, viene tracciata coi dati dei rilievi della prova di corto circuito trifase permanente.

26.1

The three-phase sustained short-circuit characteristic, the relationship between the armature short-circuited winding current and the excitation current, is drawn from the data of the three-phase sustained short-circuit test.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 13 di 58

27

DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE NO-LOAD SATURATION AND SUSTAINED THREE-PHASE SHORT-CIRCUIT CHARACTERISTICS
Direct-axis synchronous reactance (see Clause 4 and Sub-clause 4.1) is determined from the no-load saturation and three-phase sustained short-circuit characteristics as a quotient of the no-load voltage taken from the air-gap line at some excitation and the sustained short-circuit current value taken from the short-circuit characteristic at the same excitation current (Figure 1):

DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE MEDIANTE LE CARATTERISTICHE DI SATURAZIONE A VUOTO E IN CORTO CIRCUITO TRIFASE PERMANENTE
La reattanza sincrona diretta (art. 4 e paragrafo 4.1) viene determinata mediante le caratteristiche di saturazione a vuoto e di corto circuito trifase permanente come quoziente tra la tensione a vuoto, rilevata sulla caratteristica di traferro per una determinata eccitazione, ed il valore della corrente di corto circuito permanente rilevato sulla caratteristica di corto circuito in corrispondenza della stessa corrente di eccitazione (Fig. 1):

Un AC OH i fk - W x d = ------- = -------- = ----X d = -------------BC OC i fg 3 I BC The value of Xd determined in such a way corresponds to an unsaturated state of the machine.
Fig. 1

Il valore di Xd determinato in questo modo corrisponde a uno stato insaturo della macchina.

27.1

Short-circuit ratio (see Clause 5 and Sub-clause 5.1) is determined from the no-load saturation and three-phase sustained short-circuit characteristics as a quotient of the excitation current corresponding to the rated voltage on the no-load saturation curve and the excitation current corresponding to the rated current on the short-circuit curve (Figure 1):

Il rapporto di corto circuito (art. 5 e paragrafo 5.1) viene determinato mediante le caratteristiche di saturazione a vuoto e di corto circuito trifase permanente come quoziente tra la corrente di eccitazione corrispondente alla tensione nominale sulla caratteristica di saturazione a vuoto e la corrente di eccitazione corrispondente alla corrente nominale sulla caratteristica di corto circuito (Fig. 1):

i fo OD - = ----K c = -------i fk OH

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 14 di 58

28

OVEREXCITATION TEST AT ZERO POWER-FACTOR


The overexcitation test at zero power-factor is conducted with the machine operating as a generator or as a motor. The active power when the machine operates as a generator should be equal to zero. When the machine operates as a motor, the load on the shaft should be zero. During the test, the excitation current is determined corresponding to values of voltage and armature current preferably differing by not more than 0,15 per unit from the rated values, at zero power-factor with overexcitation.

PROVA IN SOVRAECCITAZIONE A FATTORE DI POTENZA ZERO


La prova in sovraeccitazione a fattore di potenza zero viene eseguita con la macchina funzionante come generatore o come motore. Quando la macchina funziona come generatore la potenza attiva erogata deve essere pari a zero. Quando la macchina funziona come motore, la potenza allalbero deve essere nulla. Durante la prova devono essere preferibilmente rilevati i valori della corrente di eccitazione corrispondenti ai valori di tensione e di corrente dindotto che non differiscano di oltre il 0,15 in per unit dai rispettivi valori nominali, ad un fattore di potenza pari a zero in sovraeccitazione.

29

DETERMINATION OF THE EXCITATION CURRENT CORRESPONDING TO THE RATED VOLTAGE AND RATED ARMATURE CURRENT AT ZERO POWER-FACTOR (OVEREXCITATION)

DETERMINAZIONE DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE CORRISPONDENTE ALLA TENSIONE NOMINALE ED ALLA CORRENTE DI ARMATURA NOMINALE CON FATTORE DI POTENZA ZERO ( IN SOVRAECCITAZIONE)
Qualora durante la prova di sovraeccitazione a fattore di potenza zero la tensione rilevata non differisca dal valore nominale di oltre il 0,15 in per unit, la corrente di eccitazione corrispondente alla tensione e corrente nominali di armatura viene determinata col metodo graco, utilizzando i dati di prova e le caratteristiche di saturazione a vuoto (paragrafo 25.1) e di corto circuito trifase permanente (paragrafo 26.1). Sul diagramma della caratteristica di saturazione a vuoto della macchina in prova viene individuato un punto relativo ad un rilievo sperimentale. Questo punto corrisponde ai valori della corrente i, della tensione u e della corrente di eccitazione if misurati durante la prova a fattore di potenza zero (punto C, Fig. 2).

If, during the overexcitation test at zero power-factor, the voltage differs from the rated value by not more than 0,15 per unit, a graphical method is used for the determination of the excitation current corresponding to the rated voltage and current, using the data of the test and the no-load saturation (see Sub-clause 25.1) and sustained three-phase short circuit (see Sub-clause 26.1) characteristics. An experimental point is plotted on a diagram with the no-load saturation curve of the test machine. This point corresponds to zero power-factor and the measured values of the current i, voltage u and excitation current if (point C, Figure 2).
Fig. 2

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 15 di 58

Vector OD equal to the excitation current, corresponding to the armature current i on the three-phase short-circuit curve, is laid off along the abscissa axis. From the point C, a length CF equal to OD is laid off towards the no-load saturation characteristic and parallel to the abscissa axis. A line FH is then drawn parallel to the extended straight line portion of the no-load saturation characteristic intersecting the latter at H. Line HC is extended to a point N such that:

Il vettore OD, equivalente alla corrente di eccitazione corrispondente alla corrente di armatura i sulla caratteristica di corto circuito trifase, viene riportato sullasse delle ascisse. Dal punto C viene tracciato un segmento CF pari a OD verso la caratteristica di saturazione a vuoto e parallelo allasse delle ascisse. Quindi viene tracciata una retta FH, parallela alla parte lineare della caratteristica di saturazione a vuoto, che interseca questultima nel punto H. La retta HC viene prolungata no a individuare un punto N, tale che:

HN l -------- = HC i where i is the current corresponding to point C. The no-load saturation curve is then transferred to the right and downwards parallel to itself and by a distance HN. Point A is found on this curve which corresponds to the rated voltage. The abscissa of this point (OB) represents the excitation current corresponding to the rated voltage and armature current at zero power-factor (overexcitation). dove i la corrente corrispondente al punto C. La caratteristica di saturazione a vuoto viene poi traslata a destra e verso il basso, parallelamente a se stessa, di una distanza HN. Su questa curva si individua il punto A la cui ordinata corrisponde alla tensione nominale. Lascissa di questo punto (OB) rappresenta la corrente di eccitazione corrispondente alla tensione nominale e alla corrente di armatura nominale a fattore di potenza zero (in sovraeccitazione).

30

DETERMINATION OF POTIER REACTANCE FROM THE NO-LOAD AND SUSTAINED THREE-PHASE SHORT-CIRCUIT CHARACTERISTICS AND THE EXCITATION CURRENT CORRESPONDING TO THE RATED VOLTAGE AND RATED ARMATURE CURRENT AT ZERO POWER-FACTOR (OVEREXCITED)
The Potier reactance (Clause 14) is determined graphically. The no-load and three-phase sustained short-circuit characteristics are plotted on a diagram (Figure 3) as well as a point the ordinate of which is the rated voltage and the abscissa the excitation current, measured at rated armature current and zero power-factor at overexcitation (point A).

DETERMINAZIONE DELLA REATTANZA DI POTIER MEDIANTE LE CARATTERISTICHE A VUOTO E IN CORTO CIRCUITO TRIFASE PERMANENTE E LA CORRENTE DI ECCITAZIONE CORRISPONDENTE ALLA TENSIONE NOMINALE E ALLA CORRENTE DI ARMATURA NOMINALE CON FATTORE DI POTENZA ZERO (IN SOVRAECCITAZIONE)
La reattanza di Potier (art. 14) viene determinata gracamente. Le caratteristiche a vuoto e in corto circuito trifase permanente vengono riportate su un diagramma (Fig. 3) sul quale viene individuato il punto A la cui ordinata corrisponde alla tensione nominale e la cui ascissa corrisponde alla corrente di eccitazione misurata alla corrente di armatura nominale ed al fattore di potenza zero in sovraeccitazione.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 16 di 58

Fig. 3

To the left from the point A, parallel to the abscissa, a length AF equal to the excitation current (ifk) for the rated armature sustained short-circuit current is laid off. A line parallel to the initial lower portion of the no-load characteristic is drawn through the point F up to the intersection with the upper part of the no-load characteristic (point H). The length of perpendicular from point H to point G (intersection with AF line) represents the voltage drop on reactance xp at the rated armature current. In per unit values xp = HG.

Dal punto A verso sinistra, parallelamente allasse delle ascisse, viene tracciato un segmento AF pari alla corrente di eccitazione (ifk) corrispondente alla corrente nominale di armatura in corto circuito. Una retta parallela alla parte lineare iniziale della caratteristica a vuoto viene tracciata dal punto F verso lalto no ad intersecare la parte superiore della caratteristica a vuoto (punto H). La lunghezza HG della perpendicolare tracciata dal punto H al punto G (intersezione con il segmento AF) rappresenta la caduta di tensione sulla reattanza xp alla corrente nominale di armatura. In valori per unit xp = HG.

31

DETERMINATION OF THE RATED EXCITATION CURRENT BY THE POTIER DIAGRAM

DETERMINAZIONE DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE NOMINALE MEDIANTE IL DIAGRAMMA DI POTIER


Per determinare la corrente di eccitazione nominale (art. 23) mediante il diagramma di Potier si utilizzano la caratteristica di saturazione a vuoto (paragrafo 25.1), la caratteristica di corto circuito permanente (paragrafo 26.1) e la reattanza di Potier xp (art. 14 e 30). Il vettore della corrente nominale di armatura (in) della macchina in prova viene tracciato lungo lasse delle ascisse. Rispetto ad esso viene tracciato il vettore della tensione nominale (un) con langolo jn (considerato positivo per un generatore in sovraeccitazione) che corrisponde al fattore di potenza nominale (Fig. 4). Il vettore corrispondente alla caduta di tensione (inxp) nella reattanza di Potier alla corrente nominale di armatura, viene riportato allestremit del vettore della tensione, perpendicolarmente al vettore della corrente di armatura. La caduta di tensione nella resistenza dellavvolgimento di armatura viene generalmente trascurata. Se necessario, pu essere presa in considerazione tracciando il vettore della caduta
NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 17 di 58

To determine the rated excitation current (see Clause 23) by Potiers diagram, use is made of the no-load saturation characteristic (see Sub-clause 25.1), sustained short-circuit characteristic (see Sub-clause 26.1) and Potier reactance xp (see Clauses 14 and 30). The vector of the rated armature current (in) of the tested machine is laid off along the abscissa. At the power-factor angle jn (which is considered to be positive for an overexcited generator) to it draw the rated voltage vector (un). (Figure 4). The vector of the voltage drop (inxp) in the Potier reactance at the rated armature current is drawn from the end of the voltage vector as a perpendicular to the armature current vector. The voltage drop in the armature winding resistance is usually neglected. If necessary, it may be taken into account by drawing the vector of positive phase sequence voltage drop in

the positive phase sequence armature winding resistance (see Clause 16) from the end of the voltage vector parallel to the current vector.
Fig. 4

di tensione di sequenza positiva nella resistenza dellavvolgimento di armatura alla sequenza positiva (art. 16), partendo dallestremit del vettore della tensione e parallelamente al vettore della corrente.

This vector should be laid off on the diagram (Figure 4) in the direction of the armature current vector for generators and in the opposite direction for motors. The vector sum of the rated voltage and the voltage drop in the reactance xp gives e.m.f. vector ep; excitation current, ifp, corresponding to this e.m.f. is determined from the no-load curve and is laid off from the origin at 90 to the e.m.f. vector. The excitation current component compensating armature reaction at rated armature current (ifa) is determined as the difference between the excitation current corresponding to the rated armature current on the sustained three-phase short-circuit characteristic, and the excitation current corresponding to the voltage drop in xp due to armature rated current on the no-load saturation characteristic (Figure 3). Vector ifa is laid off from the end of the vector ifp parallel to the armature current vector. The rated excitation current ifn is the vector sum of ifp and ifa. If the Potier reactance xp is unknown, it may be replaced in the construction of Figure 4 by (axa), where xa is the armature reactance measured without rotor (see Sub-clause 31.2), and a is a factor taken equal to 1,0 for salient pole machines and 0,6 (0,65) for non-salient pole machines (unless more precise gures are available from previous experience on machines of similar construction).
31.1

Questo vettore viene tracciato sul diagramma (Fig. 4) nella direzione del vettore della corrente di armatura per i generatori e nella direzione opposta per i motori. La somma vettoriale della tensione nominale e della caduta di tensione nella reattanza xp rappresenta il vettore della f.e.m. ep. La corrente di eccitazione ifp, corrispondente a questa f.e.m., viene determinata sulla caratteristica a vuoto e viene tracciata sul diagramma a partire dallorigine ed a 90 rispetto al vettore della f.e.m. La componente della corrente di eccitazione (ifa), che compensa la reazione di armatura alla corrente nominale di armatura, viene determinata come la differenza tra la corrente di eccitazione che corrisponde alla corrente nominale di armatura sulla caratteristica di corto circuito trifase permanente e la corrente di eccitazione che corrisponde alla caduta di tensione in xp, dovuta alla corrente nominale di armatura, sulla caratteristica di saturazione a vuoto (Fig. 3). Il vettore ifa viene tracciato a partire dallestremit del vettore ifp parallelamente al vettore della corrente di armatura. La corrente di eccitazione nominale ifn risulta dalla somma vettoriale di ifp e ifa. Qualora la reattanza di Potier xp non sia conosciuta, essa pu essere sostituita nella costruzione del diagramma di Fig. 4 dal parametro (axa), dove xa la reattanza di armatura misurata a rotore estratto (paragrafo 31.2) ed a un fattore preso uguale a 1,0 per le macchine a poli salienti ed a 0,6 (0,65) per le macchine a rotore liscio (a meno che non siano disponibili valori pi corretti risultanti da esperienze precedenti su macchine di costruzione similare). La prova a rotore estratto viene eseguita applicando una tensione trifase a frequenza nominale ai morsetti dellavvolgimento di armatura. Il valore

The test without rotor is conducted with three-phase voltage at rated frequency applied to terminals of the armature winding. The apNORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 18 di 58

plied voltage is so chosen that the armature current is near the rated value. During the test, measurements are made of the terminal voltage (U), line current (I) and supplied active power (P).
31.2

della tensione applicata deve essere scelto in maniera tale che la corrente di armatura sia praticamente uguale al valore nominale. Durante la prova vengono misurate la tensione ai morsetti (U), la corrente di linea (I) e la potenza attiva fornita (P). La reattanza di armatura a rotore estratto (Xa) viene calcolata mediante le seguenti relazioni: Z R W dove:
2 2

The armature reactance without rotor (Xa) is calculated from the following relations: Xa = where: U -W; Z = -------3I xa = z r ;
2 2

P -W; R = -----2 3I u -; z = -i p r = --2 i

32

DETERMINATION OF THE RATED EXCITATION CURRENT BY THE ASA DIAGRAM

DETERMINAZIONE DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE NOMINALE MEDIANTE IL DIAGRAMMA ASA


Per determinare la corrente di eccitazione nominale della macchina (art. 23) mediante il diagramma vettoriale ASA (Fig. 5), si utilizzano la caratteristica di saturazione a vuoto (paragrafo 25.1), la caratteristica di corto circuito trifase permanente (paragrafo 26.1) e la reattanza di Potier (art. 14).

