Sei sulla pagina 1di 520

INDICE

GENERALE ALFABETICO DELLE MATERIE


DEL

DIZIONARIO DI ERUDIZIONE
STORICO - ECCLESIASTICA
COMPILATO DALL' AUTORE STESSO

CAV. GAETANO MORONI ROMANO


AJUTANTE DI CAMERA

DEI SOMMI PONTEFICI GREGORIO XVI E PIO IX.

YOLL

VENEZIA
TIPOGRAFIA EMILIANA
1878
PROPRIETÀ LETTERARIA.

3X
M7

V.J
L'AUTORE AI LETTORI

L'Indice è la terza dote di un libro, le altre essendo


la Prefazione e le Note.
Cancblukm, Dissertazioni Epistolari, p. 349.

Gli uomini di scienza e di erudizione non s' improv-


Tisano.
Osservatore nomano de' 7 novembre 1871, col. 4.»

JLe divisioni delle grazie sono molle e varie, come dice S. Paolo, EpUt. 1. ai

Corinti e. XII, v. 4; ma uno solo è quegli che le dispensa, e questi è Dio, il

quale infondendo nel cuore degli uomini il desiderio di bene operare, somministra
loro le forze di condurre a compimento i ricevuti favori.

Sebbene assai vasto e quasi enciclopedico fosse il primitivo concetto del mio
Dizionario, nato però come spesso accade con minori proporzioni, pure pel fecondo
germe, che conteneva, a guisa di pianta, che, derivata da piccolo seme poi cresce,
grandeggia e si spande in albero maestoso, ebbe quindi a smisuratamente ampliarsi
e giganteggiare. Per esso io attuava queir istinto naturale che del continuo sentiva
in me, adolescente altresì, e che dal cardinal Wiseman è chiamato privilegio del
genio. Riconoscendo però tutto da Dio, a lui lo consagrai precipuamente alla maggior

sua gloria, ed a quella della S. Sede apostolica, e sue relazioni con tutte le nazioni
in XIX secoli, massime per tutti i sagri ministri della Gerarchia Ecclesiastica e

suo Episcopato cattolico universale ; alla doverosa e salutare venerazione della

Religione cattolica, apostolica, romana ; al mio amore per la giustizia per com-
prendere ed essere la madre d' ogni virtù, senza la quale le altre perdono di

splendore e divengono imperfette, come notai nel volume XXXI, p. 206; all'osser-

vanza della morale, e di propugnare strenuamente l'ordine pubblico alterato nella


società per la deplorabile aberrazione in cui progrediva.

Alla benefica ombra de' Principi degli Apostoli infervorato, e del Vaticano,
poiché le opere di vero e universale progresso hanno le radici in Roma Papale e
dalla Cattedra di S. Pietro traggono l'alilo della vita immortale, procedei nel

ponderoso lavoro di studio non meno per affetto e decoro di Roma mia augusta
patria, centro del cristianesimo, custode d'ogni umano diritto, e regina delle arti

belle, ed ancora della Italia eletta parte del globo. Finalmente ebbi per iscopo e
mi proposi di offrire a tutti amplissime cognizioni di gran parte dello scibile umano,
VI PREFAZIONE
ossia di ciò che si può sapere, le quali riuscissero adatte alla comune intelligenza,

senza che i dotti trovino potere elevare indiscrete e contrarie osservazioni ; e che
mentre il lettore sia possibilmente appagalo nelle ricerche, queste ad un tempo gli

fossero sempre tutte quante offerte e informate dagli enunciati eterni e veritieri
principi! ! Tanto eziandio protestai in vari luoghi, massime nell'articolo Sentenze

morali, e ripetei nel voi. CU, p. 443.


Il mio primo lavoro studioso surricordato, scritto di proprio pugno dalla lettera

A alla Z, e consegnato alla Tipografia Emiliana di Venezia nel 1839, certamente fu


in dimensioni più assai ristrette dell' altro successivo che pure di tutto mio pugno
scrissi e poi stampai, anco per avere l' anteriore pochi articoli biografici, ambedue
i manoscritti contenendo circa cinquanta mila grandi pagine ! In sul punto di

cominciare la pubblicazione fui consigliato a supplirvi, ed inoltre aggiungervi altri

articoli acciò I* opera riuscisse meno incompleta e più utile ;


poiché molti dotti
notarono in me naturale e speciale attitudine a questo genere di studii, ne' quali
aveva esercitalo la mia giovinezza. Però non volli stampare il mio Proemio pel

riferito nel voi. LXVIII, p. 244, e riguardante pure il titolo o frontespizio dell'opera,

potendo ora sopperire questa Prefazione o Discorso preliminare, che è sempre il

principio e l'introduzione ad ogni libro, come meglio dirò nel Capo XX, perchè con
tale numero di Capi classifico il più principale contenuto di quest' Indice. Quindi

benché impensierito per avere condisceso mentre già procedeva la stampa, animo-
samente rifusi tutto quanto il mio Vocabolario e Dizionario, il quale naturalmente
in seguilo divenne vie più ampio, anche per aderire ai replicali ulteriori inviti,

autorevoli e confortanti, di moltissimi ragguardevoli e sapienti associati, i quali

bramando un più esteso sviluppo ai miei articoli, furono perciò cagione che l'opera
si elevasse progressivamente, per varietà di materia, ad imponente mole pel numero
de' volumi. Ed egregiamente scrisse Anton Maria Salvini: « I Vocabolari non sono
mai perfetti, e sempre c'è da osservare, da levare, da aggiungere, da mutare. »
La stampa progredì senza aver tempo di limare lo stile e la dicitura degli

articoli che andava scrivendo, e di proporzionatamente equilibrarli tra loro. Per


altro la diffusione, nella reale sostanza, giova e non pregiudica gli argomenti. Questi
furono riconosciuti d' interesse universale per la loro utilità. A lato de' fatti feci

abbondanti riflessioni, e riportai analoghe sentenze filosofiche e morali. Quando


nel manifesto di Associazione del Dizionario promisi trenta volumi, lo feci sopra
il Mss. consegnato alla Tipografia. E quando alla pubblicazione del voi. XXIX dichiarai

sulla copertina i motivi che m' indussero all' ingrandimento dell'opera, e che V avrei
compita con circa sessanta volumi, ciò feci per calcolo approssimativo. In seguito
i fiorenti studii di Archeologia sagra e profana, che quali inesauste miniere di preziose
erudizioni, sempre genialmente preoccuparono i miei, aumentarono notabilissima
parte del mio Dizionario; come ancora i numerosi politici e clamorosi avvenimenti,
che nella nostra memorabile epoca rapidamente si succedettero, e che dovetti

narrare anche con polemiche ; gli uni e gli altri contribuirono a rendere erroneo
ancora il secondo calcolo, quindi portarono la mia opera a quella colossale vastità

cui felicemente giunse ; derivata altresì dal promettere di ragionare della Storia
PREFAZIONE VII

da S. Pietro fino ai nostri giorni. Con tali incaute parole ripetei le dette nel titolo
di sua opera dal portoghese can. Giuseppe Novaes ex gesuita, senza meditarne le

conseguenze; e l'adottai per circoscrivere un periodo di tempo e per evitare

maggiore esposizione, senza abbastanza riflettere, che nello sviluppo di tanti argo-
menti, per incidenza almeno, avrei dovuto ancora parlare delle cose anteriori. Io
non poteva prevedere l'accennata successiva storia contemporanea. Dappoiché
quell'illustre e benemerito lusitano scrittore della Storia de' Papi da S. Pietro

fino ai nostri giorni, la quale è la principale base e origine di mia opera, perchè

nello studiarla accuratamente tosto ci vidi, quanto poi osservò l'acume dell'abate
Gioberti, poi sì miseramente traviato, e accennai nel voi. XCHI, p. 57, comincia
da S. Pietro e termina con Pio VI, epoca in cui viveva ; ed io dovetti procedere
eziandio col termine del secolo decorso, e col corrente fino e inclusive al 1861!
E qui ricorderò, avere io dichiarato nel voi. LIV, p. 238 : Che dal profondo studio

e minuta analisi che ne' verdi anni feci sulle opere del dotto Novaes ,
propriamente
derivò l'idea e l'ampio concepimento di scrivere il mio Dizionario. Ma le ripetute
parole da S. Pietro fino ai nostri giorni, copiate dall' encomiato storico, non più
corrisponde all'ampiezza e varietà de) suo enciclopedico contenuto, per quanto dirò
nel Capo VII. Della Scrittura Sagra, del Testamento antico e degli Ebrei: Origini
dell' Idolatria e della Mitologia. Il Dizionario di Erudizione dunque ebbe origine
dalle Vile de' Papi, per raccogliervi l'universale erudizione che in esse conliensi.

Imperocché intorno ai Papi si rannodano tutte le altre immense erudizioni d'ogni


secolo, d' ogni contrada, d'ogni genere, d'ogni scienza, d'ogni letteratura, d'ogni

arte, essendo della storia ecclesiastica il Sommo' Gerarca centro e cuore di tultociò

che può avere relazione, olire quelle del sagro, col civile e col profano. Di più
intorno ai fasti innumerabili delia Chiesa cattolica, di cui il Papa è Pastore uni-
versale in terra qual vicario di Gesù Cristo, si raggruppano tutti gli avvenimenti
del mondo, massime pel suo divino istitutore Gesù Cristo. Per lui Dio Padre fece
i secoli, onde il centro della storia è Cristo ristoratore dell' Universo e rinnovatore
del genere umano decaduto per la colpa del nostro prologenitore. Alla venuta di
Gesù Cristo capo e fondatore della Chiesa, stabilita per la consumazione de' secoli,

e mediante questa si legano lutti gli storici avvenimenti fin dalla prima creazione,
sia come occasione, apparecchio, figura ed elfelti. La Chiesa è Cristo, l'uno inse-
parabile dall' altra. La Storia della Chiesa Cattolica, parte principalissima del Dizio-

nario e di questo suo Indice, è pur la Sloria della umanità, rischiarata dall'intervento
manifesto della Divina Provvidenza. La Chiesa romana è come un maestoso albero
scosso periodicamente da orribili bufere che lo spogliano dalle foglie, ne svelgono
e lunge ne trasportano i rami; se non che questi rami svelti mettono radice ove
il vento li porla, mentre lo stesso tronco, per sempre indislrullibile, di nuove frondi
e nuovi fiori si veste, e sembra più assai ringiovanito, che non mutilato. La Chiesa
cattolica è la società di Dio cogli uomini. Da tutta l'eternila essa sussisteva in Dio.
o piuttosto con Dio stesso, società ineffabile di tre Persone, in una stessa essenza.
Dopo la creazione, la Chiesa è la società di Dio colle intelligenze fedeli, cioè con
quelle che credono e professano la verità rivelata da Dio. Finalmente la Chiesa,
Vili PREFAZIONE
1

antica quanto il mondo, è il campo di Dio sulla terra, e la sua Divinità è provata
irrefragabil mente dalle persecuzioni da lei subite. È una, santa, cattolica, apostolica
e romana : la Società per eccellenza, anteriore a tutte le potestà civili per quanto
riguarda la coscienza, le nazioni e gli -individui, i sovrani ed i sudditi, sono subor-
dinati al potere della Chiesa e del suo Capo visibile, organo infallibile della verità,
che n'è l'incrollabile fondamento. A questo Capo della Chiesa, affinchè potesse
esercitare liberamente la sua spirituale sovranità su tutta la Chiesa la Provvidenza
Divina diede un potere temporale. Di tutti i trionfi e glorie, di tutti gli avvenimenti,
lotte e persecuzioni della Chiesa, ampiamente ne ragionai. Per tuttociò il Dizionario
divenne un mare magnum, un emporio di ogni nozione, un complesso di miniere
inesauribile per notizie d'ogni specie. Breve, contiene sterminalo numero di vocaboli,
di materie, di cose, di luoghi geografici, e miriadi di nomi, cognomi, soprannomi
di qualunque sorte di persone de' due sessi.

Oltreché procedei con indefessa costanza, imperturbabile e perseverante ardore


nella venticinquenne applicazione studiosa, non compreso il temjpo de' lunghissimi
studi) preparatorii di erudizione generica, quella fu pure accompagnata da molteplici
interruzioni e sfavorevoli circostanze, che poi accennerò, dal romore della gran
corte nel mezzo della quale compilai e scrissi alla presenza di tutti, tra gravi,

varie e continue occupazioni, l'intiera prima opera promessa nel programma di

associazione, come nella stessa corte ebbi poscia a rifondere, scrivere e pubblicare

i primi quarantaquattro volumi ! Applicazione resa non di raro difficile dalla misera
condizione dei posteriori tempi procellosi e deplorabili per rivoluzioni, guerre e

pestilenze, affatto contrarie agli stùdii tranquilli, nella condizione anche di editore,

revisore de' stamponi e amministratore di mia opera; non che da cure domestiche
di numerosa famiglia, come pure da spinosi ostacoli e da molteplici scoraggiamenti,

alternati dalla pubblica soddisfazione. Per tutto questo l'eruditissimo comm. Augusto
Alertz prussiano d'Aquisgrana, benemerito chirurgo d'un Gregorio XVI, pel riferito
nel voi. XLIV, p. 142, ed attaccato alla legazione di Prussia in Roma, testimonio
intimo e oculare delle mie diverse condizioni, amorevolmente più volte mi applicò
il motto che re Federico II il Grande, poneva sotto le figure de' soldati da lui

designate durante le sue infermità : Semper scripsisti (in vece di pinxit) in dolo-

ribus ! A tutto questo si deve aggiungere i molli sagrifizi a cui soggiacqui per
l'erculea dispendiosa impresa dell' edizione, i quali sicuramente avrei in buona
parte evitati, se l' opera fosse riuscita meno voluminosa. E ciò per più altre ragioni,

le quali se potessi esprimere, certo ne riceverei piena giustizia dalla equità degli
slessi inscienti e illusi dall' erroneamente credere, che la da loro supposta artificiosa
quantità de' volumi mi avesse prodotto speculativo e copioso profillo, il che non
avvenne. Ad onta di tuttociò e delle continue lotte tra le accennate difficoltà, con
incrollabile volontà e la divisa: Avanti che volere di Dio, pervenni a conseguire il

sospirato intento.
Quanto alla edizione del Dizionario devesi inoltre sapere, che dal voi. L per
economia di spazio nella composizione delle colonne, sagrificando l'eleganza tipogra-
fica, a vantaggio de' socii, con nuovo contratto col tipografo, la diedi più compatta,
PREFAZIONE IX
con colonne più larghe e più lunghe, ed i periodi li formai tutti di seguito, senza
quelle separazioni materiali di spazio, che a ciascuno avriano dato il debito risalto.
Le pagine sono 34,340 Laonde riceverono ! i socii più del promesso quanto alle

pagine d'ogni volume, come rimarcai nel voi. LXXXIX, p. 160, con Centoventi
volumi di materia, che soltanto figurano Centotre, pel rilevato nel voi. CU, pag.
44-3. Talvolta se parlai in tempo presente e attuale, sia delle cose e sia delle
persone, ciò deve intendersi relativamente all' epoca in cui scriveva e tosto pub-
blicava il volume. Sdegnato nel principio della stampa, per supporsi dai maligni
non essere io il solo e unico autore del Dizionario di Erudizione, mentre gli altri

Dizionari e le altre Enciclopedie sono ordinariamente opere non di uno, ma di più

e spesso di moltissimi scrittori, come nelle speculazioni librarie che loro im-
pongono il bavaglio, la guida o il freno regolatore, disconoscendo siffatti malevoli

il riferito insegnamento di S. Paolo, nel voi. VII, pag. 422, cominciai a parlare
in persona prima, in tanto lavoro erudito e pratico, ed in cui impiegai il fiore di

mia vita.

Ragionarono del Dizionario pressoché tutti i Giornali letterarii e le Effemeridi


d' Italia, e molti altri d' Europa, inclusivamente alla eccellente Civiltà Cattolica,

e diversi periodici di Roma. E principalmente dell'origine, natura e progresso di

mia opera, posizione sociale e delicata di corte, mancante affatto di tempo e quiete
(per cui è constatato il sentenziato dall'Alertz), abbiamo : — I. Del dott. Filippo

cav. Scolari: Y Esame de' primi XXIV volumi del Dizionario di Erudizione,
pubblicalo nel fascicolo IX dell' Euganeo, periodico letterario di Padova de' 24 marzo
1844, ed ivi riprodotto a parte. — II. Del sacerdote d. Salvatore Proja prof, titolare

d'elementi di matematica nella Università Romana, bibliotecario della Lancisiana:


Urbano Vili ed i Letterati del suo tempo. Lettera al eh. cav. Gaetano Moroni,
Roma 1858, tipografìa Ajani, inserita nel Giornale Arcadico di Roma, Nuova serie,
t. VII, p. 103. —
III. Del prelato d. Francesco de' conti Fabi Montani can. Liberiano:

Il Dizionario Moroniano. Ragionamento letto nell'Accademia d'Arcadia di Roma,


riprodotto dal t. XXVIII di detto Giornale Arcadico, oltre due edizioni a parte del

1862 della tipografia romana delle Belle Arti. — IV. Dell' avv. Francesco Papalini
professore di belle lettere: Discorso sul Dizionario Moroniano, recitalo nel 1864
nell'Accademia de' Quiriti di Roma. Ivi 1864, stamperia Chiassi. — V. Di monsignor

Luigi Tripepi cappellano pontificio, beneficiato Lateranense, innografo della S. Con-


gregazione de' Riti, direttore della Pubblicazione Rpmana di scienza cattolica : li

Papato. Estratto di questa : Memorie ed Apologie di scritti religiosi e scientifici

intorno ai Sommi Pontefici. Roma tipografia della Pace 1876. Tratta a pag. 425 e
seg. del mio Dizionario ne' seguenti capi. // Papato ed un'Enciclopedia Cattolica^
1. / Romani Pontefici e l'Erudizione. II. La degna origine di un'Opera grandiosa.

III. Studii precedenti ed effetti meritati. IV. Pregi intrinseci. V. Un encomio sincero.

E qui sarebbe doveroso il ricordare tanti altri generosi e benevoli, che presero a
discorrere del mio Dizionario; ma essendoché l' elenco di essi riuscirebbe assai
lungo, mi limiterò ad essi, come ai sullodali benemeriti scrittori, anche in queste
pagine, dichiarare la mia riverente, inesprimibile riconoscenza eterna. Sentimenti
X PREFAZIONE
che torno ad esprimere ai virtuosi Associati, che con mirabile longammita contri-
buirono alla dispendiosa e grande impresa dell'edizione, ed a tutti que' gentili che
in Tari modi mi furono larghi di conforti.
Quasi tutti gli ajitori d' opere voluminose e vaste di progressiva pubblicazione,
cominciarono con minori dimensioni, le quali pervennero a notabili ampliazioni
per la materia, cbe lungo il lavoro andava ad essi crescendo sotto delle mani.
Questo è tanto noto ai letterati, che mi dispensa da citarne esempi. L'ampliazione
del mio Dizionario derivò ancora, oltre le summenlovate cause, dal rinvenire nel
corso della nuova compilazione, non comuni nozioni sopra argomenti già discorsi,
e delle quali volli profittare negli articoli che vi aveano relazione, nelP incertezza
di trovare più convenienti luoghi per esibirle ; sicuro che ne\V Indice con isfuggevoli
cenni sarebbero riunite ai propri e speciali articoli. Altre erudizioni le esposi in detti
aggiunti vocaboli, per servire alla formazione d' altri nuovi articoli da figurare per
tali nell'Indice stesso, come opera divenuta enciclopedica. Il quale Indice per la

natura dell'opera in forma alfabetica, mi proposi farlo in modo semplice, cioè che
ad ogni preesistente vocabolo vi fossero soltanto riunite le citazioni de' luoghi ove

ne riparlai, così ai nuovi, tranne le necessarie definizioni o indicazioni per supplirvi,


qualora ne mancassero, o per miglior cognizione dell'argomento e complesso delle
riunite nozioni. Per diverse categorie di cui non avea fatto che pochi articoli, come
della Bibbia, della Geografia generale e sue parti, dell'Astronomia, della Mitologia,
di diverse Arti e Scienze, per la più utile conoscenza de'novelli articoli, composti
colle citazioni delle pagine in cui ne ragionai, reputai necessario farle precedere
da brevi definizioni e qualche generale cenno al fine di supplire a quelle nozioni che

per avventura non esistessero, per la loro intelligenza. In un voluminosissimo


Dizionario, tutto nomi, cognomi e cose da capo a fondo, a rigore nulla vi doveva
essere di ragionalo, perchè ne deriverebbe un duplicato dell'opera; e d'altronde
sono i nomi delle persone, de' luoghi e delle cose, che cercansi e questi bastano a

tutto. Ne feci eccezioni pe' sommi Pontefici Gregorio XVI e Pio IX, perchè i loro

articoli a cagione della progressiva stampa non si poterono compiere ne' volumi
XXXII e LUI, siccome pubblicati il primo nel 4845, il secondo nel 1851, sup-
plendovi con articoli d' Indice ragionato ; e perchè ingemmai de' loro augusti e

venerandi nomi il frontespizio d' ogni volume. Ed essendovi altresì in ciascuno di

essi il mio povero nome, per la storia del Dizionario e per varie ragioni, come per
quanto riporlo nel fine dell'ultimo capo di questa prefazione, credetti fare ragionato
l'articolo del mio cognome e nome. Quest'ultimo articolo devesi riguardare parte

integrante dell'esposto nel presente proemio e quale sua interessante appendice;


dappoiché vi si troveranno riunite notizie opportune a non renderlo più lungo e
diffuso. Bensì qui avverto che in tali Ire articoli ragionali, avendo seguito l'ordine
progressivo de' volumi, non deve sorprendere se varie cose sono replicate, per

averne riparlalo ne' luoghi che vado citando, e se non potei seguire l'ordine
cronologico secondo l'epoche; ripetizioni, che esaminate, offriranno il rilevato pel

mio Dizionario sulla necessità àeWIndice, che poi riprodurrò, dalla vivente enci-
clopedia eh' è la Civiltà Cattolica. Inoltre mi determinai a rendere i tre articoli
PREFAZIONE XI
ragionati a forma di compendio e di quasi monografie. Quanto al regnante Pio IX
per dovere e profondissima venerazione e sudditanza; quanto a Gregorio XVI ed
a me suo indegno seno, per appagare, per ora almeno in parte, gli altrui insistenti,

molteplici e autorevoli desiderii, da ultimo benignamente ripetuti anche dalla be-

nemerita Unità Cattolica di Torino nell'agosto del 4877 co' numeri 181 e 190
per la mia Auto-Biografia: per cui al suo eccellente direttore chiarissimo teologo
d. Giacomo Margotti scrissi a' 21 di detto mese, di avervi in qualche modo supplito
con l'esposto operato. I tre articoli discorsi servano d' esempio come si potevano
ridurre gli altri e renderli ragionati, dei vantaggi che ne deriverebbero. Certamente
saria provato, che quanto manca ne' propri articoli, forse trovasi sparso in tutta
l'opera, massime ne' precipui argomenti, ed anco in quelli che presentano poco
interesse.

In quest' Ìndice pertanto, a mia confusione ansiosamente atteso, si raccolgono


e convergono come in un fuoco e centro lutti i raggi di luce sparsi nelle 68,692
compatte, fitte e lunghe colonne delle pagine contenute nel Dizionario, e si rag-
gruppano tutte quinte le svariate materie svolte sotto i rispettivi titoli e voci.

Questa unità di logica ordinatrice, agevola in mano a ciascuno il filo per ricercare
e trovare prontamente ogni cosa, nomi e cognomi di persone, luoghi geografici, e
qualunque argomento e denominazione compresi nell'opera, mediante la ricongiun-
zione armonica di tutte le sue parti. E così i primitivi articoli compilali compen-
diosamente, acquistano la proporzione degli altri. Vindice devesi quindi considerare
come un indispensabile compimento, precipua dote e corona del Dizionario d'Eru-
dizione.
Della sua necessità e promessa di compilarlo, per riunire le notizie sparse negli

articoli, ancorché sembrassero quasi fuori del proprio luogo ne' singoli nomi e
argomenti, e cosi supplire alle apparenti brevità, ragionai ne' voi. XXXV, p. 218,
LYIH, p. 214, LXXVII, p. 274, XGVII, p. 173, XCIX, p. 286, C, pag. 206, CU,
p. 137 e CHI, p. 16. Da tutti venne bramalo con replicate onorevoli manifestazioni
a voce e io iscritto, qual principalissimo pregio dell'opera, e suo vero faro di
luce; immenso emporio di erudizione, pel quale laboriosamente e con amorosa
, cura impiegai tre lustri a compilarlo, organizzarlo e copiarlo per la stampa. Eccone
la storia. Cominciai gli studii per V Indice nel luglio 1861 mentre si stampava il

voi. CHI, e terminai l'H ottobre 1868, scritte le schede in 7345 pagine a doppie
colonne di carattere minuto. Indi a' 20 di detto mese cominciai il taglio delle schede
d'ogni voce o articolo, e terminai l'U gennaro 1869, formandone 400 pacchi.
In quest'ultimo giorno intrapresi l'altro noioso, paziente e faticoso lavorio della

classificazione delle ventisei lettere iniziali del nostro alfabeto, e terminai a' 27
marzo. Procedei subito a' 30 di tal mese alla divisione de' vocaboli d'ogni lettera,

per vocali e consonanti, collocando le schede in 304 pacchi. Agli 8 del susseguente
giugno principiai la laboriosa sistemazione d' ogni lettera, e la revisione delle pre-
cedenti operazioni, e terminai ai 15 marzo 1871. Indi compilai questa prefazione,

ora ritoccata, ed i tre ««innominati articoli ragionali, oltre altri studii. Col 1.° del

progressivo luglio incominciai la copia dalle schede d'ogni lettera e articolo per
Xn PREFAZIONE
la slampa, il cui compimento lietamente si effettuò a' 24 agosto 1875, tutto quanto
scritto dall'unico mio pugno e senza l'opera di altri, come l'intiero Dizionario.
Qui presento il Riepilogo del Registro e Confronti numerici, r— 1.° Degli
articoli d'ogni lettera alfabetica del mio Dizionario di Erudizione, in questo
pubblicati ne' CHI volumi e da riprodursi ne' loro —
titoli. 2.° Degli articoli derivati

da questo mio Ìndice Generale della medesima opera. — 3.° Del complessivo e totale

numero degli articoli che offre F Indice, sia degli antichi anteriori, sia de' nuovi

posteriori, i quali per avere con gli ulteriori miei sludii riepilogate e riunite le
nozioni d' ogni nome, cognome, vocabolo e argomento, per le Aggiunte e Avvertenze
fatte ad entrambi, rendono la mia voluminosa opera indicibilmente e infinitamente
più enciclopedica, più comoda, più utile.

Articoli pubblicati Articoli nuovi Complessivo


degli Articoli

A 1,267 10,450 11,717


B 923 . . 9,514 10,437
C 1,597 14,449 16,046
D ..... . 401 2, 400 2, 801
E 453 3, 634 4, 087
F 457 .. . 5, 425 5, 882
G 968 10,219 11,187
H 60 1, 382 1, 442

I 205 1, 559 1, 764


J 42 731 773
K 50 803 853
L 533 5, 189 ... 5, 722
M • 919 10, 926 41, 845
N 263 2, 433 2, 696
274 2, 820 3, 094
P 930 9, 952 10, 882
Q 44 360 404
R 403 5, 067 5, 470
S 1, 151 10, 012 11, 163
T 768 5, 848 6, 616
U...... 172 1,050 1,222
V 402 4,252 4,654
W 79 888 967
X ..... . 10 71 81
Y. . . . . . 6 . . 97 103
Z 95 1,119 1,214

N. 12,472 120,650 133,222


PREFAZIONE XIII

L'evidente dimostrazione dell' invincibile eloquenza e la logica inesorabile delle


cifre e dell'autorità indiscutibile de' confronti, dimostrano la sterminata prevalenza

che ha Vindice sul Dizionario, ed insieme hanno pienamente giustificato il sapiente

giudizio che dopo appena compita la pubblicazione e dispensa del Dizionario stesso,
nel novembre 1861 diede la magistrale Civiltà Cattolica nel dichiarare la necessità

dell'Indice nel voi. XII, p. 603 della Serie Quinta. Dopo avere qualificato il Dizionario
d' Erudizione « Raccolta e tesoro amplissimo di notizie difficili a trovarsi o cosi

minute o così esatte in altre Enciclopedie » aggiunge e Le fonti poi che suole
indicare ai desiderosi di ragguagli più diffusi in ciascuna delle materie, sono di utile
e d' indirizzamento non comune. Ma per conoscere i vantaggi di questo Dizionario,
conviene averlo adoperato (dappoiché i Dizionari non si leggono di seguito, ma
si consultano ne' loro vocaboli al bisogno). Laonde noi che ne abbiamo fatto qualche
esperienza, non esitiamo a raccomandarlo a chiunque sia in grado di abbisognare
spesso di erudizioni, ecclesiastiche specialmente. E diciamo specialmente, perchè
ve n'ha una larga misura pur di politiche, di letterarie e segnatamente di storiche
municipali, di geografiche, di genealogiche ecc. Nel tempo slesso ci sembra di dover
dichiarare che gì' Indici o tavole delle materie a cui ora si applica l'Autore (cioè
quanto al modo lo supponeva la Civiltà, mentre essa, come a suo luogo dirò,

dopo l'esperimento di tre Indici, in quello della quarta Serie aveva felicemente
adottato un solo ordine alfabetico), conferiranno grandemente a crescer pregio
a tutta la raccolta. I titoli degli argomenti sparsi ne' 103 volumi non includono
forse un decimo degli argomenti che di fatto sono trattati. Un medesimo soggetto è
toccato, e svolto, e illustrato in diversi volumi e sotto titoli differenti. Le chiamate
e i cenni di rimando sono frequentissimi. Le digressioni e le notizie messe quasi per
incidenza sono senza numero. L'aiuto quindi di un buon Indice è necessario per
intelligenza dell'opera e per la sua pratica utilità. Ma non sarà buono se non sarà
ordinato, minuto, preciso. E tale ce lo ripromettiamo dalla provata accuratezza e
intelligenza dell'autore. » E così viene autorevolmente constatata l'indicibile utilità
e comodità, in uno all'immenso incremento di erudizione enciclopedica che ora
offre per Vindice il Dizionario ; e fa vedere che esso non era quasi altro che la
dodicesima parte dell'interminabile tesoro, cui veramente racchiudeva.
In breve non mi è dato esprimere quanto imponente studio e tempo, paziente,
grave e faticoso, impiegai nel dar forma e con critica e diligenza collocare negl' in-

numerabili argomenti e nomi le miriadi di nozioni che contiene il Dizionario, massime


per riunire in una persona le notizie riferite in vocaboli omonimi. Qualora il lettore

non trovasse nell'indice un vocabolo in uso, se in apparenza preterito, sia cortese

di assicurarsene ne' vocaboli che ponno avervi relazione, di seguirmi nelle indicazioni
che gli offro, e mi lusingo resterà soddisfatto, o almeno posto in grado di esserlo.
Dovendo richiamare nell'indice ogni nome e cosa, ed essendo moltissime delle
medesime sterili o riferite per incidenza, a dar loro qualche forma vi ho supplito con
definizioni e schiarimenti. La diversità delle vocali e consonanti colle quali diversa-
mente trovai nomi e cose, fu per me continuo esercizio di ricerche ; quindi non
posso abbastanza indicare quanto feci per concordare, armonizzare e chiarire, oltre
XIV PREFAZIONE
i rinvìi, il che potrà in parte conoscersi se si confronti l'esposto colle citazioni.
Meglio di tutloeiò ne ragiono ne* Capi II e III. Essendo il numero de' nuovi articoli

o vocaboli più di dieci volte quello di tutti quanti i preesistenti, se questi ultimi

non ponno tutti considerarsi trattati, molto meno i vocaboli aggiunti, fatti scaturire e
ricavati dall'opera, debbono riputarsi per tali; ma la riunione de' luoghi dove si

parla dell'argomento, potrà farli riguardare per articoli, i quali anzi offriranno
nozioni, che sotto tal punto di vista riusciranno di qualche importanza.
Per quest' Indice può aversi quasi a colpo d'occhio presenti tutte le immen-
surabili materie contenute nel Dizionario, e svolte nelle loro più minute parli.

Porto fiducia, che senza possedere il Dizionario il solo Indice riuscirà di facile aiuto

alle ricerche degli studiosi ;


perchè rilevandosi da esso gli autori che hanno trattato

dell'argomento, avranno sicura guida a cercarli. Questa mia opinione, senza averla
manifestata, già altri la compresero, col desiderarne l'acquisto, per ritenere l'opera
miniera di tesori nascosti d'ogni erudizione. Anche altre opere voluminose e alfa-

betiche offrono esempi dell'indice Generale, benché non ebbero quegP imperiosi
motivi che per la mia ho accennato. Mi restringerò a menzionare le seguenti che
sono classiche. i.° Vindice Generale di Lucio Ferraris, per la sua Biblioteca. 2.°
Vindice della Biblioteca sacra de' pp. Richard e Giraud. 3.° Vindice del Dizionario
Geografico-fisico-storico della Toscana del RepetlL 4.* Vindice Generale delle

Lettere Ecclesiastiche del Vescovo Sarnelli, benché ciascuno de' dieci tomi lo avesse,
oltre l'indice degli argomenti 5.° Vindice e Sommari della Storia Universale della

Chiesa Cattolica dal principio del mondo fino ai dì nostri dell' ab. Rohrbacher. Il

Bazzarini autore della Ortografia-Enciclopedica- Universale della lingua Italiana


e del Dizionario Enciclopedico delle Scienze, Lettere e Arti, dichiara nella prefa-
zione giovevolissimo l'aggiungere a maggior corredo delle opere e comodo degli

studiosi l' Indice generale, a fine di rilevare quasi a colpo d'occhio l'esistenza o la

mancanza di que' vocaboli o termini che cadesse in acconcio di rintracciare


agevolandone le ricerche. E benché riconobbe supervacaneo un Indice all'Orto-
grafia, poiché un Vocabolario non è che un Indice alfabeticamente disposto, pure

per la condizione enciclopedica della medesima e del Dizionario, reputò indispen-


sabile e necessario Vindice generale, acciocché questo presentasse allo studioso le
intralciate e innumerabili vie di sì immenso labcrinto, nulla montando il non trovarsi

espressamente proposto nel programma primitivo. E nel mio di Associazione dell' 8


agosto 1839, promisi a comodo di chi volesse leggere gli articoli per ordine cro-

nologico, di dare in fine una Tavola sistematica, o breve Indice, ma quando l'opera
doveva essere di soli trenta volumi. Questa ingrandita, in diversi articoli citati più
sopra notificai la necessità dell' Indice, ripetutamente promettendone la formazione
proporzionata all'ampiezza del Dizionario, come nel voi CUI, p. 16 e nell'Avvertenza
impressa sopra la sua copertina.
Vindice dunque, oltreché bilancerà, per cosi dire, ed uguaglierà le proporzioni

d' una moltitudine di articoli o prolissi o troppo brevi, gì' impinguerà quasi tutti

d'importanti e analoghe notizie che loro appartengono, e che pure sono state ricon-
giunte in gran parte nel corso dell'opera al proprio tema, mediante la parola di
PREFAZIONE XV
rinvio, svelerà prontamente tutte l'erudizioni raccolte nel Dizionario, e non ab-

bastanza conosciute. Negli articoli antichi, designati anco neWIndice colle majuscoU,
e nel medesimo ne' nuovi riportali in corsivo dovetti contentarmi di accennare nei

titoli le principali e generiche indicazioni appena, altrimenti il riepilogo ancorché

ristretto di tutti gli argomenti trattati, e di tutti i vocaboli definiti, avrebbe formalo

un'epitome di laboriosissimo riassunta; e per lo sterminato complesso dell'opera,


sarebbero occorsi molti volumi di più. Bensì vi aggiunsi la citazione de' luoghi, ove
d'alcuna cosa o fatto, ehe li riguardano o vie meglio ne riparlai, ovvero riportai
altre nozioni, non che le rettificazioni di critica o di fatti emendati, collocandoli fra

parentesi. Cosi ho riportato al proprio centro tutte le parti disperse, anche pel

riflesso che molti nomi e molte cose di un articolo dovevano essere in altri riferiti.

Questo sistema trovai indispensabile, anche pel riflesso di doversi molti nomi e cose
d'un articolo riferirli ancora in altri. Talvolta i nomi o cognomi cominciano con
iniziali le cui vocali o consonanti sono diverse, il lettore sia benigno nel compatirmi

se non fui sempre felice di conoscerle e per ciò forse ne duplicai gli enti riportandoli

con l' uno e con P altro, col nome e col cognome. Inoltre fra parentesi richiamai le

già fatte posteriori correzioni agli errori o abbagli miei o tipografici, non senza
talvolta aggiungervi alcuna intrinseca e brevissima nota. Poiché non devo tacere, che
nel decorso della compilazione dell'indice, a maggior precisione, consultai le opere
alte a rettificare e chiarire le non poche indicazioni, con evidenti e molteplici
vantaggi, sulle date cronologiche, sinonimi e in altro, onde concordare il tutto ; e

cosi rendere l' Indice nel suo contenuto più esatto e importante, pel mio ed altrui
utile. Ben sanno i filologi, che le giunte negT/nrftct, talora anco estese e con docu-
menti, e persino con nozioni bibliografiche, e correzione degli errori scorsi nella
slampa, da inserirsi nella pagina o luogo dell' articolo in discorso, furono sovente

praticate come dagli eruditissimi cardinali Garampi e Francesco Cancellieri nelle

loro opere, così da altri illustri filologi e letterati.

Sul modo di formare Vindice, diverso è quello di pensare e di volere. Laonde


non è superfluo, anzi importa per guarentirmi da' diversi desiderii e opinioni se va-

do appena ad accennare gli studi speciali fatti per eseguirlo il meglio possibile facile

e comodo, in uno alle autorevoli approvazioni che ne riportai da chiarissime persone


competenti ; sebbene già altri non pochi sapienti a mio conforto aveano dichiarato.
L'autore dell'opera sia pure l'inventore dell'Tndtcc suo, postergando gli altrui

consigli e divergenti opinioni, per l'incompleta e minuziosa cognizione di tutto il

Dizionario d'Erudizione. Dappoiché io sempre riguardai la mia opera formata da


un amplissimo complesso di erudizioni enciclopediche, riunite per alfabeto ; e per-
tanto non essendo un'opera enciclopedica scientifica di universale dottrina, non
abbisognare d'un Indice Metodico e ripartito per sezioni, ma d'un Ìndice Generale
alfabetico semplice e naturale.

Terminati a pubblico vantaggio gli studii per Vindice Generale con tutti gli

elementi innumerevoli e svariati, sì grandi e sì minimi contenuti nel Dizionario, mi


proposi ed ebbi a precipuo fine il sopperire a quanto mancava o potesse in quello
desiderarsi secondo le diverse brame de' lettori. Perciò tutta quanta la sterminata
XVI PREFAZIONE
mole delle sue miriadi di schede, queste le considerai quasi cera, argilla, creta, pasta

o altra simile materia flessibile capace a prendere la più plausibile e vantaggiosa


concepita forma, nel rileggere tutti i miei articoli di ripartizione e armonizzazione,
onde effettuare il mio supremo scopo di trasformare l'opera in una specie di com-
pendiosa enciclopedia, da possibilmente scusare e supplire colla moltiplicità delle
notizie alla penuria di libri di chi la possiede, mediante le giunte e schiarimenti
fatti a'vocaboli antichi e nuovi; per quindi tutto copiare e finalmente slampare,
seriamente mi occupai di sì importanti e ultimi lavorìi. Siccome molti desideravano
Vindice senza divisione alcuna di parti, altri diviso in più categorie, non meno di
r
due o tre come il d. Scolari, mentre io per molte ragioni preferiva la detta mia
prima opinione, nondimeno immaginai e scrissi tre Progetti d'Indici. Il 1.° senza

alcuna divisione, un semplice Indice solo. H 2.° ripartito in due divisiorù, l'una da
comprendere unicamente i nomi e cognomi delle persone d'ogni specie, l'altra di

tutto il rimanente dell'amplissimo contenuto enciclopedico del Dizionario. D 3.°

classificato in tre parti: Materie, Luoghi geografici, e Biografie nel più lato senso.
Ma l'applicazione e svolgimento del secondo e terzo progetto presentando gravi
difficoltà, ne derivò la necessità dell' indispensabile aiuto di moltissime importanti
avvertenze, e di diverse norme complicate, le quali ordinariamente non si leggono
o si trascurano e dimenticano; quando il primo progetto non ha bisogno che di minori
e facili avvertenze e di semplici norme. Inoltre trovai il secondo e terzo progetto
di difficile e difettosa riuscita ne' pratici efletti, sia pel perditempo che esigono nelle
ricerche, sia perchè molli vocaboli per la loro natura ponno appartenere a due o
più categorie secondo i diversi intendimenti. Nel contrasto di tali disparate opinioni,

per mia quiete e regola, ed a vantaggio della filologia, mi proposi rassegnare i tre

progetti alla cognizione di diversi dotti personaggi miei benevoli quali giudici idonei

e competenti, a ciascuno separatamente presentandoli, con ossequiose e istantissime


preghiere: Di degnarsi graziosamente leggerli, e quindi liberamente esternarmi la loro
particolare opinione, pel migliormodo di dare un Indice Generale veramente facile,
utile e chiaro, atto a servire sul momento ad ogni ricerca in un Dizionario di

Erudizione, imponente per mole e svariato di cognizioni. In tal modo il mio procedere
e il metodo seguito riuscirà pienamente giustificato. Sarebbe opportuna e giovevole

la riproduzione genuina della Esposizione, che presentai ai revisori per far eziandio

conoscere l' analitico contenuto del mio Dizionario, e prevenire le altrui esigenze

sopra i diversi metodi che ciascuno può ritenere migliori, e come per Vindice
l'opera mia ha ricevuto il massimo presidio e incremento, perciò dispensato dalle

promesse separate Addizioni, supplite nel medesimo da Aggiunte e Avvertenze.


Servirebbe ancora VEsposizione di meglio ancora a dare completa cognizione delle
materie che abbraccia il Dizionario, a chi del tutto V ignora, ed a chi Fha vaga o
inesatta. Ma per essere particolareggiata, ragionata e prolissa, scritta in trenta pagine,
e per contenere altre inevitabili ripetizioni, che sovrabbondano in lutto qnesto
proemio, per discrezione con un sagrifizio al mio amor proprio me ne astengo, limi-
tandomi a riprodurre il risultato dell'esame e le opinioni coscienziose e autorevoli

de' laudati dotti che consultai.


PREFAZIONE XVII
Nel foglio riverente col quale loro accompagnai V Esposizione, la conclusi con

queste parole. « Ora i sapienti giudicheranno se per le lievi difficoltà che presenta

un Indice solo, si debba preferire la sua divisione in due o tre parti. E se gli ostacoli

che da queste ultime derivano inevitabilmente, siano maggiori del rilevato per l'unico
Indice. In questo sta l'inappellabile e definitiva risoluzione de' pareri che rispet-

tosamente invoco sulla scelta e stabilimento di uno, due o tre Indici. » Nella Espo-
sizione ragionai degli Indici che la Civiltà Cattolica aveva pubblicalo in ogni sua

Serie, i due primi avendoli divisi in due parti, ed il terzo in sei Indici comprendenti

quelli delle serie precedenti, olire le Tavole ée%Y Indici delle stesse tre Serie, per
trovare di primo tratto quanto si brama. E che Vindice della quarta Serie la Civiltà

l'aveva }>erfezionalo con avere ottimamente adunato tutti i tiloli sotto un solo ordine
alfabetico « perchè il moltiplicare gli ordini alfabetici sempre imbarazza negl'/mfrci,
obbligando spesse volte a fare tante ricerche quanti sono gli alfabeti, sotto cui una
parola può collocarsi. » Il metodo del quarto Indice della Civiltà colse il mio genio,

mi piacque infinitamente più de' precedenti Indici, siccome di pronto e facile ritrovo,

senza bisogno di dover ogni volta rileggere le avvertenze sul modo della compila-
zione, essendo difficile ricordarle colla memoria. Mi confermò nel mio particolare
proponimento di un Indice solo, e bacialo il libro esclamai: Gloria, Laus et Honor.
Queslo utilissimo metodo la Civiltà continuò ad usare negl' Ìndici delle successive

Serie.

Esaminarono la mia Esposizione- 1.° Il Vicegereule di Roma M. r Giuseppe


Angelini arcivescovo di Corinto. 2.° L'encomiato M. r Tripepi. 3.° Il R."° p. m.
Alberto Guglielmotti de' predicatori, teologo della Casanatense e membro del collegio
roo
filosofico dell' Università Romana. i.° Il R. p. Carlo Piccirillo della Compagnia
di Gesù, uno de' direttori della Civiltà Cattolica. 5.° Il già lodalo prof. Papalini.

A mia grande compiacenza, tali cinque personaggi dopo letta, esaminala e ponderata
la mia Esposizione, ciascuno si degnò confortarmi con amplissime e lusinghiere
approvazioni verbali ed in iscritto, con mirabile accordo, niuno sapendo dell'altro,
di piena convinzione uniformemente sentenziarono, determinandosi pel mio preferito
progetto e forma d'un semplice Indice solo ; dichiarando pel contenuto della mia
Esposizione, non potervi essere il più piccolo dubbio intorno alla scelta del sistema
da abbracciare nell'ordinamento dell' Indice : l'unità dell'alfabeto. Ed aggiunsero,
il già ricordato opinalo da altri: « Che l'autore dell'opera tragrande, sia pure
l'inventore della forma da darsi a' suoi profondi e vastissimi studii per Vindice della

medesima, dovendosi preferire a qualunque altro opinaraento o consiglio, come


quello che racchiuse tutto il mondo in un libro. t> Dipoi venuto in Roma a* 16
r
giugno 18G9 ed in mia casa, il celebre sunnominato letterato e poeta d. Filippo cav.
Scolari, nel presentargli i studii fatti per Vindice ne rimase sbalordito e meravi-
gliato, sembrandogli di sognare, come «i espresse con air _o scritto. Quanto poi
all'allenta lettura della Esposizione, ed al parere de' sullodali revisori al cui giudizio
e consiglio aveva io sottomesso i tre progetti, per iscegliere il più comodo senza
perdita del tempo, eh 'è oro; anzitutto si gloriò per avermi indefessamente stimolato
alla compilazione ùeìV Indice che denominò fatica erculea, e concluse benché sempre
Indice. Voi. L B
XVIII PREFAZIONE
aveva poderosamente caldeggialo l' Indice lri|iarlilo : t Che quando il cav. Moroni
ha già premesso al suo Indice un esame tanlo coscienzioso e profondo, soltanto circa
il modo di farlo; egli deve cessare da qualsivoglia ulteriore esitanza, e darlo senza
più a stampa. » Questo fu per me un premio, un trionfo di soave soddisfazione,
per avere il cav. Scolari sempre propugnata l'opinione contraria.
Ora passo ad altri ragionamenti e avvertenze, di genere semplice e diverse da
quelle che esigevano i progetti non adottati, per la più perfetta cognizione del con-

tenuto àc\V Ìndice e de' suoi principali argomenti, esponendo le fila più capitali
della sua tessitura. Avvertenze di secondaria importanza, in confronto delle ricordate,
facili a comprendersi, e dalle quali si potranno arguire le mie ingegnose industrie;
perchè senza pregiudicare la comodità e l'utilità di quest'Indice, riuscisse il meno
voluminoso. Questo discorso proemiale nel rendere ragione di tutto l'operato divenne
alquanto lungo, benché privato della suindicata Esposizione, però offre la chiave
per la piena intelligenza òcWlndicc; sempre le prefazioni contenendo in germe
la disposizione e l'idea di tutta l'opera ; e siccome il Dizionario crebbe progres-
sivamente, se a quello l'avessi fatta non avrei ciò potuto prevedere, con quanto altro
sono andato con diffusione esponendo.
Prima di lutto noterò. Benché le voci òt\V Indice si sono accresciute di tante
migliaia di altri vocaboli, rivestili di citazioni de' luoghi in cui ne ragiono, pure vi

sarebbe da ricavarne altro abbondante numero, massime de' primi volumi, in cui i

miei concetti non erano perfettamente detcrminati, essendosi maturati e sviluppati


gradatamente. Tanto è vero che rileggendone le colonne esaurite, sempre trovai
nuove cose da registrare, e ciò pel suo fecondo e vasto campo. Poteva formare
Vindice anche più minuzioso e rigoroso, ma sarebbero occorsi più altri volumi dei
promessi stabiliti sei a due colonne ciascuno di 512 pagine, con carattere testino,
col metodo che dirò nel Capo XX, dall'editrice Tipografia Emiliana esibilo col-
VAnnunzio di Associazione all'Indice Generale del Dizionario d' Erudizione con
una pagina stampata che vi uni di saggio. E siccome probabilmente non si conosce
altra opera moderna così voluminosa ed enciclopedica che abbia Vindice, perciò non

poteva essere meno ferace del riuscito. Adunque i miei studii trilustri sul mio
Dizionario dopo la sua completa pubblicazione offrono la sterminata miriade di
nozioni ed erudizioni d'ogni specie, contenute in quel complesso abbondante e la
varietà innumerevole di miniere talmente inesauribili, che lasciano ancora da rac-

cogliere ubertose spigolature e fors'anco ricca messe, per quanto dico nel Capo IV.
Laonde come fu detto del Calendario e di altre opere, ben si potrebbero da que-
sV Ìndice ricavare nuovi e feraci frutti studiandolo jwsalamenle previa disamina di
tutto quello eh è risultalo dal mio pazientissimo studio. Imperocché tutto quanto
dedicato nel collocare ai loro vocaboli i nomi e le cose, ora conosco che altri nuovi
studii potranno farsi con rigoglioso successo, ma rilarderebbe il primario fine, di

offrire senz'ulteriore indugio le mie elucubrazioni a pubblica comodità, per cui


preferisco dopo quest'avvertenza, di lasciarne il vanto ad altri. A quelli che ripetu-
tamente m'inculcano non badare al numero de' volumi MV Indire, <-prli de' vantaggi
a
che ne derivano, come i sapienti l\. " pp. delia Cicilia Cattolica, e perciò loro
PREFAZIONE XIX
risposi: essere tale desiderio avveduto e degno della loro felice sperienza; dappoiché

se non mi avessero aiutato %YIndici delle molteplici opere che dovei studiare per la

compilazione, rifusione e ingrandimento dell'opera, invece degl' impiegati 25 anni

circa pel solo Dizionario, sarebbero occorsi più del doppio. Chi vorrà confrontare
gli articoli esistenti nel Dizionario con quelli AeWIndice troverà , giustificato Topina-

mente della Civiltà Cattolica sia sul reale, contenuto, sia sulla sua necessità incon-

testabile.

La seguente classificazione del più principale contenuto nell'indice, divisa per

XX Capi, riuscirà alquanto monotona, fors'anco stucchevole per le ripetizioni e

poco ordinata ; condizioni e difetti inevitabili al numeroso e svariato genere degli

argomenti, per dovere quasi sempre applicare le medesime e altre avvertenze o


spiegazioni, per le molteplici categorie riunite in ogni capo, per la concatenazione

che le rannoda armonicamente ; e per preferire la verbosità tutta propria del mio
naturale animo espansivo, alla pregiudiziale oscurità e ambiguità. Questi capi nel
loro complesso, vie più constatano e chiariscono l'utilità dell' Indice, e la necessità
delle tante diverse osservazioni da cui lo faccio precedere, specialmente pe' cultori
de* bnoni e serii studi che amassero conoscere tutte le ragioni del mio operato.
S'intende naturalmente, che lutti i metodi da me tenuti nella formazione àeWlndice,
che vado esplicando, talvolta secondo i casi e le circostanze si dovettero alquanto
modificare in qualche argomento, eziandio per la natura degli articoli.

Capo 1. Della Biografia e Agiografia: Dichiarazioni generiche.

Sembrami questa la parte più complicata e insieme feracissima del mio Dizio-
nario di Erudizione storico-ecclesiastica. La biografia che contiene l'agiologia com-
prende una sterminata moltitudine di nomi e cognomi ragionali o indicati nell'opera.

Questa parte biografica amplifica e chiarisce tutte le storie, per le relazioni che
hanno esse cogl'individui di cui si offrono innumerevoli articoli, avendoli tutti i

nominati nel Dizionario, tranne varie e insignificanti eccezioni, come inconcludenti


e di nessuno interesse. A tuttociò che riguarda le cose e le persone sagre ed
ecclesiastiche in quest'Indie e ad esse diedi la precedenza sulle altre; così credetti
pure far precedere il sesso maschile al femminino. Se al nome o cognome dell' indi-

viduo aggiunsi la parola opere, ciò significa egli essere autore d'alcuna; l'altra parola
autori, indica quelli che ragionarono della persona : due parole unite di opere e di
autori, significano essere l'individuo autore e che altri scrissero di lui, e che io
ne riportai i titoli. Nella lettura de' riscontri, si troverà la conferma di queste
asserzioni, e delle altre che esporrò per ogni argomento. Ai morti è dovuta la

verità, ai viventi riserbo e riguardi ! Perciò negli articoli di città e luoghi ordina-
riamente tacqui de' viventi, pel rilevato nel voi. CI, p. 20-i, 205. Quando non mi
riuscì nominare gl'illustri alle loro patrie, per non avere articolo il luogo di loro
nascila, li registrai alle proprie diocesi se potei conoscerle. Le persene che hanno
speciali biografie, con particolari notizie avendone riparlato negli articoli degli uffizi

e dignità da loro esercitali, non trovai sempre necessario citarle con vocaboli in
XX PREFAZIONE
corsivo, a motivo della riunione de' luoghi in cui ne parlai. Così per evitare ripeti-

zioni negli articoli delle diocesi e delle cariche, mi astenia dall'indicare l'operalo
di lieve importanza delle persone, essendo agevole trovarlo ne' vocaboli di questi ;

però gli uni e gli altri vocaboli ne comprendono le notizie, onde vanno letti; e
talvolta occorse, il nome o cognome d'un individuo più volte ripeterlo a' rispettivi

luoghi. Per l'ampiezza dell'opera, alcuni e assai ben pochi Servi di Dio o Cardinali
riferiti dai biograG o per nome o per cognome, sebbene i primi ordinariamente
riporlo per nomi, i loro articoli si ripeterono, anche per la di versiti di essi; Vindice
gli ha ricongiunti, ed anco ha sopperito a qualche rara citazione che non trovò
riscontro. In un'opera enciclopedica ciò non deve meravigliare, perchè quelle di

sola biografia e classiche abbondano di tali preterizioni, massime se voluminose.


Dalle biografie si avranno altre importanti notizie di slati, città, chiese, corpo-
razioni cui avranno appartenuto i personaggi siano sovrani, cardinali, vescovi e
altri. I Servi di Dio, i Papi, cardinali, i vescovi e altri prelati, gli antipapi e anli-

cardinali, i sovrani, i personaggi e qualunque persona nominata nel Dizionario


avendo il proprio articolo o vocabolo, per gl'individui de' due sessi di famiglie prin-
cipesche o illustri, gli amalgamai o sotto il cognome o sotto l'articolo della dinastia,

stirpe o famiglia, però ciascuno distinto dalla divisione di doppie linee. Per nome
sono riportali particolarmente anche i personaggi e celebrila de' due sessi. La
parie biografica contenendo un numero maggiore di articoli delle altre, forse sarà

equilibrata quanto alla occupazione dello spazio, il quale nelle altre parli e per
le Aggiunte, viene occupalo da miriadi di citazioni de' volumi in cui si tratta d'ogni

arlicolo. Il meccanismo e l'intreccio degli articoli biografici, e di altri argomenti (di


cui per ragione di brevità, richiamai i luoghi, ove discorsi delle parli), offre una
monografia completa e insieme concisa. Bello, utile e interessante sarebbe stato in
tutti gli articoli il riunire gl'illustri nominati nel Dizionario, cioè alle patrie, e
nell'altre categorie ; ma pel numero sterminato di essi mi convenne fare un sacri-
fizio sull'altare dell'imperiosa necessità ristringendomi ad effettuarlo coi soli ordini
religiosi, e nelle diverse serie delle persone costituite nelle eminenti dignità eccle-
siastiche della santa Sede, in uno ai primari ufiiziali della medesima, oltre le

accennate nel Capo II che segue. Le notizie ed i luoghi in cui parlai di tali personaggi,
meno eccezioni, vanno cercati a' loro cognomi, o nomi, se quelli non potei conoscere.

Ora che la parte biografica contenuta nel Dizionario è in piena vista, con un'infinità
di nomi d'ogni specie, gli slati colle notizie de' loro principi, dominatori e magi-
strati, le diocesi con quelle de' loro ordinari pastori, gli ordini regolari con quelle

de' loro individui, ed altre categorie con altri, tulle quante le loro storie, come
dissi, ricevono un'immensa ampliazione, e- sparisce quell'apparente brevità che
trovasi in diversi articoli. Dovrò riparlare dell'Agiografia nel Capo III, e della Bio-
grafia negli altri Capi seguenti inclusive al XII, sì perchè molli Capi si compenelrano
scambievolmente e s' intrecciano nelle analoghe nozioni.
PREFAZIONE XXI

Capo II. De' Nomi, Cognomi, Vocaboli di varie consonanti e vocali,


e con lettere doppie o sdoppie.

I nomi delle persone vanno cercati per nome, per cognome o per quello della

patria, specialmente se religiosi, molti de' quali la preferiscono al cognome gentilizio

della propria famiglia, ovvero per quello della signoria posseduta, o delle diverse
case principesche sovrane, come Austria, Baviera, Portogallo, Sassonia, Savoia e

simili perchè ne usano esse il predicato. E siccome non mi fu dato in ciò di

sempre seguire un metodo uniforme e costante, sarà bene vederli per nome e per
cognome, essendo potuto avvenire, ma rarissimamente, forse di averli registrati in
due luoghi senza avvedermene ; cercare perciò nelle varie accennale e altre cate-
gorie, giacché non sempre fui felice di conoscere lo stesso individuo, e si compatisca
il mio essere umano. I nomi in corsivo ancorché senza citazione, ponno indicare
rimando a quella voce, ed è segno ancora che sono aggiunti neWIndice, colle loro
categorie cui appartengono. La frequento ricerca del nome e la condizione di chi

non trovai che il cognome, per aggiungerlo ne' nuovi articoli, anco per confronti
e rettificazioni, mi costò pazienti indagini e ricerche studiose, le quali prolungarono

il tempo impiegato alla compilazione, oltre le ricerche e studi senza risultato ! Negli

articoli de' vescovati, de' titoli e diaconie de' cardinali, delle congregazioni cardi-

nalizie, corporazioni, cariche, dignità, uffizi e simili, aggiunsi le serie ed i nomi di

quelli che vi appartengono, massime se in essi non furono ricordati.


Co' cognomi procedo in generale per quelli che l' hanno, s' intende tranne i

Santi, Beali, Venerabili, sovrani e principi di stirpi sovrane de' due sessi. Le persone
che non hanno cognome e sono denominate dalla patria, conviene cercarle sotto
il proprio nome o sotto quello della patria, come notai di molti religiosi, mentre

i vescovi li riportai col nome, se mancanti di cognome o da me ignorato. E qui pure


ripeto l'invito, esser bene, qualora non si trovi un individuo al cognome, di vedere
il nome, perchè gli scrittori variamente ne parlarono o col nome o col cognome.
In un cognome riunii le nozioni spettanti a chi lo portò o V usa, insieme alle opere
scienlificbe, letterarie e artistiche che li riguarda ;
pe' scrittori di qualsiasi genere,

citai i luoghi più importanti in cui ne recai le testimonianze, e per gli artisti dove
sono o esisterono le loro opere, con richiami a' relativi articoli. Mi lusingo che
anco questo sarà di valido aiuto agli studii, e per avere aggiunto il cognome a chi ne
mancava, e se religioso di quale ordine, ed a molti eziandio la patria, le qualifiche,

con altre notizie. I confronti, daranno a conoscere le mie indefesse e molteplici


ricerche, fatte in molte opere. Nelle serie usai l'iniziale lettera del nome, preceduta
o seguita dal cognome, sempre riscontrandole per evitare ripetizioni. Come si

vedrà, che talvolta non mi riuscì a' soli cognomi aggiungere il nome, restando
infruttuose le mie indagini. La lettera i talora è scritta con la y ; delle altre lettere

usale in più modi, ne ragionai al proprio articolo di ciascuna. Il De o il Di che


precede i cognomi, chiamale da' grammatici particelle, usate da famiglie distinte, o
da quelli che agognano a farsi credere di tali derivazioni, procurai evitarle pe' pre-
giudizi'! che ne procedono per l'immenso loro numero, come praticarono moltissimi,
XXII PREFAZIONE
e piuttosto l'aggiunsi ad un gran numero dopo il cognome. Tuttavia per quelli che
trovai indispensabile principiare il cognome colle particelle De e Di, il feci e sia di
avviso.

Que' vocaboli o nomi di persone o di cose, di qualunque materia, che io trovai

scritti colle consonanti e vocali diverse, sebbene riguardanti uno slesso identico

individuo o oggetto, non sempre fui avventuralo di poter riunire, come io desiderava ;

per cui può essere avvenuto, ma raramente, che una stessa cosa o persona forse
appariranno due. Altrettanto può essere derivato alle cose e persone, chiamate
con vocaboli o consonanti doppie dagli uni e sdoppie dagli altri. Conviene leggere
in ambo i modi, qualora per concordare le diverse lezioni non avessi usato voci di
rimando. Inoltre, per tali lettere doppie o sdoppie, i cognomi e altri vocaboli con-
viene cercarli anche nelle denominazioni latine. Non trovandosi, si cerchi ne' vocaboli
meglio pronunziati. In altri termini: siccome i nomi e le cose furono chiamate dopo
la lettera iniziale con vocali e consonanti diverse, sebbene di molti le abbia riportate

con rimandi, nondimeno sarà bene, se non trovasi sotto una vocale o consonante,
fare ricerche in altre. Studiai i più dotti vocabolari, in uno a' più recenti per seguire
i melodi più comuni, più utili e più plausibili essendovi ne' diversi Dizionari sistemi

differenti. Per regola generale, torno a ripetere, i nomi e cognomi o altri vocaboli
in corsivo, con P iniziale maiuscola, dopo i titoli o articoli equivalgono a rinvio di
omonimi articoli, e per nozioni relative alle categorie cui appartengono.
Dopo studiato molti Vocabolari e Dizionari, trovai più ragionevole, utile e
comodo, per la pratica e agevole ricerca, di preferire il metodo e sistema di rigo-

rosamente riportare qualunque vocabolo, secondo le vocali e consonanti che lo


compongono lettera per lettera, come per esempio : Gran-Abbate, non è seguito da
Gran- Ammiraglio, ma da Grana, Granada, iGranados, Granafeo. Così Gran- Ammi-
raglio, non è seguito da Gran- Arcidiacono, ma da Granaj, Granara, e va dicendo.
In tulti i vocaboli non ne continuai il genere, Iranne alcuni indispensabili ed
eccezionali casi più ragionevoli, come Chiese di Roma, nel riportarle dopo tale

articolo, e Porle di Roma ecc. ecc. Siccome riferentesi strettamente e imlivisibil-

mente dallo speciale genere e caso.

Capo III. Della Agiografìa o Agiologia : SS. Reliquie.

I Santi, i Martiri, i Beati, i Servi e Serve di Dio fregiati del titolo di Venerabili,

d' ambo i sessi, sono riportati per nome, rare essendo le contrarie eccezioni, come
di quei Servi o Serve di Dio a cui non fu ancora attribuita la qualifica di Venerabile, o

l' ignorai. Come agli articoli biografici, così agli agiografici, aggiunsi le distinzioni di
cui mancavano, ed a colpo d' occhio se ne conosce rutilila. Imperocché pe' Martiri,

procurai di riunire le notizie di ciascuno individualmente per distinguerli dai tanti

omonimi, e cosi di tanti altri Santi, ma non sarà improbabile, in onta alla diligenza che

vi posi, che forse in alcuno si riuniscano le notizie di altro dello stesso nome, giacché
di mollissimi Martiri scarse sono le nozioni: quindi il critico lettore usi indulgenza.

Quando trovai alcun Santo senza V espressa qualifica di Martire, per averla taciuta il
PREFAZIONE XXIII
Buller, che scelsi a guida tra gli eccellenti agiografi, ed anche altri di essi, l'aggiunsi
con l'autorità del Martirologio romano. Distinsi i Ss. Martiri di nome imposto, o detti
battezzati, e quelli che si venerano nelle chiese delle città e luoghi, senza di tutti

conoscersene le notizie, siccome tratti da Ss. Cimiteri di Roma, ai quali Santi per

distinguerli aggiunsi i nomi dei luoghi ove si trovano, se non l' avevano. Riuscirà
poi utile il vedere in un Santo o altro Servo di Dio, oltre la riunione di sue notizie
sparse nel Dizionario, quelle delle sue reliquie in diversi luoghi ove trovansi in
venerazione, e le chiese erette a Dio in loro onore o invocazione, precipuamente
se cattedrali. Impinguai l'Agiologia colle notizie dei Santi, Martiri, Beati e altri

Servi di Dio dei due sessi, dei quali non si occupò il lodato classico Albano Butler.
Quanto alle Ss. Reliquie, in generale, le notizie e dei luoghi in cui si venerano sono
riunite in quelle di una stessa specie, come della Ss. Croce vera, e degli altri

strumenti della Passione del Redentore, e di Maria Vergine : e de'Santi, come delle

Ss. Teste dei' Principi degli Apostoli, delle Catene di S. Pietro, delle Catene di

S. Paolo ; delle Ossa de'Santi, e delie Ss. Immagini trasudanti acqua, liquore, manna
e sangue, e va dicendo.

Capo IV. De' Papi.

Originata la mia opera dalla feracissima e preziosa storia de' Papi, le sue parti
sono sparse in tutto il Dizionario, per averli illustrati a capite usque ad pedcs,
come dissi a Triregno ; di conseguenza ne avrei riprodotto buona parte, se avessi
dovuto in ogni loro articolo in forma di biografia rannodare le nozioni tutte, del
da loro fecondo operato per tutto il mondo. Mi contentai con ricapitolazioni di riferire
le generali notizie di ciascun Papa, compendiando il più interessante del loro governo
e pontificalo, citando i principali articoli che li riguardano, potendosi commentare
ogni nome e cosa a' relativi articoli. Vindice però ha tutto riunito in ogni Papa, e
dalla copia abbondante delle citazioni se ne arguisca l'importanza. Come io nel leggere

e studiare la Storia de' Papi ci vidi quella delle nazioni, così il Rohrbacher nella
Storia Universale della Chiesa Cattolica, da principio del mondo ai nostri dì, volle
intrecciarvi quella del mondo e de' popoli; il perchè, avendo sparso l'operato da' Papi
in lutto quanto il Dizionario, io non poteva farne complete biografie, perciò evitando
le particolareggiate ripetizioni, qualificai i loro articoli ricapitolazione delle loro
gesta e del riportato in tutta l' opera a' loro luoghi. Questa separazione viene ora
àaWIndice pienamente reintegrata, colla ricongiunzione di tutte le loro notizie al

proprio nome. Già notai, e meglio ne' voi. XXXV, p. 218, LV1II, p. 214 e altrove,
che nelle biografie o articoli de' Papi mi proposi dare una semplice ricapitolazione
delle loro precipue gloriose e magnanime gesta, splendidi fasti e benefico zelo, pel
rimanente dovendosi leggere i luoghi ove con diffusione ne ragionai, ommettendo le

cose di minore importanza o generiche : ora per Vindice hanno ricevuto essi il

loro dovuto e ampio incremento, e desterà meraviglia il registro delle numerosissime


citazioni, mentre non vi sono comprese le materie che vado ad accennare. Nelle
biografie o articoli de' Papi non riportai, meno alcuni casi, le nozioni di tutte le lettere
che scrissero, avendone dato altrove contezza, del riconoscimento di culto ne' Servi
XXIV PREFAZIONE
dì Dio, di tutte le canonizzazioni de'Santi, dell'invio de' legali, nunzi e altri rappre-
sentanti pontificii, delle provvisioni concistoriali de' vescovati e altre diocesi, del
conferimento di altri beneficii ecclesiastici, delle promozioni cardinalizie e di altre

dignità, delle consacrazioni, e della distribuzione di varie onorificenze e cariche di

ogni specie. Neanche ragionai di tutte le pontificie concessioni d'indulgenze, grazie


e privilegi, donativi, disposizioni di qualunque sorte e altro; tacendo altrimenti sarei
andato all'infinito. Perù debitamente vi suppliscono i tanti articoli che vi hanno
relazione. E quanto alla promulgazione de'pastori delle diocesi, per l' immenso
numero di queste, neppure nell'Indice le ho potute ricordare, potendosi leggere
ne' singoli articoli delle medesime, non però tutte.

Capo V. De' Cardinali, Antipapi, Anti-cardinali : loro serie.

Le biografie de' cardinali, per J' Indice riuniscono tutte quante le loro amplis-
sime notizie riferite nel Dizionario. Mi limiterò qui soltanto di fare osservare quanto
appi esso. Tra i biografi de' cardinali il migliore fu il parroco de' ss. Vincenzo e
Anastasio alla Regola di Roma, d. Lorenzo Cardella, da me seguito, essendo egli stato
l'ultimo di essi, il quale per conseguenza ci ba dato le biografie a tutto il pontificato
di Benedetto XIV. La lacuna sino ai nostri giorni venne da me riempita, e meglio
con V Indice per le accresciute notizie a ciascun cardinale. Pei cardinali viventi
all'epoca in cui pubblicai il volume, e che ne poteva contenere il cognome, vi ho
supplito nell'Indice, riunendo al cognome loro, più o meno, quanto ne scrissi nel

decorso dell' opera, e per moltissimi equivalenti a biografie : altrettanto può dirsi

di molti cardinali ora viventi, e degli altri pur viventi ho riunito i luoghi in cui ne
parlai, e se non mi fu dato per i cardinali creali dopo la pubblicazione del Dizionario,
almeno li ho ricordati nell'Indice, sino alla stampa della lettera del cognome, com-
pletando cosi tutta quanta l' intiera serie de' cardinali. Avendo il Cardella italianizzato
i nomi de' cardinali stranieri, massime francesi, inglesi e tedeschi, dovei così ripor-

tarli, ingegnandomi per molti con rimandi, onde offrire i cognomi originali. Meglio
in parte li riprodusse il Novaes, col quale talvolta di preferenza chiamai que' cardi-
nali, precipuamente delle numerose promozioni de' Papi residenti in Avignone. Egli
è per questo, che ho riunito nell'indice circa tre cardinali riferiti col cognome
originale e con l'italianizzalo. Siccome negli articoli Francia, Napoli, Roma e
Spagna notai i cardinali nazionali creali dal Papa Clemente XIII e da' successori,
ne' detti articoli di questo Indice divisai dì registrare gli anteriori, ma non l'effettuai

per ascendere i soli romani a 354, e de' quali riparlai nel volume LVlil, p. 466. Però
quanto a' cardinali francesi, napoletani e spagnuoli, li richiamai alle loro patrie o
diocesi. Negli articoli delle altre nazioni, città e luoghi registrai lutti i loro cardinali.

Ne' primi volumi, i cardinali d' uno stesso cognome furono riportati non per ordine
cronologico di esaltazione, ma alfabeticamente secondo il nome ;
quindi li registrai

cronologicamente, per epoca in cui fiorirono. I cardinali fanno parte delle serie

de' cardinali arcipreti e arcidiaconi, camerlenghi, vice-cancellieri, datari, segretari


di Stato, de' brevi, de' memoriali; vicario di Roma, ed altre dignità della S. Sede,
PREFAZIONE XXV
de' cardinali arcipreti delle basiliche, delle prefetture delle sagre congregazioni

cardinalizie, de' nunzii, de' legati a latere o governativi, de' vescovati e altre,

principalmente de' titoli e diaconie cardinalizie negli articoli delle Chiese di Roma,
delle quali ora nell'Indice hanno speciali articoli i titoli se temporaneamente
divenute diaconie, e queste se dichiarate titoli per alcun cardinale. Con offrire in
esse la loro serie, per queste agevole riuscirà la cognizione delle notizie individuali,
per essersi anticamente chiamati col nome de' loro titoli e diaconie, anzi molti anco

co' nomi delle Loro patrie e vescovati. Sia avvertimento generale per tutte quante le

serie, che io non intendo offrirle per compite, ma solo da me formate co' nominali
nel Dizionario, o nelle aggiunte dell'indice, le quali serie non mi fu dato fare
per tutte le categorie, come non le ebbi a copiare da altri. Nell'articolo Antipapi

aggiunsi a ciascuno l' indicazione delle pagine e de' volumi contenenti altre notizie,
ed al proprio nome citando il detto articolo e il numero d'ordine progressivo come
sono registrati nella serie, per tosto trovarli. Quanto agli Anti-Cardinali, notai al

nome e cognome di ciascuno lutti gli articoli e luoghi ove ne riparlai, in uno alle

loro promozioni fatte dagli antipapi. Essi pure fanno parte delle serie de' vescovi,

de' titoli e diaconie cardinalizie, e delle dignità e cariche proprie de' veri cardinali,

se vi furono intrusi da' pseudopontelìci. K

Capo VI. De' Vescovi, Dignità ecclesiastiche e Uffiziali

della Santa Sede : loro serie.

Circa l'immenso numero de' patriarchi, primati, metropolitani, arcivescovi,


vescovi, abbati e altri prelati ordinari, e di ogni specie, ne ricongiunsi le nozioni
oltre a' propri nomi e cognomi, anche negli articoli delle chiese episcopali e abbaziali
o altre diocesi di ciascuno. In quelle in cui non feci la serie de' propri sagri pastori,
nell'Indice vi ho supplito interamente o in parte con citare ove la produssi, cioè
nelle diocesi riunite, o con aggiungervi in corsivo i nomi o cognomi de' riportati
nel Dizionario, anche per trovarne le notizie giovevoli alle diocesi, non avendole
in queste riferite. Se gì' individui ricordati furono cardinali o vi ebbero a divenir
poi, non ho mancalo di aggiunger loro il titolo. Altrettanto praticai nelle serie dei
vescovi, arcivescovi e patriarchi in partibus. Non ostante la mia attenta diligenza,
l'orse potrò averli talvolta duplicali, come di altri nelle denominazioni, con riferirli

e per nome e per cognome, od a cagione delle diverse vocali o consonanti colle

quali furono chiamali dagli scrittori nelle loro memorie ed anco a motivo di lettere
doppie o sdoppie. Ne' dubbii può verificarsi leggendone le notizie, per le quali e
per le epoche in cui fiorirono facile n' è la rettificazione o conferma delle persone.
Per molti ho riunito le nozioni riportate sotto un nome e sotto un cognome, in uno
dì questi per l' altro facendo rinvio a quello. I nomi o cognomi de' vescovi li riportai
in gruppi o paragrafi degli stessi nomi o cognomi, cioè alfabeticamente (come usai
cogli altri, anche principi) secondo il titolo della diocesi, e per quelli che ne gover-
narono diverse conviene cercarle in una di osse che ricordai, e leggere Y intiero
paragrafo. Prima ed a parte registrai i vescovi santi o beati ;
poi con apposito
XXVI PREFAZIONE
paragrafo i patriarchi, indi gli arcivescovi e i vescovi. Negli articoli delle dignità

ecclesiastiche, nunzi apostolici, cariche prelatizie, e de' primari uffiziali della Santi

Sede, anche laici, oltre la riunione de' luoghi in cui tornai a parlarne negli articoli
di tali dignità ed uffizii, ne formai serie, e pe' legati e nunzi le riportai agli stati e
monarchie a cui furono spedili, nella più parte poi elevati al cardinalato, se già

non lo erano ; serie utile anche alle storie degli stessi stati e monarchie. Di più
aggiunsi alle serie esistenti, quegli altri personaggi che potei successivamente trovare,
e sempre riportandoli in corsivo onde potersene leggere le notizie individuali. A molte
1
province e città dello Stato pontificio, cefi Indice a quelle che non l'aveano aggiunsi
la serie de' presidi, rettori, governatori o delegati, o cardinali legati, ed alle pub-
blicate i nomi di altri rinvenuti poi.

Capo VII. Della Scrittura sagra, del Testamento antico e degli Ebrei:
Origini della Idolatria e della Mitologia.

Neil' Indice resta ampliata la parte principale che si appartiene alla Scrittura sa-
gra, ed al Testamento antico la cui storia come la più antica, comincia dalla crea-
zione del mondo, da Adamo ed Eva nostri protogenitori. Quindi de' patriarchi loro
primitivi discendenti, de' Sommi Sacerdoti, profeti, giudici, sacerdoti, leviti, re ed
altri personaggi degli ebrei, e di questi molto parlai siccome sparsi da per tutto. Oltre
i preesistenti articoli impinguati, ed i nuovi, come de' libri santi, lutti ora hanno
neir Indice il loro speciale articolo, sia di persone, o di cose, in uno alle origini del-

l' idolatria e della mitologia, sue deità, eroi o semi-dei, e precipue parti. Il titolo del

Dizionario, in certo qual modo sembrava escludere la storia antica sagra e profana

e la mitologia, per le parole da S. Pietro fino a'noslri giorni, mentre di fatto ra-
gionai anche d' ambedue. Perciò la mia opera entra nel novero di quelle il cui titolo
non è in tutto corrispondente al concetto, per essersi dato in essa più di quello che
il titolo ripromette, ed anco di quelle che contengono assai di più del promesso. E
qui noterò, che il Simbolismo è applicato alle sue molteplici diramazioni, sagre e
profane, ed al capo XIV ne riparlo.

