Sei sulla pagina 1di 3

DuediduediAndreaDeCarlo

Primadellanarrazionedellastoria,nellibropresenteunintroduzionefatta
dallautorestesso.InessaDeCarloparladegliannichehannoprecedutoluscitadel
suolibro,dellisolamentodicuiavevaavutobisognoperrealizzarlo.Infinefauna
riflessionesulsuccessodellasuaoperaattribuendolaallidentificazionedeilettori
neiprotagonisti.
Illibrodivisoindueparti,ciascunacostituitadaventiseicapitolinumeratiedi
diversaampiezza.Laprimapartesiconcentrasulladolescenzaegiovinezzadeidue
protagonisti,lasecondainvecesullalorovitadaadulti.
Lastrutturatipolaseguente:
Situazioneiniziale:Mariounragazzodiquattordiciannichefrequentailliceo
classicoaMilano.
Rotturadellequilibrio:Unnuovoragazzo,Guido,vienetrasferitonellaclassedi
Marioediventailcompagnodibancodiquestultimo.
Peripezie:GuidoeMariotrascorronomoltiannidellalorovitainsieme.
Conclusione:Guidomuoreinunincidentestradale.
LaspannungsitrovanellaconclusioneedidentificataconlamortediGuido.
Nelromanzoprevalgonosequenzedialogate,sononumerosi,infattiidialoghitrai
dueprotagonisti,esequenzedescrittive,peresempioquandoilnarratoredescrive
leDueCaseelambientecircostanteoppurequandodescrivelisolagrecadiLesvos.
Nonsonopresenti,inoltre,anacronieediconseguenzafabulaeintreccio
coincidono.
Illibroriccodipersonaggirealisticichepossiamoclassificareinduemodi,inbase
alruolooallagerarchia.Perquantoriguardailruolopossiamoindividuare:il
protagonista,Mario;ildeuteragonista,Guido;gliaiutanti,Martina,Chiara,la
mammadiMario,PaoloeLivia;lantagonista,lasocietcontemporaneae
loppositore,lascuola.Perquantoriguardalagerarchia,invece,individuiamo:
personaggiprincipali,Mario,Guido,MartinaeChiara;personaggisecondari,le
madridiMarioeGuido,Roberta,PaoloeLiviaelecomparse,comeicompagnidi
liceo.Ivaripersonaggisipossonoanchedividereinstaticiedinamici.Delprimo
grupponefannoparte,peresempio,GuidoeMariochesonoduepersonaggiche
noncambianomaiilloropensiero:laricercadiunmododiviverediversodaquello
impostodallasocietcapitalistailcuisimboloMilanodacuiidueprotagonisti
scappano.Nelsecondogruppo,invece,possiamoinserireChiara,lasorelladi
Martina.Ellaunaragazzamilaneseabituataaviverealpassodellosviluppodella
societcontemporanea,andandoatrovarelasorelladecidedidedicarsiallavitadi
campagnaecambiaradicalmentevita,madopoaveravutounfiglioconGuidoe
rottoilmatrimonioconquestultimodecidediritornareaisuoivecchiritmimilanesi.
Lacaratterizzazioneusatadalnarratoreperdelineareipersonaggiquella
psicologica.Ilnarratoremetteinrisaltoleideeeipensierichefannocapireal
lettoreilmondointeriorediognipersonaggio.Tuttiipersonaggisonopresentatidal
narratoreeleloroparolevengonoriportateattraversoildiscorsodiretto,per
esempioricordiamoidialoghitraMarioeMartina.
Lastoriasisvolgeinunarcoditempochevadallafinedeglianni60aglianni80.Il
narratoreperraccontarelavicendausaprincipalmentescene,peresempionel
dialogotraMarioeGuidoquandoquestultimovedeperlaprimavoltaleDueCase,
epause,comequandoMariodescriveneiminimiparticolariimovimentidirivolta
cheavvenivanoallinternodelsuoliceo.Ilritmoperlamaggiorpartedella
narrazioneabbastanzavelocepermettendodiaverecosunaletturascorrevole,
mainalcunipuntirallenta,soprattuttoneimomentididescrizione.
Lospaziorealeeaperto,infattialcunevicendehannoluogoanchefuoridallItalia
comeLondraeAustralia,malamaggiorpartedegliepisodisisvolgonoaMilanoe
nellacampagnaneidintornidiGubbio.Lambienteinopposizioneconipersonaggi
chetrovanoquellasocietinadattaasoddisfareleloroesigenzeeaprogredire.Lo
spazio,inoltre,fungedaelementonarrativonellanarrazione,poichsicomporta
propriocomeunapersonacheostacolaprogettiesognideidueprotagonisti.
Ilnarratoreinternoautodiegetico,essendoilprotagonista,eusalafocalizzazione
internafissa,esprimendosoloilsuopuntodivista.Eglisiservediunregistro
formale,moltovicinoallinguaggiousatodaigiovani.
Questosipudefinireunromanzodiformazionepoichvienenarratatuttalastoria
deiprotagonisti,daquandosonodeigiovanistudentidelliceofinoaquando
diventanoadulti.

Illegamecheuniscefindallinfanziaiduepersonaggiinspiegabile.Essisono
profondamentediversi,Mariodifamigliaborghese,timidoeintroverso.Guido
povero,sfrontato,pienodifascino,ribelleesognatore.
Iduenonsisomigliano,macomediceiltitolodiventanoduedidue,cioil
completamentolunodellaltro.
Guidolimmagineperfettadelsognatore,dicoluicheimmaginamondiesituazioni
chelarealtpuntualmentedistrugge.Accadecosquandosiimmergenellalotta
politicanegliannidel68,quandosiinnamoradiNinaoquandoparteper
lAustralia.Eglicredecheilmondopossacambiare,sientusiasma,mapoisiaccorge
chelarealtnonquelladeisuoisogni.PertuttalavitaMarioaccompagnaGuido,
losostiene,lodifendeanchequandononnecomprendelescelte;accetta
lintelligenzaeilfascinosuperioredellamico,manoninvidioso.
Questoilverosignificatodellamicizia:averequalcunochenoncomenoi,mache
sentiamovicinoinmanierainspiegabile.Unamicocoluichenonsentiovediper
moltotempo,macheprontoamollaretuttoperaiutartiosostenerti,come
accadeaMarioeGuido.Essereamicisignificanonessereinvidiosiogelosi,vuoldire
gioireesoffrireinsieme.Lamicoquellochetileggenelcuore,coluichenonha
bisognoditanteparolepersaperecosaprovi.
Lamicizia,quellavera,finiscesoloquandolamicononcpi,comesuccedea
MarioquandomuoreGuido.Daquelmomentocessanodiessereduedidueper
questoMarioincendialacasacheidueamiciavevanocostruito.Lamicizia,per
sconfiggeanchelamorte,Marioamodosuo,proverarealizzareilsognodiGuido
diunasocietpiequaepigiusta.