Sei sulla pagina 1di 8
Nome: Classe: Cognome: Data: IL BURRO NEL CAPPELLO M. Twain. | 1. poneino: bevanda calda 2 base di acai, qui usata come ‘Idiminutivo di ponce. In una certa notte d'inverno, un bottegaio si preparava a chiu- der per la notte. Mentre stava di fuori alla neve, assicurando gli sportelli della finestra, s'accorse che un furfante, rimasto dentro, acchiappava di nascosto un pezzo di burro fresco e se lo nascon. deva nel cappello. Veder la birbonata e pensar la vendetta fu tutt'uno per il botte- gaio. ~ Ehi, Seth! ~ esclamd, richiudendosi dietro 'uscio nel rientra- te; e batté la mano sulla spalla del ladro, scotendo la neve dagli stivali, Seth s‘era rimesso in testa il cappello con il burro dentro, ed aveva gia la mano all‘uscio, ansioso di svignarsela il pit presto possibile. ~— Sedete un momento, mio caro. Con questo freddaccio un goccetto di roba calda é quel che ci vuole, Seth esitava; desiderava battersela per causa del burro, ma la tentazione del “goccetto caldo” indeboliva seriamente la sua tisoluzione. Il dubbio fu presto risolto dal bottegaio derubato. Spinto Seth per le spalle, lo piantd a sedere presso la stufa, dietro a una bar- ricata di scatole e di barili, in modo che, se uno gli si mettesse davanti, non c'era modo di uscire; e appunto di contro a lui il bottegaio si mise tranquillamente a sedere. ~ Berremo ~ disse il padrone della bottega — un poncino! bol- lente. — E aperto lo sportello della stufa, ci ficcd dentro tutta la legna che ci poteva entrare. — Altrimenti ~ aggiunse ~ in una notte come questa, c’é da gelare. — Seth sentiva gia pitt grave sulla testa la pressione del burro e i capelli gia mezzo appiccicati e scattd su, dicendo che doveva andare via. — Ma non prima d'aver bevuto ~ disse I'altro. - Sentite, Seth, vi voglio raccontare una storiella. — E Seth fu ricacciato a sedere dall'astuto tormentatore. — Fa cosi caldo, qui! — gemé il misero ladro, tentando di alzarsi. — Ma sedete e non abbiate tanta fretta! — rispose il bottegaio, spingendolo nuovamente sulla seggiola. Primo anno * 137 ~ Ho da governar le mucche e spaccar la legna; debbo andare! — insisté il perseguitato briccone. — Non si scappa a questo modo! Sedete ¢ lasciate in pace le muc- che. State tranquillo! Siete nervoso, stasera — disse il bottegaio con un perfido sogghigno. Subito dopo vennero fuori due bicchieri fumanti di ponce. - Vi fard un brindisi, Seth, e ve lo sentirete andar git liscio come burro — disse il padrone con tale semplicita, che il povero Seth non si credette sospettato. ~ Questo, Seth, va git come un pollastrello di Natale, di quelli bene arrostiti: e, badate, né strutto, né burro comune per cu- cinarli. Via, via, prendete il vostro burro, Seth; il vostro ponce, volevo dire. — Il povero Seth fumava da un lato e si liquefaceva dall'altro, ¢ la sua bocca era completamente sigillata, come fosse muto. Il burro colava a rivoli sotto il cappello, ¢ il suo fazzoletto da collo era gia unto e bisunto. Chiacchierando, come niente fosse, il maligno bottegaio con- tinuava a metter legna nella stufa, mentre il povero Seth stava ritto con le spalle appoggiate al banco, e le ginocchia vicino alla rossa fornace che ardeva davanti. ~ Che nottata gelida! — osserv il padrone. ~ Ma, Seth, voi sudate. ‘Avete caldo? Perché non vi levate il cappello? Datelo qui, via. - — No! - esclamd il povero Seth alla fine. - No, debbo andate: lasciatemi uscire! Non sto bene! Lasciatemi andare! — Una cateratta untuosa colava lungo il viso e il collo del disgrazia- to e gl'inondava i panni, gocciolando lungo la persona fin dentro gli stivali. Era