Capo Vili. De' Sovrani d'ambo i sessi e loro discendenti.

In quest'indice tutti i sovrani, ed anche molte sovrane, se nominati nel Diziona-

rio, hanno i propri articoli, inclusivamente ad un bel numero de' più rinomati del-

l'antichità. I loro nomi contengono riunite non solamente altre notizie personali, ma
dell'altre riguardanti i loro dominii e storici avvenimenti di ciascuno. Per cui questi

nomi e articoli vanno tenuti presenti per gli articoli geografici delle nazioni e mo-
narchie da loro signoreggiate, utilissimo riuscendone l'incremento. A' sovrani con-
quistatori d'altri stati, nella nomenclatura diedi la preferenza al proprio. Ne' rispet-

tivi articoli dichiarai con quali nomi e ordine numerico si appellarono, poiché uno
stesso monarca è detto II quale imperatore, III quale re, V quale dominatore d'altra
regione, acciò non sia alterata la cronologia delle parziali serie: Parlando de' nomi
PREFAZIONE XXVII
ho avvertilo, che i principi e le principesse di molte stirpi sovrane s'intitolano dalla

monarchia, principato o ducea dominati da' loro maggiori; laonde sarà bene farne
ricerca a' nomi ed a' predicati, come i già rammentati Austria, Baviera ec. Le ge-
nealogie di molte case sovrane le riportai in gruppi per cognomi, come Borbone, ed
altre per nome e cognome, come gli Estensi, cioè i sovrani che regnarono sia de' Bor-
boni, sia d'Este per nome, i loro parenti e discendenti per cognome. Il simile intendo

avvertire per altre eccelse stirpi. Secondo le circostanze alternai le denominazioni


per titolo di stato signoreggialo, sia pure contea e marchesato, per nome e per co-
gnome di famiglia. Ciò va tenuto presente.

Capo IX. Delle Famiglie illustri.

In generale le notizie si compenetrano con quella della patria, nelle quali ripor-

tai le principali : però diverse famiglie italiane hanno speciale articolo, e di più le

romane. Questo numero in ragione dell'Indice, e de' nomi e cognomi si è aumen-


tato, e potrà giovare alle origini delle storie dinastiche e biografiche, ed ai titoli e
gradi di parentela riguardanti gli stipiti donde vengono e derivano le discendenze e
successioni delle famiglie, e le loro ragioni ereditarie. In diverse romane procedei in

periodi e gruppi con ordine cronologico, previa precedenza a' servi di Dio, a' cardi-
nali, a' vescovi, per ultimo talvolta registrando le donne. Se i vescovi li feci ordina-

riamente precedere a' principi, negli articoli delle famiglie, in alcuni credetti meglio

registrarli per epoche. Tutti i metodi in generale hanno le loro eccezioni, così in
quelli che vado esponendo, perciò non è da maravigliare se in alcun caso, per
buone ragioni, non gli abbia seguiti; avvertenza che deve applicarsi a tutto Vindice,
ne' sistemi enunciati. Quanto alle altre famiglie illustri, titolate e di nobili stirpi, le
concentrai con paragrafi ne' cognomi simili. Nell'Indice ho preferito anco in ciò il

metodo più semplice e facile, quando non potei stabilire le genealogie per tempo
o epoca, l'ordine alfabetico de' nomi e cognomi pel pronto ritrovo di ciascuno. Quello
genealogico, per epoche progressive in cui fiorirono gl'individui e pe' diversi loro
rami presentava difficoltà di esecuzione, e oltre l'occupare maggiore spazio, non a
tutti i nominati si potevano assegnare certe epoche ; mentre alle discendenze sovra-
ne, principesche e altre più illustri, l'ordine cronologico l'offrono gli stessi articoli

e le biografie che le susseguono.

Capo X. Degli Scrittori Ecclesiastici ed altri Autori.

Gli scrittori e autori di opere appariscono nell'Indice a' nomi e cognomi designali
colla parola aggiunta di opere, come superiormente ho avvertito, in significato e per

accennare quelle da essi composte per l'argomento o altro, eziandio riferite nelle

proprie biografie, o in altri luoghi ragionandone. Tra la categoria di opere vi com-


presi gli statuti, le leggi, i regolamenti inerenti, se stampati. Ne' primi volumi del
mio Dizionario essendomi avveduto, che per le promesse biografie de' principali
scrittori ecclesiastici, per Vindice ne sarebbe risultato un numero infinitamente
XXVin PREFAZIONE
maggiore, e perchè in esso doveano figurare altresì gli altri scrittori, dopo la pubbli-

cazione di non pochi, in seguito tralasciai di farne articoli, anche per economia di
spazio, onde evitare ulteriore ampliazione alla mia opera e molteplici ripetizioni,

meno alcune eccezioni necessarie per diversi. Uniti poi gli storici e scrittori ecclesia-
stici, massime i liturgisti e ritualisti, per la gran parte che ha nel Dizionario tutto
quanto riguarda le liturgie de' diversi riti, le cerimonie sagre d'ogni specie, insieme a
quelli delle principali scienze massime sagre, in quest'Indice sterminalo n'è riuscito
il numero laonde questa compensazione
; è più copiosa nel numero, più utile nel suo
complesso. A supplire dunque alle biografie o notizie de' precipui Scrittori Ecclesia-

stici, e menzione di loro opere, che per le ragioni già espresse anco in quell'articolo,
stimai meglio di astenermi da ulteriori pubblicazioni, e nell'indice dichiaro a' loro
cognomi o nomi, s'intende de' parlali nel Dizionario, tulli i luoghi in cui tenni
proposito de' medesimi, insieme a' titoli e edizioni di loro opere. La riunione in cia-
scuno de' luoghi in cui mi giovai o ragionai delle loro opere, il cui complesso offre

un' idea di quelle, de' meriti degli autori, e le rettificazioni che ne fecero altri di

loro asserzioni, e urbanamente io pure, non senza aggiungervi nozioni alte a chia-
rire e distinguere quelli portanti uno stesso cognome. Col mio operato noti pretendo
di avere supplito interamente a' promessi principali scrittori ecclesiastici, perchè
innumerevoli, e maggiore è il novero delle opere, come può riscontrarsi nella fe-
racissima parte bibliografica degli articoli, però è incontestabile l'accennata com-
pensazione degli altri aulori prodotti. Ora per Vindice è provato ch'ebbi ragione di

tralasciare la continuazione degli articoli biografici degli scrittori ecclesiastici. I ripor-

tati sono innumerabili, e di molti non se ne trova memoria ne' comuni biografi.

Avverto che i collettori de' concilii, come Labbè, Ardouino e altri principali ; i geo-
grafi sagri, come Le Quien, Ughelli e Commanville; e forse qualche altro scrittore,

come Ciacconio biografo de' Papi e cardinali; scrittori tulli che con miriadi di cita-

zioni rammentai di frequente negli articoli, al proprio di essi li ricordai soltanto nel

più interessante, altrimenti occorrevano per ciascuno molte pagine; notando che
negli articoli de' concilii, delle diocesi dell'Orbe Cristiano, e delle ricordate biografa

si ponno vedere citati esattamente.

Capo XI. Delle Biografie de' Regolari.

Appresso agli articoli degli ordini e congregazioni religiose, neW Ìndice ho riuniti

alfabeticamente i nomi o cognomi de' religiosi di ciascuno, in corsivo equivalente

a rimandi, ancorché diversi siano nominati ne' loro articoli, acciò a colpo d'occhio si

conoscano i menzionati nel Dizionario, per la più parte celebri, quali autori d'opere,

dignitari, vescovi, cardinali e Servi di Dio, qualifiche non sempre usate per brevità.

Quanto a' canonici regolari nominati nel Dizionario, se non trovai a quali congrega-
zioni spettano, li collocai appresso l'articolo generico: Canonici regolari. Altrettanto

praticai co' benedettini all'articolo Benedettini, e co' minoriti o francescani all'arti-

colo Francescani, per quelli che egualmente non trovai specificato a quale con-
PREFAZIONE XXIX
gregazione e specie appartenessero. Il simile praticai colle canonichesse, colle bene-
dettine e colle francescane.

Capo XII. Delle Biografie di persone, di artisti ed altri illustri.

Il più grave e laborioso studio per esse, come di già rilevai, furono le ricerche,
per aggiungere a que' che ne mancavano il nome o cognome, le qualifiche e condi-
zioni, ed in molti la patria e l'epoca in cui fiorirono, anco per distinguerli da quelli
d'un medesimo cognome, perchè riferiti nel Dizionario senza nome, o perchè non
li rinvenni o per brevità. Per altro a molti, non ostante accurate indagini, non potei
sopperirvi. La riunione delle citazioni sur un individuo formò moltissime notizie bio-

grafiche. Sia comunque, lo dirò nuovamente, non -credo possa esistere opera biografica
che contenga l'immensa quantità de' nomi e cognomi di persone d'ogni qualità e gra-
do riportali in quest'indice. Gli articoli degli artisti offrono pure le notizie di loro
opere, ed ove trovansi, sia principali, sia meno, il che riuscirà di notabile impor-
tanza. Illustri, scienziati, letterati, diplomatici, guerrieri, ed altri virtuosi d'ogni con-
dizione, inclusivamenle alle donne celebri, figurano colle loro nozioni riunite al pro-
prio cognome o nome. Tutti i nominati o per nome o per cognome, come di altre

categorie, riunii con periodi o paragrafi o gruppi, divisi gli individui da lineole dop-

pie, e riferiti con ordine alfabetico e cronologico, s'intende per economia di spazio
notabile.

Capo XIII. Della Geografia civile. Dell'Archeologia e Antiquaria. Della Diplomazia.

La Geografia e la Cronologia (la quale pure occupa altra principalissima parie del

Dizionario, per lo studio peculiare che ne ho fatto, per cui in più luoghi mi accorsi
e potei notare, che non sempre corrisponde al suo titolo la dottissima e classica
opera dell\4r/e di verificare le date, per averne molle corrette, nel giovarmene li-

beramente), sono gli occhi della storia, e di questa maestra della vita e rivelatrice
de' secoli, d'ogni nazione e epoca, ridonda eminente l'opera mia. Ne\V Indice ho ag-
giunto le definizioni e spiegazioni di tulli i principali vocaboli riguardanti la geo-
grafia. Delle cinque parti del Mondo con articoli diedi nel Dizionario soltanto una
monografia, per averne dovuto ragionare nelle descrizioni delle principali regioni e
contrade, nazioni e popoli, regni e repubbliche, capitali, cillà e luoghi, e copiosissi-
mamente nella Geografia sagra ed ecclesiastica, nella quale riparlando di tutti i

Vicariali apostolici e Prefetture apostoliche, tornai a ragionare dell'Africa, dell'A-


merica, dell'Asia, dell'Europa e dell'Oceania. Laonde tutta quanta l'enorme massa
de' relativi articoli, amplifica la descrizione delle diverse parli del globo terracqueo, ed

il complesso di tante notizie rannodandosi formano una sufficiente nozione, sempre


nella natura enciclopedica di mia opera ; e queste proporzioni si devono tenere pre-
senti per ogni argomento. Tutti gli stati, città e luoghi, eziandio vanno a ricevere
grandissima ampliazione, non solo per riunirsi a' loro vocaboli le citazioni degli ar-
ticoli in cui ne parlai, ma per le nozioni de' loro dominatori e governatori, le no-
XXX PREFAZIONE
tizie de' quali ora sono manifeste, comprendendo fatti non contenuti ne' detti
stati, città e luoghi, delle quali offro le diverse denominazioni, con cui i geografi
le appellarono, inclusivamente a' vari vocaboli latini, con rinvio al vocabolo più
comune, ch'è l'adottato. In fine degli articoli delle monarchie e repubbliche, come
già notai parlando delle serie, aggiunsi quelle de' legati e nunzi apostolici alle me-
desime inviati da' Papi.

Molti piccoli luoghi e per lievi memorie, piuttosto li ricordai alle rispettive Pro-
vincie o diocesi, come quelle nelle quali si parla alquanto de' luoghi che le com-
pongono,- tranne lo stato pontificio di cui feci eccezione, e come vado a dire, onde
ciascuno avesse nell'Indice il proprio articolo. Talvolta negli articoli delle provincie e
con paragrafi è vero descrissi minori paesi, precipuamente de' dominii papali ; ma
per chi ama la storia d'Italia, che al dire dell'illustre Cesare Balbo è tutta nella sto-

ria de' municipii, anche le notizie di tenui paesi riescono stimabili, e da farne assai
conto per» la storia della contrada a cui appartengono. Di recente ha osservato l'al-

tro italiano illustre Carlo Promis: In quel meraviglioso mondo che fu il mondo ro-
mano, del quale anche oggidì ogni rovina, ogni sasso, ogni vestigio attrae cotanto la

curiosità e l'attenzione de' dotti; ogni municipio, ogni colonia romana era in fatto

una jpiccola Roma, giacché ad immagine di Roma ne era modellato il governo po-
litico, e lutto il vivere civile e cittadino, anzi quasi una miniatura vivente dello stes-
so romano impero. Mi gode l'animo di osservare come i miei articoli di storielle
municipali, promossero e agevolarono altre parziali, ed agevolò a molti i relativi

studii. Di non pochi di essi, si fecero trattati, prendendo a guida il da me detto nel-
l'articolo speciale o in altri luoghi. L'Italia è da me descritta con relativa diffusione
alla importanza delle diverse parli di tanto nobile e gloriosa regione, onde fra esse
oltre Roma, va innanzi l'unica Venezia, che ha- un amplissimo articolo da' veneti

riprodotto a parte e contenente 1605 pagine, ed a mia confusione lodalo da un Cico-


gna, da un Zanotto, ed in nome dell'inclita città dal suo podestà il conte Bembo, co-
me meglio poi dirò. Per un doveroso riguardo allo stato di s. Chiesa, al quale mi

vanto appartenere, negli articoli Civita Vecchia e Fermo, cominciai a parlare con
paragrafi anco de' luoghi delle loro provincie, e quindi ne' successivi articoli di tutti

i capi luoghi dell'altre provincie, eziandio per essere quasi tutte residenze vescovili,

ad utile altresì delle diocesi che comprendono, de' vescovi e de' governanti, nel pro-
gredire l'opera con più ampiezza. Con Vindice poi ho brevemente supplito a' luoghi
non prima parlati delle precedenti province di Ancona, di Ascoli, di Benevento, di

Bologna e di Camerino, mediante alcune nozioni storiche pe' paesi nominati nel Di-
zionario, i quali ora nell'Indice tutti hanno il loro vocabolo e prontamente si ponno
conoscere. I comuni di Civita Vecchia e Fermo riceverono ampliazioni col riunito
neh" Indice ove ne riparlai. L'effettuato proponimento l' accennai nel voi. LXXXIV,
p. 238, 239 ed in altri. Già negli articoli delle Delegazioni e Legazioni pontificie o
province dello stato pontificio, nel ragionarne, riprodussi il novero de'governi e delle
comuni di cui sono composte, i cui paragrafi nell'Indice sono divenuti articoli. Nel-
l'articolo Governatore offro l'elenco degli antichi governi delle stesse province,
tranne i luoghi baronali, parlati anche a Feudo. Ad ogni articolo di tali province, e
PREFAZIONE XXXI
di quelli delle principali città dello stato pontificio, se in essi non riportai la serie

de' legati, delegali, rettori e altri presidi che le governarono, le aggiunsi ne\V Indice,
vale a dire de' presidi nominati nel Dizionario. Per tal guisa nell'Indice ho riunito le

principali notizie dello Slato papale e sue province, ed anco per questo sono dispen-
sato dalle Addizioni separate. Per Vindice hanno ricevuto notabile incremento gli

articoli degli altri dominii temporali della s. Sede, come Avignone, il contado Yenais-
sino, Masserano ed altri; i Palrimonii della Chiesa Romana; gli Slati e Regni tri-

butari della s. Sede ; ed altri feudi e signorie ad essa spettanti.

Alla geografia si compenetra lo studio dell'antiquaria o archeologia, altra rag-


guardevoli- parte de' miei geniali studii, per la cognizione delle cose antiche tanto

de' monumenti esistenti ne' luoghi, quanto de' costumi de' popoli e nazioni. Nelle cit-

tà più illustri della Grecia e dell'Italia, vi erano un tempo delle persone distinte col
nome di antiquarii, la cui incombenza era di lar vedere ai forestieri ciò che vi esi-

steva di più raro e curioso in tal genere di erudizione, e gli avanzi de' monumenti
dell'antichità. In Roma tuttora esiste l'illustre uffizio di Commissario delle Anti-

chità, e fioriscono YAccademia d'Archeologia e la Commissione di Archeologia


sacra. I siciliani chiamarono mistagogi i detti antiquarii. E la Mislagogia è definita
nel suo articolo, spiegazione de' misteri agl'iniziati. L'archeologia si profana e si

sagra ha un'amplissima parte nel Dizionario, da meritare speciale ricordo pe' tanti
suoi articoli, aumentati nell'Indice. Inoltre alla geografia, per le dominazioni degli stali

e monarchie che comprende, si appartiene la Diplomazia pe' rapporti internazionah


e altro. In tale articolo e in quello di Ambasciatori, di Residenti, di Consoli (in molli
stati considerali come veri agenti diplomatici), ed in tutti gli altri che vi hanno cor-
relazione, oltre la Politica e la ragione di stato, hanno le loro molteplici e impor-
tanti nozioni, inclusivamenle le riguardanti i Concordati, i trattali e altre convenzioni
diplomatiche, non che di etichetta, di cerimoniale, di precedenza. I diplomatici de-
stinali presso la s. Sede, sempre nel Dizionario e nell'Indice sperimenteranno due
validi aiuti per ogni argomento. La qual cosa è apparsa anche ad altri così che
nella ristampa fatta nel 4874 a Berlino della Guidn del Diplomatico, del pubblicista
Martens, alla nota de' libri che i diplomatici devono sempre portarsi con loro, vi è slato
aggiunto il mio Dizionario. La seguente digressione si compenetra con questa, e la

sopperisce di quanto lascia a desiderare.

Capo XIV. Della Geografia Sagra ed Ecclesiastica, compresa Roma.

Primeggiando nel mio Dizionario l'elemento ecclesiastico, tutte le precipue


scienze ecclesiastiche vi sono trattate inclusive all'antiquaria o archeologia sagra

parlala nel precedente capo, come anche la geografia sagra ne occupa una grandis-
sima parte, eziandio pel mio eseguito intendimento di attuare la vasta idea vagheggiata
dal cardinal Garampi, colla descrizione dell'Aree Cristiano o Episcopologio uni-
versale, pubblicata e lodata dal probo e celebre geografo avv.° Pietro Castellano,

autore del classico Specchio geografìco-slorico-polilico di tutte le nazioni del glo-

bo, cioè nella sua Palingenesia tratta dalla Statistica generale dell'Orbe cattolico
XXXII PREFAZIONE
apostolico romano. In questa qua] competente giudice apertamente dichiarò, quanto
al mio Dizionario: Che senza la di Lei opera, del mio scritto neppure avrei po-
tuto coltivare il pensiero ! E intrinseco leggersi l'analogo riferito da me ne' voi.
LV, p. 133; XXV, p. 74, 75, 487, 188; XCV1II, p. 3 e 12. Co' miei studii bo con-
tribuito alla formazione di statistiche della gerarchia ecclesiastica, e che l'almanacco

o Annuario Pontificio, già chiamalo annuali Notizie di Roma, pel notato nel ci-
talo voi. XCV, p. 187, pe' titoli de' vescovi in partibus, che suole conferire la s. Sede,
il catalogo fosse pubblicato e ridotto al modo presente. Alcune osservazioni, le

feci a' rispettivi luoghi. Nondimeno qualora il lettore cerchi un vocabolo della geo-

grafia sagra sbagliato da altri non l'attribuisca a mia oramissione. Faccia anco in

questo ricerche e troverà il vero. Quest'avvertenza è rilevantissima, poiché in re-

centi opere compendiose di geografia sagra, trovo moltissimi vocaboli errati. Un


vescovato denominalo con più vocaboli, altri ne fece due; se ciò qualche volta ac-
cadde ancora a me, vi aggiunsi rimandi di congiunzione. Quanto vado dicendo sena
ad illustrazione del mio Orbe Cristiano. Vindice rettifica altresì i vescovati di tulio
il mondo, ne rende la classificazione più esatta, grandemente ne accresce il nume-
ro, cioè degli antichi de' quali soltanto avea parlato negli articoli delle province

ecclesiastiche e altrove. Tutta quanta la geografia sagra è suddivisa dagli articoli

de' patriarcati e loro province ecclesiastiche, e nell'oriente gli esarcati pure com-
prendevano più province ; i quali articoli sono di molla importanza per la gerarchia

ecclesiastica d'ogni rito. Ecco come ho classificalo le diocesi di tutto il mondo


cristiano. I Vescovati esistenti, colle parole di città con residenza vescovile, arcive-
scovile, patriarcale. I Vescovati non più esistenti , colle parole di città o sede

vescovile o già sede vescovile, arcivescovile, patriarcale. I titoli in partibus di ve-


scovati, arcivescovati, patriarcati, colle parole di sede vescovile, arcivescovile, pa-
triarcale in partibus. Dell'immenso numero delle prelature, cioè abbazie, priorati,

monasteri nullius dioecesis e simili diocesi, governate dall'Ordinario, feci articoli


delle più celebri e delle altre ne parlai a' loro luoghi o nelle diocesi in cui fiorirono o si

concentrarono. Le diocesi soppresse, nel titolo oltre l'avverbio già, dichiarai a quali

vescovati o arcidiocesi ora appartengono. La residenza dell'ordinario in molle dio-


cesi non più essendo nelle città che ne portano il nome, feci rimandi o articoli dei
luoghi residenziali di altro nome, tranne non molte eccezioni. Dove furono celebrati

concilii generali, nazionali, provinciali, o sinodi diocesani, oltre l'indicarli e riportarli

in fine, nell'indice separatamente dalle notizie della diocesi sparse nel Dizionario,
vi aggiunsi quelle dei concilii riparlale in più luoghi. Di più l'aggiunta, già sede
vescovile l'usai ancora colle diocesi separate dalla Chiesa cattolica, siccome apparte-

nenti alle false chiese eretiche o scismatiche, e perciò adoperai con esse l'avverbio

già, per la probabilità che forse in origine o per un tempo furono cattoliche. Ed al-

l'articolo Salute eterna, spiegai co' teologi la grave sentenza : Che fuori della Chiesa

Cattolica non vi è l'eterna salute! E nell'indice riunendovi tutti i luoghi in cui ne


ragionai, ebbi il fine lusinghiero, che leggendo le raccolte autorevoli opinioni alcun
dissidente, infedele o idolatra, rischiarato dalla grazia vivificante dello Spirito Santo,

possa rientrare nel seno della vera Chiesa. Dappoiché la Religione Cattolica e Divina
PREFAZIONE XXXIII
fondata in una carili purissima e universale, un popolo vivente e un popolo di
trapassati fa vivere insieme. Gli spirituali legami della Fede, tutti ci viene a legare,

e in una unione immortale. I geografi hanno scritto i nomi delle sedi vescovili, con
varianti lettere iniziali, e cosi colle seguenti vocali o consonanti di frequente pure
diverse, il che produce confusione. Ad accrescerla molti nomi delle diocesi ecclesia-
stiche, per incuria de* copisti o per derivazioni de' vocaboli greci o di altre lingue
orientali, pur troppo sono corrotti; per cui come spesso avviene nella nomenclatura
d'un gran numero dell'antiche, non si può stabilire il vero nome, ciò che rilevò an-
che il dotto p. Le Quien. A ripararvi, con vantaggio della geografìa sagra e della
civile, mediante ripetuti studii e confronti, riportai tutti i sinonimi delle diocesi
tanto latini quanto italiani, anco pel riflesso che numerosi sono i vocaboli latini

non corrispondenti agl'italiani, acciò si conoscano esattamente, ed a tutti i sinonimi


usai la citazione dell'articolo che ne contiene le notizie, come il più usato e co-
mune, per stabilirne la vera lezione. Laonde per le diocesi appellate con più nomi,
co* miei articoli di rimando, si avrà ciò che inutilmente si cerca ne* geografi, nei
glossari e simili opere.

Le cattedrali che in principio descrissi nel fine degli articoli, in progresso stimai
più regolare eseguirlo avanti le notizie sloriche, intrecciandole con quelle della
parte materiale e formale delle città ; sistema continuato inalterabilmente, rarissi-
me essendo l'eccezioni, come per Torcello. I titoli o invocazioni delle cattedrali sono
sempre dedicali a Dio, come tutti i sagri tempii, in onore eziandio delle Persone
della Santissima Trinità, ed in onore di Maria Vergine sotto varie denominazioni,
di Santi o Sante. Tulle le diverse invocazioni e intitolazioni, le riportai negli ai li-

coli della Ss. Trinità, di Gesù Cristo e sue molte nomenclature e feste, dello Spirilo

Santo, di Maria Vergine e sue festività, e de'Servi di Dio de' due sessi. Quanto agl'i-

stituti religiosi esistenti, nelle diocesi, e ne' Vicariati e Prefetture apostoliche per
le benefiche Missioni pontificie, se non le ricorda» in tali articoli, facenti parte
dell'Orò* Cristiano, vi compensai co' richiami Ae\Y Indice, e collegai con altre cita-
zioni negli articoli degli ordini e congregazioni regolari d'ambo i sessi e negli uni e

negli altri ricordai anche quegli stabilimenti religiosi non più sussistenti. I più insigni
Santuarii fanno parte della geografìa sagra, per la quale va tenuto presente il capo
X, degli scrittori ecclesiastici, di questo proemio. Come ne fanno parte i miei studii
delle Antichità cristiane, del simbolismo storico, delle allegorie, e di altri segni
dell'arte cristiana e dell'estetica de' suoi monumenti, accennati ne'capi VII e XIII
del medesimo.
Nel principio della pubblicazione della mia opera, eminenti personaggi mi consi-
gliarono a non riportare la serie de' vescovi e altri ordinarii, sia per le proporzioni
compendiose della primitiva promessa dell'opera, sia per altri loro riflessi. Poscia altri

postergando simili insinuazioni, e bilanciandone l'utilità mi persuasero di ricordare

almeno i più celebri pastori. Annuendo poi i benevoli associati all'ampliazione del Di-
zionario, cominciai ad offrire la serie de' vescovi delle arcidiocesi e delle diocesi più
illustri, e terminai con riportare la serie di tutti, o per lo meno un bel numero
de' più memorabili, giovandomi pe' secoli decorso e corrente de' cataloghi pubblicati
Indice. Voi. I. C
XXXIV PREFAZIONE
dall'annue Notizie di Roma. A supplire le primitive lacune o con un bel numero di

pastori o con le intere serie, profittai alla sua volta quando per ie condizioni della
geografia civile o sagra riparlai della diocesi, massime nelle unioni di queste ad altre,

registrando tra' vescovi anco gli amministratori, ed i commendatarii, e talvolta pure


gli ausiliari e suffraganei, diversi da' vescovi delle chiese suffraganee. Queste chiese
se ne' primi volumi non sempre le registrai, a' patriarcali e metropolitani cui appar-

tengono, od oramisi la loro suffraganeità, con Vindice vi compensai, avvertendo an-


cora alle variazioni avvenute in processo di tempo per circoscrizioni, dismembra-
menli, unioni e soppressioni di diocesi, specialmente in conseguenza di concordati
o altre disposizioni pontificie, reclamate dalle condizioni de' tempi e da' politici muta-
menti degli stali, per cui o per altra cagione moltissime diocesi si elevarono ad arcidio-

cesi, la disciplina ecclesiastica essendo mutabile. Delle diocesi esenti e immediata-


mente soggette alla s. Sede, ne feci il novero nel fine dell'articolo Roma, poscia no-
tando le mutazioni avvenute. Se non potei nell'Indice accennare dove riportai le serie

de' vescovi anco di diocesi soppresse, vi aggiunsi il numero di quelli riferiti altrove

in corsivo, e non ricordati alle proprie diocesi : operazione che mi costò molto tempo,
poiché trovando nel decorso del Dizionario un notabile numero di pastori da ag-
giungere ad ogni diocesi, per ciascuna riscontrai se in essa già alcuno era registrato,
il che verificandosi e come divenuti superflui, non potei usare de' fatti studii, non più
in tutti figurando tali mie lucubrazioni per le quali avea impiegata non poca pazienza.
E qui dirò, che gli eruditi ben sanno, che non tutte le studiose ricerche si ponno co-

noscere dalla comune de' semplici lettori, ma solo dagli scrittori esercitati e pratici

in tali materie. Questo novero di sagri pastori e le notizie riunite in ciascuno, per
quanto operarono contengono interessanti nozioni pe' vescovati da essi governati, es-

sendomi ingegnato di evitare gii ostacoli che presentano per le serie, i nomi e co-
gnomi, e di già rilevati. Ad utilità del mio Orbe Cristiano, devo rimarcare il numero
più o meno copioso de' vescovi in partibus, che riportai ne' rispettivi titoli, se in

essi non li aveva registrati. Ecco un elenco di vescovati, arcivescovati e patriarcati che
hanno la serie completa de' sagri pastori riportati o ne' propri articoli, o in quelli

relativi, come di chiese episcopali unite. Soltanto alcuni pochi hanno lacune, da dopo

la metà del secolo XVII, a' primi anni del decorso, perchè i loro scrittori non com-
pletarono il 1.°, e le Notizie di Roma benché cominciate nel 1716, di poi progres-

sivamente, ed a poco a poco pubblicarono i cataloghi di tutte le diocesi episcopali.

Acquapendente. Acerra. Adria. Albano. Alessano. Alife. Amelia. Ampurias. An-


cona. Anglona. Aquileia. Arbe. Atri. Avignone. Bagnorea. Belcastro. Bertinoro.

Bieda. Bisceglia. Bosnia-Serai. Brugnato. Calvi. Canne. Capaccio. Capo d'Istria. Ca-
pri. Cariati. Carinola. Carpi. Ceula. Cerenza. Castellamare e Stabia. Castello o Ve-
nezia. Castro di Viterbo. Cava. Chieti. Chiusi e Pienza. Civita Castellana. Civita

Sarda. Civilate o Teano. Comacchio. Dulma. Dragonara. Ferrara. Foligno. Forlim-


popoli, Frascati. Gallese. Ginevra. Grado. Genova. Indie Occidentali. Jesi. Leone,
s. Leucade o Leucadia. Lisbona. Lucca. Macarska. Macerata. Malta. Manfredonia.
Mantova. Melfi. Micone. Milano. Modena. Monreale. Montalto. Monte Corvino. Monte
Feltre. Monte Fiascone. Monte Marano. Monte Pelosio. Monte Pulciano. Motula.
PREFAZIONE XXXV
Muro. Nancy. Napoli Nardo. Narni. Nazareth. Nebbio. Nicastro. Nicotera. Nocera.
Nocera de' Pagani. Nola. Noli. Nomenlo. Novara. Nusco. Olivolo. Olmulz. Oppido.
Oria. Oristano. Orte. Ortona. Orvieto. Osimo. Ostia. Palermo. Paleslrina. Parenzo.
Penne. Perugia. Pescia. Piazza. Polimarzo. Pinerolo. Pola. Pontremoli. Porto e s. Ruf-
fina. Rapolla. Ravenna. Recanati. Reggio arcivescovato. Reggio vescovato. Reims.
Rimini. Ripatransone. Rossano. Rouen. Sabina. Sagona. Salerno. Salona. Salpe. Sa-
luzzo. Sarsina. Sarzana e Luni. Sassari. Satriano. Savona. Scala. Sebenico. Segni.

Sens. Sessa. Severina s. Severino s. Severo s. Siena. Sinigaglia. Siracusa. Sonora.


Sora. Sorra. Sorrento. Spalatro. Spoleto. Sulmona, Susa. Sutri e Nepi. Tarantasia.
Taranto. Teano. Telese. Tempio. Teramo. Terlizzi. Termoli. Terni. Terouanne. Terra-
cina. Terralba.Todi. Tolosa. Torcello. Torino. Tortona. Toscanella. Tours. Trani. Tra-
pani. Trau. Treguier. Trento. Treveri. Trevico. Treviso. Tricarico. Trieste. Trivento.

Troia. Tropea. Troyes. Tursi. Udine. Ugento. Umana. Umbriatico. Urbania e s. An-
gelo in Vado. Urbino. Uselli. Utrecht. Vabres. Vaison. Valence. Valve. Vannes. Veglia.
Velletri. Venafro. Vence. Venezia. Venosa. Ventimiglia. Vercelli. Verdun. Veroli. Ve-
rona. Vicenza. Vico-Equense. Vienna di Francia. Viesti. Vigevano. Viterbo e To-
scanella. Viviers. Voghenza. Volterra. Volturara. Windisch. Ypri. Zagabria. Zara.

Molte diocesi di recente istituzione, benché qui non nominate, hanno la serie
de' vescovi. E moltissime diocesi de' primi secoli della Chiesa estinte nel medio evo,
egualmente l'hanno, massime del Vicarialo romano e di altre parti d'Italia. Sono
innumerevoli le diocesi e arcidiocesi di cui feci quasi complete serie de' vescovi e ar-
civescovi, specialmente d'Italia, di Francia, d'Inghilterra, di Spagna, di Dalmazia,
di Sardegna e di altre regioni. Finalmente diversi vescovati, arcivescovati e patriar-
cali orientali hanno la serie de' sagri pastori complete.
Dovendosi tener presente il riferito in principio di questa prefazione, quanto a
Roma, ed allo Stato Pontificio, non solamente nella geografia civile, ma anche nella
sagra, di preferenza ne trattai gli articoli con più particolare diffusione. Mentre nelle
altre citta e stati parlai o descrissi le principali chiese, prelature, monasteri e stabi-
limenti d'ogni genere : quanto a Roma per le tante sue singolari prerogative, feci
speciali e molteplici articoli i quali tutti per Vindice si sono aumentati nel loro
contenuto, ed interessano tutte le nazioni, ed in peculiar modo la cattolicità com-
posta o di duecento milioni d'individui, ovvero secondo altri calcoli e statistiche tra
duecento sessanta e trecento milioni ; anche per la residenza della Sede Apostolica,
in cui maestosamente si asside e dalla quale insegna, qual maestro universale infalli-
bile di verità e guida di vita eterna, Urbem et Orbem, il Papa Vicario di Gesù Cri-
sto e successore di S. Pietro; gloriosa Cattedra la quale è venerala col suo corpo nel
primo tempio del mondo che ne porla il nome. Il solo Vaticano è il cuoredi Roma,

per antonomasia si qualifica Compendium Urbis (e questa celebrata Compendium


Orbis)] e dall' 8 decembre 1869 a' suoi tanti stupendi vanti aggiunse il sublime
spettacolo della più augusta assemblea in esso adunala del primo concilio ecume-
nico Vaticano con l'intervento di settecento 6essantaquattro padri d' ogni grado e
nazione, rito e ordine regolare, riunito e presieduto dal Sommo Pontefice Pio IX. E
poiché ho nominato l'immenso Vaticano meraviglia del mondo, per quanto ho
XXXVI PREFAZIONE
raccolto e richiamato in tale articolo e per quanto ne ho copiosamente trattato in
tutti i volumi de' suoi secolari fasti, splendide glorie e sublimi capolavori dell' arte
che l'adornano, e per quest'Indice tutto complessivamente ricongiunto con impo-
nenti dimensioni. Pel medesimo tempio venni confortato sino dal voi. XII in cui ne
pubblicai la descrizione tra quella di tutte le Chiese di Roma. Conciossiachè prima
di pubblicarla, sottomessa alla revisione e approvazione del Reverendissimo Capitolo
Vaticano, questo mi fece scrivere dal canonico suo segretario m. r Marino Marini,
celebre archivista della S. Sede, quel grazioso e autorevole documento da me pro-
dotto nel voi. LXXXVIII, p. 238 o articolo Vaticano. In questo rilevai altre mie
religiose compiacenze, la precipua essendo d' esservi stato battezzato benché non
fossi nato nella sua parrocchia, ma qual primogenito, more romano antiquo, i miei
divoti genitori veramente romani, mi vollero porre cosi sotto la protezione de' santi
Pietro e Paolo, e ne sperimentai i portentosi effetti, visitando la basilica colla
consorte appena congiunto in matrimonio.

Capo XV. Delle Citazioni. Del Plagio. Utilità dell' Opera e del suo Ìndice Generale.

Dal dovere compilare gli articoli o rifonderli per ampliarli e tosto inviarli alla

veneta tipografia, ed in pari tempo stampare, ne derivò che non lutti li potei ordina-
tamente collegare, quindi mi aiutai colle citazioni di rinvio e rimando, cioè prima
colla parola Vedi in corsivo, poi per occupare minore spazio col semplice V. fra

parentesi. Nella compilazione dell' Indice, più volte fui compreso da soddisfazione,
nel trovare come la memoria mi assistè, in tanta faragine e varietà di argomenti,

ed ampiezza di dettato per avere ricordato con precisione i luoghi in cui aveva
parlato delle cose citate e sebbene tante fossero lievi. Per queste innumerabili cita-
zioni, con logica tessitura le raggruppai in nuovi articoli. Faccio poi considerare
quanto alle citazioni formanti Vindice, che se la stessa cifra numerica è ripetuta,
sommamente necessario e intrinseco è leggere ambo le intiere colonne della pagina
citata per parlarsi in essa del medesimo argomento o di quanto può interessarlo. II

sistema delle doppie cifre di citazione lo praticarono sommi eruditi, come Gaetano
Marini negli Archiatri Pontificii, opera nel suo genere equivalente a un tesoro d'in-
teressanti nozioni. Le varie citazioni se espresse colle parole in quest'Indice, signifi-

cano l'aggiunte poste nel medesimo, sia di serie o altro, e collocate dopo gli articoli.

Nel medesimo talvolta senza usare le citazioni di volume e pagine, mi limitai a ri-

portare in corsivo il nome dell'articolo in cui tratto dell'argomento o ne riparlo.


Le citazioni del contenuto del Dizionario le offro per ordine cronologico de' volumi ;

però a' nuovi articoli, in moltissimi comincio col volume e pagine in cui vi è la defini-
zione o le notizie più interessanti, acciò subito il lettore prenda una conveniente idea
della cosa o della persona, e lo dispenserà forse dal leggere gli altri luoghi. Ciò prati-

cai eziandio in diversi articoli preesistenti, sia per contenere il luogo citalo una mi-
gliore o più ampia definizione, sia per comprendere nozioni che giova figurino prima
delle altre, sebbene queste riferite ne' precedenti volumi. Nelle citazioni degli articoli,

torno a ricordare, meglio è leggere di preferenza prima quelli oflerli nelP Indice, e
PREFAZIONE XXXY1I
prenderli a guida nelle ricerche, per avervi riunito tutte le nozioni relative contenute
nell'intiera opera. Se per caso, qualora la citazione della pagina non corrispondesse,
benché va letto con diligente attenzione, prego il discreto lettore di cercarla nella

precedente o susseguente pagina ; abbaglio facile talvolta ad incorrersi, non ostante


la più accurata attenzione. Anzi talvolta possono essere errate le cifre de' volumi e
delle pagine o da me o dal tipografo, perchè entrambi uomini e perciò facili a fal-

lare. Compresi nelle citazioni, anche la correzione delle opere de' rispettivi autori,
eseguite da me o da altri che rimarcai, il quale vantaggio non ha bisogno di commenti.
Con indefessa diligenza, ripeto che nella composizione àe\V Indice, riscontrai mol-
teplici opere, per confrontare meglio date, cose e nomi, e quindi occorrendo aggiun-
gendone il risultato a schiarimento onde recare la vera lezione ;
però il più delle
volte sterile ne fu il risultato, senza che si possano conoscere l' esaurite indagini,

come in altro. Stimai superflue le citazioni, quando già erano ricordate col Vedi, o
diversamente, le persone e le cose. Nondimeno, in più casi si resero inevitabili ulte-

riori citazioni, a maggiore cautela e sicurezza. Mi astenni qualche volta di citare gli

autori in lutti i luoghi e colonne degli articoli co' quali procedei, per averlo fatto in
principio, altrimenti riusciva noioso. Da tutta la mia opera apparisce, come fedelmente
citai e resi giustizia, non solo alle fonti donde ricavai le nozioni che contiene, ma con
precisione gli altri scrittori che ne ragionarono, sebbene in molli casi poteva di-
spensarmene, come delle cose vedute e conosciute insieme a' descrittori, come nei

viaggi di Gregorio XVI, in cui per la mia posizione avea in mano e posseggo gli ori-
ginali delle dimostrazioni e altro che offerti al Papa questi a me donava. Le im-
mense mie citazioni degli autori, saranno un perpetuo rimprovero per quelli ignobili
che noi fanno ; e dimostrano a loro vergogna non avere io come altri copiato senza
ricordare il benefico fonte. Con coscienza ed esattezza in ogni luogo e per qua-
lunque argomento, ricordai le opere che m'istruirono e donde trassi il riferito ; leal-

mente ad un tempo citando e lodando con grato animo gli autori antichi e moderni,
ancorché pe' secondi non fosse necessario, anche per le giunte delle mie diverse
particolarità, notizie e osservazioni. Altri poi, non spigolatoli, ma saccheggiatori e
falciatori spietati dell'altrui studiose fatiche, se pure raramente o pel meno si de-
gnano ad pompavi e per lusso di erudizione citare gli autori di cui si giovarono,
quasi sempre trasandano, eccetto rari casi, i contemporanei, ancorché da loro e non
da' rammentali antichi, impararono quanto con ostentazione si fanno proprio, e ciò
per disconoscere chi gl'illuminò. Non citando alcuno e francamente asserendo del
proprio, danno saggio di puerile imprudenza, per assumersi incauti responsabilità, ed
orgogliosi pretendono mostrarsi e di comparire dotali della scienza infusa ! Se citano
autori che non lessero mai, tacciano quello da cui l' impararono, e del quale sono le
notizie. Talora solo nominandoli in globo a casaccio e unendo all'ingratitudine la mali-
gnità, li citano per lanciar loro una censura nel rilevare qualche lieve vero o appa-
rente Callo, senza badare se di cognizione o tipografico ; e non si avvedono che ven-
gono a confessare di essersene giovali. Anzi non sempre distinguendoli, nel mor-
dere gli altri, materialmente li- riprodussero commettendo gli errori più grossolani,

per mancanza di reali nozioni. Però i sagaci critici, anche senza confrontare gli
XXXVIII PREFAZIONE
articoli, per coglierli in flagranti, ne scuoprono la mal' arte, e deplorano sì vana e
ignorante dabbenaggine, camuffati da superficiali scrittori, li qualificano vere Cornac-
chie di Esopo, impennandosi colle penne altrui per quindi pavoneggiarsene ! Non po-
tendo tollerare siffatti copisti, talvolta mi fecero compassione, tale altra indegnazione,
dichiarando non meritare che disprezzo l'abusivo Plagio.
I plagiari non mancarono in ogni epoca. Vi furono alcuni, che interpellati se ave-
vano profittato del Dizionario di Erudizione risposero negativamente, occultando le

contrarie testimonianze, lasciate in mie mani quando mi domandarono lume e aiuto!


Quest'/ndice nell' agevolare le ricerche studiose, scuoprirà più plagi, e farà cono-
scere le opere che ne derivarono, o promossero o agevolarono, e pubblicate anche
con idiomi stranieri, principalmente riguardante il sagro, il civile, il politico di Roma.
Certe Enciclopedie moderne e contemporanee di speculazione libraria, guidate da
spirito di partilo e perciò protette, fanno strazio talvolta della storia, denigrano chi
merita gloria, ed esaltano quelli cui è dovuto il biasimo. Di peso si appropriano un'in-
finità di articoli altrui, li compendiano, ne riproducono con cura la parte bibliografica,
la quale comprende opere talvolta rare che il compilatore o meglio articolista non
poteva conoscere, e tacendo il nome del raccoglitore. Forse per ironico insulto, diffe-
renziando i principii sociali e religiosi dell' autore da quelli del copiatore plagiario,

questi lo nomina quale scrittore di arlicoletti, e copiando pure i falli di sturbata


stampa, non si accorge del controsenso. Vi fu alcuno che dopo essersi giovato di
tutto il mio Dizionario, osò qualificarlo ricchissima collezione di notizie d'ogni
sorte, comprese le reputate leggendarie, perciò doversi usare con accorgimento e
senno; e ciò dopo avermi in tutto copiato! Conviene distinguere la scienza dalla sto-
ria e dalla erudizione, le due ultime ammettendo la riproduzione di qualsiasi no-
zione, per renderne conto e ragione a chi brama saperlo. Chi narra un fatto non
conferma una sentenza ! Inoltre molti si fecero e fanno proprio quanto pel primo
pubblicai o di cose a me solo note, o ricavai da libri rari da me posseduti e studiali,
alcuni de' quali sono poco conosciuti nella stessa Roma, ben inteso sempre tacendo il

mio nome. Arroge quanto dichiarai nel voi. CU, p. 44, ed aggiungo qui che potrei
nominare diverse opere iormate co' miei articoli intrecciandovi qualche vaga frase,
concetto o nozione infrascate con altre cuciture, ed abbellite con figure. Di queste
conosco due opere di ordini equestri, ed un ragguardevole letterato di Sanseverino

nella Marca, non è mollo mi notificò la pubblicazione d'una storia degli ordini reli-

giosi ed equestri interamente ricavata dal mio Dizionario. Tali sottrazioni agevol-
mente si conoscono, o per argomenti da altri non trattali, o per notizie di cui io solo
ne fui il raccoglitore, come delle sette classi de' Camerieri del Papa, le quali per
Vindice hanno ricevuto utile incremento, riprodotte da altri senza affatto ricordare il

fonte, sia dell'articolo, sia degh* altri luoghi in cui ne riparlai. I seguaci di si immo-
rale abuso sono molti. Degli avvocati Castellano, torno a dirlo, rari sono gì' imita-
tori, che a loro lode potrei enumerare; e basti a cagione di onore il ricordare l'auto-
revole dichiarato del suencomiato p. Guglielmotti nel proemio della sua classica Sto-
ria della Marina Pontificia ; Y onorifica testimonianza dell' esemplare sacerdote d.

Giovanni Bosco di Torino dotto supcriore generale della congregazione de' preti
PREFAZIONE XXXIX
salesiani, nella sua operetta popolare : La Chiesa Cattolica e la sua Gerarchia, stam-

pata nel 1 869 in detta città ;


per non dire di altri virtuosi. Dichiarò un Giornale Ro-
mano del 23 gennaro 1875, lo stesso Fanfulla: Il Dizionario Moroniano è poco ci-

tato, quantunque saccheggiato a man salva da chiunque voglia comparire erudito


con poca fatica! Per la storia letteraria io doveva dire l'accennato; ed a quelli che
volessero qualificare inutili molte delle mie illustrazioni, ricorderò il riferito ne' voi.

XC1, p. 396, XCII, p. 437. Diceva il principe degli ultimi eruditi italiani Cancellie-
ri : È bene notare ogni cosa potendo giovare !

Quest'indice non solamente riepiloga e riunisce lo sparso in CXX volumi del Di-
zionario quanto a materia, ma pe' mici sludii, dal contenuto dell'opera vi ricavai

miriadi di nuovi e importantissimi articoli sopra innumerevoli argomenti, discopren-


done i tesori nascosti che racchiude, ed ampia materia fornisce a quanto sembra
mancare o lascia desiderare, come vado rilevando all'opportunità. Per essi il Di-
zionario di Erudizione è divenuto un emporio d'ogni erudizione sotto molteplici
punti di vista. Vindice può riguardarsi, una dichiarazione illustrativa di più cose
e nomi, un commento suppletorio che mi dispensa dalle vagheggiale più ampie Ad-
dizioni a parte, un faro di erudita luce a tuttociò che contiene. Tra quelli che de-
sideravano la sollecita pubblicazione dell' Indice, ve ne furono ancora per conoscere
fino a qual punto certi scrittori moderni, che affettando avere studiato le opere che
mai lessero, si sono divertiti e limitali a citare il Dizionario appena nelle cose più
ovvie, nascondendo le maggiori e più intrinseche di cui si erano ampiamente gio-
vati, citando per autorità quelle stesse in cui io aveva studiato, e da loro in verità
del lutto ignorate, e francamente fatte proprie con ispudorata arte.

Capo XVI. Delle Ripetizioni: Dello stile e dicitura.

Non mi pento delle ripetizioni, benché ne ridondi eziandio questo discorso


proemiale, per le sue analisi nelle quali dovei usarle. Era indispensabile farle a

seconda de' casi e de' luoghi, per indicare ove si tratta, o riparla della cosa o

persona, ed ancora per confermare o meglio dichiarare, rettificare o chiarire il

già narrato, altrimenti il lettore era obbligato a leggere non pochi articoli e perdere
notabile tempo ; ripetizioni utili e necessarie, massime in buona parie per gli articoli

non ancora stampati, ne' quali non poteva prevederne lo svolgimento a cagione della
rifusione e ampliazione dell'opera, e per dovervi aggiungere la esposizione di tanti

storici e contemporanei avvenimenti. Quando poi il Dizionario era progredito colla


pubblicazione di molli volumi, potei evitare la copia delle ripetizioni, co' rimandi o
colle citazioni del volume e della pagina. Prima di censurare dunque sul numero
delle ripetizioni, il buon senso e la discrezione consiglia farne il confronto, e certo
si troveranno varianti, e solo quanto era impossibile tacere. Si ammetta pure una
superfluità di ripetizioni, e chi sarà mai l'inqualificabile che vorrà severamente in ciò
giudicarmi, dimenticando la comune condizione umana imperfetta ! Come io poteva
in CXX volumi di tragrande materia, infarcita e raunala ne' pubblicati CHI, ricor-
darmi sempre di tutti i luoghi ove ne avea già parlalo ? Talvolta è vero ripetei, ma
XL PREFAZIONE
con sobrietà per non islancare il lettore colla monotonia de' molteplici rimandi, e
lo praticai per non obbligarlo per poche parole a ricorrervi. In tanta mole di
volumi condonerà il benigno lettore le ripetizioni, se le trovasse propriamente
superflue. Se citai le persone e le cose nei singoli articoli, tranne alcuni casi, non
ripetei la citazione. 11 dato poi in più delle pattuite pag. 320, ed in molti volumi,
con sensibile mio dispendio, mi assolve dalla riprovevole taccia di speculazione,
usata da qualche maligno, invidioso, ingrato o nonnullone. Siccome la stampa
padroneggia le opinioni, e l'opinione da reina signoreggia il mondo, il cortese lettore
perdonerà se insisto sul delicato offensivo argomento, con respingere lotis viribus

l'imputazione di basso lucro, mentre tutte le opere dello spirito e dell' ingegno
crescono sempre eundo. Su di ciò, come sulle ripetizioni ne feci argomento di

sdegnosa nota, eh' è l'unica del Dizionario, nel voi. C, p. 180. Anche l'egregio
veneto Antonio Bazzarini fu colpito da eguale calunnia, ad onta di aver dato
all'Italia ciò che al suo dire mancava in altri paesi (come la mia e lo dichiarai nel

voi. CU, p. 443), cioè il più ingente Vocabolario ortografico grammaticale della
lingua, quindi il Dizionario enciclopedico de' termini propri di ciascuna scienza e
arte e biografico, corredato da copiosa Appendice e seguito da ricco Supplemento,
il tutto in carattere testino. Questo benemerito italiano per si classiche opere, con
giusto disdegno si lamentò: «Che dopo aver prediletto l'Italia (e cosi io, tra le
città sue e principalmente Roma e Venezia), forse in ogni altro paese del mondo
avrebbe trovato il suo tragrande e utile divisamento, un' aura migliore ! * Gli si

può dunque applicare quanto de' letterati ci ha lasciato scritto l' illustre bellunese

Pier Valeriano neh" opera: De infelicitate lileratorum ; e la sentenza: Nemo propheta


in patria sua ! Sentenza, cui ho in questo Indice dedicato un articolo. Con ragione
i saggi deplorano la profusione di lodi prodigate per rispetti umani ad opere mediocri,
portandosi a cielo gli autori se protetti o perchè costituiti in dignità, conculcandosi

la giustizia distributiva. Costoro sono turificati con molteplici turiboli fumanti l' in-

censo della adulazione. Viceversa agli autori d' opere utili, ma di modesta condizione,
o per mondani riguardi difficilmente si brucia, per non dispiacere altrui, un granellino
di queir odorosa gomma ! Del resto tutti gli scrittori nelle loro opere hanno fatto

ripetizioni, quando l' hanno giudicate convenienti e necessarie, precipuamente per


aggiungervi e intrecciarvi qualche nuova utile erudizione o considerazione. Secondo

i casi, massime se ripetizioni brevi, non si poterono evitare. I saggi ed esercitati


scrittori, ripetutamente m' inculcarono di non risparmiarle, dicendo : Le ripetizioni

sempre riescono utili all' argomento trattato, meglio ripetere che preterire o com-
parire oscuro. In fatto, di frequente trovai giusta l'asserzione. Ne' riepiloghi di
altri articoli, prodotti ne' relativi, tanto è vero l'asserto, che v'intrecciai altre utilis-

sime nozioni, trovando opportuno di registrare al proprio vocabolo i luoghi ove ne


riparlai. E cosi l'inconsiderata, leggera ed esagerata taccia di troppe e inutili

ripetizioni, è pure ingiusta e maligna. Si costituisca una discreta critica e diligente

disamina, e si riconoscerà la giustizia delle mie confutazioni. Feci ancora le

ripetizioni per dispensarmi da riproduzioni o digressioni più estese, da collocarsi


altrove, per evitare censure di ommissioni, e per ricordare meglio e più opportu-
PREFAZIONE XLI
namente i primari articoli in cui ragionai dell' argomento. Ammesso ancora e non
concesso che alcune ripetizioni siano quasi simili ad altre, nell' applicarle non poteva
avere una mente infallibile per sempre rammentare come altrove le avea esposte,
bendiè vi saranno giovevoli differenze. Siamo giusti e riconosciamo, che altro è il

fare, altro il censurare, dimenticando ad un tratto le cose lodevoli, l'immenso e


ardito concetto, la colossale ampiezza dell'opera enciclopedica, i cui nei devono
affatto trasandarsi e non riguardarsi con lente microscopica.
Contro queste ed altre superficiali e inconcludenti dicerie, io appongo le

autorevoli opinioni di tutti i sullodati benevoli verso il mio Dizionario, e la sentenza


del celebre e dotto cardinal Monico patriarca di Venezia, da me riferita nel voi. XCI,
p. 493; e il dichiarato dagl' insigni scrittori della Civiltà Cattolica, che può leggersi

nel voi. CUI, p. 18, ed alla quale devesi riverenza e ammirazione, maggiore di

quella che riscuotono tutte le altre Effemeridi del mondo letterario e scientifico.
Certi articoli che hanno tra loro stretta affinità, come Congregazione cardinalizia
della S. Universale Inquisizione, e l' altro articolo Inquisizione, e simili casi,

benché differenziano in diverse parti, se in entrambi si trovassero citazioni corrispon-


denti, non si devono riputare ripetizioni, massime per chi abbisogna della cognizione

soltanto di uno di essi. In generale le ripetizioni erano tanto necessarie, che fui

costretto nella compilazione dell' Indice registrare le indicazioni d' un soggetto o


cesa in piò articoli, e ciò indispensabilmente per riguardarli tutti, e lo ommelterie
s iria riuscito pregiudizievole. Un grave e moderno scrittore osservò, nella Storta
de* Papi: Non essere insolite le ripetizioni ne' classici agiografi Bollandisti, e le
dice quasi necessarie per la compilazione di tanti e sì enormi volumi. Un saggio del
modo col quale con ingegnoso e perseverante studio evitai ripetizioni benché neces-
sarie, l'offro nel volume LUI, p. 87, 119, 129, 179, 188, cioè con avvertire, che
soltanto avrei distinto con carattere corsivo quegli articoli che contengono nozioni

corrispondenti e più diffuse ; così non fare ripetizioni e neanco continue citazioni
col (V.), metodo vantaggiosamente praticato ne' principali articoli del Dizionario,
e senza interromperne la narrazione.
Qui cade in acconcio di spendere alquante parole intorno allo stile, col quale
si espongono i propri pensieri ; e sopra la dicitura ossia alla maniera di esprimere i

propri concetti. L' imperfezione di quello può essere conosciuta dal freddo e linceo
sguardo del lettore che tutto posatamente pondera con severità, ma non dal caldo e
infervorato compilatore di fecondi argomenti che attinge da più fonti. Richiedendo
molti articoli la ricapitolazione laconica del molto detto in altri e in copioso numero,
lo stile e la dicitura non sempre poterono riuscire limati. Ne' Vocabolari o Dizionari
di materie, massime se enciclopedici, non, è necessario uno stile e una dicitura ri-
cercata e perfetta, e l'uso di termini scelti e frasi eleganti. Proprio di essi è uno stile
e dicitura naturale, facile, piana, semplice e chiara per tutte le intelligenze. Il genere
del mio Dizionario, non credo assolutamente possa richiedere ornamento di stile,
forbitezza di linguaggio, di dettato e di elocuzione. Talvolta il mio stile forse com-
parisce trascurato, vale a dire quando per evitare ripetizioni, volli accennare pos-
sibilmente con meno parole qualunque cosa. E quando dovetti fare intrecci di
XLII PREFAZIONE
erudizioni, di rimandi e di citazioni. Breve, badai più alle cose che alle parole, e

molle di quelle con poche parole mi convenne esprimere e concludere gli argomenti,
a detrimento della dicitura. Spesso in lotta tra l'abbondanza e la varietà dello

materie, differenti ed erudite, e lo spazio angusto e misurato, esigente penosa


brevità, lutto intento a superarne gli ostacoli, per necessità qualche volta poco
mi occupai della forma, dovendo contentarmi d'una sufficiente cultura di lingua
e di stile ; bensì sempre procedei chiaro nell' elocuzione e facile all' intelligenza
di chiunque, usando parole e vocaboli italiani. Nelle continue strettezze di dovere
restringere il mollo in poco, lo replico anche una volta, si per la natura dell'opera,
e sì per occupare il minor luogo possibile, è indubitato che lo stile non poteva
riuscire forbito, ma piuttosto alquanto negletto, occupata sempre la mente più della

gravità e abbondanza della materia, che della regolarità delle forme, sempre però
franco che ha riscontro naturale col mio animo. Per amore dunque di occupare
poco spazio, anche preferii e sorvegliai una continua composizione compatta, e
sempre usando lunghi periodi, e per guadagnare sito, evitai persino l'andare a capo,
scrissi alcune parole con numeri arabi, dividendo con lineole gli argomenti, ed i

lunghi periodi. Ciò per altro trovai praticato eziandio in altri Dizionari, in minori
o simili proporzioni. I racconti eruditi, archeologici e critici ordinariamente non
possono presentare eleganza nello stile, e per la feracità della materia si comparisce
prolisso. Di preferenza conviene badare al contenuto: meglio cose utili, che espres-
sioni di squisito gusto. Pregna la mente d'un emporio di svariate notizie, nello

svilupparle e quindi farvi aggiunte, anco sugli stamponi e rapidamente, slam pedes
in unum, la slampa progredendo celere e dovendo e solo seguirla senza posa, quindi
privo di tempo, come già rilevai nell' esordio ; ne derivò per naturai conseguenza,
che lo stile non poteva riuscire sempre uniforme e purgato, specialmente per dovere
fondere e intrecciare nel mio, lo stile, la dicitura, la forma e l' eloquio di tanti autori
antichi e moderni, da me studiati, e laconicamente compendiati.
Sebbene rilevai essere una delle precipue doti de' libri le note, una sola ne
leci nel ricordalo voi. C, p. 180, sulle ripetizioni; tullavolta quanto racchiusi fra

parentesi, per non alterare la dicitura e interrompere l' argomento, intesi farlo a

guisa di note. L'erudizione lìlologica ha tale una latitudine, che non è tenuta ad
osservare sempre i severi e rigorosi metodi e lo stile, che sono proprii a' studii

d'altro genere. Fu inoltre mio intendimento, in coerenza al dichiarato nel principio

di questa prefazione, di chiarire le intelligenze secondarie con rendere ad esse


accessibili mediante l'erudizione, la critica e la storia, massime popolari, usando
semplicità in tutto di modi nostrali, e in generale evitando quelli stranieri. Così
m'ingegnai di confutare all'occasione, assurdi, empietà e calunnie, lutto quanto
propagalo a detrimento della nostra Ss. Religione, e della gerarchia ecclesiastica.
Ciò feci senza prendere il tono di apologista, quasi ragionandone per incidenza e
in articoli che sembravano estranei, acciò senza contraria prevenzione fossero letti,

per possibilmente persuadere con ragioni evidenti, ne' miseri tempi in cui viviamo,

in un secolo cioè che si vanta progressista per eccellenza, ma che non lo è, se non
in quanto a vernice, e voglio dire nelle cose materiali, ma non punto nelle morali.
PREFAZIONE XLIII

che la vera civiltà costituiscono. La miscredenza, generalmente parlando, essendo

pure effetto d'ignoranza orgogliosa, e non sempre di malizia ragionata, secondo


alcuni ; il precipuo rimedio a' tanti mali della presente generazione, si deve cercare
nel lume della verità schietta, e diffonderla per quanto si può e propugnarla, con
chiarezza di dettalo, in quell'ordine specialmente di persone che si usa denominare
del medio ceto ; sebbene comprenda i mediocri non solamente per la condizione
civile, ma altresì pel grado di coltura, alla quaje non si confò uno stile ricercato,

accademico e da eloquente oratore. Colla comodità che offro, mediante articoli di

facile intendimento, riportati con ordine alfabetico, di enciclopediche cognizioni


adatte per tutti, mi lusingo se non di raggiungere il pieno intento, almeno di giovare.
Imperocché, sia per la pochezza mia, sia per essere di maggior utilità a' meno
istruiti, mi attenni a facile e mediano stile, ed a comune elocuzione, la quale derivò
ancora non secondo le leggi dell'arte, ma secondo l'impressione degli affetti ; e
riferendo il narrato da altri, stimai conveniente di non farvi alcuna benché menoma
alterazione, tranne opportune eccezioni.

Capo XVII. Della Critica, degli Errori, Ommissioni e Correzioni.

È più che scortesia il rilevare malignamente alcuna menda o difetto o anacro-

nismo, quando si tace del tanto più che vi sarebbe da lodare, oltre l'essersi giovato
e fatto proprio il contenuto. Sarà lecito a tutti il dire, si poteva fare cosi e così;
si poteva aggiungere una parola, due parole, con grande utilità. Molti metodi e
norme vagheggiai per tale supremo intento, ma per l'inesorabile necessità, con
pena inesprimibile fui costretto abbandonarli, tentando il meglio in carta misurala
e angusta. Tulio si può fare, ma occorre tempo, spazio e altre cose. Dio può far
tulio; moltiplicò i pani e i pesci ; l'uomo però non ha facoltà di racchiudere immensa
materia in piccolo spazio: tuttavolta può vedersi V articolo Valle di Giosafat. Altret-
tanto feci osservare a' provocatori dell' ampliazione del mio Dizionario, quando
poi ne rimarcarono l'ampiezza! Ripeterò francamente la sentenza prodotta nel voi.

LXX, p. 112: Quod potui, feci: faciant meliora polenles. Non essendo del beato
numero di coloro, che avendo il privilegio di essere o di credersi infallibili, si sentono
nel diritto di sostenere come fiore di verità lutlociò che cadde una volta dalla
loro penna : tosto cambiai opinione, quando restai meglio istruito sur un argomento
altrove discusso, sia con modificazioni, sia con rettificazioni, sia con ischiarimenti.

Tulli i sapienti, e lo stesso angelico dottore s. Tommaso, non dubitò talvolta di riget-

tare o liberar^ dall' equivoco o meglio chiarire qualche opinione altrove insegnata.
Ora nell' Indice, pei pochi casi in discorso io venni a riunire la prima esposizione, e
la posteriore rettificazione derivata da ulteriori e più critici studii, e di più ncW Indice
stesso altri schiarimenti essenziali aggiunsi sopra diversi articoli. Fa a proposilo il

prendere cognizione di quanto scrissi sulle origini del dominio temporale e della
Sovranità dei Romani Pontefici e della S. Sede, ne' volumi LXV1I, p. 289, 290, CU,
p.2C7,281.
Alcuni di que' colali, che per "cnsurare altri con franchezza cattedratica si
XUV PREFAZIONE
permettono erroneamente sentenziare ex tripode, e sostengono i loro abbagli come
tratti Evangelici, prendono strafalcioni in vece di rettificare le cose degli Se altri.

io in un luogo, s' intende seguendo varii autori, dissi un nome senza cognome,
ovvero ripetei qualche abbaglio, appena lo conobbi l'emendai nel relativo argomento ;

inoltre ho il vantaggio che Vindice richiamando le già fatte rettificazioni, colla giunta
in esso delle altre tutto naturalmente corregge almeno nella più parte. Cosi i

sarcasmi altrui divengono nulla, ed i loro errori restano. Va avvertilo che il numero
delle mie rettificazioni eseguite nell'indice, in sostanza debbonsi ritenere appena
per un quarto dalle appariscenti ; notabile detrazione necessaria, perchè ogni cor-

rezione dovei ripetere, oltre negli articoli, in lutti i luoghi, persone e nomi che
vi hanno correlazione, a seconda della cosa e del fatto, acciò il lettore dovunque
le trovasse, conosca essere tutte ripetizioni derivate da un fallo solo. Laonde questo
trovandosi, si cerchi nell'indice il suo articolo o vocabolo e si conoscerà l' emen-
dazione. Tutte le opere hanno in fine YErrala Corrige, ancorché di tenue mole, io
l'ho eseguita al proprio luogo, nell'indice, senza bisogno di farsene ricerca. L'in-
dulgenza del lettore supplirà a qualche superstite menda, fuggita d' occhio, sia mia
e sia del tipografo, in centoventi volumi stampati in centolre e contenente sessan-

tottomila seicento novantadue compatte colonne. iNotò Orazio : Opere in longo fas
est obrepere somno. Inoltre supplisca la virtù del lettore e la sua intelligenza nel

condonare, se in tanto enorme complesso di cifre numeriche, nell'indice sieno


avvenuti errori, miei o tipografici, non ostante la seguita collazione e riscontro nelle

prove di slampa di quest' Indice da me effettuata, come per quelle dell' intero Di-

zionario, non potendo esistere al mondo opera umana incensurabile, tutto sa


d'umano, cioè d'imperfetto. L'utilità della mia revisione e correzione di stamponi,
come di quanto sopra di essi vi aggiunsi, è constatata dall'articolo Verona, nel
volume XCV, pag. 3, 42, 42, 43.

Diverse opere le vediamo rettificate nell'indice, come la serie de' Dogi di


Venezia del Nani sulle date, pel rilevato nel voi. XCI1, p. 484, ma pubblicate in

un tomo. Cosi ho praticato per la mia nelle mende di cognizioni tipografiche, in cui

per avventura possono rinvenirsi, ponendo fra parentesi la correzione. Infinito è il

numero degli errori altrui de facto corretti nell'opera, con opportune sentenze e

riflessioni sulla facilità dell' errare propria dell' Uomo, ma non sempre in tutti ne
feci rimarco ; come non sempre fui felice di conoscerli tutti nel copiarli. Se fui

obbligalo e costretto a correggere errori di autori e singolarmente viventi, lo feci

sempre con discreti modi e urbanità: qualche esempio l' offrono i voi. LXVI,
p. 265 ; XC, p. 139; XCI, p. 400 a 103; XCII, p. 449, 450; CU, p. 44.
Vi sono alcuni censori, come l'ab. Giuseppe Cappelletti di Venezia, quanto

indiscreti altrettanto riprovevoli, i quali si fanno forti nel dimorare in luoghi ove
soltanto per un argomento esistono copiosi, dotti e critici studii Mss. inediti, come
nella biblioteca Marciana di Venezia per la Storia delle Chiese d' Italia (e lo notai

nell'articolo del classico Ughelli, di continuo e aspramente tanto criticato dal

Cappelletti che l'ebbe a benefica guida, in vece io celebrando le sue benemerenze


per quella Storia e ragionando delle continuazioni e correzioni preziose de' dot-
PREFAZIONE XLV
lissimi Colcli e p. Giacinto Sbaraglia ; de' quali Mss. il Cappelletti se ne fece una
specie di monopolio nelle sue Chiese d'Italia, Venezia nel premiato stabilimento
dell'Editore cav. Giuseppe Antonclli 1844-1870 volumi XXI in ottavo), che non è
dato ai lontani giovarsene, ed inoltre facendosi proprie le notizie mendicate dai
singoli interessati, senz'alcun merito loro, io avendo proceduto ben altrimenti come
qui appresso riferirò. Con sì validi magistrali aiuti e autorevoli presidii, usati con
piena libertà, colle fatiche altrui, erettisi quindi di proprio capriccio e progetto in
giudici severi e per cose anche lievi, baldanzosi torturano que' scrittori pacifici che
.inno preso di mira, ancorché di molteplici ed enciclopedici argomenti; mentre
a;tti sanno, che se ogni autore può errare è più facile a chi scrive molto e di molte
.Mi rie. Criticano nella sola parte, in cui comodamente si fecero istruiti colle dette
opere altrui, e tanto così armati se ne vantano con ostentazione, e comechè fosse
pregio privativo di loro. Cresce infinitamente il biasimo, se siffatti aristarchi, in-
credibile a dirsi, sono necessitati di profittare largamente di chi pretendono ingrata-
mente censurare, ciò dimenticando anzi col vituperare, occultando Futile abbondante
che riceverono nei leggerli; e ad allontanare da sé il sospetto d'ignobili copisti,
osano scagliare parole di lamento contro l'opera, da cui deriva e in parte almeno
ha preso origine la loro apparente erudizione ! E mentre gli spropositi proprii, con
disinvoltura li chiamano menda sfuggite o ad essi o ai correttori, riproducono
fedelmente quelli di stampa o di cognizioni, di chi hanno copiato e malmenato, per
non averli conosciuti ! Se poi, per caso strano, tra siffatti censori vi fosse qualche
chierico di caustico temperamento, i quali inveissero contro i laici dotati delle
migliori intenzioni, con critica insolente e calunniosa, per tal modo essi si pongono
tra le fila nemiche del cattolicismo. Qualora in fine i mordaci chierici come il sum-
mentovato, fossero mossi da miserabile invidia, da bassa gelosia, e da sdegno de-
rivato dagli altrui meritati elogi, di quanto disonore non si coprirebbero, facendo
onta allo stesso Dio dispensalore de' doni dell'ingegno ? Peggio se i laici biasimati

si mostrarono cortesi, indulgenti ed encomiatori di loro opere, il che io costantemente


praticai senza prò, e può vedersi nell'articolo Cappelletti ab. Giuseppe. In vece con
quante lodi il dottissimo Benedetto XIV ricolmò il laico Cornaro e altri laici scrittori

ecclesiastici? Lo indicai ne' voi. XXXVII, p. 63; XC, p. 212, 213; XCVI, p. 300;
CI, p. 1 70. Al quale un altro gran Papa ai giorni nostri gli ha fatto generoso eco,
il regnante da trentadue anni Pio IX, con quanto offrono gli AclaPii IX pars prima,
p. 439, per la costituzione Inter mulliplices, ed io ricordai ne' voi. LXH, p. 316;
LXXXV, pag. 177 e altrove. Nella Storia Universale della Chiesa del beneme-
rentissimo Rohrbacher, il eh. G. Chanlrel tratta nel voi. XVI a p. 38, 69, 71, 88,
92, 96, 103, 244, la questione che motivò l'atto pontificio, cioè sulT Insegnamento
de' classici profani greci e latini nelle scuole. Inoltre sul discorso argomento si

possono leggere gli articoli: A utore. Scrittori Ecclesiastici. Letterato. Erudizione.


Storia e Storico. Critica. Invidia. Calunnia. Sentenze morali.
Nel Palazzo Ducale di Venezia illustrato da Francesco Zanotto. Venezia,
privilegialo Stabilimento Nazionale del cav. Giuseppe Antonelli Editore 1859, a p. 48
si legge : « Per maggiori particolari, in riguardo all'ufficio ed alla festa in parola
XLVI PREFAZIONE
(della ss. Vergine Immacolata), è da consultarsi, fra gli altri, il Dizionario di
Erudizione Storico-Ecclesiastica, compilato dall'Illustre cav. Gaetano Moroni, vero
tesoro, in cui è raccolto il meglio e l'ottimo di quanto giova sapere intorno a questa
materia (54). Il celebratissimo su lodato Zanotto dotto e critico scrittore di molle
pregiate opere, ecco quanto aggiunse in tal nota 54 a pag. 68 dell'encomiata sua ope-
r* e Moroni, Dizionario di Erudizione Storico-Ecclesiadica, ec. voi. XV, pag. 440
e seg. (e più ampiamente ne ragionai, ne' voi. LXXIII da p. 42 inclusive a p. 109 ;
LXXXVII p. 281 : LXXXVIII p. 234 ed altrove). Dicemmo questo Dizionario
vero tesoro, in cui è raccolto il meglio e l'ottimo di quanto giova sapere intorno
alla materia di cui tratta, ed a ragione; imperocché con sommo studio e fatica
il chiarissimo autore adunò le notizie più recondite, usando di quella critica ch'è
compossibile nella vastità e varietà degli argomenti trattati. — Certo, che ad un
ingegno solo, per quanto acuto, non è dato di poter tutto sceverare il loglio dal grano ;
che solo si accinse il Moroni a tanta opera ; che che ne cianci l'ab. Cappelletti,
il quale inconsideratamente asserì, correre questo Dizionario sotto il nome del
Moroni per quindi offendere i di lui imaginali compilatori, laddove gli cade occasione
di correggere il riferito di più antichi scrittori, riportato nel Dizionario in discorso,
intorno una lapide di Leone vescovo di Ferentino ; e qui e qua poi, in nota del
voi. VI della sua opera Le Chiese d'Italia, ove di Ferentino stesso egli parla, prorom-
pere in contumelie, non degne certamente, né proprie alla dignità delle lettere. Che
se noi volessimo per poco dimenticare l'amicizia che a lui professiamo, ed imbrandire,
non le sue armi certo, ma quelle oneste che usa la critica spassionata e decorosa, di
molti errori potremmo riconvenirlo, non solo nella stessa citata sua opera, ma
assai più nell'altra, la Storia della Repubblica Veneziana ; alcuni de' quali, e gra-

vissimi, abbiamo rilevato nel corso dell'illustrazione di questo Palazzo Ducale, e che
correggemmo con que' modi che soli si acconsentono agli amici del vero e delle
buone arti. —E saremmo disingenui non confessando dolerci con noi slessi, per
esserci abbandonali ora a siffatto lamento contro di lui, che per molti rispetti

stimiamo ed onoriamo. Ma chi può resistere al dover di difendere un altro degnissimo,

che del pari onoriamo e slimiamo, e più difendere la verità, che riguardi non teme ?
— Il Cappelletti, pur troppo, ha il costume inlaudato, che per guadagnare dal vulgo
de' maligni l'applauso d'un motto, non cura di perdere la grazia di un amico degno
di stima ; meritandosi ciò che fu detto da Orazio : Dummodo visum — Excutiat
sibi, non hic cuiquam parcel amico. Se mente ponesse, che anche Omero talvolta

sonnecchiò, senza che vi fosse alcuno che detraesse alla sua fama ; e che il Bellinelli

e il Salviati, i quali tentarono bruttare i nomi del divino Allighieri e del Tasso im-
mortale, non raccolsero che beffe e vergogna : se considerasse con Orazio stesso,
che — Qui ne tuberibus propriis offendat amicum, — Postulat, ignoscet verruci
illius ; — e se finalmente pensasse non esseni uomo in terra d'ingegno sì limpidis-

simo e cristallino, che in ricevere la luce della sapienza, non getti qualche ombra,
chi più chi meno, opaca e torbida d'ignoranza, certo che deporrebbe quel suo stile

tinto in veleno, dardeggiando scrittori sapienti e degni della pubblica estimazio-


ne. » — Già in parte accennai nel Capo XIII, che il mio articolo Venezia composto
PREFAZIONE XLVII
di pagine 4585 ossia di 3170 colonne incontrò tale approvazione da' Veneziani, che
r
piacque al comm . Andrea Battaggia di ristamparlo a parte con due grossi tomi in

ottavo di pagine 1605 a doppie colonne, ciascuno con indice alfabetico delle cose

principali, col titolo Venezia e quanto appartiene alla sua Storia politica e religiosa,
alle sue arti ed industrie, a' suoi Dogi, ed a' suoi Vescovi e Patriarchi, del
cav. Gaetano Moroni secondo aiutante di Camera di S. S. Pio IX. Venezia tipografia
Emiliana 1859. L'encomiato chiarissimo Zanotto vi fece una onorevole e breve pre-
fazione, nella quale si degnò qualificare tale mio amplissimo articolo: L'Opera
presente è perfetta in ogni sua parte. Indi il celebre cav. Emanuele Antonio Cicogna
autore di applauditi scritti e delle classiche Inscrizioni Veneziane raccolte ed il-
lustrate. Venezia 1824, tomi VII in foglio, pubblicò nella Gazzetta uffìziale di Venezia
de' 25 gennaro 1860 a mia lode questo Epigramma. — Compiuto gran è il lavor,

Vinegia mia. — All'autor che darai che degno sia ? — Un cuor devoto eternamente
grato: — Poiché del Sanazar l'evo è passato. Aggiunse poi in nota, esser fama che
la Veneta repubblica donasse a quel sommo poeta per l'epigramma, Viderat Adriacis
seicento ducati per verso in guiderdone (argomento disputabile per quanto dissi nel
voi. XC, p. 209 nel riprodurre l'Epigramma. 11 cav. Scolari dedicò al mio figlio

Gregorio seniore benché defunto : Le Opere Latine di Sannazaro, recate in versi


italiani col testo in fronte e d'illustrazioni fornite. Venezia tipografia all' Ancora
di G. A. Molena 1844). Inoltre il conte Pier Luigi Bembo autore di opere e podestà
di Venezia, a nome di questa si degnò con onorificentissima lettera manifestarmi

l'alta soddisfazione e gratitudine de' Veneziani, e di avere disposto che l'edizione a


parte della mia Venezia, fosse adottata per pubblico uso dell'eccellentissimo muni-
cipio e collocata nell'archivio.

