Sei sulla pagina 1di 9

ARTROSCOPIA DEL CAVALLO

Nell'artroscopia del cavallo si può eseguire un premedicazione con


Acepromazina (0,04 mg/kg) + Detomidina (0,01 mg/kg), per
l'induzione non è consigliabile la Ketamina per le contrazioni
muscolari che può determinare, ma è consigliabile il Pentothal (5-
10 mg/kg) oppure Pentothal con etere guaiacolglicerico (80-100
mg/kg di etere guaiacolglicerino + 5-6 mg/kg di Pentothal; metà di
questa soluzione và somministrata in bolo e l'altra metà và
somministrata gradualmente).

CANE
INTERVENTO DI ORTOPEDIA NEL CANE
- in paziente sano. Preanestesia: Dexmedetomidina (0,01 mg/kg) o
Medetomidina (0,02 mg/kg IM) + Diazepam (0,2-0,4 mg/Kg IV) o
Midazolam (0,2 mg/kg/IV) che mi danno un rilasciamento
muscolare + un oppioide per l'analgesia quale il Butorfanolo (0,2
mg/kg IM) o Tramadolo 2 mg/kg IM. Induzione con Propofol (2-
10 mg/kg; in genere si somministrano 6-8 mg/kg). Mantenimento
con Isofluorano.
- Nel caso di un paziente traumatizzato, in stato di shock.
Premedicazione: evitare gli alfa2 agonisti perché determinano un
fugace aumento pressorio seguito da riduzione della PA e della FC;
si somministra Diazepam o Midazolam 0,2-0,4 mg/kg) +
butorfanolo (0,2 mg/kg) o Tramadolo (2 mg/kg) per l'analgesia.
Induzione con Propofol (2-10 mg/kg) e mantenimento con
isofluorano.

INTERVENTI SULL'OCCHIO
Evitare la Ketamina per gli effetti oculari dell'anestetico (Midriasi,
mantenimento dei riflessi di ammiccamento e corneale).
Premedicazione: con acepromazina (0,03 mg/kg IM) +
Medetomidina (0,02 mg/kg IM). Tenere in considerazione la
necessità di soministrare atropina (0,02 mg/kg IM) per contrastare
gli effetti bradicardizzanti del riflesso vago-vagale (particolarmente
presente negli interventi sull'occhio e visceri). L'atropina va
somministrata 15 minuti prima della preanestesia. Induzione
Propofol (2-10 mg/kg). Mantenimento: isofluorano.

INTERVENTI SULL'ORECCHIO
Premedicazione: Medetomidina (0,02 mg/kg) + Butorfanolo (0,2
mg/kg) o Tramadolo (2 mg/kg). Induzione: Propofol (2-10 mg/kg).
Mantenimento Isofluorano.

INTERVENTI GASTROINTESTINALI
Premedicazione: 15 minuti prima della somministrazionne degli altri
farmaci, considerare la somministrazione di atropina (0,02 mg/kg
IM) per ridurre le secrezioni gastriche e prevenire il riflesso vago-
vagale. Premedicazione: Medetomidina (0,02 mg/kg) +
Butorfanolo (0,2 mg/kg) o Tramadolo (2 mg/kg). Induzione:
propofol (2-10 mg/kg). Mantenimento: Isofluorano.

Anestesia in corso di gastro-dilatazione e volvolo:


porre attenzione a condizioni di ipovolemia, disidratazione e shock.
Premedicazione: evitare gli alfa2 agonisti perché possono indurre il
vomito. Midazolam o Diazepam (0,2-0,4 mg/kg) + Butorfanolo
(0,2 mg/kg) o Tramadolo (2 mg/kg). Le benzodiazepine danno una
minore depressione cardiorespiratoria, quindi possono essere utili in
questi pazienti. E' possibile utilizzare soltanto Butorfanolo (0,2
mg/kg) in premedicazione e procedere poi all'induzione con
Propofol (2-10 mg/kg) e mantenimento con Isofluorano.

