Sei sulla pagina 1di 4

Le sfere del YIG fatte con il granato di Ittrio-Ferro (sfere di YIG) servono come filtri sintonizzabili magneticamente.

Il granato di Ittrio-Ferro (YIG) un genere di granato sintetico, con composizione chimica Y3Fe2 (FeO4) 3, o Y3Fe5O12. un materiale ferromagnetico con temperatura di Curie 550 K. Nel YIG, i cinque ioni di ferro occupano due ottaedri e tre luoghi di tetraedro, con gli ioni di yttrium coordinati da otto ioni di ossigeno in un cubo irregolare. Gli ioni di ferro nei due luoghi di coordinazione esibiscono rotazioni diverse, dando luogo a comportamento magnetico. Sostituendo gli specifici luoghi con elementi di terre rare, per esempio, possono essere ottenute propriet magnetiche interessanti. Il YIG ha costante di Verdet alta (rotazione del piano di polarizzazione di unonda durante lattraversamento di un materiale paramagnetico trasparente e soggetto a campi magnetici paralleli alla direzione del flusso dellonda) che applicata all'effetto di Faraday, un fattore Q alto nelle frequenze delle microonde (1000), inoltre l'assorbimento di lunghezze d'onda infrarosse su a 600 nm basso, trasparente per lunghezze d'onda infrarosse ligth pi di 600 nm e linewidth molto piccolo in risonanza di rotazione di elettrone. Queste propriet sono utili per le esigenze del MOI (formazione d'immagini ottica e magnetica) in superconduttore. YIG applicato nel campo delle microonde (es. sono i filtri YIG, e gli oscillatori), nel campo ottico, e magneto-ottico. Trova applicazione anche nel laser allo stato solido in rotatori di Faraday, nel campo dellarchiviazione dati e nelle varie applicazioni di ottica non lineare. ************************ Le sfere del granato di Ittrio-Ferro (sfere YIG) servono come sintonia magnetica per filtri e risonatori per le frequenze delle microonda. Questi filtri sono usati per il loro alto fattori di Q. Una sfera fatta da un solo cristallo di granato di yttrium-Iron sintetico, si comporta come un risonatore. Queste sfere sono sull'ordine di 0.5 mm in diametro e sono fatte da cubi (forma del cristallo di granato YIG) leggermente pi grandi del materiale suddetto, come fatto nei prodotti di gioielleria. In un filtro, le sfere sono montate su una striscia di ceramica, ogni sfera avvolta da una piccola spira a forma di U generando un accoppiamento magnetico dentro e fuori della sfera. Nel filtro di cui sopra, un campo prodotto da un'elettrocalamita cambia la frequenza di risonanza delle sfere , permettendo il passaggio alle frequenze di risonanza delle sfere YIG. Il vantaggio di questo tipo di filtro che il granato pu essere accordato su una serie di frequenza molto larga variando la forza del campo magnetico. Dei filtri possono essere accordati da 3 GHz su a 50 GHz.Il filtro fatto con YIG di solito consiste di molti stadi accoppiati, ogni stadio consiste di una sfera ed un paio di spire separate.

Il contributo prodotto dalla bobina di campo orientato da un lato verso langolo destro, mentre laltro investe la sfera del cristallo YIG. Le due spire sono disposte ortogonali tra loro e sono accoppiate solo dalla caratteristica ferromagnetica delle sfere YIG quando questa stimolata dalla frequenza di risonanza (che dipende dal campo magnetico prodotto da un elettromagnete e dalle dimensioni della sfera). I filtri di YIG sono usati spesso come preselettori . Filtri di YIG accordati da una corrente di sweep sono usati in analizzatori di spettro. Il YIG anche impiegato negli oscillatori a microonde, dove la sfera si comporta come un elemento di sintonizzazione della frequenza. La sferetta del YIG accoppiata ad un amplificatore che offre la reazione feedback richiesta per le oscillazioni.[

FATTORE Q
La figura rappresenta lenergia in gioco durante lo stato di costante oscillazione in funzione della frequenza di oscillazione.