letteralmente in un bagno di burro. = Buona sera, allora — disse il bottegaio — giacché volete scappar ad ogni modo. - E, mentre 'altro si precipitava fuori, soggiun- se: ~ Ehi, Seth, lo scherzo che vi ho fatto val bene diciotto soldi: cosi che non parleremo pitt di quel pezzo di burro che avete nel cappello... dda Mark Twain, Racconti umoristct, Bemporad Marzaceo Comprensione e analisi II fatto centrale della storia si svolge: Pa, | Ca. inmezz at neve (Ob. ailnterno di un negozio i (Cc. nel retro di un negozio (Od. in un luogo imprecisato Punt J2 138 © Test dlingresso a In quale stagione del'anno si svolge il racconto e in quale momento della giornata? > EB ch sono i protagonist? | Punt | —A2 Di che cosa si accorge il bottegaio? Che cosa pensa di fare? (a. Di chiamare la polizia, [ 1b. Di rimproverare aspramente il aro. . Di regalare il burro al ladro perché @ un poveraccio, Td. Di vendicarsi facendo uno scherzo al ladro. Gil | nucioo centrale det racconto &: Punti "| Ta. la descrizione degli effetti di un panetto di burro sciott. ~~ )b. ta narrazione della vendetta di un bottegaio derubato. . la descrizione di una notte nevosa e fredda. Dd. il racconto ai una serata passata davanti alla stufa accesa. AI Qxaii scuse inventa il ladro per togliersi da quella situazione? Completa le risposte. Punt | a. Deve lemucche. _b. Deve spaccare | ¢. Non si sente EB Compieta te sequent rasi che rassumono il contenuto del brano. Punti | a. Un bottegaio si accorge che un ladro gli sta rubando un pezzo di burro fresco e medita di cau! 10) 'b. Il bottegaio invita il furfante a bere un goccetto di roba calda e ficca nella stufa ©. Il ladro accampa scuse per potersene ‘ma ogni volta il bottagaio lo costringe a | d. Intanto il burro € cola dal cappello, ma il bottegaio continua a co- ME 88 on ®. II maligno bottegaio invita il adro a...» il eappello, ma il furfante, letteralmente in un . si precipita fuori {. Mentre il adro esce, il bottegaio gli dice che, con quello scherzo, aveva saldato det burro rubato. El Se dovessi sintetizzare nelle parole di un proverbio la morale del racconto che hai letto, quale Punti Sceglieresti? Indicalo tra quelli in elenco. '1 | [Ja. Cuor contento il ciel aiuta, 1b. Chi la fa Faspett (16. Chinon risica non rosica, d. Con le buone maniere si ottiene tutto EB recconto presenta un rovesciamento del ruolo dei personaggi. Chi 8 la vitima alinizio dela Punt storia? E alla fine? '2 a. All'inizio della storia la vittima & b. la tine deta storia a vita & i Primo anno * 139 Punti 4 Punt a 140 Nel contesto, la frase «la tentazione del goccetto caldo indeboliva seriamente la sua risoluziones significa: (Cia. il ladro si sentiva debole e desiderava bere un goccetto per tirarsi su. (5b. il bottegaio intendeva indebolie il ladro offrendogli una bevanda alcolica. “16. il ladro era tentato di accettare T'nvito a bere un goccetto, rendendo vana, perd, a sua inten- ne di scappare a gambe levate. Ld. il ladro si rendeva conto che la sua intenzione di fuggire era molto debole e si consola allegra- mente con un goccetto caldo. Lespressione «di contro a lubs significa: a. contro di lui Cb. al contrario rispetto a tui 1¢. di fronte a lui Sid. contrariato da lui Nella frase «lo piantd a sedere», “lo” & usato per indicare: Da. seth Lb. il bottegaio (6. uno che stava davanti a Seth 1d. nessuno, perché “Io” @ articolo Nell'espressione «Che nottata gelidal», “che” ha la funzione (a. congiunzione Ob. pronome relative Ce. aggettivo qualiticativo Cid. aggettivo esclamativo Ii verbo «gocciolando» @ coniugato al modo: a. patticipio presente