Sei sulla pagina 1di 5

Vibrazione trave semplicemente appoggiata

Luce di calcolo L 5.00

Modulo di elasticità E 210,000,000,000

Momento d'inerzia I 0.00001317

Combinazione "frequente" di progetto:

Peso trave G1 250

Carico permanente G2 400

Azione variabile Qk1 2,500

Coefficiente di combinazione dell'azione variabile ψ11 0.75

Peso per unità di lunghezza: 2525.0

Massa per unità di lunghezza µ 257.39

Periodi e frequenze dei primi 5 modi di vibrare:

T1 = 0.154 s f1 = 6.5 Hz > 5,0 Hz


T2 = 0.038 s f2 = 26.1 Hz
T3 = 0.017 s f3 = 58.6 Hz
T4 = 0.010 s f4 = 104.2 Hz
T5 = 0.006 s f5 = 162.8 Hz
m

N/m2 2,100,000 kg/cm2

m4 1,317 cm4

N/m 25 kg/m

N/m 40 kg/m

N/m 250 kg/m

N/m 252.5 kg/m

Ns2/m2 25.74 kg s2/m2

OK Anche se i fenomeni vibrazionali non comportano un abbassamento della sicurezza


strutturale, tranne che per i particolari di risonanza, risulta evidente che le oscillazioni marcat
provocano sensazioni di disagio e insicurezza in colui che transita su una passerella. Le
vibrazioni indotte sulle strutture devono avere frequenze sufficientemente lontane dalle bass
frequenze fastidiose percepite dagli utenti. A questo scopo il riferimento progettuale può
essere quanto indicato nelle NTC 2018 al paragrafo 4.2.4.2.3 “Stato limite di vibrazioni”,
dove, nel caso di solai caricati con il transito regolare di persone, viene indicato che la
frequenza naturale più bassa della struttura del solaio (nel caso delle passerelle l’impalcato)
non deve essere in generale minore di 3 Hz. In strutture con passaggio ritmico come le
passerelle, assicurare una frequenza naturale non minore di 5 cicli/s garantisce il comfort
dell’utente.
Le travi di sostegno del grigliato delle passerelle sono IPE300 semplicemente appoggiate agli
estremi su una luce di 10 m.

Luce di calcolo L=10 m


Modulo di elasticità E = 210.000.000.000 N/m2
Momento d’inerzia I = 0,00008356 m4
Massa per unità di lunghezza μ = (422+350x0,8+2500x0,8x0,3)/9,81 = 132,7 Ns2/m2
Periodi e frequenze dei primi 5 modi di vibrare:
T1 = 0,175 s f1 = 5,71 Hz
T2 = 0,044 s f2 = 22,85 Hz
T3 = 0,019 s f3 = 51,41 Hz
T4 = 0,011 s f4 = 91,39 Hz
T5 = 0,007 s f5 = 142,80 Hz
La frequenza minore è superiore ai 5 cicli/s.
mento della sicurezza
dente che le oscillazioni marcate
ita su una passerella. Le
ientemente lontane dalle basse
ferimento progettuale può
Stato limite di vibrazioni”,
e, viene indicato che la
o delle passerelle l’impalcato)
ssaggio ritmico come le
cicli/s garantisce il comfort

emplicemente appoggiate agli


/9,81 = 132,7 Ns2/m2