Sei sulla pagina 1di 3

Recensione: Il barone rampante

Il barone rampante e fa parte di una trilogia I nostri antenati, di cui


ricordiamo Il visconte dimezzato e Il cavaliere inesistente.
I capitoli non sono intitolati, ma sono numerati attraverso numeri romani e
non hanno tutti la stessa ampiezza.
Nel libro prevalgono le sequenze descrittive e narrative, il narratore tende
a descrivere in modo accurato e approfondito persone, animali, oggetti,
paesaggi, ma narra anche molte avventure di Cosimo che ha compiuto
durante la sua vita stando sugli alberi.
Naturalmente possiamo riconoscere una struttura-tipo:
-Situazione iniziale: presentazione della famiglia Rond.
-Rottura dellequilibrio: decisione di Cosimo di vivere sugli alberi per
sempre.
-Peripezie: avventure di Cosimo sugli alberi.
-Conclusione: vecchiaia di Cosimo.
La spannung in questo libro si trova nelle peripezie ed presente nel
momento in cui Cosimo rincontra da giovane la ragazza, Viola, che aveva
conosciuto da bambino e se ne innamora.
I personaggi sono uno degli elementi essenziali di un libro e li possiamo
definire reali e immaginari. Li possiamo distinguere in base al ruolo: il
protagonista Cosimo; lantagonista il padre di Cosimo; laiutante Biagio,
fratello di Cosimo. Per i personaggi si possono dividere anche in base
alla gerarchia: personaggi principali, Cosimo, Biagio, Viola, padre di
Cosimo; personaggi secondari, madre di Cosimo e il Cavaliere Avvocato
Enea Silvio Carrega, zio di Cosimo e infine le comparse, amici di Cosimo
sugli alberi, Napoleone e uomini ricchi. I personaggi vengono delineati
attraverso la caratterizzazione fisica, lautore specifica molto laspetto dei
personaggi, ma anche attraverso quella psicologica, lautore sottolinea i
valori e le idee dei vari personaggi. Unaltra distinzione che si pu avere
quella tra tipi o personaggi statici e individui o personaggi dinamici. Per
esempio un personaggio statico Cosimo, durante lopera non cambia mai
il suo modo di pensare ed convinto fin da bambino che stando sugli
alberi si pu fare la stessa vita di una persona che vive sulla terra. Un
personaggio dinamico, invece, Biagio, egli allinizio appoggia Cosimo
per la sua decisione e lo ammira, ma alla fine lo considera pazzo come il

popolo. Le parole dei personaggi vengono riportate attraverso il discorso


diretto libero.
Lautore utilizza principalmente scene, infatti si nota la presenza di
dialoghi tra i vari personaggi, ma anche pause, spesso si sofferma a
descrivere persone o paesaggi.
Il narratore interno perch un personaggio della storia, in questo caso
Biagio e qui troviamo solo la tecnica dellio narrante perch il narratore
narra in prima persona, ma non racconta fatti di cui lui stesso il
protagonista. La focalizzazione usata quella interna, perch la vicenda
narrata dal punto di vista di un personaggio, ed di tipo fissa perch si
basa solo sul punto di vista di Biagio. In questo caso il narratore si pu dire
anche onnisciente perch il narratore narra episodi che sono gi avvenuti
nel passato. Di conseguenza fabula e intreccio non coincidono e abbiamo
unanacronia, il flashback, infatti spesso troviamo che Biagio riporta
queste parole: Ricordo che Cosimo mi disse cos. Per questo motivo si
pu ricostruire la fabula in questo modo:
-Situazione iniziale: infanzia di Cosimo e Biagio.
-Rottura dellequilibrio: decisione di Cosimo di vivere sugli alberi.
-Peripezie: avventure di Cosimo sugli alberi e di Biagio sulla terra.
-Conclusione: vecchiaia dei fratelli Rond.
Lo spazio in sintonia con la narrazione ed uno spazio ampio e aperto,
perch Cosimo non trascorre tutta la sua vita su un unico albero ma su pi
alberi talvolta viaggiando verso luoghi lontani da casa sua. Lo spazio,
inoltre, ha una funzione da elemento neutro visto che funge da cornice alle
azioni del protagonista. Lambiente in cui si svolge la notizia, inoltre,
reale. Nel testo sono presenti principalmente analisi, in cui lautore
analizza diversi aspetti della vicenda, e scene.
Il libro un romanzo fantastico-allegorico.
Un libro sullamore e sui sentimenti. La vita di Cosimo solo
apparentemente statica, fuori dal mondo, in realt la sua scelta di vivere
su un albero rivoluzionaria. Egli sceglie una vita, da vivere scegliendo
unangolazione diversa. Cosimo dallalto partecipa del mondo, non solo
osservandola, ma facendone integralmente parte. Egli non cambia mai, non
accetta di scendere, si affeziona a quel modo di vivere. Laltro personaggio
principale, Biagio, il fratello di Cosimo, racconta i fatti stando sulla terra
dallaltra angolazione possibile. Dalle sue parole si coglie forte la voglia di
seguire le orma del fratello, la consapevolezza che egli ha fatto una scelta

coraggiosa e anticonformista. Lui, per non ha il coraggio di seguirlo,


sceglie allora di stare lontano.