INTERVENTI SULL'APPARATO RESPIRATORIO:


Premedicazione: benzodiazepine (Midazoam o Diazepam 0,2-0,4
mg/kg) in quanto danno una minore depressione respiratoria, +
Butorfanolo (0,2 mg/kg). Non indicati gli alfa 2 agonisti per
l'attività emetica; non indicata l'acepromazina perché vasodilata e
riduce la PA e determina ipotermia. In premedicazione si può usare
solo Butorfanolo (0,2 mg/kg). Induzione con Propofol (2-10mg/kg),
Mantenimento con Isofluorano.

ANESTESIA NELLA SINDROME BRACHIO-CEFALICA


Il cane ha spesso problemi respiratori, sovente ha ipoplasia della
trachea per cui vanno costantantemente controllate le condizioni
respiratorie (frequenza respiratoria, ritmo del respiro, saturazione
dell'O2 con il pulsiossimetro, controllare il capnometro ed il
capnografo sul monitor) durante tutte le fasi dell'anestesia. Sarà
necesaria una rapida induzione ed una rapida intubazione. I
tracheotubi inseriti hanno un numero in genere inferiore rispetto alla
taglia del'animale per l'ipoplasia della trachea, sarà comunque utile
tenere a portata di mano una serie di tracheotubi di numero variabile
per poter inserire quello di diametro più adeguato se sarà necessario.
Premedicazione: utile somministrare 15 minuti prima Atropina
(0,02 mg/kg IM) per ridurre le serezioni tracheo-bronchiali.
Midazolam (0,2 mg/kg) o Diazepam (0,2-0,4 mg/kg) per la minor
depressione respiratoria che determinano + Butorfanolo (0,2 mg/kg)
o Tramadolo (2 mg/kg). Induzione con Propofolo e Mantenimento
con Isofluorano oppure mediante TIVA con Propofol (0,1 – 0,5
mg/kg) + sondino nasotracheale.
Domanda: come intervenire per correggere l'eversione dei
ventricoli laringea se il tracheotubo ostacola l'intervento? Si ricorre
ad una TIVA e verrà fornito O2 mediante un sondino nasale.
Tenersi sempre pronti ad effettuare un'eventuale tracheostomia.
L'estubazione viene eseguita il più tardi possibile ed il tracheotubo,
una volta ripristinati i riflessi laringei, viene tolto con l'animale a
testa in giù e non completamente scuffiato in maniera tale che si fi
fossero delle secrezioni dense o coaguli questi residui vengono
portati all'esterno dal tracheotubo. Monitorare anche dopo
l'estubazione la funzione respiratoria del paziente.

ANESTESIA NELL'INSUFFICIENZA RENALE


Valutare preventivamente la funzionalità renale :azotemia,
creatinina, elettroliti (attenzione al K perché nell'insufficienza renale
questo elettrolita aumenta e può determinare aritmie); es. delle urina
(peso specifico, proteine, glucosio, PH); emocromo
(nell'insufficienza renale è presente anemia), misurare la diuresi
(deve essere di 0,6 ml/kg nel gatto e di 1 ml/kg nel cane).
Può essere necessario soministrare preventivamente dei fluidi er
correggere gli squilibri elettrolitici ed il PH (somministrare
bicarbonati). Se l'animale è oligo-anurico associare un diuretico
(Furosemide 2-4 mg/kg/IV) alla fluidoterapia.
Durante l'anestesia monitorare la PA (che non deve mai essere
inferiore a 70 mm/Hg er ericolo di arresto della filtrazione renale) e
l'ECG (pericolo di aritmie minacciose da iperpotassiemia).
Premedicazione: evitare gli alfa2 agonisti perché danno
vasocostrizione con iniziale aumento della PA, poi ipotensione per
riduzione dela FC. Evitare l'acepromazina che dà vasodilatazione ed
ipotensione. Si utilizzeranno quindi le benzodiazepine: Midazolam
(0,2 mg/kg IV) o Diazepam (0,2-0,4 mg/kg IV) + Butorfanolo per
l'analgesia (0,2 mg/kg IM). Induzione: evitare la Ketamina perché
viene eliminata a livello renale (nel gatto è sia metabolizzata che
eliminata dal rene: assolutamente non va utilizzata!). Si utilizzerà il
Propofol (2-10 mg/kg). Mantenimento: isofluorano.

