Sei sulla pagina 1di 4

INDICE

Il Direttorio e le prime campagne di Napoleone


La costituzione moderata del 1795
Difficolt economiche e tumulti sociali
1

La campagna dItalia La campagna dEgitto

Napoleone al potere
Il codice civile Limpero Linvasione della Spagna Il fallimento del blocco continentale La sconfitta di Napoleone

Riccardo Lauro 4F

Let napoleonica

Il Direttorio e le prime campagne di Napoleone


La costituzione moderata del 1795
Lestate del 1794 segn la fine del terrore e pian piano Parigi e la Francia cercarono di ripristinare latmosfera. Il 22 agosto 1795 fu approvata la Nuova Costituzione con un orientamento moderato. A differenza di quelle del 1791 e del 1793, era preceduta da una Dichiarazione dei Diritti e dei Doveri del cittadino. Fu soppresso il diritto di insurrezione del popolo e fu rifiutato il principio della democrazia diretta. Il potere esecutivo fu assegnato al Direttorio (un collegio di 5 membri), il legislativo fu assegnato a due camere (il Consiglio dei 500 e il Consiglio degli Anziani o Senato). La prima camera proponeva i provvedimenti, ma diventavano leggi solo se approvate dal Senato. Entrambe le camere erano elette a suffragio censitario, ci rendeva non democratico il nuovo ordinamento dello Stato. Negli anni seguenti la Costituzione del 1795 grazie al suo carattere moderato fu seguita come modello da altre Costituzioni.

Difficolt economiche e tumulti sociali


Il nuovo clima politico abol il Maximum e lassegnato, cio la cartamoneta concessa dal governo rivoluzionario, svalutava sempre di pi e i prezzi ebbero unenorme ascesa, cos i ceti pi poveri sprofondavano nella miseria, a differenza della borghesia che consolidava sempre di pi il proprio potere, anche perch i ceti pi poveri erano stati espulsi dalla gestione dello Stato. Nella primavera del 1795, a pi riprese il popolo parigino insorse chiedendo pane e Costituzione ma i tumulti furono repressi dalle truppe del governo. Nella primavera del 1796, Gracco Babeuf in favore dei ceti poveri organizz la congiura degli uguali: lobbiettivo della sommossa era che i frutti della terra ritenuti unica fonte di ricchezza nazionale e individuale dovevano appartenere a tutti in modo da far cessare le differenze sociali. Questa congiura la prima importante insurrezione socialista della storia europea che ebbe il fine di abolire la propriet. Babeuf inizi la lunga tradizione insurrezionale comunista che culmin con la rivoluzione russa del 1917.

La campagna dItalia
Il Direttorio nel 1796 vedendo la Francia in ginocchio penso che bisognasse continuare la guerra, in modo che le ricchezze conquistate avrebbero potuto salvare la Francia dalla bancarotta. L'offensiva era prevista su due fronti sul Reno (in Germania) e in Italia. L'attacco in Germania doveva essere quello principale, quello in Italia inizialmente era secondario. Nell'estate del 1796 l'offensiva sul Reno fu bloccata dagli austriaci. L'armata contro il regno di Sardegna e la Lombardia austriaca era formata da uomini malpagati, mal vestiti e senza scarpe (circa 45.000 uomini), capeggiati dal giovane generale Napoleone Bonaparte che si era gi distinto per la riconquista della citt di Tolone, e aveva contribuito a sconfiggere un colpo di Stato a Parigi. Bonaparte riusc a sconfiggere lesercito nemico in varie battaglie e ad entrare a Milano. Con laiuto dei rinforzi, riusc a respingere gli austriaci fuori dallItalia e a stipulare una pace vantaggiosa: il trattato di Campoformio (1797) con cui la Francia acquis i Paesi Bassi austriaci e le terre della riva sinistra del Reno e concesse allAustria di occupare la Repubblica di Venezia. Molti giacobini italiani con larrivo delle truppe francesi credettero che per lItalia stesse per iniziare una nuova era di libert, democrazia e giustizia sociale. Lea aspettative si spensero appena capirono che Napoleone stava trattando lItalia come una terra di conquista. Nel giro di alcuni mesi le truppe francesi completarono loccupazione della penisola giungendo fino a Roma e a Napoli.

Riccardo Lauro 4F

Let napoleonica

La campagna dEgitto
La campagna dEgitto fu una strategia della Francia in quanto essendo in guerra con lInghilterra che era superiore nella guerra sul mare, Napoleone pens di disturbare lavversario nei suoi possedimenti in India, e per fare ci bisognava conquistare lEgitto. Napoleone part da Tolone nel 1798 con circa 38.000 uomini, appena arriv sconfisse lesercito dei Mamelucchi che detenevano il potere nel paese. La flotta francese che doveva rifornire lesercito di Napoleone fu distrutta da quella inglese ad Abukir. Larmata francese occupata nella conquista dellEgitto si trov isolata dalla propria patria. Intervennero contro la Francia limpero turco e la Russia preoccupati che si potesse alterare lequilibrio politico in Medio Oriente. La spedizione francese in Egitto fu un fallimento. Nel 1799 i nemici della Francia, Austriaci Russi e Inglesi occuparono lItalia e minacciarono di occupare anche la Francia, cos Napoleone tornato in patria costru un regime pi forte per resistere ai nemici e avere lordine sociale. Soppresse il Direttorio e nacque il nuovo governo con tre consoli. Napoleone assunse il titolo di primo console e due anni dopo console a vita. La repubblica di fatto continuava ad esistere ma la Francia si era trasformata in una dittatura militare.

