Sei sulla pagina 1di 4

UNIT A1 La struttura del testo poetico

NOME ....

CLASSE .. DATA

IL TESTO POETICO
Che cosa so
1. Linterlocutore. Indica chi sono gli interlocutori nei seguenti gruppi di versi.
a.
Luna,
Piuma di cielo
Cos velina,
Arida, Trasporti il murmure [mormorio] danime spoglie?
(G. Ungaretti, Ultimo quarto, in Sentimento del tempo, Mondadori, Milano, 1943)

b.
Oh Cerveteri etrusca,
venni, da Roma, molte volte a ritrovarti!
(I tuoi lauri immensi, le tue mimose chiomatissime,
le ghirlande di edera,
intorno alle nere occhiaie dei loculi vuoti).
(L. Bartolini, Caere, in Al padre e altri poemetti, Miano Editore, Milano, 1959)

c.
Benvenuta estate.
Alla tua decisa maturit
maffido.
(V. Cardarelli, Saluto di stagione, in Poesie, Mondadori, Milano, 1942)

d.
Gentile
Ettore Serra
poesia
il mondo lumanit
la propria vita
fioriti dalla parola
la limpida meraviglia
di un delirante fermento
(G. Ungaretti, Commiato, in LAllegria, Mondadori, Milano, 1942)

a. Forse perch de la fatal quete (U. Foscolo)

Nessuna

Dialefe

Dieresi

Sineresi

11

b. E intorno declina lestate (G. Gozzano)

c. Ma sedendo e mirando, interminati (G. Leopardi)

11

e. col capo tra le due mani (G. Pascoli)

f. pi vasta orma stampar (A. Manzoni)

g. porti le scarpe che mamma ti fece (G. Pascoli)

11

h. Dolce vagare allora (V. Cardarelli)

Idee per insegnare litaliano con


CARO IMMAGINAR Zanichelli 2015

Sinalefe

delle Numero
sillabe

2. Riconoscere le figure metriche. Leggi i seguenti versi, dividili in sillabe e indica se sono presenti figure
metriche di fusione o di scissione; per facilitarti ti viene indicato il numero delle sillabe. Fai attenzione perch
non sempre sono presenti le figure metriche indicate.

La riproduzione di questa pagina tramite fotocopia autorizzata ai soli fini


dellutilizzo nellattivit didattica degli alunni delle classi che hanno adottato il testo

UNIT A1 La struttura del testo poetico

NOME ....

CLASSE .. DATA

Sdrucci
olo

Piano

Tronco

Nome
del
verso

3. Classificare i versi. Indica il nome dei seguenti versi, specificando se sono tronchi, piani o sdruccioli.

a. Lac/qua / che / te/nue / tra i / sas/si / flu/ (G. Carducci)


b. e/ra u/na / be/stia / ri/tar/da/ta/ria (L. Folgore)
c. Ros/seg/gia / lo/riz/zon/te (G. Pascoli)
d. Che / gli oc/chi / miei / non / vi/de/ro (G. Gozzano)
e. Tra/mon/ta il / d: / la / pla/ci/da (C. Rebora)
f. Nel/la / Tor/re il / si/len/zio e/ra / gi / al/ to (G. Pascoli)
g. E / sa/pro/no i / fio/ri / not/tur/ni (G. Pascoli)
h. Van / da / San / Gui/do in / du/pli/ce / fi/lar (G. Carducci)
i. Quan/do / tor/n (G. Giusti)
j. U/na / stel/la / in/na/mo/ra/ta? (A. Palazzeschi)
k. per / il / ma/re (Pascoli)
l. Veg/go / fan/ciul/le / scen/der / da / lA/cro/po/li (G. Carducci)

Che cosa so fare


4. Riconoscere le figure retoriche. Individua la figura retorica presente in ciascuno dei seguenti versi o gruppi
di versi, scegliendo fra quelle indicate.
a. metafora, antitesi, ossimoro
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.

verr la fera [persona crudele] bella e mansueta (F. Petrarca)


Sto / con le quattro capriole / di fumo / del focolare (G. Ungaretti)
Pace non trovo, et non da far guerra (F. Petrarca)
Svanisce, continuo tepore di gelo (A. Gatto)
Oh portento! un vivo scheletro (A. Graf)
verso un cielo / di perla e dametista (A. Barolini)
una casa appar spar dun tratto (G. Pascoli)
Amaro e noia / la vita, altro mai nulla; e fango il mondo (G. Leopardi)

b. analogia, similitudine, sinestesia


1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.

Il divino del pian silenzio verde (G. Carducci)


In me un albero oscilla / da assonnata riva (S. Quasimodo)
Il sole muore allorizzonte / simile a una giorgina gialla (C. Govoni)
La mente gira su se stessa come / un bel prisma un bel cristallo (B. Cattafi)
Non posso sopportare, lo comprendi, / questo nero silenzio di cantina (A.M. Ripellino)
Forse un mattino andando in unaria di vetro (E. Montale)
E ciascuno se tu guardi ancora l / come pupazzo di stoffa stupito / nella sua discreta eternit. (T. Rossi)
e perdersi vorria tra i muti albori [chiarori del cielo] (G. Carducci)

Idee per insegnare litaliano con


CARO IMMAGINAR Zanichelli 2015

La riproduzione di questa pagina tramite fotocopia autorizzata ai soli fini


dellutilizzo nellattivit didattica degli alunni delle classi che hanno adottato il testo

UNIT A1 La struttura del testo poetico

NOME ....

