Sei sulla pagina 1di 25

Il Muscolo

La funzione fondamentale del tessuto muscolare la contrazione, durante la quale il muscolo sviluppa forza e si accorcia spostando un carico e producendo lavoro meccanico. I muscoli sono responsabili di tutti i tipi di movimento che avvengono nellorganismo e lattivit muscolare essenziale per il mantenimento di molte funzioni vitali (circolazione sanguigna, respirazione, digestione dei cibi) e di altre funzioni come il mantenimento della postura, la locomozione, la fonazione ecc. Lenergia fornita al muscolo deriva dallidrolisi dellATP. I vari tipi di muscolo sono specializzati per lo svolgimento di diverse funzioni.

Il muscolo liscio: Involontario, attivato spesso in via riflessa dal sistema nervoso autonomo in risposta a stimoli diversi Il muscolo striato: Scheletrico, Attivato dal SNC, attraverso le fibre nervose motorie, in risposta ad un desiderio cosciente (movimento volontario). Pu essere anche responsabile di atti motori involontari (riflessi) in risposta a stimoli esterni. Cardiaco: pur essendo striato, involontario

Il muscolo scheletrico

Ultrastruttura del muscolo scheletrico

ATPasi

Miofibrilla: filamenti sottili (actina) e spessi (miosina), disposti a formare una sequenza ripetitiva di bande chiare (I) e scure (A). Lunit anatomo-funzionale del muscolo, cio la pi piccola struttura muscolare in grado di sviluppare forza ed accorciarsi, il sarcomero, (tra due linee Z). La linea Z divide le bande I (solo filamenti sottili) in due met appartenenti a sarcomeri adiacenti. La Banda A, comprende zone pi scure (filamenti spessi e sottili) ed una banda centrale pi chiara, zona H (filamenti spessi), al centro della quale visibile la linea M.

Filamento sottile

Filamento sottile
Doppia elica di F-actina (polimerizzazione di G-actina). A livello della G actina si trovano i siti di legame per la miosina.

Tropomiosina

Troponina

Molecole di G-actina

Catena di actina

Tropomiosina: Proteina filamentosa (due eliche) disposta nel solco fra le due eliche di actina. Troponina, tre subunit globulari (C, T ed I) disposte ad intervalli regolari (38.5 nm) lungo i filamenti di tropomiosina. TnC (legame per Ca2+) accoppiata a TnI (inibisce ATPasi acto-miosinica), TnT legata alla tropomiosina. Il complesso troponinatropomiosina, in assenza di Ca2+, inibisce linterazione actina-miosina.

Filamento spesso
Circa 250 molecole di miosina
Filamento spesso
Interagisce con actina e ATP

Testa Punto di flessione Coda

Molecola di Miosina

Interazione tra filamenti


Filamento sottile

Disco Z

Filamento spesso

Disco Z

Troponina
Le corone (teste miosina) si ripetono regolarmente ruotate di 60 60 ogni 14.3 nm nm. . La posizione di S1 si ripete ogni 42.9 nm nm. .

Tropomiosina

Altre proteine del sarcomero


Titina

Titina: filamento (1 m) parallelo ai filamenti contrattili, ancorato alla linea Z Titina: (parte elastica) e alla miosina (parte rigida) rigida). . La parte elastica responsabile dellelasticit passiva del sarcomero, la parte rigida conferisce stabilit alla miosina durante la contrazione contrazione. . Nebulina: Nebulina : associata al filamento sottile si lega alla linea Z.

Cosa avviene a livello molecolare durante la contrazione?

Teoria dello scorrimento dei miofilamenti

Laccorciamento del sarcomero durante la contrazione muscolare avviene grazie allo scorrimento dei filamenti spessi e sottili luno sullaltro. La forza generata dal muscolo dipende dallazione dei ponti trasversi (crossbridge).

