Sei sulla pagina 1di 7

Sinonimia

relazione che intercorre fra due lessemi


con lo stesso significato

La sinonimia (dal greco synōnymía,


"comunanza di nome"), in semantica,
indica la relazione che intercorre fra due
lessemi con lo stesso significato. È
dunque la relazione opposta
all'antonimia. Sinonimo significa dunque
che due parole hanno lo stesso
significato.
Elementi dell'espressione (insieme X) ed elementi
del contenuto (insieme Y): "1" e "2" sono sinonimi
del contenuto "a"; "3" è ambiguo, perché rinvia non
ad uno solo, ma a due elementi dell'insieme Y dei
contenuti.

Un diagramma di Venn con le relazioni di significato.


Tra le parole con identica pronuncia, alcune hanno
identico significato e diversa grafia (be' e beh); altre
identica grafia e diverso significato (riso come
alimento o pianta e riso come facoltà di ridere); altre
alimento o pianta e riso come facoltà di ridere); altre
ancora diversa grafia e diverso significato (a
preposizione e ha voce del verbo avere).
Tra le parole con identica grafia, alcune hanno
diversa pronuncia e diverso significato (razza,
/'rat.tsa/, come suddivisione di specie biologiche e
razza, /'rad.dza/, come pesce), altre hanno diversa
pronuncia ma identico significato (la pronuncia di
pioniere con iato, pioniere, o con dittongo, pioniere,
non muta il significato).
Termini omonimi come riso ed eterografi come a/ha
compongono l'insieme degli omofoni.
Termini omonimi come riso ed eteronimi come
razza compongono l'insieme degli omografi.
La relazione di sinonimia indica che due o più
termini con diversa grafia e diversa pronuncia hanno
(approssimativamente) lo stesso significato.

Il riconoscimento di sinonimi può essere


guidato dal criterio della sostituibilità, ma
la sostituibilità assoluta di due parole
non è accettabile. Il rapporto significato,
significante e referente extralinguistico è
unico e irripetibile singolarmente solo per
ogni parola.

La sinonimia come figura


retorica
Lo stesso argomento in dettaglio:
Sinonimia (figura retorica).

La sinonimia è anche una figura retorica


di ripetizione che consiste nell'esprimere
una stessa idea con più parole di senso
affine, che possono essere sinonimi veri
e propri oppure tropi.

Bibliografia
Giorgio Graffi; Sergio Scalise, Le lingue
e il linguaggio. Bologna, Il Mulino, 2002.
ISBN 8815095799

Voci correlate
Antonimia
Interpretazione (filosofia)
Prodico
Ripetizione
Semantica
Significato
Sinonimia (figura retorica)

Altri progetti
Wikizionario contiene il lemma di
dizionario «sinonimia»
Collegamenti esterni
Sinonimi ed aggiunti italiani raccolti dal
padre Carlo Costanzo Rabbi con in fine
un trattato de' Sinonimi, degli Aggiunti, e
delle Similitudini. Accresciuti dal p.
maestro Alessandro Maria Bandiera per
agevolare l'esercizio della toscana
eloquenza. In Venezia, presso Gio.
Antonio Pezzana, 1777. , su
books.google.it.
Controllo
di GND (DE) 4358462-7
autorità

Portale Linguistica: accedi alle voci di


Wikipedia che trattano di Linguistica
Estratto da "https://it.wikipedia.org/w/index.php?
title=Sinonimia&oldid=116637363"

Ultima modifica 8 giorni fa di Pequod76

Il contenuto è disponibile in base alla licenza CC


BY-SA 3.0 , se non diversamente specificato.