E poiché qui parlo della critica, degli errori e dell' ommissioni e correzioni, trovo
necessario riferire il da me praticato per possibilmente evitarla. La contrarietà di

giovarmi degli altrui studii mediti, pel costante mio cauto metodo non solamente di
giammai domandare notizie, ma eziandio di ricusarle se offerte, o almeno con l'e-
spressa condizione di servirmene se e in quanto lo reputava necessario, in tutto, o in
parte, e persino di liberamente modificarle. Ciò praticai per evitare le conseguenze

dell'adozione di parziali nozioni compromittenti, di cose che gl'interessati talvolta


pretendono imporre con ispirilo di parte o per altri fini. Le avversai pure per con-
servarmi indipendente, e per non volermi vestire delle penne aitimi, preferendo che
il tutto da me pubblicato fosse il risultato reale di studiose ricerche sopra opere
stampate, o da me ricavate da archivii e da antiche idonee memorie manoscritte.
Bensì credei assai giovevole di rassegnare i miei articoli Mss., com' è notorio in
Roma, alla revisione e approvazione di persone competenti e perite dell'argomento o
interessate nel medesimo, sempre colla protesta di profittare delle correzioni e giun-

terelle nel modo che avrei reputato conveniente, dovendo il tutto armonizzare con
l'opera, ed anche esaminando se le osservazioni erano giuste, ripugnando di essere
materiale copista. In fatto, moltissimi furono i casi che non potei accettare le insinua-

zioni di coloro che io aveva eletto a giudici, accettando però docilmente le ragione-
voli correzioni e rigettando l'erronee ; e di tutto ne conservo le prove.
XLVIH PREFAZIONE
Fra' nuovi articoli inseriti in qnesl'hdiVe, due Innno per titolo: Errori e Cor-
rezioni di Cognizioni: Errori e Corre ioni di Stampa. Per le correzioni e rettifi-
cazioni è da preferirsi tutto quest'Indice al testo, laonde va sempre consultato in-
nanzi di leggere ogni articolo. E le correzioni di molte opere, anche di autori accurati

e diligenti, ora sono più manifeste, con vantaggio della storia e della critica. Va qui
notata un' importante avvertenza, di doppio intralcio tipografico di paginazione degli
articoli Onandrani e Osimo nel voi. XLIX, che nella mia revisione de' stamponi o
bozze di slampe di lunghe colonne e maggiori di quelle che si leggono ne' volumi,
non mi era dato conoscere, non potendosi paginare, per le giunte che io vi faceva,
come notai nel voi. LXJX, p. 217, 218. Il primo disturbo della paginatura nel detto

voi. XLIX comincia dopo la pagina 224, poiché in vece della cifra numerica 225,
si legge 245, e cosi fu continuata la paginazione fino e inclusive alla pagina 276, con
Tin salto dì venti pagine. II secondo disturbo di paginazione trovasi dopo la detta pa-
gina 276, perchè in luogo del numero progressivo 277 è impresso 257. Per cui
nel registrare nelle schede AeW Indice il contenuto da pagine 257 alla pagina 276 vi

aggiunsi in ciascuna citazione, siccome paginazione ripetuta la lettera minuscola a


-

in corsivo, ch'è quanto avvertire tale seconda paginazione per le indicate ripetute

cifre. In sostanza le precedenti venti pagine saltate furono compensate dalle poste-
riori e altrettante raddoppiate. Questo sbaglio di paginazione nel mio Dizionario lo

rilevai appena mi si presentò il destro.

Sebbene il Dizionario, divenuto enciclopedico, per rintrinseca sua natura, non


abbia tutti gli articoli che può forse desiderare il lettore ignaro di quella, secondo
le sue viste e desiderii, pure a sopperire cercando negli articoli corrispondenti che
ne possono formare gli elementi, in parte troverà relativa soddisfazione. Nelle miria-
di di cifre numeriche contenute neWIndice, saprà il discreto lettore compatire, se

mi avvenne qualche involontario errore, potendo esso correggere con opportune


congetture. Di più, a cagione dell'immensa quantità delle materie comprese e mento-
vate nell'intera opera, io dovetti ommeltere di registrarne alcune nell'indice, per la

loro esiguità, ed altre ragioni

Capo XVIII. Della Bibliografia.

Il gran filologo Cancellieri, nella mia giovinezza sempre m'inculcava lo studio


della Bibliografia, quasi presago del mio operato, per l'ingenito istinto alla filologia

o studio d'ogni erudizione. Avendo sempre presente tanto autorevole insinuazione, la

secondai genialmente a segno da poterla conoscere quando acquistai le opere for-


manti la mia non comune libreria, pel numero e varietà d'opere erudite, anche rare.

Per queste cognizioni bibliografiche posso sostenere, che forse poche opere potranno
contenere il colossale complesso bibliografico adunato nel mio Dizionario, pressoché
sopra ogni argomento dello scibile umano. Vindice poi ha efficacemente contribuito,
come al suo aumento numerico, così alla pregevole, erudita e scientifica utilità. Pro-
curai riunire e richiamare a' propri argomenti le principali opere relative parlale in
altre. Anco per la bibliografia, tanto gli scrittori quanto gli artisti, hanno proficua-
PREFAZIONE XLIX
mente riunite le nozioni del da loro operaio. Il Dizionario di Erudizione pel mio
Indice e per.la bibliografia ha sub'to una meravigliosa trasformazione, cioè nella sua
più copiosa raccolta di notizie biografiche, archeologiche, geografiche, storiche, rituali
e liturgiche. Ha subito pure una meravigliosa trasformazione per le notizie biografiche,

perchè la parte geografica della mia opera ragionando quasi di tutto l'intiero globo,
e facendosi ne' luoghi menzione de' più rinomati e illustri, questi ora hanno ciascuno
i loro articoli. Per le archeologiche, come scienza che tratta de' monumenti e co-

stumi antichi, da me diffusamente descritti e illustrati. Per le geografiche, per avere


esposto il più principale che riguarda la geografia in generale, e la geografia civile e
sagra. Storiche, per avervi compreso ogni storia sagra e profana, antica e moderna,
universale e particolare. Rituali e liturgiche, per l'illustrazione d'ogni sagra e religiosa
cerimonia, e de' riti e liturgie principali de' popoli antichi e moderni, specialmente
della ss. Religione cattolica apostolica romana, e di tutte quante le sagre funzioni
cui assiste e celebra il supremo Gerarca, i cardinali e altri prelati. Per tuttociò il

mio Dizionario ha subito tale una trasformazione, da potersi dire Enciclopedia uti-

le e comoda. Se però trovasi mancante di molle voci, come ho già detto, da altre
corrispondenti sono compensate, sebbene non credo esista veramente un' enciclo-
pedia che abbracci quanto si può o si vuole sapere; la bibliografia gli è d'infinito
presidio, e stupendamente vi supplisce.

La parte bibliografica degli articoli copiosa e ricca, l'accennai nel titolo di cia-
scuno colla già avvertita parola Autori, in significato di contenere quelli che ne trat-
tano. Sarei andato poi troppo all'infinito, se avessi dovuto rigorosamente sempre re-
gistrare i richiami d'ogni autore, cioè tutti gli articoli onde per le loro opere sono

ripetutamente citati, sebbene per moltissimi lo praticai. Bensì al proprio loro voca-
bolo del nome e cognome vi ho riunito l'indicazione de' luoghi in cui sono riferiti

gl'interi titoli di loro opere e se di queste ne diedi contezza. D'un rilevantissimo nu-
mero ne profittai in parte o largamente secondo i casi ;
per cui delle loro opere sarà
bene consultare gli articoli che vi hanno relazione, e per conoscere se e di quanto me
ne giovai. La "bibliografia inoltre trovasi doviziosamente sparsa in tutti gli articoli

che sono preceduti dall'altro vocabolo Opere, egualmente in significato di quelle in

essi nominate. Adunque se gli articoli sono preceduti dal vocabolo Opere, serve esso
di avvertenza, che l'individuo è anco autore; e questo m'era necessario ripetere. Ciò
si rannoda al ragionato nel capo X: Degli Scrittori Ecclesiastici e altri Autori. Colla
riunione de' luoghi ove parlai delle opere e persone degli autori, se ne può pren-
dere un' idea più o meno profittevole.

Capo XIX. Delle Addizioni.

Le Addizioni o Supplementi furono e sono sempre indispensabili in opere anco

di poca levatura, e meno assai voluminose della mia, come de' già laudati Richard e
Giraud, Repelti, Bazzarini e di altri che potrei nominare e a tutti noti. Promisi
esse in vari luoghi, principiando dal voi. XXVII, pag. 270, ed eziandio dopo l'an-
nunziata e adottata ampliazione del mio Dizionario, cosi tra gli altri ne' voi. XXXII,
Indice. Voi. I. D
L PREFAZIONE
p. 313 ; XXXVI, p. 314 ; LXXXIV, p. 239; XCV, p. 74; XCVI1 p. 226; CU, p. 211 ;

e persino nell'ultimo voi. CHI, p. 16, 198, 514. Però in tali e altri volumi in modo
dubitativo, tra il timore e la speranza, e come cosa che vagheggiava, perciò sino
ad un certo punto promesse ; sempre protestando di loro brevità, e che gli onorevo-
li associati sarebbero stati nella piena libertà di prenderle o ricusarle. Promisi l'effe-

tuazione dell'Addizioni a parte, quando ignorava e non poteva intieramente preve-


dere il fecondo e immenso sviluppo di quest'amplissimo Indice, ed i molteplici com-
pensi che per esso largamente ne derivano alle persone, ai luoghi, alle cose. Laonde
trovai utile e conveniente di poterne fare a meno, avuto riguardo eziandio alla poste-
riore storia contemporanea di più lustri che perdura feracissima d'inauditi e grandi

avvenimenti d'ogni specie, e di cui siamo attori, testimoni e spettatori veramente


stupefatti; le quali vicende non permettevano l'ulteriore prolungamento dell'opera,
e d'altronde esigevano volumi per narrarle.
Riuscito Vindice enciclopedico e sterminato, espresso ne' molteplici e svariati
suoi aspettine' precedenti capi, per le sue illustrazioni, definizioni, riunioni, giunte,
addizioni, rettificazioni ; vie più per lutto questo le addizioni separate sono divenute
superflue, la più parte degli articoli avendo ricevuto quelle proporzioni e nozioni
di cui mancavano, fin dal progresso stesso dell'opera ; meglio conosciute nel rileg-
gerla interamente, studiarla e analizzarla, giovando le citazioni e rimandi di cui feci
ubertoso uso. Ripelo, per gli altri articoli che abbisognano di altre notizie, si può
supplire con quelli analoghi o relativi. Successivamente ebbi la compiacenza, di sop-
perire in parte colle Aggiunte o Avvertenze e Definizioni alle promesse Addizioni
separate col Dizionario medesimo, col suo immenso sviluppo e miriadi di articoli pro-
dotti da quest'indice generale, che esigeva alcune giunlerelle, dichiarazioni e defini-
zioni a cose parlate per incidenza perchè alla voce rispettiva conveniva dar loro una
certa forma. Che se altri vocaboli già l'avevano, giovava una più estesa indicazione sul

significato e altro. A molti nuovi vocaboli reputai acconcio il premettere le già par-

late brevi definizioni, a maggior intelligenza del riunito in essi, sotto diverse catego-
rie, colle quali volli presentare altre erudizioni, ben inteso, sempre col costante buon
volere di riuscire utile. Queste pure sono equivalenti Addizioni, che non più rendono
necessarie quelle a parte ; né io poteva avere, anco per questo, una mente angelica di

prevedere il fecondo risultato dell '/radice e rammentare tutte l'innumerevoli parti

del Dizionario, che mi avrebbero dispensato dall'usarle. Tuttavolta se nel corso della

compilazione dell'/radice, avvennero cose propriamente notabili da poter essere ag-


giunte con poche parole, lo feci anche talvolta tra parentesi: e così l'istituzione di

altri vescovati, la creazione di nuovi cardinali, il compimento d'alcun argomento e


altro. E quando cito col Vedi l'articolo N. in quest'indice, come già più sopra rilevai,

al corrispondente vocabolo si troveranno le nuove Aggiunte pel più importante, ma


con obbligato laconismo per armonizzarle alle altre, e per completare le diverse serie.
Quanto alle aggiunte, devo qui fare una necessaria Avvertenza. — Dopo avere
spedito l'intiero Mss. di quest' Indice generale alla Tipografia Emiliana, in attesa della
stampa, respirando un poco da' miei continuati, molteplici e svariati sludii, volli ge-
nialmente profittare del tempo che aveva riacquistato dopo circa quarant'anni, nel
PREFAZIONE LI

fine di maggio del seguente anno 1876 mi dedicai alla bramata lettura della magni-
fica e classica Storia Universale della Chiesa Cattolica dal principio del Mondo fino

ai nostri dì dell'ab. Rohrbacher. Aggiuntavi la Continuazione fattane da Chantrel.


Seconde edizione (della prima Traduzione italiana fatta sopra la terza edizione origi-

nale francese), riveduta e corretta. Volumi XVI in ottavo grande (di circa 900 pagine
ciascuno a doppie colonne). Torino per Giacinto Marietti tipografo libraio 1865. —
Il benemerentissimo e dottissimo sacerdote Renato Francesco Rohrbacher di Langatte
diocesi di Nancy, strenuo e franco campione della Chiesa^ del Papato, della giustizia
e della morale, e tale che nel lettore aumenta l'amore che si deve per la Chiesa di
Gesù Cristo suo divino fondatore; nacque nel 1789 e mori nel 1856. Fu dottore di

teologia della università cattolica di Lovanio, professore nel seminario di Nancy ec.

autore di molte pregevolissime opere, e di quella della Storia lodata in XV volumi,


il XVI contenente gli Annali Ecclesiastici dal 1846 al 1860 del chiarissimo G. Chan-

trel e l'Indice generale di tutta l'opera. Neil' idioma francese si pubblicò, a Nancy nel
184-2-49, a Parigi nel 1849-55. Appena cominciatane la lettura indefessa, con van-
taggio e diletto vi aggiunsi uno studio particolare, e persino con frequenti confronti
col mio Dizionario negli argomenti analoghi, e con ineffabili e soavi conforti mi tro-

vai perfettamente d' accordo col grand' uomo, per mio uso ricavando da sì immenso
lavoro diversi brani. Ammirando l' opera enciclopedica, critica, stupenda e meravi-
gliosa, per comprendere anche amplissima parte della Storia universale del mondo,
tosto ne restai profondamente entusiasmalo. Questa essendo la Storia della Chiesa ch'è
la storia della umanità, la sua lettura potei compierla con inesprimibile contento e
soddisfazione a' 4 ottobre 1877. Laonde trovo indispensabile qui avvertire, che un
poco ne profittai eziandio con impreziosire e ingemmare diversi articoli di quest'In-
dice, con brevissime aggiunte che reputai utilissime, citandone con grato animo il

fecondo e. illustre fonte, già di sopra più volte lodato.

Capo XX. Del modo come procede la slampa dell'Indice, Proteste religiose.

Dichiarazione pe casi che comprendono le proprie lodi.

Perchè la composizione tipografica occupi il minimo spazio, scelsi un carattere


testino nuovo e fruttifero appositamente fuso, sempre dello stesso quadro. Se tale
qualità di carattere lo vediamo usato per testo di tante opere classiche e voluminose,
con più di ragione io doveva adottarlo per Vindice. Per lo stesso fine di occupare il

minore spazio, quanto alle cifre numeriche, per citare il rispettivo numero delle pa-
gine di rimando, ecco ciò che credei utile di stabilire senza tempestare le colonne di
v. e di p. in significato di volume e di pagine. Il numero arabo forte 1 o 4 o 8 o
65, denota il volume e corrisponde al numero romano di esso. L'altro numero che
lo segue, arabo semplice o minore 1 o 4 o 8 o 65 indica le pagine. Se dippoi dinanzi
al numero arabo semplice non si trova segnato il numero arabo forte, s'intende che
segue il volume già in precedenza riportato, mediante il detto numero forte, sino alla
citazione di altro, diviso da due lineole =. Gli articoli antichi esistenti nel Dizio-

nario di Erudizione, sono espressi e riprodotti con carattere maiuscolo e col proprio
LII PREFAZIONE
numero romano. Le nuove voci e nomi o vocaboli o articoli aggiunti si distinguono
con carattere corsivo. Ed i nomi e voci di carattere corsivo, collocati dentro o in
fine de' periodi, indicano gli articoli omonimi e le nuove voci che vi hanno intrin-

seca correlazione per leggerli e consultarli, o almeno si conoscano a risparmio di

più estesa citazione. Non ripelei le cifre numeriche romane de' volumi, perchè come
notai oltre V occupare assai più spazio, facilmente potevano ingenerare errori. I

gruppi o paragrafi di simili nomi e cose, ciascun sono divisi da più lunghe lineo-
le = . Le Citazioni delle pagine, 47 a 49, onero 56 a 100, signiGcano che della per-
sona o dell'argomento se ne parla nelle p. 47, 48, 49, e dalla pagina 56 e seguenti
sino e inclusive alla 100, e conviene leggerle tutte; utile metodo di non abbiso-
gnare di schiarimento ulteriore. In cima delle colonne d'ogni pagina dell' Ìndice si

è collocato il pnmo e l'ultimo vocabolo che esse contengono acciò il ricercatore


prontamente trovi ciò che desidera. Dopo il fine di quest'ultimo capo, offro un co-
pioso elenco di Abbreviature di Nomi contenuti in quest'Indice, che talvolta userò
a vantaggio della brevità, e per occupare minore spazio.
Se una delle principali comuni doti de' libri è la prefazione, e se la dote deve es-

sere proporzionata e in relazione all'oggetto dotato, questa mia essendo ad un


tempo di supplenza alla ricordata non usata pel Dizionario (non potendo equivalere
la tipografica), poiché come dissi, a dare un' idea dell'opera di trenta volumi la mia

riuscì troppo diffusa e insieme non dicendo abbastanza dell' intrinseco contenuto,
me ne astenni. Pubblicato il Dizionario divenuto enciclopedico e voluminosissimo
doveva onninamente riparare colla debita proporzione non solo all' ommessa prefa-
zione, ma aggiungerne altra per Vindice. Vi ho dunque supplito con questo discorso
proemiale, profittando di quanto esigeva Vindice, unendovi con inevitabili e ine-
renti ripetizioni ed avvertenze in ciascuno de'XX Capi ed esordio, le tante necessarie

dichiarazioni, spiegazioni e schiarimenti, sia per corrispondere alle fatte obbiezioni,

sia per possibilmente prevenire quelle che in seguilo si potessero fare. Per tuttociò

e pel rilevalo nell'Esordio innanzi l'accennalo sulla Esposizione de' Progelti per la

forma dell'indice, saria più che indiscretezza il qualificare il presente ragionamento


proemiale, eziandio pel mio stile espansivo, di eccedente lungagine e supervacaneo,
dovendo essere corrispondente, conveniente e in armonia colle due mie amplissime
opere.
Qui reputo indispensabile ai miei cristiani e cattolici sentimenti, richiamare
quella parte dell'indice, in cui sono indicate colla massima affettuosa e sincera effu-

sione d'animo, le solenni e religiose proteste emesse ne' voi. CI, p. 173, 174; CHI,
p. 16, quale tiglio ubbidiente e di voto della s. Chiesa cattolica apostolica romana.
Anzi qui aggiungo : Che se per caso in tutto quest'indice, seguendo altri dotti e savi,

usai qualche frase e proposizione che potesse prendersi in cattivo o equivoco senso, si

ritenga per inesatta e da me ripudiala e condannala, e l'inesattezza involontaria di

nessuno giammai può nuocere alla verità cattolica. E qui ancora rinnovo ossequiosi
ringraziamenti a Dio ottimo massimo, unico e vero autore di tutto, per l'elargitomi
manifesto aiuto e prolezione ; ringraziamenti replicati con fervore in tutta la mia
opera e suggellati colla riverente e doverosa dimostrazione riconosciuta e narrata
PREFAZIONE LUI
ne' voi. p. 228; XCVIII, p. 42; CU, p. 443; CHI, p. 320, nel ripetere il
LXXVII,
versetto nono del Salmo 113; e perfettamente eseguite nelle cinque parti del mon-
do, ove trovasi sparso il Dizionario di Erudizione, che tratta delle medesime.
Con tutto il fin qui discorso, avendo dovuto dare contezza e ragguaglio dello
sterminalo contenuto de' miei Dizionario e suo Indice, per naturale conseguenza
dovei far rilevare la loro utilità e comodità. Non può negarmisi, come mie pro-
duzioni, sopra tutti la conoscenza perfetta delle prerogative de' medesimi. Onde. non

mi si vorrà far carico della giusta compiacenza provala, per le tante autorevoli

testimonianze ricevute in onore di mie opere, e qual premio e conforto alle mie
incessanti tatiche studiose, pel sacrifizio di molteplici privazioni, e del meglio di

mia esistenza. Di tali dimostrazioni intrecciate alle dichiarazioni di mia riprensibile


fragilità, con sobrietà ne ricordai all' opportunità un bel numero, e ciò eziandio
per grato animo verso i benevoli e generosi autori e per buone ragioni, come per
onorare un Gregorio XVI, giustificare la benignità di cui mi fu largo, mostrare la
mia eterna riconoscenza ai suoi incoraggiamenti, sia pel dono di parte di sua li-
breria, sia con offerte pecuniarie, che per moderazione dell'uno e delle altre non pro-
fittai ;
per tuttociò e per la storia diedi solenni smentite ai suoi nemici, che lo sono
pure dell'Altare e del trono, quale gran Papa tra' più calunniati appunto perchè più
magnanimi! Viluperari a malis, laudari est.

E qualora alcun acre aristarco, mosso da maligna e intemperante critica, per de-
primermi, pretendesse censurare quanto ho dovuto ragionare per la storia e l'inte-
grità di mie opere, accennando i vantaggi riconosciuti ch'esse offrono e in che con-
sistono; di più biasimasse la riproduzione delle riferite lodevoli testimonianze ; e fi-

nalmente mi qualificasse lodato re di me slesso, delle proprie prerogative ed azioni,

e colla taccia di egoismo volesse affibbiarmi fors'anco il più triviale fra plebei dilterii
in argomento: Chi si loda, s'imbroda, l'invito a leggere i miei articoli: Calunnia,
Errori di Cognizioni e di Stampa. Invidia. Sentem-e morali. Tutti abbiamo diritto

di difenderci- dalle esorbitanze altrui, e dai seguaci di coloro che dannarono Ari-
stide all'ostracismo! I propri encomii in alcuni casi sono necessari e plausibili, e
li ammetle anche la morale cristiana, come per difesa, rettificazione e giustifica-

zione per la storia senza incorrere nella taccia o biasimo di leggerezza e vanità, e ciò
per le autorevoli sentenze di Plutarco, di Sarnelli, di Cancellieri, come notai nel voi.
XLIV, p. 1 43, e di que' santi, dotti e saggi da' medesimi ricordati. Non si deve pren-
dere per proprie e soverchie lodi, le considerazioni che qualunque scrittore espone
per giustificare e far comprendere il suo operato, anche per prevenire amare, in-
giuste e irragionevoli censure ; a confutazione delle quali appunto si suole contrap-
porre le amorevoli opinioni di que' che sanno, equivalenti più a difesa che a ripro
duzione de' propri encomii. Questa cinica genia de' maldicenti invece di leggere per
diletto o istruzione, lo fanno col determinato proponimento d'investigare ombre e
nei onde biasimare per fas et nefas. Però cadono essi di frequente in grossolani er-
rori, per la passione che fa velo all'intelletto loro, dando eziandio così tristo saggio
di animo abbietto.

Per ultimo, termino col notare, che del concepimento, compilazione, ampliazio-
LIV PREFAZIONE
ne, pubblicazione e stampa del Dizionario di Erudizione, de' metodi tenuti negli
studii e nella critica, e quant'altro principalmente contiene e lo riguarda, in buona
parte può supplire alla prefazione dell'opera stessa e del suo Indice, come già avvertii,
l'articolo ragionato Moroni Gaetano in cui resi ragione delle cose principali e feci

utili e debite avvertenze sfolgorando i plagiari. E comprendendo tale articolo, come


gli altri due ragionati laconicamente il riferito in tutto il Dizionario per ordine pro-
gressivo di volumi, torno ad avvertire non doversi meravigliare che le materie non
riescano registrate propriamente per ordine cronologico : e che le stesse cose sieno
ripetute per incidenza o meglio secondo le diverse narrative, sempre con altre nozioni
interessanti, per cui conviene leggere l'intiero articolo acciò non rimangano preteriti

tutti gli altri luoghi in cui se ne riparlò. La riunione degli argomenti, invece delle
ricapitolazioni, avrebbe occupato un numero maggiore di pagine.

Gloria a Dio per tutte le cose. Io benedirò in ogni tempo il Signore, e sempre
avrò in bocca le sue lodi.
TAVOLA DELLE ABBREVIATURE

Ab.— Abbate. Abbadessa. Abbazia. CommS •— Commendatore. Commenda-


Accad.— Accademia. tario.

Agost.— Agostiniano. Agostiniana. Concisi.— Concistoro. Concistoriale.


Agost.Erem. — Agostiniano Eremitano. Gong. — Congregazione.

Agost. scal. Agostiniano scalzo. Gong. Card. — Congregazione Cardina-
Ambasc. — Ambasciatore. lizia.

AmmS — Amministratore. Conserv. — Conservatore. Conservatorio.


Apost. — Apostolica. Apostolico. Apostolo. Contesi. — Contestabile.
i4rc. — Arciconfraternita. CP.li. — Costantinopoli.
Arch. — Architetto. Architettura. D. — Don.
Arcid. — Arcidiacono. Arcidiaconato. Ar- Domen. — Domenicano. Domenicana.
ciduca.Arciduchessa. Arciducato. DJ o — Dottore.
Doli.
Arcip. — Arciprete. Arcipretura. Eccl. — Ecclesiastico. Ecclesiastica.
Arciv. — Arcivescovo. Ar-
Arcivescovile. Filipp.— Filippino. Filippina.

civescovato. Frane. — Francescano. Francescana. Mi-


Avv. — Avvocato. norità.

B. o —b. Beato. Beata. Fr. — Frate.


Bened. — Benedettino. Benedettina. Gener. — Generale o Generalissimo.
Catnerl.— Camerlengo. Gerosol.— Gerosolimitano.
Can. — Canonico. Canonichessa. Gio.— Giovanna.
Giovanni.
Can. Reg. — Canonico Regolare. Giun. — Giuniore.
Capii. — Capitano. Giur. — Giuriconsulto.
Cappuc. — Cappuccino. Cappuccina. Giù*. — Giuseppe. Giuseppa.
Card. — Cardinale. — Governatore.
Goverti.

Carmel. — Carmelitano. Carmelitana. lmper. — Imperatore. Imperatrice. Im-


Carmel. — Carmelitano o Carmeli-
calz. pero.
tana calzati. —
In part. In partibus infidelium.
Carmel. scal. — Carmelitano o Carmeli- Luog. — Luogotenente.
tana scalzi. M. — Maria.
a

Cav. — Cavaliere. March. — ,Warchese. Marchesa. Marche-


Cisterc. — Cislerciense. Marchesato.
sana.

Clun. — Cliiniacense. Mares. — Maresciallo.


LV1
Mart.— Martire. Protesi.— Protestante.
Merid.— Meridionale. Prov. — Provincia. Provinciale.
Mg. — Monsignore.
T
Jìeg. — Regolare.
M. —
T
Monsieur. lì. A. — Reverenda Camera
C. Aposto-
Min. — Ministro. lica.

Min. — Minore
conv. conventuale. S. — Santo. Santa.
Min. — Minore
osserv. osservante. S. — Santa Romana
lì. C. Chiesa.
Min. osserv. rif. — Minore osservante ri- SS. — Santissimo. Santissima. Sagri.
formato. Scult.— Scultore. Scultura.
Miss. — Missionario. Missione. Sede — Sede
vesc. vescovile.
Monast.— Monastero. Monastico. Mona- Sede — Sede
arciv. arcivescovile.
stica. Sede — Sede
palr. patriarcale.
Occid. — Occidente. Occidentale. Sede vesc. arciv. palr. in pari. — Sede
Orient.— Oriente. Orientale. vescovile, arcivescovile, patriarcale in

P. o — Padre.
p. partibus.

Palr. — Patriarca. Patriarcale. Patriar- Sen. — Seniore.


cato. —
Selfent. Settentrione. Settentrionale.

Piti.— Pittore. Pittura. Serv.— Servita. Servile.

Pontif.— Pontificio. Pontificia. Pontifi- Slamp. — Stampatore. Stamperia.


cale. Pontificato. Suffr.— Sulfraganeo. Suffraganea.
Princ. — Principe. Principessa. Princi- V. — Vedi.

pato. Yallomb. — Vallombrosano. Vallombro-


Pref. — Prefetto. Prefettura. sana.

Prtl. — Prelato. Prelatura. Yen. — Venerabile.


Premons. — Premonstratense. Yerg. — Vergine.
Proc. — Procuratore. Yesc. — Vescovo. Vescovile. Vescovato.

Prof. — Professore. Vie. — Vicario. Vicariato.


INDICE
GENERALE ALFABETICO DELLE MATERIE
DEL

DIZIONARIO DI ERUDIZIONE
STORICO-ECCLESIASTICA

ABARI

A, lettera prima dell'alfabeto italiano e Abaga o Abagam o Abaka re di Persia e


delle sue vocali. V. Alfabeto Italiano. Kan de' tartari mongoli del 1265-77. 52,
Aaa fiume del Brabante. 5, 275 - 90, 180. 125 - 38, 291 - 72, 305, 305 - 81,
Aaa fiume di Livonia. 39, 81. 286,286-98, 117.
AaaR Mohamned Emin pascià gran-visir Abagaro. V. Abgaro re di Edessa.
d'Àbdul-Medjid, e di Aziz. 81, 254, 383, Abagelardo normanno figlio d' Umfredo.
384, 439,454,471, 471,-87, 181, 187, 65, 168.
190 - 98, 58. Abaqliati Bartolomeo doraen. vescovo di
Aar o Arola fiume della Svizzera. 7!, 301 Tauris. 73, 19.
a 304 -72, 7, 17, 24 a 2G, 42, 43. Abahor generale saraceno. 68, 78.
Aarau capoluogo d'Argo via. 72, 35, 35. Abailardo Pietro. V. Abelardo Pietro.
Aarhus Danimarca. 19, 92.
città di Abaisi Guido vescovo di Reggio e Riraini.
Aaron: Pietro Paolo vesc. di Fogaras. 79, 57, 46.
107, 108 =
o Aronne romito. 42, 60, 61 Abajvar comitato d'Ungheria. 10, 151.
= el-Rascid. 72. 284 - 73, 19. Abaka. V. Abaga re e Kan.
Aaron penisola di Francia 42, 59, 60. Abakane fiume di Tartaria. 72, 290.
Aba patr. de' caldei. 63, 294. Abakia Roggiero. V. Flechier
ABA concilio d'Inghilterra. I, 1. Abano Cecilia. 50, 116 = Pietro medico.
:

Abaco. V. Labacco Antonio. 3, 88- 44, 102, 121 - 50, 103, 103, 107
ABACO s. o Abacuc mart. persiano. I, 1. - 80, 77 - 99, 233.
Abacuc profeta. 31, 136- 30, 48 36, 60 - Abano Villaggio della provincia di Padova
- 55, 173, 287 63, 5.- rinomato pe' bagni minerali. 36, 161 —
Abad lllana Emanuele vesc. di Tucuman. 50, 112, 114, 116 -
80, 77 - 91 467-
81, 156. Abano Pietro.
92, 10. V. Tito Livio.
A bada o o Bada sede vesc. in part.
Adada Abantona Giovanni eretico. 81. 476.
di Pisidia eretta nel V
secolo. 53, 284. Abaraner Tommaso domenic. vesc. di Sul*
Abadata. V. Adada. tania. 71, 51.
Abadatti o Bartati Giuseppe. 30, 198. Abarbaner Isacco rabbino portoghese:
Abadtisa. V. Guimaraens. opere. 38, 307 - 69, 148.
Abaffi: I. Michele princ. di Transilvauia. Abarca e Blaque Gioacchino vescovo di
79, 94, 103, 103 =
II. Michele princ. di Leon. 38, 7 - 68, 186 a 190.
Transilvania. 79, 103, 103. Abari, Avari o Unni. V. Avari. Unni.
Indice. Voi. I. 1
2 ABASCANTO ABBATI
Abascanto T. Flavio liberto. 64, 145. Abbady la Sierra bened. Emanuelle vesc
Abascia, Abasia, Abcasia paese d'Asia e d'Iviza. 36,245.
pror. armena di Russia. 45, 151, 152, ABBANO s. abate irlandese. I, 4 - 36, 95,
154, 154 59, 236- 75, 178. - Abbas zio di Maometto. 42, 218 = I il

ABASGIA prov. di Tracia. I, 1. Grande del 1585, sofì di Persia 52, 125,
Abasia storico opere. 64, 216. : 126, 126 - 18, 74 - 22, 54, 252 - 33,
Abate : Nicolò Michele Tese, di Carinola, 244 a 246 - 34, 194 - 47, 250 - 51,
59, 140 -
64, 253, 253 97, 203 En- - = 319 - 81, 333 a 335 - 92, 429= II del
rico capitano. 65, 186 Nicolò pittore = 1642, sofì di Persia. 52, 127 88, 87 - =
modenese. 45, 291. III del 1736, sciah di Persia. 52, 128. =
Abati : Alessandro vesc. di Filadelfia, Viter- Mina del 1527, sciah di Persia. 52, 128,
bo e Toscanella : opere. 8, 43 13, 306 — =
129-73, 264, Guiberto soldano d'E-
-78, 311 97, 206 - K>2. 170, 214, - gitto. 18, 283 =
pascià del 1848, vice-re
403, 4 16= Antonio giureconsulto: opere. d'Egitto. 81, 400, 410, 412, 420, 424,
52, 188 72, 173 - =
Bocca. 66, 29. 432 -59, 73 - 64, 116 - 77, 269 -
Abati Olivieri. V. Olivieri Fabio cardina- 98, 290, 291.
le =
Francesco M.* vesc. di Rieti e Car- Abbassi popoli. V. Abasgia.
pentrasso. 52, 187 57, 237 —
Agosti- = Abbate e Abbati. V. Abate. Abati.
no Nicola agost. vesc. di Targa e Porfi- Abbate Stefano can. palermitano: opere.
rio e sagrista pont. 7, 228 9, 163 20, - - 27 59.
14 -
41, 176 -
52, 187- 57, 100 60, - ABBATE. 1, 4, 14 -
4, 20, 21 -
20, 44, 45
190 -
70, 28, 28 75, 241 -
96, 21 - = — 25, 94. V. Archimandrita. Bajuli de-
Gio. Francesco prelato. 70, 58 Ora- = gli Abbati.
zio. 52
188. Abbate: Cardinale. 12,203. V.Farfa. Grot-
Abati Olivieri Giordani Annibale archeo- taferrata. Tre Fontane. Subiaco "Ve- =
logo, conte e cav. : opere. 24, 5 25, — scovo. V. Vescovi Abbati^ Regolare in
1 17 - 33, 151 36, - 180 - 41, 23 - 49, partibus. V. Abbazie in partibus So- =
206- 52, 180 a 187, 189, 196 a 199, vrano. V. Vescovi e Abati sovrani. Re-
206-54,141-57,253,254-61,217- galia. Fisco =
Orientale. 51, 324. V. Ab-
83, 86 - 85,273-86, 76, 97, 101, 121, bati genera li =
degli Abbati. I, 13 13, —
153 a 155, 165, 170, 171, 175, 250, 251, 37 - 14, 109 37, 149 - 42, 298 - -
253, 286, 352, 364, 371 - 96, 308 - 99, 101, 32. Y. Monte Cassino. Cluny Mor-
236 - 325.
101, moutier = del Popolo, magistrato pub-
A bbacchio, agnello lattante uccisa V. À- blico municipale. 28, 295, 300 53, 320. -
gnrllo. Pastorizia. Abbate nome e titolo abusivo già de* cu-
ABBADESSA: autori I, 1 (pag. 2 col» l. a riali e medici, ed anche impropriamente
lin. 31 una da altro ordine leggi: una
: — de' semplici ecclesiastici, e comune ai
da altro monastero ma dello stesso or- chierichuzzi. I, 7, 7 -
20, 201, 202 -
dine ; precisamente come nel testo ripro- 96, 201. V. Abito corto detto da abbate.
dotto nel voi. 57, 89. Anzi talvolta la Abbate Luigi, statua e simulacro satirico
s. Sede la prese anche da diverso ordine), di Roma, già situata incontro la porteria
9, 14, 14 -
4, 13, 22 -
6, 170. 239 - II, dei Teatini di s. Andrea della Valle. 20.
147 -
12, 176 16, 91 -
18, 248 20, - - 17 - 51, 5, 6 - 58, 155 - 70, 139 - 73,
45, 210, 231 23, 215 -
25, 46, 47, 181 - 137. Avvertenza. Nel maggio 1857 fu ri-
a 183 -
29, 187 30, 8 -
46, 40, 46, - messa la statua e interrata di calce la
48, 49 -
51, 279, 282 52, 182 55. - - sua nicchia.
26, 141, 328 -
56, 133 --57, 17, 17, 87, Abbate delle abbazie privilegiate urbane
89 a 91, 103, 163. 163 60, 312 67, - - e suburbane di Roma
10, 294 95, 167, —
307, 321 71, 52 - 83, 105 -
88, 60 - - 172. V. Abbazie privilegiate di Roìna.
90, 114, 114 -
92, 417, 588 93, 316, - Per l' abbate di s. Paolo. V. s. Paolo di
318 -
94, 3 -
95, 161 a 164 - 96, 19, Roìna monastero, Per l'abbate di s. Lo-
29, 51, 60 -
99, 161 - 100, 309 103, - renzo fuori le mura. V. Chiesa dis. Lo-
158. V. Benedizione delle Abbadesse. renzo fuori le mura di Roma.
Superiora. Età per le superiore reli- Abbati. V. Abate. Abati.
giose. Abbati: Ventura vesc. di Bertinoro. 61, 214
Abbadiano Gio. Garzia vesc. di Benezuela. = Sebastiano domen. vesc. di Galtelly.
93. 163. 28, 152, = Antonio maestro di casa del
ABBAD1E Jacopo teol. protest.: opere. 1,3. palazzo apost. 41, 154 = Francesco arcid.
Abbadie cav. viaggiatore. 22, 143. 61, 206= Giotto can.reg. 91, 176= Luigi
ABBATI ABBAZIE 3
scrittore. 87, 130 - 89, 202 = conte di 103,- 88, 75, 163 - 92, 25, 530 - 94,
Modena. 77, 274. 119 - 95, 105, 107, 151, 155, 157, 158,
ABBATI, eretici. I, 14. 203, 238, 243, 264, 266, 271, 274, 276,
Abbati commendatari. I, 151 — 15, 61, 62, 280, 284, 292 - 96, 19, 29 - 99, 100,
64 - 55, 245 - 94, 105. V. Commenda. 161 -
100, 5 - 101, 67 - 103, 54, 129,
Commendatore di s. Spirito. 130. V. Benedizione degli Abbati. Rego-
Abbati dignità capitolari di cattedrali e lari. Cenobiarca.
— 17, 157
collegiate o parrochi. 5. 113 — Abbati secolari, onorari, principi, cavalieri,
37, 305 -
40, 74 -
43, 41,268 - 54, militi.I, 4 a 7 - 2, 227 - 54, 12 - 77,

232 - 68, 200, 201 - 80, 49 88, 4 - - 27 - 88, 135 - 100, 309. V. Commenda.
89, 101 -
100, 57. Abbatini Ubaldo pittore. 49, 305.
Abbati generali di Ordini monastici. I. 6 Abbatis Cella. V. Appenzell.
- 28. 229 -
55, 86 -
56, 13, 14 - 95, ABBAZIA. I, 14 (s. Biagio presso il pa-
160, 181 -
96, 213, 241 99, 16. V. - lazzo di Traiano, leggi o s. Basilio), 4
Generale degli ordini religiosi. Abbati e seg. 11, 13 - 3, 308 - 7, 223, 252
regolari. E gli articoli delle congr. mo- - 17, 90 - 20, 83, 84, 199 - 28, 8
nastiche che l'hanno, come Antoniani, - 29, 64, 64, 187 - 35, 140 e seg. - 36,
Basiliani, Benedettini , Camaldolesi, 64 e seg. - 46, 72, 78 - 48, 205 - 53,
Canonici reg. del ss. Salvatore Latera- 191 - 55, 245, 245, 246 - 56, 132-57,
nesi, Girolamini, Mechitaristi, Monte 68, 92, 92 - 59, 60 - 62, 135 - 63,
Vergine, Olivetani, Silvestrini. 157 - 69, 269, 272, 314 - 75, 213 - 77,
Abbati Nullius dioecesis, mitrati che han- 165 - 78, 103 - 83, 260 - 94, 119 -
no l'uso de' pontificali, e altri prelati mi- 95, 203 - 99, 160, 161, 163 - 101, 135
nori. I. 277, 283 -
5, 24, 76, 77 7, - - 103, 188. Si trovano notate negli arti-
105, 206, 226 -
8, 216, 218, 234 9, - coli delle diocesi e de' stati le principali,
13, 15, 36, 57. 65, 72, 171, 199 15, - ed anche sotto l'invocazione de' Santi ec.
218 - 16, 172, e seg. -
17, 125, 249 - V. Monastero. Grangia. Avvertenza. Es-
18, 242, 248 -
20, 78 -
23, 11, 183 - sendo innumerabili le Abbazie e Mona-
33, 114 -34, 278, 278 -
35, 140, 142 steri di cui si parla nell'opera, tranne le
- 36, 64 e seg. -
43, 41 -
45, 278, 280 più celebri che hanno articoli, per le al-
- 49, 13 -
51, 279, 279, 282 55, 283, - tre si può vedere i relativi.
283 - 60, 148, 193, 194 -
63, 191, 306 Abbazie ritenute o assunte da' Papi V. Ve-
- 66, 79, 1 17, 276 -
69, 8, 16 75, - scovati e Abazie ritenuti da' Pajoi.
224 - 76, 96, 101 79, 344 - 81, IH - Abbazie maggiori e privilegiate di Roma
a 113 -82, 8 -
85, 160 a 164, 313, in numerodi venti o ventidue. I, 13, 14
314 - 87, 7, -
94, 12, 13, 13-95, 160 (s. Biagio presso il palazzo di Traiano,
164, 170 -96, 31, 39, 267. V. Abbati re- aggiungi, o s. Basilio) — 8, 116, 117
golari. Ordinario. Abbazie Nullius dioe- (s. Biagio, aggiungi, o s. Basilio) —II,

cesis. Nullius Dioecesis —


Mitra degli 272, 280, 313 - 12, 50, 62, 72, 95, 196,
Abbati. Ornamenti pontificali ed eccle- 228,232,327 - 13, 13, 24, 37, 40, 41,
siastici. Corona e altro che sovrasta e 46 - 46, 72 - 55, 166, 166, 216, 245 -
adorna i stemmi. Baldacchino degli Ab- 60,177,178-75,213,214.
bati. Ordini equestri e regolari. Consa- Abbazie, monasteri e altre prelature con-
grazione delle Chiese e degli Altari fat- cistoriali nullius dioecesis. 15, 218, 222,
te dagli Abbati mitrati, Ordinarii o al- 222, 224, 230, 233, 234, 246, 246, 247 -
tri Prelati Nullius Dioecesis. 16, 46, 55, 58 - 17, 285 - 19, 116, 116,
Abbati Regolari. 3, 9 -
4, 185, 307, 312 288 -20, 76, 78, 79, 83 a 85 - 23, 1 10
- 5, 13, 61, 61, 154 -
6, 136, 239, 258 - 46, 78 e seg. - 55, 305, 306 - 66,
- 7, 252, 298 -
IO, 264 -
14, 98, 1 14 - 269, 294 - 95, 67. 72 a 74, 105, 106,
15, 59, 106, 170 -
16, 36, 135 21, 292, - 113, 120, 126, 127, 130, 132, 142 a 145,
293 - 28, 9, 147 -
34, 30- 37, 61, 150, a 163, 203, 204, 221, 226, 243, 269,
156 - 38, 158, 228, 233 46, 56, 59,- 279, 285, 319. V. Abbati nullius. Mo-
73, 73, 76, 77, 136, 137, 169, 247 48, - nasteri nullius. Commenda. Concorda-
206-49,68,73-50,115-53,311 ti. Novero delle principali e superstiti
- 55, 67, 141, 154, 28 -
278 - 56, "26, Abbazie e altre Prelature nullius dioe-
57, 15, 17, 18, 81, 90, 92, 93, 93, 103 a cesis, che hanno articoli. Acquaviva ar-
105, 118, 163 - 61, 28, 63, 64, 78 - 62, cipretuVa. Altamura arcipretura. s. Lu-
281 - 66, 103, 180, 268, 282 - 67, 307, cia di Milazzo o Me lazzo prelatura, s.
321 - 73, 274 - 77, 60 - 79, 30 - 83, Martino in Monte Pannoniae arci-aba-
4 ABBAZIE ABBREVIATOSI
zia. s. Martino al Monte Cimino, ossia Marco. 12, 84 = padre di Eleuterio s.
di Viterbo, s. Maurizio cVAgauno aba- Papa. 21, 195 = Agostino, 92, 346, 346.
zia.Monaco principato. Monte Cassino Abbondio prete e Abbondanzio diaconoss.
abazia. Monte Vergine abazia. Mozam- mart. 9, 259 - II, 318 - 13, 291, 295 -
bico prelatura portoghese in Africa. No- 30, 171 - 58, 126, 127.
nantola abazia, s. Paolo fuori le mura ABBONE o ALBONE s.
ab. di Fleury: ope-
di Roma Salvatore, ossia
abazia, ss. re. I, 20, 94.
15, 165, -
Archiìnandrita di Messina, ss. Trinità Abbone: march, di Susa e Moriana. 71, 80
della Cava abazia. Subiaco abazia. Tre - 77, 166 =
monaco di s. Germano. 66,
Fontane abazia de' ss. Vincenzo e Ana- 70 =
senatore. 71, 84.
stasio. Abbraccio. V. Bacio di volto del Papa.
Abbazie in partibus I, 5 — 15, 222 — 95, Bacio di volto. Pace della messa.
67, 158, 204. ABBREV1ATORI delle lettere apostoliche
Abbé. abate, nome col quale in Francia si di parco maggiore e minore, ossia di mag-
chiamano gli ecclesiastici. 51, 251. giore e minore residenza, colledo Prela-
Abbenza o Abbena o Abbesa già sede vesc. tizio: autori. I, 16 2, 65 -
5',
24, 279, -
della provincia di Cartagine in Africa. 280 -
6, 1 15, 1 19 -
7. 30, 30, 156, 157,
88, 97. 161 a 163, 165, 179, 181, 188, 189 -.8,
Ab-Bethelin, luogotenente del principe del 151, 176, 240, 244. 258, 261 9, 12, 12, -
Sinedrio. 66, 195. 15. 56, 65. 148 a 150, 152 - 12, 233 -
Abbeveratoi o fontanili pubblici di Roma. 13, 104 - 15, 248. 251 - 19, 31, 36, 37,
25, 169 a 173, 175, 177. 155-23,64, 95, 112-24,147-28,
Abbiati Enrico vesc. Bericense. 93, 267. 55, 68 - 32, 294 -
33, 10, 1 1 - 41, 218
Abbici Nicolò pittore. 50, 294. - 42, 159, 159, 160, 160 - 46, 249 -
Abbici. V. Alfabeto. Abecedario. 51. 136 - 53, 112 - 55, 143, 146, 149,
Abbir o Abbirito maggiore o Arbirito già 153 - 56, 24 - 57, 22 a 25, 65 - 58,
sede vesc. d'Africa. 88, 101. 76 -
60, 220 - 62, 308 - 63, 219, 220,
Abbititi popoli dell'America settent. 56, 224, 262, 262, 265 - 68, 248 - 73, 7 -
132. 74, 293 -
75, 246, 246 - 80, 137 - 81,
AMo: Felice vesc. di Troyes. 81, 140=vesc. 116, 116-82,221,251 -84,319,319,
di Verdun. 93, 284 = Conte d'Epaona. 320 - 87, 76, 83, 84, 86, 86, 87, 87, 90,
21, 291. 91,98,100-96,214-97,61-99,152
Abbon Conte di Poitiers. 54, 13. a 155, 226. V. Cappello degli Abbrevia-
Abbondanti Antonio. 34, 43. tori. Abbreviatori di Curia.
Abbondanza s. matrona seniora di Spole- ABBREVIATORI APOSTOLICI DE CU-
69, 56, 59, 59
to. 80. 65 -
s. vedova = RIA, de Aula, de Palatio: autori. I, 17
giuniora di Spoleto: autori. 69, 56, 59. - 2, 103 (col* 1* promulga sì in latino
Abbondanza: Riguardati madre di s. Be- che in italiano. Questa viene letta — sosti-
nedetto. 46, 159- 48, 99-70, 250, 269 tuisci — promulga in latino dall'abbre-
=Vincenzo: opere. 81,214,215, 220, 289, viatore di curia. Nuovamente si promulga
a
336, 358. la seconda volta nella 4 domenica del-
Abbondanzieri Francesco: opere. 36, 273. l'Avvento sì in latino che in italiano.
Abbondanzio. V. Abbundanzio. Questa bolla viene letta da' due ultimi
Abbondanzio s. mart. di Pennabilli. 46, uditori di Rota. 133, 142-5, 280, 281
199 =diacono e mart. V. s. Abbondio.
s. - 7, 319, 320 - 8, 202, 202 - 19, 126,
Abbondanzio Vescovi: di Paderno e lecato 155, 156 -
23, 64, 110 28, 263 - -
apost. 50, 102 54, 221 -di Traiano- = 49, 223 -
57, 25 62, 308 -
63, 269 -
poli di Tracia. 79. 77 I di Trento. 79, = - 70, 225 82, 224 - 100, 31. V. -
305, 305, 306 =
li di Trento. 79, 305. 306. Visa de Curia. Abbiamo. Del Prelato
Abbondio V. Abbundio. Abbreviatore de Curia. Sinossi istorica
Abbondio s. Sanctorum. 62, 69 =
santi: di e catalogo cronologico dal 1382 al 1870
diacono e mart. di Spello. 68, 227, 227 per cura delV Abbreviatore de Curia
=mart. del cimiterio Verano. 13. 153 monsig. Giuseppe de IV Aquila Visconti.
=mart. di Placido pref. di Roma. 74, Roma 1870. Aggiunta. Ha luogo nelle
141, 141 m
del Priorato di Roma. 29, 295 Cappelle e altre sagre funzioni pontificie
emansionario Vaticano. 12, 304 42, — immediatamente dopo il decano degli
144 =
o Abbundio o Abbondanzio vesc. Abbreviatori Major is Praesidenliae, se
di Como. 15, 94 72, 77 -
73, 259, 259. - non ha tale prerogativa. Inoltre al mede-
Abbondio : del 492 prete del titolo di s. simo prelato spetta pubblicare nel conci-
ABBREVIATURA ABDDL 5
storo segreto, brevi, decreti e bolle da eia I, 18 - 79, 77, 77. Vescovi F. Dondi
sottoscriversi dal Sommo Pontefice e dai G. Geritz. G. Leslie. G. M. Natali.
Cardinali, o di Atti del Papa come Ve- Abdera. V. Almeria. sede vesc. di Spagna.
scovo della Chiesa Universale, e di con- Abderamo: del 731 re e gener. di saraceni
cessione ai sovrani (Reali, t VII, 123); di Spaena. 61, 94 - 62, 197 I. califfo =
come altresì fuori del Concistoro, lettere del 756 di Cordova 68, 79. 79 - 17, 1 19.
apostoliche di ratificazione de' Concor- 119 =
II califfo dell'822 di Cordova 68,
dati, e d'indizione de'concilii ecumenici 79 - 17, 120 - 48, 150 = III califfo del
e diocesani, e loro celebrazione o restia- 912 di Cordova 68, 79, 80 - 76, 263.
zione sotto nuovo Pontefice e conferma, A bdi pascià gener. turco 81, 411.
pel decreto di 15 agosto 1872. ABDIA autore apocrifo, forse discepolo di
Abbreviatura, parola abbreviata, legatura G. C. e I.° vesc. di Babilonia. I, 18 =
di più lettere insieme. 55, 08 — 95, 249, Profeta. 31, 136 - 55, 285, 286 - 61, 16.
250. V. Abbreviatovi. Protonotari. Ge- 18 - 63. 5.
roglifici. Sigle. Iscrizioni. Paleografia. ABDICAZIÓNE. I, 18. V. Rinunzia.
Cifre. Note. Stenografo. ABDJESUS o HEBDJESUS s. vesc. di Ca-
Abbundanzio. vesc. di Tempsa. 74, 11. scara del 440. 1, 18.
Abcasia. V. Abascia. Abdjesu o Ebedjesu: del 380 patr. de'cal-
Abda. vesc. di Sus mart. 71, 78. dei. 63, 294 =
Vesc. di Nisibi del 1075
Abdaida s. prete e mart. 66, 148. patr. de'caldei 63, 294 o servo di Ge- =
Abdara o Abdtra. V. Adra, sù del 1555 patr. de'caldei cattolico. 63,
AbdaUah: fratello d'Othman, invasore del- 295 -67, 26. 26 =
Arciv. di Seleucia.
l'Africa nel 647 e govern. d'Egitto I. 2,272.
1 13 - 81, 268 = Califfo di Cordova del- Abdisu. monaco di s. Antonio del 1562 e
l'889. 68, 79 = Emir di Trapani del patr. de'caldei. 53, 76 - 92, 368.
1039 saraceno. 79, 125 = Capo stipite Abdelasi3 Malekel Mansur o Zalebi del
degli Almohadi nella Barberia. 81, 171 = 1405 sultano d'Egitto 33, 109.
Principe saraceno del 1492. 68, 112 = Abdolmalek o Abdamelec o Habdelmalech
Kan mongolo. 34, 191. 215 = Ben-Ai- del 685 califfo. SI, 272 - 4, 122 - 30,
scha ammiraglio del Marocco. 43, 108 = 57 - 67, 23.
Ben-Menkut. 79, 125. Abdolonimo re di Sidone. 20, 63.
Abdulazis gener. saraceno. 68, 77. 78. Abdon giudice d'Israele. 31, 135 Vesc. =
Abdali. specie di santoni turchi. 81, 238, di Sinnada, patr. di CP.li. 66, 263.
238. ABDONE o ABDON e SENNEN. ss. mart.
Abdal: Mothalleb avo di Maometto. 42, persiani. I, 18 12, 86 - 15, 25 25,- -
215 — 81, 271 = Rezzac storico. 52, 144 -
42, 259 54, 203- 62, 69 66,- -
118 = Vahab capisetta de' Vahabiti. V. 118-91,48. V. Cimiterio de' ss. Abdon
Vahabiti. e Sennen.
ABDAS s. vesc. di Cascara. I, 18. Abdoullah. Zagal princ. saraceno. 68, 1 12.
Abdastrate re di Tiro. 75, 193. 112.
Abdelasia gener. moro 47, 66. Abdua. V. Lodi.
A bd-el' Rader emiro arabo e marabutto: Abdulabas Alholtili poeta arabo. 81, 157.
autori. 42, 139. 140 - 43, 109, 109 - Abdul- Aziz khan del 1861 sultano dei
48, 149 - 72, 245- 74, 240 - 81,401. turchi. 81. 384, 413 - 87, 192.
402, 410, 446 - 98, 316. Abduledi capit. di Siviglia. 81, 171.
Abdellas o Teodolo V. Teodolo. Abdul: Gelal-Eddim-Akabar gran-Kan.
Abdelmesia monaco egizio. 21, 132. 72, 311, 311 = Hamet, V. Acmet IV m
Abdel-'. Messia patr. de'giacobiti. 30, 200 Lak khan de' tartari. 61, 15 m Malich
m Messia vesc. di Sena 64, 30 =
Missa princ. di Tunisi. 81, 174.
vesc. d'Holwan. 33, 252 = Rahman ca- Abdul-Megid o Mcdjid del 1839 khan dei
pit. de'saraeeni. 54, 13—81, 270 = Va- turchi. 81, 384 a 472 - 5, 136 - 18, 89
hab o Vehab sceik 87, 110.. - 21, 107 - 44, 59 - 47, 73 - 48, 168
Abdemesich Antonio vesc. di Tripoli 67, - 51, 321 - 53, 191, 193, 194, 198 56, -
30. 40 -
62, 152 -
64. 228 67, 12, 223 -
Abdenago, uno de'tre fanciulli israeliti - 68, 10 -
78, 220 79, 205 -
81, 188, -
gettati nella fornace di Babilonia. Il, 205, 206, 217, 231, 232, 249. 250, 254,
270 -66, 143. 144 -
88. 160, 290. V. 354, 381 -
87, 163, 169, 172, 179, 185,
Misach. - 92, 542 -
96, 197 98, 61, 64. -
ABDERA. sede vesc. in partibus di Tra- Abdul: Menone Miramolin degli Almoa-
6 ÀBEARSI ABIGAIL
68, 88
di. =
Mumen re di Marocco. 43, Aberdeen conte e lord scozzese del 1855,
111 =Fa
matematico. 52, 118. ministro inglese. 35, 123 62, 301 — —
Abearsi o Abbassi popoli di Tracia. V. 81, 437 -
83, 234 a 238 -
103, 207.
Abasqia. Aberdeen V. Aberdon sede vesc.
ABECEDARII eretici. I. 18 63, 15. - ABERDON o ABERDEEN già sede vesc.
Abecedario, serie di voci per alfabeto, li- di Scozia nel vicar. apost. del distretto
bretto elementare per la cognizione delle settent. (Muttlae, leggi, Murtlac o Mor-
lettere. V. Alfabeto. thlac del 1060, traslata nel 1100 o nel
Abeiana Balbina sacerdotessa. 52, 184. 1130). I, 23 (Alessandro Il,le?2i Giaco-
Abeille Gaspare drammatico. 57, 238. mo III) 35, 56 - 37, 15, 16 40. 223 - -
Abel Vescovi: Leonardo del 1655 armeno. 51, 48-61, 65, 65 -
62, 239, 240, 241,
51, 326 =
d'Olene amminis. di Zagabria. 241, 245, 250, 253, 264, 282, 283. 288,
103, 367. 295, 295 a 297, 301. Vesc. s. Catalano.
Abela Leonardo maltese vesc. di Sidonia Aberdonia. V. Aberdon.
del 1580-95 vice-gerente di Roma. 21, Abereda moglie di Roberto Guiscardo. 93,
132, 65, 130 =
Gio. Francesco commend.: 170.
opere. 29. 268 -
42, 65, 79. Abergavenny città d'Inghilterra. 35, 159,
ABELA o ABILA sede vesc. in partibus di 159.
Fenicia I, 19 (aggiungi: Abyla o Bella ABERNETH o ABERNETHY già sede
della Metrop. di Nazareth o di Damasco, vesc. di Scozia. 23 — 61, 64,
I, 65 — 62,
secondo i registri concistoriali pare la : 252,280,281.
città ove si professavano le scienze, 38. Abes isola Antilla. 54, 158.
ABELARDO o ABAILARDO Pietro: ope- Abeyk. V. Eycìi Giovanni da Bruges.
re. I, 19 (va modificata l'espressione, Abqaro o Abagaro armeno e re di Edessa.
che le lettere sue e di Eloisa sentono
: 51, 305, 308, 326 13, 41 - 17, 312 - -
molto di religione) — 4, 82 — 5. 144, 145 21, 57 -
34, 8 -
50, 32 67, 8 - 72, -
-Il, 53, 145 - 20, 48 - 26, 289 - 32, 224 - 77, 70, 117 96. 139 - 103, -
75 - 33, 197, 197 - 35. 211 - 44, 176 104, 104, 106, 106, 108, 109.
-51, 191 - 54, 14 -
56. 38 - 57, 11 Abia re di Giuda. 31, 135 =
Segretario di
- 64, 79 - 67, 159 - 74, 53, 53 - 79, 4 Salomone. 63, 247.
- 83, 296, 299 - 88, 128 - 90, 185 - ABIA eia sede vesc. di Fenicia nella Siria.
93, 322 - 102, 434. I, 23, - 23, 283 67, 17.-
Abelcayto capit. saraceno. 50, 48. ABIA già sede vesc. del patr. di CP.li. I, 23.
Abele secondosenito di Adamo. I. 313 — Abiata s. verg. mart. 93, 312.
13, 235 - 48, 76, 77, 217 - 60, 115, Abiate Ambrogio domenic. vesc. di Mete-
162, 165 - 61. 73 - 62, 214 - 64, 274 lino. 44, 307.
-66, 143, 143 - 85, 226 - 93, 107. Abiathar o Achimelech sommo sacerdote
Abele: arciv. di Reims. 57, 75 Re di m degl'israeliti. 31, 136 - 103, 136.
Danimarca del 1250. 19,97 - 71, 160 = Abibal re di Berito. 70, 96 =
Re di Tiro.
Tommaso: opere. 20, 126. 75, 193 =
Gerostrato giudice di Tiro.
Abelia. Y. Abita. 75, 194.
ABELIANI o ABELOITI eretici. I, 23. Abibo vescovi: di Dolica. 20, 177 di Ta- =
Abetino vesc. d'Oldemburgo. 40, 8. crit. 72, 223 =
di Tarso. 72, 287.
Abella Paolo filippino vesc. di Tiberiopoli, Abibone o Abida s. ficlio di s. Gamaliele.
Calahorra e Calzada, 75, 174. 30, 17, 73 - 69, 297, 297.
Abella città dell' Etruria-Campana. 47, Abiclvit Gio. Giorgio: opere. 81, 71.
184 - 65, 326. Abida o Abibone. V. Abibone s.
Abellinum. V. Avellino. ABIDA già sede vesc. d'Antiochia. I, 23.
Abelly Luigi: opere. 30, 144 - 96, 67. ABIDO mart. di Samosata. I, 24.
s.

Abelmedich o Abdclmessia vesc. di Tur- ABIDO sede vesc. in partibus dell'Elle-


Abdin. 81, 204 sponto. I, 23 -
21. 254 -- 35, 253 - 48.
Aben-:Afan re de' mori. 54, 244 Afou = 180 -
52, 36 -
58, 200 65, 138 - -
princ. saraceno. 68, 92 = Alhamar
re 97, 77. Vescovi: G. Anonilly. P. Losan-
di Granata. 68, 91 = Avolo guerriero. na. F. Mostyn. G. Zerbi. V. Dardanelli.
73, 23 =
Hut re di Siviglia. 23, 285 = Abiennio o Labieno padre di Papa Seve-
Rois. V. Averroe. rino. 65, 10.
Abenzio vesc. di Perugia. 52, 177. Abigailfiglia di Saulle, moglie prudente
Abercromby Raffaele gener. inglese. 21, diNabal e poi di Davide, profetessa. 37,
105. 194 - 49, 307 - 55, 284 - 88, 253 =
ABILA ABITO 7
(sopprimi Abigail, già moglie del defunto ABITO o ABITI DIVERSI. 1,32 -36,26 -
Nabal, e sostituisci, Abisag Sunamitide). 96, 177, 178. V. Vesti e Vestimento.
V. Abisag di Sunam. Abiti de' Cardinali. I, 32. V. Vesti dei
Abila monte o rupe. 22, 198 —
35, 165, Cardinali. Vesti de' Cardinali religiosi.
166 — 36, 190. V. Ceuta. Calpe. Vesti sagre de' Cardinali.
Abila o Abelia o Abyla, sede vesc. in par- Abiti de' Cavalieri. I, 32. V. Vesti princi-
tibus di Fenicia, eretta nel V secolo suff. pesche e cavalleresche.
di Damasco. 19. 84, 84. Vescovo Ales- Abiti de' Dignitari palatini, de' Militari
sandro. e altri della Corte romana. I, 32.
Abilene oontrada d'Asia. 6, 240. V. Calcide Abiti de' Capitoli. I, 32. V. Capitolo. Ca-
di Celisù'ia. nonico. Stallo. Coro.
Abilice spagnolo 68, 62. Abiti delle Monache. I, 32. V. Monaca.
Abillaneda Francesco arciv. d'Acerenza e Religiosa, Sorella. Vesti delle religiose.
Matera. 43, 270. Abiti de' Prelati. V. Vesti prelatizie dei
Abimclech giudice d'Israele. 31, 135 — 60, Vescovi e altri Prelati. Vesti de' Vescovi
115-71,65-77,277,278. religiosi. Vesti de' Prelati.
A bimelech re di Gerara. 29,70-31, 188,1 89. Abiti de' Romani Pontefici. I, 32— V. Ve-
Abinante Amico notare 38, 205. sti del Papa. Vesti sagre e Pontificali
Abingdon badìa d'Inghilterra. 35, 140. del Papa.
Abioso o Albioso Ottavio vesc. di Pistoja. Abiti de' Patriarchi e de' Vescovi. I, 132.
91, 42. V. Vesti prelatizie de' Vescovi. Vesti
Abiron 35, 235 - 93, 290. V. Core. sagre de' Vescovi. Vesti usuali e sagre
Abisag di Sunam della tribù d'Issacar detta de' Vescovi orientali.
Sunamitide moglie di Davide (e non Abiti de' Religiosi. I, 32. V. Monaco. Re-
Abigail altra, moglie di Davide, e vedova ligioso. Eremita. Vesti de' Religiosi.
di Nabal). 88, 253. Abiti de' confrati dell' Arciconfraternite e
Abisan giudice d'Israele. 31, 135. Confraternite. I, 32. V. Sodalizio. Sacco.
Abisena o Bisana già sede vesc. di Lazica Scapolare.
eretta nel IX secolo. 79, 204. Abiti de' Magistrati municipali. V. Gon-
ABISSINI o ETIOPI popoli d'Africa: au- faloniere. Podestà, Priore. Sindaco. Se-
tori. I, 24. natore. Conservatore ec. e gli articoli dei
ABISSINIA o ETIOPIA o regno del gran rispettivi Comuni. Vesti de' Magistrati
Negus, contrada dell' Africa orientale : municipali.
autori. I, 26 (p. 29, col*. I\ linea ultima, Abiti principeschi, senatorii, cavallereschi
dava a, leggi, dava allo stabilimento edu- e militari. V. Vesti principesche e se-
catorio di), 1 10 - 4, 146 - 6, 242 - 13, natorie.
46 a 48 - 16, 248 - 18, 232 - 21, 123, ABITO o ABITI DEGLI ECCLESIASTICI,
129, 129, 134, 134 - 22, 135, 135, 136, talari e clericali: autori.
I, 32 67, —
138, 142, 185-24,295 - 32, 300,323 - 246 a 248 -
77, 99 -
96, 200 a 209,
34, 204 - 38, 38 - 45, 232, 247 - 48, 218, 225, 251 -
99, 95 -
103, 473. V.
159 - 49, 17, 113 - 64, 264 - 67, 169 Vesti clericali.
- 69, 155 - 81, 206, 224 - 82, 316 - Abiti sagri degli Ecclesiastici. V. Vesti
85, 154 - 88, 122 - 90, 109 - 97, 42 sagre degli ecclesiastici. Vesti Corali.
- 103, 97. Abito talare degli ecclesiastici. 2, 134. V.
Abissinia o Egitto vicariato apost. pe' cofti Abiti degli ecclesiastici.
in Africa: autori. 21, 135 e seg. 55,— Abito corto d'Abbate, anche de' Cardinali.
132 - 98, 92, 113, 263, 268, 273 a 276, Vescovi e altri Prelati. I, 7, 167 —
2,
277, 290, 295. 134 - 14, 136-16, 142, 152 -
19, 33 -
Abistta sommo sacerdote degl'Israeliti. 31, 25, 286 - 37, 62 -
44, 111 -
51, 251
136. - 55, 149, 150 -
85, 107 -
96, 200,
Abitanti del Mondo. V. Popolazione del 201, 201, 215, 215, 217, 223, 225 a 228,
Mondo. Statistica. 230 - 97, 207 -101, 101, 102. V. Ab-
Abitanti di Roma. V. Popolazione di Roma. bate titolo.
Abitazione. V. Palazzo. Edifizi. Casa. Abito Viatorio del Papa, Cardinali, Vescovi
Case di Roma. e altri Prelati e cubiculari pontif. anche
Abitine già sede vesc. d'Africa suff. di Car- detto di ferraiolone. 7, 28, —
8, 106,
tagine. 61, 290. 109 - 32, 27, 28 -
35, 193, 194 -
41,
Abitino divozionale. V. Scapolare o Abi- 141, 288 - 42, 154, 155, 157 -
96, 215,
tino. 226, 228, 230, 235 -
97, 38, 50, 51, 58,
8 ABITO ABRAARDI
189, 204, 210, 213, 230 101, 103. V. - Abnicum. V. Anus.
Vesti del Papa. Testi de' Cardinali. Ve- Abo vescovo di Fico.
24, 239.
sti de' Vescovi e altri Prelati. Vesti della ABO o AEBO
già sede vesc. e capitale
famig Ha pon tif. della Finlandia nell'arcidioc. di Mohilow.
Abito di spada o di città o da Gentiluomo 1, 35 -
48, 116 -
59, 236- 71, 129,
e corto di nero, con o senza spada. 7, 129, 133, 174, 186, 206 a 208,216, 233,
38, 39, 44 - 8, 93, 180, 226-9, 11, 13, 270, 278, 288 -
85, 252, 254-103, 222.
13, 56, 58, 59, 180 19, 104, 105 -
23, - Vescovi: V.*. Hemning. Arvido. Skytte
127, 128 -
28, 69, 71 - 44, 27 - 55, M. Agricola.
238 —
96, 185. V. Principe. Buca. Mar- Aboabdali sultano di Granata. 68, 112.
chese, Conte. Gentiluomo de' Cardinali. Abodas re degli arabi. 61, 87.
Abiù sacerdote ebreo figlio d'Aronne. 60, Abogosc bey egizio. 21, 140.
123. Abondia b. di Bretagna. 102, 176.
ABIURA di errori e ritrattazione. I, 32 — Abondio V. Abbondio.
8, 90 - 12, - 22, 49 - 23,
144, 240 Abondondio padre di Papa s. Zeferino.
278, 279 - 33, 259 a 261 -
- 27, 54 103, 458.
34, 45 _ 46, 36, 37 - 53, 292 a 295 - Abonotichos. V. Junopolis.
64, 79-71, 240 a 242 - 87, 234 - 95, Abor popoli del Thibet. 98, 256.
302 - 96, 230 - 100, 131 - 103, 312. Aborigeni o Aborigini o A borrigeni, popo-
V. Ritrattazione. Cattolicismo. Indice li primitivi della Grecia e del Lazio spe-

de' libri proibiti. Errori di credenza re- cialmente. Dicesi Aborigeni anche dei
ligiosa. Riconciliazione degli eretici, primi abitatori di qualunque paese; e
scismatici e scomunicati. perchè viventi ne' monti si dissero Monti-
ABIURANTI. I, 33. coli.Inoltre Aborigeni si chiamarono gli
Abizena. V. Bizana. abitanti naturali d'una contrada, a distin-
ABLEGATI PONTIFICII e APOSTOLICI. zione di coloro che sono venuti in seguito
I,33 -
7, 32. 34 23, 29 - 43, 120, - a stabilirvisi. V. Oenotro o Enotro. 57,
122, 123. 224, 224, 225 22, 204- 28, 129 - -
Ab legato pontif. della berretta cardinali- 33, 80 -
34, 179 -
36, 166, 190, 192,
zia. I, 33, 34 -
5, 161, 161 a 167 9, - 284 -
37, 208, 213, 216, 219, 221, 233,
32, 34, 183, 310, 310, 311 16, 169 - - 237, 243, 248 -
54, 126 55. 36 -57, -
17, 87 -
18, 106 26, 213 - 35, 193, - 255 -
58. 177 a 180, 183 60, 10, 15 -
193 -41, 273 -
43, 235, 235 47, 5 - - - 70, 118, 227 -
83, 83.84 89, 263, -
48, 154 -
55, 149, 282 63, 21 -
76, - 264 -
92, 6 94, 24 - 101, 36. -
243 -79, 278 86, 76 - 96, 226, 227- Aborto. 20, 212, 213 32, 306 - 44, 104, -
— 99, 271. V. Guardie nobili pont. in- 106. V. Partoriente o donna incinta.
viate da' Papi ai nuovi cardinali fuori Bambino. Limbo. Anima. Feto.
di Roma, in cui riporto i primi due Abou-Obeidach gener. del califfo Omar.
esempi degli Ablegati per l'America. 2, 178 -
4, 56 21, 249.-
Ablegato apost. del Cappello cardinalizio. Abou-Becher o Abubekre del 632, capo-
I, 33, 34 -
5, 167 -
9, 184, 184 e seg. Omniadi, suocero di Mao-
stipite degli
— 10, 302. V. Guardaroba cameriere se- metto e primo califfo. 81, 263, 264 — 6,
greto del Papa. 71 _ 18,40- 19,83-34, 186-42, 216 a
Ableqato apost. della Rosa d'oro benedetta. 218,220-61,89-67,161-81,227,268.
I, 33, 34 -
59, 112, 124, 133, 140, 147. Aboukir o Abouchir villaggio del Basso-
Ablegato apost. dello Stocco e Berrettone Egitto: battaglia. 21, 104, 104 67, 12 -
ducali benedetti. I, 33, 34 9, 32. — - 81, 367.
Ablegato apost delle Fascie benedette. I, Abou-Mouca-al-Achary. 81, 269.
33, 34. About francese scrittore. 103, 219.
ABLUZIONE e purificazione della messa e About-Thaleb zio di Maometto. 42, 215.
altre: opere. I, 34 -
4, 218, 219, 224 - Abouville senatore francese. 77, 221.
9, 26, 30 - 15, 109 25, 66 -
44, 273 - Abouze Margherita cluniacense. 4, 305.
- 47, 16 -
«8, 219, 221 81, 227, 239 - Abrà re d'Etiopia. 22, 136.
- 87, 295 - 97, 274, 276, 282, 282- Abraamio vesc. d'Urima. 87, 10.
98, 261 -
101, 59, 61. V. Purificazione. ABRAAMO s. vesc. d'Arbella e mari. I, 36.