To determine the rated excitation current of the machine (see Clause 23) by the ASA vector diagram (Figure 5), use is made of the no-load saturation characteristic (see Sub-clause 25.1), the sustained three-phase short-circuit characteristic (see Sub-clause 26.1) and the Potier reactance (see Clause 14).
Fig. 5

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 19 di 58

The determination of e.m.f. ep is made in accordance with Clause 31. The excitation current for the air-gap line at the rated armature voltage (ifg) is determined from the no-load saturation characteristic. The vector current ifg is laid off from the origin along the abscissa axis. From its end, at the rated power-factor angle jn (which is considered to be positive for an overexcited generator) to the right of the vertical, the vector of excitation current ifk corresponding to rated armature current on the sustained three-phase short-circuit characteristic (see Clause 30) is laid off. The vector current corresponding to the difference (Dif) between the excitation currents of the no-load saturation characteristic (ifp) and on the air-gap line (ifep), both for the voltage ep (see Figure 5) is laid off along the geometrical vector sum of the excitation currents. The sum of the three vectors corresponds to the rated excitation current. The rated excitation current may also be determined using the following equation (in per unit or physical values):

La f.e.m. ep viene determinata conformemente allart. 31. La corrente di eccitazione (ifg) corrispondente alla tensione nominale di armatura viene determinata sul prolungamento della parte rettilinea della caratteristica di saturazione a vuoto. Il vettore della corrente ifg viene tracciato a partire dallorigine e lungo lasse delle ascisse. Alla sua estremit, con un angolo jn (considerato positivo per un generatore in sovraeccitazione) corrispondente al fattore di potenza nominale ed a destra rispetto alla verticale, viene tracciato il vettore della corrente di eccitazione ifk corrispondente alla corrente nominale di armatura sulla caratteristica di corto circuito trifase permanente (art. 30). Il vettore di corrente corrispondente alla differenza (Dif) tra le correnti di eccitazione sulla caratteristica di saturazione a vuoto (ifp) e sul prolungamento della parte rettilinea della stessa (ifep), entrambi relativi alla tensione ep (Fig. 5), viene riportato lungo la risultante vettoriale di queste due correnti di eccitazione. La somma di questi tre vettori corrisponde alla corrente di eccitazione nominale. La corrente di eccitazione nominale pu anche essere determinata utilizzando lequazione seguente (in valore relativo o assoluto):
2 2

i fn = D i f + ( i fg + i fk sin j n ) + ( i fk cos j n ) If the Potier reactance is unknown, it may be replaced in the construction of Figure 5 by axa (see Clause 31).
33

Se la reattanza di Potier non conosciuta, pu essere sostituita nella costruzione della Fig. 5 con axa (art. 31).

DETERMINATION OF THE RATED EXCITATION CURRENT BY THE SWEDISH DIAGRAM

DETERMINAZIONE DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE NOMINALE MEDIANTE IL DIAGRAMMA SVEDESE


Per determinare la corrente di eccitazione nominale della macchina (art. 23) mediante il diagramma Svedese, si utilizzano la caratteristica di saturazione a vuoto (paragrafo 25.1), la caratteristica di corto circuito trifase permanente (paragrafo 26.1) e la corrente di eccitazione corrispondente alla tensione nominale e alla corrente nominale di armatura a fattore di potenza zero (in sovraeccitazione) (art. 29). Tre valori della corrente di eccitazione sono riportati sullasse delle ascisse (Fig. 6): OD OB corrispondente alla tensione nominale sulla caratteristica a vuoto, corrispondente alla tensione nominale e alla corrente nominale di armatura a fattore di potenza zero, corrispondente alla corrente nominale di armatura sulla caratteristica in corto circuito permanente.

To determine rated excitation current of the machine (see Clause 23) by the Swedish diagram, use is made of the no-load saturation characteristic (see Sub-clause 25.1), the sustained three-phase short-circuit characteristic (see Sub-clause 26.1) and the excitation current corresponding to the rated voltage and armature current at zero power-factor (overexcited) (see Clause 29). Three values of the excitation current are laid off on the abscissa axis (see Figure 6): OD OB corresponding to the rated voltage on the no-load curve, corresponding to the rated voltage and armature current at zero power-factor, corresponding to the rated armature current on the sustained short-circuit characteristic.

OC

OC

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 20 di 58

Fig. 6

From point D a perpendicular to the abscissa axis is drawn on which the length FD equal to 1,05 OC is laid off. Points F and B are connected by a straight line and a perpendicular is drawn from the centre of this line down to the intersection with the abscissa axis in point M. From point M, as a centre, a circular arc is drawn through points F and B. From point D at the power-factor angle jn (which is considered to be positive for an overexcited generator) to FD, a line is drawn to intersect with the arc FB at point K. The length OK corresponds to the rated excitation current of the machine.

Dal punto D viene tracciata una perpendicolare allasse delle ascisse sulla quale viene individuato il segmento di lunghezza FD pari a 1,05 OC. Si uniscono i punti F e B con una retta, si traccia la perpendicolare dal centro del segmento FB verso il basso no allintersezione con lasse delle ascisse nel punto M. Assunto M come centro, si traccia un arco circolare che passa per i punti F e B. Dal punto D rispetto alla verticale FD e con langolo jn (considerato positivo per un generatore in sovraeccitazione) corrispondente al fattore di potenza nominale, viene tracciata una retta che interseca larco FB nel punto K. Il segmento di lunghezza OK corrisponde alla corrente di eccitazione nominale della macchina. If necessary, the voltage drop in the armature Se necessario, si pu tenere conto anche della caresistance may be accounted for as follows: duta di tensione nella resistenza di armatura come segue: The length KL is laid off along the arc FKB. This Una lunghezza KL viene riportata lungo larco length is equal to the excitation current compo- FKB. Questo tratto corrisponde alla componente nent EP required to increase the no-load volt- della corrente di eccitazione EP necessaria per auage by the value of PG, representing the volt- mentare la tensione a vuoto della quantit PG che age drop in the positive sequence armature rappresenta la caduta di tensione nella resistenza resistance (see Clause 16 and Sub-clause 72.2) di armatura alla sequenza positiva (art.16 e paraat rated current. The length OL represents the grafo 72.2) ed alla corrente nominale. Il segmento required excitation current. di lunghezza OL rappresenta la corrente di eccitazione richiesta. When the machine operates as a motor, the Quando la macchina funziona come motore la cavoltage drop in the positive sequence armature duta di tensione nella resistenza di armatura alla resistance is laid off downward from the point sequenza positiva viene tracciata verso il basso a E, and point L is laid off to the left from point K. partire dal punto E e il punto L viene individuato a sinistra rispetto al punto K. If the excitation current at rated voltage and Qualora il valore della corrente di eccitazione alla current and zero power-factor is lacking, the tensione e corrente nominali ed a fattore di pofollowing method may be used for its determi- tenza zero non sia conosciuto, si pu usare il senation while using the Swedish diagram. Along guente metodo per la sua determinazione conforthe ordinate axis the voltage drop in axa (see memente al diagramma Svedese. Sullasse delle Clause 31) at rated armature current is added to ordinate si aggiunge alla tensione nominale di arNORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 21 di 58

the rated armature voltage (point H Figure 3). matura la caduta di tensione in axa (art. 31), corrispondente alla corrente nominale di armatura (punto H - Fig. 3). A line parallel to the abscissa axis is drawn form Viene tracciata una retta parallela allasse delle aspoint H to intersect with the no-load character- cisse partendo dal punto H no ad intersecare la istic in point H. From that point, a perpendicu- caratteristica a vuoto nel punto H. Da questo punlar is drawn to the intersection with the abscis- to si abbassa una perpendicolare no ad intersesa-axis (point D - Figure 3). To the right of care lasse delle ascisse (punto D - Fig. 3). Alla point D, vector ifa (length DB) is added along destra del punto D lungo lasse delle ascisse si rithe abscissa-axis (see Clause 31). The excitation porta il vettore ifa (segmento DB) (art. 31). La corcurrent equal to the length OB is the required rente di eccitazione corrispondente alla lunghezza current to be used in drawing the Swedish dia- del segmento OB la corrente richiesta da utilizgram. zare per tracciare il diagramma Svedese.
34

NEGATIVE EXCITATION TEST


The test is conducted with the machine operating under no-load in parallel with the network. The excitation current is steadily reduced to zero, its polarity reversed, and it is then increased up to the moment when the machine slips one pole pitch. The values of the voltage, armature current and excitation current are measured during the test up to the moment when the machine begins to slip.

PROVA DI ECCITAZIONE NEGATIVA


La prova viene effettuate con la macchina funzionante a vuoto in parallelo con la rete. La corrente di eccitazione viene ridotta progressivamente no a zero, la sua polarit viene invertita ed in seguito aumentata no al momento in cui la macchina perde un passo polare. I valori della tensione, della corrente di armatura e della corrente di eccitazione vengono misurati durante la prova no al momento in cui la macchina inizia a perdere il passo.

35

DETERMINATION OF Xq FROM THE NEGATIVE EXCITATION TEST


The determination of Xq (see Clause 6) from the negative excitation test is made using the formula (in per unit or physical values):

DETERMINAZIONE DI Xq MEDIANTE LA PROVA DI ECCITAZIONE NEGATIVA


La determinazione di Xq (art. 6) mediante la prova di eccitazione negativa avviene utilizzando la seguente formula (in valore relativo o assoluto):

ur x q = ( x d ) -----------------ur + ( e ) where: (e) = no-load e.m.f. for the excitation current ifr at which the machine slips one pole pitch; it is determined from the straightened no-load saturation characteristic drawn through the point corresponding to the voltage at the moment of slipping one pole pitch (Figure 7) = voltage at the moment of slipping the pole pitch (Xd) = direct-axis synchronous reactance determined from the same straightened no-load saturation characteristic ur If during the test the armature current (ir) at which the machine slips the pole pitch is measured, xq is determined using the formula: dove: = f.e.m. a vuoto corrispondente alla corrente di eccitazione ifr per la quale la macchina perde un passo polare; viene determinata mediante la caratteristica di saturazione a vuoto linearizzata dallorigine no al punto corrispondente alla tensione al momento della perdita del sincronismo (Fig. 7) ur = tensione al momento della perdita del sincronismo (Xd) = reattanza sincrona diretta determinata mediante la stessa caratteristica di saturazione a vuoto linearizzata Se durante la prova viene misurata la corrente di armatura (ir) in corrispondenza alla quale la macchina perde il passo, xq viene determinata mediante la seguente formula: ur x q = ---ir (e)

Ur - W; X q = ---------3 Ir
NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 22 di 58

The value of xq obtained from this test may, depending upon the value of ur, include saturation. To obtain an unsaturated value, applied voltage usually must be lowered to 0,6 of rated value or lower.
36

Il valore di xq ottenuto mediante questa prova, a seconda del valore di ur, pu includere leffetto della saturazione. Per ottenere un valore non saturo di xq la tensione applicata deve essere normalmente inferiore o uguale a 0,6 volte il valore nominale.

LOW SLIP TEST


During the low slip test, subnormal symmetrical three-phase voltage (0,01 Un to 0,2 Un) is applied to the armature terminals of the machine under test. The voltage should be such that the machine does not pull in. The excitation winding should be open-circuited, the rotor should be driven by a prime-mover at a slip less than 0,01 and for solid rotor machines much less than that value so that the currents induced in the damper circuits during synchronous operation will have negligible inuence on the measurements. During switching on and off of the supply, the excitation winding should be closed (short-circuited or through a discharge resistance) to avoid possible damage. Armature current and voltage and the slip-ring voltage and slip are measured by indicating instruments or recorded by oscillograph. If the residual voltage measured before the test is larger than 0,3 of the supply test voltage, the rotor should be demagnetized. Demagnetizing might be done, for example, by connecting the eld winding to a low-frequency source with current about 0,5 of the no-load rated voltage excitation current of the tested machine and gradually decreasing its amplitude and frequency (the latter if possible).

PROVA A PICCOLO SCORRIMENTO


Durante la prova a piccolo scorrimento, viene applicata ai morsetti di armatura della macchina in prova una tensione trifase simmetrica molto inferiore alla nominale (da 0,01 Un a 0,2 Un). La tensione deve essere tale che la macchina non rischi di andare in sincronismo. Lavvolgimento di eccitazione deve essere aperto ed il rotore trascinato da un motore primo in modo che la macchina ruoti con uno scorrimento minore di 0,01 e, nel caso di macchine a rotore massiccio, con uno scorrimento ancora inferiore a tale valore, cosicch le correnti indotte nei circuiti smorzatori durante il funzionamento asincrono avranno uninuenza trascurabile sulle misure. Durante il transitorio di chiusura e di apertura dellalimentazione, lavvolgimento di eccitazione deve essere chiuso in corto circuito franco o su una resistenza di scarica, per evitare possibili danni allo stesso. La corrente e la tensione dellavvolgimento di armatura, la tensione agli anelli e lo scorrimento devono essere misurati mediante strumenti indicatori o registrati mediante oscillografo. Se la tensione residua della macchina misurata prima della prova maggiore di 0,3 volte la tensione di alimentazione applicata, il rotore deve essere smagnetizzato. La smagnetizzazione pu essere eseguita, per esempio, alimentando lavvolgimento di campo con una sorgente a bassa frequenza e con una corrente di circa 0,5 volte la corrente di eccitazione corrispondente alla tensione nominale a vuoto della macchina in prova, diminuendo poi gradualmente corrente e frequenza (questultima se possibile).

Fig. 7

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 23 di 58

37

DETERMINATION OF Xq FROM THE LOW SLIP TEST


To determine Xq (see Clause 6) from the low slip test, armature current and voltage are measured at maximum excitation winding voltage (Ufo), and Xq is calculated using the formula:

DETERMINAZIONE DI Xq MEDIANTE LA PROVA A PICCOLO SCORRIMENTO


Per determinare Xq (art. 6), mediante la prova a piccolo scorrimento, si devono misurare la corrente e la tensione di armatura in corrispondenza della massima tensione dellavvolgimento di eccitazione (Ufo). Xq viene calcolata usando la seguente formula: u min x q = ---------i max

U min -W; X q = ----------------3 I max


Note If Imax does not coincide with Umin, use in calculations Imax as

a base and its corresponding voltage.

Se Imax non coincide con Umin, nei calcoli preferibile utilizzare Imax e la tensione che corrisponde a tale valore di corrente.

If, during the test, the residual voltage of the machine (Ures) is in the limits of 0,1-0,3 of the supply test voltage, the value of the current is determined using the formula:

Se, durante la prova, la tensione residua della macchina (Ures) compresa nei limiti di 0,1-0,3 volte la tensione di alimentazione applicata, il valore della corrente viene determinato applicando la seguente formula:

I max =

U res 2 2 - W ; I av ------------ 3 X d

i max =

u res 2 2 i av --------- xd

where Iav is the half sum of the two consecutive maxima of the current envelope curve (Figure 8).
Fig. 8

dove Iav la semisomma dei due massimi consecutivi della curva dinviluppo della corrente (Fig. 8).

A check of the measured value may be made by calculating Xd from the same test, using the results of the voltage and current measurements at the time when the voltage of the open-circuit excitation winding is equal to zero and comparing it with its real value. Then,

Un controllo del valore misurato pu essere effettuato calcolando Xd a partire dalla stessa prova, utilizzando le misure di tensione e di corrente rilevate nel momento in cui la tensione dellavvolgimento di eccitazione a circuito aperto pari a zero, e confrontandolo con il suo valore reale. In questo caso,

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 24 di 58

U max -W; X d = ---------------3 I min With a residual voltage less than 0,3 of the supply test voltage, the half sum of the two consecutive minima of the envelope curve represents Imin. The results of Xq measurements from the low slip test may be considered correct only if the value of Xd obtained from this test practically agrees with its value obtained in accordance with Clause 27. Otherwise, the test is repeated at several low values of the slip, followed by extrapolation of Xq values to zero slip. The value of quadrature-axis synchronous reactance obtained from this test practically corresponds to the unsaturated value.

u max x d = ----------i min

Con una tensione residua inferiore a 0,3 volte la tensione di alimentazione applicata, la semisomma dei due minimi consecutivi della curva dinviluppo rappresenta Imin. I risultati di misura di Xq, mediante la prova a piccolo scorrimento, possono essere considerati corretti soltanto se il valore di Xd, ottenuto mediante la stessa prova, coincide praticamente con quello ottenuto conformemente alle indicazioni dellart. 27. In caso contrario la prova deve essere ripetuta pi volte a valori di scorrimento sempre pi bassi, con successiva estrapolazione dei valori di Xq a scorrimento zero. Il valore della reattanza sincrona in quadratura ottenuto mediante questa prova corrisponde praticamente al valore non saturo.

