Sei sulla pagina 1di 2

1. Allegoria: consiste nel dire altro da ci che significa 15.

Epizeusi (o Epanalessi): ripetizione consecutiva


sulla lettera, nel riferire intenzionalmente ad un (raddoppiamento) di unespressione, o allinizio di un
complesso di immagini e significati e valori secondi, e segmento testuale, sintattico o ritmico (schema
in questo senso la indica una forma di conoscenza /aa/), o allinterno (/aa/). Le parole vengono
mediata. Individuare nelle scritture dei sensi ulteriori ripetute senza intervallo
(di carattere morale e religioso).
16. Geminatio: come lepanalessi solo che le parole
2. Allitterazione: ripetizioni degli stessi fonemi in due o vengono ripetute con un intervallo.
pi parole vicine.
17. Iperbato: si verifica un rovesciamento dellordine
3. Anafora (o iterazione): ripresa in forma di ripetizione consueto fra i costituenti del discorso. Infatti due
di una o pi parole allinizio di enunciati, o di loro parole, che sarebbero unite da legami sintattici,
segmenti, successivi (configurazione:/x/x). vengono disgiunte con limmissione di un sintagma,
Ripresa della stessa parola (o di un gruppo) allinizio cui spetterebbe altra collocazione.
di pi versi.
18. Iperbole: leccesso, lesagerazione nellamplificare o
4. Analogia: procedimento poetico che suggerisce nel ridurre la rappresentazione della realt mediante
rapporti di somiglianza tra realt comunemente espressioni che, pur dilatando o restringendo oltre il
percepite come distinte e lontane. vero i connotati di ci che si comunica, mantengono
col vero una qualche lontana somiglianza.
5. Anastrofe: inversione nellordine abituale di due o
pi parole o sintagmi successivi. 19. Litote: la negazione del contrario. Il procedimento
quello della perifrasi (una litote una perifrasi);
6. Anticlimax: intensificazione graduale di senso che si leffetto , non di rado, ironico.
configura come una discesa.
20. Metafora: sostituzione di una parola con unaltra il
7. Antifrasi: quando unespressione viene usata per dire cui senso letterale ha una qualche somiglianza col
lopposto di ci che essa significa. senso letterale della parola sostituita.

8. Antitesi: consiste nella contrapposizione di due idee, 21. Metonimia: designa unentit per mezzo di un nome
ottenuta accostando termini di significato contrario. di unaltra entit che sta alla prima come la causa sta
alleffetto.
9. Apostrofe: rivolgere la parola, con intonazione
allocutiva ed esclamativa, ad una persona o una cosa 22. Perifrasi: circonlocuzione per dire qualcosa che
personificata. Ha valore di appello, di invocazione, potrebbe essere detto in modo pi breve e che viene
dettata da impeto emozionale. cos aggirato. E un giro di parole che sostituisce un
unico termine, o definendolo, o parafrasandolo.
10. Chiasmo: la disposizione a incrocio(A-B-B1-A1) di
espressioni che si corrispondono per la struttura 23. Polittoto (o Variatio o Poliptoto): consiste nel
grammaticale. ricorrere di un vocabolo con funzioni sintattiche
diverse, o nello stesso enunciato o in enunciati
11. Climax (o Gradatio): intensificazione graduale di contigui e fra loro collegati.
senso che si configura come una salita.
24. Similitudine: un paragone in cui i termini del
12. Elissi: fenomeno per cui vengono omessi elementi gi confronto non sono interscambiabili. Consiste nel
menzionati in precedenza, oppure elementi confrontare luno con laltro essere animati e
ipotizzabili in una versione alternativa e completa inanimati, atteggiamenti, azioni, processi,
dellenunciato, costruita secondo un modello di frase avvenimenti e via discorrendo, in uno dei quali si
che prevede la presenza dellelemento omesso colgono caratteri, aspetti ecc. somiglianti e
paragonabili a quelli dellaltro.
13. Enjambement: soppressione della pausa alla fine di
un verso, quando fra lultima parola di questo e la 25. Sineddoche: esprime una nozione con una parola che
prima del successivo c un legame sintattico che non ne denota di per s unaltra, ma che corrisponde alla
tollera interruzioni. Frattura, pi o meno forte, a fine prima in relazione di quantit.
verso della sintassi o di un sintagma (o, persino, di
una parola, tmesi) causata dallla capo. 26. Sinestesia: trasferimento di una sensazione A per
mezzo di una sensazione B appartenente ad un altro
14. Epifora (o Epistrofe): consiste nella ripetizione di una dominio sensoriale. Tipo di metafora che consiste nel
o pi parole alla fine di enunciati (o di loro segmenti) trasferimento di significato dalluno allaltro dominio
successivi (configurazione: /x/x/). sensoriale.

27. Simploche: combinazione dellanafora con lepifora.