Lustrazione. À braamo padre di Papa s. Zosimo. 103,485,


Abnakis popoli d'America. 98, 339, 339. Abraardi o Abrahardi Giovanni domenic.
Abner gener. di Saulle e d'Isboset. 20, vesc. di Vence e Ventimiglia. 90, 178 —
286 - 28, 28 34, 23.- 93, 203, 203.
ABRAHÀH ABUGALEB 9
AbraJiah re d'Etiopia. 21, 9. Abri ncatui o Abrincautiu popoli di Fran-
Abraham Guglielmo vesc. di Lismore e cia. 28, 125-48,107.
Waterford. 103, 166 = Re degli Omeriti. Abrinchae. V. Abranches.
49, 17, 18. ABRITO, Abritium, sede vesc. inpartibus
Abrahamo vesc. di Siracusa. 66, 307. di Bulgaria eretta nel V secolo, di Traia-
ABRAMIANI eretici. I, 36. nopoli (aggiungi, o Marcianopoli). I, 36
Abramo patriarca figlio di Tare e padre
s. - 42, 255.
d'Israele e di tutti i credenti: la sua festa Abro isola di Livonia. 39, 81.
è ai 9 ottobre. 31, 134 - I, 113 - 3, 57 Abrobania luogo di Transilvania. 22, 200,
-6,80,240,241.272-7,280-10,111 ABROSTOLA già sede vesc. della Frigia
- 13, 142 - 17, 92 - 18,
173, 201 19, - Salutare. I, 37.
179 -20, 73 - 21, 5, 6, 43, 44, 44, 56, Abrusetis famigba. 54, 167.
127, - 22, 8, 128 23, 236-24,
314 - Abruzzo regione del regno di Napoli, già
209 - 28, 17- 29, 70 - 30, 13, 23, 42 Patrimonio della s. Sede. 74, 64, 64, 65,
31, 133, 188, 189 33, 278 34, 294 -
- - 65 - 7, 93 - 14, 313- 24, 6- 36, 182,
36, 144, 151 -
37, 194, 263 38, 118, - 182, 286 - 39, 179-47, 183, 184, 188,
216, 216 -
40, 199 - 42, 45, 215 - 43, 199 -
48, 101, 257 52, 5, 299, 299 -
-
307 -
44, 151, 259, 259, 262 45, 93 - - 54, 104 - 55, 92 - 63, 149 - 65, 157,
46, 99 -
48, 147 - 50, 126 52, 121 - - 213, 228, 229, 242, 287 -
74, 120, 277,
55, 284 -
56, 130, 261 60, 115, 163, - 283 - 76, 8 84, 62- -
90, 32 - 95,
165 -61, 16, 18, 73. 87 62, 123-64, - 209-97, 101, 139. V. Chieti.
126 - 66, 143, 143 68, 5 71, 65 - - - Abruzzo Citra o Citeriore, provincia del
75,16,29-77,111,112-81,221,227, regno di Napoli. 36, 182 - 47, 184 -
227 - 84, 103 -
85, 228 - 88, 157, 284 71, 37.
- 90, 129 - 93, 230 - 95, 107 97, 5, - Abruzzo Ultra o Ulteriore primo, provin-
31 - 82 - 103, 136. V. Israeliti. E-
101, cia, del regno di Napoli. 24, 6 — 47, 182,
brei. Ebron. 184 - 69, 307 - 71, 37.
ABRAMO s. eremita di Chidana. I, 36 - Abruzzo Ulteriore secondo, provincia del
42, 309. regno di Napoli. 24, 6 - 43, 136 - 47,
ABRAMO s. abbate nell'Alvergna. I, 36. 182, 184 - 71, 37.
ABRAMO s. vesc. di Carra. I, 36. Absesta Gregorio vesc. di Siracusa. V. Ai-
ABRAMO martire. I, 36.
s. bètta.
Abramo Vescovi: del 102 patr. dei caldei. Abside. V. Apside.
63. 293 = d'Aleppo: V. Pietro! patr. di Absburgo^Absbourg o Eabsburg famiglia :

Cilicia = patr. del 962 dei giacobiti. 103, autori. 2, 191 - 45, 286 - 72, 43 a 45,
472 =
metropolita dell'Indie. 34, 203 = 84, 85, 90, 136. V. Austria. Lorena.
metropolita di Persia. 52, 116 Mami- = Eabsburg.
conese armeno. 57, 112 caldeo di Ge- = Absburgo o Habsburg castello e contea di
rusalemme. 30, 85 di Hara. 33, 226,= Svizzera. V. Eabsburgo.
= di Beth Garme, di Marga e cattolico Abselius Guglielmo. 50, 174.
dei nestoriani. 42, = di Masamig. 292 Absone conte di Poitiers. 26, 267.
43, 216 = di Memfi. 44, 178 = d'Orope. Absirto o Absyrto fratello di Medea. 50,
49, 144 = di Samosata. 61, 22 = Nicola 32 - 80, 240.
domen. di Scarpanto. 62, 115 = di Se- Abu-al-Fin, re o capo della dinastia degli
leucia de'caldei. 63, 294 = di Sergiopoli. Almoravidi o Morabiti o Lumptuni di
64, 181 = di Tostar. 79, 11 = II di
I Marocco. 43, 107, 111.
Tostar. 79, 11 = III di Tostar. 79, 11 = Abubecr Mansur Seiffedin del 1341 sultano
di Zuabia. 103, 487. d'Egitto. 81, 292.
Abramo re di Nubia. 48, 145. Abubekr Mohammed Al-Jkhehid fondato-
Abramo: di Bassora. 98, 115«= Echellen- re della dinastia degli Jkhehiditi. 21, 97.
se. 95, 307. Abucarim Teodoro vesc. d' Halia in par-
Abramuccio. 83, 50. tibtis vicario apost. d'Egitto p«' cofti.
Abrano ». 30, 230. 21, 136.
Abrantes duca. 20, 284. Abudain Barbeto Joseffo: opere. I, 25.
Abrantes città di Portogallo. 54, 260, Abndone o Abundonio vesc. di Verona.
271. 95, 27.
Abrate Nicola vesc. di Sidonia, ammin. di Abu-Ferez redi Tunisi. 81, 171, 175.
Terni. 66, 5 - 74, 146. Abuga fiume di Russia. 59, 230.
Abres o Abris patr. dei caldei. 63, 293. Abugaleb vesc. giacobitadi Gehon. 28, 199.
10 ABU-GIAFAR ACAN
Abu-Giafar Abdalla Almanzor del 754 36-6, 237 - 12, 245 - 18, 92, 128, 129,
califfo. 81, 272, 432 - 4, 6 - 18, 41 - 129 -
20, 38, 135 - 21, 82, 130, 282,
33, 228 - 63, 293. 282, 283 23, - 256 - 31, 244 - 37, 278
Abu-Isaac Ibrahim poeta arabo. 81, 157. - 59, 90, 90 - 62, 215
191, 214,63, -
Abujaser vesc. di Tel-Aphar. 73, 264. 165 - 66, 153, -
67, 22, 22
174 76, -
Abula. Y. Avita. 230 -
81, 70, 149, 150 88, 10 - 95, -
Abul-Abbas del 750 califfo. 81, 272. 280, 312 -
96, 254 -
97, 73.
Abiti- Faragio. V. Gregorio Mar-Ebreo Acacio Vescovi : patr. siro d'Antiochia. 67,
Mafì-iano. 21 =
patr. de' caldei. 63, 294 vescovo =
Abulareth Omenti. 49, 18.
vesc. degli di Berreadi Siria. Il, 157, 157 18, 128 -
Abul-Casem Mostali del 1094 califfo d'E- = vesc. di Cesarea di Palestina, il Guer-
gitto. 18, 183 - 81, 278, 278, 280. cio, capo setta degli Acaciani. 13, 198 —
Abul-Cassem. V. Maometto. 18, 126 - 30, 89-37,79, 131-44, 164
Abulfath Ahmed del 1461 sultano d'Egit- - 61, 188, 191 - 63, 297, 297 - 97, 72
to. 42, 190. = vesc. di Malta. 42, 83 = vesc. di Me-
Abulfeda o Albufeda Ismaele princ. d'Hu- litene. 21, 74 s= vesc. di Scitopoli. 62, 194
math in Siria, geografo e storico : opere. = vesc. di Seleucia. 6, 242 = vescovo di
19, 84 - 24, 41 - 81, 263. Tarso. 72, 287 = vesc di Varna. 88, 1*40.
Abul-Kassen maomettano. 47, 19. Acada d' Irlanda, V. Achonry.
Abul-Kerb Assand re del Yemen. 21, 9. Acada di Frigia. V. Cada o Cadi di Frigia.
Abid-Manzor Amer del 1101 califfo d'E- Acadabues o Ahad Abovoia, patr. de' cal-
gitto. 81, 281, 281. dei. 63, 293.
Abul-Nashr Inai del 1453 sultano d'Egitto. Academo o Ecademo ateniese. I, 37 76, —
81,310. 102 - 100, 200, 201.
Abulselah scrittore egizio. I, 24. Acadia. Y. Nuova Scozia ne ir America.
Abumeleck princ. di Fez. 35, 166. Acae vel Aecanae. Y. Ecana.
Abuna patr. o metropolita déffli Abissini. Acaja o Achei, Grecia antica, dipartimento
I, 24, 25 - 22, 141 - 98, 273, 296. e provincia del regno Ellenico. Già prov.
Abundanzio. V. Abbondanzio. eccles. della Grecia, detta oggi Livadia e
Abundanzio vesc. d'Hadramito. 33, 218 Peloponneso, fu divisa in sei prov. con
= Vesc. di Lucca. 40, 69. a
altrettante metropoli. La l. con Atene:
Abundemio s. mart. 74, 13. 2." con Tebe : 3. a con Corinto: 4.* con
Abundio s. di Palestrina. 51, 27-85, 260. Patrasso : 5. a con Lacedemone : 6." con
Abundio vesc. di Tididita. 75, 176. Monembasia. Vi si tennero due concilii :

Abunestre 52, 118.


dialettico. nel 250 contro gli eretici Valesiani : nel
Abuscano khan de' tartari. 72, 308, 308. 359 contro gli Acaciani e Semi-Ariani.
Abusaid: I del 1317 re di Persia. 52, 125 2, 53 - 17, 140 -
21, 253 22, 193 - -
= II del 1451 re di Persia. 52, 125 = 29, 239-32, 88, 89, 101, 102, 108, 110,
Jacmac o Achmet Nacer del 1438 sul- 111,111,119,119,121-33,302,302,305
tano d'Egitto. 29, 230 81, 319 -
Kho- = - 36, 190 - 40, 227 - 46, 293, 294 - 51,
skadam del 1461 sultano d'Egitto. 92, 290, 291 - 55, 318 - 58, 201, 233 - 62,
228, 231. 16 - 65, 160- 72, 298 - 74, 378, 380,
Abusir. Y. Busiri. - 75, 8, 182 - 77, 152, 195, 199 - 81,
Abu-: Talib o Abdel-el-Montalib sceriffo. 301 - 87, 226 - 92, 13 - 98, 6 - 100,
1

81, 465, 466, 466 =


Tamin Mostanser o Eubea,
153, 153, 156. V. Eliade. Grecia,
Monzaffero Al-MostanserBillah del 1036 Morea.
califfo d'Egitto. 51, 25 - 81, 274. Acalisando o Acamisus già sede vesc. di
Abuzeltu maestro di musica. 52, 118. Licia eretta nel V secolo. 45, 204.
Abydo. Y. Abido. Achalzicìie o Akalzik nell'Albania o Alva-
Abyla. Y. Belle di Palestina. nia d'Asia, prov. d'Armenia, già sede
A. C. Tribunale di Roma. V. Tribunale vesc. pro-vicariato apost 18, 108, 113 —
Roma.
civile di 30, 261 -
51, 304, 320, 320, 330 81, -
Acabbo o Achab re d'Israele. 31, 135 — 160. Vesc. P. Leonian.
44, 212. Non si deve confondere col Acami conte Giacomo o Giovanni opere. :

pseudo profeta. 39, 74 -


46, 104, 108, 109, 111 50, -
Acacia segno Consolare. 103, 116, 117. 292 -52, 9 -
60, 143 -
67, 33, 285,
ACACIANI eretici. I, 37-18, 126 - 63, 286, 288 -70, 23 -
103, 445.
297, 297, 298. V. Ariani. Acamisus. V. Acalisando.
Acacio o Acazio patr. di CP.li, eretico. 2, Acan o Acar della tribù di Giuda. 103, 136.
ACAKDA ACCADEMIA 11

Acanda già sede vesc. di Licia eretta nel 267 a 269, 277, 282, 296 - 86, 223 a
V secolo. 45, 204. 226, 249 - 89, 103, 104, 244 a 246 -
Acani o Acaio del 787 re di Scozia. 62, 90, 234, 306 - 91, 98, 122 a 132, 151,
249, 270 2, 56.- 344 a 352. 417, 555 - 92, 440 - 94,
Acanto, Acan thos o Erisso di Macedonia. 141, 225, 229 - 95, 42 - 96, 2:30 - 100,
V. Erisso di Tessalonica. 141, 192, 192, 199 a 201 101, 89, 102. -
Acapulco : battaglia. 93, 224. Inoltre se ne tratta a' rispettivi articoli,
Acardo vesc. di Nantes. 47, 164 = Vesc. di ove fiorirono o esistono. V. Lettura.
Terouanne. 74, 149. Accademia d'Arcadia romana e Bosco Par-
Acaria orsolina. 49, 176. rasio: autori. I, 45, 46 5, 235 —
7, 146 —
Acaria. V. Diarbekir. - 10, 101 -
14, 180 17, 281 -
23, 210, -
Acarie maestro de' conti. 42. 314, 315. 210 - 26, 148 28, 258 -32, 36, 81 - -
ACARIO s. vesc. di Novon. I, 37 - 3, 103 38, 63, 179, 216 - 47, 86 a 88 48, -
- 21, 248. 266 - 51, 29, 152- 52, 183 53, 181, -
Acarnania paese e prov. del regno Elle- 259 - 54, 7, 266 - 58, 151 - 59, 105 -
nico. 32, 88, 119 - 73, 299, 299 - 92, 63, 53, 250 - 64, 19, 61 166 - 65, -
552 -93, 176. 66, 105, 196 69, 38- 71, 250, 255, -
Acas o Achaz re di Giuda. 31, 135 — 28, 257, 276 -
73, 69, 184, 229 76, 75 - -
195 - 30, 27 - 49, 134 - 67, 7 - 73, 78, 219 -
80, 76 81, 484 -
85, 37, -
327-88, 160, 166-93,294. 70, 72, 73, 97, 168, 173 86, 226, 227 -
Acate capit. e fedel compagno d'Enea, e - 92, 365 -
94, 229 -
100, 199, 200,
del cui nome si chiama talvolta fido Acate 202, 205, 235 -
103, 503. Dicesi Serba-
un amico indiviso e fedele. 77, 206 — toio il luogo delle ordinarie accademie,
93, 43. de' comizii e dell' abitazione del custode
Acattolico o Anti- Cattolico, è quello che generale. Nel 1864 dall' antica sala si-
non è congiunto colla Sede apost. ro- tuata al Lavatore del Papa, fu trasferito
mana, base e radice dell'unità cattolica. in via Argentina n. 24 e ne segui l'inau-
33, 230 -
34, 313 -
51, 295 62, 193. - gurazione a* 5 giugno, al modo narrato
V. Eterodosso. Eretico. Protestante. Sci- dal n. 133 del Giornale di Roma. Di-
smatico. poi venne traslocata nel Palazzo Al-
Acattoni o Accattoni. V. Questuanti vaga- ternps. Le adunanze solenni hanno luogo
bondi. Poveri. nella Protomoteca Capitolina, e ne' mesi
ACAZIO s. vesc. d'Antiochia. I, 37. di estate anche nel Bosco Parrasio alle
Acazio. V. Acacia patr. di CP.li. falde del Gianicolo.
Acbo egiziano. 76, 274. Accademia d'Archeologia romana e pontif.
Acca regina di Bernicia e Deira. 35, 14 = I, 39 (p. 40: 1500, leggi. 1550) - 20, 9
guerriera volsca. 53, 243. - 23, 201 - 28, 62 - 31, 226 - 32,
Acca Larentia o Laure ntia moglie di Fau- 315 - 36. 166, 175 - 37. 120, 240 -
stolo, nutrice di Romolo e Remo : le fu 47, 48, 56 a 58, 149 - 53, 238 - 54,
eretta in Roma un'ara, e disposte da Ro- 84, 116, 172, 173, 205,223 - 58, 55,
molo feste annue. 58, 81 -
100, 236 (È 134, 139. 152 .161, 181, 182 59, 6, 7, -
diversa da Acca Taruntia o Caja Tar- 81 -60, 39, 45 62. 305 -66. 30G - -
ratia o Larentia cortigiana, che fece 68. 220 - 73. 174, 326, 342 74. 164 -
erede il popolo romano del suo pingue - 75, 104 -
76, 136 82, 184, 186 - -
patrimonio, acquistato per turpe mezzo. 83, 91 -
84, 319, 320 -
85, 5, 18, 37,
Se ne faceva commemorazione nelle Infe- 91, 105, 117, 145, 146, 155, 160 a 162,
rie o sagrifizii sulle tombe degli estinti. 188 - 88, 222 -
89, 10, 26, 31 90, -
Per riconoscenza, il suo culto fu confuso 60, 74. 287 94, 85 - 97, 194 -
99, -
con quello della dea Flora, celebrandosi 158, 240 -
100, 143, 169. 185, 199, 203,
in suo onore i giuochi floreali licenziosi). 210, 213. 219. 220, 230, 236, 264, 265,
V. Arvali. Flora. 284 -
101, 216 -
103, 144, 145, 147,
ACCADEMIA autori. 1, 37 22, 261 -
: - 511. V. Arcìieologia.
24, 60, 61, 61 - 25, 14. 203, 205, 225- Accademia pont. delle Belle Arti e Acca-
27, 188 -
31. 171 -
32, 123 36, 170, - demia dell Istituto di Scienze di Bolo-
174 - 38, 192, 193 -
39. 132 40. 24 - gna: autori; 84, 238, 259 a 269, 271,
-
- 41, 15, 16 43, 151 45, 290 52, - - 273.
152, 183, 284 -
56, 197 -
58, 151 59, - Accademia e Congregazione di s. Cecilia
244 - 62, 1 18, 1 19 - 66, 16, 17 69, 58 - romana e pontif. de' maestri e professori
-72, 13-73, 181,194-76,102-83, di musica: autori. 1, 55 4, 137 —
II, —
12 ACCADEMIA ACCADEMICI
306, 306 45, 249- -
47, 137, 139, 147 130, 130, 144, 144, 146, 158, 160, 162,
e seg. -
53, 184, 192 63, 51 -
73, - 170, 174, 187,
J88
-
100, 270 a 272
198, 221 -
74, 336 82, 326 -84, - Accademia de' Nobili Ecclesiastici pont. e
154 -
85, 37, 163 91, 347 -99, 79. - romana: autori. I, 47 4, 58 —8. 258 — —
Accademia del Cimento di Firenze: autori. 9, 58 - 14, 69, 76 - 33, 159 - 34. 149,
25, 12 -
78, 48, 173 -
92, 440, 441. 149 - 49, 53 - 53, 90, 225 - 58, 151
Accadeìnia pont. degli alunni del Colle- - 64, 28 - 65, 48 - 74, 84 - 76. 139,
pio Urbano di Propaganda di Roma po- 153 -82, 105 - 85, 62, 63, 112, 194.
liziotta. 14, 228 a 231 21, 300 38,- - Accademia delle Notti Vaticane romana:
255 -
98, 23. autori. I, 42 - 2, 218 - 10, 39 - 21, 264
Accademia de' Concila romana. I, 48 — 5, - 23, 76.
24 - 12, 10 - 14, 231 - 16, 246 - 26, Accademia scuola di disegno del nudo
e
177. romana. 50
I, -
7, 145 -
59, 40 72, -
Accademia della Crusca di Firenze. 25, 14, 189 - 85, 91, 115, 116, 131, 159, 162 -
16 - 63, 18 - 78, 47, 48, 167. 87, 249.
Accademia del Divino Amore. 73, 145. Accademia Platonica di Firenze. 25, 16.
V. Divino Amore oratorio e confra- Accademia de' Quirini romana: autori. I,
ternita. 55 - 5. 235 - 32, 36 - 85, 73 - 100,
Accademia degli Esquilii romana. 6, 218. 185, 205, 235.
Accademia Filarmonica e romana. 1, 55 — Accademia de' Quiriti romana. 58, 151 —
47, 150-73, 195-76,76-85,37- 73, 99 - 85, 37, 38, 73 - 100, 199 -
94, 16, 141, 228, 309 95, 42 96, - - 102, 265.
136. Accademia di Religione Cattolica romana.
Accademia Filodrammatica e romana. I, I, 53 - 20, 11 - 22, 48, 60 - 25, 154
55 - 52, 284 - 58, 151 - 73, 195 - - 36, 142, 219 - 38, 26, 187 - 39, 194,
76, 76 - 81, 484 - 85, 37 - 94, 16. 195 - 43, 295 - 44, 100 - 45, 239 -
Accademia di Georgofili di Firenze. 25, 14. 49, 53, 75 - 50, 26 - 51, 31 1 - 53, 122
Accademia dell' Immacolata Concezione - 55, 185 - 57, 86 - 62, 192 - G3. 69
romana. 58, 151 - 73, 55, 56, 99 - - 66, 128, 141 -
67, 70, 136, 139 - 69,
85, 37. 212, 224 -
73, 53 -
79, 72, 218 - 85,
Accademia deqV Infecondi romana. I, 44, 37, 95, 100 a 102, 161, 188- 93, 130-
55 - 5, 235 - 29, 16 - 31, 186 - 37, 98, 27 -
103, 497.
87 - 51, 30- 84, 209 - 100. 202. *~ Accademia Sabina romana. 14, 208 — 60,
Aecademia~L~atina romana. I, 54 — 85, 37. 12, 14.
Accademia de' Lincei delle scienze pont. e Accademia di storia Sagi-a e di Erudizione
romana: autori. I, 43, 44, 72 — 6, 217 — ecclesiastica romana. I, 48 — 5, 24 — 13,
II, 136 - 37, 83 - 48, 267 - 50, 294, 121 - 24, 286, 288.
302 - 53, 134, 192 - 54, 85 - 58, 151 Accademia di storia romana e antichità
- 59, 81 - 63, 19 - 67, 189 - 82, 186 di Roma. I, 48 - 5, 24.
-85,37, 41, 42, 92, 113, 114, 139 a 142, Accademia Teologica romana. I, 47, 48 —
152, 152 a 154, 163, 170 86, 44 a 46, - 5, 14 - 14, 87 - 16, 28, 28 - 31, 87 -
53, 54 -
92, 431 a 441, 692 100, 200, - 44, 24 - 58, 151 - 74, 46 - 85, 37, 59,
264, 302. 62, 63, 95, 149, 188, 193.
Accademia di Liturgia romana. I, 48 5, — Accademia Tiberina pont. e romana. I, 54,
24 - 16. 82 - 39, 57, 58 -
45, 231, 232 159 - 6, 56- 20, 10-21, 113, 113,
- 53, 56 - 58, 51 - 85, 37. 117 -
50, 88 - 73, 99 -
75, 145-85,
Accademia di s. Luca delle belle Arti di 37,101, 108, 175-100, 193.
Roma, insigne e pont: autori. I, 49 (be- Accademia degli U>noristi romana. I, 42
neficata da Clemente XI del 1702 leg- — (1417. leggi, 1717) -
14, 293 28, 106 -
gi, 1700 =
Studio del nudo 1714 leggi, — -42,101.
1754) 7, 140, 144, 145 - 8, 179- 9, Accademia de' Vignaiuoli romana. I, 41.
266 -
10, 191 - - 12,
II, 16 e seg. 294 Accademia della Virtù e dello Sdegno ro-
220 - 14, 163 - 17, 59 - 31, 226 - 32, mana. I, 42.
316 - 36, 174 - 46, 157 - 47, 82, 86, Accademia e Cong. insigne, artistica, pont.
116 - 50, 222 - 52, 278 - 53, 158, romana de' Virtuosi al Pantlieon. V.
306 - 55, 185 - 58, 151, 166 - 59, 40, Congregazione o Accademia insigne e
81 - 60, 305 - 63, 35, 50 a 53, 111 - artistica de' Virtuosi.
74, 336-82, 184 - 84, 56, 70, 71, 149. Accademici Nomi. I, 38, 39. 41, 42, 44, 45.
260, 262, 263, 266 - 85, 37, 114 a 118, 55 - 42, 196 - 80; 12. V. Nome.
ACCADEMIE ACCIAIOLI 13

ACCADEMIE scientifiche, letterarie, ed Accedant o Accedi te: form ola d'invito. 2,


artistiche di Roma: 37, 41 e
autori. I, 292 - 15, 253, 254 - 41, 175 - 82, 78.
seg. 49, 50, 55, 56 -
33, 71 44. 108, - Accelino vesc. di Treviso. 45, 319 — 80,
108 -52, 240 -
63, 258 -
70, 103, 104 89, 90.
- 85, 18. 23, 24, 37, 38, 38, 52, 54, 72, Accenditori de' lumi, e della cappella pont.
73, 91, 92, 104, 108, 148 -
100, 199 -- o Fialario così detto per accender le
102, 213. lampade del palazzo apost di cui avea
Accademie artistiche e nazionali di belle cura, custode delle torcie. 8, 147 — 21,
Arti, de' prowigionati o pensionati stra- 49 - 23, 37, 109, 122 40, 128. -
nieri esistenti in Roma. I, 55, 56 58, — Accensi o Aggiunti. 55, 194 67, 199. —
108, 151 -63, 34, 105 -
67, 258. ACCENTI ÉCCLESLASTICI. I, 56.
Accademia artistica e nazionale di belle Accenti della Bibbia. 90, 287, 288.
Arti de' prowigionati dell' Austria in ACCESSO per la votazione dell'elezione
Roma. 29, 114. del Papa, o uno de' modi per eleggerlo
Accademia di Francia. Il, 17 26, 220, — previo lo Scrutinio. I, 56 15, 268 a 270, —
229, 232, 232 -
27, 103 -
28, 65, 60 - 283, 284, 288, 304, 305, 309 21, 217, -
50, 306 - 59, 44 -
67, 190 73. 208 - 224 e seg. —
64, 36. V. Scrutinio per
- 76, 321 -
85, 37 -
100, 269, 270. relezione del Papa, Voti per t elezione
Accademia di Napoli. 47, 182 100, 235. — del Pa oa. r

Accademia di Portogallo. 54, 241 82, — ACCESSO al beneficio. I, 56. V. Coadiu-


29. Aggiunta. Nel 1770 1' ambasciatore tore.
Alessandro Souza-Holstein vedendo il Accetto vesc. di Frejus. 27, 241, 241.
poco profitto che da vari anni traeva la Acchideo duca di Camerino. 69, 79.
nazione portoghese de' giovani applicati ACCI o ACCIA già sede vesc. di Corsica. I,
in Roma alle belle arti, mantenuti da 57 - 17, 277 28, 336 - 43, 9, 10 e -
una istituzione chiamata la causa pia, seg. -60, 138 101, 137 - Vesc. P. =
protetta da d. Diego Manique, li riunì in Affatati. B. Boccaurati. Martino. Nicola.
un palazzo, ed istituì l'accademia. Scelse Petramosto. V. Mariana già vescovato.
a direttore il letterato Gio. Gherardo Acci o Accitana. V. Guadix.
de Rossi nato in Roma da padre di Mon- Acciabianca o Dazio Marino vesc. di Nu-
dovì. Pe' progressi che se ne ottennero, sco. 48, 177.
il direttore fu fatto cavaliere con pen- Acciaferri Felice domenic. 65, 19.
sione, ma la repubblica romana-tiberina Acciaioli famiglia. 32, 112. 121.
del 1798 distrusse l'accademia. Nel 1803 ACCIAIOLI Filippo card. I, 57 17, 87- -
stava per ristabilirsi in forma assai più 18, 250 (aceiungi, arciv. di Petra). 251 —
grande, quando le vicende politiche del 25, 26 -
30, 131 54, 267 -83, 60. -
Portogallo lo impedirono. ACCIAIOLI Nicolò card. I, 57 (aggiungi,
Accademia di Russia. 59, 244. titolare di s. Calisto, vesc. di Frascati e
Accademia di Sardegna. 61, 142. di Porto), 304 -
10, 305 - 15. 36, 204,
Accademia di Spagna. 68, 33, 39, 40. 264, 294 -
19. 59, 170 24, 156, 157 - -
Accademia di Toscana. 78, 73. 25, 25, 51 27, 216- 37, 103 -
40, -
Accarigi Clemente coppiere e foriere mag- 164 - 54, 229 73, 6 - 82, 155 90, - -
giore pont. 7, 24 -
23, 84, 84, 85 25, - 10, 90 - 97, 192 101, 104. -
188,189-41, 134. ACCIAIOLI Angelo card. I, 57 (alla Certo-
Accarino Gentile. 40, 133. sa, aggiungi, di Firenze) 7, 173 12, — —
Accarisi famiglia, 22, 206 a 298 = Giaco- 323 - 25, 24 28, 307 - 49, 166 59, - -
mo vesc. di Viesti. 49, 51 — 100, 95 = 125 - 65, 213, 213 83, 199 -
90, 82 -
Gigio conte d'Imola. 34, 42, 67 Lelio = - 103, 419.
conte d'Imola. 34, 67. Acciaioli: Angelo domen. vesc. di Firenze
Accarisio : Alberto. 24, 63 =
Nicopolitano : e di Monte-Cassino. 25, 31,46, 54-46,
opere. 24, 50. 176 - 78, 131 95, 122 - Pietro Fib> m
Accaron già sede vesc. di Cesarea di Pa- po arciv. di Petra. 72, 110= Agnolo giu-
lestina, e satrapia de' filistei. 28, 288 — niore. 78, 142= Antonio signore d'Atene.
61, 288, 288-67, 10-93, 176. V. Beel- 32, 121 =
Francesco signore d'Atene.
zebub. 32, 121 =
Ranieri duca d'Atene. 32, 121
Accaron deità de' filistei., V. Beelzebub. — 78, 131 =
Donato senatore di Roma.
Accattabriga Antonello capit. 36, 275, 275. 25. 51 —
58, 306 =
Donato ambasc.
Accattoni e vagabondi questuanti. V. Que- 78, 144 =
Filippo cav. 73, 187 Nicola =
stuanti, accattoni e vagabondi. gran siniscalco di Sicilia e Gerusalemme,
14 ACQAPACCIO ACCOLTI
senatore di Roma. H, 102 25, 51 — — - 15, 129 - 19, 51, 253 - 20, 174 - 21,
58, 317 -59, 125 62, 90 -
65, 205 - - 198 - 22, 158, 160, 189 - 25, 86 - 34,
78, 131 = Nicolò fiorentino. 20, 249 = 155 - 40, 129 - 44, 281 - 49, 60 a 62
Zanobi domenic. bibliotecario Vaticano ; - 50, 96 - 51, 285, 286 - 55, 210 - 60,
autori. 2, 280 5, 225 -42, 240 58, - - 120 - 63, 220 - 71, 4, 21 a 23, 68 -
111 =Toririioni Nicola prelato. 28, 58. 72, 216* 218 - 77, 140 - 87, 100 -
ACCIAPACCIO Nicola card. I, 58 12, - 88, 173, 173 - 90, 1 17, 1 17 - 91, 364 -
175, 176 -
25, 254 47, 286 -
50, 315 - 92, 89, 90, 616 - 94, 184 - 95, 31 -
- 67, 234, 237 -
81, 127 - 103, 458. 97, 55 - 101, 122. V. Arci Accolito.
Acciajo o Acciaro, ferro affinato. 34, 308 Accoliti Apostolici e Palatini: collegio. I,
- 63, 48 -
98, 172. V. Ferro. 59, 250 -
2, 117 3, 307 -
8, 164, 271, -
Acdardi Gennaro vesc. dAnglona e Turai. 282 - 15, 17931 - 19,
21, 158 -
23, -
81, 483. 36, 54, 60. 64, 72 - 24, 147 41, 249 - -
Accio s. di Barcellona. 4, 119. 42, 52, 147, 223 -
55, 40, 168 62, 84, -
Accio o Azzio : Lucio poeta tragico latino. 84. 85 -
63, 219, 219, 220 71, 13 a 16 -
52, 187, 188 54, 5 -
63, 55 73, - - - 82, 190 -
96, 242 97, 56, 61 - 103, -
216, 295 =
Accio T. di Castel delle Ripe. 117 a 119.
86, 251. Accoliti Ceroferari della cappella pont. 6,
ACCLAMAZIONI: autori. 1,- 2, 292 -
58 174, 176 -
8, 216, 220 9, 12, 18, 25- -
20, 191, 195 -
33, 262, 263 35, 169, - 18, 239 -
28, 50 51, 70 - 71, 14.. V. -
170 -
37, 48 38, 121 - 50, 91 55, - - Cappellani comuni del Papa. Votanti
60 -
69, 259 -
81, 3, 104 96, 290 - di Segnatura. Ceroferari palatini della
293, 294. V. Fiat. Fiat. Fiat. Viva. cappella pontificia.
Acclamazioni o Acclamazione o Ispirazio- Accoliti Regionari: collegio. I, 59 5, — 69
ne o Adorazione: uno de' modi per Tele- - 7, 209 (Gregorius, leggi, Georgii) —
rione del Papa. 13, 73 15, 268, 270, - 9, 22 - 40, - 58, 5 - 63, 182, 220
132
270, 286, 286, 288 16, 7 -
21, 217, 217 - - 71, 13, 14 - 75, 212, 213 - 99, 66.
a 220, 241 32, 201- 53, 74, 171 - - Accoliti Stazionali : collegio. 59 — I, 18,
63, 185 -69, 314 70, 304, 305 - 86, - 251 - 63, 220 - 69, 283 a 285 - 71, 13,
39 -91, 101, 103. V. Elezione del Papa. 14. V. Suddiaconi e Accoliti apost. e sta-
Adorazione al nuovo Papa. zionali.
Acclamazioni Papi
nella elezione, con-
a' Accolito s. mart. 51, 174 (Elpidio accolito e
sagrazione, coronazione, possesso e altre mart. leggi, Elpidio, ed Accolito marti-
funzioni. 8, 119, 167, 114, 115, 185-9 ri), 180.
115 - 16, 307 -
35, 173, 178, 189 - ACCOLTI Benedetto card.: opere. I, 60
38, 29 -
55, 47, 67 60, 1 17 -
62, 38. - —
(aggiungi, arciv. di Ravenna) —
2, 48
V. Laudi di Acclamazione. Viva o Ev- 3, 17 - 24, 138 - 25, 25 - 28, 248 -
viva. 38, 127 - 41, 64 - 54, 28 - 56, 251 -
Acclamazioni per l'elezione e consagrazio- 63, 247, 266 - 64, 86 - 67, 149 - 83,
ne dei Vescovi. I, 59 4, 13, 13 -
20, - 41, 54 a 56.
191 - 37, 175, 176 64, 235, -
95, - ACCOLTI Pietro card. 60 (aggiungi,
I,

122, 260 a 262, 266, 304, 321, 330, 336 arciv. di Ravenna e Albano) — 2, 52 —
- 96, 31. 3, 17 - II, 85 - 17, 223 - 19, 133 - 23,
Acclamazioni dei Concilii e dei Sinodi. I, 60-25,25-26,111-40, 185-42,
58, 58, 59 -
II, 215 15 177, 180 - - 25 - 51,- 55, 331 56, 251 - 60,
42 -
79, 344. 88- 82, 201 - 83, 54, 55 - 99, 92.
Acclamazioni agli Imperatori e Re. I, 58 — ACCOLTI: Francesco vesc. d'Ancona e
17, 212, 215, 227, 236, 238 20, 195 - - Umana. 83, 54, 55, 55 Neri o Nereo =
34, 106, 113, 118, 144, 144 37, 175- - vesc. d'Ancona e Umana. 83, 54, 55, 55
57, 73, 77 -
80, 217, 218. = Benedetto seniore, giureconsulto e sto-
Acclamazioni convivali e nuziali, 37, 175 rico: opere. 18, 43, 30l 33, 108 Be- - =
- 69, 141, 144, 155, 156 96, 296, 305, - nedetto seniore giureconsulto e storico :

310. V. Brindisi. Sposalizio. Convito. opere. 18, 43, 301 33, 108 -
Bene- =
Acclamazioni funebri. 21, 313 22, 247 — — detto giuniore. 20, 158 Bernardo =
36, 134 -37, 176 -
64, 123, 123, 155 segretario apost. 38, 127 —47, 288 =
- 96, 304. V. Funerale. Francesco. V. Francesco Accolti F Are-m
Accolitato, ordine sagro minore. 71, 4, 23. tino = Tipografo romano. I,128 Gii =
V. Aeroliti. Aurora badessa cisterc. di Conversano.
ACCOLITI : autori. 1, 59 - 7, 206 - 8, 1 18 95, 101, 103 163, 164.
ÀCCOMANDIGIA ACERENZA 15

Accomandigia o dedizione e confederazione Accursino da Pistoia archiatro pontificio.


di persone e di luoghi, a città, castella e 44. 121.
municipii. 53, 296-54, 131 61, 220 - Accursio a. mart. minorità. 7, 309 26, —
- 66, 27, 31, 36 68, 227- 76, 303 a - 58 - 43, 107 -
67, 72.
306 - 78, 35 a 37, 58, 59, 147 102, - Accursio : vesc. di Pesaro. 43, 250 52, —
124 V. Dedizione dei luoghi, a' Munici- 205 = Capitano. 74, 134 Francesco =
pii. Città.Municipio. fiureconsulto fiorentino. 32, 264 36, —
Accona santuario di Toscana. V. Monte 68 = Francesco giureconsulto di Bolo-
Olivete Maggiore. gna. 58, 30 -
76, 293 84, 257 - =
Acconciamuri Nicola arciv. d'Acerenza e Marco giureconsulto. 76, 293 Marian- =
Matera. 43, 269. gelo poliglotta. 38, 263.
Acccramboni famiglia. 45, 175 76, 278 — Accusani Gio, Battista vesc. di Vigevano.
a 283, 294 a 296, 304,305. 100, 115.
ÀCCORAMBONI Giuseppe card. I, 61 - Accusium. V. Grenoble.
19, 42, 47 - 27, 164, 217, 217 33, 61, - Acedum. V. Ceneda.
161,162-34,104-39,250-49,274 ACEFALI eretici, e coloro che non vollero
- 69, 1 1, 31, 61 -
82, 202 95, 322 - - riconoscere alcun capo. I, 61 — 18, 130,

102, 201. 131-21,282,283-31,17-36,139-


Accoramboni: Ottavio rese, di Fossombro- 59, 85, 322 - 63, 166 - 65, 5 - 66, 153
ne e Urbino. 26, 21, 38, 41 -
67, 90, 91, - 67, 121 - 79, 206, 206 - 100, 133,
94 - 76, 296 -
86, 375, 376 Barto- = 134. V. Diacrinomeni. Eutichiani. Au-
lomeo vesc. di Spoleto. 69, 111 Ada- = tocefali.
mo. 76, 295 =
Arnoldo. 76, 295 Be- = Acefalo o Acefalismo. V. Acefali.
rardo seniore- 76, 295, 307 Berardo = Aceldamo campo. V. Giuda Iscariota.
giuniore. 76, 295, 296 =
Bonaccorso po- Acelino vesc. di Treviso. V. Accelino.
destà. 41, 8 =
Carbone. 76, 295 Conte = Aceliino s. mart. 62, 180 68, 23G. —
di Carpignano. 76. 305 =
Cicco o Fran- Acelum, Acedum o Acilium. V. Asolo.
cesco. 76, 295, 309 =
Claudio. 44, 128 ACEMETE. I. 61.
- 67, 90 =
Conte ministro e segretario ACEMETI o ACMETI o VIGILANTI, or-
del re di Polonia. 5, 43 -
61, 163 - 69, dine de' monaci. 186 - 13. 24
I, 62 - 4,
31 =Domenico Giovanni, 76, 281 Egi- — - 20, 88 - 31, 18, 47, 243 - 34, 26 -
dio, 76, 295 =
Fabio prelato. 76, 283- 42, 247 - 46, 54 - 49, 132 - 59, 92 -
82, 231 = Felice. 97, 180 Marchese= 60, 292 -
67, 21 - 70, 204 - 72, 300,
Filippo. 76, 280 =
Flaminio. 67, 94, 94 301 - 74, 63 - 80, 291, 292. V. Diiti.
= Francesco seniore. 76, 295, 307 m ACEPSIMA s. vesc. e mart d Honita. 1. 62 1

Francesco giuniore. 76, 295 =


Gentile. - 33, 252.
76, 295 =Giovanni. 76, 295 Girolamo= Acera o Acerra, turibolo per ardere l'in-
archiatro pont 44, 101, 128 85, 15 — = censo. 88, 158. V. Navetta deir incen-
Giulio. 67, 90 =
Marcello. 67, 90, 90 - siere.
Ottavio can. 68, 224 =
Pietro vice-ca- Aceragio o Accerragio, città della s. Sede.
merlengo di S. C. 32, 6 -
99, 128= Ro- 67, 293 - 86, 265.
berto prelato. 13, 257 =
Ruggiero d'At- =
Acerbi: Antonio. 80, 188 J3orso. 80, 188
tone. 76, 305 =
da Tolentino podestà. = Francesco gesuita. 48, 60.
41, 46 = del Drago marchesa, II, 16 = ACERENZA sede arciv. del regno di Na-
Peretta Orsini Vittoria duchessa di Brac- poU. I, 62 - 9, 223 - 20, 199 - 32, 82
ciano, 49, 159 -
67, 90, 90, 91, 94 - -
- 36, 179, 199 37, 55 - 43, 142, 267
76, 280 - 100, 244. a 270 - 46, 232 -
47, 185 50, 62, 63 -
Accorambono maestro gener. dei can. reg. - 59, 348 -
60, 257, 263, 263, 264 -
di s. Spirito. 15, 69 =
Varani seniore. 76, 65, 6 - 69, 79 -
79, 85 - 80, 201 a 205
280 m Varani giuniore. 76, 280, 309 = - 86, 6 - 93, 170. Altri arciv. Andrea.
d'Egidio Varani. 76, 280. F. Antinori. Arnaldo. T. Cortesi. S. Fi-
Accora Figo Giuseppe vescovo d'Ampurias, langeri. S. Frangipane. Gerardo. S. Go-
Majorca e Oristano. 49,124 —
73, 275. berno. Godano. Landolfo o Rodolfo. V.
Accoretti Giuseppe M. a min. conv. 40, 280. Lanfranco. Manfredo d'Aversa. G.Miro.
Accorsoli Lodovico. 52, 95. R. Olevano. A. Palmieri cavò.. F. Palmie-
Accubito. V. LettÌKternio tricliniare. Tri- ri. V. Palmieri. Pietro. N. Pisiscelli. Rai-
clinio. naldo. F. A. Santorio. G. M. Saraceni
ACCURA già sede vesc di Tiro. I, 61. card. G. B. Spinola card, seniore. G. D.
Accursi Camillo giurisperito. 76, 293. Spinola card.
16 ACEPuXO ACTÌMET
Acerno Angelo vesc. di Muro. 47, 68. ACHERY o D'ACHERI Luca bened. di s.
ACERNO sede vesc. del regno di Napoli. Mauro opere. I, 64
: 3, 44 —
7, 222 — —
I, 63-47, 185 - 60, 262, 267, 268 = 9, 31 -
16, 69, 311 22, 230 -
32, 285 -
Altri vescovi. C. Aragona. C. Confetti. - 36, 123, 124 40, 217 -
43, 163, 163 -
Acernum, Acierno. V. Acerno. - 44, 15, 193 - 47, 315 - 56, 134 -
ACERRA sede vesc. del regno di Napoli. 95, 21 - 101, 182.
I, 63 (aggiungi, Pio IX la disgiunse da Achia sommo sacerdote degl' israeliti. 31,
. s. Agata de' Goti, colla bolla Nihil est in 136 = Profeta. 31, 136.
hoc honore, de' 30 novembre 1854, ri- Achilio s. arciv. di Larissa di Macedonia.
pristinò e confermò suffraganea di Bene- 37, 130.
vento) -
16, 302 -
25, 126- 28, 264 - Achilia o Achilas s. patr. d'Alessandria.
36, 199 - 47, 185, 209, 210 55, 130 - - I, 228 -
3, 22 77, 95. -
64, 259 -
65, 335 - 67, 210 71, 25 a - Achilia vescovo di Nacolia, 47. 154.
27 e seg. - 72, 259, 261 90, 138. Al- - Achille vesc. di Cinque Chiese, 51, 139 =
tri vescovi. Matteo P. Colonna card. Generale egizio. 21, 95 A. 64, 28. =
Acerronia damr. romana. 66, 83. Achille eroe de' greci, figlio di Peleo re dei
Aceti : Antonio capit. e giureconsulto. 24, Mirmidoni e della dea Teti. 19, 50 — 28,
I I, 18, 26. 27 58, 33 -
Serafino. 24, = 19, 28 - 32, 96 37, 130 -
42, 133 - -
19= Tommaso: òpere, I, 120. 53, 245 58, 216- 70, 1 1 1 -
74, 380- -
Aceto, vino inforzato. 45, 292 —54, 88, 90 81, 100 - 84, 174 99, 201 -
103, 154. -
-69, 120 a 124 -97, 6, 7. ACHILLEO e NEREO ss.. fratelli eunuchi
Acevedo giureconsulto, 53, 309. e mart. I, 64 -
12, 185 a 187 22, 195 -
Acha, vesc. di Feroz Sapor. 24, 41. - 25, 96 - 62, 62 74, 203 - 91, 102 -
Acha. V. Scure, ora. equestre. a 104, 107 - 94, 44. V. Cimiterio de' ss.
Achad : V. Nisibi =
o Achadh bho o Oho Nereo e Achilleo:
badia d* Irlanda. 7, 214, — 36, 95. Achilleo s. mart di Trebisonda. 90, 293 =
:

Achada. V. Achonry. s. Diacono e mart. V. ss. Felice, Fortu-

Achamer Giovanni. 99. 265. nato e Achilleo = s. vesc. di Spoleto. 2,


Achan israelita. 67, 242. 183,183-69, 109.
Achanti paese della Guinea. 98, 298. Achilleo : vesc. di Tessalonica. 75, 8.
Achard Amadeo francese: opere. 94, 180, Achilleo L. Elpidio o Epidio del 292 in E-
181. gitto tiranno dell'impero romano. 58,
Achardo o Assardo intruso d'Arles. 3, •
220.
281.291. Achilleo prefetto cinese. 3, 61.
Achatius Bechius Gaspare : opere. 81, 77. Achilli Paolo. 56, 277 83, 36. -
Achè Giuseppe. 27, 176. Achim predicò in Caldea. 6, 241.
Achea o Acaja. V. Eliade. Acaja. Eubea. Achimaas sommo sacerdote degl' israeliti.
Acheci giapponese. 98, 179. 31, 136.
Achei. V. Greci. Achimelech. V. Abiathar.
AcJiele vesc. d'Issa di Siria. 36, 152. Achira. V. Adriana d'Ellesponto.
AOHELOO già sede vesc. d'Epiro eretta Achiro o Acheo s. 5. 191.
nel IX secolo. I, 63 38, 104. - Achitob sommo sacerdote degl' israeliti
Arheloo fiume di Grecia. 67, 234 74, — 31, 136.
379 -
75, 108. Achitofele consigliere di Davide. 83, 213.
Achen-see, lago del Tirolo. 75, 201. Achmet o Armet I del 1603 sultano dei
Acheo s. V. s. Achiro. turchi. 81, 334 a 336 18, 74, 75 -
47, -
Acheo : patr. de' caldei. 63, 294 arciv. = 250 - 56, 39 - 79, 101 - 81, 218 - 83,
di Seleucia. 98, 114 prin. di Tessa-= 216, 217 - 92, 406, 461, 479.
glia. 74, 379 =
preside romano. 43, 38 Achmet \l del 1691 sultano de' turchi, 81,
=capitano. 65. 147. 351-18, 78, 79 -
62, 182 -
92, 557.
ACHEOLO mart. I. 64
s. 2, 20, 21. - Achmet III del 1703 sultano de' turchi, 81,
Acìieronte fiume d'Italia o infernale della 353 a 359 - 18, 7, 9, 10, 1 1, 80, 80, 81,
Mitologia. 36, 200 - 46, 98. V. Notte. 83 a 85 - 20, 13 - 33, 112 - 71. 267 -
Acìieropite Immagini ss. ossia non fatte da 75, 184-79, 104-81,20,243-83,
mano umana. 25, 10 - 34. 8, 8, 9 - 51, 222 - 87, 145 - 92, 567 a 571, 576.
308, 309 - 59. 170, 173-62, 59, 75, 76 Achmet IV del 1774 o Acmet o Atnet Ab-
- 64, 209 -
72. 244 95, 47 103, - - dui sultano de' turchi. 81, 360 a 363 —
104, 106. Salvatore ss. immagine
V. 18, 85, 85 - 78, 218 - 81, 222, 243 -
Acheropita della Scala santa. 87, 148, 149, 149, 154, 156, 157, 160.
ACHMET ACQUA 17
Achmet: o Acmet figlio di Bajazet II. 18, 61 Aconiti popoli sardi. 61, 17.
- 81, 318, 319, 319 = Gran visir d'Ibra- Acono Raimondo di Pamiers agost. sagri-
him. 81, 345 = Kiuperli gran visir. 92, sta pont. vesc. di Forlì e di Pamiers. 25,
528, 536, 538, 540, 541 = Effendi. 81^361. 296 -
60, 183.
Acho monte di Ceuta. Il, 141. ACONZIO card. I, 65 - 12, 186.
Achod. V. Aschod. Aconzio Cuvier Stefano mechitarista arciv.
ACHONRY sede vesc. d'Irlanda. I, 64 (è di Siunia. 98, 18.
pur detta Acada Conrahi seu Lugnium, Acor. V. Miiagro.
o Leinium, altra sede ad essa unita) 16, — Acosta: V. Costa Emanuele =
Gabriele. 54,
251 -
36, 92 -
81, 154, 154. Altro vesc. 232 = Giuseppe gesuita. 38, 215 44, —
B. Egan. V. Allada. 144.
Achtzpalt Pietro arciv. di Magonza.42, 21. Acozendez di Toledo navigatore. 61, 59.
Achudem vesc. d' Hirtanaamis e Mafriano Acqs. V. Acqus vescovato di Francia.
giacobita. 33, 244 41, 232/ - Acqua: Egidio vesc. di Lodi. 39, 116=
Achumunein. V. Ermopoli la grande. Vincenzo vesc. di Spoleto. 69, 1 11 = Au-
Achurra Giuseppe Andrea vesc di Tru- relio. 99, 190 = Giusti A. 91, 354.
xillo. 81, 152. Acqua : autori. Fluido di prima necessità
Achyrac V. Adrimitana. alla vita, composta d' ossigeno (sostanza
Ad principe. 65, 296, 301. formante il fluido che ci mantiene in vita,
Aciano scrittore. 37, 134. perciò detta anche aria vitale), e d' idro-
Aciati A. opere. 80, 122. geno (uno de' principii costituenti l'ele-
Addino. L. Manlio. 68, 63. mento, eh' è il gas più leggero de' fluidi
Adllo forse vesc. di Treviso. 80, 90, 91. ponderabili) : autori. 4, 219 - 7, 306 -
ACINDINO Gregorio monaco greco del 17, 96- 19, 52 - 20, 180 - 25, 156 -
monte Athos: opere. 1, 64 — 28, 173 (non 30, 95 - 31, 148-49, 187,-51,95-59,
Arindino) - 39, 6, 23 - 66, 106, 71, - 118-60,165-62,181 -64,118,300
33 - 72, 237. V. Palamiti. Palamas -68,219-69,145-71, 12-75, 113-
Gregorio. 83, 96 -
91. 356 99, 361 -
100, 137, -
ACIO s. mart. I, 65 (Achilleo, leggi, Ache- 145, 155, 156- 101, 36, 54, 62 102, 425. -
loo) - 2, 20, 21. V. Acquatici. Digiuno. Comunione. In-
Aci-Reale sede vesc. di Sicilia suffr. di cendio. Fuoco. Acque di Roma. Acque
Messina. 32, 327 -
36, 179, 179 - 65, Minerali e Termali. Vino. Elemen ti della
125, 312, 317. Natura. Mare. Fiwne. Lago. Oceano.
Adscolo o Acisele s. mart di Cordova. 17, Fontana. Acque di Roma. Pioggia. A-
120 - 25, 103 - 52, 92. cqua giuochi.
Adtani o Agitanis o Lacitani popoli di Acqua Battesimale. 1, 70 — 51, 97. V. Batti-
Spagna 61, 97. sterio. Fonte sagro. Giordano fiume.
Ackermann Pietro can. reg. d'Austria. 7, Acqua benedetta. V. Acqua santa e bene-
271. detta. Idromiti.
Acmet: V. Achmet. =
Djezzar o Gezzar Acquabona castello di Toscanella. 78, 271.
pascià d'Acri. 67, 11, 11, 12 Ibraim = Acquacotta Camillo seniore. 43, 250
: =
figlio d'Achmet II. 81, 351 Nacer. V. = Camillo giuniore arciprete : opere. 22,

A busaid Jacmar Pascià gener. di Mao- 260, 265 - 28, 251 - 42, 278 43, 249, -
metto II. 81, 313, 313, 314, 318 Pascià = 250 - 44, 211 49, 306 - 53, 320 - -
nipote del vice-re d'Egitto, 21, 106 Vi- = 55, 333 -65, 28 -
82, 148, 148 - 83,
sir, 32, 111, 111. 88, 89 -97, 53 - 99, 108, 137 101, -
Acmeti. V. Dtiti. 310 =Claudio capit. 43, 261 Nicola =
ACMONIA già sede vesc. della Frigia Pa- capit. 43, 262, 262.
caziana. I, 65 —
37, 124. Acqua Epifanica benedetta, ossia quella
Acodo conte. 69, 55. che si benedice nella vigilia della festa
Acofino schiavo. 62. 136. dell' Epifania in memoria di due misteri,
Acoladius vesc. di Nevers. 47, 299. cioè del battesimo di Gesù Cristo nel
Acolio o Ascolio vesc. di Tessalonica. 19, fiume Giordano e del miracolo da lui
85 - 71, 147, 148 98, 3, 3. - operato nelle Nozze di Cana, autori: I,
ACON già sede vesc. in partibus di Si- 70 -21, 137, 299, 301 25, 180 33, - -
ria. I, 65. V. Tolemaide. 68 - 39. 76 47, 223 -96, 270. V. -
Acon I del 649 re di Svezia o Upsal. 71,
: Benedizione del Fonte sagro battesima-
148 = II del 1037 re di Svezia. 71, 152 le. Epifania.

« Capitano norvegio. 41, 317. Acqua Episcopale o Gregoriana. 1, 71, 276,


Indice. Tol. L
18 ACQUA ACQUAVIYA
- 242, 243, 251 - 73, 369, 370, 370
Il, cappella pontificia non serve a' parrochi
- 95, 47, 48, 48 - 101, 62. di Roma, come per l' alterata stampa è
Acqua Ferentino, fiume dell'Agro romano. detto, poiché ciascun parroco ne fa la
58, 112. benedizione), 227 4, 220 - 8, 318 -
Acqua Giuochi idraulici. 27, 160, 161 — -II, 76, 94, 228 18, 192 - 19, 196 -
50, 252. 252. 267, 287 -
76. 85, 87 a 89 -21, 299, -
25, 157 28. 73 33, - -
- 100, 154, 156, 195. 195, 255, 257, 280 283 -
34, 161, 161 38, 16 - 52, 68 -
-101,211,212-102,53. -53, 57 -
58, 304 60, 133, 140, -
Acqualagna comune di Cagli. 61, 240 - 141, 153. 154, 247 -
64, 117, 316, 317,
86, 97, 98, 98, 140, 141, 253, 313 - 97, 317 -
69, 310 -
70, 189- 71, 66, 73 -
150. 79, 61 -
90, 202, 203 96, 47, 49 - 97, -
Acqualoreto comune di Baschi. 76, 214. 276, 276 -
100, 274 101, 62. -
Acqua lustrale. 98, 225. V. Lustrazione. Acquasanta, comune d'Ascoli. 57, 223.
Acqua di mare : autori. 4, 37 — 74, 78, ACQUASPARTA Matteo card. I. 72 5, -
79. V. Mare. Acqua. Fiume. Annegati. 200, 206-7, 172 -
18, 302- 22, 298 -
Acquapalombo appodiato di Terni. 69, 36, 25, 29, 229 -
26, 85, 85 34, 79, 54, - -
39-74, 104, 131, 133. 227 -
57, 229 64, 210- 76, 171. 216 -
Acquapendente Antonio agost sotto-sagri- -77, 128, 129 84, 299 - 90, 80 - -
sta. 60, 181. 100, 233 -
103, 65, 65, 66. V. Dics irae
ACQUAPENDENTE sede vesc. deUo stato in quest'Indice.
pontificio : 08 - ICI, 251 a 277
autori. I, ACQUASPARTA comune di Terni nello
-
10, 228 -
13, 261 -
19, 203, 212 - 23. stato pont. e ducato. — 4, 44 —
I, 71 II,

199 -
24, 154 28, 176 - 31, 306 - - 135 - 29, 294 - 47, 229 - 67, 68 - 69,
32, 302 -
35, 225, 272 36, 19 45, - - . 36-74, 127, 130 - 76, 215, 228 - 82,
200 46. 205 - -
49, 21 1, 214, 223 50, - 67, 68 - 97, 146, 153.
123 -
51, 230 -
53, 126, 159, 159 54, - Acquatacelo riviera. V. Aimone fiumicello
31 1, 31 1, 313, 313 -
56. 150, 150 57, - che sbocca nel Tevere.
19 -
59, 85, 106, 107 60, 185, 186, - ACQUATICI eretici. I, 72.
298 -
62, 53 63, 87 - 73, 80 76, - - Acquaticci Giulio opere. 79, 238, 245.
:

229, 229 86. 64 - -


92, 259, 51 1 96, - Acqua Traversa, luogo suburbano di Ro-
72 -
97, 107, 158, 173, 216, 220, 220 - ma. 12, 59.
101, 197, 197, 205, 279, 283, 287, 291 a ACQUA NEL VINO per la Messa. I, 65,
295, 297, 299 -
102, 10, 19, 89, 91, 92, 317 - 4, 64 - 8, 248, 312 - 9, 8, 23,
101, 106. 110, 110, 151, 226, 291, 295, 24, 24 - 15, 109 - 19, 14 - 22, 149 -
295, 298, 299, 306, 328, 337, 342, 344, 30, 198 - 33, 283 - 36, 260 - 39, 48
358, 359, 374, 374. 387, 397, 397 103, - -48,215 - 51, 313-101,53,54,57, 59.
149, 150. Altro vesc. amminis. C. Focac- V. Abluzione. Sangue di G. C, specie
cetti, non che di Listri e Monte Fiascone. sagratnentale.
Acqua Putrida Matteo minorità vesc. di Acquavita, liquore spiritoso che si estrae
Telese. 73, 266. dal vino. 72. 186, 188, 196-74, 313-
Acqua Putrida o Mirabella già sede vesc. 84, 233. V. Vinti.
del regno di Napoli. 27, 248, 248 - Acquavitari, università artistica. 30, 109
56, 141. -84, 31, 57, 115, 115, 116. V. Acqua-
Acqua Puzza o Putrida già castello di vita. Tabaccari.
Sezze. 58, 281 -
65, 62, 63, 71, 71, 74, Acquaviva famiglia: autori. 3, 94 5. 253, —
77, 158 _
74, 173, 173, 176, 207 89, - 254 -
17, 91 47, 222 - 58, 23, 39, -
35, 87, 284, 285 90, 23. - 40, 42. V. Airi
Acquari. V. Idroparastati. ACQUAVIVA Francesco card. 73 - 8, I,

Acquari o Acquaroli o Acquafrescari o 198 - 310 - 28, 51 - 29, 250 - 60,


II,

Acquacedratai, venditori d* acqua e con 90 - 65. 266 - 68, 145 - 70, 28 - 95,
agrumi : università artistica. 84, 13, 98, 226 - 103, 479.
115, 115. 116. ACQUAVIVA card. Gio. Vincenzo. I, 73-
ACQUARIANI eretici. I, 69. V. Jeratici. 44, 166-56,81.
Acquaroli palatini e pont. I, 77 19, 52, — ACQUAVIVA I, 73 - 44, 27.
Giulio card.
- 23,
41 a 45, 52, 57, 70, 76, 89, 112, ACQUAVIVA d'Aragona Ottavio seniore
115, 122 -
50. 235, 274 97, 181. - card. I, 74 (aggiungi - acquistò un pa-
Acquaroni banchiere. 45, 126. lazzo in Roma) — 3, 256, 256 — 27, 156
ACQUA SANTA o BENEDETTA diverse - 41, 261 -47, 214-90, 175-102, 361.
specie. I, 69 (p. 70 - la benedetta nella ACQUAVIVA d'Aragona Ottavio giuniore
ACQUAYIVA ACQUA 19

card. 1. 74 (aggiungi -morì per l'arteria ACQUAVIVA già sede vesc. della Toscana
tagliatagli dal chirurgo) 7, 33 —
13, — pont. 73-13, 295-58, 128-101
I, - 52
114 - 25, 282, 282 - 56, 235 - 102, Acquaviva comune di s. Benedetto e di
362,363,363. Montalto, deleg. d'Ascoli nel Piceno, dio-
ACQUA VIVA Papiniano card. I, 74. cesi di Ripatransone. 52, 295 58, 22, —
AQUAVIVA Pasquale card. I, 74 (aggiun- 23, 27 a 30, 36, 37, 41 76; 282 -
97, -
gi—fu pure diacono di s. Maria in Aqui- 241.
ro, e venne deposto in s. Cecilia nella Acquatica Castello di Cagli.' 52, 102.
tomba — 3, 276 — 5, 161 —
gentilizia) Acquavite Tenimento. V. s. Nicolò tenuta.
9, 165 - - 16, 144 - 19, 204 -
13, 308 Acque di Roma: autori. 58, 141 59, 76 —
23, 230 - 26, 21 - 47, 179 - 59, 141 83 - 70, 129 -
75, 114 100, 195. V. -
- 60, 223 - 86, 76, 356 - 94, 17. Fontane di Roma. Acque e Acquedotti di
ACQUA VIVA Stefano card. I, 75. Roma. Abbiamo: Discorsi Accademici del
ACQUAVIVA Trojano card. I, 75, 189 - cav. Alessandro Betocchi. Delle acque
5. 25 - il, 16, 310 - 41, 136, 271, 285, pubbliche di Roma moderna: Sono una
286 - 43, 59 - 46, 139 - 50, 237 - 59, vera gloria del Pontificato romano. Delle
141 - 65, 271 - 68, 43. 148, 148 - 73, acque pubbliclie nelle città ed altri cen-
186-79,175-82,30-90,12-96,231. tri di popolazione. Della distribuzione
ACQUAVIVA Vescovi: Gio. Antonio d'A- delle acque nelle città. Roma 1865.
lessano e Lecce. 37, 256 83, 7 — Gio- = Acqua -Acetosa minerale suburbana a Ro-
vanni d'Amalfi. 45, 200 =
d'Aragona ma, già porto del Tevere: autori. 1,77,
Tommaso domen. di Bitonto. 59, 348 = 79 - 25, 100, 160, 161 - 54, 194 58, -
Ugolino di Cagli, 52, 102 =
Orazio di Ca- 140-75, 105,117-100,284.
lazio. 99, 172 =
Rinaldo di Giranti. 31, Acqua Albula o Solfatara minerale, subur-
=
86 Ridolfo di Laodicea. 101, 21 1 102, - bana a Roma: autori. 76, 106, 113 a
207. 208, 364 =
Giacomo Antonio di Nar- 118, 120, 132.
do. 47, 224 =
Gio. Battista di Nardo. 47, Acqua Alessandrina. 74, 85— 100,249.
224 =
Marcello d'Otranto. 50, 64 = Acqua A {genziana o Algidenze. V. Acqua
Giovanni intruso di Salerno. 60, 265 = Giulia.
Rinaldo Teramo. 74, 67 = d'Aragona
di Acqua Alscatina. I, 78 — 2, 88 — 25, 163
Andrea Matteo di Venafro e Cosenza. - 100, 159.
90, 141. Acqua Antoniniana. 54, 171, 178. V. Ter-
Acquar iva: Andrea duca d'Atri. 58, 37 = medi Caracalla.
Andrea Matteo cameriere pont. 23, 67 Acqua delle Api o Barberina. 25, 159, 161
sa Antonio duca d'Atri. 41, 53 — 58, 33 - 50, 206, 266, 273 - 86, 66.
= Belisario duca di Nardo. 47, 224 = Acqua Appia. 54, 64 - 67, 97 - 70, 245
March, di Bitonto. 58, 40 =
Claudio ge- - 74, 80 - 100, 176, 224, 249.
ner. dei gesuiti. 14, 188, 189 - 30, 177 Acqua Argentina. V. Acqua di Mercurio.
- 42, 212 - 65, 59 - 76, 74 - 82, 27 Acqua Augusta. I, 76 — 100, 176, 249.
=
- 84, 162 Eleonora Avalos march, di Acqua Claudia o Traiano. I, 75, 76 — 12,
Vasto e Pescara. 88, 207 Francesco = 44 - 25, 166 - 32, 319 - 37, 138 -
conte di Conversano ablegato apost. 86, 54,172, 173-58, 174-70.213-73,
76 = Giacomo. 58, 31 =
Giosia capit. 297 - 75, 113, 289 - 76, 10, 13, 94 -
41, 58, 59 - 58, 36 =
Matteo prelato. 100, 168, 249. V. Acqua Felice. Acqua
39, 271 - 59, 131 =
Matteo duca d'A- Paola.
tri. 58, 33 =
Rainaldo. 58, 29 Duca = Acqua Crabra o Ciabra. V. Acqua Mar-
Gio. Bernardino, 83, 7 =
Giulia duchessa rana.
Farnese. 23, 198 - 102, 78 Giulio ca- = Acqua di s. Felice. I, 79 — II, 318 — 25,
pit. 58, 40 =
Riccardo preside. 58, 31 — 159, 161 -
50, 235.
102, 293 =
Ridolfo gesuita: opere. 72, Acqua Felice già Claudia. 77, 77 — 16, I,

311 - 98, 211, 241 =


Vinciguerra po- 152, 153 - 25, 161 a 163, 167 e seg. -
destà. 58, 28. 32, 322 - 41, 224 - 46, 281 - 67, 100
ACQUAVIVA già sode vesc. di Campania - 70, 139 - 97, 184 - 100, 195 a 198
nel Sannio presso Bari, della cui Arci- - 103, 384. V. Acqua Claudia Fontane
pretura Nullius con capitolo Pio IX ri- dell Acqua Felice.
conobbe l'esenzione e l'unì aeque prin- Acqua di s. Giorgio in Velabro. V. Acqua
cipalitcr ad Altamura, colla bolla: Si di Mercurio o Argentina.
aliquando, de' 17 agosto 1848. I, 733, Acqua Giulia e Algidense (al cui castello
65 ,131 - 101, 325. V. Altamura. si dissero appartenere i trofei di Mario).
20 ACQUA ACQUE
75, 76
1, 7, 142 -
27, 149, 150, 153, - Acqua Vergine o di Trevi. 76, 79 80 — I,

159, 160, 162, 180 54, 171, 172-58, - II, - 14, 9 - 16, 153 - 25, 161, 161,
205
177 -
100, 164, 167. V. Algido. 163, 165, 166 - 26, 12 - 31, 162 - 41,
Aequa Giulia di Belvedere, detta di s. Da- 224 - 48, 19 - 50, 304 - 74, 85 -
maso. 12, 251, 289-25, 159, 161 50, - 100, 157, 157, 195, 197, 198, 272, 286,
266, 267, 285. 286, 290 a 292. V. Fontane dell' Acqua
Acqua di Giuturna. V. Giuturna Fonte Vergine.
e Lago. ACQUE E ACQUEDOTTI DI ROMA: au-
Acqua del Grillo. I, 79 - 25, 159, 161 - tori. I 75 (Vittarelli, leggi, Vittorelli) —
59, 165. 6, 265 - 327, 327
12, 151, 14, 69, 195 -
Acqua Innocenziana. 25, 159, 161. - 16, 131, 152 a 155 31, 298 - 33, -
Acqua Lancisiana. 25, 159, 161 — 49, 294 153 -
38, 304 a 306 39, 209, 242 -
-
- 66, 78. 41, 220, 221, 221, 225, 227 43, 149 - -
Acqua Lacetola. 73, 304, 304. 47, 50, 52 -
52, 222 - 54, 120, 126,
Acqua Marcia o Pia. 1, 75, 76, 77 — 12, 9, 172 a 174-58, 3, 139, 171, 172, 174,
184 —
27, 159 (meglio è ritenere do- 177, 183, 195, 241, - 59, 76 - 63,
255
versi leggere Quinto Marcio Re pretore)
: 243 -
64, 57 - - 70, 116, 129,
67, 116
- 46, 274 52, 218 -54, 164, 171, - 139, 144 - 74, 82, 332 - 75, 113, 113,
172 -
67, 97 70, 213, 246 - 75, 289 - 121 -
76, 94, 95 - 80, 177 - 84, 322
- 76, 10, 12, 12, 13, 15, 25, 28, 90, 94, - 89, 58, 215 - 97, 145 - 100, 157,
96, 120 97, 184 - 100, 167, 224, - 165, 195, 196. V: Acque di Roma. Fon-
249, 249. tane di Roma.
Acqua Marrana, Mariana o Crabra : au- ACQUEA, già sede vesc. dell' Illiria orien-
4 - 10, 155 - 12, 32 - 27, 149,
tori. 3, tale. I, 80.
160, 189 - 33, 46, 46 - 43, 42 - 52, Acque di Gelosia. Bevanda d'acqua bene-
227, 232 - 54, 169 - 58, 141 - 62, 88 detta, mescolata con erbe amare e colla
-70,219-75,101-80,141. polvere del Tabernacolo degli ebrei, ebe
Acqua Mercurio o Argentina o di
di accompagnata da maledizioni trangugia-
s. Giorgio in Yelabro. I, 79 — 25, 160, va la moglie calunniata d' adulterio se :

160, 161 54, 165 -58, 172 73, - - rea crepava il ventre, se innocente le di-
302, 304, 315 -
84, 156. V. Yelabro. geriva. 42, 49 -
60, 124. V. Adulterio.
Acqua Paola già Claudia o Traiana. I, Purgazioni.
78 - 2, 88 - 12, 234 -
16, 153, 153 - Acquedotto e Acquedotti di Roma. V. A-
23, 207-25, 161, 161, 163, 163, 164, cque e Acquedotti di Roma.
164, 171 e seg.-4l, 263-50, 7 54, - Acque prodigiose bevute per divozione. 4,
126. V. Fontane de ir Acqua Paola. A- 205 - 259 - 13, 60 - 21. 267 -
9, 258,
equa Claudia o Traiana. 25, 156 169 - 43, 45 - 48, 65 -
- 31,
Acqua Pia, di Pio IV. 25, 159, 161. 53, 20 20 - 84, 121
- 55, 101, 159. -
Acqua di Pio VI. 88, 234. V. Fontane. Pozzo.
Acqua di Pio IX riallacciata nel suo pon- Acque o liquori prodigiosamente stillanti
tificato. V. Acqua Marcia oPia. dalle ossa dei Santi e ss. Immagini. V.
Acqua Pinciana. 100, 215. Ossa dei Santi o ss. Immagini trasu-
Acqua Salvia. 13, 59, 59, 60. V. Chiesa dei danti, acqua, liquore, manna o sangue.
ss. Vincenzo e Anastasio alle Acque Acque termali e minerali di Roma. V.
Salvie. Terme di Roma. Acqua Acetosa. Acqua-
Acqua santa minerale suburbana e ba- santa.
gni: - 4, 40 - 25, 160,
autori. I, 79, 79 Acque termali e minerali: autori. 74,78,
160, 161- - 38, 51 - 49, 289
28, 257 79, 95, 96, 103, 159. 237, 240, 245 - I,
- 53, 92 - 58,140 - 74, 80. 79, 219 -
6, 74, 154 10, 200- 13, -
Acqua Tepula. 75, 76 - 27, 149, 159 -
I, 299 -
14, 9 -
17, 261 -
22, 201, 285 -
33, 64-54, 171, 172 - 100, 167 - 102, 23, 242 -
25, 110 -
26, 217 28, 83 -
136. - 29, 93 -
32, 71 -
34, 47, 48, 300 -
Acqua del Tevere potabile epe' bagni: au- 36, 129, 161.261 -37,46-39.289-
tori. I, 75, 77 - 12, 159 - 25. 161, 161 40, 61, 64, 113, 272, 278 42, 123 - -
- 44, 129, 134 - 75, 112 a 116. V. Te- 43, 66 -
45, 287 - 47, 278 48, 20, -
vere. 60, 93 -
49, 91, 92, 183 -
50, 76, 1 12,
Acqua di Trevi. V. Acqua Vergine. - 51, 181, 217 52. 81 - 53, 251 - -
Acqua Traiana ora Paola. 58, 121 — 74, 54, 236, 279 - 55, 22, 24 -
56, 36, 39,
94. V. Acqua Paola. 43, 180, 181 - 57r34 - 58, 120, 132,
ACQUI ACURENSE *>A

135 - 59.
99 - 60, 76, 250 - 61, 104, Acrocca Luigi d : opere. 32, 135 89, 207. —
105, 108, 280 - 62, 240 - 66, 286 - Acroceraunia già sede vesc. di Macedonia,
69, 42 - 71, 101, 303 - 72, 8, 19, 31, eretta nel IX secolo. 20, 302.
33, 33, 36, 36, 43, 51, 52, 247, 266 - Acroco o Acrocui già sede vesc. della Frigia
73, 23, 28, 266 - 75, 4, 116, 177, 177, Salutare, eretta nel IX secolo. 66, 263.
201 - 76, 102, 115, 18, 215, 297, 298,
1 Acro li to. V. Aeroliti.
312 - 77. 98 - 78, 45, 46. 79 - 79, 12, Acrone re di Cenina. 7, 128—58, 184 -
92, 316, 317 - 83, 125 - 86, 129 - 87, 60, 19 - 75, 283 - 81, 4 - 103, 137.
12, 111 - 89, 49, 123 - 90, 126, 127 — Acrone capo degli empirici. 31, 84.
94, 220, 221, 250 - 96, 334 - 97, 188, Acropo di Macedonia, 40, 288.
227, 260 - 98, 172, 351 - 101, 201 a Acropoli o città superiore, cittadella, for-
203, 208, 219, 256, 277, 300, 324, 346 - tezza, altura sommità o la più alta parte
102, 4, 40, 42, 43, 50, 61, 65, 67, 81, 89, de' luoghi e castelli. 32, 107, 119, 123,
98, 117, 147, 214, 214, 238, 239,244, 125 - 38, 309 - 57, 197 -
76, 9, 59,
248, 249, 252 a 263, 394, 436 103, 56, - 60, 62 - 78, 254 - 89, 63, 64, 64.
V. Terme. Bagni. Acropo lis V. Atene.
ACQUI o AQUI
sede vesc. del Piemonte. Acropolita Giorgio greco, gran logoteta:
I, 80, 270 - 16, 53 - 36,
161 46, 125 - opere. 37, 185 38, 295.-
- 51, 273 -
52, 307, 307, 308 - 61. 139, Acr ostica struttura alfabetica. 37, 72, 73.
140. 171, 186 - 62. 34 64, 258 - - Acroterio. V. Capo o Promontorio.
71, 85 -
77, 190, 226 - 87, 6, 105, 106 Acs. V. Acqs.
- 93, 270. Altri vescovi. Alberto. Azzo. Acsamitechm Kronenfeld Zaccaria Dome-
Blandrata card. Bruno. L. Buronzo del nico. 14, 239.
Signore. G. A Corte. P. Fauno. M. <?«- Ada concubina di Nerone. 100, 145.
salberti. C. Gozzano. G. B. Roterò card. ACTALDO card. I, 83.
C. Sassatelli. E. Scarampi. U. Tornielli. Actardo vesc. di Tours
e Nantes. 79, 38.
G. Torre. Acthamar prov. già sede arciv. degli
eccl. e
Acquisgrana. V. Aquisgrana. armeni in Persia. 52, 1 16. V. Aghtmar.
Acqs. ambasciatore francese. 92, 398. Actia Xicopolis. V. Nicopoli a" Epiro.
Aequs, Acqs o Acs o Aqs o Dax o Dacqs, Actio. V. Atto vesc. di Chieti e Marsi.
Aquae Augustae Tarbelliae, già sede Actionarii. V. Actores. Azionario.
vesc. di Francia della Novempopulonia Acton Carlo card, di Napoli creato nel 1839
nella Guienna, eretta avanti il 500, suffr. del titolo di Marco, morto nel 1847 in
s.

