Sei sulla pagina 1di 2

L'Unione Scientifica

23 Giugno 1633

Lo scandalo. Dietro la condanna di Galileo ci sarebbe un documento falso

Il verdetto: condannato e costretto all'abiura


La Congregazione del Santo Uffizio condanna il matematico con un processo dubbio
Non mancano le polemiche per l'esito del processo contro Galilei, secondo le quali la Congregazione del Santo Uffizio avrebbe utilizzato degli espedienti per condannare il genio pisano e costringerlo all'abiura. ROMA. Sono quasi le 18 del ventuno di Giugno quando, sotto un sole cocente e ancora alto, si aprono le porte del Tribunale Vaticano e tra una folla di gente inneggiante, si scorge Galileo Galilei che varca la soglia ammanettato e scortato da due preti. Ad attenderlo fuori dal tribunale una carrozza con tre agenti per trasportarlo in una cella dei labirinti segreti del Vaticano. La zone presidiata dalle truppe papali, che fanno fatica a contenere la folla che si spinge verso il piccolo tragitto che separa le porte del Tribunale dalla carrozza, chi per liberare Galilei, chi per insultarlo, chi, forse, per ucciderlo. Il matematico, fisico e filosofo pisano riesce a raggiungere la carrozza e ad essere trasportato incolume fino alla cella. L'ACCUSA. Galileo Galilei, nato a Pisa il 15 Febbraio 1564, un filosofo, astronomo, fisico e matematico, divenuto celebre, oltre che per le sue numerose Contu Alessio scoperte nel campo della fisica, tanto pi per aver difeso la teoria dottrina eliocentrica enunciata dal polacco Niccol Copernicus. Quest'ultimo infatti sosteneva che il sole fosse fermo al centro dell'universo mentre la Terra girava intorno ad esso. Il Galilei riprese questa teoria e trov diverse dimostrazioni a favore di essa. Di fronte a ci la Chiesa vede crollare la teoria intorno alla quale si evolvono tutte le sue credenze e le sue dottrine, perci essa deve giocarsi tutte le carte possibili pur di confutare l'eliocentrismo. Proprio da questo motivo deriva la battaglia che sta combattendo la Chiesa contro Galilei, forse giunta ad una svolta col processo di due giorni fa. LA SVOLTA. La cosiddetta goccia che ha fatto traboccare il vaso, nel caso Galilei, stata la pubblicazione, a Firenze il 21 Febbraio 1632, del Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo, opera con la quale, Galilei, dietro il pretesto di voler presentare oggettivamente le due maggiori concezioni del mondo, ossia il geocentrismo e l'eliocentrismo, espone delle tesi evidentemente a favore del copernicanesimo. Inoltre, secondo qualcuno, uno dei personaggi del Dialogo, Simplicio, sembra essere una caricatura del Papa Urbano VIII. Il 3 Febbraio 1633 Galilei si trasferisce a Roma per ordine dell'Inquisizione e il 12 Aprile costretto a trasferirsi come prigioniero presso il Sant'Uffizio. IL PROCESSO. Il 12 Aprile ha cos inizio il processo della Congregazione del Santo Uffizio contro Galilei. Quest'ultimo, durante il processo, subisce l'accusa di aver violato, scrivendo il Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo, di aver violato il precetto fattogli dal Cardinal Bellarmino nel 1616, il quale imponeva a Galilei di non difendere o insegnare la dottrina copernicana. Galilei si difende affermando di essere un buon cattolico e ribadendo che se Dio ha donato all'uomo gli occhi e il cervello, l'avr fatto senza dubbio per, rispettivamente, guardare e pensare. Pertanto lui ritiene di affermare come

Il processo

IV F Liceo Scientifico G. Brotzu

L'Unione Scientifica le cose sono nella realt ed inoltre accusa il fatto di non poter discutere e difendersi com' lecito in qualsiasi tribunale. da notare che pi volte, durante il processo e gli interrogatori, il Cardinale Barberini, sempre stato vicino a Galilei, interviene pi volte in suo aiuto, ad esempio proponendo la messa all'indice dell'opera e l'assoluzione, tuttavia la maggioranza evidentemente contro Galilei, dunque Barberini, non pu far di pi che mostrarsi contrario alla sentenza. SENTENZA E ABIURA. Il 22 Giugno, il giorno dopo l'ultimo interrogatorio, la Congregazione, precisamente i cardinali Gaspare Borgia, Felice Centini, Guido Bentivoglio, Desiderio Scaglia, Antonio e Francesco Barberini, Laudivio Zacchia, Berlinghiero Gessi, Fabrizio Verospi e Marzio Ginetti, nella sala capitolare del convento dominicano di Santa Maria sopra Minerva, in presenza dello stesso Galilei inginocchiato, pronunciano la sentenza. Durante la sentenza, i cardinali ricordano il fatto che Galileo abbia scritto il Dialogo dopo la sua stessa rinuncia del 1616 a difendere ed insegnare la dottrina di Copernico, ed infine impongono lui l'abiura con cuor sincero e fede non finta e lo condannano al carcere a vita ed alla pena salutare della recita settimanale dei sette salmi penitenziari per tre anni.

23 Giugno 1633 Santo Uffizio, di abbandonare l'opinione copernicana e alvhementi sostenerla, insegnarla e difenderla a voce o per iscritto; al quale precetto Galilei acconsent e promise di obbedire. Galilei mostra la sua estraneit all'esistenza di un documento e di testimoni, ma dichiara che il Cardinal Bellarmini abbia unicamente dato lui il consiglio di non predicare pi la teoria copernicana. Infatti, nel momento in cui l'accusato chiede che gli venga mostrata la sua firma nel documento, si scopre che non c' alcuna firma, che di norma dovrebbe essere presente. Rimane dunque il forte sospetto, o forse qualcosa di pi che un sospetto, che si tratti di un documento falso tirato fuori per rafforzare l'accusa. Quest'ipotesi trova conferma nell'atteggiamento dei Cardinali che, in evidente imbarazzo, cercano di portare il discorso lontano da tale documento. La Chiesa Cattolica si mostr cos, ancora una volta, non del tutto onesta come dovrebbe essere. Alessio Contu

Abiura di Galilei

IL GIALLO. Di questo processo, rimane, tuttavia, un giallo, riguardante il sopraccitato precetto del Cardinal Bellarmino. Infatti, durante gli interrogatori, a Galilei viene mostrato e letto un documento nel quale sta scritto: In presenza del Cardinal Bellarmino il commissario Segizi fece precetto e ingiunzione addetto Galilei, in nome del Papa e di tutta la Congregazione del

Fonti: - Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Galileo_Galilei - Youtube, video condanna e abiura Galileo: - parte 1: http://www.youtube.com/watch?v=QhObihmgqQI - parte 2: http://www.youtube.com/watch?v=3wFazSONvSE&feature=mfu_in_order&list=UL - Libro di testo filosofia: Il nuovo protagonisti e testi della filosofia di Nicola Abbagnano e Giovanni Fornero

Contu Alessio

IV F Liceo Scientifico G. Brotzu