Sei sulla pagina 1di 5

UNITA 2: LAUTUNNO DEL MEDIOEVO

Capitolo 4

Nel corso del Trecento,la grande rivoluzione politica iniziata allinizio
del secolo giunse a compimento. Il papato visse lesperienza pi
travagliata, listituzione sacra rischi perfino perfino di perdere il
controllo di Roma quando Cola di Rienzo, romano umile ma colto,
nel 1347 si fece acclamare tribuno del popolo con lobbiettivo di
riportare ordine e pace nella citt lacerata dalle guerre intestine tra
famiglie che approfittando del vuoto lasciato dalla lontananza del
papa volevano salire al potere. Cos Cola di Rienzo cre un
parlamento nazionale italico che designasse il nuovo monarca,
poich nel suo progetto cera anche la restaurazione del potere
imperiale. Il progetto di restaurazione fall completamente : i nobili
si opposero e il papa scomunic il tribuno che lasci la citt e
quando vi torn nel 1354,venne ucciso dal popolo che lo accus di
voler diventare tiranno della citt.

Nel 1300 in Italia ,lo sviluppo dei comuni aveva accentuato i conflitti
interni tra le varie fazioni, per smorzarli, si iniziarono ad affidare i
governi dei vari comuni a signori che potevano essere capi di
fazioni cittadine vincitrici, ma erano soprattutto esperti di guerra
Stranieri ( in modo che non appartenessero a nessuna delle famiglie
che combattevano per il potere) . Fu cos che nella seconda met
del xII secolo,molti comuni si erano trasformati in Signorie ,cio
stati governati da una figura che deteneva tutto il potere e non
rispondeva pi delle sue azioni di fronte a unassemblea di cittadini:
essi si erano trasformati in sudditi . La posizione giuridica del signore
,tuttavia , era ovunque dubbia e problematica: egli poteva sempre
essere accusato di essere un usurpatore, cos nel 1395,Gian
Galeazzo Visconti, signore di Milano compr dallimperatore
tedesco il titolo di duca. Cos egli non era pi il signore della citt,
ma ne diventava il principe e il suo dominio diventava un
principato. In breve tempo egli fu imitato da molti signori italiani.
UNITA 2: LAUTUNNO DEL MEDIOEVO
Capitolo 4

Con il principato si diffusero anche le truppe mercenarie ,infatti i
signori sentirono ben presto il bisogno di un esercito a propria
disposizione per difendere i territori o conquistarne di nuovi.
Allinizio a offrirsi furono soprattutto soldati stranieri, ma col tempo
si fecero avanti anche condottieri italiani. I condottieri erano figure
di grande rilievo sociale ,essi offrivano lesercito al signore
stipulando contratti da un anno ,quindi serviva ci fosse una base
allinterno della citt in cui lesercito poteva alloggiare e rifornirsi
durante linverno. Questo problema si risolse quando i condottieri
iniziano a essere anche signori della citt didella quale guidavano
lesercito, cos le due figure pi tipiche dellItalia di quel tempo ,il
condottiero e il signore, si sovrappongono.

Spesso i principi e i condottieri sono dipinti a tinte fosche. In effetti,
per ottenere e conservare il potere essi commettevano spesso vari
crimini che nascevano dalla ragion di stato(ossia dalla
determinazione a raggiungere il potere a ogni costo), ad esempio
Gian Galeazzo Visconti, per diventare signore di Milano uccise lo zio
Barnab. Non bisogna pensare che questi uomini per
disprezzassero la religione o non tenessero alla propria anima ,
spesso essi infatti per riparare alle azioni immorali commesse,
facevano costruire chiese,ospedali e compivano pellegrinaggi.
Nonostante ci, si stava insinuando nella societ una nuova
mentalit per cui le esigenze terrene(tra cui ottenimento e
detenzione del potere) iniziavano a tendere a passare in primo
piano rispetto alla vita ultraterrena.