d'Auch, soppressa nel 1801, nella dio- detta 250 - 16, 192 - 28, 65 -
città. 15,
cesi d'Aire. 28, 124 -
45, 225, 225 - 31, 225 - 32, 321 - 34, 306 - 35, 58 -
46, 284 -
72, 266 -
101, 21. Vescovi. P. 47, 179 - 51, 144 - 52, 58 - 55, 326,
Amelio. Bernardo anti-card. Faustiano 326 - 75, 247 - 79, 279 - 82, 159 -
o Faustino. Jterio. Niceto o Nicezio. 91, 550, 552.
Aera. V. Arri. Acton Giovanni maresciallo e ministro del-
Aeroso, Acrasso, Acrasus o Lipara, già ledue Sicilie. 35, 183 - 47, 201 - 54,
sede vesc. di Lidia eretta nel V secolo. 103, 103 - 59, 219 - 65, 275, 279, 279,
45, 204 -
61, 188. 281, 281, 282, 286.
Acre o Acrea città di Sicilia. 65, 136. ACTONE già sede vesc. di Lepanto. I, 83.
ACRI S. GIOVANNI sede vesc. dei Mel- Actores site Actionarii, sive Actuarii. V.
cbiti in Siria. I, 80. V. Tolemaide di Azionari.
Fenicia o Acon o.Acre o b. Giovanni Actuarii. V. Actores.
d'Acri. Actum. V. Data.
Acri o Agri fiume del regno di Napoli. 2, Acua manicheo. 42, 120.
79-43,142-81,478. Acuaniti V.Manichei.
ACRIDA o OCRIDA sede arciv. in parti- Acugna Ferdinando vice-re di Sicilia. 42,
bus Macedonia. I, 82 - 6, 161. 161
di - 70 - 65, 225.
19, 69, 69 -
32. 87 - 33, 304 - 40, 223 Acula o Aquula. V. Acquapendente.
- 44, 258 - 55, 252 - 62, 234 - 67, Acume gener. romano. 38, 190.
38, 53 - 87, 193 - 95, 75, 188. Altri Acuita: Cristoforo gesuita. 2, 16 Gio- m
vescovi. Leone. F. Srimirovich. Teofi- vanni governatore. 2, 16.
latto. Altre già suffr. Belgrado. Buraz- Acunt'o Antonio vesc. di Zamora. 103, 392.
zo. Moglena. V. Ocrida. Acunha vice-re dell'Indie. 34, 193.
Acrisio re d'Argo. 37, 129. A cunctis, orazione. 35, 216.
Acrobato. V. Ballerino da corda. Acurense : opere. 67, 32.
22 ACUSÀ ADALGALITO
Acusa Stefano. 87, 216. - 61, 219 = di Magonza. 48, 306 - 80,
Acusio. V. Monteil. 19, 20 - 103, 261, 267 = di Passavia. 51,
Acustica. 73, 222, 232 V. Suouo. Udito. 266 =
intruso di Ravenna. 56, 246 di =
Orecchia. Reggio. 57, 46 =
o Albero o Adalberone
Acuti Giovanni vesc. di Valve e Sulmona. di Reims. 26, 283 -
34, 297 46, 287,-
71,41. -57,76-66, 123-67, 154-88, 178-
Acuto s. mart. 47, 206. 93, 279, 279 - 95, 253= di Salisburgo.
Acuto. V. Aucuto Gio. gener. pont. 103, 249= di Sutri. 71, 116 = di Taran-
Acuto d'Asisi ospitaliere. 102, 140. tasia. 72, 249 = di Terouanne. 74, 149 =
Acuto comune d'Anagni. 27, 272, 274, 275 di Troves. 81, 140 = Rheinfeld di Worms.
- 49, 183 - 65, 239, 242 - 70, 222 - 80, 173 - 103, 267 = di Wurtzburgo. 32,
89, 46. Y. Sangue Divino di Gesù Cri- 205, 212, 214, 231, 232.
sto. Adoratrici. Adalberto o Alberto del 950 imperatore e
Acutolo vesc. d' Elna. 21, 254. re d' Italia, march, d' Ivrea, figlio di Be-
Acusio o Acuziano o Acufiano. V. Fara. reneario II. 15, 34 - 17, 214 - 21, 207
Acvoorth G : opere. 35, 135. - 27, 194 - 29, 131, 132 - 31, 53, 53
Ada vesc. di Siracusa. 66, 313. - 34, 122 - 36, 189, 227, 228 - 39,
Ada moglie di Lamech. 88, 284. 128 - 40, 33. 33 - 43, 73 -
45, 318 -
Ada. V. Aduna. 52, 22 - 56, 217 - 57, 38 - 58, 260 -
ADADA o DADA sede vesc. in partibus 62, 11 -66,25-67,305-78, 111-
d'Antiochia di Pisidia. I, 83-53, 284. 86, 2G9, 269 - 94, 281, 282 97, 87, -
Adabaldo o Adalbaudo b. 44, 16 — 57, 88-103.61.
208, 208. Adalberto I o Alberico dell'845 march, di
Adadremmon. V. Massimianopoli di Pa- Toscana e di Pisa. 78, 108 a 110 - 2,
lestina. 187, 187-9, 260 - 24, 73 - 27, 291 -
Adatta fiume di Spagna. 3, 295. 31, 49 - 40, 30, 31 31 - 53, 263 - 58,
,

Adii lardo vesc. di Rouen. 59, 187= Vescovo 258 - 61, 92 - 69, 80 - 81, 144.
di Tours. 79, 38 =
Duca di Spoleto. 69, Adalberto o Alberico II il Ricco marchese
78 = Conte. 80, 14. dell'890 o duca di Toscana e di Pisa. 78,
Adulbcrone Vescovi: I. d'Augusta. 7, 21 — 108 a 111 - 24, 73 - 36, 226, 227 -
82, 37 =
II d'Ausrusta. 82, 38 =
di Laon. 40, 31, 31, 32-49, 186-53,263 -
66, 124 =
del 1008-15 di Treveri. 80, 16, 58, 258. 259, 259 - 64, 179 - 69, 311
16 = o Alberone o Adalberto di Mon- - 103, 81.
sterol o Montrevil del 1131-52 di Tre- Adalberto ìli del 929 duca di Toscana figlio

veri. 80, 20, 21, 21, 46 - 100, 61 I di = di Guido, e progenitore degli Este. 78,
Verdun e Metz. 20, 226= 93, 284 II = 111, 112.
di Verdun. 93, 278, 279, 279, 280, 284. Adalberto o Alberico o Alberto IV del 1001
ADALBERTO s. vesc. di Praga e mart. march, di Toscana. 78, 112, 113 II, -
apost. di Prussia. 1, 83 - 7, 307 - II, 297, 127 - 40, 25, 34.
298 - 22, 159 - 31, 97 - 4L 236, 23G - Adalberto : del 730 conte d'Alsazia. 22,
48, 306 - 54, 51, 69 - 55, 28 - 56, 176 =
del 1111 conte d' Habsburg land-
52, 174 - 59, 96, 96 - 66, 127 - 75, gravio d'Alsazia. 99, 294 o Alberto I =
132 - 83, 150, 154, 154, 155 - 95, 270 il Ricco del 1 167 conte d'Habsburg land-

- 96, 8. gravio d'Alsazia. 99, 294 del 940 mar- =


ADALBERTO s. arciv. di Magdeburgo. I. chese d'Italia, nipote del re Berenga-
84 (Giovanni XII, leggi, XIII) - 41, 236, rio II. 24, 73 — 62, 11= conte Aprutino.
236, 237 - 62, 164. 74, 66 =
conte d'Austria. 36, 77 conte =
Adalberto vescovi e santi: arcivescovo di di Bambenra. 99, 29 conte di Cahv =
Gnesna. 7, 96, 259. =
I di Como. 15, 94. o Calb. 4, 28 =
conte di Gorizia. 31, 290.
= lì di Como. 15, 94 =
di Metz. 66, 169. Adalberto del 745 prete francese eretico.
:

= di Soissons. 67, 157 =


b. Orsini, di 17, 166 - 37, 144 - 60, 96 da s. A- =
Praga. 49, 147. dalberto Gio. Giacomo domenic. 27, 31
Adalberto an ti cardinale, intruso vesc. di =
abbate di Moyen-Moutiers. 88, 135
. s. Ruffina. 54, 226. =
siniscalco. 62, 90.
Adalberto Vescovi: di Bergamo. 77, 281 — Adaldago Adalqaudo arciv. d'Amburgo
83. 152 - 95, 19, 20 =
di Brema. 32, 4, 315 -97, 88.
196. 197, 199, 200 - 40, 7 -
48, 115 =
Adalfredo cavatore. 57, 116.
di Camino o Fulin. 7, 96 =
di Comac- Adalgalito patr. giacobita di Gerusalemme.
chio. 15, 41 =di Luni. 40, 145 - 43, 221 30,85.
ADALGAEIO ADAMO 23
Adalgario : arciv. d'Amburgo. 26, 212 — 226-69, 173 - 72, 271, 272-73, 155
103, 268 vesc. d'Autun. 3, 280 - 11,
= -78, 92, 118-83, 153-89, 18 (e non
148 - 86, 364. Amati) -95, 320 - 102, 7, 8, 12, 19, 22,
Adalgaudo o Adalgardo vesc. di Vercelli. 23 - 103, 144, 148.
93, 257. Adami: Annibale gesuita: opere. Il, 313—
Adalgerio o Adalgero Vescovi: di Belluno 28, 62 -
43, 299 54, 138 - 64, 8 - -
e Feltre. 23, 270 =
di Terouanne. 74, 79, 295. 295 =
Antonio maestro di casa:
149 = di Trieste. 80, 257 di Worms. m opere. 41, 126 =
can. Francesco: opere.
103, 267. 24, 19, 33 -
58, 33 =
Gio. Battista. 24,
Adalgiso. V. Adelchi. 36 = indoratore veneto. 91, 506 Leo- =
Adalgiso delT853 o Adelchi princ. di Be- nardo: opere. 34, 20- 41, 245 46, 274 -
nevento. 39, 180 -
5, 99-31, 194-59, - 57, 157 -
61, 76 62, 211- 70. 32 -
94 - 65, 164 -
69, 80 - 94, 28. - 71, 12 -
73, 310 74, 257 - 75, 208, -
Adalhil Matteo archiatro pont 44, 124. 223 - 81, 98 -
84, 119 - 102, 13 Lo- =
Adalmaro corepiscopo. 80, 13. renzo guerriero. 24, 19= Pietro Augusto,
Adaloaldo o Adoaldo del 615 re d'Italia 78, 237 =
servita. 64, 215 Troilo. 24,m
longobardo. 17, 189 -
36, 188, 220, 221 31 =Simo netto Antonio. 40, 264 Simo- =
- 39, 177 -
49, 22 -
52, 20 58, 247 - netto Pietro di Romano giureconsulto.
- 71, 71 -82, 98. 40, 264.
Adalone o Adalongo vescovo di Marsiglia. AD AMITI eretici. I, 84 - 2, 26-51, 156 -
43, 156. 52, 288 -
64, 280 85, 227 - 87, 252. -
Adalongo vesc. di Lucca. 40, 69. V. Preadamiti. Picardi. Turlupini.
Adalpero vesc. di Capo d' Istria. 91, 567. Adamo : nome del primo uomo, nostro pro-
Adalberto o Adalberone duca di Carintia, toparente, protogenitore, capo naturale
82, 121. di tutto il genere umano. 20, 207, 208 —
Adalrico o Athico o Etico o Ethicone del 31, 134 -
I, 84 - 3, 57 4, 106 - 6, -
662 capo-stipite di casa d'Austria. 39, 272, 280, 281 8, 282 - -
II, 96 - 15,

186 - 50, 60 -
72, 43 - 99. 293. 140 -18, 161, 229. 269, 270 - 22, 7, 7,
Adalrico duca dei Guascoui. 77, 20, 20. 247 -23, 277 29, 17 - -
30, 39. 80 -
Adalsenda b. 57, 208. 34. 258. 296 -
36, 260 - 38. 1 16, 118,
Adulteri Domenico letterato opere. 52, 1 88.: 197, 242, 243, 245 -
43. 274, 276 46, -
Adaltrude contessa di Sciampagna. 83, 12. 296, 307 -
47, 133 -
48. 76, 77 50, -
Adalvardo s. vesc. di Soara. 71, 150. 126 -
51, 156, 294 - 52. 38 55, 58 - -
Adam : M. vesc. di Cosenza. 97, 121 = an- 56, 95, 261 -
60, 8, 294, 31 1 64. 1 19, -
tiquaiio : opere. 19, 237 = Benedetto pre- 259 a 261, 303 65, 3 - -
66. 143 - 67,
lato borgognone. 12, 42 = Lamberto Si- 243 -
68, 252 71. 65 - -
73. 44. 59, 70
gisberto scultore lorenese di Nancv. 47, - 75, 29 -
78, 144-79. 189. 320 -
158 - 63, 34 sb M. scultore. 48, 186 = 84, 10, 59, 103, 135. 212. 213. 222. 234
di Meissen. 44. 146 =
Nicolò Sebastiano - 85, 224 a 228 -
90, 192. 233 - 93,
scultore di Nancy. 63, 34. 229, 231 - 94, 93 -
96, 153. 156. 105,
Adama città della Pentapoli. 52, 84. 199, 199, 246 97. 7 - 99, 25 - 101, -
Adarnan o Adamnan ab. scozzese. 64, 151. 82, 83, 117 -
103, 358. V. Eca. Età del
Adamans vesc. di Pola. 54, 24. Mondo. Uomo.
Adamantinum. V. Diamantina, Adamo : s. eremita di Sabina. 60, 50 =
Adamanzio agost. 72. 100. s. Fermano. 24. 18 = ven. Trappista. 79,
Adames Nicola vesc. d'Alicarnasso, vicario 129, 130.
apost. di Lussemburgo. 87, 56. Adamo Vescovi minorità d'Abia. I. 23
: =
Adami: Germano arciv. greco-melchita di d'Alatri. 70, -
94. 70, 70
264 Nicola m
Aleppo. 44, 151 a 156 m
Adamo: opere. d'Alicarnasso. 98, 75, 75 =
di s. Brieux.
47, 44 - 103, 178. 6, 130 =
di Fossombrone. 26, 37 mi- =
Adami Andrea di Bolsena maestro della norità di Gabala di Celesiria. 28. 81 =
cappella pont: opere. 2, 5 5, 312, 312 — scismatico di Gubbio. 33, 173 Fran- =
- 8, 27, 39, 145, 157, 169. 193, 207, 210, cesco d'Isernia. 36, 137 basiliano di=
221, 253, 286, 304 -
9. 27, 34, 60, 105, s. Leone. 65, 6 —
di Martorano. 43, 206
135. 163 -
II, 192 - 13, 189 - 14, 125 = d'Orte. 49, 189 =
di Parenzo. 51, 179,
- 15, 252 - 17, 249 - 20, 76 23, 75 - 179 —
di Placencia, 53, 309 minorità =
- 31, 268 -
32, 84 - 49, 211 - 52, 6 di Senlis. 64, 67 =
di Sultania. 71, 51 =
- 55, 130, 157, 195, 246, 267 58, 246, - di Terouanne. 74, 149 =
di Tivoli. 76,
252, 252 (e non Amati) -
64, 118 - 68 , 191 =corepiscopo di Cina. 98, 114, 114.
24 ADAMO ABELARDO
Adamo : bremense storico opere. 2.7—61,
: Savoia d'Amadeo I. 62, 11. V. Adelaide
259= Giovanni gesuita: opere. 30, 128. contessa di Torino.
Adams: lord Federico. 32, 100 Gu- = ADELAIDE s. di Provenza e Borgogna re-
glielmo capit. olandese. 98, 187, 187 ss gina di Italia di Lotario II, imperatrice
John presid. de' Stati Uniti d'America. d'Adalberto e d'Ottone I: autori. I, 86
37, 259. (vedovata -aggiungi: sposò l'imp. Ot-
Adana 8. verg. mari 93, 312. tone I, e poscia), 80, 88 - 6, 210 (Otto-
ADANA sede arciv. in partibus d'Armenia ne I, leggi II) - 29, 131, 131 36, 227 -
nella Cilicia. I, 85 -
72, 284, 285, 287 a 230 - 39, 128 - 40, 33 - 42, 27, 251
- 81, 224 -
95, 188. Vescovi card. A. F. - 48, 278, -
52, 6, 22, 82 56, 246 -
Zondadari gi&niore. Gregorio. D. Ci- (277, leggi, 229) -
57, 49 - 66, 126 -
luffo. 69, 277 -77, 181, 182 92, 56, 59 - -
ADANA sede vesc. di rito armeno: concilii. 93,259-94,281,281.
85 - 20, 82 - 30, 183 - 42, 225 -
I, ADELAIDE s. badessa, I, 86.
43, 133 - 44, 54, - 51, 304 - 60, 281 Adelaide imperatrici : di Vahbourg di Fe-
- 67, 51, 52 - 72, 270, 287 - 81, 382, derico I. 29, 142 =
o Anna di Russia. V.
382 - 96, 18. Anna di Russia imper. d'Enrico IV.
Adarazer o Hadar-Ezer re di Siria, Soba Ade laide regine di Misnia regina di Boemia
:

o Sofene. 19, 83 - 67, 7, 7. d'Ottocaro 1. 35, 24 1 , 275= regina di Boe-


Adarzo de Santander Gabriele della Mer- mia di Sobieslao 1. 83, 168=regina di Boe-
cede vesc. di Vigevano e Zara. 100, 110. mia di Wratislao IL 83, 162 Egina =
Adaur Adour fiume di Francia.
o 4, 53. regina di Borgogna. 62, 10 regina dei =
ADAUTO s. mart in Roma. I, 85. franchi d' Ugo Capeto. 26, 284 regina =
Adauto s. Mart. in Frigia. 27, 251 = s. pre- de' franchi di Lodovico II. 26, 279 re- =
te e mart Venosa. 70, 31 1 — 93, 169.
di gina di Francia di Luigi VI. 6, 262 =
Adayr Alberto chirurgo. 49, 295. Luigia Teresa di Sassonia Meiningen re-
ADDA Ferdinando card. I, 85 - 9, 92 - gina d'Inghilterra di Guglielmo IV. 35,
14, 237 - 16, 248, 268 - 24, 157 - 33, 126 = V. Amalia Adelaide regina di Po-
93, 95 - 45, 51 - 49, 274 55, 61 - - lonia di Casimiro III. 86, 17 regina =
62, 287 - 63, 258 - 103, 194. d' Ungheria di s. Ladislao I. 83, 166.
Adda fiume di Lombardia. 36, 213— 39, Adelaide: d'Olanda. 87, 38 contessa di =
112,113,133-45,28,29,54-67,184 Provenza e d' Urgel. 87, 4, 4. con- =
-92,281. tessa di Soissons. 67, 154 di Tolosa =
Adde: vesc. d'Edessa. 51, 309 m princ. ar- contessa di Carcassona. 77, 30.
meno. 51, 310. Adelaide o Adela contessa di Torino, mar-
ADDEBOURN concilio d' Inghilterra.!, 86. chesana di Susa e dell'Alpi Cozie. 17, 62
Addetti alle legazioni diplomatiche. V. Di- - 21, 263 - 32, 199, 226, 227, 240 -
plomazia. Diplomatici. 36, 231 - 42, 251 52, 306 -53, 60 -
Addington ministro inglese. 35, 113. - 62, 11, 12, 14 - 71, 81 77, 139, -
Addio, saluto. 101, 86. V. Saluto. 141, 148, 165, 166, 168 a 170, 183 a 185
Addisson Giuseppe filosofo moralista ingle- — 80, 1 15 - 88 263. Avvertenza. Vi fu-
se. 38, 193 - 60, 278 - 66, 9. rono due Adelaide, la figlia di Manfredo
Addo: profeta. 31, 136 = o Aldo vesc. di ultima marchesa di Susa, e Adelaide mo-
Piacenza. 51, 263 - 52, 267 - 80, 19. glie di Amadeo I conte di Moriana, che
Addobbo, masserizia ed arnese per lo più altri dicono moglie del fratello Oddone:
ad uso e ornamento delle stanze, delle mentre un altro Oddone dicesi fratello
Chiese e simili. 50, 206 - 64, 87. V. di Manfredo. Laonde le qui riunite noti-
Apparato o Apparatura. "Velo. Drappo. zie spettano alle due Adelaide.
Suppellettili sagre. Adelaide o South sede vesc. dell'Australia
Addolorata B. Vergine. V. Sette Dolori di merid. 16, 25J - 20, 83 - 32, 327 33, -
Maria Vergine. 248, 248 - 48, 235, 242, 242 - 72, 166
Addulto ariano. 88, 97. - 98, 81, 362, 367, 370, 372.
Adebaldo di Turingia. 99, 291. Adelardi famiglia: V. Marcitesela Gu- =
Adcarna già sede vesc. d'Irlanda del V flielmo capo-parte guelfo di Ferrara,
secolo, poi unita ad Elphin. 81, 154. ,46- (7, 181-24,51.
Adel regno d'Etiopia. 22, 134. Adelardis cav. Rainero. 28, 188.
Adele: contessa di Arlon. 80, 19 d'In- = ADELARDO e. abate di Corbeia nella Sas-
ghilterra cont di Boulogne. 35, 38 = sonia opere autori. 1, 86 — 7, 307 — 17,
: :

contessa di Lilla. 66, 6 =


contessa di 1 13 - 51, 254, 254 - 71, 149 - 103, 266.
ADELARDO ADEMARI0 25
Adelardo b. vesc. d'Erfort. 22, 50. Adelelmo ab. d'Engelberg. 72, 83.
Adelardo Vescovi: di s. Agata de' goti. 71, Adeleno s. 37, 99.
26 = di Clermont. 64, 175 sx di Puv. 56, Adeletta regina d'Ungheria di Caroberto.
109 = I di Verona. 45, 325 = 64, 248 = 83, 189.
69, 81 (e non Voghera) - 79, 308 - 95, Adelfenone o Adalbero o Adalberone vesc.
19 - 99, 218 = III di Verona. 95, 27. di Trento. 79, 308.
Adelardo o Ethelardo del 726 re di West- Adelferio gastaldo d'Avellino. 60, 258 —
sex. 35, 13. 79, 83.
Adelardo : duca franco. 26, 277 conte = Adelfia società segreta. 9, 252.
del Vermandois. 82, 101 Adelfiani. V. Messalianù
Adelardo monaco di Monte Cassino. 46, Arftf//?edprinc.diNorthumberland. 103,337.
166. Adel/io Vescovi: di Limoges. 38, 236 di =
Adelaro 40, 217.
s. Nilopoli. 48, 36.
Addasi Alessandro vesc. di Parenzo. 51, 180. ADELFO s. vesc. di Metz.I, 87 45, 8. -
Adelasia : o Agnese regina di Sardegna e Adelfo Vescovi: o Dolfino vesc. d'Aquileja.
giudicessa di Gallura dire Enzo. 32, 261 2,262-82, 115=o Adelfio vesc. di Ta-
-43,222-53, 267-61, 122, 125, 126, balta. 72, 197.
126 = di Monferrato, marchesana di Sa- Adelfo caposetta. 44, 286.
luzzo di Manfredo II. 10, 136 - 60, 306 Adelgario vesc. di Troyes. 81, 140.
= Monferrato contessa di Sicilia di
di Adek/isìo s. vesc di Novara, 48, 133.
Ruggero I il grande. 65, 172 — 69, 169, Adelgiso I: o Radalgiso o Radichiso o Ra-
170 == figlia d'Ottone I imp. 62, 36 - dekhi dell' 840 principe di Benevento.
'
contessa di Siracusa. 52, 14 del 1038 = 39, 180 - 5, 99, 99 - 8, 51 - 60, 257,
contessa. 83, 28 =
o Adelaide del 1073 257 - 73, 24 - 90, 132 =
o Radalgiso II
contessa. 65, 68 =
del 1139 contessa dell'881 prin. di Benevento. 39, 180, 180
di Volterra. 103, 83 =
del 1250 d'Este. - 5, 99, 99 (nell'839, leggi, 896) 9, -
24, 78. 224-69,82-90,132.
Adelchi o Adalgiso associato nel 767 o nel ADELINO s. abate di Celles. I, 87.
769 dal padre Desiderio al regno longo- ADELMANO s. vesc. di Bresse. I, 88.
bardo. 26, 271 -
36, 188,224-39, 179 Adelmano vesc. di Parenzo. 51, 179.
-40, 30, - 51, 176 52, 11, 21 - 69, - Adehnanno : vesc. di Brescia ven. 4, 101 —
74, 78, 308 71, 85 - -
80, 243, 244, 244 56, 143 = monaco bened. 39, 216.
-
82, 100 -
94, 279, 279 97, 83 - - ADELMO o Adelmo s. vesc. di Sherburn:
!02, 281,285, 285, 287. opere. I, 88 - 20, 75 - 44, 233 - 60,
Adelberga figlia di re Desiderio, duchessa 279 - 84, 86.
di Benevento d'Arigiso II. 17, 294 — Adelmo s. vesc. di Seez. 63, 202.
39, 127. Adelmo Vescovi di Reggio. 57,
:
45, 46 =
Adalberone. V. Adalberto. di Worms. 103, 266.
Adelberto. V. Adalberto. Adelperto : vesc. di Parenzo. 51, 180 aba- =
ADELBERTO s. d'Ermond. I, 87. te di Monte Cassino. 46, 167 gastaldo=
Adelberto b. tedesco. 42, 204, 204. di Valve. 88, 84.
Adelberto Vescovi di Siena. 66, 55
: o = Adelpreto o Adalberto o Aberto s. mari
Alberto di Treviso. 80, 81, 88 di Tar- = vesc. di Trento: autori. 79, 309 a 31 1.
bea. 72, 267 =
di Vercelli. 93, 259. Adzlrico o Alderico vesc. d'Asti. 45, 85 —
Adelberto: o Alberto del 690 duca d'Alsa- 77, 167, 168, 183.
zia. 99, 293 =
conte di Calvo. 33, 243, Adelsberg governo di Lubiana. 33, 303.
243 m contestabile. 17, 67 m conte di Adelsberg castello di Gorizia. 99, 307.
Mertal. 89, 291 = abate di Ferrieres. 3, Adclstano o Aldestano o Atelstano o Etel-
13. stano del 924 re d'Inghilterra. 35, 30—
ADELBOLDO vesc. d'Utrecht: opere. I, 6, 315- 7, 278 -
22, 245 -
31, 190 -
87 - 87, 33. 48, 280 - 52, 248 -
103, 339, 344.
Adelbrando o Adelardo vesc. di Volterra. Adelung G. Cristiano filologo pomeriano.
103, 81. 29, 96 - 56, 48 -
59, 242.
Adelcamo capit. gener. saraceno. 65, 163, AdelvocCldo vesc. di Carlisle. 10, 38.
I

173 - 79, 124. Ademar o Aymar vesc. di Puy. 77, 25.


Adelchero vesc. di Worms. 103, 267. Ademar Ugonetto. 88, 9.
Adelchisio vesc. di Lucerà. 40, 81. Ademare de Chabannais. 83, 154.
ADELELMO s. abate di s. Giovanni di Bur- Ademari Pietro vesc. di Maguelone. 53,283.
gos. I, 87. Ademario vesc. di Metz. 45, 9.
26 -ADEMARO ADIMUR0
Ademaro Vescovi: diMarsiglia. 7,75 = di 80, 88 = di Sistronia. 67, II j m M Za-
Rhodez. 67, 169. rad. 103, 426.
Adejnaro : duca di Spoleto, principe di Ca- Adeodato: discepolo di s.Ajrostino. 145 =
1,

pila. 9, 2S5 - 65, 166 69, 84 - = abbate di s. Zeno. 94, 160 = ves tarano.
princ. di Salerno. 60, 258. 96, 148, 148.
ADEMARO o EMARO: opere. I, 88. Adeone vesc. d'Ingila. 35, 68.
Ademaro : o Adimuri ammiraglio genove- Aderano vesc. di Salerno. 60, 262.
se. 28, 286 =
abate di Subiaco. 70, 219, Aderbaidjan o Adorbigana o Aderbijan
280 -76, 173 =
Taddeo. 88, 62, 65 = prov. armena di Persia. 42, 224 — 52,
Visconte. 81, 162. 119, 120-60,281-73,18.
Ademato domenic. vesc. d'Hoesca. 33, 249. Aderbale capit. cartaginese. 65, 146 — 79,
Ademi popoli di Tripoli. 98, 315. 122, 122.
Ademollo opere. 45, 159. Aderbegian o Aderbaidan sede vesc di
Adernone tirio. 75, 194. Caldea. V. Adorbigane.
Aden città e porto d'Arabia nel Yemen, Aderito s. vesc. di Ravenna. 56. 241.
prefet. apost. 21, 136 49, 17 -
98, 91, - Adeser del 629 re di Persia. 52, 124.
92, 264, 290, 290, 304. ADESSENARII eretici I, 90.
Adena. V. Adana d'Armenia. Adesioige contessa di Luxemburgo. 19, 23.
Adenolfo: V. A tenolfo =
arciv. di Capua. Ad futuram t>elperpetuam rei memoriam,
64, 254 =
vesc. di Fermo. 58, 27 67, — formola usata da' Papi nelle bolle e bre-
84 =
vesc. di Teano. 73, 27. vi. 5, 277, 280 -
6, 1 16 -
66, 97, 98.
Adenolfo: conte d'Aquino. 61, 32 abate di = Adhad o Adhed-el-Daulak ultimo califfo
Farfa, 23, 183. 184. fatimita. 81, 263, 270, 272, 282 30, 67. -
Adenulfo arciv. di Brindisi, Oria e Conaa. Adi montagna di Navarra. 47, 247.
49, 108. Adiabene antico paese e regno dell'Asia
Adeo s. liturgista discepolo di G. C. 6, 241 nell'Assiria. 30. 20 -
33, 252 40, 215 -
- 39. 53 -
47, 19. - 59, 179 -
63, 293, 294 103, 487. -
Adeodato. V. Deodato. Diodato. Adiabene sede vesc. V. Arbella.
ADEODATO o DEODATO o DIODATO o ADIAFORISTI o Adiaforiti luterani. I, 90
DIES s. vesc. di Nevers. I, 88-20, 37 - - 3,113-36,58-40, 180. V. Antia-
47, 299 -
80, 12. diaforisti.
Adeodato: s. 98 — 71, 28
vesc. di Ceri. II, Adiceianaura. V. Adiocetanaura.
= s. mart. di Sora. 67, 215 = s. mart. Adige fiume del Tirolo e d'Italia. 26, 111
di Falvaterra. 27, 279 = missionario cap- - 29, 93 - 36, 161, 196, 213 - 59, 204,
puccino mart. 98, 258. 205 - 75, 202 - 79, 286, 297 - 90, 207
ADEODATO I s. Papa del 615, la cui festa - 92, 1 1 - 94, 120 a 122, 209, 230, 248,
è l'8 novembre. I,89 - 12. 9, 294 - 13, 252 - 95, 12, 22 - 99, 206.
51 - 16. 309 - 18, 322 - 19, 243 - 44, Adilario Nicolò. 78, 303.
272 - 49, 56 - 50, 130 - 52, 222 - 55, Adilperio o Adalberone o Adelgerio vesc.
190 - 58, 247 - 60, 112 - 63, 184 - di Verona. 95, 22.
64, 99- 66. 91, 91. 98, 168 - 71, 13. ADIMARI Alamanno card. I, 91 12, 32, -
ADEODATO II del 672 Papa. I, 89 - II, 151 - 25, 24, 51 -
53, 277, 278 72, -
252 - 12, 294 - 18, 322 - 46, 76 - 49, 260 - 78, 56.
56 - 58, 248 - 63, 184 - 64, 99 - 66, Adimari Vescovi Roberto Pietro di Monte
:

92 - 79. 31. 38 - 92, 32 a 34. Feltre e Volterra. 46, 196 86, 1 19 - -


ADEODATO card. I, 90. 103, 88 = Filippo di Nazareth. 46, 242
Adeodato Vescovi: d'Amelia. 69, 46 = di - 47, 257 =o Oldimario o Odimario di
Bazarita. 4, 263 di Belaìite. 4, 285 =
= Volterra. 103, 83.
I di Formiae. 25, 323 = II di Formiae. Adimari: Alessandro. 103, 83 =Buonac-
"25, 323 = di Macon. 41, 95 = di Mode- corso di Belandone podestà. 103, 48 =
na. 45, 318 = di Monopoli. 46, 133 = di cubiculario pont. 25, 38 = Piccolomini
Napoli. 47, 208 = di Nola. 48. 71 = di Caterina duchessa d'Amalfi. 52, 292 =
Parma. 51, 236 = di Paseno. 51, 254 = Raffaele: opere. 57, 253 — 86, 154.
di Precausa. 55, 60 = di Sarsina: 61, 208 ADIMARO tedesco card. I, 91 - 29, 99.
= di Satafi di Sititi. 61, 288 = di Selva AD1MARO Capua card. I, 91 - 9, 228.
di
Candida. 54. 225, 225 - 95, 205 = I di Adimaro o Aimaro o Aymaro clun. arciv.
Siena. 66. 55 = II di Siena 66, 55 = I di di Lione. 38, 284, 291.
Spoleto. 69, 10 =
II di Spoleto. 69, 1 10
1 Admiro vesc. di Tuv. 81, 487.
= di Terracina. 74, 206 di Treviso. = Adimuro ammiraglio genovese. 17, 267.
ÀDINOLFI AD0RARE 27

Adinolfi: Nicola vesc. d'Andria. 45, 149 = tena arciv.di Colonia. 14, 262 - 35, 226,
Pasquale archiatro pont. 9, 250 14, — 226,227 234, 237, 256, 260. 275 = III
89 -
44, 137 85, 90. - arciv. di Colonia. 14, 273 = II di Nassau
ADINOLFO card. 1, 91. arciv. e elettore di Magonza. 29, 155 —
Adinolfo Vescovi: o Rodolfo vesc d' Alatri. 62, 228 - 69, 196, 198, 201 = vesc.
67, 57, 59 =
vesc. di Lacedonia. 37, 55. d'Oviedo. 50, 76.
Adinolfo: signore d'Acqua Puzza. 74, 173 Adolfo di Nassau del 1292 injper. 29, 151
-
89, 87 =
conte di Canneto. 94, 70 = — 3, 127 (re di Nassau, leggi conte) 4, —
conte di Ponte Corvo. 54, 97 conte di = 243 - 6, 15 (e non Alfonso) 26, 296- -
Valmontone. 75, 294. 35, 53 -
42, 13 45, 62 50, 142 -
- -
Adiocetanaura o Adicetanaura o Caeta- 61, 264 - 72, 15 79, 312 -
80, 26, 26 -
naura o Demu-Canaura già sede vesc. - 99, 295 -
102, 292, 292.
di Pamphilia eretta nel VI secolo. 53, Adolfo Federico II del 1751 re di Svezia,
251. duca d' Holstein-Gottorp-Eutin. 71,271,
ADIURAZIONE. I, 91. 272, 282 -
59, 305 -
62, 173 (e non Al-
Adiuto o Adjucto s. mart. minorità. 7, 309 fonso) - 70, 19, 62.
- 26, 58 - 43, 107 - 67, 72. Adolfo Principi: d'Absburgo del 1295 duca
ADIUTORE solitario di Vernon. I, 91. d'Austria. 3, 127 =
Federico duca di
Adjutorio: vesc. di Veroli. 94,75,76 = can. Cambridge. 20, 284 - 35, 116-45, 20
Desiderio. I, 51. = conte di Cleves, 52, 30 il Pio conte =
Adler G. G. opere. 30, 255 - 46, 102 - d'Holstein religioso. 71, 160= II conte
96, 287. cY Holstein. 40, 6 =
I V duca d' Holstein.

Adler fiume Germania. 37, 46.


di 62, 174 = duca Holstein-Gottorp-Schles-
Ad majorem Dei g loriam. Epigrafe, divisa wig capo-stipite. 62, 173 = conte di Nas-
(ed è la mia), pensiero, fine santissimo. sau. 42, 10 =
Guglielmo duca di Nassau.
30, 121, 175 63, 156- 79, 6 -
84, - 99, 320, 303= principe di Sassonia Weis-
47, 48 -
91, 234 101, 174 - 102, 443, - senfeld. 51, 271 =
dura di Schleswig. 71,
-
103, 320. E qui aggiungo. Soli Beo 169, 170 = Federico li duca di Mtdden-
honor et gloria. Non nobis Domine, non burg-Stivelit/.. 62, 179 Federico li, =
nobis, sed Nomini Tuo da g loriam. 77, duca Meldenbur-Streelitz. 62, 179.
di
228 -
103, 320. Adolfo scultore fiammingo. 25, 144.
Admando vesc. di Vado. 87, 106, 106. Ado/phemrot M. opere. 5, 63.
Admeto re d'Epiro e de' Molossi. 21, 306 Abdomaida o Emma duchessa d'Aquita-
-
97, 32. nia. 42, 25.
Adminicuiator sive Arami niculator, difen- Adonai. 20, 199. V. Dio.
sore delle vedove, pupilli e altri abban- ADONE s. arciv. di Vienna di Fr. cronista
donati 55, 211 —
88, 206. V. Nomen- e compilatore del martirologio che porta
clatore. il suo nome opere. 1,91 —38, 174
: 43, —
Admiaio princ. britanico. 35, 7. 202 a 204 - 44, 207 - 58, 232 - 93,
Ad multos annos. Augurio e felicitazione 297 a 299 - 100, 77, 79, 80, 126 - 101,
di lunga vita, usato negli onomastici e 177, 182.
anniversari, nelle sagre consagrazioni Adone beato minorità. 5, 178.
umane, e in altre liete circostanze. 2, 93, Adone conte di Malines. 42, 53.
- 4, 13, 13, - 8, 156, 157, 167, 168, 185 Adone figlio di Cinira re di Cipro e di
- 9, 16 - 15, 180 - 23, 59. 63, - 37,
1 Mirra di lui figlia, amato da Venere. 5,
74 - 54, 13 - 79, 344 - 95, 304. V.
1 193 - 6, 184 8, - 46 - 64, 280 - 69,
Acclama 3 ioni per consagrasione dei
la 121. V. Beelphegor.
vescoci. Acclamazioni. Pontificato. Ono- Adonia figlio di David. 30, 45 — 34, 23 —
mastico. 102, 441.
Ado Vescovi: di Valence. 88, 28= di Vien- Adonio Vescovi di Gradisca. 32, 84 = di
:

. na di Fr. 39, 17. Pesaro. 52, 204 = di Treviso. 80, 89.


Adoaria Benedetto vesc. di Tripoli di Si- Adonis fiume di Siria. 21, 55.
ria. 81, 12. Adone o Aldone duca del Friuli. 82, 99.
Adolescenza. 23, 158 -
85, 236. V. Gio- Adool o Adoolis o Adoveh capitale del Ti-
ventù. gre. 98, 270.
Adolfo Vescovi: s. vesc. di Worcester. 6, Adoramus te Christe et benedicimus Ubi,
71 - 50, 59 - 103, 259 =
s. vesc. d'Os- versetto. 64, 309.
nabruck, cister. 49 262 a. Adorare purpuram principis. 34, 113, 119
Adolfo Vescovi: I o Arnolfo o Arnoldo Al- -38, 18 a 21.
28 ADORATRICI ADOZIONE
Adoratrici del Divin Sangue. V. Sangue avanti il pontificale che celebra o assi-
Divino Adoratrici. ste.8, 163, 163, 184 -9, 14, 15, 102 -
Adoratrici del ss. Sacramento. V. Acemete. 22. 160.
Adoratrici perpetue del ss. Sagramento, ADORAZIONE DEL SS. SAGRAMENTO,
francescane di Lisbona. 38, 304. monache benedettine. I, 94.
Adoratrici perpetue del ss. Sagramento: Adorazione del ss. Sagramento. V. Cister-
autori. I, 92 - IO, 70 25,'307 42, - - ciensi monache di Porto Reale di Campi.
58 -
43, 159 -
45, 257 - 53, 216 - Adorazione del ss. Sagramento, monache
55, 106 -
56, 119 77, 151 -
91, 234 - di s. Norberto. I, 95 — 53, 92.
- 98. 66 -
101, 275 - 102, 110 - 103, Adorazione del ss. Sagramento, monache
217, 500. V. Adorazione del ss. Sagra- di Parigi. 4, 3u5.
mene. Chiesa di s. Maria Maddalena Adorazione perpetua del ss. Sagramento,
al Quirinale. monache Clarisse di Forlì. 25, 284, 307.
Adoratrici perpetue del ss. Cuore di Gesù. ADORBIGANE o Aderbigiane o Aderbe-
60. 227, 227 - 97, 253. gian o Hadirbegian, sede arcivesc. dei
ADORAZIONE. 1, 93 13, 200 19, 20, 21 - - caldei nella Persia. I, 95 — 6, 245 — 20,
-33,274-34, 113,119-38,19,21, 82 - 60, 234 - 96, 18. V. Aderbaidian.
22 -
55, 134 -
72, 303, 303 - 93, 230, Tauris.
231. V. Culto. Genuflessione. Adori Gio. Maria Filippo Andrea. 99, 167.
ADORAZIONE DELLA CROCE. I. 93 - 7, Adorni famiglia. 91. 61 = Francesco ge-
244 - 8, 92, 308 e Mg, 252 - 18, 238 a suita: opere. 34. 39 (XVIII, leggi, XVII).
240 - 29, 22, 24 - 32, 30 - 34. 150 - Adorno Francesco vesc. d' Imola. 31. 309.
41, 218 - 44, 38 - 62. 1 13 a 1 lo - 63, Adorno doei di Genova = Gabriele del 1361.
22 - 64, 89, 90, 306, 315 - 65, 44 - 28, 269,^303, 303-92, 154, 157, 158
74, 25 - 90, 200 - 95, 170 - 96, 332. = Antonio o Antoniotto del 1384. 28,
V. Croce m. Precedenza in quest'In- 269 -
32, 74 - 92, 176 Giorgio del =
dice. 1413. 28, 269, 308 =
Raffaele del 1447.
ADORAZIONE che si rende al nuovo Papa 28, 269 =
Barnaba del 1447. 28, 269 =
da' Cardinali e altri, per omaggio di ve- Prospero del 1460. 28, 269, 310, 311
nerazione e di ubbidienza, ed è pure uno = Antoniotto del 1527. 28, 269, 315 -
de' modi per eleggerlo. I, 94 4, 14, 17 — — 62, 39-92,301,311,312,324.
5,9- a, 159. 162, 164, 166-14, 38-15, Adorno : Giovanni ammiraglio. 28, 308 =
316, 317 - 19, 300 - 33, 13. 274 - 36, Gio. Giacomo referendario. 37, 274 Gi- =
24-38, 21, 48 - 53, 176-62, 108, 108, rolamo. 28. 315 92, 301 - Giuliano =
1 12 - 63, 175, 187, 197 - 67, 176 - 70, minorità. 10, 260 43, 275 - Giuliano. =
82, 87
73, 261- 81, 118-82,- 4 a 13 24, 249 =
Maria. 66, 301.
- 86, -
95, 170. V. Ubbidienza di-
23 ADOTTATO Rufo card. I, 95.
venerazione che si rende al Papa dai Adour fiume di Francia. I, 165 — 26, 216
Cardinali, Vescovi e altri. Bacio de' piedi - 60, 236 - 72, 265.
del Papa. Acclamazioni o Adorazione ADOZIANI eretici. I, 95 (Forli, leggi, Ci-
nel? elezioni del Papa. V. Genuflessione. vidal di Friuli).
Aggiunta. Anche il celebre Rohrbacher, Adozione atto per cui viene assunto in fi-
Storia universale della Chiesa Cattolica glio o nipote, chi tale non è per natura.
libri 49.° e 55.°, dichiara che le parole I, 95, 96. 1 15 - 2, 203 - 4, 203. 224
-
adorare e salutare nel secolo VII si usa- 15. 78-16. 70 - 21, 250 - 24. 262, 263,
vano indifferentemente, e da lungo tempo 263 - 27. 230 - 30, 94, 95, 104 -
ai diceva adorare l'Imperatore (al quale 35, 78 - 37, 134, 144 - 43. 286, 291 -
articolo, ed in quello di 8. Leone 111, 49, 301,301 - 51. 164. 164, 167, 167, 169,
sdegnosamente riprovai l'abuso insul- 169 -
52, 288, 290 - 55, 1 39 - 58, 207,
tante e calunnioso che si fece di tale vo- 208,211 -60, 145, 149-64, 153-65,
cabolo) ; e spesso significava onorare. 208, 218, 218, 221 66. 76 -67, 91 - -
Adorazione perpetua del Ss. Sagramento : 71, 285, 286 -
75, 18, 261 76, 262 - -
monache. I, 92, 94, 95 - 26, 201 52, - 78, 167 -
80, 100 81, 133 -84, 75 -
302,303-56, 113, 115 a 117, 119, 120. - 86, 312 -
87, 6 89, 278 -92, 232, -
V. Esposizione del ss. Sagrumento. 240,410,411 -
92, 232, 249, 410- 93,
Adorazione notturna e perpetua del ss. 33, 31 1, 312 97, 86- -
98, 225. V. Ado-
Sacramento, pia unione di Roma: autori. zioni. Patria. Cittadinanza. Figlio. Pa-
56T 119, 120-58,147. dre. Matrimonio. Bastardo. Iaquartare
adorazione del ss. Sagramento del Papa nel proprio stemma F altrui. Agapete.
ADRA ADRIANO 29
ADRA, ABDARA già sede Tese, di Spagna. lesponto nella Tracia, eretta nel IX se-
I, 96. V. Almeria. colo. I, 97 - 14, 12-22, 18.
ADRA, ADRAON sede vesc. in partibus Adriani : V. Landriani de Capitani = An-
dell' Ambia Petrea. I, 96 - 20, 267 = tonio giureconsulto. 52, 153 = Antonio
Altro 7esc. P. Pigneaux. poeta. 86, 233 =
cancelliere veneto. 92,
Adramatico. V. Adramitto. 691 =Gio. Battista storico. 25, 23 89, -
ADRAMITTO, Adramaticum sede vesc. 150 = Tommaso aw. 52, 153 = Vincen-
in partibus della Troade. I, 96, 108 — zo cav. 52, 153, 172.
51, 111 -
87, 201. Vesc. 5. Giedroyc. ADRIANI, Adriana, Adrianopoli sede ve-
R. Lassala. R. Sala. scovile inpartibus di Bitinia eretta nel
Adrana, Adrimitana, Edrenos, Endreno. IV secolo. I, 97 -
5, 253 - 48, 22 95, -
V. Adrimitana. 188. Vesc. A Jandard. L. Place.
AD RASO sede vesc. in partibus d' Isauria ADRIANISTI eretici. I, 97.
nella Siria. I, 96 -
63, 296, 296. Vesc. ADRIANO s. mari vesc. di Sant'Andrea. I,

G. Girk. S. Koska Choromanschi. 97 - 46, 70 - 62, 252, 253, 283.


Adrasto: re di Frigia. 27, 251 liberto. = ADRIANO s. mart. di Roma. 1, 98-11, 270.
14, 316. ADRIANO s. mart. di Nicomedia. I, 98 -
ADRATO, Eaira, Eadroga sede vesc in 19, 64 - 43, 249, 253, 253, 264, 266 -
partibus, dell'Arabia Petrea eretta nel 48, 21.
XII secolo. I, 96 6, 71 - 52, 245. - ADRIANO s. mart. di Palestina. I, 98. V.
Adrazaro re de' moabiti. 103, 137. s. Eubulo.
Adretz barone ugonotto. IO, 287, 288. ADRIANO s. ab. di Nirida e Cantorbery.
Adria s. matr. romana. Il, 272 — 54, 127. I,98, 88 5,- 53 -
74, 23, 23-101, 169.
Adria : Giacomo arciv. di Taranto. 72, 259 Adriano santi: marito di s. Anatolia e
= figlia di Jon. 103, 399 = Andrea ret- mart. 33, 53, 60, 70 = vesc. di Fermo e
tore^di Loreto. 39, 228. mart. 24, 33 = mart. di Grosseto. 33, 43
Adria. V. Atri. = di Hilvarenbeck mart. premost. di
ADRIA sede vesc. nella Venezia : autori. Gorcum. 43, 193 = mart. a Venezia.
I, 96 (p. 97, s. Doroteo prete, sopprimi, 91, 576.
s. - ed aggiungi, nella Synopsis e Note ADRIANO I del 772 Papa. I, 98, 96, 145,

al Martirologio romano a' 22 marzo) — 155,157,209-2,46,74,93,267,279,313,


15, 32 -
16, 43 -
24, 74, 80, 85. 86, 1 1 1, - 4, 16, 188, 214 - 5, 98, 291 - 7, 23,
113, 120, 184- 36, 196 45, 298- - 50, 132, 209, 282 - 8, 14, 20 - 9, 219,
52, 235 -
56, 242, 246 -
59, 158, 200, 223, 269 - 10, 43, 235, 235 - II, 32, 176,
202 a 204. 206 a 209 -
66, 246 67, - 256, 268, 270, 288, 291, 314, 315,317-
299, 307, 315 -
69, 277 74. 203 - - 12, 9, 23, 43, 59, 63, 69, 81, 84, 103,
78, 80, 82 -
81, 148, 149 -
90, 207, 216, 106, 115, 139, 160, 160, 165, 182, 193,
294 -91, 466 -
92, 6, 10, 69, 70, 133 - 197, 209, 209, 236, 237, 239, 246, 253,
93, 36, 95, 96 -
94, 256 -
95, 28, 159 254, 288, 295, 303 -
13, 6, 9, 15, 17, 19,
— 103, 30, 415. V. Asola già badia nul- 20, 35, 37, 44, 48, 49, 52, 54, 62, 239,
lius in quest'Indice. Per la serie de' vesc. 248 -
14, 279, 285, 285 -
15, 33, 182 -
Rovigo, e pel posteriore C. Benzon. 17, 266 -
18, 96, 233, 271, 323 19, -
Adria sedicente ed effimero regno, formato 239 -
20, 40 -
21, 158, 159, 208, 208,
dall'antipapa Clemente VIInéì 1379 per 262 -
22, 263, 293 -
24, 22, 66, 262 -
essere sostenuto nello scisma, a favore 25,78, 163, 165, 172, 174,195,212-
di Luigi I d*Angiò chiamato e coronato 26,211,272,272-27,191,303-28,93,
da lui re di Napoli: cioè colla Romagna, 285-33, 167, 272, 274 -
34, 64,64, 120
Marca d'Ancona, Spol-eto, Massa Traba- - 35, 25, 171 -
36, 155, 155, 224, 224
ria provincie dello stato pontificio ; non 286 -
37, 138, 140 -
38, 20 39, 128, -
che colle città di Bologna, Ferrara, Ra- 179, 179, 196 -
40, 30, 131, 246 41, -
venna, Perugia e -Todi colle loro dipen- 36 -
42, 8, 236 -
44, 278 -
45, 73, 97,
denze. Questo Stato l'antipapa denominò 98, 325 -
46, 105, 107 a 109, 167, 189
Regno d'Adria, e lo conferi all'Angioino - 47, 53, 191, 310 a 312-48, 79-
e suoi discendenti qual feudo della s. Sede, 49, 56, 210, 253, 286 -
50, 131, 255,
e con annuo censo. Si ponno vedere i 255-51,161,285,327-52,5, 11,21,
suindicati articoli. 104, 192, 300 -
53, 22, 237, 263 54, -
ADRIANA già sede vesc. della Pamfilia. I, 112, 112, 113, 223 -
55, 46, 71, 139,
97 - 53, 251. 201, 202, 213, 217, 219, 221 - 56, 4,
ADRIANA sede vesc. in partibus dell' El- 175, 215, 216, 216, 245, 275 57, 155, -
30 ADRIANO ADRIANO
225, 226, 263, 263 58, 1 16, 255- 59, - 34, 128, 305-35, 39, 40, 140, 226, 250
93, 94 -
60, 12, 28, 28, 97. 256, 256 - - 36,51, 111, 112.232 37, 269-39, -
61, 63, 243, 258, 260 -
62, 56, 56, 82, 1 13 -
40, 19, 140 -
41, 1 16 42, 82 - -
156, 215 -
63, 52, 184 64, 99 65, - - 45, 101 -
46, 1 13 -
47, 194, 286 - 48,
27, 159, 160, 162 -
66, 91, 134, 229, 30, 110, 115 -49,211-50, 124, 184,
289, 316 -
67, 207, 288, 295, 297, 297, 212, 256 -
51, 20, 166, 237 52, 12, -
298 -
69, 75 a 78, 269, 273, 310 70, - 134, 267 -
53, 248, 275 -
54, 110, 226
214, 298 -
71, 53, 69 72, 84, 262 - - - 55, 58, 125 -
56, 150, 176, 248 58, -
73, 24 -
74, 28, 87, 119, 169, 170, 368 125, 127, 269, 270, 281 60, 59, 78, -
- 75, 131, 131, 175,214 - 76, 94, 161, 98, 262, 264 -
61, 28, 63, 124 62, 104, -
189, 216, 221, 202 - 77, 18, 101, 178- -
221-63, 184, 184 64, 102 - 65, 159
78, 104 a 107, 286-79, 38 - 80, 66, 161, 177, 180, 263-66, 26, 65, 98 -
183, 244 -
82, 99, 100, 289 - 83, 32, 67, 208, 310 -
69, 86, 87, 276 71, -
94, 265, 285 - 84, 76, - 85, 217 - 86, 110, 154 -
72, 61 74, 173 - 75, 9, -
124, 266, - 89, 25, 26. 35, 81, 86 - 92, 288, 295 -
76, 15, 105, 106, 166, 167,
39, 40, 40, 118 - 93, 100 - 94, 279, 188 -
77, 169, 187 -
78, 13, 121 79, -
280-95, 68, 129, 153, 270, 274,275, 22, 214, 309 -
80, 22, 183 81, 494 - -
339 -
96, 141, 142, 147 97, 83 - 98, - 82,6,71, 123-85,253-86, 177.182.
108 - 99, 205, 241 - 100, 79 - IDI, 341 195, 196, 198, 199. 199.273-88,29 -
- 102, 56, 56, 149, 249, 285 - 103, 38, 89, 26, 77, 81, 87, 147 90, 76 - 91, -
39, 94, 229, 229, 344, 357, 432, 439 29, 52, 105- 92, 74, 91 93, 1 10 -
94, -
a 441. 73, 98, 147 -
95, 23 96, 123. 254 - -
ADRIANO II dell' 867 Pana. I. 100, 83, 97, 107, 108 -
99, 66 -
101, 210, 239,
103 - 2, 186 - 5, 67 - 8, 39 - II, 314 292, 297, 347-102, 17, 19, 57,63, 108,
- 246, 295
12, 81, 85, 15, 182 - 17, - 204 -
103, 420, 422.
314 -18, 97, 135, 208, 256, 324 19, - ADRIANO V 104 - 8,
del 1276 Papa. I,

79 -
20. 134 -
21, 159, 206 26, 278, - 22 - II, 271 - - 15, 192,
12, 112, 129
278 -31, 50 -
33, 288 35, 28 -
37, - 261, 278 - 16, 315 - 18, 330 - 21, 215
146 -
45, 268 -
46, 107, 132, 290. 291 - 24, 248 - 28, 281, 281, 295. 295 -
- 47, 164, 192 -
48, 305 50, 184 - - 29. 151 - 32, 267, 268, 271 - 33, 104
51, 60, 173, 173, 207 54. 38 -55, 47, - - 37, 271 - 38, 292, 292, 293, 297 -
223 -56, 94, 258 57. 308- 58. 257, - 39, 169-42, 204, 207-43, 179-45,
258 -59, 93, 94 -
62, 159, 161, 1(53, 102 - 48, 85, 112 - 50, 213 - 51. 173,
104, 216 -
63, 184, 199 -
64, 100, 179 189-52,162-54,112-55,290-53.
- 66, 94, 120, 275, 277 -
67, 159, 303. 282-60, 116-63,184-64.103,210,
304 -69, 79, -
74, 27, 265 75. 232 - 210 - 66, 75-77, 192 - 97, 120-
- 79, 38 -
80, 14 81, 144 - 82, 290 - 102, 108, 176. 319, 320, 320, 404 -
- 87, 190 -
88. 130. 189 90, 65 - - 103, 1S9.
91, 102 -93, 228 94, 29 - «01, 308. - ADRIANO VI del 1522 Papa. I, 104, 210
V. Antipapa XJI1 Anastasio. - 2, 13, 117, 219. 281 -3, 245- 4,
ADRIANO III dell'881 Papa. I, 101, 299 97 - 5, 248 - 6, 203, 232, 233 - 7. 52„
- 4, 195, 196 - 6, 160 - 13, 17, 19 - 309 - 8, 130, 133, 253 - 9, 109, 284,
14, 285 - 16, 314 - 18, 97, 324 - 21, 285 - II), 12, 20, 208 - 11,223, 179 -
206, 206 - 25, 324 - 26, 279 - 27, 192, 12, 45, 182, 214, 259, 298- 14, 304 - 15,
193 - 36, 225 - 45, 294 (855, leed, 66, 198. 264, 285, 286 - 16, 291, 293 -
885), 325 - 48, 87. 91 - 58, 258 -^63, 17, 142, 206 - 18, 67, 67, 213, 332 - 19,
184 - 64, 100 - 65, 164 - 69, 81, 310 1 13, 152 - 21. 215, 27^- 22, 167, 272,
- 96, 143 - 97, 80. 306-23, 60, 135, 273 -^ 24, 124, 124,
ADRIANO IV del 1154 Papa. 102, 12, I, 238 - 25, 279, 309 - 27, 10 - 28, 315.
36, 186,188,226-2,31,38, 46, 101, 195 315 - 29, 98, 98, 107, 107, 10,>i0. 1

- 4, 16 -- 5, 104, 31 1 -
6, 103, 104, 205 2:36, 238 - 30, 208, 216 - 34, 86. 201
- 7, 253, 260, 272 8, 22 - IO, 206, - - 35, 177 - 37, 272 - 38. 204, 263 -
223 -
II, 24, 253 -
12. 43, 236, 238, 290, 39, 97, 23 81- 40 1S7, 296, 306 42, -
296, 308 -
13, 18, 209, 251, 291, 292 - 71, 193 -
4X25, 89 44, 74, 113, 128,-
15, 11, 130, 189- 17, 77, 114, 209, 213, 129, 199 -
45, 68, 108, 243, 301 46, -
216, 268 - -
18, 329 -
19, 100 20, 62 70, 107, 124, 192 -
48, 47, 74. 89. 159
- 21, 212 - 22, 294 - 24, 70, 71 - 27, - 49, 50, 169, 279 -
50, 50, 84, 139,
199 - 28, 119 - 29. 142, 142, 314 - 300-51, 72. 123, 129, 107,220,227, 209
30, 10, 82 - 32, 61 - 33, 51, 68, 85- - 52, 100, 169, 201, 226, 231, 250, 265.
ADRIANO ADRIC0M10 31

292 - 54, 6, 111, 130, 166, 196, 294 - 263, 267 -


96, 180, 282, 284, 302, 303
55, 49, 71, 129, 264 -
56, 7, 233, 290 - 103, 352, 390.
- 57, 5, 41, 287, 306 58, 158 -
59, - Adriano : arcario della s. Sede. 74, 265 =
14, 130. 131 -
60, 113, 136, 204 61, - cantore romano. 35,23 101, 169 du- — =
98 a 100, 214, 266 62, 39 -
63, 184, - ca di Napoli. 71, 107 =
padre di Stefano
187, 200, 248 -
64. 109 65, 232 - - =
V o VI. 69, 309 protonotaro aposto-
66, 95, 247 -
67, 148. 149 68, 119, - lico. 89, 111= secondicero della s. Sede.

119, 120 -
70, 48. 84, 190-71, 133, 55, 223, 224 -
91, 100. '

185, a 189 -
72, 278, 279-73, 108, ADRIANOPOLI sede arciv. in partibus
118, 354 -
74, 131, 179. 287, 288, 297 d" Emimonte in Europa, la seconda città
- 75, 51, 135, 135 -
76, 78, 79. 180, dell'Impero Ottomano e pro-vicariato
182 -78, 21 a 24, 152 79, 155 80, - - apost, I, 107 -
18, 18, 19, 36, 49, 50,
305, 309 -
81, 54, 157, 321, 322, 322 103, 109, 119, 123 - 21, 262 - 26, 168
- 82, 8 -
83, 211 -
84, 142, 275, 276 - 32, - 46, 26 - 56, 39-
117-44, 56
- 85, 1 1 -
86, 192, 327 87, 20, 95 - - 58, 230 - 59, 317 - 62, 162 - 64, 220,
88. 74 -
90, 85, 294 9CÌ43 92,- - 227 - 67, 27 - 70, 53, 159, 175 - 71,
3TÓ a 314, 316, 542 93. 124 - 95, 82, - 267, 268 - 79, 63, 63, 64, 66 - 81, 223,
132 - 96, 41 -
97, 55, 160, 161 9J, - 229, 245, 293, 298 a 300, 305, 351, 352,
134 - 101. 63, 311 -
102, 355, 436 102, - 352, 355, 366, 369, 379, 380 87, 139, -
392, 445, 452. 14R161, 165, 171, 200 a 202 92, 211 -
ADRIANO cardinale romano. I, 107. - 95, 188. Altre suffraganee. Anastasio-
ADRIANO cardinale di s. Marco. I, 107. poli. Anchiala. Assiopoli. Briside. Ca-
ADRIANO cardinale di s. Lorenzo. I, 107. rabi. Debeltus. Drusipara. Tsoida. Me-
ADRIANO cardinale di s. Maria in Traste- sembria. Plotinopoli. Probata. Scopeto.
vere. I, 107. = Arcivescovi G. Benino. S. Brancacci
:

ADRIANO cardinale di s. Lorenzo in Lu- card. A. Daemen. G. Lercari. F. Nerli


cina. I, 107. card. giun. G. Torres.
Adriano Vescovi: patr. di Mosca. 32,' 142 ADRIANOPOLI già sede arciv. di Costan-
- 59, 301 ss di Ceri. 98 = di Faleria. Il,tinopoli. 107. I,

13, 290 = o Aidrico di Le Mans. 95, 270 ADRIANOPOLI già sede vesc. di Claudio-
= di Pola. 54, 23 = di Reggio. 57, 44 = poli. 107. 1,
di Rieti. 57, 233 = di Ruvo. 59,346 = ADRIANOPOLI già sede vesc. di Pisidia.
di Segni. 63, 237 = d' Umana. 83, 47. 107 - 53, 284. I,

Adriano Publio Elio Traiano del 1 17 imper. Adrianopoli di Bitinia. V. Adriani.


romano. 58, 217 - I, 107, 108-2, 168 Adrianopoli di Stratonica. V. Slratonioa
-3,94-4,95-5,193-6,32, 272- di Cariai
10, 175, 176, 191, 196, 196, 205 - 12, 11, Adrianopoli. V. Neocesarea del Ponto Po-
103, 136, 217, 250, 252- 13, 173,299- lemoniaco.
15, 17, 17 - 20, 170 21, 63, 96 -
22, - Adrianopoli. V. Palmira.
60, 214, 292 24, 22 - 25, 76, 81 - - ADRIANOTERA già sede vesc. dell'Elle-
26, 1 1 -
28, 83, 192, 215 29, 31, 40 - sponto. I, 107, 108.
- 30, 10, 14, 32, 63, 74, 75, 183 32, - Adriatico mare e Golfo Veneto. 2, 43 15, —
108, 122 -
33, 100 34, 11, 60 -35, - 32 -17, 130 -
22, 199 32, 91 36, - -
8, 10 -36, 208, 274 38, 128, 192 - - 160, 161, 195-43,35,35,36-45, 213
41, 32, 303 -
44, 122 - 46, 276 47, - - 47, 183- 50, 61 - 51, 174 - 52, 294,
56, 80, 118, 122, 188, 188-48,38- 305-54, 191, 193, 193, 197, 197,200
50, 47, 288, 307 -
51, 34, 73, 84, 249 - - 56, 177 -
59, 203 67, 269 -
70, -
52, 114, 296 53, 262 - 54, 20, 116, - 162, 165 -
71, 299, 301 72, 271 75. - -
198-55, 8,116, 184-56,36, 113- 150 -78, 44, 45, 80, 86 80, 222, 248 -
58, 183 -
61, 117, 187 62, 128, 248 - - 81, 170, 433 - 83, 30 84, 25, 26 - -
- 63, 31, 58, 245 -
64, 102. 102, 141, 90, 207, 207, 217 -
91, 433, 457, 501,
143, 157 -
65, 117, 151 66, 199, 200, - 504, 505, 508 -
92, 6, 10, 89, 90, 119,
224 -67, 117 -
68, 65, 66, 127 70, - 162, 286 a 288, 334, 472, 479, 483, 489,
184 -72, 277, 285, 286 73, 270, 278, - 499, 535, 575, 679, 710 93, 1 19 -
99, -
281, 313, 321, 322 74, 95 -75, 18, - 282, 283 -
102, 40 103, 399, 402,-
129, 289 -
76, 82, 97 e seg. 108, 188, 404, 413, 415.
229, 236, 238 78, 97 - 79, 33 80, - - Adrico vesc. di Troyes. 81, 140.
96, 170 -
81, 1 1, 266 -
84, 83, 289, 289, ADRICOMIO Cristiano: opere. 1, 107- 29,
290 -86, 72, 73, 96 87, 137 - 94, - -
64 30, 61 51, 29 -95, 47 -
97, 5. -
32 ADBIMITANA AEROSTATO
ADRIMITANA, Adrana, Adrata sede y eoe. Aedicula. Y. Edicola.
in partibus di Misia (e non Mesia). I, Aedituo. Y. Mansionario.
108. Vesc. G. Arciniega. A. Dyk-Yan. Aedua Aeduorum cizitas.Y. Autun. Edite-
G. Genk-Van. ni o Edui.
Adrio 8. mari. 3. 116. Aeduorum. Y. Chalons sur Saone.
Adriti.V. Eutichiani. Aegaedita o Aegila o Igaedita o Aegitana.
Adroaldo signore dì Sithieu. 3, 103—49, 16. Y. Guarda vescovato.
ADRUMETO città dell'Africa: conciliL I. Aegates. Y. Egadi isole.
108.V. Hadramito. Aegea o Egara già sede vesc. d'Efeso eretta
Adryme.Y. Adramito. nel V secolo. 21,71.
Adsumus Domine sancte Spiritus, orazione Aegeas. Y. Edessa di Macedonia.
allo Spirito santo. IO, 318 - 15, 178 - Aegida.Y. Capo d'Istria.
16, 134, 152, 198, 234 - 22, 71 - 66, Aegilia. Y. Cerigotto isola Jonia.
278 -
93, 164, 165. Aelas.V. Elas.
Adua. Y. Adula. Aelia o Aelaso. Y. Elia di Palestina.
Aduardo teutonico chirurgo poni 13, 110. Aelia Augusta Mercurialis. V. Tana o
Aduatici popoli di Francia. 28, 225 47, — Thena.
156. Aelia Capitolina, y. Gerusalemme.
ADULA o ADUA già sede vesc. d'Abissi- Aelia, Alla o Ella morto nel 558 re di
nia. I, 108,27,30,31. Deira, parte del Northumberland. 35, 14
Adulazione. 60, 169 -
73, 322 - 101, 298 - 21, 67.
- 102, 441 - 103, 140. V. Corte. Aelia o Ella capo dei sassoni e re di Sus-
Adulis, porto d'Abissinia. 64, 264. sex. 34, 327 -
35, 13.
Adultera (Raab). 30, 100 - 88, 279. AELREDO s. ab. cisterc. di Rieval. I, 108,
Adulterio, peccato e delitto enorme, proi- 148.
bito dalle leggi divine e umane, che si Aelredo arciv. d'York. 21, 66.
commette da persone maritate con alcun Aemonia. Y. Città Nova.
altro; anche da persona non maritata, Aemona. Y, Lubiang.
quando ha commercio con persona che Aenona. V. Nona.
lo è. 20, 148, 148, 149 - 21, 258, 259 - Aeolia o Yulcaniae. Y. Lipari isole.
26, 278, 285, 286, 290 - 30, 100 - 39, Aeoliae seu Yulcaniae Jnsulae. Y. Li-
111-40, 190-43, 283, 287-47, 165 pari.
- 52, 49, 45 - 59, 238 - 60, 277 - 68, Aepeio. V. Corona o Corone.
97, 98 -69, 166 - 74, 244 - 76, 238 Aephestias. Y. Cornino.
- 81, 474 - 88. 283, 285 - 93, 310, 312 Aequa. Y. Equa o Equana.
-
- 95, 145 96, 269- 98, 355 100, - Aeque principaliter, qualifica delle diocesi

62 101,39. Y. Marito. Moglie. Divorzio. cattedrali di eguale dignità. 20, 79 —
Concubinato.Cornuto. Acque di Gelosia. 81, \ò8.Y.Yescovato.
Adunanza civile e sagra. 15, 187 — 17, 89 Aequenses.Y. Equa.
- 26, 5 —
82, 282. 7. Congregazione. Aeque principale. Y. Aeque principaliter.
Concilio. Sinodo. Sinossi. Sodalizio. Ra- Aequilium. V. Equilia.
dunanza. Aequulanum. Y. Troia di Napoli.
Adunanze Roma. 12, 16
pie di 20, 252 — Aeorio o Aeorium. Y. Amorio di Galazia.
-63, 118 -
66, 175, 181, 182- 67, Aeria.Y. Taso.
146. V. Congregazioni divote e pie adu- AERIANI eretici. I, 109.
nanze di Roma. Sodalizio. Chiesa di Aerio vesc. di Zefira. 103, 460.
s. Maria del Pianto. Sinossi. Aerio prete armeno caposetta degli ae-
Adveno s. 79, 89, 91. riani. I, 109 -
80, 290.
Advento vesc. di Parigi. 51, 206. Aeroe isola dello Schleswig. 62, 171.
Adversa. Y. Aversa. Aeroliti o Aeroliti o Meteoroliti, pietre che
Adwiga di Lorena. 48, 97. cadono dall'atmosfera. 20, 300 73, —
Adwige: figlia d'Ottone I. 26, 282, 283 = 297, 299.
figlia d'Ugo Capeto re dei franchi 26, Aeromanzia. 71, 54. Y. Divinazione. Di-
284. vinazione dei segni nell'aria, come luci,
Aebo. y Abo. venti ec.
Aeca o Aecana. Y. Ecana, Aeronauta, colui che ascende per l'aria
Aedes, Aedes sacra. Casa o tempio di me- nel Globo Aerostatico o Pallone vo-
diocre grandezza. 73, 276, 277, 290, 290. lante (V.).
y. Cmo. Tempio. Aerostato. V. Pallone volante.
AERTS AFRICA 33
Aerts Pietro Giuseppe cameriere pontificio. liffiosi. V. Adozione. Aggregazioni ad or-
42, 57, 58. dini religiosi senza emettere i voti.
Aertsen pittore d'Amsterdam. 50, 165. Affile o A file, comune Subiaco. 70, 211,
di
Aeryndela. 11 Erindela. 220, 235, 240, 250. 258, 259, 265, 279,
Aes: moneta. 46,93, 100 a 101.11 Moneta. 280, 286 -
76, 120, 164.
Aes grave, moneta romana e italica librale. Affinatoti o Raffinatoti d'argento e oro.
46, 93 - 56, 273 57, 254. - 84, 182.
Aes rude, primitiva moneta d'Italia, pezzo Affine.V. Parente.
informe di bronzo, senza figura e gran- Affitto. V. Appalto. Pigione.
dezza determinata, né segno alcuno, qua- Affiz-Ferik pascià di Scutari. 63, 129, 134.
lificandone il valore il peso, quindi l'uso Afflitto, Afflitti famiglia. 62, 51 81, 78 —
di pesar le monete. ss Vescovi Gaetano teatino di Cava. 61,
:

Aes signatura, è l'aes rude distinto con 201 == Orso o Orsillo di Forlimpopoli e
qualche impronta e forma regolare di Monopoli. 61, 214 =
Francesco Antonio
bronzo monetario. V. Assi, di s. Marco. 42, 265 ss Angelo di Poli-
Aesar o Acserai. 11 Anasarbo. gnano. 51, 38, 41, 42 -
89J 10 Fran- =
Aesculanum.V. Frigento. cesco di Polignano, ammin. di Palestri-
Aesernia.V. Isernia. na. 75, 297 =
Annibale di Reegio. 57,
Aesio. V. Esio. 31, 33 =
Costantino di Scala. 62, 51 =
Aesium. V. Jesi. Francesco di Scala. 62, 52 Matteo di =
Aesula. V. Faustiniano. Scala. 62, 51 =
Silvestro teatino di Tre-
Aeta. V. Eeeta. viso e Lucerà. 80, 73.
Aeterio: arciv. di Vienna di Fr. 100, 78 = Afflitto Eustachio: domenic. opere. 18, 1S9
vesc. di Viviers. 103, 5. - 47, 186 =
conte Gio. Battista. 76, 182,
Aetìiaìia.V. Elba isola. Lemno. Scio. 183 = Gio. Battista: opere. 45, 199 =
Aethria.V. Taso. Scipione opere. 31, 16.
:

Aetio vesc. di Lidda. 38, 196. Affò Ireneo min. osserv.: opere. 6, 57, 197
Aetos o Anapo riviera di Grecia. 32, 90. - 26, 59, 75, 142 -
33, 140 51, 220, -
Aecoli Cesare opere. 91, 242.
: 220, 221, 227 -
82, 31 - 93, 120 97, -
Aeziani eretici. 18, 204. V. Aesio caposetta. 5, 8, 14 -
102, 47, 48, 48, 50, 207.
Anomei. Ariani. Affre: Dionisio Augusto vesc. di Pompeio-
Aezio: vesc.
1
Eleuteropoli. 21, 196 vesc. = poli e di Parigi. 51, 204, 207 53, 201 - -
di Tessalonica. 75, 9 cs patrizio, 67, 153 54, 84 -
82, 309 -
96, 72 scrittore = :

= medico greco, 44, 96 =


o Ezio ariano opere. 67, 268.
detto V Empio, prete d'Antiochia e capo- Affry landmanno. 72, 115.
setta. 18, 126, 126 19, 85 -80, 290- Afgani popoli. V. Afganistan.
- 95, 256, 256. Afganistan o Afgania. Persia orientale.
Afan de Ribera Ferdinando duca d'Àl- 52, 117, 118, 120, 127, 128, 128-34,
calà. 2. 127. 186, 189, 214 72, 297 - -
98, 206, 239.
Afdal visir. 81, 280. 11 Cabul.
Afeo o Ch'fea o Rufia riviera di Morea. Afiarta Paolo cubiculario pont. e superi-
32,90. sta. 7, 23 - 19, 9 -
60, 97, 97 69, -
Afer Doraizio. 48, 38. 308. 308 -
71, 53 86, 266. -
Aferio vesc. d'Alife, Viterbo e Toscanella. AFNEO, Aphnaeum, Aphtaeum, Afteo,
a
102, 404. già sede vesc. della I. Augustamnica.
Affai tati Casimiro opere. 72, 185
: 100, — 1,109-3, 110-52,46.
187. Aforismo.V. Sentenze.
Affarosi Camillo opere. 57, 45.
: AFRA s. mart. nipote di s. Dionigi d'Au-
Affascinatnento.V. Malefizio. gusta. I, 109 - 3, 105, 105 - 6, 109 -
Affatati Pietro vescovo d'Accia e Minori. 14, 99 -
44, 235 - 60, 234 82, 38 - -
86, 37. 91, 38.
Afferà Giorgio vesc. d'Ampurias. 73, 275. Afra o Aphra o Gab già sede vesc. d'Ara-
Affezione de' benefizii eccl. 5, 84, 85. V. bia eretta nel XII secolo. 52, 245.
Beneficio ecclesiastico. Riserva de' Be- AFRAATE s. anacoreta. I, 109.

nefica ecclesiastici. Àfranio luogot. di Pompeo. 38, 106.