CLASSE .. DATA

c. metonimia, sineddoche, iperbole


1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.

Adorner la cornice / dorata a capo del letto / lulivo ch benedetto (M. Moretti)
Con ventiquattromila baci / tu mhai portato alla follia (Celentano, Fulci, Vivarelli)
Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale (E. Montale)
Le gazzarre degli uccelli / si spengono [tacciono] inghiottite dallazzurro [cielo]
Che tristezza, che tristezza / subito ha esclamato / la tua giovinezza (G. Giudici)
ieri eroi / oggi tutti conigli / ieri a letto / oggi tutti su Marte (T. Balestra)
Goletta, gentilissimo legno (L. Erba)
Ma lasciava spesso la pagina ribelle [interrompeva la lettura di testi anticonvenzionali] / per seppellir le rondini insepolte (G.
Gozzano)

5. Luso dellinversione. Indica fra i versi seguenti quelli che contengono uninversione.
a.
b.
c.
d.

Pace dicono al cuor le tue colline (G. Carducci)


mi piange nel cuore disfatto / la voce (G. Gozzano)
Quante volte tho atteso alla stazione / nel freddo, nella nebbia (E. Montale)
Vegliai le stelle vivide nei pelaghi [mari] del cielo (D. Campana)

6. Luso del chiasmo. Indica fra i versi seguenti quelli che contengono un chiasmo.
a.
b.
c.
d.

Finita la notte e la luna / si scioglie lenta nel sereno (G. Leopardi)


Solo il grigio e il lilla / si mutano in verde e rosso per la moda (A. Bertolucci)
Cose quaggi s belle / altre il mondo non ha, non han le stelle (G. Leopardi)
Quasi non eran tetti; erba cresceva (C. Betocchi)

7. Luso dellanafora. Indica fra i versi seguenti quelli che contengono unanafora.
a.
b.
c.
d.
e.

Non mettere il piede in fallo / Non metterlo sul vuoto /


Non metterlo dove almeno / Non sia una zolla di pieno (G. Giudici)
Casette di buffi pompieri, / garofani scarruffati, / tracotanti velieri, / bambini lunatici (A.M. Ripellino)
Niente pi mi somiglia, / nulla pi mi consola (V. Cardarelli)
Ma i pini solitari non sapranno / Mai del mio amore, mai della mia gioia (S. Penna)

8. Luso del climax. Indica fra i versi seguenti quelli che contengono un climax o un anticlimax.
a.
b.
c.
d.
e.

Ai punti estremi, alle stagioni violente (V. Cardarelli)


Pi sordo e pi fioco [debole] / sallenta, si spegne (G. DAnnunzio)
Pi bella della bionda Cerere la tua figura (D. Campana)
sazia derba, bagnata / dalla pioggia, belava (U. Saba)
il cielo ingombro [di nubi], tragico, disfatto (G. Pascoli)

9. Riconoscere i suoni della poesia. Leggi i versi che seguono e indica quale figura di suono presente; sono
possibili pi soluzioni. In grassetto ti sono indicate le parti delle parole cui dovrai porre attenzione.
a. Altre ore come sospese
in un silenzio stupito
(F. Pastonchi)

.......................................................................................................................
.......................................................................................................................

b. Un riso che non mappartiene


trapassa da fronde canute
fino al mio petto, lo scuote
un trillo che punge le vene
(E. Montale)

.......................................................................................................................
.......................................................................................................................

c. Il vento soffia e nevica la frasca,


e tu non torni ancora al tuo paese!
quando partisti, come son rimasta!
come laratro in mezzo alla maggese.

Idee per insegnare litaliano con


CARO IMMAGINAR Zanichelli 2015

.......................................................................................................................
.......................................................................................................................

La riproduzione di questa pagina tramite fotocopia autorizzata ai soli fini


dellutilizzo nellattivit didattica degli alunni delle classi che hanno adottato il testo

UNIT A1 La struttura del testo poetico

NOME ....

CLASSE .. DATA

(G. Pascoli)
d. sentivo un fru fru tra le fratte
(G. Pascoli)

.......................................................................................................................

e. Tacevo, preso dalla grazia immensa


di quel profilo forte che madesca;
tra il cupo argento della chioma densa
ella appariva giovenile e fresca
(G. Gozzano)

.......................................................................................................................
.......................................................................................................................

f. Passata la tempesta:
odo augelli far festa, e la gallina
(G. Leopardi)

.......................................................................................................................
.......................................................................................................................

g. Solo mi dico la mia pena e brillano


agli occhi vaghi i lumi delle ville.
(L. Sinisgalli)

.......................................................................................................................
.......................................................................................................................

h. tintinno minuto di gemme pendenti


(A. Palazzeschi)

.......................................................................................................................

i. Il mare mi lambiva i lombi


gracili, con la sua piuma.
(G. Caproni)

Idee per insegnare litaliano con


CARO IMMAGINAR Zanichelli 2015

.......................................................................................................................
.......................................................................................................................

La riproduzione di questa pagina tramite fotocopia autorizzata ai soli fini


dellutilizzo nellattivit didattica degli alunni delle classi che hanno adottato il testo