Il papato rest per 70 anni ad Avignone, nei quali regnarono sette
papi , tutti francesi. In questo periodo la chiesa cerc di allargare le
proprie risorse economiche e impose tributi a tutti i paesi dEuropa:
UNITA 2: LAUTUNNO DEL MEDIOEVO
Capitolo 4
decise ad esempio di riservare per s lassegnazione di prestigiosi
incarichi ecclesiastici per ricoprire i quali bisognava pagare. Tutto ci
rovin il prestigio del papato ,il popolo inizi a protestare contro il
tenore di vita che si teneva ad Avignone. Gregorio IX torn allora a
Roma nel 1376, ma la sua morte nel 1378 provoc il grande scisma
,ossia una spaccatura nella chiesa in cui lEuropa sprofond per 40
anni. Infatti il popolo romano voleva che venisse eletto un papa
italiano ,mentre i cardinali francesi volevano un papa francese.
Furono cos eletti Urbano VI(italiano) e Clemente VII(francese) che
ebbero lappoggio rispettivamente del re Inglese e Francese. Solo il
Concilio di Costanza nel 1414 riusc a ricomporre questo scisma
imponendo che entrambi i papi rinunciassero al potere. Nacque cos
il movimento conciliarista che sosteneva che il papa non dovesse
avere i poteri assoluti, ma che si sarebbe dovuto decidere in base a
concili. Nel 400 per il papa riusc a imporre di nuovo la sua autorit,
ma ormai il suo prestigio era stato minato, tutto ci porter poi al
protestantesimo di Martin Lutero.

La Guerra dei 100 anni scoppi nel 1337 tra Francia e Inghilterra e
fin nel 1453. Le cause principali furono due:
1. Il re Inglese conservava ancora molti feudi in territorio francese,
quasi pi dello stesso sovrano di Francia, territori su cui
questultimo non aveva alcuna autorit.
2. Alla morte di Filippo IV di Francia la corona pass al figlio Carlo IV,
ma egli mor senza lasciare eredi maschi e la corona pass a suo
cugino Filippo VI, ma Edoardo III, nato dal matrimonio tra il
precedente re dInghilterra e Isabella, sorella di Carlo IV, reclam
il trono perch pi strettamente imparentato col defunto
sovrano di Filippo VI.
Nel 1337 gli Inglesi sbarcarono quindi in Francia e si mostrarono superiori
poich per tutto il Medioevo la strategia di battaglia pi in voga era stata
la carica dei cavalieri che risultava essere micidiale per il nemico, cos
UNITA 2: LAUTUNNO DEL MEDIOEVO
Capitolo 4
lesercito inglese si attrezz per resistere a queste cariche utilizzando il
long bow, un arco del tutto nuovo per lesercito francese . La nuova arma
si dimostr unarma vincente poich gli arcieri inglesi furono in grado di
decimare la cavalleria francese prima che essa arrivasse alle file nemiche.
Le pi clamorose vittorie inglesi furono a Crcy(1946),Poitiers(1356)e
Azincourt (1415) e successivamente essi occuparono Parigi. Fu allora che
emerse la singolare figura di Giovanna DArco ,la quale si present come
colei che avrebbe guidato lesercito verso la vittoria cacciando il nemico
dal paese. Ella affermava di essere ispirata da voci celesti e , una volta
ottenuto il comando dellesercito riusc a liberare la citt di Orleans
dallassedio degli inglesi e a fare s che il giovane Carlo VII fosse
incoronato (1429) . Un anno pi tardi, Giovanna cadde nelle mani dei suoi
nemici che la accusarono di stregoneria e la mandarono al rogo nel 1431.
Comunque la sua azione aveva dato inizio alla riscossa francese che port
infine allespulsione degli inglesi nel 1435.

Dopo la fine della guerra dei 100 anni, lInghilterra fu lacerata da
una grande guerra civile iniziata da Enrico VI della dinastia
Lancaster. Poich egli soffriva di disturbi mentali, aveva bisogno di
un tutore per governare. Riccardo di York approfitt allora della
situazione per imporsi al potere e ci diede inizio alla guerra. Sia i
Lancaster che gli York avevano sul proprio stemma una rosa, i primi
rossa ,i secondi bianca, per questo la guerra prende il nome di
Guerra delle due Rose. Laristocrazia si divise tra le due casate,
moltissimi soldati morirono, ma alla fine la guerra si concluse nel
1485 nello scontro di Bosworth Field che vide contrapporsi Riccardo
di York a Enrico Tudor di Lancaster, il primo mor
1
e Enrico, vincitore,
spos la nipote del vinto Elisabetta di York. Tale unione diede vita a
una casata mista : i Tudor.



1
Lo scontro fu celebrato da William Shakespeare in Riccardo II,una delle sue pi celebri tragedie
UNITA 2: LAUTUNNO DEL MEDIOEVO
Capitolo 4