Affidati università artistica di Roma. 84, Afrasiab re del Turkestan. 52, 121.
57 a 60 -59, 56, 70 82, 182 -
84, - AFRICA, seconda delle cinque parti del
8,30,31. Mondo: autori. I, 110 (all' oriente della
Affigliasene o Aggregazione ad ordini re- Guinea, leggi, occidente - pag. 112 col. 2,
Indice. Voi. L 3
34 AFRICA AGAPI
linea 7, dopo Africa, furono ommesse le AFRODISIADE già sede arcivesc. di Ca-
parole riportate nel voi. 88, pasr. 119 ria. I, 115. V. Stauropoli.
col. 2) -
98, 13, 13, 2G7 a 319, 319, 322, Afrodisia vesc. di Beziers. 5, 200 vesc. =
361 -1,237-4, 14,98,99-11.52,216 di Magida. 41, 309.
- 12, 74, 75 -
15, 164, 183, 183 16, - Afrodisios.V. Afrodisia.
248, 248 -
20, 83 -
22, 75. 197, 202, Afroditi, ordine di settari. 47, 72.
207, 210 -
24, 214 26, 247 - 27, 43, - AFRODITOPOLI o Atsia o Aphroditon
46, 70, 136 -
28, 199 -
32, 225 - 34, già sede vesc. d' Oxirinco eretta nel IV
325,326-35,34,280-36,80, 177,177, secolo. I, 115-50,80.
178, 200-38, 136. 176, 231 a 233. 249, Afrosiade. V. Afrodisiade.
257, 258 -
39,66, 67-42, 37-43, 15, Afscalco Bernardino. V. Alibrandi Fran-
104, 272, 314 -
44, 316, 316, 282- 45, cesco.
258-46,293,295 - 47. 242 48, 32, - AFTARDOCITI eretici. 1, 1 15. V. Gajaniti.
145, 149, 224, 225, 225-49, 1 10. 1 12 - Incorruttibili.
50, 137, 137-51, 292, 295, 302-53. 8, Aftonio, vesc. di Zeugma. 103, 472.
235-54,237,243,254,258-55. 132, Aqà Mohammed khan del 1794 scinh di
201, 202, 318 - 56, 36, 36 57. 85 - - 'Persia. 52, 128 -
73, 264 75, 178. -
58, 206, 208,209, 233, 234 - 59. 84. 90 Agà titolo equivalente a signore, e di terre,
-60,119-61,90,90,119,120-62,129, presso i turchi. 81, 225 — 98, 55.
134, 135, 139 a 141, 144, 145, 148 a 150, Affa: o colonnello de' giannizzeri. 81, 225,
152 a 156 -
63, 49, 161 -
64, 38, 129, 225, 298, 334, 338, 345, 372 o gover- >
244, 280, 322 -
66, 155 -
67. 14, 161, natore militare, 81, 175.
278, 284 -
68, 48, 51, 114 -
69, 268 - Agabio : s. vesc. di Novara: autori. 48, 131,
70. 121-71, 146 - 73,224,241, 244,284 136 =o Agapito di Cesarea s. vesc. di
- 74, 132, 221, 2% - 79, 120, 207, 210 Verona. 95, 7, 13, 13.
-80, 177-81, 170, 173, 183, 186, 194, Agabito. V. Agapito.
204, 210, 214, 223. 224, 262 a 264, 430 AGABO s. profeta, discepolo di G. C. e
- 85, 201, 231 a 233 -
88, 92. 95 a 1 23, mart.1, 115-4, 132-11, 121-51.110.
157 -
94, 267 -
95, 89 a 91, 93, 111, Ag accio Giovanni ah. di Fonte Laureato.
188. 188, 318 -
96, 157, 157, 273 - 97, 81, 126.
68 -98, 14, 23, 24, 37, 40, 144, 181 - Agadboa, Agadon o Aghadoc. V. Kerry.
- 99, 27, 62 -
101, 182 103, 486.7. - Ossory. Scirkeran. Aghadon.
Vandali. Agamennone re d'Arco e Micene. 13, 288
AFRICA provincia: concilii. I, 114 — 2, - 19, 50 - 32, 101 - 53. 237 - 62, 1 18
249. - 68. 237 - 77. 280 - 97, 31.
Africa Proconsolare. V. Cartagine. Agamia. Lo stato d' una persona che non
Africa cria sede vesc. di Tripoli di Barba- si marita. V. Celibato.
ria. 81, 27. Affamante gener. francese. 65, 233, 322.
Africa Centrale vicariato apost. d'Africa. Affatto : vesc. di Bergamo. 64, 248 — 83,
98, 277 a 286 - 42, 67 43, 314 45, - - 103 = o Aganone conte di Lucca. 40. 30.
249 -
48, 150 62, 153 -
80, 323. - Ag anone : vesc. d'Autun. 3, 149= duca
Africa pe' Galas vicariato apost. d'Africa. della bassa Austrasia. 29, 79.
98, 274 a 277 45, 249 - 48, 150. - AGAPA o CARITÀ s. martire. I. 115.V.
Africa Orientale, vicariato apost. V. Abis- Carità s.

sinia. AGAPE s. verg. d'Aquileja e Tessalonica


Africani 56. 34.
settari. mart. a Santorino. I, 115 61, 79 —
62, —
AFRICANO s. vesc. di Cominges. I, 114. 62-103,421.
Africano s. vescovo di Lione. 38, 282. V. Agape : s. verg. mart. di Terni. 74, 104,
s. Africano vesc. di Cominges. 142=verg. mart. di Toscanella. 78, 256.
Africano Giulio di Palestina cronista cri- Agapea o Agata s. mart. di Chiari. 46, 293.
stiano: opere. 18, 309, 310 - 21, 267 - Agapenore capit. greco. 50, 178.
38,183-49,116-101,177. AGAPETE vergini. I, 115 (Innocenzo III,
Afridun o Feridun re di Persia. 30, 257. leggi, II) - 66, 263 - 67, 222 93, -
Afro Severo oratore latino. 76, 238 — 90, 311,312.
125, 129. Agapeto o Agapito vesc. di Seleucia Aspe-
Afrodisia donna dissoluta. I, 120. ra. 63, 296.
AFRODISIA o Afrodisias già sede vesc. di AGAPI: autori. I, 115 (pag. 116. Giusti-
Tracia. 1, 114 (Brotero, leggi, Protero) niano, leggi. Giuliano) —
15, 132, 132 —
-
22, 18. 16, 119, 120, 124 -
17, 93 19, 195 - -
AGAPIO AGATONE 35
20, 181 - 24, 214 - 28, 25, 27 34, - Agar : >erva di Sara, moglie o concubina
212- 43, 184 46, 309 - 55. 39 - - d'Abramo. I, 120 36, 143 -
61, 87, 88 -
-
64, 122 - 73, 224 - 80. 208, 210 - - 65, 11 -
81, 261 -
88, 157, 284. V.

96, 294, 304, 305, 310 ~
101, 41, 41, 46. Agareni.
AGAPIO s. martire di Palestina. I, 118 Agar ministro napolitano. 59, 63.
(Agapa, leggi, Agapio). Agard Arnaldo. 10, 287.
Agapio s. vesc. e mail africano. 33, 170 — Agareni, Agarei o Orientali, discendenti
43, 13. d'Agar e Ismaele. 18, 40 - 57, 28, 30
Agapio: vesc. di Bostra. 18, 127 vesc. di = - 65, 11 - 81, 261. V. Saraceni.
Digne. Il, 147 =
Agapito vesc. di Filippi. AGARENIANI cristiani apostati. I, 119-
24. 274. 61, 90 - 81, 272.
AGAPITO s. mart. di Palestrina : autori. AGATA s. ver?, mart. I, 120, 249- 9. 227
I. 118 -
17, 151 - 28, 215 -51, 27, - 10,240, 240 - II,171 - 13, 150 - 28,
28, 30, 43 -
85, 260 - 102, 34. 143 -
36, 61 - 51, 18 - 52, 58 - 54,
AGAPITO s. diacono e mart. I. 118 - 9, 89 -
65, 115, 151, 183 - 67, 236 -
259 - 12, 174 - 13, 38, 44 - 42. 259. 77, 298 - 84, 223 - 91, 49, 104 - 94,
Agapito Santi: mart. figlio di s. Eustachio. 145-95,30-96,87.
'12, 1 1 - 22, 214 -
75. 289 - 79, 173 = AGATA S. DE' GOTI sede vesc. del regno
mart. di Pergola. 52, 94, 100 I vesc. = di Napoli. I, 120, 63 - 47, 185, 210 -
di Ravenna. 56, 194, 241 II vesc. di — 56, 306 - 64, 256, 259 - 65, 9 - 67,
Ravenna. 56, 241 =
vesc. di Sinnada. 66, 82, 87 - 71, 25 e seg. 29. 29. V. Acerra
263 =
mart. di Toscanella. 78, 256 = in quest'Indice disgiunta nel 1854. Altri
mart. a Venezia. 91, 172, 275. vesc. : P. Gatta. F. P. Lettieri.
AGAPITO I s. Papa, del 535, la cui festa Agata s. Feltria comune d'Urbino. 86,
è a' 20 settembre. I. 118 - 4, 16 - 5, 105, 116 a 119, 125, 281, 302, 308, 310,
119-7,72-11,289-12,45,294-16, 336 -
19, 210 -
46, 199, 200, 200-
310 - 18. 93. 129, 321 - 20, 52 - 36, 55, 180 -
85, 276, 281, 283 97, 166. -
215 - 38, 124 - 48. 156 - 49, 56 - Agata s. Ferrarese comune di Massa Lom-
51, 60 - 54, 1 1 1 - 55, 222, 280 - 58, barda. 4, 36 - 24, 48, 104, 109, 114,
241 -62,108-63,57,184-64,99- 115-31,306-97,253.
66, 74, 1 10. 112 - 70. 303 79, 205 - - Agata s. in Petra Aurea o Coazzo, teni-
82, 6 -
83. 261 - 84, 293 - 88, 263 - mento dell'Agro romano. 73, 101 — 103,
95, 319 - 97, 74 - 100, 133 - 101, 135. 336. V. Chiesa e cimiterio de' ss. Ales-
AGAPITO II del 946 Papa. I, 119 - 2, 74 sandro I Papa, Eoensio prete e Teodulo
-
4, 317 -
5, 100 - 12, 29, 63, 175, 228, diacono.
246 - 13, 40 - 14, 261, 317 - 18, 325 - Agata matrona. 55, 221.
20, 100 - 26. 282 - 27, 193, 194 - 29, Agata Coma. V. Coma.
131 - 36, 228 - 46, 107, 167 - 51, 55 Agatangelo di Gesù M. a carm. Scalzo. 91,
- 52, 22 - 57. 76 - 58, 260 - 59, 94 227.
- 63, 184 - 64, 100 - 66, 93 - 72, 84 Agatella eugubina. 6. 33, 161.
- 74, 98, 266 - 76, 190 - 81, 78 - 86, Agatha. V. Agde.
111, 269-89,27 v- 100, 146. Agathia Smirneo. 102, 23.
Agapito già sede vesc. della 2.' Galazia
8. Agatirso liberto. 57, 188.
'
eretta nel IX secolo. 28, 1 1 1 52, 219. - Agato o Agatone vescovo di Polimarzio.
V. Miricia. 54, 38.
AGAPITO Rustico card. I, 119. Aqatocle: re o tiranno di Siracusa e Sici-
AGAPITO Pontefice supposto. I, 119 4, - lia. 18, 160 - 44, 300 48, 149 57, - -
195 -
18, 324 48, 87. - 27, 28 - 65, 135, 143, 144 - 66, 304 -
Agapito Vescovi d'Aquileja. 82, 1 14
: di = 84, 230 - 85, 266 97, 295 -
figlio =
'CP.li. 15, 160 =
d'Ancona. 2, 52 di = del re di Siracusa. 65, 144, 144 fa- =
Frigento. 27, 249 m
di Gondi sabor. 31, vorito di Tolomeo Filopatore. 21, 93 =
262 m
di Lugo. 40, 1 15 di Melitopoli. = principe di Tracia. 79, 65 Cizicense. =
44, 172 = I di Sinnada de' macedoniani. 37, 212.
66, 263 = II di Sinnada. 66, 263 di = Agatoclea cortigiana favorita di Tolomeo
Sorrento. 67, 236. Filopatore. 21, 39.
Agapito: IV conte Tusculano. 27, 172, 195 Agatodemone vesc. di Menelais. 44, 204.
-
29, 33 =
G. opere. 80, 255 :di Pa- = Agatomedon fiume d'Egitto. 21, 87.
lestrina min. osserv. riform. : opere. 52, AGATONE s. Papa del 678, la cui festa è
41 = patrizio. 97, 74. a' 10 gennaro. 1, 120 - 4, 272 - 6, 222
36 AGATONE. AGENTE
- 33 - 12, 294. 307 - 15. 160,
8, 13, cesi di Montpellier: concilii. I, 121, 5276
182 - 16, 314 - 18. 131, 322 - 21, 204 (906, legei, 506) - 216 - 6,
2, 319 - 4,
- 32, 136 - 35, 23 - 37, 179 - 46, 190 - II, 124 (e non Agole), 140 (e non
135 - 49, 56 - 51, 18 - 52, 5. 122 — Ayde) - 38, 169 - 39, 112 - 43, 237 -
54, 111 - 56, 211 - 57, 31 - 58, 248 46.83,83-47,118-67, 196.196-
- 59, 92 - 60, 256 - 63, 184, 184 - 74, 18 - 75, 174 - 87, 113 = Concilii. I,

64, 99 - 65, 123, 158-66, 91, 135 - 122, 276 - 8, 52 - 15, 111, 115, 123 -
68, 75 - 74, 51, 265 - 75, 190 - 77, 19, 1 13, 273 -20, 142 - 30, 286 - 31,
1 19 - 81, 151 - 82, 289- 96, 80 - 102, 236 - 46, 74 - 49, 43 - 62, 135, 135
99-103,228,343. - 71, 22 - 73, 170 - 80, 1 17 - 88, 171
AGATONE s. monaco di Fontenelle. 1, 120 -93,317-96,86, 206-101, 46 = Ve-
- 88, 124. scovi, card. Carnate, card. F. G. Cler-
Agatone: s. vesc. di Lipari. 38, 299 = mont. card. N. Fieschi. Fronimio. C.
s. martire. I, 115-12,204. Guiche. Leone, card. F. Levis card. G.
Agatone Vescovi: 32, 56 —
d' Aquileja. Malesec card. G Minutoli.
82, 117 = II - 52,
di Lipari. 38, 299 Agebrando o Ansprando duca di Spoleto
83 =
di Monte Feltre. 46, 193 86, 124 - del 741. 69,72,73,73.
= di Palermo. 51, 20 as di Savona. 62, Agelberto vesc. inglese. 63, 198.
v 46 =
I di Siracusa. 66, 308 II di Si- = Agelli: Antonio teatino vesc. d'Acerno. 60,
racusa. 66, 308 di Todi. 49, 186 -
= 268 - 99, 242 -
103, 385 can. Sante.=
76, 230 =
di Voghenza. 103, 31. 61,55.
Agatone: discepolo di s. Barnaba apost. Aqellio Giovanni pittore di Sorrento. 45,
5, 133 =
duca di Perugia. 20, 280 - 78, '238.
104 =
prete o arciprete del titolo dei Agello vesc. di Forlimpopoli. 25, 312.
ss. Gabinio e Susanna. II. 302 13, 51 — Agello appodiato di Magione. 52, 137, 141.
= primicero della s. Sede. 55, 220 = Ageltrude: duchessa di Spoleto dell'898
superiore gener. delle scuole cristiane. regina d'Italia, imperat. di Guido. 69,
63, 78, 79. 82, 82 - 24, 11, 23 - 29, 130 - 40,
Agatoni de Maschi Dionigi. 86, 308. 273.
AGATONICA s. mart. I, 121. Ageltrude: imperat. di Lamberto. 5,99 —
Agatonica sede vesc. in partibus di Tra- '25,56.
cia, eretta nel IX secolo suffr. di Filippo- Agelmaro vesc. d' Eichstatt. 45, 203.
poli.24, 300 - 98, 129. Agemi. V. Endie.
Agatope o Agatopio s. mart. di Creta. 31, Agemira o Adjemir prov. dell'Afganistan.
284 -
43, 189. '34,214,215,223.
Agatopisto Cromaziano. V. Buonafede Ap- AGEN sede vesc. di Francia. I, 122— 3,
piano. 100,167,167-15,54-16,66-20,113
Agatopode discepolo di s. Ignazio. 33, 286. - 23, 239 26, 247 - 28. 124 - 31,
-
Agatopoli già sede vesc. armena. 51, 329. 138 -43, 483 46, 80 - 53, 36 - 77,
-
AGATOPOLI sede vesc. in partibus d' E- 17, 31, 36, 48, 48 -
94, 224 97, 127, -
mimonte. I, 121 - 21, 262. Vescovi. G. 132, 133 =
Altri vescovi, card. S. Cra-
Muccioli. G. Vitali. maud: card. B. Garvo. C. Joly. card.
Agatyma. V. Patti. Gio. di Lorena. G. Mascaron. card. L.
Agauni popoli. 62, 8. Rovere Grosso. Ugo. P. \illars.
AGAUNO monastero e badia del Basso Agendicum. V. Sens.
Vallese nella Svizzera: concilii. I, 121 — Agenese. V. Agen.
2, 19 -
43, 316 44, 5. 6 - 65, 10 - - Agenore s. 42, 177.
66, 289, 293, 294 69, 305 -73, 255 - Agenore re di Sidone. 22, 197.
79, 13 -
102, 444. Agente o Procuratore d'affari e pubblico.
Agay Gio. Gabriele vesc. di Perpignano e 15, 135 - 17, 295 - 19. 39 - 54, 301,
di Canopo. 52, 111. 313 - 55, 304, 332 68, 222- 74, 256 -
Agazio s. mart. 69, 167. - 80, 113, 125 -
81, 209. V. Azionarti.
Agasio Luigi min. osserv. vesc. di Triven- Spedizioniere. Procuratore. Maestro di
to. 81, 80. casa.
Agazzari: Giovanni vesc. di Grosseto. 33, Agente o Procuratore di Cambio: autori.
43 = Menomo o Guglielmo vesc. di Gros- 44, 21 1, 212 - 74, 369 - 82, 186 - 84.
seto. 33, 42. 73. V. Commercio. Sensale. Cambio.
Agda di Stockolm. 71, 216. Agente o Procuratore Consolare. V. Con-
AGDE già sede vesc. di Francia, nella dio- soli poni, ne' stati esteri.
AGENTE AGINC0URT 37
Agente o Procuratore Diplomatico. V. Di- Aggricciatura. V. Camice. Cotta. Roc-
plomazia e Diplomatici. chetto.
AGER1CO Ario o Agro s. vesc. di Verdun. Aghadoe o Agadon. Y. Aqhadon.
I, 122 - 93, 283. AGHADON sede vesc. d'Irlanda. I. 123.
AGERIO o Augerio della Torre Bertrando Aghavoam. V. Ossory.
card.: opere. I, 123. V. Torre Augerio Aghel. V. Ingila.
Bertrando card. Aghino vesc. di Lucca. 40, 69.
Ageropa 576-556 avanti G. C. re di Mace- Aghirre Didaco aw. 85, 56, 68.
donia. 40, 228. Aghrim. V. Galway.
Agesandro o Aqessandro scultore di Rodi. AGTHMAR sede patriarcale armena. 1, 123
47, 100- 63,31. (s.Giorgio, leggi, s. Gregorio Illumina-
Agesilao re di Sparta. 32, 105 — 34, 5 — tore) -22, 252 -
51, 303, 316, 318, 318
63, 247. - 67, 51. V. Sasan. Acihatnar.
Agesiiiati popoli di Francia. 28, 124 — Agi: re de'peoni. 40, 230 march. Stefa- =
32, 107. no. 83, 76.
Agesipoli figlio di Pausania re di Sparta. Agi fiume. 73, 19.
32, 107. Agia s. verg. mart. 42, 107.
Aggeo : s. mai t. di Bologna. 5, 2?9 pro- = Agiani. V. Aginiani.
feta. 31, 136 - 30, 28 - 55, 287 60, - Agiaptu: del 1304 re di Persia. 52, 125
283 -63, 5 - 73. 327. = Charbanda Argoni o kan Aliapton di
Agqere o Argine, enorme cinta di difesa. tartari. 71,51.
13, 304 - 54, 207 -
70, 122, 126 di = Agide re di Sparta. 32, 107.
Servio Tullio o Tulliano. Si costituisce Agicman Giuseppe arciv. armeno diMarda.
di un grosso muro formato di grandi 42, 269.
blocchi di tufa diligentemente squadrati Agier francese. 92, 472.
e messi a posto senza cementi. 47, 49 — Agila del 549 re de' goti e visigoti. 68,
54, 163, 164 -
58, 187 -
77, 286- 71,72.
100, 162, 166, 167, 241,255, 300 di = AGILBERTO o EGILBERTO s. vescovo di
Tarquinio il Superbo. 100, 241, 241. Winchester e Parigi. I. 123 — 2. 70 —
Aggcrhuus prov. di Norvegia. V. fior* 51, 206 - 52, 271 - 103, 227, 242.
vegia. Agildo o Aino vesc. di Valence. 88, 28.
Aggerio Bernardo vesc. di Carinola. 64, Agileo Enrico giureconsulto. 25, 77.
255. Agilla città etrusca. V. Ceri.
Aggeras o Aggershaus baliaggio di Nor- Agilmaro arciv. di Vienna di Fr. 37, 110
vegia. 18, 26. - 100, 79.
Aggiul Felanos. V. Filomelia. Agilmondo capo o re longobardo. 39, 174.
Aggiunto, magistrato municipale. V. Magi- AGILO a. 123 - 24, 272.
ab. di Rebais. I,
strato municipale. Agilramo apocrisario e vescovo di Metz.
Aggiuri Ignazio arciv. di Farzul e di Ge- 48, 157.
rapoli greco-melchita. 44, 156. Agilulfo: vesc. di Forlimpopoli. 61, 213 =
Aggravazione. V. Monitorio. o Aigulfo vesc. di Valenza. 88, 28.
Aggregatone o Filiazione o Figliuolanza Agilulfo o Agilmundo del 591 re d'Italia e
spirituale di Chiese, ordini religiosi sen- dei longobardi, duca di Torino. 5, 259
za voti, sodalizii e luoghi pii, colla parte- - 7, 49 - 17, 178, 184, 186, 189 - 18,
cipazione delle grazie, indulgenze e pri- 178, 178 - 19, 28 - 22, 76 - 24, 64 -
vilegi, ed anche a famiglie. 1, 6 —
2, 314, 25, 125 - 32. 55 -
36, 61, 188, 218,
314 - 10. 33 -
16, 129 -
24, 263 34, - 220, 248 - 39, 125, 176 - 42, 180, 183
279 - 37, 186 -
46, 73, 246 -
49, 45 - 45, 293 46, 146 - 47, 284 50,- -
- 57, 52, 92 -
71, 242 -
72, 197 73, - 1 14 -52, 20, 160 - 54, 36 56, 210, -
38, 1 13 - 84, 98, 165 -
85, 118, 248 - 210 -58, 246, 246 - 69, 71, 71 70, -
88, 137, 217 -
89, 181 -
94, 102, 103 276 -74, 118 - 76, 4 77, 138, 166, -
— 102, 134. Abbiamo sulle aggregazioni 170, 176, 177 79, 307 -80, 81 82, - -
delle congregazioni, confratev-nite e di 116-89, 280,294-93,255-94,277,
ordini religiosi colla comunicazione de- 277 - 100,
100 101, 341 -
102, 270. -
l'indulti, indulgenze e privilegi, la bolla Agimus tibigratias: orazione. 16, 135.
S Clemente Vili,
i Quaecumque a Sede Agincourt Seroux cav. Gio. Battista ar-
Apostolica de' 7 decembre 1604. Bull. cheologo opere. Il, 231
: 12, 77, 214 — —
Hom. t. V, par. Ili, pag. 85 e aeg. V. 13, 29, 243 22, 256 - 26, 232 -
38, -
Oblato. Terziario. Adozione. Setta. 170 -
46, 104, 205 47, 87, 96, -50, -
38 ÀGMANI AGNELLO
286 - 54, 16 - 57, 292 - 58, 109 - Agmat del 1497 re di Persia. 52, 125.
64, 167 - 73, 342 - 75, 44, 60, 61 - Agmondesham Gualtiero. 62, 261.
91, 583, 583 - 96, 308 - 100, 161. Agnadello: battaglia. 92,282. V. Ghiarra
AGINIANI eretici. I, 123. d'Adda.
Aginnum. V. Agen. Agnano o Aniano lago di Pozzuoli. 47,
Agino o Agnino o Algorio. 95, 18. 181-55,22-100, 141.
Agio vesc. di Rieti. 57, 234. Agnato. V.' Parente in linea maschile.
Agiografi libri o scritti sagri e delle vite AGNAZZO o Egnatia di Puglia già sede
dei Santi e loro scrittori. 37, 297 61, — vesc. I, 124 -
36, 199.
69. V. Agiografia. Libri sagri. Vite dei Agnelli: Lodovico govern. e arciv. di Co-
Santi. senza. 49, 264 - 102, 349, 352 Odoardo =
Agiografia: autori. 38, 186 - 70, 101, 106 prelato presidente della pont. Accademia
-
- 71, 113 84, 294 90, 186 - 101, - de' nobili ecclesiastici vesc. di Troade. 89,
170, 174 a 190. V. Agiografi. Vite dei 50 = Egidio. 67, 85 =
Giacinto stamp.
Santi. Leggenda. Martirologio. Prefa- milanese. 101, 152= Giuseppe gesuita:
zione di quest' Indice capo III. opere. 51, 248 (e non Agnetti) 59, 215 —
Agiolfo monaco di Fleury. 46, 165. - 88, 272 =Guglielmo scultoree archit
Agiologia. V. Agiografia. pisano. 53, 261 = Vulpio. 42, 206.
Agiologio, Aghiologio o Santilogio, mar- Agnelli appodiato di Monte Falco. 69, 28
tirologio dei monaci. 43, 202. V. Agio- Agnellino vesc. Sudense. 91, 61.
logia. Agnello :s. arciv. di Ravenna. 47,73—56,
Agiologo o Agiologico. Discorso o scrìtto 184, 188, 191, 191, 194, 194, 195, 243 =
riguardante i Santi e le cose Sante. 20, s. ab. di Napoli. 47, 207.
137. V. Agiografi. Agnello Vescovi: Anastasio Lodovico. V.
AGIONITI eretici. I, 124. Anastasio Agnello Lodovico o Angelo=
Agios Deka. V. Gortina. dAsolo. 80, 88. V. Asolo =
di Ferenti-
AGIOSIDERO, specie di campane. I, 124. no. 23, 298 (sopprimi IH =
di Miseno.
Agios Oros. V. Erisso di Macedonia. 45, 214 = di Napoli. 47, 208 di Nova-=
Agiprando duca di Chiusi. 39, 179 — 74, ra. 48, 133 = d'Orvieto. 49, 219 = di Ri-
119-102,149. mini. 57. 295, 295 =
di Sacile. 60, 132
Agira o Agiro, Agurium, Arairium già = I di Sutri. 71, 114 =
II di Sutri. 71,
castello di Sicilia. 65, 126, 126, 143, 149, 115 = di Telese. 73, 266 =
o Atello o
150. Angelo I di Terracina e Fondi. 74, 206
Agirio vesc. di Tortona. 78, 13. - 101, 67, 68 = II di Terracina. 74, 206
Agis vesc. d'Edessa. 103, 109. = 77, 19 = forse di Treia.
di Torcello. 1

Agitama. V. Guarda. 79, 235 = di Trento. 77, 176, 178 - 79,


Agitatore. V. Demagogia. Settario. 295, 306, 307 = di Volseno. 102, 22.
Agius can. Gio. Pietro: opere. 42, 13. Agnello : ab. e prete ravennate opere. 49, :

Aglae s. matrona romana. Il, 280, 281. 40 -56,201,245,253-83,285-86,


Aqlasia duchessa di Masovia e Cujavia. 266 - 101, 179 = da Pisa francese. 26,
"56,54. 61 = Ghiberto. 43, 84 = Giovanni doge
Aglè conte ambasc. di Savoia. 86, 62. di Pisa. 53, 261,271.
Agleofenia sirena. 67, 234. Agnello parto della pecora. 7, 114 — 9,
Agli. V. A Ili Antonio. 76 - II, 308 - 12, 82 - 18, 201, 216, 228,
Agliano appodiato di Camp elio. 69, 24 — 232, 270 - 21, 28 - 27, 281 34, 8 - -
102,21. 37, 198 - 44, 256 - 51, 55, 56, 58, 62,
Agliano castello forse di Tivoli. 12, 11. 282 - 52, 86, 93 - 58, 153 - 66, 145
Agliano già castello di Tolentino. 76, 304. - 82, 237, 238 - 84, 57, 58, 189, 228. V.
Aglio Bodoni Margherita. 48, 89. Pecora. Pastorizia. Benedizione degli
Aglio cipolla di sapore acutissimo. 12, 40 Agnelli. Pallio. Aggiunta. Disse Gesù
- 31, 190. Cristo a s. Pietro Pasci i miei Agnelli,
:

Agliotti storico. 66, 14. pasci le mie Pecorelle. Queste pecore e


Agloaldo figlio di s Barorìzio. 4, 142. questi agnelli sono i Pastori e i Fedeli,
AGLIBERTO s. mart. I, 124 (Agoarno, i Vescovi e loro greggi, i Sovrani e le

leggi, Agoardo). Nazioni. Al Successore di s. Pietro, ap-


Agite castello e borgo reale nel Piemonte. partiene il pascerli, vale a dire gover-
27, 165 -
89, 30. narli, istruirli, riprenderli e giudicarli.
Aglietti prof. Francesco protomedico. 91, V. s. Pietro. Primato. Papa. Vicario di
25, 25, 301. Gesù Cristo.
AGNELLO AGN0ITI 39
Agnello simbolo e figura di Gesù Cristo. 4, 215 -23, 183 -
29, 135, 135, 136-
204 - 18, 228, 229, 232 - 30, 95 - 34, 32, 192, 192, 194 a 196, 200, 210, 214,
8, 9 - 64, 314 - 70, 189 - 71, 67 a 69 224 -38, 93 -
43, 22 -
46, 170 50, -
- 72, 212. V. Agnus Dei. Agnello Pa- 123 - 52, 266 -
58, 263 -
66, 25 -
squale. 69, 314 -
70, 260, 264, 277 71, 260-
AGNELLO DI DIO ordine equestre di Sve- -78,116-102,427.
zia. I, 124. Agnese o Anna di Russia imperat. V. An-
AGNELLO PASQUALE vittima degli ebrei: na di Russia.
autori. I, 124 - 9, 34 - 15, 132 - 17, 97 Agnese di Monferrato imperat. d'Enrico I
-18, 191-22, 146. 147-30, 202-35, di Costantinopoli. 35, 265.
203 - 37, 197, 197 - 44, 262 - 48, Agnese regine : d'Aquitania di Ramiro n
218, 219 - 50, 40 - 51, 255, 259 - 53, d'Aragona. 68, 87 =
di Courtenay d'A-
221 - 55, 40. 40 - 60, 163 - 80, 219. maury I di Gerusalemme. 30, 67 =
Or-
Agneni Eugenio pittore. 45, 234. sini di Primislao II di Polonia. 49, 147
AGNENSI o AGNESI Astorgio card. 1, 125 = d' Uladislao II di Polonia. 54, 53.
- 52 - 3, 78 - 7, 174 - 12, 144 -
2, Agnese regine d' Ungheria : d' Habsburgo
32. 37 - 40, 283 - 41, 57, 83 - 44, 166 di Andrea IH. 83, 187, 188 =
d'Antio-
- 45, 88 - 47, 257 - 49, 261 - 56, chia di Bela III. 83, 172, 172 =di Glo-
177 - 66, 239 - 68, 277 - 76, 178 - =
gaw d'Ottone. 83, 190 di Stefano III.
79, 88 - 83, 45, 46, 51, 52, 52 - 85, 83, 170.
284, 288 - 87, 157 - 99, 131 - 102, 340. Agnese Maria di Meran o Merania figlia del
Agnerico padre de' ss. Fara, Agnetrude, duca Bertoldo, regina di Francia di Fi-
Cagnoaldo e Farone. 23, 179, 216. lippo II Augusto. 35, 228, 243, 244, 247
AGNESE s. verg. mart romana. 1, 125 — 5, - 3, 126 - 9, 119 (Moravia, leggi, Me-
133 - II, 273 a 277 - 51, 98 - 62, 62, 64, rania) —
14, 300 (e non Moravia) —
15,
68 - 80, 295 - 88, 80, 169, 236, 236, 168 - 20, 66 -
26, 290 -
36, 51 -
47,
262 - 91, 26, 63, 182 - 93, 295, 301 - 261 -62,221.
96, 87. Y. Chiesa di s. Agnese al Foro Agnese principesse: contessa d'Angiò. 60,
Agonale. Chiesa di s. Agnese fuori le 235 = duchessa d'Austria di Fedarico II
mura. il Bellicoso. 83, 183 =
marchesana d'Au-
AGNESE s. verg. d'Assisi Clarissa. I, 125 stria di s. Leopoldo IV. 38, 93 =
di Boe-
- Il, 162 - 26, 60, 81, 180, 182 - 54, mia. 70, 20 =
di Tessaglia di Bonello
152 - 91, 157. Orsini. 49, 47 =
di Faueigny contessa di
AGNESE da Monte Pulciano badessa
s. Savoia di Pietro I. 52, 306 -
62. 15 =
domenicana. I, 126 — 4, 269 — 5, 14 de' conti di Mansfeld. 14, 264 =
di Mon-
- 7, 310 - 14, 43, 49 - 46, 234 - 55, tebelliad contessa di Brienne. 30, 69 =
104 -
60, 100 -
67, 171 101, 291. - duchessa di Svevia sorella d'Enrico V.
Agnese: s. mart. di Reggio. 57, 31 ba- = 29, 140 =
di Svevia figlia di Federico II
dessa francescana mart. 26. 82. imper. 75, 79 =di Toscana. 32, 201 =
AGNESE s. ordine di monache d'Olanda. contessa Zahringen Fùrstemberg figlia di
I, 126. Bertoldo IV e ultima di tal casa. 27, 245.
Agnese: b. figlia di Primislao Ottocaro I Agnesi Troilo vesc. di Penne, Atri, Tele-
re di Boemia francescana, il cui culto se, Lavello e Guardia Alferia. 52, 82 —
immemorabile nel 1874 Pio IX confer- 73,266.
mò. 18, 305 - 26, 180 = b. da Venosa Agnesi Maria Gaetana matematica. 36,
monaca verginiana. 46, 246. 109-42,50.
AGNESE Gesù ven. domenicana. 1, 125.
di Aynetrude s. 23, 216.
Agnese della Concezione ven. trinitaria Agnieu Briando vesc. di Vienna di Fr. 100,
scalza. 80, 333. 83,88.
Agnese: badessa di s. Pietro di Beneven- Agnini Francesco vesc. di Luni, Sarzana,
to. 21, 86 = di
Ellero. 88, 66
s. gero- = Brugnato. 40, 146 -
61, 218, 224.
solimitana. 29, 19= di
Poitiers. 59, 149 Agnitelli Romano milite. 47, 281.
= da Carinola cappuccina. 9, 202 prio- = Agno o Guà fiume del Vicentino. 99, 201.
ra certosina. Il, 104. AGNOALDO s. vesc. di Laon. I, 126.
Agnese d'Aquitania duchessa di Baviera, Agnoaldo padre di s. Agilo. I, 123.
imperat. d'Enrico III, madre d'Enrico Agnodice medichessa atenies. 44, 109.
IV: a
si ritirò Roma dopo il 1069. 1, 230 AGNOETI o AGNOITI eretici. 1, 126-74,
- 2, 150, 190 - 4, 151, 240, 240 - 12, 33. V. Eutichiani.
253, 254 - 14, 262 - 16, 101 - 17, 206, Agnoiti.V. Ag noeti.
40 AGNOLINO AG0STA
Agnolino di Mino castellano. 43, 231. Agon s. vesc. di Poitiers. 54, 14.
Agnolo: rese, di Piacenza. 59, 127 = da Agonace. 41, 305.
Siena scultore e architetto. 43, 231 Agonali ferie. Agonali giuochi. V. Agone
Agnome. 14, 124 -
48, 78. V. Noìne. Pro- e Testacelo giuochi. Agone giuochi ca-
nome. Cognome. Soprannome. pitolini.
Agnosterium.V. Leggio. A^one duca del Friuli. 82. 98.
Agnoti popoli di Bretagna. 6. 114. Agone e Testacelo, combattimenti « giuochi
AGNUS DEI di CERA BENEDETTI : au- romaneschi. 84 a 94 - 21, 16, 16, 19
10,
tori. I, 127, 131,132 - 2, 121 - 4, 29, - 31, 177, 178, 178, 275,277, 278 - 35,
223, 223- 6, 180, 182 - 7, 26 - 8, 143, 316 - 46, 293 - 52, 282, 283 - 54, 164
226 - 9, 35 - 94, 95, 236, 236, 237
11, - 58, 281 - 60, 78 - 64, 38 a 43, 62
- 13, 18, 76, 217, 221 - 15, 75 - 18, - 70, 134-71, 111-74, 176, 176,272
102 - 21, 165 - 22, 247 - 29, 66 - 30, - 76, 168 - 77, 251 - 78, 283, 290 -
285 - 36, 30 - 37, 187 - 40, 50 - 41, - 84, 12, 12 - 89, 35, 289 - 9S, 108 -
187, 272, 273, 290 - 42, 244, 272, 274 102, 339, 340. V. Monte Testacelo. Car-
- 48, 17 - 58, 281 - 51, 96, 102, 128 nevale di Roma.
- 53, 13, 191 - 55, 42, 51 - 57, 108, Agone, Agones annui giuochi Capitolini,
119-59, 42, 121, 136, 138, 139, 143, celebrati nel Campidoglio di Roma: au-
143 - 60. 141, 172, 179 -
62, 70, 83 a tori. Rinnovazione degli antichi lustri
85 - 63, 220 - 69, 228 - 70, 189 - 71, romani, rispetto all'Anno Magno, nel-
67 a 71, 73 - 73, 34, 129 - 74, 191, l'86 ristabiliti da Domiziano. Triplice
283, 303 - 75, 138, 209, 210 - 82, 232 era il certame, cioè musicum, equestre,
- 84. 143, 152 - 86, 20 (LXIII, leggi, gymnicum ; compreso però essendo nel
LXII) - 90, 79 - 96, 168, 169, 212, primo, oltre il suono e il canto, anche
244 - 103, 143, 486. V. Balsamo. Per ogni specie di letterario esercizio, mas-
la loro dispensa a' palatini e altri. V. Me- sima il recitare a gara poetici componi-
daglie pont. dispensa a' palatini e altri. menti. I premii consistevano in corone
AGNUS DEI versetto: autori. I, 132,-8 di quercia, fermate con nastri d' oro, di
251 -
9, 8 -
12, 41, 82 30, 95 285, - cui l' imperatore ne ornava il capo al vin-
-31, 66 -
53, 14 59, 151 - 64, - citore, se presente. E cosi in questi eser-
178, 318. cizi sicoronavano i poeti in Campidoglio
Agnus Dei Gualtieri domen. vesc. di Ca- da' romani antichi. Le feste Agonali si
stello e Treviso. 80, 90 93, 114. - celebravano il 9 gennaro, 17 marzo, 22
Ago : Vannes. 88, 130 abbate di
vesc. di = aprile, 21 maggio eli decembre in onore
s. Vincenzo. 76, 190. di Giano, o di Agonio che presiedeva alle
Ago piccolo strumento d' acciaio a tempra cose da farsi. 7, 129 - 23, 303 - 31, 171
per cucire ; o in varie foargie e materie, - 46, 293. V. Agone e Testacelo giuochi.
per uso de' capelli. 58, 183 71, 59 — — AGONIA. I, 133 - 7, 94, 95, 200, 251 -
96, 153, 192. 63, 172 - 88, 78. V. Moribondo.
Ago crinale o spillone comatorio per la te- Agonia di Gesù Cristo. V. Tre ore d'Ago-
sta, onde contenere e ornare le trecce. nia di G. C. Sette parole proferite sulla
30, 285-68, 220, 221 - 69, 148. V. Croce da G. C.
Spille e Spilloni. Capelli. AGONICLITI eretici. I, 133 - 29, 17.
Ago calamitato, ferruzzo sul quale si ac- AGONISTICI eretici. I, 133. V. Circon-
comoda la calamita della bussola. 69, cellioni.
189 —
98, 105. V. Bussola nautica. AGONIZZANTI arciconfraternita. I, 134.
AGOARDO s. mari. 1, 133. V. Agonia. Areico n fraterni te.
AGO BARDO o Agoberto o Agobaldc arciv. Agonotete magistrato soprintendente ai
di Lione : opere. 1, 133 2, 167 -
4, 138 - giuochi de' greci. 17, 174.
-
31, 150, 188 - 38, 168, 282, 288 - Agop Giovanni armeno : opere. 51, 331 —
49, 44 - 71, 62 -
75, 157 - 82, 307 - -69,237-81,396.
87, 6 -
100, 79 103, 268.- Agora regno tartaro d'Asia. 47, 12.
Agocet fiume di Francia. 10, 221. Agora. V. Mercato.
Agodino Evasio Secondo Vittorio vescovo Agoselli: Francesco vesc. di Ceseua opere. :

d'Aosta. 2, 234. 6, 97 - II, 130 =


Giacomo rettore. 85,
Agogna fiume del Piemonte. 48, 131 — 61, 282, 282.
'136-100, 100. Agosto o Augusta già sede vesc. di Sira-
Agogio vesc. di Tripoli di Lidia. 81, 6. cusa. 15, 147 - 29, 240 - 65, 1 12, 1 19,
Agolt terra d'Avignone. 3, 282, 284.' 183, 210, 317 - 66, 315.
AGOSTI AGOSTINIANI 41

Agosto, Agusta o Austa comune di Subiaco. AGOSTINIANE EREMITANE. 1, 134, 139.


70, 213, 215, 215, 216, 258, 290 76, - AGOSTINIANE SCALZE. 1, 135-56, 298
94, 119, 196. - 91, 275 = Monache : Gritto P. Maria
Agosta.V. Mausoleo d'Augusta. di Gesù. V. Recollezione delC Agosti-
Agostina d'Angelo viterbese oblata di san- niane scalze.
ta Francesca romana. 102, 211. AGOSTINIANE VERGINI di Venezia. I,

AGOSTINI Stefano card. I, 134 - 19, 138 135 - 2, 72 - 91, 141 a 143.
- 21, 155, 155 - 25, 206 - 44, 190. AGOSTINIANE CONVERTITE o PENI-
Agostini Vescovi Francesco vesc. di No-
: TENTI. - 50 - 2, 301 - 4,
I, 135 I,

cera. 69, 118 =


Pietro vesc. d'Hoesca. 110 - 12, - 21, 25 - 33, 11 - 38,
159
33, 250 =
Zamperai Paolo Antonio ve- 43-39, 308 - 44, 236 - 45, 173 -
scovo d'Urbania e s. Angelo in Vado : 51, 135 - 59, 48 - 70, 140 - 71, 140,
opere. 85, 316 = Domenico di Treviso, 141 - 72, 188-73, 196, 197, 199-
nel 1871 vescovo di Chioggia, e nel 1877 80, 134, 134 - 84, 56 -
85, 1 15, 1 16 --
patriarca di Venezia (V.). - 86, 66 - 91, 212 - 101, 15 102, 203. -
Agostini: Agostino poeta pesarese. 52, 188 V. Sacchette. Chiesa di s. Giacomo alla
= Agostino poeta veronese. 94, 226 = An- Longara. Chiesa di s. Lucia e s. Maria
tonio: opere. 23, 157, 158 — 58, 166 = Maddalena al Corso.
can. diLoreto. 39, 224 = Cherubino min. Agostiniane terziarie. V. Agostiniane an-
osser. rifor. 80, 48 =
conte di Pisa. 78, tiche. Beate Petruccia. Potenza. Santa.
:

21 8= Cristoforo prete meccanico. 49, 140 AGOSTINIANI seguaci della dottrina di


=
-52, 188 cav. Carlo prete. 56, 76 = Fa- s. Agostino I, 136.

brizio governatore di Loreto. 39, 251 = AGOSTINIANI eretici. I, 136 - 2, 26.


Gioacchino: opere. 46, 48 Giovanni min.= AGOSTINIANI o EREMITI DI S. AGO-
osserv. opere. 91,393, - 92, 470 = Leo-
: STINO autori. I, 136, 192, 235-2, 14,.
:

nardo sanese: opere. 66, 90= Liouardo 91 - 5, 198, 225 - 7, 249 - 8, 275 - 9,
storico siciliano opere. 65, 1 24
: Lodo- = 54, 65, 100 -
II, 51 278, 279, 280, 293 -
vico. 24, 64 =
Luigi architetto romano. 12,80, 153- 13, 12, 14,268-16,113-
29, 56 - 43, 48 =
Luigi priore. 91, 79 17, 142, 197 -
20, 275 23, 121 - -
= organista padovano. 29, 285 = Paolo 24, 38, 52, 185, 187, 268, 268 25, -
maestro di musica autori. 101, 229, 229
: 60, 115, 129, 303 -
26, 41, 43, 178
= Pier Paolo. 25, 204 = stampatore di - 27, 260 -
28, 45, 46, 49, 52, 156,
Torino.97, 67 =
Vincenzo. 25, 136, 137. 208, 230, 345 -
29, 29 31, 63, 126-
AGOSTINIANE antiche monache autori. :
- 32, 68, 75 -
33, 75, 96, 177, 190,
I, 134 -
24, 185 -
25, 61, 130, 308 - 246 - 34, 40, 100, 101,225, 253, 274 -
27, 220 - 28, 345 40, 74 -
45, 84, - 35, 143, 303 -
36,80, 96, 272,274,314
84, 156, 166 - 49, 183 50, 171 - 51 - - 37, 19 -
38, 221 -
39, 87, 95, 206 -
207 -52, 100, 174 - 53, 4, 216 - 54, 40, 74, 253, 277, 280, 297, 304 41, 6, 7, -
129-56,251-57,280,301-59,201- 10, 89, 91 -
42, 90, 92, 92 -
43, 42, 220,
62, 45, 155 68, 287- 69, 1 1 1 -
72, - 225, 226, 228, 256. 308 -
44, 7, 32, 32,
75 - 76, 292 -
77, 128, 148 78, 56, - 136, 169 -
45, 156, 220, 321 46, 33, -
262 - 80, 265, 317 -
86, 218 - 88, 33 34, 62, 139, 144, 145, 198, 207, 224, 234
- 89, 183 -
91, 18, 33, 40, 158, 172, -47, 279, 280, 316 48, 83, 134, 241, -
178, 183, 185, 194, 196, 197, 203, 212, 283, 309 -
49, 28, 167, 183 50, 35, -
222, 232, 563, 565, 566, 569, 571 92, - 75, 107, 139, 152, 163 e seg. 51, 97, -
523 - 93, 17, 20, 21, 23 101, 291 - - 254 -52, 16, 17, 99, 101, 125, 126, 138,
102, 55, 201, 203 -
103, 331. Sante: Mo- 144, 154, 155, 174, 177, 178, 205 53, -
nica. Veronica di Milano Beate : Lu- = 220 - 54, 9, 16, 22 -
55, 19, 132, 245,
cia d'Amelia. Cristina. Elena da Udine. - 56, 196, 237, 248, 269 57, 94, 144,-
Rita da Cascia. Marsilio Pupelli. Mar- 215, 248,250, 297, 297, 301-58, 19, 20.
chesina Luzi. Chiara da Monte Falco. 132, 136 -
59, 158, 170 60, 51, 53,-
Illuminata. Chiaretto. Laura Mignani 56, 75, 98, 99, 170 e seg., 241, 274, 305,
= Monache Francesca d'Ugolino. Paola
: - 61, 235 -
62, 22, 26, 47, 52 63, -
di Bartolomeo. Giulia H. Aldobrandini 230 - 64, 183, 250, 256 66, 12, 13,-
O. Ceccarelli =
V. Chiesa di s. Lucia in 37, 40, 52, 52, 53, 1 13, 256, 257 67, -
Selci. Chiesa di s. Maria delle Vergini. 81, 86 -68, 184, 310 -
69, 27, 28, 31,
Chiesa di s. Marta presso il Collegio 41, 43 -70, 272 71, 26 - -
72, 75, 76,
romano. Chiesa di s. Matteo in Me- 227 -73, 109 -
74, 9, 101, 129, 130,
rulana. 137, 138 -
75, 157 -
76, 73, 204, 287,
42 AGOSTINIANI AGOSTINIANI
288-77, 11, 122,147-78,33,264- Monte T. Bravo G. Bronza D. Buona-
79, 90, 90, 118, 162, 243, 312 80, - fede G. Buonagiunta. Bussolari J.
86 - 81,153, 483 -
82, 104 -
83, 79, Cabello M. Cajazza G. M. Calandrelli
289, 308 -
84, 303, 305 -
85, 26, 54, M. Calder o G. Calusco T. Camerino S.
55, 70, 86, 120, 133, 193 -
86, 15, 102, Camillo Camos M. A. Capellari G. Cap-
103, 176, 178, 181 -
87, 214, 215, 292 grave CarsavalA. G. Carusi B. Casalio
-88,44,131, 155-89,91, 178, 193, G. Castaldi Q. Castro B. Castro G.
198, 199,208,237,238-90,10,20,124 Ceppi N. G. Cerda I. Cespi. Ciera P.
- 91,227, 481, 488, 496, 514, 570, 570, Ciminelli A. Chiocci T. Colombella A.
586 - 93, 106, 128, 264, 267, 286 - Colombella F. Colombella G. P. Conde-
94, 13, 23, 150, 151 -
95, 27 96,- rina A. Contarini S. Corbellini A. Co-
211, 231, 241, 271-97, 201, 202-98, rioh.no A. Corrado di Urbino. Correa
134, 186, 210, 270, 309, 324, 363, 364 A. Corsanego G. Cortes L. Coruna A.
- 99, 224, 225-101, 185, 225, 253, 301 Costaguti L. Cristoforo di Sinigaglia.
- 102, 5, 12, 26, 35, 60, 73, 156, 174, Grotti B. Curti C. Curtibus P. Cuvar-
179, 321, 369 -
103, 110, 165, 238. 239. ruvias B.
V. Leceto cong. degli Agostiniani. Bi- Desirant B. Devivis A. Diego d'Ampu-
blioteca Angelica. Chiesa di s. Agosti- rias. Diez J. Diodato o Teodoro. Domi-
no. Chiesa di s. Maria del popolo. Sagri- niquez A. F. Dorbato B. Doyle G.
sta del Papa. Sotto Sagrista. xs Altri Elporense G. Ermanno di Schilde. E-
Beati. Agostino Casotto. Bartolomeo Si- sculo B. Eugenio di Smirne. Eustachio.
meone Carusio. Battista Poggio. Beni- Fabiani 1. Fantauzi. Fantuzzi E. Fae-
gno Peri. Evangelista. Francesco Bai- site Ili A. Favorini A. Filippino T. Fi-
les. Giacomo Capocci. Giacomo Picco- lippo L. Filippo di Sinigaglia. Flores E.
lomini. Giacomo da Viterbo. Giovanni Frigerio A. Frigueiros E. Friguero F.
Becchetti da Fabriano. Giovanni Be- Fumani L.
quette inglese. Giovanni Chigi. Giovan- GandolfiF.D. Giordano A. GarrasiG.
ni da Rieti. Giov inni da Tolentino se- M. Gabanico M. Gabriele. Garofalo G.
niore. Giovanni da Tolentino giuniore. Gherghi. Ghetti G. Ghezzi. Giacomo.
Girolamo Gherarducci. Gondisalvo. Gra- Giacomo di s. Angelo. Giacomo da Cre-
zia di Cattaro. Gregorio C. Gregorio. mona. Giacomo da Fano. Giacomo da
Martino di Vercelli. Pellegrino. Pietro Monte Pulciauo. Giacomo da Napoli. Gia-
Becchetti da Fabriano. Pietro Bequette como da Orte. Giacomo da Perugia.
inglese. Pietro Giacomo. Rossemblante. Giannotti G. Gioja A. Giovanni d'Ales-
Simone da Camerinp. Simone da Cascia. sandria. Gio. da s. Agostino. Gio. vesc.
Simone da Todi. ven. Sante Laurienti. di Libani. Gio. da Monte Cassiano. Gio.
Altri Religiosi Admnanzio. Aggerio B.
: da Montecchio. Gio. vesc. di Salone. Gio.
Agostino A. Agostino da Bagnorea. Ago- vesc. di Scardona.Gio. vesc. di Segna.
stino da Biella. Agostino T. Alberici G. Gio. da Trevi. Gio. di Viesti. Gio. da
Alberici J. Alberto. Alessandria G. Ales- Viterbo. Giordano di Sassonia. Gior-
sandro da s. Elpidic. Ambrogio da Cori. gio A. A. Girolamo da Napoli. Giro-
Amiani S. Am.id.ano G. Andrea. Andrea mini G. Gonzalez G. Gopet?-un G. Gou-
generale. Andreada M. Angelini G. vea A. Guglielmo forlivese. Guglielmo
A nge lucci F. Anguiscen P. Antonj Degli. Guido.
vesc. di Segui.
Antoniles A. Antonio da s. Giuseppe. Hauterive C.Jbancz de Arila. LnichG.
Antonio da Mondolfo. Antonio della Lanfranconi P. Lassala R. Leonardi G.
Penna. Antonio di Termoli. Aranda G. Leon Cardenas Lodovico o Leone. Lom-
Arminio Monforte. Arpe A. Avalos B. bardi A. A. Lopez Andrada. Lopez L.
Avalos C. Lorenzi N. Lozano G. Lubin A. Lupo
Bocci. Bardis F. Bareiro V. Bartolomei C. Lutero M.
C. Bartolomeo da s. Giusto. Becchio G. Macedo G. Maglianoìì. Malabranca U.
Belletti F. Benedetti G. B. Benedetto Malo de Portugal. Mancini A. Marche-
di Suelli. Bcnetti C. Berril T. Berti G. sini. Mariano. Marinelli F. Mariolo E.
Berti G. L. Bertieri G. Boezio da To- Marsiglia B. Martino da Segni. Massa-
lentino. Boezio G. Bonacci A. Bonetti T. ri A. Massi N. Matteo da Leo. Maygucz
Bonfili G. Boni E. Bonifacio di Bosnia. M. Medina G. Megliorini N. Mellini F.
Bonifacio da Cori. Bonjour G. Borgio Meneses A. Merodio A. Michele di Bo-
A. BoscJii Benedetto. Bosco Bartolo- snia. Militi C. Militi G. Monso R. Mu-
meo. .Bottini D. Bottoni T. Bourbon del gnantonio T. Martinelli cardinale.
AGOSTINIANI AGOSTINO 43

Kacci U. Naldini P. Natia Bolano M. Antero M. Aranguren G. Costantino


Nicola. Nicolò di Scarpanto. Nocolada. dello Spirito Santo. Custodio da s. An-
Onofrio o Girolamo. Orgiok. Ossinger. na. Diaz A. Giovanni da s. Agostino.
Paci G. Pacioni A. Padilla I. Pagnotta Giovanni G. Gio. Damasceno della
G. Palermo G. Palmerio N. Pam fili G. ss. Concezione. Giovanni Gregorio. La-
Pajictnt'o 0. Paoletti N. Paolo veneto. boni C. Lodovico della Concezione. Lo-
Paternis P. Pellegrino di Venafro. Pen- dovico delle Piaghe. Luigi L. Poggio B.
na G. B. Persona C. Peruzzini A. Pe- Presicc-i P. P. Pocca G. 7Ì>/n*/naso G. Vin-
saro E. Pesaro M. Petrucci P. A. Pe-f- cenzo dello Spirito Santo.
*e#a G. Pietro. Pietro di Castro. Pietro Agostiniano addetto alla sagrestia pont. e
di Piagnano. Pietro arciv. di Reggio. del conclave. 5, 272 —
16, 15. V. Sagre-
Pietro da Roccargento. Pignone E. Pi- stia pontificia. Sotto Sagrista.
savini E. Polidori G. Politi L. Polani. AGOSTINO s. dottore di s. Chiesa, vesc.
Prignani G. B. Proja A. Proust A. d'Ippona: opere, autori. I, 142, 69, 117,
Quintavalli, CO. 264 -2, 94, 100, 155, 274 3, 1 17- -
Rabbi Raimondo Ranghiasci
di Sutri. 4, 12, 20, 20, 99, 207, 214, 271 5, 314 -
Brancaleoni G. Pam" C. A. Razzerio G. - 6, 12, 13, 197 -
7, 232, 249 e seg.
Remigio. Rcsinelli R. Restani D. Rethi' 252, 254, 254, 282 -
8, 145, 215, 316-
mo M. Picca G. Ridolfo di Sinigaglia. Pi- 10, 77, 130 a 132, 246, 246, 249, 251,
na Wt G. T. Rinalduccio. Rolando o Or- 264, 270 - II, 90, 95, 117, 172, 215, 248,

landino Roxas P. Rubbi C. 258 - 12, 80, 103 -


13, 69, 143, 233,
iSa/a R. Salazar G. SafonioM. Saraceni 234 - 14, 17, 99, 114 - 15, 6, 119, 133,
N. Scacchi F. Scaglioni B. Scaleata M. 159 - 16, 69, 98, 312 -
115, 195, 217,
Scardeoni A. Scifelli D. Sebastiano da 17,95 - 18, 165, 258, 314 - 19, 40, 244,
Mondolfo. Settalano L. Scverini S. S/br- 292 - 20, 52, 53, 113, 145, 150, 180,
.?a G. Siccardo G. Silvestri G. Socfiefani 204, 239, 240, 240 - 21, 7, 22, 50, 147
G. Sodrez G. Sparciari G. B. Stefano di - 22, 39, 223, 224, 237, 246, 246 - 23,
Tiro. Stradella A. Staupitz G. Stefano 223, 238, 320 - 26, 259-27, 30, 93,
da Viterbo. Suarez P. Suario G. Sum- 234 - 28, 16, 27 - 29, 70, 72 - 30,
manfico A. V. 218, 238 - 31, 80, 99, 117, 240, 254 -
TadaVo. TedeschiG. Teobaldi di Verona. 33, 101, 138 - 34, 266 - 35, 199, 203,
Tinaccia A. Tolomeo da Venezia. Tbma 297 - 36, 60. 79 a 81, 223 - 37, 76, 132,
C. Tomasello. Tommaso. Torelli L. Tor- 174, 211 - 38, 168, 169, 196, 197, 216,
re G. Trespo o Crispo. Trionfo A. tar- 217, 217, 254 - 39, 17, 46, 66 - 40,
dane fa A. A. Vsardi A. 131, 217, 226 - 42, 120, 214, 235 -
Valentini L. Valter B. Valvaserra o 43, 103, 182, 185, 189-44, 104,266
Valvasori D. Vascone G. Vasoue.? F. - 45, 90, 91, 262 - 46, 42, 55, 73, 128,
TWfront C. Tiraont G. ViciL. Vigilan- 249-48, 138, 139, 150, 225, 292 - 49,
ti S. Visconti G. B. Visdomini Stecuti. 13, 76, 76, 79,97, 258 a- 50, 53, 311
Vice* M. - 51 1 14, 147, 165, 253, 269, 289 - 52,
Zabarella P. banconi D. Zapata G. 17, 26, 38 - 53, 68 - 54, 197, 297 -
Zecio G. E. Zoppetti N. Abbiamo di Cri- 55, 65, 66, 68, 85, 208, 285, 286, 308,
stiano Lupi: Pe origine Eremìtarum 308, 309 - 56, 140 -
57, 127, 159, 161
Clericorum ac Sanctimonialìum s. Au- - 58, 106, 132 -
59, 85, 155 - 60, 15,
gustini. Duaci. 1651. 56, 106, 147, 187, 188, 283, 284, 286,
AGOSTINIANI SCALZI: autori. I, 140 - 294, 294, 295 -
61, 72, 119, 120 62, -
4, 230 - 9, 54, 65 - 12, 15 - 15, 44 - 179, 203, 209-63,58, 160, 163, 164,
16, 131 -
23, 163, 165-24, 38, 185, 308, 313 -
64, 30, 158, 184, 185, 185,
187 -
28, 52, 345 34, 149 - 40,312 - 279, 308, 314 -
66, 104 -
67, 47, 62,
- 41, 66, 67, 91 47, 225 - 48, 83, - 64, 242, 243, 267 -
68, 260 69, 129, -
241 -
50, 27 -
55, 63, 132 57, 99 - - 150, 151, 166, 197, 201, 222, 259,302-
62, 286 -
64, 187 69, 57 -74, 250, - 70, 92, 261, 302 -
71, 62 72, 227 - -
250 -
75, 284, 299 -
76, 261, 289 - 73, 49, 109, 166, 258 a 260 74, 50, -
77,81,82, 147-79,118,162-82,66 79 -75, 179 -
77, 68, 239 79, 69, -
-83, 228 -
94, 298-96, 11 97, 211, - 71, 171 -
80, 273, 293, 302 81, 102, -
212 -
98, 309. 364 -
99, 16, 268, 269, 104, 106, 155-82, 287, 287, 295, 298,
309, 310, 312, 314, 346 101, 160. - V 310 -83, 266. 273, 278, 280, 285 -
Recolletti. 84, 9, 291 -
85, 224, 228 86, 228, -
Altri Religiosi: Aguirre M. Andrea N. 368, 380 -
87, 112, 120 -
88, 94, 95,
44 AGOSTINO AGRESTI
104 a 106, 121, 171, 220, 221, 258, 272 93, 171 = di Veroli e I ab. di Casamari.
- 89, 198 -
91, 415,416, 418 92, - 94,31,77,98.
477 - 93, 217, 302, 308 - 94, 149 - AGOSTINO d'Arcoli agost: opere. I, 155.
95, 83, 98. 99, 111, 139, 220, 237, 239, Agostino: d'Ancona. V. Trionfi = Capo-
247, 252, 261, 261, 273. 31 1-96, 34, 88, setta degli eretici Agostiniani. I, 136 =
177. 291 - 100,
118, 119, 123, 130, 178 d'Aquileja. 2, 262 =
Aurelio teologo.
- 101, 31, 41, 162, 163, 296 103, 42, - 40, 307 = da Bassano maggiore degli
123,123,482,485,486. V. Vesti sagre eremiti camald. 6. 303 = da Biella
de' Vescovi. agost.: opere. 20, 34 =
ab. d'Ein«idlen.
AGOSTINO s. apost. d'Inghilterra e arciv. 72, 81 = da Ferrara minorità. 24, 96
Cantorberr. I, 152 - 2, 244
di 4, 206, - = I. V. Hurbido = can. d'Ischia. 99,
312 - 8, 18*a 20, 22 - 12, 49 14, 99 - 243 = d'Ottavio. 14, 299 = Pacifico
- 24, 214 -
35, 15 e seg., 20. 33, 131, di M.
a
Addolorata alcant arino: opere.
140 36, 178-39, 165-43, 183 -
- 73, 57 = da Pisa aw. fiscale della cam.
46, 165 - 57, 128 -
60, 235 63, 57, - ap. 18, 155 = da Siena scultore e archi-
314 -
72, 216 -
82, 212, 270, 270 - tetto. 43, 231 = di Venezia ab. bened.
95,86,318 -
101,65 -103, 188, 193, 91, 567, 568 = veneziano incisore. 100,
260. 341 a 343, 345. 273 = di Verona domenic. 94, 221
AGOSTINO s. di Gazothes o Casotto di Agostinovicz Giacomo arciv. armeno di
Dalmazia domenic. vescovo di Zagabria, Leopoli. 38, 99
Trau e Lucerà (e non Nocera). I, 153 — Agostinucci Crispino vesc. di Monte Fel-
2, 132 - 36, 34 -
40, 81, 83-79. 193 tre. 66, 279 - 86, 106, 116.
(e non Nocera), 196 - 103, 367. Agosto ottavo mese dell'anno. 6, 247 — 10,
Agostino s. di Cantorbery o ss. Pietro e 257 - 23, 155 - 31, 171 - 44, 255 -
Paolo badia d'Inghilterra. I, 12, 98, 231 60, 229 -64, 234. V. Mese. Ferragosto.
- 5, 53 - 8, 18, 21, 22 - 35, 17, 19, Sagro Cuore di Maria cui è consagrato,
46, 140-38,113-45,278. cong. Primaria.
Agostino s. o East Florida città d'America. Agoult siniscalco di Provenza. 93, 193.
45, 283, 284, 284 - 98. 351, 351. Agout Raimondo. 77, 29.
Agostino s. comune di Bologna, 97, 252. Agout fiume di Francia. 37, 205.
Agostino b. da Biella domenic. 91, 170. Agra o Akbarad o Badulgur, Tibet In-
Agostino Novello da Termine b. agost. sa- dostano vicariato apost. dell'Indie orien-
crista e penitenziere pont: autori. I, 139 tali neh" Indostano Centrale. 98, 254 a
- 52, 63 - 60, 62, 63, 181 a 183 - 62, 258-22, 80-34, 184. 190, 191,191,
52, 53 - 66, 13 - 74, 96, 270. 216, 216, 223, 226, 227 - 45, 253 - 46,
AGOSTINO card, legato di Dalmazia. I, 202, 252 - 68, 37- 72, 309 -
95, 166
154 - 63, 301 78, 8.- - 98, 31, 216, 230, 230, 231, 253, 253.
AGOSTINO Antonio di Tarragona, vesc. di V. Chandernagor. Tibet o Thibet Indo-
Lerida, Telese, Alife: opere. I, 154 (sop- stano.
prìmi arcivescovo —
1574, aggiungi —, Agrafo Agrapha già sede vesc. di Tessa-
ma veramente fu confusa la patria col glia eretta nel XVI secolo. 37, 130.
vescovato che non governò) 19, 192, — Agram sede arciv. V. Zagabria.
193 -
20, 141, 200 -
25, 77 44, 68 - Agramont Zaldivar P. storico. 81, 157.
- 51, 294 -
59, 131, 131 72, 276, - Agrapha. V. Litsa.
282 -
73, 269 -
79, 346 -
99, 237. Agraria scienza. 84, 267 - 85, 165, 172,
Agostino Vescovi: patr. d'Aquileja. 81, 1 14, 175. V. Agricoltura.
115 -
90, 307 -
93, 99 =
d'Atri, Pen- Agrati Marco scultore milanese. 45, 50
ne, Perugia, Spoleto. 52, 63, 82, 178 - Agrato vesc. di Vienna di Fr. 100. 78.
68, 112-74, 277 =
di Bagnorea. 101, Agreberto vesc. di Verdun. 93, 283.
310 =
di Civita di Sardegna. 73, 274 - Agrecio vesc. di Troyes. 81, 140.
74, 215 m
di Concordia. 16, 62 di Fe- = Agreda: Pietro domenic. vesc.di Coro e
rentino e II ab. di Casamari. 23, 298 — Benezuela. 93, 163 =
Garzia Carastosa
94, 71, 98 m
di s. Giusta. 49, 123 del- = archiatro pont. 35, 178 -
41, 129 - 44,
l'Annunziata di Goa. 79, 27, 28 di Li- = 129 -50, 50 -
103, 392.
pari. 38, 299 =
di Marciana. 42, 254 = Agresta Apollinare gener. de' basiliani. 4,
di Francesco di Mazzara. 44, 32 I di = 175, 184, 185 - 33, 72.
=
Monte Marano. 46, 231 II di Monte Ma- Agresti Livio pittore forlivese. 8, 137 —
rano. 46, 231 =
di Souillace. 69, 169 = 17, 16 -
25, 201, 502, 208, 300 49, -
intruso di Terni 74, 145 di Venosa. m 281, 304, 305, 305 -
50, 282 -
51, 246.
AGRESTINO AGRIPrA 45
Agrestino monaco di Luxeuil. 14, 256 — AGRICOLTURA, e Università artistica e
41,96. suo tribunale in Roma: autori. I. 156,
Agresto preside. 93, 198. 254 - 7, 63, 144 - 13, 158 - 14, 75, 81.
Agretti d r .Gio. Battista: opere 76, 207. 216. 86, 124, 124 - 18, 280-24, 173, 209
Agresto o Agerico s. vesc. di Sens. 64, 76. - 32, 97 - 36, 262 - 37, 211 - 41, 16,
AGRIA o ERLAU sede arciv. d' Uneheria. 18 - 44, 209, 212 - 51, 29 - 53, 81,
I, 155 -
IO, 151 - 47, 37, 38, 38 - 53, 89, 95, 95, 125 - 54, 4 - 55, 1 13 - 56,
125 - 62, 157, 167 -
70, 197 - 72, 52 - 57, 215 - 59, 26, 37,' 66, 68, 217
168-79, 106 - 81. 333, 350 - 83, - 61, 138 - 64, 50, 64, 175 - 65, 1 18 -
122. 129, 132 a 136, 168, 214, 216, 221, 67, 98, 327 - 68, 55, 56, 58, 59, 134,
224, 225 - 95, 71 - 99, 286 - 103, 458, 135, 298 - 69, 230 - 74, 317, 322 -
V. Erlau. Altri vescovi. Andrea. Anto- 78, 294, 297-79, 229 a 231 - 80,
nio. Barckotzy F. Bartakovics A. Cle- 98, 136, 141. 144, 146 a 148, 161 - 82,
mente VII. Fischer S. Perauld card. 109, 194 -
84, 13, 15, 26, 27, 29, 31,
Rangoni G. card. Simone. Valcorsio o 34, 42, 60 a 64, 1 13, 188, 234 92, 393 -
Barckolzy F. Veransio A. Zecch D. -96, 159- 99, 144 -100, 151, 188,
card. Giuseppe Mihalotitz card. a 193- 103,60. V. Agricoltore. Villa.
AGRIA già sede vesc. di Candia. I. 156. Orto. Vigna. Giardino. Frutti. Agro
Agrido o Agroecio s. vesc. di Treveri. 43. Romano. Maestro de' Pagi, de' Vici e
242 - 77, 98 -
80, 9, 9. delle Ville.
Agricio o Agrocio vesc. d'Antibo. 10, 10. AGRIFOGLIO Guglielmo card, seniore. I.
AGRICOLA s. mart. I. 156. 159 - 5, 105 - 7, 36 - 23, 50 - 60,
AGRICOLA s. vesc. di Chalons sur Saone. 86 - 75, 46, 40, 65, 65, 66 - 88, 16.
I. 156 -
«I, 145 -
47, 315 66, 1 19.- AGRIFOGLIO Guglielmo card, giuniore.
Agricola s. vesc. d' Avignone: autori. 3, I, 160 - 3, 181 (e non seniore). 192, 200

279 —
90, 176 =
s. vesc. di Maestricht - 7, 75 - 43, 152 - 48, 68 - 75, 46,
e Tongres. 38, 202. 46, 6q, 66 - 82, 274 - 86, 25-102, 331.
Agncola o Aredio. V. g. Aredio. Agrifoglio Faidito anti-card. 3, 213, 285
Agricola vescovi: d' Abo. 71, 199, 202 = "-57,69.
di Cavaillon. 10, 289 =
protestante di Agrifoglio: Pietro vesc. di Clermont, Use-
Wiburgo. 103, 222. ze Vabres. 87, 68 =
Raimondo vesc.
Agricola: preside romano nell'Armenia. 43, di Rhodez. 87, 69 =
Adamantino o A-
191 =
Aureliano preside in Africa. 42, demaro maresciallo della curia romana
243 =Calpurnio gen. romano. 35, 10 = e rettore della Marca. 24, 1 1 - 40, 295
commend. Filippo romano. I, 53
pittore - 85, 282.
-8, 140 - 12, 27. 222, 277, 277 - 23, Agrigento. V. Girgenti
281, 281 - 32, 323 - 36, 162 - 47, 77, Agrigentum. V. Girgenti.
78,86.97,108,131 131. - 48,59-50, Agrimensura scienza e arte di misurare le
223, 277, 278, 280 - 53, 220 - 59. 77 terre e descriverle su mappa o pianta
- 73, 362, 365 - 75. 58, 59, 271 - 88, dall' Agrimensore: autori. 70, 118, 119
8, 242, 242, 244 - 91. 149 = Giorgio mi- - 26, 163 -
60, 126,217 - 76,298, 299
neralogista sassone di Glaucbau opere. : - 78, 87 -
84, 60 -
85, 148, 174. V.
21, 127 - 28, 203 - 99, 286 = Giovanni Agronomia e Agronomo. Agricoltura.
pittore. 100, 231 =
Giovanni d'Islebio Ingegnere. Matematica.
caposetta e discepolo di Lutero. 2, 168 Agrimento. V. Grumento.
=
3,113- 36, 57, 143 Giulio Griso con- Agrioge conte di Romagna. 34, 73.
sole e gener. romano, suocero di Tacito. Agripio vesc. di Yiviers. 103, 5.