38

ON-LOAD TEST MEASURING THE LOAD ANGLE d


The test is conducted with the machine operating in parallel with the network. The loading of the machine should not be less than 0,5 of the rated active load at rated power-factor. When conducting the test, measurements are made of the armature current (i) and voltage (u), angle j between the voltage and the current (using the two wattmeter method) and load angle d (the internal angle between the terminal voltage and e.m.f.). The load angle may be measured by using the stroboscopic method or any other accurate method.

PROVA A CARICO CON MISURA DELLANGOLO DI CARICOd


La prova viene eseguita sulla macchina funzionante in parallelo con la rete e caricata con una potenza attiva non inferiore a 0,5 volte il valore nominale, con fattore di potenza nominale. Durante la prova si devono eseguire misure della corrente (i) e della tensione (u) di armatura, dellangolo j fra tensione e corrente (utilizzando il metodo dei due wattmetri) e dellangolo di carico d (angolo interno tra la tensione ai morsetti e la f.e.m.). Langolo di carico pu essere misurato usando il metodo stroboscopico o qualsiasi altro metodo di precisione.

39

DETERMINATION OF Xq FROM THE ON-LOAD TEST MEASURING THE LOAD ANGLE


The determination of Xq (see Clause 6) by the method of load angle measurement is made using the formula:

DETERMINAZIONE DI Xq MEDIANTE LA PROVA A CARICO CON MISURA DELLANGOLO DI CARICO


La determinazione di Xq (art. 6), col metodo di misura dellangolo di carico, viene effettuata utilizzando la seguente formula: u tan d x q = ------------------------------------------------------i ( cos j sin j tan d )

U tan d -W; X q = --------------------------------------------------------------3 I ( cos j sin j tan d )

40

SUDDEN THREE-PHASE SHORT-CIRCUIT TEST

PROVA DI CORTO CIRCUITO ISTANTANEO TRIFASE


La prova di corto circuito istantaneo trifase, per la determinazione delle grandezze caratteristiche delle macchine sincrone, viene eseguita alla velocit nominale chiudendo in corto circuito lavvolgimento di armatura mentre la macchina funziona a vuoto alla tensione prevista. Leccitazione della macchina , di norma, fornita dalla propria eccitatrice che deve essere alimentata da una sorgente separaNORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 25 di 58

The sudden three-phase short-circuit test for the determination of synchronous machine quantities is conducted at rated speed. The test is made by applying a short circuit to the armature winding when operating at the desired voltage on no-load. Excitation of the machine is, as a rule, accomplished from its own exciter which must be separately excited. If its own ex-

citer cannot be used, then a separate exciter may be used, but its rated current value must be at least twice the no-load eld current of the tested machine and its armature resistance not greater than that of the main machine exciter. This exciter should be separately excited.

The three phases are to be short-circuited practically simultaneously. The phase contacts should close within 15 electrical degrees of each other. This value can be exceeded on test when the armature d.c. component is not of importance. To measure short-circuit current, use is made of non-inductive shunts, air-cored transformers or suitable current transformers. The latter should be used in dealing with a.c. current components only, and should be chosen so that the initial value of the subtransient component of the short-circuit current is on the straight portion of the transformer characteristic. The air-cored transformer is connected to the oscillograph through an integrating amplier. When it is necessary to determine the maximum aperiodic and periodic values of short-circuit current components only, an integrating oscillographic galvanometer may be used. The total resistance of the measuring instruments and their leads connected into the secondary circuit of current transformers should not exceed the rated values accepted for the given type of transformers. The terminal voltage of the machine, the excitation current and the excitation winding temperature are measured immediately before the short-circuiting. To obtain quantities corresponding to the unsaturated state of the machine, the test is performed at several armature voltages of (0,1-0,4) rated value. The quantities are obtained for each test and plotted against the initial values of a.c. transient or subtransient armature currents. From this relationship, the required quantities are obtained at the rated armature current value. To obtain quantities corresponding to the saturated state of the machine, the test is performed with rated voltage at the terminals of the machine before short-circuiting the armature winding. If the sudden short-circuit test cannot be performed at rated armature voltage, it is recommended that the tests should be conducted at several armature voltages (e.g. 0,3, 0,5 and 0,7 of rated armature voltage), and the quantities determined for each test. They are then plotted against open-circuit voltage before short-circuiting and the approximate rated arNORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 26 di 58

ta. Se non si pu utilizzare la propria eccitatrice, possibile usare una eccitatrice separata il cui valore di corrente nominale deve essere almeno il doppio della corrente di eccitazione a vuoto della macchina in prova e la cui resistenza di armatura non deve essere superiore a quella delleccitatrice principale della macchina. Questa eccitatrice deve essere eccitata da una sorgente separata. Le tre fasi devono essere messe in corto circuito simultaneamente. La chiusura dei contatti di ciascuna fase deve avvenire entro 15 gradi elettrici luno rispetto allaltro. Questo valore pu essere superato in prova quando la componente continua della corrente di armatura trascurabile. Per la misura della corrente di corto circuito si utilizzano shunt antinduttivi, trasformatori senza nucleo o idonei trasformatori di corrente. Questultimi devono essere usati soltanto per la misura delle componenti a c.a. e devono essere scelti in modo che il valore iniziale della componente subtransitoria della corrente di corto circuito sia contenuto nella parte lineare della loro caratteristica. Il trasformatore senza nucleo viene collegato alloscillografo tramite un amplicatore integratore. Quando occorre determinare solo i valori massimi periodici e aperiodici delle componenti della corrente di corto circuito, possibile utilizzare un galvanometro oscillograco integratore. La somma totale delle resistenze degli strumenti di misura e dei loro collegamenti al circuito secondario dei trasformatori di corrente non deve superare i valori nominali ammessi per quel tipo di trasformatore. La tensione ai morsetti della macchina, la corrente di eccitazione e la temperatura dellavvolgimento di eccitazione vengono misurate immediatamente prima della messa in corto circuito. Per ottenere le grandezze corrispondenti allo stato non saturo della macchina, la prova viene eseguita a diverse tensioni di armatura, da 0,1 a 0,4 volte il valore nominale. Le grandezze determinate per ciascuna prova sono riportate su un diagramma in funzione dei valori iniziali delle correnti alternate di armatura transitorie e subtransitorie. Da questo diagramma possibile ricavare le grandezze richieste relative al valore nominale della corrente di armatura. Per ottenere le grandezze corrispondenti allo stato saturo della macchina, la prova deve essere eseguita in corrispondenza del valore di tensione nominale ai morsetti di macchina prima della messa in corto circuito dellavvolgimento di armatura. Se non possibile eseguire la prova di corto circuito improvviso alla tensione nominale di armatura, raccomandabile eseguire prove a diverse tensioni di armatura (per es. 0,3 - 0,5 e 0,7 volte la tensione nominale di armatura) e determinare le grandezze caratteristiche per ciascuna prova. I risultati vengono poi riportati su un diagramma in funzione della tensione a vuoto esistente prima della messa in

mature voltage quantity is found by the extrapolation method. To determine the machine quantities, oscillograms are taken of the armature current in each phase and of the current in the excitation circuit. Oscillograph recording should continue for a + 0 ,2 s after the time interval not less than t d short circuit. The steady values should also be recorded by restarting the oscillogram following the establishment of steady conditions. The nal values for a check shall be measured by instruments. Shorter oscillographic records may be taken if it is known from tests on similar machines that the current value decays as an exponential. The change with time of aperiodic and periodic armature current components in each phase is determined from the three-phase short-circuit oscillograms as an algebraic half-sum and algebraic half-difference of the ordinates of the upper and lower envelopes of the short-circuit current in separate phases, respectively. Armature current periodic component at short circuit is determined as a mean arithmetic value of the periodic component of the current in three phases.
Fig. 9

corto circuito e le grandezze corrispondenti alla tensione nominale di armatura vengono approssimativamente determinate per estrapolazione. Per determinare le grandezze caratteristiche della macchina devono essere registrati gli oscillogrammi della corrente di armatura in ciascuna fase e della corrente di eccitazione. La registrazione oscillograca deve proseguire per + 0 ,2 s dopo la chiuun tempo non inferiore a t d sura del corto circuito. I valori in regime permanente devono ugualmente essere registrati oscillogracamente dopo il raggiungimento di tale condizione. Per controllo, i valori nali in regime permanente devono anche essere misurati con strumenti. Registrazioni oscillograche pi brevi possono essere effettuate qualora, da prove effettuate su macchine similari, risulti che il valore della corrente abbia decremento di tipo esponenziale. La variazione nel tempo delle componenti aperiodiche e periodiche della corrente di armatura in ciascuna fase viene determinata dagli oscillogrammi di corto circuito trifase rispettivamente come semisomma algebrica e semidifferenza algebrica delle ordinate degli inviluppi superiore e inferiore della corrente di corto circuito in ciascuna fase. La componente periodica della corrente di armatura in corto circuito viene determinata come valore medio aritmetico della componente periodica della corrente nelle tre fasi.

To determine the transient ( D i k ) and subtran sient ( D i k ) components, the value of the sustained short-circuit current i () is subtracted from the curve of the armature current periodic component. The remainder, which is the sum of , is plotted on paper with a semi-log D ik + D ik

Per determinare le componenti transitoria ( D i k ) e subtransitoria ( D i k ), occorre detrarre il valore della corrente di corto circuito permanente i () dalla curva di variazione della componente periodica della corrente di armatura. La differenza risultante, che rappresenta la somma di D i k , viene riportata + D ik

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 27 di 58

scale. This plot may be a straight line or a curve. a) When the latter part of this plot is a straight line (corresponding to an exponential), then this line extrapolated to zero time gives the initial value D i k (0) of the transient component of short-circuit current (Figure 9). b) When the latter part of this plot is a curve, the amplitude of the current iA is measured (see Figure 10) at a time OA, where OA is taken as 0.2 s or the time at which subtransient effects become negligible. The time OB is measured at the time at which the current is iB = 1/e iA. The time constant t d is taken as (OB OA) seconds. The straight line through the values of current iB and iA is assumed to represent the equivalent value of D i k and, when it is extrapolated to zero time, it gives the initial value D i k (0) of the transient component of shortcircuit current. The subtransient short-circuit current component is dened as the difference + D ik between the D i k curve and the straight line representing the value of D i k . The variation of the subtransient current component with time is also plotted on the semi-log scale (Figure 9). The aperiodic current components of all the phases are plotted against time on semi-log scale. Extrapolation of these curves to the zero time gives the initial values of the corresponding currents. To nd the greatest possible value of the aperiodic component, the initial values of the aperiodic components of separate phases obtained by extrapolation are laid off as vectors along three radial lines 60 apart, radiating from one origin, the largest of the three vectors being laid off on the middle line. Perpendiculars are drawn through the end of each vector. The vector drawn from the origin to the centre of the triangle formed by the intersections of these perpendiculars represents the largest possible aperiodic component equal to the initial value of the amplitude of the periodic component (Figure 11).

su un foglio con scala semi-logaritmica. Questo graco pu avere andamento rettilineo o curvo. a) Quando la seconda parte di questo graco una linea retta (caso di una esponenziale), lestrapolazione di questa retta al tempo zero d il valore iniziale D i k (0) della componente transitoria della corrente di corto circuito (Fig. 9). b) Quando la seconda parte di questo graco una curva, lampiezza della corrente iA misurata al tempo OA (Fig. 10), preso uguale a 0,2 s o al tempo in cui i fenomeni subtransitori diventano trascurabili. Il tempo OB corrisponde al momento in cui la corrente iB = 1/e iA. La costante di tempo t d presa pari a (OB OA) secondi. Si considera che la linea retta congiungente i punti di corrente iB e iA rappresenti il valore equivalente di D i k e la sua estrapolazione al tempo zero rappre senti il valore iniziale D i k (0) della componente transitoria della corrente di corto circuito. La componente subtransitoria della corrente di corto circuito viene denita come la differenza tra + D ik la curva D i k e la linea retta che rappresenta il valore di D i k . La variazione della componente subtransitoria di corrente in funzione del tempo viene pure riportata su scala semi-logaritmica (Fig. 9). Le componenti aperiodiche di corrente delle tre fasi vengono riportate su un diagramma a scala semi-logaritmica in funzione del tempo. Lestrapolazione di queste curve al tempo zero d i valori iniziali delle correnti corrispondenti. Per determinare il pi elevato valore possibile della componente aperiodica, i valori iniziali delle componenti aperiodiche delle tre fasi, ottenuti per estrapolazione, sono riportati sotto forma di vettori lungo tre linee radiali con angoli di 60 fra loro e uscenti dalla stessa origine, con il pi lungo dei tre vettori tracciato sulla linea mediana. Rette perpendicolari vengono poi tracciate a partire dallestremit di ciascun vettore. Il vettore tracciato dallorigine al centro del triangolo formato dalle intersezioni di queste perpendicolari rappresenta il pi elevato valore possibile della componente aperiodica, pari al valore iniziale dellampiezza della componente periodica (Fig. 11).

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 28 di 58

Fig. 10 Fig. 11

The largest possible value of the aperiodic component of the current may be determined analytically by the formula (in per unit or physical values):

Il massimo valore possibile della componente aperiodica della corrente pu anche essere determinato analiticamente con la seguente formula (in valore relativo o assoluto):

2 2 2 - i a2 + i a3 + i a2 i a3 i a max = -----3 where ia3 is the highest absolute initial value (i.e. regardless of sign) of the aperiodic component of the current found from the test and ia2 is the absolute initial value of the aperiodic current component in either of the two other phases. The function of the periodic component of the excitation current against time is determined from the excitation current oscillogram and is plotted on a semi-log scale. Extrapolation of the curve to zero time gives the initial value of the periodic current component. dove ia3 il valore iniziale assoluto pi elevato (cio indipendentemente dal segno) della componente aperiodica della corrente determinata mediante la prova ed ia2 il valore iniziale assoluto della componente aperiodica della corrente in una qualunque delle altre due fasi. La variazione della componente periodica della corrente di eccitazione in funzione del tempo viene determinata dalloscillogramma della corrente di eccitazione ed tracciata su scala semi-logaritmica. Lestrapolazione al tempo zero della curva cos ottenuta d il valore iniziale della componente periodica della corrente di eccitazione.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 29 di 58

41

DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE SUDDEN THREE-PHASE SHORT-CIRCUIT TEST

DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA DI CORTO CIRCUITO TRIFASE ISTANTANEO
La reattanza transitoria diretta (art. 7) viene determinata mediante la prova di corto circuito istantaneo come rapporto fra la tensione a vuoto, misurata immediatamente prima della messa in corto circuito [u(0)], ed il valore iniziale della componente periodica della corrente di corto circuito, trascurando la componente subtransitoria (Fig. 9): u(0) = ---------------------------------xd (0) i ( ) + D ik

The direct-axis transient reactance (see Clause 7), as determined from the sudden short-circuit test, is the ratio of the no-load voltage, measured immediately before the short-circuit [u(0)] to the initial value of the periodic component of the short-circuit current neglecting the subtransient component (Figure 9):

U(0) = ------------------------------------------------W; Xd 3 [ I ( ) + D I k ( 0 ) ]
41.1

The direct-axis subtransient reactance (see Clause 8), as determined from the sudden short-circuit test, is the ratio of the no-load voltage, measured immediately before the short-circuit, to the initial value of the periodic component of the short-circuit current, obtained from the analysis of the oscillogram (Fig. 9):

La reattanza subtransitoria diretta (art. 8) viene determinata mediante la prova di corto circuito istantaneo come rapporto fra la tensione a vuoto, misurata immediatamente prima della messa in corto circuito, ed il valore iniziale della componente periodica della corrente di corto circuito, ottenuto dallanalisi delloscillogramma (Figura 9): u(0) = --------------------------------------------------------xd (0) + Di (0) i ( ) + D ik k

U(0) -W; = ---------------------------------------------------------------------Xd (0) + DI (0)] 3 [ I ( ) + D Ik k


41.2

The direct-axis transient short-circuit time constant (see Clause 18 and Sub-clause 18.1), as determined from the sudden three-phase short-circuit test, is the time required for the transient armature current component to decrease to 1/e 0,368 of its initial value (but see Clause 40, Item b)). The direct-axis subtransient short-circuit time constant (see Clause 19 and Sub-clause 19.1), as determined from the sudden three-phase short-circuit test, is the time required for the subtransient armature current component to decrease to 1/e 0,368 of its initial value. The armature short-circuit time constant (see Clause 20) is determined as the time required for the excitation current periodic component to decrease to 1/e 0,368 of its initial current. The armature short-circuit time constant (see Clause 20) from the decrease of the aperiodic armature current components in each phase is determined as the average time required for these components to decrease to 1/e 0,368 of their initial value. Any phase whose initial aperiodic component is less than 0,4 of the initial maximum resolved value should be disregarded in determining the armature short circuit time-constant.

