Sei sulla pagina 1di 2

Filippo Brunelleschi

Filippo Brunelleschi nasce a Firenze nel 1377 e muore sempre a Firenze nel 1446. Nel 1402 si trasferisce a Roma insieme a Donatello per studiare architettura. In seguito torna a Firenze e nel 1418 partecipa al concorso per la realizzazione della Cupola di Santa Maria del Fiore. Il committente la congregazione Arte della Lana. Brunelleschi presenta il modello di una piccola cupola in legno e vince il concorso. A questo concorso partecipa anche Ghiberti. Filippo Brunelleschi invent prospettiva e proporzione. Prospettiva (deriva dal latino prespicere): metodo di disegno basato su calcoli matematici che permette di cogliere le reali dimensioni dell'edificio su carta. Proporzione (deriva dal latino pro portione): corretto rapporto, armonia tra l'edificio da creare, l'uomo e gli edifici gi esistenti.

Battistero di Brunelleschi

Cupola di Santa Maria del Fiore di Brunelleschi (Firenze)


Brunelleschi progetta solo la cupola, il resto della chiesa in stile gotico. Il nome deriva dal giglio, fiore simbolo di Firenze e della verginit della Madonna. La cupola ha base ottagonale, con 8 lati chiamati spicchi e 8 occhi (finestre tonde). In ogni spicchio ci sono le vele, strutture i legno che si incastrano verticalmente e orizzontalmente e sostengono lo spicchio. Ogni spicchio rinforzato esternamente da 8 costoloni che uniscono gli spicchi. Il tutto termina con una struttura a punta detta lanterna. Da qui possibile uscire all'esterno e ammirare Firenze dall'alto grazie ad una scala nascosta tra la cupola interna e quella esterna. La lanterna termina con un cono e una sfera di bronzo progettati dal Verrocchio e dal Perugino. All'interno, sul soffitto della cupola c' un giudizio universale di Vasari.

Cupola di Santa Maria del Fiore

Il modulo ripetitivo

Il modulo ripetitivo caratteristico di Brunelleschi. Il modulo dato dal due elementi architettonici che creano un modello: l'arco a tutto sesto e la colonna. Ci sono due versioni di questo modello: l'arco che poggia sulle colonne o l'arco inserito tra due colonne.

Basilica di Santo Spirito e Basilica di San Lorenzo (Firenze)


La Basilica di San Lorenzo (1418-1421) ha tre navate, colonne con capitello misto e arco a tutto sesto, soffitto a cassettoni quadrati con fiori, pavimentazione marmorea.

Basilica di San Lorenzo

La Basilica di Santo Spirito (1444) ha pianta a croce latina con transetto. E' costituita da tre navate, quella centrale larga il doppio di quelle laterali, divise da colonne a capitello misto con archi a tutto sesto. Le colonne seguono tutto il perimetro fino al retro dell'altare. L'altare posto quasi al centro del transetto. Il soffitto a cassettoni ottagonali e la pavimentazione marmorea.

Basilica di Santo Spirito