ANESTESIA SUL RENE SANO


Premedicazione: Medetomindina (0,02 mg/kg/IM) + Butorfanolo
(0,2 mg/kg IM). Induzione: Propofol (2-10 mg/kg); Mantenimento:
Isofluorano.

ANESTESIA NEL CANE CON INSUFFICIENZA EPATICA


Evitare: l’Acepromazina perché riduce la soglia convulsiva per cui
può favorire l'insorgenza di crisi epilettiche in presenza di un
encefalopatia epatica. Gli alfa2 agonisti perché gli
effetticardiovascolari possono alterare la perfusione epatica. Se
l'animale fosse agitato si può utilizzare la dexmedetomidina.
La Morfina: perché determina il rilascio di istamina e determina uno
spasmo della vena epatica. Barbiturici devono essere usati con
cautela oppure sarebbe meglio evitarli. La Ketamina nel cane non
deve essere usata in presenza di una grave insufficienza epatica e
deve essere usata a dosaggi ridotti nella lieve insufficienza epatica in
quanto questo anestetico è metabolizzato dal fegato ed escreto a
livello renale. Nel gatto invece può essere utilizzata in quanto è
metabolizzata ed escreta a livello renale.
Premedicazione: si possono utilizare Midazolam o diazepam se non
c'è ipoalbuminemia, altrimenti bisogna evitarli (questi farmaci si
legano normalmente alle proteine plasmatiche). Se questi sedativi
non possono essere utilizzati si può usare butorfanolo da solo (0,2
mg/kg/IM) o Tramadolo (2 mg/kg). Induzione: Propofol a dosagi
ridotti. Mantenimeno: Isoflorano o sevofluorano.

ANESTESIA NEL CESAREO


E' importante mantenere la vitalità del feto.
Premedicazione: Midazolam (0,2 mg/kg/IV) o Diazepam (0,4
mg/kg IV) + Butorfanolo (0,2 mg/kg/IM) + Atropina (0,02 mg/kg
IM; 15 minuti prima degli altri farmaci): questa inibisce il riflesso
meso-vagale ed aumenta il tono dello sfintere esofageo prevenendo
il reflusso gastro-esofageo. Oppure Midazolam (0,2 mg/kg/IV) +
Ketamina (2-6mg/kg IV).
Induzione: propofol (2-10 mg/kg); Mantenimento: isofluorano.

ANESTESIA NEL CANE CARDIOPATICO


Evitare: l'Acepromazina per la vasodilatazione che determina con
ipotensione, inoltre determinando vasodilatazione, aumenta il ritorno
venoso al cuore con aumento del precarico e quindi del lavoro
cardiaco che aggrava l'insufficienza cardiaca.
Gli alfa 2 agonisti perché determina ipotensione e bradicardia.
La Ketamina perché deprima il sistema cardiocircolatorio e stimola
il simpatico con aumento della FC.
Premedicazione: Butorfanolo (0,2 mg/kg/ IM) o Morfina (2-5
mg/kg) + Midazolam (0,2 mg/kg/IV) o Diazepam (0,4 mg/kg/IV).
Induzione: Propofol (2-10 mg/kg). Mantenimento: Isofluorano.

PROTOCOLLO NEI CUCCIOLI E CANI SANI:


Premedicazione: Medetomidina: (0,05 mg/kg/IM) + Butorfanolo:
(0,2 mg/kg/IM)
Induzione: Propofol (2-10 mg/kg). Mantenimento: Isofluorano.

ANESTESIA NEL SUINO


Xilazina + Butorfanolo. Ketamina

19:18