La costante di tempo della componente transitoria diretta in corto circuito (art. 18 e paragrafo 18.1) viene determinata mediante la prova di corto circuito trifase istantaneo come il tempo necessario afnch la componente transitoria della corrente di armatura decresca a 1/e 0,368 volte il suo valore iniziale (art. 40, voce b)). La costante di tempo della componente subtransitoria diretta in corto circuito (art. 19 e paragrafo 19.1) viene determinata, mediante la prova di corto circuito trifase improvviso, come il tempo necessario afnch la componente subtransitoria della corrente di armatura decresca a 1/e 0,368 volte il suo valore iniziale. La costante di tempo della componente unidirezionale di armatura in corto circuito (art. 20) viene determinata come il tempo necessario afnch la componente periodica della corrente di eccitazione decresca a 1/e 0,368 volte il suo valore iniziale. La costante di tempo della componente unidirezionale di armatura in corto circuito (art. 20) viene anche determinata, mediante la legge di decremento delle componenti aperiodiche, della corrente di armatura di ciascuna fase, come il tempo medio necessario afnch queste componenti decrescano a 1/e 0,368 volte il loro valore iniziale. Tutte le fasi in cui la componente aperiodica iniziale sia inferiore a 0,4 volte il valore iniziale massimo trovato, non si devono considerare per la determinazione della costante di tempo della componente unidirezionale di armatura in corto circuito.

41.3

41.4

41.5

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 30 di 58

Determination of the armature short-circuit time constant from the decrease of the aperiodic armature current component is permissible, provided the armature current during the sudden short-circuit test is measured by non-inductive shunts.
41.6

La determinazione della costante di tempo della componente unidirezionale di armatura in corto circuito partendo dal decremento della componente aperiodica della corrente di armatura ammessa solo se la corrente di armatura durante la prova di corto circuito istantaneo misurata con shunt antinduttivi. Il massimo valore possibile della corrente iniziale istantanea di corto circuito viene determinato, mediante la prova di corto circuito istantaneo trifase come la somma dei valori delle componenti periodiche ed aperiodiche mezzo ciclo dopo listante del corto circuito. Il valore della componente periodica in questo istante uguale alla somma delle componenti permanente, transitoria e subtransitoria della corrente di corto circuito istantaneo. Queste due ultime componenti sono ricavate direttamente dal diagramma (Fig. 9) per listante corrispondente. Il valore della componente aperiodica viene determinato con la seguente formula (in valore unitario o assoluto):

The largest possible instantaneous initial short-circuit current is determined from the sudden three-phase short-circuit test as the sum of the values of periodic and aperiodic components at a half-cycle after the instant of the short-circuit. The value of the periodic component for this instant is equal to the sum of the sustained, transient and subtransient components of the sudden short-circuit current. The two latter components are taken directly from the diagram (Figure 9) for the corresponding instant. The value of the aperiodic component is determined by the formula (in per unit or physical quantities):

0 ,5 i a = i a max e ---------f ta where: ia max the largest possible value of the aperiodic current component of the sudden short circuit base of natural logarithm the armature short-circuit time constant (see Clause 20) frequency in hertz (cycle per second) 0 ,5 ( ------- corresponds to a half-period) f dove: ia max massimo valore possibile della componente aperiodica della corrente di corto circuito istantaneo base dei logaritmi naturali costante di tempo della componente unidirezionale di armatura in corto circuito (art. 20) frequenza in hertz (cicli al secondo). 0 ,5 ( ------- il tempo corrispondente a un sef miperiodo)

e ta

e ta

42

VOLTAGE RECOVERY TEST


The voltage recovery test after disconnection of a sustained three-phase short-circuit is conducted on a machine running at rated speed with the armature winding short-circuited by a circuit-breaker at the beginning of the test. The machine is operated with the armature winding short-circuited and with excitation current set at a value corresponding to the linear portion of the no-load saturation curve, which as a rule is not higher than 0,7 of rated open-circuit armature voltage, conditions being steady at the instant of operation of the circuit-breaker.

PROVA DI RISTABILIMENTO DELLA TENSIONE


La prova di ristabilimento della tensione dopo linterruzione di un corto circuito trifase permanente viene eseguita sulla macchina funzionante a velocit nominale, con lavvolgimento di armatura cortocircuitato mediante un interruttore automatico allinizio della prova. La macchina viene fatta funzionare con lavvolgimento di armatura in corto circuito e con un valore di corrente di eccitazione corrispondente ad un punto della parte lineare della caratteristica di saturazione a vuoto, che di regola non superiore a 0,7 volte la tensione nominale di armatura a vuoto, essendo la macchina in condizioni di regime allistante di apertura dellinterruttore.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 31 di 58

Quantities obtained from this test will correspond to the unsaturated state of the machine. The requirements for the excitation system are the same as those given in Clause 40. The sustained short circuit should be switched off practically simultaneously in all three phases with the currents being interrupted within 180 electrical degrees, or half a cycle. Oscillographic records (initial part at high speed) of one line voltage recovery and one armature current are required. The difference between the sustained voltage and the voltage determined by the envelope of recovery voltage is plotted on a semi-log scale against time, and then extrapolated to the instant of the switching off of the short circuit (Curve 1, Figure 12). The extrapolation of the straight portion of Curve l to the ordinate gives the initial value of the transient voltage component Du(0). The difference between the voltage determined by Curve 1 and the transient voltage component (Du) gives the subtransient voltage (Du) for the corresponding instants.
Fig. 12

Le grandezze caratteristiche ottenute mediante questa prova corrispondono allo stato di non saturazione della macchina. I requisiti e le precauzioni da osservare per il sistema di eccitazione sono gli stessi di quelli indicati allart. 40. Il corto circuito permanente deve essere interrotto praticamente in modo simultaneo nelle tre fasi e le correnti dovranno essere interrotte entro 180 gradi elettrici, o mezzo ciclo. necessario effettuare le registrazioni oscillograche (la parte iniziale ad alta velocit) del ristabilimento di una tensione di linea e di una corrente di fase di armatura. La differenza tra la tensione in regime permanente ed i valori di tensione determinati dallinviluppo della tensione di ristabilimento viene riportata in scala semi-logaritmica in funzione del tempo e poi estrapolata allistante di apertura del corto circuito (Curva 1, Fig. 12). Lestrapolazione della parte rettilinea della Curva 1 no allasse delle ordinate d il valore iniziale della componente transitoria della tensione Du(0). La differenza tra la tensione determinata dalla Curva 1 e la componente transitoria della tensione (Du) d la componente subtransitoria della tensione (Du) agli istanti corrispondenti.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 32 di 58

43

DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE VOLTAGE RECOVERY TEST

DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA DI RISTABILIMENTO DELLA TENSIONE


La reattanza transitoria diretta (art. 7) viene determinata mediante la prova di ristabilimento della tensione come il rapporto fra la differenza tra la tensione permanente u () ed il valore iniziale della componente transitoria di tensione Du(0), e la corrente di armatura (ik) misurata immediatamente prima dellinterruzione del corto circuito (Fig. 12).

Direct-axis transient reactance (see Clause 7) is determined from the voltage recovery test as the ratio of the difference between the sustained voltage u () and the initial value of the transient voltage component Du(0) to the armature current (ik) measured immediately before the disconnection of the short circuit (Figure 12).

() DU(0) = U ------------------------------------W; Xd 3 Ik

u() Du(0) = -----------------------------------xd ik

43.1

The direct-axis subtransient reactance (see Clause 8) is determined from the voltage recovery test as the ratio of the difference between the sustained voltage u () and the sum of the initial values of transient Du(0) and subtransient Du(0) voltage components of the armature current (ik) measured immediately before the disconnection of the short circuit (Figure 12). U() [DU(0) + DU(0)] -W; Xd = ------------------------------------------------------------------3 Ik

La reattanza subtransitoria diretta (art. 8) viene determinata mediante la prova di ristabilimento della tensione come il rapporto fra la differenza tra la tensione permanente u () e la somma dei valori iniziali delle componenti transitoria Du(0) e subtransitoria Du(0) della tensione, e la corrente di armatura (ik) misurata immediatamente prima dellinterruzione del corto circuito (Fig. 12). () [Du(0) + Du(0)] = u xd ------------------------------------------------------------------ik

43.2

The direct-axis transient open-circuit time constant (see Clause 17) is determined from the voltage recovery test as the time required for the transient voltage component Du to decrease to 1/e 0,368 of its initial value.

La costante di tempo transitoria diretta a circuito aperto (art. 17) viene determinata, mediante la prova di ristabilimento della tensione come il tempo necessario afnch la componente transitoria di tensione Du decresca a 1/e 0,368 volte il suo valore iniziale.

44

APPLIED VOLTAGE TEST WITH THE ROTOR IN DIRECT AND QUADRATURE AXIS POSITIONS WITH RESPECT TO THE ARMATURE WINDING FIELD AXIS
To conduct the test, a.c. voltage at rated frequency is applied to any two line terminals of the armature winding. The excitation winding should be short-circuited. The duration of the voltage application should be limited to avoid serious overheating of solid parts. The rotor is slowly rotated to nd the angular positions corresponding to the maximum and practically zero values of the excitation winding current. The rst position corresponds to the direct-axis, the second to the quadrature-axis. Supply voltage, armature winding current and the power input are measured with the rotor

PROVA CON TENSIONE APPLICATA CON IL ROTORE NELLE POSIZIONI DIRETTA E IN QUADRATURA RISPETTO ALLASSE DEL CAMPO DELLAVVOLGIMENTO DI ARMATURA
Per lesecuzione di questa prova viene applicata a due qualsiasi terminali di linea dellavvolgimento di armatura una tensione alternata alla frequenza nominale. Lavvolgimento di eccitazione deve essere cortocircuitato. La durata di applicazione della tensione deve essere limitata per evitare pericolosi surriscaldamenti delle parti massicce. Il rotore viene fatto ruotare lentamente per trovare le posizioni angolari corrispondenti al valore massimo ed al valore praticamente nullo della corrente nellavvolgimento di eccitazione. La prima posizione corrisponde allasse diretto e la seconda allasse in quadratura. La tensione di alimentazione, la corrente nellavvolgimento di
NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 33 di 58

stationary in these positions. Excitation winding current is determined for the purposes of evaluation of the rotor position (direct-axis or quadrature-axis), therefore to measure it the instrument need not necessarily be of high precision.

If tests cannot be performed at the rated armature current or voltage, the determination of quantities referred to the unsaturated or saturated state of the machine must be done from several tests with different supply voltages (0,2 to 0,7) Un. The quantities are plotted against applied voltage or armature current and the required values are found by extrapolation. For machines with closed or semi-closed armature slots and closed damper winding slots, the supply voltage must not be lower than 0,2 of the rated value.
45

armatura e la potenza assorbita vengono misurate per ciascuna delle due posizioni del rotore. La corrente nellavvolgimento di eccitazione viene rilevata solo allo scopo di valutare la posizione del rotore (secondo lasse diretto o lasse in quadratura), perci non richiesto limpiego di uno strumento di elevata precisione. Se le prove non possono essere eseguite alla corrente o alla tensione nominale di armatura, la determinazione delle grandezze caratteristiche riferite allo stato non saturo o saturo della macchina deve essere effettuata mediante varie prove con differenti tensioni di alimentazione (da 0,2 a 0,7) Un. Le grandezze rilevate sono riportate in funzione della tensione applicata o della corrente di armatura ed i valori richiesti sono ricavati per estrapolazione. Per le macchine con cave di statore chiuse o semichiuse e cave chiuse dellavvolgimento smorzatore, la tensione di alimentazione non deve essere inferiore a 0,2 volte il valore nominale.

DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE APPLIED VOLTAGE TEST WITH THE ROTOR IN DIRECT AND QUADRATURE AXIS POSITIONS WITH RESPECT TO THE ARMATURE WINDING FIELD AXIS

DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA CON TENSIONE APPLICATA CON IL ROTORE NELLE POSIZIONI DIRETTA E IN QUADRATURA RISPETTO ALLASSE DEL CAMPO DELLAVVOLGIMENTO DI ARMATURA
La reattanza subtransitoria diretta (art. 8) viene determinata, mediante la prova con tensione applicata utilizzando la seguente formula:
2 R 2 W Zd d

Direct-axis subtransient reactance (see Clause 8) from the applied voltage test is determined using the formula:
= Xd

where: U = ---- W; Zd 2I

dove: P = ------W; Rd 2 2I

= xd

3 u 3 p 2 r 2 ; z = ------ -- ; r = -- --zd d d 2 i d 2 i2 I valori della tensione U, della corrente I e della potenza assorbita P sono misurati con il rotore nella posizione per la quale si ha la massima corrente nellavvolgimento di eccitazione. La reattanza subtransitoria in quadratura (art. 9) viene determinata, mediante la prova con tensione applicata utilizzando la formula indicata allart. 45 dove il pedice d sostituito dal pedice q. I valori della corrente, della tensione e della potenza assorbita sono misurati con il rotore nella posizione per la quale si ha una corrente praticamente nulla nellavvolgimento di eccitazione.

The values of the voltage U, current I and power input P are measured for the rotor position which gives the maximum excitation winding current.
45.1

Quadrature-axis subtransient reactance (see Clause 9) from the applied voltage test is determined using the formula given in Clause 45 where index d is replaced by index q. The voltage current and power input are measured for the rotor position which gives practically zero excitation winding current.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 34 di 58

46

APPLIED VOLTAGE TEST WITH THE ROTOR IN ANY ARBITRARY POSITION


To conduct the test, a.c. voltage is applied in turn to each pair of the armature winding line terminals of the stationary machine under test. The excitation winding should be short-circuited. It is necessary that the rotor position remains the same for all three applications of test voltage. If necessary, the rotor should be braked. The duration of the voltage application should be limited so as to avoid serious overheating of solid parts. The applied voltage, current and power input to the armature, and the excitation winding current are measured when applying a.c. supply voltage to each pair of the terminals. Requirements for obtaining quantities referred to the unsatured or saturated state of the machine are similar to Clause 44.

PROVA CON TENSIONE APPLICATA CON IL ROTORE IN POSIZIONE ARBITRARIA


Per lesecuzione di questa prova viene applicata una tensione alternata a ciascuna coppia dei terminali di linea dellavvolgimento di armatura della macchina in prova con rotore fermo. Lavvolgimento di eccitazione deve essere in corto circuito. necessario che la posizione del rotore rimanga la stessa per le tre applicazioni successive della tensione di prova. Se necessario, il rotore deve essere bloccato. La durata di applicazione della tensione deve essere limitata per evitare pericolosi surriscaldamenti delle parti massicce. La tensione applicata, la corrente e la potenza assorbita dallindotto, come pure la corrente nellavvolgimento di eccitazione, vengono misurate durante lapplicazione della tensione alternata di alimentazione ad ogni coppia di terminali. I requisiti per ottenere le grandezze caratteristiche riferite allo stato non saturo e saturo della macchina sono analoghi a quelli specicati allart. 44.