Lb. gerundio presente le. gerundio passato “1d. participio passato Totale punti 30 Valutazione ... vaio. Puntoggio Non sutfciente Meno dl 18 punt) Suliciente (6) 18:22 Buono (7-8) 23-28 Eccellente (9-10) 27-90 Lessico e competenza linguistica In clascuna delle seguenti frasi @ contenuto un errore. Individualo e riscrivi la frase correttaments sono punta con un'ago arrugginito. b. Ilnome castello ha tre sillabe: cas-teio. 6. II Nobel & un premio motto anbito 4. Sara, finaimente, a vinto una medagiia. ©. Appena artivati a firenze, ci siamo recati sul Ponte Vecchio. * Test diingresso rn Pt pt PB Pp nf | Punti nl 4 | Punt 18 Punti 8 Punt Nei seguenti gruppi di parole sottolinea la parola iperonima, cio® quella che comprenid tutte le alte. Es. tronco, foglie, rami, radici, fut, albero a. stvale, ciabatta, calzatura, sandalo, mocassino b. raffreddore, malattia, influenza, morbillo, bronchite . gorgonzola, taleggio, provolone, caciotta, formaggio d. imbarcazione, nave, traghetto, canoa, veliero Trova i nomi primitivi da cui derivano i seguenti aggettivi. Es. buono: bonta | a. noioso . wn Brallegro ©. CSEMPIAIE nnn d. geometrico e. poetico f. campestie : Nelle seguenti frasi correggi i nomi plurali sbagliati. a. Ogni mano ha cingue dit oo . Mia zia quarda sottanto filmi romantic... . | mur dalla citta proteggevano aii abitanti dag assaltor d. Da quella stanza provenivano brusi sospetti er ciascuna delle seguenti espressioni scrivi la definizione corretta, scegliendo tra i nomi proposti. Ja capitale, i! front, i lama, la fine, i! capitale, il fine, fa lama, la fronte a. la somma di denaro ’b. lo scopo ¢. la citta principale di uno stato 4. il momento conclusive ... : . una parte della testa i f. la parte tagliente di un coltello g. la linea di confine in guerra h. animale del America Latina Inserisci i verbi che esprimono 'azione corrispondente ai seguenti nomi Es. corsa: correre a. assalto bb oppressione sus c. attesa . intuizione 2, temtaZiOne nnn ~ f. adesione g. suggerimento hh, abbraccio : Completa le seguenti frasi sottolineando il termine adequato tra i due propost. a. Mia madre @ sempre in movimento, & proprio inattiva | jperattiva Lb. Quando sono arrvati gli amici, li ho fatti accomodare / scomodare in salotto, [Je. Non @ successo niente di grave: vi ho fatti accomodare / scomodare per una sciocchezza id. € meglio prevenire / provenire che curare una malattia. Tle. Deve sifare / disfare Yesercizio perché ho sbagliato i calcol. ‘Totale punti 40 Valutazione .. Livello. Punteggio Non sutfciente Meno di 24 punt Suficiente (6) 24-20 Buono (7-8) 31-95 Ecoellente (9-10) 36-40 Primo anno * 141 PROVA D'INGRESSO N. 11 Abilita: SCRIVERE Alunno 5 + Competenza testuale classe Abbiamo lasciato volutamente in sospeso questa faba di A.N. Afanasjev. E.affidato a til compito di continuarla ¢ ampliarla secondo la tua fantasia: devi usare, perO, almeno sessanta parole. Ire del mare e Vassilissa la Saggia Cerano una volta un re ¢ una regina. Lui amava andare a caccia, a sparare alla selvaggina. Ecco che una volta il re andé a caccia, ¢ cosa vide? una giovane aguila posata su una quercia, Stava per spara- re, ma laquila lo supplied: ~ Non spararmi, re sovrano! E meglio che mi prendi con te, verra il tempo che ti saré utile. ~ Il re pens6 ¢ ripens®, poi disse: ~ A che mi servi! -e di nuovo voleva sparare. Gli disse Faquila un‘altra volta: ~ Non spararmi, re sovrano! E meglio che mi prendi con te, verra il tempo che ti saro utile. - Lo zar pensé e ripensd, non riusciva a capire in che cosa I'aquila. potesse essergli utile, © yoleva proprio sparare. Per la