Sei sulla pagina 1di 22

STORIA DELLA LETTERATURA

ITALIANA
Viaggio attraverso una storia di libri
e
di persone che li hanno scritti e letti

Testo letterario: realt a pi strati


disposti secondo una logica polifonica

S p e c if ic it d e l t e s t o le tt e r a r io
P r e v a le n z a d i v a lo r i c o n n o ta t iv i

s e g n o le t t e r a r io = ip e r s e g n o ic o n ic o

p o lis e m ia / a m b ig u it
t a s s o d i a r b it r a r ie t

Unopera letteraria suscettibile di percorsi di lettura


sempre diversi.
Una lettura che voglia tentare di cogliere la ricchezza
di significato del testo letterario e le sue potenzialit
deve attraversare tutti i livelli.
Intratestualit: analisi delle relazioni che si
determinano allinterno del testo;
Intertestualit: analisi delle relazioni fra il testo e gli
altri testi dello stesso autore, fra il testo e le opere di
altri scrittori, i generi, i movimenti letterari;
Extratestualit: analisi delle relazioni del testo con la
biografia dellautore, la poetica, lideologia e il
contesto storico - culturale.

La nascita della letteratura italiana


Cercheremo di rispondere insieme
a queste domande:
Quando nasce la letteratura
italiana?
Perch nasce in ritardo?
In quale contesto storico e
culturale si afferma?
E possibile rendere attuali testi
cos lontani?

MEDIOEVO
Medioevo: et di mezzo
- Gli umanisti coniarono questa definizione per indicare una fase
negativa; questa idea fu ripresa dagli illuministi che videro nel
Medioevo unet buia; i romantici rivalutarono il Medioevo
sottolineandone alcune caratteristiche come la passionalit e la
forte religiosit (caratteristiche vicine allo spirito romantico)
- Oggi gli studiosi tendono sia a rilevare gli elementi di diversit
tra il mondo antico e quello medievale sia a cogliere gli elementi
di continuit che legano il Medioevo al Rinascimento
Periodizzazione (al centro di una vivace discussione):
- alto Medioevo (476 d.C. X)
- basso Medioevo (X- 1492)

ALTO MEDIOEVO
C O N T E S T O S T O R IC O
TRE FASI
IN V A S IO N I B A R B A R IC H E

IM P E R O C A R O L IN G IO

F E U D A L E S IM O

Caratteri della cultura altomedievale


Mescolanza delle etnie - differenze e conflitti culturali
Influenza della cultura araba
Ruolo centrale della religione- monopolio culturale della
Chiesa
atteggiamento negativo nei confronti della vita terrena
scarsissimo interesse per la conoscenza del mondo fisico
universalismo
enciclopedismo
convinzione che il sapere umano sia finito

La nascita dei volgari


Nei secoli del Medioevo la lingua della cultura era
esclusivamente il latino, parlato da una ristretta cerchia di
intellettuali, mentre la maggior parte della popolazione usava
altri idiomi, detti volgari.
Occorre distinguere il latino letterario, usato dagli scrittori o nei
documenti ufficiali, dal latino parlato o sermo vulgaris,
differenziato in una miriade di variet locali, che subivano le
influenze delle parlate precedenti alla conquista romana.
Comunque la fitta rete di scambi che avvenivano fra le regioni
dellImpero e la presenza dellamministrazione romana e di
istituzioni come la scuola e lesercito impedivano una totale
separazione linguistica.

Crollo dellImpero romano dOccidente


=
Frammentazione linguistica
A c c e lle r a z io n e d e lla t r a s f o r m a z io n e d e lla lin g u a p a r la t a

d if f u s io n e a n a lf a b e t is m o
Is o la m e n t o d e lle v a r ie r e g io n i
ra ffo rz a m e n to d e l s u b s tra to
in f lu e n z a d e l s u p e r s t r a t o

Formazione delle lingue romanze


Lingue romanze: italiano, francese, provenzale, spagnolo,
catalano, ladino, portoghese, rumeno
Tutti questi linguaggi volgari erano agli inizi duso
esclusivamente orale. La lingua usata per la cultura e per i
documenti ufficiali restava il latino. Quando si iniziarono a
comporre opere letterarie in queste lingue si gettarono le basi
per la nascita delle letterature moderne.