La larghezza di banda, df di un oscillatore mostrata su un grafico di energia contro frequenza. Il fattore Q dell'oscillatore ( o filtro), f0 / df. Pi alto il Q pi stretta ed acuta la curva e df si riduce. In fisica ed ingegneria il fattore di qualit o il fattore di Q un parametro dimensionale che descrive come la qualit di un oscillatore o risonatore, caratterizza la larghezza di banda di un risonatore relativo alla sua frequenza centrale. Pi alto il Q, minore la percentuale di dispersione di energia relativa all'energia immagazzinata in origine dall'oscillatore e le oscillazioni si estinguono pi lentamente. Un pendolo, oscillando in aria ha un Q alto, mentre un pendolo immerso in olio ha un basso Q e la sua energia si smorza rapidamente. Oscillatori con fattori di qualit alti hanno basse dispersioni di energia, cos che oscillano per lungo tempo prima di spegnersi. Risuonatori che hanno fattori di Q pi alti risuonano con le pi grandi ampiezze (alla frequenza di risonanza) ma hanno una banda di frequenze molto ristretta intorno alla freq. di risonanza; la serie di frequenze per la quale l'oscillatore risuona, chiamata larghezza di banda. Cos, un Q alto in un circuito di un ricevitore radio sarebbe pi difficile accordarlo, ma avrebbe pi selettivit e farebbe un migliore lavoro di filtraggio dei segnali delle stazioni vicine a quella selezionata. Oscillatori con Q alti oscillano con una banda pi ristretta e sono pi stabili. (Vedi rumore di fase delloscillatore.) Il fattore di qualit di oscillatori varia sostanzialmente da sistema a sistema. Sistemi per i quali la dispersione di energia importante hanno Q = 1.2. Orologi, laser, e gli altri sistemi che risuonano e che hanno bisogno di risonanza forte o di stabilit di frequenza molto alta, hanno fattori di qualit Q alti. Divisori sintonizzabili hanno fattori di qualit circa Q = 1000 e pi. Ci sono molti altri modi, usati da fisici ed ingegneri per descrivere come viene assorbita lenergia da un oscillatore e che strettamente legato al fattore di qualit. Importanti esempi includono: il rapporto di assorbimento, la larghezza di banda relativa, larghezza delle linee e la larghezza di banda vengono misurate in ottave. Il concetto del fattore di Q origin in ingegneria elettronica, come una misura della qualit il riuscire ad ottenere un buon accordo di sintonia dei circuiti o del risuonatore .

Definizione del fattore di qualit


Ci sono due definizioni separate per il fattore di qualit. Sono equivalenti per risuonatori con alti Q, ma sono diverse per oscillatori con forti dispersioni di energia. Generalmente Q definito come il rapporto dell'energia immagazzinate nel risonatore e l'energia che persa in un ciclo:

Viene usato il fattore di (2*greco) (per valori alti di Q) per tenere questa definizione di Q consistente, con la seconda definizione:

dove fr la frequenza risonante, df la larghezza di banda, (omega*r) la frequenza angolare risonante, e ( d* omega) la larghezza di banda angolare. La definizione di Q come rapporto dell'energia immagazzinata e l'energia dissipata per ciclo pu essere riscritta come:

dove omega definita come frequenza angolare del circuito (sistema), e l'energia immagazzinata e Potenza persa propriet del sistema preso in considerazione.

RLC circuits In un circuito ideale RISONANTE SERIE RLC , e in un ricevitore radio freq, sintonizzabile (TRF) il fattore Q :

R, L, C, sono del circuito risuonante sintonizzabile. ********************* Per un circuito RISUONANTE PARALLELO dove R,L,C sono in parallelo fra loro, il fattore Q :

In un circuito RLC parallelo dove R la resistenza posta in serie a L ,

Q non cambia.

********* Si consideri un circuito dove R,L,C sono in parallelo, labbassamento del valore di R ha come conseguenza un maggiore assorbimento di energia dal circuito e quindi un abbassamento del valore Q ed un allargamento della banda passante. La modifica manuale della R usata quando si vuole regolare la banda passante di un filtro.

Complex impedances Per una impedenza complessa del tipo:

il fattore Q il rapporto tra la reattanza X e la resist. R. Oppure tra P.reattiva e P. attiva:

**************

Q factor and damping

Il fattore di Q determina il comportamento qualitativo di semplici oscillatori a dispersione di energia.

a)

Si dice che un sistema con fattore di qualit basso (Q < ) sia overdamped (stato di sovrassorbimento energetico). Tale sistema non oscilla Si dice che un sistema con fattore di qualit alto (Q > ) sia underdamped. I sistemi di Underdamped combinano oscillazione ad una specifica frequenza con un decadimento dell'ampiezza del segnale. I sistemi di Underdamped con un fattore di qualit basso ( poco sopra di Q = ) possono oscillare solamente una volta o alcune volte prima di estinguersi. Allaumento della qualit corrisponde una diminuzione della dispersione energetica. Come una campana di alta qualit risponde con un solo tono puro per un tempo molto lungo dopo essere colpita, cos un sistema oscillatorio per mantenere le oscillazioni deve avere ha un fattore di qualit alto. Si dice che un sistema con un fattore di qualit intermedio (Q = ) sia in una posizione critica. Come con un sistema di overdamped, il sistema non oscilla, se non per qualche ciclo.

b)

c)