47

DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE APPLIED VOLTAGE TEST WITH THE ROTOR IN ANY ARBITRARY POSITION

DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA CON TENSIONE APPLICATA CON IL ROTORE IN POSIZIONE ARBITRARIA
La reattanza subtransitoria diretta (art. 8) viene determinata come segue dalla prova con tensione applicata con il rotore in una posizione arbitraria. Le reattanze tra ciascuna coppia dei terminali di linea dellavvolgimento di armatura x12, x23 e x31 vengono calcolate mediante la formula indicata allart. 45 (sostituendo il pedice d con i pedici 12, 23 e 31 a seconda dei terminali tra cui viene applicata la tensione). La reattanza subtransitoria diretta si calcola poi con la formula (espressa in valore relativo o assoluto):

Direct-axis subtransient reactance (see Clause 8) from the applied voltage test with the rotor in any arbitrary position is determined as follows: The reactances between each pair of the line terminals of the armature winding x12, x23 and x31 are calculated from the formulae given in Clause 45 (replacing subscript d by subscripts 12, 23 and 31 according to the terminals between which voltage is applied). The direct-axis subtransient reactance is then calculated from the formula (in per unit or physical quantities):

= x xd med D x

where:

dove: x 12 + x 23 + x 31 x med = ----------------------------------3

2 - x ( x x 23 ) + x 23 ( x 23 x 31 ) + x 31 ( x 31 x 12 ) D x = -3 12 12 The sign before Dx is determined from the following relations: plus (+), if the maximum of the three measured values of the excitation circuit current corresponds to the largest measured armature reactance; minus (), if the maxiIl segno che precede Dx viene determinato in base alle seguenti regole: pi (+), se il maggiore dei tre valori misurati della corrente nel circuito di eccitazione corrisponde alla maggiore delle reattanze misurate ai terminali di armatura; meno (), se il magNORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 35 di 58

mum of the three measured current values of the excitation circuit corresponds to the smallest measured reactance between a pair of the armature winding line terminals.
47.1

giore dei tre valori misurati della corrente nel circuito di eccitazione corrisponde alla minore delle reattanze misurate tra le differenti coppie dei terminali di linea dellavvolgimento di armatura. La reattanza subtransitoria in quadratura (art. 9) viene determinata, mediante la prova con tensione applicata e con il rotore in una posizione arbitraria, analogamente al metodo descritto allart. 47. Il segno che precede Dx viene determinato in base alle seguenti regole: pi (+), se il minore dei tre valori misurati della corrente nel circuito di eccitazione corrisponde alla maggiore delle reattanze misurate tra le differenti coppie dei terminali di linea; meno () se il minore dei tre valori misurati della corrente nel circuito di eccitazione corrisponde alla minore delle reattanze di armatura misurate.

Quadrature-axis subtransient reactance (see Clause 9) from the stationary impedance test with the rotor in any arbitrary position is determined similarly to the method described in Clause 47. The sign before Dx is determined from the following relations: plus (+), if the minimum of the three measured current values of the excitation circuit corresponds to the largest measured reactance between a pair of armature winding line terminals; minus (), if the minimum of the three measured current values of the excitation circuit corresponds to the smallest measured armature reactance.

48

LINE-TO-LINE SUSTAINED SHORT-CIRCUIT TEST


To conduct the line-to-line sustained short-circuit test, any two line terminals are short-circuited (Fig. 13) and the machine is driven at rated speed by some prime-mover.
Fig. 13

PROVA DI CORTO CIRCUITO PERMANENTE TRA FASE E FASE


Per effettuare la prova di corto circuito permanente tra fase e fase due morsetti qualsiasi di linea vengono cortocircuitati (Figura 13) e la macchina viene trascinata a velocit nominale da un motore primo.

The short-circuit current Ik2, excitation current and the voltage between the open line terminals and one of the short-circuited terminals are measured Uk2. To increase the accuracy of the measurements in the presence of voltage or current harmonics, it is recommended to measure active P and reactive Q power. The measurements are taken at several values of the short-circuit current. To avoid serious overheating of solid parts, the duration of the line-to-line sustained short-circuit test at currents above 0,3 In should be limited to the time required for taking the readings of the instruments.

Vengono misurate la corrente di corto circuito Ik2, la corrente di eccitazione e la tensione Uk2 tra il terminale di linea aperto e uno dei terminali cortocircuitati. Per migliorare la precisione delle misure in presenza di armoniche di tensione o di corrente, si raccomanda di misurare sia la potenza attiva P che la potenza reattiva Q. Le misure vengono effettuate per diversi valori della corrente di corto circuito. Per evitare pericolosi surriscaldamenti delle parti massicce, la durata della prova di corto circuito permanente tra due fasi con correnti superiori a 0,3 In deve essere limitata al solo tempo necessario per la lettura degli strumenti.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 36 di 58

For salient pole machines the current may be increased up to the rated value, if the vibration of the machine does not exceed permissible values. For non-salient pole machines the armature current is usually limited to 0,5 of the rated value.
49

Per le macchine a poli salienti la corrente pu essere aumentata no al valore nominale, purch le vibrazioni della macchina non superino i valori ammissibili. Per le macchine a rotore liscio, la corrente di armatura viene generalmente limitata a 0,5 volte il valore nominale.

DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE LINE-TO-LINE SUSTAINED SHORT-CIRCUIT TEST


Negative sequence reactance (see Clause 10) from the line-to-line sustained short-circuit test is determined using the formulae:

DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA DI CORTO CIRCUITO PERMANENTE TRA FASE E FASE
La reattanza alla sequenza negativa (art. 10) viene determinata mediante la prova di corto circuito permanente tra due fasi utilizzando le formule:

P -W; X 2 = -------------3I 2 k2 This formula applies when voltage or current harmonics may be ignored.

X2 =

p 3 -----i2 k2

Questa formula applicabile solo quando le armoniche di tensione o di corrente possono essere trascurate. p2 u2 1 - -----x 2 = ----- ---------------2 p p + q2 3 Questa formula applicabile quando si debba tener conto delle armoniche di tensione o di corrente. La reattanza alla sequenza negativa viene determinata per ciascuno dei valori misurati di corrente di corto circuito. I valori di prova di X2 vengono riportati su un diagramma in funzione della corrente.
Il valore di X2, ottenuto per una corrente pari a 3 volte la corrente nominale di fase verr assunto come il valore riferito alla corrente nominale.

P2 U2 1 - ------------------- W; X 2 = ----- -----2 P P + Q2 3 This formula applies when the voltage or current harmonics must be considered. Negative sequence reactance is determined for each measured short-circuit current value. On the basis of the test data X2 is plotted against current.
Note The value of X2 when the current equals

3 times the rated phase current will be taken as the rated current value.

49.1

Negative sequence resistance (see Clause 11) from the line-to-line sustained short-circuit test is determined using the formula: 1 Q2 U2 - W; - ------------------ -----R 2 = -----2 Q P + Q2 3 Negative sequence resistance is determined for each measured short-circuit armature current. On the basis of the test data, R2 is plotted against current.
Note The value of R2 when the current equals

La resistenza alla sequenza negativa (art. 11) viene determinata mediante la prova di corto circuito permanente tra due fasi utilizzando la formula: 1 q2 u2 - -----r 2 = ----- ---------------2 q p + q2 3 La resistenza alla sequenza negativa viene determinata per ciascuno dei valori misurati di corrente di armatura in corto circuito. I valori di prova di R2 vengono riportati su un diagramma in funzione della corrente.
Il valore di R2, ottenuto per una corrente pari a 3 volte la corrente nominale di fase viene assunto come il valore riferito alla corrente nominale.

3 times the rated phase current will be taken as the rated current value.

50

NEGATIVE-PHASE SEQUENCE TEST


The test is conducted when the reduced symmetrical voltage (0,02 to 0,2) Un is applied to a

PROVA CON SEQUENZA INVERSA DELLE FASI


La prova si esegue applicando allindotto di una macchina, trascinata a velocit nominale, una tensione sim-

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 37 di 58

machine driven at rated speed connected to an external source of supply with negative-phase sequence, that is, operating as an electromagnetic brake with the slip equal to 2. The excitation winding should be short-circuited. If the residual voltage of the machine under test exceeds 0,30 of the supply voltage, the rotor should be demagnetized before testing the machine (see Clause 37). The voltage and current in all three phases and the supply power are measured during the test.
51

metrica ridotta (da 0,02 a 0,2) Un fornita da una sorgente esterna di alimentazione avente una sequenza di fase inversa, in modo che la macchina funzioni come un freno elettromagnetico con scorrimento uguale a 2. Lavvolgimento di eccitazione deve essere cortocircuitato. Se la tensione residua della macchina in prova supera 0,30 volte la tensione di alimentazione, il rotore deve essere smagnetizzato prima di iniziare la prova (art. 37). Durante la prova vengono misurate le tensioni e le correnti in tutte e tre le fasi e la potenza assorbita.

DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE NEGATIVE-PHASE SEQUENCE TEST

DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA CON SEQUENZA INVERSA DELLE FASI
La reattanza e la resistenza alla sequenza negativa (art. 10 e 11) vengono determinate mediante la prova con sequenza inversa delle fasi utilizzando la formula: P -W R 2 = -----2 3I p r 2 = --2 i

Negative sequence reactance and resistance (see Clauses 10 and 11) are determined from the negative-phase sequence test by the formulae:

X2 =

2 Z2 2 R 2W;

U -W; Z 2 = -------3I u -; z 2 = -i dove: P I U

x2 =

2 z2 2 r 2;

where: P input power I average measured current U average measured voltage applied. Negative sequence reactance and resistance are determined for each measured supply voltage. On the basis of the test data X2 and R2 are plotted against current.
52

potenza assorbita valore medio della corrente assorbita valore medio della tensione applicata.

La reattanza e la resistenza alla sequenza negativa vengono determinate per ciascuno dei valori misurati della tensione dalimentazione. I valori di prova di X2 e R2 vengono riportati su un graco in funzione della corrente.

SINGLE-PHASE VOLTAGE APPLICATION TO THE THREE-PHASE TEST


The test of single-phase voltage application across the terminals of the three phases connected in series or in parallel is conducted with the machine driven at, or in the vicinity of, rated speed. The connections should be arranged so that the current in the three phases at any instant should ow in the same sense, that is from neutral to line terminal or vice versa as dened by zero sequence. The excitation winding is short-circuited. Measurements are taken of the applied voltage, current and power input at several values of supply voltage. The values of the supplied voltage are chosen so that the armature winding
NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 38 di 58

PROVA CON TENSIONE MONOFASE APPLICATA ALLE TRE FASI DI ARMATURA


La prova con tensione monofase applicata alle tre fasi collegate in serie o in parallelo viene eseguita con macchina trascinata alla velocit nominale o ad un valore vicino ad essa. I collegamenti devono essere realizzati in modo tale che ad ogni istante la corrente nelle tre fasi abbia la stessa direzione; cio dal terminale di neutro al terminale di linea o viceversa, come nel caso di sequenza zero. Lavvolgimento di eccitazione deve essere cortocircuitato. Durante la prova si misurano la tensione applicata, la corrente e la potenza assorbita a diversi valori della tensione dalimentazione. I valori della tensione applicata vengono deniti in modo che

current is of the order of the rated value.

la corrente nellavvolgimento di armatura sia dellordine di grandezza del valore nominale.

53

DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE SINGLE-PHASE VOLTAGE APPLICATION TO THE THREE-PHASE TEST

DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA CON TENSIONE MONOFASE APPLICATA ALLE TRE FASI DI ARMATURA
La reattanza e la resistenza alla sequenza zero (art. 12 e 13) vengono determinate mediante la prova con tensione monofase applicata ai terminali di armatura utilizzando la formula:
[ x0 =
2 z2 0 r 0]

The zero sequence reactance and resistance (see Clauses 12 and 13) are determined from the test of single-phase voltage application across the terminals using the formula:
X0 =
2 Z2 0 R 0W;

when the three phases of the winding are connected in series: U - W; Z 0 = ---3I P - W; R 0 = ------2 3I

quando le tre fasi dellavvolgimento sono collegate in serie: 1 u p - -- ; r 0 = --z 0 = -----2 i 3 i quando le tre fasi dellavvolgimento sono collegate in parallelo: u 9p - ; r 0 = ----z 0 = 3 3 -2 i i

when the three phases of the winding are connected in parallel: 3U - W; Z 0 = -----I 3P R 0 = -----W; 2 I

54

LINE-TO-LINE AND TO NEUTRAL SUSTAINED SHORT-CIRCUIT TEST


To conduct the line-to-line and to neutral sustained short-circuit test the armature winding is star connected, two line terminals are short-circuited to neutral, the machine is driven at rated speed and is excited (Figure 14).

PROVA DI CORTO CIRCUITO PERMANENTE TRA DUE TERMINALI DI FASE ED IL NEUTRO


Per effettuare la prova di corto circuito permanente tra due terminali di fase ed il neutro lavvolgimento di armatura viene collegato a stella, con due terminali di linea in corto circuito con il neutro, e la macchina, eccitata, viene fatta ruotare a velocit nominale (Fig. 14).

Fig. 14

Measurements are taken of the voltage from the open terminal to neutral U0 and the current in the connection from the short-circuited terminals to neutral I0.

Durante la prova vengono misurate la tensione U0, tra il terminale aperto ed il neutro, e la corrente I0 nel collegamento tra i terminali di linea in corto circuito ed il neutro.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 39 di 58

To take into account the inuence of harmonics, measurements are taken of active and reactive power. The measurements are taken at several values of the neutral current. The current values and the duration of the test are limited by rotor overheating or vibration.
55

Per tenere conto dellinuenza delle armoniche, si devono misurare la potenza attiva e la potenza reattiva. Le misure vengono effettuate per diversi valori della corrente nel neutro. I valori della corrente e la durata della prova devono essere limitati dal surriscaldamento del rotore o dalle vibrazioni.

DETERMINATION OF QUANTITIES FROM THE LINE-TO-LINE AND TO NEUTRAL SUSTAINED SHORT-CIRCUIT TEST

DETERMINAZIONE DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE MEDIANTE LA PROVA DI CORTO CIRCUITO PERMANENTE TRA DUE TERMINALI DI FASE ED IL NEUTRO
La reattanza alla sequenza zero (art. 12) viene determinata mediante la prova di corto circuito tra due conduttori di fase ed il neutro utilizzando la formula: 3 u0 x 0 = -----------i0 Questa formula applicabile solo quando le armoniche di tensione o di corrente possono essere trascurate. u2 q2 0 x 0 = ----- ---------------q p2 + q2 Questa formula applicabile quando si devono considerare le armoniche di tensione o di corrente. U, P e Q sono rispettivamente i valori misurati della tensione, della potenza attiva e della potenza reattiva. La reattanza alla sequenza zero viene calcolata per diversi valori della corrente del neutro. I valori di prova di X0 vengono riportati in un graco in funzione della corrente del neutro.
Il valore di X0 ottenuto per una corrente uguale a tre volte la corrente nominale di fase verr assunto come come il valore riferito alla corrente nominale.

The zero sequence reactance (see Clause 12) from the line-to-line and to neutral short-circuit test is determined by the formulae: U0 - W; X 0 = ----I0 This formula applies when voltage or current harmonics may be ignored. U2 Q2 0 ------------------W; X 0 = -----Q P 2 + Q2 This formula applies when the voltage or current harmonics must be considered where: U, P and Q are measured values of the voltage, active and reactive power respectively. The zero sequence reactance is calculated for several neutral current values. On the basis of the test data, X0 is plotted against neutral current.
Note The value of X0 when the neutral current equals three times

the rated phase current will be taken as the rated current value.