1. Durante la fase di attacco i ponti generano forza scorrimento filamenti di actina (8-12 nm, movimento a remo). 2. Distacco ponti ed attacco a nuovi siti di actina. Lazione ciclica e ripetuta determina laccorciamento di tutto il muscolo. La forza muscolare sviluppata dipende dal numero di interazioni che si realizzano. La forza generata da un sarcomero varia linearmente con lentit di sovrapposizione dei miofilamenti perch: Sovrapposizione numero crossbridge
Z

Attivazione della contrazione muscolare


Lattivit ciclica dei crossbridge regolata dal Ca2+ intracellulare

Filamento di miosina Sito di attacco bloccato Sito di attacco scoperto

La troponina legata al Ca2+ sposta la tropomiosina pi profondamente nel solco del doppio filamento di actina

Stato rilasciato

Inizio della contrazione

Testa miosina Gactina Troponina


La Tropomiosina impedisce interazione actina-miosina

La testa si piega Sito attacco miosina-actina disponibile

Il legame actina-miosina impedito dal blocco TnIdipendente del sito di interazione

La concentrazione del Ca2+ aumenta nel sarcoplasma

Lactina si muove

Il legame Ca2+ - TnC, determina la liberazione del sito di interazione actina-miosina. ATPasi miosinica scissione ATP energia per rotazione testa che spinge il filamento di actina verso il centro del sarcomero. La testa si stacca, torna alla posizione di partenza e si attacca ad unaltra molecola di actina. Il ciclo prosegue per tutta la durata della contrazione.

Accoppiamento elettro-meccanico
(pda contrazione muscolare) Mediato dal Ca2+. A riposo, concentrazione Ca2+ bassa (< 0.1 M) nel sarcoplasma ed elevata nel reticolo sarcoplasmatico (RS). La contrazione muscolare dipende dalla liberazione del Ca2+ dal RS innescata dal pda muscolare. La contrazione compare dopo un certo tempo dal pda (periodo di latenza) richiesto dai processi di accoppiamento elettro-meccanico (rilascio del Ca2+ dal RS e legame con la troponina C).

Il sistema tubuli TT-reticolo sarcoplasmatico


Ca2+ immagazzinato nelle cisterne terminali del RS (forma libera, 0.5 1 mM e legata alla proteina calsequestrina). Eventi nella contrazione muscolare 1) Stimolazione fibra muscolare 2) Pda muscolare 3) Accoppiamento elettromeccanico: Propagazione depolarizzazione nel tubulo T Liberazione Ca2+ dal RS LregameCa2+ - TnC 4) Contrazione

Placca motrice

Fibra muscolare

PA dal motoneurone
Elettrodi registranti

Terminale assone

PA fibra muscolare

Tensione

Forza muscolare

Tempo

Fibra muscolare

Potenziale dazione

Terminale assonico motoneurone

Potenziale dazione Recettori della Rianodina

Placca motrice Reticolo sarcoplasmatico

TubuloT

Recettori DHP Tropomiosina Troponina Linea M Teste miosina Disco Z Actina

Ca++ rilasciato

I siti di legame vengono scoperti

Ca++ si lega alla troponina

I filamenti di actina si muovono verso la linea M

La testa della miosina si piega Linea M Movimento actina

Il rilasciamento muscolare ha luogo quando gli ioni Ca2+ vengono riassorbiti nel reticolo sarcoplasmatico ad opera di una pompa ATP dipendente

Potenziale dazione della fibra muscolare

Tempo (msec) Periodo di Latenza

Contrazione muscolare

Tensione

Il fenomeno contrattile innescato da un singolo potenziale dazione detto scossa muscolare. La sua durata dipende dal tipo di fibra muscolare in esame.

Tempo (msec)

Ruolo dellATP
LATP svolge tre ruoli importanti nella contrazione muscolare: 1. Distacco della miosina dallactina 2. Trasferimento di energia alla testa della miosina 3. Trasporto attivo del Ca2+ nel reticolo sarcoplasmatico

La concentrazione di ATP muscolare (3-5 mM) sufficiente per una contrazione tetanica di ~ 2 sec. La maggior durata delle contrazioni muscolari dipende dalla riformazione di ATP attraverso: Fosfocreatina, glicolisi e fosforilazione ossidativa. Glicolisi anaerobia: Glucosio piruvato acido lattico 2 ATP. (poco efficiente ma rapida) Glicolisi aerobia: In presenza di O2, piruvato entra nel ciclo di Krebs 36 ATP. In condizioni aerobie, il muscolo pu utilizzare anche acidi grassi, (beta-ossidazione Acetil-CoA).

Fosfocreatinchinasi

Energetica muscolare
Fonte di energia
Adenosintrifosfato (ATP) Creatinfosfato (CP)
Unit di glucosio nel glicogeno

M/g di muscolo
5 11 84

Reazione
ATP ADP + Pi ATP + C

CP + ADP

In anaerobiosi: piruvato lattato (glicolisi) In aerobiosi: piruvato CO2 + H2O Ossidazione a CO2 + H2O

Trigliceridi

10