Napoleone al potere
Il codice civile
Il primo obbiettivo di Napoleone era riconquistare lItalia e imporre di nuovo legemonia francese in Europa. Raggiunse lobbiettivo con la prima vittoria a Marengo, in Piemonte nel 1800, poi con la battaglia di Honenlinden in Baviera che apr allesercito Francese la strada per Vienna e obblig limperatore dAustria e lo Zar a porre fine alla guerra con la pace di Luneville. Nel 1802 lInghilterra firm la pace di Amiens con la Francia. Ora Napoleone libero da preoccupazioni militari pot riorganizzare la societ francese con il codice civile promulgato nel 1804. Gli elementi fondamentali erano linteresse dello stato e il diritto di propriet. La propriet era considerata un diritto inviolabile, tutti i cittadini erano considerati uguali di fronte alla legge, era garantita la libert di culto e il nuovo codice abol ogni forma di discriminazione nei confronti dei protestanti, degli ebrei e dei non credenti dichiarati. Lo Stato introdusse il matrimonio civile e il divorzio. Il codice nei confronti della donna mantenne una posizione legata alla tradizione, era vista debole e incapace di gestire la propria vita, quindi doveva avere un tutore, il padre prima del matrimonio e il marito dopo, i quali amministravano i beni della donna, priva di autonomia e indipendenza economica. A differenza della costituzione democratica che si preoccupava dellistruzione elementare, lo stato e il codice civile diedero importanza ai licei in modo da preparare validi funzionari militari.

Riccardo Lauro 4F

Let napoleonica

Limpero
Nel 1804 Napoleone si incoron personalmente. Nel 1805 lInghilterra riprese la guerra contro la Francia e con la sua flotta riusc ad annientarla nel largo di Cadice in Spagna nella battaglia di Trafalgar. Gli inglesi determinati a contrastare Napoleone costituirono una nuova coalizione guidata dallAustria e dalla Russia. Napoleone riusc a sbaragliare gli eserciti della coalizione inglese ad Austerlitz sentendosi un secondo Carlo V. Nel 1806 Napoleone estinse il Sacro Romano impero e lo sostitu da una confederazione del Reno che comprendeva una serie di stati vassalli che insieme alla Francia costituivano limmenso dominio di Napoleone. La Prussia cerc di ribellarsi alla nuova situazione politica ma venne annientata da Napoleone e costretta a versare un tributo e a concedere 150 milioni di soldati alla Francia e ci fu anche la spartizione dellItalia.

Linvasione della Spagna


Napoleone attacc le armate dello zar di Russia, le sconfisse e stipul il trattato di Tilsit che da parte dei russi significava laccettazione della supremazia francese in Europa. A questo punto lobiettivo di Napoleone era sconfiggere lInghilterra sul piano commerciale: le blocc le esportazioni vietando a tutti i paesi europei di commerciare con lInghilterra. Il blocco continen tale era una strategia militare perch Napoleone voleva sostituire in Europa i prodotti francesi a quelli inglesi. Questoperazione venne accompagnata dallinvasione francese del Portogallo e della Spagna. Il sogno di Napoleone era di poter rifornire la Spagna e le sue colonie. Ma la conquista della penisola iberica si concluse con la disfatta napoleonica a Bailn. Gli inglesi inviarono in Spagna delle truppe contro Napoleone e lo sconfissero.

Il fallimento del blocco continentale


Il blocco continentale fall perch lInghilterra trov mercati alternativi a quelli europei ossia gli Stati Uniti e lAmerica del sud. Tutti i porti situati nel dominio francese subirono conseguenti danni perch non commerciarono pi con la Gran Bretagna. I principali stati europei non sostennero pi il blocco e pur di continuare a commerciare con gli inglesi intrapresero il contrabbando. Malta fu occupata dagli inglesi e divenne il principale deposito di prodotti coloniali inviati clandestinamente ai porti italiani e soprattutto a Trieste. Le merci di contrabbando approdarono anche al nord attraverso Amburgo, poi a Francoforte e poi venivano diffuse in tutta la Germania, lAustria e lEuropa centrale. Il contrabbando avvenne con la complicit di numerosi francesi addetti ai controlli doganali.

La sconfitta di Napoleone
Lo zar russo aprendo nuovamente laccesso alle merci britanniche provoc Napoleone, che organizz una spedizione contro la Russia con un esercito di circa 600000 uomini. Entr a Mosca con successo ma poi i russi applicarono la tattica della terra bruciata distruggendo i raccolti, dai quali potevano trarre beneficio gli invasori. Alla fine della campagna Napoleone perse circa 400000 soldati. Le nazioni nemiche inflissero allimperatore la sconfitta di Lipsia detta anc he battaglia delle Nazioni. Tutta la Francia fu assediata, Napoleone fu costretto ad abdicare e si rifugi allisola dElba. Dopo due anni torn a Parigi e concluse la sua carriera militare con la sconfitta di Waterloo, 1815 a beneficio dellesercito inglese e prussiano. Napoleone si spense nel 1821 nellisola di SantElena.
Riccardo Lauro 4F Let napoleonica