terza volta l'aquila pronunzio: ~ Non spararmi, re sovrano! Piuttosto tienimi con tee nutriscimi per tre anni; verra il tempo che ti saré utile! (adatate da A.N. Afunase, Antiche abe ruse, Einaudi) Alunno Classe Sezione. Data, Prova d’ingresso n. 6 Scrivere Competenza ortografica: ortografia, accento ¢ punteggiatura [Ei Colloca le seguenti parole, divise in sillabe, nelle caselle del cruciverba. Per facilitarti il gioco, ti vengono fornite due sillabe. Per ogni parola correttamente inserita, 1 punto. ‘acqua - amava - Argo arto - folle - quasi - torre - folgore- sterile RI - sistema - toreare - iva GO punteggio..... 12 EZ Delle seguenti parole, sedici sono state scritte in maniera errata. Individuale e riscrivile cor- rettamente. Per ogni intervento debitamente effettuato, 1 punto. conpagnia pulizzia ——_bagnio taccuino risciacquare accuedotto conoscienza incuilino scienza migliardo soceta mmilione Girigibbile abeverare sbaglio gilio ragioniere giugnio ogniuno Giuglio scelta : conzervare sciena razzia puntos... /16 IE Completa le frasi seguenti con la parola opportuna, che sceglierai fra quelle proposte in pa- rentesi. Per ogni scelta corretta, 1 punto. 1. Il gatto di Sandro (a/ha/ah) gli occhi verdi. 2. (A/Ha/An), come mi dispiace! 3. Fino (@/ha/ah) quando resterai in citta? 4. (0/Ho/Oh), che bella notizial 5. Preferisc! fa pasta (0/ho/oh) il riso? 6. | signori Rossi (anno/hanno) due figli simpaticissimi. 7. (Al/Hai/Ahi) gia visto la nuova professoressa di matematica? 8. (Ai/Hai/Ahi) che dolore! 9. Ecco il premio che toochera (ai/hai/ahi) vincitori del torneo. 40. II prossimo (anno/hanno) fre- quenterd 'universita. punteggio._... /10 Completa le frasi seguenti con la parola opportuna, che sceglierai fra quelle proposte in pa- rentesi. Per ogni scelta corretta, 1 punto. 1. Passerd (da/da) te appena potrd. 2. Professore, mi (da/da) il permesso di andare ai servizi? 3, Alle cinque in punto gli inglesi bevono il (te/t8). 4, Beato (te/t8) che hai gid so- stenuto I'esame! 8, L'esercito era guidato dal (re/ré) in persona. 6. L'alfabeto (fu/fu) in- ventato dai Fenici. 7. Questo quadro (e/é) dawero bello! 8. Da (qui/qui) a (la/Ia) ci se- ranno duecento metri. 9. (Se/Sé) hai bisogno di me, chiamami. 40. Paolo é molto sicuro di (se/sé). wa punteggio..../40 I Completa le frasi seguenti con la parola opportuna, che sceglierai fra quelle proposte in pa- rentesi. Per ogni scelta corretta, 1 punto. 1. Chi trova (un amico/un‘amico) trova un tesoro. 2. Non cercare le caramelle, perché non (ce ne/ce n’é) sono pitt. 3. II pavimento & scivoloso perché la mamma ha passato la (cera/c’era). 4. Non si pud cucire senza (Iago/I'ago). 8. Ho bisogno di (un auto/un‘auto) pi capiente. 6. Questa volta non sono (daccordo/d’accordo) con te. 7. (Allimprowiso/Al- Vimprovviso) scoppid un forte temporale. 8. Mi piacerebbe mangiare ancora un (P0/p8/p0) di gelato, ma non (ce né/c’e n’e/ce n’@) pi. punteggio..._./9 I « seguenti frasi mancano delle virgole. Inseriscile. Per ogni inserimento corretto, 4 punto. 1, Caro Mario non so dirti quanto piacere mi faccia vederti perfettamente guarito! 2. La tigre vive in Asia il leone in Africa il giaguaro in America. 3. Cameriere mi porti un risotto ai funghi una bistecca e un contorno di patate fritte. 4. Ho cercato di rimediare all’errore compiuto ma ormai era troppo tardi, 5. Sebbene lo avessi alutato in molte occasioni non ‘mi fu per nulla grato. 6. Perché quando ti ho chiamato non mi hai risposto? punteggio......./9 unteggio totale ..... /66 unteggio espresso in centesimi: punt. totale x 100 = 66: Valutazione dellinsegnante: