Sei sulla pagina 1di 2

Societ segrete

La pi nota fu la Massoneria, nata nel medioevo inglese, che divenne unassociazione di liberi
muratori con scopi umanitari contro ogni forma di assolutismo. Vago deismo e cosmopolitismo
illuministico. Si diffuse in Francia, specie tra gli ufficiali dellesercito napoleonico.
Si caratterizza come una anti-chiesa per i suoi simboli, il suo esoterismo e i rituali segreti.
Di derivazione massonica fu la Carboneria che si diffuse in Italia ed ebbe carattere pi politico e
patriottico1.
La rivoluzione di Spagna
Ferdinando VII di Borbone revoca la Costituzione da lui stesso concessa nel 1812 (modellata su
quella francese del 1791). Nacque subito una divisione tra liberali, con cui si intendevano i
costituzionalisti, e i servili, fedeli al re.
Malcontento soprattutto dei militari dellesercito spagnolo che organizzarono la societ segreta dei
Comuneros. A Cadice gli affiliati (tra cui il Colonnello Riego) si rifiutarono di partire per la
spedizione organizzata da re Ferdinando per sedare le rivolte che erano scoppiate nelle Colonie
americane e imposero il ripristino della Costituzione del 1812. Si vennero a creare per presto dei
contrasti tra i moderati e gli esaltati, contrasti che aprirono la strada allintervento della Santa
Alleanza.
Anche nel Regno delle due Sicilie si diffuse il malcontento e nel 1820 due ufficiali di cavalleria,
Morelli e Silvati promossero una insurrezione a Nola. I moti furono poi appogiati dal generale
Guglielmo Pepe e riuscirono anchessi a far approvare a Ferdinando I la Costituzione di Spagna del
1812. In Sicilia i moti assunzero anche un carattere separatista. Anche qui contrasti tra gruppi
moderati e radicali.
A Troppau nellottobre del 1820 le potenze della Santa Alleanza di fatto avviarono una politica
interventista (principio dellintervento), caldeggiata soprattutto dallAustria.
Voltafaccia di Ferdinando I al Congresso di Lubiana (gennaio 1821). > scontri delle truppe dei
rivoltosi contro quelle della Santa Alleanza a Rieti e Antrodoco. Viene ripristinato un governo
assolutista che perseguit (per mano soprattutto del Principe di Canosa) i patrioti partenopei.
I moti del Piemonte
Ebbe carattere nazionale oltre che liberale > lo scopo era quello di impiantare un regime
costituzionale ma anche di muovere guerra allAustria.
I Carbonari piemontesi intendevano liberare la Lombardia dal dominio austriaco, ma rimanere al
contempo fedeli al re. Orientamento moderato. Insieme ai patrioti lombardi fondano la societ
segreta dei Federati che era capeggiata da Federico Confalonieri e dal generale Santorre di
Santarosa.
I Federati confidavano sullappoggio del nipote del re, Carlo Alberto, che aveva mostrato
insofferenza del governo austriaco e solidariet nei confronti dei patrioti partenopei. Nel marzo
1821 i federati lo informarono dellimminente insurrezione, che lui appoggi ma subito dopo
sconsigli...
10 marzo

I moti partono da Alessandria, poi Pinerolo fino a Torino.

1 Altre societ i Guelfi, i Filadelfi e gli Adelfi. I Sublimi maestri perfetti guidati da Filippo Buonarroti (confronta
Babeuf e la congiura degli Eguali 1796). I Sanfedisti guidati dai Gesuiti per difendere la Santa Fede vs i liberali.

Vittorio Emanuele abdica in favore del fratello Carlo Felice che per era a Modena.
Carlo Alberto concede la costituzione salvo approvazione del re, ma Carlo Felice
disapprova loperato del nipote e richiese lintervento dellAustria accanto al
generale La Tour. Disfatta a Novara degli insorti (8 aprile 1821)