Sei sulla pagina 1di 1

Odi et amo il celeberrimo incipit del carme 85 del poeta latino Catullo.

. Questi, nel far coincidere lorizzonte della sua esperienza di vita con lamore, ne sonda anche i lati meno gioiosi, riuscendo in molti suoi versi a tracciare unattenta fenomenologia della sofferenza amorosa: dovuta generalmente allimpossibilit di ottenere ci che ci si aspetta dalla persona amata, tale sofferenza appare capace di trasformare lamore nella sua antitesi, lodio. Luno, tuttavia, non pu sussistere senza laltro ed entrambi sembrano coesistere nei versi del poeta e nella proiezione letteraria della sua esperienza personale.