55.1

The zero sequence resistance (see Clause 13) from the line-to-line and to neutral short-circuit test is determined by the following formula for several neutral current values:

La resistenza alla sequenza zero (art. 13) viene determinata mediante la prova di corto circuito tra due conduttori di fase ed il neutro applicando la seguente formula per diversi valori della corrente del neutro: u2 p2 0 r 0 = ----- ---------------2 p p + q2 I valori di prova di R0 vengono riportati in un graco in funzione della corrente del neutro.
Il valore di R0 ottenuto per una corrente uguale a tre volte la corrente nominale di fase verr assunto come il valore riferito alla corrente nominale.

U2 P2 0 ------------------W; R 0 = -----2 P P + Q2 On the basis of the test data, R0 is plotted against neutral current.
Note The value of R0, when the neutral current equals three times

the rated phase current, will be taken as the rated current value.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 40 di 58

56

DIRECT-CURRENT WINDING RESISTANCE MEASUREMENTS BY THE VOLTMETER AND AMMETER METHOD AND BY THE BRIDGE METHOD
Any d.c. supply (battery, generator, etc.) of required output rating with stable voltage may be used for measuring d.c. resistance by the voltmeter and ammeter method and by the bridge method. The resistance should be measured directly at the winding terminals with the rotor at rest. Armature winding resistance should be measured for each phase separately. If, for some reason, phase resistance cannot be measured directly, the measurements are made between each pair of the line terminals of the armature winding. The current value during the d.c. resistance measurements should be such that the winding temperature rise during the test is not more than 1 K assuming adiabatic heating. To calculate adiabatic heating use formula:
2

MISURE DELLA RESISTENZA IN CORRENTE CONTINUA DI UN AVVOLGIMENTO CON IL METODO VOLTAMPEROMETRICO E CON IL METODO A PONTE
Per la misura della resistenza in corrente continua con il metodo voltamperometrico o con il metodo a ponte si pu usare qualunque sorgente di corrente continua (batteria, generatore, ecc.) di potenza sufciente e a tensione costante. La resistenza deve essere misurata direttamente ai terminali dellavvolgimento con rotore fermo. La resistenza dellavvolgimento di armatura deve essere misurata separatamente per ciascuna fase. Se, per una qualsiasi ragione, non si pu misurare direttamente la resistenza di fase, le misure devono essere eseguite successivamente tra ciascuna coppia di terminali di linea cui fa capo lavvolgimento di armatura. Il valore della corrente durante le misure della resistenza in corrente continua deve essere tale che il riscaldamento, supposto adiabatico, dellavvolgimento durante la prova non sia superiore a 1 K. Per determinare il riscaldamento adiabatico si utilizza la formula:

j DJ = --- gradi al secondo_degrees per second c where: j c current density during test, in amperes per square millimetre constant, equal to 200 for copper and 86 for aluminium dove: j c densit di corrente durante la prova, in A/mm2 costante, uguale a 200 per il rame e 86 per lalluminio

If the winding heating is unknown, the current should not be more than 0,1 of the rated winding current and should be supplied for not longer than 1 min. The time of the measurements should be such that, at the instant of taking instrument readings, their pointers are steady (i.e. transients have disappeared both in the instruments themselves and in the circuits the resistances of which are being measured). The winding temperature during the measurements should be determined by means of built-in or embedded temperature detectors where tted. The thermometers and thermocouples used for measuring the winding temperature should have been in place for not less than 15 min and should be protected from any outside inuence.

Se il calcolo del riscaldamento adiabatico dellavvolgimento non pu essere effettuato, la corrente non deve superare 0,1 volte il valore nominale e non deve essere applicata per oltre 1 minuto. Le misure devono essere effettuate nel momento in cui gli indici degli strumenti sono immobili (cio quando i fenomeni transitori sono scomparsi sia negli strumenti che nei circuiti in cui si misurano le resistenze). Durante la prova della temperatura dellavvolgimento deve essere misurata tramite termorivelatori interni, se previsti. Diversamente i termometri e le termocoppie utilizzati per la misura di temperatura dellavvolgimento devono essere stati posizionati da almeno 15 min e devono essere protetti da tutte le inuenze esterne.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 41 di 58

57

DETERMINATION OF WINDING D.C. RESISTANCE FROM THE DIRECT-CURRENT WINDING RESISTANCE MEASUREMENTS BY THE VOLTMETER AND AMMETER AND BY THE BRIDGE METHODS
To measure the d.c. resistance of the armature or of the excitation winding by the voltmeter and ammeter method, it is recommended to take three to ve readings at various steady values of the current. The winding resistances are calculated from the formula: U - W; R = -I

DETERMINAZIONE DELLA RESISTENZA IN C.C. DI UN AVVOLGIMENTO MEDIANTE LE MISURE CON IL METODO VOLTAMPEROMETRICO E CON IL METODO A PONTE

Per eseguire la misura della resistenza in c.c. dellavvolgimento di armatura o dellavvolgimento di eccitazione con il metodo voltamperometrico, raccomandabile effettuare da tre a cinque letture a differenti valori di corrente a regime. Le resistenze degli avvolgimenti sono calcolate con la seguente formula:

u per lavvolgimento dellindotto_for the armature winding r = 3 -i dove: U I tensione applicata allavvolgimento, in volt corrente nellavvolgimento, in ampere

where: U voltage applied to the winding, in volts I winding current, in amperes The average value is taken for the resistance. In determining the average value, resistances which differ by more than 0,01 from the average per unit value should be disregarded. If resistance measurements are made in turn between each pair of the line terminals of the armature winding, the resistance R1 phase 1 is calculated from the formula (in per unit or physical quantities): for star-connected winding:

Il valore della resistenza viene assunto pari alla media dei risultati. Nella determinazione del valore medio non si devono considerare i risultati di misura che differiscono di oltre il 0,01 rispetto al valore per unit medio. Se la misura della resistenza viene fatta successivamente tra ciascuna coppia dei terminali di linea dellavvolgimento di armatura, la resistenza R1 della fase 1 viene calcolata con la seguente formula (in valore unitario o assoluto): per avvolgimenti collegati a stella:

R 12 + R 31 R 23 R 1 = ------------------------------------ W 2

for delta-connected winding:

per avvolgimenti collegati a triangolo:

R 12 + R 23 R 31 2 R 12 R 23 ------------------------------------ W R 1 = -----------------------------------2 R 12 + R 23 R 31 where R12, R23 and R31 are the resistances measured between terminals 1-2, 1-3 and 2-3.
57.1

dove R12, R23 e R31 sono le resistenze misurate tra i terminali 1-2, 2-3 e 1-3. Per eseguire la misura della resistenza in c.c. dellindotto o dellavvolgimento di eccitazione viene eseguita con il metodo a ponte, necessario effettuare almeno tre letture, cambiando ogni volta lequilibrio del ponte. La resistenza di un avvolgimento di eccitazione deve essere misurata direttamente agli anelli o ai terminali dellavvolgimento in modo da escludere la resistenza delle spazzole e dei loro contatti. Il valore della resistenza viene assunto pari alla media dei risultati. Nella determinazione del valore medio non si devono considerare i risultati di misura che differiscono di oltre il 0,01 rispetto al valore per unit medio.

In measuring the d.c. resistance of the armature or of the excitation winding by the bridge method, it is necessary to take at least three readings, each time disturbing the bridge balance. The resistance should be measured on the slip-rings or winding terminals so that the resistance of the brushes and their contacts is not included. The average value is taken for the resistance. In determining the average value, resistances which differ by more than 0,01 per unit value from the average should be disregarded.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 42 di 58

If resistance measurements are made in turn between each pair of the line terminals of the armature winding, the phase resistances are calculated in accordance with Clause 57.
58

Se le misure di resistenza vengono rilevate successivamente tra ciascuna coppia dei terminali di linea dellavvolgimento di armatura, le resistenze di fase vengono calcolate in conformit allart. 57.

FIELD CURRENT DECAY TEST WITH THE ARMATURE WINDING OPEN-CIRCUITED

PROVA DI DECREMENTO DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE CON LAVVOLGIMENTO DI ARMATURA APERTO


La prova di decremento della corrente di eccitazione con lavvolgimento di armatura aperto viene eseguita con la macchina trascinata alla sua velocit nominale da un motore primo ed eccitata alla tensione nominale, cortocircuitando bruscamente lavvolgimento di eccitazione. Se necessario, lalimentazione dellavvolgimento di eccitazione pu essere aperta entro 0,02 s dal corto circuito. Durante la prova, per limitare la corrente di corto circuito erogata della sorgente di alimentazione in c.c., ammesso collegare un resistore di limitazione della corrente in serie allavvolgimento di eccitazione. Si devono registrare oscillogracamente le tensioni ai terminali dellavvolgimento di armatura, la corrente nellavvolgimento di eccitazione e la tensione agli anelli. La registrazione oscillograca permette la determinazione esatta dellistante dinizio del decremento della corrente di eccitazione (tempo zero) e la determinazione del valore della tensione a tale istante. La differenza tra la tensione transitoria rilevata sulloscillogramma e la tensione dovuta al magnetismo residuo della macchina viene riportata su un diagramma in funzione del tempo ed in scala semi-logaritmica.
MEDIANTE LA PROVA DETERMINAZIONE DI t do DI DECREMENTO DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE CON LAVVOLGIMENTO DI ARMATURA APERTO

The eld current decay test with the armature winding open-circuited is conducted with the machine driven by some prime-mover at rated speed, excited to rated voltage, and suddenly short-circuiting the excitation winding. When necessary, the excitation winding supply source should be disconnected within 0,02 s. When testing machines, a current limiting resistor may be connected in series with its excitation winding to limit the d.c. supply short-circuit current. An oscillogram is taken of the armature winding voltage, the current in the excitation winding and the slip-ring voltage. The latter serves for precise determination of the instant of the starting of eld current decay (zero time) and the determination of the initial voltage value at this moment. The difference between the transient voltage obtained from the oscillogram and the residual voltage of the machine is plotted against time on a semi-log scale.

59

FROM THE FIELD DETERMINATION OF t do CURRENT DECAY TEST WITH THE ARMATURE WINDING OPEN-CIRCUITED

Direct-axis transient open-circuit time constant (see Clause 17) is determined from the eld current decay test as the time required for the voltage difference mentioned in Clause 58 to decrease to 1/e 0,368 of its initial value.

La costante di tempo transitoria diretta a circuito aperto (art. 17) viene determinata, mediante la prova di decremento della corrente di eccitazione come il tempo necessario afnch la differenza di tensione specicata allart. 58 si riduca a 1/e 0,368 volte il suo valore iniziale.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 43 di 58

60

FIELD CURRENT DECAY TEST WITH THE ARMATURE WINDING SHORT-CIRCUITED

PROVA DI DECREMENTO DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE CON LAVVOLGIMENTO DI ARMATURA CORTOCIRCUITATO


La prova di decremento della corrente di eccitazione con lavvolgimento di armatura cortocircuitato viene eseguita con la macchina trascinata alla sua velocit nominale da un motore primo ed eccitata in modo che lavvolgimento di armatura venga percorso dalla sua corrente nominale. Lavvolgimento di eccitazione viena bruscamente cortocircuitato. I limiti di durata e di intensit della corrente di corto circuito dellalimentazione dellavvolgimento di eccitazione sono gli stessi ricordati allart. 58. Viene registrato loscillogramma di una delle correnti di linea e della corrente di eccitazione o della tensione agli anelli collettore. La differenza tra la corrente transitoria di armatura rilevata sulloscillogramma e la corrente dovuta alla tensione residua viene riportata su un diagramma in funzione del tempo e in scala semi-logaritmica.
MEDIANTE LA PROVA DETERMINAZIONE DI t d DI DECREMENTO DELLA CORRENTE DI ECCITAZIONE CON LAVVOLGIMENTO DI ARMATURA CORTOCIRCUITATO

The eld current decay test with the armature winding short-circuited is conducted with the machine driven by a prime-mover at rated speed and with rated armature current owing, and suddenly short-circuiting the excitation winding. The limitation of the duration and the value of the supply source short-circuit current is made in accordance with Clause 58.

An oscillogram is taken of any line current and of the excitation current or slip-ring voltage. The difference between the transient current obtained from the oscillogram and the current due to the residual voltage is plotted against time on a semi-log scale.
61
FROM THE FIELD DETERMINATION OF t d CURRENT DECAY TEST WITH THE ARMATURE WINDING SHORT-CIRCUITED

Direct-axis transient short-circuit time constant (see Clause 18) from the eld decay test is determined as the time required for the current difference mentioned in Clause 60 to decrease to 1/e 0,368 of its initial value.

La costante di tempo della componente transitoria diretta in corto circuito (art. 18) viene determinata mediante la prova di decremento della corrente di eccitazione come il tempo necessario afnch la differenza di corrente specicata allart. 60 si riduca a 1/e 0,368volte il suo valore iniziale.

62

SUSPENDED ROTOR OSCILLATION TEST

PROVA DI OSCILLAZIONE DEL ROTORE SOSPESO


Per eseguire questa prova il rotore viene sospeso a un cavo o a due cavi paralleli in modo tale che il suo asse rimanga in posizione verticale. Facendo ruotare il rotore si provocano oscillazioni intorno allasse dellalbero. Il tempo necessario per effettuare diverse oscillazioni viene registrato e viene calcolata la durata media di un singolo periodo di oscillazione. Nel caso di sospensione a un solo cavo la prova deve essere eseguita due volte, prima con il solo rotore e poi con il rotore provvisto di un volano o di una puleggia aventi momenti dinerzia noti. Lo spostamento angolare del rotore non deve superare 45 nel caso di sospensione ad un solo cavo e 10 nel caso di sospensione a due cavi.

To perform this test, the rotor is suspended on one lament or two parallel laments in such a way as to have its shaft in a vertical position. Turning the rotor produces oscillations about the shaft axis. The time required to make several oscillations is recorded and an average time of one cycle of oscillation is calculated. With one lament suspension, the test is performed twice, with the rotor itself and the rotor together with a ywheel or a pulley, acting as a known ywheel. The unidirectional displacement angle for one-lament suspension should be not more than 45 and for two-lament suspension not more than 10.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 44 di 58

63

DETERMINATION OF t J AND H FROM SUSPENDED ROTOR OSCILLATION TEST

DETERMINAZIONE DI t J E H MEDIANTE LA PROVA DI OSCILLAZIONE DEL ROTORE SOSPESO


Il tempo di accelerazione (art. 21) e la costante dinerzia (art. 22) vengono calcolati mediante la prova di oscillazione del rotore sospeso utilizzando le formule:
2

The acceleration time (see Clause 21) and stored energy constant (see Clause 22) from the string suspended rotor oscillation test are calculated using the formulae:

Jw 3 - 10 s t J = ------Pn Jw 3 - 10 s H = ------2 Sn The formulae are expressed in International System Units. J moment of inertia, in kilogram metre squared pn ------ , angular speed, in radians per sec30 ond rated speed of rotation, in revolutions per minute rated active power, in kilowatts rated apparent power, in kilovoltamperes Le formule sono espresse in Unit del SI (Sistema Internazionale). J momento dinerzia, in chilogrammi per metro quadrato pn ------ , velocit angolare, in radianti al se30 condo velocit nominale di rotazione, in giri al minuto potenza attiva nominale, in kilowatt potenza apparente nominale, in kilovoltampere
2

w
n Pn Sn

w
n Pn Sn

The moment of inertia, when the rotor is suspended by one lament, is calculated using the formula:

Con il rotore sospeso ad un solo cavo, il momento dinerzia si calcola mediante la formula:

T2 2 J = J p ------------------kgm 2 T2 T p and when it is suspended by two laments, using the formula: con il rotore sospeso a due cavi, il momento dinerzia si calcola mediante la formula:

T 2 a 2 mg 2 - ------------kgm J = ---------------2 L (4p) where: Jp known moment of inertia of pulley, in kilogram metre squared g acceleration of free fall, in metres per second squared T time of one cycle or rotor swing, in seconds Tp time of one cycle of rotor swing together with pulley or ywheel, in seconds a L m distance between the points of suspension, in metres length of suspension, in metres rotor mass, in kilograms dove: Jp g T Tp

a L m

momento dinerzia noto della puleggia, in chilogrammi per metro quadrato accelerazione di gravit, in metri al secondo quadrato durata di un periodo di oscillazione del solo rotore, in secondi durata di un periodo di oscillazione del rotore accoppiato alla puleggia o al volano, in secondi distanza tra i punti di ancoraggio della sospensione, in metri lunghezza del cavo, in metri massa del rotore, in chilogrammi

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 45 di 58

64

AUXILIARY PENDULUM SWING TEST

PROVA DI OSCILLAZIONE CON PENDOLO AUSILIARIO


Per lesecuzione di questa prova si ssa rigidamente un pendolo ausiliario (una massa ssata allestremit di una leva) sullalbero della macchina disposto orizzontalmente in un piano ortogonale al suo asse. La massa del pendolo deve essere nota e la pi piccola possibile. Invece di un pendolo ausiliario si pu ssare una massa conosciuta alla periferia del rotore o della puleggia. Il pendolo ausiliario viene spostato di un angolo di circa 5 dalla sua posizione di equilibrio e viene misurata la durata di una oscillazione. Questa prova viene raccomandata nel caso di macchine provviste di cuscinetti a sfere o a rulli.

To perform this test, an auxiliary pendulum (a lever and a mass at the end) is attached in a plane at right angles to the shaft of the machine, placed horizontally. The mass of the pendulum, which is known, should be as small as possible. Instead of an auxiliary pendulum, a known mass may be attached at the circumference of the rotor or pulley. The auxiliary pendulum is displaced at an angle about 5 from its steady position. The time of one swing is measured. This test is recommended for machines provided with ball or roller bearings.
65

DETERMINATION OF t J AND H FROM THE AUXILIARY PENDULUM SWING TEST

DETERMINAZIONE DI t J E H MEDIANTE LA PROVA DI OSCILLAZIONE CON PENDOLO AUSILIARIO


Il tempo daccelerazione (art. 21) e la costante dinerzia (art. 22) vengono calcolate mediante la prova di oscillazione con pendolo ausiliario utilizzando la formula indicata allart. 63. Il momento dinerzia viene calcolato mediante la formula:

The acceleration time (see Clause 21) and stored energy constant (see Clause 22) from the auxiliary pendulum swing test are calculated by the formula, as shown in Clause 63. The moment of inertia is calculated using the formula:

T 2 2 pg J = m p L --------- L kgm 2 4p where: mass of the auxiliary pendulum, in kilomp grams L the distance from the centre of the shaft to the centre of gravity of the pendulum or to the centre of gravity of the mass attached at circumference of rotor or pulley, in metres g acceleration of free fall, in metres per second squared Tp time of one cycle of swing, in seconds dove: mp L massa del pendolo ausiliario, in chilogrammi distanza dallasse dellalbero al centro di gravit del pendolo o al centro di gravit della massa ssata alla periferia del rotore o della puleggia, in metri accelerazione di gravit, in metri al secondo quadrato tempo di un periodo di oscillazione, in secondi

g Tp

66

NO-LOAD RETARDATION TEST


The no-load retardation test is conducted when there is no additional ywheel mass on the shaft of the machine under test. The machine is excited from a separate source and the excitation is unchanged during the test. The machine under test is brought up to overspeed by increasing the supply frequency or by means of a prime-mover provided with a clutch; then the supply is disconnected.

PROVA DI RALLENTAMENTO A VUOTO


La prova di rallentamento a vuoto viene eseguita quando non c alcuna massa o volano supplementare sullalbero della macchina in prova. La macchina viene eccitata mediante una sorgente separata e leccitazione viene mantenuta costante durante tutta la prova. La macchina in prova viene portata in sovravelocit aumentando la frequenza dalimentazione o mediante un adatto motore primo munito di giunto a frizione, quindi viene tolta lalimentazione o viene staccato il motore.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 46 di 58

This test consists of measuring the retardation time Dt when the machine is slowing down between two pre-determined speeds with difference Dw, say from 1,10 to 0,9 per unit or from 1,05 to 0,95 per unit.
67

La prova consiste nel misurare il tempo di rallentamento Dt tra due valori di velocit prestabilite, differenti fra loro di una piccola quantit Dw, comprendente la velocit nominale, ad esempio da 1,10 a 0,9 o da 1,05 a 0,95 in per unit.

DETERMINATION OF t J AND H FROM THE NO-LOAD RETARDATION TEST


Acceleration time of the machine (see Clause 21) and stored energy constant (see Clause 22) from the no-load retardation test are determined using the formulae:

DETERMINAZIONE DI t J E H MEDIANTE LA PROVA DI RALLENTAMENTO A VUOTO


Il tempo di accelerazione della macchina (art. 21) e la costante dinerzia (art. 22) vengono determinati mediante la prova di rallentamento a vuoto mediante le formule:

D t P mech + P Fe - ----------------------------s t J = w n ------Pn Dw

w n D t P mech + P Fe - ------- ----------------------------s H = ----Sn 2 Dw


where: Pmech mechanical losses at rated speed, in kilowatts PFe core losses at rated speed and corresponding value of test voltage, in kilowatts Pn rated active power, in kilowatts dove: Pmech PFe perdite meccaniche alla velocit nominale, in kilowatt perdite nel ferro alla velocit nominale ed alla tensione di prova, in kilowatt potenza attiva nominale, in kilowatt velocit angolare nominale, in radianti al secondo potenza apparente nominale, in kilovoltampere

Pn

wn
Sn

rated angular speed, in radians per second rated apparent power, in kilovoltamperes

wn
Sn

68

ON-LOAD RETARDATION TEST OF MECHANICALLY COUPLED MACHINES WITH THE SYNCHRONOUS MACHINE OPERATING AS A MOTOR
The test is conducted with the machine operating as a motor and supplying a load. The speed of rotation of the unit before disconnecting from the network should be equal to the rated speed. The power input before disconnecting should be not less than 0,6 of the rated power; the power-factor should be close to unity. The excitation of the machine during the test is unchanged. After disconnecting the supply source, the change of speed of the unit during the rst few seconds is determined. The speed-time curve is plotted and a tangent to the initial point of the curve is drawn. This tangent is used to determine the change in speed Dw for the time interval Dt.

PROVA DI RALLENTAMENTO A CARICO DI MACCHINE ACCOPPIATE MECCANICAMENTE CON LA MACCHINA SINCRONA FUNZIONANTE DA MOTORE
La prova viene eseguita con la macchina funzionante da motore che aziona un carico. La velocit di rotazione del gruppo prima del distacco dalla rete deve essere uguale alla velocit nominale. La potenza assorbita prima del distacco non deve essere inferiore a di 0,6 volte la potenza nominale; il fattore di potenza deve essere il pi vicino possibile allunit. Leccitazione della macchina durante la prova deve rimanere costante. Dopo il distacco dalla sorgente di alimentazione si deve determinare la variazione di velocit della macchina durante i primi secondi. Viene quindi tracciata la curva di variazione della velocit in funzione del tempo e la tangente al punto iniziale della curva stessa. Questa tangente viene utilizzata per determinare la variazione di velocit angolare Dw nellintervallo di tempo Dt.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 47 di 58

69

DETERMINATION OF t J AND H OF MECHANICALLY COUPLED MACHINES FROM THE ON-LOAD RETARDATION TEST WITH THE SYNCHRONOUS MACHINE OPERATING AS A MOTOR
The acceleration time (see Clause 21) and stored energy constant (see Clause 22) of the machine together with the load from the on-load retardation test with the machine operating as a motor are determined by the formulae:

DETERMINAZIONE DI t J E H DI MACCHINE ACCOPPIATE MECCANICAMENTE MEDIANTE LA PROVA DI RALLENTAMENTO A CARICO CON LA MACCHINA SINCRONA FUNZIONANTE DA MOTORE
Il tempo di accelerazione (art. 21) e la costante di inerzia (art. 22) della macchina col relativo carico accoppiato vengono determinati mediante la prova di rallentamento a carico con la macchina sincrona funzionante da motore mediante le seguenti formule:

D t P 1 ( P str + P cu ) - ---------------------------------------- s t J = w n ------Pn Dw

w n D t P 1 ( P str + P cu ) - ------- ---------------------------------------- s H = ----Sn 2 Dw


where: P1 power supplied to the motor immediately before disconnection from the network, in kilowatts Pstr+Pcu armature winding losses (stray and copper) immediately before disconnection, in kilowatts wn rated angular speed, in radians per second This method of determination is not very precise.
70

dove: potenza fornita al motore nellistante che precede il suo distacco dalla rete, in kilowatt Pstr+Pcu perdite nellavvolgimento di armatura (addizionali e ohmiche) nellistante che precede il distacco dalla rete, in kilowatt wn velocit angolare nominale, in radianti al secondo P1 Questo metodo di determinazione non molto preciso.

ACCELERATION AFTER A LOAD DROP TEST WITH THE MACHINE OPERATING AS A GENERATOR
The test is conducted with the machine operating as a generator driven by a prime-mover. Before the test, the generator load is xed at 0,1 to 0,2 of the rated load (the power-factor is xed close to unity), the speed regulator of the prime-mover is taken out of service. The excitation of the generator during the test should be unchanged. After a sudden disconnection of the generator from the network the change of speed with time curve is determined. At a speed of about 1,07 to 1,1 rated value, the regulation of prime mover is put in service or steam is cut off. The acceleration curve is plotted. A tangent is drawn to the acceleration curve at the point corresponding to the rated speed of the machine, and the speed change for the time interval is determined.

PROVA DI ACCELERAZIONE DOPO DISTACCO BRUSCO DI CARICO CON LA MACCHINA FUNZIONANTE DA GENERATORE
La prova viene eseguita con la macchina funzionante da generatore trascinata da un motore primo. Prima della prova, il carico del generatore viene ssato a 0,1 - 0,2 volte il carico nominale (il fattore di potenza deve essere mantenuto vicino allunit), il regolatore di velocit del motore primo di trascinamento deve essere disattivato. Leccitazione del generatore deve rimanere costante durante la prova. Dopo il distacco brusco del generatore dalla rete si deve rilevare la variazione di velocit in funzione del tempo. Quando la velocit raggiunge un valore pari a circa 1,07 - 1,1 volte quella nominale, il sistema di regolazione della velocit del motore primo viene attivato oppure si interrompe limmissione del vapore nel motore di azionamento. Si traccia quindi la curva di accelerazione. Viene inoltre tracciata la tangente a detta curva nel punto corrispondente alla velocit nominale della macchina e viene determinata la variazione di velocit nellintervallo di tempo previsto.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 48 di 58

71

DETERMINATION OF t J AND H OF MECHANICALLY COUPLED MACHINES FROM THE ACCELERATION AFTER A LOAD DROP TEST WITH THE MACHINE OPERATING AS A GENERATOR
The acceleration time of the machine and its prime mover (see Clause 21) and stored energy constant (see Clause 22) from the acceleration after the load drop test with the machine operating as a generator are determined using the formulae:

DETERMINAZIONE DI t J E H DI MACCHINE ACCOPPIATE MECCANICAMENTE MEDIANTE LA PROVA DI ACCELERAZIONE DOPO UN DISTACCO BRUSCO DI CARICO CON LA MACCHINA FUNZIONANTE DA GENERATORE
Il tempo di accelerazione della macchina e del suo motore primo (art. 21) e la costante dinerzia (art. 22) vengono determinati mediante la prova di accelerazione dopo un distacco brusco del carico con la macchina funzionante da generatore utilizzando le seguenti formule:

D t P1 - -----s t J = w n ------D w Pn

wn D t P1 - ------- ----- s H = ----2 D w Sn


where P1 is the power supplied by the generator immediately before disconnection from the network in kilowatts This method of determination is not very precise.
72

dove P1 la potenza erogata dal generatore nellistante che precede il distacco brusco dalla rete, in kilowatt Questo metodo di determinazione non molto preciso.

DETERMINATION OF QUANTITIES BY CALCULATIONS USING KNOWN TEST QUANTITIES


, x , t and t are connected The quantities x d d do d with each other by the following relation:

DETERMINAZIONE DI GRANDEZZE MEDIANTE CALCOLI UTILIZZANDO ALTRE GRANDEZZE DETERMINATE DA PROVE


, x , t e t sono tra loro legate Le grandezze x d d do d dalla seguente relazione:

= x t xd td d do This relation is used for determination of x d or t or t d do from the known values of xd and two other quantities.

Questa relazione pu essere utilizzata per la de o t o t terminazione di x d d do mediante i valori noti di xd e di altre due grandezze. La reattanza a sequenza negativa X2 (art. 10) pu (art. 8) essere calcolata conoscendo i valori di X d e X q (art. 9) determinati mediante prove, utilizzando la seguente formula:

72.1

The negative sequence reactance X2 (see (see Clause 10) from the known test of X d Clause 8) and X q (see Clause 9) is calculated by the formula:

+ x xd q X 2 = ----------------2

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 49 di 58

72.2

The positive sequence resistance of the armature winding (see Clause 16) is determined from the known 3I2Ra losses (Pcu) and stray losses in the armature winding (Pstr) measured at rated current in accordance with IEC Publication 34-2: Rotating Electrical Machines, Part 2: Methods for Determining Losses and Efciency of Rotating Electrical Machinery from Tests (Excluding Machines for Traction Vehicles) using the formula: P cu + P sup R 1 = ------------------------,W 3I 2 n This value of R1 corresponds to the winding temperature at which the loss measurements were conducted.

La resistenza alla sequenza positiva dellavvolgimento di armatura (art. 16) viene determinata in base alle perdite ohmiche 3I2Ra, (Pcu) e alle perdite addizionali nellavvolgimento di armatura (Padd), misurate alla corrente nominale in conformit alla Pubblicazione(1) IEC 34-2: Rotating Electrical Machines, Part 2: Methods for Determining Losses and Efciency of Rotating Electrical Machinery from Tests (Excluding Machines for Traction Vehicles) mediante la seguente formula: [ r 1 = P cu + P sup ] Il valore di R1 cos determinato corrisponde alla temperatura dellavvolgimento alla quale sono state misurate le perdite. La costante di tempo darmatura in corto circuito (art. 20) a frequenza nominale fn viene determinata mediante i valori noti di X2 (art. 10) e di Ra (art. 15), ricavati da prove, mediante la seguente formula:

72.3

Armature short-circuit time constant (see Clause 20) at rated frequency fn from the known test values of X2 (see Clause 10) and Ra (see Clause 15) is calculated using the formula :

x2 -s t a = --------------2 p fn ra
Note Use a saturated value of x2.

Usare il valore saturo di x2.

(1)

Vedi Norma CEI 2-6.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 50 di 58

Tab. I

Test methods and cross-reference table


Denizioni (art. e paragra)
Denitions (clauses and sub-clauses)

Tabella dei metodi di prova e dei riferimenti


Metodi di prova (art.)
Test methods (clauses)

Grandezza
Quantity

Titoli della prova


Name of test

Valore saturo o non saturo


Saturated or unsaturated value

Osservazioni
Remark

Xd

4, 27

No-load saturation and three-phase short-circuit test

Prova di saturazione a vuoto e prova di corto circuito trifase permanente 25, 26 Prova di saturazione a vuoto e prova di corto circuito trifase permanente 25, 26

Non saturo
Unsaturated

Kc

5, 27.1

No-load saturation and three-phase short-circuit test

Saturo 6, 35 Xq Prova di eccitazione negativa


Negative excitation test

34

Saturated

Non saturo
Unsaturated

Preferibile
Preferred

37 39

Prova a piccolo scorrimento


Low slip test

36

Non saturo
Unsaturated

Prova a carico con misura dellangolo di 38 carico


On-load test by measuring the load angle

Saturo
Saturated

Non saturo 7, 41
Xd

Sudden three-phase short-circuit test

Prova di corto circuito istantaneo trifase 40 Prova di ristabilimento della tensione

Unsaturated

Preferibile
Preferred

Saturo
Saturated

43

Voltage recovery test

42

Non saturo
Unsaturated

Non saturo 8, 41.1


Sudden three-phase short-circuit test

Prova di corto circuito istantaneo trifase 40 Prova di ristabilimento della tensione

Unsaturated

Preferibile
Preferred

Saturo
Saturated

43.1

Voltage recovery test

42

Non saturo
Unsaturated

Xd

45

Prova con tensione applicata con il rotore nella posizione diretta e in quadratura rispetto allasse del campo dellavvolgimento di armatura
Applied voltage test with the rotor in the direct and quadrature axis positions with respect to the armature winding eld axis

Non saturo 44
Unsaturated

(Saturo)
(Saturated)

47

Prova con tensione applicata con il rotore in posizione arbitraria


Applied voltage test with the rotor in any arbitrary position

Non saturo 46
Unsaturated

(Saturo)
(Saturated)

9, 45.1
Xq

Prova con tensione applicata con il rotore nella posizione diretta e in quadratura rispetto allasse del campo dellavvolgimento di armatura
Applied voltage test with the rotor in the direct and quadrature axis positions with respect to the armature winding eld axis

Non saturo 44
Unsaturated

(Saturo)
(Saturated)

47.1

Prova con tensione applicata con il rotore in posizione arbitraria


Applied voltage test with the rotor in any arbitrary position

Non saturo 46
Unsaturated

(Saturo)
(Saturated)

X2

10, 49

Prova di corto circuito permanente tra fase e fase


Line-to-line sustained short-circuit

48

Non saturo
Unsaturated

Preferibile
Preferred

11, 49.1 R2 51

Prova di corto circuito permanente tra fase e fase


Line-to-line sustained short-circuit

48 50

Non saturo
Unsaturated

Preferibile
Preferred

Prova di rotazione inversa


Negative-phase sequence

Non saturo
Unsaturated
Continua_Continued

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 51 di 58

Continua_Continued

Grandezza
Quantity

Denizioni (art. e paragra)


Denitions (clauses and sub-clauses)

Titoli della prova


Name of test

Metodi di prova (art.)


Test methods (clauses)

Valore saturo o non saturo


Saturated or unsaturated value

Osservazioni
Remark

12, 53 X0 55

Prova con tensione monofase applicata alle tre fasi


Single-phase voltage application to the three phases

52

Non saturo
Unsaturated

Preferibile
Preferred

Prova di corto circuito permanente tra due terminali di fase e il neutro


Line-to-line and to neutral sustained short-circuit

54

Non saturo
Unsaturated

13, 53 R0 55.1

Prova con tensione monofase applicata alle tre fasi


Single-phase voltage application to the three phases

52

Non saturo
Unsaturated

Preferibile
Preferred

Prova di corto circuito permanente tra due terminali di fase e il neutro


Line-to-line and to neutral sustained short-circuit

54

Non saturo
Unsaturated

Xp

14, 30

Prova di saturazione a vuoto, di corto circuito trifase permanente e di sovraeccitazione con fattore di potenza zero
No-load saturation, sustained three-phase short-circuit and over-excitation test at zero power-factor

25, 26, 28

Ra Rf

15, 57, 57.1

Misura con metodo volt-amperometrico 56 o a ponte


Ammeter-voltmeter or bridge

15, 57, 57.1

Misura con metodo volt-amperometrico 56 o a ponte


Ammeter-voltmeter or bridge

Rl

16

Calcolo della resistenza alla sequenza positiva dellavvolgimento di armatura


Positive sequence armature winding resistance

72.2

Vedere Pubbl. IEC 34-2 (CEI 2-67


See IEC Publication 34-2

17, 59
tdo

Prova di decremento della corrente di eccitazione con avvolgimento di armatura aperto


Field current decay with armature winding open

58

Preferibile
Preferred

43.2 18, 41.2


td

Prova di ristabilimento della tensione


Voltage recovery

42 40 Preferibile
Preferred

Prova di corto circuito istantaneo trifase


Sudden three-phase short-circuit

61

Prova di decrementodella corrente di eccitazione con avvolgimento di armatura in corto circuito


Field current decay with armature winding short-circuit

60

td

19, 41.3 20

Sudden three-phase short-circuit Sudden three-phase short-circuit

Prova di corto circuito istantaneo trifase 40 Prova di corto circuito istantaneo trifase 40
Continua_Continued

ta

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 52 di 58

Continua_Continued

Grandezza
Quantity

Denizioni (art. e paragra)


Denitions (clauses and sub-clauses)

Titoli della prova


Name of test

Metodi di prova (art.)


Test methods (clauses)

Valore saturo o non saturo


Saturated or unsaturated value

Osservazioni
Remark

21, 63 65 67 tJ 69

Suspended rotor oscillation

Prova di oscillazione del rotore sospeso 62 Prova di oscillazione con pendolo ausiliario 64 66

Auxiliary pendulum swing

Prova di rallentamento a vuoto


No-load retardation

Prova di rallentamento a carico con la macchina sincrona funzionante come motore


On-load retardation - the synchronous machine operating as a motor

68

71

Prova di accelerazione dopo un distacco brusco di carico con la macchina 70 funzionante come generatore
Acceleration after a load drop - the machine operating as a generator

22, 63 65 67 H 69

Prova di oscillazione del rotore sospeso


Suspended rotor oscillation

62 64 66

Prova di oscillazione con pendolo ausiliario


Auxiliary pendulum swing

Prova di rallentamento a vuoto


No-load retardation

Prova di rallentamento a carico con la macchina sincrona funzionante come motore


On-load retardation - the synchronous machine operating as a motor

68

71

Prova di accelerazione dopo un distacco brusco di carico con la macchina 70 funzionante come generatore
Acceleration after a load drop - the machine operating as a generator

23, 23.1 ifn

Misura diretta
Direct measurement

Preferibile
Preferred

Mediante diagramma :
Phasor diagram:

di Potier
Potier

31 32 33 25, 31

Mediante diagramma Mediante diagramma 24 DUn 24.1 Misura diretta


Direct measurement

ASA Svedese
Swedish

Determinazione a partire dalla caratteristica di saturazione a vuoto e dal valore noto di ifn conosciuto
By diagram from the no-load saturation characteristic and known ifn

32, 33

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 53 di 58

APPENDIX/APPENDICE

UNCONFIRMED TEST METHODS FOR DETERMINING SYNCHRONOUS MACHINE QUANTITIES FROM TESTS
Delete Appendix A.

METODI DI PROVA NON CONVALIDATI PER LA DETERMINAZIONE,MEDIANTE PROVE, DELLE GRANDEZZE CARATTERISTICHE DELLE MACCHINE SINCRONE
Cancellare lAppendice A.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 54 di 58

Reference list
This reference list shows the use of some new methods included in this appendix for determining quantities and characteristics of synchronous machines. It is not intended to be a complete list of literature on the subject or to establish authorship.
[1]

Lista dei riferimenti bibliograci


Questa lista dei riferimenti bibliograci riporta luso di alcuni nuovi metodi inclusi in questa appendice per la determinazione delle grandezze e delle caratteristiche delle macchine sincrone. Lintenzione non quella di fornire una lista completa di pubblicazioni in materia n di stabilire delle paternit. Determination of synchronous machine constants by test (Reactances, Resistances and Time Constants), Tr. AIEE, v. 50, N. 4, 1931, p. 1331. Transient performance of electric power systems, 1950, New York. Calculating a.c. machine transients using frequency characteristics, Electrichestvo, 1960, N. 4, pp. 30-37. The application of the frequency response method to electrical machines, Proceedings of the IEE, Part C, Volume 103, 1956, N. 4, pp. 378-791. A study of transients in turbogenerators by the method of frequency characteristics, Electrichestvo, 1964, N. 2, pp. 42-48. Turbogenerator frequency characteristics determined experimentally, Electrichestvo, 1963, N. 10, pp. 14-22. Determination of synchronous machine frequency characteristics, Electrichestvo, 1962, N. 1., pp. 29-36. Determining starting characteristics of synchronous motors, Electrichestvo, 1964, N. 6, pp. 63-68. Transients in synchronous machines with damper rotor winding, Electrichestvo, 1954, N. 7, pp. 10-15. Operational impedances of turbogenerators with solid rotors, Pr. IEE, 1963, v. 110, N. 12, p. 2185. Analysis of the fundamental parameters of the synchronous machines with consideration of their measurement, Przeglad Elektrotechniczny, 1962, v. XXXVIII, N. 1, pp. 14-20. Structural schemes and frequency response characteristics of a.c. machines, Papers IAAC, 1960. Frequency characteristics of synchronous machines, Electrotechnicky Obzor, 1964, v. 53, N. 2, pp. 65-73. Block diagrams and transfer functions of the synchronous machine, Trans IEEE, paper 66-129 (PAS-85, N. 9, pp. 952-959). Determination of frequency response characteristic of synchronous machines with help of direct current, Bull. ASE, v. 56, 1965, N. 21-26, October. A new method of determining q-axis quantities of a synchronous machine, ETZ A, vol. 86, 1965, pp. 561-568. Testing of electrical machines, published by Energia, 1968. A method of measuring self-inductances applicable to large electrical machines, Pr. IEE, Part A, April 1959, v. 1, 106, n. 26. Quantities of a. c. electrical machines, published by Nauka, 1965.

S.H. Wright R. Rudenberg E. J. Kazovski S. K. Sen and B. Adkins E. J. Kazovski and G. G. Ragozin E. J. Kazovski and G. G. Ragozin N. L. Sokolov and B. I. Kirkin B. I. Kirkin and L. S. Lindorf L. G. Mamikoniants P. Bharali and B. Adkins W. Paczek

[2] [3]

[4]

[5]

[6]

[7]

[8]

[9]

[10]

[11]

[12]

L. Hannakan Z. Zoubeck I. M. Canay I. M. Canay

[13]

[14]

[15]

[16]

I. M. Canay G. C. Gervais J. C. Prescott and A. K. EL-Kharashi J. B. Danilevich, V. V. Dombrovski, E. J. Kazovski K. Fork

[17] [18]

[19]

[20]

Messtechnische Grundlage zur Berechnung von Ausgleichsvorgngen der Synchronmaschinen, ETZ-A, v. 88 (1967), n. 3, p. 65-69.

[21]

IEEE Committee Report Recommended phasor diagram for synchronous machines, PAS-88, 1969, N. 11, pp. 1593-1611.

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 55 di 58

ANNEX/ALLEGATO

normative ZA normativo

Normative References to International Publications with their corresponding European Publications


This European Standard incorporates by dated or undated reference, provisions from other publications. These normative references are cited at the appropriate places in the text and the publications are listed hereafter. For dated references, subsequent amendments to or revisions of any of these publications apply to this European Standard only when incorporated in it by amendment or revision. For undated references the latest edition of the publication referred to applies (including amendments).

Riferimenti normativi alle Pubblicazioni Internazionali con le corrispondenti Pubblicazioni Europee


La presente Norma include, tramite riferimenti datati e non datati, disposizioni provenienti da altre Pubblicazioni. Questi riferimenti normativi sono citati, dove appropriato, nel testo e qui di seguito sono elencate le relative Pubblicazioni. In caso di riferimenti datati, le loro successive modiche o revisioni si applicano alla presente Norma solo quando incluse in essa da una modica o revisione. In caso di riferimenti non datati, si applica lultima edizione della Pubblicazione indicata (modiche incluse).
Quando la Pubblicazione Internazionale stata modicata da modiche comuni CENELEC, indicate con (mod), si applica la corrispondente EN/HD. EN/HD Data
Date

Note When an international publication has been modied by

common modications, indicated by (mod), the relevant EN/HD applies.

Pubbl. IEC
IEC Publication

Data
Date

Titolo
Title

Norma CEI
CEI Standard

IEC 51

Direct acting indicating analogue series electrical-measuring instruments and their accessories

EN 60051

series

Vedi Norme del CT 85

Fine Documento

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 56 di 58

NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Pagina 57 di 58

La presente Norma stata compilata dal Comitato Elettrotecnico Italiano e benecia del riconoscimento di cui alla legge 1 Marzo 1968, n. 186. Editore CEI, Comitato Elettrotecnico Italiano, Milano - Stampa in proprio
Autorizzazione del Tribunale di Milano N. 4093 del 24 luglio 1956 Responsabile: Ing. E. Camagni

2 Macchine rotanti
CEI EN 60034-1 (CEI 2-3) Macchine elettriche rotanti Parte 1: Caratteristiche nominali e di funzionamento CEI 2-6 Macchine elettriche rotanti - Metodi di determinazione, mediante prove, delle perdite e del rendimento CEI EN 60034-6 (CEI 2-7) Macchine elettriche rotanti Parte 6: Metodi di raffreddamento (Codice IC) CEI 2-8 Macchine elettriche rotanti Parte 8: Marcatura dei terminali e senso di rotazione delle macchine rotanti CEI 2-9 Macchine con tensione nominale compresa fra 5 e 24 kV - Prove di isolamento delle barre e delle matasse CEI 2-10 Metodi di prova per la misura delle caratteristiche fisiche dei materiali delle spazzole per macchine elettriche CEI 2-13 Macchine elettriche rotanti - Misura delle perdite con il metodo calorimetrico CEI EN 60034-7 (CEI 2-14) Macchine elettriche rotanti Parte 7: Classificazione delle forme costruttive e dei tipi di installazione CEI EN 60034-12 (CEI 2-15) Macchine elettriche rotanti Parte 12: Caratteristiche di avviamento dei motori asincroni trifase a gabbia, ad una sola velocit, a 50 Hz e per tensioni di alimentazione inferiori o uguali a 690 V CEI EN 60034-5 (CEI 2-16) Classificazione dei gradi di protezione degli involucri delle macchine elettriche rotanti CEI 2-17 Macchine elettriche rotanti Parte 15: Livelli di tensione di tenuta ad impulso delle macchine rotanti a corrente alternata con bobine statoriche preformate. CEI 2-18 Guida per limpiego e lesercizio di macchine sincrone a rotore liscio raffreddate in idrogeno CEI 2-19 Dimensioni delle spazzole e dei portaspazzole per macchine elettriche CEI EN 60276 (CEI 2-20) Definizioni e nomenclatura per spazzole di carbone, portaspazzole, commutatori e collettori ad anello CEI EN 60034-16-1 (CEI 2-21) Macchine elettriche rotanti Parte 16: Sistemi di eccitazione per macchine sincrone Capitolo 1: Definizioni CEI EN 60034-3 (CEI 2-22) Macchine elettriche rotanti Parte 3: Prescrizioni specifiche per macchine sincrone a rotore liscio (turboalternatori) CEI 2-23 Macchine elettriche rotanti Parte 14: Vibrazioni meccaniche di macchine con altezza dasse uguale o superiore a 56 mm. Misura, valutazione e limiti della intensit di vibrazione CEI EN 60034-9 (CEI 2-24) Macchine elettriche rotanti Parte 9: Limiti di rumore CEI EN 60034-18-1 (CEI 2-25) Macchine elettriche rotanti Parte 18: Valutazione funzionale dei sistemi di isolamento Sezione 1: Principi direttivi generali CEI EN 60034-18-21 (CEI 2-26) Macchine elettriche rotanti Parte 18: Valutazione funzionale dei sistemi di isolamento Sezione 21: Procedure di prova per avvolgimenti a filo Valutazione termica e classificazione CEI EN 60034-18-31 (CEI 2-27) Macchine elettriche rotanti Parte 18: Valutazione funzionale dei sistemi di isolamento Sezione 31: Procedure di prova per avvolgimenti preformati Valutazione termica e classificazione di sistemi di isolamento utilizzati in macchine fino a 50 MVA e 15 kV, estremi inclusi CEI EN 60034-22 (CEI 2-28) Macchine elettriche rotanti Parte 22: Generatori a corrente alternata per gruppi elettrogeni azionati da motori a combustione interna a pistoni

Lire NORMA TECNICA CEI EN 60034-4:1998-05 Totale Pagine 68

138.000

Sede del Punto di Vendita e di Consultazione 20126 Milano - Viale Monza, 261 tel. 02/25773.1 fax 02/25773.222 E-MAIL cei@ceiuni.it