4.200-17,292-27,240-35,8,8- Agrippa vesc. di Cartagine capo degli A-
62,248-93, 180, 184 -96. 284= Luigi grippiani. I, 160.
pittore romano. 8, 140 50, 246 —
52. — Agrippa detto Erode III figlio d' Ari-
I

242 -
102, 172 =
Rodolfo letterato di stobolo re o tetrarca di Giudea o
III,
Frisia. 33, 39 -
103, 267. Galilea: fece uccidere s. Giacomo e im-
Agricoletti Francesco scrittore di Vena- prigionare s. Pietro. 31, 137 6, 240 —
fro. 90, 126. - 9, 259 - 10, 252 - 30, 20, 87, 202 -
Agricoltori università artistica. 13, 71 — 17, 39,78-52. 114-53, 19-61, 16-
173 -
20, 158 -
23, 303, 303, 307 - 66, 189 - 68, 67 ~ 75, 173 - 96, 199
45. 223 -
74, 150 -
78, 67 - 97, 261. - 97, 68.
V. Agricoltura. Contadino. Opere ser- Agrippa II il giuniore o Erode, figlio
vili. d' Agrippa I e nipote d'Erode il Grande
46 AGRIPPA . AGRON
re di Giudea, re di Calcide o Chalcis in Agrippino vesc. di Cartagine. I, 111 — 4,
Siria e tetrarca di Giudea. 31, 137 li, — 210 - 10, 127, 128 - 88, 120 - 95, 89.
143 - 15. 103 28, 81 -
38, 106 - 40, - Agrium, Azium o Matium già sede vesc.
87 -70, 67 75, 173.- di Candia eretta nel IX secolo. 7, 212.
Agrippa figlio di Erode il Grande e signo- Agrizio vesc. di Glandeve. 31, 232.
re di Cesarea di Palestina. Il, 120. Agro o territorio. V. Territorio. Agro Ro-
Agrippa Marco Vipsanio, genero d' Augu- mano.
sto. 2, 161 -4,38,39-5, 135-6. 14 Agro Romano o Campagna di Roma e
- 12, 136, 136 -
14, 258, 259 17, 174, - suoi Dintorni: autori. 58. Ili a 115,
293 -
20, 170 - 25, 165 27, 25G - - 137 a 140, 162, 162, 163, 168, 177, 187,
28, 133, 214 - 30, 29 -
38, 274 42, - 244 a 246 - 59, 30, 55, 56, 66, 72,
7,258-43, 17-45, 213-48, 71 - 75, 77, 77, 83 -
I, 156 a 159 - 2. 145 e
57, 28, 72, 72, 192 (Ottavia, aggiungi. seg. -20. 162. 163, 165, 170 - 24, 231
madre di Marcello) - 58, 172, 172, 209. - 37, 208, 247 - 40, 148 - 48, 178
210, 212-60, 22, 55- 64, 131.- 142 - 53, 191 61, 92 - 67, 74, 98 -
-
- 65, 149 - 66, 82 -
68, 65-70. 246 69. 306 - 70, 130, 141, 141 - 74, 87,
-71, 106-72, 269- 73, 317 - 74, 120 -75, 100, 120, 153, 277, 288 76, -
81, 84 75, 124, 127, 129 - 76, 106 -
- 55, 109, 121, 299 - 78, 68 -
80, 97, 98,
77, 284 -
80, 101 -
99, 200 - 100, 154 -84, 57. 60, 141, 187, 211, 233,
156, 198. 234 - 85, 107, 177,^181, 182 - 88, 222,
Agrippa Marco Giulio il Postumo, fisrlio 222-89,50, 118- 90.74, 101. 103-
d' Agrippa Vipsanio Giulia figlia e di 98. 24 - 99. 79, 240 a 242 -
100. 138,
1
d Augusto, padre di Agrippina seniore. 188, 193 -
102, 295 -
103, 357, 383. V.
I, 76, 76 -
100, 158, 170. Agricoltura e Università artistica e suo
Agrippa: Menenio Lanato console. 58. 191 tribunale in Roma. Annona. Distretto
-
70, 104 - 76. 49 80, 168 -
Menio = di Roma. Missione di s. Maria del Soc-
Vissano. 69, 33 =
preside rom. di Ponto corso. Cerere. Roìna. Paludi Pontine.
4, 196, 197 =
preside rom. di Tracia. Tempio della dea Febbre. Aria di Roma.
74, 35, 35 =
Camillo milanese. 48. 192 Aggiunta. L'Agro Romano ha la superfi-
=
Enrico Cornelio Nettesheim di Colo- cie di circa 200,000 rabbia di terreno,
nia o Anversa, medico, teologo, giure- compresa quella estensione, che appar-
consulto perciò detto il Trismegista del tiene alla Comarca di Ronux, ed alle
suo tempo. 13, 255 14, 258 -
44, 108 - Provincie di Viterbo e Civitavecchia.
-
64, 284. Ne' primi tempi della repubblica la Cam-
Agrippano s. vesc. di Puy e mart. 56, pagna ne* Dintorni di Roma ad ampio
109. tratto era messa a coltura, e i più gran-
Agrippia già sede vesc. di Camagena. 64. di uomini vennero dal campo. Il diserta-
181. mento cominciò colla rivoluzione di Siila,
Agrippiade o Agrippias. V. Antcdonn. si accrebbe per le guerre lontane e per

Agrippias o Agrippiade. V. Antedona. l'introduzione del lusso orientale, e colla


Agrippina s. verg. mart. rom. 65, 126. cessazione della schiavitù subentrata al
Agrippina seniora figlia di Marco Giulio libero agricoltore, oltre l'invasione dei
Agrippa il Postumo e di Giulia, sposa barbari e le conseguenze delle guerre
di Germanico, madre di Caligola. 47, civili. Quindi malaria a Roma e dintorni,

84-64,142-100,158. mentre la febbre dominava pure in an-


Agrippina giuniora imperatrice, figlia di tico, come narrai nell'articolo Pestilen-
Agrippina seniora, sorella di Caligola. za, sia per l'avvallamento delle marem-
moglie di Claudio, madre di Nerone. 12, me, sia per lo scirocco che vi soffia, sia
61 - 14, 258, 259 - 52, 218 - 58. 212. per l'acque che v'impaludano producen-
213 - 65, 151 - 66, 83, 286 - 73. 297 do miasmi i più pestilenti, sia finalmente
- 74, 95, 207 - 75, 283 - 88, 223 - pe' grandi calori estivi. Abbiamo Ri- :

100, 159, 168. flessioni sopra t Agro Romano di Mg. r


Agrippina imperatrice di Tiberio, nipote Nicola Milella. Firenze 1871.
di Pomponio Attico. 58, 212. Agroo Campo Verano, suburbano di Roma.
AGRIPPINIANI. I, V
Ribattezzanti.
160. V. Cimiterio di s. Ciriaca o Agro Ve-
Agrippino s. vesc. d'Autun. 3, 148 s. di = rano Cimiterio pubblico di Roma.
Colonia vesc. di Como. 15, 94 s. vesc. m Agroira. V. Attalia.
di Napoli. 47, 206. Agromento. V. Grwnento.
Agrippino e. badia di Sorrento. 2, 220. Agron re d'Illiria. 19, 76.
AGROMO AIACCI0 47

Agronio vesc. di Verdun. 93, 284. Ahasuero Fritskio: opere. 20, 104.
Agronomia e Agronomo. 34, 71 — 100, A hefiume di Germania. 47, 42.
Agrimensura. Agricoltura.
188. V. Ahialon giudice d'Israele. 31, 135.
AGROPOLÌ già sede vesc. del regno di Ahkem o Hahem o Alkem-Bram- Allah,
Napoli nella diocesi di Capaccio Vallo. I, o Biamr-Allah o Bamrillah del 996, ca-
160 - 52, 243 - 60, 203 - 88, 52. liffo detto il Nerone dell'Hutto. 21, 98 -
Agrume, nome generico deeli Ortaggi di 30, 34 -
46, 230 -
81, 273, 274, 274,
sapore aspro. 8. 269 - 37. 187 100, - 278. V. Drusi.
187. V. Giardino. Villa. Limoaari. Ahhmed Moahmmed egizio mandato dal
Aguada fiume di Spagna. 13, 269. viceré a studiare in Roma. 21 j 121.
Aguatti : Antonio mosaicista. 47, 78,78, Ahmed: governatore d'Editto e capostipite
79 = Cesare nmsaicista. 47. 78. de'Tulonidi. 18, 41 21, 97 -
del 1837 =
Aguai/o città del Messico. 44, 296. bev 48, 42, 43 - 51, 196
di Tunisi. -
Aqubbio. V. Gubbio. 81," 178, 179, 182, 184 a 187, 201 a 203,

AG OCCHIO oAGUCCI Girolamo bolognese 403 =del 1282 kan momrolo. 98. 117
card. opere. 1, 160 (cardinalizia, aggiun-
: = del 1282 kan di Persia. 52, 125 =
gi, a' 9 giugno 1604 da Clemente Vili) kurdopascià. 81, 466.
- 13, 8 -
15, 73 - 31, 104 63, 204.- Ahmedabad città delle Indie orientali. 34,
Agucchi: Gio. Battista arciv. d'Amasia, 221.
nunzio e protonotaro. 16, 243 — 33, 69 Ahmed- Abdallah re degli afgani. 52, 128.
=
- 56, 8 — 92, 502 giuniore: opere. 5, A/wie^-iVkw Scheabeddin del 1342 sulta-
310. no d'Egitto. 68, 10.
Agues Guglielmo Uìto vesc. di Vienna di Ahmed-Sah kan mongolo. 34, 191, 191.
Fr. e di^sivers. 100, 86. Ahmed Teifuscite: opere. 53, 12.
Agucssau Enrico Francesco cancelliere di Ahmet dey di Tripoli. 31, 20, 21.
Francia. 38, 235. Ahmet-Fethi pascià genero di Mahmoud
Aguglia V. Obelisco. Guglia. 11 ambasc. II. 18. 87 e se?. - 32, 319
Aguqliano comune d'Osimo. 49, 249, 269, - 45, 247 - - 81, 251, 382, 383,
51, 321
271. 408, 420, 442, 463, 470 - 87, 189.
Aguiar Emanuele vesc. di Leiria. 37, 304. Ahorn scultore di Costanza. 72, 11.
Aguiar-y-Canmano Andrea vesc. di Mon- Ahsed - Ben - Forat capit. saraceno. 79,
donedo. 46, 86. 124.
Aguierre Felice. 68, 46. A h umada: Beatrice madre di s. Teresa. 10,

Aguilar Giusto Alfonso domenic. vesc. di 63 -74, 71 =


Giovanna. 74, 73.
Sebaste, coadiut. del vicario apost. di Fo- AHWAZ già sede vesc. di Caldea. 1, 162.
kien. 98, 131. AIA, Haga città già residenza de' conti
Aguilera Giovanni archiatra pont. e me- d'Olanda, ed ora del re de' Paesi Bassi.
dico del conclave. 44, 130, 130. I, 162 -
4, 289 16, 249 - 29, 121 - -
AGUILLAR Alfonso card. I, 161. 30, 212 - 34, 152 42, 240 - 48. 167 -
Aguillar Gaspare poeta. 87, 262. - 50, 138, 138. 139, 144, 145, 147. 148,
AGUIRRE SAENZ Giuseppe card. opere. : 163. 166, 166 - 61, 157 65, 258- 68,-
I, 161 -
4, 120 -
15, 164, 204 16, 79 - HO; 146 -
78. 177, 180 87, 25, 54, -
- 26, 45 -
27, 48 42, 236- 65, 85 - 54, 65, 229 -
189. Nunzi apost. Al-
101,
- 66, 133 -
68, 67, 200. bani An. card. Antonucci A. card. Bel-
Aguirre: ministro di Spagna. 76, 254 = grado C. Capaccini F. card. Ferrieri I.
Ignazio cameriere pont. 23, 96 Mi- = card. Vecchiotti S. M.
chele agost. 76, 261. di Locri. 47, 100=figlio
Aiace: d'Oileo re
Agunog-F&wr monast. di Galles. 5, 127. di Talamone
re di Megara. 44, 145 —
Aguselli: Agusello guerriero. Il, 134 = 81, 100 -
103, 154.
Francesco. V. Agoselli. AIACCIO sede vesc. dell' isola di Corsica.
Agusta. V. Agosta di Subiaco. 1, 163, 57- 17, 261, 262, 263, 275, 277,
Agutis o Got. V. Got. 278 - 24, 203, 206 - 28, 336 - 32, 150
Aguto. V. Augut o Augutk. -43,11-45, 159, 159-47,261-48,
Aguzzo appodiato di Stroncone. 69, 44. 50-51,273-53,275-60, 138, 139-
AGUZZONl o Ugoccione Brandi France- 61,232-78,31,207-86,363-90,168
sco card. I, 16 (Urbano IV, leggi, VI), - 92, 420 - 101, 137 - 103, 10. V. Acci.
- 22, 313 -
32, 289, 289 35, 62 - - Aleria. Mariana. Nebbio. Sagona già
40, 52 -
86, 228 (Urbano V, leggi, VI). sedi vesc. di Corsica riunite ad Ajaccio.
Agylla V. Cereo Ceri. Vescovi. Andrea. Benedetto. Bocconi A.
48 AIACC10 AIMONE
Caldcrini V. Bonghi
G. Fre- S. card. AIGULFO s. arciv. di Bourges. I, 164 —
ffoso P. card. Guidiccioni A. Laiger B. 6,79.
card. Lomellini C. M. Pietro. Spinola A. AIGULFO s. ab. di Lerins e mart. 1, 165 -
Tornabuoni L. Alberti P. 38, 108.
Aiacetb golfo di Corsica. 17, 261. Aigulfo vesc. di Metz. 45, 8 - 87, 12.
Atane o Giovanni vesc. di Siearnazo. 65, 111. AiVa. V*. Elia di Palestina.
AIASSO o Aiacio già sede vesc. armena di Aikvrdo o Alinardo Clemente vesc. di Lio-
Cilicia. I, 163 -
28, 297. ne. 38, 282, 283, 283 57, 308. -
Aia: zi G. stampatore di Firenze opere. : Ailbrun città di Germania. 55, 311
48, 163 -
57, 305. Ailly Pietro card. "V. Aylli.
Aiazzo. V. Aiaccio. Ailomero vesc. di Vermand. 48, 144.
Aibek sultano d'Egitto. 21, 101. Ailredo s. ab di Rieval. 103, 160, 160.
AIBERTO s. solitario. I, 163. Aimando vesc. di Lucerà e Salpe. 40, 81
AICADRO o Alcario o Acardo s. ab. di Ju- - 60, 298. t

megies. I, 164. Aìmar: di Poitiers conte di Die. 20, 36 =


Aicardo Vescovi: di Marsiglia arciv. d'Ar- o Ademar I conte di Valentinois. 88, 5
les. 59, 97 =
di Chalons sur Saone. 3, = II conte di Valentinois. 90, 152 Gia- =
149 =
di Genova. 28, 335 o Riccardo = como. 4, 10.
da Intimiano o Antimiani minorità arciv. Aimardo: legato apost. in Siria. 2, 179,
di Milano. 45, 78, 79 =
Cornazzano in- 179 =ab. di Cluny. 42, 27 - 88, 75.
truso di Parma. 51, 237. Aimaro: o Aimard di Montali vesc. di Puv.
Aicardo: cisterc. 30, 183 =
veneto can. reg. 61, 7 =s conte di Poitiers. 22, 29 Fuì- =
91, 515, 516. cone opere. 7, 263.
:

Aichah o Ahiesha o Aieska figlia d'Abou- Ai.neri: VII o Vili visconte di Narbona.
Becker e prediletta moglie di Maometto. 88, 9 =
visconte di Rochechovart. 77,24.
42, 217 -
81, 263, 268, 269. Aimerich Matteo: opere. 12, 17.
Aicher Ottone bened. opere. Il, 116. ALMERICO di Borgogna card. I, 165 - 7,
Aichspalter o Aichspaltcr Pietro vesc. di 169 - 79, 4.
Basilea e Magonza. 44, 121 80, 26. - Almerico Magnac o Maignac anti-cardina-
Aichstadium. V. Eichstett. le. 51, 206.

AICHSTADT sede vesc. «di Baviera. I, Almerico: del 699 patr. siro d'Antiochia.
164. 67, 23 =
di Limoges del 1142 patr. la-
A1DANO vescovo di Fernes, apost. dei
s. tino d'Antiochia. 67, 17, 24 camaldo- =
Nortburabri. I, 164 33, 298 -35, 22 - lese vesc. di Forlimpopoli. 25, 313 ve- =
- 36, 95 -
62, 250, 280 - 103, 342. scovo di Squillace. 69, 170 visconte di =
Aidano o Aldano o Edano del 580 re di Narbona. 65,213 =
cancelliere di s. Chie-
Scozia. 62, 249, 251, 252. sa. 95, 264.
Aidin sangiaccato di Lidia. 81, 224, 229, Aimi Battista giureconsulto. 51, 220.
382. Aimo Vescovi: d'Arbe. 88, 291 di Bosnia. =
Aidolfo, vesc. d'Imola. 11,72. 67, 41=o Aimone I (e non II) arciv. di
Aiduchi popoli di Dalmazia. 19, 76. Tarantasia. V. Aimone.
Aiduchi domestici. 34, 35. Aimo: conte d'Aquiano. 94, 103 Dome- =
Aiello: Luigi prete. 67, 221 V. Ayello F. = nico detto Varignana scultore bologne-
Aiesha o Aiescha. V. Aichah, se. 39, 276.
Aigburthìnogo d'Inghilterra. 35, 161, 162. AIMOINO o AIMONIO monaco di Fleurv:
AIGLERIO Bernardo card: opere. I, 164 opere. I, 165 68, 11 - 90, 292. -
- 14, 29 - 46, 174 - 82, 274 - 102, 317. A imo n: arciv. di Bourges. 6, 80 scrittore, =
Aigner architetto polacco. 88, 143. opere. 7, 86.
Aigcne conte forlivese. 25, 213. Aimone: s. vesc. d'Halberstadt. 33, 220 —
Aigues Bonnes, borgo di Francia nella 64, 151 =
Taparelli d'Azeglio b. dome-
Guienna. 26, 217. nic. 87, 238, 238, 239.
Aigues Chaudes, sorgente d'acque termali Aimone Vescovi : di s. Gio. di Moriana. 2,
delBearn.26,217. 90 = di Lacedemone. 37, 54 = di Lione.
Aigues Mortes città di Francia. 30, 235 — 38, 237 = bened. di Nizza. 48, 50 = di I

68, 123 - 77, 28, 47 - 92, 343. Siena. 66, 55 = Il di Siena. 66, 55 = o
Aigues Perse borgo di Francia nell'Alver- Aimo I (e non II) di Tarantasia. 35, 227
26, 217.
nia. - 72, 249 = II di Tarantasia. 72,249 =
Aigues fiume di Valchiusa. 90, 145. intruso di Vercelu>93, 262 = di Vienna
Aiguillon. V. Vignarod. ,
d'Austria. 100, 4.
AlMONfc AJÀxVI 49
Aimone: I conte di Ginevra. 72, 61, 61, Atilaa s. diacono e mari I, 62.
= III conte di Ginevra. 72, 62, 62 = IV Aiton. V. Calidon.
conte di Ginevra. 72, 63= conte di Pon- Aitone vesc di Basilea. 4, 206.
thieu. 36, 314 =
di Faverskan ministro Aitone : I o Ottone re d'Armenia. I, 81 —
gen. de' minori. 26, 77, 78 maestro = 13, 134 -
67, 112 92, 110 -II re =
gen. de'can. reg. di s. Antonio. 91, 176 d'Armenia figlio e successore di Leone
=agiografo.. 101, 179. II, indi minorità col nome di Giovanni.
Ain dipartimento di Francia. 26, 245 — 13, 134, 135.
27, 136, V. Borgogna. Bourg. Belley. A ito no princ. tartaro di Cur co. 72,306,307.
Ain o Aine fiume di Francia, lo, 98 26, — Aitt-Bin-Osman recabita. 81, 466.
216. Aix: Giovanni vesc. di Lisbona. 38, 311 =
Ainabakht. V. Lepanto. Giovanni vesc. di Verdun. 93, 286.
Ainardo: Pietro vesc. d'Arles. 95, 25 = AIX sede arciv. di Francia: concilii, auto-
vesc. di Vienna di Fr. 100, 82 II ba- m ri. I, - 2, 163, 252 - 3, 160, 163,
171
rone di Glermont 100, 66. 183 - - 13, 227 - 14, 313 - 26,
6, 187
Ain- Fres residenza del patr. de' greci mel- 226, 235, 236, 250 - 27, 6, 141 - 28,
chiti d'Antiochia. V. Antiochia patriar- 126, 131 - 33, 27 - 36, 144-37,275
cato de' greci-melchiti. - 39, 228 - 42, 308 - 43, 155 - 45,
Ainzarba. V. Anasarba. 216, 281 - 47, 218 - 48, 48, 48 - 49,
Aiplomay. V. Apollinare s. vesc. di Va- 176 - 51, 297 - 53, 114, 142, 154, 275
lenza. - 56, 33 - 57, 238 - 62, 29 - 63, 198,
Airàrie luogo di Scozia. 62, 294. 320 - 64, 65, 65-67,55-72, 111,
AIRE sede vesc. di Francia. I, 165 (Lodo- 241 - 77, 174, 174 - 80,328,328-
vico I, leggi, Lidorico I) —
3, 41 — 28, 88, 26 - 90, 127, 147, 147, 148, 168,
124 - 46, 80 -
60. 23(5. V. Arqs, V«- 170, 170, 179, 180 - 92, 317 - 93, 209,
_ scovi: Albret L. card. Amezanzio. Fili- 210-97,218,219-98,125-99,183,
baldo. Foix card, giuniore. Fromentic- 184 -
100, 72, 73, 81, 86, 86. V. Pro-
res G. L. Montmorin. Pappe de Tre- venza. Nizza di Provenza. Arles. Am-
vern G. Gabriele di Saluzzo. brun. Tanger divenuta suffraganea, e
Aire fiume d'Inghilterra. 34, 299. tale ridivenuta Nizza nella riunione alla
Airenti Giuseppe Vincenzo domenic. vesc. Francia =
Concilii. I, 172 5, 169 - 9,-
di Noli, Savona, Genova. 28, 344 — 62, 195 -
15, 79 18, 163 - 50, 199 -58, -
49-93,211. 74 -
70, 72 72, 217- -
99, 14 - Altri
Airero Genrado Enrico: opere. I, 117. vescovi Amalrico. Arcufati R. Aureolo
AIRIAC o AIRY o ARIS luogo di Francia: card. Bausset-Roquefort P. Bernet G.
concilio. I, 166. card. Boisgelin card. Bretel L. Cani-
Airola contea di Napoli. 65, 173. gien A. Comazzani o BalestracciG. Da-
Airoldi Alfonso arciv. d'Eraclea. 65, 165. miani R. Darcimoles P. Desprez P. card.
Airoli: Paolo chierico min. vesc. di Cari- Eriberto. Filasterio G. card. Filholi o
nola. 64, 255, 256 =
Prospero filippino Filoli P. FU
leu l A. Genebrardo G. Pei-
12 188 soni G. Grimaldi G. card, giuniore. Gu-
A1SCELIN o AYSCELIN card. I, 166. glielmo patr. di Gerusalemme. Manda-
Aisne dipartimento di Francia. 26, 243. got G. card. Mazzarini M. card. Riche-
V. Laon.%. Quin tino. Soissons. Chateaux lieu Alfonso card. Ponzio. Strozzi L.
Thierry. Vennand. card. Ventimille de Lue C. Vicedomini
Aisne fiume di Francia. 26, 216 67, 152 — V. card, e Papa.
- 80, 7 - 93, 278. Aix isola sulle coste di Francia. 27, 139.
AISSELLINI o AISCELLINI Egidio card. Aix citta di Savoia. 36, 161.
I, 166 -
3, 186. 203 - 5, 255 27, 214 - Aix la Chapelle. V. Aquisgrana.
- 50, 94 74, 149 83, 94,- 102,
- - Aizan re d'Abissinia. 28, 5.
331. Aizon dell'826 guerriero. 77, 21.
Aisselini o A iscelin Pietro anti-card. 3,213. Aja. V. Aia.
Aistulfo: V. Astolfo =
vesc. di Magonza. Aja educatrice. 68, 204.
42, 11 = di Padova. 50, 123 m o Astol- Ajaccio. V. Aiaccio.
fo vesc. di Verona. 95, 19 — conte di Ajala. V. Ayala.
. Calu. 38, 16. Ajala : Pietro minorità vesc. di Guadala-
Àitallaha : metropolita dell'Indie. 34, 203 xara. 33, 76 =
Martino console imper.
= vesc. di Gumal. 33, 211. 17, 49, 49.
Aitardo arciv. di Nazareth. 47, 256. Ajani Angelo e Michele stampatori roma.
Indice. Voi. I. 4
50 AJASSO ALA
20, 30, 31
ni. -
26, 184 -
35, 191 48, - - 68, 240 -69, 218 -
70, 76, 286 -
126 -
92, 213 -
97, 14, 228 -
101, 303. 74, 182, 188, 190,303-79,154,271,
Ajasso di Caria. V. Jasso. 271, 274 a 276 -
81, 65, 66, 66 82, 11, -
Ajasso golfo di Caria. 36, 260. 43, 44, 46, 46, 48, 48, 68, 71, 201 84, -
Ajmone il Pacifico del 1329 conte di Sa- 78, 79- 88, 20-95, 171, 199, 324, 329,
voia. 62, 17 -
17, 18 -
66, 191 72, - 329, 331, 332, 336 -
96. 235, 235, 242.
63, 248 -100, 65. 244, 244 - 97, 51, 52, 61, 180, 182, 191,
Ajo o Ajone I del 641 duca di Benevento. 193, 193, 195, 1"99, 202, 204, 205, 205,
39, 180 -
5, 96 =
II dell'884 principe 207, 207, 210, 216, 222 a 224, 286- 101,
di Benevento. 39, 180 -
5, 99. 42. Y. Custode generale delle vesti e
Ajola Giorgio archiatro pont. 44, 133. biancherie del Papa. Sotto-Chierici del
Ajone capo longobardo. 39, 174. Papa.
Ajossa : Pietro o Pirro vesc. di Sessa, Ci- Ajutante di camera : regio. 71, 275 = del
vita Castellana e Orte. 49, 191 64, — Senatore di Roma. 64, 42 della Bus-=
254 =
barone. 70, 296. sola: V. Bussolanti =
di Campo. 59, 245
Ajutante.V. Coadiutoria. - 77, 242 -
81, 223 V. Milizia. Trup-
Ajutante di camera: 26, 306 —
60, 274 — pa. Generale militare =
della Credenza
93, 178-96, 137 =
di Ambasciatore. segreta pontificia. 8, 227, 228 23, 80, -
10, 311 -
82, 79, 81, 82
1
=
de cardinali 111, 114, 122-62, 92 -
79, 276-84,
e mazziere. 37, 282, 286 40, 205- - 116 - 97, 181, 230 =
Maggiore delle
44, 27 a 29 -
49, 171 -
59, 138 62, - guardie nobili pont. 33, 118 e seg. =
92, 92, 93, 93 -
63, 175, 248, 269 77, - Maggiore della guardia palatina. 82, 43,
102- 96, 10, 225. 230, 230, 232, 275 - 74, 76 =della guardia Svizzera pont. 72,
97, 61, 191, 195 -
101, 99, 101, 103. V. 144, 145, 145 =
o Ajutanti del segreta-
Cameriere de' Cardinali =
de' Prelati. rio del Sagro Collegio in Conclave. 15,
32, 18, 19, 19. V. Famiglia de' Cardi- 290, 301, 306, 314 -
16, 6, 9, 15, 24, 24
nali e Prelati. - 60, 218, 219, 219. V. Sostituto del Sa-
AJUTANTE o AJUTANTI DI CAMERA o gro Collegio =
o Ajutanti di stadio. 44,
sotto-camerieri segreti del Papa. I, 166 Ì89 - 53, 87 =
di studio degli Uditori
(pag. 170, col. 2: In questo costume ag- : di Rota. 82, 229, 231, 235, 235, 244, 256
giungi, ed in mantellone —
per le rettifi- a 262, 264, 267 =
di studio de' Votanti
cazioni di sturbata stampa, di pag. 171, di Segnatura. 63, 213 a 215.
leggi l'avvertito nel voi. LXXIX, p. 276, Akaba golfo di Siria. 66, 180.
cioè, che si devono sopprimere le parole : Akalzike o Akaltzike.V. Acahiche. Alba-
due camerieri segreti) —
2, 96, 144 4, — nia d'Asia.
59-5,78-6, 174, 176, 177, 179, 181, A&asafo/f Natalia princ. Corsini. 17, 283.
199, 201, 310 -7, 19, 19, 24, 26, 28, 29, Akbar-kan o imperat. mongolo. 34, 189,
56, 297, 298 -
8, 91, 106, 107, 107, 109, 189, 226, 226 -
99, 277.
109, 151, 158, 165, 175, 178, 181, 186, Akerbland M. monetografo: opere. 46,
186, 207, 216, 220, 225, 227, 228, 229, 114-91,322.
229, 233, 234, 244, 251, 258, 264, 265, Akermann citta di Turchia. 81, 364 — 87,
267, 286, 309, 309, 311-9, 9, 12, 14, 148, 159 a 161, 165.
15, 17, 52, 56, 59, 66, 66 -
II, 209, 303 Akhal-tsikhè pascialatico. 59, 317.
- 16, 14, 132 -
17, 59-18, 239, 240- Akhalkalì città di Turchia. 81, 380.
19, 1 1, 149, 149 -
20, 28 - 21, 153 23, - Akhiatar. V. Sebastopoli di Crimea.
28, 59, 63, 63, 64, 64, 66, 75, 76, 78 a 81, Ak- Bissar. V.Croja.
83, 83, 85, 86, 86, 88, 88, 90 a95, 97, 109, Akhtuba fiume di Tartaria. 72, 292.
114, 120, 121- 24, 147, 147-25, 106 Alliba rabbino degli ebrei 38, 195.
- 28, 45 - 29, 15 - 33, 26 36, 39 - - Aklandi scienziato. 52, 118.
37, 187, 187, 202, 202 -
38, 55, 152, Akmet kan de tartari. 59, 293.
1

152, 153, 153 -


39, 315-41, 130, 131, Akmin luogo d' Egitto. 21, 137, 138.
139 a 142, 145, 147 a 149, 157, 157, 172, Akra sede vesc. di rito caldeo. V. Caldea.
267, 286, 288, 293 -
42, 156, 299 44, - Akuka città d'Assiria. 28, 183.
113,113,114, 114, 139, 183-47, 31, Alà.V. Ales.
32 - 50, 238, 247, 256, 268, 273, 280 - Ala: Gilberto bened. vesc. di Nocera 48,
51, 70-53, 89, 106, 120, 140, 177, 186, 62 =Benedetto arciv. d' Urbino, gover-
187 -54, 312 -
55, 43, 44 61, 24 - - natore di Roma. 19, 246—32, 44 86, —
-
62, 85, 87 a 89, 1 12 63, 21 a 23, 219, -
375 99, 139, 140 =
avvocato Raffaele :
248, 269 - 64, 236 - 65, 79 - 67, 246 opere. 82, 165-89,318.
ALA. AIANEO 51

A la,espansione del corpo in certi animali, Alain. V. Alano de Solminihac vesc. di


a* quali serve per volare. 90, 222, 223. Cahors.
ALA DI S. MICHELE ordine equestre di Alaino beato gener. de'carmelitani. 10, 55.
Portogallo. I, 172 -
45, 16 -
54, 243. Alais Giovanni archiatra. 44, 122.
Alcuna o Alabama Stato Unito d'America ALAIS già sede vesc. di Francia nella dio-
settent 98, 348, 351, 351. V. Mobile. cesi di Nimes. I, 173 —
36, 34 46, 82, —
ALABANDA sede vesc. di Caria in par- 82 -
47, 218 -
48, 39 57, 239- 63, -
tibus eretta nel V secolo. I, 173 69, — 78 -
77, 16 - 90, 165, 170. Altro ve-
279,280. scovo. Cortois de Baiare P.
Alabarda arme in asta: autori. 72, 143, ALALA o ALALIA sede vesc. in partibtts
149, 152, 152, 157, 157, 159, 160. di Fenicia. I, 173 - 19, 84, 84. Vescovi
A labardi Giuseppe pittore. 91, 138. Bouchò G. Leonhard M. Luna-Piz-
Alabardieri: soldati armati d'alabarda. zarro F. S. Poiolowski G. Zolkovoski
45, 112, 113-52, 172-55, 121 68, - A. G.
202 — 92, 661. V. Svizzeri guardia Alaleona: Paolo maestro delle ceremonie
pont. =del Governatore di Roma. 13, pont. opere. 41, 167, 178, 178 - 6, 204
274 - 15, 296 - 45, 120 - 74, 293 = -7, 164 - 8, 158 - 9, 86, 136, 136, 141
Pontificii. 13, 256 - 31, 308, 31 1 - 32, - 15, 269 - 21, 265 - 28, 54, 234, 235
9, 11, 17, 31, 33, 41 = del Senatore di - 32, 310 - 33, 52 36, 11 37, - -
Roma. 59, 34 - 64, 40, 41 - 79, 174. 174 - 42, 282, 283 -
54, 181 - 55,
Alabarda Michele ab. cassinese. 91, 471. 240, 240 - 79, 155, 159 - 61, 116, 116,
Alabastro. V. Marmo. Alabastro di s. Fe- 1 17 - 86, 40 - 92, 422 97, 184 -
-
lice. 23, 261, 216. 99, 139 - 103, 359 =
Giacinto: opere.
Alache o Allade o Killale o Laona già 24, 8 sx Gio. Battista maestro delle ce-
sede vesc. d'Irlanda del V secolo, unita rem. pont: opere. 10, 309 — 41, 178.
ad Achonry. V. Achonry. Alaleoni: donna. 26, 162 =
Angelo sena-
Alachiso duca di Trento. 79, 245. tore di Roma, rettore di Marittima e
Alacoque Claudio. 42, 295. Campagna. 58, 308 - 89, 296 Giu- =
Alacrino priore di Calamari, vesc. di Ses- seppe. 41, 25.
sa. 94, 100. Alalia. V. Alala.
Aladino figlio d'Amurat II. 81, 304. Alamane Gio. Domenico domenic. vesc
Aladulia o piccola Armenia o minore. V. di Siracusa, Maiorca e Urgel. 66, 314.
Armenia Minore. A lamadiani Agostino. 102, 254.
Alaeddin Kaikobad sultano d'Iconio. 81, Alamania paese (forse Alemagna). 17, 48.
289,290. Alamanni: Luca vesc. di Macon e Volter-
Alaesa o Alesa. V. Tosa. ra. 103, 89 =Vincenzo Antonio segre-
Alafoens duca. 38, 306. tario della cifra, arciv. di Seleucia e
Alaggio o Alzaia, azione per tirare a ri- nunzio. 87, 247 -
63, 269- =
70, 28
morchio con una corda un bastimento =
Antonio: opere. 91, 377 Luigi di Tom-
o navicello per un fiume o canale, colla maso. 78, 152 = Luigi poeta fiorentino:
forza d'uomini o buffali, bovi e altre opere. 25, 23 - 36, 169 - 42, 246 - 73,
bestie. 75, 109 - 20, 167 - 37, 18, 1 179 - 75, 134 - 101, 39.
- 50, 46 - 54, 209, 216, 216, 218 - 74, Alamanno: V. Aletnanno = Offredo. 60,
332 - 75, 104, 106, 137, 145-84, 144. 77 = Ugolino capit. 3, 239.
Alagni Andrea vesc. di Mileto. 45, 88. Alamare re moro diGranata. 47, 66.
Alagno: Cesare vesc. di Famagosta e Sa- Alameda-y-Brea min. gen. de'min.
Cirillo
lerno. 60, 264 = Nicolò senatore di osserv. cardinale, arciv. di Cuba, Burgos,
Roma. 58, 316. Toledo. 26, 140, 140 -
30, 216-68,
A logon: Pietro vesc. d'Ampurias, Majorca 186, 188 a 193 - 87, 285.
e Oristano. 49, 124 -
73, 275 Carlo = Alamondaro re de'saraceni. 61, 89.
arciv. d'Oristano. 49, 124. Alamos Baldassare. 44, 144.
Alagon fiume di Spagna. 17, 135. A lana beato bened. 25, 123.
A lagoni: Antonio bened. vesc. di Malta. Alanco Andrea ven. vesc di Minori. 45,
42, 83 =
Gio. Battista vesc. di Siracusa. 198.
66, 315 =
conte Artuso. 65, 205, 210 Aland. V. Botnia golfo. Oekind isola.
= conte Manfredi. 65, 211, 211. Alando o Alanno o Almando vesc di
Alagocich Alessandro vesc. di Zagabria. Chieti. 88, 190.
IÒ3, 368. A laneo: Andrea arciv. d'Amalfi. 45, 199
Alahis princ. beneventano. 90, 132. = Bertrando arciv. d'Amalfi. 45, 200.
52 ALANI ALBA
Alani popoli del settent I, 112 — 38, 309 197. 198, 260 - 58,
236, 237 59, 21 -
- 58, 236 - 59. 279 - 68, 71, 71, 72 - 60, 19 -
61, 242 -
64, 142, 157 65, -
- 72, 291, 301, 308, 309 - 77, 50 - 153 -
66, 226 -
67, 282 68, 71, 71 -
79, 95 - 82, 304 - 85, 210, 21 1 - 88, -73, 314, 323-74, 88, 117, 169-
91, 93 a 95 -101,77,78. 76, 214, 272 -
77, 17 -
78, 98, 99 -
Alania. V. Albania d'Asia. 79, 235 -
80, 87 -
81, 159 - 85, 211,
A tanta o Albania già sede arciv. di Scizia. 214 -
86, 152, 197 -
89, 279 92, 13 -
72, 301. - 94, 270 -
96, 27 -
97, 72, 295 -
Alano da Rupe b. 17, 195. 99, 205-100, 166, 171 -
101, 77, 78 -
ALANO de l'Isle o Isola cisterc. vesc. d'Au- 103, 60.
xerre: opere. I, 173 -58, 69 - 87, Alarico II del 484 re de'goti e de' visigoti
216. di Tolosa. 31, 298 I, -
166 II, 124 --
ALANO Guglielmo card: opere. I, 174 — 14, 120 -
23, 18, 168 -
26, 241, 262 -
5, 212 - 9, 296, 297 - 12, 182 - 14, 31, 301 -
34, 61 -
36, 214 43, 151 - -
142, 171, 172, 172 - 30, 143 - 33, 209 54, 13 -
56, 33 66, 6 - -
68, 71, 72 -
- 34, 305, 306 - 35, 145, 146 - 42, 77, 17 -
93, 256 -
101, 78.
55 - 67, 266 - 86, 39 - 103, 384, 385. Alarico re di Svezia. 71, 148.
ALANO o ALAIN di Solminihac ven. vesc. Alarinum. V. Larino.
di Cahors. I, 175 (Larochefoucault, leg- Alartuvico arciv. di Brema. 90, 291.
gi, Rochefoucault) -
6, 224 - 7, 267 A lasia: vicario apost d'Algeri e Tunisi
- 77, 108. 81, 195 =
A. Giuseppe : opere. 74, 47.
Alano Vescovi: o Alamanno d'Autun. 83, Alatino Vitale ebreo archiatro pont. 44,
14 = cisterc. d'Auxerre: opere. 19, 192 131.
- 77, 30 confuse con Alano de l'Isle)
(si ALATRI sede vesc dello stato pontificio
= o Alemanno di Bagnorea. 101, 309 = I, 177 (parrocchie, aggiungi, poi ridot-
Rodolfo di Grumento. 43, 142 = di s. te a otto —
p. 178. card. Ugo d' Alatri,
Malo e Cornovailles. 42, 61 di Ren- = non Visconti — nel 1186 Enrico, ag-
nes. 57, 137 =
di Sisteron. 3, 284 = giungi, VI) - 17, 73 - 19, 161, 213 -
Matteo di Stabia. 69, 176. 20, 190 - 27, 262, 262, 269, 281, 283,
Afano duchi di Bretagna: I, deU'877. 26, 303, 317 - 31. 259, 307 - 36, 192, 198,
319 =
II del 937 Barbatorta. 26, 319 = 247, 250 - 37, 83, 83 - 38, 192 - 46,
III del 1008. 26,319= IV del 1084 Fer- 220 - 53, 223 - 58, 251 - 59, 85 -
gente26,319. 60, 16 63, 227 - 64, 98 - 65, 243 -
-
Alano: ab. di Farfa. 96, 148 = di Scozia. 67, 56 a 61, 214, 299 - 70, 219, 241 -
18, 282. 78, 90 - 81. 71 -
83, 15, 17 - 89, 35,
Alandone fiume di Spagna. 6, 169. 37, 39, 45. 47, 47, 49, 52, 53, 53. 58 a
A lapide.*
Cornelio. V. Cornelio A lapida = 67, 73 a 75, 170, 295 - 94, 13, 24 a 26,
Giovanni certosino: opere. 67, 88 — 69, 36, 44, 67, 74, 102 - 97, 112, 231, 233
206. - 103, 12, 386. Altri Vescovi. Adamo.
Alarcon Lopez vesc. di Bitonto. 59, 347. Adinolfo o Rodolfo. Bonucci card. P
Alarcone o Alicornio capit. spagnolo mar- Campanari F. Casa G. Ercolani F
ch. Ferdinando. 3, 246 - IO, 185 - 27, Gaetani Tommasi card. Gagliardi N.
307 - 58, 39 - 59, 17, 19. Franchi Giannuzsi P. Giampedi A.
Alarcos citta di Spagna. 68, 89, 91. Gigli L. A. Giovanni. Giulio di Terni
Alard di s. Valéry barone. 65, 192. Monte Ciocchi A. card. Nicola. Numai
Alardo: o Adalardo visconte di Fiandra C. card. Patrasso L. card. Perusco C.
fondatore dell'ordine d'Albrac I, 206 = Pietro Rossi G. Lavagieri L. Speranza
Gio. Giacomo archiatro pont. 44, 132. P. S. Spinola A. card, seniore. Vit-
Alarico vesc. di Le Mans. 52, 45, tricio A.
Alarico I del 406 re de'goti e visigoti. 31, Alatrinis Andrea da Veroli senatore di
296, 297 - 2, 28, 45 4, 296 - 5, 290 - Roma. 59, 9 -
94, 15, 19.
- 7, 49 - 10, 176 II, 268 - 12, 184 - Alatrino Maestro del 121 9 suddiacono, cap-
- 17, 304 -
22, 262 -
24, 22 - 25, pellano, rettore di Spoleto e della Marca.
125, 211, 293 - 31, 116 34, 26, 61 -
- 28, 177 -33, 83 - 41, 126 58, 29 -
35, 206 - 36, 211, 211, 272, 274. 278, Alatyr. V. Novgorod Nijni.
285-40, 269, 271, 292 - 41, 33, 35 Alava. V. Alba o Alava di Spagna.
- 45, 293 - 46, 158 -
48, 71 - 49, Alayor. V. Minorca.
209 -
50, 1 14 - 51, 222 - 52, 290, 300 Alba Silvio re del Lazio e d'Alba. 37, 216,
- 54, 208 - 56, 204, 204, 205 - 57, 216,218.
ALBA ALBAXl 53
A Iba duca Ferdinando Alvarez di Toledo. 130. V.Gabio del Lazio. Castel Gandotr
I, 178, 187 - 2, 229, 230 - 4, 48 e seg. fo. Albano.
- 6, 167, 279 - 9, 238 - II, 39 - 27, Alba Picena o della Marca nella Pentacoli
309, 309 - 28, 34, 225 - 29, 32 - 33, Montana, contea di Sentine 22, 80, 259
227 - 35, 179 - 39, 310 - 44, 200 - - 36, 273 - 52, 299 - 61, 236, 241,
45, 1 12 - 47, 199 - 50, 50, 98, 98, 142, 243 - 66, 224. V. Albacina.
142, 151 - 51, 39, 46, 91, 130 - 53, 80 Alba o Alava o Armentegue già sede vesc
- 54, 214, 260 - 59, 24, 131 - 63,228, di Spagna nella Castiglia suffr. di Bur-
230, 234, 235 - 65, 76, 95, 235 e seg., gos. 6, 82 - 10, 64 - 68, 27, 182 - 74,
247 - 66, 49 - 68, 124, 129, 131, 133 74,75,75-96,71.
-70,50,50-74,180-76,7,37,111, Alba o Albs Augusta Sèlviorum. V. Vi-
182 a 184 - 78, 41 -
79, 24 - 82, 26, tiers.
86 - 89, 54, 89, 133, 133, 151, 313, 314 ALBA REALE o Stuhl-Weissemburg sede
- 92, 363, 364, 364, 379 94, 40, 41 - vesc. d'Ungheria. I, 193 - 29, 80 - 31,
- 99, 184 - 103, 107, 301, 383. 137 -53, 92 -
62, 116 70, 197 - -
A Iba Bartolomeo foriere e scudiere pont. 79, 96 -
81, 333, 350 -
83, 122, 128,
23, 68 - 97, 180. 129, 129, 132, 136, 144, 158, 160, 162 a
Alba veste bianca sagra e anche talare. 7, 164, 168 a 170, 172, 181, 183, 1«8, 192,
92 - 18, 162 - 52, 269, 270 - 58, 71 a 193, 196 a 198, 201, 202, 205, 207, 209,
73 - 70, 69, 79, 80. V. Camice. 209, 212, 214, 216, 217, 220. V. Carpis-
=
Alba: V. Alba Long a Bulgari ca o Greca. Curta. Vescovi. Andrea. Backacz card.
V. Belgrado s Carolina. V. Alba Giu- Farkas E. Kopaczy G. Szutsits P. M.
lia ss Docilia. V. Albizola. Alba Rejorum. V. Riez.
Alba o Albe Fucense de' Marsi nell'Abruz- Albacina comune di Fabriano. 9, 206 —
zo, città e contea. Il, 267 - 14, 285 - 22, 255, 259, 259, 261, 273 43, 252, -
28, 217 - 36, 198 -
43, 137 49, 151, - 252, 255 -
81, 158, 159 - 97, 226.
152 -51, 263, 264 -
52, 210, 214 a 216, Albacini Filippo scultore. 47, 87.
218 - 60, 16 -
65, 328 70, 209 - - Alban Francesco domenic. vesc. di Segovia
76, 4, 93, 118, 159, 170, 180 - 86, 302 Nuova. 48, 172 -
63, 244.
-
- 88, 85 97, 103 102, 315. - Albanel Carlo gesuita. 98, 37.
.4LBA o ALBA POMPEJA sede vesc. del Albanelli Gaetano parroco. 61, 149.
Monferrato nel Piemonte. I, 178 16, — ALBANENSE concini d'Inghilterra. 1, 179.
53. 53 -
35, 206 -
46, 125 a 127 51, - V. Sant' Albano.
293 - 52, 307, 307, 308 58, 218 - - Albanese Bernardino guerriero. 56, 271.
60, 309, 309 - 61, 138 a 140 62, 31 - ALBANESI eretici. I, 179.
- 77, 141, 163, 181, 183, 185, 226 - ALBANI famiglia: autori. I, 179, 183 -
87, 105, 106 -
88, 39 92, 144 - 93, - 13, 36 -
31, 207 -
44, 81, 81 46, 293 -
183, 243, 270. Altri vescovi. Gayidolfi - 65, 255 -
67, 231, 232 86, 208,-
G. F. Guglielmo. Lampadio. Marinisti. 228, 241 -
89, 207 -
92, 562 94, -
Natta E. V. card. Penso o Ben zone. 105 -100, 206, 221, 299. V. Palazzo
Raimondo di Moriana. Robaldo. Suardo Albani. Biblioteca Albani. Villa Al-
V. A. Vida M. G. Visconti G. Vitale bani. Soriano.
G. B. ALBANI card. Gio. Girolamo: opere. I,
ALBA GIULIA o Carolina o Weissem- 179 (aggiungi, sepolto in s. Maria del
burg o Carhburg o Rarlsburg, capo popolo) -4, 44 -5, 134 8, 85 - 12, -
luogo di Weissemburgo inferiore nella 43, 156 -
19, 246 - 41, 65 43, 263- -
Transilvania, sede vesc. I,179 — 14, 251 57, 173 (Battista, leggi, Girolamo) —
- 43, 180 - 70, 199 - 79, 91, 94, 96 a 58, 232 -
67, 91.
98, 100, 100, 104 a 106, 110, 111, 113, ALBANI card. Gio. Francesco poi Cle-
1 14 - 81, 327 -
83, 156 - 98, 89. V. mente X/Papa. I, 180.
Fogaras. Vescovo card. G. Rangone. ALBANI Annibale card: autori. 1, 180 (ag-
Alba Julia. V, Alba Giulia. giungi: poi prete di s. Clemente, segre-
Alba o Alba Longa già capitale dell'antico tario de' memoriali, arciprete Vaticano,
Lazio. 37, 209Ì 209, 214 a 216, 218. 218, nei cui cimiterio fu sepolto, camerlengo
219, 222, 234, 236 a 239, 247, 248 - I, di s. Chiesa, vesc. di Porto) 2, 74 — —
183 - 10, 156 - 22, 204 - 34, 24 - 5, 22, 232, 232 - 6, 201 -
7, 33, 65, 70,
36, 198, 200 - 43, 52. 54 - 58, 180, 83 - 9, 101, 101 - II, 66, 68 - 12, 106,
181, 184 a 186 - 61, 302 - 73, 324 - 325 - 13, 305 - 14, 61, 64, 67, 69, 70,
75, 282 - 80, 98 - 89, 186 - 96, 130, 84, 228 - 15, 38, 38 - 16, 192 - 19, 249,
54 ALBANI ALBANIA
249 - 21, 191, 192 - 23, 88 - 28, 59 - 180, 183 - 55, 278, 326, 330 - 60, 205,
29,108,172-30,128-35,98-39,252 214, 215 - 63, 286 - 64, 15 - 65, 53 1
- 44,190 - 46, 123-47,215-48, 163 - 66, 78- 67, 232 - 71, 93 - 76, 130,
-
50, 132 -
51, 251 53, 51 -
54, 69, - 134, 134 - 78, 216 - 82, 158 - 84,
215, 228, 234 -
55, 61, 152, 331 58, - 195 - 86, 150, 150, 208, 212, 216, 228,
11-60, 35, 55, 75, 77, 85, 87 a 91, 253 303, 359 - 89, 207 - 90, 33 - 91, 68 -
-
61, 163, 272, 273, 273 64, 112 - - 92,421-95,328-102,132.
65, 83 -
66, 214 67, 231 -
72. 178, - Albani: Bartolomeo vesc. di Sessa e Sor-
179, 238 -
74, 308 75, 222 -
76, 53 - rento. 64, 255—
67, 238 Bonifacio =
-
77, 67 -
79, 136 80, 137 -
85, 78, - somasco arciv. di Spalatro. 67, 188 —
79 -
86, 81, 81, 112, 112, 114, 115, 125 68, 210, 213, 216 =
Altobello capitano.
a 127, 201, 214, 214, 222, 223, 228, 378, 86, 228 ss Giorgio capitano. 86, 228 =
-
90, 11 -
94, 88, 89, 94, 95, 108, 108 Carlo seniore padre di Clemente XI Pa-
a 110 -
95, 184, 288, 323 96, 264 - - pa. 7, 194 —
14, 59 (sopprimi, senatore
97, 192, 192, 202, 205 98, 389 103,- - di Roma) = Annibale zio di Clem. 12,
453. 169 =
Filippo zio di Clem. 12, 169 =
ALBANI Alessandro card: autori, opere. Orazio seniore senatore di Roma, fra-
I, 180 (aggiunta: poi 1.° diacono di s. tello di Clem. I, 180 -
13, 36 14, 59 - -
Maria in Via Lata, pref. della cong. del- 28, 58 -50, 180 -
51, 170 52, 202 -
l'acque, bibliotecario di s. Chiesa, abbate - 55, 236 - 59, 32, 36 -
67, 204 -
di Nonantola e di s. Lorenzo in Campo, 86, 221, 349, 351 =
Carlo princ. seniore
sepolto in s. Sebastiano fuori le mura assistente al soglio pont. nipote di Clem.
di Roma)- 4, 24, 213-5,221,229 (IX, Il, 13 -13, 36 -
15, 205 -
19, 102 -
leggi, XI), 232 - 8, 38 - 9, 129 - 12, 23, 88 -28, 59 -
55, 241 -
66, 78 -
106 -
14, 67, 74, 75, 84, 151 15, 38, - 67, 231, 231, 232 -
97, 196 Orazio =
205, 294 -
16, 11, 21, 77, 156,297 19, - giuniore princ. di Soriano pronipote di
102 -
28, 59 30, 138 - 36, 39 44, - - Clem. 13, 125 -
14, 61, 69 43. 224- -
190 -
45, 326 - 47, 82 50, 133, 294, - 45, 308 -50, 132 -
67, 231 86, 160,-
294 -
53, 88 62. 227 - 77, 67 - 79, - 241 — 94, 108 =
Carlo princ. giuniore
164, 175 -
84, 115 -
86, 69, 160, 223, 14, 61, 61, 67. 70 -
23, 231 50, 294-
223, 228, 240 -
87, 246, 249 95, 324 - - 86, 241 -
99, 325 =
Filippo princ.
-
96, 230 -
97, 236 100, 168, 206, - ultimo. 60, 14-64, 115 - 67, 232,232
207, 210. - 100, 206 = Elena princ. Gaetani. 6,
ALBANI Gio. Francesco giuniore card: 212 = Giulia princ: Chigi. 13, 84 67, -
opere. 1, 180 (aggiunta: diacono di s. Ce- 231, 232, 232 - 100, 206 =
Maria Bea-
sareo, vesc. di Sabina e di Porto, sepolto trice princ. Calboli Paolucci. 25, 289 =
nella basilica Liberiana) 2, 140 8, — — Antonietta o Manetta princ. Litta-Ca-
170 - 10, 15, 20, 190 - 12, 54, 132, 201 stelbarco. 52, 187 -
100, 206, 211.
- 15, 274, 294 - 16, 168, 180, 297 - 19, A Ibani Francesco pittore bolognese 9, 160
171, 177 - 23, 230 - 24, 171 - 29, 179 - 23, 209 -
45, 44 -
47, 85 50, 299,-
- 30, 138 - 37, 285 - 46, 292 - 50, 304, 305, 305, 312, 316 51, 8, 329 -
-
51 - 51, 275 - 53, 88, 103, 108, 116, 63, 48 -68, 18, 42 -
69, 38 78, 184-
116, 118, 119, 124 - 54, 229 - 59, 46, - 84, 264 -91, 126 -
100, 279 Gio. =
49, 51, 54 - 60, 74, 91 - 63, 284 - 67, Girolamo: opere. 60, 222 =
Girolamo
175 - 82, 30, 82, 82 - 84, 169 - 86, preposto. 86, 376 =
Marco colonnello.
228 - 89, 229 - 90, 17, 17, 21, 21, 22. 26, 27 = Matteo colonnello, 26, 27 =
61, 61, 92, 92, 93 - 93, 6, 8 a 10, 12, Paolo pittore. 91, 127 = Sigismondo ar-
14, 20 - 94, 110, 116 - 95, 324 - 96, chitetto. 86 139.
li, 274 - 97, 213 - 100, 205 - 103, Albania: Silvestro min. osserv. vesc. di
328, 329, 332, 467. Stefaniaco. 69, 296 =
Giovanni girola-
ALBANI Giuseppe card. I, 181 (Pio VII, mino. 31, 102.
leggi, Pio Vili) -
5, 163, 230, 307 6, - Albania o Alania già sede arciv.
A" Asia
123 - 8, 184, 185 - 9, 286- 10, 174 - del IX
secolo nel patr. di CP.li: suffr.
14, 295 - 15, 67, 211, 313 16, 24, 28, - Bizines. 5, 254.
161, 194, 272 - 19, 290 - 23, 231, 231 Albania dell'Asia orientale o la Grande,
- 25, 159, 291, 320 - 27, 79 - 28, 254 o Albanopoli o Alvania o Acalsiche o
- 33, 16, 17, 158 - 38, 52 - 43, 294 - Scirvan nell'Armenia. 3, 58 —4, 146 —
45,134-48,167-50,10,294-52,102, 25, 293 -
30, 256 45, - 154, 154 -
51,
182, 182-53, 101, 144, 176, 178 a 180, 303, 304, 310, 319:319 - 52, 127 -
57.
ALBANIA ALBANiA 55
112 -
70, 206 72, 224 - - 81, 380 - dio formò la sontuosa villa con Pretorio
82, 315, 316, V. Giorgia. e Terme ed ; il luogo progressivamente
ALBANIA d'EPIRO nell'antica Grecia. I, si aumentò di edifizii e di abitanti nel
181 (V. l'avvertito nel voi. 51 p. 310) - seguente II secolo di nostra era, e nel III
5, 28, 30 6, 81 - 14, 232 -
17, 50 - - si ridusse a città, come si ha dalla egre-
19, 69 -
21, 307, 307 23, 25 26, - - gia Storia di Albano del can. Fran-
148, 149, 165 -
27, 109, 120 28, 222 - cesco Giorni della stessa città. Roma ti-
- 29, 202 -
32, 111, 113, 115, 139 a pografia Puccinelli 1842 e 31 gennaro
141, 149, 153, 154 33, 302, 303 - - 1844.
36, 259 -
39, 243, 247 40, 232 a 234 - p. 186 col. 1 .*.. 1155, leggi, 1168- coL
-46,123-48, 15, 16 -49, 106 - 2.* linea 6.\.. sopprimi, sul lago d'Al-
50, 61 -
51, 310 55, 196 -
57, 133 - bano —
linea 20 aggiungi... Ma il patrio
- 58, 134 - 59; 194 62, 157 63, - - storico Giorni recisamente nega le con-
128, 128 a 130 64, 222, 230 - - cessioni imperiali ai Savelli di Albano,
65, 158 -
66, 230 67,40, 74 -
70, - £1 cui dominio aveano dato ai vescovi In-

12. 206 -
71, 66 72, 257 -
79, 95, - nocenzo II, Innocenzo III e Nicolò IV;
194 - 80, 77 -
81, 206, 209, 229, 230, profittando poi i Savelli dell'assenza dei
294, 297, 301, 303, 310, 311, 313, 324, Papi d'Avignone, nel 1345 cominciarono
329, 352, 360, 362, 370, 404, 466, 467 - ad usurparne la signoria, che riusci di~
82, 314 -
83, 203, 204, 204, 207 86, - spotica e oppressiva —
linea 30... rien-
20, 228 -
87, 204, 204 89, 83 91, - - trava in, leggi, ricuperava linea 31... —
21 - 92, 210, 398, 480, 535, 540, 556, Orsini... leggi, Vitelleschi.
557, 562, 570, 572, 574, 661, 661, 707, p. 187 col. 2.* Giorgio Albano sop- —
709, 710 -
95, 73, 186 98, 54, a 58 - primi Albano.
- 99, 337 101, 132- 102, 92 103, - - p. 189 coL 1,* Lercari, che... aggiungi...
14, 399, 406, 414. V. Croja. sebbene non ne fosse il pastore.
Albania Veneta. V. Cattaro. Albania d'E- p. 190 col. 1.*... Bernardina... leggi, Ber-
piro. nardino giuniore— col. 2.*... Terentina...
Albania o Albany paese e ducato della leggi, Ferentina.
contea di Perth nella Scozia. 30, 235 — p. 192 col. 2.* secolo XVII, leggi XVIII,
62, 266 - 70, 206 V. Albany. 2, 231 -
5, 77 - 6, 85 7, 107 -
8, -
Albania o Albany : duca Alessandro fra- 169 - 9, 106 -
10, 153 e seg. 162, 164,
tello di Giacomo III. 62, 268 = duca 164, 169, 172 -
13, 83 -
14, 180, 232 -
Giovanni nipote di Giacomo III. 62, 270 16,311,312 -
17,244 - 19, 161, 202,
= duca Roberto o Alessandro Stuart 209 - 23, 16 -
26, 185, 186 27, 179, -
fratello di Gio. Roberto III. 62, 266, 267. 179, 185, 197, 198, 200 a 203, 303-29,
Albanj comitato d'Ungheria. 83, 145. 26, 30, 32, 37, 38 31, 225 - 32, 206 - -
ALBANO proto-martire d'Inghilterra. I,
s. 33, 50, 54 -
35, 99, 210, 279, 299-36,
183 - 6, 239 7, 282 -
13, 196 19, - - 35 - 37, 236 -
38, 63, 105 43, 39, -
32, 240 -
35, 9 47, 157 -
50, 294 - - 48, 51, 51, 54 -
45. 225, 225-46, 125
61, 62 -
91, 560 -
93, 322. V. Sant'Al- _
_47, 48 49, 27, 29-50, 53- 51, 262,
bano città. 293 - 53, 99, 179, 189, 193, 223, 232
Albano: s. vesc. d'Emily. 21, 261 = s. - 54, 313 -
55, 41, 81 -
56, 99, 134
vesc. di Veroli. 94, 9 = s. vesc. e mart. - 57, 178 a 180, 190, 194, 194, 196 a
a Venezia. 91, 578, 579. 203, 284 -
58, 1 15, 271, 277 59, 49, -
Albano Giovanni anti-card. V. Callisto 111 85 -60, 19, 79, 86, 88 a 90 61, 42, -
antipapa. 45, 45, 297 a 304, 306 62, 227 - 63, -
Albano luogo o fiume di Savoia. Il, 148. 50, 269 -
64, 62, 132, 273 - 65, 68,
Albano lago di Castel Gandolfo. V. Castel 317 - 67, 192 -
68, 171 69, 248 - -
Gandolfo. 70, 147, 148, 163, 174, 176-73, 91, 94
Albano monte. V. Cave o Cavi Monte. - 74, 95, 184, 237 a 239 76, 164, -
ALBANO Laziale sede vesc. suburbicaria 167, 179 -
83, 136- 89, 11, 13, 35, 47,
dello stato pont: autori. I, 183, (col. 2. a 48,52, 53, 68, 77, 112, 127, 196, 213,
a
linea 4. ... Albano... leggi, AlbaLonga — 275, 283, 298, 303 -
90, 18, 19, 23, 51,
linea 14... antico della, leggi, antico 57, 61, 65, 66, 66, 71 -
95, 204, 204,
che prese la. 210, 215, 216, 222, 231, 232 96, 144 -
p. 184col.
a
li* linea 19...dopo smentita... - 97, 83, 103, 200, 201, 203, 207, 211,
aggiungi... Flavio Domiziano imperatore 212, 221, 221, 222,231 a 234, 236 a 238,
dunque colle ville di Pompeo e di P. Clo- 265, 265, 267, 268 -
100, 143, 156 -
56 ALBANIA ALBANY
387 - 103, 323,415.
102, 103. V. Lazio. D. Lussemburgo F. Serra Giacomo se-
Alba Longa. Palazzola. niore. Soderini F. Remolino F. Fieschi
Altri cardinali vescovi d'Albano. Avver- N. Monte Ciocchi A Accolti Pietro.
tenza. Il mio Dizionario lo promisi nel Cornaro M. Pucci L. Piccolomini Gio-
Manifesto di Associazione doversi com- vanni. Cupis G. D. Valle A. Campeggi
prendere in trenta volumi, cifra divenuta L. Langio M. Cesarini Alessandro se-
appena un quarto quanto a materia dei niore. Cornaro Francesco seniore. Pucci
pubblicati.Laonde l'articolo Albano, an- A. Sahiati Giovanni Filonardi E. Bel-
che per essere stampato nel 1840 a pag. lay G. Pio Ridolfo di Carpi. Alvarez
183 del primo volume, lo compilai colle Gio. Pisani F. Caraffa G. P. poi Paolo
dette limitate proporzioni e volute dalla IV. Pacecco P. Madrucci Cr. Truchses
geografia sagra di cui fa parte, non po- O. Feltre Rovere G. Ricci Gio. Rebiba
tendo allora dirne di più; però successi- S. Corgnia F. Serbelloni G. A. Gam-
vamente compensato ne' volumi e pagine bara F. Gesualdo A. Galli T. Santa-
di sopra citati. Inoltre neppure erami croce P. P. Paleotti G. Bonelli M. Ru-
proposto offrire le serie di tutti i vescovi sticucci G. Forse Lodovico Madrucci ni-
mancandone lo spazio, ma poi nelT am- pote di Cristoforo. Simoncelli G. Deza P
pliare l'opera vi ho supplito in moltissi- Tagliavia S. PinelliD. Bernieri G. Saul*
me principali sedi, comprese ciascuna Antonio. Sforza Francesco. DetiG. B. Ba-
delle altre suburbicarie, e pei circa 160 roni Pereti Andrea nipote di Alessandro.
vescovi conosciuti d'Albano, ai riportati Borgia Gaspare. Spada Bernardino. Cor-
in esso qui cronologicamente aggiungo i naro Federico. Gì netti Marzio. Pallotla
seguenti altri e cardinali, com'è da me G. B. Orsini V. Buglione la Tour E.
riferito nelle loro notizie biografiche Etrees o Estrees C. Adda F. Paolucci
(tranne tre vescovi cioè, Crisogno del Fabrizio. Boncompagni G. Mirandola
501, Benedetto II dell'844, e Tiberio o Pico L. Caraffa P. L. giuniore. Spinola
Tiburtino o Tiburzio del 743, i soli di Gio. Battista III. Borghese Francesco.
cui non parlai), compresi gli eletti dopo Cavalchini A. G. Serbelloni F. Bernis
pubblicato l'articolo. Pel complesso di G. Valenti Gonzaga L. Dugnani A.
tutti gli esposti motivi, non deve mera- Galefp, P. F. Giustiniani G. Ostini P.
vigliare la singolare lunghezza e specia- Patrizi C. Altieri Lodovico. Pietro Di
lità delle sue indispensabili giunte. Eu- Camillo. Monchini C. L. Abbiamo. La
strazio o Eustachio. Benedetto I del- Catacomba e la Basilica Costantiniana
F824 ovvero dell'826. Petronacio. Grego- di Albano Laziale. Studii delC archi-
rio I. Domenico. Teobaldo. Conti Bonifa- tetto ing. Ferdinando Franconi umi-
zio del Tuscolo. Basilio. Odone o Ottone liati a S. S. Papa Pio IX nel suo
giubi-
Gualterioo Valtero del 1088. Anastasio. leo episcopale dalle Società cattoliche
Dopo Riccardi che invece di due credo Albanesi. Roma, tipografia di Roma
uno solo. Leone II del 1106 o 1116. 1877. Inoltre vi sono quattro tavole. La
Vitale. Alberto. Calisto III antipapa. En- Catacomba presso la Stella, la sezione
rico di Marsiaco beato. Albino. Gio- della via principale, la pittura dell' arco-
vanni lombardo. Sessio Gherardo. Gal- solio principale. La Basilica, la sezione
vani Pelagio. Collemezzo Pietro. Ca- traversale, il prospetto esterno, la se-
prario Ridolfo. Got B. Rodriguez C.Four zione longitudinale e la pianta.
V. Ausilio o Arnoldo d'Auch. Gaucelin Albanopoli città: d'Asia. V. Albania d'A-
Jean. Nicolò da Fabriano anticardinale. sia =d'Epiro. 1.181. V.Albania d'Epiro.
Francesco anticardinale abbate di Pom- Albanpte Roberto rettore. 60, 33.
posa. Perigord Talleyrand. Iterio P. Albany contessa. V. Stolberg Goerden.
Grimaldi Anglico, Thalam o Thala- A /bang sede vesc. e capitale di Nuova-
rau Gio. anticardinale. Brancacci Ni- York, del cui arciv. è suffr. ne' Stati
colò. Orsini Giordano III del 1412. Uniti d'America, quando fu eretta la
Giordano della Mercede del 1418 già diocesi nel 1847 a' 23 aprile 53, 191 —
anticardinale Foix Pietro seniore. Tur- 48, 175-57,141-98.345-103,341.
recremata G. Mezzarota Scarampo. Or- Ne primo vescovo Mac-Closkey Gio.
fu
sini Latino. Calderini F. Caraffa Oli- Nuova- York, il primo
cardinale arciv. di
viero. Mirhicli G. Costa Giorgio. Cibo porporato americano e residente in A-
Lorenzo. Pallavicini Antoniotto. Riario merica,
Raffaele. Sangiorgi Gio. Antonio. Car- Albany. V. Albania ducea e contea di
vajal Bernardino Brissonet G. Grimani Scozia.
ALBARAZIN ALBEFd 57
ALBARAZIN sede vesc. d'Aragona. I, 193 177 - 48. 13. 14, 14- 52, 63 - 53, 64
- 22. 27, 27 -
61. 101 63, 242 - - 68, - 55, 291 - 62, 268 - 66, 39, 40 - 78,
36,83,95,199-74,246,247. V. Temei 3, 138, 139 - 92, 193, 195, 195.
a cui fu unita nel 1851. Ercavica. Ve- ALBERGATI LUDOVISI Nicolò card. I,

scovo. Figuera G. G. 196 (aggiunta: del titolo di s. Maria de-


Albarelli Vordoni Teresa poetessa: opere. frli
Angeli, vesc. di Sabina e di Porto) —
94, 247, 247. 2, 60J68 - 16, 267 -
40, 110 50, -
Albarello di Jesi. 36, 267, 288, 289. 132 - 52, 64 -
54, 204, 228 59, 136 -
Albarez o Alvarez de Palma Biagio Gioac- -
- 60, 75, 90 - 69, 97 90, 9, 89.
chino vesc. di Teruel, Granata e Alba- ALBERGATI Gregorio card. I, 196.
razin. 32, 68 -
74, 246. 246. Albergati: Antonio vesc. di Bisceplia. 22,
ALBARIA o ALBARA già sede vesc. di 155 - 79, 90 =
Castellano di Castel
Apamea. I, 193. s. Angelo. IO, 207 m
Antonio uditore di
Albarisani Giovanni chirurgo pont. ve9c. Rota. 60, 222 - 69, 219 =
Domenico
di s. Agata de' Goti. 13, 1 10 - 44, 125. vice-camerlengo e maresciallo di Roma.
Albaro suburbano di Genova. 28, 283, 283. 32, 38 - 42, 281 - 99, 133 =
Lodovico
E patria del ven. Giovanni Solimani. V. vice-camerlengo. 99, 132 =
Vianesio ret-
Genova. tore e vice-camerlengo. 7, 79 — 10, 90 —
Albaspina. V. Aubespine Gabriele vesc. 32. 37, 38 - 99, 132, 133 - 102, 342 a
d'Orleans. 344 =Capacelli Francesco march, e poe-
Albastropoli città d'Egitto. 21, 1 12. ta comico: opere. 38, 146 —
73, 192,
Albavesani Isotta. 24, 64. 228 = Lavinia duchessa Ludovisi. 19,
Albechil arabo. 81, 171. 248 - 40, 107 -
103, 103 =
Pantasilea
Albella di Spagna. 68, 79. contessa Ludovisi. 40, 107.
Albenacum seu Albigensem in Aquitania. Albcrgatis: Antonio. 33, 85 =
Domenico.
V. Viviers. 33, 85 =
Pietro senatore di Roma. 59, 6.
ALBENGA sede vesc. del Genovesato. I, Albergatori Locandieri, università artisti-
194 194 - capitolo, aggiungi di s. Re-
(p. ca. 84, 64 a 68, 13, 19, 30,31,31,71,
mo) - 26, 156 - 28, 289, 292, 326. 336, 99, 175, 194, 300 -
2, 301 - 12, 12 -
338, 344 -
36, 188, 195, 221 38, 9, - 19, 250 - 80, 182 - 99, 119, 120 100, -
208 - 39, 177 -
48, 75, 75 - 51, 22, 71 274. V. Albergo. Viaggio.
- 60, 139, 188 61, 139, 140, 159 —
- Alberg hetti: Alfonso scultore ferrarese. 90,
62, 14, 34, 37, 43, 43, 48 - 74, 277 - 224 =
Domenico Agostino chirurgo. 34,
77, 183, 185, 222 -
81, 1 10 - 86. 33 - 44 =
Giuseppe storico patrio opere. 34, :

87, 105, 105, 106-93, 179. 183, 185, 45, 45 -49, 24 - 53, 24 54, 89- -
186, 195, 197, 198, 200, 210, 211 - 94, 56, 217, 218 - 59, 126 - 73, 205 G. =
80 - 97, 219. Altri vescovi. Airenti G. F. scultore padovano. 91, 480 ingegne- =
V. Bono. Calderini G. B. Calderini G. re. 92, 304.
V. Ceva G. Cicala G. card. Costa P. F. Alberghini Giuseppe cardinale del titolo di
Dania A. Fieschi G. card. Fieschi L. "g. Prisca creato nel 1834 di Cento, mor-

Fieschi N. Gambarana G. Grimaldi G. to nel 1847 in Roma e sepolto nella chie-


seniore. Grimaldi Cebà. Marchese L. sa del SS. Gesù. 3, 308 -
5, 310 16, -
Marini D. Marini F. Oberto. Rosario L. 195, 230, 271, 272 -
t9, 42 -
32, 316.
Rovere Basso G. card. Sauli B. card. Alberghini Ignazio, decano degli uditori di
Serra C. Rota, fratello del cardinale. 82, 214.
Albensium cicitas. V. Viviers. Albergo. 29, 269, 313-36, 229 - 42, 143
Albenzio benefico. 52, 57. - 49, 307, 308 - 52, 45, 45 - 54, 299,
ALBEO o Ailbeoo Albanos. arciv. d'Irlanda 309 - 55, 12 -
57, 19 - 64, 307 68, -
e d'Emilv. I, 195 -
36, 95, 95, 106, 106. 55 - 71, 307 - 81, 212 - 84, 194, 194 -
A Iberani Elia Antonio carmel. vesc. di Mon- 97, 28, 31, 35, 36 - 101, 45. V. Alberga-
te Feltro e Ascoli. 86, 85, 106 - 95, 338. tori. Kans. CaravanzeraL Mansione.
Alberdingk Thijm: opere. 87, 62. Albergoni Eleuterio min. conv. vesc. di
Albereto comune di Rimini, appodiato di Monte Marano. 46, 231.
Monte Scudolo. 25, 200 86, 108. - Albergotti : Marcellino govern. 102, 364 =
ALBERGATI b. Nicolò card. I, 195 - 3, Albergotti: opere. 60,293.
- 5, 33. 297 - 6, 36, 208 - 7, 79, 79, Alberi: Paolo arciv. d'Epidauro. 45, 183
269 - 175
9, -
II, 109. 111-12, 92, = Eugenio: opere. 67, 331 — 92, 698,
125, 130 - 22, 182 - 23, 295 24, 96, - 698 = Francesco. 91, 564 =
Gio. Batti-
97-26,311, 311, 316-35,63-43, sta conserv. di Roma. 59, 27.
58 ALBERTA ÀLBERO
Alberta o Alferia regina di Sicilia di Rug- 8, - 10, 177 - 12, 11 - 18, 98 - 27,
64
gero I. 47, 194 -
65, 174. 192 a 194 - 31, 52, 53, 53, 268, 269 -
ALBERICI o ALBIZI o ALBRIZI Mario 36, 227 - 46, 111 - 58, 9, 117, 260 -
card. I, 196 -
14, 234 - 16, 258 - 47, 60, 29 -
69, 77, 83, 312, 312 - 70, 276,
294 -72, 106 76, 196 - 93, 323 -
- 276 -
74, 266 78, 1 10 -
83, 103 - -
102, 114. 94, 31 -
97, 87 =
103, 378 -III con-
Alberici Vescovi: Francesco Maria di Città sole e duca romano padre di Benedetto
della Pieve e di Foligno. 25, 141 Mat- = IX Papa. 4, 318 - 21, 263 - 27, 194,
teo d'Orvieto. 49, 220 =
Antonio di Su- 194, 195 -
58, 263 90, 67. -
tri e NepL 53, 73 -
71, 17. Alberico: V. Barbiano Alberico mar- =
Alberici: Amadio di Recanati 56, 288 a 290 gravio d'Austria. 99, 290 duca e mar- =
- 79, 262, 262 =
Bartolomeo reggente chese patrizio di Sabina. 60, 30 — 76,
della cancelleria e uditore della camera. 33, 34 =
conte di Cuneo e di Ficocle. 60,
56, 271 = Francesco uditore della camera, 30 ss conte di Cunio guerriero. 40, 237
56, 271 = Giacomo maestro di strada. 41, = d'Ezzelino II. 90, 300 marchese d'I- =
228 — Jacopo agost. opere. 12, 156
:
— vrea. 36, 277 =
figlio di Raimondo V
76, 289 - 91, 393 = Pier Leone. 42, 208 conte di Tolosa. 100, 61 Tagliaferro =
= Pietro. 89, 153 = Pirro govern. della conte del Viennese. 77, 30 priore do- =
Marca. 41, 67 ss Raimondo filippino: menicano. 91, 134, 134 giudice della =
opere. 4, 141 - 24, 288. curia di Macerata. 41, 22 da Medicina. =
Alberico s. ab. di Cistello. 13, 205, 207, 66, 256 =
Nicoluccio. 36, 278 conte di =
208, 208. Pesaro. 52, 193 =
ab. di Polirone. 42,
Alberico s. di Sanleo. 46, 200. 211, 211 =
o Adalberico can. d'Utrecht.
ALBERICO monaco card, de' ss. Quattro : 87, 31 =
o Alberigo ab. di s. Zenone.
opere. I, 197 -
21, 244. 94, 153, 159.
ALBERICO card, di s. Pietro in Vincoli Alberini. V. Ylperini.
1,197. ALBERINI Pietro card. 1, 197.
ALBERICO o Alberto di Beauvais clunia- Alberini: Luca vesc. d'Aquino. 2, 264 —
cense card. vesc. d'Ostia. 1, 197 —
3, 162 58, 318 —
67, 216 =
Giacomo conserva-
- 30, 92 -
39, 166 -
44, 273 -
50, 53 tore di Roma. 59, 33 cav. Giovanni.=
- 57, 81 -
58, 95 -
67, 24 -
73, 76. 50, 294 =
Marcello. 69, 229 97. 162 -
Alberico Vescovi: di Chalons sur Marne. = Orazio maresciallo di Roma. 9, 265 —
95, 264 = di Como. 15, 95, 95 =
di Lan- 42, 289 =
Pietro nunzio apost. 60, 34 =
gres. 37, 1 10 =di Marsi. 43, 137 46, - Rodiana letterata. 51, 221 = Rotilio.
168 = di Reggio. 57, 46 =
di Reims. 57, 10, 86.
70 = di Rieti. 57, 234 =
di Rimini. 57, Alberino Giovanni suddiacono apostolico.
296 = di Sarsina. 61, 205, 209, 209. 17,224.
Alberico del castello de' Sette Fratelli dio- Alberto can. reg. vesc. di Reggio. 57, 46.
cesi di Sora, monaco di Monte Cassino : Albermarle conte e gener. inglese. 35, 39.
opere, autori sulla visione. 17, 167, 168 Albero b. Chiny vesc. di Verdun. 93, 285.
- 46, 171 -78, 257 -
83, 287. Albero Angelo vesc. di Venafro, prò legato
Alberico cisterc. delle Tre Fontane: cro- di Marittima e Campagna. 90, 140.
nista. 7, 1 15 -
61, 7 -
80, 15 -
83, 161, Albero o Alberi e piante : autori. 5, 93 —
176. 18, 229 29, 48, 48 - 33, 280, 283 -
-
Alberico Conti Tusculani: I o Alberto o 36, 63. 64, 64 38. 144 - 40, 258 - -
Adalberto dell' 898 console e tiranno di 43, 168 44, 254- 49, 88 -
50, 250 -
Roma, duca di Spoleto, marchese di Ca- - 51, 278 52, 220 - -
63, 10, 13, 14,
merino e d'Etruria, padre di Giovanni XI 42 -
64, 271 66, 146 - 69, 66 70, - -
Papa e d'Alberico II, marito di Teodora 113, 128-71,61,62,64-73,286,286,
I o della figlia Marozia. 69, 82, 83 - 25, 287, 335 a 337 - 76, 38 - 80, 177, 177,
119- 26, 282- 27, 192, 193 - 31, 52 - 85, 224, 225 - 89, 1 1,258 - 93, 289,
-40, 32 - 46, 213 - 49, 186 - 58, - 96, 133, 155 -
100, 192, 192, 205 -
259, 260, 260 - 65, 165 - 69. 80 - 78, 101, 200 -
103, 114, 115, 138. V. Fron-
110 - 83, 153 - 97, 87 = II del 938 di. Fiori. Frutti. Corteccia. Passeggi
principe, console, senatore e tiranno pubblici. Alborate. Pomerio. Noce di
de' romani, figlio d'Alberico I e di Ma- Benevento. Loto. Fico Ruminale e Na-
rozia, fratello di Giovanni XI e padre vio. Regni della natura. Bosco. Legna.
di Giovanni XII Papi, sposo d'Alda fi- Botanica.
glia d'Ugo di Provenza. V. Marozia. Albero della libertà,' vessillo democratico
ALBERO ALBERTINA. 59

7, 145 -
20, 17, 18 -
22, 309 -
25, 286, cesco Felice di Melitopoli e Trento. 79.
287, 287 -
43, 278 -
54, 37 -
59, 46- 317 = Giuseppe Vittorio di Trento. 79i
78, 238, 238, 240 -
85, 300 -
90, 19, 317 = Gio. Battista di Ventimiglia e Na-
19 a 21, 49, 50, 54, 55 -
92, 638, 653, zianzo. 15, 223 - 47, 260 - 93, 210,21 1-
703, 706 -
102, 368, 369. V. Repubblica. Alberti di Prata famiglia. 17, 58 — 78, 125.
Pileo. Alberti: Alberto giureconsulto veronese.
Albero o Ceppo del Natale. 71, 64. 94, 226 =
Antonio architetto urbinate.
Alberotw: V. Ad-alberone =Alberone fi- 86, 239 =
Bertoldo maresciallo della
glio di Clodione. 79, 24. Marca. 79, 260 =
di Bieda storico: ope-
ALBERONI Giulio card.: autori. I, 197 re. 102, 147 =
Camillo scultore in bron-
(Ottievi, leggi, Ottieri),217- 10,20- 14, zo. 90, 270 =
Cherubino da Borgo s.
66, 74 - 15, 206, 207 - 18, 83 - 27, 63, Sepolcro pittore, architetto, intagliatore.
63 - 29, 173 - 35, 98, 100 - 36, 38, 9, 158 - 45, 237 - 50, 279, 279, 282 -
169 - 42, 39 - 43, 69, 70, 95 a 100 - 64, 218.
50, 295 - 51, 251 - 52, 257, a 259, 265 Alberti: Durante di Borgo s. Sepolcro pit-
- 54, 150 - 56, 179, 181, 199, 236 - 61, tore. 14, 171 -
24, 291 - 30, 174 31, -
133, 157, 157-63, 285- 67, 175 - 68, 113 -
47, 273 49, 303 -
50, 279, -
145, 146 - 71, 268 -
90, 74, 91 92,- 279 =
Enrico : opere. 13, 143 Fabio: =
571, 572. V. Spagna. Piacenza, s. Ma- opere. 5, 198 =
Filippo. 52, 159 Fran- =
rino repubblica. cesco opere. 12, 289 - 63, 252
: Fran- m
Alberspach badia bened. di Svizzera. 72, 85. cesco abbate di Villeneuve lessicografo:
Alberstadt. V. Halberstadt. opere. 48, 46 - 74, 257 - 101, 85 =
Albert : V. Alberti =Arnaldo arcivescovo Giacomo giureconsulto. 80, 132 Gio- =
d'Auch, tesoriere poni 3, 285 — 74, 275 vanni de' dottrinari. 20, 258 Giovanni =
ss o Albret princ. Carlo. 63, 26 pittore di Borgo s. Sepolcro. 17, 19 45, —
Alberta già sede vesc. in par ti bus. 46, 18. 237 -
50, 279, 281, 282, 282 Gio. =
Albertazzi Gioacchino conserv. di Roma. Luigi pittore svizzero. 71,311 Gio. Ma- =
59, 84. ria. 97, 180 =
Gio. Matteo: opere. 91,
A Iberteschi famiglia. 77, 292. 501 - 92, 549 =
Girolamo. 92, 691 =
Albertesco Giovanni senatore di Roma. 58, Giulio opere. 91, 426
: Giuseppe priore=
275. di Ariccia. 57, 184 Giuseppe Rosario=
Albertet matematico. 67, 55. domenic. 85, 165.
Alberti ven. Guglielmo tesoriere pont. Il, Alberti Leandro bolognese geografo do-
183-74,276. menic: opere. 6, 18 — 16, 126 — 23,
ALBERTI Alberto card. I, 199 (titolo, leg- 293 - 28, 142, 142 34, 41, 62 -
36, -
gi, diaconia) — 25, 24. 161, 184 - 37, 247, 286 38, 313-43, -
ALBERTI o AUBERT Andoino o Aldoino 309 - 45, 325 - 47, 229 - 55, 89, 97 -
card. 1, 199 (aggiunta: nipote del Papa e 63,210-69, 24, 45 - 72, 253 76, 55 -
vesc. di Maguelone) -
3, 186, 191 - 15, -
86, 158 - 87, 103 89, 6, 127 - -
193 - 35, 313 - 42, 23 -43, 81 - 55, 92, 90 - 93, 239, 239 - 101, 215 102, -
297-77,12-86,16-90,81. 93, 137, 352 - 103, 49.
ALBERTI Gregorio card. I, 199 - 25, 24 Alberti Leon Battista fiorentino filosofo,
-83, 94. letterato e architetto: opere. 4, 187 —
ALBERTI Stefano seniore card. I, 200. 12, 157 - 14, 286 -
25, 9, 16, 24, 56 -
ALBERTI Stefano giuniore card. I, 200- 29, 35 - 36, 163, 169 42, 174, 174-
3, 186-35,313. - 54, 117 - 57, 249, 281 73, 341 - -
ALBERTI o ALBERTINI Prato Nicolò
di - 86, 203, 204 91, 398 -100, 295. -
card. 1, 200 (1229, leggi, 1299). V. Prato Alberti: Lodovico: opere. 91, 426 — 94,218
Alberti o Albertini Nicolò card. = Lorenzo. 52, 95 =
conte Mariano
Alberti Vescovi: cassinese. 10, 151 En- = d'Orte. 49, 188 =
Michele : opere. Il, 77
rico d'Ancona. 93, 267 =
Alberto di Ca- - 46, 308 - 72, 182 85, 248 - Nicolò =
merino. 79, 258 =
Giuseppe Maria d'Eu- capitano. Il, 37 =
Pier Domenico romi-
menia e Sira delegato apost. di Grecia to. 84, 142 -
102, 178, 179 Pietro di =
32, 154 -
66, 296, 296, 297 -
98, 72 = Ariccia. 57, 186 =
Pietro musaicista. 90,
Paolo di Gubbio. 33, 172 =
Paolo mino- 269 = Romano: opere. 1,49-58, 166 =
rità di Orte e Ajaccio. 49, 190 Gio.= Valentino opere. 75, 256 conte di Ver-
: =
Battista di Palmira govern. del conclave nio. 55, 55, 55, 57 =
Zaccaria. 23, 292.
31, 310 =
Luca di Perugia. 52, 179 = Albertina ài Wurtemberg princ. Schwarz-
Francesco di Trento. 79,291,317 Fran- = burg-Sonderhausen. 103, 309.
60 ALBERTINA ALBERT0
Albertina principessa di Svezia badessa. litani. I, 201 -
10, 46, 52 a 54. 66, 71 -
71. 272. 28, 102 -
30, 83 -
35, 254, 262, 265 -
Albertinelli : Mariotto pittore fiorentino. 77, 126 -
93, 240, 254, 256, 263.
23, 199 45, 238 - 102, 77 -
Ugolino. e ALBERTO di Bergamo b. domenic. 1, 201.
34, 74. ALBERTO b. o santo il Grande domenic
Albertini o Alberti o Martini Giacomo o vesc. di Ratisbona: opere. I, 202 — 26,
Giovanni da Prato anti-card. vescovo di 291 -
32, 311 -
38. 159 - 41, 209 -
Castello o Venezia, intruso d'Ostia e 44, 97 -
55, 96 -
57, 48 - 63, 108 -
Velletri. 17, 218 42, 167 -
76, 172- - 73, 49 - 74, 55, 225 - 77, 74, 74 84. -
90, 80, 80 -
91, 42, 109, 172, 173 93, - 298 - 93, 173.
115, 116. Alberto \>ea.ti: Gonzaga vesc. d'Ivrea. 42.
Albertini Vescovi Galasso di Castello o
: 177 =
Prandoni vesc. di Ferrara e Pia-
Venezia. 93, 115 =
Gio. di Sagona. 60, cenza. 24, 177 52, 267— di Novara =
139 = Benigno min. osserv. di Scutari, vesc. di Savona. 48, 74 — 62, 47 (e non
Spalatro, Macarska, ammr. di Pula ti : Bartolomeo) =
monaco bened. di Sasso-
opere, autori. 56, 83 63, 129 68, — — vivo. 25, 123 =
monaco camald. 32, 328
218 =Francesco di Terracina, Sezze e = da Cossignano. 58, 21 di Colle. I'* =
Piperno. 12, 192 45, 224 -
61, 44 - - 138 =
di Mantova, riformatore de' cau.
74, 210. reg, di s. Marco. 42, 177 Marchesi =
Albertini: Agostino. 84, 197= Alessandro minorità. 22, 301 =
superiore di Monte
guerriero. 66, 213 =
Andrea cliier. reg. Vergine. 46, 244 =
Piccolomini gesua-
=
min. Il, 207 Ascanio guerriero. 66, 213 to. 52. 288.
=Bartolomeo: opere. 84, 240, 240 = A Iberto Spinola ven. riformatore de' can.
Bongiovanni podestà. 49. 249 Fran- = reg. di Mantova. 28, 281.
cesco antiquarie: opere. 9, 271 13, 37 — Alberto da Sartiano ven. minorità. 48, 159
-46, 116 58, 175, 175- 62, 34 - - - 91, 162.
69, 225 77, 286- 103, 452 Gio.- = ALBERTO Anti-Papa. 1, 200. V. Anti-Pa-
Francesco giureconsulto. 66, 213 in- = pa. XXIV.
gegnere romano. 73, 77 Mariano ar- = ALBERTO card. vesc. di Siponto. I, 202 -
chiatra. 44, 124 =
Nicola stampatore di 42, 108 - 100, 93, 93.
Rimini. 43, 66 57, 252, 292 = Rosso = ALBERTO card. 202. I,

riformatore. 58, 296 Paolo servita. 64,= ALBERTO card, di s. Sabina, I, 203.
214 =Pietro prete. 94, 176, 191. ALBERTO card. vesc. d'Albano. 1, 203.
A Ibertinis Albertino senat. di Roma. 59,6. ALBERTO da Monsagrati cardinale. 203 I.

Albertis: De arciv. di Nazianzo. 72, 226 = (Alessandro, leggi, Anastasio) — 40, 26.
Fabio opere. 87, 22, 22.
: Alberto de Nepis vesc. di Nepi anti-cardi-
Albertino s. di Gubbio priore d'Avellana. nale. 47,291.
6,293-33,161 -52, 104. Alberto Vescovi d'Amburgo. 88, 1 19
: di =
Albertino vesc. Bergense. 52, 96
: vesc. = Anagni. 2, 30 - 80, 48 =
d'Aqui. 32, 2)7
di Frigento. 27, 249 vesc. d' Orvieto. = = d'Avignone. 3, 280 =
di Bagni rea. iOi,
49, 220 =
ab. di s. Gaudenzio. 66, 256 309 =
di Brescia e patr. d'Antiochia. 67,
= notaro e legato. 63, 154 de Lisona = 17 = di Brujrnato. 61, 225 di Castro. =
stampatore veneto. 91, 462. 101, 270 =di Ferentino. 23, 298 di =
ALBERTO di Lorena s. card. vesc. di Lie- Fondi domenic. 74, 158 Sigismondo =
gi e mail. : autori. I, 200 — 5, 258 - 31, di Frisinga. 101, 341 =
di Frisino^. 27,
246 - 33, 211 - 38, 202 - 39. 191 - 253 =di Gioenti. 31, 86 d'Halber- =
45, 273 - 51, Lorena s. Alberto.
135. V. stadt. 32, 208~= I d'Imola. 34, 93, 98,
ALBERTO s. carmel. di Monte Trapano. I, 99 =II d'Imola e Ravenna. 34, 99 di =
201-7,309-55,140-79,118. Kiovia latino. 37, 32 =
di Livonia e di
Alberto: s. mari vesc. di Città di Castello. Prussia, e di questa legato apostolico. 39,
13, 244 = s. vesc. di Monte Corvino au- : 81 - 56, 57 =
I di Lucerà. 40, 81 II di =
tori. 46, 185-103, 110 = s. Quadrelli Lucerà. 40,81 =di Magdeburgo. 25,219
vesc. di Lodi. 39, 115, 117 = s. confes- = di Magonsa e elettore, della casa di
sore di Chieti. 88, 193 s. da Genova = Sassonia. 61, 266, 266 = I di Massa Ma-
girolamino. 31, 106 s. di Ravenna. 17, = rittima. 43, 229, 233 = II di Massa Ma-
51. rittima. 43, 228, 230. 233 = o Adalberto
ALBERTO Avogadro da Parma b. o santo I di Mende. 44, 195 = II
di Mende. 44.
mart. patr. di Gerusalemme, vescovo di 195 = dubbio di Monte Feltro sembra :

Bobbio e Vercelli, legislatore de' carme- lo stesso che Alessandro o Alberto Neri
ALBERTO ALBERTO 61

del 1206 46, 194 - 86, 126


circa. m 1212, e princ. d'Anhalt 61, 264 33, -
ammr. di Narni. 47, 233 =
minorità di 220 -98, 50 =
II l'Orso ed il Bello e
Nicomedia e Lesina o Lesina. 38, 112 — princ. d'Anhalt del 1 134, margravio di
48, 22 =o Adalberto bened. di Nocera. Brandeburgo. 5, 137 - 6, 94 - 56,
48. 63 r^ di Novara. 48, 133 =
o Adel- 53 - 263, 263
61, 97, 105 - 98, 50 - =
berto di Pesaro. 52, 193,204 - 86, 165 detto II del 1260 di Sassonia. 61, 264 =
= di Posnania o Gnesna. 50, 131 — 101, III del 1418 ed elettore di Sassonia. 61,
312 =di Prussia. 59, 289 = di Ravenna. _ 264 - 80, 31 = di Sassonia il Corag-
56, 248 =I di Riga. 18, 219 - 35, 238 gioso del 1500 capo-stipite del ramo
- 57, 240 a 242, 242 li di Riga. 57,= Albertino. 61, 265, 265, 268 44, 146 -
242 =III di Riga. 39, 83 =
di Sarsina. - 56,133 87. 43 - =
di Sassonia Co-
61, 209 =di Siponto. 42, 108 =
di Sorra. burgo nato nel 1642. 61, 285 Casimiro =
67, 233 = I di Spoleto. 69, 110 II o = di Sassonia-Teschen del 1776. 29, 178
Adeberto o Heriberto. 69, 1 10 di Sul ci. = -
53, 91 - 59, 142 - 61, 277 di Ra- =
71, 34 =
di Taranto. 72, 258, 258 = di venna. 57, 265 =
di Toscana dell'800.
Terracina e Capua. 74, 207 =
cassinese 78, 107.
di Torres. 61, 230 =
I o Adelperto o Alberto Principi: Pio di Carpi. 10, 109,
Adelpreto di Trento. 79, 290, 309 II di = 110, 110 =
Francesco Augusto di Sas-
Trento. 79, 299, 31 1 =
di Treviso. 80, sonia Coburgo-Gotha, marito di Vittoria
90 =d'Urbino 86, 364 =
di Valve. 71, regina d'Inghilterra. 35, 131 — 57, 111
41 = di Veroli. 27, 303 -
94, 70, 71, - 61, 284 - 101, 7 =
Edoardo di Sasso-
98 =di Verona. 95, 27 =
di Vesprim. nia-Gotha e di Galles, nel 1863 sposato
83, 207. ad Alessandra di Danimarca. 35, 13 —
Alberto I d'Austria del 1298 imperatore. 29, 62, 245.
151 - 3, 126 a 128 -
4, 243 6, 17 - - Alberto Arci-Duchi: II detto HI del 1358
10, 30 - 21, 188-26, 297,299-45, 62 d' Austria detto Treccia, capo-stipite
- 49, 147 - 58, 285 - 61, 264 - 62, 224 della linea Albertina d'Hakshurg. 3, 130,
- 72, 12, 14, 15, 20, 90, 91 - 74, 271 - 131 -
45, 31 1 - 92, 152, 153, 159, 161
80, 26, 26, 247 - 83, 186, 187 - 94, -99, 262, 289 =
del 1377 d'Austria III
243 - 99, 270, 294, 294, 295 - 103, detto IV la Meraviglia del Mondo. 3,
292, 292. 131-72, 92 -80, 247, 259 del 1474 =
Alberto II del 1438 il Grave d'Austria im- d'Austria VI il Prodigo, fratello di Fe-
peratore, re di Boemia e Ungheria (V derico III imper. 2, 1 13 - 3, 133 - 17,
come duca d'Austria). 29. 156, 156 3, — 221 - 24, 104 - 29, 157 - 35, 175 -
132-4,159-5,267-24,99-26.212 59, 4 - 70, 45 - 72, 23, 23 - 82, 23
- 48, 159, 310 - 81, 302 - 83, 201, 202 - 83, 207 - 92, 185 - 99. 296 del =
- 92, 203 - 99, 262, 266, 296 - 103, 1617 d'Austria, fratello dell'imper. Mat-
458. tia. 100, 7 =
del 1456 d'Austria VII il
Alberto re Sassonia del 1873. V. Gio-
di Buono. 27, 245 - 92, 223,
vanni Nepomuceno Maria, re di Sas- Alberto Marchesi: del 1018 d'Austria I il
sonia. Vittorioso. 3, 123 - 83, 162 del 1136 =
Alberto di Meklemburgo
del 1363 re di d'Austria II il Divoto. 83, 168 -99,
Svezia. 3, 203 -
71, 162, 163, 165 a 167. 291 = d'Absburgo landgravio dell' Alta-
Alberto Duchi: I detto II del 1330 duca Alsazia. 42, 301 =*o Aldobrandino d'Este
d'Austria il Savio. 3, 128 a 130 4, 248 - del 1388 e vicario di Ferrara. 24, 90 —
- 10, 30- 92, 150 - 99, 261, 261, 287, 2, 109 - 24, 57, 86 a 90 e seg., 178 -
295 = Pio. del 1438 duca di Baviera.
I il 25, 247 - 32, 281 - 45, 299, 299 -
2, 227 - 53, 65 - 103, 296 = II del 1465 50, 1 1 9 -
59, 125, 205 - 80, 185 - 92,
il Saggio, duca di Baviera. 103, 299, 299 175, 176 - 99, 113 =
Azzo d'Este d'Ita-
=detto III del 1550 il Magnanimo, duca lia. 24, 73 =
del 1129 di Mantova. 42,
di Baviera. 2, 121 - 15, 114 - 29, 163, 212.
164 - 37, 86 - 50, 263 - 79, 339 - 81, Alberto Margravi: di Brandeburgo III ed
146 -
92, 369 =
di Cornovaille. 20, 284 elettore del 1469, V Achille e V Ulisse di
= o Engelberto di Ferrara. 24, 70 o = Germania. 56, 60 - 6, 95 - 42, 189,
Adalberto d'Engeheim del 1046 d'Al- 191 - 70, 46 =
di Brandeburgo del
sazia e alta Lorena. 39, 185 a 188 — 1525 gran-maestro teutonico apostata,
93, 281 =
di Meklemburgo. 71, 162. 163 e I duca della Prussia ducale, che rine-
= Federico del 1568 di Prussia. 56. 62, gando la fede cattolica fu detto lo Sfra-
62, 63, 63 - 75, 91 =
I di Sassonia del tato e die origine al regno di Prussia.
62 ALBERTO ALBINO
56, 60 a 62 - 3, 106, 112 - 14, 264 - Albìac Lorenzo vesc. di Vaison. 87, 118.
39. 82 - 49, 258 a - 54. 60 - 55, 312 Albiana o Alviana fiume. 69, 48.
- 57,243 - 61, 261 - 71. 179, 185 - A Ibicii popoli di Francia. 28, 126.
75, 90 a 92 - 80, 35 - 103, 162, 234 = Albicini: conte Antonio. 25, 291 Ber- =
di Culmbach del 1560, il Bellicoso e VAI nardino. 25, 204 =
Girolamo. 25, 274 =
cibiade di Gei-mania. 26, 210 56, 63. - march. Giuseppe. 25, 282 march. Ot- =
Alberto Conti: di Bamberga. 4, 71 di = tavio Valeriano. 25, 292 march. Tibe- =
Baviera del 1369 d'Olanda. 87, 42 IV = rio. 25, 285 =
march. Spada Daria. 68,
di Goerg. 99, 295 =
di Gorizia. 82, 126 17.
= Azzo di Lucca. 40, 33 33, del 1046 = Albicio maestro muratore. 79, 243.
visconte di Mantova. 78, 114, 115 = Albicis Rinaldo senatore di Roma. 58,317.
1 di Namur. 47, 156 93, 280 -II di = ALBIGESI eretici: autori. 1, 203 - 2, 197,
Namur. 47, 156 =
Vermandois. 93,
di 198 - 3, 161 - 6, 163 -
- 10, 241, 285
278 =Tusculano del 795 e duca di 13, - 14, 243 - 18,
209 - 173, 301 23,
Toscana. 27, 191 di Wurtemberg.= 240, 241 - 26, 286, 291 - 28, 290 -
103, 290. 30, 106 - 32, 264 - 33, 91 - 35, 272,
Alberto: o Alberico can. d'Aix. detto Aquen- 274, 280 - 36, 42 - 37, 152, 154, 156
se: opere. 43, 317= teologo agost. 50, - 47, 315- 48, 146-49, 39- 51,
103 = d'Argentina ab. Stadiense croni- 284 - 53, 36, 40 - 54, 135 - 55, 82 a
sta: opere. 17, 68-31, 60 - 90, 291 85, 102 - 59, 152, 156, 157 - 61, 305
= Aristotile da Bologna, detto Ridolfo - 66, 57 - 67, 40 - 77, 29 a 46, 51, 61,
Fioravanti architetto ingegnere. 47, 8 61 - 79, 242 - 80, 24, 46 - 81. 284 -
— 48, 192 =
camald. di s. Michele di 83, 178-84, 32 - 87, 115, 218, 222-
Murano. 91, 520 =
o Iselberto cancel- 88, 6 - 90, 144, 150 - 96, 272 - 103,
liere di s. Chiesa. 7, 169 di Coblentz. = 224. V. Alby Valdesi.
80, 24 =
ab. da Cori. 89, 184 Duro. = Albigni govern. di Savoia. 30, 243.
V. Durer =
da Erbipoli medico pala- ALBIMANO Guglielmo card. I, 204 (Loan,
tino. 44, 117 =
di s. Francesco G. A: leggi, Laon) - 18, 276 80, 23. V. -
opere. 57, 281 =
di Gabbone. 60, 66 = Blois Guglielmo card.
guglielmita. 33, 189. 190, 192 di = Albimonte italiano. 4, 131.
Lornano. 40, 314, 316 =
conte di Man- Albina: s. vergine. 51, 268 = s. matrona
gana. 6, 191 - 28, 177 40, 34 -
mi- = e vedova romana dettala Santa Donna.
liteimolese. 34, 42 =
minorità ingegnere. 44, 148.
52, 146 =
minorità nunzio apost. 30, Albina figlia di re Tancredi. 35, 241.
199 =can. di Pesaro. 86, 366, 367 = Albinaccato Guglielmo siciliano. 4, 131.
Raimondo gener. della Mercede. 44, 221 Albinaggio o Albinato, diritto fiscale che
= suddiacono e legato apost. 63, 154 = in paese straniero succede ne' beni d'un
Tommaso. 91. 284 = del 1046 visconte forastiere ivi morto, se privo nel luogo
in Mantova. 101, 66. di eredi necessari e non abbia testato:
Albertolli : Giacomo architetto del Tici- autori. 5, 104 - 30, 56 - 71, 111 75, -
no. 71, 311=cav. Giocondo ornatista. 25, 76 -
78, 193, 219 - 80, 149, 175,
71, 312 =
Raffaele incisore. 93, 37. 181, 182 -
84, 67 -
92, 70, 346 97, -
Alberton. V. Paretonio. 35.
Albertone Giovanni domenic. 24, 18. Albini: Filippo vesc. di s. Agata de' Goti.
Albertoni famiglia. I, 286 54, 167 — = 71, 27 =Nicola Saverio arciv. d'Atene
Francesco da Veroli. 84, 145= Paluzzo e Leuca, elemosiniere e guardaroba
governatore. 99, 129 =
scultore. 51, 9. pont. 9, 163 -
17, 28 -
21, 153, 154, 170,
Albertonio Francesco: opere. 19, 53 — 23, 174 - 27, 31 1 -
41, 121, 122 79, 175 -
247, 248 -
28, 237 32, 306 - 35, - - 97, 202 =
ammiraglio sardo. 93, 74
180 - 81, 5. m barone. 29, 189 =
biografo e scrit-
Albertucci Boscarini Antonio gonfalonie- tore: opere. 65, 322 66, 80 — Bernar- =
re. 85, 268, 301. do anatomico: 72, 185 85, 249 — =
Albertuccio preside pont 58, 31. Pier Giovanni. 86, 208.
Albeville ministro inglese. 35, 94. ALBINO s. vesc. d'Angers. I, 204 - 2, 82
Albi Pietro arciv. di Nazareth. 47, 257. - 22, 189 -
40, 12 62, 215 - 88, -
Albi: V.Alby. 127.
Albi fiume del regno di Napoli. 27, 247. Albino Santi Vescovi: d'Ambrun. I, 318
Albi-Ingauni popoli. 1, 194. = di Lione. 38, 282 =
di Puv. 56, 109
Albiao Alpia Helviorum. V. Viviers. = di Tortona. 78, 12 I di Vercelli.=
ALBINO ALBORI 63
93, 233, 241, 252, 255 = II di Vercelli. 157 - 59, 195 - - 67, 64 -86,
62, 48
93,256. 317 317.
ALBINO card, de' ss. Pietro e Marcellino. ALBO card. I, 205 - 13, 212 - 101, 221 -
I, 204 - 12, 79. 102,184,185,211.
ALBINO card, milanese: opere. I, 205 — Albo: Giovanni: opere. 58, 111 = Simone.
45, 50 -
69, 267. 56, 150.
Albino Vescovi: d'Amelia. 69, 46 di = Albo Albon villaggio di Francia. 21, 291
Formia. 25, 323 =
di Porto. 54, 221 = -72,60.
di Rieti. 57, 233, 233 =
di Segni. 63, Albo. Album. V. Tavolette Scrittone.
237 =di Volterra. 103, 80. Alboardo vesc. di Sarsina. 61, 209.
Albino: V. Alodio =
arcano della s. sede. Albo/leda sorella di Clodoveo. I, 26, 261.
74, 266 =
cameriere di s. Leone III e Albohacen sultano di Granata. 68, 112,
camerlengo pont. 7, 23 —
13, 51 — 23, 112.
38 —38, 17 m
Fiacco V. Alcuino di = Alboliaceno re di Marocco. 3, 179.
Gaeta: opere. Il, 81 =
gener. romano Alboino s. vesc. di Bressannone. 6, 1 12, 1 13.
del 200 preside di Bretagna. 35, 10 = Alboino: vesc. di Parma. 51, 236 o Al- =
gener. romano del 420. 38, 11, 11 = bino vesc. di Volterra. 103, 81.
Giulio imolese. 34, 42 ss L. tribuno. 58, Alboino del 568 re de' Longobardi e d'I-
194 = Pietro. 92, 381 romano. 96,= talia. 39, 174, 175, 180- -
I, 289 2, 45
134, 134 =
Spurio Postumio console. -3, 122 - 5, 96 - 13, 283 - 18, 174 -
49, 250. 22, 74, 74 - 25, 125, 211 - 33, 82 -
Albintimilia. V. Yentimiglia. 34, 62 - 36, 154, 188, 217, 217, 286 -
Albiola o Pastene o Porto Secco, isola e 39, 174. 175, 180 - 45, 57 - 47, 284,
porto di Venezia. 91, 594, 596, 596, 597 315 - 49, 185, 210 - 51, 222 - 52, 20,
- 92, 15, 44, 53. V Pelestrina e Porto 190, 191, 260, 299 - 56, 210, 275 - 57,
Secco isole di Venezia. 261 - 58, 244 - 62, 46 - 67, 283 - 69,
Albione figlio di Nettuno. 75, 296. 69,70,-74,118-77, 118, 176-78,
Albione città Pontina. 51, 76. 102, 285 -
79, 297 -
80, 80, 87 82, -
Albione isola. V. Gran Bretagna. 97, 1 16 -85, 216 86, 262- 89, 280 -
Attnria contessa di Brienne. 65, 181. - 90, 131 -
92, 14 -
94, 195, 196,
Albis. V. Domenica in Albis. 276, 277 -
96, 144 -
99, 205, 290 -
Albisinda figlia d'Alboino I. 56, 210. 101, 199 -
102, 266 -
103, 60, 489.
r
Albites d. Gaetano. 85, 184. Alboino del 1039 re d'Ungheria. 33, 206
Albium Inqaunum. V. Albenga. - 70, 27.
Albizi o Albi* si famiglia. 78, 132 a 134, Alboino del 757 duca di Spoleto. 69, 73,
137. 74, 74.
ALBIZI Francesco card. opere. I, 205 (ag-
: Albon Umberto vesc. di Valence. 88, 28.
giunta : sepolto in s. Maria in Traspon- Albon castello e contea di Francia. 71, 84
ga} - II, 134 13, 163 - 16, 228 - - -100,58,59,61,66,77.
19,286, 289, 291, 305-22, 85,87- Albona luogo di Dalmazia. 17, 43.
27, 30, 35 - 36, 46 64,- 217 -75, - Albonetto castello di Toscanella. 78, 291.
207, 238, 239, 251. Alboni Guglielmo minorità vesc. di Nize-
Albizi Mario. V. Alberici o Albizi o Albrir ria. 48, 46.
zi card. Mario. Albonio Saturnino s. vesc. di Tortona.
Albizi: Tommaso domenic. vesc. di Cagli. 78, 12.
52, 102 =
Ubertino domenic. vesc. di Alborate Olmate passeggiate di gallerie
Pistoja. 53, 292 =
Orazio vesc. di Vol- ombrose e campestri. 100, 155 — 102,
terra. 103, 90 =
Brigida badessa. 25, 70. V. Alberi. Bosco. Passeggi pubblici.
247 = Francesco comm r di s. Spiri- . Alborate, passeggiate e gallerie di Castel
to. 10,268 -
15, 76 -
49, 304 - 101, Gandolfo, 10, 159 a 161, 163, 168, 172,
14, 14. 172 - 23, 123 V. Castel Gandolfo.
ALBIZZI o ALBICI Bartolomeo minorità: Alborate, passeggiate e gallerie di Genza-
opere. I, 205. no. 29, 26, 26, 27, 30. V. Genzano.
Albizzi: Antonio. 92, 486 Anton Fran- = Alborate, passeggiate di Roma. 70, 113 —
cesco. 78, 149, 157 =
Girolamo. 78, 41 12, 7, 24, 25, 55, 119, 121, 122 17, 40 -
= Maso gonfaloniere. 78, 134 Orman- = - 27, 153 -
48, 184 52, 287 -54, -
no. 78, 139, 139 =
Rinaldo. 25. 33 - 171, 171, 177 -
66, 100 70, 128, 130,-
78, 137 a 139 92, 688 - 103, 69. - 138 a 142, 144. V Passeggi pubblici.
Albizola o Albisola luogo di Savona. 31, ALBORG o Aaalborg già sede vesc, di
64 ALBORGHETTI ALBY
Danimarca. I, 205 (Londen, leggi, Lun- spitalario di Francia. I, 206. V. Chan-
den)-l9,92-40, 139. ce l lode.
Alborqhetti: conte Alberto. 41, 71 75, — Albrand: Stefano Raimondo vesc. di Sura,
243 = conte Giuseppe. 15, 50 28, 62 - vicario apost. di Kouei-Kou. 71, 78 —
- 31, 226 51, 4- 56, 239 - 85, 153, - 98, 131 =
Fortunato gener. francese.
155, 160, 243 - 96, 194 100, 219 - = 98,309,310.
Sigismondo. 91, 337. Albranti o Aldebrando. V. Stefano Gam-
ALBORNOZ^ CARILLO Egidio seniore barucci.
cardinale, gran prelato, gran capitano Albret famiglia. 66, 316. V. Alberti.
e gran politico, Y Angelo di Pace: au- ALBRET Amaneo card. I, 208 - 6, 49 -
tori. I, 205 ( p. 206, Benedetto XII, leg- 51, 91, 91 - 53, 282-88, 13 - 92, 263.
gi, Clemente VI) -
3, 53, 181, 187 a ALBRET Lodovico card. I, 208 (ag-
189, 193, 193 4, 276 - -
5, 180, 294, giunta, sepolto nella chiesa di s. Maria
312 - 6, 208 7, 51 - 10, 22 -II, - d'Araceli) -
56, 7 -
102, 347.
127, 179 -
12, 22, 172 -
17, 149, 218 - Albret contestabile di Francia. 26, 310.
22, 267, 299, 299 -
23, 18, 168, 192, Albrico giudice di Macerata. 41, 37.
194 - 24, 25, 26, 87 -
25, 127, 197, Albrizzi. V. Alberici card. Mario.
201, 237, 237 a 242, 310, 310, 311 - Albrizzi: conte Alessandro. 92, 30, 675 =
33, 162, 162, 169 -
34, 80 - 35, 311 Giovanni: opere. 36, 31 n
Giuseppe.
a 313 - 36, 235, 236, 272, 275, 292 - 92, 675 = Giuseppe stampatore veneto.
38, 150 -
39, 233, 233 -
40, 105, 237, I, 152 - 9!, 402 =
Isabella: opere. 63,
249, 255, 261, 261, 274, 276, 283, 295, 37 = Luijri gesuita predicatore apost:
304, 305 -
41, 5, 8, 18, 29, 48 a 50, 80, autori. 55; 79 -
73, 184.
81 - 42, 231 -
43, 80, 80, 81. 253, 258 Albucasis medico arabo. 44, 96.
-45, 103- 46, 115, 195, 215 47, - Albucemas. V. Alhucemas di Marocco.
227 -49, 190, 214, 258 50, 256 - Albuconio: Albusson Ugo vesc. di Tulle.
- 51, 113 - 52, 99, 165, 195 53, - 81, 162 =Lodovico vesc. di Tulle. 81,
235 -54, 152 -
55, 127, 179, 180, 162.
181, 183 -56, 37, 225, 281 57, - Albufeda. V. Abulfeda.
274, 275 -
58, 22, 24, 32, 32, 33, 69, Albuferalagoài Spagna. 68,25 — 87,256.
293 a 299, 302 - 60, 9, 86-61, 54, Albula dea delle acque. Albule. 76, 117.
176, 216 -
63, 277 -
65. 20, 29. 206, Atonia fiume del Lazio. 22, 204 - 54. 206
206 - 66. 237, 237 -
67, 314 68, 97 - - 75, 99, 100, 100, 113 - 88, 221, 222
- 69, 53, 53, 94 70, 35 - 74, 125, - -89,92.
126, 275, 276 -
75, 42, 45, 46, 61, 66, Albule Acque. V. Acque Albule.
66 - 76, 224, 264, 273, 280, 309, 314 - Album Albium Entimelium Interne-
78, 132, 291 - 79, 254 a 256 80, 184 - lium. V. Ventimig Ha.
- 83, 39, 44, 195 84, 244 85, 281,- - Album giornale pregevole letterario di
282 - 86, 17 a 19, 129, 132, 143, 144, Roma. 20, 10. Sempre citandolo, me ne
147, 156, 162, 179, 187, 283 a 285 - giovai in molti articoli del Dizionario.
88, 191 - 89, 36, 291, 292 92, 145 - Ebbe termine colla distribuzione 12.*
- 96, 70 -
97, 134 -
99, 107, 111, de' 12 maggio 1862 del volume XXIX,
112, 112, 128, 129 -
IBI, 222, 259, 283, pubblicandosene uno l'anno.
289- 102, 20, 83, 109, 119, 159, 217, Albunea, V. Sibilla Tiburtina.
223, 328 a 330. 390 -
103, 68. V. Egi- Albuquerque: V. Cueva =
Gio. Francesco
diane Costituzioni. arciv. di Goa. 18, 172 34, 205, 205 -
-
ALBORNOZ o ALBORNOZIO Carillo giu- 98, 207 =
Alfonso navigatore porto-
niore card. 206 - 12, 234 - 22, 88 -
I, ghese e vice-re dell'Indie orientali. 14,
28, 235 - 36, 13 - 51, 64 - 60, 101. 118 - 31, 250 - 34, 192, 193 - 38, 305
ALBORNOZIO Pietro card. I, 206. - 42, 34 - 54, 257, 257 - 55, 101 =
A Ibornoz Tabies
: Pietro vesc. d'Orihue- duca Ramiro. 68, 97, 97 Rodrigo. =
la. 49, 120 =
Ferdinando Alvaro. 84, 98, 34.
244, 244 =
Gomez nipote del card. Albussacco Guglielmo vesc. di Frejus, te-
Seniorei, capitano gener. di s. Chiesa, soriere pont. 7, 75 — 74, 274.
senatore di Roma, rettore della Marca Albusquerii Bernardo archiatro pont 44,
e di Spoleto. 3, 53 4, 84 -
25, 238 - 123.
_ 41, 49-45 103 -
58, 122, 125, 302 ALBY ALBI A Bernardo Bertrando
- 102, 57. card. I, 208 - 3, 179 - 50, 81 - 54, 227
ALBRAC o AUBRAC ordine equestre e o- - 57, 169.
ALBY ALCINOO 65
Alby Enrico gesuita: opere. 26, 224 76, — della più stretta osservanza dis. Pietro
245- 101,193. d' Alcantara.
ALBY sede arciv. di Francia. I, 208 (don Alcara principessa di Capua. 9, 225
Eugenio di Cartagine, leggi, s. Eugenio A leardo arciv. d'Oristano. 49, 122.
vesc. di Cartagine), 297 3, 162. 162, — Alcarona Diego gener. girolamino. 31, 93.
167, 167 - 6, 79, 79
IO, 61 - 19, 256 - Alcaraz: Firmino commissario apost. cap-
- 26, 235, 246 28, 124-36, 25 -
- puccino, vesc. di Cuenca. 26, 169, 169 —
39, 280 - 46, 80 -
55, 202 56, 148 - 30, 213 —Belluga Giuseppe vesc. di Ta-
- 63, 292 -
77, 16. 20, 23, 24. 28, 29, razona. 72, 265.
34, 45, 45, 46 -
87, 70 - 90, 150 100, - Alcazar: Ilario domenic. vesc. di Pafo, vi-
77. V. Castres. Lavaur. Altri vescovi. cario apost. del Tonkino orientale. 50,
Amboise L. card. Bordis B. Castagnetta 178 -98, 161, 165 =
Baldissera poeta.
card. Curti G. card. Florence D. Gof- 67, 117.
fredo G. card. Gouffier A. card. Guisa Alcazar regi castelli o palazzi di Spagna.
L. card. Lorena G. card. Montesqnino 63, 242 =76, 248.
P. card. Prat A. card. Rochefoucauld Alcazar d'Azal o Desai città di Portogallo
D. card. s. Salcio. Strozzi L. card. Ta- 30, 210 -54, 248.
gliafer P. card. Alcenago Andrea gesuita, 91, 74.
Aléacer castello di Spagna. 68, 86. Alceo poeta greco. 44, 306.
Alcade Antonio domenic. vesc. di Carta- Alceste: I re d'Epiro. 21, 306 =
li o Neot-
gena d'America e di Jucatan. 37, 6. tolemo III re d'Epiro. 21, 306.
Alcade o Alcaldo ministro, governatore, Alefrido o Alchfrido o Alfrido o Alfredo
preside o giudice, sindaco nella Spagna figlio naturale di Oswi, re del Northum-
di cui vari sono gli uffizi come gli ag- berland re del 685-705 di Bernicia. Il,
giunti che si danno a questo nome. 41, 40 - 19, 67 -
23, 215 -
35, 131 37, -
241 -68, 48, 88. 23 - 38, 135 -
59, 93 -
103, 227, 342
Alcaini Sebastiano somasco vesc. d'Apol- a 344 (795, leggi, 705).
lonia e Belluno. 23, 273, 273 81, 60, - Alcha o Altha s. vesc. di Toul. 79, 13.
61 - 93, 10, 25. Alchagil duca di Saragozza. 87, 4.
Alcalà: duca, vice-re di Napoli. 57, 58 — Alchaman gener. saraceno. 68, 78.
65, 247 = Bartolomeo della Mercede. Alehcrio arciv. di Palermo. 51, 20.
44, 226 = di Pizzo calabrese. 65, 289. Alchimia e Alchimisti, scienza. 68, 262 —
ALCALÀ D'HENARES trià sede vesc. di 64, 136 - 70, 189, 190 -
71, 257 83, -
Spagna, nella diocesi di Madrid conci- : 292 -
84, 171, 171 -
100, 274, 275.
la. 1, 210 -
10, 64 -
22, 27 - 28, 6 - Alchis gastaldo. 103, 51, 61.
31. 231 -36, 101 61, 30- 63, 89 - - Alciano luogo del Patrimonio, di s. Pietro.
68, 37, 48, 83, 1 17 -
76, 259, 272 80, - 31, 306.
31 1 -83, 305, 305 -
103, 318, 318, 319, Alciati: cav. capitano del genio: opere.
321,321,322. 30, 178 =
Gio. Paolo gesuita: opere.
Alcalà la Reale città di Spagna. 76, 273. 5, 9.
Alcamene scultore ateniese. 63, 48. ALCIATO Francesco card.210 (aggiun-
I,
Alcamo città di Sicilia. 65, 163. gi, vesc. di Civitate) 80 — 12, 92 —
— 7,
Alcandro tiranno d'Agrigento. 65, 135. 16. 178 - 19, 134 - 23, 76 - 26, 120 -
Akandro luogo di Spagna. 68, 120. 45, 51 - 52, 18, 64 - 65, 46 - 78, 164
Alcaneis Pietro preside. 74, 179. - 79, 346 - 85, 24, 26 - 94, 20.
Alcanices march. 68, 206. Alciato Andrea giureconsulto: opere. Il,
Alcanitz o Arcas già sede vesc. d'Aragona. 138 - 18, 226 - 20, 239 - 66, 186 -
56, 162 -68, 83. 84, 237.
Alcaniz. V. Ercacica o Erqavica. Alcibiade capitano ateniese. 6, 234 32, —
A leantara città di Portogallo. 54, 260, 264. 104 -
42, 49 -
59, 254 -
65, 137 -
Alcantara città di Spagna. I, 210 — 26, 66, 303.
151. Alcidamida messeno. 57, 27.
ALCANTARA ordine militare ed equestre Alcide o Ercole V. Ercole figlio di Giove e
di Spagna. I, 210 - 6, 233, 233 - 30, di Alcmena.
208 a 210 - 46, 160, 225 - 68, 49, 88, Alcimede vesc. di Silanda. 66, 106.
120, 200 - 76, 254 - 103, 491. Alcimo sommo sacerdote degli ebrei. 31,
A Ican tarine monache. V. Alcantarini. s. 136.
Maria Francesca delle Cinque Piaghe. Alcinoo re de' Feaci. 17, 128 — 67, 327 —
Alcantarini. V. Minori osserv. riformati 97, 31 -
100, 178.
Indice. Voi. L. 5
66 ALCIONE ALDO
Alcione o Arione, musico salvato da un Aldegario o Aldigero o Ardecario vesc. di
delfino. 90, 245. Capo d'Istria. 80, 266.
Alcisone vesc di Corra. 20. 39. Aldegenio vicedomino di Verona. 95, 22.
Alcistene di Sibari. 18, 159. Aldeqisio o Aldechisio vesc di Trento. 79,
A tonane tiranno d'Agrigento. 65, 135. 308 -
99, 218.
Alcnieone medico greco. 18, 160 —
44, 95. ALDEGONDA s. verg. badessa delle can.
ALCMONDO s. vesc. d'Hexam. I, 211. reg. di Maubege. I, 213 3, 101 7, - -
ALCMONDO s. martd'Inghilterra. 1,211. 234 - 103, 159.
Alcobaga città di Portogallo. 54, 253. Aldcgrever prussiano. 56, 48.
Alcober Giovanni mart. domenic. 43, 197. Aide Imo. V. Adelmo vesc. di Sherburn.
Alcocebas borgo di Spagna. 68, 109. Aldemari Taddeo archiatro pont» 44, 124.
Alcorrunz montagna di Navarra. 47, 247. Aldemaro card. ab. di s; Lorenzo fuori le
ALCORANO o CORANO o Al- Eorano: mura. 12, 64.
autori. 1,211-4, 162-5,216-18,11, Aldemaro signore di Pont-Audemir. 54,
40 - 21, 8, 97, 260 - 30, 68 - 37, 9 - 94.
42, 215, 219 - 47, 15 - 71, 204 - 73, A Idemburgo città di Bruges e monastero.
54 - 81, 17, 211, 219, 219, 221, 232, 3, 42.
236, 237, 239, 241, 243 a 247, 261, 262, Alden scrittore. 69, 165.
264, 268, 269, 292, 327, 331, 413 91,- Aldenipio consigliere regio. 65, 310.
8 -98, 52, 61 -
IO!, 37, 38 -
103, 319. Alder Giorgio Cristiano: opere. 51, 81.
Y. Maomettismo. Sonnao Sunna. Son- Aide-ramo o Aleramo o Aledramo del 938-
niti o Sciiti. 995 march, di Monferrato. 48, 125, 126
Alcotti barone e notaro del Yenaissino, II, - 10, 136 - 42, 250 - 93, 259.
183. Alderano conte di Barcellona. 4, 118.
Alcozèr liturgista. 96, 256. Alderereux gener. svedese. 71,282.
Alcudia baja delle Baleari. 42, 28. ALDERICO o ARDUINO o AUDRINO o
ALCUINO o ALBINO PLACCO: opere. I, ODERICO s. vesc. di Sens. I, 213. V.
212, 38, 96- -
2, 84, 100, 265 6, 126 Arduino o Audrino.
- 7, 104 - 10, 255 - 12, 246 - 15, 125 Alderico vesc. di Calvi. 73, 29.
- 18, 248 - 19, 70, 195 - 20, 52 - 23, Aldennan, conte, governatore, srabino,
38 - 24, 287, 310 - 26, 273 - 31, 188 magistrato municipale inglese e ameri-
-33,220-35,25,203-36, 71, 111 cano. 20, 274 24, 231- 34, 324 - -
- 37, 109, 167 - 38, 18, 141 - 39, 71, 39, 158, 159.
71 - 40, 103-42, 125 a 127 - 44, 15 Alderneuy isola d'Inghilterra. 34, 325.
- 5!, 191 - 55, 110 - 56, 125 - 60, 6, Alder otti Taddeo archiatro pont. 44, 101,
6 - 61, 259 - 63. 57 - 70, 64, 65, 75 - 121.
74, 52 - 76, 262, 263 - 77, 10 - 78,
1 Aldesparre colonnello svedese. 71, 282.
108 - 79, 31, 61 - 80, 12, 12, 13, 280 Aldiane. V. Aldio.
- 83, 282, 285 -
87, 6 - 88, 250 - 94, Aldichiero dell'Isola. 102, 317.
149 - 95, 296 - 100, 130 - 101, 179 - Aldicina famiglia. 91, 23.
103, 42, 337, 340, 344, 344. Aldigerio: o Ermenculfo padre di re Desi-
Alda figlia d'Ugo re d'Italia. 27, 192. derio. 93, 258 =
Leonardo. 65, 186.
Aldama can. di Cordova. 68, 37. Aldigieri : famiglia. 24, 69 Mainardino =
Aldano Bernardino capitano. 65, 238. vesc. d'Imola. 34, 53, 74, 75, 99.
Aldeberga imperato, di Lodovico II. 65, 164. Aldimari storico: opere. 47, 186 — 66,
Aldeberto : vesc. di Senez. 64, 65 =
o El- 103.
deberto vesc. d'Avignone. 3, 280 o = Aldini: cav. Antonio aw. preside di Bo-
Adelberto prete francese eretico impo- logna, ministro del regno Italico. 5, 305
store e falso vescovo scismatico. 29, 212 — 25, 273 =
cav. Giovanni prof, di fi-
- 38, 104 - 59, 93 - 103, 354, 355. sica opere. 28, 204
: -
54, 90, 190 84, -
Aldébrado vesc di Volterra. 103, 81. 254, 265, 267= dottor Giusepp'Antonio :
Aldebrando Faberi r. vesc. di Fossombro- opere. 53, 90 =
Marianna Chiaramonti.
ne: autori. 26, 24, 25, 28, 31, 32, 32, Il, 166 a 169 =
Nicola maestro di cerem.
37, 37, 39. 82, 14 —
101, 100 =
Tobia semplicista
-
Aldebrando Stefano vesc. di Tolosa. 9,262. pont. 68, 268.
Aldega Salvatore maestro di musica. 73, Aldio o Aldione specie di servo destinato
213, 231. a' lavorie coltivazione di terreni : Ai-
Aldegardi Nicola vesc. di Trieste. 80, 259, diane dicevansi le mogli. 64, 241, 244.
260. ALDO card. I, 214, 23, 293, 298. -
ALDO ALDOBRANDINI 67
Aldo: rese, di Piacenza. 3, 26 Lorenzo = 36 - 19,
260 - 20, 248 - 21, 172 (VII,
podestà. 102, 341 =
V. Manusio. leggi, VIII). 264 - 23, 16, 79 - 24, 32,
A IdobelK Lodovico ministro degl'Infermi. 141, 141 a 146, 150, 151, 151, 153,254
45, 181. - 25, 25 - 26, 20 - 27, 149, 157 e seg.,
Atdobert-» vesc. di Troyes. 81, 140. 225 - 28, 61, 106 - 33, 215, 292 - 34,
Aldobrandescao Aldobrandino, o Ilcìebr an- 88 - 38, 48, 48 - 39, 246 - 40, 205 -
dina famiglia. 32, 188, 190 - 33. 40 - 41, 262 - 43, 92, 209 - 44, 41 - 45,
40, 31, 36 - 65, 88 - 67, 131. 132 - U4, 141 - 46, 123, 259, 266 - 50, 315
78, 105, 113, 125, 287 - 101, 233, 305, - 51, 144, 268 - 52, 64, 126-53, 59-
320 - 102, 31 a 33. V. Soana. 54, 124 - 55, 14 -
56, 155, 187, 251 -
Aldobrandeschi Ildebrando card. V.s. Gre- 59, 31 -
60, 89, 177 -
61, 49, 202, 207
gorio V"7/Papa. - 63, 248, 280 67, 194 - 68, 268 - -
AÌdobrandeschi : Benzone o Bonico padre 72, 189-73, 310 -
75, 139 - 76, 27 -
di s. Gregorio VII. 32, 188, 190 = conte 79, 98 -
80, 73 -
82, 230, 276 83, -
Bonifacio di Santa Fiora capo stipite di - 84, 91, 159 - 85, 33 86, 345 - 87, -
Soana. 66, 31 — 67, 131 =
conte Giulio. 243 -
89, 91, 153, 204 90, 4 -
92, -
32, 188 = conte Guglielmo. 53, 296 - 445, 4 16 - 95, 54 100, 212 - 103, 360. -
67, 131 = conte Guido di s. Fiora. 65, ALDOBRANDINI Silvestro card. I, 216
88 —67, 133 ss conte Ildebrandino di (aggiungi: sepolto nella cappella gentili-
Grosseto il seniore. 67, 131, 133 conte = zia della chiesa di s. Maria sopra Miner-
Ildebrandino di Soana giuniore il Rosso. va) -9, 294 II, 124- 14, 50 29,- -
53, 296 - 67, 131, 132, 132 - 79, 214 297 -38, 263 65, 36.-
= conte Ildebrandino di Santa Fiora III. ALDOBRANDINO Ippolito giuniore card.
67, 131, 132, 132 =
contessa Margherita I, 216 (Mai-ia, aggiungi: Nuova; tumu-

di Soana e Penne, Orsini Gaetani. 6,213 lato in s. Maria sopra Minerva nella tom-
— 102, 19 = contessa Anastasia di Mar- ba de' suoi maggiori), 214, 217— 7, 82,
gherita contessa di Santa Fiora Orsini. 82 - 21, 264 - 24, 153 - 25, 25 - 27,
67, 132, 132, 133 =
contessa Margherita 164 -
40, 108 - 55, 129-86,53-
di Soana Monfort d' Ildebrandino giu- 89, 92.
niore. 53, 296 - 67, 132, 133 -
79, 214 ALDOBRANDINI Baccio card. I, 215, 217
= Vana o Giovanna Savelli madre d' O- (foriere maggiore, aggiungi, lo fu prima
norio IV Papa. 49, 28 - 61, 296 Ce- = del cardinalato — inoltre aggiungi : de-
cilia Sforza. 32, 188 -
65, 88. posto con magnifico elogio nel secondo
ALDOBRANDINO famiglia: autori.I, 214 suo titolo) II, 313 -
23, 82, 83-25, 25,
(Dati, leggi Deti), 42 - 2, 309 - II. 313 189-36,16.
- 12, 24, 27, 37, 38, 143 - 14, 157 - 27, ALDOBRANDINO Alessandro card. I, 215,
290 - 32, 188 - 33, 291 - 54, 189 - 217 (aggiungi: tumulato in s. Girolamo
55, 339, 339 - 67, 194 - 73, 312 - 88, de' carmelitani scalzi) — 24, 161 — 25,
70 - 89, 92, 95 - 92, 443 - 97, 235, 25 — 92 569.
237 - 100, 212. V. Cappella Aldobran- ALDOBRANDINO PASSERI Cinzio card.
dini Laterana. Palasso Aldobrandini. I, 217.
Villa Aldobrandino Borghese famiglia. Aldobrandini : Giovanni vesc. di Gubbio.
Collegio dementino. 33, 173 = Giacomo vesc. di Troia. 81,91.
ALDOBRANDINI Giovanni card'. I, 215, Aldobrandini : Palmieri. I, 214 = Fioren-
215 (aggiungi, penitenziere maggiore e zo. I, 214 = Rolandino. I, 214 = Marti-
frefetto della segnatura de' brevi) 6, — no. I, 214 = Neruccio. I, 214 = Rainerio.
21 - 10, 1 12 - 24, 138 - 25, 25 32, - 1,214 = Caruccio. I, 214, 215 = Neri. I,
297 - 34, 103 - 44, 27 -52, 64 -
55, 214, 215 = Giovanni. I, 214 = Giorgio
291 - 76, 243 - 82, 276. seniore. I, 215 = Brunetto seniore. 1, 215
ALDOBRANDINI Ippolito card, seniore. = Albobrandino seniore. I, 215 = Bru-
I, 215. netto giuniore. 1, 215, 215 = Giorgio giu-
ALDOBRANDINI Pietro card. I, 215, 216 niore. I, 215.
(aggiungi: ab. delle Tre Fontane, legato Aldobrandini: Gio. Silvestro bisavolo di
in Francia, arciv. di Ravenna sepolto nel- Clemente V/i/Papa. I, 215 = Pietro se-
la cappella gentilizia della chiesa di s. Ma- niore avo di Clem. I, 215 Silvestro se- =
ria sopra Minerva), 42, 136 —
3, 257 — niore avv. concistoiiale e fiscale gener.
6, 12, 43, 122 - 7, 81 -8, 79 -
9, 295 - padre di Clem. I, 215, 215 14, 43 15,- -
10, 208 - 12, 168, 191 -
13, 60, 60, 66, 200 -
22, 86, 306 23, 170 -24, 137 -
68, 114 - 14, 48, 50, 50, 52, 233 15, - - 25, 82 59,24 - 64, 52 -
65, 237- -
68 ALDODRANDINi ALDOVRANDUCCIO
86, 345 = Pietro giuniore aw. concisto- ghese Maria Ludmilla. 27, 162 Bor- =
riale fratello di Geni, padre d'Olimpia ghese Pietro duca di Sarsina. 100, 213
seniora, segretario di Paolo III Papa. I, = Borghese Elisabetta princ. Lancellot-
215 - 12, 172 - 15, 53 - 24, 138 - 27, ti-Massimo. 100, 213 =
Borghese pr.
232, 295 - 76, 27 - 86, 345 =
Pietro III Luigi. 100, 213.
(o ebbe altro nome) gener. della marina Aldobrandini : Aldobrandino gran-priore
pont. fratello di Clem. 27, 223 Gio- = geros. 29, 296, 297 = Carlo comm. r di
vanni fratello di Clem. 76, 27 Tom- = Malta. 29, 255 =
Elisabetta di Ravenna
maso fratello di Clem. 24, 138 Elisa- = di Roberto Malatesta il Magnifico. 57,
betta Passeri sorella di Clem. 24, 138 — 285= Federico governatore. 102, 362 =
51, 2GS - 66, 212. Giovanni di Ravenna conte. 18, 73 — 32,
Aldobrandini : Gio. Francesco seniore, 298 = Laura monaca. 70, 9 = Obizo di
guerriero gener. di s. Chiesa, nipote di Ravenna. 57, 285 = Olimpia agostinia-
Clemente Vili, padre di Gio. Giorgio e na. 27, 223 = Pietro Igneo trappista.
altri. I, 215 - 7, 143 - 24, 140, 141 94, 110 = Savelli Caterina. 61,303 =
- 28, 61, 235 - 32, 31 - 40, 205 - Tommaso podestà di Viterbo. 102, 350
55, 235 - 61, 207 - 81, 333, 333 - 82, = Torquato giureconsulto. 52, 95 =
190 - 83, 216 - 89, 40 - 90, 4 - 92, Violante Malatesta di Pandolfo figlio di
446 - 96, 105, = Pietro IV duca di Roberto il Magnifico. 57, 286 Ferrac- =
Carpinete marito di Carlotta Savelli, ci Giulia. 27, 295.
figlio di detto Gio. Francesco, fratello Aldobrandino. V. lldebrandino.
de' card. Silvestro e Ippolito. I, 215 — Aldobrandino b. d'Este vesc. d'Adria e di
61,301. Modena. 59, 207.
Aldobrandini : Gio. Giorgio nipote di Cle- Aldobrandino: I o II del 1212 d' Este po-
mente figlio di Gio. Francesco seniore, destà o signore di Ferrara, march, della
marito d'Ippolita, princ. di Bassano e Marca. 24, 77, 14, 24 -
35, 287 36, -
Rossano. 6, 39 - 27, 161 - 40, 107 288 - 40, 283 -
41, 38 42, 251 -
-
- 55, 240-59, 171 - 81, 117, 117 = 45, 295 - 46, 1 14 - 49, 255 - 50, 1 17
duca Silvestro giuniore nipote di Clem. -
- 52, 194 57, 39 -66, 232, 233 -
padre di Baccio card. I, 215 — 52, 125 = 79, 249, 249 -
83, 35, 36 =
III del 1344
Gio. Francesco giuniore padre del card. d' Este march, e vicario di Ferrara. 24,
Alessandro. I, 215 =
Margherita Far- 87 - 15, 34 -45, 299 =
conte di Penna
nese moglie di Ranuccio, duchessa di s. Giovanni. 40, 314, 317.

Parma e Piacenza, figlia di Gio. Fran- Aldobrando: o Ildebrando vesc. d'Orvieto.


cesco, sorella del card. Ippolito. 10, 225 101, 279, 279 =
vesc. di Sutri. 71, 116 =
- 23, 198 - 51, 229, 229, 230 - 96, 104 Alessandro. 61, 209 =
ab. di s. Cristofo-
- 102, 30 = Olimpia seniora figlia di ro. 85, 313.
Pietro giuniore fratello di Clem. moglie Aldoense: di Eden Stefano patr. de' maro-
di Gio. Francesco gener. di s. Chiesa, ma- niti. 43, 128 =
Gabriele vesc. maronita
dre de' card. Silvestro e Ippolito e di di Sarepta. 61, 195.
Gio. Giorgio padre d' Olimpia giuniora. Aldomarisco Bartolomeo vesc. di Termoli.
I, 215, 216, 216 -
12, 172 100, 212 - = 74, 98.
Olimpia giuniora figlia ed erede di Gio. Aldonc : vesc. di Piacenza. 28, 335 o Al- =
Giorgio, princ. di Rossano, prima moglie do vesc. di Verona. 95, 17.
di Paolo Borghese pronipote di Paolo V, ALDOVRAXDI Pompeo card. opere. I, :

poi di Camillo Pamphilj nipote d' Inno- 217 - 5. 22 - «5, 207, 289 -
19, 118,
cenzo X
Papa. I, 215, 216 6, 39 -
9, - 139 - 20, 145 -
22, 87, 90 - 30, 84 -
220 -
27, 159. 161, 164,223 36, 16, - 46, 206, 208, 218, 223 - 52, 67 56, -
19 -
45, 171, 174 - 50, 315 51, 86, - 236 -59, 99 -
68, 145, 146 - 82, 239,
86, 89, 89 -
59, 171 -
61, 202, 207 - 277 -84, 262 -
95, 200 99, 142 -
-
69, 244 -
72, 189 - 79, 155 100, 212, - 102, 36.
276, 277, 280 -
102, 208 Borghese= Aldovrandi: conte Carlo. 84, 268 = conte
Paolo Maria Pio. I, 216 27, 162. - Filippo ambas. di Bologna. 16, 297 =
Aldobrandini Borghese : Camillo princ. Teseo comm. r di s. Spirito. 7, 274 — 15,
vivente. I, 217 -
6, 40 - 27, 162 47, - 72 - 49, 293 - 97, 184 = Ulisse filo-
275 -53, 198, 202 -
54, 308 75, 148 - sofo e naturalista: opere. 7. 192 — 36,
-89, 96. 155 -
97, 235, 237 - 100, 192, 169 - 40, 85 - 58, 176 - 63, 36 - 84,
213 =Suoi figli. Borghese Olimpia Ade- 261 - 96, 130. .

laide - Prosperina princ. 27, 162 Bor- = Aldovranduccio da Viterbo. 102, 309.
ALDRADO ALE0TTI 69
Aldrado il Piccolo corepiscopo. 64, 78. Alegrani Giovanni opere. 26, 188. :

Aldredo o Aldrado arciv. d'York e Wor- Alegreto Nuzio pittore fabrianese. 41, 8.
cester. 31, 243 - 35, 35- 60, 113- Alemagna Gio. Battista archiatra ponti-
103, 259, 341. ficio. 44, 129.
ALDRICO s. vesc. di Le Mans. 1, 218 - 37, Alemagna e Alemanni. V. Allemagna e
309, 309 - 49, 101. Allemani.
Aldrighetto di Lizana signore di Roveredo. Alemahd o Allamand card. V. b. Lodo-
92, 189. vico cardinale.
A Idrighi Giuseppe. 94, 229. Alemania Giovanni pittore. 91, 127.
Aldringer o Aldringher barone e gener. Alemann barone Guglielmo. 93, 93 —
austriaco. 42, 199 - 92, 505. 94, 314.
Aldruda: Frangipane del 1174 contessa di Alemanni popoli. V. Allemanni. Teutoni.
Bertinoro. 2, 47 -
17, 181 24, 71- - Alemanni Nicola greco, custode dell'ar-
83, 34 = contessa di Guarnieri I march. chivio della s. Sede e della biblioteca Va-

69, 86 = contessa di Monticelli. 75, 278. ticana : —


opere. 2, 283, 285 — 10, 255
Aldualdo o Aldovrando o Aldibrando ve- II, - 12, 186 - 14, 168 - 15, 190 -
174
scovo di Bagnorea. V. s. Ildebrando. 19, 310 - 20, 177, 195 - 24,262 - 34,
Alduino : ves'c. francese. 67, 158 vesc. = 117, 118, 120, 122-37, 141 - 46, 131
di Malta. 42, 83. -48, 87 - 49, 14 - 50, 223 - 52, 4, 9,
1

Ale Egidio pittore. 26, 163. 269 - 65, 162 - 70, 23 - 80, 21 215, 1,
Alea.V. Elaea. 217, 220 - 81, 40 - 96, 138, 150.
Aleandri: Giuseppe. 65, 20 =
Ireneo da s. Alemanni Nicolò capit. francese. 65, 94.
Severino architetto ingegnere. 41, 14 — Alemannis Boccaccino tesoriere della Mar-
'
65, 12, 15, 18 -
69, 62. ca. 41, 59.
ALEANDRO Girolamo card.: opere. I, 218 Alemanno : vesc. d'Amelia, Anagni e Ca-
(aggiungi : nunzio di Venezia, legato al stro. 69, 46 271 -arciv. d'Ori-
101, =
concilio di Trento,morto in Roma) — 5, stano e Tiro. 49, 122 - 99, 88.
225 - 29, 161 - 38, 128, 204. 263-42, Alemanni/ Giuseppe domenic. vescovo di
240 - 49, 108 - 51, 124, 125 - 52, 24 Monterey, arcivesc. di s. Francisco. 98,
- 73, 15 - 79, 320 - 81, 487 - 82, 103, 336,338.
- 91, 180, 185, 588 - 92, 340 - 99, 212 Alembert Giovanni le Rond filosofo pari-
- 103, 262, 263. gino opere. 30, 147, 166, 197 - 36,
:

Aleandro regina di Tebe. 84, 173. 164 - 39, 136 -


51, 196 - 59, 307 -
Aleandro: Claudio cameriere pont. 23, 67 70, 98.
= Girolamo giureconsulto: opere. 86, 27 Alemtejo provincia di Portogallo. 38, 319
-88, 182-95,233. - 54, 243, 243, 247.
Aleardi: ingegnere. 94, 222 = Aleardo ALENCASTRO Verissimo card. I, 219 (in
poeta. 95, 43. Lisbona, aggiungi, sua patria) — 54, 238.
Aleardino eletto vesc. di Verona. 95, 28. ALENCON Filippo card. I, 219 (aggiungi:
Aleardo Francesco. 94, 221. vesc. di Sabina, Ostia e Velletri deposto :

Alebece o Albesa Rejorum Apollinarium. in s. Maria in Trastevere in magnifico


V. Riez. monumento) -
12, 169, 323 59, 188 -
Alecchi Ottavio. 94, 208. - 60, 86, 87-82, 111, 129 90, 82 -
Aleccio vesc. di Ventimiglia. 93, 200. -92, 175-94,295.
Alecco Gio. Battista. 94, 229. Alencon conte Pietro. 26, 293.
A leda o Aletium.V. Aleth di Linguadoca. Alencon città, contea e ducea di Francia,
Alectrypoli o Alecteroso, già sede vesc. di capoluogo di dipartimento. 26, 244, 293
Macedonia eretta nel IX secolo. 24, 274. - 63, 201, 202 - 103, 302.
Alectum o Aletium. V. Aleth di Linguadoca. A tento fiume del Principato Citenire. 88,
A ledran govern. di Settimania. 77, 22. 55.
Al-Edrissi sceriffo. 81, 193. Aleoni Bartolomeo vesc. di Todi. 76, 233.
Aleffeda regina degli angli-mediterranei. Aleote arcipelago d'America. 98, 322. V.
35, 23. Aleutizie o Aleuziane isole.
Alefrido vesc. di Rieti. 57, 234. Aleotti: Simeone Paolo vesc. di Civita Ca-
llegambe Filippo gesuita: opere. 30, 166 stellana e Orte. 49, 191 Pier Giovanni =
-55,79. vesc. di Forlì. 25, 207, 297, 300, 305 -
Aleqgiani Gio. Battista: opere. Il, 123 — 74, 291 = Gio. Battista d'Argenta ar-
52, 197. chitetto. 24, 63 - 51, 118 = Matteo ca-
Alegiani Ernesto. 64, 20. pitano. 25, 280.
70 ALE0TT0 ALESSANDRI
Aleotto Simone guardaroba poni 23, 67. Alerio Domenico vesc. di Chisamo. 91, 285
Aleph Claudio riformatore de' trinitari. 80, Alerone vesc. di Torcello. 77. 121.
307. Alert3 comm/ Clemente Augusto d'Aix-
Alepo o Salepusio Salvatore arciv. di Sas- la-Chapelle chirurgo. 44, 142-53, 203.
sari. 61, 231. V. Prefazione di quest'Indice p. Vili.
Aleppi Andrea architetto. 12, 220. Ales: o Eales Alessandro minorità teologo
Aleppo Domenico vesc. di Cissamo. 91, 517. e canonista inglese, detto il dottore ir-
Aleppo o Berrea sede arciv. e città di Si- refragabile : opere. 20, 48 — 45, 264 —
ria. 5, 155 - 2, 180, 180 - 5, 130, 136 51, 250 - 95, 298, 315 =
o Alesio Ales-
- 10, 66 - 16, 249 - 18, 41, 112 - 21, sandro teologo protestante opere. 20, :

106 - 24, 274 - 26. - 29, 70 - 30,


170 235.
40, 59, 60,60, 199, 200 - 37, 121 - 39, ALES sede vesc. di Sardegna. I, 219 (pag.
104 - 44, 56 - 45, 232 - 51, 323 - 81, 220, Giusto, leggi, Giusta Giustino, —
12, 209, 213, 224, 264, 282, 288, 288, leggi, Giustina) -
49, 121, 122 61, -
334, 381 - 92, 412 -
95, 75, 188 98, - 108 - 74, 211 a 214 -
102, 49, 49, 50.
263 a 265, 290 -
101, 136 -
103, 351. V. Terralba.
V. Berrea. Arcivescovi. Abul- Faragio Alesa. V. Tosa.
giacobita. Acacio. Dionigio. Alesia: V. Ales =o Alestum.Y. Alais.
Aleppo o Berrea sede arciv. di rito arme- ALESIO o ALISE o ALESSIO già sede
no. 5, 155 -
13, 137, 138 20, 82 - 67, - vesc. d'Albania. I, 220. V. Lisso d'Al-
30, 52—96, 18. Arcivescovi. Abramo. bania.
Basilio. Giacomo. Michele. V. Berrea. Alesio luogo del territorio di Civitavec-
A leppo o Berrea o Gerapoli, sede arciv. di chia. 14, 9.
rito greco-m elchita. 44, 157, 157, 158, Aleso : figlio di Nettuno. 89, 8 o Falesio =
160 -
2, 176 -
20, 82 -
67, 30 96, - Haleso argivo figlio d'Agamennone e
18. Arcivescovi. Adami. Aggiuri J. Ata- fratello naturale d' Oreste, capit. greco
nasio. Massimo. Papia. V. Berrea. di Micene, duce de' falisci. 13, 288 - 28,
Aleppo o Berrea sede arciv. di rito maro- 117-46,211,211 -47,283-54,39
nita. 43, 121, 121, 122, 127, 129 2, - - 102, 46.
173, 174, 174 -
20, 82 -
67, 30. V. Alessandra: s. mart e verg. 74, 36 ver- =
Berrea. gine rinchiusa. 14, 18.
Aleppo o Berrea sede arciv. di rito «ro. 67, Alessandra di Alessandro Maccabeo prin-
30-2, 175, 175, 176-67,6,6, 10, 12, 17, cipessa degli ebrei. 31, 137.
19, 26 a 28, 28, 32 - 96, 18. V. Berrea. Alessandra Federo vena di Prussia, impe-
Aleppo e Siria vicariato apost. pe' latini ratrice di Russia di Nicolò I, madre di
nell'Asia. 98, 92, 93 - 5, 136, 155-24, Alessandro II imperatore. 59, 316— 65,
272 - 30, 58 - 43, 126 - 44, 154 - 313 - 84, 56 -
88, 149 96, 167 - -
- 46, 227, 227 - 66, 5 (Sida, leggi, 100, 300.
Saida) - 67, 31, 32, 32. V. Antura. Alessandra nutrice di Nerone. 100, 145.
Aleppo già dele?azione apost. per gli orien- Alessandra o Alessandria di Frigia. V.
tali in Asia. 16, 249 - 98, 264. Troade. Troia.
A lepusio Salvatore vesc. di Sassari. 96,1 00. Alessandretta d'Egitto. 29, 227 30, 59. -
Aleramo marchese. 93, 184. Alessandretta o Scanderona città di Siria
A leredo o Elredo del 765 re di Northum- e porto d'Aleppo. 67, 66.
berland. 35, 26-1, 211. Alessandretti Alessandro vesc di Zama.
ALERIA già sede vesc. di Corsica. I, 219 Macerata e Tolentino, vicario apost. di
- 17, 262 a 264, 271, 271, 274 a 277 - Comacchio. 34, 105, 105-41, 87 - 76,
- 20, 39 -
43, 1 1 -
60, 138 95, 317 - 325.
— 101, 137. Vescovi, b. Alessandro Sauli. Alessandri Vescovi Pietro patr. di Grado
:

Arnaldo. Belmosto card. Benevento B. e di Alessandria. 95, 194 Pietro An- =


Bussis G. A. Cibo I. card. Duraszo M. tonio di s. Marco. 42, 265 Strabuzzi =
E. Guglielmo. Lomellini G. Mari C. Paolo di Monte Feltro. 46, 197 51, -
Martino. Montano, b. Nicola Forti- 226 - 89, 307 =Maria di Oppido,
Gio.
guerra. Pietro. Porta A. giuniore. Rag- Mileto e s. Marco. 45, 89 - 49, 31 -
gi O. card. Rolando o Orlandini. Rica- 86, 223. 229 = Gregorio di Soana. 67,
rola D. card. Saluszo A. Spinola A. 134.
card, seniore. Alessandri: d'Alessandro giureconsulto
Aleria già città della Massa Trabaria. 85, di Napoli, opere. ^28, 205 — 31, 185 —
273. 34 ,27 - 46, 96 - 47, 179 - 63, 187 -
ALESSANDRIA ALESSANDRIA 71

69, 148 - 103, 135 =


Biagio archiatro vanni copto. Gregorio ariano di Cap-
pont. 44, 132 =
Cristoforo ab. di Monte padocia. Hierocla. s. Leucio. Lucio aria-
Cassino. 46, 182 =
aw. Giuseppe. 78, no intruso, s. Massimo. Paolo, s. Pe-
75 =
Stefano delegato apost. di Farfa. tronio, s. Pietro. Piso. s. Proterio. Se-
23, 191 =
aw. Tommaso. 27, 313. vero intruso. Simone. Solfaciolo T. Ta-
Alessandria: Giuseppe Maria vesc. V. laia Gio. Teodosio eretioo. Teofilo. 8.
Maniscalco Giuseppe Maria = Giovanni Teona. Timoteo I. Timoteo Eluro in-
agost. -vesc. d'A cerno. 60, 268 Lo- = truso. Timoteo III. Tommaso.
renzo ab. bened. 58. 125. Vescovati suffragane!. Antiopla. Barce.
ALESSANDRIA d'Egitto nell'Africa o- Cleopatride. Copri tide. Cus. Ermopolù
rientale, già sede patriarcale: concilii: Latopoli. Licopoli. Mareotide. Menela
autori. I, 220 (p. 221, Pulcherio Augu- o Menelais. Metelis. Nicla. Ostracina.
sto, leggi, Pulcheria Augusta p. 223, — Pachnaumis. Panefiso. Panopoli. Psi-
Poterio, legai, s. Proterio) 6, 226 — — mo. Sais. Tava o Sava. Schedta. Siene.
IO, 127 -
21, 56, 92, 92, 94, 96, 104, Tolemaide.
131, 136, 136 e seg. 22, 65 - 24, 308 - Concilii d'Alessandria. 1,225, 226 40, —
29, 227 -
30, 41, 59 -
36, 138, 139 - 94 - 80. 292 - 93, 251 -
95, 340.
38, 90, 139 -
42, 218 44, 95, 96 - - Alessandria patriarcato de' Greci-Melchi-
47, 80 -
49. 41 -
54, 189, 190 55, - ti. 44, 151, 152, 161 -
49, 113. V. Mei-
131, 309 -
58, 219 60, 8 -61, 96 - - chili.
62, 99, 153, 154 -
63, 56, 56, 161. 161 Alessandria patriarcato de' Giacobiti. 41,
- 64, 155 -
66, 177, 184 67, 12, 32 - 233, 233 - 44, 151 - 95, 306, 310, 310.
- 69, 188, 296 - 73, 97 74, 19, 49, - V. Giacobiti.
228 - 81, 268, 366, 369, 371, 386, 425 Alessandria patriarcato de' Latini in par-
82, 311 -
88, 120, 121 92, 22, 153,- tibns. I. 225 - 10, 147 - 21, 128 - 51,
157, 158 -
96, 282, 284, 285 98, 273, - 61-95, 192, 193. Altri patriarchi: Al-
290, 296 -
103, 40. bani G. B. Alessandri P. Amelio P. Ara-
Alessandria Chiesa e patriarcato antico gona Gio. Atanasio — s. di Clermont.
d'Egitto. 2, 23, 39, 170 4. 190 -
6, - Benedetti G. Bernardi A. card. Bevila-
238 - 10, 245, 259, 275 II, 94, 234 - - cqua L. Borromeo F. giun. Canche o
13, 132, 132 -
14, 48, 121 21, 54, 127 - Cocco. Carafa B. Cardalhaco o Carda-
e seg., 296, 298 -
22, 14, 15, 136, 137, illac G. Chanac G. Condulmieri M.
189 - 29, 74, 75 -
30, 75, 77, 78 31, - Cortesi G. Cramaud S. Crescenti A.
153 - 32, 128, 129. 135, 163 35, 272, - Crispi G. Daniele carmelitano. Davan-
280 - 37, 152 -
38, 134, 158, 184 - zali G. A. Delfino L. Egidio da Ferrara.
39, 45 a 47 -
40, 223 -
42, 260 - 44, Foscolo D. A. Gaetani C. Gaetani E.
151, 151. 152, 282 - 45, 261, 277, 277 Gaetani G. Giovanni II. Mattei Fr.
- 47. 310 - 49, 112, 113 51, 102, - Mattei L. card. Mauleon V. Mendoza
147, 147, 148, 241, 257, 295, 297 - 52, D. H. Mczzabarba C. A. Monte C. Mou-
58 - 53, 19, 274 54, 315 - 55, 201 - Un D. divario Razalio. Riario A. Ria-
- 59, 275 - 60, 6 61, 77 -
67, 282 - rio C. Roberti U. Sala 0. Sforza G. A.
- 69. 237 -
75, 200 - 81, 26, 27, 39, Sforza 0. M. Tournon Maillard. Um-
103, 194 -
87, 204 -
90, 222, 261, berto Delfino. Vitelleschi G. card.
286, 302, 310 - 93, 107 - 95, 72, 77, Alessandria sede vesc. di rito armeno. V.
85, 89, 90, 92 a 95, 188, 192, 206 a 208, Patriarcato Anne no.
257, 273, 306, 307 -
96, 15, 82, 169 - Alessandria sede vesc. di rito siro. V.
98, 290. V. Martiri ss. della Pestilenza Siria.
d'Alessandria. Martiri ss. d' Alessan- ALESSANDRIA sede vesc. del Piemonte,
dria. Provincie ecclesiastiche: V. Copti detta d'Italia, di Lombardia, della Pa-
o Cofti. Cairo Libia. Egitto. Augustam- glia. 226 - 2, 197 - 5, 293 - 15, 41
I,
nica. Arcadia. Tebaidè. - 53 - 24, 71 - 28, 292 - 29,
16, 53,
Altri patriarchi d'Alessandria. 1, 24, 24, 143 - 30, 92 - 33, 175 - 36, 232, 233,
25, 25, 27, 31 -
6, 251. Achilia, s. Ales- 233 - 41, 217 - 45, 60, 63, 69, 77 -
sandro. Apollinare. Asterio. Caposu- 46, 125, 126. 126 - 48, 132 -
51, 232,
lischio M. Chail. s. Cirillo. Ciro. Cristo- 23S - 52, 27, 28, 306, 306 a 308 - 53,
dulo. Damiano. De