I mutamenti lessicali e strutturali


nel passaggio dal latino allitaliano

La forma delle parole


Il significato delle parole
Le strutture linguistiche

La forma delle parole


Scomparve lh aspirata:
habere = avere; honestas = onest
Scomparvero alcuni dittonghi:
aeternitas = eternit; poenas = pena
Caddero le consonanti finali:
Animam = anima; tres = tre
Alcuni nessi consonantici si modificarono:
cl divent chi (clavem = chiave)
ph divent f ( philosophia = filosofia)
pt divent tt ( septem = sette)

Il significato delle parole


Parole, che pur avendo subito qualche modificazione
nella forma, hanno mantenuto il significato:
homo = uomo; mater = madre
Parole che derivano dal termine latino classico,
abbandonato nelluso comune:
equus = lat. cavallo (it. equino = riguardante il
cavallo); bellum = lat. guerra (it. bellico = riguardante
la guerra); domus = lat. casa ( it. domestico = proprio
della casa); verbum = lat. parola (it. verbo = elemento
grammaticale)

Parole che hanno conservato la forma,


ma modificato il significato
LATINO
imbecillus = debole,
malaticcio
fessus = stanco
fiscus = cesto
pravus = capace di
cattive azioni

ITALIANO
imbecille = persona poco
intelligente
fesso = sciocco, tonto
fisco = amministrazione
dello Stato per le tasse
bravo = abile, capace

Parole che hanno assunto


la forma del diminutivo

LATINO
frater / fratellus
genu / genuculus
castrum / castellum
cepa / cepulla
agnus / agnellus
culter / cultellus

ITALIANO
fratello
ginocchio
castello
cipolla
agnello
coltello

Le strutture linguistiche
scomparvero i casi
nacquero gli articoli dallevoluzione degli aggettivi
dimostrativi ( ille, illa) e dei numerali (unus, una)
divenne frequente luso della preposizioni
scomparve il genere neutro
si formarono voci verbali composte
si prefer la coordinazione rispetto alla subordinazione

I primi documenti della formazione


dei volgari romanzi
I Giuramenti di Strasburgo (842, francese
tedesco)
In Italia:
L Indovinello veronese (fine VIII o principio del
IX sec.)
Il Placito capuano (960)
La Postilla amiatina (1087)
L iscrizione di San Clemente ( fine XI sec.)

Dopo il Mille: la nascita


delle letterature in volgare
IL C O N T E S T O S T O R IC O
L a r in a s c it a
D i g i ta r e i l t i to lo

R ip r e s a e c o n o m ic a

L o tte tra P a p a to e Im p e ro

N u o v e r e a lt p o li t ic h e

I n c r e m e n t o d e m o g r a f ic o

d e c a d e n z a m o r a l e d e l la C h ie s a

C om uni

e s p a n s io n e d e ll'a g r i c o l t u r a

m o v i m e n t i d i r if o r m a r e lig io s a

S t a t i n a z io n a li

s v i lu p p o d e i c o m m e r c i
f io r it u r a d e l le c it t
n u o v a c l a s s e s o c ia l e :
la b o r g h e s ia

L e C r o c ia t e ( s e c . X I - X I I I )

Il contesto culturale
F i o ri t u ra e d i f fu s i o n e d e l a c u l t u ra
c u l t u ra l a i c a

n a s c i t a d e l e l e tte ra tu re i n v o l g a re

n u o v e s e d i d i p ro d u z i o n e c u l t u ra l e

l e tte ra tu ra d ' l i t e

c o rti fe u d a l i

u n i v e rs i t

l e tte ra tu ra a ri s to cra ti c a l e tte ra tu ra b o rg h e s e

c u l t u ra u n i v e rs a l i s ti c a

Una letteratura europea


Lideologia feudale
accomuna la produzione
dei diversi paesi
Legemonia culturale
della Francia
La diffusione delle
opere: rifacimenti,
traduzioni

I generi letterari
Lepica: nordica, francese (Chanson
de Roland), iberica
La lirica provenzale in lingua doc
La narrativa cortese cavalleresca:
ciclo antico e ciclo arturiano
(Chrtien de Troyes)
Letteratura didascalica: il Romanzo
della Rosa
Le prime espressioni della letteratura
borghese: fabliaux, Romanzo di
Renart

Il Duecento: la nascita della


letteratura italiana
ritardo rispetto agli altri paesi europei, a causa
della maggiore vitalit della tradizione letteraria
latina.
la nascita della letteratura fu influenzata:
1. dalla presenza di nuovi protagonisti della
vita sociale (borghesi, membri del basso clero,
intellettuali laici)
2. dalle letterature europee

La letteratura in volgare
la le t te r a tu r a v o lg a r e
p o e s i a r e li g i o s a
s c u o la s i c i li a n a
li r i c a t o s c a n a
I l d o lc e s t i ln o v o
p o e s i a r e a li s t i c o - g i o c o s a
p o e s i a p o p o la r e e g i u lla r e s c a
p ro s a